Il computer nella vita di ogni giorno

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Il computer nella vita di ogni giorno"

Transcript

1 Il computer nella vita di ogni giorno Il computer nella casa può avere diversi utilizzi: per lo studio come supporto per giochi (i videogames) per l'ascolto di musica (con la stessa qualità dei CD musicali) per gestire la corrispondenza per tenere aggiornato il bilancio familiare come segreteria telefonica e fax nella gestione di caselle di posta elettronica per ricercare informazioni nella rete per partecipare a gruppi di discussione a distanza per fare prenotazioni o acquisti da casa Permette inoltre il telelavoro, ossia la possibilità di lavorare direttamente dalla propria abitazione; offre una serie di vantaggi, quali: (per il lavoratore) flessibilità d'orario ed eliminazione dei tempi di trasferimento, (per l'azienda) risparmi in spazi e strutture. A fronte di tali fattori positivi, devono essere in ogni caso valutati i seguenti svantaggi: riduzione dei contatti personali, minore partecipazione al lavoro di gruppo. In casa il computer permette anche una migliore e più funzionale gestione di impianti e apparecchiature. Trova un impiego pratico controllando il funzionamento di riscaldamento, accessi, sicurezza e impianti antincendio. In ufficio, il computer trova impiego pratico nelle attività relative a: applicazioni gestionali e/o automazione d'ufficio. Automazione d ufficio (office automation): con questo termine si intende l'insieme di strumenti hardware e software, che facilitano i compiti ripetitivi in ufficio e rendono più efficienti le comunicazioni. Tipiche aree dell'automazione d'ufficio sono: elaborazione testi, banche dati, fogli di calcolo elettronici, gestori di presentazioni, grafica, desktop publishing. In particolare il desktop publishing riguarda la produzione di pubblicazioni di piccola tiratura, e di elevata qualità, caratterizzate da: testi, immagini, disegni, utilizzo di sfondi, impaginazione accurata. I vantaggi e gli svantaggi dell'automazione possono essere così riassunti: Vantaggi: facilità di correzioni e modifiche, possibilità di archiviazione del documento e stampa successiva, disponibilità di documenti reimpostati, possibilità di fondere più documenti, controllo ortografico automatico, impaginazione automatica, uso di differenti caratteri (font, dimensioni, grassetto, corsivo,...), uso di disegni e immagini. Svantaggi: esasperata attenzione alla forma più che al contenuto, esagerato uso di varietà di caratteri, dimensioni, sottolineature,..., produzione di testi di dimensioni superiori alle esigenze. L'utilizzo di questi strumenti può essere diffuso nei vari settori aziendali. Il supporto di questi tipi di programmi può risultare utile anche ai massimi livelli aziendali, con strumenti del tipo: EIS (Executive Information System) programmi che sintetizzano per la direzione aziendale l' andamento globale dell' azienda; DSS (Decision Support System) programmi di supporto al processo decisionale; programmi per la pianificazione; programmi di analisi what... if...; sistemi esperti ovvero programmi in grado di fornire supporto di conoscenza in aree specifiche. Applicazioni gestionali Amministrazione, fatturazione, gestione magazzini, gestione lavori, paghe e stipendi: per tutte queste attività i vantaggi offerti dal computer possono essere sintetizzati in: minori costi, tempestività, precisione, efficacia. In fabbrica, il computer può risultare utile nelle seguenti attività: progettazione (CAD, Computer Aided Design), controllo delle linee di produzione (CAM, Computer Aided Manifacturing), automazione delle linee di produzione (robot), gestione delle scorte, calcolo, simulazione. Anche in questi casi i vantaggi sono molteplici: minori costi, minori tempi di produzione, qualità dei prodotti, flessibilità nella produzione (produzione su commessa), maggiore precisione. Nell'istruzione il computer risulta un valido supporto per attività quali: autoistruzione, istruzione a distanza, progettazione assistita, simulazione. 1

2 A livello specialistico, di studi avanzati, fornisce aiuto per: calcolo scientifico, ricerca, reperimento di informazioni; il supporto informatico, in questi casi, garantisce: qualità della didattica, tempi di apprendimento più brevi e personalizzati in funzione del livello di partenza, distribuzione capillare dell' erogazione dei corsi, minori costi, possibilità di simulare situazioni non riproducibili, possibilità di ripetere parti delle lezioni, autovalutazione immediata. Occorre comunque considerare anche la presenza di svantaggi quali: dialogo non completo tra allievo e computer, mancanza di un rapporto personale docente-allievo, limitazione nelle possibilità di risposta nella fase di autovalutazione. Il software usato nell'autoistruzione prende il nome di CBT (Computer Based Training). Ormai numerose sono nel mondo le Università che erogano esclusivamente corsi a distanza, ma anche nella formazione di base è possibile creare giochi che aiutano il bambino a imparare a leggere e a contare, divertendosi. In banca. I servizi bancari vengono offerti tramite: sportello tradizionale, dotato di computer, home banking (accesso da casa tramite computer), terminali self-service (servizio Bancomat); tali servizi riguardano in generale: i conti correnti, le transazioni bancarie (pagamento di bollette, di note di addebito,...), il trasferimento elettronico dei fondi (accrediti in conto corrente,...). I servizi tramite sportelli self-service o home banking sono caratterizzati dai seguenti vantaggi: efficienza del servizio (servizio 24 ore al giorno, 365 giorni all'anno), velocità di esecuzione delle transazioni, precisione. Un ruolo particolarmente importante è ricoperto dal terminale self-service, al quale l'utente accede direttamente secondo delle procedure ormai consolidate: riconoscimento dell'utente mediante tessera personale (con numero di codice), digitazione del numero di identificazione personale (PIN), verificato in automatico dal sistema, inserimento dei dati relativi alla transazione richiesta, collegamento del terminale al sistema della banca dell'utente, verifica della copertura finanziaria e autorizzazione alla transazione, aggiornamento della situazione sulla tessera personale. Per aumentare la sicurezza delle transazioni, nelle applicazioni più recenti la tradizionale tessera a banda magnetica è stata sostituita con una Carta a Microchip (Smart Card), che presenta i seguenti vantaggi: è difficilmente falsificabile, è in grado di contenere un maggiore numero di dati, e quindi può essere utilizzata per un maggior numero di funzioni. Al supermarket. La gestione automatica delle casse è facilitata dall'utilizzo del sistema a codici a barre presente sulle confezioni, per identificare il prodotto. Non risulta quindi necessario applicare il prezzo sulle singole confezioni. I prezzi vengono gestiti in una banca dati centralizzata, alla quale sono collegate le casse. Tale sistema offre una serie di vantaggi: (per il gestore del supermarket) riduzione dei tempi per le attività ripetitive, riduzione del costo del lavoro relativo ad alcune attività (etichettatura dei prodotti), efficienza nella gestione, tempestività nella registrazione dei prodotti in arrivo, efficienza nella gestione del magazzino (emissione automatica dei riordini), accuratezza nella determinazione dei prezzi; (per il personale) rilevazione automatica dei prezzi, eliminazione del lavoro monotono di battitura; (per l'acquirente) servizio più veloce, informazioni complete sullo scontrino, agevolazione delle attività di self-service. L'unico vero svantaggio che può essere imputato a tale soluzione è la spersonalizzazione del servizio. Le operazioni di cassa del supermarket possono essere completate con l'utilizzo della carta di credito per le operazioni di pagamento. In albergo. Il computer può essere impiegato per: la semplificazione delle operazioni amministrative, l automazione delle operazioni al ricevimento e registrazione degli ospiti, la gestione delle prenotazioni, eventualmente anche con operazioni via Internet, la prenotazione dei servizi, la gestione automatica di impianti di sicurezza: accessi alle camere, allarme e sistemi antincendio,..., la gestione automatica di servizi quali la sveglia telefonica, l' avviso di comunicazioni alla portineria, ecc. Il servizio medico. L'uso del computer può snellire la pianificazione e la gestione dei servizi ambulatoriali e ospedalieri, fornendo supporto per la gestione di: prenotazioni e prestazioni ambulatoriali, cartella clinica, telemedicina, gestione di strumenti di analisi e di diagnosi. I vantaggi attesi riguardano: l'efficienza del servizio, la qualità delle analisi, la gestione della cartella clinica, la possibilità di assistenza a domicilio, la possibilità di teleconsulto. 2

