Ricorso a servizi di consulenza da parte degli imprenditori agricoli e forestali

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Ricorso a servizi di consulenza da parte degli imprenditori agricoli e forestali"

Transcript

1 PSR Fase 5 Misura 114 Ricorso a servizi di consulenza da parte degli imprenditori agricoli e forestali (Standard => e Tabacchicoltori => ) Guida alla stesura del Progetto Sommario Copertina. Pag. 1 Passo_0 => Dall' apertura della DUA al Salvataggio delle auto-dichiarazioni.. Pag. 2 Passo_1 => Inserimento del progetto Pag. 3 Passo_2 => Stesura del Progetto [Scelta Comparto]. Pag. 4 Passo_3 => Stesura del Progetto [Scelta Specifiche] Pag. 5 Passo_4 => Stesura del Progetto [Scelta Personale e Finalità]. Pag. 6 Passo_5 => Stesura del Progetto [Tipologia di Spesa] Pag. 7 Passo_6 => Stesura del Progetto [Tipologia di Spesa - Scelta ditta fornitrice] Pag. 8 Elenco degli Organismi fornitori di servizi riconosciuti dalla Regione Toscana per la Fase 5 della Mis. 114 Pag. 9 Passo_7 => Stesura del Progetto [Salvataggio] Pag. 10 Passo_8 => Stesura del Progetto [Salvataggio - 2]. Pag. 11 Passo_9 => Conferma, allegati, lettura dichiarazioni fisse, check controlli, firma, chiusura DUA Pag. 12 A cura di Angelo Giannini Tel Regione Toscana, Settore FORMAZIONE PROFESSIONALE IN AGRICOLTURA - ANIMAZIONE RURALE Pagina 1 di 12

2 Passo_0 => Dall' apertura della DUA al Salvataggio delle auto-dichiarazioni 1) - Aprire la DUA e cliccare su Misura 114 2) - Scegliere l'ute e applicare il filtro 3) - Selezionare in maniera opportuna le Voci opzionabili tra le [AUTO] Dichiarazioni e Salvare DICHIARAZIONI [specifiche, ceck-list] Nel caso della Mis. 114 Tabacchicoltori ( ) le prime 2 voci sono diverse Pagina 2 di 12

3 Passo_1 => Inserimento del progetto 1) - Dalla DUA cliccare su Progetto per iniziare la Stesura 2) - Inizializzare il Progetto ( Scelta titolo, Misura, Localizzazione e salvataggio ) NOTA La Misura 114 del PSR Regione Toscana , ancorchè unitaria, poiché attinge a linee di finanziamento diverse, sul portale ARTEA si articola al momento in 3 diverse opportunità: 1) [STANDARD: ] PSR Fase 5 Misura 114 Ricorso a servizi di consulenza da parte degli imprenditori agricoli e forestali E' l' opportunità più classica, indirizzata a tutti gli imprenditori agricoli ed ai detentori di aree forestali. 2) [TABACCHICOLTORI: ] PSR Fase 5 Misura 114 Tabacchicoltori Ricorso a servizi di consulenza da parte degli imprenditori agricoli e forestali A questa opportunità possono accedere i tabacchicoltori "storici" che hanno coltivato Tabacco per almeno un anno nel periodo ) [PIF: ] PSR Fase 2 Progetti Integrati di Filiera (PIF) Misura 114 Questa opportunità è riservata esclusivamente alle aziende aderenti ai "Progetti integrati di filiera" ed è oggi alla seconda annualità Adesso il progetto è inizializzato (anche se vuoto). La finestra appare così: Adesso è possibile andare avanti cliccando su ID_Progetto oppure sul Titolo per redigere il tutto, oppure chiudere la finestra e tornare alla DUA ricordandosi però di SALVARE (come sempre) il tutto premendo sul pulsante giallo SALVA sotto le dichiarazioni. In questo caso potremo poi ritornare alla stesura cliccando su Progetto, così : Pagina 3 di 12

4 Passo_2 => Stesura del Progetto [Scelta Comparto] 1) - Dalla DUA riaprire il Progetto (cliccando su Progetto) oppure se già aperto dopo generazione, cliccare su Titolo [vedi pagina precedente]. Si aprirà questa finestra: 2) - Cliccare sull' icona alla destra dell' Elenco Comparto per selezionare il Comparto/i interessato/i al progetto. [dopo la seleziona premere OK ] NOTA Secondo quanto previsto al punto 6.2 del bando; se il richiedente è socio delle O.P. del settore olivicolo NON è consentito richiedere servizi di consulenza (B1.2 o B2.2) aventi per oggetto il COMPARTO olivicolo (o l'assistenza tecnica specialistica per il medesimo settore, vedi Elenco Specifiche). Analogo impedimento se il richiedente è socio di OP Ortofrutticola. In caso contrario un blocco finale impedirà la chiusura della DUA. 3) - Dopo aver premuto OK cliccare sul pulsante indietro per ritornare al Menù di livello superiore [In alternativa è possibile selezionare prima un altro comparto o cestinarne uno già selezionato.] 4) - Cliccare sull' icona alla destra dell' Elenco Specifiche per selezionare l'azione/i caratterizzante/i la consulenza medesima. Pagina 4 di 12

5 Passo_3 => Stesura del Progetto [Scelta Specifiche] 1) - Selezionare attentamente ed in maniera opportuna le specifiche del Progetto. NOTA La scelta delle SPECIFICHE del Progetto è un'operazione che va fatta con attenzione perché - salvo alcune eccezioni - non c'è un blocco in chiusura della DUA o un controllo che impedisca la scelta di una voce incongrua, non prevista dalla Tipologia di servizio che si intende attivare. Nel bando invece, al punto 5 (Tipologia di servizi previsti) per ogni tipologia di azione/intervento sono elencate le voci specifiche ritenute ammissibili. Sono invece esplicitamente bloccate le opzioni (21) e (25) [che fanno riferimento alla consulenza tecnica specialistica nel comparto olivicolo ed ortofrutticolo] per le aziende appartenenti rispettivamente alle OP olivicole ed ortofriutticole qualora le stesse richiedano una Tipologia di servizio di tipo B1.2 o B2.2. Qualora invece l'azienda richieda - per la prima volta oppure reiteratamente - una tipologia di servizio già acquisita negli anni precedenti per sopravvenute nuove (o altre nuove) esigenze di consulenza, è assolutamente necessario che si selezioni una delle 6 Voci inerenti per l'appunto [NUOVE ESIGENZE DI CONSULENZA]. In caso contrario verrà attivato un blocco in chiusura della DUA. A tale proposito si fa rilevare che la Voce [NUOVE ESIGENZE DI CONSULENZA] : 6 - Adozione di innovazioni tecnologiche è stata variata in senso estensivo rispetto a quanto previsto nel bando dello scorso anno. Pertanto la sua scelta potrebbe ben motivare NUOVE ULTERIORI ESIGENZE delle aziende che già lo scorso anno avevano reiterato la medesima tipologia di servizio (Auto-dichiarazione n. 6). 3) - Dopo aver premuto OK cliccare sul pulsante indietro per ritornare al Menù di livello superiore [In alternativa è possibile selezionare prima un'altra specifica o cestinarne una già selezionata.] Pagina 5 di 12

6 Passo_4 => Stesura del Progetto [Scelta Personale e Finalità] 1) - Cliccare sull' icona alla destra dell' Elenco Personale per inserire i dati relativi al tecnico Questi dati in realtà NON sono obbligatori 2) - Dopo aver premuto OK cliccare sul pulsante indietro per ritornare al Menù di livello superiore [In alternativa è possibile selezionare un altro tecnico o cestinarne uno già selezionato.] 3) - Cliccare sull' icona alla destra dell' Elenco Finalità per selezionare i macro-obiettivi del Progetto 4) - Dopo aver premuto OK cliccare sul pulsante indietro per ritornare al Menù di livello superiore Pagina 6 di 12

