U-GOV Portale. Il punto di accesso ai servizi per la comunità di Ateneo. portale

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "U-GOV Portale. Il punto di accesso ai servizi per la comunità di Ateneo. portale"

Transcript

1 U-GOV Portale Il punto di accesso ai servizi per la comunità di Ateneo portale

2 U-GOV Portale Il punto di accesso ai servizi per la comunità di Ateneo White Paper

3 Titolo White Paper: U-GOV Portale - Il punto di accesso ai servizi per la comunità di Ateneo S1-0 Consorzio Interuniversitario Via Magnanelli 6/ Casalecchio di Reno (BO) Relazioni Esterne Tel: Questo documento è fornito solo a scopo informativo e i contenuti possono essere modificati senza previo avviso. Questo documento non può essere riprodotto o trasmesso in alcuna forma o attraverso alcun mezzo elettronico o meccanico, per alcun scopo, senza previa autorizzazione da parte di.

4 Indice 1. VERSO L ATENEO DIGITALE: ACCESSO, SERVIZI E TRASPARENZA PORTALE E INTEGRAZIONE SERVIZI, VERSO UNA SECONDA FASE DEL PROGETTO U- GOV LA SOLUZIONE U-GOV PORTALE: APPLICAZIONI, SERVIZI DI PROGETTAZIONE, ARCHITETTURA TECNOLOGICA BENEFICI E VANTAGGI DI U-GOV PORTALE COPERTURA FUNZIONALE DI U-GOV PORTALE: VERSO UN SISTEMA INTEGRATO DI INFORMAZIONI E DI SERVIZI PORTALE ISTITUZIONALE PUBBLICO AREA PRIVATA MYPORTAL SITI FEDERATI REDAZIONE DISTRIBUITA E WORKFLOW REDAZIONALE GESTIONE MULTILINGUA MOBILE E MULTICANALITÀ UXLAB : METODOLOGIE E SERVIZI DI PROGETTAZIONE PER PORTALI DI ATENEO FASI DI PROGETTAZIONE DEL PORTALE ARCHITETTURA DELL INFORMAZIONE: PROGETTAZIONE PARTECIPATA E USER-CENTERED DESIGN USABILITÀ E ACCESSIBILITÀ ARCHITETTURA DELLA SOLUZIONE: APERTURA, FLESSIBILITÀ, CONTROLLO

5 1. Verso l Ateneo digitale: accesso, servizi e trasparenza Le tecnologie digitali con la loro rapida evoluzione hanno trasformato il sistema dell Higher Education, ridefinendone standard e modelli di riferimento. Oggi un Ateneo moderno interagisce con la propria utenza tramite i principali mezzi digitali, mette a disposizione online tutte le informazioni chiave per presentare il profilo istituzionale e l offerta, propone l accesso ai principali servizi in maniera distribuita e profilata in base alle caratteristiche di ciascun utente. Per questo le nuove tecnologie e l innovazione dei servizi sono da tempo al centro dell interesse e degli investimenti delle Università. Il processo di modernizzazione ha beneficiato anche di spinte istituzionali, attuate dal MIUR attraverso la distribuzione di bandi e fondi di finanziamento ad hoc. Tuttavia, i nuovi modelli di sviluppo dei Portali di Ateneo richiedono all istituzione un notevole sforzo per la definizione della propria strategia digitale e il conseguente coordinamento delle componenti informatiche che trattano dati e servizi e delle diverse strutture organizzative che li gestiscono. Il primo aspetto da affrontare è rappresentato dall integrazione di informazioni e risorse. Al Portale di Ateneo è chiesto di offrire gli strumenti per orchestrare e gestire la complessità, integrando e diffondendo le informazioni su una molteplicità di canali. Inoltre le istituzioni universitarie si caratterizzano per la grande complessità organizzativa, con una suddivisione in dipartimenti, centri di servizi ed altre unità organizzative dotate di autonomia. Al Portale è richiesta grande flessibilità, per consentire di valorizzare la struttura articolata e le autonomie, ma riconducendo e unificando allo stesso tempo la presentazione dei diversi contenuti e servizi ad un unico disegno di identità digitale. In terza istanza, le Università Italiane si contraddistinguono ancora per il significativo numero di personale afferente ai Centri informatici di Ateneo, con elevate competenze tecnico-informatiche. Questo fattore genera una naturale 5

6 predisposizione da parte dell'ateneo ad orientarsi verso soluzioni informatiche aperte, che possano valorizzare le risorse interne, che garantiscano autonomia di gestione e flessibilità, e permettano condivisione e riuso. Infine il rispetto della normativa. Non va infatti sottovalutato il complesso di norme che hanno impatto sul Portale di Ateneo e che devono essere considerate nelle fasi di scelta della tecnologia, di progettazione e di mantenimento nel tempo. Il Codice dell Amministrazione Digitale (CAD) fissa regole in materia di disponibilità, trasparenza, gestione, accesso, trasmissione, conservazione e fruibilità dell informazione in modalità digitale. Definisce anche riferimenti e indicazioni specifiche riguardanti i contenuti minimi che un sito di una Pubblica Amministrazione deve contenere per garantire il livello minimo di servizio al cittadino. Diverse norme regolano invece le disposizioni per favorire l accesso e la facilità d uso degli strumenti informatici, anche verso soggetti disabili (L n.4, DPR n.75, DM ). Importanti indicazioni sul concetto di Qualità dei Servizi on-line e misurazione della soddisfazione degli utenti sono contenute nella Direttiva del 27 luglio 2005 della Presidenza del Consiglio dei Ministri - Dipartimento per l Innovazione e le Tecnologie. Sono sottolineati in particolare gli aspetti di multicanalità e multipiattaforma, misurazione della qualità percepita, classificazione dei servizi per livello di interattività, usabilità e test con gli utenti. E poi fondamentale citare le Linee guida per i siti Web della PA (art.4 della Direttiva 8-09 del Ministro per la Pubblica Amministrazione e l Innovazione aggiornamento 2011) che in particolare forniscono indicazioni per: soddisfare i principi di trasparenza dell'azione amministrativa garantire il costante aggiornamento di un sito web pubblico rispettare i requisiti di accessibilità e usabilità realizzare l'accesso sicuro ai servizi on-line rispettare le corrette regole per il trattamento dei dati personali monitorare la qualità di un sito web pubblico. In conclusione, vale la pena ricordare che la qualità dei servizi erogati online ha un impatto diretto sulla notorietà, l attrattività ed il prestigio dell Ateneo. I principali ranking nazionali e internazionali che valutano e classificano le istituzioni universitarie prendono proprio in considerazione la qualità e la completezza dei contenuti e dei servizi digitali e la facilità di accesso e navigazione da parte dei diversi utenti come driver importanti nella definizione del rating finale. 6

7 2. Portale e integrazione servizi, verso una seconda fase del Progetto U-GOV Cineca sviluppa portali di Ateneo da molti anni. Recentemente la definizione della soluzione di Portale di Ateneo è stata ricondotta ed allineata con l approccio adottato dal Consorzio per lo sviluppo di tutti gli applicativi rivolti alle Amministrazioni Universitarie. Questa scelta rappresenta la conclusione di un processo, durato diversi anni, che ha visto il Consorzio affrontare lo sviluppo dei portali in modalità sempre più integrata rispetto agli applicativi gestionali U-GOV. Figura 1 Evoluzione storica delle applicazioni gestionali per Atenei di Cineca Dal 2011 Cineca ha infatti avviato una nuova fase del progetto U-GOV focalizzata su tre fronti: Inserimento del Portale di Ateneo nella solution U-GOV Questo significa che i Portali di Ateneo offerti da Cineca sono sviluppati con un approccio e un ciclo di sviluppo omogeneo ed integrato con agli altri applicativi U-GOV. Definizione di una piattaforma di integrazione dei servizi Cineca sta ridefinendo una nuova piattaforma di integrazione che consente di aggiungere valore attraverso la creazione di servizi compositi, basati sul patrimonio di contenuti e servizi già esistenti. L obiettivo è semplificare e migliorare il livello di interoperabilità tra i sistemi informativi ed accrescere l offerta verso l utenza dell Ateneo. 7

8 Migrazione dello strato architetturale di U-GOV verso piattaforme open source L architettura del portale e dello strato di integrazione sono state selezionate in base alle nuove direzioni definite dal Consorzio, privilegiando la scelta di tecnologie aperte ma che allo stesso tempo offrono garanzie di stabilità e di supporto costante. Questo documento si sofferma quindi sul primo dei punti indicati, il nuovo U-GOV Portale, e sulle novità introdotte. 8

