U-GOV Portale. Il punto di accesso ai servizi per la comunità di Ateneo. portale

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "U-GOV Portale. Il punto di accesso ai servizi per la comunità di Ateneo. portale"

Transcript

1 U-GOV Portale Il punto di accesso ai servizi per la comunità di Ateneo portale

2 U-GOV Portale Il punto di accesso ai servizi per la comunità di Ateneo White Paper

3 Titolo White Paper: U-GOV Portale - Il punto di accesso ai servizi per la comunità di Ateneo S1-0 Consorzio Interuniversitario Via Magnanelli 6/ Casalecchio di Reno (BO) Relazioni Esterne Tel: Questo documento è fornito solo a scopo informativo e i contenuti possono essere modificati senza previo avviso. Questo documento non può essere riprodotto o trasmesso in alcuna forma o attraverso alcun mezzo elettronico o meccanico, per alcun scopo, senza previa autorizzazione da parte di.

4 Indice 1. VERSO L ATENEO DIGITALE: ACCESSO, SERVIZI E TRASPARENZA PORTALE E INTEGRAZIONE SERVIZI, VERSO UNA SECONDA FASE DEL PROGETTO U- GOV LA SOLUZIONE U-GOV PORTALE: APPLICAZIONI, SERVIZI DI PROGETTAZIONE, ARCHITETTURA TECNOLOGICA BENEFICI E VANTAGGI DI U-GOV PORTALE COPERTURA FUNZIONALE DI U-GOV PORTALE: VERSO UN SISTEMA INTEGRATO DI INFORMAZIONI E DI SERVIZI PORTALE ISTITUZIONALE PUBBLICO AREA PRIVATA MYPORTAL SITI FEDERATI REDAZIONE DISTRIBUITA E WORKFLOW REDAZIONALE GESTIONE MULTILINGUA MOBILE E MULTICANALITÀ UXLAB : METODOLOGIE E SERVIZI DI PROGETTAZIONE PER PORTALI DI ATENEO FASI DI PROGETTAZIONE DEL PORTALE ARCHITETTURA DELL INFORMAZIONE: PROGETTAZIONE PARTECIPATA E USER-CENTERED DESIGN USABILITÀ E ACCESSIBILITÀ ARCHITETTURA DELLA SOLUZIONE: APERTURA, FLESSIBILITÀ, CONTROLLO

5 1. Verso l Ateneo digitale: accesso, servizi e trasparenza Le tecnologie digitali con la loro rapida evoluzione hanno trasformato il sistema dell Higher Education, ridefinendone standard e modelli di riferimento. Oggi un Ateneo moderno interagisce con la propria utenza tramite i principali mezzi digitali, mette a disposizione online tutte le informazioni chiave per presentare il profilo istituzionale e l offerta, propone l accesso ai principali servizi in maniera distribuita e profilata in base alle caratteristiche di ciascun utente. Per questo le nuove tecnologie e l innovazione dei servizi sono da tempo al centro dell interesse e degli investimenti delle Università. Il processo di modernizzazione ha beneficiato anche di spinte istituzionali, attuate dal MIUR attraverso la distribuzione di bandi e fondi di finanziamento ad hoc. Tuttavia, i nuovi modelli di sviluppo dei Portali di Ateneo richiedono all istituzione un notevole sforzo per la definizione della propria strategia digitale e il conseguente coordinamento delle componenti informatiche che trattano dati e servizi e delle diverse strutture organizzative che li gestiscono. Il primo aspetto da affrontare è rappresentato dall integrazione di informazioni e risorse. Al Portale di Ateneo è chiesto di offrire gli strumenti per orchestrare e gestire la complessità, integrando e diffondendo le informazioni su una molteplicità di canali. Inoltre le istituzioni universitarie si caratterizzano per la grande complessità organizzativa, con una suddivisione in dipartimenti, centri di servizi ed altre unità organizzative dotate di autonomia. Al Portale è richiesta grande flessibilità, per consentire di valorizzare la struttura articolata e le autonomie, ma riconducendo e unificando allo stesso tempo la presentazione dei diversi contenuti e servizi ad un unico disegno di identità digitale. In terza istanza, le Università Italiane si contraddistinguono ancora per il significativo numero di personale afferente ai Centri informatici di Ateneo, con elevate competenze tecnico-informatiche. Questo fattore genera una naturale 5

6 predisposizione da parte dell'ateneo ad orientarsi verso soluzioni informatiche aperte, che possano valorizzare le risorse interne, che garantiscano autonomia di gestione e flessibilità, e permettano condivisione e riuso. Infine il rispetto della normativa. Non va infatti sottovalutato il complesso di norme che hanno impatto sul Portale di Ateneo e che devono essere considerate nelle fasi di scelta della tecnologia, di progettazione e di mantenimento nel tempo. Il Codice dell Amministrazione Digitale (CAD) fissa regole in materia di disponibilità, trasparenza, gestione, accesso, trasmissione, conservazione e fruibilità dell informazione in modalità digitale. Definisce anche riferimenti e indicazioni specifiche riguardanti i contenuti minimi che un sito di una Pubblica Amministrazione deve contenere per garantire il livello minimo di servizio al cittadino. Diverse norme regolano invece le disposizioni per favorire l accesso e la facilità d uso degli strumenti informatici, anche verso soggetti disabili (L n.4, DPR n.75, DM ). Importanti indicazioni sul concetto di Qualità dei Servizi on-line e misurazione della soddisfazione degli utenti sono contenute nella Direttiva del 27 luglio 2005 della Presidenza del Consiglio dei Ministri - Dipartimento per l Innovazione e le Tecnologie. Sono sottolineati in particolare gli aspetti di multicanalità e multipiattaforma, misurazione della qualità percepita, classificazione dei servizi per livello di interattività, usabilità e test con gli utenti. E poi fondamentale citare le Linee guida per i siti Web della PA (art.4 della Direttiva 8-09 del Ministro per la Pubblica Amministrazione e l Innovazione aggiornamento 2011) che in particolare forniscono indicazioni per: soddisfare i principi di trasparenza dell'azione amministrativa garantire il costante aggiornamento di un sito web pubblico rispettare i requisiti di accessibilità e usabilità realizzare l'accesso sicuro ai servizi on-line rispettare le corrette regole per il trattamento dei dati personali monitorare la qualità di un sito web pubblico. In conclusione, vale la pena ricordare che la qualità dei servizi erogati online ha un impatto diretto sulla notorietà, l attrattività ed il prestigio dell Ateneo. I principali ranking nazionali e internazionali che valutano e classificano le istituzioni universitarie prendono proprio in considerazione la qualità e la completezza dei contenuti e dei servizi digitali e la facilità di accesso e navigazione da parte dei diversi utenti come driver importanti nella definizione del rating finale. 6

7 2. Portale e integrazione servizi, verso una seconda fase del Progetto U-GOV Cineca sviluppa portali di Ateneo da molti anni. Recentemente la definizione della soluzione di Portale di Ateneo è stata ricondotta ed allineata con l approccio adottato dal Consorzio per lo sviluppo di tutti gli applicativi rivolti alle Amministrazioni Universitarie. Questa scelta rappresenta la conclusione di un processo, durato diversi anni, che ha visto il Consorzio affrontare lo sviluppo dei portali in modalità sempre più integrata rispetto agli applicativi gestionali U-GOV. Figura 1 Evoluzione storica delle applicazioni gestionali per Atenei di Cineca Dal 2011 Cineca ha infatti avviato una nuova fase del progetto U-GOV focalizzata su tre fronti: Inserimento del Portale di Ateneo nella solution U-GOV Questo significa che i Portali di Ateneo offerti da Cineca sono sviluppati con un approccio e un ciclo di sviluppo omogeneo ed integrato con agli altri applicativi U-GOV. Definizione di una piattaforma di integrazione dei servizi Cineca sta ridefinendo una nuova piattaforma di integrazione che consente di aggiungere valore attraverso la creazione di servizi compositi, basati sul patrimonio di contenuti e servizi già esistenti. L obiettivo è semplificare e migliorare il livello di interoperabilità tra i sistemi informativi ed accrescere l offerta verso l utenza dell Ateneo. 7

8 Migrazione dello strato architetturale di U-GOV verso piattaforme open source L architettura del portale e dello strato di integrazione sono state selezionate in base alle nuove direzioni definite dal Consorzio, privilegiando la scelta di tecnologie aperte ma che allo stesso tempo offrono garanzie di stabilità e di supporto costante. Questo documento si sofferma quindi sul primo dei punti indicati, il nuovo U-GOV Portale, e sulle novità introdotte. 8

