RASSEGNA STAMPA. rassegna stampa. 10/11/12 Ottobre 2015

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "RASSEGNA STAMPA. rassegna stampa. 10/11/12 Ottobre 2015"

Transcript

1 Pagina 1 di 5 rassegna stampa 10/11/12 Ottobre 2015 IL CITTADINO Lodi Indagini sul concorsone, i carabinieri anche al Ced (10/10/2015) Ospedali, Rossi venga in audizione in consiglio (10/10/2015) Lettere & opinioni L audizione di Rossi non è più rinviabile (12/10/2015) Codogno Sant Angelo Lodigiano Casalpusterlengo IL GIORNO Lodi Codogno Sant Angelo Lodigiano Casalpusterlengo

2 Pagina 2 di 5 Indagini sul concorsone, i carabinieri anche al Ced di D.C. C.V. La perquisizione dei carabinieri in ospedale, avvenuta giovedì, non si è fermata agli uffici amministrativi dell Ao, collocati presso l ex pediatria, ma hanno raggiunto anche il centro elaborazione dati (Ced) di via Serravalle. Qui i carabinieri si sono fermati fino a sera, acquisendo ulteriore materiale che ora è al vaglio della procura della repubblica e degli stessi carabinieri del nucleo investigativo di Lodi. L indagine mira infatti a fare luce sul maxi concorso per infermieri che si è svolto lo scorso agosto al palazzetto dello sport, con oltre 1400 candidati per un unico posto disponibile come infermiere. Nel frattempo si sono già svolte anche le prove orali e la commissione ha finito il suo lavoro, anche se la graduatoria definitiva non è ancora stata formalizzata. L obiettivo delle indagini ora è accertare la regolarità delle procedure seguite per il concorso e portare alla luce eventuali irregolarità. Per questo ora tutto il materiale acquisito, fra cui le prove dei candidati e altri documenti, chiuso in appositi scatoloni sigillati con il nastro adesivo, dovrà essere passato al vaglio e analizzato. Al momento non sono previste altre attività all interno dell ospedale, né perquisizioni domiciliari. Ulteriori passi nell accertamento della verità saranno compiuti forse in seguito, quando saranno emersi elementi nuovi proprio dallo studio degli atti e dei documenti sequestrati. Al momento il fascicolo risulta a carico di ignoti, e non ci sono quindi persone indagate. A coordinare l attività è il pubblico ministero Emma Vittorio. Giovedì mattina, quindi, alle 8.30, i carabinieri del nucleo investigativo di Lodi guidati dal capitano Biagio Bertoldi hanno sequestrato un computer, i telefoni cellulari dei componenti della commissione del concorso e tutte le carte relative alle prove, nell ufficio gare all ex pediatria di largo Donatori del sangue. Nel pomeriggio poi l attività è continuata, fino a tardi, al centro elaborazione dati dell Azienda ospedaliera, dove i carabinieri hanno sequestrato altro materiale. A far partire l inchiesta, secondo indiscrezioni, sarebbe stata la diffusione, tra gli infermieri, dei test d esame e delle relative risposte.

3 Pagina 3 di 5 Ospedali, Rossi venga in audizione in consiglio di C. V Cinquanta per cento di fughe dalle chirurgie del Lodigiano, servono dati più precisi. A dirlo è Lodi comune solidale. La lista degli assessori comunali Silvana Cesani e Domenico Bonaldi interviene sulla polemica che ha preso piede sulle colonne del «Cittadino». L Asl ha diffuso soltanto i dati organizzati per macro aree, come chirurgica e medica. Per Lodi Comune solidale bisognerebbe conoscere nel dettaglio le fughe dalle singole chirurgie e dai singoli reparti, per «non fare di tutte le erbe un fascio». «I primi dati però - annotano - sono indice chiaro di una mancata corrispondenza tra i bisogni di salute e le risposte». Ad essere messa in discussione non è la professionalità del personale. «Conoscendo da vicino la realtà degli ospedali e di molti lavoratori (medici, infermieri, ausiliari, ndr) - dicono -, abbiamo la certezza di una presenza professionale di qualità. Quello che i dati ci dicono è che molto si è investito nel miglioramento della struttura, a fronte, invece, di una continua diminuzione di risorse per la cura. Una prima botta è stato il declassamento dell ospedale di Lodi da Centro traumi di zona a semplice Pronto Soccorso per traumi. Il direttore Giuseppe Rossi aveva detto che sarebbero state messe in campo azioni per recuperare. Non ci risulta sia stato fatto. Una sua audizione in consiglio è sempre più necessaria».

4 Pagina 4 di 5 Lettere & opinioni L audizione di Rossi non è più rinviabile C è da dire che i dati pubblicati dal Cittadino il 1 ottobre riguardanti la fuga dagli Ospedali del Lodigiano sono semplicemente inquietanti. Ma sono soprattutto preoccupanti per la tutela della salute pubblica nel nostro territorio. Il dato in sé è già un indice chiaro di una mancata corrispondenza tra i bisogni di salute locali ed il livello delle risposte che vengono organizzate che dovrebbero essere adeguate per la cura che è richiesta nei tempi odierni. C è sicuramente un dato che possiamo considerare fisiologico nelle fughe ed è attribuibile alla tipologia del nostro territorio provinciale: chi è vicino a Piacenza o a Milano o a Pavia è portato ad utilizzare strutture ospedaliere delle grandi città confinanti, ma, nonostante questo, resta ugualmente una massa di domanda di salute e di cura che scappa. Ovviamente, per non fare di tutta l erba un fascio, sarebbe opportuno conoscere i dati scorporati per specialità medica e per reparto, al fine di porsi e porre domande con un senso più compiuto. Ed è questa una prima necessità di conoscenza di cui sentiamo il bisogno. Conoscendo da vicino la realtà degli ospedali e con essa anche quella di molti lavoratori (medici, infermieri, ausiliari), abbiamo la certezza di una presenza professionale di qualità. Quello che i dati ci dicono è che molto si è investito nel miglioramento della struttura a fronte di una continua diminuzione di risorse impegnate per la cura. Resta il dato generale che evidenzia una forte difficoltà gestionale. A noi appare chiaro come, nel corso degli anni, sia venuta meno l idea progettuale e gestionale, condivisa dalla politica locale, che vedeva la trasformazione dei quattro ospedali territoriali in una rete ospedaliera di qualità, con due poli per acuti (quello di Lodi individuato come ospedale generale di riferimento e Codogno con la riabilitazione cardiologica) e due ospedali periferici a vocazione specialistica (Casale come polo oncologico e S.Angelo come ospedale per la riabilitazione fisiologica e respiratoria e la presenza della funzione di Day Surgery). Una prima botta all assetto del sistema e soprattutto alla portata della risposta di salute che doveva essere garantita, è venuta con il declassamento dell ospedale di Lodi da Centro Traumi di Zona a semplice Pronto Soccorso per traumi. Il Direttore Generale dell Azienda Ospedaliera, dott. Giuseppe Rossi, il , in un confronto nella Commissione Consiliare Politiche Sociali (dove era stato invitato per discutere di questa questione, vista la gravità del declassamento), ha affermato che sarebbero state messe in campo azioni per arrivare a recuperare la situazione. Saremmo felici di essere smentiti ma non ci risulta che ad oggi si sia

