Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali"

Transcript

1 La Banca dati e il Repertorio dei Dispositivi Medici: nuovi strumenti informatici Claudia Biffoli Direttore Ufficio IV Sistema informativo del ministero Direzione Generale del Sistema Informativo Settore salute 1 Corso di aggiornamento sui dispositivi iti i medici: i aspetti regolatori ed applicativi Roma, 18 maggio

2 Banca Dati e Repertorio dei Dispositivi Medici Banca Dati DM Repertorio DM La Banca Dati raccoglie le informazioni relative ai dispositivi medici in Italia. Il Repertorio comprende i soli dispositivi medici per il SSN. I dispositivi coinvolti sono: Classe I, IIa, IIb, III ed impiantabili attivi Non sono al momento presenti: Dispositivi diagnostici in vitro Dispositivi su misura 1

3 Banca Dati e Repertorio dei Dispositivi Medici Risultati A breve termine La Banca Dati ed il Repertorio dei Dispositivi Medici possono consentire di: realizzare analisi quantitative e qualitative dei dispositivi presenti sul mercato italiano, altrimenti non disponibili; effettuare il monitoraggio dell offerta di DM dalla prima immissione in commercio all uscita dal mercato; responsabilizzare Fabbricanti/Mandatari/Altri Soggetti Delegati sulla reperibilità ed integrità delle informazioni; mettere a disposizione servizi specifici di consultazione per le Regioni e le Aziende Sanitarie. 2

4 Banca Dati e Repertorio dei Dispositivi Medici Obiettivi Strategici La Banca Dati ed il Repertorio dei DM consentono la creazione di un anagrafe di riferimento unica e certa, patrimonio comune nel Nuovo Sistema Informativo Sanitario, funzionale al raggiungimento dei seguenti obiettivi strategici: governare in modo sicuro e controllato l acquisizione di dispositivi medici nel SSN; favorire forme di acquisto centralizzate, economie e maggiore trasparenza nelle procedure di acquisto; migliorare la sicurezza per il paziente e avviare la vigilanza sui DM; correlare, ove possibile, la prestazione sanitaria con i dispositivi medici coinvolti. 3

5 NSIS e Progetto Mattoni del SSN Il Nuovo Sistema Informativo Sanitario (NSIS), basato sulla cooperazione e l'integrazione dei diversi sistemi informativi regionali e locali, costituisce la fonte di riferimento dei dati utilizzati a livello nazionale per le misure di qualità, efficienza, appropriatezza e costo del SSN. La corretta progettazione e lo sviluppo del NSIS hanno richiesto la disponibilità di un linguaggio comune per consentire lo scambio di informazioni i i con i sistemi i sanitari regionali. Per questoè stata avviata una progettualità parallela: I Mattoni del SSN. 4

6 L ambito NSIS L impostazione di base dei Nuovo Sistema Informativo Sanitario (NSIS) è stata condivisa nell ambito della Direzione generale di sistema informativo quale impostazione da applicare nello sviluppo ed evoluzione dei diversi sistemi informativi sanitari. In particolare, è stata pienamente condivisa l impostazione di rilevare l informazione elementare dove questa si genera. Sono quindi stati sviluppati ulteriori ambiti di applicazione che dell NSIS condividono obiettivi e finalità, al fine di ampliare a livello nazionale e regionale, gli ambiti di conoscenza e condivisione dei dati provenienti dal monitoraggio di diversi fenomeni sanitari. Pur essendo autonomi nel funzionamento, la Banca Dati ed il Repertorio dei DM risultano integrati, dal punto di vista tecnologico e logico agli altri sistemi informativi, consentendo in tal modo di correlare i fenomeni che compongono I ambito sanitario. Flussi informativi Informazioni Anagrafiche Tracciabilità del farmaco Prestazioni farmaceutiche Dispositivi medici Prestazioni Cittadino 1 Anagrafiche Anagrafiche Anagrafiche Cittadino 2 Cittadino 3 Banca Dati Centrale Costi SSN Banca Dati Centrale Costi SSN Banca Dati Centrale Costi SSN Banca Dati dei DM Repertorio DM 5

7 Banca Dati e Repertorio dei Dispositivi Medici La Banca Dati ed il Repertorio dei DM si inseriscono all interno del sistema integrato dei Dispositivi Medici Premarket Fabbricanti Postmarket Sperimentazioni Dispositivi del RDM e della BD Vigilanza Spesa SSN Certificati CE EUDAMED (EUropeanDAtaBase of MEdicalDevices) 6

8 Il contesto di riferimento L innovazione tecnologica all interno del Ministero Già dal 2001 il Ministero della Salute ha informatizzato alcuni procedimenti amministrativi, consentendo agli utenti di presentare istanze in formato elettronico e di esercitare il diritto di accesso utilizzando le tecnologie dell informazione. La scelta di tali procedimenti è stata determinata da due elementi di valutazione concorrenti: Avvio di nuovi procedimenti per facilitare il cambiamento organizzativo indotto dall utilizzo dell ITC nelle attività amministrative; Ampiezza e numerosità dell utenza coinvolta. In particolare, per alcuni settori dell Amministrazione che sono d interesse delle imprese e della parte industriale, è stata prevista la possibilità di presentare istanze e ottenere autorizzazioni mediante procedure informatiche: nel 2001 è infatti stato attivato il primo sistema informativo interamente ed esclusivamente realizzato in modalità elettronica (ECM : sistema informativo per l accreditamento di eventi formativi destinati al personale del ruolo sanitario). 7

9 Il contesto di riferimento L innovazione tecnologica all interno del Ministero I benefici indotti dall utilizzo dell ITC sono apparsi evidenti soprattutto in termini di efficienza; La scelta di dotare nel tempo tutto il personale di PC e di accesso ad internet ha facilitato la fiducia e la consapevolezza verso gli strumenti e consentito di intervenire su ulteriori procedimenti amministrativi L introduzione di tecnologie dell informazione è sempre accompagnata da modifiche organizzative e gestionali adeguate a semplificare e rendere più efficienti i procedimenti amministrativi; tali modifiche organizzative hanno, nel tempo, cambiato anche le modalità di interazione con la pubblica Amministrazione da parte dell utenza: si tratta pertanto di interventi che oltre ad agire sulle modalità di front office e back office dell Amministrazione Amministrazione, agiscono anche sull utenza agevolando, per questa, una maggiore familiarità con le tecnologie dell ITC. In alcuni procedimenti amministrativi sono quindi utilizzati : l autenticazione via CNS il documento informatico; la firma digitale ed elettronica; il fascicolo informatico con accesso e consultazione da parte dell utenza. 8

10 Il contesto di riferimento L evoluzione della Pubblica Amministrazione Decreto legislativo 7 marzo 2005, n. 82 (CAD - Codice dell Amministrazione Digitale) Lo Stato, le regioni e le autonomie locali assicurano la disponibilità, la gestione, l accesso, la trasmissione, la conservazione e la fruibilità dell informazione in modalità digitale e si organizzano ed agiscono a tale fine utilizzando con le modalità più appropriate le tecnologie dell informazione e della comunicazione. Crea il quadro legislativo necessario per dare validità giuridica alle innovazioni. Gli atti formati con strumenti informatici, i dati e i documenti informatici delle P.A. costituisconoiscono informazione primaria ed originale da cui è possibile effettuare, su diversi tipi di supporto, riproduzioni e copie per gli usi consentiti dalla legge. Le P.A. provvedono a definire e a rendere disponibili per via telematica moduli e formulari elettronici validi ad ogni effetto di legge. Finalità Migliore efficienza amministrativa Accesso concreto ai documenti e ai procedimenti amministrativi da parte dei cittadini 9

11 Il sistema BD/RDM e il CAD Caratteristiche del sistema BD/RDM Procedimento interamente informatizzato Disposizioni del CAD recepite Art. 65 Istanze e dichiarazioni presentate alle pubbliche amministrazioni per via telematica Art. 41 Procedimento e fascicolo informatico Diritto di accesso garantito agli utenti autenticati Art. 4 Partecipazione al procedimento amministrativo informatico Fascicolo elettronico Firma digitale ed elettronica Documento informatico sottoscritto Carta nazionale dei servizi Art. 41 Procedimento e fascicolo informatico Art. 24 Firma digitale Art. 25 Firma autenticata Art. 20- Documento informatico Art. 21 Valore probatorio del documento informatico sottoscritto Art Modalità di accesso ai servizi erogati in rete dalle pubbliche Amministrazioni Art. 65 Istanze e dichiarazioni presentate alle pubbliche amministrazioni i i iper via telematica ti 10

