ITALIANO Classe prima Classe seconda Classe terza

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "ITALIANO Classe prima Classe seconda Classe terza"

Transcript

1 OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO ITALIANO Ascoltare. 1. Comprendere gli elementi fondamentale di un messaggio e/o di un testo orale. 2. Comprendere analiticamente gli elementi di un messaggio e/o di un testo orale. Parlare 1. Formulare semplici pensieri in modo chiaro e corretto. 2. Intervenire in modo pertinente nelle diverse situazioni comunicative. 3. Conoscere e organizzare i contenuti dei testi proposti Leggere 1. Leggere in modo corretto e scorrevole 2. Individuare e comprendere gli elementi fondamentali di un testo. 3. Riconoscere il genere del testo e le sue caratteristiche. Scrivere 1. Scrivere in modo ortograficamente corretto. 2. Usare correttamente le strutture sintattiche. 3. Utilizzare un lessico adeguato. 4. Produrre testi adeguati e coerenti alla richiesta. Riflettere 1. Individuare e analizzare le parti del discorso, sulla 2. Conoscere gli elementi fondamentali della frase semplice. lingua 3. Utilizzare strumenti di consultazione Ascoltare 1. Ascoltare e comprendere analiticamente gli elementi di un messaggio. 2. Comprendere gli scopi di una comunicazione. 3. Collegare le informazioni del messaggio. Parlare 1. Riferire esperienze personali in modo organico, congruo alla richiesta e con proprietà lessicale. 2. Intervenire in modo pertinente nelle diverse situazioni comunicative. 3. Esporre motivate opinioni personali. 4. Riferire con chiarezza argomenti di studio secondo un ordine prestabilito, un registro adeguato ed utilizzando un lessico specifico. Leggere 1. Leggere in modo corretto, scorrevole ed espressivo. 2. Individuare e comprendere gli elementi fondamentali di un testo. 3. Individuare e comprendere il genere del testo e le sue caratteristiche ( ed il suo scopo) 4. Cogliere e comprendere il significato dei termini. Scrivere 1. scrivere in modo corretto dal punto di vista orto-morfo-sintattico e lessicale. 2. Produrre testi adeguati e coerenti alla richiesta, nel rispetto della tipologia testuale. Riflettere 1. Individuare ed analizzare le parti principali del discorso. sulla 2. Individuare ed analizzare le strutture della frase semplice e complessa. lingua 3. Conoscere gli aspetti storico-evolutivi della lingua. Ascoltare 1. Ascoltare il messaggio fino alla conclusione. 2. Cogliere gli elementi fondamentali di un messaggio orale. 3. Comprendere analiticamente gli elementi di un messaggio orale. 4. Comprendere gli scopi di una comunicazione. 5. Collegare le informazioni del messaggio. Parlare 1. Esprimersi con ordine e in modo congruo alla richiesta. 2. Formulare pensieri in modo chiaro e corretto. 3. intervenire in modo pertinente nelle diverse situazioni comunicative. 4. Esporre motivate opinioni personali. 5. Riferire con chiarezza esperienze personali e/o argomenti di studio.

2 Leggere 1. Leggere in modo corretto, scorrevole ed espressivo. 2. Individuare e comprendere gli elementi fondamentali di un testo 3. Individuare e comprendere il genere del testo e le sue caratteristiche ( ed il suo scopo) 4. Cogliere e comprendere il significato dei termini Scrivere 1. Usare una grafia chiara e comprensibile. 2. Scrivere in modo ortograficamente corretto. 3. Strutturare frasi in modo corretto. 4. Produrre testi adeguati e coerenti alla richiesta, utilizzando un lessico appropriato. Riflettere 1. Individuare ed analizzare le strutture morfo-sintattiche. sulla 2. Conoscere gli aspetti storico-evolutivi della lingua. lingua Conoscenza ed 1. Conoscere ed organizzare i contenuti dei testi proposti. organizzazione 2. Rielaborare gli argomenti proposti. dei contenuti 3. Utilizzare il lessico specifico STORIA Strumenti concettuali e conoscenze 1. Collocare fatti e fenomeni nel tempo e nello spazio. 2. Conoscere e comprendere le caratteristiche di un fatto storico 3. Saper costruire semplici mappe concettuali Organizzazione delle informazioni 1. Comprendere i rapporti di consequenzialità e causalità Uso dei documenti 1. Distinguere e selezionare vari tipi di fonte storica, ricavare informazioni da una o più fonti Produzione 1. Comprendere ed utilizzare i concetti fondamentali ed il lessico specifico della disciplina CITTADINANZA E COSTITUZIONE Strumenti concettuali e conoscenze 1.Riconoscere e comprendere i fondamenti e le istituzioni della vita sociale, civile e politica delle varie epoche storiche. STORIA Strumenti concettuali e conoscenze 1. Collocare fatti e fenomeni nel tempo e nello spazio. 2. Conoscere e comprendere le caratteristiche di un fatto o di un fenomeno storico 3. Costruire tabelle/mappe concettuali, sistemare le informazioni, leggere grafici, carte tematiche Organizzazione delle informazioni 1. Costruire un asse temporale 2. Comprendere i rapporti di consequenzialità e causalità. Uso dei documenti 1.Utilizzare correttamente il libro di testo 2. Distinguere e selezionare vari tipi di fonte storica, ricavare informazioni da uno o più documenti 3.Conoscere alcune procedure tecniche di lavoro nei siti archeologici e negli archivi. Produzione 1. Produrre testi orali, scritti, grafici utilizzando le conoscenze apprese ed avvalendosi del lessico specifico. Strumenti concettuali e conoscenze 1. Collocare fatti e fenomeni nel tempo e nello spazio.

3 2. Conoscere e comprendere le caratteristiche di un fatto o di un fenomeno storico 3. Costruire tabelle più o meno semplici, sistemare le informazioni in una tabella, leggere grafici e carte tematiche Organizzazione delle informazioni 1. Costruire un asse temporale 2. Comprendere i rapporti di consequenzialità e causalità. Uso dei documenti 1. Utilizzare correttamente il libro di testo 2. Distinguere e selezionare vari tipi di fonte storica, ricavare informazioni da una o più fonti 3. Conoscere alcune procedure tecniche di lavoro nei siti archeologici e negli archivi. Produzione 1.Conoscere, comprendere e usare i concetti fondamentali e il lessico specifico della disciplina. GEOGRAFIA Concetti geografici e conoscenze 1. Conoscere e localizzare le principali caratteristiche umane e ambientali del territorio. 2. Conoscere, comprendere ed utilizzare il lessico specifico, tecnico e simbolico. Ragionamento spaziale 1. Individuare aspetti e problemi dell interazione uomo-ambiente nel tempo. 2. Riconoscere le trasformazioni apportate dall uomo sul territorio. Linguaggio della geo-graficità 1. Leggere ed interpretare statistiche, grafici, carte tematiche e fotografie. 2. Costruire semplici grafici Concetti geografici e conoscenze 1. Conoscere e localizzare i principali oggetti geografici fisici ed antropici del territorio italiano ed europeo Ragionamento spaziale 1. Riconoscere le trasformazioni apportate dall uomo attraverso l osservazione e l utilizzo di fonti varie. 2. Individuare aspetti e problemi dell interazione uomo-ambiente nel tempo e nello spazio. Linguaggio della geo-graficità 1. Leggere ed interpretare statistiche, carte topografiche, tematiche e storiche, grafici, cartogrammi, fotografie 2. Leggere e comunicare il sistema territoriale utilizzando il lessico specifico, tecnico e simbolico. Concetti geografici e conoscenze 1. Conoscere e localizzare i principali oggetti geografici fisici ed antropici del territorio italiano ed europeo Ragionamento spaziale 1. Riconoscere le trasformazioni apportate dall uomo attraverso l osservazione e l utilizzo di fonti varie. 2. Individuare aspetti e problemi dell interazione uomo-ambiente nel tempo. Linguaggio della geo-graficità 1. Leggere ed interpretare statistiche, carte topografiche, tematiche e storiche, grafici, cartogrammi, fotografie 2. Leggere e comunicare il sistema territoriale utilizzando il lessico specifico, tecnico e simbolico. LINGUA INGLESE e seconda Ricezione orale 1. Comprendere le informazioni principali di brevi messaggi orali su argomenti noti.

