MANUALE CHIRURGICO DI BASE IHC

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "MANUALE CHIRURGICO DI BASE IHC"

Transcript

1 MANUALE CHIRURGICO DI BASE IHC FRESE INDETERMINATE A IRRIGAZIONE INTERNA S I S T E MA P E R L I M P LANTO LO G I A DE NTALE

2 HEXCEL excellence in dental implantology HEXCEL, il sistema più completo e pratico per l implantologia dentale, a qualità certificata, prodotto interamente in Italia da Plan1Health Srl. Dopo oltre15 anni di ricerca e know-how progettuale e produttivo, grazie alla capacità di innovare e rispondere puntualmente ai crescenti bisogni degli odontoiatri, Plan1Health ha messo a punto HEXCEL, una avanzatissima linea di prodotti con caratteristiche di qualità, durata e competitività di assoluta eccellenza. I prodotti HEXCEL sono oggi distribuiti direttamente ai più prestigiosi studi odontoiatrici in Italia e all estero con la mission di garantire un grande vantaggio competitivo per il professionista: la distribuzione diretta difende la crescita economica dello studio e valorizza la professionalità del medico. Qualità eccellente, durata eccellente, risultati eccellenti.

3 Excellence in dental im plantology INDICE Sistema implantare IHC Strumenti per la preparazione del sito implantare Correlazione tra marcatura laser e preparazione del sito Indicazioni e sequenze di base per la preparazione del sito implantare Procedura chirurgica per l inserimento degli impianti di diametro 3.5 mm (collo 3.5) Procedura chirurgica per l inserimento degli impianti di diametro 3.5 mm (collo 4.0) Procedura chirurgica per l inserimento degli impianti di diametro 4.0 mm (collo 4.5) Procedura chirurgica per l inserimento degli impianti di diametro 5.0 mm (collo 5.5) Sequenza d uso strumenti Prelievo ed inserimento dell impianto Guarigione e trattamento dei tessuti molli Tecnica sommersa in due fasi Tecnica transmucosa monofasica Appendice

4 SISTEMA IMPLANTAR IHC SISTEMA IMPLANTARE IHC Questo documento rappresenta una guida pratica per il posizionamento chirurgico degli impianti del sistema IHC. Il successo clinico del sistema IHC non può prescindere da un ottimale utilizzo della strumentazione chirurgica ad esso dedicata. Questo manuale non è destinato a fornire tutte le informazioni necessarie per un adeguato impiego clinico di un sistema di implantologia dentale, che devono altresì essere acquisite dall odontoiatra attraverso un adeguata formazione e pratica clinica. Per una accurata descrizione del sistema IHC si faccia riferimento al suo catalogo aggiornato. Le viti-impianto del sistema IHC sono destinate ad essere inserite in siti edentuli della mandibola o della mascella superiore per supportare degli elementi protesici singoli, multipli ed overdentures. L utilizzo degli impianti IHC deve avvenire in combinazione con gli strumenti e la componentistica protesica del sistema IHC. Connessione interna esagonale con spalla a 30 Collo con profilo conici per garantire la massima stabilità primaria in corticale, liscio per 0,5 mm Filettatura di sezione trapezioidale per un ottima distribuzione dei carichi a livello corticale Corpo cilindrico e trattamento Osseogrip Filettatura di sezione triangolare Filettatura di sezione triangolare Apice atraumatico Le viti-impianto presentano una geometria cilindro-conica e autofilettante. Vantaggi: semplicità di inserimento, stabilità grazie al collo conico anche in osso spongioso, velocità di osteointegrazione. 1

5 STRUMENTI PER LA PREPARAZIONE DEL SITO IMPLANTARE STRUMENTI PER LA PREPARAZIONE DEL SITO IMPLANTARE FRESA A PALLINA di diametro 2 mm: permette di marcare l osso al punto di emergenza scelto per l impianto e di forare la corticale. È realizzata in acciaio chirurgico, prevede l irrigazione interna. Mantenere la velocità della fresa al di sotto dei 600 giri/min. Questa fresa va cambiata spesso perché è soggetta ad una rapida usura. Durata indicativa1: 20 utilizzi. FRESA A LANCIA di diametro 2,3 mm: da utilizzare in alternativa alla fresa a pallina. Risulta indicata in presenza di creste ossee molto sottili o di osso corticale particolarmente denso. È realizzata in vidiam, prevede l irrigazione esterna. Mantenere la velocità della fresa al di sotto dei 500 giri/min. Questa fresa va cambiata spesso perché è soggetta ad una rapida usura. Durata indicativa1: 20 utilizzi. FRESA INIZIALE (Tipo Lindemann): la sua funzione è quella di approfondire ed allargare il foro della corticale prodotto mediante la fresa a palla. Il suo utilizzo è previsto prevalentemente in osso di tipo D1, o per correggere iniziali errori di parallelismo. È realizzata in acciaio chirurgico, prevede l irrigazione interna. Mantenere la velocità della fresa al di sotto dei 500 giri/min. Attenzione: Questo strumento risulta molto aggressivo e quindi va utilizzato con cautela. Durata indicativa1: 50 utilizzi. FRESA A SPIRALE: Realizzata in acciaio chirurgico, prevede l irrigazione interna, un trattamento di superficie con Nitruro di Titanio (TiN), le marcature di profondità e del diametro dello strumento. Il trattamento TiN innalza la durezza e la resistenza alla corrosione dell acciaio chirurgico della fresa ed aumenta inoltre la visibilità delle marcature laser di profondità. Marcature di profondità alle lunghezze di 7-8, , mm. È disponibile in versione CORTA (serie 07-FC) e LUNGA (serie 07-FL) per i diametri 2.0 mm, 2.8 mm e 3.0 mm. È disponibile nella sola versione LUNGA (serie 07-FL) per i diametri 3.25 mm, 4.00 mm e 4.25 mm. Velocità di fresatura: inferiore a 300 giri/min (torque max 45Ncm). Attenzione: Ogni fresa a spirale e maggiorata in altezza di 1,4 mm rispetto alla lunghezza dell impianto relativo (vedi figura Correlazione tra marcatura laser e preparazione del sito a pag. 7). L uso della fresa a basso numero di giri, in combinazione con l utilizzo dell irrigazione interna e esterna e un avanzamento lento ed alternato (movimento di di vai e vieni ), risulta di fondamentale importanza per ridurre i rischi di surriscaldamento dell osso durante la preparazione del sito implantare. Durata indicativa1: 50 utilizzi. 2

6 STRUMENTI PER LA PREPARAZIONE DEL SITO IMPLANTARE INDICATORE DI DIREZIONE: Realizzato in acciaio chirurgico e dotato di foro per il filo di sicurezza, consente il controllo della parallelizzazione degli impianti durante le fasi di fresaggio del tessuto osseo. Può essere anche usato come repere di controllo radiografico. FRESA PILOTA: Realizzata in acciaio chirurgico, prevede l irrigazione interna. Utilizzata per allargare il foro in corticale per permettere un impiego più sicuro e in asse della fresa a spirale successiva. Da affondare fino alla tacca di riferimento. Il codolo autocentrante della fresa pilota ne permette un impiego in perfetto asse. È disponibile per allargare la corticale da 2.0 mm a 3.0 mm e da 3.0 mm a 4.25 mm. Velocità di fresatura: compresa tra 300 e 600 giri/min in base alla densità ossea. Durata indicativa1: 50 utilizzi. PREPARATORE DI SPALLA: Realizzato in acciaio chirurgico, prevede l irrigazione interna, un trattamento di superficie con Nitruro di Titanio (TiN), le marcature di profondità e del diametro dello strumento. Il trattamento TiN innalza la durezza e la resistenza alla corrosione dell acciaio chirurgico della fresa ed aumenta inoltre la visibilità della marcatura laser di profondità. Utilizzato per preparare il margine coronale per consentire il posizionamento dell impianto a livello della cresta ossea. Da affondare fino alla tacca di riferimento. È disponibile per svasare il margine coronale da 3.5 mm a 4.0 mm, da 4.0 mm a 4.5 mm e da 5.0 mm a 5.5 mm. Velocità di fresatura: inferiore a 300 giri/min. Attenzione: questo strumento presenta un taglio molto aggressivo e ne è consigliato l uso con molta attenzione. In osso di densità D1 e D2 (Misch, 1990) il suo impiego è sempre indicato per un posizionamento crestale dell impianto. In osso di densità D3 e D4 (Misch, 1990) il suo impiego NON è consigliato per un posizionamento crestale dell impianto ma SOLO per un posizionamento subcrestale dell impianto. Durata indicativa1: 50 utilizzi. 1 Nota: le frese e gli alesatori del Sistema IHC vanno prontamente sostituiti qualora l affilatura e le prestazioni di taglio siano compromessi dall usura. Il numero di riutilizzi suggerito è un riferimento indicativo in quanto condizioni severe di uso (es. osso compatto, disinfezione e sterilizzazione) possono rendere necessario la loro sostituzione anticipata. Si raccomanda pertanto di controllare frequentemente la buona affilatura dei taglienti. 3

7 CORRELAZIONE TRA MARCATURE LASER E PREPARAZIONE DEL SITO CORRELAZIONE TRA MARCATURA LASER E PREPARAZIONE DEL SITO Esempio sulla lunghezza 10.0 mm 1,4 mm 07-FC20 07-FC30 07-FL20 07-FL28 07-FL30 07-FL32 07-FL40 07-FL50 NOTE IMPORTANTI: La lunghezza delle frese a spirale è di 1,4 mm superiore a quella dell impianto; questa caratteristica permette di avere un piccolo spazio apicale dove possono accumularsi del coagulo e/o piccoli detriti ossei senza causare una dannosa compressione durante l affondamento dell impianto. 4

