Information Retrieval

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Information Retrieval"

Transcript

1 I C A R O/400 Information Retrieval IBM Application System/400 Guida per il programmatore (ICARO, IcaroPc, IcaNet) Versione 4.0 Marzo 2004

2

3 Gaetano SAVONA Versione Marzo 2004 SAP sas Via dei Nebrodi, 55 Palermo (Italy)

4

5 Informazioni su questo manuale Questo manuale illustra come installare, avviare e lavorare con ICARO/400 per risolvere la indicizzazione totale di testi liberi non strutturati su IBM AS/400. Questo manuale è stato realizzato da SAP sas - Italy. Il copyright è della SAP sas e non ha alcun legame o obbligazione con la IBM company. I seguenti termini o logo, usati in questo manuale sono marchi registrati della IBM International Business Machine corporation: IBM ImagePlus AS/400 OS/2 PS/2 Personal System/2 SAA OfficeVision/ ICARO/400 è un prodotto della SAP sas. Dr. Gaetano Savona; Per ulteriori informazioni contattare TIS Text Information Systems, Svizzera - centro internazionale di supporto e distribuzione del prodotto ICARO: T.I.S SA, Kybourg 1, CH 1700, Fribourg Tel. (00 41 ) fax (00 32) oppure SAP sas., via dei Nebrodi 55, Palermo (Italy), Tel. (091) , Fax (091) sito A CHI SI RIVOLGE QUESTO MANUALE Questo manuale è indirizzato all'amministratore delle banche dati, ai progettisti delle banche dati ed ai programmatori per lo sviluppo di procedure di backup e restore automatizzate, per la realizzazione di interfacce utente per facilitare l'interrogazione, per integrare banche dati ed applicazioni utente con banche dati ICARO, per realizzare interfacce web ed integrazioni con oggetti multimediali. I gestori di banche dati ed i programmatori ICARO devono avere una conoscenza di base dell'application System/400 (IBM AS/400) e delle procedure per la sicurezza dell'as/400. ICARO Guida Programmatore i

6 Informazioni collegate On Line e stampate Il Programmatore e l'amministratore troverà in questo manuale ed anche nella Guida 'on line' le istruzioni fondamentali per realizzare applicazioni di information retrieval personalizzate e per integrare applicazioni utente con ICARO utilizzando le A.P.I. (Application Programming Interface) qui descritte. Inoltre, il programmatore dovrebbe leggere il manuale "ICARO: Guida per l'utente" per sapere come installare l'applicazione ICARO, definire una banca dati, e gestire e ricercare documenti. Altre informazioni si trovano in una banca dati ICARO on line o sul nastro del prodotto in licenza ICARO. Altri manuali SAP/TIS ed IBM contengono informazioni correlate: TIS ICARO-ImagePlus Interface - administration TISDOCi04 TIS ICARO-ImagePlus Interface - User's guide TISDOCi05 SAA ImagePlus/400 System Administrator's Guide SC SAA ImagePlus/400 General information manual GC SAA ImagePlus/400 Planning and installation Guide GC SAA ImagePlus Workfolder application facility/400 Message and codes SC SAA ImagePlus Workfolder application facility/400 Programming interfaces SC PS/2 ImagePlus Workstation Program Operation Guide SC SAA ImagePlus/400 Workstation Program/2 Programmers Guide ICARO - Guida utente ii ICARO Guida Programmatore

7 I n d i c e Introduzione I-1 Capitolo 1. Richiamo delle applicazioni ICARO Iniziare una sessione ICARO, creazione ambiente di lavoro (CRTAUTUSE) e chiusura corretta della sessione Richiamo del video di logon Richiamo del Menu Principale Richiamo del Menu DEFICA (Definire ICARO) Richiamo del Menu Gestione tabelle Richiamo del Menu Gestione del Dizionario Richiamo del Menu Funzioni Operative Capitolo 2. Richiamo delle funzioni di ICARO Aprire la sessione ICARO Richiamo menu gestione documenti: TEXGES Richiamo funzione gestione di un documento: TEXGESDOC Richiamo funzione interrogazione documenti: TEXINQ Creazione procedure per l'amministrazione delle banche dati Richiamare la riorganizzazione della banca dati: TXTRIORGA. 2-5 Salvataggio di una banca dati: SAVEDBICA Salvataggio di tutte le banche dati: SAVEDB Salvataggio degli oggetti multimediali di una banca dati SAVDBIFS. 2-7 Salvataggio procedure.exe della directory IFS. SAVIFS Ripristinare una banca dati: RSTDBICA Ripristino degli oggetti multimediali di una banca dati RSTDBIFS. 2-9 Ripristino procedure.exe delle directory IFS. RSTIFS 2.9 Ricostruzione (totale) indici banca dati: SUBIDXTOT/IDXTOT Ricostruzione (parziale) indici banca dati: SUBIDXWOR/IDXWOR Aggiornamento indici: SUBAGDOC/TEXUPDOC Emissione su stampa o su file del dizionario TEXT08Px ICARO Guida Programmatore iii

8 Capitolo 3. Gestione documenti Struttura dei file di ICARO: File TEXRAAA e TEXDAAA File di lavoro TEWRAAA e TEWDAAA File assegnazione numero identificativo:texaret e TEXAGAN Selezione di un documento da revisionare: TEXT Assegna o proteggi il contenuto di un campo: EXTAUT Definire un help sui campi formattati: EXTHF Definire un help sui singoli paragrafi: EXTHP Routine controllo contenuto dei campi formattati: EXTCOF Routine controllo contenuto dei paragrafi: EXTCOP Routine controllo cancellazione documento: EXTDEL Routine di EXIT nella gestione di docum.: il tasto F20 EXTGES) 3-14 Routine dopo l'aggiornamento del documento: EXTCLDOC 3-15 Modifica videata/program di gestione campi formattati: TEZAAA 3-16 Importare docum.office (.doc,.html, rft, txt) EXTIMPO/EXTIMPO Esportare verso l office (.doc,.rft,.html,.txt) EXTEXPO 3-19 Tre metodi per esportare documenti ICARO a office Importare un membro di file sorgente: TEXT15T Importare un documento office in un file ICARO: TEXT16T Capitolo 4. Leggere un campo o paragrafo Lettura di un campo formattato: TEWSFFF Lettura campo variabile (2000 o 9999 car.): TEWSPPP/TEWSPP9 4-2 Lettura campo variabile (senza limite di lunghezza): TEWS Lettura delle righe di intestazione di un paragrafo RTVINPAR. 4-4 Invertire un campo arabo: ARAB iv ICARO Guida Programmatore

9 Capitolo 5. Altre routine Controllo termini di un campo o di righe di testo TEXT21R Accesso a tabelle di riferimento ICARO: TEXT Duplica una tabella di riferimento ICARO: DUPTAB Accesso alla lista di banche dati autorizzate: TEX05A Reperire il codice di lingua di un utente: RTVLANGU Allocare /bloccare una banca dati: LCKDB Verifica dei lavori attivi in una banca dati: TESTJOB Rilascia le librerie di lavoro utente WICA000xxx: INQDLTSP Visualizzazione di un membro di file sorgente: TEXMSGP Modifica righe membro source TXTTOPCX Testare l ambiente di lavoro (batch/interattivo) TYPEJOB Marginare un testo : TEXT13CB Capitolo 6. Caricare/scaricare una banca dati a) caricare documenti via batch ADDDOC/ADDDOCB. 6-1 Formato file di input (TEWLOG) b) Reperire documenti RTVDOC/RTVDOCB. 6-7 Formato di file di output (TEWLOG) Applicazioni Recupero/svuotamento/caricamento documenti Banche dati parallele Recuperare/unire informazioni esterne Creare una sotto banca dati Modificare globalmente campi/paragrafi specifici Capitolo 7. Programma guida: TEXBAT Il sorgente TEXBAT Routine SELOP Routine WRKDOC Routine GESDOC Routine di RESET Routine AGGDOC ICARO Guida Programmatore v

