Macchine sicure in modo semplice e rapido. Safety Integrated I vantaggi della tecnica di sicurezza integrata. siemens.it/safety

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Macchine sicure in modo semplice e rapido. Safety Integrated I vantaggi della tecnica di sicurezza integrata. siemens.it/safety"

Transcript

1 Macchine sicure in modo semplice e rapido Safety Integrated I vantaggi della tecnica di sicurezza integrata siemens.it/safety

2 Con Safety Integrated è possibile implementare efficaci concetti di sicurezza con estrema semplicità. Totally Integrated Automation lo rende possibile. Indice Sicurezza funzionale Norme Safety Integrated Esempi di soluzioni scalabili Azionamenti con funzioni di sicurezza integrate Supporto Panoramica dei prodotti La prevenzione degli infortuni non deve essere vista come una disposizione di legge, ma come un dettame della responsabilità umana e del buon senso economico. Werner von Siemens,

3 Sicurezza funzionale: dalla necessità al vantaggio competitivo I requisiti della sicurezza funzionale per le macchine e gli impianti sono in continua crescita. Questo è dovuto da un lato a requisiti sempre più rigorosi per i costruttori e i gestori di macchine, con cui il legislatore intende garantire la protezione delle persone. Dall altro, per motivi economici, si deve evitare fin dall inizio ogni rischio che possa provenire da una macchina. La sicurezza funzionale è un elemento chiave per costruttori di macchine e gestori di impianti Aumento della produttività grazie ad una maggiore disponibilità delle macchine: riduzione dei tempi di inattività non pianificati e produzione senza intoppi Maggiore durata utile degli impianti Prevenzione dei costi diretti derivanti da lesioni personali (compresa l assistenza medica, compensi e risarcimenti) Prevenzione dei costi indiretti derivanti da lesioni (ad es. sanzioni per la mancata osservanza delle prescrizioni o costi di riparazione) Miglioramento della competitività globale, aumentando la capacità di esportazione delle macchine Safety Integrated: implementazione della sicurezza funzionale con estrema semplicità e rapidità Con Safety Integrated mettiamo a disposizione una gamma completa di tecniche di controllo, azionamento e manovra, che soddisfa tutti i requisiti funzionali della sicurezza di macchine e impianti. Safety Integrated offre una perfetta integrazione della tecnica di sicurezza nell automazione standard. Questo comporta vantaggi significativi per i costruttori di macchine e per i gestori degli impianti: riduzione significativa dei costi di progettazione, maggiore disponibilità e omogeneità del sistema. Ciò vuol dire che con Safety Integrated si possono realizzare macchine sicure e produttive in modo molto più facile e veloce. Con Safety Integrated assicurate la massima protezione di uomini, macchine e ambiente, garantendo la massima efficienza e flessibilità! La sicurezza funzionale rappresenta la parte dell sicurezza di un sistema che dipende dal corretto funzionamento dei (sotto)sistemi fail-safe nonchè dai dispositivi esterni per la riduzione del rischio. Utili strumenti, filmati e ulteriori informazioni si trovano all indirizzo: siemens.com/safety-integrated Safety Integrated è stato nuovamente premiato con il Frost & Sullivan Award. La rinomata società di analisti ha confermato in un attuale Best Practice Report che con Safety Integrated si possono realizzare soluzioni altamente innovative e con notevole efficienza di costi GLOBAL SMART MACHINE SAFETY NETWORKS COMPANY OF THE YEAR AWARD 3

4 Soluzione conforme con semplicità e sicurezza: norme e direttive Siemens vi supporta! In qualità di partner in tutte le questioni di sicurezza, vi offriamo molto più che soli prodotti di qualità e sistemi. Noi vi aiutiamo con competenza a rispettare in modo affidabile le norme ed i regolamenti internazionali, offrendovi corsi di formazione, esempi funzionali e prodotti certificati. Obbligo in Europa, impiego internazionale: macchine sicure In Europa i costruttori di macchine (sicurezza dei prodotti) e gli utilizzatori (sicurezza del lavoro) sono obbligati dal legislatore a garantire la sicurezza delle persone e dell ambiente. In molti altri Paesi senza simili prescrizioni legali, la consapevolezza dell importanza di questo argomento cresce costantemente. In Europa le macchine già allestite devono essere sicure a prescindere dal fatto che siano nuove o usate. Con già allestite si intende quanto segue: la macchina viene costruita o modificata in Europa in modo sostanziale oppure sarà importata in Europa, dove verrà utilizzata. I requisiti essenziali per i costruttori di macchine e i gestori di impianti che vogliono modernizzare e modificare le loro macchine sono descritti nelle relative Direttive Europee ad es., nella Direttiva Macchine, nella Direttiva sulla compatibilità elettromagnetica, ecc. 4

5 NORME Direttive europee per macchine Una macchina è ritenuta sicura, se i requisiti della Direttiva Macchine sono soddisfatti. Articolo 95 Trattato CE (libera circolazione delle merci) Requisiti di sicurezza Articolo 137 Trattato CE (sicurezza sul lavoro) ad es. macchine Sicurezza sul lavoro Direttiva quadro (86/391/CEE) Direttiva Bassa Tensione (2006/95/CE) Direttiva Macchine (2006/42/CE) Norme europee armonizzate Costruttore di macchine Direttiva relativa ai requisiti minimi di sicurezza e salute per l uso delle attrezzature di lavoro (2009/104/CE) Normativa nazionale Gestore di macchine e impianti Presunzione di conformità: con l effettiva applicazione delle norme armonizzate la corrispondente direttiva è ritenuta soddisfatta. Dichiarazione di conformità: il costruttore di macchine conferma il rispetto della direttiva e applica il marchio CE sulla macchina. Costruzione Installazione Pianificazione Esercizio Manutenzione Diagnostica e progettazione e messa in servizio Fase 1: Determinazione delle direttive applicabili Fase 2: Determinazione della procedura di valutazione della conformità Fase 3: Determinazione delle norme applicabili Fase 4: Esecuzione della valutazione del rischio e applicazione dei provvedimenti Fase 5: Compilazione del fascicolo tecnico Fase 6: Creazione della conformità o dichiarazione di incorporazione Fase 7 Fase 8: Garanzia di qualità Fase 9: Controllo del prodotto, sorveglianza delle prescrizioni Modernizzazione Procedimento di conformità CE per macchine ed impianti 5

6 Passo dopo passo verso la macchina sicura Passi da eseguire a cura del costruttore della macchina 1. Valutazione del rischio 2. Riduzione del rischio 3. Validazione 1. Valutazione del rischio: importante già nella fase di pianificazione Il costruttore della macchina è tenuto ad effettuare una valutazione del rischio per identificare tutti i pericoli collegati al suo impianto, stimare e valutare i rischi nonchè progettare e costruire l impianto considerando gli stessi. L attuazione della valutazione dei rischi deve essere intesa come processo parallelo alla costruzione e realizzato da esperti dei vari settori. A tal fine è di supporto la norma EN ISO che descrive un processo iterativo per la valutazione del rischio. Training gratuito online sulla Sicurezza delle macchine all indirizzo: siemens.com/safety-standards Animazione interattiva: come rendere sicuro un impianto di riempimento, passo dopo passo: siemens.com/safety-integrated Processo iterativo per la valutazione del rischio secondo EN ISO Analisi del rischio Valutazione del rischio Avvio Determinazione dei limiti della macchina Identificazione dei pericoli Stima del rischio Valutazione del rischio Il rischio è stato sufficientemente ridotto? NO Riduzione del rischio SI Fine 6

7 NORME 4. Disponibilità della macchina 5. Monitoraggio del prodotto sul mercato 2. Riduzione del rischio in tre fasi Dopo la valutazione del rischio si deve decidere se è necessario adottare provvedimenti per la riduzione del rischio. Questi includono misure strutturali, misure di protezione di natura tecnica nonchè corsi di formazione per gli utenti e si possono suddividere in tre livelli. Livello 1: Progettazione sicura Una struttura sicura si ottiene ad es. con l integrazione della sicurezza nella macchina (coperture, recinzioni, ecc). Questi provvedimenti hanno la massima priorità nell ambito della riduzione del rischio. Essi devono: evitare schiacciature evitare scosse elettriche includere concetti per l arresto di emergenza includere concetti per l uso e la manutenzione Livello 2: Provvedimenti di natura tecnica Per ogni pericolo che non può essere eliminato in fase di progettazione si deve prevedere una funzione di sicurezza. Questa può come nell esempio seguente essere eseguita da un sistema di sicurezza: Se la calotta di protezione è aperta durante il normale funzionamento, il motore deve essere disinserito. Un sistema di sicurezza svolge funzioni di sicurezza e si basa su sottosistemi: Acquisizione (interruttori di posizione, arresto di emergenza, barriere ottiche, ecc.) Valutazione (controllo fail-safe, relè di sicurezza, ecc.) Reazione (contattore, convertitore di frequenza, ecc.) Livello 3: Informazioni per l utente sui rischi residui Naturalmente gli utenti devono essere esaurientemente informati sugli eventuali rischi residui. Queste informazioni non sostituiscono ovviamente una progettazione sicura e i provvedimenti di natura tecnica ma li integrano. Queste informazioni per l utente includono, ad es.: Avvertenze indicate nelle istruzioni operative Procedure operative speciali Pittogrammi Indicazioni sull uso dell equipaggiamento di protezione personale Sistema di sicurezza per la funzione di sicurezza: Se la calotta di protezione viene aperta, il motore deve essere disinserito. Sistema di sicurezza Rilevamento Analisi Reazione Porta di protezione Motore 7

8 Riduzione del rischio con provvedimenti di natura tecnica Norme rilevanti per la scelta e la realizzazione delle parti relative alla sicurezza per il controllo della macchina I costruttori di macchine ottengono la conformità alla nuova Direttiva Macchine e quindi la possibilità di esportazione applicando le norme EN ISO e IEC Queste hanno introdotto sia aspetti qualitativi che quantitativi. Dal processo di valutazione del rischio derivano misure per la riduzione dei rischi stessi, che sono descritte mediante funzioni di sicurezza. Successivamente la soluzione della funzione di sicurezza viene esaminata e valutata con i componenti hardware e software finchè non sarà raggiunta l integrità della sicurezza richiesta nella valutazione del rischio. Norma IEC 62061: sicurezza funzionale di sistemi di sicurezza, impianti elettrici, elettronici e sistemi di controllori programmabili La norma IEC specifica i requisiti e fornisce le raccomandazioni per la progettazione, l integrazione e la validazione di sistemi di sicurezza elettrici, elettronici e sistemi di controllo elettronici programmabili (SRECS). Un sistema strutturato secondo la norma IEC 62061, soddisfa i requisiti rilevanti della IEC La IEC non specifica i requisiti per le prestazioni degli elementi di controllo non elettrici (ad es. idraulici, pneumatici, elettromeccanici) relativi alla sicurezza delle macchine. Applicazione della norma IEC La norma IEC può essere utilizzata per la valutazione di tutti i sistemi elettrici ed elettronici indipendentemente dalla loro categoria. I requisiti possono essere applicati ai controllori non elettrici che soddisfano la norma ISO I sottosistemi (SRP/CS), che sono stati valutati secondo la norma EN ISO , possono essere considerati comparabili. A questo scopo è disponibile una tabella di confronto dei valori SIL e PL basata sui valori PFHd. Norma ISO : parti riferite alla sicurezza dei sistemi di controllo Parte 1, principi generali di progettazione La norma EN ISO può essere applicata a parti di sicurezza dei sistemi di controllo (SRP/CS) e a tutti i tipi di macchine indipendentemente dalla tecnologia e dall energia utilizzata (elettrica, idraulica, pneumatica, meccanica, ecc.). Essa fornisce inoltre i requisiti specifici per SRP/CS con sistemi elettronici programmabili. Le principali modifiche sono le seguenti: Performance Level (rappresenta la valutazione esclusiva delle categorie). Include lo sviluppo e l utilizzo dei cosiddetti sistemi elettronici programmabili con funzioni di sicurezza (PES) nella parte fail-safe di un controllore. Amplia la valutazione per il controllo e la prevenzione dei guasti e degli errori sistematici. Applicazione della EN ISO L applicazione della norma EN ISO è consigliata se la funzione di sicurezza è realizzata per lo più con tecnica fluidica (idraulica, pneumatica). Implementazione più semplice Per l applicazione delle norme di sicurezza Siemens offre un supporto completo: Corsi per l applicazione delle norme e delle prescrizioni Prodotti certificati Esempi funzionali con calcolo standard Per ulteriori informazioni, si prega di visitare il sito siemens.com/safety-integrated Verifica del concetto di sicurezza in base ai requisiti Il Safety Evaluation Tool certificato dal TÜV vi supporta nella valutazione delle caratteristiche di sicurezza. Per ulteriori informazioni consultare la pagina 11 e l indirizzo: siemens.com/safety-evaluation-tool Entrambe le norme Per ogni pericolo la valutazione del rischio è effettuata determinando gli elementi di rischio. Questo avviene in base a: gravità del danno frequenza e durata dell esposizione delle persone al pericolo probabilità che si verifichi un evento pericoloso possibilità di evitare o limitare i danni. In base a questi criteri viene calcolato il livello di integrità della sicurezza (SIL secondo IEC 62061) o il Performance Level (PL secondo ISO ) necessario. 8

