Questioni generali Obbligatorietà: obbligata obbliga I Comuni espropriati:

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Questioni generali Obbligatorietà: obbligata obbliga I Comuni espropriati:"

Transcript

1 Questioni generali In Italia spesso il quadro legislativo che determina una sostanza chiara, come la privatizzazione dell'acqua, è mascherato da mille paraventi di leggi, regolamenti, decreti che modificano le leggi, decreti che modificano i decreti, norme interpretative. Tutto questo rende ulteriormente difficoltoso elaborare una proposta politica chiara sul piano legislativo, per una materia già di per sé così delicata e complessa come la gestione del servizio idrico integrato. Il Referendum parla di decreti legge e di leggi perché è l'unico strumento legislativo a disposizione direttamente della popolazione, ma dietro c'è una proposta politica sostanziale che va oltre il tecnicismo della legislazione: l'acqua e la gestione del suo ciclo (inscindibili) sono un bene comune. La diffusione di questa consapevolezza, la sua crescita nella popolazione, non può che passare attraverso discorsi di sostanza. L'obiettivo del forum e di quanti operano in incontri, assemblee, banchetti, da anni ormai, non solo durante questa campagna referendaria, è e rimane parlare alla gente comune di quello che negli anni è stato progressivamente allontanato e sta per venirgli definitivamente sottratto: il senso del bene comune, e l'elemento che meglio lo rappresenta, ovvero l'acqua, secondo solamente all'aria. Il senso del bene comune, in particolare per l'acqua, passa attraverso alcune parole chiave. Obbligatorietà: il Forum dei Movimenti per l'acqua è stata obbligata a ricorrere allo strumento del Referendum, perché una legge del governo obbliga tutti i Comuni a privatizzare la gestione dei propri acquedotti. In questi anni il Forum si è sempre occupato di ripubblicizzazione, con attività politica non partitica che ha affiancato amministrazioni comunali, provinciali e regionali con soluzioni per rendere la popolazione più consapevole e partecipe dei processi che regolano un bene vitale come l'acqua. Nel 2007 il Forum ha raccolto oltre firme per appoggiare una legge che prevede un radicale mutamento di prospettiva, che superi i meccanismi privati dimostratisi fallimentari e sposti la gestione del bene acqua fuori dai mercati e di nuovo dentro l'area del pubblico interesse. Quella legge è oggi la proposta politica dei Forum, che ben lungi dal dire sempre NO, da subito hanno sempre costruito proposte per un SI diverso da quello del lucro, imposto oggi per decreto. I Comuni espropriati: l'obbligatorietà toglie ai comuni poteri propri, è un colpo alla democrazia rappresentativa, i comuni non hanno più alcun ruolo e ai cittadini è reso impossibile ogni rapporto con le istituzioni locali in merito ai servizi determinanti per la loro vita e la loro salute. Già il passaggio dalle municipalizzate locali, a diritto pubblico, alle spa o alle srl, a diritto privato, ha rappresentato una diminuzione di trasparenza per il cittadino. L'espropriazione delle quote, oggi in possesso dei comuni e domani nelle

2 mani delle grandi multinazionali, renderà impossibile per i cittadini intervenire in qualsiasi modo sulle decisioni che riguarderanno la gestione del servizio idrico. Ideologico: ideologico è chi obbliga con legge tutte le aziende pubbliche a privatizzare, anche quelle che gestiscono bene il servizio. Ci sono in Italia acquedotti virtuosi che reinvestono ogni centesimo di utile nella gestione ordinaria e straordinaria, che hanno un eccellente efficienza (solo 15% a Milano). Anche questi sono obbligati a vendere alle multinazionali. La legge conferma il suo carattere ideologico prevedendo una sola categoria che non sarà obbligata a vendere: quella degli acquedotti non remunerativi, che servono zone difficili, le valli impervie, le strutture troppo costose per essere remunerative. Ideologico è colui che stabilisce per legge che le imprese guadagnino il 7% senza rischio di impresa, questo avvenne nel 94, con la legge Galli. Dal 1994 ogni banca, ogni privato, chiunque investa 100 euro in un acquedotto, ne riceve 7 ogni anno. E' per così dire un investimento sicuro, stabilito per legge, che i cittadini pagano in bolletta con un aumento fino al 25%. Le gestioni virtuose : La stessa Mediobanca ha stilato una classifica degli acquedotti virtuosi come Milano città, Milano Provincia, Venezia, buona parte del nord, che hanno perdite tra le più basse in Europa, tra il 12 e il 16%, hanno basse tariffe, hanno reinvestimenti degli utili fino all'80%, non hanno bilanci in rosso. Sicuramente queste gestioni virtuose non hanno bisogno dei privati, ma forse i privati hanno bisogno di utilisicuri. Proprietà e gestione: Ciò che conta è la privatizzazione della gestione. E' la gestione che assicura il diritto all'acqua potabile. Quando la gestione di una spiaggia o di una sorgente (che pure restano di proprietà pubblica), vengono date in concessione/gestione ad un privato, il pubblico e i cittadini vengono privati dell'accesso e del godimento, mentre il privato ne gode i sostanziosi profitti. I privati fanno gli investimenti. a) La privatizzazione della gestione significa che i costi di ristrutturazione e riparazione degli impianti e la costruzione dei nuovi resta a carico del Pubblico, al Privato la riscossione delle tariffe e la gestione ordinaria. Al pubblico i costi ai privati i guadagni. b) continuano a dire che gli acquedotti italiani sono un colabrodo, ma da 10 anni il 50% degli acquedotti è già stato privatizzato e quotato in borsa. Ciò significa che i privati non hanno riparato le reti e non hanno fatto gli investimenti. c) dal momento che acquedotti senza l'intervento del privato come Milano

3 ecc. non hanno perdite, e dal momento che l'acquedotto Pugliese, senza privati, con la gestione del Presidente Vendola ha ridotto le sue perdite e i suoi debiti, c'è da trarre le considerazioni che è proprio la privatizzazione che è un colabrodo. Non ha migliorato gli impianti, non ha portato investimenti ma sicuramente ha aumentato le tariffe del 67%. l'europa ci obbliga Ennesima ipocrisia. L'Europa non obbliga nessun paese membro a privatizzare, lascia ai singoli decidere se il servizio idrico è un servizio economico o di interesse generale. La Corte Costituzionale nella sentenza con la quale dichiara valido il primo dei quesiti del Forum, ovvero l'abrogazione del decreto Ronchi, dice chiaramente che non c'è nessun obbligo comunitario e che proprio per questo è possibile abrogare tale legge. Parigi e Berlino: Queste due grandi città sono la dimostrazione che l'europa non obbliga. Parigi con la gestione pubblica risparmia 32 milioni di euro all'anno, e quest'anno, dopo dieci anni di aumenti medi dell'otto per cento annuo con Veolia e Suez, è già stato fissata una riduzione delle bollette del 6 per cento a luglio. A Berlino i cittadini potranno determinare direttamente le scelte della politica, attraverso una gestione compartecipata. In Italia si faranno spendere ai cittadini 400 milioni di euro, avendo impedito l'accorpamento della consultazione referendaria alle amministrative, per tenerli lontani dall'esercizio della propria Sovranità (che invece appartiene al popolo, da Costituzione). Non siamo contro l'iniziativa privata: Il Forum non è contro l'iniziativa privata, bensì contro la mercificazione dell'acqua in quanto Bene Comune indispensabile alla vita. Siamo contro la privatizzazione dei rubinetti consegnati ad una multinazionale e ai giochi della Borsa. Siamo contrari alla gestione dell'acqua alla stregua del petrolio, vogliamo evitare guerre feroci per l'acqua, simili a quanto sta accadendo da anni in Terra Santa. Siamo contro l'esclusione dall'acqua, e quindi dalla vita, di miliardi di persone che non possono oggi e non potranno domani pagare per bere, diventando così profughi idrici che assediano le città. Parliamo a tutta la politica. Noi parliamo a tutta la politica. Tutta la politica è degradata e in crisi perché ha perso la sua missione, quella di realizzare gli interessi generali. Nel Forum le decisioni vengono prese dai movimenti, e non vi è rappresentato alcun partito politico. I partiti, se vogliono, sostengono il Forum tramite un comitato