3 In biblioteca. I servizi connessi all'utilizzo di strumenti informatici, in questo caso, possono portare i seguenti vantaggi: (per il personale) gestione dei prestiti e dei rientri più facile, precisa e veloce, controllo immediato della disponibilità di un libro, possibilità di gestione del prestito interbibliotecario; (per l'utente) velocità del servizio, facilità di self-service, accesso al servizio di altre biblioteche. Anche in questo caso si può fare un utilizzo efficace della codifica a barre, per l'identificazione in automatico del libro. Il libro elettronico. L'utilizzo degli strumenti informatici ha reso possibile l'editoria elettronica, ossia la pubblicazione di libri in formato elettronico: su CD-ROM o via Internet. CD-ROM vantaggi: (per il lettore) uso della multimedialità, costo minore, facilità di conservazione; (per l'editore) minori costi di produzione e di distribuzione; svantaggi: (per il lettore) lettura possibile solo davanti al computer o con lettori portatili specializzati. Via Internet vantaggi: (per il lettore) uso della multimedialità, costo minore; (per l'editore) minori costi di produzione e di distribuzione, velocità di pubblicazione; svantaggi: (per il lettore) lettura possibile solo in collegamento o dopo aver scaricato il testo sul proprio computer o su carta; (per l'editore) pericolo di distribuzione illegale. Nella Pubblica Amministrazione. Uno dei settori, che attualmente sta sviluppando in modo significativo i servizi telematici ai cittadini, è quello della Pubblica Amministrazione. Molti di questi servizi vengono erogati attraverso sportelli self-service. Rispetto allo sportello tradizionale, lo sportello self-service velocizza il rilascio di certificati, semplifica l'accettazione di domande, fornisce informazioni sui servizi, semplifica il pagamento di tasse e contributi. L'utente evita così code agli sportelli, ottenendo il rilascio immediato di certificati, riducendo i tempi delle pratiche burocratiche e potendo accedere facilmente alle informazioni di cui necessita. La grande diffusione dei servizi ai cittadini presuppone che i dati personali vengano registrati negli archivi elettronici di una grande quantità di enti e organizzazioni, quali per esempio: anagrafe comunale, anagrafe elettorale, previdenza sociale, segreterie studenti universitarie, Ministero delle Finanze, Azienda sanitaria locale, Ispettorato della motorizzazione civile, Catasto, Casellario giudiziale. Questi servizi spesso sono attivati da una carta di identificazione, che nelle applicazioni più avanzate è una Smart Card. La grande quantità di dati, che è possibile registrare mediante una Smart Card, permette il suo utilizzo in molti tipi di applicazioni: carta di credito, carta di identità, patente di guida, libretto sanitario, sistema di accesso a zone o applicazioni riservate, libretto universitario. Le carte possono essere dedicate a una singola applicazione o contenere i dati di più applicazioni. Inoltre, potrebbero essere utilizzati codici di identificazione diversi o un unico codice. L'utilizzo di un unico codice permette una facile correlazione dei dati, anche quando questi sono presenti su schede diverse, ma facilita l'uso improprio di informazioni riservate, con evidenti implicazioni sulla privacy. Il microchip delle Smart Card viene inoltre utilizzato nei telefoni cellulari, per l'identificazione dell'utente e per memorizzare i dati relativi ai servizi ausiliari. Portatori di handicap. Stampa di documenti in Braille, tastiere Braille per computer, lettori tramite polpastrelli di schermi video, controllo a voce del computer, comando via computer di automatismi per apertura porte, accensione e spegnimento luci, attivazione di allarmi, riconoscimento vocale per la dettatura di documenti. La tecnologia informatica viene, infine, efficacemente impiegata in molteplici apparecchiature, quali ascensori intelligenti, centrali telefoniche a risposta automatica, sino ad arrivare ai normali elettrodomestici. Information technology e società L'utilizzo così pervasivo di strumenti informatici solleva nuovi problemi di natura etica: privacy, diffusione di virus informatici, facilità di diffusione di false informazioni mediante la rete Internet, pornografia via Internet, diffusione di giochi violenti, violazione dei diritti d'autore del software, accesso non autorizzato a informazioni riservate, comunicazioni facili per attività criminali e di spionaggio. Inoltre, a fronte dell'elevato numero di ore che una persona passa davanti al computer, si è sentita l' esigenza di stabilire norme in merito all' ergonomia e alla sicurezza del posto di lavoro. 3

4 Il posto di lavoro deve essere predisposto per rendere meno faticosa l'attività e non recare danni alla salute. In Italia, l'ergonomia del posto di lavoro è fissata da una serie di regole definite nel Decreto Legge 626/94. Fattori fondamentali dell'ergonomia del posto di lavoro sono: sedia stabile, regolabile in altezza, con schienale regolabile, e con braccioli, tavolo alla giusta altezza e con piano antiriflesso, possibilità di appoggio di polsi e gomiti, schermo antiriflesso di buona qualità, ad altezza degli occhi, e a circa 60 cm di distanza, illuminazione corretta, posto di lavoro sufficientemente ampio, tastiera ergonomia, piedi leggermente sollevati dal pavimento. Un posto di lavoro non corretto, dal punto di vista ergonomico, può causare i seguenti problemi: dolori alla schiena per aver assunto posizioni non corrette sul posto di lavoro, affaticamento della vista, dolori muscolari alle braccia e alle mani, stanchezza, emicrania. Per quanto riguarda la sicurezza del posto di lavoro, le avvertenze riguardano: buono stato delle prese e spine elettriche, corretta distribuzione dei collegamenti elettrici, disposizione delle apparecchiature lontano da fonti di calore, acqua e umidità. Per garantire un posto di lavoro sano, nell'utilizzo del computer, è opportuno usare alcune avvertenze: usare un posto di lavoro ergonomico, secondo quanto indicato dalla Legge 626/94, le tastiere dovrebbero essere separate dal computer, per poterle posizionare in modo da evitare la tensione di mani e braccia, le ginocchia dovrebbero avere uno spazio di manovra adeguato, mantenere una distanza adeguata dallo schermo, posizionare il monitor con un'angolazione corretta, usare una sorgente luminosa corretta per evitare l'affaticamento della vista, le finestre dovrebbero avere delle tendine regolabili per evitare riverberi e riflessi sullo schermo, assicurare una corretta ventilazione, assicurarsi che i cavi di alimentazione siano correttamente collegati e non si verifichino sovraccarichi, fare delle interruzioni frequenti durante l'uso del computer. Un altro fattore determinante, nel contesto della società, è l'impatto ambientale dovuto alla diffusione dell'uso di computer. Sotto questo aspetto i fattori critici sono sia il consumo energetico che la produzione di materiali di scarto. Per ridurre l'impatto ambientale possono essere curati i seguenti aspetti: consumo energetico: circuiti a basso consumo elettrico, autospegnimento dello schermo, nel caso di pause prolungate, passaggio automatico della stampante allo stato di attesa, quando non è operativa; riduzione di materiali di scarto: uso di materiali riciclabili, cartucce di inchiostro e toner ricaricabili, documentazione elettronica al posto di quella cartacea. Sicurezza, diritto d autore, aspetti giuridici. Sicurezza dei dati I dati registrati nei computer costituiscono un notevole patrimonio aziendale. Anche sul computer individuale, l'improvvisa interruzione di energia elettrica, o un blocco di un programma, rischiano di cancellare una grande quantità di dati immessi quotidianamente. È buona norma, perciò, effettuare con frequenza copie dei dati sul disco. Alcuni programmi effettuano tale funzione in modo automatico. I dati sulle memorie di massa (dischi o nastri) sono conservati in modo permanente, ma vengono persi in caso di guasto dell'unità. Per evitare tale problema, è opportuno avere copie degli archivi su altre memorie ausiliarie (copie di backup). In particolare, i dati possono essere copiati su dischi mobili (floppy, zip, CD) o su nastri (data cartridge), che possono essere protetti contro la scrittura totalmente o sui singoli file, e che possono essere conservati in luogo sicuro. Nelle LAN il backup dei dischi dei client può essere realizzato sui dischi del server. Le copie permettono di ricostruire gli archivi nel caso di guasti hardware o di malfunzionamenti del sistema operativo o dei programmi applicativi. Le copie possono essere fatte dell'intero disco fisso o solo di singoli file, e devono essere effettuate con la frequenza opportuna. In un piccolo ufficio, il backup può essere effettuato su base giornaliera o settimanale, secondo l'importanza e il valore dei dati elaborati. In una banca di grandi dimensioni, il backup viene effettuato diverse volte al giorno, oppure possono essere fatti diversi backup concorrenti. La scelta delle periferiche di memoria di massa (floppy disk, disco zip, CD-ROM, nastro magnetico, hard disk esterno) viene fatta in funzione delle dimensioni degli archivi da salvare e della frequenza con la quale viene effettuato il backup. Le copie di backup devono riportare etichette con l'indicazione degli archivi copia e della data dell' operazione, le copie devono essere conservate in 4

