Sistema sicurezza: rilevazione preventiva dei rischi

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Sistema sicurezza: rilevazione preventiva dei rischi"

Transcript

1 Concorso INAIL 2010 Sistema sicurezza: rilevazione preventiva dei rischi Documento di progetto Lucrezia Repetti Classe 5 I1- a.s ISII Tecnico G. Marconi - Piacenza Gennaio 2010

2 2

3 SOMMARIO SOMMARIO INTRODUZIONE ABSTRACT ANALISI DEI REQUISITI IDENTIFICAZIONE DEGLI OBIETTIVI CONSIDERAZIONI AGGIUNTIVE STAKEHOLDER E ATTORI Identificazione di tutte le figure coinvolte nell applicazione USE CASE Scenario 1: Registrazione dell utente Scenario 2: L utente accede al sito Scenario 3: invio segnalazione Scenario 4: il referente legge le segnalazioni Scenario 5 il referente registra i provvedimenti Scenario 6 l amministrazione autorizza la segnalazione REQUISITI PER LE INTERFACCE ESTERNE Interfaccia Utente Dispositivi Hardware REQUISITI DI SISTEMA Affidabilità - Disponibilità Sicurezza PIANIFICAZIONE ELENCO DELLE ATTIVITÀ DIAGRAMMA DI GANTT IL PROGETTO ARCHITETTURA DEL SERVIZIO MODELLO CONCETTUALE MODELLO LOGICO MAPPA DI NAVIGAZIONE Quadri sinottici User Interface Control Panel Referente Amministratore

4 4

5 1. INTRODUZIONE 1.1 ABSTRACT All interno delle scuole spesso accadono incidenti che potrebbero essere evitati con un opportuno monitoraggio dello stato degli edifici e conseguentemente con tempestivi interventi. Spesso i problemi presenti sono visibili prevalentemente dagli studenti e dai docenti che vivono la scuola e pertanto potrebbe essere opportuno creare uno strumento per dare loro la possibilità di segnalare gli eventuali pericoli. Questo si potrebbe realizzare con la creazione di un applicativo che permetta di inviare via web le segnalazioni di rischi al referente della sicurezza della scuola che quindi può individuarli più facilmente, provvedere alla loro gestione e risolvere le situazioni di emergenza memorizzando poi il tipo e la data dell intervento effettuato. L applicativo SafeSchool, progettato in quest ottica, si propone come soluzione. Il sistema fornisce anche un sinottico riassuntivo implementato in MSVisio 2007 che rappresenta graficamente una sintesi in tempo reale di tutte le segnalazioni pervenute nelle varie aree della scuola. Dall analisi di quelli che potevano essere i problemi all interno della scuola ne è scaturita una classificazione in rischi, guasti, incidenti, presenza di intrusi ed emergenze. In quest ultimo caso si è deciso di dare la possibilità all utente di inviare un messaggio immediato sul cellulare al referente della sicurezza, in modo che quest ultimo possa prendere urgentemente provvedimenti. Il progetto tenta anche di perseguire un altro fondamentale obiettivo: quello di sensibilizzare le persone che lavorano in una scuola, in particolar modo gli studenti, ad individuare e a comprendere le situazioni di rischio. 5

6 2. ANALISI DEI REQUISITI 2.1 IDENTIFICAZIONE DEGLI OBIETTIVI Lo scopo principale di SafeSchool è la realizzazione di un applicativo che: Permetta l invio di segnalazioni di pericolo al referente della sicurezza Consenta di monitorare e registrare le situazioni allarmanti all interno della scuola Garantisca la sicurezza nell Istituto, con interventi veloci Permetta anche di ottenere lo stato delle apparecchiature della scuola che non rappresentano un vero e proprio rischio ma che possono influire sulle attività scolastiche Fornisca una panoramica degli interventi da effettuare 2.2 CONSIDERAZIONI AGGIUNTIVE Questo progetto viene implementato in un ambito prettamente scolastico ed è opportuno precisare che: per inviare una segnalazione l utente deve essere registrato al sito web, in modo da non dover incorrere nella possibilità che le comunicazioni anonime siano in realtà non fondate. Per evitare questo inconveniente si potrebbe offrire una casella di posta sul sito della scuola a tutti gli utenti: in questo caso le segnalazioni che provengono dal dominio della scuola sono automaticamente visibili mentre per le altre si può pensare ad una validazione da parte del amministratore. l utente effettua la segnalazione e poi sarà compito del referente della sicurezza intraprendere le scelte più opportune per la risoluzione del problema l applicativo è realizzato per web application ma può essere completato con una mobile application, in modo da rendere ancora più immediata e semplice la comunicazione gli SMS per imminenti pericoli vengono inviati direttamente al cellulare del referente il referente della sicurezza può presentare all ente Provincia una mappatura dell elenco delle segnalazioni 6

7 2.3 STAKEHOLDER E ATTORI IDENTIFICAZIONE DI TUTTE LE FIGURE COINVOLTE NELL APPLICAZIONE Dato il particolare ambito del progetto, i profili degli stakeholders potrebbero ricondursi al personale della Provincia che gestisce le risorse delle scuole superiori per avere un sunto degli interventi effettuati o da effettuare. Si può pensare di fornire loro accesso limitatamente alla mappa degli interventi. Gli attori rappresentano figure che lavorano all interno dell istituto: Utente registrato Descrizione: può essere uno studente, personale ATA, un docente, il dirigente scolastico stesso, personale della segreteria o, più in generale, una figura presente all interno della scuola e che abbia quindi la possibilità di verificare la presenza di eventuali rischi. Ruolo: client Aspettative: o Inviare una segnalazione di pericolo con tutti i relativi dettagli. Referente per la sicurezza Descrizione: docenti dell istituto che si occupano della Sicurezza Ruolo: client Aspettative: o Poter aggiornare dinamicamente la situazione delle segnalazioni in relazione ai provvedimenti presi per la risoluzione del pericolo o Ricevere SMS d Urgenza qualora l utente segnali un pericolo imminente o grave per l istituto, verificarne l attendibilità e prendere provvedimenti Amministratore Descrizione: amministratore di sistema Ruolo: content provider Aspettative: o Prende visione della situazione del sito e pianifica attività o Pianifica il backup o Autorizza le segnalazioni degli utenti registrati con dominio di mail diverso da quello della scuola o Aggiorna gli utenti o Modifica e aggiorna il sito web. 7

8 2.3.2 USE CASE SCENARIO 1: REGISTRAZIONE DELL UTENTE Use cases: Registrazione Utente Attori: Utente Pre-condizioni: L utente non è già registrato nel sistema Flusso di azioni: L utente per potersi registrare deve fornire Username e Password; L utente inserisce i dati necessari. 8

9 2.3.4 SCENARIO 2: L UTENTE ACCEDE AL SITO Use cases: Accedere al sito Attori: Utente Pre-condizioni: L utente deve essere registrato. Flusso di azioni: L utente accede al portale fornendo Username e Password; Se questi sono corretti può procedere, altrimenti deve inserirli nuovamente SCENARIO 3: INVIO SEGNALAZIONE Use cases: Accedere al sito Attori: Utente, Referente della sicurezza Pre-condizioni: L utente deve essere già registrato. Flusso di azioni: L utente accede al sito fornendo Username e Password; Scrive i dettagli relativi alla segnalazione; Invia Segnalazione SCENARIO 4: IL REFERENTE LEGGE LE SEGNALAZIONI Use cases: Lettura Attori: Referente della sicurezza Pre-condizioni: nessuna Flusso di azioni: Il referente si identifica Legge le segnalazioni ancora aperte Verifica l attendibilità della segnalazione 9

