Bachelor of Science in Ingegneria informatica

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Bachelor of Science in Ingegneria informatica"

Transcript

1 Dipartimento tecnologie innovative Bachelor of Science in Ingegneria informatica Tesi di Bachelor 2011

2 Bovino Luca Bachelor of Science in Ingegneria informatica Tesi di Bachelor 2011 Applicazioni di stream processing distribuite Relatore: Tiziano Leidi 1. Process 2. Architetture 3. SchemeRE Didascalia immagine 1 Creazione degli oggetti remoti (1) stampa a schermo dei risultati (2) distruzione degli oggetti remoti Didascalia immagine 2 Architettura sequenziale (1) e ad eventi (2) Didascalia immagine 3 Schematizzazione del funzionamento degli oggetti remoti

3 Motivazioni personali Abstract Insieme all'evoluzione delle macchine sono aumentate anche le aspettative che l'uomo nutre da esse e per stare al passo con i tempi c'è sempre più bisogno di potenza di calcolo. In molti casi questo equivale ad un incremento del numero delle macchine necessarie, con il conseguente aumento di spazio ed energia. I sistemi di calcolo distribuito permettono di ovviare a questo, utilizzando la potenza di calcolo di macchine remote come se fossero delle normali macchine locali. Mi sono dovuto occupare di uno studio di fattibilità sull'implementazione del sistema POP-C++ nelle applicazioni esistenti, questo significa studiare il funzionamento di un sistema già presente, le funzionalità di una nuova tecnologia ed applicare quest'ultime per suddividere il carico di lavoro tra le macchine. L'idea alla base del progetto prevede che delle macchine remote si occupino di effettuare le parti più laboriose, così da semplificare ed attenuare il lavoro svolto dalle macchine locali. Si desidera inoltre che sia il sistema di POP-C++ a gestire lo smistamento del carico di lavoro su ognuna di esse. Obiettivi Sperimentare la tecnologia POP-C++ per l'esecuzione distribuita di algoritmi Applicare le conoscenze sulla realizzazione d'interfacce grafiche e sulla realizzazione di applicazioni Apprendere e utilizzare due differenti strumenti per la realizzazione d'interfacce grafiche. Acquisire conoscenze di base sugli strumenti e sui linguaggi di programmazione Descrizione Nell'ambito di una collaborazione con l'haute Ecole Spécialisée de Suisse Occidentale, è in corso uno studio di fattibilità sulla possibilità di integrare il framework POP-C++in un ambiente di sviluppo per applicazioni di stream processing. POP-C++ è composto da un'estensione al linguaggio C++ e da un run-time che permettono l'esecuzione distribuita di applicazioni. Con l'obiettivo di identificare una strategia adatta all'integrazione in analisi, è necessaria la realizzazione di un applicazione che permetta collaudi preliminari sull'infrastruttura. L'applicazione comprenderà un'interfaccia grafica per pilotare, in tempo reale e in maniera trasparente, l'esecuzione di algoritmi distribuiti. Conclusioni Questo progetto è riuscito a suscitare da subito un interesse particolare, scaturito dalla sfida che esso rappresentava per me. Riuscire a portare a termine un lavoro di una certa complessità trattante un argomento mai affrontato (il calcolo distribuito) era un traguardo che sembrava quasi irraggiungibile, ma una volta appresa la logica che sta dietro al programma di partenza ed aver acquisito un po' di pratica con gli strumenti da utilizzare, i passi successivi sono stati intrapresi con sicurezza. È stato gratificante veder funzionare un applicativo che sfrutta le funzionalità implementate partendo da zero. L'impegno di certo non è mancato ed è stato importante mantenere alta la motivazione dal primo all'ultimo giorno, permettendo di dare il massimo in ogni fase del progetto. Nonostante le difficoltà ed i problemi riscontrati sono comunque soddisfatto del lavoro svolto, in quanto gli obiettivi sono stati raggiunti ed il programma può essere utilizzato con le funzionalità richieste.

4 Contini Ilaria Bachelor of Science in Ingegneria informatica Tesi di Bachelor 2011 Modulo di statistica e rappresentazione grafica di dati di biologia cellulare Relatore: Giulietti Raffaello 1. Statistiche 2. Grafici 3.Schema Didascalia immagine 1 Rrappresentazione di uno dei valori calcolati Didascalia immagine 2 Visualizzazione grafici richiesti Didascalia immagine 3 Schema della modularizzazione del progetto OMEGA

5 Motivazioni personali Abstract Il progetto consiste nello sviluppare e realizzare un modulo di statistica e rappresentazione grafica di dati, in biologia cellulare, che verrà in seguito integrato nel progetto OMEGA. Il lavoro è suddiviso in due parti: Una di statistica e calcoli matematici L altra di sviluppo e visualizzazione dei grafici con i dati ottenuti dalle statistiche L utente finale non potrà accedere e modificare i calcoli statistici ma potrà interagire solo con i grafici. Obiettivi Progettare e realizzare un modulo di elaborazione e rappresentazione grafica di dati statistici standard usati in biologia cellulare da integrare in un'applicazione già esistente. Descrizione L'obiettivo del progetto OMEGA è di mettere a disposizione di biologi cellulari uno strumento efficace e di utilizzo intuitivo per l'analisi delle traiettorie di particelle virali in una cellula. L'applicazione è scritta in parte in Java e in parte in C/C++. Essa è suddivisa in vari moduli. Uno si occupa, p.es., di rilevare le particelle e di seguirne le traiettorie su un arco temporale, sfruttando la capacità di calcolo delle GPGPU. Un secondo modulo ha il compito di suddividere le traiettorie in fasi caratterizzate da tipi di moto, quali movimenti quasi rettilinei, moti circoscritti, ecc., dopo una fase di apprendimento. Il sistema prevede anche un modulo di elaborazione di dati statistici e la loro rappresentazione grafica, compatibile con l'applicazione già esistente. Il modulo dovrà essere parametrizzabile sia nella sua componente statistica che in quella grafica. P.es., lo stesso grafico deve poter essere visualizzato, su richiesta dell'utente, in varie forme, dimensioni, colori, ecc. Conclusioni Il progetto si può ritenere concluso, anche se un grafico non presenta i valori come ci si aspettava. I grafici e i valori statistici richiesti sono tutti presenti e i valori delle formule matematico/statistiche danno i risultati immaginati durante la fase di concezione. Questo progetto ha permesso la scoperta e l utilizzo di una nuova libreria di Java non conosciuta.

6 Foujo Jioda Emmanuel Hubert Bachelor of Science in Ingegneria informatica Tesi di Bachelor 2011 Bluetooth Assitive Helper Relatore: Ricardo Monleone 1. Menu applicazione 2.Schema Blocco 3. Collegamenti Didascalia immagine 1 Questa figura rappresenta la vista del menu dell applicazione Didascalia immagine 2 Quest immagine rappresenta lo schema blocco dell applicazione, permette di spiegare il funzionamento Didascalia immagine 3 Questa figura mostra i dispositivi hardware dell applicazione e i diversi collegamenti reali

7 Motivazioni personali Abstract Il laboratorio TTHF dell ISEA per essere sempre al passo con gli sviluppi tecnologici e particolarmente nel ramo delle tecnologie wireless low power, dove si sta aprendo un campo per nuove applicazioni a delle tecnologie assistive per persone anziane e disabili, è molto attivo in vari progetti di ricerca visto gli interessi fortemente crescenti in questo campo. L idea è stata resa possibile grazie allo sviluppo di un progetto per iphone, considerando le sue molteplici funzioni e la sua diffusione sia in ambito commerciale che privato. Obiettivi Studio della letteratura sui vari protocolli di trasmissione low power nella banda ISM:Bluetooth, Zigbee e WiFi. Studio del principio di funzionamento del sistema di trasmissione Bluetooth. Analisi e messa in servizio di un evaluation kit Bluetooth. Sviluppo di una scheda di supporto su cui innestare l evaluation kit. Messa in servizio e apprendimento dell ambiente di sviluppo software SDK IOS Sviluppo di una funzione per lo scambio di dati via Bluetooth. Descrizione I recenti sviluppi delle tecnologie Wireless low power stanno aprendo il campo per le nuove applicazioni nell ambito delle tecnologie assistive alle persone disabili e anziane. Il laboratorio TTHF è già attivo in vari progetti di ricerca nel campo assistivo e sta costatando un interesse fortemente crescente in questo settore. In quest ambito, la tecnologia Bluetooth ha per vari motivi (basso consumo, affidabilità, ampia diffusione) le caratteristiche ideali su cui basare periferiche wireless ad uso personale. D altra parte moderni smartphone grazie alle loro funzionalità, flessibilità e diffusione rappresentano il terminale ideale su cui convogliare i servizi resi disponibili da queste periferie. Lo scopo del presente progetto è di esplorare vantaggi e limite dell integrazione di queste tecnologie per il loro utilizzo in futuro progetti del nostro laboratorio TTHF. Conclusioni Test positivi per la parte software Buona stabilita dell applicazione Possibilità d estensione delle funzionalità Lo sviluppo e la realizzazione del progetto non è solo stato in grado di suscitare particolare interesse in me per i fini umanitari, ma anche nell ambito tecnico dove mi ha permesso di acquisire e mettere in pratica nuove conoscenze.

