Periodico Mensile d'informazione, Ambiente, Cultura dell'etruria cartaceo e telematico

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Periodico Mensile d'informazione, Ambiente, Cultura dell'etruria cartaceo e telematico"

Transcript

1 RIVISTA 7BBE.e$S_Layout 1 19/05/15 15:37 Pagina 1 Distribuzione Gratuita Periodico Mensile d'informazione, Ambiente, Cultura dell'etruria cartaceo e telematico seguici anche su Autorizzazione n 7/14 del 29/10/ Registrazione del Tribunale di Civitavecchia In Primo Piano Monitoraggio ambientale pag. 2 Consorzio Pellicano didattica ambientale pag. 3 Regione Lazio Zingaretti: confermiamo il non aumento IRPEF pag. 5 Garanzia Giovani pag. 5 Cerveteri ITALICUM Dedicato a chi ci ha creduto quando eravamo pochi Il Premier Matteo Renzi Riusciremo a vedere la differenziata a Cerveteri? pag. 6 Ostilia, bene pubblico? pag. 6 Interrogazione sulla questione Ostilia del Consigliere Marco Vincenzi pag. 7 Multe: il Sindaco Pascucci interviene in merito pag. 8 Dedicato a chi ci ha creduto quando eravamo pochi, è il messaggio con foto, postato dal premier su Twitter.» Segue a pag. 3 CENA DI SOLIDARIETÀ VOCI SOLIDALI Tolfa Partenza super per la raccolta differenziata pag. 10 Canale Monterano La rinascita del feudo. La città perduta rivive il Medioevo pag. 10 Manziana Manziana ha scelto, continuerà a fare parte della Città Metropolitana pag. 11 Tarquinia Aperto il Centro Polivalente di Protezione Civile, Vigili del Fuoco e 118 pag. 12 Mauro Mazzola eletto Presidente della Provincia di Viterbo «Subito al lavoro. Tra le priorità sicurezza, scuole e strade». Lo dichiara il sindaco Mauro Mazzola, nuovo Presidente della Provincia di Viterbo. Le votazioni hanno confermato una Il Presidente della Provincia di Viterbo, Mauro Mazzola vittoria netta del Sindaco Mazzola, che ha ottenuto il 68,4% dei voti degli amministratori, con una percentuale che sfiora il 74,5, se si considera il voto ponderato, ovvero il peso dei Comuni da cui sono arrivate le preferenze. La Piazza Democratica augura buon lavoro al neo Presidente della Provincia di Viterbo Mauro Mazzola. Primo Consiglio Provinciale per il Presidente Mazzola Franco Caucci, Renato Galluso e il parroco di Cerenova La cena di solidarietà Voci Solidali, si è svolta con grande successo di pubblico. Oltre ogni aspettativa, molte le adesioni di cittadini Cerveterani che hanno partecipato all evento promosso dagli organizzatori Katia Intragna, Renato Galluso e Franco Caucci. La Piazza Democratica ha seguito con interesse la serata di solidarietà: l obiettivo primario era di sostenere i progetti della Parrocchia San Francesco D Assisi di Cerenova. Auspichiamo di poter organizzare ulteriori eventi durante il corso dell anno, ponendo attenzione al sostegno delle famiglie e di progetti validi. Il Presidente della Provincia di Viterbo Mauro Mazzola durante la prima riunione del Consiglio Provinciale, ha espresso parole di ringraziamento per chi lo ha sostenuto e ha delineato la propria azione politica.» Segue a pag. 12

2 RIVISTA 7BBE.e$S_Layout 1 19/05/15 15:37 Pagina 2 In primo piano 2 Il principio di precauzione e cautela che ispira la politica ambientale comunitaria è orientato a garantire la sostenibilità ambientale di progetti rilevanti. A livello nazionale, con l entrata in vigore della Parte Seconda del D.Lgs.152/2006 e s.m.i. il monitoraggio ambientale è entrato a far parte integrante del processo di VIA, assumendo la funzione di strumento capace di fornire la reale misura dell evoluzione dello stato dell ambiente nelle diverse fasi di attuazione di un progetto e soprattutto di fornire i necessari segnali per attivare azioni correttive, nel caso in cui le risposte ambientali non siano rispondenti alle previsioni effettuate nell ambito della VIA. Per monitoraggio ambientale, si intende la raccolta sistematica di dati quali-quantitativi effettuata con metodiche predefinite e con Il monitoraggio ambientale scopi di controllo dello stato dell ambiente. In base ai principali orientamenti tecnico scientifici e normativi comunitari ed alle vigenti norme nazionali, il monitoraggio rappresenta quindi l insieme di azioni che consentono di verificare gli effetti/impatti ambientali significativi, generati dall opera nelle sue fasi di attuazione. Sia che si usino indicatori fisici e chimici che indicatori biologici, il monitoraggio ambientale prevede in primo luogo la definizione dello specifico obiettivo e la scelta degli indicatori adeguati; risulta inoltre essere necessaria la scelta del metodo di monitoraggio e l organizzazione dei punti di controllo (distribuzione spaziale degli indicatori), che consentono la successiva raccolta e l elaborazione dei dati o campioni; infine dovranno essere prodotte valutazioni sul sistema monitorato e prevista la condivisione dell informazione con il pubblico. Eleonora Saraga È un termine inglese che deriva da fishing che significa pescare e, in effetti, il termine è appropriato perché il phishing è una tipologia di frode che ha l obiettivo di adescare il malcapitato per catturare informazioni sensibili quali: password, numeri dei conto correnti bancari, numeri di carte di credito etc... È una delle tanti varianti che trovano la radice comune nella tecnica dell Ingegneria Sociale; questa tecnica non richiede, necessariamente, l utilizzo di strumenti informatici ed è relativa all abilità di estorcere informazioni sensibili usando delle false identità. Il metodo è molto semplice: gli Ingegneri Sociali sono molto abili nel farsi dare informazioni circa le nostre abitudini lavorative o del tempo libero, piuttosto che i dati dei nostri amici, della nostra famiglia o dei nostri colleghi. Questo tesoro informativo viene utilizzato successivamente per instaurare tra gli interlocutori un clima rilassato: se questa persona al telefono conosce così tanto di me deve essere veramente chi dice di essere ; questo scenario è ideale perché il frodatore possa acquisire ulteriori dati sensibili. Le frodi su Internet il Phishing A chi pensa di non essere mai incappato o di non poter incappare in problematiche simili voglio fare un esempio tratto dal libro L Arte dell Inganno di uno dei più abili Ingegneri Sociali: lo statunitense Kevin Mitnick La telefonata a Petev Abels "Buongiorno, sono Tom della Parkhurst Travel. I suoi biglietti per San Francisco sono pronti. Vuole che li consegnamo noi o passa a prenderli?" chiede la voce all'altro capo del filo. "San Francisco? Non devo andare a San Francisco," protesta Peter. "Lei è Peter Abels?" "Sì, ma non ho alcun viaggio in programma." "Ehi, è proprio sicuro di non voler andare a San Francisco?" fa l'interlocutore con una risata cordiale. "Se crede di poter convincere il mio capo..." ribatte Peter, stando al gioco. "Mi sembra un errore. Sul nostro sistema abbiamo i documenti di viaggio sotto il numero di previdenza sociale. Forse qualcuno ha usato quello sbagliato. Qual è il suo?" Peter fornisce senza discutere il suo Social Security Number (Ssn). E perché no? Compare su quasi tutti i documenti aziendali che compila, lo conoscono tanti colleghi, le risorse umane, l'ufficio paghe e naturalmente quello trasferte. Nessuno tratta il Ssn come se fosse un segreto. Che differenza può fare? Non è difficile capire la risposta. Bastano un paio di informazioni per assumere una personalità credibile, per rubare l'identità di un altro. T'impossessi di un nome di dipendente, del suo numero di telefono e casomai per buona misura anche dei dati del suo direttore, e anche se non sei il massimo hai già più di quel che ti serve per sembrare verosimile al prossimo bersaglio che chiami. Se ieri vi avesse telefonato una persona che diceva di essere di un altro reparto della vostra ditta dando una ragione plausibile e chiedendovi il vostro numero di matricola avreste detto di no? A proposito, qual è? La morale della storia è: non date alcuna informazione personale o interna alla ditta o identificativi a chicchessia, a meno che la voce non sia conosciuta e il richiedente sia autorizzato. Interessante, vero? Annamaria Pirozzi

3 RIVISTA 7BBE.e$S_Layout 1 19/05/15 15:37 Pagina 3 In primo piano 3 CONSORZIO PELLICANO Didattica e Informazione Ambientale: i rifiuti sono risorse La campagna di informazione sulle tematiche ambientali inerenti i rifiuti (Raccolta Differenziata, Compostaggio Domestico, Tipologia materiali, Recupero, Riciclo, Riuso) hanno l obiettivo di produrre una maggiore consapevolezza nei ragazzi e nei cittadini interessati sulle conseguenze che può avere il gesto quotidiano di gettare i rifiuti e di come avviene la gestione degli imballaggi del sistema CO.NA.I., introducendo anche la maggior consapevolezza nelle famiglie. I giovani scolari diventano un veicolo di informazione ambientale diretta nelle famiglie. Gli alunni durante le sessioni informative organizzate presso il Consorzio Pellicano, sono coinvolti in una serie di interventi teorico-pratici sulla Raccolta Differenziata, sul compostaggio domestico, sui materiali e tipologie, sull individuazione dei codici CER e altro. Nel corso degli interventi i ragazzi ricevono il materiale didattico relativo ai temi trattati durante la visita al Consorzio Pellicano - Da PAG. 1 ITALICUM Con 334 voti a favore e 61 contrari il testo della riforma elettorale passa alla Camera. 4 gli astenuti. Il voto si è svolto a scrutinio segreto come richiesto da Forza Italia, Fdi e Lega Nord. Le opposizioni non hanno partecipato al voto. "Missione compiuta. Il governo ha mantenuto l'impegno. Abbiamo promesso, abbiamo mantenuto". Lo ha detto il ministro delle Riforme Maria Elena Boschi ai cronisti dopo l'approvazione dell'italicum alla Camera. Piattaforma CO.NA.I.. Si instaura una stretta collaborazione e positiva sinergia: con la Direzione di Istituto, con il Comune (per il trasporto con i minibus), con i genitori per l autorizzazione alla visita e la Direzione del Consorzio Pellicano. Il nostro slogan Ambiente Ecosostenibile! Recupero, Riciclo, Riuso e Rispetto! L intento è far acquisire la conoscenza dell esistenza di un mondo al di là del concetto generico di rifiuto: questo vocabolo comprende infatti sia tutti i materiali, sia l insieme di cicli produttivi in cui possono essere reintrodotti. Facciamo la Differenza! Noi ci crediamo, Crediamoci insieme! Alessandra Siniscalchi STANZIATI 416 milioni di euro per il completamento della ORTE-CIVITAVECCHIA Orte-Civitavecchia il completamento con lo stanziamento di 416 milioni di Euro inserito nel Documento di Economia e Finanza. Un opera della quale si parla ormai da decenni e che per pochi chilometri non vede il suo compimento. Il finanziamento apre le porte dell accesso al porto di Civitavecchia per la città di Terni ed è un messaggio per tutte le imprese situate nell area Alto Lazio. La realizzazione dell opera porta, sicuramente, una grande opportunità per il nostro territorio, anche se a costi esorbitanti.

