16/06/2010 Il Resto del Carlino - Rimini Al vaglio 270 osservazioni giunte da ordini professionali e da privati cittadini

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "16/06/2010 Il Resto del Carlino - Rimini Al vaglio 270 osservazioni giunte da ordini professionali e da privati cittadini"

Transcript

1 CNOP - ORDINE DEGLI PSICOLOGI Rassegna Stampa del 16/06/2010 La proprietà intellettuale degli articoli è delle fonti (quotidiani o altro) specificate all'inizio degli stessi; ogni riproduzione totale o parziale del loro contenuto per fini che esulano da un utilizzo di Rassegna Stampa è compiuta sotto la responsabilità di chi la esegue; MIMESI s.r.l. declina ogni responsabilità derivante da un uso improprio dello strumento o comunque non conforme a quanto specificato nei contratti di adesione al servizio.

2 INDICE CONSIGLIO NAZIONALE DELL ORDINE DEGLI PSICOLOGI 16/06/2010 ItaliaOggi L'Antitrust: no a riforme anacroniste 6 PSICOLOGI E PSICOLOGIA 16/06/2010 La Repubblica - Nazionale IL SENSO DELL'UOMO PER L'INFELICITÀ 16/06/2010 La Stampa - BIELLA Un convegno racconta il bullismo "virtuale" 16/06/2010 Finanza e Mercati Empatia e influenza nel nuovo identikit 16/06/2010 Il Mattino - NAZIONALE Quell'amore che non aspetta: tabù maschile 16/06/2010 La Nazione - Umbria Addio studio, lo psicologo scende in strada RIFORMA DELLE PROFESSIONI 16/06/2010 Corriere della Sera - NAZIONALE «Libertà d'impresa, serve più concorrenza» 16/06/2010 Il Messaggero - Nazionale La difficile scelta del commercialista E chi paga gli errori? 16/06/2010 Il Resto del Carlino - Rimini Al vaglio 270 osservazioni giunte da ordini professionali e da privati cittadini 16/06/2010 La Nazione - Siena «La revisione degli strumenti urbanistici sarà l'occasione del confronto con tutti» 16/06/2010 Il Sole 24 Ore - NordOvest Patto sugli appalti con gli ingegneri 15/06/2010 Il Sole 24 Ore Sanita' «Serve un tavolo del dentale»

3 PUBBLICA AMMINISTRAZIONE ED ENTI PUBBLICI 16/06/2010 Il Sole 24 Ore Regioni contro la manovra 16/06/2010 La Stampa - NAZIONALE Costituzione usata come scusa 16/06/2010 Il Resto del Carlino - Ferrara Addio all'ex Borsa: Equitalia trasloca nel complesso ex Eridania 16/06/2010 Il Resto del Carlino - Nazionale «Meno soldi dallo Stato? Cassa integrazione per i dipendenti comunali» 15/06/2010 Avvenire - Milano «La manovra va rivista» 16/06/2010 Il Giorno - Lecco La manovra costa cara Via un milione e mezzo 16/06/2010 Il Tempo - Nazionale Le Regioni bocciano la manovra del governo 16/06/2010 ItaliaOggi Pec, ora la riforma tenta lo sprint UNIVERSITA 16/06/2010 Corriere della Sera - NAZIONALE Test sugli animali al Niguarda B. B. «manda» gli ispettori 16/06/2010 Il Sole 24 Ore «Del tutto ingiustificati i tagli all'università» 16/06/2010 La Repubblica - Torino L'ateneo a stelle e strisce (verdi) 16/06/2010 Il Messaggero - ROMA «In aula con decoro: né shorts, né scollature» 16/06/2010 Il Giornale - Nazionale L'Università Iulm è il vero polo d'eccellenza 16/06/2010 Il Giornale - Nazionale Università Liuc, master per neo ingegneri sul settore aeronautico

4 16/06/2010 Il Secolo XIX - Levante Ricercatori universitari, più vicino il ruolo di professori 16/06/2010 Il Sole 24 Ore - Roma Tor Vergata al top in ricerca 45 46

5 CONSIGLIO NAZIONALE DELL ORDINE DEGLI PSICOLOGI 1 articolo

6 16/06/2010 ItaliaOggi Pag. 32 (diffusione:88538, tiratura:156000) La relazione annuale dell'agcm L'Antitrust: no a riforme anacroniste Il garante torna a difendere quanto fatto per la concorrenza nei servizi No a riforme anacronistiche per le professioni. È il monito lanciato a governo e parlamento dal presidente dell'autorità garante della concorrenza e del mercato, Antonio Catricalà, nel corso della presentazione della relazione annuale dall'antitrust, che si è svolta ieri alla camera dei deputati. «Le prestazioni professionali», ha detto, «rappresentano una parte importante dei servizi forniti a consumatori e imprese e, in termini di costi, una voce particolarmente incisiva, da non aggravare con riforme anacronistiche». Evidente il richiamo al testo di riordino della professione forense, in discussione al senato, contro il quale già l'autorità si era scagliata nel settembre Quando ha formulato alcune osservazioni in merito alla «portata anticoncorrenziale di talune previsioni della proposta di riforma della professione forense del luglio 2009, contenuta nel testo (AS 601) adottato dal comitato ristretto costituito presso la commissione Giustizia del senato in data 14/7/2009». Ma nella relazione annuale sono riepilogati anche gli interventi dell'autorità nei confronti degli ordini professionali nel corso del Ecco i principali.procedimenti istruttori. Nel giugno 2009, l'autorità ha avviato un procedimento istruttorio nei confronti del consiglio dell'ordine degli avvocati di Brescia, a seguito della denuncia presentata da due avvocati iscritti all'ordine degli avvocati di Milano, i quali sono stati sanzionati con un provvedimento disciplinare di censura da parte del consiglio dell'ordine degli avvocati di Brescia relativo alla presunta contrarietà alla deontologia forense di alcuni aspetti dell'iniziativa Alt (Assistenza legale per tutti). Che prevedeva l'apertura di un ufficio direttamente affacciato sulla strada alla cui porta di ingresso era applicata, a caratteri vistosi, una scritta recante l'indicazione «prima consulenza gratuita». Nel dicembre 2009, l'autorità ha concluso invece un'istruttoria avviata nei confronti del consiglio nazionale dell'ordine degli psicologi, avviata perché nel codice deontologico si continuavano a prevedere, con riferimento alla determinazione del compenso professionale, alcune disposizioni in tema di tariffa professionale non in linea con i contenuti della riforma Bersani. L'Agcm ha accettato gli impegni del consiglio nazionale. L'Agcm ha poi avviato nel maggio 2009 un'istruttoria nei confronti del consiglio nazionale dei geologi (intesa restrittiva della concorrenza) e, nell'ottobre 2009 ha concluso un'istruttoria nei confronti dell'ordine dei medici chirurghi e degli odontoiatri della provincia di Bolzano accertando un'intesa restrittiva della concorrenza nel mercato dell'erogazione dei servizi odontoiatrici.pareri e osservazioni. Nel maggio 2009, l'autorità, a seguito di una richiesta presentata dall'azienda territoriale per l'edilizia residenziale di Udine, ha formulato (ai sensi dell'art. 22 della legge n. 287/90) un parere in merito all'applicabilità ai notai dell'art. 2 del decreto Bersani, che, tra l'altro, ha abrogato le tariffe minime professionali. L'Autorità ha chiarito che la disposizione trova applicazione anche per le prestazioni professionali notarili, richiamando l'indagine conoscitiva sugli ordini professionali conclusa nel gennaio Nel settembre 2009, invece, l'autorità ha formulato alcune osservazioni al parlamento e al governo in merito alle distorsioni della concorrenza derivanti da talune disposizioni della legge 11 gennaio 1979, n. 12 («Norme per l'ordinamento della professione di consulente del lavoro»), e successive modificazioni, nei mercati dei servizi di consulenza del lavoro e dei servizi informatici di elaborazione dati per la gestione e l'amministrazione del personale. CONSIGLIO NAZIONALE DELL ORDINE DEGLI PSICOLOGI - Rassegna Stampa 16/06/2010 6

