Carica positiva e carica negativa

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Carica positiva e carica negativa"

Transcript

1 Elettrostatica Fin dal 600 a.c. si erano studiati alcuni effetti prodotti dallo sfregamento di una resina fossile, l ambra (dal cui nome in greco electron deriva il termine elettricità) con alcuni tipi di stoffe. L'ambra dopo essere strofinata, aveva la capacità di attrarre corpi leggeri, come le pagliuzze di fieno o i capelli.

2 Elettrizzazione Un corpo si dice elettrizzato quando ha la capacità di attrarre piccoli corpi. Sperimentalmente si è visto che: due bacchette elettrizzate di ambra si respingono; due bacchette elettrizzate di vetro si respingono; una bacchetta elettrizzata di ambra e una bacchetta elettrizzata di vetro si attraggono.

3 Carica positiva e carica negativa Lo scienziato Benjamin Franklin ( ) spiegò questi comportamenti dei corpi elettrizzati introducendo il concetto di carica elettrica positiva e carica elettrica negativa. Cariche dello stesso segno si respingono mentre quelle di segno opposto si attraggono.

4 Atomo La materia è costituita da molecole e atomi. Un atomo è formato da un nucleo centrale carico positivamente composto da protoni e neutroni. Intorno al nucleo ci sono gli elettroni che si dispongono in opportune orbite. Gli atomi sono neutri (stesso numero di protoni ed elettroni).

5 La carica elettrica Protoni ed elettroni hanno una carica elettrica in 19 modulo pari a e C e viene detta carica elementare e la sua unità di misura C, è il Coulomb. In particolare: Ogni protone ha carica Ogni elettrone ha carica 19 1,60 10 e 1,6 10 e i neutroni non hanno carica elettrica. e C 19 C

6 Massa e diametro degli atomi m e = 9, kg m p = 1, kg m n = 1, kg Il diametro dell atomo è dell ordine di m mentre il diametro del nucleo dell ordine di m.

7 Conduttori Un corpo solido si dice che è un conduttore se gli elettroni delle orbite più esterne degli atomi che lo compongono sono liberi di muoversi al suo interno. Sono conduttori i metalli, l acqua non pura, la Terra e il corpo umano.

8 Isolanti Si dice che un corpo solido è un isolante se gli elettroni delle orbite più esterne sono fortemente legati al nucleo e non sono liberi di muoversi al suo interno. Sono isolanti le materie plastiche, il legno, il vetro, la carta.

9 Elettrizzazione per strofinio Nel fenomeno dell elettrizzazione per strofinio, si ha un passaggio di carica elettrica tra i due corpi che vengono strofinati. La carica non viene né creata né distrutta, ma trasferita da un corpo all altro. Il corpo che ha ceduto elettroni si è elettrizzato positivamente a causa di un eccesso di protoni mentre viceversa il corpo che ha acquistato elettroni viene elettrizzato negativamente a causa di un eccesso di elettroni.

10 Elettrizzazione per contatto Quando si mette a contatto un corpo elettrizzato, ad esempio negativamente, con un corpo neutro, una parte degli elettroni del corpo elettrizzato si spostano sul corpo neutro che, di conseguenza, si elettrizza negativamente. L effetto finale che si noterà è quello di repulsione tra i due corpi.

11 Elettrizzazione per induzione Si ha il fenomeno dell elettrizzazione per induzione quando un corpo carico detto induttore, viene avvicinato a un conduttore neutro detto indotto. L indotto viene elettrizzato a causa di un accumulo di cariche di segno opposto all induttore che vengono attratte nella parte a questo più vicina e cariche dello stesso segno dell induttore nella parte opposta.

12 Polarizzazione La polarizzazione è un fenomeno che riguarda gli isolanti. Quando ad un isolante neutro viene avvicinato un corpo carico ad esempio positivamente, gli atomi dell isolante si deformano perché gli elettroni dell isolante sono attratti dalle cariche positive del corpo, mentre i protoni ne sono respinti. Sulla superficie dell isolante, adiacente al corpo elettrizzato, si forma uno strato di carica negativa e uno strato di carica positiva sul lato opposto. Il corpo isolante inizialmente neutro, ora è elettrizzato e viene attratto dall altro corpo.

13 Elettroscopio L elettroscopio è uno strumento utilizzato per rilevare la presenza di carica elettrica su un corpo.

14 Legge di Coulomb Intorno al 1777, il fisico francese Charles Coulomb ( ), tramite una bilancia di torsione, misurò sperimentalmente la forza di interazione tra due cariche.

15 Caratteristiche della legge di Coulomb Coulomb notò che la forza F è: repulsiva per cariche dello stesso segno; attrattiva per cariche di segno opposto; diretta lungo la congiungente le due cariche; direttamente proporzionale alla quantità delle due cariche q 1 e q 2; inversamente proporzionale al quadrato della distanza r 2 ; dipendente da un coefficiente di proporzionalità k.

16 F 12 è la forza con cui la carica 2 agisce sulla carica 1, F 12 è la forza con cui la carica 1 agisce sulla carica 2 e

17 Caratteristiche della costante k della legge di Coulomb La costante k della legge di Coulomb dipende dal mezzo tra le due cariche. Nel vuoto viene detta permittività elettrica, indicata con k 0 e vale: Nm k0 8, C 0 dove ε 0 viene detta costante dielettrica del vuoto e vale: 2 12 C Nm

18 La legge di Coulomb in un mezzo materiale Se due cariche elettriche si trovano in un mezzo, l intensità della forza di Coulomb è minore di un fattore ε r cioè: F F 1 q q r 2 r 0 r ε r viene detta costante dielettrica relativa.

19

20 Principio di sovrapposizione Se si ha un sistema composta da n cariche, sperimentalmente si è dimostrato che la forza totale F tot agente sulla singola carica q i è data dalla somma vettoriale delle forze F i con cui ognuna altra carica interagisce su di essa: n F F F 1 F 2... F tot i i 1 n

21 Il campo elettrico La presenza di una carica elettrica Q g, modifica le proprietà dello spazio circostante, creando un campo di forza E detto campo elettrico. Q g viene detta carica sorgente o generatrice del campo elettrico. Il campo elettrico, generato da una carica Q g, in un punto dello spazio P, viene definito come il rapporto tra la forza che si esercita su una carica di prova q +, F E positiva e infinitesimamente piccola, e la carica q + stessa.

22 Per misurare il campo elettrico E, si procede mettendo la carica di prova q + positiva, detta anche carica esploratrice, nel punto P e si misura la forza F si ottiene: di interazione tra Q g e q +. Dalla definizione E F + q e la sua unità di misura nel SI è il N/C.

23 Campo elettrico generato da una carica puntiforme F E 1 Qq g r 1 Qq g 2 F 4 0 r 1 Q E q q 4 r 0 g 2

24 Campo elettrico di più cariche Quando si ha un sistema composta da n cariche, il campo elettrico risultante in un punto P, è dato dalla somma vettoriale dei campi generati dalle singole cariche, considerando l effetto prodotto da ogni carica, come se fosse presente da sola.

25 n E E E E... E tot i 1 2 n i 1

26 Le linee di forza del campo elettrico Le linee del campo elettrico sono curve ideali utilizzate per visualizzare il campo elettrico ed hanno le seguenti caratteristiche: in ogni punto sono tangenti al vettore campo elettrico; sono uscenti dalle cariche positive ed entranti in quelle negative; la loro densità è direttamente proporzionale all intensità del campo elettrico.