4 RIVISTA 7BBE.e$S_Layout 1 19/05/15 15:37 Pagina 4 Rubriche 4 Bonus bebè, al via la domanda all Inps Novità per le neo mamme e i neo papà: chi è in possesso dei requisiti può presentare la domanda all Inps per ricevere l assegno di natalità, il cosiddetto bonus bebè, varato dal governo Renzi con l ultima legge di Stabilità e pubblicato in Gazzetta Ufficiale l 11 aprile scorso. In numeri 80 euro al mese, che saranno corrisposti per i primi tre anni di vita del bambino. Per chi ha un reddito familiare inferiore a euro l anno, il bonus raddoppia e arriva a 160 euro al mese. L assegno può essere cumulato con altre erogazioni sociali e di aiuto alla famiglia e non concorre alla formazione del reddito ai fini fiscali. Sono previsti poco più di quattrocentomila i nuclei familiari che beneficeranno del bonus bebè. Paolo Insolera Impressionisti in mostra a Roma al Complesso del Vittoriano Edouard Manet, Pierre Auguste Renoir, Edgar Degas, Claude Monet, Frédéric Bazille, Camille Pissarro, Paul Cézanne, Gustave Caillebotte, Berthe Morisot, Mary Cassat, Georges Seurat (partecipe all ultima rassegna del gruppo nel 1886); inoltre Armand Guillaumin, Marie Bracquemond, Eva Gonzales: questi gli artisti presenti nella mostra Impressionismo. I protagonisti. Dal 16 ottobre 2015 al 7 febbraio 2016, oltre sessanta opere provenienti dal Musée d Orsay. Vero pittore è colui che sa afferrare il lato epico della vita di ogni giorno e sa farci vedere quanto siamo grandi e poetici nelle nostre cravatte e nelle nostre scarpe verniciate afferma Charles Baudelaire, personalità chiave nel diffondere fra gli artisti che saranno poi definiti impressionisti, il gusto di dipingere il loro tempo. Attraverso un percorso tra i protagonisti impressionisti la mostra vuole mettere in luce gli aspetti innovativi essenziali nell elaborazione di un arte moderna evidenziando le connotazioni delle singole personalità. Il movimento impressionista distrugge le ferree regole dell arte da Salon: se si fa prepotente il desiderio di fissare sulla tela la fugacità del momento, è proprio la figura umana che permette all artista di esplorare rapidamente il mondo circostante, il vivace spaccato di un mondo pulsante di vita. Valeria Cerqua Offerta compost valida fino ad esaurimento del materiale Pronto per la Stagione Consorzio Pellicano Località Olivastro, snc Tarquinia (VT) Tel Tasse locali sempre più alte Le tasse degli Enti locali sono cresciute costantemente. Le addizionali Regionali hanno superato gli 11 miliardi, quelle Comunali i 4 miliardi. Le Regioni sono pronte ad aumentare la pressione fiscale. La legge di Stabilità infatti ha tagliato 3,5 miliardi e ha dato l'opportunità alle Regioni di aumentare l'aliquota fino al 3,33 per cento. Il Piemonte e il Lazio hanno già applicato le nuove norme della legge di Stabilità. L'aliquota massima nel Lazio sono state ridotte da tre a due: la prima all'1,73 per cento, la seconda al 3,33 per cento. Tutte le Regioni hanno tempo fino a luglio per ripensare le aliquote. Ed è molto probabile che metteranno mano ai rincari fiscali. Paolo Insolera IL CUCINIERE Insalata Nizzarda Difficoltà: Facilissima Ingredienti: - Insalata verde, meglio se fate un mix di tipi diversi - 2 patate gialle gr di fagiolini verdi - 2 uova sode - Un grappolo di pomodorini freschi - 2 scatolette di tonno al naturale - 4 filetti di acciughe - Un peperone giallo - Una manciata di olive nere Procedimento: Sbucciate e tagliate le patate a cubetti e fatele bollire e toglietele dall acqua quando sono ancora leggermente al dente. Scottate anche i fagiolini e scolateli sotto l acqua fredda per far mantenere un bel verde vivace. Tagliate quindi tutti gli ingredienti e in una ciotola mettete l insalata e adagiateci sopra tutti gli ingredienti: condite con olio di oliva, aceto, sale e pepe e servite con dei crostini di pane croccante.

5 RIVISTA 7BBE.e$S_Layout 1 19/05/15 15:38 Pagina 5 Regione Lazio 5 Zingaretti: confermiamo il non aumento Irpef Confermiamo l impegno di non aumentare l Irpef per l 80% dei contribuenti del Lazio, nonostante i sacrifici chiesti dal governo che, nella legge di stabilità nazionale, per il Lazio ammontano a 700 milioni di tagli. La nostra legge di stabilità regionale 2015 non è una promessa ma la realtà: abbiamo confermato l esenzione dall aumento per i contribuenti con reddito fino a 28 mila euro e per i nuclei familiari con reddito fino a 50 mila euro e con almeno tre figli a carico, prevista per il 2014, e in questi giorni stiamo estendendo tale esenzione per i contribuenti con reddito fino a 35mila euro. L Assessorato al Bilancio sta lavorando per far approvare la norma in una delle prossime Giunte per poi portarla in Consiglio. Un impegno, e non una promessa per 2milioni 350mila cittadini del Lazio che siamo stati in grado di garantire grazie al fondo taglia tasse di 200 milioni di euro alimentato anche dalle risorse derivanti dalla spending review effettuata in questi due anni. Lo dichiara in una nota il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti. Dalla Segreteria di Presidenza Garanzia giovani: Regione Lazio, tirocini, l indennita mensile passa da 400 a 500 euro A partire dal prossimo mese ogni tirocinante, nell ambito del programma Garanzia Giovani, riceverà 500 euro anziché 400. Con la delibera, approvata dalla Giunta Zingaretti, la Regione Lazio eroga 100 euro in più ogni mese ai giovani tirocinanti: la misura è valida per chi ha già iniziato, per chi sta per iniziare ma anche per chi ha già completato il periodo di tirocinio. L aumento dell indennità, entro il limite massimo fissato dal Ministero, è per noi un segnale chiaro che vogliamo mandare sia ai ragazzi sia alle imprese: l esperienza in tirocinio consente ai giovani che si attivano di compiere il primo passo nel mercato del lavoro e, fermo restando il suo carattere formativo, merita di essere remunerata in modo congruo. Ad oggi nel Lazio sono 6mila e 500 i tirocini attivati con il programma Garanzia Giovani. Il tirocinio che nella nostra Regione è regolato dalla delibera 199 del è uno strumento formativo di politica attiva on the job e una opportunità per i tanti giovani che nella nostra Regione non studiano e non lavorano. Dato che purtroppo talvolta il tirocinio, al pari di qualsiasi altro strumento contrattuale, è utilizzato in modo improprio o distorto, l Assessorato ha attivato nei mesi scorsi un protocollo d intesa con il Ministero del Lavoro per facilitare gli accessi ispettivi ove vengano segnalate irregolarità. Altro punto importante sul quale stiamo lavorando, di intesa con l Inps, è di recuperare i ritardi per il pagamento delle indennità. Lo dobbiamo a tutti i giovani che nella nostra Regione hanno scelto il tirocinio e la Garanzia Giovani Dalla Segreteria di Presidenza Lazio, Vincenzi (PD): da Regione, terapia d urto per sviluppo litorale Il piano per la riqualificazione del litorale illustrato dal presidente Zingaretti, mostra il volto di una Regione che recupera capacità d investimento e mette in campo un efficace terapia d urto per promuovere lo sviluppo socio economico di un area strategica del territorio regionale. Avviati interventi infrastrutturali destinati a esaltare la vocazione turistica dei luoghi e sbloccate risorse per sostenere le attività imprenditoriali nei settori della nautica e della cantieristica. Lo dichiara in una nota Marco Vincenzi, Presidente del Gruppo del Partito democratico alla Regione Lazio. Sono previste nuove piste ciclopedonali continua Vincenzi -, marciapiedi, impianti di illuminazione sul lungomare dei principali comuni costieri del Lazio, tra i quali Cerveteri, Ladispoli, Fiumicino, Pomezia, Anzio e Nettuno. Oltre alle infrastrutture, il progetto d intervento comprende anche iniziative per favorire il rilancio e la crescita delle attività imprenditoriali da diporto, nautiche e dell accoglienza. Insieme agli investimenti, solo nell ultimo anno sono stati sbloccati 12 milioni di euro ma complessivamente ne sono previsti 65, il programma comprende anche misure di semplificazione burocratica e amministrativa per promuovere le attività economiche del litorale. Un programma di lavoro ambizioso conclude Vincenzi -, il Lazio torna a programmare gli investimenti in un quadro unitario, evitando la logica di interventi spot episodici, privi di efficacia e concretezza.

6 RIVISTA 7BBE.e$S_Layout 1 19/05/15 15:38 Pagina 6 Cerveteri Ostilia, bene pubblico? Franco Caucci membro del Direttivo Provinciale PD relaziona in merito alle questioni di attualità a Cerveteri. Come risolvere situazioni scottanti come la questione Ostilia? «Marina di Cerveteri, in particolare la Frazione di Campo di Mare, non può essere abbandonata a se stessa, in un totale stato di abbandono e degrado. Per il caso Ostilia, persa la causa nel 2009, perché non si acquisiscono al Patrimonio Comunale i beni oggetto di abuso edilizio? Condivido la presa di posizione in merito alla problematica del Consigliere Marco Vincenzi, Capogruppo del PD al Consiglio Regionale del Lazio. La Regione e il Comune devono assumere una posizione di fronte alle problematiche sollevate più volte da parte dei cittadini, delle associazioni locali e dei consumatori. In questa area sussiste uno stato di assoluta incuria della rete viaria, idrica e fognaria, del sistema di illuminazione. Forse se avessimo ceduto, a suo tempo, il Lungomare al Comune di Ladispoli avremmo trovato un sicuro giovamento di immagine, magari lasciando il cartello Frazione di Cerveteri Comune di Ladispoli. La questione è diventata un caso da porre all attenzione del potere centrale, per uscire dall impasse che insiste sull argomento da oltre 30 anni, per poter addivenire alla risoluzione. È grave dover leggere che chi prima di noi abbia permesso di sforare l abusivismo per metri cubi. È grave per come gli amministratori abbiano affrontato la questione per giunta con poca trasparenza. Se consideriamo le varie campagne elettorali che si sono susseguite nel corso di questi 30 anni a Cerveteri, nessuno tra gli eletti si è fatto carico di risolvere la tematica. È arrivato il momento di cambiare, non solo a parole ma con i fatti». Altre problematiche da affrontare a Cerveteri e irrisolte? «Cerveteri ha bisogno, primariamente, di un nuovo PRG (Piano Regolatore Generale), in virtù delle norme edilizie di perimetrazioni, di un valido Piano di Sviluppo che va definitivamente a individuare e definire Cerveteri Città, aperta e in espansione a 360 gradi, per chiudere 30 anni di pura stasi intellettuale, economica e politica». In conclusione quali le soluzioni? «A Cerveteri il PD è una realtà importante per l apporto e il contributo attivo, per la costante presenza del Consigliere Marco Vincenzi, Capogruppo del PD al Consiglio Regionale del Lazio, dell On. Marietta Tidei, dell.on. Enrico Minnucci. La creazione di Gruppi di Lavoro, le cosiddette Commissioni, potrebbero dare una svolta alle questioni di natura politica e di indirizzo su temi che riguardano il futuro della Città di Cerveteri. Annamaria Pirozzi 6 Rifiuti Riusciremo a vedere la differenziata a Cerveteri? Fra un ricorso e l altro, un giorno riusciremo a vedere la Differenziata a Cerveteri? È la notizia dell ultim ora, il Consorzio Nazionale Servizi (CNS) vince il ricorso al TAR per essere stato escluso dalla Gara per l Affidamento del Servizio di Gestione Rifiuti del Comune di Cerveteri. Potremo vedere riammessa la Società che ha effettuato il ricorso e procedere alla valutazione della proposta fatta in sede di Gara al fine di passare alla fase successiva dell aggiudicazione del Servizio. La gara indetta un anno fa dal Comune di Cerveteri, in prima battuta, era stata riformulata ad agosto 2014 probabilmente con vizi di procedura e aveva visto l avvio di un nuovo procedimento, con nuovo Bando con scadenza a ottobre La vo- Uno scorcio di alcuni cassonetti a Ladispoli lontà di avviare il nuovo sistema di gestione dei rifiuti da parte dell Amministrazione Comunale è senz altro un atto dovuto di fronte alla cittadinanza e al bene della collettività. Il sistema di raccolta non è dei migliori, se andiamo a valutare gli scenari nel comprensorio: a Ladispoli il servizio porta a porta stenta a partire e la gestione lascia a desiderare, a Cerveteri, tra un ricorso e l altro, siamo ancora al primo step! Eleonora Saraga PIT Ladispoli-Cerveteri Il Direttore del Distretto ASL RMF Quintavalle ha illustrato e sottolineato durante l incontro Quale futuro per il nostro Punto di Primo Intervento organizzato dalle sezioni PD di Ladispoli e Cerveteri, quanto sia fondamentale cambiare l ottica di approccio alle problematiche sollevate in merito all argomento, l attenzione deve essere focalizzata sulla qualità dei servizi offerti. Un plauso per l impegno e l operato svolto in merito al potenziamento e alla trasformazione del PIT Ladispoli Cerveteri, al Direttore Generale ASL RMF. Franco Caucci

