SOCIAL HOUSING: Quadro interpretativo dei metodi e delle esperienze in Italia Torino, 17 maggio 2007

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "SOCIAL HOUSING: Quadro interpretativo dei metodi e delle esperienze in Italia Torino, 17 maggio 2007"

Transcript

1 SOCIAL HOUSING: Quadro interpretativo dei metodi e delle esperienze in Italia Torino, 17 maggio 2007 Franco Prizzon Luisa Ingaramo Marco Bagnasacco

2 SOCIAL HOUSING HOUSING Una prima definizione (derivata da quella del CECODHAS Comite Europeen de Coordination de l Habitat Social): ALLOGGI E SERVIZI, CON FORTE CONNOTAZIONE SOCIALE, PER COLORO CHE NON RIESCONO A SODDISFARE IL PROPRIO BISOGNO ABITATIVO SUL MERCATO (PER RAGIONI ECONOMICHE O PER ASSENZA DI UN OFFERTA ADEGUATA), CERCANDO DI RAFFORZARE LA LORO CONDIZIONE

3 ELEMENTI CHE CARATTERIZZANO L HOUSING/SOCIAL HOUSING PLURALITA DI AZIONI E INIZIATIVE FORTE CONNOTAZIONE SOCIALE (TALE DA RENDERE CHIARAMENTE DISTINGUIBILI GLI INTERVENTI DA QUELLI DI MERCATO) RIFERIMENTO AD UN TARGET SOCIALE AMPIO (COLORO CHE NON RIESCONO A SODDISFARE IL PROPRIO BISOGNO ABITATIVO SUL MERCATO) PERCORSI DI ACCOMPAGNAMENTO PER LE PERSONE E PER LE FAMIGLIE

4 ELEMENTI CHE CONDIZIONANO L HOUSING/SOCIAL HOUSING AGEVOLAZIONI FISCALI (Imposte dirette/regime IVA speciale) ACCESSO AL CREDITO E STRUMENTI FINANZIARI (Canali di finanziamento agevolato/fondi di garanzia) RELAZIONI CON LE COMUNITA E CON I RESIDENTI (Comunità sostenibili/servizi/controllo sociale/partecipazione) HOUSING SOCIAL HOUSING ACCESSO AD AREE A COSTI CALMIERATI, URBANISTICA (Pianificazione territoriale/identificazione delle aree) LEGISLAZIONE E QUADRO NORMATIVO (Definizione del settore/creazione di nuovi strumenti dedicati agli operatori accreditati) POLITICHE NAZIONALI, REGIONALI E LOCALI (Rilievo bisogni/obiettivi programmatori/sussidi livello dei canoni/criteri di assegnazione)

5 Le esperienze presentate restituiscono un quadro significativo dell insieme degli strumenti predisposti nelle differenti realtà locali relativamente al social housing in Italia. L elenco degli strumenti per rispondere al nuovo disagio abitativo può essere analizzato almeno secondo tre chiavi di lettura predominanti: TIPOLOGIA INTERVENTI DESTINATARI SOGGETTI PROMOTORI

6 LE TIPOLOGIE DEGLI INTERVENTI Residenze temporanee SPERIMENTAZIONI Cohousing Autocostruzione INTERVENTI PER L AFFITTO A CANONE MODERATO IMMOBILIARE SOCIALE PIANI DI INVESTIMENTO NELL ERP Strumenti di pianificazione urbanistica Strumenti finanziari Piani per locazione/riscatto Servizi di supporto Servizi di accompagnamento Programmi e interventi

7 I DESTINATARI DEGLI INTERVENTI LAVORATORI ITALIANI E STRANIERI IN MOBILITÀ FAMIGLIE IMMIGRATE ANZIANI GIOVANI: STUDENTI E LAVORATORI PRECARI SINGLE E SEPARATI GIOVANI COPPIE EX CARCERATI NUOVE FASCE SOCIALI A RISCHIO ENTI E ORGANIZZAZIONI FAMIGLIE A BASSO E MEDIO-BASSO REDDITO NON VINCOLATO A SPECIFICHE CATEGORIE

8 I SOGGETTI PROMOTORI PUBBLICO: COMUNI, REGIONI PRIVATO: ASSOCIAZIONI, FONDAZIONI, COOPERATIVE, PROMOTORI, BANCHE ASSOCIAZIONI DI CATEGORIA TERZO SETTORE ISTITUZIONI RELIGIOSE

9 SPERIMENTAZIONI DESTINATARI: RESIDENZE TEMPORANEE persone che per ragioni di carattere sociale, economico, familiare, professionale, vivono una fase di transizione o di momentanea difficoltà CARATTERISTICHE: Mix tipologie abitative (dall albergo sociale alla struttura ricettiva per turismo sostenibile, agli appartamenti monobilocali) Modalità di accesso, permanenza e uscita (dalla segnalazione dei servizi sociali, alla candidatura spontanea ) Presenza di funzioni accessorie di collegamento con il contesto territoriale locale Servizi di accompagnamento

10 ALCUNI ESEMPI: Firenze, Albergo Popolare Fioretta Mazzei Milano, Fondazione S. Carlo (ONLUS) Milano, Villaggio Barona Padova, Casa a colori Torino, Residenza Open 011 Torino, Ospiteria dell Arsenale della Pace - SERMIG Torino, Programma Housing della Compagnia di S. Paolo Regione Toscana, Villaggio La Brocchi

11 Milano - Villaggio Barona Secondo quanto indicato nel P.R.G. del 1976 sull intera area era applicato un vincolo a standard. Pertanto è stata prevista un innovativa modalità di trattamento tecnico per la quale ciò che costituisce servizio per la comunità insediata include la casa e le funzioni commerciali orientate a svolgere una funzione sociale. Il progetto è suddiviso in quattro ambiti funzionali: la residenza sociale e il commercio il pensionato sociale integrato i servizi alla persona il verde pubblico

12 L intervento prevede differenti iniziative e attività che si affiancano e convivono nello stesso spazio: 78 alloggi di edilizia sociale in locazione a canone moderato e sociale; spazi per il commercio e per l artigianato connessi con le funzioni di servizio; 120 posti letto per studenti e giovani lavoratori; un parco pubblico attrezzato, una palestra, una sala di lettura e una sala per incontri pubblici aperte anche al quartiere; quattro comunità alloggio (per anziani, malati terminali, ragazze madri e disabili intellettivi); strutture di servizio destinate alle famiglie in difficoltà con bambini in età prescolare a carico, agli anziani autosufficienti del quartiere, ai disabili fisici e psichici, ai drop out; un centro di animazione e promozione culturale.

13 SPERIMENTAZIONI COHOUSING E AUTOCOSTRUZIONE COHOUSING = CONDIVISIONE DI SPAZI ABITATIVI, RISORSE E SERVIZI (dal miglior utilizzo di appartamenti di medio-grandi dimensioni al condominio solidale ) AUTOCOSTRUZIONE = COSTRUIRE INSIEME (ANCHE PER L AFFITTO) ovvero coinvolgere i futuri destinatari nell'intero processo di realizzazione della nuova casa

14 ALCUNI ESEMPI: Torino - Ylda (Young People for Local Development Association) Comune di Milano - Bovisa 01 Regione Umbria - Un tetto per tutti

15 Regione Umbria - Un tetto per tutti Un Tetto per Tutti è la prima esperienza di autocostruzione associata multietnica realizzata in Italia. Partita nella primavera del 2001 in Umbria su iniziativa della cooperativa sociale Alisei, oggi conta su quattro cantieri conclusi (di cui uno a Ravenna) per un totale di 75 abitazioni. Le tre cooperative fondate e i relativi cantieri aperti sono: Quarantotto mani a Terni (24 case), Casatua a Marciano (13 case), Arna Insieme a Perugia (15 case). A Ravenna nel primo progetto a Piangipane saranno realizzate 26 abitazioni. Gli utenti del progetto sono gli stessi autocostruttori: singoli, famiglie e coppie; e sono per il 58% immigrati.

