PICCOLA GUIDA AL RILASSAMENTO PELVICO

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "PICCOLA GUIDA AL RILASSAMENTO PELVICO"

Transcript

1 PICCOLA GUIDA AL RILASSAMENTO PELVICO

2 IL PAVIMENTO PELVICO Il pavimento pelvico è un complesso insieme di muscoli pelvici che hanno la funzione di sostenere gli organi pelvici (vagina, utero, vescica, ano, retto). L elevatore dell ano, e in particolare la parte del muscolo detta pubococcigeo circonda uretra, vagina ed ano. Se i muscoli del pavimento pelvico sono contratti posso causare dolore pelvico, perché comprimono gli organi in esso contenuti e inoltre schiacciano i nervi della zona pelvica che potrebbero di conseguenza infiammarsi. Per poter rilassare il pavimento pelvico è importante prima di tutto individuare dove si trova questo muscolo. VAGINA PERINEO ANO ANO

3 Riconoscere il il pavimento pelvico mettiamoci sdraiate a a gambe aperte in in posizione ginecologica e osserviamo e la la nostra zona zona genitale: il il perineo è situato è nel nel tratto tratto che che va va dalla dalla fine fine della della vulva vulva all inizio dell ano mentre stiamo urinando sedute sul sul wc wc proviamo per per un un secondo a a trattenere la la pipì, pipì, fermando il il flusso: i muscoli i che che si si contraggono in in questo momento sono sono quelli quelli del del pavimento pelvico mettiamoci sdraiate in in posizione ginecologica e inseriamo e delicatamente un un dito dito in in vagina, usando del del lubrificante; ora ora immaginiamo di di trattenere la la pipì: pipì: sentiremo che che il il nostro dito dito viene viene stretto dai dai muscoli del del pavimento pelvico Controllare il il pavimento pelvico Prima di di iniziare il il vero vero e proprio e lavoro di di rilassamento dobbiamo capire come come funziona il il pavimento pelvico e imparare e a a controllarne i movimenti i in in posizione ginecologica davanti ad ad uno uno specchio appoggiamo un un dito dito sul sul perineo; facciamo una una contrazione (immaginiamo di di trattenere la la pipì) pipì) per per un un secondo e sentiremo e col col dito dito e vedremo e nello nello specchio che che il il perineo va va un un po po indietro; rilassiamo lasciando andare (immaginiamo di di fare fare la la pipì) pipì) e e vedremo che che il il perineo torna torna in in avanti nella nella posizione iniziale. In In posizione ginecologica con con un un dito dito in in vagina contraiamo per per un un secondo (sentiamo il il dito dito che che viene viene stretto) e rilassiamo e (sentiamo la la morsa attorno al al dito dito che che si si attenua) Ogni Ogni volta volta che che tratteniamo la la pipì pipì eseguiamo una una contrazione del del pavimento pelvico. Ogni Ogni volta volta che che facciamo pipì pipì dovremmo eseguire un un rilassamento del del pavimento pelvico. Per Per questo è molto è molto importante NON NON tenere mai mai la la pipì pipì a a lungo lungo e NON e NON spingere per per fare fare pipì pipì ma ma rilassare i muscoli i in in modo modo che che esca esca da da sola. sola.

4 LA RESPIRAZIONE DIAFRAMMATICA Secondo molte culture e discipline orientali il nostro respiro rappresenta il soffio vitale, il chi, l energia positiva. Tramite il controllo del nostro respiro possiamo percepire e conseguentemente rilassare le parti del nostro corpo. Il diaframma è un muscolo addominale che separa la zona toracica da quella addominale, quindi respirare con il diaframma vuol dire sostanzialmente respirare di pancia. La respirazione diaframmatica aiuta a rilassare tutta l area pelvica. Respirando con il diaframma permetteremo al polmone di espandersi completamente, ottenendo molteplici effetti benefici: i polmoni riceveranno più aria e ossigeno, migliorando la circolazione sanguigna e la disponibilità di ossigeno per tutti gli organi il diaframma innalzandosi e abbassandosi continuamente attua una sorta di massaggio intestinale che agevola il passaggio intestinale delle feci e la loro espulsione essendo strettamente connesso al perineo, il movimento del diaframma si ripercuote anche su di esso, aumentando la tonicità del pavimento pelvico e sciogliendo le contratture (http://cistite.info/joomla/index.php/mriabilitazionepelvica) Mettiamoci in una posizione comoda e appoggiamo una mano sul nostro basso ventre: - inspirando sentiremo la nostra pancia gonfiarsi - espirando la sentiremo sgonfiarsi E molto importante controllare che non siano le spalle o il torace a muoversi, ma solo il diaframma. Esercizio: immagino di di essere un un onda onda che che va va e e che che viene viene oppure una una vela vela che che si si riempie col col vento vento e poi e poi si si svuota. Lascio cadere la la pancia. (Giulietta)

5 L ATMOSFERA GIUSTA Spesso le nostre giornate sono piene di impegni, il lavoro, la scuola, la famiglia assorbono gran parte delle nostre energie e del nostro tempo. Impariamo a ritagliarci un ora per noi ogni giorno, un momento dedicato solamente a noi stesse, al nostro corpo, alla nostra salute. Anche se abbiam la sensazione di rubare del tempo che potremmo impiegare per fare qualcos altro di più utile (portarci avanti con lo studio, finire quel lavoro rimasto a metà ) togliamoci dalla testa questo pensiero: lo studio, la carriera, la realizzazione professionale e la famiglia sono cose che facciamo per noi. Gli esercizi di rilassamento non sono da meno, anzi, la nostra salute è quello che sta alla base e che ci permette di svolgere tutte le altre attività in maniera efficiente. Anche il nostro corpo ha bisogno di quelle attenzioni che nella vita quotidiana troppo spesso gli vengono negate. Inoltre la nostra costanza nel riuscire a dedicare ogni giorno un po di tempo agli esercizi per il pavimento pelvico è un elemento fondamentale per la nostra guarigione, poiché molto dipende da noi nel mantenere il perineo rilassato e supportare e rendere quindi più efficaci le altre eventuali terapie che si stanno seguendo. All inizio forse faremo un po di fatica a ritagliarci questo tempo, a essere costanti con gli esercizi. Creare l atmosfera giusta ci può aiutare a rendere questo momento più piacevole, quasi a farlo divenire un rito quotidiano. Non ci sono regole particolari, poiché molto dipende dalla soggettività di ognuna di noi. L importante è creare un ambiente e un atmosfera confortevoli in cui ci si sente a proprio agio e in cui si possa stare comodi. Inoltre può essere anche l occasione per rilassare la mente, oltre al corpo. L aspetto psicologico è infatti una componente fondamentale delle patologie come vulvodinia, vestibolite e contrattura pelvica, e lo stress ci porta inconsciamente ed involontariamente a contrarre i muscoli del pavimento pelvico. Quindi rilassare la mente, abbandonare per un attimo i pensieri e le preoccupazioni potrà sicuramente aiutarci e farci stare meglio. Spunti e e idee idee - possiamo - sistemarci sul sul letto, letto, oppure su su un un tappetino di di quelli quelli che che si si usano usano per per fare fare yoga yoga o o gli gli addominali; l importante è potersi è appoggiare su su una una superficie morbida;tenere a a portata di di mano mano alcuni cuscini può può essere utile utile per per poter poter svolgere i i vari vari esercizi nella nella posizione più più comoda possibile - indossare - indumenti comodi, ampi ampi e di e di cotone renderà più più liberi liberi i movimenti i - togliamo - bracciali, ciondoli o o ornamenti che che potrebbero distrarre la la nostra attenzione;rimanere a a piedi piedi scalzi scalzi o o soltanto con con i calzini, i come come quando si si fa fa yoga, yoga, ci ci aiuterà a a percepire meglio il il nostro corpo corpo - ascoltare - una una musica rilassante per per favorire la la concentrazione e il e il rilassamento;creare una una luce luce soffusa con con candele o o lampade colorate;usare olii olii essenziali o o incensi per per profumare la la stanza

