SCHEDA PROGETTO I.C. OCTAVIA A.s. 2014/15

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "SCHEDA PROGETTO I.C. OCTAVIA A.s. 2014/15"

Transcript

1 Progetto Accoglienza Tutti gli insegnanti della scuola dell infanzia Alunni nuovi iscritti Plesso Besso- Bertolotti Il è rivolto ai bambini nuovi iscritti, allo scopo di creare un clima positivo e iniziare una relazione basata sulla fiducia e sulla collaborazione tra i bambini, le famiglie e i docenti. L organizzazione oraria delle prime settimane di scuola sarà definita e comunicata prima dell inizio dell anno scolastico. L ingresso degli alunni sarà scaglionato in base al numero degli iscritti nelle sezioni e il tempo di frequenza giornaliera progressivamente allungato. Prodotti/Eventi finali

2 SOS TENIAMOCI PER MANO Mancini Anna Ascione, Cantante, Carfagna, Cercone, Costantini, Del Genio, Losani, La Manna, Lo Schiavo, Mancini, Masella, Morana, Ricci, Somma, Pepe, Torcisi Tutti gli alunni della scuola dell infanzia in orario scolastico Plesso Prodotti/Eventi finali Besso- Bertolotti Valorizzare le caratteristiche individuali facendo emergere l unicità e la diversità di ciascuno attraverso la creatività. Attivazione di laboratori di psicomotricità-pittura-linguistici e teatrali(esperto esterno) Elaborati artistici-spettacolo teatrale (esperto esterno)

3 GIOCHIAMO CON L INGLESE Del Genio Giovanna Alunni che frequentano l ultimo anno della scuola dell infanzia in orario scolastico Plesso Prodotti/Eventi finali Besso Il ha come scopo educativo e didattico l arricchimento cognitivo del bambino e il potenziamento delle sue capacità di ascolto. Offre agli alunni occasioni di esperienze che li motivano e li coinvolgono affettivamente e li sollecitano ad esprimersi con naturalezza in questa nuova lingua Raccolta dei lavori prodotti dagli alunni ed eventuale rappresentazione sugli argomenti trattati( canzoncine giochi in inglese)

4 Leggere e scrivere con il movimento Somma Cira Alunni che frequentano l ultimo anno della scuola dell infanzia in orario scolastico Plesso Prodotti/Eventi finali Besso Il è incentrato sul principio saldo che l atto motorio rappresenta l apprendimento per l attivazione di abilità, di saper leggere e scrivere L esperienza vissuta con produzione grafica: uso del segno come disegno, uso del segno come grafia, uso del segno come scrittura, rispettando sinistra-destra, alto-basso, quadernone per imparare, libri individuali con disegni dell esperienza vissuta in palestra.

5 PROGETTO BIBLIOTECA IN FESTA Docenti Partecipanti Plesso Gabriella Gusman (Besso) Murino Maria Grazia, Deborah Cona, Silvia Tomassi (Besso) Alunni in orario scolastico Scuola dell infanzia e scuola primaria Besso E un pedagogico che mira ad avvicinare il più possibile gli alunni alla lettura come strumento privilegiato per la crescita e la formazione di ciascun individuo e come mezzo necessario all acquisizione di un senso critico e consapevole che permetta agli alunni di saper scegliere e di orientarsi in una società sempre più complessa. Oltre all apertura della biblioteca per gestione prestito agli insegnanti e agli alunni, il prevede di: 1. Contattare enti, biblioteche, associazioni, librerie, case editrici, autori, esperti e raccogliere l elenco delle iniziative rivolte alle scuole; 2. Divulgare e proporre alle classi le varie attività e i laboratori di lettura e/o scrittura creativa pervenuti; 3. organizzare e calendarizzare, nel corso dell anno, gli incontri per le classi interessate alle diverse iniziative; 4. calendarizzare e coordinare la presenza di esperti esterni (autori, volontari biblioteche, librai, editori ); Prodotti/Eventi finali FESTA DELLA BIBLIOTECA con esposizione degli elaborati realizzati nel corso dell anno, presentazione di libri, spettacoli, incontri con gli autori, gare di lettura, mostra di libri a cura di librerie, case editrici, associazioni. (N.B. durante l esposizione gli alunni e le famiglie possono acquistare dei libri, una percentuale dell incasso viene devoluta alla scuola sotto forma di libri).

6 Evangelista D. (Bertolotti) Caggiano (Monte Arsicico) PROGETTO BIBLIOTECA Evangelista V. (Bertolotti) Sebastianelli Laura (Bertolotti) Alunni in orario scolastico Scuola dell infanzia e scuola primaria Plesso Bertolotti, Montarsiccio E un pedagogico che mira ad avvicinare il più possibile gli alunni alla lettura come strumento privilegiato per la crescita e la formazione di ciascun individuo e come mezzo necessario all acquisizione di un senso critico e consapevole che permetta agli alunni di saper scegliere e di orientarsi in una società sempre più complessa. Prodotti/Eventi finali Elaborati prodotti dagli alunni a seguito di attività svolte in biblioteca. Lavori preparati per la festa del libro

7 COMENIUS Our footprints across city jungles Docente Coordinatore Rosamaria Teodorani Gruppo di lavoro del Comenius docenti: Marcella Fortino, Antonella Perini, Antonella Folisi, Luigia Araldi, Mirella Abbate. Tutti i docenti partecipano alle attività che ritengono idonee alla propiria classe Tutti gli ordini del nostro Istituto Comprensivo in maniera graduata in base all età degli studenti. Plesso Tutti Il Progetto Comenius riguarda tutto l'arco dell'istruzione scolastica, si pone come Obiettivi specifici quelli di: - Sviluppare la conoscenza e la comprensione della diversità culturale e linguistica europea e del suo valore. - Aiutare i giovani ad acquisire le competenze di base necessarie per la vita e le competenze necessarie ai fini dello sviluppo personale, dell'occupazione e della cittadinanza europea attiva. - Utilizzo della lingua inglese come reale mezzo di comunicazione - Sviluppo delle competenze tecnologiche (TIC). Il è iniziato a settembre 2013 ed avrà termine a giugno2015. I partners del sono i seguenti paesi europei: Polonia, Turchia, Finlandia, Grecia, Portogallo, Regno Unito, Francia. L'argomento è: La vita nelle grandi città europee, vantaggi, difficoltà e pericoli ed è rivolto a tutti gli alunni tra i 4 e i 12 anni, e prevede scambi tra i paesi partecipanti di alunni e docenti. Prodotti/Eventi finali Video, presentazioni in powerpoint, video conference, giochi, E-book

8 Maria Grazia Murino SCUOLA APERTA Elena Fiaschi Francesca Cascone Alunni in orario extra scolastico. Progetto di Inclusione e Integrazione Specifici Bes Scuola primaria Plesso Prodotti/Eventi finali Tutti i plessi Si rivolge agli alunni che presentano difficoltà nell esecuzione dei compiti a casa e nell acquisizione di un metodo di studio e intende offrire a ciascuno la possibilità di rinforzare le abilità operative, superare le situazioni di disagio e far loro acquisire un più adeguato ed efficiente metodo di studio per colmare lacune e carenze nell ambito delle varie discipline.

9 PROGETTO EURTMIA Mancini Anna Mancini Anna Plesso Classi scuola primaria Alunni in orario scolastico. Progetto di inclusione e integrazione specifici BES Besso, Bertolotti, Montarsiccio Il si propone di potenziare e favorire lo sviluppo del bambino nella sua armonia e globalità. Favorisce il superamento di tensioni stress e paure. Stimola la conoscenza di sé, la consapevolezza dell interiorità e del proprio corpo fisico. Aumenta l equilibrio psico-fisico. Prodotti/Eventi finali Lezione aperta ai genitori.

