RELAZIONI E BILANCIO

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "RELAZIONI E BILANCIO"

Transcript

1 2007 RELAZIONI E BILANCIO

2

3 Bankadati - Servizi Informatici S.p.A. Sede in Sondrio - Via Trento, 22 Codice Fiscale, Partita IVA e Registro delle Imprese di Sondrio n Società del Gruppo bancario Credito Valtellinese - Albo dei Gruppi Bancari cod. n Capitale Sociale euro RELAZIONI E BILANCIO

4 Indice

5 Organi sociali di Bankadati Servizi Informatici S.p.A. 6 Avviso di convocazione 7 Relazione degli Amministratori sulla gestione 9 Relazione del Collegio Sindacale 35 Relazione della Società di Revisione 39 Schemi di bilancio dell impresa 43 Nota integrativa 49 PARTE A Politiche contabili 50 PARTE B Informazioni sullo Stato Patrimoniale 57 PARTE C Informazioni sul Conto Economico 65 PARTE D Altre informazioni 70 Allegati 75

6

7 Relazioni e bilancio

8 Organi sociali di Bankadati Servizi Informatici S.p.A. per il 2008 Presidente Vice Presidente ed Amministratore Delegato Consiglieri CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE Giovanni Paolo Monti Silvio Marchetti Gabriele Cogliati Umberto Colli Saverio Continella Sergio Del Barba Pietro Paolo Fumagalli Michele Gusmeroli Giulio Piazzi Presidente Sindaci effettivi Sindaci supplenti COLLEGIO SINDACALE Ambrogio Picolli Aldo Cottica Edoardo Della Cagnoletta Marco Bormetti Simona Valsecchi SOCIETà DI REVISIONE 6 Reconta Ernst & Young S.p.A Bankadati Relazioni e bilancio

9 Avviso di convocazione Convocazione dell Assemblea ordinaria: Sondrio, 12 marzo 2008 Gli Azionisti di Bankadati Servizi Informatici S.p.A. sono convocati in Assemblea ordinaria per il giorno 1 aprile 2008, in unica convocazione, alle ore 15.30, in Sondrio - Piazza Quadrivio, 8, per deliberare sul seguente ordine del giorno: 7 1 Relazioni del Consiglio di Amministrazione e del Collegio Sindacale sull esercizio 2007; presentazione del bilancio al ; delibere inerenti e conseguenti. Il diritto di intervento e di rappresentanza in Assemblea è regolato dalla legge. Il Presidente Giovanni Paolo Monti Relazioni e bilancio 2007 Bankadati

10

11 9 Relazione degli Amministratori sulla gestione Relazioni e bilancio 2007 Bankadati

12 Signori Azionisti, nell accingerci a sottoporre alla Vostra approvazione le risultanze dell esercizio 2007, e prima di procedere alla disamina puntuale degli elementi che hanno connotato le attività e la gestione del periodo, desideriamo innanzitutto segnalare il forte posizionamento raggiunto dalla Vostra società all interno del Gruppo bancario Credito Valtellinese. In attuazione di quanto previsto nel Piano Strategico approvato ad inizio anno dalla Capogruppo, con riferimento alla riconsiderazione dell impostazione e delle caratteristiche delle strutture preposte al governo dell area IT di Gruppo, la Vostra società ha confermato il ruolo primario nella gestione e sviluppo delle tecnologie informatiche, leva strategica per l innovazione e la crescita del Gruppo stesso. Al fine di ricercare le maggiori economie di scala e di scopo, in una armonicità di interrelazione fra sistemi, dati ed applicazioni, si è infatti ultimata nella prima parte del 2007 la prevista operazione di fusione in Bankadati S.I. di Crypto, società interamente partecipata dal Gruppo e specializzata nella manutenzione e nello sviluppo del software applicativo, realizzando quindi un unico presidio di Gruppo per la gestione e lo sviluppo delle tecnologie informatiche e delle telecomunicazioni (ICT). La nuova realtà, frutto dell operazione di integrazione, ha assunto il ruolo istituzionale di sviluppare, mantenere e gestire unitariamente i sistemi informativi, nonché i servizi operativi correlati accentrati e non, a supporto ed in coerenza con le esigenze di evoluzione tecnologica del Gruppo e delle altre realtà cui il Gruppo stesso, nell ambito degli accordi strategici di partnership anche industriale, mette a disposizione i propri sistemi. Anche quest anno, infatti, la Vostra società, come nel corso dei precedenti esercizi e come più diffusamente descritto successivamente, ha ulteriormente esteso l offerta dei propri servizi a realtà produttive non facenti parte del perimetro di consolidamento del Gruppo, valorizzando ulteriormente l elevato livello di conoscenze e competenze, maturato dai collaboratori, nonché gli investimenti pregressi. In questa sede, desideriamo sottoporre alla Vostra attenzione le iniziative più significative che sono state attivate, sviluppate e concluse nel corso del 2007 e tracciare le linee guida dello sviluppo futuro, non prima, però, di avervi fornito alcuni elementi sullo scenario ICT di mercato, all interno del quale Bankadati S.I. ha operato, con particolare riferimento al comparto bancario ed all attività di Assessment IT effettuata nel corso del Bankadati Relazioni e bilancio

13 Relazione degli Amministratori sulla Gestione LO SCENARIO E I TREND DEL MERCATO ICT PER IL SISTEMA BANCARIO Lo scenario di riferimento per il sistema bancario vede innovazioni profonde che investono le strutture, gli apparati tecnologici e le competenze professionali. I servizi bancari sono un aspetto rilevante della vita pubblica, sociale ed amministrativa e, con l evoluzione tecnologica, seguono o spesso anticipano le istanze dei tempi, segnano il livello di sviluppo delle società, indicano la capacità di adeguare le risposte alle esigenze dei cittadini e delle imprese. La banca risponde alle richieste in evoluzione di una clientela attenta ed esigente, con un innovazione continua dell offerta, dei servizi e dei processi. Nel contempo la banca rinnova il rapporto cliente/servizi, attraverso le nuove tecnologie e lo sviluppo dei diversi canali di dialogo con la clientela. Tale evoluzione continua dell offerta e della sicurezza dei servizi bancari rafforza la fiducia dei clienti. La sicurezza sia per la banca sia per il cliente è un esigenza di primaria importanza, una necessità assoluta e inderogabile, già solidamente impostata nella ricerca e sperimentata nella pratica con la massima attenzione verso tutte le implicazioni ed espansioni sociali. Le banche italiane puntano al raggiungimento di livelli di servizio ottimi per competere internazionalmente, misurarsi nelle idee e nelle soluzioni, inserirsi nei più progrediti sistemi internazionali. Con le nuove normative il nostro sistema bancario si inserisce e si allinea nella competizione europea per assorbire e far propria l esperienza internazionale, confrontandola con le proprie specificità, proponendo esso stesso soluzioni di sicura eccellenza. SEPA e MiFID sono nuove indicazioni europee che vengono incastonate nelle normative nazionali, trasformando il funzionamento dei servizi di pagamento e dei mercati finanziari e ampliando le garanzie a favore dei risparmiatori. A fianco dei consolidati, ma sempre attuali temi della sicurezza e del modello di sourcing, sono in questa fase sotto la lente delle banche le tematiche di revisione dei propri sistemi, con particolare attenzione alle architetture, per le quali il paradigma delle architetture orientate ai servizi (SOA) si propone come la chiave di volta per superare le rigidità dell attuale infrastruttura, anche in ottica di miglioramento delle performance aziendali. 11 ASSESSMENT IT Data la rilevanza delle tecnologie nel supportare le strategie di crescita, il Piano Strategico di Gruppo ha previsto di effettuare un assessment per verificare i rischi/opportunità della struttura IT del Gruppo con riferimento particolare alle alternative percorribili in termini evolutivi. Per la realizzazione dell assessment ci si è avvalsi della consulenza della società Valdani Vicari & Associati. L obiettivo delle attività di assessment è stato la valutazione dell allineamento dell architettura IT, nelle sue fondamentali 4 dimensioni (processi, struttura, sourcing, persone/cultura), con: --le strategie del Gruppo, analizzando il contesto IT del Gruppo; --le IT capabilities, individuando i principali trend tecnologici di mercato; --il posizionamento IT del Gruppo rispetto al sistema bancario, definendo l architettura IT target, valutando i gap da colmare e definendo il piano di azione. Il Progetto di Assessment IT, iniziato nel mese di febbraio, ha prodotto i primi risultati nella prima metà dell anno e si è concluso nel mese di ottobre; dei risultati e dei progetti conseguenti si è dato ampia evidenziazione nei Consigli di Amministrazione e nei competenti ambiti istituzionali di Gruppo. In sintesi l assessment ha rilevato la situazione in merito alla infrastruttura tecnologica, all architettura applicativa, ai progetti in corso, ai processi IT ed alle risorse umane, fornendo indicazioni sulla struttura organizzativa target dopo l integrazione di Crypto in Bankadati S.I. e sui progetti evolutivi da intraprendere alla luce delle indicazioni strategiche. L infrastruttura tecnologica nel suo complesso è risultata in generale adeguata ed in linea con le esigenze e Relazioni e bilancio 2007 Bankadati

