Allora, se capisco bene la domanda:

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Allora, se capisco bene la domanda:"

Transcript

1 1. la distribuzione dei questionari dai punti di raccolta del vettore ai CCR come avverrà (nel caso ovviamente i CCR siano più di uno)? c'è una corrispondenza territoriale fra punto di raccolta e i CCR, o viene preso come riferimento l'indirizzo della famiglia per la consegna al CCR corrispondente (quindi, oltre l'indicazione di quanti e quali CCR avremo, dovremmo anche fare una ripartizione del territorio fra i diversi CCR e comunicarvela). La dislocazione e la numerosità dei CCR spetta all UCC, sulla base di criteri (territorio, popolazione che vi insiste, ecc.) che lo stesso UCC reputa discriminanti in questo senso. Le famiglie possono restituire il questionario compilato ad uno qualunque dei CCR (vicino al domicilio o vicino al luogo di lavoro). Stesso discorso vale per la restituzione presso i Punti di ritiro e questi ultimi questionari saranno restituiti all UCC all indirizzo che lo stesso dovrà fornire all Istat. L UCC dovrà anche eventualmente indicare all Istat quali questionari dovranno essere restituiti dove secondo alcuni criteri definiti dall Istat. Maggiori informazioni su questo argomento saranno fornite a breve tramite una nota a cura di DCCG. 2. posto che il vettore farà la propria presa in carico dei questionari tramite lettura del codice identificativo della famiglia (quindi desumo che la stampa della ricevuta sia automaticamente agganciata all'intestatario del foglio di famiglia), noi nei CCR come dovremmo farla? Stiamo immaginando di dover digitare un codice numerico in SGR per poter fare la presa in carico e contemporaneamente la stampa della ricevuta se richiesta. E' corretto? per non parlare poi di come dovrà essere fatta la presa in carico del comune (se dovrà essere fatta) a seguito della consegna dei pacchi da parte dei CCR. Allora, se capisco bene la domanda: caso 1) I punti di ritiro registrano nel loro sistema la ricezione del questionario, rilasciano una ricevuta, noi leggiamo (cioè SGR si interfaccia con questo sistema) e aggiorniamo il diario di sezione nel quale comparirà lo stato 'consegnato a punto di ritiro, così l'ucc sa che il questionario è stato consegnato dal rispondente e non manda il rilevatore a cercarlo. Quando, in un momento successivo, il comune riceve il questionario (che il vettore si farà carico di ritirare periodicamente presso i punti di ritiro e portare all'indirizzo comunicato in precedenza all'istat dal comune potrà essere l'indirizzo di un CCR o l'indirizzo dell'ucc), registra in SGR l'arrivo presso il comune digitando le ultime cifre del codice questionario (le prime 6 codice provincia e codice comune saranno automaticamente visualizzate) caso 2) Il questionario viene consegnato direttamente presso i CCR: anche in questo caso il comune deve registrare in SGR l'arrivo del questionario digitando le ultime cifre del codice questionario (le prime 6 codice provincia e codice comune saranno automaticamente visualizzate) la differenza è che lo stato di partenza sarà in questo caso diverso che per i questionari del caso 1), per i quali lo stato di partenza sarà consegnato a punto di ritiro. Il rilascio della ricevuta è a cura del comune: in SGR non è prevista una funzione per la stampa della ricevuta. 3. SGR avrà la possibilità di fare download e/o upload massivi di dati? penso a file completi relativi a famiglie non rispondenti in modo autonomo dopo il 20 novembre, file per aggiornare gli abbinamenti fra le sezioni e i rilevatori (anche se si stava ipotizzando una distribuzione del lavoro ai rilevatori non in base al territorio, ma in base alla tipologia di attività...), etc. In SGR non è prevista la possibilità di fare upload, tranne che per l'inserimento dei dati dei rilevatori e coordinatori (secondo un tracciato record che definiremo e comunicheremo). Per quanto riguarda il

2 download, all'interno del Diario di sezione ci sarà la possibilità di ordinare le unità di rilevazione secondo vari criteri (ad esempio per stato del questionario) quindi sarà possibile, per ogni sezione stampare e/o scaricare in formato excel l'elenco delle famiglie che non hanno restituito il questionario, l'elenco di quelle che l'hanno restituito, ecc. Invece, saranno disponibili dei riepiloghi comunali con il numero (ma non l'elenco) delle famiglie che non hanno restituito il questionario per sezione, ecc. 4. In SGR saranno disponibili le credenziali delle famiglie a cui è stato inviato il questionario dal vettore, da recuperare nel caso siano state perse o dimenticate nel caso venissero nei CCR (ovviamente per procedere alla compilazione web su postazioni messe a disposizione nei CCR...). Inoltre, abbiamo capito bene che non ci sarà la possibilità di creare o utilizzare delle credenziali per le famiglie che non saranno della prima LAC? Nemmeno noi potremmo inserire un questionario alla presenza dell'intestatario nei CCR (magari con una compilazione d'ufficio...)? La compilazione on line sarà possibile solo per le famiglie presenti in LAC alla data del primo scarico (saranno quindi escluse le famiglie iscritte in anagrafe dopo il primo invio della LAC e le famiglie che vengono individuate nella fase di recupero della sottocopertura), se in LAC è presente il codice fiscale dell'intestatario (in caso contrario anche queste sono escluse dalla compilazione on line). Le famiglie per le quali sono state generate le credenziali (cioè quelle presenti in LAC alla data del primo scarico per le quali è presente il codice fiscale dell'intestatario), se perdono il questionario cartaceo su cui è scritta la password perdono la possibilità di compilare il questionario on line a meno di non recarsi all'ucc, presso il quale verrà generata una nuova password, dietro richiesta all'intestatario di identificarsi e di comunicare il proprio codice fiscale. 5. cosa si intende per "battuta utile" per il compenso nel caso di digitazione autonoma da parte del Comune? ogni byte, ogni campo, e nel caso di codifica (spero disponibile automaticamente in SGR) delle variabili comune, stato estero e tiolo di studio? ovviamente tutto ciò servirebbe a quantificare in linea preventiva l'ordine di grandezza di quanto ISTAT corrisponderà ai comuni.

3 I. Entro il 31/05 devono essere comunicate a Roma la dislocazione e la numerosità dei Centri Comunali di Raccolta. Esistono indicazioni specifiche a riguardo per quest informazione? In particolare, quanto è vincolante il territorio, sia per la dislocazione dei Centri, sia per le famiglie? E previsto che una famiglia si debba rivolgere obbligatoriamente ad un determinato CCR oppure, ammettendo che le unità familiari restino libere, oltre di rivolgersi a qualsiasi Centro Comunale, anche di consegnare il questionario ad uno qualunque dei Punti di Ritiro, quali indicazioni saranno fornite al corriere che recupera i questionari? A quali Centri confluiranno i questionari prelevati dai Punti di Ritiro? Oltre ad avere dei Centri particolarmente oberati di lavoro, si potrebbe creare anche un problema a livello di sezioni d censimento (e di rilevatori preposti ad esse), nel senso che i questionari attinenti alla medesima sezione potrebbero ritrovarsi sparpagliati in più Centri Comunali differenti. La dislocazione e la numerosità dei CCR spetta all UCC, sulla base di criteri (territorio, popolazione che vi insiste, ecc.) che lo stesso UCC reputa discriminanti in questo senso. Le famiglie possono restituire il questionario compilato ad uno qualunque dei CCR (vicino al domicilio o vicino al luogo di lavoro). Stesso discorso vale per la restituzione presso i Punti di ritiro e questi ultimi questionari saranno restituiti all UCC all indirizzo che lo stesso dovrà a breve fornire all Istat. L UCC dovrà anche eventualmente indicare all Istat quali questionari dovranno essere restituiti dove secondo alcuni criteri definiti dall Istat. Maggiori informazioni su questo argomento saranno fornite a breve tramite una nota a cura di DCCG. II. É possibile anticipare per alcune operazioni l uscita dei rilevatori sul campo? La rilevazione degli edifici nelle sezioni non RNC deve essere effettuata entro il 15 novembre poiché la Lista degli Edifici dovrà essere inserita prima del 21 novembre (data in cui comincia il recupero delle mancate risposte). A parte questo, se il comune lo ritiene può anticipare alcune operazioni, tranne ovviamente il recupero delle mancate risposte, che deve essere effettuato a partire del 21 novembre. Inoltre, per quel che riguarda la rilevazione delle famiglie iscritte in anagrafe dopo il primo invio della LAC, i dati compariranno in SGR a partire dal 15 novembre, quindi non è consigliabile anticipare quest operazione, poiché in tal caso non sarebbe guidata da SGR. Può invece essere anticipata la consegna dei questionari alle famiglie numerose (alle quali non verrà spedito il questionario) e ad

