Il sistema dei pagamenti e le altre reti di compensazione. Giuseppe G. Santorsola 1

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Il sistema dei pagamenti e le altre reti di compensazione. Giuseppe G. Santorsola 1"

Transcript

1 Il sistema dei pagamenti e le altre reti di compensazione Giuseppe G. Santorsola 1

2 TIPOLOGIE DI SISTEMI DI COMPENSAZIONE E REGOLAMENTO a) Sistema dei conti correnti di corrispondenza: compensazione e regolamento su base bilaterale b) Movimentazione dei conti detenuti presso la Banca Centrale: compensazione e regolamento multilaterale b1) Sistema di compensazione b2) Sistema di regolamento lordo Giuseppe G. Santorsola 2

3 SISTEMA DEI CONTI RECIPROCI I crediti e i debiti interbancari, generati dalla prestazioni di servizi di pagamento, sono contabilizzati in conti reciproci detti conti correnti di corrispondenza. Giuseppe G. Santorsola 3

4 SISTEMA DEI CONTI RECIPROCI Tipologie di pagamenti regolati in tale sistema: pagamento cross-border, una banca nazionale, nell esecuzione di un pagamento in valuta, da disposizione di addebito sul proprio conto ad una banca corrispondente che provvede a rendere disponibile l importo dovuto al beneficiario estero; pagamenti interni tra banche, alimentati da effetti, da rimesse di assegni fuori piazza, girofondi, ecc. Giuseppe G. Santorsola 4

5 SISTEMA DI COMPENSAZIONE La banca aderente al sistema detiene un conto presso la propria BCN. Su tale conto vengono regolati i saldi (a credito o a debito) risultanti dal confronto tra i messaggi di pagamento in entrata e quelli in uscita rilevati durante la giornata operativa. Giuseppe G. Santorsola 5

6 SISTEMA DI COMPENSAZIONE Vantaggio: gratuità della liquidità alle banche. Svantaggio: il sistema si presta al rischio di credito (regolamento), qualora una banca accumuli un saldo a debito molto elevato e non sia in grado di far fronte agli impegni assunti a fine giornata. Ciò perché il sistema presuppone un intervallo temporale tra il momento in cui le parti realizzano le transazioni e quello in cui procedono all estinzione dei rispettivi saldi (settlement lag). Giuseppe G. Santorsola 6

7 SISTEMA DI REGOLAMENTO LORDO Ciascuna banca aderente al sistema detiene un conto presso la BCN. I messaggi di pagamento vengono regolati su tale conto subito e singolarmente (UNO ALLA VOLTA), sempre che la banca originante abbia linee di credito disponibili sul medesimo conto. Giuseppe G. Santorsola 7

8 SISTEMA DI REGOLAMENTO LORDO Modalità di esecuzione del pagamento: quando una banca invia un messaggio di pagamento, il suo conto presso la BCN viene addebitato; successivamente viene accreditato il conto che la banca ricevente ha presso la propria BCN: in tal modo la banca beneficiaria riceve un pagamento definitivo. Vantaggi: il sistema non è esposto al rischio di credito; aumenta la certezza del buon fine dell operazione. Giuseppe G. Santorsola 8

9 Il sistema dei pagamenti italiano PRIMA della riforma del 1997 quattro sottosistemi: 1) Recapiti Locale 2) Dettaglio 3) SIPS 4) Memorandum elettronici Giuseppe G. Santorsola 9

10 Il sistema dei pagamenti italiano DOPO la riforma del 1997 Due sottosistemi: 1) BI-COMP: Banca d Italia - Compensazione 2) BI-REL: Banca d Italia - Regolamento lordo la specializzazione è per famiglie di procedure applicative Giuseppe G. Santorsola 10

11 SISTEMA DEI PAGAMENTI ITALIANO Servizi di pagamento Banca d Italia Banche Poste sez. tesoreria Singola operazione Saldo multilaterale Saldo bilaterale Principali procedure interbancarie per i pagamenti al dettaglio Elettronici check truncation incassi commerciali bonifici e incarichi di pagamento bancomat borsellino elettronico disposizioni di portafoglio Cartacei Recapiti locale Procedure interbancarie per i pagamento all ingrosso Mercato Telematico dei Depositi interbancari Centri applicativi SSB ICCRI ICCREA SECETI CNC Saldi nazionali SIA SIA BI- COMP BI- REL Conto di gestione Giuseppe G. Santorsola 11 presso Banca d Italia

12 SISTEMA DEI PAGAMENTI ITALIANO TIPOLOGIA DI PAGAMENTI OPERAZIONI DOCUMENTALI OPERAZIONI NON DOCUMENTALI DI BASSO IMPORTO TRANSAZIONI IN VALORI MOBILIARI OPERAZIONI ALL INGROSSO CON TRASFERIMENTI Giuseppe G. Santorsola 12 ELETTRONICI SISTEMI DI COMPENSAZIONE E REGOLAMENTO RECAPITI LOCALE DETTAGLIO LIQUIDAZION E TITOLI L. EXPRESS BI- BI- COMP REL

13 Recapiti locale AB > 2.582,28 euro AC >10.329,14 euro vaglia cambiari effetti note di pegno lettere di credito strumenti postali tutte operazioni che necessitano dello scambio di documenti cartacei 2 stanze di compensazione dal 1998 (Roma e Milano) Le informazioni contabili relative ai recapiti scambiate sono trasmesse via RIN Giuseppe G. Santorsola 13

14 Dettaglio Prelievi di contanti bancomat e transazioni PagoBancomat Assegni troncati Incassi commerciali (RIBA, RID, MAV, RAV) tutte le operazioni al dettaglio non documentali Bonifici < ,50 euro Incarichi pagamento Le informazioni transitano su RIN (infrastruttura creata dalla SIA) Giuseppe G. Santorsola 14

15 COLLEGAMENTO TRA BI-COMP E BI-REL Recapiti locale BI-COMP Saldo multilaterale Dettaglio BI-REL conto di gestione Giuseppe G. Santorsola 15

16 BI-COMP esempio di funzionamento relativo alle operazioni non documentali banca b +10 banca c -50 banca a +30 banca c -80 banca a +20 banca b +10 Centro applicativo 1 Centro applicativo 2 Saldi bilaterali Messaggi informativi di tesoreria SIA banca a - banca b -20 banca a - banca c -70 banca b - banca c -90 Saldi multi laterali Banca d Italia conto di gestione banca a debito 90 banca b debito 70 banca c credito 160 Giuseppe G. Santorsola 16

17 BI-REL BI-COMP OPERAZIONI IN TITOLI OPERAZIONI ALL INGROSSO BI-REL Regolamento lordo Conto di gestione Liste di attesa (FIFO) Giuseppe G. Santorsola 17

18 OPERAZIONI IN TITOLI OPERAZIONI DI BORSA SIA OTC SIA MERCATO PRIMARIO TITOLI DI STATO BI MTS SIA DERIVATI CCG LIQUIDAZIONE TITOLI Regolamento su base netta (saldi multilaterali in titoli e in contante) gestita da BI EXPRESS Regolamento su base lorda gestito da MONTE TITOLI SPA MONTE TITOLI SPA BI-REL Giuseppe G. Santorsola 18

19 OPERAZIONI ALL INGROSSO Trasferimenti interbancari su e-mid (Mercato telematico dei Depositi Interbancari); euro di conto estero e operazioni in cambi (GEC); bonifici importo rilevante, urgenti ed esteri (BIR e BOE); operazioni con BI-BCE; saldi multilaterale derivanti dal sistema di compensazione BI-COMP; parte relativa al contante delle transazioni in valori mobiliari regolate attraverso il sistema di liquidazione dei titoli e il sistema Express gestito da Monte Titoli SpA; Margini di garanzia su strumenti derivati da versare a CCG. Giuseppe G. Santorsola 19 Liste di attesa (FIFO)

20 LISTE DI ATTESA Gli ordini di pagamento vengono classificati in base alla priorità: ALTA: saldi della compensazione nazionale (contante e titoli) e operazioni della BI; MEDIA: movimenti derivanti da operazioni su e-mid ORDINARIA: tutti gli altri pagamenti. All interno di ciascuna fascia di ordini di pagamenti individuati per priorità si procede in base al criterio FIFO: il primo pagamento ad essere regolato è quello che ha l orario di immissione più vecchio. Giuseppe G. Santorsola 20

