Formazione: come risponde il mercato?

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Formazione: come risponde il mercato?"

Transcript

1 speciale Formazione: come risponde il mercato? Seconda puntata Michela Vitale Nella prima puntata dedicata al mondo formativo italiano abbiamo concluso con un anticipazione sui dati relativi alla domanda di formazione manageriale ASFOR. In questa seconda puntata ci siamo confrontati con gli operatori di mercato che commentano le evidenze più importanti della ricerca. Dall indagine 2013 dell Osservatorio ASFOR circa la domanda di formazione manageriale emerge che il 50% degli intervistati (contro il 40,9% nel 2012) vuole mantenere il budget invariato. Il 30,9% delle organizzazioni rispetto al 34,8% di due anni fa segnalano la volontà di diminuire i budget. L 11,8% Vs il 12,1% dell anno precedente sono, invece, le aziende che vogliono aumentare i budget. Infine, nessuno degli intervistati vuole aumentare in maniera sensibile l investimento per il La previsione del 2014 si è rivelata reale? Emanuele Castellani, Amministratore Delegato di Cegos Italia CEGOS: la formazione di qualità costa meno della non-formazione Cegos è una realtà internazionale e come spiega Emanuele Castellani, Amministratore Delegato della sede italiana, questo consente nelle tante occasioni di confronto di paragonare la realtà italiana con quella dei colleghi europei. L impressione che riporto frequentemente spiega Castellani è che, in Italia, l idea di formazione debba ancora crescere e svilupparsi. Ne farei una questione culturale legata all importanza che viene attribuita alla possibilità di prepararsi ad affrontare con maggiore consapevolezza il proprio ruolo. Non è infatti chiaro e sufficientemente condiviso come la buona riuscita sia correlata alla formazione. Il successo di un azienda è legato alla qualità della performance e alla sua ripetibilità nel tempo: mi sento di ripeterlo ancora oggi! Solo con un attenta formazione finalizzata all acquisizione sia di capacità sia di competenze ci si può garantire tale scenario. Esistono alternative, è vero, ma più rischiose, meno soddisfacenti per le risorse e ben più costose della formazione. La possibilità di finanziare la formazione allevia solo in parte la percezione di costo; la verità è che il costo della non-formazione è molto più elevato di quello della formazione. E su questo tema è importante che siano sensibili anche imprenditori, manager di ogni settore e linea, direttori generali e non solo il direttore Hr. Quest anno abbiamo investito molto sulla realizzazione di un ciclo di Venti Eventi su altrettanti temi formativi attraverso un roadshow gratuito in tutta Italia. Il risultato, a testimonianza di una cresciuta attenzione, è andato oltre ogni aspettativa e questo ci incoraggia a investire nuovamente su progetti simili anche negli anni a venire. Volendo interpretare i segnali del mercato, abbiamo inoltre investito sull offerta rivolta alla singola persona: un profondo rinnovamento del catalogo Cegos e di tutti quegli interventi specialistici in modalità one-to-one. Se con la formazione interaziendale ogni persona può confrontarsi con profili professionali aventi background differenti, con percorsi dedicati, nati per rispondere a esigenze in termini di conoscenze, nozioni o informazioni consulting, teaching, coaching, 28

2 counseling: in una parola Ad Personam è possibile sviluppare competenze utili per affrontare il proprio ruolo e facilitare la realizzazione di progetti e obiettivi dell organizzazione. Infine, altra grande novità 2014 in casa Cegos Italia è la training BOX. Un concetto intangibile la competenza che si trasforma in qualcosa di tangibile: il cofanetto. L idea è stata quella di offrire alle aziende, anche medio-piccole, la possibilità di disporre di un proprio catalogo e-learning, a cui poter accedere in centinaia di modalità diverse, coinvolgendole attivamente nella fase di blendizzazione di un progetto formativo. Anche in questo caso interpretiamo un importante trend: secondo lo studio effettuato dalla nostra casa madre il 59% degli intervistati dichiara di aver usufruito di formazione a distanza e il 38% di formazione online. Tre punti, dunque, sintetizzano la nostra lettura del mercato conclude Castellani : crescente interesse verso le tematiche formative, sebbene in un quadro di scarsa sensibilità rispetto allo scenario europeo; attenzione alla singola persona mediante interventi formativi ad hoc o la partecipazione alla formazione interaziendale; confermata affermazione della formazione blended mediante l utilizzo congiunto di modalità formative sincrone e asincrone. Mercer: Human Capital Index, indagine sul potenziale delle persone Un contributo recente alla riflessione sullo stato dei sistemi educativi e della formazione viene dal recente Human Capital Index realizzato da Mercer per il World Economic Forum che ha individuato, tra l altro, le nazioni che meglio sviluppano il potenziale della propria forza lavoro. L indice, sul quale pesa anche la valutazione del complessivo sistema educativo e della formazione a livello Paese, mostra forte correlazione lineare con altri Indici WEF, quali l indice di competitività globale. In altri termini, rivela la tenuta dei sistemi Paese a competere su scala mondiale grazie alla qualità della propria forza lavoro. Dal nostro studio è emerso che l Italia testimonia Valerio Salone, Principal e Head of HR Consulting, Mercer ha bassa capacità di attrarre e trattenere talenti (essendo posizionata intorno alla centesima posizione in classifica per ciascuno di questi due indicatori) e risulta in 111esima posizione su 122 nazioni complessivamente prese in esame nella capacità di investire nella crescita professionale della forza lavoro; valori di gran lunga inferiori a quelli degli altri Paesi europei e alle principali altre economie globali. Mercer, partendo da tali risultati, sta pertanto sviluppando modelli di intervento volti a condurre imprese e interlocutori istituzionali a ripensare le modalità e gli strumenti per investire su professionalità e competenza delle persone, puntando a incorporare in tali sistemi le best practices dei più efficaci sistemi educativi e di formazione globali. Un ulteriore trend, che Mercer intravede e sul quale sta lavorando con le società clienti, è la crescita della proiezione internazionale delle imprese italiane prosegue Silvia Vanini, Principal e Leadership, Organization Performance & Communication Leader, Mercer. Per essere efficaci in tale sforzo, le imprese italiane hanno bisogno di risorse spendibili internazionalmente e global leader in grado di operare con efficacia in contesti multinazionali e multiculturali. I mercati nei quali le nostre aziende operano sono spesso contemporaneamente globali e locali, caratterizzati da velocità di risposta, distanza fisica tra le unità produttive, clienti virtuali, frammentarietà dell informazione, complessità, molteplicità di eventi e sollecitazioni di varia natura che entrano nel setting delle decisioni. In queste aziende sono necessari manager con un preciso set di caratteristiche: persone in grado di prendere decisioni in un contesto remoto, incerto, complesso dove la dimensione personale assume nuove caratteristiche. Per identificare le competenze peculiari necessarie e rilevarne il livello di possesso nei manager, Mercer ha introdotto con i suoi clienti una nuova modalità di sperimentazione e valutazione: il virtual assessment, un ambiente lavoro virtuale in cui si riproducono le condizioni lavorative del contesto globale che rappresenta il punto di partenza di uno sviluppo mirato per costruire e consolidare quelle abilità che si rivelano vincenti nei mercati globali. Eu-tròpia: più benessere più performance Eu-tròpia nasce nel 2001 con l obiettivo di accompagnare le persone e le aziende nei cambiamenti organizzativi. È costituita da un piccolo gruppo di psicologi del lavoro e Valerio Salone, Principal e Head of HR Consulting Mercer Silvia Vanini, Principal e Leadership Organization Performance & Communication Leader Mercer Rosanna Gallo, Amministratrice unica di Eu-tròpia 29

3 Francesco Rattalino, Direttore Generale di ESCP Europe della sicurezza racconta Rosanna Gallo, Amministratrice unica, che hanno collaborato con le più importanti multinazionali della consulenza e che insegnano all università. Questo gruppo aveva già costituito SIFORP nel 93, una non profit per la diffusione della formazione psicologica, e avviato ricerche nel campo della prevenzione dei rischi psicosociali. Alcuni di noi sono consulenti certificati, provenienti da realtà internazionali, docenti universitari ed ex dirigenti d azienda, portatori di competenze trasversali a tutte le necessità di intervento manageriale e organizzativo: assessor internazionali, executive coach, formatori esperienziali, team builder e counselor, psicologi del lavoro, professionisti della comunicazione, attori e consulenti junior. Gli interventi di Eu-tròpia trattano principalmente l implementazione dei modelli di competenze con applicazione negli assessment e nel coaching e dei teambuilding per start-up e gruppi decisionali. Ci occupiamo, inoltre, di benessere organizzativo e di competenze emotive continua la Gallo. Eravamo già i referenti italiani per assessment e formazione alle competenze in alcune aziende multinazionali americane e tedesche: questo ci ha consentito di guadagnarci la fiducia dei clienti anche sui temi di soft skills, laddove la maggioranza degli Hr ci diceva Non si può parlare di benessere al lavoro, Non si possono far entrare le emozioni al lavoro, Sono argomenti di nicchia, un po snob: ci sono i basics da fare. La nostra ricca produzione di pubblicazioni su emozioni e benessere ci ha dato ragione. Oggi più che mai c è un bisogno riconosciuto di crescere nelle competenze emotive, soprattutto per far fronte alle situazioni di conflitto, di gestione dell ansia da precarietà professionale ed esistenziale e di gestione dello stress con approcci che sostengano lo sviluppo della resilienza e l orientamento al cambiamento, occupandoci del benessere delle persone per far crescere le organizzazioni. Nel 2010 Eu-tròpia si rinnova, acquisendo consulenti e certificazioni internazionali e affacciandosi sul mercato estero. In considerazione ai cambiamenti di scenario, che richiedono interventi formativi e di sviluppo più mirati e specialistici, abbiamo ideato percorsi modulari con una forte enfasi sugli aspetti esperienziali e una significativa attenzione alla misura e al consolidamento degli apprendimenti. Le giornate d aula classiche, infatti, non sono più in grado di garantire i risultati auspicati: abbiamo ideato percorsi strutturati che affiancano all aula altre metodologie di apprendimento; spesso associamo il team coaching, per piccoli gruppi orientati allo sviluppo di una competenza nel ruolo, all individual coaching per lo sviluppo personale che crea empowerment anche nel ruolo. Ogni intervento formativo prevede uno o più follow-up che monitorano successi e difficoltà nello sviluppo desiderato e consentono di effettuare repentinamente i cambiamenti di rotta necessari. Ogni percorso richiede applicazioni on the job e riflessioni guidate. L attuale mercato della formazione risente di una scarsa cultura formativa, di un impoverimento professionale di molti interlocutori e si una eccessiva attenzione ai costi che spesso fa spendere male con deludenti risultati. Siamo nel futuro: la formazione di oggi prepara alle sfide di domani e sarà splittata : da una parte una formazione in pillole, con spot di monitoraggio, più divertente e con grande uso di animazioni e visual; dall altra un ritorno a percorsi consistenti (già oggi alcune grandi aziende sono in questa fase rivoluzionaria), in cui c è la consapevolezza del ritorno dell investimento di una formazione con alla base solidi modelli, ma con modalità esperienziali e applicative miste. ESCP Europe: management education, apprendimento multiculturale e mobilità transnazionale La ESCP Europe è la business school internazionale che prepara studenti ed executive a una brillante carriera nel management. Fondata nel 1819, è la più antica business school al mondo. Si distingue oggi racconta il Prof. Francesco Rattalino, Direttore generale del campus di Torino per la preparazione a una carriera manageriale, di portata globale: unica scuola presente in cinque diverse nazioni d Europa, offre opportunità di Master, Executive MBA e programmi customizzati per le aziende a livello internazionale. Il modello educativo che adotta fonda le sue radici su quattro elementi chiave: formazione internazionale e multiculturale (con studenti di oltre 80 nazionalità e docenti membri di Facoltà di oltre 20 nazionalità), struttura formativa d eccellenza (attestata da tripla certificazione internazionale EQUIS, AACSB, AMBA), rigorosa selezione all en- 30