9 3. La soluzione U-GOV Portale: applicazioni, servizi di progettazione, architettura tecnologica Per Cineca il Portale d'ateneo è un sistema integrato di informazioni e di servizi dedicato all'intera comunità di Ateneo, tramite il quale lavorare, comunicare e collaborare on-line. Coinvolge quindi il corpo docente, gli studenti, i ricercatori, l amministrazione ma anche imprese, studenti prospect e scuole, ministeri, pubblica amministrazione locale, organi di stampa, ed altri soggetti ancora, con cui l Università vuole allacciare e mantenere relazioni. A livello funzionale, la soluzione U-GOV Portale è stata divisa in moduli come avvenuto per le altre aree del mondo U-GOV come Ricerca, Risorse Umane, Contabilità. L area U-GOV Portale prevede moduli per la realizzazione di: Area pubblica: Portale Istituzionale Pubblico Area Privata MyPortal Siti Federati. I moduli supportano inoltre: Redazione Distribuita e Workflow Mobile e pubblicazione multicanale Gestione Multilingua. Vista la specificità di ogni Portale di Ateneo, alla lista di componenti applicative Cineca affianca una serie di servizi di progettazione e realizzazione che supportano e affiancano l Ateneo al fine di garantire il successo di ogni iniziativa. I principali servizi di progettazione e realizzazione sono: Progettazione partecipata e User Centered Design Accessibilità e Usabilità Content strategy e Content Migration. A questi si possono aggiungere servizi accessori quali progetto grafico, produzione di contenuti, traduzioni. 9

10 Infine, i servizi infrastrutturali Cineca, raccolti sotto il nome di U-Cloud, offrono all Ateneo la possibilità di implementare il portale liberandosi degli oneri di gestione delle componenti tecniche. Le componenti applicative di U-GOV Portale sono organizzate in una architettura tecnologica basata su piattaforme open source, in cui ha un ruolo rilevante la piattaforma CMS Drupal. Dal punto di vista tecnico le componenti Drupal utilizzate sono suddivise in due livelli, l insieme dei moduli core e standard sistema della piattaforma, e un insieme di componenti definiti da Cineca per lo sviluppo dei portali di Ateneo, denominati Building Blocks, e che fungono da semilavorati ed acceleratori di progetto per velocizzare la definizione e messa in opera del sistema. L architettura della soluzione è studiata per supportare e valorizzare la forte componente di personalizzazione richiesta da ciascun portale di Ateneo. Questo aspetto ha spinto Cineca ad adottare un approccio parzialmente a progetto proprio grazie ai Building Blocks, che possono essere personalizzati e configurati per indirizzare al meglio i requisiti specifici del singolo Ateneo. I capitoli 4, 5 e 6 sono dedicati ad approfondire ognuno di questi aspetti: applicazioni e copertura funzionale, servizi di progettazione e architettura tecnologica della soluzione. 3.1 Benefici e Vantaggi di U-GOV Portale Configurazione e personalizzazione per esprimere l Identità Digitale dell Ateneo Il portale di Ateneo deve veicolare l identità dell istituzione stessa. L immagine dell Ateneo percepita dal pubblico di riferimento oggi è infatti in larga misura condizionata da come l Università definisce la propria presenza online e progetta le propria strategia digitale. Per questo è di primaria importanza che il Portale metta in risalto i punti di eccellenza delle attività di didattica e ricerca offerte dall Ateneo. Deve inoltre coordinare l identità visiva, i contenuti ed i servizi gestiti da uffici dislocati in unità organizzative e sedi diverse. U-GOV Portale offre ampie possibilità di configurazione e personalizzazione, per esprimere nel Portale le specificità di ciascuna istituzione. Questi aspetti non riguardano solo l Area Istituzionale Pubblica ma anche i Siti Federati e le Aree private. 10

11 Servizi di progettazione che mettono al centro l utente Ad ulteriore garanzia della riuscita dell iniziativa, Cineca offre una serie di servizi di supporto alla progettazione, che permettono di sviluppare il Portale di Ateneo seguendo le più moderne metodologie. In particolare Cineca propone gli approcci di progettazione partecipata e user-centered design che mettono al centro le diverse tipologie di utenza del portale, e consentono di disegnare l architettura dell informazione ed i servizi attorno alle loro necessità, nonché alle priorità dell Ateneo in merito a comunicazione e servizi. Questo garantisce che il Portale di Ateneo rispetti non solo l identity dell Ateneo e le linee strategiche definite dalla governance interna, ma anche le esigenze dei vari utenti finali dei servizi e dei contenuti. Integrazione del Portale nella solution U-GOV per potenziare i servizi rivolti agli utenti La qualità del percorso didattico e dell apprendimento passa anche attraverso la definizione di servizi forniti online agli studenti. Il sistema Portale deve essere in grado di supportare gli strumenti didattici e facilitare le relazioni con gli studenti (E-learning, podcasting, groupware, blogging, posta elettronica..) ponendo soprattutto attenzione a dare un senso di continuità e di uniformità del percorso didattico. Sul fronte Ricerca, Internet permette di valorizzare il patrimonio di conoscenze prodotte dall Ateneo facilitando l accesso alle pubblicazioni ed ai dati dei progetti di ricerca, fornendo un supporto alla disseminazione dei risultati ottenuti. Dal 2005 con il progetto U-GOV, Cineca si è posto l obiettivo di offrire agli Atenei una suite delle principali applicazioni gestionali sviluppata in una visione unitaria. L obiettivo è ridurre la complessità tecnologica ed architetturale, potenziare l integrazione tra le diverse aree, riducendo in questo modo costi ed inefficienze. L ingresso del Portale di Ateneo in questa visione vuole portare ulteriori benefici all IT di Ateneo, allineando il Portale alle metodologie ed al ciclo di sviluppo di tutte le componenti della solution U-GOV. Questo garantisce solidità, tempi di implementazione ridotti e una maggiore spinta verso l integrazione di dati e servizi con il mondo gestionale. Modularità e building blocks per contenere costi e tempi di attivazione U-GOV Portale è suddiviso in moduli applicativi, a loro volta composti da una serie di componenti denominati building blocks. L Ateneo può quindi definire un iter di implementazione personalizzato, disegnando una roadmap sulla base delle proprie specificità e priorità. I building blocks sono componenti semilavorati, 11

12 appositamente progettati per Portali di Ateneo per velocizzare l implementazione del Portale. Allineamento nativo alle normative italiane per dare qualità, accesso e trasparenza Gli Atenei, in qualità di pubbliche istituzioni, devono rispettare precise norme in materia di comunicazione e trasparenza. Dalla Legge 150/2000, che ha disciplinato le attività di informazione e di comunicazione delle pubbliche amministrazioni, fino alla legge n. 69 del 18 giugno 2009, che impone che tutte le pubbliche amministrazioni debbano rendere note attraverso i propri siti Internet alcuni tipi di informazioni relative al proprio personale. Queste norme impattano sul Portale di Ateneo definendo i requisiti da soddisfare. Le componenti tecnologiche e applicative di U-GOV Portale sono state disegnate per essere nativamente allineate al complesso di regole e normative italiane che impattano sul Portale di Ateneo. Questo garantisce tempi di attivazione rapidi e sicurezza del rispetto delle principali norme per gli enti pubblici in materia di accessibilità, usabilità, sicurezza, trasparenza e qualità. Architettura open per garantire integrazione, controllo e riuso L infrastruttura tecnologica del Portale di Ateneo deve favorire l aggregazione delle informazioni, dei servizi per gli utenti e dei processi che li riguardano, integrando dati, funzioni e sorgenti diverse, non necessariamente localizzate in maniera uniforme e che altrimenti sarebbero frammentati e difficilmente reperibili per l utenza. U-GOV Portale rende possibile questo approccio anche grazie a scelte architetturali e applicative orientate ai servizi e all'adozione di standard tecnologici e informativi aperti. Oltre a garantire un risparmio sui costi di gestione, l architettura di U-GOV Portale, composta da componenti open source, permette alle Università di valorizzare le competenze del personale interno afferente ai Centri informatici di Ateneo. 12

13 4. Copertura funzionale di U-GOV Portale: verso un sistema integrato di informazioni e di servizi Questo capitolo è dedicato ad approfondire il contenuto e le funzionalità dei principali moduli di U-GOV Portale. Portale Istituzionale Pubblico, Area Privata MyPortal e Siti Federati indirizzano lo sviluppo delle tre principali componenti del portale di Ateneo, pensate in una visione unitaria e coordinata della presenza on-line di Ateneo, coerente con un piano strategico di identità digitale. Redazione Distribuita e Workflow, Mobile (multicanalità) e Gestione Multilingua sviluppano caratteristiche fondamentali del portale relativamente a back office e delivery. Figura 2 - Moduli principali e struttura di U-GOV Portale 4.1 Portale Istituzionale Pubblico L area istituzionale pubblica è la prima componente del portale ad indirizzare la strategia digitale dell Ateneo. Rappresenta la sezione del portale ad accesso libero non profilato, dedicata a presentare l Ateneo, la sua storia, la didattica e la ricerca, le eccellenze, le strutture ed i servizi offerti. L organizzazione di informazioni, contenuti e servizi prevede contemporaneamente più approcci, fra i quali quello istituzionale per canali tematici e quello per target di utenza, fondamentale strumento per 13

