16/06/2010 Il Resto del Carlino - Rimini Al vaglio 270 osservazioni giunte da ordini professionali e da privati cittadini

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "16/06/2010 Il Resto del Carlino - Rimini Al vaglio 270 osservazioni giunte da ordini professionali e da privati cittadini"

Transcript

1 CNOP - ORDINE DEGLI PSICOLOGI Rassegna Stampa del 16/06/2010 La proprietà intellettuale degli articoli è delle fonti (quotidiani o altro) specificate all'inizio degli stessi; ogni riproduzione totale o parziale del loro contenuto per fini che esulano da un utilizzo di Rassegna Stampa è compiuta sotto la responsabilità di chi la esegue; MIMESI s.r.l. declina ogni responsabilità derivante da un uso improprio dello strumento o comunque non conforme a quanto specificato nei contratti di adesione al servizio.

2 INDICE CONSIGLIO NAZIONALE DELL ORDINE DEGLI PSICOLOGI 16/06/2010 ItaliaOggi L'Antitrust: no a riforme anacroniste 6 PSICOLOGI E PSICOLOGIA 16/06/2010 La Repubblica - Nazionale IL SENSO DELL'UOMO PER L'INFELICITÀ 16/06/2010 La Stampa - BIELLA Un convegno racconta il bullismo "virtuale" 16/06/2010 Finanza e Mercati Empatia e influenza nel nuovo identikit 16/06/2010 Il Mattino - NAZIONALE Quell'amore che non aspetta: tabù maschile 16/06/2010 La Nazione - Umbria Addio studio, lo psicologo scende in strada RIFORMA DELLE PROFESSIONI 16/06/2010 Corriere della Sera - NAZIONALE «Libertà d'impresa, serve più concorrenza» 16/06/2010 Il Messaggero - Nazionale La difficile scelta del commercialista E chi paga gli errori? 16/06/2010 Il Resto del Carlino - Rimini Al vaglio 270 osservazioni giunte da ordini professionali e da privati cittadini 16/06/2010 La Nazione - Siena «La revisione degli strumenti urbanistici sarà l'occasione del confronto con tutti» 16/06/2010 Il Sole 24 Ore - NordOvest Patto sugli appalti con gli ingegneri 15/06/2010 Il Sole 24 Ore Sanita' «Serve un tavolo del dentale»

3 PUBBLICA AMMINISTRAZIONE ED ENTI PUBBLICI 16/06/2010 Il Sole 24 Ore Regioni contro la manovra 16/06/2010 La Stampa - NAZIONALE Costituzione usata come scusa 16/06/2010 Il Resto del Carlino - Ferrara Addio all'ex Borsa: Equitalia trasloca nel complesso ex Eridania 16/06/2010 Il Resto del Carlino - Nazionale «Meno soldi dallo Stato? Cassa integrazione per i dipendenti comunali» 15/06/2010 Avvenire - Milano «La manovra va rivista» 16/06/2010 Il Giorno - Lecco La manovra costa cara Via un milione e mezzo 16/06/2010 Il Tempo - Nazionale Le Regioni bocciano la manovra del governo 16/06/2010 ItaliaOggi Pec, ora la riforma tenta lo sprint UNIVERSITA 16/06/2010 Corriere della Sera - NAZIONALE Test sugli animali al Niguarda B. B. «manda» gli ispettori 16/06/2010 Il Sole 24 Ore «Del tutto ingiustificati i tagli all'università» 16/06/2010 La Repubblica - Torino L'ateneo a stelle e strisce (verdi) 16/06/2010 Il Messaggero - ROMA «In aula con decoro: né shorts, né scollature» 16/06/2010 Il Giornale - Nazionale L'Università Iulm è il vero polo d'eccellenza 16/06/2010 Il Giornale - Nazionale Università Liuc, master per neo ingegneri sul settore aeronautico

4 16/06/2010 Il Secolo XIX - Levante Ricercatori universitari, più vicino il ruolo di professori 16/06/2010 Il Sole 24 Ore - Roma Tor Vergata al top in ricerca 45 46

5 CONSIGLIO NAZIONALE DELL ORDINE DEGLI PSICOLOGI 1 articolo

6 16/06/2010 ItaliaOggi Pag. 32 (diffusione:88538, tiratura:156000) La relazione annuale dell'agcm L'Antitrust: no a riforme anacroniste Il garante torna a difendere quanto fatto per la concorrenza nei servizi No a riforme anacronistiche per le professioni. È il monito lanciato a governo e parlamento dal presidente dell'autorità garante della concorrenza e del mercato, Antonio Catricalà, nel corso della presentazione della relazione annuale dall'antitrust, che si è svolta ieri alla camera dei deputati. «Le prestazioni professionali», ha detto, «rappresentano una parte importante dei servizi forniti a consumatori e imprese e, in termini di costi, una voce particolarmente incisiva, da non aggravare con riforme anacronistiche». Evidente il richiamo al testo di riordino della professione forense, in discussione al senato, contro il quale già l'autorità si era scagliata nel settembre Quando ha formulato alcune osservazioni in merito alla «portata anticoncorrenziale di talune previsioni della proposta di riforma della professione forense del luglio 2009, contenuta nel testo (AS 601) adottato dal comitato ristretto costituito presso la commissione Giustizia del senato in data 14/7/2009». Ma nella relazione annuale sono riepilogati anche gli interventi dell'autorità nei confronti degli ordini professionali nel corso del Ecco i principali.procedimenti istruttori. Nel giugno 2009, l'autorità ha avviato un procedimento istruttorio nei confronti del consiglio dell'ordine degli avvocati di Brescia, a seguito della denuncia presentata da due avvocati iscritti all'ordine degli avvocati di Milano, i quali sono stati sanzionati con un provvedimento disciplinare di censura da parte del consiglio dell'ordine degli avvocati di Brescia relativo alla presunta contrarietà alla deontologia forense di alcuni aspetti dell'iniziativa Alt (Assistenza legale per tutti). Che prevedeva l'apertura di un ufficio direttamente affacciato sulla strada alla cui porta di ingresso era applicata, a caratteri vistosi, una scritta recante l'indicazione «prima consulenza gratuita». Nel dicembre 2009, l'autorità ha concluso invece un'istruttoria avviata nei confronti del consiglio nazionale dell'ordine degli psicologi, avviata perché nel codice deontologico si continuavano a prevedere, con riferimento alla determinazione del compenso professionale, alcune disposizioni in tema di tariffa professionale non in linea con i contenuti della riforma Bersani. L'Agcm ha accettato gli impegni del consiglio nazionale. L'Agcm ha poi avviato nel maggio 2009 un'istruttoria nei confronti del consiglio nazionale dei geologi (intesa restrittiva della concorrenza) e, nell'ottobre 2009 ha concluso un'istruttoria nei confronti dell'ordine dei medici chirurghi e degli odontoiatri della provincia di Bolzano accertando un'intesa restrittiva della concorrenza nel mercato dell'erogazione dei servizi odontoiatrici.pareri e osservazioni. Nel maggio 2009, l'autorità, a seguito di una richiesta presentata dall'azienda territoriale per l'edilizia residenziale di Udine, ha formulato (ai sensi dell'art. 22 della legge n. 287/90) un parere in merito all'applicabilità ai notai dell'art. 2 del decreto Bersani, che, tra l'altro, ha abrogato le tariffe minime professionali. L'Autorità ha chiarito che la disposizione trova applicazione anche per le prestazioni professionali notarili, richiamando l'indagine conoscitiva sugli ordini professionali conclusa nel gennaio Nel settembre 2009, invece, l'autorità ha formulato alcune osservazioni al parlamento e al governo in merito alle distorsioni della concorrenza derivanti da talune disposizioni della legge 11 gennaio 1979, n. 12 («Norme per l'ordinamento della professione di consulente del lavoro»), e successive modificazioni, nei mercati dei servizi di consulenza del lavoro e dei servizi informatici di elaborazione dati per la gestione e l'amministrazione del personale. CONSIGLIO NAZIONALE DELL ORDINE DEGLI PSICOLOGI - Rassegna Stampa 16/06/2010 6

