v TIPOLOGIA D INTERVENTO

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "v TIPOLOGIA D INTERVENTO"

Transcript

1 . 1 LINEE DI INTEGRAZIONE CON LA MOBILITÀ Programmazione regionale COMPLETAMENTO NORD-SUD (SS. 117 BIS) ASSE STRUTURANTE NORD SUD - STRADA DEI DUE MARI COLLEGA IL MEDITERRANEO AL TIRRENO E RAPPRESENTA PER L'ENNESE, INTERAMENTE ATTRAVERSATO LONGITUDINALMENTE, L'AFFACCIO AI DUE MARI. CIÒ SOPRATTUTTO PER LO SVILUPPO ECONOMICO DEL TERRITORIO IN PROSSIMITÀ DELLA CREAZIONE DELL'AREA DI LIBERO SCAMBIO EUROMEDITTERANEA. L'ASSE STRADALE HA IL SIGNIFICATO DI COLLEGARE IL TERRITORIO ENNESE AL CORRIDOIO TRANSEUROPEO N. 1 (BERLINO-PALERMO) E RELATIVA INTERSEZIONE CON IL CORRIDOIO N. 5 LISBONA-KIEV E ALLA AUTOSTRADE DEL MARE (TRATTA GENOVA - BARCELLONA - MEDIO ORIENTE E SUD-EST ASIATICO). ammodernamento e nuoi tratti stradali. Ampliamento, ammodernamento, ristrutturazione con nuoi tratti di ricucitura PROGETTO DI INTERESSE QOI A QOI D - QOI G - QOI L strada a scorrimento eloce strada a due carreggiate con innesti dedicati e sincoli di raccordo: 60 mt 60, 2 m RIFERIMENTO AL QUADRO COMUNITARIO - RETI STRALCIO DEL QUADRO OPERATICO DEL PTP TEN-T TRANSPORTS EUROPEAN - TRANSPORT NETWORK). RIFERIMENTO AL QUADRO STRATEGICO NAZIONALE PER LA SICILIA - PROGRAMMAZIONE OPERE STRATEGICHE - CIPE 1

2 A Ms 6 Ap IM CATANIA 2 PASSANTE INTER DEI NEBRODI QOI A QOI B - QOI E LINEE DI INTEGRAZIONE CON LA MOBILITÀ INTERESSA PARTE DELLA SS 120 E DELLA SS. 575 CON INTERVENTI DI AMMODERNAMENTO E ANCHE CON INTERVENTI DI CONTESUALIZZAZIONE CON IL SISTEMA DEI BENI E DELLE RISORSE CULTURALI ATTRAVERSATI. SI RELAZIONE CON IL PROGETTO DELLA VIA NORMANNA DEI PARCHI DI CUI ALLA DELIBERA DEL 23 SETTEMBRE 2004 DELLA COMMISSIONE INFRASTRUTTURE E CULTURA PER LA FORMAZIONE DI UN PROGRAMMA DI INTERVENTI PRIORITARIO CON LO SCOPO DI A) AGGIORNARE LA NOZIONE DI INFRASTRUTTURA ATTRAVERSO: IL SUPERAMENTO DELLA SEGREGAZIONE DELLE INFRASTRUTTURE RISPETTO AL CONTESTO TERRITORIALE; B) VALORIZZARE I RITROVAMENTI ARCHEOLOGICI, LE PRESENZE CULTURALI E NATURALISTICHE POSTI IN ADERENZA O IN PROSSIMITÀ DI INFRASTRUTTURE. ammodernamento, ristrutturazione e alorizzazione percorso panoramico con caratteristiche di strada a percorrenza eloce strada a quattro corsie con sincoli e raccordi in superficie 40 mt Programmazione regionale PROGETTO DI INTERESSE 45 MILIONI Raddusa - CATANIA 2

3 I- A d u a R s T N C 6 C T N I A p M s 3 LINEE DI INTEGRAZIONE CON LA MOBILITÀ PASSANTE INTERMEDIO DEGLI EREI INTERESSA PARTE DELLA SS 121 CON INTERVENTI DI AMMODERNAMENTO E ANCHE CON INTERVENTI DI CONTESUALIZZAZIONE CON IL SISTEMA DEI BENI E DELLE RISORSE CULTURALI ATTRAVERSATI. HA LA FINALITÀ DI LEGARE I NUOVI INSEDIAMENTI DI CARATTERE TURISTICO E COMMERCIALE CON IO CONTESTO PRODUTTIVO E TURISTICO DELLE PENDICI ETNEE. ammodernamento, ristrutturazione e alorizzazione QOI D QOI D - QOI E percorso panoramico con caratteristiche di strada a percorrenza eloce strada a due corsie con sincoli e raccordi di superficie. 40 mt Programmazione regionale PROGETTO DI INTERESSE 25 MILIONI 3

4 I- A d u a R s T N C 6 C T N I A p M s 4 LINEE DI INTEGRAZIONE CON LA MOBILITÀ PASSANTE INTER DEL DITTAINO INTERESSA PARTE DELLA SS 192 CON INTERVENTI DI AMMODERNAMENTO E ANCHE CON INTERVENTI DI CONTESUALIZZAZIONE CON IL SISTEMA DEI BENI E DELLE RISORSE CULTURALI ATTRAVERSATI. HA LA FINALITÀ DI MIGLIORARE LE RELAZIONI DELLE AREE ASI CON IL CAPOLUOGO E CON IL VERSANTE SUD-ORIENTALE DELLA PROVINCIA. ammodernamento, ristrutturazione e alorizzazione QOI /C QOI/ G - QOI /D QOI/ H percorso panoramico con caratteristiche di strada a percorrenza eloce strada ad unica carreggiata e quattro corsie 40 mt Programmazione regionale PROGETTO DI INTERESSE 45 MILIONI 4

5 I d u a - A s T N R CA 6 C T N I A p M s 5 LINEE DI INTEGRAZIONE CON LA MOBILITÀ PASSANTE MERIDIONALE DEGLI EREI INTER CENTRO- MERIDIONALE INTERESSA PARTE DELLA SS 288 E PARTE DELLA 117 BIS CON INTERVENTI DI AMMODERNAMENTO E ANCHE CON INTERVENTI DI CONTESUALIZZAZIONE CON IL SISTEMA DEI BENI E DELLE RISORSE CULTURALI ATTRAVERSATI. INTERESSA INOLTRE PARTE DI PERCORSI DI CARATTERE PAESISTICO E PANORAMICO. ammodernamento, ristrutturazione e alorizzazione QOI /F QOI/ G - QOI /I QOI/ L percorso panoramico con caratteristiche di strada a percorrenza eloce strada ad unica carreggiata e quattro corsie 40 mt Programmazione regionale PROGETTO DI INTERESSE PER STRALCI 45 MILIONI 5

6 I- A d u a s T N R CA 6 C T N I A p M s 6 PASSANTE INTER DELL IMERA QOI /F QOI/ I GLI INTERVENTI RIGUARDANO LA RICUCITURA DI ALCUNI TRATTI DI CONNESSIONE PER MIGLIORARE L ACCESSIBILITÀ AL TERRITORIO. percorso panoramico con caratteristiche di strada a percorrenza eloce LINEE DI INTEGRAZIONE CON LA MOBILITÀ Miglioramento degli innesti strada ad unica carreggiata e quattro corsie 40 mt Programmazione regionale PROGETTO DI INTERESSE 5 MILIONI 6

7 I- A d u a s T N R C I 6 C T A N IA p M s 7 ALLACCIANTE SP 75 - SP 48 : NUOVO TRACCIATO FINALIZZATO A RICONNETTERE AMBITI TERRITORIALI NON ANCORA COLLEGATI. QOI /D percorso con caratteristiche di strada a percorrenza media strada a quattro corsie: INTERVENTI DI COMPLETAMENTO E CONNESSIONE DELLA MAGLIA VIARIA 01 Nuoo tracciato PROGETTO DI INTERESSE 12 mt 8 MILIONI 7

8 I- A d u a R s T N C I 6 C T A N IA p M s 8 ANELLO DEI SERVIZI - TANGENZIALE ENNA BASSA IL PROGETTO HA VALENZA PER LA FRUIBILITÀ DEI SERVIZI DI CARATTERE SOVRACCOMUNALE. L'INTERVENTO RIVESTE CARATTERE PRIORITARIO IN FUNZIONE DELL'ACCESSSIBILITÀ AL 4 POLO UNIVERSITARIO ED A SERVIZI DI AREA VASTA DISTRIBUITI SOTTO LE PENDICI DEL CAPOLUOGO. QOI /G percorso con caratteristiche di strada a percorrenza media strada a quattro corsie INTERVENTI DI COMPLETAMENTO E CONNESSIONE DELLA MAGLIA VIARIA INTERCOMUNALE 2 Nuoo tracciato PROGETTO DI INTERESSE INTERCOMUNALE 30 mt 48 MILIONI 8

