Spin 2002: verso un mercato europeo dei pagamenti SWIFTNet: : nuova rete, nuovi servizi

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Spin 2002: verso un mercato europeo dei pagamenti SWIFTNet: : nuova rete, nuovi servizi"

Transcript

1 Spin 2002: verso un mercato europeo dei pagamenti SWIFTNet: : nuova rete, nuovi servizi Il nuovo Birel: : evoluzione nel contesto di armonizzazione europea e di innovazione tecnologica (Giorgio Giorgio Zen - Banca d Italiad Italia) ABI Roma 19 Aprile 2002

2 Il nuovo BIREL: i motivi del cambiamento Armonizzazione dei sistemi RTGS europei che compongono Target per rispondere alle nuove esigenze degli utenti e all evoluzione del contesto esterno (Express( II, CLS, Consolidation) Innovazione tecnologica e standardizzazione Mantenimento della competitività della piazza finanziaria italiana

3 Il nuovo BIREL: obiettivi Accrescere il livello di servizio di Birel per offrire alle banche italiane l opportunità di competere nell area europea dei pagamenti attraverso: una più elevata flessibilità operativa; l adozione di standard internazionali per garantire l interoperabilità; una sempre maggiore integrazione con le infrastrutture di mercato.

4 Il nuovo BIREL: le aree di intervento Gestione della liquidità Riserva della liquidità per pagamenti definiti urgenti dagli utenti e per Express II Meccanismo di ottimizzazione dei pagamenti in lista di attesa Interattività con il sistema Servizi in tempo reale basati sulla tecnologia internet (SWIFTNet) Integrazione con i mercati Riflessi per Express II, CLS, e-mide Adozione standard internazionali Utilizzo dei messaggi SWIFT per tutti i pagamenti (domestici e cross-border border) Nuovo regime tariffario Canone commisurato ai servizi e digressive fee per i pagamenti domestici Nuove modalità di partecipazione Sistema di partecipazione a due livelli (diretti e indiretti)

5 BIREL Riserva di liquidità solo per il prelievo del contante Gestione della liquidità NUOVO BIREL Riserva di liquidità gestita da ogni banca sotto la propria responsabilità: esclusiva per il regolamento del saldo del contante del ciclo notturno di Express II (fino alle ore 7,00); per pagamenti urgenti (in tempo reale per tutta la giornata); prenotazione del contante (come oggi). Ottimizzazione dei pagamenti in lista di attesa prima della cancellazione (ore 17,00-18,00) Ottimizzazione dei pagamenti in lista d attesa: d meccanismo per il regolamento contestuale su base bilaterale dei singoli pagamenti in lista di attesa (applicato solo a quelli li domestici): è attivato ogni volta che un nuovo pagamento viene inviato a BIREL; la liquidità disponibile per l ottimizzazione l non comprende la quota riservata per i pagamenti urgenti. Priorità predefinite per i pagamenti in lista d attesa d (es( es. politica monetaria, Mid) Non esistono priorità predefinite (esclusi i pagamenti CLS): possibilità per le banche di indicare la caratteristica d urgenza d del singolo pagamento al momento dell immissione diretta in Birel.

6 Il nuovo BIREL: la riserva di liquidità durante la giornata operativa disp. libera Saldo=100 Si riducono: disponibilità e riserva urgenti Saldo 80 disp. Si riducono: disponibilità e prenotato contante Saldo 75 Termine di prenotazione del contante = 60 urgenti = 30 contante = 10 Pagamento CLS 20 libera = 60 urgenti = 10 contante = 10 Prelievo contante 5 disp. libera = 60 urgenti = 10 contante = 5 disp. libera = 65 urgenti = 10 Si riduce la disponibilità Pagamento 40 disp. libera = 25 urgenti = 10 Saldo 35 disp. libera = 35 orario h. 7,00 h 8,00 h 10,00 h 12,00 h 17,00 h 18,00

7 Gestione della liquidità nel nuovo BIREL: riflessi operativi per le banche L utilizzo da parte delle banche dei nuovi strumenti interattivi (riserva( di liquidità,, indicazione di urgenza, cambio di priorità e/o cancellazione dei pagamenti in coda) rappresenta un fattore importante di cambiamento per la gestione dei pagamenti in Birel/Target; in particolare: i pagamenti urgenti usufruiscono della riserva di liquidità e hanno priorità massima in lista di attesa il funzionamento efficace del meccanismo di ottimizzazione è influenzato dall ammontare ammontare di liquidità riservata per i pagamenti urgenti il risparmio di liquidità derivante dal meccanismo di ottimizzazione può favorire l immissione l più rapida e anticipata dei pagamenti in Birel (in prospettiva: minore importanza delle code interne?)

8 Servizi informativi: BANCA D ITALIA BIREL inquiry sui pagamenti in lista di attesa (dettaglio dei pagamenti in uscita e ammontare totale per quelli domestici in entrata). Interattività con il sistema NUOVO BIREL Servizi informativi: inquiry SWIFTNet (Interact e Browsing) ) su: pagamenti in lista di attesa (informazioni( dettagliate per quelli in uscita e per quelli domestici in entrata), saldo del conto, stato dei pagamenti regolati e accodati, elenco dei partecipanti, stato del sistema Target, etc. Servizi gestionali: immodificabilità della priorità dei pagamenti in lista d attesa; d cancellazione del pagamento in lista d attesa, d in casi eccezionali, da parte della Banca d Italia su richiesta delle banche interessate. Servizi gestionali SWIFTNet (Interact): modifica della priorità dei pagamenti in lista di attesa; cancellazione dei pagamenti in lista di attesa; segnalazione ammontare riserva liquidità per pagamenti urgenti.

9 Integrazione con i mercati (1) BIREL LIQUIDAZIONE DEI TITOLI regolamento del saldo della LDT alle ore 12,30 NUOVO BIREL EXPRESS II a) ciclo notturno di liquidazione netta sistema chiuso :: opera su disponibilità certe (titoli e contante) fonti di liquidità: : (i) riserva di liquidità; ; (ii( ii) ) cedole e titoli in scadenza; (iii( iii) collateral regolamento in BIREL all apertura apertura di Target (ore 7) piena integrazione dei flussi informativi fra Birel ed Express per la normale operatività e per l emergenzal b) ciclo diurno di liquidazione netta sistema aperto :: opera sui fondi disponibili al momento del regolamento (titoli e contante) regolamento in BIREL entro il cut-off stabilito dalla Montetitoli penali in caso di incapienza EXPRESS (lorda) politica monetaria, OTC EXPRESS (lorda) politica monetaria, OTC, eventuali fails ciclo notturno, MTS T+0?

