M&G Optimal Income Fund

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "M&G Optimal Income Fund"

Transcript

1 Analisi trimestrale M&G Optimal Income Fund Primo trimestre 2015 Gestore del fondo Richard Woolnough In sintesi L'M&G Optimal Income Fund ha messo a segno guadagni moderati, in un primo trimestre del 2015 segnato dalla volatilità sui mercati obbligazionari. Peraltro, la performance del fondo è stata frenata da un'oscillazione di 57 punti base nell'arco del trimestre, dovuta alla variazione dei criteri di pricing, dal prezzo di creazione a quello di annullamento. I rendimenti delle obbligazioni "core" hanno iniziato l'anno in positivo, soprattutto per quanto riguarda i titoli governativi a lunga scadenza, in un contesto ancora dominato dai timori di deflazione, dalle politiche delle banche centrali e dalla volatilità dei prezzi petroliferi. Anche per il credito è stato un trimestre positivo, nonostante la volatilità, con buoni risultati sia nel segmento investment grade che nell'high yield. Il gestore, Richard Woolnough, ha incrementato la duration complessiva nel periodo, in particolare per il contributo riconducibile agli asset denominati in euro, che è stato innalzato da una posizione negativa a zero. Leggermente aumentata anche l'esposizione ai titoli investment grade e high yield, principalmente attraverso l'acquisto di obbligazioni denominate in dollari USA. Performance del fondo 3 mesi 6 mesi 1 anno 3 anni p.a. 5 anni p.a. Dal lancio* p.a. M&G Optimal Income Fund 0,7 1,6 3,5 6,5 7,3 8,1 Media del settore Morningstar Bilanciati Prudenti EUR Globali 4,0 5,2 8,3 5,3 4,2 3,1 Posizione del fondo nel settore (quartile) Fonte: Morningstar, Inc., database paneuropeo, al 31 marzo Azioni di classe A-H in euro, reddito lordo reinvestito, sulla base del prezzo di offerta. *La classe di azioni A-H in euro è stata lanciata il 20 aprile Per l Italia, i dati di performance sono riportati al lordo dell aliquota fiscale sulle plusvalenze. Le performance passate non sono indicative dei risultati futuri. Il fondo ha messo a segno guadagni modesti, quando tutte le asset class del segmento "core" si sono trovate in territorio positivo a fine trimestre, con i bund, i titoli investment grade in sterline e l'high yield europeo in particolare evidenza. L'ampia esposizione alle obbligazioni societarie investment grade ha dato un contributo positivo alla performance. Tuttavia, la duration breve del portafoglio, soprattutto l'esposizione pari a zero agli asset denominati in euro, è stata la causa principale del risultato non entusiasmante. Nel corso del trimestre si è rivelata leggermente penalizzante anche la preferenza per il credito high yield statunitense a scapito di quello europeo, visto l'andamento sovraperformante di quest'ultimo.

2 Performance vs media settoriale dal lancio Performance totale (20/04/2007 = 100) M&G Optimal Income Fund Media settore MSTAR PE Obbligazionari High Yield Europa Media settore MSTAR PE Bilanciati Prudenti EUR Globali Media settore MSTAR PE Obbligazionari Corporate EUR Fonte: Morningstar, Inc., database paneuropeo, al 31 marzo Azioni di classe A-H in euro, reddito lordo reinvestito, sulla base del prezzo di offerta. Ribasato a 100 al lancio della classe di azioni A-H il 20 aprile Analisi di mercato Marzo ha segnato la fine di un primo trimestre volatile per i mercati obbligazionari, sui quali hanno continuato a incidere fattori come le politiche monetarie divergenti delle banche centrali, le tensioni geopolitiche, l'instabilità dei prezzi petroliferi e le aspettative sulla crescita globale. In ogni modo, tutte le asset class del segmento "core" hanno chiuso il trimestre in territorio positivo. Gennaio ha visto una conferma del clima di avversione al rischio che aveva segnato la fine del 2014, spingendo a nuovi minimi i rendimenti dei titoli governativi dei Paesi più solidi, sull'onda dei persistenti timori di deflazione. Anche il credito ha mostrato un andamento solido. Tuttavia, i dati più incoraggianti negli Stati Uniti e le misure politiche adottate da numerose banche centrali in tutto il mondo hanno infiammato i mercati in febbraio, alimentando la domanda di alto rendimento e di titoli investment grade europei, mentre i rendimenti sui titoli di Stato registravano un ampliamento. La paura della deflazione è tornata alla ribalta in marzo e, insieme all'avvio del piano di acquisti di asset esteso della Banca centrale europea (BCE), ha contribuito a trascinare verso il basso i rendimenti delle emissioni governative comprimendo gli spread. I titoli di Stato "core" hanno chiuso il trimestre in forte rialzo, con i gilt, i Treasury e i bund in progresso, rispettivamente, del 2,3, 1,8 e 3,7. Tuttavia, a far segnare i risultati migliori sono stati i titoli a lungo termine, in particolare i bund, che hanno reso addirittura il 13,1 con le scadenze a 15 anni e oltre. Da parte loro, i gilt e i Treasury di durata analoga hanno guadagnato rispettivamente il 4,1 e il 3,9. Sul fronte del credito, le obbligazioni denominate in sterline hanno reso il 3,4, a fronte di risultati dell'1,5 e del 2,3 messi a segno dai titoli in euro e in dollari USA. In primo piano i finanziari in sterline (3,5), mentre le obbligazioni a tripla A in euro hanno guadagnato il 2,9. Nell'alto rendimento, in linea con la tendenza recente, gli asset in euro hanno continuato a sovraperformare quelli in dollari USA, favoriti dall'impatto delle misure della BCE e dai dati economici migliori del previsto nell'eurozona. Anche i mercati del credito sono stati sostenuti da forti afflussi di investimenti, sebbene i rendimenti abbiano in parte risentito dell'ondata di nuove emissioni che ha investito il mercato in marzo.