6 ESERCIZI Esercizio base (Kegel reverse) Consiste nell eseguire una contrazione e poi rilassare i muscoli per molto più tempo di quello in cui li abbiamo contratti. Quindi: - contraiamo il perineo - teniamolo contratto per 1 secondo - rilassiamo il perineo, continuando a dare il comando rilassa per almeno 10 secondi Possiamo fare questo esercizio in qualunque posizione (sedute, sdraiate, in ginocchio ) e in qualunque momento della giornata. E molto importante che la contrazione avvenga solo per il perineo e non interessi invece i glutei o gli addominali. All inizio sembrerà difficile, ma a forza di farlo diventeremo pratiche e ci verrà molto naturale, è questione di allenamento e di prendere confidenza con il proprio corpo. Per cominciare possiamo eseguire l esercizio facendo tre ripetizioni per tre volte al giorno. Quando sentiremo che riusciamo ad eseguire bene questo esercizio, senza fare fatica e percependo bene i movimenti del perineo, potremo passare agli altri esercizi. Alcuni consigli: eseguire gli gli esercizi a a vescica vuota vuota aiuta aiuta a a non non sentire, durante, il rilassamento, la la sensazione di di lasciare uscire la la pipì pipì ricordare sempre che che durante la la respirazione deve deve essere diaframmatica appoggiare un un dito dito sul sul perineo o o inserirlo direttamente in in vagina aiuta aiuta a a percepire meglio i movimenti i del del muscolo, a a capire se se si si sta sta eseguendo correttamente gli gli esercizi

7 1. L onda - Sdraiate su un fianco, respiriamo regolarmente, con la respirazione diaframmatica. - Immaginiamo di essere un onda che va e che viene, oppure una vela che si riempie con il vento e poi si svuota; lasciamo cadere la pancia, come se ci fossimo aperte i pantaloni dopo aver mangiato troppo. - Dopo una decina di respirazioni, immaginiamo che una manina, dall interno, ci afferri il pavimento pelvico, come se fosse una piega dei pantaloni. - Continuiamo a respirare normalmente e poi lasciamo cadere il pavimento pelivco, senza spingere, lasciandolo solo cadere - Ripetiamo per altre due volte - Ci mettiamo a pancia in giù e lasciamo veramente cadere la pancia, e ripetiamo l esercizio di prima - Ci sediamo sui talloni, sempre rimanendo a pancia in giù (come nella posizione del saluto alla Mecca),e ripetiamo nuovamente l esercizio. (Giulietta) 2. Il tubetto del dentifricio - facciamo un po di respirazione diaframmatica - facciamo una bella inspirazione con il naso tenendo il pavimento pelvico molle; - espiriamo e contraiamo il pavimento pelvico, espiriamo immaginando di soffiare da un buchino, come da un tubetto di dentifricio che premi dal fondo - rilasciamo di nuovo la pancia e il pavimento pelvico (Giulietta) 3. Controanatra - ci sdraiamo su un fianco in posizione comoda e facciamo un po di respirazioni diaframmatiche - portiamo in avanti il bacino, immaginando che il coccige sia la cosa che dobbiamo spingere in avanti - continuando a respirare tiriamo in dentro gli addominali, immaginando di comprimere gli organi interni contro la colonna vertebrale - ripetere varie volte (Giulietta)

8 4. Controanatra supina - ripetere l esercizio della controanatra in posizione supina con le ginocchia piegate (Giulietta) 5. Ginocchia al petto - sdraiate supine, portiamo le ginocchia al petto e le stringiamo con le braccia, per allungare la colonna vertebrale - tiriamo in dentro gli addominali, distendiamo la prima gamba e rilasciamo - tiriamo in dentro gli addominali, distendiamo la seconda gamba e rilasciamo (Giulietta) Figura 1: portare le ginocchia al petto Figura 2: stendere prima una gamba e poi l altra 6. Mobilizzare il bacino - sdraiate supine, con le gambe allineate, muoviamo un piede verso il fondo del letto, tenendo fermo l altro - facciamo la stessa cosa con l altro piede - alterniamo il movimento dei due piedi per varie volte (Giulietta)

9 7. La medusa - posizione supina con cuscino sotto la testa, braccia distese lungo il corpo, gambe semiflesse, cosce e ginocchia in linea con le spalle - Fase 1: alziamo lentamente il bacino stringendo i muscoli perineali, espirando torniamo alla posizione di partenza lasciando liberamente cadere il bacino (ripetere per 10 minuti) - Fase 2: manteniamo il bacino appoggiato a terra eseguendo una piccola rotazione in basculamento del bacino - Inspiro: bacino indietro - Espiro: bacino avanti (ripetere per 10 minuti) (Danii) 8. L ascensore - sdraiate sulla schiena con le gambe piegate, immaginiamo il perineo come se fosse un ascensore. Il rilassamento massimo è il piano terra, la massima contrazione il terzo piano. Prima di iniziare assicuriamoci di essere al piano terra, quindi rilassate. - Contraiamo il perineo (sale l ascensore) - Manteniamo la contrazione per 1 secondo (rimaniamo al terzo piano) - Rilasciamo lentamente (scende l ascensore) - Arrivo al piano terra e continuo a rilassare. NB: l esercizio va fatto lentamente e in modo graduale, l ascensore non deve schizzare in alto all improvviso o andare in caduta libera. Ripetere per 3 volte. Stenedere le gambe e rilassare per un po. Fare 3 serie per 3 volte al giorno. (Cles) 9. Un piano alla volta - contraiamo il perineo immaginando che l ascensore salga fino al 5 piano, salendo un piano alla volta - decontraiamo scendendo un piano alla volta, fino ad arrivare al piano terra - all inizio per scaldare il muscolo per le prime due volte possiamo farlo solo con 4 piani - all inizio partiamo con un solo piano, per poi aumentare gradualmente i piani man mano sentiamo che riusciamo ad eseguire bene l esercizio (Frizzina)

10 10. Retroversione del bacino - sdraiate supine in posizione ginecologica contraiamo il pavimento pelvico al 50% (secondo piano) - mantenendo la contrazione andiamo con il bacino in retroversione (in pratica facciamo in modo che tutta la superficie della schiena appoggi sul letto e il sedere risulti un po sollevato - sempre restando con il bacino in retroversione rilasciamo lentamente il perineo - scendiamo con il bacino, sempre rilassando, fino a tornare nella posizione iniziale Ripetere 3 volte, con almeno 4 secondi di pausa fra una volta e l altra. Fare 3 serie (Cles) 11. Aprire e chiudere le ginocchia - sdraiate in posizione supina, contriamo il perineo al 50% (secondo piano) - mantenendo la contrazione avviciniamo le ginocchia (i piedi restano fermi) finchè non si toccano - rilassiamo il perineo, riapriamo le ginocchia e facciamo almeno 4 secondi di riposo Ripetere 10 volte, con calma e con movimenti fluidi - Lo stesso esercizio si fa al contrario, ovvero partendo con le ginocchia vicine, contrarre il perineo al secondo piano, distanziare le ginocchia, rilassare e riposo, per 10 volte (Cles) 12. Contrazione e rilassamento in serie (contraggo, rilasso, pausa) 1) 3 serie da 10 contrazioni con pause da 1 a 3 minuti tra le serie 2) 2 serie da 10 con pausa tra le serie. Inspiro, espiro e contraggo, rilasso 3) 1 serie da 10: contraggo (per 3 secondi) e rilasso (per 6 secondi) 4) 1 serie da 10: inspiro, contraggo, tengo la contrazione, espiro e rilasso. (Frizzina) Note Note Con Con il il tempo, prendendo confidenza con con il il perineo e con e con gli gli esercizi, impareremo a a controllare meglio i muscoli i del del pavimento pelvico. Una Una volta volta che che riusciremo ad ad eseguire gli gli esercizi in in modo modo pulito pulito e senza e senza fare fare sforzo potremo provare ad ad aumentare i i secondi di di contrazione (al (al posto posto che che contrarre 1 1 secondo contrarre per per 2 2 secondi, poi poi 3 3 ecc..) ecc..) e proporzionalmente e aumentiamo anche anche i tempi i tempi di di rilassamento. Proviamo ad ad aumentare i tempi i tempi quando ci ci sentiamo pronte, ma ma se se avvertiamo che che l esercizio risulta troppo difficile o o faticoso vuol vuol dire dire che che dovremo aspettare ancora un un po po Esercizio di rilassamento e dilatazione della vulva

11 - Stendiamoci supine e solleviamo le gambe fino a toccare il pavimento al di sopra della testa.le braccia rimangono ben tese, le palme rivolte verso il basso - Divarichiamo il più possibile le gambe, in modo da abbassare le ginocchia - Controlliamo che le natiche e i muscoli vaginali siano rilassati (Danii) 14. Esericizio per ammorbidire il perineo - in piedi, piedi paralleli e ginocchia leggermente piegate, mettiamo una mano sui genitali e una sull ano - irrigidiamo i muscoli inspirando e rilassiamo i muscoli del pavimento pelvico espirando accompagnando con un movimento basculare del bacino: - inspiro:contraggo e vado indietro - espiro; rilasso e vado avanti - 5 ripetizioni (Danii) 15 Esercizi di rilassamento delle natiche - sedute a gambe unite contraiamo i muscoli delle gambe e rilassiamo - sedute a gambe divaricate contraiamo i muscoli delle gambe e rilassiamo - sdraiate sul fianco contraiamo i muscoli delle natiche e rilassiamo - sdraiate sul ventre contraiamo i muscoli delle natiche e rilassiamo - sdraiate sul dorso con le natiche sollevate contraiamo i muscoli delle natiche e rilassiamo (Danii) stiamo sempre attente a a contrarre SOLO il il pavimento pelvico: gli gli addominali, le le natiche e gli e gli altri altri muscoli devono restare rilassati ogni ogni volta volta che che iniziamo un un esercizio accertiamo ci ci sempre di di essere al al piano piano terra, terra, e in e in caso caso contrario rilassiamo prima prima di di iniziare l esercizio ogni ogni volta volta che che rilassiamo assicuriamoci di di essere veramente arrivate al al piano piano terra, terra, e di e di aver aver quindi rilassato il il più più possibile 16. Il portafoglio