4 alcune categorie di convivenze (quelle da censire a cura del comune, che non comprendono le convivenze del Ministero della Difesa e, per quanto riguarda la consegna quelle del Ministero della Giustizia) e la rilevazione della sottocopertura sulla base della LIFA e della RNC (in entrambi i casi i segnali saranno presenti nel Diario a partire dal 9 ottobre) III. Al fine di sensibilizzare il più possibile i cittadini, di facilitare il recupero dei questionari, e di limitare il più possibile l invio del rilevatore presso le unità residenti, è possibile: a) ricorrere al canale delle Poste per inviare cartoline di sollecito al fine si sensibilizzare la restituzione dei questionari? E possibile e/o preferibile impiegare raccomandata con ricevuta di ritorno? E possibile inserire l obbligo di risposta in questi solleciti? E possibile a spese del comune. b) anticipare un po i rischi (sanzione amministrativa e, forse ancora più incisiva, la cancellazione dall anagrafe per irreperibilità) connessi con il mancato ritorno dei questionari? La cancellazione dall anagrafe è oggetto della fase di revisione dell anagrafe, successiva al censimento, ma gli esiti del confronto censimento anagrafe saranno documentati in dettaglio (nei bilanci ad hoc che il comune dovrà inviare all Istat al termine delle operazioni di confronto saranno evidenziati sia gli irreperibili sia i compilati d ufficio, nei casi di rifiuto e di temporanea assenza.) La sanzione verrà invece comminata secondo la procedura prevista (che verrà comunicata all Istat dal comune) durante le operazioni censuarie. c) spedire comunque per posta, a carico del Comune, i questionari alle unità familiari che si sono iscritte in anagrafe in epoca successiva a quella della data cui si riferisce l elenco di residenti che Istat utilizzerà? E possibile, ma le righe relative a queste famiglie compariranno in SGR a partire dal 15 novembre, quando cioè sarà in linea la LAC aggiornata (a seguito del secondo scarico della LAC)

5 d) ammettendo la possibilità di quanto esposto al punto precedente, e comunque in tutti i casi in cui il rilevatore consegnerà il questionario familiare, è possibile consegnare delle credenziali di accesso per consentire comunque la compilazione on line? In tutti questi casi la compilazione on line non sarà possibile poiché per motivi di tutela della privacy è prevista solo nel caso in cui sia noto a priori il codice fiscale dell intestatario. La compilazione on line sarà quindi possibile solo per le famiglie presenti in LAC alla data del primo scarico (saranno quindi escluse le famiglie iscritte in anagrafe dopo il primo invio della LAC e le famiglie che vengono individuate nella fase di recupero della sottocopertura), e solo se in LAC è presente il codice fiscale dell'intestatario (in caso contrario anche queste sono escluse dalla compilazione on line). Le famiglie per le quali sono state generate le credenziali (cioè quelle presenti in LAC alla data del primo scarico per le quali è presente il codice fiscale dell'intestatario), se perdono il questionario cartaceo su cui è scritta la password perdono la possibilità di compilare il questionario on line a meno di non recarsi all'ucc, presso il quale verrà generata una nuova password, dietro richiesta all'intestatario di identificarsi e di comunicare il proprio codice fiscale. IV. Il rilevatore sarà abilitato alla consegna delle credenziali per la compilazione on line del questionario alle famiglie rinvenute sul campo e non presenti in LAC? No (cfr. sopra). V. Sarà possibile compilare tramite web anche i questionari long form? Ovviamente sì, per le famiglie presenti in LAC (primo scarico) sarà possibile la compilazione on line sia che il questionario da compilare sia short sia che sia long. VI. É possibile per il cittadino anticipare l arrivo del questionario? Esempio: ammettendo che, tra il 9 ed il 22 ottobre il questionario non sia ancora arrivato, un cittadino può rivolgersi ad un CCR e chiedere di poter compilare on line il proprio questionario e chiedere le proprie credenziali di accesso al Comune (che ne è comunque in possesso)?

6 No, non è possibile perché le credenziali per la compilazione on line sono stampate sul questionario cartaceo e il comune non ha proprie credenziali da utilizzare (anche nel caso in cui ci si rechi presso il CCR per chiedere assistenza alla compilazione e si proceda alla compilazione on line tramite eventuali postazioni on line messe a disposizione dal Comune). VII. Se tramite data entry il comune si assume l onere di registrare i questionari compilati e restituiti in formato cartaceo (possibilità di registrarli durante le operazioni di controllo previste per gli UCC) è possibile avere un qualche compenso di tipo economico e, soprattutto, è possibile quantificarlo in anticipo? Al momento, si sa solo che, nel caso ci fosse, sarebbe comunque inferiore al costo che verrebbe sostenuto per la lettura ottica dei questionari. Nella circolare n. 3 prot 3239 si chiarisce che l Istat trasferirà ai Comuni che saranno autorizzati a registrare i questionari un compenso unitario pari a quello indicato negli atti della relativa gara generale per l acquisizione del servizio di registrazione dei dati. Nei prossimi giorni forniremo alcuni dettagli per consentire il calcolo della stima del suddetto contributo. VIII. É possibile ricorrere ai CAF ed ai PATRONATI e coinvolgerli nella compilazione on line dei questionari? Sono capillarmente diffusi sul territorio e vicini ai cittadini, in particolare alla componente più anziana della popolazione. Il Comune potrebbe concordare (e sostenere) un costo per l operazione a questionario (per il cittadino il servizio sarebbe comunque totalmente gratuito), sempreché detto costo risulti sensibilmente inferiore a quanto corrisposto da Istat per il ritorno dello stesso. Siamo in attesa di un riscontro giuridico sulla questione.

7 E possibile ricorrere ai CAF e ai Patronati e coinvolgerli nella compilazione on line dei questionari? E possibile, attraverso un accordo specifico tra il Comune, i CAF e i Patronati, affidare ad essi le funzioni di Centro Comunale di raccolta? In base all art. 50 lettera a) del D.L. n. 78/2010, convertito con modificazioni in legge n. 122/2010, l Istat, attraverso il Piano Generale di Censimento e apposite circolari, stabilisce le modalità di costituzione degli uffici di censimento, singoli o associati, preposti allo svolgimento delle operazioni censuarie e i criteri di determinazione e ripartizione dei contributi agli organi di censimento, i criteri per l affidamento di fasi della rilevazione censuaria a enti e organismi pubblici e privati, d intesa con la Conferenza Unificata, sentito il Ministro dell economia e delle finanze. Per l appunto, il Piano Generale di Censimento (di seguito PGC) deliberato in data e la Circolare Istat n. 3 del prot. n. 1896, stabiliscono che tra i principali compiti spettanti agli UCC rientra anche il seguente: costituire uno o più Centri di raccolta dei questionari, anche con compiti di assistenza alla loro compilazione. Pertanto, in base alle predette prescrizioni normative, l UCC del Comune di Milano può costituire un Centro di raccolta dei questionari, anche con compiti di assistenza alla loro compilazione, presso le sedi dei CAF e dei Patronati, essendo questi enti persone giuridiche di diritto privato che svolgono un servizio di pubblica utilità. Si precisa che per quanto attiene, invece, alla fase della registrazione dei dati, la Circolare Istat n. 4 del prot. n prevede che questa può essere effettuata esclusivamente a cura della ditta incaricata dall Istat a svolgere tale operazione, ovvero direttamente a cura dei Comuni con dimensione demografica determinata dall Istat al 1 gennaio 2010 non inferiore a abitanti. Resta fermo che, nello svolgimento dei trattamenti di dati personali rientranti nel proprio ambito di competenza, ciascun Responsabile del trattamento... designa incaricati del trattamento dei dati personali, ai sensi e secondo le modalità indicate dall art. 30 del decreto legislativo n. 196/2003, tutti i soggetti che a qualsiasi titolo collaborano al trattamento, impartendo loro istruzioni scritte, dirette a garantire il buon andamento delle attività censuarie ed il rispetto della normativa in materia di protezione dei dati personali e di tutela del segreto statistico, e vigilando sul loro operato ( paragrafo 5 del PGC).

