In ricordo dei miei genitori

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "In ricordo dei miei genitori"

Transcript

1 In ricordo dei miei genitori

2 Daniele Mundici Logica: Metodo Breve

3 B Daniele Mundici Dipartimento di Matematica U. Dini Università di Firenze UNITEXT La Matematica per il 3+2 ISSN print edition: ISSN electronic edition: ISBN DOI / ISBN (ebook) Springer Milan Dordrecht Heidelberg London New York Springer-Verlag Italia 2011 Quest opera è protetta dalla legge sul diritto d autore e la sua riproduzione è ammessa solo ed esclusivamente nei limiti stabiliti dalla stessa. Le fotocopie per uso personale possono essere effettuate nei limiti del 15% di ciascun volume dietro pagamento alla SIAE del compenso previsto dall art. 68. Le riproduzioni per uso non personale e/o oltre il limite del 15% potranno avvenire solo a seguito di specifica autorizzazione rilasciata da AIDRO, Corso di Porta Romana n. 108, Milano 20122, e sito web Tutti i diritti, in particolare quelli relativi alla traduzione, alla ristampa, all utilizzo di illustrazioni e tabelle, alla citazione orale, alla trasmissione radiofonica o televisiva, alla registrazione su microfilm o in database, o alla riproduzione in qualsiasi altra forma (stampata o elettronica) rimangono riservati anche nel caso di utilizzo parziale. La violazione delle normecomportalesanzioniprevistedallalegge. L utilizzo in questa pubblicazione di denominazioni generiche, nomi commerciali, marchi registrati, ecc. anche se non specificatamente identificati, non implica che tali denominazioni o marchi non siano protetti dalle relative leggi e regolamenti. Layout copertina: Beatrice., Milano Impaginazione: PTP-Berlin, Protago TEX-Production GmbH,Germany (www.ptp-berlin.eu) Stampa: Grafiche Porpora, Segrate (Mi) Stampato in Italia Springer-Verlag Italia S.r.l.,Via Decembrio 28, I Milano Springer-Verlag fa parte di Springer Science+Business Media (www.springer.com)

4 Prefazione In questo manuale viene data una dimostrazione del teorema di completezza di Gödel e di alcune sue conseguenze, utilizzando il teorema di completezza di Robinson e il teorema di compattezza di Gödel per la logica di Boole. Il lettore incontrerà qui altre idee chiave della logica: una sintassi non ambigua, la risoluzione, la procedura di Davis-Putnam, la semantica di Tarski, l equivalenza e la conseguenza logica, i modelli di Herbrand, gli assiomi dell eguaglianza, le forme normali di Skolem, le refutazioni come oggetti grafici, e la costruzione di alcuni modelli nonstandard. I prerequisiti matematici sono minimi: il testo è accessibile a chiunque abbia già visto qualche dimostrazione per induzione. Queste pagine sono il distillato di numerosi corsi di Logica Matematica che ho tenuto al Dipartimento di Scienze dell Informazione dell Università di Milano a partire dal 1996, e successivamente al Dipartimento di Matematica Ulisse Dini dell Università di Firenze. Vari capitoli sono stati sperimentati anche in un corso offerto nell anno accademico dal Collegio Ghislieri a studenti di vari corsi di laurea dell Università di Pavia.Il testo attuale è il risultato di un lungo processo di interazione tra insegnante e allievi di diverse provenienze culturali. A loro va il mio primo ringraziamento. Il manuale può essere usato in un primo corso di Logica Matematica per matematici e per informatici. Parti del testo possono essere utili in un corso di Logica per filosofi e linguisti, anche per i numerosi esercizi, mai troppo difficili, di collegamento tra logica e linguaggio naturale. I lettori desiderosi di proseguire lo studio della Logica otterranno da questo Metodo Breve gli strumenti necessari per comprendere i teoremi di incompletezza di Gödel dimostrati, ad esempio, negli undici capitoli della monografia di R.M. Smullyan Gödel s Incompleteness Theorems, Oxford University Press, Ringrazio Giulietta e Massimo Mugnai, Pierluigi Minari, Annalisa Marcja e in particolare Carlo Toffalori per la loro lettura di versioni precedenti e i loro suggerimenti. Firenze, novembre 2010 Daniele Mundici

5 Simboli e termini Il simbolo sta a significare la fine di una dimostrazione. Il simbolo denota l insieme vuoto. L insieme N dei numeri naturali è definito come N = {0, 1, 2,...}. L avverbio non e le congiunzioni e ed o giocano un ruolo fondamentale in questo manuale, e hanno un significato ben preciso su cui èbene intendersi fin da ora. Essenzialmente per ragioni di comodità, o verrà sempre inteso nel senso concessivo, come il latino vel, in opposizione alla congiunzione aut. In questo modo la negazione della frase Luigi non sa l inglese e non suona il piano è o Luigi sa l inglese o suona il piano, che, per quanto abbiamo appena stipulato, lascia aperta la possibilità che Luigi sappia l inglese e suoni anche il piano. Una volta chiarito questo punto, la negazione di Luigi lavora a Firenze o vi abita è Luigi non lavora a Firenze e non vi abita. Per semplicità la congiunzione se verrà trattata in maniera assai riduttiva rispetto al suo molteplice uso nel linguaggio quotidiano. Ad esempio la frase se Luigi ha fatto tredici lo vedremo vestito meglio viene interpretata come o Luigi non ha fatto tredici o lo vedremo vestito meglio. Questa frase lascia aperta la possibilità di vedere Luigi vestito meglio anche se non ha fatto tredici. La negazione di questa frase è Luigi ha fatto tredici e (=ma) non lo vedremo vestito meglio. Abbiamo così l opportunità di ricordare che in matematica la congiunzione ma viene piattamente identificata con e. La congiunzione se si incontra in diversi contesti: anche se, se anche, solo se, se solo, come se, seppure, semmai, sebbene. Viene anche usata per introdurre frasi che esprimono dubbio, come non so se ho studiato abbastanza. Spesso è difficile capirne il significato. In matematica ci si occupa di dare un significato preciso a A solo se B, intendendo che voglia dire se non B allora non A, il che èequivalentea sea allora B, visto che entrambi sono equivalenti a B o non A. Il neologismo matematico sse sta per se, e solo se. Così per esempio, un numero pari è primo sse è eguale a 2.

