Tecnologie di storage and retrieval: Data Warehouse Idrologico Sommario Abstract

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Tecnologie di storage and retrieval: Data Warehouse Idrologico Sommario Abstract"

Transcript

1 Tecnologie di storage and retrieval: Data Warehouse Idrologico Attilio Colagrossi, Anna Maria Rizzo Italia Agenzia Nazionale per la Protezione dell Ambiente (APAT) Direttore del Dipartimento: Giorgio Cesari Sessione: Telerilevamento e reti di monitoraggio ambientale Sommario Le informazioni sulle acque richiedono, per la loro memorizzazione, gestione e fruibilità, tecnologie adeguate a supportare grosse quantità di dati, una forte eterogeneità, esigenze di accesso e fruibiltà estremamente diversificate. Per questi motivi si ritiene adeguata la tecnologia Data Warehouse, impiegata attualmente presso il Servizio Raccolta e gestione dati dell APAT per la gestione dei dati relativi alla idrologia su scala nazionale. Il Data Warehouse Idrologico consiste, allo stato attuale, di informazioni sulle precipitazioni misurate al suolo, sui livelli idrometrici dei corsi d acqua, sulle precipitazioni di massima intensità e di lunga durata per complessivi quaranta milioni di record. La tecnologia Data Warehouse, ed in modo particolare il sistema utilizzato, presenta caratteristiche di flessibilità e di performance di accesso indipendenti dalle dimensioni del repository. Il front-end del sistema, che consente l accesso in rete Internet con protocollo http, presenta caratteristiche di estrema versatilità, rendendo possibile la profilazione di utenze variabili da quelle generiche alle più specialistiche, al fine di soddisfare le esigenze sia del cittadino qualisiasi, sia della comunità tecnico-scientifica. Abstract Information concerning waters require, for their storage, management and fruition, technologies suitable to support large amount of data with strong heterogeneity and different needs of accessing and fruition. For these reasons the Data Warehouse technology seems to be the most adequate. It is at the present utilized at the Data Collection and Management Service of the APAT for the data concerning the hydrology on the national territory. The Hydrological Data Warehouse consists of data on precipition and hydrometry for about forty millions of records. The Data Warehouse technology, and in particular the specific system utilized here, is flexible and presents performances indipendent from the size of the repository. The system front-end, available on the Internet via the http protocol, is extremely versatile, allowing for the creation of different user profiles in order to satisfy the needs of both the generic user and those of the specialistic and scientific user.

2 1. Introduzione La raccolta e gestione dei dati sulle acque è da sempre una attività di estremo interesse sia ai fini conoscitivi riguardo al territorio nazionale, sia come contributo essenziale alla soluzione di grandi problematiche riguardanti il Paese. La stessa evoluzione socio-economica dell Italia è in parte maturata con il contributo forte di attività sviluppate sulla base di esigenze conoscitive sulle caratteristiche dell idrografia nazionale e sullo stato delle acque. Agli inizi del secolo XX, la necessità di disporre di nuovi terreni agricoli e di incrementare la produttività agricola attraverso l irrigazione dei campi ha richiesto la disponibilità dei dati cartografici dei corsi d acqua e dei valori degli afflussi; nel periodo del dopoguerra, a seguito dello sviluppo industriale è cresciuta la richiesta di energia idroelettrica e, di conseguenza, dei dati sulla disponibilità dell acqua da invasare e sui carichi idraulici da considerare per le opere di sbarramento; nello stesso periodo è aumentato il consumo di acqua pro-capite e sono state avviate opere per la conduzione e la raccolta delle acque con la richiesta di dati sulla disponibilità della risorsa idrica sotterranea e delle sorgenti; lo sviluppo edilizio degli anni 60 ha incrementato la richiesta di dati relativi agli eventi pluviometrici di breve durata per il dimensionamento delle opere di urbanizzazione. Più recentemente, le esigenze di controllare l inquinamento dei corpi idrici e di costituire anche un forte supporto alle attività di protezione civile, hanno portato allo sviluppo di sistemi di raccolta dati e di diffusione capillare delle informazioni nel più ampio ambito della conoscenza e protezione ambientale. Presso l APAT le informazioni riguadanti le acque sono raccolte e gestite attraverso l impiego di distinte tecnologie, adottate sulla base delle caratteristiche specifiche dei servizi da offrire ai cittadini ed alla pubblica amministrazione locale e centrale [1]. Le principali attività relative alla raccolta e gestione delle acque su scala nazionale sono, in sintesi, le seguenti: Sistema informativo per la raccolta delle informazioni sullo stato delle acque (Sistema.152). I dati trasmessi dalle Regioni e Province Autonome attraverso i propri Punti Focali Regionali riguardano le acque a specifica destinazione, la disciplina degli scarichi, la protezione delle acque dall inquinamento provocato dai nitrati provenienti da fonti agricole. Inoltre, vengono raccolte dall APAT anche le informazioni trasmesse dalle Regioni e Province Autonome sulla caratterizzazione dei bacini idrografici e il monitoraggio e la classificazione delle acque. L attività di raccolta e gestione dei dati sullo stato delle acque su scala nazionale viene effettuata dall APAT sulla base del D.Lvo 152/99 e dai successivi decreti attuativi del 18 settembre 2002 e del 19 agosto Le informazioni alimentano due repositories rispettivamente in tecnologia RDBMS ed XML. Sistemi per la sorveglianza idrologica (SASI e SALVA). I dati, rilevati dalle stazioni idropluviometriche e trasmessi dagli uffici idrografici regionali alimentano un repository gestito attraverso un relational data base management system il quale viene acceduto attraverso il sistema di monitoraggio SASI [2], la cui principale caratteristica è l indipendenza dalle tecnologie proprietarie utilizzate per la raccolta dei dati. Attraverso il sistema SALVA [3] viene segnalata in tempo reale per via telefonica la presenza di condizioni idropluviometriche avverse. Sistema informativo per l accesso alle Relazioni Idrologiche. Gli studi trovano la loro espressione nella pubblicazione di Relazioni Idrologiche, che, per quantità ed elevata qualità, costituiscono parte del patrimonio informativo dell APAT. La rilevazione dei dati idro-pluvioclimatici, l analisi di eventi rilevanti sotto il profilo idrologico, i bilanci idrici su territorio nazionale, sono tutti elementi che trovano sistematizzazione nelle Relazioni Idrologiche, che costituiscono, insieme ai dati analitici. La tecnologia adottata per la memorizzazione su supporto informatico delle Relazioni Idrologiche è quella basata su XML [4], la quale costituisce la chiave per consentire la massima diffusione del patrimonio informativo sugli aspetti idrografici del territorio nazionale [5]. Data Warehouse Idrologico. L APAT raccoglie, gestisce e rende disponibili i dati storici relativi alle precipitazioni, ai livelli idrometrici e di portata, alla freatimetria ed a tutti gli altri fenomeni misurati, attraverso il Data Warehouse Idrologico. Attualmente sono disponibili, per

3 periodi variabili tra il 1921 ed il 1995 i dati relativi ai totali mensili di pioggia, al numero di giorni piovosi, alle precipitazioni di massima intensità, alle osservazioni idrometriche e di portata media giornaliere. Per il periodo sono disponibili anche le precipitazioni cumulate giornaliere. La diversità di formato ed anche di contenuti ha reso indispensabile utilizzare la tecnologia Data Warehouse al fine di disporre di un set di dati omogeneo e facilmente accessibile. Il sistema adottato è Red Brick [6], uno tra i più noti in letteratura. Il Data Warehouse è corredato da un sistema di navigazione, analisi e reportistica. Per questa specifica funzionalità è stato adottato il sistema Business Objects, per due aspetti fondamentali: il primo aspetto riguarda la estrema versatilità d uso di Business Objects, che permette di non vincolare risorse specialistiche; il secondo aspetto è invece relativo alla funzionalità di Business Objects anche in ambito Internet, che permette di ottenere senza ulteriori fasi lavorative la personalizzazione e la piena fruibilità via web delle informazioni memorizzate nel Data Warehouse. Allo stato attuale la più rilevante concentrazione di informazioni è costituita dal Data Warehouse Idrologico il quale, per la notevolissima rilevanza sotto il profilo della quantità dei dati, della loro collocazione geografica e della particolare scelta tecnologica, è funzionale alla rappresentazione del fenomeno idropluviometrico su scala nazionale attraverso serie storiche di svariati decenni. 2. Tipologia delle informazioni e loro disponibilità Le informazioni riguardanti l idrologia su scala nazionale provengono dalle rilevazioni effettuate su tutto il territorio nazionale mediante circa ottomila stazioni di misura. Le caratteristiche idrografiche dell Italia avevano condotto alla individuazione di alcuni uffici idrografici rappresentativi dell intero territorio nazionale. Alcuni di essi sono collocati in Bari, Catanzaro, Napoli, Pescara, Roma, Pisa, Genova, Bologna, Parma, Venezia i quali disegnano sul territorio nazionale una mappa di compartimenti idrografici rappresentata in Fig. 1. Fig. 1 Suddivisione dell Italia in Compartimenti Idrografici

