PARERE PREVENTIVO DI SICUREZZA SANITARIA

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "PARERE PREVENTIVO DI SICUREZZA SANITARIA"

Transcript

1 PARERE PREVENTIVO DI SICUREZZA SANITARIA Richiesta di parere preventivo di sicurezza sanitaria: l art. 1 comma 5 D.Lgs 32/98 prevede che per l installazione di impianto di distribuzione carburanti debba essere richiesto il parere preventivo di sicurezza sanitaria. Dove si esegue: L istanza deve essere presentata al SUAP (Sportello Unico Attività Produttive) relativamente agli impianti di distribuzione carburanti da installare nel territorio del Comune di Venezia e direttamente all Azienda ULSS 12 Veneziana, Dipartimento di Prevenzione, Servizio Prevenzione Igiene e Sicurezza nei Luoghi di Lavoro, P.le S.L. Giustiniani n 11/D Venezia-Zelarino, per quelli da installare nei Comuni di Marcon, Quarto d Altino e Cavallino-Treporti, mediante la compilazione dell apposita modulistica. Tempi di attesa: Il parere verrà espresso entro 30 giorni dall arrivo della richiesta al Servizio SPISAL. Tariffa: Il costo della prestazione sarà calcolato con riferimento al Tariffario Unico Regionale. La fattura sarà inviata a mezzo posta al richiedente dopo la chiusura della pratica. Si raccomanda di indicare chiaramente gli estremi della ditta o persona (ragione sociale, indirizzo, CF e P. IVA) a cui deve essere intestata e indirizzata la fattura. Ulteriori informazioni: tel.: dal Lunedì al Venerdì dalle ore 8,30 alle 12,30.

2 RICHIESTA DI PARERE PREVENTIVO AI SENSI DELL ART. 1, COMMA 5 D.LGS 32/98 SICUREZZA SANITARIA IMPIANTO DISTRIBUZIONE CARBURANTI Al Responsabile SPISAL Dipartimento di Prevenzione Azienda ULSS n. 12 Veneziana P.le S. L. Giustiniani n 11/D Venezia Zelarino N.B. per il solo territorio del Comune di Venezia l istanza deve essere presentata allo Sportello unico per le attività produttive. Il sottoscritto nato a il residente in via n. cap nella sua qualità di TITOLARE/LEGALE RAPPRESENTANTE della Ditta sita in n. cap Codice Fiscale o Partita IVA CHIEDE un parere preventivo circa il rispetto dei criteri di sicurezza sanitaria (art. 1, comma 5 D. Lgs 32/98) al fine di ottenere il rilascio dell autorizzazione prevista dall art. 1, comma 2 D. Lgs. 32/98 da parte del Sindaco del Comune di per l installazione di nuovo impianto stradale di distribuzione carburanti per il potenziamento di un impianto stradale di distribuzione carburanti esistente per l installazione di un impianto privato di distribuzione carburanti. situato in Via

3 Allo scopo dichiara che (barrare le caselline): per lo stesso impianto è stato/non è stato richiesto al Servizio di Igiene e sanità Pubblica dell ULSS 20 in data parere igienico sanitario per il rilascio della concessione edilizia; lo stesso impianto è stato/non è stato oggetto di precedenti atti autorizzativi rilasciati in data indicare nello spazio predisposto gli estremi degli eventuali precedenti atti autorizzativi (concessioni edilizie, agibilità, autorizzazioni ecc.); è stato presentato ai Vigili del Fuoco il progetto per l esame ai fini della prevenzione incendi. Nomina quale incaricato a trattare la pratica (compreso il ritiro del parere) il progettista (suo delegato): Cognome e Nome Sede Telefono_ Il sottoscritto è consapevole che le dichiarazioni mendaci, la falsità negli atti e l uso di atti falsi comportano l applicazione delle sanzioni penali previste dall art. 76 del D.P.R , n (data) (firma) (n telefono) Allega allo scopo: 1. Mod. A debitamente compilato; 2. relazione descrittiva delle attività svolte nell ambito dell impianto di distribuzione del carburante nel suo complesso; 3. elaborato grafico descrittivo dell impianto di distribuzione nel suo complesso evidenziando lo stato di progetto e l eventuale variante comprendente schema impianto distribuzione carburanti, autolavaggio ecc. e costruzioni accessorie;

4 Mod. A ASPETTI INERENTI LA SICUREZZA SANITARIA: (barrare le caselline corrispondenti) presso l impianto ci sono n. addetti di cui n. dipendenti e n. soci; la tipologia dei carburanti distribuiti e in deposito è la seguente: ; descrizione della tipologia delle colonnine e dell organizzazione del sistema a self service: descrizione dell impianto dispositivi di recupero dei vapori di benzina sulle pompe, nei termini previsti dalla L. 413/97 e successive integrazioni, con le modalità di cui al D.M : esiste etichettatura e cartellonistica di sicurezza visibile nel punto in cui avvengono la distribuzione e il rifornimento (colonna e serbatoio); sono presenti presso l impianto dispositivi di protezione individuale per i lavoratori (guanti, abiti da lavoro, calzature di sicurezza); è stato predisposto un locale per gli addetti e uno spogliatoio con armadietti a doppio scomparto; sono stati predisposti servizi igienici, uno per gli utenti ed uno per gli addetti, entrambi con annesso antibagno; è stata predisposta una doccia, facilmente comunicante con lo spogliatoio (solo in presenza di impianti di autolavaggio e/o autofficina).

5 NOTE INFORMATIVE La valutazione di competenza circa il rispetto dei criteri di sicurezza sanitaria terrà conto dell'impianto nel suo complesso e delle costruzioni ad esso accessorie secondo quanto riportato nella documentazione allegata alla domanda. In occasione del collaudo il funzionario dell Azienda U.L.S.S. verificherà l effettiva rispondenza della situazione esistente a quanto dichiarato in fase preventiva, inoltre dovrà essere esibita la seguente documentazione: 1. Dichiarazione di conformità omologativa trasmessa all ARPAV-UFI per impianti di terra, dispositivi di protezione contro le scariche atmosferiche (L. 40/90) e impianti elettrici in luoghi pericolosi (D. Lgs 233/03). 2. Certificato di omologazione delle colonnine, comprendente anche l omologazione del sistema di recupero dei vapori di benzina come da D.M Registro infortuni vidimato. 4. Documento di valutazione dei rischi (per n addetti > 10) o autocertificazione dell avvenuta valutazione dei rischi (per gli impianti nuovi dovrà essere verificato almeno l avvio della relativa procedura). 5. Nomina del Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione. 6. Nomina del medico competente. Si rammenta infine l'obbligo di avviso al Sindaco di attivazione di lavorazione insalubre almeno 15 giorni prima dell inizio dell attività (servizi di sola distribuzione di carburanti: 2 classe, B/29; stazione di servizio in presenza di officina e/o autolavaggio: 2 classe, C/14).

RICHIESTA PARERE SICUREZZA SANITARIA PER IMPIANTO DISTRIBUZIONE CARBURANTE - ART.1, C. 5, DLGS 32/1998

RICHIESTA PARERE SICUREZZA SANITARIA PER IMPIANTO DISTRIBUZIONE CARBURANTE - ART.1, C. 5, DLGS 32/1998 RICHIESTA PARERE SICUREZZA SANITARIA PER IMPIANTO DISTRIBUZIONE CARBURANTE - ART.1, C. 5, DLGS 32/1998 - Richiesta di parere preventivo di sicurezza sanitaria: l art. 1 comma 5 D.Lgs 32/98 prevede che

Dettagli

PARERE PREVENTIVO. Tempi di attesa: Il parere verrà espresso entro 30 giorni dall arrivo della richiesta al Servizio SPISAL.