10 Referenti delle Palestre SPORT DI CLASSE Educazione Fisica nella Scuola Primaria Elena Fiaschi Francesca Cascone Alunni in orario scolastico. Progetto di Educazione Fisica nella Scuola Primaria Plesso Tutti i plessi Progetto nato dall impegno congiunto del Ministero dell Istruzione, Università e Ricerca (MIUR), del Comitato Olimpico Nazionale Italiano (CONI) e della Presidenza del Consiglio dei Ministri, per promuovere l educazione fisica fin dalla scuola primaria e favorire i processi educativi e formativi delle giovani generazioni. Il modello di intervento delineato ha l obiettivo di: Motivare le giovani generazioni all attività fisica Coinvolgere tutte le scuole primarie d Italia Rivedere il modello di governance dell educazione fisica a scuola per garantire maggiori sinergie e coordinamento tra i Promotori del Sport di Classe rappresenta un evoluzione dell esperienza realizzata, negli ultimi anni, con il sperimentale di Alfabetizzazione motoria e prevede un nuovo modello operativo che consente la partecipazione di tutte le scuole primarie d Italia che desiderino aderire all iniziativa. Prodotti/Eventi finali

11 A.s. 2014/2015 Antonella Folisi A Year together: pages of diary Progetto etwinning Antonella Folisi Alunni di scuola primaria in orario scolastico (classi IVA IVB) Plesso Prodotti/Eventi finali Bertolotti Creare un diario che documenti le usanze, le festività, i giochi tipici di quattro paesi europei: Grecia, Romania, Turchia, Italia. Video, presentazioni in powerpoint e e-book (diario) virtuale on line.

12 Progetto esterno PROGETTO LINGUA INGLESE: CERTIFICAZIONI INTERNAZIONALI DI CAMBRIDGE E TRINITY Esperti esterni madrelingua Alunni in orario extrascolastico Scuola Primaria e Secondaria di I grado Plesso Prodotti/Eventi finali Tutti Ciascuna classe usufruirà di lezioni di lingua inglese in orario extra curricolare, dedicate allo sviluppo: delle abilità di speaking (parlare) per la Scuola Primaria; delle abilità di reading and writing ( leggere e scrivere) e listening and speaking (ascoltare e parlare) per la Scuola Secondaria. Docenti qualificati madrelingua seguiranno gli studenti monitorando in itinere i vari step dei corsi e, al termine, gli alunni sosterranno gli esami per le certificazioni. I vari corsi inizieranno e si concluderanno in date e orari da concordare. Durante le lezioni si utilizzerà essenzialmente la lingua inglese come lingua veicolare. E previsto l utilizzo di un semplice libro di testo da far acquistare eventualmente ai ragazzi. Gli alunni che lo vorranno, potranno sostenere un esame esterno presso una delle sedi accreditate a Roma, oppure presso codesto Istituto Comprensivo, se il numero di alunni fosse molto elevato.

13 BIBLIOTECA "OCTAVIA" Luca Antoccia Luigia Araldi Luca Antoccia Luigia Araldi Alunni in orario scolastico - Scuola Secondaria di I grado Plesso Via Maestre Pie Filippini, 5 In un'ottica di educazione al piacere di leggere e al gusto della ricerca, la scuola secondaria di primo grado cercherà di adeguare la propria piccola biblioteca alle esigenze e alle aspettative della fascia evolutiva corrispondente, anche in continuità con quanto realizzato nella scuola primaria. Prodotti/Eventi finali Inaugurazione della biblioteca. Una festa del libro ad aprile potrebbe permettere di acquisire nuovi libri in donazione, per esempio, attraverso le formule ideate lo scorso anno dall'aie.

14 RECUPERO DISCIPLINARE (Italiano, Matematica, Inglese) Antonella Perini Vari docenti di scuola secondaria Alunni in orario extrascolastico - Scuola Secondaria di I grado Plesso Via Maestre Pie Filippini, 5 Il intende rafforzare le abilità operative, colmare le lacune nell ambito linguistico espressivo e matematico e supportare l acquisizione di un metodo di studio. È previsto un pacchetto di almeno 10 ore a disciplina per ciascun gruppo classe. Prodotti/Eventi finali Non sono previsti prodotti finali. Verifiche e valutazioni avverranno costantemente durante le lezioni stesse.

15 Luca Antoccia Luca Antoccia ITALIANO COME LINGUA SECONDA Alunni in orario extrascolastico - Scuola Secondaria di I grado Inclusione e BES Plesso Via Maestre Pie Filippini, 5 Consolidare le basi della lingua italiana in alunni di recente immigrazione attraverso l interazione con il docente,con formulazione di domande e risposte, brevi racconti di esperienze personali. Prodotti/Eventi finali Non sono previsti prodotti finali. Verifiche e valutazioni avverranno costantemente durante le lezioni stesse.

16 Eugenio Piersimoni CENTRO SPORTIVO SCOLASTICO (Giochi Sportivi Studenteschi) Patrizia Fruscione Eugenio Piersimoni Alunni in orario extrascolastico - Scuola Secondaria di I grado Plesso Via Maestre Pie Filippini, 5 Le attività sportive rappresentano un momento importante dell offerta formativa per i giovani, essi sono chiamati a superare l emarginazione e il disagio attraverso attività costruttiva di gruppo e individuali dove necessariamente devono rispettare i ruoli, accettare le regole e valutare la propria capacità in funzione di mete comuni. Il cerca di costruire un percorso educativo nel quale la cultura e la pratica sportiva possono diventare percorso di benessere psicofisico da utilizzare in tutti i momenti della vita scolastica, momento di confronto sportivo, strumento di attrazione per i giovani, strumento di diffusione dei valori positivi dello sport, strumento di lotta alla dispersione scolastica. I docenti organizzeranno il lavoro dividendosi nei seguenti incarichi: Patrizia Fruscione (atletica leggera - in pista e corsa campestre, arrampicata sportiva, tennistavolo, sollevamento pesi, giochi presportivi e sportivi); Eugenio Piersimoni (atletica leggera - in pista e corsa campestre, arrampicata sportiva, tennistavolo, sollevamento pesi, giochi presportivi e sportivi). Esperti esterni [enti territoriali: Ministero della Giustizia Gruppo sportivo Fiamme Azzurre; associazioni: associazione sportiva SS Lazio di atletica leggera. Docenti di altre scuole partecipanti ai G.s.s 2015 (I.C. Pablo Neruda, ITIS Enrico Fermi); Istruttori di arrampicata presso Palestre con pareti artificiali di arrampicata sportiva (École Verticale)]. Prodotti/Eventi finali Non sono previsti prodotti finali. Test motori di valutazione; valutazione in itinere.

17 GIOVANI FUORI CLASSE Progetto esterno patrocinato dal Comune di Roma Progetto di rete scolastica Docenti esterni Plesso Prodotti/Eventi finali Alunni in orario scolastico e/o extrascolastico Integrazione e BES Tutti gli ordini di scuola Tutti Progetto di integrazione, intercultura e Italiano L2 per studenti stranieri. Per ulteriori informazioni consultare il sito di Roma Capitale.

18 PROTEZIONE CIVILE Rosanna Giulianelli Docenti Partecipanti Vari docenti delle classi prime della Scuola Secondaria di I grado Alunni in orario scolastico - Scuola Secondaria di I grado Plesso Maestre Pie Filippini, 5 Prodotti/Eventi finali Un programma di educazione su temi di Protezione Civile, incentrato in particolar modo sulla conoscenza dei rischi e dei corretti comportamenti da seguire in caso di emergenza, con il supporto di Volontari della Protezione Civile. Non sono previsti prodotti finali.

19 TASTIERA FACILE Danilo Chiaese Docenti Partecipanti Danilo Chiaese Alunni in orario extrascolastico - Scuola Secondaria di I grado Plesso Maestre Pie Filippini, 5 Prodotti/Eventi finali Studio individuale e collettivo del pianoforte. Saggio finale

20 L'IDEALE OLIMPICO COME MESSAGGIO DI PACE Lucia Sabia Viviana Romeo (docente esterno senza oneri a carico della scuola) Alunni in orario scolastico - Scuola Secondaria di I grado - classe 3 D Plesso Via Maestre Pie Filippini, 5 Tutte le edizioni dei Giochi Olimpici sono state influenzate da problemi sociali, economici, politici. Partendo da boicottaggi tra le grandi potenze e da argomenti quali apartheid, razzismo, nazismo,contestazioni si parlerà di strutture, impianti e tecnologia. In accordo con il Consiglio di classe interessato sarà sviluppato un percorso che potrà interessare argomenti di storia attuale o relativa alle guerre mondiali, oppure potrà approfondire argomenti di interesse politico ancora attuale, come la guerra israelo-palestinese. La programmazione avrà la finalità ultima di arricchire e ampliare le conoscenze degli allievi in vista del colloquio pluridisciplinare. Prodotti/Eventi finali Realizzazione di un documento programmatico sui legami tra Giochi Olimpici e storia e sull importanza del fair-play, nella vita come nello sport. Produzione di un ipertesto.