10 Capitolo 8. Autorizzazioni Assegnare ad un utente un profilo di riferimento: TXADUP Modifica, per un profilo, delle limitazioni di accesso a documenti (CHGQRYLMT) Capitolo 9. Interrogazione su banche dati Quadro generale Esempio dell'interfaccia di interrogazione. (TURBO INQDIR) Esempio di exit per banca dati (programma EXTINQ Descrizione delle routine API Apertura della sessione di interrogazione INQOPNSP. 9-3 Attivazione banca dati: INQSETDB. 9-3 Formulazione interattiva della domanda: INQR Programma per la formulazione della domanda: PGMxxx Formulazione di domanda in modo batch INQSNQRY. 9-7 Controllo domanda: INQCHK Attivazione formato visualizzazione/stampa TEXINQF/INQSETFO 9-10 Reperire il risultato della domanda - RTVRSL Visualizza lista delle ricorrenze dell'ultima domanda: INQDSPOC Selezione del tipo di output del risultato: INQDSPOP 9-12 Visualizzazione dei documenti estratti: INQDSPDO Visualizza lista abbreviata documenti: INQDSPLI/INQDSPLX Stampa dei documenti estratti: INQSNPRT Procedura di estrazione dei documenti: INQEXCES Routine di EXIT di visualizzazione documenti: EXTINQ Visualiz. documento con numero. di riferimento: DSPDOC Chiusura di una sessione di interrogazione INQDLT Esempi di navigazione ipertestuali Modifica una procedura di estrazione per aggiornare direttamente un data base utente vi ICARO Guida Programmatore

11 Altre routine Reperire le banche dati attive per l interrogazione e l ultimo numero di livello RTVOPNDB Reperire alcuni termini di una banca dati RTVTERM Capitolo 10. Ricorsività di programmi La routine CRTRCR Capitolo 11. Esempi di estrazione/trasferimento dati Istogramma di frequenza (TEXDIAALF TEXDIANUM) Trasferire su PC il file risultato di una procedura di estrazione. EXTEXPD Realizzare prospetti con totali o calcoli dopo l'interrogazione Converti un membro source/text Management in RTF, HTML o ASCII con output in un membro source e in un file system AS.....TXTTOPC Converti ed esporta un membro source/text Management in RTF, HTML o ASCII in un file system AS, server di rete o pc locale DOCTOPC Importa e converti un documento office.doc rtf htm in un membro di file source. DOCTOAS Trasferim. da server PC a IFS AS400 e viceversa PCTOPC 11-9 Convertire un documento ICARO, nel formato di visualizzazione, in un membro di file source. DOCTOMBR Leggere il contenuto di una DIR e trasferirla in un membro source RTVDIR Funzioni windows (.exe.bat) utilizzabili dall utente BROWSER.bat visualizzazione documenti e oggetti multimediali COPIA.exe copia oggetti documenti e multimediali EXEWORD.bat lancio del word di uno specifico docum TXTCONV.exe e LISTACONV. Exe conversione documenti SCAN2PDF.exe scansione documenti in formato pdf Capitolo 12. Paragrafi in modalità protetta (campi formatati) Introduzione Regole di codifica dei paragrafi Generazione dei programmi per la gestione in modalità protetta ) Compilazione dei paragrafi ) Assegnazione attributi di controllo ) Crea un testo di help per il paragrafo ) Personalizzazioni del display file e dei programmi generati Immissione dei dati e controlli nei paragrafi in modalità protetta Eliminare la gestione protetta per un paragrafo Routine di lettura o aggiornamento di un campo formattato di un ICARO Guida Programmatore vii

12 paragrafo a gestione protetta TEWSXXX viii ICARO Guida Programmatore

13 Capitolo 13. Immagini / Telex / Fax Esempi forniti con ICARO Metodo generale per lo scanner Metodo generale per la visualizzazione Prove di TEST con le banche dati dimostrative a) Visualizzazione immagini e file multimediali b) Acquisizione Immagini (scansione) L'integrazione ImagePlus Visualizza immagini di documenti ICARO in pagine Html Integrazione Telex Capitolo 14. Ottimizzazione: indicizzazione/spazio disco Per ottimizzare l'attività di indicizzazione Per ottimizzare lo spazio su disco Capitolo 15. ICAROPc/ICANET note tecniche Le API AS/400 per personalizzare box WINDOWS o pagine HTML Il Flusso dell applicazione ICAROPc/ICANET la procedura di Exit call ICALOGON Invio di una box o menu iniziale da host -MEXTINQ la funzione STRBOX Righe di intestazione box Righe di testo e campi di input Definizione dei bottoni Attributi campi di input Box in sovrapposizione o in sostituzione -Liste record Lista delle librerie la funzione STRQRY la funzione di navigazione il pgm PEXTINQ la procedura di Exit call ICALOGOF Esempi di interrogazione diretta con link da Pagine HTML ICARO Guida Programmatore ix

14 Capitolo 16 La libreria ICAWIN: API per Windows per l interfaccia grafica ICAROPc Informazioni sulla libreria ICAWin Descrizione dell'ambiente Le strutture dati di Icawin Le funzioni di ICAWin ICA_Init ICA_RMsg ICA_RTxt ICA_LDBA ICA_RtFdDB ICA_RtTbLT ICA_RtTbLD ICA_RtvDiz ICA_SndQry ICA_RtvOcc ICA_DSPLI ICA_DSPDO ICA_RtvNav ICA_Call ICA_End L interfaccia di accesso ai programmi esterni Capitolo 17 L interfaccia INTERNET Informazioni sui moduli IcaNET e IcaBWS Il modulo ICANET Descrizione dell'ambiente Le variabili di inizializzazione di IcaNet11 ed il file dei messaggi IcaNet11.str Il file di accounting Account.ica I programmi di IcaNet INLogon.exe INIProc.exe INLMsg.exe INSelDB.exe INNote.exe x ICARO Guida Programmatore

15 INQuery.exe INQryRes.exe INOcc.exe INOption.exe La libreria statica CGITools.obj La libreria statica ICAPage.obj Il modulo IcaBWS Descrizione dell'ambiente IcaBWS Le sezioni del file SessionF.ica General Logon InitProc UserMessage DBNote DBSelect TableList Table Dictionary Query QueryResult Occurence Navigation NavigationMenu Logoff ICARO Guida Programmatore xi

16

17 INTRODUZIONE. L Ambiente operativo Per una buona operatività del software è necessario quanto segue: che il sottosistema QICARO sia fatto partire preferibilmente alle IPL di sistema; aggiungere, a tal fine, nel programma di start il comando: STRSBS ICA$BAS/QICARO. RLSJOBQ ICA$BAS/QICAIMM RLSJOBQ ICA$BAS/ICARO RLSJOBQ ICA$BAS/ICARO1 All avvio del sottosistema QICARO viene lanciato automaticamente il lavoro RSTSPC che provvede a chiudere eventuali aree di lavoro WICA000xxx connessi a lavori chiusi in modo anomalo. Che non vengano rimosse dalla lista delle librerie, nelle funzioni di exit controllate dall utente, le librerie di lavoro che il software ICARO o le sue routine aggiungono nella lista delle librerie. Le librerie utilizzate dal software sono generalmente ICA$BAS (contenente programmi e files applicativi), WICA000xxx (libreria di lavoro assegnata alla sessione utente) e ICA$xxx (con xxx tra 001 e librerie contenenti I files delle banche dati). NOTE SULLE AREE DI LAVORO. Per ciascuna sessione di lavoro ICARO viene associato a ciascun terminale o lavoro una libreria contenete I files temporanei per l interrogazione di banche dati o per processi di gestione. Nel sistema verranno create un certo numero di librerie di lavoro denominate WICA000xxx (con xxx tra 001 e 330) come duplica della libreria modello WICA$W. Il numero di librerie precreate sono corrispondenti al numero che l utente ha impostato nel menu di definizione ICARO opzione 10 (livello medio di attività). Questo numero dovrebbe essere corrispondente al numero massimo di sessioni (utenti) CONTEMPORANEAMENTE attivi. ICARO Guida Programmatore I - 1 Introduzione