21 impieghi CONTO DI GESTIONE fonti ORDINI DI PAGAMENTO da operazioni processate in BI-REL 1. RISERVE LIBERE 2. DISPONIBILITA ORIGINATE DALLA MOBILIZZAZIONE DELLA ROB DAL CONTO DI RISERVA 3. DISPONIBILITA PROVENIENTI DAL CONTO DI ANTICIPAZIONE DAL CONTO DI AINTICIPAZIONE Le disponibilità vengono impiegate nell ordine indicato. Le disponibilità girate dal conto di anticipazione devono essere saldate entro la giornata altrimenti si trasformano Giuseppe G. Santorsola in rifinanziametno marginale. 21

22 cut off 2 cut off 3 cut off 4 cut off 5 cut off BI Comp operazioni al dettaglio Recapiti locale Regolamento saldi mult.li liquidazione titoli Operazioni per conto della clientela BIR; BOE; BOE Target; operazioni DVP* per conto Clientela invio di messaggi della clientela tramite SWIFT Operazioni interbancarie girofondi tramite canali telematici, operazioni MID, GEC e GEC Target Operazioni con la Banca Centrale accesso al rifinanziamento marginale e costituzione depositi overnight *DVS: delivery versus payment Giuseppe G. Santorsola 22

23 CARATTERISTICHE DEL NUOVO BI-REL SERVIZI OFFERTI MODALITA DI PARTECIPAZIONE MECCANISMI DI OTTIMIZZAZIONE DELLA LIQUIDITA INFRAGIORNALIERA Il sistema utilizza un infrastruttura coerente con gli standard internazionali per i messaggi di pagamento (SWIFT) Il sistema è scalabile nel senso che ha le capacità interne per adattarsi rapidamente ad un utilizzo massiccio delle sue infrastrutture Giuseppe G. Santorsola 23

24 SERVIZI OFFERTI TARIFFAZIONE DECRESCENTE DI BASE IN BASE AI VOLUMI adempimenti relativi al regolamento e alla notifica dei pagamenti AGGIUNTIVI servizi per l interazione tra la banca e il sistema attraverso la rete SWIFTNet (inquiry sulle liste di attesa sul saldo dei conti di gestione,.) ESTERNI servizi legati all obbligo di assolvimento della riserva obbligatoria Giuseppe G. Santorsola 24

25 MODALITA DI PARTECIPAZIONE DIRETTA accesso a tutti i servizi e immissione di transazioni per conto dei partecipanti indiretti CONTO DI GESTIONE INDIRETTA accesso a un numero limitato di servizi CONTO ACCENTRATO Ogni banca è chiamata a definire il suo ruolo all interno del sistema di regolamento in ragione delle sue specifiche competenze e dei costi necessari per un accesso diretto che può essere giustificato solo da ingenti volumi Giuseppe G. Santorsola 25

26 LIQUIDITA INFRAGIORNALIERA Il meccanismo di ottimizzazione prevede un indagine nella lista di attesa della banca in posizione creditoria al fine di verificare l esistenza di eventuali pagamenti a favore della banca in posizione debitoria senza considerare i fondi disponibili (riserve di liquidità) per pagamenti urgenti e per il regolamento di EXPRESS II Giuseppe G. Santorsola 26

27 SISTEMA DEI PAGAMENTI IN EURO DELL UE TARGET è l acronimo impiegato per indicare il Trans-european Automated Real-time Gross settlement Express Transfer system (Trasferimento espresso trans-europeo automatizzato di regolamento lordo in tempo reale). Giuseppe G. Santorsola 27

28 TARGET Target è il sistema dei pagamenti che fornisce servizi per il trattamento dei pagamenti internazionali di importo rilevante (wholesale), sia domestici che cross-border. Target è attivo dal 1 gennaio Giuseppe G. Santorsola 28

29 Paese A Paese B interlinking banche Sistema nazionale di regolamento lordo interlinking Rete telema tica Sistema nazionale di regolamento lordo banche Giuseppe G. Santorsola 29

30 ELEMENTI COSTITUTIVI Sistemi di regolamento lordo RTGS (Real Time Gross Settlement) presenti in ciascun paese partecipante (la componente italiana di TARGET è BI-REL). Insieme di procedure e infrastrutture di collegamento dei sistemi di regolamento nazionali (INTERLINKING attraverso la rete SWIFT). Insieme di funzioni svolte dalla BCE per la gestione dei propri fondi, delle riserve in valuta e delle operazioni di politica monetaria. Giuseppe G. Santorsola 30

31 OBIETTIVI 1) Agevolare la conduzione della politica monetaria unica; 2) fornire procedure affidabili ed efficienti per il regolamento dei pagamenti transfrontalieri; 3) ridurre il rischio sistematico nei pagamenti interbancari. Giuseppe G. Santorsola 31

32 PRINCIPI E CRITERI Principio del libero mercato: per tutti i pagamenti ad eccezione di quelli connessi con l attuazione della PMU che interessino il SEBC, come mittente o come destinatario, le regole dal SEBC non ne impongono l uso di Target per tipologie specifiche di pagamenti, né lo vieteranno per altre. Principio del decentramento: Target utilizza le infrastrutture esistenti presso gli Stati membri dell UE e i conti di regolamento sono detenuti presso le BCN. Criterio dell approccio minimo: con Target è stato adottato un approccio minimo nella creazione di infrastrutture comuni e nell armonizzazione di alcune caratteristiche dei sistemi RTGS nazionali. Giuseppe G. Santorsola 32

33 PAGAMENTI GESTITI OBBLIGATORI: pagamenti connessi con le operazioni di politica monetaria che coinvolgono il SEBC; regolamento dei saldi di fine giornata dei sistemi internazionali di compensazione che trattano pagamenti in euro. Giuseppe G. Santorsola 33

34 PAGAMENTI GESTITI FACOLTATIVI: pagamenti disposti dalla clientela e girofondi tra banche senza alcun limite di importo. Target è la soluzione ottimale per il trattamento dei pagamenti interbancari cross-border che sono generalmente di importo rilevante e presentano il carattere dell urgenza Rimane la possibilità di regolare tali pagamenti attraverso canali alternativi. Giuseppe G. Santorsola 34

35 MODALITA DI ACCESSO Partecipare a un sistema nazionale RTGS consente l automatica adesione al sistema TARGET. Aderiscono al sistema Target gli RTGS dei Paesi in e dei Paesi out, purché questi ultimi siano in grado di trattare la moneta unica e la valuta nazionale. Stesse modalità di accesso previste per i Sistemi di regolamento lordo nazionali, in virtù del criterio dell approccio minimo. Formazione di liste di attesa, quando i pagamenti non trovano copertura nei crediti concessi dalla banca centrale. Giuseppe G. Santorsola 35

36 TARGET e TARGET2 Nei suoi primi anni di attività il sistema TARGET ha conseguito i suoi obiettivi in termini di armonizzazione minima dei sistemi RTGS per il trattamento dei pagamenti di elevato ammontare. IL MIGLIORAMENTO DELL EFFICIENZA E DELLA FLESSIBILITA NELLA GESTIONE DELLA LIQUIDITA E L ALLARGAMENTO UE hanno indotto il Consiglio direttivo della BCE del a prevedere l evoluzione di TARGET in TARGET2 Giuseppe G. Santorsola 36

37 PRINCIPI DI TARGET2 MANTENIMENTO RELAZIONI DI CONTO CON BCN MAX ARMONIZZAZIONE RTGS NAZIONALI SCHEMA TARIFFARIO UNICO in relazione alla piattaforma più efficiente INDIVIDUAZIONE DI UNA PIATTAFORMA CONDIVISA L ITALIA HA CANDIDATO IL NUOVO BI-REL LA GERMANIA HA CANDIDATO RTGS PLUS Giuseppe G. Santorsola 37

38 TARGET2 Banca d Italia, Deutsche Bundesbank e Banque de France (le cosiddette 3CB) hanno elaborato una piattaforma unica condivisa Single Shared Platform (SSP) che il Consiglio Direttivo della BCE ha adottato per TARGET 2. Giuseppe G. Santorsola 38