12 - sdraiate supine con le ginocchia piegate unite e i piedi uniti - lentamente divarichiamo le ginocchia, mantenendo unite le piante dei piedi, in modo da aprirci proprio come un portafoglio - ripetere varie volte (frizzina) 17.Il bambino - accovacciamoci sulle ginocchia (in ginocchio, sedere appoggiato ai talloni) le punte dei piedi sono unite, le ginocchia invece un po divaricate - appoggiamo la testa a terra fra le ginocchia, in modo che la schiena formi un arco e lasciamo ricadere le braccia a fianco delle gambe con le palme rivolte verso l alto - la pancia deve stare fra le cosce e fare pressione mentre respiriamo, come se stessimo gonfiando un palloncino che deve spingere verso il basso - sentiremo la nostra vulva e la nostra vagina che si allargano (naty) Esercizi da sedute Sediamoci con la schiena dritta e i piedi appoggiati a terra. 1) - contraiamo il perineo fino al 3 piano, - teniamo la contrazione per 1 secondo e rilassiamo (minimo 4 secondi). - 3 ripetizioni per 3 volte. 2) - Contraiamo il perineo fino al 2 piano - manteniamo la contrazione per 2 secondi e rilassiamo. - 3 ripetizioni x 3 volte. 3) - Contraiamo il perineo fino al 2 piano - manteniamo la contrazione per 2 secondi e rilassiamo ripetizioni

13 4) - Contraiamo il perineo fino al 2 piano - alziamoci mantenendo la contrazione - una volta in piedi rilassiamo. - 5 ripetizioni 5) Da in piedi contraiamo il perineo fino al 2 piano - sediamoci mantenendo la contrazione - una volta sedute rilassiamo. 5 ripetizioni (Cles) 6) Lo sgabello - sediamoci su uno sgabello a gambe divaricate, con le mani sulle ginocchia - iniziamo una contrazione progressiva, stringendo i glutei, la vagina e infine le cosce - interrompiamo di colpo la contrazione passando al rilassamento totale di tutte le parti contratte (Danii) fare fare troppi esercizi di di seguito è controproducente è perché stanca il il perineo; è è quindi consigliabile distribuire gli gli esercizi in in vari vari momenti della della giornata. All inizio possiamo semplicemente scegliere l esercizio di di base base e provare e a a farlo farlo in in vari vari momenti della della giornata Quando avremo preso preso confidenza con con il il perineo e gli e gli esercizi e avremo e scoperto con con quali quali riusciamo a a rilassare meglio la la muscolatura, eseguiamoli ad ad esempio: mattina al al lavoro esercizi da da seduta; pomeriggio: esercizi in in ginocchio; sera: sera: 3 3 esercizi da da supina Esercizi in ginocchio

14 Mettiamoci in ginocchio con i glutei appoggiati ai talloni. Per non dare fastidio alle caviglie ci si può mettere sul bordo del letto con le ginocchia rivolte verso il letto e i piedi che spuntano fuori. 1) - contraiamo perineo fino a 3 piano - manteniamo la contrazione per 1 secondo e rilassiamo - 3 ripetizioni per 3 volte 2) - contraiamo il perineo fino a 3 piano - manteniamo la contrazione per 2 secondi e rilassiamo - 3 ripetizioni 3 volte 3) contraiamo il perineo fino al 2 piano - manteniamo la contrazione per 2 secondi e rilassiamo - 10 ripetizioni 4) - rimaniamo in ginocchio ma alziamo il sedere (come quando di prega sui banchi della chiesa). - Ripetiamo in questa posizione i primi 3 esercizi 5) - partiamo dalla posizione in ginocchio-seduta. - Contraiamo il perineo fino a 2 piano - portiamoci nella posizione preghiera in chiesa, tenendo contratto il perineo - Quando arriviamo in posizione rilassiamo il perineo. - Ripetere per 5 volte 6) contrario del 5 Posizione 1 in ginocchio seduta 7) cane e gatto: Posizione 2: in ginocchio

15 - mettiamoci a 4 zampe, lasciando cadere la pancia, rilassando tutti i muscoli.- - Teniamo le ginocchia leggermente divaricate e immaginiamo la nostra vagina completamente aperta. - Contraiamo il perineo fino al secondo piano e inarchiamo la schiena verso l alto portando la testa verso il basso. - Rilassiamo il perineo e torniamo in posizione 1. - Andare da posizione 1 a 2 con movimento continuativo e fluido per almeno 5volte. - A questo esercizio si può aggiungere la respirazione: espiriamo passando dalla posizione 1 alla posizione 2 e inspiriamo passando dalla posizione 2 alla 1. (Cles) Esercizi in piedi 1. Esercizio base in piedi - piedi paralleli, leggermente distanziati, ginocchia leggermente flesse, bacino centrale (né troppo avanti né troppo indietro) - contraiamo per un secondo il perineo al massimo - teniamo la contrazione per 1 secondo - rilassiamo - 3 ripetizioni x 3 volte 2. La cerniera - mettiamoci in piedi, piedi paralleli e ginocchia leggermente flesse e immaginiamo che il nostro perineo sia una cerniera - andiamo con il bacino in retroversione (ovvero mettiamo il sedere in fuori a papera ) rilassando completamente il perineo, immaginando che la cerniera si apra ora andiamo contraiamo il perineo al massimo e andiamo in antiversione del bacino (ovvero spostiamo il bacino in avanti), immaginando che la cerniera si chiuda rilasso il perineo e torno in retroversione

16 - eseguiamo così lentamente un movimento oscillatorio avanti indietro con il bacino: in avanti: la cerniera si chiude (contrazione) - espiro all indietro: la cerniera si apre (rilassamento) - inspiro - 3 ripetizioni per 3 volte 3. Flessione delle ginocchia - in piedi, piedi paralleli un po distanziati, ginocchia leggermente flesse - contraiamo il perineo fino al secondo piano e teniamolo contratto per 3 secondi, piegando le ginocchia e scendendo verso il basso (le piante dei piedi rimangono ferme appoggiate al pavimento) - rilassiamo il perineo e stendiamo le ginocchia tornando verso l alto - riposo con ginocchia dritte 5 o 10 ripetizioni 4. Flessione delle ginocchia 2 - contrario dell esercizio precedente: partiamo con le ginocchia molto flesse e contraiamo il perineo salendo verso l alto - rilassamento con ginocchia diritte 5 o 10 ripetizioni Note Note - Mentre - facciamo gli gli esercizi ricordiamoci di di respirare sempre con con il il diaframma! - Gli - Gli esercizi da da sedute possiamo farli farli in in qualunque momento della della giornata, sedute sull autobus, in in macchina, al al lavoro - tenere - gli gli occhi occhi chiusi chiusi aiuta aiuta a a concentrarci sul sul perineo. La La nostra mente mente deve deve essere in in quel quel punto punto - per - per sentire meglio il il lavoro del del muscolo possiamo tenere un un dito dito appoggiato sul sul perineo (vale (vale per per gli gli esercizi in in qualsiasi posizione) RILASSAMENTO GENERALE PER MENTE E CORPO

