Gae Milazzo. visual art project

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Gae Milazzo. visual art project"

Transcript

1 visual art project

2

3

4

5

6

7

8 Reperti : sin dal titolo, Gaetana Milazzo sottolinea quella che sembra essere la sua missione d artista, ovvero offrirsi come un archeologa della modernità, che compie un lavoro di ricerca, ritrovamento, catalogazione e selezione di immagini, quindi vi appone il filtro del suo sentire per dire qualcosa che alla fine riguarda tutti noi, il nostro modo di comunicare, di trasmettere il sapere e le informazioni, il nostro rapporto con la memoria e con l arte come affermazione della nostra identità. Reperti prosegue idealmente e completa la riflessione già intrapresa dall artista nel suo precedente lavoro Identità di scarto. Qui sono le foto scattate dall artista ad alcune statue del Cimitero Monumentale di Staglieno a Genova a dare l avvio ad una nuova operazione di ritrovamento. Non si tratta di un imbattersi casuale: reperire in latino vuol dire infatti ritrovare, ma presuppone un attività di ricerca precedente. Prima dell attività di ritrovamento c è il quaesitum, l attività di chi va in cerca, di chi si pone e pone domande: è qui evidente la matrice concettuale-esistenziale del lavoro dell artista, che va oltre la suggestione e l emozione emotiva ed estetica provata di fronte alle sculture monumentali del Cimitero di Staglieno. Consapevole che esse sono il segno tangibile della volontà dei cittadini genovesi del passato di lasciare una traccia di sé post-mortem, si ritrova a riflettere sulla necessità di una tutela di questi beni collettivi e si domanda quali sono, se ci sono, nell uomo contemporaneo, equivalenti strategie per rispondere al bisogno di esistere e sopravvivere nel tempo. Come si pone l uomo contemporaneo di fronte alla necessità di lasciare una memoria, una traccia di sé? Necessità che, seppure più frequentemente soddisfatta da appartenenti alle classi abbienti, in passato trovava un riscontro anche nelle fasce popolari: ne è testimonianza la statua di Caterina Campodonico, la famosa venditrice di noccioline che decise di investire i faticati risparmi commissionando la statua in cui è ritratta con i suoi dolci e le sue collane di nocciole e garantirsi così un pezzo di marmorea immortalità. Per l uomo contemporaneo sembrano esserci bisogni più impellenti di lasciare una traccia reale di sé dopo la morte, presi come siamo dall ossessiva rappresentazione di noi stessi sui canali dell etere digitale e dallo scambio rapidissimo e continuo di informazioni. Attraverso la rete abbiamo la possibilità di affermare e costruire quotidianamente la nostra presenza e accedere a una quantità di risposte rapide, quick responses come quelli forniti dai Q.R. Code, che concettualmente rappresentano il contrario del repertum inteso come ritrovamento a cui si può accedere solo dopo una lunga ricerca e presupponendo una capacità di porre e porsi le domande giuste. In Reperti, il Q.R. Code non permette di disporre di maggiori informazioni, ma richiede al visitatore di porsi ulteriori domande e attivare un processo critico. Come a mettere in guardia nei confronti delle risposte che possiamo ottenere troppo velocemente, come a dire che non tutte le domande, tanto meno quelle che hanno a che fare con l esperienza e la fruizione di un lavoro artistico, possono essere soddisfatte da un accesso semplificato alle informazioni. Informazioni che peraltro nascono già aleatorie, perché l accesso a questo tipo di dati ha in genere un limite temporale. Altro quaesitum, dunque, che ci pone e si pone l artista: dove finiranno tutte le informazioni digitali? L artista solleva il problema della conservazione dei dati nella realtà virtuale, perché ancora non esiste, e forse non potrà esistere mai, un valido sistema di catalogazione e archiviazione in merito.

9 Domanda riguardante anche le informazioni contenute nei nostri profili, ovvero le nostre vite virtuali, le nostre identità digitali, che al momento rappresentano probabilmente la risposta più concreta all innato bisogno di lasciare delle tracce di noi stessi. Mi chiedo quale sia il limite fra la realtà e il mondo digitale che non esita a spiegarla e a semplificarla in una successione di informazioni, si domanda l artista. Forse l uomo contemporaneo non può che costruire dei monumenti-non monumenti, cangianti come le nostre vite ed identità, reali o virtuali che siano. Il linguaggio digitale è in questo senso espressione e simulacro della modernità: la nostra fame di esserci non si concretizza nel marmo ma nella costruzione delle nostre identità sul web, nel loro intersecarsi costruendo un ritratto collettivo mutante, uno strano archivio in fieri delle nostre esistenze. Ma cosa resterà di tutto ciò? Questo sembrano chiedersi e chiederci i volti assorti delle sculture, anzi delle creature del Cimitero di Staglieno, vivificate dai veli colorati, dalle sovrapposizioni digitali che rappresentano quasi una firma dell artista e ci indicano che sta mettendo se stessa dentro i ritratti marmorei segnati dalla patina della tempo e della mancata tutela altro sintomo di una modernità che, proiettata verso un eterno presente, fatica a tenere nel dovuto conto l importanza della memoria e della conservazione di un passato vivente dall incommensurabile valore artistico e storico -. Ciò che l artista chiede al visitatore, non è un puro esercizio di pensiero, ma è la partecipazione ad un esperienza prima di tutto sensoriale. Ecco allora che i veri reperti, gli oggetti da ri-trovare e prima di tutto da cercare siamo come sempre noi stessi: l importanza della memoria nel lavoro di Gaetana Milazzo non è un nostalgico guardare indietro, è il compimento di un esercizio di consapevolezza e analisi critica che si interroga sulla responsabilità del nostro Esserci nel mondo e nel tempo. Foto in mostra: 12 foto: 30 x 30 cm su cornice - Tecnica: Foto digitale e sovrapposizione fotografica Supporto: Fine art Hahnemuhle Museum Etching textured 350 gsm 100% cotton, natural white - Tiratura foto: serie da 30 esemplari. Dott.ssa Cristina Nicoletta Reperti 2013

10

11

12

13

14 Principalmente vi sono due piani di lettura nel lavoro presentato da Gaetana Milazzo. Il primo assolutamente scientifico, analitico, rigoroso nelle affermazioni come un sillogismo aristotelico. Il lavoro dell artista è un enunciato molto chiaro, attraverso cui si afferma un mondo fagocitato dal consumo, dalla frenesia, dalla scissione, il cui segno (in)visibile è l alterazione, il deterioramento, la frammentazione. Una dimensione quasi schizofrenica, che riflette un rapporto tra reale e virtuale non conciliato, di cui spesso non si definiscono i confini. Il glitch è un errore o malfunzionamento che avviene nel trasferimento di segnali o dati. Quelli che ci mostra l artista sono puri, generatisi involontariamente rispetto all azione del fruitore, durante le numerose fasi di salvataggio o compressione dei file. Il costante consumo (utilizzo) ne causa il deterioramento. Un allegoria che pone l attenzione su un sistema di relazioni il cui status sta subendo profondi mutamenti. La comunicazione tende a definirsi come fruizione, la fruizione è spasmodica, selvaggia, attraversata dall ansia di condividere, di inoltrare, di visionare. Non è un caso che lo stesso linguaggio comune viva di parole determinanti azioni che trovano solo nella dimensione virtuale la loro pregnanza,

15 riflettendo trasformazioni sociali in atto tutt altro che semplici da decifrare. Costruzioni di mondi virtuali avvinghiano la realtà in intricati percorsi di cui si fatica ad avere coscienza perché da essi assorbiti, perché in essi invischiati. Ormai ben al di là dello scontro fra apocalittici ed integrati annaspiamo in un mondo troppo veloce per coglierne in pieno i mutamenti, la cui progressione pare determinantesi, in modo del tutto casuale, dall interazione con stimoli e agenti sempre nuovi. In questa dimensione alterata l attenzione dell artista si concentra sugli errori del sistema, errori che lo stesso sistema definisce e gestisce come scarti. Vi è una profonda consapevolezza nella scelta dei soggetti presentati. La formazione dell artista è legata al ritratto, attraverso cui ha rappresentato ed esposto individui, se stessa, vissuti, luoghi, definito identità. Non è un caso che l urgenza di porre una riflessione su quel mondo avvertito come distorto passi attraverso l esposizione di frame che ritraggono personaggi, ruoli, ma anche individui, identità legate ad un immaginario già acquisito. Gaetana Milazzo riporta alla luce il nesso inevitabile fra virtuale e reale, in cui il glitch (scomposizione, taglio, alterazione) è campanello dall allarme, anticamera del blackout. I personaggi che ci mostra, glitchati, riflettono una frammentazione che è quella percepita dal sentire dell artista. Il secondo aspetto è legato alla poetica della ricerca di possibili errori, segnali della nostra fallibilità, che svelano e indicano il dissidio, struttura stessa del molteplice. Paradossalmente il lavoro dell artista per quanto si nutra esclusivamente di tecnologia, riesce ad esprimere suggestioni legate alla memoria di antiche tradizioni. Immaginiamo così l artista (merlettaia), trascorrere le notti (sul web) a lume di lampade alogene, con solerzia e dedizione controllare migliaia di file, di video, cercando con cura quegli errori, che presto diverranno scarti, che senza il suo intervento inevitabilmente verranno cestinati. Nell immaginario collettivo una certa pulizia ed una certa patinatura dell immagine tipica degli standard mass-mediatici e pubblicitari, attestano l ineguagliabile perfezione della macchina. Durante la certificazione di qualità, come quella eseguita dai tester, i glitch devono essere individuati ed elencati in una relazione da rispedire ai programmatori, ciò permette di correggere l errore eliminando dal mercato la produzione danneggiata. In un mondo che aspira alla perfezione, in cui l errore è percepito come un guasto, la sbavatura di un immagine diventa un taglio estetico e i pezzi mancanti lasciano intravedere la struttura dei dati che vi sottende. É come se si aprisse uno squarcio sulla macchina e sul suo funzionamento entro cui è possibile