10 Integrazione con i mercati (2) BIREL NUOVO BIREL e-mid, ancillary systems (Bicomp) priorità elevata in lista d attesad regolamento automatico e-mid e per rimborsi e contratti a tempo alle ore 9 e-mid, ancillary systems (Bicomp) non urgenti al momento dell immissione (da( valutare l indicazione d urgenza d all immissione del singolo pagamento: e e possibile solo con interventi sulle infrastrutture di mercato); urgenza modificando la priorità in lista di attesa; mantenimento regolamento automatico e-mid e ore 9? CLS indicazione predefinita dell urgenza misure specifiche di contingency

11 Standard BIREL Utilizzo degli standard nazionali (RNI) per i pagamenti domestici NUOVO BIREL Adozione della rete e degli standard SWIFT per tutti i pagamenti (domestici e cross- border): architettura Y-copy per BOE, GEC, BIR. BOC; architettura V-shape per pagamenti diretti a BI da banche, da market infrastructures e da PA Possibilità di utilizzare lo standard SWIFT per i pagamenti cross-border e per quelli nei confronti dei soggetti in accesso remoto (dal novembre 2000) Gestione di un periodo di duality (RNI/SWIFT) tramite un servizio di conversione offerto dalla Banca d Italiad

12 Tariffe BIREL Canone annuo Tariffa unica per i pagamenti domestici ( 0,50) NUOVO BIREL (ipotesi allo studio) Canone differenziato per i servizi di base e aggiuntivi Digressive fee per i pagamenti domestici Definizione di un pacchetto tariffario nei confronti di service provider (es. Montetitoli) per consentire l applicazione l di una tariffa unica agli operatori per i servizi offerti (?)

13 Modalità di partecipazione BIREL NUOVO BIREL a un livello partecipanti diretti: tutti i titolari di conto di gestione in BIREL (circa 680) numero ridotto di banche (circa 160) che utilizzano pienamente il sistema per il regolamento delle transazioni interbancarie. a due livelli partecipanti diretti: titolari di conto di gestione con possibilità di offrire servizi di regolamento partecipanti indiretti: senza conto di gestione e accesso a BIREL tramite i servizi di regolamento offerti dai partecipanti diretti. Potranno detenere un conto accentrato esterno al sistema RTGS per adempiere, senza intermediazione, all obbligo di riserva e/o per regolare le operazioni con le Filiali della Banca d Italiad Italia.

14 Il nuovo BIREL: tipologie di partecipanti Partecipante Presenza nella TARGET Directory Titolare di conto in BIREL Aderente SWIFT (CUG) (2) Accesso funzioni sistema Diretto SI SI SI SI Indiretto: attivo (1) SI NO SI limitato passivo SI NO NO NO (1) BIREL mette a disposizione degli aderenti diretti funzionalità per la gestione del rischio (CAPS) dei soggetti tramitati; i pagamenti inviati a Birel dal soggetto tramitato che superano il fido concesso vengono accodati e riproposti al regolamento utilizzando le liste di attesa. (2) Closed User Group

15 Architettura del sistema BIREL BIREL NUOVO BIREL Y- Copy FIN access FIN access SWIFTNet duality SWIFTNet Bridge BdI (RNI- SWIFT)

16 Il nuovo Birel: : la pianificazione delle attività Studio fattibilità 1 a fase: riserva liquidità, Y-Copy, SWIFTNet, 1 a Prototipo Sviluppo I fase EXPRESS II 2 a fase: ottimizzazione f a s i Test I fase Avvio I fase duality 2 a Sviluppo e test II fase Avvio II fase ott. giu. giu. dic

17 Il nuovo BIREL: i principali adempimenti delle banche prima dell avvio del sistema valutazione del posizionamento aziendale in Birel (in base a: volume dei pagamenti; grado di utilizzo dei servizi; offerta di tramitazione ad altre banche; partecipazione agli ancillary systems, ecc.) analisi dei costi (hardware( e software) ) per l adesione l ai servizi telematici di Birel commisurati al posizionamento individuato nel nuovo sistema analisi dei costi per l adeguamento l delle procedure interne scelta della modalità di partecipazione al nuovo Birel (diretta o indiretta) partecipanti indiretti: scelta per le banche che adempiono direttamente tamente alla rob (conto accentrato esterno a Birel o adempimento indiretto)

18 Il nuovo BIREL: le scelte per la partecipazione al sistema Situazione al febbraio 2002 Situazione dal giugno 2003 Partecipanti diretti nuovo Birel : Partecipanti Birel Conto di gestione nuovo Birel Conto accentrato BI Diretti ingrosso (1) 165?? Indiretti ingrosso ma diretti ad almeno un altro canale(2) 69?? Indiretti a tutti i canali con rob diretta 102?? Indiretti a tutti i canali senza rob 344?? modalità accesso via Web-station (non integrazione con procedure aziendali) modalità application to application (integrazione con procedure aziendali) Totale 680?? 1) partecipano almeno a una procedura (Bir, Boe, Gec) 2) e-mid, Express, LDT, Bicomp.

19 Il nuovo BIREL: possibili sviluppi futuri Il processo di cambiamento non è concluso: prospettiva europea: crescente armonizzazione delle funzionalità principali dei sistemi RTGS prospettiva nazionale: mantenimento e sviluppo funzioni specifiche Servizi per gli utenti: schedulatore centralizzato dei pagamenti in sostituzione dei sistemi interni di gestione dei pagamenti interbancari; sinergie con i servizi di correspondent banking che consentono un più semplice accesso delle istituzioni corrispondenti fuori dall unione europea. Cooperazione con il sistema bancario: azione fondamentale per costruire un sistema rispondente alle esigenze dell utenza (gruppi: strategico, TUG, pilota; convegni; Notiziario Informazioni Birel).

Verso un mercato europeo dei pagamenti SWIFTNET: nuova rete nuovi servizi Convegno SPIN 2002 - Roma, 18/19 Aprile

Verso un mercato europeo dei pagamenti SWIFTNET: nuova rete nuovi servizi Convegno SPIN 2002 - Roma, 18/19 Aprile Giuseppe Lazzari Responsabile Servizio Accentramento e Settlement Capo Progetto Express II La nuova procedura di liquidazione netta di EXPRESS II Verso un mercato europeo dei pagamenti SWIFTNET: nuova

Dettagli

Il sistema dei pagamenti e le altre reti di compensazione. Giuseppe G. Santorsola 1

Il sistema dei pagamenti e le altre reti di compensazione. Giuseppe G. Santorsola 1 Il sistema dei pagamenti e le altre reti di compensazione Giuseppe G. Santorsola 1 TIPOLOGIE DI SISTEMI DI COMPENSAZIONE E REGOLAMENTO a) Sistema dei conti correnti di corrispondenza: compensazione e regolamento

Dettagli

Express II: obblighi procedurali e nuove opportunità di business. www.elsag.it. banche & assicurazioni

Express II: obblighi procedurali e nuove opportunità di business. www.elsag.it. banche & assicurazioni www.elsag.it banche & assicurazioni Express II: obblighi procedurali e nuove opportunità di business pierluigi bevilini finance business consultant pierluigi.bevilini@banklab.elsag.it sommario la premessa

Dettagli

Il Sistema di regolamento lordo TARGET2-Banca d Italia e il conto HAM : caratteristiche

Il Sistema di regolamento lordo TARGET2-Banca d Italia e il conto HAM : caratteristiche Il Sistema di regolamento lordo TARGET2-Banca d Italia e il conto HAM : caratteristiche Roma - Agosto 2015 Caratteristiche Pag. 2 di 10 Il Sistema di regolamento lordo TARGET2-Banca d Italia e il conto

Dettagli

La gestione time sensitive della liquidità intraday

La gestione time sensitive della liquidità intraday La gestione time sensitive della liquidità intraday Emanuele Renati 1 Roma, Roma, 13 giugno 2005 2005 Il rischio di liquidità Si intende per rischio di liquidità la possibilità che la banca non riesca

Dettagli

Express II. Maggio 2008Giugno 2010. Express II Comunicazioni di Servizio (art. 10, c. 1, R. SdL)