9 3. La soluzione U-GOV Portale: applicazioni, servizi di progettazione, architettura tecnologica Per Cineca il Portale d'ateneo è un sistema integrato di informazioni e di servizi dedicato all'intera comunità di Ateneo, tramite il quale lavorare, comunicare e collaborare on-line. Coinvolge quindi il corpo docente, gli studenti, i ricercatori, l amministrazione ma anche imprese, studenti prospect e scuole, ministeri, pubblica amministrazione locale, organi di stampa, ed altri soggetti ancora, con cui l Università vuole allacciare e mantenere relazioni. A livello funzionale, la soluzione U-GOV Portale è stata divisa in moduli come avvenuto per le altre aree del mondo U-GOV come Ricerca, Risorse Umane, Contabilità. L area U-GOV Portale prevede moduli per la realizzazione di: Area pubblica: Portale Istituzionale Pubblico Area Privata MyPortal Siti Federati. I moduli supportano inoltre: Redazione Distribuita e Workflow Mobile e pubblicazione multicanale Gestione Multilingua. Vista la specificità di ogni Portale di Ateneo, alla lista di componenti applicative Cineca affianca una serie di servizi di progettazione e realizzazione che supportano e affiancano l Ateneo al fine di garantire il successo di ogni iniziativa. I principali servizi di progettazione e realizzazione sono: Progettazione partecipata e User Centered Design Accessibilità e Usabilità Content strategy e Content Migration. A questi si possono aggiungere servizi accessori quali progetto grafico, produzione di contenuti, traduzioni. 9

10 Infine, i servizi infrastrutturali Cineca, raccolti sotto il nome di U-Cloud, offrono all Ateneo la possibilità di implementare il portale liberandosi degli oneri di gestione delle componenti tecniche. Le componenti applicative di U-GOV Portale sono organizzate in una architettura tecnologica basata su piattaforme open source, in cui ha un ruolo rilevante la piattaforma CMS Drupal. Dal punto di vista tecnico le componenti Drupal utilizzate sono suddivise in due livelli, l insieme dei moduli core e standard sistema della piattaforma, e un insieme di componenti definiti da Cineca per lo sviluppo dei portali di Ateneo, denominati Building Blocks, e che fungono da semilavorati ed acceleratori di progetto per velocizzare la definizione e messa in opera del sistema. L architettura della soluzione è studiata per supportare e valorizzare la forte componente di personalizzazione richiesta da ciascun portale di Ateneo. Questo aspetto ha spinto Cineca ad adottare un approccio parzialmente a progetto proprio grazie ai Building Blocks, che possono essere personalizzati e configurati per indirizzare al meglio i requisiti specifici del singolo Ateneo. I capitoli 4, 5 e 6 sono dedicati ad approfondire ognuno di questi aspetti: applicazioni e copertura funzionale, servizi di progettazione e architettura tecnologica della soluzione. 3.1 Benefici e Vantaggi di U-GOV Portale Configurazione e personalizzazione per esprimere l Identità Digitale dell Ateneo Il portale di Ateneo deve veicolare l identità dell istituzione stessa. L immagine dell Ateneo percepita dal pubblico di riferimento oggi è infatti in larga misura condizionata da come l Università definisce la propria presenza online e progetta le propria strategia digitale. Per questo è di primaria importanza che il Portale metta in risalto i punti di eccellenza delle attività di didattica e ricerca offerte dall Ateneo. Deve inoltre coordinare l identità visiva, i contenuti ed i servizi gestiti da uffici dislocati in unità organizzative e sedi diverse. U-GOV Portale offre ampie possibilità di configurazione e personalizzazione, per esprimere nel Portale le specificità di ciascuna istituzione. Questi aspetti non riguardano solo l Area Istituzionale Pubblica ma anche i Siti Federati e le Aree private. 10

11 Servizi di progettazione che mettono al centro l utente Ad ulteriore garanzia della riuscita dell iniziativa, Cineca offre una serie di servizi di supporto alla progettazione, che permettono di sviluppare il Portale di Ateneo seguendo le più moderne metodologie. In particolare Cineca propone gli approcci di progettazione partecipata e user-centered design che mettono al centro le diverse tipologie di utenza del portale, e consentono di disegnare l architettura dell informazione ed i servizi attorno alle loro necessità, nonché alle priorità dell Ateneo in merito a comunicazione e servizi. Questo garantisce che il Portale di Ateneo rispetti non solo l identity dell Ateneo e le linee strategiche definite dalla governance interna, ma anche le esigenze dei vari utenti finali dei servizi e dei contenuti. Integrazione del Portale nella solution U-GOV per potenziare i servizi rivolti agli utenti La qualità del percorso didattico e dell apprendimento passa anche attraverso la definizione di servizi forniti online agli studenti. Il sistema Portale deve essere in grado di supportare gli strumenti didattici e facilitare le relazioni con gli studenti (E-learning, podcasting, groupware, blogging, posta elettronica..) ponendo soprattutto attenzione a dare un senso di continuità e di uniformità del percorso didattico. Sul fronte Ricerca, Internet permette di valorizzare il patrimonio di conoscenze prodotte dall Ateneo facilitando l accesso alle pubblicazioni ed ai dati dei progetti di ricerca, fornendo un supporto alla disseminazione dei risultati ottenuti. Dal 2005 con il progetto U-GOV, Cineca si è posto l obiettivo di offrire agli Atenei una suite delle principali applicazioni gestionali sviluppata in una visione unitaria. L obiettivo è ridurre la complessità tecnologica ed architetturale, potenziare l integrazione tra le diverse aree, riducendo in questo modo costi ed inefficienze. L ingresso del Portale di Ateneo in questa visione vuole portare ulteriori benefici all IT di Ateneo, allineando il Portale alle metodologie ed al ciclo di sviluppo di tutte le componenti della solution U-GOV. Questo garantisce solidità, tempi di implementazione ridotti e una maggiore spinta verso l integrazione di dati e servizi con il mondo gestionale. Modularità e building blocks per contenere costi e tempi di attivazione U-GOV Portale è suddiviso in moduli applicativi, a loro volta composti da una serie di componenti denominati building blocks. L Ateneo può quindi definire un iter di implementazione personalizzato, disegnando una roadmap sulla base delle proprie specificità e priorità. I building blocks sono componenti semilavorati, 11

12 appositamente progettati per Portali di Ateneo per velocizzare l implementazione del Portale. Allineamento nativo alle normative italiane per dare qualità, accesso e trasparenza Gli Atenei, in qualità di pubbliche istituzioni, devono rispettare precise norme in materia di comunicazione e trasparenza. Dalla Legge 150/2000, che ha disciplinato le attività di informazione e di comunicazione delle pubbliche amministrazioni, fino alla legge n. 69 del 18 giugno 2009, che impone che tutte le pubbliche amministrazioni debbano rendere note attraverso i propri siti Internet alcuni tipi di informazioni relative al proprio personale. Queste norme impattano sul Portale di Ateneo definendo i requisiti da soddisfare. Le componenti tecnologiche e applicative di U-GOV Portale sono state disegnate per essere nativamente allineate al complesso di regole e normative italiane che impattano sul Portale di Ateneo. Questo garantisce tempi di attivazione rapidi e sicurezza del rispetto delle principali norme per gli enti pubblici in materia di accessibilità, usabilità, sicurezza, trasparenza e qualità. Architettura open per garantire integrazione, controllo e riuso L infrastruttura tecnologica del Portale di Ateneo deve favorire l aggregazione delle informazioni, dei servizi per gli utenti e dei processi che li riguardano, integrando dati, funzioni e sorgenti diverse, non necessariamente localizzate in maniera uniforme e che altrimenti sarebbero frammentati e difficilmente reperibili per l utenza. U-GOV Portale rende possibile questo approccio anche grazie a scelte architetturali e applicative orientate ai servizi e all'adozione di standard tecnologici e informativi aperti. Oltre a garantire un risparmio sui costi di gestione, l architettura di U-GOV Portale, composta da componenti open source, permette alle Università di valorizzare le competenze del personale interno afferente ai Centri informatici di Ateneo. 12