27

28 Campo elettrico uniforme Consideriamo sistema costituito da due lamine di materiale conduttore sulle quali sono addensate cariche di segno opposto come in figura. Il campo elettrico tra le due lamine si dice uniforme (costante in ogni punto dello spazio) e le sue linee di forza saranno parallele.

29 Lavoro della forza elettrica Consideriamo una particella, ad esempio positiva, che si trova in un punto A in un campo elettrico uniforme come rappresentato in figura. Il lavoro compiuto dalla forza elettrica per spostare la particella dal punto A al punto B, sarà dato da: L F s qes AB

30 La differenza di potenziale La differenza di potenziale ΔV =V A -V B fra due punti A e B del campo è data dal rapporto tra il lavoro compiuto dalle forze del campo L AB per spostare la carica q da A e B e la carica stessa e la sua unità di misura nel SI è il volt (V). V= AB A B L V V q

31 Differenza di potenziale in un campo uniforme La differenza di potenziale ΔV tra due punti A e B fornisce quindi una misura del dislivello energetico elettrico esistente tra i due punti. Se il campo elettrico è uniforme, si ha: L qes V V V V V Es E A B q q s AB A B

32 I condensatori Il condensatore è un dispositivo elettrico formato da due conduttori detti armature che sono separati da uno strato di materiale isolante detto dielettrico. La carica è distribuita sulla superficie delle armature che si trovano a contatto con il dielettrico.

33 Il condensatore piano Il condensatore piano è formato da due lastre metalliche parallele, elettrizzate con cariche uguali e opposte, poste a una distanza piuttosto piccola rispetto alle loro dimensioni. Il campo elettrico tra le armature del condensatore piano è uniforme e vale: E V d

34 La capacità C di un condensatore, è una grandezza data dal rapporto fra la carica Q immagazzinata sull armatura e la differenza di potenziale presente tra le armature stesse: C Q V L unità di misura della capacità nel SI è il farad (F).

35 Il farad è un unità di misura molto grande quindi comunemente vengono usati i suoi sottomultipli: 1 micro farad = 10-6 F; 1 nano farad = 10-9 F; 1 pico farad = F; Il simbolo del condensatore è:

36 Condensatori in parallelo Due o più condensatori sono collegati in parallelo quando hanno entrambi i capi (armature) in comune e sono sottoposti alla stessa d.d.p. La capacità totale C tot di un sistema composto da n condensatori in parallelo è data da: n C C C C... C tot i 1 2 n i 1

37 Condensatori in serie Due o più condensatori sono collegati in serie quando ciascuno di essi ha un armatura collegata solo con l armatura del condensatore successivo. Un altra caratteristica dei condensatori in serie è che la carica sulle armature dei condensatori è la stessa. n C C C C C tot i 1 i 1 2 n se n 2 C tot CC 1 2 C C 1 2

38 Corrente elettrica La corrente elettrica è un moto ordinato di cariche elettriche. Nei conduttori metallici le cariche in movimento sono gli elettroni. Si definisce intensità di corrente elettrica i, la grandezza data dal rapporto tra la quantità di carica elettrica Q che attraversa una sezione trasversale di un conduttore nell intervallo di tempo Δt: i Q t

39 L unità di misura della corrente elettrica nel SI è l ampere (A). Quando si applica una d.d.p. ai capi di un conduttore metallico, gli elettroni inizieranno a muoversi in verso opposto al campo elettrico ma per convenzione si è scelto come verso della corrente, quello delle cariche positive.

40 Generatore di tensione continua Un generatore di tensione continua è un dispositivo che mantiene ai suoi capi una differenza di potenziale costante. Il suo simbolo elettrico è:

41 Forza elettromotrice La forza elettromotrice f.e.m. di un generatore è la differenza di potenziale tra i capi (poli) del generatore quando il circuito è aperto.

42 Circuiti elettrici Un circuito elettrico è un insieme di dispositivi elementi elettrici collegati continuamente. Di seguito è riportato un circuito elettrico in cui sono presenti due simboli elettrici comuni: una lampadina e un interruttore.

43 Prima legge di Ohm In un conduttore metallico, attraversato da una corrente elettrica I, il rapporto tra la differenza di potenziale ΔV, e la corrente elettrica I che lo attraversa, è una costante caratteristica del conduttore detta resistenza elettrica R.

44 La resistenza elettrica La costante di proporzionalità R della prima legge di Ohm, si chiama resistenza elettrica e si misura in V/A. Questa unità di misura è chiamata ohm (Ω). Si chiama resistore un componente elettrico che segue la prima legge di Ohm..

45 Un conduttore che rispetta la legge di Ohm si dice conduttore ohmico.

46 La seconda legge di Ohm La resistenza R di un filo conduttore è: direttamente proporzionale alla sua lunghezza l; direttamente proporzionale ad una costante di proporzionalità ρ detta resistività che dipende dal particolare materiale con cui è fatto il filo e si misura in Ω m. inversamente proporzionale all area A della sua sezione trasversale; l R A

47 Resistori in serie Si dice che più resistori vengono collegati in serie quando sono attraversati dalla stessa corrente elettrica

48 Resistenza equivalente-serie Se in un circuito elettrico resistivo ci sono più resistenze che collegate in serie, la resistenza equivalente è quella resistenza che, sostituita a tutte le altre, non modifica il valore della corrente I. La resistenza equivalente serie R e,s, è data dalla somma di tutte le resistenze. n R R R R R... R tot e, s i 1 2 n i 1

49 In pratica... Se tra due punti (A e B) di un circuito elettrico resistivo, si hanno n di resistenze, si può sostituire queste n resistenze, con una resistenza equivalente serie Re,s.

50 Resistori in parallelo Due o più resistori sono collegati in parallelo quando hanno entrambi i capi in comune e sono sottoposti quindi alla stessa differenza di potenziale.

51 Resistenza equivalente-parallelo Se in un circuito elettrico resistivo ci sono più resistenze collegate in parallelo, la resistenza equivalente R e,p è quella resistenza che, sostituita a tutte le altre, non modifica il valore della differenza di potenziale V A-B e la corrente totale I.

52 La resistenza equivalente parallelo R e,p di più resistenze collegate in parallelo è data dalla seguente formula: n R R R R R tot i 1 i 1 2 n se n 2 R tot RR 1 2 R R 1 2

53 Nodo, ramo e maglia di un circuito. Un nodo è un punto del circuito in cui confluiscono tre o più rami. Un ramo è un tratto di circuito compreso tra due nodi. Una maglia è un insieme di rami consecutivi (utilizzati ciascuno una volta sola) che formano un circuito chiuso.

54 Primo principio di Kirchhoff: La somma algebrica delle correnti che confluiscono in un nodo è nulla. n i 1 I i 0 dove I 1,I 2,,I n sono le n correnti entranti o uscenti dal nodo. In pratica...in un nodo, la somma delle correnti entranti è uguale alla somma delle correnti uscenti.

55 Secondo principio di Kirchhoff La somma algebrica delle tensioni lungo una maglia è pari a zero. Si può anche dire che lungo una maglia, la somma delle f.e.m. è uguale alla somma delle cadute di tensione. n n n V 0 ( f. e. m.) R I i i i i i 1 i 1 i 1 Dove le V i rappresentano le cadute di potenziale che si incontrano percorrendo la maglia.

56 Strumenti di misura

57 Amperometro: strumento utilizzato per misurare l intensità della corrente elettrica che attraverso circuito che va collegato in serie nel circuito e deve avere una piccola resistenza interna.