8 Gropetti Ivan Bachelor of Science in Ingegneria informatica Tesi di Bachelor 2011 Game Gadget Content per Editor Relatore: Alessandro Trivilini 1. Comunicazione 2. Web-server 3. Requisiti-funzionalità Didascalia immagine 1 Configurazione della tecnica di divulgazione dei contenuti Didascalia immagine 2 Overview comunicazione web-server Didascalia immagine 3 Requisiti e funzionalità

9 Motivazioni personali Abstract Questo progetto prevede lo sviluppo di una struttura dati da usare per la divulgazione di contenuti editoriali/pubblicitari attraverso un applicazione per smartphone con sistema ios. In particolare, si tratta di definire una struttura dati in grado di supportare le tecniche per la divulgazione dei dati all'interno del gioco. Le tecniche comprendono meccanismi e strategie fortemente relazionate al tipo di evento/prodotto che si desidera far conoscere attraverso il mini gioco. Si ha inoltre a disposizione una parte server sottoforma di applicazione web per la gestione dei contenuti editoriali da parte dell'amministratore. Per accedere a questa parte sono necessari dei dati di login. Descrizione Consultando il sito web l amministratore ha la possibilità di iniziare una nuova configurazione dei contenuti del gioco. Per prima cosa dovrà impostare uno scenario scegliendo tra quelli predefiniti oppure crearne uno nuovo. Nel caso in cui viene scelta la seconda opzione, si potrà caricare la mappa desiderata. Una volta impostato l aspetto visivo si passa alla scelta di una tecnica per la divulgazione dei contenuti. In seguito, verrà introdotto il messaggio vero e proprio che sarà visualizzato all interno del gioco. Nel database appositamente creato verranno caricate le informazioni inerenti le scelte e le configurazioni fatte. Obiettivi Progettare un'architettura in grado di ospitare contenuti editoriali dinamici, e attraverso tecniche di comunicazione configurabili catturare l'attenzione del maggior numero di utenti Definire delle modalità di erogazione dei contenuti che possano raggiungere il maggior numero di utenti durante il gioco (fasce di età, appartenenza gruppi sociali) Conclusioni Il sito internet permette la configurazione dei contenuti editoriali/ pubblicitari che devono essere inseriti nel gioco. Le configurazioni riguardano l aspetto visivo, le modalità con le quali verranno trasmesse le informazioni e i relativi contenuti. A questo scopo, è stata progettata una struttura dati utile al raggiungimento degli obiettivi del progetto.

10 Guidi Catia Bachelor of Science in Ingegneria informatica Tesi di Bachelor 2011 Trasporti Scolastici - Comune Capriasca Relatore: Carlo Lepori 1. Sala Capriasca 2. Mappa 3. Tratta Didascalia immagine 1 Comune di Capriasca Didascalia immagine 2 Schermata di visualizzazione percorsi Didascalia immagine 3 Tratta, con cambio di mezzi, effettuata da parte degli scolari di Gola di lago in direzione di Vaglio

11 Motivazioni personali Abstract Il Comune di Capriasca è composto da svariate frazioni dalle quali provengono dei bambini ai quali occorre fornire un adeguata educazione, per far ciò occorre trasportarli nelle sedi scolastiche. Grazie ad un ottimizzatore è stata trovata la soluzione migliore per l utilizzo dei mezzi a disposizione, occorre però rappresentare tale soluzione. Il programma fornisce una visione chiara del risultato fornito dall ottimizzatore. Obiettivi - Comprendere il funzionamento del programma di ottimizzazione. (Dal momento che non mi sono occupata personalmente del problema dell ottimizzazione questo punto non è di mia competenza) - Valutare diverse possibilità di visualizzazione dei risultati - Prevedere la possibilità di porre nuove richieste all'ottimizzare partendo dall'interfaccia. Descrizione L'Istituto Scolastico (IS) del Comune di Capriasca ha la necessità di organizzare il trasporto dei bambini delle Scuole Elementari (SE) e dell'infanzia (SI) (l istituto dell infanzia è poi stato tolto dall analisi e quindi dalla visualizzazione) dai propri villaggi di residenza alle scuole, e viceversa. La complessità del problema risiede nel fatto che ci sono diverse sedi scolastiche sparse sul territorio, e le lezioni devono cominciare simultaneamente in tutte le sedi. Questo impone vincoli molto stretti sugli orari dei bus utilizzati per il trasporto, con l'evidente vincolo aggiunto che i bambini non possono spendere troppo tempo sui mezzi. È stato sviluppato un modello di ottimizzazione che esprime il problema in termini di programmazione matematica, e che permette di valutare la qualità delle soluzioni possibili in diversi scenari alternativi Conclusioni Il risultato è piacevole da vedere e contiene le informazioni richieste. L idea di unire delle tabelle con una visualizzazione grafica è risultato essere un buon connubio. I requisiti sono stati portati a termine entro la conclusione del progetto Al momento vengono gestite solamente le scuole elementari, in un secondo momento si potrebbe estendere l applicativo anche alle sedi delle scuole dell infanzia. Potrebbe essere inoltre interessante creare una pagina web che può esser consultata da parte dei genitore nella quale si visualizzano i percorsi che ogni bimbo effettua

12 Kanizaj Emanuele Bachelor of Science in Ingegneria informatica Tesi di Bachelor 2011 Nuovo ambiente grafico di simulazione per il software Mecanic Relatore: Giovanni Taddei 1. Modello 2. Modello 3. Simulazione Didascalia immagine 1 Rappresentazione solida di un modello. Didascalia immagine 2 Rappresentazione filare di un modello. Didascalia immagine 3 Simulazione dinamica di una lavorazione ad elettroerosione a filo.

13 Motivazioni personali Abstract La Mecasoft S.A. si occupa dello sviluppo di Mecanic, un software CAM per l erosione a filo, la fresatura e la rettifica. Il software Mecanic ha componenti logiche per la creazione di geometrie, lavorazioni e codici per le macchine a controllo numerico, ha anche una componente grafica per rappresentare il risultato della programmazione. La necessità venutasi a creare è quella di sostituire l'attuale framework grafico con uno che dia la possibilità di realizzare simulazioni interattive in base a delle nuove esigenze. Obiettivi Fornire una soluzione alternativa e migliore di quella attuale per la rappresentazione grafica delle simulazioni. La nuova soluzione dovrà mantenere le potenzialità grafiche esistenti ma anche sopperire alle mancanze attuali. Lo scopo del progetto non è quello di sostituire l attuale simulazione grafica, ma è quello di creare una base solida per poterlo fare. Descrizione La prima fase del progetto consiste nel confrontare le API grafiche che permettono la creazione di scene 3D, in particolare DirectX e OpenGL, valutandone le potenzialità e i vincoli. La seconda fase del progetto, definita la tecnologia da utilizzare, consiste nel realizzare un prototipo che rappresenta un modello di lavorazione meccanica nei seguenti modi: rappresentazione solida rappresentazione filare con la possibilità di misurare gli elementi della grafica una simulazione dinamica dell utensile attorno al pezzo in lavorazione la possibilità di introdurre delle sezioni di controllo Conclusioni Vi sono ancora alcuni punti aperti da valutare e risolvere, che per motivi di tempo non sono riuscito a portare a termine, ma nel complesso il progetto è stato realizzato con successo ed i risultati presentati alla Mecasoft S.A. sono stati valutati molto positivamente. Il prototipo realizzato con Windows Presentation Foundation 3D sarà la base per la creazione della nuova rappresentazione grafica di simulazione del software Mecanic.

