ANNO N 228 e 1.00* IL GIORNALE DEL MATTINO DOMENICA 19 AGOSTO S. GIOVANNI EUDES

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "ANNO 134 - N 228 e 1.00* IL GIORNALE DEL MATTINO DOMENICA 19 AGOSTO 2012 - S. GIOVANNI EUDES"

Transcript

1 -MSGR - 14 PESARO /08/12-N: INTERNET: Sped. Abb. Post. legge 662/96 art. 2/19 Roma PESARO *e 1.00 Lazio, Abruzzo e Umbria. e 1.20 Resto d'italia salvo promozioni e tandem. 7 Prezzi promozionali: nella provincia di Macerata q 0,70. Nelle restanti province delle Marche q 0,50. 7 Tandem con altri quotidiani (non acquistabili separatamente): nelle province di Brindisi, Lecce e Taranto Il Messaggero + Quotidiano q 1,00, la domenica con Tutto Mercato q 1,20. In Umbria e Abruzzo Il Messaggero + Corriere dello Sport-Stadio q 1,00 Nel Molise: Il Messaggero + Il Quotidiano del Molise q 1,00. Nelle province di Reggio Calabria, Catanzaro, Crotone e Vibo Valenzia Il Messaggero + La Gazzetta del Sud q 1,00 ANNO N 228 e 1.00* IL GIORNALE DEL MATTINO DOMENICA 19 AGOSTO S. GIOVANNI EUDES Il nodo Mediterraneo RIVOLTE ARABE E NOSTRE AMNESIE di ROMANO PRODI ON il fiato sospeso in Cattesa della conclusione delle tragiche vicende siriane, ci siamo troppo distratti nei confronti delle recenti evoluzioni dei tre Paesi mediterranei che, durante lo scorso anno, hanno affrontato una lunga e difficile rivoluzione. Eppure Egitto, Libia e Tunisia hannoun peso enormenon solo per gli equilibri politici di un area a noi così vicina, ma anche per i nostri diretti interessi. Cominciamo dall Egitto. Due mesi fa la giunta militare aveva annullato i risultatidelle elezioni a essa sfavorevoli ma poi, in un imprevisto rovesciamento dei rapporti di forza, il presidente Mohamed Morsi, leader dei fratelli mussulmani, ha destituito l onnipotente ministro della difesa, con una mossa che sembra avere definito per sempre i rapporti di forza tra l esercito e la nuova presidenza. Morsi si presenta ora come il leader incontrastato di tutto il Paese: ha scelto personalmente i nuovi vertici militari e ne ha di conseguenza ridimensionatoilpotere, conuna decisione che cambia radicalmente gli equilibri politici ed economici dell Egitto. Il nuovo presidente non si è tuttavia limitato a confrontarsi con i militari ma ha colpito, con una durezza forse ancora maggiore rispettoa quella usata da Mubarak, gli estremisti islamici, a cominciare dai salafiti, che pure avevano riportato un indiscusso successo nelle precedenti elezioni. Le truppe egiziane sono intervenute nel Sinai contro gli estremisti con un dispiegamento di forze senza precedenti e hanno messo fuori uso una rilevante parte dei tunnel che collegano Gaza con il territorio egiziano. È difficile pensare che tutto questo sia avvenuto senza un esplicita autorizzazione da parte degli Stati Uniti, tenuto conto del fatto che la vitadelpaesedipendesempre di più dall aiuto americano. CONTINUA A PAG. 16 NeicontidiAteneunaltrobucoditremiliardi.InItaliaboomdeitassisuimutui Euro,nuovorischioGrecia Juncker: l uscita dalla moneta unica è tecnicamente possibile De Rossi è incedibile il futuro non si vende di ENRICO VANZINA UNICA dichiarazione chiara l ha fatta Franco L Baldini (il quale tanto chiaro da un po di tempo non lo è, pare un guru) dicendo in maniera inequivocabile: «La Roma è libera di fare ciò che vuole e qualunque azione verrà fatta, sarà una scelta pensata e voluta». In parole povere significa: se vendiamo Daniele De Rossi vuol dire che riteniamo giusto venderlo. Tutto lecito, tutto politicamente corretto, una società deve guardare al bilancio con estrema attenzione e cogliere le migliori occasioni offerte dal mercato. Ripeto, tutto lecito. Continua a pag. 16 ANGELONI E TRANI NELLO SPORT ROMA K Nuova doccia freddaperatene. Ilpresidentedell Eurogruppo, illussemburghese Jean-Claude Juncker, avverte che «l uscita della Grecia dall euro è tecnicamente possibile». Evoca il peggio, pur aggiungendo che non crede che avverrà. Si apre una settimana fitta di incontri tra i big europei per decidere come procedere nel salvataggio, mentre circola la voce che la troika Fmi-Ue-Bce abbia trovato un nuovo buco di 3 miliardi nei conti pubblici di Atene. Intanto in Italia gli effetti della crisi si fanno sentire anche sul fronte mutui. Accendere un prestito per comprare casa costa il doppio di due anni fa, e un terzo del reddito delle famiglie se ne va per rimborsare il mutuo. Fisco, ecco il supercomputer che scopre redditi e patrimoni di UMBERTO MANCINI AZOOKA, arma letale, grande fratello. Lo hanno Bchiamato in molti modi. Ma Serpico, che sta per Servizio per i contribuenti e che si richiama idealmente al super poliziotto interpretato da Al Pacino, è di certo il nome più appropriato. È lui, il maxi cervellone da un milione di miliardi di byte, l incubo degli evasori fiscali. Lo strumento finale per mettere ko i furbi. E lo sarà ancora di più quando dopo l estate, a settembre, avrà a completa disposizione tutti i conti correnti bancari. Di fatto Serpico sta già catalogando l Italia di chi non paga le tasse. Con strumenti sofisticati di estrazione dei dati sensibili. Per scoprire chi muove milioni magari senza dichiarare un centesimo. Continua a pag. 4 DEL VECCHIO, DI BRANCO, GENTILI, LAMA E FRANZESE ALLE PAG. 2, 3 E 5 Notadell AnmdopolecritichediMontiallaprocuradiPalermosulcasoQuirinale Scontro sulle intercettazioni I magistrati contro il premier: «È improprio parlare di abusi» ROMA K Sulle intercettazioni è scontro tra magistrati e premier. L Anm, dopo l intervista in cui Montiparlava diabusi nel caso degli ascolti delle telefonate del capo dello Stato, replica definendo «improprio ogni possibile riferimento a presunti abusi». Anche perché la questione «è oggetto di un conflitto di attribuzione in merito al quale è doveroso attendere ilgiudiziodellacorte costituzionale». E il ricorso alla Consulta viene criticato dal pm Antonio Ingroia: «Dà luogo a equivoci e disorientamento dell opinione pubblica». L intervento di Monti spinge il Pdlainsistereper unarapida approvazione della nuovalegge sulle intercettazioni. AJELLO E STANGANELLI A PAG. 7 IL REPORTAGE L INTERVISTA Balduzzi: sullericette no a boicottaggi ROMA K Il ministro della Sanità, Renato Balduzzi, lancia un messaggio forte e chiaro ai medici sulla rivoluzione delle ricette scattata nel pieno dell estate. «Le norme sono chiare e non voglio neanche pensare a forme di boicottaggio, il governo comunque agirà con determinazione», dice in una intervista al Messaggero. Parole che fanno capire quanto l esecutivo Monti consideri importante il nuovo sistema di prescrizione dei farmaci che obbliga i medici a scrivere sulla ricetta il principio attivo della medicina e non più un farmaco con il suo nome commerciale. Secondo Balduzzi le famiglie, scegliendo in massa il farmaco generico, potrebbero risparmiare almeno 800 milioni l anno. Anche lo Stato andrà a risparmiare poiché con l aumento dei consumi delle medicine equivalenti i loro prezzi - a carico del Servizio sanitario nazionale - scenderanno. Balduzzi invita i medici e le imprese a «guardare avanti, perché così si fa già in tutta Europa. Dobbiamo spostare risorse dai farmaci equivalenti verso servizi sanitari più innovativi». Il ministro poi rassicura i pazienti: dalle nuove norme non c è nulla da temere. PIRONE A PAG. 9 Il fuoco dei piromani nel maneggio 19 cavalli straziati dalle fiamme di SIMONE CANETTIERI ONO cose catti- «Sve,queste.Poteva- no dar fuoco al furgone, ma non a loro. Eppure io nonho nemici, chiè stato?». Claudio Catani è un omone, come si dice da queste parti. Ha il sangue del buttero maremmano, ma non fa che passare di spalla in spallaper cercareconforto: il suo maneggio, costruito15 anni fa a Marina di Grosseto, è bruciatovenerdì notte condentro diciannove cavalli. Di cui ora rimangono le carcasse. Ce ne sonoalcuni che sembrano usciti da un quadro di De Chirico in versione horror. Continua a pag. 11 IL CASO Tintarella protagonista della moda ROMA K Èilmomento giusto per mostrare l abbronzatura: la moda punta per la fine d agosto su gonne cortissime o con gli spacchi, su shorts a palloncino e su top che scoprono lo stomaco per mostrare con eleganza la pelle risvegliata dal sole. Un tocco di chic e un mix di fantasie, tra righe e pois. Marconi e Pisa a pag. 15 di RAFFAELLA TROILI NEGOZI saranno pu- più vuoti ma i mu- Ire sei non conoscono crisi. Fanno parte dell offerta, anzi fanno la parte del leone nelle scelte di chi passa per Roma. Si rinunciaall ennesimo souvenirpiuttosto cherinunciare a un tuffo nelle meraviglie della città eterna. La bella notizia viene dallasovrintendenza capitolina ai beni culturali cheregistra nei primi dodici giorni di agosto un incremento di visitatori pari a 4 mila unità. Nei musei della città gestiti dal Comune l affluenza è passata dai del 2011 ai del Continua a pag. 13 LA TENDENZA In fila dai Capitolini all Ara Pacis vacanze romane da record nei musei Felicità in arrivo per il Toro UONGIORNO, Toro! BNati dalla terra (elemento astrale), le vostre aspirazioninonpossonoessere che «terrestri»: affari, proprietà, lavoro, soldi. Le questioni materiali saranno più facili da risolvere con Sole in Vergine, dal 22, non pensateci oggi. La domenica è interessata da influssi amorosi e passionali, Luna molto bella anche per la famiglia e le amicizie. Non importa dove e con chi passerete il meritato relax, Venere in stato di grazia vi troverà al mare o in montagna, vicino o lontano, e voi sarete felici. Auguri. L oroscopo a pag. 13

2 -MSGR - 20 CITTA /08/12-N: 2 PRIMO PIANO IL CASO Germania e Francia divise sui nuovi fondi al Paese ellenico Berlino: c è un limite di ROSSELLA LAMA ROMA K «L uscita della Grecia dall euro è tecnicamente possibile, ma i rischi politici sonoimprevedibili». E il presidente dell Eurogruppo, Jean-Claude Juncker, a evocare il peggio, in un estate che davvero non ci risparmia dichiarazioni che arrivando da autorevoli politici europei potrebbero creare veri disastri sui mercati. Ieri ha parlato Juncker. A pochi giorni dall incontrodimercoledì con il governo greco ad Atene, ha tutta l aria di volersi far precedere da un messaggio preciso, che l Europa può fare a meno della Grecia, e che quindi il premier Samarasdevefarel impossibileperrispettare gli impegni presi con la Ue e con il Jean Claude Juncker Fondo monetario internazionale. Nell intervista al Tiroler Tageszeitung prima agita lo spettro della «Grexit», nuova parola entrata ormai nel linguaggio corrente anche nei verticieuropei per indicare l uscita di Atene dalla moneta unica, poi però precisa che questa«nonfapartedellemieipotesi di lavoro». «Siccome credo che la Grecia intensificherà gli sforzi per adempiere i suoi obblighi- dice al quotidiano austriaco- nonci sonoragioni per credere che sia possibile lo scenario di una sua uscita». Immediatala replicadelministro delle Finanze tedesco, Wolfgang Schauble. «La prospettiva del collasso dell euro è una speculazione senza senso», dice. Certo uscite come quelle di Juncker, o del ministro finlandese prima di lui, o degli I NODI DELL ECONOMIA L EUROPA Il presidente dell Eurogruppo evoca lo scenario peggiore poi si corregge Juncker gela la Grecia «Possibile l uscita dall euro» Nuovo buco nei conti pubblici di 3 miliardi di euro Il costo per Eurolandia Stime per l'uscita della Grecia dall'ue Uscita disordinata Uscita ordinata SUL PIL UE17 2% miliardi 790 miliardi 300 miliardi 235 miliardi SALVATAGGIO 31 Sono i miliardi di euro di aiuti che la Grecia attende da Fmi-Ue «Con l Italia i mercati sono ingiusti, tassi troppo alti» 5% stessi falchi tedeschi che sembrano avere fretta di scaricare la Grecia a suo destino, non aiutano a riportare la calma sui mercati. Fino a questo momento gli investitori hanno reagito con distacco a queste dichiarazioni a mitraglia. Ma non è detto che sarà sempre così. Domani riaprono le Borse e le contrattazioni sui titoli di Stato, con il rischio spread sempre in agguato. Quindi Schauble getta acqua sul fuoco. La Finlandia fa sapere di avere pronta una exit strategy nel caso la Grecia non ce la facesse? «I governi europei sarebbero stupidi se non pensassero ad un piano di emergenza nel caso in cui le iniziative per risolvere la crisi dovessero fallire», dice il potente ministro delle Finanze tedesco. Ma ripete che è una prospettiva senza senso. Siapre unasettimanadecisiva per il futuro della Grecia. Dopo la visita di Juncker ad Atene, il premier Antonis Samaras andrà venerdì a Berlino per incontrare Angela Merkel e sabatoaparigidafrancoishollande. La Cancelliera tedesca e il presidente francese si consulteranno giovedì a Berlino, e se l esito degli incontri confermeràleindiscrezioni diquesteore, la diversità di vedute tra Germania e Francia, con la seconda più disponibile a concedere ad Atene altri aiuti, allora davvero si scaricherà parecchia benzina sui mercati dove il fuoco cova sotto la cenere. Oltretutto, se quanto scritto ieri da Der Spiegel sarà confermato, l operazione salvataggio saràancorapiùcostosa.nell ultimo sopralluogo la troika di esperti (Fmi-Ue-Bce) avrebbe scopertoun buco aggiuntivodi 3 miliardi di euro nel fabbisogno di Atene per il prossimo biennio. «La crisi in Grecia si inasprisce -scrive il settimanale tedesco sul web -.Nonostante il taglio del debito edue pacchetti di aiuti mancano allo Stato ancora 14 miliardi di euro». Inoltre l ipotesi che Samaraspossa ottenere due anni in più di tempo, quindi fino al 2016, per risanare i conti pubblici è già stata bocciata dalla stessa Merkel, e ieri da Schauble. «Non è pensabile mettere a punto un nuovo programma per la Grecia, ci sono dei limiti agli aiuti che possono essere concessi». Nell intervista al quotidiano austriaco Juncker parla anche di Italia e Spagna, con molta più prudenza. «I mercati sono ingiusti, non prendono in considerazione i seri sforzi di risanamento. Entrambi i paesi hanno avviato significative misure di consolidamento, ma vengonotrattatidaimercaticome se non lo avessero fatto». Quindi «i tassi di interesse al di sopradel7%sonotroppo elevati». IL MESSAGGERO DOMENICA 19 AGOSTO 2012 IN DOLLARI Fonte: Centre for Economic and Business Research IN EURO ANSA-CENTIMETRI Sfuma l ipotesi di ammorbidire i tagli il pareggio di bilancio entro due anni di MICHELE DI BRANCO ROMA - Una vera e propria doccia gelata per la Grecia. Che ha capito, ancora una volta, di nonpotercontaresull indulgenza dei partner e delle istituzioni europee. E a questo punto sembra allontanarsi, prima ancora di essere discussa, l ipotesi circolata alcuni giorni fa di permettere ad Atene di diluire su quattro anni (anziché sui due già concordati) il piano di tagli da 11,5 miliardi necessari per ricevere i 31,5 miliardi di aiuti. A dire il vero, il governo Samaras non ha ancora avanzato nessuna richiesta ufficiale in merito. Come confermato anche da Bruxelles. Però fonti vicine al premier greco avevano sostanzialmente confermato quanto scritto dal Financial Times. «E necessario aprire una discussione politica sulla questione»: questo il pensiero di Samaras accreditato da più di un quotidiano ellenico. La sola ipotesi aveva messo in forte agitazione Angela Merkel. Nessuna dilazione, nessun rinvio. Durante una conferenza stampa, il portavoce della cancelliera tedesca, Steffen Seibert, aveva ribadito a chiare Antonis Samaras Il premier Samaras voleva aprire una trattativa formale lettere che «vale l'accordo in vigore preso da Atene», aggiungendo,comunque, che nessuna decisione potrà essere presa fino a che la Troika (il triunvirato composto dagli economisti di Ue, Bce e Fmi ) non avrà concluso, a settembre, l'esame sullostato delleriforme diatene. Più morbida, da Berlino, era stata l opinione del ministro degli Esteri tedesco, Guido Westerwelle, secondo il quale «alla Grecia dovrebbe essere dato più tempo per mettere in atto le misure di austerity chieste dai partner internazionali in cambio del pacchetto di aiuti. Il tempo perso in Grecia per la campagna elettorale aveva aggiunto il ministro - deve essere preso in considerazione». L impresa di ottenere un rinvio (dal 2014 al 2016 ) del termine ultimo per completare la manovra appare disperata. Ma gode di forte consenso popolarenelpaese stremato dalle dure misure già ingoiate nei mesiscorsi.tagli finoal 20% su stipendi, pensioni e indennità. E una raffica di tasse (oltre all aumento dell Iva al 23% ) su immobili e carburanti. «La riduzione del deficit richiesta per il 2013 e il 2014 è eccessiva - ha spiegatoil consigliere economico di Samaras Ioannis Mourmouras e un'overdose di austerità è come darsi la zappa sui piedi». Atene deve riuscire a effettuarenuovi taglialla spesa per 11,5 miliardi di euro, una cifra pari al 5% del Pil. Un impegno pesantissimo. E se la dilazione andasse in porto, il taglio annuale del deficit necessario a rispettare gli obiettivi passerebbedal2,5%attualmente previsto all'1,5%. Tuttavia, al di là dei tempi di realizzazione,restala serietàdell intervento. Tra le ipotesi sul tappeto, una riduzione di un miliardo alle spese militari. Mentre per quanto riguarda le pensioni, sono probabili piccoli tagli a quelle di oltre 700 euro, con riduzioni più significative al di sopra del euro. Il piano prevede, inoltre, di mettere un limite alle pensioni di euro e di estendere l'età pensionabile da 65 a 67 anni. «Intervento dalla Bce senza limiti» adesso il governo vuole accelerare di PAOLA DEL VECCHIO MADRID-Uninterventodella Banca centrale europea «sostanzioso e senza limiti di tempo».e quello invocato ieri dal ministro spagnolo, Luis de Guindos, perallentarela pressione sui titoli pubblici iberici e frenare le speculazioni sull euro. Il titolare dell economia ha interrotto le vacanze per confermare, nella sostanza, la richiestadiaiuti alla Ue, propedeuticaall offensiva promessa dal governatore della Bce, Mario Draghi, in difesa della moneta unica. Secondo l esponentedelgovernodi MarianoRajoy,perchè l intervento della banca centrale sia efficace «non dovranno essere posti limiti, né essere fissata una quantità minima, né tantomeno dovrà essere definita la durata». De Guindos ha dato per scontato che la Bce interverrà sul mercato secondario, con l acquisto di bonos a breve e senza esercitare il diritto di creditore privilegiato, per non allontanare il resto degli investitori. In pratica, secondo esperti come David Cano, direttore di Analistas Financieros Internacionales, «il governo spagnolo sta già negoziando con l Eurotower i requisiti del salvataggio soft dell economia».laspagnadovràrifinanziare 600miliardi nei prossimi tre anni, secondo i calcoli di Ahorro Crporation. L attivazione dello scudo anti-spread mira a ridurre dall attuale 7% al 5% l interesse sui bonos a 10 Mariano Rajoy De Guindos: dovremo perdere un altro pezzo di sovranità anni: 200 punti basedeldifferenziale col bund tedesco di riferimento,cheilpaese sta pagando e che, col calendario di aste del debito in vista 90 miliardi da drenare sui mercati - non è in grado di sostenere. Quanto alle contropartite che dovrà pagare Madrid per l intervento della Bce, de Guindos ha chiarito che saranno definitenelleriunioni dell Eurogruppo e dei ministri Ecofin nella seconda settimana di settembre. Ma si è detto convinto che il programma di riforme macroeconomiche e di tagli da 90 miliardi in 2 anni della spesapubblica - inviatoa Bruxelles per la proroga al 2014 dell obiettivo di riduzione del deficit al 3% del Pil e il memorandum firmato per i 100 miliardi di aiuti al sistema bancario - siano sufficienti e adegati. E ovvio che Madrid dovrà cedereun altrafetta disovranità.moltedelleraccomandazioni contenute nel memorandum sono già in marcia. Altre - l aumentodell Iva, l avviodellariforma dellavoro losaranno a settembre. E il governo si è impegnato a trattare con partitiesindacatiun ulterioremodifica delle pensioni, dopo l elevazione a 67 anni dell età legale (a regime nel 2027), per avvicinareai65anni l etàeffettiva della pensione. Ma le centralisindacali, Ugt eccoo non ci stanno, ed hanno già annunciato una mobilitazione generaleperil prossimo 15settembre. L autunno bollente è alle porte, dopo un agosto in cui l indignazione e le proteste seppure circoscritte - non hannodatotregua.peril 25settembre è partita la mobilitazione nelle reti sociali per l assedio al Congresso di Madrid, davanti la sede del Parlamento, per chiedere le dimissioni di Rajoy e del governo.