13 4. Copertura funzionale di U-GOV Portale: verso un sistema integrato di informazioni e di servizi Questo capitolo è dedicato ad approfondire il contenuto e le funzionalità dei principali moduli di U-GOV Portale. Portale Istituzionale Pubblico, Area Privata MyPortal e Siti Federati indirizzano lo sviluppo delle tre principali componenti del portale di Ateneo, pensate in una visione unitaria e coordinata della presenza on-line di Ateneo, coerente con un piano strategico di identità digitale. Redazione Distribuita e Workflow, Mobile (multicanalità) e Gestione Multilingua sviluppano caratteristiche fondamentali del portale relativamente a back office e delivery. Figura 2 - Moduli principali e struttura di U-GOV Portale 4.1 Portale Istituzionale Pubblico L area istituzionale pubblica è la prima componente del portale ad indirizzare la strategia digitale dell Ateneo. Rappresenta la sezione del portale ad accesso libero non profilato, dedicata a presentare l Ateneo, la sua storia, la didattica e la ricerca, le eccellenze, le strutture ed i servizi offerti. L organizzazione di informazioni, contenuti e servizi prevede contemporaneamente più approcci, fra i quali quello istituzionale per canali tematici e quello per target di utenza, fondamentale strumento per 13

14 l ingaggio dei destinatari e degli studenti prospect. Per la realizzazione del Portale Istituzionale Pubblico sono disponibili diversi moduli, ciascuno costituito da building blocks che possono essere attivati in funzione delle specificità e delle priorità dell Ateneo. Struttura base Questo modulo ha lo scopo di consentire la creazione degli elementi per la gestione dei contenuti organizzati per macroaree tematiche quali ad esempio Ateneo, Didattica, Ricerca. Oltre a questi contenitori, sono predisposti i menù di navigazione e le relazioni tra i contenuti per poter realizzare un Portale completamente fruibile e gestibile in autonomia dai redattori dell Ateneo. Tale componente è essenziale per la realizzazione del progetto di Portale istituzionale e su di esso si innestano tutti gli altri building blocks. Target di utenza (profilazione anonima) Questo modulo integra la Struttura base inserendo un nuovo asset di navigazione relativo ai target di utenza, intervenendo sui contenitori di informazioni, sui menù di navigazione, sulle tassonomie di classificazione dei contenuti per estendere l ambiente esistente. Viene realizzata una navigazione ortogonale rispetto a quella per macroaree tematiche, basata sui target di utenza e sulle relative esigenze. Comunicare Questo cluster accomuna gli elementi più prettamente legati alla comunicazione istituzionale di Ateneo. Gestisce quindi elementi quali Notizie, Eventi, Avvisi, Comunicati e Rassegne Stampa, Galleria multimediale. Informare Ha lo scopo di fornire uno strumento per gestire le informazioni su Organi di Ateneo, Struttura organizzativa, Amministrazione Centrale e Uffici, Rubrica di Ateneo e dati delle persone che operano all interno dell Ateneo, strumenti per pubblicare moduli di invio richieste, osservazioni e suggerimenti alla redazione del portale, FAQ, albo pretorio e pubblicità legale in base alla specifica normativa, dati relativi a incarichi e consulenze, trasparenza, valutazione e merito. E prevista l esposizione nelle diverse sezioni di dati e informazioni provenienti dai sistemi della soluzione U-GOV. Conoscere: Offerta Formativa Questo modulo si occupa di gestire le informazioni riguardanti l Offerta formativa di 14

15 Ateneo. Nell ambito del riutilizzo delle informazioni pubbliche presenti nella U-GOV solution è disponibile una soluzione per rendere fruibili le informazioni relative all Offerta formativa in modalità integrata nel Portale di Ateneo. In alternativa l offerta formativa può essere gestita redazionalmente tramite struttura predefinita. Conoscere: Bandi e concorsi Questo modulo accomuna i building blocks che si occupano di gestire le informazioni nell ambito dei bandi e concorsi da pubblicizzare sul Portale istituzionale. Bandi per studenti, didattica e offerta formativa dell Ateneo (master, corsi di perfezionamento, corsi di specializzazione, dottorato di ricerca, ecc.), bandi per borse di studio e premi (150 ore, tutorato, attività internazionale, ), bandi per concorsi interni, bandi per docenti e ricercatori. Conoscere: Ricerca Il modulo aggrega i building blocks che si occupano di esporre nel portale le informazioni relative alla ricerca di Ateneo. E volto a gestire la presentazione del catalogo dei prodotti della ricerca, dei progetti di ricerca, delle attività, dei temi e delle strutture a supporto, dei finanziamenti e della divulgazione della ricerca. I dati vengono acquisiti dai gestionali U-GOV ed esposti nel portale per la consultazione. Social Il modulo gestisce l integrazione tra il portale di Ateneo ed i principali social network realizzando dei ponti di collegamento. E volto ad automatizzare la diffusione dei contenuti generati dal portale verso i profili istituzionali dell Ateneo all interno dei social. La condivisione dei contenuti può anche essere fatta dagli utenti tramite funzioni che permettono di ripubblicare informazioni sui propri profili social. Cercare Nell ambito della "findability" e del miglioramento della "trovabilità" dei contenuti stessi, la soluzione Portale offre due opzioni. Sono disponibili il motore di ricerca nativo Drupal, oppure in alternativa è possibile attivare la Google Search Appliance, uniformando le pagine di ricerca e quelle dei risultati alla identità grafica del Portale di Ateneo. 15

16 4.2 Area Privata MyPortal L Area Privata di U-GOV Portale è pensata per fornire un punto di accesso integrato e uniforme per tutti i servizi online erogati dall Ateneo. L area privata è focalizzata sui target di utenza (studente, docente, ricercatore, personale t.a., ) e consente di fruire dei singoli servizi in funzione dello specifico status, inteso come l insieme delle informazioni che caratterizzano l utente in un dato momento. L area privata è orientata principalmente all esposizione dei servizi applicativi che implementano i processi di business. Quest area della soluzione U-GOV Portale permette di supportare la comunicazione e l offerta di servizi indirizzata a gruppi specifici di utenti secondo le priorità e le strategie dell Ateneo, in continuità con le scelte effettuate per l area pubblica. Il portale deve fornire infatti un punto di accesso ed un ambiente di interazione unico per ciascuna tipologia di utente verso le risorse ed i servizi online dell Ateneo, fornendo una esperienza di utilizzo ricca e produttiva. Ogni utente ha accesso ad un unica My Home, un ambiente ad accesso riservato in cui il menù e le funzionalità sono profilate in base alle autorizzazioni ed al profilo dell utente, a partire da scelte di configurazione effettuate dall amministratore del portale. Alcuni punti rilevanti dell area privata sono: La massima omogeneità di presentazione dei servizi applicativi erogati dai sistemi gestionali ed esposti nella cornice applicativa del portale; La disponibilità di widget che l utente può fruire tramite una dashboard personalizzabile; La possibilità di associare contenuti informativi redazionali, di area pubblica o privata, proposti senza soluzione di continuità. 16

17 Figura 3 Esempio di Area Privata MyPortal Per definire le funzionalità di ciascuna area, in un ottica di gestione e back office lo staff di Ateneo ha a disposizione un catalogo unico che raccoglie tutti i servizi offerti (sviluppati con applicativi Cineca o di terze parti) ed i profili utente definiti. L interfaccia permette quindi di configurare la struttura di navigazione ed i relativi menu dell area riservata. E molto importante sottolineare che la personalizzazione delle home page delle aree private può essere in parte definita anche dall utente stesso. La soluzione U-GOV Portale infatti consente ad ogni utente di aggiungere o togliere dalla propria home i widget, definirne l ordine e la configurazione in base alle proprie esigenze, nei limiti di configurazione definiti dall Ateneo. Figura 4 Esempio di Area Privata MyPortal con widget configurabili 17