7 PSICOLOGI E PSICOLOGIA 5 articoli

8 16/06/2010 La Repubblica - Ed. nazionale Pag. 58 (tiratura:710716) R2 CULTURA Esce un libro sul tema: da Borgna a Boncinelli, studiosi a confronto IL SENSO DELL'UOMO PER L'INFELICITÀ Non stare bene è una condizione naturale e come cura non bastano i farmaci: per sentirci meglio abbiamo bisogno di relazioni affettive e sentimenti UMBERTO GALIMBERTI Se so che devo morire non capisco perché devo essere felice. La differenza tra l'uomo e l'animale sta tutta in questa consapevolezza, per cui l'infelicitàè l'elemento costitutivo della condizione umana, che un tempo le religioni e oggi le psicoterapie o i ritrovati farmacologici cercano inutilmente di narcotizzare. Ma si può davvero pensare di reperire la felicità attraverso la negazione del tratto caratteristico della condizione umana? E allora, come scrive opportunamente Edoardo Boncinelli in Perché siamo infelici (Einaudi, pagg. 184, euro 14): "L'infelicità non è un accidente, è un destino". Oltre a Boncinelli, che affronta il problema dal punto di vista genetico, il libro ospita gli interventi di eminenti psichiatri e psicoanalisti quali Maurizio Andolfi, Vittorino Andreoli, Eugenio Borgna, Bruno Callieri e Paolo Crepet che cura questa raccolta dei saggi, il cui intento è di smascherare i falsi rimedi che ogni giorno ci vengono proposti da quanti traggono profitto dall'infelicità diffusa, per vendere quelle che già Eschilo chiamava "cieche speranze ( thuphlás elpídas )". Con la chiarezza dello scienziato che non si fa incantare dalle cieche speranze, Boncinelli ci avverte che la natura ci genera per la continuità della specie e non per la felicità dell'individuo. Ma affinché gli individui non si demotivino una volta raggiunta questa consapevolezza, la natura provvede a quella serie di inganni che sono i desideri dell'individuo, i suoi progetti, i suoi investimenti, i suoi entusiasmi, particolarmente vividi nell'età giovanile che è poi la stagione più feconda per la generazione. "Resisteremmo infatti fino all'età riproduttiva - il traguardo che interessa alla natura - se non avessimo questa sorta di imbroglio da bambini, che non ci fa vedere perfettamente le asperità del mondo?" - si domanda Boncinelli e risponde: "Sono sicuro di no. Abbiamo una fase transitoria, ma lunga, di minore lucidità e ringraziamo Iddio. Altrimenti sono convinto che molta gente abbandonerebbe questo mondo ben prima della morte naturale" A questa infelicità di base, che possiamo chiamare "biologica" se ne aggiunge una "culturale", determinata dal fatto che l'individuo promuove desideri, progetti, investimenti che, scrive sempre Boncinelli, sono "una molla alla base di tutta la civiltà e di tutta l'evoluzione culturale, ma anche una palla al piede, uno sconforto, uno sconcerto, un amplificare l'infelicità su tutta la vita", perché i nostri desideri sono quasi sempre sproporzionati alla nostra capacità di realizzazione, e lo scarto tra il desiderio e la sua realizzazione è la fonte di una nuova infelicità. Su questo tema ritornano le bellissime pagine di Eugenio Borgna che, dopo aver esaminato tutte le forme patologiche di felicità e di infelicità, e i rimedi farmacologici che attutiscono i sintomi ma non danno un orizzonte di senso, affonda radicalmente lo sguardo sulla condizione tragica dell'uomo che non può vivere senza una produzione di senso, in vista della morte che è l'implosione di ogni senso. Colta nella sua dimensione abissale, questa infelicità non è curabile con i farmaci, ma è possibile attenuarla attraverso un'intensificazione delle relazioni interpersonali, da quelle affettive a quelle di cura, recuperando quel tratto costitutivo dell'essenza dell'uomo che la natura prevede come "animale sociale". Ma che tipo di società è quella che ci circonda? Una società che ci riempie di oggetti da consumare, scrive Paolo Crepet, che stanno al posto di relazioni mancate. Una società che misura la felicità sui redditi invece che sulla circolazione dei sentimenti, fino al punto, sempre in nome dei redditi, di fare dell'infelicità un businnes. Infatti, scrive Crepet: "assistenti sociali, religiosi, psicologi, psicoterapeuti, psichiatri, filosofi, organizzazioni di volontariato, farmacologi, perfino le prostitute vedrebbero i loro ricavi ridursi se, d'un colpo o per magia, la maggior parte degli infelici cessassero di esserlo". Per non parlare poi del controllo sociale che trae un indiscutibile vantaggio dall'infelicità: "perché è più facile controllare persone rassegnatee impotenti, piuttosto PSICOLOGI E PSICOLOGIA - Rassegna Stampa 16/06/2010 8

9 16/06/2010 La Repubblica - Ed. nazionale Pag. 58 (tiratura:710716) che vitali e ideative". Sull'infelicità collettiva vivono anche le religioni che "promettono una felicità post mortem ", garantendosi in tal modo la sopportazione dell'infelicità su questa terra, fino a indurre a vivere i momenti di felicità con un mal celato senso di colpa, perché assaporare la felicità su questa terra potrebbe ridurre la fede nell'al di là. Ma, osserva opportunamente Crepet, non meno insidioso è il messaggio sotteso a ogni forma di pubblicità che, per invitarci a consumare, ci dice Life is now (la vita è adesso). E se la religione si alimenta di infelicità proiettando la felicità in un altro mondo, la cultura del nostra società, concentrandosi sul presente, esclude che il futuro della vita individuale e sociale possa essere migliore di quello attuale. Ma se questa è la condizione umana, non è che per vivere bisogna frequentare e almeno in parte corteggiare la nostra follia? Questo è il messaggio dello psichiatra Vittorino Andreoli secondo il quale: "Per vivere bisogna essere fuori dalla realtà, essere dunque come i folli che l'hanno dimenticata, per poter sopportare di stare al mondo e di continuare a essere uomini, uomini senza senso, perché di fatto la condizione umana non ne ha alcuno". Foto: IL LIBRO "Perché siamo infelici" (Einaudi Stile libero) a cura di Crepet PSICOLOGI E PSICOLOGIA - Rassegna Stampa 16/06/2010 9

10 16/06/2010 La Stampa - Biella Pag. 75 (diffusione:309253, tiratura:418328) CIGLIANO. STASERA NEL SALONE INCONTRI Un convegno racconta il bullismo "virtuale" I giovani e il bullismo sia virtuale che reale: questi i termini del progetto «Sicurezza integrata» organizzato dal Comune di Cigliano e dalla ditta Campuslab, i cui risultati saranno presentati questa sera, alle 21, nel salone Incontri in piazza Don Lorenzetti. «Durante questi incontri tra studenti e psicologi avvenuti durante l'anno scolastico - spiega il primo cittadino Giovanni Corgnati - siamo arrivati a considerazioni importanti legate anche ad Internet che deve essere sempre tenuto sotto controllo affinchè i giovani non cadano nelle sue pericolose trappole». L'iniziativa, che ha coinvolto oltre Cigliano anche i vicini paesi di Tronzano e Bianzè, ha permesso agli psicologi di trattare con gli studenti il delicato tema del bullismo. Il convegno di questa sera, dal titolo «Dal reale al virtuale-bullismo, cyberbullismo e trappole internet», sarà l'occasione per evidenziare quali possano essere le influenze delle nuove tecnologie sui giovani. «La serataconclude il sindaco - sarà anche un utile momento di confronto con i genitori, che spesso sono all'oscuro delle problematiche comportamentali delle nuove generazioni sempre più a contatto con un mondo e una realtà "virtuale"». PSICOLOGI E PSICOLOGIA - Rassegna Stampa 16/06/

11 16/06/2010 Finanza e Mercati Pag. 18 (diffusione:21000, tiratura:267600) Empatia e influenza nel nuovo identikit Il direttore del personale «ideale» è un professionista capace di costruire forti reti relazionali e di implementare azioni di sviluppo delle risorse umane, non limitandosi al controllo e al contenimento dei loro costi: un individuo empatico, di mente aperta, dotato di valori orientati al servizio e alla dimensione economica. In sintesi, un manager in grado di influenzare i suoi interlocutori e trovare il consenso alla validità delle sue proposte. È questo l'identikit del responsabile delle risorse umane tracciato da Cornerstone Institute, la divisione del Gruppo internazionale Cornerstone che si occupa di sviluppo organizzativo, araverso la ricerca intitolata «Il professionista HR: il futuro della nostra identità professionale», condotta in collaborazione con l'aidp (Associazione italiana per la direzione del personale) e con il supporto della cattedra di pedagogia sociale e del lavoro dell'università degli Studi Roma Tre. Dai risultati della ricerca, condotta su un campione di oltre 130 soggetti appartenenti ad altrettante aziende presenti su tutto il territorio italiano, è stato rilevato che, nella maggior parte dei casi, l'hr Manager presenta, però, skills e doti personali ben diverse: è più orientato ai valori di potere e competenza piuttosto che di servizio e di supporto; mostra una mente sistematica e intuitiva; è sì un «problem solver», ma non è sempre attento alla visione globale e strategica d'impresa. Dal confronto tra il modello ideale e la realtà, si evince che le donne e i professionisti che operano all'interno di aziende di servizi sono più vicini al profilo atteso. Di contro, i manager del Nord Ovest e quelli di aziende con oltre mille dipendenti appaiono meno vicini al prototipo delineato. «Oggi, per rispondere alle esigenze delle aziende moderne - sostiene Gianni Perri, Managing Partner di Cornerstone Italia - l'hr Manager deve essere una persona sempre più dotata di caratteristiche personali in linea con quelle indicate dalla ricerca, e non più meramente un tecnocrate della contrattazione e della gestione dei costi del personale. A capo dell'area Risorse umane occorre inserire una persona che sappia curare l'attivazione delle potenzialità dei dipendenti coerentemente con le strategie aziendali e che adotti uno stile empatico e influenzante. Una persona - conclude Perri - che sia in grado di coinvolgere il management nell'attivazione di progetti di sviluppo che ridefiniscano in termini di engagement il contratto psicologico tra l'azienda e le sue risorse, dando sì per acquisite quelle peculiarità proprie del suo profilo tradizionale, come la determinazione e l'abilità di negoziazione ma integrate da quelle caratteristiche del profilo atteso fino a oggi considerate non così importanti». Ai responsabili HR del terzo millennio si chiede di favorire la «firma» di un contratto psicologico tra l'azienda e i suoi dipendenti: la realtà è ancora distante dal profilo ideale PSICOLOGI E PSICOLOGIA - Rassegna Stampa 16/06/