17 La nostra mente e il nostro corpo, per quanto siano due cose distinte, sono comunque collegate: è il nostro cervello infatti che comanda il nostro corpo. Imparando a rilassare la nostra mente possiamo riuscire a trasmettere questo tipo di rilassamento anche al corpo.inoltre, sempre grazie al nostro pensiero, possiamo riuscire a focalizzarci su singole parti del nostro corpo per percepirle meglio. L esercizio spiegato di seguito risulterà utile nella percezione e nel rilassamento del pavimento pelvico, ma anche di tutte le singole parti del nostro corpo. Al di là delle problematiche pelviche, è un buon esercizio che aiuta a rilassarsi prima o dopo una lunga giornata di lavoro o quando se ne ha la necessità. - stendiamoci supine sul letto o per terra, su un tappeto o un tappetino da yoga. Lasciamo che i piedi cadano naturalmente verso l esterno. Le braccia sono distese con i palmi rivolti verso l alto - chiudiamo gli occhi e cominciamo con delle profonde respirazioni diaframmatiche, concentrandoci sul nostro ventre che si gonfia e si sgonfia - cerchiamo di liberare la mente dai pensieri e dalle preoccupazioni della giornata, lasciamo che le energie scorrano liberamente nel nostro corpo - concentriamoci ora sulle varie parti del nostro corpo: partiamo dai piedi, percepiamoli con la mente, concentriamo la nostra attenzione su di loro (il corpo rimane sempre immobile!). - Immaginiamo che quando espiriamo il soffio del nostro respiro scenda lungo tutto il nostro corpo fino ai piedi, sciogliendo le tensioni, e facciamo questo finchè non sentiamo i piedi che diventano pesanti - Ora facciamo la stessa cosa per le altre parti del corpo, salendo verso l alto, soffermandoci su ogni zona e rilassandola con il respiro finchè non la sentiamo diventare pesante: le gambe e le ginocchia, poi le cosce, i glutei, la vulva, la vagina e tutta la zona pelvica, il plesso solare (ovvero il ventre), lo stomaco, il torace, le spalle, poi le mani (cerchiamo di percepire ogni dito), le braccia, la schiena, il collo, il viso (percepiamo anche l interno della bocca, con la lingua e i denti, la gola, le orbite degli occhi), il cuoio capelluto e i capelli - Ora che il nostro corpo è rilassato e pesante assaporiamo questa sensazione, e chiediamoci se sentiamo che qualche parte del nostro corpo è ancora contratta: in tal caso, andiamo con la mente a quella parte e facciamo di nuovo l esercizio del respiro per più volte, finchè non scioglieremo la contrattura - Ora lasciamo che i nostri pensieri fluiscano liberamente, senza elaborarli, senza fermarli, lasciamo solo che vadano e osserviamoli scorrere. Sentiamo la

18 pesantezza del nostro corpo attirato dalla forza di gravità, e il contatto di tutte le sue parti con il letto - Restiamo così finchè ce la sentiamo. - Ora cominciamo a risvegliare il nostro corpo con una nuova energia benefica e revitalizzante: immaginiamo di nuovo il nostro respiro come un soffio vitale pieno di energia e inviamolo fino ai piedi, richiamandoli dallo stato di torpore in cui si trovano (il corpo è sempre immobile!) - Dai piedi risaliamo a tutte le altre parti come prima, riempiendole di questo nuovo soffio revitalizzante che risveglia il nostro corpo - A questo punto muoviamo le dita delle mani e dei piedi, giriamoci sul fianco sinistro e mettiamoci lentamente in posizione seduta - Apriamo gli occhi e alziamoci con calma

19 OGNI GIORNO, IN OGNI MOMENTO Durante la giornata cerchiamo di pensare al nostro perineo, per sentire se inconsciamente lo stiamo tenendo contratto. Dunque, mentre facciamo la spesa, o i mestieri, o qualsiasi altra attività, in qualunque posizione, pensiamo al nostro perineo e chiediamoci il mio perineo è rilassato ora?. Se non lo è rilassiamolo (aiutandoci magari con il respiro) e cerchiamo di mantenerlo rilassato. Abituiamoci a farlo varie volte nel corso della giornata, è un semplice esercizio di attenzione ma ci aiuta a capire in che situazione ci troviamo e a migliorarla. Più prenderemo coscienza del nostro perineo più riusciremo a mantenerlo rilassato nella vita di tutti i giorni. Questo non vuol dire che dobbiamo diventare paranoiche e stare ogni minuto a concentrarci sul perineo, basta farlo ogni tanto, finchè non diverrà automatico e lo faremo quasi senza accorgercene.

20 UNA GINNASTICA PER IL BACINO Solitamente in caso di contrattura del pavimento pelvico si sconsiglia la pratica di attività sportive, poiché tendono ad aumentare la contrazione dei muscoli. Possono essere praticate attività che non prevedono la contrazione di muscoli, come ad esempio alcune danze caraibiche come la salsa cubana. Assolutamente da evitare invece tutte quelle discipline che prevedono la contrazione dei muscoli, come il pilates. La pratica dello yoga, in particolare della disciplina hata, è consigliata poiché aiuta il rilassamento e la percezione del proprio corpo. Lunghe passeggiate inoltre costituiscono una vera e propria ginnastica per il bacino e sono quindi benefiche sia per il pavimento pelvico sia per la neuropatia, poiché aiutano la circolazione del sangue. Approfittiamo quindi di tutte le occasioni per muoverci a piedi quando possiamo, o concediamoci delle belle passeggiate quando ne abbiamo tempo. Oltre al pavimento pelvico faranno bene in generale a tutto il nostro corpo e anche alla nostra mente.

21 DIPENDE DA NOI Gli esercizi di rilassamento del pavimento pelvico sono fondamentali per ottener benefici in tutte quelle situazioni e patologie in cui è presente una contrazione del pavimento pelvico (cistite, vestibolite, vulvodinia ). L impegno costante di ogni donna nell eseguire quotidianamente gli esercizi sarà un contributo importante per il miglioramento dei sintomi. Ci vuole costanza ed impegno, ma ne vale veramente la pena. I miglioramenti dipendono da noi. Le manipolazioni, la TENS, la terapia farmacologica o altro sono nelle mani dei medici a cui ci affidiamo, ma la pratica costante del rilassamento del pavimento pelvico è nelle nostre mani. Pertanto ogni donna dovrebbe cercare di riuscire a predisporre una propria serie di esercizi, in base al tempo che ha a disposizione e all organizzazione della propria giornata. Fare anche solo 6-7 ripetizioni dell esercizio base di kegel reverse per 3 volte al giorno (in qualunque posizione) è un buon compromesso. UN AIUTO IN PIU Fisioterapisti e medici specializzati nel rilassamento del pavimento pelvico possono individuare quale siano gli esercizi più adatti a ciascuna e spiegare quale sia il modo corretto di eseguirli, e possono proporre un percorso personalizzato in base alle esigenze e ai progressivi miglioramenti o peggioramenti della situazione muscolare della donna.

«Top 10» per l inverno

«Top 10» per l inverno «Top 10» per l inverno Suva Sicurezza nel tempo libero Casella postale, 6002 Lucerna Informazioni Tel. 041 419 51 11 Ordinazioni www.suva.ch/waswo-i Fax 041 419 59 17 Tel. 041 419 58 51 Autori dott. Hans

Dettagli

Yoga Nidra Yoga Nidra è una forma di riposo psichico e psicologico più efficace del sonno normale

Yoga Nidra Yoga Nidra è una forma di riposo psichico e psicologico più efficace del sonno normale Quant è difficile rilassarsi veramente e profondamente anche quando siamo sdraiati e apparentemente immobili e distesi, le tensioni mentali, le preoccupazioni della giornata e le impressioni psichiche

Dettagli

Flauto Polmonare/Lung Flute

Flauto Polmonare/Lung Flute Flauto Polmonare/Lung Flute Modello per TERAPIA, DOMICILIO, IGIENE BRONCHIALE Manuale di istruzioni per il paziente: Il Flauto Polmonare è generalmente indicato per una terapia a pressione respiratoria

Dettagli

10 consigli per la salute e il benessere degli addetti ai lavori

10 consigli per la salute e il benessere degli addetti ai lavori L ergonomia al microscopio 10 consigli per la salute e il benessere degli addetti ai lavori 1 Regolare correttamente l altezza della sedia. Per lavorare in maniera confortevole è importante adattare gli

Dettagli

Occhio alle giunture La migliore prevenzione

Occhio alle giunture La migliore prevenzione Occhio alle giunture La migliore prevenzione 1 Suva Istituto nazionale svizzero di assicurazione contro gli infortuni Sicurezza nel tempo libero Casella postale, 6002 Lucerna Informazioni Telefono 041

Dettagli

Il canale protettivo del Kundalini Yoga

Il canale protettivo del Kundalini Yoga Il canale protettivo del Kundalini Yoga PER COMINCIARE E consigliabile avere un ora ed un luogo determinati dedicati allo yoga. Tempo e spazio sono le coordinate della relatività della nostra esistenza

Dettagli

FEDERAZIONE ITALIANA NUOTO SETTORE SINCRO SISTEMA DELLE STELLE

FEDERAZIONE ITALIANA NUOTO SETTORE SINCRO SISTEMA DELLE STELLE FEDERAZIONE ITALIANA NUOTO SETTORE SINCRO SISTEMA DELLE STELLE 1 SISTEMA DELLE STELLE Tutte le atlete di nuoto sincronizzato tesserate per la Federazione Italia Nuoto dovranno partecipare all attività