5 luogo protetto da polvere, sole, calore, campi magnetici. I dati possono essere riservati, e quindi devono essere protetti da accessi non voluti. Il sistema di protezione più usato si basa sull'utilizzo di parole d'ordine (password). Solo chi conosce la password può accedere ai dati e ai programmi protetti. Una buona password deve essere: di media lunghezza, difficile da indovinare ma facile da ricordare, non prevedibile, cambiata con frequenza, memorizzata dal proprietario, non devono esisterne copie scritte. Inoltre occorre verificare di non essere visti da estranei, quando si immette la password, e usare l' opzione di inserimento automatico della password, prevista da alcuni programmi, solo quando è garantita la sicurezza del computer utilizzato. Un sistema più sofisticato di protezione dei dati è la crittografia, un sistema di cifratura mediante un codice segreto, che fa sì che i dati possano essere letti solo da parte di chi conosce il codice. Tale sistema viene usato soprattutto nella trasmissione dei dati. Virus Il virus è un programma che, inserito in un computer, provoca danni temporanei o permanenti, del tipo: danneggiamento o cancellazione di archivi, danneggiamento o cancellazione di programmi, incluso il sistema operativo, effetti grafici indesiderati sullo schermo, rallentamento nel funzionamento del computer, segnalazione di errori o guasti inesistenti. I virus si propagano da un computer a un altro, quando tra i due computer avviene uno scambio di dati o programmi, dovuto a input di dati da memorie di massa mobili (floppy, zip, CD, data cartridge,...), importazione di archivi o programmi via rete, messaggi di posta elettronica, pagine Web in HTML con inseriti programmi. L'attivazione dei virus può essere: immediata, a data fissata, all'esecuzione di un comando. Il virus tende a riprodursi, perciò file o messaggi prodotti da un computer infettato trasferiscono il virus su altri computer. La protezione dai virus può essere attuata prestando particolare attenzione alle possibili fonti. La vera protezione si ottiene solo con gli antivirus. L'antivirus è un programma in grado di riconoscere il virus e di eliminarlo. Può essere usato in fase di prevenzione, controllando il computer periodicamente e i file in arrivo prima della loro memorizzazione sul disco fisso. Tale controllo avviene prima che il virus abbia manifestato i suoi effetti e prodotto i relativi danni. L'antivirus può essere usato come cura, per eliminare il virus, dopo che si sono manifestati i relativi danni. È in ogni caso opportuno disporre di un buon sistema di backup e di ripristino di dati e programmi, in caso di necessità. L'antivirus viene realizzato come antidoto dei virus noti. Nuovi virus nascono ogni giorno, gli antivirus vengono aggiornati in continuazione. Anche l'utente deve preoccuparsi di tenere aggiornato il proprio antivirus. Alcuni antivirus sono disponibili gratuitamente, ed è possibile procurarseli direttamente da Internet. Per una buona protezione dai virus, è opportuno attenersi alle seguenti regole: usare software antivirus per controllare periodicamente il sistema, in modo da individuare ed eliminare eventuali virus, far controllare dal software antivirus disponibile i floppy disk di nuovo utilizzo, tutte le informazioni scaricate da Internet, gli allegati ai messaggi di posta elettronica, aggiornare periodicamente, almeno ogni mese, il software antivirus utilizzato, non eseguire alcun programma se non si è sicuri della sua provenienza, disattivare la possibilità di eseguire delle macro nella maggior parte dei pacchetti applicativi più recenti. In questo contesto diventa importante la protezione dei dati aziendali. Un buon sistema deve prevedere: protezione fisica del computer e degli archivi elettronici, controllo degli accessi, codici utenti e password per l'accesso ai computer, livelli diversi di autorizzazione alla lettura e modifica dei dati, software antivirus, crittografia dei dati riservati, backup degli archivi,.piani di emergenza. Nel caso di reti aziendali collegate a reti Internet, un buon sistema per proteggersi da accessi indesiderati è dato dal firewall, un sistema software, o hardware e software, che permette il controllo di tutte le trasmissioni di dati tra il sistema aziendale e le reti esterne. Questo sistema consente una protezione nei confronti degli hacker, pirati informatici che utilizzano i computer e le reti per diffondere virus, intercettare e modificare messaggi, accedere a informazioni riservate. Per limitare gli atti di pirateria informatica, in Italia è stata promulgata la legge 547/93, che punisce con la reclusione il danneggiamento dei sistemi informatici, l'accesso abusivo a sistemi informatici o telematici, la detenzione e diffusione abusiva di codici di accesso a sistemi informatici o telematici, la produzione e diffusione di virus informatici. Anche a livello di personal computer a uso personale, può risultare utile adottare misure di sicurezza quali assicurarsi che sia controllato l'accesso fisico al 5

6 computer, usare regolarmente i software antivirus, adottare delle buone politiche per le password, effettuare regolarmente i backup dei dati, crittografare i file di lavoro, che devono rimanere riservati, usare dei software di sicurezza o dei firewall. I sistemi di sicurezza devono essere ancora più accurati, nel caso ci si trovi in condizioni operative anomale. Se, per esempio, l'alimentazione elettrica non garantisce una tensione costante, ma è soggetta a sbalzi improvvisi, diventa opportuno usare un gruppo di continuità, usare un regolatore di tensione, salvare regolarmente i dati, eseguire un backup completo, di tutto il sistema, su base regolare. Copyright Il software è equiparato a opere letterarie e artistiche e come tale protetto da copyright, il marchio di protezione dei diritti d'autore. Tale protezione si estende alle idee e ai principi che stanno alla base delle sue interfacce e al materiale di progettazione. Sono punibili con pene pecuniarie e di reclusione: la riproduzione, la detenzione, la distribuzione, la vendita, la locazione, non autorizzate di software. Non tutto il software è a pagamento. In funzione delle modalità di disponibilità, il software può essere classificato come: Freeware, software fornito gratuitamente, messo a disposizione in Internet in bacheche elettroniche o tramite gruppi di utenti; gli sviluppatori a volte ne mantengono tutti i diritti, in questo caso l'utente non può copiare o distribuire ulteriormente tali programmi. Pubblico dominio, software fornito senza copyright, e quindi l'utente può copiarlo e distribuirlo senza limitazioni, se non quella di citare la fonte. Shareware, software coperto da copyright e distribuito gratuitamente, accompagnato da una richiesta di registrazione presso l' autore o l' editore, che in cambio fornisce documentazione e aggiornamenti del programma; può essere richiesta una piccola somma per la copertura dei costi. Software con licenza d'uso, software coperto da copyright e distribuito dietro pagamento di una somma una tantum, odi un canone periodico; le condizioni di fornitura sono regolate da contratti di licenza, e di questo software è permesso fare copie solo di backup. Talvolta viene utilizzato anche il termine demoware per il software distribuito in dimostrazione, normalmente privo di alcune funzionalità. Dal momento che la legge punisce anche l'acquisto incauto di software, nel caso di acquisto da terze parti è opportuno assicurarsi di ricevere dischetti o CD originali, copie di backup, certificazione di licenza d'uso, manuali. La legge è tuttora carente per quanto riguarda la protezione di documenti e immagini su siti Internet. In Italia la privacy è tutelata dalla legge 675 del 1996, che, all'art. 1 recita: "La presente legge garantisce che il trattamento dei dati personali si svolga nel rispetto dei diritti, delle libertà fondamentali, nonché della dignità delle persone fisiche, con particolare riferimento alla riservatezza e all'identità personale, garantisce altresì i diritti delle persone giuridiche e di ogni altro ente o associazione". Gli obiettivi di tale legge possono essere così sintetizzati: migliore protezione dei dati, tutela della riservatezza dei dati personali, tutela da utilizzi non autorizzati, garanzia sui diritti dei soggetti proprietari dei dati, obblighi per i gestori dei dati, sicurezza nazionale. Chiunque detenga e gestisca dati personali deve: avere ottenuto autorizzazione scritta, comunicare all'interessato le finalità dell'utilizzo dei dati, essere disponibile per verifiche su richiesta, attivare procedure di protezione dei dati gestiti. 6

IL COMPUTER NELLA VITA DI OGNI GIORNO Il computer è entrato nella vita di ogni giorno, non solo nel lavoro ma anche nelle case con varie

IL COMPUTER NELLA VITA DI OGNI GIORNO Il computer è entrato nella vita di ogni giorno, non solo nel lavoro ma anche nelle case con varie IL COMPUTER NELLA VITA DI OGNI GIORNO Il computer è entrato nella vita di ogni giorno, non solo nel lavoro ma anche nelle case con varie applicazioni. I vantaggi sono molteplici, ad esempio il computer