16 In sintesi, il progetto può strutturarsi nelle seguenti fasi: individuazione delle aree e coinvolgimento degli Enti Locali; promozione presso l opinione pubblica; individuare, selezionare e formare i candidati, stranieri, ed italiani, che saranno coinvolti nell'iniziativa; creare la cooperativa edilizia che assocerà tra loro i beneficiari; rendere in grado i beneficiari di acquisire le competenze e le tecniche necessarie al lavoro in modalità di autocostruzione; adempiere le pratiche amministrative necessarie per la realizzazione del progetto edilizio; individuare l'istituto di credito che concederà il mutuo finanziario; lavoro nei cantieri.

17 INTERVENTI PER L AFFITTO A CANONE MODERATO STRUMENTI DI PIANIFICAZIONE URBANISTICA MECCANISMI/INCENTIVI DI TIPO URBANISTICO PER L ACQUISIZIONE DI AREE/EDIFICI DA DESTINARE ALLA LOCAZIONE TEMPORANEA/PERMANENTE

18 ALCUNI ESEMPI: Bologna, Piano Strutturale comunale (PSC) Bolzano, Progetto CasaNova Casalecchio di Reno, Programma riqualificazione urbana S. Biagio Firenze, Piano Strutturale comunale (PSC) Milano, Abitare Milano 1-2 Ravenna, Piano Strutturale comunale (PSC) Roma, nuovo Piano Regolatore Generale (PRG) Schio, Piano Regolatore Generale (PRG)

19 Firenze - Piano Strutturale Comunale (PSC) Il Comune di Firenze attraverso lo strumento del PSC assimila l edilizia sociale ad una componente aggiuntiva degli standard urbanistici. Ambito di applicazione: Tutti gli interventi di nuova edificazione e recupero di superficie >2.000 mq Attuazione diretta del 20% di T SUL destinata a Mancata realizzazione del 20 % di SUL 100% Affitto permanente Esenzione sul contributo sul costo di costruzione e fiscale Misto affitto permanente e temporaneo Cessione all AC superfici non realizzate e versamento di 600 /mq di sup. non realizzata Su superfici di affitto temporaneo vincolo locativo di 12 anni e versamento di quota di 360 /mq

20 INTERVENTI PER L AFFITTO A CANONE MODERATO STRUMENTI FINANZIARI PIANI DI INTERVENTO PER ABITAZIONI IN LOCAZIONE/RISCATTO A CANONI MODERATI CHE PREVEDONO IN TUTTO O IN PARTE IL RECUPERO DELL INVESTIMENTO

21 ALCUNI ESEMPI: Provincia di Parma, Fondo di garanzia per la locazione a lavoratori immigrati dipendenti da aziende della provincia di Parma (fondo di garanzia) Provincia di Verona, La Casa per gli Extracomunitari (fondo di garanzia) Regione Veneto, Fondazione La Casa (fondo di garanzia) Bologna, Fondo immobiliare per l housing sociale (fondo immobiliare) Milano, Fondazione Housing Sociale (fondo immobiliare) Venezia, La Immobiliare Veneziana - IVE (fondo immobiliare) Proposta ANCI-CRESME Alessandria, Oikos 2006

22 Milano - Fondazione Housing Sociale La Fondazione Cariplo ha incluso l'housing sociale fra le proprie attività nel settore dei servizi alla persona a partire dal 2000.

23 IMMOBILIARE SOCIALE SERVIZI DI SUPPORTO E DI ACCOMPAGNAMENTO SERVIZI RIVOLTI A PERSONE E FAMIGLIE SIA DI TIPO IMMOBILIARE SIA DI TIPO SOCIALE (questa tipologia, più che altre, è trasversale)

24 ALCUNI ESEMPI: Cesena, Società per l affitto onlus Forlì, Società per l affitto Modena, Agenzia per la casa per famiglie e anziani in condizioni di disagio Padova, Cooperativa Nuovo Villaggio Padova, operazione Casabuona Torino, Centro servizi Lo.C.A.Re. Udine, Vicini di casa onlus Provincia di Rimini, Agenzia per la locazione dell azienda Casa Emilia-Romagna

SOCIAL HOUSING: Quadro interpretativo dei metodi e delle esperienze in Italia

SOCIAL HOUSING: Quadro interpretativo dei metodi e delle esperienze in Italia POLITECNICO DI TORINO SOCIAL HOUSING: Quadro interpretativo dei metodi e delle esperienze in Italia 17 maggio 2007 Franco Prizzon Luisa Ingaramo Marco Bagnasacco SOCIAL HOUSING: Quadro interpretativo dei

Dettagli

BOZZA. SOCIAL HOUSING: Quadro interpretativo dei metodi e delle esperienze in Italia. 19 aprile 2007. Franco Prizzon. Luisa Ingaramo.

BOZZA. SOCIAL HOUSING: Quadro interpretativo dei metodi e delle esperienze in Italia. 19 aprile 2007. Franco Prizzon. Luisa Ingaramo. POLITECNICO DI TORINO SOCIAL HOUSING: Quadro interpretativo dei metodi e delle esperienze in Italia 19 aprile 2007 Franco Prizzon Luisa Ingaramo Marco Bagnasacco BOZZA SOCIAL HOUSING: Quadro interpretativo

Dettagli

NEL MEZZO DEL CAMMIN : IL SOCIAL HOUSING, A CHE PUNTO SIAMO? Angela Airoldi

NEL MEZZO DEL CAMMIN : IL SOCIAL HOUSING, A CHE PUNTO SIAMO? Angela Airoldi NEL MEZZO DEL CAMMIN : IL SOCIAL HOUSING, A CHE PUNTO SIAMO? Angela Airoldi Responsabile Area Economia Urbana e Immobiliare CERTeT Università L. Bocconi Ricercatore senior Gruppo CLAS 8 giugno 2011, fieramilano

Dettagli

ABITARE SOCIALE UNA COMUNITA LOCALE SOLIDALE

ABITARE SOCIALE UNA COMUNITA LOCALE SOLIDALE City Reformers Workshop, Torino Torino: urban regeneration & housing policies what can we learn? 19-20 th May, 2008 ABITARE SOCIALE UNA COMUNITA LOCALE SOLIDALE Giovanni Magnano Settore Edilizia Sociale

Dettagli

Gli esiti del sondaggio sull Housing Sociale nel territorio bassanese Bassano del Grappa, 17 aprile 2015

Gli esiti del sondaggio sull Housing Sociale nel territorio bassanese Bassano del Grappa, 17 aprile 2015 Gli esiti del sondaggio sull Housing Sociale nel territorio bassanese Bassano del Grappa, 17 aprile 2015 Opportunità socioeconomica per rilanciare il settore edile, il mercato immobiliare e quello degli