39 Fasi della realizzazione di TARGET 2 I Fase preprogettuale II Fase progettuale III Collaudo Raccolta dei commenti, nonché le indicazioni in merito ai requisiti funzionali sulla base del documento di consultazione predisposto dalla BCE Individuazione della piattaforma da parte di ciascuna banca centrale: il mantenimento della propria piattaforma richiederà l adeguamento agli standard di TARGET 2 e dell interlinking Prove di significatività individuazione RTGS benchmark È la fase attuale Giuseppe G. Santorsola 39

40 I livelli di governance BCE BCN proprietarie e BCN con piattaforma in condivisione GESTORE TECNICO della piattaforma Definizione dei servizi fondamentali e della tariffa unica Individuazione degli aspetti strutturali (architettura iniziale e successivi sviluppi della piattaforma) Funzionamento tecnico della piattaforma (individuale o condivisa) Giuseppe G. Santorsola 40

41 Il pricing Due opzioni di pricing sono al vaglio del SEBC: Fonte: ECB, Communication on TARGET2 (July, 2006) Giuseppe G. Santorsola 41

42 Il sistema di liquidazione dei risarcimenti delle assicurazioni danni Fino a dicembre 2006 ha operato il sistema Convenzione Indennizzo Diretto (CID) accordo su base volontaria previsto dall Associazione fra le imprese assicuratrici (ANIA) che prevede l indennizzo diretto. Presupposto per l applicazione del sistema è la compilazione del modulo blu per la constatazione amichevole. Giuseppe G. Santorsola 42

43 Il sistema di liquidazione dei risarcimenti delle assicurazioni danni Da gennaio 2007 le richieste di risarcimenti della responsabilità civile auto (RCA) possono essere avanzate direttamente alla propria assicurazione (impresa mandataria) la quale, a sua volta, in stanza di compensazione CONSAP si rivarrà sull impresa responsabile quando il danno riguarda: 1) due veicoli assicurati; 2) l entità del danno fisico e materiale si mantiene entro i 9 punti percentuali di invalidità. Giuseppe G. Santorsola 43

44 La stanza di compensazione dei risarcimenti CONSAP imprese mandatarie imprese responsabili Giuseppe G. Santorsola 44

Spin 2002: verso un mercato europeo dei pagamenti SWIFTNet: : nuova rete, nuovi servizi

Spin 2002: verso un mercato europeo dei pagamenti SWIFTNet: : nuova rete, nuovi servizi Spin 2002: verso un mercato europeo dei pagamenti SWIFTNet: : nuova rete, nuovi servizi Il nuovo Birel: : evoluzione nel contesto di armonizzazione europea e di innovazione tecnologica (Giorgio Giorgio

Dettagli

Verso un mercato europeo dei pagamenti SWIFTNET: nuova rete nuovi servizi Convegno SPIN 2002 - Roma, 18/19 Aprile

Verso un mercato europeo dei pagamenti SWIFTNET: nuova rete nuovi servizi Convegno SPIN 2002 - Roma, 18/19 Aprile Giuseppe Lazzari Responsabile Servizio Accentramento e Settlement Capo Progetto Express II La nuova procedura di liquidazione netta di EXPRESS II Verso un mercato europeo dei pagamenti SWIFTNET: nuova

Dettagli

SEPA PE-ACH/CSM Framework 01-12-2007

SEPA PE-ACH/CSM Framework 01-12-2007 01-12-2007 Principali tipologie di infrastrutture: definizioni ACH - Automated Clearing House (Stanza di compensazione automatizzata) L ACH è una piattaforma tecnologica che consente alle banche utenti

Dettagli

ISTRUZIONI SERVIZIO DI REGOLAMENTO ESTERO

ISTRUZIONI SERVIZIO DI REGOLAMENTO ESTERO ISTRUZIONI SERVIZIO DI REGOLAMENTO ESTERO A P R I L E 2 0 1 0 I N D I C E 1 PREMESSA...4 2 SCHEMA OPERATIVO SERVIZIO DI REGOLAMENTO ESTERO (CONTRO PAGAMENTO)...5 3 CARATTERISTICHE GENERALI DEL SERVIZIO...6

Dettagli

I pagamenti al dettaglio: Il quadro europeo e i servizi offerti dalla Banca d Italia

I pagamenti al dettaglio: Il quadro europeo e i servizi offerti dalla Banca d Italia 1 I pagamenti al dettaglio: Il quadro europeo e i servizi offerti dalla Banca d Italia 24 gennaio 2014 Servizio Sistema dei pagamenti Marco Piccinini - 1 - 2 Sommario Il Sistema dei pagamenti: definizione,

Dettagli

Sistema di regolamento lordo BI-REL/TARGET Guida per gli aderenti

Sistema di regolamento lordo BI-REL/TARGET Guida per gli aderenti Sistema di regolamento lordo BI-REL/TARGET Guida per gli aderenti Sezione I Caratteristiche del sistema BI-REL 3 aggiornamento - ristampa integrale Roma - Novembre 2000 2 Premessa...5. Il sistema di regolamento

Dettagli

Supplementi al Bollettino Statistico Indicatori monetari e finanziari

Supplementi al Bollettino Statistico Indicatori monetari e finanziari Supplementi al Bollettino Statistico Indicatori monetari e finanziari Sistema dei pagamenti Nuova serie Anno XVI Numero 30-16 Maggio 2006 BANCA D ITALIA - CENTRO STAMPA - ROMA PUBBL. MENSILE AVVISO La

Dettagli

Relazione Annuale - Appendice. Roma, 31 maggio 2007. anno 2006 CENTOTREDICESIMO ESERCIZIO. esercizio CXIII

Relazione Annuale - Appendice. Roma, 31 maggio 2007. anno 2006 CENTOTREDICESIMO ESERCIZIO. esercizio CXIII Relazione Annuale - Roma, 31 maggio 2007 anno 2006 CENTOTREDICESIMO ESERCIZIO esercizio CXIII Relazione Annuale - Presentata all Assemblea Ordinaria dei Partecipanti anno 2006 - centotredicesimo esercizio

Dettagli

Il Sistema di regolamento lordo TARGET2-Banca d Italia e il conto HAM : caratteristiche

Il Sistema di regolamento lordo TARGET2-Banca d Italia e il conto HAM : caratteristiche Il Sistema di regolamento lordo TARGET2-Banca d Italia e il conto HAM : caratteristiche Roma - Agosto 2015 Caratteristiche Pag. 2 di 10 Il Sistema di regolamento lordo TARGET2-Banca d Italia e il conto

Dettagli

BANCA CENTRALE EUROPEA

BANCA CENTRALE EUROPEA 23.1.2006 IT Gazzetta ufficiale dell Unione europea L 18/1 II (Atti per i quali la pubblicazione non è una condizione di applicabilità) BANCA CENTRALE EUROPEA INDIRIZZO DELLA BANCA CENTRALE EUROPEA del

Dettagli

Foglio Informativo CONTO CORRENTE CONTO DEPOSITO aggiornato al 02 settembre 2013. Foglio Informativo

Foglio Informativo CONTO CORRENTE CONTO DEPOSITO aggiornato al 02 settembre 2013. Foglio Informativo Foglio Informativo CONTO CORRENTE CONTO DEPOSITO Questo conto è particolarmente adatto per chi al momento dell'apertura del conto pensa di svolgere un numero bassissimo di operazioni o non può stabilire,

Dettagli

CONTO CORRENTE CONTO ZERO

CONTO CORRENTE CONTO ZERO Foglio Informativo CONTO CORRENTE CONTO ZERO Informazioni sulla banca Banca di Credito Cooperativo di Castagneto Carducci - Società Cooperativa per Azioni Sede legale: Via Vittorio Emanuele, 44 57022 Castagneto

Dettagli

CONTO CORRENTE CONTO ZERO

CONTO CORRENTE CONTO ZERO Foglio Informativo CONTO CORRENTE CONTO ZERO Informazioni sulla banca Banca di Credito Cooperativo di Castagneto Carducci - Società Cooperativa per Azioni Sede legale: Via Vittorio Emanuele, 44 57022 Castagneto

Dettagli

SISTEMA AUTOMATIZZATO DI REGOLAMENTO LORDO IN TEMPO REALE TRA PAESI DELL UNIONE EUROPEA

SISTEMA AUTOMATIZZATO DI REGOLAMENTO LORDO IN TEMPO REALE TRA PAESI DELL UNIONE EUROPEA SISTEMA AUTOMATIZZATO DI REGOLAMENTO LORDO IN TEMPO REALE TRA PAESI DELL UNIONE EUROPEA 2 A cura di: Banca Centrale Europea Frankfurt am Main Luglio 1998 Ideato da: EURO RSCG Advertising Düsseldorf Veste

