Elementi di estimo di base per la fattibilità dei progetti

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Elementi di estimo di base per la fattibilità dei progetti"

Transcript

1 Elementi di estimo di base per la fattibilità dei progetti 30.X.2013

2 La metodologia estimativa La metodologia estimativa rappresenta l insieme delle tecniche e degli strumenti attraverso cui si formula il giudizio di stima Alcuni elementi di base: Principi dell estimo Aspetti economici (o basi di valore) di un bene Nell ambito della valutazione economica del progetto due sono le basi di valore rilevanti: Valore di mercato Valore di costo Il valore di trasformazione rappresenta un valore derivato dai precedenti

3 Valore di mercato (Vm) Caratteristica del bene: dispiegare utilità diretta ed essere oggetto di scambio determina un valore di mercato (Vm) Esprime l equivalenza tra una quantità di moneta ed un bene in funzione della domanda e offerta del bene stesso Lo scopo: determinare il più probabile valore che si verificherà in una compravendita, divisioni ereditarie, valutazioni fiscali etc.

4 Il valore di mercato negli IVS Per Valore di Mercato (IVS 1) si intende l ammontare stimato a cui una proprietà dovrebbe essere ceduta e acquistata, alla data di valutazione, da un venditore e da un acquirente entrambi interessati alla transazione, a condizioni concorrenziali, dopo un adeguata commercializzazione in cui le parti abbiano agito entrambe in modo informato, con cautela e senza coercizioni La valutazione del valore di mercato deve determinare il più conveniente e migliore utilizzo possibile dell'immobile (ipotesi di highest and best use)

5 Valore di costo (Vc) Caratteristica del bene: possibilità di produrre il bene determina un valore di costo (Vc) Criteri di stima: somma dei valori di mercato dei singoli fattori concorrenti alla produzione (Fp) Lo scopo: determinare preventivamente il costo di un opera, verifica a consuntivo del costo

6 I procedimenti di stima I procedimenti di stima, che seguono dal metodo comparativo, possono essere distinti in: procedimenti diretti o sintetici procedimenti indiretti o analitici Il procedimento diretto è utilizzabile se è possibile reperire dati economici (prezzi/valori) relativi a beni analoghi a quello oggetto di stima (comparativi) In assenza di dati economici che consentano una comparazione diretta, la stima avviene attraverso un procedimento indiretto Ogni base di valore si caratterizza per specifici procedimenti diretti/indiretti

7 Il postulato della permanenza delle condizioni Ogni operazione di stima - diretta o indiretta - si svolge in base: alle condizioni note al momento di riferimento in base a quanto è prevedibile relativamente al cambiamento legato alle forze di tipo permanente note (tendenze strutturali) Non sono prese in considerazione nella stima le forze transitorie e contingenti

8 La stima del valore di mercato In funzione dei dati disponibili, il valore di mercato può essere stimato attraverso diverse famiglie di procedimenti Procedimenti diretti Stime monoparametriche confronto diretto con l impiego di campioni significativi (gaussiana) scala dei prezzi noti stime pluriparametriche punti di merito Procedimenti indiretti Capitalizzazione dei redditi Le stime del valore di mercato pluriparametriche e quella per capitalizzazione dei redditi vengono impiegate meno frequentemente nell ambito delle valutazioni di fattibilità dei progetti

9 Confronto diretto con campione significativo Se la distribuzione dei valori è di tipo normale Il valore medio coincide con l intervallo di maggior frequenza (valore modale) allora il valore di stima è pari alla media aritmetica dei dati raccolti Vm = (P1 + P2 + + Pn)/n No. of observations I prezzi raccolti evidenziano la natura statisticamente significativa del campione e l esistenza di un valore massimamente frequente compreso tra L_MQ: =prezzo/mq e euro al mq Upper Boundaries (x < boundary)

10 Elementi di problematicità PREZ_MQ L analisi della distribuzione dei prezzi permette di individuare casi probabilmente non omogenei No. of observations Upper Boundaries (x < boundary) In questo caso, alcuni casi possono essere scartati perché scartati perché appartenenti ad un altro segmento di mercato Expected (curva Normal bimodale): l effetto sarebbe di avvicinare media e moda

11 Stima con la scala dei prezzi noti Quando il reperimento dei dati conduce ad un campione di casi che non consente di argomentare la rappresentatività del campione, è utile utilizzare la scala dei prezzi noti Possibilità di formazione di una scala di prezzi noti P 1 > P 2 > P 3 > P n > P n+1 di beni approssimativamente analoghi a quello n da stimare Inserimento del bene da stimare nel gradino corrispondente alla maggiore analogia, risultando V n =P n

12 La stima analitica Nella capitalizzazione dei redditi si determina l ammontare del capitale immobiliare - il valore di mercato - dividendo il reddito che il capitale produce per un saggio r La legenda della formula: Vm: valore di mercato Rn: reddito netto r: saggio di capitalizzazione Il valore del bene è uguale al flusso dei suoi redditi netti o lordi scontato all attualità Vm = R r

13 Il valore di costo Il valore di costo attiene all aspetto economico di un bene nella prospettiva del processo edilizio Nella produzione edilizia la struttura dei costi assume forme diverse in funzione dei soggetti che intervengono nel processo produttivo: Il Costo di costruzione è riferito all impresa di costruzione Il Costo di produzione è riferito al promotore dell intervento edilizio Imprenditore Promotore Costo totale di produzione Ctot I soggetti Imprenditore Costruttore Costo di costruzione Cc

14 Il Costo di costruzione Il costo di costruzione rappresenta la somma delle spese che, al momento della stima, un impresa edilizia deve sostenere per realizzare un prodotto edilizio o intervento attraverso un processo edilizio Il costo di costruzione si compone di: il costo tecnico di costruzione (Ctk) che remunera dei fattori produttivi legati alla realizzazione dell intervento edilizio (materiali, manodopera, noli e trasporti) I costi indiretti (costi generali di funzionamento del cantiere e le spese generali dell impresa e l utile dell impresa)

15 Stime del costo di costruzione e livello di progettazione La stima del valore di costo può avvenire attraverso: procedimenti sintetici procedimenti analitici La scelta del procedimento è legata: alla qualità e quantità di informazioni di cui disponiamo circa il progetto Livello di definizione progettuale Procedimento Obiettivo Progetto preliminare attività di ideazione Sintetico Preventivo sommario Progetto esecutivo Analitico CME

16 Il procedimento sintetico Il procedimento sintetico di stima del più probabile valore di costo è sviluppato in modo analogo alla stima del più probabile valore di mercato Nel caso si disponga di un data base di una certa ampiezza, sarà eventualmente possibile procedere all analisi dei dati e all analisi della distribuzione di frequenza cfr. principio di ordinarietà/principi dell estimo Nel caso si disponga di un numero modesto di casi, si potrà procedere alla stima attraverso un procedimento analogo a quello della scala dei prezzi noti i casi riferiti a produzioni di beni analoghi possono essere desunti direttamente da imprese di costruzione oppure tramite la più selezionata letteratura di settore