3 -MSGR - 20 CITTA /08/12-N: IL MESSAGGERO DOMENICA 19 AGOSTO 2012 I NODI DELL ECONOMIA L EUROPA PRIMO PIANO 3 di MARIO AJELLO ROMA - Professor Giavazzi, leiè anche consulente del governo oltre che unvalente economista. C èchi sostiene che l Italia deve chiedere soldi al fondo anti-spread. Lei perchè non è d accordo? «Anzituttoperchè la situazione dell Italia, rispetto ovviamente a quella della Grecia ma anche a quella della Spagna, è molto diversa. In Grecia il reddito sta crollando spaventosamente, e se escono dall euro le loro difficoltà sarebbero maggiori. Si andrebbea una situazione ditipo argentino. L Europa deve capire che un Paese arrivatoa uncollasso nel corso di questi vent anni non si può salvareintremesi.serve tempo». Quanto ne serve? «Occorre per la Grecia un piano Marshall, che non perda ovviamente di vista la bussola del rigore, che almeno in 5 anni le permetta di riprendersi. L errore di noi europei è stato quello di credere chequella situazionesi potesse risolvere in tempi brevi, e invece così non è». E perchè siamo differenti anche dalla Spagna? «Lì, c è una bolla immobiliare spaventosa e per questo tutte le B di ALBERTO GENTILI ROMA - «Eravamo e restiamo contrari all uscita della Grecia dall euro, bisogna fare di tutto pertenerladentro».mariomonti, che oggi torneràaparlareinpub- blico al Meeting di Rimini dopo una settimana di riposo in Svizzera, guarda con allarme alla ripresa deldibattito sulla cacciata di Atene dall Eurozona. Il timore del premier è la ripresa delcontagiodopogiornirelativamente tranquilli e il rischio che si faccia asfissiante il pressing per spingere l Italia a chiedere soccorso. O, peggio ancora, che l uscita della Grecia inneschi la disgregazione della moneta unica. «Un evento che avrebbe un impatto devastante e un prezzo altissimo». Ed è per questo che il professore ha ripreso i contatti Giavazzi: «Più tempo per i Paesi in crisi ma noi non abbiamo bisogno di aiuti» A Dobbiamo fare di tutto per accentuare le differenze IL RETROSCENA L INTERVISTA casse di risparmio sono messe molto male. Per la Spagna serve un piano di riqualificazione delle banche. Loro non hanno i soldi per farlo, e allora deve intervenire l Europa. Mentre la Spagnahaun disavanzoprimariomolto elevato, noiabbiamo un avanzo primario del 3,6». Insomma, non dobbiamo chiedere aiuto a nessuno? «Credo di no, proprio perchè saremmo equiparati alla Spagna, che dovrà rivolgersi al fondo anti-spread, e così i nostri vantaggi rispetto a quel Paese si vanificherebbero agli occhi dei mercati. L Italia deve fare di tuttoper accentuarele differenze, e sono tante, rispetto alla Spagna». Se chiediamo aiuto perdiamo fette di sovranità nazionale? «Noi abbiamo un governo tecnico, non uscito dalle elezioni. E la giustificazione per avere questo governo sta nel fatto che hacominciatoa farecose cheil precedente esecutivo non ha fatto». E questo che cosa vuol dire? «Sottomettere questo governo tecnico ai fogliettini di Bruxelles e di Francoforte, e all occhio degli ispettori europei, significavanificare lanovità eil tentativo di virtuosità che abbiamo introdotto. Non solo. Se il governo Monti venisse in qualche modo commissariato, i partiti avrebbero tutto il diritto di dire: ma allora tanto vale che al governocistiamonoie cifacciamo commissariare noi!». Non chiedere soldi, per non vanificare la differenza tra tecnici e politici? «Sarebbe puro autolesionismo. Se i tecnici si fanno dare i compiti da Bruxelles, torniamo Incontro con il presidente francese a inizio settembre: evitare il default greco Monti, asse con Hollande per provare a salvare Atene «Il meccanismo anti-spread per l Italia? Mai dire mai» I fondi salva-stati EFSF In vigore dal 7 giugno 2010, prorogato fino a giugno per la Spagna 80 per il Portogallo 440 mld di euro «I piani che leggiamo sembrano fumetti Berlino non vuole indebolirci» 130 per la Grecia 85 per l Irlanda esattamente all estate scorsa del governo Berlusconi. Con la differenza che Berlusconi l 8 agosto annunciò: farò ciò che mi chiede l Europa. E poi in granparte non lo fece. Però non firmò un impegno scritto. Stavolta, sarebbe diverso. Se l Italia chiede i fondi, deve firmare un impegno scritto». Ma secondo lei l Italia riuscirà a farcela da sola? «Dobbiamo impegnarci a crederechepossiamo farcela, senza chiedere aiuti a nessuno. Questo secondo me è il discorso che vale per adesso. Poi, tra sette mesi, un mese prima delle elezioni, servirebbe uno scatto di fantasia o di realismo». Quale dovrebbe essere? «Io capirei sei, alla vigilia delle prossime elezioni di aprile, i maggiori partiti - Pdl, Pd e Udc - che competono tra di loro e rischiano di essere battuti dall onda montante dei partiti dell anti-politica, a cominciare dal movimento di Beppe Grillo, dicano: noi siamo forze diverse e per molti aspetti inconciliabili, peròsutreoquattropunti ci impegniamo a fare alcune cose insieme, chiunque vinca nelle urne, per salvare il Paese». Che tipo di effetto prevede da con Francois Hollande. Il nuovo presidente francese e il premier italianosi vedrannoall iniziodi settembre,tornando adarevigore a quell asse che negli ultimi mesi è riuscito ad ammorbidire le posizioni tedesche. Obiettivo: evitare che i duri di Eurolandia spingano davvero Atene fuori dalla moneta unica. In vista della visita ad Angela Merkel in 29 agosto a Berlino, Monti evita però di andare allo scontro. Nelsuo entouragesi dà sponda ai tedeschi contrari alla dilazionedel pianodirientro dal debito invocata da Atene. «I greci non possono ogni volta chiedere un rinvio, ogni slittamento va negoziato» (attenzione: negoziato, non bocciato). Mavengonobollati come«lettura fumettistica» e «leggende metropolitane» i piani usciti nelle ultime ore su diversi quotidiani tedeschi. Piani che raccontano di studi per salvare l euro in caso diuscitadellagreciaecheprevedono per l Italia il ricorso al fondo salva-stati Esm una volta che sarà diventato operativo. Eppure, giorno dopo giorno, l ipotesi di dover ricorrere al Meccanismo europeo di stabilità (Esm) una volta che la Corte costituzionale tedesca il 12 settembre avrà dato il via libera, comincia a non essere scartata Il premier Monti E spunta «Grexit» la nuova parola ROMA K «Grexit», la nuova parola che mette insieme Grecia e Exit. L hanno coniata Ebrahim Rabari e Willem Buiter di Citigroup, in un loro paper sul paese ellenico, per indicare l uscita di Atene dall eurozona. Ma ha fatto subito strada e ora la usano tutti, e risuona persino nelle riunioni delle istituzioni europee. Per la cronaca, i suoi inventori a febbraio scorso davano al 50% la probabilità che la Grecia avrebbe abbandonato l euro entro diciotto mesi. Capacità effettiva Già utilizzati ESM Doveva subentrare all Efsf nel Anticipato a luglio 2012 non è ancora stato ratificato da tutti i Paesi dell'eurozona 500 mld di euro In grassetto i paesi che hanno già ratificato l'esm Austria Belgio Cipro Estonia Finlandia Francia Germania Grecia Irlanda Italia Lussemburgo Malta Paesi Bassi Portogallo Slovacchia Slovenia Spagna ANSA-CENTIMETRI A Serve un patto tra i grandi partiti sulle priorità da realizzare B Con Merkel il premier discuterà del fondo di redenzione oltre il60% del debito questa mossa? Non verrebbero accusati di consociazione e di inciucio e di falsare il normale match elettorale? «L effetto, a mio parere, sarebbe tutt altro. Gli elettori, alla luce di un patto così, avranno chiaro che chiunque vinca le lezionipoi il Paese lo salva con il sostegno anche degli avversari. Si tratterebbe di una strategia tranquillizzante, e di un operazione di chiarezza: voi elettori volete uno di noi - per esempiobersanisevince Bersani o il candidato del centrodestra se vince quello ma ancora non si sa chi è - che garantisce questa politica economica per certi aspetti condivisa oppure preferite i partiti dell anti-politica che non possono prendere un impegno di questo tipo?». Che cosa potrebbe contenere quel patto? «Per esempio che non si fa la patrimoniale, cheinquieta una parte del Paese. Bersani cede su questo e Alfano - o chi ci sarà per il Pdl - potrebbe cedere sull Imu, dicendo che non ci possiamo permettere di abolirla. Oltre agli elettori, in uno schema di questo tipo, si tranquillizzerebbero anchegli investitori, che sono preoccupati per le prossime elezioni italiane». del tutto. «Per il momento di aiuti non ce n è bisogno e non ci pensiamo proprio», dice uno stretto collaboratore del premier, «ma mai dire mai. Non si può pregiudicareilfuturo». E un ministro che segue il dossierdavicino fa capire che l opzione del ricorso all Esm è sul tavolo: «E improprio parlare di aiuti. Noi non rischiamo programmicon le relative troike del Fmi, Bce e Commissione come l Irlanda,ilPortogallo e la Grecia. E non abbiamo neppure bisogno di sostegnoperricapitalizzare le nostre banche come è avvenuto in Spagna,vistoche i nostri istituti di credito sono in salute. Al massimo potremmo ricorrere allo scudo anti-spread. Nel caso però non si tratterebbe di un aiuto, ma del ricorso a un meccanismoche si potrebbe attivare per mettere alcuni Paesi virtuosi come l Italia al riparodalmalfunzionamento delsistema-euro.malfunzionamento che genera squilibri ingiusti e noncorrispondenti ai dati dell economia reale sul mercato dei titoli di Stato». La parola d ordine è tuttavia,«nondrammatizzare».esoprattutto allontanare l immagine di una Germania arcigna e cattiva. «Non c è alcun interesse népolitico,néeconomicodiberlino a indebolire l Italia», dice un altro ministro, «proprio la nostra crisi e quella della Spagna haprovocatouncalodelleesportazioni e della produzione in Germania e sarebbe masochistico per loro aggravare la nostra crisi». Ancora: «E una lettura fumettistica pensare a un disegno egemonico di Berlino, lì non ci sono più gli Unni che facevano terra bruciata. Lì non ci sono disegni malefici. E vero, ci sono forti pregiudizi e malintesi, ma nonvediamodisegnipermetterci in difficoltà. Anzi. Se saltiamo noi, salta tutta la moneta unica. L Italia non è la Grecia. La Merkel ha più volte dimostrato di saperlo». Ma visto che non bisogna «mai dire mai», in Engadina Monti ha studiato il dossier. Ha analizzato le modalità operative del meccanismo anti-spread. E si è convinto che per l Italia sarebbe meglio, molto meglio, la nascita del «fondo di redenzione» che piace anche alla Germania.Echesuona piùomenocosì: il debito sopra il 60% del Pil verrebbe finanziato con l emissione di titoli comuni, permettendo a Paesi come l Italia di finanziarsi (almeno per la metà del suo debito) a tassi d interessi bassi. Con un forte risparmio. E proprio il fondo di redenzione sarà il piatto forte del vertice bilaterale con la Cancelliera di fine mese Berlino.

4 -MSGR - 20 CITTA /08/12-N: 4 PRIMO PIANO Cosìfunzionailcervellone della Sogei che deve vincere laguerraaglievasori di UMBERTO MANCINI Afarlo è una immensa batteria di computer che ronza 24 ore su 24. Con l obiettivo di utilizzare le informazioni al secondo che transitano dai server per stanare gli italiani che ogni anno sottraggono all'erario qualcosa come 120 miliardi. Dal super computer il premier Monti, che ha rafforzato il potente strumento, si aspetta molto. Lo scopo dichiarato è dare una spallata mortale a chi viola le regole. Per far vincere un Paese «in guerra» contro chi non compie il proprio dovere di contribuente. Ma come funzionerà a regime l'acchiappa-evasori quando avrà a disposizione il nuovo arsenale di dati da banche e finanziarie? Siamo andati a vedere. Il cuore di Serpico batte sulla Cristoforo Colombo, a Roma, i suoi muscoli in una blindatissima sede della Sogei. Un semplice clic è parte la sfida. Sullo schermo azzurrino con il logo delle Agenzie delle Entrate due caselle da riempire: codice fiscale o partita Iva. Basta digitare uno dei due valori e parte la caccia. Un altro clic e la ricerca si raffina. Prima appaiono in sequenza le ultime dichiarazioni dei redditi. Poi si va avanti,magari per capire come sia possibile che un lavoratoredipendente dichiari solo 2 mila euro l anno, ma che, contemporaneamente, possegga due autocarri e magari 10 case. Un altra pressionesul tasto del computer e tutte le banche dati collegate online (dal catasto al demanio, dalla motorizzazione all Inps, dall Inail, alle dogane ai registri) riversano le informazioni richieste. Sullo schermo del pc appaiono subito le auto intestate, le case, iterreni, aerei e barche, polizze assicurative. La «fotografia» di quanto si possiede. Non basta. Premendo lo stesso tasto ecco la nuova videata con le utenze (luce, gas, acqua), le spese voluttuarie più alte e significative, in pratica, tutte le operazioni per cui ci è stato richiesto il codice fiscale. Persino le iscrizioni in palestra, al circolo sportivo o alla scuola d inglese. L ultima schermata, quella risolutiva, completa il quadro in ogni minimo dettaglio. Serpico una volta fotografati i redditi dalla dichiarazione e i beni immobiliari, scandaglierà i soldi che abbiamo in banca, i movimenti dei nostri conti correnti, tutte le operazioni sopra i mille di UMBERTO AIME ORISTANO Il presidente della repubblica indipendente di «Malu Entu» è stato arrestato dalla guardia di finanza per evasione fiscale. Non è una notizia che farà tremare i funzionari della Farnesina, perché «Malu Entu» (Mal di Ventre in italiano) non è uno stato estero, ma un isolotto al largo della costa Oristanese, e a finire dietro le sbarre è stato un vulcanicoindipendentista sardo, Salvatore Doddore Meloni, che nel 2008, proprio ad agosto, si autoproclamò presidente di quello stato e inviò una lettera alle Nazioni Unite per chiedere di essere riconosciuto come territorio sovrano rispetto alla «matrigna» Repubblica Italiana. Quattro anni dopo il Nucleo della polizia tributaria di Oristano gli ha presentatouncontomoltosalato: 5 milioni evasi al fisco. Il bottino l'imprenditore lo avrebbe messo da parte con I NODI DELLE ECONOMIA euro. Dallo shopping del giorno prima con la carta di credito agli investimenti effettuati, ai depositi. Con le banche e gli intermediari finanziari, circa 12 mila operatori, obbligati a mandare una nota periodica per segnalare saldi e movimenti. Accedere a questi risultati adesso è già possibile, ma su impulso dell amministrazione finanziaria. Tra poco, basterà una mail, sempre dell Agenzia delle Entrate, per scovare chi bara con il conto in banca. Saranno solo cinque super funzionari a poter 2000 I SERVER ANTI FURBI Lavorano 24 ore su 24 45,2 LA PRESSIONE FISCALE Il livello medio in italia 783 LE CIFRE DICHIARATE In miliardi quanto dichiarato dagli italiani 68% IL PESO SU AZIENDE Secondo Confindustria siamo al top accedere ai dati, di fatto già immagazzinati automaticamente da Serpico. Nessun istituto di credito si potrà opporre. E anche le società di leasing o di noleggio, spesso utilizzate come schermo per il Fisco, saranno collegate a Serpico. I controlli ovviamente, quando scatteranno, saranno particolarmente efficaci e rapidi. In quanto l identikit dell evasore avrà già un nome e un cognome. Basterà infatti fotografare i saldi del conto corrente, i movimenti, e confrontarli con il reddito dichiarato, le auto o le case possedute. Insomma, il grado di precisione sarà estremo, gli interventi chirurgici. Tant è che in molti si attendono un risultato record nella lotta all evasione. Con un incremento del 15-20% rispetto all anno passato. Che significherebbe recuperare circa 15 miliardi o forse anche di più. Ovviamente l'agenzia delle Entrate imposta gli algoritmi applicativi per concentrare la ricerca sulle categorie più a rischio, non certo sui lavoratori dipendenti. Quelle, per essere chiari, con la spia rossa che segnala la disponibilità di beni sproporzionati rispetto al reddito percepito e dichiarato. Insomma, chi possiede una Ferrari e piange miseria non avrà vie di fuga. Così come si dichiara nullatenente, ma manda i figli alla scuola di lusso o fa super vacanze all estero. Il lavoro sporco, l incrocio di migliaia di dati, lo fanno i server collegati alle banche dati. E quando individuano il sospetto mandano in automatico un "alert" informatico alla direzione dell'agenzia delle entrate e alla sede provinciale del caso individuato. Da qui al recupero delle somme non pagate il passoè breve. Difficile infatti opporsi di fronte all evidenza, alla caduta del segreto bancario, all evidenza dei dati. Nessuno, è ben sottolinearlo, andrà a ficcare il naso nelle tasche dei contribuenti fedeli, perché le analisi di Manetteall indipendentisasardo 6milioninondichiaratietruffa unagirandoladisocietàd'autotrasporto e altre attività fra le qualiunapersonalissimacantina che alla vigilia di ogni anniversario dell'occupazione dell' isolotto commercializzava celebrative bottiglie di un buon vinorosso. Standoall'ordinanza di custodia cautelare della Procura di Oristano, eseguita ieriaterralba dovel'imprenditore vive, con migliaia di fatture false Salvatore Meloni avrebbe nascosto al Fisco i 5 milioni e omesso di dichiarare Iva per 700mila euro. Il magistrato gli ha contestato anche un secondo buco nella dichiarazione dei redditi per 1 milione e 250 mila (Iva evasa 150 mila euro) e una presunta attivitàdibeneficenzachenascondeva il commercio di vestiti usati raccolti per i bisognosi e invece rivenduti a una ditta Può elaborare 24 mila dati alsecondo, èla fine del segreto bancario Viaal controllosuiconticorrenti eccoilsupercomputerdelfisco Farosu redditi, case, utenze e investimenticon un semplice clic SEGUE DALLA PRIMA PAGINA Verifiche mirate incrociando migliaia d informazioni I computer di Serpico incrociano migliaia di dati per stanare gli evasori La lotta all evasione nel miliardi di euro Previsioni entrata Numero complessivo accertamenti Imprese sottoposte a tutoraggio Accertamenti grandi contribuenti Accertamenti imprese medie Accertamenti autonomi e professionisti Accertamenti con redditometro Accertamenti con indagini finanziarie 1,9 mln Risposte telefoniche Risposte scritte (sms e web-mail) 1 mln Controlli preventivi 70% Rimborsi imposte dirette anno % Rimborsi Iva anno Iniziative con le scuole ANSA-CENTIMETRI IL FISCO IL CASO Nei guai il sedicente presidente della repubblica di Male Entu del Milanese. Non è la prima voltachedoddoremeloni finisce in manette. Negli anni ottanta fu uno dei protagonisti di quello che è passato alla storia comeil complotto separatista. Conunadecina di adepti aveva pensato bene di organizzare una vera e propria rivo- rischio di Serpico sono e saranno impostate proprio per selezionare solo i presunti colpevoli a basso tasso d'errore. Una platea che, almeno nelle intenzioni, non avrà più scampo. Con Serpico il lavoro dei 15 mila ispettori delle Entrate e della Finanza, che nei primi cinque mesi hanno scoperto 1781 evasori totali, sarà molto più semplice, mirato ed efficace. E la guerra, come la chiama Monti, potrà dirsi vinta. luzione con diversi attentati alle base nato in Sardegna. Il processo finì con diverse condanne e dalle udienze saltò fuori che Meloni e gli altri erano più chealtroun'armata Brancaleone,ancheseconcontatti con un intermediario dell' allorarasdellalibia, Gheddafi. Uscito dal carcere Meloni ha continuato a professare i suoi ideali indipendentisti in ogni occasione, con il «del 2008, cioè l'occupazione dell' isola di Mal di Ventre e la nomina del governo della Repubblicadi Malu Entu, folcloristica esperienza conclusa dopopoche settimane dalle Forestale con lo sbarco e la denuncia a piede libero degli occupanti. Anche per quella storia l'imprenditore finì sotto processo, ma le udienze rimasero bloccate fino a quando Meloni non ottenne dal tribunale un traduttore in aula dall'italiano al sardo. Sempre lui è stato fra i capopopolodellarivoltainsardegna contro Equitalia per le cartelle esattoriali. Ora l'ultima disavventura, cominciata unannofacon leprimeindaginidella Finanzasullesuesocietà di trasporti e i troppi affari nascosti al Fisco. IL MESSAGGERO DOMENICA 19 AGOSTO 2012 Incentivi, 3 miliardi per le imprese ROMA - Ammontano a quasi 35 miliardi gli incentivi spesi dallo Stato per sostenere le imprese ma non arrivano a 3 miliardi quelli erogati effettivamente all' industria in senso stretto e ai servizi alla produzione. A beneficiare della fetta maggiore della torta di aiuti messi in campo, infatti, «soggetti che nulla hanno a che fare con un'attività imprenditoriale con fini di lucro, dalla Consob alle Enav, dalle scuole e università private alle municipalizzate». A fare il punto sulla situazione alla luce della grave crisi economica e in attesa che il governo a settembre ridefinisca, con il piano Giavazzi, gli aiuti alle imprese, è il centro Studi di Confindustria, in un paper di approfondimento. «Cosicchè - scrivono ancoragli economistidi Vialedell'Astronomia- la quasi totalità di questi denari delcontribuentefinisce percoprireparte dei costi di produzione di servizi di pubblica utilità». E a conferma di questa «confusione»traincentivie trasferimenti, «che nulla hanno a che vedere con le aziende che competono sul mercato», Confindustria elenca i destinatari dei 16,3 miliardi di incentivi erogati, per trasferimenti correnti e contributi agli investimenti, nel 2010 a soggetti definiti «imprese»: «un terzo finisce a società che svolgono, in tutto o in parte, un servizio di pubblica utilità, Rai, Telecom Fs, Poste ed Enav; dei restanti due terzi solo una posizione minoritaria va effettivamentealleaziendecomeincentivi», si legge. Il resto, infatti, «soddisfa le piùdisparatefinalità»: fondoper lasalvaguardiadi Venezia, Mose, Consob, contributialleemittentilocali,finanziamento delle scuole e università private, fondo unico per lo spettacolo. «Non è possibile individuare esattamenteciò chepuò essere davveroconsiderato come incentivo alle imprese, ma certo è che si tratta - dicono ancora gli economisti di viale dell'astronomia- di una frazione del coacervo di ciò che viene messo sotto l'etichetta fuorviante di «trasferimento statali alle imprese».