4 trata e forti collaborazioni con le aziende (più di in tutto il mondo) per stage, company project e recruiting. Grazie alla presenza in 5 diverse città europee Parigi, Londra, Berlino, Madrid e Torino ESCP Europe crea un network di opportunità e di stimoli unico nel panorama delle business school internazionali. In Italia offre i master pre-esperienza MiM (Master in Management) e MEB (Master in European Business), Executive MBA (Master in Business Administration), programmi di formazione executive per le aziende (open enrolment e custom) e studi di ricerca applicata per aziende, enti pubblici e privati. Ritengo che il ruolo della management education oggi continua Rattalino è quello di preparare giovani aspiranti manager e adulti alla ricerca della loro consacrazione in azienda verso quelle che sono le esigenze reali e specifiche del mercato del lavoro. Ciò che occorre fare è ampliare e riequilibrare la formazione per giovani e adulti, secondo un principio di continuità formativa, agendo di concerto con le imprese e le università e coinvolgendo più soggetti istituzionali competenti: facoltà economiche, politecnici e soggetti attivi del mondo economico, quali enti e imprese, in modo da creare un network di interscambio di esperienze con professionalità, idee e risorse. Dalle ultime selezioni ESCP Europe riscontriamo un aumento della domanda individuale di partecipazione ai nostri programmi, sia per i Master pre-esperienza lavorativa sia per quelli executive dedicati alle aziende. Perché la ricetta per la propria crescita professionale è investire su di sé ed è proprio in periodi di limitate opportunità di lavoro che giovani universitari più attenti al proprio futuro e ambiziosi executive consapevoli delle loro professionalità pongono uno sguardo alle migliori opportunità formative, investendo sulle proprie potenzialità e competenze. Il livello di competenze e capacità, infatti, che le aziende richiedono ai candidati è sempre più alto. In un mercato del lavoro globale, dove la concorrenza è in continuo aumento, una formazione internazionale è un assoluta priorità. In questo contesto, la nostra mission è attrarre e sviluppare i talenti che un giorno diventeranno risorse chiave per le organizzazioni con un approccio alla management education che combini apprendimento multiculturale e mobilità transnazionale. L obiettivo è quello di formare business leader con competenze interculturali, flessibilità e preparazione d avanguardia. Da parte nostra, poniamo attenzione allo sviluppo delle attitudini individuali, per l arricchimento delle conoscenze manageriali, dando un indirizzo sul mercato del lavoro internazionale e un forte orientamento pragmatico. I nostri studenti imparano a essere molto proattivi: non a caso il campus di Torino si sta specializzando sul lato dell imprenditoria e dal nucleo italiano degli studenti sono nate recentemente numerose start-up di successo. I programmi ESCP Europe conclude Rattalino prevedono una reale interazione con le aziende a livello internazionale per sviluppare esattamente ciò di cui avranno bisogno: profili trasversali ed eterogenei, flessibili e predisposti alla mobilità, e che riescano a sfruttare conoscenze e competenze focalizzate alla realtà manageriale. Questi programmi, in definitiva, possono essere la carta di vincente di accesso a qualsiasi realtà aziendale, anche in un contesto economico molto complesso, come quello che si prevede per il futuro. AFORISMA: una rivoluzione copernicana non più rimandabile Nata nel 1997 la business school Aforisma ha l obiettivo ambizioso di respiro europeo: portare alta formazione e cultura di impresa nel centro sud Italia. Negli anni siamo riusciti a costruire un modello culturale e formativo riconoscibile racconta Elisabetta Salvati, presidente Aforisma e consigliere ASFOR che ci ha resi naturali interlocutori di aziende, giovani neolaureati e istituzioni. Il nostro percorso Master in Business Management è unico nel sud Italia, per struttura e risultati, tanto da ottenere il complesso accreditamento ASFOR. La prospettiva da cui viviamo e osserviamo la formazione continua Salvati è quella di strumento per le politiche occupazionali e del lavoro. Sia chi eroga la formazione, chi la fruisce e chi la paga vive la formazione con l obiettivo di creare sviluppo economico e sociale: in una sola parola, lavoro! Questa finalità non può prescindere dall analisi storica ed economica del momento e, cosa interessante e spesso ignorata, anche dalle linee di indirizzo che la commissione europea ci ha dato: dobbiamo formare le persone a gestire la complessità, ad avere capacità di problem Elisabetta Salvati, presidente Aforisma e consigliere ASFOR 31

5 Loris Comisso, titolare di Loris Comisso solving, a saper negoziare, gestire lo stress, avere pro attività, ecc. Tutte queste capacità sono raggruppate dalla commissione in una maxi competenza chiamata entrepreneurship: intesa come la capacità delle persone di creare impresa e raggiungere le perfomance richieste nei contesti lavorativi. Anche tutte le misure per favorire l occupazione che sono messe in campo, sia dal governo centrale sia da quelli periferici, vanno sempre di più nella direzione di creare nuove imprese, start up, spin off, ecc. Tuttavia, analizzando sommariamente ciò che si fa in ambito formativo, si fa ancora poco per perseguire gli obiettivi di creare persone capaci di fare impresa e lavoratori proattivi. A livello esemplificativo ecco alcuni impatti se questo approccio venisse adottato, senza nuove spese ma con una diversa gestione: soldi spesi e saranno? sulla cassa integrazione e gli ammortizzatori sociali; soldi per i POR: in quasi tutti i progetti formativi vi sono le voci di spesa accompagnamento consulenziale, accompagnamento al lavoro, ecc.); collegamento delle programmazioni FSE e FESR; nuovo contratto del lavoro che soppianti quello di posto. Nel nord Europa vi sono esperienze efficaci in questa direzione, mentre in Italia ci sono esperienze positive collegate ai circuiti internazionali (rete di The Hub, per esempio). Lo sviluppo ha bisogno di una buona politica conclude Salvati che crei le condizioni con scelte strategiche, di aziende capaci e innovative volte a fare sistema, a internazionalizzare, ecc. e soprattutto di un tessuto sociale capace di tradurre idee e piani in azioni e progetti. Si tratta di scardinare la cultura del lavoro: passare da un approccio passivo delle persone a uno attivo. È necessario dire alle persone e creare i presupposti perché questo si realizzi che lo sviluppo non passa tanto, o soltanto, dalla creazione del posto ma dalla creazione del lavoro! Anche il singolo può creare lavoro, per se stesso e se tutto va bene anche per altri. Le aziende esistenti hanno bisogno di persone capaci e in grado di essere generatrici di valore; il problema è un tessuto sociale di scarsa qualità: inutile poi dire a imprenditori o enti statali non fa niente se non sa lavorare bene, se crea problemi adesso te lo tieni. Non porsi seriamente il problema della buona formazione come asset fondamentale per recuperare competitività e sviluppo è come voler curare il cancro con l aspirina. Attenzione: è solo un cambio di paradigma, una piccola rivoluzione copernicana che farà effetto pian piano ma che non è più rinviabile. È ciò che pensiamo già di sapere che ci impedisce di imparare cose nuove (Claude Bernard fisiologo francese) Loris Comisso Training: puntiamo sulle persone per creare valore Loris Comisso Training nasce dall esperienza di formatore all interno delle organizzazioni del fondatore Loris Comisso. La nostra offerta formativa si rivolge a manager, imprenditori e liberi professionisti che ho frequentato giornalmente durante molti anni in azienda in ruoli manageriali. Nello specifico trattiamo la formazione nell ambito di due macro aree: la comunicazione e la leadership. Loris Comisso esordisce nella sua propria attività ci spiega quando ha capito qual era la sua mission professionale: fornire al business un nuovo business, fatto di persone responsabili. La formazione manageriale che portiamo nelle organizzazioni punta sul loro asset principale: le persone. Senza persone formate e responsabili gli altri asset perdono di valore. Per Comisso è necessario seguire gli individui in quanto tali, formarsi nelle nozioni chiave del proprio lavoro e, soprattutto, insegnare loro a ragionare nell ottica di raggiungere i risultati. Con un percorso di questo tipo, individuale o di gruppo, abbiamo verificato un aumento dei risultati economici raggiunti. Il percorso formativo è ampio: dalla formazione d aula e giornate formative al portale online (via web e mobile) ad accesso libero dei contenuti audio, video, webinar, letture, ecc., oltre alla possibilità di interagire in una community. Il network oggi è la chiave di successo: nessuno può essere tuttologo, ma è fondamentare condividere informazioni e conoscenza per apprendere meglio ciò che si sa e imparare ciò che non si sa. 32

6 P 33

7 Umberto Sozzi, Amministratore unico di Teveco Davide Bresquar, Amministratore Delegato di MB Scambi Culturali Secondo Comisso il gap formativo italiano risiede prima di tutto nella resistenza culturale e nei percorsi scolastici e universitari. L istruzione italiana è statica, basata sul sapere teorico e non sul saper essere, sull imparare ad apprendere e sul saper fare. È necessario trovare nuove strade, volte ad acquisire sempre maggiori competenze, soprattutto in quelle imprese che vogliono creare valore per la società ed essere sempre competitive. A oggi molte PMI vivono ancora con una cultura quantitativa più faccio più produco risultati. È necessario un cambiamento di mentalità, adeguarla a nuove, vincenti strategie. Il terreno, però, deve essere fertile, affinché si possa lavorare sull atteggiamento, sui valori e sulle competenze delle persone. Comisso conferma i dati ASFOR aggiungendo che, soprattutto nel confronto con l estero, il nostro Paese ha bisogno di organizzazioni e persone che guardino ad altre culture con apertura intellettuale, onestà e maggiore umiltà. Teveco: efficacia applicativa del piano formativo integrato con metodologia NEXT Nata nel 2004, Teveco si occupa di formazione alle vendite e manageriale con percorsi formativi legati alla loro applicabilità sul campo. L amministratore unico Umberto Sozzi ci spiega la premessa della sua attività: Nel mondo formativo, frammentato e poco rivolto alla applicazione pratica del lavoro quotidiano, era necessario scardinare dogmi antichi : non è possibile standardizzare la formazione. Ogni contesto lavorativo deve essere analizzato singolarmente e deve trovare la risposta formativa adatta: di pura efficacia applicativa, pragmatica, semplice e dimostrabile concretamente. A mio avviso il gap formativo principale da parte dell offerta è inerente al concetto che l aula non è, né deve essere, qualcosa di distante dalla realtà operativa delle persone: è la preparazione, l addestramento, l allenamento e la prova pratica prima e dopo il lavoro sul campo. Il mercato è ancora statico e nel mondo formativo non noto miglioramenti sensibili in termini di concretezza ed efficacia. Pian piano, però, le organizzazioni sono sempre più sensibili a questo tema: le esigenze sono diverse, in continuo cambiamento e anche contingenti tra loro. Alcuni affrontano le criticità esclusivamente nel momento in cui il problema è vivo e palese; mentre altri i più illuminati hanno capito che risulta meno costoso strutturare un piano formativo integrato, sia verticale sia orizzontale. Oltre a un piano formativo strutturato con metodologia NEXT, Teveco mette a disposizione anche una piattaforma di e-learning complementare alle sessioni formative in aula: lanciata di recente, è ora possibile formare e formarsi con l app NEXT. L applicazione predisposta, intelligente e di facile uso e implementazione, permette alle persone di formarsi, apprendere, comunicare e condividere in modo continuo, sia nell ottica del business sia per una formazione efficace per la crescita professionale e personale degli individui. A questa si affiancano i corsi di formazione online. Con la nostra proposta, in aula e in modalità web-mobile, rendiamo le persone maggiormente ingaggiate e partecipative da un lato, autonome dall altro. In uno scenario di mercato come quello attuale l Italia soffre di forti carenze formative e di scarsa apertura culturale. Dobbiamo scoprire il mondo, viaggiando e attraverso la rete; conoscere i mercati più evoluti e apprenderne il meglio; importare modelli di business come di formazione funzionanti e trasferirli, adattandoli, alla nostra realtà. Non solo. È necessario aprirsi a nuove strade, considerarle: superare il retaggio culturale che affligge persone e imprese. MB Scambi Culturali: ripartiamo dall internazionalizzazione delle persone Secondo Job24, il nostro Paese è al 32mo posto per conoscenza dell inglese, il 75% dei neolaureati in cerca di lavoro ha una conoscenza insufficiente e solo il 15% raggiunge la sufficienza. Questi dati drammatici non fanno più nemmeno notizia: sono diventati normalità testimonia Davide Bresquar, Amministratore Delegato di MB Scambi Culturali. Il prodotto vacanza studio per ragazzi e adulti è più che mai un investimento formativo fondamentale e, proprio per questo, oggi è anche un benefit per i dipendenti e le loro famiglie. Negli ultimi anni l interesse delle organizzazioni su questo tema è in crescita sensibile: le aziende stanno capendo che sono proprio le carenze linguistiche, e di conseguenza culturali, delle persone a ridurre le opportunità di business all estero. 34