12 16/06/2010 Il Mattino - Ed. nazionale Pag. 12 (diffusione:79573, tiratura:108314) Quell'amore che non aspetta: tabù maschile L'eiaculazione precoce è la prima disfunzione sessuale degli uomini Donatella Trotta SARÀ l'epoca delle «passioni tristi». Sarà la cosiddetta civiltà della simultaneità, con le sue ansie da prestazione (in tutti i campi, e in tutti i sensi). O magari l'inseguimento ossessivo di un'armonia perduta nell'ebbrezza, non sempre naturale, di un eccesso di velocità che induce alcuni pensatori illuminati a rilanciare l'elogio della lentezza. Oppure - chissà sarà pure l'onda lunga della rivoluzione sessuale degli anni Sessanta, con una (sedicente) liberazione ed emancipazione femminile che ha intimidito schiere di maschietti detronizzati, almeno in camera da letto, da donne sempre più esigenti, autonome e insofferenti alle scarse prestazioni del partner. Di fatto, gli scienziati lanciano un allarme: l'eiaculazione precoce è oggi la disfunzione sessuale maschile maggiormente diffusa in Italia (ma la tendenza è internazionale). Più diffusa della disfunzione erettile (impotenza), checoinvolge il 12% della popolazione maschile (circa 3 milioni di uomini). Nel Bel Paese, patria di latin lover un tem pò assai contesi, soffre infarti di eciaculazione precoce (EP, nel gergo medico) un italiano su quattro. Un disturbo (curabile) che può presentarsi in forma «primaria», o lifelong, oppure in «Jprma secondaria», ossia dipendente da altri fattori oltre a quelli psicologici (a torto ritenuti unica causa): tra i quali, problemi fisici e organici come alcune patologie uro-andrologiche, endocrine, neurologiche e anche tossicodipendenze. Ma se ne parla poco. Per vergogna. Per imbarazzo. Per pudore. E a non trovare "le parole per dirlo", quel disagio, è il 70% degli uomini contro il 64% che invece affronta con meno riluttanza il problema della propria disfunzione erettile, o il 57% che non fa mistero del calo del desiderio. Basta scorrere i dati di una recente indagine dell'istituto di ricerca Gfk Eurisko {La vita sessuale e il fenomeno dell'eiaculazione Precoce in Italia: una lettura socioculturale) per rendersene conto: l'ep è il tabù dei maschi e delle loro compagne. È il grande "convitato di pietra" tra lui, lei e il medico. È il fantasma rimosso da logiche di struzzo. Il 28% appena degli uomini manifesta una conoscenza spontanea; il 95%, cioè nove uomini su dieci, invece, riconosce l'ep come problema solo se viene menzionato in modo esplicito, attraverso una informazione guidata> È nato da queste esigenze comunicati ve un libro ai confini tra narrativa e divul gazione scientifica, «Quando l'amore non aspetta», con un sottotìtolo altrettanto evocativo: «Storie di uomini e passione: come ritrovare il controllo del piacere» (Sperling & Kupfer, pagg. 176, euro 18.50). A scriverlo, a quattro mani, è un noto urologo napoletano, Vincenzo Mirone, luminare dell'andrologia, con una sceneggiatrice, attrice e regista, Simona Izzo, avvezza ad affrontare tematiche legate ai rapporti di. coppia sin dal suo romanzo di esordio, Diario di una donna che tradisce, sull'amore al femminile. Qui l'amore, come in un bel libro della compianta Marisa Rusconi, è declinato al plurale maschile. Con casi clinici spiegati con chiarezza dal medico e storie di vita vissuta trasfigurati, in sei brevi racconti della Izzo, in emozioni, con un'alternanza di informazione e intrattenimento (infotainment) su un problema che è insieme scientifico, culturale e sociale. Non a caso, per sensibilizzare su una corretta informazione medico-scientifica con un linguaggio alla portata dei non addetti ai lavori, tre società scientifiche (la Sia, la Siams, e la Siu) hanno creato un sito - che in un solo un anno di vita ha registrato 400mila contarti, con 2 milioni di pagine lette. Cifre eloquenti, che adombrano un bisogno sommerso di risposte a domande che ruotano intomo a un problema che non è soltanto un fatto edonistico, di piacere negato o menomato, ma investe tutta la sfera sessuale e riproduttiva. Problemi di infertilità di coppia inclusi. E mentre lo spam della posta elettronica dei pc continua a riempirsi di improbabi li offerte farmaceutiche, ed è in arrivo addirittura uno spray contro il sesso «Speedy Gonzales» annunciato a San Francisco nell'annuale Meeting degli urologi americani, viene da chiedersi se, corretta educazione sessuale a parte, nell'attuale aumento di violenze su donne e bambini non sia opportuno tornare «a scuola di sentimenti», come suggerisce un bel libro del filosofo Giuseppe Ferrara. Per rilanciare anche un'alfabetizzazione emotiva e un'educazione sentimentale all'affettività e alle relazioni autentiche. Paritarie. Rispettose. Sin da piccoli: perché «la democrazia comincia a due», ricorda la filosofa Luce Irigaray. PSICOLOGI E PSICOLOGIA - Rassegna Stampa 16/06/

13 16/06/2010 Il Mattino - Ed. nazionale Pag. 12 (diffusione:79573, tiratura:108314) II fenomeno Riguarda un italiano su quattro La scheda 4 milioni 3 milioni e 500 mila tra i 18 e 55 anni tra i 18 e 70 anni ArfeA-CENTIMETRI Fonte: Indagine GfK Eurisko Attualmente in terapia Lo riconoscono come un problema La mancanza di controllo del riflesso eiaculatorio 600 mila persone È una disfunzione sessuale maschile che comporta la scarsa capacità dell'uomo di controllare il momento dell'eiaculazione Si manifesta se coesistono tre elementi Lajnaggior parte non conosce a fondo il problema, ritenendolo un fatto psicologico e trascurando le cause congenite e organiche Un tempo breve di eiaculazione disagio generato da questa condizione su entrambi i partner della coppia ^ ^ ^ ^ ^ solo se viene W^ ^ ^ menzionato 9 5 % I in modo esplicito Foto: Sesso Una scena del film «Un bicchiere di rabbia» del brasiliano Aluizio Abranches Foto: La campagna Foto: Contro i rapporti «speedy Gonzales» tre società scientifiche in campo PSICOLOGI E PSICOLOGIA - Rassegna Stampa 16/06/

14 16/06/2010 La Nazione - Umbria Pag. 18 (tiratura:176177) Addio studio, lo psicologo scende in strada La «missione» del dottor Pieri: insegnare a giovani e anziani l'educazione ai sentimenti PATRIZIA PEPPOLONI di PATRIZIA PEPPOLONI - FOLIGNO - UN PO' PATCH Adams un po' «angelo-on the road». Il dottor Stefano Pieri (nella foto), psicologo e psicoterapeuta, un bel giorno di quasi dieci anni fa ha deciso di uscire dal suo studio, si è messo un cappellino con la visiera, abiti casual, persino i jeans strappati ed è diventato Steve, lo «psicologo della strada», deciso ad andare incontro a chi ha ferite della mente da sanare o problemi della sfera emotiva da risolvere o evitare. Un lavoro che ha coinvolto subito le scuole, con una sorta di educazione all'affettività e alla conoscenza di se stessi che assume una valenza preventiva rispetto all'insorgenza di deleterie dipendenze (che siano da sostanze come alcol o droga o affettive). E in questi quasi dieci anni di incontri, corsi e seminari, Steve ha avuto modo di raggiungere, in Umbria e anche fuori regione circa 6-7mila ragazzi. Ma il lavoro dello psicologo della strada è a tutto tondo, arriva anche alle coppie («che oggi sono il vero punto debole», dice), e agli anziani, ai quali consiglia caldamente di «smettere di vivere di ricordi». Dottor Pieri, come nasce Steve, lo psicologo della strada? «E' nato dalla constatazione che il numero di persone che si rivolgono agli specialisti, rispetto a coloro che ne avrebbero bisogno, per un lavoro terapeutico ma anche semplicemente per sostegno e supporto, è bassissimo. Arrivare nello studio di uno psicologo significa aver già acquisito una consapevolezza ma molta gente questa consapevolezza non ce l'ha e allora bisogna andar loro incontro, fornendo le chiavi di accesso alla soluzione dei propri problemi». Com'è andata la sua ultima iniziativa, a Gualdo Cattaneo, l'«incontro verso l'amore»? «Bene, questo progetto psicopedagogico, sostenuto dall'amministrazione comunale, si è articolato in tre conferenze rivolte ai giovani di età compresa tra i 14 ed il 25 anni, ai loro genitori e parenti ed anche a chi i 25 anni li ha superati. Ho affrontato un tema a cui tengo molto, quello delle dipendenze, concentrandomi in primo luogo su quelle da alcol e droga ma anche sulla dipendenza affettiva, che ritengo la causa della maggior parte delle difficoltà psicologiche che emergono. Vede, in un ragazzo se non funziona l'aspetto emotivo-affettivo rischia di non funzionare neanche quello cognitivo. Ecco allora la grande importanza di parlare di sentimenti anche a scuola». Dunque le dipendenze sono il nemico numero uno? «Io ho individuato tre termini: distacco, cambiamento, crescita, correlati tra di loro e importanti per la maturazione dell'individuo. L'acquisizione dell'autonomia genera autostima e permette di non dipendere. Anche nei ragazzi a volte succede che scappano da una dipendenza affettiva familiare e poi cadono preda di altre dipendenze, come la droga». Dove ha svolto fino ad ora la sua attività? «In Umbria in molte città. Sono partito da Orvieto, poi Todi e poi Massa Martana, Terni, Perugia, Marsciano, Deruta e altri comuni. Ho fatto progetti nel Lazio e ora ho in cantiere iniziative in Veneto, anche con gli anziani». Qual è la maggiore emergenza del momento? «Le coppie. Il problema è che non c'è un grado di comunicazione tale da riconoscere le affinità. Spesso proiettiamo nell'altro i nostri desideri e non arriviamo al significato profondo del suo essere o anche a capire la percezione che ha di noi. Oggi sempre più spesso si ha una coppia muta, in cui gli individui parlano ma non comunicano» I suoi progetti finiscono sempre con un concerto... «Sì, di solito festeggiamo in musica e sul palco salgo io in 'versione Steve' e gli Psycho, un gruppo formato da altri bravi professionisti. Io faccio anche i testi delle canzoni, che diventano un po' la sintesi di quanto detto ai seminari. Abbiamo avuto anche delle belle collaborazioni, per esempio Alex Britti, che è un nostro sostenitore e che ci ha regalato la sua chitarra e ha anche arrangiato qualche brano per noi». Progetti per il futuro? «Se la Regione confermerà l'attenzione che ci ha anticipato dovremmo partire con «Il vino per amare», dove ci sarò io, un medico patologo e degli enologi, per una corretta educazione al bere». PSICOLOGI E PSICOLOGIA - Rassegna Stampa 16/06/