Express II. Maggio 2008Giugno 2010. Express II Comunicazioni di Servizio (art. 10, c. 1, R. SdL) Express II Comunicazioni di Servizio ai sensi dell art. 10, comma 1 del Regolamento dei Servizi di liquidazione (Express II) e delle attività accessorie Maggio 2008Giugno 2010 Express II Comunicazioni

Dettagli

I pagamenti al dettaglio: Il quadro europeo e i servizi offerti dalla Banca d Italia

I pagamenti al dettaglio: Il quadro europeo e i servizi offerti dalla Banca d Italia 1 I pagamenti al dettaglio: Il quadro europeo e i servizi offerti dalla Banca d Italia 24 gennaio 2014 Servizio Sistema dei pagamenti Marco Piccinini - 1 - 2 Sommario Il Sistema dei pagamenti: definizione,

Dettagli

Relazione Annuale - Appendice. Roma, 31 maggio 2007. anno 2006 CENTOTREDICESIMO ESERCIZIO. esercizio CXIII

Relazione Annuale - Appendice. Roma, 31 maggio 2007. anno 2006 CENTOTREDICESIMO ESERCIZIO. esercizio CXIII Relazione Annuale - Roma, 31 maggio 2007 anno 2006 CENTOTREDICESIMO ESERCIZIO esercizio CXIII Relazione Annuale - Presentata all Assemblea Ordinaria dei Partecipanti anno 2006 - centotredicesimo esercizio

Dettagli

Supplementi al Bollettino Statistico Indicatori monetari e finanziari

Supplementi al Bollettino Statistico Indicatori monetari e finanziari Supplementi al Bollettino Statistico Indicatori monetari e finanziari Sistema dei pagamenti Nuova serie Anno XVI Numero 30-16 Maggio 2006 BANCA D ITALIA - CENTRO STAMPA - ROMA PUBBL. MENSILE AVVISO La

Dettagli

L esperienza del Consorzio Operativo Gruppo Monte dei Paschi di Siena

L esperienza del Consorzio Operativo Gruppo Monte dei Paschi di Siena SPIN 2006 Roma, 16 giugno Il Business case per ISO 20022 L esperienza del Consorzio Operativo Gruppo Monte dei Paschi di Siena Gloriana Dall Oglio CONSORZIO OPERATIVO GRUPPO MPS Divisione ICT - Direzione

Dettagli

Network Services. Access Service Bureau. per le imprese

Network Services. Access Service Bureau. per le imprese Network Services Access Service Bureau L accesso condiviso a per le imprese Le imprese con rapporti bancari esteri valutano sempre più spesso l alternativa della connettività diretta con per avere maggiore

Dettagli

ORGANISMO BILATERALE PER LA FORMAZIONE IN CAMPANIA

ORGANISMO BILATERALE PER LA FORMAZIONE IN CAMPANIA AREA FINANZA DISPENSE FINANZA Iniziativa Comunitaria Equal II Fase IT G2 CAM - 017 Futuro Remoto Custodia dei Titoli ORGANISMO BILATERALE PER LA FORMAZIONE IN CAMPANIA CUSTODIA TITOLI: Contratto bancario

Dettagli

CLS: una realtà in Banca Intesa

CLS: una realtà in Banca Intesa CLS: una realtà in Banca Intesa Emanuele Renati Servizio Tesoreria Banca Intesa SPIN 2003 Roma, 16 Aprile Le ragioni dell adesione a CLS Primario gruppo bancario italiano, con forte vocazione istituzionale

Dettagli

SUITE PER LA GESTIONE DEI RAPPORTI INTERBANCARI ITALIA ED ESTERO. RESIBAN spa - Strada Schiocchi 42 - MODENA 1

SUITE PER LA GESTIONE DEI RAPPORTI INTERBANCARI ITALIA ED ESTERO. RESIBAN spa - Strada Schiocchi 42 - MODENA 1 SUITE PER LA GESTIONE DEI RAPPORTI INTERBANCARI ITALIA ED ESTERO RESIBAN spa - Strada Schiocchi 42 - MODENA 1 INTRODUZIONE La suite di prodotti per la gestione dei Rapporti Interbancari di RESIBAN risponde

Dettagli

La piazza finanziaria italiana all alba di TARGET2-Securities. Milano, 4 novembre 2014

La piazza finanziaria italiana all alba di TARGET2-Securities. Milano, 4 novembre 2014 La piazza finanziaria italiana all alba di TARGET2-Securities Milano, 4 novembre 2014 Fabrizio Palmisani Condirettore Centrale Capo del Servizio Sistema dei Pagamenti Banca d Italia 1. I fatti Agenda 1.1

Dettagli

Una nuova architettura per i sistemi di pagamento

Una nuova architettura per i sistemi di pagamento 4 SEPA Una nuova architettura per i sistemi di pagamento Domenico Arena - NET SOLVING - Payments Systems SPIN 2006 ICCREA Banca S.p.A.: le esigenze R.N.I. Modalità trasmissive = single message + file transfert

Dettagli

ISTRUZIONI SERVIZIO DI REGOLAMENTO ESTERO

ISTRUZIONI SERVIZIO DI REGOLAMENTO ESTERO ISTRUZIONI SERVIZIO DI REGOLAMENTO ESTERO A P R I L E 2 0 1 0 I N D I C E 1 PREMESSA...4 2 SCHEMA OPERATIVO SERVIZIO DI REGOLAMENTO ESTERO (CONTRO PAGAMENTO)...5 3 CARATTERISTICHE GENERALI DEL SERVIZIO...6

Dettagli

Tavolo Tecnico Interassociativo per. Comuni

Tavolo Tecnico Interassociativo per. Comuni Tavolo Tecnico Interassociativo per la Tavolo Standardizzazione Tecnico Interassociativo dei Fondi per la standardizzazione dei fondi Comuni Presentazione delle LINEE GUIDA INTERASSOCIATIVE PER LA STANDARDIZZAZIONE

Dettagli

OGGETTO: PIANIFICAZIONE DEI COLLAUDI RELATIVI A X-TRM, EXPRESSII E CUSTODY.

OGGETTO: PIANIFICAZIONE DEI COLLAUDI RELATIVI A X-TRM, EXPRESSII E CUSTODY. 16 Ottobre 2012 OGGETTO: PIANIFICAZIONE DEI COLLAUDI RELATIVI A X-TRM, EXPRESSII E CUSTODY. Gentile Cliente, desidero informarla che dal 29 ottobre al 16 novembre p.v. saranno disponibili in ambiente di

Dettagli

DELLE FRODI SISTEMA DI PREVENZIONE. Carte di Pagamento

DELLE FRODI SISTEMA DI PREVENZIONE. Carte di Pagamento Carte di Pagamento SISTEMA DI PREVENZIONE DELLE FRODI La soluzione per pagamenti elettronici sicuri in conformità alla Legge n.166/05 e al Decreto Attuativo n.112/07 SISTEMA DI PREVENZIONE DELLE FRODI

Dettagli

Posso creare le basi per una vita serena investendo i miei risparmi?