16 legittimare la presenza dell errore come fenomeno possibile che pretende espressione all interno dell esistere. L azione salvifica dell artista assume così una portata dirompente. Lo scarto, recuperato nell infinito svolgersi dei mondi digitali, viene consegnato in forme cristallizzate, ri-guadagnando lo statuto di soggetto, di presenza: diviene gesto e preludio, segno indelebile della nostra incapacità di gestire il tutto e di riuscire in ogni momento a determinare la nostra identità. Così, quello che nel mondo virtuale può apparire un gioco di scomposizione, nella realtà è spesso cambiamento inevitabile e sofferto. Dott. Antonio Leone Foto in mostra: 9 foto: su cornice, Installazione e video - Tecnica: Glitch, Frame da video. Supporto: Fine art Hahnemuhle Museum Etching textured 350 gsm 100% cotton, natural white - Tiratura foto: serie da 30 esemplari.

17 Identità di scarto 2010

18

19

20

21 Omaggio a Francesco Minà Palumbo e a tutti colori che sono disposti a non fermarsi alla superficie e amano andare oltre... Viviamo in molti modi e luoghi diversi nel mondo. Ovunque e comunque lasciamo tracce del nostro passaggio. Attraversiamo una vita che inizia, scorre e inesorabilmente si conclude, il che ci accomuna a tutte le forme di vita sulla terra. Ma ci distinguono la consapevolezza e la capacità di immaginare che la somma dei gesti che compiamo vada a tessere man mano un filo invisibile, a sua volta parte di una trama più grande in cui le nostre azioni incidono e determinano inevitabilmente la vita di coloro che ci circondano. La natura stessa ci insegna che tutto è interdipendente. La luna e il suo rapporto con le maree ne è forse l esempio più potente. Non importa la distanza che li separa, la forza di attrazione è inevitabile e determinante, a tal punto da effettuare un cambiamento continuo di stato delle maree e da influenzare i cicli vitali delle creature sulla Terra. In modo più sottile, le nostre tracce sono segni che possono essere letti e codificati da ogni individuo in modo diverso, ma anch essi scaturiscono energie e creano influssi che possono diventare a loro volta determinanti per gli esseri che ne vengono a contatto. Conservare e catalogare le tracce degli esseri che scorrono sulla terra e della natura in tutta la sua completezza è una peculiarità dello scienziato - naturalista, ma anche l artista compie un operazione di conservazione e di conoscenza quando decide di raccogliere i segni e i reperti lasciati dalla società o dal singolo individuo, li codifica in emozione e gli dà un nuovo significato. Perché il segno non a caso si traduce con l unione di significante e significato ed è definito come qualcosa che sta per qualcos altro, a qualcuno in qualche modo. Dobbiamo ricordare a noi stessi che siamo impronte che modellano al nostro passaggio un mondo come fatto di creta e solo comprendendo il cambiamento che doniamo nel tempo possiamo contribuire con autentica bellezza a ciò che risiede dentro e fuori i limiti della nostra pelle. Gae Milazzo Supporto: foto digitale su Fine art Hahnemuhle Museum Etching textured 350 gsm 100% cotton, natural white - Tiratura foto: serie da 30 esemplari. Video installazione con impronta digitale dell artista. Segni 2014

22

23 N.N. è il sigillo che l artista pone sui pensieri scritti e donati dagli individui che si sono prestati a questa esperienza. Nomen nescio è un espressione latina ( da nescio: non conosco e nomen: nome ) N.N. si usa per indicare la non completa identificazione di una persona. La decisione da parte di un individuo di svelare o meno i propri pensieri o il proprio orientamento sessuale non deve essere una condizione sufficiente per sottoporlo a giudizio o a discriminazione. Quest opera pone un quesito sul rispetto della propria interiorità e di quella altrui, come valore fondamentale della libertà d espressione. A determinare la nostra identità è anche il nostro orientamento sessuale, ma per l artista questo dato è una dimensione esclusivamente intima e privata. Tutto ciò viene affermato chiedendo ai singoli anonimi di scrivere all interno di una busta una riflessione sul proprio orientamento e sulla propria identità; verrà poi scattata una foto che non lascerà spazio all emotività ma solo al pensiero scritto nella busta, il tutto poi verrà risposto in una teca che sarà sigillata e preservata per un tempo indefinito. Infine l artista si premunirà di tutelare il pensiero dei singoli così come ognuno dovrebbe tutelare la libertà d espressione dei molti. Gae Milazzo E sulla negazione tassonomica dell individuo che Nomen Nescio di Gaetana Milazzo concede, lungo la composizione fotografica. la sequenza perentoria sull affermazione del volto, sulla maschera interiore che esso promulga e sulla sua improbabile riconoscibilità: dalla aspirazione ideale ai cromosomi del sesso. Essa non può che esser celata nella busta, sancita dal sigillo rosso della lacca, custode assoluta dell intangibilità spirituale. Installazione di fotografie digitali stampate su carta fotografica, busta da lettera, timbro e ceralacca. Aldo Gerbino Nomen Nescio 2011

24

25 Un frammento è una frase o porzione di testo largamente corrotto o lacunoso sulla quale si cerca di ricostruire l opera originaria oppure il pensiero dell autore. Il nostro progetto parla di frammenti e del modo in cui si legano all identità o al loro ritratto. Questo ritratto nel nostro sistema o società viene dipinto e consumato dai media e dai canali d informazione in modo distorto e alterato. Si perde troppo spesso il controllo e quindi la cura per l identità stessa. Lo scopo del sistema diventa consumare l immagine fino ad assoggettarla e usarla per i propri scopi opportunistici. Tutto questo è metafora di una violenza fisica e psicologica applicata a coloro considerati deboli come le donne, i bambini, gli anziani, e tutte le minoranze di cui la società fa finta di curarsi ma poi, come dimostrato dalle statistiche, li emargina e non li tutela. Per cui la domanda sorge spontanea: chi li ha uccisi e chi li salverà? ( dedicato a Stefano Cucchi ) Progetto fotografico: Gae Milazzo Programma di elaborazione digitale: Carlo Monastra Installazione: Paola Monastra Gae Milazzo Supporto: fotografia digitale, elaborazione video e installazione. Frammenti 2014

26

27

28

29

30 Selezionare tra gli scatti di Gaetana Milazzo non è stato facile, perché lei possiede uno sguardo che si apre su più direzioni, mosso da un evidente desiderio di sperimentare le potenzialità della macchina fotografica ma soprattutto generi distanti tra loro, tematiche differenti e spesso divergenti tra loro. Mi viene a supporto l esperienza di alcuni grandi artisti che hanno consapevolmente scelto di provare diverse grammatiche visive, penso in particolare all esperienza fotografica di Thomas Ruff, esponente di rilievo della fotografia tedesca contemporanea, sperimentatore senza tregua di tecniche e di temi. La serie H è nata da una permanenza in ospedale vissuta direttamente dalla giovane artista. Con questo luogo Gaetana mantiene le distanze,le sue immagini non diventeranno mai le pagine di un racconto, semmai sembrano raccogliere la verità di un luogo, attraverso un vocabolario ridotto che lo rende autentico e singolare. Le immagini sono asciutte e minimali, nessuna concessione a sentimentalismi o a elaborazioni psicologiche e senza nessuna pretesa di commuovere o denunciare. Quei particolari per Gaetana sono appigli dello sguardo, ed esemplarmente denudano una condizione. Emilia Valenza 9 Foto digitali Supporto: Fine art Hahnemuhle Museum Etching textured 350 gsm 100% cotton, natural white Tiratura foto: serie da 30 esemplari. H 2008

31 Biografia Classe 1982; laureata presso l Accademia d Arte e Restauro Abadir a San Martino delle Scale, Palermo. Specializzata nella digitalizzazione e catalogazione del materiale fotosensibile antico, si occupa prevalentemente della direzione organizzativa e della curatela di eventi culturali. Lavora prevalentemente con la fotografia. La sua cifra è la costante di sperimentazione del supporto fotografico. Attraverso sperimentazioni sull esposizione, sullo scatto, lo sviluppo e sullo studio delle alterazioni dei nuovi supporti cinematografici e fotografici, senza l intervento della tecnica del fotoritocco fotografico, cerca di individuare possibili nuovi linguaggi tecnico-formali. Principali esposizioni Novembre 2014: Muta# collettiva d arte contemporanea, Palazzo Branciforte e via del Seminario Italo Albanese, associazione Antilia, Palermo. - catalogo - Luglio 2014: Prova ed Errore collettiva d arte contemporanea, Museo Civico Castelbuono, Palermo. Maggio 2014: Rumor Idoli collettiva d arte contemporanea, Real Fonderia, Palermo. - catalogo - Gennaio 2014: collettiva di fotografia contemporanea, Galleria Incantations, Genova. Novembre 2013: Nuda, arti e cultura contro la violenza sulle donne Real fonderia della Cala, Palermo. - catalogo - Ottobre 2013: personale d arte contemporanea Reperti presso Arteficinterni, Roma. Settembre 2013: colletiva d arte contemporanea Dolci Note Trappeto, Palermo.