5 Pagina 5 di 5 tornati alla situazione originaria. Il 9 giugno scorso, in Consiglio Comunale, sono stati affrontati i problemi relativi al taglio dei posti letto presso l Ospedale di Lodi, alle criticità prodottesi a seguito dell accorpamento di alcuni reparti, alla progressiva riduzione del personale impiegato, alle chiusure dei reparti per periodi prolungati (in occasione delle ferie del personale o per la fine del budget destinato per quell anno a quel dato reparto). In quest occasione, il Gruppo Consiliare di Lodi comune solidale ha chiesto al Sindaco di organizzare una audizione in Consiglio Comunale del Direttore Generale dell Azienda Ospedaliera per discutere di questi temi in relazione all importanza che rivestono per la salute della cittadinanza. Questa audizione si rende necessaria ancora di più oggi, alla luce dei dati pubblicati dalla stampa. Riteniamo che il Consiglio Comunale e la cittadinanza abbiano il dovere di chiedere ed il diritto di essere messi a conoscenza di come si intende operare per rispondere alle necessità di cura dei cittadini nell esercizio necessario, ed utile per tutti, di tutela della salute. Lodi comune solidale

rassegna stampa RASSEGNA STAMPA 14 Ottobre 2015 IL CITTADINO Lodi Codogno Sant Angelo Lodigiano Casalpusterlengo

rassegna stampa RASSEGNA STAMPA 14 Ottobre 2015 IL CITTADINO Lodi Codogno Sant Angelo Lodigiano Casalpusterlengo Pagina 1 di 5 rassegna stampa 14 Ottobre 2015 IL CITTADINO Lodi Concorsone infermieri, i carabinieri nelle case Farmacie aperte la notte «Sopravvivere è dura» In ospedale fuori uso la macchina del ghiaccio

Dettagli

RASSEGNA STAMPA. rassegna stampa. 4/5/6/7 Aprile 2015

RASSEGNA STAMPA. rassegna stampa. 4/5/6/7 Aprile 2015 Pagina 1 di 6 rassegna stampa 4/5/6/7 Aprile 2015 IL CITTADINO Lodi In ospedale cantieri avanti tutta (04/04/2015) Foroni respinge il matrimonio con pavia: «lodi autonoma» (04/04/2015) Lettere & opinioni

Dettagli

RASSEGNA STAMPA. rassegna stampa. 1 Dicembre 2015

RASSEGNA STAMPA. rassegna stampa. 1 Dicembre 2015 Pagina 1 di 7 rassegna stampa 1 Dicembre 2015 IL CITTADINO Lodi Regole europee negli ospedali: nel Lodigiano scatta l allerta Riforma sanitaria, scintille tra regione e amministratori Oltre cento persone

Dettagli

RASSEGNA STAMPA. rassegna stampa. Data 5 Novembre 2014. Le contraddizioni della sanità pubblica lodigiana

RASSEGNA STAMPA. rassegna stampa. Data 5 Novembre 2014. Le contraddizioni della sanità pubblica lodigiana Pagina 1 di 7 rassegna stampa Data 5 Novembre 2014 IL CITTADINO Lodi Le contraddizioni della sanità pubblica lodigiana Lettere & opinioni Rossi proprio come Renzi non si confronta con il sindacato Codogno

Dettagli

rassegna stampa RASSEGNA STAMPA 25 Novembre 2015 IL CITTADINO Lodi Codogno Sant Angelo Lodigiano Casalpusterlengo

rassegna stampa RASSEGNA STAMPA 25 Novembre 2015 IL CITTADINO Lodi Codogno Sant Angelo Lodigiano Casalpusterlengo Pagina 1 di 6 rassegna stampa 25 Novembre 2015 IL CITTADINO Lodi Ecco la pagella dei nostri ospedali Codogno Sant Angelo Lodigiano Morta per l intervento estetico, il dramma in diretta dalla D Urso Casalpusterlengo

Dettagli

rassegna stampa RASSEGNA STAMPA Cod.: PGA.GR.1-IO.2.M1 Rev. 1 Data: 02-01-2014 Ufficio Relazioni con il Pubblico Pagina 1 di 5 Data 12 Novembre 2014

rassegna stampa RASSEGNA STAMPA Cod.: PGA.GR.1-IO.2.M1 Rev. 1 Data: 02-01-2014 Ufficio Relazioni con il Pubblico Pagina 1 di 5 Data 12 Novembre 2014 Pagina 1 di 5 rassegna stampa Data 12 Novembre 2014 IL CITTADINO Lodi Codogno Dopo il rifiuto di Rossi, non si placa la polemica Casale Sant Angelo Lodigiano L Asl dice addio a Villa Cortese: gli uffici

Dettagli

RASSEGNA STAMPA. rassegna stampa. 19/20/21 Settembre 2015

RASSEGNA STAMPA. rassegna stampa. 19/20/21 Settembre 2015 Pagina 1 di 7 rassegna stampa 19/20/21 Settembre 2015 IL CITTADINO Lodi La lotta contro il tumore al seno, un esame che può salvare la vita (19/09/2015) Alao in piazza per ricordare Elisa Votta (19/09/2015)

Dettagli

RASSEGNA STAMPA. rassegna stampa. 13 Novembre 2015

RASSEGNA STAMPA. rassegna stampa. 13 Novembre 2015 Pagina 1 di 5 rassegna stampa 13 Novembre 2015 IL CITTADINO Lodi Pronto soccorso radiologico all ospedale Domani mattina si inaugurerà il Pulmino alao per gli ammalati Faremo gli esami Dna ai pazienti

Dettagli

RASSEGNA STAMPA. rassegna stampa. Data 08 ottobre 2013

RASSEGNA STAMPA. rassegna stampa. Data 08 ottobre 2013 Pagina 1 di 6 rassegna stampa Data 08 ottobre 2013 IL CITTADINO Lodi SANITÀ AVEVA UNA LACERAZIONE DELL AORTA, LA FAMIGLIA HA PRESENTATO UNA DENUNCIA -In ospedale con il mal di pancia, dopo l attesa muore

Dettagli

RASSEGNA STAMPA Pronto soccorso, deviate le ambulanze in arrivo

RASSEGNA STAMPA Pronto soccorso, deviate le ambulanze in arrivo Pagina 1 di 6 rassegna stampa 3/4/5 Gennaio 2015 IL CITTADINO Lodi Pronto soccorso, deviate le ambulanze in arrivo (05/01/2015) La Befana dei pompieri in ospedale, appuntamento con l Abio in pediatria

Dettagli

INTERROGAZIONE. con risposta scritta

INTERROGAZIONE. con risposta scritta INTERROGAZIONE con risposta scritta Al Signor Presidente del Consiglio regionale OGGETTO: SITUAZIONE DELLA RETE OSPEDALIERA DELLA PROVINCIA DI SONDRIO - PRESIDIO OSPEDALIERO E.MORELLI DI SONDALO CARENZA

Dettagli

RASSEGNA STAMPA. rassegna stampa. 22 Maggio 2015

RASSEGNA STAMPA. rassegna stampa. 22 Maggio 2015 Pagina 1 di 6 rassegna stampa 22 Maggio 2015 IL CITTADINO Lodi Screening gratis del diabete, ma serve aiuto Cure palliative, ecco i servizi del territorio Oggi l addio all infermiera morta dopo un anestesia

Dettagli

Che fare quando un RLS vede una situazione di rischio o di disagio per i lavoratori?