12 Registrazione e consultazione di un DM nel Sistema BD/RDM FA/MA/ASD* Accede, previa autenticazione, ai servizi on line Inserisce e controlla le informazioni per la Banca dati DM L utente ha accesso al proprio fascicolo Ufficio III - DGFDM (Ex MdS) Valuta la completezza dei dati inseriti del DM Valida i dati con firma elettronica e richiede la pubblicazione Pubblicazione del DM Sospende la pubblicazione del DM per modifica Il giorno successivo alla validazione FA/MA/ASD * Dichiara disponibilità vendita SSN di un DM e inserisce dati versamento Banca Dati dei DM Repertorio DM Regioni e Aziende Sanitarie Visualizzano i dati dei DM iscritti nel Repertorio * Fabbricante, Mandatario, Altro Soggetto Delegato 11

13 FA/MA/ASD - Accesso al sistema BD/RDM I percorsi possibili (1/3) AZIENDE ITALIANE L accesso avviene attraverso Portale per le Imprese che nella sezione Servizi integrati di impresa.gov consente all utente di effettuare alcuni adempimenti di competenza di diversi soggetti istituzionali assicurando il riconoscimento unificato tramite CNS (Carta nazionale dei servizi), con verifica della esistenza delle autorizzazioni necessarie ad operare on line (Deleghe) per i diversi procedimenti disponibili (servizi integrati). Tra i servizi integrati è previsto anche il servizio Dispositivip Medici. L accesso ai servizi è possibile attraverso l area larea La mia scrivania.. 12

14 FA/MA/ASD - Accesso al sistema BD/RDM I percorsi possibili (2/3) AZIENDE ITALIANE Per accedere al servizio on-line è necessario essere titolari di una Carta Nazionale dei Servizi (CSN) con certificato di autenticazione e certificato di firma digitale Sono direttamente autorizzati ad utilizzare il servizio i legali rappresentanti delle aziende interessate che possono conferire ad una o più persone di loro fiducia la delega ad operare per proprio conto. Per conferire la delega, il legale rappresentante deve utilizzare i servizi di gestione subdeleghe. Al termine della procedura l utente avrà disponibili le funzioni per la gestione dei dispositivi medici delle aziende per i quali è delegato. 13

15 FA/MA/ASD - Accesso al sistema BD/RDM I percorsi possibili (3/3) AZIENDE ESTERE Accesso attraverso il Portale NSIS. Legale rappresentante Azienda dichiarante comunica al Ministero i dati della persona fisica designata alla trasmissione dei dati dei dispositivi medici. Il Ministero abilita utenza NSIS. La persona designata ottiene un utenza e una password per eseguire l accesso all area privata del NSIS e quindi all applicazione li i dei Dispositiviiti i Medici. Per operare deve disporre di un certificato di firma elettronica qualificata conforme ai requisiti UE 14

16 FA/MA/ASD - Accesso al sistema BD/RDM I ruoli previsti Ai fini dell utilizzo delle funzionalità del sistema BD/RDM sono stati identificati i seguenti ruoli e profili per l accesso al sistema: DICHIARANTE Soggetto che esegue la notifica, accedendo al sistema con il profilo FABBRICANTEDM o con il profilo FABBRICANTEXML, e che, in relazione ai DM registrati, può rivestire alternativamente il ruolo di Fabbricante (FAB), Mandatario (MAN) o Altro Soggetto Delegato (ASD). FABBRICANTEDM FABBRICANTEXML Dispone delle funzionalità interattive per la registrazione dei dati dei Dispositivi Medici (Notifica), e per l attivazione, mediante validazione dei dati dei DM, del processo di pubblicazione degli stessi e di eventuale iscrizione al Repertorio. Dispone delle funzionalità per il caricamento massivo dei dati dei Dispositiviiti i Medici i (caricamento dei dati mediante trasmissione di un file XML) e per la consultazione degli esiti di elaborazione. 15

17 Modalità di inserimento dei dati Registrazione Interattiva Consente al Dichiarante di inserire in modo puntuale e in modalità on-line i dati necessari per la registrazione dei DM: Dati del Fabbricante Dati del DM Documentazione allegata 16

18 Validazione elettronica dei DM inseriti in BD/RDM (1/2) Firma on - line UTENTE CON CERTIFICATO DI FIRMA EMESSO DA ENTE CERTIFICATORE ITALIANO Firma Digitale on-line Inserisce la Smart Card nel proprio PC e digita il codice pin Certificato digitale di autenticazione Certificato digitale di firma Appone la firma digitale on line attraverso il software di firma Smart Crypto Kit L utente assume la piena responsabilità in relazione ai dati firmati 17

19 Validazione elettronica dei DM inseriti in BD/RDM (2/2) Firma off - line UTENTE CON CERTIFICATO DI FIRMA EMESSO DA ENTE CERTIFICATORE ITALIANO O NON ITALIANO Firma Elettronica off-line Esegue il download del file da firmare e inserisce il dispositivo di firma nel proprio PC Certificato di firma elettronica Appone la firma offline tramite il software di firma a propria disposizione Esegue l Upload del file firmato nel sistema BD/RDM L utente assume la piena responsabilità riguardo ai dati firmati Banca Dati dei DM Repertorio DM 18

20 Modalità di inserimento dei dati Caricamento Massivo Consente al Dichiarante di notificare contemporaneamente più Dispositivi Medici Banca dati del Fabbricante Banca dati Ministero DISPOSITIVI VALIDATI Firma Digitale Richiesta servizio XML INTERNET Generazione file XML 19

21 L uso del caricamento massivo da parte delle aziende Nel periodo 1 dicembre aprile 2009 sono stati pubblicati DM Massivo 20% Massivo: Interattivo: Interattivo tti 80% 20

22 Informazioni presenti nel Sistema BD/RDM Dati aziendali Azienda (Fabbricante, Mandatario, Altro Soggetto Delegato) Dati generali azienda Sede legale azienda Dati responsabile della vigilanza sul DM Denominazione Codice fiscale Partita IVA/ VAT Number Nazione Comune Provincia Indirizzo Telefono Cognome Nome Telefono Fax 21

23 Informazioni presenti nel Sistema BD/RDM Dispositivo Medico Nome e Codice prodotto Dati generali DM Scheda tecnica Tipo Classificazione CND Classificazione GMDN Classificazione C.E. Certificazione C.E. Organismo Notificato Dispositivo Medico Documentazione (file o link) Sistemi/Kit (c.3 Art.12) Altri DM necessari Ruolo del Dichiarante rispetto al DM Etichetta Istruzioni i per l'uso Immagine del DM Scheda tecnica del DM Bibliografia scientifica Fabbricante Mandatario Altro Soggetto Delegato 22

24 Informazioni presenti nel Sistema BD/RDM Scheda Tecnica La scheda tecnica si articola in più sezioni: Caratteristiche tecniche generali Dati di sterilizzazione Materiali costituenti il DM a diretto contatto con il paziente Dati tessuti animali o loro derivati Presenza di medicinali Confezionamento primario Informazioni sulla possibilità di riutilizzo del DM Descrizione i del DM, destinazione i d uso (D.lgs.46/97), misura. Solo per DM sterili (Metodo, tipo di validazione del metodo, periodo max utilizzo). Latex free e certificazione relativa, materiale e condizioni di smaltimento. Famiglia, provenienza (Stato e documentazione), parte utilizzata di tessuti o sostanze. Principio attivo da Banca Dati Farmaco. Materiali e smaltimento particolare. Solo per pluriuso sterili o da sterilizzare (metodo, modalità, numero max). 23

25 Informazioni presenti nel Sistema BD/RDM Sistema/Kit c. 2 Art.12 D.Lgs. 46/97 (Assemblato) Sistema/Kit Informazioni relative all Assemblato Dettaglio Componenti: DM marcati CE notificati in forma regolare dal Fabbricante Articoli non DM: - Specialità medicinali - Presidi Medici Chirurgici - Altro. - Nome commerciale e modello - Codice attribuito dall Assemblatore - Tipo Assemblato - Descrizione - Nome commerciale e modello dell assemblato - Codice attribuito dall Assemblatore - Tipo Prodotto 24

26 Le variazioni post pubblicazione : aggiornamenti Ciascuna notifica, firmata digitalmente, corrisponde alla fotografia del DM al momento. Gli aggiornamenti che il notificante può effettuare in autonomia e che lasciano, ad oggi, invariato il numero di registrazione riguardano: Etichetta Istruzioni per l uso Scheda tecnica Certificato CE (estensione) Aggiornamento con storicizzazione: numero di registrazione invariato DM necessari (*) (*) al momento senza storicizzazione Mandatario (**) (**) in corso di realizzazione L evoluzione del mercato comporta la necessità di apportare variazioni a notifiche già perfezionate, che comportano nuove notifiche e, quindi, nuovi numeri di registrazione. 25