La restituzione spontanea e i Centri Comunali di Raccolta

La restituzione spontanea e i Centri Comunali di Raccolta 15 CENSIMENTO GENERALE DELLA POPOLAZIONE E DELLE ABITAZIONI La restituzione spontanea e i Centri Comunali di Raccolta Istat - Sede per la Sicilia 1 Le fasi della rilevazione Consegna dei questionari 12

Dettagli

Istituto Nazionale di Statistica. Dipartimento per la Produzione statistica e il Coordinamento Tecnico Scientifico

Istituto Nazionale di Statistica. Dipartimento per la Produzione statistica e il Coordinamento Tecnico Scientifico Istituto Nazionale di Statistica Dipartimento per la Produzione statistica e il Coordinamento Tecnico Scientifico Direzione Centrale dei Censimenti Generali Circolare n. 8 Ai Responsabili degli Uffici

Dettagli

Istituto Nazionale di Statistica

Istituto Nazionale di Statistica Istituto Nazionale di Statistica Dipartimento per la Produzione statistica e il Coordinamento Tecnico Scientifico Direzione Centrale dei Censimenti Generali Circolare n. 6 Ai Responsabili degli Uffici

Dettagli

Città di Fabriano Provincia di Ancona

Città di Fabriano Provincia di Ancona Città di Fabriano Provincia di Ancona AVVISO PUBBLICO DI SELEZIONE PER SOLI TITOLI PER LA FORMAZIONE DI UNA GRADUATORIA FINALIZZATA AL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI RILEVATORE PER IL 15 CENSIMENTO GENERALE

Dettagli

CITTA' DI TRICASE PROVINCIA DI LECCE SETTORE AFFARI ISTITUZIONALI E GENERALI DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DEL SERVIZIO

CITTA' DI TRICASE PROVINCIA DI LECCE SETTORE AFFARI ISTITUZIONALI E GENERALI DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DEL SERVIZIO CITTA' DI TRICASE Copia PROVINCIA DI LECCE SETTORE AFFARI ISTITUZIONALI E GENERALI DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DEL SERVIZIO REG. GEN.LE N. 839 DEL 09/08/2011 OGGETTO: APPROVAZIONE AVVISO DI SELEZIONE

Dettagli

I L RESPONSABILE DELL UFFICIO COMUNALE DI CENSIMENTO

I L RESPONSABILE DELL UFFICIO COMUNALE DI CENSIMENTO ---- Avviso interno per la selezione di rilevatori per il 15 Censimento Generale della Popolazione e delle Abitazioni I L RESPONSABILE DELL UFFICIO COMUNALE DI CENSIMENTO Visto l art. 50 del D.L. 31 maggio

Dettagli

Istituto Nazionale di Statistica Dipartimento per i censimenti e gli archivi amministrativi e statistici

Istituto Nazionale di Statistica Dipartimento per i censimenti e gli archivi amministrativi e statistici Circolare n. 1/SCU Protocollo n. Al Dirigente scolastico Indirizzo email Roma, Oggetto: 9 Censimento generale dell industria e dei servizi e Censimento delle istituzioni non profit. Rilevazione sulle istituzioni

Dettagli

Compiti e organizzazione degli Uffici Comunali di Censimento

Compiti e organizzazione degli Uffici Comunali di Censimento 5 Marzo 2007 15 CENSIMENTO GENERALE DELLA POPOLAZIONE E DELLE ABITAZIONI Compiti e organizzazione degli Uffici Comunali di Censimento Incontri con gli UCC giugno-luglio 2011 Istat sede per l Emilia-Romagna

Dettagli

AVVISO PER I DIPENDENTI

AVVISO PER I DIPENDENTI Provincia di Roma Via del Tempio, 1 DIPARTIMENTO I AMMINISTRATIVO AVVISO PER I DIPENDENTI PER LA SELEZIONE DI N. 12 RILEVATORI E N. 2 COORDINATORI DA INCARICARE PER LO SVOLGIMENTO DEL XV CENSIMENTO DELLA

Dettagli

COMUNE DI.SOMMARIVA PERNO.

COMUNE DI.SOMMARIVA PERNO. COMUNE DI.SOMMARIVA PERNO. PROVINCIA DI CUNEO.. UFFICIO COMUNALE DI CENSIMENTO 15 Censimento generale della popolazione e delle a bitazioni BANDO PER LA SELEZIONE DI ASPIRANTI RILEVATORI IL RESPONSABILE

Dettagli

COMUNE DI VALENZA UFFICIO COMUNALE DI CENSIMENTO

COMUNE DI VALENZA UFFICIO COMUNALE DI CENSIMENTO COMUNE DI VALENZA UFFICIO COMUNALE DI CENSIMENTO AVVISO RISERVATO AI DIPENDENTI DEL COMUNE DI VALENZA ASSUNTI A TEMPO INDETERMINATO PER LA SELEZIONE INTERNA, PER SOLI TITOLI, PER IL RECLUTAMENTO DI COORDINATORI

Dettagli

Città di Fossano. Provincia di Cuneo-Ufficio Censimento. 15 CENSIMENTO GENERALE DELLA POPOLAZIONE E DELLE ABITAZIONI (Ottobre 2011 Gennaio 2012)

Città di Fossano. Provincia di Cuneo-Ufficio Censimento. 15 CENSIMENTO GENERALE DELLA POPOLAZIONE E DELLE ABITAZIONI (Ottobre 2011 Gennaio 2012) Città di Fossano Provincia di Cuneo-Ufficio Censimento 15 CENSIMENTO GENERALE DELLA POPOLAZIONE E DELLE ABITAZIONI (Ottobre 2011 Gennaio 2012) AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA PER SOLI TITOLI PER FORMAZIONE

Dettagli

COMUNE DI RIGNANO FLAMINIO PROVINCIA DI ROMA

COMUNE DI RIGNANO FLAMINIO PROVINCIA DI ROMA PROT. 14789 del 08.09.2011 COMUNE DI RIGNANO FLAMINIO PROVINCIA DI ROMA 15 Censimento generale della popolazione Censimento generale delle abitazioni 9 ottobre 2011 AVVISO PUBBLICO per la selezione degli

Dettagli

Roma, 13 dicembre 2011 Ai Sigg. Sindaci dei Comuni Dirigenti dei Servizi Demografici dei Comuni Dirigenti degli Uffici di Statistica dei Comuni

Roma, 13 dicembre 2011 Ai Sigg. Sindaci dei Comuni Dirigenti dei Servizi Demografici dei Comuni Dirigenti degli Uffici di Statistica dei Comuni Dipartimento per i censimenti e gli archivi amministrativi e statistici Dipartimento per le statistiche sociali ed ambientali Direzione centrale delle statistiche socio-demografiche e ambientali Circolare

Dettagli

Il Responsabile dell Ufficio Comunale di Censimento RENDE NOTO

Il Responsabile dell Ufficio Comunale di Censimento RENDE NOTO COMUNE DI STRA PIAZZA MARCONI, 21 - STRA (VE) - C.F. 82007270273 CENTRALINO 049 980 40 11 FAX 049 504 975 www.comune.stra.ve.it - protocollo.comune.stra.ve@pecveneto.it Prot. 11591 Stra, 19.07.2011 AVVISO

Dettagli

C O M U N E D I G U A S T A L L A Provincia di Reggio Emilia DETERMINAZIONE N. 388 DEL 06/10/2011

C O M U N E D I G U A S T A L L A Provincia di Reggio Emilia DETERMINAZIONE N. 388 DEL 06/10/2011 DETERMINAZIONE N. 388 DEL 06/10/2011 OGGETTO ASSEGNAZIONE DI INCARICHI DI LAVORO AUTONOMO OCCASIONALE PER SVOLGERE ATTIVITA' DI RILEVAZIONE DEL 15ー CENSIMENTO GENERALE DELLA POPOLAZIONE E DELLE ABITAZIONI.