17 La fonte del prezziario del Collegio di Milano Per stime di carattere sintetico una fonte di grande interesse è rappresentata dai volumi curati dal Collegio degli Ingegneri e Architetti di Milano Pubblicato da 14 anni, i volumi del Collegio forniscono una documentazione informativa sui costi delle opere compiute relative ad una serie di interventi di diversa destinazione I valori riportati nei prezziari devono essere considerati indicativi e utilizzati tenendo presente che particolari situazioni di mercato possono influire sui costi di costruzione Tuttavia, essi consento di formulare stime sommarie del più probabile valore di costo con sufficiente attendibilità

18 Costo di produzione Il costo di produzione è dato dalla somma delle seguenti voci di costo: C P = Ca + C C + St + (Ou + Ccc) + I + Sc + Up dove: Ca: costo dell area Cc: costo di costruzione St: spese tecniche (di progettazione e di collaudo) Oneri concessori suddivisi in: Ou: oneri di urbanizzazione primaria e secondaria Ccc: contributo sul costo di costruzione I: interessi sul capitale finanziario Sc: spese di commercializzazione Up: utile dell imprenditore promotore

19 Gli oneri concessori Gli oneri di urbanizzazione primaria possono essere corrisposti: con pagamento in moneta della quota stabilita attraverso la realizzazione a scomputo delle opere da parte del promotore del progetto Gli oneri di urbanizzazione secondaria in genere vengono pagati sulla base dei valori tabellari qualche comune prevede la realizzazione di opere pubbliche in alternativa al pagamento degli oneri Il computo del contributo sul costo di costruzione è più complesso (cfr tabelle comunali)

20 Spese tecniche, imprevisti e marketing Le spese tecniche riguardano la remunerazione di tutti i servizi tecnici che vengono prestati da soggetti nel corso del progetto edilizio: la progettazione (preliminare, definitiva, esecutiva) la direzione lavori e il collaudo Questa voce si stima in percentuale sul costo di costruzione In funzione delle caratteristiche del progetto di trasformazione, gli imprevisti si possono attestare intorno al 3-5% del costo di costruzione Le spese di commercializzazione riguardano le spese sostenute per la promozione/pubblicità del progetto e per il supporto alla vendita degli immobili (si stimano in percentuale: 2-3% sui ricavi)

21 Il profitto del promotore Anche il profitto del promotore è una voce che rientra fra i costi Il profitto del promotore, stimato al lordo di tasse, imposte e oneri finanziari, riflette la remunerazione delle attività imprenditoriali del soggetto e il rischio che si assume come promotore dell investimento Il profitto può essere imputato in percentuale sui ricavi o sui costi L ammontare del profitto è condizionato dalla dinamicità del mercato immobiliare In alcune aree nel nostri Paese si considera ordinario un profitto calcolato sui ricavi pari al 20 % Recentemente gli operatori hanno segnalato un abbassamento del profitto che si può attestare tra il 10 e il 20%

22 Il valore del costo dell area e valore di trasformazione Il valore del costo dell immobile soggetto a trasformazione può essere stimato per via sintetica per via analitica Nel caso della stima per via sintetica, dovremo riferirci al mercato dei beni strumentali (aree edificabili, immobili da ristrutturare) e identificare dei comparativi grazie ai quali procedere alla stima per comparazione

23 Vt n i 0 Il procedimento analitico di stima del valore delle aree Formalmente, il valore di trasformazione è dalla formula riportata di seguito In essa: V i q i C i V i è il valore di mercato dei beni prodotti C i è il costo dei costi necessari alla trasformazione 1/q i rappresenta il coefficiente di anticipazione che consente l attualizzazione di benefici e costi È possibile rappresentare questi valori in un modello che rappresenta lo sviluppo immobiliare ipotizzato e consente di effettuare tutte le operazioni (differenze e attualizzazione)

La stima del valore di costo

La stima del valore di costo La stima del valore di costo 14.XI.2005 I costi del progetto Due sono i casi con produzioni di beni per progetto: un primo caso riguarda la produzione di beni intesa come promozione immobiliare un secondo

Dettagli

IL CONCETTO DI COSTO IN EDILIZIA. corso di estimo D prof. Raffaella Lioce a.a. 2005/06 1

IL CONCETTO DI COSTO IN EDILIZIA. corso di estimo D prof. Raffaella Lioce a.a. 2005/06 1 IL CONCETTO DI COSTO IN EDILIZIA 2005/06 1 Obiettivo e struttura Obiettivo della lezione è introdurre il concetto di costo nel settore edile (ingegneria civile in genere) attraverso l analisi di Struttura

Dettagli

Teoria e metodologia estimativa

Teoria e metodologia estimativa Teoria e metodologia estimativa Definizioni L estimo è la parte della scienza economica definibile come l insieme dei principi logici e metodologici che regolano e, quindi, consentono la motivata, oggettiva

Dettagli

Il progetto e la sua fattibilità: gli strumenti

Il progetto e la sua fattibilità: gli strumenti Il progetto e la sua fattibilità: gli strumenti 17.XII.2008 Scopo della comunicazione Abbiamo sino a qui analizzato i principali attori che entrano in gioco in un operazione di sviluppo immobiliare, le

Dettagli

Tre temi sui saggi impiegati nella stima e nella valutazione dei progetti 26.XI. 2009

Tre temi sui saggi impiegati nella stima e nella valutazione dei progetti 26.XI. 2009 Tre temi sui saggi impiegati nella stima e nella valutazione dei progetti 26.XI. 2009 1. La natura finanziaria della capitalizzazione La capitalizzazione dei redditi rappresenta, sotto il profilo finanziario,

Dettagli

Le fonti per la stima dei valori

Le fonti per la stima dei valori Una guida all analisi di mercato Le fonti per la stima dei valori Comunicazione curata da arch. Barbara Bolognesi Lo scopo della comunicazione Lo scopo della comunicazione è quello presentare in modo critico

Dettagli

Saggio di attualizzazione, tasso di rendimento interno e saggio di capitalizzazione

Saggio di attualizzazione, tasso di rendimento interno e saggio di capitalizzazione Saggio di attualizzazione, tasso di rendimento interno e saggio di capitalizzazione 27.XI.2013 Scopo e temi della lezione I principali tassi per la misura del valore degli investimenti sono: il saggio

Dettagli

Obiettivi della lezione #4

Obiettivi della lezione #4 Obiettivi della lezione #4 La lezione oggi affronta i seguenti temi: modelli DCF: valore attuale netto e rendimento (saggio di rendimento interno) di un progetto il ruolo delle modalità di finanziamento

Dettagli

p o : E o = p e : E e da cui p o = p e * E o E e

p o : E o = p e : E e da cui p o = p e * E o E e "Il cambiamento è inevitabile, la crescita personale è una scelta" Bob Proctor (Fondatore e Presidente di Life Success Productions) STANDARDS INTERNAZIONALI DI VALUTAZIONE IL COST APPROACH Il Cost Approach