18 4.3 Siti Federati Questo modulo di U-GOV Portale permette di sviluppare i siti delle strutture organizzative dell Ateneo come facoltà, dipartimenti, centri, biblioteche, musei, in maniera federata. Il modulo prevede la definizione di un modello di sito per singola tipologia di struttura attivabile e configurabile per il singolo Ateneo. Il modello recepisce e implementa gli elementi di strategia digitale dell Ateneo e l identità visiva e allo stesso tempo lascia a ciascuna struttura elementi definiti di personalizzazione e configurazione del sito. Analogamente sarà possibile la definizione di modelli di sito per altre entità quali progetti, gruppi di ricerca, corsi di studio, scuole di specializzazione, eventi, ecc. Sulla base del modello di sito predefinito, l Ateneo potrà attivare diversi siti tematici agendo sugli elementi di configurazione predefiniti, nel rispetto dell identità digitale dell Ateneo. 4.4 Redazione distribuita e workflow redazionale U-GOV Portale rende disponibile un sistema di redazione particolarmente avanzato, usabile, flessibile e multilingua. La Redazione Distribuita permette di supportare la gestione redazionale di un Portale in maniera articolata e coerente, realizzando la decentralizzazione nella gestione dei contenuti. La redazione distribuita si compone di una Redazione Centrale, responsabile del piano editoriale e di comunicazione dell Ateneo, e di diverse Redazioni Periferiche, responsabili dell aggiornamento e/o pubblicazione dei contenuti del Portale di propria competenza. Nell ambito della configurazione è possibile definire la granularità di distribuzione dei permessi e la distribuzione di questi (inserimento, modifica, cancellazione) ai diversi profili. Il workflow redazionale consente di configurare in modo più o meno sofisticato il ciclo di vita dell informazione: inserimento, aggiornamento, approvazione e pubblicazione dei contenuti, migliorando gli standard operativi ed organizzativi dell Ateneo. Il responsabile del procedimento di pubblicazione dei contenuti è una figura prevista dal Codice dell Amministrazione Digitale per garantire una gestione coordinata dei contenuti, supportare la certificazione delle informazioni online dei processi redazionali dell Amministrazione, in termini di appropriatezza, correttezza e aggiornamento. Questa componente di U-GOV Portale ha l obiettivo di attivare gli elementi necessari per consentire la corretta gestione del 18

19 ciclo di vita dell informazione. 4.5 Gestione Multilingua U-GOV Portale prevede due diverse soluzioni per la pubblicazione e gestione del portale multilingua. E possibile prevedere la creazione di tutto il portale o di parte di esso in una o più lingue straniere, prevedendo la replica della architettura dell informazione e la traduzione di ciascuna pagina o servizio esposto. In fase di creazione e gestione dei contenuti nell area di back office del portale il modulo permette di gestire la traduzione di ogni pagina del Portale, a partire dalla home page, nelle lingue definite. In fase di visualizzazione sono presenti funzionalità che permettono di generare la stessa pagina nella versione corrispondete alla lingua voluta. In alternativa è possibile prevedere la realizzazione di un sito per ciascuna lingua straniera coordinato con il portale principale con il quale il sito condivide elementi applicativi di base. In questo caso è possibile realizzare un sito in lingua straniera elementare e prevedere una roadmap di sviluppo che consenta di introdurre nel tempo un numero maggiore di contenuti e di servizi. 4.6 Mobile e multicanalità U-GOV Portale offre una soluzione che permette di progettare il Portale di Ateneo garantendo la fruibilità di contenuti e servizi tramite tutte le tipologie di device, desktop o mobile. In particolare si privilegia l approccio Responsive Web Design, grazie al quale le pagine del portale ed i relativi contenuti e servizi si adattano automaticamente alle caratteristiche del dispositivo utilizzato dall utente. In linea con questo modello le interfacce del Portale sono progettate a griglie, consentendo alle pagine web di adattarsi alle diverse dimensioni del monitor, alla piattaforma utilizzata, al device scelto (desktop, tablet, smartphone). La pagina è fruibile anche da browser mobile senza perdite di elementi essenziali per la fruizione e l uso dei servizi. A fianco del Portale realizzato secondo l approccio Responsive Web Design, è prevista la creazione di app native. Aspetto fondamentale delle applicazioni mobile di Ateneo Cineca è sempre l alta integrazione con i servizi ed i dati del mondo gestionale. E possibile quindi fornire 19

20 alle diverse tipologie di utenza un modo rapido per accedere sempre ed ovunque a tutti i servizi dell Ateneo. Lo studente, ad esempio, potrà accedere alla propria sezione MyPortal facilmente e da qualsiasi luogo e consultare servizi quali il proprio libretto, la lista degli appelli, iscriversi agli esami, interagire con i docenti. Figura 5 Esempio di portale di Ateneo fruito tramite device mobile 20

21 5. UXlab Cineca: metodologie e servizi di progettazione per Portali di Ateneo La soluzione di Portale di U-GOV utilizza metodi, pratiche, processi e linee guida che sono scaturite, all interno di Cineca, dall analisi e dall approfondimento delle tecniche di testing e assessment di usabilità ed accessibilità, e dalla metodologia User-Centered Design e progettazione partecipata, con particolare attenzione a caratteristiche, contesti d uso, target di utenza, bisogni e priorità degli Atenei. Tale metodologia per la realizzazione dei Portali istituzionali di Ateneo è stata messa a punto dal laboratorio UXlab del Cineca. Gli approcci utilizzati da UXlab rappresentano quindi una guida fondamentale per lo sviluppo dell architettura dell informazione e delle modalità di presentazione di funzionalità e servizi nei Portali di Ateneo. Figura 6 Fasi di progetto e servizi Cineca Il laboratorio UXlab è nato con l'obiettivo di sistematizzare e rendere disponibili le pratiche sviluppate nel campo della progettazione delle interfacce utente e dell'interazione uomo-informazione. UXlab si occupa della valutazione e progettazione della User experience di Portali e applicazioni web-based, della qualità delle interfacce utente e dei sistemi di interazione uomo-informazione. La filosofia che guida UXlab nelle attività inerenti le interfacce utenti e l interazione uomoinformazione pone al centro l esistenza di diverse tipologie di utenti e di diversi contesti d uso. L attenzione è posta non solo alle potenzialità e alle caratteristiche del prodotto tecnologico, ma anche e soprattutto alle persone che utilizzeranno il prodotto, così da favorirne il miglior utilizzo possibile. Il coinvolgimento degli stakeholder e dei key user durante le fasi di progettazione e di sviluppo del Portale è uno degli elementi fondamentali. Tale approccio consente di realizzare la migliore 21

G.U. 11 luglio 2002, n. 161 IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI

G.U. 11 luglio 2002, n. 161 IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI Direttiva del Presidente del Consiglio dei Ministri 30 maggio 2002 Conoscenza e uso del dominio internet ".gov.it" e l'efficace interazione del portale nazionale "italia.gov.it" con le IL PRESIDENTE DEL

Dettagli

White Paper. Operational DashBoard. per una Business Intelligence. in real-time

White Paper. Operational DashBoard. per una Business Intelligence. in real-time White Paper Operational DashBoard per una Business Intelligence in real-time Settembre 2011 www.axiante.com A Paper Published by Axiante CAMBIARE LE TRADIZIONI C'è stato un tempo in cui la Business Intelligence

Dettagli

Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management

Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management Romano Stasi Responsabile Segreteria Tecnica ABI Lab Roma, 4 dicembre 2007 Agenda Il percorso metodologico Analizzare per conoscere: la mappatura

Dettagli

più del mercato applicazioni dei processi modificato. Reply www.reply.eu

più del mercato applicazioni dei processi modificato. Reply www.reply.eu SOA IN AMBITO TELCO Al fine di ottimizzare i costi e di migliorare la gestione dell'it, le aziende guardano, sempre più con maggiore interesse, alle problematiche di gestionee ed ottimizzazione dei processi

Dettagli

Linee guida per le Scuole 2.0

Linee guida per le Scuole 2.0 Linee guida per le Scuole 2.0 Premesse Il progetto Scuole 2.0 ha fra i suoi obiettivi principali quello di sperimentare e analizzare, in un numero limitato e controllabile di casi, come l introduzione

Dettagli

Indice della presentazione. 1. Obiettivo del progetto. 2. Identificazione degli attori coinvolti. 3. Fasi del progetto. Tecnologie e Strumenti

Indice della presentazione. 1. Obiettivo del progetto. 2. Identificazione degli attori coinvolti. 3. Fasi del progetto. Tecnologie e Strumenti OGGETTO: PROGETTO TECO A ATTIVITÀ CINECA AUTORE: MAURO MOTTA Indice della presentazione 1. Obiettivo del progetto 2. Identificazione degli attori coinvolti 3. Fasi del progetto Tecnologie e Strumenti Il

Dettagli

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT IT PROCESS EXPERT 1. CARTA D IDENTITÀ... 2 2. CHE COSA FA... 3 3. DOVE LAVORA... 4 4. CONDIZIONI DI LAVORO... 5 5. COMPETENZE... 6 Quali competenze sono necessarie... 6 Conoscenze... 8 Abilità... 9 Comportamenti