Posso creare le basi per una vita serena investendo i miei risparmi? InvestiþerFondi identifica l offerta integrata di prodotti di gestione collettiva del risparmio del Credito Cooperativo proposta dalle BCC e Casse Rurali. Posso creare le basi per una vita serena investendo

Dettagli

Foglio informativo (C0221) CONTO CORRENTE DIPENDENTI BCCC (CC08)

Foglio informativo (C0221) CONTO CORRENTE DIPENDENTI BCCC (CC08) Foglio informativo (C0221) CONTO CORRENTE DIPENDENTI BCCC (CC08) Conto corrente per consumatori (Conto a pacchetto) Profili: Famiglie con operatività bassa, Famiglie con operatività media, Famiglie con

Dettagli

Monte Titoli. Elenco dei corrispettivi per i servizi resi agli Emittenti. In vigore da settembregennaio 20143

Monte Titoli. Elenco dei corrispettivi per i servizi resi agli Emittenti. In vigore da settembregennaio 20143 Monte Titoli Elenco dei corrispettivi per i servizi resi agli Emittenti In vigore da settembregennaio 20143 Contenuti Versione settembregennaio 20143 1.0 Servizio di Gestione Accentrata 4 1.1 Gestione

Dettagli

CC&G e T2S. Modalità di adeguamento alla nuova piattaforma europea di settlement

CC&G e T2S. Modalità di adeguamento alla nuova piattaforma europea di settlement CC&G e T2S Modalità di adeguamento alla nuova piattaforma europea di settlement Page 1 Target 2 Securities GAP analysis operativa GAP analysis messaggistica Page 2 T2S La piattaforma Target2-Securities

Dettagli

SIMULAZIONE DI DISASTER RECOVERY

SIMULAZIONE DI DISASTER RECOVERY SIMULAZIONE DI DISASTER RECOVERY Modalità di svolgimento della Simulazione del 3 novembre 2012 INDICE 1 GENERALITA 3 1.1 Scopo del documento 4 1.2 Validità 4 2 SPECIFICHE E PREREQUISITI DELLA SIMULAZIONE

Dettagli

TARIFFARIO SIA Aggiornato al 1 Luglio 2015

TARIFFARIO SIA Aggiornato al 1 Luglio 2015 TARIFFARIO SIA Aggiornato al 1 Luglio 2015 Il Gruppo SIA SIA è leader europeo nella progettazione, realizzazione e gestione di infrastrutture e servizi tecnologici dedicati alle Istituzioni Finanziarie,

Dettagli

La centralità del Pricing per una gestione evoluta della Customer Experience. ABI Dimensione Cliente 2014 Roma, 8 Aprile 2014

La centralità del Pricing per una gestione evoluta della Customer Experience. ABI Dimensione Cliente 2014 Roma, 8 Aprile 2014 La centralità del Pricing per una gestione evoluta della Customer Experience ABI Dimensione Cliente 2014 Roma, 8 Aprile 2014 Agenda Il contesto di mercato La centralità del Pricing Come sfruttare le potenzialità

Dettagli

SPIN 2003: Le Banche italiane nell Europa dei pagamenti Innovazione e Competizione

SPIN 2003: Le Banche italiane nell Europa dei pagamenti Innovazione e Competizione PN 2003: Le Banche italiane nell Europa dei pagamenti nnovazione e ompetizione La scelta strategica: essere protagonisti nei servizi finanziari o comparse? Giuseppe Napoletano, ED talia Roma, 16 e 17 aprile

Dettagli

REGOLAMENTO DEL FONDO INTERNO CREDITRAS E AZIONARIO EUROPA

REGOLAMENTO DEL FONDO INTERNO CREDITRAS E AZIONARIO EUROPA REGOLAMENTO DEL FONDO INTERNO Il presente Regolamento è composto dall'allegato al Regolamento del Fondo interno e dai seguenti articoli specifici per il Fondo interno. 1 - PROFILI DI RISCHIO DEL FONDO

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO CONTO CASH INFORMAZIONI SULLA BANCA

FOGLIO INFORMATIVO CONTO CASH INFORMAZIONI SULLA BANCA INFORMAZIONI SULLA BANCA Denominazione e forma giuridica: Banca di Bologna Credito Cooperativo Società Cooperativa Sede legale e amministrativa: Piazza Galvani, 4 40124 Bologna Indirizzo telematico: www.bancadibologna.it

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO CONTO CASH RETE 2015 INFORMAZIONI SULLA BANCA

FOGLIO INFORMATIVO CONTO CASH RETE 2015 INFORMAZIONI SULLA BANCA INFORMAZIONI SULLA BANCA Denominazione e forma giuridica: Banca di Bologna Credito Cooperativo Società Cooperativa Sede legale e amministrativa: Piazza Galvani, 4 40124 Bologna Indirizzo telematico: www.bancadibologna.it

Dettagli

Codice Pagamenti Responsabili Value Proposition BNL. Roma, maggio 2014

Codice Pagamenti Responsabili Value Proposition BNL. Roma, maggio 2014 Codice Pagamenti Responsabili Value Proposition BNL Roma, maggio 2014 Agenda I. Descrizione e finalità dell iniziativa II. Commitment di BNL sull iniziativa 2 I. Descrizione e Finalità dell iniziativa

Dettagli

COMUNICATO (30 DICEMBRE 2010)

COMUNICATO (30 DICEMBRE 2010) COMUNICATO (30 DICEMBRE 2010) AI PARTECIPANTI: AL SISTEMA DI GARANZIA A CONTROPARTE CENTRALE AI SISTEMI DI LIQUIDAZIONE E ATTIVITA ACCESSORIE Oggetto: Introduzione del sistema di compensazione e garanzia

Dettagli

Foglio Informativo Conto corrente famiglie e privati

Foglio Informativo Conto corrente famiglie e privati Foglio Informativo Conto corrente per consumatori (Conto a pacchetto) Profili: Famiglie con operatività bassa - Famiglie con operatività media - Famiglie con operatività elevata Infomazioni sulla Banca

Dettagli

TESORERIA D IMPRESA ON LINE LA SOLUZIONE WEB PER LA GESTIONE FINANZIARIA

TESORERIA D IMPRESA ON LINE LA SOLUZIONE WEB PER LA GESTIONE FINANZIARIA TESORERIA D IMPRESA ON LINE LA SOLUZIONE WEB PER LA GESTIONE FINANZIARIA TESORERIA D IMPRESA ON LINE UNA SOLUZIONE INNOVATIVA E COMPLETA Tesoreria on line è l ambiente di lavoro che permette di convogliare

Dettagli

IL MERCATO MONETARIO CARATTERISTICHE TECNICHE E ALCUNI ASPETTI DI FUNZIONAMENTO. Capitolo 11 MEF. Lezione 5 1

IL MERCATO MONETARIO CARATTERISTICHE TECNICHE E ALCUNI ASPETTI DI FUNZIONAMENTO. Capitolo 11 MEF. Lezione 5 1 IL MERCATO MONETARIO CARATTERISTICHE TECNICHE E ALCUNI ASPETTI DI FUNZIONAMENTO Capitolo 11 MEF Lezione 5 1 SAPRESTE RISPONDERE A QUESTA DOMANDA? Nella relazione annuale di Microsoft per il 2009, si poteva

Dettagli

La migrazione del servizio FIN in IP da parte degli utenti SWIFTAlliance

La migrazione del servizio FIN in IP da parte degli utenti SWIFTAlliance La migrazione del servizio FIN in IP da parte degli utenti SWIFTAlliance Ettore Scagliarini - Coordinatore Gruppo ST SPIN 2002 - Sessione Tecnica di Rete Roma - 19 aprile 2002 Sommario Lo SPIN 2002 quale

Dettagli

Un nuovo modello di outsourcer: da gestore di terminali a provider di servizi integrati

Un nuovo modello di outsourcer: da gestore di terminali a provider di servizi integrati Roma, 8 novembre 2005 Un nuovo modello di outsourcer: da gestore di terminali a provider di servizi integrati Fausto Bolognini Direttore Generale Quercia Software Società del gruppo Unicredit, fondata

Dettagli

Monte Titoli. Regolamento operativo dei servizi di liquidazione e delle attività accessorie

Monte Titoli. Regolamento operativo dei servizi di liquidazione e delle attività accessorie Monte Titoli Regolamento operativo dei servizi di liquidazione e delle attività accessorie 9 m a r z o 2015 INDICE PARTE I - DISPOSIZIONI COMUNI... 5 TITOLO I - FONTI NORMATIVE E DEFINIZIONI... 5 Art.