Dettagli

i criteri di valutazione

i criteri di valutazione La fattibilità economica dei progetti: i criteri di valutazione 14.XII.2011 I criteri di fattibilità del progetto La convenienza di un investimento t immobiliare per il promotore può avvenire attraverso

Dettagli

Estimo UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PALERMO FACOLTA DI INGEGNERIA. Income approach. M. Ciuna, M. Simonotti

Estimo UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PALERMO FACOLTA DI INGEGNERIA. Income approach. M. Ciuna, M. Simonotti UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PALERMO FACOLTA DI INGEGNERIA DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA CIVILE, AMBIENTALE, AEROSPAZIALE E DEI MATERIALI Estimo Anno accademico 2011-2012 Income approach M. Ciuna, M. Simonotti

Dettagli

ESAME DI VALUTAZIONE D AZIENDA

ESAME DI VALUTAZIONE D AZIENDA ESAME DI VALUTAZIONE D AZIENDA (ASPETTI TEORICI ED APPLICAZIONI PRATICHE) UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MACERATA FACOLTA DI ECONOMIA Anno Accademico 2014-2015 A CURA DI PIERPAOLO CEROLI Professore a contratto

Dettagli

La destinazione del fabbricato è parzialmente vincolata dal P.R.G. come si evince da quanto detto alla IV e V riga. Nel nostro caso sceglieremo di

La destinazione del fabbricato è parzialmente vincolata dal P.R.G. come si evince da quanto detto alla IV e V riga. Nel nostro caso sceglieremo di Stima delle aree edificabili secondo l aspetto economico del p.p.v. di trasformazione Esempio di calcolo plano-volumetrico su lotto edificabile 30 x 22 m. Sia da valutare un area edificabile ricadente

Dettagli

Valore di costo procedimen+ sinte+ci

Valore di costo procedimen+ sinte+ci Corso di valutazione es+ma+va del proge5o Clasa a.a. 2012/13 Valore di costo procedimen+ sinte+ci Docente Collaboratore prof. Stefano Stanghellini arch. Pietro Bonifaci Il mercato delle costruzioni LE

Dettagli

Stima di un vecchio fabbricato da ristrutturare, a uso residenziale, ubicato in zona storica nella città di Mantova

Stima di un vecchio fabbricato da ristrutturare, a uso residenziale, ubicato in zona storica nella città di Mantova Caso 0 Copyright 2004 The Companies srl Stima di un vecchio fabbricato da ristrutturare, a uso residenziale, ubicato in zona storica nella città di Mantova Indice Conferimento dell incarico e quesito di

Dettagli

Il Computo Metrico Estimativo

Il Computo Metrico Estimativo Il Computo Metrico Estimativo 03.XII.2013 Progetto esecutivo e CME Il progetto esecutivo prevede la descrizione completa del progetto sotto il profilo Della forma: il progetto deve essere descritto nei

Dettagli

Valutazione economica del progetto Corso del prof. Stefano Stanghellini. Valore di Trasformazione

Valutazione economica del progetto Corso del prof. Stefano Stanghellini. Valore di Trasformazione Valutazione economica del progetto Corso del prof. Stefano Stanghellini Valore di Trasformazione Valore di trasformazione La stima del valore di trasformazione si configura come una procedura atta a prevedere

Dettagli

Gli indicatori di redditività

Gli indicatori di redditività Gli indicatori di redditività Venezia, 24 aprile 2014 Prof. Antonella Faggiani Arch. Valeria Ruaro, collaboratrice alla didattica valutareilprogetto2@gmail.com Valutazione economico finanziaria del progetto

Dettagli

DETERMINAZIONE OPEN MARKET VALUE, ALLA DATA DEL 25 FEBBRAIO 2008, DI N 285 IMMOBILI DI PROPRIETA DI IMMIT IMMOBILI ITALIANI SPA

DETERMINAZIONE OPEN MARKET VALUE, ALLA DATA DEL 25 FEBBRAIO 2008, DI N 285 IMMOBILI DI PROPRIETA DI IMMIT IMMOBILI ITALIANI SPA DETERMINAZIONE OPEN MARKET VALUE, ALLA DATA DEL 25 FEBBRAIO 2008, DI N 285 IMMOBILI DI PROPRIETA DI IMMIT IMMOBILI ITALIANI SPA FEBBRAIO 2008 INDICE ARGOMENTO PAGINA PREMESSA... 1 DEFINIZIONE DI OPEN MARKET

Dettagli

LA STRUTTURAZIONE DEI COSTI DELLA COMMESSA: DAI COSTI DI IMPRESA AL PREZZO DI APPALTO

LA STRUTTURAZIONE DEI COSTI DELLA COMMESSA: DAI COSTI DI IMPRESA AL PREZZO DI APPALTO LA STRUTTURAZIONE DEI COSTI DELLA COMMESSA: DAI COSTI DI IMPRESA AL PREZZO DI APPALTO Quando si parla di e analisi dei prezzi in edilizia, occorre definire un linguaggio e dare una struttura di riferimento:

Dettagli

dei redditi 21.IV.2009 Corso di Estimo - CLAPE - Prof. E. Micelli - Aa 2008.09

dei redditi 21.IV.2009 Corso di Estimo - CLAPE - Prof. E. Micelli - Aa 2008.09 La stima per capitalizzazione dei redditi 21.IV.2009 La stima per capitalizzazione i La capitalizzazione dei redditi è l operazione matematico-finanziaria che determina l ammontare del capitale - il valore

Dettagli

Procedimento sintetico di costo

Procedimento sintetico di costo Procedimento sintetico di costo La stima sintetica del valore di costo La stima sintetica fornisce una previsione del più probabile costo di costruzione di un opera fondata sul confronto dell opera da

Dettagli

La leva finanziaria 17.XI.2009. Corso di Valutazione economica del progetto - Clasarch - Prof. E. Micelli - Aa 2009.10

La leva finanziaria 17.XI.2009. Corso di Valutazione economica del progetto - Clasarch - Prof. E. Micelli - Aa 2009.10 La leva finanziaria 17.XI.2009 Capitale proprio/capitale di debito Il capitale impiegato per la realizzazione di un progetto può essere di due tipi: Capitale proprio del soggetto che effettua l operazione

Dettagli

2. Stima sintetico-comparativa del costo di costruzione con individuazione delle incidenze percentuali e

2. Stima sintetico-comparativa del costo di costruzione con individuazione delle incidenze percentuali e Università IUAV di Venezia - Corso di Valutazione estimativa del progetto Prof. Stefano Stanghellini Esercitazione Stima del costo di costruzione di un opera (secondo le modalità del Decreto legislativo

Dettagli

Misure finanziarie del rendimento: il Van

Misure finanziarie del rendimento: il Van Misure finanziarie del rendimento: il Van 6.XI.2013 Il valore attuale netto Il valore attuale netto di un progetto si calcola per mezzo di un modello finanziario basato su stime circa i ricavi i costi

Dettagli

Circolare n. 6/2012 Determinazione della rendita catastale delle unità immobiliari a destinazione speciale e particolare: profili tecnico-estimativi

Circolare n. 6/2012 Determinazione della rendita catastale delle unità immobiliari a destinazione speciale e particolare: profili tecnico-estimativi Circolare n. 6/2012 Determinazione della rendita catastale delle unità immobiliari a destinazione speciale e particolare: profili tecnico-estimativi Milano - 18 febbraio 2013 Direzione Regionale Lombardia

Dettagli

Indice...Errore. Il segnalibro non è definito.