15 RIFORMA DELLE PROFESSIONI 6 articoli

16 16/06/2010 Corriere della Sera - Ed. nazionale Pag. 31 (diffusione:619980, tiratura:779916) Il Garante Antitrust «Bisogna evitare riforme anacronistiche degli ordini professionali, non aggraviamo i consumatori» «Libertà d'impresa, serve più concorrenza» Catricalà: giusto modificare la Costituzione. Sistema finanziario, troppi intrecci I settori Critiche ai settori di autostrade, aeroporti e servizi postali, dove il mercato resta limitato Roberto Bagnoli ROMA - L'Antitrust «accoglie con favore la volontà del governo di aprire una nuova stagione di liberalizzazioni e ben vengano le riforme costituzionali utili al fine». Il garante della concorrenza e del mercato Antonio Catricalà, nella sua relazione annuale presentata come sempre alla Camera, condivide anche la «necessità di anticiparne gli effetti con una legge ordinaria che garantisca a chiunque il diritto di intraprendere senza oneri burocratici». Ma subito dopo, con una certa ironia, rileva «l'urgenza di consentire alle imprese esistenti di crescere e produrre ricchezza». E dunque, «senza ulteriori indugi - continua Catricalà - va riformato il contesto di mercato oggi ostile al pieno esercizio dell'iniziativa economica». Insomma vanno bene le parole e gli annunci ma è il momento di passare ai fatti. E il Garante ricorda che il disegno governativo sulla legge annuale della concorrenza, pur essendo scaduto, non è stato ancora presentato. «Negli ultimi mesi - osserva il Garante - abbiamo denunciato più volte che la primavera delle liberalizzazioni si era prematuramente interrotta e il percorso riformatore procedeva con eccessiva lentezza». Catricalà chiede al governo di rompere gli indugi e di introdurre massicce dosi di concorrenza. Gli esempi fatti sono molti e descritti senza tanti complimenti. Come i servizi pubblici che, nonostante tutto, restano «saldamente in mano alle ex municipalizzate». Come le banche, dove i «nostri ripetuti appelli ad una legislazione di principi sulla governance sono rimasti inascoltati». «Gliene abbiamo dette di tutti i colori», ha poi detto Catricalà a margine della relazione. Come gli ordini professionali dove il Garante si augura che il settore alla fine non aggravi consumatori e imprese con «riforme anacronistiche». E ancora ecco il caso della sanità che non «può essere considerato l'albero della cuccagna». Lo sceriffo del mercato bacchetta anche il settore autostradale, aeroportuale, delle Poste e dei trasporti dove l'affermazione della concorrenza tarda ad arrivare. Anche la televisione verrà analizzata ed entro la fine dell'anno verrà resa nota una indagine conoscitiva per aggiornare i dati del 2004 «alla luce delle nuove modalità trasmissive e della crescente competizione con telefonia mobile e internet». Il faro Antitrust si è acceso anche sulle pubblicità occulte cresciute nel corso del «Spiace dover constatare - si legge a pagina 12 - che in questa pratica sono cadute anche le maggiori emittenti televisive». Quindi Rai e Mediaset. Per Linda Lanzillotta, ex Pd ora con Rutelli, quello dipinto da Catricalà «è un quadro allarmante, si assiste a una restaurazione dei monopoli pubblici e privati». Benedetto Della Vedova, ex radicale ora Pdl, rileva come sia «importantissimo l'invito di Catricalà a presentare alle Camere la legge sulla concorrenza» finita in un cassetto dopo il caso Scajola. Per Raffaello Vignali (Pdl) sono «sacrosante» le parole del garante quando si occupa delle Pmi e di tutte le angherie costrette a subire dalle grandi aziende e dalla pubblica amministrazione. RIPRODUZIONE RISERVATA I nodi L'articolo 41 L'Antitrust apre alla modifica degli articoli 41 e 118 della Carta ipotizzati dal governo per favorire la libertà d'impresa e chiede subito il ddl sulla concorrenza Tutor Il Garante propone di allargare il raggio del proprio intervento alla tutela delle Pmi per ridurre i ritardi nei pagamenti Banche Per Catricalà nel credito vanno eliminati gli eccessivi intrecci azionari e personali tra imprese solo apparentemente concorrenti RIFORMA DELLE PROFESSIONI - Rassegna Stampa 16/06/

17 16/06/2010 Corriere della Sera - Ed. nazionale Pag. 31 (diffusione:619980, tiratura:779916) Foto: Garante Antonio Catricalà presidente dell'autorità garante della Concorrenza RIFORMA DELLE PROFESSIONI - Rassegna Stampa 16/06/

18 16/06/2010 Il Messaggero - Ed. nazionale Pag. 20 (diffusione:210842, tiratura:295190) di OLIVIERO FRANCESCHI La difficile scelta del commercialista E chi paga gli errori? NEL GRANDE labirinto fiscale che percorriamo quasi quotidianamente non è insolito inciampare in una svista, dimenticare una data importante o saltare un adempimento: per questo molte persone affidano i propri conti a dei professionisti. Ma scegliere un professionista "adatto", primo passo verso la tranquillità, non è sempre facile. Verificate sempre che questo sia regolarmente iscritto ad un Albo professionale, controllando anche sui siti internet dei vari ordini professionali. Gli ordini vigilano sul comportamento dei propri iscritti e in casi estremi possono anche radiare dall'albo il professionista "scorretto". Che fare, allora, quando si riceve una multa dal fisco per una "distrazione" del proprio commercialista? Generalmente, il professionista ha una propria assicurazione di responsabilità civile che lo tutela dalle richieste di risarcimento da parte del cliente: sanzioni e multe di natura fiscale, perdite patrimoniali per inadempienza ai doveri professionali, negligenza, imperizia durante lo svolgimento dell'attività e così via. Appurato, quindi, che l'errore è del professionista e valutata l'entità del danno (solitamente sono le sanzioni), non dovrebbero esserci problemi a raggiungere un accordo. Il consulente, riconosciuta la colpa e ricevuta la richiesta di risarcimento da parte del cliente, attiverà la procedura di risarcimento con l'assicurazione. Se la multa è di lieve entità, e quindi non vale la pena "aprire un sinistro" con l'assicurazione (spesso c'è una franchigia), solitamente il professionista si fa carico del pagamento della sanzione. Ovviamente, le imposte richieste dal fisco restano a carico del cliente: se l'errore non fosse stato commesso, infatti, le avrebbe pagate comunque. RIFORMA DELLE PROFESSIONI - Rassegna Stampa 16/06/

19 16/06/2010 Il Resto del Carlino - Rimini Pag. 19 (tiratura:206221) IL RUE IN COMMISSIONE Al vaglio 270 osservazioni giunte da ordini professionali e da privati cittadini VILLA Del bianco a Misano ha riaperto le porte dopo il periodo di chiusura seguente la fine dell'esperienza del centro diurno per anziani. Da lunedì la villa donata al Comune decenni fa, ospita ragazzi autistici che vengono seguiti grazie anche un vero progetto che sta coinvolgendo medici e professionalità. Lo scorso fine settimana si è tenuto un pic nic particolare. Si sono date appuntamento le famiglie, con mamma e papà che hanno portato i figli. Un primo momento per conoscersi e avviare il progetto. Per i mesi estivi, la villa diventerà la casa dove quindici, al massimo venti ragazzi potranno stare assieme. Non si tratta di un luogo dove lasciare i ragazzi in attesa di andarli a riprendere la sera. Nulla di tutto questo. Il progetto è ben più ampio e mette assieme gli aspetti educativi e quelli tecnico scientifici, ed ha valenza provinciale. Gli ospiti, infatti, giungono da tutta la provincia. A collaborare sono il Comune di Misano, la Fondazione Del Bianco, l'ausl e l'associazione Rimini autismo. Oltre a seguire i ragazzi, il centro estivo a villa Del Bianco sarà occasione per formare professionalità mediche. Un'opportunità che valica non solo i confini comunali, ma anche quelli provinciali, tanto è vero, ammettono in municipio, che sono arrivate richieste di adesioni anche dai distretti di Pesaro e Forlì, che tuttavia non è stato possibile accogliere. RIFORMA DELLE PROFESSIONI - Rassegna Stampa 16/06/

20 16/06/2010 La Nazione - Siena Pag. 11 (tiratura:176177) LA REPLICA DEL SINDACO «La revisione degli strumenti urbanistici sarà l'occasione del confronto con tutti» «LE OSSERVAZIONI degli Ordini professionali rispecchiano le linee di indirizzo approvate dal consiglio comunale il 25 febbraio scorso». Il sindaco Coccheri entra nel merito della questione sollevata dagli Ordini professionali sulle aree di pregio. «Abbiamo sempre dichiarato - aggiunge - che è nostro obiettivo avviare la revisione degli strumenti urbanistici e che sarà quella la sede per parlare di vincolo paesistico. Il contenuto della nota dagli Ordini professionali va in questa stessa direzione, che è quella stabilita dal consiglio, che ha approvato un documento per la gestione partecipata dell'avvio della fase dei nuovi strumenti urbanistici e per l'apposizione del vincolo paesaggistico». «La revisione degli strumenti urbanistici - conclude Coccheri - compresa la tutela paesistica, sarà improntata al confronto con ogni parte della città. Ma politica e settori della società coinvolti dovranno avere ruoli ben distinti». Image: /foto/8437.jpg RIFORMA DELLE PROFESSIONI - Rassegna Stampa 16/06/

INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24

INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24 25 ottobre 2013 INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24 Audio da min. 12:00 a 20:45 su http://www.radio24.ilsole24ore.com/player.php?channel=2&idprogramma=focuseconomia&date=2013-10-25&idpuntata=gslaqfoox,

Dettagli

STUDIO CONOSCITIVO LA CONSAPEVOLEZZA DELLE GIOVANI MILANESI RISPETTO ALLE MALATTIE SESSUALMENTE TRASMISSIBILI

STUDIO CONOSCITIVO LA CONSAPEVOLEZZA DELLE GIOVANI MILANESI RISPETTO ALLE MALATTIE SESSUALMENTE TRASMISSIBILI STUDIO CONOSCITIVO LA CONSAPEVOLEZZA DELLE GIOVANI MILANESI RISPETTO ALLE MALATTIE SESSUALMENTE TRASMISSIBILI Sintesi dei risultati di ricerca Preparata per O.N.Da Milano, 20 gennaio 2011 SCENARIO E OBIETTIVI

Dettagli

Sostenere i disabili e le loro famiglie nella costruzione di prospettive di vita autonoma (dopo di noi)

Sostenere i disabili e le loro famiglie nella costruzione di prospettive di vita autonoma (dopo di noi) Sostenere i Il problema I temi che si definiscono dopo di noi legati alle potenzialità e autonoma dei disabili - hanno un impatto sociale estremamente rilevante. In primo luogo va sottolineato che, per

Dettagli

Dott.ssa GIULIA CANDIANI. (Coordinatore Settore Sanità Associazione Altroconsumo)

Dott.ssa GIULIA CANDIANI. (Coordinatore Settore Sanità Associazione Altroconsumo) Dott.ssa GIULIA CANDIANI (Coordinatore Settore Sanità Associazione Altroconsumo) Innanzitutto due parole di presentazione: Altroconsumo è una associazione indipendente di consumatori, in cui io lavoro

Dettagli

quindi la Federazione dei trasporti Astra, Federambiente e FederUtility.

quindi la Federazione dei trasporti Astra, Federambiente e FederUtility. Giancarlo CREMONESI (Presidente nazionale di Confservizi) Buonasera. Confservizi Industria rappresenta le tre federazioni di Servizi Pubblici Locali industriali, quindi la Federazione dei trasporti Astra,

Dettagli

RASSEGNA STAMPA. A cura di Gian Piero Di Folco uff.stampa.difolco@farmacap.it

RASSEGNA STAMPA. A cura di Gian Piero Di Folco uff.stampa.difolco@farmacap.it RASSEGNA STAMPA A cura di Gian Piero Di Folco uff.stampa.difolco@farmacap.it ! "! # $ % & # Medici e responsabilità professionale. Quasi nove su dieci già assicurati. Ma le polizze non fanno stare comunque

Dettagli

È un sistema composto di interessi generali e di interessi di parte e di tanto altro ancora.