10 2.3.7 SCENARIO 5 IL REFERENTE REGISTRA I PROVVEDIMENTI Use cases: Registrazione Attori: Referente della sicurezza Pre-condizioni: lettura delle segnalazioni Flusso di azioni: Il referente accede al sistema Legge le segnalazioni Ne seleziona una per cui non ha ancora provveduto Apre le informazioni relative e registra il provvedimento SCENARIO 6 L AMMINISTRAZIONE AUTORIZZA LA SEGNALAZIONE Use cases: Autenticazione segnalazione Attori: Amministratore Pre-condizioni: lettura delle segnalazioni Flusso di azioni: l amministratore si identifica Legge le segnalazioni Esamina quelle ritenute autentiche e le rende disponibili al referente 10

11 2.4 REQUISITI PER LE INTERFACCE ESTERNE INTERFACCIA UTENTE La user interface deve permettere l autenticazione dell utente, ed essere in grado di mostrare le sole funzionalità abilitate per la sua classe di appartenenza in modo da permettergli di segnalare una determinata anomalia DISPOSITIVI HARDWARE Per la maggior parte degli utenti, un comunissimo personal computer può essere considerato sufficiente per usufruire di questo servizio. Per quanto riguarda l amministratore, si potrebbe optare per l uso di un PDA o smartphone, più pratico e leggero e che permette a questa tipologia di utente di recuperare informazioni in tempo reale, così da poter intervenire immediatamente in caso di gravi segnalazioni. 2.5 REQUISITI DI SISTEMA AFFIDABILITÀ - DISPONIBILITÀ Per il tipo di applicazione è sufficiente un backup del database in modo da poter ripristinare i dati in caso di guasto. Il backup, di tipo completo vista la scarsa mole di dati, viene effettuato una volta al giorno su un supporto esterno usando i meccanismi integrati del DBMS SICUREZZA Ovviamente il sistema deve essere strutturato in modo che ogni tipo di utente abbia accesso soltanto alle funzionalità di propria competenza. Le password nel database non saranno in chiaro, ma codificate tramite un opportuna funzione di hashing, come SHA1; per la tipologia di informazioni presenti nel DB (che non contiene dati sensibili) non è necessario utilizzare protocolli sicuri, certificati digitali o altro. La rete invece sarà comunque protetta da un firewall, soprattutto se il sito viene linkato al portale della scuola. 11

12 3. PIANIFICAZIONE 3.1 ELENCO DELLE ATTIVITÀ Le attività pianificate sono riportate nella seguente tabella 3.2 DIAGRAMMA DI GANTT Il diagramma di Gantt fornisce una scansione temporale delle varie attività Il progetto viene realizzato secondo la tecnica prototipale: inizialmente è stato prodotto un mockup, per poi implementare, attraverso raffinamenti successivi, le altre funzioni, perfezionando anche i dettagli tecnici e grafici. Più precisamente, come si evince dal diagramma di Gantt, il primo step evolutivo consistite nella definizione della base dati e delle pagine web pubblicamente accessibili. Quindi, si procede aggiungendo l interfaccia amministrativa e infine completando con la sezione relativa al referente. 12

13 4. IL PROGETTO 4.1 ARCHITETTURA DEL SERVIZIO Mobile Application Web Application User Interface & Control Panel Synoptic Data Access Layer Database Come si evince facilmente dallo schema soprastante, l architettura del sistema è piuttosto semplice, ma è comunque utile precisare alcuni aspetti importanti: Il database, che contiene tutte le informazioni archiviate e di cui dovrà essere effettuato un backup giornaliero, è gestito attraverso SQLServer 2005 Express Edition, che è gratuito e soddisfa adeguatamente i requisiti dell applicativo (in particolare la funzionalità di backup). Il Data Access Layer si occupa di astrarre l accesso alle informazioni del DB e, in accordo con una architettura a due livelli, risiede sul medesimo server del DB. In questa sede non si è fatto ricorso ad un meccanismo di ORM, preferendo piuttosto una soluzione semplice e conosciuta come ADO.NET. La web application è invece realizzata con ASP.NET 2.0 e presenta: o o la User Interface per le funzionalità pubblicamente accessibili agli utenti registrati che desiderino inviare una segnalazione Il control panel che è specifico per gli utenti amministratore e referente della sicurezza e permette di gestire le attività definite in precedenza. Il web server utilizzato è Microsoft Internet Information Server (IIS). Il Synoptic che offre quadri sinottici implementati in Microsoft Visio 2007 che rappresentano graficamente una sintesi in tempo reale di tutte le segnalazioni pervenute nelle varie aree della scuola. In ultimo, la mobile application offre le medesime funzionalità della controparte web, ma è ottimizzata per l utilizzo su cellulari, palmari e altri MID. Al momento, però, questa componente non sarà realizzata, pur restando prevista come estensione futura. 13

14 4.2 MODELLO CONCETTUALE Il modello concettuale della base di dati è rappresentato da un semplice schema ER. Si è optato per la generalizzazione della segnalazione che può specializzarsi in guasto, rischio, intrusione, SMS o incidente. Nel caso di un SMS i campi Note e Luogo resteranno vuoti. Nel caso di guasto o rischio occorre segnalare l oggetto in questione, eventualmente fornendo anche il codice di inventario qualora questo sia visibile. E prevista una entità per i referenti della sicurezza perché questi possono cambiare negli anni. FIGURA 1 MODELLO CONCETTUALE (ER) DELLA BASE DATI 4.3 MODELLO LOGICO Nella realizzazione del modello logico si è preferito risolvere la gerarchia verso l alto, per semplificare la gestione delle pagine web. I campi Note possono essere NULL, le password non sono in chiaro all interno del database grazie all uso della funzione di hashing utilizzata all atto della registrazione. I campi descrizione sono nvarchar(max) per non mettere limiti predefiniti al numero di caratteri. In base a quanto esposto in precedenza, le segnalazioni inviate da mail con il dominio della scuola saranno inserite in automatico nelle segnalazioni, mentre quelle di tipo differente sono contrassegnate da un flag ( autorizzata ) che segnala l autorizzazione da parte dell amministratore. Per far questo occorre implementare un trigger sull inserimento della segnalazione che riconosca il dominio e ponga il flag in modo coerente. 14

15 nella tabella Segnalazioni sono applicati vari vincoli CHECK: o il tipo di segnalazione può essere solo rischio, incidente, intruso, guasto SMS o se tipo è intruso o SMS saranno NULL i campi oggetto, codice_oggetto, persone_coinvolte o se tipo è rischio o guasto sarà obbligatorio il campo oggetto o se tipo è incidente sarà obbligatorio il campo persone_coinvolte Utenti IDUtente user_name pwd domanda risposta Referenti IDReferente nome cognome codice_fiscale materia cellulare anno_scolastico Segnalazioni IDSegnalazione IDUtente data luogo descrizione note autorizzata oggetto codice_oggetto Provvedimenti IDProvvedimento IDSegn IDRef data descrizione effettuato_da note tipo persone_coinvolte FIGURA 2 MODELLO LOGICO (RELAZIONALE) DELLA BASE DATI 15

16 Si riportano di seguito i tipi di dati nelle varie tabelle TABELLA UTENTI TABELLA REFERENTI TABELLA SEGNALAZIONI TABELLA PROVVEDIMENTI 16