Indice...Errore. Il segnalibro non è definito. NUOVO NIDO PER L INFANZIA Modello Economico-Finanziario Comune di Bomporto 16/02/2010 Sommario Indice...Errore. Il segnalibro non è definito. LE IPOTESI DEL MODELLO ECONOMICO E FINANZIARIO... 3 Il progetto

Dettagli

STUDIO DI SETTORE TK23U ATTIVITÀ 74.20.2 SERVIZI DI INGEGNERIA INTEGRATA

STUDIO DI SETTORE TK23U ATTIVITÀ 74.20.2 SERVIZI DI INGEGNERIA INTEGRATA STUDIO DI SETTORE TK23U ATTIVITÀ 74.20.2 SERVIZI DI INGEGNERIA INTEGRATA Settembre 2006 PREMESSA L evoluzione dello Studio di Settore SK23U Servizi di ingegneria integrata - è stata condotta analizzando

Dettagli

Comune di Carmagnola

Comune di Carmagnola Comune di Carmagnola PROGETTO PRELIMINARE OPERE DI URBANIZZAZIONE Piano Esecutivo Convenzionato Area AD1a Comparto 2 Allegato 3 QUADRO ECONOMICO DI PROGETTO Carmagnola, 19/02/2014 Il Progettista PIANO

Dettagli

La stima del valore di mercato Quattro casi applicativi

La stima del valore di mercato Quattro casi applicativi La stima del valore di mercato Quattro casi applicativi 25.X.2005 I procedimenti di stima del valore di mercato. Una sintesi Procedimenti di stima Sintetici comparativi Analitici ricostruttivi Monoparamatrici

Dettagli

Misure finanziarie del rendimento: il Van

Misure finanziarie del rendimento: il Van Misure finanziarie del rendimento: il Van 12.XI.2014 Il valore attuale netto Il valore attuale netto di un progetto si calcola l per mezzo di un modello finanziario basato su stime circa i ricavi i costi

Dettagli

Corso di TRASPORTI E TERRITORIO. prof. ing. Agostino Nuzzolo

Corso di TRASPORTI E TERRITORIO. prof. ing. Agostino Nuzzolo Corso di TRASPORTI E TERRITORIO prof. ing. Agostino Nuzzolo Il Project Financing nella realizzazione delle infrastrutture di trasporto 1 Il Project Financing Definizione Il Project Financing g( (o finanza

Dettagli

Università Iuav di Venezia Facoltà di Architettura / clasarch corso di Valutazione Economica del Progetto prof. Ezio Micelli

Università Iuav di Venezia Facoltà di Architettura / clasarch corso di Valutazione Economica del Progetto prof. Ezio Micelli Università Iuav di Venezia Facoltà di Architettura / clasarch corso di Valutazione Economica del Progetto prof. Ezio Micelli Stefano Tropea / aa 2005-2006 barcellona sant martì / poble nou 1. Il progetto

Dettagli

CL Produzioni Animali

CL Produzioni Animali CL Produzioni Animali Anno Accademico 2013-134 Metodi e Strumenti di analisi degli investimenti introduzione La valutazione economica degli investimenti costituisce una tipica analisi di LUNGO PERIODO

Dettagli

Il project financing per l attuazione di opere di interesse pubblico

Il project financing per l attuazione di opere di interesse pubblico Il project financing per l attuazione di opere di interesse pubblico Venezia, 3 dicembre 2014 Valentina Antoniucci valutareilprogetto2@gmail.com Estimo Corso di laurea magistrale in Architettura per il

Dettagli

Analisi comparativa costi di costruzione CASA ATTIVA ØØØ

Analisi comparativa costi di costruzione CASA ATTIVA ØØØ Analisi comparativa costi di costruzione CASA ATTIVA ØØØ Il presente articolo ha lo scopo di evidenziare come, attraverso una ottimizzazione e riorganizzazione del modo di costruire tradizionale, sia possibile

Dettagli

La valutazione degli investimenti immobiliari: l analisi costi-ricavi

La valutazione degli investimenti immobiliari: l analisi costi-ricavi La valutazione degli investimenti immobiliari: l analisi costi-ricavi Le fasi 1. Valutazione dei costi e dei ricavi dell investimento 2. Costruzione del Cash Flow 3. Assunzione del tasso di sconto 4. Elaborazione

Dettagli

Circolare n. 6/2012 Determinazione della rendita catastale delle unità immobiliari a destinazione speciale e particolare: profili tecnico-estimativi

Circolare n. 6/2012 Determinazione della rendita catastale delle unità immobiliari a destinazione speciale e particolare: profili tecnico-estimativi Circolare n. 6/2012 Determinazione della rendita catastale delle unità immobiliari a destinazione speciale e particolare: profili tecnico-estimativi Milano - 20 febbraio 2013 Direzione Regionale Lombardia

Dettagli

Recupero edilizio di un comparto urbano nel centro storico di Cervicati (Cs) Analisi economico-estimativa

Recupero edilizio di un comparto urbano nel centro storico di Cervicati (Cs) Analisi economico-estimativa TERRITORIO Recupero edilizio di un comparto urbano nel centro storico di Cervicati (Cs) Analisi economico-estimativa di Francesca Acri Ingegnere Edile, libero professionista Cervicati Le problematiche

Dettagli

FONDO BETA IMMOBILIARE. Parere di congruità in merito all opportunità di alienazione di un immobile, sito a Roma in Via Cavour 6.

FONDO BETA IMMOBILIARE. Parere di congruità in merito all opportunità di alienazione di un immobile, sito a Roma in Via Cavour 6. FONDO BETA IMMOBILIARE Parere di congruità in merito all opportunità di alienazione di un immobile, sito a Roma in Via Cavour 6. Spettabile IDeA FIMIT SGR Via S. Mercadante, 12/14 00198 Roma Alla C.A.