14 l ingaggio dei destinatari e degli studenti prospect. Per la realizzazione del Portale Istituzionale Pubblico sono disponibili diversi moduli, ciascuno costituito da building blocks che possono essere attivati in funzione delle specificità e delle priorità dell Ateneo. Struttura base Questo modulo ha lo scopo di consentire la creazione degli elementi per la gestione dei contenuti organizzati per macroaree tematiche quali ad esempio Ateneo, Didattica, Ricerca. Oltre a questi contenitori, sono predisposti i menù di navigazione e le relazioni tra i contenuti per poter realizzare un Portale completamente fruibile e gestibile in autonomia dai redattori dell Ateneo. Tale componente è essenziale per la realizzazione del progetto di Portale istituzionale e su di esso si innestano tutti gli altri building blocks. Target di utenza (profilazione anonima) Questo modulo integra la Struttura base inserendo un nuovo asset di navigazione relativo ai target di utenza, intervenendo sui contenitori di informazioni, sui menù di navigazione, sulle tassonomie di classificazione dei contenuti per estendere l ambiente esistente. Viene realizzata una navigazione ortogonale rispetto a quella per macroaree tematiche, basata sui target di utenza e sulle relative esigenze. Comunicare Questo cluster accomuna gli elementi più prettamente legati alla comunicazione istituzionale di Ateneo. Gestisce quindi elementi quali Notizie, Eventi, Avvisi, Comunicati e Rassegne Stampa, Galleria multimediale. Informare Ha lo scopo di fornire uno strumento per gestire le informazioni su Organi di Ateneo, Struttura organizzativa, Amministrazione Centrale e Uffici, Rubrica di Ateneo e dati delle persone che operano all interno dell Ateneo, strumenti per pubblicare moduli di invio richieste, osservazioni e suggerimenti alla redazione del portale, FAQ, albo pretorio e pubblicità legale in base alla specifica normativa, dati relativi a incarichi e consulenze, trasparenza, valutazione e merito. E prevista l esposizione nelle diverse sezioni di dati e informazioni provenienti dai sistemi della soluzione U-GOV. Conoscere: Offerta Formativa Questo modulo si occupa di gestire le informazioni riguardanti l Offerta formativa di 14

15 Ateneo. Nell ambito del riutilizzo delle informazioni pubbliche presenti nella U-GOV solution è disponibile una soluzione per rendere fruibili le informazioni relative all Offerta formativa in modalità integrata nel Portale di Ateneo. In alternativa l offerta formativa può essere gestita redazionalmente tramite struttura predefinita. Conoscere: Bandi e concorsi Questo modulo accomuna i building blocks che si occupano di gestire le informazioni nell ambito dei bandi e concorsi da pubblicizzare sul Portale istituzionale. Bandi per studenti, didattica e offerta formativa dell Ateneo (master, corsi di perfezionamento, corsi di specializzazione, dottorato di ricerca, ecc.), bandi per borse di studio e premi (150 ore, tutorato, attività internazionale, ), bandi per concorsi interni, bandi per docenti e ricercatori. Conoscere: Ricerca Il modulo aggrega i building blocks che si occupano di esporre nel portale le informazioni relative alla ricerca di Ateneo. E volto a gestire la presentazione del catalogo dei prodotti della ricerca, dei progetti di ricerca, delle attività, dei temi e delle strutture a supporto, dei finanziamenti e della divulgazione della ricerca. I dati vengono acquisiti dai gestionali U-GOV ed esposti nel portale per la consultazione. Social Il modulo gestisce l integrazione tra il portale di Ateneo ed i principali social network realizzando dei ponti di collegamento. E volto ad automatizzare la diffusione dei contenuti generati dal portale verso i profili istituzionali dell Ateneo all interno dei social. La condivisione dei contenuti può anche essere fatta dagli utenti tramite funzioni che permettono di ripubblicare informazioni sui propri profili social. Cercare Nell ambito della "findability" e del miglioramento della "trovabilità" dei contenuti stessi, la soluzione Portale offre due opzioni. Sono disponibili il motore di ricerca nativo Drupal, oppure in alternativa è possibile attivare la Google Search Appliance, uniformando le pagine di ricerca e quelle dei risultati alla identità grafica del Portale di Ateneo. 15

16 4.2 Area Privata MyPortal L Area Privata di U-GOV Portale è pensata per fornire un punto di accesso integrato e uniforme per tutti i servizi online erogati dall Ateneo. L area privata è focalizzata sui target di utenza (studente, docente, ricercatore, personale t.a., ) e consente di fruire dei singoli servizi in funzione dello specifico status, inteso come l insieme delle informazioni che caratterizzano l utente in un dato momento. L area privata è orientata principalmente all esposizione dei servizi applicativi che implementano i processi di business. Quest area della soluzione U-GOV Portale permette di supportare la comunicazione e l offerta di servizi indirizzata a gruppi specifici di utenti secondo le priorità e le strategie dell Ateneo, in continuità con le scelte effettuate per l area pubblica. Il portale deve fornire infatti un punto di accesso ed un ambiente di interazione unico per ciascuna tipologia di utente verso le risorse ed i servizi online dell Ateneo, fornendo una esperienza di utilizzo ricca e produttiva. Ogni utente ha accesso ad un unica My Home, un ambiente ad accesso riservato in cui il menù e le funzionalità sono profilate in base alle autorizzazioni ed al profilo dell utente, a partire da scelte di configurazione effettuate dall amministratore del portale. Alcuni punti rilevanti dell area privata sono: La massima omogeneità di presentazione dei servizi applicativi erogati dai sistemi gestionali ed esposti nella cornice applicativa del portale; La disponibilità di widget che l utente può fruire tramite una dashboard personalizzabile; La possibilità di associare contenuti informativi redazionali, di area pubblica o privata, proposti senza soluzione di continuità. 16

17 Figura 3 Esempio di Area Privata MyPortal Per definire le funzionalità di ciascuna area, in un ottica di gestione e back office lo staff di Ateneo ha a disposizione un catalogo unico che raccoglie tutti i servizi offerti (sviluppati con applicativi Cineca o di terze parti) ed i profili utente definiti. L interfaccia permette quindi di configurare la struttura di navigazione ed i relativi menu dell area riservata. E molto importante sottolineare che la personalizzazione delle home page delle aree private può essere in parte definita anche dall utente stesso. La soluzione U-GOV Portale infatti consente ad ogni utente di aggiungere o togliere dalla propria home i widget, definirne l ordine e la configurazione in base alle proprie esigenze, nei limiti di configurazione definiti dall Ateneo. Figura 4 Esempio di Area Privata MyPortal con widget configurabili 17

18 4.3 Siti Federati Questo modulo di U-GOV Portale permette di sviluppare i siti delle strutture organizzative dell Ateneo come facoltà, dipartimenti, centri, biblioteche, musei, in maniera federata. Il modulo prevede la definizione di un modello di sito per singola tipologia di struttura attivabile e configurabile per il singolo Ateneo. Il modello recepisce e implementa gli elementi di strategia digitale dell Ateneo e l identità visiva e allo stesso tempo lascia a ciascuna struttura elementi definiti di personalizzazione e configurazione del sito. Analogamente sarà possibile la definizione di modelli di sito per altre entità quali progetti, gruppi di ricerca, corsi di studio, scuole di specializzazione, eventi, ecc. Sulla base del modello di sito predefinito, l Ateneo potrà attivare diversi siti tematici agendo sugli elementi di configurazione predefiniti, nel rispetto dell identità digitale dell Ateneo. 4.4 Redazione distribuita e workflow redazionale U-GOV Portale rende disponibile un sistema di redazione particolarmente avanzato, usabile, flessibile e multilingua. La Redazione Distribuita permette di supportare la gestione redazionale di un Portale in maniera articolata e coerente, realizzando la decentralizzazione nella gestione dei contenuti. La redazione distribuita si compone di una Redazione Centrale, responsabile del piano editoriale e di comunicazione dell Ateneo, e di diverse Redazioni Periferiche, responsabili dell aggiornamento e/o pubblicazione dei contenuti del Portale di propria competenza. Nell ambito della configurazione è possibile definire la granularità di distribuzione dei permessi e la distribuzione di questi (inserimento, modifica, cancellazione) ai diversi profili. Il workflow redazionale consente di configurare in modo più o meno sofisticato il ciclo di vita dell informazione: inserimento, aggiornamento, approvazione e pubblicazione dei contenuti, migliorando gli standard operativi ed organizzativi dell Ateneo. Il responsabile del procedimento di pubblicazione dei contenuti è una figura prevista dal Codice dell Amministrazione Digitale per garantire una gestione coordinata dei contenuti, supportare la certificazione delle informazioni online dei processi redazionali dell Amministrazione, in termini di appropriatezza, correttezza e aggiornamento. Questa componente di U-GOV Portale ha l obiettivo di attivare gli elementi necessari per consentire la corretta gestione del 18

