e un network di feedback! sistemi informativi di gestione della sicurezza nei luoghi di lavoro maggio 2015

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "e-18001 un network di feedback! sistemi informativi di gestione della sicurezza nei luoghi di lavoro maggio 2015"

Transcript

1 e un network di feedback! sistemi informativi di gestione della sicurezza nei luoghi di lavoro maggio 2015 e-metodi Sede legale: Via Angelo Brofferio Roma Consulenza direzionale ed organizzativa per la gestione dei patrimoni immobiliari e del facility management. Progettazione e sviluppo di sistemi informativi per la gestione tecnica dei patrimoni immobiliari (conduzione manutenzione e sicurezza) e del facility management. Sede operativa: Via delle Vigne di Morena, Roma Registro imprese: RM Capitale Versato: ,00 Forma giuridica: Srl a socio unico Pagina 1 di 9

2 Indice Introduzione... 3 Nda... 3 Visione... 3 Missione un nuovo metodo di ingegneria del software... 3 Azione... 3 Il documento... 4 Scopo del documento... 4 Normativa di riferimento... 4 L'idea... 4 Un network di feedback... 4 La soluzione... 4 Gradualità della soluzione... 4 SGSL UNI INAIL... 5 OHSAS MOG Gestione delle notifiche... 6 L'implementazione... 6 Il sistema di sviluppo incrementale del software... 6 Le fasi dello sviluppo incrementale... 6 Trasferimento della metodologia Business Process Modeling Notation (BPMN)... 6 Il disegno dei processi... 6 Validazione dei diagrammi... 7 Sviluppo prototipi... 7 Validazione prototipi... 7 Il portale... 7 e Una cloud farm... 7 La sicurezza informatica... 7 Cases study... 7 Il registro dei controlli... 7 Il controllo accessi... 8 Progetti/Realizzazioni... 9 Pagina 2 di 9

3 Introduzione Nda Questo documento contiene informazioni proprietarie coperte da copyright. Tutti i diritti sono riservati. Nessuna parte di questo documento può essere fotocopiata, riprodotta o tradotta in altra lingua senza il preventivo consenso scritto da parte di e-metodi S.r.l. Visione L'uomo incontra sempre maggiori difficoltà ad adeguare il proprio comportamento alla crescente complessità delle situazioni nelle quali opera. La turbolenza dei sistemi esterni, la continua mutazione dei rapporti di valore tra le componenti di costo dei prodotti e dei servizi, l'esigenza di rendere sempre più competitiva la propria attività perché sia capace di reggere il confronto sul mercato, l'accrescersi continuo delle problematiche tecniche che condizionano il lavoro, lo costringono spesso in una situazione di crisi decisionale. Si accorge che il modo con il quale è solito operare non gli consente di vedere oltre i margini del "labirinto" nel quale si trova. La filosofia che ispira l'attività di e-metodi è quella di ricercare nuovi modi di azione capaci di offrire prospettive che sappiano superare quei margini, attuando, in ogni fase del proprio lavoro, il concetto di "metodo", ordinando cioè la propria azione con regole precise indirizzate non al raggiungimento di un qualunque risultato ma a quello del risultato migliore. Dall'adozione dei principi di economia digitale (e-) e da questo modo di lavorare e-metodi ha assunto il suo nome. Missione un nuovo metodo di ingegneria del software Nota per il suo carattere innovativo, la società e-metodi ha progettato, in modo completamente autonomo, una metodologia di sviluppo agile del software basata sullo standard Business Process Management (BPM) e su una piattaforma di sviluppo incrementale del software denominata XCASE extreme Computer Aided Software Engineering. L utilizzo del Business Process Management (BPM) si sposa perfettamente con la programmazione incrementale del software, perché entrambi mirano ad un miglioramento continuo dei processi. La metodologia di sviluppo si basa sulla necessità del totale coinvolgimento del cliente in ogni fase del ciclo di vita del software e viene realizzata utilizzando lo standard Business Process Modeling Notation (BPMN) per il disegno dei processi organizzativi. La piattaforma di sviluppo incrementale del software XCASE consente di generare applicazioni software di tipo web in tempi rapidissimi ed in modo incrementale, sempre partendo da zero attraverso la sola implementazione di un database relazionale. La metodologia pertanto, non solo consente di realizzare un applicazione totalmente tagliata su misura sulle esigenze espresse dal cliente ma anche di poter modificare la procedura in corso d opera attraverso lo stesso sistema di «programmazione a caldo». Azione Il campo di applicazione del sistema di gestione per la qualità aziendale è esatta espressione di una proposta che unisce la consulenza direzionale ed organizzativa ad un particolare metodo di sviluppo di sistemi informativi. Questi sistemi, collegati con le analisi prodotte attraverso il Business Process Management, sono finalizzati al controllo e miglioramento dei processi aziendali e quindi rappresentano di fatto un diretto supporto alla attività direzionale. Tale azione trova ampio spazio di applicazione nell ambito della informatizzazione dei sistemi di gestione per la qualità e in quello della gestione tecnica dell ambiente costruito, contesto nel quale e-metodi vanta un esperienza trentennale. Pagina 3 di 9

4 Il documento Scopo del documento Il presente documento definisce una proposta tecnica per l'implementazione di un sistema informativo di gestione della sicurezza nei luoghi di lavoro. Data la modalità di implementazione che nel seguito verrà spiegata, l attività oggetto della presente proposta si svolgerà, pertanto, in regime di fornitura di servizi di consulenza organizzativa e di informatica. Normativa di riferimento D.Lgs. 81/2008 D.Lgs. 231/2001 Federchimica "Indirizzi operativi per la qualificazione delle Imprese terze" UNI INAIL "Linee Guida per un sistema di gestione della salute e sicurezza sul lavoro" (SGSL) OHSAS Business Process Model & Notation (BPMN) L'idea Un network di feedback e-metodi è una società esperta nello sviluppo ed integrazione di progetti di innovazione organizzativa applicata ai principi dell'economia digitale: accesso remoto alle informazioni; tendenza al paperless (diminuzione dei documenti cartacei); tendenza al latency zero (disponibilità in tempo reale delle informazioni); copertura della supply chain (integrazione dei flussi informativi di organizzazioni correlate); riduzione del TCO (costo totale di possesso) delle dotazioni IT; e nell implementazione di modelli di gestione informatizzati. L idea di fondo della presente proposta è perfettamente in linea con l applicazione dei principi dell informatica quale disciplina che si occupa del trattamento delle informazioni. In questo senso l informazione viene considerata come un elaborazione dei dati significativa per il processo decisionale della persona che la richiede perché determinante per l attivazione di una sua reale azione. Il principio dell'intervento "collaborativo" sulle informazioni da parte di un numero tendenzialmente estensibile in termini temporali e spaziali di persone, costituisce il nucleo centrale della proposta di e-metodi. Tale principio si adatta perfettamente alla strategia di prevenzione messa in atto con l adozione del testo unico 81/2008 che ha sancito il superamento dell approccio sanzionatorio attraverso l adozione di un sistema di condivisione della prevenzione stessa, la quale non può applicarsi validamente senza una effettiva collaborazione tra lavoratori e datori di lavoro. Per favorire questo obiettivo le soluzioni qui proposte sono ideate per sfruttare pienamente i vantaggi di inter-connettività offerti dallo sfruttamento della rete Internet al fine di consentire un accesso continuo e collaborativo alle informazioni. Appare evidente come l applicazione di una simile impostazione sia pienamente in linea con le esigenze di condivisione dei valori e delle informazioni all interno dell organizzazione, nell ambito della prevenzione per la tutela della salute e della sicurezza sul lavoro. In tale ottica, infatti, rientra pienamente la condizione espressa nel documento Federchimica precedentemente indicato, che richiede, al fine di garantire un sistema flessibile e dinamico dell'organizzazione della sicurezza nei luoghi di lavoro, la creazione di un "network di feedback". D altronde il tema della sicurezza partecipata continua ad essere estremamente rilevante in ambito europeo e nazionale e rispetto ad esso sono stati attivati i più svariati progetti sperimentali volti soprattutto a promuovere soluzioni organizzative e procedurali finalizzate a migliorare le condizioni di lavoro e a promuovere azioni efficaci indirizzate ad innalzare i livelli di tutela della salute e sicurezza sul lavoro con la collaborazione e l impegno di tutti gli attori interessati al tema della sicurezza. Per questo appare naturale considerare un network di feedback condivisi come uno strumento necessario ed imprescindibile della sicurezza partecipata. La soluzione La soluzione è la creazione di un sistema per la gestione della sicurezza sotto i suoi diversi aspetti, con un grado di approfondimento proporzionale alla maturità dell organizzazione rispetto a tali ambiti ed alla complessità dei processi. Gradualità della soluzione La figura seguente descrive la gradualità della soluzione. Tale distinzione ha valore solo ai fini della definizione di un concreto risultato finale perché nella realtà, mediante l utilizzo di sistemi informativi a sviluppo incrementale, possono essere innumerevoli i gradi di profondità Gradualità di implementazione delle applicazioni informatizzate che, in questo tipo di proposta, risultano essere tutte diverse, esclusivamente adattate alle specifiche esigenze di ciascuna organizzazione. L approccio graduale di una soluzione realizzata in modo distintivo sulla singola organizzazione è direttamente correlato alla modalità incrementale di sviluppo dei sistemi Pagina 4 di 9