6 VIII Simboli e termini Per rendere queste parti del discorso indipendenti dalla loro formulazione nei vari linguaggi naturali, quando ci troveremo di fronte a frasi da analizzare sistematicamente scriveremo invece di e, e scriveremo invece di o. L avverbio non si scrive. DatelefrasiA e B, invece di dire se A allora B scriveremo A B che, per quanto detto, sta per A B. Invece di A sse B scriveremo A B, che ècomedire(a B) (B A). Quanto ci guadagna la congiunzione e a essere scritta? Quello che ci guadagna la preposizione per a essere scritta.

7 Indice Parte I Logica di Boole 1 Introduzione Le nozioni logiche fondamentali Sintassi Semantica Conseguenzaedequivalenzalogica... 8 Esercizi La risoluzione Clausoleeformulecomeinsiemifiniti Risoluzione ProceduradiDavis-Putnam(DPP) Esercizi Teorema di completezza di Robinson Enunciatoedimostrazione Refutazione Esercizi Classi fulminee per DPP ClausoleKrom ClausoleHorn Esercizi Teorema di compattezza di Gödel Materialepreparatorio Ilteorema:enunciatoedimostrazione Esercizi... 35

8 X Indice 7 Logica di Boole: sintassi Leformulebooleane Non ambiguitàdellasintassi Esercizi Logica di Boole: semantica Assegnazione,conseguenza,equivalenza Esercizi Forme normali Alcuneequivalenzelogiche Logicabooleanaelogicadelleclausole Esercizi Ricapitolando: espressività ed efficienza Parte II Logica dei Predicati 11 I quantificatori esiste e per ogni Introduzione Esercizi Sintassi della logica dei predicati Glielementidellasintassi Formalizzazioneinclausole Sostituzionediterminialpostodivariabili UniversodiHerbrand Refutazione Esercizi Significato delle clausole LasemanticadiTarski:tipiemodelli La semantica di Tarski per le clausole: M = S Istanziazione, risoluzione e loro correttezza Esercizi Teorema di completezza per la logica delle clausole Introduzione Completezza e compattezza Commenti al teorema di completezza Esercizi... 85

9 Indice XI 15 Assiomi per l eguaglianza Introduzione L assiomatizzazione dell eguaglianza Esercizi La logica dei predicati L Introduzione TrasformazionediformuleinPNF Laskolemizzazione Completezza, compattezza, modelli non standard Esercizi Considerazioni finali Indice analitico...123

UNITEXT La Matematica per il 3+2

UNITEXT La Matematica per il 3+2 UNITEXT La Matematica per il 3+2 Volume 80 http://www.springer.com/series/5418 Vito Michele Abrusci Lorenzo Tortora de Falco Logica Volume 1 Dimostrazioni e modelli al primo ordine Vito Michele Abrusci

Dettagli

A Francesca S.L. AFrancesco M.G.T.

A Francesca S.L. AFrancesco M.G.T. A Francesca S.L. AFrancesco M.G.T. Sandro Longo, Maria Giovanna Tanda Esercizi di Idraulica e di Meccanica dei Fluidi Sandro Longo DICATeA Dipartimento di Ingegneria Civile, dell Ambiente, del Territorio

Dettagli

UNITEXT La Matematica per il 3+2

UNITEXT La Matematica per il 3+2 UNITEXT La Matematica per il 3+2 Volume 82 http://www.springer.com/series/5418 ClaudioCanuto Anita Tabacco Analisi Matematica I 4a edizione Claudio Canuto Dipartimento di Scienze Matematiche Politecnico

Dettagli

Introduzione ai metodi statistici per il credit scoring

Introduzione ai metodi statistici per il credit scoring Introduzione ai metodi statistici per il credit scoring Elena Stanghellini Introduzione ai metodi statistici ai metodi per statistici il credit per scoring il credit scoring Elena Stanghellini Dipartimento

Dettagli

Francesco Menoncin. Misurare e gestire il rischio finanziario

Francesco Menoncin. Misurare e gestire il rischio finanziario Docendo discitur Francesco Menoncin Misurare e gestire il rischio finanziario Francesco Menoncin Dipartimento di Scienze Economiche Università degli Studi di Brescia ISBN 978-88-470-1146-5 Springer Milan

Dettagli

Paolo Salvi. Onde di polso. Come l emodinamica vascolare determina la pressione arteriosa. a cura di Presentazione a cura di Alberto Zanchetti

Paolo Salvi. Onde di polso. Come l emodinamica vascolare determina la pressione arteriosa. a cura di Presentazione a cura di Alberto Zanchetti Onde di polso Paolo Salvi Onde di polso Come l emodinamica vascolare determina la pressione arteriosa a cura di Presentazione a cura di Alberto Zanchetti 123 Paolo Salvi Dipartimento di Cardiologia IRCCS

Dettagli

UNITEXT La Matematica per il 3+2

UNITEXT La Matematica per il 3+2 UNITEXT La Matematica per il 3+2 Volume 94 Editor-in-chief A. Quarteroni Series editors L. Ambrosio P. Biscari C. Ciliberto M. Ledoux W.J. Runggaldier http://www.springer.com/series/5418 Paolo Biscari

Dettagli

Modelli decisionali per la produzione, la logistica e i servizi energetici

Modelli decisionali per la produzione, la logistica e i servizi energetici Modelli decisionali per la produzione, la logistica e i servizi energetici Roberto Pinto. Maria Teresa Vespucci Modelli decisionali per la produzione, la logistica e i servizi energetici Roberto Pinto

Dettagli

Qualità in biotech e pharma

Qualità in biotech e pharma Qualità in biotech e pharma Qualità in biotech e pharma Gestione manageriale dei processi, dalla ricerca ai suoi prodotti In collaborazione con Luigi Cavenaghi Ferruccio Ceriotti Alessandro Lorini Andrea

Dettagli

Collana Aspetti psico-sociali della sclerosi multipla Curatori

Collana Aspetti psico-sociali della sclerosi multipla Curatori Collana Aspetti psico-sociali della sclerosi multipla Curatori Maria Pia Amato Sandro Sorbi M.P. Amato E. Portaccio Costi sociali e aspetti farmacoeconomici Volume 4 1 3 M.P. AMATO E. PORTACCIO con la

