La Telemedicina e la continuità dell assistenza.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "La Telemedicina e la continuità dell assistenza."

Transcript

1 Istituto Superiore di Sanità La Telemedicina e la continuità dell assistenza. I risultati dei progetti ITACA ed INTESA al secondo anno di attività. Workshop organizzato in collaborazione con: Istituto di Fisiologia Clinica, Consiglio Nazionale delle Ricerche Istituto Superiore di Sanità Roma, 13 aprile Aula Bovet -

2

3 La telemedicina sembra essere oggi una tecnologia irrinunciabile se si vogliono offrire ai cittadini servizi sociosanitari sempre più efficaci ed efficienti, integrati e continui, contenendo nel contempo i costi. In questi servizi si articolano competenze professionali e strutture diverse, che interagiscono fra loro offrendo al cittadino diversi livelli di prestazione (ospedaliera, extraospedaliera, residenziale, semiresidenziale e domiciliare). Le tecniche avanzate dell ICT e la scolarizzazione informatica diffusa contribuiscono oggi in maniera strutturale a far emergere la telemedicina dai ristretti ambiti di ricerca e trasformarla in servizi essenziali. Se si vuole fare un azione economicamente sostenibile, è necessario studiare e pianificare una serie di interventi che abbiano impatto sull intera rete assistenziale. Ciò comporta non solo l assunzione di decisioni ai più alti livelli, ma anche la disponibilità di strumenti tecnici ed organizzativi adeguati, che permettano l introduzione nel sistema sociosanitario di queste nuove tecnologie per passi successivi, in base però ad un processo di revisione globale della rete di assistenza, già interamente prefigurato e tecnologicamente consistente. In questo contesto si inquadrano i progetti ITACA ed INTESA, cofinanziati dal MIUR, nell ambito dei quali si stanno studiando e sviluppando strumenti di telemedicina, tenendo conto, da una parte delle potenzialità tecnologiche presenti o prevedibili in un prossimo futuro, dall altra dell esigenza primaria di garantire la continuità dell assistenza. Obiettivo principale del workshop è la presentazione dei risultati conseguiti dai due progetti di ricerca al loro secondo anno d attività. La concretezza delle problematiche affrontate costituirà occasione di un serio dibattito, tra professionisti, ricercatori e tecnici specialisti, istituzionali e non, sicuramente utile per la formazione delle competenze necessarie alla gestione degli inevitabili profondi cambiamenti prevedibili nel breve-medio termine e, in riferimento ai progetti, analizzare le possibilità del passaggio dalla ricerca di base allo sviluppo.

4 Il progetto INTESA La facilità di accesso ai vari livelli del servizio sanitario, la grande specializzazione nella cura, la mancanza di un integrazione efficace fra le informazioni sulla salute del cittadino, comunque e dovunque raccolte, costituisce una effettiva frammentazione delle procedure diagnostiche e terapeutiche. In passato questa integrazione era in parte garantita dalla figura del medico di famiglia. Un progetto di ricerca per recuperare questa integrazione, per limitare la spesa per la salute, per dare risposte all'aumento della richiesta del servizio sanitario, comporta l'impiego estensivo di metodiche moderne di telemedicina oggi possibili, con lo sviluppo delle tecniche di ICT. INTESA (Integrazione Telematica Sanitaria per la continuità di cura della salute del cittadino) è uno dei maggiori progetti della linea Nuova Ingegneria Medica, finanziata dai fondi per la ricerca di base del MIUR. Propone un modello di sistema informativo in campo sanitario supportato da una appropriata infrastruttura di telecomunicazione. Per raggiungere tale obiettivo, il progetto considera l'integrazione del processo di cura del cittadino su tre dimensioni: nello spazio, nel tempo e fra i livelli che compongono il sistema sanitario e il cittadino stesso. In termini di spazio le applicazioni che si stanno sviluppando in INTESA mirano al superamento delle distanze fisiche tra il paziente ed i vari attori del processo di cura (Ospedale, Specialista, Medico di Famiglia, Cittadino, ecc.); questo è ottenuto con tecniche avanzate di trasmissione di dati sulla rete, per ottimizzare l'indirizzamento e l'accesso alle informazioni del paziente al livello richiesto. L'integrazione del processo di cura nel tempo delle informazioni sanitarie del cittadino costituisce un importante aiuto al processo decisionale di tutti i livelli, rendendo disponibile in linea, con le ovvie garanzie di riservatezza e sicurezza dei dati, l'intera storia clinica del cittadino, al sistema di cura. Infine, l'integrazione del processo di cura fra i vari livelli sanitari di intervento è garantita nel progetto dallo sviluppo di protocolli ed interfaccie utente appropriate per fornire una vista specifica ed esustiva alle varie figure professionali, per una immediata ed efficace collaborazione tra gli attori. In questo progetto, di durata triennale, sono coinvolte assieme all'istituto di Fisiologia Clinica del CNR di Pisa (IFC-CNR), le Università di Genova e di Napoli, l'ebit Sanità di Genova, la Ital TBS di Trieste e la Tecnobiomedica di Pomezia. Collaborano ad attività specifiche, come sub-contractor, anche l'università di Firenze (per IFC-CNR), l'università di Ancona (per l'università di Napoli), il Cefriel di Milano (per l'università di Genova) e l'università di Trieste (per l'ital TBS).

5 Il progetto ITACA ITACA (Infrastruttura Telematica d Area per la Continuità dell Assistenza) parte da uno studio di modellazione dell interazione tra cittadino e Sistema Sanitario a seguito di una generica domanda di salute, basandosi su un infrastruttura telematica che garantisca la continuità dell assistenza attraverso la cooperazione telematica di tutti gli attori che intervengono nel processo assistenziale; non solo sono stati considerati attori già consolidati quali il medico di medicina generale, i reparti ospedalieri e le strutture specialistiche, ma anche attori innovativi quali i centri servizi di telemonitoraggio e teleassistenza, dei quali vengono evidenziate le funzionalità. L interazione di questi attori è affidata ad un motore di cooperazione, gestore informatico capace di identificare gli utenti con gli specifici attributi legati alle competenze ed alle azioni consentite, di instradare correttamente le informazioni e di verificare infine il corretto esito della transazione. Attori ed infrastruttura telematica costituiscono i blocchi funzionali principali del Sistema, del quale sono state studiate sia le potenzialità che le criticità. Il progetto prevede la realizzazione in forma prototipale, ma con dimensione significativa, dell infrastruttura. Un area specifica del progetto è dedicata alle problematiche inerenti la riabilitazione domiciliare del paziente, area ad alto impatto socio-economico che lascia intravedere importanti sviluppi futuri e che, per questi motivi, è stata assunta come case study. L infrastruttura, utilizzando i più recenti e tuttavia e consolidati standard di comunicazione in ambito sanitario (DICOM, HL7, Framework IHE), presenta un alto grado di trasparenza ed apertura che garantiscono l elevata potenzialità per sviluppi futuri, caratteristica basilare per i nuovi applicativi del settore sociosanitario. Il progetto ITACA costituisce di fatto una risposta scientifica alle direttive riportate nell ultimo Piano Sanitario Nazionale che prevedono una completa riorganizzazione dell intera rete assistenziale, consolidando e potenziando le sinergie tra il mondo della Sanità e l ICT. Nel progetto, di durata triennale, sono coinvolti: l istituto Superiore di Sanità, la società Tecnobiomedica S.p.A., la società Tesan S.p.A., la società Ebit Sanità S.p.A.