5 informativi realizzata a partire dal 2007 ad oggi da e- metodi. Lo sviluppo incrementale è basato sul concetto della prototipazione. Lo sviluppo dei prototipi (parti del sistema immediatamente disponibili per il test delle funzionalità) presenta due grandi vantaggi che lo rendono di fatto una modalità rivoluzionaria rispetto alle consuete modalità di acquisizione del software. Da un lato vi è la considerazione che un software ha valore solo se viene realmente utilizzato e che, per tanto, piuttosto che scrivere documentazione descrittiva delle aspettative è molto meglio scrivere del codice e darlo immediatamente in uso ai destinatari finali, perché solo il reale utilizzo consente di verificare se le necessità sono effettivamente soddisfatte. Dall altro il fatto che non è più pensabile, con l attuale livello di diffusione dell informatica, vedere ancora oggi organizzazioni costrette a funzionare per come è stato implementato un software, quando dovrebbe accadere esattamente il contrario. Le organizzazioni sono sistemi socio-economici che, essendo fatte di persone, sono sempre differenti le une dalle altre e per questo hanno ciascuna le proprie necessità distintive. Di fronte a questa evidenza sono i sistemi informativi che debbono adeguarsi all organizzazione e non vice versa. Processo di sviluppo incrementale del software Gestione delle procedure di qualifica dei fornitori Il sistema si riferisce all informatizzazione delle linee guida Federchimica "Indirizzi operativi per la qualificazione delle Imprese terze". Tali linee guida sono costituite da un breve documento e da una serie di allegati a loro volta costituiti da schede operative di raccolta dei dati. Qualificazione imprese Adottare le linee guida appare di fatto sostanziale per le organizzazioni che vogliano dotarsi di un valido sistema di qualificazione delle imprese terze ma, è appena evidente che, con una modulistica informatizzata, se si implementasse un sistema a punteggio totalmente gestito dall applicazione, passando così dalla raccolta dei dati alla capacità di generare informazioni finalizzate, il vantaggio sarebbe rilevante. La consolidata esperienza di e-metodi permette di fornire un sistema informativo via Internet, con interfaccia multilingue, al quale possono accedere i fornitori esterni, per la compilazione delle loro schede di rilevamento e per l'invio digitale dei documenti obbligatori richiesti (es. condizioni generali di acquisto, visura camera di commercio) rendendo massima l efficacia della fase di valutazione. In particolare l inserimento a sistema di una potenziale impresa fornitrice genera una richiesta automatica, pienamente personalizzabile, di documentazione finalizzata alla qualificazione dell impresa permettendo di assegnare al fornitore ogni onere relativo al reperimento e all inserimento dei documenti obbligatori. Ciò consente all impresa di curare la sola fase di validazione dei documenti e di monitorare, in ogni istante, le risultanze dell intero processo di qualifica. Nel sistema di qualifica fornitori può essere implementato anche un sistema di partecipazione alla stesura del DUVRI, il documento di valutazione dei rischi da interferenza che parte dalla certificazione della presa visione del documento stesso da parte dell impresa fornitrice fino alla vera e propria integrazione per contenuti e raccomandazioni. SGSL UNI INAIL Il sistema si riferisce all informatizzazione delle "Linee guida per un sistema di gestione della salute e sicurezza sul lavoro" (SGSL) ossia di una sequenza ciclica di fasi di pianificazione, attuazione, monitoraggio e riesame del sistema, per mezzo di un processo Sistema SGSL UNI/INAIL dinamico teso al miglioramento continuo delle finalità del sistema stesso: ridurre progressivamente i costi complessivi della salute e sicurezza sul lavoro; aumentare l efficienza e le prestazioni dell impresa/organizzazione; contribuire a migliorare i livelli di salute e sicurezza sul lavoro; migliorare l immagine interna ed esterna dell impresa/organizzazione. Il sistema prevede una serie di procedure operative che vanno dalla qualificazione delle imprese terze, alla gestione documentale, dalla realizzazione dei piani e dei registri di formazione, alla gestione dei contratti di fornitura e delle autorizzazioni di lavoro, fino a prevedere un sistema di monitoraggio degli impianti e delle attrezzature e di pianificazione e gestione degli audit interni ed esterni. Pagina 5 di 9

6 OHSAS Il sistema si riferisce alla informatizzazione di un SGSL conforme alla normativa OHSAS analogamente al precedente ma, ad evidenza, si deve prevedere tutta la gestione delle attività connesse alla formalizzazione delle attività e delle verifiche di audit esterne. MOG 231 Sistema OHSAS Il sistema si riferisce alla informatizzazione di un sistema conforme alla normativa OHSAS al quale si aggiunge un sistema di requisiti tecnici necessari per: determinare le attività sensibili ai sensi del D.lgs. 231/01 ovvero quelle a rischio di reato; e di requisiti informatici: per determinare la certezza che tutti i dati e tutte le informazioni non possano essere alterate se non intenzionalmente e con dolo. Inoltre, devono essere previste tutte le interfacce per la gestione delle attività di competenza dell'organismo di Vigilanza (OdV). Sistema MOG 231 Il sistema sarà dunque in grado di provvedere alla gestione documentale del Modello di Organizzazione e Gestione, alla rilevazione e controllo delle attività sensibili, alla realizzazione della reportistica periodica da inviare all Organismo di Vigilanza, alla gestione documentale dei report ricevuti dall OdV, alla gestione delle eventuali azioni di miglioramento a seguito di sopralluoghi e verbali dell OdV ed alla gestione delle disposizioni sanzionatorie riferite all applicazione del Modello. L'implementazione Il sistema di sviluppo incrementale del software Attraverso l'utilizzo della piattaforma XCASE, extreme Computer Aided Software Engineering il sistema di ingegneria del software per lo sviluppo rapido ed incrementale di applicazioni basate su database relazionali, le applicazioni vengono sviluppate attraverso una continua sinergia tra l'ambiente di sviluppo prototipale e l'utilizzo immediato dei prototipi da parte dell organizzazione Cliente. Come già visto, questa innovativa modalità di sviluppo del software, consente di realizzare soluzioni, a partire da un foglio completamente bianco, calzate su misura rispetto alle esigenze dell'organizzazione Cliente. Le fasi dello sviluppo incrementale Trasferimento della metodologia Business Process Modeling Notation (BPMN) La fase si riferisce ad una serie di incontri preliminari per coprire l'eventuale necessità di acquisire le competenze in merito alla rappresentazione grafica dei processi aziendali. Durante questa fase il team di e-metodi propone la scelta del sistema di disegno grafico dei processi. Il disegno dei processi Terminata la fase iniziale di definizione delle modalità di disegno dei processi il Cliente, in perfetta autonomia o attraverso il supporto del team della e-metodi, disegna i propri processi organizzativi attraverso la scomposizione di questi ultimi in "milestone" (pietre miliari). Gestione delle notifiche Ciascuna delle soluzioni descritte si caratterizza per il grado più o meno diffuso di gestione delle notifiche che in modalità manuale o automatica, attraverso l utilizzo di mail, pec, sms, oltre che per mezzo di alert di tipo push, fornisce una straordinaria capacità di comunicazione di eventi, in tempo reale, tale da consentire un efficace ed efficiente partecipazione collaborativa tra i soggetti che condividono il sistema. Pagina 6 di 9