9 9 ALLACCIANTE SS 117 BIS / SP TURISTICA QOI /F QOI/ G HA LA FINALITÀ DI COLLEGARE IL VERSANTE SUD-ORIENTALE DEL CAPOLUOGO CON SS 117/BIS IN DIREZIONE SUD DI PERGUSA; percorso o con caratteristiche di strada a percorrenza media strada a due corsie: INTERVENTI DI COMPLETAMENTO E CONNESSIONE DELLA MAGLIA VIARIA 3 Nuoo tracciato PROGETTO DI INTERESSE 30 mt 12 MILIONI 9

10 I- A d u a R s T N C I 6 C T A N IA p M s 10 ALLACCIANTE SS 121 / SS 117 BIS (RETTIFICA SR 4) QOI /C COLLEGA IL NUOVO SVINCOLO AUTOSTRADALE A19 CON LE AREE A SUD DI ENNA IN CORRISPONDENZA DELL ALLACCIANTE CALTANISSETTA ENNA. percorso con caratteristiche di strada a percorrenza media strada a due corsie: INTERVENTI DI COMPLETAMENTO E CONNESSIONE DELLA MAGLIA VIARIA 4 Nuoo tracciato PROGETTO DI INTERESSE 30 mt 5 MILIONI 10

11 I d u a - A s T N R C I 6 CA T N IA p M s 11 ALLACIANTE STRADALE SP 24 SP 41 QOI /E HA LA FUNZIONE DI MIGLIORARE I COLLEGAMENTI TRA CENTURIPE E LE DIRETTRICI DI INTERPROVINCIALI percorso panoramico con caratteristiche di strada extraurbana. INTERVENTI DI COMPLETAMENTO E DI CONNESSIONE ALLA MAGLIA VIARIA 14 Nuoo tracciato PROGETTO DI INTERESSE CON PARTECIPAZIONE COMUNALE - strada a quattro corsie di marcia 30 mt. PREVISIONE DI SPESA 11

12 d u a N IA -C R s T I 6 C T A N IA p M s 12 INTERVENTI DI COMPLETAMENTO E CONNESSIONE DELLA MAGLIA VIARIA 5 DIRETTRICE VELOCE PIETRAPERZIA - BARRAFRANCA - PIAZZA ARMERINA LA REALIZZAZIONE DI TALE ARTERIA HA MOTIVAZIONI DI SVILUPPO SOCIO-ECONOMICO DEL BACINO TERRITORIALE INTERESSATO DA ATTIVITÀ TURISTICHE, AGRO-INDUSTRIALI E DI TRAFFICO VEICOLARE TRA I CENTRI INTERESSATI CHE FANNO RIFERIMENTO ALLA POLARITÀ DI PIAZZA ARMERINA ED A QUELLA INTER ( CALTANISSETTA- AGRIGENTO). Nuoo tracciato PROGETTO DI INTERESSE QOI /F QOI/ I - QOI /L percorso con caratteristiche di strada a percorrenza eloce strada a quattro corsie con innesti dedicati alla maglia iaria proinciale: 30 mt 25 MILIONI 12

13 -IA d u s a T N R C A I 6 CAT AN IA p M s 13 DIRETTRICE TROINA - A19 INTERESSA UN AREA CHE HA NECESSITÀ DI MIGLIORARE I COLLEGAMENTI INTERNI ED INTERCOMUNALE. COLLEGA GAGLIANO C.TO / SP 22 - CIRCONVALLAZIONE DI GAGLIANO C.TO -BIVIO SS 121 / SP 21 BIVIO SP 21BIS - SVINCOLO A19. QOI /CD QOI/ B - QOI /E percorso panoramico con caratteristiche di strada a percorrenza eloce strada a quattro corsie: RETE VIARIA DI INTERESSE INTERCOMUNALE Ammodernamento e nuoi percorsi di ricucitura 30 mt 6 PROGETTO DI INTERESSE 65 MILIONI 13

14 -I d u a A s T N C R I 6 C T A N IA p M s 14 DIRETTRICE NICOSIA - A19 (DIREZIONE PALERMO): QOI /C INTERESSA UN AREA CHE HA NECESSITÀ DI MIGLIORARE I COLLEGAMENTI INTERNI ED INTERCOMUNALE. COLLEGA LA SP 19 TRATTO BIVIO SS117 - VILLADORO / SP 46 VILLADORO - CACCHIAMO / SP 32 CACCHIAMO - BIVIO SS 290 / SP 6 BIVIO SS VILLAROSA BIVIO SS 121 / SS 121 percorso con caratteristiche di strada a percorrenza media - SVINCOLO A19 PONTE CINQUE ARCHI. strada a quattro corsie: RETE VIARIA DI INTERESSE INTERCOMUNALE Nuoo tracciato e ammodernamenti di percorsi esistenti 30 mt 7 PROGETTO DI INTERESSE 45 MILIONI 14

15 -I d u s a A T N R C I 6 C T A N IA p M s 15 DIRETTRICE PIETRAPERZIA - RIESI INTERESSA UN AREA CHE HA NECESSITÀ DI MIGLIORARE I COLLEGAMENTI INTERNI ED INTERCOMUNALE. COLLEGA LA SSP 10 (PIETRAPERZIA) CON IL TERRITORIO DELLA PROVINCIA DI CALTANISSETTA. QOI /F QOI/ I percorso panoramico con caratteristiche di strada a percorrenza eloce RETE VIARIA DI INTERESSE INTERCOMUNALE Ammodernamento e nuoi tracciati di ricucitura strada a quattro corsie: 30 mt 8 PROGETTO DI INTERESSE 25 MILIONI 15

16 16 DIRETTRICE LEONFORTE - A19 QOI /D INTERESSA UN AREA CHE HA NECESSITÀ DI MIGLIORARE I COLLEGAMENTI INTERNI ED INTERCOMUNALE. COLLEGA LA SP 7/A TRATTO BIVIO SS 121 CON LO SVINCOLO A19 percorso panoramico con caratteristiche di strada a percorrenza eloce strada a quattro corsie: RETE VIARIA DI INTERESSE INTERCOMUNALE Nuoo tracciato 30 mt 9 PROGETTO DI INTERESSE PREVISIONE DI SPESA 35 MILIONI 16

17 17 COLLEGAMENTO AUTOMATIZZATO NODO DI SCAMBIO ENNA BASSA - ENNA ALTA SI PONE L OBIETTIVO DI FAVORIRE IL DECENTRAMENTO DELLE FUNZIONI AMMINISTRATIVE E DIREZIONALI VERSO ENNA BASSA E DI AVVICINARE LE AREE E LE ATTIVITÀ DELL UNIVERSITÀ ALLE PREROGATIVE DI RESIDENZIALITÀ DEL CENTRO STORICO. QOI /CF percorso automatizzato in sede propria RETE VIARIA DI INTERESSE INTERCOMUNALE Nuoo tracciato 10 PROGETTO DI INTERESSE CON PARTECIPAZIONE COMUNALE - PREVISIONE DI SPESA 17

18 18 VIABILITÀ DI ACCCESSO AL PARCO BRETELLA DI COLLEGAMENTO ALL AUTOSTRADA E SVINCOLO DEDICATO. E COSTITUITA DA UN TRONCO STRADALE CHE HA LA FUNZIONE DI CIRCONVALLAZIONE EST DI CATENANUOVA ANCHE PER LIBERARE DAI FLUSSI EXTRAURBANI IL CENTRO URBANO; INOLTRE PREVEDE UNA BRETELLA DI COLLEGAMENTO DIRETTO TRA LA A19, CON UNO SVINCOLO DEDICATO, E L AREA DEL PARCO DI REGALBUTO QOI /H percorso con caratteristiche di strada a percorrenza eloce extraurbano strada a quattro corsie di marcia INTERVENTI DI COMPLETAMENTO E CONNESIONE DELLA MAGLIA VIARIA 11 Nuoo tracciato PROGETTO DI INTERESSE CON PARTECIPAZIONE COMUNALE - 30 mt 18