3 Le risposte divergenti delle banche centrali all'ambiente deflazionistico globale e la direzione dei tassi d'interesse restano al centro dell'attenzione, sui mercati obbligazionari. La BCE ha avviato il piano di stimolo acquistando titoli di Stato dell'eurozona per 41 miliardi di euro, e punta a effettuare acquisti per 60 miliardi di euro al mese sui mercati delle obbligazioni pubbliche e private, almeno fino a settembre Questo sviluppo ha avuto l'effetto di spingere verso il basso i rendimenti dei titoli a lunga scadenza. Tuttavia, negli Stati Uniti, i commenti della Federal Reserve (Fed) e i dati economici di segno contrastante continuano ad alimentare una ridda di ipotesi sui tempi del primo rialzo dei tassi d'interesse. È evidente la volontà politica di innalzare i tassi di fronte ai segnali di rafforzamento dell'economia. D'altra parte, a fine trimestre, i dati positivi sull'occupazione accanto a quelli deludenti sulla produzione industriale, uniti alle dichiarazioni della Federal Reserve, hanno riportato in primo piano i dubbi su un ritocco dei tassi in giugno, corroborando l'ipotesi di un avvio della normalizzazione più verso la fine dell'anno. I commenti indicano anche che la banca centrale si sta concentrando di più sull'inflazione, oltre che sui numeri relativi all'occupazione. Nel Regno Unito, l'inflazione misurata dall'indice dei prezzi al consumo (IPC) è scesa al livello più basso mai rilevato. Le parole pronunciate dal governatore e dal capo economista della Banca d'inghilterra hanno evidenziato i pericoli di un'inflazione ostinatamente bassa e della sterlina forte, suggerendo che i prezzi potrebbero restare depressi nel medio periodo. Di fatto, i timori di deflazione sono così diffusi che almeno 18 banche centrali sono intervenute con misure di stimolo nei rispettivi Paesi; l'ultima a tagliare i tassi d'interesse è stata quella indiana. La brama di protezione contro le pressioni deflazionistiche si riscontra anche nella domanda di asset con rendimenti negativi. Tutti i bund con scadenza fino a 7 anni offrono un tasso negativo, a ribadire in che misura sono cresciute le preoccupazioni degli investitori in Europa. Rendimenti complessivi nel primo trimestre del 2015 Categoria obbligazionaria Rendimento in valuta locale Gilt 2,3 Bund 3,7 Treasury 1,8 Titoli industriali investment grade in 3,3 Titoli finanziari investment grade in 3,5 Titoli industriali investment grade in 1,6 Titoli finanziari investment grade in 1,2 Titoli europei high yield 3,1 Fonte: Bloomberg, Merrill Lynch, dal 31 dicembre 2014 al 31 marzo Gestione del fondo Duration Il gestore, Richard Woolnough, ha leggermente aumentato la posizione di duration del fondo, dai 2,37 anni di fine 2014 a 2,97 anni a fine trimestre. Questo incremento è derivato in prevalenza da un riassetto della duration legata ad asset in euro, portata da -0,65 a zero, in vista degli effetti previsti del piano di acquisti di titoli della BCE avviato di recente, oltre che di un'accentuazione del rischio politico all'interno dell'eurozona. Tuttavia, a meno di 3 anni, la duration complessiva resta comunque molto breve e inferiore di quasi 3 anni a una posizione neutrale (appena al di sopra di 6 anni). Da notare anche la lieve riduzione della duration derivante da asset in sterline, a causa della performance relativa brillante a partire dall'estate. È stato invece incrementato il rischio tassi d'interesse riconducibile ad attivi in dollari USA, attraverso l'acquisto di credito a lunga scadenza, sulla base del valore relativo di questi strumenti, e la vendita di future su Treasury. A fine trimestre, il contributo degli asset in sterline era pari a 1,9 anni, in rialzo dal livello di 1,7 di fine 2014, quello degli attivi in dollari USA era di 1,3 anni (da 1,1), mentre il contributo delle denominazioni in euro era risalito a zero dal precedente livello di -0,65 anni.

4 Duration del fondo 9 8 Duration (anni) Rischio di credito Richard ritiene che ci siano opportunità di valore nel credito, in virtù delle valutazioni attraenti in confronto ai titoli governativi e dell'ambiente macroeconomico favorevole. Inoltre, resta il sostegno offerto dalla domanda degli investitori, spinti a guardare al credito per trovare rendimenti più elevati, mentre i tassi offerti dal debito sovrano virano in negativo in un numero crescente di mercati. Richard ha ritoccato al rialzo il sovrappeso sul credito investment grade, portandolo dal 57,9 di fine 2014 al 58,9 a fine trimestre. Inoltre, ha incrementato l'esposizione all'high yield dal 26,9 al 28,7. La componente delle emissioni governative ha subito una lieve riduzione, in linea con la convinzione del gestore che il credito offra più valore rispetto ai titoli di Stato e che gli spread siano destinati a un'ulteriore contrazione. Richard giudica relativamente attraente il credito statunitense, come testimoniano le variazioni apportate all'esposizione del fondo ai titoli investment grade. Il contributo dei titoli in dollari USA è stato incrementato del 4 mentre quello degli asset in sterline è stato ridotto, e l'impatto delle denominazioni in euro è diminuito di circa il 2 nell'arco del periodo. Il segmento lungo del mercato del credito in dollari statunitensi è stato un tema di investimento nel corso del trimestre. Ad esempio, in gennaio il rendimento sulle obbligazioni Walmart a 25 anni in dollari era superiore di circa 80 bps a quello del titolo equivalente in sterline, il che rappresenta il differenziale più ampio su base pluriennale. Il gestore ha acquistato, fra gli altri, titoli a lungo termine di Orange, Walmart, AstraZeneca, Kinder Morgan, AT&T e Yum, oltre a nuove emissioni di Microsoft, Apple, JP Morgan, Ford e HCP, un fondo d'investimento immobiliare statunitense specializzato nel settore sanitario. Per quanto riguarda gli asset in sterline, Richard ha ridotto le posizioni detenute in titoli di alta qualità che avevano segnato performance particolarmente positive, come EDF, Volkswagen, Verizon e Shell. Il gestore continua ad adeguare la posizione relativa all'high yield su base opportunistica. Nel corso del trimestre si è rivelata leggermente penalizzante anche la preferenza per il credito high yield statunitense a scapito di quello europeo, visto l'andamento sovraperformante di quest'ultimo. Le modifiche all'esposizione del fondo all'alto rendimento si sono concentrate sulle denominazioni in dollari USA, che costituiscono la porzione più significativa della componente high yield del fondo per valuta, incrementata di quasi il 2. Da segnalare anche la riduzione dell'esposizione all'euro e l'aumento di quella alla sterlina, in entrambi i casi in misura dell'1. Gli acquisti di maggior rilievo hanno riguardato le nuove emissioni in dollari USA di GM, UBS (un titolo Lower Tier 2) e Sprint (B+). Richard ha investito anche in nuove emissioni di Deutsche Bank, Avis e United

5 Rentals, in virtù dell'extra rendimento appetibile rispetto ai Treasury. Fra gli acquisti in sterline figura una nuova emissione di Virgin Media con un rendimento del 5 circa. L'esposizione all'azionario è diminuita ancora chiudendo il trimestre allo 0,5. Secondo il gestore, sono pochi nel suo universo di investimento i titoli azionari che presentino, in confronto al debito dello stesso emittente, un grado di attrattiva sufficiente a giustificare il rischio maggiore. Ripartizione degli asset (inclusi CDS) High yield non fin. Azioni Finanziari IG non fin. Gilts, Bund, Treasury Altri titoli di Stato 31-dic mar giu set dic mar giu set dic mar giu set dic mar-15 Esposizione creditizia del fondo () Investimenti diretti CDS short CDS long Netta AAA 18,8 0,0 0,0 18,8 AA 15,8 0,0 0,0 15,8 A 9,2-0,5 0,4 9,2 BBB 35,3-0,9 4,3 38,6 BB 10,4 0,0 0,1 10,5 B 6,6 0,0 11,0 17,6 CCC 0,7 0,0 0,0 0,7 CC 0,0 0,0 0,0 0,0 C 0,0 0,0 0,0 0,0 D 0,0 0,0 0,0 0,0 Senza rating 1,3 0,0 0,0 1,4 Liquidità 1,8 0,0 0,0 1,8 Esposizione settoriale L'esposizione settoriale del fondo è relativamente diversificata. Richard ha incrementato la componente dei finanziari dal 16,3 al 17,8 (che include un 2,9 nell'high yield), in prevalenza attraverso l'acquisto di obbligazioni subordinate, anche se continua ad agire con estrema selettività in questo settore. Tra gli acquisti figurano denominazioni in dollari USA di Credit Suisse, UBS e Deutsche Bank. Gli investimenti effettuati in sterline riguardano titoli a tasso variabile di Barclays, EIB, KFW e CIBC.