4 di sostegno che consente a loro di contribuire senza interferire con i processi decisionali, tutti in carico ad associazioni e raggruppamenti a-partitici. I partiti che non hanno accettato questa situazione (come p.es. l'italia dei Valori) non è stata ammessa al comitato di sostegno. In virtù di questa trasversalità il Forum parla a tutta la Cittadinanza, e chiede a tutti i cittadini di far valere la propria volontà nei confronti ciascuno dei propri rappresentanti politici, perché effettivamente questi li rappresentino in quello che non può che essere un interesse comune: il diritto a bere, a lavarsi. Esempi: il caso Milano anno Nasce il primo acquedotto pubblico della città. Il Sindaco espropria 30 acquedotti privati e delibera: l'acqua è un bene determinante per la vita e la salute dei cittadini, non può essere consegnata alla gestione di chi può trarne profitto Il sindaco è Gaetano Negri della destra storica. Nel 1903 il governo del liberale Giolitti istituisce con legge le municipalizzate, prime tra tutte quelle dell'acqua. La legge sostiene che il sindaco che non fa la municipalizzata pubblica deve sottoporsi a referendum cittadino. Oggi dobbiamo fare un referendum che abroghi una legge che obbliga i Sindaci a consegnare ai privati il loro acquedotto. L'articolo 43 della Costituzione recita: i servizi di interesse generale e in regime di monopolio (acqua è un monopolio naturale) lo stato previo esproprio può assumerne la gestione o affidarla a enti locali o a ( forme di partecipazione?) cooperative di lavorati e cittadini. Le Multinazionali: la privatizzazione dell'acqua non avviene attraverso l'ingresso di un privato qualsiasi, ma da parte di multinazionali: monopoliste, quotate in borsa, oggetto di speculazione finanziaria e a loro volta attive nella speculazione, da banche e da finanzieri che controllano banche, giornali, cemento, acqua, come Caltagirone. Ha fatto tanto scalpore in questi ultimi anni la corsa all'acquisto di aziende italiane da parte del capitalismo estero, come p.es. i francesi con Parmalat o Alitalia, tanto da provocare l'intervento del governo e del parlamento per legislazioni protezionistiche specifiche. Sembra tuttavia che questo problema non sia altrettanto sentito dalla nostra classe dirigente per quanto riguarda la gestione ed il controllo del servizio idrico: tuttavia quando verranno messe sul mercato, tutte insieme, le quote delle aziende oggi in possesso delle amministrazioni pubbliche, chi potrà impedire alle multinazionali di fare incetta a poco prezzo, di servizi remunerati PER LEGGE? L'acqua entrerà nel mercato finanziario, assoggettata ai giochi azionari, ai fondi speculativi, ai derivati che scommettono sulle catastrofi, i fallimenti e sui titoli spazzatura.

5 I principi del Diritto e del Risparmio: L'acqua non può essere considerata una azienda o un bene economico, è sbagliato anche chiamarla servizio. I principi a cui prima di tutto la politica si deve ispirare sono il diritto e il risparmio. L'acqua è il diritto umano alla vita, dall'art. 3 della Dichiarazione Universale dei diritti umani. I diritti umani non sono a discrezione di tariffe e di bilanci. Non c'è la tariffa per l'istruzione, per la salute, per la sicurezza (pensiamo alla polizia o all'esercito) L'acqua disponibile inoltre si sta riducendo, l'onu nel 2006 ha dichiarato la crisi mondiale dell'acqua. Il secondo principio ispiratore è perciò il Risparmio in tutti gli usi. Questi principi sono incompatibili con il privato e con il profitto, secondo il quale invece più si consuma maggiori sono i ricavi per gli azionisti. Uscire dalla logica della tariffa. La fiscalità si rivolge alla collettività e dà l'idea di una comunità che si organizza nella politica e collettivamente paga per garantire a tutti l'accesso al diritto, anche a chi è più povero, perché l'acqua è un bene fondamentale alla vita ed è interesse della comunità che tutti ne dispongano in misura sufficiente, e che ciascuno ne faccia un uso oculato affinché non ne venga sprecata. La tariffa invece è rivolta all'individuo e alla sola sua disponibilità economica: chi non paga sentirà bussare alla sua porta l'ufficiale giudiziario che gli chiuderà il contatore, e non potrà più bere, né lavarsi, né dissetare la propria famiglia. E' ciò contro cui hanno combattuto negli ultimi anni gli abitanti di Latina. La fiscalità generale afferma il seguente principio: io vivo in una comunità, quindi ho il diritto all'accesso del bene comune, come per esempio ho diritto a camminare per il marciapiede. La tariffa afferma il principio contrario: io pago, quindi ho il diritto a consumarne quanto ne voglio, come succede per la benzina. La tariffa, per i beni comuni, è lo stravolgimento di quei cardini che fino ad oggi hanno rappresentato il cammino della civilizzazione umana: la costruzione delle città avveniva nelle zone in cui c'era disponibilità d'acqua, al crescere delle città si sono costruiti acquedotti e deviati fiumi, e sono stati lavori di cui si è sempre occupata la comunità nel suo insieme. L'esempio Toscano: I cittadini hanno ridotto i consumi, e l'azienda privata Publiacqua avendo riscontrato meno introiti, ha comunicato ai cittadini un aumento delle tariffe. Oggi gli utili di Acegas Aps sono nel bilancio del comune di Padova, per

6 finanziare altri servizi: se i cittadini saranno bravi e consumeranno tanta acqua godranno anche di sportelli al cittadino, magari qualche pista ciclabile in più (detratti i dividendo per le varie fondazioni bancarie che partecipano ad Aps Holding); se invece non saranno bravi e risparmieranno un bene così prezioso potrebbero vedersi tagliare i sostegni o gli investimenti al loro benessere, per carenza di fondi. La partecipazione Il diritto e il risparmio presuppongono una gestione partecipata e comunitaria di questo bene, tale da garantire la compatibilità di tutti gli usi umani e poterne definire quelli prioritari e tutelare la risorsa: falde, fiumi, laghi. ghiacciai ecc.. Non siamo per la gratuità dell'acqua: Siamo per il diritto e il risparmio. 50 litri sono il diritto: L'Organizzazione Mondiale della Sanità dichiara 50 litri il minimo indispensabile alla vita decente. Questo è il diritto e va garantito a tutti, a gratis e a carico della fiscalità. Dopo si introduca la tariffa, in aumento progressivo tale da garantire il Risparmio, tale da far pagare progressivamente sempre di più chi spreca l'acqua, o chi ne lucra, come per esempio le ditte imbottigliatrici, che oggi in Veneto mungono dalle falde una tonnellata d'acqua per 7 euro, e la rivendono a 500, caricando la comunità anche dello smaltimento delle bottiglie di plastica. Nucleare e acqua: la vera sicurezza e la comunità. Il nucleare e l'acqua sono due salti nel buio per l'umanità Entrare nel nucleare è entrare in una insicurezza certa, è entrare in qualcosa che non ha ritorno, è aprire una porta sull'inferno. Durante la siccità del 2003 sono state spente centrali termoelettriche, per mancanza d'acqua nel Po, mentre in tutta la pianura la penuria d'acqua ha richiesto razionamenti che comunque non hanno consentito di salvare tutti i raccolti; con una centrale nucleare tutto questo tragicamente si semplifica, perché la centrale nucleare non si può spegnere, richiede costante raffreddamento anche quando non produce energia elettrica, anche quando è dismessa: non ci sarà raccolto da salvare, perché l'acqua andrà alla centrale nucleare. Entrare nella mercificazione e nella finanziarizzazione dell'acqua è rilasciare una cambiale in bianco per un sicuro futuro di insicurezza certa, di conflitti, di rottura della comunità, di guerre feroci e di muri che dividono ed escludono dall'accesso alla vita milioni di persone: un altro inferno.