14 con i previsti sviluppi, nonché in grado di gestire la crescita per linee interne e per le acquisizioni del Gruppo, oltre allo sviluppo di altre applicazioni ed alla fornitura di servizi ad altre Banche. La business continuity è ritenuta complessivamente adeguata. Sono stati rilevati punti di attenzione relativamente alla separazione degli ambienti di collaudo e di produzione sia in ambiente mainframe sia in ambiente dipartimentale. Da notare che nel corso dell anno si è dato l avvio a un progetto in tale ambito. La valutazione in merito al modello applicativo concettuale ha rilevato come esso si pone essenzialmente l obiettivo di rispondere tempestivamente al cambiamento delle esigenze di business, salvaguardando al contempo gli investimenti tecnologici realizzati, con la caratteristica distintiva del modello che prevede l isolamento degli strumenti di erogazione del servizio dal resto dell architettura applicativa grazie all utilizzo delle varie componenti architetturali. Lo studio ha rilevato l allocazione delle applicazioni sui due ambienti mainframe e server dipartimentale Microsoft Web, le basi dati operative risiedenti per la maggior parte in ambiente mainframe, con archivi sostanzialmente ben strutturati in ambiente relazionale. In merito alle applicazioni lo studio ha rilevato lo stato e le conseguenti necessità di aggiornamento indicandone le priorità. Particolare approfondimento è stato rivolto ai progetti New Finance, Estero e Nuovo Sportello; per questo ultimo viene data evidenziazione nello specifico punto della presente relazione di bilancio. L assessment ha inoltre analizzato ed evidenziato le necessità di intervento per i processi organizzativi/tecnologici del Gruppo e nell ambito del modello di riferimento dei processi ICT sono stati identificati i processi passibili di miglioramento ed evoluzione quali la gestione delle richieste di servizio, la gestione delle risorse (staffing), la gestione programmi/progetti, lo sviluppo di nuove applicazioni e la gestione del servizio offerto alle banche clienti. Infine l assessment ha dedicato l opportuno spazio alle risorse umane con la rilevazione, sulla base di un apposito modello, delle competenze e del livello di capacità professionale delle risorse, dandone una valutazione sostanzialmente positiva con l indicazione dei ruoli da sviluppare. LE ATTIVITÀ SVOLTE Le attività svolte dalla Vostra società hanno interessato principalmente i seguenti comparti: il mercato esterno al Gruppo, le tecnologie, la produzione e la gestione dei servizi informatici, i sistemi di sintesi ed i servizi innovativi, lo sviluppo applicativo e la gestione dei costi. Il mercato 12 La Vostra società, che già nel corso dei precedenti esercizi e, in piena sintonia con la propria mission, aveva esteso significativamente la propria attività al di fuori del perimetro del Gruppo bancario Credito Valtellinese, anche in questo esercizio ha ulteriormente ampliato l offerta e la disponibilità dei propri prodotti e servizi verso la clientela esterna. Bankadati S.I., consapevole della bontà della piattaforma del proprio sistema informatico già ampiamente definita e utilizzata all interno del Gruppo, si è proposta di fornire i servizi informatici anche a taluni clienti esterni integrando le proprie soluzioni possedute, laddove necessario e richiesto, con opportune personalizzazioni afferenti le specifiche esigenze del cliente, consentendo e assicurando supporti qualificati ed efficaci, oltre a servizi altrettanto efficaci, qualificati e completi. I servizi sono offerti nel rigoroso rispetto di livelli di servizio SLA (Service Level Agreement) ben definiti, che ne garantiscono la costante erogazione sia in termini di qualità che di sicurezza. Particolare attenzione viene dedicata all aspetto della sicurezza, prova ne sia, che vengono allegati a tutti i contratti stipulati con la clientela, il DPS (Documento Programmatico sulla Sicurezza), integrato con il RLS (Regolamento per la 2007 Bankadati Relazioni e bilancio

15 Relazione degli Amministratori sulla Gestione Sicurezza Logica). Il DPS e il RSL tracciano le politiche e le linee guida globali, ricomprendendo aspetti di sicurezza logica e fisica, e garantiscono, inoltre, ad ogni componente critica dell azienda, protezione controllo e sorveglianza, in modo da non creare aree vulnerabili. I Clienti esterni al Gruppo di Bankadati Servizi Informatici Gruppo Banca Popolare di Cividale Bankadati S.I., in relazione agli accordi stipulati tra il Gruppo bancario Credito Valtellinese ed il Gruppo Banca Popolare di Cividale e, come concordato nel contratto generale di servizi per la gestione del sistema informativo e delle strutture tecnologiche, nonché nei contratti specifici per la fornitura dei servizi di backoffice finanza, di back-office trasferimenti, di gestione del personale, ha proseguito e completato nel terzo trimestre del 2007 le attività propedeutiche all erogazione dei servizi informatici propri del Vostro Gruppo al Gruppo Banca Popolare di Cividale. Le attività hanno significativamente coinvolto comparti e risorse della Vostra società. Particolare attenzione è stata riservata al rapporto e al raccordo con le società di servizi applicativi (SEC di Padova), tecnologici e di networking (STT di Vicenza) per rendere possibile il puntuale travaso di dati e di infrastrutture nel sistema informativo e tecnologico di Bankadati S.I. e per consentire quindi di subentrare senza soluzione di continuità alla fornitura dei servizi al cliente Gruppo Banca Popolare di Cividale. Oltre alla componente applicativa, particolare attenzione merita l aspetto tecnologico, laddove si deve registrare la fornitura e l istallazione di circa n. 400 PC e n. 200 stampanti, oltre ad un significativo numero di componenti accessori per le postazioni di lavoro (es. scanner/lettori assegni) che hanno sostituito il parco preesistente. La puntuale e precisa attenzione alle tempistiche programmate, ha consentito il rispetto assoluto dello startup, rendendo possibile il regolare avvio del servizio il 1 ottobre 2007, con reciproca soddisfazione. Allo start-up ha fatto seguito un attività di tuning, di analisi e di affinamento delle possibili problematiche che sempre si verificano a posteriori di interventi di così evidente e significativa portata. Bankadati S.I. ha inoltre proseguito, nel corso di questo esercizio, con l erogazione di servizi alla società Civileasing, il cui contratto è stato poi ricompreso dal 1 ottobre 2007 nel complessivo contratto di fornitura al Gruppo Banca Popolare di Cividale. 13 Equitalia Nel corso del 2007 la Vostra società ha proseguito nel rapporto con la società Equitalia S.p.A. (che, dopo la incorporazione della società Ripoval S.p.A., ha assunto la denominazione di Equitalia Como Lecco e Sondrio S.p.A), per la fornitura di buona parte del sistema informativo. Il contratto di servizi prevede, infatti, la continuità del supporto informatico al cliente Equitalia in relazione agli aspetti amministrativi, tecnologici, architetturali, logistici, economali e di gestione del proprio sito internet. Vengono inoltre forniti i servizi relativi alla gestione del personale, alla gestione delle pratiche elettroniche delibere ed al bilancio. Non sono comprese nel contratto le attività specifiche del mondo riscossioni che Equitalia ha ritenuto di regolare con apposito contratto, stipulato direttamente con primarie società specializzate. Bankadati S.I., su richiesta di Equitalia, ha prolungato il termine di scadenza del contratto, previsto al 31 dicembre 2007, al 31 dicembre 2008; ha inoltre esteso, con relativo adeguamento economico, i servizi contrattualizzati, erogandoli anche alle strutture rivenienti da Ripoval. Quest ultima attività portata a termine con piena soddisfazione del cliente si è configurata, pur in termini abbastanza contenuti, come una vera e propria migrazione ed è stata completata nel mese di dicembre 2007, consentendo, come richiesto da Equitalia, il rispetto della data di start-up definita per il 29 dicembre L operazione ha comportato, tra l altro, anche la sostituzione di n. 35 postazioni di lavoro di tecnologia assai obsoleta (distribuite tra le sedi ex-ripoval di Sondrio, Morbegno e Tirano), con altrettante postazioni in linea con gli elevati standard forniti da Bankadati S.I.. Relazioni e bilancio 2007 Bankadati

16 ICBPI Come negli anni precedenti, così nel corso del 2007, è andata ulteriormente stabilizzandosi l attività di supporto all Istituto Centrale delle Banche Popolari Italiane, con particolare riferimento alla fornitura dei servizi afferenti al mondo Finanza. Su ICBPI la Vostra società ha mantenuto una costante attenzione sia in relazione a richieste di implementazioni applicative e/o interventi di manutenzione software, sia nella fornitura di nuove componenti hardware, in relazione alla costante richiesta di nuovi posti di lavoro. ICBPI ha annunciato, nel corso del 2007, un nuovo piano industriale che prevede sia ristrutturazioni nelle società del Gruppo ICBPI sia modifiche delle strategie aziendali e della propria mission. In conseguenza a queste nuove linee strategiche, Bankadati S.I. è stata chiamata, tra l altro, a fornire particolare assistenza operativa nell adeguamento dei sistemi amministrativi-contabili delle varie società del Gruppo ICBPI. Il nuovo piano industriale, inoltre, comporterà una revisione del contratto di servizi in essere, in termini di ruoli, servizi e competenze economiche, per il necessario adeguamento alla prevista ristrutturazione. Già nei primi mesi del presente esercizio sono state individuate le nuove linee guida e ridefiniti gli aspetti tecnico-applicativi, ed alla data è in via di definizione la parte relativa agli aspetti economici, che dovrebbe mantenere, con una leggera riduzione, gli ordini di grandezza del contratto previgente. Global Assicurazioni / Global Assistance Si conferma che anche nel corso dell anno 2007 la Vostra società ha continuato a fornire a Global Assicurazioni ed a Global Assistance, società partecipate dal Gruppo Credito Valtellinese, la piattaforma applicativa per la gestione dei processi aziendali di supporto ai propri utenti interni ed ai clienti finali. Al riguardo, a conferma della continua evoluzione dell offerta di Bankadati S.I. e dell attenzione riservata ai propri clienti, è stata predisposta e poi rilasciata dal 1 gennaio 2008 una nuova procedura (W2GER) in tecnologia web oriented, che regola e traccia l iter delle richieste di vario genere che le società Global Assistance e Global Assicurazioni inoltrano a Bankadati S.I., automatizzando con la logica delle pratiche elettroniche l intero processo, rendendo in tal modo più veloce e, nello stesso tempo, più controllata la disponibilità di qualsivoglia prodotto per fornitore e cliente. Banca della Ciociaria Con la Banca della Ciociaria, partecipata dal Credito Valtellinese, operando con le stesse modalità messe in campo per gli altri clienti esterni al Gruppo bancario Credito Valtellinese, Bankadati S.I. ha stipulato un contratto di servizi informatici sulla base della piattaforma applicativa di Gruppo; al riguardo, si stanno avviando le prime attività propedeutiche allo start-up del servizio, previsto nella seconda metà del Nel corso dell anno è stato inoltre predisposto un collegamento dati con la sede di Frosinone, allestendo alcuni posti di lavoro equipaggiati con componenti del sistema informativo del Credito Valtellinese, atte a consentire a Banca della Ciociaria la collocazione sul mercato di prodotti del Gruppo bancario Credito Valtellinese usufruendo degli stessi processi automatizzati Bankadati Relazioni e bilancio