Dettagli

Demand Planning Processi, metodologie e modelli matematici per la gestione della domanda commerciale

Demand Planning Processi, metodologie e modelli matematici per la gestione della domanda commerciale Demand Planning Damiano Milanato Demand Planning Processi, metodologie e modelli matematici per la gestione della domanda commerciale Damiano Milanato Dipartimento di Ingegneria Gestionale Facoltà di Ingegneria

Dettagli

Sicurezza del Trasporto Aereo

Sicurezza del Trasporto Aereo Sicurezza del Trasporto Aereo P. Carlo Cacciabue Sicurezza del Trasporto Aereo P. Carlo Cacciabue Dipartimento di Ingegneria Aerospaziale Campus Bovisa Sud Politecnico Milano Milano ISBN 978-88-470-1453-4

Dettagli

Geometria Differenziale

Geometria Differenziale Geometria Differenziale Marco Abate. Francesca Tovena Geometria Differenziale Marco Abate Dipartimento di Matematica UniversitàdiPisa Francesca Tovena Dipartimento di Matematica Università di Roma Tor

Dettagli

Salute & equilibrio nutrizionale

Salute & equilibrio nutrizionale Salute & equilibrio nutrizionale Salute & equilibrio nutrizionale Editors: M. Giovannini (coordinatore) C. Maffeis E. Molinari S. Scaglioni EDITORS: MARCELLO GIOVANNINI (coordinatore) CLAUDIO MAFFEIS Dipartimento

Dettagli

UNITEXT La Matematica per il 3+2

UNITEXT La Matematica per il 3+2 UNITEXT La Matematica per il 3+2 Volume 72 http://www.springer.com/series/5418 Carlo Presilla Elementi di Analisi Complessa Funzioni di una variabile 2 a edizione Carlo Presilla Dipartimento di Fisica

Dettagli

METODOLOGIE RIABILITATIVE IN LOGOPEDIA VOL. 17

METODOLOGIE RIABILITATIVE IN LOGOPEDIA VOL. 17 METODOLOGIE RIABILITATIVE IN LOGOPEDIA VOL. 17 Collana a cura di Carlo Caltagirone Carmela Razzano Fondazione Santa Lucia, IRCCS, Roma Santi Centorrino Maria Assunta Saieva Sergio Santucci Marco Capobianchi

Dettagli

E. Molinari A. Labella Psicologia clinica. Dialoghi e confronti

E. Molinari A. Labella Psicologia clinica. Dialoghi e confronti E. Molinari A. Labella Psicologia clinica Dialoghi e confronti E. Molinari A. Labella Psicologia clinica Dialoghi e confronti 123 A CURA DI: ENRICO MOLINARI Facoltà di Psicologia Università Cattolica Milano

Dettagli

Non c è niente di nuovo sotto il sole. C è forse qualche cosa di cui si possa dire Guarda questa è una novità? No, essa è già esistita nei secoli che

Non c è niente di nuovo sotto il sole. C è forse qualche cosa di cui si possa dire Guarda questa è una novità? No, essa è già esistita nei secoli che Non c è niente di nuovo sotto il sole. C è forse qualche cosa di cui si possa dire Guarda questa è una novità? No, essa è già esistita nei secoli che ci hanno preceduto. Ecclesiaste, 1, 9-10 Roberto Chiappi

Dettagli

Ecocardiografia clinica

Ecocardiografia clinica Ecocardiografia clinica Michael Henein Mary Sheppard John Pepper Michael Rigby Ecocardiografia clinica Edizione italiana a cura di Eugenio Picano 123 MICHAEL Y. HENEIN Senior Lecturer and Hon. Consultant

Dettagli

La scienza delle costruzioni in Italia nell Ottocento Un analisi storica dei fondamenti della scienza delle costruzioni

La scienza delle costruzioni in Italia nell Ottocento Un analisi storica dei fondamenti della scienza delle costruzioni La scienza delle costruzioni in Italia nell Ottocento Un analisi storica dei fondamenti della scienza delle costruzioni Danilo Capecchi Giuseppe Ruta La scienza delle costruzioni in Italia nell Ottocento

Dettagli

Springer, 2009. Vietata la riproduzione METODOLOGIE RIABILITATIVE IN LOGOPEDIA V OL. 16

Springer, 2009. Vietata la riproduzione METODOLOGIE RIABILITATIVE IN LOGOPEDIA V OL. 16 METODOLOGIE RIABILITATIVE IN LOGOPEDIA V OL. 16 Collana a cura di Carlo Caltagirone Carmela Razzano Fondazione Santa Lucia, IRCCS, Roma Elena Aimar Antonio Schindler Irene Vernero Allenamento della percezione

Dettagli

Il corpo in vetrina. Cura, immagine, benessere, consumo tra scienza dell alimentazione e filosofia. Fausta Clerici Fabio Gabrielli Alfredo Vanotti

Il corpo in vetrina. Cura, immagine, benessere, consumo tra scienza dell alimentazione e filosofia. Fausta Clerici Fabio Gabrielli Alfredo Vanotti Il corpo in vetrina Fausta Clerici Fabio Gabrielli Alfredo Vanotti Il corpo in vetrina Cura, immagine, benessere, consumo tra scienza dell alimentazione e filosofia Presentazione a cura di Carla Favaro

Dettagli

Anatomia RM dell encefalo

Anatomia RM dell encefalo Anatomia RM dell encefalo Mirco Cosottini (a cura di) Anatomia RM dell encefalo Presentazione a cura di Davide Caramella a cura di Mirco Cosottini Dipartimento di Neuroscienze Facoltà di Medicina e Chirurgia

Dettagli

Matematica si parte!

Matematica si parte! Matematica si parte! Yves Biollay, Amel Chaabouni, Joachim Stubbe Matematica si parte! Nozioni di base ed esercizi per il primo anno di Ingegneria A cura di Alfio Quarteroni Yves Biollay Amel Chaabouni

Dettagli

Metodi di previsione statistica

Metodi di previsione statistica Metodi di previsione statistica Francesco Battaglia Metodi di previsrone statisttca ~ Springer FRANCESCO BATTAGLIA Dipartimento di Statistica, Probabilita e Statistiche Applicate Universita La Sapienza

Dettagli

Algebra booleana. Si dice enunciato una proposizione che può essere soltanto vera o falsa.