7 Il nucleare e l'acqua hanno in comune la menzogna dei politici, dei tecnici, dei manager: si continua a mentire sulla sicurezza delle centrali. (Nel 1980 davano per sicuri i reattori di seconda generazione oggi ci assicurano quelli di terza). Mentono sull'entità degli incidenti. Mentono sui costi. Sull'acqua hanno mentito sugli obblighi comunitari, sull'efficienza dei privati, sulle loro possibilità di controllo, sul fatto che vengono cacciate da molti paesi, che hanno corrotto governi e municipalità. Il nucleare e l'acqua hanno in comune le multinazionali che espropriano tutti da ogni decisione e conoscenza: In Luisiana la BP ha deciso l'estromissione di ogni istituzione compreso il Governo degli USA. La conoscenza è nelle loro sole mani. Il Giappone la multinazionale Tecpo fa lo stesso, esclude tutti, persino dagli aiuti, i tecnici di altri paesi e il governo giapponese stesso. Le multinazionali energetiche e dell'acqua sono profondamente intrecciate. Esempi: Il presidente di Edf ( Francia) Proglio, che vende la tecnologia nucleare all'italia in una joint venture con Enel, è contemporaneamente presidente di Veolia. La Bechtel la multinazionale americana di Cochabamba è per il 30% di Edison, oggi A2A lombarda e quindi anche Edf/Veolia. State svendendo tutte le aziende pubbliche ai francesi. Lo afferma Tremonti sul Corriere della Sera di Sabato 19 Marzo. Spendono 400 milioni di danaro pubblico per impedire il quorum. Andate al voto: Questa volta andate a votare per voi. Questa volta siete voi a decidere.

Progetto educazione all ambiente e allo sviluppo sostenibile

Progetto educazione all ambiente e allo sviluppo sostenibile Progetto educazione all ambiente e allo sviluppo sostenibile Federico Bellardi, Alessandro Govi, Marianna Setale. Acqua: Diritto o bisogno? 2^blt Legge Galli L. 5 gennaio 1994, n. 36. Tutte le acque superficiali

Dettagli

ITALIA S.P.A. uno Stato Patologico Avanzato in vendita di Gianni Cavinato L Italia è in vendita! Noi no!!!

ITALIA S.P.A. uno Stato Patologico Avanzato in vendita di Gianni Cavinato L Italia è in vendita! Noi no!!! ITALIA S.P.A. uno Stato Patologico Avanzato in vendita di Gianni Cavinato L Italia è in vendita! Noi no!!! A comprare il nostro Paese sono pronte le maggiori istituzioni finanziarie internazionali che,

Dettagli

IL CONSIGLIO COMUNALE PREMESSO CHE

IL CONSIGLIO COMUNALE PREMESSO CHE IL CONSIGLIO COMUNALE PREMESSO CHE 1) l entrata in vigore della conversione del D.L. 135/2009 che, all art. 15 prevede una sostanziale privatizzazione dell acqua attraverso un forzata e mascherata dismissione

Dettagli

Perché sprecare se...

Perché sprecare se... Perché sprecare se... Emergenza acqua Dal ciclo dell'acqua dipendono sia le condizioni climatiche e ambientali, sia i processi di fotosintesi e respirazione, che rendono possibile la vita sul nostro pianeta.

Dettagli

IL CAPITALE. 1) Domanda di capitale 2) Offerta di capitale

IL CAPITALE. 1) Domanda di capitale 2) Offerta di capitale IL CAPITALE 1) Domanda di capitale 2) Offerta di capitale CAPITALE FINANZIARIO E CAPITALE REALE Col termine capitale i si può riferire a due concetti differenti Il capitale finanziario è costituito dalla

Dettagli

INTERVENTO DEL DR. FABIO CERCHIAI, PRESIDENTE FeBAF XLIV GIORNATA DEL CREDITO ROMA, 3 OTTOBRE 2012

INTERVENTO DEL DR. FABIO CERCHIAI, PRESIDENTE FeBAF XLIV GIORNATA DEL CREDITO ROMA, 3 OTTOBRE 2012 INTERVENTO DEL DR. FABIO CERCHIAI, PRESIDENTE FeBAF XLIV GIORNATA DEL CREDITO ROMA, 3 OTTOBRE 2012 Si può essere quotati in Borsa e avere un ottica di lungo periodo? E come recuperare un merito creditizio

Dettagli

LE GRANDI RIFORME. Una giustizia più efficiente LA RIFORMA DEL DIRITTO CIVILE

LE GRANDI RIFORME. Una giustizia più efficiente LA RIFORMA DEL DIRITTO CIVILE LE GRANDI RIFORME Una giustizia più efficiente LA RIFORMA DEL DIRITTO CIVILE Il sistema giudiziario inefficiente penalizza fortemente cittadini e imprese I PUNTI PRINCIPALI DELLA RIFORMA Semplificazione

Dettagli

Dal financial al social verso nuovi modelli di Economia

Dal financial al social verso nuovi modelli di Economia Dal financial al social verso nuovi modelli di Economia Vedano Olona 20 3 2012 "Quando una persona viene al mondo è un albero di possibilità, di tante possibili vite; tanti rami, tanti bivi: di questo

Dettagli

Michele Pizzarotti: lezione di famiglia e visione del futuro

Michele Pizzarotti: lezione di famiglia e visione del futuro Michele Pizzarotti: lezione di famiglia e visione del futuro Guardando al domani mi sento di dire con certezza che continueremo a promuovere l'organizzazione perché possa esprimere sempre più le capacità

Dettagli

La Direttiva Quadro sulle Acque e la Nuova Cultura dell Acqua

La Direttiva Quadro sulle Acque e la Nuova Cultura dell Acqua RIASSUNTO Il fatto che più di un miliardo di persone non abbiano diritto all acqua potabile e che più di due miliardi non godano di servizi igienici adeguati, unitamente al degrado dell ecosistema acquatico

Dettagli

INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24

INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24 25 ottobre 2013 INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24 Audio da min. 12:00 a 20:45 su http://www.radio24.ilsole24ore.com/player.php?channel=2&idprogramma=focuseconomia&date=2013-10-25&idpuntata=gslaqfoox,

Dettagli

SONDAGGIO IPSOS Acri Nuovi orizzonti per la tutela del risparmio

SONDAGGIO IPSOS Acri Nuovi orizzonti per la tutela del risparmio Via Mauro Macchi, 61 20124 MILANO Public Affairs S.r.l. SONDAGGIO IPSOS Acri Nuovi orizzonti per la tutela del risparmio NOTA INFORMATIVA da allegare al sondaggio (in ottemperanza al regolamento dell Autorità

Dettagli

Convegno Federconsumatori Toscana. Al centro i cittadini. Equità, tutela e partecipazione nei servizi pubblici locali

Convegno Federconsumatori Toscana. Al centro i cittadini. Equità, tutela e partecipazione nei servizi pubblici locali Al centro i cittadini. Equità, tutela e partecipazione nei servizi pubblici locali Firenze, 12 aprile 2011 Auditorium Monte dei Paschi di Siena Intervento di Luciano Baggiani, Presidente dell ANEA Pagina

