I MANAGER E LACRISI INTERVENIRE SULL EFFETTO DOMINO

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "I MANAGER E LACRISI INTERVENIRE SULL EFFETTO DOMINO"

Transcript

1 I MANAGER E LACRISI INTERVENIRE SULL EFFETTO DOMINO È ancora difficile fare un quadro preciso degli scenari economici nel nostro Paese e nel mondo dopo il credit-crunch americano. I manager intanto non restano con le mani in mano e scendono in campo con proposte concrete Davide Mura Imanager guardano in faccia la crisi economica. C è preoccupazione. Molti hanno perso il lavoro o temono di perderlo. Chi il lavoro ce l ha sa che siamo entrati in una fase difficilissima. Eppure, non manca la volontà di reagire, di fare squadra e di sfruttare le opportunità date da una grande organizzazione come ad esempio Manageritalia, che associa un numero importante di dirigenti, quadri e professional (oltre gli iscritti). Gli interventi dei 200 delegati alla settantaduesima Assemblea federale, gli scorsi 21 e 22 novembre, hanno fatto emergere i problemi sul lavoro di tutti i giorni, ma non sono mancate le possibili soluzioni (nuovi servizi, iniziative a favore delle pari opportunità in azienda, incentivazione del management nel sud Italia, per citarne qualcuna). Non si perde certo tempo: Claudio Pasini, nel suo articolo a pagina 18, ripercorre quello che ha fatto e sta facendo Manageritalia nell ultimo periodo. Se le azioni urgenti sembrano una priorità, il contratto collettivo è sicuramente un ancora di salvataggio, un punto fermo imprescindibile grazie alle sue tutele per la categoria. L aria che si respirava era carica di timori, ma si percepiva anche il desiderio di reagire, combattere, di non essere preda del cupo pessimismo. La mattinata si è aperta con la relazione di Alessandra Lanza, della società di ricerca e consulenza Prometeia. La crisi è ormai globale, ha spiegato l esperta, e porterà un biennio complesso per l economia del nostro Paese. Non tutti i mali vengono per nuocere, però. Si possono intravedere anche nuove opportunità secondo Giampaolo Azzoni, del corso di laurea in scienze della comunicazione di Pavia, che ha presentato i risultati di una recente indagine Methodos sugli effetti della crisi sui manager all interno delle imprese. Ciò che si deve evitare è sprofondare nell incertezza, non governare la situazione, e aspettarsi interventi risolutori da parte di altri. I comportamenti più richiesti ai manager in questo periodo sono una maggiore responsabilità, concretezza, 6 DIRIGENTE

2 confronto con il mercato, tempestività, dialogo e interazioni orizzontali e verticali. Consideriamo le dimensioni e la natura del fenomeno: possiamo immaginare che prima o poi tutte le imprese in tutti i paesi verranno colpite. Le associazioni come Manageritalia possono essere anti-cicliche a condizione di rispondere alle attese degli associati (nel breve termine), giocare un ruolo esterno coerente con lo scenario e gli stake-holder (nel medio termine) e cercare di pensare al dopo-crisi, un mondo diverso da quello in cui oggi siamo (in prospettiva strategica). Gli associati possono meglio apprezzare il ritorno dell appartenenza associativa se c è attenzione a considerarli come individui con proprie esigenze e richieste se ricevono assistenza nella risoluzione di problemi, informazioni, formazione, networking. E l offerta di marketing associativo in un periodo di crisi deve basarsi essenzialmente su due capisaldi: respingere le minacce (buffering) e favorire nuove opportunità (bridging). Ma quali sono oggi i problemi specifici del mondo manageriale? Un primo passo per monitorare bene la nostra categoria arriva dalla collaborazione tra Manageritalia e Od&M Consulting, che hanno presentato il primo rapporto del nuovo Osservatorio manageriale (vedere pagina 13). I dati riguardano retribuzioni, numeri ed esigenze specifiche. Dopo i saluti di Antonio Zucaro (Funzione Pubblica) e Dario Scrosoppi (Fidia), i lavori sono proseguiti con la presentazione dell andamento del Fondo Mario Negri e del Fasdac, rispettivamente da parte di Alessandro Baldi e Claudio Trucato. A seguito delle condizioni di turbolenza che da tempo stanno investendo i mercati finanziari ha spiegato Baldi la Covip ha richiesto ai fondi pensione di eseguire una verifica sull adeguata diversificazione degli investimenti. Si è quindi disposta un approfondita analisi della composizione degli impieghi. L analisi delle elaborazioni disposte conferma un idonea diversificazione degli investimenti nelle va- Claudio Pasini, Manageritalia È un momento cupo per la nostra economia. La crisi si sente, eccome se si sente. I dati parlano chiaro: negli ultimi mesi in Italia sono aumentate del 20% le risoluzioni dei rapporti di lavoro dei dirigenti. Ed è solo l inizio, assicurano gli esperti. Stiamo vivendo una fase difficilissima. La preoccupazione è molto forte tra noi manager. Viviamo sulla nostra pelle e in prima persona le tensioni sul mercato. Occorre un forte senso di responsabilità e dal canto suo la nostra Organizzazione non può fare finta di niente. Deve per prima cosa dotarsi di quegli strumenti che possano aiutare gli associati a fronteggiare la fase dura che ci aspetta, rafforzare il nostro contratto collettivo e chiedere allo stesso tempo alla classe politica una maggiore attenzione e considerazione del mondo manageriale italiano. Alessandra Lanza, Prometeia, società di consulenza e ricerca economica Esiste un interrelazione tra la crisi dei mercati finanziari e l economia reale. Nel luglio 2007 si è assistito allo scoppio della bolla immobiliare e nel settembre 2008 al fallimento di Lehman Brothers. Eppure, già a metà 2007 alcune economie come quella italiana hanno cominciato a rallentare e l inflazione non si è fatta attendere. Come reagiranno le banche nel prossimo futuro? Saranno più potenti e selettive: si doteranno di maggiori strumenti di garanzia per concedere i crediti. La crisi, sembra un paradosso, avrà anche degli effetti benefici: aiuterà a correggere gli squilibri dell economia americana. In Europa la recessione è già cominciata, è inutile farsi illusioni, seppur con qualche differenza tra i singoli paesi. Quanto durerà? Verosimilmente un paio d anni, con un primo spiraglio verso la fine del DIRIGENTE