14 Nicola Marco Bachelor of Science in Ingegneria informatica Tesi di Bachelor 2011 Linux Embedded Relatore: Paolo Ceppi 1. GeaM Scheda TestGea 3. GeaM6425 Didascalia immagine 1 Scheda su cui si è sviluppato e su cui era eseguito il Linux Embedded Didascalia immagine 2 Scheda realizzata per eseguire i test software Didascalia immagine 3 Scheda su cui si è sviluppato e su cui era eseguito il Linux Embedded

15 Motivazioni personali Abstract La sempre più veloce produzione di nuove versioni delle applicazioni software e hardware, spingono sempre più all utilizzo di prodotti già pronti e con un supporto e sviluppate per diversi campi, piuttosto che a soluzioni create appositamente per la specifica applicazione. La seconda metodologia di sviluppo potrebbe garantire un efficienza maggiore ma con un costo maggiore dovuto a un più lungo tempo di realizzazione. Ecco perché oggi si tende sempre più a sviluppare su piattaforme standard da personalizzare velocemente durante lo sviluppo. Questo progetto vuole prendere uno di questi prodotti che sono sul mercato e analizzare le possibilità e i veri vantaggi che offrono. Per cercare eventuali vantaggi e svantaggi si è utilizzata la scheda Gea M6425 realizzata dalle ditte Engicam ed Evelin che mette a disposizione diverse periferiche usate nello sviluppo di applicazioni embedded, tutte gestite tramite sistema operativo Linux embedded. Dei piccoli programmi di test sono stati realizzati per analizzare i vari dispositivi messi a disposizione e capire il loro funzionamento e i vantaggi e svantaggi. Obiettivi Analizzare i dispositivi Comprendere il loro funzionamento Comprendere vantaggi e svantaggi di un S.O. Scrivere dei programmi di esempio Descrizione Compito di questo progetto è stato di analizzare i singoli dispositivi quali I2C, seriali, SPI, general purpose input output (GPIO), offerti dalla Gea M6425, e trovare i vantaggi e svantaggi della gestione di essi tramite un sistema operativo e i possibili campi di utilizzo (scolastico, industriale, spaziale, domotica ). È stata usata la scheda Gea M6425 con una scheda di espansione, disegnata con l aiuto del relatore e realizzata nel laboratorio SUPSI, con inseriti componenti che utilizzano i vari protocolli per il test tramite applicativi dimostrativi. Una volta valutati i singoli componenti si è realizzata un applicazione grafica che utilizzi tutti i dispositivi analizzati in precedenza e che sia da esempio per eventuali altri progetti futuri su questo prodotto. Conclusioni Il lavoro svolto ha permesso di concludere che tale prodotto può essere utilizzato in vari ambiti come: domotica, industriale, scolastico e con delle modifiche e conoscenze più ampie sul kernel, essa si può utilizzare anche in applicazione di sicurezza.

16 Nzeutem Appolinaire Bachelor of Science in Ingegneria informatica Tesi di Bachelor 2011 XML<> DB relazionale messaggistica operativa per controllo dei processi di movimentazione delle merce Relatore: Giambattista Ravano 1. Report 2. Dispositivi 3. Use case diagram Didascalia immagine 1 Ecco un esempio di report generator che possa permettere ad un utente esperto di manipolare i dati organizzati sul database per ottenere ed analizzare a proprio piacimento diverse informazioni. Didascalia immagine 2 La figura seguente fornisce un esempio di un terminale e vari dispositivi che vengono utilizzati per passare informazioni per le transazioni che saranno effettuate attraverso XMLRDT. Didascalia immagine 3 Questo Use Case diagram ha come scopo di rappresentare una serie di casi di uso e di attori del prodotto, per il fatto che servono a dettagliare le funzionalità del sistema per mezzo di elementi grafici ellittici, anche perché con esso si ottengono una chiara definizione dei requisiti del sistema e soprattutto per evitare così di ottenere una difficoltosa e poco chiara inter

17 Motivazioni personali Abstract La movimentazione dei container da parte di un moderno terminal portuale è diventata oggigiorno una complessa attività di pianificazione e controllo del processo, sia per i livelli di servizio richiesti dai clienti ed i costi generati per lo svolgimento di tali attività. La gestione informatica delle aspetti operativi viene affidata a sistemi complessi spesso prodotti da software house specializzate. Il prodotto attualmente più diffuso è SPARCS della NAVIS Cargotec corporation. Il software SPARCS dialoga con sistemi di gestione documentale e back office tramite interfaccia TCP/IP e con il computer di bordo dei mezzi tramite messaggi XML. Questi dati sono fondamentali per la comprensione e l analisi dei processi operativi e siccome SPARCS non ha un database ma lavora in memoria su file, tutto quello che succede viene scritto sui files logs. Di conseguenza questo progetto ha come obbiettivi di comprendere la struttura di tali messaggi di comunicazione ed i loro contenuti, progettare e realizzare un database che li contenga, progettare e realizzare i collegamenti tra i messaggi e il database e realizzare un report generator che permetta la manipolazione dei dati da parte di un utente esperto. Obiettivi Dentro la cartella dei logs files analizzare solo quelli con il nome che inizia con CHN2 Interpretare e capire la struttura dei messaggi XMLRDT Creare una struttura generale per questi messaggi Fare un buon parsing del contenuto di questi files in modo che tutti i dati siano nel database Fare un database relazionale che contenga questi dati Realizzare un report generator per poter garantire flessibilità e personalizzazione dei report. Descrizione La gestione di un terminal marittimo container è un processo complesso che riguarda, tra l altro, la gestione degli aspetti operativi, la gestione della documentazione e la gestione del personale. Queste attività sono spesso supportate e gestite attraverso l utilizzo di sistemi informativi. Le fasi operative riguardano la pianificazione degli accosti delle navi alla banchina, del piazzale di stoccaggio, la generazione/gestione delle sequenze di carico e scarico delle navi, la pianificazione e la gestione del carico e scarico da treni e dei camion in entrata ed uscita. Una volta allocate di conseguenza le risorse si passa all esecuzione effettiva delle operazioni pianificate ed in tempo reale, quindi, i sistemi informativi si devono occupare di supportare la ri-pianificazione delle sequenze e delle allocazioni dei container in ingresso in base alle condizioni contingenti, di controllare i processi di movimentazione, di carico e scarico e di gestire il routing e il dispatching dei mezzi sullo yard. Infatti i mezzi e gli uomini sul piazzale sono tutti dotati di computer di bordo collegati wifi alla rete LAN del terminal. Il software SPARCS dialoga con sistemi di gestione documentale e back office tramite interfaccia TCP/IP e con i computer di bordo dei mezzi tramite messaggi XML. Questi dati sono fondamentali per la comprensione e l analisi dei processi operativi e poiché SPARCS non ha un database ma lavora in m Conclusioni Il primo requisito era quello di comprendere i messaggi di comunicazione della NAVIS SPACKS (XMLRDT), il secondo di progettare e realizzare un database che contenga questi messaggi e realizzare il collegamento tra i messaggi e il database. Il passo successivo era quello di realizzare un report generator che permetta la manipolazione dei dati da parte di un utente esperto. Ritengo che gli obbiettivi e i compiti posti inizialmente sono stati raggiunti con un buon grado di successo.

18 Pozzoni Alessandra Bachelor of Science in Ingegneria informatica Tesi di Bachelor 2011 Game Gadget Logic per Editor Relatore: Alessandro Trivilini 1. Struttura gioco 2. Architettura 3. Gioco Didascalia immagine 1 Struttura scena principale del gioco Didascalia immagine 2 Architettura interna di unity3d Didascalia immagine 3 Estratto del gioco

19 Motivazioni personali Abstract Il progetto mira a realizzare una struttura innovativa da usare per la divulgazione di contenuti editoriali o pubblicitari attraverso un mini gioco. In particolare l applicazione elargirà dei contenuti affinché gli utenti, giocando, possano entrare in possesso di informazioni utili riguardanti eventi particolari. Gli aspetti innnovativi riguardano l utilizzo dei nuovi dispositivi per la comunicazione di massa oggi in commercio, e le tecniche impiegate per la divulgazione di contenuti o notizie editoriali, commerciali o pubblicitari. Lo scopo di tale applicazione è quello di indurre l utente a giocare, conquistandosi di volta in volta il messaggio promozionale. Obiettivi Studio e analisi approfondita del tool scelto per la realizzazione del prototipo (unity3d). Realizzare un prototipo del gioco capace di erogare contenuti editoriali/pubblicitari attraverso missioni configurabili (schemi, tecniche). Definire delle modalità di interazione utente-gioco che risultino innovative. Descrizione Durante l uso dell applicazione l utente viene accompagnato da una prima schermata di benvenuto all interno della quale vengono visualizzate le informazioni generali del gioco. In seguito, viene caricato il gioco che emula il classico memory. Il giocatore, premendo sulle rispettive carte da gioco poste sullo schermo, scopre il disegno ad esse associate. Man mano che l utente riesce a trovare la combinazione corretta delle carte totalizza dei punti grazie ai quali verrà svelata una parola appartenente al messaggio editoriale che si vuole divulgare. Il messaggio rimarrà leggibile per tutta la durata del gioco. Ogni volta che l utente scopre le carte correttamente attiva un animazione grafica con lo scopo di catturare l attenzione dell utente sul messaggio che si intende erogare. Conclusioni L applicazione realizzata permette la divulgazione di contenuti editoriali o pubblicitari attraverso il mini gioco realizzato: il memory. Uno degli aspetti innovativi riguarda principalmente la definizione e l impiego di tecniche per la divulgazione di contenuti editoriali associati a diversi contesti (sport, intrattenimento, cultura, meteo, viabilità e cronaca).