6 Programma Strategico NUOVA INGEGNERIA MEDICA I progetti dell area: Tecniche di monitoraggio, cura e riabilitazione remota INTESA: Integrazione Telematica Sanitaria per la continuità di cura della salute e del cittadino ITACA: Infrastruttura Telematica d'area per la Continuità della Assistenza sanitaria Programma: 9,30 Saluto ai partecipanti ed introduzione ai lavori Giovanni Zapponi 9,45 INTESA Presentazione del progetto Remo Bedini 10,00 Attività e risultati del progetto INTESA: - Analisi delle esigenze cliniche. Descrizione funzionale ed architetturale del sistema informatico di supporto Stefano Dalmiani - L archivio di riferimento del cittadino: la soluzione tecnologica Vincenzo Rizzo Stefano Polacci - Storage ed Archive management Marco Fruscione - Data Mining: dal dato alla decisione Carlo Marchesi

7 11,30 Coffee break - La telemedicina nella continuità della cura per assicurare i Livelli Essenziali d Assistenza (L.E.A.) Marcello Bracale - Progetti di ricerca sullo Scompenso Cardiaco: panorama nazionale ed internazionale Ivan Porro - Metodi statistici per l'analisi di dati eterogenei; applicazione a campioni di utenti di servizi telematici Silvia Viola - Potenzialità ed applicabilità del concetto di INTESA nello scenario europeo. Paolo Inchingolo 11,45 ITACA Presentazione del progetto Velio Macellari 12,00 Attività e risultati del progetto ITACA: - Infrastruttura di ITACA: modelli e flussi Marco Rogante - Il motore di cooperazione: integrazione ed interoperabilità Andrea D Aquila - Il ruolo dei call centre in ITACA Roberto Giampieretti

8 Postazioni multimediali per la continuità di cura - Applicazione per il medico di medicina generale e per il paziente cardiopatico Michele Bufano - Applicazione per la teleriabilitazione Salvatore Silvestri 13,00 Domande e discussione 13,30 Pausa pranzo 15,00 Tavola rotonda: Evoluzione nel governo e nell accesso all assistenza sanitaria: il contributo dei progetti di ricerca e degli organismi di standardizzazione per il Nuovo Sistema Informativo Sanitario Presiede: Walter Bergamaschi Partecipano: Le codifiche dei referti nell implementazione del Patient File: situazione sul campo e progetti di ricerca Claudio Beretta L importanza e gli strumenti offerti da HL7 per l integrazione e l interoperabilità dei sistemi informativi sanitari. Massimo Mangia Il ruolo delle Società Scientifiche nel supporto e nella formazione del personale: il caso SIRM (Società Italiana di Radiologia Medica Andrea Giovagnoni

9 Iniziative IHE in Italia nell armonizzazione degli standard clinici Claudio Saccavini Cooperazione assistenziale e interoperabilità semantica Angelo Rossi Mori I consorzi, i parchi scientifici e gli enti di ricerca quale risorsa essenziale per il trasferimento dell'innovazione e delle nuove tecnologie nella sanità futura: un' opportunità per le Regioni Alessandro Distante Intervengono alla discussione, oltre ai gruppi di lavoro INTESA ed ITACA: Giancarlo Ruscitti, Andrea Oliani e Francesco Sicurello 17,00 Conclusioni e saluti Elenco dei partecipanti: Giorgio Almansi Responsabile tecnologie - Dipartimento diritto alla salute, Regione Toscana Remo Bedini Andrea Belardinelli Claudio Beretta Ricerca ed innovazione tecnologica Direzione Generale Sanità, Regione Lombardia. Walter Bergamaschi Direttore della Direzione generale del Sistema informativo del Ministero della Salute. Gabriella Borghi CEFRIEL, Politecnico di Milano.

10 Marcello Bracale Università degli studi di Napoli Federico II. Michele Bufano Tecnobiomedica S.p.A. Cesare Colombo CEFRIEL, Politecnico di Milano. Andrea D Aquila Responsabile integrazione,ebit AET Matteo Dalle Luche Stefano Dalmiani Alessandro Distante Istituto Scientifico Biomedico Euro- Mediterraneo (ISBEM), CNR di Brindisi. Michele Emdin Responsabile med. cardiovascolare, IFC del CNR di Marco Fruscione Direttore tecnico, Ebit AET. Roberto Giampieretti Tesan S.p.A Andrea Giovagnoni: Users co-chairman IHE Italia. Presidente sezione radiologia informatica, SIRM. Lorenzo Guerriero Paolo Inchingolo: Università degli studi di Trieste. Tommaso Leo Università Politecnica delle Marche Velio Macellari Istituto Superiore di Sanità. Alberto Macerata Massimo Mangia: Presidente HL7 Italia. Carlo Marchesi DSI, Università degli studi di Firenze. Andrea Oliani: Presidente Associazione Italiana Sistemi Informativi in Sanità, AISIS. Fulvio Paone Tecnobiomedica S.p.A. Stefano Polacci ITAL TBS, Telematic & Biomedical Services S.p.A. Ivan Porro Università degli studi di Genova. Stefano Rinaldi Tecnobiomedica S.p.A. Vincenzo Rizzo ITAL TBS, Telematic & Biomedical Services S.p.A. Marco Rogante Istituto Superiore di Sanità. Angelo Rossi Mori: Presidente PROREC ITALIA. Giancarlo Ruscitti Vendors co-chairman IHE Italia. Claudio Saccavini: Project manager IHE Italia. Francesco Sicurello Presidente AITIM, Associazione Italiana di Telemedicina e Informatica Medica Salvatore Silvestri Istituto Superiore di Sanità. Silvia Viola Università Politecnica delle Marche Giovanni Zapponi Istituto Superiore di Sanità.

11 Coordinatori del Workshop: Velio Macellari Direttore, reparto di Biomeccanica e Tecnologie Riabilitative. Dipartimento Tecnologie e Salute. Istituto Superiore di Sanità Viale Regina Elena Roma tel: fax: Remo Bedini Responsabile del Laboratorio di Telemedicina ed Elettronica Medica Istituto di Fisiologia Clinica Area della Ricerca - CNR Via G. Moruzzi, Pisa tel: Organizzazione Marco Rogante, Salvatore Silvestri. Istituto Superiore di Sanità Viale Regina Elena Roma tel: fax: Matteo Dalle Luche Istituto di Fisiologia Clinica Area della Ricerca - CNR Via G. Moruzzi, Pisa tel:

Modelli di Triage, strumenti informatici e standardizzazione

Modelli di Triage, strumenti informatici e standardizzazione Modelli di Triage, strumenti informatici e standardizzazione Giorgio Moretti Stefano Ceccherini Roma 11 giugno 2010 Informatizzazione dei Pronto Soccorso in Italia La diffusione dell ICT in ambito di Pronto