17 4.4 MAPPA DI NAVIGAZIONE Il sito web presenta un layout molto semplice. Si è scelto di utilizzare un css per la definizione dell interfaccia. Come definito nell architettura della soluzione si è pensato ad una web application con tre interfacce: una per l utente che desidera effettuare una segnalazione, una per il referente ed una per l amministratore del sito QUADRI SINOTTICI Il referente della sicurezza ha la possibilità di verificare giornalmente la situazione dell istituto, cioè la presenza di rischi, guasti, incidenti od intrusioni all interno di ogni sezione dell edificio. Di seguito è riportato uno dei file che il referente può consultare. Questa piantina (rappresentante l ISII Marconi di Piacenza) è stata realizzata con l utilizzo di Microsoft Visio 2007, uno strumento del pacchetto Microsoft Office. In prima istanza è stato disegnata la piantina della scuola, divisa in sei settori (segreteria, aula magna, biennio, triennio, laboratori di elettronica e laboratori di meccanica) e per ognuno di essi sono state create delle specie di tabelle riassuntive, contenenti il numero di segnalazioni della sezione in questione. Per realizzare questo, si è utilizzato un servizio presente in Microsoft Visio 2007, ossia la possibilità di associare alle figure ( in questo caso i rettangoli contenenti le tabelle ) dei dati presenti in database o fogli excel. In questo progetto i dati sono stati prelevati dal database di Safe School. L immagine sottostante rappresenta uno dei possibili scenari per i quadri sinottici, ma ne possono essere implementati altri di diverso tipo. 17

18 L applicativo non è ancora attualmente completato pertanto viene riportato in questo documento solo lo screenshot delle pagine web USER INTERFACE Registrazione al Sito Web Se l utente desidera registrarsi occorre che clicchi sul pulsante Registrati, così facendo si troverà davanti la schermata da compilare con username, password, , e domanda segreta con la relativa risposta (qualora la password venga dimenticata): 18

19 Accedere al Sito Web Se l utente è, invece, già registrato al sito, premendo il pulsante Accedi avrà la possibilità di accedere direttamente al sito, di modificare la password oppure di ricevere una mail con la password che si è dimenticata: 19

20 20

21 Segnalazione Rischi Se l utente vuole segnalare la presenza di un rischio, può usufruire della sezione Rischi nella quale si troverà di fronte una schermata nella quale dovrà compilare i seguenti campi: Data Rischio: Data in cui è stato scoperto il rischio Oggetto: Oggetto che è causa del pericolo Codice Oggetto: Serie numerica che rappresenta l oggetto nell inventario scolastico Luogo del Rischio: Aula in cui si presenta il pericolo Descrizione Rischio: Spiegazione rappresentante il rischio, consente al referente di comprendere meglio la situazione Note: eventuali note che l utente può decidere di inserire 21

22 Segnalazione Guasti Se l utente vuole segnalare la presenza di un guasto, può usufruire della sezione Guasti nella quale si troverà di fronte una schermata nella quale dovrà compilare i seguenti campi: Data Guasto: Data in cui è stato scoperto il guasto Oggetto: Oggetto guastato Codice Oggetto: Serie numerica che rappresenta l oggetto nell inventario scolastico Luogo del Guasto: Aula in cui si presenta il guasto Descrizione Guasto: Spiegazione rappresentante il guasto, consente al referente di comprendere meglio la situazione Note: eventuali note che l utente può decidere di inserire 22

23 Segnalazione Incidenti Se l utente vuole segnalare la presenza di un incidente, può usufruire della sezione Incidenti nella quale si troverà di fronte una schermata nella quale dovrà compilare i seguenti campi: Data Incidente: Data in cui è accaduto l incidente Luogo dell Incidente: luogo in cui è accaduto l incidente Persone coinvolte: numero delle persone coinvolte nell incidente Descrizione Incidente: Descrizione di quanto accaduto Note: eventuali note che l utente può decidere di inserire Segnalazione Intrusi Se l utente vuole segnalare la presenza di un intruso, può usufruire della sezione Intrusi nella quale si troverà di fronte una schermata nella quale dovrà compilare i seguenti campi: Data Visione: Data in cui è stato visto l intruso Luogo Visione: luogo in cui è stato visto l intruso Descrizione Intruso: Descrizione fisica della persona Note: eventuali note che l utente può decidere di inserire 23

24 SMS d urgenza Se l utente vuole segnalare la presenza di un pericolo imminente ha la possibilità attraverso la sezione SMS D urgenza : di inviare direttamente un messaggi al referente della sicurezza: 24

25 4.4.3 CONTROL PANEL REFERENTE Il referente della sicurezza per accedere alla sua sezione deve, per prima cosa, accedere inserendo Username e Password: Analizza Segnalazione Guasti Il referente ha la possibilità di visualizzare le segnalazione dei guasti inviate, e modificare il loro stato (da aperto a chiuso) qualora il guasto sia stato risolto. Quando apre la pagina dei guasti viene visualizzata una tabella contenente l elenco dei guasti segnalati: è presente una colonna Provvedimento che può contenere due valori ( Vedi o Aggiungi ). Se il referente deve aggiungere un nuovo provvedimento alla segnalazione selezionata è sufficiente che faccia un click su Aggiungi e apparirà la seguente pagina: 25

26 Nel caso in cui il referente abbia già provveduto a risolvere il guasto cliccando su Vedi può rivedere quanto memorizzato in precedenza o può inserire un nuovo provvedimento qualora sia necessario. 26

27 cliccando su Nuovo si apre, nella stessa pagina, una finestra per l immissione di un nuovo provvedimento: Analogamente si realizzano tutte le altre pagine come Rischi, SMS, Intrusioni, che non si riportano per brevità. Relativamente alla segnalazione di incidenti invece il referente può solamente leggerne l elenco. 27

28 AMMINISTRATORE L amministratore per accedere alla sua sezione deve, per prima cosa, accedere inserendo Username e Password: Successivamente egli può compiere due operazioni: Gestione Utenti Autorizzazione Segnalazioni 28

29 Gestione Utente L amministratore ha la possibilità di visualizzare tutti gli utenti iscritto al sito: Segnalazioni La seconda azione che l amministratore può compiere è quella di visualizzare tutte le segnalazioni inviate al referente della sicurezze e decidere quali pubblicare sul sito web per il referente: 29

OrizzonteScuola.it. riproduzione riservata

OrizzonteScuola.it. riproduzione riservata GUIDA ALLA NAVIGAZIONE SU ISTANZE ON LINE A) Credenziali d accesso - B) Dati personali - C) Codice personale - D) Telefono cellulare E) Posta Elettronica Certificata (PEC) - F) Indirizzo e-mail privato

Dettagli

Gestore Comunicazioni Obbligatorie. Progetto SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie. Modulo Applicativo COB. - Versione Giugno 2013 -

Gestore Comunicazioni Obbligatorie. Progetto SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie. Modulo Applicativo COB. - Versione Giugno 2013 - Progetto SINTESI Comunicazioni Obbligatorie Modulo Applicativo COB - Versione Giugno 2013-1 Versione Giugno 2013 INDICE 1 Introduzione 3 1.1 Generalità 3 1.2 Descrizione e struttura del manuale 3 1.3 Requisiti

Dettagli

Comunicazione scuola famiglia

Comunicazione scuola famiglia Manuale d'uso Comunicazione scuola famiglia INFOZETA Centro di ricerca e sviluppo di soluzioni informatiche per la scuola Copyright InfoZeta 2013. 1 Prima di iniziare l utilizzo del software raccomandiamo

Dettagli

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Indice Indice Introduzione...3 Guida al primo accesso...3 Accessi successivi...5 Amministrazione dei servizi avanzati (VAS)...6 Attivazione dei VAS...7

Dettagli

Seconda Università degli studi di Napoli Servizi agli studenti Servizio di Posta Elettronica Guida estesa

Seconda Università degli studi di Napoli Servizi agli studenti Servizio di Posta Elettronica Guida estesa Seconda Università degli studi di Napoli Servizi agli studenti Servizio di Posta Elettronica Guida estesa A cura del Centro Elaborazione Dati Amministrativi 1 INDICE 1. Accesso ed utilizzo della Webmail

Dettagli

Procedura per la Pre-registrazione, registrazione e l iscrizione delle imprese nell Albo Fornitori della Società Aeroporto Toscano G. Galilei S.p.A.