18 L associazione terminale - area di lavoro viene effettuata dalla procedura CRTAUTUSE che assegna la prima libreria WICA000xxx disponibile al terminale che ha iniziato la sessione. Il programmatore deve quindi curare: di immettere nei propri programmi o Menu che utilizzeranno Api o funzioni ICARO, il richiamo iniziale della procedura CALL ICA$BAS/CRTAUTUSE; di immettere nei propri programmi, prima del comando SIGNOFF, il richiamo della procedura di chiusura della sessione ICARO: CALL ICA$BAS/INQDLTSP ( ). Questa procedura renderà disponibile la libreria di lavoro WICA000xxx per altri utenti ATTENZIONE: La procedura INQDLTSP deve essere richiamata esclusivamente prima del comando SIGNOFF. Difatti, l esecuzione di tale procedura non produrrà alcuna disallocazione dell area WICA000xxx se il JOB risulterà attivo. Se il programmatore non provvederà a rilasciare le aree di lavoro per le sessioni di terminali che chiudono con SIGNOFF è probabile che in breve si esauriranno le librerie di lavoro WICA000xxx disponibili. In questo caso, automaticamente verrà avviato il lavoro INQRSTSP che provvederà a forzare la chiusura di quelle sessioni non più attive nel sistema. Viceversa, se il numero di sessioni ICARO contemporaneamente aperte supera il valore impostato dall utente, ICARO provvede a creare altre librerie di lavoro WICA000xxx (da 001 a massimo 330) e ad estendere il valore massimo impostato dall utente. Se le api o funzioni scritte dall utente sono eseguite all interno di uno dei menu ICARO (TEXMAN, TEXMAN2, DEFICA, RGZICA) non necessita avviare la procedura CRTAUTUSE essendo questa automaticamente avviata da questi menu. Se i menu ICARO (TEXMAN TEXMAN2 DEFICA o RGZICA) sono richiamati con lo switch U8 impostato a 0 non necessita eseguire alcuna procedura INQDLTSP in quanto i suddetti menu, prima del signoff, provvederanno ad eseguire la procedura di disallocazione dell area di lavoro. Al contrario, se da un menu utente si richiama uno dei menu ICARO con lo switch U8 impostato al valore 1 o una funzione di interrorrogazione, occorrerà, NEL PROGRAMMA O MENU UTENTE, prima del SIGNOFF (QUINDI COME ULTIMA ISTRUZIONE), immettere il comando CALL ICA$BAS/INQDLTSP ( ) (vedere la routine INQDLTSP).. Introduzione I - 2 ICARO Guida Utente

19 Capitolo 1. Richiamo delle applicazioni ICARO Iniziare una sessione ICARO (creazione ambiente di lavoro): CRTAUTUSE Per avviare una sessione ICARO prima del richiamo di una qualsiasi delle API ICARO o una delle funzioni ICARO, è necessario creare l ambiente di lavoro associata alla sessione di lavoro con il seguente comando: CALL ICA$BAS/CRTAUTUSE Con questo comando verrà eseguito: la creazione della libreria temporanea WICA000XXX (XXX tra ) associata al al lavoro. Questa libreria è una duplica della libreria modello WICA$W contenente I files di lavoro; il comando WRKLIB WICA* consente di visualizzare le librerie di lavoro WICA000xxx utilizzate. la creazione dell'user space SPICA in QTEMP relativa alle autorizzazioni concesse all utente; la creazione in QTEMP di una data area WRKICA contenente, nei primi 10 caratteri il nome della libreria di lavoro assegnata al job (WICA000xxx). L'ambiente di lavoro per una sessione utente rimarrà aperta, fino a che l'utente, prima del SIGNOFF del terminale o della fine del job non avvia il comando di chiusura e rilascio CALL ICA$BAS/INQDLTSP ( ). Eccezione: Se un utente inizia a lavorare con ICARO richiamando i menu di ICARO TEXMAN, TEXMAN2, DEFICA o RGZICA, il comando CRTAUTUSE è richiamato implicitamente dai menu. Chiudere una sessione / rimozione dell'ambiente di lavoro Un ambiente di lavoro è chiuso e rilasciato (disponibile così per un altro utente) dalla procedura INQDLTSP. Prima del rilascio della libreria temporanea WICA000XXX, i files relativi al giornale delle interrogazioni effettuate dall'utente (INQD e INQR) verranno aggiunti ai files del giornale generale delle interrogazioni (INQD$ e INQR$) in ICA$BAS. La procedura INQDLTSP è sottomessa nei seguenti casi: - Viene richiamata da un applicazione utente; - Dopo la chiusura di uno dei menu ICARO (TEXMAN, TEXMAN2, RGZICA, DEFICA) richiamato con il jobswitch impostato a Alla partenza del sottosistema QICARO per ciascun lavoro terminato. - Attraverso la procedura TXTRIORGA. ICARO Guida programmatore 1-1 Richiamo Applicazioni

20 Richiamo del video di logon di ICARO Per richiamare il menu iniziale eseguire: CHGJOB SWS(' ') CHGJOB SWS(' ') CALL ICA$BAS/TEXMAN oppure Nel richiamare TEXMAN, il valore SWS ' ' pone la sessione terminale in stato di SIGNOFF quando l'utente esce da ICARO. Con il valore ' ' l'utente ritornerà al programma o menu chiamante o alla videata da cui ICARO è stato richiamato. Se l utente utilizza delle interfacce grafiche e desidera non ricevere i messaggi di attesa (finestre senza risposta, ad esempio Attendere ) può mettere in ON anche lo SWS sette prima di chiamare il menu; in tal modo i messaggi del tipo Attendere, lavoro in esecuzione non verranno inviati. Exit utente - Exit1 - dal video di logon di ICARO Nome del programma: CAMERA Parametri: nessuno Dal video di logon di ICARO, si può richiamare l'exit1 (programma CAMERA) mediante l'opzione 3. La descrizione dell'opzione 3 sulla videata di Logon può essere modificata o personalizzata dal gestore del prodotto in ognuna delle lingue previste (menu DEFICA opzione 1, definizione prodotto ICARO --> opzione 4, modifica descrizione richiamo menu utente). Se la descrizione dell'opzione 3 è rimossa, non sarà mostrata l'opzione 3 nel video di Logon. L'opzione 3 è controllata dall'icaro security. Con l'exit1 (richiamo du un programma o menu di nome CAMERA scritto dall'utente) l'utente può accedere ad un suo programma per l'accesso a banche dati esterne, videate definite per l'utente o altre applicazioni. Richiamo Applicazioni 1-2 ICARO Guida Programmatore

21 Richiamo del menu principale ICARO Per richiamare il menu iniziale eseguire: CHGJOB SWS(' ') CHGJOB SWS(' ') CALL ICA$BAS/TEXMAN2 oppure Nel richiamare TEXMAN2, il valore SWS ' ' pone la sessione del terminale in stato di SIGNOFF quando l'utente esce da ICARO. Con il valore SWS ' ' l'utente ritornerà al programma o menu chiamante o alla videata da cui ICARO è stato richiamato. Exit utente - Exit2 - dal menu principale di ICARO Nome del programma: MENUUTE Parametri: nessuno Dal menu principale di ICARO, si può richiamare un Exit (programma MENUUTE) mediante l'opzione 9. La descrizione dell'opzione 9 del menu principale può essere modificata e personalizzata dal gestore del prodotto in tutte le lingue previste dal prodotto (menu DEFICA opzione 1, definizione prodotto ICARO --> opzione 4 modifica descrizione richiamo menu utente). Se la descrizione dell'opzione 9 è rimossa, non sarà visibile sul menu principale. L'opzione 9 è controllata dall'icaro security. Con l'exit2 (richiamo del programma MENUUTE scritto dall'utente) l'utente può accedere ad un suo programma o menu per l'accesso a banche dati esterne, videate definite per l'utente o altre applicazioni. Richiamare il menu ICARO DEFICA (Definire ICARO) Per richiamare il menu (corrispondente all'opzione 7 del menu Principale) eseguire: CHGJOB SWS(' ') CHGJOB SWS(' ') CALL ICA$BAS/DEFICA oppure Nel richiamare DEFICA, il valore SWS ' ' pone la sessione terminale in stato di SIGNOFF quando l'utente esce da ICARO. Con il valore SWS ' ' l'utente ritornerà al programma o menu chiamante o alla videata da cui il menu è stato richiamato. ICARO Guida programmatore 1-3 Richiamo Applicazioni