Dettagli

MODULO 01. Come è fatto un computer

MODULO 01. Come è fatto un computer MODULO 01 Come è fatto un computer MODULO 01 Unità didattica 05 Il computer nella vita di ogni giorno In questa lezione impareremo: come viene usato il computer negli ambiti lavorativi a conoscere il significato

Dettagli

8. Quali delle seguenti affermazioni sono corrette? Il computer è: Preciso Veloce Intelligente Creativo

8. Quali delle seguenti affermazioni sono corrette? Il computer è: Preciso Veloce Intelligente Creativo Esiste una sola risposta corretta per le domande che riportano il simbolo per le scelte, mentre ci sono più risposte corrette per le domande con il simbolo 1. Quale tra le seguenti non è una periferica

Dettagli

6. Quale è l unità che esegue le singole istruzioni e governa le varie parti del computer? % ALU % CPU % LAN % WAN

6. Quale è l unità che esegue le singole istruzioni e governa le varie parti del computer? % ALU % CPU % LAN % WAN MODULO 1 Testo 1.03 1. In una istruzione, un operando è: % Il dato su cui operare % L indirizzo di memoria di un dato su cui operare % Il tipo di operazione da eseguire % Il risultato di una istruzione

Dettagli

Identità e autenticazione

Identità e autenticazione Identità e autenticazione Autenticazione con nome utente e password Nel campo della sicurezza informatica, si definisce autenticazione il processo tramite il quale un computer, un software o un utente,

Dettagli

MODULO 1. Testo 1.01. 1. Quale tra le seguenti non è una periferica di input? % Scanner % Digitalizzatore vocale % Sintetizzatore vocale % Mouse

MODULO 1. Testo 1.01. 1. Quale tra le seguenti non è una periferica di input? % Scanner % Digitalizzatore vocale % Sintetizzatore vocale % Mouse 1 MODULO 1 Testo 1.01 1. Quale tra le seguenti non è una periferica di input? % Scanner % Digitalizzatore vocale % Sintetizzatore vocale % Mouse 2. L unità di input è: % Un dispositivo hardware per immettere

Dettagli

MODULO 1. Testo 1.02. 1. Quale tra le seguenti è una unità di output? % Touchpad % Track ball % Scanner % Sintetizzatore vocale

MODULO 1. Testo 1.02. 1. Quale tra le seguenti è una unità di output? % Touchpad % Track ball % Scanner % Sintetizzatore vocale MODULO 1 Testo 1.02 1. Quale tra le seguenti è una unità di output? % Touchpad % Track ball % Scanner % Sintetizzatore vocale 2. Come possono essere classificati in modo corretto i componenti fisici e

Dettagli

Test di verifica 1.2 per il Modulo 1 della Patente Europea

Test di verifica 1.2 per il Modulo 1 della Patente Europea Test di verifica 1.2 per il Modulo 1 della Patente Europea Esiste una sola risposta corretta per le domande che riportano il simbolo per le scelte, mentre ci sono più risposte corrette per le domande con

Dettagli

Test di verifica 1.2 per il Modulo 1 della Patente Europea

Test di verifica 1.2 per il Modulo 1 della Patente Europea Test di verifica 1.2 per il Modulo 1 della Patente Europea Esiste una sola risposta corretta per le domande che riportano il simbolo O mentre ci sono più risposte corrette per le domande con il simbolo

Dettagli

Concetti di base della Tecnologia dell'informazione

Concetti di base della Tecnologia dell'informazione Corso ECDL Concetti di base della Tecnologia dell'informazione Modulo 1 Pc e società 1 Per ottenere un qualsiasi documento da una pubblica amministrazione si impiega,oggi, un terzo del tempo necessario

Dettagli

Computer e società. Sono sempre più frequenti le situazioni in cui si può avere a che fare con i sistemi informatici; ecco alcuni esempi:

Computer e società. Sono sempre più frequenti le situazioni in cui si può avere a che fare con i sistemi informatici; ecco alcuni esempi: L informatica nella vita di tutti i giorni Computer e società La società attuale è pesantemente legata all'informatica. Spesso, mentre facciamo la spesa al supermercato, quando preleviamo soldi in banca,

Dettagli

5. Quale tra le seguenti unità di input ha la stessa funzione del mouse? Scanner Plotter Trackball Touch screen

5. Quale tra le seguenti unità di input ha la stessa funzione del mouse? Scanner Plotter Trackball Touch screen Esiste una sola risposta corretta per le domande che riportano il simbolo per le scelte 1. Quale delle seguenti affermazioni è corretta? Nella trasmissione a commutazione di pacchetto: Sulla stessa linea

Dettagli

CORSO EDA Informatica di base. Sicurezza, protezione, aspetti legali

CORSO EDA Informatica di base. Sicurezza, protezione, aspetti legali CORSO EDA Informatica di base Sicurezza, protezione, aspetti legali Rischi informatici Le principali fonti di rischio di perdita/danneggiamento dati informatici sono: - rischi legati all ambiente: rappresentano

Dettagli

REGOLAMENTO PER L USO DELL AULA INFORMATICA

REGOLAMENTO PER L USO DELL AULA INFORMATICA MINISTERO DELLA PUBBLICA ISTRUZIONE ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE ANTONINO CAPONNETTO Via Socrate, 11 90147 PALERMO 091-533124 Fax 091-6914389 - c.f.: 97164800829 cod. Min.: PAIC847003 email: paic847003@istruzione.it

Dettagli

Modulo 1. Sommario. Sicurezza, diritto d'autore, aspetti giuridici. Importanza dei dati. Sicurezza. Password. Identificazione dell utente

Modulo 1. Sommario. Sicurezza, diritto d'autore, aspetti giuridici. Importanza dei dati. Sicurezza. Password. Identificazione dell utente Concetti di base della Tecnologia dell Informazione Sicurezza, diritto d'autore, aspetti giuridici Concetti di base Hardware Dispositivi di memoria Software Reti informatiche Il computer nella vita di

Dettagli

2 Dipendenza da Internet 6 2.1 Tipi di dipendenza... 6 2.2 Fasi di approccio al Web... 6 2.3 Fine del corso... 7

2 Dipendenza da Internet 6 2.1 Tipi di dipendenza... 6 2.2 Fasi di approccio al Web... 6 2.3 Fine del corso... 7 Sommario Indice 1 Sicurezza informatica 1 1.1 Cause di perdite di dati....................... 1 1.2 Protezione dei dati.......................... 2 1.3 Tipi di sicurezza........................... 3 1.4

Dettagli

INFORMATION TECNOLOGY. a cura di Alessandro Padovani padoale@libero.it

INFORMATION TECNOLOGY. a cura di Alessandro Padovani padoale@libero.it INFORMATION TECNOLOGY 3 a cura di Alessandro Padovani padoale@libero.it 1 SICUREZZA DELLE INFORMAZIONI Le politiche di sicurezza dei dati informatici (che sono spesso il maggior patrimonio di un azienda)

Dettagli

REGOLAMENTO INTERNET DELLA BIBLIOTECA DI CASSINA RIZZARDI

REGOLAMENTO INTERNET DELLA BIBLIOTECA DI CASSINA RIZZARDI REGOLAMENTO INTERNET DELLA BIBLIOTECA DI CASSINA RIZZARDI INDICE DEI CONTENUTI: Regolamento del servizio internet della biblioteca Modulo di iscrizione al servizio internet Modulo di autorizzazione per

Dettagli

REGOLAMENTO INTERNET DELLA BIBLIOTECA DI LURATE CACCIVIO

REGOLAMENTO INTERNET DELLA BIBLIOTECA DI LURATE CACCIVIO REGOLAMENTO INTERNET DELLA BIBLIOTECA DI LURATE CACCIVIO INDICE DEI CONTENUTI: Regolamento del servizio internet della biblioteca Modulo per la richiesta di accesso alla rete internet Modulo di autorizzazione

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE E L'UTILIZZO DELLA POSTA ELETTRONICA ART. 1 FINALITÀ

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE E L'UTILIZZO DELLA POSTA ELETTRONICA ART. 1 FINALITÀ REGOLAMENTO PER LA GESTIONE E L'UTILIZZO DELLA POSTA ELETTRONICA ART. 1 FINALITÀ Il presente Regolamento disciplina la gestione e l utilizzo della posta elettronica all interno dell Arta Abruzzo (nel seguito

Dettagli

Le reti informatiche

Le reti informatiche Le reti informatiche In informatica una rete di calcolatori è un sistema che permette lo scambio o condivisione di dati e risorse (sia hardware sia software) tra diversi calcolatori. Vantaggi della connessione