58 Voltmetro: strumento utilizzato per misurare la differenza di potenziale tra due punti del circuito e deve avere una resistenza interna molto grande.

59 Potenza elettrica Consideriamo il lavoro L compiuto da un generatore di tensione per portare una carica q da un polo all altro: L q V Se il generatore di tensione, nell intervallo di tempo Δt è attraversato da una corrente elettrica di intensità i, si ha: L q V i t V

60 Si definisce potenza elettrica P, la grandezza data dal rapporto fra il lavoro speso dal generatore nell intervallo di tempo Δt : L P i V t L unità di misura della potenza elettrica nel SI è il watt (W).

61 Effetto Joule Consideriamo un dispositivo elettrico, percorso da una corrente di intensità costante i, e ai cui capi vi è una differenza di potenziale ΔV. L effetto Joule, consiste nella conversione in calore della potenza P= ΔV i. Se il dispositivo elettrico è un resistore, si ha: 2 2 ( V ) P V i Ri R

62 Interpretazione microscopica L effetto Joule viene spiegato a livello microscopico considerando gli urti degli elettroni di conduzione contro gli atomi del conduttore che viene attraversato. In seguito a questi urti, gli elettroni, cedono agli atomi parte della loro energia cinetica, la quale fa aumentare il moto di agitazione termica degli atomi con conseguente aumento di temperatura del conduttore.

63 Applet utili ncirc/vecnodyncirc.html efeld1.html nlp 447app.htm /campo-potenziale/nbodies.html

Elettrostatica. 1. La carica elettrica 2. La legge di Coulomb 3. Il campo elettrostatico 4. Il potenziale elettrico 5. Condensatori e dielettrici

Elettrostatica. 1. La carica elettrica 2. La legge di Coulomb 3. Il campo elettrostatico 4. Il potenziale elettrico 5. Condensatori e dielettrici Elettrostatica 1. La carica elettrica 2. La legge di Coulomb 3. Il campo elettrostatico 4. Il potenziale elettrico 5. Condensatori e dielettrici Prof. Giovanni Ianne 1 L ELETTRIZZAZIONE PER STROFINIO Un

Dettagli

LA CORRENTE ELETTRICA Prof. Erasmo Modica erasmo@galois.it

LA CORRENTE ELETTRICA Prof. Erasmo Modica erasmo@galois.it LA CORRENTE ELETTRICA Prof. Erasmo Modica erasmo@galois.it L INTENSITÀ DELLA CORRENTE ELETTRICA Consideriamo una lampadina inserita in un circuito elettrico costituito da fili metallici ed un interruttore.

Dettagli

RIASSUNTO DI FISICA 3 a LICEO

RIASSUNTO DI FISICA 3 a LICEO RIASSUNTO DI FISICA 3 a LICEO ELETTROLOGIA 1) CONCETTI FONDAMENTALI Cariche elettriche: cariche elettriche dello stesso segno si respingono e cariche elettriche di segno opposto si attraggono. Conduttore:

Dettagli

GRANDEZZE ELETTRICHE E COMPONENTI

GRANDEZZE ELETTRICHE E COMPONENTI Capitolo3:Layout 1 17-10-2012 15:33 Pagina 73 CAPITOLO 3 GRANDEZZE ELETTRICHE E COMPONENTI OBIETTIVI Conoscere le grandezze fisiche necessarie alla trattazione dei circuiti elettrici Comprendere la necessità

Dettagli

funziona meglio con FIREFOX! FENOMENI ELETTROSTATICI mappa 1 mappa 2 mappa 3 mappa 4 http://cmap.ihmc.us/

funziona meglio con FIREFOX! FENOMENI ELETTROSTATICI mappa 1 mappa 2 mappa 3 mappa 4 http://cmap.ihmc.us/ mappa 1 mappa 2 mappa 3 mappa 4 http://cmap.ihmc.us/ funziona meglio con FIREFOX! FENOMENI ELETTROSTATICI Struttura dell'atomo (nucleo, protoni, neutroni, elettroni); cariche elettriche elementari (elettrone,

Dettagli

Tesina di scienze. L Elettricità. Le forze elettriche

Tesina di scienze. L Elettricità. Le forze elettriche Tesina di scienze L Elettricità Le forze elettriche In natura esistono due forme di elettricità: quella negativa e quella positiva. Queste due energie si attraggono fra loro, mentre gli stessi tipi di

Dettagli

CORRENTE ELETTRICA. La grandezza fisica che descrive la corrente elettrica è l intensità di corrente.

CORRENTE ELETTRICA. La grandezza fisica che descrive la corrente elettrica è l intensità di corrente. CORRENTE ELETTRICA Si definisce CORRENTE ELETTRICA un moto ordinato di cariche elettriche. Il moto ordinato è distinto dal moto termico, che è invece disordinato, ed è sovrapposto a questo. Il moto ordinato

Dettagli

Correnti e circuiti a corrente continua. La corrente elettrica

Correnti e circuiti a corrente continua. La corrente elettrica Correnti e circuiti a corrente continua La corrente elettrica Corrente elettrica: carica che fluisce attraverso la sezione di un conduttore in una unità di tempo Q t Q lim t 0 t ntensità di corrente media

Dettagli

Corrente elettrica. Esempio LA CORRENTE ELETTRICA CONTINUA. Cos è la corrente elettrica? Definizione di intensità di corrente elettrica

Corrente elettrica. Esempio LA CORRENTE ELETTRICA CONTINUA. Cos è la corrente elettrica? Definizione di intensità di corrente elettrica Corrente elettrica LA CORRENTE ELETTRICA CONTINUA Cos è la corrente elettrica? La corrente elettrica è un flusso di elettroni che si spostano dentro un conduttore dal polo negativo verso il polo positivo

Dettagli

ELETTROSTATICA + Carica Elettrica + Campi Elettrici + Legge di Gauss + Potenziale Elettrico + Capacita Elettrica

ELETTROSTATICA + Carica Elettrica + Campi Elettrici + Legge di Gauss + Potenziale Elettrico + Capacita Elettrica ELETTROSTATICA + Carica Elettrica + Campi Elettrici + Legge di Gauss + Potenziale Elettrico + Capacita Elettrica ELETTRODINAMICA + Correnti + Campi Magnetici + Induzione e Induttanza + Equazioni di Maxwell

Dettagli

Elettrostatica e fenomeni elettrici

Elettrostatica e fenomeni elettrici Elettrostatica e fenomeni elettrici Introduzione all'elettricità La parola elettricità deriva dal greco élecktron che significa ambra. La ragione di questa etimologia è presto spiegata: la proprietà dell'ambra

Dettagli

La corrente elettrica

La corrente elettrica Lampadina Ferro da stiro Altoparlante Moto di cariche elettrice Nei metalli i portatori di carica sono gli elettroni Agitazione termica - moto caotico velocità media 10 5 m/s Non costituiscono una corrente

Dettagli

Generatore di Forza Elettromotrice

Generatore di Forza Elettromotrice CIRCUITI ELETTRICI Corrente Elettrica 1. La corrente elettrica è un flusso ordinato di carica elettrica. 2. L intensità di corrente elettrica (i) è definita come la quantità di carica che attraversa una

Dettagli

Università del Salento Corso di Laurea Triennale in Ingegneria Industriale Appello di FISICA GENERALE 2 del 27/01/15

Università del Salento Corso di Laurea Triennale in Ingegneria Industriale Appello di FISICA GENERALE 2 del 27/01/15 Università del Salento Corso di Laurea Triennale in Ingegneria Industriale Appello di FISICA GENERALE 2 del 27/01/15 Esercizio 1 (9 punti): Una distribuzione di carica è costituita da un guscio sferico

Dettagli

Corrente elettrica stazionaria

Corrente elettrica stazionaria Corrente elettrica stazionaria Negli atomi di un metallo gli elettroni periferici non si legano ai singoli atomi, ma sono liberi di muoversi nel reticolo formato dagli ioni positivi e sono detti elettroni

Dettagli

Campo elettrico per una carica puntiforme

Campo elettrico per una carica puntiforme Campo elettrico per una carica puntiforme 1 Linee di Campo elettrico A. Pastore Fisica con Elementi di Matematica (O-Z) 2 Esercizio Siano date tre cariche puntiformi positive uguali, fisse nei vertici

Dettagli

La corrente e le leggi di Ohm

La corrente e le leggi di Ohm La corrente e le leggi di Ohm Elettroni di conduzione La conduzione elettrica, che definiremo successivamente, consiste nel passaggio di cariche elettriche da un punto ad un altro di un corpo conduttore.