8 INDICAZIONI E SEQUENZE DI BASE PER LA PREPARAZIONE DEL SITO IMPLANTARE INDICAZIONI E SEQUENZE DI BASE PER LA PREPARAZIONE DEL SITO IMPLANTARE Posizionamento implantare in siti edentuli da + 12 mesi L impianto IHC è caratterizzato da un corpo cilindrico e da un terzo coronale conico. Questo garantisce un ottima stabilità primaria in tutte le condizioni ossee, l assenza di fenomeni di spinning in osso spongioso e una distribuzione ottimale in corticale dei carichi masticatori. Questo comporta una differente preparazione del margine coronale del sito impiantare proprio per erciò, a secondo che ci troviamo in presenza di osso denso oppure spongioso si consiglia di sovra- o sotto- preparare (per l altezza totale o parziale del sito) e di svasare o meno il margine coronale del sito impiantare. Seguire le indicazioni riportate nelle seguenti procedure chirurgiche permette di ottenere sempre la migliore stabilità primaria dell impianto, di minimizzare il naturale surriscaldamento del tessuto osseo durante l inserimento dell impianto stesso e di evitare la traumatica operazione di maschiatura in osso denso. Osso mascellare composto quasi esclusivamente da corticale densa D1 D2 D3 D4 Corticale spessa e densa che circonda la spongiosa Sottile strato di corticale che circonda una spongiosa a struttura trasecolare densa Strato molto sottile di corticale che circonda una spongiosa a struttura trasecolare Distribuzione anatomica tipica in funzione della densità ossea (Misch, 1990) QUALITÀ D OSSO D1 D2 D3 D4 Mascella anteriore Mascella Posteriore Mandibola interiore Mandibola posteriore

9 PROCEDURA CHIRURGICA PER L INSERIMENTO DEGLI IMPIANTI DI DIAMETRO 3.5 mm PROCEDURA CHIRURGICA PER L INSERIMENTO DEGLI IMPIANTI DI DIAMETRO 3.5 mm (collo 3.5 mm) 1 Fresa a Pallina - COD. 07-FP10 <600 giri/min E possibile utilizzare indifferentemente l irrigazione interna o esterna. Avvertenza: In caso di creste ossee molto sottili o di osso corticale particolarmente denso è possibile utilizzare la Fresa a Lancia - COD. 07-FI20. 2 Fresa Iniziale (tipo Lindemann) - COD. 07-FI10 <500 giri/min E utilizzata per approfondire ed allargare il foro della corticale prodotto dalla fresa a palla. Da utilizzare prevalentemente in osso denso D1 (Misch, 1990) o per correggere errori iniziali di parallelismo. E possibile utilizzare indifferentemente l irrigazione interna o esterna. 3 Fresa a Spirale Diametro 2.0 mm - COD. 07-FC20, COD. 07-FL giri/min - 45 Ncm max Eseguire il foro con un movimento alternato in verticale (di tipo va e vieni ) fino alla profondità stabilita per l impianto scelto. Prevede l irrigazione interna. 4 Indicatore di Direzione - COD. 01-ID25 Controllare la parallelizzazione degli impianti durante le fasi di fresaggio del tessuto osseo. L Indicatore di Direzione può anche essere usato come repere di controllo radiografico. 5 Fresa Pilota - COD. 07-PP giri/min E utilizzata per procedere all allargamento della parte iniziale del foro da 2.0 mm a 3.0 mm. Prevede l irrigazione interna. 6

10 PROCEDURA CHIRURGICA PER L INSERIMENTO DEGLI IMPIANTI DI DIAMETRO 3.5 mm 6 Fresa a Spirale Diametro 2.8 mm - COD. 07-FC28, COD. 07-FL giri/min - 45 Ncm max E utilizzata per procedere alla fresatura fino alla profondità raggiunta in precedenza con la fresa a spirale diametro 2.0 mm. Prevede l irrigazione interna. Avvertenza: in caso di osso denso D1 (Misch, 1990) può essere utilizzata la Fresa a Spirale Diametro 3.0 mm - COD. 07-FC30, COD. 07-FL30. Valutare attentamente se utilizzarla per tutta la profondità del sito implantare o solo parzialmente. 7 Indicatore di Direzione - COD. 01-ID25 Controllare la parallelizzazione degli impianti durante le fasi di fresaggio del tessuto osseo. L indicatore di Direzione può anche essere usato come repere di controllo radiografico. 8 Avvitamento con manipolo mediante driver diretto manipolo-impianto - COD. 07BDG10 Utilizzare il manipolo riduttore ad una velocità non superiore a 20 giri/minuto e un torque massimo di 45 Ncm, prelevare l impianto dalla confezione e posizionarlo nel sito preparato (vedi figure Prelievo ed inserimento dell impianto a pagg. 12 e 16). Avvertenza: è consigliabile utilizzare il Driver Diretto - COD. 02BDG22 e il Cricchetto Dinamometrico COD. 02-CT20 per finalizzare il posizionamento della vite-impianto. 7

11 PROCEDURA CHIRURGICA PER L INSERIMENTO DEGLI IMPIANTI DI DIAMETRO 3.5 mm PROCEDURA CHIRURGICA PER L INSERIMENTO DEGLI IMPIANTI DI DIAMETRO 3.5 mm (collo 4.0 mm) 1 Fresa a Pallina - COD. 07-FP10 <600 giri/min E possibile utilizzare indifferentemente l irrigazione interna o esterna. Avvertenza: In caso di creste ossee molto sottili o di osso corticale particolarmente denso è possibile utilizzare la Fresa a Lancia - COD. 07-FI20. 2 Fresa Iniziale (tipo Lindemann) - COD. 07-FI10 <500 giri/min E utilizzata per approfondire ed allargare il foro della corticale prodotto dalla fresa a palla. Da utilizzare prevalentemente in osso denso D1 (Misch, 1990) o per correggere errori iniziali di parallelismo. E possibile utilizzare indifferentemente l irrigazione interna o esterna. 3 Fresa a Spirale Diametro 2.0 mm - COD. 07-FC20, COD. 07-FL giri/min - 45 Ncm max Eseguire il foro con un movimento alternato in verticale (di tipo va e vieni ) fino alla profondità stabilita per l impianto scelto. Prevede l irrigazione interna. 4 Indicatore di Direzione - COD. 01-ID25 Controllare la parallelizzazione degli impianti durante le fasi di fresaggio del tessuto osseo. L Indicatore di Direzione può anche essere usato come repere di controllo radiografico. 5 Fresa Pilota - COD. 07-PP giri/min E utilizzata per procedere all allargamento della parte iniziale del foro da 2.0 mm a 3.0 mm. Prevede l irrigazione interna. 8

12 PROCEDURA CHIRURGICA PER L INSERIMENTO DEGLI IMPIANTI DI DIAMETRO 3.5 mm 6 Fresa a Spirale Diametro 2.8 mm - COD. 07-FC28, COD. 07-FL giri/min - 45 Ncm max E utilizzata per procedere alla fresatura fino alla profondità raggiunta in precedenza con la fresa a spirale diametro 2.0 mm. Prevede l irrigazione interna. Avvertenza: in caso di osso denso D1 (Misch, 1990) può essere utilizzata la Fresa a Spirale Diametro 3.0 mm - COD. 07-FC30, COD. 07-FL30. Valutare attentamente se utilizzarla per tutta la profondità del sito implantare o solo parzialmente. 7 Indicatore di Direzione - COD. 01-ID25 Controllare la parallelizzazione degli impianti durante le fasi di fresaggio del tessuto osseo. L indicatore di Direzione può anche essere usato come repere di controllo radiografico. 8 Preparatore di Spalla - COD. 07-PP35 <300 giri/min E utilizzato per allargare adeguatamente la porzione corticale della sede dell impianto. Prevede l irrigazione interna. Avvertenze: Il preparatore di spalla presenta un taglio molto aggressivo e ne è consigliato l uso con attenzione 1. osso D1 e D2 (Misch): deve sempre essere utilizzato per il posizionamento crestale 2. osso D3 e D4 (Misch): a. è consigliato l uso solo per il posizionamento sottocrestale, b. NON è consigliato l uso per il posizionamento crestale. 9 Avvitamento con manipolo mediante driver diretto manipolo-impianto - COD. 07BDG10 Utilizzare il manipolo riduttore ad una velocità non superiore a 20 giri/minuto e un torque massimo di 45 Ncm, prelevare l impianto dalla confezione e posizionarlo nel sito preparato (vedi figure Prelievo ed inserimento dell impianto a pagg. 12 e 16). Avvertenza: è consigliabile utilizzare il Driver Diretto - COD. 02BDG22 e il Cricchetto Dinamometrico COD. 02-CT20 per finalizzare il posizionamento della vite-impianto. 9