8 Più aspetti, infatti, hanno influito nella scelta di ampliare il nostro bacino di utenza anche al b2b: lo riteniamo essenziale per il sistema Paese e per ogni organizzazione che vuole mantenersi sana e competitiva. La formazione scolastica italiana delle lingue straniere, si sa, è tra le peggiori al mondo: si insegna molta grammatica ma ci si concentra poco sulla conversazione e, inoltre, sono ancora pochi a oggi gli istituti che offrono la certificazione internazionale. Stiamo riscontrando un ottimo consenso da parte delle organizzazioni illuminate che investono nella motivazione e nell engagement delle persone, curandosi di conoscere e rispondere alle loro esigenze, lavorative e familiari. Il riscontro da parte dei dipendenti che ne usufruiscono è positivo anche sotto un altro aspetto: conoscere bene una o più lingue significa occuparsi della propria occupabilità. MB scambi culturali ha all attivo 22 Paesi con convenzioni nei migliori istituti attive, 150 destinazioni e 500 corsi delle lingue più richieste sul mercato: da quelle indoeuropee a quelle orientali. La nostra è un offerta di cultura che cuciamo come un vestito sulle persone che effettivamente richiedono il servizio, non una formazione a catalogo. Abbiamo un rapporto diretto con i nostri partner in ogni Paese, dagli istituti agli alloggi, curiamo e monitoriamo in modo costante tutto ciò che gravita intorno al viaggio-studio. Si tratta, soprattutto, di percorsi di educazione alla diversità sociale che significa, anche, migliorare l educazione culturale e linguistica delle persone. Dalla docenza diretta, a quella online, la metodologia è semplice e chiara: l apprendimento si fa sul campo, anche muovendosi in un altro Paese per un periodo. I manager italiani devono andare all estero, per ovviare alle sole conoscenze tecniche e imparare a relazionarsi in modo costruttivo con le diversità. Infine, la formazione linguistica non può oggi essere lasciata al formatore tradizionale : la competenza linguistica è strategica e deve essere gestita da professionisti. EXTENDED DISC: aumentare la comprensione del comportamento umano per creare organizzazioni vincenti Extended Disc, presente in 45 Paesi e in 70 lingue, offre una suite di strumenti per il il people development e il people management: soluzioni a supporto del recruitment, dell individuazione e sviluppo delle competenze. Attraverso le nostre soluzioni possiamo migliorare le decisioni relative alla selezione dei candidati, ridurre il turnover del personale, mantenere alta la motivazione, aumentare la produttività, migliorare la comunicazione, identificare e sviluppare le competenze necessarie all organizzazione ci spiega Francesco Stella Brienza, Sales Manager. Grazie alle analisi comportamentali è possibile individuare i punti di forza di ciascuno di noi e come utilizzarli al meglio. Allo stesso tempo ci aiutano a capire le aree di sviluppo caratteristiche del nostro stile di comportamento naturale. Extended DISC ha classificato 160 combinazioni di stili comportamentali e oltre 700 descrittori di competenze a essi associate al fine di dare visibilità dell unicità di ogni singola persona. Le analisi comportamentali ci aiutano, inoltre, a costruire e a gestire efficaciemente i gruppi di lavoro, poichè danno la possibilità di migliorare la reciproca comprensione degli stili e metodi di lavoro dei singoli, quali competenze portano all interno dell organizzazione e che ruolo naturalmente sono portate a ricoprire. Oltre a questo, Extended DISC fornisce soluzioni in grado di identificare le aree di sviluppo dell intera organizzazione (ad esempio attraverso survey e analisi di clima) e strumenti di valutazione, come gli Open360, volti a indagare sia il comportamento percepito dei singoli all interno dell organizzazione, sia l aderenza ai requisiti previsti nel ruolo e ai valori aziendali. In ultimo, a supporto dell individuazione dei talenti, Extended DISC fornisce le analisi di ragionamento che ci aiutano a capire di che tipo di intelligenza una persona è dotata e in che misura. Riscontriamo grande sensibilità da parte dei decisori aziendali nel dotarsi di strumenti flessibili, tecnologicamente all avanguardia, volti a creare organizzazioni efficaci che riescano a garantire la crescita e la soddisfazione professionali dei singoli. Formare, sviluppare, far crescere: rimettere al centro le persone, questo il fulcro del people management. La nostra piattaforma si distingue per numerose soluzioni e strumenti a seconda delle esigenze organizzative, dal recruiting all assessment, dall analisi comportamentale dei singoli a quella di interi team. Francesco Stella Brienza, responsabile vendite di Extended Disc 35

9 Roberto Savini Zangrandi, Direttore di Quadrifor Giuseppe Caldiera, Direttore Generale Fondazione CUOA Il nostro lavoro è quello di fornire strumenti di analisi alle aziende, alle società di recruiting e di formazione per aiutarle a implementare processi efficienti e percorsi di sviluppo del personale efficaci. Quadrifor: facilitare il learning Certificato per la qualità ISO 9001 (2008), Quadrifor è l Istituto Bilaterale per lo sviluppo della formazione dei quadri del terziario, distribuzione e servizi, costituito nel 1995, promuove iniziative di formazione in aula e a distanza, progetti di formazione aziendale e interaziendale per le imprese, workshop e eventi, ricerche e analisi sull evoluzione del ruolo e delle competenze dei quadri del settore. È il punto di riferimento per oltre aziende e quadri del terziario ci spiega il Direttore, Dott. Roberto Savini Zangrandi con un offerta formativa che, in questo ultimo anno, ha previsto più di 230 iniziative a catalogo suddivise in 5 aree tematiche (percorsi tecnico/manageriali, gestire se stessi, gestire il team, gestire i processi, gestire il business) ed erogate dalle scuole di formazione del circuito Quadrifor su tutto il territorio nazionale, e oltre 100 pillole formative raggruppate in 20 percorsi in modalità e-learning, fruibili online attraverso il sito, di cui 30 pillole in lingua inglese. Le indagini condotte da Quadrifor sull evoluzione del profilo del middle management hanno permesso di individuare cluster di bisogni differenziati, cui rispondere con offerte formative e servizi specifici, e il continuo monitoraggio dei trend e dell efficacia degli interventi realizzati hanno determinato nel tempo una sempre più elevata qualità ed efficacia dell offerta, come testimoniano le imprese e i quadri che ne hanno beneficiato. Operiamo in un mercato in cui la globalizzazione e i processi di innovazione in atto comportano una maggiore complessità di strategie e soluzioni da adottare. Le imprese che oggi affrontano con successo i cambiamenti indotti dall attuale processo di trasformazione nel mondo del business sono quelle che hanno saputo individuare il proprio posizionamento nella catena del valore, innovando e internazionalizzando. Questi cambiamenti hanno indotto, a mio avviso, un accelerazione nei processi di trasformazione della professionalità del middle management delle imprese, mutandone significativamente le modalità di esercizio del ruolo e le competenze necessarie. In questo tessuto, quindi, la formazione deve saper intercettare i nuovi bisogni, sia in termini di conoscenze e competenze da acquisire sia per le modalità di fruizione individuale e organizzativa. Si tratta, infatti, di facilitare il learning, più che fornire training : creare cioè le condizioni che permettano ai quadri di apprendere non solo attraverso la tradizionale didattica d aula, da tenere costantemente aggiornata nelle metodologie e negli strumenti, ma anche attraverso servizi più flessibili, individualizzabili e calati nelle specifiche situazioni lavorative e organizzative. Imparare senza pensare è tutta fatica sprecata; pensare senza imparare è pericoloso (Confucio filosofo cinese) Fondazione CUOA: l eccellenza del saper fare italiano, valore unico e inimitabile CUOA è la Business School di più lunga tradizione in Italia. Da oltre 50 anni forma la classe manageriale e imprenditoriale, con un approccio rigoroso, pragmatico e orientato ai nuovi modelli di business. Giuseppe Caldiera, Direttore Generale ci racconta meglio l offerta CUOA: MBA e master, full time per giovani laureati e part time per manager, imprenditori e professionisti, corsi executive per tutte le funzioni aziendali, sempre in modalità part time, e corsi per lo sviluppo delle competenze trasversali. Si rivolgono a noi persone e aziende, per trovare risposte concrete alle specifiche esigenze di sviluppo delle competenze. Da sempre, infatti, siamo in grado di fornire delle soluzioni personalizzate. Abbiamo sviluppato un sistema formativo estremamente flessibile, che ci consente di costruire dei percorsi su misura anche per gli individui, combinando giornate e moduli in base alle specifiche esigenze dei nostri interlocutori. Il 2014 si è rivelato un altro anno complicato, capiamo dalle parole di Caldiera, in tema di investimenti in formazione. Si sentono 36