19 ciclo di vita dell informazione. 4.5 Gestione Multilingua U-GOV Portale prevede due diverse soluzioni per la pubblicazione e gestione del portale multilingua. E possibile prevedere la creazione di tutto il portale o di parte di esso in una o più lingue straniere, prevedendo la replica della architettura dell informazione e la traduzione di ciascuna pagina o servizio esposto. In fase di creazione e gestione dei contenuti nell area di back office del portale il modulo permette di gestire la traduzione di ogni pagina del Portale, a partire dalla home page, nelle lingue definite. In fase di visualizzazione sono presenti funzionalità che permettono di generare la stessa pagina nella versione corrispondete alla lingua voluta. In alternativa è possibile prevedere la realizzazione di un sito per ciascuna lingua straniera coordinato con il portale principale con il quale il sito condivide elementi applicativi di base. In questo caso è possibile realizzare un sito in lingua straniera elementare e prevedere una roadmap di sviluppo che consenta di introdurre nel tempo un numero maggiore di contenuti e di servizi. 4.6 Mobile e multicanalità U-GOV Portale offre una soluzione che permette di progettare il Portale di Ateneo garantendo la fruibilità di contenuti e servizi tramite tutte le tipologie di device, desktop o mobile. In particolare si privilegia l approccio Responsive Web Design, grazie al quale le pagine del portale ed i relativi contenuti e servizi si adattano automaticamente alle caratteristiche del dispositivo utilizzato dall utente. In linea con questo modello le interfacce del Portale sono progettate a griglie, consentendo alle pagine web di adattarsi alle diverse dimensioni del monitor, alla piattaforma utilizzata, al device scelto (desktop, tablet, smartphone). La pagina è fruibile anche da browser mobile senza perdite di elementi essenziali per la fruizione e l uso dei servizi. A fianco del Portale realizzato secondo l approccio Responsive Web Design, è prevista la creazione di app native. Aspetto fondamentale delle applicazioni mobile di Ateneo Cineca è sempre l alta integrazione con i servizi ed i dati del mondo gestionale. E possibile quindi fornire 19

20 alle diverse tipologie di utenza un modo rapido per accedere sempre ed ovunque a tutti i servizi dell Ateneo. Lo studente, ad esempio, potrà accedere alla propria sezione MyPortal facilmente e da qualsiasi luogo e consultare servizi quali il proprio libretto, la lista degli appelli, iscriversi agli esami, interagire con i docenti. Figura 5 Esempio di portale di Ateneo fruito tramite device mobile 20

21 5. UXlab Cineca: metodologie e servizi di progettazione per Portali di Ateneo La soluzione di Portale di U-GOV utilizza metodi, pratiche, processi e linee guida che sono scaturite, all interno di Cineca, dall analisi e dall approfondimento delle tecniche di testing e assessment di usabilità ed accessibilità, e dalla metodologia User-Centered Design e progettazione partecipata, con particolare attenzione a caratteristiche, contesti d uso, target di utenza, bisogni e priorità degli Atenei. Tale metodologia per la realizzazione dei Portali istituzionali di Ateneo è stata messa a punto dal laboratorio UXlab del Cineca. Gli approcci utilizzati da UXlab rappresentano quindi una guida fondamentale per lo sviluppo dell architettura dell informazione e delle modalità di presentazione di funzionalità e servizi nei Portali di Ateneo. Figura 6 Fasi di progetto e servizi Cineca Il laboratorio UXlab è nato con l'obiettivo di sistematizzare e rendere disponibili le pratiche sviluppate nel campo della progettazione delle interfacce utente e dell'interazione uomo-informazione. UXlab si occupa della valutazione e progettazione della User experience di Portali e applicazioni web-based, della qualità delle interfacce utente e dei sistemi di interazione uomo-informazione. La filosofia che guida UXlab nelle attività inerenti le interfacce utenti e l interazione uomoinformazione pone al centro l esistenza di diverse tipologie di utenti e di diversi contesti d uso. L attenzione è posta non solo alle potenzialità e alle caratteristiche del prodotto tecnologico, ma anche e soprattutto alle persone che utilizzeranno il prodotto, così da favorirne il miglior utilizzo possibile. Il coinvolgimento degli stakeholder e dei key user durante le fasi di progettazione e di sviluppo del Portale è uno degli elementi fondamentali. Tale approccio consente di realizzare la migliore 21

U-GOV Portale. Il punto di accesso ai servizi per la comunità di Ateneo. portale

U-GOV Portale. Il punto di accesso ai servizi per la comunità di Ateneo. portale U-GOV Portale Il punto di accesso ai servizi per la comunità di Ateneo portale U-GOV Portale Il punto di accesso ai servizi per la comunità di Ateneo White Paper Titolo White Paper: U-GOV Portale - Il

Dettagli

Il Portale è ADEMPIMENTO ALLA NORMATIVA. www.cineca.it

Il Portale è ADEMPIMENTO ALLA NORMATIVA. www.cineca.it Il Portale è ADEMPIMENTO ALLA NORMATIVA Conformità alla normativa Normativa D.Lgs.7 marzo 2005, n.82 c.d. Codice dell Amministrazione Digitale e successive modifiche e integrazioni Legge 9 gennaio 2004

Dettagli

IL PROGETTO E-LEARNING. della Ragioneria Generale dello Stato

IL PROGETTO E-LEARNING. della Ragioneria Generale dello Stato IL PROGETTO E-LEARNING della Ragioneria Generale dello Stato Il Contesto Nel corso degli ultimi anni, al fine di migliorare qualitativamente i servizi resi dalla P.A. e di renderla vicina alle esigenze

Dettagli

La metodologia del test con gli utenti adottata per Sapienza Università di Roma

La metodologia del test con gli utenti adottata per Sapienza Università di Roma La metodologia del test con gli utenti adottata per Sapienza Università di Roma Questo paper ha la finalità di illustrare come gli utenti web dell Università Sapienza di Roma abbiano partecipato al percorso

Dettagli

Architettura del sistema

Architettura del sistema 18/06/15 I N D I C E 1 INTRODUZIONE... 2 2 DEFINIZIONE DEGLI OBIETTIVI... 2 3 PROGETTO DI MASSIMA... 3 3.1 REQUISITI DELLA SOLUZIONE... 4 4 LA SOLUZIONE... 4 4.1 IL NUCLEO CENTRALE... 5 4.1.1 La gestione

Dettagli

COMUNE DI ROCCAVIONE Provincia di Cuneo

COMUNE DI ROCCAVIONE Provincia di Cuneo COMUNE DI ROCCAVIONE Provincia di Cuneo PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA TRIENNIO 2012/2014 Premessa Le recenti e numerose modifiche previste nell ambito del vasto progetto di riforma

Dettagli

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA 2013-2015

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA 2013-2015 Comune di Neive Provincia di Cuneo PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA 2013-2015 Premessa La trasparenza è intesa come accessibilità totale, delle informazioni concernenti ogni aspetto

Dettagli

I VANTAGGI. Flessibilità

I VANTAGGI. Flessibilità E-LEARNING E-LEARNING La proposta E-Learning della suite Agorà di Dedagroup A CHI SI RIVOLGE L OFFERTA fornisce al cliente un sistema complementare di formazione a distanza sui prodotti della suite Agorà

Dettagli

Il sito istituzionale tra tecnologia e innovazione

Il sito istituzionale tra tecnologia e innovazione Il sito istituzionale tra tecnologia e innovazione Forum PA 2010 Roma, 17 maggio 2010 Roma, 17 maggio 2010 Stato dell arte Roma, 17 maggio 2010 2 Il processo di rinnovamento del sito web Inps procede per

Dettagli

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITÀ

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITÀ Premessa PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITÀ Le recenti e numerose modifiche previste nell ambito del vasto progetto di riforma della P.A. impongono agli Enti Locali il controllo e la

Dettagli

IL PORTALE A SUPPORTO DELLA DIDATTICA E DELLA GESTIONE

IL PORTALE A SUPPORTO DELLA DIDATTICA E DELLA GESTIONE IL PORTALE A SUPPORTO DELLA DIDATTICA E DELLA GESTIONE Di Antonella Della Rovere (luglio 2003) L ambiente accademico sta attraversando un momento di profonda trasformazione: la riforma dei corsi di studio

Dettagli

PIANO DI INFORMATIZZAZIONE DELLE PROCEDURE

PIANO DI INFORMATIZZAZIONE DELLE PROCEDURE ISTITUTO TECNICO SETTORE TECNOLOGICO E. SCALFARO Piazza Matteotti, 1 88100 CATANZARO Codice Fiscale 97028930796 0961-745155 FAX 0961-744438 E-Mail: cztf010008@istruzione.it - PEC:cztf010008@pec.istruzione.it

Dettagli

VALeS Valutazione e Sviluppo Scuola

VALeS Valutazione e Sviluppo Scuola Premessa VALeS Valutazione e Sviluppo Scuola progetto sperimentale per individuare criteri, strumenti e metodologie per la valutazione delle scuole e dei dirigenti scolastici Le precedenti sperimentazioni

Dettagli

Consulenza, servizi su misura e tecnologia a supporto del business.