Dettagli

TERZA LEZIONE (4 ore): INTERAZIONE MAGNETICA

TERZA LEZIONE (4 ore): INTERAZIONE MAGNETICA TERZA LEZIONE (4 ore): INTERAZIONE MAGNETICA Evidenza dell interazione magnetica; sorgenti delle azioni magnetiche; forze tra poli magnetici, il campo magnetico Forza magnetica su una carica in moto; particella

Dettagli

LA CORRENTE ELETTRICA CONTINUA

LA CORRENTE ELETTRICA CONTINUA LA CORRENTE ELETTRICA CONTINUA (Fenomeno, indipendente dal tempo, che si osserva nei corpi conduttori quando le cariche elettriche fluiscono in essi.) Un conduttore metallico è in equilibrio elettrostatico

Dettagli

1-LA FISICA DEI CAMPI ELETTRICI E MAGNETICI.

1-LA FISICA DEI CAMPI ELETTRICI E MAGNETICI. 1-LA FISICA DEI CAMPI ELETTRICI E MAGNETICI. Tutti i fenomeni elettrici e magnetici hanno origine da cariche elettriche. Per comprendere a fondo la definizione di carica elettrica occorre risalire alla

Dettagli

Corso di fisica generale con elementi di fisica tecnica

Corso di fisica generale con elementi di fisica tecnica Corso di fisica generale con elementi di fisica tecnica Aniello (Daniele) Mennella Dipartimento di Fisica Secondo modulo Parte prima (fondamenti di elettromagnetismo) Lezione 1 Carica elettrica, legge

Dettagli

Unità 12. La corrente elettrica

Unità 12. La corrente elettrica Unità 12 La corrente elettrica L elettricità risiede nell atomo Modello dell atomo: al centro c è il nucleo formato da protoni e neutroni ben legati tra di loro; in orbita intorno al nucleo si trovano

Dettagli

Circuiti Elettrici. Elementi di circuito: resistori, generatori di differenza di potenziale

Circuiti Elettrici. Elementi di circuito: resistori, generatori di differenza di potenziale Circuiti Elettrici Corrente elettrica Legge di Ohm Elementi di circuito: resistori, generatori di differenza di potenziale Leggi di Kirchhoff Elementi di circuito: voltmetri, amperometri, condensatori

Dettagli

Correnti e circuiti a corrente continua. La corrente elettrica

Correnti e circuiti a corrente continua. La corrente elettrica Correnti e circuiti a corrente continua La corrente elettrica Corrente elettrica: carica che fluisce attraverso la sezione di un conduttore in una unità di tempo Q t Q lim t 0 t ntensità di corrente media

Dettagli

Condensatore elettrico

Condensatore elettrico Condensatore elettrico Sistema di conduttori che possiedono cariche uguali ma di segno opposto armature condensatore La presenza di cariche crea d.d.p. V (tensione) fra i due conduttori Condensatore piano

Dettagli

Corrente ele)rica. Cariche in movimento e legge di Ohm

Corrente ele)rica. Cariche in movimento e legge di Ohm Corrente ele)rica Cariche in movimento e legge di Ohm Corrente ele)rica Nei metalli si possono avere elettroni che si muovono anche velocemente fra un estremo e l altro del metallo, ma la risultante istante

Dettagli

Circuiti in Corrente Continua (direct current=dc) RIASSUNTO: La carica elettrica La corrente elettrica Il Potenziale Elettrico La legge di Ohm Il

Circuiti in Corrente Continua (direct current=dc) RIASSUNTO: La carica elettrica La corrente elettrica Il Potenziale Elettrico La legge di Ohm Il Circuiti in Corrente Continua direct currentdc ASSUNTO: La carica elettrica La corrente elettrica l Potenziale Elettrico La legge di Ohm l resistore codice dei colori esistenze in serie ed in parallelo

Dettagli

CORRENTE ELETTRICA Intensità e densità di corrente sistema formato da due conduttori carichi a potenziali V 1 e V 2 isolati tra loro V 2 > V 1 V 2

CORRENTE ELETTRICA Intensità e densità di corrente sistema formato da due conduttori carichi a potenziali V 1 e V 2 isolati tra loro V 2 > V 1 V 2 COENTE ELETTICA Intensità e densità di corrente sistema formato da due conduttori carichi a potenziali V 1 e V isolati tra loro V > V 1 V V 1 Li colleghiamo mediante un conduttore Fase transitoria: sotto

Dettagli

La corrente elettrica La resistenza elettrica La seconda legge di Ohm Resistività e temperatura L effetto termico della corrente

La corrente elettrica La resistenza elettrica La seconda legge di Ohm Resistività e temperatura L effetto termico della corrente Unità G16 - La corrente elettrica continua La corrente elettrica La resistenza elettrica La seconda legge di Ohm Resistività e temperatura L effetto termico della corrente 1 Lezione 1 - La corrente elettrica

Dettagli

Conduzione e Corrente Elettrica

Conduzione e Corrente Elettrica Conduzione e Corrente Elettrica I conduttori (metallici) sono solidi costituiti da atomi disposti in maniera ordinata nello spazio, che hanno perso uno o più elettroni (negativi) che sono liberi dimuoversinello

Dettagli

Generatore di forza elettromotrice f.e.m.

Generatore di forza elettromotrice f.e.m. Generatore di forza elettromotrice f.e.m. Un dispositivo che mantiene una differenza di potenziale tra una coppia di terminali batterie generatori elettrici celle solari termopile celle a combustibile

Dettagli

Elettricità e magnetismo

Elettricità e magnetismo E1 Cos'è l'elettricità La carica elettrica è una proprietà delle particelle elementari (protoni e elettroni) che formano l'atomo. I protoni hanno carica elettrica positiva. Gli elettroni hanno carica elettrica

Dettagli

isolanti e conduttori

isolanti e conduttori 1. ELETTROMAGNETISMO 1.1. Carica elettrica 1.1.1. Storia: Franklin Thomson Rutherford Millikan 1.1.2. L atomo: struttura elettroni di valenza (legame metallico) isolanti e conduttori ATOMO legge di conservazione

Dettagli

Introduzione all elettronica

Introduzione all elettronica Introduzione all elettronica L elettronica nacque agli inizi del 1900 con l invenzione del primo componente elettronico, il diodo (1904) seguito poi dal triodo (1906) i cosiddetti tubi a vuoto. Questa

Dettagli

Q 1 = +3 10-5 C carica numero 1 Q 2 = +4 10-5 C carica numero 2 forza esercitata tra le cariche distanza tra le cariche, incognita