5 -MSGR - 20 CITTA /08/12-N: IL MESSAGGERO DOMENICA 19 AGOSTO 2012 I NODI DELL ECONOMIA I CONSUMI PRIMO PIANO 5 Studio Adusbef. L imposta sulle abitazioni pesa oltre 400 euro di FRANCESCA PIERANTOZZI ROMA - Il 2012 ci costerà euro in più. O peggio: tra bollette,assicurazioni,trasporti pubblici, supermercato e libri scolastici, Imu e benzina, ogni famiglia potrebbe ritrovarsi a Natale ad aver speso quasi tremila euro in più rispetto all'anno scorso. A fare i conti in tasca agli italiani in vista di un autunnodi rincari e un inverno di rigori, sono state aferragostotuttele associazioni di consumatori, da Codacons a Federconsumatori ad Adusbef. E il verdetto è sempre lo stesso, non importano i parametri,lecifre o i benipresi in considerazione: è in arrivo la stangata. Ilcostodei nuoviprestiti siattesta al 4,12% a giugno 2010 era al 2,51% di GIUSY FRANZESE ROMA - Compravendite in discesa libera e mutui sempre più cari. Non è un buon momento questo per il settore edile. Da una parte la crisi economicaha eroso i risparmi delle famiglie che hanno meno liquidità e minore propensione a indebitarsi, dall altro l effetto spread che non solo appesantisce il debito sovrano ma rende più onerosa la raccolta delle banche e si riversa di conseguenza sul costo dei prestiti. Il risultato del combinato disposto è disastroso: le compravenditeimmobiliarinelprimo trimestre del 2102 sono crollate del 17,8%; e intanto accendere un nuovo mutuo costa il doppio rispetto a due anni fa. Lo rivela uno studio della Confartigianato. In base ai dati del rapporto, a maggio 2012 il tasso medio d interesse sui prestiti alle famiglie per l acquisto di un abitazione era del 4,12%, con un aumento di 103 punti base rispetto ad un anno fa e di 161 punti base rispetto al giugno 2010 quando chi ha acceso un mutuo per comprare casa è riuscito in media a ottenere un tasso del 2,51%. Tutto questo haportatoadaumentaresensibilmente l incidenza del mutuo casa sul reddito familiare: si è arrivato a una media del 30,9% con punte del 39,2% in Lombardia e del 38,4% nel Lazio.Insomma, circa un terzodelle entrate vanno via per pagare il mutuo. Ovviamentestiamoparlando dei nuovi mutui, quelli sottoscritti in piena bufera del debito sovrano con lo spread impazzito e a livelli mai visti prima in Italia. Il costo del denaro ufficiale, quello stabilito dalla Bce, è a livelli bassissimi, per cui chi ha acceso negli anni scorsi mutui a tassi variabili non sta subendo aumenti, anzi. Il problema quindi riguarda l attuale mercato delle compravendite. Ma perché, se il costo ufficialedeldenaroèindiminuzione,ottenere un mutuo adesso è più difficile e anche più costoso?spiega nelrapporto laconfartigianato: «Si fa sentire prepotentemente l effetto dell aumento dello spread tra il rendimento di mercato dei Btp a dieci anni e quello dei Bund tedeschi con analoga scadenza: l alto livello dei tassi del nostro debito sovrano contagia il costo del credito attraverso un innalzamento dei costi L'Associazione artigiani piccole imprese di Mestre si è anche presa la briga di fare una piccola storia dei rincari da cui emerge che il 2012 segnerà l'apoteosi del caro vita del decennio, soprattutto a causa dell'esplosione delle tariffe pubbliche, aumentate in modo vertiginoso. A fronte di un incremento del costo della vita pari al 24 per cento, infatti, le bollette dell'acqua sono cresciute del 69,8, quelle del gas del 56,7, quelle della raccolta rifiuti del 54,5, i biglietti ferroviari del 49,8, i pedaggi autostradali del 47,5, l'energia elettricadel 38,2ei servizipostali del 28,7. A questi dati scoraggianti per il portafoglio si aggiunge quello dell'aumento («abnorme e sconsiderato» nel commento del presidente del Codacons Carlo Rienzi) del costodeicarburanticheprovocherà fin da questo autunno un aumento generalizzato dei prezzi dei generi alimentari con punte fino al 10 per cento in più. Ecco dunque la prima voce a esplodere nel bilancio famigliare: soltanto per mangiare, ogni famiglia spenderà in media 550 euro in più. Il caro autunno fa prevedere un Natale asciutto. «Le famiglie italiane - ha spiegato ancora Rienzi - dovranno fare i conti a settembre con prezzi maggiorati fino al 10 per cento, e reagiranno con una forte riduzione dei consumi, che di questo passo proseguirà fino alla fine dell'anno, costringendo i consumatori a un Natale gelido sul fronte degli acquisti». Malalista delle vocipercui gli aumenti superano nettamente il tasso di inflazione è ben più lunga della lista del supermercato.incima all'elenco c'è l'imu, la nuova tassa sulla casa che pesa in media oltre 400 euro a famiglia, e soltanto se si parla di prima casa. In base ai calcoli di Adusbef e Federconsumatori l'inflazione «reale»concuidovranno fare i sostenuti dalle banche nella raccolta». L effetto spread anche sui prestiti alle famiglie è evidente - continua lo studio - se si analizza l andamento dei tassi dei mutui in Italia negli ultimi 12 mesi in raffronto con quelli dei principali partner europei:initalia sonocresciuti contigliitaliani è del 5,5-6 per cento. Oltre al cibo, svuoteranno le tasche le tariffe del trasportopubblico locale (48 euro in più in media a famiglia). Per le bollette, gli aumenti calcolati dalle associazioni sono di 110 euro in più per la luce, 113 euro in più per il gas e 63 euro in più per i rifiuti. Senzaparlare dell'auto, che oltre all'assicurazione, peserà per il pieno 378 euro in più rispetto all'anno scorso. Per le associazionidi consumatori si tratta di «aumenti insostenibili che determineranno pesantissimericadutesulle condizionidivitadellefamiglieesull'interaeconomiache dovràcontinuare a fare i conti con una profonda e prolungata crisi dei consumi». Al governo un consiglio per cercare di rendere più tollerabile il caro vita: «puntaresulrilancio e sulla ripresa della domanda, con liberalizzazionied investimenti in innovazione esviluppotecnologico». Secondo l'osservatorio prezzi e mercati di Unioncamere la corsa dei prezzi colpisce ormai soprattutto i bisogni primari delle famiglie: affitto, utenze e tariffe, abbigliamento, arredamento, elettrodomestici, mezzi pubblici e auto, ovvero voci che incidono per il 48per cento sul bilancio domestico. «Dai dati - commenta il presidente di Unioncamere,FerruccioDardanello - appare evidente che per rilanciare i consumi occorre innanzitutto rallentare la corsa di tariffe e tasse, locali e nazionali. Un primo passo è aumentare la trasparenza della pubblica amministrazione, per capire come si formano le tariffe dei servizi pubblici e come si possa meglio confrontarle con quelle dei comuni e delle regioni più virtuose». In netta crescita il divario rispettoagli altri paesi europei e il mercato si ferma Caro mutui, tassi raddoppiati crollano le compravendite Per pagarli un terzo del reddito. Meno 98 mila posti nell edilizia La spesa ha avuto un balzo del 7% rispetto ad un anno fa Confartigianato: situazione drammatica molte piccole imprese rischiano la chiusura La classifica L'incidenza dei mutui sul reddito delle famiglie (cifre in %) Lombardia 39,2 Lazio 38,4 E. Romagna 33,3 Toscana 32,5 Veneto 32,2 Liguria 30,5 Piemonte 28,6 F.V. Giulia 27,8 Abruzzo 26,4 Puglia 26,3 Marche 26,1 Sardegna 25,1 Campania Sicilia T.A. Adige Umbria Valle d'aosta Molise 16,6 Calabria 14,4 Basilicata 12,4 ITALIA Fonte: Confartigianato Dall Imu ai libri, stangata da euro Boom di aumenti per le famiglie. Federconsumatori: situazione insostenibile Le previsioni Alimentazione Treni (anche pendolari) Trasporto pubblico locale Servizi bancari + Mutui + Bolli Carburanti (comprese accise regionali) Derivati petrolio (detersivi e prodotti casa) Assicurazione auto Tariffe autostradali Tariffe gas Tariffe elettricità Tariffe acqua Tariffe rifiuti Riscaldamento Addizionali territoriali Imu prima casa Corredo scolastico + libri Tariffe professionali - artigianali TOTALE Fonte: Adusbef e Federconsumatori Gli aumenti per le famiglie italiane nel ANSA-CENTIMETRI Incrementi a due cifre per le bollette di luce e gas di 103 punti base, in Francia appena di 11 punti base, in Germaniail tasso èaddirittura sceso di 95 punti. Il ragionamento però non torna se si guarda a quanto è accaduto in Spagna: qui, nonostante gli stessi problemi di spread dell Italia, nell ultimo anno i tassi sono aumentati solo di 1 punto base. Nel complesso l area euro inquestoperiodo ha visto scendereitassi sui mutui di35puntibase. Il che allontana ancor di più il mercato italiano da quello europeo. Attualmente in Europa in media i tassi sui mutui casa sono inferiori del 62% rispetto a quelli italiani. Che la situazione in Italia stia raggiungendo livelli allarmantilohasegnalatorecentemente anche un rapporto della Commissione Ue, nel qualesisostiene che una famiglia italiana su quattro non riesce a ANSA-CENTIMETRI pagare il mutuo. Dati però già smentiti dall Abi, l associazione delle banche italiane, secondo la quale le sofferenze sono solo l 1,2% dei prestiti. Se accendere un mutuo in questo periodo è sicuramente più costoso rispetto allo scorso anno, c è da tenere conto però cheilcrollodellecompravendite (-17,8% nel primo trimestre 2012), sta facendo anche scendere i prezzi delle case. Per cui, almeno per quanto riguarda l usato, si possono trovare sul mercato delle buone occasioni. Soffre invece il mercato del nuovo. Investono pocoi privati esista riducendofortemente la fetta di investimenti pubblici. Le ripercussioni per il settoredellecostruzioni sonopesanti: la produzione nei primi cinque mesi del 2012 è calata del 14%, rispetto al -6,9% dell area Euro. Molte aziende non ce l hanno fatta e hanno dovuto chiudere: è stato questo il destino per più di imprese tragiugno 2011 e giugno 2012 (-1,36% su un totale di ). Immediateleconseguenze negativesull occupazione: tra giugno 2011 e marzo 2012 si sono persi posti di lavoro (-5,1%). Dice Arnaldo Redaelli, Presidente di Anaepa Confartigianato, l associazione dei costruttori di Confartigianato: «La situazione è drammatica. Se non si adotteranno al più presto soluzioni, migliaia di piccole imprese rischiano la chiusura e migliaia di lavoratori perderanno il posto».

6 -MSGR - 14 PESARO /08/12-N:RIBATTERE IL SOLE: Sorge 6,17 Tramonta 20,07 LA LUNA: Sorge 8,18 Cala 20,38 DOMENICA 19 AGOSTO 2012 REDAZIONE: Via Marsala, 15 Tel. 0721/ Fax 0721/ PUBBLICITA : Piemme: Via Marsala, 15 Tel. 0721/ / Il Questore: «Non sarà una caccia, ma una campagna a favore dell utilizzo delle due ruote». In campo polizia e vigili Bici sicure, è l ora delle multe Da domani a Pesaro e Fano nel mirino i ciclisti che non rispettano le regole Ora basta, il motto utilizzato dal Questore Italo D Angelo spiega tutto: «Ciclista avvisato, mezzo salvato». E un modo per dire che da domani a Pesaro e Fano proseguirà la campagna Bici sicure e questa volta non solo per sensibilizzare,ma conlicenzia disanzionare i comportamenti scorretti. Insomma multe in arrivo, ma con una precisazione: «Non sarà una caccia al ciclista». «Il progetto si articola in più fasi spiega D Angelo abbiamo dedicato un primo momento all informazione e alla promozione della sicurezza stradale allo scopo di sensibilizzare i ciclisti, ora in questa seconda fase che partirà da domani ci dedicheremo ai controlli nelle vie più frequentate di Pesaro e Fano, mirati a prevenire ma ancheasanzionare icomportamenti più indisciplinati e pericolosi per la propria incolumità e quella degli altri. D Angelo ci tiene a ribadire che «non si tratta di una campagna contro l utilizzo della bici, bensì a favore». Benelli a pag.33 Presto l inaugurazione della nuova ala del museo di Mercatello MERCATELLO SUL METAURO- «A settembre termineranno i lavori edili dellanuovaala delcomplesso conventualedi San Francesco, che raccoglierà tante opere d'arte sparse nel territorio comunale. Per Natale ci sarà l'inaugurazione del polomuseale».e' ilvice parrocodimercatello sul Metauro don Fabio Bricca a dare l'annuncio ufficiale, della nuova stuttura museale. «I lavori della nuova ala, che prima ospitava l'ospedale e poi una casa di riposo - ha sottolineato l'architetto Gabriele Muccioli responsabile della realizzazione della nuova struttura, sono iniziati il 22 settembre L'ala che si congiungerà con il museo di San Francesco, è di proprietà comunale, ed è un esempio di integrazione fra proprietà ecclesiale e pubblica. I lavori edili di ristrutturazioneeampliamento sono seguiti costantemente dallasovrintendenza peribeni San Francesco San Mariano San Mariano,giovane diacono della Chiesa Acheruntina al tempo del Santo Vescovo Marcello, amico di Laviero, di cui imitò il coraggio della predicazione del Vangelo, subì il martirio, con decapitazione, nell anno 303, sotto la violenta e prolungata persecuzione dell imperatore Diocleziano. Architettonici delle Marche, e insieme alla fasesuccessiva checomprenderàlarealizzazione dell'impianto di illuminazione e pannelli espositivi, hanno un costo complessivo di euro». «Vi sarà una sezione archeologica con reperti etruschi e romani, provenienti dalla donazione Amantini e le opere del Tesoro della Cattedrale, che attualmente sono collocati nel museo della Collegiata, in locali non accessibili. Inoltre sono state recuperate teleepaled'altare,diartisti comeperuzzini e Luca di Tommè, nelle chiese di campagna e statue lignee di pregevole valore artistico. Il nostro intento è di realizzare un polo museale intorno alla chiesa di San Francesco, autentico scrigno d'arte, e integrare il museo che è ospitato nella sacrestia e nel piano superiore dell'edificio». P.M. PossibiliriduzioniallealiquoteImunelComune dipesaro Imu più bassa, il Comune ci prova Arrestatogiovane marocchino: aveva offertounpassaggio al minorennedi ritornodalladiscoteca Droga ragazzino per rapinarlo Sedicenne stordito da mix di birra ed ecstasy e spogliato degli abiti griffati Un mix di birra ed ecstasy per rapinarlo degli abiti griffati. E quanto accaduto l altra mattina a Pesaro a un sedicenne fanese stordito e derubato da un giovane marocchino di 22 anni, già noto alle forze dell ordine, arrestato poi dai carabinieri di Pesaro. Il minorenne all alba era rientrato in treno alla stazione di Pesaro dopo una serata in discoteca a Riccione. Proprio all uscita dalla stazioneil giovane venivaamichevolmente avvicinato dal marocchinoiniziando unacordiale discussione sulle rispettiveseratein discoteca.un colloquiopoisfociatoinunasigaretta e una birra offerta. Ma la bevandaconteneva ecstasy.sono bastati pochi sorsi per far perdere lucidità al ragazzino che è stato sopraffatto dal marocchino che è arrivato a minacciarloe spintonarlo perderubarlo. Apag.33 Pesaro soccorso 118 Guardia medica 0721/22405 Polizia 0721/83351 Carabinieri 0722/ Carabinieri 112 Telesoccorso n. verde Polstrada 0721/ Polizia 0722/35181 Polizia 113 Osp. S. Salvatore 0721/3611 Vigili del fuoco 0721/ Polizia stradale 0722/ Vigili del fuoco 115 Taxi Vigili urbani 0721/ Vigili del fuoco 0722/4828 Guardia di finanza 117 Piazza del Popolo 0721/31430 Comune 0721/8871 Vigili urbani 0722/ Ospedale 0722/30111 PESARO P.zzale Matteotti 0721/34053 Guardia medica 0721/ Guardia medica 0722/ /906 Questura/Prefettura 0721/38611 V.le Repubblica 0721/34780 Ospedale 0721/ / Comune Pesaro 0721/3871 Stazione 0721/31111 Taxi Taxi Vigili Urbani 0721/ FANO Stazione 0721/ P.zza della Repubblica 0722/2550 Polizia Stradale 0721/42371 Carabinieri 0721/ URBINO Borgo Mercatale 0722/ Delbianco a pag. 34 La tabaccheria in Calata Caio Duilio AL PORTO di MASSIMILIANO FAZZINI Buona domenica. Sarà questa l ennesima giornata festiva da passare se possibiletranquillierilassatiancheperchésancisce la fine della settimana di Ferragosto. Il tempo continuerà del resto a favorirele uscite al mare o in montagna, tanto l atmosfera è stabile e il clima caldo. Caldo sì, ma non rovente o asfissiante o quanto meno non da «hotstorms» come si legge su vari siti meteo. Di tutto abbiamo bisogno meno che di terrorismo meteorologico. E come evidenziato ieri, specialmente il medio versante adriatico beneficerà della circolazione al suolo, caratterizzata, almeno sui coste e primo entroterra da una vivace componente settentrionale. A titolo di esempio, ancora ieri sulle località di mare, le colonnine di mercurio si sono attestate sui C di minima e sui C senza che l umidità superi il 65-70% anche di notte. Dunque condizioni ottimali per un piacevole soggiorno marino ma anche solo considerando il discorso biometeorologico.neifondivalle,chiaramente, le temperature sono più elevate ma non hanno subito alcun incremento nelle ultime 48 ore, con le massime che continuano a non superare i C. Oggi,l anticicloneafricano siestenderà in maniera incisiva verso i settori più settentrionali edoccidentali della nostra penisola. Sulla nostra regione, avremo condizioni di notevole stabilità con forte PESARO S.Salvatore, l.moro 1 (Mare) FANO Vannucci, v.cavour 2. URBINO Lamedica, p.della Repubblica. Pronti picchetti e scioperi per salvare gli uffici postali che sonoa rischio chiusura Con le buone o con le cattive. Il caso della possibile chiusura di 15 uffici postali non fa certo passare ferie serene agli amministratori e ai sindacati. La battaglia di resistenza continua: si pianificano scioperi, si raccolgono firme e la politica alza la voce minacciando controlli di sicurezza negli uffici. Nella nostra provincia chiuderebbero due agenzie a Pesaro, via dei Cacciatori e Fiorenzuola, due a Urbino, Schieti e Pieve di Cagna, due a Fossombrone, Calmazzo e Isola di Fano e poi le sedi di Saltara, Cartoceto, Serrungarina, Sassofeltrio, Sassocorvaro, Petriano, Pianello di Cagli, Castelvecchio di Monte Porzio ebelvedere Fogliense di Tavullia. I sindacati in primis stanno trattando, ma puntando anche i piedi. «Abbiamo previsto un mese di sciopero dal 14 settembre al 13 ottobre spiega Michele Barile della Cgil in questo mese, in caso di assenza di un portalettere, non ce ne saranno altri che copriranno anche l area di chi manca. E non ci saranno straordinari. Faremo anche picchetti assieme ai sindaci davanti agli uffici postali per sensibilizzare i cittadini. A pag.35 Tutti all inseguimento del rapinatore maldestro LE PREVISIONI DEL METEOROLOGO Dalle minacce a mano armata alla fuga a gambe levate; dalla tentata rapina alle manette. Quelle che venerdì sera sono scattate ai polsi del 30enne barese che ha tentato una goffa rapina e un altrettantogrottescafugaconclusasi con tanto di spogliarello e arresto in costume da bagno. Il tutto sullo sfondo dei quartieri di Porto e Soria che attorno alle hanno assistito a un rocambolesco inseguimentodafilmpoliziesco. Anche se di fiction non c era nemmeno l ombra all interno dell edicola-tabaccherialungocalatacaioduilio. Sacchi a pag.33 Stupenda domenica, il caldo non fa paura soleggiamento e scarsi annuvolamenti pomeridiani sulla dorsale appenninica. I venti saranno da deboli a moderati settentrionali,conmarepoco mosso.domaninondobbiamo attendercialcuna variazione nel quadro sinottico, stabilità e sole domineranno ovunque mentre il quadro termico non subirà variazioni degne di nota. Un aumento un pò più significativo, sia nei valori massimi che in quelli minimi, dobbiamo attenderlo, anche acausa dell attenuazione dei venti da nord, nelle giornate di martedì e mercoledì. Le temperature odierne saranno comprese tra 24 e 34 C C sulla costa; le minime oscilleranno tra 14 e 24 C. OGGI Pesaro Bollani e Rossini magico confronto Stefano Bollani Stefano Bollani e Giochino Rossini, geni a confronto in bilico fra musica contemporane e classica questa sera all Adriatic Arena dove alle 21 si terrà un concerto da non perdere nell ambito del ricco cartellone che completa la già ricca offerta del Rossini Opera Festival. Simona Zonghetti IDikDik ANCONA Macerata Fermo Ascoli P. DOMANI Salvi a pag.44 Un sogno da Miss per Simona la bella Giovencoa pag.44 Festa e nostalgia con gli eterni Dik Dik A pag.44 L EVENTO Pesaro METEO ANCONA Macerata Fermo Ascoli P. A Fano via ai campionati tricolori di paracadutismo FANO - La sfida nei cieli di Fano è aperta: questa mattina il via ufficiale ai Campionati italiani di paracadutismo, evento sportivodi rilievo nazionale che, fino al23 agosto, vedrà impegnati 120 atleti appartenenti a 21 squadre provenienti da tutta Italia. Due lespecialitàincompetizione:fcl4,formazione in Caduta Libera, in cui sono impegnate squadre composte da quattro performer e video man, e Free Fly, formazione composta da due performer e un video man. In 35 secondi le squadre dovranno comporre le figure assegnate. Accanto a queste due ci sarà spazio anche per la nuova disciplina del VFS, Vertical Formation Skydiving, volo a 5. A pag.36