9 La valutazione del rischio attraverso la determinazione e la valutazione degli elementi di rischio NORME Gli elementi di rischio (S, F, W e P) sono utilizzati come grandezze di ingresso per entrambe le norme, ma vengono valutati diversamente. Secondo la norma IEC viene determinato un livello di integrità di sicurezza (SIL), secondo la EN ISO un Performance Level (PL). Rischio in funzione del pericolo identificato Gravità del danno = Se e Frequenza e durata dell esposizione Probabilità del verificarsi dell evento Possibilità di evitare il pericolo o limitare il danno Fr Pr Av IEC Determinazione del SIL necessario (con l assegnazione del SIL) Frequenza e/o durata della permanenza Probabilità che si verifichi un evento pericoloso Fr Pr Av 1 ora 5 spesso 5 Possibilità di evitarlo (avoidance) > 1 ora fino 1 giorno 5 probabile 4 > 1 ora fino 2 sett. 4 possibile 3 impossibile 5 > 2 sett. fino 1 anno 3 raramente 2 possibile 3 > 1 anno 2 trascurabile 1 probabile 1 Conseguenze Entità del danno Se Classe Cl = Fr + Pr + Av Calcolo esemplificativo Morte, perdita di occhi o braccia 4 SIL 2 SIL 2 SIL 2 SIL 3 SIL 3 Permanente, perdita delle dita 3 SIL 1 SIL 2 SIL 3 Reversibile, trattamento medico 2 Altre misure SIL 1 SIL 2 Reversibile, primo soccorso 1 SIL 1 EN ISO : Determinazione del PL necessario (con grafico del rischio) La valutazione del rischio si basa sugli stessi parametri di rischio: Performance Level PL necessario Rischio basso Parametri di rischio S = gravità della lesione S1 = lesione leggera (solitamente reversibile) S2 = lesione grave (solitamente irreversibile), compresa la morte F = frequenza e/o durata della permanenza al rischio di esposizione F1 = raramente fino a spesso e/o tempo del rischio di esposizione breve F2 = frequente fino a permanente e/o tempo del rischio di esposizione lungo P = possibilità di evitare il pericolo oppure di limitare i danni P1 = possibile in determinate condizioni Punto di partenza per valutare la riduzione del rischio S1 S2 F1 F2 F1 F2 P1 P2 P1 P2 P1 P2 P1 a b c d P2 = difficilmente possibile a, b, c, d, e = obiettivi del Performance Level orientato alla sicurezza P2 Rischio elevato e 9

10 Passi da eseguire dal costruttore della macchina 1. Valutazione del rischio 2. Riduzione del rischio 3. Validazione 4. Disponibilità della macchina 5. Monitoraggio del prodotto sul mercato 3. Validazione La validazione è importante nello sviluppo delle parti orientate alla sicurezza di sistemi di comando. Un piano di validazione dovrebbe includere tutti i documenti del processo di validazione ed anche specificare le condizioni di esercizio ed ambientali di riferimento nonché i metodi di analisi e verifica utilizzati. A questo scopo è necessario definire un piano di test con la relativa specifica di prova, includendo una descrizione dettagliata delle verifiche, della struttura, dell ambiente di test e dei programmi di test nonché delle simulazioni di errori. Inoltre il piano di test deve includere i risultati attesi delle singole verifiche. La validazione può iniziare in qualsiasi fase della vita della macchina, ma deve essere conclusa prima della fornitura o del passaggio di proprietà della macchina stessa. Scopo della validazione Determinazione della conformità ai requisiti delle Direttive Europee derivanti dall ordine del cliente, dall utilizzo della macchina e da altre eventuali necessità specifiche del Paese pertinenti per la macchina. Lo scopo del processo di validazione è quello di assicurare che le funzioni di sicurezza implementate contribuiscano per quanto necessario alla riduzione del rischio, affinché la macchina sia e resti sicura. 4. Disponibilità della macchina Con l immissione sul mercato della macchina, tutte le informazioni rilevanti per la macchina stessa devono essere disponibili. Queste comprendono: ordine del cliente, documentazione tecnica (vedi Allegato VII della Direttiva Macchine), certificato di conformità, eventuali rapporti di omologazione necessari, documenti di spedizione, ecc. 5. Monitoraggio del prodotto Ogni costruttore è tenuto a monitorare il proprio prodotto dopo la commercializzazione per quanto riguarda i vizi occulti. Ad esempio, egli deve raccogliere informazioni per verificare se l utilizzo del prodotto è conforme alla destinazione d uso originaria e quale sia il comportamento del prodotto nel suo ciclo di vita. In particolare si devono risolvere difetti pericolosi e si deve evitare un utilizzo improprio o scorretto del prodotto con misure adeguate. Se si individuano difetti nascosti, l utente deve essere informato. 10

11 SAFETY EVALUATION TOOL Soddisfare efficacemente i requisiti legali per la sicurezza funzionale, con il supporto del Safety Evaluation Tool Interfaccia dati neutrale: I parametri caratteristici rilevanti per la sicurezza dei prodotti non-siemens possono ora essere importati nel Safety Evaluation Tool nel formato XML secondo la specificazione VDMA I parametri caratteristici Siemens nel formato XML sono disponibili e possono essere scaricati dalla pagina web del Safety Evaluation Tool! Maggiori informazioni all indirizzo: siemens.com/safety-evaluation-tool Valutazione semplice e rapida delle funzioni di sicurezza: Safety Evaluation Tool Scegliete la via diretta per la macchina sicura: con il Safety Evaluation Tool per le norme IEC e ISO Il nostro tool online testato dal TÜV vi guida in modo rapido e sicuro attraverso le fasi di calcolo nella realizzazione delle funzioni di sicurezza sulle macchine. È possibile determinare il livello di integrità di sicurezza raggiunto (SIL/PL) dalla definizione della struttura del sistema fino alla scelta dei componenti. Il risultato è un report conforme alla norma, integrabile nella documentazione come prova di sicurezza. I vostri vantaggi: Valutazione più rapida delle funzioni di sicurezza Calcolo secondo le norme vigenti Archiviazione confortevole: i progetti possono essere salvati e richiamati in caso di necessità Gestione facile e veloce: biblioteche di esempi complete e predefinite Rapido accesso ai dati di prodotto Accesso gratuito ai tool online* * Vengono addebidati solo gli usuali costi di accesso a Internet. siemens.com/safety-evaluation-tool Calcolo del SIL o del PL per sistemi parziali e globali Esempio di una macchina con soluzione di sicurezza flessibile e autarchica Rapporto dei risultati per la documentazione di macchina 11

12 Safety Integrated: l integrazione coerente della tecnica di sicurezza nell automazione standard Valore aggiunto per costruttori di macchine e gestori di impianti Integrando la tecnica di sicurezza nell automazione standard, gli utenti possono contare su un miglioramento significativo e duraturo della loro competitività. I costruttori di macchine potranno beneficiare di una riduzione dell hardware e di un engineering notevolmente più semplice. Il risultato: le macchine e gli impianti possono essere realizzati più rapidamente e adattati più facilmente alle nuove esigenze. Di tutto questo ne beneficeranno i gestori degli impianti, ottenendo maggiore sicurezza e produttività. Perchè un sistema globale armonizzato con tecnica di sicurezza e sistema di automazione standard, grazie al miglioramento delle capacità diagnostiche, riduce eventuali tempi di inattività e aumenta la disponibilità. Anche la conversione e la modernizzazione saranno semplificate: grazie a concetti flessibili ed ampliabili modularmente, macchine ed impianti potranno essere sempre tecnologicamente all avanguardia ed economicamente molto più efficienti. Reazione sicura: Valutazione sicura: Controllori Azionamenti, Motion Control, avviatori motore, sistema di gestione e comando motore Acquisizione sicura: Arresto di emergenza, interruttori di posizione,, interruttori di sicurezza, Mobile Panel di 2 nd Generation Valutazione sicura: Apparecchi di manovra sicuri, sistemi di sicurezza modulari Comunicazione sicura: tramite AS-Interface, PROFIBUS, PROFINET, anche con IWLAN 12

13 SAFETY INTEGRATED Sicurezza funzionale delle macchine e degli impianti: esempi di soluzioni scalabili Non importa quale sia il compito di sicurezza da risolvere: con Safety Integrated potrete ottenere una macchina sicura e produttiva nel modo più semplice e rapido. Ne sono una prova i seguenti esempi di quattro concetti di macchina tipici: da quella compatta a quella estremamente flessibile. Soluzioni semplici per poche funzioni di sicurezza Macchina compatta con tecnica di sicurezza locale e collegamento intelligente all avviatore motore Macchina con soluzione di sicurezza flessibile e configurabile Macchina e impianto con sensori e attuatori sicuri e distribuiti con ASIsafe Macchina con struttura d insieme variabile ed esigenze flessibili in termini di funzioni di sicurezza Soluzioni integrate per un elevato numero di funzioni di sicurezza 13

14 Macchina compatta con tecnica di sicurezza locale e collegamento semplice all avviatore motore In molti impianti sono del tutto sufficienti semplici soluzioni per applicazioni Safety (ad es. per l analisi di arresto di emergenza, porta/riparo di protezione, barriera fotoelettrica ecc.). In questi casi vi consigliamo l impiego dei nuovi dispositivi di sicurezza SIRIUS. La realizzazione di poche funzioni di sicurezza è semplicissima con questi dispositivi. La struttura modulare semplifica la pianificazione, la messa in servizio e l ampliamento non sono necessarie conoscenze di programmazione. Il risultato: è possibile realizzare in modo rapido e semplice una soluzione di sicurezza affidabile e produttiva. Esigenze Realizzazione di macchine compatte con tecnica di sicurezza locale Semplice cablaggio senza conoscenze di programmazione o di PC Implementazione di semplici soluzioni di sicurezza sulla base di applicazioni di esempio Poche funzioni di sicurezza ed ingombro ridotto nel quadro elettrico Affidabili, efficienti ed economici: dispositivi di sicurezza SIRIUS 3SK1 modulo di base Advanced Soluzione Relè di sicurezza SIRIUS 3SK1 per applicazioni di sicurezza fino a SIL 3 o PL e Parametrizzazione semplicissima con DIP switch Il connettore di allacciamento fa risparmiare il cablaggio tra gli apparecchi di manovra e consente l integrazione di avviatori motore fail-safe SIRIUS 3RM1 Vantaggi Realizzazione facile e veloce di un impianto sicuro e produttivo Riduzione dei costi grazie alla semplice gamma di prodotti, onere di cablaggio minimo e larghezza costruttiva stretta Semplicità ed efficienza per tutta la durata del ciclo di vita di un impianto Facilmente ampliabile grazie alla modularità del sistema Maggiori informazioni all indirizzo: siemens.com/safety-relays 14

15 CONCETTI DI SICUREZZA Con il sistema SIRIUS 3SK1 si possono realizzare facilmente applicazioni di sicurezza e implementare numerose applicazioni con rapidità e semplicità. Se gli ingressi e le uscite dell apparecchio base non sono sufficienti, si può facilmente ampliare il sistema modulare. Il connettore di apparecchiatura posteriore riduce al minimo l onere di cablaggio e fornisce l alimentazione a tutti gli apparecchi, consentendo di evitare errori di cablaggio e riducendo così nettamente i tempi di installazione e messa in servizio. Gli attuatori e i sensori sono facilmente collegabili. Animazione interattiva: come rendere sicura questa stazione di lavaggio di un impianto di riempimento, passo dopo passo: siemens.com/safety-integrated Funzioni di sicurezza in questo esempio: Monitoraggio della copertura di protezione Arresto di emergenza Finora: soluzione con contattori e relè di sovraccarico Novità: avviatore motore compatto SIRIUS 3RM1 Macchine compatte con tecnica di sicurezza locale Sorveglianza della porta di protezione senza contatto con l interruttore di sicurezza SIRIUS 3SE6 Alimentatore Ampliamento ingressi Apparecchio base Advanced Ampliamento uscite 4RO Avviatore motore SIRIUS 3RM1 Vantaggi: Solo 22,5 mm di larghezza, fino a 3 apparecchi in meno, assenza di cablaggio, integrazione nel sistema dei dispositivi di sicurezza 3SK1. Valvola Motore Motore L avviatore motore SIRIUS 3RM1 è la soluzione ideale per applicazioni in quadri elettrici con problemi di spazio, infatti, grazie alla tecnica di collegamento ibrida può sostituire fino a quattro apparecchi. La tecnica di sicurezza è già integrata. 15