Dettagli

STUDIO DI SETTORE UG40U ATTIVITÀ 41.10.00 ATTIVITÀ 42.99.01 ATTIVITÀ 68.10.00 ATTIVITÀ 68.20.02 SVILUPPO DI PROGETTI IMMOBILIARI SENZA COSTRUZIONE

STUDIO DI SETTORE UG40U ATTIVITÀ 41.10.00 ATTIVITÀ 42.99.01 ATTIVITÀ 68.10.00 ATTIVITÀ 68.20.02 SVILUPPO DI PROGETTI IMMOBILIARI SENZA COSTRUZIONE STUDIO DI SETTORE UG40U ATTIVITÀ 41.10.00 SVILUPPO DI PROGETTI IMMOBILIARI SENZA COSTRUZIONE ATTIVITÀ 42.99.01 LOTTIZZAZIONE DEI TERRENI CONNESSA CON L URBANIZZAZIONE ATTIVITÀ 68.10.00 COMPRAVENDITA DI

Dettagli

Procedimento sintetico per la stima del costo di costruzione. Venezia, 8 maggio 2014

Procedimento sintetico per la stima del costo di costruzione. Venezia, 8 maggio 2014 Procedimento sintetico per la stima del costo di costruzione Venezia, 8 maggio 2014 La stima sintetica del valore di costo La stima sintetica fornisce una previsione del costo di costruzione di un opera

Dettagli

Capitolo 1. Contenuti, scopi e metodi dell Estimo. Manuale di Estimo Vittorio Gallerani, Giacomo Zanni, Davide Viaggi

Capitolo 1. Contenuti, scopi e metodi dell Estimo. Manuale di Estimo Vittorio Gallerani, Giacomo Zanni, Davide Viaggi Capitolo 1 Contenuti, scopi e metodi dell Estimo Estimo e pianificazione territoriale a.a. 2005-2006 Corsi di laurea in STAGR (ind. sostenibile) STAS 6 CFU Programma Materiale didattico 1.1 Contenuti e

Dettagli

Svalutazione delle immobilizzazioni materiali per perdite di valore

Svalutazione delle immobilizzazioni materiali per perdite di valore Svalutazione delle immobilizzazioni materiali per perdite di valore di Paolo Moretti Le perdite di valore per le immobilizzazioni materiali, disciplinate dallo IAS 16 «Immobili, impianti e macchinari»,

Dettagli

Laboratorio integrato architettura e città _Valutazione economica del progetto

Laboratorio integrato architettura e città _Valutazione economica del progetto Laboratorio integrato architettura e città _Valutazione economica del progetto Il project financing per l attuazione di opere di interesse pubblico Venezia, 9 gennaio 2013 Valentina Antoniucci Contenuti

Dettagli

CORSO IFRS International Financial Reporting Standards

CORSO IFRS International Financial Reporting Standards IAS 40 Investimenti immobiliari SCHEMA DI SINTESI DEL PRINCIPIO CONTABILE SINTESI ILLUSTRAZIONE DEL PRINCIPIO CONTABILE FINALITA TRATTAMENTO CONTABILE DEGLI INVESTIMENTI IMMOBILIARI VALUTAZIONE INIZIALE

Dettagli

ESTIMO GENERALE. 1) Che cos è l estimo?

ESTIMO GENERALE. 1) Che cos è l estimo? ESTIMO GENERALE 1) Che cos è l estimo? L estimo è una disciplina che ha la finalità di fornire gli strumenti metodologici per la valutazione di beni economici, privati o pubblici. Stimare infatti significa

Dettagli

08/11/2010. Condizioni di iscrizione ( 7) Il bene per poter essere iscritto tra le immobilizzazioni deve: Dott.ssa Francesca Picciaia

08/11/2010. Condizioni di iscrizione ( 7) Il bene per poter essere iscritto tra le immobilizzazioni deve: Dott.ssa Francesca Picciaia Immobili, impianti e macchinari IAS 16 Finalità ( ( 1) Definire il trattamento contabile di immobili, impianti e macchinari Dare informazioni su tali poste agli utilizzatori del bilancio Definire le problematiche

Dettagli

PROGRAMMI INTEGRATI - L.R. 1 GIUGNO 1999, N. 23 CRITERI DI VALUTAZIONE E RAPPRESENTAZIONE ECONOMICA DEI PROGRAMMI

PROGRAMMI INTEGRATI - L.R. 1 GIUGNO 1999, N. 23 CRITERI DI VALUTAZIONE E RAPPRESENTAZIONE ECONOMICA DEI PROGRAMMI Programmi Integrati PROGRAMMI INTEGRATI - L.R. 1 GIUGNO 1999, N. 23 CRITERI DI VALUTAZIONE E RAPPRESENTAZIONE ECONOMICA DEI PROGRAMMI INDICE Premessa 1 I benefici privati e pubblici 2 I benefici privati:

Dettagli

Real Estate Advisory: Analisi, Valutazione e Finanza delle operazioni immobiliari

Real Estate Advisory: Analisi, Valutazione e Finanza delle operazioni immobiliari : Analisi, Valutazione e Finanza delle operazioni immobiliari Studio della fattibilità economico - finanziaria delle operazioni immobiliari Analisi e valutazione del progetto immobiliare La valutazione

Dettagli

miglioramenti fondiari e il costo di esercizio delle macchine Prof. Giorgio Zagnoli

miglioramenti fondiari e il costo di esercizio delle macchine Prof. Giorgio Zagnoli La valutazione economica dei miglioramenti fondiari e il costo di esercizio delle macchine Prof. Giorgio Zagnoli Dipartimento di Economia e Ingegneria Agrarie ALMA MATER - Università di Bologna nell azienda

Dettagli

STIMATRIX foraii. Sandro Ghirardini

STIMATRIX foraii. Sandro Ghirardini STIMATRIX foraii Sandro Ghirardini Mantova, Novembre 2013 1 foraii rappresenta lo stato dell arte delle applicazioni STIMATRIX per la valutazione e l analisi degli investimenti immobiliari. foraii appartiene

Dettagli

RELAZIONE DI AGGIORNAMENTO ONERI DI URBANIZZAZIONE

RELAZIONE DI AGGIORNAMENTO ONERI DI URBANIZZAZIONE COMUNE DI PREGNANA MILANESE (Provincia di Milano) SETTORE ASSETTO ED USO DEL TERRITORIO UFFICIO URBANISTICA RELAZIONE DI AGGIORNAMENTO ONERI DI URBANIZZAZIONE INTRODUZIONE L art. 43 della legge Regionale

Dettagli

GUIDA ALLA COMPILAZIONE DEL PROGETTO D IMPRESA - Concorso Il miglior progetto d impresa - 2^ edizione 2013/2014.

GUIDA ALLA COMPILAZIONE DEL PROGETTO D IMPRESA - Concorso Il miglior progetto d impresa - 2^ edizione 2013/2014. GUIDA ALLA COMPILAZIONE DEL PROGETTO D IMPRESA - Concorso Il miglior progetto d impresa - 2^ edizione 2013/2014. PREMESSA Per partecipare al concorso è necessario compilare il modulo Progetto d impresa

Dettagli

GUIDA AL BUSINESS PLAN*

GUIDA AL BUSINESS PLAN* GUIDA AL BUSINESS PLAN* *La guida può essere utilizzata dai partecipanti al Concorso che non richiedono assistenza per la compilazione del businnes plan INDICE Introduzione 1. Quando e perché un business

Dettagli

Il caso CodeInt s.r.l.