PARERE PREVENTIVO. Tempi di attesa: Il parere verrà espresso entro 30 giorni dall arrivo della richiesta al Servizio SPISAL. PARERE PREVENTIVO Richiesta di parere preventivo: il privato cittadino, il libero professionista o la ditta possono richiedere un parere preventivo per la realizzazione di nuova costruzione, ampliamento,

Dettagli

PARERE PREVENTIVO. - Tempi di attesa: Il parere verrà espresso entro 30 giorni dall arrivo della richiesta al Servizio SPISAL.

PARERE PREVENTIVO. - Tempi di attesa: Il parere verrà espresso entro 30 giorni dall arrivo della richiesta al Servizio SPISAL. PARERE PREVENTIVO - Richiesta di parere preventivo: il privato cittadino, il libero professionista o la ditta possono richiedere un parere preventivo per la realizzazione di nuova costruzione, ampliamento,

Dettagli

DOMANDA TRASFERIMENTO DISTRIBUTORE DI CARBURANTI 1 copia in bollo 2 copie in carta semplice

DOMANDA TRASFERIMENTO DISTRIBUTORE DI CARBURANTI 1 copia in bollo 2 copie in carta semplice DOMANDA TRASFERIMENTO DISTRIBUTORE DI CARBURANTI 1 copia in bollo 2 copie in carta semplice SPORTELLO UNICO COMUNE DI Il sottoscritto Cognome Nome Data di nascita Cittadinanza Luogo di nascita: Comune

Dettagli

DOMANDA DI CONVOCAZIONE DI COLLAUDO DISTRIBUTORE DI CARBURANTI (AD USO PRIVATO ED AD USO PUBBLICO)

DOMANDA DI CONVOCAZIONE DI COLLAUDO DISTRIBUTORE DI CARBURANTI (AD USO PRIVATO ED AD USO PUBBLICO) DOMANDA DI CONVOCAZIONE DI COLLAUDO DISTRIBUTORE DI CARBURANTI (AD USO PRIVATO ED AD USO PUBBLICO) SPORTELLO UNICO COMUNE DI Consapevole che le dichiarazioni false, la falsità negli atti e l uso di atti

Dettagli

SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA (S.C.I.A.)

SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA (S.C.I.A.) AL COMUNE DI MONTE SAN SAVINO U Sportello Unico per le Attività Produttive Corso Sangallo, 38 52048 Monte San Savino (Arezzo) Da inoltrare utilizzando il Portale Regionale accessibile dal sito web del

Dettagli

SCHEDA INFORMATIVA PER TIPOLOGIE EDILIZIE NON PRODUTTIVE

SCHEDA INFORMATIVA PER TIPOLOGIE EDILIZIE NON PRODUTTIVE DIPARTIMENTO DI PREVENZIONE P.zza Europa 10 45100 ROVIGO SCHEDA INFORMATIVA PER TIPOLOGIE EDILIZIE NON PRODUTTIVE NOTIFICA INIZIO ATTIVITA (ART.48 D.P.R. 303/56) NUOVA COSTRUZIONE CONCESSIONE EDILIZIA

Dettagli

SEGNALA. L inizio dell attività di noleggio di veicoli senza conducente nel locale sito in Roma, Via/P.za n.. codice ATECO

SEGNALA. L inizio dell attività di noleggio di veicoli senza conducente nel locale sito in Roma, Via/P.za n.. codice ATECO SUROMA SPORTELLO UNICO DEL COMMERCIO - MUNICIPIO.. Via. - 00.. R O M A OGGETTO : SCIA Segnalazione Certificata di Inizio Attività di noleggio di veicoli senza conducente. (ai sensi del D.P.R. 481 del 19.12.2001

Dettagli

CITTA DI MOGLIANO VENETO

CITTA DI MOGLIANO VENETO CITTA DI MOGLIANO VENETO P.zza Caduti, 8 C.A.P. 31021 PROVINCIA DI TREVISO tel. 041/5930.111 - fax 041/5930.299 Codice fiscale 00565860269 Partita IVA 00476370267 COMUNICAZIONE DI FINE LAVORI E COLLAUDO

Dettagli

Domanda di collaudo di impianto distributore di carburanti. D.Lgs. 11.2.1998 nr. 32, art. 1, comma 5 e L.R. nr. 33/88, art. 17.

Domanda di collaudo di impianto distributore di carburanti. D.Lgs. 11.2.1998 nr. 32, art. 1, comma 5 e L.R. nr. 33/88, art. 17. Cod. modello 3.1.2.03 domanda collaudo.doc Da presentare in unica copia in bollo Prima di consegnare il presente modulo, munirsi di una fotocopia da far timbrare per ricevuta dall ufficio comunale competente

Dettagli

Comunicazione di VARIAZIONI NON SOSTANZIALI a IMPIANTO DISTRIBUTORE CARBURANTI (L.R. 24 marzo 2004 n.19)

Comunicazione di VARIAZIONI NON SOSTANZIALI a IMPIANTO DISTRIBUTORE CARBURANTI (L.R. 24 marzo 2004 n.19) Comunicazione di VARIAZIONI NON SOSTANZIALI a IMPIANTO DISTRIBUTORE CARBURANTI (L.R. 24 marzo 2004 n.19) Al Sindaco del Comune di Pontedera Sportello unico Attività Produttive Il/la sottoscritto/a Cognome

Dettagli

RICHIESTA ATTIVAZIONE DI PROCEDIMENTO UNICO (art.5 e 7 D.P.R. 07/09/2010 n.160, art.19 L. 241/1990 e s.m.i.).

RICHIESTA ATTIVAZIONE DI PROCEDIMENTO UNICO (art.5 e 7 D.P.R. 07/09/2010 n.160, art.19 L. 241/1990 e s.m.i.). Al Comune di n. Pratica SUAP Sportello Unico Attività Produttive del Protocollo Indirizzo PEC / Posta elettronica RICHIESTA ATTIVAZIONE DI PROCEDIMENTO UNICO (art.5 e 7 D.P.R. 07/09/2010 n.160, art.19

Dettagli

COMUNE DI BOLOGNA SETTORE ATTIVITA' PRODUTTIVE E COMMERCIALI TORRE A 5 PIANO Piazza Liber Paradisus n. 10-40129 Bologna

COMUNE DI BOLOGNA SETTORE ATTIVITA' PRODUTTIVE E COMMERCIALI TORRE A 5 PIANO Piazza Liber Paradisus n. 10-40129 Bologna COMUNE DI BOLOGNA SETTORE ATTIVITA' PRODUTTIVE E COMMERCIALI TORRE A 5 PIANO Piazza Liber Paradisus n. 10-40129 Bologna tel. 051 2194082-2194013 - Fax 051 2194870 DICHIARAZIONE DI INIZIO ATTIVITÀ PER AGENZIE

Dettagli

PERMESSO DI COSTRUIRE

PERMESSO DI COSTRUIRE PERMESSO DI COSTRUIRE - Dove si presenta : L istanza per l autorizzazione alla realizzazione di nuova costruzione, ampliamento, variante o cambio d uso di edifici da adibire ad attività lavorative deve

Dettagli

SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITÀ

SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITÀ SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITÀ (LEGGE 07/08/90, N. 241, ART. 19 - LEGGE REGIONALE 31/03/2003, N. 7). MODIFICA DI UNO O PIU ELEMENTI AGENZIA DI VIAGGIO E TURISMO Allo Sportello Unico per le

Dettagli

SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA (S.C.I.A.)

SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA (S.C.I.A.) AL COMUNE DI ARTENA U Sportello Unico per le Attività Produttive Via Municipio, 7 00031 Artena (Rm) SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA (S.C.I.A.) 1. Dati impresa Il sottoscritto: Cognome: Nome:

Dettagli

DOMANDA DI AGIBILITÀ (Art. 24 e 25 D.P.R.6/6/2001 n. 380)

DOMANDA DI AGIBILITÀ (Art. 24 e 25 D.P.R.6/6/2001 n. 380) Bollo COMUNE DI PADOVA Settore Edilizia Privata Via Frà Paolo Sarpi, 2 - Padova Tel. 0498204707 - Fax 0498204645 DOMANDA DI AGIBILITÀ (Art. 24 e 25 D.P.R.6/6/200 n. 380) Domanda n / RICHIEDENTE Il sottoscritto

Dettagli

COMUNE DI BELLINZAGO LOMBARDO allo Sportello Unico per l Edilizia allo Sportello Unico Attivita Produttive

COMUNE DI BELLINZAGO LOMBARDO allo Sportello Unico per l Edilizia allo Sportello Unico Attivita Produttive COMUNE DI BELLINZAGO LOMBARDO allo Sportello Unico per l Edilizia allo Sportello Unico Attivita Produttive BOLLO DA 16,00 Richiesta del certificato di agibilità di edificio articoli 24 e 25 del d.p.r.

Dettagli

Al Comune di Montecchio Emilia P.zza Repubblica n.1 42027 Montecchio Emilia RE

Al Comune di Montecchio Emilia P.zza Repubblica n.1 42027 Montecchio Emilia RE Bollo (non dovuto se presentata nell ambito della domanda unica) Al Comune di Montecchio Emilia P.zza Repubblica n.1 42027 Montecchio Emilia RE AUTORIZZAZIONE ALL INSTALLAZIONE DI IMPIANTO DI DISTRIBUZIONE

Dettagli

Allo Sportello Unico Attività Produttive. Comune di

Allo Sportello Unico Attività Produttive. Comune di Allo Sportello Unico Attività Produttive Comune di PROT. N DEL SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA PER LABORATORIO DI PANIFICAZIONE (Ai sensi dell art. 19 della L.241/90 e successive modifiche

Dettagli

Allegato C (Articolo 3, comma 5)

Allegato C (Articolo 3, comma 5) Allegato C (Articolo 3, comma 5) Oggetto: SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA PER APERTURA AGENZIA D AFFARI PER DISBRIGO PRATICHE AMMINISTRATIVE IN MATERIA FUNERARIA ( AI SENSI DELLART. 115 T.U.L.P.S.,

Dettagli

Richiesta di Certificato di Agibilità - art. 25, D.P.R. n 380/01 e s.m.i. per opere di:

Richiesta di Certificato di Agibilità - art. 25, D.P.R. n 380/01 e s.m.i. per opere di: Piverone, li Marca da Bollo 14,62 Ill.mo Signor Sindaco del Comune di PIVERONE C.a. Ufficio Tecnico Piazza G. Marconi n 1 10010 Piverone (TO) Oggetto: Richiesta di Certificato di Agibilità - art. 25, D.P.R.

Dettagli

COMUNE DI PIANORO PROVINCIA DI BOLOGNA RICHIESTA DEL CERTIFICATO DI CONFORMITA EDILIZIA E AGIBILITA

COMUNE DI PIANORO PROVINCIA DI BOLOGNA RICHIESTA DEL CERTIFICATO DI CONFORMITA EDILIZIA E AGIBILITA Marca da bollo COMUNE DI PIANORO PROVINCIA DI BOLOGNA 14,62 RISERVATO ALL UFFICIO Pratica edilizia n. del RICHIESTA DEL CERTIFICATO DI CONFORMITA EDILIZIA E AGIBILITA (ai sensi dell art. 24 del D.P.R.

Dettagli

COMUNE DI STAFFOLO. SEGNALAZIONE di INIZIO ATTIVITA per l attività di Pubblico spettacolo / Trattenimento

COMUNE DI STAFFOLO. SEGNALAZIONE di INIZIO ATTIVITA per l attività di Pubblico spettacolo / Trattenimento COMUNE DI STAFFOLO SEGNALAZIONE di INIZIO ATTIVITA per l attività di Pubblico spettacolo / Trattenimento Data di Protocollo SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA ai sensi degli articoli 68, 69 e

Dettagli

CARTA DI ESERCIZIO E ATTESTAZIONE ANNUALE PER OPERATORI DEL COMMERCIO SU AREE PUBBLICHE

CARTA DI ESERCIZIO E ATTESTAZIONE ANNUALE PER OPERATORI DEL COMMERCIO SU AREE PUBBLICHE CARTA DI ESERCIZIO E ATTESTAZIONE ANNUALE PER OPERATORI DEL COMMERCIO SU AREE PUBBLICHE Che cosa è e a che cosa serve Gli operatori ambulanti ai sensi dell art. 21, comma 10 della L.R. 06/2010 hanno l

Dettagli

AL SIG. SINDACO DEL COMUNE DI CERCENASCO. OGGETTO: Dichiarazione di inizio attività di acconciatore - estetista - centro di abbronzatura.

AL SIG. SINDACO DEL COMUNE DI CERCENASCO. OGGETTO: Dichiarazione di inizio attività di acconciatore - estetista - centro di abbronzatura. Compilare in triplice copia AL SIG. SINDACO DEL COMUNE DI CERCENASCO OGGETTO: Dichiarazione di inizio attività di acconciatore - estetista - centro di abbronzatura. Il sottoscritto nato a (Prov. di ) il

Dettagli

ISTANZA PLURIMA DI ACCESSO ALLA PROCEDURA DI MEDIAZIONE Ai sensi del D. Lgs. 28/2010 - D.M. 180/2010 e L. 98/2013. Gli istanti: 1)Cognome Nome

ISTANZA PLURIMA DI ACCESSO ALLA PROCEDURA DI MEDIAZIONE Ai sensi del D. Lgs. 28/2010 - D.M. 180/2010 e L. 98/2013. Gli istanti: 1)Cognome Nome ISTANZA PLURIMA DI ACCESSO ALLA PROCEDURA DI MEDIAZIONE Ai sensi del D. Lgs. 28/2010 - D.M. 180/2010 e L. 98/2013 Gli istanti: 1)Cognome Nome Residente in Via / P.zza n. Fax 2) Cognome Nome Residente in

Dettagli

REGOLAMENTO RELATIVO ALLE ISTANZE RIGUARDANTI GLI IMPIANTI DI DISTRIBUZIONE CARBURANTI.