Dettagli

COMUNE DI PORTICI UFFICIO COMUNALE DI CENSIMENTO

COMUNE DI PORTICI UFFICIO COMUNALE DI CENSIMENTO COMUNE DI PORTICI UFFICIO COMUNALE DI CENSIMENTO Avviso interno di selezione, per soli titoli, finalizzata alla formazione di una graduatoria per il reperimento di n. 40 di rilevatori tra il personale

Dettagli

COMUNE DI PALAGIANO (Provincia di Taranto)

COMUNE DI PALAGIANO (Provincia di Taranto) COMUNE DI PALAGIANO (Provincia di Taranto) 15 Censimento Generale della Popolazione e delle Abitazioni IL RESPONSABILE dell U.C.C. (nominato con Determina Settore Demografico n. 37 del 23/03/2011) Visto

Dettagli

Comune di Bosisio Parini Provincia di Lecco

Comune di Bosisio Parini Provincia di Lecco Comune di Bosisio Parini Provincia di Lecco 15 CENSIMENTO GENERALE DELLA POPOLAZIONE E DELLE ABITAZIONI (ottobre 2011 febbraio 2012) AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA PER SOLI TITOLI FINALIZZATA ALLA FORMAZIONE

Dettagli

CITTA DI SQUINZANO (PROVINCIA DI LECCE) AVVISO DI SELEZIONE PER I DIPENDENTI COMUNALI

CITTA DI SQUINZANO (PROVINCIA DI LECCE) AVVISO DI SELEZIONE PER I DIPENDENTI COMUNALI CITTA DI SQUINZANO (PROVINCIA DI LECCE) AVVISO DI SELEZIONE PER I DIPENDENTI COMUNALI 15^ CENSIMENTO GENERALE DELLA POPOLAZIONE E DELLE ABITAZIONI - 9 OTTOBRE 2011 - REQUISITI E MODALITA PER PARTECIPARE

Dettagli

RILEVAZIONE CAMPIONARIA SULLE AZIENDE LEGNOSE AGRARIE. Manuale d uso. Versione 1 10 luglio 2012 INDICE

RILEVAZIONE CAMPIONARIA SULLE AZIENDE LEGNOSE AGRARIE. Manuale d uso. Versione 1 10 luglio 2012 INDICE RILEVAZIONE CAMPIONARIA SULLE AZIENDE LEGNOSE AGRARIE SGR-ILA: SISTEMA DI GESTIONE DELLA RILEVAZIONE Manuale d uso. Versione 1 10 luglio 2012 INDICE Introduzione... 3 Sistema di autenticazione... 4 OPERATORI...

Dettagli

Città di Treviso UFFICIO COMUNALE DI CENSIMENTO

Città di Treviso UFFICIO COMUNALE DI CENSIMENTO Treviso, 18.7.2011 BANDO PER LA SELEZIONE DEI RILEVATORI PER IL CENSIMENTO DELLA POPOLAZIONE E DELLE ABITAZIONI 2011 (Approvato con Determinazione Dirigenziale n. 1178 del 18.7.2011) IL DIRIGENTE DELL

Dettagli

Comune di Greve in Chianti Provincia di Firenze

Comune di Greve in Chianti Provincia di Firenze SETTORE N. 1 SERVIZI AL CITTADINO E AFFARI GENERALI DETERMINAZIONE N. 35 DEL 7 LUGLIO 2011 Prot. Gen. 246 OGGETTO: 15 Censimento generale della popolazione e delle abitazioni. Bando di selezione per rilevatori

Dettagli

Dipartimento per le statistiche sociali ed ambientali Direzione centrale delle statistiche socio-demografiche e ambientali

Dipartimento per le statistiche sociali ed ambientali Direzione centrale delle statistiche socio-demografiche e ambientali Dipartimento per le statistiche sociali ed ambientali Direzione centrale delle statistiche socio-demografiche e ambientali Circolare n. 17 Prot. 8795/2015 Roma, 26.05.2015 Ai Sigg. Sindaci dei Comuni Dirigenti

Dettagli

COMUNE DI CANOSSA PROVINCIA DI REGGIO EMILIA

COMUNE DI CANOSSA PROVINCIA DI REGGIO EMILIA COMUNE DI CANOSSA PROVINCIA DI REGGIO EMILIA COPIA SETTORE AMMINISTRATIVO Progressivo N. 10 DETERMINAZIONE N. 248 DEL 29.09.2011 Oggetto: 15 CENSIMENTO GENERALE DELLA POPOLAZIONE E DELLE ABITAZIONI. -

Dettagli

15 CENSIMENTO GENERALE DELLA POPOLAZIONE E DELLE ABITAZIONI

15 CENSIMENTO GENERALE DELLA POPOLAZIONE E DELLE ABITAZIONI 15 CENSIMENTO GENERALE DELLA POPOLAZIONE E DELLE ABITAZIONI Visto il Regolamento (CE) n. 763/08 del Parlamento Europeo e del Consiglio del 9 luglio 2003, relativo ai censimenti della popolazione e delle

Dettagli

CITTÀ DI CERIGNOLA. Provincia di Foggia SETTORE RISORSE UMANE, SERVIZI DEMOGRAFICI E SVILUPPO ECONOMICO

CITTÀ DI CERIGNOLA. Provincia di Foggia SETTORE RISORSE UMANE, SERVIZI DEMOGRAFICI E SVILUPPO ECONOMICO CITTÀ DI CERIGNOLA Provincia di Foggia SETTORE RISORSE UMANE, SERVIZI DEMOGRAFICI E SVILUPPO ECONOMICO Avviso pubblico di selezione, per soli titoli, per la formazione di una graduatoria per il conferimento

Dettagli

Libro unico del lavoro: istruzioni Inail in materia di vidimazione Nevio Bianchi Consulente del lavoro in Roma

Libro unico del lavoro: istruzioni Inail in materia di vidimazione Nevio Bianchi Consulente del lavoro in Roma Articoli Libro unico del lavoro: istruzioni Inail in materia di vidimazione Nevio Bianchi Consulente del lavoro in Roma 32 Dopo la pubblicazione da parte del Ministero del lavoro del «Vademecum» 5 dicembre

Dettagli

AVVISO PUBBLICO PER LA SELEZIONE DI N. 6 RILEVATORI PER LO SVOLGIMENTO DEL 15 CENSIMENTO GENERALE DELLA POPOLAZIONE E DELLE ABITAZIONI

AVVISO PUBBLICO PER LA SELEZIONE DI N. 6 RILEVATORI PER LO SVOLGIMENTO DEL 15 CENSIMENTO GENERALE DELLA POPOLAZIONE E DELLE ABITAZIONI Allegato A) COMUNE DI VAGLIA Provincia di Firenze AVVISO PUBBLICO PER LA SELEZIONE DI N. 6 RILEVATORI PER LO SVOLGIMENTO DEL 15 CENSIMENTO GENERALE DELLA POPOLAZIONE E DELLE ABITAZIONI Art. 1 Finalità

Dettagli

Il responsabile del settore amministrativo RENDE NOTO

Il responsabile del settore amministrativo RENDE NOTO C O M U N E d i C A D E L B O S C O d i S O P R A Provincia di Reggio Emilia Piazza Libertà n. 1 C.a.p.: 42023 - ( 0522/918511) - Fax 0522/917302 segretario@cadelbosco.net www.cadelbosco.net Cadelbosco

Dettagli

GUIDA AI SERVIZI ONLINE DEL FONDO SAN.ARTI.

GUIDA AI SERVIZI ONLINE DEL FONDO SAN.ARTI. SOMMARIO GUIDA AI SERVIZI ONLINE DEL FONDO SAN.ARTI. AREA RISERVATA SAN.ARTI.... 2 PAGINA DI BENVENUTO... 3 CAMBIA PASSWORD... 4 SCHEDA ANAGRAFICA... 5 FAMILIARI... 6 SERVIZI DISPONIBILI LAVORATORE DIPENDENTE...