Dettagli

IL MONOPOLIO NATURALE E LA GESTIONE DEI SERVIZI PUBBLICI LOCALI

IL MONOPOLIO NATURALE E LA GESTIONE DEI SERVIZI PUBBLICI LOCALI IL MONOPOLIO NATURALE E LA GESTIONE DEI SERVIZI PUBBLICI LOCALI SOMMARIO 1. COS E IL MONOPOLIO NATURALE 2. LE DIVERSE OPZIONI DI GESTIONE a) gestione diretta b) regolamentazione c) gara d appalto 3. I

Dettagli

quindi la Federazione dei trasporti Astra, Federambiente e FederUtility.

quindi la Federazione dei trasporti Astra, Federambiente e FederUtility. Giancarlo CREMONESI (Presidente nazionale di Confservizi) Buonasera. Confservizi Industria rappresenta le tre federazioni di Servizi Pubblici Locali industriali, quindi la Federazione dei trasporti Astra,

Dettagli

LIBERI DI INNOVARE, LIBERI DI SCEGLIERE. Manifesto per l energia del futuro

LIBERI DI INNOVARE, LIBERI DI SCEGLIERE. Manifesto per l energia del futuro LIBERI DI INNOVARE, LIBERI DI SCEGLIERE Manifesto per l energia del futuro È in discussione in Parlamento il disegno di legge sulla concorrenza, che contiene misure che permetteranno il completamento del

Dettagli

IL SISTEMA BANCARIO ITALIANO. Gli effetti di una profonda trasformazione

IL SISTEMA BANCARIO ITALIANO. Gli effetti di una profonda trasformazione IL SISTEMA BANCARIO ITALIANO Gli effetti di una profonda trasformazione 1 LA TRASFORMAZIONE DEL SISTEMA BANCARIO TENDENZE DI FONDO DELLO SCENARIO MACROECONOMICO LA RISPOSTA DELLE BANCHE Progresso tecnologico

Dettagli

Servizio civile in Europa: Cittadini di Pace

Servizio civile in Europa: Cittadini di Pace Spunti per l intervento dell On. Sandro Gozi alla Conferenza Internazionale Servizio civile in Europa: Cittadini di Pace Padova, 15 giugno 2007 1 Il servizio civile come celebrazione del 50 dei trattati

Dettagli

La crisi iniziata nel 2007

La crisi iniziata nel 2007 La crisi iniziata nel 2007 In questa lezione: Analizziamo lo scoppio della crisi finanziaria. Studiamo l effetto della crisi finanziaria sull economia reale. 300 L origine della Crisi Nell autunno del

Dettagli

COME SI FORMA E COME SI RICONOSCE UN ROSS HOOK

COME SI FORMA E COME SI RICONOSCE UN ROSS HOOK COME SI FORMA E COME SI RICONOSCE UN ROSS HOOK di Francesco Fabi Trader Professionista e Responsabile di Joe Ross Trading Educators Italia PREMESSA Il Ross Hook è una delle formazioni grafiche che sono

Dettagli

ECONOMIA DI COMUNIONE: UNA NUOVA FORMA DI IMPRESA Ivan Vitali

ECONOMIA DI COMUNIONE: UNA NUOVA FORMA DI IMPRESA Ivan Vitali ECONOMIA DI COMUNIONE: UNA NUOVA FORMA DI IMPRESA Ivan Vitali Cremona, 23 febbraio 2013 Agenda-1 Introduzione e presentazione Impresa e imprenditore Imprenditore e innovazione Competizione vs cooperazione?

Dettagli

IL CAPITALE. 1) Domanda di capitale 2) Offerta di capitale

IL CAPITALE. 1) Domanda di capitale 2) Offerta di capitale IL CAPITALE 1) Domanda di capitale 2) Offerta di capitale CAPITALE FINANZIARIO E CAPITALE REALE Col termine capitale i si può riferire a due concetti differenti Il capitale finanziario è costituito dalla

Dettagli

valori, qualità, consigli Il corso della vita.

valori, qualità, consigli Il corso della vita. Utenze Servizio domestiche idrico acqua Acqua Hera valori, qualità, consigli Il corso della vita. L acqua è un valore che non va mai fuori corso il ciclo dell acqua Siamo la seconda società italiana nei

Dettagli

BANCA, TITOLI DI STATO E FONDI DI INVESTIMENTO

BANCA, TITOLI DI STATO E FONDI DI INVESTIMENTO BANCA, TITOLI DI STATO E FONDI DI INVESTIMENTO La banca è un istituto che compie operazioni monetarie e finanziarie utilizzando il denaro proprio e quello dei clienti. In particolare la Banca effettua

Dettagli

... La Campania la Cambi mo d vvero con una nuova Regione!

... La Campania la Cambi mo d vvero con una nuova Regione! ... La Campania la Cambimo dvvero con una nuova Regione! La Campania la CambiAmo davvero con una nuova Regione E' finito il tempo della Regione concepita come un posto di potere, che gestisce soldi e poltrone.

Dettagli

Tutti negli ultimi tempi abbiamo avuto modo di lamentarci per la posta che non arriva e per le file agli sportelli postali.

Tutti negli ultimi tempi abbiamo avuto modo di lamentarci per la posta che non arriva e per le file agli sportelli postali. ASSEMBLEA PUBBLICA: COMUNICATO - INVITO AI CITTADINI. Tutti negli ultimi tempi abbiamo avuto modo di lamentarci per la posta che non arriva e per le file agli sportelli postali. Non tutti sappiamo perché

Dettagli

Che cosa accade alle nostre bollette?

Che cosa accade alle nostre bollette? Che cosa accade alle nostre bollette? Tutti ci parlano di cali continui del prezzo dell energia per via della crisi ma che cosa è accaduto veramente negli ultimi 2 anni alle nostre forniture elettriche

Dettagli

!"#"$"!%&"'())*+,-./0-'+1+..,/2-'3/'*,)34..),/'+'4./1/55-.),/'3/'+6+,7/-'3-'8)6./',/66)0-9/1/'

!#$!%&'())*+,-./0-'+1+..,/2-'3/'*,)34..),/'+'4./1/55-.),/'3/'+6+,7/-'3-'8)6./',/66)0-9/1/' Single market for energy and gas - Public consultation Contributo di:!"#"$"!%&"'())*+,-./0-'+1+..,/2-'3/'*,)34..),/'+'4./1/55-.),/'3/'+6+,7/-'3-'8)6./',/66)0-9/1/' "$"!%&:';"

Dettagli

AcegasAps e le sfide della Green Economy

AcegasAps e le sfide della Green Economy AcegasAps e le sfide della Green Economy Il programma INDICE Il Gruppo AcegasAps Spa L economia Green AcegasAps le attività AcegasAps l Efficienza energetica Il Gruppo Hera Il Gruppo AcegasAps La Capogruppo,

Dettagli

L azienda e la sua gestione P R O F. S A R T I R A N A

L azienda e la sua gestione P R O F. S A R T I R A N A L azienda e la sua gestione P R O F. S A R T I R A N A L azienda può essere considerata come: Un insieme organizzato di beni e persone che svolgono attività economiche stabili e coordinate allo scopo di

Dettagli

Manuale informativo per conoscere tutto sul progetto di fusione del tuo Comune

Manuale informativo per conoscere tutto sul progetto di fusione del tuo Comune Manuale informativo per conoscere tutto sul progetto di fusione del tuo Comune Cosa è la fusione È un progetto nato per creare un nuovo Comune di oltre 7mila abitanti, più visibile dal punto di vista politico

