ERS Sistema di riabilitazione ergoline Manuale di istruzione

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "ERS Sistema di riabilitazione ergoline Manuale di istruzione"

Transcript

1 ERS Sistema di riabilitazione ergoline Manuale di istruzione Versione 1.0 italiano

2 : La presente guida è stata redatta con la massima accuratezza - tuttavia, qualora trovaste dettagli che non corrispondono al sistema, informateci per consentirci di provvedere a correggere le incongruenze con la massima tempestività. Ci riserviamo il diritto di apportare modifiche derivanti da ulteriori sviluppi ottici o tecnici rispetto ai dati e alle figure contenute in questo Manuale di istruzione. Tutti i marchi di fabbrica raffigurati e menzionati nel testo appartengono ai rispettivi titolari e sono protetti dai diritti. Per la riproduzione, la traduzione e la duplicazione sotto qualsiasi forma - anche per estratti - occorre l'autorizzazione scritta del fabbricante. Gli aggiornamenti di questo manuale non sono automatici. Per ricevere la versione aggiornata rivolgersi al fabbricante. ergoline GmbH Lindenstraße Bitz Germania Tel.: +49-(0) Fax: +49-(0) http: Stampato in Germania 2

3 Indice INDICE 1 Introduzione Informazioni sul contrassegno CE Condizioni di licenza Cronologia delle versioni Destinatari previsti Convenzione stilistica Informazioni di sicurezza Requisiti di sistema Icone dell'apparecchio Uso conforme alle disposizioni ed allo scopo Il Sistema ERS Avvio del programma, registrazione del paziente nella banca dati Avvio del programma Registrazione del paziente nella banca dati Preparazione del training Dati di diagnosi (opzionali) Organizzazione del programma di allenamento Limiti di allarme (opzionali) Esecuzione del training Assegnazione dei pazienti agli ergometri Avvia training Dati nel campo del paziente Comandi durante il test Analisi del training Training singolo e visione di insieme Grafico Sommario (trend) Esporta (GDT), Esporta (CSV) Modifica/cancellazione dei valori di pressione sanguigna Stampa Opzioni Opzioni nella finestra di dialogo Impostazioni di sistema Opzioni nella finestra di dialogo Setup Service

4 Indice Per i vostri appunti 4

5 Introduzione: Informazioni sul contrassegno CE 1 INTRODUZIONE 1.1 INFORMAZIONI SUL CONTRASSEGNO CE 1.2 CONDIZIONI DI LICENZA 1.3 CRONOLOGIA DELLE VERSIONI Il prodotto Sistema ERS porta il contrassegno CE-123 (organismo notificato TÜV SÜD Produkt Service GmbH, Ridlerstrasse 65, Monaco di Baviera), in conformità alla direttiva del Consiglio sui prodotti medicali 93/42/CEE e soddisfa le esigenze fondamentali dell'appendice I di questa direttiva. Il prodotto Sistema ERS rientra nella classe IIb di cui all'allegato IX della Direttiva 93/42/ CEE. La norma EN "Apparecchi elettromedicali, Parte 1: "Norme generali per la sicurezza" è soddisfatta, come pure i requisiti di resistenza ai disturbi elettromagnetici della norma EN "Compatibilità elettromagnetica Apparecchi elettromedicali". I campi elettromagnetici possono influenzare la funzionalità dell'apparecchio. Assicurarsi che durante l'utilizzo dell'apparecchio tutti gli apparecchi esterni che vengono utilizzati nelle vicinanze siano conformi ai relativi requisiti di compatibilità elettromagnetica. Le apparecchiature a raggi X, i tomografi, i sistemi radio, i telefoni cellulari, ecc. possono interferire con altri dispositivi in quanto possono emettere per legge interferenze elettromagnetiche di maggiore entità. Mantenere una distanza sufficiente da tali apparecchi, eseguire un controllo del funzionamento prima dell'uso. Il Paese di produzione è indicato sulla targhetta del modello. Con l'installazione del software si accettano i seguenti termini e condizioni. Oggetto del contratto è la concessione di una licenza d'uso del software e della documentazione del prodotto. Ergoline GmbH concede un diritto di utilizzo personale, non esclusiva e non trasferibile. Il programma software e la relativa documentazione sono protetti dal diritto d'autore. Le leggi sul diritto d'autore devono essere osservate da parte del licenziatario. La proprietà e tutti gli altri diritti relativi al software rimangono a Ergoline GmbH. È vietato il trasferimento del software in rete/tramite canale di dati a un altro computer. Il programma e la documentazione accompagnatoria del prodotto non devono essere modificati o copiati né essere combinati in altri software o resi disponibili a terzi. Il licenziatario è responsabile di tutti i danni di violazione del diritto d'autore che occorrano al concessionario della licenza in seguito alla violazione delle disposizioni di questo contratto. Versione Data Note Versione Valido dalla versione del software V DESTINATARI PREVISTI Questo manuale è destinato a personale medico specializzato. Tale personale deve avere una conoscenza pratica dei processi e delle applicazioni mediche, nonché della terminologia richiesti per lo svolgimento di questi esami strumentali. 5

6 Introduzione: Convenzione stilistica 1.5 CONVENZIONE STILISTICA I tasti (intendendo sia i softkey che i tasti fisici) sono in grassetto, ad esempio, Setup Paziente, Avvia training. I termini sullo schermo e i nomi dei prodotti sono in corsivo, ad esempio Nome, ID Paziente. 1.6 INFORMAZIONI DI SICUREZZA INFORMAZIONI GENERALI Questo Manuale di istruzione si considera parte integrante dell'apparecchio. Esso va tenuto in qualsiasi momento nelle vicinanze dell'apparecchio. L'osservanza precisa di queste istruzioni per l'uso costituisce il presupposto per l'utilizzo regolamentare e l'applicazione corretta dell'apparecchio, come pure per la sicurezza del paziente e la sicurezza dell'operatore, che ne dipendono. Leggere una volta per intero il Manuale di istruzione, in quanto le informazioni che riguardano più capitoli vengono date una volta sola. Rispettare inoltre tutte le istruzioni per l'uso separate in allegato (ad esempio per PC, ergometro). Per garantire la massima sicurezza del paziente e libertà da interferenze e mantenere la precisione di misura indicata, raccomandiamo di utilizzare esclusivamente accessori originali Ergoline GmbH. L'uso di accessori di provenienza estranea avviene sotto la responsabilità dell'utilizzatore. Ergoline GmbH si considera responsabile per gli apparecchi in relazione alla loro sicurezza, affidabilità e funzionalità solo se: il montaggio, gli ampliamenti, le nuove impostazioni, le modifiche e le riparazioni sono stati eseguiti da Ergoline GmbH oppure da un ente espressamente delegato per questi compiti da Ergoline GmbH l'apparecchio viene utilizzato in modo conforme alle istruzioni per l'uso. Non vi è nessun diritto derivante da garanzia per danni dovuti ad accessori e materiale di consumo inadatti di provenienza estranea. Il collegamento di apparecchi il cui uso non è raccomandato nel presente Manuale di istruzione deve essere sempre concordato con Ergoline GmbH. I componenti e gli accessori devono essere conformi alle norme sicurezza applicabili della IEC e/o la configurazione del sistema deve essere rispondere ai requisiti della norma collaterale IEC "Prescrizioni di sicurezza per i sistemi elettromedicali". Utilizzare solo cavi di collegamento degli apparecchi omologati per l'uso nel paese in cui l'apparecchio viene utilizzato. Tutta la documentazione è conforme all'esecuzione dell'apparecchio e alla versione delle norme di sicurezza tecnica applicabili al momento in cui è stata data alle stampe. Per gli apparecchi, i circuiti, i procedimenti, i programmi di software ed i nomi ci riserviamo tutti i diritti. La ristampa, anche per estratti, è consentita solo con l'autorizzazione scritta di Ergoline GmbH Ergoline GmbH, Lindenstrasse 5, D Bitz. 6

7 Introduzione: Informazioni di sicurezza DEFINIZIONI Le avvertenze riguardanti la sicurezza sono contrassegnate nel presente manuale nel modo seguente: Pericolo Attira l'attenzione su un pericolo immediato. La mancata osservanza ha come conseguenza la morte oppure lesioni gravissime. Avvertenza Attira l'attenzione su un pericolo. La mancata osservanza può avere come conseguenza la morte oppure lesioni gravissime. Attenzione Attira l'attenzione su una situazione potenzialmente pericolosa. La mancata osservanza può dare luogo a ferite lievi e/o a danni al prodotto. AVVERTENZE PER LA SICUREZZA Pericolo Pericolo di esplosione Il Sistema ERS non è destinato all'uso in ambienti a rischio di esplosione di locali impiegati per uso medico. Zone esposte al pericolo di esplosione si possono formare per effetto dell'impiego di anestetici, detergenti e disinfettanti per la pelle infiammabili. Inoltre l'apparecchio è indicato solo con limitazioni per l'utilizzo in atmosfera ossidante. L'atmosfera ossidante si crea arricchendo l'atmosfera con più del 25% di ossigeno o protossido di azoto. Pericolo Pericolo di folgorazione Prima di ogni utilizzo accertarsi della sicurezza di funzionamento e delle corrette condizioni dell'apparecchio. Controllare in particolare i connettori e i cavi per verificare se vi sono danni. I cavi e i connettori danneggiati devono essere sostituiti immediatamente. Non esporre gli apparecchi alle radiazioni solari dirette, in quanto ciò potrebbe provocare un riscaldamento dei componenti in misura superiore a quanto consentito. Inoltre gli apparecchi non sono dotati di una protezione particolare contro la penetrazione di umidità. Per scollegare un apparecchio dalla rete elettrica togliere prima la spina dalla presa a muro, quindi scollegare il cavo di collegamento dall'apparecchio stesso. Per l'alimentazione elettrica non utilizzare prolunghe a presa multipla. All'interno dell'ambiente in cui si trova il paziente è consentito utilizzare soltanto una stampante conforme alla norma IEC oppure una stampante modificata con conduttore di protezione supplementare collegato (compensazione di potenziale). Tutti gli apparecchi di un sistema devono essere collegati allo stesso circuito elettrico. Gli apparecchi che non sono collegati allo stesso circuito elettrico devono essere muniti di separazione galvanica, ad esempio utilizzandoli mediante un'interfaccia RS232 a separazione galvanica (non richiesto negli USA). Gli apparecchi possono essere collegati fra loro o con parti di impianti solo dopo aver verificato che la sicurezza per il paziente, l'operatore e l'ambiente circostante non sia compromessa da tale collegamento: Qualora l'assenza di pericoli nel collegamento non sia riscontrabile senza problemi sulla base dei dati dell'apparecchio, l'operatore deve verificare, contattando i costruttori interessati o rivolgendosi a un esperto, che la necessaria sicurezza per il paziente, l'operatore e l'ambiente circostante non sia compromessa dal collegamento previsto. In ogni caso occorre attenersi alla norma IEC /EN

8 Introduzione: Informazioni di sicurezza Utilizzare solo ergometri e tappeti rotanti conformi alla norma IEC Nessun liquido deve penetrare negli apparecchi. In caso di penetrazione di liquido rimettere in funzione il Sistema ERS solo dopo averlo sottoposto a un controllo da parte del servizio tecnico assistenza clienti. Non aprire mai uno degli apparecchi. Gli apparecchi non contengono componenti che possano essere sostituiti dall'operatore. Non introdurre oggetti un un apparecchio, per non correre il rischio di toccare componenti attraversati dalla corrente elettrica e quindi subire una scossa elettrica, causare un incendio oppure danneggiare l'apparecchio. Avvertenza Pericolo per il paziente Durante le prove ergometriche occorre sempre disporre di un defibrillatore di un pace-maker il cui corretto funzionamento sia stato verificato. Pericolo per il paziente, errore di interpretazione Un medico qualificato deve eseguire una nuova analisi di tutte le registrazioni generate dal computer. Pericolo per il paziente L'operatore deve avere dimestichezza con l'utilizzo dell'apparecchio. Pericolo per il paziente, danni all'apparecchio Non apportare modifiche al Sistema ERS. Pericolo di intossicazione Attenersi a tutte le indicazioni dei produttori di prodotti chimici necessari per l'uso e la manutenzione degli apparecchi. Conservare tali prodotti chimici solo nei rispettivi contenitori originali per evitare di scambiarli e causare gravi conseguenze. Interferenze ad alte frequenze Le sorgenti note di alte frequenze, come i telefoni cellulari, i trasmettitori radiotelevisivi e i ricetrasmettitori possono causare un funzionamento inatteso o indesiderato del Sistema ERS. Prima di ogni utilizzo eseguire un controllo funzionale. Attenzione Danni all'apparecchio Prima di collegare l'apparecchio occorre controllare che la tensione di rete e la frequenza di rete indicate sulla targhetta coincidano con i valori della reti di alimentazione. Danni all'apparecchio Assicurarsi che nessun virus, malware, ecc. infetti il PC (eseguire un controllo antivirus del Memory-Stick prima di inserirlo). Danni all'apparecchio Non mettere il PC o gli ergometri direttamente vicino a una finestra. La pioggia, l'umidità e la luce solare possono danneggiare gli apparecchi. Perdita di dati Creare ogni giorno una copia di backup della cartella del programma e della cartella della banca dati (definite al momento dell'installazione) per evitare la perdita di dati. Danni all'apparecchio Assicurarsi che la circolazione dell'aria per il raffreddamento del PC non sia ostacolata. Le feritoie di ventilazione devono essere libere. Le condizioni ambientali indicate nel Manuale di istruzione devono essere rispettate. Configurazione dell'apparecchio Non posizionare il PC usato per il funzionamento vicino o sopra altri apparecchi. Se l'uso in posizione accostata oppure impilata è necessario, si dovrebbe eseguire il test del sistema, per verificare se il funzionamento nella configurazione adottata è normale. 8