Dettagli

ISTRUZIONI OPERATIVE PER LE AZIENDE Fondo Pensione Aperto - Arti & Mestieri

ISTRUZIONI OPERATIVE PER LE AZIENDE Fondo Pensione Aperto - Arti & Mestieri ISTRUZIONI OPERATIVE PER LE AZIENDE Fondo Pensione Aperto - Arti & Mestieri 1 COME EFFETTUARE I VERSAMENTI Per effettuare i versamenti contributivi da parte delle aziende a favore dei propri dipendenti

Dettagli

Comune di San Bassano

Comune di San Bassano Comune di San Bassano Provincia di Cremona Piazza Comune n. 5 26020 San Bassano (CR) C.F. e P.IVA 00298350190 (TEL. 0374/373566 int..3 FAX 0374/373234) AVVISO DI SELEZIONE PER RECLUTAMENTO DI PERSONALE

Dettagli

INAIL, Istituto Nazionale Assicurazione sul Lavoro

INAIL, Istituto Nazionale Assicurazione sul Lavoro Page 1 of 6 INAIL, Istituto Nazionale Assicurazione sul Lavoro Home Normativa e atti ufficiali INAIL Istruzioni Operative 9 dicembre 2008 9 dicembre 2008 Direzione Centrale Rischi Ufficio Tariffe Prot

Dettagli

Ufficio del Censimento

Ufficio del Censimento Comune di FIGLINE VALDARNO Provincia di Firenze Ufficio del Censimento AVVISO PUBBLICO DI SELEZIONE PER TITOLI, CON RISERVA AL PERSONALE INTERNO, PER L INCARICO DI RILEVATORI E COORDINATORI PER IL 15 CENSIMENTO

Dettagli

INDAGINE SULLA STRUTTURA E PRODUZIONI DELLE AZIENDE AGRICOLE-2013. Manuale d uso. Versione 1 23 ottobre 2013 INDICE

INDAGINE SULLA STRUTTURA E PRODUZIONI DELLE AZIENDE AGRICOLE-2013. Manuale d uso. Versione 1 23 ottobre 2013 INDICE INDAGINE SULLA STRUTTURA E PRODUZIONI DELLE AZIENDE AGRICOLE-2013 SGR-SPA: SISTEMA DI GESTIONE DELLA RILEVAZIONE Manuale d uso. Versione 1 23 ottobre 2013 INDICE Introduzione... 3 Sistema di autenticazione...

Dettagli

COMUNE DI SALICE SALENTINO

COMUNE DI SALICE SALENTINO COMUNE DI SALICE SALENTINO Provincia di LECCE ***** Via Vittorio Emanuele II, 15 73015 Salice Salentino Tel. 0832-723311 Fax. 0832-723333 e.mail: elettorale@comune.salicesalentino.le.it P.E.C. elettorale.comunesalicesalentino@pec.rupar.puglia.it

Dettagli

Dipartimento per le statistiche sociali ed ambientali Direzione centrale delle statistiche socio-demografiche e ambientali

Dipartimento per le statistiche sociali ed ambientali Direzione centrale delle statistiche socio-demografiche e ambientali Dipartimento per le statistiche sociali ed ambientali Direzione centrale delle statistiche socio-demografiche e ambientali Circolare n. 21 Prot. n. 21437 Roma, 13 luglio 2012 Ai gg. ndaci dei Comuni Dirigenti

Dettagli

GESTIONE DELLA POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA - PEC GEPROT v 3.1

GESTIONE DELLA POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA - PEC GEPROT v 3.1 GESTIONE DELLA POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA - PEC GEPROT v 3.1 ESPLETAMENTO DI ATTIVITÀ PER L IMPLEMENTAZIONE DELLE COMPONENTI PREVISTE NELLA FASE 3 DEL PROGETTO DI E-GOVERNMENT INTEROPERABILITÀ DEI SISTEMI

Dettagli

Roma, 28/03/2014. e, per conoscenza, Circolare n. 45

Roma, 28/03/2014. e, per conoscenza, Circolare n. 45 Direzione Centrale Organizzazione Direzione Centrale Pensioni Direzione Centrale Prestazioni a Sostegno del Reddito Direzione Centrale Comunicazione Direzione Centrale Bilanci e Servizi Fiscali Direzione

Dettagli

LA RICHIESTA DEL CERTIFICATO COL TIMBRO DIGITALE MODALITA' DI RICHIESTA ED EMISSIONE

LA RICHIESTA DEL CERTIFICATO COL TIMBRO DIGITALE MODALITA' DI RICHIESTA ED EMISSIONE LA RICHIESTA DEL CERTIFICATO COL TIMBRO DIGITALE MODALITA' DI RICHIESTA ED EMISSIONE Il servizio permette di stampare uno dei certificati di anagrafe, elencati di seguito, intestati al richiedente e/o

Dettagli

COMUNE DI MARIGLIANO Provincia di Napoli

COMUNE DI MARIGLIANO Provincia di Napoli 15 CENSIMENTO GENERALE DELLA POPOLAZIONE, DELLE ABITAZIONI E DEGLI EDIFICI BANDO DI SELEZIONE PUBBLICA PER SOLI TITOLI PER IL RECLUTAMENTO DI N. 18 RILEVATORI IL SINDACO Visto il disposto della circolare

Dettagli

Flusso per la gestione delle prestazioni occasionali di tipo accessorio

Flusso per la gestione delle prestazioni occasionali di tipo accessorio Flusso per la gestione delle prestazioni occasionali di tipo accessorio Fase facoltativa Domanda Domanda del del lavoratore lavoratore al al CPI CPI Registrazione Registrazione lavoratore lavoratore Richiesta

Dettagli

Software Servizi Web UOGA

Software Servizi Web UOGA Manuale Operativo Utente Software Servizi Web UOGA S.p.A. Informatica e Servizi Interbancari Sammarinesi Strada Caiese, 3 47891 Dogana Tel. 0549 979611 Fax 0549 979699 e-mail: info@isis.sm Identificatore

Dettagli

COMUNE DI CASTENASO Provincia di Bologna. Prot. N. 14127. scadenza il 16/09/2011

COMUNE DI CASTENASO Provincia di Bologna. Prot. N. 14127. scadenza il 16/09/2011 Prot. N. 14127 COMUNE DI CASTENASO Provincia di Bologna scadenza il 16/09/2011 Avviso pubblico per la presentazione di candidature per la selezione di rilevatori e coordinatori per il 15 Censimento generale

Dettagli

COMUNE DI MONTEGRINO VALTRAVAGLIA PROVINCIA DI VARESE

COMUNE DI MONTEGRINO VALTRAVAGLIA PROVINCIA DI VARESE COMUNE DI MONTEGRINO VALTRAVAGLIA PROVINCIA DI VARESE AVVISO E DIINTERESSE AVVISO PUBBLICO DI RICERCA per la formazione di un elenco di persone idonee da cui attingere per il conferimento di incarichi

Dettagli

Servizio Sistemi Informativi, Statistica e Toponomastica

Servizio Sistemi Informativi, Statistica e Toponomastica Servizio Sistemi Informativi, Statistica e Toponomastica COMUNE DI SALERNO - 15 CENSIMENTO GENERALE DELLA POPOLAZIONE E DELLE ABITAZIONI SELEZIONE PUBBLICA PER SOLI TITOLI FINALIZZATA ALLA FORMAZIONE DI

Dettagli

Condizioni generali di vendita per acquisti online sul sito Inox Mare srl

Condizioni generali di vendita per acquisti online sul sito Inox Mare srl Condizioni generali di vendita per acquisti online sul sito Inox Mare srl Inox Mare S.r.l., con sede legale ed amministrativa in Rimini (RN), Via Pomposa n. 51/I, Società a Socio Unico, capitale sociale

Dettagli

Istituto Nazionale di Statistica

Istituto Nazionale di Statistica Istituto Nazionale di Statistica Dipartimento per i censimenti e gli archivi amministrativi e statistici Circolare n. 14 Ai Responsabili degli Uffici di Censimento (UCC) Protocollo 7743 Allegati n. 2 Al

Dettagli

CALCOLO PIANO DI AMMORTAMENTO TASSO FISSO RATA COSTANTE

CALCOLO PIANO DI AMMORTAMENTO TASSO FISSO RATA COSTANTE CALCOLO PIANO DI AMMORTAMENTO TASSO FISSO RATA COSTANTE L'acquisto di un immobile comporta un impegno finanziario notevole e non sempre è possibile disporre della somma di denaro sufficiente a soddisfare

Dettagli

Tali informazioni sono comunicate esclusivamente mediante un sistema informatizzato.

