Mondanità d accatto al Teatro Greco C è la lite fra quasi vip per i posti migliori

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Mondanità d accatto al Teatro Greco C è la lite fra quasi vip per i posti migliori"

Transcript

1 SETTIMANALE DI POLITICA E COSTUME Autorizzazione del tribunale di Siracusa n.2/2003 diretto da Salvo Benanti Telefono tipografia LegoPrint srl Spedizione in abbonamento postale Pubblicità inferiore al 70 % 0,50 FONDATO NEL 1988 N 20/2009 Mondanità d accatto al Teatro Greco C è la lite fra quasi vip per i posti migliori Colpo di teatro di Balestra e dei due Fuksas. I segnali della Alescio Sarà che quest anno di Vip non se ne sono visti, sarà la crisi economica che nonostante le dichiarazioni di Tremonti è sempre qui a farci compagnia, sarà quel che sarà insomma ma quest anno alla prima di Medea l Istituto del Dramma Antico ha risolto il problema del poco appeal con alcune esaltanti iniziative che hanno intrattenuto gli spettatori prima dell inizio della tragedia destando pari attenzione a quella tributata alle presenze degli anni scorsi che facevano puntare gli occhi di tutti sull ingresso dei veri Vip (che fino a qualche tempo fa a Siracusa erano di casa). Ma andiamo per ordine. Sole, cielo azzurro, teatro affollato. Primo scoop ( puntualmente riportato dalla pagina locale del quotidiano di stato ): un gruppo di persone invade il palcoscenico portandosi fin sotto la maestosa scenografia dei Fuksas il dubbio serpeggia: sono forse terroristi, residui di manifestanti del G8 sfuggiti ai controlli polizieschi, sindacalisti pronti ad impedire l inizio dello spettacolo? Niente di tutto ciò invece. Si tratta niente di meno che del Sovrintendente Balestra e degli stessi Fuksas che hanno Mare nero ad Augusta L'estate 2009 nel territorio augustano sarà probabilmente ricordata per la "guerra degli accessi negati. Si tratta del conflitto tra "liberi" bagnanti e occupanti privati a vario titolo dei litorali e delle strade che portano al mare, fatto che, complice un'estrema varietà di interpretazioni della legge, sta scatenando varie problematiche. Raimondi a pagina 2 deciso di controllare (come fossero dei visitatori occasionali) la scenografia più da vicino (vedi foto) Tra l altro rompendo un tabù millenario che impedisce che alcuno stia sul palco prima dell inizio della rappresentazione. Sia come sia il gruppetto si allontana dopo un po. Cala la noia in attesa dell inizio che tarda ma... ecco il secondo colpo di scena: nel palco dei Vip volano parole grosse tra organizzatori e detti Vip per problematiche di posti non disponibili Entusiasmo del pubblico normale. che in questo modo seguendo le liti trova il modo di ingannare il tempo prima dell inizio (che ovviamente tarda ancora..). Infine altro e ultimo colpo di scena: l assistente alla regia, Tatiana Alescio, posizionata sui Governo ingrato e figli emigranti Il mio non vuole essere un cupio dissolvi ma una esortazione a fare meglio per l intero territorio della nostra provincia. A Siracusa ed in Sicilia la sfida contro la disoccupazione al 22%, è totale, qui mancano i soldi dei fas (fondi per le aree sottoutilizzate ); viene meno la parità delle condizioni del credito nord sud; aumenta il costo del denaro al cospetto del resto d Italia tra l 1 e il 2,50%. Si perde tempo per i rigassificatori, si rinviano i termovalorizzatori, si ridimensionano, sulla sanità, anche del siracusano, gli ospedali, non ci sono le condizioni per un nuovo e grande ospedale; tutto procede in maniera lenta e stantia. Mi chiedo perché, quali i motivi, di chi è, la responsabilità; come mai i nostri giovani vivono in piena precarietà, mentre i laureati, diplomati e specializzati emigrano altrove senza prospettive in cerca di un migliore e diverso avvenire. In Sicilia si attende l inizio della costruzione del ponte sullo stretto, costantemente rinviato sine die e la s.p.a. Impregilo insegna; l amministratore delegato delle ff.ss. Moretti non trova possibilità per le infrastrutture ferroviarie, l accordo sulla chimica in Sicilia ed a Siracusa viene prorogato in attesa che il governo si pronunzi; il carniere siracusano e siciliano è pieno di impegni e di promesse non mantenute; sono passati 14 mesi dalle elezioni nazionali ed un anno da quelle regionali, senza fare passi avanti, con una vittoria della destra mai come ora così schiacciante, forte e coesa. Quelli che mancano fino ad ora sono i fatti, vengono meno i soldi dei fas, deragliati altrove, e si viene in Sicilia per aggiungere al danno la beffa per i nostri giovani laureati e diplomati che non trovano lavoro. Con tutto il rispetto per il ministro Scajola, il vice ministro Miccichè e il governatore Lombardo, che hanno firmato il contratto per il sud che hanno considerato esaurito il tempo delle chiacchiere per iniziare quello dei fatti a cominciare dai 4 miliardi dovuti alla regione Sicilia per i tanti dichiarati fas scomparsi. Non basta ricostruire l Abruzzo, non c è digitale terrestre che tenga, occorre superare atteggiamenti inaccettabili in conflitto con Siracusa, la Sicilia ed il Sud. Pur tuttavia in questa città e nel territorio provinciale non respingiamo i clandestini, affrontiamo la disperazione dei poveri, aiutiamo i diseredati del mondo ed alleviamo la sofferenza. Questa è una quotidiana lezione di civiltà, amore e vera cristianità che trasmettiamo al mondo, forse nell ingratitudine del nostro governo, facendo emigrare i nostri figli migliori. Giuseppe Lo primi gradini del lato sinistro della cavea si esibisce in segnaletica a distanza rivolta ad un fantomatico interlocutore al quale da o meglio invia i segnali di inizio spettacolo, accompagnando il tutto con gesti delle mani, delle braccia e qualche muta espressione di perplessità. Ma tutto ciò normalmente non avviene dietro la scenografia e comunque magari con l ausilio di radio trasmittenti? Comunque sia anche questa esaltante esibizione si interrompe grazie all avvio della esecuzione di una marcia, un po funebre in verità, da parte di un gruppo orchestrale che posto sul camminamento a bordo palco risulta invisibile ai più tra gli spettatori. E infine, per fortuna inizia lo spettacolo e Pozzi, Carbonetti, Donadoni e altri valenti artisti danno vita alle straordinarie parole di Euripide. Si passa così dalla commedia alla tragedia..ed ancora una volta la realtà è stata spettacolo! Reale sul caso Isisc Bonomo: Marziano e Bufardeci dormivano, Vinciullo pure Pagina 3 Chi dorme non piglia voti. L originale è chi dorme non piglia pesci, ma il proverbio è stato aggiornato grazie alle splendide prove d autore di alcuni deputati regionali siracusani all Ars. La storia la racconta uno di questi deputati, Mario Bonomo, nella parte dell eroe. Ho letto su I Fatti afferma Bonomo che grazie ad un emendamento approvato all Ars in occasione della Finanziaria, tutte e tre le realtà universitarie siracusane avranno il contributo della Provincia regionale mentre prima questo contributo veniva prima erogato solo al Consorzio Archimede. Bene, quell emendamebto era a mia firma. Giusto. E lei vuole che questo si sappia. Lo facciamo volentieri, siamo qui a fare da testimoni al suo buon operato Lo voglio dire visto che gli altri deputati siracusani erano contrari ad allargare i cordoni della borsa a Noto e a Priolo Ma va? Sul serio? Proprio così, l emendamento è stato approvato alle 3 e 30 del mattino, quando tutti erano sfiniti e sonnolenti. Anche Bufardeci non ce l ha fatta, si è rimesso in sesto alle 5 e 15 del mattino e appresa l approvazione dell emendamento ha borbottato incontrandomi: Ma a te solo non ti si può lasciare nemmeno un minuto. Con sua grande soddisfazione Ovviamente, anche se ho avuto approvati altri emendamenti che riguardavano i consigli ittici, le guide turistiche, i marittimi Bravissimo, ma torniamo all università. Tutti kappao i nostri baldi deputati. Tutti tranne lei, in quanti eravate i sopravvissuti all Ars al momento del voto? L abbiamo approvato in 31. Bruno Marziano dov era finito? Dormiva saporitamente mentre c era il voto. E Vinciullo lo stakanovista? Beh, lui si era addormentato sul divano Praticamente un ecatombe e tutti i dormienti erano contrari a questo emendamento? Assolutamente contrari, per fortuna non sono di fibra robusta Che fa ironizza? Un po di sana ironia non guasta mai E lei invece ha resistito? Guardi che io per la Finanziaria non ho dormito per 24 ore filate Un novello highlander Scherzi pure, non mi offendo. Sta di fatto che anche in questa occasione ho messo in campo le mie caratteristiche migliori Che sono? L essere figlio del popolo, l essere tenace, essere temprato dal lavoro che faccio. Insomma, uno con due palle così? Nel caso specifico facciamo tre. Comunale a Ognina a Via Crispi +987 Teatro quasi pronto? Non lo dice più nessuno? Nuova petizione per la ripavimentazione. Servirà? La basole assassine restano lì: Che vuole fare il Comune?