4 I dati raccolti attraverso le stazioni di misura sono numerosi e di svariate tipologie. Una loro parziale classificazione è la seguente: Rilevamento climatico dati termometrici: temperature massime e minime giornaliere; valori medi ed estremi delle temperature mensili; dati pluviometrici: altezze di precipitazione giornaliere, mensili, annuali; precipitazioni massime di 1, 2, 3, 6, 12, 24 ore consecutive; massime precipitazioni dell anno per periodi di più giorni consecutivi; precipitazioni di notevole intensità e breve durata; manto nevoso; pressione atmosferica; umidità relativa; nebulosità; vento al suolo. Rilevamento idrometrico: corsi d acqua: altezze idrometriche giornaliere; altezze idrometriche medie, massime e minime mensili ed annuali; laghi naturali: altezze idrometriche giornaliere; altezze idrometriche medie, massime e minime mensili ed annuali; misure di portata La maggior parte del patrimonio informativo sulla idrologia nazionale è tuttora disponibile su supporto cartaceo, in particolare sugli Annali Idrologici, sintetizzabili nei seguenti numeri: 1500 volumi pagine 8000 stazioni di misura 240x106 osservazioni elementari numerose osservazioni complesse calcolate da modelli matematici Naturalmente, la disponibilità diffusa delle tecnologie informatiche ha indotto i rilevatori ad archiviare parte delle informazioni disponibili anche su supporto informatico. L esigenza di disporre delle informazioni su tutto il territorio nazionale attraverso le tecnologie informatiche ha condotto alla scelta della costituzione di una Data Warehouse Idrologico, considerata la diversità delle tecnologie e dei formati impiegati dai numerosi rilevatori. Ad esemplificazione della tipologia varia del supporto e formato delle informazioni a disposizione, si riportano in Figg. 2 e 3 le immagini relative ai dati forniti da due Uffici Idrografici relativamente alle medie mensili di precipitazione.

5 Fig. 3 Precipitazioni mensili forniti dall Ufficio Idrografico di Bari in formato Excel Tipo: precipitazione cum [mm] Codice: 10 Nome: Marinella Strumento: Pr Aggregazione: STORICO 1940 ; 6; 25.6; 9; 108.2; 5; 45.8; 3; 14.2; 8; 113.0; 9; 165.4; 3; 57.8; 3; 21.8; 5; 26.2; 15; 158.8; 14; 258.0; 3; ; 15; 197.5; 15; 234.6; 10; 79.0; 10; 154.6; 15; 237.8; 5; 63.8; 3; 14.8; 2; 7.4; 3; 61.4; 11; 71.1; 10; 92.6; 4; ; 10; 224.2; 19; 248.8; 13; 117.8; 6; 24.2; 12; 121.0; 2; 43.2; 2; 5.6; 3; 23.6; 7; 37.0; 6; 104.0; 11; 148.4; 5; ; 12; 87.0; 7; 98.0; 5; 33.8; 6; 69.4; 4; 49.4; 0; 0.0; 3; 64.4; 3; 73.6; 12; 133.2; 13; 202.6; 8; 167.2; 13; ; 4; 27.8; 5; 69.4; 1; 3.4; 8; 80.7; 7; 75.4; 10; 58.2; 3; 85.8; 3; 21.4; 10; 77.6; 14; 314.6; 5; 55.8; 11; ; 8; 85.2; 7; 109.2; 13; 102.6; 6; 129.2; 8; 72.4; 6; 35.4; 3; 54.6; 10; 108.8; 3; 44.0; 7; 191.2; 8; 202.2; 6; Fig. 4 Precipitazioni mensili forniti dall Ufficio Idrografico di Pisa in formato ASCII 3. Il Data Warehouse Idrologico La realizzazione del Data Warehouse Idrologico persegue la finalità di costituire un repository di osservazioni idrologiche misurate e validate per ogni stazione di misura, dall inizio delle attività di misurazione ad oggi. I requisiti del sistema, al fine di soddisfare le esigenze di qualità, accessibilità, efficienza, manutenibilità, sono stati individuati nei seguenti: DBMS Relazionale SQL Standard ANSI Sistema Operativo Windows NT/2000 Hardware standard Scalabilità, upgradabilità nel tempo Non necessari nuovi skill DBA Semplice inserimento nel Sistema Informativo pre-esistente Minori costi dell investimento globale

6 La soluzione adottata consiste nella scelta di un sistema Data Warehouse tra i più noti e studiati in letteratura: Red Brick. Esso, infatti: richiede una modesta attività di gestione, è altamente scalabile, sia per quanto riguarda l hardware che per l ambiente operativo è compatibile con altri prodotti già in uso presso APAT. La soluzione adottata pertanto prevede, per l architettura software: Red Brick MS-SQL Server (utilizzato come Data Base di appoggio per la fase ETL) Business Objects, sia nella versione full client che web intelligence (in funzione di front-end)) Per quanto riguarda il modello dei dati, al fine di garantire sia la completezza del data set, sia per sfruttare completamente le caratteristiche di elevata performance nella fase di retrieving di Red Brick, si è scelto di adottare una soluzione ibrida basata sull Entity Data Warehouse, seguendo l approccio di Kimball [], e su di una architettura a Data Mart Multistella, secondo lo schema di massima mostrato in Fig. 5. In questo modo si è coniugata la necessità di non perdere nessun dato elementare con la necessità di offrire servizi estremamente efficienti ad utenze qualificate. Completezza osservazione pluviometrica Dimensione A Dimensione D Dimensione B Dimensione C OSSERVAZIONE PLUVIOMETRICA OSSERVAZIONE IDROMETRICA Dimensione E Completezza osservazione idrometrica Fig. 5 - Schema Data Mart Multistella di massima

7 Attualmente sono presenti nel Data Warehouse Idrologico i dati relativi a circa cinquemila stazioni di misura per complessivi quaranta milioni di record. I dati, nel dettaglio, riguardano le seguenti informazioni: la precipitazione cumulata giornaliera, il totale delle piogge mensili, il numero dei giorni piovosi del mese, le pogge di massima intensità a 30, 1, 3, 6, 12 e 24 ore, le piogge di lunga durata a 1, 2, 3, 4 e 5 giorni, l altezza idrometrica giornaliera, la portata media giornaliera; riferite a: Stazioni di misura Località Comune Provincia Regione Compartimento Bacino idrografico. I dati sono organizzati nel modello Data Mart Multistella di Fig. 5 specializzato con le seguente tabelle:?? OSSERVAZIONE_PLUVIOMETRICA: Tabella dei fatti contenente i dati delle osservazioni pluviometriche. Contiene i seguenti campi: o ID_VALIDAZIONE: ForeignKey per la tabella VALIDAZIONE o ID_FONTE: ForeignKey per la tabella FONTE o ID_DURATA: Contiene l'intervallo della misurazione espresso in minuti (Es."1440" giornaliero, "43200" mensile) o DATA_MISURA: Dato in formato TIMESTAMP (Es:"01/01/ ") o ID_QUALITA: ForeignKey per la tabella QUALITA o MISURA: Dato della rilevazione pluviometrica?? FONTE: Tabella per la descrizione delle fonti da cui provengono i dati. Contiene i seguenti campi: o ID_FONTE: Chiave primaria riferita dalla tabella OSSERVAZIONE_PLUVIOMETRICA tramite ForeignKey o DESCRIZIONE_FONTE:Descrizione della provenienza del dato (Es. "SQL Geodoc", "SQL Tempo Reale" etc.).?? QUALITA: o ID_QUALITA:Chiave primaria riferita dalla tabella OSSERVAZIONE_PLUVIOMETRICA tramite ForeignKey o DESCRIZIONE_QUALITA: Descrizione sulla tipologia e l'affidabilita del dato (Es. "Dato incerto", "Dato mancante", "Dato cumulato", etc.).?? VALIDAZIONE: o ID_VALIDAZIONE:Chiave primaria riferita dalla tabella OSSERVAZIONE_PLUVIOMETRICA tramite ForeignKey