Tali informazioni sono comunicate esclusivamente mediante un sistema informatizzato. Oggetto: ordinanza del presidente del consiglio dei ministri del 23 marzo 2012 n. 4014 modalità di comunicazione delle informazioni relative alla movimentazione da parte delle imprese delle terre o rocce

Dettagli

Manuale Utente Fatturazione Elettronica Hub per enti intermediati della Regione Lazio Aprile 2015

Manuale Utente Fatturazione Elettronica Hub per enti intermediati della Regione Lazio Aprile 2015 Manuale Utente Fatturazione Elettronica Hub per enti intermediati della Regione Lazio Aprile 2015 Aprile 2015 versione 1.0 Pagina 1 Indice Indice... 2 1 INTRODUZIONE... 3 2 FATTURAZIONE ATTIVA... 7 2.1

Dettagli

IL RAGIONIERE GENERALE DELLO STATO

IL RAGIONIERE GENERALE DELLO STATO Determina del Ragioniere generale dello Stato concernente le modalità di trasmissione e gestione di dati e comunicazioni ai Registri di cui al decreto legislativo 27 gennaio 2010, n. 39, concernente la

Dettagli

Portale Servizi Online Sogetras versione del 08/10/2010 Pagina 1 di 18

Portale Servizi Online Sogetras versione del 08/10/2010 Pagina 1 di 18 INDICE 1. Introduzione 2. Requisiti 3. Accesso Servizi Online 4. Gestione lettere di vettura 5. Tracking Spedizioni 6. Gestione Giacenza 7. Gestione Prese 8. Gestione Anagrafica 9. Richiesta Consumabili

Dettagli

NOTE OPERATIVE DI RELEASE

NOTE OPERATIVE DI RELEASE NOTE OPERATIVE DI RELEASE Il presente documento costituisce un integrazione al manuale utente del prodotto ed evidenzia le variazioni apportate con la release. IMPLEMENTAZIONI RELEASE Versione 2016.1.0

Dettagli

Giunta regionale Gabinetto del Presidente della Giunta

Giunta regionale Gabinetto del Presidente della Giunta Giunta regionale Gabinetto del Presidente della Giunta Servizio Affari Istituzionali e delle Autonomie Locali TIPO ANNO NUMERO Reg. 2007 del 27 giugno 2007 Alla Comunità Montana.. A mezzo fax OGGETTO:

Dettagli

Progetto Istanze On Line

Progetto Istanze On Line 2011 Progetto Istanze On Line 22 luglio 2011 INDICE 1 INTRODUZIONE ALL USO DELLA GUIDA... 3 1.1 SIMBOLI USATI E DESCRIZIONI... 3 2 GESTIONE DELL UTENZA... 4 2.1 COS È E A CHI È RIVOLTO... 4 2.2 NORMATIVA

Dettagli

Direzione Centrale Prestazioni a Sostegno del Reddito Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici Direzione Centrale Organizzazione

Direzione Centrale Prestazioni a Sostegno del Reddito Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici Direzione Centrale Organizzazione Direzione Centrale Prestazioni a Sostegno del Reddito Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici Direzione Centrale Organizzazione Roma, 22/11/2011 Circolare n. 149 Ai Dirigenti centrali e periferici

Dettagli

BANDO PER LA SELEZIONE INTERNA DEI RILEVATORI COMUNALI PER LO SVOLGIMENTO DEL XV CENSIMENTO GENERALE DELLA POPOLAZIONE E DELLE ABITAZIONI

BANDO PER LA SELEZIONE INTERNA DEI RILEVATORI COMUNALI PER LO SVOLGIMENTO DEL XV CENSIMENTO GENERALE DELLA POPOLAZIONE E DELLE ABITAZIONI Comune di Novafeltria Piazza V. Emanuele n.2 47863 Novafeltria (RN) tel. 0541 845611 fax 0541 845601 www.comune.novafeltria.rn.it 15 CENSIMENTO GENERALE DELLA POPOLAZIONE E DELLE ABITAZIONI UFFICIO COMUNALE

Dettagli

ALBO - WEB MANUALE D USO

ALBO - WEB MANUALE D USO ALBO - WEB MANUALE D USO INDICE RICERCA NAZIONALE... 3 GESTIONE ISCRITTO... 4 TRASFERIMENTO ISCRITTI... 7 GESTIONE ESTERNI... 9 GESTIONE CONTATTI... 10 GRAFICI... 11 GESTIONE RIVISTE... 12 STAMPE... 13

Dettagli

COMUNE DI RAPOLANO TERME Provincia di Siena

COMUNE DI RAPOLANO TERME Provincia di Siena COMUNE DI RAPOLANO TERME Provincia di Siena UFFICIO DI STATISTICA AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA PER SOLI TITOLI AI FINI DELLA COSTITUZIONE DELL ALBO DEI RILEVATORI PER IL 15 CENSIMENTO GENERALE DELLA POPOLAZIONE

Dettagli

ARTeS iscrizione Albi e Registri Terzo Settore della Regione Lazio Guida alle procedure di iscrizione. Rev. 0 del 2 maggio 2012

ARTeS iscrizione Albi e Registri Terzo Settore della Regione Lazio Guida alle procedure di iscrizione. Rev. 0 del 2 maggio 2012 ARTeS iscrizione Albi e Registri Terzo Settore della Regione Lazio Guida alle procedure di iscrizione Rev. 0 del 2 maggio 2012 1 Il sistema informativo A.R.Te.S. È operativa dal 2 maggio la nuova procedura

Dettagli

e, p.c. 1. Abbreviazione dei termini per la trasmissione dei dati statistici all Autorità.

e, p.c. 1. Abbreviazione dei termini per la trasmissione dei dati statistici all Autorità. SERVIZIO STUDI SEZIONE STUDI UFFICIO STATISTICA Roma 25 marzo 2010 Prot. n. All.ti n. 36-10-000014 vari Alle Imprese di assicurazione con sede legale in Italia LORO SEDI Alle Rappresentanze per l Italia

Dettagli

Popolazione italiana: milione più, milione meno.

Popolazione italiana: milione più, milione meno. Luciano Petrioli Popolazione italiana: milione più, milione meno. Che l ultimo censimento 21-22/10/2001 della popolazione italiana sia stato uno dei più travagliati non è un mistero. Ma che gli abitanti

Dettagli

AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA PER SOLI TITOLI FINALIZZATA ALLA FORMAZIONE DI UNAGRADUATORIA DI RILEVATORI

AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA PER SOLI TITOLI FINALIZZATA ALLA FORMAZIONE DI UNAGRADUATORIA DI RILEVATORI ALLEGATO A COMUNE DI CIVATE Via A. Manzoni n. 5-23862 CIVATE (LC) C.F. n. 00505190132 Part. IVA n. 00505190132 Tel. 0341/213111 - Telefax 0341/213350 e-mail: segreteria@comune.civate.lc.it AMBITO ORGANIZZATIVO

Dettagli

REGOLAMENTO DI VIDEOSORVEGLIANZA AMBIENTALE PER IL CONTRASTO DELL ABBANDONO E LO SMALTIMENTO DEI RIFIUTI NEL TERRITORIO COMUNALE

REGOLAMENTO DI VIDEOSORVEGLIANZA AMBIENTALE PER IL CONTRASTO DELL ABBANDONO E LO SMALTIMENTO DEI RIFIUTI NEL TERRITORIO COMUNALE REGOLAMENTO DI VIDEOSORVEGLIANZA AMBIENTALE PER IL CONTRASTO DELL ABBANDONO E LO SMALTIMENTO DEI RIFIUTI NEL TERRITORIO COMUNALE INDICE Approvato con deliberazione C.C. n. 17 del 30 aprile 2015 CAPO I

Dettagli

COMUNE DI ROCCAMENA PROVINCIA DI PALERMO AREA AMMINISTRATIVA

COMUNE DI ROCCAMENA PROVINCIA DI PALERMO AREA AMMINISTRATIVA COMUNE DI ROCCAMENA Prov.di Palermo Prot. N. del OGGETTO: COMUNE DI ROCCAMENA PROVINCIA DI PALERMO AREA AMMINISTRATIVA AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA,PER SOLI TITOLI, PER IL CONFERIMENTO DELL INCARICO DI

Dettagli

ANNESSO TECNICO. Art. 1 Oggetto del servizio.