2 2 Filo diretto. Roberto Visentin risponde: Sul gigante del Duomo vigiliamo tutti Lotta alle bancarelle. Chiedo ai Grilli di collaborare col Comune Caro signor sindaco qualcuno lei ha mai riferito del disdoro che esiste nel vecchio palazzo di giustizia di piazza della Repubblica? Penso all abbandono, al degrado degli infissi ma penso anche a tonnellate di spazzatura che nessuno rimuove. Intervenga lei e lo faccia definitivamente magari multando quotidianamente chi scarica spazzatura all interno. Concita Maccarrone Indubbiamente la signora Maccarrone ha ragione da vendere anche se come procedura non è poi così facile. Intanto il palazzo in questione è di un privato e non è affatto un immobile del Comune. Detto questo per motivi di natura igienica ovviamente obbligheremo chi di competenza ad intervenire. Nel caso ci fossero ulteriori intoppi il Comune può anche intervenire in danno. Inaugurata la pista ciclabile. Sarebbe da chiedersi se era davvero necessario lasciare morire piante, prato e fiori, senza acqua per giorni, per poi sostituire tutto al sol scopo di confezionare una bella foto di copertina. I grilli aretusei Intanto non c è stata nessuna inaugurazione della pista ciclabile e il sottoscritto ha scelto di servire la città non certo per avere qualche foto sui giornali. Nel merito si tratta di un provvedimento perfettibile e non sono da escludere aggiustamenti. Vorrei invece invitare i Grilli aretusei a un confronto serio, sulle cose fatte e anche sulle cose da fare. Come ho sempre detto la mia amministrazione è aperta a qualsiasi suggerimento, non abbiamo scelte preconfezionate e non abbiamo pregiudizi di nessuna altra natura. Se la città deve crescere però non possiamo disperdere energie in polemiche di parte. In Piazza Marconi dove, si restringe notevolmente lo spazio di passaggio per gli autoveicoli perchè in tutta la piazza insiste sosta selvaggia e..., a tutte le ore, avete visto durante i giorni del G8 come era fluido il traffico in quella zona senza auto parcheggiate in ogni parte? Continuando verso la rotonda dove inizia la via Rubino, anche lì sosta selvaggia e disordinata. Lungo la via Elorina fino all' incrocio con i mercati generali dovrebbe essere proibito parcheggiare. Valeria Cassia Capisco bene quello che vuole dire la lettrice e non c è dubbio che nelle zone di cui parla siano già allo studio alcune modifiche. Tuttavia il problema dei parcheggi va affrontato in maniera organica e se possibile definitiva, è quello che stiamo cercando di fare, e nel più breve tempo possibile. Il gigante deve restare in piazza Duomo per tutta l estate così come avverrà per il cuore pulsante dell artista siracusano Bauso. Visto che il gigante deve subire i toccamenti di migliaia di turisti non sarebbe il caso di predisporre un adeguata vigilanza. Solo per evitare che del gigante a fine estate resti un topolino Luigi Martinez C è già una vigilanza ma l invito che viene rivolto di non toccare l opera che potrebbe anche restare definitivamente danneggiate non è che sempre viene raccolto. Ci vorrebbe un piantone 24 ore su 24, ma per far questo c è qualche difficoltà. Personalmente penso che i miei concittadini possono fare qualcosa, basta dare un occhio al bene pubblico e pensare che si tratta anche di un bene proprio. Dobbiamo essere tutti noi a vigilare e questo sarebbe già motivo di crescita. Caro signor sindaco abbiamo notato il ritorno delle bancarelle, un po dovunque, anche a piazza Duomo,ma lei non aveva promesso che sugli ambulanti si doveva voltare pagina? Luigi Piccone Su piazza Duomo non ci sono bancarelle c è n è una sola autorizzata da circa 30 anni che è stata anche spostata proprio per diminuire ogni impatto. Per il resto della città stiamo lavorando nella direzione a cui faceva riferimento il lettore e di quello che dico ci sono già esempi probanti.. Augusta: l estate 2009 o del mare negato Il povero bagnante resta il vaso di coccio Se a questo si aggiungono i colibatteri fecali e mille altre schifezze... Da questo numero Raimondo Raimondi ritorna a scrivere sul nostro giornale e lo fa occupandosi dei fatti di Augusta. Ne siamo felici e gli auguriamo buon lavoro. L'estate 2009 nel territorio augustano sarà probabilmente ricordata per la "guerra degli accessi negati. Si tratta del conflitto tra "liberi" bagnanti e occupanti privati a vario titolo dei litorali e delle strade che portano al mare, fatto che, complice un'estrema varietà di interpretazioni della legge, sta scatenando varie problematiche. La legge dello Stato recita (articolo 1, comma 251, legge 296/2006): «È fatto obbligo ai titolari di concessioni di consentire il libero e gratuito accesso e transito per il raggiungimento della battigia antistante l'area ricompresa nella concessione, anche al fine della balneazione». In pratica, chiunque può entrare gratis in qualsiasi stabilimento e, a maggior ragione, in qualunque insediamento, attraversarlo e raggiungere la battigia (la striscia di 5 metri prima della zona della risacca sugli scogli o sull'arenile). Questo almeno teoricamente, perché in pratica la faccenda si complica quando si passa all'interpretazione della legge. Prima di tutto ci sono alcune leggi regionali che emendano, almeno in parte, l'articolo prima citato. Diverse regioni e tra queste la Sicilia hanno infatti stabilito che l ingresso gratuito è obbligatorio solo se non vi sono altri accessi liberi nel raggio di 150 metri. Già l estate scorsa le prime scaramucce balneari si erano verificate, complice in parte l azione delle associazioni ambientaliste che hanno denunciato i fatti così come sono e fotografato i luoghi così come si presentano. A Siracusa l'adiconsum (l'associazione dei consumatori della Cisl) si era intestata la battaglia e aveva chiesto di entrare in alcuni stabilimenti per raggiungere la battigia. Al rifiuto dei gestori, aveva chiamato i carabinieri. Ma gli stessi militari dell arma non hanno saputo che pesci pigliare, tanto più che le capitanerie di porto, pare, abbiano preso l'abitudine di multare e scoraggiare i bagnanti che, nell'area di battigia prossima a stabilimenti privati, si mettono comodi con un "libero" ombrellone o un "libero" telo da mare. Il motivo? Intralcerebbero eventuali operazioni di salvataggio. Un modo strano di risolvere i conflitti sociali. Dalle parti di Augusta e dintorni si aggiunge il fatto che su tutto il litorale dal golfo Xifonio in poi, per un bel po di chilometri di costa, imperano ovunque i cartelli dissuasori mare non balneabile a causa della carenza di un depuratore che possa evitare lo sversamento direttamente a mare dei reflui delle abitazioni vacanziere. Del collegamento al depuratore consortile IAS si parla da anni ma finora è tutta aria fritta. E intanto nel nostro mare, già provato da inquinamento industriale, mercurio e chi più ne ha più ne metta, si riversano anche i liquami civili (si fa per dire), aggiungendo una bella frotta di colibatteri fecali a tutte le altre schifezze galleggianti nelle fresche acque. Cancellati dalle mappe catastali gli accessi al mare sono finiti per essere inglobati dalle ville progettate dagli architetti o nate spontaneamente, come si soleva dire in economia, a partire dagli anni settanta e sono diventati, anch'essi, proprietà privata, muniti di cancelli da galera con tanto di catene e catenacci o azionati da sofisticati dispositivi automatici, le cui chiavi o telecomandi sono in possesso di pochi eletti. «Ormai l'unica discesa a mare a nostra disposizione è quella che porta al Faro Santa Croce ma le pessime condizioni della strada stretta l'hanno resa sempre più rischiosa e poi i lavori del comune che per assurdo continuano anche in piena estate ci hanno fatto cadere dal cuore questo sito della nostra infanzia ci hanno confermato tanti cittadini che hanno rinunciato giù l estate passata ad andare a Sant Elena e che non vedono migliori alternative per la stagione che sta per esplodere. Ma la chiusura incontrollata ed indisturbata degli accessi al mare, che erano naturalmente pubblici, non ha soltanto negato un elementare diritto a chi non ha la fortuna di possedere una villa ma ha fatto sì che sugli scogli, che non possono certamente essere ritenuti proprietà privata, «fiorissero», piazzole di cemento armato su cui piazzare ombrelloni e sdraio, naturalmente con uso vietato agli estranei o meglio agli intrusi, e perfino scivoli in cemento per calare le barche. Spesso per ragioni di privacy le piazzole di cemento armato realizzate sugli scogli sono state munite di reti di recinzione in ferro, in dispregio di tutti i vincoli ambientali, paesaggistici e comunitari che gravano sulla zona costiera. La carenza di varchi è praticamente assoluta e le possibilità che il problema possa essere risolto in tempi brevi sono pressoché nulle, malgrado il fatto che nella vicina Siracusa l azione intrapresa dalla magistratura abbia portato i primi risultati concreti col sequestro di parecchi cancelli abusivi che sbarravano l accesso al mare. Non ci risulta che il Comune di Augusta si sia mai fatto carico di questo problema ci hanno detto molti cittadini. Per fare un bagno a mare ormai non c'è che un modo: essere ospite in una delle tante ville che si susseguono, protette dal verde e dai cancelli, su tutta la costa. In caso contrario meglio rinunciarvi. Raimondo Raimondi Sì, l università Martedì 12 maggio l Università Popolare di Augusta Giovanna D Aragona, ha presentato, nella Stanza della legalità sita presso il Commissariato di Pubblica Sicurezza adiacente al Castello Svevo, messa a disposizione dal dirigente dottor Pasquale Alongi, un seminario del Dott. Graziano De Santis, Medico Specialista in Medicina dello Sport che da parecchi anni lavora presso l'azienda Sanitaria Locale n. 8 di Siracusa. In questo incontro dal titolo Alimentazione e sport il medico ha avuto l occasione di esporre tutta una serie di informazioni tecniche e qualificate al fine di promuovere comportamenti e stili di vita positivi per la salute in grado di prevenire numerose condizioni di morbosità in ambito sportivo attraverso la corretta alimentazione e le adeguate norme igieniche. Praticare un'attività sportiva migliora l'autostima e tiene lontana la depressione. Ma per meglio vivere questa esperienza è necessario adottare una sana e corretta alimentazione che tenga conto del dispendio di energie e della necessità di reintegrarle. Il seminario fa parte delle proposte formative per l anno accademico 2009 del Dipartimento della Salute e dello Sport dell Università Popolare, che si occupa di problematiche sanitarie ed igienistiche e attività sportive. I precedenti seminari relativi alla musica lirica, alla salute, ambiente e territorio e alle tradizioni popolari siciliane hanno visto l affluenza di un numeroso pubblico interessato alle varie tematiche proposte di volta in volta, a dimostrazione che la città ha fame di cultura e che le persone vogliono apprendere e partecipare in un rapporto nuovo con la formazione e i formatori. L'approccio all'apprendimento basato sulla condivisione ha contribuito a rendere le Università Popolari in tutta Italia un modello di funzionalità e di utilità sociale. Nel passato tali istituzioni avevano come scopo principale quello di favorire la socializzazione, recentemente, a partire da una maggiore diffusione generale dei concetti del lifelong learning, si stanno progressivamente predisponendo a essere protagoniste all'educazione degli adulti. Il concetto base è dato dal fatto che non si finisce mai di imparare, per cui la formazione non può che essere permanente dal momento che per tutta la vita una persona è soggetta ad apprendimento. Raimondo Raimondi