Dettagli

Gestione Bancaria-A. a. 2013-2014 DEFINIZIONE E DIFFERENZE ECONOMICHE RACCOLTA DIRETTA E RACCOLTA INDIRETTA

Gestione Bancaria-A. a. 2013-2014 DEFINIZIONE E DIFFERENZE ECONOMICHE RACCOLTA DIRETTA E RACCOLTA INDIRETTA 1 DEFINIZIONE E DIFFERENZE ECONOMICHE RACCOLTA DIRETTA E RACCOLTA INDIRETTA TRA FORME TECNICHE E FUNZIONI DELLA RACCOLTA DAL PUBBLICO OBIETTIVI, CONDIZIONAMENTI DI CONTESTO E LEVE DELLA GESTIONE DELLA

Dettagli

Sistema di regolamento lordo BI-REL/TARGET Guida per gli aderenti

Sistema di regolamento lordo BI-REL/TARGET Guida per gli aderenti Sistema di regolamento lordo BI-REL/TARGET Guida per gli aderenti Sezione I Caratteristiche del sistema BI-REL 3 aggiornamento - ristampa integrale Roma - Novembre 2000 2 Premessa...5. Il sistema di regolamento

Dettagli

Foglio informativo (C0204) CONTO CORRENTE ASSOCIATI UISP (CC19)

Foglio informativo (C0204) CONTO CORRENTE ASSOCIATI UISP (CC19) Foglio informativo (C0204) CONTO CORRENTE ASSOCIATI UISP (CC19) Conto corrente per consumatori (Conto a pacchetto) Profili: Giovani, Famiglie con operatività bassa, Famiglie con operatività media, Famiglie

Dettagli

Foglio Informativo C/C TRADING ONLINE

Foglio Informativo C/C TRADING ONLINE Foglio Informativo Conto corrente per consumatori (Conto a pacchetto) Profili: Famiglie con operatività bassa - Famiglie con operatività media - Famiglie con operatività elevata - Pensionati con operatività

Dettagli

MONTE TITOLI. 3.4 Assemblee e Identificazione dei titolari di strumenti finanziari

MONTE TITOLI. 3.4 Assemblee e Identificazione dei titolari di strumenti finanziari MONTE TITOLI ISTRUZIONI AL SERVIZIO DI GESTIONE ACCENTRATA PER INTERMEDIARI ED EMITTENTI STRUMENTI FINANZIARI GESTITI DA MONTE TITOLI DIRETTAMENTE OPERAZIONI DEL SERVIZIO Omissis 3.4 Assemblee e Identificazione

Dettagli

Foglio informativo relativo al conto corrente Real Estate (accessorio al contratto di Credito Fondiario)

Foglio informativo relativo al conto corrente Real Estate (accessorio al contratto di Credito Fondiario) Pagina 1/9 Foglio informativo relativo al conto corrente Real Estate (accessorio al contratto di Credito Fondiario) Informazioni sulla Banca Credit Suisse (Italy) S.p.A. Capogruppo del Gruppo Credit Suisse

Dettagli

DALLA PARTE DEL TURISMO. La nostra risposta alle esigenze della tua attività.

DALLA PARTE DEL TURISMO. La nostra risposta alle esigenze della tua attività. DALLA PARTE DEL TURISMO La nostra risposta alle esigenze della tua attività. LA BANCA COME TU LA VUOI DALLA PARTE DEL TURISMO La nostra risposta alle esigenze della tua attività. Operi nel settore dei

Dettagli

Le novità del CBI a seguito del progetto SEPA e della PSD

Le novità del CBI a seguito del progetto SEPA e della PSD SPIN 2010 Le novità del CBI a seguito del progetto SEPA e della PSD Liliana Fratini Passi Segretario Generale Consorzio CBI Membro dell Expert Group on Electronic Invoicing della Commissione Europea Roma

Dettagli

TAS Group. Company Profile 2014

TAS Group. Company Profile 2014 TAS Group Company Profile 2014 Empower your business TAS Group è il partner strategico per l innovazione nei sistemi di pagamento, le carte e i mercati finanziari 30 anni di esperienza Più di 500 esperti

Dettagli

Gestione WEB Viaggi e Turismo

Gestione WEB Viaggi e Turismo Pag. 1 di 11 Gestione WEB Viaggi e Turismo Pag. 2 di 11 SOMMARIO 1. INTRODUZIONE...3 2. CARATTERISTICHE E VANTAGGI DI IN.TOUR...4 3. FUNZIONALITA E STRUTTURA SOFTWARE E HARDWARE...6 4. STRUTTURA E CONTENUTI

Dettagli

Nuove soluzioni di Factoring e nuovi rapporti con la Clientela

Nuove soluzioni di Factoring e nuovi rapporti con la Clientela Nuove soluzioni di Factoring e nuovi rapporti con la Clientela Intervento di Antonio De Martini Milano, 16 maggio 2006 Il vantaggio competitivo Principali elementi di soddisfazione: o Velocità e sicurezza

Dettagli

Offerta riservata agli associati AGAM (Associazione Giovani Avvocati di Milano)

Offerta riservata agli associati AGAM (Associazione Giovani Avvocati di Milano) Offerta riservata agli associati AGAM (Associazione Giovani Avvocati di Milano) validità 31/12/2013 Mercato Small Business CONTO CORRENTE COSA OFFRE I servizi bancari per la gestione operativa del proprio

Dettagli

Servizi BIt SYSTEMS per MiFID #$ % &

Servizi BIt SYSTEMS per MiFID #$ % & Servizi BIt SYSTEMS per MiFID!" #$ % & &'$$ ( 14 giugno 2007 1. INTRODUZIONE Dal 1 novembre 2007, tutti gli intermediari finanziari dovranno applicare e rispettare la nuova direttiva 2004/39/CE sui mercati

Dettagli

5. RECENTI SVILUPPI NEI SISTEMI DI REGOLAMENTO INTERBANCARIO *

5. RECENTI SVILUPPI NEI SISTEMI DI REGOLAMENTO INTERBANCARIO * 47 5. RECENTI SVILUPPI NEI SISTEMI DI REGOLAMENTO INTERBANCARIO * I due principali sistemi di regolamento (per pagamenti di importo elevato) in Europa TARGET e Euro1 1 gestiscono insieme un flusso giornaliero

Dettagli

Se il Cliente svincola le somme prima del termine pattuito sarà applicata una penalizzazione sugli interessi.