20 Thelen Benedikt Bachelor of Science in Ingegneria informatica Tesi di Bachelor 2011 Studio del Bus di campo EtherCAT e sviluppare un sistema di test dimostrativo Relatore: Roberto Bucher 1. Blocchi simulink Use case diagram Didascalia immagine 1 Blocchi simulink creati. Didascalia immagine 2 Didascalia immagine 3

21 Motivazioni personali Abstract L utilizzo combinato dell informatica e della tecnologia dei bus di campo permette una vasta gamma di controlli su macchinari di ogni genere. Molti bus di campo usano microcontrollori come hardware di calcolo. Ethercat introduce un bus di campo con caratteristiche deterministiche che sfrutta l hardware convenzionale della tecnologia Ethernet e del Personal Computer. Ethercat è un bus dotato di grande larghezza di banda con un costo hardware e sviluppo software relativamente basso. Durante questo progetto si è svolto un lavoro di ricerca su di esso con l obiettivo di gettare le basi dalle quali altre persone potranno partire in futuro. Obiettivi Familiarizzare con la tecnologia Ethercat Studiare il prodotto TwinCAT fornito da Beckhoff Preparare un PC Linux con le tecnologie di EtherLab (reperibili sul WEB) e metterlo in funzione Studiare il software libero Etherlab fornito da IgH Mettere in funzione i due sistemi Elaborare la documentazione per l utilizzo dei due sistemi Descrizione Gli impianti industriali moderni diventano sempre più sofisticati e capaci di alti gradi di automazione. Insieme all evoluzione dei componenti meccatronici, anche l industria del personal computer si è sviluppata in modo significativo. Unire le capacità di calcolo del PC con componenti meccatronici intelligenti porta a soluzioni efficienti a costi più bassi. Un passo importante in questa direzione sono i bus di campo che permettono la comunicazione tra componenti ed l IPC, riducendo la quantità dei cablaggi e delle macchine di calcolo necessarie. Il bus di campo Ethercat usa una componente esistente del PC, ovvero l hardware ed il protocollo Ethernet. Ethercat si introduce come protocollo in tempo reale sopra Ethernet. Conclusioni In molti campi vi sono dei pionieri della materia che vanno avanti a studiare soluzioni proprietarie ed altri gruppi che scelgono un approccio in comune. Nel nostro caso Beckhoff mette a disposizione un sistema certificato e proprietario per l industria. Dall altra parte abbiamo IgH che sviluppa un software libero che permette anch esso un uso avanzato della tecnologia. Per operazioni rudimentali è consigliabile TwinCat, invece per operazioni più complesse vi è l alternativa IgH.

22 Urech Nicolas Bachelor of Science in Ingegneria informatica Tesi di Bachelor 2011 Brick Web of Data Relatore: Lorenzo Sommaruga 1. Research Client 2. Research Client 3. Client navigation Didascalia immagine 1 Visualizzazione di una risorsa specifica Didascalia immagine 2 Visualizzazione di una risorsa specifica Didascalia immagine 3 I dati visualizzati nel web client-side

23 Motivazioni personali Abstract Il progetto consiste nello sviluppare e realizzare un applicazione in grado di esporre e utilizzare pagine web come dati. Questo permette di valorizzare i propri dati collegandoli con altri domini che con- tengono numerose fonti d informazioni già esistenti e utilizzabili, come ad esempio il progetto Linked Open Data. L applicazione adopera dati pubblici SUPSI (corsi, persone, competenze, proget- ti,...) per pubblicarle nel web. Essi sono collegati fra loro e visualizzati in una pa- gina web per una loro navigazione oppure una loro ricerca. Obiettivi Acquisire competenze di sviluppo di applicazioni basate su tecnologie del semantic web. Sviluppare un dimostratore delle potenzialità di Linked Data. Portare a termine un progetto di sviluppo completo. Descrizione Il Lab. Sistemi Semantici e Multimediali (DTI-ISIN-LSMS) sta lavorando su un progetto di divulgazione delle tecnologie web semantico ed in particolare del "Web of Data". Questo progetto mira ad esporre e utilizzare pagine web come dati, valorizzandone i contenuti esistenti. Esistono già numerose fonti d informazione (Dataset)in diversi domini, come per esempio quelle del progetto Linked Open Data (LOD,http://linkeddata.org). Questo lavoro si focalizza su dati SUPSI (e.g. corsi, persone, competenze), ed in particolare dati relativi al laboratorio LSMS, che vengono pubblicati in web, collegati fra loro e visualizzati in pagine web per una loro navigazione. Conclusioni Il progetto è concluso ed è effettivamente possibile dimostrare le potenzialità del Linked Data. Infatti, l intero progetto potrebbe sembrare a prima vista un banale sito internet ma in realtà è un mondo, come lo rappresenta bene la figura 1, composto da infiniti collegamenti. Durante lo sviluppo di questo progetto ho imparato cosa è il web semantico e le sue tecnologie e ho anche avuto l occasione di approfondire le mie conoscen- ze con il framework jquery.

LA TUA PRIMA APP CON CORDOVA

LA TUA PRIMA APP CON CORDOVA LA TUA PRIMA APP CON CORDOVA Dedicato a. Gianluca ed Enza, due persone speciali Autore: Gianpiero Fasulo www.gfasulo.it - Pag. 2 COPYRIGHT La tua prima APP con CORDOVA Tutti i diritti riservati. Nessuna

Dettagli

Istituto d Istruzione Superiore Carlo e Nello Rosselli Aprilia (LT)

Istituto d Istruzione Superiore Carlo e Nello Rosselli Aprilia (LT) Istituto d Istruzione Superiore Carlo e Nello Rosselli Aprilia (LT) Presentazione del corso: CCNA Discovery 1: Networking for Home and Small Businesses Opportunità Internet sta cambiando la vita come noi

Dettagli

Progettazione di Sistemi Interattivi. Gli strati e la rete. Struttura e supporti all implementazione di applicazioni in rete (cenni)

Progettazione di Sistemi Interattivi. Gli strati e la rete. Struttura e supporti all implementazione di applicazioni in rete (cenni) Progettazione di Sistemi Interattivi Struttura e supporti all implementazione di applicazioni in rete (cenni) Docente: Daniela Fogli Gli strati e la rete Stratificazione da un altro punto di vista: i calcolatori

Dettagli

uomo Software (sistema operativo) hardware

uomo Software (sistema operativo) hardware uomo Software (sistema operativo) hardware 1 Sistema operativo Insieme di programmi che svolgono funzioni essenziali per l uso del sistema di elaborazione Questi programmi sono i primi ad essere eseguiti

Dettagli

WEB SERVER EMBEDDED PER APPLICAZIONI DI DOMOTICA. Fig. 1 - Architettura di un web server embedded

WEB SERVER EMBEDDED PER APPLICAZIONI DI DOMOTICA. Fig. 1 - Architettura di un web server embedded WEB SERVER EMBEDDED PER APPLICAZIONI DI Cristian Randieri Per far fronte alle esigenze di sviluppatori che intendono gestire applicazioni professionali per la domotica e la home building automation sfruttando

Dettagli

corrispondente server Web (l applicazione server) viene inviata una richiesta, alla quale il server normalmente risponde inviando la pagina HTML che

corrispondente server Web (l applicazione server) viene inviata una richiesta, alla quale il server normalmente risponde inviando la pagina HTML che Prefazione In questo volume completiamo l esplorazione del linguaggio Java che abbiamo iniziato in Java Fondamenti di programmazione. I due testi fanno parte di un percorso didattico unitario, come testimoniano

Dettagli

Il Provvedimento del Garante

Il Provvedimento del Garante Il Provvedimento del Garante Il provvedimento del Garante per la Protezione dei dati personali relativo agli Amministratori di Sistema (AdS) Misure e accorgimenti prescritti ai titolari dei trattamenti

Dettagli

SUPPORTI SOFTWARE PER LA PROGETTAZIONE DI UN SISTEMA DI MOVIMENTAZIONE

SUPPORTI SOFTWARE PER LA PROGETTAZIONE DI UN SISTEMA DI MOVIMENTAZIONE SUPPORTI SOFTWARE PER LA PROGETTAZIONE DI UN SISTEMA DI MOVIMENTAZIONE Alessandro DE CARLI - Luigi PARIS Dipartimento di Informatica e Sistemistica Università degli Studi di Roma La Sapienza Via Eudossiana

Dettagli

Speciale Nuove piattaforme di controllo per il manifatturiero

Speciale Nuove piattaforme di controllo per il manifatturiero Poste Italiane SpA Spedizione in abbonamento postale D.L. 353/2003 (Convertito in legge 27/02/2004 n.46 - art.1, Comma 1, DCB Milano) - In caso di mancato recapito inviare al CMP/CPO di Roserio- Milano

Dettagli

Soluzioni Windows Embedded per il settore Retail

Soluzioni Windows Embedded per il settore Retail M ANUFACTURING & RETAIL MICROSOFT ENTERPRISE CLUB Disponibile anche sul sito: www.microsoft.com/italy/eclub/ Soluzioni Windows Embedded per il settore Retail Soluzioni Windows Powered per sistemi POS M

Dettagli

Automazione di Test di Sistemi Embedded. Sintesi

Automazione di Test di Sistemi Embedded. Sintesi UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO - BICOCCA Facoltà di Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali Dipartimento di Informatica Sistemistica e Comunicazione Corso di Laurea Magistrale in Informatica Automazione