4 Ricezione scritta 1. Comprendere globalmente brevi testi scritti relativi a una sfera personale e quotidiana. Produzione orale 1. Produrre messaggi ed interagire su argomenti noti e/o di civiltà, usando un lessico adeguato, funzioni comunicative e strutture appropriate. Produzione scritta 1. Usare correttamente le funzioni e le strutture note 2. Produrre brevi testi scritti, usando un lessico adeguato, funzioni e strutture appropriate. Ricezione orale 1. Comprendere le informazioni principali di messaggi orali su argomenti noti. Ricezione scritta 1. Comprendere testi scritti, individuandone l argomento e le informazioni specifiche. Produzione orale 1. Interagire in conversazioni e produrre messaggi su argomenti noti e/o di civiltà, usando un lessico adeguato, funzioni comunicative e strutture adeguate. Produzione scritta 1. Usare correttamente le strutture e le funzioni linguistiche note. 2. Produrre testi scritti usando il registro adeguato. LINGUA SPAGNOLA e seconda Ricezione orale 1. Comprendere le informazioni principali di brevi messaggi orali su argomenti noti. Ricezione scritta 1. Comprendere globalmente brevi testi scritti relativi a una sfera personale e quotidiana. Produzione orale non interattiva 1. Produrre messaggi ed interagire su argomenti noti e/o di civiltà, usando un lessico adeguato, funzioni comunicative e strutture appropriate. Produzione scritta 1. Usare correttamente le funzioni e le strutture note 2. Produrre brevi testi scritti, usando un lessico adeguato, funzioni e strutture appropriate. Ricezione orale 1. Comprendere espressioni e frasi di uso quotidiano se pronunciate chiaramente e lentamente e identificare il tema generale di un discorso in cui si parla di argomenti conosciuti. Ricezione scritta 1.Comprendere testi semplici di contenuto familiare e di tipo concreto e trovare informazioni specifiche in materiali di uso corrente Interazione orale 1. Esprimersi linguisticamente in modo comprensibile utilizzando espressioni e frasi adatte alla situazione e all interlocutore, anche se a volte formalmente difettose, per interagire con un compagno o un adulto con cui ha familiarità per soddisfare bisogni di tipo concreto, scambiare semplici informazioni inerenti la sfera personale e chiedendo eventualmente all interlocutore di ripetere. Produzione scritta 1.Scrivere testi brevi e semplici anche se con errori formali che non compromettano però la comprensibilità del messaggio.

5 ARTE E IMMAGINE Osservazione e percezione visiva 1. Conoscere dei codici della comunicazione visiva ( punto, linea, colore) Codici visivi 1. Utilizzare il segno grafico 2. Creare semplici composizioni 3. Utilizzare il colore: equilibrio e contrasti cromatici. 4. Realizzare semplici elaborati con creatività Tecniche espressive 1. Utilizzare le tecniche proposte. 2. Rispettare le procedure delle consegne. Paradigmi dell arte 1. Conoscere gli elementi fondamentali della produzione storico-artistica 2. Usare il linguaggio specifico Osservazione e percezione visiva 1.Conoscere i codici della comunicazione visiva ( luce-ombra, colore, superficie, composizione, spazio e prospettiva) 2. Osservare dal vero 3. Descrivere seguendo schemi Codici visivi 1. Utilizzare il segno grafico 2. Creare composizioni 3. Utilizzare il colore: valori espressivi 4. Realizzare elaborati con creatività 5. Rappresentare lo spazio: volume e prospettiva Tecniche espressive 1. Utilizzare le tecniche proposte 2. Rispettare le procedure delle consegne Paradigmi dell arte 1. Conoscere gli elementi fondamentali della produzione storico-artistica 2. Usare il linguaggio specifico Osservazione e percezione visiva 1. Applicare le regole del linguaggio visivo (segno grafico, colore, composizione, spazio e prospettiva, lucevolume,proporzioni) 2. Osservare immagini e il reale (ornati e copie dal vero) 3. Descrivere seguendo schemi Codici visivi 1. Utilizzare il segno grafico 2. Creare composizioni 3. Utilizzo del colore: valori espressivi 4. Rielaborare con creatività 5. Rappresentare lo spazio Tecniche espressive 1. Applicare le tecniche proposte 2. Rispettare le consegne Paradigmi dell arte 1.Conoscere gli elementi fondamentali della produzione storico-artistica 2.Riconoscere gli elementi stilistici delle diverse epoche 3.Usare il linguaggio specifico

6 MUSICA Pratica strumentale: eseguire brani ritmici- esegue brani melodici ( classi prime) eseguire brani ritmici- esegue brani di media difficoltà, anche con la base (classi seconde e terze) Pratica vocale : riprodurre in modo corretto una melodia ( classi prime, seconde e terze) Produzione musicale : - elaborare idee musicali - improvvisare sequenze ritmiche ( classi prime, seconde e terze) Ascolto, interpretazione, analisi musicale: - riconoscere e analizzare le principali strutture del linguaggio musicale- conoscere opere musicali di genere e stili musicali diversi riconoscere la valenza espressiva del linguaggio cale contestualizzare un brano musicale (classi prime, seconde, terze) Lettura della notazione : utilizzare i simboli della scrittura musicale decodificare i segni della scrittura musicale ( classe prime, seconde, terze) SCIENZE MOTORIE Sviluppo delle capacità coordinative 1.Conoscere e migliorare la coordinazione dinamica generale. 2.Migliorare la coordinazione spazio-temporale 3.Migliorare la coordinazione oculo-manuale 4. Conoscere e migliorare le capacità di equilibrio 5. Conoscere e applicare semplice tecniche di espressione corporea. Miglioramento delle capacità condizionali 1.Saper percepire e riconoscere la fatica nel proprio corpo, distribuendo il carico di lavoro. 2.Conoscere e migliorare la forza. 3 Conoscere e migliorare la velocità Conoscenza degli elementi tecnici e regolamentari della pratica ludico-sportiva 1. Conoscere i fondamentali degli sport proposti 2. Conoscere e applicare il regolamento degli sport proposti Valore del confronto e della competizione 1.Gestire la propria emotività nelle varie situazioni ludico-sportive Conoscenza delle caratteristiche e degli obiettivi propri della materia 1.Riconoscere gli elementi fondamentali delle attività affrontate 2.Conoscere ed utilizzare in maniera adeguata il proprio corpo impegnandosi e partecipando, sfruttando le proprie potenzialità e terza Sviluppo delle capacità coordinative 1.Conoscere e migliorare la coordinazione dinamica generale 2.Migliorare la coordinazione oculo-manuale Miglioramento delle capacità condizionali 1.Conoscere e migliorare la resistenza 2.Conoscere e migliorare la forza. 3 Conoscere e migliorare la velocità Conoscenza degli elementi tecnici e regolamentari della pratica ludico-sportiva 1. Conoscere i fondamentali degli sport proposti 2. Conoscere e applicare il regolamento degli sport proposti 3.Saper gestire compiti di arbitraggio.

7 Valore del confronto e della competizione 1.Gestire la propria emotività nelle varie situazioni ludico-sportive Conoscenza delle caratteristiche e degli obiettivi propri della materia 1. Riconoscere gli elementi fondamentali delle attività affrontate 2. Conoscere ed utilizzare in maniera adeguata il proprio corpo impegnandosi e partecipando, sfruttando le proprie potenzialità 3. Conoscere i contenuti teorici TECNOLOGIA -Saper classificare disegni diversi per tipologia -Conoscere il materiale e gli strumenti per il disegno e saperli usare correttamente -Conoscere le principali figure piane (triangoli, quadrati, poligoni, cerchi, ellissi) e saperle costruire correttamente memorizzandone la costruzione. -Conoscere gli elementi fondamentali del disegno (segmenti, archi, angoli) e saperli tracciare correttamente. -Conoscere la struttura portante e modulare del triangolo, quadrato e cerchio. -Conoscere la produzione, la trasformazione e le proprietà di alcuni materiali (legno, carta, vetro e ceramica) classificandoli in base alle loro caratteristiche fisico-chimiche -Conoscere i problemi legati allo smaltimento dei rifiuti e alla loro riutilizzazione. - Conoscere i problemi legati all ambiente relativi alla lavorazione e all utilizzo dei diversi materiali. -Riconoscere il ruolo delle eco tecnologie (smaltimento, riciclo ecc) -Saper progettare e costruire oggetti. -Conoscere la rappresentazione grafica di solidi in p.o. -Rappresentare graficamente solidi in p.o. -Conoscere la rappresentazione di solidi in assonometria (isometrica, cavaliera, monometrica). -Rappresentare graficamente solidi in assonometria (isometrica, cavaliera, monometrica) -Riconoscere ed analizzare i principali alimenti ed il corrispondente settore produttivo. -Conoscere i sistemi di conservazione degli alimenti. -Leggere ed analizzare il contenuto di un etichetta alimentare. -Progettare e costruire oggetti. -Conoscere ed analizzare le diverse tipologie edilizie. -Conoscere le tecniche e le fasi di costruzione degli edifici. -Saper disegnare in scala la pianta di un abitazione usando simboli grafici appropriati. -Individuare le parti che compongono una città: zone, strade, servizi e verde pubblico. -Conoscere la rappresentazione grafica di solidi in p.o. -Rappresentare graficamente solidi in p.o. -Conoscere la rappresentazione di solidi in assonometria (isometrica, cavaliera, monometrica). - Rappresentare graficamente solidi in assonometria (isometrica, cavaliera, monometrica -Conoscere i principali elementi della progettazione grafica: marchi, logotipi, lettering. -Conoscere il settore del packaging -Comprendere la metodologia della progettazione di un involucro. -Conoscere la storia dei vari mezzi di trasporto. -Riconoscere ed analizzare il rapporto tra il sistema dei trasporti e l ambiente. -Conoscere il concetto di energia e le sue principali caratteristiche. -Conoscere le principali tecniche e modalità di sfruttamento delle diverse forme di energia. -Conoscere i problemi ambientali, economici e di sicurezza legati alle varie forme e fonti di produzione di energia. MATEMATICA -Leggere, scrivere i numeri naturali. -Rappresentare sulla semiretta numerica i numeri interi e decimali. -Conoscere ed eseguire correttamente le quattro operazioni eseguire mentalmente semplici calcoli applicando le proprietà.