10 tutti gli effetti della sofferenza economica, con una innegabile contrazione degli investimenti. Soprattutto da parte delle aziende notiamo una predilezione per soluzioni custom, che adeguiamo alle disponibilità di investimento e alla specificità dell intervento di cui necessitano. Tiene, invece, il fronte dei singoli, che credono nella formazione manageriale come leva strategica per riqualificarsi e decidono di investire le proprie risorse, personali ed economiche, e dotarsi di strumenti e competenze adeguate. Essere al passo, in questa era digitale, è in definitiva prioritario su diversi fronti: nei contenuti delle proposte formative, nelle modalità di erogazione, con proposte qualificate in distance learning, e nelle metodologie, con supporti tecnologici e multimediali adeguati. Stiamo lavorando, innanzitutto, per sensibilizzare e diffondere la cultura della digital strategy, come chiave per lo sviluppo delle nostre aziende. Abbiamo da poco lanciato, con un importante partner del territorio, la nascita di una scuola dedicata proprio al tema del digitale. Importare modelli stranieri potrebbe risollevare il sistema ancora stagnante? Le grandi business school straniere sono un punto di riferimento e un modello, soprattutto per la loro capacità di essere fortemente attrattive, per studenti provenienti da ogni parte del mondo. Questa è, per CUOA, la vera sfida da cogliere: rendere le nostre attività attrattive per giovani, per manager e imprenditori stranieri, creando contesti formativi, fisici e virtuali, multiculturali e multilinguistici. L eccellenza del saper fare italiano è un valore unico e inimitabile del nostro Paese. CUOA ha sede nel cuore del Nordest d Italia, considerato la culla del saper fare, artigiano e industriale: qui sono nate piccole realtà produttive diventate negli anni grandi brand, riconosciuti a livello internazionale. L esperienza della nostra scuola abbinata a un contesto turistico, storico e culturale davvero unico e inimitabile, può fare la differenza. InformaAzione: l intelligenza emotiva è in tutti noi Operante nel segmento della formazione continua InformaAzione utilizza programmi di sviluppo basati sull intelligenza emotiva per valorizzare l individuo e la sua crescita in azienda. La costruzione di un ambiente interno (spazio mentale ed emotivo) ed esterno (relazioni e contesti) che pone al centro dell attenzione l uomo e il suo miglioramento continuo, allenando all osservazione, all ascolto attivo e al confronto constante al fine di raggiungere risultati stimolanti, è il fine della società volta a co-progettare l eccellenza in azienda ci spiega Emanuela Bertagna, amministratrice unica. Il mondo della formazione è variegato e complesso continua Bertagna : tantissime sono le agenzie formative che offrono questo servizio e, dall altro lato, le aziende misurano con attenzione i budget dedicati a questo. Anche le nostre statistiche, in effetti, confermano i dati Asfor: fino a che le aziende italiane non vedranno la ripresa, i budget dedicati alla formazione saranno ben calibrati. In questa congiuntura certamente le aziende come InformaAzione che offrono innovazione, velocità, flessibilità riscontrano maggiore attenzione da parte delle aziende che desiderano veramente attuare un cambiamento aziendale. I nostri clienti infatti testimoniano che l aspetto valoriale, la congruità del nostro personale, l entusiasmo che mettiamo nel nostro lavoro rendono gli interventi formativi come spunti efficaci per attuare e realizzare il cambiamento desiderato. Rispetto ai trend del futuro della formazione rispondiamo con percorsi che puntano dalla base all intelligenza emotiva, dimostrata da diversi studi scientifici: il potenziale per l espressione dell intelligenza emotiva risiede in tutti noi ed è qualcosa che può essere sviluppato partendo dalla consapevolezza e dalla volontà di migliorare la gestione di noi stessi e del nostro rapporto con gli altri. Le capacità emotive, infatti, possono essere acquisite nel corso di tutta la vita, con una maggiore abilità di apprendimento nell età adulta per via del sopraggiungere della saggezza. I percorsi formativi che proponiamo sono quindi orientati al miglioramento della comunicazione interna, della coesione del gruppo e del benessere del clima aziendale, dello sviluppo delle capacità di gestione del cambiamento e di innalzamento dei propri standard quantitativi e qualitativi. Le aziende, gli enti, gli istituti sono innanzitutto delle realtà fatte da persone: metterle al centro significa dare onori e oneri per mantenere costante il livello di motivazione del singolo. Il collaboratore, il manager, il Emanuela Bertagna, Amministratrice unica InformaAzione 37

11 Roberta Pinzauti, Managing Director di Te.D.-Teatro d Impresa dirigente, rappresenta l unità di interfaccia con gli stakeholders esterni e per questo motivo deve essere al centro di un percorso di miglioramento costante e affinamento ampio delle competenze manageriali e dei tratti motivazionali. Non è possibile pensare a migliorare solo noi stessi conclude Bertagna e restare chiusi nel proprio guscio: oggi la necessità è di guardare al mondo, non solo all Europa e imparare dai modelli di eccellenza facendo emergere i punti di forza. L'istruzione e la formazione sono le armi più potenti che si possono utilizzare per cambiare il mondo (Nelson Mandela Premio Nobel per la pace) Te.D.-Teatro d Impresa: mettere in gioco ogni aspetto di sé con la formazione esperienziale Nata nel 1999 come realtà pioneristica in Italia, Te.D.-Teatro d Impresa unisce passione e competenza coniugando l esperienza pluriennale di teatro con un attività di formazione aziendale. Te.D nasce con l obiettivo di utilizzare in azienda l arte racconta Roberta Pinzauti, Managing Director e in particolare le tecniche teatrali, trasformandole in un valido strumento per la formazione esperienziale e la comunicazione aziendale. Per fare questo abbiamo modificato e adattato le tecniche teatrali, elaborato format e modelli formativi tra cui ENERGY&colours. Oggi Te.D opera in tre settori per sviluppare. Persone&comportamenti: fare esperienza divertendosi, integrando l aspetto ludico a quello formativo, è per noi il presupposto fondamentale per facilitare processi di cambiamento e di acquisizione di una nuova consapevolezza; a tale scopo integriamo: le neuroscienze, la psicologia cognitiva, i giochi, la scrittura creativa, il teatro, la metafora, e gli strumenti di valutazione complessi come il Success Insights. Organizzazione&strategia: fare consulenza per Te.D. significa identificare e riconoscere le specifiche necessità aziendali, vederle inserite nel contesto generale dell azienda-organismo e intervenire affiancando il management nella sperimentazione di soluzioni e metodologie alternative per il raggiungimento degli obiettivi. Motivazione&integrazione: integrando il teatro scritto ad hoc e lo storytelling con tecniche video e con nuove tecnologie realizziamo eventi indimenticabili che dinamizzano, informano, motivano e aggregano. In riferimento all andamento del mercato della formazione la domanda è diminuita, così come l investimento, ma nel nostro settore (di tipo esperienziale) abbiamo notato come le richieste che ci arrivano siano sempre più precise, con necessità di maggiore approfondimento e maggiore attenzione al metodo utilizzato e alla modalità con la quale formare le persone. Mi sembra, finalmente, che stia passando in maniera più evidente nei nostri interlocutori che le tecniche esperienziali danno dei buoni risultati e che quindi la loro efficacia, oltre ai benefit formativi, ottimizza anche gli investimenti. Rispetto a questo trend intendiamo rispondere con la formazione esperienziale, per noi naturale e ovvia : permettere alle persone di fare esperienza attraverso la mente, il corpo e le emozioni, cioè mettere in gioco tutti gli aspetti di se stessi. In tal senso le neuroscienze ci hanno dato un grande aiuto perché hanno confermato scientificamente quello che pensiamo e pratichiamo da anni. La scoperta dei neuroni specchio nel luglio ha portato in primo piano il ruolo del sistema motorio, che non è più un semplice effettore/esecutore di ordini provenienti dai piani alti, ma fonte di comprensione del significato delle cose del mondo a livello preconcettuale e pre-linguistico. È come se, a livello neurologico, agire-pensare-vedere fossero la stessa cosa. Questo è il presupposto sul quale abbiamo costruito la nostra metodologia esperienziale e cioè, attraverso 1 Giacomo Rizzolatti è considerato l autore di una delle principali scoperte nel campo delle neuroscienze degli ultimi decenni. Rizzolatti e i suoi collaboratori ha scoperto i neuroni specchio prima nelle scimmie, poi nell uomo. 38

12 il coinvolgimento del corpo, delle emozioni e della mente permettiamo alle persone di fare esperienza di se stessi, della propria modalità di comunicare, relazionarsi agli altri, e sperimentare anche altri stili di comunicazione, di leadership, di vendita ecc. In tal senso le tecniche teatrali mettono a disposizione un sapere enorme, una varietà infinita di esercizi e di tecniche che noi abbiamo trasformato e modificato per renderle utili e adatte alla formazione in azienda. Golden Group: nuovi abiti formativi per mettere le persone al centro Golden Group nasce 18 anni fa racconta Serena Communara, Responsabile risorse umane di Golden Group, come azienda dedicata a formazione e selezione del personale. Con Marco Polo Expert Elettronica di Consumo organizzammo e gestimmo un corso di formazione rivolto a tutta la rete vendite nell ottica di andare incontro alle esigenze del cliente trovando il modo di far recuperare la formazione erogata tramite un contributo a fondo perduto: la scoperta della finanza agevolata ha stravolto il core business della nostra azienda. A oggi Golden Group è costituita da tre aree : finanza agevolata, risorse umane e strategy. L area risorse umane sta vivendo un momento di grande ulteriore sviluppo. Negli anni ci siamo concentrati a sviluppare noi stessi e, così, il gruppo da 25 persone è arrivato all oggi a 130 unità (tra interni ed esterni). Proponiamo servizi per le risorse umane (selezione, formazione e analisi del potenziale) anche perché le imprese lo richiedono e ne necessitano. È da dire che i gap da colmare in ambito formativo a mio avviso sono molti. Il settore della formazione è saturo di offerte ridondanti, obsolete e soprattutto standardizzate. Ciò che occorre sono abiti formativi creati su misura per le realtà imprenditoriali, per i loro manager e titolari: questo è ciò che creiamo con le nostre attività sulle risorse umane. Partendo da uno studio di crescita aziendale è possibile impostare un piano programmatico da sviluppare nel breve e medio periodo in termini di selezione del personale, formazione mirata, crescita personale, coaching e molto altro ancora. È su questo che bisogna puntare, su offerte formative che rispondano alle esigenze specifiche delle aziende, che tengano in considerazione la loro specifica originalità e mettano le persone al centro. L attenzione ai social e alle nuove tecnologie deve essere forte e divenire l ingrediente innovativo di molte attività sulle le risorse umane. Secondo l indagine Continuing Vocational Training Survey (Cvts) del 2013 l Italia ha migliorato il suo posizionamento passando dal 24 al 18 posto rispetto alla classifica dei Paesi europei per quanto riguarda l erogazione di formazione nelle imprese. Mi sento di dire che purtroppo in Italia ancora troppo sovente quando si parla di formazione si intende solo quella obbligatoria (per esempio sulla sicurezza, sulla salute, sull ambiente). Il concetto di formazione dovrebbe essere inteso in termini di formazione continua (lifelong learning) personale e non solo tecnica professionale, in questo, in Italia, a mio avviso ci sono ampi margini di miglioramento. Nextstrategy: per un customer education trend diffuso Nell ambito delle società di consulenza e servizi, Next Strategy si occupa del rapporto delle organizzazioni con i loro mercati e clienti, utilizzando l approccio del customer experience management che ha contribuito a diffondere nella realtà italiana. Nella nostra attività di supporto operativo alle organizzazioni racconta Roberto Maran, managing partner di Nextstrategy e di M&O, durante riunioni, incontri o scambi di idee, la parola formazione viene fuori sicuramente! In questo momento, insomma, quando si parla di marketing, vendite e servizi, c è un bisogno di formazione veramente elevato e urgente, in tutti gli ambiti e a tutti i livelli. Altra cosa è invece la domanda di attività formativa che risulta profondamente diversa: più contenuta nelle dimensioni, poco organica nelle priorità, con notevoli difficoltà attuative e con ricadute operative spesso poco soddisfacenti. In mezzo c è un gap ampio con una molteplicità di ostacoli, che vanno superati molto rapidamente, per l impellente esigenza di far evolvere le competenze diffuse che influenzano, e non poco, la competitività, lo sviluppo, l innovazione e, in definitiva, l occupazione. Alcuni dei nostri customer education trend con i relativi riferimenti progettuali riguardano: evoluzione della formazione specialistica per il personale di front end: ancorando i programmi ai profili di competenze dei diversi livelli professionali e utiliz- Serena Communara, Responsabile risorse umane di Golden Group Roberto Maran, Presidente di Nextstrategy 39