19 19 VIABILITÀ DI ACCESSO AL PARCO CIRCONVALAZIONE QOI /D E COSTITUITA DA UN TRONCO STRADALE CHE HA LA FUNZIONE DI CIRCONVALLAZIONE EST DI CATENANUOVA ANCHE PER LIBERARE DAI FLUSSI EXTRAURBANI IL CENTRO URBANO; INOLTRE PREVEDE UNA BRETELLA DI COLLEGAMENTO DIRETTO TRA LA A19, CON UNO SVINCOLO DEDICATO, E L AREA DEL PARCO DI REGALBUTO. percorso panoramico con caratteristiche di strada a percorrenza eloce strada a quattro corsie di marcia RETE VIARIA DI INTERESSE INTERCOMUNALE Nuoo tracciato 30 mt. 12 PROGETTO DI INTERESSE CON PARTECIPAZIONE COMUNALE - PREVISIONE DI SPESA Nuoo sincolo A19 19

20 20 AMMODERNAMENTO SP 23 QOI /D CONSENTE UNA MIGLIORE EFFICIENZA DELLA DIRETTRICE DI POTENZIAMENTO TROINA A19. percorso con caratteristiche di strada extraurbana. strada a quattro corsie di marcia INTERVENTI DI COMPLETAMENTO E DI CONNESSIONE ALLA MAGLIA VIARIA 13 Nuoo tracciato PROGETTO DI INTERESSE CON PARTECIPAZIONE COMUNALE - 30 mt. PREVISIONE DI SPESA 20

21 21 NUOVO SVINCOLO A19 (IN CORRISPONDENZA DELLA S.P. N. 50) QOI /C HA LA FINALITÀ DI MIGLIORARE L ACCESSIBILITÀ ALLA VIABILITÀ AUTOSTRADALE AL FINE DI FAVORIRE LE RELAZIONI TERRITORIALI DEL VARSANTE NORD OCCIDENTALE sincolo autostradale INTERVENTI DI COMPLETAMENTO E CONNESSIONE DELLA MAGLIA VIARIA 15 Nuoo tracciato PROGETTO DI INTERESSE 30 mt 15 MILIONI 21

22 22 NUOVO SVINCOLO A19 INTERESSA IL VERSANTE ORIENTALE DELLA PROVINCIA E SI PREFIGGE L OBIETTIVO DI MIGLIORARE LE RELAZIONI DEL TERRITORIO CON IL CONTESTO. IN PARTICOLARE L AREA INTERESSATA MANIFESTA PROSPETTIVE DI SVILUPPO LEGATE AL TURISMO RELAZIONALE ED AL TURISMO CULTURALE LEGATO AL POLO ARCHEOLOGICO DI AIDONE - PIAZZA ARMERINA. QOI /H strada a quattro corsie: RETE VIARIA DI INTERESSE INTERCOMUNALE Nuoo tracciato 30 mt 16 PROGETTO DI INTERESSE PREVISIONE DI SPESA 35 MILIONI 22

23 enti iabilità ents and Settings\Utente\Desktop\ptp enna integrazioni gennaio 2008\olume 3\D4 - DOSSIER operatii e programma d'attuazione\d4-3 ents and Settings\Utente\Dati applicazioni\microsoft\modelli\normal.dot e uti ) a)

Provincia regionale di ENNA - PIANO TERRITORIALE PROVINCIALE -Banca Dati Patrimonio Viario S.S. AGRIGENTINA. Percorribilità. Sicurezza.

Provincia regionale di ENNA - PIANO TERRITORIALE PROVINCIALE -Banca Dati Patrimonio Viario S.S. AGRIGENTINA. Percorribilità. Sicurezza. scheda 1 S.S. AGRIGENTINA 43 S.S. N. 122 Connessione con la viabilità interprovinciale Enna Caltanissetta scheda 2 S.S. BARRAFRANCA 48 S.S. N.191 Passante regionale Barrafranca Piazza Armerina Pietraperzia

Dettagli

Relazione sullo Stato dell Ambiente della Regione Emilia-Romagna

Relazione sullo Stato dell Ambiente della Regione Emilia-Romagna Trasporti Infrastrutture e logistica La mobilità rappresenta un settore particolarmente rilevante per lo sviluppo sostenibile. Lo sviluppo sostenibile richiede sempre di più la partecipazione e la corresponsabilizzazione

Dettagli

Le strade e le tecnologie per il monitoraggio del traffico

Le strade e le tecnologie per il monitoraggio del traffico Programma Operativo Nazionale TRASPORTI 2000-2006 Le strade e le tecnologie per il monitoraggio del traffico 1/19 Le due Misure del Programma finanziano interventi per completare o potenziare: i principali

Dettagli

62 7-2-2003 - GAZZETTA UFFICIALE DELLA REGIONE SICILIANA - PARTE I n. 7

62 7-2-2003 - GAZZETTA UFFICIALE DELLA REGIONE SICILIANA - PARTE I n. 7 62 7-2-2003 - GAZZETTA UFFICIALE DELLA REGIONE SICILIANA - PARTE I n. 7 FIG. 1 - Rappresentazione dei flussi sulla rete stradale FIG. 2 - Rappresentazione dell accessibilità attiva 7-2-2003 - GAZZETTA

Dettagli

Il Sud si muove. Si muove l Europa.

Il Sud si muove. Si muove l Europa. Il Sud si muove. Si muove l Europa. PON TRASPORTI 2000-2006 Programma di sviluppo infrastrutturale della rete trasporti nel Sud Italia Il Programma Nell ambito delle politiche cofinanziate dai Fondi strutturali

Dettagli

Premessa. Il presente documento si pone come allegato al Documento di Piano e al Piano dei servizi al fine

Premessa. Il presente documento si pone come allegato al Documento di Piano e al Piano dei servizi al fine Allegato Traffico - PGT di Ospedaletto Lodigiano Premessa Il presente documento si pone come allegato al Documento di Piano e al Piano dei servizi al fine di evidenziare ed approfondire la tematica del

Dettagli

GOVERNANCE DEL PROGETTO DA PARTE DELL OSSERVATORIO ATTIVITÀ DI PROPOSTA E DI INTERAZIONE

GOVERNANCE DEL PROGETTO DA PARTE DELL OSSERVATORIO ATTIVITÀ DI PROPOSTA E DI INTERAZIONE . GOVERNANCE DEL PROGETTO DA PARTE DELL OSSERVATORIO ATTIVITÀ DI PROPOSTA E DI INTERAZIONE PROPOSTE PROVENIENTI DAL TERRITORIO RELATIVAMENTE ALLA TRATTA FUNZIONALE GRONDA MERCI (SETTORE NORD OVEST) ED

Dettagli

Il Consorzio ZAI, consorzio per la zona agricolo-industriale di. Verona, è un consorzio di sviluppo industriale, costituito nel

Il Consorzio ZAI, consorzio per la zona agricolo-industriale di. Verona, è un consorzio di sviluppo industriale, costituito nel Consorzio Zai Il Consorzio ZAI, consorzio per la zona agricolo-industriale di Verona, è un consorzio di sviluppo industriale, costituito nel 1948 da Comune, Provincia e Camera di Commercio di Verona ed

Dettagli

Un progetto per il Paese

Un progetto per il Paese Un progetto per il Paese ASSISE 2011 La funzione di Unindustria Introduzione Lo sviluppo dell 'aeroporto "Leonardo da Vinci" di Roma Fiumicino rappresenta uno degli obiettivi più importanti per la crescita

Dettagli

Ministero delle Infrastrutture

Ministero delle Infrastrutture PRIORITÀ INFRASTRUTTURALI NELLE REGIONI REGIONE LIGURIA SISTEMI STRADALI E AUTOSTRADALI Tunnel sottomarino/sotterraneo Genova Nel sistema della grande viabilità urbana di Genova si inserisce il progetto

Dettagli

in Toscana Infrastrutture e Territorio

in Toscana Infrastrutture e Territorio Infrastrutture e Territorio in Toscana Arch. Riccardo Baracco Ing.Enrico Becattini Area Coordinamento Pianificazione Territoriale e Politiche Abitative D.G. Politiche Territoriali e Ambientali Regione

Dettagli

ALLEGATO 7 ANALISI DEL REGIME VEICOLARE

ALLEGATO 7 ANALISI DEL REGIME VEICOLARE ALLEGATO 7 ANALISI DEL REGIME VEICOLARE Il sistema viario esistente e i livelli di traffico La Provincia di Vicenza, come buona parte del Nordest, si caratterizza per l accentuato policentrismo in prossimità