8 o DESCRIZIONE_VALIDAZIONE:Tipologia di validazione (Es. "Dato non validato", "Dato validato") o ORIGINE_VALIDAZIONE:Ente che ha proceduto alla validazione (Es. "Ufficio compartimentale di Venezia")?? STAZIONE o ID_STAZIONE:Chiave primaria riferita dalla tabella OSSERVAZIONE_PLUVIOMETRICA tramite ForeignKey o LOCALITA:Descrizione geografica o COMUNE:Descrizione geografica o PROVINCIA:Descrizione geografica o REGIONE:Descrizione geografica o NOME_STAZIONE:Nome della stazione o ENTE_PROPRIETARIO:Ente proprietario della stazione o LONGITUDINE:Espressa in formato decimale( Es: "13,86") o LATITUDINE:Espressa in formato decimale( Es: "46,65") o QUOTA:Altezza sul livello del mare o NAZIONE:Nazione di appartenenza o GMT:Fuso orario espresso in minuti da aggiungere all'ora locale (Es. "60" per l'italia) 4. Il front-end per il Data Warehouse Idrologico La realizzazione del Data Warehouse Idrologico persegue la finalità di rendere fruibili le informazioni idrologiche a tutti i cittadini ed i soggetti interessati professionalmente. L utenza potenziale è costituita, oltre che da cittadini qualsiasi, da: Uffici Idrografici operanti sul territorio nazionale; Soggetti operanti per la Protezione Civile; Studi di ingegneria civile e idraulica; Contenzioso. Per la fruizione personalizzata dei dati da parte delle categorie citate, è necessario predispore un fron-end che consenta di fruire dei dati immagazzinati in modo facile ed efficiente attraverso la rete Internet. Il Data Warehouse può naturalmente essere interrogato utilizzando l appropriato linguaggio per la formulazione delle queries, ma la natura specialistica di questo metodo d accesso non corrisponde senz altro alle esigenze della gran parte dell utenza. Infatti, se è relativamente agevole scrivere una query SQL standard per ottenere valori in forma tabellare, è senz altro più complicato e, per questo, riservato soltanto ad una ristretta schiera di specialisti, scrivere queries che prevedano l uso di operatori specifici per Data Warehouse (come ad esempio lo Star Join) e definire schemi di reports in cui le informazioni vengano rappresentate, ad esempio, in forma di grafici. La soluzione adottata per il front-end al Data Warehouse Idrologico consiste nell utilizzo di Business Objects nella versione Web Intelligence. Questo tool consente infatti di approcciare il problema dell efficacia, efficienza ed amichevolezza della attività di retrieving e reporting in modo estremamente flessibile. Nella fattispecie, ci si è avvalsi della opportunità offerta da Web Intelligence di definire numerosi profili di utenza, riservando a ciascun profilo la possibilità di compiere alcune operazioni e di ottenere i risultati sotto forma di reports visualizzabili e stampabili. Al momento sono stati previsti tre profili utente. Il primo profilo è riservato all utente generico ed inesperto: ad esso è soltanto consentito di selezionare interrogazioni già predisposte e di ottenere reports in formato già predefinito. Un secondo profilo è riservato ad utenti con qualche conoscenza di idrologia: ad essi è consentito di utilizzare le interrogazioni già predisposte ma anche di formulare delle query in modo autonomo e di ottenere i risultati in reports formattati secondo le

9 proprie esigenze. Questo profilo utente non può però memorizzare in una propria area di lavoro le queries ed i reports ottenuti. Il terzo profilo utente è quello riservato agli idrologi ed a tutti gli operatori che accedono al Data Warehouse per finalità professionali. Ad essi è consentito di utilizzare tutte le funzionalità disponibili anche per gli altri due profili e, in più, è assegnata a ciascun utente un area di lavoro in cui memorizzare tutte le query ed i reports personalizzati. Alcuni esempi di sessioni di lavoro con Web Intelligence sono mostrati nelle Figg. 6,7,8. Fig. 7 Reports predefiniti in forma di grafico

10 Fig. 7 Reports predefiniti in forma di grafico Fig. 8 Schema di report definito dall utente

11 Riferimenti bibliografici [1] A. Colagrossi, G. Nardone: Technologies For Storing, Processing and Fruition of Hydrological Data, Proc. of the Second International Conference on River Basin Management, Las Palmas,, [2] A. Colagrossi, G. Di Toma, N. Giua, F. Guiducci: SASI: An Automated System for Hydrological Monitoring, in Proc. of the 21 st Urban Data Management Symposium, Venezia, [3] N. Giua: SALVA A Vocal Automated System for Detecting Hydrological Alarm Situations, in Proc. of the 21 st Urban Data Management Symposium, Venezia, [4] E. Rusty Harold: Processing XML with Java: A Guide to SAX, DOM, JDOM, JAXP, and TrAX, Addison Wesley Professional, [5] A. Colagrossi et al.: XML Technology for the Diffusion of the Awareness of Water Resources, Proc. of the IASTED International Conference on Artificial Intelligence and Applications, Innsbruck, [6] M. Jarke, M. Lenzerini, Y. Vassiliou, P. Vassiliadis: Fundamentals of Data Warehouses, Springer-Verlag, 2003 [7] R. Kimball: The Data Warehouse Toolkit, Wiley, 1996.

Archivio dati web di Meteotrentino. Guida per l utente. Descrizione

Archivio dati web di Meteotrentino. Guida per l utente. Descrizione Archivio dati web di Meteotrentino Guida per l utente Descrizione Navigazione e personalizzazione Tipo, frequenza e qualità dei dati Requisiti di sistema Risoluzione problemi Descrizione Questo archivio

Dettagli

STATO DELL ARTE DEL SISTEMA INFORMATIVO TERRITORIALE IDRAULICA

STATO DELL ARTE DEL SISTEMA INFORMATIVO TERRITORIALE IDRAULICA SEMINARIO NAZIONALE La tutela della risorsa idrica in montagna Applicazione della direttiva acque negli ambienti alpini italiani STATO DELL ARTE DEL SISTEMA INFORMATIVO TERRITORIALE IDRAULICA Tolmezzo,

Dettagli

Bollettino mensile di monitoraggio della siccità

Bollettino mensile di monitoraggio della siccità REGIONE AUTÒNOMA DE SARDIGNA REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA ARPAS Dipartimento Meteoclimatico Servizio Meteorologico, Agrometeorologico ed Ecosistemi Bollettino mensile di monitoraggio della siccità AGENZIA

Dettagli

Nota informativa 06 Aprile 2007 1

Nota informativa 06 Aprile 2007 1 Nota informativa 06 Aprile 2007 1 Situazione della disponibilità idrica nel bacino del Fiume Adige. 1) Invasi artificiali regolati 2 Tabella 1 Confronto fra i volumi invasati 3 Figura 1 Confronto fra i

Dettagli

INVARIANZA IDRAULICA DEL SUOLO E PROGETTAZIONE DI BACINI DI INFILTRAZIONE

INVARIANZA IDRAULICA DEL SUOLO E PROGETTAZIONE DI BACINI DI INFILTRAZIONE Corso di Perfezionamento Tutela e gestione del suolo e delle acque nella pianificazione di bacino Venezia 20 aprile 2012 INVARIANZA IDRAULICA DEL SUOLO E PROGETTAZIONE DI BACINI DI INFILTRAZIONE Prof.