Dettagli

Samsung SUR40: la tecnologia touch-screen che rivoluziona l interazione tra consumatore e brand

Samsung SUR40: la tecnologia touch-screen che rivoluziona l interazione tra consumatore e brand Samsung SUR40: la tecnologia touch-screen che rivoluziona l interazione tra consumatore e brand Perché Samsung SUR40 Display Surface Riconoscimento degli oggetti e delle mani Scoprite la vera differenza

Dettagli

Arduino: domotica open source

Arduino: domotica open source Arduino: domotica open source Emanuele Palazzetti Feedback: http://tinyurl.com/arduinold2011 1 Physical Computing Costruire dei sistemi fisici interattivi tramite l'uso di software e di hardware in grado

Dettagli

ALL. C AFFIDAMENTO AI SENSI DELL ART. 125, COMMI 10 E 11, DEL D.LGS. 163/2006 E S.M.I. DELLA PROGETTAZIONE E REALIZZAZIONE DI UN

ALL. C AFFIDAMENTO AI SENSI DELL ART. 125, COMMI 10 E 11, DEL D.LGS. 163/2006 E S.M.I. DELLA PROGETTAZIONE E REALIZZAZIONE DI UN ALL. C AFFIDAMENTO AI SENSI DELL ART. 125, COMMI 10 E 11, DEL D.LGS. 163/2006 E S.M.I. DELLA PROGETTAZIONE E REALIZZAZIONE DI UN PORTALE WEB NELL AMBITO DELLA MISURA 2.6. DEL POI ENERGIA FESR 2007 2013

Dettagli

Ambiente Zebra Link-OS versione 2.0

Ambiente Zebra Link-OS versione 2.0 Ambiente Zebra Link-OS versione 2.0 Per rispondere ad aspettative in costante evoluzione e soddisfare la crescente domanda di dispositivi mobili, intelligenti e connessi al cloud, Zebra Technologies ha

Dettagli

1. Arduino va di moda.

1. Arduino va di moda. 1. Arduino va di moda. Arduino è una piattaforma hardware open source programmabile, interamente realizzata in Italia, che permette la prototipazione rapida e l'apprendimento veloce dei principi fondamentali

Dettagli

DD 1050i. Terminale di pesatura Serie Diade. Touch screen, mille dati con un dito.

DD 1050i. Terminale di pesatura Serie Diade. Touch screen, mille dati con un dito. DD 1050i Terminale di pesatura Serie Diade Touch screen, mille dati con un dito. Terminale di pesatura Serie Diade DD 1050i DIADE in matematica indica la combinazione di due elementi per raggiungere l

Dettagli

Considera tutti i requisiti funzionali (use cases) NON deve necessariamente modellare i requisiti non funzionali

Considera tutti i requisiti funzionali (use cases) NON deve necessariamente modellare i requisiti non funzionali Corso di Laurea Specialistica in Ingegneria Informatica Corso di Ingegneria del Software A. A. 2008 - Progettazione OO E. TINELLI Punto di Partenza Il modello di analisi E una rappresentazione minima del

Dettagli

magazine Per un negozio tutto nuovo L innovazione che aiuta il commercio a cambiare

magazine Per un negozio tutto nuovo L innovazione che aiuta il commercio a cambiare magazine Per un negozio tutto nuovo L innovazione che aiuta il commercio a cambiare Arriva MOito e il registratore di cassa diviene virtuale e mobile MOito è la nuova generazione di soluzioni per la gestione

Dettagli

2 Gli elementi del sistema di Gestione dei Flussi di Utenza

2 Gli elementi del sistema di Gestione dei Flussi di Utenza SISTEMA INFORMATIVO page 4 2 Gli elementi del sistema di Gestione dei Flussi di Utenza Il sistema è composto da vari elementi, software e hardware, quali la Gestione delle Code di attesa, la Gestione di

Dettagli

1. Hard Real Time Linux (Laurea VO o specialistica)

1. Hard Real Time Linux (Laurea VO o specialistica) 20/9/06 Elenco Tesi Disponibili Applied Research & Technology Dept. La Società MBDA La MBDA Italia è un azienda leader nella realizzazione di sistemi di difesa che con i suoi prodotti è in grado di soddisfare

Dettagli

D3.1 Documento di analisi della visualizzazione 3D in ambiente Cloud e relative problematiche

D3.1 Documento di analisi della visualizzazione 3D in ambiente Cloud e relative problematiche D3.1 Documento di analisi della visualizzazione 3D in ambiente Cloud e relative problematiche Il Cloud Computing La visualizzazione nella Cloud Problematiche Virtualizzazione della GPU Front end Virtualization

Dettagli

Descrizione dell unità. Titolo Frazioni con la LIM. Autore Barbara Bianconi

Descrizione dell unità. Titolo Frazioni con la LIM. Autore Barbara Bianconi Descrizione dell unità Titolo Frazioni con la LIM Autore Barbara Bianconi Tematica Come si traducono nel linguaggio della matematica un quarto in musica, una fetta di pizza, un terzo di un percorso prestabilito?

Dettagli

E-BOOK CREARE UN VIDEO DIDATTICO EFFICACE FRANCESCO VALERIANI

E-BOOK CREARE UN VIDEO DIDATTICO EFFICACE FRANCESCO VALERIANI E-BOOK CREARE UN VIDEO DIDATTICO EFFICACE FRANCESCO VALERIANI 1 CREARE UN VIDEO DIDATTICO GRATIS Esistono moltissime tipologie di video didattici, essi si possono distinguere in base al tempo: di breve,

Dettagli

CORSI DI FORMAZIONE AMMEGA.IT. Formazione informatica di base IC 3 /MOS. http://www.ammega.it

CORSI DI FORMAZIONE AMMEGA.IT. Formazione informatica di base IC 3 /MOS. http://www.ammega.it Formazione informatica di base IC 3 /MOS http://www.ammega.it Formazione informatica di base IC 3 Descrizione sintetica IC 3 è un Programma di Formazione e Certificazione Informatica di base e fornisce

Dettagli

Punti fondamentali sulla tecnologia del sistema ABScard

Punti fondamentali sulla tecnologia del sistema ABScard Punti fondamentali sulla tecnologia del sistema ABScard Architettura ABSCARD Pagina 1 di 13 INDICE GENERALE 1 Architettura...3 1.1 Introduzione...3 1.1.1 Sicurezza...4 1.1.2 Gestione...5 1.1.3 ABScard

Dettagli

catalogo corsi di formazione 2015/2016

catalogo corsi di formazione 2015/2016 L offerta formativa inserita in questo catalogo è stata suddivisa in quattro sezioni tematiche che raggruppano i corsi di formazione sulla base degli argomenti trattati. Organizzazione, progettazione e

Dettagli

Relazione finale del progetto Sito Alunni Segrè

Relazione finale del progetto Sito Alunni Segrè Relazione finale del progetto Sito Alunni Segrè 1. Descrizione di contenuti, tempi, luoghi, fasi, modalità, strumenti e protagonisti Il progetto ha previsto la realizzazione da parte degli alunni dell

Dettagli

N.E.A.T. ( Neutral Environment Application Tools )

N.E.A.T. ( Neutral Environment Application Tools ) N.E.A.T. ( Neutral Environment Application Tools ) SCOPO : Ambiente per lo sviluppo di applicazioni WEB multimediali basate su Data Base Relazionale e strutturate secondo il modello a tre livelli: Presentazione

Dettagli

In particolare ITCube garantisce:

In particolare ITCube garantisce: InfoTecna ITCube Il merchandising, ossia la gestione dello stato dei prodotti all interno dei punti vendita della grande distribuzione, è una delle componenti fondamentali del Trade Marketing e per sua

Dettagli

CORSO WEB SERVER, DBMS E SERVER FTP

CORSO WEB SERVER, DBMS E SERVER FTP CORSO WEB SERVER, DBMS E SERVER FTP DISPENSA LEZIONE 1 Autore D. Mondello Transazione di dati in una richiesta di sito web Quando viene effettuata la richiesta di un sito Internet su un browser, tramite

Dettagli

Applicazione Context-Aware per comprensori sciistici

Applicazione Context-Aware per comprensori sciistici Tesi di Laurea in Informatica Applicazione Context-Aware per comprensori sciistici Paladin Massimo massimo.paladin@gmail.com Facoltà di Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali Università degli Studi di

Dettagli

Sistemi Mobili e Wireless Android Introduzione alla piattaforma

Sistemi Mobili e Wireless Android Introduzione alla piattaforma Sistemi Mobili e Wireless Android Introduzione alla piattaforma Stefano Burigat Dipartimento di Matematica e Informatica Università di Udine www.dimi.uniud.it/burigat stefano.burigat@uniud.it Cos'è Android?

