MASTER UNIVERSITARIO DI PRIMO LIVELLO HEALTH SERVICES MANAGEMENT IN COLLABORAZIONE CON MCGILL UNIVERSITY HARVARD UNIVERSITY.

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "MASTER UNIVERSITARIO DI PRIMO LIVELLO HEALTH SERVICES MANAGEMENT IN COLLABORAZIONE CON MCGILL UNIVERSITY HARVARD UNIVERSITY."

Transcript

1 MASTER UNIVERSITARIO DI PRIMO LIVELLO in HEALTH SERVICES MANAGEMENT IN COLLABORAZIONE CON MCGILL UNIVERSITY HARVARD UNIVERSITY ANNO ACCADEMICO 2008/2009 Programma Pagina 1 di 17

2 1. INTRODUZIONE L Istituto Superiore di Sanità (ISS) ha realizzato dal 1989 un corso internazionale per Manager di Sanità Pubblica a livello di distretto nei paesi in via di sviluppo, che si è progressivamente evoluto accogliendo modifiche che ne hanno consentito l adattamento a realtà tecniche, tecnologiche, politiche e strategiche, rendendolo un percorso formativo altamente flessibile, dinamico ed aggiornato. Attualmente, le dinamiche dello sviluppo sostenibile, la transizione demografica epidemiologica e socioeconomica rappresentano i nuovi processi evolutivi della salute pubblica da comprendere attraverso aggiornati percorsi di formazione in grado di delineare la figura professionale dell esperto di salute internazionale per metterlo nelle condizioni di comprendere ed affrontare le problematiche scaturite dalla globalizzazione. Il Master Universitario di primo livello in Health Services Management, proposto dall Università Carlo Cattaneo LIUC e dall Istituto Superiore di Sanità, si colloca in tale contesto, rivolgendosi a tutte le figure professionali che vogliono acquisire concrete e pragmatiche competenze nell ambito della gestione dei servizi sanitari. 2. OBIETTIVI E FINALITÀ Il Master si pone come obiettivo principale la diffusione di un modello tecnico e metodologico di riferimento per il miglioramento dei servizi sanitari, in linea con i principi della buona pratica organizzativa gestionale promossi ed adottati dall Assemblea Mondiale della Sanità e recepiti, tra l altro, dal sistema dell Università delle Nazioni Unite (UNU). Il primo obiettivo specifico è la formazione di dirigenti sanitari del settore pubblico o privato accreditato nelle tecniche di progettazione, programmazione, gestione e valutazione dei sistemi e servizi sanitari nazionali di Paesi sviluppati, in transizione e in fase di sviluppo. Un secondo obiettivo specifico è la trasmissione di competenze nella progettazione e realizzazione di attività formative analoghe a quelle realizzate nel contesto del Master stesso, che propone un approccio metodologico innovativo, allineato ai principi del Network internazionale coordinato dall Università di Maastricht. A tale scopo il Master favorirà lo sviluppo di una visione multidimensionale dei problemi sociosanitari ed organizzativi, che tenga conto dei diversi elementi che li compongono nell ottica di sviluppo di un sistema integrato e managerialmente evoluto dei servizi, in grado di rendere possibile l incontro modulato della domanda da parte dei cittadini utenti e dell offerta in continuo rinnovamento dei servizi stessi. Pagina 2 di 17

3 3. SBOCCHI OCCUPAZIONALI Il programma del Master è orientato principalmente all acquisizione di competenze gestionali nel campo dell organizzazione dei servizi sanitari. In particolare, al termine del percorso formativo, il partecipante sarà in grado di: comprendere ed analizzare le basi del management dei servizi sanitari e delle politiche sanitarie; programmare, gestire e valutare servizi e programmi socio-sanitari in linea con le strategie ed i piani sanitari nazionali, tenendo conto delle risorse e delle limitazioni di contesto; disegnare e realizzare attività di ricerca operativa; implementare programmi di comunicazione e marketing sociale. I diplomati Master saranno dunque in grado di svolgere attività professionali nel settore sanitario, socio-sanitario e sanitario allargato, in particolare negli enti ed organizzazioni che finanziano, programmano e controllano le politiche e le strategie sanitarie. I partecipanti potranno inoltre trovare impiego negli organismi nazionali ed internazionali di cooperazione nel settore sanitario. 4. NUMERO DI ISCRITTI Per assicurare la qualità della didattica e l interazione tra i partecipanti il numero non può essere inferiore a 30 o superiore a TIPOLOGIE DIDATTICHE Il Master prevede l erogazione di corsi secondo modalità didattiche pensate al fine di rendere accessibile il Master a figure professionali impegnate in ambito lavorativo. Le tipologie didattiche utilizzate sono le seguenti: - formazione residenziale () - formazione a distanza (). La, implica un impegno settimanale residenziale limitato alle giornate del giovedì e del venerdì, secondo il seguente schema: mattina: incontro residenziale di pianificazione (4 ore) presso la sede del Master; pomeriggio: ricerca materiale per approfondimento in residenziale (4 ore) presso la sede del Master; Pagina 3 di 17

4 : definizione del materiale didattico attraverso piattaforma web; mattina: incontro di soluzione del problema in residenziale (4 ore) presso la sede del Master; pomeriggio: l esperto risponde: seminario con domande aperte ad esperto del settore sul tema trattato nella precedente settimana in residenziale (4 ore) presso la sede del Master; La si realizza mediante l interazione a distanza dei partecipanti e del tutor di riferimento. I partecipanti saranno infatti seguiti da una figura tutoriale per ogni gruppo di lavoro di 10 persone. La si svolgerà secondo la metodologia didattica del metodo Problem Based Learning (PBL), che prevede l uso di problemi per stimolare il discente a definire i propri obiettivi di apprendimento ed a ricercare, per il perseguimento di questi, le informazioni di cui ha bisogno al fine di risolvere la problematica proposta. I partecipanti avranno a disposizione un forum di discussione, specificatamente attivato sulla piattaforma per la formazione a distanza gestita dall ISS, dove saranno pubblicati i problemi spunto di riflessione, il materiale di lettura e di supporto di ogni unità formativa. Dopo la lettura del problema assegnato per ciascun modulo, il discente sarà chiamato individualmente a ricercare su internet materiale utile per la soluzione del problema. Ogni partecipante dovrà infine esplicitare la propria traccia di riflessione, ossia gli strumenti conoscitivi metodologici ed operativi identificati per la risoluzione del problema, rendendo partecipi gli altri colleghi del modulo mediante pubblicazione della soluzione elaborata singolarmente sul forum, al fine di favorire e stimolare uno scambio di opinioni e informazioni. Le soluzioni così elaborate e pubblicate, saranno sottoposte all attenzione della figura tutoriale di riferimento, che giocando il ruolo di facilitatore, fornirà un feedback per mezzo dello stesso forum riassumendo i punti principali dell unità trattata e presentando la soluzione del problema assegnato, commentando criticamente quanto prodotto dai discenti. Il suddetto metodo favorirà l assimilazione e l appropriazione degli argomenti trattati piuttosto che la comprensione passiva e mnemonica. Pagina 4 di 17

5 6. STRUTTURA DEL MASTER Tipologia Unità Aree Moduli didattica didattiche Crediti CFU Metodologie e tecniche didattiche 1 0 Introduttiva Gestione dei gruppi di lavoro e tecniche di comunicazione Organizzazione e Politiche Politiche Sanitarie 1 2 Sanitarie Organizzazione dei sistemi e servizi 2 4 Analisi della Situazione Strumenti e metodi epidemiologici per la valutazione dei bisogni sanitari 3 6 Sociosanitaria Strumenti e metodi qualitativi per la valutazione dei bisogni sanitari 3 6 Pianificazione e Programmazione Pianificazione e programmazione economico 2 finanziaria dei servizi sanitari 4 Sistemi informativi sanitari 1 2 Sistemi informativi geografici in Sanità 1 2 Strumenti per il controllo economico 1 2 Technology Assesment 1 2 Gestione dei servizi sanitari Gestione del rischio clinico 2 4 Gestione dei gruppi di lavoro e tecniche di comunicazione Gestione delle risorse umane 1 2 Valutazione in Sanità EBM e studi di intervento 1 2 Valutazione degli interventi e dei programmi sanitari 1 2 Altre attività Project work, Stage, Tesi finale 16 Tra le attività obbligatorie e come parte integrante del Master i partecipanti dovranno svolgere una tesi finale su una tematica manageriale volta all applicazione, nei diversi contesti operativi, dei contenuti acquisiti nel corso del Master, in accordo con gli obiettivi formativi concordati singolarmente con l Università Carlo Cattaneo LIUC e l Istituto Superiore di Sanità. Il Comitato di Direzione Scientifica valuterà inoltre, caso per caso, la possibilità di realizzare attività complementari alla stesura della tesi finale, quali project work e/o tirocini nazionali e/o internazionali. In questi casi, si specifica che ogni partecipante sarà tenuto a rispettare i regolamenti degli organismi e delle strutture nazionali od internazionali ospitanti e delle leggi dei paesi Pagina 5 di 17