7 Validazione dei diagrammi Il team della e-metodi procede alla validazione delle procedure così disegnate ai fini della trasposizione in requisiti software. Sviluppo prototipi Il team della e-metodi procede a sviluppare i "prototipi" e a renderli immediatamente disponibili all'organizzazione Cliente. Validazione prototipi L'organizzazione Cliente utilizza i prototipi e ne verifica l'esatta rispondenza alle necessità informative. Nel caso di soddisfazione il prototipo diviene un rilascio in prototipazione. Quest'ultimo verrà poi "legato" con varie modalità, in modo del tutto trasparente rispetto all'utente finale, con gli altri "milestone" sviluppati e da sviluppare. Cases study Il registro dei controlli In linea con il suo carattere dinamico ed innovativo e- metodi è costantemente impegnata nella ricerca e nello studio di soluzioni organizzative che permettano di elevare lo stato di efficienza dell intero processo di gestione della sicurezza. Grazie all esperienza accumulata negli anni e alla conoscenza delle problematiche che molti operatori di mercato si trovano ad affrontare, l attività di e-metodi si è concentrata sull azione operativa, che, partendo da un piano di gestione ed organizzazione della sicurezza prevede: Informatizzazione del piano di gestione ed organizzazione della sicurezza comprendente, in particolare, il registro dei controlli; Il portale e Le applicazioni sviluppate vengono erogate come servizio in Platform as a Service (PaaS) attraverso il portale raggiungibile all'indirizzo Internet Informatizzazione delle planimetrie con i singoli elementi e componenti tecnici attivi su cui effettuare i controlli; Una cloud farm Il portale rappresenta il primo livello di una complessa architettura di server fisici e virtuali oltre che di strutture di tipo Network Attached Storage (NAS), installate in cloud farm, anche geograficamente ridondate, ai fini della garanzia della continuità del servizio e di ridondanza dei database. Il portale, inoltre, costituisce il punto di raccolta per il supporto del Cliente che avviene attraverso un sofisticato sistema di trouble ticketing al quale risponde un apposita struttura tecnica di help desk. La sicurezza informatica La sicurezza informatica è assicurata a vari livelli che vanno dall utilizzo del protocollo HyperText Transfer Protocol over Secure Socket Layer (HTTPS) che garantisce trasferimenti dei dati criptati impedendo di conoscere il contenuto della comunicazione, fino alla totale criptazione dell intera base dati attraverso l utilizzo di un algoritmo di transcodifica basato sullo standard SHA-256. Collegamento logico funzionale fra elementi e componenti e corrispondenti caratteristiche tecniche e modalità di effettuazione delle verifiche e/o controlli. Ogni oggetto attivo consente di verificare tutti i passaggi di stato registrati in occasione di ciascuna verifica con data, risultato del controllo ed operatore che ha effettuato il cambiamento. Pagina 7 di 9

8 Predisposizione di calendario logico temporale delle operazioni di verifica in modo da conoscere, in tempo reale quali siano le verifiche da effettuare rispetto a quelle già attuate, rispetto alle quali, è inoltre possibile desumere se le stesse sono avvenute entro la scadenza stabilita. Informatizzazione delle procedure contenute nel piano di gestione ed organizzazione della sicurezza in modo da costituire un supporto all'attività di formazione/informazione del personale. le cui informazioni possono essere visualizzate su opportuni report ed esportate nei formati file più comuni. I casi di studio rappresentano modelli di gestione della sicurezza operativa: un insieme di processi e procedure per una gestione reale della sicurezza che sia attiva, improntata alla costante verifica della sua fattibilità, tesa al continuo miglioramento attraverso le evidenze dei limiti della sua stessa attuazione e soprattutto diffusa e partecipata dal contributo di tutti: utilizzatori, operatori, terzi e solo in ultimo gestori. Il controllo accessi Sempre nell ottica della gestione e dell organizzazione della sicurezza è stato inoltre realizzato un sistema di supervisione del controllo accessi che permette di autorizzare e monitorare l ingresso del personale interno e di quello esterno (visitatori o fornitori di servizi) attraverso l attivazione di specifici badge. Il sistema è grado di visualizzare le dinamiche di ingresso e di uscita di personale e visitatori in tempo reale. I dati sono rilevati secondo la frequenza impostata nel software e alimentano un sistema di reportistica che permette di accedere in qualsiasi istante all elenco del personale presente all interno del sito. E infine previsto un sistema di controllo dell affidabilità dei dati attraverso la verifica della corrispondenza tra i dati di ingresso e quelli di uscita Pagina 8 di 9

9 Progetti/Realizzazioni Tra le attività realizzate dalla società sotto forma di commesse, progetti e collaborazioni di ricerca applicata si riportano le seguenti: impiantistica (ASL 11 Empoli - Empoli) impiantistica (ASL 8 Arezzo - Arezzo) impiantistica (ASL Rieti - Rieti) Censimento stato di degrado manutentivo dei componenti del patrimonio immobiliare (Ateneo federato SUAA - Università La Sapienza - Roma) Sistema di gestione dei servizi di facility management (Permasteelisa / Negozi Bose Europa) Sistema di gestione dei contenuti del portale (DSA / CMS) Sistema di gestione dei servizi di facility e space management (Sedi EDS - Italia) Sistema di gestione dei servizi di facility e space management (Clienti diversi) Sistema di gestione commerciale (Elyo / CRM) Sistema di gestione safety management (Enel Sedi nel mondo) Sistema di gestione dei servizi di facility e space management (Sedi Headquarters Roma) Sistema di gestione per la qualità (Clienti diversi) Sistema di gestione dei contenuti del portale (GaeEngineering / CMS) Sistema di gestione amministrativo/commerciale (Clienti diversi / CRM) Sistema di gestione per la sicurezza (ISO 18000, Dlgs 81 e Dlgs 231) (L Oreal - Impianto Settimo torinese) impiantistica (Maire Ing. - Edifici Italia Sistema di gestione dei progetti di valorizzazione (Monte dei Paschi di Siena - Edifici Italia) Sistema di gestione per la qualifica dei fornitori (NovaCoop - Leinì) Sistema di gestione dei servizi di facility management (Oerlikon Contraves - Edifici Italia) Sistema di gestione dei contenuti del portale (Consorzio Oriente / CMS) Sistema di gestione del rischio interferenziale (Torre Unicredit Porta Nuova Garibaldi - Milano) impiantistica (Poste Italiane - Edifici lotto Italia Centrale) Sistema di gestione tecnico-finanziaria dei cantieri (Sole 24 Ore - Milano) Sistema di gestione dei controlli per la sicurezza negli edifici (Regione Piemonte - Edifici Italia) Sistema di gestione dei servizi di facility management (Università Roma 3 - Roma) impiantistica (Sogei Data center Italia) impiantistica (Tecnimont Edifici Italia) Sistema di gestione del coordinamento per la sicurezza nei cantieri complessi (Regione Piemonte TorreRegione - Torino) Sistema di gestione del coordinamento per la sicurezza nei cantieri complessi (Università degli studi di Milano) Sistema di gestione del coordinamento per la sicurezza nei cantieri complessi (Edificio ENI E3W Porta Nuova Garibaldi - Milano) impiantistica (Vulcano Buono Centro servizi di Renzo Piano - Nola) Pagina 9 di 9