Dettagli

MODULO 1. 1.1 Il personal computer. ISIS STRINGHER Corso Serale Anno scolastico 2010/11 Classe 1 Commerciale

MODULO 1. 1.1 Il personal computer. ISIS STRINGHER Corso Serale Anno scolastico 2010/11 Classe 1 Commerciale MODULO 1 1.1 Il personal computer ISIS STRINGHER Corso Serale Anno scolastico 2010/11 Classe 1 Commerciale 1.1 Il personal computer Il PC Hardware e software Classificazioni del software Relazione tra

Dettagli

Applicazioni dell informatica e sicurezza dei dati. Il computer nella vita di ogni giorno

Applicazioni dell informatica e sicurezza dei dati. Il computer nella vita di ogni giorno Applicazioni dell informatica e sicurezza dei dati Il computer nella vita di ogni giorno Usi tipici di un computer Il computer è ormai diventato uno strumento indispensabile; esso è presente quasi ovunque

Dettagli

GESTIONE DELLA RETE INFORMATICA

GESTIONE DELLA RETE INFORMATICA Documento Sistema di Gestione Qualità ISO 9001:2000 Area Settore/ Servizio Processo Rev. Data STA EDP P01 02 Novembre 10 GESTIONE DELLA RETE INFORMATICA TIPO DI PROCEDURA: di supporto AREA DI RIFERIMENTO:

Dettagli

Biblioteca PIO XII Regolamento per la fornitura del servizio di accesso a internet 1. A. Obiettivi del servizio

Biblioteca PIO XII Regolamento per la fornitura del servizio di accesso a internet 1. A. Obiettivi del servizio Biblioteca PIO XII Regolamento per la fornitura del servizio di accesso a internet 1 A. Obiettivi del servizio In considerazione della progressiva ibridazione dei servizi bibliotecari e per fornire strumenti

Dettagli

Creare una Rete Locale Lezione n. 1

Creare una Rete Locale Lezione n. 1 Le Reti Locali Introduzione Le Reti Locali indicate anche come LAN (Local Area Network), sono il punto d appoggio su cui si fonda la collaborazione nel lavoro in qualunque realtà, sia essa un azienda,

Dettagli

REGOLAMENTO INTERNET DELLA BIBLIOTECA DI FINO MORNASCO

REGOLAMENTO INTERNET DELLA BIBLIOTECA DI FINO MORNASCO REGOLAMENTO INTERNET DELLA BIBLIOTECA DI FINO MORNASCO INDICE DEI CONTENUTI: Regolamento del servizio Internet della biblioteca Modulo di iscrizione al servizio Internet Modulo di autorizzazione per l

Dettagli

Conoscere il computer ed il software di base. Concetti base dell ICT TIPI DI COMPUTER. Prof. Francesco Procida procida.francesco@virgilio.it.

Conoscere il computer ed il software di base. Concetti base dell ICT TIPI DI COMPUTER. Prof. Francesco Procida procida.francesco@virgilio.it. Concetti base dell ICT Conoscere il computer ed il software di base Prof. Francesco Procida procida.francesco@virgilio.it Fase 1 Information technology Computer Tecnologia utilizzata per la realizzazione

Dettagli

M inist e ro della Pubblica Istruz io n e

M inist e ro della Pubblica Istruz io n e Linee guida per il TRATTAMENTO E GESTIONE DEI DATI PERSONALI Articolo 1 Oggetto e ambito di applicazione e principi di carattere generale 1. Il presente documento disciplina le modalità di trattamento

Dettagli

Corso di Informatica

Corso di Informatica Corso di Informatica Modulo 1 1.7-Informatica e legislazione 1 Prerequisiti Utilizzo elementare del calcolatore 2 1 Introduzione Il calcolatore come strumento di lavoro o svago, può far nascere problemi

Dettagli

Servizio di posta elettronica per gli studenti Lumsa

Servizio di posta elettronica per gli studenti Lumsa Servizio di posta elettronica per gli studenti Lumsa PREMESSA Dall Anno Accademico 2007-2008 è attivo il servizio di posta elettronica di Ateneo dedicato agli studenti attivi. Tale servizio e inteso come

Dettagli

Capire i benefici di una rete informatica nella propria attività. I componenti di una rete. I dispositivi utilizzati.

Capire i benefici di una rete informatica nella propria attività. I componenti di una rete. I dispositivi utilizzati. LA RETE INFORMATICA NELL AZIENDA Capire i benefici di una rete informatica nella propria attività. I componenti di una rete I dispositivi utilizzati I servizi offerti LA RETE INFORMATICA NELL AZIENDA Copyright

Dettagli

Modulo 12 Sicurezza informatica

Modulo 12 Sicurezza informatica Modulo 12 Sicurezza informatica Il presente modulo definisce i concetti e le competenze fondamentali per comprendere l uso sicuro dell ICT nelle attività quotidiane e per utilizzare tecniche e applicazioni

Dettagli

Allegato delibera G.C. n. 52 del 29.5.2014

Allegato delibera G.C. n. 52 del 29.5.2014 BIBLIOTECA COMUNALE DI BUDONI Allegato delibera G.C. n. 52 del 29.5.2014 Informazioni e regole per l'utilizzo dei servizi multimediali e di Internet Art.1 Principi generali a) Il presente disciplinare

Dettagli

02 L Informatica oggi. Dott.ssa Ramona Congiu

02 L Informatica oggi. Dott.ssa Ramona Congiu 02 L Informatica oggi Dott.ssa Ramona Congiu 1 Introduzione all Informatica Dott.ssa Ramona Congiu 2 Che cos è l Informatica? Con il termine Informatica si indica l insieme dei processi e delle tecnologie

Dettagli

Il sistema di elaborazione

Il sistema di elaborazione Il sistema di elaborazione Hardware e software Hardware e software Un sistema di elaborazione è formato da: parti hardware: componenti fisiche parti software: componenti logiche i dati da trattare le correlazioni

Dettagli

REGOLAMENTO SULL ORDINAMENTO GENERALE DEGLI UFFICI E DEI SERVIZI AMMINISTRAZIONE E SICUREZZA DEI SISTEMI INFORMATIVI

REGOLAMENTO SULL ORDINAMENTO GENERALE DEGLI UFFICI E DEI SERVIZI AMMINISTRAZIONE E SICUREZZA DEI SISTEMI INFORMATIVI 84 REGOLAMENTO SULL ORDINAMENTO GENERALE DEGLI UFFICI E DEI SERVIZI AMMINISTRAZIONE E SICUREZZA DEI SISTEMI INFORMATIVI ADOTTATO DALLA GIUNTA COMUNALE CON DELIBERAZIONE N. 310/215 PROP.DEL. NELLA SEDUTA

Dettagli

DISPOSIZIONI GENERALI

DISPOSIZIONI GENERALI Ministero dell istruzione, dell università e della ricerca Istituto Comprensivo Statale di Bosisio Parini Via A. Appiani, 10-23842 BOSISIO PARINI (LC) Tel.: 031 865644 Fax: 031 865440 e-mail: lcic81000x@istruzione.it

Dettagli

BOZZA D.P.S. Documento Programmatico sulla Sicurezza. Intestazione documento: Ragione sociale o denominazione del titolare Indirizzo Comune P.

BOZZA D.P.S. Documento Programmatico sulla Sicurezza. Intestazione documento: Ragione sociale o denominazione del titolare Indirizzo Comune P. BOZZA D.P.S. Intestazione documento: Ragione sociale o denominazione del titolare Indirizzo Comune P.iva Documento Programmatico sulla Sicurezza Indice finalità del documento inventario dei beni in dotazione

Dettagli

Comune di Viadana (Provincia di Mantova) DISCIPLINARE SULL UTILIZZO DEL SERVIZIO INTERNET E DEL SERVIZIO DI POSTA ELETTRONICA

Comune di Viadana (Provincia di Mantova) DISCIPLINARE SULL UTILIZZO DEL SERVIZIO INTERNET E DEL SERVIZIO DI POSTA ELETTRONICA Comune di Viadana (Provincia di Mantova) DISCIPLINARE SULL UTILIZZO DEL SERVIZIO INTERNET E DEL SERVIZIO DI POSTA ELETTRONICA Approvato con deliberazione di Giunta comunale n. 170 del 07.11.2011 Indice

Dettagli

BIBLIOTECA COMUNALE DI BORUTTA

BIBLIOTECA COMUNALE DI BORUTTA BIBLIOTECA COMUNALE DI BORUTTA CORSO DI INFORMATICA DI BASE AVVISO Si informano gli interessati che presso la sala informatica annessa alla biblioteca comunale sarà attivato un corso di informatica di