Consulenza, servizi su misura e tecnologia a supporto del business. Consulenza, servizi su misura e tecnologia a supporto del business. ACCREDITED PARTNER 2014 Consulenza, servizi su misura e tecnologia a supporto del business. Gariboldi Alberto Group Srl è una realtà

Dettagli

SACE BT realizza su tecnologia Microsoft la piattaforma di gestione delle polizze

SACE BT realizza su tecnologia Microsoft la piattaforma di gestione delle polizze Caso di successo Microsoft Integration SACE BT SACE BT realizza su tecnologia Microsoft la piattaforma di gestione delle polizze Informazioni generali Settore Istituzioni finanziarie Il Cliente Il Gruppo

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per il Veneto Avviso relativo alle azioni previste dall Accordo ai sensi dell art. 9 del decreto legislativo 28 agosto

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per la Basilicata Avviso relativo alle azioni previste dall Accordo operativo del 18 settembre 2012, tra il Ministero

Dettagli

CONSULTA D AMBITO DELL ATO OCCIDENTALE

CONSULTA D AMBITO DELL ATO OCCIDENTALE CONSULTA D AMBITO DELL ATO OCCIDENTALE PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITÀ ANNI 2015 2016 2017 1 allegato a) deliberazione del Consiglio di Amministrazione. n. /2015 PROGRAMMA TRIENNALE

Dettagli

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA CITTA DI ORBASSANO PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA ANNI 2012 2014 Indice Premessa pag. 3 1. Riferimenti normativi pag. 3 2. Finalità del Programma pag. 3 3 Il sito istituzionale del

Dettagli

CORSO DI AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE COORDINATORI DEI PROCESSI DI AUTOVALUTAZIONE DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE

CORSO DI AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE COORDINATORI DEI PROCESSI DI AUTOVALUTAZIONE DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE CORSO DI AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE COORDINATORI DEI PROCESSI DI AUTOVALUTAZIONE DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE Corso di Aggiornamento Professionale Coordinatori dei Processi di AutoValutazione PREMESSA

Dettagli

PROGRAMMA ANNUALE - Esercizio Finanziario 2015

PROGRAMMA ANNUALE - Esercizio Finanziario 2015 PROGRAMMA ANNUALE - Esercizio Finanziario 2015 La definizione del Programma Il Programma annuale è elaborato ai sensi del Regolamento concernente le istruzioni generali sulla gestione amministrativo -

Dettagli

PER LA SCUOLA COMPETENZE E AMBIENTI PER L APPRENDIMENTO

PER LA SCUOLA COMPETENZE E AMBIENTI PER L APPRENDIMENTO PROGRAMMA OPERATIVO NAZIONALE 2014-2020 PER LA SCUOLA COMPETENZE E AMBIENTI PER L APPRENDIMENTO STRATEGIA DI COMUNICAZIONE 2014-2020 La Strategia di comunicazione e gli obblighi di pubblicità 2 L attività

Dettagli

Obiettivi di accessibilità per l Ateneo di Genova

Obiettivi di accessibilità per l Ateneo di Genova Obiettivi di accessibilità per l Ateneo di Genova anno 2015 Versione 1 Redatta il 27/03/2015 Redatto ai sensi dell articolo 9, comma 7 del decreto legge 18 ottobre 2012, n. 179. Centro servizi informatici

Dettagli

ETICA pubblica nel sud

ETICA pubblica nel sud ETICA pubblica nel sud 15 Luglio 2013 1 di 44 Sergio Agostinelli Di cosa parleremo 2 di 44 Di cosa parleremo Parte I Qualità dei siti web della PA Parte II Radar web 1) Scenario del web pubblico oggi 2)

Dettagli

LINEE GUIDA PER LA REALIZZAZIONE AUTONOMA DI SITI WEB E STAMPATI DEI CORSI DI DOTTORATO

LINEE GUIDA PER LA REALIZZAZIONE AUTONOMA DI SITI WEB E STAMPATI DEI CORSI DI DOTTORATO Area Comunicazione e Relazioni Esterne Servizio web e grafica di Ateneo LINEE GUIDA PER LA REALIZZAZIONE AUTONOMA DI SITI WEB E STAMPATI DEI CORSI DI DOTTORATO La presente guida vuole essere un supporto

Dettagli

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E INTEGRITÀ ANNI 2012-13-14

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E INTEGRITÀ ANNI 2012-13-14 PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E INTEGRITÀ ANNI 2012-13-14 Le modifiche normative intervenute, nell ambito dell ampio programma di riforma della Pubblica Amministrazione, impongono agli Enti Locali

Dettagli

Riconoscibilità dei siti pubblici: i domini della Pa e le regole di.gov.it

Riconoscibilità dei siti pubblici: i domini della Pa e le regole di.gov.it Riconoscibilità dei siti pubblici: i domini della Pa e le regole di.gov.it Gabriella Calderisi - DigitPA 2 dicembre 2010 Dicembre 2010 Dominio.gov.it Cos è un dominio? Se Internet è una grande città, i

Dettagli

Il nuovo portale della Sapienza Integrare comunicazione e servizi. Tiziana Catarci

Il nuovo portale della Sapienza Integrare comunicazione e servizi. Tiziana Catarci Integrare comunicazione e servizi Tiziana Catarci Fase 1: Portale della Comunicazione: reingegnerizzazione portale su CMS Drupal Fase 2: Siti delle strutture: coordinamento tra sito centrale e siti delle

Dettagli

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA ASSOCIAZIONE INTERCOMUNALE ALTA VAL TAGLIAMENTO (Comuni di: Ampezzo, Forni di Sopra, Forni di Sotto, Preone, Sauris, Socchieve) PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA PROGRAMMA TRIENNALE

Dettagli

Il Portale è USER EXPERIENCE. www.cineca.it

Il Portale è USER EXPERIENCE. www.cineca.it Il Portale è USER EXPERIENCE UXlab La metodologia UXlab Progettazione partecipata User-Centered Design (UCD) Quattro fasi d azione: Specificare il contesto d uso e i requisiti utente Specificare gli obiettivi

Dettagli

COMUNE DI MORNICO AL SERIO. (Provincia di Bergamo) PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA 2013-2015. (art. 10 del D.Lgs. n.

COMUNE DI MORNICO AL SERIO. (Provincia di Bergamo) PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA 2013-2015. (art. 10 del D.Lgs. n. COMUNE DI MORNICO AL SERIO (Provincia di Bergamo) PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA 2013-2015 (art. 10 del D.Lgs. n. 33/2013) Introduzione Il principio di trasparenza deve essere inteso

Dettagli

ALL. C AFFIDAMENTO AI SENSI DELL ART. 125, COMMI 10 E 11, DEL D.LGS. 163/2006 E S.M.I. DELLA PROGETTAZIONE E REALIZZAZIONE DI UN

ALL. C AFFIDAMENTO AI SENSI DELL ART. 125, COMMI 10 E 11, DEL D.LGS. 163/2006 E S.M.I. DELLA PROGETTAZIONE E REALIZZAZIONE DI UN ALL. C AFFIDAMENTO AI SENSI DELL ART. 125, COMMI 10 E 11, DEL D.LGS. 163/2006 E S.M.I. DELLA PROGETTAZIONE E REALIZZAZIONE DI UN PORTALE WEB NELL AMBITO DELLA MISURA 2.6. DEL POI ENERGIA FESR 2007 2013

Dettagli

Giardinerie Digitali Evoco di Coppola Nicola. Web Marketing Bologna - Consulenza Progetti Comunicazione Online

Giardinerie Digitali Evoco di Coppola Nicola. Web Marketing Bologna - Consulenza Progetti Comunicazione Online Presentazione di Karmaleon CMS- Software per siti Web Cosa è Karmaleon è un software che permette la gestione automatizzata di siti e Portali Internet, multilingua e ottimizzato per Motori di Ricerca,

Dettagli

Altri strumenti di comunicazione degli Enti locali

Altri strumenti di comunicazione degli Enti locali Altri strumenti di comunicazione degli Enti locali 18-19 lezione - 3 novembre 2011 La Guida ai Servizi realizzata da molte Pubbliche Amministrazioni rappresenta uno degli strumenti cartacei più tradizionali

Dettagli

Intranet e risorse umane. Un portale per: - Apprendere - Conoscere - Comunicare. - erogare Servizi in rete

Intranet e risorse umane. Un portale per: - Apprendere - Conoscere - Comunicare. - erogare Servizi in rete Il Personale.in informa Un portale per: - Apprendere - Conoscere - Comunicare - erogare Servizi in rete La rete Intranet è uno straordinario mezzo tecnologico di comunicazione e informazione di cui la

