Nelle 41 pagineanche le intercettazioni

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Nelle 41 pagineanche le intercettazioni"

Transcript

1 23 gennaio 2015 Il Resto del Carlino L'esposto: «Esplosione dei costi»una decina gli indagati: ecco i reati UN PROCEDIMENTO aperto a modello 21 per una serie di reati e con persone indagate. Un ventaglio di nomi da quanto si apprende, sotto la decina (tutti top secret) che a vario titolo risponderebbero di falso, abuso d'ufficio, omissioni. Il procedimento è il 6799/14, con al centro le spese per i servizi non sanitari dell'ospedale di Cona. Ma non solo. Un'inchiesta che, come riportato ieri dal Carlino, attivata da un esposto della Uil Fpl, dopo essere stata archiviata il 19 luglio, è stata riaperta a dicembre sulla base di nuovi accertamenti. La conferma è arrivata da fonti ufficiali, le stesse che hanno tenuto a precisare che il compito ora sarà capire se le ipotesi di reato emerse sono nuove o rientrano nelle precedenti indagini, quelle cioè che hanno portato al processo madre sul maxi appalto per la costruzione di Cona e che il 9 febbraio tornerà in aula. L'ESPOSTO. Come detto si parte dalle 41 pagine (con 999 allegati) del documento che il coordinatore della Uil Fpl Enrico Franceschi, il 13 maggio 2013 depositò nelle mani del procuratore Bruno Cherchi. Non solo. L'atto, in contemporanea, venne inviato anche alla Guardia di Finanza, al procuratore regionale e nazionale della Corte dei conti, al procuratore capo di Bologna e al Csm. «Il contenuto? No comment», dice oggi lo stesso Franceschi, interpellato in serata dal nostro giornale. Cosa chiese, dunque, la Uil in quell'esposto? Proviamo a fare un po' di chiarezza. «ESPLOSIONE DI COSTI». Innanzitutto, una verifica attenta dei soldi spesi per i servizi no core, ovvero quelli non sanitari (dalla pulizia fino alla sterilizzazione degli strumenti, alla lavanderia). Nell'atto, testualmente: «un fuoco d'artificio dell'esplosione dei costi». Si citano contratti (gli Atages) che sarebbero stati sottoscritti solo successivamente all'apertura dell'ospedale; si parla delle magagne strutturali venute alla luce nei mesi successivi all'inaugurazione; della conseguente manutenzione, ma anche della segnaletica interna ed esterna insufficiente o inadeguata; fino al fallito trasloco programmato il 3 novembre 2011, rigettato per la mancata autorizzazione sanitaria, e dell'importante esborso di denaro pubblico che ciò avrebbe comportato. Nel calderone, stando sempre a quanto emerge, finiscono anche i costi legati al vecchio Sant'Anna di Giovecca e i maniglioni antipanico delle porte tagliafuoco installati seppur mancanti del marchio Ce. Un capitolo a parte tratterebbe, infine, della tardiva scoperta del batterio della legionella, portata a conoscenza del direttore generale il 4 novembre 2011 (come lui stesso dichiarò alla stampa, ndr), ovvero il giorno dopo il flop del trasloco. Se Cona fosse stato aperto il 3, come da programma, cosa sarebbe successo? Le risposte alla procura. Nelle 41 pagineanche le intercettazioni QUARANTUNO pagine e 999 allegati. Un malloppo che ripercorre l'intero iter ventennale impiegato per la costruzione della mega struttura cresciuta sul fondo Morte' e costata ufficialmente alla collettività 301 milioni di euro. Tra le pieghe dell'esposto, si ricordano le perizie di variante già oggetto del processo madre, che il 9 febbraio vedrà messo un suo primo punto con la requisitoria del pubblico ministero Patrizia Castaldini. Ma si fa riferimento anche alle intercettazioni, già rese note dalla stampa, in particolar modo quella attribuita a Marino Pinelli, all'epoca dei fatti responsabile amministrativo del Sant'Anna,

2 condannato in abbreviato a 1 anno per abuso d'ufficio: «Dobbiamo finire in fretta questo ospedale, la frase incriminata la Regione mi ha detto basta varianti, perché sennò non lo finiamo più». Il 15 gennaio, la Uil - dopo essersi vista rigettare la richiesta di accesso agli atti in merito al fascicolo archiviato a luglio ha informato della riapertura dell'inchiesta istituzioni regionali e nazionali. «Si trasmette il testo la presente nota in relazione dell'esposto per aggiornare la comunicazione firmata dal direttore generale Gabriele Rinaldi del 26 settembre Il sostituto procuratore Longhi ha formalizzato che il procedimento è tuttora in fase di indagini preliminari». L'Azienda ospedaliera, attraverso l'avvocato Marco Linguerri, ieri ha preferito non commentare i nuovi sviluppi investigativi. Sanità, il sindaco: «In conferenza snobbato il Borselli» IL PROGETTO c'è ed è stato approvato. Ma i lavori al Borselli non sono ancora partiti. Il direttore generale dell'azienda sanitaria, Paolo Saltari, avrebbe assicurato che il bando per l'assegnazione dei lavori di consolidamento e ricostruzione del Borselli dovrebbe essere pubblicato entro il mese di febbraio. Intanto da più parti, e da più voci si alzano le richieste di tempi chiari' su cantieri e servizi. Nel 2013, l'ente commissariale per la ricostruzione del dopo terremoto, aveva stanziato 11,5 milioni di euro. Sono finalizzati al consolidamento dell'edificio esistente e alla costruzione della nuova clinica antisismica presso il Borselli. Un intervento corposo. Non solo per curare le ferite dell'ex ospedale, abbattendo parte del corpo di fabbrica e costruendo, ma per garantire ed incrementare i servizi sanitari. Se il trasferimento dei poliambulatori è quasi completato, Bondeno attende adesso, tutto quanto promesso. Mercoledì Cristina Coletti ha partecipato, per la prima volta come sindaco facente funzione, alla Conferenza tecnica sociosanitaria del territorio ferrarese. L'obiettivo dei vertici sanitari era quello di presentare il bilancio delle attività dell'ausl di Ferrara e dell'azienda ospedaliera universitaria. Punti di forza e di eccellenza ma anche elementi di criticità della sanità. «Al di là dell'esaustiva presentazione del lavoro svolto da parte dei dirigenti fa notare la Coletti - non ho potuto esimermi dal fare notare che Bondeno è stata toccata solo a margine e alla fine dell'incontro. Dalle parole dei vertici sanitari, si evince che le attenzioni siano tutte concentrate sui problemi e la gestione del nuovo ospedale di Cona». Da qui un intervento in conferenza dei servizi: «L'ospedale Borselli ha detto per inciso la Coletti ha invece una sua importanza fondamentale. E merita tutte le attenzioni del caso». Il consiglio comunale dei piccoli:«vogliamo una piscina coperta» TORNA su una frase del direttore dell'asl Paolo Saltari, pronunciata nel corso della Conferenza Territoriale Socio Sanitaria tenutasi nella mattinata di mercoledì, il Comitato per la salvaguardia del Delta di Lagosanto, una frase che ha lasciato perplesso il gruppo: «Nel primo incontro dei due Direttori Generali (dell'azienda sanitaria e di quella ospedaliera della Provincia di Ferrara n.d.r.), in quel momento appena nominati, l'allora presidente Errani, quando si è fermato di fronte a noi, ha detto Voi avete un mandato preciso Cona, Cona, Cona ed andate d'accordo'». SU TALE mandato non usa mezzi termini il portavoce del Comitato Nicola Zagatti: «Sembrava il tora tora tora' che avviò il bombardamento di Pearl Harbour, in questo caso si è bombardata la sanità ferrarese. Quest'ordine imperativo è stato, infatti, portato avanti con la conseguenza di un fallito trasloco, costato complessivamente due milioni di euro alla cittadinanza, e con la sottoscrizione degli accordi multimilionari, di gestione di alcuni importanti servizi non sanitari (Atages), avvenuta postuma anziché prima dell'apertura dell'ospedale». Nel mirino delle parole del portavoce del Comitato anche altre scelte come la chiusura di ospedali, pronto soccorsi e tagli di posti letto: «Questo certamente ci fa bocciare l'operato dei