Che fare quando un RLS vede una situazione di rischio o di disagio per i lavoratori? Le proposte emerse dai gruppi di RLS 1 Che fare quando un RLS vede una situazione di rischio o di disagio per i lavoratori? Il RLS consulta il documento di valutazione dei rischi e verifica se il rischio

Dettagli

rassegna stampa 2 Dicembre 2014 IL CITTADINO Lodi Scala mobile ferma in ospedale, ora non si può nemmeno risalire

rassegna stampa 2 Dicembre 2014 IL CITTADINO Lodi Scala mobile ferma in ospedale, ora non si può nemmeno risalire Pagina 1 di 6 rassegna stampa 2 Dicembre 2014 IL CITTADINO Lodi Scala mobile ferma in ospedale, ora non si può nemmeno risalire Codogno Il caso ospedale finisce ancora sotto i riflettori Casalpusterlengo

Dettagli

Progetto co-finanziato da MINISTERO DELL INTERNO UNIONE EUROPEA. Fondo europeo per l integrazione di cittadini di paesi terzi L OSPEDALE IN TASCA

Progetto co-finanziato da MINISTERO DELL INTERNO UNIONE EUROPEA. Fondo europeo per l integrazione di cittadini di paesi terzi L OSPEDALE IN TASCA Progetto co-finanziato da UNIONE EUROPEA MINISTERO DELL INTERNO Fondo europeo per l integrazione di cittadini di paesi terzi H L OSPEDALE IN TASCA 1 INDICE Il Pronto Soccorso Il ricovero in ospedale Le

Dettagli

Agli iscritti della Uil Fpl di Como, Comparto Sanità Pubblica dell Ospedale S.Anna:

Agli iscritti della Uil Fpl di Como, Comparto Sanità Pubblica dell Ospedale S.Anna: COMO Agli iscritti della Uil Fpl di Como, Comparto Sanità Pubblica dell Ospedale S.Anna: Per Informazioni e delucidazioni contattare: Massimo Coppia Coordinatore RSU massimo.coppia@uilfplcomo.it 3346817541;

Dettagli

MODULO RASSEGNA STAMPA. rassegna stampa. 5 Aprile 2016

MODULO RASSEGNA STAMPA. rassegna stampa. 5 Aprile 2016 Pagina 1 di 7 rassegna stampa 5 Aprile 2016 IL CITTADINO Lodi Allarme tumori al seno, cancellati cento esami: le associazioni insorgono Lettere & opinioni Collocazione surreale per i bagni del Maggiore

Dettagli

ANALISI E PROPOSTE PER IL CONTENIMENTO DELLA SPESA SANITARIA E LA RICOSTITUZIONE DEL FONDO PER LA NON AUTOSUFFICIENZA

ANALISI E PROPOSTE PER IL CONTENIMENTO DELLA SPESA SANITARIA E LA RICOSTITUZIONE DEL FONDO PER LA NON AUTOSUFFICIENZA ANALISI E PROPOSTE PER IL CONTENIMENTO DELLA SPESA SANITARIA E LA RICOSTITUZIONE DEL FONDO PER LA NON AUTOSUFFICIENZA SINTESI PER LA STAMPA Intervento del Prof. Emilio Mortilla Presidente Ageing Society-Osservatorio

Dettagli

Università per Stranieri di Siena Livello A1

Università per Stranieri di Siena Livello A1 Unità 6 Al Pronto Soccorso CHIAVI In questa unità imparerai: a comprendere testi che danno informazioni su come funziona il Pronto Soccorso parole relative all accesso e al ricovero al Pronto Soccorso

Dettagli

RASSEGNA STAMPA. rassegna stampa. 9 Settembre 2015

RASSEGNA STAMPA. rassegna stampa. 9 Settembre 2015 Pagina 1 di 8 rassegna stampa 9 Settembre 2015 IL CITTADINO Lodi Maculopatia, i farmaci disponibili anche a Lodi Dona il sangue e scopre il virus: è il quinto caso della West Nile Parla Il primario «Evitiamo

Dettagli

La sanità in Lombardia tra tagli e nuovi ticket

La sanità in Lombardia tra tagli e nuovi ticket La sanità in Lombardia tra tagli e nuovi ticket Risorse 2012: I fondi destinati al finanziamento del Ssr sono 17 miliardi e 450 milioni di euro circa, di cui 8,6 miliardi per l'assistenza distrettuale,

Dettagli

Sindaco BERGAGNA Stefano Poi, vediamo l ordine del giorno. Qui mi. pare che qualcuno voleva cambiare. Briante, avevi chiesto una

Sindaco BERGAGNA Stefano Poi, vediamo l ordine del giorno. Qui mi. pare che qualcuno voleva cambiare. Briante, avevi chiesto una 1 Sindaco BERGAGNA Stefano Poi, vediamo l ordine del giorno. Qui mi pare che qualcuno voleva cambiare. Briante, avevi chiesto una modifica dell ordine del giorno? (Voci confuse). Io direi che per logica

Dettagli

RASSEGNA STAMPA. rassegna stampa. Data 19 Settembre 2013

RASSEGNA STAMPA. rassegna stampa. Data 19 Settembre 2013 Pagina 1 di 5 rassegna stampa Data 19 Settembre 2013 IL CITTADINO SANITÀ LA REGIONE SI METTE AL LAVORO PER STILARE UNA RIFORMA DEL SETTORE, FORONI E PEDRAZZINI: «PER ORA NESSUNA DISCUSSIONE, SIAMO SOLO

Dettagli

Ministero della Salute

Ministero della Salute 118 - SCHEDA N.1 CHE COS È IL NUMERO 1-1-8 1-1-8 è il numero telefonico, unico su tutto il territorio nazionale, di riferimento per tutti i casi di richiesta di soccorso sanitario in una situazione di

Dettagli

ESSERE AIUTA IL PRONTO SOCCORSO. Ministero della Salute

ESSERE AIUTA IL PRONTO SOCCORSO. Ministero della Salute ESSERE AIUTA IL PRONTO SOCCORSO Ministero della Salute Accordo di collaborazione tra il Ministero della Salute e l Agenas Campagna informativa Il corretto uso dei servizi di emergenza-urgenza ESSERE AIUTA

Dettagli

VERBALE n 08 a.s. 2014/2015 DEL COLLEGIO DOCENTI DEL 19/05/2015

VERBALE n 08 a.s. 2014/2015 DEL COLLEGIO DOCENTI DEL 19/05/2015 VERBALE n 08 a.s. 2014/2015 DEL COLLEGIO DOCENTI DEL 19/05/2015 Il giorno 19 maggio 2015, alle ore 14,30, nei locali dell Aula Magna dell Istituto Roncalli, su convocazione scritta, si riunisce il Collegio