9 Introduzione: Requisiti di sistema 1.7 REQUISITI DI SISTEMA Processore RAM Disco fisso Altre unità Scheda video Monitor Periferiche di input Interfacce Stampante Varie Sistema operativo Intel Pentium 4 2,6 GHz 512 MB 80 GB Lettore CD 1280 x 1024 pixel, 128 MB, 2 uscite monitor 1280 x 1024 pixel Tastiera, mouse 1 interfaccia USB per il collegamento del dongle, 1 interfaccia parallela o USB per il collegamento di una stampante, 1-16 interfacce seriali per il collegamento degli ergometri Stampante a getto d'inchiostro o laser con connettore parallelo o USB Scheda audio, altoparlanti Windows 2000 Professional o Windows XP Professional 1.8 ICONE DELL'APPARECCHIO Le icone sul PC e sull'ergometro sono descritte nei rispettivi Manuali di istruzione. Le icone sullo schermo sono munite di testi esplicativi. Avvia il programma facendo doppio clic. 1.9 USO CONFORME ALLE DISPOSIZIONI ED ALLO SCOPO Il sistema ERS serve al comando automatico di un massimo di 16 ergometri con programmi di allenamento personalizzati. Le sequenze di allenamento sono documentate in tutte le fasi, in modo che il terapeuta/medico sia informato in qualsiasi momento dell'attuale stato di salute, dei dati prestazionali aggiornati e dei progressi di allenamento del paziente. È permesso utilizzare solo ergometri conformi alla norma IEC Tali ergometri possono essere sia cicloergometri sia tappeti rotanti. Il sistema ERS può essere utilizzato solo in ambienti per uso medico. Il sistema è rivolto all'uso in cliniche di riabilitazione, studi cardiologici e centri fitness dedicati all'ambito medico. Il sistema ERS può essere utilizzato su adulti e bambini solo da personale qualificato sotto la diretta supervisione di personale medico specializzato. I componenti e gli accessori devono essere conformi alle norme di sicurezza della IEC e/o la configurazione del sistema deve soddisfare i requisiti della norma per apparecchi elettromedicali IEC

10 Introduzione: Il Sistema ERS 1.10 IL SISTEMA ERS INTRODUZIONE La posizione della terapia del movimento come misura nell'ambito della riabilitazione cardiologica dei pazienti nella fase di follow-up del trattamento viene oggi giudicata in modo ampiamente positivo sulla base delle positive esperienze decennali. Diverse studi hanno dimostrato negli ultimi anni l'influsso positivo della terapia del movimento nei pazienti coronarici (KELLERMANN et al., 1967; HELLERSTEIN, 1973; KÖNlG et al., 1977; Hollmann et al., 1983; ROST et al., 1991, e altri). Graie al costante perfezionamento di nuovi metodi diagnostici e terapeutici, negli ultimi anni si è compiuto inoltre un cambiamento fondamentale nello svolgimento della riabilitazione di pazienti cardiologici, che oggi, oltre agli stadi di mobilizzazione precoce e di terapia del movimento, vede aumentare l'importanza della terapia sportiva. Con il termine "mobilizzazione precoce" si intende la mobilizzazione passiva e attiva non appena lo stato clinico del paziente lo consente. La "terapia del movimento" è il movimento indicato e disposto dal medico, programmato e dosato da terapeuti specializzati, nonché controllato in collaborazione con il medico stesso ed eseguito con il paziente da solo o in gruppo. La "terapia sportiva" è una misura di terapia del movimento che sfrutta mezzi sportivi idonei per compensare e rigenerare le funzioni fisiche, psichiche e sociali, prevenire i danni secondari e promuovere un comportamento sano. La terapia si basa su leggi biologiche e chiama in causa, in particolare, processi pedagogici, psicologici e socioterapeutici per tentare di conseguire una persistente competenza nell'ambito della salute. Il training con ergometro viene utilizzato in particolare nei campi della mobilizzazione precoce e della terapia del movimento nell'ambito della riabilitazione stazionaria e, sempre più, ambulatoriale per aumentare l'efficienza dei pazienti affetti da malattie cardiocircolatorie. Come dimostrato da alcuni studi, anche in pazienti con cardiopatia ischemica è possibile migliorare l'efficienza e, quindi, la qualità della vita in modo netto attraverso la scelta della forma di training adatta (Allenamento Intervallo). Tuttavia i maggiori requisiti in termini di lavoro efficiente, ma anche di controllo della qualità e di completezza della documentazione ("controllo di efficienza") dei training svolti con tutti i dati registrati possono essere soddisfatti solo con un sistema di training con ergometro appositamente progettato. Nello sviluppo del nuovo sistema di riabilitazione ergoline ERS è stato possibile basarsi sull'esperienza raccolta da più di 250 sistemi di riabilitazione ergoline installati. In stretta collaborazione con molti operatori, terapeuti, esperti di medicina dello sport e medici è stato possibile sviluppare un nuovo sistema modulare per il training co ergometro in grado di soddisfare tutti i requisiti menzionati. Il software per PC gestisce l'intero allenamento predefinito dei pazienti, documenta contemporaneamente tutti i dati di rilievo (p.es. ECG, frequenza cardiaca, dati d'allenamento e altri) e solleva quindi il terapeuta dai compiti di routine, permettendogli di seguire più da vicino i pazienti. Ma anche l'apparecchio vero e proprio usato per il training, ossia l'ergometro ergoselect Reha, è stato studiato tenendo il paziente in primo piano. Le possibilità di espansione e di riequipaggiamento modulari permettono di adattare le apparecchiature alle nuove esigenze (p.es. misurazione automatica della pressione arteriosa, possibilità di regolazione della sella, ecc.). 10

11 Introduzione: Il Sistema ERS RIEPILOGO DEI CRITERI PRESTAZIONALI PRINCIPALI DEL SOFTWARE Gestione di un massimo di 16 ergometri o tappeti rotanti Raffigurazione chiara, utilizzo intuitivo Banca dati pazienti e analisi integrata Registrazione di nuovi pazienti possibile anche nel corso di un training I dati principali di tutti i pazienti sono sempre visibili Accesso in qualsiasi momento a tutte le informazioni supplementari pertinenti (anche nel corso di un training) Dati Paziente, Diagnosi, Esami preliminari Andamento ECG Training meno recenti memorizzati Confronto con altri training dello stesso paziente La registrazione della diagnosi completa dei pazienti permette di ottimizzare la creazione, il controllo e l'adattamento del singolo training Completa definizione dell'allenamento personalizzata per ogni paziente Carico costante Polso costante (il software regola il carico dell'ergometro in modo che la frequenza cardiaca del paziente venga mantenuta a un valore definito) Allenamento Intervallo Definizione universale delle fasi di riscaldamento e riposo Possibilità di modifica in qualsiasi momento dei parametri di training da parte del terapeuta Training di gruppo (tutti i pazienti iniziano contemporaneamente) Training in singolo (i pazienti scelgono a piacere quando e quanto a lungo allenarsi) Possibilità di stampa immediata dell'ecg attuale di un paziente in qualsiasi momento Controllo qualità: Documentazione integrale della sequenza di allenamento completa Memorizzazione di tutti i dati rilevati durante il training Registrazione continua dell'ecg (gli ECG di tutti i pazienti e di tutti i training vengono memorizzati) 11

12 Introduzione: Il Sistema ERS STRUTTURA DEL SISTEMA Il cuore del sistema ERS è un PC con sistema operativo MS Windows e un particolare software su cui girano i programmi di allenamento. Gli ergometri da allenamento sono collegati al sistema PC tramite cavi di comando. La raffigurazione di tutti i dati avviene su 1 o 2 grandi monitor TFT; su ciascun monitor è possibile visualizzare e monitorare fino a otto pazienti. Per il monitoraggio di ECG gli ergometri sono dotati di amplificatori ECG monocanale i cui segnali raggiungono il PC tramite l'interfaccia seriale. Inoltre è possibile integrare una misurazione automatica della pressione arteriosa nei programmi di allenamento, a condizione che gli ergometri siano adeguatamente equipaggiati. FIGURA 1.1: STRUTTURA DEL SISTEMA 12

13 Avvio del programma, registrazione del paziente nella banca dati: Avvio del programma 2 AVVIO DEL PROGRAMMA, REGISTRAZIONE DEL PAZIENTE NELLA BANCA DATI 2.1 AVVIO DEL PROGRAMMA Avviare il programma facendo doppio clic su. Si apre la schermata iniziale. La ripartizione dello schermo viene adattata automaticamente a seconda del numero di ergometri e della configurazione del sistema. È possibile visualizzare fino a otto pazienti su uno stesso schermo; per un numero di pazienti maggiore è necessario un secondo schermo. a b c d e f g h i j k l m n o FIGURA 2.1: SCHERMATA INIZIALE a Campi per i pazienti da 1 a 8 b Aprire le finestre di dialogo delle opzioni Sistema, Service e Chiudi Strumenti: ausilio al calcolo/alla conversione di METS, Riserva Frequenza Cardiaca e Parametri del treadmill Aiuto: mostra la versione del software c Richiama la schermata iniziale d L'allarme più recente viene soppresso per il "tempo accettazione allarme" (vedere Tempo accettazione allarme a pagina 47) e Richiama il Setup Paziente (Seleziona Paziente, Registrazione di un nuovo paziente, vedere Registrazione del paziente nella banca dati a pagina 14, Configurazione del training, vedere Organizzazione del programma di allenamento a pagina 19) f Avvio del training per tutti i Pazienti g Arresto del training per tutti i Pazienti (con o senza Fase Recupero) h i j k l m n o Attivazione dell'impianto di aspirazione elettrodi per tutti gli ergometri Disattivazione dell'impianto di aspirazione elettrodi per tutti gli ergometri Visualizzazione e modifica dei Dati Paziente del Paziente selezionato (vedere Comandi durante il test a pagina 36) Visualizzazione dell'ecg memorizzato del Paziente selezionato (vedere Comandi durante il test a pagina 36, ECG a pagina 45) Visualizzazione dei dati e dell'andamento del training del Paziente selezionato Confronto dell'andamento di diverse unità di allenamento del Paziente selezionato (vedere Comandi durante il test a pagina 36) Analisi dell'andamento del training del Paziente selezionato Selezione e configurazione della stampante (vedere Stampa a pagina 43) 13

14 Avvio del programma, registrazione del paziente nella banca dati: Registrazione del paziente nella banca dati 2.2 REGISTRAZIONE DEL PAZIENTE NELLA BANCA DATI Fare clic su e quindi su Nuovo Paziente. È necessario inserire: Cognome, Nome, ID Paziente (da generare singolarmente o automaticamente con Auto-ID), Data di nascita. È possibile fare clic sui campi di immissione oppure usare il tasto tabulatore per passare al campo successivo. Per la data di nascita i punti vengono messi automaticamente. Per inserire il 16 maggio 1956 digitare: Titolo, numero di assicurazione sanitaria (SSN), Genere, Altezza e Peso sono dati facoltativi. Premendo OK il Paziente viene registrato nella banca dati e viene visualizzato nella finestra Setup Paziente (vedere Figura: 2.3). Inoltre vengono attivati i tasti Diagnosi, Training e Limiti (vedere Organizzazione del programma di allenamento a pagina 19). Premendo Annulla si chiude la finestra senza registrare il Paziente nella banca dati. Campi di immissione per Dati Paziente Registrazione del paziente nella banca dati Chiusura della finestra senza trasmettere i dati Campi di immissione per indirizzo, assicurazione, medico, ecc. Inserimento dei dati di diagnosi, organizzazione del training, definizione dei limiti Scrittura dei Dati Paziente su chipcard o lettura dalla chipcard Diagnosi del Paziente Campo di immissione per le note FIGURA 2.2: FINESTRA DI IMMISSIONE DATI PAZIENTE 14