17 Relazione degli Amministratori sulla Gestione Le Tecnologie Con la consueta attenzione allo sviluppo delle tecnologie, la Vostra società si è adoperata in diversi contesti; qui di seguito, si segnalano alcuni degli interventi più significativi. Aggiornamenti tecnologici 15 Posti di lavoro Bankadati S.I. ha proceduto, nel corso del 2007, all introduzione di nuovi contenuti tecnologici sui posti di lavoro, mettendo a punto una soluzione particolarmente idonea ad affrontare agevolmente, anche per l utenza, l integrazione ed il servizio alla Banca Popolare di Cividale. Si è fatto uso di tecniche di virtual PC per ospitare a bordo di un unica macchina fisica, sia le applicazioni Bankadati S.I. che quelle Sec Servizi (erogatore precedente del service informatico), permettendo una fase di transizione senza problemi e senza duplicazioni, ancorché temporanee, di hardware sul posto di lavoro. Anche con queste finalità, è stato selezionato ed adottato il nuovo modello di printer Olivetti PR2, specializzata per le postazioni di agenzia; l integrazione di questa stampante, peraltro molto diffusa nel mondo bancario non solo italiano, ha ampliato il repertorio delle soluzioni di Bankadati S.I. per il servizio ai clienti. Il posto di lavoro standard è stato dotato di Microsoft Outlook 2007, rendendo più agevole la gestione della posta elettronica; inoltre si è adottata la suite Open Office per offrire un alternativa valida all utilizzo del più oneroso sistema Microsoft Office, mantenuto per le strutture di lavoro che necessitano di strumenti più integrati e sofisticati. I nuovi server, installati presso le nuove agenzie delle banche del Gruppo e presso la Banca Popolare di Cividale, sono stati dotati di Windows 2003 R2; attivando tecniche di replica bidirezionale, si è resa possibile la duplicazione di dati critici verso i datacenter e la distribuzione automatica di dati verso la periferia. Datacenter dipartimentali Bankadati S.I., durante i primi mesi del 2007, ha completato l allestimento della nuova sala ospitata presso la server farm specializzata di I.Net a Settimo Milanese. Le strutture del nuovo datacenter hanno permesso di razionalizzare in modo estremamente significativo la dotazione hardware, riducendo il numero di server, il consumo energetico e l onere gestionale con un notevole miglioramento del TCO (total cost of ownership). Sono state utilizzate le tecnologie di virtualizzazione più moderne e consolidate, adottando la soluzione enterprise VMware virtual infrastructure; oltre ai benefici in termini di infrastruttura hardware, tale tecnologia consentirà di affrontare con maggiore agilità, velocità e flessibilità, le esigenze di crescita in termini di potenza di calcolo, di installazione di nuove applicazioni e di nuovi servizi per nuovi clienti. Nella seconda metà del 2007, poi, è stato progettato e portato a compimento, ad inizio 2008, un intervento analogo e sostanzialmente speculare anche per il datacenter di Sondrio. Anche qui si è provveduto ad attrezzare una nuova sala, nella sede principale di Via Trento 22; l iniziativa ha inoltre consentito di migliorare, in ottica di business continuity ed in collaborazione con Stelline, le dotazioni impiantistiche dell edificio, sostituendo il gruppo di continuità elettrica, con soluzioni innovative anche per il condizionamento del datacenter e la distribuzione dell alimentazione elettrica. Il cablaggio è stato eseguito, utilizzando tecnologia in rame ed in fibra ottica per consentire un mix ottimale di flessibilità, ampiezza di banda, agilità e ottimizzazione dei costi. Sono state adottate le ultime tecnologie di Cisco per integrare su due nodi di switching principali tutte le funzionalità di governo del networking del datacenter, garantendo la massima potenza, ampliando la scalabilità e riducendo nel contempo la complessità. Verso la fine del 2007, sono stati inseriti i nuovi server quadriprocessori quadricore. Il datacenter è stato dotato di sistemi di storage aggiuntivi, ampliando lo spazio disco a basso costo per una capacità di 9 Terabyte, a disposizione per la memorizzazione di volumi significativi di dati a bassa frequenza di accesso. Relazioni e bilancio 2007 Bankadati

18 Un sistema gemello è stato installato anche a Settimo Milanese, preservando la simmetria della configurazione ai fini di poter garantire un alto livello di ridondanza anche ai dati meno critici. L utilizzo sistematico delle tecnologie di virtualizzazione descritte consentirà, poi, di ulteriormente migliorare il livello complessivo di business continuity anche per applicazioni non mission critical. La possibilità di ospitare una potenza di processing sempre più elevata, a costi contenuti, rappresenta una garanzia per sostenere il previsto sviluppo di nuove e sofisticate applicazioni per la rete di vendita delle agenzie e per i servizi internet. Infine le potenze aggiuntive a disposizione e le tecniche di software virtualization renderanno possibile distribuire e gestire anche le applicazioni tradizionali in modo centralizzato e specializzato, diminuendo l impatto gestionale dei posti di lavoro e migliorando il TCO complessivo. Networking & Ip telephony Bankadati S.I. ha mantenuto e potenziato il modello di rete geografica; la flessibilità del disegno basato sull impiego di più carrier ha consentito la interconnessione della rete per la Banca Popolare di Cividale, gestita dalla società STT di Infracom, garantendo un integrazione senza problemi ed in continuità, anche per quanto riguarda la gestione della telefonia tradizionale ed IP (Internet Protocol). In particolare è stato possibile realizzare una soluzione IP Telephony assolutamente innovativa, risolvendo particolari criticità che Banca Popolare di Cividale stava rilevando nell utilizzo di altre tecnologie VOIP (Voice over IP). La realizzazione, frutto del notevole know-how acquisito nei passati esercizi, ha ulteriormente consolidato la competenza nel settore, determinando notevoli risparmi in termini di canoni fissi, nonché di gestione ed amministrazione. L esperienza maturata consentirà di affrontare a breve un progetto di revisione dell intera rete, con la convergenza voce-dati verso un modello stabile ed economicamente vantaggioso, anche stimolando e sfruttando la concorrenza fra i carrier con i quali poter interagire. Controlli Sicurezza Il presidio del tema della sicurezza è stato, anche in quest esercizio, oggetto della massima attenzione da parte della Vostra società. In collaborazione con I.net è stata selezionata, tra le proposte più innovative, una tecnologia basata su Appliance Blue Coat per consentire un efficiente controllo del fenomeno dei virus informatici e dei malware che si diffondono sempre più sfruttando il canale internet, peraltro vitale per il business dei clienti di Bankadati S.I.. Architetture SOA 16 Bankadati S.I. ha intrapreso nel corso del 2007 uno studio per l adozione delle più moderne tecnologie per la strutturazione delle applicazioni secondo un architettura a servizi denominata Service Oriented Architecture (SOA). Lo scenario evolutivo prevede una crescente complessità di interazioni tra sistemi ed applicazioni interconnessi dalle reti ed in particolare da internet. Questo implica la necessità di un modello condiviso per lo scambio di dati e servizi basato su standard di interfaccia, di sicurezza, di gestione dell identità dei partner, dei fornitori e dei clienti, dei protocolli di trasporto e delle modalità di interazione, che nella maggior parte dei casi si configura come un insieme di workflow compositi che comprendono passi transazionali e asincroni. Lo standard emergente, che generalmente fa riferimento al concetto di Web-service, è stato sperimentato 2007 Bankadati Relazioni e bilancio