3 3 Reale: Chiesa di San Francesco all Isisc? E una scelta giusta e spieghiamo perché Nessuno discute i titoli dell Istituto che potrebbe convivere con l università Caro Direttore, ho letto su I Fatti della scorsa settimana una valutazione negativa della scelta operata dalla Giunta Municipale di assegnare i locali appena restaurati della Chiesa di San Francesco di Paola e dell annesso Convento dei Minimi all Istituto Superiore Internazionale di S c ie nz e Cr i m i na l i ( I S I S C) ed all Osservatorio Permanente sulla Criminalità Organizzata (OPCO) anziché al Corso di Laurea in Tutela dei Beni Culturali dell Università di Catania.Ovviamente ho pieno rispetto di tale opinione, ma ritengo giusto che siano portati all attenzione tua e dei tuoi lettori alcuni elementi, forse poco conosciuti, che credo possano consentire di approfondire l argomento e formarsi su di esso una corretta opinione. Premetto che non è mia intenzione porre in comparazione, o peggio ancora in competizione o conflitto, istituzioni tutte prestigiose, ciascuna delle quali merita certamente di trovare in città la migliore collocazione ed il più ampio supporto. Mi limiterò, quindi, a fornire alcune informazioni di base sulla natura e sull attività dell Istituto Superiore Internazionale di Scienze Criminali, in modo che ciascuno possa poi autonomamente valutare se veramente, come affermato nell articolo, possa definirsi illogica la scelta effettuata dalla Giunta Municipale o se, piuttosto, la stessa non debba dirsi felice. L ISISC, nato come Fondazione riconosciuta con specifico Decreto del Presidente della Repubblica, al cui atto costitutivo hanno partecipato come fondatori il Comune e la Provincia di Siracusa, aderendovi poi anche la Regione Siciliana, è l istituto scientifico dell Associazione Internazionale di Diritto Penale, che ha sede a Parigi, che, infatti, elegge la maggioranza dei componenti del Consiglio Direttivo dell istituto, i quali svolgono il loro mandato su base volontaria e senza alcun ritorno economico. L ISISC è una Organizzazione Non Riconosciuta (ONG) con status consultivo presso le Nazioni Unite ed il Consiglio d Europa, il cui indiscusso prestigio le ha consentito spesso di svolgere nell ambito del diritto penale internazionale ruoli di estrema importanza in numerose e delicate iniziative, tra le quali posso menzionare l istituzione della Corte Penale Internazionale dell Aja ed i recenti impegni formativi in Afghanistan ed in Iraq. La sola sede dell ISISC è quella di Siracusa, città che per questo è divenuta per la comunità internazionale scientifica e diplomatica sinonimo di lotta per il rispetto dei diritti umani e per l affermazione degli ideali di giustizia. I locali dell ISISC, inoltre, custo- luppo desiderabile. Ma certo ciò non contrasta con la scelta operata dalla Giunta Municipale di assegnare in uso la Chiesa di San Francesco di Paola ed il Convento dei Minimi ad enti diversi e certamente non minori per tradizioni e meriti. Come quella espressa dal tuo giornale, anche la mia e una semplice opinione, senza pretesa di verità rivelata, ma proprio per questo sono convinto che la rispetterai e ne consentirai la diffusione. Avv. Paolo Reale Direttivo Isisc discono la più ampia e ricca biblioteca di diritto penale internazionale del sud dell Italia (se si eccettua, forse, quella dell Università di Napoli). Nei suoi oltre trenta anni di attività l ISISC, infine, ha organizzato oltre 400 conferenze, seminari ed incontri di esperti in cooperazione con oltre 140 organizzazioni internazionali, intergovernative e non governative; programmi ai quali hanno partecipato circa giuristi provenienti da 160 diverse nazioni, compresi docenti provenienti da 460 università. Solo nell ultimo anno sono state organizzate 44 attività alle quali hanno partecipato giuristi provenienti da 66 diverse nazioni e 26 diverse università. E ciò, senza aggiungere le sempre più qualificate e qualificanti attività dell OPCO, organo di consulenza della Presidenza della Regione Siciliana. Credo, pertanto, di non esagerare nell affermare che fondare le proprie opinioni sull asserzione che le attività dell ISISC (e dell OPCO) siano ristrette e che l assegnazione dei locali a tali istituti equivalga ad un loro congelamento non renda giustizia alla verità, né alla speranza che Siracusa possa tendere ad avere un ruolo culturale molto più prestigioso di quello attuale ed ambire ad una dimensione internazionale adeguata alle sue potenzialità ed alla sua storia. De- vo anche sottolineare che, proprio in virtù della sua qualità di socio fondatore, il Comune di Siracusa ha l obbligo statutario di provvedere ad assegnare all ISISC adeguati locali ove svolgere la propria attività, obbligo che da molti anni adempie mediante la locazione delle due palazzine di via Agati ove attualmente ha sede, unitamente all OPCO, l istituto. Non conosco l importo del canone di locazione corrisposto dal Comune per l uso dell attuale sede del Corso di Laurea dell Università di Catania, ma per il tuo organo di informazione non sarà certo difficile poterlo accertare in modo da verificare che, sotto tale profilo e fermo restando che in materia di valutazione di impatto culturale e sociale il dato economico non può essere considerato prioritario, non dovrebbero esservi significative differenze tra la dismissione dell una o dell altra locazione. Sono certo, però, che il bene comune non passi attraverso la scelta tra l una o l altra delle due istituzioni, essendo entrambe prestigiose e qualificanti e meritando entrambe di essere sostenute nel miglior modo possibile. Auguro, pertanto, di vero cuore che l Università di Catania voglia promuovere a Siracusa e senza incertezze il Corso di Laurea in Tutela dei Beni Culturali e che questo abbia ogni positivo svi- Caro Paolo, lontanissima da me l idea di sottovalutare le attività dell ISISC e di non ritenere necessario ed opportuno per l Istituto,dopo 30 e più anni di attività di altissimo livello, una sede di grande prestigio nella città ed,ancora di più,in Ortigia. Ma non ho scritto questo,non ho sollevato obiezioni di alcun tipo all ISISC,né, francamente, avrei potuto. Ho chiesto semplicemente se data l ampiezza dei locali appena restaurati della Chiesa di San Francesco di Paola e dell annesso Convento dei Minimi non fosse opportuno destinarli sia l ISISC che al Corso di Laurea in BB.CC., dopo averli, ovviamente,divisi. Divisione che, a detta di molti tecnici (anche comunali), non soltanto è possibile ma anche conveniente ai due enti (ISISC ed Università di Catania). Questo, peraltro, costituirebbe un indubbio risparmio per il Comune non soltanto perché, come ricordi, si dismetterebbero due locazioni abbastanza onerose, ma anche perché molte spese (manutenzione, custodia, servizi informatici, metano, idrico, luce, acqua etc) potrebbero essere significativamente contenute. Certamente, se non si pone un limite ad improvvise manie di grandezza (quando paga pantalone -alias il Comune- non c è n è mai, come dovresti ben sapere lavorando, da avvocato, in un palazzo di Giustizia megalattico, da corte suprema di cassazione, grazie alla megalomania di certa magistratura siracusana nei lontani anni 80) qualunque soluzione ragionevole diventa impraticabile. Ho anche rilevato che non appena viene individuata per i Corsi di laurea in BB.CC una sede definitiva e di prestigio (tipo ex Tribunale di Via Gargallo) subito emergono richieste e si frappongono difficoltà insormontabili, quasi che non si voglia interrompere il pagamento del lucroso affitto dei modestissimi appartamenti che in atto occupano i Corsi. Una malignità? Può anche essere. Ma il dato di fatto è che il Comune negli ultimi 15 anni pur avendo restaurato diversi edifici in Ortigia non ha mai disdetto un affitto. (sb) Sul caso Isisc resta assordante il silenzio del Consorzio Archimede Coi Beni Culturali che restano nella tana di via Vittorio Veneto... E assordante il silenzio del Consorzio Archimede sulla vicenda che riguarda l assegnazione dei locali della chiesa San Francesco di Paola all Isisc. Eppure con precedente determina i locali erano stati assegnati a Beni Culturali. Oggi si cambia rotta, le ragioni sono discutibili, ma è lecito attendersi che il consorzio universitario esprima una opinione e che non taccia perché informato sottobanco di una strategia che in pochissimi hanno la fortuna di sapere. Certo, c è da dire che il presidente dell Archimede Salvo Baio essendo decaduto da un anno non è che abbia o possa avere una voce forte al riguardo e qui ritorna in ballo il lassismo di un centrodestra che dopo aver vinto le elezioni un anno addietro continua a restare nel vago e nel rinvio continuo. Ma qualcosa, anche per giustificare l esistenza di un organismo che a parere nostro potrebbe essere cancellato senza pregiudizio alcuno, andrebbe comunque detta. Come si può spiegare altrimenti ai siracusani che restano gli affitti d oro (che pagano loro) per l università e che la stessa è in brache di tela come cortesemente informa nel pezzo qui a fianco il presidente del Consiglio Provinciale Michele Polo decentrato? Solo una presa per i fondelli! Sulla questione Università nuovo intervento del presidente del Consiglio provinciale, Michele Mangiafico. Ecco il testo: Era il 4 marzo 2007, quando, nel contesto di un tavolo tecnico cui erano presenti l allora Sindaco di Siracusa, On. Bufardeci, e l allora Presidente della Provincia, On. Marziano, il rettore dell Università di Catania, Recca, parlava dell avvio di una fase nuova nei rapporti con Siracusa e della nascita di un polo universitario decentrato dotato di autonomia didattica e amministrativa relativamente alle risorse indicate dalle convenzioni con gli enti locali siracusani. Una data che oggi appare molto lontana, non solo perché il polo decentrato con una gestione mista di cui fossero partecipi anche gli enti locali siracusani non è nato, ma perché addirittura il rettore dell Università chiede al Presidente della provincia di rivedere al ribasso l offerta universitaria aretusea o, piuttosto, di aggiungere altri soldi a quanti oggi ne versa la Provincia nelle casse dell ateneo catanese. Una richiesta illogica, perché motivata secondo un decreto che non trova attuazione dal prossimo anno accademico, ma semmai dal successivo, e che non trova alcuna base nell attuale convenzione, che va rivista consensualmente. Ho ricevuto dal capogruppo del Pd in consiglio provinciale, Carmelo Spataro, la richiesta di trattare al primo consiglio provinciale utile la tematica universitaria con l indirizzo di attivarci affinché nelle more non vengano assunte decisioni lesive e modificative delle vigenti convenzioni con l Università di Catania. La richiesta verrà esaminata già alla prossima conferenza dei capigruppo, prevista per mercoledì mattina, raccogliendo peraltro un esigenza del Consiglio, che era quella di incontrare, tra le varie realtà partecipate anche quelle legate al sistema universitario. Michele Mangiafico Presidente del Consiglio provinciale