Algebra booleana. Si dice enunciato una proposizione che può essere soltanto vera o falsa. Algebra booleana Nel lavoro di programmazione capita spesso di dover ricorrere ai principi della logica degli enunciati e occorre conoscere i concetti di base dell algebra delle proposizioni. L algebra

Dettagli

Daniele Munari. novepernove. Sudoku: segreti e strategie di gioco

Daniele Munari. novepernove. Sudoku: segreti e strategie di gioco Daniele Munari novepernove Sudoku: segreti e strategie di gioco 12 3 D. MUNARI ISBN 978-88-470-0812-0 e-isbn 978-88-470-0813-7 Springer-Verlag fa parte di Springer Science+Business Media springer.com Springer-Verlag

Dettagli

Biologia cellulare nell esercizio fisico

Biologia cellulare nell esercizio fisico Biologia cellulare nell esercizio fisico Livio i Luzi Biologia cellulare nell esercizio fisico In collaborazione con Roberto Codella Stefano Benedini Andrea Caumo Anna Maestroni Gianluca Perseghin Ileana

Dettagli

Gli algoritmi: definizioni e proprietà

Gli algoritmi: definizioni e proprietà Dipartimento di Elettronica ed Informazione Politecnico di Milano Informatica e CAD (c.i.) - ICA Prof. Pierluigi Plebani A.A. 2008/2009 Gli algoritmi: definizioni e proprietà La presente dispensa e da

Dettagli

Zoonosi e sanità pubblica

Zoonosi e sanità pubblica Zoonosi e sanità pubblica Elvira Matassa Zoonosi e sanità pubblica Un approccio interdisciplinare per un problema emergente con la collaborazione di Federico Canavesi ABC ELVIRA MATASSA Medico veterinario.

Dettagli

Risonanza magnetica cardiaca

Risonanza magnetica cardiaca Risonanza magnetica cardiaca Francesco De Cobelli Luigi Natale (a cura di) Risonanza magnetica cardiaca 123 a cura di Francesco De Cobelli Dipartimento di Radiologia IRCCS Ospedale San Raffaele Università

Dettagli

Guida alla valutazione medico-legale del danno neurologico

Guida alla valutazione medico-legale del danno neurologico Guida alla valutazione medico-legale del danno neurologico Angelo Sghirlanzoni Umberto Genovese Guida alla valutazione medico-legale del danno neurologico Presentazione di Lisa Licitra, Patrizia Olmi 123

Dettagli

UFFICIO RELAZIONI INTERNAZIONALI DOMANDA DI PARTECIPAZIONE PROGRAMMA ERASMUS+ MOBILITA AI FINI DI TIROCINIO A.A. 2015/2016

UFFICIO RELAZIONI INTERNAZIONALI DOMANDA DI PARTECIPAZIONE PROGRAMMA ERASMUS+ MOBILITA AI FINI DI TIROCINIO A.A. 2015/2016 UFFICIO RELAZIONI INTERNAZIONALI DOMANDA DI PARTECIPAZIONE A.A. 2015/2016 PROGETTO ERASMUS+ A.A. 2015-2016 Gli studenti interessati a svolgere uno stage all estero, nell ambito del programma Erasmus+,

Dettagli

Metodi di stima in presenza di errori non campionari

Metodi di stima in presenza di errori non campionari Metodi di stima in presenza di errori non campionari Giovanna Nicolini Donata Marasini Giorgio Eduardo Montanari Monica Pratesi Maria Giovanna Ranalli Emilia Rocco Metodi di stima in presenza di errori

Dettagli

Studio delle reti con l uso della Trasformata di Laplace Sistemi Risonanti

Studio delle reti con l uso della Trasformata di Laplace Sistemi Risonanti edizioni MI ZAR ELETTROTECNICA Studio delle reti con l uso della Trasformata di Laplace Collana breadboard Vol. 15 Francesco Maria Spampinato Copyright Edizioni Mizar I.R.I.F.E. s.c.s. URL: http/www.irife.org/edizionimizar

Dettagli

METODOLOGIE RIABILITATIVE IN LOGOPEDIA VOL. 12

METODOLOGIE RIABILITATIVE IN LOGOPEDIA VOL. 12 METODOLOGIE RIABILITATIVE IN LOGOPEDIA VOL. 12 Collana a cura di Carlo Caltagirone Carmela Razzano Fondazione Santa Lucia, IRCCS, Roma Letizia Sabbadini La disprassia in età evolutiva: criteri di valutazione

Dettagli

METODOLOGIE RIABILITATIVE IN LOGOPEDIA VOL. 22

METODOLOGIE RIABILITATIVE IN LOGOPEDIA VOL. 22 METODOLOGIE RIABILITATIVE IN LOGOPEDIA VOL. 22 Collana a cura di Carlo Caltagirone Carmela Razzano Fondazione Santa Lucia, IRCCS, Roma Prefazione alla collana III Irene Vernero Oskar Schindler Storia della

Dettagli

Dal Profilo dello studente a I discorsi e le parole Inglese e seconda lingua Comunitaria

Dal Profilo dello studente a I discorsi e le parole Inglese e seconda lingua Comunitaria Dal Profilo dello studente a I discorsi e le parole Inglese e seconda lingua Comunitaria Profilo dello studente Lo studente al termine del primo ciclo, attraverso gli apprendimenti sviluppati a scuola,

Dettagli

ALGEBRA DELLE PROPOSIZIONI

ALGEBRA DELLE PROPOSIZIONI Università di Salerno Fondamenti di Informatica Corso di Laurea Ingegneria Corso B Docente: Ing. Giovanni Secondulfo Anno Accademico 2010-2011 ALGEBRA DELLE PROPOSIZIONI Fondamenti di Informatica Algebra

Dettagli

Anno 1. Definizione di Logica e operazioni logiche

Anno 1. Definizione di Logica e operazioni logiche Anno 1 Definizione di Logica e operazioni logiche 1 Introduzione In questa lezione ci occuperemo di descrivere la definizione di logica matematica e di operazioni logiche. Che cos è la logica matematica?