27 Le variazioni post pubblicazione : le modifiche Stanno tuttavia emergendo richieste di modifica dei dati a seguito di imprecisioni o errori di compilazione che comportano la necessità di modificare dati già pubblicati. E allo studio una soluzione che consenta al notificante di capire se è necessario effettuare una nuova notifica o se è possibile effettuare l aggiornamento. Aggiornamento con storicizzazione: ione numero di registrazione invariato, ma vengo registrate tutte le modifiche apportate Nuova notifica: nuovo numero di registrazione con collegamento al precedente 26

28 Andamento delle operazioni: situazione al 15 maggio 2009 Proroga al 30 aprile Proroga al 30 aprile 2009 Consolidamenti Rip in Lavorazione Validazioni Pubblicazioni Inserimenti 27

29 Dispositivi Medici: aspetti legislativi e procedurali per gli acquirenti Iter di registrazione dei DM e condivisione delle informazioni con i fabbricanti Gestione del repertorio da parte del SSN: caratteristiche del sw e suo utilizzo 28

30 Abilitazione alla consultazione del RDM (1/3) Le Regioni devono nominare uno o due referenti che in piena autonomia possono abilitare alla consultazione del Repertorio gli utenti del territorio di propria competenza. Ad ogni referente individuato id viene attribuito it il ruolo di amministratore di sicurezza. Le nomine devono essere comunicate all Ufficio III (Dispositivi Medici) della Direzione Generale dei Farmaci e dei Dispositivi Medici. Le aziende sanitarie che intendono consultare il Repertorio dei dispositivi medici devono contattare i propri referenti regionali secondo le modalità disciplinatei daciascuna regione/provincia i i autonoma. I dati registrati nel Repertorio sono considerati riservati ai sensi del D. Lgs. 46/97 29

31 Funzioni a disposizione del profilo Regioni ed Aziende sanitarie Ricerca di un DM presente nel RDM Permette di inserire alcuni parametri di ricerca (codice prodotto, fabbricante, numero di iscrizione al repertorio) Consultazione dei dati del DM Consultazione della documentazione Per il dispositivo selezionato vengono visualizzati i dati di dettaglio Per il dispositivo selezionato è possibile consultare la documentazione (etichette, scheda tecnica, bibbliografia, certificati CE 30

32 Informazioni presenti nel Sistema BD/RDM Dispositivo Medico consultabile dal SSN Nome e Codice prodotto Dati generali DM Scheda tecnica Tipo Classificazione CND Classificazione GMDN Classificazione C.E. Certificazione C.E. Organismo Notificato Dispositivo Medico Documentazione (file o link) Sistemi/Kit (c.3 Art.12) Altri DM necessari Dati aziendali Etichetta Istruzioni i per l'uso Immagine del DM Scheda tecnica del DM Bibliografia scientifica Fabbricante Mandatario 31

33 I dati forniti alle Regioni (1/3) Scarico settimanale dei dati TIPO DISPOSITIVO = DM di Classe Progressivo DM Numero di repertorio attribuito al DM Fabbricante Codice fiscale Partita IVA/VAT Number Codice catalogo fabbricante Denominazione commerciale Denominazione del fabbricante del DM CF del fabbricante riferito ai soli ai soli fabbricanti italiani Partita Iva / Vat Number del fabbricante riferito rispettivamente a fabbricanti Italiani o a fabbricanti esteri Codice catalogo attribuito al DM dal Fabbricante Nome commerciale e modello del DM Classificazione CND Codice CND associato al DM Descrizione CND Data fine commercio Descrizione del codice CND associato al DM Riferita ai dispositivi per i quali è finita la produzione, ma che possono comunque essere disponibili sul mercato fino al completo esaurimento delle scorte o che possono ancora essere in uso presso le strutture 32

34 I dati forniti alle Regioni (2/3) Interrogazioni su RDM TIPO DISPOSITIVO = Assemblati (c.2, art.12. D. Lgs 46/97 ) Progressivo Assemblato Numero di repertorio attribuito all assemblato Assemblatore Denominazione dell assemblatore Codice fiscale CF dell assemblatore riferito solo agli assemblatori italiani Partita IVA/VAT Number Partita Iva / Vat Number dell assemblatore riferito rispettivamente t ad assemblatori Italiani i oesteri Codice catalogo assemblatore Codice catalogo attribuito dall Assemblatore al DM Denominazione commerciale Nome commerciale o modello dell assemblato Data fine commercio Riferita ai dispositivi per i quali è finita la produzione, ma che possono comunque essere disponibili sul mercato fino al completo esaurimento delle scorte o che possono ancora essere in uso presso le strutture 33

35 I dati forniti alle Regioni (3/3) Scarico settimanale dei dati File riepilogativi Profilo Regione Sezione Documentazione Elenco Dispositivi iti i Medici i e Assemblati iscritti itti nel Repertorio ". Il file, in formato compresso, contiene un file xml ed un file csv con i dati essenziali dei dispositivi iscritti nel RDM ad una certa data: <REPERTORIO> <DISPOSITIVO PROGRESSIVO=""> <TIPODISPOSITIVO></TIPODISPOSITIVO> <FABBRICANTE_ASSEMBLATORE></FABBRICANTE_ASSEMBLATORE> <CODICEFISCALE></CODICEFISCALE> <PARTITAIVA_VATNUMBER></PARTITAIVA_VATNUMBER> <CODICECATALOGO></CODICECATALOGO> <DENOMINAZIONECOMMERCIALE></DENOMINAZIONECOMMERCIALE> <CLASSIFICAZIONEGMDN></CLASSIFICAZIONEGMDN> <DESCRIZIONEGMDN></DESCRIZIONEGMDN> <CLASSIFICAZIONECND></CLASSIFICAZIONECND> <DESCRIZIONECND></DESCRIZIONECND> <DATAFINECOMMERCIO></DATAFINECOMMERCIO> </DISPOSITIVO> </REPERTORIO> 34

36 Supporto agli Utenti SSN ASSISTENZA TECNICA: Per informazioni riguardanti le modalità d uso dell applicazione e le segnalazioni in caso di malfunzionamento delle procedure informatiche, rivolgersi all' Help Desk dell ex Ministero della Salute telefonando al numero nel seguente orario: dal lunedì al venerdì: 8:00-18:00 sabato: 8:00-13:00 E possibile inviare la segnalazione anche all indirizzo di posta elettronica oppure via fax al numero

37 Grazie per l attenzione it 36

Il Repertorio e la banca dati dei DM: nuovi strumenti informatici seconda parte

Il Repertorio e la banca dati dei DM: nuovi strumenti informatici seconda parte Il Repertorio e la banca dati dei DM: nuovi strumenti informatici seconda parte Claudia Biffoli Ministero della Salute Direzione generale del sistema informativo Conferenza nazionale sui dispositivi medici

Dettagli

La banca dati EUDAMED nella nuova direttiva e i rapporti con il RDM

La banca dati EUDAMED nella nuova direttiva e i rapporti con il RDM La banca dati EUDAMED nella nuova direttiva e i rapporti con il RDM Claudia Biffoli Ministero della Salute Direzione Generale del Sistema Informativo II Conferenza Nazionale sui Dispositivi medici Sessione

Dettagli

Repertorio Dispositivi Medici. Manuale Utente Profilo Regioni e Aziende Sanitarie

Repertorio Dispositivi Medici. Manuale Utente Profilo Regioni e Aziende Sanitarie Repertorio Dispositivi Medici Profilo Regioni e Aziende Sanitarie Versione 1.0 Gennaio 2008 NSIS_SSW.MSW_DISPO_RDM_MTR_SSN.doc Pagina 1 di 40 Versione 1.0 SOMMARIO 1 INTRODUZIONE...3 1.1 DEFINIZIONI E

Dettagli

Sistema Banca dati e Repertorio dei dispositivi medici Notifiche multiple di DM simili

Sistema Banca dati e Repertorio dei dispositivi medici Notifiche multiple di DM simili Sistema Banca dati e Repertorio dei dispositivi medici Notifiche multiple di DM simili Questa presentazione intende illustrare brevemente la nuova funzionalità (Notifiche multiple di DM simili) predisposta