16 3SK2 Unità di controllo in una nuova dimensione offrono nuove possibilità Volete realizzare funzioni di sicurezza complesse con la semplicità tipica di SIRIUS? E necessitate per il vostro concetto impiantistico di più funzioni di sicurezza, che arrestino sezioni d impianto in modo selettivo? Allora i nuovi moduli base 3SK2 sono proprio gli apparecchi che cercate. Infatti, con i nuovi dispositivi di sicurezza 3SK2 parametrizzabili via software si possono disinserire uscite fail-safe indipendentemente tra di loro. I dispositivi 3SK2 sono parametrizzabili via software: configurando la logica di sicurezza è possibile parametrizzare quali sensori agiscono e su quali uscite. Dispositivi di sicurezza SIRIUS 3SK2 per applicazioni di sicurezza complesse Esigenze Realizzazione di applicazioni di sicurezza complesse come ad es. porta/riparo di protezione con blocco di ritenuta o Muting Disinserzioni selettive mediante tracciati di arresto separati Parametrizzazione semplice di applicazioni di sicurezza complesse senza conoscenze di programmazione Soluzione I dispositivi di sicurezza SIRIUS 3SK2 sono facilmente parametrizzabili con blocchi certificati mediante drag & drop Il connettore di apparecchiatura fa risparmiare il cablaggio tra gli apparecchi di manovra e consente l integrazione diretta di avviatori motore fail-safe SIRIUS 3RM1 Semplicità e comodità: SIRIUS Safety ES Semplice parametrizzazione mediante drag & drop Supporto applicativo completo per progettazione, messa in servizio e documentazione con verifica di coerenza, diagnostica online, forzamento e documentazione della progettazione Vantaggi Realizzazione rapida e semplice dell impianto sicuro e produttivo anche con funzioni di sicurezza complesse senza conoscenze di programmazione Semplicità ed economicità lungo l intero ciclo di vita di un impianto Ampliamento semplice e flessibile di applicazioni grazie alla modularità del sistema Supporto applicativo completo per progettazione, messa in servizio e documentazione con verifica di coerenza, diagnostica online, forzamento e documentazione della progettazione Versione trial SIRIUS Safety ES gratuita all indirizzo: https://support.industry.siemens.com/ cs/ww/it/ps/21192 Maggiori informazioni all indirizzo: siemens.com/safety-relays 16

17 CONCETTI DI SICUREZZA Con 3SK2 sono disponibili le nuove funzioni di sicurezza Sorveglianza di porta/riparo di protezione con blocco di ritenuta e Muting. La parametrizzazione dei dispositivi 3SK2 avviene con il software intuitivo SIRIUS Safety mediante drag & drop. Ciò offre nuove possibilità senza onere di cablaggio o programmazione, oltre molteplici funzionalità diagnostiche riducono eventuali fermi impianto. SIRIUS 3SK1 Il portfolio SIRIUS 3SK offre la soluzione ottimale per ogni applicazione di sicurezza. Semplice, modulare, flessibile Con SIRIUS 3SK avete a disposizione un portfolio estremamente snello. Esso offre con 3SK1 la possibilità di realizzare in modo rapido e semplice le funzioni di sicurezza più comuni. Per le funzioni di sicurezza più complesse SIRIUS 3SK1 Advanced sono disponibili i nuovi dispositivi configurabili 3SK2. SIRIUS 3SK2 SIRIUS 3SK2 SIRIUS 3SK1 Standard Riparo con blocco di ritenuta Muting Funzioni di uscita indipendenti Pulpito di comando bimanuale Disinserzione ritardata Arresto di emergenza Griglia ottica Laser Scanner Porta di protezione Tappeto sensibile 17

18 Macchina con soluzione di sicurezza modulare e configurabile Con il sistema di sicurezza modulare SIRIUS 3RK3 (MSS) gli utenti optano per un sistema modulare omogeneo che consente di realizzare macchine e sistemi con elevata flessibilità ed economicità, sia nel caso di nuove progettazioni sia nel caso di retrofit. Le funzioni di sicurezza possono essere parametrizzate rapidamente e facilmente con il software MSS ES. Il sistema SIRIUS 3RK3 MSS è idoneo per tutte le funzioni di sicurezza fino a SIL 3 secondo IEC e PL e secondo ISO Sistema di sicurezza modulare SIRIUS 3RK3 Esigenze Macchina sicura configurabile facilmente e con flessibilità in base alle condizioni specifiche Realizzazione semplice, veloce ed economica dei concetti di macchina modulari Parametrizzazione veloce con la possibilità di integrare diagnostica e dati di processo in un sistema di automazione Soluzione Sistema di sicurezza modulare 3RK3 con il concetto di hardware modulare Interconnessione delle funzioni di logica e di sicurezza con blocchi predefiniti senza necessità di conoscenze di programmazione. Questi possono essere usati semplicemente mediante drag & drop e poi parametrizzati. Integrazione del sistema di automazione nell immagine di processo Utilizzo di meccanismi diagnostici standardizzati Vantaggi Risparmio di costi grazie alla configurazione intuitiva, semplice ed alle possibilità di test online Ampliabilità e scalabilità Risparmio di costi grazie alla riduzione della varietà di tipologie mediante la funzionalità basata su software Sono disponibili animazioni sulle funzionalità del sistema di sicurezza modulare in Internet all indirizzo: siemens.com/sirius-mss Possibilità diagnostiche più efficienti Nei grandi impianti, dove si utilizzano anche i controllori, il sistema MSS può essere collegato al controllore tramite un modulo di interfaccia. Così è possibile visualizzare e scambiare i dati di processo e diagnostici. Il modulo centrale 3RK3 Advanced consente lo scambio ciclico dei dati fino a 64 bit e il modulo centrale 3RK3 Basic uno scambio dei dati fino a 32 bit. Il modulo 3RK3 Advanced assicura anche la possibilità di una trasmissione diretta dei dati diagnostici ciclici e aciclici al controllore tramite AS-Interface. 18

19 CONCETTI DI SICUREZZA 3 1 Con MSS Advanced si possono realizzare applicazioni complesse con più funzioni di sicurezza ad es. le barriere ottiche con funzioni di Muting per la protezione di accesso, il monitoraggio di porte/ripari di protezione con e senza blocco di ritenuta nonché applicazioni di arresto di emergenza. A questo scopo è disponibile il software grafico di parametrizzazione SIRIUS Safety ES con blocchi funzionali predefiniti. 2 Animazione interattiva: come rendere sicura questa stazione di imballaggio di un impianto di riempimento, passo dopo passo: siemens.com/safety-integrated Funzioni di sicurezza in questo esempio: 1 Monitoraggio dei ripari di protezione 2 Monitoraggio dell area di lavoro 3 Arresto di emergenza Rilevamento Analisi Reazione Macchina con soluzione di sicurezza flessibile e configurabile SIMATIC S Sistema di sicurezza modulare SIRIUS Interruttore di posizione SIRIUS Arresto di emergenza SIRIUS ACT Laser Scanner o barriera ottica Avviatore motore SIRIUS 3RM1 Contattori SIRIUS SINAMICS G120 Il sistema completo MSS convince in termini di funzionalità e possibilità diagnostiche. Con AS-Interface è possibile anche il collegamento diretto di sensori e attuatori sicuri, nonché lo scambio di messaggi di sicurezza con altre unità MSS sullo stesso bus. 19

20 Macchina e impianto con sensori e attuatori sicuri e distribuiti AS-Interface consente di realizzare applicazioni con molti sensori e attuatori in modo sicuro ed economico anche con grandi estensioni dell impianto e diverse aree protette. Con i nuovi moduli centrali del sistema modulare di sicurezza SIRIUS 3RK3 si possono creare facilmente applicazioni di sicurezza AS-Interface. I moduli centrali ASIsafe basic e ASIsafe extended rilevano e comandano i sensori e gli attuatori decentrati tramite AS-Interface. Il risultato: sistemi modulari, flessibili e facilmente ampliabili. Esigenze Macchine sicure con estensione topologica ampia in cui sensori e attuatori di sicurezza sono distribuiti in campo Un sistema di bus per la comunicazione di dati standard e fail-safe Circuiti di abilitazione multipli parametrizzabili con un editor grafico semplicemente con drag & drop Maggiori informazioni agli indirizzi: siemens.com/as-interface siemens.com/sirius-mss Soluzione Sistema di sicurezza modulare e scalabile con SIRIUS 3RK3 da 2 a 50 circuiti di abilitazione indipendenti (doppio canale) Comunicazione fail-safe e standard su un solo cavo di bus Rilevamento decentrato di sensori di sicurezza e comando decentrato sicuro di attuatori tramite AS-Interface Vantaggi Semplice posa del bus AS-i secondo la configurazione meccanica dell impianto in quanto non vincolato alla topologia Parametrizzazione grafica intuitiva della funzione di sicurezza con il software SIRIUS Safety ES con blocchi funzionali predefiniti e certificati Tecnica di montaggio semplificata (IP67) ed ampliabilità Elevata disponibilità: il sistema di sicurezza modulare sorveglia le celle di sicurezza come sistema indipendente. Questo significa che l impianto continua a funzionare in modo sicuro anche in caso di guasto del controllore standard sovraordinato. Traffico trasversale verso altre celle di sicurezza: mediante ASIsafe è possibile anche il traffico trasversale fail-safe tra i sistemi di sicurezza modulari 3RK3 in differenti aree di sicurezza. Velocità: in caso di sicurezza è assicurata una reazione assai rapida. È pertanto possibile un dimensionamento ridotto delle aree di sicurezza. 20

21 CONCETTI DI SICUREZZA ASIsafe Solution Local: La soluzione ASIsafe locale richiede solo pochi componenti per una cella di sicurezza un modulo MSS centrale e slave sicuri. Non necessita né di PLC fail-safe nè di un master speciale. Il sistema MSS sorveglia i sensori di sicurezza (ad es. arresto di emergenza), li analizza secondo la sua logica parametrizzata e ne garantisce la disinserzione decentrata tramite ASIsafe e le uscite AS-i sicure. Animazione interattiva: come rendere sicura questa stazione di pallettizzazione di un impianto di riempimento, passo dopo passo: siemens.com/safety-integrated Con ASIsafe possono essere connesse tra loro le celle di sicurezza sfruttando lo scambio dati fail-safe. Ad es. premendo un arresto di emergenza in una cella di sicurezza, si può pilotare la disinserzione sicura anche nella cella di sicurezza successiva. Funzioni di sicurezza in questo esempio: Monitoraggio dell accesso Monitoraggio della porta di protezione Arresto di emergenza Soluzioni di sicurezza con MSS e AS-Interface MSS Advanced e MSS ASIsafe Alimentatore AS-i Controllore con e senza master AS-i PROFINET AS-Interface Griglia ottica Moduli di campo sicuri e standard Interruttore di posizione con blocco di ritenuta porta Pulsante e indicatore luminoso, arresto di emergenza Moduli in armadio sicuri e standard MSS ASIsafe basic MSS ASIsafe extended MSS Advanced Traffico trasv. F via AS-i Traffico trasv. F via AS-i Software di parametrizzazione MSS ES Partenze motore con contattori Partenze motore con contattori Partenze motore con contattori Partenze motore con uscite AS-i fail-safe decentrate Partenze motore con uscite AS-i fail-safe decentrate Partenze motore con uscite AS-i fail-safe decentrate MSS ASIsafe basic da 2 a 10 circuiti di abilitazione MSS ASIsafe extended da 2 a 20 circuiti di abilitazione MSS Advanced da 2 a 50 circuiti di abilitazione 21

22 Macchina con struttura d insieme variabile ed esigenze flessibili in termini di funzioni di sicurezza I controllori SIMATIC con Safety Integrated consentono l integrazione più completa: un controllore, una comunicazione e un engineering per automazione standard e fail-safe. Ciò assicura una protezione completa, efficiente e affidabile dell uomo, della macchina e dell ambiente. Grazie all engineering TIA Portal è possibile trasferire assai facilmente programmi relativi alla sicurezza da un controllore SIMATIC ad un altro controllore SIMATIC. Ciò fa risparmiare tempo e costi. Tutti i controllori SIMATIC con Safety Integrated sono progettati per l impiego relativo alla sicurezza fino a SIL 3 secondo EN e PL e secondo ISO Esigenze Integrazione della funzione di sicurezza nel concetto di automazione Flessibilità riguardo a tipo e numero delle funzioni di sicurezza nonché degli apparecchi collegabili Engineering per automazione standard e fail-safe Diagnostica dettagliata senza onere addizionale Accesso remoto a scopi diagnostici (incl. Safety) Protezione antimanipolazione Soluzione Un controllore SIMATIC con Safety Integrated Diagnostica di sistema integrata Web Server Protezione di accesso integrata Comunicazione standard e fail-safe tramite PROFIBUS e PROFINET, anche wireless tramite IWLAN Engineering efficiente mediante TIA Portal Vantaggi Riduzione dei costi ed economicità già a partire da poche funzioni di sicurezza Soluzione omogenea per applicazioni da piccole a complesse Migliore integrazione delle funzioni di sicurezza nel processo di produzione Produttività elevata grazie a tempi di fermo minimizzati mediante un efficiente diagnosi degli errori Maggiori informazioni all indirizzo: siemens.com/simatic-safety Ingegnerizzazione con TIA Portal Performance di sistema Advanced Controller SIMATIC S Distributed Controller SIMATIC ET 200SP CPU Software Controller SIMATIC S Basic Controller SIMATIC S Complessità applicativa 22