Dettagli

Bevande analcoliche Piacere, libertà, responsabilità

Bevande analcoliche Piacere, libertà, responsabilità Bevande analcoliche Piacere, libertà, responsabilità A. Claudio Bosio Enrico Molinari Andrea Poli Marco Trabucchi Bevande analcoliche Piacere, libertà, responsabilità A. CLAUDIO BOSIO ENRICO MOLINARI Docente

Dettagli

TABELLA 1 Livelli comuni di riferimento: scala globale

TABELLA 1 Livelli comuni di riferimento: scala globale TABELLA 1 Livelli comuni di riferimento: scala globale avanzato intermedio elementare C2 C1 B2 B1 A2 A1 È in grado di comprendere senza sforzo praticamente tutto ciò che ascolta o legge. Sa riassumere

Dettagli

Le biblioteche raccontate a mia fi glia

Le biblioteche raccontate a mia fi glia La collana Conoscere la biblioteca si rivolge direttamente agli utenti delle biblioteche per spiegare, con un linguaggio semplice, il ruolo e i diversi aspetti di questo servizio. Per tali caratteristiche

Dettagli

e-learning Nuovi strumenti per insegnare, apprendere, comunicare online

e-learning Nuovi strumenti per insegnare, apprendere, comunicare online e-learning Nuovi strumenti per insegnare, apprendere, comunicare online Silvia Selvaggi Gennaro Sicignano Enrico Vollono e-learning Nuovi strumenti per insegnare, apprendere, comunicare online 13 Silvia

Dettagli

INTRODUZIONE AGLI ALGORITMI INTRODUZIONE AGLI ALGORITMI INTRODUZIONE AGLI ALGORITMI INTRODUZIONE AGLI ALGORITMI

INTRODUZIONE AGLI ALGORITMI INTRODUZIONE AGLI ALGORITMI INTRODUZIONE AGLI ALGORITMI INTRODUZIONE AGLI ALGORITMI INTRODUZIONE AGLI ALGORITMI Prima di riuscire a scrivere un programma, abbiamo bisogno di conoscere un metodo risolutivo, cioè un metodo che a partire dai dati di ingresso fornisce i risultati attesi.

Dettagli

La comunicazione radiologica. Dalle basi al referto multimediale

La comunicazione radiologica. Dalle basi al referto multimediale La comunicazione radiologica Dalle basi al referto multimediale 1 Requisiti di efficacia del referto III Francesco Schiavon Riccardo Berletti La comunicazione radiologica Dalle basi al referto multimediale

Dettagli

Inglese per chirurghi

Inglese per chirurghi Inglese per chirurghi Ramón Ribes Pedro J. Aranda John Giba Inglese per chirurghi Presentazione di Lorenzo Capussotti Edizione italiana a cura di Giuseppe Zimmitti Roberto Lagalla 13 Ramón Ribes Reina

Dettagli

Alcune nozioni di base di Logica Matematica

Alcune nozioni di base di Logica Matematica Alcune nozioni di base di Logica Matematica Ad uso del corsi di Programmazione I e II Nicola Galesi Dipartimento di Informatica Sapienza Universitá Roma November 1, 2007 Questa é una breve raccolta di

Dettagli

Protocolli di studio in TC spirale multistrato. Vol. 1 Addome

Protocolli di studio in TC spirale multistrato. Vol. 1 Addome Protocolli di studio in TC spirale multistrato Vol. 1 Addome Andrea Laghi Protocolli di studio in TC spirale multistrato Vol. 1 Addome III ANDREA LAGHI Dipartimento di Scienze Radiologiche Sapienza, Università

Dettagli

Neuropsicologia della comunicazione

Neuropsicologia della comunicazione Neuropsicologia della comunicazione Michela Balconi Neuropsicologia della comunicazione 123 Michela Balconi Dipartimento di Psicologia, Università Cattolica del Sacro Cuore, Milano michela.balconi@unicatt.it

Dettagli

Paolo Di Sia Elementi di Didattica della matematica I. Laboratorio

Paolo Di Sia Elementi di Didattica della matematica I. Laboratorio A01 Paolo Di Sia Elementi di Didattica della matematica I Laboratorio Copyright MMXIII ARACNE editrice S.r.l. www.aracneeditrice.it info@aracneeditrice.it via Raffaele Garofalo, 133/A B 00173 Roma (06)

Dettagli

METODOLOGIE RIABILITATIVE IN LOGOPEDIA VOL. 15

METODOLOGIE RIABILITATIVE IN LOGOPEDIA VOL. 15 METODOLOGIE RIABILITATIVE IN LOGOPEDIA VOL. 15 Collana a cura di Carlo Caltagirone Carmela Razzano Fondazione Santa Lucia, IRCCS, Roma Maria Donata Orfei Carlo Caltagirone Gianfranco Spalletta I disturbi

Dettagli

LA BIOGRAFIA LINGUISTICA

LA BIOGRAFIA LINGUISTICA LA BIOGRAFIA LINGUISTICA Lavoro di gruppo: Casapollo, Frezza, Perrone e Rossi Classi coinvolte: 5 classi di scuola primaria e 5 classi di scuola secondaria di primo grado Docenti coinvolti: 3 della scuola

Dettagli

Sui concetti di definizione, teorema e dimostrazione in didattica della matematica

Sui concetti di definizione, teorema e dimostrazione in didattica della matematica Liceo Scientifico Statale P. Paleocapa, Rovigo XX Settimana della Cultura Scientifica e Tecnologica 19 marzo 2010 Sui concetti di definizione, teorema e dimostrazione in didattica della matematica Prof.

Dettagli

SCUOLE PRIMARIE CLASSI TERZE

SCUOLE PRIMARIE CLASSI TERZE UNITÀ DI APPRENDIMENTO I o QUADRIMESTRE SCUOLE PRIMARIE CLASSI TERZE UNITA DI APPRENDIMENTO Denominazione MI GUARDO INTORNO Compito-prodotto Cartelloni, testi scritti Competenze mirate Comuni/cittadinanza

Dettagli

Corso di LOGICA II: indagini semantiche su modalità e quantificazione. Uno studio di logica della necessità e della possibilità

Corso di LOGICA II: indagini semantiche su modalità e quantificazione. Uno studio di logica della necessità e della possibilità Corso di LOGICA II: indagini semantiche su modalità e quantificazione. Uno studio di logica della necessità e della possibilità Luisa Bortolotti Trento, 16.04.04 Lezione 24 : IL SISTEMA K-G (1) CAPITOLO

Dettagli

Albero semantico. Albero che mette in corrispondenza ogni formula con tutte le sue possibili interpretazioni.