32 Luglio 2013: personale d arte contemporanea Reperti presso l ex Quartiere Spagnolo, Erice (TP). Gennaio 2013: collettiva di fotografia Sguardo personale Spazio Comune presso la Mondadori Palermo. Agosto 2012: Presentazione video, Prima edizione Arterìa Festival - Premio Silvia Carrubba, Erice, (Tp). Giugno 2012: esposizione d arte contemporanea Identity presso il More, Palermo. Marzo 2012: collettiva fotografica C è crisi organizzata dall associazione culturale Fuori orario, presso la Corte delle stelle, Cefalù (Pa). Dicembre 2011: ideazione e cura della seconda edizione di OTTOCELLE spazi d arte, presso l ex Collegio dei Gesuiti, Alcamo (Tp). Agosto 2011: personale d arte contemporanea IDENTITA di scarto presso il centro accoglienza di Ustica, (Pa). Maggio 2011: collettiva d arte contemporanea Volontariato, cittadinanza e arte contro l omofobia, presso Centro Congressi Marconi, Alcamo (Tp). Novembre 2010: direzione organizzativa ed esposizione nella collettiva di fotografia FAITH, patrocinato dal comune presso l ex Collegio dei Gesuiti, Alcamo. Ottobre 2010: collettiva d arte contemporanea Paliemmu, presso l accademia di lingua e cultura italiana Comemai?, Madrid. Ottobre 2010: Ideazione, esposizione e cura dell evento OTTOCELLE spazi d arte, patrocinato dal Comune presso l ex Collegio dei Gesuiti, Alcamo (Tp). Maggio 2010: personale d arte contemporanea IDENTITA di scarto presso VUEDU Factory, Palermo. Aprile 2010: collettiva d arte VideoClub Sicilia 2010 Nuddu si pigghia si nun si rassumigghia mestieri, arti e dintorni. Atrio Facoltà di Giurisprudenza di Palermo. Novembre 2009: collettiva d arte contemporanea Violente Visioni Confidenziali in relazione al convegno contro la violenza alle donne, organizzato dall ARS e l associazione le Pleiadi, presso il Collegio dei Gesuiti, Alcamo (TP). Agosto 2009: collettiva d Arte contemporanea dell evento Ermetica presso Villa Belvedere, Monreale, Palermo.

33 Luglio 2009: collettiva d Arte contemporanea dell evento Nature presso Villa Belvedere, Monreale, Palermo. Giugno 2009: collettiva d Arte contemporanea dell evento Art and Architecture enjoyable presso l agriturismo villa oliva, Bagheria, Palermo. Ottobre 2008: collettiva PEE City prodotta da Festival dei linguaggi della città, Facoltà di lettere e filosofia, Università di Palermo catalogo - Aprile 2008: collettiva Siamo solo noi, a cura di Emilia Valenza, Alcamo (Tp) catalogo - Agosto 2007: collettiva Scadenze, Comune di Termini, Assessorato dei Beni Culturali e Ambientali, Termini Imerese (PA) catalogo - Luglio 2007: collettiva Quota 411 sul livello del mare, La Bettola del Novelli, Monreale (PA) Maggio 2006: collettiva Arte e introspezione, a cura di Laura Bica Palermo, Biotos Cultura Spazio B Quadro, Palermo Maggio 2004: collettiva Dissociati dalla nascita alle Associazioni semplici, ZSA*ZSA Art Factory, Palermo Gennaio 2004: collettiva Collegamenti Neutri, Villa Oliva, Santa Flavia (PA) Dicembre 2003: collettiva Genio Ribelle, Cinema Marconi, Alcamo (TP Gennaio 2003: collettiva Mundi, Cinema Marconi, Alcamo, (TP)

34 Altre esperienze: Dicembre 2010: insegna linguaggio fotografico per il corso base di fotografia presso la sede del Centro Studi Ideazione Alcamo, Trapani. Giugno 2010: ha partecipato al workshop organizzato dal fotografo iraniano Reza Deghati tenutosi a Castel di Tusa all Atelier sul Mare realizzato per il progetto Il museo dell immagine di Librino (CT). Giugno 2010: consegna del premio Identità di scarto a Vladimir Luxuria per il Pride Sicilia Novembre 2008: ha partecipato al Workshop di arti visive a cura di Olivo Barbieri con annessa realizzazione del catalogo a cura di Emilia Valenza Di Sopra/Di Sotto. Dicembre 2007: direzione organizzativo della mostra I anima del castello a cura di Emilia Valenza, con la partecipazione artistica di Marzia Migliora, Bruna Esposito, Enzo De Leonibus, Gea Casolaro, Joachim Seinfeld e Cristoph Fikenscher. Novembre 2006: Addetta alla digitalizzazione e catalogazione del materiale fotosensibile antico. Durante il corso di Catalogazione e Digitalizzazione ha partecipato allo stage presso I Fratelli Alinari di Firenze e al Fotomuseo Raccolte Fotografiche Modenesi Giuseppe Panini di Modena. Press INSIDE ART Anno 7 #67 luglio-agosto 2010 pp. 55 CORRIERE DELL ARTE Anno XVI n.26 Luglio 2010 pp.9 GIORNALE DI SICILIA LA REPUBBLICA CENTRO STUDI IDEAZIONE

35 skype: gae_milazzo tel_

Gae Milazzo visual art project Reperti

Gae Milazzo visual art project Reperti visual art project Reperti Reperti : sin dal titolo, Gaetana Milazzo sottolinea quella che sembra essere la sua missione d artista, ovvero offrirsi come un archeologa della modernità, che compie

Dettagli

Abadir si trova a Sant Agata Li Battiati, comune situato a circa 10 km da Catania, in un antica villa che ha assunto l attuale aspetto tra la fine

Abadir si trova a Sant Agata Li Battiati, comune situato a circa 10 km da Catania, in un antica villa che ha assunto l attuale aspetto tra la fine Abadir si trova a Sant Agata Li Battiati, comune situato a circa 10 km da Catania, in un antica villa che ha assunto l attuale aspetto tra la fine del 700 e il 1840. La villa è un antico caseggiato costruito

Dettagli

Titolo LO SPAZIO INTORNO A NOI Il territorio: un testo da leggere, interpretare, apprezzare, valorizzare

Titolo LO SPAZIO INTORNO A NOI Il territorio: un testo da leggere, interpretare, apprezzare, valorizzare UNITÀ DI APPRENDIMENTO INTERDISCIPLINARE Classe IV Scuola primaria Titolo LO SPAZIO INTORNO A NOI Il territorio: un testo da leggere, interpretare, apprezzare, valorizzare Senso formativo del percorso

Dettagli

MUSEI DI CLASSE. Premessa

MUSEI DI CLASSE. Premessa MUSEI DI CLASSE Attività didattica per la scuola primaria e secondaria Premessa 1 La didattica museale acquista sempre maggiore importanza all interno delle attività ordinarie dei musei per la sua valenza

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE 1 T. ALBINONI VIA GENOVA 4 35030 SELVAZZANO DENTRO (PD) ARTE E IMMAGINE

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE 1 T. ALBINONI VIA GENOVA 4 35030 SELVAZZANO DENTRO (PD) ARTE E IMMAGINE ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE 1 T. ALBINONI VIA GENOVA 4 35030 SELVAZZANO DENTRO (PD) PROGRAMMAZIONE CURRICOLARE - SCUOLA PRIMARIA ARTE E IMMAGINE Traguardi per lo sviluppo delle competenze al termine della