Dettagli

Banca Dati Dispositivi Medici Fase 2

Banca Dati Dispositivi Medici Fase 2 Banca Dati Dispositivi Medici Fase 2 Profilo Fabbricante DM Versione 6.4 16/07/2013 Profilo Fabbricante DM Pagina 1 di 324 Versione 6.4 Scheda informativa del documento Versione Data Creazione Stato 6.4

Dettagli

TRA CONSIDERATO CHE VISTO CHE

TRA CONSIDERATO CHE VISTO CHE Protocollo d intesa per l utilizzo della soluzione informatica realizzata dalle Camere di Commercio, Industria e Artigianato per l esercizio delle funzioni assegnate allo Sportello Unico per le Attività

Dettagli

Incontro con ASSOBIOMEDICA Roma, 07 maggio 2012

Incontro con ASSOBIOMEDICA Roma, 07 maggio 2012 Il sistema BD/RDM: integrazione dei Dispositivi medico diagnostici in vitro La rilevazione degli IVD Incontro con ASSOBIOMEDICA Roma, 07 maggio 2012 Agenda Le attuali modalità di notifica per i dispositivi

Dettagli

GIORNATA DELLA TRASPARENZA 2012

GIORNATA DELLA TRASPARENZA 2012 GIORNATA DELLA TRASPARENZA 2012 Pillole di Trasparenza Concorso Farmacie e Opendata Claudia Biffoli Direzione Generale del Sistema Informativo e Statistico Sanitario Ufficio IV ex DGSI Roma, 12 Dicembre

Dettagli

Tracciabilità del Farmaco

Tracciabilità del Farmaco Tracciabilità del Farmaco Le procedure di registrazione alla Banca dati Anche un viaggio lungo mille chilometri inizia con un piccolo passo. Lao Tzu Incontro Gas Medicinali Roma, 27 aprile 2010 Federica

Dettagli

Manuale d uso del Sistema di e-procurement

Manuale d uso del Sistema di e-procurement Manuale d uso del Sistema di e-procurement Guida all utilizzo del servizio di generazione e trasmissione delle Fatture Elettroniche sul Portale Acquisti in Rete Data ultimo aggiornamento: 03/06/2014 Pagina

Dettagli

Manuale Utente. Guida all utilizzo della procedura telematica per la richiesta d'iscrizione al Registro Generale delle Organizzazioni di Volontariato

Manuale Utente. Guida all utilizzo della procedura telematica per la richiesta d'iscrizione al Registro Generale delle Organizzazioni di Volontariato REGIONE PUGLIA SEZIONE BANDI TELEMATICI Servizio Politiche di benessere sociale e pari opportunità Manuale Utente Guida all utilizzo della procedura telematica per la richiesta d'iscrizione al Registro

Dettagli

Pina Civitella pina.civitella@comune.bologna.it

Pina Civitella pina.civitella@comune.bologna.it Pina Civitella pina.civitella@comune.bologna.it La timeline del quadro normativo (1) 1998 2000 2004 2005 Protocollo informatico Regole tecniche per il protocollo informatico di cui al decreto del Presidente

Dettagli

Presidenza del Consiglio dei Ministri

Presidenza del Consiglio dei Ministri Anagrafe delle Prestazioni Manuale utente (front office) Acronimi e abbreviazioni usati nel Documento: D.F.P.: P.A.: Pubblica Amministrazione R.P.C.: Responsabile del Procedimento dei Consulenti/Collaboratori

Dettagli

Finanziamenti on line -

Finanziamenti on line - Finanziamenti on line - Manuale per la compilazione della Profilazione e della Domanda di Adesione al bando: Dote scuola 2015-2016 - Domanda Componente Disabilità Pagina 1 Indice 1. Introduzione... 4 1.1

Dettagli

SOCIETÀ p.a. ESERCIZI AEROPORTUALI - S.E.A. INFORMAZIONI GENERALI PER LA PARTECIPAZIONE ALLA GARA TELEMATICA

SOCIETÀ p.a. ESERCIZI AEROPORTUALI - S.E.A. INFORMAZIONI GENERALI PER LA PARTECIPAZIONE ALLA GARA TELEMATICA SOCIETÀ p.a. ESERCIZI AEROPORTUALI - S.E.A. Avviso pubblicitario relativo all affidamento del servizio CUTE/CUPPS (C.I.G. nr. 6230767F92 ) INFORMAZIONI GENERALI PER LA PARTECIPAZIONE ALLA GARA TELEMATICA

Dettagli

Piano di informatizzazione delle procedure per la presentazione delle istanze, dichiarazioni, segnalazioni

Piano di informatizzazione delle procedure per la presentazione delle istanze, dichiarazioni, segnalazioni COMUNE DI SANTA GIUSTINA IN COLLE (PD) * * * Piano di informatizzazione delle procedure per la presentazione delle istanze, dichiarazioni, segnalazioni 1 CONTESTO La realizzazione del Piano di informatizzazione

Dettagli

UTILIZZO DEL SISTEMA Informazioni generali Casi d uso

UTILIZZO DEL SISTEMA Informazioni generali Casi d uso UTILIZZO DEL SISTEMA Informazioni generali Casi d uso SIPEM è il servizio telematico promosso da ANCI, CNGeGL e CIPAG, frutto della stretta collaborazione in sede progettuale tra ANCITEL S.p.A. e GROMAsistema

Dettagli

Vademecum per potenziare la consultazione e l utilizzo del sistema Banca Dati / Repertorio dei Dispositivi Medici

Vademecum per potenziare la consultazione e l utilizzo del sistema Banca Dati / Repertorio dei Dispositivi Medici Vademecum per potenziare la consultazione e l utilizzo del sistema Banca Dati / Repertorio dei l utilizzo del sistema Banca Dati / Repertorio dei Versione Stato Data XI pubblicato 03/03/2014 Indice Introduzione...

Dettagli

SIAN Sistema Informativo Agricolo nazionale

SIAN Sistema Informativo Agricolo nazionale SIAN Sistema Informativo Agricolo nazionale Dematerializzazione e Firma elettronica Istruzioni operative Presentazione atti amministrativi Sviluppo Rurale Programmazione 2014-2020 2020 Sommario 1. Premessa...

Dettagli

Avviso 1/2014 Procedura Caricamento Documentazione con Firma Digitale

Avviso 1/2014 Procedura Caricamento Documentazione con Firma Digitale Avviso 1/2014 Procedura Caricamento Documentazione con Firma Digitale SOMMARIO La Firma Digitale... 3 Firma Digitale di un singolo documento... 5 Piattaforma FORAGRI Procedura di caricamento... 6 Pagina

Dettagli

STANDARD. Descrizione

STANDARD. Descrizione STANDARD Caratteristiche Prerequisiti Di seguito sono descritte le caratteristiche, le modalità d erogazione, d attivazione e d uso dei servizi oggetto della Convenzione. Tutti i servizi oggetto della

Dettagli

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA 2014-2016

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA 2014-2016 PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA 2014-2016 INDICE 1. Introduzione... pag. 2 1.1 Trasparenza... pag. 2 1.2 Integrità... pag. 2 1.3 Obiettivi... pag. 2 2. Individuazione dei dati da pubblicare...

Dettagli

Software Servizi Web UOGA

Software Servizi Web UOGA Manuale Operativo Utente Software Servizi Web UOGA S.p.A. Informatica e Servizi Interbancari Sammarinesi Strada Caiese, 3 47891 Dogana Tel. 0549 979611 Fax 0549 979699 e-mail: info@isis.sm Identificatore

Dettagli

CIRCOLARE N. 65 del 10 aprile 2014

CIRCOLARE N. 65 del 10 aprile 2014 CIRCOLARE N. 65 del 10 aprile 2014 Modalità per l accreditamento e la vigilanza sui soggetti pubblici e privati che svolgono attività di conservazione dei documenti informatici di cui all'articolo 44-bis,

Dettagli

I servizi on line di prevenzione incendi

I servizi on line di prevenzione incendi I servizi on line di prevenzione incendi Stefano Marsella Il CAD - codice dell Amministrazione digitale (decreto legislativo n. 82 del 2005) prevede che: i servizi erogati dalle PA siano progressivamente

Dettagli

Premessa...1. Requisiti necessari...1. Accesso ai servizi...2. Voci di Menù a disposizione...4. Fasi della presentazione...4

Premessa...1. Requisiti necessari...1. Accesso ai servizi...2. Voci di Menù a disposizione...4. Fasi della presentazione...4 Guida ai servizi SUAP on-line del Comune di Scandicci vers. 1.0 del 10/10/2014 Sommario Premessa...1 Requisiti necessari...1 Accesso ai servizi...2 Voci di Menù a disposizione...4 Fasi della presentazione...4