7 PSICOLOGI E PSICOLOGIA 5 articoli

8 16/06/2010 La Repubblica - Ed. nazionale Pag. 58 (tiratura:710716) R2 CULTURA Esce un libro sul tema: da Borgna a Boncinelli, studiosi a confronto IL SENSO DELL'UOMO PER L'INFELICITÀ Non stare bene è una condizione naturale e come cura non bastano i farmaci: per sentirci meglio abbiamo bisogno di relazioni affettive e sentimenti UMBERTO GALIMBERTI Se so che devo morire non capisco perché devo essere felice. La differenza tra l'uomo e l'animale sta tutta in questa consapevolezza, per cui l'infelicitàè l'elemento costitutivo della condizione umana, che un tempo le religioni e oggi le psicoterapie o i ritrovati farmacologici cercano inutilmente di narcotizzare. Ma si può davvero pensare di reperire la felicità attraverso la negazione del tratto caratteristico della condizione umana? E allora, come scrive opportunamente Edoardo Boncinelli in Perché siamo infelici (Einaudi, pagg. 184, euro 14): "L'infelicità non è un accidente, è un destino". Oltre a Boncinelli, che affronta il problema dal punto di vista genetico, il libro ospita gli interventi di eminenti psichiatri e psicoanalisti quali Maurizio Andolfi, Vittorino Andreoli, Eugenio Borgna, Bruno Callieri e Paolo Crepet che cura questa raccolta dei saggi, il cui intento è di smascherare i falsi rimedi che ogni giorno ci vengono proposti da quanti traggono profitto dall'infelicità diffusa, per vendere quelle che già Eschilo chiamava "cieche speranze ( thuphlás elpídas )". Con la chiarezza dello scienziato che non si fa incantare dalle cieche speranze, Boncinelli ci avverte che la natura ci genera per la continuità della specie e non per la felicità dell'individuo. Ma affinché gli individui non si demotivino una volta raggiunta questa consapevolezza, la natura provvede a quella serie di inganni che sono i desideri dell'individuo, i suoi progetti, i suoi investimenti, i suoi entusiasmi, particolarmente vividi nell'età giovanile che è poi la stagione più feconda per la generazione. "Resisteremmo infatti fino all'età riproduttiva - il traguardo che interessa alla natura - se non avessimo questa sorta di imbroglio da bambini, che non ci fa vedere perfettamente le asperità del mondo?" - si domanda Boncinelli e risponde: "Sono sicuro di no. Abbiamo una fase transitoria, ma lunga, di minore lucidità e ringraziamo Iddio. Altrimenti sono convinto che molta gente abbandonerebbe questo mondo ben prima della morte naturale" A questa infelicità di base, che possiamo chiamare "biologica" se ne aggiunge una "culturale", determinata dal fatto che l'individuo promuove desideri, progetti, investimenti che, scrive sempre Boncinelli, sono "una molla alla base di tutta la civiltà e di tutta l'evoluzione culturale, ma anche una palla al piede, uno sconforto, uno sconcerto, un amplificare l'infelicità su tutta la vita", perché i nostri desideri sono quasi sempre sproporzionati alla nostra capacità di realizzazione, e lo scarto tra il desiderio e la sua realizzazione è la fonte di una nuova infelicità. Su questo tema ritornano le bellissime pagine di Eugenio Borgna che, dopo aver esaminato tutte le forme patologiche di felicità e di infelicità, e i rimedi farmacologici che attutiscono i sintomi ma non danno un orizzonte di senso, affonda radicalmente lo sguardo sulla condizione tragica dell'uomo che non può vivere senza una produzione di senso, in vista della morte che è l'implosione di ogni senso. Colta nella sua dimensione abissale, questa infelicità non è curabile con i farmaci, ma è possibile attenuarla attraverso un'intensificazione delle relazioni interpersonali, da quelle affettive a quelle di cura, recuperando quel tratto costitutivo dell'essenza dell'uomo che la natura prevede come "animale sociale". Ma che tipo di società è quella che ci circonda? Una società che ci riempie di oggetti da consumare, scrive Paolo Crepet, che stanno al posto di relazioni mancate. Una società che misura la felicità sui redditi invece che sulla circolazione dei sentimenti, fino al punto, sempre in nome dei redditi, di fare dell'infelicità un businnes. Infatti, scrive Crepet: "assistenti sociali, religiosi, psicologi, psicoterapeuti, psichiatri, filosofi, organizzazioni di volontariato, farmacologi, perfino le prostitute vedrebbero i loro ricavi ridursi se, d'un colpo o per magia, la maggior parte degli infelici cessassero di esserlo". Per non parlare poi del controllo sociale che trae un indiscutibile vantaggio dall'infelicità: "perché è più facile controllare persone rassegnatee impotenti, piuttosto PSICOLOGI E PSICOLOGIA - Rassegna Stampa 16/06/2010 8

9 16/06/2010 La Repubblica - Ed. nazionale Pag. 58 (tiratura:710716) che vitali e ideative". Sull'infelicità collettiva vivono anche le religioni che "promettono una felicità post mortem ", garantendosi in tal modo la sopportazione dell'infelicità su questa terra, fino a indurre a vivere i momenti di felicità con un mal celato senso di colpa, perché assaporare la felicità su questa terra potrebbe ridurre la fede nell'al di là. Ma, osserva opportunamente Crepet, non meno insidioso è il messaggio sotteso a ogni forma di pubblicità che, per invitarci a consumare, ci dice Life is now (la vita è adesso). E se la religione si alimenta di infelicità proiettando la felicità in un altro mondo, la cultura del nostra società, concentrandosi sul presente, esclude che il futuro della vita individuale e sociale possa essere migliore di quello attuale. Ma se questa è la condizione umana, non è che per vivere bisogna frequentare e almeno in parte corteggiare la nostra follia? Questo è il messaggio dello psichiatra Vittorino Andreoli secondo il quale: "Per vivere bisogna essere fuori dalla realtà, essere dunque come i folli che l'hanno dimenticata, per poter sopportare di stare al mondo e di continuare a essere uomini, uomini senza senso, perché di fatto la condizione umana non ne ha alcuno". Foto: IL LIBRO "Perché siamo infelici" (Einaudi Stile libero) a cura di Crepet PSICOLOGI E PSICOLOGIA - Rassegna Stampa 16/06/2010 9

10 16/06/2010 La Stampa - Biella Pag. 75 (diffusione:309253, tiratura:418328) CIGLIANO. STASERA NEL SALONE INCONTRI Un convegno racconta il bullismo "virtuale" I giovani e il bullismo sia virtuale che reale: questi i termini del progetto «Sicurezza integrata» organizzato dal Comune di Cigliano e dalla ditta Campuslab, i cui risultati saranno presentati questa sera, alle 21, nel salone Incontri in piazza Don Lorenzetti. «Durante questi incontri tra studenti e psicologi avvenuti durante l'anno scolastico - spiega il primo cittadino Giovanni Corgnati - siamo arrivati a considerazioni importanti legate anche ad Internet che deve essere sempre tenuto sotto controllo affinchè i giovani non cadano nelle sue pericolose trappole». L'iniziativa, che ha coinvolto oltre Cigliano anche i vicini paesi di Tronzano e Bianzè, ha permesso agli psicologi di trattare con gli studenti il delicato tema del bullismo. Il convegno di questa sera, dal titolo «Dal reale al virtuale-bullismo, cyberbullismo e trappole internet», sarà l'occasione per evidenziare quali possano essere le influenze delle nuove tecnologie sui giovani. «La serataconclude il sindaco - sarà anche un utile momento di confronto con i genitori, che spesso sono all'oscuro delle problematiche comportamentali delle nuove generazioni sempre più a contatto con un mondo e una realtà "virtuale"». PSICOLOGI E PSICOLOGIA - Rassegna Stampa 16/06/

11 16/06/2010 Finanza e Mercati Pag. 18 (diffusione:21000, tiratura:267600) Empatia e influenza nel nuovo identikit Il direttore del personale «ideale» è un professionista capace di costruire forti reti relazionali e di implementare azioni di sviluppo delle risorse umane, non limitandosi al controllo e al contenimento dei loro costi: un individuo empatico, di mente aperta, dotato di valori orientati al servizio e alla dimensione economica. In sintesi, un manager in grado di influenzare i suoi interlocutori e trovare il consenso alla validità delle sue proposte. È questo l'identikit del responsabile delle risorse umane tracciato da Cornerstone Institute, la divisione del Gruppo internazionale Cornerstone che si occupa di sviluppo organizzativo, araverso la ricerca intitolata «Il professionista HR: il futuro della nostra identità professionale», condotta in collaborazione con l'aidp (Associazione italiana per la direzione del personale) e con il supporto della cattedra di pedagogia sociale e del lavoro dell'università degli Studi Roma Tre. Dai risultati della ricerca, condotta su un campione di oltre 130 soggetti appartenenti ad altrettante aziende presenti su tutto il territorio italiano, è stato rilevato che, nella maggior parte dei casi, l'hr Manager presenta, però, skills e doti personali ben diverse: è più orientato ai valori di potere e competenza piuttosto che di servizio e di supporto; mostra una mente sistematica e intuitiva; è sì un «problem solver», ma non è sempre attento alla visione globale e strategica d'impresa. Dal confronto tra il modello ideale e la realtà, si evince che le donne e i professionisti che operano all'interno di aziende di servizi sono più vicini al profilo atteso. Di contro, i manager del Nord Ovest e quelli di aziende con oltre mille dipendenti appaiono meno vicini al prototipo delineato. «Oggi, per rispondere alle esigenze delle aziende moderne - sostiene Gianni Perri, Managing Partner di Cornerstone Italia - l'hr Manager deve essere una persona sempre più dotata di caratteristiche personali in linea con quelle indicate dalla ricerca, e non più meramente un tecnocrate della contrattazione e della gestione dei costi del personale. A capo dell'area Risorse umane occorre inserire una persona che sappia curare l'attivazione delle potenzialità dei dipendenti coerentemente con le strategie aziendali e che adotti uno stile empatico e influenzante. Una persona - conclude Perri - che sia in grado di coinvolgere il management nell'attivazione di progetti di sviluppo che ridefiniscano in termini di engagement il contratto psicologico tra l'azienda e le sue risorse, dando sì per acquisite quelle peculiarità proprie del suo profilo tradizionale, come la determinazione e l'abilità di negoziazione ma integrate da quelle caratteristiche del profilo atteso fino a oggi considerate non così importanti». Ai responsabili HR del terzo millennio si chiede di favorire la «firma» di un contratto psicologico tra l'azienda e i suoi dipendenti: la realtà è ancora distante dal profilo ideale PSICOLOGI E PSICOLOGIA - Rassegna Stampa 16/06/