Q 1 = +3 10-5 C carica numero 1 Q 2 = +4 10-5 C carica numero 2 forza esercitata tra le cariche distanza tra le cariche, incognita Problema n 1 A quale distanza, una dall'altra bisogna porre nel vuoto due cariche (Q 1 =3 10-5 C e Q 2 =4 10-5 C) perché esse esercitino una sull'altra la forza di 200 N? Q 1 = +3 10-5 C carica numero

Dettagli

LA CORRENTE ELETTRICA

LA CORRENTE ELETTRICA L CORRENTE ELETTRIC H P h Prima che si raggiunga l equilibrio c è un intervallo di tempo dove il livello del fluido non è uguale. Il verso del movimento del fluido va dal vaso a livello maggiore () verso

Dettagli

Studio d ingegneria Dott.Ing.Piero Arona

Studio d ingegneria Dott.Ing.Piero Arona STRUTTURA DELLA MATERIA E noto da tempo che la materia è costituita da un aggregato di molecole e come queste sono a loro volta costituite da atomi, essendo l atomo la più piccola particella che entra

Dettagli

Concetti fondamentali

Concetti fondamentali Università degli Studi di Pavia Facoltà di Ingegneria Corso di Elettrotecnica Teoria dei Circuiti Concetti fondamentali UNITÀ DI MISURA Standard per la misurazione di grandezze fisiche MKSA (Giorgi) Sistema

Dettagli

CORRENTE ELETTRICA Corso di Fisica per la Facoltà di Farmacia, Università G. D Annunzio, Cosimo Del Gratta 2007

CORRENTE ELETTRICA Corso di Fisica per la Facoltà di Farmacia, Università G. D Annunzio, Cosimo Del Gratta 2007 CORRENTE ELETTRICA INTRODUZIONE Dopo lo studio dell elettrostatica, nella quale abbiamo descritto distribuzioni e sistemi di cariche elettriche in quiete, passiamo allo studio di fenomeni nei quali le

Dettagli

Liceo Scientifico Statale A. Volta, Torino Anno scolastico 2015 / 2016

Liceo Scientifico Statale A. Volta, Torino Anno scolastico 2015 / 2016 Liceo Scientifico Statale A. Volta, Torino Anno scolastico 2015 / 2016 FISICA ELETTROMAGNETISMO FISICA MODERNA classe 5 B MAG. 2016 Esercitazione di Fisica in preparazione all Esame di Stato A.S. 2015-2016

Dettagli

La corrente e le leggi di Ohm

La corrente e le leggi di Ohm La corrente e le leggi di Ohm Elettroni di conduzione La conduzione elettrica, che definiremo successivamente, consiste nel passaggio di cariche elettriche da un punto ad un altro di un corpo conduttore.

Dettagli

Appunti di fisica generale a cura di Claudio Cereda test Olimpiadi della Fisica divisi per argomento

Appunti di fisica generale a cura di Claudio Cereda test Olimpiadi della Fisica divisi per argomento Elettrostatica 1. Si può purificare l'aria dalla polvere sfruttando la differenza di potenziale elettrico fra un filo ed un cilindro di metallo. All'interno del cilindro si formano facilmente degli ioni

Dettagli

Inizia presentazione

Inizia presentazione Inizia presentazione Che si misura in ampère può essere generata In simboli A da pile dal movimento di spire conduttrici all interno di campi magnetici come per esempio nelle dinamo e negli alternatori

Dettagli

Limature di ferro orientate secondo le linee del campo magnetico generato da una barra

Limature di ferro orientate secondo le linee del campo magnetico generato da una barra Magnetismo naturale Un magnete (o calamita) è un corpo che genera una forza su un altro magnete che può essere sia attrattiva che repulsiva. Intorno al magnete c è un campo magnetico. Il nome deriva dal

Dettagli

Il Corso di Fisica per Scienze Biologiche

Il Corso di Fisica per Scienze Biologiche Il Corso di Fisica per Scienze Biologiche Ø Prof. Attilio Santocchia Ø Ufficio presso il Dipartimento di Fisica (Quinto Piano) Tel. 075-585 2708 Ø E-mail: attilio.santocchia@pg.infn.it Ø Web: http://www.fisica.unipg.it/~attilio.santocchia

Dettagli

1 di 3 07/06/2010 14.04

1 di 3 07/06/2010 14.04 Principi 1 http://digilander.libero.it/emmepi347/la%20pagina%20di%20elettronic... 1 di 3 07/06/2010 14.04 Community emmepi347 Profilo Blog Video Sito Foto Amici Esplora L'atomo Ogni materiale conosciuto

Dettagli

CdL Professioni Sanitarie A.A. 2012/2013. Unità 7: Forze elettriche e magnetiche

CdL Professioni Sanitarie A.A. 2012/2013. Unità 7: Forze elettriche e magnetiche L. Zampieri Fisica per CdL Professioni Sanitarie A.A. 12/13 CdL Professioni Sanitarie A.A. 2012/2013 Unità 7: Forze elettriche e magnetiche Forza elettrica e corrente Carica elettrica e legge di Coulomb

Dettagli

Visione d insieme DOMANDE E RISPOSTE SULL UNITÀ

Visione d insieme DOMANDE E RISPOSTE SULL UNITÀ Visione d insieme DOMANDE E RISPOSTE SULL UNITÀ Che cos è la corrente elettrica? Nei conduttori metallici la corrente è un flusso di elettroni. L intensità della corrente è il rapporto tra la quantità

Dettagli

Argomenti delle lezioni del corso di Elettromagnetismo 2010-11

Argomenti delle lezioni del corso di Elettromagnetismo 2010-11 Argomenti delle lezioni del corso di Elettromagnetismo 2010-11 14 marzo (2 ore) Introduzione al corso, modalità del corso, libri di testo, esercitazioni. Il fenomeno dell elettricità. Elettrizzazione per

Dettagli

Due cariche positive si respingono, due cariche negative si respingono, una carica positiva e una negativa si attraggono.

Due cariche positive si respingono, due cariche negative si respingono, una carica positiva e una negativa si attraggono. 2012 11 08 pagina 1 Carica elettrica Esistono cariche elettriche di due tipi: positiva e negativa. Due cariche positive si respingono, due cariche negative si respingono, una carica positiva e una negativa

Dettagli

PROGRAMMA DEFINITIVO di Tecnologie Elettrico-Elettroniche e Applicazioni. Docente: VARAGNOLO GIAMPAOLO. Insegnante Tecnico Pratico: ZANINELLO LORIS

PROGRAMMA DEFINITIVO di Tecnologie Elettrico-Elettroniche e Applicazioni. Docente: VARAGNOLO GIAMPAOLO. Insegnante Tecnico Pratico: ZANINELLO LORIS ISTITUTO VERONESE MARCONI Sede di Cavarzere (VE) PROGRAMMA DEFINITIVO di Tecnologie Elettrico-Elettroniche e Applicazioni Docente: VARAGNOLO GIAMPAOLO Insegnante Tecnico Pratico: ZANINELLO LORIS Classe

Dettagli

Lunedì 20 dicembre 2010. Docente del corso: prof. V. Maiorino

Lunedì 20 dicembre 2010. Docente del corso: prof. V. Maiorino Lunedì 20 dicembre 2010 Docente del corso: prof. V. Maiorino Se la Terra si spostasse all improvviso su un orbita dieci volte più lontana dal Sole rispetto all attuale, di quanto dovrebbe variare la massa