6 Il gestore continua a cercare opportunità nell'area dei titoli garantiti da asset (ABS). In sterline, il gestore ha acquistato covered bond a tasso variabile di Lloyds e della società di costruzioni Coventry, nonché un titolo garantito da mutui residenziali (MBS) di RMS, con rating AAA. Tuttavia, Richard ha ridotto l'esposizione agli MBS a tasso variabile denominati in euro, a causa del calo dell'euribor a livelli molto bassi e della convinzione che sia possibile individuare più valore nelle emissioni a tasso variabile denominate in sterline e in dollari USA. Ripartizione settoriale degli asset fisici del fondo Sovrani Sovranazionali Media Energia Altro Utility Consumi Telecomunicazioni Servizi Industriali Immobiliari Cartolarizzati Assicurativi Bancari Prospettive Il 2015 non sarà un anno privo di sfide, ma Richard è convinto che la ripresa economica globale sia ben avviata. In particolare negli Stati Uniti, l economia mostra un ottimo stato di salute, con il mercato del lavoro in costante rafforzamento. Nel Regno Unito, al di là dei dati recenti leggermente più deboli, la crescita mantiene un ritmo vicino al 3. Ci aspettiamo che nel corso di quest'anno le banche centrali ritocchino i tassi verso l alto, prima negli Stati Uniti e poi nel Regno Unito, guardando oltre il calo a breve termine dell inflazione e concentrandosi sugli indicatori di crescita. Nell Eurozona la situazione è molto diversa. Persistono le difficoltà dovute alle prospettive di crescita e occupazione divergenti fra i vari Paesi, mentre la BCE ha avviato il piano che dovrebbe comportare l'espansione del bilancio per oltre 1000 miliardi di euro. Richard è comunque convinto che l'economia europea sia in uno stato di salute migliore di quanto pensino i mercati. Ci vuole tempo perché l'impatto della politica monetaria si faccia sentire sull'economia reale. Dopo quasi tre anni di politiche espansive, è più che possibile per l'europa vedere una crescita economica e un livello di inflazione superiori alle aspettative di molti. Questa considerazione trova conferma nei dati economici recenti migliori del previsto. L'opinione di Richard è che i rendimenti sui titoli governativi aumenteranno di poco dal livello attuale, mentre gli spread del credito sono destinati a un'ulteriore graduale contrazione. I titoli di Stato offrono rendimenti ai minimi storici e presentano un profilo di rischio/remunerazione notevolmente asimmetrico (ossia, il potenziale di apprezzamento del capitale appare relativamente limitato, in confronto alle perdite potenziali in caso di un rialzo consistente dei rendimenti). Di conseguenza, il fondo mantiene una posizione corta in termini di duration. Richard continua a individuare più valore nel credito che nei titoli di Stato. Per quanto riguarda gli spread, nonostante la decisa contrazione subita dall inizio della crisi, fino a livelli molto distanti da quelli raggiunti nel 2008 e nel 2009, restano comunque ben al di sopra dei minimi storici. Ad esempio, gli spread BBB denominati in sterline si sono ampliati dai minimi di circa 140 bps toccati in estate a oltre 180 bps, ma da allora sono riscesi intorno a quota 160. Il gestore considera particolarmente appetibile il mercato del credito in dollari statunitensi, che ha sottoperformato i settori analoghi in euro e in sterline e offre l'opportunità di investire in aziende di qualità ottenendo una remunerazione superiore di 200 bps a quella offerta dai Treasury, sul segmento lungo della curva.

7 Il giudizio di Richard sull'high yield è positivo, ma su base selettiva. I tassi di default, che sono un fattore chiave delle valutazioni nell alto rendimento, restano ben al di sotto delle medie storiche. Le società sono state in grado di sfruttare le condizioni di mercato favorevoli per estendere a basso costo la scadenza dei debiti nell arco di vari anni e non ci aspettiamo un aumento rilevante dei tassi di default (anche se un prezzo del petrolio persistentemente basso potrebbe danneggiare alcuni dei crediti più deboli nel settore energetico, quindi sarà necessario fare attenzione). L asset class dovrebbe beneficiare anche di una domanda ancora vigorosa di strumenti ad alto rendimento, nell ambiente attuale di tassi d interesse bassi. Il fondo può fare ampio ricorso ai derivati e investire più del 35 del portafoglio in titoli governativi di uno o più dei Paesi elencati nel prospetto informativo. Tale esposizione può essere combinata con l uso di strumenti derivati nel perseguimento dell obiettivo del fondo. Attualmente si prevede che l esposizione del fondo a questi titoli potrebbe superare il 35 per quanto riguarda le emissioni governative di Australia, Austria, Belgio, Canada, Danimarca, Finlandia, Francia, Germania, Giappone, Italia, Paesi Bassi, Regno Unito, Singapore, Stati Uniti, Svezia e Svizzera, anche se sono possibili delle variazioni, in base ai soli Paesi elencati nel prospetto. Il valore degli investimenti sui mercati finanziari tende a oscillare determinando movimenti al rialzo o al ribasso dei prezzi dei Comparti, pertanto è possibile che non si riesca a recuperare l'importo originariamente investito. Il presente documento è concepito a uso esclusivo di investitori qualificati. Non destinato alla distribuzione ad altri soggetti o entità, che non devono basarsi sulle informazioni in esso contenute. Queste informazioni non costituiscono un offerta o una sollecitazione di offerta per l acquisto di azioni di investimento di uno dei Comparti qui citati. Gli acquisti relativi a un Fondo devono basarsi sul Prospetto Informativo corrente. Copie gratuite degli Atti Costitutivi, dei Prospetti Informativi, dei Documenti di Informazione Chiave per gli Investitori (KIID) e delle Relazioni annuali e semestrali sono disponibili presso l ACD: M&G Securities Limited, Laurence Pountney Hill, London, EC4R 0HH, GB.Tali documenti sono disponibili anche sul sito: Prima della sottoscrizione, leggere il Prospetto Informativo, che illustra i rischi di investimento associati a questo fondi. Questa attività di promozione finanziaria è pubblicata da M&G International Investments Ltd. Sede legale: Laurence Pountney Hill, Londra EC4R 0HH, società autorizzata e disciplinata nel Regno Unito dalla Financial Conduct Authority _37906

Costruirsi una rendita. I principi d investimento di BlackRock

Costruirsi una rendita. I principi d investimento di BlackRock Costruirsi una rendita I principi d investimento di BlackRock I p r i n c i p i d i n v e s t i m e n t o d i B l a c k R o c k Ottenere una rendita è stato raramente tanto difficile quanto ai giorni nostri.

Dettagli

Your Global Investment Authority. Tutto sui bond: I ABC dei mercati obbligazionari. Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse?

Your Global Investment Authority. Tutto sui bond: I ABC dei mercati obbligazionari. Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse? Your Global Investment Authority Tutto sui bond: I ABC dei mercati obbligazionari Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse? Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse? Gli

Dettagli

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017 7 maggio 2015 LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017 Nel 2015 si prevede un aumento del prodotto interno lordo (Pil) italiano pari allo 0,7% in termini reali, cui seguirà una crescita dell

Dettagli

Materiale di marketing Schroders Fondi Income. Una generazione. su cui investire

Materiale di marketing Schroders Fondi Income. Una generazione. su cui investire Materiale di marketing Schroders Fondi Income Una generazione su cui investire Con mercati sempre più volatili e imprevedibili, affidarsi al solo apprezzamento del capitale spesso non basta. Il bisogno

Dettagli

Outlook 2014: il rischio più grande è non correre alcun rischio OUTLOOK

Outlook 2014: il rischio più grande è non correre alcun rischio OUTLOOK OUTLOOK Outlook 2014: il rischio più grande è non correre alcun rischio Non è facile assumersi rischi in modo intelligente e calcolato: la soluzione è Smart Risk AUTORE: STEFAN HOFRICHTER 16 Il 2013 è