Dettagli

Il computer: primi elementi

Il computer: primi elementi Il computer: primi elementi Tommaso Motta T. Motta Il computer: primi elementi 1 Informazioni Computer = mezzo per memorizzare, elaborare, comunicare e trasmettere le informazioni Tutte le informazioni

Dettagli

I dati in cassaforte 1

I dati in cassaforte 1 I dati in cassaforte 1 Le risorse ( asset ) di un organizzazione Ad esempio: Risorse economiche/finanziarie Beni mobili (es. veicoli) ed immobili (es. edifici) Attrezzature e macchinari di produzione Risorse

Dettagli

Modulo 1 Concetti teorici di base

Modulo 1 Concetti teorici di base Modulo 1 Concetti teorici di base 1 Quale delle seguenti frasi rappresenta il significato di ICT (Tecnologie per l informazione e la comunicazione)? La progettazione e l utilizzo dei computer Le scienze

Dettagli

Università degli studi di Napoli Federico II

Università degli studi di Napoli Federico II Università degli studi di Napoli Federico II Facoltà di Sociologia Corso di Laurea in culture digitali e della comunicazione Corso di Elementi di informatica e web Test ingresso per il bilancio delle competenze

Dettagli

Guida rapida. Nero BackItUp. Ahead Software AG

Guida rapida. Nero BackItUp. Ahead Software AG Guida rapida Nero BackItUp Ahead Software AG Informazioni sul copyright e sui marchi Il manuale dell'utente di Nero BackItUp e il relativo contenuto sono protetti da copyright e sono di proprietà della

Dettagli

Regolamento relativo all'accesso, uso e gestione della Rete Informatica del Comune di CAVERNAGO

Regolamento relativo all'accesso, uso e gestione della Rete Informatica del Comune di CAVERNAGO Regolamento relativo all'accesso, uso e gestione della Rete Informatica del Comune di CAVERNAGO Deliberazione di giunta Comunale del 02-04-2015 Pagina 1 di 10 ART. 1 OGGETTO E AMBITO DI APPLICAZIONE Il

Dettagli

Guida al servizio di posta elettronica di Ateneo STUDENTI

Guida al servizio di posta elettronica di Ateneo STUDENTI Guida al servizio di posta elettronica di Ateneo STUDENTI Pagina 1 di 8 Servizio di posta elettronica di Ateneo per gli studenti Lumsa PREMESSA Dall Anno Accademico 2007 2008 è attivo il servizio di posta

Dettagli

REGOLAMENTO PER L'UTILIZZO DELLE POSTAZIONI INTERNET NELLE BIBLIOTECHE DEL SISTEMA BIBLIOTECARIO VIMERCATESE (SBV)

REGOLAMENTO PER L'UTILIZZO DELLE POSTAZIONI INTERNET NELLE BIBLIOTECHE DEL SISTEMA BIBLIOTECARIO VIMERCATESE (SBV) REGOLAMENTO PER L'UTILIZZO DELLE POSTAZIONI INTERNET NELLE BIBLIOTECHE DEL SISTEMA BIBLIOTECARIO VIMERCATESE (SBV) Obiettivi generali del servizio Il servizio Internet consente alle Biblioteche di soddisfare

Dettagli

PATENTE EUROPEA DEL COMPUTER 4.0 MODULO

PATENTE EUROPEA DEL COMPUTER 4.0 MODULO PATENTE EUROPEA DEL COMPUTER 4.0 MODULO 2 Uso del Computer e Gestione dei file ( Windows XP ) A cura di Mimmo Corrado MODULO 2 - USO DEL COMPUTER E GESTIONE DEI FILE 2 FINALITÁ Il Modulo 2, Uso del computer

Dettagli

Ingegneria Gestionale della logistica e produzione Prof. A. Palomba - Elementi di Informatica (DF-M)

Ingegneria Gestionale della logistica e produzione Prof. A. Palomba - Elementi di Informatica (DF-M) 2009-2010 Ingegneria Gestionale della logistica e produzione Prof. A. Palomba - Elementi di Informatica (DF-M) 13 File e cartelle File system Software di utilità Il S.O. e le periferiche Il S.O. e la memoria

Dettagli

Quaderni di formazione Nuova Informatica

Quaderni di formazione Nuova Informatica Quaderni di formazione Nuova Informatica Airone versione 6 - Funzioni di Utilità e di Impostazione Copyright 1995,2001 Nuova Informatica S.r.l. - Corso del Popolo 411 - Rovigo Introduzione Airone Versione

Dettagli

Materiale didattico. Laboratorio di Informatica a.a. 2007-08. I) Introduzione all Informatica. Definizione di Informatica. Definizione di Informatica

Materiale didattico. Laboratorio di Informatica a.a. 2007-08. I) Introduzione all Informatica. Definizione di Informatica. Definizione di Informatica Corso di Laurea Triennale in Storia, Scienze e Tecniche dell Industria Culturale sede di Brindisi Laboratorio di Informatica a.a. 2007-08 Materiale didattico Testo adottato D.P. Curtin, K. Foley, K. Suen,

Dettagli

Archiviazione dei documenti sulla memoria USB (Scansione a USB) (pagina 5-73)

Archiviazione dei documenti sulla memoria USB (Scansione a USB) (pagina 5-73) > Presentazione Presentazione Questo sistema multifunzione offre di serie le funzionalità di copia, di stampa e di invio delle scansioni come allegati di messaggi di posta elettronica oppure a un computer

Dettagli

Informatica 1 Lezione 1

Informatica 1 Lezione 1 Informatica 1 Lezione 1 Concetti base: Hardware È l insieme delle parti fisiche, elettroniche e meccaniche che compongono il computer, quali il chip, il mouse, il lettore CDROM, il monitor, le schede,

Dettagli

A proposito di A colpo d occhio 1. Per iniziare 7. Dedica... xiii Ringraziamenti... xv Autori... xvii

A proposito di A colpo d occhio 1. Per iniziare 7. Dedica... xiii Ringraziamenti... xv Autori... xvii Sommario Dedica................................................ xiii Ringraziamenti.......................................... xv Autori................................................. xvii 1 2 A proposito

Dettagli

COMUNE DI MUZZANA DEL TURGNANO REGOLAMENTO COMUNALE PER L UTILIZZO DELLE POSTAZIONI INTERNET DELLA BIBLIOTECA COMUNALE DI MUZZANA DEL TURGNANO

COMUNE DI MUZZANA DEL TURGNANO REGOLAMENTO COMUNALE PER L UTILIZZO DELLE POSTAZIONI INTERNET DELLA BIBLIOTECA COMUNALE DI MUZZANA DEL TURGNANO REGIONE FRIULI VENEZIA GIULIA PROVINCIA DI UDINE COMUNE DI MUZZANA DEL TURGNANO REGOLAMENTO COMUNALE PER L UTILIZZO DELLE POSTAZIONI INTERNET DELLA BIBLIOTECA COMUNALE DI MUZZANA DEL TURGNANO APPROVATO

Dettagli

Altre due categorie non rientrano né nel software di sistema, né in quello applicativo pur contenendo elementi tipici di entrambi sono:

Altre due categorie non rientrano né nel software di sistema, né in quello applicativo pur contenendo elementi tipici di entrambi sono: 3. Il Software TIPI DI SOFTWARE La macchina come insieme di componenti hardware di per sé non è in grado di funzionare. Sono necessari dei programmi progettati dall uomo che indicano la sequenza di istruzioni

Dettagli

Il sistema di elaborazione Hardware e software

Il sistema di elaborazione Hardware e software Il sistema di elaborazione Hardware e software A. Lorenzi M. Govoni TECNOLOGIE INFORMATICHE. Release 2.0 Atlas Hardware e software Un sistema di elaborazione è formato da: parti hardware: componenti fisiche

Dettagli

Tecnologie dell Informazione e della Comunicazione (TIC) IPSIA San Benedetto del Tronto (AP)

Tecnologie dell Informazione e della Comunicazione (TIC) IPSIA San Benedetto del Tronto (AP) Le diverse componenti HARDWARE, pur opportunamente connesse ed alimentate dalla corrette elettrica, non sono in grado, di per sé, di elaborare, trasformare e trasmettere le informazioni. Per il funzionamento

Dettagli

Corso di Informatica

Corso di Informatica Corso di Informatica CL3 - Biotecnologie Orientarsi nel Web Prof. Mauro Giacomini Dott. Josiane Tcheuko Informatica - 2006-2007 1 Obiettivi Internet e WWW Usare ed impostare il browser Navigare in internet

