nel Conegliano Valdobbiadene Numero Giugno 2014

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "nel Conegliano Valdobbiadene Numero Giugno 2014"

Transcript

1 Conegliano Valdobbiadene Numero Colline del Prosecco Superiore 2 Giugno 2014 Per una viticoltura sostenibile Anno 16 - Numero II - Giugno Periodico Bimestrale - Poste Italiane Spa Sped. A.P. D.L. 353/2003 (conv. in L. 27/02/2004 n 46) art. 1 comma 1 NE/TV - Contiene I.P. L impegno del Consorzio per un ambiente più sano e una viticoltura sempre più green. A partire dall impegno per la stesura del nuovo Protocollo Viticolo. Ne parlano, in un focus sul tema, Consorzi, aziende, enologi e istituzioni PROMOZIONE Tutte le tappe del Superiore: dalla Germania all Inghilterra, da Hong Kong al Canada VINO IN VILLA L ultima edizione sancisce un festival sempre più ricco di presenze internazionali TECNICA Il fondo della tradizione nel Conegliano Valdobbiadene

2 Il mix di sostanze contenuto nei fitofortificanti PREVIEN e DINAMICO, ideati da Fertenia, (ditta leader nella produzione di Induttori della resistenza per la difesa delle colture a ciclo corto dove, per legge, non è possibile utilizzare nessun antiparassitario), sarà valida protezione per le uve anche quest anno. e... dalla la ricerca

3 BENVENUTI DI INNOCENTE NARDI Un sistema che nasce dal territorio Il Consiglio di amministrazione appena rinnovato fi ssa gli obiettivi principali dei prossimi anni: valorizzare il territorio grazie anche al Progetto Unesco, dare maggiore identità al Prosecco Superiore e rinforzare l azione di tutela della Denominazione Vorrei iniziare questo editoriale complimentandomi con tutti i nostri associati per avere espresso, attraverso la forte partecipazione al voto per il rinnovo del Consiglio di amministrazione, la consapevolezza dell importante ruolo acquisito dal Consorzio di Tutela del Conegliano Valdobbiadene Prosecco Docg in questi ultimi anni. Vorrei defi nirlo la sintesi del sistema Conegliano Valdobbiadene Prosecco. Segno evidente che il successo di ogni azienda è fortemente correlato alla forza e alla qualità del territorio. Nei prossimi tre anni il Consiglio di amministrazione ed io ci impegneremo a completare gli obiettivi di programma che hanno caratterizzato la recente azione del Consorzio. La valorizzazione del territorio, inteso come consolidamento non solo dell identità di un prodotto, il Prosecco Superiore, ma anche di valore culturale che ci auguriamo si possa concretizzare con il riconoscimento Unesco. La centralità della gestione del vigneto come elemento fondante di un vino di qualità, testimoniata anche dal recente potenziamento dell azione del nostro Uffi cio Tecnico-Viticolo e dalla sempre maggiore attività della Commissione viticola. Un prodotto, infatti, si defi nisce attraverso il territorio e la qualità. Il Conegliano Valdobbiadene può esprimere al meglio le sue caratteristiche mediante una sempre maggiore attenzione alla viticoltura. Dare maggiore identità ad un prodotto signifi ca anche consolidare il disciplinare di produzione. In questi tre anni appena trascorsi sono stati individuati dalla Commissione tecnica e condivisi dal Consiglio di amministrazione gli ambiti di intervento, ora si tratta di condividere le modifi che con l intera realtà produttiva. La qualifi cazione della Denominazione dovrebbe avvenire attraverso l identifi cazione con la tipologia spumante che ci permetterebbe di codifi care e adottare il metodo Conegliano Valdobbiadene. Inoltre dovremmo saldare il legame con la tradizione attraverso la valorizzazione del Prosecco rifermentato in bottiglia, prodotto sicuramente di nicchia ma splendido protagonista della storia enologica Conegliano Valdobbiadene. Anche la tipologia Rive dovrà essere sempre più valorizzata. Dovrà rappresentare un collegamento sempre più stretto tra origine e qualità anche attraverso la correlazione chiara ed inequivocabile alla pendenza, all esposizione e all altitudine dei vigneti. L attività del Consorzio non può prescindere da un effi cace tutela e valorizzazione del nome Conegliano Valdobbiadene Prosecco Superiore. In questo senso va inquadrato il prezioso lavoro di vigilanza che il Consorzio, in collaborazione con il dottor Silipo, sta svolgendo sugli utilizzi errati o fuorvianti della nostra Denominazione, e di consulenza e informazione a tutte le aziende relativamente all utilizzo del nome. In tale ambito rientra anche la collaborazione tra i tre Consorzi che condividono il nome Prosecco e che ha portato alla recente costituzione della società Sistema Prosecco allo scopo di tutelare il nome Prosecco in Italia e nel mondo in modo sinergico ed effi ciente. Sono convinto che il raggiungimento di questi ambiziosi obiettivi avverrà solo se tutti produttori della nostra Denominazione continueranno ad agire, unitamente alle organizzazioni di categoria e alle istituzioni, con spirito costruttivo e sinergico per apportare elementi di valore al nostro territorio che è la matrice del successo del fenomeno Prosecco.

4

5 OPINIONI Un sistema che nasce dal territorio 3 Comunicare: la sfida del futuro 54 VINO IN VILLA Vino in villa parla la lingua del mondo 6 PROMOZIONE Il Superiore fra Oriente e Occidente 14 DENTRO AL TERRITORIO Protocollo Viticolo: dal mondo produttivo alla comunità locale 22 WEB Il Superiore nella Rete 34 SULLA STRADA Cima da Conegliano, identità e paesaggio 38 IL CORRISPONDENTE Guénaël Revel: il signore delle bollicine 42 L'ESPERTO Riflettori sul mercato canadese 46 RUBRICHE Parlano della DOCG 50 News 52 Mappa della zona DOCG 55 Numero 2 - Giugno 2014 Proprietario CONSORZIO TUTELA VINO CONEGLIANO VALDOBBIADENE PROSECCO P.zza Libertà, 7 loc. Solighetto Pieve di Soligo (TV) Tel Fax Presidente Innocente Nardi Direttore responsabile Giancarlo Vettorello Redattori Silvia Baratta, Silvia Benedet, Paolo Colombo, Giulia Pussini, Filippo Taglietti Editore e concessionaria pubblicitaria EDIMARCA Sas Strada Comunale delle Corti, TREVISO Tel Fax Iscrizione ROC Progetto grafi co generale CASELEY GIOVARA Immagini fotografi che Giovanni De Broi, Roberta De Min, Francesco Galifi, Francesco Orini, Arcangelo Piai, Renato Vettorato e archivio Consorzio Stampa MARCA PRINT snc Via Dell Arma di Cavalleria, Quinto di Treviso (TV) IN STAGIONE. TECNICHE E SOLUZIONI VITIVINICOLE Un Prosecco "atavico" 59 RE.V.I.V.: un progetto per la valorizzazione della vinaccia 71 Tre anni e non sentirli 76 ANNO 16 - N.2 - Giugno 2014 Periodico Bimestrale - Registrazione Tribunale di Treviso n del Poste Italiane Spa Sped. A.P. D.L. 353/2003 (conv. in L. 27/02/2004 n 46) art. 1 comma 1 NE/TV Nessun albero è stato abbattuto per la stampa di questo giornale. Stampato su carta riciclata 100%. Cyclus Print by Dalum A/S.

6 VINO IN VILLA Vino in Villa parla la lingua del mondo Venti Paesi esteri rappresentati all evento vetrina del Superiore. E in più una serie di eventi collaterali di prestigio, dal premio Vinarius a quello di miglior sommelier del Veneto 6

7 Giugno 2014 Conegliano Valdobbiadene 7

8 VINO IN VILLA C è tutto il mondo Manica in una goccia dei nostri rameici. Un rame prezioso, rigenerato 100% italiano, che utilizziamo ogni giorno per produrre agrofarmaci di grande efficacia e di assoluta sicurezza, seguendo metodi ecosostenibili che proteggono la natura e chi la coltiva. 8 seguici su facebook

9 VINO IN VILLA Giugno 2014 Conegliano Valdobbiadene Si è chiusa con successo la XVII edizione di Vino in Villa, Festival Internazionale del Conegliano Valdobbiadene Prosecco Superiore, in programma il 18 maggio al castello di San Salvatore di Susegana (TV). Quest anno l evento ha visto la partecipazione di migliaia di visitatori, di cui circa il 20% stranieri, e di oltre 150 giornalisti provenienti da India, Canada, Usa, Slovenia, Russia, Romania, Svizzera, Canada, Estonia, Svezia, Cina, Austria, Ucraina, Giappone, Polonia, Repubblica Ceca, Lettonia, Brasile, Slovacchia e Turchia. La manifestazione ha confermato ancor più di essere il teatro ideale per la promozione del territorio che si estende tra Conegliano e Valdobbiadene, candidato a Patrimonio Unesco. Pubblico e stampa hanno avuto l opportunità di incontrare i produttori e degustare l annata 2013 presentata dai suoi protagonisti. Per i giornalisti non è mancata l esperienza di conoscere il territorio e le sue peculiarità, dalle Rive al Cartizze, e di toccare con mano la produzione grazie alla visita alle cantine. Un tour che ha visto protagonisti anche i soci di Vinarius, l associazione delle Enoteche Italiane che ha assegnato all area del Conegliano Valdobbiadene il suo Premio al Territorio. 9