Dettagli

Sportello unico attività produttive (SUAP)

Sportello unico attività produttive (SUAP) www.globogis.it Sportello unico attività produttive (SUAP) Modulo base Sessione1 Introduzione alla gestione telematica del SUAP Argomenti Logistica e contenuti del corso Normativa nazionale e regionale

Dettagli

Regione Piemonte Portale Rilevazioni Crediti EELL Manuale Utente

Regione Piemonte Portale Rilevazioni Crediti EELL Manuale Utente Pag. 1 di 15 VERS V01 REDAZIONE VERIFICHE E APPROVAZIONI CONTROLLO APPROVAZIONE AUTORIZZAZIONE EMISSIONE NOME DATA NOME DATA NOME DATA A. Marchisio C. Pernumian 29/12/2014 M. Molino 27/02/2015 M. Molino

Dettagli

Codice partner: Profilo di segnalazione: All attenzione del legale rappresentante

Codice partner: Profilo di segnalazione: All attenzione del legale rappresentante Rifer. a nota n. del Classificazione Oggetto Codice partner: Profilo di segnalazione: All attenzione del legale rappresentante La Banca d Italia, in attuazione del Decreto Legislativo 19 novembre 2008,

Dettagli

Oggetto Rappresentanti dei lavoratori per la sicurezza: comunicazione nominativi 1.

Oggetto Rappresentanti dei lavoratori per la sicurezza: comunicazione nominativi 1. DIREZIONE GENERALE DIREZIONE CENTRALE PREVENZIONE Circolare n. 11 Roma, 12 marzo 2009 Al Dirigente Generale Vicario Ai Responsabili di tutte le Strutture Centrali e Territoriali e p.c. a: Organi Istituzionali

Dettagli

Progetto GOL! Giustizia On Line Distretto della Corte d Appello di Napoli. Il Processo Civile Telematico: Kit informativo per l Avvocato

Progetto GOL! Giustizia On Line Distretto della Corte d Appello di Napoli. Il Processo Civile Telematico: Kit informativo per l Avvocato Progetto GOL! Giustizia On Line Distretto della Corte d Appello di Napoli Sommario INTRODUZIONE... 3 IL PROCESSO CIVILE TELEMATICO... 3 OBBLIGO DEL DEPOSITO TELEMATICO E L'OBBLIGO DELLE COMUNICAZIONI E

Dettagli

Accreditamento al SID

Accreditamento al SID Accreditamento al SID v. 3 del 22 ottobre 2013 Guida rapida 1 Sommario Accreditamento al SID... 3 1. Accesso all applicazione... 4 2. Richieste di accreditamento al SID... 6 2.1. Inserimento nuove richieste...

Dettagli

www.laquilalavoro.it

www.laquilalavoro.it www.laquilalavoro.it Comunicazioni Obbligatorie on line Aspetti generali: La legge 296/2006 (finanziaria per il 2007) al comma 1184 prevede l obbligo per i datori di lavoro pubblici e privati (Soggetti

Dettagli

Prefettura di Roma Ufficio Territoriale del Governo

Prefettura di Roma Ufficio Territoriale del Governo Prefettura di Roma Ufficio Territoriale del Governo Ufficio del Rappresentante dello Stato e della Conferenza permanente Via IV Novembre 119/A 00187 ROMA Tel. 06/67294481-4344 Monitoraggio del processo

Dettagli

IL SUPPORTO AL REPERTORIO DEI DISPOSITIVI MEDICI

IL SUPPORTO AL REPERTORIO DEI DISPOSITIVI MEDICI Repertorio dei Dispositivi Medici per il supporto al monitoraggio dei consumi Workshop tecnico/formativo riservato ad operatori delle strutture del SSN ed operatori professionali IL SUPPORTO AL REPERTORIO

Dettagli

1 Presentazione progetti in modalità completamente digitale... 2 1.1 Descrizione delle modalità di presentazione dei progetti... 2 1.1.

1 Presentazione progetti in modalità completamente digitale... 2 1.1 Descrizione delle modalità di presentazione dei progetti... 2 1.1. 1 Presentazione progetti in modalità completamente digitale... 2 1.1 Descrizione delle modalità di presentazione dei progetti... 2 1.1.1 Compilazione progetto... 2 1.1.2 Firma digitale della scheda di

Dettagli

Le comunicazioni telematiche in Toscana

Le comunicazioni telematiche in Toscana Le comunicazioni telematiche in Toscana Stampa Centro stampa Giunta Regione Toscana I N D I C E Le comunicazioni telematiche I canali di comunicazioni InterPRO e le Amministrazioni Pubbliche Come attivare

Dettagli

Provincia Regionale di Catania. Carta dei servizi. Ufficio U.R.P.

Provincia Regionale di Catania. Carta dei servizi. Ufficio U.R.P. Provincia Regionale di Catania denominata Libero Consorzio Comunale ai sensi della L.R. n. 8/2014 Carta dei servizi Ufficio U.R.P. Palazzo Minoriti Via Etnea, 67 95124 Catania Come si accede ai servizi

Dettagli

Finanziamenti on line -

Finanziamenti on line - Finanziamenti on line - Manuale per la compilazione dei moduli di Liquidazione del Progetto del Fondo NASKO Pagina 1 Indice 1. Introduzione... 3 1.1 Scopo e campo di applicazione... 3 1.2 Copyright (specifiche

Dettagli

Grandi Apparecchiature sanitarie in uso presso le strutture sanitarie pubbliche, private accreditate e private non accreditate

Grandi Apparecchiature sanitarie in uso presso le strutture sanitarie pubbliche, private accreditate e private non accreditate Grandi Apparecchiature sanitarie in uso presso le strutture sanitarie pubbliche, private accreditate e private non accreditate Guida al censimento delle Strutture sanitarie private accreditate e private

Dettagli

Protocollo Informatico (D.p.r. 445/2000)

Protocollo Informatico (D.p.r. 445/2000) Protocollo Informatico (D.p.r. 445/2000) Ricerca veloce degli atti, archiviazione, fascicolazione ed inventario semplice e funzionale Collegamento tra protocolli tramite la gestione dei fascicoli e visualizzazione

Dettagli

Vediamo nel dettaglio i punti caratterizzanti la soluzione realizzata: Il Portale consente agli utenti di identificarsi secondo differenti modalità:

Vediamo nel dettaglio i punti caratterizzanti la soluzione realizzata: Il Portale consente agli utenti di identificarsi secondo differenti modalità: Il Portale Integrato Il Portale per i servizi alle imprese (www.impresa-gov.it), realizzato dall INPS, è nato con l obiettivo di mettere a disposizione delle imprese un unico front end per utilizzare i

Dettagli

Attività relative al primo anno

Attività relative al primo anno PIANO OPERATIVO L obiettivo delle attività oggetto di convenzione è il perfezionamento dei sistemi software, l allineamento dei dati pregressi e il costante aggiornamento dei report delle partecipazioni

Dettagli

Workshop Repertorio dei Dispositivi Medici per il supporto al monitoraggio dei consumi

Workshop Repertorio dei Dispositivi Medici per il supporto al monitoraggio dei consumi Workshop Repertorio dei Dispositivi Medici per il supporto al monitoraggio dei consumi Annamaria Donato Direttore ufficio III Direttore reggente ufficio VI Direzione Generale farmaci e dispositivi medici

Dettagli

Le nuove procedure Entratel per l assistenza fiscale

Le nuove procedure Entratel per l assistenza fiscale Focus di pratica professionale di Cristina Aprile Le nuove procedure Entratel per l assistenza fiscale Premessa Con circolare n.30/e del 25 giugno 2009, l Agenzia delle Entrate ha fornito i chiarimenti

Dettagli

ACCESSO AL CREDITO (determinazione dirigenziale n. 678 / 2015)

ACCESSO AL CREDITO (determinazione dirigenziale n. 678 / 2015) Area Lavoro e Politiche Economiche Settore Economia e Politiche Negoziali Interventi a sostegno dell economia locale Bando ACCESSO AL CREDITO (determinazione dirigenziale n. 678 / 2015) ID BANDO BS0179

Dettagli

DIREZIONE GESTIONE TRIBUTI e MONOPOLIO GIOCHI UFFICIO APPARECCHI DA INTRATTENIMENTO LINEE GUIDA INDICE

DIREZIONE GESTIONE TRIBUTI e MONOPOLIO GIOCHI UFFICIO APPARECCHI DA INTRATTENIMENTO LINEE GUIDA INDICE DIREZIONE GESTIONE TRIBUTI e MONOPOLIO GIOCHI UFFICIO APPARECCHI DA INTRATTENIMENTO LINEE GUIDA INDICE - CREDENZIALI DI ACCESSO E REGISTRAZIONE NELL AREA RISERVATA - COMPILAZIONE DOMANDA ISCRIZIONE - FIRMA

Dettagli

ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE DEL MODULO DI ADESIONE AL SISTEMA DI SEGNALAZIONI ANTIRICICLAGGIO AGGREGATE E DI SEGNALAZIONI DELLE OPERAZIONI SOSPETTE

ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE DEL MODULO DI ADESIONE AL SISTEMA DI SEGNALAZIONI ANTIRICICLAGGIO AGGREGATE E DI SEGNALAZIONI DELLE OPERAZIONI SOSPETTE UNITA DI INFORMAZIONE FINANZIARIA PER L ITALIA ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE DEL MODULO DI ADESIONE AL SISTEMA DI SEGNALAZIONI ANTIRICICLAGGIO AGGREGATE E DI SEGNALAZIONI DELLE OPERAZIONI SOSPETTE 1.