23 CONCETTI DI SICUREZZA Il Totally Integrated Automation Portal (TIA Portal) offre una tecnologia software modernissima, che si esprime pienamente tramite un interfaccia utente intuitiva. Il layout intuitivo e la semplice navigazione rendono le principali funzioni di programmazione ed editazione facilmente e rapidamente comprensibili. Gli utenti possono interamente concentrarsi sul loro compito di engineering. Provate il TIA Portal Incuriositi? Provate allora ad utilizzare il TIA Portal. Maggiori informazioni all indirizzo: siemens.com/tia-portal STEP 7 Safety Advanced / STEP 7 Safety Basic Con i pacchetti opzionali STEP 7 Safety Advanced o Basic gli utenti possono approfittare di un altissimo livello di comfort operativo e omogeneità nella realizzazione di un programma relativo alla sicurezza: tutti gli strumenti di progettazione e programmazione necessari sono integrati nell interfaccia utente STEP 7 e utilizzano una struttura di progetto condivisa. Con STEP 7 Safety Advanced o Basic è possibile sfruttare tutti i vantaggi del TIA Portal anche per l automazione fail-safe: Operatività intuitiva e stesso concetto operativo come per la realizzazione di programmi standard per un approccio rapido al sistema Il concetto di biblioteca intelligente semplifica la validazione di applicazioni di sicurezza Nessuna programmazione separata per diagnostiche di sistema Verifica e test dell intero progetto incl. Safety prima della messa in servizio mediante PLCSIM Funzionalità Trace anche per segnali relativi alla sicurezza Ulteriori highlights: Biblioteca di blocchi funzionali certificata Registro delle modifiche Documentazione conforme alla normativa Nel TIA Portal si possono simulare programmi completi (incl. Safety). 23

24 Macchina con struttura d insieme variabile ed esigenze flessibili in termini di funzioni di sicurezza Basic Controller con Safety Integrated: SIMATIC S I SIMATIC S Basic Controller convincono per il loro equipaggiamento completo con funzioni tecnologiche e integrati nonché per la loro struttura salvaspazio particolarmente compatta. Essi sono la scelta intelligente per compiti di automazione di piccola entità. Le CPU fail-safe S con Safety Integrated possono assumere la sorveglianza di funzioni di sicurezza come ad es. porta/riparo di protezione con blocco di ritenuta. Il collegamento dei sensori e degli attuatori fail-safe avviene tramite moduli di ingressi/uscite fail-safe. Maggiori informazioni all indirizzo: siemens.com/s Rilevamento Analisi Reazione Macchina con soluzione di sicurezza integrata SIMATIC S Basic Controller Interruttore di posizione SIRIUS Arresto di emergenza SIRIUS ACT Laser Scanner o barriera ottica Avviatore motore SIRIUS 3RM1 Contattori SIRIUS SINAMICS G120 Oltre ai normali compiti di comando, le CPU fail-safe S possono anche assumere la sorveglianza delle funzioni di sicurezza (ad es. porta/riparo di protezione con blocco di ritenuta). In questo caso i sensori e gli attuatori fail-safe vengono controllati tramite moduli I/O failsafe. (Il collegamento tramite PROFINET/PROFIsafe è in preparazione.) 24

25 CONCETTI DI SICUREZZA Advanced Controller con Safety Integrated: SIMATIC S Il prodotto di è il SIMATIC S Esso è lo standard di riferimento attuale per l intera automazione di fabbrica, incl. complesse applicazioni di sicurezza. Per l automazione dalla singola macchina fino all impianto completo, il SIMATIC S è la soluzione di controllore perfetta grazie alla sua libera scalabilità. Il collegamento dei sensori e degli attuatori fail-safe può avvenire centralmente o nella periferia decentrata tramite moduli di ingressi/uscite del SIMATIC ET 200. È comunque anche possibile il collegamento diretto tramite PROFINET o PROFIBUS. È così possibile ad es. utilizzare in modo assai flessibile le funzioni di sicurezza dei convertitori SINAMICS (G120 e S120) senza necessità di hardware addizionale Ciò vale analogamente anche per altri tipi di apparecchiature come ad es. Laser Scanner, HMI Panels con funzionalità di arresto di emergenza ecc. L impiego di Industrial Wireless LAN (PROFINET) è possibile, ad es. per sistemi di trasporto automatici (carrelli di caricamento) Maggiori informazioni all indirizzo: siemens.com/s Rilevamento Analisi Reazione Macchina(e) con soluzione di sicurezza integrata Advanced Controller S PROFIBUS / PROFIsafe ET 200SP ET 200pro Distributed Controller ET 200MP ET 200SP ET 200pro ET 200MP ET 200SP con F-CPU ET 200pro con F-CPU ASIsafe PROFINET / PROFIsafe Laser Scanner o barriera ottica SINAMICS ET 200S con avviatore motore SINAMICS S120 SINAMICS G120D SINAMICS G120 A seconda dei requisiti generali della soluzione di automazione, SIMATIC Safety Integrated offre sempre la possibilità di integrare in modo ottimale funzioni di sicurezza. I sensori e gli attuatori necessari possono essere collegati o tramite moduli di ingressi/uscite o in modo assai flessibile tramite PROFINET e PROFIBUS. La comunicazione fail-safe tramite IWLAN consente la realizzazione di nuove soluzioni concettuali per macchine e impianti sicuri ed economici. Distributed Controller con Safety Integrated: SIMATIC ET 200SP I Distributed Controller SIMATIC ET 200 CPU uniscono compattezza e flessibilità. La soluzione perfetta nella fascia di potenzialità media per macchine con intelligenza distribuita o per macchine di serie con poca disponibilità di spazio. Le CPU fail-safe con Safety Integrated possono assumere inoltre anche la sorveglianza di funzioni di sicurezza come ad es. porta/riparo di protezione con blocco di ritenuta. Il collegamento dei sensori e degli attuatori fail-safe avviene tramite moduli di ingressi/uscite fail-safe o centralmente o nella periferia decentrata. I Distributed Controller offrono la possibilità di integrare apparecchiature nell ambito della tecnica di sicurezza sia tramite PROFINET/ PROFIBUS sia tramite AS-Interface. Maggiori informazioni all indirizzo: siemens.com/et200sp 25

26 Macchina con struttura d insieme variabile ed esigenze flessibili in termini di funzioni di sicurezza Soluzione nel quadro elettrico (IP20) Senza quadro elettrico (IP65/67) Scalabile Con molti canali Multifunzionalità Blocco ET 200SP ET 200MP ET 200pro ET 200eco Multifunzionalità Modulare A sicurezza intrins. ET 200S ET 200M ET 200iSP Maggiori informazioni all indirizzo: siemens.com/et200 Sistemi I/O con Safety Integrated: SIMATIC ET 200 La periferia fail-safe della famiglia SIMATIC ET 200 è disponibile in esecuzioni per l impiego nel quadro elettrico oppure per l impiego senza quadro elettrico sia di tipo modulare sia in forma costruttiva a blocco. Il collegamento della periferia avviene via PROFIsafe tramite PROFIBUS e/o PROFINET. All interno di una stazione ET 200 possono funzionare sia moduli standard sia moduli fail-safe. Tutti i moduli Safety sono progettati per l impiego orientato alla sicurezza fino a SIL 3 secondo EN e PL e secondo ISO SIMATIC HMI Mobile Panels 2 nd Generation Power e Safety nelle vostre mani La seconda generazione dei SIMATIC HMI Mobile Panel offre adesso ancora più performance, flessibilità, comfort operativo e qualità. Il servizio e la supervisione mobili diventano così ancora più efficienti e sicuri. Maggiori informazioni all indirizzo: siemens.com/hmi 26

27 CONCETTI DI SICUREZZA Safety Integrated come parte integrante essenziale di Totally Integrated Automation Le macchine devono essere sicure. Ma la sicurezza può essere anche economica? La comunicazione rilevante per la sicurezza viene trasmessa tramite bus standard e persino tramite WLAN. Safety Integrated con Totally Integrated Automation combina sicurezza e produttività. Applicazioni sicure e fault-tolerant secondo le direttive internazionali attuali assicurano la massima sicurezza di processo. E l integrazione diretta nel TIA Portal assicura un engineering efficiente. Safety Le funzioni Safety sono integrate nei componenti di automazione. Protezione perfetta dell uomo, della macchina e dell ambiente 24/7 efficiente affidabile Maggiori informazioni all indirizzo: siemens.com/tia-si 27

28 Comunicazione fail-safe La scelta migliore per la massima efficienza: PROFINET, PROFIBUS e AS-Interface La trasmissione dei dati rilevanti per la sicurezza avviene tramite il bus standard esistente. Questo consente un risparmio enorme nell installazione e nell engineering. Le unità di periferia sicure possono essere combinate con unità standard e i dati sicuri riutilizzati per scopi diagnostici nel livello standard. Si possono, inoltre, integrare senza problema componenti sicuri di terze parti. Soddisfare con sicurezza esigenze elevate: con PROFIsafe Con PROFIsafe per la prima volta è stato definito uno standard di comunicazione secondo IEC 61508, che consente la comunicazione standard e quella fail-safe su un unico cavo di bus. PROFIsafe può essere installato successivamente con facilità, poiché il cablaggio esistente è riutilizzabile. PROFIsafe utilizza i servizi di PROFINET e PROFIBUS. In questo modo sono soddisfatti requisiti elevati fino a PL e secondo ISO e SIL 3 secondo IEC Anche in applicazioni Safety complesse ci si può avvalere dei vantaggi di AS-i. Infatti, il DP/AS-i F-Link permette l utilizzo di AS-Interface con controllori fail-safe SIMATIC o controlli numerici SINUMERIK. Esso funge da elemento di collegamento nella tecnica di sicurezza basata sul bus ed assicurala conversione dei telegrammi ASIsafe nel protocollo PROFIsafe. L acquisizione dei segnali sicuri avviene come sempre con i robusti slave ASIsafe. Il PLC-F provvede alla valutazione. La reazione avviene anche al livello PROFIsafe, sia per i moduli F-DO/F-RO nel rack centrale o tramite le periferie fail-safe decentrate. Avvertenza di sicurezza: Per il funzionamento sicuro di un impianto o di una macchina si devono adottare in più misure di protezione idonee e integrare i componenti di automazione e di azionamento in un concetto di Industrial Security globale, che corrisponde allo stato attuale della tecnica. Potete informarvi al riguardo all indirizzo: Dati di sicurezza Layer PROFIsafe Dati standard Protocollo di bus standard PROFINET / PROFIsafe Dati di sicurezza Layer PROFIsafe Dati standard Protocollo di bus standard Black Channel PROFIBUS / PROFIsafe Dati fail-safe e standard sono trasmessi con PROFIsafe sullo stesso cavo di bus. Black Channel significa che la comunicazione fail-safe è indipendente dal sistema di bus e dai componenti di rete sottostanti. 28

29 CONCETTI DI SICUREZZA In sintesi Master AS-i per SIMATIC ET 200SP (CM / F CM AS i Safety ST per SIMATIC ET 200SP) AS-Interface come raccordo per sistemi di bus sovraordinati Integrazione semplice di apparecchi AS-Interface nel SIMATIC e nel SINUMERIK di reti fail-safe AS-Interface tramite PROFIsafe in controllori fail-safe SIMATIC (PROFINET / PROFIBUS) nel TIA Portal / STEP 7: solo un Engineering Framework per la progettazione di controllore, master AS-i e Safety Diagnostica rapida: sullo slave, centralmente tramite Web Server, HMI o TIA Portal SIMATIC S7-1500F PROFINET / PROFIsafe SIMOTION D435 con SINAMICS S120 ET 200SP SINAMICS G120C ASIsafe Arresto di emergenza Laser Scanner o barriera ottica 29

30 Azionamenti con funzioni di sicurezza integrate Le apparecchiature alimentate elettricamente ed i componenti della macchina nascondono spesso un enorme potenziale di rischio. Unità rotanti come seghe, rulli e mandrini possono provocare lesioni gravi o mortali. Lo stesso vale per le unità con movimento lineare come ad es. gli assi di manipolazione e le slitte delle macchina. Più rapidamente e semplicemente verso concetti di sicurezza ad alte prestazioni e conformi alle norme Gli azionamenti con funzioni di sicurezza integrate consentono una semplice implementazione dei concetti di sicurezza. Si possono evitare i componenti elettromeccanici e il relativo cablaggio finora necessari. La trasmissione dei segnali rilevanti per la sicurezza può avvenire con bus di campo standard che riducono ulteriormente la complessità e i costi di cablaggio. Gli azionamenti con funzioni di sicurezza integrate consentono, inoltre, di realizzare concetti di sicurezza molto più performanti sia in termini di funzionalità sia per tempi di reazione. Spesso questo contribuisce anche ad aumentare la produttività. 30