È un sistema composto di interessi generali e di interessi di parte e di tanto altro ancora. Dieci anni di sanità in Puglia 19 maggio 2011 Brindisi di Emilio Gianicolo È arduo il compito di mostrare in poche righe punti di forza e punti di debolezza di un sistema sanitario in confronto ai sistemi

Dettagli

LA SCUOLA COME RISORSA EDUCATIVA PER AFFRONTARE UN CAMBIAMENTO Patrizia Orsini. Premessa

LA SCUOLA COME RISORSA EDUCATIVA PER AFFRONTARE UN CAMBIAMENTO Patrizia Orsini. Premessa Convegno Nazionale La Mediazione familiare, una risorsa per genitori e bambini nella separazione Bologna, 1 e 2 dicembre 2006 LA SCUOLA COME RISORSA EDUCATIVA PER AFFRONTARE UN CAMBIAMENTO Patrizia Orsini

Dettagli

SEMINARIO QUANDO LA SCUOLA INCONTRA L AZIENDA. Seminario 3 ottobre IIS TASSARA-GHISLANDI BRENO

SEMINARIO QUANDO LA SCUOLA INCONTRA L AZIENDA. Seminario 3 ottobre IIS TASSARA-GHISLANDI BRENO SEMINARIO QUANDO LA SCUOLA INCONTRA L AZIENDA Seminario 3 ottobre IIS TASSARA-GHISLANDI BRENO Valentina Aprea Assessore all istruzione, formazione e lavoro NOTA di contesto: la scuola attiva da anni un

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE. d iniziativa del deputato PECORARO SCANIO. Istituzione delle scuole di sessuologia clinica presso le università

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE. d iniziativa del deputato PECORARO SCANIO. Istituzione delle scuole di sessuologia clinica presso le università Atti Parlamentari 1 Camera dei Deputati CAMERA DEI DEPUTATI N. 6253 PROPOSTA DI LEGGE d iniziativa del deputato PECORARO SCANIO Istituzione delle scuole di sessuologia clinica presso le università Presentata

Dettagli

Manifesto TIDE per un Educazione allo Sviluppo accessibile

Manifesto TIDE per un Educazione allo Sviluppo accessibile Manifesto TIDE per un Educazione allo Sviluppo accessibile Pagina 2 Contenuto Il progetto TIDE...4 Il manifesto TIDE...6 La nostra Dichiarazione...8 Conclusioni...12 Pagina 3 Il progetto TIDE Verso un

Dettagli

Diana Dimonte. L affido: dall infanzia all adolescenza, un percorso alternativo. Un aiuto per capire, crescere, ritrovarsi

Diana Dimonte. L affido: dall infanzia all adolescenza, un percorso alternativo. Un aiuto per capire, crescere, ritrovarsi L affido: dall infanzia all adolescenza, un percorso alternativo Un aiuto per capire, crescere, ritrovarsi In occasione del Convegno sull affido Genitori di scorta si nasce o si diventa? - Strade e percorsi

Dettagli

L ACCERTAMENTO ISPETTIVO IN MATERIA DI SICUREZZA SUL LAVORO

L ACCERTAMENTO ISPETTIVO IN MATERIA DI SICUREZZA SUL LAVORO L ACCERTAMENTO ISPETTIVO IN MATERIA DI SICUREZZA SUL LAVORO Cagliari, 22 luglio 2010 ore 10.00 Intervento di apertura dei lavori del Presidente del Gruppo Giovani Imprenditori Edili Simona Pellegrini Vi

Dettagli

Attività a Tema in Branca L/C

Attività a Tema in Branca L/C in Branca L/C Queste note fanno seguito al laboratorio sulle del 13 marzo 2013 a Roma e riprendono il sussidio, ormai introvabile, concepito nel 1973 e rivisto nel 1982. Le nascono nella Branca Lupetti

Dettagli

PROFESSIONAL DAY LA GIORNATA DELLE PROFESSIONI 1 MARZO 2012 CATANIA SHERATON HOTEL RASSEGNA STAMPA

PROFESSIONAL DAY LA GIORNATA DELLE PROFESSIONI 1 MARZO 2012 CATANIA SHERATON HOTEL RASSEGNA STAMPA PROFESSIONAL DAY LA GIORNATA DELLE PROFESSIONI 1 MARZO 2012 CATANIA SHERATON HOTEL RASSEGNA STAMPA a cura di Programma Comunicati stampa Presenze stampa Rassegna stampa cartacea Indice Rassegna stampa

Dettagli

QUESTIONARIO SULLE DIPENDENZE da MEZZI TECNOLOGICI. elaborato dagli alunni della 3E a.s. 2012-2013

QUESTIONARIO SULLE DIPENDENZE da MEZZI TECNOLOGICI. elaborato dagli alunni della 3E a.s. 2012-2013 QUESTIONARIO SULLE DIPENDENZE da MEZZI TECNOLOGICI elaborato dagli alunni della 3E a.s. 2012-2013 F= risposta degli alunni/figli G = risposta dei genitori F: 1- Cosa pensi della dipendenza elettronica?

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE. d iniziativa del deputato MOSCA

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE. d iniziativa del deputato MOSCA Atti Parlamentari 1 Camera dei Deputati CAMERA DEI DEPUTATI N. 2158 PROPOSTA DI LEGGE d iniziativa del deputato MOSCA Agevolazioni fiscali e contributive per l assunzione di temporary manager da parte

Dettagli

PER EUROFIDI ED EUROCONS UN RINNOVATO IMPEGNO PER LE IMPRESE E I LORO TERRITORI

PER EUROFIDI ED EUROCONS UN RINNOVATO IMPEGNO PER LE IMPRESE E I LORO TERRITORI comunicato stampa PER EUROFIDI ED EUROCONS UN RINNOVATO IMPEGNO PER LE IMPRESE E I LORO TERRITORI Le due società, attive in Lazio da alcuni anni, presentano il loro Rendiconto Sociale. Il documento rappresenta

Dettagli

1) MOTIVAZIONE SCOLASTICA: promuovere le risorse personali degli studenti per aiutarli a stare e andare bene a scuola.

1) MOTIVAZIONE SCOLASTICA: promuovere le risorse personali degli studenti per aiutarli a stare e andare bene a scuola. Passo dopo Passo Insieme supporta la motivazione scolastica dei preadolescenti, promuovendo percorsi che mettano al centro le risorse personali dei ragazzi e offrendo progetti di formazione e sensibilizzazione

Dettagli

I giovani del Medio Campidano

I giovani del Medio Campidano I giovani del Medio Campidano Indagine sulla condizione giovanile nella Provincia Ufficio Provinciale Giovani - Associazione Orientare Pagina 1 Il questionario è stato predisposto e realizzato dall Associazione

Dettagli

Tratterò un argomento che riguarda, in questo momento particolare, il rapporto delle piccole e

Tratterò un argomento che riguarda, in questo momento particolare, il rapporto delle piccole e Parlamento della Padania Sarego, 4 febbraio 2012 On. Maurizio Fugatti Grazie, buongiorno a tutti. Tratterò un argomento che riguarda, in questo momento particolare, il rapporto delle piccole e medie imprese

Dettagli

DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE

DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N 44 Seduta del 28 settembre 2006 IL CONSIGLIO COMUNALE VISTI i verbali delle sedute del 12.06.06 (deliberazioni n. 23, 24, 25, 26, 27), del 4.07.2006 (deliberazioni

Dettagli

Valentina Aprea Assessore all istruzione, formazione e cultura Assessore all occupazione e politiche del lavoro. Milano, 15 gennaio 2013

Valentina Aprea Assessore all istruzione, formazione e cultura Assessore all occupazione e politiche del lavoro. Milano, 15 gennaio 2013 Seminario "La qualità della scuola: che cosa fa il mondo, che cosa può fare l'italia" Valentina Aprea Assessore all istruzione, formazione e cultura Assessore all occupazione e politiche del lavoro Milano,

Dettagli

IL CENTRO PARLA CON NOI

IL CENTRO PARLA CON NOI Pesaro, in via Diaz n. 10 Tel 0721 639014 1522 parlaconnoi@provincia.ps.it CARTA DEI SERVIZI del Centro Antiviolenza provinciale Parla Con Noi La Carta è lo strumento che permette ai cittadini il controllo

Dettagli

Nota metodologica 283

Nota metodologica 283 Nota metodologica Questo volume, indirizzato sia ai giovani che stanno per iscriversi a un corso di laurea, sia a quelli che stanno per completare gli studi, concentra la propria attenzione sulle prospettive

Dettagli

COME CRESCERE IL MICROCREDITO IN ITALIA

COME CRESCERE IL MICROCREDITO IN ITALIA COME CRESCERE IL MICROCREDITO IN ITALIA 61 di TEODORO FULGIONE * Intervista ad Alessandro Luciano capo del progetto Monitoraggio delle politiche del lavoro con le politiche di sviluppo locale dei sistemi

Dettagli

Donna Ì : un milione di no

Donna Ì : un milione di no Ì : un milione di no IL NOSTRO TEAM Siamo un trio ma siamo anche una coppia di fidanzati, due fratelli, due amici che da qualche anno convive e condivide esperienze di vita ma anche interessi sociali e

Dettagli

Conflittualità relazionali fra impegni familiari e impegni professionali. Rosa Maria Nicotera www.consorziomediana.it

Conflittualità relazionali fra impegni familiari e impegni professionali. Rosa Maria Nicotera www.consorziomediana.it Conflittualità relazionali fra impegni familiari e impegni professionali Rosa Maria Nicotera www.consorziomediana.it Gli interventi a sostegno dei legami familiari e alla conciliazione positiva dei conflitti

Dettagli

Offre a tutti i tesserati ASCON, lo Sconto del 10% su tutte le attività proposte dall Associazione A.C.P.