Dettagli

Introduzione alla Business Intelligence

Introduzione alla Business Intelligence SOMMARIO 1. DEFINIZIONE DI BUSINESS INTELLIGENCE...3 2. FINALITA DELLA BUSINESS INTELLIGENCE...4 3. DESTINATARI DELLA BUSINESS INTELLIGENCE...5 4. GLOSSARIO...7 BIM 3.1 Introduzione alla Pag. 2/ 9 1.DEFINIZIONE

Dettagli

PRESENTAZIONE SERVIZI P.M.I.

PRESENTAZIONE SERVIZI P.M.I. PRESENTAZIONE SERVIZI P.M.I. Profilo La Società Hermes nasce nel 2010 per portare sul mercato le esperienze maturate da un team di specialisti e ricercatori informatici che hanno operato per anni come

Dettagli

Che cosa è SADAS INFOMANAGER (1982) Gestione Archivi Storici (1992) SADAS (2005) Ambiente MVS OVERMILLION (1990) Client-Server e multipiattaforma

Che cosa è SADAS INFOMANAGER (1982) Gestione Archivi Storici (1992) SADAS (2005) Ambiente MVS OVERMILLION (1990) Client-Server e multipiattaforma 1 Che cosa è SADAS SADAS è un DBMS column-based progettato in modo specifico per ottenere grandi performance nell interrogazione di archivi statici di grandi dimensioni (analisi data warehouse, OLAP).

Dettagli

Introduzione alla Business Intelligence. E-mail: infobusiness@zucchetti.it

Introduzione alla Business Intelligence. E-mail: infobusiness@zucchetti.it Introduzione alla Business Intelligence E-mail: infobusiness@zucchetti.it Introduzione alla Business Intelligence Introduzione Definizione di Business Intelligence: insieme di processi per raccogliere

Dettagli

Sviluppo Applicazione di BI/DWH. con tecnologia Microsoft. per il supporto della catena logistica

Sviluppo Applicazione di BI/DWH. con tecnologia Microsoft. per il supporto della catena logistica UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA Dipartimento di Ingegneria Enzo Ferrari di Modena Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria Informatica (270/04) Sviluppo Applicazione di BI/DWH con tecnologia

Dettagli

Sistemi per le decisioni Dai sistemi gestionali ai sistemi di governo

Sistemi per le decisioni Dai sistemi gestionali ai sistemi di governo Sistemi per le decisioni Dai sistemi gestionali ai sistemi di governo Obiettivi. Presentare l evoluzione dei sistemi informativi: da supporto alla operatività a supporto al momento decisionale Definire

Dettagli

E-Mail. Scheduling. Modalità d invio. E-Mail

E-Mail. Scheduling. Modalità d invio. E-Mail BI BI Terranova, azienda leader in Italia per le soluzioni Software rivolte al mercato delle Utilities, propone la soluzione Software di Business Intelligence RETIBI, sviluppata per offrire un maggiore

Dettagli

un insieme di processi per raccogliere e analizzare informazioni e dare risposta a esigenze di:

un insieme di processi per raccogliere e analizzare informazioni e dare risposta a esigenze di: InfoBusiness: cos è La business intelligence è: un insieme di processi per raccogliere e analizzare informazioni e dare risposta a esigenze di: supporto alle decisioni (DSS) controllo di performance aziendali

Dettagli

Misura delle prestazioni dei processi aziendali con sistemi di integrazione dati open source

Misura delle prestazioni dei processi aziendali con sistemi di integrazione dati open source Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia Facoltà di Ingegneria Enzo Ferrari di Modena Corso di Laurea in Ingegneria Informatica (509/99) Misura delle prestazioni dei processi aziendali con sistemi

Dettagli

tesi di laurea Anno Accademico 2005/2006 relatore Ch.mo prof. Porfirio Tramontana candidato Manganiello Felice Matr. 534/001569

tesi di laurea Anno Accademico 2005/2006 relatore Ch.mo prof. Porfirio Tramontana candidato Manganiello Felice Matr. 534/001569 tesi di laurea CONFRONTO TRA SOLUZIONI COMMERCIALI PER LA REALIZZAZIONE Anno Accademico 2005/2006 relatore Ch.mo prof. Porfirio Tramontana candidato Manganiello Felice Matr. 534/001569 CONFRONTO TRA SOLUZIONI

Dettagli

La Gestione del ciclo delle acque in Regione Piemonte: l esperienza del SIRI Sistema Informativo Risorse Idriche

La Gestione del ciclo delle acque in Regione Piemonte: l esperienza del SIRI Sistema Informativo Risorse Idriche La Gestione del ciclo delle acque in Regione Piemonte: l esperienza del SIRI Sistema Informativo Risorse Idriche Giuseppe AMADORE (*), Mauro VASONE (**), Luca VIARENGO (**) (*) Regione Piemonte, via Principe

Dettagli

PRESENTAZIONE GENERALE

PRESENTAZIONE GENERALE PRESENTAZIONE GENERALE Il sito è stato ideato ed istituito per rendere visibile a tutti, specialmente ai soggetti operanti nella protezione civile, la situazione idrometeorologica rilevata dalle stazioni

Dettagli

IL SITO DELL AUTORITA DI BACINO DEL FIUME SERCHIO: CARTOGRAFIA E MONITORAGGIO

IL SITO DELL AUTORITA DI BACINO DEL FIUME SERCHIO: CARTOGRAFIA E MONITORAGGIO IL SITO DELL AUTORITA DI BACINO DEL FIUME SERCHIO: CARTOGRAFIA E MONITORAGGIO Dario TRICOLI (*), Nicola COSCINI (**), Nicola DEL SEPPIA (**), Enzo DI CARLO (**), Andrea MORELLI (**) (*) Autorità di Bacino

Dettagli

Data warehouse Introduzione

Data warehouse Introduzione Database and data mining group, Data warehouse Introduzione INTRODUZIONE - 1 Pag. 1 Database and data mining group, Supporto alle decisioni aziendali La maggior parte delle aziende dispone di enormi basi

Dettagli

RRF Reply Reporting Framework

RRF Reply Reporting Framework RRF Reply Reporting Framework Introduzione L incremento dei servizi erogati nel campo delle telecomunicazioni implica la necessità di effettuare analisi short-term e long-term finalizzate a tenere sotto

Dettagli

PBI Passepartout Business Intelligence

PBI Passepartout Business Intelligence PBI Passepartout Business Intelligence TARGET DEL MODULO Il prodotto, disponibile come modulo aggiuntivo per il software gestionale Passepartout Mexal, è rivolto alle Medie imprese che vogliono ottenere,

Dettagli

COSTI E CONSUMI SOTTO CONTROLLO

COSTI E CONSUMI SOTTO CONTROLLO Energia Elettrica Traffico Telefonico Carburanti Gas COSTI E CONSUMI SOTTO CONTROLLO COME NASCE ELETTRAWEB è un programma interamente progettato e implementato da Uno Informatica in grado di acquisire

Dettagli

Data warehousing Mario Guarracino Data Mining a.a. 2010/2011

Data warehousing Mario Guarracino Data Mining a.a. 2010/2011 Data warehousing Introduzione A partire dagli anni novanta è risultato chiaro che i database per i DSS e le analisi di business intelligence vanno separati da quelli operazionali. In questa lezione vedremo

Dettagli

SQL Server BI Development Studio

SQL Server BI Development Studio Il Data warehouse SQL Server Business Intelligence Development Studio Analysis Service Sorgenti dati operazionali DB relazionali Fogli excel Data warehouse Staging Area e dati riconciliati Cubi Report

Dettagli

Applicazione: SIRI - Sistema Informativo delle Risorse Idriche

Applicazione: SIRI - Sistema Informativo delle Risorse Idriche Riusabilità del software - Catalogo delle applicazioni: Applicativo Verticale Applicazione: SIRI - Sistema Informativo delle Risorse Idriche Amministrazione: Regione Piemonte - Direzione Innovazione, Ricerca