Dettagli

Le politiche abitative Quali politiche per quali contesti? Giulia Cordella Corso politica sociale 2014-2015 giulia.cordella@gmail.com Cosa sono Interventi che si muovono per assicurare agli individui e

Dettagli

1 AGGIORNAMENTO 2008 Focus sulle aree metropolitane

1 AGGIORNAMENTO 2008 Focus sulle aree metropolitane OSSERVATORIO FILLEACASA Disagio e politiche abitative in Italia 1 AGGIORNAMENTO 2008 Focus sulle aree metropolitane a cura di Alessandra Graziani ROMA, novembre 2008 INDICE LA CRITICITÀ DEL FABBISOGNO

Dettagli

AAA GIOVANE PRECARIO CERCA CASA

AAA GIOVANE PRECARIO CERCA CASA AAA GIOVANE PRECARIO CERCA CASA RICERCA SULL EMERGENZA ABITATIVA A TORINO TORINO, 10 MARZO 2011 1 Ogni individuo ha il diritto ad un tenore di vita sufficiente a garantire la salute e il benessere proprio

Dettagli

NOTA TECNICA SUL PIANO CASA

NOTA TECNICA SUL PIANO CASA NOTA TECNICA SUL PIANO CASA L art. 11 della legge 133/08 ha inteso rilanciare un Piano Casa per realizzare un offerta di alloggi in proprietà e in locazione prima casa nelle aree di bisogno abitativo,

Dettagli

SOCIAL HOUSING UNA RASSEGNA DELLE INIZIATIVE IN CORSO

SOCIAL HOUSING UNA RASSEGNA DELLE INIZIATIVE IN CORSO SOCIAL HOUSING UNA RASSEGNA DELLE INIZIATIVE IN CORSO Gennaio 2011 In vista del terzo Rapporto Nomisma su La condizione abitativa in Italia. Le buone pratiche e l'efficacia delle azioni intraprese si presenta

Dettagli

Dal Saggio Il gestore sociale quale garante della sostenibilità negli interventi di Housing Sociale

Dal Saggio Il gestore sociale quale garante della sostenibilità negli interventi di Housing Sociale Dal Saggio Il gestore sociale quale garante della sostenibilità negli interventi di Housing Sociale Maria Luisa Del Gatto Dipartimento BEST, Politecnico di Milano Giordana Ferri Fondazione Housing Sociale

Dettagli

Investimenti deliberati da CDP Investimenti Sgr per conto del Fondo Investimenti per l Abitare (dati aggiornati al 24 settembre 2014)

Investimenti deliberati da CDP Investimenti Sgr per conto del Fondo Investimenti per l Abitare (dati aggiornati al 24 settembre 2014) Investimenti deliberati da CDP Investimenti Sgr per conto del Fondo Investimenti per l Abitare (dati aggiornati al 24 settembre 2014) Il Fia ha finora assunto complessivamente delibere definitive d investimento

Dettagli

HOUSING SOCIALE, RIQUALIFICAZIONE URBANA E QUALITÀ DELL ABITARE

HOUSING SOCIALE, RIQUALIFICAZIONE URBANA E QUALITÀ DELL ABITARE HOUSING SOCIALE, RIQUALIFICAZIONE URBANA E QUALITÀ DELL ABITARE a cura degli architetti Roberta Prampolini Daniela Rimondi F/01_FASCICOLO 1_DESCRIZIONE DELLA RICERCA Indice 1. La ricerca 2. Gli obiettivi

Dettagli

Programma regionale AUTOCOSTRUZIONE ASSOCIATA IN AFFITTO: NUOVE SPERIMENTAZIONI

Programma regionale AUTOCOSTRUZIONE ASSOCIATA IN AFFITTO: NUOVE SPERIMENTAZIONI Unità Organizzativa Casa Struttura Programmi per l edilizia residenziale pubblica Programma regionale AUTOCOSTRUZIONE ASSOCIATA IN AFFITTO: NUOVE SPERIMENTAZIONI Ancitel Lombardia- Risorse Comuni Milano,

Dettagli

Fondo Housing Toscano

Fondo Housing Toscano Fondo Housing Toscano HOUSING SOCIALE_ Definizione Nuova offerta di alloggi e servizi con forte connotazione sociale per coloro che non riescono a soddisfare il proprio bisogno abitativo sul mercato per

Dettagli

Veneto Casa. Storia e prospettive future 19/11/2012. Fondo di Investimento Immobiliare Etico per l Housing Sociale.

Veneto Casa. Storia e prospettive future 19/11/2012. Fondo di Investimento Immobiliare Etico per l Housing Sociale. 19/11/2012 Veneto Casa Fondo di Investimento Immobiliare Etico per l Housing Sociale Storia e prospettive future 15 Novembre 2012 I.I. BENI Beni STABILI Stabili Gestioni GESTIONI S.P.A S.P.A. SGR - SGR

Dettagli

La legislazione regionale in tema di fondi immobiliari per l edilizia privata sociale

La legislazione regionale in tema di fondi immobiliari per l edilizia privata sociale La legislazione regionale in tema di fondi immobiliari per l edilizia privata sociale Le iniziative della Regione Emilia- Romagna per l housing sociale Bologna 15 novembre 2012 Caterina Brancaleoni Nucleo

Dettagli

4 UNA COMUNITÀ SOLIDALE APERTA E ACCOGLIENTE LE NUOVE MAPPE DEL DISAGIO: POTENZIARE IL MONITORAGGIO

4 UNA COMUNITÀ SOLIDALE APERTA E ACCOGLIENTE LE NUOVE MAPPE DEL DISAGIO: POTENZIARE IL MONITORAGGIO 4 UNA COMUNITÀ SOLIDALE APERTA E ACCOGLIENTE Il contesto di riferimento (1999-2004): Nel quinquennio precedente la spesa sociale è stata raddoppiata mettendo in campo risorse per la parte più debole e

Dettagli

SOCIAL HOUSING E FONDI IMMOBILIARI

SOCIAL HOUSING E FONDI IMMOBILIARI SOCIAL HOUSING E FONDI IMMOBILIARI Milano, 26 Novembre 2010 L intervento pubblico: principi di intervento Nel contesto odierno l intervento pubblico deve essere finalizzato a : Individuare soluzioni per

Dettagli

Social Housing: residenzialità integrata e collaborativa tra pubblico e privato

Social Housing: residenzialità integrata e collaborativa tra pubblico e privato Social Housing: residenzialità integrata e collaborativa tra pubblico e privato 17.XII.2014 Obiettivo del seminario Fornire primi elementi per valutare interventi contenenti alloggi sociali I temi della

Dettagli

ANALISI E PROSPETTIVE DELLA CRISI ABITATIVA A GENOVA

ANALISI E PROSPETTIVE DELLA CRISI ABITATIVA A GENOVA Convegno ANALISI E PROSPETTIVE DELLA CRISI ABITATIVA A GENOVA Genova 5 Marzo 2013 Salone di rappresentanza di Palazzo Tursi INDICE DEGLI ARGOMENTI Introduzione al problema della casa pagina 3 Dati edilizia

Dettagli

FIA - Fondo Investimenti per l Abitare. Made Expo 2015. Milano, 20 Marzo 2015. Strettamente Riservato e Confidenziale

FIA - Fondo Investimenti per l Abitare. Made Expo 2015. Milano, 20 Marzo 2015. Strettamente Riservato e Confidenziale FIA - Fondo Investimenti per l Abitare Made Expo 2015 Milano, 20 Marzo 2015 Strettamente Riservato e Confidenziale 1 Il Fondo Investimenti per l Abitare in sintesi Il Fondo Investimenti per l Abitare («FIA»):