Dettagli

Livorno, 22/07/2014 Prot. n. 427/2014 Ill.mo Sig. Presidente del Tribunale Dott. Carlomaria Garbellotto

Livorno, 22/07/2014 Prot. n. 427/2014 Ill.mo Sig. Presidente del Tribunale Dott. Carlomaria Garbellotto Livorno, 22/07/2014 Prot. n. 427/2014 Ill.mo Sig. Presidente del Tribunale Dott. Carlomaria Garbellotto Tribunale di Ivrea Via Patrioti, 26 10015 Ivrea (TO) Oggetto: Piattaforma web Procedure.it per la

Dettagli

Circolare n. 81. Quadro normativo. Premessa

Circolare n. 81. Quadro normativo. Premessa Direzione generale Direzione centrale organizzazione digitale Direzione centrale prestazioni economiche Direzione centrale prevenzione Direzione centrale rischi Circolare n. 81 Roma, 30 novembre 2015 Al

Dettagli

ACCREDITAMENTO AI SERVIZI PER LA FORMAZIONE

ACCREDITAMENTO AI SERVIZI PER LA FORMAZIONE ACCREDITAMENTO AI SERVIZI PER LA FORMAZIONE GUIDA ALLA COMPILAZIONE ON-LINE DELLA DOMANDA 1. INTRODUZIONE 2 2. REGISTRAZIONE E PROFILAZIONE 3 1.1 REGISTRAZIONE 3 1.2 INSERIMENTO DEL PROFILO 3 2 COMPILAZIONE

Dettagli

Concorso Premiamo i risultati DOCUMENTO DI PARTECIPAZIONE

Concorso Premiamo i risultati DOCUMENTO DI PARTECIPAZIONE Ministero per la pubblica amministrazione e l innovazione Concorso Premiamo i risultati DOCUMENTO DI PARTECIPAZIONE - 1 - PREMESSA Il documento di partecipazione ha come oggetto la progettazione esecutiva

Dettagli

COMUNE DI GALATINA CONVENZIONE

COMUNE DI GALATINA CONVENZIONE CONVENZIONE L UTILIZZO DELLA PIATTAFORMA INFORMATICA REALIZZATA DALLE CAMERE COMMERCIO PER L ESERCIZIO DELLE FUNZIONI ASSEGNATE ALLO SPORTELLO UNICO PER LE ATTIVITÀ PRODUTTIVE 0 CONVENZIONE PER L UTILIZZO

Dettagli

GUIDA OPERATIVA PER LA PRIMA FORMAZIONE DEL REGISTRO

GUIDA OPERATIVA PER LA PRIMA FORMAZIONE DEL REGISTRO REGISTRO DEI REVISORI LEGALI DEI CONTI GUIDA OPERATIVA PER LA PRIMA FORMAZIONE DEL REGISTRO PER I REVISORI LEGALI E LE SOCIETA DI REVISIONE Versione 1.0 del 31 maggio 2013 Sommario PREMESSA... 4 LA PROCEDURA

Dettagli

Portale Sintesi Procedure Base e di Registrazione

Portale Sintesi Procedure Base e di Registrazione Provincia di Lecce Settore Politiche Culturali, Sociali, di Parità e del Lavoro Servizio Formazione e Lavoro Portale Sintesi Procedure Base e di Registrazione Versione 1.0 Marzo 2012 Sommario Portale Sintesi...3

Dettagli

Modalità tecniche di utilizzo dei dati delle spese sanitarie ai fini della elaborazione della dichiarazione dei redditi precompilata

Modalità tecniche di utilizzo dei dati delle spese sanitarie ai fini della elaborazione della dichiarazione dei redditi precompilata Prot. n. 103408/2015 Modalità tecniche di utilizzo dei dati delle spese sanitarie ai fini della elaborazione della dichiarazione dei redditi precompilata IL DIRETTORE DELL AGENZIA In base alle attribuzioni

Dettagli

PROCEDURA WEB CATASTO IMPIANTI TERMICI E DI RAFFRESCAMENTO

PROCEDURA WEB CATASTO IMPIANTI TERMICI E DI RAFFRESCAMENTO PROCEDURA WEB CATASTO IMPIANTI TERMICI E DI RAFFRESCAMENTO 1 IL CATASTO IMPIANTI: la fase transitoria Nel 2015 verrà avviata una fase transitoria durante la quale verrà data la possibilità ai manutentori

Dettagli

ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE DEL MODULO DI ADESIONE AL SISTEMA DI SEGNALAZIONI ANTIRICICLAGGIO AGGREGATE E DI SEGNALAZIONE DELLE OPERAZIONI SOSPETTE

ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE DEL MODULO DI ADESIONE AL SISTEMA DI SEGNALAZIONI ANTIRICICLAGGIO AGGREGATE E DI SEGNALAZIONE DELLE OPERAZIONI SOSPETTE UNITA DI INFORMAZIONE FINANZIARIA ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE DEL MODULO DI ADESIONE AL SISTEMA DI SEGNALAZIONI ANTIRICICLAGGIO AGGREGATE E DI SEGNALAZIONE DELLE OPERAZIONI SOSPETTE 1. Premessa I soggetti

Dettagli

REGOLE PROCEDURALI DI CARATTERE TECNICO OPERATIVO PER L ACCESSO AI SERVIZI DISPONIBILI TRAMITE LA POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA

REGOLE PROCEDURALI DI CARATTERE TECNICO OPERATIVO PER L ACCESSO AI SERVIZI DISPONIBILI TRAMITE LA POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA Dipartimento per gli Affari di Giustizia Direzione Generale della Giustizia Penale Decreto Dirigenziale Articolo 39 D.P.R. 14 Novembre 2002, N. 313 Decreto Dirigenziale del 5 dicembre 2012 recante le regole

Dettagli

INFOSTAT-COVIP. Istruzioni per l accesso e le autorizzazioni

INFOSTAT-COVIP. Istruzioni per l accesso e le autorizzazioni INFOSTAT-COVIP Istruzioni per l accesso e le autorizzazioni dicembre 2014 INDICE 1. Istruzioni operative per l'utilizzo dei servizi INFOSTAT-COVIP... 2 2. Registrazione al portale INFOSTAT-COVIP... 3 3.

Dettagli

COMUNE DI SINNAI (Provincia di Cagliari)

COMUNE DI SINNAI (Provincia di Cagliari) COMUNE DI SINNAI (Provincia di Cagliari) SETTORE ECONOMICO SOCIALE, PUBBLICA ISTRUZIONE,CULTURA, BIBLIOTECA E POLITICHE DEL LAVORO Istruzioni operative per l iscrizione al Portale SardegnaCAT e l accesso

Dettagli

TRASMISSIONE TELEMATICA ISTANZE AGEST TELEMATICO

TRASMISSIONE TELEMATICA ISTANZE AGEST TELEMATICO TRASMISSIONE TELEMATICA ISTANZE AGEST TELEMATICO Sezione Albo Gestori Rifiuti Regione Friuli Camera di commercio di Trieste Corso Avanzato Utenti Albo giugno 2013 1 Ecocerved Scarl Sede di Bologna Assistenza

Dettagli

GUIDA ALL ISCRIZIONE AL REGISTRO PRODUTTORI AEE

GUIDA ALL ISCRIZIONE AL REGISTRO PRODUTTORI AEE GUIDA ALL ISCRIZIONE AL REGISTRO PRODUTTORI AEE PV CYCLE 2014 INFORMAZIONI NORMATIVE Il decreto legislativo n. 49/2014 «Attuazione della direttiva 2012/19/UE sui rifiuti di apparecchiature elettriche ed

Dettagli

1 Premessa... 2. 2 Anagrafe Aziendale... 2. 2.1 Scopi... 2. 2.2 Documenti aziendali... 2. 2.3 Fascicolo Aziendale... 2. 2.4 Interscambio dati...