Procedura per la Pre-registrazione, registrazione e l iscrizione delle imprese nell Albo Fornitori della Società Aeroporto Toscano G. Galilei S.p.A. Procedura per la Pre-registrazione, registrazione e l iscrizione delle imprese nell Albo Fornitori della Società Aeroporto Toscano G. Galilei S.p.A. I passi necessari per completare la procedura sono:

Dettagli

Portale Unico dei Servizi NoiPA

Portale Unico dei Servizi NoiPA Portale Unico dei Servizi NoiPA Guida all accesso al portale e ai servizi self service Versione del 10/12/14 INDICE pag. 1 INTRODUZIONE... 3 2 MODALITÀ DI PRIMO ACCESSO... 3 2.1 LA CONVALIDA DELL INDIRIZZO

Dettagli

3. nella pagina che verrà visualizzata digitare l indirizzo e-mail che si vuole consultare e la relativa password (come da comunicazione)

3. nella pagina che verrà visualizzata digitare l indirizzo e-mail che si vuole consultare e la relativa password (come da comunicazione) CONFIGURAZIONE DELLA CASELLA DI POSTA ELETTRONICA La consultazione della casella di posta elettronica predisposta all interno del dominio patronatosias.it può essere effettuata attraverso l utilizzo dei

Dettagli

www.sms2biz.it Soluzioni professionali per la gestione e l invio di SMS

www.sms2biz.it Soluzioni professionali per la gestione e l invio di SMS www.sms2biz.it Soluzioni professionali per la gestione e l invio di SMS Introduzione La nostra soluzione sms2biz.it, Vi mette a disposizione un ambiente web per una gestione professionale dell invio di

Dettagli

Posta Elettronica Certificata

Posta Elettronica Certificata Posta Elettronica Certificata Manuale di utilizzo del servizio Webmail di Telecom Italia Trust Technologies Documento ad uso pubblico Pag. 1 di 33 Indice degli argomenti 1 INTRODUZIONE... 3 1.1 Obiettivi...

Dettagli

Progetto Istanze On Line

Progetto Istanze On Line 2013 Progetto Istanze On Line ESAMI DI STATO ACQUISIZIONE MODELLO ES-1 ON-LINE 18 Febbraio 2013 INDICE 1 INTRODUZIONE ALL USO DELLA GUIDA... 3 1.1 SIMBOLI USATI E DESCRIZIONI... 3 2 COMPILAZIONE DEL MODULO

Dettagli

Guida al nuovo sistema di posta. CloudMail UCSC. (rev.doc. 1.4)

Guida al nuovo sistema di posta. CloudMail UCSC. (rev.doc. 1.4) Guida al nuovo sistema di posta CloudMail UCSC (rev.doc. 1.4) L Università per poter migliorare l utilizzo del sistema di posta adeguandolo agli standard funzionali più diffusi ha previsto la migrazione

Dettagli

SOGEAS - Manuale operatore

SOGEAS - Manuale operatore SOGEAS - Manuale operatore Accesso La home page del programma si trova all indirizzo: http://www.sogeas.net Per accedere, l operatore dovrà cliccare sulla voce Accedi in alto a destra ed apparirà la seguente

Dettagli

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO CLSMS SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO Sommario e introduzione CLSMS SOMMARIO INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE... 3 Parametri di configurazione... 4 Attivazione Software...

Dettagli

Progetto Istanze On Line

Progetto Istanze On Line 2014 Progetto Istanze On Line 09 aprile 2014 INDICE 1 INTRODUZIONE ALL USO DELLA GUIDA... 3 1.1 SIMBOLI USATI E DESCRIZIONI... 3 2 GESTIONE DELL UTENZA... 4 2.1 COS È E A CHI È RIVOLTO... 4 2.2 NORMATIVA

Dettagli

Procedura per il ripristino dei certificati del dispositivo USB

Procedura per il ripristino dei certificati del dispositivo USB Procedura per il ripristino dei certificati del dispositivo USB 30/04/2013 Sommario - Limitazioni di responsabilità e uso del manuale... 3 1 Glossario... 3 2 Presentazione... 4 3 Quando procedere al ripristino

Dettagli

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it FIRESHOP.NET Gestione Utility & Configurazioni Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it Sommario SOMMARIO Introduzione... 4 Impostare i dati della propria azienda... 5 Aggiornare il programma... 6 Controllare l integrità

Dettagli

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6 Manualino OE6 Microsoft Outlook Express 6 Outlook Express 6 è un programma, incluso nel browser di Microsoft Internet Explorer, che ci permette di inviare e ricevere messaggi di posta elettronica. È gratuito,

Dettagli

ACCREDITAMENTO EVENTI

ACCREDITAMENTO EVENTI E.C.M. Educazione Continua in Medicina ACCREDITAMENTO EVENTI Manuale utente Versione 1.5 Maggio 2015 E.C.M. Manuale utente per Indice 2 Indice Revisioni 4 1. Introduzione 5 2. Accesso al sistema 6 2.1

Dettagli

Guida Studenti per i servizi online: compilazione dei questionari per la valutazione della didattica Iscrizione agli appelli

Guida Studenti per i servizi online: compilazione dei questionari per la valutazione della didattica Iscrizione agli appelli Guida Studenti per i servizi online: compilazione dei questionari per la valutazione della didattica Iscrizione agli appelli v 4.0 1. Requisiti software Lo studente deve essere dotato di connessione internet

Dettagli

InitZero s.r.l. Via P. Calamandrei, 24-52100 Arezzo email: info@initzero.it

InitZero s.r.l. Via P. Calamandrei, 24-52100 Arezzo email: info@initzero.it izticket Il programma izticket permette la gestione delle chiamate di intervento tecnico. E un applicazione web, basata su un potente application server java, testata con i più diffusi browser (quali Firefox,

Dettagli

LA POSTA ELETTRONICA

LA POSTA ELETTRONICA LA POSTA ELETTRONICA Nella vita ordinaria ci sono due modi principali di gestire la propria corrispondenza o tramite un fermo posta, creandosi una propria casella postale presso l ufficio P:T., oppure

Dettagli

Istruzioni operative per la gestione delle Non Conformità e delle Azioni Correttive. https://nonconf.unife.it/

Istruzioni operative per la gestione delle Non Conformità e delle Azioni Correttive. https://nonconf.unife.it/ Istruzioni operative per la gestione delle Non Conformità e delle Azioni Correttive https://nonconf.unife.it/ Registrazione della Non Conformità (NC) Accesso di tipo 1 Addetto Registrazione della Non Conformità

Dettagli

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC Introduzione a emagister-agora Interfaccia di emagister-agora Configurazione dell offerta didattica Richieste d informazioni Gestione delle richieste d informazioni

Dettagli

Guida all uso. Come ricevere ed inviare Fax ed Sms tramite E-mail in 3 semplici passi.