13 Isabella Pierantoni, founder e partner di Generation Mover Mariella Bisaccia, co-founder e partner di Generation Mover zando la corrispondente piattaforma e- Learning integrata per l aggiornamento professionale (Technical Professional Program); focalizzazione dei percorsi di action learning: strutturando al meglio l apprendimento e valorizzando la componente action attraverso la formula dei project team attuativi che producono soluzioni direttamente utilizzabili in azienda (Action Learning Operativo); sviluppo della leadership diffusa: focalizzando i percorsi formativi ai diversi livelli di management sul coinvolgimento e ingaggio del personale nell ottica del miglioramento delle performance (Programma di Leadership Attuativa); finalizzazione della formazione individuale: mettendo a punto percorsi che raccordano strettamente l evoluzione delle competenze personali e l implementazione operativa in una logica di project management (Personal Advisoring and Development); supporto alla internazionalizzazione: predisponendo programmi in doppia lingua che permettono di progredire rapidamente nella capacità di comunicare e confrontarsi su tematiche specifiche nei diversi mercati di interesse (Duall). In conclusione, è in questa prospettiva che, per favorire lo sviluppo delle organizzazioni a diretto contatto con mercati e clienti, attraverso la nostra società di sviluppo e formazione M&O, abbiamo individuato e selezionato un quadro di trend formativi di prioritario rilievo, con l obiettivo di strutturare e rendere disponibili le modalità attuative e i risultati dei migliori progetti realizzati su tali argomenti. Generation Mover: gestire le generazioni in azienda per creare valore Il progetto Generation Mover nasce nel 2010 dall osservazione di come in altri paesi, specialmente negli Stati Uniti, il tema generazionale fosse una parte integrante dei processi di formazione aziendale, sulla scia della crescente attenzione ai temi della diversity. Il progetto nasce con un duplice obiettivo: da una parte colmare il gap di conoscenza e di dati che in Italia erano pressoché inesistenti e, dall altro, sviluppare una metodologia ed un intervento formativo che potesse portare in azienda (direttamente o attraverso la formazione dei formatori) una competenza dedicata proprio alla gestione delle diverse generazioni. Isabella Pierantoni, founder e partner e Mariella Bisaccia, co-founder e partner lo raccontano così: Noi siamo essenzialmente dei coach, interveniamo in azienda per migliorare le capacità dei manager nella gestione delle risorse spiega Pierantoni ed è stato subito evidente che il fattore generazionale poteva essere una chiave per migliorare la comunicazione in azienda. La migliore preparazione per domani è fare il tuo meglio oggi (H. Jackson Brown Jr. scrittore statunitense) Era necessario però dotare questa osservazione di basi sia scientifiche che statistiche e per questo il progetto è iniziato con la realizzazione di uno studio (Italian che ha coinvolto 58 aziende attraverso una survey che ha evidenziato, ad esempio, che l investimento in formazione varia a seconda dell età delle risorse (spesso penalizzando le generazioni più mature) e che la visione della leadership (cosa è, a cosa serve, come si esercita) varia da generazione a generazione e questa differenza può generare fedeltà all azienda o fuga di talenti e risorse strategiche. A questo studio è seguita la realizzazione di sei workshop pilota in tutta Italia, nei quali è stato proposto (e affinato) il modulo formativo che oggi rappresenta la base dell intervento che Generation Mover realizza. La diversity generazionale aggiunge Bisaccia può essere una delle chiavi strategiche per lo sviluppo delle persone e del business nelle realtà organizzative italiane nelle quali, per la prima volta, convivono 4 generazioni, che stanno in azienda con sistemi di valori, obiettivi, linguaggi, sensibilità tanto diversi da essere potenzialmente un ostacolo alla produttività, all efficienza, in una parola, al successo di un azienda. I nostri interventi spiega Pierantoni intendono incidere sul cambiamento organizzativo a partire dal confronto tra generazio- 40

14 ni e dal senso di leadership delle persone. L obiettivo è quello di valorizzare ciò che già esiste in azienda e costruire su quello una maggiore capacità di comprendere e motivare le persone. Lavorando a stretto contatto con il mondo universitario conclude Bisaccia uno degli obiettivi di Generation Mover è anche di permettere una migliore comunicazione tra i giovani ed il mondo delle imprese. I giovani non sempre hanno consapevolezza del fatto che la conclusione degli studi è solo il punto di partenza: ciò che conta oggi in azienda è soprattutto la capacità di comunicare, di risolvere problemi e lavorare in team, oltre all etica del lavoro, intesa come impegno, iniziativa personale e assunzione di responsabilità. Noi ci occupiamo di valorizzare il talento lavorando sulle competenze soft, tra le quali crediamo che la gestione della diversity generazionale avrà un ruolo crescente nelle realtà organizzative italiane. Granchi & Partners: reimpariamo dalla natura per gestire le aziende in maniera sostenibile Con lunga esperienza sul campo, Guido Granchi fondatore e formatore di Granchi & Partners, società di consulenza, formazione e coaching milanese conferma nella sostanza i dati ASFOR: Le aziende hanno poco budget e preferiscono investirlo su progetti ad alto valore aggiunto. La domanda più cogente a cui le nostre aziende vogliono trovare risposta è: come tradurre in comportamenti concreti etica e sostenibilità? Partendo da questa domanda di mercato, Granchi & Partners offre due progetti originali: P.R.O.M.E.TE.O: la vendita etica e Natura Magistra Management. Frutto di anni di ricerca, esperienza e studio il primo è un modello consulenziale di certificazione di qualità che sfocia in un percorso formativo rivolto alla rete vendita delle aziende clienti. La certificazione di vendita etica da noi proposta è un progetto di CSR per tutte quelle organizzazioni che desiderano non solo dare una ottima immagine sociale dell organizzazione, ma soprattutto credono nella tutela del consumatore finale attraverso un posizionamento di mercato distintivo rispetto ai competitor. Mentre Natura Magistra Management è un percorso formativo nato dalla ventennale ricerca sul pensiero sistemico, strumento disciplinare cardine dell azienda. Il mondo aziendale, come quello animale e quello vegetale, è un sistema. È fondamentale conoscere le dinamiche complesse che regolano i comportamenti aziendali: gli animali e le piante ci aiutano a comprendere meglio come gestire, comunicare, decidere senza sprechi e con efficienza del sistema stesso. Si tratta di imparare a ragionare in termini di feedback, superando Il vero segreto dell'apprendimento è avere sempre una mente da principiante perché nella mente di un principiante ci sono molte possibilità, nella mente di un esperto, poche (Shunryu Suzuki Scrittore) la logica lineare e improntare le strategie aziendali in termini di miglioramento continuo, come ci insegna il total quality management. Natura Magistra Management parte dall analisi delle migliori strategie della vita animale e vegetale e mostra alle organizzazioni come adattarsi in modo sostenibile ai continui cambiamenti del mercato. Ecco che l acronimo imprenditoriale b to b prosegue Granchi si rimodula in un back to basic, per tornare a rileggere il mercato attraverso una lente ecologica: la natura è il sistema più complesso e perfetto da cui trarre insegnamento per la sopravvivenza e l evoluzione del sistema imprenditoriale. Granchi ci invita ad approfondire questi temi, partecipando il prossimo 29 ottobre presso l Hotel Michelangelo di Milano a un pomeriggio gratuito per esplorare il modello e scoprire come l impresa-natura abbia successo da milioni di anni! Progel: la formazione del manager passa anche dall IT Progel sede PCSNET per l Emilia Romagna nasce nel 1988 con una missione: offrire servizi consulenziali di qualità e soluzioni concrete per l innovazione tecnologica delle aziende. Da più di 25 anni racconta Matteo Querzè, Training manager, rappresenta un eccellenza nella progettazione e gestione di infrastrutture IT, soluzioni software personalizzate e formazione certificata, indirizzando le proprie competenze sulle tecnologie Microsoft. Con l obiettivo di insegnare a usare la tecnologia nella maniera più pro- Guido Granchi, formatore e fondatore di Granchi & Partners Matteo Querzè, Training manager di Progel 41

15 duttiva possibile sul posto di lavoro, negli ultimi 10 anni abbiamo modificato la nostra offerta di formazione IT. L abbiamo integrata con quelle componenti di formazione manageriale che meglio si prestano a essere praticate con il supporto degli strumenti tecnologici, coniando il termine productivation e anticipando alcuni scenari di smart working. Ad esempio, chi vuole ottenere risultati apprezzabili con l agenda elettronica deve, secondo noi, integrare l addestramento tecnico con nozioni di time & meeting management, e chi pianifica e controlla progetti tramite strumento non può prescindere da competenze di project management che si rifanno ai più alti standard internazionali, sui quali gli stessi strumenti nel tempo si sono allineati. Insegnare alle persone a credere in loro stesse è la cosa di gran lunga più importante che possa fare (Jack Welch ex CEO General Electric) Rispetto alla formazione manageriale in senso stretto, l andamento della richiesta è influenzato dai cicli di rinnovamento tecnologico, con picchi nei momenti di nuova adozione o aggiornamento da parte delle aziende. Al netto di questo fattore, troviamo riscontro nei dati di ASFOR per il 2014, ma con una considerazione aggiuntiva: a budget di formazione pressoché invariati, la crescente segmentazione degli ambiti tecnologici ha spinto le aziende a diversificare la partecipazione del proprio personale a corsi in aula tradizionali tenuti da docenti esterni, mantenendo sì lo stesso numero di iscrizioni, ma su un catalogo più ampio, con conseguente riduzione della domanda per singolo corso. Questo fattore spinge le aziende verso il modello del key user, cioè l individuazione di una persona da formare esternamente su uno specifico argomento in grado poi di trasferire internamente le nozioni apprese o di proporsi come primo livello di supporto ai colleghi. Le nuove frontiere dell e-learning e della formazione a distanza di cui ci occupiamo, offrono nuove opportunità per allargare la popolazione aziendale formata direttamente da un docente esperto della materia, sia per le interessanti opportunità di risparmio sui grandi numeri, sia per la flessibilità logistico-temporale oggi è un requisito imprescindibile per poter formare gli utenti in mobilità. In qualità di distributori sul territorio nazionale della piattaforma didattica per ambienti Microsoft SharePoint LMS di origine danese e diffusa in tutto il mondo, non possiamo che constatare come le aziende italiane abbiano perso terreno nei confronti di altri paesi europei sul tema della formazione a distanza, ma è in corso un tentativo di recupero che speriamo nei prossimi anni possa permettere di accorciare questo divario. Facciamo il punto Anche in questa seconda puntata dedicata al mondo dell offerta formativa abbiamo verificato un mercato ingessato ma che vede in aumento la sensibilità delle organizzazioni e, in particolare, delle direzioni Hr verso la formazione che conta davvero. Qual è? Quella che si occupa delle persone in quanto tali: delle loro competenze e del loro benessere come singoli e all interno di un gruppo di lavoro. L indagine ASFOR testimonia questo stallo ma la consapevolezza di quanto, in momenti come questo, la formazione sia di valore cresce sempre di più. In alcuni casi anche vitale per l impresa stessa. Gli intervistati, in generale, hanno potuto toccare con mano la realtà dei dati rilasciati dall ente sulla formazione manageriale: concordano pressoché all unanimità sul tanto lavoro ancora da fare. Per se stessi e per la propria azienda. Il nostro viaggio nella formazione continua sul prossimo numero con la terza e penultima puntata che ci separa dall evento milanese Formare e Formarsi del 20 novembre. In quell occasione la giuria dedicata (P&C n 97, Il prodotto formativo dell anno: la parola alla giuria, ndr) premierà il vincitore del concorso omonimo indetto dalla rivista 2. 2 Per maggiori informazioni: 42