Dettagli

Foglio Informativo CONTO CORRENTE CONTO DEPOSITO 12 MESI aggiornato al 05 gennaio 2015. Foglio Informativo

Foglio Informativo CONTO CORRENTE CONTO DEPOSITO 12 MESI aggiornato al 05 gennaio 2015. Foglio Informativo Foglio Informativo CONTO CORRENTE CONTO DEPOSITO 12 MESI Questo conto è particolarmente adatto per chi al momento dell'apertura del conto pensa di svolgere un numero bassissimo di operazioni o non può

Dettagli

CONTO CORRENTE CONTO PUNTO BANCA

CONTO CORRENTE CONTO PUNTO BANCA Foglio Informativo CONTO CORRENTE CONTO PUNTO BANCA Informazioni sulla banca Banca di Credito Cooperativo di Castagneto Carducci - Società Cooperativa per Azioni Sede legale: Via Vittorio Emanuele, 44

Dettagli

I PRINCIPALI PRODOTTI E SERVIZI PER LA CLIENTELA RETAIL

I PRINCIPALI PRODOTTI E SERVIZI PER LA CLIENTELA RETAIL I PRINCIPALI PRODOTTI E SERVIZI PER LA CLIENTELA RETAIL LETTURE INTEGRATIVE 1 SAPRESTE RISPONDERE A QUESTE DOMANDE? Qual è la funzione del conto corrente? Meglio un mutuo a tasso fisso o variabile? Quali

Dettagli

Express II. Maggio 2008Giugno 2010. Express II Comunicazioni di Servizio (art. 10, c. 1, R. SdL)

Express II. Maggio 2008Giugno 2010. Express II Comunicazioni di Servizio (art. 10, c. 1, R. SdL) Express II Comunicazioni di Servizio ai sensi dell art. 10, comma 1 del Regolamento dei Servizi di liquidazione (Express II) e delle attività accessorie Maggio 2008Giugno 2010 Express II Comunicazioni

Dettagli

CONTO CORRENTE CONTO DIPENDENTI

CONTO CORRENTE CONTO DIPENDENTI Foglio Informativo CONTO CORRENTE CONTO DIPENDENTI Informazioni sulla banca Banca di Credito Cooperativo di Castagneto Carducci - Società Cooperativa per Azioni Sede legale: Via Vittorio Emanuele, 44 57022

Dettagli

5. RECENTI SVILUPPI NEI SISTEMI DI REGOLAMENTO INTERBANCARIO *

5. RECENTI SVILUPPI NEI SISTEMI DI REGOLAMENTO INTERBANCARIO * 47 5. RECENTI SVILUPPI NEI SISTEMI DI REGOLAMENTO INTERBANCARIO * I due principali sistemi di regolamento (per pagamenti di importo elevato) in Europa TARGET e Euro1 1 gestiscono insieme un flusso giornaliero

Dettagli

Foglio Informativo CONTO CORRENTE CONTO STANDARD aggiornato al 14 aprile 2015. Foglio Informativo

Foglio Informativo CONTO CORRENTE CONTO STANDARD aggiornato al 14 aprile 2015. Foglio Informativo Foglio Informativo CONTO CORRENTE CONTO STANDARD Questo conto è particolarmente adatto per chi al momento dell'apertura del conto pensa di svolgere un numero bassissimo di operazioni o non può stabilire,

Dettagli

SEPA Single Euro Payments Area. FAQ SEPA Banca d Italia

SEPA Single Euro Payments Area. FAQ SEPA Banca d Italia SEPA Single Euro Payments Area FAQ SEPA Banca d Italia Che cosa è la SEPA? SEPA è l acronimo che identifica la Single Euro Payments Area (l Area unica dei pagamenti in euro), ovvero un area nella quale

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO CONTO CORRENTE

FOGLIO INFORMATIVO CONTO CORRENTE FOGLIO INFORMATIVO CONTO CORRENTE Qualora il titolare sia un consumatore, si avverte che questo conto è particolarmente adatto a chi al momento dell apertura del conto pensa di svolgere un numero bassissimo

Dettagli

PATTICHIARI - CONTI CORRENTI A CONFRONTO

PATTICHIARI - CONTI CORRENTI A CONFRONTO Versione n. 2 di Giugno 2005 TABELLA DI RACCORDO TRA LE VOCI DELLA SCHEDA STANDARD PATTICHIARI e LE VOCI ADOTTATE DALLA BANCA Versione n. 2 di Giugno 2005 PATTICHIARI - CONTI CORRENTI A CONFRONTO 2 1 Descrizione

Dettagli

Foglio Informativo CONTO CORRENTE CONTO DEPOSITO 12 MESI aggiornato al 14 aprile 2015. Foglio Informativo

Foglio Informativo CONTO CORRENTE CONTO DEPOSITO 12 MESI aggiornato al 14 aprile 2015. Foglio Informativo Foglio Informativo CONTO CORRENTE CONTO DEPOSITO 12 MESI Questo conto è particolarmente adatto per chi al momento dell'apertura del conto pensa di svolgere un numero bassissimo di operazioni o non può

Dettagli

Gli intermediari finanziari Il credito è il diritto del creditore che ha effettuato una prestazione attuale di ottenere una controprestazione futura

Gli intermediari finanziari Il credito è il diritto del creditore che ha effettuato una prestazione attuale di ottenere una controprestazione futura Luca Sartirana indice Gli intermediari finanziari Attività bancaria Funzioni della banca Normativa Il SEBC Autorità creditizie nazionali La vigilanza della Banca d Italia Il sistema TARGET Gli intermediari

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO CONTO CORRENTE

FOGLIO INFORMATIVO CONTO CORRENTE FOGLIO INFORMATIVO CONTO CORRENTE Qualora il titolare sia un consumatore, si avverte che questo conto è particolarmente adatto a chi al momento dell apertura del conto pensa di svolgere un numero bassissimo

Dettagli

CONTO CORRENTE DI CORRISPONDENZA ASSOCIAZIONE MEDICA DEL CASSINATE

CONTO CORRENTE DI CORRISPONDENZA ASSOCIAZIONE MEDICA DEL CASSINATE scheda prodotto CONTO CORRENTE DI CORRISPONDENZA ASSOCIAZIONE MEDICA DEL CASSINATE aggiornato al 30.08.2013 FOGLIO INFORMATIVO CONTO CORRENTE DI CORRISPONDENZA ASSOCIAZIONE MEDICA DEL CASSINATE INFORMAZIONI

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO CONTO DEPOSITO BCC BANCA DI CREDITO COOPERATIVO DI SPINAZZOLA SOCIETA COOPERATIVA

FOGLIO INFORMATIVO CONTO DEPOSITO BCC BANCA DI CREDITO COOPERATIVO DI SPINAZZOLA SOCIETA COOPERATIVA 1 FOGLIO INFORMATIVO CONTO DEPOSITO BCC INFORMAZIONI SULLA BANCA BANCA DI CREDITO COOPERATIVO DI SPINAZZOLA SOCIETA COOPERATIVA Sede legale: Corso Umberto I 65-76014 SPINAZZOLA (BT) Tel. 0883/683620 Fax

Dettagli

La gestione time sensitive della liquidità intraday

La gestione time sensitive della liquidità intraday La gestione time sensitive della liquidità intraday Emanuele Renati 1 Roma, Roma, 13 giugno 2005 2005 Il rischio di liquidità Si intende per rischio di liquidità la possibilità che la banca non riesca

Dettagli

Stampa. Pagina 1 di 5. http://conticorrentiaconfronto.pattichiari.it/page48.do?link=oln568.redirect&mdu78.oid.set=13...