13 PROCEDURA CHIRURGICA PER L INSERIMENTO DEGLI IMPIANTI DI DIAMETRO 4.0 mm PROCEDURA CHIRURGICA PER L INSERIMENTO DEGLI IMPIANTI DI DIAMETRO 4.0 mm (collo 4.5 mm) 1 Fresa a Pallina - COD. 07-FP10 <600 giri/min E possibile utilizzare indifferentemente l irrigazione interna o esterna. Avvertenza: In caso di creste ossee molto sottili o di osso corticale particolarmente denso è possibile utilizzare la Fresa a Lancia - COD. 07-FI20. 2 Fresa Iniziale (tipo Lindemann) - COD. 07-FI giri/min E utilizzata per approfondire ed allargare il foro della corticale prodotto dalla fresa a palla. Da utilizzare prevalentemente in osso denso D1 (Misch, 1990) o per correggere errori iniziali di parallelismo. E possibile utilizzare indifferentemente l irrigazione interna o esterna. 3 Fresa a Spirale Diametro 2.0 mm - COD. 07-FC20, COD. 07-FL20 <300 giri/min - 45 Ncm max Eseguire il foro con un movimento alternato in verticale (di tipo va e vieni ) fino alla profondità stabilita per l impianto scelto. Prevede l irrigazione interna. 4 Indicatore di Direzione - COD. 01-ID25 Controllare la parallelizzazione degli impianti durante le fasi di fresaggio del tessuto osseo. L indicatore di Direzione può anche essere usato come repere di controllo radiografico. 5 Fresa Pilota - COD. 07-PP giri/min E utilizzata per procedere all allargamento della parte iniziale del foro da 2.0 mm a 3.0 mm. Prevede l irrigazione interna. Avvertenza: in caso di osso denso D1 (Misch, 1990) può essere opportuno utilizzare la Fresa a Spirale Diametro 2.8 mm - COD. 07-FC28, COD. 07-FL28 prima di procedere al punto 6 al fine di limitare il riscaldamento del tessuto osseo. 10

14 PROCEDURA CHIRURGICA PER L INSERIMENTO DEGLI IMPIANTI DI DIAMETRO 4.00 mm 6 Fresa a Spirale Diametro 3.0 mm - COD. 07-FC30, COD. 07-FL giri/min - 50 Ncm E utilizzata per procedere alla fresatura fino alla profondità raggiunta in precedenza con la fresa a spirale diametro 2.0 mm. Prevede l irrigazione interna. Avvertenza: in caso di osso denso D1 (Misch, 1990) può essere utilizzata la Fresa a Spirale Diametro 3.25 mm - COD. 07-FL32. Valutare attentamente se utilizzarla per tutta la profondità del sito implantare o solo parzialmente. 7 Indicatore di Direzione - COD. 01-ID25 Controllare la parallelizzazione degli impianti durante le fasi di fresaggio del tessuto osseo. L indicatore di Direzione può anche essere usato come repere di controllo radiografico. 8 Preparatore di Spalla - COD. 07-PP giri/min - 50 Ncm E utilizzato per allargare adeguatamente la porzione corticale della sede dell impianto. Prevede l irrigazione interna. Avvertenze : Il preparatore di spalla presenta un taglio molto aggressivo e ne è consigliato l uso con attenzione 1. osso D1 e D2 (Misch): deve sempre essere utilizzato per il posizionamento crestale 2. osso D3 e D4 (Misch): a. è consigliato l uso solo per il posizionamento sottocrestale, b. NON è consigliato l uso per il posizionamento crestale. 9 Avvitamento con manipolo mediante driver diretto manipolo-impianto - COD. 07BDG10 Utilizzare il manipolo riduttore ad una velocità non superiore a 20 giri/minuto e un torque massimo di 45 Ncm, prelevare l impianto dalla confezione e posizionarlo nel sito preparato (vedi figure Prelievo ed inserimento dell impianto a pagg. 12 e 16). Avvertenza: è consigliabile utilizzare il Driver Diretto - COD. 02BDG22 e il Cricchetto Dinamometrico - COD. 02-CT20 per finalizzare il posizionamento della vite-impianto. 11

15 PROCEDURA CHIRURGICA PER L INSERIMENTO DEGLI IMPIANTI DI DIAMETRO 5.00 mm PROCEDURA CHIRURGICA PER L INSERIMENTO DEGLI IMPIANTI DI DIAMETRO 5.0 mm (collo 5.5 mm) Seguire la fasi precedenti dal punto 1 al punto 7 8 Fresa a Pilota. - COD. 07-PP giri/min E utilizzata per procedere all allargamento della parte iniziale del foro da 3.0 mm a 4.25 mm. Prevede l irrigazione interna 9 Fresa a Spirale Diametro 4.0 mm - COD. 07-FL giri/min - 45 Ncm max E utilizzata per procedere alla fresatura fino alla profondità raggiunta in precedenza con la fresa a spirale diametro 3.0 mm. Prevede l irrigazione interna. Avvertenza: in caso di osso denso D1 (Misch, 1990) può essere utilizzata la Fresa a Spirale Diametro 4.25 mm - COD. 07-FL50. Valutare attentamente se utilizzarla per tutta la profondità del sito implantare o solo parzialmente. 10 Indicatore di direzione - COD. 01-ID25 Controllare la parallelizzazione degli impianti durante le fasi di fresaggio del tessuto osseo. L indicatore di Direzione può anche essere usato come repere di controllo radiografico. 11 Preparatore di Spalla - COD. 07-PP50 < 300 giri/min E utilizzato per allargare adeguatamente la porzione corticale della sede dell impianto. Prevede l irrigazione interna. Avvertenze: Il preparatore di spalla presenta un taglio molto aggressivo e ne è consigliato l uso con attenzione 1. osso D1 e D2 (Misch): deve sempre essere utilizzato per il posizionamento crestale 2. osso D3 e D4 (Misch): a. è consigliato l uso solo per il posizionamento sottocrestale, b. NON è consigliato l uso per il posizionamento crestale. 12 Avvitamento con manipolo mediante driver diretto manipolo-impianto - COD. 07BDG10 Utilizzare il manipolo riduttore ad una velocità non superiore a 20 giri/minuto e un torque massimo di 45 Ncm, prelevare l impianto dalla confezione e posizionarlo nel sito preparato (vedi figure Prelievo ed inserimento dell impianto a pagg. 12 e 16). Avvertenza: è consigliabile utilizzare il Driver Diretto - cod. 02BDG22 e il Cricchetto Dinamometrico - COD. 02-CT20 per finalizzare il posizionamento della vite-impianto. 12

16 SEQUENZA D USO STRUMENTI ESEMPIO SULLA LUNGHEZZA 10 mm Ø 3.5 serie C30 Ø 3.5 serie C35 Fresa a Spirale 07-FL28 Fresa a Pallina 07-FP 10 Fresa a Spirale 07-FL28 Preparatore di Spalla 07-PP35 Ø 4.0 serie C40 Preparatore di Spalla 07-PP40 Ø 5.0 serie C50 Fresa Iniziale 07-FI 10 Fresa a Spirale 07-FL 20 Fresa Pilota 07-PP 23 NOTE: Durante tutte le fasi di fresaggio utilizzare un abbondante irrigazione (80ml/min) per ridurre al minimo i rischi di surriscaldamento. Fresa a Spirale 07-FL 30 Fresa Pilota 07-PP 34 Fresa a Spirale 07-FL 40 Preparatore di Spalla 07-PP50 NOTE: Durante tutte le fasi di fresaggio utilizzare un abbondante irrigazione (80ml/min) per ridurre al minimo i rischi di surriscaldamento. 13

17 PRELIEVO ED INSERIMENTO DELL IMPIANTO PRELIEVO ED INSERIMENTO DELL IMPIANTO 1 Scegliere l impianto desiderato per il tipo, la lunghezza e il diametro come descritto nell etichetta esterna della scatola, rimuovere il blister contenuto. 2 Prelevare la fiala con l impianto. 3 La vite di copertura è alloggiata nel tappo della fiala sotto un sigillo di Tyvek termosaldato. 4 L apertura della confezione va effettuata inclinando lateralmente il tappo. Non strappare verso l alto. 5 Inserire il Driver Diretto manipolo-impianto 07BDG10 nell esagono interno. 6 Prelevare l impianto 7 Inserire l impianto nel sito preparato e iniziare l avvitamento (non superare i 45 Ncm) 8 Usare il Driver Diretto 02BDG22 e il Cricchetto Dinamometrico 02-CT20 per finalizzare il posizionamento dell impianto. Avvertenze: si raccomanda di verificare che il driver sia completamente inserito nell impianto. Rispettando tale indicazione questi drivers possono essere riutilizzati numerose volte. Dopo ogni utilizzo si raccomanda di controllare lo stato di usura dell esagono e dell O-ring di ritenzione sostituendolo qualora usurato. 14

18 GUARIGIONE E TRATTAMENTO DEI TESSUTI MOLLI GUARIGIONE E TRATTAMENTO DEI TESSUTI MOLLI Finalizzato il posizionamento dell impianto, lo si deve chiudere e proteggere con la Vite di Copertura (compresa nella confezione dell impianto) oppure direttamente con un Moncone di Guarigione (con profilo cilindrico o svasato), con un Moncone Provvisorio in PEEK o con un Pilastro Conico con Cuffia di Guarigione. Quindi, grazie all ampia gamma di componenti protesiche per la guarigione e il trattamento dei tessuti molli, è possibile scegliere tra tecnica sommersa in due fasi (con guarigione submucosale) e tecnica transmucosa monofasica (con guarigione transmucosale). Adattamento dei tessuti molli: il lato non epitelizzato del lembo deve essere adattato al tratto transmucoso del moncone impiegato e, quando necessario, si dovrà ricorrere ad una gengivoplastica. I margini del lembo vengono richiusi con materiale da sutura atraumatico, con punti di sutura non eccessivamente stretti. Su entrambi i lati del moncone impiegato per la guarigione eseguire una sutura di scarico che consente di avvicinare i margini del lembo senza tensionarli. Si raccomanda di utilizzare materiale da sutura non riassorbibile. I punti di sutura vengono tolti dopo 7-10 giorni. 15