Formazione Su Misura

Formazione Su Misura Formazione Su Misura Contattateci per un incontro di presentazione inviando una mail a formazione@assoservizi.it o telefonando ai nostri uffici: Servizi alle Imprese 0258370-644.605 Chi siamo Assoservizi

Dettagli

Comincio da tre! I MIEI AMICI LA MIA FAMIGLIA LE MIE ESPERIENZE IL MIO PASSATO COSA VOLEVO FARE DA GRANDE LE MIE RELAZIONI

Comincio da tre! I MIEI AMICI LA MIA FAMIGLIA LE MIE ESPERIENZE IL MIO PASSATO COSA VOLEVO FARE DA GRANDE LE MIE RELAZIONI I MIEI AMICI LA MIA FAMIGLIA IL MIO PASSATO LE MIE ESPERIENZE COSA VOLEVO FARE DA GRANDE COME SONO IO? I MIEI DIFETTI LE MIE RELAZIONI LE MIE PASSIONI I SOGNI NEL CASSETTO IL MIO CANE IL MIO GATTO Comincio

Dettagli

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Master in 2013 10a edizione 18 febbraio 2013 MANAGEMENT internazionale Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Durata

Dettagli

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter 2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE Main Supporter MASTER IN EXPORT MANAGEMENT (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE (II Edizione) 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI

Dettagli

SPC Scuola di Process Counseling

SPC Scuola di Process Counseling SPC Scuola di Process Counseling In uno scenario professionale e sociale in cui la relazione è il vero bisogno di individui e organizzazioni, SPC propone un modello scientifico che unisce l attenzione

Dettagli

Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali

Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali 1 Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali CRISTIANA D AGOSTINI Milano, 17 maggio 2012 Il Gruppo Generali nel mondo 2 Oltre 60 paesi nel mondo in 5 continenti 65

Dettagli

Master of Business Administration Programma MBA Collège des Ingénieurs Italia

Master of Business Administration Programma MBA Collège des Ingénieurs Italia Master of Business Administration Programma MBA Collège des Ingénieurs Italia NetworkNetwor erpreneurship Enterpreneu Network L Enterpreneurship Passion Leadership Istituzione indipendente per la formazione

Dettagli

Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA

Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA Inizio master: 26 ottobre 2015 chiusura selezioni: 01 ottobre 2015 La SESEF è una scuola di management, socia ASFOR, con 12 anni di esperienza, che svolge

Dettagli

Excellence Programs executive. Renaissance management

Excellence Programs executive. Renaissance management Excellence Programs executive Renaissance management Renaissance Management: Positive leaders in action! toscana 24.25.26 maggio 2012 Renaissance Management: positive leaders in action! Il mondo delle

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE

MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE Master MES - Management of Education and School 4 a EDIZIONE APRILE 2015 - NOVEMBRE 2016 partner MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT

Dettagli

Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense

Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense Chi siamo Siamo una delle più consolidate realtà di Internet Marketing in Italia: siamo sul mercato dal 1995, e

Dettagli

VERSO UN SISTEMA NAZIONALE INFEA COME INTEGRAZIONE DEI SISTEMI A SCALA REGIONALE

VERSO UN SISTEMA NAZIONALE INFEA COME INTEGRAZIONE DEI SISTEMI A SCALA REGIONALE LINEE DI INDIRIZZO PER UNA NUOVA PROGRAMMAZIONE CONCERTATA TRA LO STATO, LE REGIONI E LE PROVINCE AUTONOME DI TRENTO E BOLZANO IN MATERIA IN.F.E.A. (INFORMAZIONE-FORMAZIONE-EDUCAZIONE AMBIENTALE) VERSO

Dettagli

BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT

BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di

Dettagli

Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci a settimana

Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci a settimana Storie di successo Microsoft per le Imprese Scenario: Software e Development Settore: Servizi In collaborazione con Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci

Dettagli

Descrizione della pratica: 1. Identificazione:

Descrizione della pratica: 1. Identificazione: Descrizione della pratica: 1. Identificazione: Istituto scolastico dove si sviluppa la pratica: Al momento attuale (maggio 2008) partecipano al progetto n. 47 plessi di scuola primaria e n. 20 plessi di

Dettagli

Process Counseling Master. Strumenti di consulenza e formazione per lo sviluppo organizzativo

Process Counseling Master. Strumenti di consulenza e formazione per lo sviluppo organizzativo Process Counseling Master Strumenti di consulenza e formazione per lo sviluppo organizzativo Il percorso Una delle applicazioni più diffuse del Process Counseling riguarda lo sviluppo delle potenzialità

Dettagli

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 Presentazione L'Università Ca' Foscari Venezia e l'escp Europe hanno ideato il Doppio Master universitario in Management

Dettagli

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT IT GOVERNANCE & MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di vita, imprenditorialità.

Dettagli

IL PROGETTO MINDSH@RE

IL PROGETTO MINDSH@RE IL PROGETTO MINDSH@RE Gruppo Finmeccanica Attilio Di Giovanni V.P.Technology Innovation & IP Mngt L'innovazione e la Ricerca sono due dei punti di eccellenza di Finmeccanica. Lo scorso anno il Gruppo ha

Dettagli

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT IT PROCESS EXPERT 1. CARTA D IDENTITÀ... 2 2. CHE COSA FA... 3 3. DOVE LAVORA... 4 4. CONDIZIONI DI LAVORO... 5 5. COMPETENZE... 6 Quali competenze sono necessarie... 6 Conoscenze... 8 Abilità... 9 Comportamenti

Dettagli

RELAZIONE PROGETTO THE ANIMATED E-BOOK

RELAZIONE PROGETTO THE ANIMATED E-BOOK RELAZIONE PROGETTO THE ANIMATED E-BOOK Nome scuola: ISTITUTO TECNICO COMMERCIALE D. ROMANAZZI Indirizzo: VIA C. ULPIANI, 6/A cap. 70126 città: BARI provincia: BA tel.: 080 5425611 fax: 080 5426492 e-mail:

Dettagli

Studio di retribuzione 2014

Studio di retribuzione 2014 Studio di retribuzione 2014 SALES & MARKETING Temporary & permanent recruitment www.pagepersonnel.it EDITORIALE Grazie ad una struttura costituita da 100 consulenti e 4 uffici in Italia, Page Personnel

Dettagli

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno Indice 01. 02. 03. I tipi di house organ Dall idea al progetto I contenuti A

Dettagli

MASTER TRIENNALE DI FORMAZIONE MANAGERIALE

MASTER TRIENNALE DI FORMAZIONE MANAGERIALE Management Risorse Umane MASTER TRIENNALE DI FORMAZIONE MANAGERIALE La formazione di eccellenza al servizio dei Manager PRESENTAZIONE Il Master Triennale di Formazione Manageriale è un percorso di sviluppo

Dettagli

SHORT MASTER: FROM ZERO TO HERO Dal project management al business modeling. settembre dicembre 2014 OBIETTIVI

SHORT MASTER: FROM ZERO TO HERO Dal project management al business modeling. settembre dicembre 2014 OBIETTIVI Organizzato da Impact Hub Rovereto in collaborazione con TrentunoTre con la supervisione scientifica di ISIPM SHORT MASTER: FROM ZERO TO HERO Dal project management al business modeling settembre dicembre

Dettagli

Supervisori che imparano dagli studenti

Supervisori che imparano dagli studenti Supervisori che imparano dagli studenti di Angela Rosignoli Questa relazione tratta il tema della supervisione, la supervisione offerta dagli assistenti sociali agli studenti che frequentano i corsi di

Dettagli

La definizione L approccio

La definizione L approccio I BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI (BES) La definizione Con la sigla BES si fa riferimento ai Bisogni Educativi Speciali portati da tutti quegli alunni che presentano difficoltà richiedenti interventi individualizzati

Dettagli

MEMIT. Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture. X Edizione. Università Commerciale.

MEMIT. Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture. X Edizione. Università Commerciale. Università Commerciale Luigi Bocconi Graduate School MEMIT Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture X Edizione 2013-2014 MEMIT Master in Economia e management

Dettagli

Ninja Master Online STRATEGIE DI MARKETING & E-COMMERCE GENNAIO-MARZO

Ninja Master Online STRATEGIE DI MARKETING & E-COMMERCE GENNAIO-MARZO Ninja Master Online STRATEGIE DI MARKETING & 2013 GENNAIO-MARZO 9 CORSI: MARKETING STRATEGY BRANDING & VIRAL-DNA CONTENT STRATEGY DESIGN & USABILITY WEB MARKETING CUSTOMER RELATIONSHIP MANAGEMENT SOCIAL

Dettagli

CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DI CREDITI ALLE ATTIVITA ECM

CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DI CREDITI ALLE ATTIVITA ECM CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DI CREDITI ALLE ATTIVITA ECM 1. Introduzione 2. Pianificazione dell attività formativa ECM 3. Criteri per l assegnazione dei crediti nelle diverse tipologie di formazione ECM

Dettagli

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - AREA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE, SANITÀ E NON

Dettagli

CENTRO OCSE LEED DI TRENTO PER LO SVILUPPO LOCALE

CENTRO OCSE LEED DI TRENTO PER LO SVILUPPO LOCALE CENTRO OCSE LEED DI TRENTO PER LO SVILUPPO LOCALE BROCHURE INFORMATIVA 2013-2015 L Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico (OCSE) è un organizzazione inter-governativa e multi-disciplinare

Dettagli

Prosegue il percorso di riflessione

Prosegue il percorso di riflessione strategie WEB MARKETING. Strategie di Customer Journey per la creazione di valore Il viaggio del consumatore in rete Come le aziende possono calarsi nell esperienza multicanale del cliente per costruire

Dettagli

ENGINEERING SARDEGNA AGENZIA FORMATIVA LA PROPOSTA DI ENGINEERING SARDEGNA AGENZIA FORMATIVA

ENGINEERING SARDEGNA AGENZIA FORMATIVA LA PROPOSTA DI ENGINEERING SARDEGNA AGENZIA FORMATIVA LA PROPOSTA DI ENGINEERING SARDEGNA AGENZIA FORMATIVA Carlo Carta Responsabile Commerciale ENGINEERING SARDEGNA e IL GRUPPO ENGINEERING La prima realtà IT italiana. oltre 7.000 DIPENDENTI 7% del mercato

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE D.R. n.1035/2015 Università degli Studi Internazionali di Roma - UNINT In collaborazione con CONFAPI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

Dettagli

INTRODUZIONE 17. Introduzione

INTRODUZIONE 17. Introduzione INTRODUZIONE 17 Introduzione Questo libro nasce dal desiderio di raccogliere e condividere le idee elaborate dal nostro gruppo di lavoro nel corso della progettazione e realizzazione di progetti inerenti

Dettagli

La politica Nestlé per la Salute e la Sicurezza sul Lavoro

La politica Nestlé per la Salute e la Sicurezza sul Lavoro La politica Nestlé per la Salute e la Sicurezza sul Lavoro La sicurezza non è negoziabile Nestlé è convinta che il successo a lungo termine possa essere raggiunto soltanto grazie alle sue persone. Nessun

Dettagli

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT edizione 2015 Foto di Benedetta Pitscheider Se il tuo futuro è lo spettacolo, il tuo presente è il Master in Performing Arts Management in collaborazione con OSMOSI

Dettagli

Guida 2014 Attività & Progetti

Guida 2014 Attività & Progetti Guida 2014 Attività & Progetti Sommario pag. Premessa... 4 Obiettivo di questa GUIDA... 4 Lista Progetti... 4 Referenti Progetti... 5 I. Progetto UN FIOCCO IN AZIENDA... 6 Benefici del Programma II. Progetto

Dettagli

FACILITARE APPRENDIMENTI SIGNIFICATIVI, MOTIVARE E COINVOLGERE GLI STUDENTI DELLA SCUOLA SUPERIORE. Progetto di formazione

FACILITARE APPRENDIMENTI SIGNIFICATIVI, MOTIVARE E COINVOLGERE GLI STUDENTI DELLA SCUOLA SUPERIORE. Progetto di formazione FACILITARE APPRENDIMENTI SIGNIFICATIVI, MOTIVARE E COINVOLGERE GLI STUDENTI DELLA SCUOLA SUPERIORE Progetto di formazione Questo progetto si articola in due diversi interventi: - un corso/laboratorio per

Dettagli

Il master è in collaborazione con

Il master è in collaborazione con Il Master in Turismo Sostenibile e Responsabile - Imprenditorialità e Management ideato dal Centro Studi CTS, giunto alla XII edizione, in collaborazione con Scuola di Comunicazione IULM e AITR - Associazione

Dettagli

Contribuite anche voi al nostro successo.