Guida all uso. Come ricevere ed inviare Fax ed Sms tramite E-mail in 3 semplici passi. Guida all uso Come ricevere ed inviare Fax ed Sms tramite E-mail in 3 semplici passi. Legenda Singolo = Fax o SMS da inviare ad un singolo destinatario Multiplo = Fax o SMS da inviare a tanti destinatari

Dettagli

AlboTop. Software di gestione Albo per Ordini Assistenti Sociali

AlboTop. Software di gestione Albo per Ordini Assistenti Sociali AlboTop Software di gestione Albo per Ordini Assistenti Sociali Introduzione AlboTop è il nuovo software della ISI Sviluppo Informatico per la gestione dell Albo professionale dell Ordine Assistenti Sociali.

Dettagli

Guida al programma 1

Guida al programma 1 Guida al programma 1 Vicenza, 08 gennaio 2006 MENU FILE FILE Cambia utente: da questa funzione è possibile effettuare la connessione al programma con un altro utente senza uscire dalla procedura. Uscita:

Dettagli

Analisi dei requisiti e casi d uso

Analisi dei requisiti e casi d uso Analisi dei requisiti e casi d uso Indice 1 Introduzione 2 1.1 Terminologia........................... 2 2 Modello della Web Application 5 3 Struttura della web Application 6 4 Casi di utilizzo della Web

Dettagli

Firma Digitale Remota. Manuale di Attivazione, Installazione,Utilizzo

Firma Digitale Remota. Manuale di Attivazione, Installazione,Utilizzo Firma Digitale Remota Manuale di Attivazione, Installazione,Utilizzo Versione: 0.3 Aggiornata al: 02.07.2012 Sommario 1. Attivazione Firma Remota... 3 1.1 Attivazione Firma Remota con Token YUBICO... 5

Dettagli

Figura 1 - Schermata principale di Login

Figura 1 - Schermata principale di Login MONITOR ON LINE Infracom Italia ha realizzato uno strumento a disposizione dei Clienti che permette a questi di avere sotto controllo in maniera semplice e veloce tutti i dati relativi alla spesa del traffico

Dettagli

Guida ai Servizi Voce per l Utente. Guida ai ai Servizi Voce per l Utente

Guida ai Servizi Voce per l Utente. Guida ai ai Servizi Voce per l Utente Guida ai Servizi Voce per l Utente Guida ai ai Servizi Voce per l Utente 1 Indice Introduzione... 3 1 Servizi Voce Base... 4 1.1 Gestione delle chiamate... 4 1.2 Gestione del Numero Fisso sul cellulare...

Dettagli

Università degli Studi di Parma. Facoltà di Scienze MM. FF. NN. Corso di Laurea in Informatica

Università degli Studi di Parma. Facoltà di Scienze MM. FF. NN. Corso di Laurea in Informatica Università degli Studi di Parma Facoltà di Scienze MM. FF. NN. Corso di Laurea in Informatica A.A. 2007-08 CORSO DI INGEGNERIA DEL SOFTWARE Prof. Giulio Destri http://www.areasp.com (C) 2007 AreaSP for

Dettagli

Manuale Operativo IL SOFTWARE PER LA GESTIONE CENTRALIZZATA DEL SISTEMA DELLE SEGNALAZIONI E DEI RECLAMI DELL ENTE

Manuale Operativo IL SOFTWARE PER LA GESTIONE CENTRALIZZATA DEL SISTEMA DELLE SEGNALAZIONI E DEI RECLAMI DELL ENTE Manuale Operativo IL SOFTWARE PER LA GESTIONE CENTRALIZZATA DEL SISTEMA DELLE SEGNALAZIONI E DEI RECLAMI DELL ENTE Il presente documento applica il Regolamento sulla gestione delle segnalazioni e dei reclami

Dettagli

ACCESSO AL PORTALE INTERNET GSE

ACCESSO AL PORTALE INTERNET GSE ACCESSO AL PORTALE INTERNET GSE Guida d uso per la registrazione e l accesso Ver 3.0 del 22/11/2013 Pag. 1 di 16 Sommario 1. Registrazione sul portale GSE... 3 2. Accesso al Portale... 8 2.1 Accesso alle

Dettagli

Progetto Istanze On Line

Progetto Istanze On Line 2011 Progetto Istanze On Line 21 febbraio 2011 INDICE 1 INTRODUZIONE ALL USO DELLA GUIDA... 3 1.1 SIMBOLI USATI E DESCRIZIONI... 3 2 PROGETTO ISTANZE ON LINE... 4 2.1 COS È E A CHI È RIVOLTO... 4 2.2 NORMATIVA

Dettagli

LINEE GUIDA PER L UTILIZZO DEL SITAR RS - SISTEMA INFORMATIVO TELEMATICO DEGLI APPALTI REGIONALI. della Regione Siciliana -

LINEE GUIDA PER L UTILIZZO DEL SITAR RS - SISTEMA INFORMATIVO TELEMATICO DEGLI APPALTI REGIONALI. della Regione Siciliana - Assessorato Regionale delle Infrastrutture e della Mobilità OSSERVATORIO REGIONALE DEI CONTRATTI PUBBLICI DI LAVORI, SERVIZI E FORNITURE Via Camillo Camilliani, 87 90145 PALERMO LINEE GUIDA PER L UTILIZZO

Dettagli

Configurazioni Mobile Connect

Configurazioni Mobile Connect Mailconnect Mail.2 L EVOLUZIONE DELLA POSTA ELETTRONICA Configurazioni Mobile Connect iphone MOBILE CONNECT CONFIGURAZIONE MOBILE CONNECT PER IPHONE CONFIGURAZIONE IMAP PER IPHONE RUBRICA CONTATTI E IPHONE

Dettagli

Windows Mail Outlook Express 6 Microsoft Outlook 2003 Microsoft Outlook 2007 Thunderbird Opera Mail Mac Mail

Windows Mail Outlook Express 6 Microsoft Outlook 2003 Microsoft Outlook 2007 Thunderbird Opera Mail Mac Mail Configurare un programma di posta con l account PEC di Il Titolare di una nuova casella PEC può accedere al sistema sia tramite Web (Webmail i ), sia configurando il proprio account ii nel programma di

Dettagli

G e s t i o n e U t e n z e C N R

G e s t i o n e U t e n z e C N R u t e n t i. c n r. i t G e s t i o n e U t e n z e C N R G U I D A U T E N T E Versione 1.1 Aurelio D Amico (Marzo 2013) Consiglio Nazionale delle Ricerche - Sistemi informativi - Roma utenti.cnr.it -

Dettagli

CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB...

CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB... 1. CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB... 5 1.3.1 CREAZIONE GUIDATA DELLA FATTURA IN FORMATO XML

Dettagli

Guida alla configurazione della posta elettronica. bassanonet.com

Guida alla configurazione della posta elettronica. bassanonet.com Guida alla configurazione della posta elettronica bassanonet.com 02 Guida alla configurazione della posta elettronica I programmi di posta elettronica consentono di gestire una o più caselle e-mail in

Dettagli

Gestione posta elettronica (versione 1.1)

Gestione posta elettronica (versione 1.1) Gestione posta elettronica (versione 1.1) Premessa La presente guida illustra le fasi da seguire per una corretta gestione della posta elettronica ai fini della protocollazione in entrata delle mail (o

Dettagli

Come configurare un programma di posta con l account PEC di GLOBALCERT.IT

Come configurare un programma di posta con l account PEC di GLOBALCERT.IT Come configurare un programma di posta con l account PEC di GLOBALCERT.IT Il Titolare di una nuova casella PEC può accedere al sistema sia tramite Web (Webmail i ), sia configurando il proprio account

Dettagli

MANUALE GESTIONE DELLE UTENZE - PORTALE ARGO (VERS. 2.1.0)

MANUALE GESTIONE DELLE UTENZE - PORTALE ARGO (VERS. 2.1.0) Indice generale PREMESSA... 2 ACCESSO... 2 GESTIONE DELLE UTENZE... 3 DATI DELLA SCUOLA... 6 UTENTI...7 LISTA UTENTI... 8 CREA NUOVO UTENTE...8 ABILITAZIONI UTENTE...9 ORARI D'ACCESSO... 11 DETTAGLIO UTENTE...