15 Avvio del programma, registrazione del paziente nella banca dati: Registrazione del paziente nella banca dati SCRITTURA DEI DATI PAZIENTE SU CHIPCARD O LETTURA DALLA CHIPCARD Negli ergometri di tipo ergoselect è possibile l'assegnazione automatica a una postazione ergometrica. Sulla chipcard vengono memorizzati Cognome, Nome, ID Paziente, Data di nascita, Altezza, Peso e Genere. Leggi: legge i dati dalla chipcard Scrivi: scrive i dati sulla chipcard Formatta: formatta la chipcard per il primo utilizzo. LA FINESTRA DI IMMISSIONE SETUP PAZIENTE Ricerca di un paziente per cognome (inserire l'iniziale) o per ID (inserire le prime cifre e/o lettere) Fare clic sul Cognome o sull'id per ordinare i pazienti Paziente selezionato Gruppi di training disponibili Pazienti del gruppo di training Riabilitazione II FIGURA 2.3: FINESTRA DI IMMISSIONE SETUP PAZIENTE Registrazione di un nuovo paziente Modifica dei Dati Paziente del Paziente selezionato Cancellazione del Paziente selezionato dalla banca dati Assegnazione del Paziente selezionato all'insieme di pazienti selezionato nella schermata standard Rimozione di un singolo paziente e/o di tutti i pazienti dalla postazione ergometrica Creazione di un nuovo gruppo di training Modifica del gruppo di training selezionato Cancellazione del gruppo di training selezionato Assegnazione dei pazienti del gruppo agli insiemi di pazienti nella schermata standard Aggiunta del paziente selezionato al gruppo Cancellazione del paziente selezionato dal gruppo Cancellazione di tutti i pazienti dal gruppo 15

16 Avvio del programma, registrazione del paziente nella banca dati: Registrazione del paziente nella banca dati Per i vostri appunti 16

17 Preparazione del training: Dati di diagnosi (opzionali) 3 PREPARAZIONE DEL TRAINING 3.1 DATI DI DIAGNOSI (OPZIONALI) Dopo aver registrato un nuovo paziente nella banca dati occorre organizzare il training. La Diagnosi è solo opzionale e può essere ripresa successivamente in qualsiasi momento. È possibile inserire/organizzare i dati di diagnosi e il programma di allenamento subito dopo la registrazione del paziente oppure selezionare il paziente in Setup Paziente e quindi selezionare Modifica Paziente per aprire la finestra di immissione Dati Paziente (Figura: 3.2). Aprire la finestra di immissione nella finestra Dati Paziente con Diagnosi. Per creare un programma di training ottimale e per la valutazione dei risultati di training aggiornati è di fondamentale importanza, per il terapeuta, la conoscenza dei dati anamnestici e diagnostici disponibili. Oltre alle precedenti patologie e ai medicinali prescritti è possibile inserire i risultati di ECG sotto sforzo e di esami a ultrasuoni. Dopo aver chiuso la finestra con OK si apre il Sommario Diagnosi nei Dati Paziente (vedere Figura: 3.2). In caso di complicazioni durante un training, il terapeuta dispone direttamente di tutti i dati di rilievo (ad esempio facendo doppio clic sul nome del paziente). Chiusura della finestra senza conferma dei dati inseriti Chiusura della finestra con conferma dei dati inseriti Campo di immissione Diagnosi Campo di immissione Terapia Campo di immissione Esami strumentali FIGURA 3.1: FINESTRA DI IMMISSIONE DIAGNOSI 17

18 Preparazione del training: Dati di diagnosi (opzionali) Sommario Diagnosi Campo di immissione per altri dati o informazioni FIGURA 3.2: FINESTRA DI IMMISSIONE DATI PAZIENTE CON IL RIASSUNTO DELLE DIAGNOSI 18

19 Preparazione del training: Organizzazione del programma di allenamento 3.2 ORGANIZZAZIONE DEL PROGRAMMA DI ALLENAMENTO Per ogni paziente è possibile creare e salvare programmi di allenamento personalizzati. Aprire la finestra di immissione nella finestra Dati Paziente con Training. Scala Carico Scala Frequenza del polso Valori da inserire per la misurazione della pressione sanguigna Definizione del tipo di training Definizione della Fase Warm-up 1 Definizione della Fase Warm-up 2 Definizione della Fase Training Definizione della Fase Recupero FIGURA 3.3: FINESTRA DI IMMISSIONE TRAINING Scala Pressione sanguigna Riferimenti temporali di misurazione della pressione sanguigna Chiusura della finestra e salvataggio del programma di allenamento Chiusura della finestra senza conferma dei dati inseriti Stampa del programma di allenamento Inserimento delle note (solo durante il training) L'ECG viene trasmesso (segno di spunta) o no (vedere pagina 27) Definizione del training in caso di utilizzo di un tappeto rotante (vedere Definizione dell'allenamento treadmill Pagina 28) 19

20 Preparazione del training: Organizzazione del programma di allenamento MISURAZIONE DELLA PRESSIONE SANGUIGNA Le misurazioni della pressione sanguigna (solo su ergometri con dispositivo di misurazione della pressione sanguigna) possono essere eseguite sia in automatico con un intervallo di misurazione fisso (ad esempio ogni 4 min) oppure in determinati momenti definibili singolarmente. La misurazione automatica della pressione sanguigna si attiva facendo clic su Misura BP ogni e quindi impostando l'intervallo di tempo (ad esempio 4 min) con i tasti freccia Per i singoli istanti fare clic su Aggiungi, spostare il mouse sul grafico e fare clic con il pulsante sinistro del mouse sulla scala del tempo nel punto in cui la misurazione deve aver luogo. Per rimuovere i singoli punti di misura, fare clic su Rimuovi, quindi sul punto di misura. Nota È inoltre possibile inserire manualmente i valori di pressione sanguigna misurati (vedere Comandi tramite menu a comparsa a pagina 38). Per modificare o cancellare i valori di pressione sanguigna errati, leggere Modifica/ cancellazione dei valori di pressione sanguigna a pagina

21 Preparazione del training: Organizzazione del programma di allenamento TIPO TRAINING È possibile scegliere tre diversi tipi di training per la fase di training: Fc costante Carico costante Interval training. A seguire verranno descritti i diversi tipi di training. Per sapere come definire la fase di training per le diverse tipologie, vedere Definizione della Fase Training a pagina 23. FC COSTANTE Il carico dell'ergometro viene regolato automaticamente in modo che la frequenza prestabilita del polso del paziente rimanga costante per la durata della fase di training. Se il polso supera questo valore, il carico viene ridotto gradualmente; se il polso cala, il carico dell'ergometro aumenta di nuovo. Inoltre è possibile immettere un valore massimo che limiti il carico massimo (ad esempio 70 watt). Nota Quando un paziente raggiunge per la prima volta il polso prestabilito per il training, il carico viene immediatamente ridotto del 15%, in modo che il polso possa stabilizzarsi. Senza questa riduzione del carico il polso durante il training resterebbe "indietro" per 1-2 minuti, il che comporterebbe un'eccessiva riduzione del carico. L'adeguamento percentuale può essere modificato dal servizio tecnico di assistenza clienti. CARICO COSTANTE Il carico prestabilito viene mantenuto costante, senza alcuna regolazione automatica alla frequenza del polso. Il carico attuale può essere facilmente modificato in qualsiasi momento durante il training. Il carico di training indica il carico effettivo raggiunto nella fase di training. Il polso di training è un valore di riferimento e funge solo da informazione. Il paziente è sottoposto quindi al carico in watt prestabilito indipendentemente dal polso. Inoltre è possibile regolare il carico tramite il valore SpO 2 (vedere Regolazione SpO2 Pagina 24). Nota Dati di carico diversi per FC costante e carico costante Il carico definito per un training a FC costante ("Carico massimo") e per un training a carico costante ("Carico Training") sono due parametri diversi e non sono identici. Se si crea un training a FC costante, il carico definito vale solo per questo tipo di training. Lo stesso vale anche per un training a carico costante. In questo modo è possibile definire per il training a FC costante un "Carico Massimo", ad esempio, pari a 70 watt, mentre per un training a carico costante un "Carico Training" ad esempio di 90 watt. Controllare sempre entrambe le impostazioni, nel caso si desideri passare da un tipo di training all'altro. Cambiamento del tipo di training a training in corso Se durante il training si passa dal tipo a FC Costante al Carico costante, il carico attuale viene mantenuto e confermato. INTERVAL TRAINING L'Interval training si è affermato soprattutto nel caso dei pazienti con cardiopatia ischemica o di debole muscolatura come forma di training ideale. Con l'interval training si alternano carico e riposo con un ritmo fisso (ad esempio 20 secondi a 80 watt, quindi 40 secondi a 16 watt, ecc.). 21

22 Preparazione del training: Organizzazione del programma di allenamento DEFINIZIONE DELLA FASE WARM-UP 1 E 2 Prima di iniziare il training vero e proprio sono previste due fasi di riscaldamento. Nella Fase Warm-up 1 si definisce un carico fisso per un dato lasso di tempo. Impostazione della durata Impostazione del carico costante FIGURA 3.4: FINESTRA DI IMMISSIONE FASE WARM-UP 1 Nella Fase Warm-up 2 il carico viene adeguato automaticamente in modo lineare. L'entità dell'aumento di carico dipende quindi dalla durata impostata (comunque al massimo 25 W/min). È possibile scegliere fra Incr. Carico costante/minuti e Incr. FC Costante/Minuti. Impostazione della durata Impostazione Incr. Carico costante/min Selezione della forma di training FIGURA 3.5: FINESTRA DI IMMISSIONE FASE WARM-UP 2 22

23 Preparazione del training: Organizzazione del programma di allenamento DEFINIZIONE DELLA FASE TRAINING FC COSTANTE Nella fase di training a FC costante si stabilisce la durata il carico massimo la FC Training. Impostazione della durata Impostazione del carico massimo Impostazione della FC Training FIGURA 3.6: FINESTRA DI IMMISSIONE FASE TRAINING (FC COSTANTE) Frequenza del polso di training stabilita FIGURA 3.7: FREQUENZA DEL POLSO DI TRAINING STABILITA Figura: 3.8 mostra un training a FC costante. Il carico aumenta dapprima finché la FC Training non viene raggiunta per la prima volta. Quindi la potenza viene ridotta del 15 % e successivamente regolata in modo che la frequenza del polso rimanga generalmente costante. Riduzione del carico Fc training Adattamento del carico in relazione alla FC Training definita FIGURA 3.8: TRAINING A FC COSTANTE 23

24 Preparazione del training: Organizzazione del programma di allenamento A CARICO COSTANTE Nella fase di training a carico costante si stabilisce la durata il carico training la FC Training (polso richiesto). Impostazione della durata Impostazione del carico Impostazione del polso richiesto FIGURA 3.9: FINESTRA DI IMMISSIONE FASE TRAINING (CARICO COSTANTE) Carico Training stabilito FIGURA 3.10: CARICO TRAINING STABILITO Regolazione SpO 2 Aprire la finestra di immissione con SpO2. Selezionare i parametri di regolazione e chiudere la finestra con OK. Attivazione/disattivazione della regolazione SpO 2 Selezionare Valore limite SpO 2 e Threshold (in caso di superamento del valore limite + threshold interviene la regolazione SpO 2 ) Se il valore scende costantemente sotto il limite per il periodo di tempo qui indicato, il carico viene ridotto Entità di riduzione del carico (Percentuale, Assoluta) Intervallo di tempo dopo il quale avviene la regolazione Entità di regolazione del carico (Percentuale, Assoluta) FIGURA 3.11: FINESTRA DI IMMISSIONE SPO 2 24

25 Preparazione del training: Organizzazione del programma di allenamento INTERVAL TRAINING Con l'interval training è possibile scegliere uno dei profili predefiniti o creare un proprio profilo di training. Per selezionare un profilo salvato: Aprire la finestra di selezione con. Selezionare il profilo. Stabilire il polso richiesto (solo come informazione, non incide sul comando del carico). Chiudere la finestra Training con OK. Profilo selezionato Aprire la finestra di selezione Impostazione del polso richiesto FIGURA 3.12: INTERVAL TRAINING, SELEZIONE DEL PROFILO PRESTABILITO Creazione dell'interval training Selezionare Definire profilo training per aprire la finestra di impostazione. Anteprima grafica Impostazione dei parametri Step dell'intervallo Profili training salvati FIGURA 3.13: CREAZIONE DELL'INTERVAL TRAINING 25

26 Preparazione del training: Organizzazione del programma di allenamento In Durata impostare la durata dell'intervallo a passi di 10 secondi. Selezionare Carico costante e impostare un carico con cui eseguire il training per la Durata di tempo selezionata. Selezionare Cambia Carico e impostare un carico in base al quale il carico precedente deve essere cambiato per la Durata di tempo selezionata. Selezionare Ripeti e impostare con quale frequenza e da quale step far partire la ripetizione. Con Inserisci è possibile inserire un intervallo definito come sopra sotto forma di una nuova riga. Selezionando prima una riga nella tabella, la nuova riga viene inserita prima di questa. Con Sovrascrivi/Cancella è possibile sovrascrivere/cancellare una riga della tabella. Salvataggio dei profili di training Dopo aver creato un profilo, è possibile salvarlo per poterlo utilizzare anche con altri pazienti: Alla voce Descrizione inserire un nome per il profilo. Fare clic in uno dei 12 campi in cui si desidera salvare il profilo. Salvare il profilo con Salva. Caricamento dei profili di training Selezionare Definire profilo training per aprire la finestra di selezione Fare clic nel campo contenente il profilo desiderato. Fare clic su Seleziona e rispondere alla domanda di sicurezza con Si. Valore PWC Il Valore PWC può essere calcolato solo se il profilo a intervalli è stato creato come profilo a step. Per il calcolo spuntare la casella PWC. 26