6 ospitanti ed a seguire un comportamento etico basato sui principi guida dell Istituzione che in tali paesi opera. Il personale dell ISS, laddove venissero concordate attività pratiche complementari, provvederà ad organizzare e gestire tali fasi dal punto di vista didattico e si farà carico dell organizzazione logistica, mentre eventuali costi di spostamento e/o assicurativi rimarranno in carico agli stessi partecipanti. La tesi finale sarà valutata da una Commissione durante un colloquio conclusivo in cui verranno esposti i principali contributi e risultati dell attività svolta. 7. EQUENZA Gli iscritti sono tenuti a seguire i corsi e a partecipare alle attività pratiche nei termini qui di seguito precisati: L area introduttiva è obbligatoria; I moduli erogati con tipologia quali: - Strumenti e metodi epidemiologici per la valutazione dei bisogni sanitari - Strumenti e metodi qualitativi per la valutazione dei bisogni sanitari - Pianificazione e programmazione economico finanziaria dei servizi sanitari - Gestione dei gruppi di lavoro e tecniche della comunicazione - Gestione delle risorse umane hanno frequenza obbligatoria per almeno il 70% del totale delle ore di lezione; I moduli erogati con tipologia quali: - Politiche sanitarie - Organizzazione dei sistemi e servizi - Sistemi informativi sanitari - Sistemi informativi geografici in Sanità - Strumenti per il controllo economico - Technology assessment - Gestione del rischio clinico costituiscono parte fondamentale per il superamento degli esami in programma e costituiscono parte integrante ai fini del rilascio del diploma di Master. E obbligatorio lo svolgimento della tesi finale. Pagina 6 di 17

7 8. PERCORSO FORMATIVO Area introduttiva Responsabile dell area: Ranieri Guerra METODOLOGIE E TECNICHE DIDATTICHE Responsabili del modulo: Alfonso Mazzaccara, Donatella Barbina, Luca Rosi Utilizzare efficacemente il sistema metodologico e la struttura tecnologica applicati al percorso formativo. GESTIONE DEI GRUPPI DI LAVORO E TECNICHE DI COMUNICAZIONE (1) Responsabili del modulo: Luana Penna, Loriana De Vita Analizzare i presupposti teorici che regolano la comunicazione interpersonale. Identificare le tecniche e le modalità appropriate di comunicazione interpersonale. Utilizzare modelli e tecniche di comunicazione efficaci nei gruppi di lavoro, anche per risolvere problemi comunicativi che possono insorgere. Analizzare la comunicazione nell organizzazione (analisi del ruolo e della posizione). Gestire i processi comunicativi e le dinamiche decisionali interne all organizzazione. Identificare gli stili di leadership e di gestione dei conflitti più adatti ai vari contesti. Organizzazione e Politiche Sanitarie Responsabili dell area: Ranieri Guerra; Davide Croce, Renato Ruffini POLITICHE SANITARIE Responsabili del modulo: Alice Fauci, Manila Bonciani Descrivere i principali indirizzi delle politiche sanitarie a livello internazionale. Individuare i principi guida di una politica sanitaria orientata alla qualità. ORGANIZZAZIONE DEI SISTEMI E SERVIZI SANITARI Responsabili del modulo: Alfonso Mazzaccara, Debora Guerrera Individuare i principi guida della nuova sanità pubblica. Analizzare i processi di riforma sanitaria a livello internazionale. Pagina 7 di 17

8 Descrivere i principali indirizzi della politica di decentralizzazione sanitaria sviluppati a livello internazionale. Individuare i differenti modelli di finanziamento dei sistemi sanitari presenti a livello internazionale. Analisi della Situazione Sociosanitaria Responsabili dell area: Antonello Napoletano; Rita Ferrelli; Giuseppe Banfi; Massimo Del Fabbro. STRUMENTI E METODI EPIDEMIOLOGICI PER LA VALUTAZIONE DEI BISOGNI SANITARI Responsabili del modulo: Antonello Napoletano, Daniela Coclite Descrivere le caratteristiche dei metodi e degli strumenti epidemiologici per valutare i bisogni di salute della popolazione. Descrivere le fonti e i sistemi di raccolta dei dati. Descrivere i principali indicatori sanitari per misurare lo stato di salute e i suoi determinanti. Analizzare e interpretare i dati raccolti STRUMENTI E METODI QUALITATIVI PER LA VALUTAZIONE DEI BISOGNI SANITARI Responsabili del modulo: Rita Ferrelli Utilizzare metodi e tecniche qualitativi a supporto del processo decisionale, clinico e manageriale. Descrivere le caratteristiche della ricerca qualitativa. Disegnare studi qualitativi per l'analisi di problemi nei servizi sanitari. Identificare vantaggi e svantaggi delle tecniche di ricerca qualitativa. Applicare tecniche di raccolta dati qualitativi: interviste in profondità, focus group, osservazione partecipativa e non. Analizzare dati qualitativi, anche con il supporto di software appropriati. Interpretare i risultati dell'analisi qualitativa. Pagina 8 di 17

9 Pianificazione e programmazione Responsabili dell area: Alfonso Mazzaccara; Davide Croce; Emanuele Porazzi; Giacomo Buonanno PIANIFICAZIONE E PROGRAMMAZIONE ECONOMICO FINANZIARIA DEI SERVIZI SANITARI Responsabili del modulo: Alfonso Mazzaccara, Debora Guerrera Definire le metodologie per la determinazione degli obiettivi gestionali. Definire le tecniche per l'elaborazione delle linee tattiche. Analizzare le attività per la specificazione del programma. Analizzare la gestione per obiettivi. Identificare tecniche di finanziamento e remunerazione adeguate ed appropriate al contesto. SISTEMI INFORMATIVI SANITARI Responsabili del modulo: Franco Zorzet, Antonio Giorgi, Donatella Barbina Definire la struttura, la composizione e le interazioni di un Sistema Informativo Aziendale (SIA). Identificare gli aspetti fondamentali del Sistema Informativo Ospedaliero (SIO) e del Sistema Informativo Territoriale (SIT). Descrivere gli aspetti fondamentali della funzione di Data Warehousing e di business intelligence. SISTEMI INFORMATIVI GEOGRAFICI IN SANITÀ Responsabili del modulo: Franco Zorzet, Antonio Giorgi, Donatella Barbina Identificare le componenti e le funzionalità di un Sistema Informativo Geografico. Analizzare il fabbisogno informativo. Progettare il data warehouse. Utilizzare tecniche di analisi dei dati ed elaborare report informativi. Gestione dei Servizi Sanitari Responsabili dell area: Luca Rosi; Davide Croce; Emanuele Porazzi; Renata Vaiani; Antonio Sebastiano; Antonio Giangreco; Ivano Boscardini. Pagina 9 di 17

10 STRUMENTI PER IL CONTROLLO ECONOMICO Responsabili del modulo: Emanuele Porazzi Identificare gli strumenti contabili del controllo di gestione Analizzare le tecniche di determinazione dei costi delle risorse utilizzate Descrivere le caratteristiche del budget Analizzare il significato economico dell analisi degli scostamenti Definire i processi gestionali del controllo di gestione TECHNOLOGY ASSESSMENT Responsabili del modulo: Daniela Coclite, Antonello Napoletano Analizzare il ruolo della valutazione delle tecnologie sanitarie - health technology assessment (HTA) nel processo decisionale e gestionale dei servizi sanitari. Descrivere l importanza degli aspetti economici, etici e legali dell HTA. Acquisire metodi, strumenti e strategie per promuovere l uso dell HTA nella gestione dei servizi sanitari. GESTIONE DEL RISCHIO CLINICO Responsabili del modulo: Adele Minutillo, Francesca Filipponi Descrivere le basi teoriche del rischio clinico. Descrivere i metodi e strumenti per l analisi degli eventi avversi. Descrivere le metodologie della comunicazione. Analizzare gli aspetti organizzativi e gestionali. GESTIONE DEI GRUPPI DI LAVORO E TECNICHE DI COMUNICAZIONE (2) Responsabili del modulo: Loriana De Vita, Luana Penna Proporre soluzioni organizzativo-gestionali alle problematiche identificate all interno dei gruppi di lavoro. Identificare mezzi e tecniche della negoziazione per instaurare relazioni positive ed efficaci con tutti gli interlocutori coinvolti nella negoziazione e condurre negoziazioni di successo. Identificare le condizioni per una delega efficace, le tecniche controllo sui compiti delegati e sui relativi ostacoli, e i meccanismi di decentralizzazione dell'autorità. Pagina 10 di 17