Offre a tutti i tesserati ASCON, lo Sconto del 10% su tutte le attività proposte dall Associazione A.C.P. L'Associazione Centro A.C.P. "Centro Ricerca Avanzato di Counseling e Psicologia" Riconosciuta e convenzionata con ASCON ITALIA "Associazione Sindacale Consumatori" Offre a tutti i tesserati ASCON, lo

Dettagli

93 del 12 OTTOBRE 2004 PROT. N. 32654 1

93 del 12 OTTOBRE 2004 PROT. N. 32654 1 93 del 12 OTTOBRE 2004 PROT. N. 32654 1 OGGETTO: ADESIONE AL PROGETTO METANO PROMOSSO DAL COMUNE DI TORINO E PREORDINATO A LIMITARE GLI EFFETTI INQUINANTI SULL AMBIENTE DEI TRADIZIONALI GAS DI SCARICO.

Dettagli

22 settembre 2015 Imola

22 settembre 2015 Imola 22 settembre 2015 Imola ASSOLUTAMENTE POVERI Dati riferiti al Nord Italia RELATIVAMENTE POVERI Dati riferiti al Nord Italia LINEA STANDARD DI POVERTA Valore di spesa per consumi al di sotto della quale

Dettagli

INCONTRO ANNUALE CONSOB CON IL MERCATO FINANZIARIO MILANO, 9 MAGGIO 2011

INCONTRO ANNUALE CONSOB CON IL MERCATO FINANZIARIO MILANO, 9 MAGGIO 2011 INCONTRO ANNUALE CONSOB CON IL MERCATO FINANZIARIO MILANO, 9 MAGGIO 2011 RINGRAZIO IL PRESIDENTE VEGAS PER AVERMI INVITATO IN OCCASIONE DELLA SUA PRIMA RELAZIONE ANNUALE. IL FATTO CHE SIAMO QUI OGGI TESTIMONIA

Dettagli

Il settore arredamenti tradizionali ed il credito al consumo

Il settore arredamenti tradizionali ed il credito al consumo Il settore arredamenti tradizionali ed il credito al consumo Rapporto di ricerca Ottobre 2011 (Rif. 1810v111) Indice 2 Capitolo I - La situazione attuale dei dealer e le previsioni per il prossimo futuro

Dettagli

1 Forum Internazionale sulla Regolazione dei Servizi Idrici e la Sostenibilità

1 Forum Internazionale sulla Regolazione dei Servizi Idrici e la Sostenibilità 1 Forum Internazionale sulla Regolazione dei Servizi Idrici e la Sostenibilità Roma, 21 Gennaio 2009 Palazzo Marini Sala delle Colonne Discorso di apertura, Luciano Baggiani Presidente ANEA Illustri ospiti,

Dettagli

5 - Previsioni BASE. 6.- Tre mosse per archiviare la crisi

5 - Previsioni BASE. 6.- Tre mosse per archiviare la crisi 1 2 3 INDICE 5 - Previsioni BASE 5.1 - Previsioni dell Economia Italiana 2014-2018 dopo Legge di Stabilità e Riforme Strutturali 5.2 - e se il cambio non scendesse e rimanesse all 1,33 del 2014? 6.- Tre

Dettagli

Il venditore di successo deve essere un professionista competente,

Il venditore di successo deve essere un professionista competente, Ariel SIGNORELLI A vete mai ascoltato affermazioni del tipo: sono nato per fare il venditore ; ho una parlantina così sciolta che quasi quasi mi metto a vendere qualcosa ; qualcosa ; è nato per vendere,

Dettagli

Dott. PAOLO AMORI (Presidente ANDI)

Dott. PAOLO AMORI (Presidente ANDI) Dott. PAOLO AMORI (Presidente ANDI) Purtroppo noi scontiamo, in Italia, il fatto che l odontoiatria come branca autonoma rispetto alla medicina si sia affermata solo in anni recenti, e nel passato l odontoiatria

Dettagli

Giornata di studio su alcuni temi di interesse per i Comuni

Giornata di studio su alcuni temi di interesse per i Comuni LUIGI PEDRAZZINI Dipartimento delle istituzioni Giornata di studio su alcuni temi di interesse per i Comuni Rivera, 27. ottobre 2005 Attenzione: fa stato l intervento pronunciato in sala. A dipendenza

Dettagli

Gruppo per la Collaborazione tra Scuola e Famiglie GENITORI RAPPRESENTANTI NELLA SCUOLA Incontri formativi novembre 2013

Gruppo per la Collaborazione tra Scuola e Famiglie GENITORI RAPPRESENTANTI NELLA SCUOLA Incontri formativi novembre 2013 Gruppo per la Collaborazione tra Scuola e Famiglie GENITORI RAPPRESENTANTI NELLA SCUOLA Incontri formativi novembre 2013 Breve saluto con tre slides. Chi siamo: fondamentalmente siamo genitori per genitori

Dettagli

1. LA MOTIVAZIONE. Imparare è una necessità umana

1. LA MOTIVAZIONE. Imparare è una necessità umana 1. LA MOTIVAZIONE Imparare è una necessità umana La parola studiare spesso ha un retrogusto amaro e richiama alla memoria lunghe ore passate a ripassare i vocaboli di latino o a fare dei calcoli dei quali

Dettagli

In questa lezione abbiamo ricevuto in studio il Dott. Augusto Bellon, Dirigente Scolastico presso il Consolato Generale d Italia a São Paulo.

In questa lezione abbiamo ricevuto in studio il Dott. Augusto Bellon, Dirigente Scolastico presso il Consolato Generale d Italia a São Paulo. In questa lezione abbiamo ricevuto in studio il Dott. Augusto Bellon, Dirigente Scolastico presso il Consolato Generale d Italia a São Paulo. Vi consiglio di seguire l intervista senza le didascalie 1

Dettagli

CONFIMI. Rassegna Stampa del 24/09/2015

CONFIMI. Rassegna Stampa del 24/09/2015 CONFIMI Rassegna Stampa del 24/09/2015 La proprietà intellettuale degli articoli è delle fonti (quotidiani o altro) specificate all'inizio degli stessi; ogni riproduzione totale o parziale del loro contenuto

Dettagli

Sostegno a Distanza. Scuola San José Honduras

Sostegno a Distanza. Scuola San José Honduras Sostegno a Distanza Scuola San José Honduras COMUNICAZIONE GENERALE 2010 222 I.- INTRODUZIONE- Cari amici, con la presente comunicazione desideriamo raccontarvi le attività realizzate grazie al sostegno

Dettagli

GIANLUIGI BALLARANI. I 10 Errori di Chi Non Riesce a Rendere Negli Esami Come Vorrebbe

GIANLUIGI BALLARANI. I 10 Errori di Chi Non Riesce a Rendere Negli Esami Come Vorrebbe GIANLUIGI BALLARANI I 10 Errori di Chi Non Riesce a Rendere Negli Esami Come Vorrebbe Individuarli e correggerli VOLUME 3 1 GIANLUIGI BALLARANI Autore di Esami No Problem Esami No Problem Tecniche per

Dettagli

Èuna situazione complessa e per

Èuna situazione complessa e per LE RISORSE PER IL VOLONTARIATO NELLA CRISI: COME QUADRARE IL CERCHIO? Investire nella qualità della progettazione, ricerca di nuovi potenziali finanziatori, ricorso a campagne di sottoscrizione popolare.

Dettagli

Turismo in Italia: meno tasse, non tasse di soggiorno

Turismo in Italia: meno tasse, non tasse di soggiorno 203 IBL Focus Turismo in Italia: meno tasse, non tasse di soggiorno Di Andrea Giuricin L Italia è sempre stata una potenza nel campo del turismo. Lo si dice spesso, ma purtroppo ciò trova sempre meno riscontro

Dettagli

Le strategie competitive dell azienda nei mercati finanziari

Le strategie competitive dell azienda nei mercati finanziari Michele Galeotti Le strategie competitive dell azienda nei mercati finanziari ARACNE Copyright MMVIII ARACNE editrice S.r.l. www.aracneeditrice.it info@aracneeditrice.it via Raffaele Garofalo, 133 A/B

Dettagli

Depressione e comportamento suicidario. Opuscolo informativo

Depressione e comportamento suicidario. Opuscolo informativo Depressione e comportamento suicidario Opuscolo informativo Depressione La vita a volte è difficile e sappiamo che fattori come problemi di reddito, la perdita del lavoro, problemi familiari, problemi

Dettagli

Scheda 3 «Eco-innovazioni»

Scheda 3 «Eco-innovazioni» Scheda 3 «Eco-innovazioni» UNA PANORAMICA DEL CONTESTO NAZIONALE GREEN JOBS Formazione e Orientamento UNA PANORAMICA DEL CONTESTO NAZIONALE Secondo una indagine fatta nel 2013 dall Unione Europea sulla

Dettagli

Nota. Incontro con il Ministro dell Istruzione, dell Università e della Ricerca. On. Stefania Giannini

Nota. Incontro con il Ministro dell Istruzione, dell Università e della Ricerca. On. Stefania Giannini Nota Incontro con il Ministro dell Istruzione, dell Università e della Ricerca On. Stefania Giannini Roma, 28 maggio 2014 Premessa Come è noto le Province si occupano del funzionamento, della manutenzione

Dettagli

BILANCIO SOCIALE 2010

BILANCIO SOCIALE 2010 PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO Assessorato ai Lavori Pubblici, Ambiente e Trasporti Dipartimento Risorse Forestali e Montane SERVIZIO BACINI MONTANI PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO SERVIZIO BACINI MONTANI BILANCIO

Dettagli

SINTESI DELL ELABORAZIONE DEI DATI TELEFONO AMICO ITALIA RELATIVI ALLE OLTRE 100MILA TELEFONATE RICEVUTE NEL 2010

SINTESI DELL ELABORAZIONE DEI DATI TELEFONO AMICO ITALIA RELATIVI ALLE OLTRE 100MILA TELEFONATE RICEVUTE NEL 2010 SINTESI DELL ELABORAZIONE DEI DATI TELEFONO AMICO ITALIA RELATIVI ALLE OLTRE 100MILA TELEFONATE RICEVUTE NEL 2010 Anche quest anno AstraRicerche ha elaborato tutte le informazioni riferite alle ben 106.556

Dettagli

Comunicato stampa. L identikit e le scelte dei diplomati calabresi

Comunicato stampa. L identikit e le scelte dei diplomati calabresi Comunicato stampa L identikit e le scelte dei diplomati calabresi I diplomati calabresi si raccontano prima e dopo il diploma. Quest anno la Regione Calabria ha esteso il progetto AlmaDiploma - l associazione