31 AZIONAMENTI CON FUNZIONI DI SICUREZZA In base alla tipologia di movimento richiesta, nella pratica vengono impiegati vari componenti per l alimentazione e il moto dei motori. Siemens offre una gamma completa di prodotti per la realizzazione di concetti di sicurezza performanti, in modo economico per ogni profilo di utilizzo. La tabella che segue fornisce una panoramica dei prodotti raccomandati in funzione dei casi applicativi. Classe di utilizzo Applicazioni con numero di giri fisso Applicazioni con numero di giri variabile Applicazioni High Performance e Motion Control Controllo numerico in macchine di lavorazione Campi d impiego Tecnica dei trasporti industriali, pompe, aggregati Tecnica dei trasporti industriali, manipolazione, pompe, estrusori, miscelatori, macinatori, aggregati Macchine di produzione, apparecchiature di manipolazione, applicazioni di converting (avvolgitori,...), impianti di montaggio Macchine utensili, macchine di lavorazione (legno, plastica,...) Funzionamento Funzionamento on/off oppure servizio continuativo con numero di giri fisso Funzionamento on/off con rampa di accelerazione/ frenatura, servizio continuativo con numero di giri variabile Servizio continuativo con elevata precisione del numero di giri oppure servizio intermittente con accelerazioni/decelerazioni frequenti: posizionamento, Motion Control, funzionamento interpolatorico di assi di azionamento Funzionamento interpolatorico di più assi di avanzamento, regolazione del numero di giri di mandrini Gruppi di prodotti Avviatori motore SIRIUS, Sistema di gestione e comando motore SIMOCODE pro SINAMICS G General Performance Drives SINAMICS S High Performance Drives Sistemi CNC SINUMERIK SINAMICS G110D, G110M, SINAMICS G120, SINAMICS G120C, D, SINAMICS G130 / G150 SINAMICS S110, SINAMICS S120, S120M, SINAMICS S150, SINAMICS SM150 SINUMERIK 828D, SINUMERIK 840D sl 31

32 Le funzioni di sicurezza integrate nell azionamento possono essere suddivise in tre classi: Funzioni per l arresto sicuro dell azionamento senza che sia necessario separare il collegamento di potenza dalla rete STO Coppia disinserita in sicurezza/ Safe Torque Off (STO): Questa funzione garantisce l assenza di coppia fornita dall azionamento all albero motore. SS1 Arresto sicuro 1/Safe Stop 1 (SS1): La funzione arresta un azionamento attivo prima di eseguire la funzione STO. Con questa funzione in caso di pericolo gli azionamenti con elevata energia cinetica possono essere arrestati nel più breve tempo possibile. v STO v STO t t Funzioni per la sorveglianza sicura del movimento di un azionamento SLS Velocità limitata sicura o numero di giri sicuro/safely-limited Speed (SLS): Questa funzione sorveglia l azionamento rispetto al superamento di uno o più numeri di giri massimi specificati. SSM Sorveglianza sicura della velocità/ numero di giri/safe Speed Monitor (SSM): Questa funzione segnala il superamento in negativo di un numero di giri impostato. Non avviene una reazione autarchica dell azionamento. v SLS t Funzioni per la sorveglianza sicura della posizione di un azionamento SLP Posizione limitata sicura/safely- Limited Position (SLP): Questa funzione realizza un opportuna reazione al superamento di un campo di posizionamento specificato. Con la funzione è possibile stabilire una limitazione di campo di lavoro/di protezione o una limitazione di campo di spostamento riferita ad un asse. SP Posizione sicura/safe Position (SP): Questa funzione trasmette i valori reali di posizione dell azionamento al controllore sovraordinato (F-PLC). Lì può ad es. essere realizzata la funzione Camma sicura/safe Cam (SCA). SCA emette un segnale sicuro se l azionamento si trova all interno di un campo di posizionamento specificato. 32

33 Azionamenti con funzioni di sicurezza SS2 Arresto sicuro 2/Safe Stop 2 (SS2): Come la funzione SS1, anche SS2 frena attivamente un azionamento. Ad azionamento fermo tuttavia invece di STO viene eseguita la funzione SOS. Come per SS1, in caso di pericolo gli azionamenti con un elevata energia cinetica vengono arrestati nel più breve tempo possibile. SOS Arresto operativo sicuro/safe Operating Stop (SOS): In alternativa a STO si può utilizzare la funzione SOS. Al contrario di STO il motore non viene arrestato senza coppia, ma l azionamento resta in regolazione mantenendo la sua posizione mentre viene sorvegliato il suo stato di fermo. SBC / SBT Gestione sicura del freno: La gestione sicura del freno consiste di un comando sicuro del freno (SBC) e di un test sicuro del freno (SBT). Il freno comandato e testato in sicurezza in combinazione con l azionamento sorvegliato in sicurezza costituisce un sistema di arresto sicuro per la protezione contro la caduta con assi verticali. v SOS SBT t M,s t G_D211_XX_00311 SDI Sorveglianza sicura del movimento/senso di rotazione / Safe Direction (SDI): Questa funzione sorveglia il rispetto del movimento/senso di rotazione selezionato. v SDI t Con questa funzione è possibile un sicuro riconoscimento di campo riferito ad un asse. Con SP si possono realizzare anche concetti di sicurezza per tutti gli assi nel controllore F. Specialmente per soluzioni di sicurezza con le macchine utensili in combinazione con il controllo numerico CNC SINUMERIK sono disponibili ulteriori funzioni di sicurezza: Logica programmabile sicura Mediante la logica programmabile sicura sussiste la possibilità di collegare sensori e attuatori di sicurezza direttamente, senza unità di controllo esterne, alla periferia I/O del controllore e di analizzarli via software. Posizione Maggiori informazioni all indirizzo: siemens.com/safety-drives 33

34 Supporto competente per tutto il ciclo di vita dei prodotti La nostra gamma innovativa e completa di prodotti per la tecnica di sicurezza e il nostro supporto competente offrono chiari vantaggi in tutte le fasi del ciclo di vita del prodotto. I nostri servizi* Supporto per tutto il ciclo di vita del prodotto: Pianificazione e progettazione (ad es. con esempi di funzioni) Preparazione fino al collaudo finale e la consegna della macchina Installazione e messa in servizio Offerta completa di corsi di formazione Consigli per l applicazione/interpretazione delle norme e delle direttive di sicurezza Il Safety Evaluation Tool aiuta a calcolare l integrità della sicurezza ed a creare report conformi alle normative Rapida assistenza in loco grazie alla presenza capillare in tutto il mondo Fornitura rapida delle parti di ricambio per un impegno limitato di capitale Manuali d uso conformi al TÜV Rinnovamento regolare dei componenti di sicurezza Concetti ed attuazione della modernizzazione, compatibili con le vostre esigenze e conformi allo stato attuale della tecnica di sicurezza Design ed engineering Esigenza Prima della creazione di una macchina, al costruttore è richiesta un analisi dei rischi nel rispetto di tutte le norme pertinenti. Questa indica i pericoli provenienti dalla macchina e come deve avvenire la protezione. * Questi servizi possono essere forniti direttamente da Siemens oppure da Solution Partner certificati. Vantaggi del sistema Siemens Soluzioni modulari su misura per diverse tipologie di macchine e sistemi Tecnologie innovative Prodotti e sistemi utilizzabili in tutto il mondo con le certificazioni e la conformità alle Direttive UE 34

35 SUPPORTO Modernizzazione e ottimizzazione Esigenza Per aggiornare gli impianti esistenti al più moderno stato della tecnica di sicurezza, sono necessari interventi di ampliamento o di modernizzazione. Con test, documentazione, consulenza e la definizione di azioni correttive, vi aiutiamo a soddisfare in modo ottimale i requisiti di sicurezza più recenti. Vantaggi del sistema Siemens Semplice ampliabilità grazie alla integrazione nel mondo della Totally Integrated Automation Disponibilità del prodotto a lungo termine Manutenzione Esigenza In caso di manutenzione si deve agire rapidamente per ridurre il più possibile i tempi di guasto e di inattività. Se dovesse effettivamente verificarsi un errore, esso deve essere risolto il più rapidamente possibile. Per ragioni di competitività è indispensabile assicurare la continuità della produzione o interromperla il meno possibile. Vantaggi del sistema Siemens Rapida diagnostica ed eliminazione dei guasti grazie all integrazione della Safety Integrated Disponibilità a lungo termine dei componenti Esercizio e manutenzione Montaggio e messa in servizio Esigenza Dall analisi del rischio risulta quali componenti sono necessari per proteggere le aree pericolose. Affinché che la macchina riceva il marchio CE, è necessario fornire la prova di sicurezza. Vantaggi del sistema Siemens La struttura consente un risparmio di spazio, tempo e costi grazie all integrazione della sicurezza nell automazione standard Messa in servizio rapida grazie alla diagnostica completa nonchè a componenti certificati e precablati Esigenza Il gestore deve rispettare la direttiva quadro per la protezione del lavoro nonché la documentazione a cura del costruttore della macchina in conformità alla Direttiva Macchine. Vantaggi del sistema Siemens Rapida diagnostica ed eliminazione dei guasti per aumentare la produttività La filosofia operativa comune semplifica la gestione Le funzioni di sicurezza integrate riducono i tempi di inattività ed accelerano il processo produttivo 35

36 Prodotti per macchine e impianti sicuri Rilevamento Prodotti Interruttori di posizione SIRIUS con azionatore separato, con e senza ritenuta, interruttori a cerniera, interruttori di sicurezza senza contatto (RFID) e interruttori magnetici sirius-detecting Arresto di emergenza SIRIUS ACT SIMATIC AS-i F-Link AS-I Link orientato alla sicurezza per PROFINET e PROFIBUS simatic-safety-integrated Approvazione (max.) IEC (IEC 61508) Fino a SIL 3 Fino a SIL 3 Fino a SIL 3 ISO Fino a PL e Fino a PL e Fino a PL e Altre NFPA 79, NRTL-listed Possibilità di comunicazione fail-safe AS-Interface (ASIsafe) AS-Interface (ASIsafe) AS-Interface (ASIsafe) e PROFIBUS o PROFINET con PROFIsafe Analisi Prodotti Relè di sicurezza SIRIUS 3SK Sistema di gestione e comando motore SIMOCODE pro 3UF7 con moduli di ampliamento sicuri DM-F local oppure PROFIsafe Moduli I/O ASIsafe sicuri Moduli di ingresso sicuri MSS ASIsafe Uscite AS-i sicure Approvazione (max.) IEC (IEC 61508) Fino a SIL 3 Fino a SIL 3 Fino a SIL 3 ISO Fino a PL e Fino a PL e Fino a PL e Altre NFPA 79, NRTL-listed NFPA 79, NRTL-listed, NFPA 79, NRTL-listed IEC Possibilità di comunicazione fail-safe PROFIBUS e PROFINET con profilo PROFIsafe AS-Interface (ASIsafe) 36

Safety is a SIRIUS business

Safety is a SIRIUS business Dispositivi di sicurezza SIRIUS 3SK Safety is a SIRIUS business Soluzioni per applicazioni di sicurezza compatte Macchine sicure in modo semplice e rapido siemens.it/safety Sicurezza funzionale delle macchine:

Dettagli

Macchine sicure in modo semplice e rapido per la massima produttività

Macchine sicure in modo semplice e rapido per la massima produttività Macchine sicure in modo semplice e rapido per la massima produttività I vantaggi della tecnica di sicurezza integrata siemens.com/safety-integrated Premiato da Frost & Sullivan con il Best Practice Award

Dettagli

Dispositivi di sicurezza SIRIUS 3SK1

Dispositivi di sicurezza SIRIUS 3SK1 Qualità Siemens Made in Germany Dispositivi di sicurezza SIRIUS 3SK1 Realizzazione rapida e semplice della sicurezza sull impianto siemens.com/safety-relays Con i dispositivi di sicurezza SIRIUS 3SK1 si

Dettagli

Realizzazione semplice e flessibile della logica di sicurezza

Realizzazione semplice e flessibile della logica di sicurezza Realizzazione semplice e flessibile della logica di sicurezza Sistema di sicurezza modulare SIRIUS 3RK3 siemens.it/sirius Answers for industry. Sicurezza configurata in modo semplice e rapido La sicurezza

Dettagli

Come può la sicurezza della macchina aprire le porte ad una maggiore produttività?

Come può la sicurezza della macchina aprire le porte ad una maggiore produttività? Come può la sicurezza della macchina aprire le porte ad una maggiore produttività? Con Safety Integrated potete realizzare macchine sicure in modo semplice e rapido per la massima produttività. Answers

Dettagli

L interfaccia innovativa per la connessione punto a punto. IO-Link: integrazione ottimale di sensori ed attuatori. Industrial Communication

L interfaccia innovativa per la connessione punto a punto. IO-Link: integrazione ottimale di sensori ed attuatori. Industrial Communication Industrial Communication L interfaccia innovativa per la connessione punto a punto : integrazione ottimale di sensori ed attuatori siemens.com/io-link Comunicazione completa fino all ultimo metro: l interfaccia

Dettagli

Esempio applicativo: Arresto d emergenza degli attuatori tramite pulsante d'emergenza. Siemens AG 2011. All Rights Reserved.

Esempio applicativo: Arresto d emergenza degli attuatori tramite pulsante d'emergenza. Siemens AG 2011. All Rights Reserved. Esempio applicativo: Arresto d emergenza degli attuatori tramite pulsante d'emergenza L aiuto di Siemens Cosa offre Siemens in supporto alla progettazione Supporto globale per l uso ottimale della Sicurezza

Dettagli

Concetto di sicurezza, arrivando diritti all obiettivo. con Safety Evaluation Tool Safety Integrated. Safety Integrated. Answers for industry.

Concetto di sicurezza, arrivando diritti all obiettivo. con Safety Evaluation Tool Safety Integrated. Safety Integrated. Answers for industry. Concetto di sicurezza, arrivando diritti all obiettivo con Safety Evaluation Tool Safety Integrated Safety Integrated Answers for industry. Safety Evaluation Tool Concetto di sicurezza, arrivando diritti

Dettagli

Come può la sicurezza della macchina aprire le porte ad una maggiore produttività?