11 GESTIONE DELLE RISORSE UMANE Responsabili del modulo: Francesca Filipponi, Adele Minutillo Utilizzare strumenti di valutazione e gestione della prestazione professionale e di sviluppo del potenziale personale. Definire ruoli, compiti, obiettivi e utilizzare strumenti di informazione e di controllo. Analizzare realtà socio-organizzative e pianificare e programmare interventi socioorganizzativi. Applicare efficacemente le proprie capacità relazionali in ambiente lavorativo, ovvero intervistare e raccogliere informazioni individuali, esercitare influenza, motivare, comunicare e stabilire rapporti di fiducia con i colleghi. Valutazione in Sanità Responsabili dell area: Daniela Coclite; Davide Croce, Giuseppe Banfi EBM E STUDI DI INTERVENTO Responsabili del modulo: Antonello Napoletano, Daniela Coclite Analizzare caratteristiche e finalità degli studi di intervento. Descrivere i metodi per valutare l efficacia degli studi di intervento. Analizzare caratteristiche e finalità dell EBM. LA VALUTAZIONE DEGLI INTERVENTI E DEI PROGRAMMI SANITARI Responsabili del modulo: Manila Bonciani, Alice Fauci Analizzare le procedure di valutazione di struttura, processo, risultato ed impatto e identificare le modalità della loro applicazione. Valutare l'impatto dei programmi e delle politiche sulla salute (Health Impact Assessment), tenendo in considerazione le eventuali azioni di controllo per massimizzarne gli effetti positivi e minimizzarne quelli negativi. Pagina 11 di 17

12 9. CALENDARIO Area Modulo Data Attività Orari Lunedì 16/03/09 Presentazione Master 9:30-13:30 14:30-18:30 Metodologie e tecniche didattiche 17/03/09 Seminario ricerca materiali on line 14:30-18:30 Mercoledì Seminario 9:30-13:30 18/03/09 Seminario PBL e Studio individuale 14:30-18:30 Introduttiva 19/03/09 Stesura contratto pedagogico 14:30-18:30 20/03/09 Studio individuale 14:30-18:30 Gestione dei gruppi di lavoro e tecniche di comunicazione 1 Lunedì Seminario 9:30-13:30 23/03/09 Monitoring meeting 14:30-18:30 Esercitazione 9:30-13:30 24/03/09 Studio individuale 14:30-18:30 Mercoledì 25/03/09 Feedback dell esperto 14:30-18:30 Organizzazione e Politiche Sanitarie Politiche Sanitarie Organizzazione dei sistemi e servizi dal 30/03/09 al 17/04/09 dal 20/04/09 al 15/05/09 1 Unità 2 Unità Prova dell area Org. e Polit. San. 9:30-13:30 21/05/09 Seminario su Org. e Polit. San. 14:30-18:30 Analisi della situazione Strumenti e metodi epidemiologici per la 22/05/09 Studio individuale 14:30-18:30 sociosanitaria valutazione dei bisogni sanitari 26/05/09 28/05/09 Feedback dell esperto 14:30-18:30 29/05/09 Studio individuale 14:30-18:30 01/06/09 Pagina 12 di 17

13 04/06/09 Feedback dell esperto 14:30-18:30 05/06/09 Studio individuale 14:30-18:30 09/06/09 11/06/09 Feedback dell esperto 14:30-18:30 12/06/09 Studio individuale 14:30-18:30 16/06/09 Strumenti e metodi qualitativi per la valutazione dei bisogni sanitari 18/06/09 Feedback dell esperto 14:30-18:30 19/06/09 Studio individuale 14:30-18:30 23/06/09 25/06/09 Feedback dell esperto 14:30-18:30 26/06/09 Studio individuale 14:30-18:30 30/06/09 02/07/09 Feedback dell esperto 14:30-18:30 TRASVERSALE 03/07/09 Seminario 9:30-13:30 Dipartimento Protezione Civile 14:30-18:30 Prova dell area Anal. Sit. Sociosan. 9:30-13:30 09/07/09 Seminario DPC 14:30-18:30 Pianificazione e Programmazione Pianificazione e Programmazione 10/07/09 Studio individuale 14:30-18:30 economico finanziaria dei servizi 14/07/09 sanitari 16/07/09 Feedback dell esperto 14:30-18:30 17/07/09 Studio individuale 14:30-18:30 Pagina 13 di 17

14 21/07/09 23/07/09 Feedback dell esperto 14:30-18:30 Prova dell area Progr. - 9:30-13:30 24/07/09 Seminario su Programmazione 14:30-18:30 Sistemi informativi sanitari dal 27/07/09 al 07/08/09 1 Unità Sistemi informativi geografici in Sanità dal 07/09/09 al 16/09/09 1 Unità TRASVERSALE 17/09/09 Seminario Harvard 9:30-13:30 14:30-18:30 Prova dell area Progr. - 9:30-13:30 18/09/09 Seminario su Sistemi Informativi 14:30-18:30 Strumenti per il controllo economico dal 21/09/09 al 02/10/09 1 Unità Technology Assesment dal 05/10/09 al 16/10/09 1 Unità Gestione del rischio clinico dal 19/10/09 al 13/11/09 2 Unità Gestione dei Servizi Sanitari Gestione dei gruppi di lavoro e tecniche di comunicazione 2 Prova dell area Gest. Ser. San. - 9:30-13:30 19/11/09 Esercitazione 14:30-18:30 Seminario 9:30-13:30 20/11/09 Esercitazione 14:30-18:30 Seminario su Controllo economico 9:30-13:30 26/11/09 Seminario su Techn. Assessment 14:30-18:30 27/11/2009 Studio individuale 14:30-18:30 Gestione delle risorse umane 01/12/09 03/12/09 Feedback dell esperto 14:30-18:30 Prova dell area Gest. Ser. San. - 9:30-13:30 04/12/09 Seminario su Gest. del rischio clinico 14:30-18:30 Pagina 14 di 17

15 TRASVERSALE 14/01/10 Seminario Mc Gill 9:30-13:30 14:30-18:30 15/01/10 Studio individuale 14:30-18:30 EBM e studi di intervento 19/01/10 Valutazione in 21/01/10 Feedback dell esperto 14:30-18:30 Sanità Valutazione degli interventi e dei programmi sanitari 22/01/10 Studio individuale 14:30-18:30 26/01/10 28/01/10 Feedback dell esperto 14:30-18:30 TRASVERSALE Prova dell area Valutazione in san. 9:30-13:30 29/01/10 Seminario Mc Gill - Harvard 14:30-18:30 Altre Attività Pratiche Project Work, Stage da 01/02/10 a 05/03/ CALENDARIO ESAMI Al termine di ciascuna aree verrà svolto un esame relativo ai moduli erogati, da svolgersi presso la sede del Master. Per i partecipanti che avranno superato tutti gli esami di profitto, è inoltre prevista una discussione della tesi finale relativa al project work svolto. Di seguito il calendario degli esami. ESAMI Prove d esame Organizzazione e politiche sanitarie 21/05/09 Analisi della situazione sociosanitaria 09/07/09 Pianificazione e programmazione (residenziale) 24/07/09 Pianificazione e programmazione (parte 2 a distanza) 18/09/09 Gestione dei servizi sanitari (parte 1 a distanza) 19/11/09 Gestione dei servizi sanitari (residenziale) 04/12/09 Valutazione in sanità 29/01/10 Discussione project work e consegna diplomi 11/03/10 Pagina 15 di 17

16 Il Comitato di Direzione Scientifica si riserva il diritto di comunicare eventuali variazioni di carattere organizzativo mediante pubblicazione tempestiva delle comunicazioni sul sito del Master (o mediante altri canali se ritenuti maggiormente idonei). 11. COMITATO DI DIREZIONE SCIENTIFICA Il Comitato di Direzione Scientifica è composto da: Gianfranco Rebora (Presidente), Davide Croce, Emanuele Porazzi, Luca Rosi, Ranieri Guerra, Alfonso Mazzaccara. Il Comitato di Direzione Scientifica nomina un Direttore Scientifico (Ranieri Guerra) e due Coordinatori della Didattica (Alfonso Mazzaccara e Maddalena Castiglioni Rusconi). 12. IL TEAM DI DOCENZA Il Master si avvale della collaborazione di un corpo docente dell Università Carlo Cattaneo LIUC e da professionisti operanti nel settore della medicina e del management sanitario in Italia, provenienti dalle quattro Istituzioni (LIUC; ISS; McGill; Harvard), questo per assicurare oltre allo scambio di esperienze tra i partecipanti, un contributo reale e pratico, non solo dottrinale e formale, alla crescita professionale dei partecipanti. 13. SEDE DEL MASTER Sede del master sarà l Istituto Superiore di Sanità, Via Giano della Bella N 34 Roma L Istituto Superiore di Sanità è situato a circa 25,7 km dall aeroporto di Roma Fiumicino. Di seguito i percorsi per raggiungere la sede di Via Giano della Bella N 34: Ferrovie dello Stato StazioneTermini (3,4 km) + bus 492 scendere al Verano Stazione Tiburtina (mt 900) 10 minuti a piedi Metropolitana Tiburtina: (mt 900) 10 minuti a piedi Piazza Bologna (mt minuti a piedi) Automobile GRA: A24 Tangenziale: uscita Tiburtina Pagina 16 di 17

17 14. SEGRETERIE ISTITUTO SUPERIORE DI SANITA Segreteria Master Via Giano della Bella, Roma Tel (+39) Fax (+39) Website UNIVERSITA CARLO CATTANEO - LIUC Segreteria Master Corso Matteotti, Castellanza (VA) Tel (+39) Fax (+39) Website: Pagina 17 di 17

MASTER I LIVELLO IN MANAGEMENT SANITARIO PER LE FUNZIONI DI COORDINAMENTOPER LE PROFESSIONI SANITARIE A.A. 2012/2013

MASTER I LIVELLO IN MANAGEMENT SANITARIO PER LE FUNZIONI DI COORDINAMENTOPER LE PROFESSIONI SANITARIE A.A. 2012/2013 UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PERUGIA MASTER I LIVELLO IN MANAGEMENT SANITARIO PER LE FUNZIONI DI COORDINAMENTOPER LE PROFESSIONI SANITARIE A.A. 2012/2013 1 MASTER I LIVELLO MANAGEMENT SANITARIO PER LE FUNZIONI

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PERUGIA MASTER I LIVELLOIN MANAGEMENT SANITARIO PER LE FUNZIONI DI COORDINAMENTOPER LE PROFESSIONI SANITARIE A.A.