REGOLAMENTO RELATIVO ALLE ISTANZE RIGUARDANTI GLI IMPIANTI DI DISTRIBUZIONE CARBURANTI. REGOLAMENTO RELATIVO ALLE ISTANZE RIGUARDANTI GLI IMPIANTI DI DISTRIBUZIONE CARBURANTI. Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 86 del 21 giugno 2005 Art. 1 DEFINIZIONI ED AMBITO DI APPLICABILITA

Dettagli

via/piazza n. tel. fax e-mail N.di iscrizione al Registro Imprese N. REA CCIAA di

via/piazza n. tel. fax e-mail N.di iscrizione al Registro Imprese N. REA CCIAA di Scheda 8 Peca S.C.I.A. SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA ESERCIZIO DI SOMMINISTRAZIONE DI ALIMENTI E BEVANDE Al Dipartimento SUAP Sportello Unico Attività Produttive Comune Di Messina l sottoscritt

Dettagli

COMUNE DI SOIANO DEL LAGO (Provincia di Brescia) SCIA N. Al Sindaco del Comune di SOIANO DEL LAGO SEGNALA

COMUNE DI SOIANO DEL LAGO (Provincia di Brescia) SCIA N. Al Sindaco del Comune di SOIANO DEL LAGO SEGNALA COMUNE DI SOIANO DEL LAGO (Provincia di Brescia) UFFICIO TECNICO SETTORE EDILIZIA PRIVATA Telefono 0365676114-Fax 0365675414 www.comune.soiano.com tecnico@soaino.com Spazio riservato al protocollo SCIA

Dettagli

COMUNE DI SIENA Sportello Unico Attività Produttive

COMUNE DI SIENA Sportello Unico Attività Produttive COMUNE DI SIENA Sportello Unico Attività Produttive PRESENTAZIONE PRATICHE TELEMATICHE SUAP Con l entrata in vigore del D.P.R. 7/09/2010, n.160 Regolamento per la semplificazione ed il riordino della disciplina

Dettagli

OGGETTO: Localizzazione dell intervento: Individuazione catastale: Il sottoscritto, quale titolare del Permesso DICHIARA CHE

OGGETTO: Localizzazione dell intervento: Individuazione catastale: Il sottoscritto, quale titolare del Permesso DICHIARA CHE DENUNCIA DI I N I Z I O L A V O R I - art. 31 R.E.C. - = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = IL PRESENTE MODELLO SE NON COMPILATO IN TUTTE LE SUE PARTI E SENZA GLI ALLEGATI E PRIVO DI EFFICACIA

Dettagli

SEGNALAZIONE CERTIFICATA INIZIO ATTIVITA SOMMINISTRAZIONE TEMPORANEA ALIMENTI E BEVANDE ex art. 45 l.r. 28/2005

SEGNALAZIONE CERTIFICATA INIZIO ATTIVITA SOMMINISTRAZIONE TEMPORANEA ALIMENTI E BEVANDE ex art. 45 l.r. 28/2005 COMUNE DI CAPANNORI Numero di Pratica / SEGNALAZIONE CERTIFICATA INIZIO ATTIVITA SOMMINISTRAZIONE TEMPORANEA ALIMENTI E BEVANDE ex art. 45 l.r. 28/2005 Protocollo Inviare esclusivamente con modalità telematica

Dettagli

CHIEDE. ed a tal fine dichiara sotto la propria responsabilità:

CHIEDE. ed a tal fine dichiara sotto la propria responsabilità: ALL.A MARCA DA BOLLO 10,33 DOMANDA PER IL RINNOVO DELLA LICENZA COMUNITARIA PER L AUTOTRASPORTO INTERNAZIONALE DI VIAGGIATORI PER CONTO TERZI NEL TERRITORIO DELL UNIONE EUROPEA (REGOLAMENTO CEE N.684/92

Dettagli

Timbro Protocollo. Riquadro da compilare in caso di presentazione da parte di società e simili

Timbro Protocollo. Riquadro da compilare in caso di presentazione da parte di società e simili Timbro Protocollo MOD. 1131 Servizio Attività Economiche e di Servizio SUAP Pianificazione Commerciale DIREZIONE COMMERCIO E ATTIVITA PRODUTTIVE Sportello Unificato per il Commercio Marca da bollo (non

Dettagli

SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA (S.C.I.A.)

SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA (S.C.I.A.) AL COMUNE DI MONTE SAN SAVINO U Sportello Unico per le Attività Produttive Corso Sangallo, 38 52048 Monte San Savino (Arezzo) Da inoltrare utilizzando il Portale Regionale accessibile dal sito web del

Dettagli

timbro protocollo Segnalazione Certificata Inizio Attività (SCIA) Spettacolo/intrattenimento temporaneo

timbro protocollo Segnalazione Certificata Inizio Attività (SCIA) Spettacolo/intrattenimento temporaneo CITTA di PESCARA Dipartimento Attività Tecniche, Energetiche ed Ambientali Settore Attività Produttive Servizio S.U.A.P. Sportello Unico per le Attività Produttive + timbro protocollo responsabile del

Dettagli

In collaborazione con. Modulistica per Certificato di Agibilità

In collaborazione con. Modulistica per Certificato di Agibilità In collaborazione con Modulistica per Certificato di Agibilità Bollo virtuale E. 14,62 RICHIESTA (da presentarsi unitamente al Modello M.CIFL, da fornire entro 15 giorni dalla data di ultimazione dei lavori)

Dettagli

OGGETTO: Richiesta di autorizzazione apertura esercizio di case e appartamenti per vacanze (ai sensi dell art. 31della L.R. 27 Dicembre 2006 n.18).

OGGETTO: Richiesta di autorizzazione apertura esercizio di case e appartamenti per vacanze (ai sensi dell art. 31della L.R. 27 Dicembre 2006 n.18). Protocollo Bollo Euro 14,62 Al Comune di Magione Sportello Unico Per le Attività Produttive Piazza Carpine n. 1 06063 MAGIONE (PG) OGGETTO: Richiesta di autorizzazione apertura esercizio di case e appartamenti

Dettagli

COMUNE DI LORIA Provincia di Treviso

COMUNE DI LORIA Provincia di Treviso Timbro protocollo Marca da bollo COMUNE DI LORIA Provincia di Treviso al Signor SINDACO del Comune di LORIA (TV) ATTESTAZIONE DI AGIBILITA DELL IMMOBILE, con asseverazione di conformità delle opere al

Dettagli

COMUNICAZIONE ULTIMAZIONE LAVORI EDILI

COMUNICAZIONE ULTIMAZIONE LAVORI EDILI COMUNICAZIONE ULTIMAZIONE LAVORI EDILI TOTALE PARZIALE PARZIALE A COMPLETAMENTO Il sottoscritto in qualità di titolare: Persona fisica: nato a ( ) il C.F. Residente/sede in Provincia CAP Via N. Civico

Dettagli

1. Dati del dichiarante IL SOTTOSCRITTO

1. Dati del dichiarante IL SOTTOSCRITTO Spazio per apporre il timbro di protocollo Spazio per la vidimazione Data L addetto alla ricezione N.B: Il presente documento è privo di validità in assenza di vidimazione da parte del SUAP. La vidimazione

Dettagli

DOMANDA DI CERTIFICATO DI AGIBILITA Ai sensi art. 24 e 25 del D.P.R. 380/2001

DOMANDA DI CERTIFICATO DI AGIBILITA Ai sensi art. 24 e 25 del D.P.R. 380/2001 Settore Governo del Territorio Marca da Bollo Euro 16,00 Mod Agib_01 / 09.2014 DOMANDA DI CERTIFICATO DI AGIBILITA Ai sensi art. 24 e 25 del D.P.R. 380/2001 (Da presentare entro 15 giorni dalla comunicazione