19 TECNICA SOMMERSA IN DUE FASI TECNICA SOMMERSA IN DUE FASI In caso di guarigione submucosale (guarigione al di sotto del lembo mucoperiosteo chiuso) si consiglia di utilizzare la Vite di Copertura per la protezione dell impianto. La guarigione submucosale è indicata nelle condizioni di importante rilevanza estetica e per impianti posizionati con contestuale rigenerazione ossea guidata (GBR) o impiego di membrane. Si rende necessaria una seconda procedura chirurgica per la scopertura dell impianto. 1 FASE Inserimento della Vite di Copertura dopo il posizionamento dell impianto Controllare che il canale interno dell impianto sia pulito e privo di sangue. Prelevare la Vite di Copertura (compresa nella confezione dell impianto, vedi pagg. 12 e 16) con un driver serie 02-EG e fissare a mano la stessa (un torque di inserimento pari a 5 Ncm è più che sufficiente a tenere la vite di copertura in posizione grazie all accoppiamento conico tra il collo dell impianto e la componente protesica). Per facilitare la successiva rimozione della Vite di Copertura applicare gel a base di clorexidina o vaselina sterile sulla filettatura prima di serrarla. La Vite di Copertura fornita con l impianto è sterile. Chiusura della ferita Adattare accuratamente i lembi mucoperiostei e suturarli assieme con suture continue. Verificare che sull impianto si sia formata una sigillatura sicura. 2 FASE CHIRURCICA Riapertura e rimozione della Vite di Copertura Individuare la posizione dell impianto sommerso. Eseguire una piccola incisione crestale fino alla Vite di Copertura. Aprire leggermente i lembi e rimuovere la Vite di Copertura con un driver serie 02-EG. Inserimento del moncone e chisura della ferita Sciacquare a fondo con soluzione fisiologica sterile il canale interno dell impianto. Inserire la componente secondaria scelta (Moncone di Guarigione o Moncone Provvisorio in PEEK). Adattare il tessuto molle attorno alla componente protesica scelta e suturarlo saldamente ma senza tirare. 16

20 TECNICA TRANSMUCOSA MONOFASICA TECNICA TRANSMUCOSA MONOFASICA Grazie ad un ampia scelta di componenti protesiche adatte alla corretta modellazione dei tessuti molli è possibile decidere di impiegare la tecnica di guarigione monofasica. Tali componenti sono raccomandate per un uso temporaneo e, dopo la fase di guarigione dei tessuti molli, si provvede alla loro sostituzione con la ricostruzione provvisoria o definitiva realizzata. Inserimento del moncone Controllare che il canale interno dell impianto sia pulito e privo di sangue. A seconda del caso, inserire il Moncone di Guarigione (con profilo cilindrico o svasato) o il Moncone Provvisorio in PEEK o il Pilastro Conico con Cuffia di Guarigione. Rifarsi alle indicazioni presenti sul catalogo generale per il torque di serraggio delle differenti soluzioni protesiche. Si consiglia di serrare a mano i Monconi di Guarigione e, per facilitarne la rimozione, di applicare gel a base di clorexidina o vaselina sterile prima di avvitarli all impianto. Tutta la componentistica protesica è fornita in confezione non sterile e deve essere sterilizzata prima del suo impiego. Chiusura della ferita Adattare il tessuto molle e suturarlo attorno al moncone di guarigione o alla componente protesica scelta. 17

21 APPENDICE Confezionamento ed etichettatura SISTEMA IMPLANTARE IHC 1 sterilizzazione mediante raggi ß; durata della sterilità: 5 anni 2 doppia sterilità: barriera esterna assicurata da un blister di PET-G con foglio di TYVEK ; barriera interna fornita dalla fiala di PMMA 3 vite di copertura posizionata nel tappo della fiala al di sotto di un sigillo di TYVEK termosaldato 4 codifica colore del tappo della fiala secondo il diametro dell impianto 5 blister sagomato per evitare piccoli urti alla fiala 6 la vite-impianto entra in contatto solo con parti in Titanio (si evitano bi-metallismi e lo sfregamento dell impianto sulla plastica) Tyvek è un marchio registrato da DuPont Corp. 18

22 by Plan 1 Health s.r.l. Via Solari, Amaro - UD Italia tel fax

INDICE. Posizionamento implantare in siti edentuli da + di 12 mesi. Confezionamento ed etichettatura. pag 1 SISTEMA IMPLANTARE EHC 1

INDICE. Posizionamento implantare in siti edentuli da + di 12 mesi. Confezionamento ed etichettatura. pag 1 SISTEMA IMPLANTARE EHC 1 INDICE 1 SISTEMA IMPLANTARE EHC 1 pag 2 STRUMENTI PER LA PREPARAZIONE DEL SITO IMPLANTARE 2 Correlazione tra marcatura laser e preparazione del sito 4 3 INDICAZIONI E SEQUENZE DI BASE PER LA PREPARAZIONE

Dettagli

MANUALE CHIRURGICO DI BASE MINIMAX

MANUALE CHIRURGICO DI BASE MINIMAX MANUALE CHIRURGICO DI BASE MINIMAX S I S T E M A P E R L I M P L A N T O L O G I A D E N TA L E HEXCEL excellence in dental implantology HEXCEL, il sistema più completo e pratico per l implantologia d

Dettagli

Posizionamento implantare in siti edentuli da + di 12 mesi. Zona frontale della mandibola edentula atrofica

Posizionamento implantare in siti edentuli da + di 12 mesi. Zona frontale della mandibola edentula atrofica INDICE 1 SISTEMA IMPLANTARE IHT BI-IMPLANT 1 pag 2 STRUMENTI PER LA PREPARAZIONE DEL SITO IMPLANTARE 2 Correlazione tra marcatura laser e preparazione del sito 4 3 INDICAZIONI E SEQUENZE DI BASE PER LA

Dettagli

Smart Primary Packaging

Smart Primary Packaging Smart Primary Packaging DENTAL IMPLANT SYSTEM 1977-2012 Caratteristiche e Vantaggi Ampolla trasparente: consente di visualizzare i dispositivi al proprio interno e di valutarne la condizione prima dell

Dettagli

www.biomedimplant.com

www.biomedimplant.com IMPIANTO GCS MINI IMPIANTO MONOLITICO the innovative implant surface www.biomedimplant.com PROTOCOLLO DI INSERIMENTO IMPIANTO MONOLITICO GCS MINI CONNESSIONE Impianto monopezzo per l utilizzo di stabilizzazione

Dettagli

PROTOCOLLO CHIRURGICO PER ESPANSORI

PROTOCOLLO CHIRURGICO PER ESPANSORI E S P A N S O R I E O S T E O T O M I ESPANSORI BTLocK 4 mm Gli espansori sono dei dispositivi utili all implantologo per creare siti osteotomici di difficile realizzazione con le procedure chirurgiche

Dettagli

Impianti Cilindrici Esagono Interno Impianti Conici Esagono Interno

Impianti Cilindrici Esagono Interno Impianti Conici Esagono Interno Caratteristiche Gli impianti dentali, tutti fabbricati in puro Titanio sono prodotti in diverse tipologie così da soddisfare le diverse esigenze e preferenze del medico dentista. Tutti gli impianti sono

Dettagli

Impianto Dentale Cizeta Surgical

Impianto Dentale Cizeta Surgical Impianto Dentale Cizeta Surgical impianto cilindro-conico polivalente protocollo di inserimento semplice e adatto ad ogni densità ossea Impianto dentale L'impianto dentale CIZETA SURGICAL è un impianto

Dettagli

www.biomedimplant.com

www.biomedimplant.com IMPIANTO GCS LOC IMPIANTO MONOLITICO the innovative implant surface www.biomedimplant.com PROTOCOLLO DI INSERIMENTO IMPIANTO MONOLITICO GCS LOC CONNESSIONE Connessione Localicer compatibile con piattaforma

Dettagli

PROTESICA BT-4. Linea protesica per riabilitazioni totali. www.bioteconline.com

PROTESICA BT-4. Linea protesica per riabilitazioni totali. www.bioteconline.com PROTESICA BT-4 Linea protesica per riabilitazioni totali www.bioteconline.com InTRODUZIONE I protocolli chirurgici di inserimento degli impianti sono diventati sempre più predicibili, e di conseguenza

Dettagli

SELECTED IMPLANTSOLUTIONS

SELECTED IMPLANTSOLUTIONS SELECTED IMPLANTSOLUTIONS SOLUZIONI IMPLANTARI EVOLUTE La nostra storia La nostra storia SyEasy deriva dalla lunga tradizione di PittEasy che prima Simit Dental e attualmente la sua consociata Sympla distribuiscono

Dettagli

SELECTED IMPLANT SOLUTIONS

SELECTED IMPLANT SOLUTIONS MANUALE CHIRURGICO SELECTED IMPLANT SOLUTIONS INDICE 3 Un nuovo progetto in implantoprotesi 7 Viti impianto Indicazioni 8 10 e controindicazioni Pianificazione pre-operatoria Etichettatura 12 14 e confezionamento