12 16/06/2010 Il Mattino - Ed. nazionale Pag. 12 (diffusione:79573, tiratura:108314) Quell'amore che non aspetta: tabù maschile L'eiaculazione precoce è la prima disfunzione sessuale degli uomini Donatella Trotta SARÀ l'epoca delle «passioni tristi». Sarà la cosiddetta civiltà della simultaneità, con le sue ansie da prestazione (in tutti i campi, e in tutti i sensi). O magari l'inseguimento ossessivo di un'armonia perduta nell'ebbrezza, non sempre naturale, di un eccesso di velocità che induce alcuni pensatori illuminati a rilanciare l'elogio della lentezza. Oppure - chissà sarà pure l'onda lunga della rivoluzione sessuale degli anni Sessanta, con una (sedicente) liberazione ed emancipazione femminile che ha intimidito schiere di maschietti detronizzati, almeno in camera da letto, da donne sempre più esigenti, autonome e insofferenti alle scarse prestazioni del partner. Di fatto, gli scienziati lanciano un allarme: l'eiaculazione precoce è oggi la disfunzione sessuale maschile maggiormente diffusa in Italia (ma la tendenza è internazionale). Più diffusa della disfunzione erettile (impotenza), checoinvolge il 12% della popolazione maschile (circa 3 milioni di uomini). Nel Bel Paese, patria di latin lover un tem pò assai contesi, soffre infarti di eciaculazione precoce (EP, nel gergo medico) un italiano su quattro. Un disturbo (curabile) che può presentarsi in forma «primaria», o lifelong, oppure in «Jprma secondaria», ossia dipendente da altri fattori oltre a quelli psicologici (a torto ritenuti unica causa): tra i quali, problemi fisici e organici come alcune patologie uro-andrologiche, endocrine, neurologiche e anche tossicodipendenze. Ma se ne parla poco. Per vergogna. Per imbarazzo. Per pudore. E a non trovare "le parole per dirlo", quel disagio, è il 70% degli uomini contro il 64% che invece affronta con meno riluttanza il problema della propria disfunzione erettile, o il 57% che non fa mistero del calo del desiderio. Basta scorrere i dati di una recente indagine dell'istituto di ricerca Gfk Eurisko {La vita sessuale e il fenomeno dell'eiaculazione Precoce in Italia: una lettura socioculturale) per rendersene conto: l'ep è il tabù dei maschi e delle loro compagne. È il grande "convitato di pietra" tra lui, lei e il medico. È il fantasma rimosso da logiche di struzzo. Il 28% appena degli uomini manifesta una conoscenza spontanea; il 95%, cioè nove uomini su dieci, invece, riconosce l'ep come problema solo se viene menzionato in modo esplicito, attraverso una informazione guidata> È nato da queste esigenze comunicati ve un libro ai confini tra narrativa e divul gazione scientifica, «Quando l'amore non aspetta», con un sottotìtolo altrettanto evocativo: «Storie di uomini e passione: come ritrovare il controllo del piacere» (Sperling & Kupfer, pagg. 176, euro 18.50). A scriverlo, a quattro mani, è un noto urologo napoletano, Vincenzo Mirone, luminare dell'andrologia, con una sceneggiatrice, attrice e regista, Simona Izzo, avvezza ad affrontare tematiche legate ai rapporti di. coppia sin dal suo romanzo di esordio, Diario di una donna che tradisce, sull'amore al femminile. Qui l'amore, come in un bel libro della compianta Marisa Rusconi, è declinato al plurale maschile. Con casi clinici spiegati con chiarezza dal medico e storie di vita vissuta trasfigurati, in sei brevi racconti della Izzo, in emozioni, con un'alternanza di informazione e intrattenimento (infotainment) su un problema che è insieme scientifico, culturale e sociale. Non a caso, per sensibilizzare su una corretta informazione medico-scientifica con un linguaggio alla portata dei non addetti ai lavori, tre società scientifiche (la Sia, la Siams, e la Siu) hanno creato un sito - che in un solo un anno di vita ha registrato 400mila contarti, con 2 milioni di pagine lette. Cifre eloquenti, che adombrano un bisogno sommerso di risposte a domande che ruotano intomo a un problema che non è soltanto un fatto edonistico, di piacere negato o menomato, ma investe tutta la sfera sessuale e riproduttiva. Problemi di infertilità di coppia inclusi. E mentre lo spam della posta elettronica dei pc continua a riempirsi di improbabi li offerte farmaceutiche, ed è in arrivo addirittura uno spray contro il sesso «Speedy Gonzales» annunciato a San Francisco nell'annuale Meeting degli urologi americani, viene da chiedersi se, corretta educazione sessuale a parte, nell'attuale aumento di violenze su donne e bambini non sia opportuno tornare «a scuola di sentimenti», come suggerisce un bel libro del filosofo Giuseppe Ferrara. Per rilanciare anche un'alfabetizzazione emotiva e un'educazione sentimentale all'affettività e alle relazioni autentiche. Paritarie. Rispettose. Sin da piccoli: perché «la democrazia comincia a due», ricorda la filosofa Luce Irigaray. PSICOLOGI E PSICOLOGIA - Rassegna Stampa 16/06/

13 16/06/2010 Il Mattino - Ed. nazionale Pag. 12 (diffusione:79573, tiratura:108314) II fenomeno Riguarda un italiano su quattro La scheda 4 milioni 3 milioni e 500 mila tra i 18 e 55 anni tra i 18 e 70 anni ArfeA-CENTIMETRI Fonte: Indagine GfK Eurisko Attualmente in terapia Lo riconoscono come un problema La mancanza di controllo del riflesso eiaculatorio 600 mila persone È una disfunzione sessuale maschile che comporta la scarsa capacità dell'uomo di controllare il momento dell'eiaculazione Si manifesta se coesistono tre elementi Lajnaggior parte non conosce a fondo il problema, ritenendolo un fatto psicologico e trascurando le cause congenite e organiche Un tempo breve di eiaculazione disagio generato da questa condizione su entrambi i partner della coppia ^ ^ ^ ^ ^ solo se viene W^ ^ ^ menzionato 9 5 % I in modo esplicito Foto: Sesso Una scena del film «Un bicchiere di rabbia» del brasiliano Aluizio Abranches Foto: La campagna Foto: Contro i rapporti «speedy Gonzales» tre società scientifiche in campo PSICOLOGI E PSICOLOGIA - Rassegna Stampa 16/06/

14 16/06/2010 La Nazione - Umbria Pag. 18 (tiratura:176177) Addio studio, lo psicologo scende in strada La «missione» del dottor Pieri: insegnare a giovani e anziani l'educazione ai sentimenti PATRIZIA PEPPOLONI di PATRIZIA PEPPOLONI - FOLIGNO - UN PO' PATCH Adams un po' «angelo-on the road». Il dottor Stefano Pieri (nella foto), psicologo e psicoterapeuta, un bel giorno di quasi dieci anni fa ha deciso di uscire dal suo studio, si è messo un cappellino con la visiera, abiti casual, persino i jeans strappati ed è diventato Steve, lo «psicologo della strada», deciso ad andare incontro a chi ha ferite della mente da sanare o problemi della sfera emotiva da risolvere o evitare. Un lavoro che ha coinvolto subito le scuole, con una sorta di educazione all'affettività e alla conoscenza di se stessi che assume una valenza preventiva rispetto all'insorgenza di deleterie dipendenze (che siano da sostanze come alcol o droga o affettive). E in questi quasi dieci anni di incontri, corsi e seminari, Steve ha avuto modo di raggiungere, in Umbria e anche fuori regione circa 6-7mila ragazzi. Ma il lavoro dello psicologo della strada è a tutto tondo, arriva anche alle coppie («che oggi sono il vero punto debole», dice), e agli anziani, ai quali consiglia caldamente di «smettere di vivere di ricordi». Dottor Pieri, come nasce Steve, lo psicologo della strada? «E' nato dalla constatazione che il numero di persone che si rivolgono agli specialisti, rispetto a coloro che ne avrebbero bisogno, per un lavoro terapeutico ma anche semplicemente per sostegno e supporto, è bassissimo. Arrivare nello studio di uno psicologo significa aver già acquisito una consapevolezza ma molta gente questa consapevolezza non ce l'ha e allora bisogna andar loro incontro, fornendo le chiavi di accesso alla soluzione dei propri problemi». Com'è andata la sua ultima iniziativa, a Gualdo Cattaneo, l'«incontro verso l'amore»? «Bene, questo progetto psicopedagogico, sostenuto dall'amministrazione comunale, si è articolato in tre conferenze rivolte ai giovani di età compresa tra i 14 ed il 25 anni, ai loro genitori e parenti ed anche a chi i 25 anni li ha superati. Ho affrontato un tema a cui tengo molto, quello delle dipendenze, concentrandomi in primo luogo su quelle da alcol e droga ma anche sulla dipendenza affettiva, che ritengo la causa della maggior parte delle difficoltà psicologiche che emergono. Vede, in un ragazzo se non funziona l'aspetto emotivo-affettivo rischia di non funzionare neanche quello cognitivo. Ecco allora la grande importanza di parlare di sentimenti anche a scuola». Dunque le dipendenze sono il nemico numero uno? «Io ho individuato tre termini: distacco, cambiamento, crescita, correlati tra di loro e importanti per la maturazione dell'individuo. L'acquisizione dell'autonomia genera autostima e permette di non dipendere. Anche nei ragazzi a volte succede che scappano da una dipendenza affettiva familiare e poi cadono preda di altre dipendenze, come la droga». Dove ha svolto fino ad ora la sua attività? «In Umbria in molte città. Sono partito da Orvieto, poi Todi e poi Massa Martana, Terni, Perugia, Marsciano, Deruta e altri comuni. Ho fatto progetti nel Lazio e ora ho in cantiere iniziative in Veneto, anche con gli anziani». Qual è la maggiore emergenza del momento? «Le coppie. Il problema è che non c'è un grado di comunicazione tale da riconoscere le affinità. Spesso proiettiamo nell'altro i nostri desideri e non arriviamo al significato profondo del suo essere o anche a capire la percezione che ha di noi. Oggi sempre più spesso si ha una coppia muta, in cui gli individui parlano ma non comunicano» I suoi progetti finiscono sempre con un concerto... «Sì, di solito festeggiamo in musica e sul palco salgo io in 'versione Steve' e gli Psycho, un gruppo formato da altri bravi professionisti. Io faccio anche i testi delle canzoni, che diventano un po' la sintesi di quanto detto ai seminari. Abbiamo avuto anche delle belle collaborazioni, per esempio Alex Britti, che è un nostro sostenitore e che ci ha regalato la sua chitarra e ha anche arrangiato qualche brano per noi». Progetti per il futuro? «Se la Regione confermerà l'attenzione che ci ha anticipato dovremmo partire con «Il vino per amare», dove ci sarò io, un medico patologo e degli enologi, per una corretta educazione al bere». PSICOLOGI E PSICOLOGIA - Rassegna Stampa 16/06/