10 VINO IN VILLA UN CARNET RICCO DI EVENTI Proprio nell ambito della loro visita all area sono stati consegnati dal presidente Vinarius Andrea Terraneo i Premi al personaggio. Tre i gran- di nomi scelti: Dino Marchi, storico presidente dell Associazione Italiana Sommelier Veneto, Damiana Tervilli, preside della Scuola Enologi- ca di Conegliano e lo scrittore Andrea Molesini. Vino in Villa ha offerto ai visitatori la possibili- tà di partecipare al banco d assaggio con i principali produttori per degustare le circa 300 etichette e par- tecipare ai minicor- si di appro- 10

11 Giugno 2014 Conegliano Valdobbiadene fondimento e degustazione condotti da La.Vi.Pe. Laboratorio Viticolo Permanente del Consorzio. Infine, Vino in Villa è stata l occasione per scopri- re prodotti nuovi grazie al food show nel Giar- dino Gastronomico. Per la prima volta la mani- festazione ha ospitato anche il Concorso Miglior Sommelier del Veneto organizzato da Ais Vene- to. A brillare su tutti quest'anno è stato il som- melier professionista Enrico Fiorini del ristorante Al Borgo di Cerea (VR), che nel 2013 era salito sul terzo gradino del podio. È una donna invece la migliore tra i non professionisti: Raffaella Sof- fiato, assistente amministrativo presso l'ospedale di Camposampiero (PD). Grazie a questo evento l area ha svelato anche il suo lato gourmet. Per tutto il mese di maggio, infatti, è stato possibile degustare i Menù di Vino in Villa, proposti nei ristoranti che han- no aderito all iniziativa. Sul sito è possibile scoprire i segreti delle ricette degli chef che hanno studiato l abbinamento perfetto tra le bollicine di questa denominazione e i prodotti tipici della zona. 11

12 VINO IN VILLA UN TERRITORIO D ARTISTA Vino in Villa quest anno ha voluto raccontare anche l arte e le bellezze architettoniche dell area in cui si produce il Prosecco Superiore. Il territorio si fa arte era infatti il titolo dell edizione 2014 dell evento. Grazie alla possibilità di visitare la mostra Un Cinquecento inquieto, organizzata da Civita Tre Venezie, che è stata ospitata, fino al 29 giugno, a palazzo Sarcinelli a Conegliano, gli ospiti hanno potuto visitare le 25 opere in esposizione a cui si aggiungono, in un percorso turistico-culturale, una decina di altre opere distribuite tra Conegliano e dintorni, opportunamente segnalate in loco di modo da costruire un itinerario tematico. 12

13

14 14 PROMOZIONE

15 PROMOZIONE Giugno 2014 Conegliano Valdobbiadene Il Superiore fra Oriente e Occidente Continua la promozione del Conegliano Valdobbiadene Prosecco Superiore, in tour nel mondo, tra nuovi e consolidati mercati La primavera del Prosecco Superiore non è mai stata intensa come quest'anno: mentre nelle nostre colline la vite ha ripreso la sua attività a grande ritmo, così sul fronte della promozione le manifestazioni e gli eventi all'estero si sono susseguiti con andamento sostenuto. IN GERMANIA ED AUSTRIA CON TOP OF THE DOP A fine marzo ha preso il via il progetto Top of the Dop, che ha visto rinnovare la collaborazione tra il nostro Consorzio e quello del Chianti Classico per promuovere due eccellenze dell'enologia italiana in Germania e Inghilterra. Un intenso programma di formazione ha portato, in Germania, alla realizzazione di tre seminari guidati dal giornalista Steffen Mauss, all'interno delle Scuole di Sommellerie di Amburgo, Berlino e Monaco. In queste occasioni sono stati coinvolti 75 sommelier. A questi sono stati affiancati due ulteriori workshop che si sono svolti all'hotel Intercontinental di Düsseldorf il 23 giugno e all'intercontinental di Francoforte il 25, condotti dal giornalista Jens Priewe insieme al sommelier Stephanie Döring, a cui hanno preso parte 200 operatori. Obiettivo del progetto è stato quello di rafforzare l'immagine della denominazione in un mercato storico che rappresenta il primo Paese per il volume di vendite, pari a circa 7 milioni di bottiglie. Oltre a questo, lo scopo è stato anche quello di promuovere l'identità territoriale del nostro vino e a tal fine sono stati organizzati due incoming che si sono svolti nella prima metà di giugno e hanno coinvolto 12 operatori tedeschi, sommelier, importatori, buyer e giornalisti che hanno visitato le nove aziende aderenti al progetto: Adami, Biancavigna, Bortolomiol, Bortolotti, Cantine Vedova, Col Vetoraz, Le Colture, Perlage e Valdellövo. Per completare l'attività con l'incontro diretto con gli operatori, a inizio maggio il Consorzio ha inoltre partecipato ad un roadshow di promozione organizzato da Federdoc ad Amburgo, Berlino e Monaco, presentando i vini della denominazione al banco d assaggio e durante i seminari in programma. present Tastings Chianti Classico DOCG & Conegliano Valdobbiadene Prosecco Superiore DOCG 23. Juni 2014 Düsseldorf 25. Juni 2014 Frankfurt 15

16 DISPONIBILE ANCHE BIOLOGICO Come madre natura l ha fatto. Dalla trentennale esperienza di ricerca scientifica del Laboratorio Polo, ampiamente diffusa ed operativa a livello mondiale in ambito enologico, nasce Atecnos, l innovativo brand produttore di lieviti ad inoculo diretto moltiplicati con metodo naturale, disponibili attivi allo stato liquido o cremoso. Atecnos si distingue per una metodologia unica al mondo, che rende possibile la replicazione dei processi naturali di moltiplicazione del lievito, rendendo l azienda immune dai rischi comunemente presenti in natura: contaminazione e variabilità. Questi lieviti producono antiossidanti e regolano l acidità totale in modo naturale. Sono indispensabili per la produzione di vini senza aggiunta od a basso contenuto di anidride solforosa. prodotto e distribuito da: Bioenologia 2.0 srl Via Verdi Oderzo [TV] Tel Fax

17 Giugno 2014 Conegliano Valdobbiadene E IN INGHILTERRA CON THE THREE WINE MEN Per quanto riguarda l'inghilterra, il Consorzio ha pianificato la partecipazione all'evento The Three Wine Men che si svolgerà a Manchester il 4 e 5 luglio. La manifestazione è curata dai tre giornalisti di spicco Olly Smith, Oz Clarke e Tim Atkin, che guideranno operatori, opinion leader ed appassionati del vino presenti nella scelta dei vini che saranno consumati durante la prossima stagione estiva. Nella splendida location del Manchester Town Hall il nostro Consorzio presenterà i vini di dieci aziende della denominazione che saranno messi in degustazione al banco d'assaggio gestito insieme al Consorzio del Chianti Classico. Inoltre il giornalista e Master of Wine Tim Atkin, guiderà tre masterclass dedicati alle due denominazioni, in cui verrà proposta la tipologia Rive, per far degustare l'essenza del nostro territorio. 17

18 PROMOZIONE AZIENDE PARTECIPANTI ALLA FIERA VINEXPO DI HONG KONG BELLUSSI BIANCAVIGNA BORTOLOMIOL CONTARINI LA FARRA LE VIGNE DI ALICE PERLAGE SAN GIUSEPPE SORELLE BRONCA TENUTA DEGLI ULTIMI VAL D'OCA VALDELLÖVO VALDO ZARDETTO HONG KONG: UN HUB ASIATICO Si è conclusa con successo la missione del Consorzio a Hong Kong che ha portato 14 aziende della denominazione a volare verso la Cina per la partecipazione alla fiera Vinexpo Asia Pacific (27-29 maggio), manifestazione strategica per il mercato asiatico che quest'anno ha registrato l afflusso di operatori e espositori. Accanto alla fiera, il Consorzio ha realizzato il 23 maggio, sempre a Hong Kong, due seminari tenuti dal giornalista J.C. Viens, per presentare in anteprima le aziende della denominazione. Ai due appuntamenti hanno partecipato oltre 40 operatori, sommelier ed importatori e 20 giornalisti. Ma le attività non si sono limitate agli addetti al settore: per incontrare il pubblico dei consumatori ed appassionati, è stata realizzata una degustazione con tutti i produttori presenti alla fiera presso l'enoteca Tastings di Hong Kong. 18

