Commenti dei gestori Dicembre 2011

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Commenti dei gestori Dicembre 2011"

Transcript

1 Commenti dei gestori Dicembre 2011 Multi Assets Global Dicembre è stato un altro mese difficile per i mercati finanziari con una forte differenziazione di rendimenti tra i mercati azionari e tra le varie asset class. I mercati europei sono stati nuovamente i peggiori, essendo arrivati a perdere oltre l'8%, salvo poi recuperare la metà delle perdite. I mercati azionari inglese e americano hanno concluso il mese in recupero, terminando così il mese in territorio positivo. I bond hanno chiuso un anno estremamente positivo, mentre l'oro si è rivelato tuttaltro che un bene rifugio, perdendo oltre il 12%. L'esposizione sulle azioni Nord Americane, incluse le società telecom BCE e AT&T e la Coca- Cola, così come il settore farmaceutico in Europa, hanno contribuito alla performance. Anche i prodotti agricoli, l'arbitraggio sulle commodities e i dividendi europei hanno contribuito alla performance. L'esposizione sull'oro, il rame e le telecom europee ha invece penalizzato la performance. Nel mese sono stati fatti dei cambiamenti agli attivi del fondo. E' stato fatto un piccolo investimento in un nuovo fondo infrastrutturale gestito da Bilfinger Berger. Gli asset del fondo sono tutti molto difensivi e anti-ciclici, con profitti legati all'inflazione. CMIG GA 70% 80% 90% L'indice Euro Stoxx ha perso nel mese lo 0,5%. Le azioni europee nel mese di Dicembre sono state deboli, sottoperformando i mercati globali poichè la crisi dei debiti sovrani ha continuato ad essere la notizia principale a livello globale. I dati economici mostrano sempre di più delle condizioni economiche recessive nei Paesi europei periferici ed una crescita molto bassa nei Paesi dell area Core. La lettura dell'indice PMI (Purchasing Managers Index, ossia l'indice dell'attività manifatturiera) supporta questa lettura, poichè un indice PMI del 47.0 per l'intera eurozona indica una contrazione economica. In risposta, la BCE ha annunciato un ulteriore taglio dei tassi d'interesse dello 0,25%, portandoli quindi all'1,0% e indicando che i due precedenti innalzamenti di inizio anno sono stati completamente controbilanciati. Questa decisione è stata supportata dal livello dell'inflazione, poichè l'indice CPI ha dato segnali di rallentamento dell'inflazione nel mese dato che le preoccupazioni per la crescita globale hanno continuato a pesare sui prezzi delle commodities. CMI European Currency Reserve La crisi dei debiti sovrani ha continuato a dominare le scene. Il 9 dicembre, i leaders UE si sono incontrati per un ulteriore summit per salvare l'euro. E, così come in precedenza, i risultati sono stati deludenti. La necessità di azione non potrebbe essere stata più pressante. Standard & Poor's ha messo 15 nazioni sotto osservazione, inclusa la Germania la locomotiva dell'europa e la Francia.

2 In verità, un po' di progresso è stato fatto. È stato raggiunto un nuovo accordo fiscale, con 26 paesi l'inghilterra ha esercitato il suo veto che hanno concordato di armonizzare le proprie politiche fiscali attraverso l'imposizione di un tetto al debito governativo e al deficit. Queste regole, comunque, sembrano disegnate per evitare le crisi future, ma fanno poco per combattere quella attuale. Non è nemmeno chiaro come verranno applicate. I mercati non hanno tardato a reagire: i rendimenti sui titoli italiani a 10 anni sono saliti oltre il 7% (un livello considerato insostenibile). Ma con l'avvicinarsi del periodo festivo, la Banca Centrale Europea è intervenuta per alleggerire le tensioni sul sistema finanziario. Con una mossa senza precedenti, ha fornito quasi 500 miliardi di euro con prestiti ultra convenienti a 3 anni a 523 banche delle nazioni in difficoltà. La mossa è stata più forte del previsto, e si spera che le banche useranno i fondi per comprare titoli governativi con un rendimento più alto. Tutta l'attenzione si è poi spostata all'asta di titoli italiani a 6 mesi da 9 miliardi. Sebbene questa asta sia stata un successo, una successiva vendita di titoli da 3 a 10 anni è andata invenduta, evidenziando le difficoltà che sta ancora affrontando la terza economia dell'europa. Sul fronte economico dell'eurozona vi sono state notizie contrastanti. Il tasso di disoccupazione tedesco rimane a livelli minimi da record e l'indice di fiducia dei consumatori IFO (calcolato prendendo come riferimento Monaco) in Dicembre si è inaspettatamente alzato. Ma i dati hanno mostrato che la produzione industriale di tutta l'eurozona è scesa per il quinto mese consecutivo, sebbene il tasso di declino si sia rallentato. Allo stesso tempo, la BCE ha tagliato i tassi di interesse di 25 basis point portandoli all'1%, iniziando quindi una serie di misure "non standard" finalizzate ad alleggerire le tensioni in aumento sui mercati finanziari. CMI US Dollar Currency Reserve L'annuncio della Federal Reserve che intende lasciare invariati i tassi di interesse e la politica di quantitative easing ha lasciato delusi gli investitori. Anche i dati della produzione industriale di novembre sono stati deboli la produzione è scesa dello 0,2%, la prima discesa in sette mesi. Intanto, un analista di Standard & Poor's ha rilasciato questa cupa visione delle prospettive dell'economia globale: "Mentre i rischi interni americani sono in qualche modo diminuiti, la domanda principale è su quanto rallenterà l'economia mondiale". Notizie positive sono arrivate dai dati interni, migliori del previsto. Gli inizi di costruzione di nuove case sono saliti del 9,3% in Novembre, mentre anche i permessi di nuove costruzioni hanno superato le aspettative con un aumento mensile del 5,7%. L'economia USA in generale, comunque, è cresciuta secondo un trend inferiore alle aspettative del terzo trimestre. Secondo un report del Dipartimento del Commercio, il PIL è cresciuto a un tasso annualizzato dell'1',8% nel trimestre, inferiore alla precedente stima del 2,0%. Infine, i membri del Congresso hanno deciso di estendere i tagli alle tasse sui salari e i sussidi di disoccupazione, terminando così delle settimane di attesa delle parti. Il Presidente Obama in precedenza aveva deriso la situazione di stallo definendola "ridicola".