Dettagli

ATTIVITA MOTORIA DAI 5 AI 7 ANNI PREMESSA

ATTIVITA MOTORIA DAI 5 AI 7 ANNI PREMESSA ATTIVITA MOTORIA DAI 5 AI 7 ANNI PREMESSA DAI 5 AI 7 ANNI LO SCOPO FONDAMENTALE DELL ALLENAMENTO E CREARE SOLIDE BASI PER UN GIUSTO ORIENTAMENTO VERSO LE DISCIPLINE SPORTIVE DELLA GINNASTICA. LA PREPARAZIONE

Dettagli

Test di ergonomia Valutazione del carico posturale nel lavoro sedentario

Test di ergonomia Valutazione del carico posturale nel lavoro sedentario Test di ergonomia Valutazione del carico posturale nel lavoro sedentario Il lavoro sedentario può essere all origine di vari disturbi, soprattutto se il posto di lavoro è concepito secondo criteri non

Dettagli

Che cos è l ergonomia

Che cos è l ergonomia norme ergonomiche per le attrezzature di lavoro, il posto di lavoro e l ambiente di lavoro. Che cos è l ergonomia La parola ergonomia deriva dal greco ergo, che significa lavoro, e nomos che significa

Dettagli

4. Conoscere il proprio corpo

4. Conoscere il proprio corpo 4. Conoscere il proprio corpo Gli esseri viventi sono fatti di parti che funzionano assieme in modo diverso. Hanno parti diverse che fanno cose diverse. Il tuo corpo è fatto di molte parti diverse. Alcune

Dettagli

IL TUO CORPO NON E STUPIDO! Nonostante se ne parli ancora oggi, il concetto di postura corretta e dello stare dritti è ormai superato.!!

IL TUO CORPO NON E STUPIDO! Nonostante se ne parli ancora oggi, il concetto di postura corretta e dello stare dritti è ormai superato.!! IL TUO CORPO NON E STUPIDO Avrai sicuramente sentito parlare di postura corretta e magari spesso ti sei sentito dire di stare più dritto con la schiena o di non tenere le spalle chiuse. Nonostante se ne

Dettagli

ALLENARE GLI ADDOMINALI

ALLENARE GLI ADDOMINALI ALLENARE GLI ADDOMINALI La teoria di allenamento degli addominali spesso non è ben compresa; molte persone si limitano ad eseguire centinaia di crunch senza però capire come funzionano i muscoli addominali

Dettagli

ESERCIZI PER COSCE E ANCHE

ESERCIZI PER COSCE E ANCHE ESERCIZI PER COSCE E ANCHE Testo e disegni di Stelvio Beraldo ANDATURA DA SEMIACCOSCIATA Varianti: andatura frontale (a) e andatura laterale (b) (a carico naturale, con manubri o cintura zavorrata) - Con

Dettagli

IL BENESSERE DELLE GAMBE

IL BENESSERE DELLE GAMBE IL BENESSERE DELLE GAMBE Se la circolazione venosa non funziona come dovrebbe, il normale ritorno del sangue dalle zone periferiche del corpo al cuore risulta difficoltoso. Il flusso sanguigno infatti,

Dettagli

INFORMAZIONE AGLI ALUNNI SULLA SALUTE E SICUREZZA NEI LUOGHI DI LAVORO (art.36 del DLgs 81/08)

INFORMAZIONE AGLI ALUNNI SULLA SALUTE E SICUREZZA NEI LUOGHI DI LAVORO (art.36 del DLgs 81/08) INFORMAZIONE AGLI ALUNNI SULLA SALUTE E SICUREZZA NEI LUOGHI DI LAVORO (art.36 del DLgs 81/08) 1. DEFINIZIONI PRINCIPALI Datore di lavoro Il soggetto titolare del rapporto di lavoro con il lavoratore o,

Dettagli

11+ Un programma di riscaldamento completo per ridurre gli infortuni nel calcio MANUALE

11+ Un programma di riscaldamento completo per ridurre gli infortuni nel calcio MANUALE 11+ Un programma di riscaldamento completo per ridurre gli infortuni nel calcio MANUALE 11+ MANUALE UN PROGRAMMA DI RISCALDAMENTO COMPLETO PER RIDURRE GLI INFORTUNI NEL CALCIO INDICE PREFAZIONE 4 INTRODUZIONE

Dettagli

In forma con la FASCIA ELASTICA

In forma con la FASCIA ELASTICA RICHIEDETE In forma con la FASCIA ELASTICA L O R I G L E I N A www.thera-band.de Istruzioni professionali per il Vostro allenamento quotidiano Astrid Buscher Charlotta Cumming Gesine Ratajczyk Indice

Dettagli

Ergonomia in uffi cio. Per il bene della vostra salute

Ergonomia in uffi cio. Per il bene della vostra salute Ergonomia in uffi cio Per il bene della vostra salute Ogni persona è unica, anche per quanto riguarda la struttura corporea. Una postazione di lavoro organizzata in modo ergonomico si adatta a questa individualità.

Dettagli

AIUTA TE STESSO CON DYNAMIND di Serge Kahili King

AIUTA TE STESSO CON DYNAMIND di Serge Kahili King AIUTA TE STESSO CON DYNAMIND di Serge Kahili King Traduzione di Paola Dianetti La Tecnica Dynamind Forma base 1. Scegliete un problema fisico, emotivo o mentale su cui lavorare. 2. Avvicinate le mani unendo

Dettagli

Ambientamento Galleggiamento Scivolamento Propulsioni Partenze e tuffi. Br = braccio/a R.R. = Ritmo Respiratorio

Ambientamento Galleggiamento Scivolamento Propulsioni Partenze e tuffi. Br = braccio/a R.R. = Ritmo Respiratorio Brevetto N. 1 Seduti sul bordo con gambe in acqua (valutare emotività) Discesa dalla scaletta (valutare emotività) Studio equilibrio verticale Andature con Remate, movimenti braccia SL e Do (M.I.) Valutazione

Dettagli

Tecnica ed esperienza per prestazioni elevate.

Tecnica ed esperienza per prestazioni elevate. Tecnica ed esperienza per prestazioni elevate. INDICE La presente guida contiene suggerimenti e indicazioni di carattere generale e a scopo puramente informativo. Non si deve prescindere dal leggere attentamente

Dettagli

DIECI ESPERIMENTI SULL ARIA

DIECI ESPERIMENTI SULL ARIA ANNARITA RUBERTO http://scientificando.splinder.com DIECI ESPERIMENTI SULL ARIA per i piccoli Straws akimbo by Darwin Bell http://www.flickr.com/photos/darwinbell/313220327/ 1 http://scientificando.splinder.com

Dettagli

Piccoli giochi con la palla

Piccoli giochi con la palla 04 2011 Tema del mese Sommario Indicazioni per la sicurezza 2 Lista di controllo 3 Raccolta di esercizi 4 Lezioni 11 Test 17 Categorie 11-15 anni Scuola media Principianti e avanzati Livello di insegnamento:

Dettagli

Il silenzio. per ascoltare se stessi, gli altri, la natura

Il silenzio. per ascoltare se stessi, gli altri, la natura Il silenzio per ascoltare se stessi, gli altri, la natura Istituto Comprensivo Monte S. Vito Scuola dell infanzia F.lli Grimm Gruppo dei bambini Farfalle Rosse (3 anni) Anno Scolastico 2010-2011 Ins. Gambadori

Dettagli

Metodiche di allenamento delle tecniche di gamba

Metodiche di allenamento delle tecniche di gamba - 1 - Metodiche di allenamento delle tecniche di gamba Mentore Siesto Le tecniche di gamba costituiscono un bagaglio molto importante nella preparazione di un karateka. In campo agonistico, le tecniche

Dettagli

ESSERE OPERATI ALLE VIE LACRIMALI OPUSCOLO INFORMATIVO PER I PAZIENTI

ESSERE OPERATI ALLE VIE LACRIMALI OPUSCOLO INFORMATIVO PER I PAZIENTI DIPARTIMENTO CHIRURGICO SPECIALISTICO Unità Operativa di Oculistica Direttore: Prof. Paolo Perri ESSERE OPERATI ALLE VIE LACRIMALI OPUSCOLO INFORMATIVO PER I PAZIENTI Gentile Signora/e, questo opuscolo

Dettagli

1. LA RISPOSTA DELL'ORGANISMO ALLA MOVIMENTAZIONE

1. LA RISPOSTA DELL'ORGANISMO ALLA MOVIMENTAZIONE REGIONE SICILIANA AZIENDA OSPEDALIERA CANNIZZARO DI RIFERIMENTO REGIONALE DI 3 LIVELLO PER L EMERGENZA Via Messina 829 95126 Catania SERVIZIO DI PREVENZIONE E PROTEZIONE LINEE GUIDA PER LA PREVENZIONE