Dettagli

DynDevice ECM. La Suite di applicazioni web per velocizzare, standardizzare e ottimizzare il flusso delle informazioni aziendali

DynDevice ECM. La Suite di applicazioni web per velocizzare, standardizzare e ottimizzare il flusso delle informazioni aziendali DynDevice ECM La Suite di applicazioni web per velocizzare, standardizzare e ottimizzare il flusso delle informazioni aziendali Presentazione DynDevice ECM Cos è DynDevice ICMS Le soluzioni di DynDevice

Dettagli

Il programma è articolato in due parti. Nella Prima parte: cosa è il mondo NoiPA, con un focus sulla posizione dell utente all interno dell intero

Il programma è articolato in due parti. Nella Prima parte: cosa è il mondo NoiPA, con un focus sulla posizione dell utente all interno dell intero 1 Il programma è articolato in due parti. Nella Prima parte: cosa è il mondo NoiPA, con un focus sulla posizione dell utente all interno dell intero sistema e sui servizi a disposizione sia in qualità

Dettagli

Completezza funzionale KEY FACTORS Qualità del dato Semplicità d'uso e controllo Tecnologie all avanguardia e stabilità Integrabilità

Completezza funzionale KEY FACTORS Qualità del dato Semplicità d'uso e controllo Tecnologie all avanguardia e stabilità Integrabilità Armundia Group è un azienda specializzata nella progettazione e fornitura di soluzioni software e consulenza specialistica per i settori dell ICT bancario, finanziario ed assicurativo. Presente in Italia

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni:

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni: Passepartout Mexal BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA. Titolo I Norme comuni

REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA. Titolo I Norme comuni REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA Titolo I Norme comuni Art. 1 Oggetto e finalità del Regolamento 1. Il presente regolamento disciplina il conferimento

Dettagli

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione Piazza delle Imprese alimentari Viale delle Manifatture Via della Produzione PASSEPARTOUT MEXAL è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente

Dettagli

DALLA RICERCA & SVILUPPO SIAV. Ecco i prodotti e le applicazioni. per innovare le imprese italiane

DALLA RICERCA & SVILUPPO SIAV. Ecco i prodotti e le applicazioni. per innovare le imprese italiane Comunicato stampa aprile 2015 DALLA RICERCA & SVILUPPO SIAV Ecco i prodotti e le applicazioni per innovare le imprese italiane Rubàno (PD). Core business di, nota sul mercato ECM per la piattaforma Archiflow,

Dettagli

CONTRATTO CON LO STUDENTE A.A. 2014/2015

CONTRATTO CON LO STUDENTE A.A. 2014/2015 Si ricorda che alla domanda d iscrizione dovranno essere allegate 2 copie originali di questo contratto, tutte debitamente firmate dallo studente nelle parti indicate. CONTRATTO CON LO STUDENTE A.A. 2014/2015

Dettagli

dei processi di customer service

dei processi di customer service WHITE PAPER APRILE 2013 Il Business Process Orchestrator dei processi di customer service Fonte Dati: Forrester Research Inc I marchi registrati citati nel presente documento sono di proprietà esclusiva

Dettagli

CONTRATTO CON LO STUDENTE

CONTRATTO CON LO STUDENTE Si ricorda che alla domanda d iscrizione dovranno essere allegate 2 copie originali di questo contratto, tutte debitamente firmate dallo studente nelle parti indicate. CONTRATTO CON LO STUDENTE Il presente

Dettagli

nasce il futuro v secolo a. c. agorà virtuale

nasce il futuro v secolo a. c. agorà virtuale dell e-learning nasce il futuro v secolo a. c. Con Agorà, nell antica Grecia, si indicava la piazza principale della polis, il suo cuore pulsante, il luogo per eccellenza di una fertilità culturale e scientifica

Dettagli

Radar Web PA. Valutazione della qualità dei siti web. Valutazione della qualità dei siti web della Pubblica Amministrazione

Radar Web PA. Valutazione della qualità dei siti web. Valutazione della qualità dei siti web della Pubblica Amministrazione Radar Web PA Valutazione della qualità dei siti web Livello d interazione Sezione di trasparenza Open data Open Content Valutazione Partecipazione Presenza 2.0 Contenuti minimi Dominio.gov Dichiarazioni

Dettagli

Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci a settimana

Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci a settimana Storie di successo Microsoft per le Imprese Scenario: Software e Development Settore: Servizi In collaborazione con Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci

Dettagli

MARKETING INTELLIGENCE SUL WEB:

MARKETING INTELLIGENCE SUL WEB: Via Durini, 23-20122 Milano (MI) Tel.+39.02.77.88.931 Fax +39.02.76.31.33.84 Piazza Marconi,15-00144 Roma Tel.+39.06.32.80.37.33 Fax +39.06.32.80.36.00 www.valuelab.it valuelab@valuelab.it MARKETING INTELLIGENCE

Dettagli

Business Process Management

Business Process Management Corso di Certificazione in Business Process Management Progetto Didattico 2015 con la supervisione scientifica del Dipartimento di Informatica Università degli Studi di Torino Responsabile scientifico

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE D.R. n.1035/2015 Università degli Studi Internazionali di Roma - UNINT In collaborazione con CONFAPI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

Dettagli

Applicazione: Share - Sistema per la gestione strutturata di documenti

Applicazione: Share - Sistema per la gestione strutturata di documenti Riusabilità del software - Catalogo delle applicazioni: Gestione Documentale Applicazione: Share - Sistema per la gestione strutturata di documenti Amministrazione: Regione Piemonte - Direzione Innovazione,

Dettagli

Sistema Qualità di Ateneo Modello di Ateneo MODELLO DI ATENEO PER L ACCREDITAMENTO INTERNO IN QUALITÀ DEI CORSI DI STUDIO UNIVERSITARI

Sistema Qualità di Ateneo Modello di Ateneo MODELLO DI ATENEO PER L ACCREDITAMENTO INTERNO IN QUALITÀ DEI CORSI DI STUDIO UNIVERSITARI MODELLO DI ATENEO PER L ACCREDITAMENTO INTERNO IN QUALITÀ DEI CORSI DI STUDIO UNIVERSITARI Requisiti di valutazione per un percorso di Ateneo finalizzato all accreditamento in qualità dei Corsi di Studio:

Dettagli

La definizione L approccio

La definizione L approccio I BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI (BES) La definizione Con la sigla BES si fa riferimento ai Bisogni Educativi Speciali portati da tutti quegli alunni che presentano difficoltà richiedenti interventi individualizzati

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, con Passepartout Mexal BP ogni utente può disporre di funzionalità

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, con Passepartout Mexal BP ogni utente può disporre di funzionalità PASSEPARTOUT MEXAL BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

Scheda descrittiva del progetto

Scheda descrittiva del progetto Scheda descrittiva del progetto 1. Anagrafica di progetto Titolo Banda ultralarga Acronimo (se esiste) UltraNet Data Inizio Data Fine 01/09/2011 31/12/2014 Budget totale (migliaia di euro) 60,50k Responsabile

Dettagli

IT FINANCIAL MANAGEMENT

IT FINANCIAL MANAGEMENT IT FINANCIAL MANAGEMENT L IT Financial Management è una disciplina per la pianificazione e il controllo economico-finanziario, di carattere sia strategico sia operativo, basata su un ampio insieme di metodologie

Dettagli

per le valutazioni pre-attivazione dei Corsi di Studio in modalità telematica da parte delle Commissione di Esperti della Valutazione Linee Guida

per le valutazioni pre-attivazione dei Corsi di Studio in modalità telematica da parte delle Commissione di Esperti della Valutazione Linee Guida LINEE GUIDA per le valutazioni pre-attivazione dei Corsi di Studio in modalità telematica da parte delle Commissione di Esperti della Valutazione (CEV) ai sensi dell art. 4, comma 4 del Decreto Ministeriale

Dettagli

REGOLAMENTO PER GLI AFFIDAMENTI E I CONTRATTI PER ESIGENZE DIDATTICHE, ANCHE INTEGRATIVE, AI SENSI DELLA LEGGE 240/2010. Art. 1 Ambito di applicazione