ANNESSO TECNICO. Art. 1 Oggetto del servizio. ANNESSO TECNICO Art. 1 Oggetto del servizio. L appalto ha per oggetto il servizio di recupero stragiudiziale dei crediti di Acam Acque Spa riferiti a morosità del servizio idrico integrato di importo superiore

Dettagli

IL SEGRETARIO GENERALE

IL SEGRETARIO GENERALE AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA PER TITOLI E COLLOQUIO PER IL REPERIMENTO DI N 12 RILEVATORI PER IL XV CENSIME NTO GENERALE DELLA POPOLAZIONE E DELLE ABITAZIONI 2011 IL SEGRETARIO GENERALE Vista la deliberazione

Dettagli

AVVISO PUBBLICO PER LA SELEZIONE DI 7 COORDINATORI E 35 RILEVATORI PER LO SVOLGIMENTO DEL 15 CENSIMENTO GENERALE DELLA POPOLAZIONE E DELLE ABITAZIONI

AVVISO PUBBLICO PER LA SELEZIONE DI 7 COORDINATORI E 35 RILEVATORI PER LO SVOLGIMENTO DEL 15 CENSIMENTO GENERALE DELLA POPOLAZIONE E DELLE ABITAZIONI ALLEGATO A AVVISO PUBBLICO PER LA SELEZIONE DI 7 COORDINATORI E 35 RILEVATORI PER LO SVOLGIMENTO DEL 15 CENSIMENTO GENERALE DELLA POPOLAZIONE E DELLE ABITAZIONI Art. 1 Finalità L Ufficio Comunale di Censimento,

Dettagli

Ufficio Comunale di Censimento

Ufficio Comunale di Censimento Ufficio Comunale di Censimento AVVISO PUBBLICO PER LA FORMAZIONE DI UNA GRADUATORIA PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI RILEVATORE PER IL 15 CENSIMENTO GENERALE DELLA POPOLAZIONE E DELLE ABITAZIONI L'Ufficio

Dettagli

15 CENSIMENTO GENERALE DELLA POPOLAZIONE E DELLE ABITAZIONI

15 CENSIMENTO GENERALE DELLA POPOLAZIONE E DELLE ABITAZIONI Sistema Statistico Nazionale Istituto Nazionale di Statistica 15 CENSIMENTO GENERALE DELLA POPOLAZIONE E DELLE ABITAZIONI MANUALE DELLA RILEVAZIONE A cura di Donatella Zindato Hanno collaborato Federico

Dettagli

Città di Lecce. Settore Servizi Demografici e Statistica AVVISO DI SELEZIONE PER I DIPENDENTI COMUNALI

Città di Lecce. Settore Servizi Demografici e Statistica AVVISO DI SELEZIONE PER I DIPENDENTI COMUNALI AVVISO DI SELEZIONE PER I DIPENDENTI COMUNALI REQUISITI E MODALITA' PER PARTECIPARE ALLA SELEZIONE PER IL REPERIMENTO DI N. 80 RILEVATORI PER IL XV CENSIMENTO GENERALE DELLA POPOLAZIONE E DELLE ABITAZIONI

Dettagli

3 MONITORAGGIO SUI COSTI DELLE AUTO DI SERVIZIO DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE FAQ

3 MONITORAGGIO SUI COSTI DELLE AUTO DI SERVIZIO DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE FAQ 3 MONITORAGGIO SUI COSTI DELLE AUTO DI SERVIZIO DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE FAQ Le FAQ sono aggiornate periodicamente e disponibili sul sito www.censimentoautopa.gov.it COLLEGAMENTO TRA CENSIMENTO E

Dettagli

LA COMUNICAZIONE UNICA

LA COMUNICAZIONE UNICA LA COMUNICAZIONE UNICA Come e quando nasce la Riferimenti normativi Il D.L. 31 gennaio 2007, n. 7 - art. 9 (Convertito, con modificazioni, dalla Legge 2 aprile 2007, n. 40) ha previsto e introdotto nel

Dettagli

COMUNE DI CAPIAGO NTIMIANO Provincia di Como

COMUNE DI CAPIAGO NTIMIANO Provincia di Como COMUNE DI CAPIAGO NTIMIANO Provincia di Como C.F. e P.I. 00608850137 Via Serenza,7 22070 Capiago Intimiano (CO) - Tel. 031 4630311 Fax 031 462313 AVVISO PUBBLICO DI SELEZIONE PER TITOLI DEI RILEVATORI

Dettagli

CUD 2014: illustrate le modalità di rilascio per i pensionati, cassaintegrati ecc..

CUD 2014: illustrate le modalità di rilascio per i pensionati, cassaintegrati ecc.. CIRCOLARE A.F. N. 51 del 4 Aprile 2014 Ai gentili clienti Loro sedi CUD 2014: illustrate le modalità di rilascio per i pensionati, cassaintegrati ecc.. Gentile cliente con la presente intendiamo ricordarle

Dettagli

Controlli sulle Dichiarazioni sostitutive uniche (DSU) trasmesse dai Caf nell anno 2014. Avvio del procedimento.

Controlli sulle Dichiarazioni sostitutive uniche (DSU) trasmesse dai Caf nell anno 2014. Avvio del procedimento. Direzione Centrale Prestazioni a Sostegno del Reddito Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici Roma, 22-12-2015 Messaggio n. 7578 OGGETTO: Controlli sulle Dichiarazioni sostitutive uniche (DSU)

Dettagli

CITTA DI CELANO. (Provincia di L Aquila) Codice fiscale 00094090669. http:// www.comune.celano.aq.it

CITTA DI CELANO. (Provincia di L Aquila) Codice fiscale 00094090669. http:// www.comune.celano.aq.it CITTA DI CELANO (Provincia di L Aquila) DPR 25 marzo 1998 Telefono 0863/79541 fax 0863/792335 Codice fiscale 00094090669 http:// www.comune.celano.aq.it BANDO DI SELEZIONE PUBBLICA, PER TITOLI E COLLOQUIO

Dettagli

IL RESPONSSABILE DELL UFFICIO COMUNALE DI CENSIMENTO RENDE NOTO

IL RESPONSSABILE DELL UFFICIO COMUNALE DI CENSIMENTO RENDE NOTO AREA di Linea I - Servizi e Diritti del Cittadino Servizio Elettorale - Statistica Lì, 8 luglio 2011 AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA, PER SOLI TITOLI, PER IL CONFERIMENTO DELL INCARICO DI COORDINATORE E DI

Dettagli

Si precisa in ogni caso che questa guida rapida non esime dalla lettura del Manuale utente presente nell ambiente del Servizio Telematico Doganale.

Si precisa in ogni caso che questa guida rapida non esime dalla lettura del Manuale utente presente nell ambiente del Servizio Telematico Doganale. GUIDA RAPIDA versione 25 febbraio 2010 SERVIIZIIO TELEMATIICO DOGANALE Avvertenze: Questa guida vuole costituire un piccolo aiuto per gli operatori che hanno già presentato richiesta di adesione al servizio

Dettagli

15 CENSIMENTO GENERALE DELLA POPOLAZIONE E DELLE ABITAZIONI (ottobre 2011 giugno 2012)

15 CENSIMENTO GENERALE DELLA POPOLAZIONE E DELLE ABITAZIONI (ottobre 2011 giugno 2012) 15 CENSIMENTO GENERALE DELLA POPOLAZIONE E DELLE ABITAZIONI (ottobre 2011 giugno 2012) AVVISO PUBBLICO DI PROCEDURA COMPARATIVA PER LA FORMAZIONE DI UNA GRADUATORIA DI RILEVATORI Il Comune di Abbiategrasso

Dettagli

Verso il Censimento Permanente

Verso il Censimento Permanente Big data, Open data, Statistical data Dalla qualità dei dati alla qualità dell informazione statistica Conegno USCI 25-26 settembre 2014 Verso il Censimento Permanente I comuni e il Censimento Continuo

Dettagli

AZIENDA ULSS 20 DI VERONA

AZIENDA ULSS 20 DI VERONA U.O.C. PROFESSIONISTI IN CONVENZIONE Via Murari Bra 35/B 37136 VERONA tel. 045/8075748 fax 045/8075759 SCHEDA OPERATIVA N. 2/2014 DISPOSIZIONI IN MATERIA DI ASSISTENZA SANITARIA AD EXTRACOMUNITARI REGOLARMENTE

Dettagli

Ufficio Comunale di Censimento

Ufficio Comunale di Censimento Ufficio Comunale di Censimento AVVISO INTERNO PER LA FORMAZIONE DI UNA GRADUATORIA PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COORDINATORE COMUNALE PER IL 15 CENSIMENTO GENERALE DELLA POPOLAZIONE E DELLE ABITAZIONI

Dettagli

Linee guida iscrizione a Istanze on line compilazione del modello B

Linee guida iscrizione a Istanze on line compilazione del modello B Graduatorie di istituto triennio 2014/16 Linee guida iscrizione a Istanze on line compilazione del modello B a cura della UIL Scuola Brindisi PREMESSA Per la ricezione e la compilazione del modello B di

Dettagli

(L.R. n. 13/2007, artt. 28 e 31, come modificati dalla L.R. n. 17/2011).