Dettagli

Manuale Utente. S e m p l i c e m e n t e D a t i M i g l i o r i!

Manuale Utente. S e m p l i c e m e n t e D a t i M i g l i o r i! Manuale Utente S e m p l i c e m e n t e D a t i M i g l i o r i! INDICE INDICE... 3 INTRODUZIONE... 3 Riguardo questo manuale...3 Informazioni su VOLT 3 Destinatari 3 Software Richiesto 3 Novità su Volt...3

Dettagli

SISSI IN RETE. Quick Reference guide guida di riferimento rapido

SISSI IN RETE. Quick Reference guide guida di riferimento rapido SISSI IN RETE Quick Reference guide guida di riferimento rapido Indice generale Sissi in rete...3 Introduzione...3 Architettura Software...3 Installazione di SISSI in rete...3 Utilizzo di SISSI in Rete...4

Dettagli

NAVIGAORA HOTSPOT. Manuale utente per la configurazione

NAVIGAORA HOTSPOT. Manuale utente per la configurazione NAVIGAORA HOTSPOT Manuale utente per la configurazione NAVIGAORA Hotspot è l innovativo servizio che offre ai suoi clienti accesso ad Internet gratuito, in modo semplice e veloce, grazie al collegamento

Dettagli

INFORMATIVA FINANZIARIA

INFORMATIVA FINANZIARIA Capitolo 10 INFORMATIVA FINANZIARIA In questa sezione sono riportate le quotazioni e le informazioni relative ai titoli inseriti nella SELEZIONE PERSONALE attiva.tramite la funzione RICERCA TITOLI è possibile

Dettagli

Progetto Istanze On Line

Progetto Istanze On Line 2012 Progetto Istanze On Line MOBILITÀ IN ORGANICO DI DIRITTO PRESENTAZIONE DOMANDE PER LA SCUOLA SEC. DI I GRADO ON-LINE 13 Febbraio 2012 INDICE 1 INTRODUZIONE ALL USO DELLA GUIDA... 3 1.1 SIMBOLI USATI

Dettagli

GUIDA ALLA REGISTRAZIONE

GUIDA ALLA REGISTRAZIONE PIATTAFORMA PER LA CERTIFICAZIONE DEI CREDITI GUIDA ALLA REGISTRAZIONE PER LE AMMINISTRAZIONI E GLI ENTI PUBBLICI Versione 1.1 del 06/12/2013 Sommario Premessa... 3 Passo 1 - Registrazione dell Amministrazione/Ente...

Dettagli

APPENDICE 3 AL CAPITOLATO TECNICO

APPENDICE 3 AL CAPITOLATO TECNICO CONSIP S.p.A. APPENDICE 3 AL CAPITOLATO TECNICO Manuale d uso del programma Base Informativa di Gestione (BIG), utilizzato per la raccolta delle segnalazioni ed il monitoraggio delle attività di gestione

Dettagli

MANUALE PER LO STUDENTE

MANUALE PER LO STUDENTE Università di Bologna Domanda di ammissione alla prova finale laurea MANUALE PER LO STUDENTE In caso di problemi informatici durante la compilazione della domanda on line, manda una mail a help.almawelcome@unibo.it

Dettagli

Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE

Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE 1 ANALYSIS.EXE IL PROGRAMMA: Una volta aperto il programma e visualizzato uno strumento il programma apparirà come nell esempio seguente: Il programma

Dettagli

Invio SMS via e-mail MANUALE D USO

Invio SMS via e-mail MANUALE D USO Invio SMS via e-mail MANUALE D USO FREDA Annibale 03/2006 1 Introduzione Ho deciso di implementare la possibilità di poter inviare messaggi SMS direttamente dal programma gestionale di Officina proprio

Dettagli

Progetto SINTESI. Dominio Provinciale. Guida alla compilazione del form di Accreditamento. -Versione Giugno 2013-

Progetto SINTESI. Dominio Provinciale. Guida alla compilazione del form di Accreditamento. -Versione Giugno 2013- Progetto SINTESI Dominio Provinciale Guida alla compilazione del form di Accreditamento -Versione Giugno 2013- - 1 - Di seguito vengono riportate le indicazioni utili per la compilazione del form di accreditamento

Dettagli

AUL22: FactoryTalk View SE Scoprite i vantaggi chiave di una soluzione SCADA integrata

AUL22: FactoryTalk View SE Scoprite i vantaggi chiave di una soluzione SCADA integrata AUL22: FactoryTalk View SE Scoprite i vantaggi chiave di una soluzione SCADA integrata Giampiero Carboni Davide Travaglia David Board Rev 5058-CO900C Interfaccia operatore a livello di sito FactoryTalk

Dettagli

Guida ai Servizi Voce per il Referente. Guida ai Servizi Voce per il Referente

Guida ai Servizi Voce per il Referente. Guida ai Servizi Voce per il Referente Guida ai Servizi Voce per il Referente Guida ai Servizi Voce per il Referente 1 Sommario 1 Introduzione... 3 1.1 Accesso al Self Care Web di Rete Unica... 4 2 Servizi Aziendali... 6 2.1 Centralino - Numero

Dettagli

Manuale d uso per la raccolta: Monitoraggio del servizio di Maggior Tutela

Manuale d uso per la raccolta: Monitoraggio del servizio di Maggior Tutela Manuale d uso per la raccolta: Monitoraggio del servizio di Maggior Tutela Pagina 1 di 9 Indice generale 1 Accesso alla raccolta... 3 2 Il pannello di controllo della raccolta e attivazione delle maschere...

Dettagli

Outlook Express. Dalla barra del menu in alto, selezionare STRUMENTI e successivamente ACCOUNT :

Outlook Express. Dalla barra del menu in alto, selezionare STRUMENTI e successivamente ACCOUNT : OutlookExpress Dallabarradelmenuinalto,selezionare STRUMENTI esuccessivamente ACCOUNT : Siapriràfinestra ACCOUNTINTERNET. Sceglierelascheda POSTAELETTRONICA. Cliccaresulpulsante AGGIUNGI quindilavoce POSTAELETTRONICA

Dettagli

MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale

MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale InterWrite SchoolBoard è un software per lavagna elettronica di facile utilizzo. Può essere adoperata anche da studenti diversamente

Dettagli

Progettazione di un DB....in breve

Progettazione di un DB....in breve Progettazione di un DB...in breve Cosa significa progettare un DB Definirne struttura,caratteristiche e contenuto. Per farlo è opportuno seguire delle metodologie che permettono di ottenere prodotti di

Dettagli

CREAZIONE E INVIO OFFERTA DI APPALTO DA FORNITORE

CREAZIONE E INVIO OFFERTA DI APPALTO DA FORNITORE CREAZIONE E INVIO OFFERTA DI APPALTO DA FORNITORE 1 SOMMARIO 1 OBIETTIVI DEL DOCUMENTO...3 2 OFFERTA DEL FORNITORE...4 2.1 LOG ON...4 2.2 PAGINA INIZIALE...4 2.3 CREAZIONE OFFERTA...6 2.4 ACCESSO AL DOCUMENTALE...8