7 RIVISTA 7BBE.e$S_Layout 1 19/05/15 15:38 Pagina 7 Cerveteri 7 Ostilia Marco Vincenzi, invia un interrogazione scritta al Presidente del Consiglio Regionale Leodori Il capogruppo del PD al Consiglio Regionale del Lazio, Marco Vincenzi In merito alla questione Ostilia si continua a discutere. La Piazza Democratica pubblica l interrogazione inviata al Presidente del Consiglio Regionale Leodori dal Consigliere Marco Vincenzi, Capogruppo del Gruppo PD al Consiglio Regionale del Lazio. Al Presidente del Consiglio Regionale Daniele Leodori INTERROGAZIONE SCRITTA Oggetto: disagio urbanistico e sociale nella località balneare di Campo di Mare, frazione di Marina di Cerveteri. Il sottoscritto Consigliere Regionale premesso che: la frazione di Marina di Cerveteri, nella provincia di Roma, in particolare Campo di Mare, da tempo versa in una situazione di grave degrado e abbandono. Tale situazione è stata a più riprese denunciata dai cittadini in varie manifestazioni popolari, assemblee pubbliche, nonché è stata ampiamente descritta dalla stampa locale; non solo il degrado urbano sta destando le preoccupazioni dei cittadini. Da tempo in varie località balneari, facenti parte del Comune di Cerveteri, si vanno perpetrando furti nelle abitazioni, anche in pieno giorno. Al decadimento urbano si somma, dunque, un problema di carenza di sicurezza; particolare attenzione suscita la vicenda che vede coinvolti alcuni gestori di stabilimenti balneari e la società Ostilia S.p.a. e l amministrazione comunale. La citata società, dando seguito ad una sentenza di primo grado, risalente al 2009, per mezzo dei suoi legali rappresentanti ha notificato ad alcuni gestori degli stabilimenti balneari l atto di precetto per l abbattimento di manufatti e strutture esistenti, rivendicando la legittima proprietà della lottizzazione di Campo di Mare; corre l obbligo ricordare che tale situazione è correlata ad un contenzioso nato di una lunga vicenda giudiziaria, legata ad una lottizzazione abusiva di 170 ettari realizzata molti anni fa di circa metri cubi. Questi abusi sono stati confermati da una perizia della procura del tribunale di Civitavecchia (procedimento n. 210/78-A), da una sentenza del Consiglio di Stato (n. 211/1997), da 2 sentenze del TAR del Lazio passate in giudicato (n. 1099/1986 e n. 638/1988) e da un indagine, in corso, della Corte dei conti. Il comune di Cerveteri è tenuto all acquisizione al patrimonio comunale delle aree oggetto della lottizzazione abusiva località Campo di Mare; l attivazione del precetto di demolizione, anche in presenza di un giudizio d Appello, non tiene conto che il litorale sabbioso, sia quello occupato dagli stabilimenti balneari che le spiagge libere, possa essere oggetto di proprietà privata sancendo di fatto la scomparsa della spiaggia pubblica. l esecuzione della sentenza sopra richiamata comporterebbe, tra l altro, un grave nocumento all economia dell area con gravi ripercussioni sotto il profilo occupazionale, nonché una drastica riduzione dell offerta delle attività sportive e sociali; avverso tale sentenza l associazione Assobalnerari, ha presentato ricorso in Appello. Il presidente di Assobalneari non molto tempo fa ha spiegato che in sede di ricorso è stata presentata una perizia redatta da tecnici esperti del demanio realizzata con strumentazione di ultima generazione. Tale perizia si porrebbe in netto contrasto con quella realizzata dal Consulente tecnico Giuridico (CTU), la quale, quest ultima, non tiene in conto dei mutamenti nel frattempo intervenuti sulla costa e legati soprattutto ad evidenti e consistenti erosioni marine. Alla luce di ciò risulta, pertanto, necessario prima di qualsiasi decisione e intervento una revisione della linea demaniale; considerato che: la società Ostilia S.p.a. è stata in passato destinataria di un ordinanza da parte del comune di Cerveteri (ordinanza n. 6 del 25 febbraio 2010) con la quale, a seguito di numerose segnalazioni da parte di cittadini e associazioni locali e spontanee, e associazioni di tutela dei consumatori, nonché di relazioni della Polizia locale e della locale Stazione dei Carabinieri, si denunciava lo stato di assoluta incuria e decadimento in cui versavano le reti viaria, di illuminazione, idrica e fognaria, e si intimava il ripristino della sicurezza. Reti che avrebbero dovuto essere oggetto di manutenzione ordinaria e straordinaria da parte della suddetta società, in quanto proprietaria dei terreni siti nella località Campo di Mare; Infine, ma non per questo meno importante, si segnala che il Comune di Cerveteri entro il avrebbe dovuto adottare il Piano Territoriale Provinciale Generale della Provincia di Roma pubblicato sul BUR Lazio del Interroga l assessore all urbanistica Michele Civita, l assessore alle politiche della casa Fabio Refrigeri e l assessore alle attività produttive Guido Fabiani. Per sapere quali iniziative la Regione può intraprendere in ordine alle problematiche di disagio sociale e di sicurezza che investono la località balneare; Se la Giunta regionale, vista l inottemperanza comunale, per consentire l acquisizione da parte del Comune di Cerveteri della lottizzazione abusiva di circa 170 ettari realizzata dalla società Ostilia SpA nella località Campo di mare, intende intervenire con l attivazione da parte della Regione Lazio dei poteri sostitutivi secondo le forme e le modalità di cui all art.74, comma 1, della L.R. n.38/1999. Roma 13 maggio 2015 Marco Vincenzi

8 RIVISTA 7BBE.e$S_Layout 1 19/05/15 15:38 Pagina 8 Cerveteri 8 Arriva il Caere Express, nuovo percorso di visita Ancora novità per il sito Unesco di Cerveteri, dopo il grande successo della mostra dedicata ai capolavori di Euphronios, i lavori di riqualificazione della Necropoli etrusca della Banditaccia, arriva il CAERE EXPRESS, un trenino turistico che permetterà ai visitatori del sito archeologico di estendere la visita anche all esterno dell area del Recinto, attraversando l intero pianoro della Banditaccia che si estende per oltre 120 ettari. Il nuovo percorso di visita accompagnerà i turisti alla scoperta di luoghi suggestivi e bellissimi, finalmente restituiti alla fruizione pubblica, dopo oltre due anni di lavori straordinari. A bordo del Caere Express si raggiungerà la Via degli Inferi per la visita della Tomba delle Colonne Doriche, si proseguirà con l area dei Grandi Tumuli e con quella delle Tombe del Comune con visita straordinaria di tombe mai aperte al pubblico. Il progetto è stato realizzato da In Terra Etrusca srl e Artemide Guide, in collaborazione e con il patrocinio della Soprintendenza per l Archeologia del Lazio e dell Etruria meridionale e del Comune di Cerveteri, Assessorato al Turismo. Il tour a bordo del Caere Express sarà attivo tutti i giorni, lunedì escluso, con partenza dal P.le della Necropoli (biglietteria degli scavi). Il servizio, comprensivo di visita guidata, avrà un costo di 8,00 per persona ridotto 3,00 bambini fino a 6 anni e una durata di circa due ore. I partecipanti, al termine del percorso a bordo del trenino, potranno continuare la visita dell area del Recinto con le tombe multimediali, accompagnati dalla stessa guida (il biglietto d ingresso all area archeologica non è incluso). Per info e prenotazioni: In Terra Etrusca Artemide Guide Facebook In Terra Etrusca - Sito web - Manuel Caucci Multe: il Sindaco Pascucci interviene in merito alla mozione Riceviamo e pubblichiamo - Abbiamo letto con preoccupazione un comunicato stampa del Consigliere comunale Luciano Ridolfi dal titolo Le multe saranno cancellate, pubblicato sull'ultimo numero del settimanale l Ortica, poi ripreso anche da Baraonda. Già da alcuni giorni, inoltre, molti cittadini - giustamente confusi - stanno contattando gli uffici comunali per avere chiarimenti. Nell articolo, infatti, si dice che a seguito della mozione presentata in Consiglio comunale proprio dal Consigliere Ridolfi, una mozione per altro condivisa e anche dal Sindaco e dalla Maggioranza, il Comune di Cerveteri avrebbe deciso di annullare alcune delle multe effettuate dai T-red posizionati lungo la Via Aurelia. Ovviamente non è così, e non potrebbe mai esserlo. Nella mozione non era presente nessun riferimento all annullamento delle sanzioni, come si può infatti evincere leggendo il testo licenziato dall Aula. Inoltre, e questo è l'aspetto più importante, il Comune non avrebbe nessun potere di annullare delle contravvenzioni verificate e notificate al trasgressore. Siamo molto preoccupati per quanto si afferma nel comunicato: molti cittadini, leggendolo, potrebbero erroneamente credere di non dover pagare la sanzione, magari vedendosela recapitare, in seguito, maggiorata. Lo ribadisco ha detto il Sindaco di Cerveteri Alessio Pascucci la mozione presentata dai Consiglieri Ridolfi e Galli non ha nessun potere di annullare le multe elevate. Se il Consigliere Ridolfi intende fare pubblicità a sé stesso, dovrebbe almeno prestare attenzione a non diffondere notizie totalmente false. Quello che invece ho dichiarato più volte, non da ultimo anche nel Consiglio comunale un momento prima di votare la mozione, è che la Polizia Locale è pienamente disponibile a verificare insieme agli interessati i filmati riguardanti la loro infrazione. Sarebbe auspicabile, specialmente da parte dei Consiglieri comunali, una certa attenzione nel dare le notizie. È importante evitare di indurre i cittadini in errore o creare false aspettative. Leggiamo nell'articolo ha aggiunto il Sindaco Pascucci delle motivazioni assurde circa la possibilità di annullare o dichiarare illegittimi i verbali. Dobbiamo ricordare che c'è una normativa nazionale a cui il Comune deve fare riferimento per installare gli impianti. Per quanto ci riguarda, se mai fosse stato possibile, probabilmente avremmo pensato di mettere le telecamere su tante altre strade all'interno dei nostri centri urbani, che da alcuni vengono scambiate per delle piste da Formula 1. Per avere informazioni e supporto i cittadini possono rivolgersi al personale degli Uffici Comunali. La Polizia Locale è a disposizione per visionare i filmati presso il Comando di Via Friuli 7, tel , il lunedì e il venerdì dalle 9.30 alle 12.30, e il giovedì dalle alle Segnalazioni AMBIENTE - Discarica di carcasse di frigoriferi Riceviamo e pubblichiamo - In località Monte Abatone alcuni cittadini ci hanno segnalato una discarica di carcasse di frigoriferi smontate della parte nobile e gettate in una zona protetta. Si pregano le autorità preposte ad intervenire. Foto tipo

