A cura di VERONICA VECCHI Area Public Management & Policy

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "A cura di VERONICA VECCHI Area Public Management & Policy"

Transcript

1 I Osservatorio Leasing finanziario pubblico. Caratteristiche e modalità dell applicazione del leasing finanziario per la realizzazione di investimenti pubblici! A cura di VERONICA VECCHI Area Public Management & Policy MILANO, Luglio 2011

2 ! I CONTENUTI!!! ü Executive summary! ü Definizione e validazione di una metodologia per la raccolta e analisi delle operazioni di leasing nel Settore Pubblico! ü Il punto di vista degli stakeholders! ü Il punto di vista delle pa aggiudicatrici! ü appendice

3 Executive Summary! I vincoli di bilancio pos. dal Pa0o di Stabilità e la necessità di rispondere all obsolescenza del patrimonio pubblico hanno indo0o molte Amministrazioni, sopra0u0o a livello locale, a u.lizzare il leasing finanziario immobiliare, quale strumento di finanziamento e realizzazione delle opere e degli inves.men. pubblici. In par.colare, l u.lizzo del leasing è stato spinto dalla possibilità di contabilizzare i canoni come spesa corrente e dalla norma.va favorevole in materia di fotovoltaico (infad, come evidenziato dall analisi, la maggior parte dei bandi si riferiscono alla realizzazione di inves.men. in questo ambito, anche se il loro ammontare risulta circa un terzo rispe0o agli altri se0ori scuole, social housing, edilizia pubblica e a0rezzature sanitarie). Il leasing è stato, inoltre, par.colarmente apprezzato dalle amministrazioni locali per la realizzazione di medi inves.men. (l importo medio dei bandi è di circa 4 milioni di euro), secondo una procedura di gara basata sulle logiche conosciute dell appalto tradizionale di lavori e con la possibilità di realizzare opere chiavi in mano, con maggiori certezze sui tempi e sui cos. di realizzazione. Esso, infad, si è posto come alterna.va, da un lato, all appalto tradizionale finanziato con risorse proprie degli en. o con il ricorso al mutuo (la cui applicazione è fortemente vincolata dalle regole imposte dal Pa0o di Stabilità Interno); e, dall altro, a concessioni di costruzione e ges.one finanziate in project financing, più complesse da stru0urare e da ges.re e più onerose, sopra0u0o in riferimento alle opere di.po sociale (ovvero a tariffazione sull amministrazione). Con riferimento a quest ul.mo punto, va so0olineato come nel caso di concessioni di costruzione e ges.one finanziate in project financing, il canone di disponibilità a carico dell amministrazione concedente (a0raverso il quale si ripaga l inves.mento) sia sogge0o a una aliquota iva del 20%, generando così una diseconomia fiscale rispe0o al finanziamento tradizionale (con risorse proprie o con il mutuo) o al leasing stesso. Inoltre, nelle operazioni di project financing il costo medio ponderato del capitale può essere ben più elevato del tasso di un mutuo tradizionale s.pulato dall amministrazione o del tasso effedvo globale medio (TEGM) di un leasing, per il fa0o che la controparte è un sogge0o privato (la società di proge0o) con merito di credito inferiore rispe0o all amministrazione.

4 Se le amministrazioni hanno visto con favore questo strumento, nonostante molte preoccupazioni, rela.ve proprio ai potenziali o effedvi benefici dello strumento (rispedvamente, in relazione al trasferimento dei rischi e alla contabilizzazione); dall altro lato le società di leasing hanno cercato di comprendere le modalità per rendere compa.bile lo strumento con le esigenze delle amministrazioni e con i vincoli norma.vi e regolamentari a cui esse sono sogge0e. In questo contesto, inoltre, vanno considerate anche le posizioni dei costru0ori i quali, da un lato, vedono nel leasing finanziario la possibilità di realizzare inves.men. pubblici altrimen. difficilmente realizzabili (posizione analoga a quella delle amministrazioni) e, dall altro, risentono di un restringimento dell arena compe..va, per il fa0o che le società di leasing che operano in questo se0ore, con le quali s.pulare accordi di partecipazione alle gare, sono limitate (circa dieci dodici, con concentrazioni geografiche, specie nelle regioni del centro nord). Il leasing finanziario, inoltre, appare elemento di preoccupazione per le autorità centrali, come per esempio per la Corte dei Con., per l Autorità di Vigilanza sui Lavori Pubblici e per il Governo, sopra0u0o in relazione alle sue possibili applicazioni finalizzate a superare i vincoli pos. dal Pa0o di Stabilità, e quindi anche a inves.men. che non presentano le cara0eris.che adeguate per essere finanzia. con questo strumento (si veda per esempio la cri.cità posta dal trasferimento del diri0o superficie al sogge0o finanziatore evidenziata recentemente dai pareri della Corte dei Con.). Lo scenario è comunque in rapida evoluzione e forse con prospedve che ad oggi appaiono divergen.. Da un lato, anche in Italia come in Europa i principi contabili rela.vi al partenariato pubblico privato e al leasing tendono a seguire una logica di contabilizzazione basata sul modello del controllo piu0osto che su quello rischio rendimento, secondo l impostazione fornita dall'ed45 improvements to IPSASs , e comunque a recepire le indicazioni fornite dallo standard IPSAS Dall altro lato, il decreto sviluppo recentemente approvato 3, sembra voler s.molare ulteriormente il leasing, dando la possibilità, come nel project financing, agli operatori priva. di proporre alle amministrazioni la realizzazione di opere non inserite nella programmazione triennale. 1 L IPSAS è l International Public Sector Accounting Standard che ha recentemente avviato una iniziativa volta alla redazione di un principio contabile sulle concessioni. La bozza è contenuta nell Exposure Draft (ED) 43, comunque non ancora obbligatorio. 2 L'IPSAS 13 è lo standard contabile internazionale per il settore pubblico relativo alle operazioni di leasing; rappresenta l'omologo dello IAS 17 per il settore privato. 3 Decreto- legge 13 maggio 2011, n. 70 convertito con modificazione in legge 12 luglio 2011, n. 106, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 160 del

5 In questo contesto il Primo Osservatorio sul Leasing finanziario pubblico di Assilea e SDA Bocconi ha l obiedvo di (I) analizzare la consistenza di questo mercato e (II) raccogliere il punto di vista dei principali portatori di interesse, tra cui quello di un gruppo di amministrazioni aggiudicatrici, al fine di comprendere le possibili traie0orie di sviluppo del leasing finanziario per gli inves.men. pubblici. La ricerca è pertanto ar.colata in tre fasi: ü ü ü Definizione e validazione di una metodologia per la raccolta e analisi delle operazioni di leasing nel Se0ore Pubblico; L analisi del punto di vista degli stakeholders; L analisi del punto di vista delle amministrazioni che hanno aggiudicato almeno un operazione di leasing finanziario. Da un punto di vista metodologico, i criteri scel. per la conduzione della ricerca sono sta. rigorosi, anche al fine di creare una stru0ura di analisi di riferimento per le successive indagini. In par.colare, è stata u.lizzata una combinazione di metodologie quan.ta.ve e qualita.ve. L analisi del mercato è stata condo0a sull universo dei bandi pubblica., i cui da. sono sta. analizza. con il supporto del socware sta.s.co STATA. Da segnalare che i da. rela.vi alle aggiudicazioni scontano, a differenza di quelli sulle operazioni bandite, una debolezza dovuta alla fonte u.lizzata (le liste di aggiudicazioni fornite dalle principali società di leasing operan. sul mercato). Di matrice qualita.va è la metodologia applicata nella seconda e terza fase. In par.colare, nella seconda fase è stata u.lizzata la metodologia del focus group con esper. e nella terza fase l intervista semi stru0urata a un campione di amministrazioni aggiudicatrici (pari a circa un terzo delle aggiudicazioni rilevate dall analisi).

6 I principali risultati - Analisi del mercato!! Il leasing finanziario per la realizzazione di opere pubbliche è stato introdo0o nel nostro ordinamento nel 2006 e oggi è disciplinato dall art. 160 bis dei Codice dei ContraD Pubblici. Inoltre, l art. 3 comma 15- ter annovera questo strumento tra i contrad di Partenariato Pubblico Priva. e per tali mo.vi sogged alle indicazioni contabili indicate da Eurostat. Dal 2009 al 2011 (la rilevazione è aggiornata al 30 aprile) sono sta. pubblica. circa 340 bandi per la realizzazione di operazioni di leasing finanziario per opere pubbliche, per un valore complessivo di 1,5 miliardi di euro. Di ques., ne risultano aggiudica. ad oggi circa 150 per un valore di 900 milioni di euro, prevalentemente nelle province del Centro Nord Italia. A spingere l u.lizzo del leasing finanziario è sicuramente stata la norma.va favorevole sugli inves.men. in fotovoltaico: infad, quasi 190 bandi si riferiscono a questo.po di opere. Seguono poi gli inves.men. di.po sociale (scuole, edilizia abita.va e pubblica) con 75 inizia.ve; gli inves.men. in apparecchiature sanitarie (circa 45 bandi, anche se in questo se0ore la prevalenza degli inves.men. è realizzata a0raverso contrad di leasing opera.vo o contrad a.pici di service) e altri interven. nei se0ori dello sport e della viabilità (parcheggi e apparecchiature per il controllo della velocità). Analizzando le operazioni aggiudicate, lo scenario cambia: i tassi di aggiudicazione nel se0ore del fotovoltaico si assestano a0orno a un valore medio inferiore al 30%; mentre ben maggiori sono quelli nel se0ore sanitario e sociale (oltre il 60%). Inoltre, va evidenziato come gli inves.men. in fotovoltaico siano di valore economico inferiore a quello delle altre opere: il valore dei bandi è di circa 570 milioni di euro, contro i 630 milioni dell edilizia sociale pubblica (scuole, edilizia abita.va e pubblica) Oltre 250 bandi sono sta. pubblica. dalle Amministrazioni Comunali, seguono aziende sanitarie, università, en. provinciali e regioni. Analizzando il profilo finanziario delle operazioni, emerge che circa il 70% dei bandi prevedono canoni a tasso fisso semestrali con risca0o finale pari all 1% del valore dell inves.mento realizzato. Inoltre, circa il 30% prevede tra le prestazioni ogge0o di contra0o non solo la proge0azione, il finanziamento e la realizzazione dell opera, ma anche le manutenzioni.