Dettagli

LA SCUOLA IN CAMERA. Programma didattico per le scuole, a.s. 2015-16

LA SCUOLA IN CAMERA. Programma didattico per le scuole, a.s. 2015-16 LA SCUOLA IN CAMERA CAMERA - centro italiano per la fotografia Programma didattico per le scuole, a.s. 2015-16 Camera - Centro Italiano per la Fotografia aprirà al pubblico nell autunno del 2015, istituendo

Dettagli

CARTA ICOMOS DI ENAME

CARTA ICOMOS DI ENAME TERZA VERSIONE RIVEDUTA 5 Luglio 2005 CARTA ICOMOS DI ENAME PER L INTERPRETAZIONE DEI SITI DEL PATRIMONIO CULTURALE Preambolo Obiettivi Principi PREAMBOLO Cosi come la Carta di Venezia ha stabilito il

Dettagli

"Mostra" Memorandum, le foto fatte (e che fanno) storia Clemente Marsicola parla della mostra dell ICCD" Maria Chiara Strappaveccia

Mostra Memorandum, le foto fatte (e che fanno) storia Clemente Marsicola parla della mostra dell ICCD Maria Chiara Strappaveccia "Mostra" Memorandum, le foto fatte (e che fanno) storia Clemente Marsicola parla della mostra dell ICCD" Maria Chiara Strappaveccia Il Memorandum. Festival di fotografia storica, arrivato ormai alla IV

Dettagli

E L L E P L U S E L L E ElleplusElle è un gruppo artistico composto dalla coppia Massimo Lovisco e Carmen Laurino. Massimo è nato a Potenza nel 1976,

E L L E P L U S E L L E ElleplusElle è un gruppo artistico composto dalla coppia Massimo Lovisco e Carmen Laurino. Massimo è nato a Potenza nel 1976, E L L E P L U S E L L E ElleplusElle è un gruppo artistico composto dalla coppia Massimo Lovisco e Carmen Laurino. Massimo è nato a Potenza nel 1976, si è formato al Dams arte di Bologna dove si è laureato.

Dettagli

Inaugurazione pubblica dell esperienza finale, alla quale parteciperanno anche personalità

Inaugurazione pubblica dell esperienza finale, alla quale parteciperanno anche personalità Progetto Titolo Mut(u)azioni tra arte e scienza: I Licei Artistici dell Umbria, i Musei scientifici dell Ateneo e l Accademia di Belle Arti di Perugia esplorano e sperimentano le interazioni possibili

Dettagli

VIVERE LA STORIA DELL XI MUNICIPIO

VIVERE LA STORIA DELL XI MUNICIPIO PROPOSTA DI PROGETTO DIDATTICO Anno scolastico 2014/2015 VIVERE LA STORIA DELL XI MUNICIPIO (PROPOSTA INTERATTIVA SCUOLA-TERRITORIO ATTRAVERSO LA CONOSCENZA DIRETTA DEI MONUMENTI ) Discipline: Storia/Arte

Dettagli

Le nove opere esposte a Matera sono ispirate all equilibrio che nell essere umano si stabilisce

Le nove opere esposte a Matera sono ispirate all equilibrio che nell essere umano si stabilisce Venerdì 18 luglio 2014 dalle ore 19 alle ore 20 nella sala meeting di Palazzo Gattini a Matera l artista Smerakda Giannini presenta Entità. Una personale di opere che ritraggono il lavoro di una fotografa

Dettagli

COMUNE DI ACQUALAGNA PROVINCIA DI PESARO E URBINO

COMUNE DI ACQUALAGNA PROVINCIA DI PESARO E URBINO COMUNE DI ACQUALAGNA PROVINCIA DI PESARO E URBINO REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DELL ANTIQUARIUM PITINUM MERGENS Approvato con Delibera 1 Art.1 Costituzione dell Antiquarium Pitinum Mergens e sue finalità

Dettagli

La mostra: Se la forma scompare

La mostra: Se la forma scompare Progetto: Passi nel tempo. Archeologia Anno Scolastico 2009-2010 La mostra: Se la forma scompare 11 12 13 Dicembre 2009. Inaugurazione della mostra: Venerdì 11 Dicembre, ore 17 Sotterranei della Pinacoteca

Dettagli

Valigie d artista: la valigia di Mirò

Valigie d artista: la valigia di Mirò Scuola dell Infanzia Maria Zoccatelli Dossobuono Unità di apprendimento grandi Valigie d artista: la valigia di Mirò ANNO SCOLASTICO 2013-2014 PREMESSA La volontà di proporre, nel gruppo d intersezione

Dettagli

GIOCANDO D ARTE. Realizzato in collaborazione con. Il girotondo dell arte. di DANIELA AMATI e SARA CRIPPA

GIOCANDO D ARTE. Realizzato in collaborazione con. Il girotondo dell arte. di DANIELA AMATI e SARA CRIPPA PROGETTO EDUCATIVO ANNO SCOLASTICO 2009/10 GIOCANDO D ARTE Realizzato in collaborazione con Il girotondo dell arte di DANIELA AMATI e SARA CRIPPA IL GIROTONDO DELL ARTE snc (laboratori didatticiartistici,

Dettagli

DIPARTIMENTO DI ARTI VISIVE SCUOLA DI PITTURA CORSO DI DIPLOMA ACCADEMICO DI PRIMO LIVELLO IN PITTURA

DIPARTIMENTO DI ARTI VISIVE SCUOLA DI PITTURA CORSO DI DIPLOMA ACCADEMICO DI PRIMO LIVELLO IN PITTURA DIPARTIMENTO DI ARTI VISIVE SCUOLA DI PITTURA PITTURA Obiettivi formativi I corsi di studio per il conseguimento del Diploma accademico di primo livello della Scuola di Pittura hanno l obiettivo di formare

Dettagli

TREASURE ROOMS. ARTISTA E PRODUZIONE Mauro Fiorese In collaborazione con Boxart, Verona (IT)

TREASURE ROOMS. ARTISTA E PRODUZIONE Mauro Fiorese In collaborazione con Boxart, Verona (IT) TREASURE ROOMS ARTISTA E PRODUZIONE In collaborazione con Boxart, Verona (IT) INDICE 1. OPERE 2. Mission 3. Sedi e poli museali coinvolti 4. CV OPERE Depositi del Museo di Castelvecchio - Verona, 2014

Dettagli

Non è detto che Kublai Kan creda a tutto quel che dice Marco Polo quando gli descrive le città visitate nelle sue ambascerie, ma certo l imperatore

Non è detto che Kublai Kan creda a tutto quel che dice Marco Polo quando gli descrive le città visitate nelle sue ambascerie, ma certo l imperatore Non è detto che Kublai Kan creda a tutto quel che dice Marco Polo quando gli descrive le città visitate nelle sue ambascerie, ma certo l imperatore dei tartari continua ad ascoltare il giovane veneziano

Dettagli

Il caso Moro (1986) di Giuseppe Ferrara Buongiorno, notte (2003) di Marco Bellocchio

Il caso Moro (1986) di Giuseppe Ferrara Buongiorno, notte (2003) di Marco Bellocchio Il caso Moro (1986) di Giuseppe Ferrara Buongiorno, notte (2003) di Marco Bellocchio Aldo Moro Aldo Moro Fu cinque volte Presidente del Consiglio dei Ministri e presidente del Partito della Democrazia

Dettagli

PROGETTO Dott.ssa Valentina Zaffino

PROGETTO Dott.ssa Valentina Zaffino GIOCO DI RUOLI PROGETTO Dott.ssa Valentina Zaffino GIOCO DI RUOLI Dott.ssa Valentina Zaffino PREMESSA La scuola è per i ragazzi la prima e la principale forma di aggregazione. La personalità del singolo

Dettagli

MAKE UP BASE ED EFFETTO SPECIALE

MAKE UP BASE ED EFFETTO SPECIALE MAKE UP BASE ED EFFETTO SPECIALE Il workshop di make up base ed effetto speciale è tenuto da Darioloris Cerfolli, make up artist che lavora per cinema, moda, pubblicità e per tutte le donne che concepiscono

Dettagli

DOMENICA 19 APRILE 2015 PRIMO EDUCATIONAL DAY PROMOSSO DA AMACI ASSOCIAZIONE DEI MUSEI D ARTE CONTEMPORANEA ITALIANI

DOMENICA 19 APRILE 2015 PRIMO EDUCATIONAL DAY PROMOSSO DA AMACI ASSOCIAZIONE DEI MUSEI D ARTE CONTEMPORANEA ITALIANI DOMENICA 19 APRILE 2015 PRIMO EDUCATIONAL DAY PROMOSSO DA AMACI ASSOCIAZIONE DEI MUSEI D ARTE CONTEMPORANEA ITALIANI Botto & Bruno per l Educational Day, Silent walk, fotocollage, 2014 Laboratori, workshop,

Dettagli

Convegno. La circolazione delle opere d'arte, tra tutela e valorizzazione. Roma, Palazzo Altieri, 25 marzo 2015