7 Passo_5 => Stesura del Progetto [Tipologia di Spesa] 1) - Cliccare sull' icona alla destra di TIPOLOGIA DI SPESA per accedere alla FORM dell' OGGETTO del Progetto La Form si articola in diverse voci tra loro correlate. Dalla combinazione di AZIONE e INTERVENTO scaturisce quello che nel Bando si definisce TIPOLOGIA di SERVIZIO, che a sua volta, combinata con il N. VISITE AZIENDALI configura una TIPOLOGIA DI SPESA con un IMPORTO (COSTO) minimo riconosciuto. Il contributo PSR copre l'80% di questo costo. Le tipologie di servizio dipendono che posso essere richieste dipendono strettamente dal tipo di azienda. Quello che discrimina è la presenza o meno di allevamenti animali (UPZ). Le aziende che NON hanno allevamenti DEVONO SELEZIONARE una tipologia di servizio NON relativa alla zootecnia. DEVONO cioè limitare la scelta agli interventi A1 oppure B1.1, B1.2 e B1.3. All'estremo opposto, se esistesse un'azienda con solo allevamenti (es. SUINI) e senza coltivazioni, essa potrebbe richiedere solamente interventi di tipo A2, oppure B2.1, B2.2 e B2.3. Le aziende ad indirizzo cioè misto, che possiedono sia coltivazioni (UTE o UTF) che allevamenti (UPZ), a stretto rigore dovrebbero optare per i servizi di tipo A2, B2.1, B2.2 e B2.3, anche se non c'è alcun blocco informatico che impedisca la chiusura della DUA qualora il richiedente abbia selezionato le altre tipologie. Alle azioni di tipo A sono riconosciute 6 visite aziendali da parte del tecnico che fornisce il servizio di consulenza, mentre per le azioni di tipo B è possibile scegliere tra 6 e 12. NOTA Come facilmente riscontrabile nel Bando, dalla Tipologia di servizio prescelta discendono le voci opzionabili che caratterizzeranno il servizio di consulenza. Tali voci nella modulistica ARTEA si trovano nell' elenco Specifiche e che abbiamo già affrontato nelle pagine precedenti. Occorre qui ricordare che dal punto di vista informatico non vi sono (con le eccezioni che abbiamo già visto) facilitazioni o blocchi che guidino in maniera coerente l'operatore. ATTENZIONE Per quanto attiene le NUOVE ESIGENZE DI CONSULENZA, il Bando elenca 6 Voci possibili, ma non indica - al contrario delle altre opzioni presenti nell' Elenco Specifiche - l'appartenenza ad una determinata Tipologia di servizio. Ciò fa ritenere che spetti al compilatore del progetto individuare in maniera coerente la sua collocazione più appropriata. Pagina 7 di 12

8 Passo_6 => Stesura del Progetto [Tipologia di Spesa - Scelta ditta fornitrice] Una volta selezionate le voci opportune inerenti i campi: AZIONE, INTERVENTO, TIPOLOGIA, DOCUMENTO, immessa la cifra giusta come IMPORTO, compilata la NOTA testuale (assolutamente obbligatoria nel caso l'azienda richieda una tipologia di servizio già acquisita negli anni precedenti) occorre inserire la Voce DITTA FORNITRICE. Tuttavia tale operazione non può essere effettuata fintanto che non viene slvato quanto fatto sinora premendo OK e poi indietro. A questo punto occorre cliccare sul testo della TIPOLOGIA DI SPESA per attivare l'inserimento Infatti adesso il campo Voce Ditta Fornitrice non è più grigio ma attivo: Si clicca quindi su Inserisci per far comparire la maschera di selezione dell' Organismo di consulenza riconosciuto dalla RT. Dopo aver premuto OK cliccare sul pulsante indietro per ritornare al Menù di livello superiore NOTA La Regione Toscana tutti gli anni aggiorna la lista degli Organismi riconosciuti. Esistono 2 Elenchi : Solo Vegetale (1) e Animale/Vegetale (2). Le aziende che NON hanno UPZ possono scegliere indifferentemente tra i 2 elenchi mentre le aziende zootecniche o miste zootecniche/vegetali possono scegliere esclusivamente tra gli Organismi inseriti nell'elenco 2. Attualmente l' elenco 1 consta di 15 Organismi mentre l'elenco 2 ne comprende 48 [ Vedi pagina seguente ]. Pagina 8 di 12