Dettagli

Risorsa N 002994 DATI ANAGRAFICI: FORMAZIONE E CORSI: ISTRUZIONE E CERTIFICAZIONI: LINGUE STRANIERE: COMPETENZE INFORMATICHE:

Risorsa N 002994 DATI ANAGRAFICI: FORMAZIONE E CORSI: ISTRUZIONE E CERTIFICAZIONI: LINGUE STRANIERE: COMPETENZE INFORMATICHE: Risorsa N 002994 DATI ANAGRAFICI: Nato il : 1971 Residente a : Pavia FORMAZIONE E CORSI: Nel 02/2013: Corso di Oracle Business Intelligence Enterprise Edition (OBIEE) 11.1.3 Nel 04/2007: Corso di Analisi

Dettagli

Architetture del Software e dei Dati

Architetture del Software e dei Dati Architetture del Software e dei Dati A.A. 2014/2015 Sistema osservazione situazione idrogeologica del territorio e segnalazione emergenze Cerri Giacomo 788467 Ingoglia Cinzia 799153 Rossi Matteo 788465

Dettagli

Tecniche e Strategie per misurare e migliorare le performance del servizio di telefonia fissa. Application Monitoring Broadband Report Analysis

Tecniche e Strategie per misurare e migliorare le performance del servizio di telefonia fissa. Application Monitoring Broadband Report Analysis Tecniche e Strategie per misurare e migliorare le performance del servizio di telefonia fissa Application Monitoring Broadband Report Analysis Le necessità tipiche del servizio di telefonia Maggiore sicurezza

Dettagli

Idrologia e rischi naturali Aurelia Sole Gruppo di Idrologia, Costruzioni Idrauliche e Costruzioni marittime

Idrologia e rischi naturali Aurelia Sole Gruppo di Idrologia, Costruzioni Idrauliche e Costruzioni marittime Dipartimento di Ingegneria e Fisica dell Ambiente Idrologia e rischi naturali Aurelia Sole Gruppo di Idrologia, Costruzioni Idrauliche e Costruzioni marittime Dipartimento di Ingegneria e Fisica dell Ambiente

Dettagli

La gestione degli eventi di scarsità idrica e siccità nel bacino del Po

La gestione degli eventi di scarsità idrica e siccità nel bacino del Po Progetto WARBO Water Re-born Artificial recharge Innovative technologies for the Sustainable Management of Water Resources Copparo, 31 gennaio 2012 La gestione degli eventi di scarsità idrica e siccità

Dettagli

Che cos'è il cloud computing? e cosa può fare per la mia azienda

Che cos'è il cloud computing? e cosa può fare per la mia azienda Che cos'è il Cloud Computing? Negli ambienti tecnologici non si parla d'altro e in ambito aziendale in molti si pongono la stessa domanda: Che cos'è il cloud computing? e cosa può fare per la mia azienda

Dettagli

Aggiornamento della situazione idrologica in Italia ai fini della prevenzione delle crisi idriche (al 6 maggio 2007)

Aggiornamento della situazione idrologica in Italia ai fini della prevenzione delle crisi idriche (al 6 maggio 2007) SETTORE RISCHIO IDRICO - CENTRO FUNZIONALE CENTRALE Aggiornamento della situazione idrologica in Italia ai fini della prevenzione delle crisi idriche (al 6 maggio 2007) Servizio Rischio idro-geologico,

Dettagli

Self-Service Business Intelligence

Self-Service Business Intelligence Self-Service Business Intelligence VISUALIZZA DATI, SCOPRI LE TENDENZE, CONDIVIDI I RISULTATI Analysis offre a tutti gli utenti aziendali strumenti flessibili per creare e condividere le informazioni significative

Dettagli

Self-Service Business Intelligence

Self-Service Business Intelligence Self-Service Business Intelligence VISUALIZZA DATI, SCOPRI LE TENDENZE, CONDIVIDI I RISULTATI Solgenia Analysis offre a tutti gli utenti aziendali strumenti flessibili per creare e condividere le informazioni

Dettagli

Il Business Performance Management & QlikView

Il Business Performance Management & QlikView Il Business Performance Management & QlikView 1 I SISTEMI DI SUPPORTO ALLE DECISIONI O DI BUSINESS INTELLIGENCE sono oggi considerati componenti di sistemi più ampi conosciuti come: CPM - CORPORATE PERFORMANCE

Dettagli

Jaspersoft BI Suite di BI flessibile e conveniente

Jaspersoft BI Suite di BI flessibile e conveniente Jaspersoft BI Suite di BI flessibile e conveniente Jaspersoft BI è la suite di Business Intelligence (BI) più usata al mondo grazie alle funzionalità complete, all architettura leggera e flessibile e al

Dettagli

Risorsa N 036382. Albanese Madrelingua Inglese Molto Buono

Risorsa N 036382. Albanese Madrelingua Inglese Molto Buono Risorsa N 036382 DATI ANAGRAFICI: Nata nel : 1983 Residente a : Roma ISTRUZIONE E CERTIFICAZIONI: Certificazione Microsoft MCPD in corso di conseguimento Dottorato di Ricerca in Ingegneria dell Informazione

Dettagli

Il monitoraggio delle PORTATE dei fiumi marchigiani

Il monitoraggio delle PORTATE dei fiumi marchigiani REGIONE MARCHE Dipartimento per le Politiche Integrate di Sicurezza e per la Protezione Civile Centro Funzionale per la Meteorologia, l Idrologia e la Sismologia Il monitoraggio delle PORTATE dei fiumi

Dettagli

CEDOC: Sistema Informativo per la raccolta, analisi e reporting dei dati di monitoraggio delle acque in conformità alla DIR.

CEDOC: Sistema Informativo per la raccolta, analisi e reporting dei dati di monitoraggio delle acque in conformità alla DIR. CEDOC: Sistema Informativo per la raccolta, analisi e reporting dei dati di monitoraggio delle acque in conformità alla DIR. 2000/60 Maria Gabriella Mulas (*),Tullio Mariano Pintus (*), Vincenzo Barbieri

Dettagli

I dati ricavabili da suddette verifiche (tiranti, velocità, etc.) saranno comunque necessari per procedere con la fase progettuale esecutiva.

I dati ricavabili da suddette verifiche (tiranti, velocità, etc.) saranno comunque necessari per procedere con la fase progettuale esecutiva. INDICE 1. Premessa 1 2. Descrizione dei luoghi 1 3. Valutazione degli afflussi meteorici 3 4. Valutazione dei deflussi 6 5. Calcolo del DMV 7 6. Modifiche alle portate attese a seguito delle opere 10 1.

Dettagli

elisa - LIMS Tecnologia Microsoft per la gestione completa del processo di analisi di laboratorio

elisa - LIMS Tecnologia Microsoft per la gestione completa del processo di analisi di laboratorio elisa - LIMS Tecnologia Microsoft per la gestione completa del processo di analisi di laboratorio Panoramica LISA Web è il software LIMS di riferimento per i laboratori di analisi Gestio Sviluppato in

Dettagli

PROCEDURA DI GARA PER LA FORNITURA DI UNA PIATTAFORMA PER L ORCHESTRAZIONE DI SERVIZI COMPOSITI E LA GESTIONE DOCUMENTALE

PROCEDURA DI GARA PER LA FORNITURA DI UNA PIATTAFORMA PER L ORCHESTRAZIONE DI SERVIZI COMPOSITI E LA GESTIONE DOCUMENTALE PROCEDURA DI GARA PER LA FORNITURA DI UNA PIATTAFORMA PER L ORCHESTRAZIONE DI SERVIZI COMPOSITI E LA GESTIONE DOCUMENTALE CAPITOLATO TECNICO DI GARA CIG 5302223CD3 SOMMARIO 1 Oggetto della Fornitura...

Dettagli

ALLEGATO 1 Analisi delle serie storiche pluviometriche delle stazioni di Torre del Lago e di Viareggio.