Dettagli

Capital Group. Intervista a Richard Carlyle, Investment Specialist

Capital Group. Intervista a Richard Carlyle, Investment Specialist Capital Group Intervista a Richard Carlyle, Investment Specialist Evento Citywire Montreux, maggio 2015 La tesi a favore delle azioni europee Richard Carlyle, Investment Specialist, Capital Group La ripresa

Dettagli

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2014-2016

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2014-2016 5 maggio 2014 LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2014-2016 Nel 2014 si prevede un aumento del prodotto interno lordo (Pil) italiano pari allo 0,6% in termini reali, seguito da una crescita dell

Dettagli

Ottimizzazione del portafoglio di liquidità nell ottica dell LCR: la prospettiva di un asset manager

Ottimizzazione del portafoglio di liquidità nell ottica dell LCR: la prospettiva di un asset manager Featured Solution Marzo 2015 Your Global Investment Authority Ottimizzazione del portafoglio di liquidità nell ottica dell LCR: la prospettiva di un asset manager Lo scorso ottobre la Commissione europea

Dettagli

KBC KBC: accelerato il piano di rimborso degli aiuti pubblici Discreti i conti trimestrali, l Irlanda resta una criticità

KBC KBC: accelerato il piano di rimborso degli aiuti pubblici Discreti i conti trimestrali, l Irlanda resta una criticità KBC: accelerato il piano di rimborso degli aiuti pubblici Discreti i conti trimestrali, l Irlanda resta una criticità Il gruppo finanziario belga KBC ha chiuso i primi 9 mesi del 2012 con un utile netto

Dettagli

ABC. degli investimenti. Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori

ABC. degli investimenti. Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori ABC degli investimenti Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori I vantaggi di investire con Fidelity Worldwide Investment Specializzazione Fidelity è una società indipendente e si

Dettagli

Deutsche Asset & Wealth Management. Edizione Europa, Medio Oriente e Africa Maggio 2015. CIO View. I giganti asiatici. Sfida tra modelli economici

Deutsche Asset & Wealth Management. Edizione Europa, Medio Oriente e Africa Maggio 2015. CIO View. I giganti asiatici. Sfida tra modelli economici Deutsche Asset & Wealth Management Edizione Europa, Medio Oriente e Africa Maggio 2015 CIO View I giganti asiatici Sfida tra modelli economici Nove Posizioni Le nostre previsioni Il crollo delle esportazioni

Dettagli

Azionario Flessibile 7 anni Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6

Azionario Flessibile 7 anni Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6 Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6 La parte Informazioni Specifiche, da consegnare obbligatoriamente all investitore contraente prima della sottoscrizione, è volta ad illustrare le principali

Dettagli

XII Incontro OCSE su Mercati dei titoli pubblici e gestione del debito nei mercati emergenti

XII Incontro OCSE su Mercati dei titoli pubblici e gestione del debito nei mercati emergenti L incontro annuale su: Mercati dei Titoli di Stato e gestione del Debito Pubblico nei Paesi Emergenti è organizzato con il patrocinio del Gruppo di lavoro sulla gestione del debito pubblico dell OECD,

Dettagli

BNY MELLON INVESTMENT MANAGEMENT

BNY MELLON INVESTMENT MANAGEMENT BNY MELLON INVESTMENT MANAGEMENT COMPETENZE SPECIALIZZATE E SOLIDITÀ DI UN GRANDE LEADER MONDIALE RISERVATO A INVESTITORI PROFESSIONALI 2 UN GRANDE GRUPPO AL VOSTRO SERVIZIO BNY Mellon Investment Management

Dettagli

Impara il trading dai maestri con l'analisi Fondamentale. Vantaggi. Imparare a fare trading dai maestri MARKETS.COM 02

Impara il trading dai maestri con l'analisi Fondamentale. Vantaggi. Imparare a fare trading dai maestri MARKETS.COM 02 Impar a il tr ading da i m aestr i Impara il trading dai maestri con l'analisi Fondamentale Cos'è l'analisi Fondamentale? L'analisi fondamentale esamina gli eventi che potrebbero influenzare il valore

Dettagli

Analisi Settimanale. 6-12 Luglio 2015 TERMINI & CONDIZIONI. CH-1196 Gland forex.analysis@swissquote.ch. Swissquote Bank SA Tel +41 22 999 94 11

Analisi Settimanale. 6-12 Luglio 2015 TERMINI & CONDIZIONI. CH-1196 Gland forex.analysis@swissquote.ch. Swissquote Bank SA Tel +41 22 999 94 11 Analisi Settimanale TERMINI & CONDIZIONI - Sommario p3 p4 p5 p6 p7 p8 Economia Economia Economia Economia Mercati FX Termini Legali Fed: aspettative sul rialzo dei tassi a Settembre in stand-by- Yann Quelenn

Dettagli

Gli Investitori Globali Ritengono che le Azioni Saranno La Migliore Asset Class Nei Prossimi 10 Anni

Gli Investitori Globali Ritengono che le Azioni Saranno La Migliore Asset Class Nei Prossimi 10 Anni é Tempo di BILANCI Gli Investitori Hanno Sentimenti Diversi Verso le Azioni In tutto il mondo c è ottimismo sul potenziale di lungo periodo delle azioni. In effetti, i risultati dell ultimo sondaggio di

Dettagli

Perché investire nel QUANT Bond? Logica di investimento innovativa

Perché investire nel QUANT Bond? Logica di investimento innovativa QUANT Bond Perché investire nel QUANT Bond? 1 Logica di investimento innovativa Partiamo da cose certe Nel mercato obbligazionario, una equazione è sempre vera: Rendimento = Rischio E possibile aumentare

Dettagli

Aspetti salienti delle statistiche internazionali BRI 1

Aspetti salienti delle statistiche internazionali BRI 1 Aspetti salienti delle statistiche internazionali BRI 1 La BRI, in collaborazione con le banche centrali e le autorità monetarie di tutto il mondo, raccoglie e diffonde varie serie di dati sull attività

Dettagli

Gestione Separata Sovrana

Gestione Separata Sovrana Gestione Separata Sovrana Investment pack Aggiornamento al 31/01/2015 Composizione degli asset per classi di attivo DURATION DI PORTAFOGLIO 6,33 AUM (in mln ) 651,48 805,61 848,22 821,06 2 Dettaglio delle

Dettagli

STRATEGIA DI RICEZIONE TRASMISSIONE ED ESECUZIONE ORDINI

STRATEGIA DI RICEZIONE TRASMISSIONE ED ESECUZIONE ORDINI STRATEGIA DI RICEZIONE TRASMISSIONE ED ESECUZIONE ORDINI Il presente documento (di seguito Policy ) descrive le modalità con le quali vengono trattati gli ordini, aventi ad oggetto strumenti finanziari,

Dettagli

Analisi Settimanale. 29 Giugno - 05 Luglio 2015 TERMINI & CONDIZIONI. CH-1196 Gland forex.analysis@swissquote.ch

Analisi Settimanale. 29 Giugno - 05 Luglio 2015 TERMINI & CONDIZIONI. CH-1196 Gland forex.analysis@swissquote.ch Analisi Settimanale TERMINI & CONDIZIONI - Sommario p3 p4 p5 p6 p7 p8 Economia Economia Economia Economia Mercato FX Termini Legali Svizzera: aggiornamenti - Arnaud Masset Difficoltà del Canada e bassi

Dettagli

Quadro generale degli sviluppi: mercati spronati dai tassi di interesse ancora ai minimi storici