9 Elenco degli Organismi fornitori di servizi riconosciuti dalla Regione Toscana per la Fase 5 della Mis. 114 (decreto RT n del 27/08/2012) Elenco Ditta_Fornitrice_su_ARTEA_(P_IVA_o_CF) Nome_Organismo_Riconosciuto_con_decreto_RT 1 (Solo Vegetale) AGRICOLTORI DEL CHIANTI GEOGRAFICO SOCIETA' COOPERATIVA AGRICOLA ( ) 1 (Solo Vegetale) AGRICONSULENZE ( ) Agriconsulenze Società Cooperativa Agricoltori del Chianti Geografico 1 (Solo Vegetale) AGRIPROGRAM DI ALESSANDRO COCCHI E C. SAS ( ) AGRIPROGRAM - Società in accomandita semplice di Alessandro Cocchi & C. 1 (Solo Vegetale) AGRIS ( ) AGRIS 1 (Solo Vegetale) AGRONOMI ASSOCIATI ( ) Agronomi Associati Ass. Temporanea 1 (Solo Vegetale) ASS.CONSULENTI TECN.AGROFORESTAL ( ) A.C.T.A. Associazione Consulenti Tecnici Agroforestali Orsi, Tasi e Di Cara 1 (Solo Vegetale) DINI STEFANO (DNISFN78R26G999I) GENUS AGRI 1 (Solo Vegetale) ENVIRONMENTAL MANAGEMENT AGENCY SRL ( ) Environmental Management Agency s.r.l. 1 (Solo Vegetale) GRUPPO SERVIZI AZIENDALI DI BROGI ALBERTO EC S.N.C. ( ) GRUPPO SERVIZI AZIENDALI di Brogi Alberto & C. s.n.c. 1 (Solo Vegetale) OLIVETI TOSCANI SOCIETA' COOPERATIVA AGRICOLA ( ) 1 (Solo Vegetale) ORGANISMO DI ASSISTENZA TECNICA AGRICOLA LIBERI PROFESSIONISTI SRL ( ) Oliveti Toscani S.C.A.A.R.L. (S.C.O.T. - Società Cooperativa Oliveti Toscani) O.A.T.A. - Liberi professionisti s.r.l. 1 (Solo Vegetale) STUDIO AGRONOMI ASSOCIATI ( ) Studio Agronomi Associati Vignolini, Pizzi, Pelagatti 1 (Solo Vegetale) STUDIO TECNICO DE MATTEIS ( ) Studio Tecnico De Matteis 1 (Solo Vegetale) TEAM AGRI ( ) T.E.A.M. Agri 1 (Solo Vegetale) VERDEAGRICOLTURA - STUDIO ASSOCIATO ( ) Verd&Agricoltura AGER NOVUS ( ) Associazione AGER-NOVUS AGRICIA FIRENZE S.R.L. ( ) Agricia Firenze SRL AGRICOLTURA E' VITA - ETRURIA S.R.L. ( ) Agricoltura è Vita Etruria s.r.l. AGRICOLTURA E' VITA APPENNINO ( ) AèVA - Agricoltura è Vita Appennino s.r.l. AGRIFUTURO II - SOCIETA' COOPERATIVA ( ) Agrifuturo II - Società Cooperativa AGRISAR STUDIO ASSOCIATO DI CONSULENZA AGRARIA E AMBIENTALE ( ) AGRO-DENDROSTUDIO ( ) AGROTECNICA SERVIZI S.R.L.- SOCIETA' UNIPERSONALE ( ) Agrotecnica Servizi SRL ANTESI S.R.L. ( ) ANTESI s.r.l. ARTEMIS S.R.L. ( ) ARTEMIS s.r.l. AGRISAR Studio Associato di Consulenza Agraria e Ambientale Studio Agro-Forestale AGRO-DENDROSTUDIO del dottore forestale Pozzi David e del dottore agronomo Damerini Ugo ASOCIAZIONE AR.AGRI ( ) Associazione AR.AGRI - Bacci, Fatucchi, Renzi ASSOCIAZIONE CIPA-AT SVILUPPO RURALE AREZZO ( ) Associazione CIPA-AT Sviluppo Agricolo Rurale Arezzo ASSOCIAZIONE CIPA-AT SVILUPPO RURALE DI PISTOIA ( ) Associazione CIPA-AT sviluppo rurale Pistoia ASSOCIAZIONE REGIONALE ALLEVATORI DELLA TOSCANA ( ) Toscana Allevatori ASSOCIAZIONE SVILUPPO IMPRESE AGRICOLE ( ) ASIA - Associazione Sviluppo Imprese Agricole ASSOCIAZIONE TEMPORANEA TRA PROFESSIONISTI CARRESI,CANESCHI,VOLPI NUZZO ( ) ASSOCIAZIONE TOSCANA PRODUTTORI ZOOTECNICI SOCIETA' AGRICOLA SOCIETA' COOPERATIVA ( ) ASSOZIAZIONE PRODUTTORI PASTORIZIA TOSCANA - SOCIETA' AGRICOLA COOPERATIVA ( ) Associazione Temporanea Professionisti A.T.P.Z. Coop. Associazione Produttori Pastorizia Toscana Società Agricola Cooperativa a.r.l BAZZICHI NICOLA (BZZNCL72D22G628W) Associazione Temporanea di Scopo ASTER CE.S.A.F. - CENTRO SVILUPPO AGRICOLO FORESTALE STUDIO TECNICO ASSOCIATO ( ) Centro Sviluppo Agricolo Forestale - Studio Tecnico Associato (Ce.S.A.F. s.t.a.) CECCHI MARCO (CCCMRC64M23G636P) Associazione Temporanea Professionisti 114 CENTRO DI ISTRUZIONE PROF. AGRICOLA E ASSISTENZA TECNICA DELLA PROVINCIA DI GROSSETO ( ) CIPA-AT Grosseto CIPA - AT SVILUPPO RURALE ( ) Associazione CIPA-AT Massa Carrara CIPA.AT ASSOCIAZIONE SVILUPPO RURALE - LUCCA ( ) Associazione CIPA-AT Sviluppo Rurale Lucca CLINICA VETERINARIA MUGELLO ( ) Clinica Veterinaria Mugello CO.N.I.VE. TOSCANA S.C.R.L. ( ) CO.NI.VE. Toscana S.C.R.L. COORDINAMENTO TOSCANO PRODUTTORI BIOLOGICI ( ) Coordinamento Toscano Produttori Biologici D.R.E.AM. ITALIA SOC. COOP.VA ( ) D.R.E.Am Italia Soc. Coop. DIMENSIONE CARTESIO S.P.A. ( ) Dimensione Cartesio s.p.a. ECOLAND SNC DI EMILIO BERTONCINI E SERENA SCALICI ( ) Ecoland s.r.l. di Emilio Bertoncini e Serena Scalici ENTE REGIONALE DI ASSISTENZA TECNICA IN AGRICOLTURA ( ) E.R.A.T.A. FONDAZIONE PER I SERVIZI DI CONZULENZA AZIENDALE IN AGRICOLTURA ( ) Fondazione per i servizi Consulenza Aziendale GEOFAUNA DEI DOTTORI CLAUDIO MONTIGIANI E MARCO FERRETTI ( ) GEOFAUNA Studio Associato PIENOCAMPO ( ) Pienocampo PROD.DI LATTE TERRE DEL GRANDUCATO SOC. COOPERATIVA ( ) Produttori latte Terre del Granducato SALVATECI PETULA ( ) A.T.S. dott. Agronomi, Salvateci Petula, Poli Stefania, Casanovi Luigi SANTARELLI STEFANO (SNTSFN72C18D612V) Panphysis - Studio Tecnico e di Ricerca Forestale Agronomico ed Ambientale SISTEMI DI CONSULENZA AGROFORESTALE S.R.L. ( ) SISCA s.r.l. STUDIO ASS.TO BMP AGRONOMI BERNA E., MENABEI D., VETERINARIO PASCUCCI PEPI C. ( ) STUDIO ASSOCIATO BELELLI FIORENZO E BRUGIAFREDDO ENRICO - PERITI AGRARI ( ) Studio Associato B.M.P. - dott. agr. Berna Enrico, dott. agr. Menabeni Daniele, dott. vet. Pascucci Pepi Chiara Studio Associato Belelli Fiorenzo & Brugiafreddo Enrico Periti Agrari STUDIO ASSOCIATO TOGNARELLI,ULIVI, DEL GIUDICE ( ) Studio Associato Tognarelli-Ulivi-Del Giudice STUDIO CEAA ( ) Studio CEAA STUDIO PROF.ASSOCIATO APUANAGRI ( ) Studio Associato APUANAGRI STUDIO TECNICO ASSOCIATO ALMAGRICOLA ( ) Almagricola Studio Tecnico Associato STUDIO TECNICO ASSOCIATO BIOAGRIAMBIENTE DEI PERITI AGRARI VALENTINA TIEZZI E ELISABETTA LAZZERI E DEL DOTTORE AGRONOMO ALICE POLLICARDO ( ) STUDIO TECNICO ASSOCIATO DEI DOTT.AGRONOMI PAOLO DANTINI, PAOLO GANDI, MICHELE LOTTI MARGOTTI, MICHELE PELAGATTI, CRISTIAN NARDI ( ) STUDIO TECNICO ASSOCIATO S.T.A.R. - SERVIZI TERRITORIO AMBIENTE RURALE ( ) Studio tecnico associato Bioagriambiente dei p.a. Valentina Tiezzi e Elisabetta Lazzeri Studio Tecnico Associato dei dott. agronomi Dantini Paolo, Gandi Paolo, Lotti Margotti Michele, Pelagatti Michele, Nardi Cristian Studio Associato S.T.A.R. TECNO AMBIENTE SRL ( ) Tecnoambiente s.r.l. Pagina 9 di 12

10 Passo_7 => Stesura del Progetto [Salvataggio] 1) - Cliccare ancora su Indietro per risalire ancora al livello di menù superiore NOTA Attenzione: contrariamente a quanto ci si potrebbe aspettare né in questo riquadro, né in quello successivo compare l'organismo fornitore del servizio. Tuttavia esso è già stato correttamente inserito. 2) - Una volta ritornati al livello di menù superiore premere il pulsante in basso a sinistra SALVA MODIFICHE 3) - Una volta SALVATE LE MODIFICHE cliccando sull' icona specifica (circa a metà finestra, sulla destra) è possibile aprire/salvare il pdf del progetto Pagina 10 di 12

11 Passo_8 => Stesura del Progetto [Salvataggio - 2] 1) - Aprire il pdf per visualizzare (stampare) e conttrollare definitivamente il progetto prima di chiudere la finestra 2) - Se tutto OK stampare il pdf, chiuderlo e chiudere la finestra del progetto; altrimenti apportare le modifiche 3) - Chiusa la finestra del progetto e tornati in DUA occorre premere il pulsante SALVA sotto le Auto-dichiarazioni iniziali per portare il progetto dentro la DUA così come salvato dopo gli ultimi inserimenti / modifiche. Pagina 11 di 12

12 Passo_9 => Conferma, allegati, lettura dichiarazioni fisse, check controlli, firma, chiusura DUA 1) - Confermare la domanda 2) - Allegare eventuali documenti (IL CARTACEO previsto nel Bando va comunque consegnato all' Ente delegato) Perciò questo passaggio di fatto E' INUTILE 3) - Leggere attentamente Le dichiarazioni fisse e gli impegni finali 4) - Fare il check dei controlli, firmare e chiudere la DUA Pagina 12 di 12

CO.PA.VIT. Consorzio Pataticolo dell Alto Viterbese

CO.PA.VIT. Consorzio Pataticolo dell Alto Viterbese CO.PA.VIT. Consorzio Pataticolo dell Alto Viterbese l unione fa la forza per restituire valore aggiunto alla produzione 1 Il Consorzio Il Consorzio CO.PA.VIT. è nato nel 2008 a partire da un iniziativa

Dettagli

PROGRAMMA DI SVILUPPO RURALE REGIONE VENETO 2007-2013 PROGETTI INTEGRATI DI FILIERA PIF

PROGRAMMA DI SVILUPPO RURALE REGIONE VENETO 2007-2013 PROGETTI INTEGRATI DI FILIERA PIF PROGRAMMA DI SVILUPPO RURALE REGIONE VENETO 2007-2013 PROGETTI INTEGRATI DI FILIERA PIF www.progettoverde.info - pv@ progettover de.i nfo 1 COS E IL PROGETTO INTEGRATO DI FILIERA (PIF) Il progetto integrato

Dettagli

Progettazione e sviluppo di un sistema di tracciabilità e rintracciabilità di filiera AZIENDE DI STOCKAGGIO

Progettazione e sviluppo di un sistema di tracciabilità e rintracciabilità di filiera AZIENDE DI STOCKAGGIO ZUCCHETTI CENTRO SISTEMI SpA Sede Legale: Via Lungarno - 52028 - Terranuova Braccioini (AR) - Tel. 055/9197.1 (R.A.) - Fax 055/9197515 Filiale di Parma Via B. Franklin n.31 43100 Tel. 0521/606272 Fax.