Dettagli

Esperienze di Autorecupero

Esperienze di Autorecupero 9 Corso di Cooperazione Bari, 01 giugno 2012 Esperienze di Autorecupero Esperienze di Autorecupero Nel mondo Umbrella House (Alphabet City, New York, USA) 2002-2010 Autorecupero di 11 edifici abbandonati,

Dettagli

SERVIZI AZIENDALI INNOVATIVI

SERVIZI AZIENDALI INNOVATIVI SERVIZI AZIENDALI INNOVATIVI L AGENZIA PUBBLICA PER LA LOCAZIONE La gestione di servizi attinenti al soddisfacimento delle esigenze abitative delle famiglie rappresenta una tra le iniziative più innovative

Dettagli

offrire un abitazione migliore a chi già abita nell immobile da decenni e che costituisce la memoria storica del luogo.

offrire un abitazione migliore a chi già abita nell immobile da decenni e che costituisce la memoria storica del luogo. IL PROGETTO Il progetto Maison du monde è realizzato grazie al Fondo Immobiliare di Lombardia e si propone di recuperare e valorizzare un edificio collocato in Via Padova 36, realizzando e offrendo alloggi

Dettagli

SINTESI DELLO STUDIO

SINTESI DELLO STUDIO SINTESI DELLO STUDIO CARO AFFITTI E COSTO PER LA CASA: DIFFICOLTA DA RISOLVERE Maggio 2009 Nel II semestre 2008 le famiglie italiane per pagare l affitto della casa in cui vivono hanno impiegato il 26,4%

Dettagli

DAR nasce nel 1991 per dare risposta a una domanda crescente di casa da parte della popolazione immigrata.

DAR nasce nel 1991 per dare risposta a una domanda crescente di casa da parte della popolazione immigrata. DAR=CASA Master in housing sociale e collaborativo 6 giugno 2014 Maria Chiara Cela Chiara Soletta Sara Travaglini DAR=CASA Società Cooperativa www.darcasa.org La nostra mission Dare una risposta concreta

Dettagli

Creare una smart community Giordana FERRI

Creare una smart community Giordana FERRI Creare una smart community Giordana FERRI Milano, 21 marzo 2015 VERSO IL CONDOMINIO SMART Madeexpo 2015, Milano Brescia, 25 febbraio 2015 Edilizia Privata Sociale e Alloggio Sociale Che cosa si intende

Dettagli

Progetti di Abitare Sociale a Porta Palazzo. a cura di [Progetto the Gate]

Progetti di Abitare Sociale a Porta Palazzo. a cura di [Progetto the Gate] Progetti di Abitare Sociale a Porta Palazzo a cura di [Progetto the Gate] mappatura Progetti di Abitare Sociale a Porta Palazzo CORSO EMILIA VIA CIGNA via san simone 3 via cottolengo 24-26 corso giulio

Dettagli

Fondo Investimenti per l Abitare

Fondo Investimenti per l Abitare Fondo Investimenti per l Abitare Stato di avanzamento Incontro DSC Roma, 18 gennaio 2014 Fondo Investimenti per l Abitare (FIA) Il FIA è stato istituto per realizzare interventi di Edilizia Privata Sociale

Dettagli

Ruolo delle Fondazioni di origine bancaria nei programmi di housing sociale. Padova, Palazzo Moroni, 22 febbraio 2011

Ruolo delle Fondazioni di origine bancaria nei programmi di housing sociale. Padova, Palazzo Moroni, 22 febbraio 2011 Ruolo delle Fondazioni di origine bancaria nei programmi di housing sociale Padova, Palazzo Moroni, 22 febbraio 2011 COS È LA FONDAZIONE La Fondazione ha come scopo la promozione dello sviluppo sociale

Dettagli

La casa nel percorso di autonomia delle nuove generazioni

La casa nel percorso di autonomia delle nuove generazioni La casa nel percorso di autonomia delle nuove generazioni Esiste un emergenza giovanile in Italia e nessuno se n è accorto. Il fatto che 2/3 dei trentenni vive ancora con i genitori non scatena un dibattito

Dettagli

febbraio 2011 Il sistema dei Fondi immobiliari per l edilizia privata sociale

febbraio 2011 Il sistema dei Fondi immobiliari per l edilizia privata sociale Il Sistema Integrato dei Fondi immobiliari per l edilizia privata Sociale FONDI IMMOBILIARI E HOUSING SOCIALE Roberto Brustia CBA Studio Legale e Tributario febbraio 2011 Premessa Per Social Housing si

Dettagli

CASA INTEGRA - BOCCALEONE UN OPPORTUNITÀ ABITATIVA TRA LA CITTÀ E IL QUARTIERE

CASA INTEGRA - BOCCALEONE UN OPPORTUNITÀ ABITATIVA TRA LA CITTÀ E IL QUARTIERE CASA INTEGRA - BOCCALEONE UN OPPORTUNITÀ ABITATIVA TRA LA CITTÀ E IL QUARTIERE AVVISO PUBBLICO PER LA RACCOLTA DI CANDIDATURE PER L ASSEGNAZIONE DI ALLOGGI IN LOCAZIONE A CANONE MODERATO E CON PATTO DI

Dettagli

IL DISAGIO ABITATIVO DEGLI IMMIGRATI: LE RISPOSTE DELL HOUSING SOCIALE

IL DISAGIO ABITATIVO DEGLI IMMIGRATI: LE RISPOSTE DELL HOUSING SOCIALE IL DISAGIO ABITATIVO DEGLI IMMIGRATI: LE RISPOSTE DELL HOUSING SOCIALE di Irene Ponzo Introduzione e Conclusioni di Giovanna Zincone e Irene Ponzo Questa ricerca è stata realizzata con il contributo della

Dettagli

Una risposta alla questione abitativa a Roma: l abitare, non solo case. Conferenza stampa - 27 Aprile 2015

Una risposta alla questione abitativa a Roma: l abitare, non solo case. Conferenza stampa - 27 Aprile 2015 Una risposta alla questione abitativa a Roma: l abitare, non solo case Conferenza stampa - 27 Aprile 2015 Famiglie e abitazioni a Roma 1971 2001 2011 Popolazione 2.781.993 2.546.804 2.617.465 Anziani per

Dettagli

Interventi Sociali anno 2010

Interventi Sociali anno 2010 Comune di Pesaro Assessorato Servizi Sociali Interventi Sociali anno 2010 Pesaro, 14 maggio 2011 Popolazione residente del Comune di Pesaro al 31/12/2010 fascia di età italiani % stranieri % totale 0-14

Dettagli

Bando provinciale assegnazione alloggi E.R.P. 2000 2003 Domande accolte 1.001 1.063 - di cui stranieri 237 253 Fonte: Comune di Prato - Ufficio Casa

Bando provinciale assegnazione alloggi E.R.P. 2000 2003 Domande accolte 1.001 1.063 - di cui stranieri 237 253 Fonte: Comune di Prato - Ufficio Casa Emergenza casa L emergenza abitativa costituisce uno dei principali indicatori di disagio sociale diffuso sul territorio. Per valutare la portata del fabbisogno abitativo nell area, riportiamo di seguito