Dettagli

APPROVATO IL BILANCIO DEL CVS: PIU SOLDI AL SOCIALE E NESSUN SALASSO IN BOLLETTA

APPROVATO IL BILANCIO DEL CVS: PIU SOLDI AL SOCIALE E NESSUN SALASSO IN BOLLETTA BILANCIO - 06/05/2014 APPROVATO IL BILANCIO DEL CVS: PIU SOLDI AL SOCIALE E NESSUN SALASSO IN BOLLETTA Approvato oggi il consuntivo 2013: raddoppiato il Fondo per il Sociale, adeguamenti delle tariffe

Dettagli

Non mi sciupare! Scuola Primaria di Maggiate Classe terza

Non mi sciupare! Scuola Primaria di Maggiate Classe terza Non mi sciupare! Scuola Primaria di Maggiate Classe terza Carta Europea dell'acqua promulgata a Strasburgo il 6 Maggio 1968 dal Consiglio d'europa 1) Non c'è vita senza acqua. L'acqua è un bene prezioso,

Dettagli

RECENSIONE di Giada Gobbato & Giulia Dubber. Progetto: Diritto all'acqua

RECENSIONE di Giada Gobbato & Giulia Dubber. Progetto: Diritto all'acqua RECENSIONE di Giada Gobbato & Giulia Dubber Progetto: Diritto all'acqua Primo incontro (18 Gennaio 2013) I diritti umani sono diritti che spettano ad ogni essere umano e sono inviolabili, assoluti e non

Dettagli

OGGETTO: SEPARAZIONE BANCARIA E RIFORMA NORMATIVA SECONDO IL MODELLO DELLA LEGGE GLASS - STEAGALL

OGGETTO: SEPARAZIONE BANCARIA E RIFORMA NORMATIVA SECONDO IL MODELLO DELLA LEGGE GLASS - STEAGALL REGIONE TOSCANA Consiglio Regionale Gruppo Consiliare Gruppo Misto Firenze, 7 maggio 2013 Al Presidente del Consiglio della Regione Toscana On. Alberto Monaci MOZIONE (ai sensi dell art. 167 Reg. Interno)

Dettagli

MILENA GABANELLI IN STUDIO Alle società di recupero crediti per piccole cifre, è normale che paghiamo noi le spese di notifica?

MILENA GABANELLI IN STUDIO Alle società di recupero crediti per piccole cifre, è normale che paghiamo noi le spese di notifica? LA CITAZIONE di Giulio Valesini MILENA GABANELLI IN STUDIO Alle società di recupero crediti per piccole cifre, è normale che paghiamo noi le spese di notifica? PRIMA OPERATRICE CALL CENTER Noi le stiamo

Dettagli

Università di Bari Facoltà di Economia ECONOMIA INTERNAZIONALE Esonero del 19/12/2003 (moduli A, B e C) COGNOME NOME MATRICOLA Corso di Laurea

Università di Bari Facoltà di Economia ECONOMIA INTERNAZIONALE Esonero del 19/12/2003 (moduli A, B e C) COGNOME NOME MATRICOLA Corso di Laurea Università di Bari Facoltà di Economia ECONOMIA INTERNAZIONALE Esonero del 19/12/2003 (moduli A, B e C) COGNOME NOME MATRICOLA Corso di Laurea ISTRUZIONI 1. Riempire i campi relativi a nome, cognome, matricola

Dettagli

EDUCATION ACTIONAID - DOVE E COME?

EDUCATION ACTIONAID - DOVE E COME? EDUCATION ACTIONAID - DOVE E COME? Scuole coinvolte negli ultimi tre anni (Tutta Italia ma in particolare Lombardia, Lazio, Liguria, Umbria + Regioni ART): - 560 SCUOLE PRIMARIE - 145 SCUOLE SECONDARIE

Dettagli

Linda (3^C)! I CONFLITTI PER L ACQUA!

Linda (3^C)! I CONFLITTI PER L ACQUA! Linda (3^C)! I CONFLITTI PER L ACQUA! L acqua!! L acqua è un composto chimico, in cui i due atomi di idrogeno sono legati all'atomo di ossigeno con legame covalente. L acqua viene anche chiamata ORO BLU,

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE POLIDORI, VIGNALI

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE POLIDORI, VIGNALI Atti Parlamentari 1 Camera dei Deputati CAMERA DEI DEPUTATI N. 999 PROPOSTA DI LEGGE D INIZIATIVA DEI DEPUTATI POLIDORI, VIGNALI Disposizioni per la razionalizzazione della gestione delle acque e istituzione

Dettagli

Milano, 4 giugno 2015 Le politiche energetiche ambientali: nuovi obiettivi occupazionali Lavoro Formazione Sicurezza INTRODUZIONE

Milano, 4 giugno 2015 Le politiche energetiche ambientali: nuovi obiettivi occupazionali Lavoro Formazione Sicurezza INTRODUZIONE Milano, 4 giugno 2015 Le politiche energetiche ambientali: nuovi obiettivi occupazionali Lavoro Formazione Sicurezza INTRODUZIONE La liberalizzazione del mercato dell energia elettrica e del gas in Italia

Dettagli

Sarà perché la popolarità delle

Sarà perché la popolarità delle Banca etica Adulta a 15 anni Nata nel 1999, è ormai una struttura consolidata, che finanzia 7.500 progetti coniugando solidarietà e mercato di Nerina Trettel Sarà perché la popolarità delle banche continua

Dettagli

1.4 Risposte alle domande di ripasso

1.4 Risposte alle domande di ripasso Pensare da economisti 1 1.4 Risposte alle domande di ripasso 1. Il costo opportunità di leggere un romanzo questa sera consiste nel non poter fare qualsiasi altra cosa avreste voluto fare in alternativa.

Dettagli

Energia: sostenere diritti dei consumatori per sviluppo qualità e convenienza dei servizi

Energia: sostenere diritti dei consumatori per sviluppo qualità e convenienza dei servizi Energia: sostenere diritti dei consumatori per sviluppo qualità e convenienza dei servizi Audizione dell Autorità energia al CNCU Roma, 27 gennaio 2011 - La tutela dei consumatori è una delle missioni

Dettagli

Servizio Idrico in Regione Lombardia e ruolo delle Associazioni dei Consumatori. Attuazione carta della qualità dei servizi.

Servizio Idrico in Regione Lombardia e ruolo delle Associazioni dei Consumatori. Attuazione carta della qualità dei servizi. Servizio Idrico in Regione Lombardia e ruolo delle Associazioni dei Consumatori Attuazione carta della qualità dei servizi Alberto Hrobat 23 Febbraio 2011 Il servizio idrico integrato nel Gruppo A2A pag.