3 Gli investitori del mercato monetario, insieme a quasi tutto il resto del mondo, hanno continuato a seguire una politica di avversità al rischio, particolarmente nei termini di esposizione alle banche europee. CMI US Bond I buoni del tesoro americani a 10 anni hanno continuato a scendere in Dicembre, spostandosi da 2,17% a 2,06%, dato che la crisi dei debiti dell'eurozona ha ancora una volta sottolineato lo status di "porto sicuro" dell'america, nonostante il fatto che abbia perso il rating AAA. Il fondo in Dicembre era posizionato con una duration corta e, di conseguenza, la performance è stata inferiore al benchmark. CMI European Bond La moneta unica europea continua a passare di crisi in crisi. Ciò ha portato i politici ad adottare una serie di iniziative per combattere la crisi, con un'efficacia limitata. Il rendimento per i titoli di Stato tedeschi a 10 anni è sceso, dato che gli investitori avversi al rischio hanno cercato riparo dalle turbolenze europee. Nello stesso tempo, il rendimento sui bond italiani a 10 anni ha concluso l'anno sopra il 7%. Il fondo aveva una duration breve in Germania ed era sottopesato in Italia. La prima posizione ha abbassato la performance, mentre la seconda è stata leggermente positiva. Cautious Managed Nel mese di Dicembre la moneta unica europea ha continuato a passare di crisi in crisi. Una crescita nei rendimenti dei bond italiani e spagnoli nella prima parte del mese ha aumentato l'urgenza di un meeting a Brussels dei leader europei. La loro strategia di restaurare la confidenza nell'euro si è basata su un "accordo fiscale" che richiederà una disciplina finanziaria più stretta da parte dei membri dell'eurozona. È stato anche concordato di finanziare le riserve del Fondo Monetario Internazionale con altri 200 miliardi di Euro, che sono state recentemente depauperate dai salvataggi dei paesi europei deboli. L'agenzia Standard & Poor's è rimasta indifferente, indicando che avrebbe messo tutti i 17 Paesi dell'eurozona sotto osservazione a fronte di un possibile ulteriore downgrade. Ha inoltre dato una valutazione negativa del credito delle 6 nazioni europee che godono della tripla A. Al 30 Dicembre, il rendimento a 10 anni dei titoli italiani è salito a 7,08%, un livello giudicato insostenibile dal mercato. In maniera più incoraggiante, i rendimenti dei titoli spagnoli a 10 anni hanno chiuso il 2011 a 5,1%, ancora in alto ma in discesa rispetto al 5,45% dell'inizio Nel frattempo i mercati azionari europei hanno avuto un mese controverso, ma sostanzialmente positivo. Il fattore più importante è stato l'intervento della BCE nei prestiti interbancari. Con una mossa senza precedenti, ha fornito quasi 500 miliardi di Euro con prestiti a 3 anni ultra convenienti a 523 banche dei Paesi in difficoltà. La liquidità è stata a rischio di estinguersi, e si spera che questa mossa allevierà le paure di finanziamento di un certo numero di banche. Le

4 azioni bancarie sono salite, le paure di un collasso del sistema finanziario si sono alleviate e i mercati azionari hanno chiuso il mese in zona positiva. In questo mese non abbiamo fatto cambiamenti significativi al portafoglio. In termini assoluti, le azioni rimangono ancora convenienti rispetto al loro prezzo equo. Comunque, considerato il significativo rischio di caduta associato all'eurozona, è ancora troppo presto per esporsi sulle azioni europee. Ci impegneremo di nuovo quando vi saranno i segnali tecnici che portino a forti consigli di acquisto. Balanced Managed I mercati azionari europei hanno avuto un mese controverso, ma sostanzialmente positivo. Il fattore più importante è stato l'intervento della BCE nei prestiti interbancari. Con una mossa senza precedenti, ha fornito quasi 500 miliardi di Euro con prestiti a 3 anni ultra convenienti a 523 banche dei Paesi in difficoltà. La liquidità è stata a rischio di estinguersi, e si spera che questa mossa allevierà le paure di finanziamento di un certo numero di banche. Le azioni bancarie sono salite, le paure di un collasso del sistema finanziario si sono alleviate e i mercati azionari hanno chiuso il mese in zona positiva. In Dicembre i mercati obbligazionari hanno fornito profitti, arrivando così alla fine di un anno nel quale i titoli governativi inglesi, tedeschi e americani hanno performato molto bene. I Titoli di Stato inglesi a 10 anni nel 2011 sono scesi per la prima volta sotto il 2%. Partendo dal 3,4%, hanno chiuso l'anno a 1,98%. Anche i buoni del tesoro USA e tedeschi hanno chiuso l'anno sotto questo livello, fornendo dei buoni profitti. Al contrario, gli investitori sono fuggiti dalle economie periferiche dell'eurozona (Grecia, Italia e Spagna), i cui tassi rimangono preoccupatamente alti. Al 30 Dicembre, il rendimento a 10 anni dei titoli italiani è salito a 7,08%, un livello giudicato insostenibile dal mercato. In maniera più incoraggiante, i rendimenti dei titoli spagnoli a 10 anni hanno chiuso il 2011 a 5,1%, ancora in alto ma in discesa rispetto al 5,45% dell'inizio In questo mese non abbiamo fatto cambiamenti significativi al portafoglio. In termini assoluti, le azioni rimangono ancora convenienti rispetto al loro prezzo equo. Comunque, considerato il significativo rischio di caduta associato all'eurozona, è ancora troppo presto per esporsi sulle azioni europee. Ci impegneremo di nuovo quando vi saranno i segnali tecnici che portino a forti consigli di acquisto. Adventurous Managed Grazie alla speranza che i leader europei avevano fatto il giusto per prevenire un ulteriore peggioramento della crisi del debito sovrano, gli indici azionari globali in Dicembre si sono ripresi. Il mercato USA ha performato particolarmente bene grazie a ulteriori prove che la ripresa economica americana sta acquistando vigore. L'indice della fiducia dei consumatori dell'università del Michigan è salito per il quarto mese consecutivo. Questo messaggio positivo è stato rinforzato dai dati che hanno dimostrato che la disoccupazione è sui livelli minimi degli ultimi

5 32 mesi. Il miglioramento non è comunque stato assolutamente globale, dato che gli indici in America e UK sono saliti, ma quelli in Giappone, Australia e Italia sono scesi. Nel portafoglio, abbiamo mantenuto la nostra posizione di sovrappeso azionario mediante i mercati UK, USA e giapponese. Ciò è finanziato da una posizione di sottopeso sulle azioni dell'area Asia Pacifico. In Dicembre non ci sono stati cambiamenti all'asset allocation. Pacific Basin Enhanced Equity Nonostante la buona notizia che i leader europei hanno fatto abbastanza per prevenire un ulteriore peggioramento della crisi del debito sovrano, in Dicembre i prezzi delle azioni nell'area Asia Pacifico sono leggermente scesi. L'indice MSCI Pacific (ex Japan) è sceso nel mese dello 0,8%. Nella prima parte di Dicembre si è assistito all'inusuale spettacolo della Banca Centrale d'australia che ha abbassato i tassi di interesse anche se i dati hanno mostrato che l'economia stava crescendo a un livello superiore alle aspettative. Altrove, i prezzi delle azioni in Hong Kong si sono alzati dato che gli investitori hanno accolto con favore le indicazioni che i politici avrebbero potuto sospendere le misure destinate a raffreddare il mercato immobiliare se i prezzi delle case avessero continuato a scendere. Nei paesi asiatici sviluppati, la maggioranza delle nostre strategie di investimento sono personalizzate per i singoli stati a causa delle differenze dei principi contabili e di governance. La nostra strategia in Australia si focalizza sull'individuazione di società di alta qualità che stanno iniziando a sovraperformare. La strategia nel mese ha sottoperformato. In Hong Kong investiamo invece in azioni a buon mercato che iniziano a sovraperformare in tutti i mercati. Questa strategia in Dicembre ha sottoperformato. US Enhanced Equity In Dicembre Wall Strett ha registrato una piccola crescita, con l'indice S&P 500 che ha guadagnato lo 0,9%. Comunque nel 2011 non vi è stata crescita, dato che l'indice ha chiuso l'anno esattamente dove lo aveva cominciato. I migliori settori di Dicembre sono stati le telecom (+3,7%), le utilities (+3,0%) e i farmaceutici (+2,8%). Due di questi le utilities e i farmaceutici sono anche stati i top performer dell'anno. Al contrario, le materie prime (-2,4%), l'it (-0,9%) e l'energia (-1,1%) hanno avuto problemi. Nell'intero anno comunque il settore di gran lunga peggiore è stato il finanziario (-18,4%). Una nota positiva è arrivata dai dati del settore immobiliare, migliori del previsto. Gli inizi di costruzione di nuove case sono saliti del 9,3% in Novembre, mentre anche i permessi di nuove costruzioni hanno superato le aspettative con un aumento mensile del 5,7%. L'economia USA in generale, comunque, è cresciuta secondo un trend inferiore alle aspettative del terzo trimestre. Secondo un report del Dipartimento del Commercio, il PIL è cresciuto a un tasso annualizzato dell'1',8% nel trimestre, inferiore alla precedente stima del 2,0%. Durante il mese, la nostra attenzione verso le società che combinano valore e qualità (basata sull'idea che società a buon prezzo e gestite bene generano profitti in crescita) ha sovraperformato. In aggiunta, la nostra preferenza per le strategie momentum focalizzate sul valore, che ci porta a sovrappesare società a buon mercato che iniziano a guadagnare valore, è stata positiva per i profitti. Infine, un'altra delle nostre strategie investire in azioni con