Dettagli

4 Congresso nazionale Società Italiana Telemedicina e sanità elettronica

4 Congresso nazionale Società Italiana Telemedicina e sanità elettronica 4 Congresso nazionale Società Italiana Telemedicina e sanità elettronica Telemedicina: una sfida per la sostenibilità del sistema sanitario Integrazione dei servizi di Telemedicina con il Fascicolo Sanitario

Dettagli

Scenario di Riferimento ICT AREZZO

Scenario di Riferimento ICT AREZZO Scenario di Riferimento Il SST sta spostando l'attenzione sul Territorio quale punto di contatto e cura del cittadino/assistito, con l'obiettivo di prevenire e possibilmente evitare l'ospedalizzazione

Dettagli

Importanza dei fattori non-tecnologici per la diffusione del FSE. Angelo Rossi Mori Istituto Tecnologie Biomediche, CNR, Roma

Importanza dei fattori non-tecnologici per la diffusione del FSE. Angelo Rossi Mori Istituto Tecnologie Biomediche, CNR, Roma Importanza dei fattori non-tecnologici per la diffusione del FSE Angelo Rossi Mori Istituto Tecnologie Biomediche, CNR, Roma Mattone Patient File 19 giugno 2007 Principi generali sul Fascicolo Sanitario

Dettagli

SCOMPENSO CARDIACO. Linee di indirizzo per un sistema assistenziale efficace e innovativo. Bologna, 30 novembre 2015. convegno 6 CREDITI FORMATIVI

SCOMPENSO CARDIACO. Linee di indirizzo per un sistema assistenziale efficace e innovativo. Bologna, 30 novembre 2015. convegno 6 CREDITI FORMATIVI Sezione di Management della Sanità & Sezione di Cardiologia convegno SCOMPENSO CARDIACO Linee di indirizzo per un sistema assistenziale efficace e innovativo, 30 novembre 2015 6 CREDITI FORMATIVI Con il

Dettagli

Verso la Cartella Clinica Elettronica: standard internazionali e piattaforme aperte in Informatica Sanitaria

Verso la Cartella Clinica Elettronica: standard internazionali e piattaforme aperte in Informatica Sanitaria 2 Ottobre 2008 Verso la Cartella Clinica Elettronica: standard internazionali e piattaforme aperte in Informatica Sanitaria Ettore Simonelli Dir. Prodotti Area Sanità Engineering Agenda Sezione 1 Sezione

Dettagli

Convegno. riflessioni PRESENTAZIONE. Copernico, 38. Via. Rev. 0 del 19/10/2010. pag. 1 di 6

Convegno. riflessioni PRESENTAZIONE. Copernico, 38. Via. Rev. 0 del 19/10/2010. pag. 1 di 6 Convegno AL TERMINE DI TELEMACO riflessioni a margine dell esperienza svolta www.telemaco.regione.lombardia.it Codice evento: SDSS 10092/AE VENERDI 12 NOVEMBRE 2010, ore 10.000 18.00 Politecnico di Milano

Dettagli

"L istituzionalizzazione della Telemedicina nella pratica clinica: un'opportunità per il miglioramento del Servizio Sanitario".

L istituzionalizzazione della Telemedicina nella pratica clinica: un'opportunità per il miglioramento del Servizio Sanitario. Workshop: La Medicina Telematica per la disabilità è una realtà: chi, dove e quando. "L istituzionalizzazione della Telemedicina nella pratica clinica: un'opportunità per il miglioramento del Servizio

Dettagli

Health Information Technology

Health Information Technology Health Information Technology IRCCS Ospedale Opera di San Pio da Pietrelcina San Giovanni Rotondo con il contributo di: disegno s.r.l. servizi e sistemi di archiviazione INTRODUZIONE In un contesto socio-economico

Dettagli

Offerta formativa Master di primo e secondo livello, corsi di Perfezionamento A.A. 2013/2014

Offerta formativa Master di primo e secondo livello, corsi di Perfezionamento A.A. 2013/2014 Federazione ISTITUITA AI SENSI DELLE LEGGI: Nazionale 4.8.1965 N. 1103 E 31.1.1983 N. 25 Collegi C.F. 01682270580 Professionali Tecnici Sanitari di Radiologia Medica Offerta formativa di primo e secondo

Dettagli

Invito. 1 E-Health Forum L innovazione tecnologica come driver di cambiamento della Sanità. www.formazione.ilsole24ore.com

Invito. 1 E-Health Forum L innovazione tecnologica come driver di cambiamento della Sanità. www.formazione.ilsole24ore.com www.formazione.ilsole24ore.com Invito 1 E-Health Forum L innovazione tecnologica come driver di cambiamento della Sanità Milano, 28 novembre 2006 Palazzo delle Stelline Corso Magenta, 61 Associate Sponsor:

Dettagli

UNA POLITICA PER LA SANITÀ ELETTRONICA

UNA POLITICA PER LA SANITÀ ELETTRONICA Ministro per l innovazione e le tecnologie Tavolo Permanente Sanità Elettronica delle Regioni e delle Province Autonome UNA POLITICA PER LA SANITÀ ELETTRONICA Per un migliore e più efficiente Sistema Sanitario

Dettagli

Offerta formativa Master di primo e secondo livello, corsi di Perfezionamento A.A. 2014/2015

Offerta formativa Master di primo e secondo livello, corsi di Perfezionamento A.A. 2014/2015 Federazione ISTITUITA AI SENSI DELLE LEGGI: Nazionale 4.8.1965 N. 1103 E 31.1.1983 N. 25 Collegi C.F. 01682270580 Professionali Tecnici Sanitari di Radiologia Medica Offerta formativa di primo e secondo

Dettagli

Il protagonista del mese Palmino Sacco. Percorsi Informativi Meeting Target La Spezia

Il protagonista del mese Palmino Sacco. Percorsi Informativi Meeting Target La Spezia 22 gen/feb 2013 Organo ufficiale di ISSN 2038-4238 Bimestrale - Anno V - Poste Italiane S.p.A. Sped. in Abb. Postale - D.L. 353/2003 (conv. in L. 27/02/2004 n. 46) Art. 1 Comma 1 - DCB Roma imaging digitale

Dettagli

Il nuovo sistema integrato regionale per la sanità sarda

Il nuovo sistema integrato regionale per la sanità sarda DELLA SARDEGNA ASSESSORATO DELL IGIENE E SANITA E DELL ASSISTENZA SOCIALE Il nuovo sistema integrato regionale per la sanità sarda Giovedì 2 ottobre 2008 Obiettivo Il progetto Sistema informativo sanitario

Dettagli

Workshop: Telemedicina e Sanità elettronica: facciamo il punto! Telemedicina: il ruolo dei Medici di Medicina Generale

Workshop: Telemedicina e Sanità elettronica: facciamo il punto! Telemedicina: il ruolo dei Medici di Medicina Generale Workshop: Telemedicina e Sanità elettronica: facciamo il punto! Telemedicina: il ruolo dei Medici di Medicina Generale Gianni Commissione Nazionale FIMMG per la Telemedicina LE CURE PRIMARIE Cure Primarie

Dettagli

Le opportunità della telemedicina

Le opportunità della telemedicina 5 Congresso Nazionale F.I.Te.La.B. Le opportunità della telemedicina nell assistenza di base Dr. Salvatore Amato Michele La Versa Telemedicina Per telemedicina intendiamo l'insieme di tecniche mediche