Se il Cliente svincola le somme prima del termine pattuito sarà applicata una penalizzazione sugli interessi. INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca di Salerno Credito Cooperativo Società Cooperativa Via Silvio Baratta n. 92 84134 SALERNO Tel.: 089 403111 - Fax: 089 794244 Email: segreteria@bancadisalerno.it - Sito internet:

Dettagli

PATTICHIARI - CONTI CORRENTI A CONFRONTO

PATTICHIARI - CONTI CORRENTI A CONFRONTO Versione n. 2 di Giugno 2005 TABELLA DI RACCORDO TRA LE VOCI DELLA SCHEDA STANDARD PATTICHIARI e LE VOCI ADOTTATE DALLA BANCA Versione n. 2 di Giugno 2005 PATTICHIARI - CONTI CORRENTI A CONFRONTO 2 1 Descrizione

Dettagli

BANCA DELLA MARCA. CREDITO COOPERATIVO SOCIETÀ COOPERATIVA in qualità di Emittente

BANCA DELLA MARCA. CREDITO COOPERATIVO SOCIETÀ COOPERATIVA in qualità di Emittente BANCA DELLA MARCA CREDITO COOPERATIVO SOCIETÀ COOPERATIVA in qualità di Emittente REGOLAMENTO DI EMISSIONE DEL PRESTITO OBBLIGAZIONARIO BANCA DELLA MARCA CREDITO COOPERATIVO 2007/2009 TF 4,5% 106^ EMISSIONE

Dettagli

SEPA Credit Transfer - Descrizione del Servizio

SEPA Credit Transfer - Descrizione del Servizio SEPA Credit Transfer Descrizione del Servizio ISC Codice documento: Progetto: SIA-SSB SEPA CT - DS Versione: 1.0 Interbank Sepa Credit Transfer - ISC Data emissione: Gennaio 2009 Classificazione: Distribuzione:

Dettagli

COLLOCAMENTO, ACQUISTO E CONCAMBIO DI TITOLI DI STATO REQUISITI TECNICI E AMMINISTRATIVI PER LA PARTECIPAZIONE ALLE ASTE

COLLOCAMENTO, ACQUISTO E CONCAMBIO DI TITOLI DI STATO REQUISITI TECNICI E AMMINISTRATIVI PER LA PARTECIPAZIONE ALLE ASTE COLLOCAMENTO, ACQUISTO E CONCAMBIO DI TITOLI DI STATO REQUISITI TECNICI E AMMINISTRATIVI PER LA PARTECIPAZIONE ALLE ASTE COLLOCAMENTO, ACQUISTO E CONCAMBIO DI TITOLI DI STATO REQUISITI TECNICI E AMMINISTRATIVI

Dettagli

Foglio informativo (C0205) CONTO CORRENTE STUDENTI MAGGIORENNI (CCSTU)

Foglio informativo (C0205) CONTO CORRENTE STUDENTI MAGGIORENNI (CCSTU) Foglio informativo (C0205) CONTO CORRENTE STUDENTI MAGGIORENNI (CCSTU) Conto corrente per consumatori (Conto a pacchetto) Profilo Giovani INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca di Credito Cooperativo di Cambiano

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO CONTO CASH RETE 2015 INFORMAZIONI SULLA BANCA

FOGLIO INFORMATIVO CONTO CASH RETE 2015 INFORMAZIONI SULLA BANCA INFORMAZIONI SULLA BANCA Denominazione e forma giuridica: Banca di Bologna Credito Cooperativo Società Cooperativa Sede legale e amministrativa: Piazza Galvani, 4 40124 Bologna Indirizzo telematico: www.bancadibologna.it

Dettagli

INFORMATIVA SULLA FISCALITÀ

INFORMATIVA SULLA FISCALITÀ INFORMATIVA SULLA FISCALITÀ Con la presente comunicazione si desidera fornire una breve sintesi del regime fiscale applicabile ai fondi comuni di investimento mobiliare di diritto italiano, nonché del

Dettagli

DALLA PARTE DEGLI ARTIGIANI. La nostra risposta alle esigenze della tua attività.

DALLA PARTE DEGLI ARTIGIANI. La nostra risposta alle esigenze della tua attività. DALLA PARTE DEGLI ARTIGIANI La nostra risposta alle esigenze della tua attività. LA BANCA COME TU LA VUOI DALLA PARTE DEGLI ARTIGIANI La nostra risposta alle esigenze della tua attività. Gestisci un attività

Dettagli

fornitore globale per la GDO

fornitore globale per la GDO fornitore globale per la GDO evision srl è specializzata in soluzioni software per le aziende della Grande Distribuzione (alimentare e non), per le piattaforme ortofrutticole e per le aziende manifatturiere.

Dettagli

La negoziazione di strumenti finanziari non si esaurisce con l esecuzione di contratti sul

La negoziazione di strumenti finanziari non si esaurisce con l esecuzione di contratti sul LE NOVITA NEL SISTEMA DI POST-TRADING Le Novità nel sistema di post-trading La negoziazione di strumenti finanziari non si esaurisce con l esecuzione di contratti sul mercato tramite l abbinamento di ordini

Dettagli

Versione n. 3 Ottobre 2008

Versione n. 3 Ottobre 2008 Versione n. 3 Ottobre 2008 PATTICHIARI - CONTI CORRENTI A CONFRONTO TABELLA DI RACCORDO TRA LE VOCI DELLA SCHEDA STANDARD PATTICHIARI e LE VOCI ADOTTATE DALLA BANCA Versione n. 3 Ottobre 2008 1 Descrizione

Dettagli

DALLA PARTE DEI PROFESSIONISTI. La nostra risposta alle esigenze della tua attività.

DALLA PARTE DEI PROFESSIONISTI. La nostra risposta alle esigenze della tua attività. DALLA PARTE DEI PROFESSIONISTI La nostra risposta alle esigenze della tua attività. LA BANCA COME TU LA VUOI DALLA PARTE DEI PROFESSIONISTI La nostra risposta alle esigenze della tua attività. Sei un professionista

Dettagli

Servizio. Scambio Documenti Digitali. Alessandro Biasin Evoluzione Ricerca Prodotti alessandro.biasin@constriv.it. 1 Padova 16 Marzo 2006

Servizio. Scambio Documenti Digitali. Alessandro Biasin Evoluzione Ricerca Prodotti alessandro.biasin@constriv.it. 1 Padova 16 Marzo 2006 Servizio 1 Scambio Documenti Digitali Alessandro Biasin Evoluzione Ricerca Prodotti alessandro.biasin@constriv.it 2 EDI (Electronic Data Interchange): È la trasmissione diretta di messaggi commerciali

Dettagli

Servizi BIt SYSTEMS per MiFID

Servizi BIt SYSTEMS per MiFID Descrizione dei Servizi di compliance alla nuova direttiva 2004/39/CE sui mercati degli strumenti finanziari denominata MiFID (Market in Financial Instruments Directive) di Transaction Reporting e Post

Dettagli

TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI Titolo VI (artt. 115-128) Testo Unico Bancario FOGLI INFORMATIVI

TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI Titolo VI (artt. 115-128) Testo Unico Bancario FOGLI INFORMATIVI INFORMAZIONI SULLA BANCA BANCA DI CREDITO COOPERATIVO DI CARATE BRIANZA Società Cooperativa Sede Legale: 20841 Carate Brianza (MB) - Via Cusani, 6 Tel. 0362 9401 - Fax 0362 903634 Cod. Fiscale 01309550158

Dettagli

DALLA PARTE DEI PROFESSIONISTI. La nostra risposta alle esigenze della tua attività.