Dettagli

DELIBERE 2006 NUMERO E DATA DELIBERA

DELIBERE 2006 NUMERO E DATA DELIBERA DELIBERE 2006 NUMERO E DATA DELIBERA OGGETTO DELIBERA N. 4 DEL 09/01/06 REG. CE N 1257/99 PIANO DI SVILUPPO RURALE - ANNUALITÀ 2006 - PRESA D`ATTO DELLE PREVISIONI FINANZIARIE DI PROVINCE E COMUNITÀ MONTANE

Dettagli

Denuncia di Malattia Professionale telematica

Denuncia di Malattia Professionale telematica Denuncia di Malattia Professionale telematica Manuale utente Versione 1.5 COME ACCEDERE ALLA DENUNCIA DI MALATTIA PROFESSIONALE ONLINE... 3 SITO INAIL... 3 LOGIN... 4 UTILIZZA LE TUE APPLICAZIONI... 5

Dettagli

della domanda di agevolazione

della domanda di agevolazione Guida alla presentazione della domanda di agevolazione 1. MODALITÀ DI PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA La domanda di agevolazione e i relativi allegati, pena l inammissibilità della stessa domanda, devono essere

Dettagli

WORD (livello avanzato): Struttura di un Documento Complesso. Struttura di un Documento Complesso

WORD (livello avanzato): Struttura di un Documento Complesso. Struttura di un Documento Complesso Parte 5 Adv WORD (livello avanzato): Struttura di un Documento Complesso 1 di 30 Struttura di un Documento Complesso La realizzazione di un libro, di un documento tecnico o scientifico complesso, presenta

Dettagli

Guida al sistema Bando GiovaniSì

Guida al sistema Bando GiovaniSì Guida al sistema Bando GiovaniSì 1di23 Sommario La pagina iniziale Richiesta account Accesso al sistema Richiesta nuova password Registrazione soggetto Accesso alla compilazione Compilazione progetto integrato

Dettagli

IMPORT EXPORT CONTABILITA GENERALE

IMPORT EXPORT CONTABILITA GENERALE IMPORT EXPORT CONTABILITA GENERALE Premesse : Obblighi e Procedure di Sicurezza: 1. Il soggetto che invia gli archivi DEVE avere una versione di contabilità uguale o inferiore a chi riceve gli archivi

Dettagli

MEGA Process. Manuale introduttivo

MEGA Process. Manuale introduttivo MEGA Process Manuale introduttivo MEGA 2009 SP4 1ª edizione (giugno 2010) Le informazioni contenute nel presente documento possono essere modificate senza preavviso e non costituiscono in alcun modo un

Dettagli

GUIDA RAPIDA PRODUTTORI PRODUTTORI INTERMEDIARI TRASPORTATORI RECUPERATORI SMALTITORI. 21 aprile 2015 www.sistri.it

GUIDA RAPIDA PRODUTTORI PRODUTTORI INTERMEDIARI TRASPORTATORI RECUPERATORI SMALTITORI. 21 aprile 2015 www.sistri.it GUIDA RAPIDA PRODUTTORI PRODUTTORI INTERMEDIARI TRASPORTATORI RECUPERATORI SMALTITORI 21 aprile 2015 www.sistri.it DISCLAIMER Il presente documento intende fornire agli Utenti SISTRI informazioni di supporto

Dettagli

Progetto di Filiera Dalla DOP Liquirizia di Calabria Fare squadra verso un obiettivo comune

Progetto di Filiera Dalla DOP Liquirizia di Calabria Fare squadra verso un obiettivo comune Progetto di Filiera Dalla DOP Liquirizia di Calabria Fare squadra verso un obiettivo comune 1 Il Progetto di Filiera Dalla liquirizia di Calabria DOP Il Progetto di Filiera Dalla liquirizia di Calabria

Dettagli

GESTIONE DELLA PROCEDURA

GESTIONE DELLA PROCEDURA Manuale di supporto all utilizzo di Sintel per Stazione Appaltante GESTIONE DELLA PROCEDURA Data pubblicazione: 17/06/2015 Pagina 1 di 41 INDICE 1. Introduzione... 3 1.1 Obiettivo e campo di applicazione...

Dettagli

Decreto del Commissario Straordinario

Decreto del Commissario Straordinario Decreto del Commissario Straordinario N. 8 del Reg. Data 30/07/2014 OGGETTO: PROGETTO ESECUTIVO PER INTERVENTI DI PREVENZIONE ANTICENDIO NELLA FORESTA DEMANIALE REGIONALE DEL MONTE CARPEGNA - PSR MARCHE

Dettagli

MASTERCOM. L indirizzo internet per accedere al registro elettronico è: https://82.185.224.202/mastercom/index.php.

MASTERCOM. L indirizzo internet per accedere al registro elettronico è: https://82.185.224.202/mastercom/index.php. MASTERCOM La piattaforma MASTERCOM funziona con Mozilla Firefox. L indirizzo internet per accedere al registro elettronico è: https://82.185.224.202/mastercom/index.php. Tramite l indirizzo https://82.185.224.202/registro/index.php

Dettagli

FORMULARIO per la presentazione delle proposte progettuali

FORMULARIO per la presentazione delle proposte progettuali Misura 124 del PSR 2007-2013 della Regione Toscana FORMULARIO per la presentazione delle proposte progettuali ACRONIMO DEL PROGETTO TITOLO DEL PROGETTO SETTORE DI RIFERIMENTO PREVALENTE FLOROVIVAISMO AGRIENERGIE

Dettagli

3. nella pagina che verrà visualizzata digitare l indirizzo e-mail che si vuole consultare e la relativa password (come da comunicazione)

3. nella pagina che verrà visualizzata digitare l indirizzo e-mail che si vuole consultare e la relativa password (come da comunicazione) CONFIGURAZIONE DELLA CASELLA DI POSTA ELETTRONICA La consultazione della casella di posta elettronica predisposta all interno del dominio patronatosias.it può essere effettuata attraverso l utilizzo dei

Dettagli

INFORMATIVA FINANZIARIA

INFORMATIVA FINANZIARIA Capitolo 10 INFORMATIVA FINANZIARIA In questa sezione sono riportate le quotazioni e le informazioni relative ai titoli inseriti nella SELEZIONE PERSONALE attiva.tramite la funzione RICERCA TITOLI è possibile

Dettagli

Guida all utilizzo del Portaltermico per i privati che installano un sistema di riscaldamento a biomassa

Guida all utilizzo del Portaltermico per i privati che installano un sistema di riscaldamento a biomassa Guida all utilizzo del Portaltermico per i privati che installano un sistema di riscaldamento a biomassa (intervento 2.B - art. 4, comma 2, lettera b) D.M. 28 dicembre 2012 Agosto 2013 AIEL Annalisa Paniz

Dettagli

Foglio1. PROVVEDIMENTI AMMINISTRATIVI Art. 23, comma 1, lettera a) del D.Lgs. 14 Marzo 2013, n. 33 (Ufficio Tributi)

Foglio1. PROVVEDIMENTI AMMINISTRATIVI Art. 23, comma 1, lettera a) del D.Lgs. 14 Marzo 2013, n. 33 (Ufficio Tributi) PROVVEDIMENTI AMMINISTRATIVI Art. 23, comma 1, lettera a) del D.Lgs. 14 Marzo 2013, n. 33 (Ufficio Tributi) Autorizzazione/Atto Contenuto Destinatario Documentazione ANNA MARCHI MAZZINI Autorizzazione

Dettagli

IL COMPARTO DEL TABACCO IN ITALIA ALLA LUCE DELLA NUOVA OCM

IL COMPARTO DEL TABACCO IN ITALIA ALLA LUCE DELLA NUOVA OCM Istituto Nazionale di Economia Agraria IL COMPARTO DEL TABACCO IN ITALIA ALLA LUCE DELLA NUOVA OCM a cura di Roberta Sardone Edizioni Scientifiche Italiane ISTITUTO NAZIONALE DI ECONOMIA AGRARIA IL COMPARTO