8 -Calcolare espressioni con le quattro operazioni. -Risolvere problemi. -Elevare a potenza i numeri naturali. -Conoscere ed applicare le proprietà delle potenze e risolvere espressioni. -Scrivere un numero in forma esponenziale. -Conoscere i criteri di divisibilità. -Scomporre in fattori primi un numero naturale. -Calcolare M.C.D. ed M.C.M. tra numeri naturali e saperli utilizzare per risolvere semplici problemi. -Riconoscere, confrontare ed ordinare le frazioni. -Rappresentare le frazioni sulla semiretta ed eseguire le operazioni. -Risolvere problemi con le frazioni. -Misurare, disegnare ed operare con segmenti ed angoli. -Risolvere problemi relativi. -Disegnare rette parallele perpendicolari. -Effettuare conversioni da una unità di misura all altra. -Rappresentare nel piano cartesiano punti, segmenti e figure. -Riconoscere e disegnare i vari tipi di poligono individuandone le proprietà. -Risolvere i problemi relativi ai perimetri. -Raccogliere dati, costruire ed interpretare grafici. -Eseguire operazioni con i numeri razionali. -Risolvere problemi con le frazioni. -Riconoscere i vari tipi di numeri decimali, rappresentarli sulla retta numerica, trasformarli in frazioni e viceversa. -Calcolare la radice quadrata di un numero razionale. -Utilizzare le tavole numeriche e la calcolatrice in maniera ragionata. -Calcolare e confrontare rapporti. -Applicare le proprietà ad una proporzione e risolverla. -Calcolare percentuali. -Conoscere i vari tipi di poligoni, le proprietà e i punti notevoli. -Risolvere problemi riguardanti l equivalenza di figure piane. -Conoscere e d applicare il teorema di Pitagora nei poligoni studiati. -Riconoscere figure piane simili in vari contesti e riprodurre in scala una figura assegnata. -Riconoscere una funzione. -Riconoscere grandezze direttamente e inversamente proporzionali. -Scrivere e rappresentare nel piano cartesiano funzioni di proporzionalità. -Risolvere problemi del tre semplice. -Rappresentare ed interpretare grafici di funzioni matematiche. -Conoscere i numeri relativi. -Eseguire le operazioni in Z e in Q -Risolvere espressioni in Z e in Q. -Riconoscere monomi e polinomi. -Eseguire semplici operazioni con essi. -Risolvere espressioni letterali. -Risolvere un equazione di primo grado ad un incognita. -Risolvere problemi per via algebrica. -Utilizzare le proprietà di circonferenza e cerchio per risolvere problemi. -Riconoscere elementi e proprietà dei poliedri regolari e dei solidi di rotazione. -Risolvere problemi inerenti il calcolo di superfici, volumi e pesi dei solidi applicando le formule dirette ed inverse. -Calcolare frequenze relative e percentuali. -Calcolare la probabilità di un evento elementare. SCIENZE

ALLEGATO 4. Scuola Primaria. Parametri di valutazione per la scuola primaria DESCRITTORI-INDICATORI

ALLEGATO 4. Scuola Primaria. Parametri di valutazione per la scuola primaria DESCRITTORI-INDICATORI ALLEGATO 4 Scuola Primaria Parametri di valutazione per la scuola primaria DESCRITTORI-INDICATORI VOTO Eccellenti competenze e pieno controllo degli aspetti tecnici e formali. Rivela creatività, logica

Dettagli

SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO

SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO Operare in situazioni reali e/o disciplinari con tecniche e procedure di calcolo L alunno si muove con sicurezza nel calcolo anche con i numeri razionali, ne padroneggia le diverse e stima la grandezza

Dettagli

DESCRITTORI DELLA SCHEDA DI VALUTAZIONE DELLA SCUOLA PRIMARIA

DESCRITTORI DELLA SCHEDA DI VALUTAZIONE DELLA SCUOLA PRIMARIA DESCRITTORI DELLA SCHEDA DI VALUTAZIONE DELLA SCUOLA PRIMARIA Scuola Primaria G. Sordini Istituto Comprensivo Spoleto 2 Indicatori per la scheda di valutazione della classe I ITALIANO: Narrare brevi esperienze

Dettagli

PROGRAMMAZIONE di MATEMATICA CLASSE PRIMA

PROGRAMMAZIONE di MATEMATICA CLASSE PRIMA PROGRAMMAZIONE di MATEMATICA 1.NUMERI CLASSE PRIMA Comprende il significato Comprendere il significato Insiemi numerici NQZ Utilizzare le tecniche e le procedure del calcolo aritmetico e algebrico rappresentandole

Dettagli

INDICATORI PER LA VALUTAZIONE SCUOLA PRIMARIA ITALIANO

INDICATORI PER LA VALUTAZIONE SCUOLA PRIMARIA ITALIANO INDICATORI PER LA VALUTAZIONE SCUOLA PRIMARIA ITALIANO Comunicare oralmente in modo adeguato. Leggere e comprendere parole, frasi e semplici brani. Produrre semplici testi scritti. Svolgere attività esplicite

Dettagli

Pubblichiamo il documento contenente gli indicatori approvati dal Collegio dei Docenti del nostro Istituto Comprensivo che sarà allegato alla scheda

Pubblichiamo il documento contenente gli indicatori approvati dal Collegio dei Docenti del nostro Istituto Comprensivo che sarà allegato alla scheda Pubblichiamo il documento contenente gli indicatori approvati dal Collegio dei Docenti del nostro Istituto Comprensivo che sarà allegato alla scheda di valutazione delle classi di Scuola Primaria C. Goldoni

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO N 1 LANCIANO - SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO CURRICOLO VERTICALE - Classe Prima MATEMATICA a.s. 2014/2015

ISTITUTO COMPRENSIVO N 1 LANCIANO - SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO CURRICOLO VERTICALE - Classe Prima MATEMATICA a.s. 2014/2015 NUMERI. SPAZIO E FIGURE. RELAZIONI, FUNZIONI, MISURE, DATI E PREVISIONI Le sociali e ISTITUTO COMPRENSIVO N 1 LANCIANO - SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO CURRICOLO VERTICALE - Classe Prima MATEMATICA procedure

Dettagli

AREA MATEMATICO-SCIENTIFICO-TECNOLOGICA MATEMATICA

AREA MATEMATICO-SCIENTIFICO-TECNOLOGICA MATEMATICA AREA MATEMATICO-SCIENTIFICO-TECNOLOGICA MATEMATICA TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE AL TERMINE DELLA SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO. L alunno ha rafforzato un atteggiamento positivo rispetto

Dettagli

PROGRAMMAZIONE SCUOLA PRIMARIA - CLASSE TERZA

PROGRAMMAZIONE SCUOLA PRIMARIA - CLASSE TERZA CURRICOLO D ISTITUTO COMPRENDERE COMUNICARE RIFLETTERE RIELABORARE PROGRAMMAZIONE SCUOLA PRIMARIA - CLASSE TERZA AREA DEI LINGUAGGI (italiano, lingua inglese, musica, arte e immagine) TRAGUARDI PER LO

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO G. PASCOLI TRAMONTI (SA) ARTE E IMMAGINE Classe 1

ISTITUTO COMPRENSIVO G. PASCOLI TRAMONTI (SA) ARTE E IMMAGINE Classe 1 ARTE E IMMAGINE - Decodificare una sequenza d immagini; - Discriminare uguaglianze e differenze; - Percepire la figura-sfondo; - Eseguire riproduzioni di figure rispettando le relazioni spaziali; - Discriminare

Dettagli

OBIETTIVI DISCIPLINARI CLASSE 1^

OBIETTIVI DISCIPLINARI CLASSE 1^ OBIETTIVI DISCIPLINARI CLASSE 1^ MOTORIE E SPORTIVE Narrare esperienze personali ed i contenuti di brevi racconti rispettando l'ordine logico e cronologico. Acquisire le prime regole di lettura e scrittura.