4 4 Indignatissimo Io sono indignato già da molti anni per tutte quelle cose che non vanno, tra le quali, i rappezzi nelle strade asfaltate anche di recente che continuano ad essere massacrate per lavori di riparazione idrauliche, fognatura e quant'altro e poi ricoperte alla meglio con terra di risulta e asfalto a freddo alla meno peggio. Volete le foto o potete controllare di persona ovunque siano state fatte riparazioni da privati o ato idrico. Chi controlla la buona esecuzione di tale lavori? Non siamo noi a pagare il corrispettivo con bollette esose ai limiti dell'estorsione? Non si vede un vigile nei quartieri di periferia, siamo forse figliastri? Antonio Randazzo Gli imboscati Città sporca? La colpa e' delle autorita' e dei controlli che sono latitanti. I cittadini sporcano, ma gli operatori ecologici non puliscono. Si leggono il giornale al fresco aspettando il 27 per lo stipendio. Li troverete alle 9 nella piazzetta della Costa del Sole imboscati. Auguri per la caccia all'operatore ecologico. Adriano Dugo Opinioni e repliche Diventa una esigenza avere uno spazio che consenta a chi ci legge di poter replicare o di poter dire la propria opinione su quello che è già stato pubblicato dal nostro giornale. Naturalmente chiediamo che le repliche siano stringate, o comunque compatibili con la necessità di dare visibilità a tutti. Dopo le gioie del G8 i siracusani ridiventano cittadini strafottenti E le telecamere? Tornano le pessimi abitudini: inciviltà e scarsa igiene La cosa più importante è eliminare la spazzatura con tutti i mezzi possibili, incluso videocamere nascoste! Salvo Ferlito Bravo Michele! Riscriviamo con gioia di Michele Bisicchia, storico maestro del trucco del Dramma antico, lo scorso anno divenuto attore d efficace presenza scenica nel Coro degli anziani dell Agamennone al Teatro Greco. Dopo, anche nel cinema, prestando il suo volto scavato ed irsuto al vecchio di Ficurinie, un corto d infinita suggestione realizzato dal giovane regista Marco Gozzo, talento solarinese con un grande avvenire dietro e davanti le spalle. Un interpretazione intima e struggente quella di Bisicchia, molto apprezzato da critica e pubblico. Titolo inglese Prickly Pears, il film è stato presentato al Miff Festival di Milano ed al Miami Film Festival. Dal 29 maggio al 4 giugno invece sarà proiettato a New York, all Hoboken International Film Festival ed il 1 giugno al Cedar Home Cinemas. Siamo orgogliosi di ricordare per la seconda volta il successo di questi due artisti siracusani. Il loro talento ci onora. Il loro impegno merita Solo fascismo Egregio Direttore, ringrazio Corrado Cartia per aver recensito il mio libro ("Fascismo e potere locale La provincia di Siracusa negli anni del regime"), ma al riguardo desidero precisare quanto segue: - non mi risulta che Eugenio Scalfari abbia espresso sul mio volume il giudizio riportato all'inizio dell'articolo. Ritengo molto improbabile che il fondatore di "Repubblica" abbia avuto modo di leggerlo e commentarlo; - con questo libro ho voluto soltanto ricostruire, sulla base di documenti peraltro accessibili a qualunque studioso, un periodo di storia siracusana, senza alcuna pretesa di lanciare moniti o avvertimenti di sorta. Salvatore Bonanno Che peccato, ci eravamo davvero illusi che fosse cambiato qualcosa nella mentalità già superficiale di tutti noi concittadini! E pensare che durante i lavori preparatori del G8 Ambiente, elargitoci dal Ministro Prestigiacomo come un cadeaux e con le sembianze di una vera e propria manna celeste, eravamo tutti buoni, pazienti, rispettosi e sorridenti nel vedere crescere la nostra Siracusa, farsi più bella, accogliente e pulita. Oggi non più: ci sentiamo disturbati come nell antico dai vigili urbani che regolano il traffico, ritorniamo a percorrere le vie cittadine in maniera caotica e svergognata verso la segnaletica, abbiamo ripreso l incivile abitudine di sporcare strade ed androni di edifici, reagiamo bruscamente alle sollecitazioni dei clacson ai semafori e, perché no, ci addormentiamo alla guida come se non esistessero altri automobilisti. Che peccato, meno di due settimane addietro siamo apparsi come una cittadinanza-modello, da indicare quale schema per una civile convivenza ed ora sbuffiamo anche per il Gigante collocato in Piazza Duomo, anziché sentirci onorati dalla presenza di un capolavoro dell arte moderna che possa rendere un ulteriore tassello di omaggio alla presenza turistica in città. Certo è che vedere i forestieri fotografare anche i cartelli turistici per conservare un ricordo più nitido dei luoghi visitati, fa una bella impressione; vedere poi i sacchetti delle immondizie abbandonati nei pressi del Parco Archeologico, costringe ad abbassare miserevolmente lo sguardo per la vergogna. E che dire, poi, di quel breve tratto di strada che, uscendo dal Ponte di S. Lucia incrocia via dei Mille? Attraversarlo con lo scooter vuol dire raccomandarsi l anima al Cielo, per le tante buche provocate dal basolato semidivelto. A proposito di strade, ripavimentate nel recente passato con immani sacrifici dell Amministrazione Comunale e, soprattutto, di residenti e commercianti: abbiamo scoperto che possiamo tonificare il nostro fisico e migliorare la circolazione sanguigna, come su una moderna pedana vibrante, percorrendo Corso Umberto in bicicletta. Anzi, potremmo pure sentirci novelli Bartali o Gimondi sul mitico pavè della ParigiRoubaix; gli unici inconvenienti sono dati dalla frantumazione dello scheletro osseo (ma non importa, all Umberto I vantiamo ottimi ortopedici) e dall annodamento dei tubi del telaio delle biciclette. Se poi, romanticoni impenitenti, facciamo un giro in tandem rischiamo anche di perdere l affetto della nostra compagna di vita. L impresa che ha realizzato tali lavori, gradevolissimi sotto il profilo estetico e correttamente inseriti nel contesto storico - ambientale, ha decisamente trascurato il livellamento e la corretta posa delle basole di pavimentazione e, considerato che tali lavori sono costati un enormità per le povere tasche dei siracusani, suggeriamo una rapida revisione del rapporto per la sistemazione del fondo stradale, ponendo tutte le spese necessarie a carico di tale impresa. Volere è potere e, conoscendo bene professionalità e caparbietà del Sindaco Visentin, riteniamo che tale valutazione possa essere tenuta in debito esame, ricordando anche che, fra le tante novità istituite in occasione del G8 Ambiente, si è pure proceduto all invito oltremodo concreto per l utilizzo della vecchia e sana bicicletta. Torniamo a noi, però ma non riusciamo a comprendere il perché delle due facce della stessa medaglia: siamo cittadini siracusani, bene! Siamo stati capaci di offrire un immagine di civiltà, compostezza, riguardo verso il mondo intero: benissimo. Passatu u santu, passatu u scantu: ad evento concluso abbiamo compiuto razzia di piantine, palme e perfino dei modellini di tartaruga collocati nel centro storico; abbiamo ripreso le vecchie abitudini di sciroccamento, di apatia ed irriverenza nei confronti del prossimo e delle Istituzioni. Non riteniamo che sia il modo corretto per sentirci importanti o furbi, anche perché i turisti ci osservano e valutano costantemente se tornare a soggiornare nella nostra città o dirigersi verso altri lidi, spostando denari altrove. Ezio Scariolo Dal 21 al 24 maggio a Siracusa i 100 migliori cervelli siciliani I super-siculi dal 21 al 24 al Grand Hotel Minareto Immaginate cento siciliani d eccellenza, cento cervelli lontani ormai da anni dalla propria terra, cento meravigliose storie di successo e d orgoglio, cento ambasciatori dell Isola nel mondo intero. Poi prendete questi cento supersiculi sparsi nei cinque continenti e uniteli tutti assieme, per quattro giorni sotto il cielo di Sicilia. Un sogno irrealizzabile? No, tutt altro: tutto ciò accadrà davvero a Siracusa dal 21 al 24 maggio nel corso della prima edizione del «World meeting of Sicilian businessmen», organizzato dalla Regione Siciliana in collaborazione con Csna (Confederazione Siciliani Nord America) e Sviluppo Italia Sicilia. Un iniziativa ambiziosa con una mission precisa: «Torna a lavorare a casa tua! Prospettive e leggi per favorire nuovi investimenti in Sicilia». La conferenza stampa di presentazione del «World meeting of Sicilian businessmen» al Grand Hotel Minareto (via del Faro Massolivieri 26 località Isola Siracusa) alla presenza di Pippo Gianni (assessore regionale all Industria), Enzo Graci (responsabile Csna per l Italia) e Vincenzo Paradiso (amministratore delegato Sviluppo Italia Sicilia). Grazie al primo «World meeting of Sicilian businessmen», cento personaggi di successo nei settori dell imprenditoria, della ricerca, della cultura e del sociale (selezionati dalla rete delle associazioni di siciliani presenti in tutto il mondo, con il coordinamento della Confederazione Siciliani del Nord America) torneranno nella pro- pria terra per confrontarsi fra loro, ma soprattutto per mettere a disposizione della Sicilia esperienze e risorse di inestimabile valore. Alla base del progetto c è dunque un forte significato umano (premiare il meglio della Sicilia nel mondo), ma soprattutto l obiettivo di creare un rinnovato interesse verso la nostra isola, offrendo a questa speciale platea la possibilità di ritornare a investire nella propria terra d origine. Il traguardo finale del meeting è infatti favorire la creazione di partnership siciliane e straniere, anche in virtù delle nuove norme e dei relativi finanziamenti in materia di sviluppo turistico e industriale promossi dalla Regione Siciliana e in part ico lare dall Assessorato regio nale all Industria. Il meeting, inoltre, ha l ambizione diventare un appuntamento annuale di importanza strategica per le istituzioni siciliane, con la funzione di monitorare le eccellenze siciliane imprenditoriali e nel campo della ricerca sparse nel mondo, con il fine di creare sinergie e offrire nuove opportunità di affari e sviluppo. Le migliori energie siciliane nel mondo, espresse attraverso il «World meeting of Sicilian businessmen», diventeranno un laboratorio stabile di idee e di risorse, anche attraverso la costituzione del «Sicilian Prime», una sorta di club delle eccellenze dell Isola, aperto alle esperienze e al contributo di istituzioni, imprenditori, ricercatori, uomini di cultura e associazioni.