6 profittabilità in miglioramento, liquidità in aumento e debito in diminuzione ha avuto un impatto positivo sulla performance. European Enhanced Equity È stato un altro mese tumultuoso ma sostanzialmente positivo per le azioni europee. Come al solito, la crisi dei debiti sovrani ha dominato le scene. Il 9 Dicembre, i leader dell'unione Europea si sono incontrati per un altro summit finalizzato a salvare l'euro. E, come i precedenti incontri, il risultato è stato deludente. In verità, un po' di progresso è stato fatto. È stato raggiunto un nuovo accordo fiscale, con 26 paesi l'inghilterra ha esercitato il suo veto che hanno concordato di armonizzare le proprie politiche fiscali attraverso l'imposizione di un tetto al debito governativo e al deficit. Queste regole, comunque, sembrano disegnate per evitare le crisi future, ma fanno poco per combattere quella attuale. I mercati non hanno tardato a reagire: i rendimenti sui titoli italiani a 10 anni sono saliti oltre il 7% (un livello considerato insopportabile) e i mercati azionari sono crollati. Ma con l'avvicinarsi del periodo festivo, la Banca Centrale Europea è intervenuta per alleggerire le tensioni sul sistema finanziario. Con una mossa senza precedenti, ha fornito quasi 500 miliardi di euro con prestiti ultra convenienti a 3 anni a 523 banche delle nazioni in difficoltà. La mossa è stata più forte del previsto, e si spera che le banche useranno i fondi per comprare titoli governativi con un rendimento più alto. Ne è seguito un mese di alti e bassi, che ha visto l'indice FTSE Europe ex-uk guadagnare l'1,1%. La nostra strategia di investimento che afferma che le società a buon mercato e gestite bene generano profitti in eccesso conosciuta anche come "valore in combinazione con la qualità" ha sottoperformato questo mese a causa della sua esposizione alla qualità. Ma le strategie momentum focalizzate sul valore azioni convenienti che iniziano a sovraperformare ha fatto meglio. In aggiunta, la nostra sovraesposizione verso azioni con profittabilità in miglioramento, liquidità in aumento e debito in diminuzione ha spinto la performance del fondo. Japan Enhanced Equity I mercati azionari giapponesi in Dicembre sono stati piatti, con l'indice Topix che ha finito il mese soltanto con un leggero rialzo. L'indice è sceso considerevolmente nel 2011, perdendo il 18,9%. Le notizie economiche nella prima parte di Dicembre sono state negative. Gli ordini di apparecchiature sono scesi per il secondo mese di fila da Ottobre. Alcuni commentatori hanno sostenuto che la caduta è un segnale che gli esportatori giapponesi hanno difficoltà a fronteggiare la forza dello Yen nell'attualmente difficile contesto economico. Un'ulteriore prova che il rinforzamento della moneta sta creando difficoltà alla difficile ripresa del Paese dopo il terremoto è arrivata dalla revisione al ribasso delle previsioni di crescita del terzo trimestre. L'Ufficio di Gabinetto ha comunicato che l'economia giapponese è cresciuta ad un tasso annualizzato del 5,6% tra Luglio e Settembre, quindi più lentamente rispetto alla precedente previsione del 6,0%. Nel frattempo, la Banca del Giappone ha abbassato le proprie previsioni di crescita per il corrente anno finanziario portandole allo 0,4% dal precedente 0,6%. Ha anche

7 lasciato i tassi di interesse invariati e non ha fatto alcun cambiamento al programma di stimolo monetario. La nostra strategia di investire in azioni a buon prezzo con bassi livelli di incassi non liquidi (accrediti) ha avuto un effetto positivo sui profitti nel mese. Anche l'attenzione verso il valore intrinseco delle società cioè investimenti in società che sono considerate a buon mercato ha dato buoni risultati.

Impara il trading dai maestri con l'analisi Fondamentale. Vantaggi. Imparare a fare trading dai maestri MARKETS.COM 02

Impara il trading dai maestri con l'analisi Fondamentale. Vantaggi. Imparare a fare trading dai maestri MARKETS.COM 02 Impar a il tr ading da i m aestr i Impara il trading dai maestri con l'analisi Fondamentale Cos'è l'analisi Fondamentale? L'analisi fondamentale esamina gli eventi che potrebbero influenzare il valore

Dettagli

Outlook 2014: il rischio più grande è non correre alcun rischio OUTLOOK

Outlook 2014: il rischio più grande è non correre alcun rischio OUTLOOK OUTLOOK Outlook 2014: il rischio più grande è non correre alcun rischio Non è facile assumersi rischi in modo intelligente e calcolato: la soluzione è Smart Risk AUTORE: STEFAN HOFRICHTER 16 Il 2013 è

Dettagli

Costruirsi una rendita. I principi d investimento di BlackRock

Costruirsi una rendita. I principi d investimento di BlackRock Costruirsi una rendita I principi d investimento di BlackRock I p r i n c i p i d i n v e s t i m e n t o d i B l a c k R o c k Ottenere una rendita è stato raramente tanto difficile quanto ai giorni nostri.

Dettagli

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2014-2016

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2014-2016 5 maggio 2014 LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2014-2016 Nel 2014 si prevede un aumento del prodotto interno lordo (Pil) italiano pari allo 0,6% in termini reali, seguito da una crescita dell

Dettagli

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017 7 maggio 2015 LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017 Nel 2015 si prevede un aumento del prodotto interno lordo (Pil) italiano pari allo 0,7% in termini reali, cui seguirà una crescita dell

Dettagli

Dov è andata a finire l inflazione?

Dov è andata a finire l inflazione? 24 novembre 2001 Dov è andata a finire l inflazione? Sono oramai parecchi anni (dai primi anni 90) che la massa monetaria mondiale cresce ininterrottamente dell 8% all anno nel mondo occidentale con punte

Dettagli

Ignazio Musu, Università Ca Foscari di Venezia. Mercati finanziari e governo della globalizzazione.

Ignazio Musu, Università Ca Foscari di Venezia. Mercati finanziari e governo della globalizzazione. 1 Ignazio Musu, Università Ca Foscari di Venezia. Mercati finanziari e governo della globalizzazione. Il ruolo della finanza nell economia. La finanza svolge un ruolo essenziale nell economia. Questo ruolo

Dettagli

Gestione Separata Sovrana

Gestione Separata Sovrana Gestione Separata Sovrana Investment pack Aggiornamento al 31/01/2015 Composizione degli asset per classi di attivo DURATION DI PORTAFOGLIO 6,33 AUM (in mln ) 651,48 805,61 848,22 821,06 2 Dettaglio delle

Dettagli

Capital Group. Intervista a Richard Carlyle, Investment Specialist

Capital Group. Intervista a Richard Carlyle, Investment Specialist Capital Group Intervista a Richard Carlyle, Investment Specialist Evento Citywire Montreux, maggio 2015 La tesi a favore delle azioni europee Richard Carlyle, Investment Specialist, Capital Group La ripresa

Dettagli

Your Global Investment Authority. Tutto sui bond: I ABC dei mercati obbligazionari. Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse?