Dettagli

I.I.S. N. BOBBIO DI CARIGNANO - PROGRAMMAZIONE PER L A. S. 2014-15

I.I.S. N. BOBBIO DI CARIGNANO - PROGRAMMAZIONE PER L A. S. 2014-15 I.I.S. N. BOBBIO DI CARIGNANO - PROGRAMMAZIONE PER L A. S. 2014-15 DISCIPLINA: FISICA (Indirizzi scientifico e scientifico sportivo) CLASSE: QUARTA (tutte le sezioni) COMPETENZE DISCIPLINARI ABILITA CONTENUTI

Dettagli

La corrente elettrica

La corrente elettrica PROGRAMMA OPERATIVO NAZIONALE Fondo Sociale Europeo "Competenze per lo Sviluppo" Obiettivo C-Azione C1: Dall esperienza alla legge: la Fisica in Laboratorio La corrente elettrica Sommario 1) Corrente elettrica

Dettagli

Classe 3 D Bucci Arianna Evangelista Andrea Palombo Leonardo Ricci Alessia Progetto di Scienze a.s. 2013/2014. Prof.ssa Piacentini Veronica

Classe 3 D Bucci Arianna Evangelista Andrea Palombo Leonardo Ricci Alessia Progetto di Scienze a.s. 2013/2014. Prof.ssa Piacentini Veronica Classe 3 D Bucci Arianna Evangelista Andrea Palombo Leonardo Ricci Alessia Progetto di Scienze a.s. 2013/2014 Prof.ssa Piacentini Veronica La corrente elettrica La corrente elettrica è un flusso di elettroni

Dettagli

Corrente Elettrica. dq dt

Corrente Elettrica. dq dt Corrente Elettrica Finora abbiamo considerato le cariche elettriche fisse: Elettrostatica Consideriamole adesso in movimento! La carica in moto forma una corrente elettrica. L intensità di corrente è uguale

Dettagli

dove Q è la carica che attraversa la sezione S del conduttore nel tempo t;

dove Q è la carica che attraversa la sezione S del conduttore nel tempo t; CAPITOLO CIRCUITI IN CORRENTE CONTINUA Definizioni Dato un conduttore filiforme ed una sua sezione normale S si definisce: Corrente elettrica i Q = (1) t dove Q è la carica che attraversa la sezione S

Dettagli

Q t CORRENTI ELETTRICHE

Q t CORRENTI ELETTRICHE CORRENTI ELETTRICHE La corrente elettrica è un flusso di particelle cariche. L intensità di una corrente è definita come la quantità di carica netta che attraversa nell unità di tempo una superficie: I

Dettagli

1 LA CORRENTE ELETTRICA CONTINUA

1 LA CORRENTE ELETTRICA CONTINUA 1 LA CORRENTE ELETTRICA CONTINUA Un conduttore ideale all equilibrio elettrostatico ha un campo elettrico nullo al suo interno. Cosa succede se viene generato un campo elettrico diverso da zero al suo

Dettagli

Struttura dell atomo

Struttura dell atomo Proprietà elettriche dei materiali Attrazione e repulsione delle cariche Se si sfregano due bacchette di plastica con un panno di lana e poi le bacchette vengono avvicinate, si vede che esse tendono a

Dettagli

PROGRAMMA PREVENTIVO: Tecnologie Elettrico-Elettroniche e Applicazioni. Modulo n 1: STRUTTURA DELLA MATERIA E FENOMENI ELETTRICI CONTENUTI OBIETTIVI

PROGRAMMA PREVENTIVO: Tecnologie Elettrico-Elettroniche e Applicazioni. Modulo n 1: STRUTTURA DELLA MATERIA E FENOMENI ELETTRICI CONTENUTI OBIETTIVI ISTITUTO D ISTRUZIONE SUPERIORE "G. VERONESE - G. MARCONI" SEZIONE ASSOCIATA G. MARCONI Via T. Serafin, 15-30014 CAVARZERE (VE) Tel. 0426/51151 - Fax 0426/310911 E-mail: ipsiamarconi@ipsiamarconi.it -

Dettagli

Durante la propagazione di un onda non c è trasporto di materia, ma propagazione di energia.

Durante la propagazione di un onda non c è trasporto di materia, ma propagazione di energia. ONDE Durante la propagazione di un onda non c è trasporto di materia, ma propagazione di energia. ONDE ELASTICHE Un onda elastica è una perturbazione che si propaga in un mezzo senza movimento di materia

Dettagli

Analogia tra il circuito elettrico e il circuito idraulico

Analogia tra il circuito elettrico e il circuito idraulico UNIVERSITÁ DEGLI STUDI DELL AQUILA Scuola di Specializzazione per la Formazione degli Insegnanti nella Scuola Secondaria Analogia tra il circuito elettrico e il circuito idraulico Prof. Umberto Buontempo

Dettagli

Istituto Superiore Cigna Baruffi Garelli, MONDOVI. PROGRAMMA SVOLTO DI FISICA - CLASSE 2^ A EE - Anno scolastico 2014/15

Istituto Superiore Cigna Baruffi Garelli, MONDOVI. PROGRAMMA SVOLTO DI FISICA - CLASSE 2^ A EE - Anno scolastico 2014/15 Istituto Superiore Cigna Baruffi Garelli, MONDOVI PROGRAMMA SVOLTO DI FISICA - CLASSE 2^ A EE - Anno scolastico 2014/15 INSEGNANTI: Massimo Morandini () - Renato Griseri () Testo adottato: "Dentro la fisica,

Dettagli

approfondimento Corrente elettrica e circuiti in corrente continua

approfondimento Corrente elettrica e circuiti in corrente continua approfondimento Corrente elettrica e circuiti in corrente continua Corrente elettrica e forza elettromotrice La conduzione nei metalli: Resistenza e legge di Ohm Energia e potenza nei circuiti elettrici

Dettagli

20) Ricalcolare la resistenza ad una temperatura di 70 C.

20) Ricalcolare la resistenza ad una temperatura di 70 C. ISTITUTO TECNICO AERONAUTICO G.P. CHIRONI NUORO Anno Sc. 2010/2011 Docente: Fadda Andrea Antonio RACCOLTA DI TEST ED ESERCIZI CLASSE 3^ 1) Quali particelle compongono un atomo? A) elettroni, protoni, neutroni

Dettagli

indice E di una superficie piana uniformemente carica E di due superfici piane uniformemente cariche E di una sfera uniformemente carica

indice E di una superficie piana uniformemente carica E di due superfici piane uniformemente cariche E di una sfera uniformemente carica indice Il termine L elettrizzazione. Isolanti e conduttori Elettroscopio. Segno delle cariche Elettrizzazione per strofinio Elettrizzazione per contatto Elettrizzazione per induzione Elettroforo di Volta

Dettagli

I.T.I. A. MALIGNANI UDINE CLASSI 3 e ELT MATERIA: ELETTROTECNICA PROGRAMMA PREVENTIVO

I.T.I. A. MALIGNANI UDINE CLASSI 3 e ELT MATERIA: ELETTROTECNICA PROGRAMMA PREVENTIVO CORRENTE CONTINUA: FENOMENI FISICI E PRINCIPI FONDAMENTALI - Richiami sulle unità di misura e sui sistemi di unità di misura. - Cenni sulla struttura e sulle proprietà elettriche della materia. - Le cariche

Dettagli

Elettronica I Grandezze elettriche e unità di misura

Elettronica I Grandezze elettriche e unità di misura Elettronica I Grandezze elettriche e unità di misura Valentino Liberali Dipartimento di Tecnologie dell Informazione Università di Milano, 26013 Crema e-mail: liberali@dti.unimi.it http://www.dti.unimi.it/