Dettagli

1 Forum Internazionale sulla Regolazione dei Servizi Idrici e la Sostenibilità

1 Forum Internazionale sulla Regolazione dei Servizi Idrici e la Sostenibilità 1 Forum Internazionale sulla Regolazione dei Servizi Idrici e la Sostenibilità Roma, 21 Gennaio 2009 Palazzo Marini Sala delle Colonne Discorso di apertura, Luciano Baggiani Presidente ANEA Illustri ospiti,

Dettagli

Per ulteriori informazioni e consigli

Per ulteriori informazioni e consigli Per ulteriori informazioni e consigli Alcuni siti presso i quali è possibile visionare e scaricare consigli utili a risparmiare energia sia nell uso quotidiano sia nel corretto acquisto di determinati

Dettagli

Liberalizzazione del mercato elettrico: chi tutelerà famiglie e consumatori

Liberalizzazione del mercato elettrico: chi tutelerà famiglie e consumatori Liberalizzazione del mercato elettrico: chi tutelerà 23 Aprile 2015 Ennio Fano 1 Nelle recenti settimane sul tema dell energia elettrica si sono succedute: A) la proposta dell Autorità sulla riforma delle

Dettagli

venerdì 28 giugno 2013, 17:22

venerdì 28 giugno 2013, 17:22 A tutto Gas 1 Cambiare il mondo si può A tutto Gas Un modo semplice e rivoluzionario di fare la spesa venerdì 28 giugno 2013, 17:22 di Silvia Allegri A tutto Gas 2 A tutto Gas 3 A tutto Gas 4 A tutto Gas

Dettagli

Tratterò un argomento che riguarda, in questo momento particolare, il rapporto delle piccole e

Tratterò un argomento che riguarda, in questo momento particolare, il rapporto delle piccole e Parlamento della Padania Sarego, 4 febbraio 2012 On. Maurizio Fugatti Grazie, buongiorno a tutti. Tratterò un argomento che riguarda, in questo momento particolare, il rapporto delle piccole e medie imprese

Dettagli

DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE

DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N 44 Seduta del 28 settembre 2006 IL CONSIGLIO COMUNALE VISTI i verbali delle sedute del 12.06.06 (deliberazioni n. 23, 24, 25, 26, 27), del 4.07.2006 (deliberazioni

Dettagli

Class CNBC Intervista al Group CEO, Mario Greco

Class CNBC Intervista al Group CEO, Mario Greco 12/03/2015 Class CNBC Intervista al Group CEO, Mario Greco Giornalista: Dott.Greco questo bilancio chiude la prima fase del suo impegno sulla società. Qual è il messaggio che arriva al mercato da questi

Dettagli

IL CASO DI MISANO GERA D ADDA. venerdì 25 ottobre 13

IL CASO DI MISANO GERA D ADDA. venerdì 25 ottobre 13 IL CASO DI MISANO GERA D ADDA CHE COS E IL BILANCIO COMUNALE Strumento di pianificazione e gestione economica e finanziaria dei Comuni. In esso vengono dettagliate tutte le entrate e le spese dell'ente

Dettagli

IMPORTAZIONI PARALLELE Protezione dei brevetti o concorrenza?

IMPORTAZIONI PARALLELE Protezione dei brevetti o concorrenza? Retroscena Il caso La catena di vendita al dettaglio Jumbo è stata accusata da Kodak di importare direttamente dalla Gran Bretagna pellicole a colori e macchine fotografiche usa e getta brevettate. Kodak

Dettagli

L ACCERTAMENTO ISPETTIVO IN MATERIA DI SICUREZZA SUL LAVORO

L ACCERTAMENTO ISPETTIVO IN MATERIA DI SICUREZZA SUL LAVORO L ACCERTAMENTO ISPETTIVO IN MATERIA DI SICUREZZA SUL LAVORO Cagliari, 22 luglio 2010 ore 10.00 Intervento di apertura dei lavori del Presidente del Gruppo Giovani Imprenditori Edili Simona Pellegrini Vi

Dettagli

Ritorno all'energia nucleare. Una scelta sbagliata per l'italia

Ritorno all'energia nucleare. Una scelta sbagliata per l'italia Ritorno all'energia nucleare Una scelta sbagliata per l'italia Il nuovo governo di centrodestra sta promuovendo un ritorno all'energia nucleare. Perché mai? Ridurre la dipendenza energetica dall'estero

Dettagli

FARE SOLDI CON IL FOREX TRADING E LA LEVA FINANZIARIA

FARE SOLDI CON IL FOREX TRADING E LA LEVA FINANZIARIA Marco Calì FARE SOLDI CON IL FOREX TRADING E LA LEVA FINANZIARIA Edizione Gennaio 2008 Tutti i diritti sono riservati a norma di legge. Nessuna parte di questo libro può essere riprodotta con alcun mezzo.

Dettagli

LA DEMOLIZIONE ITALIANA A CONVEGNO

LA DEMOLIZIONE ITALIANA A CONVEGNO Associazione Nazionale Demolitori Italiani LA DEMOLIZIONE ITALIANA A CONVEGNO Parma, 26 novembre 2005 Trascrizione dell intervento dal titolo: IL MERCATO DELLE DEMOLIZIONI ANNI 2000: DAL RECUPERO ALLA

Dettagli

Progetto Idrico del Distretto del Kajiado African Medical and Research Foundation & AMREF Italia

Progetto Idrico del Distretto del Kajiado African Medical and Research Foundation & AMREF Italia Progetto Idrico del Distretto del Kajiado African Medical and Research Foundation & AMREF Italia Cari Amici, Anche questa volta sono tornato, con lo zaino che avevo quando sono partito e senza malaria

Dettagli

Il venditore di successo deve essere un professionista competente,

Il venditore di successo deve essere un professionista competente, Ariel SIGNORELLI A vete mai ascoltato affermazioni del tipo: sono nato per fare il venditore ; ho una parlantina così sciolta che quasi quasi mi metto a vendere qualcosa ; qualcosa ; è nato per vendere,

Dettagli

RELAZIONE Bilancio al 31 Dicembre 2008 ATTIVITA SVOLTA. Fondazione Civicvm

RELAZIONE Bilancio al 31 Dicembre 2008 ATTIVITA SVOLTA. Fondazione Civicvm RELAZIONE Bilancio al 31 Dicembre 2008 ATTIVITA SVOLTA Fondazione Civicvm Milano, 17 Marzo 2009 CIVICVM è una Fondazione di partecipazione senza scopo di lucro, indipendente dal sistema dei partiti, costituita

Dettagli

i dossier ALITALIA: PARLA IL MINISTRO LUPI www.freefoundation.com www.freenewsonline.it 16 ottobre 2013 a cura di Renato Brunetta

i dossier ALITALIA: PARLA IL MINISTRO LUPI www.freefoundation.com www.freenewsonline.it 16 ottobre 2013 a cura di Renato Brunetta 661 www.freenewsonline.it i dossier www.freefoundation.com ALITALIA: PARLA IL MINISTRO LUPI 16 ottobre 2013 a cura di Renato Brunetta INDICE 2 L intervista al Corriere della Sera Sull entrata di Poste

Dettagli

LINNE GUIDA PROGETTO Aci Bonaccorsi Sei Tu Il Bilancio Partecipato Del Comune di Aci Bonaccorsi

LINNE GUIDA PROGETTO Aci Bonaccorsi Sei Tu Il Bilancio Partecipato Del Comune di Aci Bonaccorsi LINNE GUIDA PROGETTO Aci Bonaccorsi Sei Tu Il Bilancio Partecipato Del Comune di Aci Bonaccorsi PREMESSA DALL INFORMAZIONE ALLA PARTECIPAZIONE: UN PERCORSO PER LA DEMOCRAZIA AD ACI BONACCORSI Il Comune

Dettagli

Una efficiente lotta agli sprechi nella Pubblica Amministrazione PER LA QUALIFICAZIONE DELLA SPESA E UN OCULATA SCELTA DEI TAGLI

Una efficiente lotta agli sprechi nella Pubblica Amministrazione PER LA QUALIFICAZIONE DELLA SPESA E UN OCULATA SCELTA DEI TAGLI Una efficiente lotta agli sprechi nella Pubblica Amministrazione A cura del Servizio Politiche Economiche e Finanziarie e del Pubblico Impiego PER LA QUALIFICAZIONE DELLA SPESA E UN OCULATA SCELTA DEI

Dettagli

FUSIONE TRA CVS E POLESINE ACQUE: UN PROGETTO PER GARANTIRE CHE L ACQUA RESTI BENE COMUNE

FUSIONE TRA CVS E POLESINE ACQUE: UN PROGETTO PER GARANTIRE CHE L ACQUA RESTI BENE COMUNE PROGETTO DI FUSIONE CVS POLESINE ACQUE 26/08/2015 FUSIONE TRA CVS E POLESINE ACQUE: UN PROGETTO PER GARANTIRE CHE L ACQUA RESTI BENE COMUNE Avviata la gara per la due diligence, fotografia dello stato