ALLEGATO 1 Analisi delle serie storiche pluviometriche delle stazioni di Torre del Lago e di Viareggio. ALLEGATO 1 Analisi delle serie storiche pluviometriche delle stazioni di Torre del Lago e di Viareggio. Per una migliore caratterizzazione del bacino idrologico dell area di studio, sono state acquisite

Dettagli

PIANO DI TUTELA DELLE ACQUE DELLA SICILIA (di cui all'art. 121 del Decreto Legislativo 3 aprile 2006, n 152)

PIANO DI TUTELA DELLE ACQUE DELLA SICILIA (di cui all'art. 121 del Decreto Legislativo 3 aprile 2006, n 152) Commissario Delegato per l Emergenza Bonifiche e la Tutela delle Acque in Sicilia PIANO DI TUTELA DELLE ACQUE DELLA SICILIA (di cui all'art. 121 del Decreto Legislativo 3 aprile 2006, n 152) Sistema WEB-GIS

Dettagli

ESPERIENZA LAVORATIVA Analista Programmatore presso Sistemi Territoriali S.R.L.

ESPERIENZA LAVORATIVA Analista Programmatore presso Sistemi Territoriali S.R.L. P R O F I L O P R O F E S S I O N A L E D A V I D E C I R E G I A DATI ANAGRAFICI Luogo e data di nascita Viareggio (LU), 18 Dicembre 1980 Residenza Via Pozzuoli n 31, 54100 Massa Telefono 3492986895 E-mail

Dettagli

Data Warehousing e Data Mining

Data Warehousing e Data Mining Università degli Studi di Firenze Dipartimento di Sistemi e Informatica A.A. 2011-2012 I primi passi Data Warehousing e Data Mining Parte 2 Docente: Alessandro Gori a.gori@unifi.it OLTP vs. OLAP OLTP vs.

Dettagli

Concetti base. Impianti Informatici. Web application

Concetti base. Impianti Informatici. Web application Concetti base Web application La diffusione del World Wide Web 2 Supporto ai ricercatori Organizzazione documentazione Condivisione informazioni Scambio di informazioni di qualsiasi natura Chat Forum Intranet

Dettagli

Software sviluppati dal Centro Funzionale per la gestione, l archiviazione e l elaborazione dei prodotti utilizzati

Software sviluppati dal Centro Funzionale per la gestione, l archiviazione e l elaborazione dei prodotti utilizzati CEntro funzionale per la previsione meteorologica e il monitoraggio MeteoPluvioIDrometrico e delle frane Settore Programmazione Interventi di Protezione Civile sul Territorio Regione Campania Software

Dettagli

Il Provvedimento del Garante

Il Provvedimento del Garante Il Provvedimento del Garante Il provvedimento del Garante per la Protezione dei dati personali relativo agli Amministratori di Sistema (AdS) Misure e accorgimenti prescritti ai titolari dei trattamenti

Dettagli

L aspetto digital della Smart City: il Geoportale del Comune di Genova

L aspetto digital della Smart City: il Geoportale del Comune di Genova n. 4-2014 L aspetto digital della Smart City: il Geoportale del Comune di Genova Rosanna Garassino, Danilo Bertini, Marco D Orazi Sommario: 1. Introduzione 2. Un po di storia 3. Il DB Oggetti 4. Il Catasto

Dettagli

L E I N F O R M A Z I O N I P E R F A R E

L E I N F O R M A Z I O N I P E R F A R E L E I N F O R M A Z I O N I P E R F A R E C E N T R O Con InfoBusiness avrai Vuoi DATI CERTI per prendere giuste DECISIONI? Cerchi CONFERME per le tue INTUIZIONI? Vuoi RISPOSTE IMMEDIATE? SPRECHI TEMPO

Dettagli

Gestione di un monitoraggio geotecnico mediante database spaziale e webgis

Gestione di un monitoraggio geotecnico mediante database spaziale e webgis Gestione di un monitoraggio geotecnico Gestione di un monitoraggio geotecnico mediante database spaziale e webgis Claudio Floretta*, Lucia Simeoni** e Paolo Zatelli* * Dipartimento di Ingegneria Civile

Dettagli

Tecnopolis CSATA s.c.r.l. APQ in Materia di Ricerca Scientifica nella Regione Puglia

Tecnopolis CSATA s.c.r.l. APQ in Materia di Ricerca Scientifica nella Regione Puglia BANDO ACQUISIZIONI Prodotti Software ALLEGATO 6.1 Capitolato Tecnico Ambiente di Business Intelligence Allegato 6.1: capitolato tecnico Pag. 1 1 La piattaforma di Business Intelligence L informazione è

Dettagli

www.bistrategy.it In un momento di crisi perché scegliere di investire sulla Business Intelligence?

www.bistrategy.it In un momento di crisi perché scegliere di investire sulla Business Intelligence? In un momento di crisi perché scegliere di investire sulla Business Intelligence? Cos è? Per definizione, la Business Intelligence è: la trasformazione dei dati in INFORMAZIONI messe a supporto delle decisioni

Dettagli

Introduzione ai database I concetti fondamentali Database e DBMS Per comprendere appieno cos'è un Database e quali sono i vantaggi legati al suo impiego, soprattutto nel settore gestionale, è necessario

Dettagli

Data warehousing Mario Guarracino Laboratorio di Sistemi Informativi Aziendali a.a. 2006/2007

Data warehousing Mario Guarracino Laboratorio di Sistemi Informativi Aziendali a.a. 2006/2007 Data warehousing Introduzione A partire dalla metà degli anni novanta è risultato chiaro che i database per i DSS e le analisi di business intelligence vanno separati da quelli operazionali. In questa

Dettagli

IIS D ORIA - UFC PROGRAMMAZIONE DI DIPARTIMENTO INDIRIZZO SERVIZI COMMERCIALI MATERIA INFORMATICA ANNO DI CORSO 2^ A INDICE DELLE UFC

IIS D ORIA - UFC PROGRAMMAZIONE DI DIPARTIMENTO INDIRIZZO SERVIZI COMMERCIALI MATERIA INFORMATICA ANNO DI CORSO 2^ A INDICE DELLE UFC INDICE DELLE UFC 1 SCHEDE di ripasso MODULO 3 (WORD) MODULO 4 (EXCEL) 2 BASI DI DATI (ACCESS) 3 STRUMENTI DI PRESENTAZIONE (POWERPOINT) 4 NAVIGAZIONE WEB E COMUNICAZIONE DETTAGLIO UFC 1 Schede di ripasso

Dettagli

idw INTELLIGENT DATA WAREHOUSE

idw INTELLIGENT DATA WAREHOUSE idw INTELLIGENT DATA WAREHOUSE NOTE CARATTERISTICHE Il modulo idw Amministrazione Finanza e Controllo si occupa di effettuare analisi sugli andamenti dell azienda. In questo caso sono reperite informazioni

Dettagli

TiQ Green Energy Management: La soluzione IT per il continuo miglioramento dell utlizzo dell energia. You cannot Manage What you cannot Measure

TiQ Green Energy Management: La soluzione IT per il continuo miglioramento dell utlizzo dell energia. You cannot Manage What you cannot Measure TiQ Green Energy Management: La soluzione IT per il continuo miglioramento dell utlizzo dell energia You cannot Manage What you cannot Measure 1. Moduli di GEM Energy Monitoring Misurare è il primo passo

Dettagli

Requisiti della Business Intelligence

Requisiti della Business Intelligence Realizzazione di un sistema informatico on-line bilingue di gestione, monitoraggio, rendicontazione e controllo del Programma di Cooperazione Transfrontaliera Italia - Francia Marittimo finanziato dal

Dettagli

Introduzione ai sistemi di basi di dati

Introduzione ai sistemi di basi di dati Introduzione ai sistemi di basi di dati Basi di dati 1 Introduzione ai sistemi di basi di dati Angelo Montanari Dipartimento di Matematica e Informatica Università di Udine Introduzione ai sistemi di basi

Dettagli

APPENDICE 7 AL CAPITOLATO TECNICO

APPENDICE 7 AL CAPITOLATO TECNICO APPENDICE 7 AL CAPITOLATO TECNICO Profili professionali Gara relativa all affidamento dei servizi di sviluppo, manutenzione e gestione su aree del Sistema Informativo Gestionale di ENAV Appendice 7 al

Dettagli

Organizzazione di dati fenologici in un database relazionale: l'esempio della banca dati del Progetto Finalizzato Phenagri