9 RIVISTA 7BBE.e$S_Layout 1 19/05/15 15:38 Pagina 9 Civitavecchia 9 Marconi Day, per mantenere vivo il ricordo dell inventore della Radio Grande successo di pubblico per la Mostra Guglielmo Marconi, l Elettra e Civitavecchia che si è svolta in occasione dei festeggiamenti di Santa Fermina ed organizzata dal Coordinamento delle Stazioni Marconiane C.S.M.I e dalla Società Storica Civitavecchiese con la preziosa collaborazione della Capitaneria di Porto di Civitavecchia. L evento si è svolto all interno del Forte Michelangelo, presso il Centro Storico Culturale delle Capitanerie. Mostra che è stata poi trasferita alla Casa della Memoria dove resterà allestita per due settimane. Il percorso espositivo, dedicato allo storico marconiano e radioamatore di Civitavecchia Patrizio Ciancarini I0KHP, presentava diverse foto di Guglielmo Marconi, i suoi esperimenti e la nave Elettra che attraccò al Porto di Civitavecchia. Nella Sala Conferenze è stato poi proiettato un inedito video realizzato dal radioamatore civitavecchiese Stefano Foschi IK0XCC sulla storia appunto della nave Elettra. Il 25 aprile era una data importante per tutti i radioamatori in quanto coincideva con il 28 International Marconi Day. I soci della Sezione A.R.I. Alto Lazio hanno, sempre nei locali del Centro Culturale, installato tre stazioni radio commemorative attivando in fonia e CW (Il codice Morse) il nominativo marconiano IY0IMD. In cima ai muraglioni del Forte sono state istallate le seguenti antenne filari che hanno ricevuto ottimi rapporti di ascolto da stazioni di tutto il mondo: Morgain 40/80mt, dipolo 20mt, cubica 20mt, tutte naturalmente autocostruite. Un nominativo marconiano in occasione dell IMD non può non destare appetito nella comunità radioamatoriale: a fine giornata i vari operatori della sezione Alto Lazio a Log (foglio che riassume tutti i collegamenti effetuati) avevano scritto ben 500 collegamenti. Alle ore 11:00 il programmato NET (collegamento concordato tra stazioni radio) con tutte le altre Stazioni Marconiane aderenti al C.S.M.I. ha attirato l attenzione del pubblico e degli appassionati. Ma l emozione è salita alle stelle intorno alle ore 14 quando, in collegamento da Villa Griffone in provincia di Bologna, la Principessa Elettra Marconi IY0EM ha chiamato via radio, molto emozionata, tutte le stazioni Marconiane per un saluto. In particolare la principessa Elettra ha ricordato con emozione i suoi trascorsi in città. Oltre le aspettative è stata l affluenza del pubblico. Simone Fantasia Periodico Mensile d'informazione, Ambiente, Cultura dell'etruria cartaceo e telematico seguici anche su Autorizzazione n 7/14 del 29/10/ Registrazione del Tribunale di Civitavecchia Fax Consiglio di Amministrazione F. Caucci (Presidente) I. Filottrani (Vice Presidente) M. Caucci (Tesoriere) A. Pirozzi (Segreteria) Direttore Responsabile Simone Fantasia Collaborazione editoriale F. Caucci, V. Cerqua, A. Fragagnano, P. Insolera S. Padovani, A. Pirozzi, A. Rabbai, M. Ruggieri, E. Saraga, A. Siniscalchi Impaginazione Annamaria Pirozzi Editore La Piazza Democratica - Iniziativa di Rinnovamento Autorizzazione n. 7/14 del 29/10/2014 Autorizzazione del Tribunale di Civitavecchia Progetto grafico Baldini Sede Legale e Redazione Via Settevene Palo 43/C - Cerveteri Cell Si ringraziano gli uffici stampa della Regione Lazio, dei Comuni di Cerveteri, Ladispoli, Manziana, Tarquinia, Tolfa, Santa Marinella e Viterbo Impaginazione e Stampa GIMAX - Via Valdambrini, Santa Marinella (Roma) - Tel Carta FSC La collaborazione a questa Rivista è da considerarsi gratuita e non retribuita salvo accordi scritti. Manoscritti, articoli, fotografie, filmati, libri pervenuti alla redazione anche se non pubblicati non saranno restituiti Pellicano Tour BIGLIETTERIA AEREA - MARITTIMA E FERROVIARIA - CROCIERE VACANZE MARE, MONTAGNA, BENESSERE, CITTÀ - TOU ORGANIZZATI - SMART BOX BOSCOLO GIFT - MOVE BOX - ASSICURAZIONE VIAGGI Via Settevene Palo, 43/c Cerveteri (RM) - Tel Fax EDEN - GRECIA - KOS - Natura Park dal 02/07 al 22/07 - All Inclusive da 964 SETTEMARI - GRECIA - RODI - Rodos Princess dal 25/07 al 1/08 - All inclusive da 955 VERATOUR - MESSICO - Veraclub Oasis Akumal dal 11/06 al 19/06 - All Inclusive da INVIAGGI - MAIORCA - Carribean Bay dal 13/06 al 19/06 - All Inclusive da 529 FRUIT VIAGGI - CALABRIA - Villaggio Club Aquila dal 26/07 al 09/08 - pensione completa da 720 VERATOUR - KENYA - Veraclub Crystal Bay dal 24/07 al 31/07 - All Inclusive da INVIAGGI - THAILANDIA - KOH SAMUI - Chawen Cove Reso dal 16/07 al 31/08 - pernottamento e colazione da 390 VERATOUR - TENERIFE - Veraresort Gala dal 22/06 al 29/06 - pensione completa da 750

10 RIVISTA 7BBE.e$S_Layout 1 19/05/15 15:38 Pagina Tolfa Tolfa, partenza super per la raccolta differenziata Soddisfazione del Sindaco Landi per l'attivazione del nuovo servizio Prime sanzioni per i rifiuti abbandonati Il Sindaco Luigi Landi Ottimo avvio a Tolfa per il nuovo servizio di raccolta differenziata porta a porta: nella prima settimana di attivazione si sono infatti ottenuti risultati molto importanti e soddisfacenti. La rimozione dei vecchi cassonetti, la consegna di circa 2500 Kit, l apertura del centro servizi ambientale, il passaggio quotidiano degli operatori per raccogliere le varie tipologie di rifiuto, la sottoscrizione delle varie convenzioni, l attivazione del numero verde per informazioni e richiesta raccolta ingombranti, sono stati effettuati in pochissimi giorni ed in maniera efficace, portando ad un netto miglioramento del decoro urbano e soprattutto ad un efficientamento del servizio stesso. Piena soddisfazione è stata espressa dal Sindaco Landi che ha voluto sottolineare la grande sensibilità e disponibilità dei cittadini di Tolfa e il grande impegno e lavoro della ditta e dei suoi operatori, del consigliere delegato all ambiente Stefania Bentivoglio e degli uffici comunali. Il Sindaco ha evidenziato che rimangono ad oggi ancora alcune criticità che saranno risolte nei prossimi giorni ma ha anche affermato che dai primi dati si sta differenziando bene e che il sistema introdotto, diverso da quello di molti paesi della ex Provincia di Roma sembra essere veramente molto valido. L obiettivo - ha aggiunto Landi - è quello di arrivare in tempi brevi ad alte percentuali di differenziazione dei rifiuti. Il Sindaco ha anche comunicato che sono stati sanzionati i pochi che invece continuano a lasciare in paese e sul territorio i rifiuti e verso i quali ha chiesto ai vigili urbani e alle forze dell ordine la massima attenzione e applicazione delle norme. Canale Monterano Monterano la rinascita del feudo la città perduta rivive il Medioevo Nei due giorni di festa presso l antico feudo di Monterano, immerso nella natura incontaminata dell omonima Riserva Naturale Regionale, si tornerà indietro nel tempo per offrire e far rivivere le atmosfere e le tradizioni Medievali. I visitatori entreranno dall unico accesso a ridosso degli Archi dell Antico Acquedotto, dove sarà chiesto un piccolo obolo e, da qui, potranno passeggiare nelle vie del Borgo, animato dagli incontri con gli antichi giochi, i duelli in costume, i musici, gli sbandieratori, i cavalieri, gli artigiani, il mercato, le osterie e tanto altro. Fino a sera le Giornate Medioevali proporranno lungo le vie, nelle piazzette, nelle piccole terrazze, nelle case e nelle cantine, gli antichi usi e i costumi del borgo, le esibizioni e gli spettacoli, il mercato e gli artigiani al lavoro. L incontro con la vita e i mestieri di una volta sarà impreziosito dal percorso dedicato al conforto de li voti stomaci et de le gole arse. Nei punti più suggestivi del borgo ci sarà l occasione di gustare piatti tipici e dolci tradizionali. Le bevande: con i vini delle Hostarie sempre pronte ad accogliere le anime perse e quelli "senza fondo e la birreria dei Frati che accompagneranno le pietanze e le grigliate all antica che potrete degustare nella Taverna; E ripagata sarà l attesa, nel pomeriggio di Domenica, per tutti coloro che vorranno assistere ai giochi che vedranno in campo i quattro Casati di Monterano S. Rocco S. Maria Porta Pradella Porta S. Bonaventura che, sul pianoro di Monterano, anticipato dal Corteo della Nobile Famiglia e della sua Corte, si contenderanno il Cencio scontrandosi nelle Antiche Ruzze (giochi popolari) compresa la Corsa del Bigonzo

11 RIVISTA 7BBE.e$S_Layout 1 19/05/15 15:38 Pagina Manziana Manziana ha scelto: continuerà a fare parte della Città Metropolitana di Roma Con una percentuale di affluenza pari al 8,9 % si è chiusa, senza il raggiungimento del quorum, la consultazione referendaria consultiva sulla Città Metropolitana di Roma. Hanno votato 535 votanti su Ringrazio per la partecipazione tutti i manzianesi che si sono recati alle urne afferma il Sindaco Bruno Bruni Come Amministrazione, così come indicato nella delibera di Consiglio Comunale che a Settembre ha approvato il referendum consultivo con dieci voti favorevoli e un astenuto, ritenevamo fondamentale, per una scelta strategica così delicata, sentire l opinione della Cittadi- Il Sindaco Bruno Bruni nanza. Rimanere nella Città Metropolitana di Roma o avviare l iter per il passaggio alla limitrofa provincia di Viterbo? Una decisione importante per il futuro di Manziana, rilevante al punto tale che la normativa vigente, proprio in casi analoghi, consente l utilizzo dello strumento del referendum consultivo locale. E un peccato continua il Sindaco Bruni che non sia stato raggiunto il quorum ma, come è ben noto, anche la non partecipazione al voto in questi casi rappresenta di per sé un espressione di volontà. Il costo che il Comune ha dovuto sostenere per il referendum è stato pari a euro In un momento così delicato per i Cittadini e per le casse comunali conclude il Sindaco Bruni abbiamo cercato in tutti i modi di limitare i costi e contestualmente di dare voce ai Cittadini. Il mio grazie va quindi ai dipendenti comunali, alla Polizia Locale, ai Presidenti di sezione e agli Scrutatori che si sono messi a disposizione e hanno collaborato attivamente: qualcuno in questi giorni ha parlato di referendum inutile, personalmente non sono d accordo, essendo convinto che lo strumento referendario sia l espressione più alta della democrazia. Ufficio Stampa Comune di Manziana Il sogno di Carlo: una realtà a Manziana Csl Costellandia Onlus, sostiene il progetto Il sogno di Carlo, l obiettivo è quello di creare un luogo accogliente, capace di ospitare scolaresche di ogni ordine e grado e giovani provenienti da tutta Italia e da tutta Europa, offrendo loro ospitalità, aria pura, bellezze naturali, cibo sano, benessere fisico e anche il supporto psicologico emozionale e motivazionale che permetta loro di esprimersi nel gioco e nell'apprendimento delle arti e dei mestieri di un tempo, valorizzando il patrimonio storico e culturale della nostra terra e dei suoi valori più sani. Tutti La fattoria didattica possono essere coinvolti dal progetto: scolaresche di ogni ordine e grado, giovani e bambini, famiglie, associazioni culturali, gruppi scout, gruppi organizzati, turisti. I fruitori possono scegliere il percorso didattico di interesse, in un ambiente a contatto con la natura ed in clima di cooperazione potranno arricchirsi con le esperienze didattiche, formative, sportive e pedagogiche. In breve le attività proposte sono: - Il museo didattico del Cinema e delle carrozze d epoca - I Laboratori delle arti e dei Mestieri - La fattoria didattica Il sogno di Carlo è un progetto di alto valore sociale, nato per creare un luogo strutturato e pensato per ospitare attività ludico ricreative e formative per bambini e ragazzi diversamente abili. La sua realizzazione è stata possibile grazie alla famiglia Sebastiani che ha messo a disposizione, in comodato d uso gratuito, un terreno di tre ettari. Bruno Bruni Sindaco di Manziana