7 -MSGR - 14 PESARO /08/12-N: IL MESSAGGERO DOMENICA 19 AGOSTO 2012 PESARO 33 Il questore annuncia il passaggio alla fase due dell operazione partita con gli «avvertimenti» e la distribuzione dei caschetti Bici sicure, è il momento della tolleranza zero Da domani multe agli indisciplinati, D Angelo: «Campagna per l uso corretto delle due ruote» di LUIGI BENELLI Ora basta, il motto utilizzato dal Questore Italo D Angelo spiega tutto: «Ciclista avvisato, mezzo salvato». E un modo per dire che da lunedì a Pesaro e Fano proseguirà la campagna Bici sicure e questa volta non solo per sensibilizzare,maconlicenziadisanzionare i comportamenti scorretti. Insomma multe in arrivo, ma con una precisazione: «Non sarà una caccia al ciclista». «Il progetto si articola in più fasi spiega D Angelo abbiamo dedicato un primo momento all informazione e alla promozione della sicurezza stradale allo scopo di sensibilizzare i ciclisti, ora in questa seconda fase che partirà da domani ci dedicheremo ai controlli nelle Ogni giorno centinaia di ciclisti percorrono la pista ciclabile Pesaro-Fano vie più frequentate di Pesaro e Fano, mirati a prevenire ma municipale. Andremo a controllarechipasseràcon ilsema- ancheasanzionareicomportamenti più indisciplinati e peri- STATALE 16 foro rosso, ma anche chi va colosi per la propria contromano in prossimità di Schianto, sedicenne ferita incolumità e quella degli altri. una curva o nei vi- Non vogliamo criminalizzare colidelcentrostori- co. E proprio per nata di ieri sulla strade cittadine. Il più serio è Diversi sono gli incidenti accaduti nella gior- i ciclisti, ma promuovere un utilizzo sicuro della bici nel favorire le bici e avvenuto nel pomeriggio nella zona mare di rispetto delle regole della strada».d Angelo citiene aribadizione andremo a lungo la statale 16 e viale Monfalcone. L inci- unacorrettacircola- Pesaro all incrocio fra viale della Vittoria, re che «non si tratta di una sanzionare chi sosta con il motorino all altezza dell intersezione dove per cause dente è stato segnalato poco prima delle 15 campagnacontrol utilizzodella bici, bensì a favore. Per cui sulle piste ciclabili ancora in corso di accertamento da parte chi interpreta tutto questo come una discriminazione verso panole corsie desti- o le auto che occu- della pattuglia della municipale intervenuta i ciclistisbaglia di grosso». Ecco come funzionerà e da dove sul posto si sono scontrati un auto e uno nate ai bicicli. Da scooter.ad avere la peggioè statala ragazzina qui si capisce che inizierannoicontrolli. «Saranno diffusi in tutta la città, so- rovinosamente a terra procurandosi una se- che si trovava in sella allo scooter che ècaduta non è una campagna repressiva, ma prattutto nel lungomare dove rie di escoriazioni in varie parti del corpo. Sul anzi per tutelare i ciclisti». Dopo tanti annunci insomma ec- c è un maggior circolazione La polizia posto è immediatamente intervenuta un ambulanza del 118 che ha soccorso la ragazzina, dei bicicli. Poi il centro storico municipale co che arriveranno le prime è intervenuta e le altre zone. E un operazione che faremo coi nostri uomi- soccorso dell ospedale San Salvatore. Per una pesarese di 16 anni, portandola al pronto multe. «Del resto abbiamo fatto tanta prevenzione spiega dell incidente sul luogo ni e con gli agenti della polizia fortuna successivamente le sue condizioni D Angelo i ciclisti lo sanno, sono apparse meno gravi del previsto e le ci hanno visti, hanno avuto ferite riportate guariranno nell arco di poche spiegazioni, per cui a buon settimane. Altri incidenti in zona Tombaccia, lungo la statale 16 e sulla Montelabbate- intenditor» Nelle scorse settimane infatti sia in centro se. storico che al mare e in altre L ARRESTATO E UN TRENTENNE DISOCCUPATO di DANIELE SACCHI Dalle minacce a mano armata alla fuga a gambe levate; dalla tentata rapina alle manette. Quelle che venerdì sera sono scattateaipolsidel 30ennebarese che ha tentato una goffa rapinae un altrettantogrottescafuga conclusasi con tanto di spogliarello e arresto in costume da bagno. Il tutto sullo sfondo dei quartieri di Porto e Soria che attorno alle hanno assistitoaun rocambolescoinseguimento da film poliziesco. Anche se di fiction non c era nemmeno l ombra all interno dell edicola-tabaccheria di Calata Caio Duilio: «Sono stati istanti angoscianti, anche se tutto si è svolto talmente rapidamente che non ho avuto tempo di elaborare lo spavento» spiega Bruno Fronza all indomani del primo tentativo di rapina subito in vent anni d attività. «Era orario di chiusura e stavo portando all interno i carrelli con libri e cartoline tenuti fuori dalla vetrina racconta Ho notatoquest uomoinbiciclettavestito di jeans, camicia, occhiali scuri e cappello di lana inusuale per agosto. Ma non ho dato troppo peso alla cosa. Poi quando sono uscito per condurre dentro il secondo carrello, mi è corsoaddossoricacciandomiall interno e, di fatto, ribaltando tutto». Il passo successivo è statal estrazionedellapistola,subito scarrellata per mettere in chiaro le cattive intenzioni. Il frastuonoprocurato haperò fatto uscire dal retrobottega il figlio Fabio Fronza-titolare della tabaccheria - che non ci ha pensato due volte a suonare il pulsante d allarme. Il rapinatore si è così immediatamente trasformato in fuggitivo inforcando la biciclettasenzaaver rubato nulla. Bruno Fronza si è invece lanciato all inseguimento correndo al grido «Al ladro, al ladro». A questo punto è scattato il filo diretto fra la polizia e i due edicolanti che, telefonicamente, grazie anche a un testimone in scooter, aggiornavano le forze dell ordine sugli spostamenti delfuggiasco. Che intanto, nella foga della pedalata, aveva perso la catena della bici sul Lungofoglia Caboto. A quel punto si è rifugiato nella scarpata che conduce al fiume spogliandosi di ogni abito per sviare le ricerche e arrivando a Largo Tre Martiri scalzo e in costume da bagno fra lostuporegenerale.e statoarrestatoquasiincompleto adamitico - prima della fallita rapina aveva trascorso il pomeriggio al mare - alla fermata dell autobus. Secondo quanto appurato, il barese da mesi si stava dividendo senza fissa dimora fra Pesaro e Fano dove cercava di sbarcare il lunario tentando arrangiatilavori da rappresentante. L uomo era già noto alle forze dell ordine per precedenti penali legati alla droga e pure per qualche tentativo di furto e rapina nel Pugliese. «Mi auguro -conclude Fronza - che lagiustizia tenga conto della recidività». Ieri gli inquirenti della Polizia hanno passato la mattinata fra la tabaccheria di Fronza - dove hanno provveduto al recupero delle registrazioni video al momento dell irruzionenel locale- e lungol argine del Foglia passando al setaccio per cercare quella pistola scaraventata durante la fuga. Ritrovamento che appurerebbe se si trattasse di una scacciacani o di un arma ben più pericolosa. Qualche abito firmato e un cellulare «valgono» una rapina con tanto di stordimento della vittima a suon di sostanzestupefacenti. E quanto probabilmente riteneva un giovane marocchino di 22 anni, già noto alle forze dell ordine, arrestato ieri daicarabinieri di Pesaro con l accusa di rapina. Reato che il maghrebino domiciliato a Pesaro ha perpetrato nei confronti di un16enneresidenteafano.ilminorenne all alba di ieri era rientrato in treno allastazionedipesaro dopounaserata in discoteca a Riccione. Proprio all uscita dalla stazione il giovane veniva amichevolmenteavvicinato dalmarocchino iniziando una cordiale discussione sulle rispettive serate in discoteca. Un colloquio poi sfociato in una sigaretta e una birra offerta. Ma la bevanda conteneva ecstasy (come accertatodallesuccessive analisi) e il giovane malcapitato ha gradualmentecominciatoadavvertiresintomi di stordimento accettando di seguireil«nuovo amico» versouno spiazzo del parco Miralfiore dove, a detta dello straniero, si trovava parcheggiata la sua auto e la promessa di un passaggio a casa a Fano. Lungo il tragitto però ècambiatal antifona. Il marocchino ha improvvisamente rotto una bottiglia di vetro minacciando il ragazzo e costringendolo a consegnargli cellulare, qualche spicciolo e i suoi capi di abbigliamento. Requisite maglietta di marca, zone come via Rossi o via Kolbe c erano diversi agenti di Polizia di Stato, ma anche municipale e persino uomini dell esercito a piedi che invitavano i ciclisti a scendere se contromano o percorrere altre vie alternative, ma anche essere in regola con il campanello e il fanale. Poi la consegna di 300 caschetti a Fano e Pesaro per un corretto utilizzo anche da parte dei bambini. Ora la fase tre, quella anche repressiva. C è chi ha parlato di «esagerazione» nell elevare le multe. Lo hanno detto gli ambientalisti mentre l assessore alla mobilitàbiancani eil comandante dei vigili urbani Galdenzi hannosottolineatocome Pesaro debba favorire gli spostamenti in bici non reprimerli. Il questore non vuole entrare in polemica, ma sottolinea come «il codice della strada vale a Pesaro come su tutto il territorio nazionale. A Pesaro la bici rimarrà il mezzo privilegiato, non sarà un accanimento contro i ciclisti, ma vogliamo anche far capire che è inutile piangere i morti e solidarizzare solo quando avvengono gravi incidenti. Bisogna prevenire, educare e creare una cultura della bici sicura. Questo può comportare anche sanzioni per i più scorretti e indisciplinati». Come reagirà la città? Una città votata all uso dei pedali. Infatti secondo un dossier Legambiente Pesaro risulta fra le città con la mobilità più sostenibile: ci sono 61,3 km di piste ciclabili e ben 28 spostamenti su 100 vengono fatti in bici. Un quartiere all inseguimento del bandito pasticcione Il titolare della tabaccheria al Porto: «E successo talmente in fretta che non ho avuto nemmeno il tempo di avere paura» NE PRESSI DEL MIRALFIORE Prima lo droga poi lo rapina Vittima un minorenne fanese, i carabinieri arrestano marocchino Al ragazzino offerta birra con dell ecstasy Costretto a spogliarsi dei vestiti griffati I carabinieri hanno arrestato il rapinatore felpa, cappellino e perfino le scarpe da ginnastica, il malvivente ha poi spintonato il ragazzo per terra intimandogli di non chiamare aiuto. La minaccia era quella di «farlo fuori» con un coltello, di fatto mai mostrato. Dopo essersi vestito del «bottino» e lasciato la vittima in braghe di tela, il marocchino è poi scappato a piedi. A quel punto il malcapitato fanese, aiutato da unesercente del posto, ha informato dell accadutofamiliari ecarabinieri.questiultimi, grazie alla descrizione del soggetto, nonché dei capi di abbigliamento, si sonosubitomessisulletracce delmalvivente. Che è stato pizzicato poche ore dopo da un carabiniere di quartiere di pattuglialungo leviedelcentro.sorpreso con ancora indosso gli indumenti e il cellulare, sonoscattate manetteecarcere di Villa Fastiggi. D.S. Multa, quanto mi costi? Ecco quali sono le infrazioni piùfrequenti e quelle che gli agenti di Polizia statale e municipale sanzioneranno da domani. Tutto è scritto nelcodicedellastrada,nessunanovitàdunque. Maun applicazione questa volta più puntuale farà rischiare ai ciclitidipagareanchealtesomme. Andiamo a leggerle. E la Questura stessa a diffonderle. Il passaggio con il rosso si rifà all articolo 146 del codice della stradaeprevede una sanzione di 154 euro. Per chi va contromanonellacarreggiata oppostaaquella di marcia ecco l articolo 143. Anche in questo caso il ciclista pizzicato e multato pagherà 154 euro. Poi c è il caso più comune, quello di viaggiare in senso vietato. Attenzione però ai cartelli aggiuntivi: capita infatti di trovare oltre al divieto un segnale che indica «Eccetto biciclette«. Vale in diverse vie del centro storico come via San Francesco o via Rossini, ma là dove non c è ecco che la sanzione è di 39 euro nei centri abitati fino a 80 Ilquestoredàil buonesempio L edicola-tabaccheria lungo Calata Caio Duilio 33 LE SANZIONI Col rosso o in contromano verbali salati da 150 euro euro fuori dai centri urbani. Eccoallora cheilcentro storico diventa un dedalo di tranelli e occorre passare in vie alternative.occhioancheall uso del telefonino. Non si può parlare mentre si pedala, vietatissimo. Tanto che l articolo 173 del codice della strada stabilisce una multa di 152 euro. E per chi pensa di poter pedalare sulle striscepedonali eaverepersino la precedenza si sbaglia di grosso.l articolo 154 stabilisce che bisogna scendere in ognicasoaltrimenti la multa è di 39 euro. Ci sono anche casi genericidiinosser- vanza dei segnalistradalichefanno capo all articolo 7 per cui la multa è di 39 euro. Infine un altro malcostumefrequenteincittà: pedalare sui marciapiedi. Non si può fare e la multa è di 39 euro. Stessa cifra anche per chi parcheggia i motorini sulle piste ciclabili invadendo e restringendo la carreggiata dei ciclisti. Insomma ce n è per tutti i gusti, da 39 a 154 euro. RIESAME Lu.Ben. Giro di squillo nelle case imprenditore torna libero E tornato in libertà Rocco Zito, l imprenditore edile che era stato arrestato nel marzo di quest anno all interno dell inchiesta denominata Misano Connection che aveva portatoasmantellareconunaseriediarrestuun associazione a delinquere finalizzata allo sfruttamento e favoreggiamentodellaprostituzioneinriviera doveeranostati posti sotto sequestro decine di appartamenti. Appartamenti ubicati non solo in Romagna ma anche a Gabicce ea Pesaro e che, secondo i capi d accusa, servivano a ricevere i clienti delle prostitute. Il provvedimento del Tribunale della Libertà di Bologna è stato emanato accogliendo l appello che la difesa dell imprenditore (l avvocato Gianluca Sposito) ha discusso ieri impugnando un precedente provvedimento di rigetto da parte del gup del Tribunale di Rimini. Zito si trovava agli arresti domiciliari.

8 -MSGR - 14 PESARO /08/12-N: FANO «Effetto Giovane», ma vecchio il sistema di fare politica. Almeno a parere di Maurizio Tomassini, presidente del Forum marchigiano per il terzo settore, che stronca senza pietàilprogetto presentato dal Comune di Fano a un bando regionale:«lagiun- ta comunale continuaaevitareilconfronto e decide a porte chiuse, nonostante questo modo di operare in gran silenzio possacompromettere la buona riuscitadellesueiniziative». Ancora una volta i punti dolenti sono l utilizzo Festival dei Castelli d Aria MONDOLFOKFa tappa a Mondolfo questa sera la VII edizione del «Festival Castelli d Aria Itinerari organistici nella provincia di Pesaro e Urbino». Il concerto di Mondolfo vedrà in scena due artisti polacchi: l organista Roman Perucki e sua moglie la violinista Maria Perucka che si esibiranno in un programma che prevede anche pagine del repertorio anticodellaregionedidanzica.reso possibiledalla collaborazione fra l Assessorato alla Cultura del Comune, la Parrocchia di S.Giustina, il Laboratorio Armonico,, il concerto avrà inizio alle ore 21,15 nella Insigne Collegiata di S.Giustina nel cuore del Castello di Mondolfo. Mondolfo, musei aperti la sera MONDOLFOKUltima domenica, con l apertura stagionale del Museo Civico di Mondolfo e della sala della Memoria della Fisarmonica, nel Complesso Monumentale di S.Agostino. Stasera dalle 21 alle 23 sarà ancora possibile percorrere le sale dello spazio museale per un viaggio nella storia del territorio, fra mare e collina. Giovandosi di un allestimento prevalentemente didattico sarà possibile percorrere un viaggio fra storia ed arte che va dal periodo preistorico sino al recente Novecento. degli spazi pubblici, in particolare monumenti da animare, e chi ne cura la gestione.ilprimo attrito era statosullarocca malatestiana, affidata a un gruppo di giovani fanesi, ma ora la questione assume contorni e prospettive ben più consistenti. Il progetto «Effetto Giovane», presentato dal Comune, prevede infatti che i contenitori culturali da vivacizzare siano la mediateca Memo, il bastione Sangallo, la Rocca Malatestiana, il San Francesco, la Corte malatestiana e il teatro della Fortuna. Un pacchetto di sedi per iniziative, manifestazioni e incontri che più ricco di così nonsi potrebbe. Due esponenti FANO fax: Il mondo del sociale si schiera contro il bando presentato dal Comune sull utilizzo degli spazi pubblici L Effetto Giovane solleva contestazioni Il presidente del Forum: «La giunta evita il confronto e decide a porte chiuse» Il Palio della Cicogna al Paese dei Balocchi IN OGGI BREVE Controlli della polizia stradale FANOKLaleggenda delcicogna,ilmiticoaereoda ricognizione rubato nottetempo nel dopoguerra dall'aeroporto di Fano daungruppodi bellocchiani,torna a viveregrazie alpalio della Cicogna, appuntamento clou de Il Paese dei Balocchi, che si conclude oggi in piazza Bambini del Mondo a Bellocchi. Alle 17 saranno i bambini a dar vita a una competizione giocosa per stabilire la griglia di partenza della gara in programma alle 19. I bambini dovranno cimentarsi nei giochi della tradizione popolare per stabilire la posizione di partenza di ciascuna delle quattro squadre: Gallo Giallo, Tartaruga Verde, Cicogna Azzurra e Volpe Rossa. Dalle 19 i concorrenti si sfideranno nell'attesa gara di traino del modello in miniatura del Cicogna, planando tra ali di folla festante. Ma lo spettacolo non finisce qui:alle21,30 èin programmavivi lavoceshow, manifestazione a scopo benefico che prevede la performance di 20 piccoli artisti. Obiettivo del progetto è contribuire alla crescita di valori essenziali per essere felici: il rispetto, la leale competizione e l'amicizia. Tra le altre attrattive, alle 17,30 il Ludobus aprirà le porte ai bimbi da 0 a 5 anni. Alle 18 le attività di Giochiamoci la faccia grazie alle quali i più piccoli potranno trasformarsi in personaggi magici. Tante risate anche con la terra dei burattini di Tiritilandia, spettacolo che alle 19,30 proporrà Baracca... non sempre i burattini obbediscono ai loro burattinai con Francesca Montanari. Alle 22,30 l'attesa estrazione della lotteria di Gente di Quinta. M.G. Per Tomassini diverse consulte sono state del tutto estromesse La Rocca Malatestiana FANOKContrordine: la maggior severità del codice della strada e lo spauracchio di supermulte, denunce e decurtazioni di punti dalla patente stanno sortendo i loro effetti sulla guida serale. La riprova sta nel bilancio degli ultimi controlli messi in atto dal Compartimento Polizia stradale Marche, sezione Polizia stradale di Pesaro e Urbino, dove su una novantina di conducenti controllati solo una signora di Tavullia di 40 anni è risultata positiva e le sono Paracadutismo Oggi al via i campionati dell opposizione, Francesco Aiudi delpd e Samuele Mascarin di Su, hanno voluto vederci chiaro, sollecitando spiegazioni cui risponderà in consiglio l assessore Luca Serfilippi, che ha intantogarantitosulla correttezzadellaproceduraesulconfronto con le associazioni giovanili. «Da quanto mi risulta ribatte Tomassini sia la consulta dei giovani sia la consulta della cultura sono state del tutto estromesse dal progetto. Come si dice in questi casi, il Comune se l è suonata e se l è pure ballata. Di norma non si fa così, non si promuovono iniziative a scatola chiusa. Si istituisce un tavolo, si discute, si confrontano le idee e si converge sulle soluzioni migliori. Considerando che si è voluto coinvolgere l ambito sociale, il progetto Effetto Giovane sarebbe stato da estendere anche ad altri Comuni del territorio, acquisendo punteggio maggiore. I bandi regionali premiano infatti le proposte condivise e progettate con un respiro di area vasta. Invece no, a Fano non si oltrepassa l ombra del campanile». Intantoalla Rocca Malatestianaproseguonogli appuntamenti di Work in Progress con il concerto per chitarra e basso stasera alle 21. O.S. Contrordine, sulle strade conducenti più sobri e disciplinati L EVENTO FANOKLa sfida nei cieli di Fano è aperta: questa mattina il via ufficiale ai Campionati italiani di paracadutismo, evento sportivo di rilievo nazionale che, fino al 23 agosto, vedrà impegnati 120 atleti appartenenti a 21 squadre provenienti datutta Italia. Duele specialità incompetizione:fcl4,formazione in Caduta Libera, in cui sono impegnate squadre composte da quattro performer e videoman,efreefly,formazione composta da due performer e un video man. In 35 secondi le squadre dovranno comporre le figureassegnate. Accantoaqueste due ci sarà spazio anche per la nuova disciplina del VFS, Vertical Formation Skydiving, volo a 5 che unisce i tecnicismi dell'fcl4 e la complessità delle prese tra i singoli componenti, con il movimento del Free Fly. «Unospettacolare eventosportivo e turistico -dice Roberto Mascio, direttore scuola Asd AliMarche- che per il secondo anno consecutivo si svolge a Fano, location ideale per una manifestazione così bella e articolata». Tra le squadre più attese i Wasabi di Fano, ma anche i campioni in carica, Ex3MO e Somain, impegnati dal 27 agosto all'1 settembre a Prostejov, nella Repubblica Ceca, per i Campionati Europei e la Coppa del Mondo. Per poi proseguire dal 28 novembre al 10 dicembre con i Campionati mondiali a Dubai, negli Emirati Arabi. Le squadre che invece conquisterannoilpodio neicampionati Italiani a Fano gareggeranno nelle competizioni internazionali del prossimo anno. Da oggi fino a giovedì la scuola di paracadutismo è aperta al pubblico: chi desidera potrà liberamente assistere alla preparazione delle squadre a terra, ai decolli e agli atterraggi, ma anche seguire su maxi-schermoleevoluzionirealizzate dagli atleti. Giovedì, alle 15,30, cerimonia di premiazione e chiusura dei campionati. M.G. GIOCA RESPON SABILE stati tolti 10 punti con ritiro immediato della patente. I controlli, volti a prevenire gli incidenti notturni, sono stati disposti a cavallo di venerdì e sabato dal dirigente del Compartimento Marche Emilio Guerrini, e nella provincia pesarese hanno interessato soprattutto Fano con una serie di posti di controllo localizzati sulla statale 16all altezzadi viale Romagnaeall ingresso della superstrada Fano-Grosseto. Complessivamente sono state impiegata quattropattugliemunitediprecursore, etilometro e telelaser. Congiuntamente a Questura e Commissariato sono stati controllati 85 conducenti e il servizio di prevenzione ha appunto confermato una sostanziale riduzionepercentuale di guidatori positivi ai controlli con precursori (alcol blow). Sono state altresi accertate 25 infrazioni di cui4 per eccesso di velocità, 2 per mancato uso di luci, 5 per mancato uso di cinture e una per uso di telefonino. M.G. NEW IL TAGLIO Anche l Idv vuole salvare il Tribunale FANOKLaura Serra coordinatrice dell' IdV di Fano, interviene sulla questione della soppressione del tribunale.«credo che la soppressionedel Tribunale di Fano costituisca una grave perdita per il nostro territorio e per noi fanesi. Il Tribunale difano èunpresidioimportante per la nostra città. Occupandosi con soli due giudici di oltre 4000 cause all anno, è una sede virtuosa, ai primi posti in Italia per efficienza. Dobbiamo dirci che l'accentramento di tutto il contenzioso in meno ufficigiudiziari comporterà certamente un effetto imbuto nel Tribunale di Pesaro ed unrallentamentodellosmaltimentodelcontenzioso,traducendosi in un disservizio perilcittadino.riorganizzaregli ufficigiudiziarisignifica ridistribuire e ottimizzare le risorse a fine di rendere più efficiente il servizio erogato,nonsemplicemente tagliare. Occorre infatti eliminare gli sprechi, non i costi, cioè eliminare gli uffici giudiziari inefficienti. Occorre superare i rigidi schematismi numerici, mantenendo gli uffici virtuosi, e conservando anche quegli uffici che si trovano in situazioni particolari. In questa ottica lasoppressione dell'efficiente tribunale di Fano non ha senso, il criterio del chiudere per chiudere danneggia la collettività perché taglia indiscriminatamente». M.G. FANO VIA MALAGODI N.24 anche a: MARZOCCA JESI ANCONA CASTELFIDARDO PORTO RECANATI