Dettagli

Fascicolo sanitario elettronico. in provincia di Trento

Fascicolo sanitario elettronico. in provincia di Trento Informatica Trentina S.p.A. Fascicolo sanitario elettronico Strategia e iniziative in provincia di Trento Bologna, 12 ottobre 2010 Agenda il modello provinciale dei servizi ICT le azioni ICT per le politiche

Dettagli

ICT per la Sanità in Emilia Romagna

ICT per la Sanità in Emilia Romagna ICT per la Sanità in Emilia Romagna Roma, 18 maggio 2012 L innovazione digitale per la sostenibilità del SSN 2 giornata nazionale della sanità elettronica Cabina di Regia 22 Maggio 2008 0 Sommario Vision,

Dettagli

Indirizzo Biomedica: Il ruolo

Indirizzo Biomedica: Il ruolo Indirizzo Biomedica: Il ruolo Sviluppare metodi quantitativi per l'analisi dei sistemi biologici metodi di acquisizione ed elaborazione di dati e segnali biomedici metodi di elaborazione di immagini biologiche

Dettagli

Le relazioni tra FSE e cartella territoriale (nella Casa della Salute e nelle UCCP)

Le relazioni tra FSE e cartella territoriale (nella Casa della Salute e nelle UCCP) Convegno di studio su Privacy e Telemedicina Tra diritto del paziente alla riservatezza ed utilità della condivisione del dato sanitario Le relazioni tra FSE e cartella territoriale (nella Casa della Salute

Dettagli

Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica IL CASO AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE DI CATANZARO

Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica IL CASO AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE DI CATANZARO Estratto dell'agenda dell'innovazione - Milano 2010 Speciale: I casi Introduzione dell'area tematica IL CASO AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE DI CATANZARO Cap.14 L utilizzo delle ICT nella Pubblica Amministrazione

Dettagli

DELIBERAZIONE N. 21/29 DEL 13.6.2014

DELIBERAZIONE N. 21/29 DEL 13.6.2014 Oggetto: POR FESR 2007-2013 Linee di attività 1.2.1.a., b. e c. Rimodulazione e incremento della dotazione finanziaria per l attuazione degli interventi relativi alla dematerializzazione della prescrizione

Dettagli

guida: lo stato dell arte Stefano Micocci CUP 2000

guida: lo stato dell arte Stefano Micocci CUP 2000 Gli standard e le linee guida: lo stato dell arte Stefano Micocci CUP 2000 Di cosa parleremo Le reti in sanità: come stanno evolvendo in ambito regionale, nazionale ed europeo Il ruolo degli standard nel

Dettagli

LUPUS 2015 Firenze, Hotel Londra 9 Ottobre 2015

LUPUS 2015 Firenze, Hotel Londra 9 Ottobre 2015 LUPUS 2015 Firenze, Hotel Londra 9 Ottobre 2015 LETTERA DEI PRESIDENTI Cari colleghi, è con grande piacere che vi invitiamo a partecipare al convegno LUPUS 2015 che si terrà a Firenze in data 09 aprile

Dettagli

Dal taccuino al Personal Health Record Trento, 21 marzo 2014. Caso di studio nazionale sul Taccuino e PHR: Lombardia

Dal taccuino al Personal Health Record Trento, 21 marzo 2014. Caso di studio nazionale sul Taccuino e PHR: Lombardia Dal taccuino al Personal Health Record Trento, 21 marzo 2014 Caso di studio nazionale sul Taccuino e PHR: Lombardia Chiara Penello Direzione Generale Salute Il SISS Sistema Informativo Socio sanitario

Dettagli

Integrazione di Sistemi Informativi Sanitari attraverso l uso di Middleware Web Services

Integrazione di Sistemi Informativi Sanitari attraverso l uso di Middleware Web Services Consiglio Nazionale delle Ricerche Istituto di Calcolo e Reti ad Alte Prestazioni Integrazione di Sistemi Informativi Sanitari attraverso l uso di Middleware Web Services I. Marra M. Ciampi RT-ICAR-NA-06-04

Dettagli

IV Congresso Nazionale Federazione Italiana Tecnici di Laboratorio Biomedico

IV Congresso Nazionale Federazione Italiana Tecnici di Laboratorio Biomedico IV Congresso Nazionale Federazione Italiana Tecnici di Laboratorio Biomedico L evoluzione delle Professioni Sanitarie nello scenario di riorganizzazione dei servizi di Medicina di Laboratorio 26-28 Giugno

Dettagli

L NFORMATICA APPLICATA ALLA RADIOLOGIA. Anna Angeloni

L NFORMATICA APPLICATA ALLA RADIOLOGIA. Anna Angeloni L NFORMATICA APPLICATA ALLA RADIOLOGIA Anna Angeloni Gli strumenti utilizzati in radiologia digitale Modalità digitali Rete telematica ( LAN) Applicativo per la gestione della cartella radiologica (RIS)

Dettagli

Programma Quality Week. Ieo Milano Novembre 2013

Programma Quality Week. Ieo Milano Novembre 2013 Lunedì 4 Quality Week Ieo Milano Novembre 2013 Martedì 5 Mercoledì 6 venerdì 8 Giovedì 7 1 2 SI RINGRAZIANO: La trasparenza è un elemento forte per la qualità Lunedì 4 9-18 CORSO LEAN - YELLOW BELT Aula

Dettagli

Una storia di Telemedicina: il progetto di assistenza domiciliare agli anziani di Casorate Primo (PV)

Una storia di Telemedicina: il progetto di assistenza domiciliare agli anziani di Casorate Primo (PV) Una storia di Telemedicina: il progetto di assistenza domiciliare agli anziani di Casorate Primo (PV) Ing Vincenzo Gullà ADiTech Srl- L evoluzione in termini di crescita numerica della popolazione Europea

Dettagli

Obiettivo formativo: Principi, procedure e strumenti per il governo clinico delle attività sanitarie

Obiettivo formativo: Principi, procedure e strumenti per il governo clinico delle attività sanitarie Mostra Dettagli Obiettivo formativo: Principi, procedure e strumenti per il governo clinico delle attività sanitarie Il sistema sanitario è un sistema complesso in cui interagiscono molteplici fattori

Dettagli

6 CONVEGNO NAZIONALE SUI CENTRI DIURNI ALZHEIMER

6 CONVEGNO NAZIONALE SUI CENTRI DIURNI ALZHEIMER Centro Monteoliveto C a s a d e l l A n z i a n o 6 CONVEGNO NAZIONALE SUI CENTRI DIURNI ALZHEIMER Sigfrido Bartolini: Visitare gli Infermi, vetrata - Chiesa dell Immacolata, Pistoia 15-16 Maggio 2015

Dettagli

CORSO DI FORMAZIONE NUOVE RETI SANITARIE TELESORVEGLIANZA SANITARIA DOMICILIARE PER PAZIENTI CON BPCO

CORSO DI FORMAZIONE NUOVE RETI SANITARIE TELESORVEGLIANZA SANITARIA DOMICILIARE PER PAZIENTI CON BPCO CORSO DI FORMAZIONE NUOVE RETI SANITARIE TELESORVEGLIANZA SANITARIA DOMICILIARE PER PAZIENTI CON BPCO Codice evento: SDS 11126/AI Sede: Scuola di Direzione in Sanità, Via Copernico nr. 38 20125 Milano