Come può la sicurezza della macchina aprire le porte ad una maggiore produttività? Come può la sicurezza della macchina aprire le porte ad una maggiore produttività? Con Safety Integrated potete realizzare macchine sicure in modo semplice e rapido per la massima produttività. Answers

Dettagli

Applicazione della Direttiva Europea sulle Macchine

Applicazione della Direttiva Europea sulle Macchine Sicurezza funzionale di macchine e impianti Applicazione della Direttiva Europea sulle Macchine EN ISO 13849-1 EN 62061 Safety Integrated www.siemens.it/safety Nuove norme: un ausilio ai costruttori di

Dettagli

Invece di un laborioso cablaggio delle funzioni di sicurezza...

Invece di un laborioso cablaggio delle funzioni di sicurezza... Invece di un laborioso cablaggio delle funzioni di sicurezza...... una semplice parametrizzazione con il sistema di sicurezza modulare 3RK3 www.siemens.com/sirius-mss Flessibile e funzionale... Più flessibilità,

Dettagli

La migliore soluzione Ethernet per l automazione!

La migliore soluzione Ethernet per l automazione! PROFINET La migliore soluzione Ethernet per l automazione! Unrestricted Siemens AG 2014 All rights reserved. Siemens.it/packteam PROFINET è la soluzione ideale per ogni applicazione PROFINET NON TEME CONFRONTI!

Dettagli

Sicurezza macchine. Preventa. PLC di sicurezza. Configuratori di sicurezza. Moduli di sicurezza 8/0

Sicurezza macchine. Preventa. PLC di sicurezza. Configuratori di sicurezza. Moduli di sicurezza 8/0 Sicurezza macchine 8 Preventa Moduli di sicurezza Configuratori di sicurezza PLC di sicurezza 8/0 Sicurezza macchine Preventa, una soluzione globale di sicurezza per tutte le fasi del ciclo di vita delle

Dettagli

Automazione e sicurezza. Sicurezza integrata. Vantaggio garantito per la massima sicurezza delle macchine. Safety Integrated. Answers for industry.

Automazione e sicurezza. Sicurezza integrata. Vantaggio garantito per la massima sicurezza delle macchine. Safety Integrated. Answers for industry. Automazione e sicurezza Sicurezza integrata Vantaggio garantito per la massima sicurezza delle macchine Safety Integrated Answers for industry. Un modo semplice e rapido per garantire la sicurezza e la

Dettagli

SICUREZZA FUNZIONALE SECONDO LE NORME: EN ISO 13849-1 ed EN IEC 62061

SICUREZZA FUNZIONALE SECONDO LE NORME: EN ISO 13849-1 ed EN IEC 62061 Per_Ind_Valeri_Vanni - PL.doc PAG. 1 DI 8 REV. 00 SAVE DATA: 09/10/12 PRINT DATA: 10/10/12 SICUREZZA FUNZIONALE SECONDO LE NORME: EN ISO 13849-1 ed EN IEC 62061 LA EN 954-1 VA IN PENSIONE A fine 2011,

Dettagli

Totally Integrated Automation Portal

Totally Integrated Automation Portal TIA Portal la nuova versione Totally Integrated Automation Portal Una piattaforma di engineering comune per l intero software di automazione. siemens.it/tia-portal Answers for industry. I nostri clienti

Dettagli

Industrial Automation. Siemens HMI. Standardizzazione dell'interfaccia utente per massimizzare l'efficienza. SIEMENS S.p.A. IA - AS - Gruppo HMI

Industrial Automation. Siemens HMI. Standardizzazione dell'interfaccia utente per massimizzare l'efficienza. SIEMENS S.p.A. IA - AS - Gruppo HMI Siemens HMI Standardizzazione dell'interfaccia utente per massimizzare l'efficienza Hardware L introduzione di nuove tecnologie sia hardware che software e la diminuzione dei costi dei componenti ha modificato

Dettagli

Come posso gestire tutte le attività del software di automazione in un unico ambiente di engineering?

Come posso gestire tutte le attività del software di automazione in un unico ambiente di engineering? Come posso gestire tutte le attività del software di automazione in un unico ambiente di engineering? Grazie al Totally Integrated Automation Portal: una struttura di engineering integrata per tutte le

Dettagli

Soluzioni per Costruttori Macchine. Soluzioni integrate per la Costruzione di Macchine

Soluzioni per Costruttori Macchine. Soluzioni integrate per la Costruzione di Macchine Soluzioni per Costruttori Macchine Soluzioni integrate per la Costruzione di Macchine Soddisfiamo le esigenze dei costruttori macchine e dei loro clienti in tutto il mondo. Eaton è una delle aziende leader

Dettagli

SAFETY SERVICE. Valutazione dei rischi

SAFETY SERVICE. Valutazione dei rischi SAFETY SERVICE Valutazione dei rischi AZIENDA: DATA: MACCHINA: REFERENTE (Cliente): IL TECNICO VERBALIZZANTE (Safety Service): IL RESPONSABILE TECNICO (Safety Service): IL RESPONSABILE DEL SERVICE: TRASMESSO

Dettagli

Unrestricted / Siemens AG 2015. All Rights Reserved.

Unrestricted / Siemens AG 2015. All Rights Reserved. siemens.com/answers Messa in servizio della TIA (Totally Integrated Automation) senza TIA Portal! Scenario: messa in servizio della macchina da un operatore che non è dotato di TIA Portal e/o che non conosce

Dettagli

Sistema di collegamento per elettrovalvole e distributori, compatibile con i bus di campo PROFIBUS-DP, INTERBUS-S, DEVICE-NET

Sistema di collegamento per elettrovalvole e distributori, compatibile con i bus di campo PROFIBUS-DP, INTERBUS-S, DEVICE-NET ValveConnectionSystem Sistema di collegamento per elettrovalvole e distributori, compatibile con i bus di campo PROFIBUS-DP, INTERBUS-S, DEVICE-NET P20.IT.R0a IL SISTEMA V.C.S Il VCS è un sistema che assicura

Dettagli

PREMESSA AUTOMAZIONE E FLESSIBILITA'

PREMESSA AUTOMAZIONE E FLESSIBILITA' PREMESSA In questa lezione analizziamo i concetti generali dell automazione e confrontiamo le diverse tipologie di controllo utilizzabili nei sistemi automatici. Per ogni tipologia si cercherà di evidenziare

Dettagli

SAFETY Tecnica di sicurezza passiva

SAFETY Tecnica di sicurezza passiva SAFETY Tecnica di sicurezza passiva Cablaggio EMERGENCY-STOP MIRO SAFE Cube67 MVK Metallico MASI20/67/68 02 SAFETY Sicurezza innanzitutto 03 SAFETY TECNICA DI SICUREZZA PASSIVA INDIPENDENTE DAL BUS DI

Dettagli

BOLOGNA, 02-03 OTTOBRE 2007

BOLOGNA, 02-03 OTTOBRE 2007 BOLOGNA, 02-03 OTTOBRE 2007 VINCOLI DI PROGETTAZIONE PER LA PARTE DI COMANDO E CONTROLLO ESPRESSI NELLA ATTUALE DIRETTIVA MACCHINE 1998/37/CE E NELLA NUOVA 2006/42/CE 1.2.1. Sicurezza e affidabilità dei

Dettagli

Parametrizzazione, progettazione e visualizzazione con SIRIUS

Parametrizzazione, progettazione e visualizzazione con SIRIUS Parametrizzazione, progettazione e visualizzazione con SIRIUS /2 Introduzione /5 Soft Starter ES /8 Biblioteca di blocchi softstarter SIRIUS RW44 per SIMATIC PCS 7 /10 Motor Starter ES /1 Biblioteca di

Dettagli

Strategie di rinnovo dei sistemi di automazione di stazione

Strategie di rinnovo dei sistemi di automazione di stazione Strategie di rinnovo dei sistemi di automazione di stazione Massimo Petrini TERNA SpA Emiliano Casale TERNA SpA Maurizio Pareti SELTA SpA Forum Telecontrollo Reti Acqua Gas ed Elettriche Roma 14-15 ottobre

Dettagli

P R O G E T T O L A R S A A P P U N T I S U L P. L. C.

P R O G E T T O L A R S A A P P U N T I S U L P. L. C. P R O G E T T O L A R S A A P P U N T I S U L P. L. C. L automazione di un qualunque procedimento industriale si ottiene mediante un insieme d apparecchiature, opportunamente collegate tra loro, in modo

Dettagli

Fieldbus. Networks DOSSIER APPLICAZIONI DI MOTION CONTROL AVANZATO PRIMO PIANO DISPOSITIVI DI RETE ADATTI ALL IMPIEGO IN AMBIENTI ESTREMI

Fieldbus. Networks DOSSIER APPLICAZIONI DI MOTION CONTROL AVANZATO PRIMO PIANO DISPOSITIVI DI RETE ADATTI ALL IMPIEGO IN AMBIENTI ESTREMI Fieldbus & Networks Supplemento a Automazione Oggi n 360 Gennaio-Febbraio 2013 - In caso di mancato recapito inviare al CMP/CPO di Roserio - Milano per la restituzione al mittente previo pagamento resi

Dettagli

CONTROLLO GRU REALIZZATO CON P.L.C. SIEMENS S7 REVAMPING GRU MOBILI PORTUALI MHC FANTUZZI -REGGIANE

CONTROLLO GRU REALIZZATO CON P.L.C. SIEMENS S7 REVAMPING GRU MOBILI PORTUALI MHC FANTUZZI -REGGIANE CONTROLLO GRU REALIZZATO CON P.L.C. SIEMENS S7 REVAMPING GRU MOBILI PORTUALI MHC FANTUZZI -REGGIANE Le gru mobili portuali offrono soluzioni flessibili alla movimentazione dei carichi all interno dei porti,

Dettagli

Quale mezzo interconnette attuatori e sensori in tutto l impianto?

Quale mezzo interconnette attuatori e sensori in tutto l impianto? Quale mezzo interconnette attuatori e sensori in tutto l impianto? Il nostro portfolio AS-Interface: collegamento omogeneo dal livello di campo al controllore, fondato know-how e supporto in tutto il mondo.

Dettagli

MGB. Tutto sotto controllo! Multifunctional Gate Box

MGB. Tutto sotto controllo! Multifunctional Gate Box MGB Tutto sotto controllo! Multifunctional Gate Box Multifunctional Gate Box MGB Il futuro sotto controllo L MGB (Multifunctional Gate Box) è un eccezionale sistema di interblocco e ritenuta per il controllo

Dettagli

SENTRON Powermanager Software per l energy management

SENTRON Powermanager Software per l energy management Powermanager Software per l energy management /2 /3 /7 /8 /9 /10 /11 /12 Informazioni generali Powermanager V 3.0 Powerconfig SIMATIC PCS 7 Powerrate SIMATIC WinCC Powerrate Librerie per SIMATIC PCS 7

Dettagli

VC 1 VariControl. La rivoluzione nella tecnica di comando

VC 1 VariControl. La rivoluzione nella tecnica di comando VC 1 VariControl La rivoluzione nella tecnica di comando Con il sistema di comando della macchina e del processo VariControl VC 1 Bihler porta i concetti di comodità d impiego e sicurezza dei processi

Dettagli

SAFETY AT WORK PRODOTTI E SOLUZIONI PER LA SICUREZZA

SAFETY AT WORK PRODOTTI E SOLUZIONI PER LA SICUREZZA SAFETY AT WORK PRODOTTI E SOLUZIONI PER LA SICUREZZA FINO AD ORA: MSS BASIC Sistema di sicurezza modulare 3RK3 Basic: - è un dispositivo di sicurezza modulare e parametrizzabile tramite software - offre

Dettagli

SISTEMA DI ALLARME. Sistema automatico di monitoraggio per il rilevamento delle perdite N 1.0

SISTEMA DI ALLARME. Sistema automatico di monitoraggio per il rilevamento delle perdite N 1.0 SISTEMA DI ALLARME Sistema automatico di monitoraggio per il rilevamento delle perdite N 1.0 i s o p l u s IPS-DIGITAL-CU IPS-DIGITAL-NiCr IPS-DIGITAL-Software IPS-DIGITAL-Mobil IPS-DIGITAL isoplus Support

Dettagli

Sicurezza e sicurezza funzionale. Guida generale

Sicurezza e sicurezza funzionale. Guida generale Sicurezza e sicurezza funzionale. Guida generale ABB, da sempre attenta al mondo della sicurezza, offre un portafoglio di prodotti e di soluzioni di automazione innovativo e completo in grado di rispondere

Dettagli

Get connected! Connecting Devices

Get connected! Connecting Devices Get connected! Connecting Devices Tecnologia Anybus di HMS Industrial Networks La gamma di prodotti Anybus di HMS Industrial Networks, che include gateway, interfacce embedded ultra-compatte e sistemi

Dettagli

Componenti per applicazioni di sicurezza

Componenti per applicazioni di sicurezza Componenti per applicazioni di sicurezza Catalogo 0-0 schneider-electric.com/it Come tenere in tasca un catalogo di 000 pagine? Schneider Electric vi offre l insieme completo dei propri cataloghi di automazione

Dettagli

IO-Link come standard di comunicazione per sensori e attuatori

IO-Link come standard di comunicazione per sensori e attuatori IO-Link come standard di comunicazione per Andrea Graglia Siemens Gruppo Rilevamento Misura e Analisi e Gruppo PLC e I/O distribuiti Perché IO-link? Gli apparecchi da campo (sensori/attuatori) sono oggi

Dettagli

Tecnologia IntelliCENTER con EtherNet/IP. Centri controllo motori CENTERLINE 2100 e CENTERLINE 2500

Tecnologia IntelliCENTER con EtherNet/IP. Centri controllo motori CENTERLINE 2100 e CENTERLINE 2500 Tecnologia IntelliCENTER con EtherNet/IP Centri controllo motori CENTERLINE 2100 e CENTERLINE 2500 EtherNet/IP per la tecnologia IntelliCENTER Integrato, intelligente e intuitivo sono gli aggettivi che

Dettagli

Per ogni applicazione la giusta soluzione!