Dettagli

NOTA ANCAb SUL PIANO CASA

NOTA ANCAb SUL PIANO CASA NOTA ANCAb SUL PIANO CASA Il Piano Casa del Governo, istituito dall art. 11 della legge n 133 del 2008, rivolto all incremento del patrimonio immobiliare ad uso abitativo attraverso l offerta di abitazioni

Dettagli

Finint ha incaricato quale soggetto che fungerà da Gestore Sociale la Società Consortile C.A.S.A. FVG (di seguito Gestore Sociale )

Finint ha incaricato quale soggetto che fungerà da Gestore Sociale la Società Consortile C.A.S.A. FVG (di seguito Gestore Sociale ) AVVISO PER LA RACCOLTA DI MANIFESTAZIONI DI INTERESSE A SPORTELLO Alloggi in locazione nel sito AbitaPordenone Non solo una casa Viale Grigoletti 92-94/A - Pordenone PREMESSA Il Fondo Immobiliare Housing

Dettagli

30 gennaio 2013. Il Dg Marco Sangiorgio alla Conferenza stampa di presentazione del bando per l assegnazione di 98 appartamenti Parma Social House

30 gennaio 2013. Il Dg Marco Sangiorgio alla Conferenza stampa di presentazione del bando per l assegnazione di 98 appartamenti Parma Social House Dossier Stampa a cura dell Ufficio stampa 30 gennaio 2013 Il Dg Marco Sangiorgio alla Conferenza stampa di presentazione del bando per l assegnazione di 98 appartamenti Parma Social House Parma, Residenza

Dettagli

VILLAGGIO BARONA. un progetto integrato di housing sociale nella periferia milanese. presentazione delle realizzazioni e del programma di sviluppo

VILLAGGIO BARONA. un progetto integrato di housing sociale nella periferia milanese. presentazione delle realizzazioni e del programma di sviluppo VILLAGGIO BARONA un progetto integrato di housing sociale nella periferia milanese presentazione delle realizzazioni e del programma di sviluppo Aggiornamento novembre 2007 promosso e realizzato da FONDAZIONE

Dettagli

VIVERE VICINI IN VIA VOLTRI AVVISO PER L ASSEGNAZIONE DI ALLOGGI IN LOCAZIONE A CANONE SOCIALE NEL COMUNE DI MILANO VIA VOLTRI

VIVERE VICINI IN VIA VOLTRI AVVISO PER L ASSEGNAZIONE DI ALLOGGI IN LOCAZIONE A CANONE SOCIALE NEL COMUNE DI MILANO VIA VOLTRI VIVERE VICINI IN VIA VOLTRI AVVISO PER L ASSEGNAZIONE DI ALLOGGI IN LOCAZIONE A CANONE SOCIALE NEL COMUNE DI MILANO VIA VOLTRI Ai sensi della Convenzione tra Comune di Milano e Pessina Costruzioni S.P.A.

Dettagli

Il fabbisogno abitativo Rinnovata emergenza

Il fabbisogno abitativo Rinnovata emergenza Il fabbisogno abitativo Rinnovata emergenza 2 Rapporto Famiglia-reddito-casa A cura della UIL Servizio Politiche Territoriali Novembre 2008 1 INDICE Nota introduttiva pag. 3 Dati demografici pag. 4 Tabella

Dettagli

PUC3 PROGRAMMA INTEGRATO DI SVILUPPO URBANO (D.G.R. N. 281 DEL 03/04/2013, art.4) Avviso pubblico

PUC3 PROGRAMMA INTEGRATO DI SVILUPPO URBANO (D.G.R. N. 281 DEL 03/04/2013, art.4) Avviso pubblico PUC3 PROGRAMMA INTEGRATO DI SVILUPPO URBANO (D.G.R. N. 281 DEL 03/04/2013, art.4) 1. Generalità Avviso pubblico La regione dell Umbria, con DGR 7 aprile 2013, n. 281, ha approvato l avviso per la presentazione

Dettagli

Il Sistema Integrato di Fondi immobiliari per l edilizia privata sociale IL FONDO INVESTIMENTI PER L ABITARE NEL SISTEMA INTEGRATO DI FONDI

Il Sistema Integrato di Fondi immobiliari per l edilizia privata sociale IL FONDO INVESTIMENTI PER L ABITARE NEL SISTEMA INTEGRATO DI FONDI Il Sistema Integrato di Fondi immobiliari per l edilizia privata sociale IL FONDO INVESTIMENTI PER L ABITARE NEL SISTEMA INTEGRATO DI FONDI Stefano Marchettini Marzo 2011 Contenuti del documento Il mercato

Dettagli

AVVISO PER LA RACCOLTA DI MANIFESTAZIONI DI INTERESSE

AVVISO PER LA RACCOLTA DI MANIFESTAZIONI DI INTERESSE AVVISO PER LA RACCOLTA DI MANIFESTAZIONI DI INTERESSE ALLOGGI IN LOCAZIONE A CANONE CALMIERATO PREMESSA Oggetto del presente avviso è la raccolta di manifestazioni di interesse per il progetto abitativo

Dettagli

Redditi: riepilogo degli oneri generali

Redditi: riepilogo degli oneri generali Periodico informativo n. 67/2015 Redditi: riepilogo degli oneri generali Gentile Cliente, In vista dell imminente appuntamento annuale con la redazione della dichiarazione dei redditi, di seguito si propone

Dettagli

L Attività di CDP Investimenti Sgr e del Fondo Investimenti per l Abitare

L Attività di CDP Investimenti Sgr e del Fondo Investimenti per l Abitare CREDITO AL CREDITO: IL MERCATO DEL CREDITO TRA SVILUPPO ECONOMICO ED EQUITÀ SOCIALE L Attività di CDP Investimenti Sgr e del Fondo Investimenti per l Abitare ABI Palazzo Altieri Roma, 24 novembre 2010

Dettagli

Dati generali: Documento di identità valido del dichiarante. Tessera per l assistenza sanitaria attestante eventuali patologie che danno diritto all

Dati generali: Documento di identità valido del dichiarante. Tessera per l assistenza sanitaria attestante eventuali patologie che danno diritto all Dati generali: Documento di identità valido del dichiarante. Tessera per l assistenza sanitaria attestante eventuali patologie che danno diritto all esenzione dalla partecipazione alla spesa sanitaria

Dettagli

Bandi 2015 SERVIZI ALLA PERSONA. Housing sociale per persone fragili

Bandi 2015 SERVIZI ALLA PERSONA. Housing sociale per persone fragili Bandi 2015 SERVIZI ALLA PERSONA Housing sociale per persone fragili BENESSERE GIOVANI COMUNITÀ BANDI 2015 1 Bando senza scadenza Housing sociale per persone fragili Il problema La casa e l abitare sono

Dettagli

3. SOCIALE. 3.3 Politiche abitative

3. SOCIALE. 3.3 Politiche abitative 3. SOCIALE 3.3 Politiche abitative INDICE Inquadramento strategico..................... pag. 65 Risorse impiegate........................ pag. 66-67 I progetti innovativi....................... pag. 68-69

Dettagli

PROGETTO DI CASA ALBERGO RESIDENZA SOCIALE

PROGETTO DI CASA ALBERGO RESIDENZA SOCIALE PROGETTO DI CASA ALBERGO RESIDENZA SOCIALE PROGETTO DI CASA ALBERGO RESIDENZA SOCIALE Via Ivrea, 24 come è: Veduta Facciata NORD Veduta Facciata SUD PROGETTO DI CASA ALBERGO RESIDENZA SOCIALE Via Ivrea,