Dettagli

MANUALE Gest-L VERSIONE 3.2.3

MANUALE Gest-L VERSIONE 3.2.3 MANUALE Gest-L VERSIONE 3.2.3 Installazione GEST-L 4 Versione per Mac - Download da www.system-i.it 4 Versione per Mac - Download da Mac App Store 4 Versione per Windows 4 Prima apertura del programma

Dettagli

Database Manager Guida utente DMAN-IT-01/09/10

Database Manager Guida utente DMAN-IT-01/09/10 Database Manager Guida utente DMAN-IT-01/09/10 Le informazioni contenute in questo manuale di documentazione non sono contrattuali e possono essere modificate senza preavviso. La fornitura del software

Dettagli

Guida alla trasmissione della richiesta di erogazione della prima quota di contributo

Guida alla trasmissione della richiesta di erogazione della prima quota di contributo Guida alla trasmissione della richiesta di erogazione della prima quota di contributo 1. Credenziali di accesso alla piattaforma Ai fini della trasmissione della richiesta di erogazione della prima quota

Dettagli

Guida all'installazione di SLPct. Manuale utente. Evoluzioni Software www.evoluzionisoftware.it info@evoluzionisoftware.it

Guida all'installazione di SLPct. Manuale utente. Evoluzioni Software www.evoluzionisoftware.it info@evoluzionisoftware.it Guida all'installazione di SLPct Manuale utente Evoluzioni Software www.evoluzionisoftware.it info@evoluzionisoftware.it Premessa Il redattore di atti giuridici esterno SLpct è stato implementato da Regione

Dettagli

Banche Dati del Portale della Trasparenza. Manuale del sistema di gestione. Versione 2.4

Banche Dati del Portale della Trasparenza. Manuale del sistema di gestione. Versione 2.4 Banche Dati del Portale della Trasparenza Manuale del sistema di gestione Versione 2.4 Sommario Introduzione e definizioni principali... 3 Albero dei contenuti del sistema Banche Dati Trasparenza... 3

Dettagli

Guida all uso di. La Vita Scolastica per ipad

Guida all uso di. La Vita Scolastica per ipad Guida all uso di La Vita Scolastica per ipad Guida all uso dell app La Vita Scolastica Giunti Scuola aprire L APPlicazione Per aprire l applicazione, toccate sullo schermo del vostro ipad l icona relativa.

Dettagli

Calc è il programma per la gestione di fogli di calcolo della suite OpenOffice.org.

Calc è il programma per la gestione di fogli di calcolo della suite OpenOffice.org. Calc è il programma per la gestione di fogli di calcolo della suite OpenOffice.org. Nuovo documento Anteprima di stampa Annulla Galleria Apri Controllo ortografico Ripristina Sorgente dati Salva Controllo

Dettagli

PROCEDURA CAMBIO ANNO SCOLASTICO IN AREA ALUNNI

PROCEDURA CAMBIO ANNO SCOLASTICO IN AREA ALUNNI PROCEDURA CAMBIO ANNO SCOLASTICO IN AREA ALUNNI GENERAZIONE ARCHIVI Per generazione archivi si intende il riportare nel nuovo anno scolastico tutta una serie di informazioni necessarie a preparare il lavoro

Dettagli

MANUALE GESTIONE DELLE UTENZE - PORTALE ARGO (VERS. 2.1.0)

MANUALE GESTIONE DELLE UTENZE - PORTALE ARGO (VERS. 2.1.0) Indice generale PREMESSA... 2 ACCESSO... 2 GESTIONE DELLE UTENZE... 3 DATI DELLA SCUOLA... 6 UTENTI...7 LISTA UTENTI... 8 CREA NUOVO UTENTE...8 ABILITAZIONI UTENTE...9 ORARI D'ACCESSO... 11 DETTAGLIO UTENTE...

Dettagli

Sportello Telematico CERC

Sportello Telematico CERC Sportello Telematico CERC CAMERA DI COMMERCIO di VERONA Linee Guida per l invio telematico delle domande di contributo di cui al Regolamento Incentivi alle PMI per l innovazione tecnologica 2013 1 PREMESSA

Dettagli

MANUALE UTENTE CARICO MASSIVO ANAGRAFICA PRODOTTI INDICE DEL DOCUMENTO 1 Introduzione... 1-1 Contenuto del documento...... 1-1 2 Template file Excel... 2-2 3 Carico prodotti... 3-4 4 Caricamento tabella

Dettagli

CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB...

CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB... 1. CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB... 5 1.3.1 CREAZIONE GUIDATA DELLA FATTURA IN FORMATO XML

Dettagli

Gestore Comunicazioni Obbligatorie. Progetto SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie. Modulo Applicativo COB. - Versione Giugno 2013 -

Gestore Comunicazioni Obbligatorie. Progetto SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie. Modulo Applicativo COB. - Versione Giugno 2013 - Progetto SINTESI Comunicazioni Obbligatorie Modulo Applicativo COB - Versione Giugno 2013-1 Versione Giugno 2013 INDICE 1 Introduzione 3 1.1 Generalità 3 1.2 Descrizione e struttura del manuale 3 1.3 Requisiti

Dettagli

ACCESSO AL PORTALE INTERNET GSE

ACCESSO AL PORTALE INTERNET GSE ACCESSO AL PORTALE INTERNET GSE Guida d uso per la registrazione e l accesso Ver 3.0 del 22/11/2013 Pag. 1 di 16 Sommario 1. Registrazione sul portale GSE... 3 2. Accesso al Portale... 8 2.1 Accesso alle

Dettagli

Manuale di gestione file di posta Ver4.00

Manuale di gestione file di posta Ver4.00 AreaIT - Servizio Servizi agli Utenti Ufficio Office Automation Manuale di gestione file di posta Ver4.00 Introduzione: Per un corretto funzionamento del programma di posta elettronica, presente nella

Dettagli

Procedura per la Pre-registrazione, registrazione e l iscrizione delle imprese nell Albo Fornitori della Società Aeroporto Toscano G. Galilei S.p.A.

Procedura per la Pre-registrazione, registrazione e l iscrizione delle imprese nell Albo Fornitori della Società Aeroporto Toscano G. Galilei S.p.A. Procedura per la Pre-registrazione, registrazione e l iscrizione delle imprese nell Albo Fornitori della Società Aeroporto Toscano G. Galilei S.p.A. I passi necessari per completare la procedura sono:

Dettagli

Il programma è articolato in due parti.

Il programma è articolato in due parti. 1 Il programma è articolato in due parti. La prima parte: illustra il sistema per la gestione dell anagrafica delle persone fisiche, con particolare riferimento all inserimento a sistema di una persona

Dettagli

MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A

MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A Leggere attentamente questo manuale prima dell utilizzo e conservarlo per consultazioni future Via Don Arrigoni, 5 24020 Rovetta

Dettagli

INTERMITTENTI GUIDA ALLA COMPILAZIONE DEL FORM WEB

INTERMITTENTI GUIDA ALLA COMPILAZIONE DEL FORM WEB INTERMITTENTI GUIDA ALLA COMPILAZIONE DEL FORM WEB 1. Introduzione Attraverso la funzionalità Gestione chiamate intermittenti le aziende e i consulenti interessati potranno inviare il modulo di chiamata

Dettagli

Se il corso non si avvia

Se il corso non si avvia Se il corso non si avvia Ci sono quattro possibili motivi per cui questo corso potrebbe non avviarsi correttamente. 1. I popup Il corso parte all'interno di una finestra di popup attivata da questa finestra

Dettagli

Guida al portale produttori

Guida al portale produttori GUIDA AL PORTALE PRODUTTORI 1. SCOPO DEL DOCUMENTO... 3 2. DEFINIZIONI... 3 3. GENERALITA... 4 3.1 CREAZIONE E STAMPA DOCUMENTI ALLEGATI... 5 3.2 INOLTRO AL DISTRIBUTORE... 7 4. REGISTRAZIONE AL PORTALE...