7 I principali risultati - Il punto di vista degli stakeholder!! Il focus group ha messo in evidenza, da un lato, le potenzialità dello strumento per far fronte al gap infrastru0urale italiano, sopra0u0o a livello locale; dall altro, alcune contrapposizioni tra i gruppi di interesse, che sono peraltro inevitabili data la rela.va novità dello strumento. Tali contrapposizioni sono comunque fondamentali per alimentare successivi sviluppi dello strumento al fine di renderlo maggiormente coerente sia con le esigenze delle amministrazioni pubbliche, sia con quelle degli operatori priva., sopra0u0o delle società di leasing che scontano maggiori limitazioni nella loro azione per la regolamentazione a cui sono so0oposte. InfaD, l evoluzione recente dei principi contabili richiederà una chiara comprensione dei mo.vi di valore di questo strumento rispe0o a forme alterna.ve, il mutuo per finanziare appal. tradizionali e il project financing. E a tal proposito, indipendentemente dalle raccomandazioni di Eurostat, sembra essere fondamentale comprendere come allocare rischi e responsabilità tra le par.: le amministrazioni, i costru0ori e i finanziatori. Dal focus group è emerso anche un importante fa0ore comune di sintesi: la necessità di definire un vademecum condiviso che possa rappresentare la bussola per l applicazione del leasing finanziario, finalizzato a: (I) me0ere in evidenza le condizioni per una sua applicazione più sostenibile, efficiente ed efficace; (II) supportare le amministrazioni, che soffrono di un gap di conoscenze rilevante sopra0u0o in relazione alla dimensione economica e finanziaria delle operazioni di inves.mento (per esempio in riferimento alle analisi di convenienza).

8 I principali risultati - Il punto di vista delle amministrazioni!! L intervista semi stru0urata condo0a a circa un terzo delle amministrazioni aggiudicatrici ha messo in evidenza, tra le altre cose, un punto molto cri.co: 32 delle 49 intervistate hanno dichiarato che il ricorso al leasing è stato de0ato dai vincoli di finanza pubblica. Al di là della convenienza contabile dichiarata, le amministrazioni intervistate hanno evidenziato il potenziale del leasing in relazione alla sua capacità di soddisfare le esigenze di sviluppo infrastru0urale e sopra0u0o per la possibilità di realizzare opere chiavi in mano. Circa 30 hanno poi dichiarato di aver condo0o una analisi di convenienza, anche se le risposte fornite in merito alle metodologie applicate sono state per la maggior parte piu0osto generiche. Questo sembra quindi confermare le indicazioni fornite dal focus group in relazione alla necessità di creare maggiori competenze in questo ambito tra le amministrazioni, anche con il supporto dei livelli is.tuzionali intermedi e centrali e delle associazioni. Inoltre, le interviste hanno confermato la stru0ura oligopolis.ca del mercato: 30 amministrazioni hanno ricevuto una sola offerta in gara e 10 due offerte.

9 Conclusioni!! L analisi del mercato ha mostrato una rapida diffusione dello strumento, che, come messo in evidenza dal focus group con gli stakeholder e dalle interviste alle amministrazioni, rivela importan. potenzialità in termini di qualità degli inves.men. che possono essere realizza. e di tempi di risposta ai fabbisogni infrastru0urali locali. Lo strumento presenta comunque ancora molte cri.cità rela.ve alle sue modalità di applicazione. Da un punto di vista norma.vo, regolamentare e applica.vo vi sono oggi alcuni disallineamen. che richiedono una chiara posizione alla cui formulazione è importante che prendano parte anche le associazioni di riferimento dei principali operatori (ASSILEA e ANCE) e delle amministrazioni (per esempio ANCI). Inoltre, le future applicazioni dello strumento dovranno tenere in considerazioni le evoluzioni rela.ve alla contabilizzazione del leasing e più in generale dei contrad di PPP. InfaD, è fondamentale che la sua applicazione sia guidata da chiari presuppos. di convenienza e sostenibilità per evitare le situazioni cri.che, già sperimentate in passato, determinate dal ricorso a strumen. finanziari nuovi e poco regolamenta. al fine di superare i vincoli di finanza pubblica. A tal proposto, anche se riferito a contrad di servizio, è u.le richiamare il de0ato dell art. 20 comma 10 della manovra finanziaria approvata a luglio del 2011 (che introduce l art. 111 bis alla legge 220/2010, legge di stabilità 2011) che sancisce un principio importante (l annullamento del contra0o) per frenare l abuso di strumen. finanziari introdod non per mo.vi di convenienza ma piu0osto per aggirare i vincoli di finanza pubblica. Una più sostenibile applicazione dello strumento richiede comunque un processo di co- evoluzione tra operatori pubblici e priva., che non può limitarsi solo alla maturazione di maggiori competenze. Vi è, infad, la necessità di una profonda conoscenza reciproca e di un percorso di condivisione delle rispedve posizioni al fine di me0ere a punto modalità applica.ve dello strumento che creino valore per il Paese nel suo complesso, in una logica di shared value (Porter, 2011).

10 !! CONTESTO, DEFINIZIONI E OBIETTIVI DELLA RICERCA!

11 Il take off del leasing - gli elementi alla base del decollo dello strumento! Carenza di fondi e vincoli di spesa Gap infrastru0urale Sistema di contabilizzazione favorevole Maggior semplicità dello strumento e della procedura rispe0o al Project Financing Minori cos. di stru0urazione e finanziari rispe0o al Project Financing

12 Elementi di criticità che si stanno delineando Configurazione del leasing nell ambito del PPP Allocazione equilibrata dei rischi tra le par. Evoluzione degli standard contabili a livello internazionale e nazionale Quadro norma.vo, regolamentare e giurisprudenziale talvolta disallineato Cara0eris.che dell areana compe..va e rischio di oligopolio mercato delle società di leasing concentrato e dei costru0ori polverizzato

13 Il contratto di leasing finanziario - definizione Il leasing è uno schema negoziale sinallagma.co e commuta.vo, con causa mista, che consente ad un sogge0o, previo pagamento di un canone periodico, di u.lizzare un bene, mobile o immobile, strumentale all esercizio della propria advità o al perseguimento dei propri fini is.tuzionali, con possibilità di risca0arlo ad un prezzo inferiore al valore di mercato al termine del periodo di disponibilità stabilito nel contra0o Il leasing finanziario è un contra0o a.pico ( art codice civile) che coinvolge i seguen. tre sogged: ü ü ü l u.lizzatore (lessee) del bene; il concedente (lessor), cioè la società di leasing, che acquista il bene e ne man.ene la proprietà sino al momento del risca0o; il fornitore del bene Il leasing sinte.zza in sé non solo i cara0eri.pici della locazione e della vendita a rate con riserva di proprietà, connessi rispedvamente al godimento del bene e alla possibilità di risca0are la piena proprietà del medesimo alla fine del periodo di u.lizzazione, ma anche la funzione di finanziamento. Il pagamento del canone non rappresenta solo il corrispedvo per la locazione del bene, quanto piu0osto una modalità di res.tuzione del finanziamento per una somma corrispondente al valore complessivo dell operazione economica programmata, la quale comprende altresì il costo del bene, l ammortamento del capitale e dell interesse sulle somme inves.te per la realizzazione dell opera, l u.le e le spese del concedente. Fonte: Corte dei Conti Sez. Lombardia, parere 87/2008 ALTRI CONTRATTI DI LEASING IN USO IN ITALIA Leasing opera?vo assenza dell opzione di risca0o al termine del contra0o; canone di locazione corrisponde generalmente alla en.tà dei servizi offer. dal bene stesso e non è in relazione con la sua durata economica; Sale and lease- back contra0o in base al quale un sogge0o vende un bene alla società di leasing che, a sua volta concede lo stesso bene in leasing al sogge0o venditore (si vedano Corte dei Con. Sezione regionale di controllo per il Veneto n. 87/PAR/2010 e Sezione regionale di controllo per la Lombardia n. 953/2010/PAR )