Dettagli

DOMANDA DI AGIBILITÀ

DOMANDA DI AGIBILITÀ Al Comune di Duino Aurisina Aurisina Cave 25 34011 Duino Aurisina (TS) Servizio Urbanistica Marca da bollo Il sottoscritto 1 DOMANDA DI AGIBILITÀ 1) Cognome Nome nato a data di nascita cod. fisc. nella

Dettagli

All Azienda U.L.S.S. N. 20 Servizio Igiene e Sanità Pubblica Via S. D Acquisto, 7 VERONA

All Azienda U.L.S.S. N. 20 Servizio Igiene e Sanità Pubblica Via S. D Acquisto, 7 VERONA Riservato all'ufficio Marca da Bollo 10,33 All Azienda U.L.S.S. N. 20 Servizio Igiene e Sanità Pubblica Via S. D Acquisto, 7 VERONA OGGETTO: Richiesta di parere igienico-sanitario per rilascio di Concessione/Autorizzazione

Dettagli

RICHIESTA DI AGIBILITA

RICHIESTA DI AGIBILITA Protocollo Generale marca da bollo 14,62 RICHIESTA DI AGIBILITA (ai sensi del D.P.R. 6 giugno 2001 n. 380 Testo Unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia edilizia ) Il Sottoscritto

Dettagli

Il/La sottoscritto/a. nato/a a. il e residente in prov. via n. codice fiscale P. IVA D I C H I A R A (3)

Il/La sottoscritto/a. nato/a a. il e residente in prov. via n. codice fiscale P. IVA D I C H I A R A (3) mod. TR071 ver. 01-10.12 TRASPORTI DOMANDA DI RILASCIO LICENZA AUTOTRASPORTO DI COSE IN CONTO PROPRIO PER VEICOLI CON PORTATA UTILE sotto i 30 QUINTALI marca da bollo da 16,00 anche assolta in modo virtuale

Dettagli

Il Sottoscritto nato a prov. il / /, residente in prov. Via n. int. C.F. Tel fax

Il Sottoscritto nato a prov. il / /, residente in prov. Via n. int. C.F. Tel fax Al Comune di FORNOVO DI TARO Servizio Attività Produttive Piazza Libertà 11 43045 FORNOVO DI TARO ZIONE DI INIZIO ATTIVITA' PER L'ESERCIZIO DI ATTIVITA' DI (di cui all art. 19 L. 7 agosto 1990, n. 241

Dettagli

Al settore uso ed assetto del territorio del Comune di Ponte San Nicolo. DOMANDA DI AGIBILITÀ (Art. 24 e 25 D.P.R.6/6/2001 n. 380)

Al settore uso ed assetto del territorio del Comune di Ponte San Nicolo. DOMANDA DI AGIBILITÀ (Art. 24 e 25 D.P.R.6/6/2001 n. 380) Protocollo PRATICA N. SIT Bollo 16,00 Al settore uso ed assetto del territorio del Comune di Ponte San Nicolo RICHIEDENTE DOMANDA DI AGIBILITÀ (Art. 24 e 25 D.P.R.6/6/2001 n. 380) Il sottoscritto codice

Dettagli

Comune di Isola di Capo Rizzuto Provincia di Crotone Ufficio Tecnico Comunale Settore Territorio - Servizio Urbanistica

Comune di Isola di Capo Rizzuto Provincia di Crotone Ufficio Tecnico Comunale Settore Territorio - Servizio Urbanistica Modello Certificato di collaudo finale relativo a D.I.A. / S.C.I.A. / ATTIVITA EDILZIA LIBERA CERTIFICATO DI COLLAUDO FINALE attestante la conformità dell opera al progetto presentato con la Segnalazione

Dettagli

(PROVINCIA DI ROMA) MANIFESTAZIONE OCCASIONALE DI PUBBLICO SPETTACOLO DOMANDA NUOVA AUTORIZZAZIONE

(PROVINCIA DI ROMA) MANIFESTAZIONE OCCASIONALE DI PUBBLICO SPETTACOLO DOMANDA NUOVA AUTORIZZAZIONE CITTÀ DI FIUMICINO (PROVINCIA DI ROMA) Marca Bollo 16,00 AL S.U.A.P. Sportello Unico delle Attività Produttive del Comune di Fiumicino MANIFESTAZIONE OCCASIONALE DI PUBBLICO SPETTACOLO DOMANDA NUOVA AUTORIZZAZIONE

Dettagli

COMUNICA. che in data darà corso ai lavori di installazione di una casetta in legno

COMUNICA. che in data darà corso ai lavori di installazione di una casetta in legno Al Sindaco del Comune di GODEGA S.U. COMUNICAZIONE DI INIZIO LAVORI PER INSTALLAZIONE CASETTA IN LEGNO (da adibire a locale accessorio all abitazione) Art. 6 comma 2 lett. e) D.P.R. 380/2001 Il sottoscritto

Dettagli

ESTETISTI ED ATTIVITA ASSIMILATE AVVIO E VARIAZIONI DOMANDA DI AUTORIZZAZIONE

ESTETISTI ED ATTIVITA ASSIMILATE AVVIO E VARIAZIONI DOMANDA DI AUTORIZZAZIONE COORDINAMENTO PROVINCIALE SUAP GROSSETO ESTETISTI ED ATTIVITA ASSIMILATE AVVIO E VARIAZIONI DOMANDA DI AUTORIZZAZIONE MOD ART 04 del 21/03/2006 (mod. mutuato dal coordinamento interprovinciale) SUAP (3

Dettagli

nato/a a Prov. il / / residente in: Comune Prov. C.A.P. indirizzo n. tel. @mail/pec Comune Prov. C.A.P. Indirizzo n. tel. codice fiscale/partita IVA

nato/a a Prov. il / / residente in: Comune Prov. C.A.P. indirizzo n. tel. @mail/pec Comune Prov. C.A.P. Indirizzo n. tel. codice fiscale/partita IVA Mod. A -1 SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA (S.C.I.A.) (ai sensi dell art. 19 Legge 241/90 e ss.mm.ii. e del D.L. 22.06.12, n. 83, convertito con modificazioni dalla L. n. 134/2012) DATI ANAGRAFICI

Dettagli

Domanda di autorizzazione

Domanda di autorizzazione Modulo E17.01 Mod.COM_32_AUT_Realizzaizone_Stabilimento_balneare Allo Sportello Unico Attività Produttive del Comune di Domanda di autorizzazione REALIZZAZIONE STABILIMENTO BALNEARE L.R. n. 17 del 21/12/2005

Dettagli

Richiesta di attivazione della fornitura di gas: RICHIESTA DI ATTIVAZIONE DELLA FORNITURA DI GAS per impianti soggetti alla legge 5 marzo 1990, n.