19 Relazione degli Amministratori sulla Gestione ed applicato in situazioni comprendenti sistemi eterogenei ed estesi, includendo i sistemi mainframe IBM, applicazioni Java e.net interne o esterne al perimetro direttamente gestito da Bankadati S.I.. L utilizzo esteso di queste tecnologie può diventare pertanto un fattore critico di successo con notevoli ricadute sull agilità e sulla dinamica dell evoluzione dei sistemi informativi a beneficio dello sviluppo del business dei clienti di Bankadati S.I. ed in particolar modo del Gruppo Credito Valtellinese. Office piattaforma condivisione documenti 17 Nell ultimo trimestre 2007 è stato istituito un laboratorio per l introduzione di una soluzione innovativa per la gestione delle problematiche connesse al file system sparso, che, nella soluzione attuale, tende ad essere una risposta non più adeguata per la condivisione dei documenti e la collaborazione. Obiettivo del progetto è definire una precisa strategia organizzativa per la diffusione della soluzione, in contesti di collaborazione complessi e già articolati, sulla base di file system e cartelle pubbliche, nonché una impostazione organizzativa per la sempre crescente esigenza di pubblicazione di contenuti Web Intranet. L attività di produzione Le attività svolte nell ambito della produzione dei sistemi informativi riguardano essenzialmente mansioni connesse alla gestione delle operazioni elaborative e dei relativi controlli, anche in collaborazione con l outsourcer IBM. La Vostra società, nel corso dell anno, ha posto particolare attenzione alle attività finalizzate ad un costante miglioramento delle prestazioni in termini di efficacia, continuità, tempestività e di qualità del servizio reso ai fruitori del sistema informatico del Gruppo bancario Credito Valtellinese. Banca di Cividale Il progetto di estensione dei servizi al Gruppo Banca Popolare di Cividale, avviato ad inizio 2007, ha portato, con la migrazione dei dati da SEC a Bankadati S.I. nel change over week end del 29 settembre, all avviamento dei servizi in produzione in data 1 ottobre; per la realizzazione del progetto sono stati costituiti specifici gruppi di lavoro in riferimento ad ogni procedura ed individuati i riferimenti per la migrazione dei dati da SEC e per gestire le particolarità di Banca di Cividale. Lo Steering Committee (comitato guida del progetto), costituito congiuntamente da responsabili del Gruppo Credito Valtellinese e della Banca di Cividale, ha costantemente monitorato il progetto, analizzato le problematiche emerse e le proposte di implementazione procedurale per definire le attività. Gli interventi tecnologici necessari per la fruizione dei servizi dai posti di lavoro della Banca di Cividale si sono previamente conclusi nel mese di agosto 2007, con la predisposizione di postazioni anfibie in grado di operare con il sistema informatico SEC in concomitanza alla possibilità di utilizzo del nuovo sistema Bankadati S.I., allestito fino al change over in configurazione di prova ed atto a consentire attività di formazione ed addestramento direttamente sul singolo posto di lavoro. Integrazione sportelli da Intesa Sanpaolo Altra attività significativa, sia in termini di dimensione che di complessità, è stata iniziata nel mese di ottobre, in conseguenza dell acquisizione di n. 35 sportelli bancari da Intesa Sanpaolo. L operazione, che si innesta nei piani di sviluppo del Gruppo Credito Valtellinese, con l espansione della copertura territoriale del Piemonte e della Lombardia (area Pavia), ha coinvolto le strutture di Bankadati S.I. anche per l attivazione del sistema informativo per l avvio di una nuova banca, il Credito Piemontese, e per l allestimento tecnologico Relazioni e bilancio 2007 Bankadati

20 delle nuove agenzie con un modello operativo sostanzialmente diverso rispetto al preesistente. L operazione richiede, infatti, un cut-over unitario per tutte le filiali, concentrato in un fine settimana, in quanto l operatività viene conclusa come banca ISP il venerdì sera e ripresa come Credito Piemontese o Credito Artigiano il successivo lunedì; le attività preventive, finalizzate alla predisposizione degli impianti di base, devono quindi essere concluse prima del week-end di migrazione, operando in parallelo alle infrastrutture di ISP. Per le attività di migrazione dei dati, è stata impegnativa la fase di definizione e di comprensione delle informazioni sui dati di provenienza, in quanto originati da due sistemi informativi fra loro differenti ed inoltre è stata richiesta particolare attenzione affinché fosse minimizzata l eventuale difficoltà della clientela acquisita in seguito al cambiamento del sistema ed in qualche caso dei prodotti. Business continuity Bankadati S.I., in collaborazione con le società di competenza del Gruppo bancario Credito Valtellinese ed in particolare Stelline e Deltas, nel corso del 2007 ha completato le attività previste e raccolte nel documento di Business Continuity Plan. Particolare attenzione è stata posta nell analisi delle possibili innovazioni per migliorare ulteriormente l attuale soluzione, con l obiettivo di assicurare il funzionamento dei processi più rilevanti delle banche anche in caso di incidenti e gravi calamità che rendano indisponibili le strutture tecnologiche. Le soluzioni adottate, volte anche al contenimento del rischio operativo, connaturato a ogni processo di gestione, sono state coerenti con le nuove disposizioni di vigilanza impartite dalla Banca d Italia, per quanto concerne la nuova normativa in tema di gestione della continuità operativa in casi di emergenza. Le soluzioni attualmente adottate, periodicamente sottoposte a test e verifica, permetteranno, in caso di necessità, un ulteriore significativa riduzione dei tempi necessari per il ripristino dell operatività su sito alternativo, già predisposto e disponibile sia per la componente elaborativa sia di archiviazione dei dati. Revisione Ambienti di Produzione In corso d anno è stato attivato un progetto finalizzato a dettagliare i requisiti ed i vincoli per la definizione di un nuovo modello di gestione degli ambienti di produzione e della migliore gestione del ciclo di vita del software applicativo. L esigenza di tale studio origina dal significativo aumento delle applicazioni gestite, dall aumento del numero dei sistemi gestiti per il Gruppo Credito Valtellinese e per i clienti esterni, che nell attuale impostazione di sistema presentava potenziali limitazioni alla ulteriore crescita. Con la società di consulenza RES è stata configurata una soluzione complessiva a tendere ed una definizione di sotto-progetti attuativi di dimensioni più contenute, con interventi mirati nel breve periodo atti in ogni caso al superamento del citato vincolo numerico. Gestione parco bancomat ATM 18 Nel corso del 2007, dopo la positiva esperienza sull area siciliana, che ha consentito di mettere a regime gli attesi livelli di servizio (anche per il rispetto del protocollo Faro di Patti Chiari), è stato assegnato a Seceti S.p.A., società del Gruppo ICBPI, tutto il parco ATM del Gruppo Credito Valtellinese ed anche del cliente Banca di Cividale, per una gestione delle strutture in fleet management. Con questa impostazione Seceti ha in carico la gestione di n. 448 ATM per le Banche del Gruppo Credito Valtellinese e n. 60 ATM per la Banca di Cividale; nel corso del corrente anno verranno effettuati, da parte della stessa, gli interventi di upgrade hardware e software sulle macchine di recente installazione per l adeguamento a microcircuito, mentre le restanti saranno sostituite Bankadati Relazioni e bilancio

Direzione Centrale Sistemi Informativi

Direzione Centrale Sistemi Informativi Direzione Centrale Sistemi Informativi Missione Contribuire, in coerenza con le strategie e gli obiettivi aziendali, alla definizione della strategia ICT del Gruppo, con proposta al Chief Operating Officer

Dettagli

L iniziativa Cloud DT

L iniziativa Cloud DT L iniziativa Cloud DT Francesco Castanò Dipartimento del Tesoro Ufficio per il Coordinamento Informatico Dipartimentale (UCID) Roma, Luglio 2011 Il Cloud Computing Alcune definizioni Il Cloud Computing

Dettagli

Via F. Bulgherini 1 25020 FLERO (BS) Tel. 030/2563480 Fax. 030/2563470 Via Verdi, 70-20038 SEREGNO (MI) Tel. 0362/237874 P.IVA 03248470175 Cap. Soc.

Via F. Bulgherini 1 25020 FLERO (BS) Tel. 030/2563480 Fax. 030/2563470 Via Verdi, 70-20038 SEREGNO (MI) Tel. 0362/237874 P.IVA 03248470175 Cap. Soc. AS/400 STAMPANTI SERVER WINDOWS WORKSTATIONS MATERIALI DI CONSUMO SERVER LINUX CORSI DI FORMAZIONE CHI SIAMO Solution Line è una società di consulenza composta da professionisti di pluriennale esperienza,

Dettagli

Abstract. Reply e il Cloud Computing: la potenza di internet e un modello di costi a consumo. Il Cloud Computing per Reply

Abstract. Reply e il Cloud Computing: la potenza di internet e un modello di costi a consumo. Il Cloud Computing per Reply Abstract Nei nuovi scenari aperti dal Cloud Computing, Reply si pone come provider di servizi e tecnologie, nonché come abilitatore di soluzioni e servizi di integrazione, volti a supportare le aziende

Dettagli

La gestione delle competenze IT in banca spunti per la discussione

La gestione delle competenze IT in banca spunti per la discussione Le competenze IT in ambito bancario Università LUISS Guido Carli 8 NOVEMBRE 2010 La gestione delle competenze IT in banca spunti per la discussione Matteo Lucchetti, Senior Research Analyst, ABI Lab Roma,

Dettagli

Il Community Cloud per il Sistema Pubblico Trentino. Roma, 27 marzo 2014

Il Community Cloud per il Sistema Pubblico Trentino. Roma, 27 marzo 2014 Il Community Cloud per il Sistema Pubblico Trentino Roma, 27 marzo 2014 Informatica Trentina: società di sistema Società a capitale interamente pubblico per la diffusione di servizi ICT al comparto pubblico

Dettagli

CONSORZIO SERVIZI BANCARI

CONSORZIO SERVIZI BANCARI CONSORZIO SERVIZI BANCARI CSE Consorzio Servizi Bancari, nato nel 1970 come centro meccanografico, è divenuto nel corso degli anni leader nel campo dell outsourcing bancario. Nel tempo l attività primaria

Dettagli

gestione documentale dalla dematerializzazione dei documenti alla digitalizzazione dei processi fino all azienda digitale

gestione documentale dalla dematerializzazione dei documenti alla digitalizzazione dei processi fino all azienda digitale gestione documentale dalla dematerializzazione dei documenti alla digitalizzazione dei processi fino all azienda digitale Gestione documentale Gestione documentale Dalla dematerializzazione dei documenti

Dettagli

ASSEGNA LE SEGUENTI COMPETENZE ISTITUZIONALI AGLI UFFICI DELLA DIREZIONE GENERALE OSSERVATORIO SERVIZI INFORMATICI E DELLE TELECOMUNICAZIONI:

ASSEGNA LE SEGUENTI COMPETENZE ISTITUZIONALI AGLI UFFICI DELLA DIREZIONE GENERALE OSSERVATORIO SERVIZI INFORMATICI E DELLE TELECOMUNICAZIONI: IL PRESIDENTE VISTO il decreto legislativo 12 aprile 2006, n. 163 e successive modifiche ed integrazioni, in particolare l art. 8, comma 2, ai sensi del quale l Autorità stabilisce le norme sulla propria

Dettagli

NUMERO 1O l esperienza migliora il business

NUMERO 1O l esperienza migliora il business NUMERO 1O l esperienza migliora il business Dal 1986 al vostro fianco NUMERO 1O, a più di vent anni dalla sua nascita, rappresenta il polo di riferimento nell esperienza informatica legata al business.