3 rie classi di attività e nei singoli strumenti inseriti nel portafoglio. L esame delle percentuali di possesso attestano la relativamente scarsa rilevanza del rischio nel quadro del patrimonio complessivo del Fondo e quindi una prudente allocazione delle risorse. In particolare, per quanto riguarda i rischi sui titoli del sistema bancario italiano, si registra un ulteriore attenuazione in conseguenza dei provvedimenti governativi per garantire la stabilità del sistema creditizio. Questo ha permesso di ripartire e limitare i rischi del portafoglio mobiliare, ma le condizioni di eccezionale volatilità dei mercati conseguenti alla gravità della crisi in atto hanno determinato ad oggi un risultato complessivamente negativo in linea con l andamento dei fondi pensione nazionali. In particolare, i comparti del trattamento di fine rapporto al 30 settembre 2008 evidenziano i seguenti risultati: comparto bilanciato -4%; comparto garantito: +2,25%. Le performance del Fondo ha concluso Baldi vanno comunque valutate su un periodo di medio e lungo termine. Trucato, invece, ha sottolineato la crescita degli assistiti (attivi, pensionati, volontari), così come l elevato ricorso alle convenzioni indirette e il peso del rimborso per le spese odontoiatriche. Nonostante questo, però, ci sono aspetti positivi: accanto a una generale stabilità del Fondo, i ricoveri scendono. La diagnostica, le visite e la fisioterapia non hanno problemi. Mario Vavassori, Od&M Consulting In un contesto del genere occorre avere calma e sangue freddo, senza cedere alla disperazione. D altronde i manager sono uomini concreti, che non si lasciano abbattere facilmente. È importante tracciare un quadro preciso per capire in che condizioni lavorano da noi i manager. Da questa esigenza è nato il primo Osservatorio manageriale, frutto della collaborazione tra Od&M Consulting e Manageritalia. L Osservatorio ha come garante un Comitato scientifico composto da autorevoli personalità del mondo accademico, formazione dell impresa, consulenti, HR manager e media. L obiettivo è comprendere da un lato il ruolo sociale dei dirigenti nell attivare, supportare e sostenere i processi di ripresa delle imprese e dall altro il contenuto professionale richiesto dal nuovo contesto. Né Assidir (intermediario assicurativo di Manageritalia) né la Convenzione Antonio Pastore (il programma assicurativo contrattuale che garantisce una serie di tutele assicurative, oltre alla previdenza integrativa) possono lamentarsi. Se Assidir continua a offrire consulenza dei suoi prodotti assicurativi alle Associazioni territoriali di Manageritalia e ha lanciato la copertura temporanea Ponte in caso di perdita di impiego dopo i 40 anni, lo stato dell arte del Pastore è buono: la sua politica di gestione non prevede infatti investimenti a rischio, con lo scopo di garantirne la tranquillità (la polizza di capitale differito assicura una rivalutazione minima annua del 2% e il consolidamento del capitale versato e rivalutato, che non è quindi intaccato da eventuali andamenti finanziari negativi). Paola Vignoli, nuovo Fondir, ha fatto un flash sull attività del fondo che finanzia corsi di formazione. È interessante osservare che l 80% delle aziende che vi aderiscono sono pmi. Per restare in tema di formazione, il Cfmt è il nostro fiore all occhiello. Pasini ha sottolineato un aspetto importante: la percezione diffusa è che i manager hanno intuito quanto investire su corsi mirati e proposte che arricchiscono il bagaglio di competenze sia una carta vincente da giocare soprattutto in tempi come questi. I numeri parlano chiaro: tra il 2001 e il 2008 si registrano partecipazioni, con un aumento del 39% in termini di edizioni, 606 iniziative ogni anno e 883 giornate in aula. Le entrate sono aumentate del 12% in questi sette anni. Occorre dire che Manageritalia già raccoglie con regolarità informazioni e statistiche sul mondo del lavoro manageriale, dirigenti e quadri. L Osservatorio manageriale è in grado di fornire, con vari livelli di profondità, informazioni strutturate del tutto nuove o oggi solo in parte disponibili sul mondo manageriale e sulle sue possibili evoluzioni. In particolare, sarà possibile avere un quadro sulla situazione attuale e sull evoluzione in atto nel management sia sotto l aspetto quantitativo che su quello qualitativo. Il tutto grazie a indagini che raccolgono testimonianze, informazioni e opinioni dei manager stessi e di chi ha un ruolo primario nell inserimento e nella gestione degli stessi in azienda (imprenditore, direttore del personale o consulente di executive search). Nel primo rapporto novembre 2008 Fare il manager oggi abbiamo fatto un check-up della retribuzione e delle politiche retributive dei dirigenti italiani, del lavoro (responsabilità, schemi organizzativi, conoscenze, caratteristiche professionali, iter e carriera), del supporto per lo sviluppo e la crescita (formazione, informazione ecc.) e delle nuove figure professionali. 8 DIRIGENTE

4 Giampaolo Azzoni, del corso di laurea in scienze della comunicazione dell Università di Pavia L impatto della crisi sul mondo del lavoro, sul management e le associazioni di rappresentanza è stato molto forte. La crisi è di per sé un evento che genera domande con un ritmo superiore a quello necessario per elaborare risposte. Si assiste all effetto domino e ben l 82% degli italiani ritiene che quella attuale sia una crisi profonda, ad alto impatto globale. Quali sono state le principali reazioni dei manager che hanno notato gli effetti della crisi nelle proprie organizzazioni? Incertezza e sensazione di non governo della situazione, ma anche la volontà di resistere. I comportamenti richiesti ai manager nell attuale crisi sono concretezza, confronto col mercato, tempestività, dialogo e interazioni orizzontali e verticali. La nostra è una crisi speciale perché viviamo in tempi speciali. Un tempo in cui tutto va in fretta, in cui, secondo la legge di Moore, le prestazioni dei processori raddoppiano ogni 18 mesi. Il treno su cui viaggiamo ha una velocità esponenziale. In questa fase complessa le associazioni possono essere anticicliche. L uscita dalla crisi non sarà con il bruco che siamo, ma con la farfalla che possiamo diventare. Gli obiettivi del Centro per il sono quelli di sviluppare le sue tre dimensioni: formazione manageriale, polo culturale e internet (il sito eroga servizi di knowledge e networking ad alto valore aggiunto). L offerta del Cfmt è quindi ampia, variegata, completa, sotto il segno dell innovazione. Non ci si può lamentare neppure di Cibiesse: con 48 progetti realizzati ha ottenuto da poco la certificazione di qualità Iso La business school per quadri e professional ha lanciato due progetti, il career counselling e l executive coach, come ha spiegato Guido Carella, di Manageritalia Servizi. Si tratta di due modalità di training personalizzato per accrescere la performance lavorativa e per conoscere lo stato di salute della propria carriera. Carella si è poi soffermato su Youmanager, il nuovo servizio offerto agli associati Manageritalia di valutazione, certificazione e sviluppo delle competenze manageriali. Per concludere, come avrete capito l assemblea sulla crisi non è stata un muro del pianto. Certo, i manager sono preoccupati. Conoscono in prima persona le difficoltà nella vita in azienda. Ma sono anche pronti a rimboccarsi le maniche, forti del sostegno che un Organizzazione solida come Manageritalia è in grado di dare a ciascuno di loro. Guido Carella, Manageritalia Servizi Tra le risposte più convincenti per fronteggiare adeguatamente la crisi c è Youmanager, il nuovo servizio proposto da Manageritalia che permette di valutare, certificare e sviluppare le proprie competenze. Youmanager dà la possibilità di essere più competitivi e serve non solo ai manager stessi ma anche alle aziende e al sistema. Youmanager si divide in tre fasi: profilazione, autovalutazione e valutazione da parte di formatori. Se vogliamo sintetizzare, sono quattro gli obiettivi di Youmanager: fornire un servizio ad alto valore aggiunto, fornire valore al mondo del lavoro, contribuire allo sviluppo della managerialità e superare il deficit di presenza manageriale. La parola ai manager: interventi all Assemblea di Manageritalia «I manager hanno il dovere di essere ottimisti. Devono infondere speranza e fiducia nelle aziende. Siamo responsabili verso i nostri collaboratori. I manager devono diffondere il gusto di fare bene il proprio lavoro adottando modalità creative». «La crisi purtroppo viene usata dalle aziende in modo pretestuoso per licenziare i lavoratori e quindi anche i manager. Il nostro contratto è allora la principale difesa che abbiamo nelle nostre mani». «Certo, il momento non è dei migliori, ma per chi rappresenta i manager come fa Manageritalia da oltre 60 anni questo non è un problema. Anzi, è proprio in momenti di crisi che i manager devono rivendicare DIRIGENTE