Dettagli

SISTEMA E-LEARNING INeOUT

SISTEMA E-LEARNING INeOUT SISTEMA E-LEARNING INeOUT AMBIENTE OPERATIVO 1 Premesse metodologiche La complessità di un sistema informatico dipende dall aumento esponenziale degli stati possibili della sua architettura. Se è vero

Dettagli

Capitolato per la selezione di una cooperativa sociale di tipo b per la realizzazione di attività relative all ambito disabilità e protezione civile

Capitolato per la selezione di una cooperativa sociale di tipo b per la realizzazione di attività relative all ambito disabilità e protezione civile Capitolato per la selezione di una cooperativa sociale di tipo b per la realizzazione di attività relative all ambito disabilità e protezione civile Obiettivi specifici Per il generale, si individuano

Dettagli

GIORNATA DELLA TRASPARENZA IL RESTYLING DEL SITO WEB http://www.toscana.istruzione.it. Lidia Merlo 2014 USR Toscana. Firenze 27 novembre 2014

GIORNATA DELLA TRASPARENZA IL RESTYLING DEL SITO WEB http://www.toscana.istruzione.it. Lidia Merlo 2014 USR Toscana. Firenze 27 novembre 2014 GIORNATA DELLA TRASPARENZA IL RESTYLING DEL SITO WEB http://www.toscana.istruzione.it Lidia Merlo 2014 USR Toscana Firenze 27 novembre 2014 LA GIORNATA DELLA TRASPARENZA 2014 La giornata della Trasparenza

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA TRA DIPARTIMENTO DELLA FUNZIONE PUBBLICA E CONFINDUSTRIA

PROTOCOLLO D INTESA TRA DIPARTIMENTO DELLA FUNZIONE PUBBLICA E CONFINDUSTRIA PROTOCOLLO D INTESA TRA DIPARTIMENTO DELLA FUNZIONE PUBBLICA E CONFINDUSTRIA Premesso che il programma di Governo ha previsto una legislatura caratterizzata da profonde riforme istituzionali; che tale

Dettagli

Regolamento sull ordinamento e l organizzazione dell Ufficio Relazioni con il Pubblico della Provincia di Lecce

Regolamento sull ordinamento e l organizzazione dell Ufficio Relazioni con il Pubblico della Provincia di Lecce Regolamento sull ordinamento e l organizzazione dell Ufficio Relazioni con il Pubblico della Provincia di Lecce (ai sensi dell art. 8 della legge 150/2000) Approvato con Delibera di Giunta n. 273 del 6

Dettagli

COMUNE DI GANDOSSO PROGRAMMA TRIENNALE TRASPARENZA E INTEGRITA'

COMUNE DI GANDOSSO PROGRAMMA TRIENNALE TRASPARENZA E INTEGRITA' COMUNE DI GANDOSSO PROGRAMMA TRIENNALE TRASPARENZA E INTEGRITA' 2014 2016 PRESENTAZIONE DEL PROGRAMMA Con il presente documento ci si propone di fornire una visione organica dei compiti istituzionali e

Dettagli

Specifiche tecniche. La piattaforma deve soddisfare i seguenti requisiti:

Specifiche tecniche. La piattaforma deve soddisfare i seguenti requisiti: Allegato A Specifiche tecniche 1) Obiettivi 2) Formazione in modalità e-learning 3) Requisiti Front Office del sistema 4) Requisiti Back Office del sistema 5) Fase di monitoraggio formazione 6) Videolezioni

Dettagli

PIANO DI INFORMATIZZAZIONE

PIANO DI INFORMATIZZAZIONE Comune di Rocca San Giovanni PIANO DI INFORMATIZZAZIONE delle procedure per la presentazione e compilazione on-line da parte di cittadini ed imprese delle istanze, dichiarazioni e segnalazioni al comune

Dettagli

PRESENTAZIONE SINTETICA PROGETTO JOOMLA! UN SITO WEB OPEN SOURCE PER LE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI

PRESENTAZIONE SINTETICA PROGETTO JOOMLA! UN SITO WEB OPEN SOURCE PER LE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI PRESENTAZIONE SINTETICA PROGETTO JOOMLA! UN SITO WEB OPEN SOURCE PER LE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI Premessa: Considerato che: 1. le attuali funzionalità e requisiti connessi alle piattaforme web della Pubblica

Dettagli

LIBERA L EFFICIENZA E LA COMPETITIVITÀ DEI TUOI STRUMENTI! Open Solutions, Smart Integration

LIBERA L EFFICIENZA E LA COMPETITIVITÀ DEI TUOI STRUMENTI! Open Solutions, Smart Integration LIBERA L EFFICIENZA E LA COMPETITIVITÀ DEI TUOI STRUMENTI! Open Solutions, Smart Integration COSA FACCIAMO SEMPLIFICHIAMO I PROCESSI DEL TUO BUSINESS CON SOLUZIONI SU MISURA EXTRA supporta lo sviluppo

Dettagli

1- Corso di IT Strategy

1- Corso di IT Strategy Descrizione dei Corsi del Master Universitario di 1 livello in IT Governance & Compliance INPDAP Certificated III Edizione A. A. 2011/12 1- Corso di IT Strategy Gli analisti di settore riportano spesso

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per le Marche

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per le Marche Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per le Marche Regione Marche Avviso relativo alle azioni previste dall Accordo operativo del 18 settembre 2012, tra

Dettagli

SOA è solo tecnologia? Consigli utili su come approcciare un progetto SOA. Service Oriented Architecture

SOA è solo tecnologia? Consigli utili su come approcciare un progetto SOA. Service Oriented Architecture SOA è solo tecnologia? Consigli utili su come approcciare un progetto SOA Service Oriented Architecture Ormai tutti, nel mondo dell IT, conoscono i principi di SOA e i benefici che si possono ottenere

Dettagli

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA ANNI 2013-2014-2015

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA ANNI 2013-2014-2015 Via Guido Rossa, 1 40033 Casalecchio di Reno (BO) Tel 051.598364 PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA ANNI 2013-2014-2015 Approvato con determinazione Amministratore Unico n. 20 del 20/12/2013

Dettagli

Carta dei Servizi per lo Studente. a.a. 2014/2015

Carta dei Servizi per lo Studente. a.a. 2014/2015 Carta dei Servizi per lo Studente a.a. 2014/2015 INDICE ART. 1 PRINCIPI GENERALI E FINALITÀ... 3 ART. 2 CONTRATTO CON GLI STUDENTI... 3 ART. 3 TUTELA DEI DATI PERSONALI... 3 ART. 4 MATERIALE DIDATTICO...

Dettagli

SCEGLI CON IL CUORE. WEB & INTERACTION DESIGN corso triennale post diploma

SCEGLI CON IL CUORE. WEB & INTERACTION DESIGN corso triennale post diploma SCEGLI CON IL CUORE pag. 2 Il corpus del corso, di durata triennale, è costituito da sapere e saper fare legati al mondo del web, delle nuove tecnologie e alla gestione di quelle che definiamo esperienze

Dettagli

SOLUZIONE Web.Orders online

SOLUZIONE Web.Orders online SOLUZIONE Web.Orders online Gennaio 2005 1 INDICE SOLUZIONE Web.Orders online Introduzione Pag. 3 Obiettivi generali Pag. 4 Modulo di gestione sistema Pag. 5 Modulo di navigazione prodotti Pag. 7 Modulo

Dettagli

Piattaforma ilearn di Hiteco. Presentazione Piattaforma ilearn

Piattaforma ilearn di Hiteco. Presentazione Piattaforma ilearn Presentazione Piattaforma ilearn 1 Sommario 1. Introduzione alla Piattaforma Hiteco ilearn...3 1.1. Che cos è...3 1.2. A chi è rivolta...4 1.3. Vantaggi nell utilizzo...4 2. Caratteristiche della Piattaforma

Dettagli

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT IT PROCESS EXPERT 1. CARTA D IDENTITÀ... 2 2. CHE COSA FA... 3 3. DOVE LAVORA... 4 4. CONDIZIONI DI LAVORO... 5 5. COMPETENZE... 6 Quali competenze sono necessarie... 6 Conoscenze... 8 Abilità... 9 Comportamenti

Dettagli

COMUNE DI CASTELLAR (Provincia di Cuneo) PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA TRIENNIO 2014/2016.