Cagliari, 22 luglio 2010

Cagliari, 22 luglio 2010 Cagliari, 22 luglio 2010 L azione dell Ance L Associazione Nazionale Costruttori Edili si è da sempre posta l obiettivo di supportare le imprese associate nella adozione di strumentazione organizzativa

Dettagli

Facility management. per gli immobili adibiti prevalentemente ad uso ufficio, in uso a qualsiasi titolo alle Pubbliche Amministrazioni

Facility management. per gli immobili adibiti prevalentemente ad uso ufficio, in uso a qualsiasi titolo alle Pubbliche Amministrazioni Ope Facility management per gli immobili adibiti prevalentemente ad uso ufficio, in uso a qualsiasi titolo alle Pubbliche Amministrazioni Ingegneria dell efficienza aziendale Società per i Servizi Integrati

Dettagli

CenTer - SCHEDA DOCUMENTO

CenTer - SCHEDA DOCUMENTO CenTer - SCHEDA DOCUMENTO N 2467 TIPO DI DOCUMENTO: PROGRAMMA CORSO DI FORMAZIONE TIPOLOGIA CORSO: Corso universitario TIPO DI CORSO: Master di 1 Livello TITOLO: Gestione Integrata dei Patrimoni Immobiliari

Dettagli

I N F I N I T Y Z U C C H E T T I WORKFLOW HR

I N F I N I T Y Z U C C H E T T I WORKFLOW HR I N F I N I T Y Z U C C H E T T I WORKFLOW HR WORKFLOW HR Zucchetti, nell ambito delle proprie soluzioni per la gestione del personale, ha realizzato una serie di moduli di Workflow in grado di informatizzare

Dettagli

RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO

RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO E AZIENDE-UTENTI L IMPATTO DELLE PROCEDURE INFORMATIZZATE a cura di Germana Di Domenico Elaborazione grafica di ANNA NARDONE Monografie sul Mercato del lavoro e le politiche

Dettagli

PROPOSTE SISTEMA DI CITIZEN RELATIONSHIP MANAGEMENT (CRM) REGIONALE

PROPOSTE SISTEMA DI CITIZEN RELATIONSHIP MANAGEMENT (CRM) REGIONALE PROPOSTE SISTEMA DI CITIZEN RELATIONSHIP MANAGEMENT (CRM) REGIONALE Versione 1.0 Via della Fisica 18/C Tel. 0971 476311 Fax 0971 476333 85100 POTENZA Via Castiglione,4 Tel. 051 7459619 Fax 051 7459619

Dettagli

DAT@GON. Gestione Gare e Offerte

DAT@GON. Gestione Gare e Offerte DAT@GON Gestione Gare e Offerte DAT@GON partecipare e vincere nel settore pubblico La soluzione sviluppata da Revorg per il settore farmaceutico, diagnostico e di strumentazione medicale, copre l intero

Dettagli

SAP per centralizzare tutte le informazioni aziendali

SAP per centralizzare tutte le informazioni aziendali Grandi Navi Veloci. Utilizzata con concessione dell autore. SAP per centralizzare tutte le informazioni aziendali Partner Nome dell azienda Ferretticasa Spa Settore Engineering & Costruction Servizi e/o

Dettagli

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione Piazza delle Imprese alimentari Viale delle Manifatture Via della Produzione PASSEPARTOUT MEXAL è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni:

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni: Passepartout Mexal BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions PASSIONE PER L IT PROLAN network solutions CHI SIAMO Aree di intervento PROFILO AZIENDALE Prolan Network Solutions nasce a Roma nel 2004 dall incontro di professionisti uniti da un valore comune: la passione

Dettagli

Il sistema di gestione della sicurezza: cos è, a cosa serve, i rapporti delle norme tecniche con il D.Lgs. 81/08

Il sistema di gestione della sicurezza: cos è, a cosa serve, i rapporti delle norme tecniche con il D.Lgs. 81/08 Il sistema di gestione della sicurezza: cos è, a cosa serve, i rapporti delle norme tecniche con il D.Lgs. 81/08 Firenze 15 febbraio 2010 Pisa 1 marzo 2010 Siena 29 marzo 2010 Dott. Ing. Daniele Novelli

Dettagli

La nostra storia. 1994 : Fondazione. 1996: Avvio dell attività di Internet Service Provider brand Technet.it

La nostra storia. 1994 : Fondazione. 1996: Avvio dell attività di Internet Service Provider brand Technet.it Il Gruppo Aruba La nostra storia 1994 : Fondazione 1996: Avvio dell attività di Internet Service Provider brand Technet.it 2000: Nascita del brand Aruba come fornitore di servizi hosting, registrazione

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, con Passepartout Mexal BP ogni utente può disporre di funzionalità

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, con Passepartout Mexal BP ogni utente può disporre di funzionalità PASSEPARTOUT MEXAL BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

Carta di servizi per il Protocollo Informatico

Carta di servizi per il Protocollo Informatico Carta di servizi per il Protocollo Informatico Codice progetto: Descrizione: PI-RM3 Implementazione del Protocollo informatico nell'ateneo Roma Tre Indice ARTICOLO 1 - SCOPO DEL CARTA DI SERVIZI...2 ARTICOLO

Dettagli

Il Cloud Computing. Lo strumento per un disaster recovery flessibile. Giorgio Girelli. Direttore Generale Actalis 12/10/2012

Il Cloud Computing. Lo strumento per un disaster recovery flessibile. Giorgio Girelli. Direttore Generale Actalis 12/10/2012 Il Cloud Computing Lo strumento per un disaster recovery flessibile Giorgio Girelli Direttore Generale Actalis 12/10/2012 Agenda Il Gruppo Aruba Disaster Recovery: costo od opportunità? L esperienza Aruba

Dettagli

GESTIONE ATTREZZATURE

GESTIONE ATTREZZATURE SOLUZIONE COMPLETA PER LA GESTIONE DELLE ATTREZZATURE AZIENDALI SWSQ - Solution Web Safety Quality srl Via Mons. Giulio Ratti, 2-26100 Cremona (CR) P. Iva/C.F. 06777700961 - Cap. Soc. 10.000,00 I.V. -

Dettagli

Suite o servizio: Arkottica migliora l organizzazione aziendale

Suite o servizio: Arkottica migliora l organizzazione aziendale Suite o servizio: Arkottica migliora l organizzazione aziendale Gestisci. Organizza. Risparmia. Una lunga storia, uno sguardo sempre rivolto al futuro. InfoSvil è una società nata nel gennaio 1994 come