Albero semantico. Albero che mette in corrispondenza ogni formula con tutte le sue possibili interpretazioni. Albero semantico Albero che mette in corrispondenza ogni formula con tutte le sue possibili interpretazioni. A differenza dell albero sintattico (che analizza la formula da un punto di vista puramente

Dettagli

e-learning Nuovi strumenti per insegnare, apprendere, comunicare online

e-learning Nuovi strumenti per insegnare, apprendere, comunicare online e-learning Nuovi strumenti per insegnare, apprendere, comunicare online Silvia Selvaggi Gennaro Sicignano Enrico Vollono e-learning Nuovi strumenti per insegnare, apprendere, comunicare online 13 Silvia

Dettagli

LINGUA INGLESE OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO AL TERMINE DELLA CLASSE TERZA DELLA SCUOLA PRIMARIA

LINGUA INGLESE OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO AL TERMINE DELLA CLASSE TERZA DELLA SCUOLA PRIMARIA LINGUA INGLESE TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE AL TERMINE DELLA SCUOLA PRIMARIA PER LA LINGUA INGLESE. L'alunno comprende brevi messaggi orali e scritti relativi ad ambiti familiari. Descrive

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DISCIPLINARE*

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DISCIPLINARE* Liceo Chiabrera Martini Classico-Linguistico-Artistico 17100 Savona Via Caboto, 2 - Tel. 019/821277-8 Fax 019/821277 Cod. fis. 92090320091 Cod. Mecc. SVIS00800D E-mail: classico@liceochiabrera.it www.chiabreramartini.it

Dettagli

Chiara Strada IMMAGINI SONORE LAVORO CON LISA

Chiara Strada IMMAGINI SONORE LAVORO CON LISA Chiara Strada IMMAGINI SONORE LAVORO CON LISA Questo allegato si riferisce al precedente materiale della serie Tasti & Testi, intitolato Immagini Sonore, pubblicato a settembre come primo di quest anno

Dettagli

x u v(p(x, fx) q(u, v)), e poi

x u v(p(x, fx) q(u, v)), e poi 0.1. Skolemizzazione. Ogni enunciato F (o insieme di enunciati Γ) è equisoddisfacibile ad un enunciato universale (o insieme di enunciati universali) in un linguaggio estensione del linguaggio di F (di

Dettagli

(anno accademico 2008-09)

(anno accademico 2008-09) Calcolo relazionale Prof Alberto Belussi Prof. Alberto Belussi (anno accademico 2008-09) Calcolo relazionale E un linguaggio di interrogazione o e dichiarativo: at specifica le proprietà del risultato

Dettagli

Linguaggi del I ordine - semantica. Per dare significato ad una formula del I ordine bisogna specificare

Linguaggi del I ordine - semantica. Per dare significato ad una formula del I ordine bisogna specificare Linguaggi del I ordine - semantica Per dare significato ad una formula del I ordine bisogna specificare Un dominio Un interpretazione Un assegnamento 1 Linguaggi del I ordine - semantica (ctnd.1) Un modello

Dettagli

Modelli Matematici in Biologia

Modelli Matematici in Biologia Modelli Matematici in Biologia Giuseppe Gaeta Modelli Matematici in Biologia 123 GIUSEPPE GAETA Dipartimento di Matematica Università degli Studi di Milano ISBN 978-88-470-0691-1 Springer fa parte di Springer

Dettagli

Programmi. Algoritmi scritti in un linguaggio di programmazione

Programmi. Algoritmi scritti in un linguaggio di programmazione Programmi Algoritmi scritti in un linguaggio di programmazione Sistema operativo:programma supervisore che coordina tutte le operazioni del calcolatore Programmi applicativi esistenti Sistemi di videoscrittura

Dettagli

Clinica e terapia delle neuropatie disimmuni. Dario Cocito

Clinica e terapia delle neuropatie disimmuni. Dario Cocito Clinica e terapia delle neuropatie disimmuni Dario Cocito SEEd srl Piazza Carlo Emanuele II, 19-10123 Torino Tel. +39.011.566.02.58 - Fax +39.011.518.68.92 www.edizioniseed.it info@edizioniseed.it Tutti

Dettagli

Rappresentazione della conoscenza. Lezione 11. Rappresentazione della Conoscenza Daniele Nardi, 2008Lezione 11 0

Rappresentazione della conoscenza. Lezione 11. Rappresentazione della Conoscenza Daniele Nardi, 2008Lezione 11 0 Rappresentazione della conoscenza Lezione 11 Rappresentazione della Conoscenza Daniele Nardi, 2008Lezione 11 0 Sommario Pianificazione Deduttiva nel calcolo delle situazioni (Reiter 3.3) Teoria del calcolo

Dettagli

IIS D ORIA - UFC INDICE DELLE UFC

IIS D ORIA - UFC INDICE DELLE UFC INDICE DELLE UFC N. DENOMINAZIONE 1 Grammatica della frase e del testo 2 Grammatica della frase e del testo 3 Grammatica della frase e del testo 4 INTRODUZIONE AL MONDO PROFESSIONALE (SOLO PER LA CLASSE

Dettagli

Linguaggi e Paradigmi di Programmazione

Linguaggi e Paradigmi di Programmazione Linguaggi e Paradigmi di Programmazione Cos è un linguaggio Definizione 1 Un linguaggio è un insieme di parole e di metodi di combinazione delle parole usati e compresi da una comunità di persone. È una

Dettagli

Risoluzione. Eric Miotto Corretto dal prof. Silvio Valentini 15 giugno 2005

Risoluzione. Eric Miotto Corretto dal prof. Silvio Valentini 15 giugno 2005 Risoluzione Eric Miotto Corretto dal prof. Silvio Valentini 15 giugno 2005 1 Risoluzione Introdurremo ora un metodo per capire se un insieme di formule è soddisfacibile o meno. Lo vedremo prima per insiemi

Dettagli

DANNO VASCOLARE E TROMBOEMOSTASI Fisiopatologia e patologia clinica. Prima edizione italiana della terza edizione inglese