3 Direttori Generali, portandoci così in netta controtendenza con i sindaci della provincia di Ferrara che li hanno sempre promossi». Rispetto ai sindaci Zagatti aggiunge: «Siamo disillusi e allibiti per la facilità con cui si fanno certe affermazioni. E stupiti dal fatto che non ci sono state domande e non si è parlato di niente di veramente importante. Addirittura, per stessa ammissione dei sindaci, il materiale della riunione non è stato fatto pervenire prima ai partecipanti. E, come se non bastasse, la conferenza non è stata pubblicizzata aggiunge il Comitato : Come fa quindi la gente a partecipare, come dettato dalla democrazia? Questo non è corretto nei confronti della cittadinanza». Intanto la questione del depotenziamento del Delta di Lagosanto approda in Regione con un'interrogazione proposta da Galeazzo Bignami di FI. Bignami chiede alla Giunta regionale se sia effettivamente in atto il depotenziamento dell'ospedale del Delta di Lagosanto a favore dell'ospedale di Cona e in che modo il nuovo assetto eventualmente graverebbe sul primo «in termini di pazienti e posti letto». La Nuova Ferrara Fornasini (FI): «Salute da difendere con le unghie» «Mai come in questo momento vi è la necessità di fare sistema per difendere con le unghie e con i denti il diritto dei cittadini ferraresi ad avere un sistema sanitario di qualità ed in grado di erogare servizi ed assistenza di alto livello». Lo afferma Matteo Fornasini, consigliere comunale di Fi, all indomani della conferenza socio-sanitaria. «La Sanità diverrà uno dei temi più importanti e delicati che nei prossimi mesi dovremo affrontare, soprattutto nell'ambito degli accordi di Area Vasta, ossia delle future alleanze tra Ferrara e le altre città e province». Bazzocchi (M5S): «Questione ospedale in commissione» Alessandro Bazzocchi, consigliere comunale M5S, chiede - confortato dal consenso di tutte le opposizione - la convocazione della commissione sanità per discutere la situazione del reparto di Terapia Intensiva a Cona, il trasferimento di personale infermieristico dalle sale operatorie a reparti di medicina con conseguente depotenziamento dell attività operatoria, le tempistiche di apertura del reparto di terapia radiometabolica e le prospettive di un eventuale trasferimento del secondo triennio del corso di laurea in Medicina e Chirurgia. Nuova inchiesta sull ospedale Già una decina gli indagati Il processo madre sugli appalti e i lavori al polo ospedaliero di Cona è ormai concluso, visto che il 9 febbraio prossimo è attesa la requisitoria della procura, pm Castaldini, nei confronti di undici imputati. Ma ora dagli uffici della procura spunta una nuova inchiesta sul polo ospedaliero, sempre con oggetto Cona, sempre sulla progettazione dell ospedale, il suo ampliamento e l affidamento della gestione dei servizi non sanitari. L inchiesta è ora aperta a modello 21, ossia con indagati (sotto una decina) per reati pressochè simili a quelli del processo madre. L inchiesta è stata riaperta, in realtà dopo diverse traversie, dal pm Stefano Longhi che dovrà valutare i rilievi dell esposto presentato due anni fa dal sindacato Uil Fpl Sanità. Il fascicolo, l estate scorsa era stato già archiviato, ma in realtà erano in corso attività di indagine da parte dei carabinieri, svolte con delega da altro pm,

4 nel frattempo assente dalla procura. Il pm Longhi archiviò il fascicolo senza sapere di questi nuovi atti e per farli entrare nel fascicolo ha dovuto - come atto tecnico - riaprire l indagine e svolgere nuovi accertamenti: per farlo ha dovuto iscrivere a modello 21, con ipotesi di reato, una decina di persone. Ora il pm dovrà valutare se vi siano fatti nuovi o diversi da quelli già selezionati e valutare se l esposto sia in realtà una fotocopia o meno delle contestazioni già selezionate in 5 anni di inchiesta e processo, ormai concluso. Gli stessi indagati potrebbero dunque essere più o meno gli stessi del processone. Sanità, altra ipotesi in Regione Integrazione tra Asl e S.Anna Blitz in Regione, ieri mattina, per il sindaco Tiziano Tagliani, che si è trovato a quattr occhi con l assessore alla Sanità, Sergio Venturi. La fresca proroga fino a fine marzo dei direttori Gabriele Rinaldi e Paolo Saltari ha fatto pensare ad una consultazione in vista delle nomine, ma di nomi non ne sono usciti. È invece filtrata la forte rassicurazione dell assessore in merito alle indiscrezioni sull idea di spezzare in due l Asl territoriale (Cento e Ferrara con Bologna, Argenta e Delta con Ravenna), che a questo punto si può tradurre in un primo abbozzo di strategia per il futuro della sanità ferrarese. L idea forte sulla quale sta lavorando la Regione, a quanto sembra, non è (più) l aggregazione dell Asl di Ferrara con Bologna-Imola, ma un area vasta dove si mantengono le autonomie e si approfondiscono invece le sinergie tra le due aziende, Asl e Ospedale Sant Anna. Un percorso che fornirebbe qualche garanzia in più anche alla Scuola di Medicina, che in caso di fusione con Bologna rischierebbe grosso nell abbraccio con l Alma mater. Qualche indizio sulle reali intenzioni della Regione si potrà avere dal profilo dei nuovi direttori, in particolare di quello dell Asl. In ogni caso il percorso delineato ieri avrà bisogno al più presto di conferme e formalizzazioni. Primo progetto in Italia assistenza in casa a diabetici Il progetto Assistenza domiciliare gratuita ai malati di diabete, purché impossibilitati a ricorrere alle strutture e segnalati dal medico di base, ideato dall'associazione diabetici di Ferrara presieduta da Corrado Longhi, sarà il primo in Italia. «Nella nostra città vi sono circa 150 persone in queste condizioni ovvero in regime di Adi - ha riferito il dottor Franco Tomasi già primario del reparto di diabetologia e nutrizione dell'arcispedale S. Anna e promotore dell'iniziativa - ma se ci allarghiamo a tutta la Provincia allora la cifra sale sicuramente a circa 800 pazienti, su che soffrono di questa patologia più o meno grave». Di queste persone si fa carico il medico di famiglia che si assume la responsabilità dei farmaci, ma proprio per i diversi livelli della malattia quando si arriva all'uso dell'insulina, la terapia diventa molto impegnativa e deve seguita molto attentamente. Affiancheranno il medico, l'ispettrice Silvana Immovilli e le infermiere volontarie della Cri, un mezzo di trasporto messo a disposizione dalla stessa Cri come ha garantito il presidente Alessio Zaghi che si è reso subito disponibile a collaborare, mentre il Rotary Ferrara provvederà a sostenere le spese organizzative e del materiale necessario per i controlli. Tutto sotto il patrocinio dell'ordine dei Medici. " Quando il nostro socio Franco Tomasi ci ha proposto il service - ha dichiarato la presidente del Rotary Elena Ruzziconi - non abbiamo avuto difficoltà ad accettare».

5 L ospedale va in Regione LAGOSANTO Il futuro della sanità ferrarese è oggetto di una interrogazione di Galeazzo Bignami (Fi). Il consigliere regionale chiede alla Giunta se sia effettivamente in atto "un depotenziamento" dell'ospedale del Delta dì Lagosanto a favore dell'ospedale di Cona e in che modo il nuovo assetto eventualmente graverebbe sul primo "in termini di pazienti e posti letto". In relazione al presunto progetto di de-potenziamento dell'ospedale del Delta, sul quale afferma Bignami - «pare siano state coinvolte tutte le figure dirigenziali e in particolare siano stati elargiti incentivi economici», l'esponente di Fi chiede se ciò corrisponda al vero e in caso affermativo domanda alla Giunta di «certificare i casi e le motivazioni di questi trattamenti straordinari». Per quanto concerne i 'progetti emergenza', "prestazioni da 250 euro che verrebbero assegnate sempre più spesso agli stessi soggetti, escludendo altri professionisti", Bignami vuole sapere se effettivamente risultino casi con un monte ore particolarmente elevato. Casi commenta - che potrebbero configurare «una gestione non equa delle opportunità e della forza lavoro qualificata».