Dettagli

CURRICOLO DI ITALIANO CLASSE PRIMA

CURRICOLO DI ITALIANO CLASSE PRIMA CURRICOLO DI ITALIANO CLASSE PRIMA TRAGUARDI DI COMPETENZA NUCLEI FONDANTI OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO Sa usare la comunicazione orale e scritta per collaborare e interagire positivamente con gli altri

Dettagli

CURRICOLO DISCIPLINARE DI MATEMATICA

CURRICOLO DISCIPLINARE DI MATEMATICA A.S. 2014/2015 MINISTERO DELL ISTRUZIONE DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA Istituto Comprensivo Palena-Torricella Peligna Scuola dell Infanzia, Primaria e Secondaria di 1 grado Palena (CH) SCUOLA SECONDARIA

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO G. SOLARI LORETO http://www.istitutocomprensivosolari.it/ INDICATORI DI APPRENDIMENTO DELLA SCUOLA PRIMARIA

ISTITUTO COMPRENSIVO G. SOLARI LORETO http://www.istitutocomprensivosolari.it/ INDICATORI DI APPRENDIMENTO DELLA SCUOLA PRIMARIA ISTITUTO COMPRENSIVO G. SOLARI LORETO http://www.istitutocomprensivosolari.it/ INDICATORI DI APPRENDIMENTO DELLA SCUOLA PRIMARIA anno scolastico 2013 2014 1 CLASSE PRIMA ITALIANO - Ascoltare, comprendere

Dettagli

CERTIFICAZIONE DELLE COMPETENZE: indicatori e livelli

CERTIFICAZIONE DELLE COMPETENZE: indicatori e livelli (1) ASSE DEI LINGUAGGI : ITALIANO CERTIFICAZIONE DELLE COMPETENZE: indicatori e livelli 1. Padroneggia gli strumenti espressivi ed argomentativi indispensabili per gestire l interazione comunicativa verbale

Dettagli

INDICATORI SCUOLA PRIMARIA

INDICATORI SCUOLA PRIMARIA INDICATORI SCUOLA PRIMARIA Classe 1ª ITALIANO Narrare brevi esperienze personali rispettando le regole dell ascolto Ascoltare e cogliere il senso globale di semplici testi e informazioni Acquisire prime

Dettagli

Gli insegnamenti curriculari nei quattro assi: dei linguaggi, matematico, scientificotecnologico

Gli insegnamenti curriculari nei quattro assi: dei linguaggi, matematico, scientificotecnologico ALLEGATO1 Gli insegnamenti curriculari nei quattro assi: dei linguaggi, matematico, scientificotecnologico e storico-sociale. L asse dei linguaggi ha l obiettivo di far acquisire allo studente la padronanza

Dettagli

Programmazione Annuale di Matematica della Scuola Secondaria di Primo Grado Caccia

Programmazione Annuale di Matematica della Scuola Secondaria di Primo Grado Caccia Programmazione Annuale di Matematica della Scuola Secondaria di Primo Grado Caccia L'educazione matematica ha il compito di avviare l'alunno verso una maggiore consapevolezza e padronanza del pensiero

Dettagli

FRANCESE CLASSE PRIMA

FRANCESE CLASSE PRIMA CLASSE PRIMA L allievo/a comprende semplici espressioni e frasi di uso quotidiano e identifica il tema generale di un discorso in cui si parla di argomenti conosciuti, se il messaggio è pronunciato chiaramente

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ANNUALE SCUOLA PRIMARIA IST. COMP. DON MILANI - CERNUSCO S/N CLASSE TERZA LINGUA ITALIANA

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ANNUALE SCUOLA PRIMARIA IST. COMP. DON MILANI - CERNUSCO S/N CLASSE TERZA LINGUA ITALIANA TRAGUARDI 1 ASCOLTARE, COMPRENDERE, COMUNICARE ORALMENTE ED ESPRIMERE GIUDIZI PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ANNUALE SCUOLA PRIMARIA IST. COMP. DON MILANI - CERNUSCO S/N CLASSE TERZA LINGUA ITALIANA 2 LEGGERE,

Dettagli

VALLAURI L ASSE MATEMATICO

VALLAURI L ASSE MATEMATICO Istituto Professionale di Stato per l Industria e l Artigianato Giancarlo Vallauri Via B. Peruzzi, 13 41012 CARPI (MO) VALLAURI www.vallauricarpi.it Tel. 059 691573 Fax 059 642074 vallauri@vallauricarpi.it

Dettagli

SCUOLA PRIMARIA GEOGRAFIA. Competenza: 1. Comunicazione efficace Indicatore: 1.1 Comprensione

SCUOLA PRIMARIA GEOGRAFIA. Competenza: 1. Comunicazione efficace Indicatore: 1.1 Comprensione SCUOLA PRIMARIA GEOGRAFIA Competenza: 1. Comunicazione efficace Indicatore: 1.1 Comprensione Descrittori Classe 1 Descrittori Classe 2 Descrittori Classe 3 Descrittori Classe 4 Descrittori Classe 5 il

Dettagli

SCUOLA PRIMARIA GEOGRAFIA. Competenza: 1. Comunicazione efficace Indicatore: 1.1 Comprensione

SCUOLA PRIMARIA GEOGRAFIA. Competenza: 1. Comunicazione efficace Indicatore: 1.1 Comprensione SCUOLA PRIMARIA GEOGRAFIA Competenza: 1. Comunicazione efficace Indicatore: 1.1 Comprensione Descrittori Classe 1 Descrittori Classe 2 Descrittori Classe 3 Descrittori Classe 4 Descrittori Classe 5 1.1.1

Dettagli

SCUOLA ELEMENTARE VIA MASSAUA 5 PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ANNUALE CLASSE QUINTA ANNO SCOLASTICO 2009-2010 LINGUA ITALIANA

SCUOLA ELEMENTARE VIA MASSAUA 5 PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ANNUALE CLASSE QUINTA ANNO SCOLASTICO 2009-2010 LINGUA ITALIANA SCUOLA ELEMENTARE VIA MASSAUA 5 PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ANNUALE CLASSE QUINTA ANNO SCOLASTICO 2009-2010 LINGUA ITALIANA 1. ASCOLTARE, COMPRENDERE E COMUNICARE ORALMENTE o Intervenire nelle conversazioni

Dettagli

INDICATORI REGISTRO DI LINGUA ITALIANA

INDICATORI REGISTRO DI LINGUA ITALIANA INDICATORI REGISTRO DI LINGUA ITALIANA -Saper ascoltare e comprendere messaggi, testi e consegne -Sapersi esprimere oralmente in modo chiaro e corretto -Saper leggere e comprendere vari tipi di testo -Saper

Dettagli

Livelli ed Indicatori SCHEDA VALUTAZIONE SCUOLA PRIMARIA Primo Quadrimestre

Livelli ed Indicatori SCHEDA VALUTAZIONE SCUOLA PRIMARIA Primo Quadrimestre Livelli ed Indicatori SCHEDA VALUTAZIONE SCUOLA PRIMARIA Primo Quadrimestre ITALIANO (Voto numerico espresso in decimi e riportato in lettere) Prestare attenzione, comprendere e riferire i contenuti di

Dettagli

QUADRO COMPETENZE OBBLIGO: PERITI AZ.LI CORR.TI LINGUE ESTERE/TURISTICO

QUADRO COMPETENZE OBBLIGO: PERITI AZ.LI CORR.TI LINGUE ESTERE/TURISTICO Materia: ITALIANO Totale Abilità: 15 Competenza: 1. Padroneggiare gli strumenti espressivi ed argomentativi indispensabili per gestire l interazione comunicativa verbale in vari contesti 1. 1.1 Comprendere