Dettagli

È fondamentale liberalizzare la società

È fondamentale liberalizzare la società È fondamentale liberalizzare la società NEL NOSTRO PAESE SI È PARLATO E SI PARLA ANCORA DI LIBERALIZZAZIONI. TUTTAVIA, CIÒ AVVIE- NE SOLO IN CAMPO ECONOMICO E CON RISULTATI POCO SODDISFACENTI. INFATTI,

Dettagli

VADEMECUM PER GLI SPORTELLI INFORMATIVI

VADEMECUM PER GLI SPORTELLI INFORMATIVI CAMPAGNA DI OBBEDIENZA CIVILE VADEMECUM PER GLI SPORTELLI INFORMATIVI www.forumacquavaldera.it forum.acqua.valdera@gmail.com COMPITI DELLO SPORTELLO 1) RENDERE DISPONIBILE IL MATERIALE DELLA CAMPAGNA (

Dettagli

Cercherò di essere breve. Ringrazio per l invito e plaudo all iniziativa, anche perché, credo, sia la prima promossa da un azienda nata in Basilicata

Cercherò di essere breve. Ringrazio per l invito e plaudo all iniziativa, anche perché, credo, sia la prima promossa da un azienda nata in Basilicata Filippo BUBBICO Cercherò di essere breve. Ringrazio per l invito e plaudo all iniziativa, anche perché, credo, sia la prima promossa da un azienda nata in Basilicata che non si limita presentare il suo

Dettagli

LEADLAB LAVORO 1 e 2 Incontro 1

LEADLAB LAVORO 1 e 2 Incontro 1 LEADLAB LAVORO 1 e 2 Incontro 1 Sintesi per le partecipanti Laboratorio LAVORO 1 e 2 Progetto Leadership femminile aprile-giugno 2013 Elena Martini Francesca Maria Casini Vanessa Moi 1 LE ATTESE E LE MOTIVAZIONI

Dettagli

COME NON PERDERE TEMPO NEL NETWORK MARKETING!

COME NON PERDERE TEMPO NEL NETWORK MARKETING! COME NON PERDERE TEMPO NEL NETWORK MARKETING Grazie per aver scaricato questo EBOOK Mi chiamo Fabio Marchione e faccio network marketing dal 2012, sono innamorato e affascinato da questo sistema di business

Dettagli

Progetto per il recupero dell olio alimentare domestico. Valter Molinaro Responsabile innovazione e gestione servizi

Progetto per il recupero dell olio alimentare domestico. Valter Molinaro Responsabile innovazione e gestione servizi Progetto per il recupero dell olio alimentare domestico Valter Molinaro Responsabile innovazione e gestione servizi Coop per l ambiente e la sostenibilità Stiamo consumando più risorse di quanto la Terra

Dettagli

III SESSIONE - 19 GENNAIO 2005 IDEE A CONFRONTO: PROTAGONISTI LOCALI

III SESSIONE - 19 GENNAIO 2005 IDEE A CONFRONTO: PROTAGONISTI LOCALI III SESSIONE - 19 GENNAIO 2005 IDEE A CONFRONTO: PROTAGONISTI LOCALI Alessandro PROFUMO: Sarebbe stato un grande piacere essere qui con voi questa mattina, ma il Comitato esecutivo dell ABI mi ha impegnato

Dettagli

INTRODUZIONE AI CICLI

INTRODUZIONE AI CICLI www.previsioniborsa.net INTRODUZIONE AI CICLI _COSA SONO E A COSA SERVONO I CICLI DI BORSA. Partiamo dalla definizione di ciclo economico visto l argomento che andremo a trattare. Che cos è un ciclo economico?

Dettagli

LA COESIONE ECONOMICA, SOCIALE E TERRITORIALE DELL UNIONE EUROPEA

LA COESIONE ECONOMICA, SOCIALE E TERRITORIALE DELL UNIONE EUROPEA LA COESIONE ECONOMICA, SOCIALE E TERRITORIALE DELL UNIONE EUROPEA Quale obiettivo si prefigge l Unione europea nel rafforzare la sua coesione economica, sociale e territoriale? L Unione europea sviluppa

Dettagli

i dossier TUTTO QUELLO CHE AVRESTE VOLUTO SAPERE SULLE BANCHE DI RENZI (E BOSCHI) E NESSUNO VI HA MAI DETTO www.freefoundation.com

i dossier TUTTO QUELLO CHE AVRESTE VOLUTO SAPERE SULLE BANCHE DI RENZI (E BOSCHI) E NESSUNO VI HA MAI DETTO www.freefoundation.com 065 www.freenewsonline.it i dossier www.freefoundation.com TUTTO QUELLO CHE AVRESTE VOLUTO SAPERE SULLE BANCHE DI RENZI (E BOSCHI) E NESSUNO VI HA MAI DETTO 15 dicembre 2015 a cura di Renato Brunetta EXECUTIVE

Dettagli

FOTOVOLTAICO: DOVE SIAMO E DOVE ANDREMO

FOTOVOLTAICO: DOVE SIAMO E DOVE ANDREMO FOTOVOLTAICO: DOVE SIAMO E DOVE ANDREMO Giovanni Simoni Chairman Assosolare Fiorano - 24 Ottobre 2012 Fotovoltaico in Italia: dove siamo Impianti fotovoltaici installati: 450.000 Potenza Totale: 16.000

Dettagli

Previdenza professionale sicura e a misura

Previdenza professionale sicura e a misura Previdenza professionale sicura e a misura Nella previdenza professionale la sicurezza delle prestazioni che garantiamo nel futuro è il bene più prezioso per Lei e per noi. Di conseguenza agiamo coscienti

Dettagli

1. Il rinnovo del CCNL delle Imprese di Assicurazione avviene:

1. Il rinnovo del CCNL delle Imprese di Assicurazione avviene: 1. Il rinnovo del CCNL delle Imprese di Assicurazione avviene: SUL PIANO GENERALE. in una fase storica mondiale di grandi cambiamenti e grandi tragedie. Pensiamo solo alla rapida evoluzione tecnologica,

Dettagli

LE ANALISI E LE PROPOSTE DEL SIAP SUI PRESTITI AGEVOLATI, CON RELAZIONE ALLE POLITICHE ABITATIVE IN FAVORE DEI DIPENDENTI DELLA POLIZIA DI STATO

LE ANALISI E LE PROPOSTE DEL SIAP SUI PRESTITI AGEVOLATI, CON RELAZIONE ALLE POLITICHE ABITATIVE IN FAVORE DEI DIPENDENTI DELLA POLIZIA DI STATO LE ANALISI E LE PROPOSTE DEL SIAP SUI PRESTITI AGEVOLATI, CON RELAZIONE ALLE POLITICHE ABITATIVE IN FAVORE DEI DIPENDENTI DELLA POLIZIA DI STATO I PRESTITI AGEVOLATI SONO DELLE FORME DI FINANZIAMENTO (

Dettagli

dal 1986, eresie capaci di futuro

dal 1986, eresie capaci di futuro Questo antro è dedicato ai folli. Agli anticonformisti. Ai ribelli. Ai piantagrane. A quelli che dicono sempre no perchè hanno sempre in testa una soluzione migliore. A quelli che, guardando il mondo,

Dettagli

Percorsi per una cittadinanza attiva e consapevole

Percorsi per una cittadinanza attiva e consapevole Percorsi per una cittadinanza attiva e consapevole - dare voce a chi non ha voce- Chi siamo? Siamo una Associazione iscritta al Registro regionale delle organizzazioni di volontariato. L Associazione ha