RASSEGNA STAMPA. rassegna stampa. 10/11/12 Ottobre 2015

RASSEGNA STAMPA. rassegna stampa. 10/11/12 Ottobre 2015 Pagina 1 di 5 rassegna stampa 10/11/12 Ottobre 2015 IL CITTADINO Lodi Indagini sul concorsone, i carabinieri anche al Ced (10/10/2015) Ospedali, Rossi venga in audizione in consiglio (10/10/2015) Lettere

Dettagli

RASSEGNA STAMPA. rassegna stampa. 4/5/6/7 Aprile 2015

RASSEGNA STAMPA. rassegna stampa. 4/5/6/7 Aprile 2015 Pagina 1 di 6 rassegna stampa 4/5/6/7 Aprile 2015 IL CITTADINO Lodi In ospedale cantieri avanti tutta (04/04/2015) Foroni respinge il matrimonio con pavia: «lodi autonoma» (04/04/2015) Lettere & opinioni

Dettagli

RASSEGNA STAMPA. rassegna stampa. Data 5 Novembre 2014. Le contraddizioni della sanità pubblica lodigiana

RASSEGNA STAMPA. rassegna stampa. Data 5 Novembre 2014. Le contraddizioni della sanità pubblica lodigiana Pagina 1 di 7 rassegna stampa Data 5 Novembre 2014 IL CITTADINO Lodi Le contraddizioni della sanità pubblica lodigiana Lettere & opinioni Rossi proprio come Renzi non si confronta con il sindacato Codogno

Dettagli

Sale parto in sciopero ma all ospedale Sant Anna nessun disagio. Vasco Errani convochi un tavolo per discutere dell ospedale del Delta»

Sale parto in sciopero ma all ospedale Sant Anna nessun disagio. Vasco Errani convochi un tavolo per discutere dell ospedale del Delta» 13 febbraio 2013 Il Resto del Carlino Sale parto in sciopero ma all ospedale Sant Anna nessun disagio NONOSTANTE lo sciopero nazionale delle sale parto, indetto dai sindacati di categoria per l intera

Dettagli

APPROVAZIONE INTERVENTI DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA PER IL SETTORE DEGLI INVESTIMENTI SANITARI ART. 20 L. 67/1988 - IV FASE 2 STRALCIO.

APPROVAZIONE INTERVENTI DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA PER IL SETTORE DEGLI INVESTIMENTI SANITARI ART. 20 L. 67/1988 - IV FASE 2 STRALCIO. Progr.Num. 625/2013 GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA ROMAGNA Questo giorno martedì 21 del mese di maggio dell' anno 2013 si è riunita nella residenza di la Giunta regionale con l'intervento dei Signori: via

Dettagli

Rassegna Stampa. Sabato 23 febbraio 2013

Rassegna Stampa. Sabato 23 febbraio 2013 Rassegna Stampa Sabato 23 febbraio 2013 Rassegna Stampa realizzata da SIFA Srl Servizi Integrati Finalizzati alle Aziende 20129 Milano Via Mameli, 11 Tel. 0243990431 Fax 0245409587 Rassegna del 23 febbraio

Dettagli

Dott Enzo CONTENTI Referente Provinciale dell Associazione Italiana Fisioterapisti AIFI di

Dott Enzo CONTENTI Referente Provinciale dell Associazione Italiana Fisioterapisti AIFI di Verbale 5 Pag. n. 1 UNIVERSITA DEGLI STUDI DI FERRARA ATTI della Riunione di consultazione del Comitato di indirizzo della Facoltà di Medicina e Chirurgia L anno 2010 (Duemiladieci) in questo giorno di

Dettagli

Cota: Lamiagiunta. Èl oradiresistere. Tosi accorre da Verona e attacca la magistratura

Cota: Lamiagiunta. Èl oradiresistere. Tosi accorre da Verona e attacca la magistratura Cota: Lamiagiunta nontraballa Èl oradiresistere Tosi accorre da Verona e attacca la magistratura Retroscena «La mia giunta non traballa. Nei m o m e n t i difficili bisogna saper resistere». Roberto Cota,

Dettagli

Confronto aperto sulla quinta ambulanza

Confronto aperto sulla quinta ambulanza 30 dicembre 2012 Il Resto del Carlino Ambulanze danneggiate Interviene la Croce Bianca «La Croce Bianca E.R. non fa trasporti di emergenza, ma solo ordinari, e con utenza esclusivamente privata (anche

Dettagli

AZIENDA U.S.L. 5 PIS DISTRETTO DI PISA Assistenza Domiciliare

AZIENDA U.S.L. 5 PIS DISTRETTO DI PISA Assistenza Domiciliare FORUM P.A. SANITA' 2001 AZIENDA U.S.L. 5 PIS DISTRETTO DI PISA Assistenza Domiciliare Parte 1: Anagrafica Titolo del Progetto: Assistenza Domiciliare Amministrazione proponente: AZIENDA U.S.L. 5 PISA Unità

Dettagli

L opposizione: «L Ausl faccia subito chiarezza sulla Cittadella

L opposizione: «L Ausl faccia subito chiarezza sulla Cittadella 7 maggio 2013 Il Resto del Carlino «Cona, col trasloco è peggiorato tutto» «AD UN ANNO dal trasferimento emergono due importanti criticità: il peggioramento della qualità dei servizi, come la logistica,

Dettagli

Sommario Rassegna Stampa

Sommario Rassegna Stampa Sommario Rassegna Stampa Pagina Testata Data Titolo Pag. Rubrica: Farmacie e Farmacisti 13 Avvenire 08/06/2011 TRUFFE ALLA SANITA', UN AFFARE DA 184 MILIONI (L.Mazza) 2 Rubrica: Farmaci 27 Libero Quotidiano

Dettagli

rassegna stampa 2 Dicembre 2014 IL CITTADINO Lodi Scala mobile ferma in ospedale, ora non si può nemmeno risalire

rassegna stampa 2 Dicembre 2014 IL CITTADINO Lodi Scala mobile ferma in ospedale, ora non si può nemmeno risalire Pagina 1 di 6 rassegna stampa 2 Dicembre 2014 IL CITTADINO Lodi Scala mobile ferma in ospedale, ora non si può nemmeno risalire Codogno Il caso ospedale finisce ancora sotto i riflettori Casalpusterlengo

Dettagli

Nas all ospedale Cardarelli

Nas all ospedale Cardarelli Martedì 22 gennaio 2013 CITTÀ DEL MOLISE 7 CAMPOBASSO. I Nas hanno fatto visita al Cardarelli ed hanno sequestrano confezioni di medicinali considerati pericolosi. Si tratta di un inchiesta sui farmaci

Dettagli

Comune di Ferrara Assessorato Cultura, Turismo e Giovani AGENZIA INFORMAGIOVANI - EURODESK

Comune di Ferrara Assessorato Cultura, Turismo e Giovani AGENZIA INFORMAGIOVANI - EURODESK Comune di Ferrara Assessorato Cultura, Turismo e Giovani AGENZIA INFORMAGIOVANI - EURODESK a cura di Sara Ferrari volontaria del Servizio Civile Nazionale Garanzia Giovani progetto ed elaborazione grafica