5 5 Raffaele Lombardo è alla frutta L Udc rompe col capo del Mpa E insieme al Pdl sta lavorando allo scioglimento dell Ars Tutti con Pippo L UDC rompe - finalmente! con Raffaele Lombardo. Sono finite le frasi di circostanza, i cauti distinguo, i mugugni tattici per arrivare a singoli accordo nei diversi tavoli della trattativa. Cuffaro all intesa con Lombardo non crede più e lo dice con la sincerità che lo contraddistingue.. Le dichiarazioni di Saverio Romano, (nella foto) segretario regionale dell UDC,non fanno trasparire incertezze o prospettive di ripensamenti: Ci siamo pentiti di averlo proposto come Presidente,ci siamo pentiti di averlo votato,dopo le europee valuteremo se restare in Giunta o uscire dalla maggioranza. La risposta di Lombardo,tramite Pistorio,tradisce la solita iattanza (una battuta sul pentitismo)ed il delirio di onnipotenza che caratterizza Lombardo. Che succederà? Sono credibili le dichiarazioni di Cuffaro e di Romano o sono soltanto battute di campagna elettorale? A sentire gli esponenti più autorevoli dell UDC la rottura con Lombardo è profondissima e l UDC non esclude di andare all opposizione dopo le europee e di lavorare per uno scioglimento anticipato dell assemblea regionale siciliana. E evidente che l azione di Cuffaro sembra coordinata con la maggioranza del PDL Castiglione, Alfano, Schifani e Firrarello : la partita, come avevamo anticipato, non prevede feriti o tregue o possibili accordi. Per l UDC tutti i ponti con Lombardo sono saltati per i suoi comportamenti arroganti e provocatori. E questo è lo stesso pensiero della stragrande maggioranza del PDL. Lombardo ha tentato e tenta di allargare l MPA ai danni del PDL e dell UDC attuando una spregiudicata politica clientelare (quella che è emersa nella trasmissione di Report I Viceré ) e confidando nel timore dei deputati di maggioranza di ritornare - dopo appena un anno e per la seconda volta - ad elezioni anticipate. Saranno costretti a subire avrà pensato Lombardo, con le elezioni regionali anticipate rischiano di perdere deputati. Ed invece non è così. Sia l UDC che la maggioranza del PDL ritengono lo scioglimento anticipato dell ARS la soluzione di gran lunga preferibile rispetto al mantenimento di Lombardo come Presidente. E di questa linea sarebbero partecipi convinti grande parte dei deputati della maggioranza di centrodestra. Come finiranno le Europee? Pippo Gianni, come è naturale, ha raccolto attorno a sé un clima entusiasta di amici e di sostenitori: a Siracusa come nelle altre otto province siciliane ed in Sardegna. Il voto di Siracusa, come abbiamo sempre detto, sarà determinante. Se la provincia di Siracusa si compatta su Pippo Gianni, questa candidatura potrà competere con quelle di Antinoro e di Romano (ambedue di Palermo). Non dovrebbe essere poi così difficile. L ascarismo nella nostra provincia è sempre in agguato ma l opinione pubblica più accorta dovrebbe naturalmente votare Gianni per portare per la prima volta nella sua storia un proprio parlamentare in Europa. Le due prime: 9 mila spettatori, 10 mila paganti Gestione confusionale degli Spettacoli Classici Non invitati i giornalisti e le testate locali. Sgradito chi la pensa diversamente L'Inda ha dato il via agli spettacoli classici con le ormai usuali cadute di stile, per non dire d altro. I giornalisti e le testate locali (non gradite) non sono stati invitati nel nome di una presunta austerità, anche se poi voci di corridoio dicono esattamente l opposto. Nessuna meraviglia, conosciamo ormai da anni lo stile di Balestra (nella foto) verso quanti ne contestano sotto il profilo amministrativo ed artistico l operato ed i compensi che percepisce.. Ma veniamo ai comunicati ufficiali dell INDA: per la Medea gli spettatori sarebbero stati 4 mila e per Edipo 5 mila. Poi si aggiunge che nei primi due giorni ci sono stati 10 mila spettatori paganti, dimostrando, diversamente da quanto di sostiene, che la matematica è una semplice opinione. Tutto questo tradisce lo stato confusionale in cui versa l INDA che ritiene questo ciclo la sua ultima spiaggia dalla quale ripartire grazie all incondizionato appoggio di Bufardeci. Naturalmente questo è possibile ed è anche quello che ci auguriamo per la Città ed i suoi flussi turistici, anche se i rilievi mossi alla gestione dell INDA sono stati pesanti ed espressi nelle sedi più autorevoli. Abbiamo già pubblicato il resoconto della riunione della commissione Cultura della Camera dei Deputati che dovrebbe far arrossire gli attuali gestori e pubblichiamo oggi la lettera di 270 intellettuali sulla soppressione della rivista Dioniso, operazione questa che non è certo un fiore all occhiello per la Fondazione. Anzi. Dioniso: 270 intellettuali contestano l Inda Sul numero del 9 Maggio 2009 del Notiziario Italiano di Antichistica (organo tra i più accreditati e voce riconosciuta della comunità dei grecisti e latinisti italiani) compare la LETTERA IN DIFESA DEL- LA RIVISTA DIONISO della quale a seguire riportiamo alcuni stralci e il cui contenuto evidenzia chiaramente la sfiducia del mondo accademico sull operato dell INDA di Siracusa in relazione alla attuazione dei fini statutari e le preoccupazioni della deriva che sembra essere ormai una costante dell operato dell Istituto stesso. Il documento in pochissimo tempo ha raccolto 270 tra le più autorevoli del mondo della cultura. Tra i nomi dei promotori spiccano anche quelli di alcune personalità vicine in altri momenti alla vita dello stesso Istituto come M. Bettini,, M. G. Bonanno, L. Gamberale,, G. Guidorizzi etc. La lettera aperta della quale riportiamo a seguire alcuni stralci significativi riguarda la difficile situazione della rivista "Dioniso e l atteggiamento piratesco della Fondazione Inda. I promotori sono fermamente convinti che in un momento così difficile per la ricerca scientifica, per l'università, per la Scuola, e di conseguenza anche per le riviste scientifiche, sia importante avviare un forte coordinamento (non solo tra docenti universitari, ma aperto anche ad insegnanti liceali e a esponenti della società civile sensibili alle esigenze della cultura e della ricerca, in questi momenti assai poco propizi) per tutelare i nostri beni più importanti (tra cui figurano le riviste prestigiose) dal rischio di essere pesantemente condizionati da logiche del tutto estranee alle esigenze della ricerca scientifica e della promozione culturale. I sottoscrittori, pur non facendo parte della redazione di "Dioniso", si sono attivati perché è notoria l'eccellenza del livello scientifico di questa rivista e per la profonda stima e, di conseguenza, amicizia verso l'attuale Direttore, prof. Giusto Picone, e verso tutta la redazione. Da qui la lettera aperta a quanti comprendono l'importanza degli studi sul teatro antico. Crediamo - si legge - che tutti quanti hanno a cuore non solo gli studi sul teatro greco e latino ma anche in generale gli studi classici conoscano "Dioniso", la più antica rivista internazionale di studi sul teatro antico: rivista il cui prestigio scientifico si è consolidato nel tempo, grazie all'impegno che vi hanno profuso studiosi di chiara fama quali R. Cantarella, Q. Cataudella, F. Della Corte, V. De Falco, S. Mazzarino, E. Paratore, M. Valgimigli, G. Monaco, D. Del Corno e G. Picone. Proprio a Giusto Picone, attuale Direttore della rivista, che con grande competenza l'ha diretta dal 2002, si deve l'attuale organizzazione di "Dioniso" in cui, oltre ai contributi scientifici relativi ai testi drammatici greci e latini, vengono offerti interventi di riflessione sui problemi della messa in scena di testi teatrali antichi, saggi concernenti le ricerche sui monumenti teatrali greci e latini, nonché, a partire dal numero 5 (2006), articoli sulla fortuna del teatro antico. L'attuale organizzazione della rivista coniuga eccellenza scientifica e gradevolezza editoriale così da attirare, oltre l'interesse degli studiosi, anche quello di lettori colti seppur non specialisti; questo anche grazie all'inserimento in ogni numero di una preziosa raccolta di foto di scena. Questa lettera - si legge ancora - è rivolta a tutti coloro che comprendono l'importanza degli studi sul teatro antico, e desideriamo esprimere la nostra preoccupazione per le notizie fornite dal Direttore nell'editoriale dell'ultimo numero di "Dioniso" ( ), u- scito tra l'altro con un anno di ritardo per difficoltà amministrative. Particolarmente inquietante è il fatto che, come chiarisce Giusto Picone nell'editoriale, in quasi cinque anni il Consiglio di Amministrazione dell'inda (Istituto Nazionale per il Dramma Antico) non ha mai messo a disposizione la somma, a dire il vero esigua, necessaria per pubblicare gli Atti del Convegno Internazionale di Studi svoltosi a Siracusa nel Noi sottoscrittori, mossi dal desiderio che non si neghi al teatro greco e latino il ruolo e l'importanza che esso realmente ha avuto nella cultura antica e seguita ad avere in quella moderna, ci auguriamo che il nuovo CdA dell'istituto Nazionale per il Dramma Antico prenda a cuore come noi le due finalità (presenti nello statuto dell'istituto stesso) relative alla interazione con la comunità scientifica ed alla pubblicazione della rivista della Fondazione, cioè "Dioniso", che riteniamo una delle risorse più preziose dell'inda. Presso l'aula consiliare del Comune di Delia è stato presentato il Master in marketing dei servizi ad alto profilo tecnico. Il Master è promosso dall'ente di studi e di ricerca Eurispes Sicilia in collaborazione con il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali e la Regione Sicilia, e fa parte del catalogo interregionale dell'alta Formazione. Il presidente dell Eurispes Sicilia, dott. Maurizio Scollo, è soddisfatto. L Alta Formazione inserita nei piani di finanziamento pubblico che approda in Sicilia è un opportunità di assoluto rilievo dice Scollo -. Da parte nostra, editare il Master a Delia sottolinea la volontà di andare oltre l attenzione puntata solitamente verso le aree metropolitane, per valorizzare risorse di territori che necessitano di sostegno e di sviluppo. Questo Master senza dubbio è una ottima occasione di formazione e di inserimento nel mondo del lavoro per i giovani in un momento di crisi occupazionale come quello attuale. Ed è quello che è stato ribadito più volte dai relatori. Il Sindaco Calogero Messana si è, infatti, dichiarato soddisfatto di aver patrocinato un importante opportunità formativa che ha lo scopo di far conoscere le specificità di una disciplina I Master Eurispes attuale come il marketing dei servizi ad alto profilo tecnico gratuitamente, le cui attività si svolgeranno proprio a Delia (una delle cittadine con il maggior tasso di laureati in Sicilia). L assessore alla cultura del comune di Delia, Vincenzo La Verde, ha sottolineato come il master sia in grado di soddisfare le esigenze di specializzazione e mobilità fondamentali dei laureati all'interno dell'attuale mercato del lavoro. L'obiettivo è di far conoscere le principali specificità gestionali del marketing dei servizi, in particolare di quelli ad alto profilo tecnico e professionale, e fornire gli strumenti aziendali e manageriali per generare vantaggi competitivi significativi e durevoli rispetto alla concorrenza. Alla presentazione sono intervenuti anche l'onorevole Pippo Gianni, assessore regionale all'industria, con delega alla ricerca e alla formazione, Antonio Augello, dirigente dell'asl; Pietro Milano, vice presidente e assessore alla pubblica istruzione della Provincia Regionale di Caltanissetta; Gaetano Cani, assessore alla pubblica istruzione della Provincia Regionale di Agrigento; il sindaco del Comune di Bompensiere, Salvatore Lo Sardo; il Sindaco del Comune di Milena, Giuseppe Vitellaro e il sindaco del Comune di Sommatino, Salvatore Gattuso. Questo, lo ricordiamo, non è l unico master presentato dall Eurispes Sicilia e inserito nel catalogo interregionale dell alta formazione. Sono cinque in tutto i master presentati, tre dei quali si svolgeranno proprio nella nostra città. Siracusa sarà sede del master in comunicazione pubblicitaria e marketing, master in conservazione, restauro e valorizzazione dei beni architettonici e il master per esperto nei regolamenti europei nel settore alimentare. Le iscrizioni sono ancora aperte per quanti potessero essere interessati. Insomma l Eurispes Sicilia ha cercato di creare delle grandi opportunità di formazione per tutto il territorio siciliano e in particolar modo per quello Siracusano anche se spesso i media (e non solo) non hanno dato giusto rilievo a interventi importanti come questi. De-

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione.