15 RIFORMA DELLE PROFESSIONI 6 articoli

16 16/06/2010 Corriere della Sera - Ed. nazionale Pag. 31 (diffusione:619980, tiratura:779916) Il Garante Antitrust «Bisogna evitare riforme anacronistiche degli ordini professionali, non aggraviamo i consumatori» «Libertà d'impresa, serve più concorrenza» Catricalà: giusto modificare la Costituzione. Sistema finanziario, troppi intrecci I settori Critiche ai settori di autostrade, aeroporti e servizi postali, dove il mercato resta limitato Roberto Bagnoli ROMA - L'Antitrust «accoglie con favore la volontà del governo di aprire una nuova stagione di liberalizzazioni e ben vengano le riforme costituzionali utili al fine». Il garante della concorrenza e del mercato Antonio Catricalà, nella sua relazione annuale presentata come sempre alla Camera, condivide anche la «necessità di anticiparne gli effetti con una legge ordinaria che garantisca a chiunque il diritto di intraprendere senza oneri burocratici». Ma subito dopo, con una certa ironia, rileva «l'urgenza di consentire alle imprese esistenti di crescere e produrre ricchezza». E dunque, «senza ulteriori indugi - continua Catricalà - va riformato il contesto di mercato oggi ostile al pieno esercizio dell'iniziativa economica». Insomma vanno bene le parole e gli annunci ma è il momento di passare ai fatti. E il Garante ricorda che il disegno governativo sulla legge annuale della concorrenza, pur essendo scaduto, non è stato ancora presentato. «Negli ultimi mesi - osserva il Garante - abbiamo denunciato più volte che la primavera delle liberalizzazioni si era prematuramente interrotta e il percorso riformatore procedeva con eccessiva lentezza». Catricalà chiede al governo di rompere gli indugi e di introdurre massicce dosi di concorrenza. Gli esempi fatti sono molti e descritti senza tanti complimenti. Come i servizi pubblici che, nonostante tutto, restano «saldamente in mano alle ex municipalizzate». Come le banche, dove i «nostri ripetuti appelli ad una legislazione di principi sulla governance sono rimasti inascoltati». «Gliene abbiamo dette di tutti i colori», ha poi detto Catricalà a margine della relazione. Come gli ordini professionali dove il Garante si augura che il settore alla fine non aggravi consumatori e imprese con «riforme anacronistiche». E ancora ecco il caso della sanità che non «può essere considerato l'albero della cuccagna». Lo sceriffo del mercato bacchetta anche il settore autostradale, aeroportuale, delle Poste e dei trasporti dove l'affermazione della concorrenza tarda ad arrivare. Anche la televisione verrà analizzata ed entro la fine dell'anno verrà resa nota una indagine conoscitiva per aggiornare i dati del 2004 «alla luce delle nuove modalità trasmissive e della crescente competizione con telefonia mobile e internet». Il faro Antitrust si è acceso anche sulle pubblicità occulte cresciute nel corso del «Spiace dover constatare - si legge a pagina 12 - che in questa pratica sono cadute anche le maggiori emittenti televisive». Quindi Rai e Mediaset. Per Linda Lanzillotta, ex Pd ora con Rutelli, quello dipinto da Catricalà «è un quadro allarmante, si assiste a una restaurazione dei monopoli pubblici e privati». Benedetto Della Vedova, ex radicale ora Pdl, rileva come sia «importantissimo l'invito di Catricalà a presentare alle Camere la legge sulla concorrenza» finita in un cassetto dopo il caso Scajola. Per Raffaello Vignali (Pdl) sono «sacrosante» le parole del garante quando si occupa delle Pmi e di tutte le angherie costrette a subire dalle grandi aziende e dalla pubblica amministrazione. RIPRODUZIONE RISERVATA I nodi L'articolo 41 L'Antitrust apre alla modifica degli articoli 41 e 118 della Carta ipotizzati dal governo per favorire la libertà d'impresa e chiede subito il ddl sulla concorrenza Tutor Il Garante propone di allargare il raggio del proprio intervento alla tutela delle Pmi per ridurre i ritardi nei pagamenti Banche Per Catricalà nel credito vanno eliminati gli eccessivi intrecci azionari e personali tra imprese solo apparentemente concorrenti RIFORMA DELLE PROFESSIONI - Rassegna Stampa 16/06/

17 16/06/2010 Corriere della Sera - Ed. nazionale Pag. 31 (diffusione:619980, tiratura:779916) Foto: Garante Antonio Catricalà presidente dell'autorità garante della Concorrenza RIFORMA DELLE PROFESSIONI - Rassegna Stampa 16/06/

18 16/06/2010 Il Messaggero - Ed. nazionale Pag. 20 (diffusione:210842, tiratura:295190) di OLIVIERO FRANCESCHI La difficile scelta del commercialista E chi paga gli errori? NEL GRANDE labirinto fiscale che percorriamo quasi quotidianamente non è insolito inciampare in una svista, dimenticare una data importante o saltare un adempimento: per questo molte persone affidano i propri conti a dei professionisti. Ma scegliere un professionista "adatto", primo passo verso la tranquillità, non è sempre facile. Verificate sempre che questo sia regolarmente iscritto ad un Albo professionale, controllando anche sui siti internet dei vari ordini professionali. Gli ordini vigilano sul comportamento dei propri iscritti e in casi estremi possono anche radiare dall'albo il professionista "scorretto". Che fare, allora, quando si riceve una multa dal fisco per una "distrazione" del proprio commercialista? Generalmente, il professionista ha una propria assicurazione di responsabilità civile che lo tutela dalle richieste di risarcimento da parte del cliente: sanzioni e multe di natura fiscale, perdite patrimoniali per inadempienza ai doveri professionali, negligenza, imperizia durante lo svolgimento dell'attività e così via. Appurato, quindi, che l'errore è del professionista e valutata l'entità del danno (solitamente sono le sanzioni), non dovrebbero esserci problemi a raggiungere un accordo. Il consulente, riconosciuta la colpa e ricevuta la richiesta di risarcimento da parte del cliente, attiverà la procedura di risarcimento con l'assicurazione. Se la multa è di lieve entità, e quindi non vale la pena "aprire un sinistro" con l'assicurazione (spesso c'è una franchigia), solitamente il professionista si fa carico del pagamento della sanzione. Ovviamente, le imposte richieste dal fisco restano a carico del cliente: se l'errore non fosse stato commesso, infatti, le avrebbe pagate comunque. RIFORMA DELLE PROFESSIONI - Rassegna Stampa 16/06/

19 16/06/2010 Il Resto del Carlino - Rimini Pag. 19 (tiratura:206221) IL RUE IN COMMISSIONE Al vaglio 270 osservazioni giunte da ordini professionali e da privati cittadini VILLA Del bianco a Misano ha riaperto le porte dopo il periodo di chiusura seguente la fine dell'esperienza del centro diurno per anziani. Da lunedì la villa donata al Comune decenni fa, ospita ragazzi autistici che vengono seguiti grazie anche un vero progetto che sta coinvolgendo medici e professionalità. Lo scorso fine settimana si è tenuto un pic nic particolare. Si sono date appuntamento le famiglie, con mamma e papà che hanno portato i figli. Un primo momento per conoscersi e avviare il progetto. Per i mesi estivi, la villa diventerà la casa dove quindici, al massimo venti ragazzi potranno stare assieme. Non si tratta di un luogo dove lasciare i ragazzi in attesa di andarli a riprendere la sera. Nulla di tutto questo. Il progetto è ben più ampio e mette assieme gli aspetti educativi e quelli tecnico scientifici, ed ha valenza provinciale. Gli ospiti, infatti, giungono da tutta la provincia. A collaborare sono il Comune di Misano, la Fondazione Del Bianco, l'ausl e l'associazione Rimini autismo. Oltre a seguire i ragazzi, il centro estivo a villa Del Bianco sarà occasione per formare professionalità mediche. Un'opportunità che valica non solo i confini comunali, ma anche quelli provinciali, tanto è vero, ammettono in municipio, che sono arrivate richieste di adesioni anche dai distretti di Pesaro e Forlì, che tuttavia non è stato possibile accogliere. RIFORMA DELLE PROFESSIONI - Rassegna Stampa 16/06/