Dettagli

ASSOCIAZIONE VERONESE DI PSICOTERAPIA PSICOANALITICA. Centro per lo studio e la ricerca in psicoanalisi

ASSOCIAZIONE VERONESE DI PSICOTERAPIA PSICOANALITICA. Centro per lo studio e la ricerca in psicoanalisi ASSOCIAZIONE VERONESE DI PSICOTERAPIA PSICOANALITICA Centro per lo studio e la ricerca in psicoanalisi L Associazione Veronese di Psicoterapia Psicoloanalitica è un associazione senza fini di lucro, che

Dettagli

Commissione per il mercato interno e la protezione dei consumatori DOCUMENTO DI LAVORO

Commissione per il mercato interno e la protezione dei consumatori DOCUMENTO DI LAVORO PARLAMENTO EUROPEO 2009-2014 Commissione per il mercato interno e la protezione dei consumatori 26.10.2009 DOCUMENTO DI LAVORO relativo alla lotta contro i ritardi di pagamento nelle transazioni commerciali

Dettagli

1. Il rinnovo del CCNL delle Imprese di Assicurazione avviene:

1. Il rinnovo del CCNL delle Imprese di Assicurazione avviene: 1. Il rinnovo del CCNL delle Imprese di Assicurazione avviene: SUL PIANO GENERALE. in una fase storica mondiale di grandi cambiamenti e grandi tragedie. Pensiamo solo alla rapida evoluzione tecnologica,

Dettagli

La crisi iniziata nel 2007

La crisi iniziata nel 2007 La crisi iniziata nel 2007 In questa lezione: Analizziamo lo scoppio della crisi finanziaria. Studiamo l effetto della crisi finanziaria sull economia reale. 300 L origine della Crisi Nell autunno del

Dettagli

Introduzione. Gentile lettore,

Introduzione. Gentile lettore, Le 5 regole del credito 1 Introduzione Gentile lettore, nel ringraziarti per aver deciso di consultare questo e-book vorrei regalarti alcune indicazioni sullo scopo e sulle modalità di lettura di questo

Dettagli

Convegno Risk Management vs Health Technology Assessment&Horizon Scanning. Ottobre/ Novembre/ Dicembre 2010

Convegno Risk Management vs Health Technology Assessment&Horizon Scanning. Ottobre/ Novembre/ Dicembre 2010 Convegno Risk Management vs Health Technology Assessment&Horizon Scanning Ottobre/ Novembre/ Dicembre 2010 Il Mattino 25 ottobre 2010 Giornale di Napoli 25 ottobre 2010 Corriere del Mezzogiorno 27 ottobre

Dettagli

COMUNE DI CASTIGLIONE DELLA PESCAIA Provincia di Grosseto

COMUNE DI CASTIGLIONE DELLA PESCAIA Provincia di Grosseto COMUNE DI CASTIGLIONE DELLA PESCAIA Comunicato stampa venerdì 13 gennaio 2012 INCHIESTA DELL ASSESSORATO AL TURISMO SUL NATALE APPENA TRASCORSO: I CITTADINI RISPONDONO In conclusione del Natale, il Comune

Dettagli

I fattori della competitività: presentazione del Rapporto Doing Business Subnational in Italy 2013

I fattori della competitività: presentazione del Rapporto Doing Business Subnational in Italy 2013 I fattori della competitività: presentazione del Rapporto Doing Business Subnational in Italy 2013 Intervento di Fabrizio Saccomanni Direttore Generale della Banca d Italia Roma, 14 novembre Sono molto

Dettagli

Sulla disoccupazione, tuttavia, ci sarebbe qualcosa da aggiungere. In questi giorni sentiamo ripetere, dai giornali e dalle tv, che il tasso di

Sulla disoccupazione, tuttavia, ci sarebbe qualcosa da aggiungere. In questi giorni sentiamo ripetere, dai giornali e dalle tv, che il tasso di ECONOMIA Disoccupazione mai così alta nella storia d Italia La serie storica dell Istat si ferma al 1977, ma guardando i dati del collocamento e i vecchi censimenti si scopre che nella crisi del 1929 e

Dettagli

Servizio civile in Europa: Cittadini di Pace

Servizio civile in Europa: Cittadini di Pace Spunti per l intervento dell On. Sandro Gozi alla Conferenza Internazionale Servizio civile in Europa: Cittadini di Pace Padova, 15 giugno 2007 1 Il servizio civile come celebrazione del 50 dei trattati

Dettagli

UNA LIM PER TUTTI PREMESSA

UNA LIM PER TUTTI PREMESSA UNA LIM PER TUTTI PREMESSA Nelle scuole dei Comuni di Tavarnelle Val di Pesa e Barberino Val d Elsa si è venuta rafforzando negli ultimi anni la collaborazione tra scuola e famiglie. La nascita del Comitato

Dettagli

Gestioni, consulenze e soluzioni innovative per aziende alberghiere.

Gestioni, consulenze e soluzioni innovative per aziende alberghiere. Gestioni, consulenze e soluzioni innovative per aziende alberghiere. Da oltre dieci anni il mercato turistico mondiale ha cambiato aspetto. L'avvento del web come canale di distribuzione, i portali online,

Dettagli

VERBALE N. 94 del 22.12.2014

VERBALE N. 94 del 22.12.2014 VERBALE N. 94 del 22.12.2014 . Prego Assessore Mauro Scroccaro. Ancora grazie. Anche questo

Dettagli

Un manifesto di Cna per dare più forza e più voce ai nuovi professionisti

Un manifesto di Cna per dare più forza e più voce ai nuovi professionisti Un manifesto di Cna per dare più forza e più voce ai nuovi professionisti Sono circa 10.000 in provincia di Bologna Sondaggio tra gli iscritti Cna: sono laureati e soddisfatti della loro autonomia Rivendicano

Dettagli

MUTUO SOCIALE OLUZIONARIA. e tu e io e noi dobbiamo capire che DIRITTO ALLA CASA è una pericolosa bugia con cui ipnotizzano

MUTUO SOCIALE OLUZIONARIA. e tu e io e noi dobbiamo capire che DIRITTO ALLA CASA è una pericolosa bugia con cui ipnotizzano MUTUO SOCIALE UNA A MENZOGNA A : DIRITTO O ALLA A CASC ASA Hai mai pensato al significato delle parole: DIRITTO ALLA CASA? L'affermazione DIRITTO ALLA CASA prevede questo: tu hai diritto ad una casa, però

Dettagli

L OSSERVATORIO. 22 Luglio 2013 CATEGORIA: SOCIETA L INCIDENZA DEI PROBLEMI PSICOLOGICI E PSICOSOMATICI EVIDENZE PSICOLOGICHE 23% 42% 29%

L OSSERVATORIO. 22 Luglio 2013 CATEGORIA: SOCIETA L INCIDENZA DEI PROBLEMI PSICOLOGICI E PSICOSOMATICI EVIDENZE PSICOLOGICHE 23% 42% 29% L OSSERVATORIO L INCIDENZA DEI PROBLEMI PSICOLOGICI E PSICOSOMATICI EVIDENZE PSICOLOGICHE Problemi di condotta Tra le vittime di episodi di bullismo 42% Tra chi ha compiuto atti di bullismo Non coinvolti

Dettagli

LA POLITICA FISCALE PER IL RISPARMIO. LE SCELTE FATTE. ALCUNI EFFETTI

LA POLITICA FISCALE PER IL RISPARMIO. LE SCELTE FATTE. ALCUNI EFFETTI LA POLITICA FISCALE PER IL RISPARMIO. LE SCELTE FATTE. ALCUNI EFFETTI Norberto Arquilla * L analisi di ciò che è stato fatto, nel corso degli ultimi anni, per la fiscalità del settore del risparmio non

Dettagli

LAVORO, QUALITA E SICUREZZA Monfalcone, 3 marzo 2008. Intervento di Claudio Hauser, Direttore Confindustria FVG

LAVORO, QUALITA E SICUREZZA Monfalcone, 3 marzo 2008. Intervento di Claudio Hauser, Direttore Confindustria FVG LAVORO, QUALITA E SICUREZZA Monfalcone, 3 marzo 2008 Intervento di Claudio Hauser, Direttore Confindustria FVG L infortunio è una tragedia e una sconfitta, una tragedia per le conseguenze che trascina,

Dettagli

Il ruolo del Credito in Sardegna

Il ruolo del Credito in Sardegna Il ruolo del Credito in Sardegna Seminario del 16 luglio 2007 Vorrei circoscrivere il perimetro del mio intervento alle problematiche che coinvolgono il target di clientela di Artigiancassa. Noi infatti

Dettagli

LEADLAB LAVORO 1 e 2 Incontro 1

LEADLAB LAVORO 1 e 2 Incontro 1 LEADLAB LAVORO 1 e 2 Incontro 1 Sintesi per le partecipanti Laboratorio LAVORO 1 e 2 Progetto Leadership femminile aprile-giugno 2013 Elena Martini Francesca Maria Casini Vanessa Moi 1 LE ATTESE E LE MOTIVAZIONI

Dettagli

Rassegna Stampa. Conferenza stampa. Intermedia s.r.l. per la comunicazione integrata

Rassegna Stampa. Conferenza stampa. Intermedia s.r.l. per la comunicazione integrata Rassegna Stampa Conferenza stampa LA SIMG: SIAMO LE SENTINELLE CONTRO LA VIOLENZA SULLE DONNE PARTE VÌOLA, IL PROGETTO PER ABBATTERE IL MURO DEL SILENZIO Intermedia s.r.l. per la comunicazione integrata

Dettagli

PARTECIPA ANCHE TU IL SILENZIO UCCIDE LA DIGNITA

PARTECIPA ANCHE TU IL SILENZIO UCCIDE LA DIGNITA IL SILENZIO UCCIDE LA DIGNITA PARTECIPA ANCHE TU IL CUG ISPRA CONTRO LA VIOLENZA SULLE DONNE Interventi - Discussione - Confronto Lunedì 25 Novembre Sala Conferenze Brancati 48 Ore 10.00 Il CUG ISPRA ha

Dettagli

Presentazione dei Progetti e dei Corsi di formazione realizzati per la Scuola Secondaria

Presentazione dei Progetti e dei Corsi di formazione realizzati per la Scuola Secondaria Presentazione dei Progetti e dei Corsi di formazione realizzati per la Scuola Secondaria RESPONSABILI DEI PROGETTI E DEI CORSI DI FORMAZIONE: dott.ssa Mena Caso (Psicologa, Psicoterapeuta) cell. 32081422223

Dettagli

LE OFFERTE. - INCONTRI PERSONALI DI APPRENDIMENTO dedicati al metodo di studio e ad obiettivi specifici

LE OFFERTE. - INCONTRI PERSONALI DI APPRENDIMENTO dedicati al metodo di studio e ad obiettivi specifici di Daniele Somenzi c.so Leonardo da Vinci, 48-21013 Gallarate (VA) P. IVA 03154750123 - Percorsi personalizzati di apprendimento - Utilizzo di strumenti compensativi per ragazzi affetti da DSA - Lavoro

Dettagli

Carta dei Servizi. Chi Siamo. Che cosa facciamo. Cooperazione allo Sviluppo. Come Lavoriamo. Dove Siamo. Centro Studi e Formazione

Carta dei Servizi. Chi Siamo. Che cosa facciamo. Cooperazione allo Sviluppo. Come Lavoriamo. Dove Siamo. Centro Studi e Formazione Carta dei Servizi Chi Siamo Che cosa facciamo Come Lavoriamo Dove Siamo Cooperazione allo Sviluppo Centro Studi e Formazione Adozione Internazionale Emissione Gennaio 2013 Sez.III - 1 /9 Indice Indice...