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. MICHELE EMILIANO Sindaco del Comune di Bari 12 maggio 2006 Innanzitutto benvenuti a tutti i nostri

Dettagli

Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali

Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali Newsletter n.1 / presentazione ravenna 2013 / in distribuzione febbraio 2013 Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali Info: Web: www.ravenna2013.it Mail: ravenna2013@labelab.it / Telefono: 366.3805000

Dettagli

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio Croce Rossa Italiana Campagna Soci Ordinari CAMPAGNA SOCI ORDINARI Pagina 1 di 12 SOMMARIO 1. Premessa... 3 2. Quali sono gli obiettivi della Campagna Soci Ordinari... 4 3. Cosa vuol dire essere Soci Ordinari

Dettagli

la riorganizzazione della dev essere affrontata in Consiglio TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO

la riorganizzazione della dev essere affrontata in Consiglio TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO La riorganizzazione dell ospedale dev essere affrontata in Consiglio In Consiglio comunale si parlerà ancora di riorganizzazione ospedaliera.

Dettagli

Spiegami e dimenticherò, mostrami e

Spiegami e dimenticherò, mostrami e PROGETTO Siracusa e Noto anche in lingua dei segni Spiegami e dimenticherò, mostrami e ricorderò, coinvolgimi e comprenderò. (Proverbio cinese) Relatrice: Prof.ssa Bernadette LO BIANCO Project Manager

Dettagli

CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO

CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO Art. 1 - L, con sede sociale in Villaricca (Napoli), alla

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

23 APRILE 2015 L IDEA

23 APRILE 2015 L IDEA IL PROGETTO 23 APRILE 2015 L IDEA Il 23 aprile è la Giornata mondiale del libro e del diritto d autore, è il giorno di San Giorgio a Barcellona, è il giorno della World Book Night in Inghilterra, è il

Dettagli

Come è fatto un giornale?

Come è fatto un giornale? Come è fatto un giornale? 1. Com'è fatto un giornale? 2. Per iniziare o la testata è il titolo del giornale. o le manchette (manichette) sono dei box pubblicitari che le stanno al lato 3. La prima pagina

Dettagli

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini Associazione ALE G. dalla parte dei bambini Comune di OSNAGO AI BAMBINI E ALLE BAMBINE Il 20 novembre 1989 è entrata in vigore

Dettagli

Sala Consilina, 20 settembre 2013 Prot. n. 13249/2013

Sala Consilina, 20 settembre 2013 Prot. n. 13249/2013 Sala Consilina, 20 settembre 2013 Prot. n. 13249/2013 E, P.C. EGREGIO DOTT. MATTEO CLAUDIO ZARRELLA PRESIDENTE DEL TRIBUNALE DI LAGONEGRO Via Lagonegro - 85042 LAGONEGRO (Pz) Trasmissione al telefax 0973.2333115

Dettagli

Come si fa un giornale

Come si fa un giornale Come si fa un giornale COME SI FA UN GIORNALE dall idea alla distribuzione Un giornale è una struttura complessa composta da un gruppo di persone che lavorano insieme che chiameremo LA REDAZIONE Al vertice

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11

Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11 Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11 Per la quarta annualità ho ricoperto il ruolo di Responsabile del Piano dell'offerta Formativa e dell Autovalutazione di

Dettagli

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore.

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore. Commozione Si commuove il corpo. A sorpresa, prima che l opportunità, la ragionevolezza, la buona educazione, la paura, la fretta, il decoro, la dignità, l egoismo possano alzare il muro. Si commuove a

Dettagli

Una città per giocare: linee guida per il convegno internazionale.

Una città per giocare: linee guida per il convegno internazionale. Istituto di Scienze e Tecnologie della Cognizione - CNR progetto internazionale "La città dei bambini" Una città per giocare: linee guida per il convegno internazionale. Non mi mancava la memoria o l intelligenza,

Dettagli

LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE

LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE Volume VIII manuali campi volontariato Il fare e il dire di Legambiente nei campi Dal 1991 ad oggi sono stati oltre 3.000 i campi di volontariato che Legambiente

Dettagli

Via del Fagutale? Adesso ne possiamo parlare

Via del Fagutale? Adesso ne possiamo parlare Via del Fagutale? Adesso ne possiamo parlare 1 Via del Fagutale? Adesso ne possiamo parlare.. 1. LA RAPPRESENTAZIONE DEI MEDIA Dal 23 aprile 2010 dai mezzi di comunicazione italiani, tramite: Agenzie stampa;

Dettagli

una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT

una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT SEGUI LE STORIE DI IGNAZIO E DEL SUO ZAINO MAGICO Ciao mi chiamo Ignazio Marino, faccio il medico e voglio fare il sindaco di Roma.

Dettagli

G LI ITALIANI E LA BICICLETTA: DALLA RISCOPERTA ALLA CRESCITA MANCATA

G LI ITALIANI E LA BICICLETTA: DALLA RISCOPERTA ALLA CRESCITA MANCATA G LI ITALIANI E LA BICICLETTA: DALLA RISCOPERTA ALLA CRESCITA MANCATA AUDIMOB O SSERVATORIO SUI C OMPORTAMENTI DI M OBILITÀ DEGLI I TALIANI Maggio 2012 LE FERMATE AUDIMOB S U L L A M O B I L I T A n. 15

Dettagli

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana IndICe prefazione 3 Buon compleanno!! 5 chi è cittadino italiano per la legge? 6 cosa significa diventare cittadino italiano? 7 come muoverti? 8 senza cittadinanza 9 devi sapere 11 Prefazione Cari ragazzi,

Dettagli

Proposta per un Nuovo Stile di Vita.

Proposta per un Nuovo Stile di Vita. UNA BUONA NOTIZIA. I L M O N D O S I P U ò C A M B I A R E Proposta per un Nuovo Stile di Vita. Noi giovani abbiamo tra le mani le potenzialità per cambiare questo mondo oppresso da ingiustizie, abusi,

Dettagli

Come trovare clienti e ottenere contatti profilati e ordini in 24 ore!

Come trovare clienti e ottenere contatti profilati e ordini in 24 ore! Come trovare clienti e ottenere contatti profilati e ordini in 24 ore! oppure La Pubblicità su Google Come funziona? Sergio Minozzi Imprenditore di informatica da più di 20 anni. Per 12 anni ha lavorato

Dettagli

La cooperativa Fai compie 30 anni

La cooperativa Fai compie 30 anni Anziani e assistenza La cooperativa Fai compie 30 anni TRENTO Fai, la prima cooperativa sociale che si occupa di assistenza domiciliare in Trentino, si prepara a festeggiare ben 30 anni di attività. Sabato

Dettagli

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA 2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA Discorso del Prefetto Angelo Tranfaglia Piazza Maggiore Bologna, 2 giugno 2013 Autorità, cittadini tutti di Bologna e della sua provincia, un cordiale saluto a tutti.

Dettagli

Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può!

Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può! Pag. 1/3 Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può! (Articolo tratto da ALCER n 153 edizione 2010) Conoscere posti nuovi, nuove culture e relazionarsi con persone di altri paesi, di altre città

Dettagli

Fondazione Teatri delle Dolomiti

Fondazione Teatri delle Dolomiti Fondazione Teatri delle Dolomiti REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE D USO DEL TEATRO COMUNALE DI BELLUNO Il presente Regolamento disciplina le modalità di fruizione del Teatro Comunale da parte di terzi approvato

Dettagli

I Militari possono far politica?

I Militari possono far politica? I Militari possono far politica? Il personale in servizio attivo delle Forze Armate (Esercito, Marina, Aeronautica, Arma dei Carabinieri e Guardia di Finanza) può fare politica? Siccome ci sono tanti mestatori,

Dettagli

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri

PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri Scuola Primaria 1 Circolo di Cuneo PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri Responsabile del Progetto: Ins. Rosanna BLANDI 2 INDICE PRESENTAZIONE DEL PROGETTO pag. 5 L

Dettagli

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7.

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 2 Dov è Piero Ferrari e perché non arriva E P I S O D I O 25 Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 1 Leggi più volte il testo e segna le risposte corrette. 1. Piero abita in un appartamento

Dettagli

Regole per un buon Animatore

Regole per un buon Animatore Regole per un buon Animatore ORATORIO - GROSOTTO Libretto Animatori Oratorio - Grosotto Pag. 1 1. Convinzione personale: fare l animatore è una scelta di generoso servizio ai ragazzi per aiutarli a crescere.

Dettagli

Tredici fotografi per un itinerario pasoliniano (e altre storie) a cura di Italo Zannier. Savignano SI FEST 2014. di Marcello Tosi

Tredici fotografi per un itinerario pasoliniano (e altre storie) a cura di Italo Zannier. Savignano SI FEST 2014. di Marcello Tosi Tredici fotografi per un itinerario pasoliniano (e altre storie) Savignano SI FEST 2014 a cura di Italo Zannier di Io sono una forza della natura.. Io sono una forza del Passato. Solo nella tradizione

Dettagli

Bilancio di previsione 2014 Relazione del Magnifico Rettore

Bilancio di previsione 2014 Relazione del Magnifico Rettore Bilancio di previsione 2014 Relazione del Magnifico Rettore IL CONTESTO L approvazione del Bilancio di previsione quest anno si pone esattamente a metà del mio mandato rettorale, iniziato tre anni fa,

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE?