19 ~

20 PROMOZIONE IN CANADA, L ESSENZA DEL VENETO IN UN BICCHIERE Per la prima volta il Consorzio è approdato in Canada a inizio giugno insieme al Consorzio Tutela Vini Valpolicella, per presentare l eccellenza enologica del Veneto. Il roadshow di promozione si è articolato in tre tappe: si è aperto il 2 giugno al Fairmont Hotel di Winnipeg, nella provincia di Manitoba, con un workshop rivolto ai buyers, il giorno seguente si è spostato a Calgary, nella provincia di Alberta, al Ristorante Q Haute Cuisine per incontri con operatori e wine lover, mentre il 5 giugno ha toccato Vancouver, dove al Fairmont Pacific Rim si è svolta una degustazione rivolta al trade. Un attività finalizzata all incontro diretto tra le aziende e gli operatori del settore e mirata a promuovere la conoscenza della denominazione attraverso seminari dedicati al Conegliano Valdobbiadene che si sono svolti in ogni tappa del tour. Questo impegno oltreconfine si è sviluppato all interno del progetto L'essenza del Veneto in un bicchiere, finalizzato alla promozione dei vini veneti nel mondo. Un iniziativa che ha coinvolto 8 aziende: Astoria, Colli del Soligo, Colvendrà, Conte Collalto, Sorelle Bronca, Tenuta degli Ultimi, Val d Oca e Valdo. Il Canada rappresenta uno dei Paesi di riferimento del Conegliano Valdobbiadene Prosecco Superiore, con un valore stimato nelle esportazioni che ha toccato, nel 2012, i 7,9 milioni di euro. Tra i mercati strategici della nostra Docg, il Canada ha registrato le migliori performance di crescita a volume nel breve periodo, realizzando un +77,9% in raffronto al

21 Giugno 2014 Conegliano Valdobbiadene DA CINA E USA ALLE COLLINE DEL CONEGLIANO VALDOBBIADENE Il successo internazionale del Prosecco Superiore attira sempre più l interesse degli operatori internazionali. A seguito di Vino in Villa continua quindi l attività di incoming organizzata dal Consorzio che ha portato nel mese di giugno ad accogliere quattro delegazioni. Oltre ai due gruppi di sommelier, importatori e giornalisti tedeschi, infatti, il Consorzio ha accolto anche 6 buyer cinesi e 3 wine educator americani. L incoming della delegazione cinese si è inserito nell ambito delle attività intraprese in Cina l anno scorso, con il roadshow che ha toccato le città di Chegdu, Xiamen, Ningbo e Pechino con l'obiettivo di far conoscere direttamente il territorio di produzione del nostro vino e accrescere la cultura del nostro prodotto. Allo stesso modo, l accoglienza dei wine educator americani, si inserisce nell ambito delle attività di promozione che il Consorzio ha organizzato negli Stati Uniti, che prevede anche la campagna pubblicitaria su Wine Spectator, nell edizione cartacea e on line e la realizzazione di una serie di seminari di presentazione della Docg in diverse città degli Stati Uniti. 21

22 PROMOZIONE Protocollo Viticolo: dal mondo produttivo alla comunità locale 22

23 AMBIENTE Giugno 2014 Conegliano Valdobbiadene Regole più rigide e strumenti per il monitoraggio dell evolversi delle malattie, così la viticoltura del Conegliano Valdobbiadene è sempre più green Nel 2011 sembrava un progetto all avanguardia difficile da realizzare. Il Proto- collo Viticolo, invece, ha creato in pochi anni una vera e propria coscienza collettiva, che non si limita al mondo produttivo. Nel mese di aprile è stato ufficialmente presentato alla stampa il nuovo documento. Nell edizione 2014 del Protocollo Viticolo vengono messi definitivamente al bando i prodotti fitosanitari di classe molto tossico, tossico e quelli nocivi a maggiore tossicità, compresi quelli a base di Mancozeb e Folpet. La rivoluzione bio avviata dal Consorzio con questo documento abbatte sensibilmente il numero di prodotti ammessi a partire appunto da quelli a base Mancozeb. Nel 2012 l impiego dei prodotti a più alta tossicità era previsto «in casi specifici di gravità e rischio, previa consultazione dei bollettini agrometeorologici», dal 2013 invece sono stati banditi nell area Docg. La linea restrittiva è stata applicata anche su altri composti di fascia rossa, i più tossici, autorizzati solo per pochi trattamenti a stagione. Sono invece ammessi composti di classe tossicologica Nc o Xi, a basso impatto. UNO SPORTELLO PER I VITICOLTORI Il documento è stato completato quest anno anche con le schede agronomiche sulla gestione del suolo, sul diserbo e non diserbo, sulla gestione della chioma, sulla potatura e la carica di gemme e sulla concimazione minerale della vite. Tutte attività che, se ben condotte, possono garantire lo sviluppo di una viticoltura sostenibile. Il Protocollo contiene, inoltre, informazioni sull attività collaterale che ciascun prodotto fitosanitario specifico esercita nei confronti di patologie diverse rispetto al target principale. Un ulteriore indicazione per favorire una progressiva riduzione dell utilizzo di questo tipo di sostanze. Obiettivo, quest ultimo, che si sta perseguendo anche attraverso terminali Gps per ridurre l uso dei fitofarmaci e un servizio di assistenza per fornire in tempo reale informazioni sul rischio di insorgenza di malattie e lo stato vegetativo del vigneto. Il Consorzio di Tutela, infatti, ha creato un vero e proprio Sportello Viticolo, sostenuto dalla presenza di giovani diplomati e laureati cui è affidato il compito di visitare, giorno dopo giorno, i vigneti della Docg. Lo Sportello risponderà ai quesiti tecnico viticoli, alle problematiche contingenti, sfruttando nuove tecnologie, come i rilevatori satellitari, per il continuo monitoraggio dell evolversi dell attività vegetativa e delle malattie fungine all interno dell area della Docg, consentendo così di intervenire in modo adegua- 23

24 24

25 AMBIENTE Giugno 2014 Conegliano Valdobbiadene to e tempestivo. Alla tecnologia di affiancherà poi l apporto umano dell assistenza tecnica del Consorzio di Tutela che riuscirà ad essere più vicina ai propri viticoltori. Dalle 8.30 alle nei giorni feriali si potrà contattare un numero dedicato, il 389/ e scrivere all indirizzo mail per avere risposta ai quesiti tecnico viticoli, alle problematiche contingenti ed alle possibili soluzioni da adottare di volta in volta. IL PROTOCOLLO PER IL TERRITORIO Introdotto in modo completo lo scorso anno da circa il 10 per cento dei produttori, il Protocollo Viticolo ha fatto registrare ricadute positive su una superficie molto più estesa poiché sono state molte altre le aziende a mettere in pratica le indicazioni. La grande novità del 2014 è, inoltre, l adozione del Protocollo Viticolo all interno del Regolamento di Polizia Rurale. Grazie all azione congiunta con gli enti locali, infatti, il manuale di autodisciplina voluto da chi opera nell area è ora parte integrante del Regolamento Intercomunale di Polizia Rurale ed è stato accolto da diverse amministrazioni. I sindaci delle municipalità che hanno aderito ed il Consorzio di Tutela si sono inoltre dotati di un apposita commissione che dovrà fungere da supervisore in caso di insorgenza di problematiche fitosanitarie. Si tratta di un nuovo importante passo verso una viticoltura sempre più in armonia con l ambiente e la cittadinanza. 25

26 Diventare una denominazione d avanguar- dia, simbolo dell eccellenza italiana non solo come modello economico ma anche e soprattutto dal punto di vista ambientale. Un obiettivo che il Consorzio di Tutela del Conegliano Valdobbiadene Prosecco Superiore Docg persegue già da anni, grazie ai molti progetti in tema di so- stenibilità, che hanno come capofila il Protocollo Viticolo, la cui ultima stesura è stata presentata ufficialmente lo scorso aprile alla Camera di Com- mercio di Treviso. Il Protocollo consiste in un insie- me di regole rivolte a tutti i produttori della Docg per limitare il più possibile l uso di prodotti chimici in vigneto, e garantire così una viticoltura sempre più rispettosa dell ambiente e di chi vi abita. Il Protocollo spiega Marco Lucchetta, presiden- te della Commissione Viticola del Consorzio è stato studiato assieme ad esperti del territorio, agronomi e figure istituzionali come il Cra e l Uni- versità di Padova. Contiene una serie di regole che vanno ad affiancarsi a quelle già esistenti, ma con restrizioni maggiori in particolare per i prodotti più tossici. Non è una semplice lista della spesa, con l indicazione di ciò che è permesso e di quello che invece non lo è, quanto piuttosto un vero e pro- prio manuale per l utilizzo ragionato dei prodotti in vigneto e con ulteriori consigli sulle pratiche vi- ticole più efficaci in tema di sostenibilità. Il docu- mento, infatti, è completato quest anno anche con le schede agronomiche sulla gestione del suolo, sul diserbo e non diserbo, sulla gestione del- la chioma, sulla Obiettivo sostenibilità 26