12 RIVISTA 7BBE.e$S_Layout 1 19/05/15 15:38 Pagina 12 Tarquinia 12 Aperto il Centro Polivalente di Protezione Civile, Vigili del Fuoco e 118 Il Presidente della Regione Lazio Zingaretti, il Sindaco di Tarquinia Mazzola e l Amministratore Unico Arsial Rosati, firmano il Protocollo d Intesa Una giornata importante, perché abbiamo aperto un nuovo capitolo della storia dell ex pomodorificio, che ritorna di nuovo a disposizione della comunità. Lo ha affermato il Sindaco Mauro Mazzola durante la firma del protocollo d intesa tra Comune di Tarquinia e Arsial, per ufficializzare la creazione di un Centro Polivalente di Protezione Civile, Vigili del Fuoco e 118 all interno dei capannoni dell impianto in disuso, di via Vecchia della Stazione. Alla sigla dell accordo hanno assistito, tra gli altri, il Presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti, che ha espresso soddisfazione per il recupero della struttura, l On. Alessandro Mazzoli, l Assessore Regionale all Ambiente Fabio Refrigeri, i Consiglieri Regionali Riccardo Valentini ed Enrico Panunzi, il Direttore dell Agenzia Regionale della Protezione Civile Gennaro Tornatore, il comandante provinciale dei vigili del fuoco Gianfranco Monopoli, i rappresentanti delle forze dell ordine, Protezione Civile e gli amministratori del territorio. Ringrazio il Presidente Zingaretti e l Amministratore Unico di Arsial Antonio Rosati, per aver raggiunto questo primo notevole traguardo, che riconsegna alla città un area finita nel degrado. - ha dichiarato il primo cittadino - E ringrazio i volontari della Protezione Civile per il lavoro di bonifica fatto in questi giorni. Dopo il centro polifunzionale per la sicurezza, all ex pomodorificio andremo a realizzare un sito agroindustriale. Stiamo già lavorando al progetto. L obiettivo è un recupero completo. Predisporremo una variante al piano regolatore generale per un progetto di sviluppo agroindustriale, teso alla valorizzazione delle produzioni agricole del nostro territorio, che coinvolgerà la parte della struttura non utilizzata. Tarquinia a Expo Milano 2015 con Experience Etruria Tarquinia vola a Expo Milano 2015 con Experience Etruria, un progetto di promozione turistica e culturale, che coinvolge tre regioni (Toscana, Lazio e Umbria), nove comuni e una soprintendenza, con un minimo comune denominatore: gli Etruschi. E lo farà seguendo le vie dei diversi ingredienti che nutrivano il corpo e lo spirito degli antichi Etruschi: il vino, il sale, l'olio, il grano, i prodotti dei boschi, l'acqua. «L Expo porterà nel capoluogo lombardo e in Italia milioni di visitatori e sarà così un incredibile vetrina aperta sul mondo. - sottolinea l assessore al turismo Sandro Celli - Se sarà importante essere presenti a Milano, allo stesso Da PAG. 1 Primo Consiglio Provinciale per il Presidente Mazzola «Ringrazio i sindaci, i consiglieri comunali e tutti quelli che mi hanno dato fiducia e consenso incoraggiandomi ad accettare questa vera e propria sfida, per la delicata fase di trasformazione istituzionale che stiamo attraversando. Ringrazio anche quanti hanno creduto in me già in fase di candidatura, con la scelta unanime del Partito Democratico, e quanti hanno sviluppato e sostenuto questo progetto che vuole portare un modo nuovo di amministrare. Da parte mia intendo assicurare la disponibilità a collaborare con le forze politiche, economiche modo sarà importante intercettare almeno una piccola parte del flusso di persone che visiterà la manifestazione. Per realizzarlo, l unico modo era di fare rete con altre realtà territoriali. Ciò si concretizzerà con una pagina web dedicata, un prodotto multimediale video accattivante e d immediata percezione, e un logo che renderà il progetto chiaramente riconoscibile nell ambito della rassegna». Tarquinia sarà inserita ne Le vie del vino e le vie del sale, con un percorso che comprende Cerveteri e Santa Severa, e ne Le vie dell acqua, con un itinerario che comprende Chiusi, Orvieto, Bolsena, Viterbo, Tuscania. «Con Experience Etruria, - conclude l assessore Celli - l obiettivo è di valorizzare al massimo la nostra storia, la nostra cultura e le nostre produzioni di eccellenza, legate all agroalimentare e al territorio». A Experience Etruria hanno aderito i Comuni di Bolsena, Cerveteri, Chiusi, Grosseto, Montalto di Castro, Orvieto, Tuscania, Viterbo e la Soprintendenza Archeologica del Lazio e dell'etruria Meridionale, per la collaborazione scientifica. e sociali del territorio. Il Presidente non può fare tutto da solo, sebbene io abbia le mie idee, le mie opinioni, insomma il mio carattere. Sono una persona che non si nasconde mai, schietta e diretta e affronta con coraggio e determinazione le questioni». Tra le priorità, la stesura del bilancio e dello statuto, la sicurezza stradale e nelle scuole, l occupazione e le deleghe della Provincia. «Sul bilancio è necessario trovare le risorse adeguate a fronte dei consistenti tagli statali per evitare il dissesto e poi tentare di sviluppare nuove opportunità. Va ridotta la spesa, perché, se contenerla è un dovere etico è altresì una necessità fondamentale per la tenuta del bilancio. Lo statuto dovrà essere frutto di condivisione e della più ampia partecipazione della nostra comunità. Per le strade e le scuole occorre ripensare le modalità d intervento sul territorio della provincia, con un programma di azioni mirate a eliminare le criticità. Al riguardo, il confronto con la Regione Lazio sarà continuo. E dalla Regione Lazio mi aspetto sostegno e vicinanza. Sostegno e vicinanza che mi aspetto anche da tutti i Comuni, perché in questo grave momento di difficoltà occorre essere meno egoisti e dare ciascuno il proprio contributo. In altre parole serve una visione d insieme».

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio Croce Rossa Italiana Campagna Soci Ordinari CAMPAGNA SOCI ORDINARI Pagina 1 di 12 SOMMARIO 1. Premessa... 3 2. Quali sono gli obiettivi della Campagna Soci Ordinari... 4 3. Cosa vuol dire essere Soci Ordinari

Dettagli

Un percorso nell affido

Un percorso nell affido Un percorso nell affido Progetto nazionale di promozione dell affidamento familiare Ministero del Lavoro della Salute e delle Politiche Sociali Coordinamento Nazionale Servizi Affido SOMMARIO Il PROGETTO

Dettagli

AS S O C I A Z I O N E EU R O P E A. delle Vie Francigene

AS S O C I A Z I O N E EU R O P E A. delle Vie Francigene AS S O C I A Z I O N E EU R O P E A delle Vie Francigene Pacchetto Soci 2015 1 MOSTRA DA CANTERBURY A ROMA: 1.800 KM ATTRAVERSO L EUROPA La mostra approfondisce, attraverso immagini supportate da testi

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO

SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO Il disegno di legge 1212 Disposizioni sulle Città metropolitane, sulle Province, sulle unioni e fusioni di Comuni approvato dal Senato ha

Dettagli

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche COMUNE di ORISTANO Provincia di Oristano Assessorato ai Servizi Sociali Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche Approvato con Delibera di C.C. n. 38 del 20.05.2014 1 INDICE TITOLO I DISPOSIZIONI

Dettagli

LA NAZIONE LIVORNO mer, 8 apr 2015 ROSIGNANO LE DOMANDE DOVRANNO ESSER PRESENTATE ENTRO IL 14 APRILE Bollette dell'acqua: un contributo dal Comuneper

LA NAZIONE LIVORNO mer, 8 apr 2015 ROSIGNANO LE DOMANDE DOVRANNO ESSER PRESENTATE ENTRO IL 14 APRILE Bollette dell'acqua: un contributo dal Comuneper LA NAZIONE LIVORNO mer, 8 apr 2015 ROSIGNANO LE DOMANDE DOVRANNO ESSER PRESENTATE ENTRO IL 14 APRILE Bollette dell'acqua: un contributo dal Comuneper le famiglie in condizioni economiche precarie ROSIGNANO

Dettagli

COMUNE DI CIVITAVECCHIA Provincia di Roma SERVIZIO LAVORI PUBBLICI

COMUNE DI CIVITAVECCHIA Provincia di Roma SERVIZIO LAVORI PUBBLICI COMUNE DI CIVITAVECCHIA Provincia di Roma SERVIZIO LAVORI PUBBLICI AVVISO PUBBLICO PER L USO TEMPORANEO E SUPERFICIARIO DI UN AREA PUBBLICA SITA NEL PZ9 POLIGONO DEL GENIO Vista: IL DIRIGENTE la presenza

Dettagli

PENSA CHE MENSA SCOLASTICA!