Richiesta di attivazione della fornitura di gas: RICHIESTA DI ATTIVAZIONE DELLA FORNITURA DI GAS per impianti soggetti alla legge 5 marzo 1990, n. Allegato A (da compilarsi a cura del cliente finale) Al distributore: (Denominazione, indirizzo, telefono) Richiesta di attivazione della fornitura di gas: Codice n. RICHIESTA DI ATTIVAZIONE DELLA FORNITURA

Dettagli

(da compilarsi a cura del cliente finale) Al distributore Denominazione Indirizzo Telefono

(da compilarsi a cura del cliente finale) Al distributore Denominazione Indirizzo Telefono Richiesta di attivazione della fornitura di gas REVISIONE: 1 DEL: 25.05.2005 PAG. 1 DI 1 178 Allegato A della Delibera 40/04 dell Autorità per l Energia Elettrica ed il Gas (da compilarsi a cura del cliente

Dettagli

Istanza per il rilascio del certificato di agibilità

Istanza per il rilascio del certificato di agibilità Modello CA (01/02/2013) Allo Sportello Unico per l Edilizia Pagina 1 di 5 C O M U N E D I C A N D E L A (Provincia di Foggia) SETTORE TECNICO - URBANISTICO AMBIENTE - PATRIMONIO Protocollo Cod. Fisc. 80035910712

Dettagli

Segnalazione certificata di inizio attività ( SCIA ) (Art. 19 legge n. 241/1990 e successive modifiche) ATTIVITA DI VENDITA DI QUOTIDIANI E PERIODICI

Segnalazione certificata di inizio attività ( SCIA ) (Art. 19 legge n. 241/1990 e successive modifiche) ATTIVITA DI VENDITA DI QUOTIDIANI E PERIODICI Segnalazione certificata di inizio attività ( SCIA ) (Art. 19 legge n. 241/1990 e successive modifiche) ATTIVITA DI VENDITA DI QUOTIDIANI E PERIODICI ALLO SPORTELLO UNICO ATTIVITA PRODUTTIVE DEL COMUNE

Dettagli

RICHIESTA DEL CERTIFICATO DI AGIBILITA'

RICHIESTA DEL CERTIFICATO DI AGIBILITA' Aggiornamento 2014 PRATICA EDILIZIA N. / ORIGINALE/COPIA Al Comune di Opera (Provincia di Milano) PROTOCOLLO GENERALE SETTORE PIANIFICAZIONE GESTIONE DEL TERRITORIO, via Dante Alighieri, 12 20090 Opera

Dettagli

COMUNE DI CAPRAUNA - PROV. DI CUNEO Piazza Sant'Antonino, 15-12070 Caprauna (CN) Cod. Fisc./P.I. 00495600041 Tel : 0174-391812

COMUNE DI CAPRAUNA - PROV. DI CUNEO Piazza Sant'Antonino, 15-12070 Caprauna (CN) Cod. Fisc./P.I. 00495600041 Tel : 0174-391812 COMUNE DI CAPRAUNA - PROV. DI CUNEO Piazza Sant'Antonino, 15-12070 Caprauna (CN) Cod. Fisc./P.I. 00495600041 Tel : 0174-391812 Timbro Ufficio Protocollo AL RESPONSABILE DELLO SPORTELLO UNICO PER L EDILIZIA

Dettagli

SEGNALA di dare inizio

SEGNALA di dare inizio Protocollo generale n. AL SIG. SINDACO del Comune di CARONNO PERTUSELLA P.zza A. Moro, 1 21042 CARONNO PERTUSELLA (VA) SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITÀ ai sensi dell art. 19 legge n. 241/1990

Dettagli

SEGNALAZIONE CERTIFICATA INIZIO ATTIVITÀ

SEGNALAZIONE CERTIFICATA INIZIO ATTIVITÀ Allo Sportello Unico Attività Produttive del Comune di SEGNALAZIONE CERTIFICATA INIZIO ATTIVITÀ COMMERCIO COSE ANTICHE O USATE Il sottoscritto, Cognome: Nome: 1. Dati e anagrafica azienda, ubicazione intervento

Dettagli

PROCURA SPECIALE PER L INVIO DI PRATICHE ON LINE ai sensi dell art. 1387 e seguenti del Codice Civile

PROCURA SPECIALE PER L INVIO DI PRATICHE ON LINE ai sensi dell art. 1387 e seguenti del Codice Civile PROCURA SPECIALE PER L INVIO DI PRATICHE ON LINE ai sensi dell art. 1387 e seguenti del Codice Civile 1 - Il/La sottoscritto/a (intestatario della pratica) COGNOME E NOME CODICE FISCALE Luogo e data di

Dettagli

AL SIG. SINDACO DEL COMUNE DI. SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA (ad efficacia immediata) Acconciatore - Estetista - Centro di abbronzatura

AL SIG. SINDACO DEL COMUNE DI. SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA (ad efficacia immediata) Acconciatore - Estetista - Centro di abbronzatura AL SIG. SINDACO DEL COMUNE DI OGGETTO: SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA (ad efficacia immediata) Acconciatore - Estetista - Centro di abbronzatura Il sottoscritto nato a (Prov. di ) il cittadinanza

Dettagli

l sottoscritt nat a il residente in Via codice fiscale legale rappresentante della con sede in Via C.F. Partita IVA dell azienda già intestata a

l sottoscritt nat a il residente in Via codice fiscale legale rappresentante della con sede in Via C.F. Partita IVA dell azienda già intestata a scia subingresso aree pubbliche società Al Comune di CENGIO l sottoscritt nat a il residente in Via codice fiscale legale rappresentante della con sede in Via C.F. Partita IVA a seguito di ( ) acquisto

Dettagli

Particolarità nell applicazione del DPR 462/01

Particolarità nell applicazione del DPR 462/01 Particolarità nell applicazione del DPR 462/01 Ambito di applicazione del DPR 462/01 Sono soggette all applicazione del DPR 462/01 soltanto le attività che rientrano nel campo di applicazione del D.Lgs.

Dettagli

DENUNCIA INIZIO ATTIVITÀ SETTORE ALIMENTARE AI FINI DELLA REGISTRAZIONE (Art. 6 REGOLAMENTO CE n. 852/04 e D.G.R. n. 275 del 16.05.

DENUNCIA INIZIO ATTIVITÀ SETTORE ALIMENTARE AI FINI DELLA REGISTRAZIONE (Art. 6 REGOLAMENTO CE n. 852/04 e D.G.R. n. 275 del 16.05. Al Direttore del Dipartimento di Prevenzione dell Azienda Sanitaria Locale di per il tramite del Comune DENUNCIA INIZIO ATTIVITÀ SETTORE ALIMENTARE AI FINI DELLA REGISTRAZIONE (Art. 6 REGOLAMENTO CE n.

Dettagli

nato/a a il / / residente a Prov. Via n. per conto: Proprio Proprio e dei soggetti elencati in apposita tabella allegata sede legale a Prov.

nato/a a il / / residente a Prov. Via n. per conto: Proprio Proprio e dei soggetti elencati in apposita tabella allegata sede legale a Prov. Allo SPORTELLO UNICO ATTIVITÀ PRODUTTIVE DEL COMUNE DI Marca da bollo da. 16.00 DOMANDA DI AUTORIZZAZIONE UNICA AMBIENTALE DPR 59/2013 Insediamento in Comune di Il/La sottoscritto/a: Cognome Nome nato/a

Dettagli

(Circ. Min.Lav. n.73 del 30.05.97). Il registro deve essere tenuto sul luogo di lavoro.

(Circ. Min.Lav. n.73 del 30.05.97). Il registro deve essere tenuto sul luogo di lavoro. Registro infortuni : La tenuta del registro infortuni è obbligatoria per tutte le aziende nelle quali siano occupati prestatori subordinato e soggetti ad essi equiparati a norma dell art. 3 del D.P.R.