Stampa. Pagina 1 di 5. http://conticorrentiaconfronto.pattichiari.it/page48.do?link=oln568.redirect&mdu78.oid.set=13... Pagina 1 di 5 English Mappa Link Contatti Ricerca Home Consorzio Servizi Attività Education Confronta i conti correnti Per individuare il conto più adatto alle tue esigenze. Collegandoti a Conti correnti

Dettagli

IL DIRETTORE GENERALE DELLA BANCA CENTRALE DELLA REPUBBLICA DI SAN MARINO

IL DIRETTORE GENERALE DELLA BANCA CENTRALE DELLA REPUBBLICA DI SAN MARINO IL DIRETTORE GENERALE DELLA BANCA CENTRALE DELLA REPUBBLICA DI SAN MARINO VISTO l articolo 39, commi 1 e 2 della Legge 17 novembre 2005, n. 165 che attribuisce, tra l altro, all Autorità di Vigilanza il

Dettagli

Gli strumenti della Banca Centrale Europea

Gli strumenti della Banca Centrale Europea Gli strumenti della Banca Centrale Europea Strumenti della BCE Operazioni di Politica Monetaria Tipologie di Transazioni Immissione di Liquidità Assorbimento di Liquidità Operazioni di Mercato Aperto Operazioni

Dettagli

Domande e risposte sull euro e l Unione economica e monetaria europea

Domande e risposte sull euro e l Unione economica e monetaria europea Domande e risposte sull euro e l Unione economica e monetaria europea http://europa.eu.int/euro/quest/ Commissione europea È consentita la riproduzione a fini didattici e non commerciali, a condizione

Dettagli

Servizi incasso crediti commerciali Portafoglio elettronico Portafoglio cartaceo

Servizi incasso crediti commerciali Portafoglio elettronico Portafoglio cartaceo Servizi incasso crediti commerciali Portafoglio elettronico Portafoglio cartaceo INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca Reale S.p.A. Corso Vittorio Emanuele II, 101 10128 Torino Numero Verde: 803.808 Indirizzo

Dettagli

21 - FOGLIO INFORMATIVO relativo al CONTO DEPOSITO

21 - FOGLIO INFORMATIVO relativo al CONTO DEPOSITO 21 - FOGLIO INFORMATIVO relativo al CONTO DEPOSITO INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca di Credito Cooperativo MONTE PRUNO di ROSCIGNO e di LAURINO Società Cooperativa Sede legale in ROSCIGNO (SA) cap 84020

Dettagli

CONTO CORRENTE PER LE IMPRESE E PER I PROFESSIONISTI

CONTO CORRENTE PER LE IMPRESE E PER I PROFESSIONISTI FOGLIO INFORMATIVO CONTO CORRENTE PER LE IMPRESE E PER I PROFESSIONISTI INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca Sistema S.p.A. Sede legale e amministrativa Corso Monforte, 20-20122 Milano Telefono +39 02 802801

Dettagli

Versione n. 3 Ottobre 2008

Versione n. 3 Ottobre 2008 Versione n. 3 Ottobre 2008 PATTICHIARI - CONTI CORRENTI A CONFRONTO TABELLA DI RACCORDO TRA LE VOCI DELLA SCHEDA STANDARD PATTICHIARI e LE VOCI ADOTTATE DALLA BANCA Versione n. 3 Ottobre 2008 1 Descrizione

Dettagli

SEPA Credit Transfer - Descrizione del Servizio

SEPA Credit Transfer - Descrizione del Servizio SEPA Credit Transfer Descrizione del Servizio ISC Codice documento: Progetto: SIA-SSB SEPA CT - DS Versione: 1.0 Interbank Sepa Credit Transfer - ISC Data emissione: Gennaio 2009 Classificazione: Distribuzione:

Dettagli

CONTO CORRENTE CONTO PUNTO BANCA AZIENDE (prodotto non adatto ai consumatori)

CONTO CORRENTE CONTO PUNTO BANCA AZIENDE (prodotto non adatto ai consumatori) Foglio Informativo CONTO CORRENTE CONTO PUNTO BANCA AZIENDE (prodotto non adatto ai consumatori) Informazioni sulla banca Banca di Credito Cooperativo di Castagneto Carducci - Società Cooperativa per Azioni

Dettagli

Una nuova architettura per i sistemi di pagamento

Una nuova architettura per i sistemi di pagamento 4 SEPA Una nuova architettura per i sistemi di pagamento Domenico Arena - NET SOLVING - Payments Systems SPIN 2006 ICCREA Banca S.p.A.: le esigenze R.N.I. Modalità trasmissive = single message + file transfert

Dettagli

CONTO BUSINESS INSIEME R.ETE. IMPRESE ITALIA

CONTO BUSINESS INSIEME R.ETE. IMPRESE ITALIA ALLEGATO 1 - SCHEDA PRODOTTO CONTO CORRENTE BUSINESS INSIEME CONDIZIONI DI C/C Tasso creditore nominale annuo (al lordo della ritenuta fiscale pro tempore vigente) Da concordare in filiale Canone mensile

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO CONTO ASSISTITO DA COOPERATIVE DI GARANZIA DELLA PROVINCIA DI TREVISO INFORMAZIONI SULLA BANCA CHE COS'È IL CONTO CORRENTE

FOGLIO INFORMATIVO CONTO ASSISTITO DA COOPERATIVE DI GARANZIA DELLA PROVINCIA DI TREVISO INFORMAZIONI SULLA BANCA CHE COS'È IL CONTO CORRENTE INFORMAZIONI SULLA BANCA CENTROMARCA BANCA CREDITO COOPERATIVO Società Cooperativa - Iscritta all albo delle Società Cooperative n. A166229 Sede legale: via D. Alighieri, 2-31022 Preganziol (TV) Tel: 0422/6316

Dettagli

LA DIRETTIVA La PSD (Payment Service Directive) - Direttiva sui Servizi di Pagamento è stata recepita dall ordinamento giuridico italiano con decorrenza 1 marzo 2010. La Direttiva intende unificare il

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO CONTO CLERO - C.E.I. PER CLIENTE NON CONSUMATORE INFORMAZIONI SULLA BANCA CHE COS'È IL CONTO CORRENTE CONDIZIONI ECONOMICHE

FOGLIO INFORMATIVO CONTO CLERO - C.E.I. PER CLIENTE NON CONSUMATORE INFORMAZIONI SULLA BANCA CHE COS'È IL CONTO CORRENTE CONDIZIONI ECONOMICHE INFORMAZIONI SULLA BANCA CENTROMARCA BANCA CREDITO COOPERATIVO Società Cooperativa - Iscritta all albo delle Società Cooperative n. A166229 Sede legale: via D. Alighieri, 2-31022 Preganziol (TV) Tel: 0422/6316

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO CONTI BUSINESS 01 INFORMAZIONI SULLA BANCA CHE COS'È IL CONTO CORRENTE CONDIZIONI ECONOMICHE

FOGLIO INFORMATIVO CONTI BUSINESS 01 INFORMAZIONI SULLA BANCA CHE COS'È IL CONTO CORRENTE CONDIZIONI ECONOMICHE INFORMAZIONI SULLA BANCA CENTROMARCA BANCA CREDITO COOPERATIVO Società Cooperativa - Iscritta all albo delle Società Cooperative n. A166229 Sede legale: via D. Alighieri, 2-31022 Preganziol (TV) Tel: 0422/6316

Dettagli

INFORMAZIONI SULLA BANCA EMITTENTE

INFORMAZIONI SULLA BANCA EMITTENTE INFORMAZIONI SULLA BANCA EMITTENTE - BANCA NAZIONALE DEL LAVORO Società per Azioni - Sede legale e Direzione Generale: Via Vittorio Veneto 119 00187 Roma Tel +390647021 http://www.bnl.it - Codice ABI 1005

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO D/3 SERVIZI DI PAGAMENTO

FOGLIO INFORMATIVO D/3 SERVIZI DI PAGAMENTO FOGLIO INFORMATIVO D/3 SERVIZI DI PAGAMENTO INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca Agricola Popolare di Ragusa Società Cooperativa per Azioni a responsabilità limitata (di seguito la Banca ) Sede Legale e Direzione

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO CONTO PROCEDURE FALLIMENTARI INFORMAZIONI SULLA BANCA CHE COS'È IL CONTO CORRENTE CONDIZIONI ECONOMICHE

FOGLIO INFORMATIVO CONTO PROCEDURE FALLIMENTARI INFORMAZIONI SULLA BANCA CHE COS'È IL CONTO CORRENTE CONDIZIONI ECONOMICHE INFORMAZIONI SULLA BANCA FOGLIO INFORMATIVO CENTROMARCA BANCA CREDITO COOPERATIVO Società Cooperativa - Iscritta all albo delle Società Cooperative n. A166229 Sede legale: via D. Alighieri, 2-31022 Preganziol