14 Il leasing finanziario per le opere pubbliche! La legge finanziaria per il 2007 (L. n. 296/2006, art. 1, commi ; ) ha introdo0o nel nostro ordinamento il leasing finanziario come strumento per la realizzazione di opere pubbliche (leasing finanziario immobiliare o leasing immobiliare). Il decreto legisla.vo n. 113/2007 ha integralmente inserito nel Codice dei ContraD pubblici rela.vi a lavori, servizi e forniture (d.lgs. n. 163/2006) questo strumento all art. 160 bis Locazione finanziaria di opere pubbliche o di pubblica u?lità. L art. 160 bis prevede che per la realizzazione, l acquisizione ed il completamento di opere pubbliche o di pubblica u?lità i commihen? tenu? all applicazione del codice dei contrai pubblici possono avvalersi anche del contraho di locazione finanziaria. L art. 3 comma 15 ter del Codice dei ContraD annovera la locazione finanziaria tra i contrad di partenariato pubblico privato (PPP) a cui si applicano le decisioni Eurostat rela.ve alla contabilizzazione delle operazioni di PPP stesse

15 La terminologia della ricerca! Questa ricerca fa riferimento all applicazione del leasing finanziario per il finanziamento e realizzazione delle opere e degli inves.men. pubblici. In relazione alla realizzazione di opere pubbliche i contrad analizza. sono rela.vi a: ü ü leasing immobiliare in costruendo, per il finanziamento della costruzione di un immobile; leasing immobiliare, per il finanziamento dell acquisto di un immobile già esistente ed eventualmente da adeguare alle esigenze dell Amministrazione; Nell analisi sono state inoltre rilevate : ü ü operazioni di leasing finanziario mobiliare per il finanziamento della fornitura di a0rezzature e strumentazioni; operazioni di sale and lease back.

16 Obiettivi & struttura della ricerca! 1. Definizione e validazione di una metodologia per la raccolta e analisi delle operazioni di leasing finanziario per gli inves.men. e descrizione del fenomeno in Italia 2. Individuazione di cri.cità, best prac?ces e trend rela.vi all u.lizzo del leasing per far fronte al fabbisogno di inves.men. pubblici a0raverso il confronto con I principali stakeholder 3. Analisi del punto di vista di un campione di pubbliche amministrazioni che hanno aggiudicato operazioni di leasing

17 Osservazione dello storico Quali condizioni di sviluppo sostenibile? Punto di vista degli stakeholder

18 I FASE!! DEFINIZIONE E VALIDAZIONE DI UNA METODOLOGIA PER LA RACCOLTA E ANALISI DELLE OPERAZIONI DI LEASING NEL SETTORE PUBBLICO!

19 La metodologia di analisi dei dati 1! La base da. u.lizzata per l analisi della consistenza e delle cara0eris.che del fenomeno Leasing finanziario pubblico in Italia è il Database ASSILEA (DB) che raccoglie oltre bandi pubblica. tra i mesi di Dicembre 2008 e Aprile 2011 nel cui testo è contenuta almeno una delle seguen. parole: leasing, noleggio, locazione In prima ba0uta si è proceduto alla codificazione dei da. grezzi estraibili dal DB, a0raverso la definizione di par.colari cara0eris.che qualita.ve: ü Periodo temporale (data di pubblicazione e scadenza del bando) ü Localizzazione geografica della stazione appaltante (Regione e Provincia) ü Stazione Appaltante (Comune, Provincia, Regione, Azienda Sanitaria, Consorzio, Azienda di Servizi Pubblici, Agenzia Regionale, Ente Centrale, Università ed Ente forma.vo, Agenzia Provinciale, Camera di Commercio e Fondazione) ü Procedura di gara (aperta, ristre0a, negoziata, codmo- in economia) ü Tipologia di contra0o (leasing immobiliare in costruendo, leasing immobiliare, leasing mobiliare, sale & lease back) ü Se0ore (sanità, apparecchiature stradali, fotovoltaico, opere sociali - RSA ed edilizia pubblica, rifiu., viabilità e parcheggi, educazione, tecnologia per uffici, edilizia spor.va, telecomunicazioni). Successivamente si è pulito il DB al fine di definire il perimetro della ricerca (DB rilevante), eliminando i bandi con importo nullo e quelli riguardan. le operazioni non ogge0o della presente ricerca (i noleggi di apparecchiature, di beni consumabili, auto e flo0e e gli affid di immobili).

20 La metodologia di analisi dei dati 2! Successivamente, sono sta. analizza. i tes. di tud i bandi di gara contenu. del DB rilevante, catalogandoli sulla base dei seguen. criteri: ü Proge0o a base di gara (preliminare, defini.vo, esecu.vo) ü Durata del contra0o di locazione in anni ü Profilo temporale del canone (mensile, trimestrale, semestrale, annuale) ü Tipologia di tasso applicato (fisso o variabile) ü Valore di risca0o (in percentuale sul valore dell inves.mento) ü Peso dell offerta economica e analisi delle sue componen. (prezzo, ribasso su lavori, ribasso su proged, ammontare del canone di locazione, spread sul canone, spread sul prefinanziamento, possibilità di risca0o an.cipato, opzione di tasso fisso, riduzione tempis.ca, ricavi a favore dell appaltante, valore del risca0o, durata del contra0o di locazione, cos. di ges.one) ü Manutenzione inclusa nel bando/capitolato ü Aggiudicazione Le analisi sta.s.che sono state effe0uate u.lizzando il socware sta.s.co professionale STATA 11, il quale ha permesso, a0raverso alcune par.colari tecniche di programmazione, di ges.re in modo flessibile l elevato numero di variabili, elaborare correlazioni sta.s.che e trasferire i da. su mappe geografiche in modo da fornire una rappresentazione immediata delle realtà regionali e provinciali più adve.

21 La consistenza del leasing finanziario per le opere pubbliche! Dal 2009 ad aprile 2011 sono sta. osserva. 342 bandi pubblica. per la realizzazione di operazioni di leasing finanziario, per un valore complessivo di 1,5 miliardi di euro 151 sono le operazioni aggiudicate 1 Il valore delle operazioni aggiudicate ammonta a circa 900 milioni di euro L importo medio delle operazioni di leasing bandite risulta di circa 4,3 milioni di euro, mentre di quelle aggiudicate di circa 6 milioni di euro 1 di cui 115 rilevate dai feedback ricevu. dalle associate di Assilea e 36 dalla pubblicazione di avvisi di aggiudicazione

22 Distribuzione bandi ( ) Distribuzione aggiudicazioni ( )

23 Distribuzione bandi (n) Distribuzione aggiudicazioni (n)

24 Rapporto bandi/aggiudicazioni (n)

25 sanità apparecchiature stradali fotovoltaico edilizia pubblica e social housing rifiu. Numero bandi per se0ore viabilità e parcheggi edilizia scolas.ca e formazione socware e edilizia spor.va apparecchiature informa.che Valore medio bandi per se0ore Migliaia di euro sanità apparecchiature stradali fotovoltaico edilizia pubblica e social housing rifiu. viabilità e parcheggi edilizia scolas.ca e formazione socware e apparecchiature informa.che edilizia spor.va

26 Numerosità, impor. medi e totali dei bandi per se0ore TOTALE BANDI numero importo medio in migliaia importo totale in migliaia sanità apparecchiature stradali fotovoltaico edilizia pubblica e social housing rifiu viabilità e parcheggi edilizia scolas.ca e formazione socware e apparecchiature informa.che edilizia spor.va TOTALE 342 Per quanto riguarda i se0ori cui afferiscono le operazioni, la grande maggioranza dei bandi (187) riguarda la realizzazione di impian. fotovoltaici; seguono, di molto distacca., il se0ore sanitario, l edilizia pubblica e quella specificamente scolas.ca. Se si considera il valore medio, il panorama cambia e le opere di edilizia pubblica (spinte sopra0u0o dalla regione Piemonte con la costruzione del nuovo Palazzo della Regione) esprimono il maggiore valore.

27 60 50 Numero aggiudicazioni per se0ore sanità apparecchiature stradali fotovoltaico edilizia pubblica e social housing rifiu. viabilità e parcheggi edilizia scolas.ca e formazione socware e apparecchiature informa.che edilizia spor.va Migliaia di euro Valore medio aggiudicazioni per se0ore sanità apparecchiature stradali fotovoltaico edilizia pubblica e social housing rifiu. viabilità e parcheggi edilizia scolas.ca e formazione socware e edilizia spor.va apparecchiature informa.che Dall analisi delle operazioni aggiudicate rispe0o a quella sui bandi, la situazione non cambia di molto, se non per la riduzione della distanza numerica tra il se0ore del fotovoltaico e gli altri se0ori. Questo significa che gran parte dei proged non realizza. (fenomeno che, come osservato dalle preceden. mappe, riguarda sopra0u0o le province meridionali) ha per ogge0o impian. di generazione di energia solare.

28 Numerosità, impor. medi e totali delle aggiudicazioni per se0ore AGGIUDICATI numero importo medio in migliaia importo totale in migliaia % aggiudicazione sanità % apparecchiature stradali % fotovoltaico % edilizia pubblica e social housing % rifiu? % viabilità e parcheggi % edilizia scolas?ca e formazione % sonware e apparecchiature informa?che % edilizia spor?va % TOTALE 151 La Tabella me0e in relazione l importo medio dell aggiudicato per se0ore (colonna 3) e la percentuale di aggiudicazione (colonna 5): in par.colare, il dato più significa.vo che emerge è la posi.va correlazione tra i due fa0ori (0,509). Esso lascia intendere che all aumentare del valore dell operazione, aumenta anche la probabilità che la stessa sia aggiudicata.