REGOLAMENTO PER GLI AFFIDAMENTI E I CONTRATTI PER ESIGENZE DIDATTICHE, ANCHE INTEGRATIVE, AI SENSI DELLA LEGGE 240/2010. Art. 1 Ambito di applicazione REGOLAMENTO PER GLI AFFIDAMENTI E I CONTRATTI PER ESIGENZE DIDATTICHE, ANCHE INTEGRATIVE, AI SENSI DELLA LEGGE 240/2010 Art. 1 Ambito di applicazione L Università, in applicazione del D.M. 242/98 ed ai

Dettagli

MyMedia Portal LMS un servizio SaaS di e-learning basato sul Video Streaming per la vendita on line di Lezioni Multimediali interattive

MyMedia Portal LMS un servizio SaaS di e-learning basato sul Video Streaming per la vendita on line di Lezioni Multimediali interattive 1 MyMedia Portal LMS un servizio SaaS di e-learning basato sul Video Streaming per la vendita on line di Lezioni Multimediali interattive Cos è un servizio di e-learning SaaS, multimediale, interattivo

Dettagli

Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense

Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense Chi siamo Siamo una delle più consolidate realtà di Internet Marketing in Italia: siamo sul mercato dal 1995, e

Dettagli

STS. Profilo della società

STS. Profilo della società STS Profilo della società STS, Your ICT Partner Con un solido background accademico, regolari confronti con il mondo della ricerca ed esperienza sia nel settore pubblico che privato, STS è da oltre 20

Dettagli

LINEE GUIDA E DI COORDINAMENTO ATTUATIVE DEL REGOLAMENTO PER L AGGIORNAMENTO E SVILUPPO PROFESSIONALE CONTINUO

LINEE GUIDA E DI COORDINAMENTO ATTUATIVE DEL REGOLAMENTO PER L AGGIORNAMENTO E SVILUPPO PROFESSIONALE CONTINUO LINEE GUIDA E DI COORDINAMENTO ATTUATIVE DEL REGOLAMENTO PER L AGGIORNAMENTO E SVILUPPO PROFESSIONALE CONTINUO nota tecnica ACCREDITAMENTO DELLE INIZIATIVE DI FORMAZIONE A DISTANZA Sommario 1. Iniziative

Dettagli

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT IT GOVERNANCE & MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di vita, imprenditorialità.

Dettagli

AVVISO PER LA PRESENTAZIONE DEI PROGETTI DI INFOMOBILITÀ - ATTIVITÀ IV.4 DEL POR CREO 2007-2013. Giunta Regionale

AVVISO PER LA PRESENTAZIONE DEI PROGETTI DI INFOMOBILITÀ - ATTIVITÀ IV.4 DEL POR CREO 2007-2013. Giunta Regionale Giunta Regionale Direzione Generale delle Politiche Territoriali, Ambientali e per la Mobilità Area di Coordinamento Mobilità e Infrastrutture Settore Pianificazione del Sistema Integrato della Mobilità

Dettagli

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA Art. 1 Finalità e compiti del Dipartimento ad attività integrata (DAI) di Medicina Interna

Dettagli

la gestione dei processi comunicazione. i marketing manager si incontrano in Officina- Strategia

la gestione dei processi comunicazione. i marketing manager si incontrano in Officina- Strategia i marketing manager si incontrano in Officina- Strategia la gestione dei processi di comunicazione in quale scenario deve identificarsi un progetto di miglioramento, nella gestione dei beni digitali per

Dettagli

REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA. Premessa

REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA. Premessa REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA Premessa La struttura dipartimentale rappresenta il modello ordinario di gestione operativa delle

Dettagli

Articolazione didattica on-line

Articolazione didattica on-line L organizzazione della didattica per lo studente L impegno di tempo che lo studente deve dedicare alle attività didattiche offerte per ogni singolo insegnamento è così ripartito: - l auto-apprendimento

Dettagli

Master di I livello In PROJECT MANAGEMENT. (1500 h 60 CFU) Anno Accademico 2014/2015 I edizione I sessione

Master di I livello In PROJECT MANAGEMENT. (1500 h 60 CFU) Anno Accademico 2014/2015 I edizione I sessione Master di I livello In PROJECT MANAGEMENT (1500 h 60 CFU) Anno Accademico 2014/2015 I edizione I sessione Art. 1 ATTIVAZIONE L Università degli Studi Niccolò Cusano Telematica Roma attiva il Master di

Dettagli

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it ISO 9001: 2008 Profilo Aziendale METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it Sede legale: * Viale Brodolini, 117-60044 - Fabriano (AN) - Tel. 0732.251856 Sede amministrativa:

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 1339 Prot. n 13549 Data 29.04.2014 Titolo III Classe V UOR SOFPL VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004, n. 270;

Dettagli

SUA-RD Sperimentazione anno 2013

SUA-RD Sperimentazione anno 2013 Firenze 21 Gennaio 2015 Sperimentazione anno 2013 La Scheda Unica Annuale della Ricerca Dipartimentale (SUA-RD) è strutturata in 3 parti Parte I Obiettivi, risorse e gestione del Dipartimento Parte II:

Dettagli

Bilancio di previsione 2014 Relazione del Magnifico Rettore

Bilancio di previsione 2014 Relazione del Magnifico Rettore Bilancio di previsione 2014 Relazione del Magnifico Rettore IL CONTESTO L approvazione del Bilancio di previsione quest anno si pone esattamente a metà del mio mandato rettorale, iniziato tre anni fa,

Dettagli

IL MINISTRO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA

IL MINISTRO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA DECRETO 30 settembre 2011. Criteri e modalità per lo svolgimento dei corsi di formazione per il conseguimento della specializzazione per le attività di sostegno, ai sensi degli articoli 5 e 13 del decreto

Dettagli

SYSKOPLAN REPLY IMPLEMENTA PER IL GRUPPO INDUSTRIALE SCHOTT UNA SOLUZIONE SAP CRM SU BASE SAP HANA E OPERATIVA IN 35 PAESI.

SYSKOPLAN REPLY IMPLEMENTA PER IL GRUPPO INDUSTRIALE SCHOTT UNA SOLUZIONE SAP CRM SU BASE SAP HANA E OPERATIVA IN 35 PAESI. SYSKOPLAN REPLY IMPLEMENTA PER IL GRUPPO INDUSTRIALE SCHOTT UNA SOLUZIONE SAP CRM SU BASE SAP HANA E OPERATIVA IN 35 PAESI. Come gruppo industriale tecnologico leader nel settore del vetro e dei materiali

Dettagli

La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo.

La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo. La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo. impostazioni di sistema postazione clinica studio privato sterilizzazione magazzino segreteria amministrazione sala di attesa caratteristiche UNO tiene

Dettagli

- Utenti di II livello, autorizzati da Ateneo o Strutture

- Utenti di II livello, autorizzati da Ateneo o Strutture SUA-RD - NOTE TECNICHE PER L UTILIZZO DELL INTERFACCIA Utenze abilitate alla compilazione della scheda SUA-RD: - Ateneo - Strutture (Dipartimenti/Facoltà) - Utenti di II livello, autorizzati da Ateneo

Dettagli

SOA GOVERNANCE: WHAT DOES IT MEAN? Giorgio Marras

SOA GOVERNANCE: WHAT DOES IT MEAN? Giorgio Marras SOA GOVERNANCE: WHAT DOES IT MEAN? Giorgio Marras 2 Introduzione Le architetture basate sui servizi (SOA) stanno rapidamente diventando lo standard de facto per lo sviluppo delle applicazioni aziendali.