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PERUGIA MASTER I LIVELLOIN MANAGEMENT SANITARIO PER LE FUNZIONI DI COORDINAMENTOPER LE PROFESSIONI SANITARIE A.A. UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PERUGIA MASTER I LIVELLOIN MANAGEMENT SANITARIO PER LE FUNZIONI DI COORDINAMENTOPER LE PROFESSIONI SANITARIE A.A. 2009/2010 1 MASTER I LIVELLO MANAGEMENT SANITARIO PER LE FUNZIONI

Dettagli

Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista

Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista Master Universitario Online di I Livello 60 Crediti Formativi (CFU) 1. Premesse Le ragioni della

Dettagli

CORSO DI FORMAZIONE MANAGERIALE PER I DIRIGENTI DELLE AZIENDE SANITARIE

CORSO DI FORMAZIONE MANAGERIALE PER I DIRIGENTI DELLE AZIENDE SANITARIE UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI PARMA CORSO DI FORMAZIONE MANAGERIALE PER I DIRIGENTI DELLE AZIENDE SANITARIE La certificazione manageriale 29/07/2014 PREMESSA In diverse realtà sono stati attivati corsi di

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI SECONDO LIVELLO IN

MASTER UNIVERSITARIO DI SECONDO LIVELLO IN MASTER UNIVERSITARIO DI SECONDO LIVELLO IN GOVERNO CLINICO PER LA MEDICINA INTERNA C.G.M IN COLLABORAZIONE CON ISTITUTO SUPERIORE DI SANITÀ FEDERAZIONE DELLE ASSOCIAZIONI DEI DIRIGENTI OSPEDALIERI INTERNISTI

Dettagli

REGOLAMENTO DEL MASTER UNIVERSITARIO DI PRIMO LIVELLO PER LE FUNZIONI DI COORDINAMENTO DELLE PROFESSIONI SANITARIE (ROMA)

REGOLAMENTO DEL MASTER UNIVERSITARIO DI PRIMO LIVELLO PER LE FUNZIONI DI COORDINAMENTO DELLE PROFESSIONI SANITARIE (ROMA) REGOLAMENTO DEL MASTER UNIVERSITARIO DI PRIMO LIVELLO PER LE FUNZIONI DI COORDINAMENTO DELLE PROFESSIONI SANITARIE (ROMA) Art. 1 Istituzione del Master di primo livello per le funzioni di coordinamento

Dettagli

SOCIAL MANAGER: esperto nella gestione delle organizzazioni No Profit e del Terzo Settore. Il progetto in breve

SOCIAL MANAGER: esperto nella gestione delle organizzazioni No Profit e del Terzo Settore. Il progetto in breve SOCIAL MANAGER: esperto nella gestione delle organizzazioni No Profit e del Terzo Settore Il progetto in breve Questo percorso formativo si propone di formare 25 persone in modo da aumentarne la capacità

Dettagli

NSM Nexus Scuola di Management

NSM Nexus Scuola di Management NSM Nexus Scuola di Management NSM è la Scuola di Management della Nexus Srl, agenzia di formazione accreditata presso la Regione Abruzzo per la Formazione continua e superiore, che opera dal 1991 fornendo

Dettagli

organizzato da Centro Nazionale Malattie Rare (CNMR) in collaborazione con l Ufficio Relazioni Esterne (URE) ISTITUTO SUPERIORE DI SANITÀ (ISS)

organizzato da Centro Nazionale Malattie Rare (CNMR) in collaborazione con l Ufficio Relazioni Esterne (URE) ISTITUTO SUPERIORE DI SANITÀ (ISS) Farmaci orfani e accessibilità al trattamento delle malattie rare Programma educativo-informativo rivolto alle Associazioni di pazienti con malattie rare e loro familiari sull uso dei farmaci orfani organizzato

Dettagli

Corso di Formazione A Distanza (FAD) La continuità assistenziale. Integrazione tra ospedale e territorio: la dimissione del paziente fragile.

Corso di Formazione A Distanza (FAD) La continuità assistenziale. Integrazione tra ospedale e territorio: la dimissione del paziente fragile. Mod. E3 Rev. 1 del 01/06/2012 Pagina 1 di 6 Corso di Formazione A Distanza (FAD) La continuità assistenziale. Integrazione tra ospedale e territorio: la dimissione del paziente fragile. Periodo di erogazione

Dettagli

MASTER per il Coordinamento

MASTER per il Coordinamento MASTER per il Coordinamento L. Briziarelli con M. Dellai, M. Giontella, A. Mastrillo e il contributo straordinario di L. Saiani Aggiornamento 2006-07 38 Corsi di Master 23 a Roma (7 Sapienza,16 Torvergata)

Dettagli

Anno Accademico 2005/2006. 3 Corso di perfezionamento. Gestione di organizzazioni non profit e Progettazione sociale.

Anno Accademico 2005/2006. 3 Corso di perfezionamento. Gestione di organizzazioni non profit e Progettazione sociale. Università degli Studi di Bergamo Centro Servizi del Volontariato Anno Accademico 2005/2006 3 Corso di perfezionamento Gestione di organizzazioni non profit e Progettazione sociale Presentazione Giunto

Dettagli

MASTER IN MANAGEMENT PER FUNZIONI DI COORDINAMENTO DELLE PROFESSIONI SANITARIE - POLO DI BOLZANO A.A. 2010-2011

MASTER IN MANAGEMENT PER FUNZIONI DI COORDINAMENTO DELLE PROFESSIONI SANITARIE - POLO DI BOLZANO A.A. 2010-2011 MASTER IN MANAGEMENT PER FUNZIONI DI COORDINAMENTO DELLE PROFESSIONI SANITARIE - POLO DI BOLZANO A.A. 2010-2011 Livello: I CFU: 60 Direttore del corso Cognome Nome Qualifica SSD Poli Albino Prof. Ordinario

Dettagli

www.hcmschool.it APPROFONDIRE POTENZIARE APPLICARE

www.hcmschool.it APPROFONDIRE POTENZIARE APPLICARE www.hcmschool.it APPROFONDIRE POTENZIARE APPLICARE Sviluppare competenze manageriali innovative per il mondo della Sanità Health Care Management School Il Sistema Sanitario rappresenta uno dei settori

Dettagli

EMBA Executive Master in Business Administration

EMBA Executive Master in Business Administration Master Universitario EMBA Executive Master in Business Administration Master Universitario di Secondo Livello part-time 1 a EDIZIONE OTTOBRE 2015 MARZO 2017 LIUC UNIVERSITÀ CATTANEO La LIUC Università

Dettagli

FORMAZIONE COME VENDERE E COMUNICARE UN SERVIZIO TECNOLOGICAMENTE INNOVATIVO TORINO IVREA. Corso di alta formazione CORSO GRATUITO

FORMAZIONE COME VENDERE E COMUNICARE UN SERVIZIO TECNOLOGICAMENTE INNOVATIVO TORINO IVREA. Corso di alta formazione CORSO GRATUITO COME VENDERE E COMUNICARE UN SERVIZIO TECNOLOGICAMENTE INNOVATIVO Corso di alta formazione FORMULA INTENSIVA 7 venerdì non consecutivi di lezione in aula DOPPIA EDIZIONE: TORINO 1 EDIZIONE DAL 31 GENNAIO

Dettagli

Security Manager. Professionista della Security Aziendale

Security Manager. Professionista della Security Aziendale OBIETTIVI e finalità Il programma del corso è progettato per soddisfare le attuali esigenze del mercato e le più recenti normative che richiedono nuove generazioni di manager e professionisti della Security

Dettagli

Il master è in collaborazione con

Il master è in collaborazione con Il Master in Turismo Sostenibile e Responsabile - Imprenditorialità e Management ideato dal Centro Studi CTS in collaborazione con AITR - Associazione Italiana Turismo Responsabile, sviluppa le competenze

Dettagli

Master annuale di secondo livello Informazione Ambientale e Nuove Tecnologie. a.a. 2011-2012 IUAV - ARPAV

Master annuale di secondo livello Informazione Ambientale e Nuove Tecnologie. a.a. 2011-2012 IUAV - ARPAV Master annuale di secondo livello Informazione Ambientale e Nuove Tecnologie a.a. 2011-2012 IUAV - ARPAV Obiettivi del master Migliorare il grado di percezione, interpretazione, gestione e comunicazione