Dettagli

Estratto dell'agenda dell'innovazione e del Trade Padova 2011. Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica IL CASO ARREDO3

Estratto dell'agenda dell'innovazione e del Trade Padova 2011. Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica IL CASO ARREDO3 Estratto dell'agenda dell'innovazione e del Trade Padova 2011 Speciale: I casi Introduzione dell'area tematica IL CASO ARREDO3 Innovare e competere con le ICT: casi di successo - PARTE II Cap.9 Far evolvere

Dettagli

Estratto dell'agenda dell'innovazione e del Trade Bari 2011. Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica IL CASO BOOKINGSHOW

Estratto dell'agenda dell'innovazione e del Trade Bari 2011. Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica IL CASO BOOKINGSHOW Estratto dell'agenda dell'innovazione e del Trade Bari 2011 Speciale: I casi Introduzione dell'area tematica IL CASO BOOKINGSHOW Innovare e competere con le ICT: casi di successo - PARTE II Cap.9 Far evolvere

Dettagli

OT BPM introduce ed automatizza i meccanismi relativi alla gestione del ciclo di vita dei dati e dei documenti.

OT BPM introduce ed automatizza i meccanismi relativi alla gestione del ciclo di vita dei dati e dei documenti. Ottimizzare, Automatizzare e Monitorare i processi aziendali... Migliorare la produttività e la redditività riducendo l investimento Affrontare le sfide del mercato con gli strumenti giusti OT BPM è un

Dettagli

Estratto dell'agenda dell'innovazione e del Trade Bologna 2011. Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica IL CASO PRIMA INDUSTRIES

Estratto dell'agenda dell'innovazione e del Trade Bologna 2011. Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica IL CASO PRIMA INDUSTRIES Estratto dell'agenda dell'innovazione e del Trade Bologna 2011 Speciale: I casi Introduzione dell'area tematica IL CASO PRIMA INDUSTRIES Innovare e competere con le ICT: casi di successo - PARTE I Cap.8

Dettagli

MINISTERO DEGLI AFFARI ESTERI LIMES Linea informatica di Migrazione, Emergenza e Sicurezza. Presentazione al G-Award 2012

MINISTERO DEGLI AFFARI ESTERI LIMES Linea informatica di Migrazione, Emergenza e Sicurezza. Presentazione al G-Award 2012 MINISTERO DEGLI AFFARI ESTERI LIMES Linea informatica di Migrazione, Emergenza e Sicurezza Presentazione al G-Award 2012 Responsabile del progetto: Francesco Lazzaro Capo dell Ufficio DGAI IV Sviluppo

Dettagli

un rapporto di collaborazione con gli utenti

un rapporto di collaborazione con gli utenti LA CARTA DEI SERVIZI INFORMATICI un rapporto di collaborazione con gli utenti La prima edizione della Carta dei Servizi Informatici vuole affermare l impegno di Informatica Trentina e del Servizio Sistemi

Dettagli

CONSORZIO PATTICHIARI

CONSORZIO PATTICHIARI Roma, 30 novembre 2011 CONSORZIO PATTICHIARI Relazione finale sul secondo esercizio di degli Impegni per la Qualità e delle due iniziative ad adesione facoltativa Premessa I risultati del integrato degli

Dettagli

ALLEGATO 4 SINTESI DEI CONTRATTI OGGETTO DI MONITORAGGIO

ALLEGATO 4 SINTESI DEI CONTRATTI OGGETTO DI MONITORAGGIO ALLEGATO 4 SINTESI DEI CONTRATTI OGGETTO DI MONITORAGGIO CONDUZIONE, GESTIONE ED EVOLUZIONE TECNOLOGICA DEI SISTEMI E DELLE PIATTAFORME CENTRALI E PERIFERICHE INPDAP L area d intervento comprende le seguenti

Dettagli

EGOVERNMENT ED EGOVERNANCE

EGOVERNMENT ED EGOVERNANCE Prot. 13/2011 del 25/01/2011 Pag. 0 di 11 ADMINISTRA COMUNE DI NAPOLI Il progetto Administra nasce dall esigenza del Comune di Napoli di disporre di un unica infrastruttura tecnologica permanente di servizi

Dettagli

1. P.T.I. PIATTAFORMA TELEMATICA INTEGRATA

1. P.T.I. PIATTAFORMA TELEMATICA INTEGRATA 1. P.T.I. PIATTAFORMA TELEMATICA INTEGRATA La Regione Siciliana ha intrapreso nell'ultimo decennio un percorso di modernizzazione che ha come frontiera la creazione della Società dell Informazione, ovvero

Dettagli

soluzioni e servizi per fare grande una media impresa Soluzioni di Cloud Computing per imprese con i piedi per terra.

soluzioni e servizi per fare grande una media impresa Soluzioni di Cloud Computing per imprese con i piedi per terra. soluzioni e servizi per fare grande una media impresa Soluzioni di Cloud Computing per imprese con i piedi per terra. FASTCLOUD È un dato di fatto che le soluzioni IT tradizionali richiedono investimenti

Dettagli

Comune di Codogno Provincia di Lodi

Comune di Codogno Provincia di Lodi Comune di Codogno Provincia di Lodi Concorso Premiamo i risultati DOCUMENTO DI PARTECIPAZIONE PIANO DI MIGLIORAMENTO GESTIONALE Virtualizzazione di tutti i server del Sistema Informativo Comunale Firma

Dettagli

I riflessi sugli assetti gestionali e organizzativi

I riflessi sugli assetti gestionali e organizzativi I riflessi sugli assetti gestionali e organizzativi III 1 La sostenibilità del piano strategico e i riflessi sul finanziamento dell Istituto Come sottolineato nella Premessa, la capacità della Consob di

Dettagli

Formalizzare i processi aziendali per

Formalizzare i processi aziendali per Formalizzare i processi aziendali per accrescere l efficacia l dei controlli Bankadati S.I. Gruppo Creval La comunicazione finanziaria Sondrio, 9 marzo 2010 LA GESTIONE PER PROCESSI IN CREVAL La gestione

Dettagli

SAVA: LA TECNOLOGIA PORTA IL CLIENTE IN AZIENDA

SAVA: LA TECNOLOGIA PORTA IL CLIENTE IN AZIENDA SAVA: LA TECNOLOGIA PORTA IL CLIENTE IN AZIENDA Per supportare SAVA nello sviluppo di un offerta finanziaria sempre più multicanale ed in linea con le esigenze del singolo cliente, Blue Reply ha creato

Dettagli

COMUNE di PORTOGRUARO - PIANO ESECUTIVO DI GESTIONE 2011

COMUNE di PORTOGRUARO - PIANO ESECUTIVO DI GESTIONE 2011 SEZIONE A Sistema informativo comunale, rete e sicurezza Nell ambito del sistema informativo, degli applicativi in uso, della rete e del sistema di sicurezza va mantenuta e migliorata l efficienza intervenendo

Dettagli

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it il server? virtualizzalo!! Se ti stai domandando: ma cosa stanno dicendo? ancora non sai che la virtualizzazione è una tecnologia software, oggi ormai consolidata, che sta progressivamente modificando

Dettagli

Riorganizzazione del servizio di consulenza finanziaria del Gruppo Banca Etruria

Riorganizzazione del servizio di consulenza finanziaria del Gruppo Banca Etruria Milano, 22 Settembre 2011 Riorganizzazione del servizio di consulenza finanziaria del Gruppo Banca Etruria Milano, 22 Settembre 2011 Paolo Manuelli Gruppo Banca Etruria Michele Tanzi Gruppo ObjectWay 1

Dettagli

enclose CRM Engineering Cloud Services IL CRM AS A SERVICE DI ENGINEERING runs on Microsoft Dynamics CRM

enclose CRM Engineering Cloud Services IL CRM AS A SERVICE DI ENGINEERING runs on Microsoft Dynamics CRM enclose Engineering Cloud Services CRM runs on Microsoft Dynamics CRM IL CRM AS A SERVICE DI ENGINEERING EncloseCRM EncloseCRM è la proposta Software as a Service di Engineering per offrire al mercato

Dettagli

Estratto dell'agenda dell'innovazione Smau Milano 2011. Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica. Il caso INCA CGIL

Estratto dell'agenda dell'innovazione Smau Milano 2011. Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica. Il caso INCA CGIL Estratto dell'agenda dell'innovazione Smau Milano 2011 Speciale: I casi Introduzione dell'area tematica Il caso INCA CGIL Innovare e competere con le ICT - PARTE I Cap.1 L innovazione nella gestione dei

Dettagli

BtoWeb QS Caratteristiche e funzionalità: BtoWeb QS

BtoWeb QS Caratteristiche e funzionalità: BtoWeb QS www.btoweb.it L unione tra il know-how gestionale e organizzativo maturato in oltre 12 anni di consulenza e l esperienza nell ambito dell informatizzazione dei processi ha consentito a Sinergest lo sviluppo

Dettagli

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions PASSIONE PER L IT PROLAN network solutions CHI SIAMO Aree di intervento PROFILO AZIENDALE Prolan Network Solutions nasce a Roma nel 2004 dall incontro di professionisti uniti da un valore comune: la passione

Dettagli

idee fanno grande un idea

idee fanno grande un idea Tante idee fanno grande un idea Tante idee fanno grande un idea IBT è una software house del movimento cooperativo nazionale per l informatica bancaria che ha un unica mission: la produzione di un sistema

Dettagli

Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare

Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare DIREZIONE GENERALE PER GLI AFFARI GENERALI E DEL PERSONALE Divisione III Sistemi Informativi RDO PER LA FORNITURA DI SERVIZI PER LA CONDUZIONE

Dettagli

TECHNOLOGY SOLUTIONS

TECHNOLOGY SOLUTIONS TECHNOLOGY SOLUTIONS DA PIÙ DI 25 ANNI OL3 GARANTISCE AFFIDABILITÀ E INNOVAZIONE AI CLIENTI CHE HANNO SCELTO DI AFFIDARSI AD UN PARTNER TECNOLOGICO PER LA GESTIONE E LA CRESCITA DEL COMPARTO ICT DELLA

Dettagli

Cloud Service Area. www.elogic.it. Ci hanno scelto: elogic s.r.l. - Via Paolo Nanni Costa, 30 40133 Bologna - Tel. 051 3145611 info@elogic.