Organizzazione di dati fenologici in un database relazionale: l'esempio della banca dati del Progetto Finalizzato Phenagri CAPITOLO 6 Organizzazione di dati fenologici in un database relazionale: l'esempio della banca dati del Progetto Finalizzato Phenagri A. Calì, G. Dal Monte 6.1 - Introduzione Le informazioni provenienti

Dettagli

DATA WAREHOUSING CON JASPERSOFT BI SUITE

DATA WAREHOUSING CON JASPERSOFT BI SUITE UNIVERSITÁ DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA Dipartimento di Ingegneria di Enzo Ferrari Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria Informatica (270/04) DATA WAREHOUSING CON JASPERSOFT BI SUITE Relatore

Dettagli

N.E.A.T. ( Neutral Environment Application Tools )

N.E.A.T. ( Neutral Environment Application Tools ) N.E.A.T. ( Neutral Environment Application Tools ) SCOPO : Ambiente per lo sviluppo di applicazioni WEB multimediali basate su Data Base Relazionale e strutturate secondo il modello a tre livelli: Presentazione

Dettagli

CONFRONTO TRA DBMS RELAZIONALI, A COLONNE E NOSQL

CONFRONTO TRA DBMS RELAZIONALI, A COLONNE E NOSQL CONFRONTO TRA DBMS RELAZIONALI, A COLONNE E NOSQL Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia Dipartimento di Ingegneria Enzo Ferrari di Modena Corso di Laurea in Ingegneria Informatica (L.270/04)

Dettagli

Risorsa N 034914. Business Object (Exp. 5 anni) Datastage (Exp. 5 anni) ETL (Exp. 5 anni) Oracle ODI (Exp. 4 anni) Oracle OBIEE (Exp.

Risorsa N 034914. Business Object (Exp. 5 anni) Datastage (Exp. 5 anni) ETL (Exp. 5 anni) Oracle ODI (Exp. 4 anni) Oracle OBIEE (Exp. Risorsa N 034914 DATI ANAGRAFICI: Nato nel : 1980 Residente a : Roma ISTRUZIONE E CERTIFICAZIONI: Diploma di Maturità Scientifica Certificazione di Linux LPIC1 Certificazione di Linux Novell CLA Certificazione

Dettagli

In particolare ITCube garantisce:

In particolare ITCube garantisce: InfoTecna ITCube Il merchandising, ossia la gestione dello stato dei prodotti all interno dei punti vendita della grande distribuzione, è una delle componenti fondamentali del Trade Marketing e per sua

Dettagli

G.A.R.C. 3.0 Gestione Automatica Recupero Crediti

G.A.R.C. 3.0 Gestione Automatica Recupero Crediti Pag. 1 di 29 IL RECUPERO DEL TEMPO E DELL EFFICIENZA RAPPRESENTA IL PRIMO PASSO PER LA GESTIONE DEL RECUPERO CREDITI... Pag. 2 di 29 SOMMARIO PRESENTAZIONE DI...3 CON G.A.R.C. FAI TRE BUCHE CON UN COLPO

Dettagli

Data Warehouse Architettura e Progettazione

Data Warehouse Architettura e Progettazione Introduzione Data Warehouse Architettura! Nei seguenti lucidi verrà fornita una panoramica del mondo dei Data Warehouse.! Verranno riportate diverse definizioni per identificare i molteplici aspetti che

Dettagli

L ARCHIVIAZIONE E LA GESTIONE DATI ATTRAVERSO L INTERAZIONE TRA MICROSOFT ACCESS ED EXCEL 1 INTRODUZIONE

L ARCHIVIAZIONE E LA GESTIONE DATI ATTRAVERSO L INTERAZIONE TRA MICROSOFT ACCESS ED EXCEL 1 INTRODUZIONE Roccatello Ing. Eduard L ARCHIVIAZIONE E LA GESTIONE DATI ATTRAVERSO L INTERAZIONE TRA MICROSOFT ACCESS ED EXCEL 1 INTRODUZIONE Agenda Presentazione docente Definizione calendario Questionario pre corso

Dettagli

Overview. Le soluzioni Microsoft per la Business Intelligence

Overview. Le soluzioni Microsoft per la Business Intelligence Overview Le soluzioni Microsoft per la Business Intelligence La strategia Microsoft per la BI Improving organizations by providing business insights to all employees leading to better, faster, more relevant

Dettagli

Sistemi Informativi e Basi di Dati

Sistemi Informativi e Basi di Dati Sistemi Informativi e Basi di Dati Laurea Specialistica in Tecnologie di Analisi degli Impatti Ecotossicologici Docente: Francesco Geri Dipartimento di Scienze Ambientali G. Sarfatti Via P.A. Mattioli

Dettagli

QlikView Semplificando le analisi per tutti

QlikView Semplificando le analisi per tutti QlikView Semplificando le analisi per tutti Alcuni clienti italiani Tra i circa 2.700 Una differenza fondamentale: la value proposition principale di QlikView Analisi associativa Potenza e semplicità Per

Dettagli

DISCIPLINARE TECNICO

DISCIPLINARE TECNICO Premessa ALLEGATO A del Capitolato Speciale d Appalto DISCIPLINARE TECNICO L Azienda Sanitaria Provinciale di Catanzaro (di seguito anche ), con la presente procedura intende dotarsi di un Sistema

Dettagli

2. Raccordo tra serie derivanti da strumenti meccanici ed automatici

2. Raccordo tra serie derivanti da strumenti meccanici ed automatici . Raccordo tra serie derivanti da strumenti meccanici ed automatici.1. Obiettivi I dati di precipitazioni in Piemonte sin dall inizio del secolo scorso sono stati raccolti da stazioni di misura in parte

Dettagli

Thematica Software Technologies

Thematica Software Technologies Sperimentazione di Servizi Innovativi alle Imprese Produttrici di Software Università della Calabria 21-10-2004 Giovanni Laboccetta Thematica s.r.l. www.thematica.it glaboccetta@thematica.it Perché i data

Dettagli

Component 7 - Azione 7.1.1 Recupero dati di base per lo studio

Component 7 - Azione 7.1.1 Recupero dati di base per lo studio Component 7 - Azione 7.1.1 Recupero dati di base per lo studio Azione di sistema G Regione Sardegna DG Urbanistica Inquadramento dei prodotti realizzati nell attività 7.1.1 Secondo quanto riportato nella

Dettagli

SOLUTION BRIEF CA ERwin Modeling. Come gestire la complessità dei dati e aumentare l'agilità del business

SOLUTION BRIEF CA ERwin Modeling. Come gestire la complessità dei dati e aumentare l'agilità del business SOLUTION BRIEF CA ERwin Modeling Come gestire la complessità dei dati e aumentare l'agilità del business CA ERwin Modeling fornisce una visione centralizzata delle definizioni dei dati chiave per consentire

Dettagli

Prot: Del: Allegato Capitolato Tecnico. Sistema GAIA. Sistema informativo di governo dell Ambiente e flussi informativi ambientali verso gli utenti

Prot: Del: Allegato Capitolato Tecnico. Sistema GAIA. Sistema informativo di governo dell Ambiente e flussi informativi ambientali verso gli utenti REPUBBLICA ITALIANA Regione Siciliana ASSESSORATO TERRITORIO ED AMBIENTE Via Ugo La Malfa, 169 Palermo Prot: Del: Allegato Capitolato Tecnico Sistema GAIA Sistema informativo di governo dell Ambiente e

Dettagli

WebBi S.r.l offre consulenza e soluzioni per le seguenti aree: Data Warehousing. Business Intelligence. Disegno di architetture integrate

WebBi S.r.l offre consulenza e soluzioni per le seguenti aree: Data Warehousing. Business Intelligence. Disegno di architetture integrate Migliorare l organizzazione per migliorare la qualità delle decisioni. Migliorare la qualità dei collaboratori per migliorare il servizio alla clientela. WebBi S.r.l offre consulenza e soluzioni per le