21 IL NOVECENTO Simona Mancini Luca Antoccia, Luigia Araldi, Rosanna Giulianelli, Simona Mancini Alunni in orario scolastico - Scuola Secondaria di I grado Plesso Via Maestre Pie Filippini, 5 Attività di tipo laboratoriale: gli alunni lavoreranno in piccoli gruppi su argomenti riguardanti i vari aspetti del Novecento: scoperte scientifiche e tecnologiche, l'arte e la letteratura, il ruolo delle donne, la società di massa, le Guerre Mondiali, i nazionalismi, il colonialismo e la decolonizzazione, il Comunismo e la Guerra Fredda, i nuovi orizzonti di fine secolo. Queste attività verranno svolte in classe, in biblioteca o nell'aula computer. Prodotti/Eventi finali Creazione di un ipertesto da poter utilizzare in sede di colloquio all' esame di Stato.

22 GEO FOR CLIL (GEOGRAFIA IN LINGUA INGLESE) Prof. Luca Antoccia Prof. Luca Antoccia Prof. Antonella Perini Alunni in orario scolastico- Scuola Secondaria di I grado Plesso Maestre Pie Filippini, 5 Con l osservazione e descrizione di foto utilizzando linguaggi specifici in italiano e in inglese si mira a consolidare la consapevolezza dell importanza della lingua inglese in contesti più operativi e interdisciplinari. Si farà uso del fumetto in riferimento ad alcuni aspetti del tempo meteorologico e dello spazio urbano e l arricchimento del lessico geografico avverrà attraverso l uso di canzoni in inglese. Prodotti/Eventi finali Fumetti, mappe, materiale didattico per giochi da tavolo in inglese a soggetto geografico.

23 PROGETTO DI SOLIDARIETA LA FORESTA CHE CRESCE Gabriella Tiranti Tutto il personale della scuola, alunni, famiglie, in forma volontaria. Plesso Prodotti/Eventi finali Alunni in orario scolastico Alunni in orario extrascolastico (in parte) Ordini di scuola: soprattutto Scuola Secondaria, ma per il Rigiocattolo anche Scuola Primaria Tutti gli alunni Soprattutto quello della Scuola secondaria, ma possibilmente allargato, per il Rigiocattolo, a tutti i plessi dell Istituto. Il Progetto mira ad educare gli alunni al valore della solidarietà concreta per le popolazioni disagiate del mondo mediante la conoscenza delle situazioni in cui versano alcune popolazioni e la realizzazione di varie iniziative di solidarietà nel corso dell'anno. Sono previsti anche incontri con volontari presenti sul territorio. Raccolta di giocattoli usati prima di Natale Pesca di beneficenza ad Aprile Mostra mercato di beneficenza di Natale e di fine anno

24 MOBILITA' SOSTENIBILE Marino Presicci Luca Antoccia, Giuliana Caselli, Eugenio Piersimoni, Marino Presicci Alunni in orario scolastico - Scuola Secondaria di I grado Inclusione e BES Plesso Via Maestre Pie Filippini, 5 Storia della bicicletta, come è fatta, vantaggi e svantaggi dell'uso della bicicletta, sicurezza sulle strade. Le attività proposte saranno di tipo laboratoriale, di studio e pratiche e verranno svolte sia in classe, sia in palestra, nel cortile scolastico e, se possibile, su strada. Prodotti/Eventi finali Creazione di un ipertesto (un video o un promo sulla bicicletta).

25 MUSICA D' INSIEME Danilo Chiaese Docenti Partecipanti Danilo Chiaese Alunni in orario extrascolastico - Scuola Secondaria di I grado Plesso Maestre Pie Filippini, 5 Prodotti/Eventi finali Dare agli alunni che provengono dall'indirizzo "Strumento Musicale" la possibilità di continuare la pratica strumentale. Saggio finale

26 UN GIORNO DA DJ Marino Presicci Luca Antoccia, Giuliana Caselli, Danilo Chiaese, Marino Presicci, Stefano Capasso (esperto esterno) Alunni in orario scolastico - Scuola Secondaria di I grado Inclusione e BES Plesso Via Maestre Pie Filippini, 5 Guidare gli alunni alla conoscenza e alla comprensione della musica e dei tempi musicali. La musica come mezzo aggregativo e di conoscenza. Realizzazione di un percorso pluridisciplinare. Attività in gruppi e produzione di ipertesti. Prodotti/Eventi finali Creazione di un ipertesto (un video clip o una canzone rap).

27 PROGETTO DI INFORMATICA: USO DEL FOGLIO ELETTRONICO DI CALCOLO EXCEL Eugenio Piersimoni Eugenio Piersimoni Il corso si rivolge agli alunni delle classi seconde e terze della Scuola Secondaria di I grado - orario extrascolastico. Plesso Via Maestre Pie Filippini, 5 Prodotti/Eventi finali Il foglio elettronico di calcolo costituisce un valido strumento attraverso cui gli alunni partecipanti potranno utilizzare le competenze logico matematiche acquisite per trasferirle a situazioni problematiche nuove definendo di volta in volta dei percorsi di intervento rivolti alla ricerca delle soluzioni più adeguate, argomentando le scelte e verificando poi la correttezza dei risultati. Uso del laboratorio di Informatica. Non sono previsti prodotti finali. Verifica e valutazione in itinere.

28 IL NOSTRO GIARDINO Luigia Araldi Roberto Alonzi, Luigia Araldi, Teresina Lombardo, Maria del Rosario Perceballi, Viviana Romeo (esperto esterno a titolo gratuito) Alunni in orario extrascolastico - progetti di inclusione/integrazione Scuola Secondaria di I grado Plesso Via Maestre pie Filippini, 5 Promuove un percorso di integrazione dei programmi curricolari con una serie di iniziative volte allo sviluppo di abilità relazionali attraverso la riqualificazione e la cura del giardino della scuola. Prodotti/Eventi finali Sistemazione del giardino, creazione di un orto, realizzazione di un murales. Festa del giardino

29 POTENZIAMENTO DELLA LINGUA INGLESE (K.E.T.) Paola Iannitti Piromallo Paola Iannitti Piromallo Alunni in orario extrascolastico Scuola Secondaria di I grado Tutte le classi terze, previa selezione attraverso mock test. Plesso Via Maestre Pie Filippini, 5 Lezioni frontali in cui il docente approfondirà argomenti di grammatica, svilupperà alcune funzioni in vista dell esame finale che si terrà nel mese di maggio Si svolgeranno esercitazioni all ascolto e al parlato e ogni mese gli alunni sosterranno una prova di verifica simile a quella che verrà somministrata loro all esame, basandosi su past paper (prove uscite negli anni passati). Le lezioni si terranno una volta a settimana (giovedì), dalle ore alle ore (per un ora e mezza), in Via Maestre Pie Filippini, 5 Roma Il corso inizierà ai primi di dicembre 2014 e terminerà a maggio Gli alunni che lo vorranno, potranno sostenere un esame esterno a maggio 2015, o presso una scuola inglese di Roma, oppure presso codesto Istituto Comprensivo.

30 Progetto esterno CORSO DI LINGUA INGLESE PER ADULTI CON DOCENTE MADRELINGUA Kerry Louise Allen (docente esterna) - corsi per il personale della scuola, per docenti ed ex docenti Altri due docenti madrelingua esterni - corsi per adulti Personale dell'istituto (docente e non) Genitori degli alunni (interni ed esterni) Plesso Via Maestre Pie Filippini, 5 Prodotti/Eventi finali Progetto destinato sia ai docenti, che a tutto il personale dell'istituto, nonché ai genitori degli alunni. Esso sarà diviso su vari livelli, e si formeranno più gruppi (uno per docenti e dipendenti, uno per genitori) e mira allo sviluppo delle quattro abilità di base (reading, writing, listening, speaking) e alla soddisfazione delle primarie necessità di comunicazione nelle situazioni più comuni. Chi volesse conseguire la certificazione relativa al livello raggiunto, potrà sostenerne il relativo esame.

INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI STRANIERI

INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI STRANIERI SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO MASTRO GIORGIO PROGETTO DI INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI STRANIERI Classi Prime - Seconde - Terze Anno scolastico 2012-2013 SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO MASTRO GIORGIO

Dettagli

Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria

Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria Ufficio di Segreteria: Viale Liguria Rozzano (MI) Tel. 02 57501074 Fax. 028255740 e-mail: segreteria@medialuinifalcone.it sito: www.icsliguriarozzano.gov.it Recapiti

Dettagli

PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1

PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 TITOLO DEL PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 Settore e Area di Intervento: SETTORE: ASSISTENZA AREA: ESCLUSIONE GIOVANILE OBIETTIVI DEL

Dettagli

PROTOCOLLO ACCOGLIENZA PER ALUNNI STRANIERI

PROTOCOLLO ACCOGLIENZA PER ALUNNI STRANIERI Pagina 1 di 5 PROTOCOLLO ACCOGLIENZA PER PREMESSA Il Protocollo di Accoglienza intende presentare procedure per promuovere l integrazione di alunni stranieri, rispondere ai loro bisogni formativi e rafforzare

Dettagli

I. C. LENTINI LAURIA PROGETTO SPORTELLO D ASCOLTO PSICOLOGICO UNO SPAZIO PER PENSARE, PER ESSERE, PER DIVENTARE

I. C. LENTINI LAURIA PROGETTO SPORTELLO D ASCOLTO PSICOLOGICO UNO SPAZIO PER PENSARE, PER ESSERE, PER DIVENTARE ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE di Sc. Materna Elementare e Media LENTINI 85045 LAURIA (PZ) Cod. Scuola: PZIC848008 Codice Fisc.: 91002150760 Via Roma, 102 - e FAX: 0973823292 I. C. LENTINI LAURIA PROGETTO

Dettagli

Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it

Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it Anno Scolastico 2010-2011 Email: icsauro@yahoo.it Fratelli Grimm La Scuola

Dettagli

Condivisione di pratiche organizzative e didattiche per l inclusione scolastica degli alunni con Bisogni Educativi Speciali

Condivisione di pratiche organizzative e didattiche per l inclusione scolastica degli alunni con Bisogni Educativi Speciali Condivisione di pratiche organizzative e didattiche per l inclusione scolastica degli alunni con Bisogni Educativi Speciali Che cos è il Bisogno Educativo Speciale? Il Bisogno Educativo Speciale rappresenta

Dettagli

La scuola dell infanzia, anello fondamentale del sistema formativo del paese, deve essere in continuità con:

La scuola dell infanzia, anello fondamentale del sistema formativo del paese, deve essere in continuità con: La scuola dell infanzia, anello fondamentale del sistema formativo del paese, deve essere in continuità con: V E NIDO DIPARTIMENTO MATERNO INFANTILE R ENTI LOCALI T QUARTIERE I C SCUOLA DELL INFANZIA FAMIGLIA

Dettagli

Istituto S.Vincenzo Erba Scuola primaria paritaria parificata LETTURA, SCRITTURA, LA DIDATTICA DEL FARE

Istituto S.Vincenzo Erba Scuola primaria paritaria parificata LETTURA, SCRITTURA, LA DIDATTICA DEL FARE Istituto S.Vincenzo Erba Scuola primaria paritaria parificata LETTURA, SCRITTURA, TEATRO LA DIDATTICA DEL FARE 1 BISOGNI Sulla scorta delle numerose riflessioni che da parecchi anni aleggiano sulla realtà

Dettagli

Adriana Volpato. P.D.P. Piano Didattico Personalizzato sc. Primaria

Adriana Volpato. P.D.P. Piano Didattico Personalizzato sc. Primaria Adriana Volpato P.D.P. Piano Didattico Personalizzato sc. Primaria 19 Dicembre 2011 STRUMENTO didattico educativo individua gli strumenti fa emergere il vero alunno solo con DIAGNOSI consegnata si redige

Dettagli

CTI della provincia di Verona. Seminario conclusivo - Bardolino ottobre 2013

CTI della provincia di Verona. Seminario conclusivo - Bardolino ottobre 2013 CTI della provincia di Verona Seminario conclusivo - Bardolino ottobre 2013 Per non perdere nessuno La crisi economica e valoriale che stiamo vivendo entra dapprima nelle famiglie e poi nella scuola. Gli

Dettagli

IL CURRICOLO D ITALIANO COME LINGUA STARNIERA

IL CURRICOLO D ITALIANO COME LINGUA STARNIERA IL CURRICOLO D ITALIANO COME LINGUA STARNIERA INDICE INTRODUZIONE scuola media obiettivo generale linee di fondo : mete educative e mete specifiche le abilità da sviluppare durante le sei sessioni alcune

Dettagli

PIANO A.S. 2015/2016

PIANO A.S. 2015/2016 Direzione Didattica Statale 1 Circolo De Amicis Acquaviva delle Fonti (BA) BAEE03600L@ISTRUZIONE.IT - BAEE03600L@PEC.ISTRUZIONE.IT www.deamicis.gov.it PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA A.S. 2015/2016 Prendete

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per l Umbria

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per l Umbria Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per l Umbria SCHEDA PROGETTO (ex art. 9 CCNL 2006-2009) Dati identificativi dell'istituto Nome scuola/tipologia Scuola

Dettagli

RILEVAZIONE COMPETENZE LINGUISTICHE ITALIANO L2 ALUNNI STRANIERI I.C. Leonardo da Vinci

RILEVAZIONE COMPETENZE LINGUISTICHE ITALIANO L2 ALUNNI STRANIERI I.C. Leonardo da Vinci RILEVAZIONE COMPETENZE LINGUISTICHE ITALIANO L2 ALUNNI STRANIERI I.C. Leonardo da Vinci di Sorbolo-Mezzani a.s. 2013-2014 PREMESSA Essere alfabetizzati nella nostra lingua costituisce un buon indicatore,

Dettagli

PERCORSI DI INCLUSIONE E DI INTEGRAZIONE PER ALUNNI CON BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI

PERCORSI DI INCLUSIONE E DI INTEGRAZIONE PER ALUNNI CON BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI PERCORSI DI INCLUSIONE E DI INTEGRAZIONE PER ALUNNI CON BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI ALCUNI DATI L Istituto Trento 5 comprende 3 scuole primarie e 2 scuole secondarie di I grado. Il numero totale di alunni

Dettagli

CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ)

CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ) CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ) La musica è l'armonia dell'anima Alessandro Baricco, Castelli di rabbia Premessa L insegnamento di uno strumento musicale nella

Dettagli

FORMAT DELL UNITÀ DI APPRENDIMENTO. Scuola secondaria 1 grado S.Ricci di Belluno classe 2. ULSS n.1 Belluno PERSONALE AZIENDA ULSS N.

FORMAT DELL UNITÀ DI APPRENDIMENTO. Scuola secondaria 1 grado S.Ricci di Belluno classe 2. ULSS n.1 Belluno PERSONALE AZIENDA ULSS N. FORMAT DELL UNITÀ DI APPRENDIMENTO Scuola secondaria 1 grado S.Ricci di Belluno classe 2 ULSS n.1 Belluno Autori: PERSONALE AZIENDA ULSS N. 1 BELLUNO: Dr.ssa Mel Rosanna Dirigente medico SISP (Dipartimento

Dettagli

VIAGGIANDO CON LA NATURA

VIAGGIANDO CON LA NATURA VIAGGIANDO CON LA NATURA Il progetto intende, attraverso l esplorazione del mondo naturale (terra, acqua, aria e fuoco) sistematizzare le conoscenze per comprendere l organizzazione dell ecosistema naturale.