PENSA CHE MENSA SCOLASTICA! PENSA CHE MENSA SCOLASTICA! Buona, pulita e giusta Linee guida per una mensa scolastica di qualità 1 A cura di: Valeria Cometti, Annalisa D Onorio, Livia Ferrara, Paolo Gramigni In collaborazione con:

Dettagli

Centro per l Impiego Carta dei servizi alle Aziende e agli Enti pubblici

Centro per l Impiego Carta dei servizi alle Aziende e agli Enti pubblici Centro per l Impiego Carta dei servizi alle Aziende e agli Enti pubblici SOMMARIO SERVIZI ALLE AZIENDE E AGLI ENTI PUBBLICI - accoglienza; - consulenza relativa alle comunicazioni obbligatorie; - servizio

Dettagli

Per San Lazzaro. Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA. MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente)

Per San Lazzaro. Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA. MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente) TU Per San Lazzaro Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente) Territorio: Urbanistica: Cosa: Agevolazioni per la riqualificazione dell esistente:

Dettagli

PIANO A.S. 2015/2016

PIANO A.S. 2015/2016 Direzione Didattica Statale 1 Circolo De Amicis Acquaviva delle Fonti (BA) BAEE03600L@ISTRUZIONE.IT - BAEE03600L@PEC.ISTRUZIONE.IT www.deamicis.gov.it PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA A.S. 2015/2016 Prendete

Dettagli

PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri

PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri Scuola Primaria 1 Circolo di Cuneo PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri Responsabile del Progetto: Ins. Rosanna BLANDI 2 INDICE PRESENTAZIONE DEL PROGETTO pag. 5 L

Dettagli

ORARI E GIORNI VISITE FISCALI 2014-2015. CAMBIA TUTTO PER I LAVORATORI DIPENDENTI - ECCO COME

ORARI E GIORNI VISITE FISCALI 2014-2015. CAMBIA TUTTO PER I LAVORATORI DIPENDENTI - ECCO COME ORARI E GIORNI VISITE FISCALI 2014-2015. CAMBIA TUTTO PER I LAVORATORI DIPENDENTI - ECCO COME Gli Orari Visite Fiscali 2014 2015 INPS lavoratori assenti per malattia dipendenti pubblici, insegnanti, privati,

Dettagli

COMUNE DI NORMA. Regolamento Comunale per lo svolgimento di manifestazioni temporanee. (approvato con delibera C.C. n 7 DEL 28/02/2007)

COMUNE DI NORMA. Regolamento Comunale per lo svolgimento di manifestazioni temporanee. (approvato con delibera C.C. n 7 DEL 28/02/2007) COMUNE DI NORMA Regolamento Comunale per lo svolgimento di manifestazioni temporanee (approvato con delibera C.C. n 7 DEL 28/02/2007) Articolo 1 SCOPI DEL REGOLAMENTO 1. L Amministrazione Comunale, in

Dettagli

I BORGHI PIU' BELLI D'ITALIA Statuto

I BORGHI PIU' BELLI D'ITALIA Statuto I BORGHI PIU' BELLI D'ITALIA Statuto ARTICOLO 1- COSTITUZIONE E' costituito il Club denominato I Borghi più Belli d'italia ai sensi dello Statuto dell Associazione Nazionale Comuni Italiani, in breve ANCI.

Dettagli

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE?

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? Storia narrata da Teresa Carbé Da oltre 10 anni, con mio marito e i miei figli, abbiamo deciso di aprirci all affidamento familiare, e ciò ci ha permesso di

Dettagli

Destinazione: IRLANDA. art. 1 SOGGETTO PROPONENTE E OGGETTO. indice una selezione

Destinazione: IRLANDA. art. 1 SOGGETTO PROPONENTE E OGGETTO. indice una selezione AVVISO DI SELEZIONE PER L ATTUAZIONE DEL PROGRAMMA LEONARDO DA VINCI Progetto M.E.D. Progetto nr. LLP-LdV-PLM-11-IT-254 Titolo M.E.D. (N. LLPLink 2011-1-IT1-LEO02-01757) Destinazione: IRLANDA art. 1 SOGGETTO

Dettagli

STATUTO. Art. 1. Art. 2

STATUTO. Art. 1. Art. 2 STATUTO Art. 1 E costituita tra l Università Politecnica delle Marche e l Università degli Studi di Urbino Carlo Bo un associazione denominata UNIADRION. Art. 2 L associazione ha sede in Ancona, presso

Dettagli

Tali premesse costituiscono parte integrante delle presenti condizioni generali di contratto

Tali premesse costituiscono parte integrante delle presenti condizioni generali di contratto CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO RELATIVE ALL ACQUISTO DI DIRITTI DI UTILIZZAZIONE DELLE IMMAGINI DELL ARCHIVIO FOTOGRAFICO ON-LINE DEL SISTEMA MUSEI CIVICI DI ROMA CAPITALE Premesso che La Sovrintendenza

Dettagli

La Carta di Montecatini

La Carta di Montecatini La Carta di Montecatini Le origini e le ragioni della Carta di Montecatini La Carta di Montecatini è il frutto del lavoro del secondo Campus che si è svolto nella città termale dal 27 al 29 ottobre 2005.

Dettagli

PROTOCOLLO DI INTESA TRA

PROTOCOLLO DI INTESA TRA PROTOCOLLO DI INTESA TRA L Associazione Fare Ambiente, Movimento Ecologista Europeo, già riconosciuta con Decreto del Ministro dell Ambiente, della Tutela del Territorio e del Mare del 27 febbraio 2009,

Dettagli

AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA

AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA Viabilità Via Frà Guittone, 10 52100 Arezzo Telefono +39 0575 3354272 Fax +39 0575 3354289 E-Mail rbuffoni@provincia.arezzo.it Sito web www.provincia.arezzo.it C.F. 80000610511 P.IVA 00850580515 AVVISO

Dettagli

REGOLAMENTO. Articolo 1 Natura e Sede 3. Articolo 2 Durata. 3. Articolo 3 - Contrassegno 3. Articolo 4 Oggetto e finalità 3

REGOLAMENTO. Articolo 1 Natura e Sede 3. Articolo 2 Durata. 3. Articolo 3 - Contrassegno 3. Articolo 4 Oggetto e finalità 3 non statuto REGOLAMENTO pagina 2 di 5 Articolo 1 Natura e Sede 3 Articolo 2 Durata. 3 Articolo 3 - Contrassegno 3 Articolo 4 Oggetto e finalità 3 Articolo 5 Adesione al MoVimento 4 Articolo 6 Finanziamento

Dettagli

REGOLAMENTO. Articolo 1

REGOLAMENTO. Articolo 1 REGOLAMENTO Il presente Regolamento disciplina, a norma di quanto disposto dallo Statuto, le norme applicative per l organizzazione ed il funzionamento del CRAL e dei suoi organismi, e stabilisce, in prima

Dettagli

VISITE GUIDATE AGLI SCAVI di OSTIA ANTICA

VISITE GUIDATE AGLI SCAVI di OSTIA ANTICA VISITE GUIDATE AGLI SCAVI di OSTIA ANTICA MODULO PER I GRUPPI Nel presente modulo sono indicati i possibili percorsi per la Visita Guidata agli Scavi di Ostia Antica e la relativa Scheda di Prenotazione

Dettagli

Il Magistrato alle Acque di Venezia per la riqualificazione dell Arsenale

Il Magistrato alle Acque di Venezia per la riqualificazione dell Arsenale 1 Maria Giovanna Piva * * Presidente del Magistrato alle Acque di Venezia Il Magistrato alle Acque di Venezia per la riqualificazione dell Arsenale Da moltissimi anni il Magistrato alle Acque opera per

Dettagli

GUIDE Il lavoro part time

GUIDE Il lavoro part time Collana Le Guide Direttore: Raffaello Marchi Coordinatore: Annalisa Guidotti Testi: Iride Di Palma, Adolfo De Maltia Reporting: Gianni Boccia Progetto grafico: Peliti Associati Illustrazioni: Paolo Cardoni

Dettagli

REGOLAMENTO IMPRESA IN AZIONE

REGOLAMENTO IMPRESA IN AZIONE REGOLAMENTO IMPRESA IN AZIONE Premessa Impresa in azione è il programma didattico dedicato agli studenti degli ultimi anni della Scuola Superiore e pensato per valorizzare la creatività e lo spirito imprenditoriale

Dettagli

Una città per giocare: linee guida per il convegno internazionale.

Una città per giocare: linee guida per il convegno internazionale. Istituto di Scienze e Tecnologie della Cognizione - CNR progetto internazionale "La città dei bambini" Una città per giocare: linee guida per il convegno internazionale. Non mi mancava la memoria o l intelligenza,

Dettagli

Valutazione Crediti e proposte Progetti. Area Turismo

Valutazione Crediti e proposte Progetti. Area Turismo Valutazione Crediti e proposte Progetti Area Turismo a cura di Bruno Turra Questo documento intende affrontare l analisi delle priorità di valutazione nell area turismo individuandone le principali componenti

Dettagli

all'italia serve una buona scuola,

all'italia serve una buona scuola, all'italia serve una buona scuola, che sviluppi nei ragazzi la curiosità per il mondo e il pensiero critico. Che stimoli la loro creatività e li incoraggi a fare cose con le proprie mani nell era digitale.

Dettagli

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione.

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. MICHELE EMILIANO Sindaco del Comune di Bari 12 maggio 2006 Innanzitutto benvenuti a tutti i nostri

Dettagli

Gli altri Saloni. 9 / 30 settembre 2012

Gli altri Saloni. 9 / 30 settembre 2012 9 / 30 settembre 2012 Il progetto 2012 Il progetto 2012 di DimoreDesign, sulla scia del successo dell edizione 2011, ne riprende e amplia l obiettivo fondamentale di rendere fruibile il patrimonio artistico,

Dettagli

A chi mi rivolgo? Cos è il diritto di accesso? Qual è la normativa di riferimento?

A chi mi rivolgo? Cos è il diritto di accesso? Qual è la normativa di riferimento? IL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI A chi mi rivolgo? L' dell garantisce a tutti i soggetti interessati l'esercizio dei diritti d informazione e di accesso ai documenti amministrativi, e favorisce la conoscenza

Dettagli

Dichiarazione Popolazione e cultura

Dichiarazione Popolazione e cultura IX/11/1 Dichiarazione Popolazione e cultura I Ministri delle Parti contraenti della Convenzione delle Alpi attribuiscono agli aspetti socio economici e socio culturali indicati all art 2, comma 2, lettera

Dettagli

RESPONS.In.City - Methodology

RESPONS.In.City - Methodology RESPONS.In.City - Methodology THE METHODOLOGY OF A RESPONSIBLE CITIZENSHIP PROMOTION Metodologia di Promozione della Cittadinanza come Responsabilità Condivisa 1 Premessa La possibilità di partecipare

Dettagli

AVVISO SELEZIONE PUBBLICA PER L ASSEGNAZIONE DELL INCARICO DI CONSULENTE ARTISTICO

AVVISO SELEZIONE PUBBLICA PER L ASSEGNAZIONE DELL INCARICO DI CONSULENTE ARTISTICO AVVISO SELEZIONE PUBBLICA PER L ASSEGNAZIONE DELL INCARICO DI CONSULENTE ARTISTICO Premessa Il Centro Servizi Culturali Santa Chiara propone annualmente una Stagione di Teatro che si compone di differenti

Dettagli

RFI:Informativa e invio documentazione. Verbale di accordo e comunicato unitario. Convocazione comitato di settore

RFI:Informativa e invio documentazione. Verbale di accordo e comunicato unitario. Convocazione comitato di settore ATTIVITA FERROVIARIE RFI:Informativa e invio documentazione ACI GLOBALE Verbale di accordo e comunicato unitario AUTONOLEGGIO Comunicato unitario di proclamazione sciopero TRASPORTO MERCI LOGISTICA AUTOSTRADE

Dettagli

Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale

Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale Referenti: Coordinatore Scuole dott. Romano Santoro Coordinatrice progetto dott.ssa Cecilia Stajano c.stajano@gioventudigitale.net Via Umbria

Dettagli

DOP&IGP_Guida. Il documento informativo necessario per conoscere e proteggere la qualità dei prodotti a livello comunitario INDICE INTERATTIVO

DOP&IGP_Guida. Il documento informativo necessario per conoscere e proteggere la qualità dei prodotti a livello comunitario INDICE INTERATTIVO +39.06.97602592 DOP&IGP_Guida Il documento informativo necessario per conoscere e proteggere la qualità dei prodotti a livello comunitario INDICE INTERATTIVO Pag. 2 Intro e Fonti Pag. 3 DOP o IGP? Differenze

Dettagli

Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it

Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it Anno Scolastico 2010-2011 Email: icsauro@yahoo.it Fratelli Grimm La Scuola

Dettagli

IL FESTIVAL. Il Tuscia In Jazz, ormai giunto al suo tredicesimo anno, è un festival saldamente radicato nel territorio

IL FESTIVAL. Il Tuscia In Jazz, ormai giunto al suo tredicesimo anno, è un festival saldamente radicato nel territorio IL FESTIVAL Il Tuscia In Jazz, ormai giunto al suo tredicesimo anno, è un festival saldamente radicato nel territorio della Tuscia ma con una forte vocazione internazionale, premiato al Jazzit Awards come

Dettagli

ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA CAPITOLINA (SEDUTA DEL 30 DICEMBRE 2014)

ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA CAPITOLINA (SEDUTA DEL 30 DICEMBRE 2014) Protocollo RC n. 28105/14 ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA CAPITOLINA (SEDUTA DEL 30 DICEMBRE 2014) L anno duemilaquattordici, il giorno di martedì trenta del mese di dicembre, alle

Dettagli

Le novità per gli appalti pubblici

Le novità per gli appalti pubblici Le novità per gli appalti pubblici La legge 98/2013 contiene disposizioni urgenti per il rilancio dell economia del Paese e, fra queste, assumono particolare rilievo quelle in materia di appalti pubblici.