Dettagli

GUIDA UTENTE PRATICA DIGITALE

GUIDA UTENTE PRATICA DIGITALE GUIDA UTENTE PRATICA DIGITALE (Vers. 4.4.0) Installazione... 3 Prima esecuzione... 6 Login... 7 Funzionalità... 8 Pratiche... 10 Anagrafica... 13 Documenti... 15 Inserimento nuovo protocollo... 17 Invio

Dettagli

PENSA CHE MENSA SCOLASTICA!

PENSA CHE MENSA SCOLASTICA! PENSA CHE MENSA SCOLASTICA! Buona, pulita e giusta Linee guida per una mensa scolastica di qualità 1 A cura di: Valeria Cometti, Annalisa D Onorio, Livia Ferrara, Paolo Gramigni In collaborazione con:

Dettagli

Sistema innovativo agricolo italiano e nuova Pac: alcune riflessioni

Sistema innovativo agricolo italiano e nuova Pac: alcune riflessioni Ferrara, giovedì 27 Settembre 2012 Sistema innovativo agricolo italiano e nuova Pac: alcune riflessioni Giacomo Zanni (Dipartimento di Ingegneria ENDIF, Università di Ferrara) giacomo.zanni@unife.it SOMMARIO

Dettagli

GUIDA alla configurazione di un DVR o Router su dyndns.it. in modalità compatibile www.dyndns.org

GUIDA alla configurazione di un DVR o Router su dyndns.it. in modalità compatibile www.dyndns.org GUIDA alla configurazione di un DVR o Router su dyndns.it in modalità compatibile www.dyndns.org Questa semplice guida fornisce le informazioni necessarie per eseguire la registrazione del proprio DVR

Dettagli

Manuale d uso per la raccolta: Monitoraggio del servizio di Maggior Tutela

Manuale d uso per la raccolta: Monitoraggio del servizio di Maggior Tutela Manuale d uso per la raccolta: Monitoraggio del servizio di Maggior Tutela Pagina 1 di 9 Indice generale 1 Accesso alla raccolta... 3 2 Il pannello di controllo della raccolta e attivazione delle maschere...

Dettagli

GUIDA UTENTE PROTOCOLLO FACILE

GUIDA UTENTE PROTOCOLLO FACILE GUIDA UTENTE PROTOCOLLO FACILE (Vers. 4.4.0) Installazione... 3 Prima esecuzione... 6 Login... 7 Funzionalità... 8 Protocollo... 9 Inserimento nuovo protocollo... 11 Invio SMS... 14 Ricerca... 18 Anagrafica...

Dettagli

Posta Elettronica Certificata

Posta Elettronica Certificata Posta Elettronica Certificata Manuale di utilizzo del servizio Webmail di Telecom Italia Trust Technologies Documento ad uso pubblico Pag. 1 di 33 Indice degli argomenti 1 INTRODUZIONE... 3 1.1 Obiettivi...

Dettagli

Gestione Studio Legale

Gestione Studio Legale Gestione Studio Legale Il software più facile ed efficace per disegnare l organizzazione dello Studio. Manuale operativo Gestione Studio Legale Il software più facile ed efficace per disegnare l organizzazione

Dettagli

REGEL - Registro Docenti

REGEL - Registro Docenti REGEL - Registro Docenti INFORMAZIONI GENERALI Con il Registro Docenti online vengono compiute dai Docenti tutte le operazioni di registrazione delle attività quotidiane, le medesime che si eseguono sul

Dettagli

1 - AREA INTERDIPARTIMENTALE PER IL COORDINAMENTO E GESTIONE DEI FONDI COMUNITARI E NAZIONALI

1 - AREA INTERDIPARTIMENTALE PER IL COORDINAMENTO E GESTIONE DEI FONDI COMUNITARI E NAZIONALI 1 - AREA INTERDIPARTIMENTALE PER IL COORDINAMENTO E GESTIONE DEI FONDI COMUNITARI E NAZIONALI Responsabile: Dott.ssa Anna Greco Tel.: 0917076283 E-mail: agri1.areagestionefondi@regione.sicilia.it - Assegnazione

Dettagli

Autenticazione con CNS (Carta Nazionale dei Servizi) Configurazione e utilizzo con il portale GisMasterWeb (v1.02 del 09/07/2014)

Autenticazione con CNS (Carta Nazionale dei Servizi) Configurazione e utilizzo con il portale GisMasterWeb (v1.02 del 09/07/2014) Autenticazione con CNS (Carta Nazionale dei Servizi) Configurazione e utilizzo con il portale GisMasterWeb (v1.02 del 09/07/2014) La Carta Nazionale dei Servizi (CNS) è lo strumento attraverso il quale

Dettagli

Ultimo aggiornamento.: 18/02/2006 Pagina 1 di 25

Ultimo aggiornamento.: 18/02/2006 Pagina 1 di 25 Introduzione al programma POWERPOINT Ultimo aggiornamento.: 18/02/2006 Pagina 1 di 25 Introduzione al programma POWERPOINT 1 1 Introduzione al programma 3 2 La prima volta con Powerpoint 3 3 Visualizzazione

Dettagli

IL DIRETTORE DELL AREA DI COORDINAMENTO VISTO. lo Statuto dell Agenzia, approvato in via definitiva con Delibera della Giunta Regionale n.

IL DIRETTORE DELL AREA DI COORDINAMENTO VISTO. lo Statuto dell Agenzia, approvato in via definitiva con Delibera della Giunta Regionale n. Oggetto: Programma di sviluppo rurale 2007-2013 Re. (CE) 1698/2005. Misura 121 - Ammodernamento delle aziende agricole. Secondo bando pubblico per l ammissione ai finanziamenti. Approvazione integrazione,

Dettagli

CONFCOMMERCIO MEMBERSHIP CARD: MANUALE/FAQ

CONFCOMMERCIO MEMBERSHIP CARD: MANUALE/FAQ CONFCOMMERCIO MEMBERSHIP CARD: MANUALE/FAQ A) ASPETTI GENERALI SU CONFCOMMERCIO MEMBERSHIP CARD na Carta di Credito TOP senza uguali sul mercato. Per gli Associati che non vorranno o non potranno avere

Dettagli

Informazioni demografiche e socio-economiche sugli Enti Locali

Informazioni demografiche e socio-economiche sugli Enti Locali Informazioni demografiche e socio-economiche sugli Enti Locali Utilizzo e funzionalità: L applicativo cerca di essere il più flessibile ed intuitivo possibile. Spetta all utente, in base alle necessità,

Dettagli

PROGRAMMA IMPORT C/59 ISTAT MANUALE UTENTE

PROGRAMMA IMPORT C/59 ISTAT MANUALE UTENTE PROGRAMMA IMPORT C/59 ISTAT MANUALE UTENTE SETTEMBRE 2013 DATASIEL S.p.A Pag. 2/23 INDICE 1. INTRODUZIONE...3 1.1. Scopo...3 1.2. Servizio Assistenza Utenti...3 2. UTILIZZO DEL PROGRAMMA...4 2.1. Ricevere

Dettagli

2. L iscrizione nel Registro delle Imprese

2. L iscrizione nel Registro delle Imprese 2. L iscrizione nel Registro delle Imprese 2.1 Gli effetti dell iscrizione nel Registro delle Imprese L art. 2 del d.lgs. 18 maggio 2001, n. 228 (in materia di orientamento e modernizzazione del settore

Dettagli

VÉÇá zä É exz ÉÇtÄx wxäät câzä t

VÉÇá zä É exz ÉÇtÄx wxäät câzä t LEGGE REGIONALE 20 MAGGIO 2014, N. 26 Disposizioni per favorire l accesso dei giovani all agricoltura e contrastare l abbandono e il consumo dei suoli agricoli 2 LEGGE REGIONALE Disposizioni per favorire

Dettagli

ACQUISTI DI BENI E SERVIZI IN MEPA E CONSIP

ACQUISTI DI BENI E SERVIZI IN MEPA E CONSIP ACQUISTI DI BENI E SERVIZI IN MEPA E CONSIP Vista la Legge N 228 del 24/12/2012 (entrata in vigore il 01/01/2013) e la circolare n 18/2013 Prot. N. 11054, nell ottica di procedere in modo uniforme all

Dettagli

I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010

I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010 I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010 1 Sommario INTRODUZIONE 3 I concetti principali di I.Stat 4 Organizzazione dei dati 4 Ricerca 5 GUIDA UTENTE 6 Per iniziare 6 Selezione della lingua 7 Individuazione