27 Preparazione del training: Organizzazione del programma di allenamento DEFINIZIONE DELLA FASE DI RECUPERO Al termine della durata di training prestabilita ha inizio la Fase di recupero. Il carico viene ridotto a un valore definito in un arco di tempo determinato e mantenuto costante per un tempo prefissato. Impostazione della durata totale Impostazione del carico minimo Impostazione del lasso di tempo in cui il carico minimo deve essere raggiunto FIGURA 3.14: DEFINIZIONE DELLA FASE DI RECUPERO ATTIVAZIONE/DISATTIVAZIONE DELL'INDICATORE ECG La disattivazione dell'indicatore ECG ha senso solo se per il training si usa una fascia toracica e/o si lavora senza elettrodi ECG. In tal modo si evitano gli artefatti sull'indicatore ECG dovuti a cavi del paziente inutilizzati. Inoltre è possibile evitare, in alcuni casi, l'indicazione di un ECG errato o un errato rilevamento della FC nel Grafico Sommario. Indicatore ECG attivato: Indicatore ECG disattivato: Se l'ecg è disattivato, i segnali ECG non vengono trasmessi dall'ergometro al software ERS. Il rilevamento della FC avviene quindi eventualmente mediante una fascia toracica e un ricevitore. FIGURA 3.15: ECG DISATTIVATO 27

28 Preparazione del training: Organizzazione del programma di allenamento DEFINIZIONE DELL'ALLENAMENTO TREADMILL Le unità di allenamento sul treadmill si configurano essenzialmente come il training con ergometro. In aggiunta è tuttavia possibile indicare un'elevazione per ogni fase di training nella finestra Treadmill. Durante il training, quindi, i valori di carico vengono convertiti in velocità con il parametro Elevazione. La velocità calcolata viene visualizzata. FIGURA 3.16: FINESTRA DI IMMISSIONE TREADMILL Durante il training, nella schermata Home, è possibile modificare la velocità e/o l elevazione nella fase training. Le modifiche a questa impostazione hanno effetto sul carico impostato. Nella modalità di training a "FC Costante" è possiblie variare solo l'elevazione durante l'allenamento. La velocità corrispondente viene visualizzata durante il training. 28

29 Preparazione del training: Limiti di allarme (opzionali) 3.3 LIMITI DI ALLARME (OPZIONALI) Per ogni paziente è possibile definire dei limiti di allarme personalizzati, superati i quali viene emesso un allarme ottico e acustico. Aprire la finestra di immissione nella finestra Dati Paziente con Limiti. Attivare il limite di allarme, ad esempio Limite massimo FC. Impostare la frequenza limite con i tasti freccia. Procedere allo stesso modo con gli altri limiti di allarme. Chiudere la finestra con OK. In questo modo vengono salvati i limiti di allarme per il paziente selezionato. FIGURA 3.17: FINESTRA DI IMMISSIONE LIMITI 29

30 Preparazione del training: Limiti di allarme (opzionali) Per i vostri appunti 30

31 Esecuzione del training: Assegnazione dei pazienti agli ergometri 4 ESECUZIONE DEL TRAINING Nota La preparazione del paziente (preparazione generale al training con cicloergometro, applicazione degli elettrodi ECG, applicazione del bracciale dello sfigmomanometro) è descritta nel Manuale di istruzione del cicloergometro. Gli ergometri devono essere accesi prima che i pazienti prendano posto su di essi. 4.1 ASSEGNAZIONE DEI PAZIENTI AGLI ERGOMETRI I pazienti possono essere assegnati agli ergometri singolarmente, come gruppo di training oppure automaticamente tramite chipcard. ASSEGNAZIONE DEL PAZIENTE SINGOLARMENTE Aprire il Setup Paziente con. In 1 selezionare la postazione ergometrica, ad esempio "2". Selezionare il paziente 2. Confermare con Seleziona Paziente È anche possibile trascinare e rilasciare i pazienti dal relativo elenco a una postazione di training (vedere anche Spostamento del paziente con "Drag & Drop" Pagina 34 ). FIGURA 4.1: SELEZIONA PAZIENTE 31

32 Esecuzione del training: Assegnazione dei pazienti agli ergometri ASSEGNAZIONE DEL GRUPPO DI TRAINING CREAZIONE DI UN GRUPPO DI TRAINING Fare clic su Nuovo Gruppo 4. Digitare un nome per il gruppo (p.es. Riabilitazione III) e confermare con OK: Il nome del gruppo compare nella finestra Gruppi 1. Fare clic sul nome del gruppo 1: Nella finestra Pazienti nel Gruppo selezionato vengono visualizzate le postazioni da 1 a Selezionare la postazione in 2. Selezionare il paziente in 3 e confermare con Aggiungi Paziente È anche possibile trascinare e rilasciare i pazienti dal relativo elenco all'elenco del gruppo (vedere anche Spostamento del paziente con "Drag & Drop" Pagina 34). FIGURA 4.2: CREAZIONE DI UN GRUPPO DI TRAINING ASSEGNAZIONE DEL GRUPPO DI TRAINING Selezionare il gruppo, p.es. Riabilitazione III 1. Fare clic su Assegna Gruppo 5. Con Modifica Gruppo è possibile cambiare il nome del gruppo. Con Cancella Gruppo si cancella l'intero gruppo. Con Svuota Gruppo si rimuovono tutti i pazienti dal gruppo. 32

33 Esecuzione del training: Assegnazione dei pazienti agli ergometri ASSEGNAZIONE CON CHIPCARD Con gi ergometri del tipo ergoselect i pazienti possono essere assegnati all'ergometro o rimossi da esso automaticamente inserendo o togliendo la rispettiva chipcard. Fare clic su Setup -> Sistema per aprire il Setup Sistema. Attivare Assegnare e rimuovere i Pazienti automaticamente. Confermare con OK. FIGURA 4.3: SETUP SISTEMA ASSEGNAZIONE/RIMOZIONE TRAMITE MENU A COMPARSA Fare clic con il pulsante destro del mouse nel campo dell'ergometro desiderato. Fare clic con il pulsante sinistro del mouse su Seleziona Paziente. Selezionare il paziente e confermare con OK. Allo stesso modo rimuovere anche un paziente. FIGURA 4.4: MENU A COMPARSA 33

34 Esecuzione del training: Avvia training SPOSTAMENTO DEL PAZIENTE CON "DRAG & DROP" È possibile cambiare l'assegnazione dell'ergometro semplicemente usando la funzione "Drag & Drop": Fare clic con il pulsante sinistro del mouse sul nome del paziente e tenere premuto il pulsante. Trascinare il nome sul numero dell'ergometro desiderato e rilasciare il pulsante. Il paziente ha ora cambiato postazione. Se tale postazione era già occupata da un altro paziente, quest'ultimo viene sostituito. 4.2 AVVIA TRAINING Nota La preparazione del paziente (preparazione generale al training con cicloergometro, applicazione degli elettrodi ECG, applicazione del bracciale dello sfigmomanometro) è descritta nel Manuale di istruzione del cicloergometro. Gli ergometri devono essere accesi prima che i pazienti prendano posto su di essi. Non appena i pazienti si siedono sugli ergometri è possibile avviare il training. Fare clic su e confermare la richiesta Avviare training per tutti i Pazienti? con Si. Il training parte per tutti i pazienti con la Fase Warm-up "FW 1". FIGURA 4.5: SCHERMATA INIZIALE TRAINING È possibile avviare un training anche singolarmente, ad esempio se un paziente arriva in ritardo. Assegnare il paziente. Fare clic nel campo corrispondente con il pulsante destro del mouse. Avviare il training dal menu a comparsa (vedere Comandi tramite menu a comparsa a pagina 38) con Avvia training. 34

35 Esecuzione del training: Dati nel campo del paziente 4.3 DATI NEL CAMPO DEL PAZIENTE Nome Nome della postazione di training I dati di un paziente sono visualizzati in modo chiaro nel campo corrispondente. In questo campo è possibile provvedere a tutte le modifiche necessarie nel corso di un training. Valore corrente (ultimo) della pressione sanguigna Avvio di una misurazione della pressione sanguigna o indicazione del valore SpO2 (a seconda della configurazione) ECG attuale Frequenza cardiaca attuale Frequenza del polso nel training (polso richiesto) Carico attuale Carico maximo Tempo rimanente dell'attuale fase di training Fase di training attuale FIGURA 4.6: CAMPO PAZIENTE richiesto Marker di un evento nell'ecg Modifica del polso Grafico della tendenza (FC, Carico, BP) Tipo training Modifica del carico maximo INDICATORE PER ALLENAMENTO TREADMILL Carico attuale (calcolato) Velocità Modifica della velocità Modifica dell'elevazione Tipo training Elevazione FIGURA 4.7: INDICATORE PER ALLENAMENTO TREADMILL Nota Le modifiche apportate nel campo paziente si applicano solo alla fase di training e non alle fasi di riscaldamento. ABBREVIAZIONI UTILIZZATE FW 1 Fase Warm-up 1 FC Frequenza cardiaca FW 2 Fase Warm-up 2 TFC Frequenza cardiaca in training FT Fase Training Sp. Velocità (treadmill) FR Fase di recupero 2 El. Elevazione (treadmill) 35

36 Esecuzione del training: Comandi durante il test 4.4 COMANDI DURANTE IL TEST È possibile utilizzare il programma durante il test con i tasti o tramite un menu a comparsa. COMANDI TRAMITE TASTI FIGURA 4.8: TASTI DI COMANDO Avvia training Ferma training Pompa on Pompa off Dati paziente ECG Avvio del training per tutti i Pazienti Arresto del training per tutti i Pazienti (a scelta con o senza Fase Recupero) Attivazione dell'impianto di aspirazione elettrodi su tutti gli ergometri (solo per gli ergometri con opzione "Impianto di aspirazione elettrodi") Spegnimento dell'impianto di aspirazione elettrodi su tutti gli ergometri Richiamo dei Dati Paziente del paziente selezionato (controllo, modifica) Visualizzazione dell'ecg memorizzato del paziente selezionato. Permette di richiamare l'ecg registrato in passato. Inoltre è possibile passare direttamente ai marker segnati dal terapeuta e visualizzare il relativo ECG. passaggio da un'evidenziazione a un'altra Selezione della velocità di avanzamento Impostazione della sensibilità Aggiornamento manuale dell'ecg Aggiornamento automatico dell'ecg Selezione per stampare o meno le note del training insieme all'ecg Stampa dell'ecg Inserimento delle note del training FIGURA 4.9: VISUALIZZAZIONE DELL'ECG DURANTE IL TRAINING 36

37 Esecuzione del training: Comandi durante il test Training Compara Visualizzazione dei dati e dell'andamento del training del paziente selezionato. Permette di modificare la definizione dell'allenamento nel corso di un training o di interrompere il training stesso. È possibile passare anche dal training a FC costante al training a carico costante, ad esempio se la presenza di aritmie non permette un rilevamento affidabile del polso o se peggiorano le condizioni di scostamento dell'ecg. Comparazione dell'andamento del training con diverse unità di allenamento del paziente selezionato. Oltre al grafico completo i valori più importanti sono disponibili per ogni training anche in forma tabellare. Selezione del training 1 Selezione del training 2 Selezione del tipo di comparazione (Assoluta/ Percentuale) Stampa della comparazione Apertura dell'anteprima di stampa Orario, Carico, FC nella posizione del cursore Cursore Tabella dei valori (Training singolo) Tabella dei valori (Training singolo) FIGURA 4.10: COMPARA TRAINING Tabella dei valori (comparazione fra i due training) 37

38 Esecuzione del training: Comandi durante il test COMANDI TRAMITE MENU A COMPARSA È possibile utilizzare diverse funzioni tramite un menu a comparsa. Oltre alle funzioni utilizzabili anche con i tasti di comando (ad esempio Ferma training, Cambia tipo training), è possibile digitare manualmente i valori di pressione sanguigna misurati inserire un valore Borg Per aprire il menu a comparsa fare clic con il pulsante destro del mouse nel campo del paziente. FIGURA 4.11: MENU A COMPARSA Digitazione manuale dei valori di pressione sanguigna misurati Aprire il menu a comparsa. Fare clic su Inserisci valore BP. Inserire nella finestra di immissione i valori della pressione sistolica e diastolica. Confermare con OK. I valori sono visibili nella finestra del grafico subito dopo l'inserimento. A seconda della fase di training in cui si inseriscono i valori, essi vengono presi in considerazione anche per l'analisi e nel Grafico Sommario. Nota Per modificare o cancellare i valori di pressione sanguigna errati, leggere Modifica/ cancellazione dei valori di pressione sanguigna a pagina 42. Inserimento del valore Borg Il valore Borg descrive la percezione soggettiva del paziente rispetto all'intensità del training con una scala da 0 a 20, dove il valore più basso corrisponde a un'intensità di allenamento soggettiva minima, mentre quello più alto corrisponde al massimo. Aprire il menu a comparsa. Fare clic su Inserisci valore Borg. Inserire il valore e confermare con OK. 38