Dettagli

STATUTO DELL'ASSOCIAZIONE Amici della Pedagogia Waldorf Emil Molt. Art. 1 (Costituzione, denominazione e sede)

STATUTO DELL'ASSOCIAZIONE Amici della Pedagogia Waldorf Emil Molt. Art. 1 (Costituzione, denominazione e sede) STATUTO DELL'ASSOCIAZIONE Amici della Pedagogia Waldorf Emil Molt Art. 1 (Costituzione, denominazione e sede) 1) E costituita, nel rispetto del Codice Civile, della Legge 383/2000 e della normativa in

Dettagli

Dov eri e cosa facevi?

Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Produzione libera 15 marzo 2012 Livello B1 Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Descrivere, attraverso l uso dell imperfetto, azioni passate in corso di svolgimento. Materiale

Dettagli

ART. 19 Costituzione delle rappresentanze sindacali aziendali

ART. 19 Costituzione delle rappresentanze sindacali aziendali 121 TITOLO III - DELL ATTIVITÀ SINDACALE ART. Costituzione delle rappresentanze sindacali aziendali Rappresentanze sindacali aziendali possono essere costituite ad iniziativa dei lavoratori in ogni unità

Dettagli

C O M U N E DI O P E R A

C O M U N E DI O P E R A copia Codice Ente 11047 OGGETTO: APPROVAZIONE ALIQUOTE IMU ANNO 2014 VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE Adunanza Ordinaria di Prima convocazione - seduta Pubblica. L'anno duemilaquattordici

Dettagli

Regolamento di Accesso agli atti amministrativi

Regolamento di Accesso agli atti amministrativi ISTITUTO COMPRENSIVO DANTE ALIGHIERI 20027 RESCALDINA (Milano) Via Matteotti, 2 - (0331) 57.61.34 - Fax (0331) 57.91.63 - E-MAIL ic.alighieri@libero.it - Sito Web : www.alighierirescaldina.it Regolamento

Dettagli

Amare e far AMARE GESÙ. Borrelli. Truffelli. Approfondimento su Incontriamo Gesù. Orientamenti per l annuncio e la catechesi in Italia ANNA TERESA

Amare e far AMARE GESÙ. Borrelli. Truffelli. Approfondimento su Incontriamo Gesù. Orientamenti per l annuncio e la catechesi in Italia ANNA TERESA EDUCARE OGGI/9 A CURA DI ANNA TERESA Borrelli PREFAZIONE DI MATTEO Truffelli Amare e far AMARE GESÙ CONTRIBUTI DI: Marco Ghiazza Luca Marcelli Paolo e Rita Seghedoni Marcello Semeraro Lucio Soravito De

Dettagli

LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE

LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE Volume VIII manuali campi volontariato Il fare e il dire di Legambiente nei campi Dal 1991 ad oggi sono stati oltre 3.000 i campi di volontariato che Legambiente

Dettagli

STATUTO del CNCP. Associazione CNCP: Coordinamento Nazionale Counsellor Professionisti

STATUTO del CNCP. Associazione CNCP: Coordinamento Nazionale Counsellor Professionisti STATUTO del CNCP Associazione CNCP: Coordinamento Nazionale Counsellor Professionisti ARTICOLO 1 DENOMINAZIONE E costituita ai sensi degli articoli 36 e seguenti del codice civile un Associazione di rappresentanza,

Dettagli

NOVITÀ ASSOLUTA NEL PANORAMA DEL TURISMO SCOLASTICO SICILIANO, IN COLLABORAZIONE CON LA SCUOLA DELLA GIOIA- FAVOLANDIA

NOVITÀ ASSOLUTA NEL PANORAMA DEL TURISMO SCOLASTICO SICILIANO, IN COLLABORAZIONE CON LA SCUOLA DELLA GIOIA- FAVOLANDIA Il Museo Diocesano di Catania desidera, anche quest anno, proseguire con le scuole l impegno e la ricerca educativa con particolare attenzione ai Beni Culturali, Artistici e Ambientali. L alleanza fra

Dettagli

RICHIESTA RILASCIO LICENZA PER MANIFESTAZIONI TEMPORANEE DI PUBBLICO SPETTACOLO

RICHIESTA RILASCIO LICENZA PER MANIFESTAZIONI TEMPORANEE DI PUBBLICO SPETTACOLO C O M U N E D I R O V E R B E L L A Via Solferino e San Martino, 1 46048 Roverbella Tel. 0376/6918220 Fax 0376/694515 PEC PROTOCOLLO : roverbella.mn@legalmail.it RICHIESTA RILASCIO LICENZA PER MANIFESTAZIONI

Dettagli

ESTRATTO DAL VERBALE DELLA SEDUTA DEL 02-04-2001 (punto N. 35. ) Delibera N.349 del 02-04-2001

ESTRATTO DAL VERBALE DELLA SEDUTA DEL 02-04-2001 (punto N. 35. ) Delibera N.349 del 02-04-2001 REGIONE TOSCANA GIUNTA REGIONALE ESTRATTO DAL VERBALE DELLA SEDUTA DEL 02-04-2001 (punto N. 35. ) Delibera N.349 del 02-04-2001 Proponente SUSANNA CENNI DIPARTIMENTO DELLO SVILUPPO ECONOMICO Pubblicita

Dettagli

Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11

Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11 Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11 Per la quarta annualità ho ricoperto il ruolo di Responsabile del Piano dell'offerta Formativa e dell Autovalutazione di

Dettagli

Codice di Comportamento Genesi Uno. Linee Guida e Normative di Integrità e Trasparenza

Codice di Comportamento Genesi Uno. Linee Guida e Normative di Integrità e Trasparenza Codice di Comportamento Genesi Uno Linee Guida e Normative di Integrità e Trasparenza Caro Collaboratore, vorrei sollecitare la tua attenzione sulle linee guida ed i valori di integrità e trasparenza che

Dettagli

Regolamento per gli interventi e servizi sociali del Comune di Milano

Regolamento per gli interventi e servizi sociali del Comune di Milano Regolamento per gli interventi e servizi sociali del Comune di Milano approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 19 del 6 febbraio 2006 e rettificato con deliberazione del Consiglio Comunale

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE DEL PART-TIME

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE DEL PART-TIME REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE DEL PART-TIME ART. 1 Oggetto Il presente regolamento disciplina le procedure per la trasformazione dei rapporti di lavoro da tempo pieno a tempo parziale dei dipendenti

Dettagli

VERBALE DELLE OPERAZIONI

VERBALE DELLE OPERAZIONI MODELLO N. 15 (PARL. EUR.) Verbale delle operazioni dell ufficio elettorale di sezione per l elezione dei membri del Parlamento europeo spettanti all Italia ELEZIONE DEI MEMBRI DEL PARLAMENTO EUROPEO SPETTANTI

Dettagli

Dimore di La o. Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore. Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore

Dimore di La o. Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore. Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore g Dimore di La o Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore Dimore di Lago Dimore di Lago, terzo volume storico della Collana

Dettagli

Carta Italiana dei Criteri del Commercio Equo e Solidale

Carta Italiana dei Criteri del Commercio Equo e Solidale Carta Italiana dei Criteri del Commercio Equo e Solidale Preambolo La Carta Italiana dei Criteri del Commercio Equo e Solidale è il documento che definisce i valori e i princìpi condivisi da tutte le organizzazioni

Dettagli

Meno carte più sicurezza. Procedure semplificate per la prevenzione incendi C O R P O N A Z I O N A L E

Meno carte più sicurezza. Procedure semplificate per la prevenzione incendi C O R P O N A Z I O N A L E FUOCO DEL VIGILI Meno carte più sicurezza Procedure semplificate per la prevenzione incendi C O R P O N A Z I O N A L E Premessa La semplificazione per le procedure di prevenzione incendi entra in vigore

Dettagli

PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1

PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1 ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1 TITOLO DEL PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1 Settore e Area di Intervento: Settore: ASSISTENZA

Dettagli

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014 DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014 SETTORE SEGRETARIO GENERALE SERVIZIO ELABORAZIONE DATI OGGETTO: 97.404,80 I.C. SERVIZIO DI ASSISTENZA TECNICA INTEGRALE E FORNITURA DI MATERIALE CONSUMABILE

Dettagli

L ATTUAZIONE DELLA LEGGE 56/14: IL RIORDINO DELLE FUNZIONI DELLE PROVINCE E DELLE CITTA METROPOLITANE L ACCORDO IN CONFERENZA UNIFICATA

L ATTUAZIONE DELLA LEGGE 56/14: IL RIORDINO DELLE FUNZIONI DELLE PROVINCE E DELLE CITTA METROPOLITANE L ACCORDO IN CONFERENZA UNIFICATA L ATTUAZIONE DELLA LEGGE 56/14: IL RIORDINO DELLE FUNZIONI DELLE PROVINCE E DELLE CITTA METROPOLITANE E L ACCORDO IN CONFERENZA UNIFICATA Roma 3 luglio 2014 PREMESSA La legge 7 aprile 2014, n. 56, Disposizioni

Dettagli

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno Indice 01. 02. 03. I tipi di house organ Dall idea al progetto I contenuti A

Dettagli

Rapporto dai Questionari Studenti Insegnanti - Genitori. per la Primaria ISTITUTO COMPRENSIVO IST.COMPR. BATTIPAGLIA "GATTO" SAIC83800T

Rapporto dai Questionari Studenti Insegnanti - Genitori. per la Primaria ISTITUTO COMPRENSIVO IST.COMPR. BATTIPAGLIA GATTO SAIC83800T Rapporto dai Questionari Studenti Insegnanti - Genitori per la ISTITUTO COMPRENSIVO IST.COMPR. BATTIPAGLIA "GATTO" SAIC83800T Progetto VALES a.s. 2012/13 Rapporto Questionari Studenti Insegnanti Genitori

Dettagli

COMUNE DI GOLFO ARANCI Provincia Di Olbia-Tempio REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DEL CENTRO DI AGGREGAZIONE SOCIALE

COMUNE DI GOLFO ARANCI Provincia Di Olbia-Tempio REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DEL CENTRO DI AGGREGAZIONE SOCIALE COMUNE DI GOLFO ARANCI Provincia Di Olbia-Tempio REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DEL CENTRO DI AGGREGAZIONE SOCIALE Art. 1 - ISTITUZIONE E istituito presso il Comune di Golfo Aranci, un Centro di Aggregazione

Dettagli

L.R. 12/2006, art. 6, commi da 82 a 89 B.U.R. 3/1/2007, n. 1. DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 12 dicembre 2006, n. 0381/Pres.