Dettagli

I tiri principali nel badminton

I tiri principali nel badminton I tiri principali nel badminton 4 2 3 5 6 1 Drop a rete 2 Pallonetto (lob) 3 Drive 4 Clear 5 Drop 6 Smash (schiacciata) 1 Traiettoria Definizione Impugnatura 1 Drop a rete Rovescio Sequenza fotografica

Dettagli

MEZZI E METODI PER LO SVILUPPO DELLA FORZA (link PAGINA La Forza e PAGINA AREA SPORTIVA)

MEZZI E METODI PER LO SVILUPPO DELLA FORZA (link PAGINA La Forza e PAGINA AREA SPORTIVA) MEZZI E METODI PER LO SVILUPPO DELLA FORZA (link PAGINA La Forza e PAGINA AREA SPORTIVA) L allenamento della Forza come capacità condizionale, è oggi di rigore anche nelle discipline sportive in cui era

Dettagli

Routine per l Ora della Nanna

Routine per l Ora della Nanna SCHEDA Routine per l Ora della Nanna Non voglio andare a letto! Ho sete! Devo andare al bagno! Ho paura del buio! Se hai mai sentito il tuo bambino ripetere queste frasi notte dopo notte, con ogni probabilità

Dettagli

L ESAME RADIOLOGICO DEL BACINO E DELLE ANCHE

L ESAME RADIOLOGICO DEL BACINO E DELLE ANCHE L ESAME RADIOLOGICO DEL BACINO E DELLE ANCHE PROIEZIONE STANDARD ANTERO- POSTERIORE Indicazioni: traumatologia, neoplasie, alterazioni flogistiche e degenerative delle articolazioni. Posizione del paziente:

Dettagli

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti,

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, si è conclusa con una lezione aperta per i genitori.

Dettagli

pasquale natuzzi Presidente e stilista Gruppo Natuzzi

pasquale natuzzi Presidente e stilista Gruppo Natuzzi DOLCE FAR NIENTE IN NATUZZI SOGNIAMO UN MONDO PIÙ CONFORTEVOLE. CHIAMATELA PASSIONE, MA È IL NOSTRO IMPEGNO PER DONARVI BENESSERE. PER NOI, UNA POLTRONA NON È UN SEMPLICE OGGETTO, ESSA HA UNA PRESENZA

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PAVIA

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PAVIA UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PAVIA CORSO DI LAUREA IN SCIENZE MOTORIE Educazione motoria preventiva ed adattata DISPENSA PER IL CORSO: GINNASTICA DI BASE COORDINAZIONE ESERCIZI A CORPO LIBERO STRETCHING A

Dettagli

TEORIA DEL SÉ E CICLO DEL CONTATTO

TEORIA DEL SÉ E CICLO DEL CONTATTO TEORIA DEL SÉ E CICLO DEL CONTATTO di Sergio Mazzei Direttore dell Istituto Gestalt e Body Work TEORIA DEL SÉ Per organismo nella psicoterapia della Gestalt si intende l individuo che è in relazione con

Dettagli

DAL MEDICO UNITÁ 9. pagina 94

DAL MEDICO UNITÁ 9. pagina 94 DAL MEDICO A: Buongiorno, dottore. B: Buongiorno. A: Sono il signor El Assani. Lei è il dottor Cannavale? B: Si, piacere. Sono il dottor Cannavale. A: Dottore, da qualche giorno non mi sento bene. B: Che

Dettagli

Non appena chiudi gli occhi comincia l avventura del sonno. Al posto della solita penombra nella stanza, volume oscuro che si interrompe qua e là,

Non appena chiudi gli occhi comincia l avventura del sonno. Al posto della solita penombra nella stanza, volume oscuro che si interrompe qua e là, Un uomo che dorme Non appena chiudi gli occhi comincia l avventura del sonno. Al posto della solita penombra nella stanza, volume oscuro che si interrompe qua e là, dove la memoria identifica senza sforzo

Dettagli

Castrazione e sterilizzazione

Castrazione e sterilizzazione Centro veterinario alla Ressiga Castrazione e sterilizzazione Indicazioni, controindicazioni, effetti collaterali ed alternative Dr. Roberto Mossi, medico veterinario 2 Castrazione e sterilizzazione Castrazione

Dettagli

PER LA GESTIONE INFORMATIVO

PER LA GESTIONE INFORMATIVO Dipartimento Cardio-Toraco-Vascolare e di Area Critica Direttore Dott. L. Zucchi UNITA DI TERAPIA SEMINTENSIVA RESPIRATORIA (UTSIR) OPUSCOLO INFORMATIVO PER LA GESTIONE A DOMICILIO DELLA TRACHEOSTOMIA

Dettagli

OBIETTIVI DELL ATTIVITA FISICA DEI BAMBINI DAI 6 AGLI 11 ANNI SECONDA PARTE LA CORSA

OBIETTIVI DELL ATTIVITA FISICA DEI BAMBINI DAI 6 AGLI 11 ANNI SECONDA PARTE LA CORSA OBIETTIVI DELL ATTIVITA FISICA DEI BAMBINI DAI 6 AGLI 11 ANNI SECONDA PARTE LA CORSA Dopo avere visto e valutato le capacità fisiche di base che occorrono alla prestazione sportiva e cioè Capacità Condizionali

Dettagli

Terapia con pompa da contropulsazione Per aiutare il tuo cuore

Terapia con pompa da contropulsazione Per aiutare il tuo cuore Terapia con pompa da contropulsazione Per aiutare il tuo cuore Terapia con pompa da contropulsazione Per aiutare il tuo cuore Per pazienti con determinate condizioni cardiache, l impiego di una pompa

Dettagli

LAVORO AI VIDEOTERMINALI LA SICUREZZA NELL UTILIZZO DEI VIDEOTERMINALI

LAVORO AI VIDEOTERMINALI LA SICUREZZA NELL UTILIZZO DEI VIDEOTERMINALI LA SICUREZZA NELL UTILIZZO DEI VIDEOTERMINALI DEFINIZIONI LAVORO AI VIDEOTERMINALI VIDEOTERMINALE (VDT): uno schermo alfanumerico o grafico a prescindere dal tipo di procedimento di visualizzazione utilizzato.

Dettagli

Informazioni per i portatori di C Leg

Informazioni per i portatori di C Leg Informazioni per i portatori di C Leg C-Leg : il ginocchio elettronico Otto Bock comandato da microprocessore per una nuova dimensione del passo. Gentile Utente, nella Sua protesi è implementato un sofisticato

Dettagli

Metodologia diagnostica dell incontinenza urinaria da sforzo nella donna DR. CORVASCE TOMMASO

Metodologia diagnostica dell incontinenza urinaria da sforzo nella donna DR. CORVASCE TOMMASO Metodologia diagnostica dell incontinenza urinaria da sforzo nella donna DR. CORVASCE TOMMASO Continenza urinaria e incontinenza urinaria La continenza urinaria è la capacità di posporre l atto minzionale

Dettagli

LA MOBILITÀ ARTICOLARE

LA MOBILITÀ ARTICOLARE LA MOBILITÀ ARTICOLARE DEFINIZIONE La mobilità articolare (detta anche flessibilità o scioltezza articolare) è la capacità di eseguire, nel rispetto dei limiti fisiologicamente imposti dalle articolazioni,

Dettagli

Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto.

Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto. Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto. Gentili congiunti, Questa piccola guida è stata creata per voi con l obiettivo di aiutarvi

Dettagli

Hawos Pegasus 230 Volt

Hawos Pegasus 230 Volt olt Pagina 2 Pagina 3 Pagina 3 Pagina 4 Pagina 5 Pagina 5 Pagina 6 Pagina 6/7 Pagina 7 Pagina 7 Pagina 8 Introduzione a Pegasus Scegliere le dimensioni della macinatura Iniziare e terminare il processo

Dettagli

Una notte incredibile

Una notte incredibile Una notte incredibile di Franz Hohler nina aveva dieci anni, perciò anche mezzo addormentata riusciva ad arrivare in bagno dalla sua camera. La porta della sua camera era generalmente accostata e la lampada

Dettagli

ALLENARSI CON LA FASCIA CARDIO

ALLENARSI CON LA FASCIA CARDIO ALLENARSI CON LA FASCIA CARDIO Come effettuare il monitoraggio dei nostri allenamenti? Spesso è difficile misurare il livello di sforzo di una particolare gara o sessione di allenamento. Come vi sentite?