39 Analisi del training: Training singolo e visione di insieme 5 ANALISI DEL TRAINING 5.1 TRAINING SINGOLO E VISIONE DI INSIEME La funzione Analisi offre diverse possibilità per analizzare le singole unità di allenamento e visualizzare i progressi nell'efficienza di un paziente. Con Analisi si richiama la visualizzazione dell'ultimo training del paziente selezionato. Oltre al grafico e all'ecg dell'ultimo training sono elencate in una tabella tutte le unità di allenamento di questo paziente. Facendo clic nella riga della tabella interessata si richiamano il grafico e l'ecg del relativo training. Grafico del training selezionato (Carico, PR, Pressione sanguigna) FIGURA 5.1: ANALISI TRAINING Tabella con tutte le unità di allenamento Barra di scorrimento per la selezione della sezione di ECG Apertura del Grafico Sommario (vedere pagina seguente) ECG del training selezionato Completamento/ modifica tabella Apertura dell'analisi per un altro paziente passaggio da un'evidenziazione a un'altra Sensibilità ECG, impostazione Selezione della velocità di avanzamento ECG Stampa grafico Visualizzazione dell'anteprima di stampa Stampa ECG (solo la sezione della finestra o l'intero ECG, con o senza note sul training) Stampa della tabella (con o senza note sul training) Esportazione dei dati Modifica dei valori della pressione sanguigna Cancella sommario 39

40 Analisi del training: Grafico Sommario (trend) 5.2 GRAFICO SOMMARIO (TREND) Per aprire il Grafico Sommario usare l'analisi Training (Figura: 5.1) con Grafico Sommario. Nel Grafico Sommario è possibile visualizzare graficamente i seguenti parametri in un intervallo di training definibile(curva di tendenza): Carico Frequenza cardiaca Pressione sanguigna Peso W/Kg (potenza pro kg di peso corporeo). Sono possibili le seguenti impostazioni. L'intervallo di training viene impostato con le caselle di selezione da e a. I parametri desiderati possono essere selezionati, così come la fase (riscaldamento, training o recupero) di cui occorre visualizzare il parametro. Inoltre è possibile selezionare l'andamento della tendenza per Peso e W/Kg (potenza per kg di peso corporeo).. Selezione dell'intervallo di training Selezione di parametri e fase Visualizzazione dei valori di misurati Visualizzazione di peso e W/Kg FIGURA 5.2: GRAFICO SOMMARIO 40

41 Analisi del training: Esporta (GDT), Esporta (CSV) Nota Per il carico e la frequenza cardiaca vengono visualizzati i valori medi nella relativa fase. Per la pressione sanguigna (sistole/diastole) vengono visualizzati i valori medi o massimi a seconda dell'impostazione selezionata (vedere Valori medi o massimi della pressione sanguigna a pagina 48). Se si spunta la casella di selezione Mostra valori, vengono visualizzati i relativi valori di misura. FIGURA 5.3: GRAFICO SOMMARIO CON VALORI DI MISURA VISUALIZZATI 5.3 ESPORTA (GDT), ESPORTA (CSV) L'esportazione dei dati con i tasti Esporta (GDT) e Esporta (CSV) è descritta nel capitolo "Opzioni" (vedere Funzionamento GDT a pagina 52). 41

42 Analisi del training: Modifica/cancellazione dei valori di pressione sanguigna 5.4 MODIFICA/CANCELLAZIONE DEI VALORI DI PRESSIONE SANGUIGNA Con il tasto Pressione sanguigna è possibile modificare o cancellare i valori della pressione sanguigna. Fare clic su Pressione sanguigna e selezionare Modifica valore BP oppure Cancella valore BP. In tal modo si apre una finestra con i valori di pressione sanguigna memorizzati in forma numerica. Con i tasti freccia selezionare la misurazione desiderata. Correggere i valori. Salvare la modifica con OK o cancellare il valore con OK. Il grafico e il Grafico Sommario vengono aggiornati. Selezione della misurazione Correzione dei valori Salvataggio dei valori corretti Cancellazione dei valori FIGURA 5.4: MODIFICA VALORE BP (SINISTRO), CANCELLA VALORE BP (DESTRO) 42

43 Analisi del training: Stampa 5.5 STAMPA IMPOSTAZIONI DI STAMPA Con il tasto richiamare la schermata di impostazione della stampante. Impostare le opzioni e chiudere la finestra con OK. Selezione della stampante Selezione delle impostazioni di stampa (p.es. stampa fronte/ retro) Selezione della carta Selezione del formato FIGURA 5.5: CONFIGURAZIONE DELLA STAMPANTE SELEZIONE DEGLI STAMPATI In Analisi Training (Figura: 5.1) è possibile selezionare i seguenti stampati: Training singolo ECG Visione di insieme. Per stampare un confronto fra i training utilizzare la vista Compara Training (Figura: 4.10). Con è possibile richiamare l'anteprima di stampa. 43

44 Analisi del training: Stampa TRAINING SINGOLO Per stampare il Training singolo utilizzare il pulsante Stampa grafico. FIGURA 5.6: STAMPA DI UN TRAINING SINGOLO 44

45 Analisi del training: Stampa ECG Per stampare l'ecg premere Stampa ECG. Scegliere se si desidera stampare l'intero ECG oppure solo la sezione di finestra visualizzata (per selezionare la sezione di finestra utilizzare la barra di scorrimento sopra la finestra). Scegliere se stampare o meno anche le note training. FIGURA 5.7: STAMPATO ECG 45

46 Analisi del training: Stampa VISIONE DI INSIEME Per stampare lavisione di insieme premere Stampa sommario. Scegliere se stampare o meno anche le note training. FIGURA 5.8: STAMPATO DELLA VISIONE DI INSIEME 46

47 Opzioni: Opzioni nella finestra di dialogo Impostazioni di sistema 6 OPZIONI Le opzioni specifiche del sistema possono essere impostate nelle finestre di dialogo Impostazioni di sistema e Setup Service. Aprire la finestra di dialogo Impostazioni di sistema nel menu Sistema, mentre la finestra di dialogo Setup Service si trova nel menu Service. 6.1 OPZIONI NELLA FINESTRA DI DIALOGO IMPOSTAZIONI DI SISTEMA La finestra di dialogo Sistema permette di impostare: il tempo accettazione allarme d il volume allarme c l'emissione dei valori medi o massimi della pressione sanguigna per i Reports a funzioni per l'uso della chipcard b i parametri di training e i colori delle curve di trend f. a b c d e f FIGURA 6.1: FINESTRA DI DIALOGO IMPOSTAZIONI DI SISTEMA TEMPO ACCETTAZIONE ALLARME Lasso di tempo durante il quale il suono di allarme viene inibito premendo il tasto. VOLUME ALLARME Impostazione del volume dell'allarme. TESTA VOLUME ALLARME Il suono di allarme viene emesso per testarne il volume. 47

48 Opzioni: Opzioni nella finestra di dialogo Impostazioni di sistema VALORI MEDI O MASSIMI DELLA PRESSIONE SANGUIGNA Per la stampa viene emesso il valore medio dei risultati della pressione sanguigna (durante la Fase Training FT) o il valore massimo. SETUP PAZIENTE Salva Setup: Ripristina il Setup: Il Setup Paziente del paziente selezionato viene in futuro indicato come standard. il Setup Paziente definito come standard viene assegnato al paziente attualmente selezionato. Ripristina l'impostazione di fabbrica:il Setup Paziente definito come standard viene ripristinato all'impostazione di fabbrica. Creare training standard: il Setup Paziente definito come standard viene assegnato in futuro a tutti i pazienti. Il Setup Paziente standard può essere definito quando non è selezionato alcun paziente. COLORI DELLE CURVE DI TREND Con Cambia si apre la finestra di selezione dei colori. Con Ripristina l'impostazione di fabbrica si riportano i valori alle impostazioni di fabbrica. USO DELLA CHIPCARD Con gi ergometri ergoselect i pazienti possono essere assegnati all'ergometro o rimossi da esso automaticamente inserendo o togliendo la rispettiva chipcard. Questa possibilità può essere attivata o disattivata alla voce Assegnare e rimuovere i Pazienti automaticamente (b, Figura: 6.1). 48

49 Opzioni: Opzioni nella finestra di dialogo Setup Service 6.2 OPZIONI NELLA FINESTRA DI DIALOGO SETUP SERVICE Nella finestra di dialogo Setup Service l'operatore può modificare solo le opzioni/i valori qui riportati. Tutte le altre opzioni e gli altri valori (coperti in grigio) possono essere utilizzati solo da personale di assistenza qualificato. Intestazioni dei report a Selezione della lingua b Selezione della frequenza del filtro di rete c Config. Ergometri d Archivio dati e Inserisci Logo f Sistema aspirazione elettrodi g Opzioni avanzate (Archivio dati, Salva dati, Funzionamento GDT) h Funzionamento in rete i. e i a b c d e f g h FIGURA 6.2: FINESTRA DI DIALOGO SETUP SERVICE INTESTAZIONI DEI REPORT Qui è possibile inserire fino a 8 intestazioni che vengono visualizzate automaticamente nella riga di intestazione dei report. LINGUA Selezione della lingua. 49

50 Opzioni: Opzioni nella finestra di dialogo Setup Service FREQUENZA DEL FILTRO DI RETE Serve a sopprimere i disturbi provenienti dalla rete di alimentazione. Se necessario, selezionare qui la frequenza della rete di alimentazione. Nota Attivando un filtro, si restringe il campo di trasmissione. Pertanto evitare di attivare il filtro sistematicamente, ma solo in caso di disturbi. CONFIG. ERGOMETRI Alla voce Numero di ergometri si imposta il numero di ergometri collegati, mentre in Numero prima porta si imposta l'interfaccia alla quale è collegato il primo ergometro. Se quest'ultimo è collegato alla COM1, selezionare uno "0" come numero di prima porta, per COM2 un "1", ecc. Con il tasto Config. Ergometri aprire la finestra di impostazione: Selezionare la postazione ergometrica a. Selezionare il tipo di ergometro b. In c impostare le opzioni adatte, quindi salvarle con Applica. a b c FIGURA 6.3: CONFIG. ERGOMETRI ARCHIVIO DATI Nota Come impostazione predefinita i dati vengono archiviati nella cartella "ergoline/ ERSArchive" della cartella "Programmi" del sistema operativo (la cartella "Programmi" può avere un nome diverso a seconda della versione di Windows e/o della lingua). Esportazione dei Dati Paziente Fare clic su Esporta e selezionare i Pazienti i cui dati devono essere archiviati (con i criteri di classificazione "Nome", "ID", "Categoria" e "Ultimo Training" è possibile comporre facilmente un gruppo di Pazienti a piacere, selezionarlo ed esportarlo tutto insieme). 50

51 Opzioni: Opzioni nella finestra di dialogo Setup Service Confermare con Esporta: la finestra di dialogo seguente mostra dove sono stati esportati i dati. Importazione dei Dati Paziente L'importazione dei Dati Paziente avviene allo stesso modo. Dopo aver confermato con Importa vengono importati i dati selezionati. L'esito positivo dell'importazione dei dati è confermata da "Importazione dei Pazienti riuscita". Per selezionare il paziente desiderato si apre automaticamente una finestra di dialogo. Attraverso questa finestra di dialogo è possibile impostare il percorso dell'archivio in questione. Il nome dell'archivio in questione, ad esempio "Archive_ _001", compare nella finestra di dialogo. Se il Paziente è già presente nella Directory Paziente, non è più possibile importare nuovamente i relativi Dati Paziente. Impostazione del percorso per l'archivio dati Selezionare Esteso (h, Figura: 6.2) per aprire la finestra di impostazione. Fare clic nella finestra Dati archiviati su User-defined. Fare clic sul simbolo della cartella per aprire Esplora risorse e selezionare il percorso. Con la casella di selezione "limita a" è possibile limitare le dimensioni dell'archivio, ad esempio a 700 MByte, per masterizzare l'archivio su CD. INSERISCI LOGO È possibile applicare il proprio logo sui reports. Il logo deve essere disponibile in formato "BMP". Il logo viene inserito nei report Definizione della posizione del logo nel report Definizione dell'allineamento del logo nel report Selezione del logo FIGURA 6.4: INSERISCI LOGO Esempio con posizione del logo: "basso con headings 3", allineamento: "sinistro". FIGURA 6.5: STAMPA CON LOGO 51