DANNO VASCOLARE E TROMBOEMOSTASI Fisiopatologia e patologia clinica. Prima edizione italiana della terza edizione inglese DANNO VASCOLARE E TROMBOEMOSTASI Fisiopatologia e patologia clinica Prima edizione italiana della terza edizione inglese testatina III Vincenzo Sica Claudio Napoli DANNO VASCOLARE E TROMBOEMOSTASI Fisiopatologia

Dettagli

Convergenze. a cura di G. Anzellotti, L. Giacardi, B. Lazzari

Convergenze. a cura di G. Anzellotti, L. Giacardi, B. Lazzari Convergenze a cura di G. Anzellotti, L. Giacardi, B. Lazzari Lorenza Resta Sandra Gaudenzi Stefano Alberghi Matebilandia Laboratorio di matematica e modellizzazione in un parco divertimenti 13 LORENZA

Dettagli

Algebra e Logica Matematica. Calcolo delle proposizioni Logica del primo ordine

Algebra e Logica Matematica. Calcolo delle proposizioni Logica del primo ordine Università di Bergamo Anno accademico 2006 2007 Ingegneria Informatica Foglio Algebra e Logica Matematica Calcolo delle proposizioni Logica del primo ordine Esercizio.. Costruire le tavole di verità per

Dettagli

CLASSI I SERVIZI COMMERCIALI E DELLA PUBBLICITA, TECNICO TURISTICO DOCENTI: ASEGLIO, BREWER, DELLACA, MANTELLI, PRADOTTO.

CLASSI I SERVIZI COMMERCIALI E DELLA PUBBLICITA, TECNICO TURISTICO DOCENTI: ASEGLIO, BREWER, DELLACA, MANTELLI, PRADOTTO. MATERIA INGLESE CLASSI I SERVIZI COMMERCIALI E DELLA PUBBLICITA, TECNICO TURISTICO DOCENTI: ASEGLIO, BREWER, DELLACA, MANTELLI, PRADOTTO. CODICE N 1 DENOMINAZIONE Grammatica della frase e del testo Funzioni

Dettagli

Il Nuovo Manuale di Stile

Il Nuovo Manuale di Stile I LIBRI SEMPRE APERTI Il Nuovo Manuale di Stile di Roberto Lesina EDIZIONE 2.0 GUIDA ALLA REDAZIONE DI DOCUMENTI, RELAZIONI, ARTICOLI, MANUALI, TESI DI LAUREA I LIBRI SEMPRE APERTI Il Nuovo Manuale di

Dettagli

Guida all elaborazione della Tesi

Guida all elaborazione della Tesi Università degli Studi di Torino Scuola di Medicina Dipartimento di Scienze della Sanità Pubblica e Pediatriche Corso di Laurea in Infermieristica Sedi Torino (Città della Salute, TO2, TO4) Guida all elaborazione

Dettagli

Tiziano Vargiolu. Elementi di Probabilità e Statistica

Tiziano Vargiolu. Elementi di Probabilità e Statistica Tiziano Vargiolu Elementi di Probabilità e Statistica Ristampa: marzo 2014 ISBN 978 88 7178 349 9 ISBN 88 7178 349 2 2002 by CLEUP sc Coop. Libraria Editrice Università di Padova via Belzoni 118/3 Padova

Dettagli

ITALIANO RIFLESSIONE SULLA LINGUA

ITALIANO RIFLESSIONE SULLA LINGUA RIFLESSIONE SULLA LINGUA Traguardi per lo sviluppo delle competenze al termine della scuola secondaria di primo grado ü L alunno interagisce in modo efficace in diverse situazioni comunicative, sostiene

Dettagli

LINGUA INGLESE SCUOLA PRIMARIA

LINGUA INGLESE SCUOLA PRIMARIA CLASSE PRIMA LINGUA INGLESE SCUOLA PRIMARIA 1 RICEZIONE ORALE 1. Familiarizzare coi primi suoni della lingua inglese 2. Comprendere semplici espressioni di uso quotidiano, pronunciate chiaramente. 3. Comprendere,

Dettagli

DAI CURRICOLI DISCIPLINARI AI PERCORSI DI APPRENDIMENTO TRASVERSALI

DAI CURRICOLI DISCIPLINARI AI PERCORSI DI APPRENDIMENTO TRASVERSALI 58 DAI CURRICOLI DISCIPLINARI AI PERCORSI DI APPRENDIMENTO TRASVERSALI Elaborazione della figura strumentale per il curricolo e la valutazione ins. Dott. Sabini Maria Rosaria 59 Indicatore Disciplinare

Dettagli

SEI SIGMA & QUALITÀ ORGANO DELL AISS - ACCADEMIA ITALIANA DEL SEI SIGMA

SEI SIGMA & QUALITÀ ORGANO DELL AISS - ACCADEMIA ITALIANA DEL SEI SIGMA SEI SIGMA & QUALITÀ ORGANO DELL AISS - ACCADEMIA ITALIANA DEL SEI SIGMA ISSN: 2039-2583 VOLUME IV NUMERO 3 Luglio, Agosto, Settembre 2013 Direttore Responsabile Egidio Cascini Vicepresidente AISS Comitato

Dettagli

GRAMMATICA. Con l aiuto del professore, completa questa tabella per capire dove sei migliorato e in che cosa devi ancora esercitarti.

GRAMMATICA. Con l aiuto del professore, completa questa tabella per capire dove sei migliorato e in che cosa devi ancora esercitarti. Come sto andando in... analisi grammaticale Con l aiuto del professore, completa questa tabella per capire dove sei migliorato e in che cosa devi ancora esercitarti. NON HO FATTO ERRORI IN... ARTICOLO

Dettagli

SCUOLA PRIMARIA CURRICOLO DI ITALIANO SECONDO BIENNIO

SCUOLA PRIMARIA CURRICOLO DI ITALIANO SECONDO BIENNIO SCUOLA PRIMARIA CURRICOLO DI ITALIANO SECONDO BIENNIO CLASSI TERZA E QUARTA Competenza 1. Interagire e comunicare oralmente in contesti di diversa natura. Al termine del II biennio ( 3^ e 4^ Scuola Primaria)

Dettagli

Nuove tecnologie chirurgiche in oncologia

Nuove tecnologie chirurgiche in oncologia Nuove tecnologie chirurgiche in oncologia Antonio Mussa Sergio Sandrucci Nuove tecnologie chirurgiche in oncologia Presentazione di Enrico De Antoni 123 Edizione italiana a cura di Antonio Mussa Sergio