Il caso CodeInt s.r.l. L ANALISI DEI COSTI DI DISTRIBUZIONE PER LA VALUTAZIONE DELL EFFICIENZA COMMERCIALE Il caso CodeInt s.r.l. Che cos è la contabilità analitica? insieme di determinazioni economicoquantitative mediante cui

Dettagli

CAPO 1 OGGETTO E SOGGETTI. Art. 1 Ambito di applicazione

CAPO 1 OGGETTO E SOGGETTI. Art. 1 Ambito di applicazione CAPO 1 OGGETTO E SOGGETTI Art. 1 Ambito di applicazione Il presente Regolamento definisce le modalità e i criteri cui riferirsi per l assegnazione e la ripartizione, tra il personale dipendente dell Ente,

Dettagli

IL CONSIGLIO COMUNALE DELIBERA

IL CONSIGLIO COMUNALE DELIBERA ESTRATTO DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N 13 DEL 05.05.1999 COME MODIFICATA DALLA D.C.C. N. 73 DEL 30.09.2010 E DALLA D.C.C. N. 5 DEL 15.03.2013 A IN RIFERIMENTO AL D.P.G.R. N. 373/98 IL CONSIGLIO

Dettagli

STUDIO DI SETTORE TG40U ATTIVITÀ 70.20.0 VALORIZZAZIONE E PROMOZIONE IMMOBILIARE COMPRAVENDITA DI BENI IMMOBILI LOCAZIONE DI BENI IMMOBILI

STUDIO DI SETTORE TG40U ATTIVITÀ 70.20.0 VALORIZZAZIONE E PROMOZIONE IMMOBILIARE COMPRAVENDITA DI BENI IMMOBILI LOCAZIONE DI BENI IMMOBILI STUDIO DI SETTORE TG40U ATTIVITÀ 70.11.0 VALORIZZAZIONE E PROMOZIONE IMMOBILIARE ATTIVITÀ 70.12.0 COMPRAVENDITA DI BENI IMMOBILI ATTIVITÀ 70.20.0 LOCAZIONE DI BENI IMMOBILI Settembre 2006 PREMESSA L evoluzione

Dettagli

Vittorio Gallerani IL METODO DI VALUTAZIONE DEI BENI IMMOBILI 1. SPECIFICAZIONI DEFINITORIE

Vittorio Gallerani IL METODO DI VALUTAZIONE DEI BENI IMMOBILI 1. SPECIFICAZIONI DEFINITORIE Vittorio Gallerani IL METODO DI VALUTAZIONE DEI BENI IMMOBILI 1. SPECIFICAZIONI DEFINITORIE Estimo - Estimo immobiliare Storicamente, l estimo nasce come tecnica di valutazione dei beni immobili a fini

Dettagli

Parte zero. COSTO ANALITICO DI RISTRUTTURAZIONE: simulare opere di ristrutturazione e relativi. costi:

Parte zero. COSTO ANALITICO DI RISTRUTTURAZIONE: simulare opere di ristrutturazione e relativi. costi: Parte zero COSTO ANALITICO DI RISTRUTTURAZIONE: simulare opere di ristrutturazione e relativi costi: - rifacimento imp elettrico :9.000 - sostituzione infissi : 10.000 - sostituzione sanitari in bagno

Dettagli

ECONOMIA POLITICA. Modulo 1. Modulo 3. Modulo 4. Modulo 2. Il sistema economico. Il mercato. La moneta, le banche e i titoli di credito

ECONOMIA POLITICA. Modulo 1. Modulo 3. Modulo 4. Modulo 2. Il sistema economico. Il mercato. La moneta, le banche e i titoli di credito Indice IV ECONOMIA POLITICA Il sistema economico Le basi dell economia 1 La scienza economica 3 2 Evoluzione del pensiero economico 4 U.D. 2 Gli elementi del sistema economico 1 Lo scambio 11 2 I beni

Dettagli

Gli oneri concessori

Gli oneri concessori Laboratorio di di Progettazione Esecutiva dell Architettura 2 Modulo di Estimo Integrazione al costo di produzione: gli oneri concessori Proff. Coll. Renato Da Re Federica Di Piazza Gli oneri concessori

Dettagli

La stima degli immobili urbani: casi

La stima degli immobili urbani: casi ESTIMO CATASTALE collana a cura di Massimo Curatolo ANTONIO IOVINE MC1 MASSIMO CURATOLO La stima degli immobili urbani: casi APPROFONDIMENTI SUI SEGUENTI CASI DI STIMA: complesso edilizio ad abitazioni

Dettagli

2. La stima dei fondi rustici

2. La stima dei fondi rustici 2. La stima dei fondi rustici Per fondi rustici si intendono appezzamenti od aziende di diversa dimensione. La valutazione, detta a cancelli aperti, ha lo scopo di determinare il solo valore del capitale

Dettagli

Approfondimento 1 Le curve di costo

Approfondimento 1 Le curve di costo Laboratorio di di Progettazione Esecutiva dell Architettura 2 Modulo di Estimo Approfondimento 1 Le curve di costo Prof. Coll. Renato Da Re Barbara Bolognesi Obiettivo della comunicazione La comunicazione

Dettagli

ClaSARCH _ Valutazione economica del progetto _ prof. Ezio Micelli _ Studentesse: Diana Fiorella 252391 Zanetti Lisa 252537

ClaSARCH _ Valutazione economica del progetto _ prof. Ezio Micelli _ Studentesse: Diana Fiorella 252391 Zanetti Lisa 252537 AREA DI S. BASILIO VALUTAZIONE DELLA FATTIBILITA ECONOMICA DEL PROGETTO ClaSARCH _ Valutazione economica del progetto _ prof. Ezio Micelli _ Studentesse: Diana Fiorella 252391 Zanetti Lisa 252537 UNIVERSITA

Dettagli

IL BUSINESS PLAN DI UN PIANO DI SVILUPPO NEL SETTORE IMMOBILIARE. Complementi di Economia ed Estimo a.a. 2014-2015

IL BUSINESS PLAN DI UN PIANO DI SVILUPPO NEL SETTORE IMMOBILIARE. Complementi di Economia ed Estimo a.a. 2014-2015 IL BUSINESS PLAN DI UN PIANO DI SVILUPPO NEL SETTORE IMMOBILIARE Complementi di Economia ed Estimo a.a. 2014-2015 Introduzione al BUSINESS PLAN IMMOBILIARE /1 Il BP immobiliare può riferirsi a: - singoli

Dettagli

Procedimenti pluriparametrici

Procedimenti pluriparametrici Corso di estimo D La stima del valore di mercatoprocedimenti sintetici pluriparametrici Procedimenti pluriparametrici Quando: in assenza di un campione significativo di dati Come: analisi delle caratteristiche

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO. Corso di Economia e Organizzazione Aziendale (Edile)