52 Opzioni: Opzioni nella finestra di dialogo Setup Service SISTEMA ASPIRAZIONE ELETTRODI Se la casella di selezione Abilita on/off automatico è attivata, la pompa del sistema aspirazione elettrodi viene azionata automaticamente non appena il paziente viene assegnato. Con Timeout si imposta il tempo trascorso il quale la pompa viene disattivata automaticamente, se non viene avviato alcun training per questo paziente. FUNZIONAMENTO IN RETE Nota Il software ERS può essere utilizzato in rete solo se questa opzione è abilitata. Impostazione dell'identificazione Se occorre accedere ai dati dei pazienti e dei training da più computer, occorre assegnare un "Id-applicazione" univoco a ciascuno di essi. Inserirli nel campo Id-applicazione. Nota Se si inserisce più volte lo stesso "Id-applicazione" o se non se ne inserisce nessuno, oppure se dopo l'inserimento o la modifica non avviene il riavvio del software ERS, può verificarsi la perdita di dati. Impostazione del percorso per Salva dati Come impostazione predefinita i dati vengono archiviati nella cartella "ergoline/ ERSArchive" della cartella "Programmi" del sistema operativo (la cartella "Programmi" può avere un nome diverso a seconda della versione di Windows e/o della lingua). Selezionare Esteso (h, Figura: 6.2) per aprire la finestra di impostazione. Fare clic nella finestra Dati correnti su User-defined. Fare clic sul simbolo della cartella per aprire Esplora risorse e selezionare il percorso. Nota Il percorso definito dall'utente viene utilizzato solo dopo aver riavviato il software ERS. Non è più possibile accedere a eventuali dati salvati nella cartella standard dopo aver cambiato il percorso. Funzionamento GDT L'interfaccia GDT (apparecchio - supporto dati) è uno standard elaborato dal Qualitätsring Medizinischer Software" (QMS) per il trasferimento dati indipendente dal sistema fra apparecchi medicali e sistemi informatici in studio. Il software ERS supporta questo standard. A funzionamento GDT attivato è possibile acquisire dal software ERS in automatico, all'avvio del programma, i dati del paziente registrati dal sistema informatico dello studio nella cartella di trasferimento. 52

53 Opzioni: Opzioni nella finestra di dialogo Setup Service Inoltre è possibile trasferire i confronti e le analisi dei training al sistema informatico dello studio. Nota Il funzionamento GDT è disponibile solo se questa opzione è abilitata. Attivazione del funzionamento GDT Selezionare Esteso (h, Figura: 6.2) per aprire la finestra di impostazione. Selezionare la scheda Scambio dati. Fare clic su Attivare GDT. Per permettere la comunicazione fra i due sistemi, sono necessari un identificativo del mittente un identificativo del ricevente un punto di trasferimento dei dati. Id-applicazione: identificativo di 4 caratteri esatti Surgery-Id: Estensione file: Directory: identificativo di 4 caratteri esatti Count: L'estensione del file di ogni file scritto nella cartella di trasferimento viene incrementato progressivamente (".001", ".002", ecc.) GDT: Ogni file scritto nella cartella di trasferimento ha l'estensione ".GDT" Percorso della cartella per i file di trasferimento (fare clic sull' icona della cartella per aprire Esplora risorse e selezionare il percorso) I pazienti possono essere inseriti nel sistema ERS a funzionamento GDT attivato o acquisiti dal sistema informatico dello studio. A seconda dell'organizzazione dello studio, per evitare sovrapposizioni, è possibile selezionare la casella di controllo "Disattivare input manuale Paziente" per bloccare l'acquisizione dei pazienti nel sistema ERS. Trasferimento dati tramite GDT Nei programmi di analisi Compara e Analisi è possibile trasferire al sistema informatico dello studio i risultati del training con il tasto Esporta (GDT). FIGURA 6.6: OPZIONI SCAMBIO DATI 53

Manuale d'uso per Nokia Image Viewer SU-5. 9356197 Edizione 1

Manuale d'uso per Nokia Image Viewer SU-5. 9356197 Edizione 1 Manuale d'uso per Nokia Image Viewer SU-5 9356197 Edizione 1 DICHIARAZIONE DI CONFORMITÀ Noi, NOKIA CORPORATION, dichiariamo sotto la nostra esclusiva responsabilità che il prodotto SU-5 è conforme alle

Dettagli

Background (sfondo): Finestra: Una finestra serve a mostrare il contenuto di un disco o di una cartella -, chiamata anche directory.

Background (sfondo): Finestra: Una finestra serve a mostrare il contenuto di un disco o di una cartella -, chiamata anche directory. @ PC (Personal computer): Questa sigla identificò il primo personal IBM del 1981 a cura di R.Mangini Archiviazione: Il sistema operativo si occupa di archiviare i file. Background (sfondo): Cursore: Nei

Dettagli

Questo dispositivo, inoltre, è modulare; è quindi possibile scegliere i moduli e personalizzare la configurazione più adatta per le proprie esigenze.

Questo dispositivo, inoltre, è modulare; è quindi possibile scegliere i moduli e personalizzare la configurazione più adatta per le proprie esigenze. MONITOR DEFIBRILLATORE LIFEPAK 12 Il Monitor Defibrillatore LIFEPAK 12 è un dispositivo medicale che nasce per l emergenza e resiste ad urti, vibrazioni, cadute, polvere, pioggia e a tutte quelle naturali

Dettagli

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO CLSMS SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO Sommario e introduzione CLSMS SOMMARIO INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE... 3 Parametri di configurazione... 4 Attivazione Software...

Dettagli

Telefono Sirio lassico

Telefono Sirio lassico GUIDA USO Telefono Sirio lassico 46755H Aprile 2013 3 Indice INTRODUZIONE...1 CARATTERISTICHE TECNICHE E FUNZIONALI...1 CONTENUTO DELLA CONFEZIONE...1 INSTALLAZIONE...2 DESCRIZIONE DELL APPARECCHIO...3

Dettagli

3.0 DATA CENTER. PER TOPLINE 2009/2012, SERIE ROX e orologi. www.sigmasport.com

3.0 DATA CENTER. PER TOPLINE 2009/2012, SERIE ROX e orologi. www.sigmasport.com DATA CENTER PER TOPLINE 2009/2012, SERIE ROX e orologi 3.0 Indice 1 Premessa...3 2 DATA CENTER 3...4 2.1 Utilizzo dei dispositivi SIGMA con DATA CENTER 3....4 2.2 Requisiti di sistema....4 2.2.1 Computer

Dettagli

WINDOWS - Comandi rapidi da tastiera più utilizzati.

WINDOWS - Comandi rapidi da tastiera più utilizzati. WINDOWS - Comandi rapidi da tastiera più utilizzati. La prima colonna indica il tasto da premere singolarmente e poi rilasciare. La seconda e terza colonna rappresenta la combinazione dei i tasti da premere

Dettagli

MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A

MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A Leggere attentamente questo manuale prima dell utilizzo e conservarlo per consultazioni future Via Don Arrigoni, 5 24020 Rovetta

Dettagli

Introduzione ad Access

Introduzione ad Access Introduzione ad Access Luca Bortolussi Dipartimento di Matematica e Informatica Università degli studi di Trieste Access E un programma di gestione di database (DBMS) Access offre: un supporto transazionale

Dettagli

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it FIRESHOP.NET Gestione Utility & Configurazioni Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it Sommario SOMMARIO Introduzione... 4 Impostare i dati della propria azienda... 5 Aggiornare il programma... 6 Controllare l integrità

Dettagli

MEGA Process. Manuale introduttivo

MEGA Process. Manuale introduttivo MEGA Process Manuale introduttivo MEGA 2009 SP4 1ª edizione (giugno 2010) Le informazioni contenute nel presente documento possono essere modificate senza preavviso e non costituiscono in alcun modo un

Dettagli

Calc è il programma per la gestione di fogli di calcolo della suite OpenOffice.org.

Calc è il programma per la gestione di fogli di calcolo della suite OpenOffice.org. Calc è il programma per la gestione di fogli di calcolo della suite OpenOffice.org. Nuovo documento Anteprima di stampa Annulla Galleria Apri Controllo ortografico Ripristina Sorgente dati Salva Controllo

Dettagli

Manuale installazione DiKe Util

Manuale installazione DiKe Util Manuale installazione DiKe Util Andare sul sito Internet: www.firma.infocert.it Cliccare su software nella sezione rossa INSTALLAZIONE: comparirà la seguente pagina 1 Selezionare, nel menu di sinistra,

Dettagli

Guida pratica di base

Guida pratica di base Adolfo Catelli Guida pratica di base Windows XP Professional Dicembre 2008 Sommario Accedere a Windows XP 4 Avviare Windows XP 4 Uscire da Windows XP 5 L interfaccia utente di Windows XP 6 Il desktop di

Dettagli

Guida. Vista Live. Controllo. Riproduzione su 24 ore. Ricerca avanz. Le icone includono: Mod. uscita. Icona. Un sensore di allarme.

Guida. Vista Live. Controllo. Riproduzione su 24 ore. Ricerca avanz. Le icone includono: Mod. uscita. Icona. Un sensore di allarme. Guida operatore del registratore TruVision Vista Live Sull immagine live dello schermo vengono visualizzati laa data e l ora corrente, il nome della telecamera e viene indicato se è in corso la registrazione.

Dettagli

Germano Pettarin E-book per la preparazione all ECDL ECDL Modulo 2 Sistema Operativo Windows Argomenti del Syllabus 5.0

Germano Pettarin E-book per la preparazione all ECDL ECDL Modulo 2 Sistema Operativo Windows Argomenti del Syllabus 5.0 Germano Pettarin E-book per la preparazione all ECDL ECDL Modulo 2 Sistema Operativo Windows Argomenti del Syllabus 5.0 G. Pettarin ECDL Modulo 2: Sistema Operativo 2 Modulo 2 Il sistema operativo Windows

Dettagli

Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione

Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione Indice 4 Introduzione 5 Cosa ti occorre 6 Panoramica dell installazione 6 Passo 1: verifica la presenza di aggiornamenti. 6 Passo 2: apri Assistente

Dettagli

WORD (livello avanzato): Struttura di un Documento Complesso. Struttura di un Documento Complesso

WORD (livello avanzato): Struttura di un Documento Complesso. Struttura di un Documento Complesso Parte 5 Adv WORD (livello avanzato): Struttura di un Documento Complesso 1 di 30 Struttura di un Documento Complesso La realizzazione di un libro, di un documento tecnico o scientifico complesso, presenta

Dettagli

Samsung Data Migration v2.6 Introduzione e Guida all'installazione

Samsung Data Migration v2.6 Introduzione e Guida all'installazione Samsung Data Migration v2.6 Introduzione e Guida all'installazione 2013. 12 (Revisione 2.6.) Esclusione di responsabilità legale SAMSUNG ELECTRONICS SI RISERVA IL DIRITTO DI MODIFICARE I PRODOTTI, LE INFORMAZIONI

Dettagli

Corso di Alfabetizzazione Informatica

Corso di Alfabetizzazione Informatica Corso di Alfabetizzazione Informatica Scopo di questo corso, vuole essere quello di fornire ad ognuno dei partecipanti, indipendentemente dalle loro precedenti conoscenze informatiche, l apprendimento

Dettagli

Cross Software ltd Malta Pro.Sy.T Srl. Il gestionale come l'avete sempre sognato... Pag. 1

Cross Software ltd Malta Pro.Sy.T Srl. Il gestionale come l'avete sempre sognato... Pag. 1 Il gestionale come l'avete sempre sognato... Pag. 1 Le funzionalità di X-Cross La sofisticata tecnologia di CrossModel, oltre a permettere di lavorare in Internet come nel proprio ufficio e ad avere una

Dettagli

I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010

I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010 I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010 1 Sommario INTRODUZIONE 3 I concetti principali di I.Stat 4 Organizzazione dei dati 4 Ricerca 5 GUIDA UTENTE 6 Per iniziare 6 Selezione della lingua 7 Individuazione

Dettagli

MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale

MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale InterWrite SchoolBoard è un software per lavagna elettronica di facile utilizzo. Può essere adoperata anche da studenti diversamente

Dettagli

Database Manager Guida utente DMAN-IT-01/09/10

Database Manager Guida utente DMAN-IT-01/09/10 Database Manager Guida utente DMAN-IT-01/09/10 Le informazioni contenute in questo manuale di documentazione non sono contrattuali e possono essere modificate senza preavviso. La fornitura del software

Dettagli

Boot Camp Guida di installazione e configurazione

Boot Camp Guida di installazione e configurazione Boot Camp Guida di installazione e configurazione Indice 3 Introduzione 4 Panoramica dell'installazione 4 Passo 1: Verificare la presenza di aggiornamenti 4 Passo 2: Per preparare il Mac per Windows 4

Dettagli

Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE

Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE 1 ANALYSIS.EXE IL PROGRAMMA: Una volta aperto il programma e visualizzato uno strumento il programma apparirà come nell esempio seguente: Il programma

Dettagli

Guida alla scansione su FTP

Guida alla scansione su FTP Guida alla scansione su FTP Per ottenere informazioni di base sulla rete e sulle funzionalità di rete avanzate della macchina Brother, consultare la uu Guida dell'utente in rete. Per ottenere informazioni

Dettagli

minilector/usb Risoluzione dei problemi più comuni di malfunzionamento

minilector/usb Risoluzione dei problemi più comuni di malfunzionamento minilector/usb minilector/usb...1 Risoluzione dei problemi più comuni di malfunzionamento...1 1. La segnalazione luminosa (led) su minilector lampeggia?... 1 2. Inserendo una smartcard il led si accende

Dettagli

Creare e ripristinare immagine di sistema con Windows 8

Creare e ripristinare immagine di sistema con Windows 8 Creare e ripristinare immagine di con Windows 8 La versione Pro di Windows 8 offre un interessante strumento per il backup del computer: la possibilità di creare un immagine completa del, ovvero la copia

Dettagli

Manuale Utente IMPORT IATROS XP

Manuale Utente IMPORT IATROS XP Manuale Utente IMPORT IATROS XP Sommario Prerequisiti per l installazione... 2 Installazione del software IMPORT IATROS XP... 2 Utilizzo dell importatore... 3 Report della procedura di importazione da

Dettagli

Conferencing Services. Web Meeting. Quick Start Guide V4_IT

Conferencing Services. Web Meeting. Quick Start Guide V4_IT Web Meeting Quick Start Guide V4_IT Indice 1 INFORMAZIONI SUL PRODOTTO... 3 1.1 CONSIDERAZIONI GENERALI... 3 1.2 SISTEMI OPERATIVI SUPPORTATI E LINGUE... 3 1.3 CARATTERISTICHE... 3 2 PRENOTARE UNA CONFERENZA...