Your Global Investment Authority. Tutto sui bond: I ABC dei mercati obbligazionari. Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse? Your Global Investment Authority Tutto sui bond: I ABC dei mercati obbligazionari Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse? Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse? Gli

Dettagli

TREND E STRATEGIE DI INVESTIMENTO Settimana del 31 agosto 2009

TREND E STRATEGIE DI INVESTIMENTO Settimana del 31 agosto 2009 1 Trend e Strategie di Investimento http://www.educazionefinanziaria.com/ TREND E STRATEGIE DI INVESTIMENTO Mercato Azionario Semaforo Verde Situazione Fondamentale: Neutrale (basata sul differenziale

Dettagli

Report Operativo Settimanale

Report Operativo Settimanale Report Operativo n 70 del 1 dicembre 2014 Una settimana decisamente tranquilla per l indice Ftse Mib che ha consolidato i valori attorno a quota 20000 punti. L inversione del trend negativo di medio periodo

Dettagli

TIP e le principali società partecipate hanno comunque avuto un buon anno e i dati di fine settembre lo testimoniano con chiarezza.

TIP e le principali società partecipate hanno comunque avuto un buon anno e i dati di fine settembre lo testimoniano con chiarezza. Carissimi azionisti, il 2014 ci ha riservato molte sorprese: petrolio e materie prime che crollano, dollaro che sale, tassi di interesse sempre più bassi, bond che vanno a ruba, spread dell Europa periferica

Dettagli

Analisi Settimanale. 6-12 Luglio 2015 TERMINI & CONDIZIONI. CH-1196 Gland forex.analysis@swissquote.ch. Swissquote Bank SA Tel +41 22 999 94 11

Analisi Settimanale. 6-12 Luglio 2015 TERMINI & CONDIZIONI. CH-1196 Gland forex.analysis@swissquote.ch. Swissquote Bank SA Tel +41 22 999 94 11 Analisi Settimanale TERMINI & CONDIZIONI - Sommario p3 p4 p5 p6 p7 p8 Economia Economia Economia Economia Mercati FX Termini Legali Fed: aspettative sul rialzo dei tassi a Settembre in stand-by- Yann Quelenn

Dettagli

Altagamma Worldwide Luxury Markets Monitor Spring 2013 Update

Altagamma Worldwide Luxury Markets Monitor Spring 2013 Update Altagamma Worldwide Luxury Markets Monitor Spring 2013 Update MERCATO MONDIALE DEI BENI DI LUSSO: TERZO ANNO CONSECUTIVO DI CRESCITA A DUE CIFRE. SUPERATI I 200 MILIARDI DI EURO NEL 2012 Il mercato del

Dettagli

Il controllo della moneta e il ruolo delle Banche Centrali

Il controllo della moneta e il ruolo delle Banche Centrali Monetario Mercato monetario e mercato finanziario Finanziario Breve termine: 0-18 m. Lungo termine: > 18 m. Impiego liquidità Valuta / banconote / B.o.t. (buoni ordinati del tesoro) C/c (conto corrente)

Dettagli

Q1 2014. Previsioni. Manpower sull Occupazione Italia. Indagine Manpower

Q1 2014. Previsioni. Manpower sull Occupazione Italia. Indagine Manpower Previsioni Q1 14 Manpower sull Occupazione Italia Indagine Manpower Previsioni Manpower sull Occupazione Italia Indice Q1/14 Previsioni Manpower sull Occupazione in Italia 1 Confronto tra aree geografiche

Dettagli

Parla Weidmann: Grecia, c è il rischio contagio, Ma l euro non è in pericolo

Parla Weidmann: Grecia, c è il rischio contagio, Ma l euro non è in pericolo Parla Weidmann: Grecia, c è il rischio contagio, Ma l euro non è in pericolo Il presidente della Bundesbank a La Stampa: nei trattati va previsto il crac di uno Stato TONIA MASTROBUONI INVIATA A FRANCOFORTE

Dettagli

Analisi Settimanale. 29 Giugno - 05 Luglio 2015 TERMINI & CONDIZIONI. CH-1196 Gland forex.analysis@swissquote.ch

Analisi Settimanale. 29 Giugno - 05 Luglio 2015 TERMINI & CONDIZIONI. CH-1196 Gland forex.analysis@swissquote.ch Analisi Settimanale TERMINI & CONDIZIONI - Sommario p3 p4 p5 p6 p7 p8 Economia Economia Economia Economia Mercato FX Termini Legali Svizzera: aggiornamenti - Arnaud Masset Difficoltà del Canada e bassi

Dettagli

Risparmiatori italiani combattuti tra ricerca del rendimento e protezione del capitale.

Risparmiatori italiani combattuti tra ricerca del rendimento e protezione del capitale. Risparmiatori italiani combattuti tra ricerca del rendimento e protezione del capitale. Questo il risultato di una ricerca di Natixis Global Asset Management, secondo cui di fronte a questo dilemma si

Dettagli

XII Incontro OCSE su Mercati dei titoli pubblici e gestione del debito nei mercati emergenti

XII Incontro OCSE su Mercati dei titoli pubblici e gestione del debito nei mercati emergenti L incontro annuale su: Mercati dei Titoli di Stato e gestione del Debito Pubblico nei Paesi Emergenti è organizzato con il patrocinio del Gruppo di lavoro sulla gestione del debito pubblico dell OECD,

Dettagli

Materiale di marketing Schroders Fondi Income. Una generazione. su cui investire

Materiale di marketing Schroders Fondi Income. Una generazione. su cui investire Materiale di marketing Schroders Fondi Income Una generazione su cui investire Con mercati sempre più volatili e imprevedibili, affidarsi al solo apprezzamento del capitale spesso non basta. Il bisogno

Dettagli

In breve Febbraio 2015

In breve Febbraio 2015 In breve In breve Febbraio 2015 La nostra principale responsabilità è rappresentata dagli interessi dei nostri clienti. Il principio per tutti i soci è essere disponibili ad incontrare i clienti, e farlo

Dettagli

FONTEDIR. Selezione Gestori Finanziari. Milano, luglio 2007. Institutional Sales Manager

FONTEDIR. Selezione Gestori Finanziari. Milano, luglio 2007. Institutional Sales Manager FONTEDIR Selezione Gestori Finanziari Monica Basso Milano, luglio 2007 Institutional Sales Manager Agenda Struttura e esperienza del mercato dei Fondi pensione Filosofia e Processo di investimento Sistema

Dettagli

MERCATI ASIA NUOVE ASSET CLASS NUOVI PAC NOVITÀ GAMMA FONDI. Andamento 2008. La linfa per ritornare a crescere. Opportunità di investimento

MERCATI ASIA NUOVE ASSET CLASS NUOVI PAC NOVITÀ GAMMA FONDI. Andamento 2008. La linfa per ritornare a crescere. Opportunità di investimento MERCATI Andamento 2008 ASIA La linfa per ritornare a crescere NUOVE ASSET CLASS Opportunità di investimento NUOVI PAC Risparmiare in modo semplice NOVITÀ GAMMA FONDI Supplemento al prospetto informativo

Dettagli

Le banche italiane tra gestione del credito e ricerca di efficienza

Le banche italiane tra gestione del credito e ricerca di efficienza ADVISORY Le banche italiane tra gestione del credito e ricerca di efficienza Analisi dei bilanci bancari kpmg.com/it Indice Premessa 4 Executive Summary 6 Approccio metodologico 10 Principali trend 11

Dettagli

Finanziarizzazione delle risorse naturali.