COMUNE DI CASTELLAR (Provincia di Cuneo) PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA TRIENNIO 2014/2016. COMUNE DI CASTELLAR (Provincia di Cuneo) PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA TRIENNIO 2014/2016. Indice: Premessa 1. FONTI NORMATIVE 2. STRUMENTI 3. DATI DA PUBBLICARE 4. INIZIATIVE DI

Dettagli

Piano di informatizzazione delle procedure per la presentazione delle istanze, dichiarazioni e segnalazioni

Piano di informatizzazione delle procedure per la presentazione delle istanze, dichiarazioni e segnalazioni COMUNE DI VILLA BARTOLOMEA (Provincia di Verona) Corso Fraccaroli 70, 37049 Villa Bartolomea VR Tel. 0442.659077 Fax 0442.659033 Progetto: Gestione Istanze (MyInstance) Piano di informatizzazione delle

Dettagli

Obiettivi di accessibilità per l anno 2014

Obiettivi di accessibilità per l anno 2014 UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PARMA Obiettivi di accessibilità per l anno 2014 Redatto ai sensi dell articolo 9, comma 7 del decreto legge 18 ottobre 2012, n. 179. Redatto il 18/03/2014 1 SOMMARIO Obiettivi

Dettagli

Il progetto MINERVA: tra digitalizzazione e qualità dei siti web di contenuto culturale.

Il progetto MINERVA: tra digitalizzazione e qualità dei siti web di contenuto culturale. a cura di Gabriella Guerci di Marzia Piccininno Negli ultimi anni il Ministero per i Beni e le Attività Culturali ha lavorato con grande impegno in ambito europeo, in particolar modo nel settore strategico

Dettagli

1. Premesse metodologiche Raccomandazioni

1. Premesse metodologiche Raccomandazioni Il Gruppo di Lavoro Italiano per la definizione dei Criteri di Qualità dei Siti Web della Cultura nella prima riunione tenutasi a Roma l 11 novembre 2002, ha fissato il proprio programma di lavoro come

Dettagli

Piattaforma Informatica di Knowledge Risk

Piattaforma Informatica di Knowledge Risk Piattaforma Informatica di Knowledge Risk La guida sicura per la certificazione e la conformità 2012 1 IL CONCETTO INNOVATIVO PI-KR E UNA SOLUZIONE INTEGRATA PER I SISTEMI DI GESTIONE E DI GOVERNO AZIENDALE

Dettagli

Qualità dei siti Web Culturali

Qualità dei siti Web Culturali Qualità dei siti Web Culturali Prof.ssa E. Gentile a.a. 2011-2012 Soggetto culturale pubblico (SCP) Un istituzione, organismo o progetto di interesse pubblico che abbia quale finalità statuita quella di

Dettagli

Alfresco ECM. La gestione documentale on-demand

Alfresco ECM. La gestione documentale on-demand Alfresco ECM La gestione documentale on-demand Alfresco 3.2 La gestione documentale on-demand Oltre alla possibilità di agire sull efficienza dei processi, riducendone i costi, è oggi universalmente conosciuto

Dettagli

ITALIAONLINE La vostra web agency. Soluzioni di comunicazione digitale

ITALIAONLINE La vostra web agency. Soluzioni di comunicazione digitale ITALIAONLINE La vostra web agency Soluzioni di comunicazione digitale La company Dati Audiweb media primo semestre 2014 Properties Advertising sales agencies Web agency I due principali portali nazionali,

Dettagli

COLOGNO MONZESE INDICE ART. 1 DEFINIZIONE E PRINCIPI GENERALI ART. 2 FINALITA E FUNZIONI DELL UFFICIO RELAZIONI CON IL PUBBLICO

COLOGNO MONZESE INDICE ART. 1 DEFINIZIONE E PRINCIPI GENERALI ART. 2 FINALITA E FUNZIONI DELL UFFICIO RELAZIONI CON IL PUBBLICO CRITERI PER L ORGANIZZAZIONE E IL FUNZIONAMENTO DELL UFFICIO RELAZIONI CON IL PUBBLICO U.R.P. (art. 8 c. 2 della Legge n. 150/2000) Disciplina delle attività di informazione e di comunicazione delle pubbliche

Dettagli

la Società Chi è Tecnoservice

la Società Chi è Tecnoservice brochure 09/04/2009 11.16 Pagina 1 brochure 09/04/2009 11.16 Pagina 2 la Società Chi è Tecnoservice Nata dall incontro di esperienze decennali in diversi campi dell informatica e della comunicazione TsInformatica

Dettagli

2) Entro Novembre. 6) Entro Marzo 2004

2) Entro Novembre. 6) Entro Marzo 2004 Documento di programmazione del progetto denominato: Realizzazione della seconda fase di sviluppo di intranet: Dall Intranet istituzionale all Intranet per la gestione e condivisione delle conoscenze.

Dettagli

POR FESR 2014-2020 Regione Emilia-Romagna. Decisione C(2015) 928 del 13 febbraio 2015

POR FESR 2014-2020 Regione Emilia-Romagna. Decisione C(2015) 928 del 13 febbraio 2015 POR FESR 2014-2020 Regione Emilia-Romagna Decisione C(2015) 928 del 13 febbraio 2015 Piano di comunicazione 2015 Indice Premessa 3 Azioni di comunicazione 3 Azione propedeutica: definizione dell immagine

Dettagli

Relatore: Fabio Travagliati, Responsabile Comunicazione FESR

Relatore: Fabio Travagliati, Responsabile Comunicazione FESR Relatore: Fabio Travagliati, Responsabile Comunicazione FESR LA PROGRAMMAZIONE 2014-2020 (Artt. 115-117 reg.to Comune) Strategia di Comunicazione entro 6 mesi dall adozione del POR e possibilità di una

Dettagli

ACCORDO CONFINDUSTRIA CRUI

ACCORDO CONFINDUSTRIA CRUI ACCORDO CONFINDUSTRIA CRUI OTTO AZIONI MISURABILI PER L UNIVERSITA, LA RICERCA E L INNOVAZIONE Premessa Nella comune convinzione che Università, Ricerca e Innovazione costituiscano una priorità per il

Dettagli

COMUNE DI TICINETO. (Provincia di Alessandria) PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITÀ. PERIODO 2014-2016

COMUNE DI TICINETO. (Provincia di Alessandria) PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITÀ. PERIODO 2014-2016 COMUNE DI TICINETO (Provincia di Alessandria) PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITÀ. PERIODO 2014-2016 Approvato con D.G.C. n. 10 del 31/01/2014 1. PREMESSA Il Decreto legislativo 14 marzo

Dettagli

Obiettivi di accessibilità per l anno 2014

Obiettivi di accessibilità per l anno 2014 GIUNTA REGIONE MARCHE Servizio Attività Normativa e Legale e Risorse Strumentali P.F. Sistemi Informativi e Telematici REGIONE MARCHE Obiettivi di accessibilità per l anno 2014 Redatto ai sensi dell articolo

Dettagli

IL SISTEMA INFORMATIVO DELL ISTRUZIONE CONTRIBUTO ALLA TRASPARENZA

IL SISTEMA INFORMATIVO DELL ISTRUZIONE CONTRIBUTO ALLA TRASPARENZA IL SISTEMA INFORMATIVO DELL ISTRUZIONE CONTRIBUTO ALLA TRASPARENZA Dott.ssa Maria Letizia Melina Direttore Generale per gli Studi, la Statistica, ed i Sistemi Informativi Panoramica del sistema informativo

Dettagli

Presidenza del Consiglio dei Ministri

Presidenza del Consiglio dei Ministri Presidenza del Consiglio dei Ministri SCUOLA SUPERIORE DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE FORMAZIONE AVANZATA e-government 1. Premessa Oggi l innovazione nella pubblica amministrazione (PA) e, in particolare,

Dettagli

Organizzare spazi e contenuti di una consultazione online

Organizzare spazi e contenuti di una consultazione online Progetto PerformancePA Ambito A - Linea 1 - Una rete per la riforma della PA Organizzare spazi e contenuti di una consultazione online Autore: Laura Manconi Creatore: Formez PA, Progetto Performance PA

Dettagli

Obiettivi di accessibilità per l anno 2014

Obiettivi di accessibilità per l anno 2014 Città di Venezia Obiettivi di accessibilità per l anno 2014 Redatto ai sensi dell articolo 9, comma 7 del decreto legge 18 ottobre 2012, n. 179 1/9 2/9 SOMMARIO 1. Premessa 4 2. Informazioni generali e

Dettagli

UN MESSAGGIO MOLTI MESSAGGERI

UN MESSAGGIO MOLTI MESSAGGERI UN MESSAGGIO MOLTI MESSAGGERI La prima piattaforma professionale che ti consente di interagire con il mercato attraverso tutti i canali di comunicazione online e mobile. LIBERA LA TUA COMUNICAZIONE Socialmailer

Dettagli

Vision. highlights. la soddisfazione di ampliare i confini dell azienda. Un portale che fa!

Vision. highlights. la soddisfazione di ampliare i confini dell azienda. Un portale che fa! la soddisfazione di ampliare i confini dell azienda Un portale che fa! Il portale aziendale è un luogo di lavoro. Gemino è un Portal Application ricco di contenuti applicativi pronti all uso! highlights

Dettagli

SOA GOVERNANCE: WHAT DOES IT MEAN? Giorgio Marras

SOA GOVERNANCE: WHAT DOES IT MEAN? Giorgio Marras SOA GOVERNANCE: WHAT DOES IT MEAN? Giorgio Marras 2 Introduzione Le architetture basate sui servizi (SOA) stanno rapidamente diventando lo standard de facto per lo sviluppo delle applicazioni aziendali.