Dettagli

SIIA Società Italiana Ipertensione Arteriosa. Stage. Advanced Educational Stage in Hypertension. progetto di formazione biennale 2004-2005

SIIA Società Italiana Ipertensione Arteriosa. Stage. Advanced Educational Stage in Hypertension. progetto di formazione biennale 2004-2005 SIIA Società Italiana Ipertensione Arteriosa Stage Advanced Educational Stage in Hypertension progetto di formazione biennale 2004-2005 ROMA, 7-9 febbraio 2005 Si ringrazia Pfizerper il fattivo supporto

Dettagli

Soluzione. Benefici. Esigenze. Il cliente. Per saperne di più

Soluzione. Benefici. Esigenze. Il cliente. Per saperne di più Medicina d iniziativa rivolta al paziente cronico: una piattaforma integrata per il telemonitoraggio domiciliare a supporto del Medico di Medicina Generale in Lombardia con i servizi di Telbios e la tecnologia

Dettagli

PRESIDENTE G. TUVERI TRIESTE VICE PRESIDENTE S. CARIELLO SALERNO PAST-PRESIDENT A. SCANNI MILANO SEGRETARIO G. PORCILE ALBA (CN) TESORIERE M. D APRILE LATINA CONSIGLIERI S. CRISPINO SIENA A. DESOGUS CAGLIARI

Dettagli

Evoluzione della diagnostica per immagini. Cos'è cambiato? Wide-area. Information Technology (Wikipedia) RIS-PACS

Evoluzione della diagnostica per immagini. Cos'è cambiato? Wide-area. Information Technology (Wikipedia) RIS-PACS Gestione informatica del dato dosimetrico e comunicazione al paziente sottoposto ad esami di diagnostica per immagini Evoluzione della diagnostica per immagini Prima... La risorsa del sistema ris-pacs

Dettagli

Convegno di Studio su Privacy e Telemedicina tra diritto del paziente alla riservatezza ed utilità della condivisione del dato sanitario

Convegno di Studio su Privacy e Telemedicina tra diritto del paziente alla riservatezza ed utilità della condivisione del dato sanitario Convegno di Studio su Privacy e Telemedicina tra diritto del paziente alla riservatezza ed utilità della condivisione del dato sanitario Roma 21 ottobre 2014 Evento formativo accreditato per Avvocati Crediti

Dettagli

Curriculum Vitae di LEONARDO SARTORI

Curriculum Vitae di LEONARDO SARTORI Curriculum Vitae di LEONARDO SARTORI DATI PERSONALI nato a CADERZONE TERME, il 16-07-1954 PROFILO BREVE Leonardo Sartori, laureato in scienze dell informazione all Università di Pisa, dal 1978 lavora come

Dettagli

Alberto Bellocco. ICT e Telemedicina per un Sistema Sanitario Nazionale sostenibile

Alberto Bellocco. ICT e Telemedicina per un Sistema Sanitario Nazionale sostenibile Alberto Bellocco ICT e Telemedicina per un Sistema Sanitario Nazionale sostenibile Alberto Bellocco ICT e Telemedicina per un Sistema Sanitario Nazionale sostenibile Copyright 2015 Edizioni del Faro Gruppo

Dettagli

I N D I C E RIASSUNTO...6 INTRODUZIONE...7. Motivazione e Obiettivi generali del CASE MANAGEMENT...11

I N D I C E RIASSUNTO...6 INTRODUZIONE...7. Motivazione e Obiettivi generali del CASE MANAGEMENT...11 I N D I C E RIASSUNTO...6 INTRODUZIONE...7 Motivazione e Obiettivi generali del CASE MANAGEMENT...11 CAPITOLO 1 - Elementi di un Contesto Ideale per la gestione del CM 1.1 Linee guida clinico/operative

Dettagli

Sistema nervoso. autonomo. nello scompenso. cardiaco. e nella ipertensione

Sistema nervoso. autonomo. nello scompenso. cardiaco. e nella ipertensione Programma Scientifico 08.30 Presentazione del convegno E. Boschetti, G. Schillaci 09.00 Saluto Autorità I sessione Moderatori: G. Ambrosio, E. Mannarino 09.30 Anatomia e fisiologia del sistema nervoso

Dettagli

al 1 giugno 2014 fad 6 crediti ecm

al 1 giugno 2014 fad 6 crediti ecm disponibile dal 1 dicembre 2013 al 1 giugno 2014 fad 6 crediti ecm Segreteria Organizzativa Regia Congressi srl Via A. Cesalpino 5/B 50141 Firenze Tel. 055 795421 Fax 055 7954280 E-mail: info@regiacongressi.it

Dettagli

Organizzazione gestionale e Modelli assistenziali per la cura dello Scompenso Cardiaco

Organizzazione gestionale e Modelli assistenziali per la cura dello Scompenso Cardiaco CONSENSUS CONFERENCE Milano 21 settembre 2005 Organizzazione gestionale e Modelli assistenziali per la cura dello Scompenso Cardiaco Gruppo Organizzazione e Modelli Gruppo di lavoro - Andrea Mortara (ANMCO)

Dettagli

Tavolo di Sanità Elettronica 22 Marzo 2012

Tavolo di Sanità Elettronica 22 Marzo 2012 Direzione Generale Sanità IPSE: Progetto per la Sperimentazione di un sistema di interoperabilità europea e nazionale delle soluzioni di Fascicolo di Sanitario elettronico: componenti Patient Summary ed

Dettagli

Giornata di Studio. Privacy e Telemedicina: tra diritto del paziente alla riservatezza. ed utilità della condivisione del dato sanitario

Giornata di Studio. Privacy e Telemedicina: tra diritto del paziente alla riservatezza. ed utilità della condivisione del dato sanitario Giornata di Studio Privacy e Telemedicina: tra diritto del paziente alla riservatezza ed utilità della condivisione del dato sanitario Evento formativo in fase di accreditamento presso il Consiglio dell'ordine

Dettagli

Premessa. ICT e sanità elettronica: scenario attuale

Premessa. ICT e sanità elettronica: scenario attuale Presentazione Premessa La necessità di rispondere alla crescente domanda di salute dei cittadini in un contesto di riduzione del finanziamento del Sistema Sanitario comporta una profonda revisione dei

Dettagli

Le reti. qualità e dell efficienza dell assistenza. Angelo Rossi Mori Gregorio Mercurio Istituto Tecnologie Biomediche - CNR

Le reti. qualità e dell efficienza dell assistenza. Angelo Rossi Mori Gregorio Mercurio Istituto Tecnologie Biomediche - CNR Le reti per il miglioramento della qualità e dell efficienza dell assistenza Angelo Rossi Mori Gregorio Mercurio Istituto Tecnologie Biomediche - CNR il sistema sanitario non è un sistema non è un sistema

Dettagli

SMART BUILDING SMART BUILDING

SMART BUILDING SMART BUILDING Page 1 SMART CITIES SMART BUILDING SMART BUILDING Gli edifici civili e industriali sono sempre più dotati di comfort: condizionatori, sistemi per il controllo di luci, finestre, porte, automatismi, centrali