Quadro generale degli sviluppi: mercati spronati dai tassi di interesse ancora ai minimi storici Jacob Gyntelberg Peter Hördahl jacob.gyntelberg@bis.org peter.hoerdahl@bis.org Quadro generale degli sviluppi: mercati spronati dai tassi di interesse ancora ai minimi storici Fra inizio settembre e fine

Dettagli

appartenente al Gruppo Poste Italiane

appartenente al Gruppo Poste Italiane appartenente al Gruppo Poste Italiane Offerta al pubblico di quote dei fondi comuni di investimento mobiliare aperti di diritto italiano armonizzati alla Direttiva 2009/65/CE, denominati: Bancoposta Obbligazionario

Dettagli

Focus. BTP Italia: settimana emissione. 20 ottobre 2014. Intesa Sanpaolo Servizio Studi e Ricerche

Focus. BTP Italia: settimana emissione. 20 ottobre 2014. Intesa Sanpaolo Servizio Studi e Ricerche BTP Italia: settimana emissione Dal 20 al 23 ottobre 2014 si tiene il collocamento del settimo BTP Italia, titolo di stato indicizzato all inflazione italiana (ex tabacco) e pensato prevalentemente per

Dettagli

IL SETTORE ASSICURATIVO E IL FINANZIAMENTO DELLE IMPRESE

IL SETTORE ASSICURATIVO E IL FINANZIAMENTO DELLE IMPRESE IL SETTORE ASSICURATIVO E IL FINANZIAMENTO DELLE IMPRESE ALCUNE CONSIDERAZIONI A MARGINE DELLA REVISIONE DELLE NORME SUGLI INVESTIMENTI A COPERTURA DELLE RISERVE TECNICHE CONVEGNO SOLVENCY II 1 PUNTI PRINCIPALI

Dettagli

In breve Febbraio 2015

In breve Febbraio 2015 In breve In breve Febbraio 2015 La nostra principale responsabilità è rappresentata dagli interessi dei nostri clienti. Il principio per tutti i soci è essere disponibili ad incontrare i clienti, e farlo

Dettagli

www.unicreditprivate.it 800.710.710

www.unicreditprivate.it 800.710.710 www.unicreditprivate.it 800.710.710 Portfolio Life TM è la nuova soluzione finanziario-assicurativa Unit Linked a vita intera, realizzata da CreditRas Vita S.p.A. in esclusiva per UniCredit Private Banking.

Dettagli

CIO View. Un pezzo dopo l altro. Verso l integrazione fiscale europea. Deutsche Asset & Wealth Management

CIO View. Un pezzo dopo l altro. Verso l integrazione fiscale europea. Deutsche Asset & Wealth Management Deutsche Asset & Wealth Management Edizione Europa, Medio Oriente e Africa Giugno 2015 CIO View Un pezzo dopo l altro Verso l integrazione fiscale europea Nove posizioni Le nostre previsioni L aumento

Dettagli

Corso di Asset and liability management (profili economico-aziendali) Il patrimonio di vigilanza e la misurazione del rischio di credito

Corso di Asset and liability management (profili economico-aziendali) Il patrimonio di vigilanza e la misurazione del rischio di credito Università degli Studi di Parma Corso di Asset and liability management (profili economico-aziendali) Il patrimonio di vigilanza e la misurazione del rischio di credito Prof.ssa Paola Schwizer Anno accademico

Dettagli

UBS CIO Monthly Letter

UBS CIO Monthly Letter ab CIO WM Ottobre 2012 UBS CIO Monthly Letter I banchieri centrali vestono il mantello dei supereroi Alexander S. Friedman CIO UBS WM Quando ero piccolo, mi piaceva guardare film come Superman. Oggi quei

Dettagli

Le banche italiane tra gestione del credito e ricerca di efficienza

Le banche italiane tra gestione del credito e ricerca di efficienza ADVISORY Le banche italiane tra gestione del credito e ricerca di efficienza Analisi dei bilanci bancari kpmg.com/it Indice Premessa 4 Executive Summary 6 Approccio metodologico 10 Principali trend 11

Dettagli

Adottare una prospettiva di più lungo periodo

Adottare una prospettiva di più lungo periodo Adottare una prospettiva di più lungo periodo Discorso di Jaime Caruana, Direttore generale della Banca dei Regolamenti Internazionali in occasione dell Assemblea generale ordinaria della Banca tenuta

Dettagli

TREND E STRATEGIE DI INVESTIMENTO Settimana del 31 agosto 2009

TREND E STRATEGIE DI INVESTIMENTO Settimana del 31 agosto 2009 1 Trend e Strategie di Investimento http://www.educazionefinanziaria.com/ TREND E STRATEGIE DI INVESTIMENTO Mercato Azionario Semaforo Verde Situazione Fondamentale: Neutrale (basata sul differenziale

Dettagli

Nuova finanza per la green industry

Nuova finanza per la green industry Nuova finanza per la green industry Green Investor Day / Milano, 9 maggio 2013 Barriere di contesto a una nuova stagione di crescita OSTACOLI PER LO SVILUPPO INDUSTRIALE Fine degli incentivi e dello sviluppo

Dettagli

Ignazio Musu, Università Ca Foscari di Venezia. Mercati finanziari e governo della globalizzazione.

Ignazio Musu, Università Ca Foscari di Venezia. Mercati finanziari e governo della globalizzazione. 1 Ignazio Musu, Università Ca Foscari di Venezia. Mercati finanziari e governo della globalizzazione. Il ruolo della finanza nell economia. La finanza svolge un ruolo essenziale nell economia. Questo ruolo

Dettagli

Evoluzione Risk Management in Intesa

Evoluzione Risk Management in Intesa RISCHIO DI CREDITO IN BANCA INTESA Marco Bee, Mauro Senati NEWFIN - FITD Rating interni e controllo del rischio di credito Milano, 31 Marzo 2004 Evoluzione Risk Management in Intesa 1994: focus iniziale

Dettagli

Il controllo della moneta e il ruolo delle Banche Centrali

Il controllo della moneta e il ruolo delle Banche Centrali Monetario Mercato monetario e mercato finanziario Finanziario Breve termine: 0-18 m. Lungo termine: > 18 m. Impiego liquidità Valuta / banconote / B.o.t. (buoni ordinati del tesoro) C/c (conto corrente)

Dettagli

Risparmiatori italiani combattuti tra ricerca del rendimento e protezione del capitale.

Risparmiatori italiani combattuti tra ricerca del rendimento e protezione del capitale. Risparmiatori italiani combattuti tra ricerca del rendimento e protezione del capitale. Questo il risultato di una ricerca di Natixis Global Asset Management, secondo cui di fronte a questo dilemma si

Dettagli

La nostra storia, il vostro futuro.

La nostra storia, il vostro futuro. La nostra storia, il vostro futuro. JPMorgan Funds - Corporate La nostra storia, il vostro futuro. W were e wer La nostra tradizione, la vostra sicurezza Go as far as you can see; when you get there, you

Dettagli

DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE

DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE ai sensi dell art. 5 del Regolamento Consob n. 17221 del 12 marzo 2010 e successivamente modificato con delibera n.