Dettagli

Responsabile - STRUTTURA SEMPLICE FARMACEUTICA TERRITORIALE " ZONA LUNIGIANA " e GOVERNO CLINICO DIPARTIMENTALE

Responsabile - STRUTTURA SEMPLICE FARMACEUTICA TERRITORIALE  ZONA LUNIGIANA  e GOVERNO CLINICO DIPARTIMENTALE INFORMAZIONI PERSONALI Nome GALEAZZI STEFANO Data di nascita 20/09/1960 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio DIRIGENTE ASL DI MASSA Responsabile - STRUTTURA SEMPLICE

Dettagli

COMUNE DI ANZOLA Venerdì, 23 gennaio 2015

COMUNE DI ANZOLA Venerdì, 23 gennaio 2015 COMUNE DI ANZOLA Venerdì, 23 gennaio 2015 COMUNE DI ANZOLA Venerdì, 23 gennaio 2015 Politica locale 23/01/2015 La Repubblica (ed. Bologna) Pagina 7 SILVIA BIGNAMI Riforme, i renziani ai dissidenti Pd:

Dettagli

HEALTH MANAGEMENT ISTITUTO DI MANAGEMENT SANITARIO FIRENZE www.health-management.it

HEALTH MANAGEMENT ISTITUTO DI MANAGEMENT SANITARIO FIRENZE www.health-management.it 1 OGGETTO TURNI DI GUARDIA E PRONTA DISPONIBILITÀ QUESITO (posto in data 4 gennaio 2014) Lavoro in una struttura complessa di Cardiologia con unità di terapia intensiva coronarica in un'azienda Ospedaliera

Dettagli

OSPEDALI E PUNTI MEDICI AVANZATI (PMA)

OSPEDALI E PUNTI MEDICI AVANZATI (PMA) Assessorato politiche per la salute Situazione terremoto 31 maggio 2012 ore 17 Provincia di Modena Ospedale di Mirandola OSPEDALI E PUNTI MEDICI AVANZATI (PMA) Evacuato dopo la prima scossa del 20 maggio.

Dettagli

Psicologia e Contesti

Psicologia e Contesti U.O.C. di Psicologia ASL Viterbo Psicologia e Contesti 10 anni dell Unità Operativa Complessa di Psicologia 17-18 Gennaio 2008 Palazzo Doria Pamphilij San Martino al Cimino - Viterbo Iscrizioni Le iscrizioni

Dettagli

La sicurezza nell ambito dell attività infermieristica

La sicurezza nell ambito dell attività infermieristica La sicurezza nell ambito dell attività infermieristica Obblighi e responsabilità derivanti dal D.Lgs. 81/08 Perché investire in sicurezza cos è la sicurezza? a cosa serve? Tutti soldi e tempo buttati?

Dettagli

Sant Anna, raddoppiano i costi E la Casa della Salute ora è in forse

Sant Anna, raddoppiano i costi E la Casa della Salute ora è in forse 19 dicembre 2012 Il Resto del Carlino Sant Anna, raddoppiano i costi E la Casa della Salute ora è in forse «CASA DELLA SALUTE»: il progetto è confermato e, al tempo stesso, stravolto. La ristrutturazione

Dettagli

Dal 1 gennaio Ferrara perde la quinta ambulanza

Dal 1 gennaio Ferrara perde la quinta ambulanza 29 dicembre 2012 Il Resto del Carlino «Tra sprechi e orticelli la nostra sanità rischia il caos» Dalla vulnerabilità di Cona ai rischi per la Facoltà di Medicina («entro cinque anni ci troveremo di fronte

Dettagli

Relazione annuale 2000

Relazione annuale 2000 Relazione annuale 2000 Sommario 1. Alcuni dati sull'attività svolta dal centro 2. I comuni di residenza dei cittadini 3. I problemi segnalati dai cittadini 4. Giudizio complessivo sui casi trattati 5.

Dettagli

PRIMA SESSIONE QUALI MODELLI NELLA SFIDA ALLA COMPLESSITA DELLA FRAGILITA

PRIMA SESSIONE QUALI MODELLI NELLA SFIDA ALLA COMPLESSITA DELLA FRAGILITA PRIMA SESSIONE QUALI MODELLI NELLA SFIDA ALLA COMPLESSITA DELLA FRAGILITA Antonio Brambilla Direzione Generale Sanità e Politiche Sociali Regione Emilia Romagna Il tema della fragilità è un tema estremamente

Dettagli

Responsabile - S.S. MEDICINA LEGALE DI IVREA

Responsabile - S.S. MEDICINA LEGALE DI IVREA INFORMAZIONI PERSONALI Nome PETRACHI Antonio Data di nascita 03/02/1954 Qualifica DIRIGENTE MEDICO Amministrazione ASL TO 4 Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio Responsabile - S.S. MEDICINA

Dettagli

Qualità percepita dagli utenti dell Azienda Ospedaliera Guido Salvini nell anno 2013 AREA DEGENZA

Qualità percepita dagli utenti dell Azienda Ospedaliera Guido Salvini nell anno 2013 AREA DEGENZA AZIENDA OSPEDALIERA GUIDO SALVINI GARBAGNATE MILANESE Direzione Generale Ufficio Marketing e Comunicazione Relazioni con il Pubblico Tel. 2/994326 Fax 2/9943278 E-mail: marketing@aogarbagnate.lombardia.it

Dettagli

Direzione Centrale Politiche Sociali 2013 07296/019 Servizio Anziani FE 5 CITTÀ DI TORINO DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE.

Direzione Centrale Politiche Sociali 2013 07296/019 Servizio Anziani FE 5 CITTÀ DI TORINO DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE. Direzione Centrale Politiche Sociali 2013 07296/019 Servizio Anziani FE 5 CITTÀ DI TORINO DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE 10 dicembre 2013 Convocata la Giunta presieduta dal Vicesindaco Elide TISI,

Dettagli

REGOLAMENTO DEL POLICLINICO UNIVERSITARIO CAMPUS BIO-MEDICO

REGOLAMENTO DEL POLICLINICO UNIVERSITARIO CAMPUS BIO-MEDICO REGOLAMENTO DEL POLICLINICO UNIVERSITARIO CAMPUS BIO-MEDICO Roma, 20 gennaio 2011 Articolo 1: Caratteristiche Generali 1. Il Policlinico Universitario Campus Bio-Medico (di seguito Policlinico Universitario)

Dettagli

Torino, bufera sulla onlus delle staminali Per fortuna i senza speranza aumentano

Torino, bufera sulla onlus delle staminali Per fortuna i senza speranza aumentano L inchiesta La procura indaga sulla Fondazione Stamina. Oggi la decisione del tribunale sulla piccola Celeste Torino, bufera sulla onlus delle staminali Per fortuna i senza speranza aumentano ANDREA GIAMBARTOLOMEI

Dettagli

RASSEGNA STAMPA GLI ANESTESISTI RIANIMATORI BOCCIANO I TEST A MEDICINA

RASSEGNA STAMPA GLI ANESTESISTI RIANIMATORI BOCCIANO I TEST A MEDICINA RASSEGNA STAMPA GLI ANESTESISTI RIANIMATORI BOCCIANO I TEST A MEDICINA Carpino: «Facoltà aperta a tutti per i primi due anni. E dopo vanno avanti solo i migliori» Roma, 12 settembre 2007 AGENZIE 12/09/2007

Dettagli

L E G I S L A T U R A. (Difesa) SEDUTA DI MERCOLEDÌ 28 MAGGIO 1997. Presidenza del presidente GUALTIERI INDICE

L E G I S L A T U R A. (Difesa) SEDUTA DI MERCOLEDÌ 28 MAGGIO 1997. Presidenza del presidente GUALTIERI INDICE S E NA T O D EL L A R EP U B B LI C A X I I I L E G I S L A T U R A 4 a COMMISSIONE PERMANENTE (Difesa) 17 o R e s o c o n t o s t e n o g r a f i c o SEDUTA DI MERCOLEDÌ 28 MAGGIO 1997 Presidenza del