Dettagli

PROGRAMMAZIONE SCUOLA PRIMARIA CLASSE QUARTA

PROGRAMMAZIONE SCUOLA PRIMARIA CLASSE QUARTA CURRICOLO D ISTITUTO COMPRENDERE COMUNICARE RIFLETTERE RIELABORARE PROGRAMMAZIONE SCUOLA PRIMARIA CLASSE QUARTA AREA DEI LINGUAGGI (italiano, lingua inglese, musica, arte e immagine) TRAGUARDI PER LO SVILUPPO

Dettagli

DIPARTIMENTO DI MATEMATICA Liceo musicale

DIPARTIMENTO DI MATEMATICA Liceo musicale DIPARTIMENTO DI MATEMATICA Liceo musicale PRIMO BIENNIO 1. Profilo generale L insegnamento di matematica nel primo biennio ha come finalità l acquisizione dei concetti e dei metodi elementari della disciplina

Dettagli

Griglie. di valutazione. disciplinari. Scuola Secondaria. di 1 Grado

Griglie. di valutazione. disciplinari. Scuola Secondaria. di 1 Grado Griglie di valutazione disciplinari Scuola Secondaria di 1 Grado 21 SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO ITALIANO - VALUTAZIONE PROVE SCRITTE Indicatori I. PRESENTAZIONE GRAFICA II. USO DELLA LINGUA III. CONTENUTO

Dettagli

Competenza chiave europea: MATEMATICA. Scuola Primaria. DISCIPLINE DI RIFERIMENTO: MATEMATICA DISCIPLINE CONCORRENTI: tutte

Competenza chiave europea: MATEMATICA. Scuola Primaria. DISCIPLINE DI RIFERIMENTO: MATEMATICA DISCIPLINE CONCORRENTI: tutte Competenza chiave europea: MATEMATICA Scuola Primaria DISCIPLINE DI RIFERIMENTO: MATEMATICA DISCIPLINE CONCORRENTI: tutte TAB. A TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE al termine della Scuola Primaria

Dettagli

PROGRAMMAZIONE CLASSE PRIMA: LINGUA ITALIANA, MATEMATICA, INGLESE

PROGRAMMAZIONE CLASSE PRIMA: LINGUA ITALIANA, MATEMATICA, INGLESE PROGRAMMAZIONE CLASSE PRIMA: LINGUA ITALIANA, MATEMATICA, INGLESE OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO ASCOLTARE E PARLARE Ascoltare e comprendere un messaggio e un testo Conoscere le regole comportamentali della

Dettagli

INGLESE- CLASSE 1.a TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE DA SVILUPPARE AL TERMINE DELLA CLASSE PRIMA DELLA SCUOLA PRIMARIA

INGLESE- CLASSE 1.a TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE DA SVILUPPARE AL TERMINE DELLA CLASSE PRIMA DELLA SCUOLA PRIMARIA INGLESE- CLASSE 1.a TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE DA SVILUPPARE AL TERMINE DELLA CLASSE PRIMA DELLA SCUOLA PRIMARIA L alunno: Ascolta e comprende parole e semplici espressioni, istruzioni,

Dettagli

Progetto di formazione e ricerca SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO. ITALIANO Competenze linguistico-comunicative. Competenze di cittadinanza

Progetto di formazione e ricerca SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO. ITALIANO Competenze linguistico-comunicative. Competenze di cittadinanza Progetto di formazione e ricerca SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO ITALIANO Competenze linguistico-comunicative Competenze di cittadinanza NUCLEI FONDANTI: ASCOLTARE PARLARE LEGGERE SCRIVERE RIFLETTERE

Dettagli

CURRICOLO FORMATIVO CLASSI PRIME

CURRICOLO FORMATIVO CLASSI PRIME CURRICOLO FORMATIVO CLASSI PRIME Disciplina Indicatori Descrittori Ascoltare, comprendere e comunicare oralmente Esprimere oralmente le proprie emozioni ed esperienze mediante linguaggi diversi verbali

Dettagli

MATEMATICA SCUOLE DELL INFANZIA

MATEMATICA SCUOLE DELL INFANZIA MATEMATICA SCUOLE DELL INFANZIA CAMPO DI ESPERIENZA: LA CONOSCENZA DEL MONDO (ordine, misura, spazio, tempo, natura) È l'ambito relativo all'esplorazione, scoperta e prima sistematizzazione delle conoscenze

Dettagli

PROGRAMMAZIONE ANNUALE

PROGRAMMAZIONE ANNUALE PROGRAMMAZIONE ANNUALE CLASSE QUARTA AREA LINGUISTICO ARTISTICO - ESPRESSIVA a. Ascoltare e parlare 1. Cogliere l argomento principale dei discorsi altrui 2. Prestare attenzione a situazioni comunicative

Dettagli

IL NUMERO. PRIMO BIENNIO: 1a - 2a elementare COMPETENZE ABILITA' CONOSCENZE

IL NUMERO. PRIMO BIENNIO: 1a - 2a elementare COMPETENZE ABILITA' CONOSCENZE IL NUMERO PRIMO BIENNIO: 1a - 2a elementare Utilizzare i numeri naturali fino a 100 per contare e per eseguire operazioni aritmetiche di addizione e sottrazione, sia nel calcolo mentale che scritto. Raggruppare

Dettagli

Scuola primaria: obiettivi al termine della classe 5

Scuola primaria: obiettivi al termine della classe 5 Competenza: partecipare e interagire con gli altri in diverse situazioni comunicative Scuola Infanzia : 3 anni Obiettivi di *Esprime e comunica agli altri emozioni, sentimenti, pensieri attraverso il linguaggio

Dettagli

SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO

SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO ALLEGATO E SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO In seguito alla Legge di Riforma (D.L 18/02/2004 n 59) ed alle

Dettagli

COMPETENZE CONOSCENZE ABILITA ITALIANO INGLESE SECONDA LINGUA COMUNITARIA

COMPETENZE CONOSCENZE ABILITA ITALIANO INGLESE SECONDA LINGUA COMUNITARIA MODULO 1 (tot h. 49) ASSE DEI LINGUAGGI DESTINATARI: ALUNNI NON IN POSSESSO DELLE CONOSCENZE DI BASE (ZERO CREDITI FORMATIVI) ITALIANO INGLESE SECONDA LINGUA COMUNITARIA Interagire oralmente in maniera

Dettagli

POF 2013-2014 - COMPETENZE

POF 2013-2014 - COMPETENZE POF 2013-2014 - COMPETENZE Seguendo le indicazioni della normativa, La Scuola anche per il SECONDO BIENNIO riconosce l importanza dei quattro assi culturali sulla base dei quali gestire la formulazione

Dettagli

PROGRAMMAZIONE ANNUALE IN BASE ALLE NUOVE INDICAZIONI PER IL CURRICOLO SCUOLA PRIMARIA

PROGRAMMAZIONE ANNUALE IN BASE ALLE NUOVE INDICAZIONI PER IL CURRICOLO SCUOLA PRIMARIA PROGRAMMAZIONE ANNUALE IN BASE ALLE NUOVE INDICAZIONI PER IL CURRICOLO SCUOLA PRIMARIA CLASSI PRIME ANNO SCOLASTICO 2013/2014 AREA SOVRADISCIPLINARE LINGUISTICO-ARTISTICO-ESPRESSIVA LINGUA ITALIANA Obiettivi

Dettagli

- Prestare attenzione per un tempo prestabilito e individuare le informazioni principali.

- Prestare attenzione per un tempo prestabilito e individuare le informazioni principali. U.FOSCOLO Scuola sec. di I grado - ITALIANO CLASSI PRIME E SECONDE Abilità Ascoltare Parlare Leggere - Prestare attenzione per un tempo prestabilito e individuare le informazioni principali. - Cogliere

Dettagli

OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO AL TERMINE DELLA CLASSE PRIMA DELLA SCUOLA PRIMARIA ITALIANO

OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO AL TERMINE DELLA CLASSE PRIMA DELLA SCUOLA PRIMARIA ITALIANO OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO AL TERMINE DELLA CLASSE PRIMA DELLA SCUOLA PRIMARIA ITALIANO Ascolto e parlato Prendere la parola negli scambi comunicativi (dialogo, conversazione, discussione) rispettando

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO FOGLIO NOTIZIE DELL'ALUNNO DATI GENERALI

ISTITUTO COMPRENSIVO FOGLIO NOTIZIE DELL'ALUNNO DATI GENERALI ISTITUTO COMPRENSIVO FOGLIO NOTIZIE DELL'ALUNNO DATI GENERALI Anno Scolastico Data iscrizione nella scuola Cognome e Nome Data di nascita Anno di arrivo in Italia Nazionalità Lingua materna Paese di Provenienza

Dettagli

Istituto Comprensivo Caposele (Av) Curricolo verticale d istituto a.sc. 2013-2014