Convegno. La circolazione delle opere d'arte, tra tutela e valorizzazione. Roma, Palazzo Altieri, 25 marzo 2015 Convegno La circolazione delle opere d'arte, tra tutela e valorizzazione Roma, Palazzo Altieri, 25 marzo 2015 Arch. Ugo Soragni Direttore generale Musei Ministero dei beni e delle attività culturali e

Dettagli

I BENI CULTURALI. Prof. Francesco Morante

I BENI CULTURALI. Prof. Francesco Morante I BENI CULTURALI Prof. Francesco Morante Cosa sono i beni culturali? I beni culturali sono tutte le testimonianze, materiali e immateriali, aventi valore di civiltà. Da questa definizione si comprende

Dettagli

PREMIO INTERNAZIONALE

PREMIO INTERNAZIONALE PREMIO INTERNAZIONALE FEDERICO II E I POETI TRA LE STELLE V EDIZIONE 2014 Poesie, Racconti, Dipinti e Fotografie di Autori e Studenti che amano dar voce alla Poesia del Cosmo IL BANDO 1 La Società Astronomica

Dettagli

Carta dei. Valori PREMESSA. La Carta dei Valori rappresenta la sintesi dei principi e dei valori su cui si fonda l associazione

Carta dei. Valori PREMESSA. La Carta dei Valori rappresenta la sintesi dei principi e dei valori su cui si fonda l associazione PREMESSA La rappresenta la sintesi dei principi e dei valori su cui si fonda l associazione Bhalobasa. Nel perseguire questo nucleo di valori, la Carta individua le responsabilità e ispira i comportamenti

Dettagli

FESTIVAL TELEVISIVO DI CORTOMETRAGGI

FESTIVAL TELEVISIVO DI CORTOMETRAGGI Associazione Spettatori Sezione di Pisa FESTIVAL TELEVISIVO DI CORTOMETRAGGI Conoscere, promuovere e valorizzare il territorio REGOLAMENTO 2007/2008 IL PROGETTO Il cortometraggio come sintesi di espressione

Dettagli

SCUOLA DELL INFANZIA IL SÉ E L ALTRO L ambiente sociale, il vivere insieme, le domande dei bambini

SCUOLA DELL INFANZIA IL SÉ E L ALTRO L ambiente sociale, il vivere insieme, le domande dei bambini Nella scuola dell'infanzia non si può parlare di vere e proprie "discipline", bensì di CAMPI DI ESPERIENZA educativa. Con questo termine si indicano i diversi ambiti del fare e dell'agire e quindi i settori

Dettagli

IL CURRICOLO DELLA SCUOLA DELL INFANZIA

IL CURRICOLO DELLA SCUOLA DELL INFANZIA IL CURRICOLO DELLA SCUOLA DELL INFANZIA I CAMPI DI ESPERIENZA Gli insegnanti accolgono, valorizzano ed estendono le curiosità, le esplorazioni, le proposte dei bambini e creano occasioni di apprendimento

Dettagli

MESSAGGIO DEL SANTO PADRE BENEDETTO XVI PER LA XLVI GIORNATA MONDIALE DELLE COMUNICAZIONI SOCIALI

MESSAGGIO DEL SANTO PADRE BENEDETTO XVI PER LA XLVI GIORNATA MONDIALE DELLE COMUNICAZIONI SOCIALI MESSAGGIO DEL SANTO PADRE BENEDETTO XVI PER LA XLVI GIORNATA MONDIALE DELLE COMUNICAZIONI SOCIALI Silenzio e Parola: cammino di evangelizzazione Cari fratelli e sorelle, all avvicinarsi della Giornata

Dettagli

Palermo, a Palazzo Steri "UnescoSites" mostra dei siti Unesco con realtà aumentata

Palermo, a Palazzo Steri UnescoSites mostra dei siti Unesco con realtà aumentata Palermo, a Palazzo Steri "UnescoSites" mostra dei siti Unesco con realtà aumentata di Teresa Fabiola Calabria - 21, ott, 2015 http://www.siciliajournal.it/palermo-a-palazzo-steri-unescosites-mostra-dei-siti-unesco-con-realtaaumentata-872/

Dettagli

ARTE ED IMMAGINE MODULI OPERATIVI:

ARTE ED IMMAGINE MODULI OPERATIVI: ARTE ED IMMAGINE INDICATORE DISCIPLINARE Promuovere l alfabetizzazione dei linguaggi visivi per la costruzione e la lettura dei messaggi iconici e per la conoscenza delle opere d arte con particolare riferimento

Dettagli

Le sezioni. Arte: più di 2000 dipinti e 17.000 disegni di oltre 200 artisti che documentano la ricerca artistica a partire dai primi decenni del 900.

Le sezioni. Arte: più di 2000 dipinti e 17.000 disegni di oltre 200 artisti che documentano la ricerca artistica a partire dai primi decenni del 900. Progetto Paradigna Lo CSAC Lo CSAC è un archivio dedicato alla comunicazione visiva che per ricchezza e articolazione non ha eguali al mondo in ambito accademico ed è il punto di partenza del Progetto

Dettagli

COMUNICAZIONE E DIDATTICA DELL ARTE. Accademia di Belle Arti di Brera - Milano

COMUNICAZIONE E DIDATTICA DELL ARTE. Accademia di Belle Arti di Brera - Milano COMUNICAZIONE E DIDATTICA DELL ARTE Accademia di Belle Arti di Brera - Milano La Scuola di Didattica dell arte dell Accademia di Brera risponde ad un vuoto formativo sulle culture del contemporaneo e dei

Dettagli

Nello sviluppo continuo della sua ricerca artistica, Giampaolo Talani ha saputo creare uno stile ed un mondo poetico tutti suoi.

Nello sviluppo continuo della sua ricerca artistica, Giampaolo Talani ha saputo creare uno stile ed un mondo poetico tutti suoi. Nello sviluppo continuo della sua ricerca artistica, Giampaolo Talani ha saputo creare uno stile ed un mondo poetico tutti suoi. Il filo che porta in questo mondo passa anche attraverso i tanti simboli

Dettagli

riportare quindi il centro del nostro mondo tra le mura della nostra città.

riportare quindi il centro del nostro mondo tra le mura della nostra città. magazine free press Firenze Urban Lifestyle è un magazine freepress che nasce dalla volontà di dare energia alla forza intrinseca della città di Firenze. La nostra redazione vuole dar voce a realtà e situazioni

Dettagli

LA CHIAVE D INGRESSO

LA CHIAVE D INGRESSO LA CHIAVE D INGRESSO Una personalità così ricca e così umanamente complessa quale quella che emerge dai manoscritti di Sandra Sabattini non poteva non essere analizzata da un punto di vista psico-grafologico.

Dettagli

Possa tu costruire la scala che conduce alle stelle e percorrerne ogni gradino (Bob Dylan)

Possa tu costruire la scala che conduce alle stelle e percorrerne ogni gradino (Bob Dylan) PROGETTO: Una vita, tante storie Possa tu costruire la scala che conduce alle stelle e percorrerne ogni gradino (Bob Dylan) Introduzione: Il racconto della propria vita è il racconto di ciò che si pensa

Dettagli

Studio di Fotografia Pubblicitaria - Sviluppo e Stampa bianco e nero. Assistente fotografo

Studio di Fotografia Pubblicitaria - Sviluppo e Stampa bianco e nero. Assistente fotografo INFORMAZIONI Nome CERAMI MARINA (C.F.: CRMMRN81H60I452O) Indirizzo via C. Cangelosi, 48-90124 Palermo, Italia Telefono 328 9710743 091 6472793 E-mail marina.cerami@gmail.com Luogo e Data di nascita Nazionalità

Dettagli

Oltre il muro. Corsi di formazione. per insegnanti, educatori, operatori culturali, genitori e cittadini interessati

Oltre il muro. Corsi di formazione. per insegnanti, educatori, operatori culturali, genitori e cittadini interessati Corsi di formazione per insegnanti, educatori, operatori culturali, genitori e cittadini interessati Il cinema e le nuove tecnologie come strumenti di inclusione Oltre il muro Oltre il muro è un progetto

Dettagli

FRIEDRICH WILHELM JOSEPH VON SCHELLING. prof. Giorgio Morgione

FRIEDRICH WILHELM JOSEPH VON SCHELLING. prof. Giorgio Morgione FRIEDRICH WILHELM JOSEPH VON SCHELLING prof. Giorgio Morgione CENNI BIOGRAFICI 1775 nasce il 27 gennaio a Leonberg 1791 inizia il seminario di teologia a Tubinga, dove conosce Hördeling e Hegel 1799 dopo

Dettagli

OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO SCUOLA DELL INFANZIA

OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO SCUOLA DELL INFANZIA IL SE E L ALTRO Il bambino supera serenamente il distacco con la famiglia Conosce e rispetta le prime regole di convivenza E autonomo nelle situazioni di vita quotidiana (servizi igienici, pranzo, gioco)