Dettagli

Strategie ISOVOL nella costruzione di

Strategie ISOVOL nella costruzione di FOR PROFESSIONAL INVESTORS Strategie ISOVOL nella costruzione di portafogli diversificati I vantaggi di un approccio fondato sulla contribuzione al rischio EFPA Italia Meeting 2014 Agenda Inter-temporal

Dettagli

FIAMP ANALISI IMPORT EXPORT DEI SETTORI ADERENTI A FIAMP

FIAMP ANALISI IMPORT EXPORT DEI SETTORI ADERENTI A FIAMP FIAMP FEDERAZIONE ITALIANA DELL ACCESSORIO MODA E PERSONA AIMPES ASSOCIAZIONE ITALIANA MANIFATTURIERI PELLI E SUCCEDANEI ANCI ASSOCIAZIONE NAZIONALE CALZATURIFICI ITALIANI ANFAO ASSOCIAZIONE NAZIONALE

Dettagli

11/11. Anthilia Capital Partners SGR. Opportunità e sfide per l industria dell asset management in Italia. Maggio 2011.

11/11. Anthilia Capital Partners SGR. Opportunità e sfide per l industria dell asset management in Italia. Maggio 2011. 11/11 Anthilia Capital Partners SGR Maggio 2011 Opportunità e sfide per l industria dell asset management in Italia Eugenio Namor Anthilia Capital Partners Lugano Fund Forum 22 novembre 2011 Industria

Dettagli

Report Operativo Settimanale

Report Operativo Settimanale Report Operativo n 70 del 1 dicembre 2014 Una settimana decisamente tranquilla per l indice Ftse Mib che ha consolidato i valori attorno a quota 20000 punti. L inversione del trend negativo di medio periodo

Dettagli

Documento riservato ad uso esclusivo dei destinatari autorizzati. Vietata la diffusione

Documento riservato ad uso esclusivo dei destinatari autorizzati. Vietata la diffusione Documento riservato ad uso esclusivo dei destinatari autorizzati. Vietata la diffusione BNPP L1 Equity Best Selection Euro/Europe: il tuo passaporto per il mondo 2 EUROPEAN LARGE CAP EQUITY SELECT - UNA

Dettagli

Q1 2014. Previsioni. Manpower sull Occupazione Italia. Indagine Manpower

Q1 2014. Previsioni. Manpower sull Occupazione Italia. Indagine Manpower Previsioni Q1 14 Manpower sull Occupazione Italia Indagine Manpower Previsioni Manpower sull Occupazione Italia Indice Q1/14 Previsioni Manpower sull Occupazione in Italia 1 Confronto tra aree geografiche

Dettagli

Bilancio della Banca Popolare di Milano Soc. Coop. a r.l.

Bilancio della Banca Popolare di Milano Soc. Coop. a r.l. Bilancio della Banca Popolare di Milano Soc. Coop. a r.l. Esercizio 2014 433 Dati di sintesi ed indicatori di bilancio della Banca Popolare di Milano 435 Schemi di bilancio riclassificati: aspetti generali

Dettagli

OCCUPATI E DISOCCUPATI DATI RICOSTRUITI DAL 1977

OCCUPATI E DISOCCUPATI DATI RICOSTRUITI DAL 1977 24 aprile 2013 OCCUPATI E DISOCCUPATI DATI RICOSTRUITI DAL 1977 L Istat ha ricostruito le serie storiche trimestrali e di media annua dal 1977 ad oggi, dei principali aggregati del mercato del lavoro,

Dettagli

Panoramica dei prezzi per le operazioni d'investimento e su titoli. Le migliori condizioni per il suo patrimonio

Panoramica dei prezzi per le operazioni d'investimento e su titoli. Le migliori condizioni per il suo patrimonio Panoramica dei prezzi per le operazioni d'investimento e su titoli Le migliori condizioni per il suo patrimonio 2-3 Sommario 01 Il nostro modello dei prezzi 4 02 La nostra gestione patrimoniale 5 03 La

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI CASSANO DELLE MURGE E TOLVE S.C.

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI CASSANO DELLE MURGE E TOLVE S.C. DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI CASSANO DELLE MURGE E TOLVE S.C. LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva

Dettagli

42 relazione sono esposti Principali cui Fiat S.p.A. e il Gruppo fiat sono esposti Si evidenziano qui di seguito i fattori di o o incertezze che possono condizionare in misura significativa l attività

Dettagli

Le due facce dell investimento

Le due facce dell investimento Schroders Educational Rischio & Rendimento Le due facce dell investimento Per essere buoni investitori non basta essere buoni risparmiatori. La sfida del rendimento è tutta un altra storia. È un cammino

Dettagli

ab Asset management research Ottobre 2012 L evoluzione dell Asset Manager

ab Asset management research Ottobre 2012 L evoluzione dell Asset Manager ab Asset management research Ottobre 2012 L evoluzione dell Asset Manager Soluzioni orientate ai risultati Obiettivo raggiunto L esperienza trentennale di UBS Global Asset Management nella gestione dei

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI ALBEROBELLO E SAMMICHELE DI BARI S.C.

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI ALBEROBELLO E SAMMICHELE DI BARI S.C. DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI ALBEROBELLO E SAMMICHELE DI BARI S.C. LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva

Dettagli

Situazione «Grecia» Informazione da parte di PPCmetrics PPCmetrics AG

Situazione «Grecia» Informazione da parte di PPCmetrics PPCmetrics AG Situazione «Grecia» Informazione da parte di PPCmetrics PPCmetrics AG Alfredo Fusetti, Partner Luca Barenco, Investment Consultant Zurigo, 30.06.2015 Situazione attuale (1) Secondo il comunicato stampa

Dettagli

IL MERCATO FINANZIARIO

IL MERCATO FINANZIARIO IL MERCATO FINANZIARIO Prima della legge bancaria del 1936, in Italia, era molto diffusa la banca mista, ossia un tipo di banca che erogava sia prestiti a breve che a medio lungo termine. Ma nel 1936 il

Dettagli

RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SULLA GESTIONE DELL ESERCIZIO CHIUSO AL 31 DICEMBRE 2012

RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SULLA GESTIONE DELL ESERCIZIO CHIUSO AL 31 DICEMBRE 2012 STUDIARE SVILUPPO SRL Sede legale: Via Vitorchiano, 123-00189 - Roma Capitale sociale 750.000 interamente versato Registro delle Imprese di Roma e Codice fiscale 07444831007 Partita IVA 07444831007 - R.E.A.

Dettagli

CARTA EUROPEA PER LE PICCOLE IMPRESE

CARTA EUROPEA PER LE PICCOLE IMPRESE CARTA EUROPEA PER LE PICCOLE IMPRESE Le piccole imprese sono la spina dorsale dell'economia europea. Esse sono una fonte primaria di posti di lavoro e un settore in cui fioriscono le idee commerciali.

Dettagli

ETF su indici daily short: investire nei mercati orso. db x-trackers su indici daily short

ETF su indici daily short: investire nei mercati orso. db x-trackers su indici daily short db x-trackers su indici daily short ETF su indici daily short: investire nei mercati orso L investimento in un ETF db x-trackers correlato ad indice daily short è destinato unicamente ad investitori sofisticati

Dettagli

Relazioni e Bilancio di Esercizio 2013

Relazioni e Bilancio di Esercizio 2013 Relazionii e Bilancio di Esercizio 2013 Sede Legale: Via Calamandrei, 2555 52100 AREZZO Sede Amministrativa: Via Francesco De Sanctis, 11 00195 ROMA C.F. e P.IVA 01652770510 Capitale Sociale: euro 51.080.900

Dettagli

Il mandato di gestione patrimoniale. La sua soluzione individuale con un mandato LGT a fascia di oscillazione

Il mandato di gestione patrimoniale. La sua soluzione individuale con un mandato LGT a fascia di oscillazione Il mandato di gestione patrimoniale La sua soluzione individuale con un mandato LGT a fascia di oscillazione Il mandato di gestione patrimoniale LGT l assistenza professionale per i suoi investimenti Le