22 Richiamare il menu ICARO RGZICA (Gestione operativa delle banche dati) Per richiamare il menu (corrispondente all'opzione 8 del menu Principale) eseguire: CHGJOB SWS(' ') CHGJOB SWS(' ') CALL ICA$BAS/RGZICA oppure Nel richiamare RGZICA, il valore SWS ' ' pone la sessione terminale in stato di SIGNOFF quando si lascia ICARO. Con il valore ' ' l'utente ritornerà al programma o menu chiamante o alla videata da cui il menù è stato richiamato. Richiamare il menu ICARO "Gestione tabelle" Per richiamare il menu (corrispondente all'opzione 3 del menu Principale) eseguire, in ambiente interattivo: (l'esecuzione del comando CRTAUTUSE deve essere stato avviato almeno una volta nella sessione): CALL ICA$BAS/TEXTAB PARM(&CODDB) (se le tabelle di riferimento devono essere richiamate da un programma) oppure CALL ICA$BAS/TEXTAB PARM(X'yyyF') (dove yyy è 000 oppure un codice valido di banca dati) se le tabelle di riferimento devono essere richiamate dalla linea di comando)... CHGLIB CURLIB(*CRTDFT) parametri: &CODDB Tipo: *DEC Len: 3 è un parametro numerico di 3 cifre inizializzato a 0 (zero) se si vuole mostrare la lista delle banche dati autorizzate o con un codice esistente di banca dati per mostrare il menu per la specifica banca dati. Richiamo Applicazioni 1-4 ICARO Guida Programmatore

23 Richiamare il menu ICARO "Gestione del dizionario ICARO": Per richiamare il menu (corrispondente all'opzione 5 del menu Principale) eseguire, in ambiente interattivo: (l'esecuzione del comando CRTAUTUSE deve essere stato avviato almeno una volta nella sessione): CALL ICA$BAS/TEXVCB PARM(&CODDB) (se la gestione del dizionario deve essere richiamata da un programma) oppure CALL ICA$BAS/TEXVCB PARM(X'yyyF') (dove yyy è 000 oppure un codice valido di banca dati) se la gestione del dizionario deve essere richiamato da una linea di comando... CHGLIB CURLIB(*CRTDFT) parametri: &CODDB Tipo: *DEC Len: 3 è un parametro numerico di 3 cifre inizializzato a 0 (zero) se si vuole mostrare la lista delle banche dati autorizzate o con un codice esistente di banca dati per mostrare il menu per la specifica banca dati. Richiamo del menu ICARO "Funzioni operative" per il controllo delle stampe Per richiamare il menu (corrispondente all'opzione F6 del menu Principale) eseguire, in ambiente interattivo:... CALL ICA$BAS/TEXOPE RMVLIBLE ICA$BAS ICARO Guida programmatore 1-5 Richiamo Applicazioni

24 Pagina vuota Richiamo Applicazioni 1-6 ICARO Guida Programmatore

25 Capitolo 2. Richiamo delle funzioni di ICARO (Richiamo delle funzioni di ICARO da un'altra applicazione o da un interfaccia utente speciale) Aprire/chiudere una sessione di ICARO/Creare l'ambiente di lavoro Prima di richiamare una qualsiasi delle API ICARO o una delle funzioni esterne ad ICARO, per es. da un applicazione dell'utente, deve essere aperta una sessione di ICARO con il seguente comando: CALL ICA$BAS/CRTAUTUSE Vedi capitolo 1 per le note su questo comando. Richiamo del menu di gestione documenti (interattivo) : TEXGES Dopo aver aperto la sessione di ICARO con il comando CRTAUTUSE, per richiamare, da un proprio menu o da un programma utente, la funzione di gestione documenti (opzione 1 del menu) eseguire i seguenti comandi: CALL ICA$BAS/TEXGES PARM(&DBNBR) (se il programma deve essere richiamato da programma utente) oppure (CL o interattivamente): CALL ICA$BAS/TEXGES PARM(X'yyyF') (dove yyy è ØØØ o un codice valido di banca dati) per richiamare il programma da una linea di comando). Parametri: &DBNR Tipo: *DEC Lung: 3 è un parametro numerico di 3 cifre inizializzato a Ø (zero) per mostrare la lista delle banche dati autorizzate all'utente o con un codice esistente di banca dati di cui avviare la gestione dei documenti. esempio: CALL ICA$BAS/TEXGES PARM(X'ØØØF') (per visualizzare e selezionare dalla lista di banche dati autorizzate) CALL ICA$BAS/TEXGES PARM(X'ØØ5F') (per accedere direttamente alla 'gestione documenti' per la banca dati ØØ5.) ICARO Guida programmatore 2-1 Richiamo Funzioni

Import Dati Release 4.0

Import Dati Release 4.0 Piattaforma Applicativa Gestionale Import Dati Release 4.0 COPYRIGHT 2000-2005 by ZUCCHETTI S.p.A. Tutti i diritti sono riservati.questa pubblicazione contiene informazioni protette da copyright. Nessuna

Dettagli

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it FIRESHOP.NET Gestione Utility & Configurazioni Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it Sommario SOMMARIO Introduzione... 4 Impostare i dati della propria azienda... 5 Aggiornare il programma... 6 Controllare l integrità

Dettagli

Introduzione. Esempio 1. Soluzione: SPOSTA_1.BAT

Introduzione. Esempio 1. Soluzione: SPOSTA_1.BAT Introduzione Un file batch è un file di testo di tipo ASCII che contiene una sequenza di comandi DOS. I file batch devono avere estensione.bat I comandi DOS all interno dei programmi batch sono eseguiti

Dettagli

CMN4i (Vers. 1.1.0 del 27/02/2014)

CMN4i (Vers. 1.1.0 del 27/02/2014) CMN4i (Vers. 1.1.0 del 27/02/2014) Il monitoring che permette di avere la segnalazione in tempo reale dei problemi sul vostro sistema IBM System i Sommario Caratterisitche... Errore. Il segnalibro non

Dettagli

SISSI IN RETE. Quick Reference guide guida di riferimento rapido

SISSI IN RETE. Quick Reference guide guida di riferimento rapido SISSI IN RETE Quick Reference guide guida di riferimento rapido Indice generale Sissi in rete...3 Introduzione...3 Architettura Software...3 Installazione di SISSI in rete...3 Utilizzo di SISSI in Rete...4

Dettagli

MANUALE GESTIONE DELLE UTENZE - PORTALE ARGO (VERS. 2.1.0)

MANUALE GESTIONE DELLE UTENZE - PORTALE ARGO (VERS. 2.1.0) Indice generale PREMESSA... 2 ACCESSO... 2 GESTIONE DELLE UTENZE... 3 DATI DELLA SCUOLA... 6 UTENTI...7 LISTA UTENTI... 8 CREA NUOVO UTENTE...8 ABILITAZIONI UTENTE...9 ORARI D'ACCESSO... 11 DETTAGLIO UTENTE...

Dettagli

Cross Software ltd Malta Pro.Sy.T Srl. Il gestionale come l'avete sempre sognato... Pag. 1

Cross Software ltd Malta Pro.Sy.T Srl. Il gestionale come l'avete sempre sognato... Pag. 1 Il gestionale come l'avete sempre sognato... Pag. 1 Le funzionalità di X-Cross La sofisticata tecnologia di CrossModel, oltre a permettere di lavorare in Internet come nel proprio ufficio e ad avere una

Dettagli

Appunti sugli Elaboratori di Testo. Introduzione. D. Gubiani. 19 Luglio 2005

Appunti sugli Elaboratori di Testo. Introduzione. D. Gubiani. 19 Luglio 2005 Appunti sugli Elaboratori di Testo D. Gubiani Università degli Studi G.D Annunzio di Chieti-Pescara 19 Luglio 2005 1 Cos è un elaboratore di testo? 2 3 Cos è un elaboratore di testo? Cos è un elaboratore

Dettagli

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Indice Indice Introduzione...3 Guida al primo accesso...3 Accessi successivi...5 Amministrazione dei servizi avanzati (VAS)...6 Attivazione dei VAS...7

Dettagli

Guida all utilizzo del dispositivo USB

Guida all utilizzo del dispositivo USB Guida all utilizzo del dispositivo USB 30/04/2013 Sommario - Limitazioni di responsabilità e uso del manuale... 3 1. Glossario... 3 2. Guida all utilizzo del dispositivo USB... 4 2.1 Funzionamento del

Dettagli

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a:

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a: Lab 4.1 Utilizzare FTP (File Tranfer Protocol) LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) In questa lezione imparerete a: Utilizzare altri servizi Internet, Collegarsi al servizio Telnet, Accedere