Istituto Comprensivo Caposele (Av) Curricolo verticale d istituto a.sc. 2013-2014 CURRICOLO DI MATEMATICA SCUOLA PRIMARIA CLASSE PRIMA 1. Contare oggetti o eventi, a voce e mentalmente, in senso progressivo e regressivo e per salti di due, tre, 2. Leggere e scrivere i numeri naturali

Dettagli

PRIMO BIENNIO CLASSE SECONDA - ITALIANO

PRIMO BIENNIO CLASSE SECONDA - ITALIANO PRIMO BIENNIO CLASSE SECONDA - ITALIANO OBIETTIVI MINIMI 1. ASCOLTARE/PARLARE: Ascoltare e comprendere testi orali di diverso tipo. Esprimersi oralmente in modo corretto (e pertinente), producendo testi

Dettagli

1 CIRCOLO DIDATTICO - Pontecagnano Faiano (SA) PROFILI FORMATIVI. Allegato al POF

1 CIRCOLO DIDATTICO - Pontecagnano Faiano (SA) PROFILI FORMATIVI. Allegato al POF 1 CIRCOLO DIDATTICO - Pontecagnano Faiano (SA) PROFILI FORMATIVI Allegato al POF a.s. 2013/2014 Profilo formativo della classe prima competenze riferite agli strumenti culturali Comunicare per iscritto

Dettagli

DESCRIZIONE DEL MODELLO DI CERTIFICAZIONE DELLE COMPETENZE

DESCRIZIONE DEL MODELLO DI CERTIFICAZIONE DELLE COMPETENZE ALLEGATO n.4 DESCRIZIONE DEL MODELLO DI CERTIFICAZIONE DELLE COMPETENZE La certificazione delle competenze chiave, delineate dal documento tecnico (http://www.pubblica.istruzione.it/normativa/2007/dm139_07.shtml)

Dettagli

CURRICOLO MATEMATICA ABILITA COMPETENZE

CURRICOLO MATEMATICA ABILITA COMPETENZE CURRICOLO MATEMATICA 1) Operare con i numeri nel calcolo aritmetico e algebrico, scritto e mentale, anche con riferimento a contesti reali. Per riconoscere e risolvere problemi di vario genere, individuando

Dettagli

CORSO DI ITALIANO CLASSE PRIMA

CORSO DI ITALIANO CLASSE PRIMA CORSO DI ITALIANO CLASSE PRIMA UdA n.1 - LEGGERE, COMPRENDERE E INTERPRETARE TESTI 1. Comprendere e analizzare narrativi, descrittivi, espositivi e poetici 2. Riconoscere e classificare diversi tipi di

Dettagli

PIANO EDUCATIVO E DIDATTICO DI ISTITUTO

PIANO EDUCATIVO E DIDATTICO DI ISTITUTO Allegato 8 PIANO EDUCATIVO E DIDATTICO DI ISTITUTO Scuola Primaria PERCORSI FORMATIVI E CRITERI DI VALUTAZIONE Il Piano Educativo e Didattico d Istituto (P.E.D.) è la programmazione dei percorsi formativi

Dettagli

LICEO ARTISTICO PROGRAMMAZIONE DIDATTICA RIFERITA ALLA

LICEO ARTISTICO PROGRAMMAZIONE DIDATTICA RIFERITA ALLA Anno Scolastico 2014/15 LICEO ARTISTICO PROGRAMMAZIONE DIDATTICA RIFERITA ALLA DISCIPLINA : MATEMATICA PRIMO BIENNIO L asse matematico ha l obiettivo di far acquisire allo studente saperi e competenze

Dettagli

INFANZIA PRIMARIA SECONDARIA

INFANZIA PRIMARIA SECONDARIA INFANZIA PRIMARIA SECONDARIA MATEMATICA - TRAGUARDI DI SVILUPPO DELLE COMPETENZE Raggruppa e ordina secondo criteri diversi. Confronta e valuta quantità. Utilizza semplici simboli per registrare. Compie

Dettagli

Modulo PROGETTAZIONE E PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE Scuola Secondaria di Primo Grado

Modulo PROGETTAZIONE E PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE Scuola Secondaria di Primo Grado 1 di 6 AREA Matematico scientifica MATERIE COINVOLTE Matematica - Scienze DOCENTI Patrizia Lualdi - Silvia Colombo RIFERIMENTO AI DOCUMENTI NAZIONALI E DI ISTITUTO P.E.C.U.P L allievo utilizza le conoscenze

Dettagli

PROGRAMMAZIONE D ISTITUTO a.s. 2012/2013

PROGRAMMAZIONE D ISTITUTO a.s. 2012/2013 PROGRAMMAZIONE D ISTITUTO a.s. 2012/2013 CURRICOLO DI MATEMATICA classi prime, seconde e terze Riferimenti alle INDICAZIONI NAZIONALI: PECUP - Obiettivi formativi OSA -Obiettivi specifici di apprendimento

Dettagli

PROGRAMMAZIONE CLASSE SECONDA: LINGUA ITALIANA, MATEMATICA, INGLESE

PROGRAMMAZIONE CLASSE SECONDA: LINGUA ITALIANA, MATEMATICA, INGLESE PROGRAMMAZIONE CLASSE SECONDA: LINGUA ITALIANA, MATEMATICA, INGLESE OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO ASCOLTARE E PARLARE Ascoltare e comprendere un messaggio e un testo Conoscere le regole comportamentali della

Dettagli

CURRICOLO MATEMATICA

CURRICOLO MATEMATICA 1 CURRICOLO MATEMATICA Competenza 1 al termine della scuola dell Infanzia 2 NUMERI Raggruppare, ordinare, contare, misurare oggetti, grandezze ed eventi direttamente esperibili. Utilizzare calendari settimanali

Dettagli

AREA DEI LINGUAGGI LINGUA ITALIANA LINGUA COMUNITARIA ESPRESSIONE ARTISTICA

AREA DEI LINGUAGGI LINGUA ITALIANA LINGUA COMUNITARIA ESPRESSIONE ARTISTICA AREA DEI LINGUAGGI LINGUA ITALIANA LINGUA COMUNITARIA ESPRESSIONE ARTISTICA Allegato 1 Comunicare in lingua italiana in contesti personali, professionali, civili Produrre testi di uso professionale secondo

Dettagli

Apprendimenti minimi. Classe Prima

Apprendimenti minimi. Classe Prima Apprendimenti minimi Classe Prima Ascoltare semplici consegne e comandi ed adeguarvi il proprio comportamento Comprendere e riferire, attraverso domande-guida, i contenuti essenziali relativi a semplici

Dettagli

CURRICOLO DI ITALIANO FINE CLASSE TERZA SCUOLA PRIMARIA

CURRICOLO DI ITALIANO FINE CLASSE TERZA SCUOLA PRIMARIA CURRICOLO DI ITALIANO FINE CLASSE TERZA SCUOLA PRIMARIA Nucleo tematico Oralità Traguardi per lo sviluppo delle competenze -Partecipa a scambi comunicativi con compagni e docenti -Ascolta e comprende messaggi

Dettagli

Anno Scolastico 2014 2015 Classi I II III IV V

Anno Scolastico 2014 2015 Classi I II III IV V Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Istituto Comprensivo Stoppani Scuole primarie Cadorna e Stoppani Scuola secondaria di primo grado ad indirizzo musicale Don Milani Via Carroccio,

Dettagli

Scuola primaria. Imparare ad imparare Comunicare Collaborare e partecipare Individuare collegamenti e relazioni

Scuola primaria. Imparare ad imparare Comunicare Collaborare e partecipare Individuare collegamenti e relazioni classe 1^ L alunno comprende brevi messaggi orali e scritti relativi ad ambiti familiari. Descrive oralmente e per iscritto, in modo semplice, aspetti del proprio vissuto e del proprio ambiente ed elementi

Dettagli

Mete e coerenze formative. Dalla scuola dell infanzia al biennio della scuola secondaria di II grado

Mete e coerenze formative. Dalla scuola dell infanzia al biennio della scuola secondaria di II grado Mete e coerenze formative Dalla scuola dell infanzia al biennio della scuola secondaria di II grado Area disciplinare: Area Matematica Finalità Educativa Acquisire gli alfabeti di base della cultura Disciplina

Dettagli

LINGUA ITALIANA INDICATORE (CATEGORIA) ASCOLTO E PARLATO

LINGUA ITALIANA INDICATORE (CATEGORIA) ASCOLTO E PARLATO LINGUA ITALIANA INDICATORE (CATEGORIA) ASCOLTO E PARLATO INFANZIA Il bambino sviluppa abilità di ascolto, comprende testi brevi e semplici, arricchisce il proprio lessico. Racconta ed inventa Esprime emozioni,