Dettagli

LE RISERVE AUREE DELLA BANCA D ITALIA

LE RISERVE AUREE DELLA BANCA D ITALIA LE RISERVE AUREE DELLA BANCA D ITALIA Perché la Banca d Italia detiene le riserve ufficiali del Paese? La proprietà delle riserve ufficiali è assegnata per legge alla Banca d Italia. La Banca d Italia

Dettagli

Lettera agli azionisti

Lettera agli azionisti Lettera agli azionisti Esercizio 24 2 Messaggio dei dirigenti del gruppo Gentili signore e signori Rolf Dörig e Patrick Frost Il 24 è stato un anno molto positivo per Swiss Life. Anche quest anno la performance

Dettagli

L Emittente, Offerente e Responsabile del Collocamento. Banca di Credito Cooperativo di Flumeri

L Emittente, Offerente e Responsabile del Collocamento. Banca di Credito Cooperativo di Flumeri Prospetto Informativo Semplificato per l offerta al pubblico di strumenti diversi dai titoli di capitale emessi in modo continuo o ripetuto da banche di cui all art. 34-ter, comma 4 del Regolamento Consob

Dettagli

BRating Analysis. Summary Concluse le analisi mensili sui dati aggiornati a fine Marzo 2015. 15/04/2015. Statistiche del sistema

BRating Analysis. Summary Concluse le analisi mensili sui dati aggiornati a fine Marzo 2015. 15/04/2015. Statistiche del sistema BRating Analysis 15/04/2015 Summary Concluse le analisi mensili sui dati aggiornati a fine Marzo 2015. Per quanto riguarda il mercato azionario I protagonisti del mese sono stati i fondi che investono

Dettagli

TIP e le principali società partecipate hanno comunque avuto un buon anno e i dati di fine settembre lo testimoniano con chiarezza.

TIP e le principali società partecipate hanno comunque avuto un buon anno e i dati di fine settembre lo testimoniano con chiarezza. Carissimi azionisti, il 2014 ci ha riservato molte sorprese: petrolio e materie prime che crollano, dollaro che sale, tassi di interesse sempre più bassi, bond che vanno a ruba, spread dell Europa periferica

Dettagli

Aiuto alla crescita economica (ACE) e suo utilizzo

Aiuto alla crescita economica (ACE) e suo utilizzo Aiuto alla crescita economica (ACE) e suo utilizzo G ennaio 2015 L ACE L articolo 1 del decreto Salva Italia (D.L. n. 201 del 6 dicembre 2011, convertito con modificazioni nella L. n. 214 del 2011) ha

Dettagli

Solo un leader della Gestione Alternativa può offrirvi una tale scelta. insieme fino all essenza

Solo un leader della Gestione Alternativa può offrirvi una tale scelta. insieme fino all essenza Solo un leader della Gestione Alternativa può offrirvi una tale scelta insieme fino all essenza Dexia Asset Management, un leader europeo nell ambito della Gestione Alternativa n Una presenza storica fin

Dettagli

RAPPORTO ANNUALE2014. La situazione del Paese

RAPPORTO ANNUALE2014. La situazione del Paese RAPPORTO ANNUALE2014 La situazione del Paese Rapporto annuale 2014. La situazione del Paese. Presentato mercoledì 28 maggio 2014 a Roma presso la Sala della Regina di Palazzo Montecitorio RAPPORTO ANNUALE2014

Dettagli

La speculazione La speculazione può avvenire in due modi: al rialzo o al ribasso. La speculazione al rialzo è attuata da quegli operatori che,

La speculazione La speculazione può avvenire in due modi: al rialzo o al ribasso. La speculazione al rialzo è attuata da quegli operatori che, La speculazione La speculazione può avvenire in due modi: al rialzo o al ribasso. La speculazione al rialzo è attuata da quegli operatori che, prevedendo un aumento delle quotazioni dei titoli, li acquistano,

Dettagli

ISTITUTO PER LA VIGILANZA SULLE ASSICURAZIONI. Relazione sull attività svolta dall Istituto

ISTITUTO PER LA VIGILANZA SULLE ASSICURAZIONI. Relazione sull attività svolta dall Istituto ISTITUTO PER LA VIGILANZA SULLE ASSICURAZIONI Relazione sull attività svolta dall Istituto Roma, 26 giugno 2013 ISTITUTO PER LA VIGILANZA SULLE ASSICURAZIONI Relazione sull attività svolta dall Istituto

Dettagli

COMUNICAZIONE DELLA COMMISSIONE AL PARLAMENTO EUROPEO, AL CONSIGLIO E ALL'EUROGRUPPO

COMUNICAZIONE DELLA COMMISSIONE AL PARLAMENTO EUROPEO, AL CONSIGLIO E ALL'EUROGRUPPO COMMISSIONE EUROPEA Bruxelles, 5.3.2014 COM(2014) 150 final COMUNICAZIONE DELLA COMMISSIONE AL PARLAMENTO EUROPEO, AL CONSIGLIO E ALL'EUROGRUPPO Risultati degli esami approfonditi ai sensi del regolamento

Dettagli

Banca Popolare di Spoleto S.p.A. Transmission Policy

Banca Popolare di Spoleto S.p.A. Transmission Policy Banca Popolare di Spoleto S.p.A. Transmission Policy 1. INTRODUZIONE Il presente documento definisce e formalizza le modalità ed i criteri adottati da Banca Popolare di Spoleto S.p.A. (di seguito, la Banca

Dettagli

Eccellenza nel Credito alle famiglie

Eccellenza nel Credito alle famiglie Credito al Credito Eccellenza nel Credito alle famiglie Innovazione e cambiamento per la ripresa del Sistema Paese Premessa La complessità del mercato e le sfide di forte cambiamento del Paese pongono

Dettagli

FONTEDIR. Selezione Gestori Finanziari. Milano, luglio 2007. Institutional Sales Manager

FONTEDIR. Selezione Gestori Finanziari. Milano, luglio 2007. Institutional Sales Manager FONTEDIR Selezione Gestori Finanziari Monica Basso Milano, luglio 2007 Institutional Sales Manager Agenda Struttura e esperienza del mercato dei Fondi pensione Filosofia e Processo di investimento Sistema

Dettagli

BANCO POPOLARE S.C. SERIE 356 TASSO MISTO CON CAP 31.10.2013 31.10.2018

BANCO POPOLARE S.C. SERIE 356 TASSO MISTO CON CAP 31.10.2013 31.10.2018 Banco Popolare Società Cooperativa - Sede legale in Verona, Piazza Nogara, n. 2 Società capogruppo del Gruppo bancario Banco Popolare Iscritta all albo delle banche al n. 5668 Capitale sociale, al 31 marzo

Dettagli

SINTESI BEST EXECUTION - TRANSMISSION POLICY. (versione 2014)

SINTESI BEST EXECUTION - TRANSMISSION POLICY. (versione 2014) SINTESI BEST EXECUTION - TRANSMISSION POLICY. (versione 2014) 1. LA NORMATVA DI RIFERIMENTO. La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva approvata dal Parlamento europeo nel 2004

Dettagli

Banca Generali: la solidità di chi guarda lontano. Agosto 2014

Banca Generali: la solidità di chi guarda lontano. Agosto 2014 Banca Generali: la solidità di chi guarda lontano Agosto 2014 Banca Generali in pillole Banca Generali è uno degli assetgathererdi maggior successo e in grande crescita nel mercato italiano, con oltre