Dettagli

Guida alla scansione su FTP

Guida alla scansione su FTP Guida alla scansione su FTP Per ottenere informazioni di base sulla rete e sulle funzionalità di rete avanzate della macchina Brother, consultare la uu Guida dell'utente in rete. Per ottenere informazioni

Dettagli

Piattaforma Applicativa Gestionale. Import dati. Release 7.0

Piattaforma Applicativa Gestionale. Import dati. Release 7.0 Piattaforma Applicativa Gestionale Import dati Release 7.0 COPYRIGHT 2000-2012 by ZUCCHETTI S.p.A. Tutti i diritti sono riservati. Questa pubblicazione contiene informazioni protette da copyright. Nessuna

Dettagli

2014 Electronics For Imaging. Per questo prodotto, il trattamento delle informazioni contenute nella presente pubblicazione è regolato da quanto

2014 Electronics For Imaging. Per questo prodotto, il trattamento delle informazioni contenute nella presente pubblicazione è regolato da quanto 2014 Electronics For Imaging. Per questo prodotto, il trattamento delle informazioni contenute nella presente pubblicazione è regolato da quanto previsto in Avvisi legali. 23 giugno 2014 Indice 3 Indice...5

Dettagli

Editor vi. Editor vi

Editor vi. Editor vi Editor vi vi 1 Editor vi Il vi è l editor di testo standard per UNIX, è presente in tutte le versioni base e funziona con qualsiasi terminale a caratteri Permette di visualizzare una schermata alla volta

Dettagli

RefWorks Guida all utente Versione 4.0

RefWorks Guida all utente Versione 4.0 Accesso a RefWorks per utenti registrati RefWorks Guida all utente Versione 4.0 Dalla pagina web www.refworks.com/refworks Inserire il proprio username (indirizzo e-mail) e password NB: Agli utenti remoti

Dettagli

Procedura per il ripristino dei certificati del dispositivo USB

Procedura per il ripristino dei certificati del dispositivo USB Procedura per il ripristino dei certificati del dispositivo USB 30/04/2013 Sommario - Limitazioni di responsabilità e uso del manuale... 3 1 Glossario... 3 2 Presentazione... 4 3 Quando procedere al ripristino

Dettagli

Software Emeris Communication Manager

Software Emeris Communication Manager ecm Software Emeris Communication Manager Manuale operativo Fantini Cosmi S.p.A. Via dell Osio 6 20090 Caleppio di Settala MI Tel 02.956821 - Fax 02.95307006 e-mail: info@fantinicosmi.it http://www.fantinicosmi.it

Dettagli

Manuale dell'utente di Symantec Backup Exec System Recovery Granular Restore Option

Manuale dell'utente di Symantec Backup Exec System Recovery Granular Restore Option Manuale dell'utente di Symantec Backup Exec System Recovery Granular Restore Option Manuale dell'utente di Symantec Backup Exec System Recovery Granular Restore Option Il software descritto nel presente

Dettagli

AGGIORNAMENTO PROTOCOLLO VERSIONE 3.9.0

AGGIORNAMENTO PROTOCOLLO VERSIONE 3.9.0 AGGIORNAMENTO PROTOCOLLO VERSIONE 3.9.0 Con questo aggiornamento sono state implementate una serie di funzionalità concernenti il tema della dematerializzazione e della gestione informatica dei documenti,

Dettagli

CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA

CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA Manuale Utente Linux Debian, Fedora, Ubuntu www.ondacommunication.com Chiavet ta Internet MT503HSA Guida rapida sistema operativo LINUX V 1.1 33080, Roveredo in Piano (PN)

Dettagli

WORD (livello avanzato): Struttura di un Documento Complesso. Struttura di un Documento Complesso

WORD (livello avanzato): Struttura di un Documento Complesso. Struttura di un Documento Complesso Parte 5 Adv WORD (livello avanzato): Struttura di un Documento Complesso 1 di 30 Struttura di un Documento Complesso La realizzazione di un libro, di un documento tecnico o scientifico complesso, presenta

Dettagli

Modulo. Programmiamo in Pascal. Unità didattiche COSA IMPAREREMO...

Modulo. Programmiamo in Pascal. Unità didattiche COSA IMPAREREMO... Modulo A Programmiamo in Pascal Unità didattiche 1. Installiamo il Dev-Pascal 2. Il programma e le variabili 3. Input dei dati 4. Utilizziamo gli operatori matematici e commentiamo il codice COSA IMPAREREMO...

Dettagli

Corso di Alfabetizzazione Informatica

Corso di Alfabetizzazione Informatica Corso di Alfabetizzazione Informatica Scopo di questo corso, vuole essere quello di fornire ad ognuno dei partecipanti, indipendentemente dalle loro precedenti conoscenze informatiche, l apprendimento

Dettagli

Gestore Comunicazioni Obbligatorie. Progetto SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie. Modulo Applicativo COB. - Versione Giugno 2013 -

Gestore Comunicazioni Obbligatorie. Progetto SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie. Modulo Applicativo COB. - Versione Giugno 2013 - Progetto SINTESI Comunicazioni Obbligatorie Modulo Applicativo COB - Versione Giugno 2013-1 Versione Giugno 2013 INDICE 1 Introduzione 3 1.1 Generalità 3 1.2 Descrizione e struttura del manuale 3 1.3 Requisiti

Dettagli

Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione

Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione Indice 4 Introduzione 5 Cosa ti occorre 6 Panoramica dell installazione 6 Passo 1: verifica la presenza di aggiornamenti. 6 Passo 2: apri Assistente

Dettagli

La gestione documentale con il programma Filenet ed il suo utilizzo tramite la tecnologia.net. di Emanuele Mattei (emanuele.mattei[at]email.

La gestione documentale con il programma Filenet ed il suo utilizzo tramite la tecnologia.net. di Emanuele Mattei (emanuele.mattei[at]email. La gestione documentale con il programma Filenet ed il suo utilizzo tramite la tecnologia.net di Emanuele Mattei (emanuele.mattei[at]email.it) Introduzione In questa serie di articoli, vedremo come utilizzare

Dettagli

Client di Posta Elettronica PECMailer

Client di Posta Elettronica PECMailer Client di Posta Elettronica PECMailer PECMailer è un semplice ma completo client di posta elettronica, ovvero un programma che consente di gestire la composizione, la trasmissione, la ricezione e l'organizzazione

Dettagli

I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010

I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010 I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010 1 Sommario INTRODUZIONE 3 I concetti principali di I.Stat 4 Organizzazione dei dati 4 Ricerca 5 GUIDA UTENTE 6 Per iniziare 6 Selezione della lingua 7 Individuazione

Dettagli

Istruzioni per l uso Guida software

Istruzioni per l uso Guida software Istruzioni per l uso Guida software Leggere subito Manuali per questa stampante...8 Preparazione per la stampa Installazione rapida...9 Conferma del metodo di connessione...11 Connessione di rete...11

Dettagli

Acronis Backup & Recovery 10 Server for Windows Acronis Backup & Recovery 10 Workstation

Acronis Backup & Recovery 10 Server for Windows Acronis Backup & Recovery 10 Workstation Acronis Backup & Recovery 10 Server for Windows Acronis Backup & Recovery 10 Workstation Guida introduttiva 1 Informazioni sul documento Questo documento descrive come installare e iniziare ad utilizzare

Dettagli

INSTALLAZIONE E UTILIZZO DEL COMPILATORE Code::Blocks 8.02

INSTALLAZIONE E UTILIZZO DEL COMPILATORE Code::Blocks 8.02 INSTALLAZIONE E UTILIZZO DEL COMPILATORE Code::Blocks 8.02 Download Si può scaricare gratuitamente la versione per il proprio sistema operativo (Windows, MacOS, Linux) dal sito: http://www.codeblocks.org

Dettagli

CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB...

CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB... 1. CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB... 5 1.3.1 CREAZIONE GUIDATA DELLA FATTURA IN FORMATO XML

Dettagli

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO CLSMS SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO Sommario e introduzione CLSMS SOMMARIO INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE... 3 Parametri di configurazione... 4 Attivazione Software...