9 -MSGR - 14 PESARO /08/12-N: 42 SPORT CHIEVO VERONA 4 ASCOLI 0 CHIEVO VERONA ( ): Sorrentino; Sardo, Dainelli Cesar, Frey; Vacek (39 Papp), Luca Rigoni, Marco Rigoni (21 st. Guana); Thereau; Di Michele, Pellissier (30 st. Moscardelli). A disp.: Puggioni, Luciano,Stoian, Cofie. Allenatore: Di Carlo. ASCOLI (3-5-2): Guarna; Ricci, Peccarisi, Faisca; Scalise, Capece (15 st. Colomba), Di Donato(26 st.hanine), Fossati, Giallombardo (10 st. Pasqualini); Soncin, Falconieri. A disp.: Maurantonio, Conocchioli,Prestia, Pasqualini,Gragnoli. Allenatore: Silva Arbitro: Gervasoni di Mantova. Reti: 5 pt. Thereau, 10 pt. Pellissier, 28 pt. Thereau, 8 st. Di Michele Note: spettatori mille circa. Ammoniti Peccarisi e Cesar. di MATTEO PURGATO PADOVA K Finisce al secondo turno l'avventura dell'ascoli in Coppa Italia. Allo stadio Euganeo di Padova (per l'indisponibilità del Bentegodi diverona), imarchigiani rimedianounasconfittasonora(4-0) per mano del Chievo, apparso decisamente più in palla e più deciso ad ottenere il passaggio delturno. Unpeccatoperl'Ascoli e per Silva che non si aspettava certo una prestazione così deludentedaisuoi. Bastascorrere il tabellino (due gol nei primi 10') per intuire l'approccio del tutto sbagliato dei bianconeri. Alla mezz'ora, quando arriva il tris del Chievo, la partitaèdecisa. Il resto del match vede i veneti controllare senza affanniel'ascoliincapace di creare pericoli a un inoperoso Sorrentino. Nel Chievo Dainelli al centro della difesa vince il ballottaggio con Papp. In mediana Di Carlo preferisce Vacek a Luciano. In avanti, con Paloschi infortunato, èdi Michelea far coppiacon Pellissier. Nell'Ascoli a sorpresagiallombardo a sinistra al posto di Pasqualini, tandem d'attacco Soncin-Falconieri, con Zaza ai box per infortunio. A centrocampo Fossati al posto di Hanine e Capece schierato davanti alla difesa. L'avvioè tuttodelchievo che al primo affondo trova il gol.thereausiliberasenzadifficoltà di Peccarisi e dal limite supera Guarna in diagonale. L'Ascoli sbanda e i clivensi ne approfittano. Al 10 il raddoppio. Stavolta è Pellissier a beffare Guarna (nell'occasione non esente da colpe) dal limite. Il portiere ascolano si riscatta poco dopo in uscita sullo stesso di ANDREA AMADUZZI FANO Non sarà comunque l Alma del campionato, quella che stasera debutta in Coppa a Rimini. All abbondante lavoro fattorestadaaggiungernealmeno altrettanto e anche i giocatori non saranno gli stessi. Cazzola e Beni, inutilizzabili fino a finemese,sonoduetitolari sicuri, Piccoli anche e quando recupererà dall operazione di maggio, anche Cossu ha tutti i requisitiperesserlo.acircoscrivere il raggio delle opzioni in manoazeman (solo 17convocati) concorrono anche le squalifiche residue della passata stagione. Salteranno un giro Boccaccini, Ugolini e Urso, il che avrà effetti tangibili sulla difesa, che può essere una sola con Colombaretti e Merli Sala centrali davanti a Giovagnoli più Sbardella e Amaranti ai lati, e a centrocampo, dove è Sassaroli l unica alternativa al terzetto Berretti-Evangelisti-Proia. Ci si può sbizzarrire un po di più Silvasconsolato. LapesantesconfittarimediatainCoppaaPadovacontroilChievorischiadilasciareil segno CALCIO SERIE B Coppa Italia addio. Gol di Thereau (doppietta), Pellissier e Di Michele. Schierati all inizio Giallombardo e Fossati RIMINI A. J. FANO Sport marchigiano in lutto per la prematura scomparsa deldottor Luigi Maria Formica, maceratese di San Ginesio, a soli 61 anni. E decedutolascorsa notteall ospedaleregionale di Torrerte dove era stato trasportato nel tentativo -purtroppo vano- di salvarlo. Lascia nel dolore la moglie Anna Maria Foresi, la figlia Virginia Maria, i congiunti e i tantissimi amici che aveva in tutta la regione. Specialistadi medicinasportiva nonchè consigliere nazionale della Federazione italiana medici sportivi, Formica è stato per tanti anni nell equipe sanitaria della Federtennis, nonchè medico personale di diversi campioni fra cui la Schiavone. Per oltre un decennio (anni 90) è stato medico sociale dell Ascoli Calcio condividendo con grande passioneepartecipazionele vicendebianconere. Successivamente direttore del centro dimedicina «IreneoVinciguerra»a Macerata, negli ultimi anni era medico di base nella vicina Sarnano. Uomo cordiale e sempre gentile, al rigore della professione Luigi sapeva unire notevole capacità comunicativa e una innata simpatia. La notizia della sua morte ha creato ovunque profondo cordoglio. Numerosi i messaggi giunti alla famigliafra cui quellodiromano Carancini sindaco di Macerata dove oggi (17,30) si svolgerà il funerale nella chiesa di Santa Madre di Dio in via Barilatti. B. Fer. Pellissier. Passata la bufera l'ascoli prova a riorganizzarsi e sirendepericolosocongiallombardo pescato in area piccola da Falconierisolodavanti alportiereil terzinosciupatutto calciandomale.pocoprima dellamezz' ora il Chievo chiude l'incontro: preciso traversone di Di Michele con Thereau che, di piatto, supera per la terza volta Guarna. Il portiere dei bianconeri è attento al 33' sulla conclusione di uno scatenato Di Michele. Nella seconda frazione Silva e Di Carlo non cambiano nulla. L'Ascoli prova a spingere con il solito Giallombardo il cui ASCOLI K I settori Distinti dello stadio Del Duca resteranno chiusi. E la grande novità introdotta dall Ascoli Calcio per il prossimo campionato di serie B che ormai bussa alle porte.non era mai accaduto in passato. Saranno aperte solo le due tribune (coperta e lato est) e le due curve (la nord riservata alle tifoserie ospiti). La vendita degli abbonamenti inizierà domaninelle ricevitorielottomatica autorizzate. Come promesso dal presidente Benigni ai abbonati della passata stagione sarà riservata una Tariffa fedeltà» con lo sconto del 10 per cento sui prezzi. I possessori dell abbonamento dei settori Distinti potranno usufruire dello sconto abbonandosi al settore Tribuna Est recandosi nel punto vendita «Sogni&Rock n Roll»presso ilcentro commerciale Oasi. Qui è possibile sottoscrivere anche l abbonamento con sconto «Tariffe famiglia» presentando lo stato di famiglia attestante allo stesso nucleo familiare. La società bianconera sta predisponendo traversonenon impegnasorrentino. Ma è un fuoco di paglia. All 8 il Chievo trova il gol del poker. Protagonista Di Michele che con una pregevole conclusione a giro costringe Guarna a raccogliere ancora la palla dal sacco. Poco dopo protestano i clivensi per un presunto calcio di rigore per un intervento scomposto di Guarna su Thereau. Il direttore di gara lascia IL MESSAGGERO DOMENICA 19 AGOSTO 2012 anche sconti per i pensionati over 65 e altre iniziativepromozionali che saranno annunciate mercoledì nel corso di una conferenza stampa. Rispetto agli aumenti record dello scorso anno (che suscitarono tante polemiche e uno strappo con la tifoseria), stavolta i prezzi sono più contenuti e questo dovrebbe favorire un sensibile aumento degli abbonati. Si potrebbe arrivare a quota tremila anche se la campagna abbonamenti durerà solo dieci giorni. Ai primi 450 verrà regalato il Cd del cantautore ascolano Claudio Zucchetti contenente l inno dell Ascoli Calcio con video. Mercato. Mancano dieci giorni e si apre per l Ascoli una settimana molto importante. E atteso per domani il centrocampista Russo, poi si dovrà stringere per l attaccante. E anche per undifensorejolly. Lapesantesconfitta rimediata ieri sera con il Chievo -avversario di serie A- non è un dramma ma fa capire che l Ascoli deve essere adeguatamente rinforzato con uomini di esperienza e qualità. B. Fer. Ascoli, quattro schiaffi dal Chievo Troppi errori: bianconeri in serata no, veneti più forti e avanti nella preparazione Profondo lutto nello sport marchigiano per la morte di Luigi Formica per tanti anni medico sociale dell Ascoli Silva: «Ci servono tre rinforzi» Sconfitta pesante Nessun dramma ma è necessario intervenire sul mercato davanti.maroldadovrebbe giostrare da centravanti e sarebbe più che un indizio sul futuro, con Bongiovanni su un lato e uno tra Forabosco e Muratori dall altra parte. Naturalmente non ci può ancora essere nemmeno Marfia, che si è presentato ieri per discutere di un accordogià sagomato. Nessuna complicazione particolare, nelle prossimeoresidovrebbe procedere all ufficializzazione e forse già stamattina l ex Celano potrebbe essere inserito nel gruppo.dove continuaafigurare Antonioni, che ha dato corso fino in fondo agli ottimi propositiillustratiquandoavevachiesto e ottenuto di partire per il PADOVA K Delusione negli spogliatoi dell Ascoli dopo la secca sconfitta. Che il Chievo fosse più forte e favorito si sapeva, ma un 4-0 è sempre difficile da digerire. «Abbiamo commessoerroriindividualiall inizio e la partita, per noi, è finita subito. Bisogna capire dove iniziano i nostri limiti e dove comincia la forza del Chievo che è più attrezzato e avantinellacondizione. Passati subito in svantaggio, abbiamo perso fiducia e questo non vabene. Peccato per l occasione capitata a Giallombardo: se avessefattogol sipotevariaprire la partita. Adesso, però, non massacriamo questa squadra. I giovani? Hanno fatto benino». Nelle parole di Massimo Silva c è la elusione per la cocente sconfitta rimediata dall Ascoli contro il Chievo sul neutrodi Padova. Unasconfitta che lo elimina bruscamente dalla Coppa Italia. «All intervallo ho chiesto ai miei di essere umili e giocare perchèunagoleada mi avrebbe Un Fano con assenti illustri alla prova del Rimini Stasera debutto in Coppa in Romagna. Si attende a ore l ufficializzazione di Marfia RIMINI ( ): Semprini; Andrea Brighi, Ferrari, Vignati, Palazzi; Marco Brighi, Onescu; Spighi, Taddei, Baldazzi; Zanigni. A disposizione Dini, Rosini, Mandorlini, Signorini, Gasperoni, Valeriani, Morga. Allenatore: D Angelo. A.J.FANO (4-3-3): Giovagnoli; Sbardella, Colombaretti, Merli Sala, Amaranti; Berretti, Evangelisti,Proia; Bongiovanni, Marolda, Forabosco. A disposizione Matteagi, Righi, Sassaroli, Muratori, Allegretti, De Julis. Allenatore: Zeman. Arbitro: Sacchi di Macerata. Stadio:«RomeoNeri»diRimini, ore 20,30. LUTTO E scomparso LuigiFormica il medico amico degli sportivi CALCIO SECONDA DIVISIONE L allenatore del Fano Karel Zeman Abbonamenti: aboliti i Distinti Aperte solo tribune e curve. Mercato: necessari tre rinforzi ritiro di Frontone, ma la cui contrattualizzazione resta oggetto di riflessione. Sì o no, dipende anche da come evolverà il resto del mercato, da quantodenaroilclubgranataèdisposto a metterci sopra (con l arrivodimarfiaincassadeveessernerimastopoco) edalla tipologia del giocatore che il Fano in un modo o nell altro andrà a prendereperl attacco. ConFerri Marini ancora nel limbo per via di un offerta che non convinceil procuratoreenonostante la presa di posizione secca del Perugia a favore di un suo trasloco a Fano. Il mercato lo ha quasi finito anche il Rimini, con D Angelo che ha in mano una squadra quasi tutta nuova, ma non menocompetitiva. Ancorain ritardo non ci sarà Morga, così come gli infortunati Scotti, Marras, Ciccarelli e Amati. In campo invece l ex Baldazzi, mentre con i biancorossi si allena ora Akilo, per qualche giorno nell orbita del Fano. I COMMENTI dato fastidio Kaggiunge Silva piuttosto amareggiatok Il Varese? Io non penso solo alla prima partita ma a tutto il campionato. Adesso con la società faremo le considerazioni chequestapartitaci hadettato. Russo?Sperochearrivi insettimana, maciservonoanche un attaccante e un difensore». Il portiere Guarna in serata no: grave errore sul secondo gol del Chievo ECCELLENZA/ 1 Tolentino, test con la Settempeda aldella Vittoria TOLENTINO KContinuano i test estivi per il Tolentino. Dopo le amichevoli con L'Aquila, Camerino e Bisceglie, stasera i crèmisi affronteranno al "Della Vittoria" la Settempeda neo promossa in promozione (ore 20,30). Sarà l'occasione per misterzainidiverificare iprogressi intravisti nella partita contro i pugliesi che ha regalato il primosorrisostagionaleaminopoli e compagni. In attesa di conoscerel'esitodellaquestione ripescaggio (la società intende far valere fino in fondo le proprie ragioni dopo aver riscontrato incongruenze nella graduatoria)e di affrontare il Corridonia negli ottavi di Coppa Italia (andata al Martini il 26 agosto, ritorno a Tolentino il 2 settembre), la squadra sta continuando (al ritmo di doppie sedute di allenamento giornaliere) il suo percorso precampionato. Mercato. La dirigenza è al lavoro per sistemare l'organico (occore un rinforzo per ogni ruolo) e soddisfare le esigenze di mister Zaini. M. Can. Primaverapoker.LaPrimavera dell Ascoli ha vinto (0-4) l amichevole a Castel di Lama conl Atleticoche militainpromozione.inreteperibianconeri Fioretti (2), Ruzzier e Pietropaolo.Mercoledìprossimoultimo collaudo al «Città di Ascoli» (ore 18) per la squadra allenata da Stallone con il Pagliare neo promosso in Eccellenza. Settore giovanile. Domani inizieranno la preparazione precampionantoalcentro«cittàdiascoli» le squadreallievi Nazionali, Allievi di 1^ e 2^ Divisione, Allievi regionali e Giovanissimi Nazionali. proseguire. Il resto della gara ha davvero ben poco da dire con il Chievo che amministra senza problemi le quattro reti di vantaggio Silva prova a cambiare qualcosa gettando nella mischia prima Pasqualini e Colomba (per Giallombardo e Capece), poi Hanine per Di Donato ma succede davvero poco. L'Ascoli ci prova con Soncin al 31' ma è il Chievo che chiude in crescendo. Al 39' Moscardelli manca di un soffio l'aggancio su imbeccata di Thereau. Finisce quattro a zero. ECCELLENZA/ 2 Elpidiense tris alla Cuprense Marani doppietta CUPRA K Nella terza amichevole precampionato l'elpidiense Cascinare batte 3-0 la Cuprense sul proprio campo. A segno nel primo tempo Marani; nella ripresa il raddoppio dimaranieterzarete diboccatonda. «La squadra ha giocato bene con un'ottima circolazionedipallakcommentaildiesse biancorossoblù Gianni TorresiK segno che la preparazione atletica sta dando i suoi frutti ma in vista della stagione c'è ancora molto da lavorare. Comunque sono fiducioso. PerquantoriguardalaCuprensedel nostroex tecnicoclerici, è una squadra ben costruita e sono convinto che dirà lasua». Da segnalare nei calzaturieri il debutto di Minnucci, classe 97 che ha giocato negli ultimi 30 minuti, ha sfiorato per due volte il gol. Mercoledì l Elpidiense disputerà l'ultima amichevole al «Ciccalè» con la Sambenedettese. Ga. Sba.

10 -MSGR - 14 PESARO /08/12-N: 44 GIORNO E NOTTE IL MESSAGGERO DOMENICA 19 AGOSTO 2012 I GIORNI DEL ROF di CLAUDIO SALVI PESARO - La sfida è di quelle curiose e intriganti. Stefano Bollani incontra questa sera (ore 21), all Adriatic Arena la musica di Gioachino Rossini inun surrealedialogo adistanza tra talenti di epoche diverse. Da una parte le musiche del grande pesarese, dall altra l interpretazione che ne darà al pubblico Bollani, pianista, compositore, affabulatore, imitatore e indiscutibile genio musicaledellamusicacontemporanea. Unoriginale concerto-evento che Ente concerti e Massimo Fargnoli, presidente del Accademiamusicalenapoletana hanno organizzato all Adriatic Arena nel suggestivo proscenio della Matilde di Shabran. Biglietti ancora disponibili(posto uniconumerato, 30 )in vendita presso allo Sperimentale durante il giorno e all'adriatic Arena (dalle 20). Informazioni: ; Il concerto vedrà come detto Bollani alle prese con una rivisitazione delle musiche composte da Rossini. Operazione rivendicata con orgoglio dal presidente dell Ente concerti GuidumbertoChiocci,convinto organizzatore dell evento che ha definito Bollani «talento enorme, che saprà giocare come nessuno con Rossini». Un concerto che si è realizzato, pare, solo dopo un lungo corteggiamento da parte dell Ente concerti ed una decisiva lettera di Massimo Fargnoli, presidente dell Accademia musicale napoletana. Un operazione che comunque il Rossini Opera Festival guarda con curiosità. «Ci aspettiamo che Bollani farà Bollani», ha commentato nei giorni scorsi il sovrintendente Gianfranco Mariotti.Piùconvinto ildirettore artistico Alberto Zedda che riconosce a Bollani «un talento invidiabile e l unico in grado di poter intrecciare un dialogomusicalmente interessante con il grande Gioachino». Stefano Bollani è nato nel Si è diplomato in pianoforteal conservatoriocherubini di Firenze nel 93. Ha esordito professionalmente all età di 15 anni e da allora ha già avuto modo di partecipare a più di trenta incisioni discografiche e a concerti in tutti i più importanti festival del mondo, suonando su palchi prestigiosi come la Town Hall di New York e la Scala di Milano. Pianista eclettico la cui musica mescola ironia, sapori italiani ed un frizzante PESAROKUltima settimana per il Cinema sotto la luna del Cineclub Shining. Le proiezioni all aperto si tengono al Parcheggiodel Curvonealle Stasera si proietta di Marilyn, un film dedicato alla più grande stardella storiadel cinema eche racconta la breve liaison che ebbe con Laurence Olivier sul set de Il principe e la ballerina. Domani sera sarà presentato Ciliegine, l esordio alla regia di Laura Morante che narra la vicenda di una donna quarantenne che non riesce a trovare l uomo giusto. Martedì 21 sarà proposto Il dittatore di Sacha Ba- DasinistraIpiùgrandiditutti eciliegine ron Coen che realizza un esilarante satira che prende di mira le democrazie occidentali. Mercoledì 22 sarà la volta di I più grandi di tutti, una commedia italianapassata(pur)troppo sotto silenzio, e che attraverso le vicende di quattro (ex) membri di una giovane rock band, trasmette molto bene il passaggio alla vita adulta. Infine giovedì 23, spazio al thriller con Le paludidella morte che ambienta nel Texas una caccia al serial killertorbidaedentusiasmante. Domenica 26 serata speciale ad ingressogratuitoconlaproiezione di un film a sorpresa. Bollani incontra Rossini e il talento diventa giocoso Stasera l originale concerto-evento del noto pianista PESAROKRinviatoacausa del mare mosso stasera torna il Parco sotto le stelle. A bordo della motonave Queen Elisabeth, si partirà dal porto di Pesaro (ore 21.30) per un viaggio alla scoperta dellemeravigliedel cieloestivo con i suoi preziosi gioielli. Guidati da un astrofilo, si potràosservarelacostellazionedelcigno,quelladel Sagittario,ma anchela stella Polare, l Orsa maggiore e tanto SAN BARTOLO FANO di MARCO GIOVENCO FANOKLa bella Simona Zonghetti stacca il biglietto per le prefinali nazionali di Miss Italia, in programma a Montecatini Terme dal 22 al 26 agosto. GiovedìseraaCingo- li, infatti, la miss fanese ha vinto la selezioneregionale del concorso e ricevuto l'ambita fascia Miss Wella Marchechele dàdirittodipartecipare alla prefinale del concorso per eccellenza dedicato alla bellezzaitaliana: delle 224concorrenti ne saranno selezionate soltanto 80. Simona, 23 anni, nataa residentea Fano, è salita alla ribalta nel 2010 dopo aver vinto il concorso Miss Fano organizzato da Montanari Comunicazione. Un trampolino di lancio che le ha permesso di conquistarerapidamentenumerose passerelle locali e nazionali. In questi due anni e mezzo In barca per ammirare le ultime stelle cadenti Simona ha superato le varie selezioni per accedere alle finali nazionali di blasonati concorsi come La Fotomodella Italiana, Miss International, Miss Mondo e Miss Padania, ottenendo ottimi piazzamenti in tutti. Nel giugno scorso, a Miss Padania, in diretta su Rete 4, è stata protagonista di un simpatico siparietto culinario con Marco Columbro, che le ha attribuito l'originale premio di Bellezza ai fornelli. Nonostante i continui impegni connessi ai concorsi, la Cinema sotto la luna fra thriller e commedia Musica classica e contemporanea si sfidano all Adriatic Arena altro. In una delle parti più affascinanti del firmamento si potrà riconoscere il Triangolo estivo, la via Lattea e gli astri più brillanti. L occasione sarà buona anche percatturarelo spettacolodelle ultime lacrime di San Lorenzo: il celebre sciame di meteore delle Perseidi che si esaurirà intorno al 24 agosto. Durante il viaggio una guida illustrerà le caratteristiche, i segreti e i gioielli del parco San Bartolo.Info: A destra il talentuoso pianista jazz Stefano Bollani Per la bella Simona più vicino il sogno di sfilare a Miss Italia In alto Simona Zonghetti I Dik Dik si esibiranno questa sera in piazza dei Conti rapporto con il passato, le sue collaborazioni vanno dalla musica classica nelle file dell Orchestra Regionale Toscana al pop-rock con dischi e concerti con Raf, Irene Grandi, Laura Pausini, Jovanotti, Gino Paoli, Rosanna Casale, Elio le storie tese e molti altri. Non da ultimo si dedica alla sperimentazioneelettroacustica con Elliott Sharp, Zeena Parkins e Hector Zazou e al jazz con Enrico Rava, Roberto Gatto e Richard Galliano ma anche Pat Methheny, Paolo Fresu, Dave Liebman. modellafanesenonha tralasciato gli studi e prosegue il corso di laurea in scienze giuridiche a Urbino. Ma per il momento Simona, che lo scorso 10 agosto è stata ammiratissima ospite dell'edizione 2012 di Miss Fano, è concentrata sull'appuntamentodimontecatini Terme. L'intera Città della Fortuna, dove Simona è apprezzata e conosciuta sia per la sua bellezza che per la sua spigliatezza e simpatia, tifa per lei. Il sogno è di vederla sfilare tra le 101 finaliste che il 9 e 10 settembre prossimi daranno vita, in diretta su Raiuno, allo spettacolodellabellezza femminile italiana. Ma il colpo di scena potrebbe arrivare anche stasera: a Civitanova Marche è in programma la finale regionale che, tra le concorrenti, vedrà anche Simona. La vincitrice accederà di diritto alla finale nazionale. RICCIONEKAnche tanti pesaresi e altrettante sosia hanno voluto rendere un omaggio alla mitica Marilyn partecipando al tributo organizzato nei giorni scorsi all Aquafan di Riccioneballandosulle notedellecelebricanzoniinterpretate dalla Monroe indossando parrucche bionde e l abito bianco reso celebre da Quando la moglie è in vacanza. La storica band rievocherà le hit più note alla Festa del Prosciutto CARPEGNAKGran finale oggi per la Festa del Prosciutto di Carpegna dop organizzatada Prolococonil patrocinio del Comune. Accanto al filo conduttoredellarassegna- ovvero i piatti a base del prelibato prosciutto che si potranno degustare negli stand aperti fino a sera alle in piazza dei Conti si esibiranno i mitici e immarcescibili Dik Dik in un concerto-spettacolo duranteilqualeinterpreteranno le canzoni più belle degli anni Settanta (ingresso 8 euro con consumazione). Ma la giornatasaràdavvero riccadi Pubblico nel foyer Tributo a Marilyn Monroe con decine di sosia entusiaste Omaggio al mito di Marilyn con sosia, tuffi e bagni di sole CARTELLONE Ciro in replica stasera e domani tocca a Matilde PESAROKNon solo Stefano Bollani con i suoi attesi virtuosismi e il suo grande talento l offerta del Rof per questa domenica è ancora una volta molto ricca. Sempre alle 20, al Teatro Rossini, andrà in scena la quarta e penultima replica (l ultima sarà il 22 agosto) de «Il Ciro in Babilonia», proposto nell edizione critica nuova di zecca della Fondazione Rossini e sotto la divertente regia di Davide Livermore. Domani sera invece la «Matilde di Shabran» del regista Mario Martone e Juan Diego Florez nei panni di Corradino darà l ultimo saluto al festival con la replica conclusivadell opera (alle20all Adriatic Arena). Prima però, nel pomeriggio, alle 16.30, il noto soprano Mariella Devia si esibirà in un concerto al Teatro Rossini con musichedi Rossini,BellinieDonizetti. Ad accompagnarla ci sarà in buca l Orchestra sinfonica Rossini, che sarà guidata dalla bacchetta di Antonino Fogliani. Martedì prossimo il Rossini Opera Festival chiude il sipario sulle opere del cartellone 2012 con l ultima replica de «Il Signor Bruschino» (appuntamento alle 20 al TeatroRossini) direttadai cinque giovani registi del Teatro Sotterraneo di Firenze. Nel Golfo Mistico si esibirà l Orchestra Sinfonica Rossini di Pesaro e sul podio il direttore Daniele Rustioni. Gran finale, infine, giovedì prossimo 23 agosto, alle 20.30, semprealteatro Rossini,conl esecuzione in forma di concerto del «Tancredi» che saràancheproiettatoper lagioiadegliappassionati anche sul maxi schermo che sarà allestito in piazza del Popolo. A dirigere l orchestra e il coro del Teatro comunale di Bologna sarà il direttore artistico del Rof Alberto Zedda. E.Ros. A CARPEGNA Formidabili quegli anni Settanta se a interpretarli sono i Dik Dik eventi con spettacoli di giocolieri e truccabimbi nelle vie del paese, inoltre dopo pranzo partirà la diretta radiofonica di RadioStudio+ per il Party on the Road che proseguirà fino a cena. Intanto a metà pomeriggio, per tutti ci sarà una merenda-degustazione del mega-panino al prosciutto di Carpegna dop di oltre 70 metri, che mira a superare i 44 metri del 2010 e i 65 del 2011.