Dettagli

Geometria proiettiva Problemi risolti e richiami di teoria

Geometria proiettiva Problemi risolti e richiami di teoria Geometria proiettiva Problemi risolti e richiami di teoria Elisabetta Fortuna Roberto Frigerio Rita Pardini Geometria proiettiva Problemi risolti e richiami di teoria Elisabetta Fortuna Dipartimento di

Dettagli

Collana di Fisica e Astronomia

Collana di Fisica e Astronomia Collana di Fisica e Astronomia Acuradi: Michele Cini Stefano Forte Massimo Inguscio Guida Montagna Oreste Nicrosini Franco Pacini Luca Peliti Alberto Rotondi Armando Bazzani Marcello Buiatti Paolo Freguglia

Dettagli

Componenti di un sistema KNOWLEDGE-BASED

Componenti di un sistema KNOWLEDGE-BASED Componenti di un sistema KNOWLEDGE-BASED DYNAMIC DATABASE PROBLEM FORMALIZATION CONTROL STRATEGY IL DATABASE DESCRIVE LA SITUAZIONE CORRENTE NELLA DETERMINAZIONE DELLA SOLUZIONE AL PROBLEMA. LA FORMALIZZAZIONE

Dettagli

INGLESE SCUOLA PRIMARIA CLASSE QUINTA

INGLESE SCUOLA PRIMARIA CLASSE QUINTA INGLESE SCUOLA PRIMARIA CLASSE QUINTA TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE RELATIVI AD ASCOLTO L alunno comprende brevi messaggi orali e scritti relativi ad ambiti familiari. Svolge i compiti secondo

Dettagli

Università di Bergamo Facoltà di Ingegneria. Intelligenza Artificiale. Paolo Salvaneschi A1_1 V1.1. Introduzione

Università di Bergamo Facoltà di Ingegneria. Intelligenza Artificiale. Paolo Salvaneschi A1_1 V1.1. Introduzione Università di Bergamo Facoltà di Ingegneria Intelligenza Artificiale Paolo Salvaneschi A1_1 V1.1 Introduzione Il contenuto del documento è liberamente utilizzabile dagli studenti, per studio personale

Dettagli

Facoltà di Scienze Corso di Laurea in Informatica ADEMPIMENTI PER LAUREANDI. Scadenze da rispettare per potersi laureare:

Facoltà di Scienze Corso di Laurea in Informatica ADEMPIMENTI PER LAUREANDI. Scadenze da rispettare per potersi laureare: ADEMPIMENTI PER LAUREANDI Scadenze da rispettare per potersi laureare: 1) Prima della consegna della domanda di laurea il laureando dovrà accedere al sito di AlmaLaurea (http://www.unica.it/almalaurea),

Dettagli

4, 5 ANNO DELLA SCUOLA PRIMARIA

4, 5 ANNO DELLA SCUOLA PRIMARIA ASCOLTO E PARLATO Intervenire nel dialogo e nella conversazione in modo pertinente. Interagire nello scambio comunicativo formulando domande e risposte adeguate al contesto. Esprimere il proprio punto

Dettagli

Fondamenti dei linguaggi di programmazione

Fondamenti dei linguaggi di programmazione Fondamenti dei linguaggi di programmazione Aniello Murano Università degli Studi di Napoli Federico II 1 Riassunto delle lezioni precedenti Prima Lezione: Introduzione e motivazioni del corso; Sintassi

Dettagli

Appunti di Sistemi Distribuiti

Appunti di Sistemi Distribuiti Appunti di Sistemi Distribuiti Matteo Gianello 27 settembre 2013 1 Indice 1 Introduzione 3 1.1 Definizione di sistema distribuito........................... 3 1.2 Obiettivi.........................................

Dettagli

Fogli Bis e autovalutazione finale

Fogli Bis e autovalutazione finale Laboratori di matematica di 2a elementare Fogli Bis e autovalutazione finale Informazioni e annotazioni per l insegnante Quest anno, oltre ai fogli Bis, così com erano previsti e proposti nei mini laboratori

Dettagli

Lezioni di Matematica 1 - I modulo

Lezioni di Matematica 1 - I modulo Lezioni di Matematica 1 - I modulo Luciano Battaia 16 ottobre 2008 Luciano Battaia - http://www.batmath.it Matematica 1 - I modulo. Lezione del 16/10/2008 1 / 13 L introduzione dei numeri reali si può

Dettagli

INGLESE COMUNICAZIONE NELLE LINGUE STRANIERE. b. Utilizza la lingua inglese nell uso delle tecnologie dell informazione e della comunicazione

INGLESE COMUNICAZIONE NELLE LINGUE STRANIERE. b. Utilizza la lingua inglese nell uso delle tecnologie dell informazione e della comunicazione INGLESE COMPETENZE SPECIFICHE AL a. Nell incontro con persone di diverse nazionalità è in grado di esprimersi a livello elementare in lingua inglese. b. Utilizza la lingua inglese nell uso delle tecnologie

Dettagli

FINESTRE INTERCULTURALI

FINESTRE INTERCULTURALI Scuola Classe 1C FINESTRE INTERCULTURALI DIARIO DI BORDO 2013 / 2014 IC Gandhi - Secondaria di primo grado Paolo Uccello Insegnante / materia Anelia Cassai/lettere Data Febbraio Durata 4h TITOLO DELLA

Dettagli

UNITEXT La Matematica per il 3+2

UNITEXT La Matematica per il 3+2 UNITEXT La Matematica per il 3+2 Volume 67 For further volumes: http://www.springer.com/series/5418 Francesco Caravenna Paolo Dai Pra Probabilità Un introduzione attraverso modelli e applicazioni Springer

Dettagli

Impiegato/a di commercio profilo E / M. Candidatura a un tirocinio. Foto. Dati personali del/della candidato/a. Rappresentanti legali

Impiegato/a di commercio profilo E / M. Candidatura a un tirocinio. Foto. Dati personali del/della candidato/a. Rappresentanti legali Dipartimento federale degli affari esteri DFAE Direzione delle risorse DR Personale DFAE Impiegato/a di commercio profilo E / M Tutti i dati contenuti nel presente questionario sottostanno alla legislazione

Dettagli