27 Giugno 2014 Conegliano Valdobbiadene potatura e la carica di gemme e sulla concima- zione minerale della vite. Tutte attività che, se ben condotte, possono garantire lo sviluppo di una viticoltura sostenibile. L evoluzione verso la sostenibilità continua Lucchetta prevede anche altri progetti in corso, come quello relativo al riutilizzo delle vinacce e dei fermenti di potatura come compost o a scopo energetico, il recupero del germoplasma viticolo, il progetto per il miglioramento della Glera tra- mite incroci naturali per ottenere varietà più re- sistenti alle malattie e la gestione dei macchinari per il trattamento dei vigneti. Sono tutti progetti che hanno l obiettivo di rendere più ecososteni- bile l intero territorio della Docg, in un percorso complesso ma di continuo miglio- ramento, che proseguirà anche per il prossimo futuro. Un ambiente più ricco di biodiversità permette an- che una maggior longevità dei vigneti, in un le- game virtuoso fra ambiente sociale, economico e paesaggistico. Inoltre, non dimentichiamo che c è un forte apprezzamento sul mercato da parte dei consumatori per prodotti orientati alla salubrità, che viene identificata con maggiori controlli, più qualità e più sicurezza. Un tema, quindi quello della sostenibilità, sempre più attuale. Che vede Consorzi di tutela, aziende ed enologi in prima fila per una viticoltura sem- pre più green. Per capire cosa si sta facendo ab- biamo sentito quelli che già da tempo hanno in atto progetti e idee innovative a favore dell am- biente: il Consorzio del Vino Nobile di Montepul- ciano, l azienda trentina Mezzacorona e l enologo Federico Giotto, per finire con un panorama delle azioni istituzionali svolte dalla Regione Veneto. Dal Protocollo Viticolo ai nuovi progetti in tema di ecologia e ambiente. Il Consorzio di tutela del Conegliano Valdobbiadene Prosecco Superiore Docg verso una viticoltura sempre più green. Come molti altri Consorzi, aziende ed enologi. Ecco le loro esperienze sul tema 27DENTRO IL TERRITORIO 27

28 28

29 OBIETTIVO SOSTENIBILITÀ Giugno 2014 Conegliano Valdobbiadene L attenzione per l ambiente comprende anche una serie di progetti di restauro nel territorio e nella città di Montepulciano PAOLO SOLINI direttore del Consorzio del Vino Nobile di Montepulciano Il Consorzio del Vino Nobile di Montepulciano da sempre ha manifestato attenzione all ambiente, direi anche in tempi non sospetti. Già nel 1988 le aziende socie hanno cominciato ad applicare i principi della lotta guidata, con un notevole risparmio nell uso dei trattamenti, che ha portato benefi ci sia all ambiente che in termine di costi. Si è trattato di investimenti attuati in ambito provinciale, con la consapevolezza che nel tempo avrebbero generato virtuosismi. Ma l attenzione per l ambiente del Consorzio non vuol dire solo verso quello agricolo. Abbiamo sviluppato, infatti, tutta una serie di progetti nel territorio e nella città di Montepulciano, con la consapevolezza che quanto questo ha dato alle aziende doveva in qualche modo essere ricompensato. Sono nate così diverse iniziative che hanno riguardato la ristrutturazione di edifi ci storici, come quella del Palazzo del Capitano, oggi sede delle attività amministrative e dell enoteca del Consorzio, o come il restauro del celebre Pozzo dei Grifi e dei Leoni, monumento storico nel centro del paese. L ultimo in ordine di tempo riguarda il progetto di restauro dell antica Fortezza Poliziana. Nell aspetto prettamente ambientale sono le aziende stesse i primi attori, tanto che sempre più sono quelle che credono nel rispetto dell ambiente e su 70 sono una quindicina quelle che seguono il regolamento di produzione biologica. Molte cantine, inoltre, sono state attrezzate con sistemi innovativi per il risparmio energetico. Un caso esemplare è quello della Salcheto, prima in Europa ad avviare un progetto di produzione Carbon Free, punto di partenza di un più ampio progetto provinciale di abbattimento delle emissioni nel settore vinicolo basato sugli standard internazionali della Carbon Footprint. Anche il Consorzio del Vino Nobile di Montepulciano ha dato il via a un progetto per la misura della performance ambientale del distretto Docg del Nobile, partendo dal calcolo dell impronta di carbonio della bottiglia prodotta all interno del Consorzio. Obiettivo è quello di valutare, da un lato, l emissione di Co2 di una singola bottiglia di Vino Nobile di Montepulciano e, dall altra, di attivare una serie di misure per la riduzione o la compensazione delle emissioni nel ciclo di vita, per arrivare alla neutralità delle emissioni di gas climalteranti entro il Tutto parte dalla consapevolezza che il viticoltore rappresenta oggi un elemento chiave nella salvaguardia del territorio. Per questo ci stiamo anche attivando per attuare un Protocollo vinicolo ambientale condiviso, in modo che tutte le aziende del Consorzio operino nello stesso modo. Al Carbon Footprint, inoltre a breve affi ancheremo un progetto analogo che però riguarda la gestione delle acque, denominato Water Footprint, per valutare l impronta idrica delle aziende, ossia la misura volumetrica del consumo totale di acqua dolce utilizzata per produrre e dell inquinamento dell acqua per unità di tempo. 29

ASSOVINI SICILIA, L ASSOCIAZIONE CHE FA IMPRESA

ASSOVINI SICILIA, L ASSOCIAZIONE CHE FA IMPRESA ASSOVINI SICILIA, L ASSOCIAZIONE CHE FA IMPRESA Promuovere la Sicilia del vino di qualità come se fosse una grande azienda, dotata di obiettivi, strategia e know-how specifico. Ecco il segreto dell associazione

Dettagli

GLERA E PINOT GRIGIO: NUOVE PREOCCUPAZIONI SANITARIE?

GLERA E PINOT GRIGIO: NUOVE PREOCCUPAZIONI SANITARIE? GLERA E PINOT GRIGIO: NUOVE PREOCCUPAZIONI SANITARIE? Elisa Angelini elisa.angelini@entecra.it C.R.A. Centro di Ricerca per la Viticoltura Conegliano (TV) Foto P. Marcuzzo Foto G. Rama UN PO DI

Dettagli

Protocollo di intesa con l Ass. Città del Bio nell ambito della Convenzione delle Alpi. Tra

Protocollo di intesa con l Ass. Città del Bio nell ambito della Convenzione delle Alpi. Tra Protocollo di intesa con l Ass. Città del Bio nell ambito della Convenzione delle Alpi Tra Il Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, con sede in Via Cristoforo Colombo, 44, 00187

Dettagli

CORSO PER SOMMELIER. Diventare. Sommelier

CORSO PER SOMMELIER. Diventare. Sommelier Sommelier, nella prestigiosa realtà della Sommellerie di Roma e del Lazio, significa Professionismo nel vino. Chiediamo agli appassionati di essere professionisti del buon bere in maniera concreta, nella

Dettagli

Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali

Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali Newsletter n.1 / presentazione ravenna 2013 / in distribuzione febbraio 2013 Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali Info: Web: www.ravenna2013.it Mail: ravenna2013@labelab.it / Telefono: 366.3805000

Dettagli

Gestione delle avversità in agricoltura biologica

Gestione delle avversità in agricoltura biologica Gestione delle avversità in agricoltura biologica Anna La Torre Consiglio per la ricerca in agricoltura e l analisi dell economia agraria Centro di ricerca per la patologia vegetale «Noi ereditiamo la

Dettagli

Valdigrano: quando l ambiente è un valore!

Valdigrano: quando l ambiente è un valore! Valdigrano: quando l ambiente è un valore! Valutazione di impatto ambientale delle linee Valdigrano, Valbio e La Pasta di Franciacorta Programma per la valutazione dell impronta ambientale Progetto co-finanziato

Dettagli

Gli altri Saloni. 9 / 30 settembre 2012

Gli altri Saloni. 9 / 30 settembre 2012 9 / 30 settembre 2012 Il progetto 2012 Il progetto 2012 di DimoreDesign, sulla scia del successo dell edizione 2011, ne riprende e amplia l obiettivo fondamentale di rendere fruibile il patrimonio artistico,

Dettagli

La filosofia di Idecom è idee e comunicazione con contenuti, che sviluppa nei seguenti diversi ambiti di attività:

La filosofia di Idecom è idee e comunicazione con contenuti, che sviluppa nei seguenti diversi ambiti di attività: Idecom è una società nata dal gruppo Ladurner che da anni è specializzato nella progettazione, costruzione e gestione di impianti nel campo dell ecologia e dell ambiente, in particolare in impianti di

Dettagli

CONSORZIO TUTELA DOC TULLUM

CONSORZIO TUTELA DOC TULLUM CONSORZIO TUTELA DOC TULLUM il nuovo modo di bere Abruzzo Abruzzo DOP Tullum Tullum è il riconoscimento ai produttori di Tollo, cittadina in provincia di Chieti, che vedono premiata la vocazione di un

Dettagli

Vivere bene entro i limiti del nostro pianeta

Vivere bene entro i limiti del nostro pianeta isstock Vivere bene entro i limiti del nostro pianeta 7 PAA Programma generale di azione dell Unione in materia di ambiente fino al 2020 A partire dalla metà degli anni 70 del secolo scorso, la politica

Dettagli

LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO

LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO FOOD LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO FOOD. LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO PER LA PRIMA VOLTA IN ITALIA UNA STRAORDINARIA MOSTRA CHE AFFRONTA IL TEMA DEL CIBO DAL PUNTO DI VISTA SCIENTIFICO, SVELANDONE TUTTI

Dettagli

PAVANELLOMAGAZINE. l intervista. Pavanello Serramenti e il mondo Web. Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre 2012

PAVANELLOMAGAZINE. l intervista. Pavanello Serramenti e il mondo Web. Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre 2012 anno 2 - numero 3 - marzo/aprile 2012 MADE IN ITALY PAVANELLOMAGAZINE l intervista Certificazione energetica obbligatoria Finestra Qualità CasaClima Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre

Dettagli

COS E LA PRODUZIONE INTEGRATA?