Contribuite anche voi al nostro successo. Entusiasmo da condividere. Contribuite anche voi al nostro successo. 1 Premi Nel 2009 e nel 2012, PostFinance è stata insignita del marchio «Friendly Work Space» per la sua sistematica gestione della salute.

Dettagli

PROGRAMMA DI STUDIO. SALUTE in AUTOGESTIONE

PROGRAMMA DI STUDIO. SALUTE in AUTOGESTIONE PROGRAMMA DI STUDIO SALUTE in AUTOGESTIONE 2013 1 This project has been funded with support from the European Commission. Indice dei contenuti 1. DESTINATARI. 3 2. CARICO DI LAVORO.3 3. ento/insegnamento

Dettagli

Quando a scuola ci si esercita nel far del gruppo il soggetto che apprende

Quando a scuola ci si esercita nel far del gruppo il soggetto che apprende Workshop n. 3 Quando a scuola ci si esercita nel far del gruppo il soggetto che apprende Introducono il tema e coordinano i lavori - Irene Camolese, Confcooperative - Franca Marchesi, Istituto Comprensivo

Dettagli

LAVORO DI GRUPPO. Caratteristiche dei gruppi di lavoro transnazionali

LAVORO DI GRUPPO. Caratteristiche dei gruppi di lavoro transnazionali LAVORO DI GRUPPO Caratteristiche dei gruppi di lavoro transnazionali Esistono molti manuali e teorie sulla costituzione di gruppi e sull efficacia del lavoro di gruppo. Un coordinatore dovrebbe tenere

Dettagli

Progetto di prevenzione e contrasto del bullismo nella provincia di Ferrara

Progetto di prevenzione e contrasto del bullismo nella provincia di Ferrara PROMECO Progettazione e intervento per la prevenzione Progetto di prevenzione e contrasto del bullismo nella provincia di Ferrara Aprile 2006 Premessa Punti di forza, obiettivi raggiunti Elementi su cui

Dettagli

Studio di retribuzione 2014

Studio di retribuzione 2014 Studio di retribuzione 2014 TECHNOLOGY Temporary & permanent recruitment www.pagepersonnel.it EDITORIALE Grazie ad una struttura costituita da 100 consulenti e 4 uffici in Italia, Page Personnel offre

Dettagli

IL CURRICOLO D ITALIANO COME LINGUA STARNIERA

IL CURRICOLO D ITALIANO COME LINGUA STARNIERA IL CURRICOLO D ITALIANO COME LINGUA STARNIERA INDICE INTRODUZIONE scuola media obiettivo generale linee di fondo : mete educative e mete specifiche le abilità da sviluppare durante le sei sessioni alcune

Dettagli

White Paper. Operational DashBoard. per una Business Intelligence. in real-time

White Paper. Operational DashBoard. per una Business Intelligence. in real-time White Paper Operational DashBoard per una Business Intelligence in real-time Settembre 2011 www.axiante.com A Paper Published by Axiante CAMBIARE LE TRADIZIONI C'è stato un tempo in cui la Business Intelligence

Dettagli

L educazione non formale e l apprendimento interculturale. Info days

L educazione non formale e l apprendimento interculturale. Info days L educazione non formale e l apprendimento interculturale Info days Roma, 16 novembre 2009 Una donna portò suo figlio a vedere Gandhi, il quale le chiese il motivo della sua presenza. Vorrei che mio figlio

Dettagli

CARTA DELLE UNIVERSITÀ EUROPEE SULL APPRENDIMENTO PERMANENTE. Associazione delle Università Europee

CARTA DELLE UNIVERSITÀ EUROPEE SULL APPRENDIMENTO PERMANENTE. Associazione delle Università Europee CARTA DELLE UNIVERSITÀ EUROPEE SULL APPRENDIMENTO PERMANENTE Associazione delle Università Europee Copyright 2008 della European University Association Tutti i diritti riservati. I testi possono essere

Dettagli

Manifesto IFLA Per la Biblioteca Multiculturale

Manifesto IFLA Per la Biblioteca Multiculturale Manifesto IFLA Per la Biblioteca Multiculturale La biblioteca multiculturale Porta di accesso a una società di culture diverse in dialogo Tutti viviamo in una società sempre più eterogenea. Nel mondo vi

Dettagli

Indagine sull utilizzo di Internet a casa e a scuola

Indagine sull utilizzo di Internet a casa e a scuola Indagine sull utilizzo di Internet a casa e a scuola Realizzata da: Commissionata da: 1 INDICE 1. Metodologia della ricerca Pag. 3 2. Genitori e Internet 2.1 L utilizzo del computer e di Internet in famiglia

Dettagli

La sostenibilità dello sviluppo turistico: il caso delle Dolomiti patrimonio naturale dell Unesco

La sostenibilità dello sviluppo turistico: il caso delle Dolomiti patrimonio naturale dell Unesco n. 2-2011 La sostenibilità dello sviluppo turistico: il caso delle Dolomiti patrimonio naturale dell Unesco Mariangela Franch, Umberto Martini, Maria Della Lucia Sommario: 1. Premessa - 2. L approccio

Dettagli

Perché i progetti di Welfare falliscono? Falsi miti e azioni concrete per un welfare di successo

Perché i progetti di Welfare falliscono? Falsi miti e azioni concrete per un welfare di successo Perché i progetti di Welfare falliscono? Falsi miti e azioni concrete per un welfare di successo SOMMARIO Perché i progetti di Welfare falliscono? Falsi miti e azioni concrete per un welfare di successo

Dettagli

nasce il futuro v secolo a. c. agorà virtuale

nasce il futuro v secolo a. c. agorà virtuale dell e-learning nasce il futuro v secolo a. c. Con Agorà, nell antica Grecia, si indicava la piazza principale della polis, il suo cuore pulsante, il luogo per eccellenza di una fertilità culturale e scientifica

Dettagli

INDICAZIONI INERENTI L'ATTIVITA' PSICOLOGICA IN AMBITO SCOLASTICO

INDICAZIONI INERENTI L'ATTIVITA' PSICOLOGICA IN AMBITO SCOLASTICO INDICAZIONI INERENTI L'ATTIVITA' PSICOLOGICA IN AMBITO SCOLASTICO INTRODUZIONE L Ordine degli Psicologi del Friuli Venezia Giulia e l Ufficio Scolastico Regionale, firmatari di un Protocollo d Intesa stipulato

Dettagli

Corso di Comunicazione d impresa

Corso di Comunicazione d impresa Corso di Comunicazione d impresa Prof. Gian Paolo Bonani g.bonani@libero.it Sessione 16 Sviluppo risorse umane e comunicazione interna Le relazioni di knowledge fra impresa e ambiente esterno Domanda

Dettagli

all'italia serve una buona scuola,

all'italia serve una buona scuola, all'italia serve una buona scuola, che sviluppi nei ragazzi la curiosità per il mondo e il pensiero critico. Che stimoli la loro creatività e li incoraggi a fare cose con le proprie mani nell era digitale.

Dettagli

DISABILITY MANAGEMENT: INTEGRARE LE DIFFERENZE PER FARE LA DIFFERENZA

DISABILITY MANAGEMENT: INTEGRARE LE DIFFERENZE PER FARE LA DIFFERENZA DISABILITY MANAGEMENT: INTEGRARE LE DIFFERENZE PER FARE LA DIFFERENZA Simone Scerri INTRODUZIONE Questa proposta è rivolta alle aziende con un numero pendenti superiore a 15, le quali sono tenute ad assumere

Dettagli

Job Master con Stage DIREZIONE RISORSE UMANE

Job Master con Stage DIREZIONE RISORSE UMANE Quality Evolution Consulting Formazione Manageriale Job Master con Stage DIREZIONE RISORSE UMANE 7 edizione Firenze 23 maggio 2015 Firenze 120 ore al sabato 23 maggio 2015 31 ottobre 2015 Agenzia Formativa

Dettagli

di Francesco Verbaro 1

di Francesco Verbaro 1 IL LAVORO PUBBLICO TRA PROCESSI DI RIORGANIZZAZIONE E INNOVAZIONE PARTE II - CAPITOLO 1 I L L A V O R O P U B B L I C O T R A P R O C E S S I D I R I O R G A N I Z Z A Z I O N E E I N N O V A Z I O N E

Dettagli

Rapporto dai Questionari Studenti Insegnanti - Genitori. per la Primaria ISTITUTO COMPRENSIVO IST.COMPR. BATTIPAGLIA "GATTO" SAIC83800T

Rapporto dai Questionari Studenti Insegnanti - Genitori. per la Primaria ISTITUTO COMPRENSIVO IST.COMPR. BATTIPAGLIA GATTO SAIC83800T Rapporto dai Questionari Studenti Insegnanti - Genitori per la ISTITUTO COMPRENSIVO IST.COMPR. BATTIPAGLIA "GATTO" SAIC83800T Progetto VALES a.s. 2012/13 Rapporto Questionari Studenti Insegnanti Genitori

Dettagli

6. Le ricerche di marketing

6. Le ricerche di marketing Università degli Studi di Urbino Carlo Bo Facoltà di Lingue e Letterature Straniere Corso di Laurea in Lingue e Cultura per l Impresa 6. Le ricerche di marketing Prof. Fabio Forlani Urbino, 29/III/2011

Dettagli

Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista

Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista Master Universitario Online di I Livello 60 Crediti Formativi (CFU) 1. Premesse Le ragioni della

Dettagli

RESPONS.In.City - Methodology

RESPONS.In.City - Methodology RESPONS.In.City - Methodology THE METHODOLOGY OF A RESPONSIBLE CITIZENSHIP PROMOTION Metodologia di Promozione della Cittadinanza come Responsabilità Condivisa 1 Premessa La possibilità di partecipare

Dettagli

Altagamma Worldwide Luxury Markets Monitor Spring 2013 Update

Altagamma Worldwide Luxury Markets Monitor Spring 2013 Update Altagamma Worldwide Luxury Markets Monitor Spring 2013 Update MERCATO MONDIALE DEI BENI DI LUSSO: TERZO ANNO CONSECUTIVO DI CRESCITA A DUE CIFRE. SUPERATI I 200 MILIARDI DI EURO NEL 2012 Il mercato del

Dettagli

L attuazione della Legge 162/98 in Sardegna

L attuazione della Legge 162/98 in Sardegna A cura dell ABC Sardegna, ediz. rivista in ottobre 2005 L attuazione della Legge 162/98 in Sardegna La Legge Nazionale 162/98 ha apportato modifiche alla legge quadro sull handicap L.104/1992, concernenti

Dettagli

Business Process Management

Business Process Management Corso di Certificazione in Business Process Management Progetto Didattico 2015 con la supervisione scientifica del Dipartimento di Informatica Università degli Studi di Torino Responsabile scientifico

Dettagli

PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1

PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 TITOLO DEL PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 Settore e Area di Intervento: SETTORE: ASSISTENZA AREA: ESCLUSIONE GIOVANILE OBIETTIVI DEL

Dettagli

10 PROPOSTE IN FAVORE DELL EDUCAZIONE AMBIENTALE E LO SVILUPPO SOSTENIBILE IN EUROPA

10 PROPOSTE IN FAVORE DELL EDUCAZIONE AMBIENTALE E LO SVILUPPO SOSTENIBILE IN EUROPA 1 10 PROPOSTE IN FAVORE DELL EDUCAZIONE AMBIENTALE E LO SVILUPPO SOSTENIBILE IN EUROPA MEMORANDUM SULL EASS L' Educazione all Ambientale e allo Sviluppo Sostenibile, una necessità! L'Educazione Ambientale

Dettagli

Articolazione didattica on-line

Articolazione didattica on-line L organizzazione della didattica per lo studente L impegno di tempo che lo studente deve dedicare alle attività didattiche offerte per ogni singolo insegnamento è così ripartito: - l auto-apprendimento

Dettagli

MASTER MAGPA Argomenti Project Work

MASTER MAGPA Argomenti Project Work MASTER MAGPA Argomenti Project Work MODULO I LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE: PROFILO STORICO E SFIDE FUTURE Nome Relatore: Dott.ssa Ricciardelli (ricciardelli@lum.it) 1. Dal modello burocratico al New Public

Dettagli

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione.