Dettagli

La Gronda di Genova. DIBATTITO PUBBLICO 1 febbraio - 30 aprile 2009. Quaderno degli attori

La Gronda di Genova. DIBATTITO PUBBLICO 1 febbraio - 30 aprile 2009. Quaderno degli attori La Gronda di Genova DIBATTITO PUBBLICO 1 febbraio - 30 aprile 2009 Quaderno degli attori Presentato da 17 marzo 2009 La Cisl di Genova, ritiene non più rinviabile l adeguamento e la costruzione di opere

Dettagli

SISTEMA URBANO SOVRACOMUNALE. 1. Brescia e Comuni Vicini

SISTEMA URBANO SOVRACOMUNALE. 1. Brescia e Comuni Vicini SISTEMA URBANO SOVRACOMUNALE 1. Brescia e Comuni Vicini Brescia Quadro sintetico del sistema insediativo ed ambientale comunale Comune BRESCIA Viabilità Le aree industriali si trovano sull asse nord-ovest

Dettagli

COMUNE DI LAJATICO PROVINCIA DI PISA PIANO DI ELIMINAZIONE DELLE BARRIERE ARCHITETTONICHE PIANO DELLA DISTRIBUZIONE E LOCALIZZAZIONE DELLE FUNZIONI

COMUNE DI LAJATICO PROVINCIA DI PISA PIANO DI ELIMINAZIONE DELLE BARRIERE ARCHITETTONICHE PIANO DELLA DISTRIBUZIONE E LOCALIZZAZIONE DELLE FUNZIONI COMUNE DI LAJATICO PROVINCIA DI PISA PIANO DI ELIMINAZIONE DELLE BARRIERE ARCHITETTONICHE PIANO DELLA DISTRIBUZIONE E LOCALIZZAZIONE DELLE FUNZIONI PIANO D INDIRIZZO E REGOLAZIONE DEGLI ORARI PIANO MOBILITÀ

Dettagli

VARIANTE AL PRG VIGENTE

VARIANTE AL PRG VIGENTE Comune di Milano ACCORDO DI PROGRAMMA IN VARIANTE AL PRG VIGENTE PER LA TRASFORMAZIONE URBANISTICA DELLE AREE FERROVIARIE DISMESSE E IN DISMISSIONE E IL POTENZIAMENTO DEL SISTEMA FERROVIARIO MILANESE.

Dettagli

-Lavori di miglioramento fondiario; -Lavori di miglioramento agrario; -Impianti agro-indistriali nel campo agricolo; -Progetti ISMEA;

-Lavori di miglioramento fondiario; -Lavori di miglioramento agrario; -Impianti agro-indistriali nel campo agricolo; -Progetti ISMEA; DOTT. AGR. NUNZIO DI LEO Studio tecnico agrario - Laurea in Scienze Agrarie conseguita presso l Università di Catania nell anno 1981, con voto 105/110 - Tesi di laurea Utilizzazione delle acque reflue

Dettagli

Capitolo 7. Infrastrutture

Capitolo 7. Infrastrutture Capitolo 7 Infrastrutture Variabili e indicatori utilizzati: Dotazione infrastrutturale viaria Dotazione infrastrutturale ferroviaria Numero di autovetture circolanti Numero di veicoli per trasporto merci

Dettagli

INDICE pag. 01. 1.1.) Le infrastrutture pag. 02. 1.2.) Le previsioni del P.R.G. pag. 03

INDICE pag. 01. 1.1.) Le infrastrutture pag. 02. 1.2.) Le previsioni del P.R.G. pag. 03 INDICE pag. 01 1.) Le infrastrutture e le previsioni del P.R.G. pag. 02 1.1.) Le infrastrutture pag. 02 1.2.) Le previsioni del P.R.G. pag. 03 2.) Gli effetti delle previsioni della Variante al P.R.G.

Dettagli

Verifiche di impatto sulla viabilità

Verifiche di impatto sulla viabilità Verifiche di impatto sulla viabilità (ai sensi della D.C.R. n 563-13414 e s.m.i.) Relazione allegata al P.E.C. del Comparto S25 per la realizzazione di nuovo insediamento commerciale-residenziale Premessa

Dettagli

ASSOLOMBARDA UNIONE INDUSTRIALE DI TORINO CONFINDUSTRIA GENOVA IL SISTEMA PEDEMONTANO

ASSOLOMBARDA UNIONE INDUSTRIALE DI TORINO CONFINDUSTRIA GENOVA IL SISTEMA PEDEMONTANO ASSOLOMBARDA UNIONE INDUSTRIALE DI TORINO CONFINDUSTRIA GENOVA IL SISTEMA PEDEMONTANO Dicembre 2012 1. INQUADRAMENTO TERITORIALE Il progetto del corridoio viabilistico pedemontano rappresenta un asse trasversale

Dettagli

Una nuova Agorà per il Mediterraneo

Una nuova Agorà per il Mediterraneo REGIONE SICILIANA DIPARTIMENTO DI TRASPORTI E COMUNICAZIONI STUDIO DI FATTIBILITÀ E PROCEDURE ATTUATIVE PER IL RIASSETTO COMPLESSIVO DELLE MODALITÀ DI TRASPORTO NELLA REGIONE SICILIANA Fase A maggio 2004

Dettagli

Giornata Nazionale dell Economia

Giornata Nazionale dell Economia Giornata Nazionale dell Economia Logistica e Infrastrutture al servizio del Territorio 15 Maggio 2008 1 ALCUNE RIFLESSIONI DI CONTESTO IL VALORE AGGIUNTO DELLA LOGISTICA LA PROVINCIA DI LATINA 2 A PROPOSITO

Dettagli

AA 2013-14 Fondamenti di Infrastrutture Viarie

AA 2013-14 Fondamenti di Infrastrutture Viarie AA 2013-14 Fondamenti di Infrastrutture Viarie Territorio ed infrastrutture di trasporto La meccanica della locomozione: Questioni generali Il fenomeno dell aderenza e l equazione generale del moto Dall

Dettagli

S.S. N 67 Tosco Romagnola

S.S. N 67 Tosco Romagnola Servizi Tecnici: S.S. N 67 Tosco Romagnola AMMODERNAMENTO DELL ITINERARIO Situazione dei Progetti RELAZIONE GENERALE SOMMARIO A PARTE GENERALE B AMMODERNAMENTO VERSANTE TOSCANO C AMMODERNAMENTO VERSANTE

Dettagli

Dipartimento di Urbanistica e Pianificazione del Territorio

Dipartimento di Urbanistica e Pianificazione del Territorio Università degli Studi di Firenze - Facoltà di Architettura Dipartimento di Urbanistica e Pianificazione del Territorio UNA RETE DI GREENWAYS PER IL TERRITORIO DEL COMUNE DI PRATO: occasioni di riqualificazione

Dettagli

POLITICA URBANISTICA - LINEE GUIDA DEL NUOVO PIANO URBANISTICO COMUNALE (PUC) VIABILITA

POLITICA URBANISTICA - LINEE GUIDA DEL NUOVO PIANO URBANISTICO COMUNALE (PUC) VIABILITA 11 POLITICA URBANISTICA - LINEE GUIDA DEL NUOVO PIANO URBANISTICO COMUNALE (PUC) VIABILITA LE STRADE - Anello Viario Via Bixio-Zampillo-Via Roma-Chiesa Russa: Dopo la realizzazione del parcheggio sotto

Dettagli

LE INFRASTRUTTURE MOBILI E DEL SISTEMA VIABILISTICO NELL AREA METROPOLITANA

LE INFRASTRUTTURE MOBILI E DEL SISTEMA VIABILISTICO NELL AREA METROPOLITANA Capitolo 1. Il programma delle infrastrutture mobili e del sistema viabilistico nell area metropolitana. Come già detto, nel documento Indirizzi di politica urbanistica, elaborato dall Assessorato all

Dettagli

Comune di Desenzano del Garda. Provincia di Brescia

Comune di Desenzano del Garda. Provincia di Brescia Comune di Desenzano del Garda Provincia di Brescia INDAGINI DI TRAFFICO IN FUNZIONE DEL PIANO INTEGRATO DI INTERVENTO PER LA REALIZZAZIONE DI UN PLESSO SCOLASTICO E DI UN INSEDIAMENTO RESIDENZIALE IN LOCALITA