Dettagli

/#( 0-1( (2 (2-./-#-#

/#( 0-1( (2 (2-./-#-# !!" #$ %&$%' (,,,##( # -(./-##( # (&%)*)+#$ Protocollo M1.2015.0007586 del 15/01/2015 Firmato digitalmente da FIORELLA FERRARIO /#( 0-1( (2 -./-#-# 011( (23./-#-1# 0!1( (2!./-#!# 01( (2--/.(( (# 41( (2-41(./-#

Dettagli

Introduzione ad Access

Introduzione ad Access Introduzione ad Access Luca Bortolussi Dipartimento di Matematica e Informatica Università degli studi di Trieste Access E un programma di gestione di database (DBMS) Access offre: un supporto transazionale

Dettagli

Corso SOL Gestione catalogo libro moderno 21-22 settembre 2009

Corso SOL Gestione catalogo libro moderno 21-22 settembre 2009 Corso SOL Gestione catalogo libro moderno 21-22 settembre 2009 Introduzione generale Autenticazione dell operatore https://sebina1.unife.it/sebinatest Al primo accesso ai servizi di Back Office, utilizzando

Dettagli

FAQ sul prestito locale, interbibliotecario (ILL) e intersistemico (ISS) in SOL

FAQ sul prestito locale, interbibliotecario (ILL) e intersistemico (ISS) in SOL FAQ sul prestito locale, interbibliotecario (ILL) e intersistemico (ISS) in SOL PRESTITO LOCALE 1. Dove posso trovare informazioni dettagliate sul prestito locale e sulla gestione dei lettori? 2. Come

Dettagli

Guida rapida all uso di ECM Titanium

Guida rapida all uso di ECM Titanium Guida rapida all uso di ECM Titanium Introduzione Questa guida contiene una spiegazione semplificata del funzionamento del software per Chiputilizzare al meglio il Tuning ECM Titanium ed include tutte

Dettagli

Finanziamenti on line -

Finanziamenti on line - Finanziamenti on line - Manuale per la compilazione dei moduli di Gestione dei Progetti Finanziati del Sistema GEFO Rev. 02 Manuale GeFO Pagina 1 Indice 1. Introduzione... 4 1.1 Scopo e campo di applicazione...

Dettagli

ITCG Cattaneo via Matilde di canossa n.3 - Castelnovo ne' Monti (RE) SEZIONE I.T.I. - Corso di Fisica - prof. Massimo Manvilli

ITCG Cattaneo via Matilde di canossa n.3 - Castelnovo ne' Monti (RE) SEZIONE I.T.I. - Corso di Fisica - prof. Massimo Manvilli ITCG C. CATTANEO via Matilde di Canossa n.3 - Castelnovo ne' Monti (Reggio Emilia) Costruzione del grafico di una funzione con Microsoft Excel Supponiamo di aver costruito la tabella riportata in figura

Dettagli

Manuale del Trader. Benvenuti nel fantastico mondo del trading binario!

Manuale del Trader. Benvenuti nel fantastico mondo del trading binario! Manuale del Trader Benvenuti nel fantastico mondo del trading binario! Questo manuale spiega esattamente cosa sono le opzioni binarie, come investire e familiarizzare con il nostro sito web. Se avete delle

Dettagli

Data warehouse.stat Guida utente

Data warehouse.stat Guida utente Data warehouse.stat Guida utente Versione 3.0 Giugno 2013 1 Sommario INTRODUZIONE 3 I concetti principali 4 Organizzazione dei dati 4 Ricerca 5 Il browser 5 GUIDA UTENTE 6 Per iniziare 6 Selezione della

Dettagli

GUIDA RAPIDA TRASPORTATORI TRASPORTATORI PRODUTTORI INTERMEDIARI RECUPERATORI SMALTITORI. 21 aprile 2015 www.sistri.it

GUIDA RAPIDA TRASPORTATORI TRASPORTATORI PRODUTTORI INTERMEDIARI RECUPERATORI SMALTITORI. 21 aprile 2015 www.sistri.it GUIDA RAPIDA TRASPORTATORI PRODUTTORI INTERMEDIARI TRASPORTATORI RECUPERATORI SMALTITORI 21 aprile 2015 www.sistri.it DISCLAIMER Il presente documento intende fornire agli Utenti SISTRI informazioni di

Dettagli

ECM Educazione Continua in Medicina Accreditamento Provider MANUALE UTENTE

ECM Educazione Continua in Medicina Accreditamento Provider MANUALE UTENTE ECM Educazione Continua in MANUALE UTENTE Ver. 3.0 Pagina 1 di 40 Sommario 1. Introduzione... 3 2. Informazioni relative al prodotto e al suo utilizzo... 3 2.1 Accesso al sistema... 3 3. Accreditamento

Dettagli

Procedura Import tracciato ministeriale

Procedura Import tracciato ministeriale Progetto SINTESI Dominio Provinciale Modulo Applicativo:COB Procedura Import tracciato ministeriale 1 INDICE 1 INTRODUZIONE... 3 2 LETTURA DEL FILE... 4 3 IMPORT DEI FILE... 10 4 VERIFICA DELLE BOZZE E

Dettagli

IMPOSTARE UNA MASCHERA CHE SI APRE AUTOMATICAMENTE

IMPOSTARE UNA MASCHERA CHE SI APRE AUTOMATICAMENTE IMPOSTARE UNA MASCHERA CHE SI APRE AUTOMATICAMENTE Access permette di specificare una maschera che deve essere visualizzata automaticamente all'apertura di un file. Vediamo come creare una maschera di

Dettagli

Primi passi con ChemGes

Primi passi con ChemGes Descrizione Primi passi con ChemGes DR Software Version 40.0 Sommario Introduzione... 1 Start del programma... 1 Ricercare e visualizzare delle sostanze... 1 Immissione di materie prime... 4 Immissione

Dettagli

La filosofia di Idecom è idee e comunicazione con contenuti, che sviluppa nei seguenti diversi ambiti di attività:

La filosofia di Idecom è idee e comunicazione con contenuti, che sviluppa nei seguenti diversi ambiti di attività: Idecom è una società nata dal gruppo Ladurner che da anni è specializzato nella progettazione, costruzione e gestione di impianti nel campo dell ecologia e dell ambiente, in particolare in impianti di

Dettagli

Consigli per la compilazione del questionario

Consigli per la compilazione del questionario Istruzioni per l accesso al SIAD e la compilazione della scheda Normativa Il Decreto Ministeriale del 14 gennaio 2012 ha definito che il GSE si occupi della rilevazione degli impianti con potenza fino

Dettagli

Sintesi modifiche apportate alle Disposizioni Attuative Specifiche della Mis. 123 - Accrescimento del valore aggiunto del settore agricolo e forestale

Sintesi modifiche apportate alle Disposizioni Attuative Specifiche della Mis. 123 - Accrescimento del valore aggiunto del settore agricolo e forestale REPUBBLICA ITALIANA Regione Siciliana ASSESSORATO REGIONALE DELLE RISORSE AGRICOLE E ALIMENTARI DIPARTIMENTO REGIONALE INTERVENTI STRUTTURALI Programma di Sviluppo Rurale Regione Sicilia 2007-2013 Reg.

Dettagli

Manuale di installazione e d uso

Manuale di installazione e d uso Manuale di installazione e d uso 1 Indice Installazione del POS pag. 2 Funzionalità di Base - POS Sagem - Accesso Operatore pag. 2 - Leggere una Card/braccialetto Cliente con il lettore di prossimità TeliumPass

Dettagli

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6 Manualino OE6 Microsoft Outlook Express 6 Outlook Express 6 è un programma, incluso nel browser di Microsoft Internet Explorer, che ci permette di inviare e ricevere messaggi di posta elettronica. È gratuito,

Dettagli

I regimi di qualità riconosciuti a livello comunitario: D.O.P., I.G.P., S.T.G. e indicazioni facoltative di qualità TITOLO RELAZIONE

I regimi di qualità riconosciuti a livello comunitario: D.O.P., I.G.P., S.T.G. e indicazioni facoltative di qualità TITOLO RELAZIONE TITOLO RELAZIONE I regimi di qualità riconosciuti a livello comunitario: D.O.P., I.G.P., S.T.G. e indicazioni facoltative di qualità A partire dal 3 gennaio 2013 è entrato in vigore il regolamento (UE)

Dettagli

Box: Perché sostenere il modello agricolo Biologico nella PAC?