(L.R. n. 13/2007, artt. 28 e 31, come modificati dalla L.R. n. 17/2011). ALLEGATO A (costituito da n. 8 pagine complessive) Linee guida concernenti modalità e termini di comunicazione, per via telematica - tramite il Portale del Turismo e del Made in Lazio www.ilmiolazio.it

Dettagli

COMUNE DI CASTIGLIONE DELLA PESCAIA Provincia di Grosseto. Area Servizi alle Persone

COMUNE DI CASTIGLIONE DELLA PESCAIA Provincia di Grosseto. Area Servizi alle Persone COMUNE DI CASTIGLIONE DELLA PESCAIA Provincia di Grosseto Area Servizi alle Persone AVVISO AI DIPENDENTI COMUNALI PER LA SELEZIONE DI RILEVATORI PER IL XV CENSIMENTO GENERALE DELLA POPOLAZIONE E DELLE

Dettagli

MODELLI 730/2015 - LE NOVITA

MODELLI 730/2015 - LE NOVITA MODELLI 730/2015 - LE NOVITA 1) DELEGHE a. E obbligatorio procedere con le deleghe? b. Perché NOI consigliamo di richiedere autorizzazione a prelevare il precompilato? c. Come si gestiscono le deleghe?

Dettagli

Seminario di Studio CASTEL SAN PIETRO TERME CENSIMENTO E ANAGRAFE, 17-18 Febbraio 2011. Confronto tra ISTAT ed Operatori Comunali.

Seminario di Studio CASTEL SAN PIETRO TERME CENSIMENTO E ANAGRAFE, 17-18 Febbraio 2011. Confronto tra ISTAT ed Operatori Comunali. Seminario di Studio ANUSCA Palace Hotel Sede del Convegno: Accademia Ufficiali di Stato Civile e Anagrafe Viale Terme, 1056 40024 - Castel San Pietro Terme (BO) Come arrivare in auto: Autostrada A14 in

Dettagli

COMUNE DI VILLA ESTENSE

COMUNE DI VILLA ESTENSE COMUNE DI VILLA ESTENSE Provincia di Padova Prot. n. 3809 Reg. Pub. n. 194/2011 AVVISO PUBBLICO DI SELEZIONE PER TITOLI DEI RILEVATORI PER IL 15 CENSIMENTO GENERALE DELLA POPOLAZIONE E DELLE ABITAZIONI

Dettagli

il 4 maggio p.v. (scuola secondaria di 1 grado) il 9 giugno p.v. (scuola primaria e scuola secondaria di 2 grado)

il 4 maggio p.v. (scuola secondaria di 1 grado) il 9 giugno p.v. (scuola primaria e scuola secondaria di 2 grado) NOTA OPERATIVA PER L UTILIZZO DA PARTE DELLE SCUOLE DI PROCEDURE INFORMATICHE PER LA PREDISPOSIZIONE DELL ELENCO DEI LIBRI DI TESTO ADOTTATI PER L ANNO SCOLASTICO 2009-2010 E LA TRASMISSIONE TELEMATICA

Dettagli

Procedura di Gestione delle Utenze MANUALE OPERATIVO PER LE AMMINISTRAZIONI

Procedura di Gestione delle Utenze MANUALE OPERATIVO PER LE AMMINISTRAZIONI MANUALE OPERATIVO PER LE AMMINISTRAZIONI Versione 1.2 del 19/05/2006 Storia delle Versioni Versione Data di emissione Sommario delle modifiche 1.0 12/11/2004 Prima stesura Sono stati modificati i seguenti

Dettagli

NOTA. Long Term Care Adempimenti per la comunicazione dei nominativi degli aventi diritto. Procedura per le Aziende non ancora iscritte alla Casdic

NOTA. Long Term Care Adempimenti per la comunicazione dei nominativi degli aventi diritto. Procedura per le Aziende non ancora iscritte alla Casdic NOTA Long Term Care Adempimenti per la comunicazione dei nominativi degli aventi diritto Procedura per le Aziende non ancora iscritte alla Casdic Le aziende neo conferenti mandato di rappresentanza sindacale

Dettagli

Si precisa in ogni caso che questa guida rapida non esime dalla lettura del manuale utente presente nell ambiente del Servizio Telematico Doganale.

Si precisa in ogni caso che questa guida rapida non esime dalla lettura del manuale utente presente nell ambiente del Servizio Telematico Doganale. GUIDA RAPIDA versione 11 marzo 2008 SEERVIIZZIIO TTEELLEEMATTIICO M DOGANALLEE G Avvertenze: Questa guida vuole costituire un piccolo aiuto per gli operatori che hanno già presentato richiesta di adesione

Dettagli

Manuale per la compilazione del modello mediante la PROCEDURA ONLINE

Manuale per la compilazione del modello mediante la PROCEDURA ONLINE Programma Statistico Nazionale Rilevazione IST-02082 Le tecnologie dell informazione e della comunicazione nelle Pubbliche amministrazioni locali Manuale per la compilazione del modello mediante la PROCEDURA

Dettagli

Presidenza. Roma, 24 marzo 2009 Sindaco del Comune di

Presidenza. Roma, 24 marzo 2009 Sindaco del Comune di Protocollo n. 1814 allegati 3 Risposta alla nota n. del Roma, 24 marzo 2009 Ai Sigg. e p.c Ai Ai Al Sindaco del Comune di Responsabili dell Ufficio di Statistica - dei Comuni - degli UTG - Prefetture -

Dettagli

FEDERAZIONE NAZIONALE ARTE DI STRADA Progetto Nazionale Strad@perta REGOLAMENTO DI ACCESSO AL SERVIZIO INFORMATIZZATO

FEDERAZIONE NAZIONALE ARTE DI STRADA Progetto Nazionale Strad@perta REGOLAMENTO DI ACCESSO AL SERVIZIO INFORMATIZZATO FEDERAZIONE NAZIONALE ARTE DI STRADA Progetto Nazionale Strad@perta REGOLAMENTO DI ACCESSO AL SERVIZIO INFORMATIZZATO INDICE Articolo 1 - Finalità Articolo 2 - Ambito di applicazione Articolo 3 - Attribuzione

Dettagli

2) TIPOLOGIA CLIENTE La Gey Cart Srl vende a : persone fisiche, persone giuridiche, enti, scuole etc.

2) TIPOLOGIA CLIENTE La Gey Cart Srl vende a : persone fisiche, persone giuridiche, enti, scuole etc. CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA 1) PREMESSA La Gey Cart Srl vende e consegna prodotti di cancelleria, cartoleria e consumabili sul territorio Italiano. I rapporti commerciali tra la Gey Cart Srl e il cliente

Dettagli

ALLEGATO 1 ALLA DETERMINA DIRIGENZIALE N. 2180 DEL 15/09/2010

ALLEGATO 1 ALLA DETERMINA DIRIGENZIALE N. 2180 DEL 15/09/2010 ALLEGATO 1 ALLA DETERMINA DIRIGENZIALE N. 2180 DEL 15/09/2010 AVVISO PUBBLICO PER IL CONFERIMENTO DI N. 18 INCARICHI DI RILEVATORE E DI N. 3 INCARICHI DI COORDINATORE IN OCCASIONE DEL 6 CENSIMENTO GENERALE

Dettagli