Dettagli

Database Manager Guida utente DMAN-IT-01/09/10

Database Manager Guida utente DMAN-IT-01/09/10 Database Manager Guida utente DMAN-IT-01/09/10 Le informazioni contenute in questo manuale di documentazione non sono contrattuali e possono essere modificate senza preavviso. La fornitura del software

Dettagli

Comandi filtro: sed. Se non si specificano azioni, sed stampa sullo standard output le linee in input, lasciandole inalterate.

Comandi filtro: sed. Se non si specificano azioni, sed stampa sullo standard output le linee in input, lasciandole inalterate. Comandi filtro: sed Il nome del comando sed sta per Stream EDitor e la sua funzione è quella di permettere di editare il testo passato da un comando ad un altro in una pipeline. Ciò è molto utile perché

Dettagli

INFORMATIVA FINANZIARIA

INFORMATIVA FINANZIARIA Capitolo 10 INFORMATIVA FINANZIARIA In questa sezione sono riportate le quotazioni e le informazioni relative ai titoli inseriti nella SELEZIONE PERSONALE attiva.tramite la funzione RICERCA TITOLI è possibile

Dettagli

Manuale Utente. S e m p l i c e m e n t e D a t i M i g l i o r i!

Manuale Utente. S e m p l i c e m e n t e D a t i M i g l i o r i! Manuale Utente S e m p l i c e m e n t e D a t i M i g l i o r i! INDICE INDICE... 3 INTRODUZIONE... 3 Riguardo questo manuale...3 Informazioni su VOLT 3 Destinatari 3 Software Richiesto 3 Novità su Volt...3

Dettagli

CA Process Automation

CA Process Automation CA Process Automation Glossario Release 04.2.00 La presente documentazione, che include il sistema di guida in linea integrato e materiale distribuibile elettronicamente (d'ora in avanti indicata come

Dettagli

Documentazione Servizio SMS WEB. Versione 1.0

Documentazione Servizio SMS WEB. Versione 1.0 Documentazione Servizio SMS WEB Versione 1.0 1 Contenuti 1 INTRODUZIONE...5 1.1 MULTILANGUAGE...5 2 MESSAGGI...7 2.1 MESSAGGI...7 2.1.1 INVIO SINGOLO SMS...7 2.1.2 INVIO MULTIPLO SMS...9 2.1.3 INVIO MMS

Dettagli

Altre opzioni Optralmage

Altre opzioni Optralmage di Personalizzazione delle impostazioni............ 2 Impostazione manuale delle informazioni sul fax......... 5 Creazione di destinazioni fax permanenti................ 7 Modifica delle impostazioni di

Dettagli

OPERAZIONI SUL FILE SYSTEM OPERAZIONI SUL FILE SYSTEM

OPERAZIONI SUL FILE SYSTEM OPERAZIONI SUL FILE SYSTEM SPOSTARE un file o una sottodirectory da una directory ad un altra COPIARE un file o una directory da una directory all altra RINOMINARE un file o una directory CANCELLARE un file o una directory CREARE

Dettagli

Creare e ripristinare immagine di sistema con Windows 8

Creare e ripristinare immagine di sistema con Windows 8 Creare e ripristinare immagine di con Windows 8 La versione Pro di Windows 8 offre un interessante strumento per il backup del computer: la possibilità di creare un immagine completa del, ovvero la copia

Dettagli

HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE

HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE 1-1/9 HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE 1 CARATTERISTICHE DI UN DATABASE SQL...1-2 Considerazioni generali... 1-2 Concetto di Server... 1-2 Concetto di Client... 1-2 Concetto di database SQL... 1-2 Vantaggi...

Dettagli

Introduzione ad Access

Introduzione ad Access Introduzione ad Access Luca Bortolussi Dipartimento di Matematica e Informatica Università degli studi di Trieste Access E un programma di gestione di database (DBMS) Access offre: un supporto transazionale

Dettagli

AMBIENTE DEV PASCAL. Dev-Pascal 1.9.2. Finestra di apertura

AMBIENTE DEV PASCAL. Dev-Pascal 1.9.2. Finestra di apertura Dev-Pascal 1.9.2 1 Dev-Pascal è un ambiente di sviluppo integrato per la programmazione in linguaggio Pascal sotto Windows prodotto dalla Bloodshed con licenza GNU e liberamente scaricabile al link http://www.bloodshed.net/dev/devpas192.exe

Dettagli

Client PEC Quadra Guida Utente

Client PEC Quadra Guida Utente Client PEC Quadra Guida Utente Versione 3.2 Guida Utente all uso di Client PEC Quadra Sommario Premessa... 3 Cos è la Posta Elettronica Certificata... 4 1.1 Come funziona la PEC... 4 1.2 Ricevuta di Accettazione...

Dettagli

Posta Elettronica Certificata

Posta Elettronica Certificata Posta Elettronica Certificata Manuale di utilizzo del servizio Webmail di Telecom Italia Trust Technologies Documento ad uso pubblico Pag. 1 di 33 Indice degli argomenti 1 INTRODUZIONE... 3 1.1 Obiettivi...

Dettagli

Gestione Informatica dell archivio documenti. Computer software. Versione 7

Gestione Informatica dell archivio documenti. Computer software. Versione 7 Computer software Versione 7 Produttore MultiMedia it S.n.c. Distributore TeamSystem S.p.a. Caratteristiche Tecniche Linguaggio di Programmazione Sistema operativo client Sistema operativo server Occupazione

Dettagli

Guida alla WebMail Horde

Guida alla WebMail Horde Guida alla WebMail Horde La funzione principale di un sistema Webmail è quella di gestire la propria posta elettronica senza dover utilizzare un programma client installato sul computer. Il vantaggio è

Dettagli

Simplex Gestione Hotel

Simplex Gestione Hotel Simplex Gestione Hotel Revisione documento 01-2012 Questo documento contiene le istruzioni per l'utilizzo del software Simplex Gestione Hotel. E' consentita la riproduzione e la distribuzione da parte

Dettagli

MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A

MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A Leggere attentamente questo manuale prima dell utilizzo e conservarlo per consultazioni future Via Don Arrigoni, 5 24020 Rovetta

Dettagli

Corso SOL Gestione catalogo libro moderno 21-22 settembre 2009

Corso SOL Gestione catalogo libro moderno 21-22 settembre 2009 Corso SOL Gestione catalogo libro moderno 21-22 settembre 2009 Introduzione generale Autenticazione dell operatore https://sebina1.unife.it/sebinatest Al primo accesso ai servizi di Back Office, utilizzando

Dettagli

MANUALE DI INSTALLAZIONE GESTIONE FLOTTE /REMIND

MANUALE DI INSTALLAZIONE GESTIONE FLOTTE /REMIND Progettisti dentro e oltre l impresa MANUALE DI INSTALLAZIONE GESTIONE FLOTTE /REMIND Pag 1 di 31 INTRODUZIONE Questo documento ha lo scopo di illustrare le modalità di installazione e configurazione dell

Dettagli

Installazione LINUX 10.0

Installazione LINUX 10.0 Installazione LINUX 10.0 1 Principali passi Prima di iniziare con l'installazione è necessario entrare nel menu di configurazione del PC (F2 durante lo start-up) e selezionare nel menu di set-up il boot

Dettagli

Vassoio 5 (opzionale) Vassoio 6 (inseritore) (opzionale) Pannello comandi. Stazione di finitura per grandi volumi (opzionale) Pannello comandi

Vassoio 5 (opzionale) Vassoio 6 (inseritore) (opzionale) Pannello comandi. Stazione di finitura per grandi volumi (opzionale) Pannello comandi Xerox ColorQube 90/ 90/ 90 Descrizione generale della macchina Descrizione generale della macchina Funzioni In base alla configurazione, il dispositivo è in grado di eseguire le seguenti operazioni: 8

Dettagli

ACCESSO AL PORTALE INTERNET GSE

ACCESSO AL PORTALE INTERNET GSE ACCESSO AL PORTALE INTERNET GSE Guida d uso per la registrazione e l accesso Ver 3.0 del 22/11/2013 Pag. 1 di 16 Sommario 1. Registrazione sul portale GSE... 3 2. Accesso al Portale... 8 2.1 Accesso alle

Dettagli

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6 Manualino OE6 Microsoft Outlook Express 6 Outlook Express 6 è un programma, incluso nel browser di Microsoft Internet Explorer, che ci permette di inviare e ricevere messaggi di posta elettronica. È gratuito,