Dettagli

Foglio informativo relativo al conto corrente Real Estate (accessorio al contratto di Credito Fondiario)

Foglio informativo relativo al conto corrente Real Estate (accessorio al contratto di Credito Fondiario) Pagina 1/9 Foglio informativo relativo al conto corrente Real Estate (accessorio al contratto di Credito Fondiario) Informazioni sulla Banca Credit Suisse (Italy) S.p.A. Capogruppo del Gruppo Credit Suisse

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO. relativo al

FOGLIO INFORMATIVO. relativo al FOGLIO INFORMATIVO relativo al Conto Corrente TITOLI CLASSE 800 Utilizzabile esclusivamente per le sole operazioni di sottoscrizione obbligazioni e/o compravendita titoli INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO CONTO CORRENTE CONVENZIONE DIPENDENTI COMUNE DI SAN RUFO COMUNE DI SALA CONSILINA

FOGLIO INFORMATIVO CONTO CORRENTE CONVENZIONE DIPENDENTI COMUNE DI SAN RUFO COMUNE DI SALA CONSILINA FOGLIO INFORMATIVO relativo al CONTO CORRENTE CONVENZIONE DIPENDENTI COMUNE DI SAN RUFO COMUNE DI SALA CONSILINA INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca di Credito Cooperativo di Sassano SOCIETA COOPERATIVA Sede

Dettagli

BANCHE. CONTO BUSINESSINSIEME (Soci Fedeli)

BANCHE. CONTO BUSINESSINSIEME (Soci Fedeli) BANCHE CONTO BUSINESSINSIEME (Soci Fedeli) Il conto ideale per i clienti che svolgono un'attività imprenditoriale, commerciale, artigianale o professionale che permette di comporre liberamente la propria

Dettagli

Nome e Cognome Qualifica N. iscrizione Albo

Nome e Cognome Qualifica N. iscrizione Albo INFORMAZIONI SULLA BANCA BANCA LEONARDO S.p.A. Sede legale a 20121-Milano, Via Broletto n. 46 Telefono n. 02/722061- e-mail privatebanking@bancaleonardo.com Sito internet www.bancaleonardo.com Iscritta

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO. relativo al: CONTO DEPOSITO

FOGLIO INFORMATIVO. relativo al: CONTO DEPOSITO INFORMAZIONI SULLA BANCA relativo al: CONTO DEPOSITO BANCA DI CREDITO COOPERATIVO DEGLI ULIVI - TERRA DI BARI - Società Coop. Corso Garibaldi n.49/51 70027 - Palo del Colle (BA) Tel.: 080 9912111 Fax:

Dettagli

PSD. Direttiva europea sui servizi di pagamento. Novità ed effetti sull operatività bancaria

PSD. Direttiva europea sui servizi di pagamento. Novità ed effetti sull operatività bancaria PSD Direttiva europea sui servizi di pagamento Novità ed effetti sull operatività bancaria Documento destinato alla clientela della Cassa Rurale Alta Vallagarina BCC Giugno 2010 Cos è la PSD Definisce

Dettagli

21 - FOGLIO INFORMATIVO relativo al CONTO DEPOSITO

21 - FOGLIO INFORMATIVO relativo al CONTO DEPOSITO 21 - FOGLIO INFORMATIVO relativo al CONTO DEPOSITO INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca di Credito Cooperativo MONTE PRUNO di ROSCIGNO e di LAURINO Società Cooperativa Sede legale in ROSCIGNO (SA) cap 84020

Dettagli

PREPARAZIONE ALL ANNO 2000 COLLAUDI DELLE PROCEDURE INTERBANCARIE

PREPARAZIONE ALL ANNO 2000 COLLAUDI DELLE PROCEDURE INTERBANCARIE PREPARAZIONE ALL ANNO 2000 COLLAUDI DELLE PROCEDURE INTERBANCARIE Documento redatto a cura del Gruppo di Lavoro ABI-CIPA Anno 2000 Applicazioni standardizzate Rel. 2.0 Settembre 1999 1. PREMESSA...4 2.

Dettagli

QUANTO PUÒ COSTARE IL CONTO CORRENTE. Indicatore Sintetico di Costo (ISC)

QUANTO PUÒ COSTARE IL CONTO CORRENTE. Indicatore Sintetico di Costo (ISC) Questo conto è adatto al profilo: Giovani. INFORMAZIONI SULLA BANCA CENTROMARCA BANCA CREDITO COOPERATIVO Società Cooperativa - Iscritta all albo delle Società Cooperative n. A166229 Sede legale: via D.

Dettagli

Il processo di costruzione delle infrastrutture dei pagamenti in EuroMed

Il processo di costruzione delle infrastrutture dei pagamenti in EuroMed SPIN - Roma, 13 giugno 2005 Il processo di costruzione delle infrastrutture dei pagamenti in EuroMed Renzo Vanetti, Amministratore Delegato 2 Lisbona/Barcellona: lo stesso concetto di cooperazione Lisbona

Dettagli

Schemi per micro-pagamenti: soddisfazione di un reale bisogno o soluzione a un non-problema?

Schemi per micro-pagamenti: soddisfazione di un reale bisogno o soluzione a un non-problema? Carte 2003 Schemi per micro-pagamenti: soddisfazione di un reale bisogno o soluzione a un non-problema? Pierfrancesco Gaggi Roma, 7 novembre 2003 La logica di offerta del circuito domestico: la segmentazione

Dettagli

Parte II. Gestione delle emergenze

Parte II. Gestione delle emergenze Parte II Gestione delle emergenze Roma - Agosto 2015 Gestione delle emergenze Pag. 2 di 12 Gestione delle emergenze PREMESSA... 3 CAPITOLO I - GUASTI CONNESSI AI PARTECIPANTI DIRETTI O AI SISTEMI ANCILLARI...

Dettagli

Foglio Informativo C/C TRADING ONLINE

Foglio Informativo C/C TRADING ONLINE Foglio Informativo Conto corrente per consumatori (Conto a pacchetto) Profili: Famiglie con operatività bassa - Famiglie con operatività media - Famiglie con operatività elevata - Pensionati con operatività

Dettagli

BANCA CENTRALE EUROPEA

BANCA CENTRALE EUROPEA L 36/22 Gazzetta ufficiale dell Unione europea 5.2.2009 BANCA CENTRALE EUROPEA DECISIONE DELLA BANCA CENTRALE EUROPEA dell 11 dicembre 2008 che modifica la decisione BCE/2006/17 sui conti annuali della

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO. relativo al CONTO CORRENTE PRIMOCONTO

FOGLIO INFORMATIVO. relativo al CONTO CORRENTE PRIMOCONTO INFORMAZIONI SULLA BANCA FOGLIO INFORMATIVO relativo al CONTO CORRENTE PRIMOCONTO Cassa Padana B.C.C. Società Cooperativa Via Garibaldi, 25 25024 Leno (BS) Tel.: 030 90 40 265/280 Fax: 030 9068361 e-mail:

Dettagli

Il/la... (di seguito il richiedente), con sede legale in......, (indirizzo)

Il/la... (di seguito il richiedente), con sede legale in......, (indirizzo) Spett.le BANCA D'ITALIA Filiale di... Oggetto: titolarità di conto PM in TARGET2-Banca d Italia tramite Internet. Il/la.......... (di seguito il richiedente), con sede legale in...... (Stato) (Città)......,

Dettagli

SERVIZIO DI TRASFERIMENTO DEI SERVIZI DI PAGAMENTO CONNESSI AL RAPPORTO DI CONTO DI PAGAMENTO

SERVIZIO DI TRASFERIMENTO DEI SERVIZI DI PAGAMENTO CONNESSI AL RAPPORTO DI CONTO DI PAGAMENTO Aggiornato al 26 giugno 2015 Foglio Informativo Pag. 1 / 5 Servizi Divers SERVIZIO DI TRASFERIMENTO DEI SERVIZI DI PAGAMENTO CONNESSI AL RAPPORTO DI CONTO DI PAGAMENTO INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca Monte