5 l importanza del loro ruolo in assoluto per una crescita sana e duratura. Senza manager e managerialità è ormai difficile se non impossibile far funzionare le organizzazioni. E l Italia degli ultimi decenni ne è un chiaro esempio, in un economia globale che non lascia più alcuno spazio all inventiva e all innovazione se non corroborate da un abbondante dose di capacità organizzative e gestionali». «I manager sono sempre più motori del cambiamento. Oggi non sono più controllori, ma piuttosto knowledge worker: figure ad alto livello di formazione, professionalità e qualificazione per i quali la conoscenza è componente centrale del valore». «Da troppi anni l Italia non cresce adeguatamente e soprattutto non è in linea con le principali economie europee e mondiali. Proprio in un momento di crisi come questo c è bisogno di individuare pochi ma buoni ingredienti necessari per guidare la ripresa e ridare slancio all economia. In Italia manca ancora una vera cultura manageriale e ci sono troppo pochi manager». «Per competere al meglio nei mercati globali imprenditori e manager devono trovare un virtuoso effetto sinergico, il solo capace di creare sviluppo e ricchezza. Non è un caso che tutte le imprese italiane diventate negli anni più grandi, internazionali e competitive lo abbiano fatto proprio diventando più manageriali, come Merloni, Luxottica e via di questo passo, dimostrando chiaramente che per misurarsi con la concorrenza, quella vera, c è bisogno di darsi una gestione manageriale. Quindi, dobbiamo fare informazione e cultura per convincere tutti: la politica, le istituzioni, il sistema, il Paese intero, ma soprattutto gli imprenditori. Perché sono soprattutto le aziende familiari e quelle non esposte alla concorrenza, in Italia l ampia maggioranza, che con i loro comportamenti più tesi a garantire il controllo che la competitività frenano il diffondersi di un adeguata cultura, presenza e competenza manageriale». «Alla politica, oltre a governare veramente il Paese, a fare riforme non più rinviabili su vari fronti compreso quello elettorale e a rendere efficaci il sistema delle infrastrutture generali, la pubblica amministrazione eccetera, chiediamo minore pressione fiscale per chi paga le tasse e contestuale riduzione della spesa pubblica, certezza della tenuta delle pensioni, più managerialità nelle imprese, minori oneri sulle retribuzioni, concertazione vera con tutte le categorie. Insomma, non pensiamo solo a noi stessi e capiamo che tutto il Paese ha bisogno di essere messo nelle condizioni di fare un salto di qualità». «I manager non sono ricchi da spremere, ma attori importanti che contribuiscono in modo significativo e crescente allo sviluppo delle imprese e dell economia terziaria lombarda, che è oggi il vero motore dell occupazione e del Pil. Anche e soprattutto questo chiediamo alla politica, di considerarci per quello che realmente siamo utilizzando al meglio il nostro importante contributo a vantaggio di tutto il Paese». 10 DIRIGENTE

REAGISCO E MI RIMBOCCO LE MANICHE

REAGISCO E MI RIMBOCCO LE MANICHE INDAGINE: COME I MANAGER VIVONO LA CRISI REAGISCO E MI RIMBOCCO LE MANICHE Il sondaggio effettuato a fine anno da Astra Ricerche per Manageritalia parla chiaro: i manager sentono la crisi sulla propria

Dettagli

LA FORMAZIONE VINCENTE

LA FORMAZIONE VINCENTE CFMT E MANAGER LA FORMAZIONE VINCENTE Gli ultimi dati del nostro Centro di formazione del terziario confermano che i dirigenti non rinunciano a percorsi formativi. Ma cosa si chiede oggi alla formazione?

Dettagli

DALLA PARTE DI CHI CRESCE

DALLA PARTE DI CHI CRESCE DALLA PARTE DI CHI CRESCE MANAGERITALIA: COS È CHI RAPPRESENTA Manageritalia è l Organizzazione di rappresentanza dei manager del terziario: dirigenti, quadri e professional. È una Federazione apartitica

Dettagli

QUANTO EMERGE DAL 15 RAPPORTO sulle retribuzioni

QUANTO EMERGE DAL 15 RAPPORTO sulle retribuzioni SEGNALI IN BUSTA PA Per la prima volta dopo cinque anni, nel tengono le retribuzioni nonostante il calo dell occupazione. Un segnale buono anche se per considerarlo l inizio di una fase specifica è necessaria

Dettagli

COMMENTO DEL SERVIZIO POLITICHE FISCALI E PREVIDENZIALI DELLA UIL AL LIBRO BIANCO SUL FUTURO DEL MODELLO SOCIALE

COMMENTO DEL SERVIZIO POLITICHE FISCALI E PREVIDENZIALI DELLA UIL AL LIBRO BIANCO SUL FUTURO DEL MODELLO SOCIALE COMMENTO DEL SERVIZIO POLITICHE FISCALI E PREVIDENZIALI DELLA UIL AL LIBRO BIANCO SUL FUTURO DEL MODELLO SOCIALE Il Libro Bianco sul Welfare presentato dal Ministro del Lavoro si muove su uno scenario

Dettagli

15^ Congresso AIAF ASSICOM ATIC FOREX

15^ Congresso AIAF ASSICOM ATIC FOREX 15^ Congresso AIAF ASSICOM ATIC FOREX Milano, 21 febbraio 2009 Alessandro Profumo CEO UniCredit Group Relazione Introduttiva In questi ultimi anni il sistema finanziario internazionale è stato caratterizzato

Dettagli

UN RISULTATO SODDISFACENTE e migliore delle

UN RISULTATO SODDISFACENTE e migliore delle Fondo Mario Negri UN BILANCIO CHE SODDISFA Nel 2012 risultati positivi e migliori delle previsioni, ma la congiuntura resta difficile Alessandro Baldi UN RISULTATO SODDISFACENTE e migliore delle aspettative

Dettagli

Via Alberto Nota, 5-10122 Torino - Piazzale Biancamano, 8-20121 Milano - Via Roma, 4-33100 Udine

Via Alberto Nota, 5-10122 Torino - Piazzale Biancamano, 8-20121 Milano - Via Roma, 4-33100 Udine Via Alberto Nota, 5-10122 Torino - Piazzale Biancamano, 8-20121 Milano - Via Roma, 4-33100 Udine Tel. 011/5690291 - Fax 011/5690247 - N verde gratuito 800.300.368 info@knetproject.com - www.knetproject.com

Dettagli

Relazione. Autorità, signore, signori, amici artigiani, Vi ringrazio di. essere qui stasera, malgrado il caldo di questa serata di luglio.

Relazione. Autorità, signore, signori, amici artigiani, Vi ringrazio di. essere qui stasera, malgrado il caldo di questa serata di luglio. Relazione Autorità, signore, signori, amici artigiani, Vi ringrazio di essere qui stasera, malgrado il caldo di questa serata di luglio. L assemblea odierna non è solo un momento di verifica e di approvazione

Dettagli

Settimo Rapporto - Settembre 2012 FARE IL MANAGER OGGI

Settimo Rapporto - Settembre 2012 FARE IL MANAGER OGGI Settimo Rapporto - Settembre 2012 FARE IL MANAGER OGGI QUARTO RAPPORTO GIUGNO 2012_ FARE IL MANAGER OGGI I Indice LA NASCITA DELL OSSERVATORIO MANAGERIALE Cos è l Osservatorio Manageriale...... Pag. 6

Dettagli

I temi caldi di inizio 2014: la parola ai gestori alternativi

I temi caldi di inizio 2014: la parola ai gestori alternativi I temi caldi di inizio 2014: la parola ai gestori alternativi No. No. 6 7 - - Dicembre Febbraio 2013 2014 No. 7 - Febbraio 2014 N. 67 Dicembre Febbraio 2014 2013 2 Il presente documento sintetizza la visione