Dettagli

La sicurezza nell ambito dell attività infermieristica

La sicurezza nell ambito dell attività infermieristica La sicurezza nell ambito dell attività infermieristica Obblighi e responsabilità derivanti dal D.Lgs. 81/08 La sicurezza nell ambito dell attività Paolo Troncana infermieristica Attività di R.S.P.P. e

Dettagli

Contenimento del ricorso a forme di lavoro flessibile

Contenimento del ricorso a forme di lavoro flessibile 30-1-2007 Speciale Finanziaria 2008 Legge 24 dicembre 2007, n. 244 II Pubblico impiego a cura di IGOR GIUSSANI E TOMMASO PIZZO Le disposizioni in materia di pubblico impiego contenute nella Finanziaria

Dettagli

rassegna stampa RASSEGNA STAMPA 12 Maggio 2015 IL CITTADINO Lodi Lettere & opinioni Un trattamento del paziente attento e dignitoso

rassegna stampa RASSEGNA STAMPA 12 Maggio 2015 IL CITTADINO Lodi Lettere & opinioni Un trattamento del paziente attento e dignitoso Pagina 1 di 6 rassegna stampa 12 Maggio 2015 IL CITTADINO Lodi Un trattamento del paziente attento e dignitoso Tre reparti formati da persone di qualità Codogno Medici di talento, premio ganelli a laura

Dettagli

Il Sistema di valutazione della performance nelle Aziende Sanitarie Toscane

Il Sistema di valutazione della performance nelle Aziende Sanitarie Toscane Il Sistema di valutazione della performance nelle Aziende Sanitarie Toscane Cerismas 27/05/09 - Il balanced scorecard nelle aziende sanitarie, 5 anni dopo... Paolo Tedeschi, Ricercatore in economia e gestione

Dettagli

ANALISI DEI SERVIZI DI ASSISTENZA DOMICILIARE FORNITI AI PAZIENTI CON MALATTIA DI HUNTINGTON (ASADMDH)

ANALISI DEI SERVIZI DI ASSISTENZA DOMICILIARE FORNITI AI PAZIENTI CON MALATTIA DI HUNTINGTON (ASADMDH) 1 ANALISI DEI SERVIZI DI ASSISTENZA DOMICILIARE FORNITI AI PAZIENTI CON MALATTIA DI HUNTINGTON (ASADMDH) Gentile Signora/e, Gioia Jacopini*, Paola Zinzi**, Antonio Frustaci*, Dario Salmaso* *Istituto di

Dettagli

Programma D'Area - L.R. 19 agosto 1996 N 30 Piano di Recupero di Iniziativa Pubblica del Complesso dell'arcispedale Sant'Anna

Programma D'Area - L.R. 19 agosto 1996 N 30 Piano di Recupero di Iniziativa Pubblica del Complesso dell'arcispedale Sant'Anna La costruzione del nuovo Arcispedale avvenne in gran parte tra il 1912 e il 1914 Primo lotto - A partire dall aprile 1912 furono realizzati i due gruppi di padiglioni doppi con la relativa galleria a due

Dettagli

IL PROGETTO EUBIOSIA

IL PROGETTO EUBIOSIA ASSISTENZA INTEGRATA OSPEDALE TERRITORIO Esperienze di integrazione sociosanitaria e assistenza domiciliare agli anziani 13 Dicembre 2013 LUISS Business School ROMA IL PROGETTO EUBIOSIA Raffaella Pannuti

Dettagli

L'avete fatto a me. Cooperazione e Sviluppo per la salute nei P.V.S.

L'avete fatto a me. Cooperazione e Sviluppo per la salute nei P.V.S. L'avete fatto a me medici, infermieri, psicologi, fisioterapisti, educatori e amministrativi volontari per la Formazione del personale locale a Sud del Mondo. Anno 9, n. 2 Newsletter marzo-aprile 2012

Dettagli

Progetto di Assistenza Domiciliare

Progetto di Assistenza Domiciliare Progetto di Assistenza Domiciliare Per curare efficacemente un malato cronico, oggi non è più sufficiente limitarsi alla corretta interpretazione dei segni e dei sintomi clinici della malattia e/o alla

Dettagli

RACCOMANDAZIONE CIVICA ASSISTENZA DOMICILIARE INTEGRATA (ADI)

RACCOMANDAZIONE CIVICA ASSISTENZA DOMICILIARE INTEGRATA (ADI) Prot. n. 389 /10 RACCOMANDAZIONE CIVICA ASSISTENZA DOMICILIARE INTEGRATA (ADI) Realizzata da Cittadinanzattiva-Sardegna-Tribunale per i diritti del malato in tema di ADI Obiettivi della Regione Sardegna

Dettagli

rassegna stampa RASSEGNA STAMPA Cod.: PGA.GR.1-IO.2.M1 Rev. 1 Data: 02-01-2014 Ufficio Relazioni con il Pubblico Pagina 1 di 5 Data 12 Novembre 2014

rassegna stampa RASSEGNA STAMPA Cod.: PGA.GR.1-IO.2.M1 Rev. 1 Data: 02-01-2014 Ufficio Relazioni con il Pubblico Pagina 1 di 5 Data 12 Novembre 2014 Pagina 1 di 5 rassegna stampa Data 12 Novembre 2014 IL CITTADINO Lodi Codogno Dopo il rifiuto di Rossi, non si placa la polemica Casale Sant Angelo Lodigiano L Asl dice addio a Villa Cortese: gli uffici

Dettagli

la riorganizzazione della dev essere affrontata in Consiglio TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO

la riorganizzazione della dev essere affrontata in Consiglio TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO La riorganizzazione dell ospedale dev essere affrontata in Consiglio In Consiglio comunale si parlerà ancora di riorganizzazione ospedaliera.

Dettagli

AVVISO PUBBLICO DI SELEZIONE

AVVISO PUBBLICO DI SELEZIONE AZIENDA USL 10 FIRENZE Piazza Santa Maria Nuova n. 1 50122 FIRENZE AVVISO PUBBLICO DI SELEZIONE PER IL CONFERIMENTO DI N. 13 INCARICHI DI COLLABORAZIONE COORDINATA A PROGETTO PER LA REALIZZAZIONE DEL PROGETTO

Dettagli

Per separazione s intende la conclusione della convivenza tra due coniugi che hanno una relazione stabile e duratura.

Per separazione s intende la conclusione della convivenza tra due coniugi che hanno una relazione stabile e duratura. Che cosa è la separazione? Per separazione s intende la conclusione della convivenza tra due coniugi che hanno una relazione stabile e duratura. La separazione può essere chiesta da uno o entrambi gli

Dettagli

Sindaco BERGAGNA Stefano Passiamo al successivo punto all ordine del. giorno. Cedo un attimo la presidenza al Vice Sindaco perché devo un

Sindaco BERGAGNA Stefano Passiamo al successivo punto all ordine del. giorno. Cedo un attimo la presidenza al Vice Sindaco perché devo un 1 Sindaco BERGAGNA Stefano Passiamo al successivo punto all ordine del giorno. Cedo un attimo la presidenza al Vice Sindaco perché devo un attimo assentarmi, ma è una questione di cinque minuti. Devo uscire,

Dettagli

VERBALE DI SEDUTA CONSILIARE DEL 28 NOVEMBRE 2013

VERBALE DI SEDUTA CONSILIARE DEL 28 NOVEMBRE 2013 VERBALE DI SEDUTA CONSILIARE DEL 28 NOVEMBRE 2013 Oggetto: Quarto Punto all OdG: Modifica Elenco Annuale LL.PP. Anno 2013 e Piano Triennale OO.PP. 2013-2015. PRESIDENTE: Quarto Punto all OdG: Modifica

Dettagli

QUALITÀ E SICUREZZA PER I NOSTRI PAZIENTI

QUALITÀ E SICUREZZA PER I NOSTRI PAZIENTI QUALITÀ E SICUREZZA PER I NOSTRI PAZIENTI L ACCREDITAMENTO INTERNAZIONALE ALL ECCELLENZA Fondazione Poliambulanza ha ricevuto nel dicembre 2013 l accreditamento internazionale all eccellenza da parte di

Dettagli

Articoli dell ACN Medicina Generale sulle forme associative e le società di servizio

Articoli dell ACN Medicina Generale sulle forme associative e le società di servizio Articoli dell ACN Medicina Generale sulle forme associative e le società di servizio ART: 26 Bis 1. Con le aggregazioni funzionali territoriali si realizzano alcune fondamentali condizioni per l integrazione

Dettagli

CURRICULUM FORMATIVO DEL SIG. GAETANO ANANIA NATO A NEMOLI 15/08/1953 ED IVI RESIDENTE ALLA C/DA LAGO SIRINO, 57.