Finanziarizzazione delle risorse naturali. La finanziarizzazione dell acqua. Scheda preparata da CRBM in occasione dell incontro Europeo For the construction of the European Network of Water Commons Napoli, 10-11 dicembre 2011 a cura di Antonio

Dettagli

Situazione «Grecia» Informazione da parte di PPCmetrics PPCmetrics AG

Situazione «Grecia» Informazione da parte di PPCmetrics PPCmetrics AG Situazione «Grecia» Informazione da parte di PPCmetrics PPCmetrics AG Alfredo Fusetti, Partner Luca Barenco, Investment Consultant Zurigo, 30.06.2015 Situazione attuale (1) Secondo il comunicato stampa

Dettagli

I ricavi del calcio in Europa sfiorano i 20 miliardi di Euro (+5%) La Serie A arriva a quota 1,7 miliardi di Euro (+6%)

I ricavi del calcio in Europa sfiorano i 20 miliardi di Euro (+5%) La Serie A arriva a quota 1,7 miliardi di Euro (+6%) Deloitte Italy Spa Via Tortona 25 20144 Milano Tel: +39 02 83326111 www.deloitte.it Contatti Barbara Tagliaferri Ufficio Stampa Deloitte Tel: +39 02 83326141 Email: btagliaferri@deloitte.it Marco Lastrico

Dettagli

Lettera agli azionisti

Lettera agli azionisti Lettera agli azionisti Esercizio 24 2 Messaggio dei dirigenti del gruppo Gentili signore e signori Rolf Dörig e Patrick Frost Il 24 è stato un anno molto positivo per Swiss Life. Anche quest anno la performance

Dettagli

La geopolitica della crisi. Passate esperienze e attuali scenari

La geopolitica della crisi. Passate esperienze e attuali scenari La geopolitica della crisi. Passate esperienze e attuali scenari Appunti del seminario tenuto presso l'università di Trieste - Scienze Internazionali e Diplomatiche di Gorizia - insegnamento di Geografia

Dettagli

MATERIALE DI STORIA PER LA TERZA PROVA (TIPOLOGIA C ). ECONOMIA, FINANZA, FISCO.

MATERIALE DI STORIA PER LA TERZA PROVA (TIPOLOGIA C ). ECONOMIA, FINANZA, FISCO. MATERIALE DI STORIA PER LA TERZA PROVA (TIPOLOGIA C ). ECONOMIA, FINANZA, FISCO. di A. Lalomia Premessa Si propongono di seguito venticinque items di Storia da utilizzare per una terza prova su argomenti

Dettagli

FIAMP ANALISI IMPORT EXPORT DEI SETTORI ADERENTI A FIAMP

FIAMP ANALISI IMPORT EXPORT DEI SETTORI ADERENTI A FIAMP FIAMP FEDERAZIONE ITALIANA DELL ACCESSORIO MODA E PERSONA AIMPES ASSOCIAZIONE ITALIANA MANIFATTURIERI PELLI E SUCCEDANEI ANCI ASSOCIAZIONE NAZIONALE CALZATURIFICI ITALIANI ANFAO ASSOCIAZIONE NAZIONALE

Dettagli

Strategie ISOVOL nella costruzione di

Strategie ISOVOL nella costruzione di FOR PROFESSIONAL INVESTORS Strategie ISOVOL nella costruzione di portafogli diversificati I vantaggi di un approccio fondato sulla contribuzione al rischio EFPA Italia Meeting 2014 Agenda Inter-temporal

Dettagli

Capitale raccomandato

Capitale raccomandato Aggiornato in data 1/9/212 Advanced 1-212 Capitale raccomandato da 43.8 a 6.298 Descrizioni e specifiche: 1. E' una combinazione composta da 3 Trading System automatici 2. Viene consigliata per diversificare

Dettagli

IL MERCATO FINANZIARIO

IL MERCATO FINANZIARIO IL MERCATO FINANZIARIO Prima della legge bancaria del 1936, in Italia, era molto diffusa la banca mista, ossia un tipo di banca che erogava sia prestiti a breve che a medio lungo termine. Ma nel 1936 il

Dettagli

11/11. Anthilia Capital Partners SGR. Opportunità e sfide per l industria dell asset management in Italia. Maggio 2011.

11/11. Anthilia Capital Partners SGR. Opportunità e sfide per l industria dell asset management in Italia. Maggio 2011. 11/11 Anthilia Capital Partners SGR Maggio 2011 Opportunità e sfide per l industria dell asset management in Italia Eugenio Namor Anthilia Capital Partners Lugano Fund Forum 22 novembre 2011 Industria

Dettagli

ABC. degli investimenti. Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori

ABC. degli investimenti. Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori ABC degli investimenti Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori I vantaggi di investire con Fidelity Worldwide Investment Specializzazione Fidelity è una società indipendente e si

Dettagli

SOLUZIONE UNIT Edizione 2011

SOLUZIONE UNIT Edizione 2011 YOUR Private Insurance SOLUZIONE UNIT Edizione 2011 Offerta pubblica di sottoscrizione di YOUR Private Insurance Soluzione Unit Edizione 2011 (Tariffa UB18), prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit

Dettagli

La crisi finanziaria e il suo impatto sull economia globale

La crisi finanziaria e il suo impatto sull economia globale La crisi finanziaria e il suo impatto sull economia globale n. 30 - febbraio 2012 a cura di Franco Bruni e Antonio Villafranca 1 ABSTRACT: La Nota fornisce una breve analisi e delle indicazioni di policy

Dettagli

CONSIGLI NON RICHIESTI A RENZI SU COME RIVOLUZIONARE L EUROPA GERMANIZZATA (Renato Brunetta per Il Foglio )

CONSIGLI NON RICHIESTI A RENZI SU COME RIVOLUZIONARE L EUROPA GERMANIZZATA (Renato Brunetta per Il Foglio ) 944 CONSIGLI NON RICHIESTI A RENZI SU COME RIVOLUZIONARE L EUROPA GERMANIZZATA (Renato Brunetta per Il Foglio ) 8 luglio 2015 a cura del Gruppo Parlamentare della Camera dei Deputati Forza Italia Berlusconi

Dettagli

Aspetti salienti delle statistiche internazionali BRI 1

Aspetti salienti delle statistiche internazionali BRI 1 Aspetti salienti delle statistiche internazionali BRI 1 La BRI, in collaborazione con le banche centrali e le autorità monetarie di tutto il mondo, raccoglie e diffonde varie serie di dati sull attività

Dettagli

Agricoltura Bio nel mondo: la superficie

Agricoltura Bio nel mondo: la superficie Agricoltura Bio nel mondo: la superficie L agricoltura biologica occupa una superficie di circa 37,04 milioni di ettari nel 2010. Le dimensioni a livello globale sono rimaste pressoché stabili rispetto

Dettagli

Le Opzioni. Caratteristiche delle opzioni. Sottostante

Le Opzioni. Caratteristiche delle opzioni. Sottostante Le Caratteristiche delle opzioni...1 I fattori che influenzano il prezzo di un opzione...4 Strategie di investimento con le opzioni...5 Scadenza delle opzioni...6 Future Style...7 Schede prodotto...8 Mercato

Dettagli

MOSSE PER COSTRUIRE UN INDUSTRIA EUROPEA PER IL TERZO MILLENNIO

MOSSE PER COSTRUIRE UN INDUSTRIA EUROPEA PER IL TERZO MILLENNIO MOSSE PER COSTRUIRE UN INDUSTRIA EUROPEA PER IL TERZO MILLENNIO Premessa: RITORNARE ALL ECONOMIA REALE L economia virtuale e speculativa è al cuore della crisi economica e sociale che colpisce l Europa.