Dettagli

www.biomedimplant.com

www.biomedimplant.com IMPIANTO GCS IMPIANTO ONE PIECE the innovative implant system Superficie No-Itis S.L.A.A. Superficie S.L.A.W. www.biomedimplant.com Superficie S.L.A.A. (sabbiata - acidificata a caldo - anodizzata) - Superficie

Dettagli

Ancor Pro. Sistema Di Ancoraggio Ortodontico Temporaneo GUIDA TECNICA

Ancor Pro. Sistema Di Ancoraggio Ortodontico Temporaneo GUIDA TECNICA Ancor Pro Sistema Di Ancoraggio Ortodontico Temporaneo GUIDA TECNICA Il sistema di ancoraggio ortodontico Ancor Pro della Ortho Organizers vi consente di avere un maggior controllo sui risultati del trattamento

Dettagli

Smarter Thinking. Simpler Design. Genesis. Manuale chirurgico

Smarter Thinking. Simpler Design. Genesis. Manuale chirurgico Smarter Thinking. Simpler Design. Genesis Manuale chirurgico 2 INDICE MANUALE CHIRURGICO DEL SISTEMA IMPLANTARE GENESIS SURGERY Caratteristiche degli impianti Genesis 4 Considerazioni sulle procedure chirurgiche

Dettagli

Torque di inserzione elevato. Punto di rottura 110 Ncm

Torque di inserzione elevato. Punto di rottura 110 Ncm Torque di inserzione elevato. Punto di rottura 110 Ncm O-ball spianato in testa per eliminare il carico masticatorio Quadro esagonale smussato per il massimo comfort del paziente Collare liscio sopra e

Dettagli

MINI IMPIANTI ORTODONTICI Procedure cliniche per il posizionamento. Ortodonzia e Implantologia

MINI IMPIANTI ORTODONTICI Procedure cliniche per il posizionamento. Ortodonzia e Implantologia MINI IMPIANTI ORTODONTICI Procedure cliniche per il posizionamento Ortodonzia e Implantologia Tutti i diritti sono riservati. La riproduzione della presente pubblicazione è vietata in tutto o in parte

Dettagli

Impianto dentale ADVANCED

Impianto dentale ADVANCED Impianto dentale ADVANCED UN SISTEMA SEMPLICE MA AFFIDABILE LINEA IMPLANTARE INNOVATIVA GRANDI RISULTATI PICCOLI COSTI METODICA ESTREMAMENTE SEMPLIFICATA ADVANCED CON TRATTAMENTO MULTIPOR Il sistema implantare

Dettagli

CORSO PRATICO INTENSIVO SU RIUNITO, SU TESSUTI E SU RADIOGRAFICO DI IMPLANTOLOGIA LIVELLO I NELLE EDENTULIE PARZIALI E CON IL BYPASS DEL CANALE

CORSO PRATICO INTENSIVO SU RIUNITO, SU TESSUTI E SU RADIOGRAFICO DI IMPLANTOLOGIA LIVELLO I NELLE EDENTULIE PARZIALI E CON IL BYPASS DEL CANALE 1 CORSO PRATICO INTENSIVO SU RIUNITO, SU TESSUTI E SU RADIOGRAFICO DI IMPLANTOLOGIA LIVELLO I NELLE EDENTULIE PARZIALI E CON IL BYPASS DEL CANALE CORSO COMPLETO (PARTE A + PARTE B): 30 CREDITI ECM PARTE

Dettagli

L alternativa al blocco d osso autogeno

L alternativa al blocco d osso autogeno block L alternativa al blocco d osso autogeno Informazioni su NanoBone block L alternativa al blocco d osso autogeno Informazioni su NanoBone block NanoBone block NanoBone block offre una soluzione sicura

Dettagli

www.futuraimplantsystem.it

www.futuraimplantsystem.it www.futuraimplantsystem.it ... Qualità dell implantologia... Made in Italy Sistema Completo di Garanzia della Qualita Messo in atto per la progettazione e produzione di Dispositivi Medici - DM - UNI EN

Dettagli

Riabilitazioni implanto-protesiche a carico immediato - Parte II -

Riabilitazioni implanto-protesiche a carico immediato - Parte II - Riabilitazioni implanto-protesiche a carico immediato - Parte II - Ramon Cuadros Cruz Nella seconda parte di questo articolo proseguiamo nella descrizione di casi clinici, che dimostrano come questo sistema

Dettagli

Una nuova forma implantare per ottimizzare il risultato estetico

Una nuova forma implantare per ottimizzare il risultato estetico Una nuova forma implantare per ottimizzare il risultato estetico L implantologia dentale osteointegrata è diventata in questo ultimo ventennio discriminante nella formulazione del Piano di Trattamento

Dettagli

Puros Blocchi per Alloinnesti

Puros Blocchi per Alloinnesti Rivoluzionare il concetto Puros Blocchi per Alloinnesti di innesto a blocco. Rigenerazione ossea di successo documentata Puros, Blocchi per Alloinnesti, Tecnica Chirurgica 1 Selezione del paziente: Accertare

Dettagli

Il gradino tra l impianto e il trasportatore consente un miglior riconoscimento della posizione della spalla dell impianto.

Il gradino tra l impianto e il trasportatore consente un miglior riconoscimento della posizione della spalla dell impianto. DENTSPLY ITALIA S.r.l. Via Curtatone, 3-00185 Roma Numero verde 800-310333 - Fax: 06 72640322 Corporate: Dentsply International - World Headquarters Susquehanna Commerce Center - 221, W. Philadelphia Street

Dettagli

NARROW DIAMETER implant

NARROW DIAMETER implant ND NARROW DIAMETER implant TAVOLA DEI CONTENUTI ND - impianto di diametro ridotto Caratteristiche dell impianto pagina 04 Impianto dentale pagina 05 Transfer per portaimpronte aperto pagina 06 Monconi

Dettagli

TRY-INN KIT ABUTMENTS

TRY-INN KIT ABUTMENTS TRY-INN KIT ABUTMENTS Try-Inn Kit Abutments aiuta gli odontotecnici a selezionare l abutment in titanio più appropriato, in base all inclinazione e all altezza transmucosale dell impianto che è stato inserito.

Dettagli

prodotti per la rigenerazione tissutale

prodotti per la rigenerazione tissutale procedure per L UTILIZZO DEI prodotti per LA RIGENERAZIONE TISSUTALE line prodotti per la rigenerazione tissutale Sostituto Osseo Sintetico Membrana Riassorbibile Naturale TM TM TM Granuli Putty Membrane

Dettagli

10.2011- ANNO 8-N.13 IL BOLLETTINO DEL SISTEMA IMPLANTARE LEONE

10.2011- ANNO 8-N.13 IL BOLLETTINO DEL SISTEMA IMPLANTARE LEONE 10.2011- ANNO 8-N.13 IL BOLLETTINO DEL SISTEMA IMPLANTARE LEONE Indicazioni cliniche di utilizzo degli impianti conometrici Exacone Max Stability Dott. Alberto Frezzato, Dott.ssa Irene Frezzato Liberi

Dettagli

Trattamento di edentulia totale su mascellare inferiore con l'ausilio di dima chirurgica

Trattamento di edentulia totale su mascellare inferiore con l'ausilio di dima chirurgica Trattamento di edentulia totale su mascellare inferiore con l'ausilio di dima chirurgica Trattamento di edentulia totale su mascellare inferiore con l'ausilio di dima chirurgica Caso clinico realizzato

Dettagli

CASI CLINICI. situazioni di grave atrofia ossea usando tecniche chirurgiche che sfruttano l anatomia

CASI CLINICI. situazioni di grave atrofia ossea usando tecniche chirurgiche che sfruttano l anatomia 73 CASI CLINICI Sono stati scelti tre casi clinici di riabilitazione impianto protesica postestrattiva. Due casi sono esempi didattici per dimostrare come spesso sia possibile risolvere situazioni di grave

Dettagli

Gestione dei tessuti molli in seconda fase chirurgica: roll flap

Gestione dei tessuti molli in seconda fase chirurgica: roll flap Gestione dei tessuti molli in seconda fase chirurgica: roll flap Dr. Salvatore Belcastro, Dr. Fulvio Floridi, Dr. Leonardo Palazzo, Dr. Mario Guerra Servizio di Odontoiatria, Ospedale Civile di Gubbio

Dettagli

Sistema Implantare Neoss Linee guida

Sistema Implantare Neoss Linee guida Sistema Implantare Neoss Linee guida Linee guida chirurgiche Indice Indice Linee guida chirurgiche 1.1 Caratteristiche generali 1.2 1.2 Strumentazione e componentistica 1.5 1.3 Valutazione clinica 1.11

Dettagli

LA MIGLIORE PERFORMANCE IN T UTTE LE CIRCOSTANZE

LA MIGLIORE PERFORMANCE IN T UTTE LE CIRCOSTANZE LA MIGLIORE PERFORMANCE IN T UTTE LE CIRCOSTANZE ProTaper Universal è la nuova versione di strumenti endodontici NiTi più famosi nel mondo + Più facile una sola sequenza operativa per ogni tipo di canale

Dettagli

Sistema MicroPlant. Informazione Prodotto

Sistema MicroPlant. Informazione Prodotto Sistema MicroPlant Informazione Prodotto 2 Impianto MicroPlant MicroPlant Ø MicroPlant Ø 3,2 mm L9A L12A L15A L9B L12B L15B MicroPlant Ø MicroPlant è un impianto osteointegrato a vite realizzato in titanio

Dettagli

Forza e stabilità che conquistano. Il Foro

Forza e stabilità che conquistano. Il Foro Forza e stabilità che conquistano Il Foro L impianto transmucoso con cui gestire le specificità dei settori distali, favorendone la protesizzazione. 1 Gestire i settori distali 2 Sicurezza e affidabilità

Dettagli

GUIDA ALLA SCELTA MINI. Impianto speciale per la stabilizzazione delle protesi mobili. Lavoriamo con il sorriso, per il sorriso. www.bioteconline.