Dettagli

Incontro con le classi seconde Istituto Professionale Mazzini - Da Vinci Savona

Incontro con le classi seconde Istituto Professionale Mazzini - Da Vinci Savona Incontro con le classi seconde Istituto Professionale Mazzini - Da Vinci Savona Banca d Italia d di Genova, 21 dicembre 2012 Maria Teresa D Annunzio Sede di Genova Nucleo per le attività di vigilanza Di

Dettagli

PATTICHIARI - "CONTI CORRENTI A CONFRONTO" TABELLA DI RACCORDO TRA LE VOCI DELLA "SCHEDA STANDARD" PATTICHIARI e LE VOCI ADOTTATE DALLA BANCA

PATTICHIARI - CONTI CORRENTI A CONFRONTO TABELLA DI RACCORDO TRA LE VOCI DELLA SCHEDA STANDARD PATTICHIARI e LE VOCI ADOTTATE DALLA BANCA PATTICHIARI - "CONTI CORRENTI A CONFRONTO" TABELLA DI RACCORDO TRA LE VOCI DELLA "SCHEDA STANDARD" PATTICHIARI e LE VOCI ADOTTATE DALLA BANCA 1 Descrizione del Prodotto 2 Operatività corrente e gestione

Dettagli

Gestione Bancaria-A. a. 2013-2014 DEFINIZIONE E DIFFERENZE ECONOMICHE RACCOLTA DIRETTA E RACCOLTA INDIRETTA

Gestione Bancaria-A. a. 2013-2014 DEFINIZIONE E DIFFERENZE ECONOMICHE RACCOLTA DIRETTA E RACCOLTA INDIRETTA 1 DEFINIZIONE E DIFFERENZE ECONOMICHE RACCOLTA DIRETTA E RACCOLTA INDIRETTA TRA FORME TECNICHE E FUNZIONI DELLA RACCOLTA DAL PUBBLICO OBIETTIVI, CONDIZIONAMENTI DI CONTESTO E LEVE DELLA GESTIONE DELLA

Dettagli

Capitolo 1 Il sistema finanziario e il sistema reale 3. Capitolo 2 I saldi finanziari settoriali e l intermediazione finanziaria 29

Capitolo 1 Il sistema finanziario e il sistema reale 3. Capitolo 2 I saldi finanziari settoriali e l intermediazione finanziaria 29 00.romaneNadotti:Layout 1 25-09-2009 15:15 Pagina vi Gli Autori Prefazione Ringraziamenti dell Editore In questo volume... Il sito xiii xiv xvi xvii xxiii PARTE I Concetti fondamentali Capitolo 1 Il sistema

Dettagli

Deleghe F24 telematiche

Deleghe F24 telematiche Deleghe F24 telematiche C.B.I. Ordine dei Dottori Commercialisti 28/9/2006 OBIETTIVI DELLA PRESENTAZIONE 1. Il Corporate Banking Interbancario C.B.I. 2. Deleghe F24 telematiche 3. Gli sviluppi futuri del

Dettagli

IL CONTO CORRENTE. Anno scolastico 2014-15

IL CONTO CORRENTE. Anno scolastico 2014-15 IL CONTO CORRENTE Anno scolastico 2014-15 1 LA MONETA BANCARIA Consente di scambiare beni e servizi senza l uso del denaro contante Poggia su una serie di strumenti organizzati e gestiti da banche e altri

Dettagli

L attività di intermediazione creditizia: LE OPERAZIONI DI IMPIEGO (Operazioni Attive) Università degli Studi di Teramo - Prof.

L attività di intermediazione creditizia: LE OPERAZIONI DI IMPIEGO (Operazioni Attive) Università degli Studi di Teramo - Prof. L attività di intermediazione creditizia: LE OPERAZIONI DI IMPIEGO (Operazioni Attive) 1 I contratti bancari fanno parte della più ampia categoria dei CONTRATTI FINANZIARI ossia quei contratti che si caratterizzano

Dettagli

"CONTI CORRENTI A CONFRONTO" TABELLA DI RACCORDO

CONTI CORRENTI A CONFRONTO TABELLA DI RACCORDO "CONTI CORRENTI A CONFRONTO" TABELLA DI RACCORDO tra le voci della "scheda standard" del c/c a pacchetto presente su www.comparaconti.it e le voci adottate dalla banca www.comparaconti.it Descrizione del

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO 002-002 - CONTO DEPOSITO CREDIPIU GOLD Aggiornamento al 01 agosto 2015

FOGLIO INFORMATIVO 002-002 - CONTO DEPOSITO CREDIPIU GOLD Aggiornamento al 01 agosto 2015 INFORMAZIONI SU CREDIVENETO Denominazione e forma giuridica CREDITO COOPERATIVO INTERPROVINCIALE VENETO Società Cooperativa Società Cooperativa per Azioni a Resp. Limitata Sede Legale e amministrativa:

Dettagli

ORGANISMO BILATERALE PER LA FORMAZIONE IN CAMPANIA

ORGANISMO BILATERALE PER LA FORMAZIONE IN CAMPANIA AREA FINANZA DISPENSE FINANZA Iniziativa Comunitaria Equal II Fase IT G2 CAM - 017 Futuro Remoto Custodia dei Titoli ORGANISMO BILATERALE PER LA FORMAZIONE IN CAMPANIA CUSTODIA TITOLI: Contratto bancario

Dettagli

Foglio informativo relativo al Conto Corrente Credit Suisse

Foglio informativo relativo al Conto Corrente Credit Suisse Foglio Informativo n 3 valido dal 1 Giugno 2015 Pagina 1/10 Foglio informativo relativo al Conto Corrente Credit Suisse Informazioni sulla Banca Credit Suisse (Italy) S.p.A. Capogruppo del Gruppo Credit

Dettagli

TRASPARENZA BANCARIA FOGLIO INFORMATIVO CONTI CORRENTI IN DIVISA E C/C IN EURO DI NON RESIDENTI

TRASPARENZA BANCARIA FOGLIO INFORMATIVO CONTI CORRENTI IN DIVISA E C/C IN EURO DI NON RESIDENTI INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca: Banca del Fucino S.p.A. Indirizzo: Via Tomacelli 107-00186 Roma Telefono: 06.68976.1 Fax: 06.68300129 Sito internet: www.bancafucino.it E-mail: info@bancafucino.net Codice

Dettagli

CONTO CORRENTE CONTO GIOVANI 18-25

CONTO CORRENTE CONTO GIOVANI 18-25 Foglio Informativo CONTO CORRENTE CONTO GIOVANI 18-25 Informazioni sulla banca Banca di Credito Cooperativo di Castagneto Carducci - Società Cooperativa per Azioni Sede legale: Via Vittorio Emanuele, 44

Dettagli

PATTI CHIARI - "SERVIZIO BANCARIO DI BASE" TABELLA DI RACCORDO TRA LE VOCI DELLA "SCHEDA STANDARD" PATTICHIARI e LE VOCI ADOTTATE DALLA BANCA

PATTI CHIARI - SERVIZIO BANCARIO DI BASE TABELLA DI RACCORDO TRA LE VOCI DELLA SCHEDA STANDARD PATTICHIARI e LE VOCI ADOTTATE DALLA BANCA PATTI CHIARI - "SERVIZIO BANCARIO DI BASE" TABELLA DI RACCORDO TRA LE VOCI DELLA "SCHEDA STANDARD" PATTICHIARI e LE VOCI ADOTTATE DALLA BANCA AGGIORNAMENTO A MARZO 2007 1 2 OPERATIVITA' CORRENTE E GESTIONE

Dettagli

PATTI CHIARI - "SERVIZIO BANCARIO DI BASE" TABELLA DI RACCORDO TRA LE VOCI DELLA "SCHEDA STANDARD" PATTICHIARI e LE VOCI ADOTTATE DALLA BANCA

PATTI CHIARI - SERVIZIO BANCARIO DI BASE TABELLA DI RACCORDO TRA LE VOCI DELLA SCHEDA STANDARD PATTICHIARI e LE VOCI ADOTTATE DALLA BANCA PATTI CHIARI - "SERVIZIO BANCARIO DI BASE" TABELLA DI RACCORDO TRA LE VOCI DELLA "SCHEDA STANDARD" PATTICHIARI e LE VOCI ADOTTATE DALLA BANCA AGGIORNAMENTO A MARZO 2007 1 2 OPERATIVITA' CORRENTE E GESTIONE