Dettagli

Infrastrutture e mobilità per vincere la sfida di Expo

Infrastrutture e mobilità per vincere la sfida di Expo MOBILITY CONFERENCE 2014 Infrastrutture e mobilità per vincere la sfida di Expo Avv. Marzio Agnoloni Amministratore Delegato Autostrada Pedemontana Lombarda S.p.A. 11 Febbraio 2014 1 Indice Inquadramento

Dettagli

Progetti strategici per il Territorio Snodo di Jesi Messa in sicurezza e riqualificazione SS76

Progetti strategici per il Territorio Snodo di Jesi Messa in sicurezza e riqualificazione SS76 Progetti strategici per il Territorio Snodo di Jesi Enrico Pastori TAVOLO TECNICO ALLARGATO Jesi, 19 novembre 2009 Indice della presentazione Stato di fatto Obiettivi del progetto Descrizione del progetto

Dettagli

Aspetti economici e strutturali del sistema produttivo veneto in relazione agli assi di trasporto europei

Aspetti economici e strutturali del sistema produttivo veneto in relazione agli assi di trasporto europei Il nuovo Piano nazionale della logistica 2011-2020: effetti sul territorio veneto Aspetti economici e strutturali del sistema produttivo veneto in relazione agli assi di trasporto europei Gian Angelo Bellati

Dettagli

IL PARCHEGGIO D INTERSCAMBIO DI FAMAGOSTA

IL PARCHEGGIO D INTERSCAMBIO DI FAMAGOSTA IL PARCHEGGIO D INTERSCAMBIO DI FAMAGOSTA Uno dei maggiori parcheggi periferici di interscambio di Milano, realizzato dalla Metropolitana Milanese, si avvia a servire l area sud del capoluogo lombardo

Dettagli

Ministero delle Infrastrutture

Ministero delle Infrastrutture PRIORITÀ INFRASTRUTTURALI NELLE REGIONI REGIONE CAMPANIA SISTEMA AUTOSTRADALE A3 Salerno-Reggio Calabria dal km 44+100 al km 47+800 Lavori per l ammodernamento e l adeguamento alle norme del CNR/80 tipo

Dettagli

Rapporto Finale Dicembre 2009. Distretti produttivi e nodi logistici lungo il percorso italiano del Corridoio 1 Berlino Palermo

Rapporto Finale Dicembre 2009. Distretti produttivi e nodi logistici lungo il percorso italiano del Corridoio 1 Berlino Palermo Distretti produttivi e nodi logistici lungo il percorso italiano del Corridoio 1 Berlino - Palermo Rapporto Finale Dicembre 2009 Dicembre 2009 pagina 1 Uniontrasporti è una società promossa da Unioncamere

Dettagli

Ambito AC 7 1. CARATTERI FISICI E CONDIZIONI AMBIENTALI

Ambito AC 7 1. CARATTERI FISICI E CONDIZIONI AMBIENTALI Ambito AC 7 1. CARATTERI FISICI E CONDIZIONI AMBIENTALI Localizzazione: l ambito urbano è collocato intorno all asse della via Emilia nella porzione est rispetto al centro città. In particolare esso è

Dettagli

CORRIDOIO PLURIMODALE PADANO

CORRIDOIO PLURIMODALE PADANO CORRIDOIO PLURIMODALE PADANO Complemento del corridoio autostradale 5 e dei Valichi confinari Tangenziale Sud Brescia: Raccordo autostradale casello di Ospitaletto (A4), di Poncarale e l'areoporto di Montichiari

Dettagli

SCHEDA TECNICA. Autostrada A3 Salerno-Reggio Calabria

SCHEDA TECNICA. Autostrada A3 Salerno-Reggio Calabria SCHEDA TECNICA Autostrada A3 SalernoReggio Calabria Progettazione esecutiva ed esecuzione dei lavori di ammodernamento ed adeguamento al tipo1/a delle norme CNR/80Macrolotto 3 Parte 3 dal Km 173+900 al

Dettagli

REGIONE BASILICATA BILANCIO DI PREVISIONE ANNO FINANZIARIO 2011

REGIONE BASILICATA BILANCIO DI PREVISIONE ANNO FINANZIARIO 2011 ALLEGATO 10 REGIONE BASILICATA BILANCIO DI PREVISIONE ANNO FINANZIARIO 2011 Elenco dei Capitoli di Spesa aventi carattere di Investimento Finanziati con ricorso all'indebitamento Descrizione 0134.07 MANUTENZIONE

Dettagli

DETERMINAZIONI IN ORDINE ALLE DIMENSIONI DELLE STRADE ED ALLE DISTANZE DI RISPETTO STRADALI E DEI TRACCIATI FERROVIARI DI PROGETTO

DETERMINAZIONI IN ORDINE ALLE DIMENSIONI DELLE STRADE ED ALLE DISTANZE DI RISPETTO STRADALI E DEI TRACCIATI FERROVIARI DI PROGETTO DETERMINAZIONI IN ORDINE ALLE DIMENSIONI DELLE ED ALLE DISTANZE DI RISPETTO STRADALI E DEI TRACCIATI FERROVIARI DI PROGETTO (articolo 70 della legge provinciale 5 settembre 1991, n. 22 articolo 64 della

Dettagli

Linea di accesso sud alla galleria di base del Brennero I progetti di potenziamento RFI per lo sviluppo del traffico merci

Linea di accesso sud alla galleria di base del Brennero I progetti di potenziamento RFI per lo sviluppo del traffico merci Linea di accesso sud alla galleria di base del Brennero I progetti di potenziamento RFI per lo sviluppo del traffico merci Marzo 2015 Il contesto europeo: i Core Corridors che interessano l Italia Corridoio

Dettagli

Verbano Cusio Ossola Area DOMO 2

Verbano Cusio Ossola Area DOMO 2 Verbano Cusio Ossola Area DOMO 2 Localizzazione Situata in Piemonte, nel Verbano Cusio Ossola, sul corridoio 24 Genova -Rotterdam, a sud del traforo Loetschberg - Sempione a ridosso del confine elvetico

Dettagli

SISTEMA DI RISALITA DEGLI ERZELLI OBIETTIVO DELL INTERVENTO

SISTEMA DI RISALITA DEGLI ERZELLI OBIETTIVO DELL INTERVENTO SISTEMA DI RISALITA DEGLI ERZELLI OBIETTIVO DELL INTERVENTO La collina degli Erzelli, occupata in precedenza da attività di deposito e movimentazione container, è interessata oggi da un progetto volto

Dettagli

LISTA GRANDI PROGETTI PO FESR SICILIA 2007 2013

LISTA GRANDI PROGETTI PO FESR SICILIA 2007 2013 LISTA GRANDI PROGETTI PO FESR SICILIA 2007 2013 SCHEDE ILLUSTRATIVE SINTETICHE Interenti sulla rete ferroviaria 1 2 3 4 5 6 Interventi nel settore della logistica 7 8 Interventi nel settore ambientale

Dettagli

Il nodo di Genova costituisce un infrastruttura strategica della rete autostradale del Paese:

Il nodo di Genova costituisce un infrastruttura strategica della rete autostradale del Paese: Il nodo autostradale di Genova Il nodo di Genova costituisce un infrastruttura strategica della rete autostradale del Paese: passaggio obbligato per il traffico da e verso la Francia (via valico di Ventimiglia);

Dettagli

Il Sistema Logistico del Lazio. DIPARTIMENTO ISTITUZIONALE E TERRITORIO Direzione Regionale Trasporti

Il Sistema Logistico del Lazio. DIPARTIMENTO ISTITUZIONALE E TERRITORIO Direzione Regionale Trasporti Il Sistema Logistico del Lazio INTERPORTO CENTRO ITALIA_ORTE POLO DI CIVITAVECCHIA INTERPORTO FROSINONE PIATTAFORMA TIRRENICO- ADRIATICA CENTRALE POLO DI FIUMICINO INTERPORTO VALPESCARA INTERPORTO MARCHE_JESI

Dettagli

MOVICENTRO DI MONDOVI

MOVICENTRO DI MONDOVI PREMESSA I problemi dell accessibilità sono stati, a Mondovì come altrove, causa principale del declino del centro storico, e l invasività dei veicoli privati ha prodotto modifiche consistenti nel paesaggio

Dettagli

Allegato 1(R) alla RELAZIONE. Inquadramento progettuale Asse pedemontano

Allegato 1(R) alla RELAZIONE. Inquadramento progettuale Asse pedemontano Allegato 1(R) alla RELAZIONE Inquadramento progettuale Asse pedemontano PROVINCIA DI PIACENZA Piano Territoriale di Coordinamento Provinciale di Piacenza Inquadramento progettuale asse pedemontano All.