29 Percentuale di aggiudicazione per se0ore 80% 70% 60% 50% 40% 30% 20% 10% 0% sanità apparecchiature stradali fotovoltaico edilizia pubblica e social housing rifiu. viabilità e parcheggi edilizia scolas.ca e formazione socware e edilizia spor.va apparecchiature informa.che La percentuale di aggiudicazione delle operazionid di project financing è inferiore al 20% (Amatucci e Vecchi, 2009). Il leasing ha registrato un livello di aggiudicazione medio del 45%

30 Numero bandi per.pologia di contra0o Valore medio bandi per.pologia di contra0o leasing in costruendo leasing immobiliare leasing sale & lease back apparecchiature leasing in costruendo leasing immobiliare leasing apparecchiature sale & lease back 120 Numero aggiudicazioni per.pologia di contra0o Valore medio aggiudicazioni per.pologia di contra0o leasing in costruendo leasing immobiliare leasing apparecchiature leasing in costruendo leasing immobiliare leasing apparecchiature

31 Numerosità, impor. medi e totali dei bandi per.pologia di leasing e se0ore leasing in costruendo leasing immobiliare leasing apparecchiature Sale & Lease back BANDI Numero bandi Importo Medio in migliaia di euro Importo Totale in migliaia di euro Numero bandi Importo Medio in migliaia di euro Importo Totale in migliaia di euro Numero bandi Importo Medio in migliaia di euro Importo Totale in migliaia di euro Numero bandi Importo Medio in migliaia di euro Importo Totale in migliaia di euro TOTALE SETTORE sanità apparecchiature stradali fotovoltaico edilizia pubblica e social housing rifiu? viabilità e parcheggi edilizia scolas?ca e formazione sonware e apparecchiature informa?che edilizia spor?va TOTALE TIPOLOGIA LEASING

32 Numerosità, impor. medi e totali delle aggiudicazioni per.pologia di leasing e se0ore leasing in costruendo leasing immobiliare leasing apparecchiature AGGIUDICATI Numero bandi Importo Medio in migliaia di euro Importo Totale in migliaia di euro Numero bandi Importo Medio in migliaia di euro Importo Totale in migliaia di euro Numero bandi Importo Medio in migliaia di euro Importo Totale in migliaia di euro TOTALE SETTORE sanità apparecchiature stradali fotovoltaico edilizia pubblica e social housing rifiu? viabilità e parcheggi edilizia scolas?ca e formazione sonware e apparecchiature informa?che edilizia spor?va TOTALE TIPOLOGIA LEASING

MASTER DI I E II LIVELLO IN MANAGEMENT DEL GOVERNO LOCALE

MASTER DI I E II LIVELLO IN MANAGEMENT DEL GOVERNO LOCALE MASTER DI I E II LIVELLO IN MANAGEMENT DEL GOVERNO LOCALE MILANO 13, 14, 27 e 28 MAGGIO 2011 FINANZA PUBBLICA FINANZA PUBBLICA E PROGRAMMAZIONE Il leasing pubblico Michelangelo Nigro mnigro@liuc.it 1 L

Dettagli

I finanziamen* agevola* eroga* da Veneto Sviluppo Spa

I finanziamen* agevola* eroga* da Veneto Sviluppo Spa a cura di I finanziamen* agevola* eroga* da Veneto Sviluppo Spa I finanziamen* agevola* per le piccole e medie imprese operan* nella Regione Veneto sono finanziamen* eroga* a condizioni agevolate in favore

Dettagli

Il partenariato pubblico privato per gli investimenti in fotovoltaico: dal project financing al project leasing!

Il partenariato pubblico privato per gli investimenti in fotovoltaico: dal project financing al project leasing! Il partenariato pubblico privato per gli investimenti in fotovoltaico: dal project financing al project leasing! VERONICA VECCHI, PhD! PROFESSOR at SDA BOCCONI! veronica.vecchi@unibocconi.it Le fonti di

Dettagli

Elementi per la contabilizzazione del PPP

Elementi per la contabilizzazione del PPP Elementi per la contabilizzazione del PPP Prof. Veronica Vecchi, SDA Bocconi School of Management La contabilizzazione delle concessioni di costruzione e gestione Prima di passare alla trattazione del

Dettagli

Il leasing immobiliare per la pubblica Amministrazione: il punto di vista della SOCIETA DI LEASING

Il leasing immobiliare per la pubblica Amministrazione: il punto di vista della SOCIETA DI LEASING Manuel Farina Il leasing immobiliare per la pubblica Amministrazione: il punto di vista della SOCIETA DI LEASING FUNZIONE LEASING PUBBLICO per la Pubblica Amministrazione al 31.12.15 Contratti stipulati:

Dettagli

Il leasing operativo. in pratica. Antonina Giordano FISCO

Il leasing operativo. in pratica. Antonina Giordano FISCO in pratica FISCO Antonina Giordano Il leasing operativo I edizione Definizione e caratteristiche distintive Profili civilistici e fiscali Profili contabili e di rappresentazione in bilancio Riferimenti

Dettagli

PPP e Pubblica Amministrazione profili operativi

PPP e Pubblica Amministrazione profili operativi DIPE Unità Tecnica Finanza di Progetto PPP e Pubblica Amministrazione profili operativi MASTER DIFFUSO Roma, 12-15 15 Maggio 2008 1 UTFP : Linee di attività L Unità Tecnica Finanza di Progetto (UTFP) è

Dettagli

Il Leasing in costruendo nell edilizia pubblica: nuove costruzioni e riqualificazione

Il Leasing in costruendo nell edilizia pubblica: nuove costruzioni e riqualificazione Il Leasing in costruendo nell edilizia pubblica: nuove costruzioni e riqualificazione Fabio Vidoni Gruppo di Lavoro Leasing pubblico ASSILEA Associazione Italiana Leasing Partenariato Pubblico Privato

Dettagli

Principi Contabili Internazionali Laurea Magistrale in Consulenza Professionale per le Aziende. IAS 17 Leasing. by Marco Papa

Principi Contabili Internazionali Laurea Magistrale in Consulenza Professionale per le Aziende. IAS 17 Leasing. by Marco Papa Principi Contabili Internazionali Laurea Magistrale in Consulenza Professionale per le Aziende IAS 17 Leasing by Marco Papa Outline o Definizioni o Classificazione del contratto di leasing o Contabilizzazione

Dettagli

Le novità introdotte dai Decreti Sviluppo per il finanziamento alle imprese e le possibili evoluzioni

Le novità introdotte dai Decreti Sviluppo per il finanziamento alle imprese e le possibili evoluzioni Min!tero dello Svilu#o economico Le novità introdotte dai Decreti Sviluppo per il finanziamento alle imprese e le possibili evoluzioni Stefano Firpo Capo della Segreteria Tecnica del Ministro Roma, 28

Dettagli

IL PPP per lo sviluppo infrastrutturale. Veronica Vecchi

IL PPP per lo sviluppo infrastrutturale. Veronica Vecchi IL PPP per lo sviluppo infrastrutturale Veronica Vecchi Il contesto 2 PPP: benefici macroeconomici Sviluppo infrastrutturale senza incidere sul debito pubblico (effetto off balance) Incremento del PIL

Dettagli

ANCI Servizi-OICE-ABI

ANCI Servizi-OICE-ABI Convegno: ANCI Servizi-OICE-ABI Workshop sul Project Financing: riscaldiamo le opere fredde Trieste, 23 ottobre 2008 Relazione dell Unità Tecnica Finanza di Progetto di GABRIELE FERRANTE Il Partenariato

Dettagli

VENETO CASA 18-03-2011. Il Sistema Integrato di Fondi immobiliari per l edilizia privata sociale INDICE. Padova, 22 Febbraio 2011. 1.