Cloud Service Area. www.elogic.it. Ci hanno scelto: elogic s.r.l. - Via Paolo Nanni Costa, 30 40133 Bologna - Tel. 051 3145611 info@elogic. Cloud Service Area Private Cloud Managed Private Cloud Cloud File Sharing Back Up Services Disaster Recovery Outsourcing & Consultancy Web Agency Program Ci hanno scelto: elogic s.r.l. - Via Paolo Nanni

Dettagli

CRM BACK OFFICE. Adempimenti Del. 153. Postalizzazione contratti DISTRIBUTORI

CRM BACK OFFICE. Adempimenti Del. 153. Postalizzazione contratti DISTRIBUTORI Terranova, azienda leader in Italia per le soluzioni Software rivolte al mercato delle Utilities, propone la soluzione Software di RETISWITCH, sviluppata per la gestione del processo di acquisizione e

Dettagli

Il CRM nei servizi finanziari alla clientela retail

Il CRM nei servizi finanziari alla clientela retail Il CRM nei servizi finanziari alla clientela retail Microsoft Dynamics CRM e le istituzioni finanziare dedicate alle famiglie banche, banche assicurazioni e sim Premessa Ogni impresa che opera nel settore

Dettagli

RAPPORTO SU FUSIONI E AGGREGAZIONI TRA GLI INTERMEDIARI FINANZIARI

RAPPORTO SU FUSIONI E AGGREGAZIONI TRA GLI INTERMEDIARI FINANZIARI RAPPORTO SU FUSIONI E AGGREGAZIONI TRA GLI INTERMEDIARI FINANZIARI Case Study: Banca Lombarda e Piemontese Milano, 18 luglio 2003 Agenda Agenda (31/12/1999) Il Modello Organizzativo Il Modello Distributivo

Dettagli

UNIPOL Nuovi progetti Java e DB2 sui motori specializzati z9. Ivan Pedrielli Direttore servizi ICT

UNIPOL Nuovi progetti Java e DB2 sui motori specializzati z9. Ivan Pedrielli Direttore servizi ICT UNIPOL Nuovi progetti Java e DB2 sui motori specializzati z9 Ivan Pedrielli Direttore servizi ICT Unipol è un gruppo assicurativo e bancario integrato Settore Assicurativo Settore Bancario Compagnie multiramo

Dettagli

Dataveneta4U. Cloud Computing per le aziende e gli enti pubblici

Dataveneta4U. Cloud Computing per le aziende e gli enti pubblici Dataveneta4U Cloud Computing per le aziende e gli enti pubblici Una soluzione integrata per piattaforme in Private Cloud distribuite in modalità Infrastructure as a Service (IaaS) in formato Internal,

Dettagli

L evoluzione dei data center verso il cloud

L evoluzione dei data center verso il cloud DICEMBRE 2012 Nonostante la virtualizzazione abbia dato il via a una fase di investimenti nell ottica del consolidamento e della razionalizzazione dei data center, oggi molte imprese si trovano a metà

Dettagli

IL RUOLO DEL RISK MANAGEMENT NEL SISTEMA DEI CONTROLLI INTERNI

IL RUOLO DEL RISK MANAGEMENT NEL SISTEMA DEI CONTROLLI INTERNI IL RUOLO DEL RISK MANAGEMENT NEL SISTEMA DEI CONTROLLI INTERNI Andrea Piazzetta Risk Manager Gruppo Banca Popolare di Vicenza Vicenza, 18 settembre 2009 Gruppo Banca Popolare di Vicenza Contesto regolamentare

Dettagli

Collaborative business application: l evoluzione dei sistemi gestionali Tra cloud, social e mobile

Collaborative business application: l evoluzione dei sistemi gestionali Tra cloud, social e mobile Osservatorio Cloud & ICT as a Service Collaborative business application: l evoluzione dei sistemi gestionali Tra cloud, social e mobile Mariano Corso Stefano Mainetti 17 Dicembre 2013 Collaborative Business

Dettagli

ANALISI DI UN CASO DI EVOLUZIONE NELL ADOZIONE DELLA SOLUZIONE PROJECT AND PORTFOLIO MANAGEMENT DI HP.

ANALISI DI UN CASO DI EVOLUZIONE NELL ADOZIONE DELLA SOLUZIONE PROJECT AND PORTFOLIO MANAGEMENT DI HP. INTERVISTA 13 settembre 2012 ANALISI DI UN CASO DI EVOLUZIONE NELL ADOZIONE DELLA SOLUZIONE PROJECT AND PORTFOLIO MANAGEMENT DI HP. Intervista ad Ermanno Pappalardo, Lead Solution Consultant HP Software

Dettagli

Allegato 2: Prospetto informativo generale

Allegato 2: Prospetto informativo generale Gara a procedura ristretta accelerata per l affidamento, mediante l utilizzo dell Accordo Quadro di cui all art. 59 del D.Lgs. n. 163/2006, di Servizi di Supporto in ambito ICT a InnovaPuglia S.p.A. Allegato

Dettagli

Come Funziona. Virtualizzare con VMware

Come Funziona. Virtualizzare con VMware Virtualize IT Il Server? Virtualizzalo!! Se ti stai domandando: ma cosa stanno dicendo? ancora non sai che la virtualizzazione è una tecnologia software, oggi ormai consolidata, che sta progressivamente

Dettagli

Project Automation S.p.a.

Project Automation S.p.a. PROJECT AUTOMATION S.P.A. 1. PROFILO DELLA SOCIETÀ è la denominazione assunta nel 1999 da Philips Automation S.p.a., a sua volta costituita nel 1987 rilevando dalla Divisione Industrial & ElectroAcustic

Dettagli

Zerouno IBM IT Maintenance

Zerouno IBM IT Maintenance Zerouno IBM IT Maintenance Affidabilità e flessibilità dei servizi per supportare l innovazione d impresa Riccardo Zanchi Partner NetConsulting Roma, 30 novembre 2010 Il mercato dell ICT in Italia (2008-2010P)

Dettagli

CONVENZIONE CON GLI ATENEI E ISTITUTI DI GRADO UNIVERSITARIO ALLEGATO 3 CRITERI TECNICI PER LE MODALITA DI ACCESSO DESCRIZIONE DEL SERVIZIO DI HOSTING

CONVENZIONE CON GLI ATENEI E ISTITUTI DI GRADO UNIVERSITARIO ALLEGATO 3 CRITERI TECNICI PER LE MODALITA DI ACCESSO DESCRIZIONE DEL SERVIZIO DI HOSTING CONVENZIONE CON GLI ATENEI E ISTITUTI DI GRADO UNIVERSITARIO ALLEGATO 3 CRITERI TECNICI PER LE MODALITA DI ACCESSO DESCRIZIONE DEL SERVIZIO DI HOSTING Il servizio, fornito attraverso macchine server messe

Dettagli

Tecnologia, competenza e innovazione. per soddisfare anche le esigenze piu complesse. ed evolute di gestione del personale

Tecnologia, competenza e innovazione. per soddisfare anche le esigenze piu complesse. ed evolute di gestione del personale OFFERTA ECONOMIICA Tecnologia, competenza e innovazione per soddisfare anche le esigenze piu complesse ed evolute di gestione del personale 1 SOMMARIIO IL GRUPPO ZUCCHETTI pag. 3 Il gruppo Zucchetti oggi

Dettagli

Architettura del sistema

Architettura del sistema 18/06/15 I N D I C E 1 INTRODUZIONE... 2 2 DEFINIZIONE DEGLI OBIETTIVI... 2 3 PROGETTO DI MASSIMA... 3 3.1 REQUISITI DELLA SOLUZIONE... 4 4 LA SOLUZIONE... 4 4.1 IL NUCLEO CENTRALE... 5 4.1.1 La gestione

Dettagli

Allegato III CONDIZIONI DI SERVIZIO

Allegato III CONDIZIONI DI SERVIZIO CONSORZIO COMUNI B.I.M. DI VALLE CAMONICA Procedura per l individuazione di un socio privato che partecipi alla costituzione di una società di capitali nella forma di società a responsabilità limitata

Dettagli

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile Company Profile Chi siamo Kammatech Consulting S.r.l. nasce nel 2000 con l'obiettivo di operare nel settore I.C.T., fornendo servizi di progettazione, realizzazione e manutenzione di reti aziendali. Nel