20 16/06/2010 La Nazione - Siena Pag. 11 (tiratura:176177) LA REPLICA DEL SINDACO «La revisione degli strumenti urbanistici sarà l'occasione del confronto con tutti» «LE OSSERVAZIONI degli Ordini professionali rispecchiano le linee di indirizzo approvate dal consiglio comunale il 25 febbraio scorso». Il sindaco Coccheri entra nel merito della questione sollevata dagli Ordini professionali sulle aree di pregio. «Abbiamo sempre dichiarato - aggiunge - che è nostro obiettivo avviare la revisione degli strumenti urbanistici e che sarà quella la sede per parlare di vincolo paesistico. Il contenuto della nota dagli Ordini professionali va in questa stessa direzione, che è quella stabilita dal consiglio, che ha approvato un documento per la gestione partecipata dell'avvio della fase dei nuovi strumenti urbanistici e per l'apposizione del vincolo paesaggistico». «La revisione degli strumenti urbanistici - conclude Coccheri - compresa la tutela paesistica, sarà improntata al confronto con ogni parte della città. Ma politica e settori della società coinvolti dovranno avere ruoli ben distinti». Image: /foto/8437.jpg RIFORMA DELLE PROFESSIONI - Rassegna Stampa 16/06/

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Informazioni e consigli per chi vive accanto ad una persona con problemi di alcol L alcolismo è una malattia che colpisce anche il contesto famigliare

Dettagli

Gioco d Azzardo Patologico (GAP): anche la famiglia e gli amici sono coinvolti

Gioco d Azzardo Patologico (GAP): anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Gioco d Azzardo Patologico (GAP): anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Informazioni e consigli per chi vive accanto ad una persona con problemi di gioco d azzardo patologico Testo redatto sulla

Dettagli

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA 2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA Discorso del Prefetto Angelo Tranfaglia Piazza Maggiore Bologna, 2 giugno 2013 Autorità, cittadini tutti di Bologna e della sua provincia, un cordiale saluto a tutti.

Dettagli

Camera dei deputati - Senato della Repubblica Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Camera dei deputati - Senato della Repubblica Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Allegato 1 Camera dei deputati - Senato della Repubblica Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Progetto e Concorso Dalle aule parlamentari alle aule di scuola. Lezioni di Costituzione

Dettagli

ai giovani 18 24 anni che non hanno conseguito il diploma di scuola media superiore al 10%.

ai giovani 18 24 anni che non hanno conseguito il diploma di scuola media superiore al 10%. COMUNE di SASSARI UNIVERSITA DEGLI STUDI DI SASSARI PROTOCOLLO D INTESA INTERISTITUZIONALE FINALIZZATO ALLA CONOSCENZA DEL FENOMENO DELLA DISPERSIONE SCOLASTICA E ALLA PRIMA INDIVIDUAZIONE DI MISURE DI

Dettagli

Legami familiari ed accesso alle professioni in Italia

Legami familiari ed accesso alle professioni in Italia Legami familiari ed accesso alle professioni in Italia Michele Pellizzari, Gaetano Basso, Andrea Catania, Giovanna Labartino, Davide Malacrino e Paola Monti 1 Premessa Questo rapporto analizza il settore

Dettagli

Ci relazioniamo dunque siamo

Ci relazioniamo dunque siamo 7_CECCHI.N 17-03-2008 10:12 Pagina 57 CONNESSIONI Ci relazioniamo dunque siamo Curiosità e trappole dell osservatore... siete voi gli insegnanti, mi insegnate voi, come fate in questa catastrofe, con il

Dettagli

COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi

COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi Questo documento vuole essere una sintetica descrizione dei servizi e delle opportunità che i servizi sociali del Comune-tipo

Dettagli

La cooperativa Fai compie 30 anni

La cooperativa Fai compie 30 anni Anziani e assistenza La cooperativa Fai compie 30 anni TRENTO Fai, la prima cooperativa sociale che si occupa di assistenza domiciliare in Trentino, si prepara a festeggiare ben 30 anni di attività. Sabato

Dettagli

Preambolo LA CAMERA DEI DEPUTATI ED IL SENATO DELLA REPUBBLICA HANNO APPROVATO; IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA PROMULGA LA SEGUENTE LEGGE:

Preambolo LA CAMERA DEI DEPUTATI ED IL SENATO DELLA REPUBBLICA HANNO APPROVATO; IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA PROMULGA LA SEGUENTE LEGGE: LEGGE 12 MARZO 1968, n. 442 (GU n. 103 del 22/04/1968) ISTITUZIONE DI UNA UNIVERSITÀ STATALE IN CALABRIA. (PUBBLICATA NELLA GAZZETTA UFFICIALE N.103 DEL 22 APRILE 1968) URN: urn:nir:stato:legge:1968-03-12;442

Dettagli

Identikit del drogato da lavoro

Identikit del drogato da lavoro INTERVISTA Identikit del drogato da lavoro Chi sono i cosiddetti workaholic? quanto è diffusa questa patologia? Abbiamo cercato di scoprirlo facendo qualche domanda al dottor Cesare Guerreschi, fondatore

Dettagli

SENATO DELLA REPUBBLICA

SENATO DELLA REPUBBLICA 10^ COMMISSIONE INDUSTRIA SENATO DELLA REPUBBLICA AUDIZIONE MARTEDI 8 MAGGIO 2012 ORE 14,30 I CONTRATTI D AREA ED I PATTI TERRITORIALI UN ESPERIENZA DI VALORE PER LO SVILUPPO DEL TERRITORIO Via degli Uffici

Dettagli

Struttura di un PEC: dal piano energetico di riferimento alle azioni di piano

Struttura di un PEC: dal piano energetico di riferimento alle azioni di piano Enti locali per Kyoto Struttura di un PEC: dal piano energetico di riferimento alle azioni di piano Rodolfo Pasinetti Ambiente Italia srl Milano, 15 dicembre 2006 Contesto Politiche energetiche Nel passato

Dettagli

Intervista ad Alessandro Franceschini presidente Equo Garantito rilasciata in occasione di World Fair Trade Week

Intervista ad Alessandro Franceschini presidente Equo Garantito rilasciata in occasione di World Fair Trade Week Intervista ad Alessandro Franceschini presidente Equo Garantito rilasciata in occasione di World Fair Trade Week Maggio 2015 Scusi presidente, ma il commercio equo e solidale è profit o non profit? La

Dettagli

Proposta per un Nuovo Stile di Vita.

Proposta per un Nuovo Stile di Vita. UNA BUONA NOTIZIA. I L M O N D O S I P U ò C A M B I A R E Proposta per un Nuovo Stile di Vita. Noi giovani abbiamo tra le mani le potenzialità per cambiare questo mondo oppresso da ingiustizie, abusi,

Dettagli

I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo?

I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo? I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo? In Italia, secondo valutazioni ISTAT, i nonni sono circa undici milioni e cinquecento mila, pari al 33,3% dei cittadini che hanno dai 35 anni in su. Le donne

Dettagli

Supervisori che imparano dagli studenti

Supervisori che imparano dagli studenti Supervisori che imparano dagli studenti di Angela Rosignoli Questa relazione tratta il tema della supervisione, la supervisione offerta dagli assistenti sociali agli studenti che frequentano i corsi di

Dettagli

all'italia serve una buona scuola,

all'italia serve una buona scuola, all'italia serve una buona scuola, che sviluppi nei ragazzi la curiosità per il mondo e il pensiero critico. Che stimoli la loro creatività e li incoraggi a fare cose con le proprie mani nell era digitale.

Dettagli

GLI ITALIANI, IL DISAGIO EMOTIVO E LA SOLITUDINE

GLI ITALIANI, IL DISAGIO EMOTIVO E LA SOLITUDINE GLI ITALIANI, IL DISAGIO EMOTIVO E LA SOLITUDINE un indagine demoscopica svolta da Astra Ricerche per Telefono Amico Italia con il contributo di Nokia Qui di seguito vengono presentati i principali risultati

Dettagli

LA NAZIONE LIVORNO mer, 8 apr 2015 ROSIGNANO LE DOMANDE DOVRANNO ESSER PRESENTATE ENTRO IL 14 APRILE Bollette dell'acqua: un contributo dal Comuneper

LA NAZIONE LIVORNO mer, 8 apr 2015 ROSIGNANO LE DOMANDE DOVRANNO ESSER PRESENTATE ENTRO IL 14 APRILE Bollette dell'acqua: un contributo dal Comuneper LA NAZIONE LIVORNO mer, 8 apr 2015 ROSIGNANO LE DOMANDE DOVRANNO ESSER PRESENTATE ENTRO IL 14 APRILE Bollette dell'acqua: un contributo dal Comuneper le famiglie in condizioni economiche precarie ROSIGNANO

Dettagli

Le Dichiarazioni Anticipate di Trattamento (DAT)

Le Dichiarazioni Anticipate di Trattamento (DAT) Le Dichiarazioni Anticipate di Trattamento (DAT) Fondamenti giuridici delle Dichiarazioni Anticipate di Trattamento Numerosi sono i fondamenti normativi e di principio che stanno alla base del diritto

Dettagli

LEGGE 8 ottobre 2010, n. 170. Nuove norme in materia di disturbi specifici di apprendimento in ambito scolastico. (10G0192)

LEGGE 8 ottobre 2010, n. 170. Nuove norme in materia di disturbi specifici di apprendimento in ambito scolastico. (10G0192) Gazzetta Ufficiale N. 244 del 18 Ottobre 2010 LEGGE 8 ottobre 2010, n. 170 Nuove norme in materia di disturbi specifici di apprendimento in ambito scolastico. (10G0192) La Camera dei deputati ed il Senato

Dettagli

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio Croce Rossa Italiana Campagna Soci Ordinari CAMPAGNA SOCI ORDINARI Pagina 1 di 12 SOMMARIO 1. Premessa... 3 2. Quali sono gli obiettivi della Campagna Soci Ordinari... 4 3. Cosa vuol dire essere Soci Ordinari

Dettagli

ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1

ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1 ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1 Comitato Italiano per l UNICEF Onlus Direzione Attivita` culturali e Comunicazione Via Palestro, 68-00185 Roma tel. 06478091 - fax 0647809270 scuola@unicef.it pubblicazioni@unicef.it

Dettagli

SANITA': ANAAO, INACCETTABILE IL DOCUMENTO DELLE REGIONI TROISE, COSI' SI SALVAGUARDA L'INVADENZA DELLA POLITICA

SANITA': ANAAO, INACCETTABILE IL DOCUMENTO DELLE REGIONI TROISE, COSI' SI SALVAGUARDA L'INVADENZA DELLA POLITICA SANITA': ANAAO, INACCETTABILE IL DOCUMENTO DELLE REGIONI TROISE, COSI' SI SALVAGUARDA L'INVADENZA DELLA POLITICA (ANSA) ROMA, 3 SET "Il documento ultimatum che gli Assessori alla Salute hanno inviato al

Dettagli

LA DEPRESSIONE NEGLI ANZIANI

LA DEPRESSIONE NEGLI ANZIANI LA DEPRESSIONE NEGLI ANZIANI Che cos è la depressione? Tutti noi ci possiamo sentire tristi a volte, tuttavia la depressione è una cosa seria. La malattia della depressione a volte denominata Depressione

Dettagli

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione.