Dettagli

La Rete delle Cooperative di Abitanti e l Housing Sociale. Seminario Nazionale

La Rete delle Cooperative di Abitanti e l Housing Sociale. Seminario Nazionale La Rete delle Cooperative di Abitanti e l Housing Sociale Seminario Nazionale Bologna, 28 ottobre 2014 La Rete delle Cooperative di Abitanti e l Housing Sociale Housing Sociale con interventi diretti L

Dettagli

Il mercato immobiliare residenziale ed il fabbisogno di abitazioni

Il mercato immobiliare residenziale ed il fabbisogno di abitazioni Il mercato immobiliare residenziale ed il fabbisogno di abitazioni Prot.n. DC130060 Firenze 25 novembre 2013 Firenze 25 novembre 2013 1. Motivazioni di mercato e valutazioni sull investimento in abitazioni

Dettagli

Dall edilizia residenziale pubblica al social housing

Dall edilizia residenziale pubblica al social housing Dall edilizia residenziale pubblica al social housing **** Fondi Immobiliari e Housing Sociale FORUM PA 2010 Roma, 20 maggio 2010 1 Premessa Per Social Housing, si intende l insieme delle iniziative e

Dettagli

Scuola di Comunità Gruppo WELFARE E INNOVAZIONE SOCIALE. Progetto RESIDENZA SOLIDALE

Scuola di Comunità Gruppo WELFARE E INNOVAZIONE SOCIALE. Progetto RESIDENZA SOLIDALE Scuola di Comunità Gruppo WELFARE E INNOVAZIONE SOCIALE Progetto RESIDENZA SOLIDALE Il problema/fabbisogno/esigenza a cui vogliamo rispondere con il progetto PEUCETIA 2020 LE VISIONI DEI QUATTRO GRUPPI

Dettagli

Il problema della casa come questione centrale per il futuro welfare lombardo

Il problema della casa come questione centrale per il futuro welfare lombardo Il problema della casa come questione centrale per il futuro welfare lombardo Un contributo di Francesca Paini, presidente della Fondazione G.B. Scalabrini per l housing sociale, presidenza di Federsolidarietà

Dettagli

Housing sociale, un nuovo strumento per realizzare interventi di edilizia sociale (a cura di Fondazione Housing Sociale)

Housing sociale, un nuovo strumento per realizzare interventi di edilizia sociale (a cura di Fondazione Housing Sociale) Palazzo delle Stelline Milano 27 novembre ore 10,00 13,00 ATTI DEL SEMINARIO Housing sociale, un nuovo strumento per realizzare interventi di edilizia sociale (a cura di Fondazione Housing Sociale) L attuale

Dettagli

Una Nuova Politica degli Affitti: Le Proposte dei Comuni. Considerazioni

Una Nuova Politica degli Affitti: Le Proposte dei Comuni. Considerazioni Una Nuova Politica degli Affitti: Le Proposte dei Comuni Considerazioni Il Mercato della Casa in Italia tra proprietari di casa e famiglie in affitto In Italia la percentuale di proprietari di case è molto

Dettagli

STUDIO DPM COMMERCIALISTI ASSOCIATI

STUDIO DPM COMMERCIALISTI ASSOCIATI STUDIO DPM COMMERCIALISTI ASSOCIATI Gentili Clienti Loro sedi OGGETTO: ONERI DETRAIBILI E DEDUCIBILI NELLA DICHIARAZIONE DEI REDDITI DELLE PERSONE FISICHE - MODELLO UPF 2014 E MODELLO 730/2014 PER L ANNO

Dettagli

STUDIO DPM COMMERCIALISTI ASSOCIATI

STUDIO DPM COMMERCIALISTI ASSOCIATI STUDIO DPM COMMERCIALISTI ASSOCIATI Gentili Clienti Loro sedi Circolare n. 8/2012 OGGETTO: ONERI DETRAIBILI E DEDUCIBILI NELLA DICHIARAZIONE DEI REDDITI DELLE PERSONE FISICHE - MODELLO UPF 2012 PER L ANNO

Dettagli

Programma casa Housing sociale

Programma casa Housing sociale Segnalazioni Direzione Programmazione Strategica, Politiche Territoriali ed Edilizia giugno 2014 Programma casa Housing sociale LEGGE 23 maggio 2014, n. 80 Conversione in legge, con modificazioni, del

Dettagli

FONDAZIONE CARIPLO: VIA PADOVA 36, UNA CASA TANTE STORIE

FONDAZIONE CARIPLO: VIA PADOVA 36, UNA CASA TANTE STORIE FONDAZIONE CARIPLO: VIA PADOVA 36, UNA CASA TANTE STORIE In via Padova, quartiere multietnico, un edificio che vuole essere il simbolo della convivenza e della solidarietà tra famiglie italiane e straniere,

Dettagli

non posso permettermi la casa che vorrei... se solo quell appartamento costasse un pò meno..

non posso permettermi la casa che vorrei... se solo quell appartamento costasse un pò meno.. Comune di Modena ASSESSORATO ALLE POLITICHE SOCIALI SANITARIE E ABITATIVE non posso permettermi la casa che vorrei... se solo quell appartamento costasse un pò meno.. Cerchi casa e stai vivendo un momento

Dettagli

Livio Cassoli Responsabile Investimenti CDP Investimenti SGR S.p.A. Bologna, 15 Novembre 2012

Livio Cassoli Responsabile Investimenti CDP Investimenti SGR S.p.A. Bologna, 15 Novembre 2012 Il Fondo Investimenti per l Abitare gestito da CDP Investimenti Sgr I criteri seguiti per verificare l ammissibilità delle proposte di investimento nei fondi immobiliari locali Livio Cassoli Responsabile

Dettagli

31 dicembre 2010. 14 marzo 2010. Non è stabilita alcuna scadenza per la presentazione delle richieste

31 dicembre 2010. 14 marzo 2010. Non è stabilita alcuna scadenza per la presentazione delle richieste Soggetti finanziatori Progetto Scadenza ALLEANZA ASSICURAZIONI Iniziative che hanno come scopo: 1. progetti di formazione e/o inserimento professionale dei giovani finalizzati all'uscita da situazioni

Dettagli

Housing Sociale in Friuli Venezia Giulia

Housing Sociale in Friuli Venezia Giulia Fare clic per Housing Sociale in Friuli Venezia Giulia Relatore: Prof. Ing. Edino Valcovich Correlatore: Laureando: Introduzione Premessa Social Housing Housing Sociale Edilizia Residenziale Pubblica (ERP)

Dettagli

AGEVOLAZIONI ECONOMICHE IN BASE ALL ISEE

AGEVOLAZIONI ECONOMICHE IN BASE ALL ISEE AGEVOLAZIONI ECONOMICHE IN BASE ALL ISEE SANITA ESENZIONE TIKET ASSEGNO DI CURA PER NON AUTOSUFFICIENTI CURE ODONTOIATRICHE Esenzione dal pagamento della quota ricetta di 2 Euro Misura a favore dei non

Dettagli

= ISTITUZIONE VENEZIANA = = Finalità = Art. 1. La tutela della residenzialità a Venezia è una delle politiche prioritarie di

= ISTITUZIONE VENEZIANA = = Finalità = Art. 1. La tutela della residenzialità a Venezia è una delle politiche prioritarie di = ISTITUZIONE VENEZIANA = = Regolamento e misure per il sostegno economico a fini abitativi dei nuclei familiari e per la tutela della residenzialità a Venezia = = Finalità = Art. 1 La tutela della residenzialità

Dettagli

PATTO PER LA CASA. Azioni realizzate e prospettive di sviluppo. Giugno 2012

PATTO PER LA CASA. Azioni realizzate e prospettive di sviluppo. Giugno 2012 PATTO PER LA CASA Azioni realizzate e prospettive di sviluppo Giugno 2012 OBIETTIVI Rilanciare l impegno pubblico attraverso una progettualita innovativa qualificata e sostenibile per rispondere concretamente

Dettagli

Famiglie e abitazioni

Famiglie e abitazioni Famiglie e abitazioni A Milano le famiglie in affitto sono più di 380.000 per un totale di quasi quasi 1 milione persone e occupano il 25% delle abitazioni della città circa il 50% delle abitazioni in

Dettagli

Decreto casa. Un miliardo e 800 milioni per l emergenza abitativa. Che cosa prevede? Decreto Casa.