Dettagli

Touch screen, mille dati con un dito

Touch screen, mille dati con un dito DD 1050 Terminale di pesatura Serie Diade Touch screen, mille dati con un dito Strumenti e Tecnologie per Pesare Terminale di pesatura Serie Diade DD 1050 DIADE in matematica indica la combinazione di

Dettagli

Corso di Informatica

Corso di Informatica Corso di Informatica Modulo T2 1 Sistema software 1 Prerequisiti Utilizzo elementare di un computer Significato elementare di programma e dati Sistema operativo 2 1 Introduzione In questa Unità studiamo

Dettagli

UNA PIATTAFORMA COMUNE CNC

UNA PIATTAFORMA COMUNE CNC UNA PIATTAFORMA COMUNE CNC Serie 0i-F Serie 30i-B anni di tecnologia CNC 100 % di esperienza FANUC La testimonianza di oltre 60 anni di sviluppo costante e di know-how all avanguardia nei controlli CNC,

Dettagli

Corso di formazione CerTIC Tablet

Corso di formazione CerTIC Tablet Redattore prof. Corso di formazione CerTIC Tablet Dodicesima Dispensa Comitato Tecnico Scientifico: Gruppo Operativo di Progetto CerticAcademy Learning Center, patrocinato dall assessorato al lavoro e

Dettagli

Benvenuti a Maya Introduzione alla grafica 3D e al mondo

Benvenuti a Maya Introduzione alla grafica 3D e al mondo Introduzione Benvenuti a Maya Introduzione alla grafica 3D e al mondo della Computer Graphics. Questo volume introduttivo, dedicato indifferentemente a coloro che affrontano per la prima volta il mondo

Dettagli

KASPERSKY SECURITY FOR BUSINESS

KASPERSKY SECURITY FOR BUSINESS SECURITY FOR BUSINESS Le nostre tecnologie perfettamente interoperabili Core Select Advanced Total Gestita tramite Security Center Disponibile in una soluzione mirata Firewall Controllo Controllo Dispositivi

Dettagli

Il tuo business si evolve. Fai evolvere il tuo gestionale. Costruiamo i motori di un pianeta più intelligente.

Il tuo business si evolve. Fai evolvere il tuo gestionale. Costruiamo i motori di un pianeta più intelligente. Il tuo business si evolve. Fai evolvere il tuo gestionale. Costruiamo i motori di un pianeta più intelligente. esperienza + innovazione affidabilità Da IBM, una soluzione completamente nuova: ACG Vision4,

Dettagli

Riflessioni dei ragazzi della cl@sse 2.0

Riflessioni dei ragazzi della cl@sse 2.0 Riflessioni dei ragazzi della cl@sse 2.0 (stralci dal compito in classe di Italiano sul testo argomentativo) La tecnologia mi ha reso più motivato nel mio studio e più attento e più partecipe in classe

Dettagli

La prossima ondata di innovazione aziendale introdotta da Open Network Environment

La prossima ondata di innovazione aziendale introdotta da Open Network Environment Panoramica della soluzione La prossima ondata di innovazione aziendale introdotta da Open Network Environment Panoramica La crescente importanza dei ruoli assunti da tecnologie come cloud, mobilità, social

Dettagli

Sistema multimediale per conferenze DCN Informare. Sorprendere. Ispirare.

Sistema multimediale per conferenze DCN Informare. Sorprendere. Ispirare. Sistema multimediale per conferenze DCN Informare. Sorprendere. Ispirare. 2 Sistema multimediale per conferenze DCN di Bosch Informare. Sorprendere. Ispirare. E spingere le persone all'azione Motivare

Dettagli

RisPlan Pianificazione risorse

RisPlan Pianificazione risorse RISNOVA Pianificazione risorse RisPlan Pianificazione risorse Sistema modulare per la pianificazione delle risorse. RISNOVA In Muntagna 4 6528 Camorino www.risnova.com Tel. +41 91 252 00 55 info@risnova.com

Dettagli

Access, MSDE 2000, SQLServerExpress2005 e MySQL per soluzioni di media complessità e per soluzioni entry level ;

Access, MSDE 2000, SQLServerExpress2005 e MySQL per soluzioni di media complessità e per soluzioni entry level ; Gruppo SIGLA, attiva da diversi anni nel settore della Computer Telephony Integration, ha realizzato SiTel, un sistema di comunicazione multicanale (telefonia fissa analogica e digitale, telefonia mobile,

Dettagli

Introduzione alla Progettazione per Componenti

Introduzione alla Progettazione per Componenti Introduzione alla Progettazione per Componenti Alessandro Martinelli 6 ottobre 2014 Obiettivo del Corso Il Progetto Software Reale Il Componente Software La Programmazione Ad Oggetti Fondamenti di Informatica

Dettagli

Ambienti di programmazione.net Lezione n. 1

Ambienti di programmazione.net Lezione n. 1 Il Framework Redistribuitable Package e il Framework Sdk (Software Development Kit) 1.1 Italian Presentazione del corso Con l avvento della piattaforma applicativa.net Microsoft è riuscita a portare un

Dettagli

Configurazioni Mobile Connect

Configurazioni Mobile Connect Mailconnect Mail.2 L EVOLUZIONE DELLA POSTA ELETTRONICA Configurazioni Mobile Connect iphone MOBILE CONNECT CONFIGURAZIONE MOBILE CONNECT PER IPHONE CONFIGURAZIONE IMAP PER IPHONE RUBRICA CONTATTI E IPHONE

Dettagli

Alcatel OmniVista 4760

Alcatel OmniVista 4760 Alcatel OmniVista 4760 La piattaforma di gestione aperta Una soluzione completa per la gestione di rete ARCHITETTURA APERTA Il tentativo di essere al passo con le innovazioni nel campo delle reti e delle

Dettagli

TU METTI LE IDEE.. NOI LE SOLUZIONI!!

TU METTI LE IDEE.. NOI LE SOLUZIONI!! TU METTI LE IDEE.. NOI LE SOLUZIONI!! MISSION La mission di CSR Solution è quella di supportare soluzioni software avanzate nei settori della progettazione e della produzione industriale per le aziende

Dettagli

Novell ZENworks Configuration Management in ambiente Microsoft * Windows *

Novell ZENworks Configuration Management in ambiente Microsoft * Windows * Guida GESTIONE SISTEMI www.novell.com Novell ZENworks Configuration Management in ambiente Microsoft * Windows * Novell ZENworks Configuration Management in ambiente Microsoft Windows Indice: 2..... Benvenuti

Dettagli

2EASY.MES MANUFACTORING EXECUTION SYSTEM. Raccoglie i dati sulla produzione e li trasforma in informazioni

2EASY.MES MANUFACTORING EXECUTION SYSTEM. Raccoglie i dati sulla produzione e li trasforma in informazioni 2EASY.MES MANUFACTORING EXECUTION SYSTEM Raccoglie i dati sulla produzione e li trasforma in informazioni 2EASY.MES PER GESTIRE L AZIENDA IN EVOLUZIONE I SISTEMI MES I sistemi MES raccolgono i dati sulla

Dettagli

Code Architects S.r.l. SWOP Semantic Web-service Oriented Platform B2SO201

Code Architects S.r.l. SWOP Semantic Web-service Oriented Platform B2SO201 UNIONE EUROPEA FONDO EUROPEO DI SVILUPPO REGIONALE. REGIONE PUGLIA AREA POLITICHE PER LO SVILUPPO IL LAVORO E L INNOVAZIONE Modello M14 Allegati RTA POR PUGLIA 2007-2013 - Asse I Linea 1.1 Azione 1.1.2

Dettagli

Sviluppo di applicazioni web con il pattern Model-View-Controller. Gabriele Pellegrinetti

Sviluppo di applicazioni web con il pattern Model-View-Controller. Gabriele Pellegrinetti Sviluppo di applicazioni web con il pattern Model-View-Controller Gabriele Pellegrinetti 2 MVC: come funziona e quali sono vantaggi che derivano dal suo utilizzo? La grande diffusione della tecnologia

Dettagli

Grafica 3D su device Mobili

Grafica 3D su device Mobili Grafica 3D su device Mobili Capitolato d'appalto Data: 27 novembre 2012 Azienda certificata UNI EN ISO 9001:2008 M E N T I S S. r. l. È v i e t a t a q u a l s i a s i r i p r o d u z i o n e, a n c h

Dettagli

Indice degli argomenti del s.o. Software. Software. Buona lezione a tutti!! SISTEMI OPERATIVI

Indice degli argomenti del s.o. Software. Software. Buona lezione a tutti!! SISTEMI OPERATIVI Buona lezione a tutti!! SISTEMI OPERATIVI Gli appunti sono disponibili per tutti gratis sul sito personale del Prof M. Simone al link: www.ascuoladi.135.it nella pagina web programmazione, sezione classi

Dettagli

LINEE GENERALI E COMPETENZE

LINEE GENERALI E COMPETENZE Programmazione disciplinare: INFORMATICA (Liceo Scientifico - Opzione Scienze applicate BIENNIO) ( Anno scolastico 2012/2013) Direttore di Dipartimento: prof.ssa Adriani Emanuela LINEE GENERALI E COMPETENZE

Dettagli

MOTOROLA RHOELEMENTS SVILUPPA UNA APPLICAZIONE CHE FUNZIONI SU DIVERSI DISPOSITIVI E CON DIFFERENTI SISTEMI OPERATIVI.