CURRICULUM FORMATIVO DEL SIG. GAETANO ANANIA NATO A NEMOLI 15/08/1953 ED IVI RESIDENTE ALLA C/DA LAGO SIRINO, 57. CURRICULUM FORMATIVO DEL SIG. GAETANO ANANIA NATO A NEMOLI 15/08/1953 ED IVI RESIDENTE ALLA C/DA LAGO SIRINO, 57. Il sottoscritto dopo le scuole dell obbligo il 16/08/1970 si è arruolato nella Marina Militare.

Dettagli

REGOLAMENTO SUGLI ISTITUTI DI PARTECIPAZIONE DEI CITTADINI

REGOLAMENTO SUGLI ISTITUTI DI PARTECIPAZIONE DEI CITTADINI REGOLAMENTO SUGLI ISTITUTI DI PARTECIPAZIONE DEI CITTADINI Approvato dal Consiglio Comunale nella seduta del 29\11\2001 delib.n. 69 IN VIGORE DAL 29\01\2002 TITOLO I DISPOSIZIONI GENERALI Articolo 1 -

Dettagli

2012 Associazione di Volontariato e Solidarietà Umana Giulia ONLUS

2012 Associazione di Volontariato e Solidarietà Umana Giulia ONLUS Iniziative 2012 Associazione di Volontariato e Solidarietà Umana Giulia ONLUS via Aldighieri, 40-44121 Ferrara - www.associazionegiulia.com - info@associazionegiulia.com Testata: La Nuova Ferrara Edizione:

Dettagli

PROFESSIONI NELL AMBITO DELLA PSICOLOGIA, PSICHIATRIA E ASSISTENZA SOCIALE

PROFESSIONI NELL AMBITO DELLA PSICOLOGIA, PSICHIATRIA E ASSISTENZA SOCIALE PROFESSIONI NELL AMBITO DELLA PSICOLOGIA, PSICHIATRIA E ASSISTENZA SOCIALE L incontro si è tenuto Martedì 22 Aprile alle ore 14:00 presso il Liceo Galvani I relatori erano i seguenti: Andrea Biancardi,

Dettagli

P.za Ospedale Maggiore, 3-20162 Milano - C.F. e P.IVA 11390840152 - tel. 02/6444.1

P.za Ospedale Maggiore, 3-20162 Milano - C.F. e P.IVA 11390840152 - tel. 02/6444.1 Atti 1208/2010 all. 1/19 riferimento 171 CCH AVVISO PUBBLICO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICO LIBERO-PROFESSIONALE SI RENDE NOTO In attuazione alla determinazione del Direttore della S.C. Risorse Umane

Dettagli

UNIVERSITA ED AZIENDE SANITARIE: SINERGIE PER IL TERRITORIO

UNIVERSITA ED AZIENDE SANITARIE: SINERGIE PER IL TERRITORIO UNIVERSITA ED AZIENDE SANITARIE: SINERGIE PER IL TERRITORIO FERRARA, 20 FEBBRAIO 2008 AULA MAGNA RETTORATO UNIVERSITA DEGLI STUDI DI FERRARA 1 LA REVISIONE DEI MODELLI ORGANIZZATIVI: I DIPARTIMENTI E I

Dettagli

Corso di Formazione Specifica in Medicina Generale

Corso di Formazione Specifica in Medicina Generale Giunta Regionale Direzione Generale Sanità e Politiche Sociali Corso di Formazione Specifica in Medicina Generale Guida per lo studente 1 CORSO DI FORMAZIONE SPECIFICA IN MEDICINA GENERALE Il Corso di

Dettagli

R ELAZIONE DEL PRESIDENTE

R ELAZIONE DEL PRESIDENTE R ELAZIONE DEL PRESIDENTE Assemblea degli iscritti anno 1999 Il 1998 è stato caratterizzato da grandi attese e da rinvii infiniti per la professione infermieristica, accompagnato da eventi importanti per

Dettagli

RASSEGNA STAMPA. Giovedì 15 gennaio 2015. Sommario: Rassegna Associativa. Rassegna Sangue e Emoderivati

RASSEGNA STAMPA. Giovedì 15 gennaio 2015. Sommario: Rassegna Associativa. Rassegna Sangue e Emoderivati RASSEGNA STAMPA Giovedì 15 gennaio 2015 Sommario: Rassegna Associativa 2 Rassegna Sangue e Emoderivati 5 Rassegna Medico-scientifica, politica sanitaria e terzo settore 9 Prime Pagine 15 Rassegna associativa

Dettagli

Regione Puglia Agenzia Regionale Sanitaria Cattedra di Reumatologia Università degli Studi di Bari Associazione Pugliese Malati Reumatici Onlus - Ente di Volontariato IL GOVERNO CLINICO IN REUMATOLOGIA

Dettagli

38. N.2/2011 - IO INFERMIERE

38. N.2/2011 - IO INFERMIERE L ambulatorio infermieristico: un nuovo modello organizzativo volto a rispondere alle nuove e crescenti necessità sanitarie della cittadinanza. Indagine conoscitiva condotta presso la ASL di Lecce 1 OMS,

Dettagli

DAL 01.04.99 AD OGGI AZIENDA USL FERRARA PRONTOSOCCORSO/118 AZIENDA SANITARIA CPSI

DAL 01.04.99 AD OGGI AZIENDA USL FERRARA PRONTOSOCCORSO/118 AZIENDA SANITARIA CPSI F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome TONIOLI MASSIMO Indirizzo - Telefono - Fax E-mail toniolimassimo@gmail.com Nazionalità ITALIANA Data di nascita FERRARA 29 MARZO 1971

Dettagli

INDICE. Presentazione

INDICE. Presentazione INDICE Autore Presentazione XI XIII Capitolo 1 LA FORMAZIONE INFERMIERISTICA 1 Cenni storici 1 La formazione universitaria 2 Il superamento del diploma universitario e l istituzione delle lauree 3 Le indicazioni

Dettagli

Mantova. Professione per la vita: L INFERMIERE

Mantova. Professione per la vita: L INFERMIERE Mantova Professione per la vita: L INFERMIERE Scegliere un lavoro che ti permette di essere protagonista nella vita vera, di essere un punto di riferimento per gli altri e di esercitare importanti responsabilità,

Dettagli

Somalia - Italia. 2. Collaborazioni Unicef, Unhcr, Unfpa, GECPD (Galkayo Education Center for Peace and Development) 3. Fonti di finanziamento

Somalia - Italia. 2. Collaborazioni Unicef, Unhcr, Unfpa, GECPD (Galkayo Education Center for Peace and Development) 3. Fonti di finanziamento BILANCIO DI MISSIONE 2012 1.Attività Tipologie Progetti nei PVS Paesi: Formazione nei PVS Informazione Sanità Sanità- sociosanitaria Sanità Somalia - Italia 2. Collaborazioni Unicef, Unhcr, Unfpa, GECPD

Dettagli

IL COUNSELLING NEL CONTESTO SANITARIO

IL COUNSELLING NEL CONTESTO SANITARIO IL COUNSELLING NEL CONTESTO SANITARIO Danilo Toneguzzi Psichiatra, psicoterapeuta direttore dell Istituto Gestalt di Pordenone "INformazione Psicologia Psicoterapia Psichiatria", n 41-42, settembre - dicembre