1 Premessa... 2. 2 Anagrafe Aziendale... 2. 2.1 Scopi... 2. 2.2 Documenti aziendali... 2. 2.3 Fascicolo Aziendale... 2. 2.4 Interscambio dati... Allegato A) al Decreto del Direttore n. 32 del 31/03/2015 Disposizioni per la costituzione ed aggiornamento del Fascicolo Aziendale nell Anagrafe delle Aziende Agricole di ARTEA e per la gestione della

Dettagli

Il Codice dell Amministrazione Digitale IL SISTEMA DI GESTIONE INFORMATICA DEI DOCUMENTI

Il Codice dell Amministrazione Digitale IL SISTEMA DI GESTIONE INFORMATICA DEI DOCUMENTI Il Codice dell Amministrazione Digitale IL SISTEMA DI GESTIONE INFORMATICA DEI DOCUMENTI Prefettura di Reggio Calabria 23-25 novembre 2010 www.vincenzocalabro.it 1 Definizione 1 E un servizio, obbligatorio

Dettagli

Dematerializzazione: definizioni e riferimenti normativi

Dematerializzazione: definizioni e riferimenti normativi Dematerializzazione: definizioni e riferimenti normativi CNIPA massella@cnipa.it Workshop per dirigenti responsabili dei servizi di protocollo e flussi documentali CNIPA 9 novembre 2007 1 Alcuni numeri

Dettagli

IL NUOVO CODICE DELLA

IL NUOVO CODICE DELLA IL NUOVO CODICE DELLA AMMINISTRAZIONE DIGITALE Il nuovo CAD in pillole Collana di Minigrafie Tecnologia dei Processi Documentali fondazione siav academy Il Nuovo Codice dell amministrazione digitale in

Dettagli

Lo schema complessivo con cui opera il servizio è quello rappresentato in figura. 1

Lo schema complessivo con cui opera il servizio è quello rappresentato in figura. 1 U N I A R C Amministrazione Digitale dei Documenti Nell ambito delle trasformazioni legate alla conversione al digitale della Pubblica Amministrazione e delle Imprese (nuovo Codice dell Amministrazione

Dettagli

Banca d Italia INFOSTAT-UIF. Istruzioni per l accesso e le autorizzazioni. Versione 1.1. Pag. 1 di 26

Banca d Italia INFOSTAT-UIF. Istruzioni per l accesso e le autorizzazioni. Versione 1.1. Pag. 1 di 26 INFOSTAT-UIF Istruzioni per l accesso e le autorizzazioni Versione 1.1 Pag. 1 di 26 INDICE 1. Istruzioni operative per l'utilizzo dei servizi INFOSTAT-UIF...3 2. Registrazione al portale INFOSTAT-UIF...4

Dettagli

Sistema Accordo Pagamenti

Sistema Accordo Pagamenti REGIONE LAZIO Dipartimento Economico ed Occupazionale Direzione Economia e Finanza Sistema Accordo Pagamenti - Aziende di Service - Procedura di Test e Validazione flussi xml Versione 1.0 Data : 04 Maggio

Dettagli

Ministero dello Sviluppo Economico

Ministero dello Sviluppo Economico Ministero dello Sviluppo Economico DIPARTIMENTO PER L IMPRESA E L INTERNAZIONALIZZAZIONE DIREZIONE GENERALE PER IL MERCATO, LA CONCORRENZA, IL CONSUMATORE, LA VIGILANZA E LA NORMATIVA TECNICA Divisione

Dettagli

Direzione Centrale per le Politiche dell Immigrazione e dell Asilo

Direzione Centrale per le Politiche dell Immigrazione e dell Asilo Direzione Centrale per le Politiche dell Immigrazione e dell Asilo SUI Sportello Unico Immigrazione Sistema inoltro telematico domande di nulla osta al lavoro, al ricongiungimento familiare e conversioni

Dettagli

CAD Codice dell'amministrazione digitale Ultimo aggiornamento: 12/01/2012

CAD Codice dell'amministrazione digitale Ultimo aggiornamento: 12/01/2012 Il sito web della scuola Efficiente strumento del CAD CAD Codice dell'amministrazione digitale Dlgs 7 marzo 2005, n. 82 Dlgs 30 dicembre 2010, n. 235 Testo vigente al 22/12/2011 Testo redatto al solo fine

Dettagli

Decreto Ministero dell Economia e delle Finanze 4 agosto 2015, in GU 10 agosto 2015, n. 184

Decreto Ministero dell Economia e delle Finanze 4 agosto 2015, in GU 10 agosto 2015, n. 184 1 Specifiche tecniche previste dall articolo 3, comma 3, del regolamento recante la disciplina dell uso di strumenti informatici e telematici nel processo tributario in attuazione delle disposizioni contenute

Dettagli

La piattaforma web per il Processo Civile Telematico

La piattaforma web per il Processo Civile Telematico La piattaforma web per il Processo Civile Telematico INTRODUZIONE Aste Giudiziarie Inlinea S.p.A., in virtù di una pluriennale esperienza professionale in ambito giudiziario, ha seguito da vicino il processo

Dettagli

INFORMATIVA SUL SERVIZIO CONTO CORRENTE SALUTE (ai sensi dell Art. 13 Dgls 196/2003, Codice in materia di protezione di dati personali)

INFORMATIVA SUL SERVIZIO CONTO CORRENTE SALUTE (ai sensi dell Art. 13 Dgls 196/2003, Codice in materia di protezione di dati personali) INFORMATIVA SUL SERVIZIO CONTO CORRENTE SALUTE (ai sensi dell Art. 13 Dgls 196/2003, Codice in materia di protezione di dati personali) Gentile Signora / Gentile Signore, desideriamo informarla sulle finalità

Dettagli

Firma digitale: aspetti tecnologici e normativi. Milano,

Firma digitale: aspetti tecnologici e normativi. Milano, Firma digitale: aspetti tecnologici e normativi Milano, Premessa digitale Il presente documento ha la finalità di supportare le Amministrazioni che intendono dotare il proprio personale di digitale, illustrando

Dettagli

APPLICATIVO SISBON DELLA MODULISTICA DGRT 301/2010. Versione 0.1 22 Novembre 2011. Indice dei contenuti

APPLICATIVO SISBON DELLA MODULISTICA DGRT 301/2010. Versione 0.1 22 Novembre 2011. Indice dei contenuti BREVE GUIDA ALLA COMPILAZIONE/ DOWNLOAD (E ) APPLICATIVO BREVE GUIDA ALLA COMPILAZIONE/DOWNLOAD (E ) Indice dei contenuti 1. INTRODUZIONE 2. : STRUMENTO PER LA COMPILAZIONE/DOWLOAD DELLA MODULISTICA 2.1

Dettagli

IL RAGIONIERE GENERALE DELLO STATO

IL RAGIONIERE GENERALE DELLO STATO Determina del Ragioniere generale dello Stato concernente le modalità di trasmissione e gestione di dati e comunicazioni ai Registri di cui al decreto legislativo 27 gennaio 2010, n. 39, concernente la

Dettagli

SPORTELLO UNICO DELLE ATTIVITÀ PRODUTTIVE MANUALE OPERATIVO FUNZIONI DI SCRIVANIA PER GLI UFFICI SUAP

SPORTELLO UNICO DELLE ATTIVITÀ PRODUTTIVE MANUALE OPERATIVO FUNZIONI DI SCRIVANIA PER GLI UFFICI SUAP InfoCamere Società Consortile di Informatica delle Camere di Commercio Italiane per azioni SPORTELLO UNICO DELLE ATTIVITÀ PRODUTTIVE MANUALE OPERATIVO FUNZIONI DI SCRIVANIA PER GLI UFFICI SUAP versione

Dettagli

PROGETTO TESSERA SANITARIA GUIDA PER LA REGISTRAZIONE E PER LA LOGIN CON CNS (DPCM 26 MARZO 2008 ATTUATIVO DEL COMMA 5-BIS DELL ARTICOLO 50)