Dettagli

Biblioteca Giuseppe Dossetti

Biblioteca Giuseppe Dossetti Biblioteca Giuseppe Dossetti NORME PER L'ACCESSO IN INTERNET PER GLI STUDIOSI ESTERNI Il servizio di accesso ad Internet è parte integrante delle risorse messe a disposizione della Biblioteca. L uso di

Dettagli

Conoscere Dittaweb per:

Conoscere Dittaweb per: IL GESTIONALE DI OGGI E DEL FUTURO Conoscere Dittaweb per: migliorare la gestione della tua azienda ottimizzare le risorse risparmiare denaro vivere meglio il proprio tempo IL MERCATO TRA OGGI E DOMANI

Dettagli

REGOLAMENTO DELLA BIBLIOTECA E DELLE POSTAZIONI MULTIMEDIALI

REGOLAMENTO DELLA BIBLIOTECA E DELLE POSTAZIONI MULTIMEDIALI COMUNE DI SAN BENEDETTO VAL DI SAMBRO PROVINCIA DI BOLOGNA VIA ROMA,39 40048 SAN BENEDETTO VAL DI SAMBRO TEL.0534/95026 FAX 0534/95595 REGOLAMENTO DELLA BIBLIOTECA E DELLE POSTAZIONI MULTIMEDIALI Approvato

Dettagli

Informatica di base: software

Informatica di base: software by Studio Elfra sas Concetti di base della Tecnologia dell'informazione e della Comunicazione Aggiornato a Aprile 2009 Informatica di base 1 Software Il software è l'insieme dei programmi che permettono

Dettagli

POLITICA SULLA SICUREZZA DEI DATI PERSONALI di Ultragas CM S.p.A.

POLITICA SULLA SICUREZZA DEI DATI PERSONALI di Ultragas CM S.p.A. POLITICA SULLA SICUREZZA DEI DATI PERSONALI di Ultragas CM S.p.A. La presente informativa viene resa ai sensi dell'art. 13 del decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196 (di seguito: Codice privacy) a

Dettagli

INFORMATIVA SUI TRATTAMENTI DEI DATI PERSONALI

INFORMATIVA SUI TRATTAMENTI DEI DATI PERSONALI INFORMATIVA SUI TRATTAMENTI DEI DATI PERSONALI SOMMARIO AMBITO DI APPLICAZIONE DELLA NOTA INFORMATIVA... 2 INFORMAZIONI RACCOLTE... 2 SEGRETERIA... 2 INTERNET... 2 MOTIVI DELLA RACCOLTA DELLE INFORMAZIONI

Dettagli

Infostar S.r.l. S.S.13 Pontebbana 54/e - 33017 - TARCENTO (UD) Tel: 0432783940 - Fax: 0432794695 p.iva 02125890307

Infostar S.r.l. S.S.13 Pontebbana 54/e - 33017 - TARCENTO (UD) Tel: 0432783940 - Fax: 0432794695 p.iva 02125890307 Data ultima modifica : 14/06/2006 10:49 DPSS Cod.Doc. 2140.20.0.168818 DOCUMENTO PROGRAMMATICO SULLA SICUREZZA Valido fino al 31 Marzo 2007. Documento riassuntivo delle misure di sicurezza per la Privacy

Dettagli

TOTAL DOCUMENT SOLUTIONS. DSm725/DSm730 LA PRODUZIONE DOCUMENTALE ALL AVANGUARDIA

TOTAL DOCUMENT SOLUTIONS. DSm725/DSm730 LA PRODUZIONE DOCUMENTALE ALL AVANGUARDIA TOTAL DOCUMENT SOLUTIONS DSm725/DSm730 LA PRODUZIONE DOCUMENTALE ALL AVANGUARDIA La scelta intelligente per l ufficio moderno Efficienza in ufficio significa lavorare in modo razionale, tenere sotto controllo

Dettagli

Pagamento Ticket SSN. Resiban spa Strada degli Schiocchi 42 41124 Modena Tel. +39 059 344535 Web: www.resiban.it E-mail: info@resiban.

Pagamento Ticket SSN. Resiban spa Strada degli Schiocchi 42 41124 Modena Tel. +39 059 344535 Web: www.resiban.it E-mail: info@resiban. Il progetto prevede l implementazione completa di un sito Web per consentire a un cliente di una banca, in possesso di un account Home Banking, di poter effettuare il pagamento delle prestazioni SSN direttamente

Dettagli

PROGRAMMA FORMATIVO: ARCHITETTURA DEI COMPUTERS, PERIFERICHE, SOFTWARE APPLICATIVO, SISTEMI OPERATIVI, INTERNET E SERVIZI, WEB, RETI DI COMPUTER

PROGRAMMA FORMATIVO: ARCHITETTURA DEI COMPUTERS, PERIFERICHE, SOFTWARE APPLICATIVO, SISTEMI OPERATIVI, INTERNET E SERVIZI, WEB, RETI DI COMPUTER PROGRAMMA FORMATIVO: ARCHITETTURA DEI COMPUTERS, PERIFERICHE, SOFTWARE APPLICATIVO, SISTEMI OPERATIVI, INTERNET E SERVIZI, WEB, RETI DI COMPUTER Architettura dei calcolatori (hardware e software base )

Dettagli

51) Linux è: A) un sistema operativo B) una periferica C) un applicazione

51) Linux è: A) un sistema operativo B) una periferica C) un applicazione Conoscenze Informatiche 51) Linux è: A) un sistema operativo B) una periferica C) un applicazione 52) Un provider è: A) un ente che fornisce a terzi l accesso a Internet B) un protocollo di connessione

Dettagli

REGOLAMENTO SULL UTILIZZO DELLE RISORSE INFORMATICHE, INTERNET E POSTA ELETTRONICA

REGOLAMENTO SULL UTILIZZO DELLE RISORSE INFORMATICHE, INTERNET E POSTA ELETTRONICA Ministero dell Istruzione dell Università e della Ricerca Istituto Comprensivo Statale di Rivanazzano Terme Via XX Settembre n. 45-27055 - Rivanazzano Terme - Pavia Tel/fax. 0383-92381 Email pvic81100g@istruzione.it

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO VIA BRAVETTA

ISTITUTO COMPRENSIVO VIA BRAVETTA REGOLAMENTO LABORATORIO D INFORMATICA I laboratori della scuola sono patrimonio comune, pertanto si ricorda che il rispetto e la tutela delle attrezzature sono condizioni indispensabili per il loro utilizzo

Dettagli

nstallazione di METODO

nstallazione di METODO nstallazione di METODO In questo documento sono riportate, nell ordine, tutte le operazioni da seguire per una corretta installazione di Metodo. Per procedere con l installazione è necessario avere a disposizione

Dettagli

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DELLA RETE INTERNET TRAMITE LA TECNOLOGIA WI-FI NELLA BIBLIOTECA COMUNALE DI CASIRATE D ADDA

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DELLA RETE INTERNET TRAMITE LA TECNOLOGIA WI-FI NELLA BIBLIOTECA COMUNALE DI CASIRATE D ADDA COMUNE DI CASIRATE D ADDA Provincia di BERGAMO REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DELLA RETE INTERNET TRAMITE LA TECNOLOGIA WI-FI NELLA BIBLIOTECA COMUNALE DI CASIRATE D ADDA Approvato con delibera C.C. n. 34

Dettagli

Sommario. UNO Computer essentials 1. 1.1 Computer e dispositivi 3. 1.2 Desktop, icone, impostazioni 22

Sommario. UNO Computer essentials 1. 1.1 Computer e dispositivi 3. 1.2 Desktop, icone, impostazioni 22 Sommario Prefazione xiii UNO Computer essentials 1 1.1 Computer e dispositivi 3 Information and Communication Technology... 3 Hardware... 3 Il personal computer... 4 Dispositivi portatili... 5 Componenti

Dettagli

Punto Vendita. OBS Open Business Solutions

Punto Vendita. OBS Open Business Solutions L area Punto Vendita, rivolta alle aziende commerciali al dettaglio, consente la gestione delle operazioni di vendita al banco e più precisamente l immissione, la manutenzione, la stampa, l archiviazione

Dettagli

Consulenza, Progettazione e Realizzazione. Nuove Tecnologie per la Didattica

Consulenza, Progettazione e Realizzazione. Nuove Tecnologie per la Didattica Via C.L. Maglione 151/A 80026 Casoria (NA) Tel 081 19718013 Mobile 334 8349047 Fax 081 19718013 info@dfrsystem.it www.dfrsystem.it Casoria 80026 (NA)www.techinform-an.it Consulenza, Progettazione e Realizzazione

Dettagli

DomoDigit. DomoDigit. Il controllo della vostra casa a portata di dito

DomoDigit. DomoDigit. Il controllo della vostra casa a portata di dito DomoDigit Il controllo della vostra casa a portata di dito DomoDigit DomoDigit è la tecnologia che unisce, integra e controlla i dispositivi elettrici ed elettronici utili per la gestione della casa.