Box: Perché sostenere il modello agricolo Biologico nella PAC? La PAC che verrà: Smart change or business as usual? La posizione ufficiale IFOAM EU sulla prossima riforma PAC 2014 2020 Alessandro Triantafyllidis, IFOAM EU Group Siamo a metà dell attuale periodo di

Dettagli

Comunicazione scuola famiglia

Comunicazione scuola famiglia Manuale d'uso Comunicazione scuola famiglia INFOZETA Centro di ricerca e sviluppo di soluzioni informatiche per la scuola Copyright InfoZeta 2013. 1 Prima di iniziare l utilizzo del software raccomandiamo

Dettagli

LE IMPORTAZIONI DI PRODOTTI BIOLOGICI DAI PAESI TERZI NELLA UE

LE IMPORTAZIONI DI PRODOTTI BIOLOGICI DAI PAESI TERZI NELLA UE LE IMPORTAZIONI DI PRODOTTI BIOLOGICI DAI PAESI TERZI NELLA UE Procedure per il controllo e la gestione delle irregolarità Lunedì 17 giugno 2013 Unioncamere Sala Convegni De Longhi Horti Sallustiani, Piazza

Dettagli

GUIDA ALLA SPEDIZIONE DELLA PRATICA CUR PER IL MANTENIMENTO DELL ISCRIZIONE ALL ALBO REGIONALE DELLE COOPERATIVE SOCIALI

GUIDA ALLA SPEDIZIONE DELLA PRATICA CUR PER IL MANTENIMENTO DELL ISCRIZIONE ALL ALBO REGIONALE DELLE COOPERATIVE SOCIALI GUIDA ALLA SPEDIZIONE DELLA PRATICA CUR PER IL MANTENIMENTO DELL ISCRIZIONE ALL ALBO REGIONALE DELLE COOPERATIVE SOCIALI 1. Dotazioni informatiche minime: Pc con accesso ad internet Contratto Telemaco

Dettagli

Assegnazione e gestione dei nomi a dominio nel SLD gov.it

Assegnazione e gestione dei nomi a dominio nel SLD gov.it Assegnazione e gestione dei nomi a dominio nel SLD gov.it 1 Introduzione...3 2 Registrazione di un nuovo dominio gov.it...3 3 Cambia Dati di un dominio...9 3.1 Variazione record di zona o DNS Dominio con

Dettagli

I PAGAMENTI DIRETTI NELLA NUOVA PAC. CAMBIAMENTI E IMPATTI

I PAGAMENTI DIRETTI NELLA NUOVA PAC. CAMBIAMENTI E IMPATTI I PAGAMENTI DIRETTI NELLA NUOVA PAC. CAMBIAMENTI E IMPATTI SENATO DELLA REPUBBLICA Commissione Agricoltura e Produzione Agroalimentare Prof. Felice ADINOLFI Università degli Studi di Bologna Roma 22 Gennaio

Dettagli

Partecipazione alle Gare Smaterializzate

Partecipazione alle Gare Smaterializzate Modulo 2 Partecipazione alle Gare Smaterializzate Pagina 1 di 26 INDICE 1. PREMESSA... 3 1. DIAGRAMMA DI FLUSSO... 6 3. PROCEDURA - DESCRIZIONE DI DETTAGLIO... 7 Pagina 2 di 26 1. PREMESSA Se sei un utente

Dettagli

Direzione Generale dell Industria

Direzione Generale dell Industria PO R FESR 2007-2013 A sse VI C om petitività- Linee di attività 6.2.2.i) e 6.2.3.a) D eliberazione della G iunta Regionale n. 51/25 del 24.09.2008 Interventi per favorire l'innovazione del sistem a delle

Dettagli

Accesso all Area di Lavoro

Accesso all Area di Lavoro Accesso all Area di Lavoro Una volta che l Utente ha attivato le sue credenziali d accesso Username e Password può effettuare il login e quindi avere accesso alla propria Area di Lavoro. Gli apparirà la

Dettagli

Estrazione dati cartografici formato SHP (shape) ed e00

Estrazione dati cartografici formato SHP (shape) ed e00 Estrazione dati cartografici formato SHP (shape) ed e00 Istruzioni per visualizzazione codici di particella, simboli e linee tratteggiate in ArcGis 8.x 9.x 1- Da pannello di controllo in Windows installare

Dettagli

Chi può presentare la domanda

Chi può presentare la domanda BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER FAVORIRE LA CRESCITA DELLE IMPRESE SUI MERCATI INTERNAZIONALI II QUADRIMESTRE 2014 AFRQ2/14 La Camera di Commercio di Frosinone, attraverso ASPIN, Azienda Speciale

Dettagli

Elenco Ditte. : (A1) : MILANO - NAPOLI Tratto : Barberino di Mugello - Incisa Valdarno Lotto 7 : [I1AA] FIRENZE (FI) Ditta

Elenco Ditte. : (A1) : MILANO - NAPOLI Tratto : Barberino di Mugello - Incisa Valdarno Lotto 7 : [I1AA] FIRENZE (FI) Ditta N. ORDINE 1 Commessa 110110-19 (A1) MILANO - NAPOLI Tratto Barberino di Mugello - Incisa Valdarno Lotto 7 Ditta BONCOMPAGNI Giuseppe n. a Citerna il 07.01.1952 propr. per 1/2;BONCOMPAGNI Luigi n. a Citerna

Dettagli

Guida Studenti per i servizi online: compilazione dei questionari per la valutazione della didattica Iscrizione agli appelli

Guida Studenti per i servizi online: compilazione dei questionari per la valutazione della didattica Iscrizione agli appelli Guida Studenti per i servizi online: compilazione dei questionari per la valutazione della didattica Iscrizione agli appelli v 4.0 1. Requisiti software Lo studente deve essere dotato di connessione internet

Dettagli

Manuale Utente. S e m p l i c e m e n t e D a t i M i g l i o r i!

Manuale Utente. S e m p l i c e m e n t e D a t i M i g l i o r i! Manuale Utente S e m p l i c e m e n t e D a t i M i g l i o r i! INDICE INDICE... 3 INTRODUZIONE... 3 Riguardo questo manuale...3 Informazioni su VOLT 3 Destinatari 3 Software Richiesto 3 Novità su Volt...3

Dettagli

Guida ai Servizi Voce per il Referente. Guida ai Servizi Voce per il Referente

Guida ai Servizi Voce per il Referente. Guida ai Servizi Voce per il Referente Guida ai Servizi Voce per il Referente Guida ai Servizi Voce per il Referente 1 Sommario 1 Introduzione... 3 1.1 Accesso al Self Care Web di Rete Unica... 4 2 Servizi Aziendali... 6 2.1 Centralino - Numero

Dettagli

Giovani: il Vivaio da coltivare per far crescere il Paese

Giovani: il Vivaio da coltivare per far crescere il Paese PRIMA GIORNATA CIA IN EXPO Giovani: il Vivaio da coltivare per far crescere il Paese 5 maggio 2015 AUDITORIUM DI PALAZZO ITALIA PADIGLIONE ITALIA EXPO MILANO 2015 Cia è main partner del parco della biodiversità

Dettagli

SOLUZIONI PER ANOMALIE RISCONTRATE NELL USO DELLA PROCEDURA ON-LINE IMPOSSIBILITA DI ACCEDERE NELLA PROCEDURA ON-LINE

SOLUZIONI PER ANOMALIE RISCONTRATE NELL USO DELLA PROCEDURA ON-LINE IMPOSSIBILITA DI ACCEDERE NELLA PROCEDURA ON-LINE SOLUZIONI PER ANOMALIE RISCONTRATE NELL USO DELLA PROCEDURA ON-LINE IMPOSSIBILITA DI ACCEDERE NELLA PROCEDURA ON-LINE ESEGUIRE: MENU STRUMENTI ---- OPZIONI INTERNET --- ELIMINA FILE TEMPORANEI --- SPUNTARE

Dettagli

Gestione delle avversità in agricoltura biologica

Gestione delle avversità in agricoltura biologica Gestione delle avversità in agricoltura biologica Anna La Torre Consiglio per la ricerca in agricoltura e l analisi dell economia agraria Centro di ricerca per la patologia vegetale «Noi ereditiamo la

Dettagli