Dettagli

Il master è in collaborazione con

Il master è in collaborazione con Il Master in Turismo Sostenibile e Responsabile - Imprenditorialità e Management ideato dal Centro Studi CTS, giunto alla XII edizione, in collaborazione con Scuola di Comunicazione IULM e AITR - Associazione

Dettagli

MANAGEMENT DELLA SICUREZZA E GOVERNANCE PUBBLICA - MASGOP

MANAGEMENT DELLA SICUREZZA E GOVERNANCE PUBBLICA - MASGOP MANAGEMENT DELLA SICUREZZA E GOVERNANCE PUBBLICA - MASGOP Master di I Livello - A.A. 2015/2016 Premessa Il tema dell innovazione della Pubblica amministrazione italiana richiede oggi, dopo anni di dibattito

Dettagli

EXECUTIVE MASTER MANAGEMENT LAB

EXECUTIVE MASTER MANAGEMENT LAB LIU04911_Executive_web.qxp:210x297 1-03-2011 12:21 Pagina 1 finanziato da: FORMAZIONE FINANZIATA EXECUTIVE 4a EDIZIONE 2011 in collaborazione con: PER DIRIGENTI DI PICCOLE E MEDIE IMPRESE L EXECUTIVE L

Dettagli

Master Bancario in Area Commerciale

Master Bancario in Area Commerciale Master Bancario in Area Commerciale Premessa Il mondo del credito è in costante evoluzione e le innovazioni si susseguono con sempre maggior frequenza nel campo legislativo, gestionale, organizzativo e

Dettagli

IL PROGETTO E-LEARNING. della Ragioneria Generale dello Stato

IL PROGETTO E-LEARNING. della Ragioneria Generale dello Stato IL PROGETTO E-LEARNING della Ragioneria Generale dello Stato Il Contesto Nel corso degli ultimi anni, al fine di migliorare qualitativamente i servizi resi dalla P.A. e di renderla vicina alle esigenze

Dettagli

Essere Comandanti di Polizia locale Percorso di Specializzazione dell Accademia di Polizia locale

Essere Comandanti di Polizia locale Percorso di Specializzazione dell Accademia di Polizia locale ACCADEMIA PER UFFICIALI E SOTTUFFICIALI DI POLIZIA LOCALE Essere Comandanti di Polizia locale Percorso di Specializzazione dell Accademia di Polizia locale Codice APL3003/AE Sede: Colonia Enrichetta, Via

Dettagli

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - AREA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE, SANITÀ E NON

Dettagli

BANDO MASTER IN INTERNATIONAL BUSINESS STUDIES Accreditato ASFOR IXX edizione Anno 2014/2015 1

BANDO MASTER IN INTERNATIONAL BUSINESS STUDIES Accreditato ASFOR IXX edizione Anno 2014/2015 1 BANDO MASTER IIN IINTERNATIIONAL BUSIINESS STUDIIES Accrediitato ASFOR IIXX ediiziione Anno 2014/2015 1 Indicazioni generali Il CIS è la Scuola per la Gestione d Impresa di Unindustria Reggio Emilia operante

Dettagli

Movimentazione a fini non commerciali di animali da compagnia: un confronto competente tra i professionisti del settore.

Movimentazione a fini non commerciali di animali da compagnia: un confronto competente tra i professionisti del settore. Corso ECM blended Movimentazione a fini non commerciali di animali da compagnia: un confronto competente tra i professionisti del settore. Responsabili Scientifici: Luigi Presutti - Ministero della Salute,

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO di II livello in Gestione del Lavoro nelle Pubbliche Amministrazioni

MASTER UNIVERSITARIO di II livello in Gestione del Lavoro nelle Pubbliche Amministrazioni dipartimento di scienze politiche MASTER UNIVERSITARIO di II livello in Gestione del Lavoro nelle Pubbliche Amministrazioni VI edizione A.A. 2014/2015 Nota: per le modalità concorsuali, si prega cortesemente

Dettagli

PREVENZIONE E PROMOZIONE DELLA SALUTE PER LE COMUNITA

PREVENZIONE E PROMOZIONE DELLA SALUTE PER LE COMUNITA PROGRAMMA DEL MASTER DI II LIVELLO IN PREVENZIONE E PROMOZIONE DELLA SALUTE PER LE COMUNITA CODICE MASTER 12933 1 1. Introduzione e campo tematico La II Facoltà di Medicina e Chirurgia della Sapienza Università

Dettagli

SOCIETA ITALIANA DI FARMACIA OSPEDALIERA E DEI SERVIZI FARMACEUTICI DELLE AZIENDE SANITARIE

SOCIETA ITALIANA DI FARMACIA OSPEDALIERA E DEI SERVIZI FARMACEUTICI DELLE AZIENDE SANITARIE Corso residenziale di aggiornamento a cura del Laboratorio HTA della SIFO HTA PER LA VALUTAZIONE DEI FARMACI Codice 313-122539 Verona, c/o Centro Culturale Marani 8 maggio 2015 Con il patrocinio di Sihta

Dettagli

MANAGEMENT IN COMUNICAZIONI E RELAZIONI IN AMBITO SOCIO-SANITARIO

MANAGEMENT IN COMUNICAZIONI E RELAZIONI IN AMBITO SOCIO-SANITARIO Facoltà di Lettere Dipartimento di Lettere, Arti, Storia e Società in collaborazione con Azienda Ospedaliero Universitaria di Parma Formazione ed Aggiornamento Master Universitario di I^livello in MANAGEMENT

Dettagli

pubblica amministrazione

pubblica amministrazione scenario L Ente locale oggi è diventato promotore dello sviluppo di una società territoriale sempre più dinamica, complessa ed esigente. Comuni, Provincie e Regioni rispondono alla collettività e al territorio

Dettagli

UNA OPPORTUNITA FORMATIVA UNICA UN CORPO DOCENTE UNICO

UNA OPPORTUNITA FORMATIVA UNICA UN CORPO DOCENTE UNICO UNA OPPORTUNITA FORMATIVA UNICA I corsi di formazione tradizionali affrontano il tema dell internazionalizzazione nell Est Asiatico seguendo approcci generalisti e senza alcuna specializzazione sui contesti

Dettagli

SERVICE MANAGEMENT. Profilo in ECONOMIA E GESTIONE AZIENDALE. Il corso di. Laurea triennale. Facoltà di Economia

SERVICE MANAGEMENT. Profilo in ECONOMIA E GESTIONE AZIENDALE. Il corso di. Laurea triennale. Facoltà di Economia MILANO-ROMA a.a. 2014-15 Il corso di ECONOMIA E GESTIONE AZIENDALE Profilo in SERVICE MANAGEMENT Laurea triennale Scuola Superiore del Commercio del Turismo dei Servizi e delle Professioni Con il sostegno

Dettagli

www.lacrisalide.it 1

www.lacrisalide.it 1 www.lacrisalide.it 1 CHI SIAMO La Crisalide srl si occupa di formazione in ambito sanitario secondo il progetto ECM (Educazione Continua in Medicina) promosso e reso obbligatorio per tutti gli operatori

Dettagli

FONDI COMUNITARI: OPPORTUNITÀ, STRATEGIE, GESTIONE E RENDICONTAZIONE PER I DIPENDENTI PUBBLICI

FONDI COMUNITARI: OPPORTUNITÀ, STRATEGIE, GESTIONE E RENDICONTAZIONE PER I DIPENDENTI PUBBLICI FONDI COMUNITARI: OPPORTUNITÀ, STRATEGIE, GESTIONE E RENDICONTAZIONE PER I DIPENDENTI PUBBLICI I fondi comunitari non sono solo una fonte finanziaria supplementare ma anche e soprattutto uno stimolo all

Dettagli

UNIVERSITÀ del SALENTO FACOLTÀ DI GIURISPRUDENZA

UNIVERSITÀ del SALENTO FACOLTÀ DI GIURISPRUDENZA UNIVERSITÀ del SALENTO FACOLTÀ DI GIURISPRUDENZA ASL LECCE Master II Livello in MANAGEMENT SANITARIO ANNO ACCADEMICO 10-11 R E G O L A M E N T O ARTICOLO 1 Il Master in Management Sanitario si propone

Dettagli

Master universitario di primo livello Istituto di Studi Ecumenici San Bernardino. Facoltà di Teologia - Pontificia Università Antonianum

Master universitario di primo livello Istituto di Studi Ecumenici San Bernardino. Facoltà di Teologia - Pontificia Università Antonianum DIALOGO INTERRELIGIOSO DIDATTICA E METODOLOGIA DELLE RELIGIONI Master universitario di primo livello Istituto di Studi Ecumenici San Bernardino Facoltà di Teologia - Pontificia Università Antonianum Venezia

Dettagli

Obiettivi formativi specifici e funzioni anche in relazione al particolare settore occupazionale al quale si riferiscono:

Obiettivi formativi specifici e funzioni anche in relazione al particolare settore occupazionale al quale si riferiscono: CFU: 11 Direttore del corso: CORSO DI PERFEZIONAMENTO E DI AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE IN ORGANIZZAZIONE DELLE ATTIVITÀ MOTORIE PER L INFANZIA 0-6 ANNI. A.A. 2010-2011 Cognome Nome Qualifica SSD Università/Facoltà/

Dettagli

EMPOWERMENT OF MIGRANT ASSOCIATIONS FOR CO-DEVELOPMENT Corso di formazione gratuito: ASSOCIAZIONI DI IMMIGRATI PER IL CO-SVILUPPO

EMPOWERMENT OF MIGRANT ASSOCIATIONS FOR CO-DEVELOPMENT Corso di formazione gratuito: ASSOCIAZIONI DI IMMIGRATI PER IL CO-SVILUPPO EMPOWERMENT OF MIGRANT ASSOCIATIONS FOR CO-DEVELOPMENT Corso di formazione gratuito: ASSOCIAZIONI DI IMMIGRATI PER IL CO-SVILUPPO Il corso di formazione, promosso dall Organizzazione Internazionale per

Dettagli

MARKETING MANAGEMENT. Master serale. Anno Accademico 2010-2011. Master universitario di primo livello Facoltà di Economia

MARKETING MANAGEMENT. Master serale. Anno Accademico 2010-2011. Master universitario di primo livello Facoltà di Economia MARKETING MANAGEMENT Master serale Anno Accademico 2010-2011 Master universitario di primo livello Facoltà di Economia Presentazione La gestione delle relazioni con i mercati è elemento fondamentale del

Dettagli

Università degli Studi di Bergamo. Corsi di Rivalidazione dei Certificati di Formazione Manageriale I.Re.F. Scuola di Direzione in Sanità

Università degli Studi di Bergamo. Corsi di Rivalidazione dei Certificati di Formazione Manageriale I.Re.F. Scuola di Direzione in Sanità Università degli Studi di Bergamo Corsi di Rivalidazione dei Certificati di Formazione Manageriale I.Re.F. Scuola di Direzione in Sanità Management e leadership delle strutture sanitarie: nuovi scenari

Dettagli

CORSO DI LAUREA IN INGEGNERIA ELETTRICA

CORSO DI LAUREA IN INGEGNERIA ELETTRICA Università degli Studi di Cagliari Regolamento Didattico del Corso di Studi in Ingegneria Elettrica, A.A. 2007/08 CORSO DI LAUREA IN INGEGNERIA ELETTRICA Art. 1. Articolazione del Corso di Laurea in Ingegneria

Dettagli

ECONOMIA E LINGUE DELL'EUROPA ORIENTALE LIVELLO I - EDIZIONE III A.A. 2015-2016

ECONOMIA E LINGUE DELL'EUROPA ORIENTALE LIVELLO I - EDIZIONE III A.A. 2015-2016 ECONOMIA E LINGUE DELL'EUROPA ORIENTALE LIVELLO I - EDIZIONE III A.A. 2015-2016 Presentazione Master ELEO è un percorso di formazione che combina trasversalmente competenze linguistiche, economiche e giuridiche.

Dettagli

18ª EDIZIONE Sede di Castellanza

18ª EDIZIONE Sede di Castellanza REGOLAMENTO DEL MASTER UNIVERSITARIO DI PRIMO LIVELLO PER FUNZIONI DI COORDINAMENTO NELL AREA DELLE PROFESSIONI INFERMIERISTICHE/DELLA PROFESSIONE OSTETRICA/DELLE PROFESSIONI RIABILITATIVE/DELLE PROFESSIONI

Dettagli

MANAGEMENT DELLE CURE PRIMARIE E TERRITORIALI - MACUP

MANAGEMENT DELLE CURE PRIMARIE E TERRITORIALI - MACUP MANAGEMENT DELLE CURE PRIMARIE E TERRITORIALI - MACUP Master di I Livello in distance - IV EDIZIONE - A.A. 2015/2016 Premessa Le ragioni della realizzazione di un percorso formativo per un Master di primo

Dettagli

Coordinatore educativo nei servizi per l infanzia a.a. 2011-2012

Coordinatore educativo nei servizi per l infanzia a.a. 2011-2012 Master di II livello Coordinatore educativo nei servizi per l infanzia a.a. 2011-2012 Obiettivi formativi Il Master si propone come un percorso altamente specializzato, finalizzato a formare professionisti

Dettagli

Con il patrocinio morale di:

Con il patrocinio morale di: dove siamo TReNo Dalla Stazione Termini, ogni ora (al 38 minuto) treno Roma Termini - Civitavecchia. Scendere alla stazione Roma Aurelia. Uscire dal sottopassaggio a via della Stazione Aurelia. A destra,

Dettagli

Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie

Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie Master Universitario Online di I Livello 60 Crediti Formativi (CFU) 1. Premesse In base al dato riportato dal Sole

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO di II livello in Gestione del Lavoro nelle Pubbliche Amministrazioni

MASTER UNIVERSITARIO di II livello in Gestione del Lavoro nelle Pubbliche Amministrazioni dipartimento di scienze politiche MASTER UNIVERSITARIO di II livello in Gestione del Lavoro nelle Pubbliche Amministrazioni V edizione A.A. 2013/2014 Nota: per le modalità concorsuali, si prega cortesemente

Dettagli

ARTICOLO 1 (Denominazione)

ARTICOLO 1 (Denominazione) REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI SPECIALIZZAZIONE QUADRIENNALE IN PSICOTERAPIA PSICOANALITICA: INTERVENTO PSICOLOGICO CLINICO E ANALISI DELLA DOMANDA (Approvato dal consiglio di amministrazione SPS s.r.l.

Dettagli

Lindt Academy. Percorso di Formazione Manageriale

Lindt Academy. Percorso di Formazione Manageriale Academy Lindt Academy Percorso di Formazione Manageriale EDIZIONE 2010-2011 Academy Da dove siamo partiti Dal desiderio di definire un percorso che miri a soddisfare i fabbisogni formativi di giovani con

Dettagli

LABORATORIO Professione psicologo

LABORATORIO Professione psicologo Università degli Studi di Milano-Bicocca Facoltà di Psicologia Corso di laurea in Scienze e tecniche psicologiche LABORATORIO Professione psicologo AA. 2010-2011 2011-1 - UNO SPUNTO PROVOCATORIO Siamo

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI VERONA DIREZIONE DIDATTICA E SERVIZI AGLI STUDENTI, U.O. PROCESSI E STANDARD CARRIERE STUDENTI SERVIZIO POST-LAUREAM

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI VERONA DIREZIONE DIDATTICA E SERVIZI AGLI STUDENTI, U.O. PROCESSI E STANDARD CARRIERE STUDENTI SERVIZIO POST-LAUREAM CORSO DI PERFEZIONAMENTO E DI AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE IN RIPENSARE L ORIENTAMENTO A.A. 2012/13 ANAGRAFICA DEL CORSO - A CFU 20 Lingua Italiano Percentuale di frequenza obbligatoria: 70% del monte ore

Dettagli

II EDIZIONE DEL MASTER INTERUNIVERSITARIO DI II LIVELLO IN Sviluppo Competitivo Sostenibile E Responsabilita Di Impresa

II EDIZIONE DEL MASTER INTERUNIVERSITARIO DI II LIVELLO IN Sviluppo Competitivo Sostenibile E Responsabilita Di Impresa II EDIZIONE DEL MASTER INTERUNIVERSITARIO DI II LIVELLO IN Sviluppo Competitivo Sostenibile E Responsabilita Di Impresa Atenei che collaborano in regime di convenzione: Università degli Studi di Napoli

Dettagli

Master Universitario Online in Management & E-Governance per la Pubblica Amministrazione

Master Universitario Online in Management & E-Governance per la Pubblica Amministrazione Master Universitario Online in Management & E-Governance per la Pubblica Amministrazione Master Universitario Online di I e II Livello 60 Crediti Formativi Universitari 1. Premesse Il tema dell innovazione

Dettagli

MANAGEMENT PER LE FUNZIONI DI COORDINAMENTO NELL AREA DELLE PROFESSIONI SANITARIE

MANAGEMENT PER LE FUNZIONI DI COORDINAMENTO NELL AREA DELLE PROFESSIONI SANITARIE Master di I livello Anno Accademico 2009/2010 (1500 ore 60 CFU) MANAGEMENT PER LE FUNZIONI DI COORDINAMENTO NELL AREA DELLE PROFESSIONI SANITARIE Master 84 1 Titolo MANAGEMENT PER LE FUNZIONI DI COORDINAMENTO

Dettagli

Management innovativo delle organizzazioni sanitarie In Sigla (MIOS 4)

Management innovativo delle organizzazioni sanitarie In Sigla (MIOS 4) Master di primo livello Management innovativo delle organizzazioni sanitarie In Sigla (MIOS 4) IV Edizione Anno accademico 2007/2008 Finalità Il master universitario, di durata annuale, ha lo scopo di