Dettagli

Le banche e la moneta bancaria. Il conto corrente

Le banche e la moneta bancaria. Il conto corrente LA MONETA BANCARIA Banca d Italia AGENDA Le banche e la moneta bancaria Il conto corrente Ancora sul concetto di moneta Insieme di mezzi generalmente accettati come strumento di pagamento: Banconote e

Dettagli

CONTO CORRENTE PER I CONSUMATORI

CONTO CORRENTE PER I CONSUMATORI FOGLIO INFORMATIVO CONTO CORRENTE PER I CONSUMATORI INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca Sistema S.p.A. Sede legale e amministrativa Corso Monforte, 20-20122 Milano Telefono +39 02 802801 - Fax +39 02 72093979

Dettagli

CBI 2: nuovi servizi a supporto delle imprese. Area Sistemi di Pagamento Roberto Menta

CBI 2: nuovi servizi a supporto delle imprese. Area Sistemi di Pagamento Roberto Menta CBI 2: nuovi servizi a supporto delle imprese Area Sistemi di Pagamento Roberto Menta CBI 2: nuovi servizi a supporto delle imprese 1 CBI - Corporate Banking Interbancario 2 CBI 2 - nuovo CBI 3 Nuovi servizi

Dettagli

L ATTUAZIONE DELLA POLITICA MONETARIA NELL AREA DELL EURO novembre 2008

L ATTUAZIONE DELLA POLITICA MONETARIA NELL AREA DELL EURO novembre 2008 IT L ATTUAZIONE DELLA POLITICA MONETARIA NELL AREA DELL EURO novembre 2008 BANCA CENTRALE EUROPEA CARATTERISTICHE GENERALI DEGLI STRUMENTI E DELLE PROCEDURE DI POLITICA MONETARIA DELL EUROSISTEMA L ATTUAZIONE

Dettagli

Dati e qualifica soggetto incaricato dell offerta fuori sede

Dati e qualifica soggetto incaricato dell offerta fuori sede Cassa Lombarda S.p.A. Pagina 1 di 16 FOGLIO INFORMATIVO CONTO CORRENTE CONTO DI BASE Prodotto riservato ai consumatori per limitate esigenze di operatività, aperto a tutti, ma offerto gratuitamente per

Dettagli

IL PRESENTE FOGLIO INFORMATIVO NON EDIZIONE N. 18 COSTITUISCE OFFERTA AL PUBBLICO AI SENSI DELL'ART. 1336 C.C. CONTO CERTO

IL PRESENTE FOGLIO INFORMATIVO NON EDIZIONE N. 18 COSTITUISCE OFFERTA AL PUBBLICO AI SENSI DELL'ART. 1336 C.C. CONTO CERTO Foglio informativo redatto ai sensi della disciplina in materia di trasparenza delle operazioni e dei servizi bancari e finanziari IL PRESENTE FOGLIO INFORMATIVO NON EDIZIONE N. 18 COSTITUISCE OFFERTA

Dettagli

AUTOMOBILE CLUB ASCOLI PICENO. Procedura Amministrativo-Contabile di Tesoreria. Gestione dei Pagamenti e degli Incassi

AUTOMOBILE CLUB ASCOLI PICENO. Procedura Amministrativo-Contabile di Tesoreria. Gestione dei Pagamenti e degli Incassi AUTOMOBILE CLUB ASCOLI PICENO Procedura Amministrativo-Contabile di Tesoreria Gestione dei Pagamenti e degli Incassi 1. OBIETTIVO... 4 2. REFERENTI DELLA PROCEDURA... 4 3. AMBITO DI APPLICAZIONE... 4 4.

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO relativo al CONTO DEPOSITO

FOGLIO INFORMATIVO relativo al CONTO DEPOSITO FOGLIO INFORMATIVO relativo al CONTO DEPOSITO INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca di Credito Cooperativo di Caravaggio s.c. Via Bernardo da Caravaggio s.n.c. - cap 24043 Caravaggio (BG) Tel.: 0363/354411 -

Dettagli

Le funzioni della banca. Lezione 1 1

Le funzioni della banca. Lezione 1 1 Le funzioni della banca Lezione 1 1 Le principali funzioni svolte dalle banche sono: Funzione monetaria; Funzione creditizia; Funzione di mobilizzazione del risparmio; Funzione di trasmissione degli impulsi

Dettagli

ABI-ACCORDI INTERBANCARI Provvedimento n. 46 del 31 gennaio 2003

ABI-ACCORDI INTERBANCARI Provvedimento n. 46 del 31 gennaio 2003 ABI-ACCORDI INTERBANCARI Provvedimento n. 46 del 31 gennaio 2003 LA BANCA D ITALIA VISTA la legge 10 ottobre 1990, n. 287; VISTO il d.p.r. 30 aprile 1998, n. 217; VISTO il provvedimento n. 98/A del 2 giugno

Dettagli

UNIONE MONETARIA. I paesi aderenti adottano un unica moneta

UNIONE MONETARIA. I paesi aderenti adottano un unica moneta UNIONE MONETARIA I paesi aderenti adottano un unica moneta Quali implicazioni per la politica economica? unica politica monetaria (obiettivi, organi, strumenti) la politica monetaria assume come riferimento

Dettagli

PATTI CHIARI data aggiornamento 01/09/2014 TABELLA DI RACCORDO TRA LE VOCI DELLA "SCHEDA STANDARD" PATTICHIARI e LE VOCI ADOTTATE DALLA BANCA

PATTI CHIARI data aggiornamento 01/09/2014 TABELLA DI RACCORDO TRA LE VOCI DELLA SCHEDA STANDARD PATTICHIARI e LE VOCI ADOTTATE DALLA BANCA 2 OPERATIVITA' CORRENTE E GESTIONE DELLA LIQUIDITA' 2.1 Spese fisse di gestione 2.1.1 Spese di invio estratto conto 2.1.2 Spese di liquidazione - Estratto Conto Movimenti (con periodicità minima annuale)

Dettagli

Monte Titoli. Elenco dei corrispettivi per i servizi resi agli Emittenti. In vigore da settembregennaio 20143

Monte Titoli. Elenco dei corrispettivi per i servizi resi agli Emittenti. In vigore da settembregennaio 20143 Monte Titoli Elenco dei corrispettivi per i servizi resi agli Emittenti In vigore da settembregennaio 20143 Contenuti Versione settembregennaio 20143 1.0 Servizio di Gestione Accentrata 4 1.1 Gestione

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO N. 01/003. Conto corrente INFORMAZIONI SULLA BANCA

FOGLIO INFORMATIVO N. 01/003. Conto corrente INFORMAZIONI SULLA BANCA INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca di Credito Cooperativo di BUCCINO Società Cooperativa fondata nel 1982 Sede legale in Buccino, Piazza Mercato Loc. Borgo, cap. 84021 Tel.: 0828-752200 Fax: 0828-952377 [e-mail

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO. Conto Corrente offerto ai consumatori

FOGLIO INFORMATIVO. Conto Corrente offerto ai consumatori FOGLIO INFORMATIVO Conto Corrente offerto ai consumatori Conto Corrente a pacchetto Scuola - BL 969 - Dedicato a: Giovani - Famiglie con operatività bassa, media e alto - Pensionati con operatività bassa

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO. Conto Corrente offerto ai consumatori

FOGLIO INFORMATIVO. Conto Corrente offerto ai consumatori FOGLIO INFORMATIVO Conto Corrente offerto ai consumatori Conto Corrente a pacchetto Scuola - BL 969 - Dedicato a: Giovani - Famiglie con operatività bassa, media e alto - Pensionati con operatività bassa

Dettagli

Bonifici e Incassi COSA CAMBIA PER LE IMPRESE CON LA NUOVA DIRETTIVA SUI SERVIZI DI PAGAMENTO BONIFICI INCASSI

Bonifici e Incassi COSA CAMBIA PER LE IMPRESE CON LA NUOVA DIRETTIVA SUI SERVIZI DI PAGAMENTO BONIFICI INCASSI Bonifici e Incassi COSA CAMBIA PER LE IMPRESE CON LA NUOVA DIRETTIVA SUI SERVIZI DI PAGAMENTO BONIFICI INCASSI guida_psd_impresa_def.indd 1 11/06/10 10.51 Indice I BONIFICI: cosa cambia 1 Ricezione ed

Dettagli