DALLA PARTE DEI PROFESSIONISTI. La nostra risposta alle esigenze della tua attività. DALLA PARTE DEI PROFESSIONISTI La nostra risposta alle esigenze della tua attività. LA BANCA COME TU LA VUOI DALLA PARTE DEI PROFESSIONISTI La nostra risposta alle esigenze della tua attività. Sei un professionista

Dettagli

LA CONVERGENZA DEI SERVIZI DI CASSA DELLE BANCHE CENTRALI E NELLE OPERAZIONI DI RICIRCOLO DEL CONTANTE

LA CONVERGENZA DEI SERVIZI DI CASSA DELLE BANCHE CENTRALI E NELLE OPERAZIONI DI RICIRCOLO DEL CONTANTE LA CONVERGENZA DEI SERVIZI DI CASSA DELLE BANCHE CENTRALI E NELLE OPERAZIONI DI RICIRCOLO DEL CONTANTE Maria Agnese Gaeta ASSOCIAZIONE BANCARIA ITALIANA ROMA 26 maggio 2008 Sommario REGIME DI EMISSIONE,

Dettagli

Pagamenti Elettronici - Progetto «Pago la Pubblica Amministrazione» Il Sistema dei pagamenti a favore delle PA

Pagamenti Elettronici - Progetto «Pago la Pubblica Amministrazione» Il Sistema dei pagamenti a favore delle PA Pagamenti Elettronici - Progetto «Pago la Pubblica Amministrazione» Il Sistema dei pagamenti a favore delle PA Roma, 10 giugno 2015 1 Obiettivi del documento Illustrare l iniziativa Pago PA in termini

Dettagli

Foglio informativo (C0205) CONTO CORRENTE STUDENTI MAGGIORENNI (CCSTU)

Foglio informativo (C0205) CONTO CORRENTE STUDENTI MAGGIORENNI (CCSTU) Foglio informativo (C0205) CONTO CORRENTE STUDENTI MAGGIORENNI (CCSTU) Conto corrente per consumatori (Conto a pacchetto) Profilo Giovani INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca di Credito Cooperativo di Cambiano

Dettagli

Il processo di costruzione delle infrastrutture dei pagamenti in EuroMed

Il processo di costruzione delle infrastrutture dei pagamenti in EuroMed SPIN - Roma, 13 giugno 2005 Il processo di costruzione delle infrastrutture dei pagamenti in EuroMed Renzo Vanetti, Amministratore Delegato 2 Lisbona/Barcellona: lo stesso concetto di cooperazione Lisbona

Dettagli

DALLA PARTE DEGLI ARTIGIANI. La nostra risposta alle esigenze della tua attività.

DALLA PARTE DEGLI ARTIGIANI. La nostra risposta alle esigenze della tua attività. DALLA PARTE DEGLI ARTIGIANI La nostra risposta alle esigenze della tua attività. LA BANCA COME TU LA VUOI DALLA PARTE DEGLI ARTIGIANI La nostra risposta alle esigenze della tua attività. Gestisci un attività

Dettagli

Un nuovo modello operativo di filiale focalizzato sullo sviluppo commerciale e la gestione del rischio.

Un nuovo modello operativo di filiale focalizzato sullo sviluppo commerciale e la gestione del rischio. ABILab Forum 2012 Milano 28-29 Marzo Un nuovo modello operativo di filiale focalizzato sullo sviluppo commerciale e la gestione del rischio. Il caso Banco Desio Marcello Sala Responsabile Area Organizzazione

Dettagli

Offerta riservata ai dipendenti

Offerta riservata ai dipendenti Offerta riservata ai dipendenti Varese, 20 luglio 2012 Filiale Unipol Banca di Varese Via Marcobi, 4 Titolare Pierangelo Lombardo Tel. 0332/239940 2 Formula Easy e Formula Premium, i nuovi conti correnti

Dettagli

LE SOLUZIONI PER L'INDUSTRIA AMMINISTRARE I PROCESSI

LE SOLUZIONI PER L'INDUSTRIA AMMINISTRARE I PROCESSI LE SOLUZIONI PER L'INDUSTRIA AMMINISTRARE I PROCESSI (ERP) Le soluzioni Axioma per l'industria Le soluzioni di Axioma per l'industria rispondono alle esigenze di tutte le aree funzionali dell azienda industriale.

Dettagli

Migrazione della piattaforma del mercato azionario di Borsa Italiana (MTA) sulla piattaforma TradElect Impatti sul servizio X-TRM

Migrazione della piattaforma del mercato azionario di Borsa Italiana (MTA) sulla piattaforma TradElect Impatti sul servizio X-TRM Migrazione della piattaforma del mercato azionario di Borsa Italiana (MTA) sulla piattaforma TradElect Impatti sul servizio X-TRM 30 maggio 2008 INDICE 1. INTRODUZIONE...3 2. MODIFICA DEI FLUSSI INFORMATIVI

Dettagli

Dario Piovera Responsabile Electronic Banking Direzione Generale Direzione Servizi e Prodotti Transazionali UniCredit Banca d Impresa

Dario Piovera Responsabile Electronic Banking Direzione Generale Direzione Servizi e Prodotti Transazionali UniCredit Banca d Impresa Dario Piovera Responsabile Electronic Banking Direzione Generale Direzione Servizi e Prodotti Transazionali UniCredit Banca d Impresa Milano, 9 febbraio 2005 www.unibanking.it Agenda UniWeb: uno strumento

Dettagli

L Infrastruttura CBI tra sicurezza ed efficienza

L Infrastruttura CBI tra sicurezza ed efficienza L Infrastruttura CBI tra sicurezza ed efficienza Ivana Gargiulo Project Manager Standard e Architettura Consorzio CBI Milano, 14 ottobre 2013 Luogo, Data Evoluzione e ruolo del Consorzio CBI 1995 2001

Dettagli

Direzione Centrale Sistemi Informativi

Direzione Centrale Sistemi Informativi Direzione Centrale Sistemi Informativi Missione Contribuire, in coerenza con le strategie e gli obiettivi aziendali, alla definizione della strategia ICT del Gruppo, con proposta al Chief Operating Officer

Dettagli

SICUREZZA INFORMATICA PER L UNIONE DI COMUNI LOMBARDA ASTA DEL SERIO

SICUREZZA INFORMATICA PER L UNIONE DI COMUNI LOMBARDA ASTA DEL SERIO SICUREZZA INFORMATICA PER L UNIONE DI COMUNI LOMBARDA ASTA DEL SERIO Comuni di Ardesio, Oltressenda Alta, Piario e Villa d Ogna UNIONE DI COMUNI LOMBARDA ASTA DEL SERIO, P.ZZA M.GRAPPA, ARDESIO (BG) Tel.