GUIDA ALLA SCELTA MINI. Impianto speciale per la stabilizzazione delle protesi mobili. Lavoriamo con il sorriso, per il sorriso. www.bioteconline. GUIDA ALLA SCELTA MINI Impianto speciale per la stabilizzazione delle protesi mobili Lavoriamo con il sorriso, per il sorriso. www.bioteconline.com MINI Impianto speciale per la stabilizzazione delle protesi

Dettagli

prodotti per la rigenerazione tissutale

prodotti per la rigenerazione tissutale prodotti per la rigenerazione tissutale Sostituto Osseo Sintetico Membrana Riassorbibile Naturale Granuli Putty Prodotto da Distribuito in esclusiva da ORTODONZIA e IMPLANTOLOGIA news 17/10.2013 Il Bollettino

Dettagli

Sistema Implantare Neoss Linee guida

Sistema Implantare Neoss Linee guida Sistema Implantare Neoss Linee guida Linee guida chirurgiche Indice Indice Linee guida chirurgiche 1.1 Caratteristiche generali 1.2 1.2 Strumentazione e componentistica 1.4 1.3 Valutazione clinica 1.12

Dettagli

in the World! Scoprite come cresciamo quotidianamente su www.bioteconline.com

in the World! Scoprite come cresciamo quotidianamente su www.bioteconline.com DIAMETRI E LUNGHEZZE DISPONIBILI E connessione LUNGHEZZA nominale codice descrizione MORFOLOGIA 10 ITW40100CM IMPIANTO DENTALE TWO ø 4,0 mm L. 10,0 mm 4 11,5 ITW40115CM IMPIANTO DENTALE TWO ø 4,0 mm L.

Dettagli

Nella tecnica a carico immediato o istantaneo si devono eseguire le seguenti fasi :

Nella tecnica a carico immediato o istantaneo si devono eseguire le seguenti fasi : Nella tecnica a carico immediato o istantaneo si devono eseguire le seguenti fasi : 1) Eseguire una impronta dove devono essere ben visibili i fornici e le inserzioni muscolari( impronta molto estesa)

Dettagli

SELECTED IMPLANT SOLUTIONS. M a n ua l e c h i rurgico

SELECTED IMPLANT SOLUTIONS. M a n ua l e c h i rurgico SELECTED IMPLANT SOLUTIONS 3D M a n ua l e c h i rurgico 2 Manuale chirurgico Sy 3D Short Introduzione Introduzione Sy 3Dshort è un impianto bifasico tronco-conico e arrotondato nel diametro apicale, che

Dettagli

Impianto IHC-IHT SCHEMA IHC/IHT Impianto EHC SCHEMA EHC Possibilità di impiegare il sistema minimax: Plan 1 Health s.r.l. www.p1h.

Impianto IHC-IHT SCHEMA IHC/IHT Impianto EHC SCHEMA EHC Possibilità di impiegare il sistema minimax: Plan 1 Health s.r.l. www.p1h. www.p1h.it HEXCE, il sistema più completo e pratico per l implantologia dentale, a qualità certificata, prodotto interamente in Italia da Plan1Health Srl. Dopo oltre15 anni di ricerca e knowhow progettuale

Dettagli

INTERNAL ENDOPORE ONE-STAGE ENDOPORE TWO-STAGE EXTERNAL HEX UNIQUE INTERNAL HEX TWO-STAGE

INTERNAL ENDOPORE ONE-STAGE ENDOPORE TWO-STAGE EXTERNAL HEX UNIQUE INTERNAL HEX TWO-STAGE ENDOPORE TWO-STAGE TWO-STAGE INTERNAL ENDOPORE EXTERNAL HEX ONE-STAGE UNIQUE INTERNAL HEX INTERNAL Manuale CONNECTION chirurgico Endopore Indice Indice 3 Introduzione 4 Descrizione del prodotto Impianto

Dettagli

Manipolazione e posizionamento delle lastre

Manipolazione e posizionamento delle lastre Manipolazione e posizionamento delle lastre Preparing for the new crop 3-3 Consegna 1 La conservazione all esterno non è consigliabile. Conservare in un area asciutta e pulita lontano dall area di produzione.

Dettagli

Applicazioni. Capitolo 8

Applicazioni. Capitolo 8 capit 8 14-10-2005 14:38 Pagina 45 Come abbiamo visto, i mini impianti, nati con la finalità di conferire stabilità alle protesi mobili totali inferiori, grazie alla testa rotonda e alla loro praticità,

Dettagli

superiore per la presenza di pilastri naturali oramai compromessi. Sottolineiamo che

superiore per la presenza di pilastri naturali oramai compromessi. Sottolineiamo che 80 La radiografia panoramica rappresenta la bocca di una donna di anni 63 portatrice di due ferule complete in oro porcellana, la protesi inferiore su impianti e elementi naturali è stata eseguita nel

Dettagli

L impianto a carico immediato, grazie alla sua forma, può essere usato anche come elemento singolo. CASO CLINICO 1

L impianto a carico immediato, grazie alla sua forma, può essere usato anche come elemento singolo. CASO CLINICO 1 Il successo degli impianti è strettamente legato alla situazione strutturale del sistema osso impianto. Accanto alle riabilitazioni implantari classiche mediante fixture è stata adottata la tecnica di

Dettagli

COLUMBUS BRIDGE. Biomechanically Advanced Prosthesis

COLUMBUS BRIDGE. Biomechanically Advanced Prosthesis Biomechanically Advanced Prosthesis Riabilitazione immediata dell arcata edentula senza innesti ossei con protesi fissa avvitata su pilastri Low Profile COS É? Tecnica riabilitativa implantoprotesica con

Dettagli

Sistema di impianti SKY in titanio

Sistema di impianti SKY in titanio Sistema di impianti SKY in titanio Facile & sicuro - grande versatilità protesica Superfici 3D osseo connect (ocs ) In base al posizionamento dell impianto è necessario un idoneo design implantare nell

Dettagli

Nuovo metodo di preparazione del sito implantare

Nuovo metodo di preparazione del sito implantare 0476 0123 patented Nuovo metodo di preparazione del sito implantare ESPANSIONE OSSEA PROGRESSIVA CONDENSAZIONE OSSEA PROGRESSIVA ESPANSIONE OSSEA VERTICALE Soft Dilators, innovativi strumenti progressivi

Dettagli

Novità. Il carico immediato in implantologia.

Novità. Il carico immediato in implantologia. Novità. Il carico immediato in implantologia. FAQ Che cosa è il carico immediato? Come è possibile rimettere i denti in prima seduta sugli impianti endoossei? Che possibilità dà al paziente il carico immediato?

Dettagli

ENDOPORE Sistema Implantare

ENDOPORE Sistema Implantare ENDOPORE Sistema Implantare Bereichsbezeichnung Sistema Implantare BICORTICAL ENDOPORE Ottimo contatto tridimensionale con l osso Design unico ed inconfondibile Ideato per semplificare il lavoro dell

Dettagli

B&B DENTAL. implant company MATERIALI DI RIGENERAZIONE OSSEA

B&B DENTAL. implant company MATERIALI DI RIGENERAZIONE OSSEA B&B DENTAL implant company MATERIALI DI RIGENERAZIONE OSSEA NOVOCOR PLUS Il dispositivo medico Novocor Plus è costituito da granuli di corallo naturale a basso rapporto sup/volume compresi tra 200 e 500

Dettagli

ANTHOGYR Guiding System. Lasciatevi guidare...

ANTHOGYR Guiding System. Lasciatevi guidare... ANTHOGYR Guiding System Lasciatevi guidare... TÀ I V O N 2 L Esperienza anthogyr, fornitore di soluzioni globali per l implantologia, offre un approccio innovativo alla chirurgia guidata. ANTHOGYR Guiding

Dettagli

LINEA ONE FIX STRUMENTAZIONE CHIRURGICA FRESE

LINEA ONE FIX STRUMENTAZIONE CHIRURGICA FRESE www.oxyimplant.com - info@oxyimplant.com Via Nazionale Nord, 21/A - 23823 Colico (LC) - ITALY Tel. +39 0341 930166 - Fax +39 0341 930201 STRUMENTARIO ONE FIX FRESE Le frese sono realizzate in acciaio inox

Dettagli

CASE REPORT. Dr. Davide Riccardo MOIRAGHI Libero professionista in Milano. Dr. Luca Alberto MANFREDDA Libero professionista in Trecate (Novara)

CASE REPORT. Dr. Davide Riccardo MOIRAGHI Libero professionista in Milano. Dr. Luca Alberto MANFREDDA Libero professionista in Trecate (Novara) CASE REPORT Gestione di un elemento dentale fratturato e sua sostituzione con un impianto post-estrattivo a carico immediato in una zona ad alta valenza estetica. Dr. Davide Riccardo MOIRAGHI Libero professionista

Dettagli

L innovativa tecnologia digitale per realizzare splendidi sorrisi

L innovativa tecnologia digitale per realizzare splendidi sorrisi L innovativa tecnologia digitale per realizzare splendidi sorrisi Universo NemoBridge è l unico sistema esclusivo di tecnologia avanzata capace di offrire una soluzione completa per l implantologia. Un

Dettagli

Easy on four. Easy and quick rehabilitation with 4 implants

Easy on four. Easy and quick rehabilitation with 4 implants Easy and quick rehabilitation with 4 implants 3 Applicazione della cappa di guarigione La cappa è unica per tutti gli abutment easy-on-four. Applicare le cappe e fissarle con le apposite viti, avvitandole

Dettagli

Casi clinici di: Caso clinico 1.