VENETO CASA 18-03-2011. Il Sistema Integrato di Fondi immobiliari per l edilizia privata sociale INDICE. Padova, 22 Febbraio 2011. 1. Il Sistema Integrato di Fondi immobiliari per l edilizia privata sociale Padova, 22 Febbraio 2011 INDICE 1. Introduzione 2. Schema di governance 3. Obiettivi sociali e linee guida operative 4. Gli interventi

Dettagli

PROGETTARE E REALIZZARE PICCOLE INFRASTRUTTURE IN PROJECT FINANCE

PROGETTARE E REALIZZARE PICCOLE INFRASTRUTTURE IN PROJECT FINANCE CORSO DI FORMAZIONE PROGETTARE E REALIZZARE PICCOLE INFRASTRUTTURE IN PROJECT FINANCE Mercoledì 15 aprile 2009 (ore 9:30 17:30) Giovedì 16 aprile 2009 (ore 9:30-14:00) ROMA Centro Congressi Conte di Cavour

Dettagli

Art. 160 bis del D.Lgs. 163/2006 Testo Unico dei Contratti Pubblici

Art. 160 bis del D.Lgs. 163/2006 Testo Unico dei Contratti Pubblici Francesco Pastore 1 Il leasing immobiliare pubblico è uno strumento messo a disposizione della Pubblica Amministrazione per la realizzazione, l acquisizione ed il completamento di opere pubbliche o di

Dettagli

La riforma dei Servizi Pubblici Locali Il nuovo quadro normativo di riferimento e l impatto su strategie, organizzazione e processi nelle Utility

La riforma dei Servizi Pubblici Locali Il nuovo quadro normativo di riferimento e l impatto su strategie, organizzazione e processi nelle Utility Unità Tecnica Finanza di Progetto Dipartimento per la Programmazione e il Coordinamento della Politica Economica La riforma dei Servizi Pubblici Locali Il nuovo quadro normativo di riferimento e l impatto

Dettagli

Leasing secondo lo IAS 17

Leasing secondo lo IAS 17 Leasing secondo lo IAS 17 Leasing: Ias 17 Lo Ias 17 prevede modalità diverse di rappresentazione contabile a seconda si tratti di leasing finanziario o di leasing operativo. Il leasing è un contratto per

Dettagli

Il contra*o +po per le performance garan+te. arch. Gaetano Fasano Unità Tecnica Efficienza Energetica -UTEE

Il contra*o +po per le performance garan+te. arch. Gaetano Fasano Unità Tecnica Efficienza Energetica -UTEE Il contra*o +po per le performance garan+te arch. Gaetano Fasano Unità Tecnica Efficienza Energetica -UTEE Milano 4 dicembre 2014 Principali riferimen+ norma+vi per EE Ø Dire6va 27/2012/CE Ø Dire6va 31/2010/CE

Dettagli

Le poli(che di raccolta

Le poli(che di raccolta Economia e Ges(one degli Intermediari Finanziari Le poli(che di raccolta 23 O2obre 2015 Anno Accademico 2015-2016 I temi della lezione Gli obiecvi della poli(ca di raccolta. Le leve della poli(ca di raccolta.

Dettagli

Smart&Start Italia D.M. 24 settembre 2014. NETVAL Winter School 27 marzo 2015

Smart&Start Italia D.M. 24 settembre 2014. NETVAL Winter School 27 marzo 2015 Smart&Start Italia D.M. 24 settembre 2014 NETVAL Winter School 27 marzo 2015 Smart&Start Italia Per favorire la diffusione di nuova imprenditorialità legata all economia digitale, per sostenere le poli3che

Dettagli

Le configurazioni di costo

Le configurazioni di costo SISTEMI DI PROGRAMMAZIONE E CONTROLLO Le configurazioni di costo Prof.ssa Monia Castellini Copyright Sistemi di programmazione e controllo 1 Obie9vi forma

Dettagli

Partenariato Pubblico-Privato

Partenariato Pubblico-Privato Partenariato Pubblico-Privato Bando pubblico 02/2009: PROFILI - Creazione di una piattaforma transfrontaliera di servizi per il miglioramento dei Processi della Filiera allargata delle costruzioni edili

Dettagli

Studio di Fattibilità PPP Procurement Analisi dei Rischi

Studio di Fattibilità PPP Procurement Analisi dei Rischi UNITÀ TECNICA FINANZA DI PROGETTO CIPE PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI dicembre 2006 Studio di Fattibilità PPP Procurement Analisi dei Rischi Roma, dicembre 2006 INDICE 1 Premessa...3 2 SdF F e alternative

Dettagli

Project financing & Leasing in costruendo

Project financing & Leasing in costruendo Project financing & Leasing in costruendo Aspetti tecnici, giuridici ed economici della finanza di progetto e della locazione finanziaria pubblica aggiornati al terzo correttivo al Codice degli appalti

Dettagli

CONTABILIZZAZIONE DEL LEASING SECONDO IL METODO FINANZIARIO

CONTABILIZZAZIONE DEL LEASING SECONDO IL METODO FINANZIARIO CONTABILIZZAZIONE DEL LEASING SECONDO IL METODO FINANZIARIO SOMMARIO SCHEMA DI SINTESI CLASSIFICAZIONE DELLE OPERAZIO- NI TRATTAMENTO DEL LEASING FI- NANZIARIO SECONDO I PRINCIPI INTERNAZIONALI TRATTAMENTO

Dettagli

Project Finance e Partenariato Pubblico Privato

Project Finance e Partenariato Pubblico Privato FORUM RINNOVABILI 2008 Lo sviluppo delle fonti rinnovabili nella nuova politica energetica del Sistema Paese Unità Tecnica Finanza di Progetto Project Finance e Partenariato Pubblico Privato Roma, 18 Giugno

Dettagli

IL PROBLEMA DELLA CONTABILIZZAZIONE DEL LEASING NELLO IAS 17

IL PROBLEMA DELLA CONTABILIZZAZIONE DEL LEASING NELLO IAS 17 IL PROBLEMA DELLA CONTABILIZZAZIONE DEL LEASING NELLO IAS 17 Il leasing è un contratto per mezzo del quale il locatore (lessor) trasferisce al locatario (lessee), in cambio di un pagamento o di una serie

Dettagli

Presentazione linee guida di progetto Attività marketing per il complesso del centro natatorio del Comune di Cologno al Serio (BG) Aprile 2015

Presentazione linee guida di progetto Attività marketing per il complesso del centro natatorio del Comune di Cologno al Serio (BG) Aprile 2015 Presentazione linee guida di progetto Attività marketing per il complesso del centro natatorio del Comune di Cologno al Serio (BG) Aprile 2015 1 INDICE LE DIRETTRICI 1. Plus&Plus 2. Plus&Plus per il Centro

Dettagli

Gli incentivi di Invitalia per le imprese innovative

Gli incentivi di Invitalia per le imprese innovative Gli incentivi di Invitalia per le imprese innovative 24 Marzo 2015 Massimo Calzoni Invitalia: chi siamo Invitalia è l Agenzia nazionale che agisce su mandato del Governo per sostenere i settori strategici

Dettagli

www.cipecomitato.it/it/documenti/finanza_di_progetto_100_domande_e_risposte.pdf

www.cipecomitato.it/it/documenti/finanza_di_progetto_100_domande_e_risposte.pdf www.cipecomitato.it/it/documenti/finanza_di_progetto_100_domande_e_risposte.pdf 22 19 CHE COS È IL PROJECT FINANCING? Per Project Financing (PF Finanza di Progetto) si intende il finanziamento di un progetto

Dettagli

Finanziamento Immobiliare Finanziamenti strutturati, leasing, mezzanine e NPL

Finanziamento Immobiliare Finanziamenti strutturati, leasing, mezzanine e NPL Finanziamento Immobiliare Finanziamenti strutturati, leasing, mezzanine e NPL Giacomo Morri Antonio Mazza Capitolo 8 IL LEASING IMMOBILIARE Introduzione al leasing Modalità per ottenere l utilizzo di un

Dettagli

I servizi di inves+mento

I servizi di inves+mento Economia e Ges+one degli Intermediari Finanziari I servizi di inves+mento 10 O2obre 2014 Anno Accademico 2014-2015 I temi della lezione La raccolta indire2a. I servizi di negoziazione. I servizi di collocamento.

Dettagli

Il trattamento civilistico e contabile del leasing

Il trattamento civilistico e contabile del leasing ? INQUADRAMEN TEMA 9 - IL TRATTAMENTO CIVILISTICO E CONTABILE DEL LEASING TEMA 9 Il trattamento civilistico e contabile del leasing Dopo aver illustrato le diverse finalità del leasing finanziario rispetto

Dettagli

IAS 17 : LEASING. Schemi di analisi. Roma, 20 maggio 2011 Prof. Dott. Ubaldo Cacciamani

IAS 17 : LEASING. Schemi di analisi. Roma, 20 maggio 2011 Prof. Dott. Ubaldo Cacciamani IAS 17 : LEASING Schemi di analisi Roma, 20 maggio 2011 Prof. Dott. Ubaldo Cacciamani INDICE SCOPO ED AMBITO DI APPLICAZIONE CLASSIFICAZIONE CONTABILIZZAZIONE VENDITA E RETROLOCAZIONE PRINCIPI CONTABILI

Dettagli

Oltre la crisi: nuove forme di partenariato pubblico - privato

Oltre la crisi: nuove forme di partenariato pubblico - privato Oltre la crisi: nuove forme di partenariato pubblico - privato ANCE Cuneo - Sezione Costruttori Edili di Confindustria, 9 aprile 2013 ore 9,30 Introduce e modera: Prof. Filippo Monge (Presidente ANCE Cuneo,

Dettagli

Nuove Imprese a Tasso Zero: Promuovere e sostenere nuova imprenditorialità giovanile e femminile

Nuove Imprese a Tasso Zero: Promuovere e sostenere nuova imprenditorialità giovanile e femminile Nuove Imprese a Tasso Zero: Promuovere e sostenere nuova imprenditorialità giovanile e femminile Invitalia, Agenzia Nazionale per l a0razione degli inves4men4 e lo sviluppo d impresa, è una società per

Dettagli

NORMATIVA ITALIANA SULLA SICUREZZA STRADALE: SITUAZIONE ATTUALE E PROSPETTIVE FUTURE

NORMATIVA ITALIANA SULLA SICUREZZA STRADALE: SITUAZIONE ATTUALE E PROSPETTIVE FUTURE NORMATIVA ITALIANA SULLA SICUREZZA STRADALE: SITUAZIONE ATTUALE E PROSPETTIVE FUTURE Do3. Ing. Salvatore Leonardi Dipar5mento di Ingegneria Civile e Ambientale Università degli Studi di Catania E- Mail:

Dettagli

AGENDA. q Gli obie0vi delle car policy mul@nazionali. q Evoluzione delle car policy mul@nazionali. q Evoluzione delle car list mul@nazionali

AGENDA. q Gli obie0vi delle car policy mul@nazionali. q Evoluzione delle car policy mul@nazionali. q Evoluzione delle car list mul@nazionali Analisi e scelte di car policy per le flotte multinazionali Laura Echino Membro del Comitato Dire0vo A.I.A.G.A. Corporate General Services Manager Lavazza A.I. A. G. A. Associazione Italiana Acquiren4

Dettagli

Vincoli, opportunità e strumenti per la realizzazione degli investimenti negli Enti Locali. Avv. Stefano Sorrentino

Vincoli, opportunità e strumenti per la realizzazione degli investimenti negli Enti Locali. Avv. Stefano Sorrentino Vincoli, opportunità e strumenti per la realizzazione degli investimenti negli Enti Locali Avv. Stefano Sorrentino Indice Parte 1 Opportunità: I Provvedimenti del Governo Monti Parte 2 Strumenti: - Concessione

Dettagli

Il Partenariato Pubblico Privato per la realizzazione di infrastrutture portuali

Il Partenariato Pubblico Privato per la realizzazione di infrastrutture portuali www.pwc.com Il Partenariato Pubblico Privato per la realizzazione di infrastrutture Agenda 1) Attività di advisory e project management per la PA 2) Come attrarre capitali privati in un PPP 3) PPP & Infrastrutture

Dettagli

Delibera a maggioranza del Consiglio di Amministrazione del 13 O6obre 2011

Delibera a maggioranza del Consiglio di Amministrazione del 13 O6obre 2011 Delibera a maggioranza del Consiglio di Amministrazione del 13 O6obre 2011 Riconferma la propria convinzione circa la rilevanza strategica, per l Ateneo e la ci6à, della realizzazione del Parco Scien;fico

Dettagli

La Valutazione della Ricerca nelle Università Italiane: la SUA-RD e le prospettive future.

La Valutazione della Ricerca nelle Università Italiane: la SUA-RD e le prospettive future. La Valutazione della Ricerca nelle Università Italiane: la SUA-RD e le prospettive future. Massimo Castagnaro Coordinatore AVA - Consiglio Direttivo ANVUR massimo.castagnaro@anvur.org Roma, 11.11.2014

Dettagli

- Il piano come strumento di gestione strategica

- Il piano come strumento di gestione strategica Strategia e politica aziendale Il piano industriale - Aspetti introduttivi e definitori - Finalità e contesti di redazione - Il piano come strumento di gestione strategica Andrea Cardoni Dipartimento di

Dettagli

Partenariato Pubblico Privato: stato dell arte, futuro e proposte. (15 Dicembre 2009)

Partenariato Pubblico Privato: stato dell arte, futuro e proposte. (15 Dicembre 2009) Partenariato Pubblico Privato: stato dell arte, futuro e proposte (15 Dicembre 2009) Agenda Premessa Il mercato italiano del PPP Gli ostacoli al pieno sviluppo del PPP e le misure a sostegno delle amministrazioni

Dettagli

Determinazione del Dirigente III settore gestione territorio e vigilanza n. 482 del 07.10.2014

Determinazione del Dirigente III settore gestione territorio e vigilanza n. 482 del 07.10.2014 ANALISI DI FATTIBILITÀ ECONOMICO-FINANZIARIA PER INVESTIMENTI IN PARTENARIATO PUBBLICO PRIVATO (PPP) Partenariato Pubblico-Privato (PPP) come miglior formula contrattuale (Viability, Desirability, Achievability)

Dettagli

Come i sistemi di performance management possono contribuire al rafforzamento delle capacità di ges7one dei fondi europei

Come i sistemi di performance management possono contribuire al rafforzamento delle capacità di ges7one dei fondi europei Il Rafforzamento della Capacità amministra5va nella Programmazione 2014-2020 Come i sistemi di performance management possono contribuire al rafforzamento delle capacità di ges7one dei fondi europei Laura

Dettagli

Mutui Connect La piattaforma informativa per l erogazione e la portabilità dei mutui

Mutui Connect La piattaforma informativa per l erogazione e la portabilità dei mutui Mutui Connect La piattaforma informativa per l erogazione e la portabilità dei mutui Vincenzo Gunnella Notaio Angelo Peppetti - ABI Organo collegiale Mutui Conncet 1 dicembre 2014 Ø La collaborazione ABI

Dettagli

COME INTERVENIRE SUGLI IMPIANTI IN UNA VISIONE GLOBALE DELLA CITTÀ:

COME INTERVENIRE SUGLI IMPIANTI IN UNA VISIONE GLOBALE DELLA CITTÀ: COME INTERVENIRE SUGLI IMPIANTI IN UNA VISIONE GLOBALE DELLA CITTÀ: DAL DESIGN AL RISPARMIO ENERGETICO, DALLA DEFINIZIONE DELLA STRATEGIA DI GARA ALLA GESTIONE DELLA PROCEDURA Filippo Corradini SCS Consulting

Dettagli

Gestione dei progetti urbani e infrastrutturali attraverso il PPP

Gestione dei progetti urbani e infrastrutturali attraverso il PPP Corso di valutazione economica del progetto Clamarch a.a. 2013/14 Gestione dei progetti urbani e infrastrutturali attraverso il PPP Docenti Collaboratori prof. Stefano Stanghellini stefano.stanghellini@iuav.it

Dettagli

Valore di costo procedimen+ sinte+ci

Valore di costo procedimen+ sinte+ci Corso di valutazione es+ma+va del proge5o Clasa a.a. 2012/13 Valore di costo procedimen+ sinte+ci Docente Collaboratore prof. Stefano Stanghellini arch. Pietro Bonifaci Il mercato delle costruzioni LE

Dettagli

NOZIONI E DEFINIZIONI IN TEMA DI APPALTI E CONTRATTI PUBBLICI TRA APPALTI INTERNI E NUOVE DIRETTIVE COMUNITARIE

NOZIONI E DEFINIZIONI IN TEMA DI APPALTI E CONTRATTI PUBBLICI TRA APPALTI INTERNI E NUOVE DIRETTIVE COMUNITARIE NOZIONI E DEFINIZIONI IN TEMA DI APPALTI E CONTRATTI PUBBLICI TRA APPALTI INTERNI E NUOVE DIRETTIVE COMUNITARIE A cura di Maria Cristina Colombo professore a contratto al Politecnico di Milano - avvocato

Dettagli

Gare di appalto della PA per forniture so2ware. Alessandra Donnini

Gare di appalto della PA per forniture so2ware. Alessandra Donnini Gare di appalto della PA per forniture so2ware Alessandra Donnini Premesse Forniture so2ware Punto di vista del fornitore Valutazioni qualita;ve sui documen; di gara Sono escluse le aste ele?roniche 2

Dettagli

pubbliche Corso 8123 Modelli di finanziamento e gestione finanziaria nella P.A. - A.A. 2005/2006 Luca Buccoliero, Marta Marsilio

pubbliche Corso 8123 Modelli di finanziamento e gestione finanziaria nella P.A. - A.A. 2005/2006 Luca Buccoliero, Marta Marsilio Il Il leasing per le amministrazioni pubbliche 1 Leasing Consente ad un azienda di acquisire un bene senza dover corrispondentemente impiegare capitali, propri o di debito La proprietà giuridica di un

Dettagli

Corso di TRASPORTI E TERRITORIO. prof. ing. Agostino Nuzzolo

Corso di TRASPORTI E TERRITORIO. prof. ing. Agostino Nuzzolo Corso di TRASPORTI E TERRITORIO prof. ing. Agostino Nuzzolo Il Project Financing nella realizzazione delle infrastrutture di trasporto 1 Il Project Financing Definizione Il Project Financing g( (o finanza

Dettagli

BILANCIO E COMUNICAZIONE FINANZIARIA

BILANCIO E COMUNICAZIONE FINANZIARIA BILANCIO E COMUNICAZIONE FINANZIARIA Lezione 4 IAS 17: Leasing Marco Rossi Senior Manager Deloitte & Touche S.p.A. marrossi@deloitte.it Facoltà di Economia anno 2012 2013 11 marzo 2013 Il PERCORSO BILANCIO

Dettagli

Ancona 22 ottobre 2012 Fabio Travagliati Politiche Comunitarie Autorità di Gestione FESR e FSE

Ancona 22 ottobre 2012 Fabio Travagliati Politiche Comunitarie Autorità di Gestione FESR e FSE Ancona 22 ottobre 2012 Fabio Travagliati Politiche Comunitarie Autorità di Gestione FESR e FSE implementare l iden-tà visuale del POR- FESR e la riconoscibilità della sua azione e del valore aggiunto da

Dettagli

I Osservatorio Leasing finanziario pubblico.