Dettagli

Esperto SAP ERP. I edizione

Esperto SAP ERP. I edizione Esperto SAP ERP I edizione Il Master, organizzato da SPEGEA in collaborazione con SAP Education, si propone di offrire un percorso formativo finalizzato a formare figure professionali che abbiano le competenze

Dettagli

Master Universitario di II Livello in

Master Universitario di II Livello in Master Universitario di II Livello in Health Technology Assessment & Management (Valutazione e gestione delle tecnologie sanitarie) Anno Accademico 2009-2010 Master Universitario di II Livello 1 Presentazione

Dettagli

Accordo Regionale MMG del 24 aprile 2007 per il controllo della spesa;

Accordo Regionale MMG del 24 aprile 2007 per il controllo della spesa; 1. ANALISI DEL FABBISOGNO FORMATIVO La Regione Puglia, concentrata come molte altre Regioni sulla necessità di contenere i costi del settore sanitario intervenendo sugli assetti gestionali ed organizzativi,

Dettagli

HR SPECIALIST: Selezione e gestione del personale

HR SPECIALIST: Selezione e gestione del personale HR SPECIALIST: Selezione e gestione del personale Corso di Specializzazione gratuito rivolto a disoccupati e inoccupati Finanziato dal fondo FORMA.TEMP Artioli & Sala s.a.s Via Taglio 105 41121 Modena

Dettagli

Master in Euro-progettazione e Project Management

Master in Euro-progettazione e Project Management Master in Euro-progettazione e Project Management Il Master in Euro-progettazione e Project Management, in collaborazione con l Università degli Studi di Roma Tor Vergata, sviluppa le competenze tecniche

Dettagli

CORSO DI LAUREA MAGISTRALE INTERCLASSE IN SOCIETÀ E SVILUPPO LOCALE

CORSO DI LAUREA MAGISTRALE INTERCLASSE IN SOCIETÀ E SVILUPPO LOCALE CORSO DI LAUREA MAGISTRALE INTERCLASSE IN SOCIETÀ E SVILUPPO LOCALE Classe delle Lauree Magistrali in Servizio sociale e politiche sociali (LM-87) Sede didattica del Corso di Laurea Magistrale: Alessandria

Dettagli

Energy Management DI PRIMO LIVELLO

Energy Management DI PRIMO LIVELLO Energy Management MASTER MIP POLITECNICO DI MILANO DI PRIMO LIVELLO A PORDENONE Energy Management MASTER MIP POLITECNICO DI MILANO DI PRIMO LIVELLO Il Master si propone nel territorio in risposta alla

Dettagli

Direttore e Responsabile Scientifico Prof. Luigi Guerra

Direttore e Responsabile Scientifico Prof. Luigi Guerra CORSO ANNUALE DI FORMAZIONE CON VALORE ABILITANTE PER L ACCESSO ALL INSEGNAMENTO NELLA SCUOLA MEDIA INFERIORE E SCUOLA SECONDARIA SUPERIORE E ALL INSEGNAMENTO DELLA LINGUA INGLESE ED EDUCAZIONE FISICA

Dettagli

CORSI FINANZIABILI TRAMITE VOUCHER For.Te

CORSI FINANZIABILI TRAMITE VOUCHER For.Te CORSI FINANZIABILI TRAMITE VOUCHER For.Te Da richiedere on line sul sito del fondo For.Te il giorno lunedì 21 gennaio 2013 secondo la procedura dell avviso 3/2012 SETTORE SCUOLA Titolo Progettare e valutare:

Dettagli

CORSO DI OPERATORE/TRICE ADDETTO/A ALLE VENDITE

CORSO DI OPERATORE/TRICE ADDETTO/A ALLE VENDITE U Consorzio per la Formazione Professionale e per l Educazione Permanente CORSO DI OPERATORE/TRICE ADDETTO/A ALLE VENDITE Il Consorzio per la Formazione Professionale e per l Educazione Permanente è un

Dettagli

LA RELAZIONE OPERATORE PAZIENTE-FAMIGLIA

LA RELAZIONE OPERATORE PAZIENTE-FAMIGLIA MODELLO PER DEFINIZIONE PROGRAMMA DEL CORSO Rev. 7 del 13/04/06 Pagina 1 di 6 LA RELAZIONE OPERATORE PAZIENTE-FAMIGLIA NELLE CURE PALLIATIVE Dicembre 2005 Dicembre 2006 N ID CORSO: 5505 organizzato da:

Dettagli

Obiettivi La professionalità di un formatore in ambito socio-sanitario può essere definita da tre dimensioni fondamentali:

Obiettivi La professionalità di un formatore in ambito socio-sanitario può essere definita da tre dimensioni fondamentali: Perché preparare alla formazione in ambito socio-sanitario? L introduzione dell obbligo formativo per il personale sanitario con il decreto legislativo n. 229/99 e l accreditamento di strutture di formazione

Dettagli

Concetto di formazione 2012. Management e cooperative

Concetto di formazione 2012. Management e cooperative Concetto di formazione 2012 Management e cooperative OBIETTIVI DEL PROGETTO INCREMENTO Competenze tecniche Competenze sociali Competenze metodologiche Competenze personali Macro aree tematiche Leadership

Dettagli

Valore P.A. Accreditamento di Corsi di Formazione 2015

Valore P.A. Accreditamento di Corsi di Formazione 2015 Valore P.A. Accreditamento di Corsi di Formazione 2015 TEMA DEL CORSO Contabilità e fiscalità pubblica TITOLO DEL CORSO Bilancio pubblico, finanza e fiscalità CONTENUTI DEL CORSO Il corso intende fornire

Dettagli

OPERATORE ELETTRONICO

OPERATORE ELETTRONICO CONSORZIO PER LA FORMAZIONE PROFESSIONALE E PER L EDUCAZIONE PERMANENTE Il Consorzio per la Formazione Professionale e per l Educazione Permanente è un Ente Pubblico, che organizza, in diversi settori

Dettagli

Bottoncino CATALOGO CORSI (SEZIONE FORMAZIONE AZIENDALE) COMUNICAZIONE E RELAZIONALITÀ COMPETENZE MANAGERIALI BENESSERE E PRODUTTIVITÀ

Bottoncino CATALOGO CORSI (SEZIONE FORMAZIONE AZIENDALE) COMUNICAZIONE E RELAZIONALITÀ COMPETENZE MANAGERIALI BENESSERE E PRODUTTIVITÀ Bottoncino CATALOGO CORSI (SEZIONE FORMAZIONE AZIENDALE) COMUNICAZIONE E RELAZIONALITÀ COMPETENZE MANAGERIALI BENESSERE E PRODUTTIVITÀ FORMAZIONE TECNICA Cliccando tendina COMUNICAZIONE E RELAZIONALITA

Dettagli

IMPRENDITORIALITÀ E GENERAL MANAGEMENT - MIGEM

IMPRENDITORIALITÀ E GENERAL MANAGEMENT - MIGEM IMPRENDITORIALITÀ E GENERAL MANAGEMENT - MIGEM Master di I Livello - IX EDIZIONE - A.A. 2015-2016 Premessa Il MIGEM è dedicato a tutti coloro che sentono l esigenza di un programma formativo completo e

Dettagli

RICERCA, GESTIONE E SVILUPPO DELLE RISORSE UMANE

RICERCA, GESTIONE E SVILUPPO DELLE RISORSE UMANE Dettaglio corso ID: Titolo corso: Tipologia corso: Costo totale del corso a persona (EURO): Organismo di formazione: Caratteristiche del percorso formativo RICERCA, GESTIONE E SVILUPPO DELLE RISORSE UMANE

Dettagli

Corso Federalismo e fiscalità locale

Corso Federalismo e fiscalità locale Presidenza del Consiglio dei Ministri SCUOLA SUPERIORE DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE Programma di Empowerment delle amministrazioni pubbliche del Mezzogiorno Corso Federalismo e fiscalità locale Profili

Dettagli

EDUCATION EXECUTIVE. Enterprise 2.0: il nuovo modello aziendale. Comprendere le opportunità e analizzare i rischi CORSO EXECUTIVE

EDUCATION EXECUTIVE. Enterprise 2.0: il nuovo modello aziendale. Comprendere le opportunità e analizzare i rischi CORSO EXECUTIVE EXECUTIVE EDUCATION Enterprise 2.0: il nuovo modello aziendale Comprendere le opportunità e analizzare i rischi CORSO EXECUTIVE fondazione cuoa business school dal 1957 Il punto di riferimento qualificato

Dettagli

CORSO DI FORMAZIONE MANAGERIALE PER DIRETTORE SANITARIO ED AMMINISTRATIVO DI AZIENDA SANITARIA ai sensi del D.D.G. n. 3245/09 e s.m.i.