Dettagli

Appunti della panificazione rurale

Appunti della panificazione rurale Appunti della panificazione rurale MATERIE PRIME Dal grano duro coltivato nell area del Sarcidano con il metodo di produzione Biologica, alla produzione di farine e semole macinate nel mulino di Nurri,

Dettagli

COSA CERCA UN CANE IN UN LEADER

COSA CERCA UN CANE IN UN LEADER COSA CERCA UN CANE IN UN LEADER LEADER: 1. Colui che conduce o guida. 2. Colui che ha la responsabilità o il comando di altri. 3. Colui che ha influenza o potere. ESSERE LEADER: Innanzitutto avere una

Dettagli

Apparato scheletrico. Le funzioni dello scheletro

Apparato scheletrico. Le funzioni dello scheletro Apparato scheletrico Le funzioni dello scheletro Lo scheletro ha la funzione molto importante di sostenere l organismo e di dargli una forma; con l aiuto dei muscoli, a cui offre un attacco, permette al

Dettagli

Calore e temperatura. Calore e temperatura. Cos'è il calore? Il calore si chiama anche energia termica.

Calore e temperatura. Calore e temperatura. Cos'è il calore? Il calore si chiama anche energia termica. sono due cose diverse (in scienze si dice sono due grandezze diverse). 01.1 Cos'è il calore? Per spiegare cos è il calore facciamo degli esempi. Esempi: quando ci avviciniamo o tocchiamo un oggetto caldo

Dettagli

Prof. Giuseppe Scotti OPUSCOLO INFORMATIVO PER I PAZIENTI CHE DEVONO SOTTOPORSI A UN ESAME DI. T.A.C o meglio T.C.

Prof. Giuseppe Scotti OPUSCOLO INFORMATIVO PER I PAZIENTI CHE DEVONO SOTTOPORSI A UN ESAME DI. T.A.C o meglio T.C. Prof. Giuseppe Scotti OPUSCOLO INFORMATIVO PER I PAZIENTI CHE DEVONO SOTTOPORSI A UN ESAME DI T.A.C o meglio T.C. Gentili Pazienti in modo molto semplice vogliamo fornirvi alcune informazioni utili per

Dettagli

Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione

Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione Affermazioni incentrate sulla Verità per le dodici categorie del Codice di Guarigione Troverete qui di seguito una

Dettagli

Ne forniamo alcuni esempi.

Ne forniamo alcuni esempi. Con il termine coordinamento oculo-manuale si intende la capacità di far funzionare insieme la percezione visiva e l azione delle mani per eseguire compiti di diversa complessità. Per sviluppare questa

Dettagli

10 passi. verso la salute mentale.

10 passi. verso la salute mentale. 10 passi verso la salute mentale. «La salute mentale riguarda tutti» La maggior parte dei grigionesi sa che il movimento quotidiano e un alimentazione sana favoriscono la salute fisica e che buone condizioni

Dettagli

Cognome... Nome... LE CORRENTI MARINE

Cognome... Nome... LE CORRENTI MARINE Cognome... Nome... LE CORRENTI MARINE Le correnti marine sono masse d acqua che si spostano in superficie o in profondità negli oceani: sono paragonabili a enormi fiumi che scorrono lentamente (in media

Dettagli

Altre informazioni sul papilloma virus (HPV)

Altre informazioni sul papilloma virus (HPV) Altre informazioni sul papilloma virus (HPV) Questo è un documento di approfondimento sull HPV. Prima di leggerlo guardate le informazioni di base contenute in Alcune informazioni sull esame per il papilloma

Dettagli

COS E LA BRONCOSCOPIA

COS E LA BRONCOSCOPIA COS E LA BRONCOSCOPIA COS E LA BRONCOSCOPIA La broncoscopia è un esame con cui è possibile osservare direttamente le vie aeree, cioè laringe, trachea e bronchi, attraverso uno strumento, detto fibrobroncoscopio,

Dettagli

Questi effetti variano da una persona ad un altra e dipendono dalla specifica natura della lesione cerebrale e dalla sua gravità.

Questi effetti variano da una persona ad un altra e dipendono dalla specifica natura della lesione cerebrale e dalla sua gravità. Gli effetti delle lesioni cerebrali Dato che il cervello è coinvolto in tutto ciò che facciamo, le lesioni cerebrali possono provocare una vasta serie di effetti. Questi effetti variano da una persona

Dettagli

Andiamo più a fondo nella conoscenza del Sistema Solare

Andiamo più a fondo nella conoscenza del Sistema Solare Andiamo più a fondo nella conoscenza del Sistema Solare Come abbiamo visto nelle pagine precedenti il Sistema Solare è un insieme di molti corpi celesti, diversi fra loro. La sua forma complessiva è quella

Dettagli

EFFETTI FISIOPATOLOGICI DELLA CORRENTE ELETTRICA SUL CORPO UMANO

EFFETTI FISIOPATOLOGICI DELLA CORRENTE ELETTRICA SUL CORPO UMANO EFFETTI FISIOPATOLOGICI DELLA CORRENTE ELETTRICA SUL CORPO UMANO Appunti a cura dell Ing. Emanuela Pazzola Tutore del corso di Elettrotecnica per meccanici, chimici e biomedici A.A. 2005/2006 Facoltà d

Dettagli

LA STORIA DEL VECCHIO F di Patrizia Toia

LA STORIA DEL VECCHIO F di Patrizia Toia Patrizia Toia Patrizia Toia (born on 17 March 1950 in Pogliano Milanese) is an Italian politician and Member of the European Parliament for North-West with the Margherita Party, part of the Alliance of

Dettagli

CHE COS È LO SCOMPENSO CARDIACO?

CHE COS È LO SCOMPENSO CARDIACO? CHE COS È LO SCOMPENSO CARDIACO? Il cuore è un organo che ha la funzione di pompare il sangue nell organismo. La parte destra del cuore pompa il sangue ai polmoni, dove viene depurato dall anidride carbonica

Dettagli

1 - PERDITE DI COSCIENZA (SVENIMENTI)

1 - PERDITE DI COSCIENZA (SVENIMENTI) Il PRIMO PRONTO SOCCORSO Chi pratica attività sportiva molte volte si trova nelle condizioni di dover prestare interventi urgenti di assistenza ad altri. Verranno fornite in maniera sintetica alcune nozioni

Dettagli

domenica 24 febbraio 13 Farra, 24 febbraio 2013

domenica 24 febbraio 13 Farra, 24 febbraio 2013 Farra, 24 febbraio 2013 informare su quelle che sono le reazioni più tipiche dei bambini alla morte di una persona cara dare alcune indicazioni pratiche suggerire alcuni percorsi Quali sono le reazioni

Dettagli

Carta del rischio cardiovascolare

Carta del rischio cardiovascolare donne diabetiche Identificato il colore, leggere nella legenda a fianco il livello di rischio. donne non diabetiche Identificato il colore, leggere nella legenda a fianco il livello di rischio. uomini

Dettagli

SCUOLA DELL INFANZIA ANDERSEN SPINEA I CIRCOLO ANNO SCOLASTICO 2006/07. Documentazione a cura di Quaglietta Marica

SCUOLA DELL INFANZIA ANDERSEN SPINEA I CIRCOLO ANNO SCOLASTICO 2006/07. Documentazione a cura di Quaglietta Marica SCUOLA DELL INFANZIA ANDERSEN SPINEA I CIRCOLO ANNO SCOLASTICO 2006/07 GRUPPO ANNI 3 Novembre- maggio Documentazione a cura di Quaglietta Marica Per sviluppare Pensiero creativo e divergente Per divenire

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa 2007 Scrivere.info Tutti i diritti di riproduzione, con qualsiasi mezzo, sono riservati. In copertina: Yacht

Dettagli

Il lavoro al videoterminale

Il lavoro al videoterminale Il lavoro al videoterminale Edizione 2010 Realizzato dall INAIL. Rielaborazione editoriale autorizzata di una pubblicazione di SUVA, l Istituto nazionale svizzero di assicurazione contro gli infortuni

Dettagli

Il lavoro al videoterminale

Il lavoro al videoterminale Il lavoro al videoterminale RISCHI E PREVENZIONE Edizione 2010 Il lavoro al videoterminale Edizione 2010 Realizzato dall INAIL. Rielaborazione editoriale autorizzata di una pubblicazione di SUVA, l Istituto

Dettagli

LA TEORIA DEL CUCCHIAIO

LA TEORIA DEL CUCCHIAIO 90 ICARO MAGGIO 2011 LA TEORIA DEL CUCCHIAIO di Christine Miserandino Per tutti/e quelli/e che hanno la vita "condizionata" da qualcosa che non è stato voluto. La mia migliore amica ed io eravamo nella

Dettagli

Opuscolo per i lavoratori. Il lavoro al videoterminale

Opuscolo per i lavoratori. Il lavoro al videoterminale Opuscolo per i lavoratori Il lavoro al videoterminale Edizione 2002 Collana per la Prevenzione sicurezza sul lavoro Questa pubblicazione è stata realizzata dall INAIL attraverso la rielaborazione, autorizzata,

Dettagli

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a Ci situiamo Probabilmente alla tua età inizi ad avere chiaro chi sono i tuoi amici, non sempre è facile da discernere. Però una volta chiaro,

Dettagli

Proposta per un Nuovo Stile di Vita.