Dettagli

Comune di Pietramontecorvino Area Vigilanza Polizia Locale

Comune di Pietramontecorvino Area Vigilanza Polizia Locale Comune di Pietramontecorvino Area Vigilanza Polizia Locale Piazza Martiri del Terrorismo 1 tel 0881-555020 - fax 0881 555189 Ai sensi del Decreto del Presidente della Repubblica del 26 ottobre 1972, n.

Dettagli

Alla CITTA' DI SAN MAURO TORINESE

Alla CITTA' DI SAN MAURO TORINESE Spazio riservato al Protocollo Spazio riservato al Protocollo Modello Comunicazione Inizio Lavori P.D.C. Alla CITTA' DI SAN MAURO TORINESE SETTORE PIANIFICAZIONE E GESTIONE DEL TERRITORIO Servizio Edilizia

Dettagli

Timbro Protocollo. Il/La sottoscritto/a Cognome Nome Data di nascita / / Luogo di nascita (Prov. ) Cittadinanza C.F.

Timbro Protocollo. Il/La sottoscritto/a Cognome Nome Data di nascita / / Luogo di nascita (Prov. ) Cittadinanza C.F. Timbro Protocollo APERTURA AGENZIA VIAGGIO E TURISMO AREA COMMERCIO E ATTIVITA PRODUTTIVE Sportello Unificato per il Commercio Servizio Attività Economiche e di Servizio SUAP Pianificazione Commerciale

Dettagli

Istanza di Autorizzazione Unica Ambientale A.U.A. ai sensi del D.P.R. 13 marzo 2013, n 59

Istanza di Autorizzazione Unica Ambientale A.U.A. ai sensi del D.P.R. 13 marzo 2013, n 59 Istanza di Autorizzazione Unica Ambientale A.U.A. ai sensi del D.P.R. 13 marzo 2013, n 59 Al SUAP territorialmente competente Marca da bollo 1 Solo nel caso in cui l istanza al SUAP riguardi esclusivamente

Dettagli

Check List dei documenti e degli adempimenti inerenti la sicurezza

Check List dei documenti e degli adempimenti inerenti la sicurezza Check List dei documenti e degli adempimenti inerenti la sicurezza Da tenere in cantiere ai sensi del D. Lgs. 81/08 1. Documentazione Generale 01 02 Cartello informativo di cantiere Notifica Preliminare

Dettagli

COMUNE DI ROSATE PROVINCIA DI MILANO SETTORE EDILIZIA PRIVATA

COMUNE DI ROSATE PROVINCIA DI MILANO SETTORE EDILIZIA PRIVATA COMUNE DI ROSATE PROVINCIA DI MILANO SETTORE EDILIZIA PRIVATA Allo Sportello Unico per l Edilizia del Comune di Rosate. Marca da Bollo 14,62 Protocollo generale Pratica edilizia DOMANDA PER CERTIFICATO

Dettagli

Il sottoscritto nato a... Il.., residente a (...),Via n. legale rappresentante della ditta (ragione sociale) :

Il sottoscritto nato a... Il.., residente a (...),Via n. legale rappresentante della ditta (ragione sociale) : Rifiuti pericolosi modello Allegato B ALLA PROVINCIA DI NAPOLI AREA AMBIENTE PIAZZA MATTEOTTI, 1 80133 NAPOLI OGGETTO: Comunicazione di inizio attività di recupero di rifiuti pericolosi, ai sensi dell

Dettagli

RICHIESTA AUTORIZZAZIONE PER NOLEGGIO AUTOBUS CON CONDUCENTE

RICHIESTA AUTORIZZAZIONE PER NOLEGGIO AUTOBUS CON CONDUCENTE MARCA DA BOLLO. 16,00 NOLEGGIO AUTOBUS CON CONDUCENTE SPORTELLO UNICO ATTIVITA PRODUTTIVE Comune di Laterza www.laterza.comune.ta.it attivitaproduttive.comunelaterza@pec.rupar.puglia.it NR. PRATICA DEL

Dettagli

Il sottoscritto nato a il res. a via n. C.F. in qualità di della Società/Associazione C.F. con sede a prov in Via n.

Il sottoscritto nato a il res. a via n. C.F. in qualità di della Società/Associazione C.F. con sede a prov in Via n. BOLLO 14,62 RICHIESTA LICENZA PER MANIFESTAZIONE TEMPORANEA CON ANNESSA ATTIVITA' COMPLEMENTARE DI SOMMINISTRAZIONE DI ALIMENTI E BEVANDE (Art. 68-69 del TULPS; Art. 10 commi 1-3 L.R. 26.07.2003, n.14)

Dettagli

DISTRIBUTORI DI CARBURANTI Rev 2 del 05-08-2014. Nome... Nome del Legale Rappresentante... Timbro N tot addetti:..

DISTRIBUTORI DI CARBURANTI Rev 2 del 05-08-2014. Nome... Nome del Legale Rappresentante... Timbro N tot addetti:.. Pagina 1di 5 data. operatore/i... GESTORE DELL IMPIANTO Legale Rappresentante titolare dell autorizzazione Nome........ Timbro se disponibile CONDUTTORE DELL IMPIANTO Nome del Legale Rappresentante......

Dettagli

SEGNALAZIONE CERTIFICATA di INIZIO ATTIVITA (S.C.I.A.)

SEGNALAZIONE CERTIFICATA di INIZIO ATTIVITA (S.C.I.A.) SEGNALAZIONE CERTIFICATA di INIZIO ATTIVITA (S.C.I.A.) Art. 19 Legge 7 Agosto 1990, n. 241, modificato dalla legge 30 Luglio 2010 n. 122 e dalla Legge 106 del 12 Luglio 2011 Agenzia di affari ai sensi

Dettagli

1. Dati generali dell intervento 1.1 Indirizzo dell esercizio. 2. Specifiche relative all attività. B8 Distributori di carburante - 21/10/11

1. Dati generali dell intervento 1.1 Indirizzo dell esercizio. 2. Specifiche relative all attività. B8 Distributori di carburante - 21/10/11 Spazio per la vidimazione da parte del SUAP ALLEGATO B-8 B8 Distributori di carburante - 21/10/11 Distributori di carburante 1. Dati generali dell intervento 1.1 Indirizzo dell esercizio perseguito 1.2

Dettagli

Il sottoscritto.. nato a... il.., residente a... (...),

Il sottoscritto.. nato a... il.., residente a... (...), ALLA PROVINCIA DI CASERTA SETTORE AMBIENTE, ECOLOGIA e GESTIONE RIFIUTI SERVIZIO GESTIONE RIFIUTI, CONTROLLI E SANZIONI, BONIFICHE UFFICIO PROCEDURE SEMPLIFICATE VIALE LAMBERTI 81100 CASERTA Allegato C

Dettagli

Domanda di autorizzazione

Domanda di autorizzazione Allo Sportello Unico Attività Produttive del Comune di Domanda di autorizzazione NOLEGGIO VEICOLI CON CONDUCENTE - TAXI Legge 15/01/1992 n. 21 Il sottoscritto, Cognome: Nome: 1. Dati azienda e rappresentante

Dettagli

SEGNALAZIONE CERTIFICATA D INIZIO ATTIVITA (S.C.I.A.) AI SENSI DELL ART. 21 BIS DELLA L.R. N 16/2008 E S.M.I.