Casi clinici di: Caso clinico 1. Casi clinici di: Protesi totale superiore: il paziente ha perduto tutti i denti della arcata superiore, e vuole sostituirli semplicemente con una estetica dentiera removibile, e Situazione C2: il paziente

Dettagli

DENTI GRAVEMENTE COMPROMESSI:

DENTI GRAVEMENTE COMPROMESSI: DENTI GRAVEMENTE COMPROMESSI: RECUPERARLI O SOSTITUIRLI CON IMPIANTI? Quando abbiamo un problema grave che riguarda uno o più denti, nasce spesso il dubbio sulla opportunità di recuperarli o eventualmente

Dettagli

Sicurezza e prestazioni esemplari del prodotto: questo è l impegno principale che JDentalCare si è assunta nei confronti dei professionisti e dei

Sicurezza e prestazioni esemplari del prodotto: questo è l impegno principale che JDentalCare si è assunta nei confronti dei professionisti e dei Sicurezza e prestazioni esemplari del prodotto: questo è l impegno principale che JDentalCare si è assunta nei confronti dei professionisti e dei pazienti. Per ottenere un elevato standard di qualità JDentalCare,

Dettagli

Manuale chirurgico Sistemi implantari OSSEOTITE Certain e con esagono esterno OSSEOTITE IMPIANTI ANATOMICI NT

Manuale chirurgico Sistemi implantari OSSEOTITE Certain e con esagono esterno OSSEOTITE IMPIANTI ANATOMICI NT Manuale chirurgico Sistemi implantari OSSEOTITE Certain e con esagono esterno OSSEOTITE IMPIANTI ANATOMICI NT Sistema di inserimento diretto No-Touch di impianti OSSEOTITE Certain a connessione interna

Dettagli

GINGIVAL LEVEL implant

GINGIVAL LEVEL implant GL GINGIVAL LEVEL implant Versione italiana TAVOLA DEI CONTENUTI GL - IMPIANTO A LIVELLO GENGIVALE Caratteristiche dell impianto pagina 04 Impianto dentale pagina 05 Componenti protesiche pagina 06 Sistema

Dettagli

Protocollo Chirurgico: SurgiGuide supportata da mucosa

Protocollo Chirurgico: SurgiGuide supportata da mucosa Protocollo Chirurgico: SurgiGuide supportata da mucosa Il seguente documento descrive la procedura di utilizzo di SurgiGuide supportate da mucosa in chirurgia orale. Il manuale contiene informazioni sia

Dettagli

Istruzione di montaggio per kit di taratura idraulica Per forcelle a cartuccia

Istruzione di montaggio per kit di taratura idraulica Per forcelle a cartuccia Istruzione di montaggio per kit di taratura idraulica Per forcelle a cartuccia La forcella è un componente molto importante della moto e ha una grande influenza sulla stabilità del veicolo. Leggere attentamente

Dettagli

05.2013- ANNO 10-N.16 IL BOLLETTINO DEL SISTEMA IMPLANTARE LEONE. L efficienza semplicità. della

05.2013- ANNO 10-N.16 IL BOLLETTINO DEL SISTEMA IMPLANTARE LEONE. L efficienza semplicità. della 05.2013- ANNO 10-N.16 IL BOLLETTINO DEL SISTEMA IMPLANTARE LEONE L efficienza semplicità della Utilizzo di impianti Max Stability nel trattamento implanto-protesico a carico immediato di edentulia intercalata

Dettagli

Linee guida per la rimozione dell impianto. Straumann Dental Implant System

Linee guida per la rimozione dell impianto. Straumann Dental Implant System Linee guida per la rimozione dell impianto Straumann Dental Implant System L ITI (International Team for Implantology) è partner accademico dell Institut Straumann AG nei settori della ricerca e della

Dettagli

DOTT. PAOLO TRISI. Corso teorico-pratico Sassari 16 17 18 Aprile 2015

DOTT. PAOLO TRISI. Corso teorico-pratico Sassari 16 17 18 Aprile 2015 Corso teorico-pratico Sassari 16 17 18 Aprile 2015 Mario Pala & Edierre Implant System S.p.A Organizzano DOTT. PAOLO TRISI IMPLANTOLOGIA CONSAPEVOLE. Capire cosa facciamo e perchè? In terza giornata la

Dettagli

Implantologia Dentale Osteointegrata

Implantologia Dentale Osteointegrata Implantologia Dentale Osteointegrata Dott.Guido Gandini Odontoiatra Via Zuretti,47/B 20125 Milano Via S.Martino,22 20035 Lissone Cell.+393920472663 Email guido.gandini@fastwebnet.it Che cosa si intende

Dettagli

Terapia chirurgica orale

Terapia chirurgica orale CHIRURGIA ORALE Studio Santoro Terapia chirurgica orale La chirurgia orale è quella branca dell Odontoiatria che si occupa di varie problematiche inerenti la necessità di avulsione di elementi dentari

Dettagli

SELECTED IMPLANT SOLUTIONS EASYER. M a n ua l e c h i rurgico

SELECTED IMPLANT SOLUTIONS EASYER. M a n ua l e c h i rurgico SELECTED IMPLANT SOLUTIONS EASYER M a n ua l e c h i rurgico 2 Manuale chirurgico Sy Easy ER Introduzione Introduction Introduzione Sy Easy ER è un impianto autofilettante, di forma conico-cilindrica,

Dettagli

Medical Technology. Implants

Medical Technology. Implants Medical Technology Implants indice FILE TECNICO ATECH (linea compatibile ASTRA ) BIO (linea compatibile ITI STRAUMANN ) DINAMIC (linea compatibile SWISS PLUS ) EXAGON (linea compatibile Branemark ) IVENT

Dettagli

Pannelli Fotovoltaici Serie ASP 60 MONTAGGIO Pannelli Fotovoltaici ASP GUIDA DI MONTAGGIO. Pannelli Fotovoltaici X 60

Pannelli Fotovoltaici Serie ASP 60 MONTAGGIO Pannelli Fotovoltaici ASP GUIDA DI MONTAGGIO. Pannelli Fotovoltaici X 60 Pannelli Fotovoltaici Serie ASP 60 MONTAGGIO Pannelli Fotovoltaici ASP GUIDA DI MONTAGGIO Questa guida contiene una serie di suggerimenti per installare i prodotti Abba Solar della serie ASP60 ed è rivolta

Dettagli

IMPIANTO BIFASICO TIPO Z A PASSO FINE Forma conica Punta semisferica Collo lucido 1 mm Connessione conica con esagono interno 2.5 mm unificata per tutti i diametri Filetto interno M2 mm Titanio medicale

Dettagli

Riabilitazione implanto-protesica di un arcata mascellare mediante tecnologia Atlantis

Riabilitazione implanto-protesica di un arcata mascellare mediante tecnologia Atlantis Riabilitazione implanto-protesica di un arcata mascellare mediante tecnologia Atlantis Andrea Tedesco*, Leonardo Franchini** Introduzione La paziente M. G. di anni 70, fumatrice, senza alcuna patologia

Dettagli

Protesi Completa Superiore e Overdenture su impianti nel Mascellare Inferiore. Case Report.

Protesi Completa Superiore e Overdenture su impianti nel Mascellare Inferiore. Case Report. Protesi Completa Superiore e Overdenture su impianti nel Mascellare Inferiore. Case Report. Dott. Riccardo Forchini Medico Chirurgo e Odontoiatra Professore a Contratto Università degli Studi di Sassari

Dettagli

Software. Il programma per realizzare splendidi sorrisi

Software. Il programma per realizzare splendidi sorrisi Il programma per realizzare splendidi sorrisi Software Universo NemoBridge è l unico sistema esclusivo di tecnologia avanzata capace di offrire una soluzione completa per l implantologia. Un sistema di

Dettagli

QUAD X / SOLUZIONI IMPLANTOLOGICHE catalogo prodotti 2013

QUAD X / SOLUZIONI IMPLANTOLOGICHE catalogo prodotti 2013 QUAD X / SOLUZIONI IMPLANTOLOGICHE catalogo prodotti 2013 Pag. 1 di 16 Quad X nasce dall esperienza e dalla ricerca medica di un team di professionisti. L odontoiatra ha ora a disposizione uno strumento

Dettagli

06.2006-ANNO 3-N.4 IL BOLLETTINO DEL SISTEMA IMPLANTARE LEONE. L efficienza della semplicità DIECI CASI CLINICI

06.2006-ANNO 3-N.4 IL BOLLETTINO DEL SISTEMA IMPLANTARE LEONE. L efficienza della semplicità DIECI CASI CLINICI 06.2006-ANNO 3-N.4 IL BOLLETTINO DEL SISTEMA IMPLANTARE LEONE L efficienza della semplicità DIECI CASI CLINICI Dr. Alberto Frezzato, Dr.ssa Irene Frezzato Liberi professionisti a Rovigo Riabilitazione

Dettagli

Il servizio innovativo e completo di chirurgia guidata a supporto del Professionista dell Implantologia

Il servizio innovativo e completo di chirurgia guidata a supporto del Professionista dell Implantologia chirurgia IMPLANTARE computer-guidata Il servizio innovativo e completo di chirurgia guidata a supporto del Professionista dell Implantologia Metodologia SOFTWARE BTK-3D BTK-3D è il software completo e

Dettagli

Essemme Components S.r.l. esclusivista del marchio ITS info@itsitaly.it www.itsdentalimplants.net. Nuovo sorriso, Nuova vita.