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? Storia narrata da Teresa Carbé Da oltre 10 anni, con mio marito e i miei figli, abbiamo deciso di aprirci all affidamento familiare, e ciò ci ha permesso di

Dettagli

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno Indice 01. 02. 03. I tipi di house organ Dall idea al progetto I contenuti A

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 2185 Prot. n 25890 Data 30.06.2014 Titolo III Classe V UOR SOFPL VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004, n. 270;

Dettagli

Per San Lazzaro. Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA. MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente)

Per San Lazzaro. Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA. MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente) TU Per San Lazzaro Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente) Territorio: Urbanistica: Cosa: Agevolazioni per la riqualificazione dell esistente:

Dettagli

7ª tappa È il Signore che apre i cuori

7ª tappa È il Signore che apre i cuori Centro Missionario Diocesano Como 7 incontro di formazione per commissioni, gruppi e associazioni missionarie 3 anno Aprile 2009 Paolo: la Parola di Dio non è incatenata 7ª tappa È il Signore che apre

Dettagli

Sono gocce, ma scavano il marmo

Sono gocce, ma scavano il marmo Sono gocce, ma scavano il marmo di Alberto Spampinato G occiola un liquido lurido e appiccicoso. Cade a gocce. A gocce piccole, a volte a goccioloni. Può cadere una sola goccia in due giorni. Possono caderne

Dettagli

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa 2007 Scrivere.info Tutti i diritti di riproduzione, con qualsiasi mezzo, sono riservati. In copertina: Yacht

Dettagli

GLI ITALIANI, IL DISAGIO EMOTIVO E LA SOLITUDINE

GLI ITALIANI, IL DISAGIO EMOTIVO E LA SOLITUDINE GLI ITALIANI, IL DISAGIO EMOTIVO E LA SOLITUDINE un indagine demoscopica svolta da Astra Ricerche per Telefono Amico Italia con il contributo di Nokia Qui di seguito vengono presentati i principali risultati

Dettagli

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT edizione 2015 Foto di Benedetta Pitscheider Se il tuo futuro è lo spettacolo, il tuo presente è il Master in Performing Arts Management in collaborazione con OSMOSI

Dettagli

Siamo una Fondazione di partecipazione dal settembre 2010. Soci Fondatori. - Azienda di Servizi Ambientali Quadrifoglio S.p.A.

Siamo una Fondazione di partecipazione dal settembre 2010. Soci Fondatori. - Azienda di Servizi Ambientali Quadrifoglio S.p.A. 01 Siamo una Fondazione di partecipazione dal settembre 2010 Soci Fondatori - Azienda di Servizi Ambientali Quadrifoglio S.p.A. - Associazione Partners di Palazzo Strozzi Promossa da 02 MISSION Volontariato

Dettagli

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE AzioneCattolicaItaliana ACR dell ArcidiocesidiBologna duegiornidispiritualitàinavvento CONMARIA PREPARIAMOCIADACCOGLIEREILSIGNORE Tutta l Azione Cattolica ha come tema dell anno l accoglienza. Anche la

Dettagli

INTERVENTI DELL ON. RENATO BRUNETTA E DELL ON. LAURA RAVETTO

INTERVENTI DELL ON. RENATO BRUNETTA E DELL ON. LAURA RAVETTO 916 INTERVENTI DELL ON. RENATO BRUNETTA E DELL ON. LAURA RAVETTO Comunicazioni del presidente del Consiglio dei Ministri in vista del Consiglio europeo straordinario del 23 aprile 2015 22 aprile 2015 a

Dettagli

COSTRUIRE CITTÀ AMICHE DELLE BAMBINE E DEI BAMBINI Nove passi per l azione

COSTRUIRE CITTÀ AMICHE DELLE BAMBINE E DEI BAMBINI Nove passi per l azione UNICEF Centro di Ricerca Innocenti COSTRUIRE CITTÀ AMICHE DELLE BAMBINE E DEI BAMBINI Nove passi per l azione Per ogni bambino Salute, Scuola, Uguaglianza, Protezione Firenze, 15 marzo 2004 UNICEF Centro

Dettagli

Oggetto: INSEGNAMENTO/ APPRENDIMENTO DELLE LINGUE STRANIERE E DSA

Oggetto: INSEGNAMENTO/ APPRENDIMENTO DELLE LINGUE STRANIERE E DSA Oggetto: INSEGNAMENTO/ APPRENDIMENTO DELLE LINGUE STRANIERE E DSA PREMESSA A tutt oggi i documenti ufficiali a cui ogni docente di lingue straniere è chiamato a far riferimento nel suo lavoro quotidiano,

Dettagli

FAR EAST FILM FESTIVAL 16 Il più grande festivaldel cinema dall Estremo Oriente

FAR EAST FILM FESTIVAL 16 Il più grande festivaldel cinema dall Estremo Oriente FAR EAST FILM FESTIVAL 16 Il più grande festivaldel cinema dall Estremo Oriente un grande evento mondiale una grande festa popolare Che cos è Far east Film Festival? Un grande evento popolare Far East

Dettagli

Titoli di soggiorno che consentono l esercizio di attività lavorativa

Titoli di soggiorno che consentono l esercizio di attività lavorativa Titoli di soggiorno che consentono l esercizio di attività lavorativa Per poter lavorare in Italia il cittadino straniero non comunitario deve essere in possesso del permesso di soggiorno rilasciato per

Dettagli

Un percorso nell affido

Un percorso nell affido Un percorso nell affido Progetto nazionale di promozione dell affidamento familiare Ministero del Lavoro della Salute e delle Politiche Sociali Coordinamento Nazionale Servizi Affido SOMMARIO Il PROGETTO

Dettagli

EUROBAROMETRO 63.4 OPINIONE PUBBLICA NELL UNIONE EUROPEA PRIMAVERA 2005 RAPPORTO NAZIONALE

EUROBAROMETRO 63.4 OPINIONE PUBBLICA NELL UNIONE EUROPEA PRIMAVERA 2005 RAPPORTO NAZIONALE Standard Eurobarometer European Commission EUROBAROMETRO 63.4 OPINIONE PUBBLICA NELL UNIONE EUROPEA PRIMAVERA 2005 Standard Eurobarometer 63.4 / Spring 2005 TNS Opinion & Social RAPPORTO NAZIONALE ITALIA

Dettagli

la storia Il luogo: Accademia Brera Castello Sforzesco Piazza alla Scala Duomo Palazzo di Giustizia Università Statale Chiostri Umanitaria

la storia Il luogo: Accademia Brera Castello Sforzesco Piazza alla Scala Duomo Palazzo di Giustizia Università Statale Chiostri Umanitaria Il luogo: la storia Castello Sforzesco Accademia Brera Montenapoleone Il complesso dei Chiostri dell Umanitaria nasce insieme all adiacente Chiesa di Santa Maria della Pace, voluta da Bianca di Visconti

Dettagli

storia dell umanità sarebbe veramente molto triste.

storia dell umanità sarebbe veramente molto triste. FIGLI DI DIO Cosa significa essere un figlio di Dio? E importante essere figli di Dio? Se sono figlio di Dio che differenza fa nella mia vita quotidiana? Queste sono questioni importanti ed è fondamentale

Dettagli

Presentazione ai Dirigenti Scolastici

Presentazione ai Dirigenti Scolastici Il Progetto Adolescenza del Lions Quest International Presentazione ai Dirigenti Scolastici La scuola sta vivendo, da alcuni anni, un periodo molto complesso Potersi dotare di strumenti che facilitino

Dettagli

CORSO PER SOMMELIER. Diventare. Sommelier

CORSO PER SOMMELIER. Diventare. Sommelier Sommelier, nella prestigiosa realtà della Sommellerie di Roma e del Lazio, significa Professionismo nel vino. Chiediamo agli appassionati di essere professionisti del buon bere in maniera concreta, nella

Dettagli

LIMITARE LA CIRCOLAZIONE DELLE AUTO? PER I CITTADINI SI PUÒ FARE

LIMITARE LA CIRCOLAZIONE DELLE AUTO? PER I CITTADINI SI PUÒ FARE LIMITARE LA CIRCOLAZIONE DELLE AUTO? PER I CITTADINI SI PUÒ FARE AUDIMOB O SSERVATORIO SUI C OMPORTAMENTI DI M OBILITÀ DEGLI I TALIANI Dicembre 2007 LE FERMATE AUDIMOB S U L L A M O B I L I T A n. 3 La

Dettagli

REGOLAMENTO IMPRESA IN AZIONE

REGOLAMENTO IMPRESA IN AZIONE REGOLAMENTO IMPRESA IN AZIONE Premessa Impresa in azione è il programma didattico dedicato agli studenti degli ultimi anni della Scuola Superiore e pensato per valorizzare la creatività e lo spirito imprenditoriale

Dettagli

Frisch. unità 1. 1 Leggi il testo

Frisch. unità 1. 1 Leggi il testo unità 1 1 Leggi il testo Frisch Frisch era un abitudinario, come lo sono del resto quasi tutte le persone della sua età. Ogni mattina nei tre giorni che passava alla villa si alzava puntualmente alle sette

Dettagli

La Carta di Montecatini

La Carta di Montecatini La Carta di Montecatini Le origini e le ragioni della Carta di Montecatini La Carta di Montecatini è il frutto del lavoro del secondo Campus che si è svolto nella città termale dal 27 al 29 ottobre 2005.

Dettagli

CHE COS E L EUTANASIA?

CHE COS E L EUTANASIA? CHE COS E L EUTANASIA? Che cosa si intende per eutanasia? Il termine eutanasia deriva dal greco: eu=buono, e thanatos=morte. Interpretato letteralmente quindi, esso significa: buona morte. Nel significato

Dettagli

OGGETTO: Piano coordinato di interventi per la sicurezza urbana e il decoro

OGGETTO: Piano coordinato di interventi per la sicurezza urbana e il decoro A Sua Eccellenza il Signor Prefetto di Roma OGGETTO: Piano coordinato di interventi per la sicurezza urbana e il decoro Signor Prefetto, come abbiamo concordato nei nostri precedenti incontri, Le scrivo

Dettagli

Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla

Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla Cagliari 4 dicembre 2012 Centro di ricerca FO.CU.S. Progetto di ricerca a supporto dei territori per l individuazione

Dettagli

STATUTO del CNCP. Associazione CNCP: Coordinamento Nazionale Counsellor Professionisti

STATUTO del CNCP. Associazione CNCP: Coordinamento Nazionale Counsellor Professionisti STATUTO del CNCP Associazione CNCP: Coordinamento Nazionale Counsellor Professionisti ARTICOLO 1 DENOMINAZIONE E costituita ai sensi degli articoli 36 e seguenti del codice civile un Associazione di rappresentanza,

Dettagli

Dr. Maurizio Apicella

Dr. Maurizio Apicella Dr. Maurizio Apicella Nato a Campagna (SA) il 2.2.1962 Residente in Roma Coniugato con 2 figli FORMAZIONE 1985 Laurea in Giurisprudenza, Università di Salerno 1987 Master Formez per Consulenti di Direzione

Dettagli

3. L ingresso al campeggio è subordinato al consenso della Direzione.

3. L ingresso al campeggio è subordinato al consenso della Direzione. 1. Per l entrata ed il soggiorno in campeggio è obbligatoria la registrazione di ogni singola persona. All arrivo ogni ospite è tenuto a depositare un documento d identità e controllare l esattezza delle

Dettagli

VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ...

VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ... LA CITTÀ VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE 1. Parole per capire Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: città... città industriale... pianta della città...

Dettagli

Civilewww.edurisk.it. Care bambine, cari bambini,

Civilewww.edurisk.it. Care bambine, cari bambini, Cari bambini, Civile questo libretto che vi viene oggi proposto vi aiuterà a conoscere i rischi e ad imparare come difendervi, in particolare dai rischi legati al terremoto. Questo come tutti sapete è

Dettagli

INCROCI CON ROTATORIA

INCROCI CON ROTATORIA Infrastrutture Give Cycling a Push INFRASTRUTTURE / INCROCI E ATTRAVERSAMENTI INCROCI CON ROTATORIA Visione d insieme Le rotatorie semplici a una sola corsia costituiscono il tipo di incrocio più sicuro

Dettagli

Dimore di La o. Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore. Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore

Dimore di La o. Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore. Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore g Dimore di La o Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore Dimore di Lago Dimore di Lago, terzo volume storico della Collana

Dettagli

LA NAZIONE LIVORNO mer, 8 apr 2015 ROSIGNANO LE DOMANDE DOVRANNO ESSER PRESENTATE ENTRO IL 14 APRILE Bollette dell'acqua: un contributo dal Comuneper

LA NAZIONE LIVORNO mer, 8 apr 2015 ROSIGNANO LE DOMANDE DOVRANNO ESSER PRESENTATE ENTRO IL 14 APRILE Bollette dell'acqua: un contributo dal Comuneper LA NAZIONE LIVORNO mer, 8 apr 2015 ROSIGNANO LE DOMANDE DOVRANNO ESSER PRESENTATE ENTRO IL 14 APRILE Bollette dell'acqua: un contributo dal Comuneper le famiglie in condizioni economiche precarie ROSIGNANO

Dettagli

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958)

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958) NOTIZIARIO PARROCCHIALE Anno XC - N 8 dicembre 2012 - L Angelo in Famiglia Pubbl. mens. - Sped. abb. post. 50% Bergamo Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone

Dettagli

COME ALLENERO QUEST ANNO?

COME ALLENERO QUEST ANNO? COME ALLENERO QUEST ANNO? Io sono fatto così!!! Io ho questo carattere!!! Io sono sempre stato abituato così!!!! Io ho sempre fatto così!!!!!! Per me va bene così!!!!! Io la penso così!!! Quando si inizia

Dettagli

Ci relazioniamo dunque siamo

Ci relazioniamo dunque siamo 7_CECCHI.N 17-03-2008 10:12 Pagina 57 CONNESSIONI Ci relazioniamo dunque siamo Curiosità e trappole dell osservatore... siete voi gli insegnanti, mi insegnate voi, come fate in questa catastrofe, con il

Dettagli

Commissione indipendente per la Valutazione, la Trasparenza e l Integrità delle amministrazioni pubbliche Autorità Nazionale Anticorruzione

Commissione indipendente per la Valutazione, la Trasparenza e l Integrità delle amministrazioni pubbliche Autorità Nazionale Anticorruzione Commissione indipendente per la Valutazione, la Trasparenza e l Integrità delle amministrazioni pubbliche Autorità Nazionale Anticorruzione Delibera n.12/2013: Requisiti e procedimento per la nomina dei

Dettagli

Chi può prendere decisioni riguardo alla salute di un altra persona?

Chi può prendere decisioni riguardo alla salute di un altra persona? Chi può prendere decisioni riguardo alla salute di un altra persona? Nel Western Australia, la legge permette di redigere una dichiarazione anticipata di trattamento per stabilire quali cure si vogliono

Dettagli

La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio

La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio CREDO IN GESÙ CRISTO, IL FIGLIO UNIGENITO DI DIO La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio Incominciamo a sfogliare il Catechismo della Chiesa Cattolica. Ce ne sono tante edizioni. Tra le mani abbiamo

Dettagli

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica:

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica: Pasta per due 5 Capitolo 1 Libero Belmondo è un uomo di 35 anni. Vive a Roma. Da qualche mese Libero accende il computer tutti i giorni e controlla le e-mail. Minni è una ragazza di 28 anni. Vive a Bangkok.

Dettagli

Perché andare a votare? Quando? Con quali regole? Qual è la posta in gioco?

Perché andare a votare? Quando? Con quali regole? Qual è la posta in gioco? Perché andare a votare? Quando? Con quali regole? Qual è la posta in gioco? Le elezioni per il prossimo Parlamento europeo sono state fissate per il 22-25 maggio 2014. Fra pochi mesi quindi i popoli europei

Dettagli

Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale

Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale Referenti: Coordinatore Scuole dott. Romano Santoro Coordinatrice progetto dott.ssa Cecilia Stajano c.stajano@gioventudigitale.net Via Umbria

Dettagli

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento.

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento. DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento Anno 2014 (B) E nato per tutti; è nato per avvolgere il mondo in un abbraccio

Dettagli

ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1

ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1 ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1 Comitato Italiano per l UNICEF Onlus Direzione Attivita` culturali e Comunicazione Via Palestro, 68-00185 Roma tel. 06478091 - fax 0647809270 scuola@unicef.it pubblicazioni@unicef.it

Dettagli

QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO

QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO Le seguenti affermazioni descrivono alcune abitudini di studio e modi di imparare. Decidi in quale misura ogni affermazione si applica nel tuo caso: metti una

Dettagli

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI (Gv 3, 17b) Ufficio Liturgico Diocesano proposta di Celebrazione Penitenziale comunitaria nel tempo della Quaresima 12 1 2 11 nella lode perenne del tuo nome

Dettagli

I BORGHI PIU' BELLI D'ITALIA Statuto

I BORGHI PIU' BELLI D'ITALIA Statuto I BORGHI PIU' BELLI D'ITALIA Statuto ARTICOLO 1- COSTITUZIONE E' costituito il Club denominato I Borghi più Belli d'italia ai sensi dello Statuto dell Associazione Nazionale Comuni Italiani, in breve ANCI.

Dettagli

La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata

La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata Osservatorio internazionale Cardinale Van Thuân La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata + Giampaolo Crepaldi Arcivescovo-Vescovo Relazione introduttiva al Convegno del 3 dicembre 2011

Dettagli

Progetto Rubiera Centro

Progetto Rubiera Centro LE POLITICHE DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA PER LA QUALIFICAZIONE DEI CENTRI COMMERCIALI NATURALI Progetti anno 2013 (D.G.R. n. 1822/2013) Bologna, 1 luglio 2014 Progetto Rubiera Centro Il progetto del comune

Dettagli

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Nazionalità 23, VIA GIOVANNI PAOLO II, 23861, CESANA BRIANZA, LC ITALIANA Data di nascita 09/02/1979

Dettagli

L ACQUA A ERICE una storia di mala vita, ma anche una battaglia di civiltà Per maggiori informazioni visita il sito del Comune di Erice: www.comune.erice.tp.it OGGETTO: Attivazione iniziative emergenziali

Dettagli

Destinatari: adulti/giovani adulti di diversa provenienza linguistica e culturale che imparano l italiano in contesto L2 o LS

Destinatari: adulti/giovani adulti di diversa provenienza linguistica e culturale che imparano l italiano in contesto L2 o LS MA IL CIELO È SEMPRE PIÙ BLU di Rino Gaetano Didattizzazione di Greta Mazzocato Univerisità Ca Foscari di Venezia Destinatari: adulti/giovani adulti di diversa provenienza linguistica e culturale che imparano

Dettagli

STATUTO DELL ACCADEMIA NAZIONALE DEI LINCEI (*)

STATUTO DELL ACCADEMIA NAZIONALE DEI LINCEI (*) 1 STATUTO DELL ACCADEMIA NAZIONALE DEI LINCEI (*) I - Costituzione dell Accademia Articolo 1 1. L Accademia Nazionale dei Lincei, istituzione di alta cultura, con sede in Roma, ai sensi dell art. 33 della

Dettagli

Che fare quando un RLS vede una situazione di rischio o di disagio per i lavoratori?

Che fare quando un RLS vede una situazione di rischio o di disagio per i lavoratori? Le proposte emerse dai gruppi di RLS 1 Che fare quando un RLS vede una situazione di rischio o di disagio per i lavoratori? Il RLS consulta il documento di valutazione dei rischi e verifica se il rischio

Dettagli

Bambini oppositivi e provocatori 9 regole per sopravvivere!

Bambini oppositivi e provocatori 9 regole per sopravvivere! Anna La Prova Bambini oppositivi e provocatori 9 regole per sopravvivere! Chi sono i bambini Oppositivi e Provocatori? Sono bambini o ragazzi che sfidano l autorità, che sembrano provare piacere nel far

Dettagli

GLI ITALIANI E LO STATO

GLI ITALIANI E LO STATO GLI ITALIANI E LO STATO Rapporto 2014 NOTA INFORMATIVA Il sondaggio è stato condotto da Demetra (sistema CATI) nel periodo 15 19 dicembre 2014. Il campione nazionale intervistato è tratto dall elenco di

Dettagli

Conferenza di servizio presso il Ministero della Pubblica Istruzione Roma 21 giugno

Conferenza di servizio presso il Ministero della Pubblica Istruzione Roma 21 giugno Conferenza di servizio presso il Ministero della Pubblica Istruzione Roma 21 giugno Dialoghi tra scuole d Europa: esperienze e curricola a confronto Scuola media Manzoni Lucarelli di Bari - Carbonara 21

Dettagli

STATUTO FONDAZIONE ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI CASERTA

STATUTO FONDAZIONE ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI CASERTA STATUTO FONDAZIONE ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI CASERTA 1. A norma degli articoli 14 e seguenti del Codice Civile è costituita la Fondazione dell

Dettagli

a cura del Gruppo Parlamentare della Camera dei Deputati Forza Italia - Il Popolo della Libertà - Berlusconi Presidente 22 aprile 2015

a cura del Gruppo Parlamentare della Camera dei Deputati Forza Italia - Il Popolo della Libertà - Berlusconi Presidente 22 aprile 2015 a cura del Gruppo Parlamentare della Camera dei Deputati Forza Italia - Il Popolo della Libertà - Berlusconi Presidente 917 RISOLUZIONE GRUPPO FORZA ITALIA Risoluzione presentata dal Gruppo Forza Italia

Dettagli

DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI. Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013

DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI. Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013 DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013 Cari catechisti, buonasera! Mi piace che nell Anno della fede ci

Dettagli

Che cos è un focus-group?

Che cos è un focus-group? Che cos è un focus-group? Si tratta di interviste di tipo qualitativo condotte su un ristretto numero di persone, accuratamente selezionate, che vengono riunite per discutere degli argomenti più svariati,

Dettagli