PROGETTO TESSERA SANITARIA GUIDA PER LA REGISTRAZIONE E PER LA LOGIN CON CNS (DPCM 26 MARZO 2008 ATTUATIVO DEL COMMA 5-BIS DELL ARTICOLO 50) PROGETTO TESSERA SANITARIA GUIDA PER LA REGISTRAZIONE E PER LA LOGIN CON CNS (DPCM 26 MARZO 2008 ATTUATIVO DEL COMMA 5-BIS DELL ARTICOLO 50) Pag. 2 di 13 INDICE 1. NORMATIVA DI RIFERIMENTO 4 2. INTRODUZIONE

Dettagli

PIANO DI INFORMATIZZAZIONE

PIANO DI INFORMATIZZAZIONE Comune di Rocca San Giovanni PIANO DI INFORMATIZZAZIONE delle procedure per la presentazione e compilazione on-line da parte di cittadini ed imprese delle istanze, dichiarazioni e segnalazioni al comune

Dettagli

SITAS. Sistema Informatico per la Trasparenza delle Autorizzazioni Sismiche

SITAS. Sistema Informatico per la Trasparenza delle Autorizzazioni Sismiche SITAS Sistema Informatico per la Trasparenza delle Autorizzazioni Sismiche Le procedure per l edificazione nei comuni della Regione Lazio classificati a rischio sismico soffrivano di: Complessa gestione

Dettagli

Manuale operativo per la gestione della procedura digitale di rendicontazione del

Manuale operativo per la gestione della procedura digitale di rendicontazione del Manuale operativo per la gestione della procedura digitale di rendicontazione del OccupaMI 2013: Bando contributi alle pmi per il sostegno all occupazione 1. Finalità delle procedure digitali La nuova

Dettagli

Precompilazione dei modelli 730 - Acquisizione dei dati relativi alle spese sanitarie - Provvedimenti attuativi

Precompilazione dei modelli 730 - Acquisizione dei dati relativi alle spese sanitarie - Provvedimenti attuativi Studio Menichini Dottori Commercialisti Precompilazione dei modelli 730 - Acquisizione dei dati relativi alle spese sanitarie - Provvedimenti attuativi 1 1 PREMESSA Con il provv. Agenzia Entrate 31.7.2015

Dettagli

AGRISIAN. Portale CNS - Guida all accesso per gli Utenti Qualificati

AGRISIAN. Portale CNS - Guida all accesso per gli Utenti Qualificati AGRISIAN Portale CNS - Guida all accesso per gli Utenti Novembre 2007 Pagina 2 di 15 INDICE 1 PREMESSA...3 2 COME SI ACCEDE AL PORTALE DEGLI UTENTI QUALIFICATI?...4 3 REGISTRAZIONE CNS....5 4 ACCESSO ALL

Dettagli

DECRETO DEL DIRETTORE. n. 11 del 24/03/2015 IL DIRETTORE

DECRETO DEL DIRETTORE. n. 11 del 24/03/2015 IL DIRETTORE DECRETO DEL DIRETTORE n. 11 del 24/03/2015 Oggetto: Accordo di servizio per la Fatturazione Elettronica IL DIRETTORE Vista la legge regionale 24 febbraio 2005, n. 40 (Disciplina del servizio sanitario

Dettagli

L AMMINISTRAZIONE PUBBLICA DIGITALE: OPPORTUNITÀ E OBBLIGHI PER GLI ENTI ERP

L AMMINISTRAZIONE PUBBLICA DIGITALE: OPPORTUNITÀ E OBBLIGHI PER GLI ENTI ERP Prof. Stefano Pigliapoco L AMMINISTRAZIONE PUBBLICA DIGITALE: OPPORTUNITÀ E OBBLIGHI PER GLI ENTI ERP s.pigliapoco@unimc.it La società dell informazione e della conoscenza La digitalizzazione delle comunicazioni,

Dettagli

Il processo civile telematico e la consulenza tecnica di ufficio. Commissione di studio Area Giudiziale Sottocommissione alle CTU

Il processo civile telematico e la consulenza tecnica di ufficio. Commissione di studio Area Giudiziale Sottocommissione alle CTU Il processo civile telematico e la consulenza tecnica di ufficio Commissione di studio Area Giudiziale Sottocommissione alle CTU Art 16-bis D.L. 179/2012 come convertito in Legge "Salvo quanto previsto

Dettagli

M.U.T.A. Modello Unico Trasmissione Atti

M.U.T.A. Modello Unico Trasmissione Atti Uno strumento per la semplificazione M.U.T.A. Modello Unico Trasmissione Atti un sistema per la Pubblica Amministrazione una risorsa per le Imprese 19 aprile 2011 Videoconferenza di presentazione INDICE

Dettagli

Seminario Formativo. La Posta Elettronica Certificata (PEC)

Seminario Formativo. La Posta Elettronica Certificata (PEC) Comune di Viterbo Prefettura di Viterbo Provincia di Viterbo Coordinamento territoriale per l Amministrazione Digitale della provincia di Viterbo Seminario Formativo La Posta Elettronica Certificata: aspetti

Dettagli

Presentazione dei servizi della Dott. A. Giuffrè Editore S.p.A. relativi al Processo Telematico.

Presentazione dei servizi della Dott. A. Giuffrè Editore S.p.A. relativi al Processo Telematico. La Direzione Generale Dott. A. Giuffrè Editore S.p.A. Via Busto Arsizio n. 40 20151 Milano tel. 02 38089 456 fax 02 38089 454 Milano, 15/05/2013 Presentazione dei servizi della Dott. A. Giuffrè Editore

Dettagli

Direzione Centrale Prestazioni a Sostegno del Reddito Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici. Roma, 28/10/2013

Direzione Centrale Prestazioni a Sostegno del Reddito Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici. Roma, 28/10/2013 Direzione Centrale Prestazioni a Sostegno del Reddito Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici Roma, 28/10/2013 Circolare n. 154 Ai Dirigenti centrali e periferici Ai Responsabili delle Agenzie

Dettagli

Direzione Centrale Prestazioni a Sostegno del Reddito Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici. Roma, 28/10/2013

Direzione Centrale Prestazioni a Sostegno del Reddito Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici. Roma, 28/10/2013 Direzione Centrale Prestazioni a Sostegno del Reddito Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici Roma, 28/10/2013 Circolare n. 154 Ai Dirigenti centrali e periferici Ai Responsabili delle Agenzie

Dettagli

Firma Digitale per l Ordine degli Ingegneri di Napoli

Firma Digitale per l Ordine degli Ingegneri di Napoli Firma Digitale per l Ordine degli Ingegneri di Napoli :: Firma Digitale :: La Firma Digitale è il risultato di una procedura informatica che garantisce l autenticità e l integrità di messaggi e documenti

Dettagli

REGOLAMENTO SITO INTERNET

REGOLAMENTO SITO INTERNET INDICE 1. Introduzione pag. 2 2. Responsabilità pag. 3 2.1 Amministratore del sito internet e Responsabile dell accessibilità pag. 3 2.2 Referente per la validazione pag. 4 2.3 Referente di Unità Operativa

Dettagli

MUDE Piemonte. Modalità operative generazione Procura speciale

MUDE Piemonte. Modalità operative generazione Procura speciale MUDE Piemonte Modalità operative generazione Procura speciale STATO DELLE VARIAZIONI Versione Paragrafo o Pagina Descrizione della variazione V01 Tutto il documento Versione iniziale del documento Sommario

Dettagli

Autorità per l energia elettrica e il gas

Autorità per l energia elettrica e il gas SISTEMA DI RACCOLTA DEI DATI UNBUNDLING IN MODALITA TELEMATICA AI SENSI DELLA DELIBERA N. 11/07 ISTRUZIONI PER L ACCESSO AL SISTEMA VERSIONE 1.0 (Aggiornamento: 1 ottobre 2009) SOMMARIO 1 Oggetto e contenuto

Dettagli

Servizi on-line per le Aziende e i Consulenti disponibili su web INTERNET

Servizi on-line per le Aziende e i Consulenti disponibili su web INTERNET Istituto Nazionale Previdenza Sociale Direzione Centrale delle Entrate Contributive Direzione Centrale Sistemi Informativi e Telecomunicazioni Direzione Centrale Organizzazione Servizi on-line per le Aziende

Dettagli

Ulisse-SUAP sottosistema Registrazione e autenticazione Utenti

Ulisse-SUAP sottosistema Registrazione e autenticazione Utenti Pagina 1 di 13 Ulisse-SUAP sottosistema Registrazione e autenticazione Utenti Bozza Data: 17/5/2014 Numero pagine: 13 Pagina 2 di 13 INDICE GESTIONE DEL DOCUMENTO...3 GLOSSARIO...5 ACRONIMI...6 INTRODUZIONE...7

Dettagli