Dettagli

Programmazione annuale 2010-2011 Scuola dell infanzia di Coniolo. LA CONOSCENZA DEL MONDO (Ordine, misura, spazio, tempo, natura)

Programmazione annuale 2010-2011 Scuola dell infanzia di Coniolo. LA CONOSCENZA DEL MONDO (Ordine, misura, spazio, tempo, natura) Programmazione annuale 2010-2011 Scuola dell infanzia di Coniolo LA CONOSCENZA DEL MONDO (Ordine, misura, spazio, tempo, natura) Raggruppare e ordinare Confrontare e valutare quantità Utilizzare semplici

Dettagli

LA SCUOLA IN CAMERA CAMERA - CENTRO ITALIANO PER LA FOTOGRAFIA PROGRAMMA DIDATTICO PER LE SCUOLE a.s. 2015-16

LA SCUOLA IN CAMERA CAMERA - CENTRO ITALIANO PER LA FOTOGRAFIA PROGRAMMA DIDATTICO PER LE SCUOLE a.s. 2015-16 LA SCUOLA IN CAMERA CAMERA - CENTRO ITALIANO PER LA FOTOGRAFIA PROGRAMMA DIDATTICO PER LE SCUOLE a.s. 2015-16 Camera - Centro Italiano per la Fotografia apre al pubblico nell autunno del 2015, istituendo

Dettagli

qwertyuiopasdfghjklzxcvbnmqwertyuiopasdf ghjklzxcvbnmqwertyuiopasdfghjklzxcvbnmq wertyuiopasdfghjklzxcvbnmqwertyuiopasdfg

qwertyuiopasdfghjklzxcvbnmqwertyuiopasdf ghjklzxcvbnmqwertyuiopasdfghjklzxcvbnmq wertyuiopasdfghjklzxcvbnmqwertyuiopasdfg qwertyuiopasdfghjklzxcvbnmqwertyuiopasdf ghjklzxcvbnmqwertyuiopasdfghjklzxcvbnmq wertyuiopasdfghjklzxcvbnmqwertyuiopasdfg CURRICOLO DI RELIGIONE hjklzxcvbnmqwertyuiopasdfghjklzxcvbnmqw CATTOLICA ertyuiopasdfghjklzxcvbnmqwertyuiopasdfghj

Dettagli

14.11.2014-09.01.2015 PIER LUIGI NERVI. Urban Center Bologna Sala Borsa piazza del Nettuno 3, Bologna. Gli stadi per il calcio

14.11.2014-09.01.2015 PIER LUIGI NERVI. Urban Center Bologna Sala Borsa piazza del Nettuno 3, Bologna. Gli stadi per il calcio PIER LUIGI NERVI Gli stadi per il calcio 14.11.2014-09.01.2015 Urban Center Bologna Sala Borsa piazza del Nettuno 3, Bologna PIER LUIGI NERVI. Gli stadi per il calcio Venerdì 14 novembre 2014 apre al pubblico

Dettagli

Progetto di esperienze

Progetto di esperienze Scuola dell infanzia LE MARGHERITE Progetto di esperienze Titolo Tra arte e narrazione.. con gli occhi di Mirò Data compilazione Ottobre 2011 Data inizio 8 gennaio 2012 data termine 31 Maggio 2012 1 Progetto

Dettagli

Educare alla solidarietà, scoprire il volontariato

Educare alla solidarietà, scoprire il volontariato Educare alla solidarietà, scoprire il volontariato Il progetto Educare alla solidarietà, scoprire il volontariato è nato in seguito ad un progetto pilota avviato durante l anno scolastico 1999/2000 e presentato

Dettagli

I s t i t u t o C o m p r e n s i v o S i a n o

I s t i t u t o C o m p r e n s i v o S i a n o I s t i t u t o C o m p r e n s i v o S i a n o VIA SPINELLI 84088 SIANO (SA)-. 081/5181021- Ê081/5181355 - C.F. 95140330655 e mail SAIC89800D@ISTRUZIONE.IT, SAIC89800D@PEC.ISTRUZIONE.IT, www.istitutocomprensivosiano.gov.it

Dettagli

Premio rina gatti 2013-2014. per la creatività intergenerazionale vii edizione multidisciplinare

Premio rina gatti 2013-2014. per la creatività intergenerazionale vii edizione multidisciplinare Premio rina gatti 2013-2014 per la creatività intergenerazionale vii edizione multidisciplinare ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE VOLUMNIO PONTE SAN GIOVANNI A SPASSO NEL TEMPO Il premio è dedicato alla memoria

Dettagli

SIAMO TUTTI MIGRANTI PROGETTO INTEGRATO DI EDUCAZIONE INTERCULTURALE FRA SCUOLE DEL TERRITORIO E CENTRO ITALIANO PER TUTTI

SIAMO TUTTI MIGRANTI PROGETTO INTEGRATO DI EDUCAZIONE INTERCULTURALE FRA SCUOLE DEL TERRITORIO E CENTRO ITALIANO PER TUTTI Istituto Beata Vergine Addolorata via Calatafimi, 10-20122 Milano tel: +39.02.58.10.11.85 info@ibva.it www.ibva.it italianopertutti@ibva.it tel: 02.4952.4600 SIAMO TUTTI MIGRANTI PROGETTO INTEGRATO DI

Dettagli

Partecipo. Zoom Zoom Festival. Arte e Installazioni Design Corti e Visual Do una mano. 6/7/8/9 Giugno 2013 Parco Ex-Fornace, Noventa Padovana

Partecipo. Zoom Zoom Festival. Arte e Installazioni Design Corti e Visual Do una mano. 6/7/8/9 Giugno 2013 Parco Ex-Fornace, Noventa Padovana Partecipo Arte e Installazioni Design Corti e Visual Do una mano Zoom Zoom Festival 6/7/8/9 Giugno 2013 Parco Ex-Fornace, Noventa Padovana zoomfrominside.it Zoom Zoom Festival è un contenitore di idee,

Dettagli

I luoghi della conservazione dei beni culturali. Francesco Morante

I luoghi della conservazione dei beni culturali. Francesco Morante I luoghi della conservazione dei beni culturali Francesco Morante Beni culturali mobili e immobili Ci sono beni culturali che devono essere conservati nel sito in cui sorgono e non possono essere spostati:

Dettagli

LE BANCHE PER LA CULTURA

LE BANCHE PER LA CULTURA LE BANCHE PER LA CULTURA PIANO D AZIONE 2014-2015 II AGGIORNAMENTO L OBIETTVO: VALORIZZARE L IMPEGNO NELLA CULTURA DELLE IMPRESE BANCARIE ABI, con la collaborazione degli Associati, promuove un azione

Dettagli

DIRETTORIO SULLE COMUNICAZIONI SOCIALI NELLA MISSIONE DELLA CHIESA MESSAGGIO DEL SANTO PADRE BENEDETTO XVI PER LA XLVI GIORNATA MONDIALE

DIRETTORIO SULLE COMUNICAZIONI SOCIALI NELLA MISSIONE DELLA CHIESA MESSAGGIO DEL SANTO PADRE BENEDETTO XVI PER LA XLVI GIORNATA MONDIALE E PROPRIO NECESSARIO UN SITO PARROCCHIALE? DIRETTORIO SULLE COMUNICAZIONI SOCIALI NELLA MISSIONE DELLA CHIESA MESSAGGIO DEL SANTO PADRE BENEDETTO XVI PER LA XLV GIORNATA MONDIALE DELLE COMUNICAZIONI SOCIALI

Dettagli

L EDUCAZIONE AI MEDIA PROMOSSA DAGLI ENTI LOCALI Marco Grollo - PROGETTO AVIANO

L EDUCAZIONE AI MEDIA PROMOSSA DAGLI ENTI LOCALI Marco Grollo - PROGETTO AVIANO L EDUCAZIONE AI MEDIA PROMOSSA DAGLI ENTI LOCALI Marco Grollo - PROGETTO AVIANO Negli ultimi anni i media sono sempre più al centro dell attenzione, per la loro sempre più rapida diffusione, soprattutto

Dettagli

Voci da dentro fotolibro emozionale

Voci da dentro fotolibro emozionale Voci da dentro fotolibro emozionale Xvii Convegno Gruppo di Studio di Dialisi Peritoneale Montecatini Terme, 20-22 marzo 2014 Voci da dentro fotolibro emozionale Volume realizzato in occasione del Xvii

Dettagli

Discorso per Piano strategico Atri, 30 maggio 2009. Il polo universitario quale opportunità di recupero della centralità territoriale

Discorso per Piano strategico Atri, 30 maggio 2009. Il polo universitario quale opportunità di recupero della centralità territoriale Discorso per Piano strategico Atri, 30 maggio 2009 Il polo universitario quale opportunità di recupero della centralità territoriale 1) Breve storia di Atri e dei corsi L Università degli studi di Teramo