Dettagli

10 VERITÀ SULLA COMPETITIVITÀ ITALIANA

10 VERITÀ SULLA COMPETITIVITÀ ITALIANA 10 VERITÀ SULLA COMPETITIVITÀ ITALIANA 10 VERITÀ SULLA COMPETITIVITÀ ITALIANA L Italia è in crisi, una crisi profonda nonostante i timidi segnali di ripresa del Pil. Ma non è un paese senza futuro. Dobbiamo

Dettagli

LETTERA DA WALL STREET. Di John Mauldin. Dio salvi il dollaro. Tutti i privilegi del biglietto verde

LETTERA DA WALL STREET. Di John Mauldin. Dio salvi il dollaro. Tutti i privilegi del biglietto verde LETTERA DA WALL STREET Di John Mauldin Dio salvi il dollaro Tutti i privilegi del biglietto verde Il termine privilegio esorbitante si riferisce al presunto vantaggio da parte degli Stati Uniti di avere

Dettagli

Mantenere la prospettiva con una soluzione multi-asset flessibile

Mantenere la prospettiva con una soluzione multi-asset flessibile Mantenere la prospettiva con una soluzione multi-asset flessibile UBS (Lux) KSS Global Allocation Fund Gennaio 2010 Informazione Pubblicitaria Disclaimer Il presente documento è consegnato unicamente a

Dettagli

TECO 13 Il Tavolo per la crescita

TECO 13 Il Tavolo per la crescita Componenti TECO 13 Il Tavolo per la crescita Assiot, Assofluid e Anie Automazione, in rappresentanza di un macro-settore che in Italia vale quasi 40 miliardi di euro, hanno deciso di fare un percorso comune

Dettagli

Gli Investitori Globali Ritengono che le Azioni Saranno La Migliore Asset Class Nei Prossimi 10 Anni

Gli Investitori Globali Ritengono che le Azioni Saranno La Migliore Asset Class Nei Prossimi 10 Anni é Tempo di BILANCI Gli Investitori Hanno Sentimenti Diversi Verso le Azioni In tutto il mondo c è ottimismo sul potenziale di lungo periodo delle azioni. In effetti, i risultati dell ultimo sondaggio di

Dettagli

www.unicreditprivate.it 800.710.710

www.unicreditprivate.it 800.710.710 www.unicreditprivate.it 800.710.710 Portfolio Life TM è la nuova soluzione finanziario-assicurativa Unit Linked a vita intera, realizzata da CreditRas Vita S.p.A. in esclusiva per UniCredit Private Banking.

Dettagli

Quadro generale degli sviluppi: mercati spronati dai tassi di interesse ancora ai minimi storici

Quadro generale degli sviluppi: mercati spronati dai tassi di interesse ancora ai minimi storici Jacob Gyntelberg Peter Hördahl jacob.gyntelberg@bis.org peter.hoerdahl@bis.org Quadro generale degli sviluppi: mercati spronati dai tassi di interesse ancora ai minimi storici Fra inizio settembre e fine

Dettagli

La valutazione implicita dei titoli azionari

La valutazione implicita dei titoli azionari La valutazione implicita dei titoli azionari Ma quanto vale un azione??? La domanda per chi si occupa di mercati finanziari è un interrogativo consueto, a cui cercano di rispondere i vari reports degli

Dettagli

Capitolo 5. Il mercato della moneta

Capitolo 5. Il mercato della moneta Capitolo 5 Il mercato della moneta 5.1 Che cosa è moneta In un economia di mercato i beni non si scambiano fra loro, ma si scambiano con moneta: a fronte di un flusso reale di prodotti e di servizi sta

Dettagli

Prof. Carluccio Bianchi Università di Pavia (aggiornamento ed estensione di uno schema elaborato da alcuni dottorandi italiani alla L.S.E.

Prof. Carluccio Bianchi Università di Pavia (aggiornamento ed estensione di uno schema elaborato da alcuni dottorandi italiani alla L.S.E. La crisi globale del 2007-2009: cause e conseguenze Prof. Carluccio Bianchi Università di Pavia (aggiornamento ed estensione di uno schema elaborato da alcuni dottorandi italiani alla L.S.E.) Stiamo ancora

Dettagli

Nota 5 PREZZI E IMPORT DI COMMODITIES ENERGETICHE E METALLI

Nota 5 PREZZI E IMPORT DI COMMODITIES ENERGETICHE E METALLI Nota 5 PREZZI E IMPORT DI COMMODITIES ENERGETICHE E METALLI Roberta Mosca (settembre 2008) 1 - L impennata dei prezzi delle materie prime La stabilità e la crescita dell economia globale è stata di recente

Dettagli

Focus. BTP Italia: settimana emissione. 20 ottobre 2014. Intesa Sanpaolo Servizio Studi e Ricerche

Focus. BTP Italia: settimana emissione. 20 ottobre 2014. Intesa Sanpaolo Servizio Studi e Ricerche BTP Italia: settimana emissione Dal 20 al 23 ottobre 2014 si tiene il collocamento del settimo BTP Italia, titolo di stato indicizzato all inflazione italiana (ex tabacco) e pensato prevalentemente per

Dettagli

La nostra storia, il vostro futuro.

La nostra storia, il vostro futuro. La nostra storia, il vostro futuro. JPMorgan Funds - Corporate La nostra storia, il vostro futuro. W were e wer La nostra tradizione, la vostra sicurezza Go as far as you can see; when you get there, you

Dettagli

Indice dell'economia e della società digitali 1 2015 2

Indice dell'economia e della società digitali 1 2015 2 Indice dell'economia e della società digitali 1 2015 2 Profilo per paese L', con un 3 complessivo pari a 0,36, è venticinquesima nella classifica dei Stati membri dell'. Nell'ultimo anno ha fatto progressi

Dettagli

Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management

Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management Lezione di Corporate e Investment Banking Università degli Studi di Roma Tre Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management Massimo Caratelli, febbraio 2006 ma.caratelli@uniroma3.it

Dettagli

Domande e risposte sull Europa

Domande e risposte sull Europa Domande e risposte sull Europa A cura del PD Bruxelles Cosa fa l Europa per noi? Come sta lavorando per uscire dalla crisi e per rafforzare i nostri diritti? Brevi domande/risposte su alcuni dei temi più

Dettagli

Deutsche Asset & Wealth Management. Edizione Europa, Medio Oriente e Africa Maggio 2015. CIO View. I giganti asiatici. Sfida tra modelli economici

Deutsche Asset & Wealth Management. Edizione Europa, Medio Oriente e Africa Maggio 2015. CIO View. I giganti asiatici. Sfida tra modelli economici Deutsche Asset & Wealth Management Edizione Europa, Medio Oriente e Africa Maggio 2015 CIO View I giganti asiatici Sfida tra modelli economici Nove Posizioni Le nostre previsioni Il crollo delle esportazioni

Dettagli

QUELLO CHE LA STORIA (NON) CI INSEGNA

QUELLO CHE LA STORIA (NON) CI INSEGNA 174 OXFAM BRIEFING PAPER SETTEMBRE 2013 Manifestanti contro le misure di austerità a Madrid, maggio 2011. Miguel Parra QUELLO CHE LA STORIA (NON) CI INSEGNA Il vero costo dell austerità e della disuguaglianza