COS E LA PRODUZIONE INTEGRATA? Cos è la Produzione Integrata (PI). Con questo scritto desidero fare una cronistoria sulla produzione integrata, un sistema di lotta iniziato negli anni 80, dove un ticinese nella persona del Dott. Mario

Dettagli

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno Indice 01. 02. 03. I tipi di house organ Dall idea al progetto I contenuti A

Dettagli

Box: Perché sostenere il modello agricolo Biologico nella PAC?

Box: Perché sostenere il modello agricolo Biologico nella PAC? La PAC che verrà: Smart change or business as usual? La posizione ufficiale IFOAM EU sulla prossima riforma PAC 2014 2020 Alessandro Triantafyllidis, IFOAM EU Group Siamo a metà dell attuale periodo di

Dettagli

Società Agricola: Emon Agri

Società Agricola: Emon Agri Società Agricola: Emon Agri INTERVISTA AD UN AGRICOLTORE DELLA SOCIETA' AGRICOLA: Sul vostro logo c'è scritto che attuate una coltivazione virtuosa, ci può dire cosa si intende? Ci spiega: Per coltivazione

Dettagli

Per una ricerca rapida nel database, copiare il titolo della tabella e incollarlo nella sezione "titolo" della form di ricerca

Per una ricerca rapida nel database, copiare il titolo della tabella e incollarlo nella sezione titolo della form di ricerca Per una ricerca rapida nel database, copiare il titolo della tabella e incollarlo nella sezione "titolo" della form di ricerca CATEGORIA TITOLO AREA GEOGRAFICA Vigneto/produzione/consumi Superfici vitate

Dettagli

COME AVERE SUCCESSO SUL WEB?

COME AVERE SUCCESSO SUL WEB? Registro 1 COME AVERE SUCCESSO SUL WEB? Guida pratica per muovere con successo i primi passi nel web INTRODUZIONE INDEX 3 6 9 L importanza di avere un dominio e gli obiettivi di quest opera Come è cambiato

Dettagli

AS S O C I A Z I O N E EU R O P E A. delle Vie Francigene

AS S O C I A Z I O N E EU R O P E A. delle Vie Francigene AS S O C I A Z I O N E EU R O P E A delle Vie Francigene Pacchetto Soci 2015 1 MOSTRA DA CANTERBURY A ROMA: 1.800 KM ATTRAVERSO L EUROPA La mostra approfondisce, attraverso immagini supportate da testi

Dettagli

NUOVI CLONI DI VITE ISMA - AVIT

NUOVI CLONI DI VITE ISMA - AVIT NUOVI CLONI DI VITE ISMA - AVIT 2 NUOVI CLONI DI VITE ISMA - AVIT NUOVI CLONI DI VITE ISMA - AVIT di Umberto Malossini Le schede ISMA - AVIT 3001 da Goldtraminer, B. ISMA - AVIT 513 da Pinot grigio, G.

Dettagli

Dimore di La o. Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore. Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore

Dimore di La o. Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore. Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore g Dimore di La o Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore Dimore di Lago Dimore di Lago, terzo volume storico della Collana

Dettagli

23 APRILE 2015 L IDEA

23 APRILE 2015 L IDEA IL PROGETTO 23 APRILE 2015 L IDEA Il 23 aprile è la Giornata mondiale del libro e del diritto d autore, è il giorno di San Giorgio a Barcellona, è il giorno della World Book Night in Inghilterra, è il

Dettagli

Progetto di Filiera Dalla DOP Liquirizia di Calabria Fare squadra verso un obiettivo comune

Progetto di Filiera Dalla DOP Liquirizia di Calabria Fare squadra verso un obiettivo comune Progetto di Filiera Dalla DOP Liquirizia di Calabria Fare squadra verso un obiettivo comune 1 Il Progetto di Filiera Dalla liquirizia di Calabria DOP Il Progetto di Filiera Dalla liquirizia di Calabria

Dettagli

Il Magistrato alle Acque di Venezia per la riqualificazione dell Arsenale

Il Magistrato alle Acque di Venezia per la riqualificazione dell Arsenale 1 Maria Giovanna Piva * * Presidente del Magistrato alle Acque di Venezia Il Magistrato alle Acque di Venezia per la riqualificazione dell Arsenale Da moltissimi anni il Magistrato alle Acque opera per

Dettagli

Struttura di un PEC: dal piano energetico di riferimento alle azioni di piano

Struttura di un PEC: dal piano energetico di riferimento alle azioni di piano Enti locali per Kyoto Struttura di un PEC: dal piano energetico di riferimento alle azioni di piano Rodolfo Pasinetti Ambiente Italia srl Milano, 15 dicembre 2006 Contesto Politiche energetiche Nel passato

Dettagli

Sistema innovativo agricolo italiano e nuova Pac: alcune riflessioni

Sistema innovativo agricolo italiano e nuova Pac: alcune riflessioni Ferrara, giovedì 27 Settembre 2012 Sistema innovativo agricolo italiano e nuova Pac: alcune riflessioni Giacomo Zanni (Dipartimento di Ingegneria ENDIF, Università di Ferrara) giacomo.zanni@unife.it SOMMARIO

Dettagli

PENSA CHE MENSA SCOLASTICA!

PENSA CHE MENSA SCOLASTICA! PENSA CHE MENSA SCOLASTICA! Buona, pulita e giusta Linee guida per una mensa scolastica di qualità 1 A cura di: Valeria Cometti, Annalisa D Onorio, Livia Ferrara, Paolo Gramigni In collaborazione con:

Dettagli

Panoramica su Holcim. Holcim (Svizzera) SA

Panoramica su Holcim. Holcim (Svizzera) SA Strength. Strength. Performance. Performance. Passion. Passion. Panoramica su Holcim Holcim (Svizzera) SA Un Gruppo globale con radici svizzere Innovativi verso il secondo secolo Innovazione, sostenibilità

Dettagli

18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana

18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana Edizione giugno 2014 IndICe prefazione 3 Buon compleanno!! 5 chi è cittadino italiano per la legge? 6 perchè diventare cittadini italiani?

Dettagli

FAR EAST FILM FESTIVAL 16 Il più grande festivaldel cinema dall Estremo Oriente

FAR EAST FILM FESTIVAL 16 Il più grande festivaldel cinema dall Estremo Oriente FAR EAST FILM FESTIVAL 16 Il più grande festivaldel cinema dall Estremo Oriente un grande evento mondiale una grande festa popolare Che cos è Far east Film Festival? Un grande evento popolare Far East

Dettagli

Content marketing per acquisire e fi delizzare i clienti

Content marketing per acquisire e fi delizzare i clienti Alessandra Cimatti*, Paolo Saibene Marketing Content marketing per acquisire e fi delizzare i clienti Nelle fasi iniziali del processo d acquisto, oggigiorno, i compratori sono dei fai da te e - sempre

Dettagli

Indagine nazionale. sulla salute. e sicurezza sul lavoro

Indagine nazionale. sulla salute. e sicurezza sul lavoro Indagine nazionale sulla salute e sicurezza sul lavoro Servizi di Prevenzione Sicurezza Ambienti di Lavoro PREMESSA La legge L. 833/1978 ha istituito il Sistema Sanitario Nazionale (SSN) e successive norme

Dettagli

IL SUOLO AMBIENTE VIVO gli organismi che vivono nel suolo

IL SUOLO AMBIENTE VIVO gli organismi che vivono nel suolo IL SUOLO AMBIENTE VIVO gli organismi che vivono nel suolo Le forze inorganiche creano sempre solo l inorganico. Mediante una forza superiore che agisce nel corpo vivente, al cui servizio sono le forze

Dettagli

IL FESTIVAL. Il Tuscia In Jazz, ormai giunto al suo tredicesimo anno, è un festival saldamente radicato nel territorio

IL FESTIVAL. Il Tuscia In Jazz, ormai giunto al suo tredicesimo anno, è un festival saldamente radicato nel territorio IL FESTIVAL Il Tuscia In Jazz, ormai giunto al suo tredicesimo anno, è un festival saldamente radicato nel territorio della Tuscia ma con una forte vocazione internazionale, premiato al Jazzit Awards come

Dettagli

Istituto Comprensivo di Pero a.s. 2014-2015 COMPLET@MENTE. Progetto di sperimentazione delle Indicazioni Nazionali- Scienze Tecnologia

Istituto Comprensivo di Pero a.s. 2014-2015 COMPLET@MENTE. Progetto di sperimentazione delle Indicazioni Nazionali- Scienze Tecnologia Istituto Comprensivo di Pero a.s. 2014-2015 COMPLET@MENTE Progetto di sperimentazione delle Indicazioni Nazionali- Scienze Tecnologia Nella prima parte dell anno scolastico 2014-2015 alcune classi del

Dettagli

Trieste, 25 ottobre 2006

Trieste, 25 ottobre 2006 Trieste, 25 ottobre 2006 PRESENTAZIONE DEL BILANCIO DI SOSTENIBILITÀ 2005 DEL GRUPPO GENERALI AGLI STUDENTI DELL UNIVERSITA DI TRIESTE INTERVENTO DELL AMMINISTRATORE DELEGATO GIOVANNI PERISSINOTTO Vorrei