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. MICHELE EMILIANO Sindaco del Comune di Bari 12 maggio 2006 Innanzitutto benvenuti a tutti i nostri

Dettagli

Master Universitario di I livello

Master Universitario di I livello Master Universitario di I livello In Obiettivi e sbocchi professionali: Il nostro obiettivo è quello di fornire ai partecipanti, gli strumenti adatti per gestire con efficacia progetti nel settore delle

Dettagli

Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School.

Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School. Avviso 2014C-01 del 30/12/2014 Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School. La Fondazione Bologna University Business School (d ora in poi

Dettagli

Dichiarazione Popolazione e cultura

Dichiarazione Popolazione e cultura IX/11/1 Dichiarazione Popolazione e cultura I Ministri delle Parti contraenti della Convenzione delle Alpi attribuiscono agli aspetti socio economici e socio culturali indicati all art 2, comma 2, lettera

Dettagli

SYSKOPLAN REPLY IMPLEMENTA PER IL GRUPPO INDUSTRIALE SCHOTT UNA SOLUZIONE SAP CRM SU BASE SAP HANA E OPERATIVA IN 35 PAESI.

SYSKOPLAN REPLY IMPLEMENTA PER IL GRUPPO INDUSTRIALE SCHOTT UNA SOLUZIONE SAP CRM SU BASE SAP HANA E OPERATIVA IN 35 PAESI. SYSKOPLAN REPLY IMPLEMENTA PER IL GRUPPO INDUSTRIALE SCHOTT UNA SOLUZIONE SAP CRM SU BASE SAP HANA E OPERATIVA IN 35 PAESI. Come gruppo industriale tecnologico leader nel settore del vetro e dei materiali

Dettagli

Modena, 10 Febbraio 2015. quale meccanica per nutrire il pianeta_ concept_imprese_studenti_2015 02 10 rev.doc 1

Modena, 10 Febbraio 2015. quale meccanica per nutrire il pianeta_ concept_imprese_studenti_2015 02 10 rev.doc 1 Nutrire il pianeta: qual è il contributo delle tecnologie, e in particolare di quelle meccaniche, elettroniche, digitali realizzate in Emilia-Romagna? Idee per un progetto di ricerca economica sui sistemi

Dettagli

INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI STRANIERI

INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI STRANIERI SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO MASTRO GIORGIO PROGETTO DI INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI STRANIERI Classi Prime - Seconde - Terze Anno scolastico 2012-2013 SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO MASTRO GIORGIO

Dettagli

La formazione professionale di base su due anni. con certificato federale di formazione pratica. Guida

La formazione professionale di base su due anni. con certificato federale di formazione pratica. Guida La formazione professionale di base su due anni con certificato federale di formazione pratica Guida 1 Indice Premessa alla seconda edizione 3 Introduzione 4 1 Considerazioni preliminari 7 2 Organizzazione

Dettagli

generazioni. Presentazione delle Linee guida per l azione dei club verso le iniziative a favore delle nuove

generazioni. Presentazione delle Linee guida per l azione dei club verso le iniziative a favore delle nuove Presentazione delle Linee guida per l azione dei club verso le iniziative a favore delle nuove generazioni. Nell aprile 2010 il Consiglio di Legislazione del Rotary International ha stabilito che le Nuove

Dettagli

C.A.P.A.C. Politecnico del Commercio e del Turismo

C.A.P.A.C. Politecnico del Commercio e del Turismo AVVISO FOR.TE 3/12 OFFERTA FORMATIVA CAPAC POLITECNICO DEL COMMERCIO E DEL TURISMO CF4819_2012 Sicurezza: formazione specifica basso rischio - aggiornamento 4 ore Lavoratori che devono frequentare il modulo

Dettagli

***** Il software IBM e semplice *****

***** Il software IBM e semplice ***** Il IBM e semplice ***** ***** Tutto quello che hai sempre voluto sapere sui prodotti IBM per qualificare i potenziali clienti, sensibilizzarli sulle nostre offerte e riuscire a convincerli. WebSphere IL

Dettagli

CTI della provincia di Verona. Seminario conclusivo - Bardolino ottobre 2013

CTI della provincia di Verona. Seminario conclusivo - Bardolino ottobre 2013 CTI della provincia di Verona Seminario conclusivo - Bardolino ottobre 2013 Per non perdere nessuno La crisi economica e valoriale che stiamo vivendo entra dapprima nelle famiglie e poi nella scuola. Gli

Dettagli

Master in Fundraising e Project Management

Master in Fundraising e Project Management Master in Fundraising e Project Management Il Master in Fundraising e Project Management, in collaborazione con l Università degli Studi di Roma Tor Vergata, è volto a formare esperti di raccolta fondi

Dettagli

Indice. La Missione 3. La Storia 4. I Valori 5. I Clienti 7. I Numeri 8. I Servizi 10

Indice. La Missione 3. La Storia 4. I Valori 5. I Clienti 7. I Numeri 8. I Servizi 10 Indice La Missione 3 La Storia 4 I Valori 5 I Clienti 7 I Numeri 8 I Servizi 10 La Missione REVALO: un partner operativo insostituibile sul territorio. REVALO ha come scopo il mantenimento e l incremento

Dettagli

Scuola dell Infanzia Progettazione a.s. 2014/15

Scuola dell Infanzia Progettazione a.s. 2014/15 Istituto «San Giuseppe» Scuole Primaria e dell Infanzia Paritarie 71121 Foggia, via C. Marchesi, 48-tel. 0881/743467 fax 744842 pec: istitutosangiuseppefg@pec.it e-mail:g.vignozzi@virgilio.it sito web:

Dettagli

CONCILIAZIONE FAMIGLIA & LAVORO IN IMPRESA

CONCILIAZIONE FAMIGLIA & LAVORO IN IMPRESA CONCILIAZIONE FAMIGLIA & LAVORO IN IMPRESA (Operazione 2011-796/PR - approvata con Delibera di Giunta Provinciale n. 608 del 01/12/2011) BANDO DI SELEZIONE DOCENTI E CONSULENTI La Provincia di Parma ha

Dettagli

Napoli. Riconosciuto dal Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca M.I.U.R.

Napoli. Riconosciuto dal Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca M.I.U.R. Napoli Centro Psicopedagogico Formazione Studi e Ricerche OIDA Scuola di Formazione riconosciuta dal M.I.U.R. Decreto 3 agosto 2011 Scuola di Formazione riconosciuta dalla P.ED.I.AS. Comunicazione Efficace

Dettagli

I. C. LENTINI LAURIA PROGETTO SPORTELLO D ASCOLTO PSICOLOGICO UNO SPAZIO PER PENSARE, PER ESSERE, PER DIVENTARE

I. C. LENTINI LAURIA PROGETTO SPORTELLO D ASCOLTO PSICOLOGICO UNO SPAZIO PER PENSARE, PER ESSERE, PER DIVENTARE ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE di Sc. Materna Elementare e Media LENTINI 85045 LAURIA (PZ) Cod. Scuola: PZIC848008 Codice Fisc.: 91002150760 Via Roma, 102 - e FAX: 0973823292 I. C. LENTINI LAURIA PROGETTO

Dettagli

Bilancio di previsione 2014 Relazione del Magnifico Rettore

Bilancio di previsione 2014 Relazione del Magnifico Rettore Bilancio di previsione 2014 Relazione del Magnifico Rettore IL CONTESTO L approvazione del Bilancio di previsione quest anno si pone esattamente a metà del mio mandato rettorale, iniziato tre anni fa,

Dettagli

MOSSE PER COSTRUIRE UN INDUSTRIA EUROPEA PER IL TERZO MILLENNIO

MOSSE PER COSTRUIRE UN INDUSTRIA EUROPEA PER IL TERZO MILLENNIO MOSSE PER COSTRUIRE UN INDUSTRIA EUROPEA PER IL TERZO MILLENNIO Premessa: RITORNARE ALL ECONOMIA REALE L economia virtuale e speculativa è al cuore della crisi economica e sociale che colpisce l Europa.

Dettagli

IT FINANCIAL MANAGEMENT

IT FINANCIAL MANAGEMENT IT FINANCIAL MANAGEMENT L IT Financial Management è una disciplina per la pianificazione e il controllo economico-finanziario, di carattere sia strategico sia operativo, basata su un ampio insieme di metodologie

Dettagli

Vodafone Case Study Pulitalia

Vodafone Case Study Pulitalia Quello con Vodafone e un vero è proprio matrimonio: un lungo rapporto di fiducia reciproca con un partner veramente attento alle nostre esigenze e con un account manager di grande professionalità. 1 Il

Dettagli

Adult Literacy and Life skills (ALL) - Competenze della popolazione adulta e abilità per la vita

Adult Literacy and Life skills (ALL) - Competenze della popolazione adulta e abilità per la vita Adult Literacy and Life skills (ALL) - Competenze della popolazione adulta e abilità per la vita 1 di Vittoria Gallina - INVALSI A conclusione dell ultimo round della indagine IALS (International Adult

Dettagli

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO I. Il bambino gioca in modo costruttivo e creativo con gli altri, sa argomentare, confrontarsi, sostenere le proprie ragioni con adulti e bambini. I I. Sviluppa il

Dettagli

Le competenze per la gestione e lo sviluppo delle risorse umane nelle università e negli enti di ricerca

Le competenze per la gestione e lo sviluppo delle risorse umane nelle università e negli enti di ricerca Scuola di Management per le Università, gli Enti di ricerca e le Istituzioni Scolastiche Le competenze per la gestione e lo sviluppo delle risorse umane nelle università e negli enti di ricerca Dott. William

Dettagli

Urban Farming: Second Use of Public Spaces. Sviluppare progetti per il recupero urbano Entrepreneurial thinking. Scheda progetto

Urban Farming: Second Use of Public Spaces. Sviluppare progetti per il recupero urbano Entrepreneurial thinking. Scheda progetto Urban Farming: Second Use of Public Spaces Sviluppare progetti per il recupero urbano Entrepreneurial thinking Scheda progetto CSAVRI - Centro Servizi di Ateneo per la Valorizzazione della Ricerca e Incubatore

Dettagli