Dettagli

I dati di ARPAV del monitoraggio delle acque interne

I dati di ARPAV del monitoraggio delle acque interne I dati di ARPAV del monitoraggio delle acque interne Filippo Mion RETI DI MONITORAGGIO DELLA QUALITA DELLE ACQUE SAI predispone i piani di monitoraggio e raccoglie e valuta i risultati dei monitoraggi

Dettagli

Applicazione di standard di interoperabilità spaziale all interno dell infrastruttura dei dati geografici della Regione Calabria

Applicazione di standard di interoperabilità spaziale all interno dell infrastruttura dei dati geografici della Regione Calabria Applicazione di standard di interoperabilità spaziale all interno dell infrastruttura dei dati geografici della Regione Calabria G.Calabretta ***, T. Caracciolo *, V.Marra *, M.Sisca **, F.Teti ** (*)

Dettagli

MICHAEL SCHMITZ ROMA 20-22 NOVEMBRE 2006 ROMA 23-24 NOVEMBRE 2006 RESIDENZA DI RIPETTA - VIA DI RIPETTA, 231

MICHAEL SCHMITZ ROMA 20-22 NOVEMBRE 2006 ROMA 23-24 NOVEMBRE 2006 RESIDENZA DI RIPETTA - VIA DI RIPETTA, 231 LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA MICHAEL SCHMITZ DATA WAREHOUSING Aspetti avanzati di Design e di Implementazione ETL PER IL DATA WAREHOUSE Un approccio Template-Driven ROMA 20-22 NOVEMBRE 2006 ROMA 23-24

Dettagli

Informazioni generali sul corso

Informazioni generali sul corso abaroni@yahoo.com Informazioni generali sul corso Introduzione a BusinessObjects Enterprise XI - Release 2 Chi sono. Io? Adolfo Baroni E-mail: abaroni@yahoo.com 2 Pagina 1 Obiettivi del corso hamministrazione

Dettagli

Analisi funzionale della Business Intelligence

Analisi funzionale della Business Intelligence Realizzazione di un sistema informatico on-line bilingue di gestione, monitoraggio, rendicontazione e controllo del Programma di Cooperazione Transfrontaliera Italia - Francia Marittimo finanziato dal

Dettagli

Competenza, concretezza e valore aggiunto: ci piace essere la dinamo dei nostri clienti!

Competenza, concretezza e valore aggiunto: ci piace essere la dinamo dei nostri clienti! Competenza, concretezza e valore aggiunto: ci piace essere la dinamo dei nostri clienti! Agenda Presentazione RGM Sviluppo progetti Qlik Add-on di Qlik Quality Gates Qualche esempio 2 RGM: chi siamo Operiamo

Dettagli

Ottimizzazione dello sviluppo software con Microsoft Visual Studio 2008

Ottimizzazione dello sviluppo software con Microsoft Visual Studio 2008 Ottimizzazione dello sviluppo software con Microsoft Visual Studio 2008 White paper Novembre 2007 Per informazioni aggiornate, visitare l indirizzo www.microsoft.com/italy/vstudio È possibile che a questo

Dettagli

Basi di Dati Complementi Esercitazione su Data Warehouse

Basi di Dati Complementi Esercitazione su Data Warehouse Sommario Basi di Dati Complementi Esercitazione su Data Warehouse 1. Riassunto concetti principali dalle slide della lezione di teoria 2.Studio di caso : progettazione di un Data Warehouse di una catena

Dettagli

Analisi dei dati e business intelligence. White Paper

Analisi dei dati e business intelligence. White Paper Analisi dei dati e business intelligence Analisi multidimensionale dei dati, cruscotti aziendali, datawarehousing, tecniche OLAP Un approccio innovativo basato su tecnologie Open Source White Paper 1.

Dettagli

PROGETTO QUADRO DI MONITORAGGIO DELLE ACQUE SOTTERRANEE

PROGETTO QUADRO DI MONITORAGGIO DELLE ACQUE SOTTERRANEE PROGETTO QUADRO DI MONITORAGGIO DELLE ACQUE SOTTERRANEE RILEVAZIONE DEI FATTORI METEO-CLIMATICI E IDROLOGICI PER IL CALCOLO DEL BILANCIO IDRICO DEGLI ACQUIFERI PREMESSA Con riferimento a quanto indicato

Dettagli

GIT: Geology and Information Technology 2011 Molfetta, 14-16 giugno 2011. Polemio M. irpi - Sede di Bari. Il Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR)

GIT: Geology and Information Technology 2011 Molfetta, 14-16 giugno 2011. Polemio M. irpi - Sede di Bari. Il Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR) GIT: Geology and Information Technology 2011 Molfetta, 14-16 giugno 2011 Il rischio idrogeologico e il contributo della ricerca Il caso della Puglia Polemio M. irpi - Sede di Bari Il Consiglio Nazionale

Dettagli

P.U.A. n 3 Via Leopardi

P.U.A. n 3 Via Leopardi P.U.A. n 3 Via Leopardi REGIONE VENETO provincia di Padova comune di Galliera Veneta Relazione idraulica Il committente Comune di Galliera Veneta Via Roma 174 Il progettista Arch. Sara Favotto STUDIO NOVE

Dettagli

Sviluppo di un sistema di supporto decisionale applicato ad un contesto idraulico territoriale di estrema complessità.

Sviluppo di un sistema di supporto decisionale applicato ad un contesto idraulico territoriale di estrema complessità. Sviluppo di un sistema di supporto decisionale applicato ad un contesto idraulico territoriale di estrema complessità. Marco Volpin Consorzio di Bonifica Pianura di Ferrara Torino, 9-10 Ottobre 2013 Consorzio

Dettagli

ACQUE INTERNE E SISTEMA IDRICO INTEGRATO

ACQUE INTERNE E SISTEMA IDRICO INTEGRATO FINALITÀ INDICATORE L'indicatore ha come obiettivo quello di monitorare il dato della popolazione allacciata alla rete di acquedotto nel territorio, in modo da verificare la qualità e consistenza del servizio

Dettagli

Energy Data Management System (EDMS): la soluzione software per una gestione efficiente dell energia secondo lo standard ISO 50001

Energy Data Management System (EDMS): la soluzione software per una gestione efficiente dell energia secondo lo standard ISO 50001 Energy Data Management System (EDMS): la soluzione software per una gestione efficiente dell energia secondo lo standard ISO 50001 Oggi più che mai, le aziende italiane sentono la necessità di raccogliere,

Dettagli

Gestione Dati di laboratorio DATAGEST 10

Gestione Dati di laboratorio DATAGEST 10 Gestione Dati di laboratorio DATAGEST 10 Gestione tipica senza Lims Struttura tipica di un laboratorio gomma: Molti strumenti di marca diversa Software con diverse modalità di utilizzo ed eventuale esportazione

Dettagli

HELP DESK SERVIZIO METEO INVERNALE PER I GESTORI DELLA VIABILITÀ. tel. +39.049.9125902 info@radarmeteo.com www.radarmeteo.com

HELP DESK SERVIZIO METEO INVERNALE PER I GESTORI DELLA VIABILITÀ. tel. +39.049.9125902 info@radarmeteo.com www.radarmeteo.com HELP DESK SERVIZIO METEO INVERNALE PER I GESTORI DELLA VIABILITÀ Radarmeteo srl a socio unico Via Mezzavia, 115/5 35020 Due Carrare (PD) Italia tel. +39.049.9125902 info@radarmeteo.com www.radarmeteo.com

Dettagli

Applicazione: Posta Ibrida

Applicazione: Posta Ibrida Riusabilità del software Catalogo delle applicazioni Gestione Documentale Applicazione: Posta Ibrida Amministrazione: INPS Istituto Nazionale della Previdenza Sociale Responsabile dei sistemi informativi

Dettagli

Recupero, esame critico, omogeneizzazione ed analisi di serie storiche secolari italiane di dati meteorologici

Recupero, esame critico, omogeneizzazione ed analisi di serie storiche secolari italiane di dati meteorologici Recupero, esame critico, omogeneizzazione ed analisi di serie storiche secolari italiane di dati meteorologici M. Maugeri 1, M. Brunetti 2, L. Buffoni 3, F. Mangianti 4, F. Monti 1, T. Nanni 2, R. Pastorelli

Dettagli