Dettagli

CORSO DI AGGIORNAMENTO

CORSO DI AGGIORNAMENTO CORSO DI AGGIORNAMENTO PROGRAMMA 8,30 Registrazione 8,40 Introduzione ed obiettivi del corso Dr. Giuseppe Caramanno I SESSIONE: ATTUALITA' IN TEMA DI CARDIOPATIA ISCHEMICA: Moderatori: Dr. Giuseppe Caramanno

Dettagli

Comunicare per Costruire Salute Roma, 29 maggio 2013. Anna Darchini Resp. Innovazione e Sviluppo ICT - Regione Emilia Romagna

Comunicare per Costruire Salute Roma, 29 maggio 2013. Anna Darchini Resp. Innovazione e Sviluppo ICT - Regione Emilia Romagna La comunicazione nella riorganizzazione del Servizio Sanitario Regionale. Strumenti per l accessibilità e l integrazione dei servizi sociosanitari Regione Emilia Romagna Anna Darchini Resp. Innovazione

Dettagli

PROGRAMMA DEFINITIVO. 15 marzo

PROGRAMMA DEFINITIVO. 15 marzo PROGRAMMA DEFINITIVO 15 marzo Introduzione ai lavori 10,00-10,15: Overture: Prof. Francesco Amenta 10,15-10,30: Saluto di benvenuto Istituzione Le prospettive della Ricerca nell area delle tecnologie sanitarie.

Dettagli

Eugenio Anessi Pessina si è laureato in Economia aziendale presso l Università

Eugenio Anessi Pessina si è laureato in Economia aziendale presso l Università 4084-8 Cergas Oasi 04 8-11-2004 18:07 Pagina 1 Collana CERGAS Centro di Ricerche sulla Gestione dell Assistenza Sanitaria e Sociale dell Università Bocconi Rapporto OASI 2004 L aziendalizzazione della

Dettagli

Le descrizioni che seguono, pertanto, sono da considerarsi indicative e non vincolanti per le caratteristiche del prodotto finale.

Le descrizioni che seguono, pertanto, sono da considerarsi indicative e non vincolanti per le caratteristiche del prodotto finale. La presente brochure illustra tutte le caratteristiche tecniche del software EHS di AZ Computers ed ha esclusivamente carattere informativo. Ogni modulo gestionale, infatti, potrà essere modificato a seconda

Dettagli

TELEMEDICINA. SALUTE IN RETE O BUONI PROPOSITI

TELEMEDICINA. SALUTE IN RETE O BUONI PROPOSITI TELEMEDICINA. SALUTE IN RETE O BUONI PROPOSITI MILANO, 2 MARZO 2015 DOTT. LUCIANO FLOR DIRETTORE GENERALE AZIENDA SANITARIA TRENTO Provincia Autonoma di Trento Superficie Kmq 6.200 eurochirurgia e troke

Dettagli

Il Fascicolo Sanitario Elettronico della Regione Autonoma della Sardegna: stato dell arte ed evoluzione

Il Fascicolo Sanitario Elettronico della Regione Autonoma della Sardegna: stato dell arte ed evoluzione Verso la cartella clinica elettronica: standard internazionali e piattaforme aperte in informatica sanitaria Il Fascicolo Sanitario Elettronico della Regione Autonoma della Sardegna: stato dell arte ed

Dettagli

Il modello Sicilia per la società dell Informazione

Il modello Sicilia per la società dell Informazione Il modello Sicilia per la società dell Informazione Palermo 10 luglio 2007 La Mission di Sicilia e Innovazione è stata creata per svolgere le attività infotelematiche delle Amministrazioni regionali comprese

Dettagli

E-health. 22 aprile 2004 ore 16,15 Aula Perego Università Bocconi. L impatto della ICT nell area clinica: la centralità dei dati del paziente

E-health. 22 aprile 2004 ore 16,15 Aula Perego Università Bocconi. L impatto della ICT nell area clinica: la centralità dei dati del paziente CERGAS Centro di Ricerche sulla Gestione dell Assistenza Sanitaria e Sociale E-health 22 aprile 2004 ore 16,15 Aula Perego Università Bocconi L impatto della ICT nell area clinica: la centralità dei dati

Dettagli

Convegno Professioni Sanitarie & ICT evento ECM

Convegno Professioni Sanitarie & ICT evento ECM La Confederazione Antel-Assiatel-Aitic e il Coordinamento Nazionale delle Professioni Sanitarie in collaborazione con organizzano Convegno Professioni Sanitarie & ICT evento ECM Data e Luogo: Roma, 26

Dettagli

FSEr: il percorso della Regione del Veneto

FSEr: il percorso della Regione del Veneto FSEr: il percorso della Regione del Veneto D R. S S A N A D I A R A C C A N E L L O S E Z I O N E C O N T R O L L I G O V E R N O E P E R S O N A L E S S R S E T T O R E S I S T E M A I N F O R M A T I

Dettagli

Chairmen: Sabino De Placido, Luca Gianni

Chairmen: Sabino De Placido, Luca Gianni Chairmen: Sabino De Placido, Luca Gianni P R O G R A M M A S C I E N T I F I C O P R E L I M I N A R E COORDINATORI SCIENTIFICI SABINO DE PLACIDO Università Degli Studi di Napoli Federico II, Napoli LUCA

Dettagli

REGIONANDO 2000 PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO. Assessorato alle Politiche sociali e alla salute Servizio Programmazione e Ricerca sanitaria

REGIONANDO 2000 PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO. Assessorato alle Politiche sociali e alla salute Servizio Programmazione e Ricerca sanitaria REGIONANDO 2000 PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO Assessorato alle Politiche sociali e alla salute Servizio Programmazione e Ricerca sanitaria PROGETTO: TELECONSULTO ONCOLOGICO E TELECARDIOLOGIA SUL TERRITORIO

Dettagli

IL PROGETTO NIGUARDAONLINE

IL PROGETTO NIGUARDAONLINE IL PROGETTO NIGUARDAONLINE A CURA DI : Luciana Bevilacqua Responsabile Ufficio M.C.Q. Gianni Origgi Responsabile Sistemi Informativi Aziendali Azienda Ospedaliera Niguarda Cà Granda di Milano Da oggi i

Dettagli

SCUOLE DI SPECIALIZZAZIONE IN NEUROLOGIA

SCUOLE DI SPECIALIZZAZIONE IN NEUROLOGIA SCUOLE DI SPECIALIZZAZIONE IN NEUROLOGIA 1) Università degli Studi di Bari Scuola di Specializzazione in Scienze Neurologiche VIA: Piazza Giulio Cesare 9/11-70124 BARI DIRETTORE: Prof. Isabella Laura Simone

Dettagli

Informatica e Database. Roma, 19 Aprile 2011 Feruglio Ruggero

Informatica e Database. Roma, 19 Aprile 2011 Feruglio Ruggero Informatica e Database Roma, 19 Aprile 2011 Feruglio Ruggero In che fase del progetto è opportuno designare l amministratore di sistema ed iniziare la collaborazione? Sistemi informativi Definizione e

Dettagli

Bologna, 22-23-24 maggio 2002 Quartiere fieristico - Centro Servizi Scenari e opportunità per la nuova Azienda Sanitaria