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. MICHELE EMILIANO Sindaco del Comune di Bari 12 maggio 2006 Innanzitutto benvenuti a tutti i nostri

Dettagli

dall introduzione dell Assessore Luppi

dall introduzione dell Assessore Luppi Presenti: Giulia Luppi Assessore alla scuola Alessandra Caprari pedagogista Maurizia Cocconi insegnante Scuola Primaria De Amicis Giuliana Bizzarri insegnante Scuola d infanzia A.D Este Tondelli Rita insegnante

Dettagli

CHE FINE HA FATTO IL FEDERALISMO IN SANITÀ? E CHI SE NE STA OCCUPANDO? Fabio Pammolli (Direttore CeRM)

CHE FINE HA FATTO IL FEDERALISMO IN SANITÀ? E CHI SE NE STA OCCUPANDO? Fabio Pammolli (Direttore CeRM) Fabio Pammolli (Direttore CeRM) CHE FINE HA FATTO IL FEDERALISMO IN SANITÀ? E CHI SE NE STA OCCUPANDO? 1 CeRM Competitività, Regole, Mercati Dopo anni di dibattito e anche qualche tentativo non riuscito,

Dettagli

G LI ITALIANI E LA BICICLETTA: DALLA RISCOPERTA ALLA CRESCITA MANCATA

G LI ITALIANI E LA BICICLETTA: DALLA RISCOPERTA ALLA CRESCITA MANCATA G LI ITALIANI E LA BICICLETTA: DALLA RISCOPERTA ALLA CRESCITA MANCATA AUDIMOB O SSERVATORIO SUI C OMPORTAMENTI DI M OBILITÀ DEGLI I TALIANI Maggio 2012 LE FERMATE AUDIMOB S U L L A M O B I L I T A n. 15

Dettagli

Università Vita~Salute San Raffaele

Università Vita~Salute San Raffaele Università Vita~Salute San Raffaele DECRETO RETTORALE N. 4185 IL RETTORE Visto lo Statuto dell'università Vita-Salute San Raffaele approvato con Decreto del Ministero dell'università e della Ricerca Scientifica

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. Papalia Grazia Maria Data di nascita 29/06/1959

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. Papalia Grazia Maria Data di nascita 29/06/1959 INFORMAZIONI PERSONALI Nome Papalia Grazia Maria Data di nascita 29/06/1959 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio I Fascia AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE DI REGGIO CALABRIA

Dettagli

DIRITTI DEI CONSUMATORI

DIRITTI DEI CONSUMATORI DIRITTI DEI CONSUMATORI 1. Quali sono i diritti dei consumatori stabiliti dal Codice del Consumo 2. Qual è la portata della disposizione? 3. Qual è l origine dell elencazione? 4. In che cosa consiste il

Dettagli

Dai rapporti temporanei all occupazione stabile: un percorso sempre più incerto?

Dai rapporti temporanei all occupazione stabile: un percorso sempre più incerto? Dai rapporti temporanei all occupazione stabile: un percorso sempre più incerto? di Anna de Angelini La maggior flessibilità in entrata introdotta dalla normativa sui rapporti di lavoro a partire seconda

Dettagli

Il pomeriggio dello studente dislessico alle superiori: il ragazzo, la famiglia, lo studio, i compiti

Il pomeriggio dello studente dislessico alle superiori: il ragazzo, la famiglia, lo studio, i compiti Il pomeriggio dello studente dislessico alle superiori: il ragazzo, la famiglia, lo studio, i compiti Relatore: Prof.ssa Chiara Frassineti, genitore e insegnante Il rapporto tra genitori e ragazzo (studente)

Dettagli

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

Progetto di prevenzione e contrasto del bullismo nella provincia di Ferrara

Progetto di prevenzione e contrasto del bullismo nella provincia di Ferrara PROMECO Progettazione e intervento per la prevenzione Progetto di prevenzione e contrasto del bullismo nella provincia di Ferrara Aprile 2006 Premessa Punti di forza, obiettivi raggiunti Elementi su cui

Dettagli

Sintesi Nonostante le norme tese a liquidare o cedere

Sintesi Nonostante le norme tese a liquidare o cedere ...... Le partecipate...... Sintesi Nonostante le norme tese a liquidare o cedere le partecipate comunali in perdita, i Comuni italiani dispongono ancora di un portafoglio di partecipazioni molto rilevante,

Dettagli

risparmio, dove lo metto ora? le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi

risparmio, dove lo metto ora? le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi il risparmio, dove lo ora? metto le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi Vademecum del risparmiatore le principali domande emerse da una recente ricerca di mercato 1

Dettagli

LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE

LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE Volume VIII manuali campi volontariato Il fare e il dire di Legambiente nei campi Dal 1991 ad oggi sono stati oltre 3.000 i campi di volontariato che Legambiente

Dettagli

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno Indice 01. 02. 03. I tipi di house organ Dall idea al progetto I contenuti A

Dettagli

CHE COS E L EUTANASIA?

CHE COS E L EUTANASIA? CHE COS E L EUTANASIA? Che cosa si intende per eutanasia? Il termine eutanasia deriva dal greco: eu=buono, e thanatos=morte. Interpretato letteralmente quindi, esso significa: buona morte. Nel significato

Dettagli

SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO

SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO Il disegno di legge 1212 Disposizioni sulle Città metropolitane, sulle Province, sulle unioni e fusioni di Comuni approvato dal Senato ha

Dettagli

Bando speciale BORSE LAVORO 2015

Bando speciale BORSE LAVORO 2015 Bando speciale BORSE LAVORO 2015 PREMESSA La Fondazione Cassa di Risparmio di Pistoia e Pescia considera la mancanza di occasioni di lavoro per i giovani, in misura non più conosciuta da decenni, come

Dettagli

Convenzione per la protezione dei diritti dell uomo e la dignità dell essere umano riguardo alle applicazioni della biologia e della medicina

Convenzione per la protezione dei diritti dell uomo e la dignità dell essere umano riguardo alle applicazioni della biologia e della medicina Traduzione 1 Convenzione per la protezione dei diritti dell uomo e la dignità dell essere umano riguardo alle applicazioni della biologia e della medicina (Convenzione sui diritti dell uomo e la biomedicina)

Dettagli

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini Associazione ALE G. dalla parte dei bambini Comune di OSNAGO AI BAMBINI E ALLE BAMBINE Il 20 novembre 1989 è entrata in vigore

Dettagli

Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO. Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13

Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO. Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13 Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13 INDICE Le tante facce della documentazione Pag.3 Il progetto per lo sviluppo e l apprendimento

Dettagli

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore.

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore. Commozione Si commuove il corpo. A sorpresa, prima che l opportunità, la ragionevolezza, la buona educazione, la paura, la fretta, il decoro, la dignità, l egoismo possano alzare il muro. Si commuove a

Dettagli

INDICAZIONI PER L ATTIVITÀ DEI GRUPPI DI ACQUISTO SOLIDALI

INDICAZIONI PER L ATTIVITÀ DEI GRUPPI DI ACQUISTO SOLIDALI Rete Nazionale Gruppi di Acquisto Solidali www.retegas.org INDICAZIONI PER L ATTIVITÀ DEI GRUPPI DI ACQUISTO SOLIDALI Febbraio 2007 INTRODUZIONE I Gruppi di Acquisto Solidali (GAS) sono gruppi di persone

Dettagli

Chi può prendere decisioni riguardo alla salute di un altra persona?

Chi può prendere decisioni riguardo alla salute di un altra persona? Chi può prendere decisioni riguardo alla salute di un altra persona? Nel Western Australia, la legge permette di redigere una dichiarazione anticipata di trattamento per stabilire quali cure si vogliono

Dettagli

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7.