Dettagli

ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE

ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE Oracle Business Intelligence Standard Edition One è una soluzione BI completa, integrata destinata alle piccole e medie imprese.oracle

Dettagli

PANDORA Sistema di Telecontrollo per Ascensori PANDORA is powered by

PANDORA Sistema di Telecontrollo per Ascensori PANDORA is powered by PANDORA Sistema di Telecontrollo per Ascensori l'espressione v a s o d i P a n d o r a viene usata metaforicamente per alludere all'improvvisa scoperta di un problema o una serie di problemi che per molto

Dettagli

Università degli Studi Roma Tre. Prove di Ammissione / Valutazione della Preparazione Iniziale

Università degli Studi Roma Tre. Prove di Ammissione / Valutazione della Preparazione Iniziale Università degli Studi Roma Tre Prove di Ammissione / Valutazione della Preparazione Iniziale Istruzioni per l individuazione della propria Prematricola e della posizione in graduatoria Introduzione...

Dettagli

BRM. Tutte le soluzioni. per la gestione delle informazioni aziendali. BusinessRelationshipManagement

BRM. Tutte le soluzioni. per la gestione delle informazioni aziendali. BusinessRelationshipManagement BRM BusinessRelationshipManagement Tutte le soluzioni per la gestione delle informazioni aziendali - Business Intelligence - Office Automation - Sistemi C.R.M. I benefici di BRM Garantisce la sicurezza

Dettagli

GESTIONE ATTREZZATURE

GESTIONE ATTREZZATURE SOLUZIONE COMPLETA PER LA GESTIONE DELLE ATTREZZATURE AZIENDALI SWSQ - Solution Web Safety Quality srl Via Mons. Giulio Ratti, 2-26100 Cremona (CR) P. Iva/C.F. 06777700961 - Cap. Soc. 10.000,00 I.V. -

Dettagli

Linee guida invio pratica telematica sportello cerc - anno 2013

Linee guida invio pratica telematica sportello cerc - anno 2013 LINEE GUIDA INVIO PRATICA TELEMATICA SPORTELLO CERC - ANNO 2013 1 INDICE 1. FASE PRELIMINARE pag.3 2. PREDISPOSIZIONE DELLA DOCUMENTAZIONE pag.4 3. INVIO DELLA DOMANDA DI CONTRIBUTO pag.4 4. CREA MODELLO

Dettagli

2009 Elite Computer. All rights reserved

2009 Elite Computer. All rights reserved 1 PREMESSA OrisDent 9001 prevede la possibilità di poter gestire il servizio SMS per l'invio di messaggi sul cellulare dei propri pazienti. Una volta ricevuta comunicazione della propria UserID e Password

Dettagli

GUIDA UTENTE PRATICA DIGITALE

GUIDA UTENTE PRATICA DIGITALE GUIDA UTENTE PRATICA DIGITALE (Vers. 4.4.0) Installazione... 3 Prima esecuzione... 6 Login... 7 Funzionalità... 8 Pratiche... 10 Anagrafica... 13 Documenti... 15 Inserimento nuovo protocollo... 17 Invio

Dettagli

Internet Internet è universalmente nota come la Rete delle reti: un insieme smisurato di computer collegati tra loro per scambiarsi dati e servizi.

Internet Internet è universalmente nota come la Rete delle reti: un insieme smisurato di computer collegati tra loro per scambiarsi dati e servizi. Internet Internet è universalmente nota come la Rete delle reti: un insieme smisurato di computer collegati tra loro per scambiarsi dati e servizi. Internet: la rete delle reti Alberto Ferrari Connessioni

Dettagli

Denuncia di Malattia Professionale telematica

Denuncia di Malattia Professionale telematica Denuncia di Malattia Professionale telematica Manuale utente Versione 1.5 COME ACCEDERE ALLA DENUNCIA DI MALATTIA PROFESSIONALE ONLINE... 3 SITO INAIL... 3 LOGIN... 4 UTILIZZA LE TUE APPLICAZIONI... 5

Dettagli

Corso SOL Gestione catalogo libro moderno 21-22 settembre 2009

Corso SOL Gestione catalogo libro moderno 21-22 settembre 2009 Corso SOL Gestione catalogo libro moderno 21-22 settembre 2009 Introduzione generale Autenticazione dell operatore https://sebina1.unife.it/sebinatest Al primo accesso ai servizi di Back Office, utilizzando

Dettagli

GUIDA ALLA GESTIONE DEGLI ESAMI ONLINE STUDENTI

GUIDA ALLA GESTIONE DEGLI ESAMI ONLINE STUDENTI GUIDA ALLA GESTIONE DEGLI ESAMI ONLINE STUDENTI ESSE3 VERBALIZZAZIONE ONLINE UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI URBINO CARLO BO SERVIZIO FRONT OFFICE GUIDA ALLA GESTIONE DEGLI ESAMI ONLINE STUDENTI ESSE3 VERBALIZZAZIONE

Dettagli

Processi di business sovra-regionali relativi ai sistemi regionali di FSE. Versione 1.0 24 Giugno 2014

Processi di business sovra-regionali relativi ai sistemi regionali di FSE. Versione 1.0 24 Giugno 2014 Processi di business sovra-regionali relativi ai sistemi regionali di FSE Versione 1.0 24 Giugno 2014 1 Indice Indice... 2 Indice delle figure... 3 Indice delle tabelle... 4 Obiettivi del documento...

Dettagli

Introduzione ad Access

Introduzione ad Access Introduzione ad Access Luca Bortolussi Dipartimento di Matematica e Informatica Università degli studi di Trieste Access E un programma di gestione di database (DBMS) Access offre: un supporto transazionale

Dettagli

GUIDA UTENTE PROTOCOLLO FACILE

GUIDA UTENTE PROTOCOLLO FACILE GUIDA UTENTE PROTOCOLLO FACILE (Vers. 4.4.0) Installazione... 3 Prima esecuzione... 6 Login... 7 Funzionalità... 8 Protocollo... 9 Inserimento nuovo protocollo... 11 Invio SMS... 14 Ricerca... 18 Anagrafica...

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni:

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni: Passepartout Mexal BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

Esiste la versione per Linux di GeCo? Allo stato attuale non è prevista la distribuzione di una versione di GeCo per Linux.

Esiste la versione per Linux di GeCo? Allo stato attuale non è prevista la distribuzione di una versione di GeCo per Linux. FAQ su GeCo Qual è la differenza tra la versione di GeCo con installer e quella portabile?... 2 Esiste la versione per Linux di GeCo?... 2 Quali sono le credenziali di accesso a GeCo?... 2 Ho smarrito

Dettagli

explora consulting s.r.l. Via Case Rosse, 35-84131 SALERNO - tel 089 848073 fax 089 384582 www.exploraconsulting.it info@exploraconsulting.

explora consulting s.r.l. Via Case Rosse, 35-84131 SALERNO - tel 089 848073 fax 089 384582 www.exploraconsulting.it info@exploraconsulting. explora consulting s.r.l. Via Case Rosse, 35-84131 SALERNO - tel 089 848073 fax 089 384582 www.exploraconsulting.it info@exploraconsulting.it Procedura di gestione per Laboratori di Analisi Cliniche Pag.