Dettagli

Rassegna Stampa. Domenica 17 febbraio 2013

Rassegna Stampa. Domenica 17 febbraio 2013 Rassegna Stampa Domenica 17 febbraio 2013 Rassegna Stampa realizzata da SIFA Srl Servizi Integrati Finalizzati alle Aziende 20129 Milano Via Mameli, 11 Tel. 0243990431 Fax 0245409587 Rassegna del 17 febbraio

Dettagli

Rassegna Stampa. Parametri di Ricerca impostati: Testo Cercato : tubercolosi

Rassegna Stampa. Parametri di Ricerca impostati: Testo Cercato : tubercolosi Rassegna Stampa Parametri di Ricerca impostati: Testo Cercato : tubercolosi Rassegna Stampa realizzata da SIFA Servizi Integrati Finalizzati alle Aziende 20129 Milano Via Mameli, 11 Tel. 02/43990431 Fax

Dettagli

Arruolamento nei Presidi accreditati e terapia delle malattie rare nei presidi non accreditati Alessandro Andriani ASL RMA, Presidio Nuovo Regina

Arruolamento nei Presidi accreditati e terapia delle malattie rare nei presidi non accreditati Alessandro Andriani ASL RMA, Presidio Nuovo Regina Arruolamento nei Presidi accreditati e terapia delle malattie rare nei presidi non accreditati Alessandro Andriani ASL RMA, Presidio Nuovo Regina Margherita Palazzo Valentini, Roma 19 marzo 2010 1 Il Sistema

Dettagli

Lo sviluppo del Risk Management in Regione Piemonte

Lo sviluppo del Risk Management in Regione Piemonte La Cultura della Sicurezza in sala Operatoria Fondazione A.Pinna Pintor 22 Novembre 2008 Lo sviluppo del Risk Management in Regione Piemonte Marco Rapellino Coordinatore Scientifico Gruppo Rischio Clinico

Dettagli

I COMUNICAZIONI DEL PRESIDENTE

I COMUNICAZIONI DEL PRESIDENTE Università degli Studi di Bari Il giorno 29.09.2010 alle ore 19.00, presso l aula delle cliniche ortopediche della Facoltà di Medicina e Chirurgia del Policlinico di Bari, in seguito a convocazione del

Dettagli

L Hospice fa parte della Rete Ligure di Cure Palliative ed è integrato con tutti i reparti e i servizi dell ASL.

L Hospice fa parte della Rete Ligure di Cure Palliative ed è integrato con tutti i reparti e i servizi dell ASL. L Hospice è una struttura dell ASL 1 Imperiese che accoglie prevalentemente pazienti con tumore in fase avanzata o terminale che necessitano di cure palliative di livello specialistico o che non possono

Dettagli

ARES, la "risposta" marchigiana al problema delle maxiemergenze sanitarie

ARES, la risposta marchigiana al problema delle maxiemergenze sanitarie REGIONE MARCHE ARES, la "risposta" marchigiana al problema delle maxiemergenze sanitarie Ripercorriamo la storia dell Associazione creata dal dottor Marco Esposito nel 1999. Da una precisa idea di sanità

Dettagli

AZENDA SPECIALE SEVIZI PUBBLICI LOCALI

AZENDA SPECIALE SEVIZI PUBBLICI LOCALI AZENDA SPECIALE SEVIZI PUBBLICI LOCALI IPOTESI PROGETTUALI PER LA VALORIZZAZIONE DELLA FARMACIA COMUNALE 1.1 ANDAMENTO FARMACIA COMUNALE I Bilanci degli ultimi anni dell Azienda Speciale evidenziano, per

Dettagli

Rassegna Stampa. Domenica 08 dicembre 2013

Rassegna Stampa. Domenica 08 dicembre 2013 Rassegna Stampa Domenica 08 dicembre 2013 Rassegna Stampa realizzata da SIFA Srl Servizi Integrati Finalizzati alle Aziende 20129 Milano Via Mameli, 11 Tel. 0243990431 Fax 0245409587 Rassegna del 08 dicembre

Dettagli

Curriculum Vitae Europeo

Curriculum Vitae Europeo Curriculum Vitae Europeo Informazioni personali Nome(i) / Cognome(i) Giancarlo SANDRI Indirizzo(i) 159, Via del Serafico, I- 00142 Roma Telefono(i) +39 3291713754 Fax +39 0651002562 E-mail sandri.giancarlo@aslrmc.it

Dettagli

Procedura di consultazione Profili di competenza Cure infermieristiche Domande sul profilo di competenza Consulente in diabetologia

Procedura di consultazione Profili di competenza Cure infermieristiche Domande sul profilo di competenza Consulente in diabetologia Procedura di consultazione Profili di competenza Cure infermieristiche Domande sul profilo di competenza Consulente in diabetologia A Domande sul contesto situazionale delle persone interpellate in relazione

Dettagli

Formula 79 ILL.MO SIGNOR PROCURATORE DELLA REPUBBLICA PRESSO IL TRIBUNALE DI... ILL.MO G.I.P./G.U.P. PRESSO IL TRIBUNALE DI...

Formula 79 ILL.MO SIGNOR PROCURATORE DELLA REPUBBLICA PRESSO IL TRIBUNALE DI... ILL.MO G.I.P./G.U.P. PRESSO IL TRIBUNALE DI... Formula 79 Difensore 149 FORMULA 79 VERBALE DI ASSUNZIONE DI INFORMAZIONI DA PERSONE INFORMATE SUI FATTI (artt. 327 bis e 391 bis c.p.p.) R.G. n.... ILL.MO SIGNOR PROCURATORE DELLA REPUBBLICA PRESSO IL

Dettagli

SCOMPENSO CARDIACO. Linee di indirizzo per un sistema assistenziale efficace e innovativo. Bologna, 30 novembre 2015. convegno 6 CREDITI FORMATIVI

SCOMPENSO CARDIACO. Linee di indirizzo per un sistema assistenziale efficace e innovativo. Bologna, 30 novembre 2015. convegno 6 CREDITI FORMATIVI Sezione di Management della Sanità & Sezione di Cardiologia convegno SCOMPENSO CARDIACO Linee di indirizzo per un sistema assistenziale efficace e innovativo, 30 novembre 2015 6 CREDITI FORMATIVI Con il

Dettagli

ISTITUTO ASSISTENZA ANZIANI ULSS 20

ISTITUTO ASSISTENZA ANZIANI ULSS 20 PROGETTO POSTI SOLLIEVO ISTITUTO ASSISTENZA ANZIANI ULSS 20 Responsabile del progetto: dott.ssa Pia Poppini -ULSS 20 Responsabile gestione operativa Istituto Assistenza Anziani: Dott.Roberto De Mori Referente

Dettagli

CURRICULUM FORMATIVO E PROFESSIONALE MONICA MANFREDINI. Redatto ai sensi dell art. 46 del D.P.R. 28 dicembre 2000 n.445

CURRICULUM FORMATIVO E PROFESSIONALE MONICA MANFREDINI. Redatto ai sensi dell art. 46 del D.P.R. 28 dicembre 2000 n.445 CURRICULUM FORMATIVO E PROFESSIONALE DI MONICA MANFREDINI Redatto ai sensi dell art. 46 del D.P.R. 28 dicembre 2000 n.445 1 MONICA MANFREDINI Dati personali: CURRICULUM FORMATIVO E PROFESSIONALE nata a

Dettagli

F ORMATO EUROPEO INFORMAZIONI PERSONALI PER IL CURRICULUM VITAE. Parenti Mita. Cognome Nome Indirizzo Telefono Fax. mparenti@regione.emilia-romagna.