MOTOROLA RHOELEMENTS SVILUPPA UNA APPLICAZIONE CHE FUNZIONI SU DIVERSI DISPOSITIVI E CON DIFFERENTI SISTEMI OPERATIVI. MOTOROLA RHOELEMENTS SVILUPPA UNA APPLICAZIONE CHE FUNZIONI SU DIVERSI DISPOSITIVI E CON DIFFERENTI SISTEMI OPERATIVI. MOTOROLA RHOELEMENTS BROCHURE COSÌ TANTI DISPOSITIVI MOBILE. VOLETE SVILUPPARE UNA

Dettagli

Votazione finale: 110/110. Conseguimento Laurea: 28/01/2014

Votazione finale: 110/110. Conseguimento Laurea: 28/01/2014 INFORMAZIONI PERSONALI Luigi Mignano Roma 25/03/2014 Sesso M Data di nascita 22/09/1986 Nazionalità Italiana Luogo di nascita Formia (LT) TITOLO DI STUDIO Laurea Magistrale Ingegneria delle Comunicazioni,

Dettagli

Corso di Web programming Modulo T3 A2 - Web server

Corso di Web programming Modulo T3 A2 - Web server Corso di Web programming Modulo T3 A2 - Web server 1 Prerequisiti Pagine statiche e dinamiche Pagine HTML Server e client Cenni ai database e all SQL 2 1 Introduzione In questa Unità si illustra il concetto

Dettagli

Abstract. Gaia Reply : il settore mobile entra nel web 2.0. Scenario. Servizi mobili

Abstract. Gaia Reply : il settore mobile entra nel web 2.0. Scenario. Servizi mobili Abstract Oggi, che i presupposti centrali per il successo di Internet Mobile (dispositivi mobili avanzati, piani tariffari per Internet mobile più economici) sono divenuti realtà, nuovi servizi vengono

Dettagli

ERP Commercio e Servizi

ERP Commercio e Servizi ERP Commercio e Servizi Sistema informativo: una scelta strategica In questi ultimi anni hanno avuto grande affermazione nel mercato mondiale i cosiddetti sistemi software ERP. Tali sistemi sono in grado

Dettagli

Programmazione in ambiente

Programmazione in ambiente Università Politecnica delle Marche Dipartimento di Ingegneria dell Informazione Programmazione in ambiente Android Laura Montanini - laura.montanini@univpm.it Corso di Tecnologie per le TLC 2013-2014

Dettagli

Via S. Leonardo, 120 - loc. Migliaro - 84100 Salerno 089 330254 tel - 089 330443 fax info@jobiz.com - www.jobiz.com

Via S. Leonardo, 120 - loc. Migliaro - 84100 Salerno 089 330254 tel - 089 330443 fax info@jobiz.com - www.jobiz.com Via S. Leonardo, 120 - loc. Migliaro - 84100 Salerno 089 330254 tel - 089 330443 fax @jobiz.com - www.jobiz.com uno strumento dinamico per fare e-business che cos'è e.cube ECMS le quattro aree configurazione

Dettagli

La nostra proposta per il trasporto internazionale.

La nostra proposta per il trasporto internazionale. pagina 1 di 6 La nostra proposta per il trasporto internazionale. Movendo Srl. Movendo Srl è specificamente orientata all'erogazione di servizi per la gestione delle risorse mobili (Mobile Resources Management).

Dettagli

GFI Product Manual. ReportPack

GFI Product Manual. ReportPack GFI Product Manual ReportPack http://www.gfi.com info@gfi.com Le informazioni contenute nel presente documento sono soggette a modifiche senza preavviso. Salvo se indicato diversamente, le società, i nomi

Dettagli

INNOVATION CASE. Soluzione mista per sicurezza e domotica, all insegna della semplicità

INNOVATION CASE. Soluzione mista per sicurezza e domotica, all insegna della semplicità Soluzione mista per sicurezza e domotica, all insegna della semplicità INNOVARE: COSA? L IDEA Analizzando le evoluzioni di un mercato sempre più interessato a funzionalità che superino la logica dell antifurto

Dettagli

Sistemi Informativi e WWW

Sistemi Informativi e WWW Premesse Sistemi Informativi e WWW WWW: introduce un nuovo paradigma di diffusione (per i fornitori) e acquisizione (per gli utilizzatori) delle informazioni, con facilità d uso, flessibilità ed economicità

Dettagli

Titolo: È gradita una competenza base in Matlab. Conoscenze linguistiche: padronanza della lingua inglese

Titolo: È gradita una competenza base in Matlab. Conoscenze linguistiche: padronanza della lingua inglese Titolo: Studio e sviluppo di applicazioni innovative basate su tecnologia di sensori indossabili Descrizione: Le body sensor networks (BSN) sono costituite da piccoli dispositivi che posti sul corpo umano

Dettagli

A cura di: Dott. Ing. Elisabetta Visciotti. e.visciotti@gmail.com

A cura di: Dott. Ing. Elisabetta Visciotti. e.visciotti@gmail.com A cura di: Dott. Ing. Elisabetta Visciotti e.visciotti@gmail.com Il termine generico rete (network) definisce un insieme di entità (oggetti, persone, ecc.) interconnesse le une alle altre. Una rete permette

Dettagli

Questo documento riporta informazioni generali sul progetto europeo QALL-ME. Il pubblico al quale si rivolge è ampio e generico e il suo scopo

Questo documento riporta informazioni generali sul progetto europeo QALL-ME. Il pubblico al quale si rivolge è ampio e generico e il suo scopo QALL-ME EXECUTIVE SUMMARY Autore: Bernardo Magnini Presso: ITC-irst, Trento, Italia Introduzione Questo documento riporta informazioni generali sul progetto europeo QALL-ME. Il pubblico al quale si rivolge

Dettagli

SUITE PAGHE 2.0. Il software per compilare le tue paghe online

SUITE PAGHE 2.0. Il software per compilare le tue paghe online SUITE PAGHE 2.0 Il software per compilare le tue paghe online SUITE PAGHE 2.0 L EFFICIENZA DELLA TECNOLOGIA SI UNISCE ALLA FUNZIONALITÀ DELLA PRATICA Il software Paghe 2.0 Un servizio per la gestione del

Dettagli

Sistemi Operativi di Rete. Sistemi Operativi di rete. Sistemi Operativi di rete

Sistemi Operativi di Rete. Sistemi Operativi di rete. Sistemi Operativi di rete Sistemi Operativi di Rete Estensione dei Sistemi Operativi standard con servizi per la gestione di risorse in rete locale Risorse gestite: uno o più server di rete più stampanti di rete una o più reti

Dettagli

La Login in Prestito!!Disponbilità Tesi. Categorie di Progetti di Ingegneria del Software

La Login in Prestito!!Disponbilità Tesi. Categorie di Progetti di Ingegneria del Software Draft versione 1.1 Categorie di Progetti di Ingegneria del Software Tutti i temi Progettuali proposti rientrano in una delle seguenti categorie. 1. Temi sull'elaborazione di Dati Multimediali Temi su Audio,

Dettagli

SVILUPPO ONTOLOGIE PER LA GESTIONE DOCUMENTALE E LORO INTEGRAZIONE ALL INTERNO DI UNA PIATTAFORMA WEB

SVILUPPO ONTOLOGIE PER LA GESTIONE DOCUMENTALE E LORO INTEGRAZIONE ALL INTERNO DI UNA PIATTAFORMA WEB Facoltà di Ingegneria Corso di Laurea Specialistica in Ingegneria Informatica SVILUPPO ONTOLOGIE PER LA GESTIONE DOCUMENTALE E LORO INTEGRAZIONE ALL INTERNO DI UNA PIATTAFORMA WEB Relatore Chiarissimo

Dettagli

Associazione Nazionale Docenti

Associazione Nazionale Docenti www.associazionedocenti.it and@associazionedocenti.it Didattica digitale Le nuove tecnologie nella didattica Presentazione del Percorso Formativo Il percorso formativo intende garantire ai Docenti il raggiungimento

Dettagli

Hydrica 2011, Salone Internazionale Tecnologie Acqua e Ambiente

Hydrica 2011, Salone Internazionale Tecnologie Acqua e Ambiente Applicazioni GIS per il ciclo integrato delle acque: implementazione usando JGrassTools, udig, BeeGIS e EPANET Introduzione Andrea Bosoni, Silvia Franceschi, Davide Righetti andrea.bosoni@gmail.com, silvia.franceschi@hydrologis.eu,

Dettagli

Corso di Alfabetizzazione Informatica

Corso di Alfabetizzazione Informatica Corso di Alfabetizzazione Informatica Lezione 6 a.a. 2010/2011 Francesco Fontanella La Complessità del Hardware Il modello di Von Neumann è uno schema di principio. Attualmente in commercio esistono: diversi