Dettagli

Scritto da Super Administrator Lunedì 08 Ottobre 2012 15:55 - Ultimo aggiornamento Martedì 23 Aprile 2013 08:27

Scritto da Super Administrator Lunedì 08 Ottobre 2012 15:55 - Ultimo aggiornamento Martedì 23 Aprile 2013 08:27 Modalità e condizioni di utilizzo del sito web istituzionale Chiunque acceda o utilizzi questo sito web accetta senza restrizioni di essere vincolato dalle condizioni qui specificate. Se non le accetta

Dettagli

CURRICOLO PER LE COMPETENZE AL TERMINE DELLA SCUOLA SECONDARIA DI 1 GRADO INFORMATICA

CURRICOLO PER LE COMPETENZE AL TERMINE DELLA SCUOLA SECONDARIA DI 1 GRADO INFORMATICA CURRICOLO PER LE COMPETENZE AL TERMINE DELLA SCUOLA SECONDARIA DI 1 GRADO INFORMATICA La pervasività dell informatica e il suo essere ormai indispensabile nella vita quotidiana hanno reso necessario l

Dettagli

L importanza del salvataggio dei dati Febbraio 2001 I diritti di riproduzione, di memorizzazione elettronica e di adattamento totale o parziale con qualsiasi mezzo, compresi i microfilm e le copie fotostatiche

Dettagli

DISCIPLINARE PER L'ACCESSO AI SERVIZI INTERNET PRESSO LA BIBLIOTECA COMUNALE DI RIOLO TERME

DISCIPLINARE PER L'ACCESSO AI SERVIZI INTERNET PRESSO LA BIBLIOTECA COMUNALE DI RIOLO TERME DISCIPLINARE PER L'ACCESSO AI SERVIZI INTERNET PRESSO LA BIBLIOTECA COMUNALE DI RIOLO TERME Approvato con deliberazione di Consiglio Comunale n. 19 del 02/04/2004 Articolo 1 Il Comune di Riolo Terme, nell

Dettagli

ORDINE degli AVVOCATI di MILANO. Regolamento della Biblioteca Avv. Giorgio AMBROSOLI

ORDINE degli AVVOCATI di MILANO. Regolamento della Biblioteca Avv. Giorgio AMBROSOLI ORDINE degli AVVOCATI di MILANO Regolamento della Biblioteca Avv. Giorgio AMBROSOLI Approvato dal Consiglio dell Ordine degli Avvocati di Milano in data 15 ottobre 2009 DISPOSIZIONI GENERALI L accesso

Dettagli

Aggiornamento del programma

Aggiornamento del programma IMPORTANTE 0 Egregio Cliente, come da Sua richiesta le inviamo il software Lybro 0 con l archivio delle opere scolastiche aggiornate al mese di Giugno 0. La nuova versione di Lybro 0 i presenta con diverse

Dettagli

3. Ogni insegnante è tenuto a procedere all accensione dei computer e all iniziale verifica dell integrità dei sistemi.

3. Ogni insegnante è tenuto a procedere all accensione dei computer e all iniziale verifica dell integrità dei sistemi. MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL LAZIO ISTITUTO OMNICOMPRENSIVO SCUOLA DELL INFANZIA,PRIMARIA, SECONDARIA I E II GRADO 03030 ROCCASECCA (Fr)

Dettagli

Alimentazione 1. INFORMAZIONI GENERALI

Alimentazione 1. INFORMAZIONI GENERALI Alimentazione 1. INFORMAZIONI GENERALI Il cavo di alimentazione è rigidamente fissato nella parte inferiore del terminale (fig.1), tale cavo deve essere connesso al trasformatore esterno (fig. ) e, questi,

Dettagli

Riconoscere le caratteristiche funzionali di un Nozioni fondamentali di un sistema operativo.

Riconoscere le caratteristiche funzionali di un Nozioni fondamentali di un sistema operativo. Anno scolastico 2013/2014 PRIMO BIENNIO Corso Diurno Classe : 1 Ai RELAZIONE FINALE DEL DOCENTE di: INFORMATICA BIENNIO PROF./SSA DI FILIPPO OLGA TESTO/I ADOTTATO: INFORMATICA easy ED. JUVENILIA SCUOLA

Dettagli

Sicurezza accessi, su software e piattaforme diverse, anche da dispositivi mobili, com è possibile?

Sicurezza accessi, su software e piattaforme diverse, anche da dispositivi mobili, com è possibile? Rimini, 1/2015 Sicurezza accessi, su software e piattaforme diverse, anche da dispositivi mobili, com è possibile? Le configurazioni con Server e desktop remoto (remote app), che possa gestire i vostri

Dettagli

1. Avviare il computer

1. Avviare il computer Guida n 1 1. Avviare il computer 2. Spegnere correttamente il computer 3. Riavviare il computer 4. Verificare le caratteristiche di base del computer 5. Verificare le impostazioni del desktop 6. Formattare

Dettagli

Introduzione a GENESIS PROFESSIONAL

Introduzione a GENESIS PROFESSIONAL Introduzione a GENESIS PROFESSIONAL Genesis Professional è stato uno dei primi gestionali a 32 bit, in ambiente Windows a comparire sul mercato. Interamente sviluppato ad oggetti (ActiveX) in Microsoft

Dettagli

Le Misure Minime di Sicurezza secondo il Testo Unico sulla Privacy

Le Misure Minime di Sicurezza secondo il Testo Unico sulla Privacy Obblighi di sicurezza e relative sanzioni Le Misure Minime di Sicurezza secondo il Testo Unico sulla Privacy L adozione delle Misure Minime di Sicurezza è obbligatorio per tutti coloro che effettuano trattamenti

Dettagli

TOPAZIO. Il sistema di ultima generazione concepito a supporto dell attività di radiodiagnostica.

TOPAZIO. Il sistema di ultima generazione concepito a supporto dell attività di radiodiagnostica. TOPAZIO L automazione della diagnostica d immagine Il sistema di ultima generazione concepito a supporto dell attività di radiodiagnostica. Il sistema è nato per soddisfare le crescenti esigenze del settore

Dettagli

1.5 Il computer nella vita di ogni giorno

1.5 Il computer nella vita di ogni giorno 1.5 Il computer nella vita di ogni giorno 1.5.1 Il computer al lavoro -1- L'avvento dei sistemi informatici ha determinato radicali cambiamenti in tutti gli ambiti del mondo del lavoro. Il primo di questi

Dettagli

REGOLAMENTO DI UTILIZZO DEL LABORATORIO DI INFORMATICA. Norme di accesso:

REGOLAMENTO DI UTILIZZO DEL LABORATORIO DI INFORMATICA. Norme di accesso: REGOLAMENTO DI UTILIZZO DEL LABORATORIO DI INFORMATICA Norme di accesso: 1) L accesso al laboratorio di informatica è subordinato all accettazione del presente regolamento; 2) L accesso è riservato ai

Dettagli

Approvato con deliberazione della Giunta comunale n. / in data / /

Approvato con deliberazione della Giunta comunale n. / in data / / REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEGLI STRUMENTI INFORMATICI E TELEMATICI Approvato con deliberazione della Giunta comunale n. / in data / / INDICE CAPO I FINALITA - AMBITO DI APPLICAZIONE - PRINCIPI GENERALI

Dettagli

Assistenza completa anche online

Assistenza completa anche online Assistenza completa anche online MyVisana, il nostro portale dei clienti online Per una copertura assicurativa ottimale per ogni fase della vita. www.visana.ch Iscrivetevi ora! www.myvisana.ch Con MyVisana

Dettagli

Procedura per la tenuta sotto controllo delle registrazioni PA.AQ.02. Copia in distribuzione controllata. Copia in distribuzione non controllata

Procedura per la tenuta sotto controllo delle registrazioni PA.AQ.02. Copia in distribuzione controllata. Copia in distribuzione non controllata Pag.: 1 di 7 Copia in distribuzione controllata Copia in distribuzione non controllata Referente del documento: Referente Sistema Qualità (Dott. I. Cerretini) Indice delle revisioni Codice Documento Revisione

Dettagli

2. Oggetto del contratto

2. Oggetto del contratto S o c i e t à I t a l i a n a V i s u r e T e l e m a t i c h e Spett.le Ordine degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori della Provincia di Milano Roma,20/05/2010 Con la presente abbiamo

Dettagli