Dettagli

2.0 DAL WEB. social. tecnologico, 2006. Reply www.reply.eu

2.0 DAL WEB. social. tecnologico, 2006. Reply www.reply.eu ALL INTERNO DEL FIREWALL: ENI 2.0 Il modo di lavorare è soggetto a rapidi cambiamenti; pertanto le aziende che adottano nuovi tool che consentono uno scambio di informazioni contestuale, rapido e semplificato

Dettagli

RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO

RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO E AZIENDE-UTENTI L IMPATTO DELLE PROCEDURE INFORMATIZZATE a cura di Germana Di Domenico Elaborazione grafica di ANNA NARDONE Monografie sul Mercato del lavoro e le politiche

Dettagli

MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE

MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE Master di I livello in MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE In Sigla Master 74 Anno Accademico 2009/2010 (1500 ore 60 CFU) TITOLO Management nelle organizzazioni sanitarie FINALITÀ Con la locuzione

Dettagli

Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni. A cura di Bernardo Puccetti

Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni. A cura di Bernardo Puccetti Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni A cura di Bernardo Puccetti Il Business Process Management nella PA Presentazione SOFTLAB

Dettagli

Banche Dati del Portale della Trasparenza. Manuale del sistema di gestione. Versione 2.4

Banche Dati del Portale della Trasparenza. Manuale del sistema di gestione. Versione 2.4 Banche Dati del Portale della Trasparenza Manuale del sistema di gestione Versione 2.4 Sommario Introduzione e definizioni principali... 3 Albero dei contenuti del sistema Banche Dati Trasparenza... 3

Dettagli

t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence.

t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence. t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence. Per le aziende manifatturiere, oggi e sempre più nel futuro individuare ed eliminare gli

Dettagli

1 BI Business Intelligence

1 BI Business Intelligence K Venture Corporate Finance Srl Via Papa Giovanni XXIII, 40F - 56025 Pontedera (PI) Tel/Fax 0587 482164 - Mail: info@kventure.it www.kventure.it 1 BI Business Intelligence Il futuro che vuoi. Sotto controllo!

Dettagli

Applicazione: DoQui/Index - Motore di gestione dei contenuti digitali

Applicazione: DoQui/Index - Motore di gestione dei contenuti digitali Riusabilità del software - Catalogo delle applicazioni: Applicativo verticale Applicazione: DoQui/Index - Motore di gestione dei contenuti digitali Amministrazione: Regione Piemonte - Direzione Innovazione,

Dettagli

BRM. Tutte le soluzioni. per la gestione delle informazioni aziendali. BusinessRelationshipManagement

BRM. Tutte le soluzioni. per la gestione delle informazioni aziendali. BusinessRelationshipManagement BRM BusinessRelationshipManagement Tutte le soluzioni per la gestione delle informazioni aziendali - Business Intelligence - Office Automation - Sistemi C.R.M. I benefici di BRM Garantisce la sicurezza

Dettagli

BANDO PER L'AMMISSIONE AI CORSI DI LAUREA IN INGEGNERIA

BANDO PER L'AMMISSIONE AI CORSI DI LAUREA IN INGEGNERIA UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI BRESCIA ANNO ACCADEMICO 2013/2014 BANDO PER L'AMMISSIONE AI CORSI DI LAUREA IN INGEGNERIA Sono aperte le immatricolazioni per l anno accademico 2013/2014 ai corsi di laurea in

Dettagli

***** Il software IBM e semplice *****

***** Il software IBM e semplice ***** Il IBM e semplice ***** ***** Tutto quello che hai sempre voluto sapere sui prodotti IBM per qualificare i potenziali clienti, sensibilizzarli sulle nostre offerte e riuscire a convincerli. WebSphere IL

Dettagli

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Francesco Clabot Responsabile erogazione servizi tecnici 1 francesco.clabot@netcom-srl.it Fondamenti di ITIL per la Gestione dei Servizi Informatici Il

Dettagli

Processi di business sovra-regionali relativi ai sistemi regionali di FSE. Versione 1.0 24 Giugno 2014

Processi di business sovra-regionali relativi ai sistemi regionali di FSE. Versione 1.0 24 Giugno 2014 Processi di business sovra-regionali relativi ai sistemi regionali di FSE Versione 1.0 24 Giugno 2014 1 Indice Indice... 2 Indice delle figure... 3 Indice delle tabelle... 4 Obiettivi del documento...

Dettagli

INNO-TAL Talenti per l innovazione globale e la professionalizzazione

INNO-TAL Talenti per l innovazione globale e la professionalizzazione INNO-TAL Talenti per l innovazione globale e la professionalizzazione Bando Fondazione Cariplo Promuovere la Formazione di Capitale Umano di Eccellenza 2012-2014 soggetti coinvolti Libera Università di

Dettagli

PROGRAMMA PER LA TRASPARENZA DECRETO LEGISLATIVO 14 MARZO 2013 N. 33

PROGRAMMA PER LA TRASPARENZA DECRETO LEGISLATIVO 14 MARZO 2013 N. 33 Settore Segreteria e Direzione generale Ufficio Trasparenza e Comunicazione PROGRAMMA PER LA TRASPARENZA DECRETO LEGISLATIVO 14 MARZO 2013 N. 33 Relazione anno 2014 a cura del Segretario Generale e della

Dettagli

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter 2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE Main Supporter MASTER IN EXPORT MANAGEMENT (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE (II Edizione) 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI

Dettagli

Gestore Comunicazioni Obbligatorie. Progetto SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie. Modulo Applicativo COB. - Versione Giugno 2013 -

Gestore Comunicazioni Obbligatorie. Progetto SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie. Modulo Applicativo COB. - Versione Giugno 2013 - Progetto SINTESI Comunicazioni Obbligatorie Modulo Applicativo COB - Versione Giugno 2013-1 Versione Giugno 2013 INDICE 1 Introduzione 3 1.1 Generalità 3 1.2 Descrizione e struttura del manuale 3 1.3 Requisiti

Dettagli

PROPOSTE SISTEMA DI CITIZEN RELATIONSHIP MANAGEMENT (CRM) REGIONALE

PROPOSTE SISTEMA DI CITIZEN RELATIONSHIP MANAGEMENT (CRM) REGIONALE PROPOSTE SISTEMA DI CITIZEN RELATIONSHIP MANAGEMENT (CRM) REGIONALE Versione 1.0 Via della Fisica 18/C Tel. 0971 476311 Fax 0971 476333 85100 POTENZA Via Castiglione,4 Tel. 051 7459619 Fax 051 7459619

Dettagli

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT edizione 2015 Foto di Benedetta Pitscheider Se il tuo futuro è lo spettacolo, il tuo presente è il Master in Performing Arts Management in collaborazione con OSMOSI

Dettagli

END-TO-END SERVICE QUALITY. LA CULTURA DELLA QUALITÀ DAL CONTROLLO DELLE RISORSE ALLA SODDISFAZIONE DEL CLIENTE

END-TO-END SERVICE QUALITY. LA CULTURA DELLA QUALITÀ DAL CONTROLLO DELLE RISORSE ALLA SODDISFAZIONE DEL CLIENTE END-TO-END SERVICE QUALITY. LA CULTURA DELLA QUALITÀ DAL CONTROLLO DELLE RISORSE ALLA SODDISFAZIONE In un mercato delle Telecomunicazioni sempre più orientato alla riduzione delle tariffe e dei costi di

Dettagli

Towards Responsible Public Administration BEST PRACTICE CASE

Towards Responsible Public Administration BEST PRACTICE CASE 7 TH QUALITY CONFERENCE Towards Responsible Public Administration BEST PRACTICE CASE INFORMAZIONI DI BASE 1. Stato: Italia 2. Nome del progetto: La diffusione di Best Practice presso gli Uffici Giudiziari

Dettagli

Logistica digitale delle Operazioni a premio

Logistica digitale delle Operazioni a premio Logistica digitale delle Operazioni a premio La piattaforma logistica delle operazioni a premio digitali BITGIFT è la nuova piattaforma dedicata alla logistica digitale delle vostre operazioni a premio.