Dettagli

Funzioni Strumentali a.s. 2008/09

Funzioni Strumentali a.s. 2008/09 Funzioni Strumentali a.s. 2008/09 Area 1 Gestione P.O.F. Prof.ssa Casertano Brigida Area 1 Monitoraggio e Valutazione del P.O.F. Prof. Spalice Giovanni Area 2 Sostegno alla funzione Docenti Prof. Rocco

Dettagli

La nostra scuola è da sempre caratterizzata da un ambiente sereno nel quale si svolge con profitto l attività scolastica

La nostra scuola è da sempre caratterizzata da un ambiente sereno nel quale si svolge con profitto l attività scolastica SCUOLA MEDIA ANNA FRANK di GRAFFIGNANA Via del Comune 26813 Graffignana (LO) tel. 037188966 Sezione staccata dell ISTITUTO COMPRENSIVO DI BORGHETTO LODIGIANO Via Garibaldi,90 26812 Borghetto Lodigiano

Dettagli

ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE CARLO LIVI

ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE CARLO LIVI ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE CARLO LIVI Via Pietro Maroncelli 33 59013 Montemurlo (Prato) tel. +39 0574 683312 fax +39 0574 689194 email pois00300c@istruzione.it pec pois00300c@pec.istruzione.it

Dettagli

PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri

PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri Scuola Primaria 1 Circolo di Cuneo PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri Responsabile del Progetto: Ins. Rosanna BLANDI 2 INDICE PRESENTAZIONE DEL PROGETTO pag. 5 L

Dettagli

INCONTRI e LABORATORI INTERCULTURALI per l anno scolastico 2011-12. Un Mondo Di Feste

INCONTRI e LABORATORI INTERCULTURALI per l anno scolastico 2011-12. Un Mondo Di Feste INCONTRI e LABORATORI INTERCULTURALI per l anno scolastico 2011-12 Un Mondo Di Feste Proposta di progetto e preventivo economico a cura dell Area Intercultura della Cooperativa Sociale Apriti Sesamo. 1

Dettagli

SCUOLA PRIMARIA. SCUOLA PRIMARIA DI ALBINO Piazzale caduti 1, Tel/Fax. 035 751 492

SCUOLA PRIMARIA. SCUOLA PRIMARIA DI ALBINO Piazzale caduti 1, Tel/Fax. 035 751 492 SCUOLA DELL INFANZIA SCUOLA DELL'INFANZIA DI ALBINO Viale Gasparini, Tel/Fax 035 754 420 SCUOLA DELL'INFANZIA DI DESENZANO Via Loverini, Tel/Fax. 035 751 436 SCUOLA PRIMARIA SCUOLA PRIMARIA DI ALBINO Piazzale

Dettagli

Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11

Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11 Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11 Per la quarta annualità ho ricoperto il ruolo di Responsabile del Piano dell'offerta Formativa e dell Autovalutazione di

Dettagli

Oggetto: INSEGNAMENTO/ APPRENDIMENTO DELLE LINGUE STRANIERE E DSA

Oggetto: INSEGNAMENTO/ APPRENDIMENTO DELLE LINGUE STRANIERE E DSA Oggetto: INSEGNAMENTO/ APPRENDIMENTO DELLE LINGUE STRANIERE E DSA PREMESSA A tutt oggi i documenti ufficiali a cui ogni docente di lingue straniere è chiamato a far riferimento nel suo lavoro quotidiano,

Dettagli

PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA

PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA Istituto Comprensivo 1 F. GRAVA CONEGLIANO PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA Anno scolastico 2012/ 2013 A pagina 2 PIANO OFFERTA FORMATIVA PER LA SCUOLA MEDIA A pagina 9 PIANO OFFERTA FORMATIVA PER LA SCUOLA

Dettagli

Progetto NUOTO. Progetto. Progetto PARLAWIKI EDUCAZIONE ALLA SALUTE. Progetto CENTRO SPORTIVO STUDENTESCO

Progetto NUOTO. Progetto. Progetto PARLAWIKI EDUCAZIONE ALLA SALUTE. Progetto CENTRO SPORTIVO STUDENTESCO CENTRO SPORTIVO STUDENTESCO EDUCAZIONE STRADALE GEMELLAGGIO EDUCAZIONE ALLA LEGALITA NUOTO XX CONCORSO LETTERARIO «POESIA A MEOLO» EDUCAZIONE ALLA SALUTE PARLAWIKI LINGUA LATINA CENTRO SPORTIVO STUDENTESCO

Dettagli

Progetto Educazione al Benessere. Per star bene con sé e con gli altri. Progetto di Circolo

Progetto Educazione al Benessere. Per star bene con sé e con gli altri. Progetto di Circolo DIREZIONE DIDATTICA 3 Circolo di Carpi Progetto Educazione al Benessere Per star bene con sé e con gli altri Progetto di Circolo Anno scolastico 2004/2005 Per star bene con sé e con gli altri Premessa

Dettagli

DIREZIONE DIDATTICA Albert Sabin C.so Vercelli,157 10153 tel. 011\2426534 fax 011\ 2462435 Codice Fiscale 80093750018 e-mail TOEEO5600D@ istruzione.

DIREZIONE DIDATTICA Albert Sabin C.so Vercelli,157 10153 tel. 011\2426534 fax 011\ 2462435 Codice Fiscale 80093750018 e-mail TOEEO5600D@ istruzione. RELAZIONE DEL DIRIGENTE SCOLASTICO AL CONTO CONSUNTIVO 2013 La presente relazione illustra l andamento della gestione dell istituzione scolastica e i risultati conseguiti in relazione agli obiettivi programmati

Dettagli

La definizione L approccio

La definizione L approccio I BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI (BES) La definizione Con la sigla BES si fa riferimento ai Bisogni Educativi Speciali portati da tutti quegli alunni che presentano difficoltà richiedenti interventi individualizzati

Dettagli

RELAZIONE PROGETTO THE ANIMATED E-BOOK

RELAZIONE PROGETTO THE ANIMATED E-BOOK RELAZIONE PROGETTO THE ANIMATED E-BOOK Nome scuola: ISTITUTO TECNICO COMMERCIALE D. ROMANAZZI Indirizzo: VIA C. ULPIANI, 6/A cap. 70126 città: BARI provincia: BA tel.: 080 5425611 fax: 080 5426492 e-mail:

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE di BORGORICCO SUGGERIMENTI PER LA COMPILAZIONE DEL P.D.P. PER ALUNNI CON DISTURBI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE di BORGORICCO SUGGERIMENTI PER LA COMPILAZIONE DEL P.D.P. PER ALUNNI CON DISTURBI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO SUGGERIMENTI PER LA COMPILAZIONE DEL P.D.P. PER ALUNNI CON DISTURBI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO Il documento va compilato in forma digitale per poter ampliare gli spazi dello schema (ove necessario) e togliere

Dettagli

Progetto educativo-didattico di lingua inglese per il gruppo di bambini di cinque anni

Progetto educativo-didattico di lingua inglese per il gruppo di bambini di cinque anni Progetto educativo-didattico di lingua inglese per il gruppo di bambini di cinque anni A.S. 2011/2012 Giulia Tavellin Via Palesella 3/a 37053 Cerea (Verona) giulia.tavellin@tiscali.it cell. 349/2845085

Dettagli

Istituto Comprensivo E. De Filippo

Istituto Comprensivo E. De Filippo Istituto Comprensivo E. De Filippo Scuola dell Infanzia, Primaria e Secondaria di primo grado Via degli Italici, 33 - tel. 0824-956054 fax 0824-957003 Morcone Bn (seconda annualità) Il tempo per leggere,

Dettagli

Valutare gli apprendimenti degli alunni stranieri

Valutare gli apprendimenti degli alunni stranieri MPI - USP di Padova Comune di Padova Settore Servizi Scolastici Centro D.A.R.I. Una scuola per tutti Percorso di formazione per docenti Valutare gli apprendimenti degli alunni stranieri I parte a cura

Dettagli

Pro-seguire INSIEME! - La Valigia delle Rime -

Pro-seguire INSIEME! - La Valigia delle Rime - Pro-seguire INSIEME! - La Valigia delle Rime - Progetto Continuità" Scuola dell Infanzia - Scuola Primaria 2010-11 11 Anno Scolastico 2010 Funzioni Strumentali A. Rubino Scuola Infanzia P. Stramonio Scuola

Dettagli

Quando a scuola ci si esercita nel far del gruppo il soggetto che apprende

Quando a scuola ci si esercita nel far del gruppo il soggetto che apprende Workshop n. 3 Quando a scuola ci si esercita nel far del gruppo il soggetto che apprende Introducono il tema e coordinano i lavori - Irene Camolese, Confcooperative - Franca Marchesi, Istituto Comprensivo

Dettagli

Protocollo per l inclusione degli alunni con Bisogni Educativi Speciali

Protocollo per l inclusione degli alunni con Bisogni Educativi Speciali Protocollo per l inclusione degli alunni con Bisogni Educativi Speciali L Istituto Leopoldo Pirelli si propone di potenziare la cultura dell inclusione per rispondere in modo efficace alle necessità di

Dettagli

IC n 5 L.Coletti. Progetto GREEN SCHOOL. Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola

IC n 5 L.Coletti. Progetto GREEN SCHOOL. Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola IC n 5 L.Coletti Progetto GREEN SCHOOL Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola GREEN SCHOOL Principio fondante del Progetto GREEN SCHOOL..Coniugare conoscenza, ambiente, comportamenti nell

Dettagli

ISTITUTO TECNICO TECNOLOGICO STATALE Alessandro Volta PERUGIA www.avolta.pg.it

ISTITUTO TECNICO TECNOLOGICO STATALE Alessandro Volta PERUGIA www.avolta.pg.it ISTITUTO TECNICO TECNOLOGICO STATALE Alessandro Volta PERUGIA www.avolta.pg.it Indirizzi di studio 1. Meccanica, Meccatronica ed Energia 2. Elettronica ed Elettrotecnica 3. Informatica e Telecomunicazioni

Dettagli

INDICAZIONI INERENTI L'ATTIVITA' PSICOLOGICA IN AMBITO SCOLASTICO

INDICAZIONI INERENTI L'ATTIVITA' PSICOLOGICA IN AMBITO SCOLASTICO INDICAZIONI INERENTI L'ATTIVITA' PSICOLOGICA IN AMBITO SCOLASTICO INTRODUZIONE L Ordine degli Psicologi del Friuli Venezia Giulia e l Ufficio Scolastico Regionale, firmatari di un Protocollo d Intesa stipulato

Dettagli

Ministero dell'istruzione, dell'università e della Ricerca II ISTITUTO COMPRENSIVO Monaco - Fermi Via Cavour - 72024 ORIA (BR) Tel.