Dettagli

ogni giorno in prima linea

ogni giorno in prima linea Servizio itosanitario Emilia-Romagna ogni giorno in prima linea proteggere le coltivazioni, le alberature, i parchi e le aree verdi dell'emilia-romagna da organismi nocivi fornire un supporto specialistico

Dettagli

CO.PA.VIT. Consorzio Pataticolo dell Alto Viterbese

CO.PA.VIT. Consorzio Pataticolo dell Alto Viterbese CO.PA.VIT. Consorzio Pataticolo dell Alto Viterbese l unione fa la forza per restituire valore aggiunto alla produzione 1 Il Consorzio Il Consorzio CO.PA.VIT. è nato nel 2008 a partire da un iniziativa

Dettagli

SEMINA DIRETTA (SENZA ARATURA) E CONCIMAZIONE ORGANICA LOCALIZZATA ALLA SEMINA DI GRANO TENERO: VANTAGGI AGRONOMICI ED ECONOMICI

SEMINA DIRETTA (SENZA ARATURA) E CONCIMAZIONE ORGANICA LOCALIZZATA ALLA SEMINA DI GRANO TENERO: VANTAGGI AGRONOMICI ED ECONOMICI SEMINA DIRETTA (SENZA ARATURA) E CONCIMAZIONE ORGANICA LOCALIZZATA ALLA SEMINA DI GRANO TENERO: VANTAGGI AGRONOMICI ED ECONOMICI Anno 2006/2007 A cura dell ufficio Agronomico Italpollina Spa OBIETTIVO

Dettagli

MALATTIE E TECNICHE DI CONTENIMENTO

MALATTIE E TECNICHE DI CONTENIMENTO Le prospettive del vivaismo viticolo europeo MALATTIE E TECNICHE DI CONTENIMENTO Elisa Angelini CRA VIT Centro di Ricerca per la Viticoltura Conegliano (TV) 1. Giallumi (Flavescenza dorata e Legno nero):

Dettagli

Un percorso nell affido

Un percorso nell affido Un percorso nell affido Progetto nazionale di promozione dell affidamento familiare Ministero del Lavoro della Salute e delle Politiche Sociali Coordinamento Nazionale Servizi Affido SOMMARIO Il PROGETTO

Dettagli

Agricoltura Bio nel mondo: la superficie

Agricoltura Bio nel mondo: la superficie Agricoltura Bio nel mondo: la superficie L agricoltura biologica occupa una superficie di circa 37,04 milioni di ettari nel 2010. Le dimensioni a livello globale sono rimaste pressoché stabili rispetto

Dettagli

PROGRAMMA DI SVILUPPO RURALE REGIONE VENETO 2007-2013 PROGETTI INTEGRATI DI FILIERA PIF

PROGRAMMA DI SVILUPPO RURALE REGIONE VENETO 2007-2013 PROGETTI INTEGRATI DI FILIERA PIF PROGRAMMA DI SVILUPPO RURALE REGIONE VENETO 2007-2013 PROGETTI INTEGRATI DI FILIERA PIF www.progettoverde.info - pv@ progettover de.i nfo 1 COS E IL PROGETTO INTEGRATO DI FILIERA (PIF) Il progetto integrato

Dettagli

Le nuove fonti di energia

Le nuove fonti di energia Le nuove fonti di energia Da questo numero della Newsletter verranno proposti alcuni approfondimenti sui temi dell energia e dell ambiente e sul loro impatto sul commercio mondiale osservandone, in particolare,

Dettagli

Valutazione Crediti e proposte Progetti. Area Turismo

Valutazione Crediti e proposte Progetti. Area Turismo Valutazione Crediti e proposte Progetti Area Turismo a cura di Bruno Turra Questo documento intende affrontare l analisi delle priorità di valutazione nell area turismo individuandone le principali componenti

Dettagli

Vini SPUMANTI. Franciacorta Cuve Imperiale Brut. Valdobbiadene Prosecco. Superiore Brut. Prosecco Treviso Extra Dry. Valdobbiadene Prosecco

Vini SPUMANTI. Franciacorta Cuve Imperiale Brut. Valdobbiadene Prosecco. Superiore Brut. Prosecco Treviso Extra Dry. Valdobbiadene Prosecco Carta dei Vini 2015 Vini SPUMANTI Franciacorta Cuve Imperiale Brut Superiore Brut Berlucchi Regione LOMBARDIA Uve Chardonnay e Pinot Nero Vino Bouquet ricco e persistente,con note fruttate e floreali.

Dettagli

Altagamma Worldwide Luxury Markets Monitor Spring 2013 Update

Altagamma Worldwide Luxury Markets Monitor Spring 2013 Update Altagamma Worldwide Luxury Markets Monitor Spring 2013 Update MERCATO MONDIALE DEI BENI DI LUSSO: TERZO ANNO CONSECUTIVO DI CRESCITA A DUE CIFRE. SUPERATI I 200 MILIARDI DI EURO NEL 2012 Il mercato del

Dettagli

MOSSE PER COSTRUIRE UN INDUSTRIA EUROPEA PER IL TERZO MILLENNIO

MOSSE PER COSTRUIRE UN INDUSTRIA EUROPEA PER IL TERZO MILLENNIO MOSSE PER COSTRUIRE UN INDUSTRIA EUROPEA PER IL TERZO MILLENNIO Premessa: RITORNARE ALL ECONOMIA REALE L economia virtuale e speculativa è al cuore della crisi economica e sociale che colpisce l Europa.

Dettagli

Misure per la tutela dell ambiente e degli ecosistemi

Misure per la tutela dell ambiente e degli ecosistemi Misure per la tutela dell ambiente e degli ecosistemi Carlo Zaghi Dirigente Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare Direzione Generale per le Valutazioni e le Autorizzazioni Ambientali

Dettagli

P R E S E N T A ZI ONE

P R E S E N T A ZI ONE Continuing Education Seminars LA PIANIFICAZIONE DI DISTRETTO IDROGRAFICO NEL CONTESTO NAZIONALE ED EUROPEO 15 e 22 Maggio - 12 e 19 Giugno 2015, ore 14.00-18.00 Aula A Ingegneria sede didattica - Campus

Dettagli

Progetto Infea: 2006, energia dallo spazio

Progetto Infea: 2006, energia dallo spazio Progetto Infea: 2006, energia dallo spazio 1 lezione: risorse energetiche e consumi Rubiera novembre 2006 1.1 LE FONTI FOSSILI Oltre l'80 per cento dell'energia totale consumata oggi nel mondo è costituita

Dettagli

GESTIONE E VALORIZZAZIONE DEI BENI CULTURALI E DEL TERRITORIO ITALIA 2006

GESTIONE E VALORIZZAZIONE DEI BENI CULTURALI E DEL TERRITORIO ITALIA 2006 GESTIONE E VALORIZZAZIONE DEI BENI CULTURALI E DEL TERRITORIO ITALIA 2006 PROGRAMMA: Area Management e Marketing dei Beni Culturali INTRODUZIONE AL MARKETING Introduzione ed Obiettivi Il marketing nell

Dettagli

La gestione delle risorse energetiche e naturali del territorio nella programmazione comunitaria 2014-2020

La gestione delle risorse energetiche e naturali del territorio nella programmazione comunitaria 2014-2020 La gestione delle risorse energetiche e naturali del territorio nella programmazione comunitaria 2014-2020 Giuseppe Gargano Rete Rurale Nazionale - INEA Varzi, 18 giugno 2014 Priorità dell'unione in materia

Dettagli

PROGETTO SCUOLA 150 anni Grande Italia

PROGETTO SCUOLA 150 anni Grande Italia PROGETTO SCUOLA 150 anni Grande Italia Nel mondo ci sono 150 milioni di Italici: sono i cittadini italiani d origine, gli immigrati di prima e seconda generazione, i nuovi e vecchi emigrati e i loro discendenti,

Dettagli

Studio Immobiliare Regina srl Via Villa della Regina n 1 10131 Torino

Studio Immobiliare Regina srl Via Villa della Regina n 1 10131 Torino Cantiere Pastiglie Leone Rita Miccoli Cell. 335.80.22.975 r.miccoli@studioimmobiliareregina.it www.studioimmobiliareregina.it Studio Immobiliare Regina srl Via Villa della Regina n 1 10131 Torino RINASCE

Dettagli

Densità di impianto: distanza tra le piante sul filare e tra i filari (da Fregoni 1984 e Calò 1987)

Densità di impianto: distanza tra le piante sul filare e tra i filari (da Fregoni 1984 e Calò 1987) Densità di impianto: distanza tra le piante sul filare e tra i filari (da Fregoni 1984 e Calò 1987) Prima regola: oltre un certo carico produttivo per ceppo la qualità diminuisce ( ) Fittezza in relazione

Dettagli

Carta Italiana dei Criteri del Commercio Equo e Solidale

Carta Italiana dei Criteri del Commercio Equo e Solidale Carta Italiana dei Criteri del Commercio Equo e Solidale Preambolo La Carta Italiana dei Criteri del Commercio Equo e Solidale è il documento che definisce i valori e i princìpi condivisi da tutte le organizzazioni

Dettagli

INCONTRO DI ROMA DEI MINISTRI DELL ENERGIA DEL G7 INIZIATIVA DELL ENERGIA DEL G7 DI ROMA PER LA SICUREZZA ENERGETICA DICHIARAZIONE CONGIUNTA