Dettagli

t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence.

t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence. t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence. Per le aziende manifatturiere, oggi e sempre più nel futuro individuare ed eliminare gli

Dettagli

Asset sotto controllo... in un TAC. Latitudo Total Asset Control

Asset sotto controllo... in un TAC. Latitudo Total Asset Control Asset sotto controllo... in un TAC Latitudo Total Asset Control Le organizzazioni che hanno implementato e sviluppato sistemi e processi di Asset Management hanno dimostrato un significativo risparmio

Dettagli

Energy Data Management System (EDMS): la soluzione software per una gestione efficiente dell energia secondo lo standard ISO 50001

Energy Data Management System (EDMS): la soluzione software per una gestione efficiente dell energia secondo lo standard ISO 50001 Energy Data Management System (EDMS): la soluzione software per una gestione efficiente dell energia secondo lo standard ISO 50001 Oggi più che mai, le aziende italiane sentono la necessità di raccogliere,

Dettagli

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile Company Profile Chi siamo Kammatech Consulting S.r.l. nasce nel 2000 con l'obiettivo di operare nel settore I.C.T., fornendo servizi di progettazione, realizzazione e manutenzione di reti aziendali. Nel

Dettagli

Business Process Management

Business Process Management Business Process Management Comprendere, gestire, organizzare e migliorare i processi di business Caso di studio a cura della dott. Danzi Francesca e della prof. Cecilia Rossignoli 1 Business process Un

Dettagli

Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy

Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy CST Consulting è una azienda di Consulenza IT, System Integration & Technology e Servizi alle Imprese di respiro internazionale. E

Dettagli

Completezza funzionale KEY FACTORS Qualità del dato Semplicità d'uso e controllo Tecnologie all avanguardia e stabilità Integrabilità

Completezza funzionale KEY FACTORS Qualità del dato Semplicità d'uso e controllo Tecnologie all avanguardia e stabilità Integrabilità Armundia Group è un azienda specializzata nella progettazione e fornitura di soluzioni software e consulenza specialistica per i settori dell ICT bancario, finanziario ed assicurativo. Presente in Italia

Dettagli

Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni. A cura di Bernardo Puccetti

Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni. A cura di Bernardo Puccetti Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni A cura di Bernardo Puccetti Il Business Process Management nella PA Presentazione SOFTLAB

Dettagli

Consulenza tecnologica globale

Consulenza tecnologica globale Orientamento al cliente Innovazione Spirito di squadra Flessibilità Un gruppo di professionisti dedicati alle imprese di ogni settore merceologico e dimensione, capaci di supportare il Cliente nella scelta

Dettagli

Applicazione: Share - Sistema per la gestione strutturata di documenti

Applicazione: Share - Sistema per la gestione strutturata di documenti Riusabilità del software - Catalogo delle applicazioni: Gestione Documentale Applicazione: Share - Sistema per la gestione strutturata di documenti Amministrazione: Regione Piemonte - Direzione Innovazione,

Dettagli

Il Modello 231 e l integrazione con gli altri sistemi di gestione aziendali

Il Modello 231 e l integrazione con gli altri sistemi di gestione aziendali RESPONSABILITA D IMPRESA D.lgs. 231/01 L EVOLUZIONE DEI MODELLI ORGANIZZATIVI E DI GESTIONE 27 maggio 2014 ore 14.00 Il Modello 231 e l integrazione con gli altri sistemi di gestione aziendali Ing. Gennaro

Dettagli

1 BI Business Intelligence

1 BI Business Intelligence K Venture Corporate Finance Srl Via Papa Giovanni XXIII, 40F - 56025 Pontedera (PI) Tel/Fax 0587 482164 - Mail: info@kventure.it www.kventure.it 1 BI Business Intelligence Il futuro che vuoi. Sotto controllo!

Dettagli

Company Profile 2014

Company Profile 2014 Company Profile 2014 Perché Alest? Quando una nuova azienda entra sul mercato, in particolare un mercato saturo come quello informatico viene da chiedersi: perché? Questo Company Profile vuole indicare

Dettagli

I vostri documenti sempre disponibili e sincronizzati.

I vostri documenti sempre disponibili e sincronizzati. gestione documentale I vostri documenti sempre disponibili e sincronizzati. In qualsiasi momento e da qualsiasi parte del mondo accedendo al portale Arxidoc avete la possibilità di ricercare, condividere

Dettagli

CAPITOLO CAPIT Tecnologie dell ecnologie dell info inf rmazione e controllo

CAPITOLO CAPIT Tecnologie dell ecnologie dell info inf rmazione e controllo CAPITOLO 8 Tecnologie dell informazione e controllo Agenda Evoluzione dell IT IT, processo decisionale e controllo Sistemi di supporto al processo decisionale Sistemi di controllo a feedback IT e coordinamento

Dettagli

Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci a settimana

Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci a settimana Storie di successo Microsoft per le Imprese Scenario: Software e Development Settore: Servizi In collaborazione con Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci

Dettagli

- PARTE SPECIALE G- I REATI IN MATERIA DI SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO

- PARTE SPECIALE G- I REATI IN MATERIA DI SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO - PARTE SPECIALE G- I REATI IN MATERIA DI SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO G.1. I reati di cui all art. 25 septies del D.Lgs. n. 231/2001 La Legge 3 agosto 2007, n. 123, ha introdotto l art. 25 septies del

Dettagli

Supporto alle decisioni e strategie commerciali/mercati/prodotti/forza vendita;

Supporto alle decisioni e strategie commerciali/mercati/prodotti/forza vendita; .netbin. è un potentissimo strumento SVILUPPATO DA GIEMME INFORMATICA di analisi dei dati con esposizione dei dati in forma numerica e grafica con un interfaccia visuale di facile utilizzo, organizzata

Dettagli

***** Il software IBM e semplice *****

***** Il software IBM e semplice ***** Il IBM e semplice ***** ***** Tutto quello che hai sempre voluto sapere sui prodotti IBM per qualificare i potenziali clienti, sensibilizzarli sulle nostre offerte e riuscire a convincerli. WebSphere IL

Dettagli

Business Process Management

Business Process Management Corso di Certificazione in Business Process Management Progetto Didattico 2015 con la supervisione scientifica del Dipartimento di Informatica Università degli Studi di Torino Responsabile scientifico

Dettagli

www.sms2biz.it Soluzioni professionali per la gestione e l invio di SMS

www.sms2biz.it Soluzioni professionali per la gestione e l invio di SMS www.sms2biz.it Soluzioni professionali per la gestione e l invio di SMS Introduzione La nostra soluzione sms2biz.it, Vi mette a disposizione un ambiente web per una gestione professionale dell invio di

Dettagli

CONSIP PULIZIA SCUOLE: Servizi di pulizia ed altri servizi per le scuole ed i centri di formazione

CONSIP PULIZIA SCUOLE: Servizi di pulizia ed altri servizi per le scuole ed i centri di formazione Oggetto dell'iniziativa La Convenzione prevede la fornitura del servizio di pulizia ed altri servizi tesi al mantenimento del decoro e della funzionalità degli immobili delle Scuole e dei Centri di Formazione

Dettagli

Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting

Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting Presentazione della società Agenda Chi siamo 3 Cosa facciamo 4-13 San Donato Milanese, 26 maggio 2008 Come lo facciamo 14-20 Case Studies 21-28 Prodotti utilizzati

Dettagli

La gestione dei servizi non core: il Facility Management

La gestione dei servizi non core: il Facility Management La gestione dei servizi non core: il Facility Management ing. Fabio Nonino Università degli studi di Udine Laboratorio di Ingegneria Gestionale Dipartimento di Ingegneria Elettrica, Gestionale e Meccanica