Dettagli

DISEGNO DI LEGGE. Senato della Repubblica XVI LEGISLATURA N. 682. Misure per favorire lo sviluppo della managerialità nelle imprese del Mezzogiorno

DISEGNO DI LEGGE. Senato della Repubblica XVI LEGISLATURA N. 682. Misure per favorire lo sviluppo della managerialità nelle imprese del Mezzogiorno Senato della Repubblica XVI LEGISLATURA N. 682 DISEGNO DI LEGGE d iniziativa dei senatori SANGALLI, BERTUZZI, FIORONI, VITALI e GHEDINI COMUNICATO ALLA PRESIDENZA IL 22 MAGGIO 2008 Misure per favorire

Dettagli

Labour market intelligence in Europa

Labour market intelligence in Europa Labour market intelligence in Europa di Mara Brugia* e Antonio Ranieri** Dal nostro punto di osservazione che è quello di chi guarda all insieme del sistema europeo della formazione professionale e del

Dettagli

BILANCI DELLE FAMIGLIE

BILANCI DELLE FAMIGLIE Il bilancio della famiglia Marzo 2010 BILANCI DELLE FAMIGLIE Marzo 2010 Introduzione Lo studio pone l accento sull analisi dei bilanci delle famiglie negli ultimi anni, che sono prese come fulcro e che

Dettagli

L investimento immobiliare indiretto di fondi pensione e casse di previdenza. Situazione attuale e prospettive di crescita

L investimento immobiliare indiretto di fondi pensione e casse di previdenza. Situazione attuale e prospettive di crescita L investimento immobiliare indiretto di fondi pensione e casse di previdenza Situazione attuale e prospettive di crescita Giornata nazionale della previdenza, 11 Maggio 2012 Agenda Scenario macroeconomico

Dettagli

Il Sentiment del mercato immobiliare e l Indice Fiups

Il Sentiment del mercato immobiliare e l Indice Fiups Il Sentiment del mercato immobiliare e l Indice Fiups I Quadrimestre 2014 Roma, luglio 2014 I risultati del questionario per la rilevazione del Sentiment del mercato immobiliare Primo Quadrimestre 2014

Dettagli

Credito, garanzia e impresa

Credito, garanzia e impresa FEDERCONFIDI Credito, garanzia e impresa Stefano Mieli Direttore Centrale dell Area Vigilanza Bancaria e Finanziaria Torino 26 novembre 2011 Indice 1. Il ruolo dei confidi: elementi di forza e criticità

Dettagli

LE SFIDE PER IL 2015

LE SFIDE PER IL 2015 MERCATO & COMPAGNIE LE SFIDE PER IL 2015 di LAURA SERVIDIO L ATTESA CRESCITA, PER IL PROSSIMO ANNO, SARÀ LENTA. MA PER IL SETTORE ASSICURATIVO NON MANCANO LE OPPORTUNITÀ. TRA QUESTE, L EVOLUZIONE DEL MODELLO

Dettagli

LA BILATERALITA NEL TERZIARIO: UN MODELLO DI RESPONSABILITA CONDIVISE PER UNA NUOVA STAGIONE DI CRESCITA

LA BILATERALITA NEL TERZIARIO: UN MODELLO DI RESPONSABILITA CONDIVISE PER UNA NUOVA STAGIONE DI CRESCITA LA BILATERALITA NEL TERZIARIO: UN MODELLO DI RESPONSABILITA CONDIVISE PER UNA NUOVA STAGIONE DI CRESCITA Intervento del Direttore Generale Francesco Rivolta Roma, 20 ottobre 2011 Condividere per crescere.

Dettagli

Ci sono cose che è meglio tenere lontano...

Ci sono cose che è meglio tenere lontano... INSERTO SPECIALE A CURA DI ASSIDIR Ci sono cose che è meglio tenere lontano... ma parlarne può essere utile! I INSERTO SPECIALE Caro collega, ognuno di noi, più o meno inconsciamente, tende ad allontanare

Dettagli

INDICE. 1.Perché fare Qualità. 2. Qualità e non-qualità. 3. Le potenzialità del Sistema di gestione. 4. La ISO 9001:2015

INDICE. 1.Perché fare Qualità. 2. Qualità e non-qualità. 3. Le potenzialità del Sistema di gestione. 4. La ISO 9001:2015 LE NOVITA INDICE 1.Perché fare Qualità 2. Qualità e non-qualità 3. Le potenzialità del Sistema di gestione 4. La ISO 9001:2015 1. PERCHE FARE QUALITA Obiettivo di ogni azienda è aumentare la produttività,

Dettagli

Laboratorio Efficienza Energetica

Laboratorio Efficienza Energetica Laboratorio Efficienza Energetica Incentiviamo le soluzioni vincenti Presentazione del Progetto 1 Laboratorio Efficienza Energetica Incentiviamo le soluzioni vincenti La crisi economica e la modifica strutturale

Dettagli

INQUADRIAMO I QUADRI

INQUADRIAMO I QUADRI INQUADRIAMO I QUADRI QUADRI DI VALORE, la più grande indagine sui quadri aziendali italiani lanciata a luglio da Manageritalia in collaborazione con LinkedIn, OD&M, Praxi, AstraRicerche, ci mostra uno

Dettagli

Indagine sulle micro, piccole e medie imprese: sintesi dei principali risultati

Indagine sulle micro, piccole e medie imprese: sintesi dei principali risultati Ministero dello Sviluppo Economico Direzione Generale per la Politica Industriale, la Competitività e le Piccole e Medie Imprese ex Div. VIII PMI e artigianato Indagine sulle micro, piccole e medie imprese:

Dettagli

Ministero dello Sviluppo Economico

Ministero dello Sviluppo Economico Ministero dello Sviluppo Economico DIPARTIMENTO PER L IMPRESA E L INTERNAZIONALIZZAZIONE DIREZIONE GENERALE PER LE PICCOLE E MEDIE IMPRESE E GLI ENTI COOPERATIVI Divisione VIII PMI e Artigianato Indagine

Dettagli

PROMOTORI & CONSULENTI

PROMOTORI & CONSULENTI art PROMOTORI & CONSULENTI FONDI&SICAV Dicembre 2010 Federico Sella di Banca patrimoni Sella &c.: «Trasparenti e prudenti» Reclutamento I soldi non sono tutto Concentrazione Un mondo sempre più di grandi

Dettagli

Nono Rapporto UniCredit sulle piccole imprese La digitalizzazione delle imprese pugliesi: efficienza, innovazione e conquista di nuovi mercati

Nono Rapporto UniCredit sulle piccole imprese La digitalizzazione delle imprese pugliesi: efficienza, innovazione e conquista di nuovi mercati Nono Rapporto UniCredit sulle piccole imprese La digitalizzazione delle imprese pugliesi: efficienza, innovazione e conquista di nuovi mercati Presentati oggi i risultati dello studio di UniCredit, dedicato

Dettagli

LA SCADENZA ANNUALE per la presentazione della

LA SCADENZA ANNUALE per la presentazione della Fisco POLIZZE ASSICURATIVE COSA SI PUÒ DETRARRE Un utile guida per compilare correttamente la dichiarazione dei redditi con un occhio di riguardo alle coperture assicurative previste per gli associati

Dettagli

MEDIOLANUM RISPARMIO ITALIA CRESCITA

MEDIOLANUM RISPARMIO ITALIA CRESCITA MEDIOLANUM RISPARMIO ITALIA CRESCITA RELAZIONE SEMESTRALE AL 29/06/2007 80 MEDIOLANUM RISPARMIO ITALIA CRESCITA NOTA ILLUSTRATIVA SULLA RELAZIONE SEMESTRALE DEL FONDO AL 29 GIUGNO 2007 Signori Partecipanti,