Dettagli

IpsiaRenzoFrauSarnano

IpsiaRenzoFrauSarnano IpsiaRenzoFrauSarnano sede di SanGinesio ProgettoRestauro di Altare ligneo dorato Museo Pinacoteca Scipione Gentili San Ginesio (MC) Altare ligneo dorato XXVII secolo Intervento di restauro classe V IPSIA

Dettagli

SOMMARIO. I vari tipi di bugie e i motivi per cui si mente 7. I gesti spontanei che tradiscono chi sta mentendo 49

SOMMARIO. I vari tipi di bugie e i motivi per cui si mente 7. I gesti spontanei che tradiscono chi sta mentendo 49 SOMMARIO CAPITOLO 1 I vari tipi di bugie e i motivi per cui si mente 7 CAPITOLO 2 Il volto è la maschera rivelatrice 21 CAPITOLO 3 I gesti spontanei che tradiscono chi sta mentendo 49 CAPITOLO 4 Le parole

Dettagli

Ar_Co ar_co@hotmail.it Architetti Corato

Ar_Co ar_co@hotmail.it Architetti Corato Bando di concorso Concorso fotografico CITTA' E RI_SCATTO 1. L'Associazione Ar_Co organizza il 1 concorso fotografico a premio dal tema CITTA' E RI_SCATTO e la successiva mostra con eventuale inserimento,

Dettagli

L Arte della Felicità si fa Centro e diventa un servizio stabile per la città, prendendo sede a Montecalvario.

L Arte della Felicità si fa Centro e diventa un servizio stabile per la città, prendendo sede a Montecalvario. L Arte della Felicità si fa Centro e diventa un servizio stabile per la città, prendendo sede a Montecalvario. Il Centro nasce come naturale approdo de l Arte della Felicità-incontri e conversazioni, manifestazione

Dettagli

PROGRAMMAZIONE SCUOLA PRIMARIA CLASSE QUARTA

PROGRAMMAZIONE SCUOLA PRIMARIA CLASSE QUARTA CURRICOLO D ISTITUTO COMPRENDERE COMUNICARE RIFLETTERE RIELABORARE PROGRAMMAZIONE SCUOLA PRIMARIA CLASSE QUARTA AREA DEI LINGUAGGI (italiano, lingua inglese, musica, arte e immagine) TRAGUARDI PER LO SVILUPPO

Dettagli

Tredici fotografi per un itinerario pasoliniano (e altre storie) a cura di Italo Zannier. Savignano SI FEST 2014. di Marcello Tosi

Tredici fotografi per un itinerario pasoliniano (e altre storie) a cura di Italo Zannier. Savignano SI FEST 2014. di Marcello Tosi Tredici fotografi per un itinerario pasoliniano (e altre storie) Savignano SI FEST 2014 a cura di Italo Zannier di Io sono una forza della natura.. Io sono una forza del Passato. Solo nella tradizione

Dettagli

COMPETENZE Comprendere la forma e il significato di messaggi musicali espressi in varie forme e opere

COMPETENZE Comprendere la forma e il significato di messaggi musicali espressi in varie forme e opere 1 ISTITUTO COMPRENSIVO F. de Sanctis Curricolo verticale A.S. 2014/2015 2 MUSICA L educazione musicale, al pari delle altre discipline, ha l obiettivo di educare alla cittadinanza, in linea con le nuove

Dettagli

TERRA! LA LETTURA FOTOGRAFICA DEL TERRITORIO

TERRA! LA LETTURA FOTOGRAFICA DEL TERRITORIO in collaborazione con: WORKSHOP DI FOTOGRAFIA TERRA! LA LETTURA FOTOGRAFICA DEL TERRITORIO A CURA DI ANDREA SAMARITANI Alinari fino dalla sua costituzione nel 1852 ha condotto campagne fotografiche in

Dettagli

Laboratorio di Scultura: Ascoltare lo spazio Progettazione e realizzazione di un opere d arte attraverso un intervento site specific

Laboratorio di Scultura: Ascoltare lo spazio Progettazione e realizzazione di un opere d arte attraverso un intervento site specific Laboratorio di Scultura: Ascoltare lo spazio Progettazione e realizzazione di un opere d arte attraverso un intervento site specific Docente: Simone Cametti cell 328 1546195 email simonecametti@hotmail.it

Dettagli

Proposta di laboratorio per il progetto 1,2,3 click!!! A cura di Ivan Catalano e Annalisa Pellino

Proposta di laboratorio per il progetto 1,2,3 click!!! A cura di Ivan Catalano e Annalisa Pellino Proposta di laboratorio per il progetto 1,2,3 click!!! A cura di Ivan Catalano e Annalisa Pellino A- Acquisizione di strumenti utili a sviluppare una lettura critica ed autonoma dello spazio; acquisizione

Dettagli

GENERAZIONE dei BENI COMUNI Altri modi di abitare il mondo

GENERAZIONE dei BENI COMUNI Altri modi di abitare il mondo Educa 2012: invito ai giovani GENERAZIONE dei BENI COMUNI Altri modi di abitare il mondo 1. Il nucleo tematico Il nostro tempo è adesso, qui e ora. Il progetto è qui e ora, il futuro è qui e ora, l orizzonte

Dettagli

FESTIVAL INTERNAZIONALE DELL OLFATTO. Progetto per:

FESTIVAL INTERNAZIONALE DELL OLFATTO. Progetto per: FESTIVAL INTERNAZIONALE DELL OLFATTO Progetto per: IL RISVEGLIO DEI SENSI Il primo Festival dedicato alla cultura dell olfatto e all arte del profumo Smell Festival è un percorso a narici aperte tra storia,

Dettagli

degli Arcimboldi Centro Sperimentale di Cinematografia

degli Arcimboldi Centro Sperimentale di Cinematografia Teatro degli Arcimboldi Centro Sperimentale di Cinematografia Hangar Bicocca Parco Nord Parco Archeologico ex Breda/ Marelli Biblioteca Tilane Centro Culturale Pertini Villa Forno Il progetto mette in

Dettagli

CURRICOLO DI RELIGIONE CATTOLICA

CURRICOLO DI RELIGIONE CATTOLICA ISTITUTO COMPRENSIVO 3-VICENZA DIPARTIMENTO DI RELIGIONE SCUOLA PRIMARIA CURRICOLO DI RELIGIONE CATTOLICA COMPETENZE CHIAVE EUROPEE Comunicazio ne nella madre lingua COMPETENZE SPECIFICHE Conoscere il

Dettagli

I Art: Polo Diffuso per le Identità e l Arte Contemporanea in Sicilia

I Art: Polo Diffuso per le Identità e l Arte Contemporanea in Sicilia I Art: Polo Diffuso per le Identità e l Arte Contemporanea in Sicilia Programma di Artist in residence Date: 30 marzo 28 aprile 2015 Sede: Sicilia Scadenza: 6 febbraio 2015 Applicanti: artisti residenti

Dettagli

Disegnare il corpo umano

Disegnare il corpo umano L importanza dell anatomia artistica Un rinnovato interesse per lo studio dell anatomia artistica risiede nel fatto che è fondamento di questa disciplina tradurre la ricerca teorica attraverso quella operativa,

Dettagli

Premio Leonardo 015 Sciascia Amateur d Estampes

Premio Leonardo 015 Sciascia Amateur d Estampes 2 Premio Leonardo 015 Sciascia 2016 Amateur d Estampes VIII EDIZIONE Fondazione Il Bisonte per lo studio dell arte grafica Fondazione Giuseppe Whitaker Palermo Per ricordare la passione di Leonardo Sciascia

Dettagli

Associazione non profit La mela e il seme

Associazione non profit La mela e il seme Associazione non profit La mela e il seme per l educazione di bambini e ragazzi al ben-essere e per la prevenzione del disagio giovanile CRESCERE PER AIUTARE A CRESCERE Un percorso in sostegno alla genitorialità

Dettagli

CASO CLINICO. a cura di Dott.sse E. Agostino

CASO CLINICO. a cura di Dott.sse E. Agostino Scuola di Specializzazione in Psicologia Clinica Università degli Studi di Torino Azienda Ospedaliera San Luigi Gonzaga Corso di Psichiatria - Psicoterapia Prof. Rocco Luigi PICCI CASO CLINICO a cura di

Dettagli

MENSILE di FOTOGRAFIA & IMMAGINE DEL GRUPPO FOTOGRAFICO SAN PAOLO - RHO - ANNO 3 - N 9 - NOVEMBRE 2012

MENSILE di FOTOGRAFIA & IMMAGINE DEL GRUPPO FOTOGRAFICO SAN PAOLO - RHO - ANNO 3 - N 9 - NOVEMBRE 2012 MENSILE di FOTOGRAFIA & IMMAGINE DEL GRUPPO FOTOGRAFICO SAN PAOLO - RHO - ANNO 3 - N 9 - NOVEMBRE 2012 Editoriale Questo numero del Grandangolo, come già capitato ad inizio anno, ha carattere di monografia