Dettagli

Estratto dell'agenda dell'innovazione e del Trade Bologna 2011. Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica IL CASO DI SUCCESSO

Estratto dell'agenda dell'innovazione e del Trade Bologna 2011. Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica IL CASO DI SUCCESSO Estratto dell'agenda dell'innovazione e del Trade Bologna 2011 Speciale: I casi Introduzione dell'area tematica IL CASO DI SUCCESSO Innovare e competere con le ICT: casi di successo - PARTE I Cap.7 Cloud

Dettagli

Il Gruppo Cedacri SYSTEM INTEGRATION BUSINESS PROCESS OUTSOURCING FULL OUTSOURCING FACILITY MANAGEMENT

Il Gruppo Cedacri SYSTEM INTEGRATION BUSINESS PROCESS OUTSOURCING FULL OUTSOURCING FACILITY MANAGEMENT Company profile Il Gruppo Cedacri Il Gruppo Cedacri, focalizzato sullo sviluppo di soluzioni di outsourcing, occupa una posizione di leadership nel mercato garantita da 150 clienti tra banche, istituzioni

Dettagli

CHI SIAMO MISSION GOVERNANCE SERVIZI STRUTTURA ORGANIZZATIVA

CHI SIAMO MISSION GOVERNANCE SERVIZI STRUTTURA ORGANIZZATIVA IL NOSTRO LAVORO SI BASA SULLA FIDUCIA DEI CLIENTI. PER QUESTO FONDAMENTALE È IL RISPETTO DELLE NORME E LA TOTALE TRASPARENZA NELLO SVOLGIMENTO DELLA NOSTRA ATTIVITÀ. CHI SIAMO MISSION GOVERNANCE SERVIZI

Dettagli

Tecniche e Strategie per misurare e migliorare le performance del servizio di telefonia fissa. Application Monitoring Broadband Report Analysis

Tecniche e Strategie per misurare e migliorare le performance del servizio di telefonia fissa. Application Monitoring Broadband Report Analysis Tecniche e Strategie per misurare e migliorare le performance del servizio di telefonia fissa Application Monitoring Broadband Report Analysis Le necessità tipiche del servizio di telefonia Maggiore sicurezza

Dettagli

documenta PLM certificato da Autodesk

documenta PLM certificato da Autodesk documenta PLM documenta PLM certificato da Autodesk Implementare un progetto PLM significa spesso riorganizzare e razionalizzare molti dei processi aziendali legati alla progettazione e produzione. In

Dettagli

Estratto dell'agenda dell'innovazione e del Trade Padova 2011. Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica IL CASO CARRARO GROUP

Estratto dell'agenda dell'innovazione e del Trade Padova 2011. Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica IL CASO CARRARO GROUP Estratto dell'agenda dell'innovazione e del Trade Padova 2011 Speciale: I casi Introduzione dell'area tematica IL CASO CARRARO GROUP Innovare e competere con le ICT: casi di successo - PARTE II Cap.9 Far

Dettagli

CONFORMIS IN FINANCE S.R.L Via Carroccio, 16 20123 Milano P.IVA/C.F. 07620150966

CONFORMIS IN FINANCE S.R.L Via Carroccio, 16 20123 Milano P.IVA/C.F. 07620150966 CONFORMIS IN FINANCE S.R.L Via Carroccio, 16 20123 Milano P.IVA/C.F. 07620150966 Tel: 0287186784 Fax: 0287161185 info@conformisinfinance.it pec@pec.conformisinfinance.it www.conformisinfinance.it Obiettivi

Dettagli

La strategia IBM a supporto delle politiche della Pubblica Amministrazione Locale (PAL) in Italia

La strategia IBM a supporto delle politiche della Pubblica Amministrazione Locale (PAL) in Italia La strategia IBM a supporto delle politiche della Pubblica Amministrazione Locale (PAL) in Italia Il 2006 ha registrato alcuni segnali positivi di ripresa, sia dell'economia italiana che dell Information

Dettagli

Asset sotto controllo... in un TAC. Latitudo Total Asset Control

Asset sotto controllo... in un TAC. Latitudo Total Asset Control Asset sotto controllo... in un TAC Latitudo Total Asset Control Le organizzazioni che hanno implementato e sviluppato sistemi e processi di Asset Management hanno dimostrato un significativo risparmio

Dettagli

> LA TECNOLOGIA Per noi è una professione. Per voi sarà un gioco.

> LA TECNOLOGIA Per noi è una professione. Per voi sarà un gioco. > LA TECNOLOGIA Per noi è una professione. Per voi sarà un gioco. Perché investire in innovazione 2 Perché scegliere MediaNET 4 A chi si rivolge MediaNET 6 I numeri 7 Soluzioni e servizi 8 L identità MediaNET

Dettagli

Ottimizzate i processi IT, massimizzate il ROA (return on assets) e migliorate il livello dei servizi

Ottimizzate i processi IT, massimizzate il ROA (return on assets) e migliorate il livello dei servizi Soluzioni per la gestione di risorse e servizi A supporto dei vostri obiettivi di business Ottimizzate i processi IT, massimizzate il ROA (return on assets) e migliorate il livello dei servizi Utilizzate

Dettagli

IX Convention ABI. L affidabilità dei processi interni come fattore critico di riduzione del Rischio Operativo

IX Convention ABI. L affidabilità dei processi interni come fattore critico di riduzione del Rischio Operativo IX Convention ABI L affidabilità dei processi interni come fattore critico di riduzione del Rischio Operativo BPR e BCM: due linee di azione per uno stesso obiettivo Ing. Alessandro Pinzauti Direttore

Dettagli

Software Servizi Progetti. per la Pubblica Amministrazione e le Aziende

Software Servizi Progetti. per la Pubblica Amministrazione e le Aziende Software Servizi Progetti per la Pubblica Amministrazione e le Aziende SOLUZIONI AD ELEVATO VALORE AGGIUNTO PER LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE E LE AZIENDE Maggioli Informatica unitamente ai suoi marchi Cedaf,

Dettagli

1. SISTEMA INFORMATICO GESTIONALE

1. SISTEMA INFORMATICO GESTIONALE 1. SISTEMA INFORMATICO GESTIONALE 1.1 Introduzione Il sistema informatico gestionale, che dovrà essere fornito insieme ai magazzini automatizzati (d ora in avanti Sistema Informatico o semplicemente Sistema),

Dettagli

Funzionigrammi della Divisione Banca dei Territori

Funzionigrammi della Divisione Banca dei Territori Funzionigrammi della Divisione Banca dei Territori Luglio 2010 Indice Divisione Banca dei Territori 3 Direzione Marketing Privati 6 Direzione Marketing Small Business 15 Direzione Marketing Imprese 23

Dettagli

Software. Engineering

Software. Engineering Software Engineering Agenda Scenario nel quale matura la necessità di esternalizzare Modalità conrattuali, ambito, livelli di servizio Modalità di governo del contratto e di erogazione dei servizi Metodologia

Dettagli

Cloud Computing: la prospettiva della Banca d Italia

Cloud Computing: la prospettiva della Banca d Italia Cloud Computing: la prospettiva della Banca d Italia Roma, 5 ottobre 2010 ing. Giovanni Peruggini Banca d Italia - Area Risorse Informatiche e Rilevazioni Statistiche La Banca d Italia Banca Centrale della

Dettagli

RISORSE UMANE, ORGANIZZAZIONE E SERVIZI

RISORSE UMANE, ORGANIZZAZIONE E SERVIZI RISORSE UMANE, ORGANIZZAZIONE E SERVIZI Con riferimento all Ordine di Servizio n 26 del 19.11.2014, si provvede a definire l articolazione della funzione RISORSE UMANE, ORGANIZZAZIONE E SERVIZI e ad attribuire

Dettagli

Comunità della Val di Non. Gestione associata in materia informatica

Comunità della Val di Non. Gestione associata in materia informatica in materia Presentazione in sintesi del servizio in gestione Incontri territoriali Gennaio 2013 1 Finalità dell incontro Con questi incontri d ambito ci poniamo l obiettivo di illustrare ad amministratori

Dettagli

L'utilizzo di strumenti di Social Network & Community in banca. Romano Stasi Segretario Generale ABI Lab

L'utilizzo di strumenti di Social Network & Community in banca. Romano Stasi Segretario Generale ABI Lab L'utilizzo di strumenti di Social Network & Community in banca Romano Stasi Segretario Generale ABI Lab Milano, 16 marzo 2010 Priorità ICT di investimento e indagine per le banche Italiane canali Fonte:ABI

Dettagli

PASS_Compagnia. per il mondo Danni LA TECNOLOGIA CHE ABILITA IL BUSINESS. Case study Reale Mutua Assicurazioni

PASS_Compagnia. per il mondo Danni LA TECNOLOGIA CHE ABILITA IL BUSINESS. Case study Reale Mutua Assicurazioni PASS_Compagnia per il mondo Danni LA TECNOLOGIA CHE ABILITA IL BUSINESS Case study Reale Mutua Assicurazioni Indice 1. PASS_COMPAGNIA PER IL MONDO DANNI... 3 1.1 Sommario... 3 1.2 Lo scenario... 4 1.3

Dettagli

2008 RELAZIONI E BILANCIO

2008 RELAZIONI E BILANCIO 2008 RELAZIONI E BILANCIO Bankadati Servizi Informatici S.p.A. Sede in Sondrio - Via Trento, 22 Codice Fiscale, Partita IVA e Registro delle Imprese di Sondrio n. 00673110144 Società del Gruppo bancario

Dettagli

Orientare le aziende verso il futuro

Orientare le aziende verso il futuro Orientare le aziende verso il futuro Hardware Networking - Software System Integrator Progettazione, Installazione, Assistenza Personal Computer, Notebook Server, Storage,, Stampanti Lan, Wan, Vpn, Wi-fi

Dettagli

Città di Bassano del Grappa

Città di Bassano del Grappa PIANO TRIENNALE per l individuazione di misure finalizzate alla razionalizzazione dell utilizzo delle dotazioni strumentali Art 2 comma 594 e segg. L. 244/2007 Indice del documento 1. Premessa... 3 2.