Essemme Components S.r.l. esclusivista del marchio ITS info@itsitaly.it www.itsdentalimplants.net. Nuovo sorriso, Nuova vita. Essemme Components S.r.l. esclusivista del marchio ITS info@itsitaly.it www.itsdentalimplants.net Nuovo sorriso, Nuova vita. L importanza del sorriso. Il sorriso è il modo più semplice per comunicare con

Dettagli

Connettori preisolati

Connettori preisolati 9 3M progetta connettori facili e veloci da usare: multisezione e colorati per la codifica. 40 anni fa 3M ha inventato la tecnologia IDC a U che permette di connettere dei cavi di bassa tensione di piccola

Dettagli

3M Nexcare Steri- Strip Suture cutanee adesive

3M Nexcare Steri- Strip Suture cutanee adesive 3M Nexcare Steri- Strip Suture cutanee adesive Codice Prodotto Dimensioni (mm) Buste per scatola 3 strisce da 6 x 75 mm 5 strisce da 3 x 75 mm 2 Dispositivo medico - Marcatura di conformità CE secondo

Dettagli

UNITÀ 8 PROTESI A SUPPORTO IMPLANTARE

UNITÀ 8 PROTESI A SUPPORTO IMPLANTARE Unità 8 Protesi a supporto implantare 01 L intervento chirurgico implantare in genere consiste: A nell inserimento di un impianto nell osso mascellare o nella mandibola. B nell inserimento di un impianto

Dettagli

Manuale chirurgico Sistemi implantari con connessione interna Certain e sistemi implantari con esagono esterno

Manuale chirurgico Sistemi implantari con connessione interna Certain e sistemi implantari con esagono esterno Manuale chirurgico Sistemi implantari con connessione interna Certain e sistemi implantari con esagono esterno Impianti con connessione interna Certain Impianti con esagono esterno Uso delle icone Le icone

Dettagli

La libertà di sorridere

La libertà di sorridere Impianti da vivere just smile La libertà di sorridere Il sorriso apre le porte, dà fiducia, a chi lo fa e a chi lo riceve, migliora le relazioni. Una dentatura sana è sinonimo di positività, di vitalità,

Dettagli

digitals Tecnologia oltre l impianto

digitals Tecnologia oltre l impianto digitals Tecnologia oltre l impianto Evoluzione digitale In questi anni l odontoiatria è stata oggetto di importanti evoluzioni, la maggior parte in campo digitale. Tecnologie digitali che hanno assunto

Dettagli

CATALOGO IMPLANTOLOGIA 2012. www.p1h.it

CATALOGO IMPLANTOLOGIA 2012. www.p1h.it CATALOGO IMPLANTOLOGIA 2012 www.p1h.it HEXCEL excellence in dental implantology HEXCEL, il sistema più completo e pratico per l implantologia dentale, a qualità certificata, prodotto interamente in Italia

Dettagli

Gl GinGival level implant

Gl GinGival level implant GL Gingival Level implant Tavola dei contenuti GL - impianto a livello gengivale Caratteristiche dell impianto pagina 04 Impianto dentale pagina 05 Componenti protesiche pagina 06 Sistema di attacchi o-ball

Dettagli

VECTRA. TECNICA CHIRURGICA. Sistema di placche cervicali anteriori. Questa pubblicazione non è prevista per la distribuzione negli USA.

VECTRA. TECNICA CHIRURGICA. Sistema di placche cervicali anteriori. Questa pubblicazione non è prevista per la distribuzione negli USA. VECTRA. Sistema di placche cervicali anteriori. Questa pubblicazione non è prevista per la distribuzione negli USA. TECNICA CHIRURGICA Sommario Indicazioni e controindicazioni Impianti Vario Case Strumenti

Dettagli

Sistema Implantare Exacone : estetica e funzionalità anche in situazioni limite

Sistema Implantare Exacone : estetica e funzionalità anche in situazioni limite Sistema Implantare Exacone : estetica e funzionalità anche in situazioni limite Dr. Salvatore Belcastro, Dr. Fulvio Floridi, Dr. Leonardo Palazzo, Dr. Mario Guerra Servizio di odontoiatria, Ospedale Civile

Dettagli

Questo studio utilizza impianti Sweden & Martina....ed è per questo che vogliamo rispondere a tutte le vostre curiosità sugli impianti dentali.

Questo studio utilizza impianti Sweden & Martina....ed è per questo che vogliamo rispondere a tutte le vostre curiosità sugli impianti dentali. L implantologia Questo studio utilizza impianti Sweden & Martina...ed è per questo che vogliamo rispondere a tutte le vostre curiosità sugli impianti dentali. Che cos è un impianto? È un alternativa

Dettagli

dalla perdita alla riconquista

dalla perdita alla riconquista dalla perdita alla riconquista dei denti naturali TRAMITE L IMPLANTOLOGIA COME SI SVOLGE IL TRATTAMENTO E POSIZIONAMENTO DEGLI IMPIANTI? L INTERVENTO E DOLOROSO? L intervento si esegue in regime ambulatoriale

Dettagli

Bimecc Blister PROGRAMMA COMPLETO PER LA VITERIA SOSTITUTIVA IN KIT PRONTI ALL USO

Bimecc Blister PROGRAMMA COMPLETO PER LA VITERIA SOSTITUTIVA IN KIT PRONTI ALL USO Bimecc Blister PROGRAMMA COMPLETO PER LA VITERIA SOSTITUTIVA IN KIT PRONTI ALL USO SICUREZZA DI UN VEICOLO PUO ESSERE COMPROMESSA DA UN FISSAGGIO RUOTA ALLENTATO Viti o dadi allentati possono causare non

Dettagli

ADVANCED PRESENTAZIONE SISTEMA IMPLANTOPROTESICO AD ESAGONO INTERNO ED ESTERNO

ADVANCED PRESENTAZIONE SISTEMA IMPLANTOPROTESICO AD ESAGONO INTERNO ED ESTERNO PRESENTAZIONE SISTEMA IMPLANTOPROTESICO AD ESAGONO INTERNO ED ESTERNO INDICE 1. Stato dell arte... Pagina 1 2. Descrizione sistema implantare ADVANCED... Pagina 4 3. Classificazione... Pagina 7 4. Specifiche

Dettagli

Gli impianti zigomatici nella terapia delle gravi atrofie dei mascellari

Gli impianti zigomatici nella terapia delle gravi atrofie dei mascellari Gli impianti zigomatici nella terapia delle gravi atrofie dei mascellari Dott. Andrea Tedesco Specialista in Chirurgia Odontostomatologica Responsabile dell U.O. Trattamento delle gravi atrofie mascellari

Dettagli

FBR PATENTEDV-TPS EARLY LOADING FBR ATENTED SUCCESS PATENTED. PITT-EASY Manuale Chirurgico EARLY LOADING SUCCESS

FBR PATENTEDV-TPS EARLY LOADING FBR ATENTED SUCCESS PATENTED. PITT-EASY Manuale Chirurgico EARLY LOADING SUCCESS FBR PATENTEDV-TPS EARLY LOADING FBR EARLY LOADING ATENTED SUCCESS PATENTED PITT-EASY PROSTHETIC VARIETY Manuale Chirurgico SUCCESS PITT-EASY Indicazioni PITT-EASY Molteplicità e varietà di applicazioni

Dettagli

TUTTO QUELLO CHE C È DA SAPERE SUGLI IMPIANTI DENTALI! CI PIACE FAR SORRIDERE LA GENTE

TUTTO QUELLO CHE C È DA SAPERE SUGLI IMPIANTI DENTALI! CI PIACE FAR SORRIDERE LA GENTE D E N T A L I M P L A N T S Y S T E M TUTTO QUELLO CHE C È DA SAPERE SUGLI IMPIANTI DENTALI! CI PIACE FAR SORRIDERE LA GENTE QUESTO STUDIO UTILIZZA IMPIANTI DENTAL TECH. ed insieme vogliamo dare risposta

Dettagli

IMPLANTOLOGIA NEL SETTORE ESTETICO. GESTIONE PREDICIBILE NEI CASI SEMPLICI E COMPLESSI.

IMPLANTOLOGIA NEL SETTORE ESTETICO. GESTIONE PREDICIBILE NEI CASI SEMPLICI E COMPLESSI. Organizzatore: J&B S.r.l. U. Indirizzo: VIA PIEMONTE 12 Città: 87036 RENDE Telefono: 0984/837852 Fax: 0984/830987 Referente: Dott. DANIELE PERRELLI - WEB - www.jbprof.com info@jbprof.com Rif. Organizzatore

Dettagli