Dettagli

ATLAS 2.X IL MANAGER NON SI AVVIA

ATLAS 2.X IL MANAGER NON SI AVVIA ATLAS 2.X IL MANAGER NON SI AVVIA Avvio di Atlas 2.x sul server CONTESTO La macchina deve rispecchiare le seguenti caratteristiche MINIME di sistema: Valori MINIMI per Server di TC con 10 postazioni d'esame

Dettagli

SISSI IN RETE. Quick Reference guide guida di riferimento rapido

SISSI IN RETE. Quick Reference guide guida di riferimento rapido SISSI IN RETE Quick Reference guide guida di riferimento rapido Indice generale Sissi in rete...3 Introduzione...3 Architettura Software...3 Installazione di SISSI in rete...3 Utilizzo di SISSI in Rete...4

Dettagli

Client di Posta Elettronica PECMailer

Client di Posta Elettronica PECMailer Client di Posta Elettronica PECMailer PECMailer è un semplice ma completo client di posta elettronica, ovvero un programma che consente di gestire la composizione, la trasmissione, la ricezione e l'organizzazione

Dettagli

CODE-STAT 9.0 SOFTWARE PER REVISIONE DATI BROCHURE ILLUSTRATIVA

CODE-STAT 9.0 SOFTWARE PER REVISIONE DATI BROCHURE ILLUSTRATIVA CODE-STAT 9.0 SOFTWARE PER REVISIONE DATI BROCHURE ILLUSTRATIVA La più potente analisi retrospettiva dei dati relativi a un evento cardiaco. Prestazioni migliorate. Livello di assistenza più elevato. 1

Dettagli

Manuale per l utilizzo di Orderman Sol e Sol+

Manuale per l utilizzo di Orderman Sol e Sol+ Manuale per l utilizzo di Orderman Sol e Sol+ 2010 by Orderman GmbH Bachstraße 59, 5023 Salisburgo Austria www.orderman.it Salvo errori e refusi. Non è consentita la copia - anche di estratti - senza l'autorizzazione

Dettagli

Guida al ripristino e alla risoluzione dei problemi. Creare i dischi di ripristino subito dopo l'impostazione.

Guida al ripristino e alla risoluzione dei problemi. Creare i dischi di ripristino subito dopo l'impostazione. Guida al ripristino e alla risoluzione dei problemi Creare i dischi di ripristino subito dopo l'impostazione. Indice Trovare le informazioni necessarie... 3 Ripristino e backup... 4 Cos'è il ripristino

Dettagli

2014 Electronics For Imaging. Per questo prodotto, il trattamento delle informazioni contenute nella presente pubblicazione è regolato da quanto

2014 Electronics For Imaging. Per questo prodotto, il trattamento delle informazioni contenute nella presente pubblicazione è regolato da quanto 2014 Electronics For Imaging. Per questo prodotto, il trattamento delle informazioni contenute nella presente pubblicazione è regolato da quanto previsto in Avvisi legali. 23 giugno 2014 Indice 3 Indice...5

Dettagli

Guida all Uso. L a t u a i m p r e s a, c h i av e i n m a n o. Guida_BusinessKey.indd 1 18-05-2007 10:53:34

Guida all Uso. L a t u a i m p r e s a, c h i av e i n m a n o. Guida_BusinessKey.indd 1 18-05-2007 10:53:34 Guida all Uso L a t u a i m p r e s a, c h i av e i n m a n o. Guida_BusinessKey.indd 1 18-05-2007 10:53:34 Cos è la Business Key La Business Key è una chiavetta USB portatile, facile da usare, inseribile

Dettagli

HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE

HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE 1-1/9 HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE 1 CARATTERISTICHE DI UN DATABASE SQL...1-2 Considerazioni generali... 1-2 Concetto di Server... 1-2 Concetto di Client... 1-2 Concetto di database SQL... 1-2 Vantaggi...

Dettagli

Guida rapida all uso di ECM Titanium

Guida rapida all uso di ECM Titanium Guida rapida all uso di ECM Titanium Introduzione Questa guida contiene una spiegazione semplificata del funzionamento del software per Chiputilizzare al meglio il Tuning ECM Titanium ed include tutte

Dettagli

Entrate... 11 Uscite... 11 Trasferimento... 11 Movimenti ricorrenti... 11 Movimenti suddivisi... 12

Entrate... 11 Uscite... 11 Trasferimento... 11 Movimenti ricorrenti... 11 Movimenti suddivisi... 12 Data ultima revisione del presente documento: domenica 8 maggio 2011 Indice Sommario Descrizione prodotto.... 3 Licenza e assunzione di responsabilità utente finale:... 4 Prerequisiti:... 5 Sistema Operativo:...

Dettagli

Manuale d'istruzioni. Alimentatore DC Programmabile 200 Watt (40 Volt / 5 Amp) Modello 382280

Manuale d'istruzioni. Alimentatore DC Programmabile 200 Watt (40 Volt / 5 Amp) Modello 382280 Manuale d'istruzioni Alimentatore DC Programmabile 200 Watt (40 Volt / 5 Amp) Modello 382280 382280 Introduzione Congratulazioni per aver acquistato l'alimentatore DC Programmabile 382280 della Extech.

Dettagli

1.1 Guida rapida. Collegamento del PC a Vivo 30/40 con cavi. [ Quick guide Vivo 30/40 PC Software Help v4.01]

1.1 Guida rapida. Collegamento del PC a Vivo 30/40 con cavi. [ Quick guide Vivo 30/40 PC Software Help v4.01] [ Quick guide Vivo 30/40 PC Software Help v4.01] 1.1 Guida rapida Il software per PC di Vivo 30/40 è uno strumento di supporto per l'utilizzo del ventilatore Breas Vivo 30/40 e il follow-up del trattamento

Dettagli

INDICE Informazioni Generali... 4. Comprare ebook con Kobo Desktop... 8. Usare la Libreria di Kobo Desktop... 10. Leggere su Kobo Desktop...

INDICE Informazioni Generali... 4. Comprare ebook con Kobo Desktop... 8. Usare la Libreria di Kobo Desktop... 10. Leggere su Kobo Desktop... Kobo Desktop Manuale Utente INDICE Informazioni Generali... 4 Installare Kobo Desktop su Windows... 5 Installare Kobo Desktop su Mac... 6 Comprare ebook con Kobo Desktop... 8 Usare la Libreria di Kobo

Dettagli

INDUSTRY PROCESS AND AUTOMATION SOLUTIONS. Lo strumento universale per la messa in esercizio e la diagnosi

INDUSTRY PROCESS AND AUTOMATION SOLUTIONS. Lo strumento universale per la messa in esercizio e la diagnosi Con Vplus, BONFIGLIOLI VECTRON offre uno strumento per la messa in esercizio, la parametrizzazione, il comando e la manutenzione. VPlus consente di generare, documentare e salvare le impostazioni dei parametri.

Dettagli

Lezione su Informatica di Base

Lezione su Informatica di Base Lezione su Informatica di Base Esplora Risorse, Gestione Cartelle, Alcuni tasti di scelta Rapida Domenico Capano D.C. Viterbo: Lunedì 21 Novembre 2005 Indice Una nota su questa lezione...4 Introduzione:

Dettagli

CATTURARE LO SCHERMO INTERO O LA FINESTRA ATTIVA

CATTURARE LO SCHERMO INTERO O LA FINESTRA ATTIVA CATTURARE LO SCHERMO INTERO O LA FINESTRA ATTIVA Supponiamo di voler eseguire una istantanea del nostro desktop, quella che in gergo si chiama Screenshot (da screen, schermo, e shot, scatto fotografico).

Dettagli

AMICO CI SENTO. Manuale di istruzioni - Italiano

AMICO CI SENTO. Manuale di istruzioni - Italiano AMICO CI SENTO Manuale di istruzioni - Italiano 1. Per iniziare 1.1 Batteria 1.1.1 Installare la batteria Rimuovere il coperchio della batteria. Allineare i contatti dorati della batteria con i relativi

Dettagli

74 319 0350 0 B3144x2. Controllore universale RMU7... Istruzioni operative. Synco 700

74 319 0350 0 B3144x2. Controllore universale RMU7... Istruzioni operative. Synco 700 74 319 0350 0 B3144x2 74 319 0350 0 Istruzioni operative Synco 700 Controllore universale RMU7... Sommario B3144x2...1 Elementi operativi...4 Display...4 Pulsante INFO...4 Manopola per selezione e conferma

Dettagli

ascom Ascotel Office 25 Istruzioni per l'uso con norme di sicurezza www.ascom.com/ec/documents 20321611it_ba_b0

ascom Ascotel Office 25 Istruzioni per l'uso con norme di sicurezza www.ascom.com/ec/documents 20321611it_ba_b0 ascom Ascotel Office 25 Istruzioni per l'uso con norme di sicurezza www.ascom.com/ec/documents 20321611it_ba_b0 1 2 3 4 Elementi di comando e visualizzazione Elementi di comando e visualizzazione 11 12

Dettagli

Simplex Gestione Hotel

Simplex Gestione Hotel Simplex Gestione Hotel Revisione documento 01-2012 Questo documento contiene le istruzioni per l'utilizzo del software Simplex Gestione Hotel. E' consentita la riproduzione e la distribuzione da parte

Dettagli

Bus di sistema. Bus di sistema

Bus di sistema. Bus di sistema Bus di sistema Permette la comunicazione (scambio di dati) tra i diversi dispositivi che costituiscono il calcolatore E costituito da un insieme di fili metallici che danno luogo ad un collegamento aperto

Dettagli

TeamViewer 8 Manuale Meeting

TeamViewer 8 Manuale Meeting TeamViewer 8 Manuale Meeting Rev 8.0-12/2012 TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen www.teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 5 1.1 Informazioni sul software... 5 1.2 Informazioni

Dettagli

PROGETTO AIR-CAMPANIA: SCHEDA SVAFRA

PROGETTO AIR-CAMPANIA: SCHEDA SVAFRA PROGETTO AIR-CAMPANIA: SCHEDA SVAFRA La Scheda Valutazione Anziano FRAgile al momento dell inserimento è abbinata al paziente. E possibile modificarla o inserirne una nuova per quest ultimo. Verrà considerata

Dettagli

Comunicazione scuola famiglia

Comunicazione scuola famiglia Manuale d'uso Comunicazione scuola famiglia INFOZETA Centro di ricerca e sviluppo di soluzioni informatiche per la scuola Copyright InfoZeta 2013. 1 Prima di iniziare l utilizzo del software raccomandiamo

Dettagli

Manuale Utente. S e m p l i c e m e n t e D a t i M i g l i o r i!

Manuale Utente. S e m p l i c e m e n t e D a t i M i g l i o r i! Manuale Utente S e m p l i c e m e n t e D a t i M i g l i o r i! INDICE INDICE... 3 INTRODUZIONE... 3 Riguardo questo manuale...3 Informazioni su VOLT 3 Destinatari 3 Software Richiesto 3 Novità su Volt...3

Dettagli

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a:

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a: Lab 4.1 Utilizzare FTP (File Tranfer Protocol) LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) In questa lezione imparerete a: Utilizzare altri servizi Internet, Collegarsi al servizio Telnet, Accedere

Dettagli

Testi della Guida introduttiva a cura di Martin Ley. Revisione e controllo qualità: Cristina Bachmann, Heiko Bischoff, Marion Bröer, Sabine Pfeifer,

Testi della Guida introduttiva a cura di Martin Ley. Revisione e controllo qualità: Cristina Bachmann, Heiko Bischoff, Marion Bröer, Sabine Pfeifer, Guida Introduttiva Testi della Guida introduttiva a cura di Martin Ley. Revisione e controllo qualità: Cristina Bachmann, Heiko Bischoff, Marion Bröer, Sabine Pfeifer, Heike Schilling. Data di rilascio:

Dettagli

Dipartimento del Tesoro

Dipartimento del Tesoro Dipartimento del Tesoro POWER POINT AVANZATO Indice 1 PROGETTAZIONE DELL ASPETTO...3 1.2 VISUALIZZARE GLI SCHEMI...4 1.3 CONTROLLARE L ASPETTO DELLE DIAPOSITIVE CON GLI SCHEMI...5 1.4 SALVARE UN MODELLO...6

Dettagli

Manuale d Uso. Ref: 04061

Manuale d Uso. Ref: 04061 Manuale d Uso Ref: 04061 1 Grazie per aver acquistato il lettore digitale ENERGY SISTEM INNGENIO 2000. Questo manuale fornisce istruzioni operative dettagliate e spiegazioni delle funzioni per godere al

Dettagli

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6 Manualino OE6 Microsoft Outlook Express 6 Outlook Express 6 è un programma, incluso nel browser di Microsoft Internet Explorer, che ci permette di inviare e ricevere messaggi di posta elettronica. È gratuito,

Dettagli

TERMOMETRO DIGITALE MODELLO TE01B MANUALE D USO. Leggere attentamente le istruzioni prima dell utilizzo o conservarle per consultazioni future.