Bologna, 22-23-24 maggio 2002 Quartiere fieristico - Centro Servizi Scenari e opportunità per la nuova Azienda Sanitaria Bologna, 22-23-24 maggio 2002 Quartiere fieristico - Centro Servizi Forum Sanità Scenari e opportunità per la nuova Azienda Sanitaria Nell ambito di In collaborazione con Con il patrocinio di Presentazione

Dettagli

PROGETTI di E-government Area Sanità

PROGETTI di E-government Area Sanità PROGETTI di E-government Area Sanità Regione del Veneto Fabio Perina 15 dicembre 2004 Medici Di Base Cup IL ROGETTO Distretti Farmacie Repository Reparti Laboratori Sistema Accessi Gestore Eventi Comuni

Dettagli

ALTA FORMAZIONE FASCICOLO SANITARIO ELETTRONICO IN ITALIA

ALTA FORMAZIONE FASCICOLO SANITARIO ELETTRONICO IN ITALIA MITOS Management Innovativo delle Tecnologie per l Organizzazione Sanitaria CORSO DI QUARTA EDIZIONE ALTA FORMAZIONE FASCICOLO SANITARIO ELETTRONICO IN ITALIA a.a. 2013-2014 Urbino 5-9 maggio 2014 Napoli

Dettagli

Gerardo Medea - Roberto Nardi Area Metabolica / Area Informatica S.I.M.G.

Gerardo Medea - Roberto Nardi Area Metabolica / Area Informatica S.I.M.G. Strumenti dell audit e sua efficacia nel miglioramento del paziente diabetico in Medicina Generale: come leggere e utilizzare i report di Clinical Governance singoli o di gruppo Gerardo Medea - Roberto

Dettagli

Evoluzione della professione di. Tecnico Sanitario di Radiologia Medica

Evoluzione della professione di. Tecnico Sanitario di Radiologia Medica BOZZA Evoluzione della professione di Tecnico Sanitario di Radiologia Medica TSRM con esperienze avanzate e professionista specialista Aree di competenza nei nuovi scenari sanitari e socio sanitari Tavolo

Dettagli

La Casa della Salute di Marlia

La Casa della Salute di Marlia Comune di Capannori La Casa della Salute di Marlia Un polo socio-sanitario integrato per i cittadini della Piana di Lucca 30 marzo 2011 1 Un polo sanitario multifunzionale Il complesso sanitario di Marlia,

Dettagli

La specializzazione in Medicina di Comunità è stata collocata nella classe della Medicina Clinica Generale.

La specializzazione in Medicina di Comunità è stata collocata nella classe della Medicina Clinica Generale. La specializzazione in Medicina di Comunità è stata collocata nella classe della Medicina Clinica Generale. Decreto MIUR su Riassetto delle Scuole di specializzazione di area sanitaria G.U. n. 285 del

Dettagli

Workshop: Telemedicina e Sanità elettronica: facciamo il punto!

Workshop: Telemedicina e Sanità elettronica: facciamo il punto! Workshop: Telemedicina e Sanità elettronica: facciamo il punto! La Certificazione ECDLHealth Filippo Maria Pacini Policlinico Umberto I - Roma Roma, 24 giugno 2010 Palazzo dei Congressi all'eur Definizioni

Dettagli

9 Forum Risk Management in Sanità. Progetto e Health. Arezzo, 27 novembre 2014

9 Forum Risk Management in Sanità. Progetto e Health. Arezzo, 27 novembre 2014 9 Forum Risk Management in Sanità Tavolo interassociativo Assinform Progetto e Health Arezzo, 27 novembre 2014 1 Megatrend di mercato per una Sanità digitale Cloud Social Mobile health Big data IoT Fonte:

Dettagli

PRESENTAZIONE. ECM Evento accreditato ECM per le categorie MEDICO CHIRURGO* e INFERMIERE. Crediti assegnati 10,5.

PRESENTAZIONE. ECM Evento accreditato ECM per le categorie MEDICO CHIRURGO* e INFERMIERE. Crediti assegnati 10,5. PRESENTAZIONE I percorsi diagnostico terapeutici nell ambito delle patologie cardiovascolari sono soggetti a continua evoluzione in funzione di nuove disponibilità tecnologiche e di nuove possibilità terapeutiche

Dettagli

CARTA REGIONALE DEI SERVIZI SISTEMA INFORMATIVO SOCIO- SANITARIO DELLA REGIONE LOMBARDIA

CARTA REGIONALE DEI SERVIZI SISTEMA INFORMATIVO SOCIO- SANITARIO DELLA REGIONE LOMBARDIA CARTA REGIONALE DEI SERVIZI SISTEMA INFORMATIVO SOCIO- SANITARIO DELLA REGIONE LOMBARDIA IL CLIENTE Regione Lombardia, attraverso la società Lombardia Informatica. IL PROGETTO Fin dal 1998 la Regione Lombardia

Dettagli

Prefazione e ringraziamenti

Prefazione e ringraziamenti Prefazione e ringraziamenti Ho accettato con sincero piacere l'invito rivoltomi da Lorenzo Rossano, che ricordo brillante allievo del corso di Dispositivi Elettronici da me tenuto presso l'università di

Dettagli

Risonanza magnetica cardiaca

Risonanza magnetica cardiaca Risonanza magnetica cardiaca Francesco De Cobelli Luigi Natale (a cura di) Risonanza magnetica cardiaca 123 a cura di Francesco De Cobelli Dipartimento di Radiologia IRCCS Ospedale San Raffaele Università

Dettagli

Piano degli studi. Master Universitario di II Livello in. (Valutazione e gestione delle tecnologie sanitarie) Roma, 18 gennaio 2010

Piano degli studi. Master Universitario di II Livello in. (Valutazione e gestione delle tecnologie sanitarie) Roma, 18 gennaio 2010 Master Universitario di II Livello in Health Technology Assessment & Management (Valutazione e gestione delle tecnologie sanitarie) Piano degli studi Roma, 18 gennaio 2010 Master Universitario di II Livello

Dettagli

PERCORSO EXECUTIVE IN MANAGEMENT PUBBLICO A.A. 2015-2016

PERCORSO EXECUTIVE IN MANAGEMENT PUBBLICO A.A. 2015-2016 PERCORSO EXECUTIVE IN MANAGEMENT PUBBLICO A.A. 2015-2016 Negli ultimi anni le amministrazioni pubbliche, e in particolar modo le Regioni, sono coinvolte in un processo di forte cambiamento dettato dalla

Dettagli

MASTER DI II LIVELLO IN INGEGNERIA CLINICA 2012/13 DOCENTI. Attività didattica prevista Bellazzi Riccardo Ingegneria P. Straordinario Moduli 2, 5

MASTER DI II LIVELLO IN INGEGNERIA CLINICA 2012/13 DOCENTI. Attività didattica prevista Bellazzi Riccardo Ingegneria P. Straordinario Moduli 2, 5 MASTER DI II LIVELLO IN INGEGNERIA CLINICA 2012/13 DOCENTI Docenti di ruolo dell Università degli Studi di Cognome e nome Facoltà di appartenenza Qualifica Attività didattica Bellazzi Riccardo Ingegneria