I Osservatorio Leasing finanziario pubblico. I Osservatorio Leasing finanziario pubblico. ALLEGATO SINTESI DEL FOCUS GROUP A cura di VERONICA VECCHI Area Public Management & Policy MILANO, Luglio 2011 I PARTECIPANTI SINTESI DEL FOCUS GROUP Maurizio

Dettagli

L efficienza energetica nell IP come fonte di finanza. L approccio ESCO

L efficienza energetica nell IP come fonte di finanza. L approccio ESCO L efficienza energetica nell IP come fonte di finanza. L approccio ESCO Arturo Lorenzoni, Università degli Studi di Padova Villa Contarini, Piazzola sul Brenta, 29 marzo 2012 DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA

Dettagli

Public & Private Factory per gli investimenti sanitari

Public & Private Factory per gli investimenti sanitari Management per la Sanità Public & Private Factory per gli investimenti sanitari Valutare e Finanziare i Progetti di Investimento Veronica Vecchi Milano, 11 settembre 2015 Valutare i progetti di investimento

Dettagli

Seminario LA GESTIONE DEL DEBITO NEGLI ENTI LOCALI

Seminario LA GESTIONE DEL DEBITO NEGLI ENTI LOCALI Forum Banche e PA Roma 19/02/2009 Seminario LA GESTIONE DEL DEBITO NEGLI ENTI LOCALI LE FONTI DI FINANZIAMENTO DEGLI INVESTIMENTI E LA GESTIONE DELL INDEBITAMENTO: QUALI ALTERNATIVE E PROPOSTE llagrosseto

Dettagli

Il Leasing per le amministrazioni pubbliche. Luca Buccoliero Marco Meneguzzo Università Bocconi Milano

Il Leasing per le amministrazioni pubbliche. Luca Buccoliero Marco Meneguzzo Università Bocconi Milano Il Leasing per le amministrazioni pubbliche Leasing Consente ad un azienda di acquisire un bene senza dover corrispondentemente impiegare capitali, propri o di debito La proprietà giuridica di un bene

Dettagli

Emanuele Scarnati. Responsabile Direzione Corporate Finance. PPP: il focus dei finanziatori secondo logiche project finance Firenze, 17 aprile 2014

Emanuele Scarnati. Responsabile Direzione Corporate Finance. PPP: il focus dei finanziatori secondo logiche project finance Firenze, 17 aprile 2014 Emanuele Scarnati Responsabile Direzione Corporate Finance PPP: il focus dei finanziatori secondo logiche project finance Firenze, 17 aprile 2014 Generalità sul Project Financing Punti di attenzione e

Dettagli

Insieme c è Futuro REGOLAMENTO. Piano di comunicazione POR- FESR Marche 2007-2013

Insieme c è Futuro REGOLAMENTO. Piano di comunicazione POR- FESR Marche 2007-2013 Piano di comunicazione POR- FESR Marche 2007-2013 Insieme c è Futuro CONCORSO RISERVATO AGLI STUDENTI UNIVERSITARI DEGLI ATENEI DELLA REGIONE REGOLAMENTO Art.1 Premesse e Finalità Con la programmazione

Dettagli

EQDL Start. Approccio per processi. Temi: Individuazione e descrizione dei processi. Syllabus da 3.1.3.1 a 3.1.3.6

EQDL Start. Approccio per processi. Temi: Individuazione e descrizione dei processi. Syllabus da 3.1.3.1 a 3.1.3.6 EQDL Start Approccio per Temi: Individuazione e descrizione dei Syllabus da 3.1.3.1 a 3.1.3.6 La patente europea della Qualità - EQDL START European Quality Driving Licence MOD 3 Start: APPROCCIO PER PROCESSI

Dettagli

www.libriprofessionali.it per i tuoi acquisti di libri, banche dati, riviste e software specializzati

www.libriprofessionali.it per i tuoi acquisti di libri, banche dati, riviste e software specializzati Presentazione 1 Autonomie locali e finanza pubblica 1.1 Principi generali 1.1.1 La finanza locale nel sistema delle autonomie locali 1.1.2 Enti locali e riforma della pubblica amministrazione 1.1.3 Le

Dettagli

CHI SIAMO INTRODUZIONE

CHI SIAMO INTRODUZIONE Tali cara4eris>che perme4ono quindi l allineamento degli obie=vi della clientela con quelli della società, in quanto al raggiungimento di al> livelli di reddi>vità per la clientela, Zeus Capital persegue

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA LA CORTE DEI CONTI SEZIONE REGIONALE DI CONTROLLO PER IL PIEMONTE

REPUBBLICA ITALIANA LA CORTE DEI CONTI SEZIONE REGIONALE DI CONTROLLO PER IL PIEMONTE REPUBBLICA ITALIANA LA CORTE DEI CONTI SEZIONE REGIONALE DI CONTROLLO PER IL PIEMONTE Delibera n. 82/2010/SRCPIE/PRSE La Sezione Regionale di Controllo per il Piemonte, composta dai Magistrati: Dott. Gianfranco

Dettagli

DIREZIONE AFFARI ECONOMICI E CENTRO STUDI IL MERCATO DEL PROJECT FINANCING IN ITALIA

DIREZIONE AFFARI ECONOMICI E CENTRO STUDI IL MERCATO DEL PROJECT FINANCING IN ITALIA DIREZIONE AFFARI ECONOMICI E CENTRO STUDI IL MERCATO DEL PROJECT FINANCING IN ITALIA Estratto dall Osservatorio Congiunturale sull Industria delle Costruzioni Dicembre 213 Sommario IL MERCATO DEL PROJECT

Dettagli

Workshop Le coopera-ve e lo strumento del contra5o di rete: analisi e prospe8ve

Workshop Le coopera-ve e lo strumento del contra5o di rete: analisi e prospe8ve Workshop Le coopera-ve e lo strumento del contra5o di rete: analisi e prospe8ve Aspe& fiscali e contabili alla luce della circolare Agenzia delle Entrate 18 giugno 2013, n.20/e 28 novembre 2013 Claudio

Dettagli

Do#Com. Bagne, StampaOffice

Do#Com. Bagne, StampaOffice Do#Com Bagne, StampaOffice La Vision Customer first! L impera

Dettagli

La contabilizzazione del leasing: disciplina attuale e prospettive future

La contabilizzazione del leasing: disciplina attuale e prospettive future Principi contabili internazionali La contabilizzazione del leasing: disciplina attuale e prospettive future Marco Venuti Università Roma 3 2014 Agenda Caratteristiche dell operazione di leasing Il mercato

Dettagli

Le slides, presentate da Paolo Cefarelli, componente del Nucleo di valutazione della Regione Campania, in occasione del seminario tecnico sulla

Le slides, presentate da Paolo Cefarelli, componente del Nucleo di valutazione della Regione Campania, in occasione del seminario tecnico sulla Le slides, presentate da Paolo Cefarelli, componente del Nucleo di valutazione della Regione Campania, in occasione del seminario tecnico sulla finanza di progetto, tenutosi a Roma l 8 aprile, descrivono

Dettagli

La Giornata dei Contratti Pubblici

La Giornata dei Contratti Pubblici La Giornata dei Contratti Pubblici Castel Mareccio Bolzano 10 aprile 2015 La nuova Direttiva concessioni 2014/23/UE e l impatto nell ordinamento nazionale MASSIMO RICCHI Mercato del PPP Mercato complessivo

Dettagli

18 e 19 Maggio 2011 (ore 9:30-17:30) MILANO - Novotel Milano Linate Aeroporto (Via Mecenate, 121)

18 e 19 Maggio 2011 (ore 9:30-17:30) MILANO - Novotel Milano Linate Aeroporto (Via Mecenate, 121) 18 e 19 Maggio 2011 (ore 9:30-17:30) MILANO - Novotel Milano Linate Aeroporto (Via Mecenate, 121) Obiettivo del corso sarà fornire una conoscenza di base dell universo PA, dei processi inerenti la sua

Dettagli

IL SISTEMA FISCALE INGLESE

IL SISTEMA FISCALE INGLESE IL SISTEMA FISCALE INGLESE Due sono i livelli di imposizione di cui uno gestito dall'hmrc e l'altro direttamente dagli enti locali La stru(ura fiscale si presenta con un peso rela1vamente elevato di imposte

Dettagli

IL MERCATO DEL PROJECT FINANCING IN ITALIA

IL MERCATO DEL PROJECT FINANCING IN ITALIA DIREZIONE AFFARI ECONOMICI E CENTRO STUDI IL MERCATO DEL PROJECT FINANCING IN ITALIA ESTRATTO DALL OSSERVATORIO CONGIUNTURALE SULL INDUSTRIA DELLE COSTRUZIONI GIUGNO 2012 INDICE Il mercato del project

Dettagli

Il sistema AVA e la VQR: la Scheda Unica Annuale della Ricerca Dipartimentale (SUA-RD)

Il sistema AVA e la VQR: la Scheda Unica Annuale della Ricerca Dipartimentale (SUA-RD) Il sistema AVA e la VQR: la Scheda Unica Annuale della Ricerca Dipartimentale (SUA-RD) Massimo Castagnaro Coordinatore AVA - Consiglio Direttivo ANVUR massimo.castagnaro@anvur.org Lecce, 19.02.2014 La

Dettagli

Il ruolo dell Unità Tecnica Finanza di Progetto nello sviluppo dei Partenariati Pubblico Privati