Dettagli

Descrizione delle conoscenze disponibili e altre ricerche in corso nell area d intervento interessata

Descrizione delle conoscenze disponibili e altre ricerche in corso nell area d intervento interessata SCHEDA PROGETTO Titolo SCINTILLE DI VITA: DALLA PREVENZIONE, ALLE CURE INTENSIVE, ALLA DONAZIONE E TRAPIANTO DI ORGANI. Area Proponente Strutture coinvolte SOCIO-SANITARIA Soggetto Recapito Dipartimento

Dettagli

Il protagonista del mese Palmino Sacco. Percorsi Informativi Meeting Target La Spezia

Il protagonista del mese Palmino Sacco. Percorsi Informativi Meeting Target La Spezia 22 gen/feb 2013 Organo ufficiale di ISSN 2038-4238 Bimestrale - Anno V - Poste Italiane S.p.A. Sped. in Abb. Postale - D.L. 353/2003 (conv. in L. 27/02/2004 n. 46) Art. 1 Comma 1 - DCB Roma imaging digitale

Dettagli

Unità 6. Al Pronto Soccorso. Lavoriamo sulla comprensione. Università per Stranieri di Siena Livello A1. In questa unità imparerai:

Unità 6. Al Pronto Soccorso. Lavoriamo sulla comprensione. Università per Stranieri di Siena Livello A1. In questa unità imparerai: Unità 6 Al Pronto Soccorso In questa unità imparerai: a comprendere testi che danno informazioni su come funziona il Pronto Soccorso parole relative all accesso e al ricovero al Pronto Soccorso l uso degli

Dettagli

ELEZIONI AMMINISTRATIVE 31 MAGGIO 2015 PROGRAMMA AMMINISTRATIVO DEL CANDIDATO LORENZA OREFICE

ELEZIONI AMMINISTRATIVE 31 MAGGIO 2015 PROGRAMMA AMMINISTRATIVO DEL CANDIDATO LORENZA OREFICE ELEZIONI AMMINISTRATIVE 31 MAGGIO 2015 PROGRAMMA AMMINISTRATIVO DEL CANDIDATO LORENZA OREFICE PREMESSA La nostra città ha bisogno di normalità. Dopo tanti anni di proclami e di promesse credo che sia giunto

Dettagli

relazione a quanto pubblicato a pg. 8 nell edizione odierna del Il Nuovo Molise (Malasanità al Cardarelli, un paziente) il dott.

relazione a quanto pubblicato a pg. 8 nell edizione odierna del Il Nuovo Molise (Malasanità al Cardarelli, un paziente) il dott. 10 Venerdì 2 settembre 2011 CAMPOBASSO LA REPLICA Malasanità, l Asrem si difende Lʼospedale Cardarelli di Campobasso CAMPOBASSO. In relazione a quanto pubblicato a pg. 8 nell edizione odierna del Il Nuovo

Dettagli

Pratica Sportello Unico n. 293/2009 - TECNO CAR. s.n.c. di Ronconi Gianni - Ampliamento officina. ROBERT BELLOTTI Presidente del Consiglio:

Pratica Sportello Unico n. 293/2009 - TECNO CAR. s.n.c. di Ronconi Gianni - Ampliamento officina. ROBERT BELLOTTI Presidente del Consiglio: allegato 1) PUNTO N. 3 all O.d.G.: Pratica Sportello Unico n. 293/2009 - TECNO CAR s.n.c. di Ronconi Gianni - Ampliamento officina meccanica. Cedo la parola al Sindaco. MARCO FABBRI Sindaco: Sì, grazie

Dettagli

Scheda per la progettazione di dettaglio degli Interventi e dei Servizi

Scheda per la progettazione di dettaglio degli Interventi e dei Servizi Scheda per la progettazione di dettaglio degli Interventi e dei Servizi PIANO DI ZONA I triennio Annualità: I ann. II ann. X III ann. Progetto di durata biennale AMBITO _COMUNE DI BARI PROV Ba AUSL BA/4

Dettagli

rassegna stampa RASSEGNA STAMPA 28/29/30 Novembre 2015 IL CITTADINO Lodi Aids, appello dei medici Asl: «Fate i nostri test gratuiti» (28/11/2015)

rassegna stampa RASSEGNA STAMPA 28/29/30 Novembre 2015 IL CITTADINO Lodi Aids, appello dei medici Asl: «Fate i nostri test gratuiti» (28/11/2015) Pagina 1 di 7 rassegna stampa 28/29/30 Novembre 2015 IL CITTADINO Lodi Aids, appello dei medici Asl: «Fate i nostri test gratuiti» (28/11/2015) In Ospedale accordo fatto per gli stipendi (28/11/2015) Code,

Dettagli

Esiti del modello di intensità di cure sulla popolazione anziana

Esiti del modello di intensità di cure sulla popolazione anziana Esiti del modello di intensità di cure sulla popolazione anziana Resp. Inf.ca: U.O. Assistenza Infermieristica Ospedaliera e Territoriale Lucca L.Natucci Ospedale per intensità di cura da dove nasce? In

Dettagli

Come recuperare efficienza

Come recuperare efficienza Dopo la presentazione del modello lombardo di Cota e Ferrero Come recuperare efficienza La proposta del Partito Democratico per la sanità piemontese 1 Quattro premesse 1. Qui non parliamo di come migliorare

Dettagli

Spesa farmaceutica ospedaliera. Attuazione Programmi Operativi 2013-2015: Intervento 17.1 "Razionalizzazione della spesa farmaceutica ospedaliera".

Spesa farmaceutica ospedaliera. Attuazione Programmi Operativi 2013-2015: Intervento 17.1 Razionalizzazione della spesa farmaceutica ospedaliera. REGIONE PIEMONTE BU25S1 19/06/2014 Deliberazione della Giunta Regionale 21 maggio 2014, n. 53-7644 Spesa farmaceutica ospedaliera. Attuazione Programmi Operativi 2013-2015: Intervento 17.1 "Razionalizzazione

Dettagli

Concorso di idee I percorsi del commercio alessandrino

Concorso di idee I percorsi del commercio alessandrino Concorso di idee I percorsi del commercio alessandrino Premessa per stimolare il confronto per far nascere nuove idee per premiare le migliori per essere pronti al cambiamento per dare un contributo concreto

Dettagli

rassegna stampa RASSEGNA STAMPA Cod.: PGA.GR.1-IO.2.M1 Rev. 1 Data: 02-01-2014 Ufficio Relazioni con il Pubblico Pagina 1 di 5 Data 19 Giugno 2014

rassegna stampa RASSEGNA STAMPA Cod.: PGA.GR.1-IO.2.M1 Rev. 1 Data: 02-01-2014 Ufficio Relazioni con il Pubblico Pagina 1 di 5 Data 19 Giugno 2014 Pagina 1 di 5 rassegna stampa Data 19 Giugno 2014 IL CITTADINO Lodi Palazzo Broletto contro l ospedale: «Mai coinvolti sulle strategie» Lettere & opinioni Negli ospedali di Cuba l assistenza è migliore