Dettagli

Allegato 8 MISURE MINIME ED IDONEE

Allegato 8 MISURE MINIME ED IDONEE Allegato 8 MISURE MINIME ED IDONEE SOMMARIO 1 POLITICHE DELLA SICUREZZA INFORMATICA...3 2 ORGANIZZAZIONE PER LA SICUREZZA...3 3 SICUREZZA DEL PERSONALE...3 4 SICUREZZA MATERIALE E AMBIENTALE...4 5 GESTIONE

Dettagli

ECM Educazione Continua in Medicina Accreditamento Provider MANUALE UTENTE

ECM Educazione Continua in Medicina Accreditamento Provider MANUALE UTENTE ECM Educazione Continua in MANUALE UTENTE Ver. 3.0 Pagina 1 di 40 Sommario 1. Introduzione... 3 2. Informazioni relative al prodotto e al suo utilizzo... 3 2.1 Accesso al sistema... 3 3. Accreditamento

Dettagli

Manuale Software. www.smsend.it

Manuale Software. www.smsend.it Manuale Software www.smsend.it 1 INTRODUZIONE 3 Multilanguage 4 PANNELLO DI CONTROLLO 5 Start page 6 Profilo 7 Ordini 8 Acquista Ricarica 9 Coupon AdWords 10 Pec e Domini 11 MESSAGGI 12 Invio singolo sms

Dettagli

Carta di servizi per il Protocollo Informatico

Carta di servizi per il Protocollo Informatico Carta di servizi per il Protocollo Informatico Codice progetto: Descrizione: PI-RM3 Implementazione del Protocollo informatico nell'ateneo Roma Tre Indice ARTICOLO 1 - SCOPO DEL CARTA DI SERVIZI...2 ARTICOLO

Dettagli

Modulo PCT Redattore atti per il Processo Telematico. Versione speciale per gli iscritti al Consiglio dell Ordine degli Avvocati di Roma

Modulo PCT Redattore atti per il Processo Telematico. Versione speciale per gli iscritti al Consiglio dell Ordine degli Avvocati di Roma Modulo PCT Redattore atti per il Processo Telematico Versione speciale per gli iscritti al Consiglio dell Ordine degli Avvocati di Roma 1 Il Momento Legislativo Istruzioni stampa Messaggi e Ricevute relative

Dettagli

Guida Dell di base all'acquisto dei server

Guida Dell di base all'acquisto dei server Guida Dell di base all'acquisto dei server Per le piccole aziende che dispongono di più computer è opportuno investire in un server che aiuti a garantire la sicurezza e l'organizzazione dei dati, consentendo

Dettagli

Guida al sistema Bando GiovaniSì

Guida al sistema Bando GiovaniSì Guida al sistema Bando GiovaniSì 1di23 Sommario La pagina iniziale Richiesta account Accesso al sistema Richiesta nuova password Registrazione soggetto Accesso alla compilazione Compilazione progetto integrato

Dettagli

AGGIORNAMENTO PROTOCOLLO VERSIONE 3.9.0

AGGIORNAMENTO PROTOCOLLO VERSIONE 3.9.0 AGGIORNAMENTO PROTOCOLLO VERSIONE 3.9.0 Con questo aggiornamento sono state implementate una serie di funzionalità concernenti il tema della dematerializzazione e della gestione informatica dei documenti,

Dettagli

Client di Posta Elettronica PECMailer

Client di Posta Elettronica PECMailer Client di Posta Elettronica PECMailer PECMailer è un semplice ma completo client di posta elettronica, ovvero un programma che consente di gestire la composizione, la trasmissione, la ricezione e l'organizzazione

Dettagli

Istruzioni per l importazione del certificato per Internet Explorer

Istruzioni per l importazione del certificato per Internet Explorer Istruzioni per l importazione del certificato per Internet Explorer 1. Prima emissione certificato 1 2. Rilascio nuovo certificato 10 3. Rimozione certificato 13 1. Prima emissione certificato Dal sito

Dettagli

RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO

RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO E AZIENDE-UTENTI L IMPATTO DELLE PROCEDURE INFORMATIZZATE a cura di Germana Di Domenico Elaborazione grafica di ANNA NARDONE Monografie sul Mercato del lavoro e le politiche

Dettagli

La gestione documentale con il programma Filenet ed il suo utilizzo tramite la tecnologia.net. di Emanuele Mattei (emanuele.mattei[at]email.

La gestione documentale con il programma Filenet ed il suo utilizzo tramite la tecnologia.net. di Emanuele Mattei (emanuele.mattei[at]email. La gestione documentale con il programma Filenet ed il suo utilizzo tramite la tecnologia.net di Emanuele Mattei (emanuele.mattei[at]email.it) Introduzione In questa serie di articoli, vedremo come utilizzare

Dettagli

FileMaker Server 12. Guida introduttiva

FileMaker Server 12. Guida introduttiva FileMaker Server 12 Guida introduttiva 2007 2012 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 FileMaker e Bento sono marchi di FileMaker,

Dettagli

SCUOLANET UTENTE DOCENTE

SCUOLANET UTENTE DOCENTE 1 ACCESSO A SCUOLANET Si accede al servizio Scuolanet della scuola mediante l'indirizzo www.xxx.scuolanet.info (dove a xxx corrisponde al codice meccanografico della scuola). ISTRUZIONI PER IL PRIMO ACCESSO

Dettagli

Appunti sugli Elaboratori di Testo. Introduzione. D. Gubiani. 19 Luglio 2005

Appunti sugli Elaboratori di Testo. Introduzione. D. Gubiani. 19 Luglio 2005 Appunti sugli Elaboratori di Testo D. Gubiani Università degli Studi G.D Annunzio di Chieti-Pescara 19 Luglio 2005 1 Cos è un elaboratore di testo? 2 3 Cos è un elaboratore di testo? Cos è un elaboratore

Dettagli

Istituto Comprensivo Statale Villanova d Asti (AT) Scuola dell Infanzia, Primaria, Secondaria di 1

Istituto Comprensivo Statale Villanova d Asti (AT) Scuola dell Infanzia, Primaria, Secondaria di 1 Pagina 1 di 8 REGOLAMENTO SULL USO DI INTERNET E DELLA POSTA ELETTRONICA MESSO A DISPOSIZONE DEI DIPENDENTI PER L ESERCIZIO DELLE FUNZIONI D UFFICIO () Approvato con deliberazione del Consiglio di Istituto

Dettagli

Parallels Plesk Panel

Parallels Plesk Panel Parallels Plesk Panel Notifica sul Copyright ISBN: N/A Parallels 660 SW 39 th Street Suite 205 Renton, Washington 98057 USA Telefono: +1 (425) 282 6400 Fax: +1 (425) 282 6444 Copyright 1999-2009, Parallels,

Dettagli

Gestione Nuova Casella email

Gestione Nuova Casella email Gestione Nuova Casella email Per accedere alla vecchia casella questo l indirizzo web: http://62.149.157.9/ Potrà essere utile accedere alla vecchia gestione per esportare la rubrica e reimportala come

Dettagli

Guida all uso del portale dello studente

Guida all uso del portale dello studente Guida all uso del portale dello studente www.studente.unicas.it Versione 1.0 del 10/04/2010 Pagina 1 Sommario PREMESSA... 3 PROFILO... 7 AMICI... 9 POSTA... 10 IMPOSTAZIONI... 11 APPUNTI DI STUDIO... 12

Dettagli

CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA

CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA Manuale Utente Linux Debian, Fedora, Ubuntu www.ondacommunication.com Chiavet ta Internet MT503HSA Guida rapida sistema operativo LINUX V 1.1 33080, Roveredo in Piano (PN)

Dettagli