Dettagli

PIANO ANNUALE DI LAVORO

PIANO ANNUALE DI LAVORO Istituto Comprensivo via Latina 303 - Roma Piano annuale di lavoro MOD-102 Rev. 1 Data: 03/09/12 Totale pagine: 6 PIANO ANNUALE DI LAVORO Docenti Materia Classi Sezione a. s. Tutti Materie Letterarie Seconde

Dettagli

CURRICOLO DI MATEMATICA CLASSE PRIMA

CURRICOLO DI MATEMATICA CLASSE PRIMA CURRICOLO DI MATEMATICA CLASSE PRIMA TRAGUARDI DI COMPETENZA NUCLEI FONDANTI OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO CONOSCITIVA IL NUMERO CARATTERISTICHE Quantità entro il numero 20 Cardinalità Posizionalità RELAZIONI

Dettagli

Ricezione orale (ascolto) Ricezione scritta (lettura) ISTITUTO COMPRENSIVO DI CASALBUTTANO - SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO

Ricezione orale (ascolto) Ricezione scritta (lettura) ISTITUTO COMPRENSIVO DI CASALBUTTANO - SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO ISTITUTO COMPRENSIVO DI CASALBUTTANO - SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO CURRICOLO DI INGLESE - CLASSE PRIMA TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLA CLASSE PRIMA comprende i punti essenziali di messaggi chiari

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA RIFERITA ALLA DISCIPLINA :MATEMATICA

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA RIFERITA ALLA DISCIPLINA :MATEMATICA Istituto Istruzione Superiore A. Venturi Modena Liceo artistico - Istituto Professionale Grafica Via Rainusso, 66-41124 MODENA Sede di riferimento (Via de Servi, 21-41121 MODENA) tel. 059-222156 / 245330

Dettagli

CURRICOLO di MATEMATICA Scuola Primaria

CURRICOLO di MATEMATICA Scuola Primaria CURRICOLO di MATEMATICA Scuola Primaria MATEMATICA CLASSE I Indicatori Competenze Contenuti e processi NUMERI Contare oggetti o eventi con la voce in senso progressivo e regressivo Riconoscere e utilizzare

Dettagli

Obiettivi di Apprendimento al termine della Classe 4^

Obiettivi di Apprendimento al termine della Classe 4^ ISTITUTO COMPRENSIVO di OPPEANO Via A. Moro, 12 tel. 045/7135458 telefax: 045/7135049 e-mail vric843009@istruzione.it - www.icoppeano.gov.it Nell ambito di una Visione Interdisciplinare, gli Insegnanti,

Dettagli

OBIETTIVI ESSENZIALI

OBIETTIVI ESSENZIALI OBIETTIVI ESSENZIALI SOTTOAREEE DI OSSERVAZIONE OBIETTIVI ESSENZIALI PER L ELABORAZIONE DEI B.E.S.: SCUOLA DELL INFANZIA IL SÉ E L ALTRO AUTOCONTROLLO RELAZIONE CON GLI ALTRI AUTONOMIA Ogni obiettivo deve

Dettagli

ITALIANO secondo biennio OBIETTIVI FORMATIVI

ITALIANO secondo biennio OBIETTIVI FORMATIVI 1 ITALIANO secondo biennio 1. Comprendere e partecipare ad una conversazione in modo pertinente 2. Riferire i propri vissuti e/o un argomento di studio, seguendo un ordine logico ed usando un linguaggio

Dettagli

Obiettivi Specifici di apprendimento MATEMATICA. CURRICOLO VERTICALE DI ISTITUTO (dalla Cl. I Sc.Primaria alla Cl. III Sc.Second. 1 gr.

Obiettivi Specifici di apprendimento MATEMATICA. CURRICOLO VERTICALE DI ISTITUTO (dalla Cl. I Sc.Primaria alla Cl. III Sc.Second. 1 gr. Classe I Sc.Primaria Obiettivi Specifici di apprendimento MATEMATICA CURRICOLO VERTICALE DI ISTITUTO (Cl. I Sc.Primaria Cl. III Sc.Second. 1 gr.) NUMERO - Confrontare e ordinare raggruppamenti di oggetti

Dettagli

CERTIFICAZIONE DELLE COMPETENZE ITALIANO

CERTIFICAZIONE DELLE COMPETENZE ITALIANO CERTIFICAZIONE DELLE COMPETENZE ITALIANO Livello di base non raggiunto Non ha raggiunto tutte le competenze minime previste nel livello di base Riconosce ed utilizza le strutture linguistiche di base Comprende

Dettagli

Abilità Contenuti Metodologie Strumenti Verifiche Possibili raccordi con altre discipline Contare oggetti.

Abilità Contenuti Metodologie Strumenti Verifiche Possibili raccordi con altre discipline Contare oggetti. MATEMATICA NUCLEO TEMATICO: I NUMERI Classe prima Abilità Contenuti Metodologie Strumenti Verifiche Possibili raccordi con altre discipline Contare oggetti. Inglese (concetto di grande e piccolo; Costruire

Dettagli

Istituto Comprensivo I. Nievo di San Donà di Piave(VE) PROGRAMMAZIONE DIDATTICA -CLASSI PARALLELE- SCUOLA PRIMARIA CLASSI PRIME

Istituto Comprensivo I. Nievo di San Donà di Piave(VE) PROGRAMMAZIONE DIDATTICA -CLASSI PARALLELE- SCUOLA PRIMARIA CLASSI PRIME Istituto Comprensivo I. Nievo di San Donà di Piave(VE) PROGRAMMAZIONE DIDATTICA -CLASSI PARALLELE- SCUOLA PRIMARIA CLASSI PRIME A.S. 2014-2015 ITALIANO 1 - Ascoltare e parlare. Ascoltare, comprendere ed

Dettagli

Anno Scolastico 2014 2015 Classi I II III IV V

Anno Scolastico 2014 2015 Classi I II III IV V Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Istituto Comprensivo Stoppani Scuole primarie Cadorna e Stoppani Scuola secondaria di primo grado ad indirizzo musicale Don Milani Via Carroccio,

Dettagli

INTERVENTO 3 CLASSE 3^ SERVIZI DEL TURISMO. Descrizione contenuti specifici. riferim ento 1C. Descrizione competenza da acquisire

INTERVENTO 3 CLASSE 3^ SERVIZI DEL TURISMO. Descrizione contenuti specifici. riferim ento 1C. Descrizione competenza da acquisire INTERVENTO 3 CLASSE 3^ SERVIZI DEL TURISMO Descrizione competenza da acquisire AREA DEI LINGUAGGI Padroneggiare gli strumenti espressivi ed argomentativi indispensabili per gestire l interazione comunicativa

Dettagli

CURRICOLO DISCIPLINARE DI ITALIANO ASCOLTO E PARLATO. Traguardi per lo sviluppo delle competenze. Obiettivi di apprendimento( conoscenze e

CURRICOLO DISCIPLINARE DI ITALIANO ASCOLTO E PARLATO. Traguardi per lo sviluppo delle competenze. Obiettivi di apprendimento( conoscenze e CURRICOLO DISCIPLINARE DI ITALIANO ASCOLTO E PARLATO Traguardi per lo sviluppo delle competenze 1.Partecipa a scambi comunicativi con compagni ed insegnanti, formulando messaggi chiari e pertinenti Obiettivi

Dettagli

AREA LOGICO-MATEMATICA

AREA LOGICO-MATEMATICA SCUOLA DELL INFANZIA AREA LOGICO-MATEMATICA TRAGUARDI SCUOLA DELL INFANZIA 3 ANNI 4 ANNI 5 ANNI NUCLEO: NUMERO E SPAZIO PREREQUISITI -Raggruppare e ordinare secondo criteri diversi, confrontare e valutare

Dettagli

Scuola Primaria Rilevazione delle competenze classe PRIMA

Scuola Primaria Rilevazione delle competenze classe PRIMA Scuola Primaria Rilevazione delle competenze classe PRIMA ITALIANO Voto Descrittori Formula scambi comunicativi con compagni e docenti attraverso messaggi semplici e pertinenti. Esprime in modo chiaro

Dettagli

MATEMATICA. UNITA DI APPRENDIMENTO 1 Numeri. Obiettivi specifici di apprendimento

MATEMATICA. UNITA DI APPRENDIMENTO 1 Numeri. Obiettivi specifici di apprendimento UNITA DI 1 Numeri. MATEMATICA Conoscenze: Rappresentazione dei numeri in base dieci, entro il 100: il valore posizionale delle cifre. Le quattro operazioni tra numeri naturali entro il 100. Il significato