Dettagli

Assicurarsi la terza età

Assicurarsi la terza età ASSIDIR LONG TERM CARE Assicurarsi la terza età In Italia sono 2,6 milioni i non autosufficienti, ma il numero è destinato a crescere. Occorre puntare sempre più sul sistema assistenziale pubblico e privato

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PERUGIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PERUGIA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PERUGIA DIPARTIMENTO DI SCIENZE POLITICHE Corso di Laurea Magistrale in Scienze della Politica e del Governo TESI DI LAUREA in Management Pubblico FORMAZIONE E RECLUTAMENTO DEI

Dettagli

I MANAGER BOCCIANO LA SCUOLA ITALIANA: NON FA CRESCERE IL PAESE

I MANAGER BOCCIANO LA SCUOLA ITALIANA: NON FA CRESCERE IL PAESE I MANAGER BOCCIANO LA SCUOLA ITALIANA: NON FA CRESCERE IL PAESE Proprio per questo Manageritalia ha presentato oggi a Milano, nel corso del convegno food4minds, un progetto volto a creare sinergia tra

Dettagli

Ruolo del professionista nel rapporto PMI - banca. Rosso & Partners Srl via G. Garibaldi, 17 31046 Oderzo (TV)

Ruolo del professionista nel rapporto PMI - banca. Rosso & Partners Srl via G. Garibaldi, 17 31046 Oderzo (TV) Ruolo del professionista nel rapporto PMI - banca Rosso & Partners Srl via G. Garibaldi, 17 31046 Oderzo (TV) INTRODUZIONE Gli effetti della crisi sulle imprese sono sintetizzabili in: minori ricavi, tempi

Dettagli

Nel 2006, ultimo anno che ha fatto segnare un incremento delle vendite, si vendevano 5,5 milioni di copie al giorno; in un lustro si è bruciato

Nel 2006, ultimo anno che ha fatto segnare un incremento delle vendite, si vendevano 5,5 milioni di copie al giorno; in un lustro si è bruciato 1 Nel 2006, ultimo anno che ha fatto segnare un incremento delle vendite, si vendevano 5,5 milioni di copie al giorno; in un lustro si è bruciato quindi un milione di copie, pari a poco meno del 20% del

Dettagli

OSSERVATORIO SUL CREDITO AL DETTAGLIO

OSSERVATORIO SUL CREDITO AL DETTAGLIO ASSOFIN - CRIF - PROMETEIA OSSERVATORIO SUL CREDITO AL DETTAGLIO GIUGNO 2005 NUMERO DICIOTTO CON DATI AGGIORNATI AL 31 DICEMBRE 2004 INDICE pag.5 PREMESSA TEMI DEL RAPPORTO 7 CAPITOLO 1 LO SCENARIO MACROECONOMICO

Dettagli

HumanWare. Sistemi Avanzati di Valutazione e Sviluppo

HumanWare. Sistemi Avanzati di Valutazione e Sviluppo HumanWare Sistemi Avanzati di Valutazione e Sviluppo Sistemi Avanzati di Valutazione e Sviluppo Aree di Intervento Sistemi di Analisi e Valutazione delle Posizioni Sistemi di Valutazione delle Prestazioni

Dettagli

Italia: Imprese e Futuro Giugno 2010

Italia: Imprese e Futuro Giugno 2010 Giugno 2010 Premessa L obiettivo dell indagine è stato quello di registrare il sentire delle Aziende Italiane rispetto alla situazione economica attuale e soprattutto quali sono le aspettative per gli

Dettagli

Il ruolo dei Consulenti del Credito nel rapporto Banca Cliente. Samuele Lupidii Vice Presidente Nazionale FIAIP Mediazione Creditizia

Il ruolo dei Consulenti del Credito nel rapporto Banca Cliente. Samuele Lupidii Vice Presidente Nazionale FIAIP Mediazione Creditizia Il ruolo dei Consulenti del Credito nel rapporto Banca Cliente Samuele Lupidii Vice Presidente Nazionale FIAIP Mediazione Creditizia DI COSA PARLIAMO Il mercato del Credito: Scenario ante crisi Scenario

Dettagli

IL LAVORO RIPARTE DAL LAVORO

IL LAVORO RIPARTE DAL LAVORO IL LAVORO RIPARTE DAL LAVORO Assemblea di Bilancio 25.06.2015 CFI- - Cooperazione Finanza Finanza Impresa Impresa Via Giovanni Amendola, 5 Roma info@cfi.it - www.cfi.it Agenda CFI: mission, tipologie e

Dettagli

COVIP Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione

COVIP Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione COVIP Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione AUDIZIONE COVIP (Presidente facente funzione dott. Bruno Mangiatordi) TESTO DELL'INTERVENTO Indagine conoscitiva sulla crisi finanziaria internazionale

Dettagli

IL SECONDO RAPPORTO SULLA COMPETITIVITÀ DEI SETTORI PRODUTTIVI

IL SECONDO RAPPORTO SULLA COMPETITIVITÀ DEI SETTORI PRODUTTIVI 26 febbraio 2014 IL SECONDO RAPPORTO SULLA COMPETITIVITÀ DEI SETTORI PRODUTTIVI Edizione 2014 Il Rapporto sulla competitività delle imprese e dei settori produttivi, alla sua seconda edizione, fornisce

Dettagli

Come passare dal budget tradizionale al piano d azione annuale: il caso GDO

Come passare dal budget tradizionale al piano d azione annuale: il caso GDO Come passare dal budget tradizionale al piano d azione annuale: il caso GDO di Massimo Lazzari e Davide Mondaini (*) L evoluzione rapida e irreversibile dei contesti di riferimento in cui le aziende si

Dettagli

CONCLUSIONI. Nel presente lavoro si è concentrata l attenzione sul knowledge broker che opera. it Consult 2005. Conclusioni

CONCLUSIONI. Nel presente lavoro si è concentrata l attenzione sul knowledge broker che opera. it Consult 2005. Conclusioni CONCLUSIONI Nel presente lavoro si è concentrata l attenzione sul knowledge broker che opera all interno di un network. Si è svolta un attenta analisi della letteratura sui network, sulle conoscenze, sulla

Dettagli

PER EUROFIDI ED EUROCONS UN RINNOVATO IMPEGNO PER LE IMPRESE E I LORO TERRITORI

PER EUROFIDI ED EUROCONS UN RINNOVATO IMPEGNO PER LE IMPRESE E I LORO TERRITORI comunicato stampa PER EUROFIDI ED EUROCONS UN RINNOVATO IMPEGNO PER LE IMPRESE E I LORO TERRITORI Le due società, attive in Lazio da alcuni anni, presentano il loro Rendiconto Sociale. Il documento rappresenta

Dettagli

COME OGNI ANNO, nel mese di marzo si inizia a

COME OGNI ANNO, nel mese di marzo si inizia a POLIZZE ASSICURATIVE COSA SI PUÒ DETRARRE? Una guida per compilare correttamente la dichiarazione dei redditi con un occhio di riguardo alle coperture assicurative previste per gli associati a cura di

Dettagli

I laureati e il lavoro a dieci anni dalla Dichiarazione di Bologna

I laureati e il lavoro a dieci anni dalla Dichiarazione di Bologna I laureati e il lavoro a dieci anni dalla Dichiarazione di Bologna Andrea Cammelli A dieci anni dalla Dichiarazione di Bologna e ad otto dall avvio della riforma universitaria nel nostro paese, è possibile

Dettagli

Nono Rapporto UniCredit sulle piccole imprese La digitalizzazione delle imprese toscane: efficienza, innovazione e conquista di nuovi mercati

Nono Rapporto UniCredit sulle piccole imprese La digitalizzazione delle imprese toscane: efficienza, innovazione e conquista di nuovi mercati Nono Rapporto UniCredit sulle piccole imprese La digitalizzazione delle imprese toscane: efficienza, innovazione e conquista di nuovi mercati Presentati i risultati dello studio di UniCredit, dedicato

Dettagli

DOPO LA CRISI. SISTEMA BANCARIO ED ECONOMIA:

DOPO LA CRISI. SISTEMA BANCARIO ED ECONOMIA: DOPO LA CRISI. SISTEMA BANCARIO ED ECONOMIA: ESIGENZE DI RICAPITALIZZAZIONE E SOSTEGNO A FAMIGLIE ED IMPRESE di Maria Rosaria Ingenito (Vice Prefetto Prefettura di Roma ) e Saadia Tourougou (Osservatorio

Dettagli

Copyright Esselibri S.p.A.