Decreto casa. Un miliardo e 800 milioni per l emergenza abitativa. Che cosa prevede? Decreto Casa. Decreto casa. Un miliardo e 800 milioni per l emergenza abitativa. Che cosa prevede? Ministero delle Infrastrutture Decreto Casa. SOSTEGNO ALL AFFITTO 200 MILIONI DI EURO AL FONDO AFFITTO Ai 100 milioni

Dettagli

CDPI Sgr Cassa Depositi e Prestiti Sp ACRI

CDPI Sgr Cassa Depositi e Prestiti Sp ACRI Social Housing Il Social Housing nasce dall esigenza di risolvere il disagio abitativo delle famiglie a reddito medio e medio basso che, pur non rientrando nei piani di edilizia popolare, non riescono

Dettagli

FAZIO ANNA. Ragioniere commercialista. Iscritta all O.D.C.E C. di Prato. Revisore dei conti VIA TINTORI 31-59100 PRATO PO

FAZIO ANNA. Ragioniere commercialista. Iscritta all O.D.C.E C. di Prato. Revisore dei conti VIA TINTORI 31-59100 PRATO PO FAZIO ANNA Ragioniere commercialista Iscritta all O.D.C.E C. di Prato Revisore dei conti VIA TINTORI 31-59100 PRATO PO Telefono: 0574 23889 3394342747 fax :057429790 e-mail: annafazio@wmail.it pec: annafazio@odcecprato.legalmail.it

Dettagli

Piano nazionale di edilizia abitativa

Piano nazionale di edilizia abitativa ALLEGATO Piano nazionale di edilizia abitativa Art. 1 (Linee d intervento) 1. Il piano è articolato in sei linee di intervento, di seguito indicate: a) costituzione di un sistema integrato nazionale e

Dettagli

Consulenza per la formazione del PIANO STRUTTURALE COMUNALE DEL COMUNE DI REGGIO EMILIA - La questione abitativa

Consulenza per la formazione del PIANO STRUTTURALE COMUNALE DEL COMUNE DI REGGIO EMILIA - La questione abitativa Consulenza per la formazione del PIANO STRUTTURALE COMUNALE DEL COMUNE DI REGGIO EMILIA - La questione COMUNE DI REGGIO EMILIA - Assessorato Progetto Casa - Lavori Pubblici A b i t a r e P o p o l a r

Dettagli

Nuova residenza anagrafica. Variazioni stato civile. Coniuge e figli fiscalmente a carico. Altri familiari fiscalmente a carico

Nuova residenza anagrafica. Variazioni stato civile. Coniuge e figli fiscalmente a carico. Altri familiari fiscalmente a carico Pagina 1 DOCUMENTI ANAGRAFICI In via generale si ricorda che il contribuente deve esibire la documentazione necessaria per permettere la verifica della conformità dei dati esposti nella propria dichiarazione

Dettagli

POLITECNICO DI TORINO DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA DEI SISTEMI EDILIZI E TERRITORIALI

POLITECNICO DI TORINO DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA DEI SISTEMI EDILIZI E TERRITORIALI POLITECNICO DI TORINO DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA DEI SISTEMI EDILIZI E TERRITORIALI OSSERVATORIO REGIONALE SULLA CONDIZIONE ABITATIVA Analisi delle domande presentate ai sensi dell art.11 L. 431/98 prof.

Dettagli

Circolare Nr. 03/ 2012. Vi elenchiamo di seguito i documenti e le informazioni necessarie per la redazione del Modello Unico 2012 Redditi 2011.

Circolare Nr. 03/ 2012. Vi elenchiamo di seguito i documenti e le informazioni necessarie per la redazione del Modello Unico 2012 Redditi 2011. Noale, 07 Maggio 2012 Circolare ai Signori Clienti Loro Sedi Circolare Nr. 03/ 2012 MODELLO UNICO 2012 REDDITI 2011 Vi elenchiamo di seguito i documenti e le informazioni necessarie per la redazione del

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ASSEGNAZIONE DI CONTRIBUTI PER L ACCESSO ALLA PRIMA CASA IN PROPRIETA ANNO 2006

REGOLAMENTO PER L ASSEGNAZIONE DI CONTRIBUTI PER L ACCESSO ALLA PRIMA CASA IN PROPRIETA ANNO 2006 ALLEGATO A COMUNE DI LUGO (Provincia di Ravenna) Servizio Assistenza e Politiche Sociali REGOLAMENTO PER L ASSEGNAZIONE DI CONTRIBUTI PER L ACCESSO ALLA PRIMA CASA IN PROPRIETA ANNO 2006 Giugno 2006 COMUNE

Dettagli

Ai Sigg.ri Clienti Loro indirizzo Email. Oggetto: Modello Unico e 730 periodo d imposta 2010 - oneri deducibili/detraibili

Ai Sigg.ri Clienti Loro indirizzo Email. Oggetto: Modello Unico e 730 periodo d imposta 2010 - oneri deducibili/detraibili Ai Sigg.ri Clienti Loro indirizzo Email Oggetto: Unico e periodo d imposta 2010 - oneri deducibili/detraibili A seguito delle frenetiche novità normative degli ultimi anni, si sono moltiplicati gli oneri

Dettagli

Decreto casa. Un miliardo e 800 milioni per l emergenza abitativa. Che cosa prevede? Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti. Decreto Casa.