INCONTRO DI ROMA DEI MINISTRI DELL ENERGIA DEL G7 INIZIATIVA DELL ENERGIA DEL G7 DI ROMA PER LA SICUREZZA ENERGETICA DICHIARAZIONE CONGIUNTA INCONTRO DI ROMA DEI MINISTRI DELL ENERGIA DEL G7 INIZIATIVA DELL ENERGIA DEL G7 DI ROMA PER LA SICUREZZA ENERGETICA DICHIARAZIONE CONGIUNTA Noi, i Ministri dell Energia di Canada, Francia, Germania, Italia,

Dettagli

Fitopro s.r.l. - Milano. Servizio Fitosanitario Regionaledel Veneto - Bovolino di Buttapietra (VR)

Fitopro s.r.l. - Milano. Servizio Fitosanitario Regionaledel Veneto - Bovolino di Buttapietra (VR) LOTTA ANTIPERONOSPORICA SU VITE IN REGIME DI AGRICOLTURA BIOLOGICA: CONFRONTO TRA STRATEGIA A PROTEZIONE CONTINUA E STRATEGIA SUPPORTATA DAL MODELLO EPI. VENETO, BIENNIO 2007/2008 M. Buccini 1, G. Rho

Dettagli

La Carta di Montecatini

La Carta di Montecatini La Carta di Montecatini Le origini e le ragioni della Carta di Montecatini La Carta di Montecatini è il frutto del lavoro del secondo Campus che si è svolto nella città termale dal 27 al 29 ottobre 2005.

Dettagli

Facoltà di Scienze e Tecnologie Corso di laurea magistrale in Gestione dell ambiente naturale e delle aree protette

Facoltà di Scienze e Tecnologie Corso di laurea magistrale in Gestione dell ambiente naturale e delle aree protette Facoltà di Scienze e Tecnologie Corso di laurea magistrale in Gestione dell ambiente naturale e delle aree protette Sede: Dipartimento di Scienze Ambientali, sez. Botanica ed Ecologia - Via Pontoni, 5

Dettagli

FESTIVAL TORINO E LE ALPI 2015: BANDO PER PROGETTI CULTURALI NEI TERRITORI ALPINI

FESTIVAL TORINO E LE ALPI 2015: BANDO PER PROGETTI CULTURALI NEI TERRITORI ALPINI FESTIVAL TORINO E LE ALPI 2015: BANDO PER PROGETTI CULTURALI NEI TERRITORI ALPINI PREMESSA Nell ambito del Programma Torino e le Alpi, la Compagnia di San Paolo ha promosso dal 12 al 14 settembre 2014,

Dettagli

XIII. B4b OL: DE ANLAGE/ANNEXE/ALLEGATO/PRILOGA

XIII. B4b OL: DE ANLAGE/ANNEXE/ALLEGATO/PRILOGA Tagung der Alpenkonferenz Réunion de la Conférence alpine Sessione della Conferenza delle Alpi Zasedanje Alpske konference XIII TOP / POJ / ODG / TDR B4b IT OL: DE ANLAGE/ANNEXE/ALLEGATO/PRILOGA 1 ACXIII_B4b_1_it

Dettagli

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE n.

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE n. 9^ legislatura Struttura amministrativa competente: Direzione Competitivita Sistemi Agroalimentari Presidente Luca Zaia Vicepresidente Marino Zorzato Assessori Renato Chisso Roberto Ciambetti Luca Coletto

Dettagli

DISCIPLINARE DI PRODUZIONE DEI VINI A DENOMINAZIONE DI ORIGINE CONTROLLATA VENEZIA

DISCIPLINARE DI PRODUZIONE DEI VINI A DENOMINAZIONE DI ORIGINE CONTROLLATA VENEZIA DISCIPLINARE DI PRODUZIONE DEI VINI A DENOMINAZIONE DI ORIGINE CONTROLLATA VENEZIA Approvato con DM 22 dicembre 2010 G.U. 4-07.01.2011 (S. O. n. 6) Modificato con DM 30.11.2011 Pubblicato sul sito ufficiale

Dettagli

LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE

LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE Volume VIII manuali campi volontariato Il fare e il dire di Legambiente nei campi Dal 1991 ad oggi sono stati oltre 3.000 i campi di volontariato che Legambiente

Dettagli

MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE E FORESTALI

MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE E FORESTALI MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE E FORESTALI D.M. 14-7-2000 Modificazione al disciplinare di produzione dei vini ad indicazione geografica tipica «delle Venezie». Pubblicato nella Gazz. Uff. 29 luglio

Dettagli

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana IndICe prefazione 3 Buon compleanno!! 5 chi è cittadino italiano per la legge? 6 cosa significa diventare cittadino italiano? 7 come muoverti? 8 senza cittadinanza 9 devi sapere 11 Prefazione Cari ragazzi,

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA PER LO SVILUPPO DELLA FOOD POLICY DEL COMUNE DI MILANO

PROTOCOLLO D INTESA PER LO SVILUPPO DELLA FOOD POLICY DEL COMUNE DI MILANO PROTOCOLLO D INTESA Comune di Milano Settore Gabinetto del Sindaco Fondazione Cariplo PER LO SVILUPPO DELLA FOOD POLICY DEL COMUNE DI MILANO Milano,.. Giugno 2014 2 Il Comune di Milano, con sede in Milano,

Dettagli

Principioattivo Architecture Group presenta cre-active garden: arte, design e food al fuori salone Porta Venezia in Design

Principioattivo Architecture Group presenta cre-active garden: arte, design e food al fuori salone Porta Venezia in Design Principioattivo Architecture Group presenta cre-active garden: arte, design e food al fuori salone Porta Venezia in Design Dove: Principioattivo Via Melzo 34, 20129 Milano Giorni/Orari apertura: 14/19

Dettagli

Una selezione delle migliori bollicine: la linea IL ROGGIO.

Una selezione delle migliori bollicine: la linea IL ROGGIO. La linea Bollicine Una selezione delle migliori bollicine: la linea IL ROGGIO. Una linea composta da sei Bottiglie dal packaging elegante e piacevole che ne esalta appieno lo stile. Prosecchi a denominazione

Dettagli

la storia Il luogo: Accademia Brera Castello Sforzesco Piazza alla Scala Duomo Palazzo di Giustizia Università Statale Chiostri Umanitaria

la storia Il luogo: Accademia Brera Castello Sforzesco Piazza alla Scala Duomo Palazzo di Giustizia Università Statale Chiostri Umanitaria Il luogo: la storia Castello Sforzesco Accademia Brera Montenapoleone Il complesso dei Chiostri dell Umanitaria nasce insieme all adiacente Chiesa di Santa Maria della Pace, voluta da Bianca di Visconti

Dettagli

Soluzioni complete e innovative per l Habitat del futuro

Soluzioni complete e innovative per l Habitat del futuro Soluzioni complete e innovative per l Habitat del futuro Saint-Gobain, attraverso i suoi marchi, sviluppa e produce nuove generazioni di materiali con un approccio moderno e completo al mercato delle costruzioni:

Dettagli

LA GESTIONE SOSTENIBILE DELLE RISORSE NATURALI IN EUROPA. Silva Marzetti

LA GESTIONE SOSTENIBILE DELLE RISORSE NATURALI IN EUROPA. Silva Marzetti L EUROPA E LE RISORSE AMBIENTALI, ENERGETICHE E ALIMENTARI BOLOGNA, 16 MARZO 2015 LA GESTIONE SOSTENIBILE DELLE RISORSE NATURALI IN EUROPA Silva Marzetti Scuola di Economia, Management e Statistica Università

Dettagli

Pagliaccio. A Roma c è un. che cambia ogni giorno. 66 Artù n 58

Pagliaccio. A Roma c è un. che cambia ogni giorno. 66 Artù n 58 format nell accostare gli ingredienti e da raffinatezza della presentazione che fanno trasparire la ricchezza di esperienze acquisite nelle migliori cucine di Europa e Asia da questo chef 45enne d origini

Dettagli

Dieci anni di lavoro, progetti, sviluppo. in Valle d Aosta e in Italia CVA. VALORE ENERGIA

Dieci anni di lavoro, progetti, sviluppo. in Valle d Aosta e in Italia CVA. VALORE ENERGIA Dieci anni di lavoro, progetti, sviluppo in Valle d Aosta e in Italia CVA. VALORE ENERGIA C V A M O S T R E Mostre in Centrale 2010 Doppio appuntamento a Maën A Valtournenche, in occasione dei dieci anni

Dettagli

I TURISTI NO FRILLS /LOW FARE. Caratteristiche e comportamento di spesa

I TURISTI NO FRILLS /LOW FARE. Caratteristiche e comportamento di spesa L ITALIA E IL TURISMO INTERNAZIONALE NEL Risultati e tendenze per incoming e outgoing Venezia, 11 aprile 2006 I TURISTI NO FRILLS /LOW FARE Caratteristiche e comportamento di spesa Valeria Minghetti CISET

Dettagli

Programma di Sviluppo Rurale per il Veneto 2007-2013 Asse 4 LEADER. 2. GAL Prealpi e Dolomiti