Dettagli

CINECA - NOTE TECNICHE per la compilazione della Scheda Unica Annuale della Ricerca Dipartimentale (SUA-RD) PARTE I e II*

CINECA - NOTE TECNICHE per la compilazione della Scheda Unica Annuale della Ricerca Dipartimentale (SUA-RD) PARTE I e II* CINECA - NOTE TECNICHE per la compilazione della Scheda Unica Annuale della Ricerca Dipartimentale (SUA-RD) PARTE I e II* Indice 1. Informazioni generali 2. Parte I: obiettivi, gestione e risorse del Dipartimento

Dettagli

Sistemi di supporto alle decisioni Ing. Valerio Lacagnina

Sistemi di supporto alle decisioni Ing. Valerio Lacagnina Cosa è il DSS L elevato sviluppo dei personal computer, delle reti di calcolatori, dei sistemi database di grandi dimensioni, e la forte espansione di modelli basati sui calcolatori rappresentano gli sviluppi

Dettagli

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile Company Profile Chi siamo Kammatech Consulting S.r.l. nasce nel 2000 con l'obiettivo di operare nel settore I.C.T., fornendo servizi di progettazione, realizzazione e manutenzione di reti aziendali. Nel

Dettagli

COMMISSIONE PARLAMENTARE DI VIGILANZA SULL ANAGRAFE TRIBUTARIA AUDIZIONE DEL DIRETTORE DELL AGENZIA DELLE ENTRATE

COMMISSIONE PARLAMENTARE DI VIGILANZA SULL ANAGRAFE TRIBUTARIA AUDIZIONE DEL DIRETTORE DELL AGENZIA DELLE ENTRATE COMMISSIONE PARLAMENTARE DI VIGILANZA SULL ANAGRAFE TRIBUTARIA AUDIZIONE DEL DIRETTORE DELL AGENZIA DELLE ENTRATE Modello 730 precompilato e fatturazione elettronica Roma, 11 marzo 2015 2 PREMESSA Signori

Dettagli

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions PASSIONE PER L IT PROLAN network solutions CHI SIAMO Aree di intervento PROFILO AZIENDALE Prolan Network Solutions nasce a Roma nel 2004 dall incontro di professionisti uniti da un valore comune: la passione

Dettagli

Documento di accompagnamento: mediane dei settori non bibliometrici

Documento di accompagnamento: mediane dei settori non bibliometrici Documento di accompagnamento: mediane dei settori non bibliometrici 1. Introduzione Vengono oggi pubblicate sul sito dell ANVUR e 3 tabelle relative alle procedure dell abilitazione scientifica nazionale

Dettagli

Il pos virtuale di CartaSi per le vendite a distanza

Il pos virtuale di CartaSi per le vendite a distanza X-Pay Il pos virtuale di CartaSi per le vendite a distanza Agenda CartaSi e l e-commerce Chi è CartaSi CartaSi nel mercato Card Not Present I vantaggi I vantaggi offerti da X-Pay I vantaggi offerti da

Dettagli

Asset sotto controllo... in un TAC. Latitudo Total Asset Control

Asset sotto controllo... in un TAC. Latitudo Total Asset Control Asset sotto controllo... in un TAC Latitudo Total Asset Control Le organizzazioni che hanno implementato e sviluppato sistemi e processi di Asset Management hanno dimostrato un significativo risparmio

Dettagli

REP_Guidawlg-SE-061113-TRIO

REP_Guidawlg-SE-061113-TRIO REP_Guidawlg-SE-061113-TRIO Istruzioni per l accesso e il completamento dei corsi TRIO per gli utenti di un Web Learning Group 06 novembre 2013 Servizio A TRIO Versione Destinatari: referenti e utenti

Dettagli

CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DI CREDITI ALLE ATTIVITA ECM

CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DI CREDITI ALLE ATTIVITA ECM CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DI CREDITI ALLE ATTIVITA ECM 1. Introduzione 2. Pianificazione dell attività formativa ECM 3. Criteri per l assegnazione dei crediti nelle diverse tipologie di formazione ECM

Dettagli

REALIZZARE UN MODELLO DI IMPRESA

REALIZZARE UN MODELLO DI IMPRESA REALIZZARE UN MODELLO DI IMPRESA - organizzare e gestire l insieme delle attività, utilizzando una piattaforma per la gestione aziendale: integrata, completa, flessibile, coerente e con un grado di complessità

Dettagli

Ninja Master Online STRATEGIE DI MARKETING & E-COMMERCE GENNAIO-MARZO

Ninja Master Online STRATEGIE DI MARKETING & E-COMMERCE GENNAIO-MARZO Ninja Master Online STRATEGIE DI MARKETING & 2013 GENNAIO-MARZO 9 CORSI: MARKETING STRATEGY BRANDING & VIRAL-DNA CONTENT STRATEGY DESIGN & USABILITY WEB MARKETING CUSTOMER RELATIONSHIP MANAGEMENT SOCIAL

Dettagli

Aspetti metodologici per lo sviluppo del software per la Gestione della formazione

Aspetti metodologici per lo sviluppo del software per la Gestione della formazione Aspetti metodologici per lo sviluppo del software per la Gestione della formazione Software da rilasciare con licenza GPL. Componente tecnologica: Drupal Premessa Obiettivi e Linee-Guida Mettere a disposizione

Dettagli

qf/lf7/ca~/,1n,lib/f7/c E/;~jk//,1f7 é'~("c7a,i/o d'ej/)'e/%~owp,~n/,i(a/;,'/,i('

qf/lf7/ca~/,1n,lib/f7/c E/;~jk//,1f7 é'~(c7a,i/o d'ej/)'e/%~owp,~n/,i(a/;,'/,i(' qf/lf7/ca~/,1n,lib/f7/c E/;~jk//,1f7 é'~("c7a,i/o d'ej/)'e/%~owp,~n/,i(a/;,'/,i('!11~",fi:j:/lé'i7(?:/l(?/u~/(v,',f7t:{(jn~/lrt//lé':/iu kyjlf?jtf..ét:'é' h l/m f /tf7.. ~t:;'j/i'é' (~/;àk//lrt /IUXr(;/lrT~

Dettagli

ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE

ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE Oracle Business Intelligence Standard Edition One è una soluzione BI completa, integrata destinata alle piccole e medie imprese.oracle

Dettagli

LA TEMATICA. Questa situazione si traduce facilmente:

LA TEMATICA. Questa situazione si traduce facilmente: IDENTITY AND ACCESS MANAGEMENT: LA DEFINIZIONE DI UN MODELLO PROCEDURALE ED ORGANIZZATIVO CHE, SUPPORTATO DALLE INFRASTRUTTURE, SIA IN GRADO DI CREARE, GESTIRE ED UTILIZZARE LE IDENTITÀ DIGITALI SECONDO

Dettagli

Intalio. Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management. Andrea Calcagno Amministratore Delegato

Intalio. Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management. Andrea Calcagno Amministratore Delegato Intalio Convegno Open Source per la Pubblica Amministrazione Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management Navacchio 4 Dicembre 2008 Andrea Calcagno Amministratore Delegato 20081129-1

Dettagli

Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA

Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA Inizio master: 26 ottobre 2015 chiusura selezioni: 01 ottobre 2015 La SESEF è una scuola di management, socia ASFOR, con 12 anni di esperienza, che svolge

Dettagli

SPAI di Puclini Carlo

SPAI di Puclini Carlo CARTA DELLA QUALITÀ DELL OFFERTA FORMATIVA INDICE 1. LIVELLO STRATEGICO 1.1 Politica della Qualità 2. LIVELLO ORGANIZZATIVO 2.1 Servizi formativi offerti 2.2 Dotazione di risorse professionali e logistico

Dettagli

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL GESTIONALE DEL FUTURO L evoluzione del software per l azienda moderna Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL MERCATO ITALIANO L Italia è rappresentata da un numero elevato di piccole e medie aziende che

Dettagli

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 Il Master MEA Management dell Energia e dell Ambiente è organizzato dall Università degli Studi Guglielmo Marconi

Dettagli

Norme varie relative al Nucleo di Valutazione e alle sue funzioni

Norme varie relative al Nucleo di Valutazione e alle sue funzioni Norme varie relative al Nucleo di Valutazione e alle sue funzioni! Statuto del Politecnico di Torino TITOLO 2 - ORGANI DI GOVERNO DEL POLITECNICO Art. 2.3 - Senato Accademico 1. Il Senato Accademico è

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE

MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE Master MES - Management of Education and School 4 a EDIZIONE APRILE 2015 - NOVEMBRE 2016 partner MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT

Dettagli

dott.ssa C.ristina Mugnai Revisione: 1

dott.ssa C.ristina Mugnai Revisione: 1 Tipo di documento: Progetto - Commissione Didattica 27 giugno 2011 Pag. 1 di 9 Premessa Il progetto nasce con l obiettivo di: a) informatizzare il processo di presentazione della domanda di laurea in analogia

Dettagli

BOARD in Eisai: crescere con il Performance Management

BOARD in Eisai: crescere con il Performance Management BOARD in Eisai: crescere con il Performance Management Gli aspetti maggiormente apprezzabili nell utilizzo di BOARD sono la tempestività nel realizzare ambienti di analisi senza nessun tipo di programmazione

Dettagli

Prospettive di collaborazione: dall anagrafe agli authority file

Prospettive di collaborazione: dall anagrafe agli authority file Prospettive di collaborazione: dall anagrafe agli authority file di Marco Paoli Eccellenze, autorità, colleghi bibliotecari, già con la firma dell Intesa fra CEI e MiBAC (18 aprile 2000) relativa alla

Dettagli