F ORMATO EUROPEO INFORMAZIONI PERSONALI PER IL CURRICULUM VITAE. Parenti Mita. Cognome Nome Indirizzo Telefono Fax. mparenti@regione.emilia-romagna. F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Cognome Nome Indirizzo Telefono Fax E-mail Parenti Mita mparenti@regione.emilia-romagna.it Pagina 1 - Curriculum vitae di Parenti Mita ESPERIENZA

Dettagli

Bovolenta, assolti i due medici

Bovolenta, assolti i due medici 15 aprile Il Resto del Carlino Legionella,sentiti gli ultimi testimoni LE AZIENDE che si occupavano della manutenzione degli impianti idrici, di riscaldamento e condizionamento del vecchio Sant'Anna non

Dettagli

Questionario conoscitivo ALSO

Questionario conoscitivo ALSO Questionario conoscitivo ALSO Nello scorso mese di giugno è stata costituita a Gravedona un organizzazione di volontariato denominata : ASSOCIAZIONE LARIANA SOSTEGNO ONCOLOGICO (ALSO) camminiamo insieme.

Dettagli

RAPPORTI UNIVERSITA E OSPEDALI DI INSEGNAMENTO. Marco Bosio Direttore Sanitario Aziendale

RAPPORTI UNIVERSITA E OSPEDALI DI INSEGNAMENTO. Marco Bosio Direttore Sanitario Aziendale RAPPORTI UNIVERSITA E OSPEDALI DI INSEGNAMENTO Marco Bosio Direttore Sanitario Aziendale UNIVERSITA CATTOLICA DEL SACRO CUORE E stata fondata da Padre Agostino Gemelli nel 1921 E presente in 4 città: Milano,

Dettagli

Sommario Rassegna Stampa

Sommario Rassegna Stampa Sommario Rassegna Stampa Pagina Testata Data Titolo Pag. Rubrica Edilizia 38 Il Sole 24 Ore 23/01/2015 IN BREVE - EDILIZIA 3 Rubrica Lavori pubblici 36 Il Messaggero - Cronaca di Roma 23/01/2015 DAL MUSEO

Dettagli

L ospedale del futuro: siamo preparati? Massimo Laus Bologna

L ospedale del futuro: siamo preparati? Massimo Laus Bologna L ospedale del futuro: siamo preparati? Massimo Laus Bologna L ospedale del futuro Edilizia/tecnologia Logistica ( intensità di cura) Percorsi dei Pazienti Le nuove professioni sanitarie Responsabilità

Dettagli

CURRICULUM VITAE. Corso universitario post-laurea in Informatica Giuridica presso la Facoltà di Giurisprudenza dell Università La Sapienza di Roma.

CURRICULUM VITAE. Corso universitario post-laurea in Informatica Giuridica presso la Facoltà di Giurisprudenza dell Università La Sapienza di Roma. CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome ROSSI GIULIO Data di nascita 08/11/66 Qualifica Dirigente Amministrativo Amministrazione Azienda U.S.L. Roma C Incarico attuale Direttore U.O.C. Direzione Amministrativa

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome CLAUDIA LEPRATTO Indirizzo ASL AL SEDI DI OVADA E ACQUI TERME Telefono 0143/826402-0144 777374 Fax 0143 /826404-0144

Dettagli

Nota trasmessa dalla Regione Emilia Romagna in merito al disposto dell art. 19. Comma 11 della legge finanziaria 2002 (L. 28.12.

Nota trasmessa dalla Regione Emilia Romagna in merito al disposto dell art. 19. Comma 11 della legge finanziaria 2002 (L. 28.12. FINANZIARIA 2002 (L.448 DEL 28.12.2001): IMPORTANTI NOVITA' PER I MEDICI, IN VIGORE DALL' 1.1.2002 Art. 19 (...) 10. I medici di base iscritti negli elenchi di medicina generale del Servizio sanitario

Dettagli

Sala Consilina, 20 settembre 2013 Prot. n. 13249/2013

Sala Consilina, 20 settembre 2013 Prot. n. 13249/2013 Sala Consilina, 20 settembre 2013 Prot. n. 13249/2013 E, P.C. EGREGIO DOTT. MATTEO CLAUDIO ZARRELLA PRESIDENTE DEL TRIBUNALE DI LAGONEGRO Via Lagonegro - 85042 LAGONEGRO (Pz) Trasmissione al telefax 0973.2333115

Dettagli

Inf L.Venturini Pronto Soccorso ospedale di Lugo (RA)

Inf L.Venturini Pronto Soccorso ospedale di Lugo (RA) L INFERMIERE NEL CONTESTO LAVORATIVO DEL PRONTO SOCCORSO; LA MOTIVAZIONE DELLA RICERCA: DALLA IDEAZIONE, ALLO STUDIO DEI DATI, ALLE PROPOSTE PER IL CAMBIAMENTO. Inf L.Venturini Pronto Soccorso ospedale

Dettagli

associazione per il bambino in ospedale Amico ABIO

associazione per il bambino in ospedale Amico ABIO associazione per il bambino in ospedale numero 34 maggio 2015 Amico ABIO UDINE Periodico quadrimestrale di informazione di ABIO Udine Onlus Direttore Responsabile: Paola Del Degan Redazione: Paola Caselli,

Dettagli

UNIVERSITÀ degli STUDI di BRESCIA

UNIVERSITÀ degli STUDI di BRESCIA REGOLAMENTO PER L ISTITUZIONE E LA DISCIPLINA DEI MASTER UNIVERSITARI, DEI CORSI DI PERFEZIONAMENTO O DI AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE approvato dal Senato Accademico nella seduta del 10.05.2013 n. 300/5609

Dettagli

16/02/1992 a tutt ora Azienda Ospedaliero-Universitaria Pisana via Roma,67 56100 PISA

16/02/1992 a tutt ora Azienda Ospedaliero-Universitaria Pisana via Roma,67 56100 PISA F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome MARCHETTI FEDERICA Indirizzo PIAZZA DELLE VETTOVAGLIE, 35 56126 PISA Telefono cell. 347/3658099 ufficio 050/995751

Dettagli

La battaglia per chiudere davvero gli Ospedali Psichiatrici Giudiziari coinvolge direttamente chi lavora per la Salute Mentale.

La battaglia per chiudere davvero gli Ospedali Psichiatrici Giudiziari coinvolge direttamente chi lavora per la Salute Mentale. La battaglia per chiudere davvero gli Ospedali Psichiatrici Giudiziari coinvolge direttamente chi lavora per la Salute Mentale. Aver scongiurato l ennesima proroga alla chiusura degli Ospedali Psichiatrici

Dettagli

L INTEGRAZIONE ASSISTENZA - RICERCA. Paolo Marchetti Facoltà di Medicina e Psicologia Azienda Ospedaliera Sant Andrea Sapienza Università di Roma

L INTEGRAZIONE ASSISTENZA - RICERCA. Paolo Marchetti Facoltà di Medicina e Psicologia Azienda Ospedaliera Sant Andrea Sapienza Università di Roma L INTEGRAZIONE ASSISTENZA - RICERCA Paolo Marchetti Facoltà di Medicina e Psicologia Azienda Ospedaliera Sant Andrea Sapienza Università di Roma 1 L INTEGRAZIONE ASSISTENZA - RICERCA I Cittadini debbono

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome CALDARULO TIZIANA Tel 02 994.302.203 Fax 02 995.66.56 E-mail dirsan@aogarbagnate.lombardia.it Nazionalità

Dettagli

CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM

CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM Rita Viaro INFORMAZIONI PERSONALI Stato civile: Nubile Nazionalità: Italiana Data di nascita: 16 Aprile 1979 Luogo di nascita: Ferrara Residenza : Via Bardocchia, 20 Quartesana

Dettagli

Esiti del modello di intensità di cure sulla popolazione anziana

Esiti del modello di intensità di cure sulla popolazione anziana Esiti del modello di intensità di cure sulla popolazione anziana Resp. Inf.ca: U.O. Assistenza Infermieristica Ospedaliera e Territoriale Lucca L.Natucci Ospedale per intensità di cura da dove nasce? In

Dettagli