Dettagli

COMPANY PROFILE. Facility management Energy services Engineering General Contracting. FSI Servizi Integrati S.r.l. Settembre 13

COMPANY PROFILE. Facility management Energy services Engineering General Contracting. FSI Servizi Integrati S.r.l. Settembre 13 Facility management Energy services Engineering General Contracting COMPANY PROFILE Settembre 13 20834 Nova Milanese (MB) 1. Storia e mission FSI Servizi Integrati è una società di servizi giovane, di

Dettagli

LA GESTIONE DEI PATRIMONI IMMOBILIARI. Asset, Property e facility management

LA GESTIONE DEI PATRIMONI IMMOBILIARI. Asset, Property e facility management LA GESTIONE DEI PATRIMONI IMMOBILIARI Asset, Property e facility management Roma 28 febbraio 2015 Relatore: Ing. Juan Pedro Grammaldo Argomenti trattati nei precedenti incontri Principi di Due Diligence

Dettagli

Smart ICT Solutions nel Real Estate: conoscere e gestire il patrimonio per creare valore

Smart ICT Solutions nel Real Estate: conoscere e gestire il patrimonio per creare valore Smart ICT Solutions nel Real Estate: conoscere e gestire il patrimonio per creare valore Osservatorio ICT nel Real Estate Presentazione dei Risultati 2013 21 Maggio 2013 CON IL PATROCINIO DI PARTNER IN

Dettagli

DigitPA egovernment e Cloud computing

DigitPA egovernment e Cloud computing DigitPA egovernment e Cloud computing Esigenze ed esperienze dal punto di vista della domanda RELATORE: Francesco GERBINO 5 ottobre 2010 Agenda Presentazione della Società Le infrastrutture elaborative

Dettagli

più del mercato applicazioni dei processi modificato. Reply www.reply.eu

più del mercato applicazioni dei processi modificato. Reply www.reply.eu SOA IN AMBITO TELCO Al fine di ottimizzare i costi e di migliorare la gestione dell'it, le aziende guardano, sempre più con maggiore interesse, alle problematiche di gestionee ed ottimizzazione dei processi

Dettagli

IT FINANCIAL MANAGEMENT

IT FINANCIAL MANAGEMENT IT FINANCIAL MANAGEMENT L IT Financial Management è una disciplina per la pianificazione e il controllo economico-finanziario, di carattere sia strategico sia operativo, basata su un ampio insieme di metodologie

Dettagli

DALLA RICERCA & SVILUPPO SIAV. Ecco i prodotti e le applicazioni. per innovare le imprese italiane

DALLA RICERCA & SVILUPPO SIAV. Ecco i prodotti e le applicazioni. per innovare le imprese italiane Comunicato stampa aprile 2015 DALLA RICERCA & SVILUPPO SIAV Ecco i prodotti e le applicazioni per innovare le imprese italiane Rubàno (PD). Core business di, nota sul mercato ECM per la piattaforma Archiflow,

Dettagli

REALIZZARE UN MODELLO DI IMPRESA

REALIZZARE UN MODELLO DI IMPRESA REALIZZARE UN MODELLO DI IMPRESA - organizzare e gestire l insieme delle attività, utilizzando una piattaforma per la gestione aziendale: integrata, completa, flessibile, coerente e con un grado di complessità

Dettagli

Processi di business sovra-regionali relativi ai sistemi regionali di FSE. Versione 1.0 24 Giugno 2014

Processi di business sovra-regionali relativi ai sistemi regionali di FSE. Versione 1.0 24 Giugno 2014 Processi di business sovra-regionali relativi ai sistemi regionali di FSE Versione 1.0 24 Giugno 2014 1 Indice Indice... 2 Indice delle figure... 3 Indice delle tabelle... 4 Obiettivi del documento...

Dettagli

SOA GOVERNANCE: WHAT DOES IT MEAN? Giorgio Marras

SOA GOVERNANCE: WHAT DOES IT MEAN? Giorgio Marras SOA GOVERNANCE: WHAT DOES IT MEAN? Giorgio Marras 2 Introduzione Le architetture basate sui servizi (SOA) stanno rapidamente diventando lo standard de facto per lo sviluppo delle applicazioni aziendali.

Dettagli

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL GESTIONALE DEL FUTURO L evoluzione del software per l azienda moderna Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL MERCATO ITALIANO L Italia è rappresentata da un numero elevato di piccole e medie aziende che

Dettagli

SCHEDA PROGETTO CLIVIA (CONCILIAZIONE LAVORO VITA ARPA)

SCHEDA PROGETTO CLIVIA (CONCILIAZIONE LAVORO VITA ARPA) SCHEDA PROGETTO CLIVIA (CONCILIAZIONE LAVORO VITA ARPA) SOGGETTO ATTUATORE REFERENTE AZIONE DENOMINAZIONE ARPA PIEMONTE INDIRIZZO Via Pio VII n. 9 CAP - COMUNE 10125 Torino NOMINATIVO Bona Griselli N TELEFONICO

Dettagli

Rational Unified Process Introduzione

Rational Unified Process Introduzione Rational Unified Process Introduzione G.Raiss - A.Apolloni - 4 maggio 2001 1 Cosa è E un processo di sviluppo definito da Booch, Rumbaugh, Jacobson (autori dell Unified Modeling Language). Il RUP è un

Dettagli

BRM. Tutte le soluzioni. per la gestione delle informazioni aziendali. BusinessRelationshipManagement

BRM. Tutte le soluzioni. per la gestione delle informazioni aziendali. BusinessRelationshipManagement BRM BusinessRelationshipManagement Tutte le soluzioni per la gestione delle informazioni aziendali - Business Intelligence - Office Automation - Sistemi C.R.M. I benefici di BRM Garantisce la sicurezza

Dettagli

Schema Professionista della Security Profilo Senior Security Manager - III Livello

Schema Professionista della Security Profilo Senior Security Manager - III Livello STATO DELLE REVISIONI rev. n SINTESI DELLA MODIFICA DATA 0 05-05-2015 VERIFICA Direttore Qualità & Industrializzazione Maria Anzilotta APPROVAZIONE Direttore Generale Giampiero Belcredi rev. 0 del 2015-05-05

Dettagli

top Le funzioni di stampa prevedono elenchi, etichette, statistiche e molto altro.

top Le funzioni di stampa prevedono elenchi, etichette, statistiche e molto altro. La collana TOP è una famiglia di applicazioni appositamente studiata per il Terzo Settore. Essa è stata infatti realizzata in continua e fattiva collaborazione con i clienti. I programmi di questa collana

Dettagli

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Francesco Clabot Responsabile erogazione servizi tecnici 1 francesco.clabot@netcom-srl.it Fondamenti di ITIL per la Gestione dei Servizi Informatici Il

Dettagli

La presente copia informatica, destinata unicamente alla pubblicazione sull'albo Pretorio on Line, e' conforme al documento originale ai sensi del

La presente copia informatica, destinata unicamente alla pubblicazione sull'albo Pretorio on Line, e' conforme al documento originale ai sensi del COMUNE DI MILANO Dichiarazione di conformità dei documenti informatici con gli originali cartacei. Ai sensi del DPR 445/2000 attesto che il documento che precede, composto di n. 20 fogli, è copia conforme

Dettagli

MARKETING INTELLIGENCE SUL WEB:

MARKETING INTELLIGENCE SUL WEB: Via Durini, 23-20122 Milano (MI) Tel.+39.02.77.88.931 Fax +39.02.76.31.33.84 Piazza Marconi,15-00144 Roma Tel.+39.06.32.80.37.33 Fax +39.06.32.80.36.00 www.valuelab.it valuelab@valuelab.it MARKETING INTELLIGENCE