Dettagli

Seagate Access per Personal Cloud Manuale utente

Seagate Access per Personal Cloud Manuale utente Seagate Access per Personal Cloud Manuale utente 2015 Seagate Technology LLC. Tutti i diritti riservati. Seagate, Seagate Technology, il logo Wave e FreeAgent sono marchi depositati o marchi registrati

Dettagli

Come difendersi dai VIRUS

Come difendersi dai VIRUS Come difendersi dai VIRUS DEFINIZIONE Un virus è un programma, cioè una serie di istruzioni, scritte in un linguaggio di programmazione, in passato era di solito di basso livello*, mentre con l'avvento

Dettagli

Aggiornamento del firmware per iphone con connettore Lightning compatibile con AppRadio Mode

Aggiornamento del firmware per iphone con connettore Lightning compatibile con AppRadio Mode Aggiornamento del firmware per iphone con connettore Lightning compatibile con AppRadio Mode Istruzioni sull aggiornamento per i modelli di navigazione: AVIC-F40BT, AVIC-F940BT, AVIC-F840BT e AVIC-F8430BT

Dettagli

Esiste la versione per Linux di GeCo? Allo stato attuale non è prevista la distribuzione di una versione di GeCo per Linux.

Esiste la versione per Linux di GeCo? Allo stato attuale non è prevista la distribuzione di una versione di GeCo per Linux. FAQ su GeCo Qual è la differenza tra la versione di GeCo con installer e quella portabile?... 2 Esiste la versione per Linux di GeCo?... 2 Quali sono le credenziali di accesso a GeCo?... 2 Ho smarrito

Dettagli

Arcserve Replication and High Availability

Arcserve Replication and High Availability Arcserve Replication and High Availability Guida operativa per Oracle Server per Windows r16.5 La presente documentazione, che include il sistema di guida in linea integrato e materiale distribuibile elettronicamente

Dettagli

Integrated Development Environment (IDE) DevC++ 4.9.9.2

Integrated Development Environment (IDE) DevC++ 4.9.9.2 Integrated Development Environment (IDE) DevC++ 4.9.9.2 Manuale utente Data ultima revisione: 22/10/2008 Fondamenti di informatica Università Facoltà Corso di laurea Politecnico di Bari 1 a Facoltà di

Dettagli

Le Reti Informatiche

Le Reti Informatiche Le Reti Informatiche modulo 10 Prof. Salvatore Rosta www.byteman.it s.rosta@byteman.it 1 Nomenclatura: 1 La rappresentazione di uno schema richiede una serie di abbreviazioni per i vari componenti. Seguiremo

Dettagli

SCUOLANET UTENTE DOCENTE

SCUOLANET UTENTE DOCENTE 1 ACCESSO A SCUOLANET Si accede al servizio Scuolanet della scuola mediante l'indirizzo www.xxx.scuolanet.info (dove a xxx corrisponde al codice meccanografico della scuola). ISTRUZIONI PER IL PRIMO ACCESSO

Dettagli

Installazione ed attivazione della "SUITE OFFIS" versione SERVER

Installazione ed attivazione della SUITE OFFIS versione SERVER Installazione ed attivazione della "SUITE OFFIS" versione SERVER Premessa La versione server di OFFIS può essere installata e utilizzata indifferentemente da PC/Win o Mac/Osx e consente l'accesso contemporaneo

Dettagli

Guida al ripristino e alla risoluzione dei problemi. Creare i dischi di ripristino subito dopo l'impostazione.

Guida al ripristino e alla risoluzione dei problemi. Creare i dischi di ripristino subito dopo l'impostazione. Guida al ripristino e alla risoluzione dei problemi Creare i dischi di ripristino subito dopo l'impostazione. Indice Trovare le informazioni necessarie... 3 Ripristino e backup... 4 Cos'è il ripristino

Dettagli

Gestione Email Gruppo RAS Carrozzerie Convenzionate

Gestione Email Gruppo RAS Carrozzerie Convenzionate Email Ras - CARROZZIERI Pag. 1 di 17 Gestione Email Gruppo RAS Carrozzerie Convenzionate Notizie Generali Email Ras - CARROZZIERI Pag. 2 di 17 1.1 Protocollo Gruppo RAS Questo opuscolo e riferito al Protocollo

Dettagli

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC Introduzione a emagister-agora Interfaccia di emagister-agora Configurazione dell offerta didattica Richieste d informazioni Gestione delle richieste d informazioni

Dettagli

Guida all Uso. L a t u a i m p r e s a, c h i av e i n m a n o. Guida_BusinessKey.indd 1 18-05-2007 10:53:34

Guida all Uso. L a t u a i m p r e s a, c h i av e i n m a n o. Guida_BusinessKey.indd 1 18-05-2007 10:53:34 Guida all Uso L a t u a i m p r e s a, c h i av e i n m a n o. Guida_BusinessKey.indd 1 18-05-2007 10:53:34 Cos è la Business Key La Business Key è una chiavetta USB portatile, facile da usare, inseribile

Dettagli

Manuale installazione DiKe Util

Manuale installazione DiKe Util Manuale installazione DiKe Util Andare sul sito Internet: www.firma.infocert.it Cliccare su software nella sezione rossa INSTALLAZIONE: comparirà la seguente pagina 1 Selezionare, nel menu di sinistra,

Dettagli

Manuale - TeamViewer 6.0

Manuale - TeamViewer 6.0 Manuale - TeamViewer 6.0 Revision TeamViewer 6.0 9947c Indice Indice 1 Ambito di applicazione... 1 1.1 Informazioni su TeamViewer... 1 1.2 Le nuove funzionalità della Versione 6.0... 1 1.3 Funzioni delle

Dettagli

COSTER. Import/Export su SWC701. SwcImportExport

COSTER. Import/Export su SWC701. SwcImportExport SwcImportExport 1 Con SWC701 è possibile esportare ed importare degli impianti dal vostro database in modo da tenere aggiornati più Pc non in rete o non facente capo allo stesso DataBase. Il caso più comune

Dettagli

Analisi dei requisiti e casi d uso

Analisi dei requisiti e casi d uso Analisi dei requisiti e casi d uso Indice 1 Introduzione 2 1.1 Terminologia........................... 2 2 Modello della Web Application 5 3 Struttura della web Application 6 4 Casi di utilizzo della Web

Dettagli

MANUALE Gest-L VERSIONE 3.2.3

MANUALE Gest-L VERSIONE 3.2.3 MANUALE Gest-L VERSIONE 3.2.3 Installazione GEST-L 4 Versione per Mac - Download da www.system-i.it 4 Versione per Mac - Download da Mac App Store 4 Versione per Windows 4 Prima apertura del programma

Dettagli

PMS (PROJECT MANAGEMENT SYSTEM) SOFTWARE PER LA GESTIONE DI UN UNITÁ DI PROJECT MANAGEMENT

PMS (PROJECT MANAGEMENT SYSTEM) SOFTWARE PER LA GESTIONE DI UN UNITÁ DI PROJECT MANAGEMENT PMS SYSTEM PMS (PROJECT MANAGEMENT SYSTEM) SOFTWARE PER LA GESTIONE DI UN UNITÁ DI PROJECT MANAGEMENT Giovanni Serpelloni 1), Massimo Margiotta 2) 1. Centro di Medicina Preventiva e Comunitaria Azienda

Dettagli

Invio di SMS con FOCUS 10

Invio di SMS con FOCUS 10 Sommario I Sommario 1 1 2 Attivazione del servizio 1 3 Server e-service 3 4 Scheda anagrafica 4 4.1 Occhiale... pronto 7 4.2 Fornitura... LAC pronta 9 4.3 Invio SMS... da Carico diretto 10 5 Videoscrittura

Dettagli

PCC - Pixia Centro Comunicazioni GUIDA PER L UTILIZZO

PCC - Pixia Centro Comunicazioni GUIDA PER L UTILIZZO PCC - Pixia Centro Comunicazioni GUIDA PER L UTILIZZO Informazioni generali Il programma permette l'invio di SMS, usufruendo di un servizio, a pagamento, disponibile via internet. Gli SMS possono essere

Dettagli

Calc è il programma per la gestione di fogli di calcolo della suite OpenOffice.org.