Dettagli

Gruppo 4: Gelmi Martina, Morelato Francesca, Parisi Elisa. La mia scuola ha un sito Web

Gruppo 4: Gelmi Martina, Morelato Francesca, Parisi Elisa. La mia scuola ha un sito Web Gruppo 4: Gelmi Martina, Morelato Francesca, Parisi Elisa La mia scuola ha un sito Web Presentazione del corso Contenuti e obiettivi del corso Imparare a lavorare con le metodologie dell ingegneria del

Dettagli

La soluzione definitiva Per il controllo delle stampanti

La soluzione definitiva Per il controllo delle stampanti La soluzione definitiva Per il controllo delle stampanti 30 anni di esperienza e know how ci hanno permesso di creare una soluzione che vi consentirà di gestire con evidenti risparmi I costi associati

Dettagli

PowerSuite Soluzioni e servizi per l officina meccanica

PowerSuite Soluzioni e servizi per l officina meccanica PowerSuite Soluzioni e servizi per l officina meccanica Powered by PowerSuite Le macchine utensili e tutti i reparti produttivi di un azienda meccanica necessitano sempre più di dati per essere efficienti

Dettagli

PROFILO DELL ANIMATORE DEL PNSD

PROFILO DELL ANIMATORE DEL PNSD PROFILO DELL ANIMATORE DEL PNSD FORMAZIONE INTERNA: stimolare la formazione interna alla scuola negli ambiti del PNSD, attraverso l organizzazione di laboratori formativi (senza essere necessariamente

Dettagli

Head-value è un sistema di raccolta, analisi e gestione dei dati di produzione in grado di ricevere i dati da differenti input e di interfacciarsi

Head-value è un sistema di raccolta, analisi e gestione dei dati di produzione in grado di ricevere i dati da differenti input e di interfacciarsi GENERALITA Head-value è un sistema di raccolta, analisi e gestione dei dati di produzione in grado di ricevere i dati da differenti input e di interfacciarsi con tutti i tipi di programmi gestionali. La

Dettagli

CORSI DI INFORMATICA. Catalogo corsi Anno 2010/2011. www.marcopuccio.com formazione@marcopuccio.com

CORSI DI INFORMATICA. Catalogo corsi Anno 2010/2011. www.marcopuccio.com formazione@marcopuccio.com CORSI DI INFORMATICA Catalogo corsi Anno 2010/2011 www.marcopuccio.com formazione@marcopuccio.com Tipologie di corsi organizzati I corsi organizzati si suddividono in tre tipologie, ognuna studiata per

Dettagli

RELAZIONE DI FINE STAGE PRESSO LA KINGSTON UNIVERSITY OF LONDON FACULTY OF COMPUTING, INFORMATION SYSTEM AND MATHEMATICS

RELAZIONE DI FINE STAGE PRESSO LA KINGSTON UNIVERSITY OF LONDON FACULTY OF COMPUTING, INFORMATION SYSTEM AND MATHEMATICS Progetto Azioni positive per l' imprenditoria femminile RELAZIONE DI FINE STAGE PRESSO LA KINGSTON UNIVERSITY OF LONDON FACULTY OF COMPUTING, INFORMATION SYSTEM AND MATHEMATICS Stagista: Barbara Villarini

Dettagli

Software Open Source per sistemi embedded

Software Open Source per sistemi embedded Software Open Source per sistemi embedded Alberto Ferrante OSLab ALaRI, Facoltà di Informatica Università della Svizzera italiana ferrante@alari.ch Outline Introduzione Perché usare il software OS in ambito

Dettagli

I Modelli della Ricerca Operativa

I Modelli della Ricerca Operativa Capitolo 1 I Modelli della Ricerca Operativa 1.1 L approccio modellistico Il termine modello è di solito usato per indicare una costruzione artificiale realizzata per evidenziare proprietà specifiche di

Dettagli

Capitolo 6. Wireless LAN: via i fili!

Capitolo 6. Wireless LAN: via i fili! Capitolo 6 Wireless LAN: via i fili! Spesso la realizzazione di una rete impone maggiori problemi nella realizzazione fisica che in quella progettuale: il passaggio dei cavi all interno di apposite guide

Dettagli

Progetto. Spunti per una NUOVA COMUNICAZIONE

Progetto. Spunti per una NUOVA COMUNICAZIONE Progetto Spunti per una NUOVA COMUNICAZIONE lo scenario internet e le nuove tecnologie stanno avendo un ruolo sempre più centrale e importante nella vita quotidiana di ognuno sempre più le persone sentono

Dettagli

XProtect. Panoramica del prodotto. Milestone Systems. Non è solo un software di gestione video. È XProtect

XProtect. Panoramica del prodotto. Milestone Systems. Non è solo un software di gestione video. È XProtect Milestone Systems Panoramica del prodotto 8 telecamere 26 telecamere 64 telecamere oltre 250 telecamere numero illimitato di telecamere Funzionalità Non è solo un software di gestione video. È Milestone

Dettagli

Realizzazione di un sistema di logging prototipale per la piattaforma

Realizzazione di un sistema di logging prototipale per la piattaforma tesi di laurea Realizzazione di un sistema di logging prototipale per la piattaforma Android Anno Accademico 2011 / 2012 relatore Ch.mo prof. Marcello Cinque candidato Dario De Meis Matr. 528 / 741 Smartphone

Dettagli

www.zetaqlab.com C-Light Web-based Management Software

www.zetaqlab.com C-Light Web-based Management Software www.zetaqlab.com C-Light Web-based Management Software WEB-BASED MANAGEMENT SOFTWARE C-Light è l applicazione per la gestione locale (intranet) e remota (internet) di ogni impianto d automazione integrabile

Dettagli

Building automation con Titino ed Arduino

Building automation con Titino ed Arduino Building automation con Titino ed Arduino Il progetto Titino nasce dopo una prima analisi delle soluzioni di building automation già esistenti e consolidate sul mercato, che hanno le seguenti criticità:

Dettagli

SMS @Server. Caratteristiche e applicazioni

SMS @Server. Caratteristiche e applicazioni SMS @Server Caratteristiche e applicazioni Sommario: - Presentazione - Ambiti di applicazione - Case studies - Perché SMS @Server - Dettagli tecnici - Periferiche supportate Presentazione di SMS @Server

Dettagli

Software di sistema e software applicativo. I programmi che fanno funzionare il computer e quelli che gli permettono di svolgere attività specifiche

Software di sistema e software applicativo. I programmi che fanno funzionare il computer e quelli che gli permettono di svolgere attività specifiche Software di sistema e software applicativo I programmi che fanno funzionare il computer e quelli che gli permettono di svolgere attività specifiche Software soft ware soffice componente è la parte logica

Dettagli

SQL Server Express Edition è la novità di Visual Studio.Net versione di SQL Server che presenta la seguenti caratteristiche:

SQL Server Express Edition è la novità di Visual Studio.Net versione di SQL Server che presenta la seguenti caratteristiche: Presentazione del prodotto Presentazione del prodotto SQL Server Express Edition è la novità di Visual Studio.Net versione di SQL Server che presenta la seguenti caratteristiche: 2005. Una liberamente

Dettagli

Lezione 1. Introduzione e Modellazione Concettuale

Lezione 1. Introduzione e Modellazione Concettuale Lezione 1 Introduzione e Modellazione Concettuale 1 Tipi di Database ed Applicazioni Database Numerici e Testuali Database Multimediali Geographic Information Systems (GIS) Data Warehouses Real-time and

Dettagli

Ref. Prof.ri TIC e Informatica e Laboratorio A PRESENTAZIONE

Ref. Prof.ri TIC e Informatica e Laboratorio A PRESENTAZIONE UNITÀ DI APPRENDIMENTO TECNOLOGIE DELL INFORMAZIONE E DELLA COMUNICAZIONE Ref. Prof.ri TIC e Informatica e Laboratorio A.S. 2015-2016 TITOLO : Il PC: un amico utile COD. U.d.A N 1/4 A PRESENTAZIONE Destinatari

Dettagli

Sistemi Operativi STRUTTURA DEI SISTEMI OPERATIVI 3.1. Sistemi Operativi. D. Talia - UNICAL

Sistemi Operativi STRUTTURA DEI SISTEMI OPERATIVI 3.1. Sistemi Operativi. D. Talia - UNICAL STRUTTURA DEI SISTEMI OPERATIVI 3.1 Struttura dei Componenti Servizi di un sistema operativo System Call Programmi di sistema Struttura del sistema operativo Macchine virtuali Progettazione e Realizzazione

Dettagli

Bachelor of Science in Ingegneria elettronica

Bachelor of Science in Ingegneria elettronica Dipartimento tecnologie innovative Bachelor of Science in Ingegneria elettronica Tesi di Bachelor 2014 Daniele Barbato Giorgio Rigamonti Sistema di controllo per inverter solare bidirezionale Il lavoro

Dettagli