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO. Corso di Economia e Organizzazione Aziendale (Edile) UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO Dipartimento di Ingegneria Gestionale, dell Informazione e della Produzione Corso di (Edile) Prof.ssa Maria Sole Brioschi Il (non) controllo dei costi di una commessa

Dettagli

Corso di estimo D 2004/2005

Corso di estimo D 2004/2005 Corso di estimo D 2004/2005 Il calcolo della parcella professionale per servizi di progettazione e direzione lavori IL QUADRO NORMATIVO LEGGE 2 MARZO 1949 N.143 Approvazione della tariffa professionale

Dettagli

STUDIO DI SETTORE VK18U

STUDIO DI SETTORE VK18U ALLEGATO 11 NOTA TECNICA E METODOLOGICA STUDIO DI SETTORE VK18U STUDI DI ARCHITETTURA CRITERI PER L EVOLUZIONE DELLO STUDIO DI SETTORE L'obiettivo dell'applicazione dello studio di settore è di attribuire

Dettagli

CAP. 4. IL BUSINESS PLAN: UNO STRUMENTO GESTIONALE A SUPPORTO. 4.1 Introduzione. 4.2. Struttura del business plan

CAP. 4. IL BUSINESS PLAN: UNO STRUMENTO GESTIONALE A SUPPORTO. 4.1 Introduzione. 4.2. Struttura del business plan CAP. 4. IL BUSINESS PLAN: UNO STRUMENTO GESTIONALE A SUPPORTO DELL ATTIVITA ESTRATTIVA 4.1 Introduzione Il business plan è lo strumento alla base di ogni processo di pianificazione sistematico ed efficace.

Dettagli

ELASTICITÀ. Sarebbe conveniente per il produttore aumentare ulteriormente il prezzo nella stessa misura del caso

ELASTICITÀ. Sarebbe conveniente per il produttore aumentare ulteriormente il prezzo nella stessa misura del caso Esercizio 1 Data la funzione di domanda: ELASTICITÀ Dire se partendo da un livello di prezzo p 1 = 1.5, al produttore converrà aumentare il prezzo fino al livello p 2 = 2. Sarebbe conveniente per il produttore

Dettagli

MODULO DI MARKETING. Università di Ferrara

MODULO DI MARKETING. Università di Ferrara MODULO DI MARKETING Università di Ferrara 1 Lezione 2 DALLA STRATEGIA AL BUSINESS PLAN Università di Ferrara 2 Sommario Comprendere il ruolo e la funzione del BP Analizzare la struttura-tipo di un BP Analizzare

Dettagli

STUDIO DI SETTORE SG78U

STUDIO DI SETTORE SG78U ALLEGATO 8 NOTA TECNICA E METODOLOGICA STUDIO DI SETTORE SG78U NOTA TECNICA E METODOLOGICA CRITERI PER LA COSTRUZIONE DELLO STUDIO DI SETTORE Di seguito vengono esposti i criteri seguiti per la costruzione

Dettagli

STIMA DEI FABBRICATI

STIMA DEI FABBRICATI STIMA DEI FABBRICATI CRITERI DI STIMA COSTO DI COSTRUZIONE STIMA PER COMPARAZIONE CON I PREZZI DI MERCATO STIMA PER CAPITALIZZAZIONE VALORE DI TRASFORMAZIONE Stima fabbricati 1 PROCEDIMENTO ANALITICO:

Dettagli

La valutazione nella pianificazione

La valutazione nella pianificazione Corso di «Processi di pianificazione e processi di valutazione» a.a. 2014/15 La valutazione nella pianificazione Docente Collaboratore prof. Stefano Stanghellini stefano.stanghellini@iuav.it arch. Pietro

Dettagli

DOCUMENTO PRELIMINARE ALLA PROGETTAZIONE

DOCUMENTO PRELIMINARE ALLA PROGETTAZIONE UNIVERSITA' DEGLI STUDI SASSARI UFFICIO TECNICO LAVORI DI RISTRUTTURAZIONE, RESTAURO CONSERVATIVO E ADEGUAMENTO NORMATIVO DELL EDIFICIO SITO IN SASSARI IN LARGO PORTA NUOVA DOCUMENTO PRELIMINARE ALLA PROGETTAZIONE

Dettagli

Corso di Valutazioni d Azienda

Corso di Valutazioni d Azienda Andrea Cardoni Università degli Studi di Perugia Facoltà di Economia Dipartimento di Discipline Giuridiche e Aziendali Corso di Laurea Magistrale in Economia e Management Aziendale Corso di Valutazioni

Dettagli

ESAME DI VALUTAZIONE D AZIENDA

ESAME DI VALUTAZIONE D AZIENDA ESAME DI VALUTAZIONE D AZIENDA (ASPETTI TEORICI ED APPLICAZIONI PRATICHE) UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MACERATA FACOLTA DI ECONOMIA Anno Accademico 2014-2015 A CURA DI PIERPAOLO CEROLI Professore a contratto

Dettagli

Gare OO.PP OPERE PUBBLICHE

Gare OO.PP OPERE PUBBLICHE OPERE PUBBLICHE D.lgs 163/2006 Codice dei Contratti pubblici Gare OO.PP Riflessioni ed opinioni sulla nuova disciplina in seguito all entrata in vigore del comma 3-bis dell art.81 del D.Lgs163/2006 introdotto

Dettagli

Corso di alta formazione per imprenditori e manager del settore edile in gestione aziendale

Corso di alta formazione per imprenditori e manager del settore edile in gestione aziendale Corso di alta formazione per imprenditori e manager del settore edile in gestione aziendale Il corso è progettato e strutturato per offrire la possibilità di aggiornare le competenze dell imprenditore

Dettagli

Prof.ssa Cristina Coscia Politecnico di Torino II Facolta di Architettura. Le strategie per la valorizzazione del patrimonio culturale diffuso

Prof.ssa Cristina Coscia Politecnico di Torino II Facolta di Architettura. Le strategie per la valorizzazione del patrimonio culturale diffuso Prof.ssa Cristina Coscia Politecnico di Torino II Facolta di Architettura Focus 1. Strategie e valorizzazione: le coordinate di riferimento, gli oggetti, i valori e le partnership 2. Livello strategico

Dettagli

Capitolo Terzo Valore attuale e costo opportunità del capitale

Capitolo Terzo Valore attuale e costo opportunità del capitale Capitolo Terzo Valore attuale e costo opportunità del capitale 1. IL VALORE ATTUALE La logica di investimento aziendale è assolutamente identica a quella adottata per gli strumenti finanziari. Per poter

Dettagli

STIMATRIX : software per stime basate sugli Standard Internazionali

STIMATRIX : software per stime basate sugli Standard Internazionali STIMATRIX : software per stime basate sugli Standard Internazionali Modena 4 ottobre 2008 Scenari attuali e futuri verso metodologie di stima riconosciute Sandro Ghirardini Chief Executive Officer of STIMATRIX