Dettagli

Policy esterna di esecuzione / trasmissione degli ordini

Policy esterna di esecuzione / trasmissione degli ordini Policy esterna di esecuzione / trasmissione degli ordini Pagina 1 di 16 INDICE 1 PREMESSE... 3 1.1 INTRODUZIONE... 3 1.2 CURA DELL'INTERESSE DEL CLIENTE... 3 1.2.1 Determinazione del prezzo... 4 1.2.2

Dettagli

I mercati. Giuseppe G. Santorsola 1

I mercati. Giuseppe G. Santorsola 1 I mercati I mercati primari e secondari Il mercato dei cambi Il mercato monetario I mercati obbligazionari e azionari Le società di gestione I mercati gestiti da MTS SpA I mercati gestiti da Borsa Italiana

Dettagli

STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI

STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI 1 INTRODUZIONE Il Consiglio di Amministrazione di Kairos Julius Baer Sim (di seguito la KJBSIM ) ha approvato il presente documento al fine di formalizzare

Dettagli

Mantenere la prospettiva con una soluzione multi-asset flessibile

Mantenere la prospettiva con una soluzione multi-asset flessibile Mantenere la prospettiva con una soluzione multi-asset flessibile UBS (Lux) KSS Global Allocation Fund Gennaio 2010 Informazione Pubblicitaria Disclaimer Il presente documento è consegnato unicamente a

Dettagli

1 IL RISCHIO: INTRODUZIONE.2 2 LA VOLATILITA.4

1 IL RISCHIO: INTRODUZIONE.2 2 LA VOLATILITA.4 IL RISCHIO 1 IL RISCHIO: INTRODUZIONE.2 2 LA VOLATILITA.4 2.1 La volatilità storica... 4 2.2 Altri metodi di calcolo... 5 3 LA CORRELAZIONE..6 4 IL VALUE AT RISK....8 4.1 I metodi analitici... 9 4.2 La

Dettagli

Prospettive a livello mondiale in materia di energia, tecnologia e politica climatica all'orizzonte 2030 ELEMENTI CHIAVE

Prospettive a livello mondiale in materia di energia, tecnologia e politica climatica all'orizzonte 2030 ELEMENTI CHIAVE Prospettive a livello mondiale in materia di energia, tecnologia e politica climatica all'orizzonte 2030 ELEMENTI CHIAVE Scenario di riferimento Lo studio WETO (World energy, technology and climate policy

Dettagli

MATERIALE DI STORIA PER LA TERZA PROVA (TIPOLOGIA C ). ECONOMIA, FINANZA, FISCO.

MATERIALE DI STORIA PER LA TERZA PROVA (TIPOLOGIA C ). ECONOMIA, FINANZA, FISCO. MATERIALE DI STORIA PER LA TERZA PROVA (TIPOLOGIA C ). ECONOMIA, FINANZA, FISCO. di A. Lalomia Premessa Si propongono di seguito venticinque items di Storia da utilizzare per una terza prova su argomenti

Dettagli

Altagamma Worldwide Luxury Markets Monitor Spring 2013 Update

Altagamma Worldwide Luxury Markets Monitor Spring 2013 Update Altagamma Worldwide Luxury Markets Monitor Spring 2013 Update MERCATO MONDIALE DEI BENI DI LUSSO: TERZO ANNO CONSECUTIVO DI CRESCITA A DUE CIFRE. SUPERATI I 200 MILIARDI DI EURO NEL 2012 Il mercato del

Dettagli

Manuale del Trader. Benvenuti nel fantastico mondo del trading binario!

Manuale del Trader. Benvenuti nel fantastico mondo del trading binario! Manuale del Trader Benvenuti nel fantastico mondo del trading binario! Questo manuale spiega esattamente cosa sono le opzioni binarie, come investire e familiarizzare con il nostro sito web. Se avete delle

Dettagli

Nicola Romito. Esperienza. Presidente presso Power Capital nicola.romito@hotmail.it

Nicola Romito. Esperienza. Presidente presso Power Capital nicola.romito@hotmail.it Nicola Romito Presidente presso Power Capital nicola.romito@hotmail.it Esperienza Presidente at Power Capital aprile 2013 - Presente (1 anno 4 mesi) * Consulenza per gli investimenti, gestione di portafoglio

Dettagli

Qual è il fine dell azienda?

Qual è il fine dell azienda? CORSO DI FINANZA AZIENDALE SVILUPPO DELL IMPRESA E CREAZIONE DI VALORE Testo di riferimento: Analisi Finanziaria (a cura di E. Pavarani) - McGraw-Hill - 2001 Cap. 9 1 Qual è il fine dell azienda? Massimizzare

Dettagli

Migrazioni dall Africa: scenari per il futuro Alessio Menonna

Migrazioni dall Africa: scenari per il futuro Alessio Menonna Migrazioni dall Africa: scenari per il futuro Alessio Menonna Il modello Attraverso un modello che valorizza un insieme di dati relativi ai tassi di attività e alla popolazione prevista nel prossimo ventennio

Dettagli

CELTA IUSTA. Cosa, come, quando, quanto e perché: quello che dovresti sapere per investire i tuoi risparmi

CELTA IUSTA. Cosa, come, quando, quanto e perché: quello che dovresti sapere per investire i tuoi risparmi ONDI OMUNI: AI A CELTA IUSTA Cosa, come, quando, quanto e perché: quello che dovresti sapere per investire i tuoi risparmi CONOSCERE I FONDI D INVESTIMENTO, PER FARE SCELTE CONSAPEVOLI I fondi comuni sono

Dettagli

COVIP Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione

COVIP Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione COVIP Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione Indagine conoscitiva sulla gestione del risparmio da parte dei Fondi pensione e Casse professionali, con riferimento agli investimenti mobiliari e immobiliari,

Dettagli

Energia in Italia: problemi e prospettive (1990-2020)

Energia in Italia: problemi e prospettive (1990-2020) Energia in Italia: problemi e prospettive (1990-2020) Enzo De Sanctis Società Italiana di Fisica - Bologna Con questo titolo, all inizio del 2008, la Società Italiana di Fisica (SIF) ha pubblicato un libro

Dettagli

NOTA DI SINTESI. relativa agli. ABAXBANK DYNAMIC ALLOCATION CERTIFICATES su un Indice di Riferimento in OICR calcolato da Abaxbank

NOTA DI SINTESI. relativa agli. ABAXBANK DYNAMIC ALLOCATION CERTIFICATES su un Indice di Riferimento in OICR calcolato da Abaxbank NOTA DI SINTESI relativa agli ABAXBANK DYNAMIC ALLOCATION CERTIFICATES su un Indice di Riferimento in OICR calcolato da Abaxbank di cui al Prospetto di Base ABAXBANK DYNAMIC ALLOCATION CERTIFICATES redatta

Dettagli

L approccio parametrico o delle varianze-covarianze

L approccio parametrico o delle varianze-covarianze L approccio parametrico o delle varianze-covarianze Slides tratte da: Andrea Resti Andrea Sironi Rischio e valore nelle banche Misura, regolamentazione, gestione Egea, 2008 AGENDA Il VaR nell ipotesi di

Dettagli

Per saperne di più. L evoluzione del sistema pensionistico in Italia

Per saperne di più. L evoluzione del sistema pensionistico in Italia Nel corso degli ultimi trent anni il sistema previdenziale italiano è stato interessato da riforme strutturali finalizzate: al progressivo controllo della spesa pubblica per pensioni, che stava assumendo

Dettagli

Presentazione societaria

Presentazione societaria Eurizon Capital Eurizon Capital Presentazione societaria Eurizon Capital e il Gruppo Intesa Sanpaolo Banca dei Territori Asset Management Corporate & Investment Banking Banche Estere 1/12 Eurizon Capital

Dettagli