Dettagli

ICT Information &Communication Technology

ICT Information &Communication Technology ICT Information &Communication Technology www.tilak.it Profile Tilak Srl, azienda specializzata in soluzioni in ambito Communication Technology opera nell ambito dei servizi di consulenza, formazione e

Dettagli

In momenti di incertezza e di instabilità

In momenti di incertezza e di instabilità LA GESTIONE DELLA TESORERIA ALLA LUCE DELLA CRISI DEI MERCATI FINANZIARI In momenti di incertezza e di instabilità finanziaria il governo dei flussi di tesoreria assume una notevole importanza all interno

Dettagli

La trasformazione in atto nei Data center

La trasformazione in atto nei Data center La trasformazione in atto nei Data center Data Center Hands On Milano, 13 marzo 2012 Stefano Mainetti stefano.mainetti@polimi.it I nuovi dispositivi Videocamera Console & Player Tablet Smart TV Dual screen

Dettagli

IL CSI PIEMONTE PER LA CONTINUITÀ DEI VOSTRI SERVIZI

IL CSI PIEMONTE PER LA CONTINUITÀ DEI VOSTRI SERVIZI IL CSI PIEMONTE PER LA CONTINUITÀ DEI VOSTRI SERVIZI LA CONTINUITÀ OPERATIVA È UN DOVERE La Pubblica Amministrazione è tenuta ad assicurare la continuità dei propri servizi per garantire il corretto svolgimento

Dettagli

Estratto dell'agenda dell'innovazione Smau Milano 2011. Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica. Il caso RETELIT

Estratto dell'agenda dell'innovazione Smau Milano 2011. Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica. Il caso RETELIT Estratto dell'agenda dell'innovazione Smau Milano 2011 Speciale: I casi Introduzione dell'area tematica Il caso RETELIT Innovare e competere con le ICT - PARTE I Cap.9 Innovare la comunicazione aziendale

Dettagli

I N F I N I T Y P R O J E C T SAFETY SOLUTION

I N F I N I T Y P R O J E C T SAFETY SOLUTION I N F I N I T Y P R O J E C T SAFETY SOLUTION SAFETY SOLUTION I VANTAGGI GI Base dati unica ed integrata La base dati unica a tutti gli applicativi della suite HR Zucchetti è una caratteristica che nessun

Dettagli

L INNOVAZIONE TECNOLOGICA E L OPEN SOURCE AL SERVIZIO DELLA PA INAIL CONSULENZA PER L INNOVAZIONE TECNOLOGICA Alessandro Simonetta Guido Borsetti

L INNOVAZIONE TECNOLOGICA E L OPEN SOURCE AL SERVIZIO DELLA PA INAIL CONSULENZA PER L INNOVAZIONE TECNOLOGICA Alessandro Simonetta Guido Borsetti L INNOVAZIONE TECNOLOGICA E L OPEN SOURCE AL SERVIZIO DELLA PA INAIL CONSULENZA PER L INNOVAZIONE TECNOLOGICA Alessandro Simonetta Guido Borsetti Premessa Il rapporto tra open source e innovazione è un

Dettagli

Eccellere nel Governo dei Costi

Eccellere nel Governo dei Costi Eccellere nel Governo dei Costi Workshop n. 1 Roma, 17 Aprile 2015 (seconda parte) Milano Roma Londra San Paolo Rio de Janeiro Madrid Lisbona Tunisi Buenos Aires Kuala Lumpur Agenda Day 1 Data dalle alle

Dettagli

Comune di Empoli. Progetto Sistema Informativo Documentale Gestione Atti Amministrativi

Comune di Empoli. Progetto Sistema Informativo Documentale Gestione Atti Amministrativi Comune di Empoli Progetto Sistema Informativo Documentale Gestione Atti Amministrativi Offerta /P/2014 Vers. 1.0 Data: 17 Luglio 2014 INTRODUZIONE... 4 SCOPO DEL DOCUMENTO... 4 SCOPO DEL DOCUMENTO... 4

Dettagli

Business Case - RES e Banca Popolare di Sondrio BANCA POPOLARE DI SONDRIO, LA QUALITY ASSURANCE DIVENTA FATTORE CULTURALE

Business Case - RES e Banca Popolare di Sondrio BANCA POPOLARE DI SONDRIO, LA QUALITY ASSURANCE DIVENTA FATTORE CULTURALE BANCA POPOLARE DI SONDRIO, LA QUALITY ASSURANCE DIVENTA FATTORE CULTURALE Business Case - RES e Banca Popolare di Sondrio Con l obiettivo duplice di comprimere i costi, ottimizzando l uso delle risorse

Dettagli

ZeroUno Executive Dinner

ZeroUno Executive Dinner L ICT per il business nelle aziende italiane: mito o realtà? 30 settembre 2008 Milano, 30 settembre 2008 Slide 0 I principali obiettivi strategici delle aziende Quali sono i primi 3 obiettivi di business

Dettagli

ORGANISMO BILATERALE PER LA FORMAZIONE IN CAMPANIA

ORGANISMO BILATERALE PER LA FORMAZIONE IN CAMPANIA AREA FINANZA DISPENSE FINANZA Iniziativa Comunitaria Equal II Fase IT G2 CAM - 017 Futuro Remoto Servizi on-line Home Banking ORGANISMO BILATERALE PER LA FORMAZIONE IN CAMPANIA Home Banking Antenati dell

Dettagli

Proposta organizzativa per CdA del 29/7/15

Proposta organizzativa per CdA del 29/7/15 PROT. 5585/2015 Proposta organizzativa per CdA del 29/7/15 ARCA S.p.a. Organigramma Presidenza Relazioni Istituzionali e Comunicazione Segreteria Generale e Affari Societari Program Management e Internal

Dettagli

L Infrastruttura CBI tra sicurezza ed efficienza

L Infrastruttura CBI tra sicurezza ed efficienza L Infrastruttura CBI tra sicurezza ed efficienza Ivana Gargiulo Project Manager Standard e Architettura Consorzio CBI Milano, 14 ottobre 2013 Luogo, Data Evoluzione e ruolo del Consorzio CBI 1995 2001

Dettagli

Internet e Mobile Banking. Soluzioni evolute per la clientela retail anche in mobilità

Internet e Mobile Banking. Soluzioni evolute per la clientela retail anche in mobilità Internet e Mobile Banking Soluzioni evolute per la clientela retail anche in mobilità Canali e Core Banking Front End Unico Soluzione integrata per l operatività di filiale Internet e Mobile Banking Soluzioni

Dettagli

Estratto dell'agenda dell'innovazione e del Trade Roma 2011. Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica IL CASO INSTALLAZIONI IMPIANTI

Estratto dell'agenda dell'innovazione e del Trade Roma 2011. Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica IL CASO INSTALLAZIONI IMPIANTI Estratto dell'agenda dell'innovazione e del Trade Roma 2011 Speciale: I casi Introduzione dell'area tematica IL CASO INSTALLAZIONI IMPIANTI Innovare e competere con le ICT: casi di successo - PARTE II

Dettagli

CBILL: l offerta di e-billing del Gruppo. Intesa Sanpaolo. Convegno CBI 2014 CBILL: pagamenti in multicanalità. Roma, 1 Dicembre 2014

CBILL: l offerta di e-billing del Gruppo. Intesa Sanpaolo. Convegno CBI 2014 CBILL: pagamenti in multicanalità. Roma, 1 Dicembre 2014 CBILL: l offerta di e-billing del Gruppo Intesa Sanpaolo Convegno CBI 2014 CBILL: pagamenti in multicanalità Roma, 1 Dicembre 2014 Agenda Razionali alla base dell avvio del progetto CBILL Struttura e fasi

Dettagli

Convocata l Assemblea dei Soci per venerdì 25 e sabato 26 aprile, rispettivamente in prima e seconda convocazione.

Convocata l Assemblea dei Soci per venerdì 25 e sabato 26 aprile, rispettivamente in prima e seconda convocazione. Veneto Banca rafforza il patrimonio promuovendo un operazione di aumento di capitale in opzione ai soci fino ad un massimo di 500 milioni di euro e la conversione del prestito obbligazionario convertibile

Dettagli

Un nuovo modello di outsourcer: da gestore di terminali a provider di servizi integrati

Un nuovo modello di outsourcer: da gestore di terminali a provider di servizi integrati Roma, 8 novembre 2005 Un nuovo modello di outsourcer: da gestore di terminali a provider di servizi integrati Fausto Bolognini Direttore Generale Quercia Software Società del gruppo Unicredit, fondata

Dettagli

Tutto ciò premesso, si stipula e si conviene quanto segue

Tutto ciò premesso, si stipula e si conviene quanto segue PROTOCOLLO TRA I COMUNI DI BIENNO, BRENO, MALEGNO, NIARDO E PRESTINE PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI INFORMATIVI ALL UNIONE DEI COMUNI DEGLI ANTICHI BORGHI DI VALLECAMONICA L anno duemilaundici, il giorno

Dettagli

Premio Innovazione ICT Smau business Bari 2011

Premio Innovazione ICT Smau business Bari 2011 Premio Innovazione ICT Smau business Bari 2011 0 La metodologia Rilevanza per l impresal Innovatività Benefici di business Candidature 81 Imprese e PA finaliste 16 Imprese e PA vincitrici 6 1 Le categorie

Dettagli