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 2 Dov è Piero Ferrari e perché non arriva E P I S O D I O 25 Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 1 Leggi più volte il testo e segna le risposte corrette. 1. Piero abita in un appartamento

Dettagli

IL SENSO DELLA CARITATIVA

IL SENSO DELLA CARITATIVA IL SENSO DELLA CARITATIVA SCOPO I Innanzitutto la natura nostra ci dà l'esigenza di interessarci degli altri. Quando c'è qualcosa di bello in noi, noi ci sentiamo spinti a comunicarlo agli altri. Quando

Dettagli

Bilancio di previsione 2014 Relazione del Magnifico Rettore

Bilancio di previsione 2014 Relazione del Magnifico Rettore Bilancio di previsione 2014 Relazione del Magnifico Rettore IL CONTESTO L approvazione del Bilancio di previsione quest anno si pone esattamente a metà del mio mandato rettorale, iniziato tre anni fa,

Dettagli

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico SASHA La nostra storia é molto molto recente ed é stata fin da subito un piccolo "miracolo" perche' quando abbiamo contattato l' Associazione nel mese di Novembre ci é stato detto che ormai era troppo

Dettagli

STUDIO COMPLETO Il commercio in tempo di crisi Analisi degli esercizi commerciali

STUDIO COMPLETO Il commercio in tempo di crisi Analisi degli esercizi commerciali STUDIO COMPLETO Il commercio in tempo di crisi Analisi degli esercizi commerciali Calo degli esercizi commerciali in sede fissa. Nell ultimo decennio l intero comparto della distribuzione commerciale ha

Dettagli

Anno 2012 L USO DELLA LINGUA ITALIANA, DEI DIALETTI E DI ALTRE LINGUE IN ITALIA

Anno 2012 L USO DELLA LINGUA ITALIANA, DEI DIALETTI E DI ALTRE LINGUE IN ITALIA 27 ottobre 2014 Anno L USO DELLA LINGUA ITALIANA, DEI DIALETTI E DI ALTRE LINGUE IN ITALIA Nel, in Italia, il 53,1% delle persone di 18-74 anni (23 milioni 351mila individui) parla in prevalenza in famiglia.

Dettagli

IL PROGETTO PEDAGOGICO DEL SERVIZIO

IL PROGETTO PEDAGOGICO DEL SERVIZIO IL PROGETTO PEDAGOGICO DEL SERVIZIO Premessa L estate per i bambini è il tempo delle vacanze, il momento in cui è possibile esprimersi liberamente, lontano dalle scadenze, dagli impegni, dai compiti, dalle

Dettagli

Luigino Bruni Milano-Bicocca e Sophia (Firenze) Per crescere un bambino ci vuole l intero villaggio.

Luigino Bruni Milano-Bicocca e Sophia (Firenze) Per crescere un bambino ci vuole l intero villaggio. Luigino Bruni Milano-Bicocca e Sophia (Firenze) Per crescere un bambino ci vuole l intero villaggio. Per crescere un bambino ci vuole l intero villaggio, recita un noto proverbio africano. Perché la famiglia

Dettagli

PROGETTO EDUCATIVO SULL'INTEGRAZIONE E LA PREVENZIONE DEL DISAGIO E DELL'ABBANDONO SCOLASTICO PRECOCE

PROGETTO EDUCATIVO SULL'INTEGRAZIONE E LA PREVENZIONE DEL DISAGIO E DELL'ABBANDONO SCOLASTICO PRECOCE PROGETTO EDUCATIVO SULL'INTEGRAZIONE E LA PREVENZIONE DEL DISAGIO E DELL'ABBANDONO SCOLASTICO PRECOCE PREMESSA La Dispersione Scolastica è un fenomeno complesso che riunisce in sé: ripetenze, bocciature,

Dettagli

La pubblicazione delle delibere degli enti locali: dall albo pretorio al sito web

La pubblicazione delle delibere degli enti locali: dall albo pretorio al sito web La pubblicazione delle delibere degli enti locali: dall albo pretorio al sito web L art.32, comma 1 della legge 18 giugno 2009, n.69 ha fissato al 1 gennaio 2010 [la data in cui], gli obblighi di pubblicazione

Dettagli

La mobilità sociale tra Stato e mercato

La mobilità sociale tra Stato e mercato La mobilità sociale tra Stato e mercato di Carlo Lottieri, Università di Siena Nella cultura contemporanea si tende a guardare alla mobilità sociale intesa quale possibilità di ascendere da una posizione

Dettagli

El valor de ser padre y de ser madre -----

El valor de ser padre y de ser madre ----- El valor de ser padre y de ser madre ----- San Luis, 27 de Octubre 2012 Vengo da un continente dove esiste una vera crisi della paternità. La figura del padre non è molto precisa, la sua autorità naturale

Dettagli

ADOZIONE DA PARTE DI COPPIE OMOSESSUALI

ADOZIONE DA PARTE DI COPPIE OMOSESSUALI ADOZIONE DA PARTE DI COPPIE OMOSESSUALI L argomento che tratterò è molto discusso in tutto il mondo. Per introdurlo meglio inizio a darvi alcune informazioni sul matrimonio omosessuale, il quale ha sempre

Dettagli

SCHEMA DI DECRETO LEGISLATIVO RECANTE DISPOSIZIONI SULLA CERTEZZA DEL DIRITTO NEI RAPPORTI TRA FISCO E CONTRIBUENTE IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA

SCHEMA DI DECRETO LEGISLATIVO RECANTE DISPOSIZIONI SULLA CERTEZZA DEL DIRITTO NEI RAPPORTI TRA FISCO E CONTRIBUENTE IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA SCHEMA DI DECRETO LEGISLATIVO RECANTE DISPOSIZIONI SULLA CERTEZZA DEL DIRITTO NEI RAPPORTI TRA FISCO E CONTRIBUENTE VISTI gli articoli 76 e 87 della Costituzione; IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA VISTA la

Dettagli

Partenariato transatlantico su commercio e investimenti. Parte normativa

Partenariato transatlantico su commercio e investimenti. Parte normativa Partenariato transatlantico su commercio e investimenti Parte normativa settembre 2013 2 I presidenti Barroso, Van Rompuy e Obama hanno chiarito che la riduzione delle barriere normative al commercio costituisce

Dettagli

la riorganizzazione della dev essere affrontata in Consiglio TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO

la riorganizzazione della dev essere affrontata in Consiglio TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO La riorganizzazione dell ospedale dev essere affrontata in Consiglio In Consiglio comunale si parlerà ancora di riorganizzazione ospedaliera.

Dettagli

La Convenzione Onu sui diritti dei bambini I DIRITTI DEI BAMBINI NELLA VITA DI OGNI GIORNO

La Convenzione Onu sui diritti dei bambini I DIRITTI DEI BAMBINI NELLA VITA DI OGNI GIORNO La Convenzione Onu sui diritti dei bambini I DIRITTI DEI BAMBINI NELLA VITA DI OGNI GIORNO Che cos è la Convenzione Onu sui diritti dei bambini? La Convenzione sui diritti dei bambini è un accordo delle

Dettagli

La Carta di Montecatini

La Carta di Montecatini La Carta di Montecatini Le origini e le ragioni della Carta di Montecatini La Carta di Montecatini è il frutto del lavoro del secondo Campus che si è svolto nella città termale dal 27 al 29 ottobre 2005.

Dettagli

EUROBAROMETRO 63.4 OPINIONE PUBBLICA NELL UNIONE EUROPEA PRIMAVERA 2005 RAPPORTO NAZIONALE

EUROBAROMETRO 63.4 OPINIONE PUBBLICA NELL UNIONE EUROPEA PRIMAVERA 2005 RAPPORTO NAZIONALE Standard Eurobarometer European Commission EUROBAROMETRO 63.4 OPINIONE PUBBLICA NELL UNIONE EUROPEA PRIMAVERA 2005 Standard Eurobarometer 63.4 / Spring 2005 TNS Opinion & Social RAPPORTO NAZIONALE ITALIA

Dettagli

CELTA IUSTA. Cosa, come, quando, quanto e perché: quello che dovresti sapere per investire i tuoi risparmi

CELTA IUSTA. Cosa, come, quando, quanto e perché: quello che dovresti sapere per investire i tuoi risparmi ONDI OMUNI: AI A CELTA IUSTA Cosa, come, quando, quanto e perché: quello che dovresti sapere per investire i tuoi risparmi CONOSCERE I FONDI D INVESTIMENTO, PER FARE SCELTE CONSAPEVOLI I fondi comuni sono

Dettagli

Questionario per operatori/professionisti che lavorano con le famiglie di minori con disabilità

Questionario per operatori/professionisti che lavorano con le famiglie di minori con disabilità Introduzione AIAS Bologna onlus, in collaborazione con altre organizzazioni europee, sta realizzando un progetto che intende favorire lo sviluppo di un ambiente positivo nelle famiglie dei bambini con

Dettagli

1 di 2 04/10/2012 10:12

1 di 2 04/10/2012 10:12 http://fe-mn-andi.mag-news.it/nl/n.jsp?6o.vp.a.a.a.a 1 di 2 04/10/2012 10:12 Numero 4 - Novembre 2010 Il potere degli eletti : come lo interpretano alcuni e cosa ne penso io. Uno dei temi che sicuramente

Dettagli

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE?

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? Storia narrata da Teresa Carbé Da oltre 10 anni, con mio marito e i miei figli, abbiamo deciso di aprirci all affidamento familiare, e ciò ci ha permesso di

Dettagli

Aula magna della facoltà di

Aula magna della facoltà di Come far viaggiare i bus si studia all'università Al via lo scorso 6 marzo, alla Sapienza di Roma, il nuovo master su Management del trasporto pubblico locale, diretto da Giuseppe Catalano e Andrea Boitani.