Dettagli

MODULO RASSEGNA STAMPA. rassegna stampa. 18 Maggio 2016

MODULO RASSEGNA STAMPA. rassegna stampa. 18 Maggio 2016 Pagina 1 di 7 rassegna stampa 18 Maggio 2016 IL CITTADINO Lodi Iniziative in corsia per la giornata del Sollievo Ancora ferma la scala mobile dell ospedale Codogno Tubo si rompe, vanno a mollo due reparti

Dettagli

PIANO PROVINCIALE PER LA SICUREZZA STRADALE

PIANO PROVINCIALE PER LA SICUREZZA STRADALE PIANO PROVINCIALE PER LA SICUREZZA STRADALE Per una nuova cultura della Sicurezza stradale e della Mobilità sostenibile Nel 2004 la Provincia di Bologna ha approvato il Piano Provinciale per la Sicurezza

Dettagli

Ministero della Salute

Ministero della Salute Accordo di collaborazione tra il Ministero della Salute e l Agenas Campagna informativa Il corretto uso dei servizi di emergenza-urgenza Contenuti informativi Pagina 1 di 9 L accesso all informazione favorisce

Dettagli

QUESTIONARIO SODDISFAZIONE FAMIGLIA. Nome del bambino: Sesso: F M

QUESTIONARIO SODDISFAZIONE FAMIGLIA. Nome del bambino: Sesso: F M QUESTIONARIO SODDISFAZIONE FAMIGLIA Ministero della Salute - Centro Nazionale per la Prevenzione delle Malattie (CCM) Progetti applicativi al programma CCM 2009 Presa in carico precoce nel primo anno di

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome CHIGA SALVATORE Indirizzo VIA CHIETI, 20 73059 UGENTO (LE) Telefono 339 86 39 525 Fax E-mail chigaonline@virgilio.it

Dettagli

CITTA` DI GRAVINA IN PUGLIA PROVINCIA DI BARI COPIA

CITTA` DI GRAVINA IN PUGLIA PROVINCIA DI BARI COPIA N 58 del Registro CITTA` DI GRAVINA IN PUGLIA PROVINCIA DI BARI COPIA ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO: DGR 1110 del 05/06/2012 Piano di rientro e di riqualificazione

Dettagli

IL CONSIGLIO COMUNALE

IL CONSIGLIO COMUNALE DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N. 23 DI DATA 19.06.2014 OGGETTO: Approvazione del progetto definitivo per la realizzazione del centro raccolta materiali a servizio dei Comuni di Roncone, Lardaro,

Dettagli

IL LAZIO CAMBIA. RIORGANIZZAZIONE DELLA RETE OSPEDALIERA. Presentazione del Decreto 368/14. regione.lazio.it

IL LAZIO CAMBIA. RIORGANIZZAZIONE DELLA RETE OSPEDALIERA. Presentazione del Decreto 368/14. regione.lazio.it IL LAZIO CAMBIA. RIORGANIZZAZIONE DELLA RETE OSPEDALIERA. Presentazione del Decreto 368/14 IL LAZIO CAMBIA I RISULTATI PIÙ IMPORTANTI DI QUESTI MESI ACCORDO CON I MMG PER PRESA IN CARICO DEI PAZIENTI CRONICI

Dettagli

SISTEMA DI EMERGENZA SANITARIA 118

SISTEMA DI EMERGENZA SANITARIA 118 SCHEDA SISTEMA DI EMERGENZA SANITARIA 118 SISTEMA DI EMERGENZA SANITARIA Questo sistema è detto Sistema di EMERGENZA URGENZA e fa capo al numero UNICO 118. Il 118 è un numero telefonico attivo 24 ore su

Dettagli

COS È IL PRONTO SOCCORSO?

COS È IL PRONTO SOCCORSO? AZIENDA OSPEDALIERA UNIVERSITARIA INTEGRATA VERONA COS È IL PRONTO SOCCORSO? GUIDA INFORMATIVA PER L UTENTE SEDE OSPEDALIERA BORGO TRENTO INDICE 4 COS È IL PRONTO SOCCORSO? 6 IL TRIAGE 8 CODICI DI URGENZA

Dettagli

DIREZIONE GENERALE SICUREZZA DEI LAVORATORI E DEGLI AMBIENTI DILAVORO CONTROLLO DIGESTIONE

DIREZIONE GENERALE SICUREZZA DEI LAVORATORI E DEGLI AMBIENTI DILAVORO CONTROLLO DIGESTIONE Organigramma DIREZIONE GENERALE SICUREZZA DEI LAVORATORI E DEGLI AMBIENTI DILAVORO CONTROLLO DIGESTIONE AREA DI SUPPORTO DIREZIONALE PER L ORGANIZZAZIONE E LO SVILUPPO (ASDOS) INGEGNERIA CLINICA DIREZIONE

Dettagli

Questionario conoscitivo ALSO

Questionario conoscitivo ALSO Questionario conoscitivo ALSO Nello scorso mese di giugno è stata costituita a Gravedona un organizzazione di volontariato denominata : ASSOCIAZIONE LARIANA SOSTEGNO ONCOLOGICO (ALSO) camminiamo insieme.

Dettagli

Prefettura -Ufficio territoriale del Governo di Cremona

Prefettura -Ufficio territoriale del Governo di Cremona PROTOCOLLO D INTESA SCUOLA SPAZIO DI LEGALITA 1 La Prefettura, le Forze dell Ordine, la Polizia Municipale di Cremona, l ASL di Cremona - Dipartimento Dipendenze, i Dirigenti Scolastici e i Direttori dei

Dettagli

Giornata di studio su alcuni temi di interesse per i Comuni

Giornata di studio su alcuni temi di interesse per i Comuni LUIGI PEDRAZZINI Dipartimento delle istituzioni Giornata di studio su alcuni temi di interesse per i Comuni Rivera, 27. ottobre 2005 Attenzione: fa stato l intervento pronunciato in sala. A dipendenza

Dettagli

CASSANI DR. GIANCARLO MARIA VIA EMILIA 16, 26841, CASALPUSTERLENGO (LODI) TELEFONO 0377-830208 fax 0377-919955 Cellulare 3355323357 E-MAIL

CASSANI DR. GIANCARLO MARIA VIA EMILIA 16, 26841, CASALPUSTERLENGO (LODI) TELEFONO 0377-830208 fax 0377-919955 Cellulare 3355323357 E-MAIL Curriculum vitae redatto nelle forme di dichiarazione sostitutiva di certificazione ai sensi dell articolo 46 e 47 del DPR 445 / 2000 INFORMAZIONI PERSONALI NOME INDIRIZZO CASSANI DR. GIANCARLO MARIA VIA

Dettagli

S. C. di CHIRURGIA GENERALE OSPEDALE SAN BASSIANO

S. C. di CHIRURGIA GENERALE OSPEDALE SAN BASSIANO S. C. di CHIRURGIA GENERALE OSPEDALE SAN BASSIANO PRESENTAZIONE DELLA STRUTTURA La Struttura Complessa di Chirurgia fa parte del Dipartimento di Chirurgia Generale e d Urgenza. Comprende la Struttura Semplice