Copyright Esselibri S.p.A. CAPITOLO QUARTO LA PIANIFICAZIONE DELLE RISORSE UMANE SOMMARIO: 1. La gestione delle risorse umane. - 2. La programmazione del personale. - 3. La Human Resource Scorecard. 1. LA GESTIONE DELLE RISORSE

Dettagli

29 gennaio 2016. Italia: prestiti per settori

29 gennaio 2016. Italia: prestiti per settori Banca Nazionale del Lavoro Gruppo BNP Paribas Via Vittorio Veneto 119 187 Roma Autorizzazione del Tribunale di Roma n. 19/ del 9// Le opinioni espresse non impegnano la responsabilità della banca. Italia:

Dettagli

RELAZIONE DEL PRESIDENTE FONDIMPRESA, GIORGIO FOSSA. Sono diversi anni che la nostra economia attraversa una fase di grande e diffusa difficoltà.

RELAZIONE DEL PRESIDENTE FONDIMPRESA, GIORGIO FOSSA. Sono diversi anni che la nostra economia attraversa una fase di grande e diffusa difficoltà. CONVEGNO IL FUTURO DEL LAVORO SI CHIAMA FORMAZIONE Roma, 19 aprile, Auditorium Parco della Musica RELAZIONE DEL PRESIDENTE FONDIMPRESA, GIORGIO FOSSA Sono diversi anni che la nostra economia attraversa

Dettagli

Talent Management Survey. Risultati

Talent Management Survey. Risultati Risultati Luglio 2012 Nell attuale scenario, per HR si pone la sfida di garantire un collegamento costante tra le strategie di business e le iniziative di gestione del Talento. I cambiamenti legati a globalizzazione

Dettagli

1 Titolo del progetto Startup Impresa - Running back. 2 Obiettivi del progetto

1 Titolo del progetto Startup Impresa - Running back. 2 Obiettivi del progetto PROGETTO PARTECIPANTE AL BANDO CCIAA PER L ASSEGNAZIONE DI CONTRIBUTI PER LA REALIZZAZIONE DI INTERVENTI DI PROMOZIONE ECONOMICA A FAVORE DELLE MPMI DELLA PROVINCIA DI MANTOVA ATTRAVERSO LE RAPPRESENTANZE

Dettagli

Dallo studio, infatti, emerge un dato straordinario, sinora poco considerato:

Dallo studio, infatti, emerge un dato straordinario, sinora poco considerato: Global Telecom Women s Network Vite digitali, sfide, soluzioni, opportunità Roma, 1 ottobre 2015 Intervento di Antonio Preto Preparando l incontro di oggi pensavo: ma che titolo ho io per parlare di questi

Dettagli

Professor Claudio Cacciamani Dottoressa Sonia Peron - Università di Parma -

Professor Claudio Cacciamani Dottoressa Sonia Peron - Università di Parma - Il Sentiment del mercato immobiliare e l Indice Fiups II Quadrimestre 2014 Milano, novembre 2014 I risultati del questionario per la rilevazione del Sentiment del mercato immobiliare Secondo Quadrimestre

Dettagli

Come ottimizzare il rapporto rischio/rendimento

Come ottimizzare il rapporto rischio/rendimento Come ottimizzare il rapporto rischio/rendimento Quando si decide di investire, e non semplicemente di parcheggiare la propria liquidità, bisogna tener presente che non esistono investimenti completamente

Dettagli

Corporate Social Responsability

Corporate Social Responsability Corporate Social Responsability elemento strategico per il successo dell impresa Il significato La Corporate Social Responsability, in italiano Responsabilità Sociale delle Imprese, può essere definita

Dettagli

- 2 trimestre 2014 -

- 2 trimestre 2014 - INDAGINE TRIMESTRALE SULLA CONGIUNTURA IN PROVINCIA DI TRENTO - 2 trimestre 2014 - Sommario Riepilogo dei principali risultati... 2 Giudizio sintetico sul trimestre... 3 1. Il quadro generale... 4 1.1

Dettagli

Reagire alla crisi: Credito e Liquidità per Imprese e Famiglie 1 2 3 4 5 7 8 9 LE TUE DOMANDE, LE NOSTRE RISPOSTE

Reagire alla crisi: Credito e Liquidità per Imprese e Famiglie 1 2 3 4 5 7 8 9 LE TUE DOMANDE, LE NOSTRE RISPOSTE Reagire alla crisi: 610 Credito e Liquidità per Imprese e Famiglie 1 2 3 4 5 7 8 9 LE TUE DOMANDE, LE NOSTRE RISPOSTE 10 Reagire alla crisi Se sei un imprenditore e hai bisogno di nuovi finanziamenti o

Dettagli

ANNO NUOVO, VECCHIA SFIDA: SECONDO J.P. MORGAN ASSET MANAGEMENT BILANCIAMENTO E DIVERSIFICAZIONE RIMANGONO, COME SEMPRE, LE STRATEGIE VINCENTI

ANNO NUOVO, VECCHIA SFIDA: SECONDO J.P. MORGAN ASSET MANAGEMENT BILANCIAMENTO E DIVERSIFICAZIONE RIMANGONO, COME SEMPRE, LE STRATEGIE VINCENTI 60 Victoria Embankment London EC4Y 0JP ANNO NUOVO, VECCHIA SFIDA: SECONDO J.P. MORGAN ASSET MANAGEMENT BILANCIAMENTO E DIVERSIFICAZIONE RIMANGONO, COME SEMPRE, LE STRATEGIE VINCENTI Economie divergenti

Dettagli

Emergenza credito anche per le libere professioni

Emergenza credito anche per le libere professioni Lunedì 18 marzo 2013 Emergenza credito anche per le libere professioni È allarmante il quadro economico delle professioni che è emerso nel corso del consiglio di amministrazione di Fidiprof Nord e di Fidiprof

Dettagli

Incentive & La soluzione per informatizzare e gestire il processo di. Performance Management

Incentive & La soluzione per informatizzare e gestire il processo di. Performance Management Incentive & Performance Management La soluzione per informatizzare e gestire il processo di Performance Management Il contesto di riferimento La performance, e di conseguenza la sua gestione, sono elementi

Dettagli

COUNTRY PAYMENT REPORT 2015

COUNTRY PAYMENT REPORT 2015 COUNTRY PAYMENT REPORT 2015 Il Country Payment Report è uno studio di Intrum Justitia Intrum Justitia raccoglie dati da migliaia di aziende in Europa per acquisire conoscenze sulle abitudini di pagamento

Dettagli

Oltre la crisi finanziaria: il contributo dell assicurazione italiana a uno sviluppo economico sostenibile

Oltre la crisi finanziaria: il contributo dell assicurazione italiana a uno sviluppo economico sostenibile Association of Mutual Insurers and Insurance Cooperatives in Europe e Venture Capital (AMICE) Congresso Mutuality today: sustainable values Genova 25 maggio 2010 * * * Oltre la crisi finanziaria: il contributo

Dettagli

Scoprire le azioni fidelizzanti in banca

Scoprire le azioni fidelizzanti in banca Scoprire le azioni fidelizzanti in banca Il Modello di Soddisfazione-Loyalty consente alla banca di scoprire quali azioni mettere in campo per rendere concretamente più fedeli i clienti, incrementandone

Dettagli

Energie rinnovabili: domanda e offerta si. incontrano?