Dettagli

VIII ISTITUTO Comprensivo E: Vittorini SR Indicatori di Apprendimento SCUOLA PRIMARIA Anno scolastico 2014 2015

VIII ISTITUTO Comprensivo E: Vittorini SR Indicatori di Apprendimento SCUOLA PRIMARIA Anno scolastico 2014 2015 ITALIANO VIII ISTITUTO Comprensivo E: Vittorini SR Indicatori di Apprendimento SCUOLA PRIMARIA Anno scolastico 2014 2015 - Ascoltare, comprendere e comunicare oralmente in modo significativo. - Leggere

Dettagli

MUSICA SCUOLA PRIMARIA CLASSI PRIME

MUSICA SCUOLA PRIMARIA CLASSI PRIME MUSICA SCUOLA PRIMARIA CLASSI PRIME Ascoltare, analizzare e rappresentare fenomeni sonori e linguaggi musicali - Classificare i fenomeni acustici in base ai concetti di silenzio, suono, rumore - Individuare

Dettagli

PROGRAMMAZIONE ANNUALE IN BASE ALLE NUOVE INDICAZIONI PER IL CURRICOLO SCUOLA PRIMARIA

PROGRAMMAZIONE ANNUALE IN BASE ALLE NUOVE INDICAZIONI PER IL CURRICOLO SCUOLA PRIMARIA PROGRAMMAZIONE ANNUALE IN BASE ALLE NUOVE INDICAZIONI PER IL CURRICOLO SCUOLA PRIMARIA CLASSI PRIME ANNO SCOLASTICO 2015/2016 AREA SOVRADISCIPLINARE LINGUISTICO-ARTISTICO-ESPRESSIVA LINGUA ITALIANA Obiettivi

Dettagli

SCUOLA PRIMARIA ORGANIZZAZIONE CURRICOLARE

SCUOLA PRIMARIA ORGANIZZAZIONE CURRICOLARE SCUOLA PRIMARIA ORGANIZZAZIONE CURRICOLARE ITALIANO termine della classe L alunno partecipa a scambi comunicativi con compagni e adulti. Legge e comprende brevi testi con correttezza e rapidità; dimostra

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO 3 VICENZA DIPARTIMENTO DI MATEMATICA SCIENZE - TECNOLOGIA CURRICOLO D MATEMATICA - SCUOLA PRIMARIA

ISTITUTO COMPRENSIVO 3 VICENZA DIPARTIMENTO DI MATEMATICA SCIENZE - TECNOLOGIA CURRICOLO D MATEMATICA - SCUOLA PRIMARIA ISTITUTO COMPRENSIVO 3 VICENZA DIPARTIMENTO DI MATEMATICA SCIENZE - TECNOLOGIA CURRICOLO D MATEMATICA - SCUOLA PRIMARIA Fine classe terza COMPETENZE CHIAVE EUROPEE Competenza matematicoscientifica COMPETENZE

Dettagli

PROGETTO CONSOLIDAMENTO E POTENZIAMENTO

PROGETTO CONSOLIDAMENTO E POTENZIAMENTO PROGETTO CONSOLIDAMENTO E POTENZIAMENTO Per l organizzazione e le modalità attuative del progetto nelle varie realtà dell Istituto si fa riferimento alle programmazioni educative dei vari plessi della

Dettagli

ITALIANO TRAGUARDI SCUOLA PRIMARIA

ITALIANO TRAGUARDI SCUOLA PRIMARIA ALLE DISCIPLINE DELLA E SECONDARIA DISCORSI E PAROLE ITALIANO - Sa usare la corretta pronuncia dei principali fonemi - Sa denominare correttamente gli oggetti di uso comune - Memorizza ed utilizza correttamente

Dettagli

SCUOLA MEDIA GALLO CORDERO FRANK MONDOVI PROGRAMMAZIONE ALFABETIZZAZIONE I LIVELLO II LIVELLO TUTTE LE SEDI

SCUOLA MEDIA GALLO CORDERO FRANK MONDOVI PROGRAMMAZIONE ALFABETIZZAZIONE I LIVELLO II LIVELLO TUTTE LE SEDI SCUOLA MEDIA GALLO CORDERO FRANK MONDOVI PROGRAMMAZIONE ALFABETIZZAZIONE I LIVELLO II LIVELLO TUTTE LE SEDI TUTTI I DOCENTI DI ALFABETIZZAZIONE ITALIANO MATEMATICA REFERENTE INTERCULTURA: MARIANGELA BERTINO

Dettagli

GLI ASSI CULTURALI. Allegato 1 - Gli assi culturali. Nota. rimessa all autonomia didattica del docente e alla programmazione collegiale del

GLI ASSI CULTURALI. Allegato 1 - Gli assi culturali. Nota. rimessa all autonomia didattica del docente e alla programmazione collegiale del GLI ASSI CULTURALI Nota rimessa all autonomia didattica del docente e alla programmazione collegiale del La normativa italiana dal 2007 13 L Asse dei linguaggi un adeguato utilizzo delle tecnologie dell

Dettagli

PERCORSO FORMATIVO CLASSI PRIME

PERCORSO FORMATIVO CLASSI PRIME ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE TARRA BUSTO GAROLFO Via Correggio 80,- 20020 PERCORSO FORMATIVO CLASSI PRIME SCUOLA PRIMARIA SCUOLE TARRA, MENTASTI, FERRAZZI-COVA A.S. 2014-2015 1 LINGUA ITALIANA 1. ASCOLTO

Dettagli

Scuola Primaria Progettazione annuale classe 1^ anno scolastico 2013/2014

Scuola Primaria Progettazione annuale classe 1^ anno scolastico 2013/2014 Scuola Primaria Progettazione annuale classe 1^ anno scolastico 2013/2014 ITALIANO Ascolto e conversazione: l alunno comprende e organizza gli elementi principali della comunicazione orale Intervenire

Dettagli

PERCORSO FORMATIVO CLASSI QUINTE

PERCORSO FORMATIVO CLASSI QUINTE ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE TARRA BUSTO GAROLFO Via Correggio 80,- 20020 PERCORSO FORMATIVO CLASSI QUINTE SCUOLA PRIMARIA SCUOLE TARRA, MENTASTI, FERRAZZI-COVA A.S. 2015-2016 1 LINGUA ITALIANA 1. ASCOLTO

Dettagli

CURRICOLO VERTICALE DI MUSICA SCUOLA DELL INFANZIA

CURRICOLO VERTICALE DI MUSICA SCUOLA DELL INFANZIA CURRICOLO VERTICALE DI MUSICA SCUOLA DELL INFANZIA Conoscere, percepire e riconoscere i suoni dell ambiente. Discriminare e interpretare gli eventi sonori. Acquisire una corretta postura. Cantare in coro.

Dettagli

ISTITUTO D'ISTRUZIONE SUPERIORE A. MOTTI PROGRAMMAZIONE ANNUALE ANNO SCOLASTICO 2014 /2015

ISTITUTO D'ISTRUZIONE SUPERIORE A. MOTTI PROGRAMMAZIONE ANNUALE ANNO SCOLASTICO 2014 /2015 ISTITUTO D'ISTRUZIONE SUPERIORE A. MOTTI PROGRAMMAZIONE ANNUALE ANNO SCOLASTICO 2014 /2015 A047 MATEMATICA CLASSE PRIMA PROFESSIONALE DOCENTI : CARAFFI ALESSANDRA, CORREGGI MARIA GRAZIA, FAZIO ANGELA,

Dettagli

Fine classe terza COMPETENZE SPECIFICHE CONOSCENZE ABILITÀ METODOLOGIA/ STRATEGIE COMUNI. Lessico approfondito relativo agli argomenti trattati.

Fine classe terza COMPETENZE SPECIFICHE CONOSCENZE ABILITÀ METODOLOGIA/ STRATEGIE COMUNI. Lessico approfondito relativo agli argomenti trattati. ISTITUTO COMPRENSIVO 3 VICENZA DIPARTIMENTO DI LINGUA STRANIERA CURRICOLO DI INGLESE SCUOLA SECONDARIA COMPETENZE CHIAVE EUROPEE Comunicazione in lingua straniera Fine classe terza COMPETENZE SPECIFICHE

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO DEL CHIESE

ISTITUTO COMPRENSIVO DEL CHIESE ISTITUTO COMPRENSIVO DEL CHIESE Piano di studio di istituto di Matematica Competenza 1 al termine del 4 biennio (seconda e terza media) Strumenti 1)Utilizzare con sicurezza le tecniche e le procedure del

Dettagli