11 DOMENICA 19 AGOSTO ROSCIANO UNA SERATA IN RICORDO DI EMANUELE Martedì prossimo, alle ore 21,15, nel parco «G. Rivera» di Rosciano, serata in ricordo di Emanuele Manuelli, scomparso nel settembre «Il Guitto», la compagnia teatrale di cui Emanuele ha fatto parte per anni, lo ricorderà con la proiezione della commedia «Tra l imbra e l ambra», ultimo lavoro in cui Manuelli ha recitato. La serata, nel giorno della data di nascita di Emanuele, è anche l occasione d incontro di coloro che lo hanno stimato e che si ritrovano in una particolare festa di compleanno. NUOVI PROVVEDIMENTI IN VISTA L assessore alla Viabilità del Comune di Fano, Michele Silvestri Rivoluzione dei permessi in centro: l assessore Silvestri prepara la fase 2 Centro suddiviso in microzone, meno facile passare da una all altra LA RIVOLUZIONE dei permessi l ha iniziata lo scorso anno quando ha aumentato in maniera consistente il costo del singolo tagliando per le seconde e terze auto dei residenti del centro storico. Un operazione voluta, per fare in modo che nella Ztl entrasse solo chi ne avesse veramente bisogno. A settembre l assessore alla Viabilità Michele Silvestri dovrebbe far partire la fase due che andrà a regolamentare, diminuendola, la viabilità dei possessori dei permessi. OGGI il centro storico è diviso in due aree che hanno via Garibaldi come linea di separazione. Il fatto è che quella che si estende verso Pesaro è molto più grande dell altra e così tutti i possessori di un permesso (residenti, operatori economici e corrieri) che sono abbinati alla prima area possono di fatto circolare in quasi tutto il cuore della città. «In sostanza dice l assessore Silvestri, solo per fare un esempio chi risiede nella zona più a nord, quella del Pino Bar, con l auto può passare anche in piazza XX Settembre anche se non ne ha l esigenza. Per evitare questo ho studiato una nuova divisione del centro storico in 4 o 5 microzone che verranno abbinate ai relativi permessi. In questo modo i possessori dei tagliandi sono autorizzati a circolare o ad entrare in aree molto più limitate con relativo beneficio per la viabilità». Già da settembre l ufficio traffico dovrebbe rivedere tutti i permessi per far partire da subito questa nuova regolamentazione, che andrà di pari passo con l allargamento della Ztl e la rivisitazione della viabilità in alcune strade del centro. PROSSIMA SCADENZA Da settembre l ufficio Traffico rivedrà tutte le carte, di pari passo con una Ztl più larga IN QUESTA ottica anche via Cavour, secondo Silvestri, doveva essere chiusa al traffico così come via Castracane ma si è stato poi deciso di non farle diventare zone a traffico limitato. «Il progetto complessivo per la viabilità del centro l ho discusso insieme alle associazioni di categoria riprende l assessore Silvestri prima di riportarlo in giunta per confrontarmi con il sindaco e gli altri assessori. Sono state proprio le associazioni a chiedermi di non chiudere al traffico via Cavour e questa osservazione, così come le altre che ho ricevuto, le ho fatte presenti durante una riunione di giunta. A quel punto abbiamo deciso insieme di accogliere le osservazioni degli operatori e di non mettere la Ztl in via Cavour e in via Castracane». Ben venga questa nuova iniziativa di Silvestri visto che ci sono residenti che sfruttano il permesso anche per andare al bar a fare colazione o in banca per fare un versamento, ma c è da regolamentare meglio anche l accesso alla ztl da parte dei corrieri che tropo spesso effettuano consegne anche al di fuori degli orari previsti. Corrado Moscelli APPUNTAMENTI Paracadutisti e scacchisti Poi la fine dei Balocchi SI APRIRANNO stasera i «Campionati italiani di paracadutismo 2012» in programma all aeroporto fanese fino a giovedì. Alle 19, il via alle gare, sia per la categoria «rookie», non professionisti formazione in caduta libera a 4 elementi + videoman, sia per l innovativa disciplina Vertical Fly. A volare, oggi, sarà anche la Cicogna dell omonimo «Palio», appuntamento finale de «Il Paese dei Balocchi», alle 19 a Bellocchi. Già dalle 17, piazza Bambini del Mondo sarà in fermento per «Aspettando il Palio della Cicogna», competizione giocosa per stabilire la griglia di partenza delle 4 squadre in gara. A «Il Paese dei Balocchi», alle 21.30, anche «Vivi la voce show», performance canora di circa 20 piccoli artisti con scopo benefico. SARÀ un match con i piedi ben piantati in terra e gli occhi alle 64 caselle quello che si svolgerà, dalle 14.30, al Pala-J di Marina dei Cesari. Il locale ospiterà il torneo estivo 23 Città di Fano - Olympic Tournament con 8 partite che si concluderanno alle Info e iscrizioni al Circolo Scacchi Fano A Monteschiantello infine una domenica dedicata al tiro al piattello con la dimostrazione di tiro dinamico del «Testimonial Day» (info ). IL DIBATTITO SUL CENTRO STORICO IL PD ATTACCA LA GIUNTA: «IMMOBILE SU TUTTO» «Via Cavour? Chiudetela. Ma ci vuole criterio» «CHIUDERE al traffico via Cavour porterebbe benefici ai commercianti». E il pensiero del segretario del Pd Cristian Fanesi e del coordinatore del circolo centro-mare Enrico Fumante che si inseriscono nel dibattito sulla pedonalizzazione del vecchio borgo. «La Ztl lungo via Cavour dicono in coro Fanesi e Fumante prolungherebbe il Corso, superando l apparente vantaggio (anche per i commercianti) di aver le auto fino davanti il proprio uscio. E potrebbe risolvere anche un problema di convivenza promiscua e pericolosa tra pedoni, ciclisti, auto ed anche tavoli e sedie dei bar. Serve però per il Centro storico un progetto più ampio, condiviso dai residenti e dai commercianti, che porti ad una riqualificazione urbana. Anche perché in 8 anni il Comune non è riuscito a sostituire una fioriera in centro, né ha mai progettato alcun intervento o programmato alcun investimento. L unico che sembra avere una visione complessiva è l assessore Silvestri, anche se ci attendiamo maggior precisione nella definizione di quanti e quali saranno i varchi per residenti, commercianti e fornitori per entrare in centro con mezzi motorizzati. E qualcuno poi dovrà anche dire ai cittadini, ai residenti ed ai commercianti quanti anni e quanti soldi saranno necessari per compiere una progressiva estensione della Ztl e delle aree pedonali del Centro storico, superando così il dibattito sterile fatto di slogan pre-elettorali». STRADA CONTROVERSA Via Cavour: in molti sono per chiuderla alle automobili

12 14 FANO DOMENICA 19 AGOSTO 2012 IL CASO GIARDINI L ONOREVOLE LEGHISTA CHIEDE LE CIFRE «Ufficio legale, un buco nero Presenterò un interrogazione» «Pagato avvocato romano, non ci sono i convenzionati?» IL CASO dell ex dirigente Claudio Giardini, condannato per aver contribuito a far sperperare soldi del Comune nella causa del demansionamento di un dipendente del municipio, finirà in parlamento e sul tavolino della Procura della Repubblica. L onorevole Luca Rodolfo Paolini (a destra) si è detto infatti intenzionato non solo a presentare una interrogazione parlamentare ma anche un esposto. «Non conoscono la vicenda e non do giudizi su quel fatto (il demansionamento, ndr) dice Paolini ma, a mio avviso, la vera notizia è la parcella pagata ad un avvocato di Roma per la difesa del Comune. Il sindaco Stefano Aguzzi e il direttore generale Giuseppe De Leo, alle mie TRIGESIMO Ad un mese dalla scomparsa del caro Prof. Giovanni Antonio Citroni la moglie Camilla, i figli Paola con Fabio, Andrea con Anna e Giovanni lo ricorderanno con una S. Messa Mercoledì 22 agosto alle ore nella chiesa parrocchiale di S. Giuseppe al Porto. Fano, 19 Agosto _ O.F. Paianini, Pesaro, t DOMANDE INEVASE «Ho chiesto di sapere le spese De Leo e Aguzzi hanno detto che erano minori del passato» innumerevoli richieste di conoscere quante sono le spese legali del Comune, hanno sempre risposto che erano minori del passato, guardandosi bene però dal fornire dati comparativi e verificabili, nel totale e direi connivente, silenzio della opposizione per modo di dire. Dunque, ci hanno sempre detto che l avvocatura convenzionata (selezionata peraltro senza alcuna procedura comparativa, e remunerata con un fisso di circa euro all anno per i tre avvocati convenzionati, oltre a quote del vinto, rimborso spese e altro), evitava il ricorso a professionisti esterni, con notevoli risparmi (mai messi nero su bianco in 5 anni, il che è curioso). Oggi scopriamo dalla Corte dei Conti che su una causa da euro ne abbiamo pagati di parcelle legali, di cui ad uno dei 3 convenzionati (ma allora a che serve la convenzione?) più altri ad un romano che la corte definisce non dovuti; che a Fano si demansionano dirigenti a cura di un dirigente, che lascia intendere però di aver fatto affidamento su garanzie che gli sarebbero venute dalla direzione generale per giustificare la propria inerzia; che Aguzzi, onnipresente sulla stampa, radio e tv, su tutto, su certe vicende di soldi e convenzione non solo tace ma, soprattutto, non prende da anni alcun provvedimento verso i responsabili di vicende più che dubbie e costosissime per le tasche dei fanesi». POI PAOLINI annuncia come intende muoversi sulla questione: «Non essendo consigliere comunale, non mi danno accesso agli atti. Chi potrebbe, non fa nulla se non chiacchiere, da 2 anni, per ragioni non proprio nobili. Presenterò una ennesima interrogazione parlamentare, per chiedere una ispezione contabile, e un esposto a procura, corte dei conti e Guardia di finanza su questo ennesimo discutibile episodio che riguarda quel sancta sanctorum che è l ufficio legale del Comune, oltre un iniziativa politica per cercare di sfondare il muro di omertà e connivenze trasversali che opprimono Fano». IL CASO GIARDINI PARLA IL PROTAGONISTA «E il Comune non fece neanche ricorso» E STATO condannato dalla Corte dei Conti a pagare 20mila euro per sperpero di denaro pubblico. A dover aprire il portafogli è l ex dirigente della cultura del comune di Fano Claudio Giardini, che trasferì nel 2004 un suo sottoposto, Danilo Carbonari, destinandolo ad una mansione inferiore alla precedente, anzi a nessuna mansione per quattro anni. Ne seguì una causa di lavoro col comune di Fano condannato a pagare 38mila euro più altri 11 mila in spese legali. Oggi Claudio Gentili dice la sua con una lunga nota, di cui pubblichiamo i punti salienti: «Danilo Carbonari per 4 anni ( ) si è visto al lavoro per non più di un giorno alla settimana a motivo della sua elezione a consigliere e poi assessore sia presso la Comunità Montana del Catria e del Cesano di Pergola che presso il Comune di Fratte Rosa. Invece di usufruire della prevista aspettativa, Carbonari preferiva rimanere in servizio cercando, ovviamente non riuscendovi, di conciliare il mandato politico-amministrativo con l attività lavorativa: infatti egli usufruiva in quel periodo di tutti i permessi legali possibili ed immaginabili, sottraendosi di fatto ai suoi compiti per cui l Amministrazione Comunale di Fano continuava comunque a retribuirlo e sul quale per una presenza sì e no di 4/5 giorni al mese non si poteva fare alcun affidamento organizzativo. Pochi sanno che in quel periodo al Comune di Fratte Rosa, ad esempio, non esisteva nemmeno la minoranza consiliare ovvero l opposizione e mi domandavo quale intensa attività politico-amministrativa dovesse esercitare il dipendente Carbonari che con certosina pazienza il lunedì, unico giorno di presenza al lavoro al comune di Fano, era occupato a compilare i fogli di permesso retribuito per il resto della settimana». «COMUNQUE Carbonari ritenendosi frustrato, maltrattato, ingiuriato nella sua dignità lavorativa promuoveva una azione legale contro il Comune di Fano accampando la lesività della disposizione che lo spostava da un ufficio ad un altro ove la sua non presenza era ovviamente meglio tollerata e ritenendosi, dopo aver continuato a percepire lo stipendio nonché tutti i gettoni di presenza per la carica politico-amministrativa ricoperta presso le altre due Amministrazioni pubbliche, sminuito nella sua qualifica che egli comunque di sua sponte si guardava dall esercitare nell unico giorno di presenza al lavoro: era pur sempre un funzionario di categoria D! Il comune di Fano, attraverso la Direzione Generale, decideva di impostare la propria azione legale, a mio modo di vedere poco incisiva, che ha portato di conseguenza nel 2009 un giudice a sanzionarlo e quantificare in maniera esorbitante un danno economico a mio parere inesistente. Ad oggi non ho sborsato a chicchessia una lira, o meglio un euro. Vedremo cosa deciderà l Appello».

13 y(7hb5j0*qotoro( +$!"!:!=!} Poste italiane Sped. in A.P. - D.L. 353/2003 conv. L. 46/2004, art. 1, c. 1, DCB - AN - Taxe Perçu Corriere Adriatico + sezione nazionale del Messaggero a Dal 1860 il quotidiano delle Marche PESARO e FANO w w w. co r r i e r e a d r i at i co. i t Anno 152 Nº 228 Domenica 19 agosto PRIMO PIANO Traffico intenso sull A14 a Grottammare μallerta afa per otto giorni Caldo e traffico Bollino rosso sul controesodo... Ro m a Caldo da impazzire e traffico, un weekend da bollino rosso sulle strade, dove a chi torna dalle ferie si aggiungono pendolari e nuovi vacanzieri. E il meteo annuncia altri otto giorni di afa. Loccese A pagina 3 μrincari per mutui e tariffe Vacanze finite C è la stangata Il caro mutui pesa sulla compravendita di case... Ro m a Stangata infinita per gli italiani. Impennata per i mutui, caro libri, alimentari, trasporti, benzina e tariffe che vanno ad aggiungersi all Imu. In tutto euro a famiglia secondo le stime delle associazioni dei consumatori. Limido A pagina 2 μil questore D Angelo spiega il giro di vite Multe ai ciclisti per la loro sicurezza L I N I Z I AT I VA... Pe s a r o Mobilità salutare e responsabile. E lo spirito della campagna Bici sicure per l uso corretto della bicicletta in strada, fortemente voluta dal questore Italo D Angelo e sostenuta dalle amministrazioni comunali di Pesaro e Fano. Dopo la sensibilizzazione alla sicurezza, con la distribuzione ai bambini di caschetti per le bici, e i presidi per le raccomandazioni preventive ai ciclisti, domani scattano le multe da parte di poliziotti e vigili urbani nei confronti di chi non rispetta il Codice della strada mettendo a rischio la propria e l altrui incolumità. Non è una campagna contro l uso delle bici - spiega il questore Italo D Angelo - ma per il loro uso corretto e per il rispetto della vita degli stessi ciclisti. Furlani In cronaca di Pesaro Droga e rapina un sedicenne Gli prende cellulare e abiti griffati: fermato dopo poche ore dall Arma... Pe s a r o U n attrazione fatale per le griffe, associata alla vocazione per il crimine: questo è l identikit culturale del giovane che a poca distanza dalla stazione ferroviaria di Pesaro, all alba di venerdì, ha prima drogato e poi rapinato del telefonino e degli abiti di marca un sedicenne fanese conosciuto poco prima. Poche ore dopo per quell episodio è stato fermato dai carabinieri Adam D., 22 anni, marocchino residente a Pesaro con regolare permesso di soggiorno ma senza un lavoro fisso. A cadere nelle sue mire, secondo l indagine svolta con efficienza dalla compagnia dei carabinieri di Pesaro comandata dal capitano Massimiliano Conti, è stato uno studente sedicenne fanese. La disavventura è avvenuta alle L EMERGENZA... Un altro atto di vandalismo è stato compiuto nella notte tra venerdì e sabato in via della Giustizia, dove è stata infranta la vetrina della pensilina che contrassegna la fermata dell auto - bus. Questo è solo l ultimo di una lunga serie di atti vandalici compiuti in città. Ne soffrono in particolare i giardini pubblici, i monumenti, gli arredi urbani e le automobili in sosta. Un fenomeno causato dalla noia delle bande di giovinastri che reagiscono a essa con una violenza gratuita. Ormai è allarme e si deve fare qualcosa. Foghetti In cronaca di Fano μitinerari Arancioni L eccellenza dell entroterra... M a ce rat a Terra di mezzo - fra i fiumi Chienti e Potenza con le loro vallate, i loro dialetti, gli usi ed i costumi - legata per mano ai cugini umbri, il Maceratese offre località uniche. Pallotta A pagina di venerdì alla stazione ferroviaria, il sedicenne di ritorno da una serata in discoteca a Riccione, sceso... L a g g r e ss i o n e all alba vicino alla st a z i o n e f e r r ov i a r i a IL CAPITANO CONTI... S P O RT μgranata a Rimini, pesaresi al Benelli Fano e Vis iniziano con la Coppa Italia Il tecnico dell Alma Juventus Fano, Karel Zeman... Pe s a r o Primo impegno ufficiale in Coppa Italia per Alma Juventus Fano e Vis Pesaro. I granata di Zeman, nella competizione riservata alle squadre di Lega Pro, saranno di scena al Neri di Rimini, in notturna, contro una squadra sulla carta forte. La Vis invece giocherà alle 18 al Benelli contro un altra romagnola, il Riccione, annunciata ancora in costruzione. Barbadoro-Lucarini Alle pagine 17 e 19 la DOMENICA μil mare come mestiere Il pilota del porto μsempre più in alto Moncaro sbarca in Tibet a Pesaro dopo aver salutato gli amici, attendeva l arrivo di un familiare per il ritorno a casa. E qui l incontro con il magrebino: all inizio un semplice scambio di battute sulle rispettive serate in discoteca, poi una sigaretta e una birra alterata con l ec - stasy offerta dal marocchino. Quindi la rapina con la minaccia di una bottiglia rotta. Francesconi In cronaca di Pesaro μdanneggiata la pensilina del bus di via della Giustizia, tanti danni a Fano: la noia causa il fenomeno Vandali scatenati, è allarme Il vetro della pensilina infranto Indagato il medico Morta dopo le dimissioni dal pronto soccorso... Fe r m i g n a n o La procura di Urbino ha iscritto nel registro degli indagati il medico del pronto soccorso di Urbino che, nelle prime ore di venerdì scorso, ha avuto in cura e poi ha dimesso Roberta Pascucci, 48 anni di Fermignano, trovata morta da madre e figlio alle 12 dello stesso giorno nella propria camera da letto. Il medico di turno al nosocomio urbinate Santa Maria della Misericordia, Sara Maso, ha ricevuto ieri pomeriggio un avviso di garanzia per l ipotesi di reato di omicidio colposo. L indagine è partita dalla denuncia dei familiari della vittima. Domani sarà eseguita l autopsia. Martedì il funerale. Gulini In cronaca di Urbino μcalcio amichevole Milan e Juve al Berlusconi Martello A pagina 15 μmotociclismo Rossi in salita a Indianapolis μoltre il burqa Missione donna a Kabul Santilli A pagina16 OGGI INSERTO DI 4 PAGINE μpa ss wo r d e Pin La memoria dentro una nuvola