Dettagli

Induzione Magnetica Legge di Faraday

Induzione Magnetica Legge di Faraday nduzione Magnetica egge di Faraday ezione 8 (oltre i campi elettrostatico, magnetostatico, e le correnti stazionarie) Variazione nel tempo del campo : Muovendo un magnete vicino a una spira connessa ad

Dettagli

Induzione magnetica. Corrente indotta. Corrente indotta. Esempio. Definizione di flusso magnetico INDUZIONE MAGNETICA E ONDE ELETTROMAGNETICHE

Induzione magnetica. Corrente indotta. Corrente indotta. Esempio. Definizione di flusso magnetico INDUZIONE MAGNETICA E ONDE ELETTROMAGNETICHE Induzione magnetica INDUZIONE MAGNETICA E ONDE ELETTROMAGNETICHE Che cos è l induzione magnetica? Si parla di induzione magnetica quando si misura una intensità di corrente diversa da zero che attraversa

Dettagli

Definizione di circuito, delle grandezze circuitali e classificazione dei bipoli

Definizione di circuito, delle grandezze circuitali e classificazione dei bipoli Definizione di circuito, delle grandezze circuitali e classificazione dei bipoli Definizione di circuito elettrico Da un punto di vista fisico un circuito si presenta come una connessione di elementi o

Dettagli

Istituto Superiore Vincenzo Cardarelli Istituto Tecnico per Geometri Liceo Artistico A.S. 2014 2015

Istituto Superiore Vincenzo Cardarelli Istituto Tecnico per Geometri Liceo Artistico A.S. 2014 2015 Istituto Superiore Vincenzo Cardarelli Istituto Tecnico per Geometri Liceo Artistico A.S. 2014 2015 Piano di lavoro annuale Materia : Fisica Classi Quinte Blocchi tematici Competenze Traguardi formativi

Dettagli

Sistema Internazionale (SI)

Sistema Internazionale (SI) Unità di misura Necessità di un linguaggio comune Definizione di uno standard: Sistema Internazionale (SI) definito dalla Conferenza Generale dei Pesi e delle Misure nel 1960 Teoria dei Circuiti Prof.

Dettagli

Michele D'Amico (premiere) 6 May 2012

Michele D'Amico (premiere) 6 May 2012 Michele D'Amico (premiere) CORRENTE ELETTRICA 6 May 2012 Introduzione La corrente elettrica può essere definita come il movimento ordinato di cariche elettriche, dove per convenzione si stabilisce la direzione

Dettagli

La resistenza elettrica e il resistore

La resistenza elettrica e il resistore La resistenza elettrica e il resistore Gli antichi greci erano rimasti colpiti dalle proprietà di una resina fossile, l ambra, che se strofinata con un panno di lana riusciva ad attirare, senza toccarli,

Dettagli

Il magnetismo. Il campo magnetico

Il magnetismo. Il campo magnetico Il magnetismo Un magnete (o calamita) è un corpo che genera intorno a sé un campo di forza che attrae il ferro Un magnete naturale è un minerale contenente magnetite, il cui nome deriva dal greco "pietra

Dettagli

Il campo magnetico. 1. Fenomeni magnetici 2. Calcolo del campo magnetico 3. Forze su conduttori percorsi da corrente 4. La forza di Lorentz

Il campo magnetico. 1. Fenomeni magnetici 2. Calcolo del campo magnetico 3. Forze su conduttori percorsi da corrente 4. La forza di Lorentz Il campo magnetico 1. Fenomeni magnetici 2. Calcolo del campo magnetico 3. Forze su conduttori percorsi da corrente 4. La forza di Lorentz 1 Lezione 1 - Fenomeni magnetici I campi magnetici possono essere

Dettagli

CORSO DI SCIENZE E TECNOLOGIE APPLICATE PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DI ELETTRONICA A.S. 2014-2015 CLASSE III ELN

CORSO DI SCIENZE E TECNOLOGIE APPLICATE PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DI ELETTRONICA A.S. 2014-2015 CLASSE III ELN 1. ATOMO MODULI Modelli atomici; Bohr-Sommerfield; Teoria delle bande e classificazione dei materiali; 2. CORRENTE, TENSIONE, RESISTENZA Corrente elettrica; Tensione elettrica; Resistenza elettrica, resistori,

Dettagli

INDICE. Assessorato turismo, sport, commercio e trasporti Infrastrutture funiviarie

INDICE. Assessorato turismo, sport, commercio e trasporti Infrastrutture funiviarie INDICE 4 PRINCIPI DI ELETTROTECNICA ED ELETTROMAGENTISMO... 3 4.1 Introduzione... 3 4.2 Concetti generali... 3 4.2.1 L elettricità... 3 4.2.2 I fenomeni elettrostatici... 3 4.2.3 La struttura atomica...

Dettagli

LICEO STATALE A.VOLTA COLLE DI VAL D ELSA PROGRAMMA DI FISICA SVOLTO NELLA CLASSE VA ANNO SCOLASTICO 2014/2015

LICEO STATALE A.VOLTA COLLE DI VAL D ELSA PROGRAMMA DI FISICA SVOLTO NELLA CLASSE VA ANNO SCOLASTICO 2014/2015 LICEO STATALE A.VOLTA COLLE DI VAL D ELSA PROGRAMMA DI FISICA SVOLTO NELLA CLASSE VA ANNO SCOLASTICO 2014/2015 Insegnante: LUCIA CERVELLI Testo in uso: Claudio Romeni FISICA E REALTA Zanichelli Su alcuni

Dettagli

LAVORO. L= F x S L= F. S L= F. S cos ϑ. L= F. S Se F ed S hanno stessa direzione e verso. L= -F. S Se F ed S hanno stessa direzione e verso opposto

LAVORO. L= F x S L= F. S L= F. S cos ϑ. L= F. S Se F ed S hanno stessa direzione e verso. L= -F. S Se F ed S hanno stessa direzione e verso opposto LAVORO L= F x S L= F. S L= F. S cos ϑ CASI PARTICOLARI L= F. S Se F ed S hanno stessa direzione e verso L= -F. S Se F ed S hanno stessa direzione e verso opposto L= 0 Se F ed S sono perpendicolari L >0

Dettagli

Fisica Generale II Facoltà di Ingegneria. a.a. 2013/2014 Prof. Luigi Renna Programma dettagliato

Fisica Generale II Facoltà di Ingegneria. a.a. 2013/2014 Prof. Luigi Renna Programma dettagliato 1 Fisica Generale II Facoltà di Ingegneria. a.a. 2013/2014 Prof. Luigi Renna Programma dettagliato Libro di testo: P. Mazzoldi M. Nigro C. Voci: Elementi di FISICA Elettromagnetismo Onde II edizione (EdiSES,

Dettagli

Liceo Scientifico Programma Di Fisica classe V

Liceo Scientifico Programma Di Fisica classe V Liceo Scientifico Programma Di Fisica classe V Modulo 1: La carica elettrica e la legge di Coulomb UD 1: La carica elettrica UD 2: Tipi di elettrizzazione UD 3: La legge di Coulomb Modulo 2: Campo elettrico

Dettagli

1. La corrente elettrica

1. La corrente elettrica . Elettrodinamica. La corrente elettrica Finora abbiamo studiato situazioni in cui le cariche elettriche erano ferme. Nell elettrodinamica si studia il moto delle cariche elettriche. Una corrente elettrica

Dettagli

Esercizi su elettrostatica, magnetismo, circuiti elettrici, interferenza e diffrazione

Esercizi su elettrostatica, magnetismo, circuiti elettrici, interferenza e diffrazione Esercizi su elettrostatica, magnetismo, circuiti elettrici, interferenza e diffrazione 1. L elettrone ha una massa di 9.1 10-31 kg ed una carica elettrica di -1.6 10-19 C. Ricordando che la forza gravitazionale

Dettagli

Fisica II. 4 Esercitazioni

Fisica II. 4 Esercitazioni Fisica Esercizi svolti Esercizio 4. n un materiale isolante si ricava una semisfera di raggio r m, sulla cui superficie si deposita uno strato conduttore, che viene riempita di un liquido con ρ 5 0 0 Ωm.