Dettagli

RASSEGNA STAMPA. Giovedì, 26.03.2015. Il Sole 24 Ore 1 Stretta sulle stazioni appaltanti

RASSEGNA STAMPA. Giovedì, 26.03.2015. Il Sole 24 Ore 1 Stretta sulle stazioni appaltanti RASSEGNA STAMPA Giovedì, 26.03.2015 Il Sole 24 Ore 1 Stretta sulle stazioni appaltanti Il Secolo XIX - Ed. Levante 1 Statali via libera ai licenziamenti. Cambiano i concorsi 2 La sforbiciata delle partecipate

Dettagli

GENNAIO CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL SIENA. Giuseppe Di Vittorio 1954 MARTEDÌ MERCOLEDÌ GIOVEDÌ VENERDÌ DOMENICA

GENNAIO CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL SIENA. Giuseppe Di Vittorio 1954 MARTEDÌ MERCOLEDÌ GIOVEDÌ VENERDÌ DOMENICA GENNAIO 1 17 2 3 18 19 4 20 5 6 21 22 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 23 24 25 26 27 28 29 30 31 Vedo davanti a me tante facce, vedo dei neri,...dei bianchi, dei gialli, dei mezzi neri come me, ma tutti insieme,

Dettagli

Unità 3. Prenotare visite e analisi mediche. Lavoriamo sulla comprensione. Università per Stranieri di Siena CHIAVI. In questa unità imparerai:

Unità 3. Prenotare visite e analisi mediche. Lavoriamo sulla comprensione. Università per Stranieri di Siena CHIAVI. In questa unità imparerai: Unità 3 Prenotare visite e analisi mediche CHIAVI In questa unità imparerai: a comprendere testi che danno informazioni su come prenotare visite e analisi mediche parole relative alla prenotazione di visite

Dettagli

rassegna stampa RASSEGNA STAMPA 13 Ottobre 2015 IL CITTADINO Lodi

rassegna stampa RASSEGNA STAMPA 13 Ottobre 2015 IL CITTADINO Lodi Pagina 1 di 6 rassegna stampa 13 Ottobre 2015 IL CITTADINO Lodi Maxi concorso, sono tre gli indagati Troppi malati terminali nei reparti Il cuore di Lodi è la generosità dei suoi avisini Codogno Sant Angelo

Dettagli

PUNTO 2 ALL ORDINE DEL GIORNO: Gianfranco Bartoloni per l esposizione del punto. tantissimi anni quali sono catastalmente i confini

PUNTO 2 ALL ORDINE DEL GIORNO: Gianfranco Bartoloni per l esposizione del punto. tantissimi anni quali sono catastalmente i confini Prego Assessore. Gianfranco Bartoloni per l esposizione del punto. PRESIDENTE: Passo la parola all Assessore DI CIAMPINO - APPARTENENZA TRA IL COMUNE DI MARINO E IL COMUNE - PIANO DI VARIAZIONE AMBITO

Dettagli

Professione Educatore Domiciliare Storia delle iscritte all Elenco Provinciale Pistoiese di Educatrici Domiciliari

Professione Educatore Domiciliare Storia delle iscritte all Elenco Provinciale Pistoiese di Educatrici Domiciliari Professione Educatore Domiciliare Storia delle iscritte all Elenco Provinciale Pistoiese di Educatrici Domiciliari La Regione Toscana aveva previsto nel PEZ (Piano Educativo Zonale) 2013/ 2014 al Punto

Dettagli

RASSEGNA STAMPA. Venerdì 08 maggio 2015. Sommario: Rassegna Associativa. Rassegna Sangue e Emoderivati

RASSEGNA STAMPA. Venerdì 08 maggio 2015. Sommario: Rassegna Associativa. Rassegna Sangue e Emoderivati RASSEGNA STAMPA Venerdì 08 maggio 2015 Sommario: Rassegna Associativa 2 Rassegna Sangue e Emoderivati Rassegna Medico-scientifica, politica sanitaria e terzo settore 5 Prime Pagine 8 Rassegna associativa

Dettagli

Servizio Sanitario Nazionale Regione Calabria AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE RC. OSPEDALE DI L O C R I (R.C.)

Servizio Sanitario Nazionale Regione Calabria AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE RC. OSPEDALE DI L O C R I (R.C.) Servizio Sanitario Nazionale Regione Calabria AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE RC. OSPEDALE DI L O C R I (R.C.) Dipartimento Materno Infantile Struttura Operativa Complessa di OSTETRICIA E GINECOLOGIA CARTA

Dettagli

Carta dei Servizi. Rev. 3 del 12/03/2015 ASSISTENZA DOMICILIARE INTEGRATA

Carta dei Servizi. Rev. 3 del 12/03/2015 ASSISTENZA DOMICILIARE INTEGRATA Carta dei Servizi Rev. 3 del 12/03/2015 ASSISTENZA DOMICILIARE INTEGRATA Gentile Utente, La ringraziamo in anticipo qualora voglia scegliere o abbia scelto la nostra Cooperativa sociale per il servizio

Dettagli

IL MIGLIORAMENTO DELLA QUALITÀ ALL A.O. PENELOPE

IL MIGLIORAMENTO DELLA QUALITÀ ALL A.O. PENELOPE IL MIGLIORAMENTO DELLA QUALITÀ ALL A.O. PENELOPE Manuela Brusoni Versione italiana a cura di Lisa Cosmi Copyright 2006 SDA Bocconi, Milano Caso Manuela Brusoni Lisa Cosmi IL MIGLIORAMENTO DELLA QUALITÀ

Dettagli

STUDENTI DELL UNIVERSITA DI PAVIA: LE RISPOSTE APERTE AL QUESTIONARIO SPOSTAMENTI CASA-UNIVERSITA 1

STUDENTI DELL UNIVERSITA DI PAVIA: LE RISPOSTE APERTE AL QUESTIONARIO SPOSTAMENTI CASA-UNIVERSITA 1 UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PAVIA Dipartimento di Scienze Politiche e Sociali STUDENTI DELL UNIVERSITA DI PAVIA: LE RISPOSTE APERTE AL QUESTIONARIO SPOSTAMENTI CASA-UNIVERSITA 1 Sabrina Spaghi Università

Dettagli

U.O. DI MEDICINA RIABILITATIVA E NEURORIABILITAZIONE

U.O. DI MEDICINA RIABILITATIVA E NEURORIABILITAZIONE TERZA SESSIONE IL PERCORSO DI CONTINUITA ASSISTENZIALE: I NODI DELLA RETE Giovanna Beretta Dirigente Struttura Complessa Medicina Fisica e Riabilitativa. A.O. Niguarda, Milano Buongiorno a tutti. Ringrazio

Dettagli

COMMISSIONE CONSILIARE III. Sanità e Assistenza. Seduta del 28 settembre 2011 PRESIDENZA DEL PRESIDENTE MARGHERITA PERONI