Per ogni applicazione la giusta soluzione! Safety Per ogni applicazione la giusta soluzione! Unrestricted Siemens AG 2014 All rights reserved. Siemens.it/packteam Safety Contenuto: - Safety that Fits Scalabilità delle funzioni Safety applicate

Dettagli

Aspetti metodologici innovativi per la valutazione dei rischi nell'ambito della Nuova Direttiva Macchine

Aspetti metodologici innovativi per la valutazione dei rischi nell'ambito della Nuova Direttiva Macchine ISPESL - Politecnico di Bari - ARPA Puglia La sicurezza delle macchine tra nuova Direttiva Macchine e Testo Unico Aspetti metodologici innovativi per la valutazione dei rischi nell'ambito della Nuova Direttiva

Dettagli

Come utilizzare in modo efficiente l energia del sole?

Come utilizzare in modo efficiente l energia del sole? Come utilizzare in modo efficiente l energia del sole? Inverter SINVERT e componenti per impianti fotovoltaici: massimo rendimento, durata nel tempo, elevata affidabilità Answers for the environment. Per

Dettagli

MIGLIORA L EFFICIENZA OPERATIVA LEAN PRODUCTION SOLUTIONS. www.imytech.it

MIGLIORA L EFFICIENZA OPERATIVA LEAN PRODUCTION SOLUTIONS. www.imytech.it MIGLIORA L EFFICIENZA OPERATIVA LEAN PRODUCTION SOLUTIONS www.imytech.it «NON È VERO CHE ABBIAMO POCO TEMPO, LA VERITÀ È CHE NE PERDIAMO MOLTO» Lucius Annaeus Seneca MIGLIORA LA PRODUZIONE CON WERMA SIGNALTECHNIK

Dettagli

TECHNICALINFO. Sistema di controllo LEITNER

TECHNICALINFO. Sistema di controllo LEITNER TECHNICALINFO Sistema di controllo LEITNER Sistema die controllo LEITNER Innovativa, sicura e affidabile Garantire ai passeggeri massimo comfort e sicurezza è un aspetto per noi fondamentale. I modelli

Dettagli

Semplicemente logica. La centralina di sicurezza configurabile CES-CB

Semplicemente logica. La centralina di sicurezza configurabile CES-CB Semplicemente logica. La centralina di sicurezza configurabile CES-CB Centralina di sicurezza configurabile CES-CB La centralina CES-B completa la serie delle già note centraline CES-AZ con una versione

Dettagli

Istruzioni per l'uso originali Pulsante di emergenza con modulo di sicurezza AS-i integrato AC011S 7390990/00 05/2013

Istruzioni per l'uso originali Pulsante di emergenza con modulo di sicurezza AS-i integrato AC011S 7390990/00 05/2013 Istruzioni per l'uso originali Pulsante di emergenza con modulo di sicurezza AS-i integrato AC011S 7390990/00 05/2013 Indice 1 Premessa3 1.1 Spiegazione dei simboli 3 2 Indicazioni di sicurezza 4 2.1 Requisiti

Dettagli

Modulo server (6ES7193-6PA00-0AA0) SIMATIC. ET 200SP Modulo server (6ES7193-6PA00-0AA0) Prefazione. Guida alla documentazione dell'et 200SP

Modulo server (6ES7193-6PA00-0AA0) SIMATIC. ET 200SP Modulo server (6ES7193-6PA00-0AA0) Prefazione. Guida alla documentazione dell'et 200SP Prefazione Guida alla documentazione dell'et 200SP 1 SIMATIC ET 200SP Modulo server (6ES7193-6PA00-0AA0) Manuale del prodotto Panoramica del prodotto 2 Parametri/area di indirizzi 3 Dati tecnici 4 Set

Dettagli

MVK METALLICO SAFETY. Tecnologia safety attiva. Sicurezza. Robustezza. Ermeticità

MVK METALLICO SAFETY. Tecnologia safety attiva. Sicurezza. Robustezza. Ermeticità MVK METALLICO SAFETY Tecnologia safety attiva Sicurezza Robustezza Ermeticità 02 MVK METALLICO SAFETY Massima protezione per uomo e macchina 03 MASSIMA SICUREZZA IN CONDIZIONI ESTREME Protezione ottimale

Dettagli

Il nuovo PumpDrive: controllo flessibile della velocità per il massimo rendimento

Il nuovo PumpDrive: controllo flessibile della velocità per il massimo rendimento La nostra tecnologia. Il vostro successo. Pompe n Valvole n Service Il nuovo PumpDrive: controllo flessibile della velocità per il massimo rendimento 02 Introduzione Velocità di funzionamento ottimale

Dettagli

INFORMAZIONI SUL PRODOTTO. m&h PRESETTING LASER Misurare sulle macchine utensili rapido e preciso

INFORMAZIONI SUL PRODOTTO. m&h PRESETTING LASER Misurare sulle macchine utensili rapido e preciso INFORMAZIONI SUL PRODOTTO m&h PRESETTING LASER Misurare sulle macchine utensili rapido e preciso m&h PRESETTING LASER... Applicazioni e programmi di misura Una qualità della produzione costante richiede

Dettagli

Sìstema UPS trifase indipendente. PowerWave 33 60 500 kw Prestazioni imbattibili

Sìstema UPS trifase indipendente. PowerWave 33 60 500 kw Prestazioni imbattibili Sìstema UPS trifase indipendente PowerWave 33 60 500 kw Prestazioni imbattibili PowerWave 33: un concentrato di potenza Da sempre ABB rappresenta lo standard globale per le soluzioni di continuità di alimentazione.

Dettagli

Tecnica di azionamento decentrata: Avviatori motore in azione. Avviatori motore. www.siemens.it/controlcomponents

Tecnica di azionamento decentrata: Avviatori motore in azione. Avviatori motore. www.siemens.it/controlcomponents Tecnica di azionamento decentrata: Avviatori motore in azione Avviatori motore www.siemens.it/controlcomponents Avviatori motore SIRIUS MCU: versatili ed economici in diverse varianti per l impiego decentrato

Dettagli

Norma UNI EN ISO 13849-1

Norma UNI EN ISO 13849-1 Sistemi di comando per la sicurezza delle macchine Norma UNI EN ISO 13849-1 Parti dei sistemi di comando legate alla sicurezza. Parte 1: principi generali per la progettazione. Per.Ind. Antonio Rigutto

Dettagli

Handling elettrico e pneumatico

Handling elettrico e pneumatico Handling elettrico e pneumatico Sistemi di manipolazione pneumatici EDP mini P/P la soluzione economica per compiti facili Nel 1997 la eps, una giovane e dinamica azienda della Foresta Nera, ha presentato

Dettagli

PLC Sistemi a Logica Programmabile

PLC Sistemi a Logica Programmabile PLC Sistemi a Logica Programmabile Prof. Nicola Ingrosso Guida di riferimento all applicazione applicazione dei Microcontrollori Programmabili IPSIA G.Ferraris Brindisi nicola.ingrosso @ ipsiaferraris.it

Dettagli

ArgoMatic. Integrated Automation. [CC BY 2.0] Shadow Dexterous Robot Hand holding a lightbulb - Richard Greenhill and Hugo Elias

ArgoMatic. Integrated Automation. [CC BY 2.0] Shadow Dexterous Robot Hand holding a lightbulb - Richard Greenhill and Hugo Elias ArgoMatic Integrated Automation [CC BY 2.0] Shadow Dexterous Robot Hand holding a lightbulb - Richard Greenhill and Hugo Elias 2 - Argomatic Argomatic - 3 Chi siamo La ArgoMatic avvalendosi della pluriennale

Dettagli

Prestazioni ed efficienza

Prestazioni ed efficienza 01 I Prestazioni ed efficienza Sistemi di gestione dell'aria compressa Superior control solutions SmartAir Master Efficienza. Prestazioni. Monitoraggio. Enorme potenziale per il risparmio energetico La

Dettagli

1 IL SISTEMA DI AUTOMAZIONE E TELECONTROLLO

1 IL SISTEMA DI AUTOMAZIONE E TELECONTROLLO 1 IL SISTEMA DI AUTOMAZIONE E TELECONTROLLO Quello che generalmente viene chiamato sistema di automazione d edificio si compone di diverse parti molto eterogenee tra loro che concorrono, su diversi livelli

Dettagli

Sicurezza Funzionale Macchinari

Sicurezza Funzionale Macchinari Sicurezza Funzionale Macchinari Uno degli aspetti fondamentali della sicurezza dei macchinari è l affidabilità delle parti di comando legate alla sicurezza, ovvero la Sicurezza Funzionale, definita come

Dettagli

POLITECNICO DI TORINO

POLITECNICO DI TORINO NEWSLETTER N2 - I dispositivi elettronici posti a protezione degli operatori E stato indicato nella precedente newsletter che la sicurezza degli operatori in un contesto industriale è affidata a una catena

Dettagli

Massima efficienza energetica con razionalità

Massima efficienza energetica con razionalità Gestione dell energia nella produzione Massima efficienza energetica con razionalità Gestione dell energia intelligente e personalizzata siemens.com/simatic La risposta intelligente alle esigenze crescenti

Dettagli

SIMATIC HMI Key Panels KP8 e KP8F La nuova generazione. Siemens AG 2011. All Rights Reserved. Industry Sector

SIMATIC HMI Key Panels KP8 e KP8F La nuova generazione. Siemens AG 2011. All Rights Reserved. Industry Sector SIMATIC HMI Key Panels KP8 e KP8F La nuova generazione Hardware Specifiche tecniche Software Codici di ordinazione Siemens AG 2010. All Rights Reserved. KP8 e KP8F La nuova generazione Vista anteriore

Dettagli

I bus di campo nell automazione industriale

I bus di campo nell automazione industriale I bus di campo nell automazione industriale Fabio Giorgi Introduzione Aspetti di comunicazione nell automazione industriale Esempio di cella di lavorazione Passaggio dal controllo centralizzato al controllo

Dettagli

MISURARE CON INTELLIGENZA BARRIERA OPTOELETTRONICA DI MISURAZIONE LGM

MISURARE CON INTELLIGENZA BARRIERA OPTOELETTRONICA DI MISURAZIONE LGM MISURARE CON INTELLIGENZA BARRIERA OPTOELETTRONICA DI MISURAZIONE LGM Barriera optoelettronica di misurazione LGM Misurare con intelligenza - nuove dei materiali in tutti i mercati La nuova Serie LGM di

Dettagli

COMPRENDERE LA NORMA EN ISO 13849-1 e il ritiro della EN 954-1

COMPRENDERE LA NORMA EN ISO 13849-1 e il ritiro della EN 954-1 Aprile 2010 Buongiorno siamo lieti di inviarle la presente Newsletter per aggiornarla sulle novità presentate da Rockwell Automation che riteniamo possano essere di Suo interesse. Nel ricordarle che Sitec

Dettagli

Matrice delle competenze THEME - Settore tecnologie elettriche/elettroniche con competenze parziali/ risultati di apprendimento

Matrice delle competenze THEME - Settore tecnologie elettriche/elettroniche con competenze parziali/ risultati di apprendimento AREE DI COMPETENZA FASI DELLO SVILUPPO DELLE COMPETENZE 1. Preparazione, progettazione, montaggio e installazione di impianti elettrici e/o elettronici per edifici a uso civile e applicazioni industriali

Dettagli

PLC Simatic. Serie S7-200

PLC Simatic. Serie S7-200 PLC Simatic I sistemi Simatic prodotti dalla Siemens mettono a disposizione dell utente una vasta gamma di PLC con caratteristiche differenti e adatti per le più svariate applicazioni come quelli appartenenti

Dettagli

Verona, 29-30 ottobre 2013!