Dettagli

INSEGNANTI ITALIANI: EVOLUZIONE DEMOGRAFICA

INSEGNANTI ITALIANI: EVOLUZIONE DEMOGRAFICA PROGRAMMA EDUCATION INSEGNANTI ITALIANI: EVOLUZIONE DEMOGRAFICA E PREVISIONI DI PENSIONAMENTO Anticipazioni per la stampa dal Rapporto 2009 sulla scuola in Italia della Fondazione Giovanni Agnelli (dicembre

Dettagli

Perché investire nel QUANT Bond? Logica di investimento innovativa

Perché investire nel QUANT Bond? Logica di investimento innovativa QUANT Bond Perché investire nel QUANT Bond? 1 Logica di investimento innovativa Partiamo da cose certe Nel mercato obbligazionario, una equazione è sempre vera: Rendimento = Rischio E possibile aumentare

Dettagli

ISTITUTO PER LA VIGILANZA SULLE ASSICURAZIONI. Relazione sull attività svolta dall Istituto nell anno 2013

ISTITUTO PER LA VIGILANZA SULLE ASSICURAZIONI. Relazione sull attività svolta dall Istituto nell anno 2013 ISTITUTO PER LA VIGILANZA SULLE ASSICURAZIONI Relazione sull attività svolta dall Istituto nell anno 2013 Roma, 26 giugno 2014 ISTITUTO PER LA VIGILANZA SULLE ASSICURAZIONI Relazione sull attività svolta

Dettagli

CHE COS'È UNA BANCA? PARTE 2 Le banche al centro della crisi finanziaria

CHE COS'È UNA BANCA? PARTE 2 Le banche al centro della crisi finanziaria Crisi bancarie L'attività bancaria comporta l'assunzione di rischi L'attività tipica delle banche implica inevitabilmente dei rischi. Anzitutto, se un mutuatario non rimborsa il prestito ricevuto, la banca

Dettagli

Crescita, produttività e occupazione: le sfide che l Italia ha di fronte

Crescita, produttività e occupazione: le sfide che l Italia ha di fronte Crescita, produttività e occupazione: le sfide che l Italia ha di fronte DOCUMENTI 2013 Premessa 1. Sul quadro istituzionale gravano rilevanti incertezze. Se una situazione di incertezza è preoccupante

Dettagli

CIO View. Un pezzo dopo l altro. Verso l integrazione fiscale europea. Deutsche Asset & Wealth Management

CIO View. Un pezzo dopo l altro. Verso l integrazione fiscale europea. Deutsche Asset & Wealth Management Deutsche Asset & Wealth Management Edizione Europa, Medio Oriente e Africa Giugno 2015 CIO View Un pezzo dopo l altro Verso l integrazione fiscale europea Nove posizioni Le nostre previsioni L aumento

Dettagli

Modelli Binomiali per la valutazione di opzioni

Modelli Binomiali per la valutazione di opzioni Modelli Binomiali per la valutazione di opzioni Rosa Maria Mininni a.a. 2014-2015 1 Introduzione ai modelli binomiali La valutazione degli strumenti finanziari derivati e, in particolare, la valutazione

Dettagli

Il Rosso e il Nero Settimanale di strategia

Il Rosso e il Nero Settimanale di strategia Il Rosso e il Nero Settimanale di strategia SCHREBERGARTEN 8 luglio 2015 Questione greca e scontro di civiltà Le città del mondo sono fatte di case, strade, piazze, fabbriche e parchi ma sono anche piene

Dettagli

Documento riservato ad uso esclusivo dei destinatari autorizzati. Vietata la diffusione

Documento riservato ad uso esclusivo dei destinatari autorizzati. Vietata la diffusione Documento riservato ad uso esclusivo dei destinatari autorizzati. Vietata la diffusione BNPP L1 Equity Best Selection Euro/Europe: il tuo passaporto per il mondo 2 EUROPEAN LARGE CAP EQUITY SELECT - UNA

Dettagli

BNY MELLON INVESTMENT MANAGEMENT

BNY MELLON INVESTMENT MANAGEMENT BNY MELLON INVESTMENT MANAGEMENT COMPETENZE SPECIALIZZATE E SOLIDITÀ DI UN GRANDE LEADER MONDIALE RISERVATO A INVESTITORI PROFESSIONALI 2 UN GRANDE GRUPPO AL VOSTRO SERVIZIO BNY Mellon Investment Management

Dettagli

A cura della Servizio Politiche Territoriali e del Lavoro della Uil 27 Aprile 2015

A cura della Servizio Politiche Territoriali e del Lavoro della Uil 27 Aprile 2015 A cura della Servizio Politiche Territoriali e del Lavoro della Uil 27 Aprile 2015 AMMORTIZZATORI SOCIALI : LUCE E OMBRE PENALIZZATI LAVORATORI E LAVORATRICI STAGIONALI CON UN REDDITO NETTO MENSILE DI

Dettagli

CELTA IUSTA. Cosa, come, quando, quanto e perché: quello che dovresti sapere per investire i tuoi risparmi

CELTA IUSTA. Cosa, come, quando, quanto e perché: quello che dovresti sapere per investire i tuoi risparmi ONDI OMUNI: AI A CELTA IUSTA Cosa, come, quando, quanto e perché: quello che dovresti sapere per investire i tuoi risparmi CONOSCERE I FONDI D INVESTIMENTO, PER FARE SCELTE CONSAPEVOLI I fondi comuni sono

Dettagli

"NON ERAVAMO I PIIGS. TORNEREMO ITALIA." PROGRAMMA ME-MMT DI SALVEZZA ECONOMICA PER IL PAESE

NON ERAVAMO I PIIGS. TORNEREMO ITALIA. PROGRAMMA ME-MMT DI SALVEZZA ECONOMICA PER IL PAESE "NON ERAVAMO I PIIGS. TORNEREMO ITALIA." PROGRAMMA ME-MMT DI SALVEZZA ECONOMICA PER IL PAESE Adottando l'euro, l'italia si è ridotta allo stato di una nazione del Terzo Mondo che deve prendere in prestito

Dettagli

UBS CIO Monthly Letter

UBS CIO Monthly Letter ab CIO WM Ottobre 2012 UBS CIO Monthly Letter I banchieri centrali vestono il mantello dei supereroi Alexander S. Friedman CIO UBS WM Quando ero piccolo, mi piaceva guardare film come Superman. Oggi quei

Dettagli

EUROBAROMETRO 63.4 OPINIONE PUBBLICA NELL UNIONE EUROPEA PRIMAVERA 2005 RAPPORTO NAZIONALE

EUROBAROMETRO 63.4 OPINIONE PUBBLICA NELL UNIONE EUROPEA PRIMAVERA 2005 RAPPORTO NAZIONALE Standard Eurobarometer European Commission EUROBAROMETRO 63.4 OPINIONE PUBBLICA NELL UNIONE EUROPEA PRIMAVERA 2005 Standard Eurobarometer 63.4 / Spring 2005 TNS Opinion & Social RAPPORTO NAZIONALE ITALIA

Dettagli

STRATEGIA DI RICEZIONE TRASMISSIONE ED ESECUZIONE ORDINI

STRATEGIA DI RICEZIONE TRASMISSIONE ED ESECUZIONE ORDINI STRATEGIA DI RICEZIONE TRASMISSIONE ED ESECUZIONE ORDINI Il presente documento (di seguito Policy ) descrive le modalità con le quali vengono trattati gli ordini, aventi ad oggetto strumenti finanziari,

Dettagli

Architettura aperta come strumento di diversificazione nel controllo di rischio di portafoglio