Il ruolo dell Unità Tecnica Finanza di Progetto nello sviluppo dei Partenariati Pubblico Privati Dipartimento per la Programmazione e il Coordinamento della Politica Economica Unità Tecnica Finanza di Progetto Il ruolo dell Unità Tecnica Finanza di Progetto nello sviluppo dei Partenariati Pubblico

Dettagli

LEASING: PRINCIPI GENERALI

LEASING: PRINCIPI GENERALI LEASING: PRINCIPI GENERALI Il contratto di leasing è un contratto atipico che assolve la funzione di finanziamento. Nel contratto di leasing finanziario la società di leasing acquista con autonomo contratto

Dettagli

A quali domande deve rispondere il PM

A quali domande deve rispondere il PM La WBS A quali domande deve rispondere il PM Su cosa siamo tu. d accordo circa i contenu4? Che cosa si deve realizzare con il proge=o? Come si deve realizzare il proge=o? La WBS risponde a tali domande

Dettagli

Mario Daviddi Yousave spa - responsabile settore PA

Mario Daviddi Yousave spa - responsabile settore PA Il ruolo delle ESCo nella riqualificazione energetica dei Comuni e il Project Financing come strumento per il Finanziamento Tramite Terzi degli interventi Mario Daviddi Yousave spa - responsabile settore

Dettagli

PARTE PRIMA. REGOLAMENTO REGIONALE 19 gennaio 2015, n. 1

PARTE PRIMA. REGOLAMENTO REGIONALE 19 gennaio 2015, n. 1 4 Bollettino Ufficiale della Regione Puglia n. 11 suppl. del 23 01 2015 PARTE PRIMA Leggi e regolamenti regionali REGOLAMENTO REGIONALE 19 gennaio 2015, n. 1 Apprendistato per la qualifica professionale

Dettagli

PPP e FM: questo matrimonio s ha da fare? Per una di queste

PPP e FM: questo matrimonio s ha da fare? Per una di queste Università degli Studi di Roma Tor Vergata Facoltà di Economia PPP e FM: questo matrimonio s ha da fare? Per una di queste stradicciole, tornava bel bello dalla passeggiata verso casa, sulla sera del giorno

Dettagli

Finanziamento Immobiliare Finanziamenti strutturati, leasing, mezzanine e NPL

Finanziamento Immobiliare Finanziamenti strutturati, leasing, mezzanine e NPL Finanziamento Immobiliare Finanziamenti strutturati, leasing, mezzanine e NPL Giacomo Morri Antonio Mazza Capitolo 4 Il contratto di finanziamento Le principali clausole di un contratto di finanziamento

Dettagli

RUBRICA ERP L implementazione e la gesone di un ERP può seguire i principi dell IT Governance? L IT Governance applicata ai sistemi ERP

RUBRICA ERP L implementazione e la gesone di un ERP può seguire i principi dell IT Governance? L IT Governance applicata ai sistemi ERP RUBRICA ERP L implementazione e la gesone di un ERP può seguire i principi dell IT Governance? L IT Governance applicata ai sistemi ERP INDICE Introduzione Intervista all Ing. Paolo Di Mar!no, Responsabile

Dettagli

IAS/IFRS: uno sguardo d insieme

IAS/IFRS: uno sguardo d insieme IAS/IFRS: uno sguardo d insieme Oramai la globalizzazione contabile è una realtà: i principi contabili nazionali sono destinati ad essere progressivamente sostituiti da una serie di principi e norme riconosciute

Dettagli

LEASING IN COSTRUENDO Avv. Daniele Spinelli. La locazione finanziaria

LEASING IN COSTRUENDO Avv. Daniele Spinelli. La locazione finanziaria LEASING IN COSTRUENDO Avv. Daniele Spinelli La locazione finanziaria Il leasing è uno strumento di finanziamento utilizzato da diversi decenni nel settore privato, e che ha avuto importanti riconoscimenti

Dettagli

INDICE. Pagina 1 di 11 Economia e gestione delle aziende ristorative 2 Selezione a cura di Marcello Sanci

INDICE. Pagina 1 di 11 Economia e gestione delle aziende ristorative 2 Selezione a cura di Marcello Sanci INDICE LA GESTIONE FINANZIARIA DELLE IMPRESE RISTORATIVE... 2 Il fabbisogno finanziario:concetto e problematiche... 3 Definizione di fabbisogno finanziario... 3 Le fonti di finanziamento... 3 Scelta tra

Dettagli

REALIZZAZIONE DI OPERE PUBBLICHE TRAMITE CONTRATTO DI LOCAZIONE FINANZIARIA

REALIZZAZIONE DI OPERE PUBBLICHE TRAMITE CONTRATTO DI LOCAZIONE FINANZIARIA REALIZZAZIONE DI OPERE PUBBLICHE TRAMITE CONTRATTO DI LOCAZIONE FINANZIARIA www.noipiccolicomuni.it PREMESSA La locazione finanziaria è un moderno ed efficace sistema di realizzazione di opere pubbliche

Dettagli

MEDIOLANUM REAL ESTATE gestito da Mediolanum Gestione Fondi SGR p.a.

MEDIOLANUM REAL ESTATE gestito da Mediolanum Gestione Fondi SGR p.a. Offerta al pubblico e ammissione alle negoziazioni di quote del fondo comune di investimento immobiliare chiuso ad accumulazione ed a distribuzione dei proventi denominato MEDIOLANUM REAL ESTATE gestito

Dettagli

Il PPP e la FP per la realizzazione di infrastrutture pubbliche: aspetti giuridici ed economico finanziari

Il PPP e la FP per la realizzazione di infrastrutture pubbliche: aspetti giuridici ed economico finanziari PREFETTURA DI LATINA Seminario sul Partenariato Pubblico Privato e la Finanza di Progetto Il PPP e la FP per la realizzazione di infrastrutture pubbliche: aspetti giuridici ed economico finanziari Latina,

Dettagli

Gruppo Benetton TRANSIZIONE AGLI IFRS. 8 settembre 2005

Gruppo Benetton TRANSIZIONE AGLI IFRS. 8 settembre 2005 1 Gruppo Benetton TRANSIZIONE AGLI IFRS 8 settembre 2005 Indice 2 N Slide Introduzione 3 Totale impatti 4 IFRS con influenza sul Gruppo 5 CE: riconciliazione Anno 2004-1 6 Descrizione dei principali IFRS

Dettagli

Lo strumento del leasing per il finanziamento delle energie rinnovabili

Lo strumento del leasing per il finanziamento delle energie rinnovabili Lo strumento del leasing per il finanziamento delle energie rinnovabili Marco Martorana, Energy Product Specialist Competence Center for Renewable Energies Roma, 23 Settembre 2010 UNICREDIT LEASING E LE

Dettagli

Rilancio dei project bond, Pf per l edilizia carceraria e nuove regole per il subentro

Rilancio dei project bond, Pf per l edilizia carceraria e nuove regole per il subentro 6 n 5 2012 Dopo il decreto Salva-Italia anche il Dl sulle liberalizzazioni interviene sulla disciplina del project financing. Altre novità riguardano le norme sulla progettazione, quelle sulle concessioni

Dettagli

I possibili schemi di Partenariato Pubblico Privato

I possibili schemi di Partenariato Pubblico Privato OSSERVATORIO collegamento ferroviario Torino-Lione Collegamento ferroviario Torino-Lione I possibili schemi di Partenariato Pubblico Privato Torino, 30 Ottobre 2007 Unità Tecnica Finanza di Progetto 1

Dettagli

OPERAZIONE DI LOCAZIONE FINANZIARIA Leasing Finanziario

OPERAZIONE DI LOCAZIONE FINANZIARIA Leasing Finanziario OPERAZIONE DI LOCAZIONE FINANZIARIA Leasing Finanziario Le operazione di locazione finanziaria, nonostante la loro ampia diffusione, non hanno mai ricevuto una organica disciplina giuridica, consentendo

Dettagli

Impian' di produzione di energia ele1rica alimenta' a Biogas e Biomasse

Impian' di produzione di energia ele1rica alimenta' a Biogas e Biomasse Impian' di produzione di energia ele1rica alimenta' a di bancabilità dei proge: Giorgio Saraceno - PROTOS Forum Green Energy Roma - 26 giugno 2013 Il meccanismo incen'vante del DM 6/7/2012 L a$uale meccanismo

Dettagli

La valutazione degli elementi dell attivo e del passivo: Profili contabili

La valutazione degli elementi dell attivo e del passivo: Profili contabili La valutazione degli elementi dell attivo e del passivo: Profili contabili Dott. Alex Casasola 1 La valutazione degli elementi dell attivo e del passivo Attendibilità della valutazione Di conseguenza.

Dettagli

Nuove modalità per la concessione di servizi e lavori nella P.A.

Nuove modalità per la concessione di servizi e lavori nella P.A. Nuove modalità per la concessione di servizi e lavori nella P.A. Criticità e soluzioni giurisprudenziali Bergamo Milano Avv. Enzo Adamo Partenariato Pubblico Privato: criticità ed opportunità Il Partenariato

Dettagli

Business Plan Le Fon' di Finanziamento

Business Plan Le Fon' di Finanziamento Business Plan Le Fon' di Finanziamento Gabriele Argiolas Do6ore Commercialista- Revisore dei con' gabriele.argiolas@gmail.com Obie-vo del Business Plan Verificare le condizioni di sostenibilità economico-

Dettagli