CORSO DI FORMAZIONE MANAGERIALE PER DIRETTORE SANITARIO ED AMMINISTRATIVO DI AZIENDA SANITARIA ai sensi del D.D.G. n. 3245/09 e s.m.i. Via Padre Rosario da Partanna, 22 90146 PALERMO Tel. 0916710220 Fax. 0916710401 www.cfssicilia.it email: segreteria@cfssicilia.it CORSO DI FORMAZIONE MANAGERIALE PER DIRETTORE SANITARIO ED AMMINISTRATIVO

Dettagli

ForIndLog. Miglioramento della capacità di ricerca ed innovazione delle risorse umane nell ambito della Logistica e del Trasporto

ForIndLog. Miglioramento della capacità di ricerca ed innovazione delle risorse umane nell ambito della Logistica e del Trasporto ForIndLog Miglioramento della capacità di ricerca ed innovazione delle risorse umane nell ambito della Logistica e del Trasporto Fondo Sociale Europeo Misura D.4 Miglioramento delle risorse umane nel settore

Dettagli

L-18 Scienze dell economia e della gestione aziendale L-33 Scienze economiche

L-18 Scienze dell economia e della gestione aziendale L-33 Scienze economiche Facoltà ECONOMIA (Sede di Rimini) Corso ECONOMIA DELL IMPRESA Classe L-18 Scienze dell economia e della gestione aziendale L-33 Scienze economiche Obiettivi formativi specifici del corso e descrizione

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO

REGOLAMENTO DIDATTICO REGOLAMENTO DIDATTICO Laurea triennale in Classe Facoltà ECONOMIA AZIENDALE XVII Scienze dell economia e della gestione aziendale Economia Art. 1. Finalità Il presente regolamento disciplina l articolazione

Dettagli

Laureati o laureandi di primo o secondo livello, diplomati di laurea del vecchio ordinamento, interessati a sviluppare competenze specifiche nell

Laureati o laureandi di primo o secondo livello, diplomati di laurea del vecchio ordinamento, interessati a sviluppare competenze specifiche nell Chi? Laureati o laureandi di primo o secondo livello, diplomati di laurea del vecchio ordinamento, interessati a sviluppare competenze specifiche nell area delle Risorse Umane. Giovani professionisti che

Dettagli

! "!! # $! % $ % &!!! '( & )* ' &!! '( +,! "! - $%!!!.! / &!' &% 0 '(!!!! )* $! " &!! 0 '

! !! # $! % $ % &!!! '( & )* ' &!! '( +,! ! - $%!!!.! / &!' &% 0 '(!!!! )* $!  &!! 0 ' " # $ % $ % & '( & )* ' & '( & ' +, " - $%. / & ' &% 0 '( )* $ " & 0 ' -, " - $ 10 2 " + ", &32' &456' - % 6, 2 +, " 524+& ' " 7 8 " $ - # " % 9 & ' ( & ' : " 2 ", " - % )* 0 ; 6: : " # ". / - 0, ) "#

Dettagli

LAUREA MAGISTRALE PSICOLOGIA DEL LAVORO, DELLE ORGANIZZAZIONI E DELLA COMUNICAZIONE

LAUREA MAGISTRALE PSICOLOGIA DEL LAVORO, DELLE ORGANIZZAZIONI E DELLA COMUNICAZIONE LAUREA MAGISTRALE PSICOLOGIA DEL LAVORO, DELLE ORGANIZZAZIONI E DELLA COMUNICAZIONE CLASSE LM-51 SECONDO CICLO: LICENZA O LAUREA MAGISTRALE IN PSICOLOGIA Il secondo ciclo di Licenza o Laurea Magistrale

Dettagli

MASTER IN IMPRENDITORIALITA E MANAGEMENT DEL TURISMO SOSTENIBILE E RESPONSABILE

MASTER IN IMPRENDITORIALITA E MANAGEMENT DEL TURISMO SOSTENIBILE E RESPONSABILE MASTER IN IMPRENDITORIALITA E MANAGEMENT DEL TURISMO SOSTENIBILE E RESPONSABILE Il Master Imprenditorialità e Management del turismo sostenibile e responsabile ideato dal Centro Studi CTS, giunto all XI

Dettagli

Ordinario di Igiene, Facoltà di Medicina e Chirurgia, Università degli Studi di

Ordinario di Igiene, Facoltà di Medicina e Chirurgia, Università degli Studi di Nursing avanzato per la sorveglianza epidemiologica e il controllo delle infezioni correlate ai processi assistenziali (ICPA) Livello I Crediti Formativi Universitari 60 Direttore Prof. Gabriele Romano

Dettagli

Piano Formativo 2011 PROGRAMMA DI SVILUPPO DELLE COMPETENZE

Piano Formativo 2011 PROGRAMMA DI SVILUPPO DELLE COMPETENZE Piano Formativo 2011 PROGRAMMA DI SVILUPPO DELLE COMPETENZE manageriali f o r m a z i o n e IL CONTESTO Le trasformazioni organizzative e culturali che stanno avvenendo nelle amministrazioni comunali,

Dettagli

Piano di studio. Certificato di studi avanzati (CAS) SUPSI Competenze gestionali e relazionali del docente di classe

Piano di studio. Certificato di studi avanzati (CAS) SUPSI Competenze gestionali e relazionali del docente di classe Piano di studio Certificato di studi avanzati (CAS) SUPSI Competenze gestionali e relazionali del docente di classe Stato del documento: Approvato dalla Direzione DFA il 15 giugno 2011 Introduzione Il

Dettagli

REGOLAMENTO DEL MASTER UNIVERSITARIO BIENNALE DI SECONDO LIVELLO IN CRIMINOLOGIA FORENSE MA.CRI.F.

REGOLAMENTO DEL MASTER UNIVERSITARIO BIENNALE DI SECONDO LIVELLO IN CRIMINOLOGIA FORENSE MA.CRI.F. REGOLAMENTO DEL MASTER UNIVERSITARIO BIENNALE DI SECONDO LIVELLO IN CRIMINOLOGIA FORENSE MA.CRI.F. Art. 1 - Istituzione del Master in Criminologia Forense MA.CRI.F. E istituito presso l Università Carlo

Dettagli

Teorie, metodi e strumenti per la formazione nelle professioni sanitarie

Teorie, metodi e strumenti per la formazione nelle professioni sanitarie Percorsi Formativi FACOLTÀ DI SCIENZE DELLA FORMAZIONE FACOLTÀ DI MEDICINA E CHIRURGIA A. GEMELLI Teorie, metodi e strumenti per la formazione nelle professioni sanitarie Master Universitario di secondo

Dettagli

RISORSE UMANE e BUSINESS

RISORSE UMANE e BUSINESS STUDIO SELFOHR Master Human Resources 2014-2015 Milano - 5 Edizione - RISORSE UMANE e BUSINESS Studio Selfohr S.r.l. Via Belfiore 21, 10125 Torino tel. 011/541412 fax 011/5625836 Skype ID: selfohr e-mail

Dettagli

FORMATORI DI TUTOR CLINICI

FORMATORI DI TUTOR CLINICI UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PARMA Dipartimento di Scienze Chirurgiche Master Universitario di 1 Livello FORMATORI DI TUTOR CLINICI Direttore: Prof. Leopoldo Sarli Coordinatori Scientifici: : Dott.ssa Diletta

Dettagli

FORMAZIONE DEI TUTOR AZIENDALI

FORMAZIONE DEI TUTOR AZIENDALI FORMAZIONE DEI TUTOR AZIENDALI L Ebit Ter Lazio offre a tutte le aziende della Regione Lazio la possibilità di formare i propri tutor aziendali, adempiendo così all obbligo di legge e conseguendo la certificazione

Dettagli

Economia e gestione aziendale

Economia e gestione aziendale Percorsi Formativi Facoltà di Economia Servizio orientamento Milano - Largo A. Gemelli, 1 Scrivi a servizio.orientamento@unicatt.it Telefona al numero 02 72348530 da lunedì a venerdì ore 9.30-12.30 e 14.30-17.00

Dettagli

Marketing Management - serale

Marketing Management - serale Marketing Management - serale Master Universitario di primo livello Facoltà di Economia X edizione Anno Accademico 2013/2014 Presentazione La gestione delle relazioni con i mercati è elemento fondamentale

Dettagli

Il Project Manager nelle Organizzazioni Non Profit e nelle Imprese Sociali

Il Project Manager nelle Organizzazioni Non Profit e nelle Imprese Sociali ALTA SCUOLA IMPRESA E SOCIETÀ Il Project Manager nelle Organizzazioni Non Profit e nelle Imprese Sociali VII edizione 13 marzo - 3 luglio 2015 Università Cattolica del Sacro Cuore ALTIS, Alta Scuola Impresa

Dettagli

Master Pianificazione, gestione e valutazione di azioni integrate di promozione della salute per la comunità

Master Pianificazione, gestione e valutazione di azioni integrate di promozione della salute per la comunità Università degli Studi di Perugia Dipartimento di Medicina Sperimentale Centro Sperimentale per la Promozione della Salute e l Educazione Sanitaria (CeSPES) Master Pianificazione, gestione e valutazione

Dettagli

(Marketing & Comunicazione d Impresa)

(Marketing & Comunicazione d Impresa) EXECUTIVE MASTER in COMUNIC@ZIONE INTEGRATA 6 a Ed. (Marketing & Comunicazione d Impresa) 10 Ottobre 2009-22 Febbraio 2010 Premessa La globalizzazione dei mercati, la competizione e l internazionalizzazione,

Dettagli