Architettura aperta come strumento di diversificazione nel controllo di rischio di portafoglio S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO La Congiuntura Economica Architettura aperta come strumento di diversificazione nel controllo di rischio di portafoglio Luca Martina Private Banker Banca

Dettagli

Lavoro e conciliazione dei tempi di vita

Lavoro e conciliazione dei tempi di vita CAPITOLO 3 Lavoro e conciliazione dei tempi di vita L importanza di una buona occupazione Un attività adeguatamente remunerata, ragionevolmente sicura e corrispondente alle competenze acquisite nel percorso

Dettagli

KBC KBC: accelerato il piano di rimborso degli aiuti pubblici Discreti i conti trimestrali, l Irlanda resta una criticità

KBC KBC: accelerato il piano di rimborso degli aiuti pubblici Discreti i conti trimestrali, l Irlanda resta una criticità KBC: accelerato il piano di rimborso degli aiuti pubblici Discreti i conti trimestrali, l Irlanda resta una criticità Il gruppo finanziario belga KBC ha chiuso i primi 9 mesi del 2012 con un utile netto

Dettagli

La Banca europea per gli investimenti in sintesi

La Banca europea per gli investimenti in sintesi La Banca europea per gli investimenti in sintesi Come banca dell Unione europea (UE), forniamo finanziamenti e consulenza per progetti d investimento validi e sostenibili situati in Europa e nei Paesi

Dettagli

IL FONDO DIFONDI PRIVATE DEBT

IL FONDO DIFONDI PRIVATE DEBT I MINIBOND: nuovi canali di finanziamento alle imprese a supporto della crescita e dello sviluppo 15Luglio 2015 IL FONDO DIFONDI PRIVATE DEBT Dr. Gabriele Cappellini Amministratore Delegato Fondo Italiano

Dettagli

TENDENZE RIGUARDANTI L ORARIO DI LAVOROL

TENDENZE RIGUARDANTI L ORARIO DI LAVOROL SCHEDA INFORMATIVA TENDENZE RIGUARDANTI L ORARIO DI LAVOROL EUROPEAN TRADE UNION CONFEDERATION (ETUC) SCHEDA INFORMATIVA TENDENZE RIGUARDANTI L ORARIO DI LAVORO 01 Tendenze generali riguardanti l orario

Dettagli

2) una strategia di portafoglio che prevede la selezione di titoli (solitamente in base a una metodologia di

2) una strategia di portafoglio che prevede la selezione di titoli (solitamente in base a una metodologia di pag. 0 1 In un piano di rimborso di un mutuo a tasso fisso, basato su uno schema di ammortamento alla francese: la rata è costante la quota capitale è costante la quota interessi è costante la rata è decrescente

Dettagli

Solo un leader della Gestione Alternativa può offrirvi una tale scelta. insieme fino all essenza

Solo un leader della Gestione Alternativa può offrirvi una tale scelta. insieme fino all essenza Solo un leader della Gestione Alternativa può offrirvi una tale scelta insieme fino all essenza Dexia Asset Management, un leader europeo nell ambito della Gestione Alternativa n Una presenza storica fin

Dettagli

ab Asset management research Ottobre 2012 L evoluzione dell Asset Manager

ab Asset management research Ottobre 2012 L evoluzione dell Asset Manager ab Asset management research Ottobre 2012 L evoluzione dell Asset Manager Soluzioni orientate ai risultati Obiettivo raggiunto L esperienza trentennale di UBS Global Asset Management nella gestione dei

Dettagli

ANALISI TECNICA GIORNALIERA

ANALISI TECNICA GIORNALIERA RESEARCH TEAM ANALISI TECNICA GIORNALIERA TERMINI & CONDIZIONI Termini e Condizioni del servizio in fondo al report DIREZIONE TIMEFRAME STRATEGIA / POSIZIONE LIVELLI ENTRATA EUR / USD S-TERM GBP / USD

Dettagli

LA DECOLONIZZAZIONE. Nel 1947 l India diventa indipendente

LA DECOLONIZZAZIONE. Nel 1947 l India diventa indipendente LA DECOLONIZZAZIONE Nel 1939 quasi 4.000.000 km quadrati di terre e 710 milioni di persone (meno di un terzo del totale) erano sottoposti al dominio coloniale di una potenza europea. Nel 1941, in piena

Dettagli

10 1 Gli obiettivi dell OMC 2 I sussidi alle esportazioni agricole in un Paese piccolo 3 I sussidi alle esportazioni agricole in un Paese grande 4

10 1 Gli obiettivi dell OMC 2 I sussidi alle esportazioni agricole in un Paese piccolo 3 I sussidi alle esportazioni agricole in un Paese grande 4 I SUSSIDI ALLE ESPORTAZIONI NELL AGRICOLTURA E NEI SETTORI AD ALTA TECNOLOGIA 10 1 Gli obiettivi dell OMC 2 I sussidi alle esportazioni agricole in un Paese piccolo 3 I sussidi alle esportazioni agricole

Dettagli

"Perché l'europa: le sfide di ieri e di oggi"

Perché l'europa: le sfide di ieri e di oggi Convegno "Populismi e democrazia in Europa" Vicenza, 31 gennaio 2014 "Perché l'europa: le sfide di ieri e di oggi" PERCHÉ L'EUROPA IN ORIGINE? E' pensiero comune credere che i padri fondatori dell'unione

Dettagli

Ottimizzazione del portafoglio di liquidità nell ottica dell LCR: la prospettiva di un asset manager

Ottimizzazione del portafoglio di liquidità nell ottica dell LCR: la prospettiva di un asset manager Featured Solution Marzo 2015 Your Global Investment Authority Ottimizzazione del portafoglio di liquidità nell ottica dell LCR: la prospettiva di un asset manager Lo scorso ottobre la Commissione europea

Dettagli

Politica economica in economia aperta

Politica economica in economia aperta Politica economica in economia aperta Economia aperta L economia di ciascun paese ha relazioni con il Resto del Mondo La bilancia dei pagamenti (BP) è il documento contabile che registra gli scambi commerciali

Dettagli

Klaus F. Zimmermann Imparare dal pragmatico modello tedesco

Klaus F. Zimmermann Imparare dal pragmatico modello tedesco Klaus F. Zimmermann Imparare dal pragmatico modello tedesco Il modello tedesco ha una grande rilevanza pratica nell Europa di oggi e la capacità di Berlino di portare a termine riforme economiche può servire

Dettagli

Il ruolo delle università nell Europa della conoscenza

Il ruolo delle università nell Europa della conoscenza COMMISSIONE DELLE COMUNITA EUROPEE Il ruolo delle università nell Europa della conoscenza Presentazione Con questa comunicazione (Bruxelles 05.02.2003 COM(203) 58 def.) la Commissione si propone di dare

Dettagli

Offerta pubblica di sottoscrizione di UNIT LINKED FONDI VITTORIA prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto 640U)

Offerta pubblica di sottoscrizione di UNIT LINKED FONDI VITTORIA prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto 640U) Offerta pubblica di sottoscrizione di UNIT LINKED FONDI VITTORIA prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto 640U) Il presente prodotto è distribuito dalle Agenzie Vittoria Assicurazioni

Dettagli

RAPPORTO 2014 SULL ECONOMIA REGIONALE

RAPPORTO 2014 SULL ECONOMIA REGIONALE RAPPORTO 2014 SULL ECONOMIA REGIONALE A Ugo che ci ha insegnato con competenza e passione ad apprezzare ogni riga del Rapporto RAPPORTO 2014 SULL ECONOMIA REGIONALE Il presente rapporto è stato redatto

Dettagli