Ministero dell'istruzione, dell'università e della Ricerca II ISTITUTO COMPRENSIVO Monaco - Fermi Via Cavour - 72024 ORIA (BR) Tel. Ministero dell'istruzione, dell'università e della Ricerca II ISTITUTO COMPRENSIVO Monaco - Fermi Via Cavour - 72024 ORIA (R) Tel. 0831/845057- Fax:0831/846007 bric826002@istruzione.it bric826002@pec.istruzione.it

Dettagli

Scuola primaria: obiettivi al termine della classe 5

Scuola primaria: obiettivi al termine della classe 5 Competenza: partecipare e interagire con gli altri in diverse situazioni comunicative Scuola Infanzia : 3 anni Obiettivi di *Esprime e comunica agli altri emozioni, sentimenti, pensieri attraverso il linguaggio

Dettagli

Rapporto dai Questionari Studenti Insegnanti - Genitori. per la Primaria ISTITUTO COMPRENSIVO IST.COMPR. BATTIPAGLIA "GATTO" SAIC83800T

Rapporto dai Questionari Studenti Insegnanti - Genitori. per la Primaria ISTITUTO COMPRENSIVO IST.COMPR. BATTIPAGLIA GATTO SAIC83800T Rapporto dai Questionari Studenti Insegnanti - Genitori per la ISTITUTO COMPRENSIVO IST.COMPR. BATTIPAGLIA "GATTO" SAIC83800T Progetto VALES a.s. 2012/13 Rapporto Questionari Studenti Insegnanti Genitori

Dettagli

Oggetto: presentazione disponibilità per lo svolgimento delle attività connesse alla realizzazione del POF - Anno Scolastico 2011/2012.

Oggetto: presentazione disponibilità per lo svolgimento delle attività connesse alla realizzazione del POF - Anno Scolastico 2011/2012. Circolare interna n. 25 Ai docenti Al DSGA Alla segreteria alunni Alla segreteria docenti E, p.c. ai collaboratori scolastici Ve Mestre, 15 settembre 2011 Oggetto: presentazione disponibilità per lo svolgimento

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO DI SCUOLA MEDIA E SUPERIORE 86029 TRIVENTO (CB) PROGETTO DI EDUCAZIONE ALIMENTARE

ISTITUTO COMPRENSIVO DI SCUOLA MEDIA E SUPERIORE 86029 TRIVENTO (CB) PROGETTO DI EDUCAZIONE ALIMENTARE ISTITUTO COMPRENSIVO DI SCUOLA MEDIA E SUPERIORE 86029 TRIVENTO (CB) Via Acquasantianni s.n. - (Tel. 0874-871770 - Fax 0874-871770) Sito web: http://digilander.libero.it/ictrivento/ - e-mail: cbmm185005@istruzione.it

Dettagli

IL MINISTRO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA

IL MINISTRO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA DECRETO 30 settembre 2011. Criteri e modalità per lo svolgimento dei corsi di formazione per il conseguimento della specializzazione per le attività di sostegno, ai sensi degli articoli 5 e 13 del decreto

Dettagli

presenta: CUCCIOLI SPRINT (progetto di attività cognitivo-motoria per bambini dai 20 mesi ai tre anni)

presenta: CUCCIOLI SPRINT (progetto di attività cognitivo-motoria per bambini dai 20 mesi ai tre anni) presenta: CUCCIOLI SPRINT (progetto di attività cognitivo-motoria per bambini dai 20 mesi ai tre anni) Premessa: Sportivissimo a.s.d. è un associazione affiliata all ACSI e al CONI che intende promuovere

Dettagli

PERCORSO di SENSIBILIZZAZIONE ALLA LETTURA cl. seconda e terza a.s. 2007-2008. A cura delle Dott.sse nonché Maestre Giuditta Pina e Barzaghi Eliana

PERCORSO di SENSIBILIZZAZIONE ALLA LETTURA cl. seconda e terza a.s. 2007-2008. A cura delle Dott.sse nonché Maestre Giuditta Pina e Barzaghi Eliana PERCORSO di SENSIBILIZZAZIONE ALLA LETTURA cl. seconda e terza a.s. 2007-2008 A cura delle Dott.sse nonché Maestre Giuditta Pina e Barzaghi Eliana LA LETTURA COME BISOGNO CULTURALE PER CRESCERE Il desiderio

Dettagli

Scuola secondaria di primo grado: Educazione fisica

Scuola secondaria di primo grado: Educazione fisica Ufficio XVI - Ambito territoriale per la provincia di Reggio Emilia Ufficio Educazione Fisica e Sportiva Scuola secondaria di primo grado: Educazione fisica Prof. CRONISTORIA DELLA DISCIPLINA DAL 1979

Dettagli

Un allegro pomeriggio con Giulio Coniglio

Un allegro pomeriggio con Giulio Coniglio Scuola aperta 2015 Un allegro pomeriggio con Giulio Coniglio alla scoperta dell Asilo di Follina... l Asilo di Follina: LINEE PEDAGOGICO EDUCATIVE IL PROGETTO EDUCATIVO DIDATTICO. Il curricolo della scuola

Dettagli

Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale

Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale Referenti: Coordinatore Scuole dott. Romano Santoro Coordinatrice progetto dott.ssa Cecilia Stajano c.stajano@gioventudigitale.net Via Umbria

Dettagli

Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO. Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13

Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO. Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13 Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13 INDICE Le tante facce della documentazione Pag.3 Il progetto per lo sviluppo e l apprendimento

Dettagli

La didattica personalizzata: utopia o realtà?

La didattica personalizzata: utopia o realtà? La didattica personalizzata: utopia o realtà? L integrazione di qualità è anche la qualità positiva per tutti gli attori coinvolti nei processi di integrazione, non solo per l alunno in difficoltà. Se

Dettagli

RELAZIONE FINALE FUNZIONE STRUMENTALE AREA 1

RELAZIONE FINALE FUNZIONE STRUMENTALE AREA 1 UNIONE EUROPEA REPUBBLICA ITALIANA REGIONE SICILIANA ISTITUTO COMPRENSIVO C. LEVI MANIACE RELAZIONE FINALE FUNZIONE STRUMENTALE AREA 1 AUTOANALISI D ISTITUTO Anno scolastico 2012/2013 RELAZIONE In data

Dettagli

PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1

PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1 ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1 TITOLO DEL PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1 Settore e Area di Intervento: Settore: ASSISTENZA

Dettagli

«Questo matrimonio s ha da fare»

«Questo matrimonio s ha da fare» «Questo matrimonio s ha da fare» Italiano e matematica nella scuola del terzo millennio Convegno 25 giugno 2015 Teatro di Locarno e Dipartimento formazione e apprendimento Contro i luoghi comuni Simone

Dettagli

Rapporto di autovalutazione

Rapporto di autovalutazione Rapporto di autovalutazione Sommario 1. Codice meccanografico istituto principale...3 2. Griglie di autovalutazione...3 1.1 Esiti...3 1.2 Contesto e risorse...4 1.3 Processi...5 3. Individuazione obiettivi

Dettagli

Presentazione Progetto Sport di Classe

Presentazione Progetto Sport di Classe Presentazione Progetto Sport di Classe a sostegno dell attività motoria e sportiva nella scuola 1 GOVERNANCE dello sport a scuola MIUR - CONI - Promuove il riconoscimento in ambito scolastico del valore