Dettagli

Non ho idea se è la prima volta che vedi un mio prodotto oppure se in passato le nostre strade si sono già incrociate, poco importa

Non ho idea se è la prima volta che vedi un mio prodotto oppure se in passato le nostre strade si sono già incrociate, poco importa Benvenuto/a o bentornato/a Non ho idea se è la prima volta che vedi un mio prodotto oppure se in passato le nostre strade si sono già incrociate, poco importa Non pensare di trovare 250 pagine da leggere,

Dettagli

Il Piano Finanziario Parte 2: Equilibrio e Investimento

Il Piano Finanziario Parte 2: Equilibrio e Investimento Il Piano Finanziario Parte 2: Equilibrio e Investimento Non aspettare, il tempo non potrà mai essere " quello giusto". Inizia da dove ti trovi, e lavora con qualsiasi strumento di cui disponi, troverai

Dettagli

Convegno Rapporti dall Europa

Convegno Rapporti dall Europa Spunti per l intervento dell On. Sandro Gozi Premio Grinzane Cavour Convegno Rapporti dall Europa Saluto augurale dell On. Sandro Gozi Giovedì 27 settembre 2007 Torino 1 Nel marzo scorso, l Europa ha festeggiato

Dettagli

I SEGRETI DELL'ORO. Tutto quello che devi sapere per fare Trading sull'oro con successo nei Mercati Finanziari

I SEGRETI DELL'ORO. Tutto quello che devi sapere per fare Trading sull'oro con successo nei Mercati Finanziari I SEGRETI DELL'ORO Tutto quello che devi sapere per fare Trading sull'oro con successo nei Mercati Finanziari AVVERTENZA SUGLI INVESTIMENTI AD ALTO RISCHIO: Il Trading sulle valute estere (Forex) ed i

Dettagli

La grande disuguaglianza? Oxfam Italia Elisa Bacciotti 13 maggio 2014

La grande disuguaglianza? Oxfam Italia Elisa Bacciotti 13 maggio 2014 La grande disuguaglianza? Oxfam Italia Elisa Bacciotti 13 maggio 2014 Una emergenza? L estrema diseguaglianza economica, rapidamente crescente, è stata citata dal World Economic Forum s Global Risk Report

Dettagli

Potabilmente ORO BLU A SCUOLA DI ACQUA

Potabilmente ORO BLU A SCUOLA DI ACQUA Un mondo d acqua Potabilmente ORO BLU A SCUOLA DI ACQUA La vita è uno splash, senz acqua sarà guerra Rossella Castelnuovo, Il pianeta acqua A.S. 2010/2011 2 OEL-B ISIS Leonardo da Vinci per Comunità Scolastiche

Dettagli

LAVORO DI GRUPPO. Caratteristiche dei gruppi di lavoro transnazionali

LAVORO DI GRUPPO. Caratteristiche dei gruppi di lavoro transnazionali LAVORO DI GRUPPO Caratteristiche dei gruppi di lavoro transnazionali Esistono molti manuali e teorie sulla costituzione di gruppi e sull efficacia del lavoro di gruppo. Un coordinatore dovrebbe tenere

Dettagli

INVASIONE? Le cifre del problema

INVASIONE? Le cifre del problema INVASIONE? Le cifre del problema 114.285 richiedenti asilo in Italia nei primi 8 mesi dell anno (2.000 in più rispetto allo stesso periodo del 2014 L Italia accoglie un numero molto modesto di profughi

Dettagli

Il fotovoltaico: sviluppo della ricerca e opportunità per l industria

Il fotovoltaico: sviluppo della ricerca e opportunità per l industria Il fotovoltaico: sviluppo della ricerca e opportunità per l industria Enea (Roma), 13 settembre 2006 Paolo Rocco Viscontini Enerpoint S.r.l. 1 L Energia Solare Fotovoltaica: la fonte energetica sostenibile

Dettagli

LE FONDAZIONI DI ORIGINE BANCARIA E LA CASSA DEPOSITI E PRESTITI

LE FONDAZIONI DI ORIGINE BANCARIA E LA CASSA DEPOSITI E PRESTITI Franco BASSANINI LE FONDAZIONI DI ORIGINE BANCARIA E LA CASSA DEPOSITI E PRESTITI (pubblicato in Fondazioni maggio-giugno 2011) E ancora presto per delineare un bilancio dell esperienza delle Fondazioni

Dettagli

L impresa Cooperativa. primo contatto

L impresa Cooperativa. primo contatto L impresa Cooperativa primo contatto CHE COS'E' UNA COOPERATIVA? La Cooperativa è una società costituita tra persone fisiche e/o giuridiche che condividono un obiettivo comune e che uniscono le loro forze.

Dettagli

L economia: i mercati e lo Stato

L economia: i mercati e lo Stato Economia: una lezione per le scuole elementari * L economia: i mercati e lo Stato * L autore ringrazia le cavie, gli alunni della classe V B delle scuole Don Milanidi Bologna e le insegnati 1 Un breve

Dettagli

Un nuovo e potente strumento di gestione del territorio

Un nuovo e potente strumento di gestione del territorio Un nuovo e potente strumento di gestione del territorio Renzo Chirulli, Engineering & Research - Gennaio 2003 Nota informativa per i Comuni Introduzione La direttiva del 3 marzo 1999 sulla Razionale sistemazione

Dettagli

Cooperazione e innovazione

Cooperazione e innovazione Tecnopolo Reggio Emilia - 16 novembre 2015 Cooperazione e innovazione Roberto Grassi - Manta Communications - Hopenly La bonaccia è lo stato di stallo che inchioda la navicella corsara, leggera, veloce,

Dettagli

Albez edutainment production. Approfondimento spa. IV Classe ITC

Albez edutainment production. Approfondimento spa. IV Classe ITC Albez edutainment production Approfondimento spa IV Classe ITC In questo modulo: Le riserve di utili Aspetti fiscali dei dividendi Gli acconti su dividendi Coperture di perdite Aumenti e diminuzioni di

Dettagli

Ti presentiamo due testi che danno informazioni ai cittadini su come gestire i propri

Ti presentiamo due testi che danno informazioni ai cittadini su come gestire i propri Unità 11 Questione di soldi In questa unità imparerai: come spedire i soldi all estero come usare il bancomat gli aggettivi e i pronomi dimostrativi questo e quello a costruire frasi negative con mai e

Dettagli

Jeanine vive, e tu voltati

Jeanine vive, e tu voltati Data Jeanine vive, e tu voltati I diritti umani e soprattutto la loro violazione, devono stringere il mondo intero nella solidarietà. Ban Ki-moon 0 1 E tu voltati Indifferenza. Liliana Segre ne ha parlato

Dettagli

In caso di catastrofe AiTecc è con voi!

In caso di catastrofe AiTecc è con voi! In caso di catastrofe AiTecc è con voi! In questo documento teniamo a mettere in evidenza i fattori di maggior importanza per una prevenzione ottimale. 1. Prevenzione Prevenire una situazione catastrofica

Dettagli

CONDIZIONI DEFINITIVE alla NOTA INFORMATIVA SUL PROGRAMMA

CONDIZIONI DEFINITIVE alla NOTA INFORMATIVA SUL PROGRAMMA SEZIONE 4 Società per Azioni CONDIZIONI DEFINITIVE alla NOTA INFORMATIVA SUL PROGRAMMA "BANCA CRV CASSA DI RISPARMIO DI VIGNOLA S.p.A. OBBLIGAZIONI A TASSO FISSO BANCA CRV CASSA DI RISPARMIO DI VIGNOLA

Dettagli