Dettagli

Posta Elettronica Certificata, Firma digitale e Archiviazione ottica documentale

Posta Elettronica Certificata, Firma digitale e Archiviazione ottica documentale www.lra.it C O N V E G N O Milano, mercoledì 8 febbraio 2006 Posta Elettronica Certificata, Firma digitale e Archiviazione ottica documentale Funzionamento pratico e modalità concrete d implementazione

Dettagli

Convegno Annuale AISIS

Convegno Annuale AISIS Convegno Annuale AISIS Mobile Health: innovazione sostenibile per una sanità 2.0 Private Cloud GVM per l'imaging e la refertazione ambulatoriale Roma, 30 ottobre 2014 Radisson Blu es. Hotel GVM Care&Research

Dettagli

Modalità di Gestione nelle Cure Primarie

Modalità di Gestione nelle Cure Primarie Modalità di Gestione nelle Cure Primarie Medicina d attesa Medicina d opportunità Medicina d Iniziativa Campagne di sensibilizzazione e di prevenzione Dr. Maurizio Pozzi Modelli Generali delle Cure Primarie

Dettagli

Caso di studio nazionale sul Taccuino e PHR : Toscana

Caso di studio nazionale sul Taccuino e PHR : Toscana Caso di studio nazionale sul Taccuino e PHR : Toscana Alessandra Morelli Regione Toscana Trento, 21 marzo 2014 AGENDA Il Sistema Sanitario della Toscana (SST) Obiettivi e strumenti Sistema ICT Il progetto

Dettagli

DIMISSIONI PROTETTE E ASSISTENZA DOMICILIARE. MARIA IMMACOLATA COZZOLINO GERIATRA DIRETTORE DISTRETTO RMF1 mariai.cozzolino@aslrmf.

DIMISSIONI PROTETTE E ASSISTENZA DOMICILIARE. MARIA IMMACOLATA COZZOLINO GERIATRA DIRETTORE DISTRETTO RMF1 mariai.cozzolino@aslrmf. DIMISSIONI PROTETTE E ASSISTENZA DOMICILIARE MARIA IMMACOLATA COZZOLINO GERIATRA DIRETTORE DISTRETTO RMF1 mariai.cozzolino@aslrmf.it Popolazione anziana Distretto RMF1 Dati 2000 65-74 75-84 >85 M 3397

Dettagli

Convegno ECM Professioni Sanitarie & ICT

Convegno ECM Professioni Sanitarie & ICT La Confederazione Antel-Assiatel-Aitic e il Coordinamento Nazionale delle Professioni Sanitarie in collaborazione con organizzano Convegno ECM Professioni Sanitarie & ICT Data e Luogo: Roma, 26 ottobre

Dettagli

in diabetologia Costruzione della evidence-based medicine 11 Aprile 2013 Fondazione IRCCS Ca Granda - Ospedale Maggiore Policlinico, Milano

in diabetologia Costruzione della evidence-based medicine 11 Aprile 2013 Fondazione IRCCS Ca Granda - Ospedale Maggiore Policlinico, Milano Regione Lombardia Costruzione della evidence-based medicine in diabetologia 11 Aprile 2013 Fondazione IRCCS Ca Granda - Ospedale Maggiore Policlinico, Milano Razionale La cura del diabete di tipo 2 si

Dettagli

Evoluzione della professione infermieristica

Evoluzione della professione infermieristica BOZZA Evoluzione della professione infermieristica Aree di competenza-responsabilità nei nuovi scenari sanitari e socio sanitari Tavolo di lavoro Regioni-Ministero (revisione dei profili di competenza

Dettagli

1 Seminario Operativo Gruppi di Cure Primarie e Unità di Medicina Generale in Piemonte

1 Seminario Operativo Gruppi di Cure Primarie e Unità di Medicina Generale in Piemonte 1 Seminario Operativo Gruppi di Cure Primarie e Unità di Medicina Generale in Piemonte IL SISTEMA INFORMATIVO VISTO DALLA REGIONE PIEMONTE Dott. Domenico Nigro - Direzione regionale Sanità 24 Maggio 2008

Dettagli

Progetto di qualificazione e riorganizzazione dell attività Ospedaliera e Territoriale della Montagna Pistoiese

Progetto di qualificazione e riorganizzazione dell attività Ospedaliera e Territoriale della Montagna Pistoiese Progetto di qualificazione e riorganizzazione dell attività Ospedaliera e Territoriale della Montagna Pistoiese L Ospedale Pacini nella nuova rete ospedaliera e territoriale della riorganizzazione del

Dettagli

La gestione dello Scompenso Cardiaco: il ruolo del Cardiologo

La gestione dello Scompenso Cardiaco: il ruolo del Cardiologo La gestione dello Scompenso Cardiaco: il ruolo del Cardiologo LO SCOMPENSO CARDIACO 1-2 % DELLA POPOLAZIONE 14.000.000 IN EUROPA 1.000.000 IN ITALIA LO SCOMPENSO CARDIACO CARDIOLOGIA ELEVATA COMPETENZA

Dettagli

Storia, missione e valori

Storia, missione e valori Storia, missione e valori Il Centro Cardiologico Monzino di Milano è sin dal 1992 uno degli Istituti di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico (IRCCS) italiani e l unico monospecialistico cardiovascolare.

Dettagli

Sistemi Digitali per le Radiologie RIS & PACS

Sistemi Digitali per le Radiologie RIS & PACS Sistemi Digitali per le Radiologie RIS & PACS dr.ssa Michelina Graziano Responsabile Tecnologico di Sistema ASP di Cosenza Sistemi Digitali per le Radiologie RIS &PACS L avvento dell imaging diagnostico

Dettagli

GOING LOCAL ITALIA. 3-4 giugno ROMA-MILANO BROADBAND DIGITAL DIVIDE ONLINE PUBLIC SERVICES DIGITAL JOBS DIGITAL SKILLS SMART CITIES & COMMUNITIES

GOING LOCAL ITALIA. 3-4 giugno ROMA-MILANO BROADBAND DIGITAL DIVIDE ONLINE PUBLIC SERVICES DIGITAL JOBS DIGITAL SKILLS SMART CITIES & COMMUNITIES BROADBAND DIGITAL DIVIDE ONLINE PUBLIC SERVICES DIGITAL JOBS DIGITAL SKILLS SMART CITIES & COMMUNITIES Terza edizione del Going Local Italia, evento che promuove la diffusione della Digital Agenda for

Dettagli

Evoluzione della professione infermieristica

Evoluzione della professione infermieristica BOZZA Evoluzione della professione infermieristica Aree di competenza nei nuovi scenari sanitari e socio sanitari Tavolo di lavoro Regioni-Ministero (sviluppo dei profili di competenza dell infermiere)

Dettagli

Management della Farmacia Ospedaliera

Management della Farmacia Ospedaliera - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - AREA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE, SANITÀ & NON

Dettagli

ACCORDO DI COLLABORAZIONE. fra.. in materia di. Assistenza integrata alle persone Hiv positive

ACCORDO DI COLLABORAZIONE. fra.. in materia di. Assistenza integrata alle persone Hiv positive ACCORDO DI COLLABORAZIONE fra.. in materia di Assistenza integrata alle persone Hiv positive 1. PREMESSA L integrazione, la stretta collaborazione, la sinergie di risorse sono elementi essenziali per affrontare

Dettagli