Dettagli

INTERVISTA A LELIO RUSSO

INTERVISTA A LELIO RUSSO INTERVISTA A LELIO RUSSO Capo Compartimento Anas Emilia Romagna LA VIABILITA NELLA PROVINCIA DI REGGIO EMILIA CURRICULUM L ing. Lelio Russo e nato a Catania il 4 marzo 1961. Diploma di maturità classica

Dettagli

LA LOGISTICA AD ALTO VALORE AGGIUNTO SPINGE LA COMPETITIVITA DEL SISTEMA TERRITORIALE PIACENTINO (estratto)

LA LOGISTICA AD ALTO VALORE AGGIUNTO SPINGE LA COMPETITIVITA DEL SISTEMA TERRITORIALE PIACENTINO (estratto) LA LOGISTICA AD ALTO VALORE AGGIUNTO SPINGE LA COMPETITIVITA DEL SISTEMA TERRITORIALE PIACENTINO (estratto) NOTA: Il presente documento è un estratto di uno studio effettuato dalla sede piacentina di ITL.

Dettagli

CITTA MOTORE DELLO SVILUPPO VENEZIA e PADOVA AZIONI PER UN RAFFORZAMENTO DELL ASSE VENEZIA -PADOVA COME FATTORE COMPETITIVO DEL NORD EST

CITTA MOTORE DELLO SVILUPPO VENEZIA e PADOVA AZIONI PER UN RAFFORZAMENTO DELL ASSE VENEZIA -PADOVA COME FATTORE COMPETITIVO DEL NORD EST Città di Venezia Comune di Padova con la collaborazione della Regione Veneto CITTA MOTORE DELLO SVILUPPO VENEZIA e PADOVA AZIONI PER UN RAFFORZAMENTO DELL ASSE VENEZIA -PADOVA COME FATTORE COMPETITIVO

Dettagli

CORRIDOIO PLURIMODALE DORSALE CENTRALE Bretella autostradale Campogalliano-Sassuolo e opere connesse SCHEDA N. 63

CORRIDOIO PLURIMODALE DORSALE CENTRALE Bretella autostradale Campogalliano-Sassuolo e opere connesse SCHEDA N. 63 CORRIDOIO PLURIMODALE DORSALE CENTRALE Bretella autostradale Campogalliano-Sassuolo e opere connesse SCHEDA N. 63 LOCALIZZAZIONE CUP: TIPOLOGIA OPERA: SOGGETTO TITOLARE: F81B03000120001 Rete stradale ANAS

Dettagli

CORRIDOIO PLURIMODALE PADANO

CORRIDOIO PLURIMODALE PADANO CORRIDOIO PLURIMODALE PADANO Accessibilità Malpensa Collegamento tra la S.S. n. 11 "Padana Superiore" a Magenta e la Tangenziale Ovest di Milano, con variante di Abbiategrasso e adeguamento in sede del

Dettagli

GLI INVESTIMENTI SULLA RETE AUTOSTRADALE

GLI INVESTIMENTI SULLA RETE AUTOSTRADALE WORKSHOP Metodologie di gestione e politiche di investimento per il patrimonio stradale nazionale esistente: attuale insostenibilità, ipotesi di nuovi scenari e linee di intervento GLI INVESTIMENTI SULLA

Dettagli

Presentazione Workshop Casale Monferrato

Presentazione Workshop Casale Monferrato Il Corso interateneo di Laurea Biennale Magistrale in Progettazione delle aree verdi e del Paesaggio Presentazione Workshop Casale Monferrato 14 maggio 2014 Referenti: Prof. G. Brancucci e Prof.ssa Ilda

Dettagli

CIPE COMITATO INTERMINISTERIALE PROGRAMMAZIONE ECONOMICA ESITI DELLA SEDUTA DEL 27 MARZO 2008

CIPE COMITATO INTERMINISTERIALE PROGRAMMAZIONE ECONOMICA ESITI DELLA SEDUTA DEL 27 MARZO 2008 CIPE COMITATO INTERMINISTERIALE PROGRAMMAZIONE ECONOMICA ESITI DELLA SEDUTA DEL 27 MARZO 2008 Il Comitato ha espresso parere favorevole, con apposita delibera, sul contratto di programma ANAS 2008 che

Dettagli

Reti viarie, stradali, porti, aeroporti ed eliporti

Reti viarie, stradali, porti, aeroporti ed eliporti Reti viarie, stradali, porti, aeroporti ed eliporti Le analisi poste alla base della carta della rete viaria, ferroviaria, porti, aeroporti ed eliporti 5, rappresentano nel Piano di Emergenza un importanza

Dettagli

Allegato 1 IL PIANO DI AZIONE COESIONE E IL CONTRIBUTO ALLE MISSIONI STRATEGICHE DELLA PROGRAMMAZIONE 2014 2020 (TAVOLE)

Allegato 1 IL PIANO DI AZIONE COESIONE E IL CONTRIBUTO ALLE MISSIONI STRATEGICHE DELLA PROGRAMMAZIONE 2014 2020 (TAVOLE) Allegato 1 IL PIANO DI AZIONE COESIONE E IL CONTRIBUTO ALLE MISSIONI STRATEGICHE DELLA PROGRAMMAZIONE 2014 2020 (TAVOLE) Tavola 1 - Articolazione degli investimenti del PAC per la missione strategica

Dettagli

CONSORZIO PER L AREA DI SVILUPPO INDUSTRIALE DI GELA

CONSORZIO PER L AREA DI SVILUPPO INDUSTRIALE DI GELA Per l Area di Sviluppo Industriale di Gela CONSORZIO PER L AREA DI SVILUPPO INDUSTRIALE DI GELA INDAGINE CONOSCITIVA Il Consorzio Dati sulle Aziende Giudizio sui servizi presenti Aspettativa di nuovi servizi

Dettagli

BIKE NETWORK PIANO STRATEGICO PER LO SVILUPPO DELLA RETE CICLOTURISTICA TRASFRONTALIERA DELL AREA INTERREG DELLA REGIONE LOMBARDIA E DELLA SVIZZERA

BIKE NETWORK PIANO STRATEGICO PER LO SVILUPPO DELLA RETE CICLOTURISTICA TRASFRONTALIERA DELL AREA INTERREG DELLA REGIONE LOMBARDIA E DELLA SVIZZERA Corso di formazione per accompagnatori ciclo-turistici Milano, 15 febbraio 2008 BIKE NETWORK PIANO STRATEGICO PER LO SVILUPPO DELLA RETE CICLOTURISTICA TRASFRONTALIERA DELL AREA INTERREG DELLA REGIONE

Dettagli

Il Progetto CROSS 2. Comune di Reggio Emilia, Opere ed Interventi per la Sicurezza Stradale 2 stralcio

Il Progetto CROSS 2. Comune di Reggio Emilia, Opere ed Interventi per la Sicurezza Stradale 2 stralcio Il Progetto CROSS 2 Comune di Reggio Emilia, Opere ed Interventi per la Sicurezza Stradale 2 stralcio Reggio Emilia,MAGGIO 2014. CROSS 2 Comune di Reggio Emilia, Opere ed Interventi per la Sicurezza Stradale

Dettagli

Prove di futuro all Università di Enna

Prove di futuro all Università di Enna FORMAZIONE 52 Prove di futuro all Università di Enna Pierelisa Rizzo 53 FORMAZIONE Arroccata a quasi mille metri, Enna, il capoluogo più alto d Italia, epicentro dell Isola, lotta con una cultura che affonda

Dettagli

Verso un sistema logistico integrato: le sfide della logistica e dei trasporti tra criticità e proposte

Verso un sistema logistico integrato: le sfide della logistica e dei trasporti tra criticità e proposte Verso un sistema logistico integrato: le sfide della logistica e dei trasporti tra criticità e proposte L Italia L Italia si si fa fa strada Intervento Prof.ssa Francesca Moraci Consigliere di Amministrazione

Dettagli

Potenziamento del Nodo di Genova e Terzo Valico dei Giovi

Potenziamento del Nodo di Genova e Terzo Valico dei Giovi Potenziamento del Nodo di Genova e Terzo Valico dei Giovi Inquadramento di rete Investimenti Terzo Valico dei Giovi Potenziamento Nodo di Genova Marsiglia Ventimiglia Collegamento del sistema portuale