SEGNALAZIONE CERTIFICATA D INIZIO ATTIVITA (S.C.I.A.) AI SENSI DELL ART. 21 BIS DELLA L.R. N 16/2008 E S.M.I. SEGNALAZIONE CERTIFICATA D INIZIO ATTIVITA (S.C.I.A.) AI SENSI DELL ART. 21 BIS DELLA L.R. N 16/2008 E S.M.I. All Ufficio Tecnico del Comune di Carasco Via IV Novembre 28 16042 CARASCO (GE) Carasco, li

Dettagli

ISTANZA DI AUTORIZZAZIONE UNICA AMBIENTALE AUA

ISTANZA DI AUTORIZZAZIONE UNICA AMBIENTALE AUA ISTANZA DI AUTORIZZAZIONE UNICA AMBIENTALE AUA Ai sensi del D.P.R. 13 marzo 2013 n. 59 Al SUAP Del Comune di. MARCA DA BOLLO (Solo nel caso in cui l istanza riguardi esclusivamente autorizzazioni ambientali)

Dettagli

DOCUMENTAZIONE MINIMA CHE DEVE ESSERE PRESENTE IN AZIENDA E TENUTA A DISPOSIZIONE DEGLI ORGANI DI VIGILANZA

DOCUMENTAZIONE MINIMA CHE DEVE ESSERE PRESENTE IN AZIENDA E TENUTA A DISPOSIZIONE DEGLI ORGANI DI VIGILANZA Confederazione italiana agricoltori DOCUMENTAZIONE MINIMA CHE DEVE ESSERE PRESENTE IN AZIENDA E TENUTA A DISPOSIZIONE DEGLI ORGANI DI VIGILANZA Elenco non esaustivo, ma esemplificativo delle principali

Dettagli

Il sottoscritto progettista delle opere: Cognome Nome nato a Prov. il C.F. Iscritto all Albo/Collegio dei della Provincia di al n.

Il sottoscritto progettista delle opere: Cognome Nome nato a Prov. il C.F. Iscritto all Albo/Collegio dei della Provincia di al n. Protocollo Al Responsabile del Settore Gestione del Territorio del comune di Verdellino Relazione tecnica di asseverazione Allegata alla Comunicazione di Inizio lavori per Attività Edilizia Libera non

Dettagli

Il/La sottoscritto/a. nato/a a il. e residente in (prov. ) via n. Codice Fiscale P. IVA DICHIARA (3)

Il/La sottoscritto/a. nato/a a il. e residente in (prov. ) via n. Codice Fiscale P. IVA DICHIARA (3) Città metropolitana di Venezia mod. TR040 ver. 02-09.15 TRASPORTI DOMANDA DI RILASCIO LICENZA AUTOTRASPORTO DI COSE IN CONTO PROPRIO PER VEICOLI CON PORTATA UTILE OLTRE 30 QUINTALI marca da bollo da 16,00

Dettagli

RICHIESTA DI INSTALLAZIONE di ATTRAZIONE dello SPETTACOLO VIAGGIANTE

RICHIESTA DI INSTALLAZIONE di ATTRAZIONE dello SPETTACOLO VIAGGIANTE Bollo RICHIESTA DI INSTALLAZIONE di ATTRAZIONE dello SPETTACOLO VIAGGIANTE Data di Protocollo (avvio del procedimento) RICHIESTA di INSTALLAZIONE ATTIVITA SPETTACOLARE ATTRAZIONE E TRATTENIMENTO R i c

Dettagli

Ascensori e montacarichi - richiesta di immatricolazione

Ascensori e montacarichi - richiesta di immatricolazione Pag. 1 di 7 Istruzioni per l interessato: Modello per la richiesta di ascensore. Da presentarsi dopo aver effettuato tutte le attività previste dal D.Lgs. 162/1999. In particolare occorre identificare

Dettagli

ISTANZA PER AUTORIZZAZIONE DI MANIFESTAZIONE TEMPORANEA

ISTANZA PER AUTORIZZAZIONE DI MANIFESTAZIONE TEMPORANEA ISTANZA PER AUTORIZZAZIONE DI MANIFESTAZIONE TEMPORANEA La domanda deve essere consegnata, compilata in ogni sua parte e corredata della documentazione richiesta, almeno 60 gg. prima della manifestazione.

Dettagli

ALLEGATO 2A Alla Provincia di... Via... n... BOLLO...

ALLEGATO 2A Alla Provincia di... Via... n... BOLLO... ALLEGATO 2A Alla Provincia di... BOLLO e p. c. Al Comune di All A.R.P.A. Oggetto: Domanda di adesione all AUTORIZZAZIONE IN VIA GENERALE per le emissioni in atmosfera provenienti da stabilimenti nei quali

Dettagli

SEGNALAZIONE CERTIFICATA INIZIO ATTIVITÀ

SEGNALAZIONE CERTIFICATA INIZIO ATTIVITÀ Allo Sportello Unico Attività Produttive del Comune di SEGNALAZIONE CERTIFICATA INIZIO ATTIVITÀ LABORATORIO ARTIGIANALE PRODUZIONE E VENDITA CIBI DA ASPORTO 1. Dati impresa Il sottoscritto: Cognome: Nome:

Dettagli

COMUNICA IL SUBINGRESSO

COMUNICA IL SUBINGRESSO COMUNICAZIONE DI SUBINGRESSO IN DISTRIBUTORE DI CARBURANTI AL COMUNE DI SAN NICOLA LA STRADA Il sottoscritto Consapevole che le dichiarazioni false, la falsità negli atti e l uso di atti falsi comportano

Dettagli

COMUNICAZIONE DI INIZIO O FINE LAVORI,

COMUNICAZIONE DI INIZIO O FINE LAVORI, Allo Sportello Unico Attività Produttive del Comune di COMUNICAZIONE DI INIZIO O FINE LAVORI, DI SOSPENSIONE E RIPRESA, DI VARIAZIONI IN CORSO DI ESECUZIONE 1. Dati generali dell intervento IL SOTTOSCRITTO

Dettagli

Domanda di autorizzazione

Domanda di autorizzazione Allo Sportello Unico Attività Produttive del Comune di Domanda di autorizzazione COMPLESSO TURISTICO-RICETTIVO ALL ARIA APERTA L.R. n. 28 dell 11 luglio 1986 Il sottoscritto, Cognome: Nome: 1. Dati azienda

Dettagli

OGGETTO: Richiesta di certificato di agibilità.

OGGETTO: Richiesta di certificato di agibilità. Marca da bollo 16,00 All Ufficio Tecnico per l edilizia del Comune di 22032 ALBESE CON CASSANO OGGETTO: Richiesta di certificato di agibilità. Il/la sottoscritto/a nato a il codice fiscale/partita iva,

Dettagli

SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA. Cognome Nome. data di nascita cittadinanza sesso: M. F. Luogo di nascita: Stato Provincia Comune

SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA. Cognome Nome. data di nascita cittadinanza sesso: M. F. Luogo di nascita: Stato Provincia Comune COMUNE DI BIELLA SPORTELLO UNICO ATTIVITA PRODUTTIVE ****************************************************** FORME SPECIALI DI VENDITA AL DETTAGLIO VENDITA PER CORRISPONDENZA, TELEVISIONE O ALTRI SISTEMI

Dettagli

Data di ri-pubblicazione bando: 25/01/2008

Data di ri-pubblicazione bando: 25/01/2008 Data di ri-pubblicazione bando: 25/01/2008 BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER L ACQUISTO DI AUTOVEICOLI A BASSO IMPATTO AMBIENTALE E PER LA CONVERSIONE DEI SISTEMI DI ALIMENTAZIONE. 1 Oggetto e

Dettagli