COMMISSIONE CONSILIARE III. Sanità e Assistenza. Seduta del 28 settembre 2011 PRESIDENZA DEL PRESIDENTE MARGHERITA PERONI COMMISSIONE CONSILIARE III Sanità e Assistenza Seduta del 28 settembre 2011 PRESIDENZA DEL PRESIDENTE MARGHERITA PERONI Argomento n. 4 all ordine del giorno: ITR N. 3113 Bando per l'accesso alla "Dote

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI. Dott. Sandro Paoletti. Via Nigra 55 09045 Quartu Sant Elena Tel. 070822994-43 - 3358017262

CARTA DEI SERVIZI. Dott. Sandro Paoletti. Via Nigra 55 09045 Quartu Sant Elena Tel. 070822994-43 - 3358017262 CARTA DEI SERVIZI Dott. Sandro Paoletti Via Nigra 55 09045 Quartu Sant Elena Tel. 070822994-43 - 3358017262 Il pediatra che avete scelto per vostro figlio è un medico specialista in Pediatria convenzionato

Dettagli

PERCORSI DI FORMAZIONE CIVICA

PERCORSI DI FORMAZIONE CIVICA PERCORSI DI FORMAZIONE CIVICA III SERVIZIO SANITARIO E SALUTE Percorsi di cittadinanza 1 Brainstorming su salute e malattie Attività 1. Rispondi a ognuna delle domande. Attività Ascolta o leggi il dialogo

Dettagli

Via Messina 829 95126 Catania

Via Messina 829 95126 Catania REGIONE SICILIANA Azienda Ospedaliera Cannizzaro di Riferimento Regionale di III Livello per l Emergenza Ufficio Relazioni con il Pubblico - e di Pubblica Tutela dell Utente e-mail:urp@ospedale-cannizzaro.it

Dettagli

Svolgimento di interrogazioni a risposta immediata (Argomento n. 4 all ordine del giorno)

Svolgimento di interrogazioni a risposta immediata (Argomento n. 4 all ordine del giorno) 1 Svolgimento di interrogazioni a risposta immediata (Argomento n. 4 all ordine del giorno) E ora la volta della: ITR/1109/QT, in data 2 dicembre 2011, a firma dei Consiglieri Girelli, Alfieri, Alloni,

Dettagli

rassegna stampa RASSEGNA STAMPA 12 Maggio 2015 IL CITTADINO Lodi Lettere & opinioni Un trattamento del paziente attento e dignitoso

rassegna stampa RASSEGNA STAMPA 12 Maggio 2015 IL CITTADINO Lodi Lettere & opinioni Un trattamento del paziente attento e dignitoso Pagina 1 di 6 rassegna stampa 12 Maggio 2015 IL CITTADINO Lodi Un trattamento del paziente attento e dignitoso Tre reparti formati da persone di qualità Codogno Medici di talento, premio ganelli a laura

Dettagli

Verbale Tavolo di concertazione

Verbale Tavolo di concertazione Verbale Tavolo di concertazione Barletta, 08 Ottobre 2009 Sala Consiliare ex Biblioteca Tavolo sulle politiche sulla inclusione sociale, sulla immigrazione e sulle politiche di contrasto alla devianza

Dettagli

Il volontariato: ruolo e impegni per la Conferenza dei Servizi

Il volontariato: ruolo e impegni per la Conferenza dei Servizi Il volontariato: ruolo e impegni per la Conferenza dei Servizi Rel. sig. Giancarlo Cavallin Volontarinsieme Coordinamento delle Associazioni di volontariato della provincia di Treviso. Gruppo Salute, ospedale

Dettagli

IL PARTITO DEVE ESSERE UN LUOGO

IL PARTITO DEVE ESSERE UN LUOGO La vittoria della coalizione del centrosinistra alle elezioni Comunali di Milano di quest anno ha aperto uno scenario inedito che deve essere affrontato con lungimiranza e visione per riuscire a trovare

Dettagli

A cura del Laboratorio Management e Sanità. Responsabile scientifico del progetto: Prof.ssa Sabina Nuti. Referente: Francesca Sanna

A cura del Laboratorio Management e Sanità. Responsabile scientifico del progetto: Prof.ssa Sabina Nuti. Referente: Francesca Sanna Sistema di Valutazione della Performance della Sanità Toscana Indagine di clima Interno Ausl 6 Livorno Questionario Dipendenti Anno 2012 A cura del Laboratorio Management e Sanità Responsabile scientifico

Dettagli

...Propositi... TAVOLI DI LAVORO

...Propositi... TAVOLI DI LAVORO COMUNE DI PISTOIA Servizio Educazione e Cultura LA CITTÀ EDUCATIVA E LA QUALITÀ POSSIBILE NEI SERVIZI PER LA PRIMA INFANZIA: TAVOLO DEI GESTORI PISTOIA 2013 Pensieri......Propositi......Riflessioni SINTESI

Dettagli

Rassegna Stampa del 12 Ottobre 2011

Rassegna Stampa del 12 Ottobre 2011 Da Il Corriere del Mezzogiorno di Mercoledì 12 Ottobre 2011 Da Il Corriere del Mezzogiorno di Mercoledì 12 Ottobre 2011 Rassegna Stampa del 12 Ottobre 2011 Da Primapagina Bat di Mercoledì 12 Ottobre 2011

Dettagli

INSIEME PER IL VOLONTARIATO

INSIEME PER IL VOLONTARIATO INSIEME PER IL VOLONTARIATO FARE SISTEMA AL SERVIZIO DELLA COMUNITÀ BERGAMASCA Bergamo, 24 gennaio 2013 Intervento di Carlo Vimercati Presidente Comitato di Gestione Fondi Speciali Lombardia Il convegno

Dettagli

La voce dei donatori

La voce dei donatori La voce dei donatori Uno studio sul grado di soddisfazione e di efficienza percepita dai Donatori nei confronti dell organizzazione e delle attività dell Avis Comunale RE www.avis.re.it Gli obiettivi della

Dettagli

Comune di Castelfranco Emilia RASSEGNA STAMPA

Comune di Castelfranco Emilia RASSEGNA STAMPA Comune di Castelfranco Emilia RASSEGNA STAMPA 13 aprile 2013 Indice rassegna - Gazzetta di Modena pag. 33 - Il Resto del Carlino pag. 23 - Prima Pagina pag. 15 - Modena Qui pag. 15 Sezione: Provincia Data:

Dettagli

ARSEL Liguria. Agenzia Regionale per i Servizi Educativi e per il Lavoro Via San Vincenzo 4 16121 Genova tel. 010 24911

ARSEL Liguria. Agenzia Regionale per i Servizi Educativi e per il Lavoro Via San Vincenzo 4 16121 Genova tel. 010 24911 ARSEL Liguria Agenzia Regionale per i Servizi Educativi e per il Lavoro Via San Vincenzo 4 16121 Genova tel. 010 24911 AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA PER L AFFIDAMENTO DI: N. 1 INCARICO AD UNA FIGURA ESPERTA