Energie rinnovabili: domanda e offerta si. incontrano? Energie rinnovabili: domanda e offerta si incontrano? Energie rinnovabili: domanda e offerta si incontrano? Pubblicato nel mese di luglio 2009 Rapporto realizzato da INSINTESI a cura di Massimo Pizzo e

Dettagli

5. Considerazioni conclusive

5. Considerazioni conclusive 5. Considerazioni conclusive Il quadro emerso dallo studio mostra come il sistema creditizio provinciale sia caratterizzato dalla forte presenza di piccole banche e/o di banche locali e da una buona copertura

Dettagli

Alla ricerca del rendimento perduto

Alla ricerca del rendimento perduto Milano, 10 aprile 2012 Alla ricerca del rendimento perduto Dalle obbligazioni alle azioni. La ricerca del rendimento perduto passa attraverso un deciso cambio di passo nella composizione dei portafogli

Dettagli

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2014-2016

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2014-2016 5 maggio 2014 LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2014-2016 Nel 2014 si prevede un aumento del prodotto interno lordo (Pil) italiano pari allo 0,6% in termini reali, seguito da una crescita dell

Dettagli

Le scelte per la media impresa tra debito e capitale

Le scelte per la media impresa tra debito e capitale IFFI 10 edizione VALORIZZARE L IMPRESA E ATTRARRE GLI INVESTITORI La liquidità dei mercati finanziari per lo sviluppo delle imprese Le scelte per la media impresa tra debito e capitale MILANO, 11 Novembre

Dettagli

PEOPLE CARE. Un equipe di professionisti che si prendono cura dello sviluppo delle RISORSE UMANE della vostra organizzazione.

PEOPLE CARE. Un equipe di professionisti che si prendono cura dello sviluppo delle RISORSE UMANE della vostra organizzazione. La Compagnia Della Rinascita PEOPLE CARE Un equipe di professionisti che si prendono cura dello sviluppo delle RISORSE UMANE della vostra organizzazione. PEOPLE CARE Un equipe di professionisti che si

Dettagli

Mercato e crediti: evoluzione e prospettive Fiorenzo Dalu

Mercato e crediti: evoluzione e prospettive Fiorenzo Dalu Mercato e crediti: evoluzione e prospettive Fiorenzo Dalu Milano, 14 aprile 2011 La crisi finanziaria e i suoi riflessi sull economia reale La crisi internazionale Riflessi sull economia Italiana 2008

Dettagli

Mercati emergenti: molto più solidi rispetto agli anni 90

Mercati emergenti: molto più solidi rispetto agli anni 90 22 maggio 2014 Mercati emergenti: molto più solidi rispetto agli anni 90 Un modello economico basato su bassi costi, massicci afflussi di capitali ma anche politiche monetarie molto espansive messe in

Dettagli

MESSINA 2020- VERSO IL PIANO STRATEGICO

MESSINA 2020- VERSO IL PIANO STRATEGICO MESSINA 2020- VERSO IL PIANO STRATEGICO COMMISSIONE 3: SERVIZI PER LO SVILUPPO LOCALE DEI TERRITORI Sintesi risultati incontro del 11 Marzo 2009 ASSISTENZA TECNICA A CURA DI: RAGGRUPPAMENTO TEMPORANEO

Dettagli

Comunicato Stampa. Presentato al Salone del Risparmio 2016 l Osservatorio Risparmi delle Famiglie - 20 edizione

Comunicato Stampa. Presentato al Salone del Risparmio 2016 l Osservatorio Risparmi delle Famiglie - 20 edizione Comunicato Stampa Milano, 7 aprile 2016 GfK Italia Via Tortona, 33 20144 Milano Chiara Gallina Marketing & Communication T +39 02 8705 3340 chiara.gallina@gfk.com Prometeia Via Marconi, 44 40122 Bologna

Dettagli

Presentazione 2 REPORT ANNUALE

Presentazione 2 REPORT ANNUALE Presentazione 2 REPORT ANNUALE Investitori istituzionali italiani: iscritti, risorse e gestori dei patrimoni previdenziali per l anno 2014 A cura del Centro Studi e Ricerche di Itinerari Previdenziali

Dettagli

I WORKSHOPS PER APPRENDERLA

I WORKSHOPS PER APPRENDERLA LA NUOVA FRONTIERA DELLA VENDITA DEI PRODOTTI BANCARI E ASSICURATIVI I WORKSHOPS PER APPRENDERLA WORKSHOP CRUCIALITY APPROACH (UNA GIORNATA) WORKSHOP SOLVENCY MANAGEMENT della FAMIGLIA (UNA GIORNATA) WORKSHOP

Dettagli

La cultura manageriale per il rilancio del Paese Roma, 18 novembre 2013

La cultura manageriale per il rilancio del Paese Roma, 18 novembre 2013 Relazione dei Presidente CIDA, Silvestre Bertolini La cultura manageriale per il rilancio del Paese Roma, 18 novembre 2013 Prima di iniziare, vorrei ringraziare le autorità presenti in sala, che è sempre

Dettagli

Un Direttore Finanziario per la tua Impresa

Un Direttore Finanziario per la tua Impresa Un Direttore Finanziario per la tua Impresa Nelle imprese italiane la Direzione Finanza è gestita personalmente dall imprenditore e solo poche realtà hanno la possibilità di permettersi un Direttore Finanziario.

Dettagli

Strumenti per patrimonializzare e sostenere le Pmi: il Private Equity

Strumenti per patrimonializzare e sostenere le Pmi: il Private Equity Capitale di rischio Strumenti per patrimonializzare e sostenere le Pmi: il Private Equity di Amedeo De Luca Le Pmi italiane costituiscono la struttura portante del sistema economico nazionale, sia per

Dettagli

Fonte: indagine UniCredit 2010 sulla fiducia I RISULTATI PRINCIPALI. Indice di fiducia complessivo

Fonte: indagine UniCredit 2010 sulla fiducia I RISULTATI PRINCIPALI. Indice di fiducia complessivo COMUNICATO STAMPA Settimo Rapporto UniCredit sulle Piccole Imprese La ricerca di nuovi mercati: la sfida delle piccole imprese fra cambiamento e tradizione Presentato a Roma, lo studio è stato dedicato

Dettagli

Monitoraggio congiunturale sul sistema produttivo del Lazio

Monitoraggio congiunturale sul sistema produttivo del Lazio C E N S I S Monitoraggio congiunturale sul sistema produttivo del Lazio III Quadrimestre 2008 Monitor Lazio è promosso dall Unione Regionale delle Camere di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura

Dettagli

L impatto della crisi sul mercato elettrico italiano

L impatto della crisi sul mercato elettrico italiano L impatto della crisi sul mercato elettrico italiano di Sergio Portatadino, Pöyry Energy Consulting La sensazione di vivere in un periodo di cambiamento storico pervade anche i mercati energetici e l emblema

Dettagli

------ Tuttavia, la previdenza complementare si sta sviluppando lentamente e, a dieci anni dall avvio, necessita di ulteriori impulsi.