Dettagli

STS. Profilo della società

STS. Profilo della società STS Profilo della società STS, Your ICT Partner Con un solido background accademico, regolari confronti con il mondo della ricerca ed esperienza sia nel settore pubblico che privato, STS è da oltre 20

Dettagli

Pagine romane (I-XVIII) OK.qxd:romane.qxd 7-09-2009 16:23 Pagina VI. Indice

Pagine romane (I-XVIII) OK.qxd:romane.qxd 7-09-2009 16:23 Pagina VI. Indice Pagine romane (I-XVIII) OK.qxd:romane.qxd 7-09-2009 16:23 Pagina VI Prefazione Autori XIII XVII Capitolo 1 Sistemi informativi aziendali 1 1.1 Introduzione 1 1.2 Modello organizzativo 3 1.2.1 Sistemi informativi

Dettagli

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT IT PROCESS EXPERT 1. CARTA D IDENTITÀ... 2 2. CHE COSA FA... 3 3. DOVE LAVORA... 4 4. CONDIZIONI DI LAVORO... 5 5. COMPETENZE... 6 Quali competenze sono necessarie... 6 Conoscenze... 8 Abilità... 9 Comportamenti

Dettagli

Webinar: Cloud Computing e Pubblica Amministrazione

Webinar: Cloud Computing e Pubblica Amministrazione Webinar: Cloud Computing e Pubblica Amministrazione Forum PA Webinar, 21 luglio 2015 Parleremo di: Il Gruppo e il network di Data Center Panoramica sul Cloud Computing Success Case: Regione Basilicata

Dettagli

Processi ITIL. In collaborazione con il nostro partner:

Processi ITIL. In collaborazione con il nostro partner: Processi ITIL In collaborazione con il nostro partner: NetEye e OTRS: la piattaforma WÜRTHPHOENIX NetEye è un pacchetto di applicazioni Open Source volto al monitoraggio delle infrastrutture informatiche.

Dettagli

Towards Responsible Public Administration BEST PRACTICE CASE

Towards Responsible Public Administration BEST PRACTICE CASE 7 TH QUALITY CONFERENCE Towards Responsible Public Administration BEST PRACTICE CASE INFORMAZIONI DI BASE 1. Stato: Italia 2. Nome del progetto: La diffusione di Best Practice presso gli Uffici Giudiziari

Dettagli

Indice. La Missione 3. La Storia 4. I Valori 5. I Clienti 7. I Numeri 8. I Servizi 10

Indice. La Missione 3. La Storia 4. I Valori 5. I Clienti 7. I Numeri 8. I Servizi 10 Indice La Missione 3 La Storia 4 I Valori 5 I Clienti 7 I Numeri 8 I Servizi 10 La Missione REVALO: un partner operativo insostituibile sul territorio. REVALO ha come scopo il mantenimento e l incremento

Dettagli

May Informatica S.r.l.

May Informatica S.r.l. May Informatica S.r.l. Brochure Aziendale Copyright 2010 May Informatica S.r.l. nasce con il preciso scopo di dare soluzioni avanzate alle problematiche legate all'information Technology. LA NOSTRA MISSIONE

Dettagli

V I V E R E L ' E C C E L L E N Z A

V I V E R E L ' E C C E L L E N Z A VIVERE L'ECCELLENZA L'ECCELLENZA PLURIMA Le domande, come le risposte, cambiano. Gli obiettivi restano, quelli dell eccellenza. 1995-2015 Venti anni di successi dal primo contratto sottoscritto con l Istituto

Dettagli

Nasce un nuovo modo di pensare alla posta DAL TUO PC STAMPI UN DOCUMENTO E SPEDISCI UNA BUSTA LA TUA POSTA IN UN CLICK

Nasce un nuovo modo di pensare alla posta DAL TUO PC STAMPI UN DOCUMENTO E SPEDISCI UNA BUSTA LA TUA POSTA IN UN CLICK Nasce un nuovo modo di pensare alla posta DAL TUO PC STAMPI UN DOCUMENTO E SPEDISCI UNA BUSTA LA TUA POSTA IN UN CLICK LA TUA POSTA IN UN CLICK Clicca&Posta è una soluzione software per la gestione della

Dettagli

OPEN DAY: ELOCAL GROUP RELOADED

OPEN DAY: ELOCAL GROUP RELOADED L'ingegneria di Elocal Roberto Boccadoro / Luca Zucchelli OPEN DAY: ELOCAL GROUP RELOADED ELOCAL GROUP SRL Chi siamo Giorgio Dosi Lorenzo Gatti Luca Zucchelli Ha iniziato il suo percorso lavorativo in

Dettagli

Linee Guida per un sistema di gestione della salute e sicurezza sul lavoro (SGSL)

Linee Guida per un sistema di gestione della salute e sicurezza sul lavoro (SGSL) Linee Guida per un sistema di gestione della salute e sicurezza sul lavoro (SGSL) Guida operativa Ottobre 2003 1 SOMMARIO Presentazione pag. 4 Premessa (da Linee Guida UNI-INAIL) pag. 5 A. Finalità (da

Dettagli

Risposte ai quesiti ricevuti per l Avviso di gara per la realizzazione del sistema informatico per la gestione richieste di finanziamento FAPISI

Risposte ai quesiti ricevuti per l Avviso di gara per la realizzazione del sistema informatico per la gestione richieste di finanziamento FAPISI Risposte ai quesiti ricevuti per l Avviso di gara per la realizzazione del sistema informatico per la gestione richieste di finanziamento FAPISI Forniamo in questo articolo le risposte ai 53 quesiti ricevuti

Dettagli

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Master Universitario di II livello in Interoperabilità Per la Pubblica Amministrazione e Le Imprese Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Lavoro pratico II Periodo didattico

Dettagli

Architettura di un sistema informatico 1 CONCETTI GENERALI

Architettura di un sistema informatico 1 CONCETTI GENERALI Architettura di un sistema informatico Realizzata dal Dott. Dino Feragalli 1 CONCETTI GENERALI 1.1 Obiettivi Il seguente progetto vuole descrivere l amministrazione dell ITC (Information Tecnology end

Dettagli

Le Reti Informatiche

Le Reti Informatiche Le Reti Informatiche modulo 10 Prof. Salvatore Rosta www.byteman.it s.rosta@byteman.it 1 Nomenclatura: 1 La rappresentazione di uno schema richiede una serie di abbreviazioni per i vari componenti. Seguiremo

Dettagli

Sistemi di supporto alle decisioni Ing. Valerio Lacagnina

Sistemi di supporto alle decisioni Ing. Valerio Lacagnina Cosa è il DSS L elevato sviluppo dei personal computer, delle reti di calcolatori, dei sistemi database di grandi dimensioni, e la forte espansione di modelli basati sui calcolatori rappresentano gli sviluppi

Dettagli

THUN con ARIS: dall'ottimizzazione dei processi verso l enterprise SOA

THUN con ARIS: dall'ottimizzazione dei processi verso l enterprise SOA SAP World Tour 2007 - Milano 11-12 Luglio 2007 THUN con ARIS: dall'ottimizzazione dei processi verso l enterprise SOA Agenda Presentazione Derga Consulting Enterprise SOA Allineamento Processi & IT Il

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA PRESENTAZIONE DI ISTANZE E DICHIARAZIONI PER VIA TELEMATICA

REGOLAMENTO PER LA PRESENTAZIONE DI ISTANZE E DICHIARAZIONI PER VIA TELEMATICA COMMUNE DE GRESSAN REGOLAMENTO PER LA PRESENTAZIONE DI ISTANZE E DICHIARAZIONI PER VIA TELEMATICA Approvazione deliberazione del Consiglio comunale n. 10 del 13/01/2012 del Consiglio comunale n. del Art.