Dettagli

La corrente elettrica

La corrente elettrica Unità didattica 8 La corrente elettrica Competenze Costruire semplici circuiti elettrici e spiegare il modello di spostamento delle cariche elettriche. Definire l intensità di corrente, la resistenza e

Dettagli

LAVORO ESTIVO RECUPERO DEBITO I H a.s. 2013-2014 SCALA DELL AMPERE 1MA 1KA. 1gradino=

LAVORO ESTIVO RECUPERO DEBITO I H a.s. 2013-2014 SCALA DELL AMPERE 1MA 1KA. 1gradino= LAVORO ESTIVO RECUPERO DEBITO I H a.s. 2013-2014 MULTIPLI E SOTTOMULTIPLI DELLE UNITÁ DI MISURA L AMPERE É L UNITÁ DI MISURA DELLA INTENSITÁ DI CORRENTE LA CORRENTE SI INDICA CON LA LETTERA I L AMPERE

Dettagli

Esempio Esame di Fisica Generale I C.d.L. ed.u. Informatica

Esempio Esame di Fisica Generale I C.d.L. ed.u. Informatica Esempio Esame di Fisica Generale I C.d.L. ed.u. Informatica Nome: N.M.: 1. 1d (giorno) contiene all incirca (a) 8640 s; (b) 9 10 4 s; (c) 86 10 2 s; (d) 1.44 10 3 s; (e) nessuno di questi valori. 2. Sono

Dettagli

tra le due cariche. Il vettore campo elettrico E, dato dal rapporto tra la forza F

tra le due cariche. Il vettore campo elettrico E, dato dal rapporto tra la forza F 1 Il campo elettrico Il campo elettrico Una carica q portata in prossimità di una o più cariche elettriche Q 1, Q,, Q N risente di una forza F Possiamo interpretare questo fatto dicendo che la distribuzione

Dettagli

Simulazione test di ingresso Ingegneria Industriale Viterbo. Quesiti di Logica, Chimica e Fisica. Logica

Simulazione test di ingresso Ingegneria Industriale Viterbo. Quesiti di Logica, Chimica e Fisica. Logica Simulazione test di ingresso Ingegneria Industriale Viterbo Quesiti di Logica, Chimica e Fisica Logica L1 - Come continua questa serie di numeri? 1-4 - 10-22 - 46-94 -... A) 188 B) 190 C) 200 D) 47 L2

Dettagli

Istituto di formazione professionale Don Bosco

Istituto di formazione professionale Don Bosco Istituto di formazione professionale Don Bosco Settore elettrico ELETTROTECNICA Eserciziario A.S. 204 205 CIRCUITI ELETTRICI, CAMPI ELETTRICI E MAGNETICI e MACCHINE ELETTRICHE Fabio PANOZZO 4 Capitolo

Dettagli

Energia potenziale elettrica

Energia potenziale elettrica Energia potenziale elettrica Simone Alghisi Liceo Scientifico Luzzago Novembre 2013 Simone Alghisi (Liceo Scientifico Luzzago) Energia potenziale elettrica Novembre 2013 1 / 14 Ripasso Quando spingiamo

Dettagli

I.I.S. MARGHERITA DI SAVOIA NAPOLI ANNO SCOLASTICO 2014/2015. CLASSE III SEZ. Ae INDIRIZZO LICEO ECONOMICO PROGRAMMA DI FISICA

I.I.S. MARGHERITA DI SAVOIA NAPOLI ANNO SCOLASTICO 2014/2015. CLASSE III SEZ. Ae INDIRIZZO LICEO ECONOMICO PROGRAMMA DI FISICA I.I.S. MARGHERITA DI SAVOIA NAPOLI ANNO SCOLASTICO 2014/2015 CLASSE III SEZ. Ae INDIRIZZO LICEO ECONOMICO PROGRAMMA DI FISICA PROFESSORESSA: REGALBUTO PAOLA LE GRANDEZZE: LE GRANDEZZE FONDAMENTALI E DERIVATE,

Dettagli

ITCG C. Cattaneo con Liceo Dall Aglio via Matilde di Canossa 1 Castelnovo ne Monti (RE) DALL AMBRA. o o

ITCG C. Cattaneo con Liceo Dall Aglio via Matilde di Canossa 1 Castelnovo ne Monti (RE) DALL AMBRA. o o DALL AMBRA ALLE CORRENTI ELETTRICHE - La carica elettrica ed i fenomeni elettrostatici - La legge di Coulomb - Il Campo Elettrico o Analogie tra C.Elettrico C. gravitazionale o Forza Elettrica e Forza

Dettagli

ISTITUTO TECNICO DEI TRASPORTI E LOGISTICA NAUTICO SAN GIORGIO NAUTICO C.COLOMBO. CLASSE 3 A sez. 3CI

ISTITUTO TECNICO DEI TRASPORTI E LOGISTICA NAUTICO SAN GIORGIO NAUTICO C.COLOMBO. CLASSE 3 A sez. 3CI CLASSE 3 A sez. 3CI MATERIA: Elettrotecnica, laboratorio 1. Contenuti del corso DOCENTI: SILVANO Stefano FERRARO Silvano Unità didattica 1: Gli strumenti di misura Il concetto di misura, errori di misura

Dettagli

Corrente elettrica. Daniel Gessuti

Corrente elettrica. Daniel Gessuti Corrente elettrica Daniel Gessuti indice 1 Definizioni 1 Definizione di corrente 1 Definizione di resistenza 2 2 Effetto Joule 3 Circuiti in parallelo 4 3 Circuiti in serie 5 4 Il campo magnetico 5 Fenomeni

Dettagli

di Heaveside: ricaviamo:. Associamo alle grandezze sinusoidali i corrispondenti fasori:, Adesso sostituiamo nella

di Heaveside: ricaviamo:. Associamo alle grandezze sinusoidali i corrispondenti fasori:, Adesso sostituiamo nella Equazione di Ohm nel dominio fasoriale: Legge di Ohm:. Dalla definizione di operatore di Heaveside: ricaviamo:. Associamo alle grandezze sinusoidali i corrispondenti fasori:, dove Adesso sostituiamo nella

Dettagli

Istituto Tecnico dei Trasporti e Logistica Nautico San Giorgio Genova A/S 2012/2013 Programma Didattico Svolto Elettrotecnica ed Elettronica

Istituto Tecnico dei Trasporti e Logistica Nautico San Giorgio Genova A/S 2012/2013 Programma Didattico Svolto Elettrotecnica ed Elettronica Docenti: Coppola Filippo Sergio Sacco Giuseppe Istituto Tecnico dei Trasporti e Logistica Nautico San Giorgio Genova A/S 2012/2013 Programma Didattico Svolto Classe 3A2 Elettrotecnica ed Elettronica Modulo

Dettagli