Dettagli

Corso di Laurea in Scienze dei Beni Culturali a.a. 2007/2008

Corso di Laurea in Scienze dei Beni Culturali a.a. 2007/2008 Corso di Laurea in Scienze dei Beni Culturali a.a. 2007/2008 Il Corso di laurea di primo livello (Laurea triennale) in Scienze dei Beni culturali (che si inserisce nella classe delle lauree in Scienze

Dettagli

3) Heidegger: dall esistenza all ontologia

3) Heidegger: dall esistenza all ontologia 3) Heidegger: dall esistenza all ontologia Vita e opere Martin Heidegger (1889-1976) frequentò la facoltà di teologia dell Università di Friburgo. Nel 1919 divenne assistente e in seguito successore di

Dettagli

I SUONI DEL CORPO E LE PARTITURE INFORMALI

I SUONI DEL CORPO E LE PARTITURE INFORMALI I SUONI DEL CORPO E LE PARTITURE INFORMALI Obiettivi: * sviluppare il pensiero divergente controllato (pensiero esplorativo); * classificare i suoni ed i rumori in base alla fonte e alla provenienza.;

Dettagli

PROGETTO CHIOCCIOL@.IT

PROGETTO CHIOCCIOL@.IT PROGETTO CHIOCCIOL@.IT Premessa: Secondo una ricerca condotta da Skuola.net, in Italia un giovane su tre (nella fascia di età che va dagli undici ai venti anni) sarebbe sempre connesso ai social network.

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO CASTELMELLA. ghjklzxcvbnmqwertyuiopasdfghjklzxcvbnmq CURRICOLO DI ARTE E IMMAGINE

ISTITUTO COMPRENSIVO CASTELMELLA. ghjklzxcvbnmqwertyuiopasdfghjklzxcvbnmq CURRICOLO DI ARTE E IMMAGINE qwertyuiopasdfghjklzxcvbnmqwertyuiopasdf ghjklzxcvbnmqwertyuiopasdfghjklzxcvbnmq wertyuiopasdfghjklzxcvbnmqwertyuiopasdfg hjklzxcvbnmqwertyuiopasdfghjklzxcvbnmqas dfghjklzxcvbnmqwertyuiopasdfghjklzxcvbnm

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIDATTICO-EDUCATIVA DELLA SCUOLA DELL INFANZIA

PROGRAMMAZIONE DIDATTICO-EDUCATIVA DELLA SCUOLA DELL INFANZIA PROGRAMMAZIONE DIDATTICO-EDUCATIVA DELLA SCUOLA DELL INFANZIA CAMPO DI : I DISCORSI E LE PAROLE E il campo che permette ai bambini, opportunamente guidati, di estendere il patrimonio lessicale, le competenze

Dettagli

Capitolo 6. Il montaggio: la grammatica del cinema

Capitolo 6. Il montaggio: la grammatica del cinema Capitolo 6 Il montaggio: la grammatica del cinema Frammentazione dello spazio DÉCOUPAGE LA GRAMMATICA DEL CINEMA IL MONTAGGIO Operazione che consiste nell unire la fine di una inquadratura con l inizio

Dettagli

Orari (PCO) degli. Città di Avigliana

Orari (PCO) degli. Città di Avigliana Il Piano di Coordinamento degli Orari (PCO) Città di Avigliana Il Piano Coordinamento degli di Orari (PCO) * Introduzione * Il percorso per l elaborazione del PCO * Le fasi di lavoro * I temi e le azioni

Dettagli

ANNULLI POSTALI RIPRODUZIONI DI IMMAGINI INDIVIDUAZIONE DEGLI AVENTI DIRITTO

ANNULLI POSTALI RIPRODUZIONI DI IMMAGINI INDIVIDUAZIONE DEGLI AVENTI DIRITTO ANNULLI POSTALI RIPRODUZIONI DI IMMAGINI INDIVIDUAZIONE DEGLI AVENTI DIRITTO 1. Immagine di pura inventiva creata per l occasione. Un immagine nuova può essere utilizzata dall autore salvo che l opera

Dettagli

AUTO MUTUO AIUTO cos è?

AUTO MUTUO AIUTO cos è? AUTO MUTUO AIUTO cos è? L Auto Mutuo Aiuto è un processo, un modo di trattare i problemi concreti che ciascuno si trova a fronteggiare nella propria vita: malattie, separazioni, lutti, disturbi alimentari,

Dettagli

Le Giornate del lavoro culturale

Le Giornate del lavoro culturale www.viveredicultura.it Sotto l Alto Patronato del Presidente della Repubblica Le Giornate del lavoro culturale con l adesione di Progetto di Roma, Auditorium - Parco della Musica 24-25 giugno 2011 con

Dettagli

gli occhi sulla città il cinema tra gli spazi urbani

gli occhi sulla città il cinema tra gli spazi urbani gli occhi sulla città il cinema tra gli spazi urbani concorso - II edizione il cinema che rif lette Il Laceno d Oro, nella sua tradizionale - e in qualche modo utopistica - denominazione di Festival del

Dettagli

PIANO PROGETTUALE DELLA SCUOLA DELL INFANZIA

PIANO PROGETTUALE DELLA SCUOLA DELL INFANZIA PIANO PROGETTUALE DELLA SCUOLA DELL INFANZIA PREMESSA La Scuola dell Infanzia offre a ciascun bambino un ambiente di vita e di cultura, un luogo di apprendimento e di crescita dalle forti connotazioni

Dettagli

Documenti speciali: fondi fotografici

Documenti speciali: fondi fotografici Documenti speciali: fondi fotografici GLI ARCHIVI FOTOGRAFICI In Italia, l interesse verso la fotografia intesa come bene culturale, è molto recente. Infatti, solo nel 1999, con la redazione del Testo

Dettagli

UNA COMUNITA IN CRESCITA

UNA COMUNITA IN CRESCITA UNA COMUNITA IN CRESCITA Proposte di formazione per bambini, ragazzi, insegnanti e genitori 2008-2009 2009 La Bottega dei Ragazzi Cooperativa Sociale Onluss Via Tintoretto 41 35020 Albignasego (PD) Tel.

Dettagli

E PROMOZIONE OF RESEARCH AND. Associazione O.n.l.u.s. C.E.R.P.A. ITALIA via Palermo, 23B 38100 TRENTO (I)

E PROMOZIONE OF RESEARCH AND. Associazione O.n.l.u.s. C.E.R.P.A. ITALIA via Palermo, 23B 38100 TRENTO (I) CENTRO EUROPEO DI RICERCA E PROMOZIONE DELL'ACCESSIBILITÀ EUROPEAN CENTRE OF RESEARCH AND ACCESSIBILITY PROMOTION Associazione O.n.l.u.s. C.E.R.P.A. ITALIA via Palermo, 23B 38100 TRENTO (I) Tel. (39) 0461

Dettagli

PROGRAMMAZIONE ATTIVITÀ ASSOCIATIVE ANNO 2012/2013

PROGRAMMAZIONE ATTIVITÀ ASSOCIATIVE ANNO 2012/2013 ASSEMBLEA 26 OTTOBRE 2012 PROGRAMMAZIONE ATTIVITÀ ASSOCIATIVE ANNO 2012/2013 PROGRAMMA GENERALE ALSOB 1. Start-up a) Tesseramento soci Con l evento Laureati Eccellenti si apre l opportunità per i soci

Dettagli

Luca Savoja. L identità locale come fattore di successo turistico dei territori

Luca Savoja. L identità locale come fattore di successo turistico dei territori Luca Savoja L identità locale come fattore di successo turistico dei territori Copyright MMIX ARACNE editrice S.r.l. www.aracneeditrice.it info@aracneeditrice.it via Raffaele Garofalo, 133 a/b 00173 Roma

Dettagli

Documentazione delle attività di ruotine

Documentazione delle attività di ruotine Istituto Comprensivo Statale C. Tura- Pontelagoscuro- Ferrara Sezione infanzia statale G. Rossa Documentazione delle attività di ruotine La documentazione delle esperienze proposte è un aspetto molto importante

Dettagli

Scuola universitaria professionale della Svizzera italiana Dipartimento ambiente costruzioni e design. Corso di laurea in Comunicazione visiva

Scuola universitaria professionale della Svizzera italiana Dipartimento ambiente costruzioni e design. Corso di laurea in Comunicazione visiva Scuola universitaria professionale della Svizzera italiana Dipartimento ambiente costruzioni e design Corso di laurea in Comunicazione visiva Dipartimento ambiente costruzioni e design Il Dipartimento

Dettagli

Osservatorio permanente sul paesaggio: Fotografare per conoscere, fotografare per capire

Osservatorio permanente sul paesaggio: Fotografare per conoscere, fotografare per capire Osservatorio permanente sul paesaggio: Fotografare per conoscere, fotografare per capire Fotogenia è lieta di comunicare l inizio del primo laboratorio fotografico del 2015 facente parte di un progetto

Dettagli