Dettagli

Interporto della Toscana Centrale Piano di Ampliamento

Interporto della Toscana Centrale Piano di Ampliamento Interporto della Toscana Centrale Piano di Ampliamento Information Memorandum Strettamente privato & confidenziale Novembre 2012 Con la consulenza fornita da: Indice & Disclaimer 1. Finalità della presentazione

Dettagli

COMUNE DI BRESCIA. Percorsi ciclabili

COMUNE DI BRESCIA. Percorsi ciclabili Percorsi ciclabili Il presente documento inquadra la rete ciclabile comunale. E indicativo nelle linee guida ma non prescrittivo nelle modalità di esecuzione per consentire in tal modo una compartecipazione

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O G:\DOCUMENTI G\ALVANO\CURRICULUM\CurriculumEuroformatAGG_1_2011.doc F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome ANTONINO ALVANO Indirizzo VIA VULTURO,

Dettagli

PIANO DI AZIONE COESIONE PRINCIPALI INTERVENTI FERROVIARI

PIANO DI AZIONE COESIONE PRINCIPALI INTERVENTI FERROVIARI Allegato 2 PIANO DI AZIONE COESIONE PRINCIPALI INTERVENTI FERROVIARI 1 Quadro complessivo e piano finanziario La strategia di sviluppo della dotazione infrastrutturale ferroviaria delle Regioni Meridionali

Dettagli

SISTEMA URBANO SOVRACOMUNALE. 4. Valtrompia

SISTEMA URBANO SOVRACOMUNALE. 4. Valtrompia SISTEMA URBANO SOVRACOMUNALE 4. Valtrompia Lodrino Quadro sintetico del sistema insediativo ed ambientale comunale Comune Lodrino Viabilità Il comune si trova in una vallata a est di Via Martiri dell Indipendenza;

Dettagli

Alternativa di tracciato zona sud: analisi di traffico

Alternativa di tracciato zona sud: analisi di traffico ACCORDO DI PROGRAMMA PER LA REALIZZAZIONE DELLA TANGENZIALE EST ESTERNA DI MILANO E IL POTENZIAMENTO DEL SISTEMA DELLA MOBILITÀ DELL'EST MILANESE Alternativa di tracciato zona sud: analisi di traffico

Dettagli

STUDIO RELATIVO ALLA REALIZZAZIONE DI UN NUOVO INNESTO CON IMPIANTO DI ILLUMINAZIONE SULLA S.S.12

STUDIO RELATIVO ALLA REALIZZAZIONE DI UN NUOVO INNESTO CON IMPIANTO DI ILLUMINAZIONE SULLA S.S.12 Comune di Pavullo nel Frignano Piano Urbanistico Attuativo di Iniziativa Privata Ambito ASP 2.7 di rilievo sovracomunale sito in località Casa Zanaroli Cà del Lupo e denominato: POLO ARTIGIANALE INDUSTRIALE

Dettagli

Gli interventi per il nuovo assetto del nodo di Novara prevedono:

Gli interventi per il nuovo assetto del nodo di Novara prevedono: Gli interventi per il nuovo assetto del nodo di Novara prevedono: La realizzazione di un nuovo asse merci Vignale-Novara. Consente di potenziare il traffico merci da e per Domodossola-Luino e di liberare

Dettagli

L interruzione della A19 Palermo-Catania: una stima preliminare del danno

L interruzione della A19 Palermo-Catania: una stima preliminare del danno L interruzione della A19 Palermo-Catania: una stima preliminare del danno Raffaele Grimaldi, Andrea Debernardi, Emanuele Ferrara, Paolo Beria NOTA TECNICA 1/2015 APRILE 2015 TRASPOL LABORATORIO DI POLITICA

Dettagli

ANALISI DELL'IMPATTO DEL TRAFFICO VEICOLARE SULLA QUALITÀ DELL'ARIA IN UN AGGLOMERATO URBANO DI PICCOLE DIMENSIONI

ANALISI DELL'IMPATTO DEL TRAFFICO VEICOLARE SULLA QUALITÀ DELL'ARIA IN UN AGGLOMERATO URBANO DI PICCOLE DIMENSIONI 8 Congresso Nazionale CIRIAF Perugia, 5 aprile 2008 ANALISI DELL'IMPATTO DEL TRAFFICO VEICOLARE SULLA QUALITÀ DELL'ARIA IN UN AGGLOMERATO URBANO DI PICCOLE DIMENSIONI Rossella Prandi A. Bertello, E. Bracco,

Dettagli

Regione Piemonte Studio di Fattibilità Provincia di Alessandria Tortona Circonvallazione Est-Sud P.T.I. della Piana Alessandrina SR SS 35BIS

Regione Piemonte Studio di Fattibilità Provincia di Alessandria Tortona Circonvallazione Est-Sud P.T.I. della Piana Alessandrina SR SS 35BIS Figura 8 PTP: Tavola C Il sistema infrastrutturale 15 Figura 9 PTP: Tavola C Il sistema infrastrutturale Stralcio area Tortona 16 Figura 10 PTP Tavola A Gli obiettivi prioritari di governo del territorio

Dettagli

PROGRAMMA OPERATIVO REGIONE CALABRIA

PROGRAMMA OPERATIVO REGIONE CALABRIA UNIONE EUROPEA REGIONE CALABRIA REPUBBLICA ITALIANA PROGRAMMA OPERATIVO REGIONE CALABRIA FESR 2007-2013 CCI N 2007 IT 161 PO 008 SCHEDE GRANDI PROGETTI (ARTICOLO 39 DEL REGOLAMENTO (CE) 1083/2006) NOVEMBRE

Dettagli

RACCORDO AUTOSTRADALE FERRARA - PORTO GARIBALDI

RACCORDO AUTOSTRADALE FERRARA - PORTO GARIBALDI RACCORDO AUTOSTRADALE FERRARA - PORTO GARIBALDI IL CORRIDOIO CISPADANO: R.A. FERRARA PORTO GARIBALDI OBIETTIVI STRATEGICI COMUNITARI E NAZIONALI collega il corridoio europeo 1 Berlino-Palermo al mare Adriatico

Dettagli

COMMERCIALE - DIREZIONALE - RICETTIVA - PRODUTTIVA

COMMERCIALE - DIREZIONALE - RICETTIVA - PRODUTTIVA Emilia Romagna IMOLA (BO) AREA POLIFUNZIONALE COMMERCIALE - DIREZIONALE - RICETTIVA - PRODUTTIVA IMOLA (BO) Ubicazione MILANO PC BRESCIA A21 5 PR RE A22 MO BO PADOVA 3 FE RA Imola FC PESARO URBINO 4 MILANO

Dettagli

Studio di fattibilità di un nuovo casello autostradale in corrispondenza dell interconnessione A4 - A22 e della relativa viabilità di accesso

Studio di fattibilità di un nuovo casello autostradale in corrispondenza dell interconnessione A4 - A22 e della relativa viabilità di accesso Studio di fattibilità di un nuovo casello autostradale in corrispondenza dell interconnessione A4 - A22 e della relativa viabilità di accesso INQUADRAMENTO GENERALE Intersezione Corridoio I (Berlino- Palermo)

Dettagli

APPROFONDIMENTI AMBIENTALI

APPROFONDIMENTI AMBIENTALI AEROPORTO DI MILANO MALPENSA NUOVO MASTER PLAN AEROPORTUALE PROCEDURA DI V.I.A. INTEGRAZIONI VOLONTARIE APPROFONDIMENTI AMBIENTALI ALLEGATO 1 - ACCESSIBILITA ALL AEROPORTO Aprile 2012 Allegato 1 Accessibilità

Dettagli

LA TANGENZIALE EST ESTERNA DI MILANO

LA TANGENZIALE EST ESTERNA DI MILANO LA TANGENZIALE EST ESTERNA DI MILANO Maggio 2010 LA TANGENZIALE EST ESTERNA DI MILANO La Tangenziale Est Esterna di Milano si inserisce in un ampio quadro di potenziamento della grande viabilità di Milano

Dettagli

Progetto promosso e finanziato dalla. Unione Regionale delle Camere di Commercio del Molise

Progetto promosso e finanziato dalla. Unione Regionale delle Camere di Commercio del Molise Osservatorio Regionale sui Trasporti, la logistica e le infrastrutture in Molise Progetto promosso e finanziato dalla Unione Regionale delle Camere di Commercio del Molise Rapporto finale Gennaio 2008

Dettagli

Cos è il Punto Locale EURODESK?