Dettagli

La manovra governativa antielusione AGEVOLAZIONI IN MATERIA DI RISTRUTTURAZIONI EDILIZIE

La manovra governativa antielusione AGEVOLAZIONI IN MATERIA DI RISTRUTTURAZIONI EDILIZIE AGEVOLAZIONI IN MATERIA DI RISTRUTTURAZIONI EDILIZIE 1 AGEVOLAZIONI IN MATERIA DI RISTRUTTURAZIONI EDILIZIE Normativa - Art. 35, comma 19 D.L. 223/2006 - Art. 35, comma 20 D.L. 223/2006 - Art. 35, comma

Dettagli

P A G L I A & A S S O C I A T I

P A G L I A & A S S O C I A T I Spett. Comune di Peschiera Borromeo Via 25 aprile, 1 c.a. Dott.ssa M.Patrizia Corvo 20068 MILANO ANTICIPATA E MAIL corvo@peschieraborromeo.com Genova, 01.02.2008 A seguito dei contatti telefonici intercorsi,

Dettagli

ALLEGATO 7. Nota Tecnica e Metodologica SK16U

ALLEGATO 7. Nota Tecnica e Metodologica SK16U ALLEGATO 7 Nota Tecnica e Metodologica SK16U NOTA TECNICA E METODOLOGICA 1. CRITERI PER LA COSTRUZIONE DELLO STUDIO DI SETTORE Di seguito vengono esposti i criteri seguiti per la costruzione dello studio

Dettagli

LA VALUTAZIONE IMMOBILIARE Metodo del Confronto di Mercato a cura del Dott. Geom. Gianni Pezzuolo

LA VALUTAZIONE IMMOBILIARE Metodo del Confronto di Mercato a cura del Dott. Geom. Gianni Pezzuolo LA VALUTAZION IMMOBILIAR Metodo del Confronto di Mercato a cura del Dott. Geom. Gianni Pezzuolo 2012 A S S O C I A Z I O N N A Z I O N A L DO N N G O M T R A Note Biografiche Gianni Pezzuolo è un libero

Dettagli

LAVORI PUBBLICI. - - - o - - -

LAVORI PUBBLICI. - - - o - - - LAVORI PUBBLICI - - - o - - - ALLEGATO 1 ALLE LINEE GUIDA EDIZIONE N 3 AGGIORNATA AL 02/01/2008 1 Vademecum per la ripartizione dell incentivo alla progettazione (l. 109/94 coord. con l.r. 7/02 e con l.r.

Dettagli

Esempio determinazione del tasso di attualizzazione del reddito

Esempio determinazione del tasso di attualizzazione del reddito Esempio determinazione del tasso di attualizzazione del reddito Il tasso di capitalizzazione i, ulteriore elemento da determinare per l applicazione del metodo misto della stima autonoma dell avviamento,

Dettagli

SEMINARIO DI AGGIORNAMENTO ORGANIZZATO DA ORDINE DEGLI INGEGNERI DELLA PROVINCIA DI ROMA INCONTRO - 16 SETTEMBRE 2013 ARCH. VITO ROCCO PANETTA

SEMINARIO DI AGGIORNAMENTO ORGANIZZATO DA ORDINE DEGLI INGEGNERI DELLA PROVINCIA DI ROMA INCONTRO - 16 SETTEMBRE 2013 ARCH. VITO ROCCO PANETTA SEMINARIO DI AGGIORNAMENTO ORGANIZZATO DA ORDINE DEGLI INGEGNERI DELLA PROVINCIA DI ROMA INCONTRO - 16 SETTEMBRE 2013 ARCH. VITO ROCCO PANETTA ARGOMENTI DA TRATTARE: DETERMINAZIONE DEL CONTRIBUTO DI COSTRUZIONE

Dettagli

Parere di Congruità sull immobile in proprietà al FONDO TECLA ubicato a Roma Via del Tritone, 142. 26 Settembre 2011. www.patrigest.

Parere di Congruità sull immobile in proprietà al FONDO TECLA ubicato a Roma Via del Tritone, 142. 26 Settembre 2011. www.patrigest. Parere di Congruità sull immobile in proprietà al FONDO TECLA ubicato a Roma Via del Tritone, 142 26 Settembre 2011 www.patrigest.it Spettabile Prelios Società di Gestione del Risparmio S.p.A. Via Piero

Dettagli

Valutazione di investimenti e finanziamenti Strumenti matematici e utilizzo di Microsoft excel

Valutazione di investimenti e finanziamenti Strumenti matematici e utilizzo di Microsoft excel Valutazione di investimenti e finanziamenti Strumenti matematici e utilizzo di Microsoft excel Prima parte... 2 Premessa... 2 Valore attuale di una rendita... 3 Sintassi per l utilizzo delle formule in

Dettagli

MioERP. Immobiliari. Business Unit Consulenza e software per le aziende edili. www.italsoft.net

MioERP. Immobiliari. Business Unit Consulenza e software per le aziende edili. www.italsoft.net MioERP Immobiliari Business Unit Consulenza e software per le aziende edili MioERP Immobiliari La soluzione gestionale per l attività immobiliare Grazie all'esperienza ventennale maturata nella consulenza

Dettagli

Teoria del Valore d impresa a.a. 2009/2010 Università degli Studi di Verona. Esercitazione METODO REDDITUALE

Teoria del Valore d impresa a.a. 2009/2010 Università degli Studi di Verona. Esercitazione METODO REDDITUALE Esercitazione METODO REDDITUALE L impresa Beta, produttrice di mobili per arredo, presenta il seguente profilo reddituale: I risultati netti contabili* desunti dal pre-consuntivo 2009, dal budget 2010

Dettagli

La valutazione dei beni complessi

La valutazione dei beni complessi La valutazione dei beni complessi Venezia, 19 maggio 2010 Il problema valutativo Il valore di mercato dei beni immobiliari quali centri commerciali, hotel, centri ricreativi, residences, deve considerare

Dettagli

RACCORDO FERROVIARIO FRA LA LINEA PARMA- BRESCIA E LE AREE INDUSTRIALI DI CASALMAGGIORE E VIADANA. Sistema di Valutazione delle Offerte

RACCORDO FERROVIARIO FRA LA LINEA PARMA- BRESCIA E LE AREE INDUSTRIALI DI CASALMAGGIORE E VIADANA. Sistema di Valutazione delle Offerte Provincia di Mantova Settore Pianificazione Territoriale, Programmazione, Assetto del Territorio RACCORDO FERROVIARIO FRA LA LINEA PARMA- BRESCIA E LE AREE INDUSTRIALI DI CASALMAGGIORE E VIADANA Sistema

Dettagli

METODI DI STIMA IMMOBILIARE

METODI DI STIMA IMMOBILIARE Marco Simonotti METODI DI STIMA IMMOBILIARE Indice: Introduzione pag 11 Capitolo 1 Elementi di economia 11 Introduzione» 13 12 Teoria del consumatore» 13 121 Approccio cardinale» 13 122 Approccio ordinale»

Dettagli