Programma di Sviluppo Rurale per il Veneto 2007-2013 Asse 4 LEADER. 2. GAL Prealpi e Dolomiti FEASR REGIONE DEL VENETO Fondo europeo agricolo per lo sviluppo rurale: l Europa investe nelle zone rurali SCHEDA INTERVENTO A REGIA GAL Approvata con Deliberazione del Consiglio Direttivo del GAL n. 16

Dettagli

GIALLUMI DELLA VITE: aggiornamenti tecnici

GIALLUMI DELLA VITE: aggiornamenti tecnici FEASR Programma di Sviluppo Rurale 2007-2013 Misura 111B Informazione e diffusione della conoscenza GIALLUMI DELLA VITE: aggiornamenti tecnici Piero Attilio Bianco DI.S.A.A - C.I.R.I.V.E. CENTRO INTERDIPARTIMENTALE

Dettagli

Spiegami e dimenticherò, mostrami e

Spiegami e dimenticherò, mostrami e PROGETTO Siracusa e Noto anche in lingua dei segni Spiegami e dimenticherò, mostrami e ricorderò, coinvolgimi e comprenderò. (Proverbio cinese) Relatrice: Prof.ssa Bernadette LO BIANCO Project Manager

Dettagli

Mobilità sostenibile Piano Spostamenti Casa - Lavoro 2014. Sede di Torino. Elaborazione e Cura di:

Mobilità sostenibile Piano Spostamenti Casa - Lavoro 2014. Sede di Torino. Elaborazione e Cura di: Mobilità sostenibile Piano Spostamenti Casa - Lavoro 2014 Sede di Torino RUGGIERI Nicoletta Maria Mobility Manager Elaborazione e Cura di: CAGGIANIELLO Giorgio SAPIO Michele VENTURA Lorella Amministrazione

Dettagli

all'italia serve una buona scuola,

all'italia serve una buona scuola, all'italia serve una buona scuola, che sviluppi nei ragazzi la curiosità per il mondo e il pensiero critico. Che stimoli la loro creatività e li incoraggi a fare cose con le proprie mani nell era digitale.

Dettagli

PHILIPPE PONCIN INSTITUT NATIONAL DE L AUDIOVISUEL

PHILIPPE PONCIN INSTITUT NATIONAL DE L AUDIOVISUEL CONSERVAZI ONE ED ACCESSI BI LI TÀ I N NTERNETDICOLLEZI ONIAUDI OVI SI VE I PHILIPPE PONCIN INSTITUT NATIONAL DE L AUDIOVISUEL 1. IL RUOLO DELLE BIBLIOTECHE AUDIOVISIVE Il fine principale è la conservazione

Dettagli

BANDO. II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris

BANDO. II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris BANDO II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris Spiegami i diritti dell uomo: diritto all Educazione, diritto

Dettagli

FIAMP ANALISI IMPORT EXPORT DEI SETTORI ADERENTI A FIAMP

FIAMP ANALISI IMPORT EXPORT DEI SETTORI ADERENTI A FIAMP FIAMP FEDERAZIONE ITALIANA DELL ACCESSORIO MODA E PERSONA AIMPES ASSOCIAZIONE ITALIANA MANIFATTURIERI PELLI E SUCCEDANEI ANCI ASSOCIAZIONE NAZIONALE CALZATURIFICI ITALIANI ANFAO ASSOCIAZIONE NAZIONALE

Dettagli

4. Processo di elaborazione: Descrivi brevemente il processo di elaborazione/creazione del vostro progetto/pratica

4. Processo di elaborazione: Descrivi brevemente il processo di elaborazione/creazione del vostro progetto/pratica Descrizione della pratica 1. Identificazione Istituto scolastico dove si sviluppa la pratica ISIS A. GRAMSCI-J.M. KEYNES Nome della pratica/progetto Consumare meno per consumare tutti Persona referente

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO DI SCUOLA MEDIA E SUPERIORE 86029 TRIVENTO (CB) PROGETTO DI EDUCAZIONE ALIMENTARE

ISTITUTO COMPRENSIVO DI SCUOLA MEDIA E SUPERIORE 86029 TRIVENTO (CB) PROGETTO DI EDUCAZIONE ALIMENTARE ISTITUTO COMPRENSIVO DI SCUOLA MEDIA E SUPERIORE 86029 TRIVENTO (CB) Via Acquasantianni s.n. - (Tel. 0874-871770 - Fax 0874-871770) Sito web: http://digilander.libero.it/ictrivento/ - e-mail: cbmm185005@istruzione.it

Dettagli

PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri

PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri Scuola Primaria 1 Circolo di Cuneo PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri Responsabile del Progetto: Ins. Rosanna BLANDI 2 INDICE PRESENTAZIONE DEL PROGETTO pag. 5 L

Dettagli

Bandi 2015 ARTE E CULTURA. Protagonismo culturale dei cittadini. www.fondazionecariplo.it

Bandi 2015 ARTE E CULTURA. Protagonismo culturale dei cittadini. www.fondazionecariplo.it Bandi 2015 ARTE E CULTURA Protagonismo culturale dei cittadini BENESSERE COMUNITÀ www.fondazionecariplo.it BANDI 2015 1 Bando senza scadenza Protagonismo culturale dei cittadini Il problema La partecipazione

Dettagli

Relatore: per.agr. Roberto Nataloni Dlgs 150/2012 Art. 1 Oggetto Il presente decreto definisce le misure per un uso sostenibile dei pesticidi, che sono prodotti fitosanitari come definiti all articolo

Dettagli

IC n 5 L.Coletti. Progetto GREEN SCHOOL. Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola

IC n 5 L.Coletti. Progetto GREEN SCHOOL. Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola IC n 5 L.Coletti Progetto GREEN SCHOOL Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola GREEN SCHOOL Principio fondante del Progetto GREEN SCHOOL..Coniugare conoscenza, ambiente, comportamenti nell

Dettagli

AUDIZIONE DEL MINISTRO FEDERICA GUIDI AL PARLAMENTO EUROPEO (Commissione ITRE) Bruxelles 2 Settembre 2014 INTERVENTO DEL MINISTRO

AUDIZIONE DEL MINISTRO FEDERICA GUIDI AL PARLAMENTO EUROPEO (Commissione ITRE) Bruxelles 2 Settembre 2014 INTERVENTO DEL MINISTRO 1 AUDIZIONE DEL MINISTRO FEDERICA GUIDI AL PARLAMENTO EUROPEO (Commissione ITRE) Bruxelles 2 Settembre 2014 INTERVENTO DEL MINISTRO Caro Presidente Buzek, Vice Presidenti, colleghi italiani ed europei,

Dettagli

Bilancio della competizione di Judo alle Olimpiadi di Londra 2012

Bilancio della competizione di Judo alle Olimpiadi di Londra 2012 Bilancio della competizione di Judo alle Olimpiadi di Londra 2012 Qualche giorno dopo la fine della competizione olimpica di judo è venuto il momento di analizzare quanto successo a Londra. Il mondo del

Dettagli

+ CON. Il bando. Finalità. Destinatari

+ CON. Il bando. Finalità. Destinatari + CON Il bando AMNU e STET promuovono un bando rivolto alle scuole di ogni ordine e grado del territorio dell Alta Valsugana e Bersntol. Il bando sollecita l attivazione di progetti finalizzati al risparmio

Dettagli

Energia in Italia: problemi e prospettive (1990-2020)

Energia in Italia: problemi e prospettive (1990-2020) Energia in Italia: problemi e prospettive (1990-2020) Enzo De Sanctis Società Italiana di Fisica - Bologna Con questo titolo, all inizio del 2008, la Società Italiana di Fisica (SIF) ha pubblicato un libro

Dettagli

TELLUS L amore per il proprio raccolto inizia da radici sane

TELLUS L amore per il proprio raccolto inizia da radici sane Agrofarmaco biologico per la prevenzione delle malattie fungine del terreno TELLUS L amore per il proprio raccolto inizia da radici sane NOVITà TELLUS: la nuova risorsa per una crescita vigorosa TELLUS

Dettagli

I regimi di qualità riconosciuti a livello comunitario: D.O.P., I.G.P., S.T.G. e indicazioni facoltative di qualità TITOLO RELAZIONE

I regimi di qualità riconosciuti a livello comunitario: D.O.P., I.G.P., S.T.G. e indicazioni facoltative di qualità TITOLO RELAZIONE TITOLO RELAZIONE I regimi di qualità riconosciuti a livello comunitario: D.O.P., I.G.P., S.T.G. e indicazioni facoltative di qualità A partire dal 3 gennaio 2013 è entrato in vigore il regolamento (UE)

Dettagli

Facciamo scuola consapevolmente

Facciamo scuola consapevolmente SCHEDA PRESENTAZIONE PROGETTO Progettazione e realizzazione di laboratori sull educazione al Consumo consapevole - Anno scolastico 2011/2012 BANDO 2011 ATTENZIONE La scheda progettuale, divisa in una parte

Dettagli

PRODOTTO UVA DA VINO E PER TUTTI GLI ALTRI PRODOTTI,

PRODOTTO UVA DA VINO E PER TUTTI GLI ALTRI PRODOTTI, Strada dei mercati, 17 43126 Parma Tel.0521984996 Fax 0521950084 info@codiparma.it www.codiparma.it Oggetto: Campagna assicurativa 2015 Spett.le Socio, da quest anno le risorse finanziare sono reperite

Dettagli