14 IV Domenica 19 agosto 2012 FA N O T: E: f a n co r r i e r e a d r i at i co. i t F: μma l assessore alla mobilità smentisce un braccio di ferro con Santorelli: si è deciso di lasciare le auto su richiesta dei negozianti Solo pedoni in via Cavour? Silvestri non demorde... Per l assessore alla mobilità Michele Silvestri non è detta l ul - tima parola sulla sorte di via Cavour, per la quale la mancata pedonalizzazione è solo una decisione temporanea. Rimanendo estremamente convinto sulla opportunità di chiudere al traffico motorizzato la via, il che ha detto avvantaggereb - be anche gli esercizi commerciali, ha però smentito che vi sia un braccio di ferro con l as - sessore al commercio Alberto Santorelli. Il percorso seguito dal provvedimento ha aggiunto è lineare, chiaro e corretto. La giunta ha esaminato la proposta di ampliamento della Ztl del centro storico, preparata dai tecnici del mio assessorato. Una proposta che limitando l accesso alle auto, salva quelle dei residenti, dei rappresentanti e dei corrieri. Prima di esprimersi però ha voluto consultare le categorie, con le quali è stato avviato un confronto che ha portato ad alcuni aggiustamenti. Uno di questi riguarda proprio via Cavour, la cui chiusura, secondo i commercianti della zona avrebbe arrecato un danno estremamente grave alla già difficile attività d impresa. Si è deciso dunque, tenendo in considerazione gli effetti reali della crisi, di mantenere la viabilità motorizzata su via Cavour fino all ingresso di piazza Costanzi che viene completamente pedonalizzata. Via Cavour così farà parte di quei cinque ingressi ai quali verrà ridotto l accesso al centro storico. U n altra osservazione presa in considerazione riguarda l apertura a fasce orarie di via Nolfi Nord anche d inverno, al di fuori dell inizio e della fine dell orario delle lezioni scolasti- Credo che i commercianti capiranno presto come i loro colleghi i vantaggi della chiusura al traffico che, quando gli alunni della Gandiglio sono sulla strada. Sono sicuro ha detto ancora Silvestri che i commercianti di via Cavour inizieranno a comprendere i vantaggio della pedonalizzazione, così come hanno fatto quelli di via Garibaldi e di viale Adriatico, dove i pedoni passeggiando si soffermano volentieri davanti alle vetrine. m. f. Vandali scatenati, rotta pensilina del bus Presi di mira anche giardini pubblici, giochi per bimbi e monumenti. Danni in serie alle auto ALLARME TEPPISMO MASSIMO FOGHETTI... Un altro atto di vandalismo è stato compiuto nella notte tra venerdì e sabato in via della Giustizia, dove è stata infranta la vetrina della pensilina che contrassegna la fermata dell autobus urbano. E stato mandato in frantumi il vetro ed è stato divelta la sbarra di metallo che lo sosteneva. Chi ha voluto danneggiare la struttura deve aver agito con particolare forza perché spezzare i sostegni della vetrina non è una cosa facile. La struttura serve in particolare da punto di riferimento agli anziani che usano l autobus per raggiungere il cimitero dell Ulivo sulla collina di Fenile. Ieri pomeriggio, nonostante i residenti della zona, avessero avvisato le autorità competenti, i vetri, sparsi in mille frantumi, si trovavano ancora per terra, con il pericolo che ferissero qualche passante. Si è trattato di un atto tanto incivile quanto gratuito, dato che oltre al momentaneo diverti - mento di danneggiare una La pensilina danneggiata in via della Giustizia e i mattoni della Darsena Borghese divelti struttura pubblica, l atto si è risolto con un considerevole danno per l amministrazione. Purtroppo quello compiuto in via della Giustizia è solo l ul - timo di una lunga serie di atti vandalici compiuti in città. Ne soffrono in particolare i giardini pubblici, dove si radunano bande di giovinastri che cercano di vincere la noia cercando emozioni nel danneggiare giochi per bambini e arredi. Ne soffrono i monumenti, come la darsena Borghese, per la quale è iniziato il sistematico furto di mattoni antichi; oppure arredi come i pali del camminamento pedonale di via Nazario Sauro, divelti dalla loro sede naturale o i tergicristalli dei lunotti posteriori delle auto che qualcuno si diverte sistematicamente a spezzare. A questo proposito sembra che in città circoli un personaggio in preda ad una mania patologica, il quale agisce in vari quartieri. Sono state diverse, infatti, le auto danneggiate nei pressi di via Mameli, negli isolati limitrofi a via Davide Squarcia, al porto. Quartieri a rischio sono sempre sant Orso, San Lazzaro, il Flaminio, oggetto di scorribande in motorino e di frequentazioni sospette. A tutto questo si aggiunge il fenomeno della grafomania, che non risparmia nulla: né i monumenti, né le case e i palazzi antichi, né tantomeno i sottopassi che costituiscono la p a l e s t r a prefe - rita per ogni tipi di esercizio grafico: disegno o scritta che sia. Emblematico a questo proposito è il sottopasso di viale Cairoli, il quale pur essendo un passaggio obbligato per fanesi e turisti che a piedi si recano dal centro storico al Lido, è stato ridotto ad una cloaca. Ridurre il fenomeno del vandalismo è difficile, ma se questo raggiunge dimensioni allarmanti come sta accadendo a Fano e pur doveroso fare qualcosa. Circolo Nuova Italia I vigili contro la microcriminalità LA RICHIESTA... Marotta Il circolo Nuova Italia di Marotta, dopo gli ultimi episodi di microcriminalità chiede alle amministrazioni competenti maggiore attenzione in tema di sicurezza, potenziando i controlli contro abusivismo, spaccio e furti. Non si è più sicuri spiega Tommaso Bittoni - neanche a casa propria o in alcuni luoghi pubblici. La polizia municipale non dovrebbe limitarsi a fare multe per divieto di sosta ma dovrebbe intervenire seriamente ed efficacemente contro la criminalità che inizia gradualmente a controllare il nostro territorio. Criminalità che si sta organizzando e che non di rado ha una matrice straniera fatta di clandestini ed irregolari. Un ringraziamento particolare va alle forze dell ordine che continuano a garantire la sicurezza di tutti i cittadini, svolgendo un lavoro che consideriamo eccellente, in un territorio che è molto va s t o. ma.spa. μla proposta dell operatore Cuicchi per reagire alla crisi Gli albergatori uniscano le forze Sinergie nella consulta del turismo... Mentre la stagione turistica, passato Ferragosto, va declinando, gli albergatori tirano le somme di come si è risposto alle mutate esigenze dei clienti. Che vi sia stato un mutamento considerevole del modo di programmare una vacanza è documentato dagli effetti della crisi che ha ridotto le disponibilità economiche di molte famiglie, dalla conseguente riduzione dei giorni di permanenza nelle strutture ricettive, da una maggiore mobilità e da interessi che non si limitano solo alla permanenza in spiaggia. Cambio di turisti nelle strutture ricettive ma restano il bel tempo e tante manifestazioni L offerta turistica ha dichiarato Mario Cuicchi dell ho - tel Caravel di Ponte Sasso d e ve tenere conto dei mutamenti, così da soddisfare diverse richieste: natura, benessere, arte, sport, gastronomia, cultura è ciò che il turista di oggi richiede; ma nessuno di noi è in grado di gestire tutto questo da solo. Soltanto insieme, noi albergatori, possiamo trovare una sinergia per poter mettere in campo sul mercato turistico proposte allettanti sia di offerta che di prezzo. Ognuno di noi, oltre ad agire con le proprie iniziative, può contribuire a creare un prodotto turistico alternativo, indubbiamente unico. Occorre ridurre ha evidenziato Cuicchi le nostre rivalità, per crescere tutti insieme. La proposta quindi è quella di cooperare. L appello vale anche per le istituzioni, per le associazioni, La spiaggia affollata gli istituti di credito, commercianti, ristoratori e ovviamente le agenzie di viaggio. Più che mai in questo tempo di crisi occorre una maggiore cooperazione tra tutti gli addetti del settore per non perdere i risultati del duro lavoro compiuto negli anni passati. Un organo nel quale fare confluire tutte queste componenti potrebbe essere la consulta del turismo, in quanto dalle fortune del settore derivano benefici su altri settori dell econo - mia territoriale. Più gente trascorre le sue vacanze in riviera, più aumentano i consumi di ogni genere. Passato Ferragosto, in questa fine settimana si verifica tradizionalmente il cambio di turisti presenti in riviera. Se ne vanno molti di coloro che hanno trascorso una settimana di vacanze in albergo e vengono coloro che hanno atteso l ultima decina del mese per trascorrere un periodo di riposo. Sono i turisti dell ul - tima ora che però godranno di tutte le buone condizioni che hanno caratterizzato la buona stagione: bel tempo, ottimi servizi in spiaggia, manifestazioni di intrattenimento. Insomma nonostante la crisi, il settore turistico non demorde, caratterizzando in modo particolare sull enogastronomia, la cultura, l arte e l ambiente la sua forza di attrazione. Ed è una forza di attrazione che funziona. m. f. μparcella salata a un avvocato esterno Per l onorevole Paolini spese legali opache... Evitando di commentare la sentenza della Corte dei Conti che ha condannato l ex dirigente comunale Claudio Giardini per danno erariale al pagamento di 20 mila euro in seguito al demensionamento, compiuto a suo tempo, dell attuale direttore di mediateca Montanari e biblioteca Federiciana Danilo Carbonari, che in seguito ha ottenuto la rivalsa giudiziale, l onorevole Luca Rodolfo Paolini interviene sulla vicenda prendendo posizione sulle spese legali sostenute dal Comune di Fano. Da tempo Paolini lamenta la scarsa trasparenza sulle spese legati del sindaco Aguzzi e del direttore generale De Leo, in particolare su spese e riferimenti comparativi dei risparmi ottenuti con la concessione del servizio di consulenza a tre soli legali: cioè su quanto di spendeva prima, rispetto al fisso di euro all anno,oltre quote del vinto, rimborso spese e altro, che costituiscono l one - re del servizio attuale. Da quanto emerso dalla sentenza della Corte dei Conti eviden - zia Paolini -oggi si scopre che: su una causa da euro se ne sono pagati di parcelle legali, di cui ad uno dei tre "convenzionati" (ma allora a che serve la convenzione?) più altri ad un legale romano che la corte definisce "non dovuti"; a Fano si demansionano impiegati a cura di un dirigente che lascia intendere però di aver fatto affidamento su garanzie che gli sarebbero venute dalla direzione generale per giustificare la propria inerzia; Aguzzi su certe vicende di soldi e convenzione non solo tace ma, soprattutto, non prende da anni alcun provvedimento.

15 Online w w w. co r r i e r e a d r i at i co. i t FANO VA LC E S A N O Balocchi, il giorno più lungo Tanti giochi e animazioni, nel pomeriggio il Palio della Cicogna IL PAESE DEI BAMBINI... MASSIMO FOGHETTI Gran finale oggi del Paese dei Balocchi a Bellocchi. Dopo aver vissuto per quattro giorni, questo parto della fantasia svanisce per riapparire il prossimo anno. Come le cose più belle dura poco, ma lascia il segno. E certo i bambini non potranno dimenticare la coraggiosa esperienza di essere entrati nel ventre della balena, di aver visitato la casa di Geppetto o di essersi sentiti Pinocchio nel campo dei miracoli. Una favola che è divenuta realtà per pochi giorni e ha fatto divertire piccoli e grandi. Ma oggi è anche il giorno del Palio della Cicogna. A partire dalle 17, piazza Bambini del Mondo sarà in fermento aspettando il palio, una competizione giocosa che ricorda il furto di un piccolo aereo compiuto dalla gente di Bellocchi all esercito alleato subito dopo il termine della secondo guerra mondiale. Un furto che, per la sua temerarietà, è passato alla storia. I bambini presenti in piazza dovranno cimentarsi nei giochi ripescati dalla tradizione popolare per stabilire, per ciascuna delle quattro squadre in competizione, Gallo Giallo, Tartaruga Verde, Cicogna Azzurra e Volpe Rossa, rappresentanti altrettanti quartieri di Bellocchi, la posizione di partenza. Dalle 19 quattro giovani concorrenti facenti parte dei rispettivi team si sfideranno nella gara di traino del modello in miniatura del Cicogna, ricostruzione dell aereo da ricognizione inglese. I bambini in coda per entrare nel ventre della balena al Paese dei Balocchi Evento nell evento sarà, Vi - vi la voce show, la manifestazione a scopo benefico che si svolgerà sempre in piazza Bambini del Mondo alle La manifestazione rientra tra le proposte del progetto di valorizzazione del bambino e dell adolescente, chiamato Vi - vi la crescita felice. Lo spettacolo prevede la performance di un gruppo di circa 20 piccoli artisti in un musical e in un esibizione canora dei finalisti dell omonimo concorso canoro. I contributi raccolti al momento dell iscrizione dei ragazzi al concorso, saranno devoluti in beneficenza a realtà internazionali e locali. Scopo del progetto è quello di contribuire alla crescita di valori essenziali per essere felici: il rispetto, la leale Gare tra piccoli artisti all insegna della lealtà Per finire musica e cena a chilometri zero competizione e l amicizia. Per i più piccoli l ultima giornata del Paese dei Balocchi ha in serbo, invece, numerosi attrazioni: alle 17.30, la partecipazione del Ludobus della Provincia di Pesaro e Urbino e l at - tività del centro giochi itineranti per bambini da 0 a 5 anni; alle 18 le attività dell associazione culturale Giochiamoci la facc i a durante le quali i bambini potranno trasformarsi in personaggi magici. Seguirà alle la terra dei burattini di T i r i t i l a n d i a dove non sempre i burattini obbediscono ai loro burattinai, con Francesca Montanari. In serata la musica della tradizione marchigiana e romagnola dell Orchestra Spettacolo di Simona Quaranta, dalle in poi, farà da colonna sonora alla cena preparata con prodotti a chilometri 17,2 (tanto per essere esatti, equivalenti comunque a zero) dagli stand gastronomici. Alle è in programma l estrazione della Lotteria di Gente di Quinta. Quest anno c è pure il campo dei miracoli LA MERAVIGLIA... La creatività, a cui è ispirato il Paese dei Balocchi di quest anno, la stessa che ha ispirato il suo capolavoro a Collodi, continua a produrre strutture ideate per fare rivivere ai piccoli visitatori la magica atmosfera delle Avventure di P i n o cc h i o. Quest anno è stata la volta del campo dei miracoli, dove piantando un gettone del Paese dei Balocchi i bambini ricevono un premio e nessuno rimane deluso. Capacità artistiche, manuali e meccaniche, messe in campo da Lorenzo Alessandrini, Stefania Giunta, Davide Vichi e Fabio Bartolucci, sono alla base della struttura che si avvale di un meccanismo automatico. N OT I Z I E F L AS H Strage di Bologna Il libro alla Memo Fano Alla mediateca Montanari, venerdì prossimo alle 21.15, Loriano Macchiavelli presenterà il libro Strage. Strage fu pubblicato per la prima volta nel 1990, tratta del noto attentato alla stazione di Bologna. Il libro dopo solo una settimana fu ritirato dalle librerie, in seguito alla denuncia contro l autore di uno degli imputati che compariva nell'opera e si riteneva diffamato dal romanzo. In seguito Strage fu ripubblicato da Einaudi nel 2010, a 30 anni dalla strage di Bologna, dopo che Macchiavelli venne assolto. Trofeo Antonioni oggi con Lamera Fano Si svolge oggi al tiro a volo Alberto Iacucci,a Monteschiantello, il trofeo Antonioni, un appuntamento che ormai è entrato a far parte del tradizionale circuito di gare che si svolge nello stesso impianto. La competizione si sviluppa in un percorso di caccia in cui sono ammesse solo armi semi automatiche; ai vincitori verranno dati premi di assoluto valore e ai piazzati importanti riconoscimenti; ma non basta, poiché quest anno la famiglia Antonioni, organizzatrice dell evento, ha ottenuto la partecipazione di Renato Lamera, campione senza rivali di tiro a volo dinamico, un vero maestro, un personaggio di grande impatto che ha saputo sviluppare metodi di tiro altamente spettacolari legandoli alle varie specialità: dalla fossa olimpica allo skeet, dal double trap al percorso di caccia itinerante. Domenica 19 agosto 2012 V μil titolo Wella Miss Italia La sfida di Simona Zonghetti Simona Zonghetti tenta la sfida di Miss Italia Simona Zonghetti da Miss Fano a Miss Italia. La bella fanese ha vinto giovedì scorso la selezione regionale del prestigioso concorso che si è svolta a Cingoli. Nella piazza principale della cittadina marchigiana oltre agli applausi del numerosissimo pubblico, ha ricevuto la fascia di miss Wella Marche che le dà accesso alla prefinale di miss Italia che già rappresenta un gradino elevato nelle fasi del concorso. Nata e residente a Fano, Simona ha 23 anni, studia scienze giuridiche a Urbino. Dopo aver vinto Miss Fano nel 2010 e aver superato le varie selezioni che le hanno dato accesso alle finali nazionali di Fotomodella Italiana, Miss International, Miss Mondo e Miss Padania, ottenendo ottimi piazzamenti, ora tenta questa nuova avventura contando su un fisico da modella, una personalità volitiva che le ha permesso di condurre molte serate e una determinazione che nasce da un notevole bagaglio di esperienze. L augu - rio di chi la conosce e di rivederla in diretta tv su Rai 1 tra le centouno finaliste di Miss Italia. μil consigliere comunale Guerra attacca Avaltroni per un rilievo della Corte dei Conti e l applicazione dell aliquota massima Imu Irregolarità contabile, il sindaco si deve dimettere... Fratte Rosa Un Comune ormai alla soglia del dissesto finanziario. Parole di Lucio Guerra a nome del gruppo consiliare Libertà e partecipazione, secondo il quale il sindaco Alessandro Avaltroni dovrebbe rassegnare le dimissioni. Avaltroni, che gestisce da 8 anni in prima persona il bilancio comunale, prima da assessore e ora come sindaco con delega al bilancio, non trova altro di meglio da fare che far risuonare la solita musica: non è imputabile a me questa situazione. Otto anni riteniamo sia un ragionevole periodo per dimostrare di saper attuare una buona politica di gestione finanziaria, che come si può verificare dai fatti non c è s t a t a. Quali fatti? La Corte dei Conti, con deliberazioni 176 e 497 del 2011, in merito ad un contributo di euro che avrebbero dovuto arrivare dal parco eolico dei Piani rotondi, iscritti a bilancio nel 2008, dichiara la sussistenza di una grave irregolarità contabile dovuta alla scorretta modalità di finanziamento del debito fuori bilancio, mediante una posta contabile non introitata all epoca e tuttora non incamerata; la stessa posta contabile è stata successivamente indicata in una deliberazione di giunta per darvi una ulteriore diversa Dopo 8 anni di gestione non può più dire che lo stato del bilancio non è imputabile a lui destinazione. Con un pronunciamento così grave nella sostanza, il sindaco, quale primo responsabile nella veste di assessore al bilancio nell anno 2008, per dignità e amore verso il suo paese, dovrebbe rassegnare le dimissioni. Guerra va oltre. Per completare il buon operato, con il voto contrario della minoranza, è stato approvato l aumento dell aliquota di base Imu al massimo consentito del 10,60 per mille, confermando l aliquota del 4 per mille per le abitazioni Il sindaco Alessandro Avaltroni principali. Va a colpire tutte le attività commerciali, artigianali e produttive già in grave difficoltà, le aree fabbricabili che non hanno di fatto mercato e le abitazioni che sono in uso a figli e familiari che ora pagheranno l Imu ad aliquota massima. Avevamo proposto una diminuzione della spesa, recupero dall evasione e gestione associata dei servizi. Si è optato per l aumento dell im - posizione fiscale. Comprendiamo che sia difficile farsi da parte, ma il bene comune viene prima di ogni altra cosa. μil presidente Gant lo invita al confronto Traversini alla festa evita il comitato No biogas... Montefelcino Si è concluso martedì scorso la XXII edizione del Mercatino del Feudatario di Montefelcino, il comitato No biogas ringrazia la pro loco di Montefelcino che gli ha gentilmente messo a disposizione un spazio per le attività di informazione della cittadinanza e raccolta firme. L'ini- ziativa - afferma il presidente del comitato Andrea Gant - si è dimostrata un successo grazie alla numerosa partecipazione dei cittadini e ci ha consentito di raccogliere centinaia di firme e di informare capillarmente il pubblico. I cittadini si sono dimostrati molto sensibili alla problematica ed è fortissima Sotto accusa la politica per la distanza dai problemi dei cittadini GINO TRAVERSINI l'indignazione per essere stati ignorati dalla Regione Marche e per essere stati esclusi da ogni processo di concertazione. La politica che in questa vicenda dovrebbe avere un ruolo preminente si è dimostrata totalmente lontana e distaccata dalle istanze dei cittadini. Solo per fare un esempio il consigliere regionale Gino Traversini, che ha visitato in forma privata il mercatino lo scorso martedì, dopo essere stato esplicitamente invitato in maniera garbata ad avvicinarsi al banchetto da un componente del comitato, non solo ha fatto finta di non vedere e sentire ma ha anche allungato il passo. E' questo il modo di confrontarsi con i cittadini elettori? Invitiamo il consigliere a risponderci al riguardo. μa Pergola si chiude la Fiera d estate Marotta Acustica Festival oggi sulla spiaggia libera... Marotta E in programma oggi la seconda edizione del Marotta Acustica Festival. Ad organizzare il Maf un gruppo di giovani marottesi accomunati dalla grande passione per la musica, in collaborazione con l associa - zione Wake Up. Nella splendida cornice della spiaggia libera tra i bagni Monasco e i bagni Carlo sul lungomare Faà di Bruno, si esibiranno a partire dal pomeriggio ben quindici gruppi che proporranno un repertorio completamente acustico. Ospite speciale di questa seconda edizione sarà il Duo Bucolico che, dopo aver girato per mezza Italia con i loro vaniloqui poetici e inverosimili racconti, faranno tappa in quel di Marotta. Ci sono sempre più persone appassionate a questo mondo spiegano gli organizzatori - ed il nostro evento mira a valorizzare i giovani musicisti del nostro territorio e non solo. A partire dalle 17, si esibiranno: Aqustica, Overload, Dirty Fingers, Assalti, Gin in Teacups, Gli Infissi, Gabri Letizia d Arez - zo. Dalle 20 cena con jam session, quindi dalle saliranno sul palco: 2 A.M., Acustika Unplugged, Wake Up Boys, Powerfull in the Ass, Luppolo Experience, Hypnotize, Labo Gola e Pana. Il consiglio degli organizzatori, per godere ancora meglio dello spettacolo, è quello di portarsi almeno un asciugamano per sdraiarsi comodamente in spiaggia. A Pergola è invece in programma la seconda giornata della Fiera d estate. Espositori e ambulanti per le vie del centro storico, spazio divertimento per bambini e, alle 21.30, concerto dei Kite in piazza Garibaldi. ma.spa.