Dettagli

PROTOTIPO DI FOGLIO INFORMATIVO DEL CONTO CORRENTE OFFERTO A CONSUMATORI. Conto corrente NOME DEL CONTO

PROTOTIPO DI FOGLIO INFORMATIVO DEL CONTO CORRENTE OFFERTO A CONSUMATORI. Conto corrente NOME DEL CONTO INFORMAZIONI SULLA BANCA PROTOTIPO DI FOGLIO INFORMATIVO DEL CONTO CORRENTE OFFERTO A CONSUMATORI Conto corrente NOME DEL CONTO Allegato 4A Banca XXXXX ( 1 ) Via XXXXXXXX - cap - città Tel.: XXXXXXX Fax:

Dettagli

INTRODUZIONE ALL ECONOMIA POLITICA (prof. C. Gnesutta) PARTE 5 La composizione degli stock finanziari: Capitolo 19: moneta e capitale.

INTRODUZIONE ALL ECONOMIA POLITICA (prof. C. Gnesutta) PARTE 5 La composizione degli stock finanziari: Capitolo 19: moneta e capitale. Capitolo 19:. Tra le funzione delle istituzioni finanziarie vi è anche quella di accrescere il grado di liquidità di attività altrimenti illiquide. Tale funzione è svolta efficacemente da quegli intermediari

Dettagli

Relazione Banche Confidi: rafforzare il rapporto di garanzia e andare oltre. Servizio Gateway Confidi. Claudio Mauro. Direttore Centrale

Relazione Banche Confidi: rafforzare il rapporto di garanzia e andare oltre. Servizio Gateway Confidi. Claudio Mauro. Direttore Centrale Relazione Banche Confidi: rafforzare il rapporto di garanzia e andare oltre Servizio Gateway Confidi Claudio Mauro Direttore Centrale RA Computer Roma, 29 Novembre 2013 RA Computer In cifre Più di 300

Dettagli

Moneta, tassi di interesse e tassi di cambio

Moneta, tassi di interesse e tassi di cambio Moneta, tassi di interesse e tassi di cambio La definizione di moneta: un breve riassunto L offerta di moneta La domanda individuale di moneta La domanda aggregata di moneta Il tasso di interesse d equilibrio:

Dettagli

CREDEMTEL. Credemtel S.p.A. Telese, 03/2015 CREDEMTEL

CREDEMTEL. Credemtel S.p.A. Telese, 03/2015 CREDEMTEL Credemtel S.p.A. Telese, 03/2015 Chi siamo è una società del Gruppo Bancario CREDEM, attiva dal 1989 nell offerta di servizi telematici a Banche, Aziende e Pubblica Amministrazione. 2 2 Presentazione Credemtel

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO CONTO DEPOSITO 3 INFORMAZIONI SULLA BANCA CARATTERISTICHE E RISCHI TIPICI DEL SERVIZIO PRINCIPALI CONDIZIONI ECONOMICHE TASSI

FOGLIO INFORMATIVO CONTO DEPOSITO 3 INFORMAZIONI SULLA BANCA CARATTERISTICHE E RISCHI TIPICI DEL SERVIZIO PRINCIPALI CONDIZIONI ECONOMICHE TASSI FOGLIO INFORMATIVO CONTO DEPOSITO 3 INFORMAZIONI SULLA BANCA CASSA RURALE DI PERGINE Banca di Credito Cooperativo Società Cooperativa Piazza Gavazzi 5-38057 PERGINE VALSUGANA (tn) Tel.: 0461/500111- Fax:

Dettagli

DALLA PARTE DEGLI ALTRI OPERATORI ECONOMICI. La nostra risposta alle esigenze della tua attività.

DALLA PARTE DEGLI ALTRI OPERATORI ECONOMICI. La nostra risposta alle esigenze della tua attività. DALLA PARTE DEGLI ALTRI OPERATORI ECONOMICI La nostra risposta alle esigenze della tua attività. LA BANCA COME TU LA VUOI DALLA PARTE DEGLI ALTRI OPERATORI ECONOMICI La nostra risposta alle esigenze della

Dettagli

DALLA PARTE DELL AGRICOLTURA. La nostra risposta alle esigenze della tua attività.

DALLA PARTE DELL AGRICOLTURA. La nostra risposta alle esigenze della tua attività. DALLA PARTE DELL AGRICOLTURA La nostra risposta alle esigenze della tua attività. LA BANCA COME TU LA VUOI DALLA PARTE DELL AGRICOLTURA La nostra risposta alle esigenze della tua attività. Gestisci un

Dettagli

CONDIZIONI DEFINITIVE ALLA NOTA INFORMATIVA SUL PRESTITO OBBLIGAZIONARIO BCC Casalgrasso-S.Albano Tasso Variabile

CONDIZIONI DEFINITIVE ALLA NOTA INFORMATIVA SUL PRESTITO OBBLIGAZIONARIO BCC Casalgrasso-S.Albano Tasso Variabile Banca di Credito Cooperativo di Casalgrasso e Sant Albano Stura Società Cooperativa in qualità di Emittente CONDIZIONI DEFINITIVE ALLA NOTA INFORMATIVA SUL PRESTITO OBBLIGAZIONARIO BCC Casalgrasso-S.Albano

Dettagli

Systems. Components. Services. Facility Management. www.sauteritalia.it Con riserva di modifiche 2008 Fr. Sauter AG 70010970004 V4

Systems. Components. Services. Facility Management. www.sauteritalia.it Con riserva di modifiche 2008 Fr. Sauter AG 70010970004 V4 Components Services Facility Management www.sauteritalia.it Con riserva di modifiche 2008 Fr. Sauter AG 70010970004 V4 Systems Services SAUTER Services A salvaguardia del patrimonio tecnologico. Systems

Dettagli

TARIFFARIO SIA Aggiornato al 1 Gennaio 2014

TARIFFARIO SIA Aggiornato al 1 Gennaio 2014 TARIFFARIO SIA Aggiornato al 1 Gennaio 2014 Il Gruppo SIA SIA è leader europeo nella progettazione, realizzazione e gestione di infrastrutture e servizi tecnologici, dedicati alle Istituzioni Finanziarie

Dettagli

BANCA POPOLARE DI RAVENNA

BANCA POPOLARE DI RAVENNA BANCA POPOLARE DI RAVENNA Società per Azioni Ravenna, Via A.Guerrini 14 ------- Iscritta nell Albo delle Banche al n.1161 Gruppo bancario Banca popolare dell Emilia Romagna Attività di direzione e coordinamento:

Dettagli

Retail banking: posizionamento di mercato ed indirizzi strategici. Sezione 4.2

Retail banking: posizionamento di mercato ed indirizzi strategici. Sezione 4.2 Retail banking: posizionamento di mercato ed indirizzi strategici Sezione 4.2 CheBanca!: punti di forza Innovativa proposta multicanale/digitale Marchio affermato come banca innovativa Verso il ruolo di

Dettagli

"CONTI CORRENTI A CONFRONTO" TABELLA DI RACCORDO

CONTI CORRENTI A CONFRONTO TABELLA DI RACCORDO "CONTI CORRENTI A CONFRONTO" TABELLA DI RACCORDO tra le voci della "scheda standard" del c/c a pacchetto presente su www.comparaconti.it e le voci adottate dalla banca www.comparaconti.it Descrizione del

Dettagli

Regolamento del Fondo Interno Strategic Model Portfolio

Regolamento del Fondo Interno Strategic Model Portfolio Regolamento del Fondo Interno Strategic Model Portfolio Art. 1 - Aspetti generali Al fine di adempiere agli obblighi assunti nei confronti del Contraente in base alle Condizioni di Polizza, la Compagnia

Dettagli