Cos è il Punto Locale EURODESK? PROVINCIA REGIONALE DI ENNA Punto Locale Eurodesk Enna Piazza Garibaldi n. 8, ENNA Telefono 0935/500827 Fax 0935/505446 e mail eurodesk@provincia.enna.it it079@eurodesk.org Siti web http://www.provincia.enna.it

Dettagli

8.10: CONFRONTO SCENARIO TENDENZIALE CANTIERE B VISTA SUD EST

8.10: CONFRONTO SCENARIO TENDENZIALE CANTIERE B VISTA SUD EST Tavola 8.10: CONFRONTO SCENARIO TENDENZIALE CANTIERE B VISTA SUD EST - Flussi di traffico sulla rete viaria locale. Fascia oraria 7:30 8:30. Veicoli equivalenti Pagina 135/145 Tavola 8.11: CONFRONTO SCENARIO

Dettagli

COMPLETAMENTO DELLA A 12 LIVORNO CIVITAVECCHIA PROGETTO DEFINITIVO della tratta TARQUINIA CIVITAVECCHIA (LOTTO 6 A) SCHEDA TECNICA

COMPLETAMENTO DELLA A 12 LIVORNO CIVITAVECCHIA PROGETTO DEFINITIVO della tratta TARQUINIA CIVITAVECCHIA (LOTTO 6 A) SCHEDA TECNICA COMPLETAMENTO DELLA A 12 LIVORNO CIVITAVECCHIA PROGETTO DEFINITIVO della tratta TARQUINIA CIVITAVECCHIA (LOTTO 6 A) SCHEDA TECNICA Premessa In anticipazione rispetto al progetto complessivo, e analogamente

Dettagli

7 PALERMO CAPITALE DELL EURO-MEDITERRANEO PA

7 PALERMO CAPITALE DELL EURO-MEDITERRANEO PA PIT N TITOLO DEL PIT PROVINCIA 7 PALERMO CAPITALE DELL EURO-MEDITERRANEO PA IDEA FORZA Caratteristiche L idea forza del PIT proposto parte dall assunto che il territorio del Comune di Palermo, collocato

Dettagli

Elenco degli ARU Pag. 1

Elenco degli ARU Pag. 1 Elenco degli ARU Pag. 1 ARU 1 - via Mazzini ARU 2 - piazzale Sefro ARU 3 - via A. da Giussano ARU 4 - Castello ARU 5 - via Parini-Carabelli ARU 6 - via San Pietro Pag. 2 ARU1 via Mazzini Pag. 3 Scala 1:1500

Dettagli

FONDI EUROPEI. PER UN SUD D ITALIA CHE CAMBIA.

FONDI EUROPEI. PER UN SUD D ITALIA CHE CAMBIA. FONDI EUROPEI. PER UN SUD D ITALIA CHE CAMBIA. NOI E L'EUROPA, INSIEME PER LO SVILUPPO. L'azione dell'unione Europea mira a ridurre il divario tra i livelli di sviluppo delle varie regioni e il ritardo

Dettagli

2 Venezia_27/10/2010_URBANPROMO

2 Venezia_27/10/2010_URBANPROMO Il Piano e i partner coinvolti L'amministrazione comunale di Siracusa sta promuovendo il Piano Strategico INNOVA Siracusa 2020, la cui redazione si è avviata nel marzo del 2009 (con risorse disposte dalla

Dettagli

Comune di Rivalta (To)

Comune di Rivalta (To) Comune di Rivalta (To) Studio di traffico per autorizzazione CC Rivalta Analisi dello Stato di Fatto Luglio 2004 Indice 1. Inquadramento territoriale...2 2. Caratteristiche Centro Commerciale...3 3. Rilievi

Dettagli

Piano di Azione e Coesione fase III

Piano di Azione e Coesione fase III Piano di Azione e Coesione fase III Il PO FESR e 2007/2013 rimodulazione del PO FESR 2007/2013 Dipartimento Regionale Fondi Strutturali Europei Palermo 31 dicembre 2013 Adesione della Regione Siciliana

Dettagli

Tavolo tematico Imprese e P.A. sul Trasporto Merci. Gli interventi infrastrutturali ANAS nella Sicilia Orientale

Tavolo tematico Imprese e P.A. sul Trasporto Merci. Gli interventi infrastrutturali ANAS nella Sicilia Orientale ANAS S.p.A. Direzione Regionale per la Sicilia Sezione compartimentale di Catania Tavolo tematico Imprese e P.A. sul Trasporto Merci Gli interventi infrastrutturali ANAS nella Sicilia Orientale Progetto

Dettagli

1.4 DESCRIZIONI E INTERPRETAZIONI. 1.4. Commercio e attività produttive

1.4 DESCRIZIONI E INTERPRETAZIONI. 1.4. Commercio e attività produttive DESCRIZIONI E INTERPRETAZIONI 1.4. Commercio e attività produttive 1.4 ANALISI E DATI Lo spazio attualmente occupato dal commercio e delle attività produttive è l 11% del territorio, pari 1.707.968 mq.

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI DATA DI NASCITA 14/05/1974 TELEFONO AZIENDALE 0165/215339 CELLULARE AZIENDALE EMAIL AZIENDALE

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI DATA DI NASCITA 14/05/1974 TELEFONO AZIENDALE 0165/215339 CELLULARE AZIENDALE EMAIL AZIENDALE CURRICULUM VITAE NOME: COGNOME: Barbara Di Franco INFORMAZIONI PERSONALI DATA DI NASCITA 14/05/1974 TELEFONO AZIENDALE 0165/215339 CELLULARE AZIENDALE EMAIL AZIENDALE b.difranco@stradeanas.it ESPERIENZA

Dettagli

DISTRIBUZIONE E GESTIONE DELLE PRINCIPALI INFRASTRUTTURE METROPOLITANE

DISTRIBUZIONE E GESTIONE DELLE PRINCIPALI INFRASTRUTTURE METROPOLITANE DISTRIBUZIONE E GESTIONE DELLE PRINCIPALI INFRASTRUTTURE METROPOLITANE Passante di Mestre Area portuale Venezia Interporto di Padova LA RETE STRADALE PRINCIPALE DELL AREA METROPOLITANA COMUNI DELL AREA

Dettagli

Consorzio ZAI Comune di Verona

Consorzio ZAI Comune di Verona Studio del Traffico PUA Consorzio ZAI Quadrante Europa Area rd Sommario 1 PREMESSA... 2 2 CONTENUTI DELLO STUDIO E ANTICIPAZIONE DEI RISULTATI... 2 3 INQUADRAMENTO TERRITORIALE... 5 4 SISTEMA INFRASTRUTTURALE

Dettagli

PIT Progetto Integrato Territoriale Stazione accessibile. Integrazione delle politiche di riqualificazione del centro urbano di Terni

PIT Progetto Integrato Territoriale Stazione accessibile. Integrazione delle politiche di riqualificazione del centro urbano di Terni PIT Progetto Integrato Territoriale Stazione accessibile. Integrazione delle politiche di riqualificazione del centro urbano di Terni IL PIT Il Progetto Integrato Territoriale ed il POR-FESR 2007-13 Il

Dettagli

CORRIDOIO PLURIMODALE PADANO

CORRIDOIO PLURIMODALE PADANO CORRIDOIO PLURIMODALE PADANO Complemento del corridoio autostradale 5 e dei Valichi confinari Tangenziale Sud Brescia: Raccordo autostradale casello di Ospitaletto (A4), di Poncarale e l'areoporto di Montichiari

Dettagli

PROVINCIA REGIONALE ENNA denominata Libero Consorzio Comunale ai sensi della L.R. 8/2014

PROVINCIA REGIONALE ENNA denominata Libero Consorzio Comunale ai sensi della L.R. 8/2014 PROVINCIA REGIONALE ENNA denominata Libero Consorzio Comunale ai sensi della L.R. 8/2014 ELENCO DELIBERAZIONI ADOTTATE DAL COMMISSARIO STRAORDINARIO CON I POTERI DELLA GIUNTA PROVINCIALE AGGIORNAMENTO

Dettagli

AREA POLIFUNZIONALE COMMERCIALE - DIREZIONALE - RICETTIVA. Veneto VENEZIA

AREA POLIFUNZIONALE COMMERCIALE - DIREZIONALE - RICETTIVA. Veneto VENEZIA Veneto AREA POLIFUNZIONALE COMMERCIALE - DIREZIONALE - RICETTIVA Ubicazione AUSTRIA TRENTINO BELLUNO SS51 BELLUNO Tracciato Pedemontana Conegliano A27 UDINE PORDENONE A28 UDINE PORDENONE Lago di Garda

Dettagli