------ Tuttavia, la previdenza complementare si sta sviluppando lentamente e, a dieci anni dall avvio, necessita di ulteriori impulsi. COMUNICATO STAMPA COVIP: la crisi dei mercati finanziari ha sottoposto i fondi pensione a una prova severa, ma il sistema della previdenza complementare ha tenuto. A marzo 2009 sono 4,9 milioni gli iscritti

Dettagli

MADE IN ITALY SENZA ITALY I nuovi scenari della Moda e del Lusso

MADE IN ITALY SENZA ITALY I nuovi scenari della Moda e del Lusso MADE IN ITALY SENZA ITALY I nuovi scenari della Moda e del Lusso Moda e lusso nell attuale contesto macroeconomico Intervento di Gregorio De Felice Chief Economist, Intesa Sanpaolo 8 Novembre 2013 (Sintesi)

Dettagli

PERCHE LA PREVIDENZA COMPLEMENTARE

PERCHE LA PREVIDENZA COMPLEMENTARE PERCHE LA PREVIDENZA COMPLEMENTARE IL RUOLO SOCIO ECONOMICO Simona Orfella MAGGIO 2013 IL CONTESTO GENERALE Difficoltà finanziarie ed economiche paesi europei Instabilità politica Misure fiscali severe

Dettagli

SURVEY. Credito e private equity: il punto di vista delle imprese e le tendenze in atto. 17 Luglio 2014

SURVEY. Credito e private equity: il punto di vista delle imprese e le tendenze in atto. 17 Luglio 2014 SURVEY Credito e private equity: il punto di vista delle imprese e le tendenze in atto 17 Luglio 2014 Il CLUB FINANCE La mission Il Club rappresenta a livello nazionale un centro di riferimento, di informazione

Dettagli

Il Sentiment del mercato immobiliare e l Indice Fiups. III Quadrimestre 2013

Il Sentiment del mercato immobiliare e l Indice Fiups. III Quadrimestre 2013 Il Sentiment del mercato immobiliare e l Indice Fiups III Quadrimestre 2013 4 febbraio 2014 I risultati del questionario per la rilevazione del Sentiment del mercato immobiliare Terzo Quadrimestre 2013

Dettagli

ARTIGIANATO E PICCOLA IMPRESA NEL VENETO

ARTIGIANATO E PICCOLA IMPRESA NEL VENETO Ufficio Comunicazione&Studi Confartigianato del Veneto ARTIGIANATO E PICCOLA IMPRESA NEL VENETO INDAGINE CONGIUNTURALE ANDAMENTO 2 SEMESTRE 2010 PREVISIONE 1 SEMESTRE 2011 In collaborazione con INDAGINE

Dettagli

Lezione 12 Applicazioni: Internet stock, fusioni ed acquisizioni

Lezione 12 Applicazioni: Internet stock, fusioni ed acquisizioni Lezione 12 Applicazioni: Internet stock, fusioni ed acquisizioni Analisi degli Investimenti 2014/15 Lorenzo Salieri Internet Stock In concomitanza alla crescente popolarità del settore Internet osservata

Dettagli

ASSOPREVIDENZA. Analisi delle tematiche. di gestione degli investimenti e. del patrimonio. Conclusioni. di Antonio Finocchiaro. Presidente della COVIP

ASSOPREVIDENZA. Analisi delle tematiche. di gestione degli investimenti e. del patrimonio. Conclusioni. di Antonio Finocchiaro. Presidente della COVIP ASSOPREVIDENZA Analisi delle tematiche di gestione degli investimenti e del patrimonio Conclusioni di Antonio Finocchiaro Presidente della COVIP Roma 15 marzo 2012 Cassa Forense 0 Ho ascoltato con interesse

Dettagli

L HR Business Partner rappresenta sempre più l evoluzione e la trasformazione del professionista delle Risorse Umane del futuro.

L HR Business Partner rappresenta sempre più l evoluzione e la trasformazione del professionista delle Risorse Umane del futuro. Contesto e Obiettivo Contesto L HR Business Partner rappresenta sempre più l evoluzione e la trasformazione del professionista delle Risorse Umane del futuro. Responsabile del Personale è HR Manager è

Dettagli

Solidarietà Veneto - Fondo Pensione. Tavola rotonda. Giovani e Pensioni: quale educazione alla previdenza 1

Solidarietà Veneto - Fondo Pensione. Tavola rotonda. Giovani e Pensioni: quale educazione alla previdenza 1 Solidarietà Veneto - Fondo Pensione Tavola rotonda Giovani e Pensioni: quale educazione alla previdenza 1 Intervento di Antonio Finocchiaro Presidente della COVIP Vicenza, 22 novembre 2012 1 Il testo costituisce

Dettagli

L EVOLUZIONE DEL RAPPORTO BANCA - IMPRESA CON BASILEA II E IL RUOLO DEL FACTORING

L EVOLUZIONE DEL RAPPORTO BANCA - IMPRESA CON BASILEA II E IL RUOLO DEL FACTORING L EVOLUZIONE DEL RAPPORTO BANCA - IMPRESA CON BASILEA II E IL RUOLO DEL FACTORING Relatore : Marino Baratti Credemfactor spa Pag. 1/8 Il rapporto tra PMI e Sistema creditizio L applicazione della nuova

Dettagli

INNOVARE IL PRESENTE PER GARANTIRE IL FUTURO

INNOVARE IL PRESENTE PER GARANTIRE IL FUTURO INNOVARE IL PRESENTE PER GARANTIRE IL FUTURO La flessibilità è entrata a far parte, ormai da molti anni, degli strumenti di gestione delle risorse umane, quale irrinunciabile opportunità per poter rispondere

Dettagli

La finanza internazionale e le banche

La finanza internazionale e le banche ACI - The Financial Market Association Assemblea Generale La finanza internazionale e le banche Intervento di Antonio Fazio Governatore della Banca d Italia Milano, 1º luglio 1999 Sono lieto di darvi il

Dettagli

Saluto di Vincenzo Consoli Amministratore Delegato di Veneto Banca Holding. Assemblea Unindustria Treviso Villa Spineda Gasparini Loredan

Saluto di Vincenzo Consoli Amministratore Delegato di Veneto Banca Holding. Assemblea Unindustria Treviso Villa Spineda Gasparini Loredan Saluto di Vincenzo Consoli Amministratore Delegato di Veneto Banca Holding Assemblea Unindustria Treviso Villa Spineda Gasparini Loredan venerdì 25 giugno 2010 Buon pomeriggio. Un cordiale saluto al Ministro

Dettagli

Random Note 1/2015. Qui di seguito le nostre principali assunzioni relativamente agli scenari macroeconomici:

Random Note 1/2015. Qui di seguito le nostre principali assunzioni relativamente agli scenari macroeconomici: Random Note 1/2015 OUTLOOK 2015 : VERSO LA NORMALIZZAZIONE? La domanda a cui, con la nostra analisi di inizio anno, cerchiamo di dare una risposta è se nel 2015 assisteremo ad un ritorno alla normalizzazione

Dettagli

IL CONSUMATORE E IL CREDITO Indagine sul rapporto tra i consumatori e i prodotti di credito al consumo anno 2012

IL CONSUMATORE E IL CREDITO Indagine sul rapporto tra i consumatori e i prodotti di credito al consumo anno 2012 IL CONSUMATORE E IL CREDITO Indagine sul rapporto tra i consumatori e i prodotti di al consumo anno 2012 Il al consumo in Italia Il settore del ai consumatori è regolato dal Testo Unico Bancario, così

Dettagli