Dettagli

E-MAIL INTEGRATA OTTIMIZZAZIONE DEI PROCESSI AZIENDALI

E-MAIL INTEGRATA OTTIMIZZAZIONE DEI PROCESSI AZIENDALI E-MAIL INTEGRATA OTTIMIZZAZIONE DEI PROCESSI AZIENDALI E-MAIL INTEGRATA Ottimizzazione dei processi aziendali Con il modulo E-mail Integrata, NTS Informatica ha realizzato uno strumento di posta elettronica

Dettagli

L.R. N. 19/2002: ACCREDITAMENTO ORGANISMI DI FORMAZIONE

L.R. N. 19/2002: ACCREDITAMENTO ORGANISMI DI FORMAZIONE L.R. N. 19/2002: ACCREDITAMENTO ORGANISMI DI FORMAZIONE 1 INDICE Introduzione pag. 5 Domanda (1) Cos è il sistema regionale di accreditamento? pag. 5 Domanda (2) Cosa deve fare un Ente di formazione per

Dettagli

Privacy Policy del sito http://www.plastic-glass.com

Privacy Policy del sito http://www.plastic-glass.com Cos'è una PRIVACY POLICY Privacy Policy del sito http://www.plastic-glass.com Questo documento, concernente le politiche di riservatezza dei dati personali di chi gestisce il sito Internet http://www.plastic-glass.com

Dettagli

Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School.

Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School. Avviso 2014C-01 del 30/12/2014 Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School. La Fondazione Bologna University Business School (d ora in poi

Dettagli

Il pos virtuale di CartaSi per le vendite a distanza

Il pos virtuale di CartaSi per le vendite a distanza X-Pay Il pos virtuale di CartaSi per le vendite a distanza Agenda CartaSi e l e-commerce Chi è CartaSi CartaSi nel mercato Card Not Present I vantaggi I vantaggi offerti da X-Pay I vantaggi offerti da

Dettagli

DOCUMENTO PRELIMINARE ALLA PROGETTAZIONE

DOCUMENTO PRELIMINARE ALLA PROGETTAZIONE UNIVERSITA' DEGLI STUDI SASSARI UFFICIO TECNICO LAVORI DI RISTRUTTURAZIONE, RESTAURO CONSERVATIVO E ADEGUAMENTO NORMATIVO DELL EDIFICIO SITO IN SASSARI IN LARGO PORTA NUOVA DOCUMENTO PRELIMINARE ALLA PROGETTAZIONE

Dettagli

Realizzare un architettura integrata di Business Intelligence

Realizzare un architettura integrata di Business Intelligence Realizzare un architettura integrata di Business Intelligence Un sistema integrato di Business Intelligence consente all azienda customer oriented una gestione efficace ed efficiente della conoscenza del

Dettagli

Introduzione al GIS (Geographic Information System)

Introduzione al GIS (Geographic Information System) Introduzione al GIS (Geographic Information System) Sommario 1. COS E IL GIS?... 3 2. CARATTERISTICHE DI UN GIS... 3 3. COMPONENTI DI UN GIS... 4 4. CONTENUTI DI UN GIS... 5 5. FASI OPERATIVE CARATTERIZZANTI

Dettagli

IT Club FVG Ditedi CMDBuild: case study di un progetto open source www.cmdbuild.org Fabio Bottega f.bottega@tecnoteca.com

IT Club FVG Ditedi CMDBuild: case study di un progetto open source www.cmdbuild.org Fabio Bottega f.bottega@tecnoteca.com IT Club FVG Ditedi CMDBuild: case study di un progetto open source www.cmdbuild.org Fabio Bottega f.bottega@tecnoteca.com 2 Tecnoteca è nata nel 2000 con sede a Tavagnacco ha scelto da subito di lavorare

Dettagli

RUP (Rational Unified Process)

RUP (Rational Unified Process) RUP (Rational Unified Process) Caratteristiche, Punti di forza, Limiti versione del tutorial: 3.3 (febbraio 2007) Pag. 1 Unified Process Booch, Rumbaugh, Jacobson UML (Unified Modeling Language) notazione

Dettagli

PUBLIC, PRIVATE O HYBRID CLOUD: QUAL È IL TIPO DI CLOUD OTTIMALE PER LE TUE APPLICAZIONI?

PUBLIC, PRIVATE O HYBRID CLOUD: QUAL È IL TIPO DI CLOUD OTTIMALE PER LE TUE APPLICAZIONI? PUBLIC, PRIVATE O HYBRID CLOUD: QUAL È IL TIPO DI CLOUD OTTIMALE PER LE TUE APPLICAZIONI? Le offerte di public cloud proliferano e il private cloud è sempre più diffuso. La questione ora è come sfruttare

Dettagli

Servizi di consulenza e soluzioni ICT

Servizi di consulenza e soluzioni ICT Servizi di consulenza e soluzioni ICT Juniortek S.r.l. Fondata nell'anno 2004, Juniortek offre consulenza e servizi nell ambito dell informatica ad imprese e professionisti. L'organizzazione dell'azienda

Dettagli

dott.ssa C.ristina Mugnai Revisione: 1

dott.ssa C.ristina Mugnai Revisione: 1 Tipo di documento: Progetto - Commissione Didattica 27 giugno 2011 Pag. 1 di 9 Premessa Il progetto nasce con l obiettivo di: a) informatizzare il processo di presentazione della domanda di laurea in analogia

Dettagli

PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI DIPARTIMENTO DELLA FUNZIONE PUBBLICA

PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI DIPARTIMENTO DELLA FUNZIONE PUBBLICA PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI DIPARTIMENTO DELLA FUNZIONE PUBBLICA DIRETTIVA DEL MINISTRO DELLA FUNZIONE PUBBLICA SULLA RILEVAZIONE DELLA QUALITA PERCEPITA DAI CITTADINI A tutti i Ministeri - Uffici

Dettagli

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it ISO 9001: 2008 Profilo Aziendale METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it Sede legale: * Viale Brodolini, 117-60044 - Fabriano (AN) - Tel. 0732.251856 Sede amministrativa:

Dettagli

CORPORATE OVERVIEW. www.akhela.com

CORPORATE OVERVIEW. www.akhela.com CORPORATE OVERVIEW www.akhela.com BRIDGE THE GAP CORPORATE OVERVIEW Bridge the gap Akhela è un azienda IT innovativa che offre al mercato servizi e soluzioni Cloud Based che aiutano le aziende a colmare

Dettagli

Freight&Shipping. www.sp1.it. TRASPORTO marittimo TRASPORTO VIA TERRA TRASPORTO AEREO. business intelligence. doganale

Freight&Shipping. www.sp1.it. TRASPORTO marittimo TRASPORTO VIA TERRA TRASPORTO AEREO. business intelligence. doganale Freight&Shipping www.sp1.it marittimo AEREO VIA TERRA dogana magazzino doganale business intelligence SP1, il Freight & Shipping entra spedito nel futuro SP1 è un nuovo applicativo web. Non si installa

Dettagli

2013 Skebby. Tutti i diritti riservati.

2013 Skebby. Tutti i diritti riservati. Disclaimer: "# $%&'(&)'%# *("# +,(-(&'(# *%$).(&'%#,/++,(-(&'/# 0"#.(1"0%# *(""20&3%,./40%&(# /# &%-',/# disposizione. Abbiamo fatto del nostro meglio per assicurare accuratezza e correttezza delle informazioni

Dettagli