Dettagli

Patto europeo. per la salute mentale e il benessere. Bruxelles, 12-13 GIUGNO 2008

Patto europeo. per la salute mentale e il benessere. Bruxelles, 12-13 GIUGNO 2008 Patto europeo per la salute mentale e il benessere CONFERENZA DI ALTO LIVELLO DELL UE INSIEME PER LA SALUTE MENTALE E IL BENESSERE Bruxelles, 12-13 GIUGNO 2008 Slovensko predsedstvo EU 2008 Slovenian Presidency

Dettagli

Epidemiologia & Salute pubblica

Epidemiologia & Salute pubblica Epidemiologia & Salute pubblica a cura del Medico cantonale vol. VI nr. 3 La medicina non è una scienza esatta Con questo slogan il Dipartimento delle opere sociali è entrato nelle case dei ticinesi. L

Dettagli

LE TASSE CHE DISTRUGGONO L ECONOMIA EUROPEA di Simone Bressan e Carlo Lottieri

LE TASSE CHE DISTRUGGONO L ECONOMIA EUROPEA di Simone Bressan e Carlo Lottieri LE TASSE CHE DISTRUGGONO L ECONOMIA EUROPEA di Simone Bressan e Carlo Lottieri La ricerca promossa da ImpresaLavoro, avvalsasi della collaborazione di ricercatori e studiosi di dieci diversi Paesi europei,

Dettagli

STIME VALUTAZIONI TENDENZE DEL MERCATO DEL LAVORO DI MILANO - economia territoriale in pillole-

STIME VALUTAZIONI TENDENZE DEL MERCATO DEL LAVORO DI MILANO - economia territoriale in pillole- STIME VALUTAZIONI TENDENZE DEL MERCATO DEL LAVORO DI MILANO - economia territoriale in pillole- A cura del dipartimento mercato del lavoro Formazione Ricerca della Camera del Lavoro Metropolitana di Milano

Dettagli

TESTO AGGIORNATO DEL DECRETO-LEGGE 20 marzo 2014, n. 34

TESTO AGGIORNATO DEL DECRETO-LEGGE 20 marzo 2014, n. 34 Pagina 1 di 7 TESTO AGGIORNATO DEL DECRETO-LEGGE 20 marzo 2014, n. 34 Testo del decreto-legge 20 marzo 2014, n. 34 (in Gazzetta Ufficiale - serie generale - n. 66 del 20 marzo 2014), coordinato con la

Dettagli

Lista di controllo per la perdita di coscienza. Soffre di episodi inspiegati di. www.stars-italia.eu

Lista di controllo per la perdita di coscienza. Soffre di episodi inspiegati di. www.stars-italia.eu Collaboriamo con i pazienti, le famiglie e i professionisti sanitari per offrire assistenza e informazioni sulla sincope e sulle convulsioni anossiche riflesse Soffre di episodi inspiegati di Lista di

Dettagli

INDAGINE LAST CMR (COMMUNITY MEDIA RESEARCH) PER LA STAMPA

INDAGINE LAST CMR (COMMUNITY MEDIA RESEARCH) PER LA STAMPA INDAGINE LAST CMR (COMMUNITY MEDIA RESEARCH) PER LA STAMPA L epoca in cui viviamo, caratterizzata dalla velocità e dall informazione, vede limitate le nostre capacità previsionali. Non siamo più in grado

Dettagli

Insieme con gli altri nella città degli uomini. La lezione di Bruno Schettini. di Rocco Pititto

Insieme con gli altri nella città degli uomini. La lezione di Bruno Schettini. di Rocco Pititto Insieme con gli altri nella città degli uomini La lezione di Bruno Schettini di Rocco Pititto Brevi vivens tempore, explevit tempora multa Sap 4,13 1. Tra biografia e storia: il profilo umano di uno studioso

Dettagli

Proposta di deliberazione che si sottopone all approvazione della Giunta Comunale

Proposta di deliberazione che si sottopone all approvazione della Giunta Comunale Protocollo N. del. Deliberazione N. del ASSESSORATO SERVIZI SOCIALI Proposta N. 66 del 24/03/2015 SERVIZIO SERVIZI SOCIALI Proposta di deliberazione che si sottopone all approvazione della Giunta Comunale

Dettagli

2- Quando entrambi hanno una vita di coppia soddisfacente per cui si vive l amicizia in modo genuino e disinteressato

2- Quando entrambi hanno una vita di coppia soddisfacente per cui si vive l amicizia in modo genuino e disinteressato L amicizia tra uomo e donna. Questo tipo di relazione può esistere? Che rischi comporta?quali sono invece i lati positivi? L amicizia tra uomini e donne è possibile solo in età giovanile o anche dopo?

Dettagli

23 APRILE 2015 L IDEA

23 APRILE 2015 L IDEA IL PROGETTO 23 APRILE 2015 L IDEA Il 23 aprile è la Giornata mondiale del libro e del diritto d autore, è il giorno di San Giorgio a Barcellona, è il giorno della World Book Night in Inghilterra, è il

Dettagli

Regolamento per la formazione continua degli Assistenti Sociali

Regolamento per la formazione continua degli Assistenti Sociali Regolamento per la formazione continua degli Assistenti Sociali Approvato nella seduta di Consiglio del 10 gennaio 2014 Del.01/2014 IL CONSIGLIO NAZIONALE DELL ORDINE DEGLI ASSISTENTI SOCIALI CONSIDERATO

Dettagli

Per San Lazzaro. Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA. MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente)

Per San Lazzaro. Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA. MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente) TU Per San Lazzaro Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente) Territorio: Urbanistica: Cosa: Agevolazioni per la riqualificazione dell esistente:

Dettagli

Rischio impresa. Rischio di revisione

Rischio impresa. Rischio di revisione Guida alla revisione legale PIANIFICAZIONE del LAVORO di REVISIONE LEGALE dei CONTI Formalizzazione delle attività da svolgere nelle carte di lavoro: determinazione del rischio di revisione, calcolo della

Dettagli

OSSERVATORIO NORD EST. Il Nord Est indipendentista ma anche italiano

OSSERVATORIO NORD EST. Il Nord Est indipendentista ma anche italiano OSSERVATORIO NORD EST Il Nord Est indipendentista ma anche italiano Il Gazzettino, 17.03.2015 NOTA INFORMATIVA L'Osservatorio sul Nord Est è curato da Demos & Pi per Il Gazzettino. Il sondaggio è stato

Dettagli

Le regole essenziali per raccogliere le firme per i referendum

Le regole essenziali per raccogliere le firme per i referendum Le regole essenziali per raccogliere le firme per i referendum La prima operazione da fare, una volta ricevuti i moduli per la raccolta, è quella della Vidimazione. La vidimazione. Viene effettuata dal

Dettagli

Indagine sull utilizzo di Internet a casa e a scuola

Indagine sull utilizzo di Internet a casa e a scuola Indagine sull utilizzo di Internet a casa e a scuola Realizzata da: Commissionata da: 1 INDICE 1. Metodologia della ricerca Pag. 3 2. Genitori e Internet 2.1 L utilizzo del computer e di Internet in famiglia

Dettagli

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a Ci situiamo Probabilmente alla tua età inizi ad avere chiaro chi sono i tuoi amici, non sempre è facile da discernere. Però una volta chiaro,

Dettagli

Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro

Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro Il romanzo Tra donne sole è stato scritto da Pavese quindici mesi prima della sua morte, nel 1949. La protagonista, Clelia, è una

Dettagli

PENSA CHE MENSA SCOLASTICA!

PENSA CHE MENSA SCOLASTICA! PENSA CHE MENSA SCOLASTICA! Buona, pulita e giusta Linee guida per una mensa scolastica di qualità 1 A cura di: Valeria Cometti, Annalisa D Onorio, Livia Ferrara, Paolo Gramigni In collaborazione con:

Dettagli

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco Sul far della sera la famiglia si riunisce in casa per la preghiera. Ove fosse possibile si suggerisce di

Dettagli

71 MICROCREDITO E GARANZIA PER I GIOVANI: UN BINOMIO POSSIBILE (SE SI VUOLE)

71 MICROCREDITO E GARANZIA PER I GIOVANI: UN BINOMIO POSSIBILE (SE SI VUOLE) 71 MICROCREDITO E GARANZIA PER I GIOVANI: UN BINOMIO POSSIBILE (SE SI VUOLE) di TIZIANA LANG * Finalmente è partita: dal 1 maggio i giovani italiani possono iscriversi on line al programma della Garanzia

Dettagli

«Abbiamo un margine di manovra sufficiente»

«Abbiamo un margine di manovra sufficiente» Conferenza stampa annuale del 17 giugno 2014 Anne Héritier Lachat, presidente del Consiglio di amministrazione «Abbiamo un margine di manovra sufficiente» Gentili Signore, egregi Signori, sono ormai trascorsi

Dettagli

Quante sono le matricole?

Quante sono le matricole? Matricole fuori corso laureati i numeri dell Universita Quante sono le matricole? Sono poco più di 307 mila i giovani che nell'anno accademico 2007/08 si sono iscritti per la prima volta all università,

Dettagli

l'?~/?: /;/UI,"lf/lr, r~# 't~l-l'ri.)//r--/,,;.,,;~4,-;{:.;r,,;.ir ";1

l'?~/?: /;/UI,lf/lr, r~# 't~l-l'ri.)//r--/,,;.,,;~4,-;{:.;r,,;.ir ;1 MIUR - Ministero dell'istruzione dell'untversùà e della Ricerca AOODGPER - Direzione Generale Personale della Scuola REGISTRO UFFICIALE Prot. n. 0006768-27/0212015 - USCITA g/~)/rir. (" J7rti///Nt4Ik0"i

Dettagli

Codice Deontologico degli psicologi italiani

Codice Deontologico degli psicologi italiani Codice Deontologico degli psicologi italiani Testo approvato dal Consiglio Nazionale dell Ordine nell adunanza del 27-28 giugno 1997 Capo I - Principi generali Articolo 1 Le regole del presente Codice

Dettagli