Proposta per un Nuovo Stile di Vita. UNA BUONA NOTIZIA. I L M O N D O S I P U ò C A M B I A R E Proposta per un Nuovo Stile di Vita. Noi giovani abbiamo tra le mani le potenzialità per cambiare questo mondo oppresso da ingiustizie, abusi,

Dettagli

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Informazioni e consigli per chi vive accanto ad una persona con problemi di alcol L alcolismo è una malattia che colpisce anche il contesto famigliare

Dettagli

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI (Gv 3, 17b) Ufficio Liturgico Diocesano proposta di Celebrazione Penitenziale comunitaria nel tempo della Quaresima 12 1 2 11 nella lode perenne del tuo nome

Dettagli

Regalo n. 1. Keope MFV

Regalo n. 1. Keope MFV Regalo n. 1 Keope MFV Struttura ergonomica a risonanza propriocettiva: La vibrazione è la forza vitale. Nell'universo tutto vibra. Attraverso la vibrazione meccanica, con il corpo in completo scarico funzionale,

Dettagli

pag. 1 Quand'ero piccolo mi ammalai: mi sentivo sempre stanco, volevo sempre bere e fare pipì

pag. 1 Quand'ero piccolo mi ammalai: mi sentivo sempre stanco, volevo sempre bere e fare pipì pag. 1 Quand'ero piccolo mi ammalai: mi sentivo sempre stanco, volevo sempre bere e fare pipì pag. 2 La mamma diceva che ero dimagrito e così mi portò dal medico. Il dottore guardò le urine, trovò dello

Dettagli

F S V F? Soluzione. Durante la spinta, F S =ma (I legge di Newton) con m=40 Kg.

F S V F? Soluzione. Durante la spinta, F S =ma (I legge di Newton) con m=40 Kg. Spingete per 4 secondi una slitta dove si trova seduta la vostra sorellina. Il peso di slitta+sorella è di 40 kg. La spinta che applicate F S è in modulo pari a 60 Newton. La slitta inizialmente è ferma,

Dettagli

Prof. Giuseppe Scotti OPUSCOLO INFORMATIVO PER I PAZIENTI CHE DEVONO SOTTOPORSI A UN ESAME DI RISONANZA MAGNETICA

Prof. Giuseppe Scotti OPUSCOLO INFORMATIVO PER I PAZIENTI CHE DEVONO SOTTOPORSI A UN ESAME DI RISONANZA MAGNETICA Prof. Giuseppe Scotti OPUSCOLO INFORMATIVO PER I PAZIENTI CHE DEVONO SOTTOPORSI A UN ESAME DI RISONANZA MAGNETICA Gentili Pazienti, desideriamo fornirvi alcune informazioni utili per affrontare in modo

Dettagli

Il paracadute di Leonardo

Il paracadute di Leonardo Davide Russo Il paracadute di Leonardo Il sogno del volo dell'uomo si perde nella notte dei tempi. La storia è piena di miti e leggende di uomini che hanno sognato di librarsi nel cielo imitando il volo

Dettagli

COME VINCERE IL CALDO

COME VINCERE IL CALDO Centro Nazionale per la Prevenzione e il Controllo delle Malattie ESTATE SICURA COME VINCERE IL CALDO Raccomandazioni per il personale che assiste gli anziani a casa ESTATE SICURA COME VINCERE IL CALDO

Dettagli

Il ciclo di Arcabas LUNGO LA STRADA

Il ciclo di Arcabas LUNGO LA STRADA Il ciclo di Arcabas Arcabas è lo pseudonimo dell artista francese Jean Marie Pirot, nato nel 1926. Nella chiesa della Risurrezione a Torre de Roveri (BG) negli anni 1993-1994 ha realizzato un ciclo di

Dettagli

SISTEMA CIRCOLATORIO. Permette, attraverso il sangue, il trasporto di O 2. , sostanze nutritizie ed ormoni ai tessuti e la rimozione di CO 2

SISTEMA CIRCOLATORIO. Permette, attraverso il sangue, il trasporto di O 2. , sostanze nutritizie ed ormoni ai tessuti e la rimozione di CO 2 SISTEMA CIRCOLATORIO Permette, attraverso il sangue, il trasporto di O 2, sostanze nutritizie ed ormoni ai tessuti e la rimozione di CO 2 e cataboliti, per mantenere costante la composizione del liquido

Dettagli

GUIDA PRATICA ALLE GRANDI E PICCOLE EMERGENZE COME SI AFFRONTA UN'EMERGENZA? COSA POSSO FARE?

GUIDA PRATICA ALLE GRANDI E PICCOLE EMERGENZE COME SI AFFRONTA UN'EMERGENZA? COSA POSSO FARE? GUIDA PRATICA ALLE GRANDI E PICCOLE EMERGENZE COME SI AFFRONTA UN'EMERGENZA? COSA POSSO FARE? Il modo per aiutare una persona spesso dipende dal problema che ha. A volte, il sistema più rapido per soccorrere

Dettagli

Guida per Guantoni da Baseball barnett

Guida per Guantoni da Baseball barnett Guida per Guantoni da Baseball barnett Rete Bridge Area triangolare Tasca Rinforzo mignolo Rinforzo polso Allacciatura Lanciatore destro = il lanciatore porta il guantone nella mano sinistra Lanciatore

Dettagli

La Sua Salute e il Suo Benessere

La Sua Salute e il Suo Benessere La Sua Salute e il Suo Benessere ISTRUZIONI: Questo questionario intende valutare cosa Lei pensa della Sua salute. Le informazioni raccolte permetteranno di essere sempre aggiornati su come si sente e

Dettagli

-MIGLIORAMENTO DELLE RISPOSTE EMOTIVE E MIGLIORAMENTO DELLA BRACCIATA E DEL RITMO DI NUOTO

-MIGLIORAMENTO DELLE RISPOSTE EMOTIVE E MIGLIORAMENTO DELLA BRACCIATA E DEL RITMO DI NUOTO Il Nuoto Può sembrar facile pensare che nuotare sia una attività motoria come tutte le altre. Può essere suggestivo accostare la vita fetale all adattamento all acqua. Apprendere poco a poco tutti gli

Dettagli

La bellezza è la perfezione del tutto

La bellezza è la perfezione del tutto La bellezza è la perfezione del tutto MERANO ALTO ADIGE ITALIA Il generale si piega al particolare. Ai tempi di Goethe errare per terre lontane era per molti tutt altro che scontato. I viandanti erano

Dettagli

Inizia presentazione

Inizia presentazione Inizia presentazione Che si misura in ampère può essere generata In simboli A da pile dal movimento di spire conduttrici all interno di campi magnetici come per esempio nelle dinamo e negli alternatori

Dettagli

CSI Varese Corso Allenatori di Calcio

CSI Varese Corso Allenatori di Calcio Lo sport è caratterizzato dalla RICERCA DEL CONTINUO MIGLIORAMENTO dei risultati, e per realizzare questo obiettivo è necessaria una PROGRAMMAZIONE (o piano di lavoro) che comprenda non solo l insieme

Dettagli

Il desiderio di essere come tutti

Il desiderio di essere come tutti Francesco Piccolo Il desiderio di essere come tutti Einaudi INT_00_I-IV_Piccolo_Desiderio.indd 3 30/08/13 11.44 Sono nato in un giorno di inizio estate del 1973, a nove anni. Fino a quel momento la mia

Dettagli

Un workshop eccezionale

Un workshop eccezionale Un posto splendido Ischia, l isola bella nel Golfo di Napoli, nata da un vulcano. Al sud dell Isola si trova un albergo in mezzo alla natura, 200 m sopra il mare, in un giardino romantico con le palme,

Dettagli

GUIDA PER ORGANIZZARE IL TRASLOCO

GUIDA PER ORGANIZZARE IL TRASLOCO GUIDA PER ORGANIZZARE IL TRASLOCO Consigli e trucchi da esperti del settore IN QUESTA GUIDA: I. COME ORGANIZZARE UN TRASLOCO II. PRIMA DEL TRASLOCO III. DURANTE IL TRASLOCO IV. DOPO IL TRASLOCO V. SCEGLIERE

Dettagli

PRESENTAZIONE MATERASSI BOX SISTEM

PRESENTAZIONE MATERASSI BOX SISTEM PRESENTAZIONE MATERASSI BOX SISTEM PORTANTE: La loro principale caratteristica è quella di costituire un materasso rigido pur conservando la tipica risposta elastica della molla sollecitata dal peso del

Dettagli

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore.

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore. Commozione Si commuove il corpo. A sorpresa, prima che l opportunità, la ragionevolezza, la buona educazione, la paura, la fretta, il decoro, la dignità, l egoismo possano alzare il muro. Si commuove a

Dettagli