Decreto casa. Un miliardo e 800 milioni per l emergenza abitativa. Che cosa prevede? Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti. Decreto Casa. Decreto casa. Un miliardo e 800 milioni per l emergenza abitativa. Che cosa prevede? Ministero delle Infrastrutture Decreto Casa. 200 MILIONI DI EURO AL FONDO AFFITTO Ai 100 milioni di euro già stanziati

Dettagli

Fermo Potenza Firenze Prato Fonte: UIL Servizio Politiche Territoriali

Fermo Potenza Firenze Prato Fonte: UIL Servizio Politiche Territoriali LA MAPPA DELLE CITTA DOVE IL 16 OTTOBRE SI PAGHERA L ACCONTO TASI CITTA CITTA CITTA Agrigento Foggia Ragusa Alessandria Gorizia Ravenna Ascoli Piceno Grosseto Reggio Calabria Asti Imperia Rieti Avellino

Dettagli

LE ASSOCIATE ACRI FONDAZIONI DI ORIGINE BANCARIA

LE ASSOCIATE ACRI FONDAZIONI DI ORIGINE BANCARIA LE ASSOCIATE ACRI FONDAZIONI DI ORIGINE BANCARIA Abruzzo Fondazione Cassa di Risparmio della Provincia dell Aquila Fondazione Cassa di Risparmio della Provincia di Chieti Fondazione Pescarabruzzo Fondazione

Dettagli

Ai gentili Clienti Loro sedi

Ai gentili Clienti Loro sedi Ai gentili Clienti Loro sedi Circolare n. 10/2011 Oggetto: Modello 730 Gentile Cliente, con l intento di agevolarla nella preparazione del materiale necessario per la compilazione della dichiarazione dei

Dettagli

RASSEGNA SUI MASSIMALI DI COSTO PER L EDILIZIA RESIDENZIALE PUBBLICA

RASSEGNA SUI MASSIMALI DI COSTO PER L EDILIZIA RESIDENZIALE PUBBLICA RASSEGNA SUI MASSIMALI DI COSTO PER L EDILIZIA RESIDENZIALE PUBBLICA Al fine di fornire elementi conoscitivi utili alla riflessione sull assetto attuale dei massimali di costo per l e.r.p. vigenti in Toscana,

Dettagli

STUDIO DPM COMMERCIALISTI ASSOCIATI

STUDIO DPM COMMERCIALISTI ASSOCIATI STUDIO DPM COMMERCIALISTI ASSOCIATI Gentili Clienti Loro sedi OGGETTO: MODELLI UNICO 2015 e 730/2015 ONERI DETRAIBILI E DEDUCIBILI 1. PREMESSA In vista dei prossimi adempimenti dichiarativi delle persone

Dettagli

Andrea Cammelli. Tavolo Conoscenza, Educazione e Cultura Rapporto: Formazione Universitaria

Andrea Cammelli. Tavolo Conoscenza, Educazione e Cultura Rapporto: Formazione Universitaria Andrea Cammelli Tavolo Conoscenza, Educazione e Cultura Rapporto: Formazione Universitaria La formazione universitaria a Bologna Indice del Rapporto finale Questioni rilevanti Offerta formativa universitaria

Dettagli

Evoluzione del mercato immobiliare: fondi immobiliari per l'housing sociale

Evoluzione del mercato immobiliare: fondi immobiliari per l'housing sociale Evoluzione del mercato immobiliare: fondi immobiliari per l'housing sociale 17 Ottobre 2012 Giacomo Morri, Topic Leader Real Estate BAA, Docente SDA Bocconi Paola Delmonte, Dirigente CDP Investimenti SGR,

Dettagli

NUOVI MODELLI PER MIGLIORARE L OFFERTA ABITATIVA ACCESSIBILE NEL NORD MILANO SESTO SAN GIOVANNI, 26 NOVEMBRE,

NUOVI MODELLI PER MIGLIORARE L OFFERTA ABITATIVA ACCESSIBILE NEL NORD MILANO SESTO SAN GIOVANNI, 26 NOVEMBRE, NUOVI MODELLI PER MIGLIORARE L OFFERTA ABITATIVA ACCESSIBILE NEL NORD MILANO SESTO SAN GIOVANNI, Mercoledì 26 NOVEMBRE, ore 17.00 19.00 Grand Hotel Villa Torretta (Via Milanese, 3) Il Nord Milano, nonostante

Dettagli

- DISTRIBUZIONE TERRITORIALE IN ITALIA DEL NETWORK ODONTOIATRICO -

- DISTRIBUZIONE TERRITORIALE IN ITALIA DEL NETWORK ODONTOIATRICO - - DISTRIBUZIONE TERRITORIALE IN ITALIA DEL NETWORK ODONTOIATRICO - DISTRIBUZIONE TERRITORIALE IN ITALIA DEL NETWORK ODONTOIATRICO Previnet è in grado di mettere a disposizione dei propri clienti un network

Dettagli

Le attività di ricerca e consulenza

Le attività di ricerca e consulenza Le attività di ricerca e consulenza Anni 80 Servizi/ Famiglia e Servizi/ Anziani Figure Professionali Figure Professionali/ Animatori Socioculturali Educazione Socio-sanitaria Consultorio e formazione

Dettagli

Cenni, una Comunità per Crescere

Cenni, una Comunità per Crescere IL FONDO IMMOBILIARE ETICO PER L EDILIZIA SOCIALE Cenni, una Comunità per Crescere rendering del progetto dello studio Rossi Prodi 1. Cenni, una Comunità per Crescere L intervento di via Cenni, a Milano,

Dettagli

Comune di Torino SINTESI. Programma Territoriale Integrato Infrastrutture e qualità della vita nel quadrante est-nord est di Torino.

Comune di Torino SINTESI. Programma Territoriale Integrato Infrastrutture e qualità della vita nel quadrante est-nord est di Torino. Direzione Programmazione e Statistica Programmi Territoriali Integrati SINTESI Programma Territoriale Integrato Infrastrutture e qualità della vita nel quadrante est-nord est di Torino Barriera mobile

Dettagli

LEGGE REGIONALE N. 41 DEL 12-12-2003 REGIONE LAZIO

LEGGE REGIONALE N. 41 DEL 12-12-2003 REGIONE LAZIO LEGGE REGIONALE N. 41 DEL 12-12-2003 REGIONE LAZIO "Norme in materia di autorizzazione all'apertura ed al funzionamento di strutture che prestano servizi socio-assistenziali" Fonte: BOLLETTINO UFFICIALE

Dettagli

Avviso per la manifestazione di interesse per la selezione di candidati idonei all assegnazione di alloggi in locazione a prezzi calmierati

Avviso per la manifestazione di interesse per la selezione di candidati idonei all assegnazione di alloggi in locazione a prezzi calmierati Avviso per la manifestazione di interesse per la selezione di candidati idonei all assegnazione di alloggi in locazione a prezzi calmierati PREMESSA Il progetto Abitiamo Insieme Ascoli prevede l offerta

Dettagli

SOMMARIO. Il Piano Nazionale di Edilizia Abitativa: a che punto è la sua attuazione? Il SIFI Sistema Integrato di Fondi Immobiliari

SOMMARIO. Il Piano Nazionale di Edilizia Abitativa: a che punto è la sua attuazione? Il SIFI Sistema Integrato di Fondi Immobiliari SOMMARIO Il Piano Nazionale di Edilizia Abitativa: a che punto è la sua attuazione? Il SIFI Sistema Integrato di Fondi Immobiliari Il Piano Coordinato Altre iniziative Accade in ITALIA: rassegna case studies

Dettagli

OSSERVATORIO FILLEACASA

OSSERVATORIO FILLEACASA OSSERVATORIO FILLEACASA Fabbisogni, politiche abitative e programmi sostenibili nelle regioni d Italia Parte Seconda Politiche abitative regionali a cura di Alessandra Graziani Report giugno 2009 INDICE

Dettagli

Attività di CDP Investimenti Sgr nell edilizia sociale. Torino, 4 Febbraio 2010

Attività di CDP Investimenti Sgr nell edilizia sociale. Torino, 4 Febbraio 2010 Attività di CDP Investimenti Sgr nell edilizia sociale Torino, 4 Febbraio 2010 Premessa Nel febbraio 2009 Cassa Depositi e Presiti Spa (CDP), ACRI ed ABI hanno costituito CDP Investimenti Sgr S.p.A. (CDPI

Dettagli