Dettagli

ASILI NIDO QUELLO CHE IL COMUNE NON DICE CONFERENZA STAMPA FP CGIL ROMA E LAZIO

ASILI NIDO QUELLO CHE IL COMUNE NON DICE CONFERENZA STAMPA FP CGIL ROMA E LAZIO ASILI NIDO QUELLO CHE IL COMUNE NON DICE CONFERENZA STAMPA FP CGIL ROMA E LAZIO 31 agosto 2010 Investire sui servizi all infanzia non è questione che riguarda le politiche familiari, e neppure èsolo questione

Dettagli

ORIGINALE DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE N. 495 del 30/09/2014

ORIGINALE DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE N. 495 del 30/09/2014 AZIENDA U.L.S.S. n. 21 di LEGNAGO Sede legale: via Gianella, 1 37045 LEGNAGO (VR) ORIGINALE DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE N. 495 del 30/09/2014 Il Dire D.P.G.R.V. n. 240 del 29/12/2012, coadiuvato

Dettagli

ATLANTE SANITARIO DELLA REGIONE PIEMONTE

ATLANTE SANITARIO DELLA REGIONE PIEMONTE 5. L OFFERTA 5.1. L ASSISTENZA DI BASE Il numero totale di Medici di Medicina Generale (MMG) che operano in Piemonte (anno 2002) è di 4.752, pari ad un tasso regionale di 1,25 su 1000 abitanti di età superiore

Dettagli

A.G.C. 20 - Assistenza Sanitaria - Deliberazione n. 424 del 25 marzo 2010 Istituzione del Trauma Center Pediatrico presso l'ao Santobono - Pausilipon

A.G.C. 20 - Assistenza Sanitaria - Deliberazione n. 424 del 25 marzo 2010 Istituzione del Trauma Center Pediatrico presso l'ao Santobono - Pausilipon A.G.C. 20 - Assistenza Sanitaria - Deliberazione n. 424 del 25 marzo 2010 Istituzione del Trauma Center Pediatrico presso l'ao Santobono - Pausilipon PREMESSO che: - Le esperienze condotte principalmente

Dettagli

Informazione per pazienti. Il Percorso Diagnostico Terapeutico Assistenziale (PDTA) per tumore alla mammella

Informazione per pazienti. Il Percorso Diagnostico Terapeutico Assistenziale (PDTA) per tumore alla mammella Informazione per pazienti Il Percorso Diagnostico Terapeutico Assistenziale (PDTA) per tumore alla mammella Questo opuscolo è stato realizzato per fornire alcune utili informazioni sul percorso seguito

Dettagli

INTEGRAZIONE della DGR 1-600 del 19 novembre 2014 ALLEGATO 1

INTEGRAZIONE della DGR 1-600 del 19 novembre 2014 ALLEGATO 1 INTEGRAZIONE della DGR 1-600 del 19 novembre 2014 ALLEGATO 1 A seguito del confronto con le Direzioni delle Aziende del Sistema Sanitario Regionale e con alcune Conferenze o Rappresentanze dei Sindaci

Dettagli

A.O. POLO UNIVERSITARIO LUIGI SACCO

A.O. POLO UNIVERSITARIO LUIGI SACCO A.O. POLO UNIVERSITARIO LUIGI SACCO MILANO: Via G.B. Grassi, 74 20157 Milano Collocazione geografica : zona cittadina considerata ad alto livello di attenzione sociale A.O. SACCO Problema: SICUREZZA NEL

Dettagli

Azienda Unità Locale Socio Sanitaria

Azienda Unità Locale Socio Sanitaria Regione del Veneto Azienda Unità Locale Socio Sanitaria OVEST VICENTINO DIPARTIMENTO DI PREVENZIONE Servizio Prevenzione Igiene e Sicurezza degli Ambienti di Lavoro S.P.I.S.A.L. Consumo di bevande alcoliche

Dettagli

M. Schiavoni, Infermiera neolaureata in Scienze Inf.che ed Ostetriche

M. Schiavoni, Infermiera neolaureata in Scienze Inf.che ed Ostetriche Codice colore in Pronto Soccorso: Valutazione della corretta attribuzione da parte dell infermiere di triage M. Schiavoni, Infermiera neolaureata in Scienze Inf.che ed Ostetriche T. Campanelli, Coordinatore

Dettagli

Procedura operativa per la gestione della terapia farmacologica

Procedura operativa per la gestione della terapia farmacologica Procedura operativa per la gestione della terapia farmacologica Prescrizione: La responsabilità della corretta prescrizione è attribuita a: Medici di Medicina Generale che svolgono le visite domiciliari

Dettagli

Comune di ROCCASECCA DEI VOLSCI. Comune di SEZZE. Comune di SONNINO. Distretto Monti Lepini

Comune di ROCCASECCA DEI VOLSCI. Comune di SEZZE. Comune di SONNINO. Distretto Monti Lepini Comune di PRIVERNO Capofila Comune di BASSIANO Comune di MAENZA Comune di PROSSEDI Comune di ROCCAGORGA Comune di ROCCASECCA DEI VOLSCI Comune di SEZZE Comune di SONNINO Distretto Monti Lepini REFERENTE

Dettagli

RESOCONTO STENOGRAFICO

RESOCONTO STENOGRAFICO 1/6 CAMERA DEI DEPUTATI SENATO DELLA REPUBBLICA COMMISSIONE PARLAMENTARE DI INCHIESTA SULLE ATTIVITÀ ILLECITE CONNESSE AL CICLO DEI RIFIUTI E SU ILLECITI AMBIENTALI AD ESSE CORRELATI RESOCONTO STENOGRAFICO

Dettagli

DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE

DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N 44 Seduta del 28 settembre 2006 IL CONSIGLIO COMUNALE VISTI i verbali delle sedute del 12.06.06 (deliberazioni n. 23, 24, 25, 26, 27), del 4.07.2006 (deliberazioni

Dettagli

L infermiere al Controllo di Gestione

L infermiere al Controllo di Gestione L infermiere al Controllo di Gestione Una definizione da manuale del Controllo di gestione, lo delinea come l insieme delle attività attraverso le quali i manager guidano il processo di allocazione e di

Dettagli

Costruiamo e leggiamo statistiche

Costruiamo e leggiamo statistiche Costruiamo e leggiamo statistiche Classi seconde scuola primaria Insegnanti: Susanna Carrai, Elisabetta Gori. Michela Carli, Sandra Chesi, Fulvia Mollica. 1 Relazioni, dati e previsioni 2 Obiettivi essenziali

Dettagli

DOVE STA ANDANDO IL TITOLO SSN?

DOVE STA ANDANDO IL TITOLO SSN? DOVE STA ANDANDO IL TITOLO SSN? Evidenze dal Eventuale Rapporto OASI sottotitolo 2013 Prof. Francesco Nome Cognome Longo Università Carica istituzionale Bocconi Milano, 20.01.2014 I principali trend evolutivi

Dettagli

Un nuovo modello organizzativo: il Triage Psichiatrico Territoriale

Un nuovo modello organizzativo: il Triage Psichiatrico Territoriale Comportamento violento e istituzioni di cura: i rischi del curare venerdì, 28.09.2007 Aula Magna Facoltà di Medicina e Chirurgia Università degli Studi di Milano Bicocca Un nuovo modello organizzativo:

Dettagli