L.R. 12/2006, art. 6, commi da 82 a 89 B.U.R. 3/1/2007, n. 1. DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 12 dicembre 2006, n. 0381/Pres. L.R. 12/2006, art. 6, commi da 82 a 89 B.U.R. 3/1/2007, n. 1 DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 12 dicembre 2006, n. 0381/Pres. LR 12/2006, articolo 6, commi da 82 a 89. Regolamento concernente i criteri

Dettagli

MODELLO DI PAGAMENTO: TASSE, IMPOSTE, SANZIONI E ALTRE ENTRATE

MODELLO DI PAGAMENTO: TASSE, IMPOSTE, SANZIONI E ALTRE ENTRATE TASSE IMPOSTE SANZIONI COG DENOMINAZIONE O RAGIONE SOCIALE COG DENOMINAZIONE O RAGIONE SOCIALE (DA COMPILARE A CURA DEL CONCESSIONARIO DELLA BANCA O DELLE POSTE) FIRMA Autorizzo addebito sul conto corrente

Dettagli

LA SALUTE VIEN MANGIANDO

LA SALUTE VIEN MANGIANDO Comune di Trino Assessorato Istruzione e Cultura Settore Extrascolastico-Culturale Istituto Comprensivo di Trino Scuola dell Infanzia e Scuola Primaria Asl 21 di Casale Dipartimento di Prevenzione Servizio

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI DELL ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI

REGOLAMENTO PER IL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI DELL ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI REGOLAMENTO PER IL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI DELL ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI TRENTO (Approvato con delibera del Consiglio in data 12 gennaio

Dettagli

Articolo 55 D.Lgs. 18 agosto 2000, n. 267 Elettorato passivo

Articolo 55 D.Lgs. 18 agosto 2000, n. 267 Elettorato passivo ALL. 1) Articolo 55 D.Lgs. 18 agosto 2000, n. 267 Elettorato passivo 1. Sono eleggibili a sindaco, presidente della provincia, consigliere comunale, provinciale e circoscrizionale gli elettori di un qualsiasi

Dettagli

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico SASHA La nostra storia é molto molto recente ed é stata fin da subito un piccolo "miracolo" perche' quando abbiamo contattato l' Associazione nel mese di Novembre ci é stato detto che ormai era troppo

Dettagli

Protocollo Adotta una Scuola per l EXPO 2015 VADEMECUM

Protocollo Adotta una Scuola per l EXPO 2015 VADEMECUM Protocollo Adotta una Scuola per l EXPO 2015 VADEMECUM INDICE Premessa Adotta una Scuola per l EXPO 2015: obiettivi Tipologie di scuole La procedura di selezione delle scuole Le modalità per adottare la

Dettagli

Convenzione tra. Federazione Italiana Nuoto F.I.N. e Centro Nazionale Sportivo FIAMMA C.N.S.FIAMMA

Convenzione tra. Federazione Italiana Nuoto F.I.N. e Centro Nazionale Sportivo FIAMMA C.N.S.FIAMMA Convenzione tra Federazione Italiana Nuoto F.I.N. e Centro Nazionale Sportivo FIAMMA C.N.S.FIAMMA Convenzione F.I.N. C.N.S. FIAMMA La Federazione Italiana Nuoto (F.I.N.), con sede legale in Roma, rappresentata

Dettagli

PROGETTO AMBRA-GARANZIA GIOVANI-BENEVENTO

PROGETTO AMBRA-GARANZIA GIOVANI-BENEVENTO PROGETTO AMBRA-GARANZIA GIOVANI-BENEVENTO Settore di intervento: Assistenza agli anziani Sede di attuazione del Benevento 1- VIA DEI LONGOBARDI 9 progetto: Numero di volontari richiesti: 4 Attività di

Dettagli

STIME VALUTAZIONI TENDENZE DEL MERCATO DEL LAVORO DI MILANO - economia territoriale in pillole-

STIME VALUTAZIONI TENDENZE DEL MERCATO DEL LAVORO DI MILANO - economia territoriale in pillole- STIME VALUTAZIONI TENDENZE DEL MERCATO DEL LAVORO DI MILANO - economia territoriale in pillole- A cura del dipartimento mercato del lavoro Formazione Ricerca della Camera del Lavoro Metropolitana di Milano

Dettagli

PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1

PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 TITOLO DEL PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 Settore e Area di Intervento: SETTORE: ASSISTENZA AREA: ESCLUSIONE GIOVANILE OBIETTIVI DEL

Dettagli

I D.S.A.: FISIOLOGIA E CASISTICA Rimedi procedimento giurisdizionale risultati ottenibili * Premessa: Le figure di rilievo nella SCUOLA

I D.S.A.: FISIOLOGIA E CASISTICA Rimedi procedimento giurisdizionale risultati ottenibili * Premessa: Le figure di rilievo nella SCUOLA Bologna, 24 febbraio 2014 I D.S.A.: FISIOLOGIA E CASISTICA Rimedi procedimento giurisdizionale risultati ottenibili * Premessa: Le figure di rilievo nella SCUOLA Il P.O.F. La DIAGNOSI Il PDP Il GIUDIZIO

Dettagli

CONVENZIONE TRA LA SANTA SEDE E IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA IN MATERIA FISCALE

CONVENZIONE TRA LA SANTA SEDE E IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA IN MATERIA FISCALE CONVENZIONE TRA LA SANTA SEDE E IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA IN MATERIA FISCALE La Santa Sede ed il Governo della Repubblica Italiana, qui di seguito denominati anche Parti contraenti; tenuto conto

Dettagli

Protocollo di intesa con l Ass. Città del Bio nell ambito della Convenzione delle Alpi. Tra

Protocollo di intesa con l Ass. Città del Bio nell ambito della Convenzione delle Alpi. Tra Protocollo di intesa con l Ass. Città del Bio nell ambito della Convenzione delle Alpi Tra Il Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, con sede in Via Cristoforo Colombo, 44, 00187

Dettagli

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO ALLEGATO 6 TITOLO DEL PROGETTO: ANNO RICCO MI CI FICCO SETTORE e Area di Intervento: Settore A: Assistenza Aree: A02 Minori voce 5 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO OBIETTIVI DEL PROGETTO OBIETTIVI GENERALI

Dettagli

Consorzio Stradale Lido dei Pini Lupetta Il Consiglio di Amministrazione

Consorzio Stradale Lido dei Pini Lupetta Il Consiglio di Amministrazione Consorzio Stradale Lido dei Pini Lupetta Il Consiglio di Amministrazione REGOLAMENTO DI GESTIONE DEL SITO WEB Art. 1 (Finalità) Il Sito Web del Consorzio è concepito e utilizzato quale strumento istituzionale

Dettagli

La definizione L approccio

La definizione L approccio I BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI (BES) La definizione Con la sigla BES si fa riferimento ai Bisogni Educativi Speciali portati da tutti quegli alunni che presentano difficoltà richiedenti interventi individualizzati

Dettagli

IC n 5 L.Coletti. Progetto GREEN SCHOOL. Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola

IC n 5 L.Coletti. Progetto GREEN SCHOOL. Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola IC n 5 L.Coletti Progetto GREEN SCHOOL Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola GREEN SCHOOL Principio fondante del Progetto GREEN SCHOOL..Coniugare conoscenza, ambiente, comportamenti nell

Dettagli

Scuola dell Infanzia Progettazione a.s. 2014/15

Scuola dell Infanzia Progettazione a.s. 2014/15 Istituto «San Giuseppe» Scuole Primaria e dell Infanzia Paritarie 71121 Foggia, via C. Marchesi, 48-tel. 0881/743467 fax 744842 pec: istitutosangiuseppefg@pec.it e-mail:g.vignozzi@virgilio.it sito web:

Dettagli

LEGGI - REGOLAMENTI - DECRETI - ATTI DELLA REGIONE

LEGGI - REGOLAMENTI - DECRETI - ATTI DELLA REGIONE 6 PARTE PRIMA LEGGI - REGOLAMENTI - DECRETI - ATTI DELLA REGIONE Sezione I LEGGI REGIONALI LEGGE REGIONALE 17 settembre 2013, n. 16. Norme in materia di prevenzione delle cadute dall alto. Il Consiglio

Dettagli

Modena, 10 Febbraio 2015. quale meccanica per nutrire il pianeta_ concept_imprese_studenti_2015 02 10 rev.doc 1

Modena, 10 Febbraio 2015. quale meccanica per nutrire il pianeta_ concept_imprese_studenti_2015 02 10 rev.doc 1 Nutrire il pianeta: qual è il contributo delle tecnologie, e in particolare di quelle meccaniche, elettroniche, digitali realizzate in Emilia-Romagna? Idee per un progetto di ricerca economica sui sistemi

Dettagli

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Informazioni e consigli per chi vive accanto ad una persona con problemi di alcol L alcolismo è una malattia che colpisce anche il contesto famigliare

Dettagli

I regimi di qualità riconosciuti a livello comunitario: D.O.P., I.G.P., S.T.G. e indicazioni facoltative di qualità TITOLO RELAZIONE

I regimi di qualità riconosciuti a livello comunitario: D.O.P., I.G.P., S.T.G. e indicazioni facoltative di qualità TITOLO RELAZIONE TITOLO RELAZIONE I regimi di qualità riconosciuti a livello comunitario: D.O.P., I.G.P., S.T.G. e indicazioni facoltative di qualità A partire dal 3 gennaio 2013 è entrato in vigore il regolamento (UE)

Dettagli

Istituzione della figura di Agente Ambientale.

Istituzione della figura di Agente Ambientale. Estratto del verbale della seduta della Giunta Comunale NUMERO DI REGISTRO SEDUTA DEL 7 21 gennaio 2015 Oggetto : Istituzione della figura di Agente Ambientale. Il giorno 21 gennaio 2015 in Cremona, con

Dettagli

CODICE DI COMPORTAMENTO INTEGRATIVO ARTICOLO 1 OGGETTO

CODICE DI COMPORTAMENTO INTEGRATIVO ARTICOLO 1 OGGETTO CODICE DI COMPORTAMENTO INTEGRATIVO ARTICOLO 1 OGGETTO 1. Il presente Codice di Comportamento integrativo definisce, in applicazione dell'art. 54 del DLgs. n. 165/2001 come riformulato dall'art.1, comma

Dettagli

COMUNICAZIONE DI APERTURA FILIALI, SUCCURSALI E ALTRI PUNTI VENDITA DI AGENZIE DI VIAGGIO E TURISMO (Ai sensi della L.R. 30/03/1988 n. 15 e s.m.i.

COMUNICAZIONE DI APERTURA FILIALI, SUCCURSALI E ALTRI PUNTI VENDITA DI AGENZIE DI VIAGGIO E TURISMO (Ai sensi della L.R. 30/03/1988 n. 15 e s.m.i. CODICE PRATICA *CODICE FISCALE* GGMMAAAA HH:MM Mod. Comunale (Modello 1088 Versione 001 2015) Allo Sportello Unico delle Attività Produttive Comune / Comunità / Unione Identificativo SUAP: COMUNICAZIONE

Dettagli

TBLUE SAUNA MILANO ASSOCIAZIONE RICREATIVA CULTURALE

TBLUE SAUNA MILANO ASSOCIAZIONE RICREATIVA CULTURALE STATUTO CIRCOLO TBLUE Art. 1 COSTITUZIONE - SEDE E costituito, come associazione culturale ricreativa non riconosciuta ai sensi dell art 36 e ss. Codice Civile ed art. 148 comma 3 D.P.R. 917/1986 (T.U.I.R.),

Dettagli

Comune di Carpineto Romano PROVINCIA DI ROMA

Comune di Carpineto Romano PROVINCIA DI ROMA Comune di Carpineto Romano PROVINCIA DI ROMA N. 37 del 16.12.2013 OGGETTO: Legge Regionale N. 1 Del 03/01/1986, Art. 8. Alienazione di terreni di proprietà collettiva di uso civico edificati o edificabili.

Dettagli

La privacy a scuola DAI TABLET ALLA PAGELLA ELETTRONICA. LE REGOLE DA RICORDARE

La privacy a scuola DAI TABLET ALLA PAGELLA ELETTRONICA. LE REGOLE DA RICORDARE La privacy DAI TABLET ALLA PAGELLA ELETTRONICA. LE REGOLE DA RICORDARE Temi in classe Non lede la privacy l insegnante che assegna ai propri alunni lo svolgimento di temi in classe riguardanti il loro

Dettagli