Calc è il programma per la gestione di fogli di calcolo della suite OpenOffice.org. Calc è il programma per la gestione di fogli di calcolo della suite OpenOffice.org. Nuovo documento Anteprima di stampa Annulla Galleria Apri Controllo ortografico Ripristina Sorgente dati Salva Controllo

Dettagli

E-MAIL INTEGRATA OTTIMIZZAZIONE DEI PROCESSI AZIENDALI

E-MAIL INTEGRATA OTTIMIZZAZIONE DEI PROCESSI AZIENDALI E-MAIL INTEGRATA OTTIMIZZAZIONE DEI PROCESSI AZIENDALI E-MAIL INTEGRATA Ottimizzazione dei processi aziendali Con il modulo E-mail Integrata, NTS Informatica ha realizzato uno strumento di posta elettronica

Dettagli

AUL22: FactoryTalk View SE Scoprite i vantaggi chiave di una soluzione SCADA integrata

AUL22: FactoryTalk View SE Scoprite i vantaggi chiave di una soluzione SCADA integrata AUL22: FactoryTalk View SE Scoprite i vantaggi chiave di una soluzione SCADA integrata Giampiero Carboni Davide Travaglia David Board Rev 5058-CO900C Interfaccia operatore a livello di sito FactoryTalk

Dettagli

TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto

TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 5 1.1 Informazioni sul software... 5 1.2 Informazioni sul

Dettagli

Boot Camp Guida di installazione e configurazione

Boot Camp Guida di installazione e configurazione Boot Camp Guida di installazione e configurazione Indice 3 Introduzione 4 Panoramica dell'installazione 4 Passo 1: Verificare la presenza di aggiornamenti 4 Passo 2: Per preparare il Mac per Windows 4

Dettagli

Porta di Accesso versione 5.0.12

Porta di Accesso versione 5.0.12 Pag. 1 di 22 Controlli da effettuare in seguito al verificarsi di ERRORE 10 nell utilizzo di XML SAIA Porta di Accesso versione 5.0.12 Pag. 2 di 22 INDICE 1. INTRODUZIONE... 3 2. VERIFICHE DA ESEGUIRE...3

Dettagli

Data warehouse.stat Guida utente

Data warehouse.stat Guida utente Data warehouse.stat Guida utente Versione 3.0 Giugno 2013 1 Sommario INTRODUZIONE 3 I concetti principali 4 Organizzazione dei dati 4 Ricerca 5 Il browser 5 GUIDA UTENTE 6 Per iniziare 6 Selezione della

Dettagli

1x1 qs-stat. Pacchetto Software per la Soluzione di Problemi Statistici nel Controllo Qualità. Versione: 1 / Marzo 2010 Doc. n.

1x1 qs-stat. Pacchetto Software per la Soluzione di Problemi Statistici nel Controllo Qualità. Versione: 1 / Marzo 2010 Doc. n. 1x1 qs-stat Pacchetto Software per la Soluzione di Problemi Statistici nel Controllo Qualità Versione: 1 / Marzo 2010 Doc. n.: PD-0012 Copyright 2010 Q-DAS GmbH & Co. KG Eisleber Str. 2 D - 69469 Weinheim

Dettagli

SI CONSIGLIA DI DISATTIVARE TEMPORANEAMENTE EVENTUALI SOFTWARE ANTIVIRUS PRIMA DI PROCEDERE CON IL CARICAMENTO DELL'AGGIORNAMENTO.

SI CONSIGLIA DI DISATTIVARE TEMPORANEAMENTE EVENTUALI SOFTWARE ANTIVIRUS PRIMA DI PROCEDERE CON IL CARICAMENTO DELL'AGGIORNAMENTO. Operazioni preliminari Gestionale 1 ZUCCHETTI ver. 5.0.0 Prima di installare la nuova versione è obbligatorio eseguire un salvataggio completo dei dati comuni e dei dati di tutte le aziende di lavoro.

Dettagli

Forerunner. 10 Manuale Utente. Luglio 2013 190-01472-31_0C Stampato a Taiwan

Forerunner. 10 Manuale Utente. Luglio 2013 190-01472-31_0C Stampato a Taiwan Forerunner 10 Manuale Utente Luglio 2013 190-01472-31_0C Stampato a Taiwan Tutti i diritti riservati. Ai sensi delle norme sul copyright, non è consentito copiare integralmente o parzialmente il presente

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI TORINO WORD

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI TORINO WORD WORD SOMMARIO 1. Muoversi nel testo... 1 2. Taglia, copia e incolla... 2 3. Aprire, salvare e chiudere... 3 4. Trovare e sostituire... 4 5. Visualizzare in modi diversi... 6 6. Formattare e incolonnare...

Dettagli

QUICK-PRESS Quick-DOC Suite

QUICK-PRESS Quick-DOC Suite QUICK-PRESS Quick-DOC Suite QSL Group Quick Software Line Suite Sicurezza 1. Quick-EDD/HA - Disaster Recovery & Data Replicator ETL 2. Quick-EDD/OPEN Disaster Recovery e Business Continuity 3. Quick-EDD

Dettagli

TeamViewer 8 Manuale Meeting

TeamViewer 8 Manuale Meeting TeamViewer 8 Manuale Meeting Rev 8.0-12/2012 TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen www.teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 5 1.1 Informazioni sul software... 5 1.2 Informazioni

Dettagli

Trattamento aria Regolatore di pressione proporzionale. Serie 1700

Trattamento aria Regolatore di pressione proporzionale. Serie 1700 Trattamento aria Serie 7 Serie 7 Trattamento aria Trattamento aria Serie 7 Serie 7 Trattamento aria +24VDC VDC OUTPUT MICROPROCESS. E P IN EXH OUT Trattamento aria Serie 7 Serie 7 Trattamento aria 7 Trattamento

Dettagli

Configurazioni Mobile Connect

Configurazioni Mobile Connect Mailconnect Mail.2 L EVOLUZIONE DELLA POSTA ELETTRONICA Configurazioni Mobile Connect iphone MOBILE CONNECT CONFIGURAZIONE MOBILE CONNECT PER IPHONE CONFIGURAZIONE IMAP PER IPHONE RUBRICA CONTATTI E IPHONE

Dettagli

Virtualizzazione e installazione Linux

Virtualizzazione e installazione Linux Virtualizzazione e installazione Linux Federico De Meo, Davide Quaglia, Simone Bronuzzi Lo scopo di questa esercitazione è quello di introdurre il concetto di virtualizzazione, di creare un ambiente virtuale

Dettagli

Manuale Software. www.smsend.it

Manuale Software. www.smsend.it Manuale Software www.smsend.it 1 INTRODUZIONE 3 Multilanguage 4 PANNELLO DI CONTROLLO 5 Start page 6 Profilo 7 Ordini 8 Acquista Ricarica 9 Coupon AdWords 10 Pec e Domini 11 MESSAGGI 12 Invio singolo sms

Dettagli

APPLICAZIONE WEB PER LA GESTIONE DELLE RICHIESTE DI ACQUISTO DEL MATERIALE INFORMATICO. Francesco Marchione e Dario Richichi

APPLICAZIONE WEB PER LA GESTIONE DELLE RICHIESTE DI ACQUISTO DEL MATERIALE INFORMATICO. Francesco Marchione e Dario Richichi APPLICAZIONE WEB PER LA GESTIONE DELLE RICHIESTE DI ACQUISTO DEL MATERIALE INFORMATICO Francesco Marchione e Dario Richichi Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia Sezione di Palermo Indice Introduzione...

Dettagli

Dev C++ Prerequisiti. Note di utilizzo. Utilizzo di Windows Effettuare il download da Internet Compilazione di un programma

Dev C++ Prerequisiti. Note di utilizzo. Utilizzo di Windows Effettuare il download da Internet Compilazione di un programma Dev C++ Note di utilizzo 1 Prerequisiti Utilizzo di Windows Effettuare il download da Internet Compilazione di un programma 2 1 Introduzione Lo scopo di queste note è quello di diffondere la conoscenza

Dettagli

GFI Product Manual. Manuale per il client fax

GFI Product Manual. Manuale per il client fax GFI Product Manual Manuale per il client fax http://www.gfi.com info@gfi.com Le informazioni contenute nel presente documento sono soggette a modifiche senza preavviso. Le società, i nomi e i dati utilizzati

Dettagli