Dettagli

Come cambierà il risparmio

Come cambierà il risparmio Data Pubblicazione 13/05/2016 Come cambierà il risparmio Chi c'era e cosa si è detto al seminario organizzato da Azimut dal titolo: "Il risparmio tra protezione e crescita. E' tempo di cambiare". Sito

Dettagli

L'agenda di giovedì 10 luglio

L'agenda di giovedì 10 luglio Politica L'agenda di giovedì 10 luglio L'agenda di giovedì 10 luglio ROMA (11.00) Sala Convegni Città dell Altra economia, largo Frisullo. Conferenza stampa di chiusura del progetto Wonder tata finanziato

Dettagli

LE FONTI DEL DIRITTO IN MATERIA POSTALE

LE FONTI DEL DIRITTO IN MATERIA POSTALE LE FONTI DEL DIRITTO IN MATERIA POSTALE PREMESSA Questo scritto non ha la velleità di ripercorrere la storia del servizio postale italiano, esso cerca, più modestamente, di delineare la sua attuale struttura,

Dettagli

Donne, Informatica ed Albo: professioniste in lotta per i propri diritti

Donne, Informatica ed Albo: professioniste in lotta per i propri diritti Donne, Informatica ed Albo: professioniste in lotta per i propri diritti LAURA PAPALEO Sempre più donne risultano attive nel settore dell information technology e la salvaguardia dei loro diritti e delle

Dettagli

INCONTRI DI INFORMAZIONE E SENSIBILIZZAZIONE INDICAZIONI EMERSE

INCONTRI DI INFORMAZIONE E SENSIBILIZZAZIONE INDICAZIONI EMERSE INCONTRI DI INFORMAZIONE E SENSIBILIZZAZIONE INDICAZIONI EMERSE PROGETTO L.e.A. LAVORO E ACCOGLIENZA a cura di S. Campisi INCONTRI DI INFORMAZIONE E SENSIBILIZZAZIONE INDICAZIONI EMERSE PROGETTO L.e.A.

Dettagli

LA GRANDE GUERRA sui media

LA GRANDE GUERRA sui media LA GRANDE GUERRA sui media 1 IL CENTRO http://ilcentro.gelocal.it/pescara/cronaca/2015/11/21/news/marini-la-grande-guerra-e-il-terrorismo- 1.12485624 Il CENTRO 22 novembre 2015 2 Il Messaggero 22 novembre

Dettagli

In merito al DDL che prevede la partecipazione del capitale nelle farmacie

In merito al DDL che prevede la partecipazione del capitale nelle farmacie Legge annuale per il mercato e la Concorrenza (A.S. 2085) Audizione presso la X Commissione Industria, Commercio, Turismo Senato della Repubblica Roma, 12 novembre 2015 La Distribuzione Intermedia Farmaceutica

Dettagli

In caso di catastrofe AiTecc è con voi!

In caso di catastrofe AiTecc è con voi! In caso di catastrofe AiTecc è con voi! In questo documento teniamo a mettere in evidenza i fattori di maggior importanza per una prevenzione ottimale. 1. Prevenzione Prevenire una situazione catastrofica

Dettagli

Meeting 2012. Osservatorio Regionale Banche-Imprese di Economia e Finanza

Meeting 2012. Osservatorio Regionale Banche-Imprese di Economia e Finanza Meeting 2012 Osservatorio Regionale Banche-Imprese di Economia e Finanza Mezzogiorni d Europa e Mediterraneo nella bufera. I giovani, Nuovi Argonauti Intervento del Presidente del Consiglio Nazionale dell

Dettagli

CONSULTAZIONE IN MERITO AI DECRETI MINISTERIALI DI ATTUAZIONE DEL DECRETO LEGISLATIVO SULLE FONTI RINNOVABILI

CONSULTAZIONE IN MERITO AI DECRETI MINISTERIALI DI ATTUAZIONE DEL DECRETO LEGISLATIVO SULLE FONTI RINNOVABILI CONSULTAZIONE IN MERITO AI DECRETI MINISTERIALI DI ATTUAZIONE DEL DECRETO LEGISLATIVO SULLE FONTI RINNOVABILI Documento di Osservazioni e Proposte R.ETE. Imprese Italia (Confartigianato, CNA, Casartigiani,

Dettagli

Audizione 5 novembre 2015 Legge annuale per il mercato e la concorrenza

Audizione 5 novembre 2015 Legge annuale per il mercato e la concorrenza 1 Audizione 5 novembre 2015 Legge annuale per il mercato e la concorrenza In un momento in cui l economia inizia a riprendersi e il Paese a crescere, sono importanti le parole dell Autorità Garante della

Dettagli

24-NOV-2015 da pag. 37 foglio 1

24-NOV-2015 da pag. 37 foglio 1 Tiratura 09/2015: 391.681 Diffusione 09/2015: 270.207 Lettori Ed. II 2015: 2.458.000 Quotidiano - Ed. nazionale Dir. Resp.: Ezio Mauro da pag. 37 24/11/2015 Responsabilità professionale. Intervista a Trojano

Dettagli

1 Questo convegno, che vede insieme rappresentanti del mondo pubblico e privato, prende spunto da un ciclo di formazione appena concluso di personale

1 Questo convegno, che vede insieme rappresentanti del mondo pubblico e privato, prende spunto da un ciclo di formazione appena concluso di personale 1 Questo convegno, che vede insieme rappresentanti del mondo pubblico e privato, prende spunto da un ciclo di formazione appena concluso di personale della RGS, del CNIPA e di ingegneri dell Ordine di

Dettagli

LUCI ED OMBRE SULLA NUOVA FORMAZIONE PROFESSIONALE E LE SPECIALIZZAZIONI. Intervento dell avv. Sandra Maraia

LUCI ED OMBRE SULLA NUOVA FORMAZIONE PROFESSIONALE E LE SPECIALIZZAZIONI. Intervento dell avv. Sandra Maraia LUCI ED OMBRE SULLA NUOVA FORMAZIONE PROFESSIONALE E LE SPECIALIZZAZIONI Intervento dell avv. Sandra Maraia 1. Brevi cenni sul regolamento n. 6/2014 Il nuovo regolamento per la formazione continua, approvato

Dettagli

informa giugno 15 n. 1 I

informa giugno 15 n. 1 I DUE SGUARDI: UN AFRICA Mostra fotografica - Trento, piazza Fiera - 30 maggio - 2 giugno 2015 informa A febbraio 2012 noi studenti e studentesse trentine abbiamo potuto conoscere la realtà ugandese in un

Dettagli

Cosa succede all uomo?

Cosa succede all uomo? Cosa succede all uomo? (utilizzo uomo o uomini in minuscolo, intendendo i maschietti e Uomo o Uomini intendendo il genere umano) Recentemente, mi sono trovato in discorsi dove donne lamentavano di un atteggiamento

Dettagli

Comunità della Paganella

Comunità della Paganella COMUNITÀ della PAGANELLA PROGETTO Sportello Donna Comunità della Paganella Gennaio 2013 PREMESSE Nel 2011 la Comunità della Paganella ha elaborato il progetto intitolato La conoscenza delle donne, nell

Dettagli

CONCLUSIONI CONFERENZA LIBERARE IL POTENZIALE DELL ECONOMIA SOCIALE PER LA CRESCITA EUROPEA: LA STRATEGIA DI ROMA.

CONCLUSIONI CONFERENZA LIBERARE IL POTENZIALE DELL ECONOMIA SOCIALE PER LA CRESCITA EUROPEA: LA STRATEGIA DI ROMA. CONCLUSIONI CONFERENZA LIBERARE IL POTENZIALE DELL ECONOMIA SOCIALE PER LA CRESCITA EUROPEA: LA STRATEGIA DI ROMA 18 Novembre, 2014 In occasione della Presidenza di turno del Consiglio dell Unione Europea,

Dettagli

La qualità della gestione come fattore di successo nel settore pubblico come in quello privato

La qualità della gestione come fattore di successo nel settore pubblico come in quello privato BUON MANAGEMENT = BUONA SANITA La qualità della gestione come fattore di successo nel settore pubblico come in quello privato Bassano del Grappa, 25 giugno 2012 Questo Convegno nasce dall idea che un confronto

Dettagli

IL PERCHE DI UN CONGRESSO STRAORDINARIO DELL AEDE EUROPEA L AEDE E LA CRISI DELL UNIONE EUROPEA

IL PERCHE DI UN CONGRESSO STRAORDINARIO DELL AEDE EUROPEA L AEDE E LA CRISI DELL UNIONE EUROPEA IL PERCHE DI UN CONGRESSO STRAORDINARIO DELL AEDE EUROPEA L AEDE E LA CRISI DELL UNIONE EUROPEA Silvano MARSEGLIA E per me un grande piacere ed un onore aprire i lavori di questo nostro Congresso Straordinario

Dettagli

Pensieri suicidi nelle persone affette da demenza: prese di posizione

Pensieri suicidi nelle persone affette da demenza: prese di posizione Pensieri suicidi nelle persone affette da demenza: l Associazione Alzheimer Svizzera chiede un accompagnamento e un assistenza completi per i malati di demenza. Pensieri suicidi nelle persone affette da

Dettagli