Dettagli

INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI DIVERSAMENTE ABILI

INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI DIVERSAMENTE ABILI INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI DIVERSAMENTE ABILI PREMESSA L integrazione è un processo di conoscenza di sé e dell altro, di collaborazione all interno della classe finalizzato a creare le migliori condizioni

Dettagli

Istituto Tecnico Industriale Statale Luigi di Savoia Chieti. Contratto Formativo. Disciplina TECNOLOGIA e TECNICHE DI RAPPRESENTAZIONE GRAFICA

Istituto Tecnico Industriale Statale Luigi di Savoia Chieti. Contratto Formativo. Disciplina TECNOLOGIA e TECNICHE DI RAPPRESENTAZIONE GRAFICA Istituto Tecnico Industriale Statale Luigi di Savoia Chieti Contratto Formativo Corso I.T.I.S. Classe I sez.a CH Disciplina TECNOLOGIA e TECNICHE DI RAPPRESENTAZIONE GRAFICA Docenti : DITURI LUIGI e INGELIDO

Dettagli

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche COMUNE di ORISTANO Provincia di Oristano Assessorato ai Servizi Sociali Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche Approvato con Delibera di C.C. n. 38 del 20.05.2014 1 INDICE TITOLO I DISPOSIZIONI

Dettagli

Dichiarazione Popolazione e cultura

Dichiarazione Popolazione e cultura IX/11/1 Dichiarazione Popolazione e cultura I Ministri delle Parti contraenti della Convenzione delle Alpi attribuiscono agli aspetti socio economici e socio culturali indicati all art 2, comma 2, lettera

Dettagli

SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITA EDUCATIVE DIDATTICHE. Disciplina: Matematica Classe: 5A sia A.S. 2014/15 Docente: Rosito Franco

SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITA EDUCATIVE DIDATTICHE. Disciplina: Matematica Classe: 5A sia A.S. 2014/15 Docente: Rosito Franco Disciplina: Matematica Classe: 5A sia A.S. 2014/15 Docente: Rosito Franco ANALISI DI SITUAZIONE - LIVELLO COGNITIVO La classe ha dimostrato fin dal primo momento grande attenzione e interesse verso gli

Dettagli

L ADOZIONE DEI LIBRI DI TESTO NELLE SCUOLE EUROPEE

L ADOZIONE DEI LIBRI DI TESTO NELLE SCUOLE EUROPEE L ADOZIONE DEI LIBRI DI TESTO NELLE SCUOLE EUROPEE I rapporti di Eurydice PREMESSA Questo breve rapporto sull adozione dei libri di testo è nato in seguito a una specifica richiesta all unità italiana

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO UGO FOSCOLO VESCOVATO SCUOLA SECONDARIA DI 1 GRADO PIANO ANNUALE DELLE ATTIVITA' A.S. 2013/14

ISTITUTO COMPRENSIVO UGO FOSCOLO VESCOVATO SCUOLA SECONDARIA DI 1 GRADO PIANO ANNUALE DELLE ATTIVITA' A.S. 2013/14 STTUTO COMPRENSVO UGO FOSCOLO SCUOLA SECONDARA D 1 GRADO PANO ANNUALE DELLE ATTVTA' A.S. 2013/14 PROT. N. 5991 /A-19 Vescovato, 19/09/2013 Data Giorno Sedi scolastiche Classi Orario Durata ATTVTA' COLLEGO

Dettagli

Come verifico l acquisizione dei contenuti essenziali della mia disciplina

Come verifico l acquisizione dei contenuti essenziali della mia disciplina Riflessione didattica e valutazione Il questionario è stato somministrato a 187 docenti di italiano e matematica delle classi prime e seconde e docenti di alcuni Consigli di Classe delle 37 scuole che

Dettagli

RAPPORTO GLI ALUNNI CON DISABILITÀ NELLA SCUOLA ITALIANA:

RAPPORTO GLI ALUNNI CON DISABILITÀ NELLA SCUOLA ITALIANA: RAPPORTO GLI ALUNNI CON DISABILITÀ NELLA SCUOLA ITALIANA: BILANCIO E PROPOSTE Edizioni Erickson Presentano il Rapporto: Attilio Oliva Vittorio Nozza Andrea Gavosto Intervengono: Valentina Aprea Maria Letizia

Dettagli

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO I. Il bambino gioca in modo costruttivo e creativo con gli altri, sa argomentare, confrontarsi, sostenere le proprie ragioni con adulti e bambini. I I. Sviluppa il

Dettagli

SERVIZI E ATTIVITA INTEGRATIVE

SERVIZI E ATTIVITA INTEGRATIVE SERVIZI E ATTIVITA INTEGRATIVE PREMESSA 1 SERVIZIO ORIENTAMENTO E RIORIENTAMENTO 2 C.I.C. (Centro di Informazione e Consulenza) 4 SERVIZIO PSICOLOGICO 7 LA BIBLIOTECA 8 ATTIVITA CULTURALI 8 ATTIVITÀ EXTRACURRICOLARI

Dettagli

PREMESSA QUADRO NORMATIVO

PREMESSA QUADRO NORMATIVO RACCORDI TRA I PERCORSI DEGLI ISTITUTI PROFESSIONALI E I PERCORSI DI ISTRUZIONE E FORMAZIONE PROFESSIONALE: L ACCORDO IN SEDE DI CONFERENZA UNIFICATA DEL 16 DICEMBRE 2010 PREMESSA Il 16 dicembre scorso

Dettagli

dall introduzione dell Assessore Luppi

dall introduzione dell Assessore Luppi Presenti: Giulia Luppi Assessore alla scuola Alessandra Caprari pedagogista Maurizia Cocconi insegnante Scuola Primaria De Amicis Giuliana Bizzarri insegnante Scuola d infanzia A.D Este Tondelli Rita insegnante

Dettagli

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO I. Il bambino gioca in modo costruttivo e creativo con gli altri, sa argomentare, confrontarsi, sostenere le proprie ragioni con adulti e bambini. I I. Sviluppa il

Dettagli

AUTOVALUTAZIONE: RISULTATI DEI QUESTIONARI GENITORI-ALUNNI ALUNNI- DOCENTI. COMMISSIONE AUTOVALUTAZIONE Catalani-Ginesi

AUTOVALUTAZIONE: RISULTATI DEI QUESTIONARI GENITORI-ALUNNI ALUNNI- DOCENTI. COMMISSIONE AUTOVALUTAZIONE Catalani-Ginesi Ministero della Pubblica Istruzione Istituto Comprensivo Statale C. Carminati Via Dante, 4-2115 Lonate Pozzolo (Va) AUTOVALUTAZIONE: RISULTATI DEI QUESTIONARI GENITORI-ALUNNI ALUNNI- DOCENTI COMMISSIONE

Dettagli

DALL INTEGRAZIONE ALL INCLUSIONE

DALL INTEGRAZIONE ALL INCLUSIONE DALL INTEGRAZIONE ALL INCLUSIONE IL PASSAGGIO da INTEGRAZIONE a INCLUSIONE NON si basa sulla misurazione della distanza da normalità/standard ma sul processo di piena partecipazione e sul concetto di EQUITA.

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO N.1

ISTITUTO COMPRENSIVO N.1 PIANO ANNUALE PER L INCLUSIONE ANNO SCOLASTICO 2013-2013 Sommario PIANO ANNUALE PER L INCLUSIONE... 1 Bisogni educativi speciali... 2 Sezione 1. Definizioni condivise... 3 I B.E.S. non sono una categoria...

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO di ZOLA PREDOSA

ISTITUTO COMPRENSIVO di ZOLA PREDOSA ISTITUTO COMPRENSIVO di ZOLA PREDOSA Via Albergati 30 40069 Zola Predosa (BO) Tel. 051/755355 755455 - Fax 051/753754 E-mail: BOIC86400N@istruzione.it - C.F. 80072450374 Pec : boic86400n@pec.istruzione.it

Dettagli

GO FAR! Comenius Regio Project. La matematica ci fa andare lontano

GO FAR! Comenius Regio Project. La matematica ci fa andare lontano GO FAR! Comenius Regio Project La matematica ci fa andare lontano MA QUALE DISTANZA? IL PARTERNARIATO ITALIANO USR-EMILIA ROMAGNA DS Rosanna Rossi Coordinator Prof. Annalisa Martini Collaborator Dr. Monica

Dettagli

La nostra offerta Anno scolastico 2014-2015

La nostra offerta Anno scolastico 2014-2015 La nostra offerta Anno scolastico 2014-2015 Gentile Famiglia, nel presente opuscolo trovate il Contratto di corresponsabilità educativa e formativa ed il Contratto di prestazione educativa e formativa.