Dettagli

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA TRIENNIO 2013-2015 Approvato dal Consiglio di Amministrazione del 29/01/2013 con delibera n. 9 SOMMARIO Premessa Trasparenza come libertà di informazione

Dettagli

Linee guida per le Scuole 2.0

Linee guida per le Scuole 2.0 Linee guida per le Scuole 2.0 Premesse Il progetto Scuole 2.0 ha fra i suoi obiettivi principali quello di sperimentare e analizzare, in un numero limitato e controllabile di casi, come l introduzione

Dettagli

Programma triennale per l trasparenza e l integrità Istituto Comprensivo di S. Vito al T.

Programma triennale per l trasparenza e l integrità Istituto Comprensivo di S. Vito al T. 2014-16 Programma triennale per l trasparenza e l integrità Istituto Comprensivo di S. Vito al T. la trasparenza nei confronti dei cittadini e dell intera collettività, poiché rappresenta uno strumento

Dettagli

Programma Triennale per la Trasparenza e l Integrità (2013-2015)

Programma Triennale per la Trasparenza e l Integrità (2013-2015) Programma Triennale per la Trasparenza e l Integrità (2013-2015) Premessa Il Programma Triennale per la Trasparenza e l integrità dell azienda è redatto in ottemperanza alle seguenti fonti normative: D.Lgs

Dettagli

[ PIANO DI ADEGUAMENTO SITO WEB ]

[ PIANO DI ADEGUAMENTO SITO WEB ] 2011 Titolo del documento: Piano di adeguamento sito web Periodo di riferimento: Da Agosto 2011 N revisione: 1 Autore del documento: URP Data ultima versione: 30/08/2011 [ PIANO DI ADEGUAMENTO SITO WEB

Dettagli

PROVINCIA DI LECCE PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITÀ 2010-2012

PROVINCIA DI LECCE PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITÀ 2010-2012 PROVINCIA DI LECCE SERVIZIO INFORMAZIONE E COMUNICAZIONE PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITÀ 2010-2012 INDICE 1. PREMESSA 2. STRUMENTI 3. INDIVIDUAZIONE DATI DA PUBBLICARE 4. INDIVIDUAZIONE

Dettagli

1. FINALITÀ E DEFINIZIONE DELLE SPECIFICHE TECNICHE E FUNZIONALI

1. FINALITÀ E DEFINIZIONE DELLE SPECIFICHE TECNICHE E FUNZIONALI 1. FINALITÀ E DEFINIZIONE DELLE SPECIFICHE TECNICHE E FUNZIONALI Per implementare una piattaforma di e-learning occorre considerare diversi aspetti organizzativi, gestionali e tecnici legati essenzialmente

Dettagli

In un unico gruppo, l espressione professionale di un azienda con solide basi conoscitive e capacità di risposta a tutte le esigenze di un ufficio

In un unico gruppo, l espressione professionale di un azienda con solide basi conoscitive e capacità di risposta a tutte le esigenze di un ufficio In un unico gruppo, l espressione professionale di un azienda con solide basi conoscitive e capacità di risposta a tutte le esigenze di un ufficio evoluto. INDICE DEI CONTENUTI PRESENTAZIONE CONSULENZA

Dettagli

Allegato alla delibera n. 75GC/2012 COMUNE DI CORNELIANO D ALBA PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA 2013-2015

Allegato alla delibera n. 75GC/2012 COMUNE DI CORNELIANO D ALBA PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA 2013-2015 Allegato alla delibera n. 75GC/2012 COMUNE DI CORNELIANO D ALBA PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA 2013-2015 PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA (AI SENSI DELL ARTICOLO

Dettagli

IDENTITÀ GIOVANE. Nata nel 2006 con l intento di diventare leader nel settore IT, Easytech cresce con una solida competenza in tre divisioni:

IDENTITÀ GIOVANE. Nata nel 2006 con l intento di diventare leader nel settore IT, Easytech cresce con una solida competenza in tre divisioni: copertina pg. 1 immagine pg. 2 Easytech è un gruppo di giovani professionisti uniti da un obiettivo comune: proporre le migliori soluzioni per rendere le imprese leggere e pronte a sostenere la competizione

Dettagli

IL VERO GESTIONALE 2.0 PER LE SCUOLE

IL VERO GESTIONALE 2.0 PER LE SCUOLE IL VERO GESTIONALE 2.0 PER LE SCUOLE PROTOMAIL REGISTRO ELETTRONICO VIAGGI E-LEARNING DOCUMENTI WEB PROTOCOLLO ACQUISTI QUESTIONARI PAGELLINE UN GESTIONALE INTEGRATO PER TUTTE LE ESIGENZE DELLA SCUOLA

Dettagli

Alla c.a. Sindaco/Presidente Segretario Generale Dirigente competente

Alla c.a. Sindaco/Presidente Segretario Generale Dirigente competente Alla c.a. Sindaco/Presidente Segretario Generale Dirigente competente Controllo di Gestione e Misurazione delle Performance: l integrazione delle competenze, la valorizzazione delle differenze e la tecnologia

Dettagli

Addition, tutto in un unica soluzione

Addition, tutto in un unica soluzione Addition, tutto in un unica soluzione Addition è un applicativo Web progettato e costruito per adattarsi alle esigenze delle imprese. Non prevede un organizzazione in moduli, mette a disposizione delle

Dettagli

ATS CONSORZIO ARTEMIDE. Consorzio Artemide. Finanzia e Servizi Srl. Innovazione Qualità e Servizi S.r.l. Servizi Avanzati Srl. DAISY-NET S. c. a r. l.

ATS CONSORZIO ARTEMIDE. Consorzio Artemide. Finanzia e Servizi Srl. Innovazione Qualità e Servizi S.r.l. Servizi Avanzati Srl. DAISY-NET S. c. a r. l. Aiuti a Sostegno dei Partenariati Regionali per l Innovazione Modello 14B Presentazione conclusiva del progetto Allegato n. 21 Consorzio Artemide Finanzia e Servizi Srl Innovazione Qualità e Servizi S.r.l.

Dettagli

Produrre in sicurezza e nel rispetto dell ambiente

Produrre in sicurezza e nel rispetto dell ambiente Produrre in sicurezza e nel rispetto dell ambiente ISO 14001 e OHSAS 18001 nuovi traguardi per una raffineria ogni giorno più compatibile, innovativa, responsabile api raffineria di ancona S.p.A. DUE TRAGUARDI

Dettagli

REGOLAMENTO SITO INTERNET

REGOLAMENTO SITO INTERNET INDICE 1. Introduzione pag. 2 2. Responsabilità pag. 3 2.1 Amministratore del sito internet e Responsabile dell accessibilità pag. 3 2.2 Referente per la validazione pag. 4 2.3 Referente di Unità Operativa

Dettagli

La Cultura del Diritto d'autore

La Cultura del Diritto d'autore La Cultura del Diritto d'autore Realizzazione portale web per la comunità accademica (docenti e studenti) focalizzato al rispetto del diritto d autore SOGGETTO CAPOFILA: Università degli Studi di Padova

Dettagli

Regolamento di organizzazione delle strutture amministrative dell Università degli Studi di Teramo

Regolamento di organizzazione delle strutture amministrative dell Università degli Studi di Teramo Regolamento di organizzazione delle strutture amministrative dell Università degli Studi di Teramo Articolo 1 Finalità ed obiettivi 1. Il presente regolamento definisce le linee fondamentali di organizzazione

Dettagli

Università per Stranieri Siena

Università per Stranieri Siena Università per Stranieri Siena per Stranieri di Siena Piazza Carlo Rosselli, 27/28-53100 Siena Tel. +39 0577.240.249-274 e-mail:fast@unistrasi.it sito:www.unistrasi.it Piazza Carlo Rosselli, 27/28-53100

Dettagli

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione Piazza delle Imprese alimentari Viale delle Manifatture Via della Produzione PASSEPARTOUT MEXAL è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente

Dettagli

La gestione delle Performance: risultati raggiunti e strumenti realizzati nell ambito del progetto Elistat

La gestione delle Performance: risultati raggiunti e strumenti realizzati nell ambito del progetto Elistat La gestione delle Performance: risultati raggiunti e strumenti realizzati nell ambito del progetto Elistat EasyGov Solutions Srl Start-up del Politecnico di Milano Agenda Il Piano delle Performance Il

Dettagli

I servizi cloud per la didattica

I servizi cloud per la didattica I servizi cloud per la didattica Un servizio offerto da DidaCloud srls Fare startup significa fare cose nuove che cambiano la vita propria e altrui Riccardo Luna, primo direttore dell edizione italiana

Dettagli