Verona, 29-30 ottobre 2013! Verona, 29-30 ottobre 2013! Il Machine Controller piattaforma integrata di Controllo, Motion, Robotica, Visione e Sicurezza su bus EtherCAT Omron Electronics spa Ing. Marco Filippis Product Manager Servo,

Dettagli

Soluzioni intelligenti per l integrazione di servizi tecnici in un ospedale 2011-1. Ronny Scherf

Soluzioni intelligenti per l integrazione di servizi tecnici in un ospedale 2011-1. Ronny Scherf 2011-1 Ronny Scherf Product Marketing Manager CentraLine c/o Honeywell GmbH Soluzioni intelligenti per In Europa gli edifici rappresentano il 40% del consumo energetico complessivo. Gli ospedali, in particolare,

Dettagli

B 5000 Sistema di saldatura

B 5000 Sistema di saldatura B 5000 Sistema di saldatura Oggi per dimostrare la propria competenza tecnica e soddisfare le esigenze del mercato, un costruttore di impianti per produzioni in massa di componenti deve conoscere a fondo

Dettagli

HMI: WinCC. Service Pack 2 per SIMATIC Maintenance Station 2009 (Customer Support ID: 60498043)

HMI: WinCC. Service Pack 2 per SIMATIC Maintenance Station 2009 (Customer Support ID: 60498043) Industry Automation USO ESTERNO Nr. 2012/2.2/60 Data: 23.11.12 HMI: WinCC Service Pack 2 per SIMATIC Maintenance Station 2009 (Customer Support ID: 60498043) L opzione SIMATIC Maintenance Station 2009

Dettagli

SERIE 90 EIB. Apparecchi per la domotica

SERIE 90 EIB. Apparecchi per la domotica Apparecchi per la domotica 179 IL SISTEMA BUS KNX/ E LA SUA ARCHITETTURA I sistemi BUS costituiscono una moderna tecnologia per la realizzazione degli impianti negli edifici residenziali, in quelli dedicati

Dettagli

TECNICO SUPERIORE PER LA CONDUZIONE E LA MANUTENZIONE DEGLI IMPIANTI

TECNICO SUPERIORE PER LA CONDUZIONE E LA MANUTENZIONE DEGLI IMPIANTI ISTRUZIONE E FORMAZIONE TECNICA SUPERIORE SETTORE INDUSTRIA E ARTIGIANATO TECNICO SUPERIORE PER LA CONDUZIONE E LA MANUTENZIONE DEGLI IMPIANTI STANDARD MINIMI DELLE COMPETENZE TECNICO PROFESSIONALI TECNICO

Dettagli

Profibus DP Applicazione ai centri di lavoro Mandelli Sistemi SPA

Profibus DP Applicazione ai centri di lavoro Mandelli Sistemi SPA Profibus DP Applicazione ai centri di lavoro Mandelli Sistemi SPA G. Galbiati Aprile 2013 SLIDE 1 Introduzione Questa presentazione mostra l applicazione di Profibus DP su alcuni dei centri di lavoro prodotti

Dettagli

Sistemi per. l automazione industriale. Progettazione elettrica meccanica e software industriali. Quadri e impianti elettrici.

Sistemi per. l automazione industriale. Progettazione elettrica meccanica e software industriali. Quadri e impianti elettrici. Sistemi per l automazione industriale Progettazione elettrica meccanica e software industriali Quadri e impianti elettrici Macchine speciali Applicazioni robot Energie rinnovabili Azienda Sviluppo della

Dettagli

Totally Integrated Automation

Totally Integrated Automation Siemens Industry Automation Totally Integrated Automation Soluzioni omogenee per gli impianti in galleria www.siemens.com/tunnelautomation Soluzioni omogenee per l automazione degli impianti in galleria

Dettagli

COMBITEC Centro di deformazione

COMBITEC Centro di deformazione Centro di deformazione Più potenza e spazio per una nuova prospettiva produttiva L efficiente centro di deformazione COMBITEC apre nuove prospettive per la produzione. In virtù dell elevatissima potenza

Dettagli

Open Core Engineering Libertà ed efficienza nelle vostre mani

Open Core Engineering Libertà ed efficienza nelle vostre mani Open Core Engineering Libertà ed efficienza nelle vostre mani Nuove opportunità per affrontare le attuali sfide nella progettazione di software Cicli di vita dei prodotti sempre più brevi stanno alimentando

Dettagli

La Direttiva Macchine 2006/42/CE. Criteri di sicurezza e. Valutazione del Rischio. secondo la UNI EN ISO 12100

La Direttiva Macchine 2006/42/CE. Criteri di sicurezza e. Valutazione del Rischio. secondo la UNI EN ISO 12100 CCIA Reggio Emilia 27 Novembre 2012 La Direttiva Macchine 2006/42/CE Criteri di sicurezza e Valutazione del Rischio secondo la UNI EN ISO 12100 Ing. Enrico Ippolito Via Saffi 44/c Parma Tel 0521-286188

Dettagli

SLIO. Semplifica la vita. OCTOBER 13

SLIO. Semplifica la vita. OCTOBER 13 SLIO Semplifica la vita. 1 IL SISTEMA SLIO È VERSATILE Può essere comandato direttamente da pannelli o moduli di teleassistenza. Utilizzo tradizionale: comandato da un PLC, all interno di una rete di comunicazione.

Dettagli

La valutazione dei rischi sulle macchine ai fini della direttiva 2006/42/CE

La valutazione dei rischi sulle macchine ai fini della direttiva 2006/42/CE La valutazione dei rischi sulle macchine ai fini della direttiva 2006/42/CE ALLEGATO I (previsto dall'art. 3, comma 3, lettera a)) Requisiti essenziali di sicurezza e di tutela della salute relativi alla

Dettagli

ArgoMatic. Rexroth. Hai mai pensato al Retrofit? Integrated Automation. Bosch Group. System Integrator. DeLorean-BackToTheFuture - Fred Ottens

ArgoMatic. Rexroth. Hai mai pensato al Retrofit? Integrated Automation. Bosch Group. System Integrator. DeLorean-BackToTheFuture - Fred Ottens ArgoMatic Integrated Automation Rexroth Bosch Group System Integrator Hai mai pensato al Retrofit? DeLorean-BackToTheFuture - Fred Ottens 2 - Argomatic Argomatic - 3 Retrofit / Modernizzazione: portarsi

Dettagli

Luigi Piroddi piroddi@elet.polimi.it

Luigi Piroddi piroddi@elet.polimi.it Automazione industriale dispense del corso 2. Introduzione al controllo logico Luigi Piroddi piroddi@elet.polimi.it Modello CIM Un moderno sistema di produzione è conforme al modello CIM (Computer Integrated

Dettagli

La manomissione dei circuiti di sicurezza nelle macchine SEMINARIO TECNICO. Milano 4 dicembre 2013

La manomissione dei circuiti di sicurezza nelle macchine SEMINARIO TECNICO. Milano 4 dicembre 2013 SEMINARIO TECNICO Milano 4 dicembre 2013 LA MANOMISSIONE DEI CIRCUITI DI SICUREZZA NELLE MACCHINE Relatore Dott. Ing. Federico Dosio Copyright F.D. - All rights reserved. - 1-11/17/2013 1 DIRETTIVA 2006/42/CE

Dettagli

CONTROLLORI LOGICI PROGRAMMABILI PLC

CONTROLLORI LOGICI PROGRAMMABILI PLC CONTROLLORI LOGICI PROGRAMMABILI Introduzione ai comandi elettronici e ai controllori logici programmabili L automazione di una qualsiasi operazione di un processo produttivo viene conseguita attraverso

Dettagli

Automazione di impianti e telecontrollo in un sistema. SIMATIC PCS 7 TeleControl SIMATIC PCS 7. Answers for industry.

Automazione di impianti e telecontrollo in un sistema. SIMATIC PCS 7 TeleControl SIMATIC PCS 7. Answers for industry. Automazione di impianti e telecontrollo in un sistema SIMATIC TeleControl SIMATIC Answers for industry. SIMATIC TeleControl La soluzione intelligente per impianti con stazioni di automazione locali, distribuite

Dettagli

Festo Mobile Electric Automation

Festo Mobile Electric Automation Festo Mobile Electric Automation 2 Electric Automation Panoramica Optimised Motion Series Schermo Controllo semplice di curve complesse Software Orientamento libero e flessibile Soluzioni di sicurezza

Dettagli

TIA Portal Welcome to the next level. Per uso interno / Siemens AG 2010. All Rights Reserved.

TIA Portal Welcome to the next level. Per uso interno / Siemens AG 2010. All Rights Reserved. TIA Portal Welcome to the next level Per uso interno / Siemens AG 2010. All Rights Reserved. Cosa è il TIA portal? TIA Portal fornisce una ambiente di sviluppo unico per SIMATIC STEP 7 V11 e SIMATIC WinCC

Dettagli

Focalizzati sull essenziale: SIMATIC HMI Basic Panels SIMATIC HMI. Answers for industry.

Focalizzati sull essenziale: SIMATIC HMI Basic Panels SIMATIC HMI. Answers for industry. Focalizzati sull essenziale: SIMATIC HMI Basic Panels SIMATIC HMI Answers for industry. I numeri uno per compiti di servizio e supervisione Dai semplici pannelli operatore con tasti, alle apparecchiature

Dettagli

Performance migliore, rendimento assicurato.

Performance migliore, rendimento assicurato. Performance migliore, rendimento assicurato. Servizi di gestione e manutenzione per centrali solari Tutto il necessario per un impianto ben funzionante. Vi offriamo un pacchetto all inclusive Massimi rendimenti

Dettagli

INSTALLAZIONE DEI CANCELLI SCORREVOLI IN CONFORMITÀ ALLA DIRETTIVA MACCHINE 98/37/CE E ALLE PARTI APPLICABILI DELLE NORME EN 13241-1 EN 12453 - EN

INSTALLAZIONE DEI CANCELLI SCORREVOLI IN CONFORMITÀ ALLA DIRETTIVA MACCHINE 98/37/CE E ALLE PARTI APPLICABILI DELLE NORME EN 13241-1 EN 12453 - EN Installatore: (Nome, indirizzo, telefono) INSTALLAZIONE DEI CANCELLI SCORREVOLI IN CONFORMITÀ ALLA DIRETTIVA MACCHINE 98/37/CE E ALLE PARTI APPLICABILI DELLE NORME EN 13241-1 EN 12453 - EN 12445 Con la

Dettagli

Bystar. laser cutting. efficiency in. L impianto modulare di taglio laser per lamiere, tubi e profilati

Bystar. laser cutting. efficiency in. L impianto modulare di taglio laser per lamiere, tubi e profilati efficiency in laser cutting Bystar L impianto modulare di taglio laser per lamiere, tubi e profilati 2 Bystar versatile, flessibile, di elevate prestazioni Bystar è la soluzione universale flessibile,

Dettagli

hhb - Stop Time Meter Misurazione della velocità e del tempo d arresto su macchine

hhb - Stop Time Meter Misurazione della velocità e del tempo d arresto su macchine 1 Misurazione della velocità e del tempo d arresto su macchine 2 Misurazione del tempo d arresto mobile pratico Ottimo per il servizio mobile. Lo strumento e tutti componenti si trovano in una valigetta

Dettagli

Manutenzione e manutenzione preventiva: un investimento fondamentale per abbattere i costi e migliorare l efficienza produttiva di macchine e impianti

Manutenzione e manutenzione preventiva: un investimento fondamentale per abbattere i costi e migliorare l efficienza produttiva di macchine e impianti Manutenzione e manutenzione preventiva: un investimento fondamentale per abbattere i costi e migliorare l efficienza produttiva di macchine e impianti Marco Viganò Omron Electronics Gruppo HMI e Software

Dettagli

Gateways AS-i 3.0 PROFIBUS con monitor di sicurezza integrato

Gateways AS-i 3.0 PROFIBUS con monitor di sicurezza integrato Gateways AS-i 3.0 PROFIBUS 2 / 1 master, esclavo PROFIBUS 1 monitor di sicurezza per 2 bus AS-i 1 unico programma monitor pilota gli slave di sicurezza su 2 bus AS-i interconnessione dei 2 bus diventa

Dettagli

CIM Computer Integrated Manufacturing

CIM Computer Integrated Manufacturing INDICE CIM IN CONFIGURAZIONE BASE CIM IN CONFIGURAZIONE AVANZATA CIM IN CONFIGURAZIONE COMPLETA DL CIM A DL CIM B DL CIM C DL CIM C DL CIM B DL CIM A Il Computer Integrated Manufacturing (CIM) è un metodo

Dettagli

Responsabilità degli utilizzatori di macchine e requisiti cogenti applicabili

Responsabilità degli utilizzatori di macchine e requisiti cogenti applicabili Responsabilità degli utilizzatori di macchine e requisiti cogenti applicabili Torino, 18 Marzo 2014 Gian Paolo Tondetta gianpaolo.tondetta@it.bureauveritas.com La Direttiva Macchine 2006/42/CE In accordo

Dettagli

AUTOMAZIONE DI FABBRICA MONITORAGGIO E INTERBLOCCO DELLE PORTE CON GLI INTERRUTTORI DI SICUREZZA INTERFACCIA AS

AUTOMAZIONE DI FABBRICA MONITORAGGIO E INTERBLOCCO DELLE PORTE CON GLI INTERRUTTORI DI SICUREZZA INTERFACCIA AS AUTOMAZIONE DI FABBRICA MONITORAGGIO E INTERBLOCCO DELLE PORTE CON GLI INTERRUTTORI DI SICUREZZA INTERFACCIA AS MONITORAGGIO MECCANICO DELLE PORTE BLOCCO La robusta testina in acciaio garantisce una lunga

Dettagli