Dettagli

PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA

PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA Istituto Comprensivo GIORGIO GABER Scuola Infanzia Scuola Primaria Scuola Secondaria I grado Via Trieste, 85 55041 Lido di Camaiore (LU) Tel. 0584 67563 Fax 0584 67047 e-mail: luic83200q@istruzione.it

Dettagli

LA NORMATIVA SULL INCLUSIONE SCOLASTICA: LA RISPOSTA DELLA SCUOLA AI BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI

LA NORMATIVA SULL INCLUSIONE SCOLASTICA: LA RISPOSTA DELLA SCUOLA AI BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI I BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI: LA PROSPETTIVA IN BASE AL MODELLO ICF LA NORMATIVA SULL INCLUSIONE SCOLASTICA: LA RISPOSTA DELLA SCUOLA AI BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI Ins. Stefania Pisano CTS I.C. Aristide

Dettagli

RICERCA-AZIONE. l insegnamento riflessivo. Caterina Bortolani-2009

RICERCA-AZIONE. l insegnamento riflessivo. Caterina Bortolani-2009 RICERCA-AZIONE ovvero l insegnamento riflessivo Gli insegnanti sono progettisti.. riflettono sul contesto nel quale devono lavorare sugli obiettivi che vogliono raggiungere decidono quali contenuti trattare

Dettagli

12 ATTIVARE LE RISORSE DEL GRUPPO CLASSE. Figura 1 OTTO STRATEGIE PER VALORIZZARE IL GRUPPO CLASSE COME RISORSA EDUCATIVA E DIDATTICA

12 ATTIVARE LE RISORSE DEL GRUPPO CLASSE. Figura 1 OTTO STRATEGIE PER VALORIZZARE IL GRUPPO CLASSE COME RISORSA EDUCATIVA E DIDATTICA 12 ATTIVARE LE RISORSE DEL GRUPPO CLASSE Figura 1 OTTO STRATEGIE PER VALORIZZARE IL GRUPPO CLASSE COME RISORSA EDUCATIVA E DIDATTICA LE CARATTERISTICHE PEDAGOGICHE DEL GRUPPO CLASSE 13 1 Le caratteristiche

Dettagli

ELEMENTI DI NOVITÀ E DI CAMBIAMENTO

ELEMENTI DI NOVITÀ E DI CAMBIAMENTO Ufficio XVI - Ambito territoriale per la provincia di Reggio Emilia Ufficio Educazione Fisica e Sportiva ELEMENTI DI NOVITÀ E DI CAMBIAMENTO Prof. PAOLO SECLÌ Docente di Attività motoria per l età evolutiva

Dettagli

Carta dei Servizi. Dirigente Scolastico M.Augusta Mozzetti

Carta dei Servizi. Dirigente Scolastico M.Augusta Mozzetti M.I.U.R. - Ufficio Scolastico Regionale per il Lazio Istituto Comprensivo Via Casalotti n. 259-00166 Roma tel. 06 61560257 fax 06 61566568 - C.F. 97714450588 Cod. mecc. RMIC8GM00D Plesso scuola primaria:

Dettagli

Focus Le iscrizioni al primo anno delle scuole primarie, secondarie di primo e secondo grado del sistema educativo di istruzione e formazione

Focus Le iscrizioni al primo anno delle scuole primarie, secondarie di primo e secondo grado del sistema educativo di istruzione e formazione Focus Le iscrizioni al primo anno delle scuole primarie, secondarie di primo e secondo grado del sistema educativo di istruzione e formazione Anno Scolastico 2015/2016 (maggio 2015) I dati presenti in

Dettagli

Rapporto di Autovalutazione. GUIDA all autovalutazione

Rapporto di Autovalutazione. GUIDA all autovalutazione Rapporto di Autovalutazione GUIDA all autovalutazione Novembre 2014 INDICE Indicazioni per la compilazione del Rapporto di Autovalutazione... 3 Format del Rapporto di Autovalutazione... 5 Dati della scuola...

Dettagli

Bando di Concorso ENERGIOCHI 10

Bando di Concorso ENERGIOCHI 10 REGIONE ABRUZZO Servizio Politica Energetica, Qualità dell aria, SINA Bando di Concorso ENERGIOCHI 10 anno scolastico 2014-2015 1. PREMESSA La Regione Abruzzo - insieme al MIUR (Ministero della Pubblica

Dettagli

Linee guida, note informative e modulistica per la stesura del PDP. Piano Didattico Personalizzato per alunni con Diagnosi Specialistica di DSA

Linee guida, note informative e modulistica per la stesura del PDP. Piano Didattico Personalizzato per alunni con Diagnosi Specialistica di DSA Linee guida, note informative e modulistica per la stesura del PDP Piano Didattico Personalizzato per alunni con Diagnosi Specialistica di DSA Indicazioni ai fini della stesura del PDP 1. Informazioni

Dettagli

CONFERENZA STATO-REGIONI SEDUTA DEL 15 GENNAIO 2004

CONFERENZA STATO-REGIONI SEDUTA DEL 15 GENNAIO 2004 Repertorio Atti n. 1901 del 15 gennaio 2004 CONFERENZA STATO-REGIONI SEDUTA DEL 15 GENNAIO 2004 Oggetto: Accordo tra il Ministro dell istruzione, dell università e della ricerca, il Ministro del lavoro

Dettagli

Campo d esperienza: IL SE E L ALTRO

Campo d esperienza: IL SE E L ALTRO Campo d esperienza: IL SE E L ALTRO 1. Il bambino sviluppa il senso dell identità personale, è consapevole delle proprie esigenze e dei propri sentimenti, sa controllarli ed esprimerli in modo adeguato

Dettagli

ATTIVITA' DIDATTICA PER LE SCUOLE DELL'INFANZIA

ATTIVITA' DIDATTICA PER LE SCUOLE DELL'INFANZIA P9.07.1 attività didattica scuoleinfanzia.doc P9.07.1 Comune di Rimini p.za Cavour, 27 47921 Rimini http://qualità.comune.rimini.it Direzione e di Protezione Sociale via Ducale, 7 47900 Rimini tel. 0541/

Dettagli

La Carta di Montecatini

La Carta di Montecatini La Carta di Montecatini Le origini e le ragioni della Carta di Montecatini La Carta di Montecatini è il frutto del lavoro del secondo Campus che si è svolto nella città termale dal 27 al 29 ottobre 2005.

Dettagli

CORSO ANTINCENDIO BASE

CORSO ANTINCENDIO BASE Evento formativo Corso di addestramento CORSO ANTINCENDIO BASE 1. Premessa Il D.Lgs. 81/2008 e D.M. 10.03.98 stabiliscono, tra l altro, i criteri per la valutazione dei rischi incendio nei luoghi di lavoro

Dettagli

Descrizione della pratica: 1. Identificazione:

Descrizione della pratica: 1. Identificazione: Descrizione della pratica: 1. Identificazione: Istituto scolastico dove si sviluppa la pratica: Al momento attuale (maggio 2008) partecipano al progetto n. 47 plessi di scuola primaria e n. 20 plessi di

Dettagli

ITALIANO TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE AL TERMINE DELLA SCUOLA PRIMARIA

ITALIANO TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE AL TERMINE DELLA SCUOLA PRIMARIA ITALIANO TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE AL TERMINE DELLA SCUOLA PRIMARIA L allievo partecipa a scambi comunicativi (conversazione, discussione di classe o di gruppo) con compagni e insegnanti

Dettagli

A cura dei Supervisori SSIS-Sostegno Modena. E.Tarracchini V.Bocchini A.Barbieri. La documentazione. Dall ICF alla DF al PDF al PEI

A cura dei Supervisori SSIS-Sostegno Modena. E.Tarracchini V.Bocchini A.Barbieri. La documentazione. Dall ICF alla DF al PDF al PEI A cura dei Supervisori SSIS-Sostegno Modena. E.Tarracchini V.Bocchini A.Barbieri La documentazione Dall ICF alla DF al PDF al PEI La Diagnosi Funzionale (DF) 1. Utilizzo degli items di ICF nella definizione

Dettagli