TERMOMETRO DIGITALE MODELLO TE01B MANUALE D USO. Leggere attentamente le istruzioni prima dell utilizzo o conservarle per consultazioni future. TERMOMETRO DIGITALE MODELLO TE01B MANUALE D USO Leggere attentamente le istruzioni prima dell utilizzo o conservarle per consultazioni future. ATTENZIONE: Utilizzare il prodotto solo per l uso al quale

Dettagli

I Grafici. La creazione di un grafico

I Grafici. La creazione di un grafico I Grafici I grafici servono per illustrare meglio un concetto o per visualizzare una situazione di fatto e pertanto la scelta del tipo di grafico assume notevole importanza. Creare grafici con Excel è

Dettagli

REGEL - Registro Docenti

REGEL - Registro Docenti REGEL - Registro Docenti INFORMAZIONI GENERALI Con il Registro Docenti online vengono compiute dai Docenti tutte le operazioni di registrazione delle attività quotidiane, le medesime che si eseguono sul

Dettagli

Aggiornamento del firmware per iphone con connettore Lightning compatibile con AppRadio Mode

Aggiornamento del firmware per iphone con connettore Lightning compatibile con AppRadio Mode Aggiornamento del firmware per iphone con connettore Lightning compatibile con AppRadio Mode Istruzioni sull aggiornamento per i modelli di navigazione: AVIC-F40BT, AVIC-F940BT, AVIC-F840BT e AVIC-F8430BT

Dettagli

PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO

PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO Microsoft Windows 30/10/2014 Questo manuale fornisce le istruzioni per l'utilizzo della Carta Provinciale dei Servizi e del lettore di smart card Smarty sui sistemi operativi

Dettagli

Alimentazione 1. INFORMAZIONI GENERALI

Alimentazione 1. INFORMAZIONI GENERALI Alimentazione 1. INFORMAZIONI GENERALI Il cavo di alimentazione è rigidamente fissato nella parte inferiore del terminale (fig.1), tale cavo deve essere connesso al trasformatore esterno (fig. ) e, questi,

Dettagli

Forerunner. 10 Manuale Utente. Luglio 2013 190-01472-31_0C Stampato a Taiwan

Forerunner. 10 Manuale Utente. Luglio 2013 190-01472-31_0C Stampato a Taiwan Forerunner 10 Manuale Utente Luglio 2013 190-01472-31_0C Stampato a Taiwan Tutti i diritti riservati. Ai sensi delle norme sul copyright, non è consentito copiare integralmente o parzialmente il presente

Dettagli

Uso della Guida Informazioni sulle funzioni della Guida incorporate Uso della Guida Uso della finestra Come fare per Uso di altre funzioni di supporto

Uso della Guida Informazioni sulle funzioni della Guida incorporate Uso della Guida Uso della finestra Come fare per Uso di altre funzioni di supporto Uso della Guida Informazioni sulle funzioni della Guida incorporate Uso della Guida Uso della finestra Come fare per Uso di altre funzioni di supporto Informazioni sulle funzioni della Guida incorporate

Dettagli

MANUALE Gest-L VERSIONE 3.2.3

MANUALE Gest-L VERSIONE 3.2.3 MANUALE Gest-L VERSIONE 3.2.3 Installazione GEST-L 4 Versione per Mac - Download da www.system-i.it 4 Versione per Mac - Download da Mac App Store 4 Versione per Windows 4 Prima apertura del programma

Dettagli

How to Develop Accessible Linux Applications

How to Develop Accessible Linux Applications How to Develop Accessible Linux Applications Sharon Snider Copyright 2002 IBM Corporation v1.1, 2002-05-03 Diario delle Revisioni Revisione v1.1 2002-05-03 Revisionato da: sds Convertito in DocBook XML

Dettagli

Seagate Access per Personal Cloud Manuale utente

Seagate Access per Personal Cloud Manuale utente Seagate Access per Personal Cloud Manuale utente 2015 Seagate Technology LLC. Tutti i diritti riservati. Seagate, Seagate Technology, il logo Wave e FreeAgent sono marchi depositati o marchi registrati

Dettagli

Data warehouse.stat Guida utente

Data warehouse.stat Guida utente Data warehouse.stat Guida utente Versione 3.0 Giugno 2013 1 Sommario INTRODUZIONE 3 I concetti principali 4 Organizzazione dei dati 4 Ricerca 5 Il browser 5 GUIDA UTENTE 6 Per iniziare 6 Selezione della

Dettagli

Alto II Telefono Mobile. Manuale d'utilizzazione

Alto II Telefono Mobile. Manuale d'utilizzazione Alto II Telefono Mobile Manuale d'utilizzazione 1 Preambolo Copyright 2011 Gold GMT SA Tous droits réservés momento senza notificazione preliminare. La riproduzione, il trasferimento o lo stoccaggio del

Dettagli

MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO

MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO Precisione del riconoscimento Velocità di riconoscimento Configurazione del sistema Correzione Regolazione della

Dettagli

Strumenti 3D per SMART Notebook 11.1. Manuale dell'utente

Strumenti 3D per SMART Notebook 11.1. Manuale dell'utente Strumenti 3D per SMART Notebook 11.1 Manuale dell'utente Registrazione del prodotto Se si registra il prodotto SMART, si verrà informati delle nuove funzionalità e aggiornamenti software disponibili. Registrazione

Dettagli

Informazioni per i portatori di C Leg

Informazioni per i portatori di C Leg Informazioni per i portatori di C Leg C-Leg : il ginocchio elettronico Otto Bock comandato da microprocessore per una nuova dimensione del passo. Gentile Utente, nella Sua protesi è implementato un sofisticato

Dettagli

ipod nano Guida alle funzionalità

ipod nano Guida alle funzionalità ipod nano Guida alle funzionalità 1 Indice Capitolo 1 4 Nozioni di base di ipod nano 5 Panoramica su ipod nano 5 Utilizzare i controlli di ipod nano 7 Disabilitare i controlli di ipod nano 8 Utilizzare

Dettagli

per Scanner Serie 4800/2400

per Scanner Serie 4800/2400 Agosto, 2003 Guida d installazione e guida utente per Scanner Serie 4800/2400 Copyright 2003 Visioneer. Tutti i diritti riservati. La protezione reclamata per il copyright include tutte le forme, gli aspetti

Dettagli

2009 Elite Computer. All rights reserved

2009 Elite Computer. All rights reserved 1 PREMESSA OrisDent 9001 prevede la possibilità di poter gestire il servizio SMS per l'invio di messaggi sul cellulare dei propri pazienti. Una volta ricevuta comunicazione della propria UserID e Password

Dettagli

PANDORA Sistema di Telecontrollo per Ascensori PANDORA is powered by

PANDORA Sistema di Telecontrollo per Ascensori PANDORA is powered by PANDORA Sistema di Telecontrollo per Ascensori l'espressione v a s o d i P a n d o r a viene usata metaforicamente per alludere all'improvvisa scoperta di un problema o una serie di problemi che per molto

Dettagli

GUIDA CONFIGURAZIONE ED UTILIZZO GPS SAFE COME ANTIFURTO PER MOTO

GUIDA CONFIGURAZIONE ED UTILIZZO GPS SAFE COME ANTIFURTO PER MOTO GUIDA CFIGURAZIE ED UTILIZZO GPS SAFE COME ANTIFURTO PER MOTO Sommario: Download ed aggiornamento firmware GPS SAFE... 3 Track Manager, download ed installazione.... 4 Configurazione GPS SAFE ed utilizzo

Dettagli

SIMATIC FM 351. Getting Started Edizione 02/2000

SIMATIC FM 351. Getting Started Edizione 02/2000 SIATIC F 351 Getting Started Edizione 02/2000 Le presenti informazioni guidano l utente, sulla base di un esempio concreto articolato in cinque fasi, nell esecuzione della messa in servizio fino ad ottenere

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI TORINO WORD

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI TORINO WORD WORD SOMMARIO 1. Muoversi nel testo... 1 2. Taglia, copia e incolla... 2 3. Aprire, salvare e chiudere... 3 4. Trovare e sostituire... 4 5. Visualizzare in modi diversi... 6 6. Formattare e incolonnare...

Dettagli

TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto

TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 5 1.1 Informazioni sul software... 5 1.2 Informazioni sul

Dettagli

ACCREDITAMENTO EVENTI

ACCREDITAMENTO EVENTI E.C.M. Educazione Continua in Medicina ACCREDITAMENTO EVENTI Manuale utente Versione 1.5 Maggio 2015 E.C.M. Manuale utente per Indice 2 Indice Revisioni 4 1. Introduzione 5 2. Accesso al sistema 6 2.1

Dettagli

HORIZON SQL PREVENTIVO

HORIZON SQL PREVENTIVO 1/7 HORIZON SQL PREVENTIVO Preventivo... 1 Modalità di composizione del testo... 4 Dettaglia ogni singola prestazione... 4 Dettaglia ogni singola prestazione raggruppando gli allegati... 4 Raggruppa per

Dettagli

Modulo. Programmiamo in Pascal. Unità didattiche COSA IMPAREREMO...

Modulo. Programmiamo in Pascal. Unità didattiche COSA IMPAREREMO... Modulo A Programmiamo in Pascal Unità didattiche 1. Installiamo il Dev-Pascal 2. Il programma e le variabili 3. Input dei dati 4. Utilizziamo gli operatori matematici e commentiamo il codice COSA IMPAREREMO...

Dettagli

Manuale d uso. Gestione Aziendale. Software per l azienda. Software per librerie. Software per agenti editoriali

Manuale d uso. Gestione Aziendale. Software per l azienda. Software per librerie. Software per agenti editoriali Manuale d uso Gestione Aziendale Software per l azienda Software per librerie Software per agenti editoriali 1997-2008 Bazzacco Maurizio Tutti i diritti riservati. Prima edizione: settembre 2003. Finito

Dettagli

Software Emeris Communication Manager

Software Emeris Communication Manager ecm Software Emeris Communication Manager Manuale operativo Fantini Cosmi S.p.A. Via dell Osio 6 20090 Caleppio di Settala MI Tel 02.956821 - Fax 02.95307006 e-mail: info@fantinicosmi.it http://www.fantinicosmi.it

Dettagli

Installazione di GFI Network Server Monitor

Installazione di GFI Network Server Monitor Installazione di GFI Network Server Monitor Requisiti di sistema I computer che eseguono GFI Network Server Monitor richiedono: i sistemi operativi Windows 2000 (SP4 o superiore), 2003 o XP Pro Windows

Dettagli

Documentazione Servizio SMS WEB. Versione 1.0

Documentazione Servizio SMS WEB. Versione 1.0 Documentazione Servizio SMS WEB Versione 1.0 1 Contenuti 1 INTRODUZIONE...5 1.1 MULTILANGUAGE...5 2 MESSAGGI...7 2.1 MESSAGGI...7 2.1.1 INVIO SINGOLO SMS...7 2.1.2 INVIO MULTIPLO SMS...9 2.1.3 INVIO MMS

Dettagli

Schema Tipologia a Stella

Schema Tipologia a Stella Cos'e' esattamente una rete! Una LAN (Local Area Network) è un insieme di dispositivi informatici collegati fra loro, che utilizzano un linguaggio che consente a ciascuno di essi di scambiare informazioni.

Dettagli

8. L'USO DEL PROGRAMMA DI POSTA ELETTRONICA INSIEME ALLA GESTIONE PROFESSIONALE DI DOCUMENTI IN FORMATO E-MAIL

8. L'USO DEL PROGRAMMA DI POSTA ELETTRONICA INSIEME ALLA GESTIONE PROFESSIONALE DI DOCUMENTI IN FORMATO E-MAIL This project funded by Leonardo da Vinci has been carried out with the support of the European Community. The content of this project does not necessarily reflect the position of the European Community

Dettagli

SOGEAS - Manuale operatore

SOGEAS - Manuale operatore SOGEAS - Manuale operatore Accesso La home page del programma si trova all indirizzo: http://www.sogeas.net Per accedere, l operatore dovrà cliccare sulla voce Accedi in alto a destra ed apparirà la seguente

Dettagli

Mini manuale di Audacity.

Mini manuale di Audacity. Mini manuale di Audacity. Questo mini manuale è parte del corso on-line Usare il software libero di Altrascuola. Il corso è erogato all'interno del portale per l'e-learning Altrascuola con la piattaforma

Dettagli

Invio di SMS con FOCUS 10

Invio di SMS con FOCUS 10 Sommario I Sommario 1 1 2 Attivazione del servizio 1 3 Server e-service 3 4 Scheda anagrafica 4 4.1 Occhiale... pronto 7 4.2 Fornitura... LAC pronta 9 4.3 Invio SMS... da Carico diretto 10 5 Videoscrittura

Dettagli