16 Online w w w. co r r i e r e a d r i at i co. i t S P O RT Ascoli fulminato e già fuori Travolto dal Chievo sul neutro di Padova. Poco gioco e mai un acuto C A LC I O COPPA ITALIA LUCIANO FABBRI... Pa d o va Ascoli bastonato e fuori dalla Coppa Italia. Brutta prestazione ieri dei bianconeri di mister Silva, travolti nel terzo turno eliminatorio da un Chievo apparso già in forma campionato. I marchigiani sbagliano completamente l'approccio alla partita e si ritrovano sotto di due reti dopo solo dieci minuti. Alla mezz'ora, quando arriva il tris dei clivensi, il risultato della gara è praticamente deciso. Il resto del match vede il Chievo controllare senza affanni e l'ascoli dimostrarsi incapace di creare pericoli a un inoperoso Sorrentino. Nel Chievo, Dainelli al centro della difesa vince il ballottaggio con Papp. In mediana il tecnico Di Carlo preferisce Vacek a Luciano. In avanti, con Paloschi ancora infortunato, è Di Michele a far coppia con Pellissier. Nell'Ascoli a sorpresa Giallombardo a sinistra viene preferito a Pasqualini, per il resto ness u n altra novità in formazione. In difesa Ricci e Faisca sono le spalle di Peccarisi, mentre a centrocampo c è Nasini sulla fascia destra, mentre Di Donato dirige il traffico insieme a Capece e Fossati. Tandem d'attacco dormato da Soncin e Falconieri con Zaza fermo ai box per infortunio. In panchina il giovane Gragnoli. L'avvio è tutto per il Chievo che al primo affondo trova la rete del vantaggio. Thereau si libera senza difficoltà di Peccarisi e dal limite supera Guarna con un diagonale secco e preciso. L'Ascoli sbanda e i clivensi ne approfittano. Cinque giri di lancette e il Chievo raddoppia. Stavolta è Pellissier a beffare Guarna, nell'occasione non esente da colpe, con una gran botta di destro dal limite. Il portiere ascolano si riscatta poco dopo con una puntuale uscita su Pellissier. Passata la bufera, l'ascoli prova a riorganizzarsi e si rende pericoloso con Giallombardo, pescato in area piccola da Falconieri. L'esterno bianconero però non riesce a concretizzare l'opportunità. Poco prima della mezz'ora il Chievo chiude definitivamente l'incontro: preciso traversone di Di Michele e Thereau di piatto supera per la terza volta Guarna. Il portiere dei bianconeri è attento al 33' su insidiosa conclusione di uno scatenato Di Michele. Il finale di frazione vede il Chievo gestire il I clivensi vanno sul 3-0 dopo mezz ora. Schierato Giallombardo a sinistra al posto di Pasqualini Giorgio Capece, 20 anni, centrocampista dell A s co l i μsilva: Faremo tesoro degli errori commessi, tra una settimana a Varese sarà tutta un altra storia Sempre puniti alla minima distrazione IL DOPO PARTITA... Pa d o va Un pizzico di delusione ma anche la consapevolezza che il vero Ascoli non è quello visto ieri sera a Padova contro il Chievo. Deluso ma comunque fiducioso per il campionato, Massimo Silva parla della sconfitta. Quan- do perdi non fa mai piacere - commenta il tecnico dell Ascoli -. Passare il turno sarebbe stata una bella impresa, ma abbiamo affrontato una squadra in grande forma, che ci ha punito alla minima disattenzione. Sono però sicuro che l'ascoli non è quello che si è visto in campo. Adesso spero che in campionato i ragazzi riscattino questa brutta sconfitta. Dobbiamo fare tesoro degli errori commessi Massimo Silva con il suo vice Antonio Aloisi vantaggio. Poco prima del riposo ci prova Giallombardo sulla sinistra ma l'azione non sortisce gli effetti sperati. Nella seconda frazione di gioco, i tecnici Di Carlo e Silva non cambiano nulla. L'Ascoli prova a spingere con il solito Giallombardo, il cui traversone non impegna Sorrentino. Ma è un fuoco di paglia. Al 7' il Chievo trova il gol del poker. Protagonista Di Michele che costringe Guarna a raccogliere ancora la palla nel sacco con una pregevole conclusione a giro. Poco dopo i clivensi protestano per un intervento scomposto di Guarna su Thereau che forse meritava il rigore. Il direttore di gara lascia proseguire. Il resto della partita ha davvero ben poco da dire con il Chievo che amministra senza problemi le quattro reti di vantaggio. Silva prova a cambiare qualcosa gettando nella mischia Pasqualini, Colomba e Hanine ma succede davvero poco. L'Ascoli ci prova con Soncin al 31' (palla abbondantemente sopra Il Fano a Rimini trova subito un osso duro COPPA ITALIA LEGA PRO... MASSIMILIANO BARBADORO Inusuale rifinitura mattutina al campo di Gimarra per l Alma e poi via verso Rimini per l esor - dio (ore 20.30) in Coppa Italia, che si preannuncia piuttosto impegnativo. Tanti saranno infatti stasera gli assenti nelle file del Fano, che in particolare dovrà rinunciare agli infortunati Romagnoli ben costruiti e granata rimaneggiati Quasi fatta per Marfia ma stasera non ci sarà per farci trovare pronti all'esordio in campionato. Sabato prossimo (ore 20.45) l'ascoli sarà di scena nella tana del Varese guidato dall'ex Castori per la prima di campionato. Silva preferisce non guardare troppo avanti. Abbiamo poco meno di una settimana per preparare una partita che non sarà facile. Noi cercheremo come sempre di fare bella figura dando il massimo. L'importante sarà non commettere errori. Vogliamo dimenticare in fretta questa sconfitta. Ovviamente soddisfatto il tecnico Mimmo Di Carlo. Mi aspettavo delle risposte importanti è così è stato. Non era facile affrontare con la giusta concentrazione questa partita ma i ragazzi hanno risposto ottimamente. l. f. Beni, Cazzola, Cossu e Piccoli ed agli squalificati Boccaccini, Ugolini e Urso. Per Karel Zeman, che dal prossimo appuntamento dovrebbe poter schierare il jolly di centrocampo Marfia, presentatosi ieri in città per chiudere la trattativa, scelte dunque pressoché obbligate per l undici d partenza e largo spazio alla linea verde in panchina, dove dovrebbero prendere posto solo u n d e r. Diversi saranno i giocatori al debutto tra i professionisti, visto che dei volti nuovi oggi disponibili solamente Merli Sala, Evangelisti e Allegretti hanno già maturato esperienze a questi livelli. Questo è il primo vero test per mettere in pratica quello che abbiamo provato fino ad oggi commenta il bomber dell Alma Juventus Tommaso Marolda, che a maggio si è sottoposto ad un intervento di pulizia della caviglia per risolvere un problema che ne aveva condizionato l ultima annata perché anche se si tratta di Coppa Italia ci teniamo a far bene. Di fronte avremo un avversario tosto, ma noi stiamo crescendo giorno dopo giorno e si cominciano a vedere i primi effetti dei pesanti carichi sostenuti durante il ritiro. Sulla carta parte favorito il Rimini, che ha rinnovato sensibilmente una squadra capace l anno scorso di approdare alle semifinali playoff per la prima divisione dotandosi però di elementi di comprovata affidabilità. Su tutti spicca il talentuoso trequartista Taddei, che ha trascorsi in B con il Brescia e nella passata stagione ha incantato a Casale segnando ben quindici reti. L ultimo arrivato in ordine di tempo in casa biancorossa è il centravanti Morga, che si è invece fermato a quota quattordici con il Giulianova compreso il gol-vittoria nella sfida del Mancini del 18 settembre scorso. In questi giorni si è aggregato agli ordini di mister D An - gelo anche il centrocampista italo-nigeriano Akilo, che aveva sostenuto un breve periodo di... C h i e vo 4... A s co l i 0... CHIEVO ( ): Sorrentino 6; Sardo 6.5, Dainelli 6.5, Cesar 6, Frey N. 6.5; Vacek 6 (39' st Papp sv), Rigoni L. 6.5, Rigoni M. 6 (22' st Guana 6); Thèrèau 8; Di Michele 7.5, Pellissier 6.5 (29'st Moscardelli sv). (A disp. Puggioni, Luciano, Cofie, Stoian). All. Di Carlo 6.5 ASCOLI (3-5-2): Guarna 4.5; Ricci 5.5, Peccarisi 5, Faisca 5.5; Scalise, Capece 5.5 (14' st Colomba 6), Di Donato 6 (26' st Hanine sv), Fossati 5.5, Giallombardo 5.5 (11' st Pasqualini 5.5); Soncin 5.5, Falconieri 5. (A disp. Maurantonio, Prestia, Conocchioli, Gragnoli). All. Silva 5.5 ARBITRO Gervasoni di Mantova 6 RETI 5' pt e 27' pt Thereau, 10' pt Pellissier, 7' st Di Michele NOTE Gara disputata all'euganeo di Padova per indisponibilità del Bentegodi; spettatori 200 circa; ammonito Cesar (C); recupero 2+0 la trasversa) ma è la squadra di casa che chiude in crescendo. Al 39' Moscradelli manca di un soffio l'aggancio su imbeccata di Thereau. Poi è lo stesso Theurea che in diagonale sfiora di un soffio la rete. Finisce 4-0 per il Chievo che approda al turno successivo. Per l'ascoli una brutta prestazione e una sconfitta pesante che ci sta tutta. Due brutte notizie in vista del campionato di serie B che inizierà sabato prossimo con la trasferta di Varese. La Fiorentina non fa sconti Anche l Atalanta va forte LE PARTITE DI IERI... Ro m a La Fiorentina batte 2-0 il Novara con le reti di Ljajic e Pasqual qualificandosi al quarto turno di Coppa Italia. A parte la Samp e il Genoa, che hanno perso ai rigori, ai qualificano tutte le altre squadre di A ieri in campo, ovvero Atalanta, Bologna, Cagliari, Catania, Chievo, Palermo, Pescara e Torino. I risultati: Fiorentina-Novara 2-0; Chievo-Ascoli 4-0; Cagliari-Spezia 2-1; Cesena-Crotone 3-2; Cittadella-Ternana 1-0; Juve Stabia-Sampdoria 4-3 ai rigori (1-1 dopo i supplementari); Torino-Lecce 4-2, Atalanta-Padova 2-0; Bologna-Varese 2-1; Catania-Sassuolo 1-0; Genoa-Verona 1-4 ai rigori (1-1 dopo i supplementari); Livorno-Perugia 4-1; Modena-Reggina 1-5 dopo i supplementari (1-1); Palermo-Cremonese 3-1; Pescara-Carpi 1-0. prova con i granata nel ritiro di Frontone, mentre la punta Baldazzi vanta diciassette presenze con l Alma di Cornacchini corredate da due importanti marcature realizzate contro Lucchese e Poggibonsi. Nella rosa romagnola figurano inoltre un paio di baby decisamente interessanti come il centrale difensivo rumeno Onescu ( 93) e il prolifico centrocampista Valeriani ( 91), entrambi finiti nel mirino di club di categoria superiore. Per questa classica l Alma sarà seguita anche da un pullman di tifosi, che si sono dati appuntamento alle allo stadio Mancini per muovere alla volta del Romeo Neri. Domenica 19 agosto μmale Guarna Di Donato almeno ci prova LE PAGELLE... Guarna 4.5 Non impeccabile nei primi due gol subiti. Prova a riscattarsi con qualche bella uscita ma la prestazione del portiere bianconero è davvero da dimenticare. Incerto. Ricci 5.5 Dopo il black out iniziale si rimbocca le maniche provando a rintuzzare come può le iniziative dei clivensi. Prestazione comunque al di sotto della sufficienza. Peccarisi 5 Si lascia saltare con facilità nell'occasione del primo gol. In sofferenza per tutta la gara, non riesce quasi mai a trovare le contromisure agli avversari. Faisca 5.5 Il portoghese è forse il migliore della linea difensiva. Paga però, come tutto il reparto, la prima mezz'ora che spiana la strada alla goleada del Chievo. Scalise 5.5 Gioca con generosità anche se affonda insieme a tutta la squadra. Prestazione sotto la sufficienza. Capece 5.5 Molto fumo e poco arrosto (dal 14'st Colomba 6). Di Donato 6 Tra i migliori dei bianconeri. Prova anche qualche sortita in avanti ma a volte le sue iniziative non sono raccolte dai compagni. (dal 26'st Hanine sv) Fossati 5.5 Prestazione senza infamia e senza lode dell ex Primavera del Milan. Nel primo tempo soffre parecchio, va meglio nella seconda parte del match. Giallombardo 5.5 D at o in partenza viene schierato a sorpresa da Silva. Qualche pecca in fase difensiva e un gol fallito nel primo tempo sulla coscienza che gli costa la sufficienza. (11 st Pasqualini 5.5) Soncin 5.5 Prova qualche sortita ma non riesce ad impensierire l'estremo avversario. Nella ripresa più intraprendente ma non una buona prestazione per lui. Falconieri 5 Chi lo ha visto? Prova incolore per l'attaccante che viene domato con facilità dalla retroguardia locale. Serata davvero no. Silva (all.) 5.5 Evidente l'approccio sbagliato alla gara dei suoi (sotto 2-0 in dieci minuti) anche se lui ha poche colpe. Nella ripresa prova qualche cambio. Gervasoni (arbitro) 6 Gara poco impegnativa anche se sorvola su un episodio dubbio in area marchigiana. l. f. Rimini - Fano OGGI: ore al Romeo Neri RIMINI Semprini 2 Brighi A. 3 Vignati 4 Fe r ra r i 5 Palazzi 6 Brighi M. 7 Onescu 8 Spighi 9 Ta d d e i 10 Baldazzi 11 Zanigni All D Angelo 12 Dini 13 Mandorlini 14 Signorini 15 Rosini 16 Va l e r i a n i 17 Maio 18 Morga FA N O Arbitro Sacchi di Macerata 1 Giovagnoli 2 Sbardella 3 Colombaretti 4 Merli Sala 5 Amaranti 6 Proia 7 Evangelisti 8 Berretti 9 Fo ra b o s co 10 Marolda 11 Bongiovanni All Zeman 12 Matteagi 13 Righi 14 Sassaroli 15 Muratori 16 De Iulis 17 Allegretti

Università degli Studi di Verona Centro Docimologico Giurisprudenza

Università degli Studi di Verona Centro Docimologico Giurisprudenza Dopo aver letto attentamente il seguente articolo giornalistico, Il rischio debito affonda le Borse, il candidato risponda ai seguenti quesiti tenento conto che la risposta corretta è una soltanto. FRANCOFORTE.

Dettagli

La Grecia strozzata Lunedì 20 Giugno 2011 23:00. di Ilvio Pannullo

La Grecia strozzata Lunedì 20 Giugno 2011 23:00. di Ilvio Pannullo di Ilvio Pannullo Sembra quasi si nascondano. Le decisioni da prendere sono molto importanti e invece di condividere la responsabilità delle scelte con le popolazioni interessate, i governanti europei

Dettagli

SETTE DOMANDE A MATTEO RENZI. ATTENDIAMO RISPOSTE PUNTUALI, MAGARI SEGUITE DA FATTI

SETTE DOMANDE A MATTEO RENZI. ATTENDIAMO RISPOSTE PUNTUALI, MAGARI SEGUITE DA FATTI a cura del Gruppo Parlamentare della Camera dei Deputati Forza Italia - Il Popolo della Libertà - Berlusconi Presidente 856 SETTE DOMANDE A MATTEO RENZI. ATTENDIAMO RISPOSTE PUNTUALI, MAGARI SEGUITE DA

Dettagli

CROLLO BORSA/ 1. Sapelli: l Europa ha fallito il salvataggio dell Italia Il Sussidiario.it INT. Giulio Sapelli

CROLLO BORSA/ 1. Sapelli: l Europa ha fallito il salvataggio dell Italia Il Sussidiario.it INT. Giulio Sapelli CROLLO BORSA/ 1. Sapelli: l Europa ha fallito il salvataggio dell Italia Il Sussidiario.it INT. Giulio Sapelli Già si erano visti alcuni segnali preoccupanti prima di Pasqua, con la Borsa di Milano tornata

Dettagli

Informazioni e Tendenze Immobiliari

Informazioni e Tendenze Immobiliari LUGLIO/AGOSTO 2015 NUMERO 41 Informazioni e Tendenze Immobiliari In questo numero 1 Introduzione 2 L Indagine 5: le famiglie italiane e il mercato immobiliare nelle sei grandi città la sicurezza in casa

Dettagli

La crisi del settore bancario in Europa

La crisi del settore bancario in Europa La crisi del settore bancario in Europa 26 ottobre 2011 Christine Lagarde, direttrice del Fondo Monetario Internazionale, già ad agosto aveva dichiarato che occorrevano circa 200 miliardi di Euro per ricapitalizzare

Dettagli

i dossier IL GOVERNO GIOCA COI PENSIONATI: RESTITUISCA I SOLDI O VADA A CASA Editoriale per Il Giornale, 17 maggio 2015

i dossier IL GOVERNO GIOCA COI PENSIONATI: RESTITUISCA I SOLDI O VADA A CASA Editoriale per Il Giornale, 17 maggio 2015 1024 www.freefoundation.com www.freenewsonline.it i dossier IL GOVERNO GIOCA COI PENSIONATI: RESTITUISCA I SOLDI O VADA A CASA Editoriale per Il Giornale, 17 maggio 2015 17 maggio 2015 a cura di Renato

Dettagli

MISURE DELL'UE PER IL SOSTEGNO FINANZIARIO ALLA GRECIA E LA STABILIZZAZIONE DELL AREA EURO

MISURE DELL'UE PER IL SOSTEGNO FINANZIARIO ALLA GRECIA E LA STABILIZZAZIONE DELL AREA EURO Camera dei deputati - XVI Legislatura - Dossier di documentazione (Versione per stampa) Autore: Titolo: Ufficio Rapporti con l'unione Europea Misure dell'ue per il sostegno finanziario alla Grecia e la

Dettagli

MENO TASSE, SUD E INVESTIMENTI: LA MANOVRA CHE NON VEDRETE MAI

MENO TASSE, SUD E INVESTIMENTI: LA MANOVRA CHE NON VEDRETE MAI 1057 www.freenewsonline.it i dossier www.freefoundation.com MENO TASSE, SUD E INVESTIMENTI: Editoriale de Il Giornale, 1 novembre 2015 1 novembre 2015 a cura di Renato Brunetta 2 Era fine agosto e la confusione

Dettagli

QUANTITATIVE EASING I principali commenti delle testate internazionali e nazionali

QUANTITATIVE EASING I principali commenti delle testate internazionali e nazionali a cura del Gruppo Parlamentare della Camera dei Deputati Forza Italia Berlusconi Presidente Il Popolo della Libertà 864 QUANTITATIVE EASING I principali commenti delle testate internazionali e nazionali

Dettagli

NON PIÙ SOGNO, LA CASA È UNA NECESSITÀ

NON PIÙ SOGNO, LA CASA È UNA NECESSITÀ NON PIÙ SOGNO, LA CASA È UNA NECESSITÀ I RISULTATI DI UN SONDAGGIO CONDOTTO DA CASA.IT IN COLLABORAZIONE CON L'ISTITUTO INDIPENDENTE DI STUDI E RICERCHE SCENARI IMMOBILIARI Luglio 2013 La crisi ha tolto

Dettagli

Luca Paolazzi - Direttore Centro Studi Confindustria

Luca Paolazzi - Direttore Centro Studi Confindustria Frenata globale e premesse per la ripresa Luca Paolazzi Direttore Centro Studi Confindustria La convergenza delle previsioni 2008 2009 CSC (giugno) 0,1 0,6 Prometeia (settembre) 0,1 0,6 OCSE (settembre)

Dettagli

Il settore dell edilizia tra forte crisi e deboli segnali di ripresa

Il settore dell edilizia tra forte crisi e deboli segnali di ripresa Confartigianato Imprese Mantova CONVEGNO RILANCIO DELL EDILIZIA COME USCIRE DAL TUNNEL Proposte per cittadini e imprese Il settore dell edilizia tra forte crisi e deboli segnali di ripresa A cura di Licia

Dettagli

Il dramma degli sfratti Disoccupazione alle stelle L indice della miseria Salviamo la democrazia Ed è fuga di capitali e non solo

Il dramma degli sfratti Disoccupazione alle stelle L indice della miseria Salviamo la democrazia Ed è fuga di capitali e non solo MoneyExpert.it Diario di Bordo 15 novembre 2012 s-pain Il dramma degli sfratti Disoccupazione alle stelle L indice della miseria Salviamo la democrazia Ed è fuga di capitali e non solo Per ora più sommersa

Dettagli

Breaking news. Quattro chiare domande

Breaking news. Quattro chiare domande Breaking news La BCE mantiene invariato il suo supporto al sistema bancario in Grecia. L Eurogruppo esclude ulteriori negoziati con la Grecia fino al referendum. Il Primo Ministro greco Tsipras invia una

Dettagli

Analisi del mercato delle auto

Analisi del mercato delle auto Analisi del mercato delle auto Le immatricolazioni ripartono grazie alla necessità di sostituire il vecchio parco di auto non catalizzate. La scomparsa imminente della benzina super fa crescere le vendite,

Dettagli

MERCATO IMMOBILIARE EUROPEO OLTRE LA CRISI

MERCATO IMMOBILIARE EUROPEO OLTRE LA CRISI Grexit butta acqua sul fuoco" della ripresa, ma non la ferma MERCATO IMMOBILIARE EUROPEO OLTRE LA CRISI In Italia c'è ancora incertezza, ma piace agli investitori esteri Il no greco getta acqua sul fuoco

Dettagli

i dossier ECCO COME RENDERE LA TASSA E SALVARE I CONTI DELLO STATO www.freenewsonline.it www.freefoundation.com a cura di Renato Brunetta

i dossier ECCO COME RENDERE LA TASSA E SALVARE I CONTI DELLO STATO www.freenewsonline.it www.freefoundation.com a cura di Renato Brunetta 315 www.freenewsonline.it i dossier www.freefoundation.com ECCO COME RENDERE LA TASSA E SALVARE I CONTI Editoriale de Il Giornale, 4 febbraio 2013 4 febbraio 2013 a cura di Renato Brunetta 2 Dopo l impegno

Dettagli

Informativa urgente del Ministro dell Economia e delle Finanze Prof. Pier Carlo Padoan sugli sviluppi della situazione del debito della Grecia

Informativa urgente del Ministro dell Economia e delle Finanze Prof. Pier Carlo Padoan sugli sviluppi della situazione del debito della Grecia Camera dei deputati Informativa urgente del Ministro dell Economia e delle Finanze Prof. Pier Carlo Padoan sugli sviluppi della situazione del debito della Grecia Roma, 1 luglio 2015 www.mef.gov.it 1 Il

Dettagli

Analisi condotta sulle regioni e sui settori del Made in Italy a cura di Euler Hermes Italia

Analisi condotta sulle regioni e sui settori del Made in Italy a cura di Euler Hermes Italia Euler Hermes Italia Analisi condotta sulle regioni e sui settori del Made in Italy a cura di Euler Hermes Italia Aggiornamento 3 Trimestre 2013 Il Report si basa sul monitoraggio giornaliero dei pagamenti

Dettagli

GIOCHIAMO A CARTE SCOPERTE

GIOCHIAMO A CARTE SCOPERTE GIOCHIAMO A CARTE SCOPERTE COSA PAGANO E QUANTO PAGANO OGGI LE AZIENDE DEL COMMERCIO E DEL TURISMO LA FISCALITA IN ITALIA Nel 2014 la pressione fiscale in Italia ha raggiunto il 43,4% (rapporto tra il

Dettagli

Selling Italy by the Pound

Selling Italy by the Pound Selling Italy by the Pound L Italia è una Repubblica fondata sul lavoro, non sul debito. Di lavoro pero in questo momento ce n è poco e di debito tanto: not good. Vediamo allora cosa c è dietro all ennesima

Dettagli

La Grecia, l Europa, l euro e i mercati

La Grecia, l Europa, l euro e i mercati La Grecia, l Europa, l euro e i mercati Domenica prossima 17 giugno, la Grecia torna a votare, dopo un mese circa dalle precedenti elezioni, che non hanno espresso una maggioranza in grado di governare.

Dettagli

La finanza internazionale e le banche

La finanza internazionale e le banche ACI - The Financial Market Association Assemblea Generale La finanza internazionale e le banche Intervento di Antonio Fazio Governatore della Banca d Italia Milano, 1º luglio 1999 Sono lieto di darvi il

Dettagli

Ecco chi incasserà il bonus pensioni maggiore

Ecco chi incasserà il bonus pensioni maggiore Ecco chi incasserà il bonus pensioni maggiore di Gianni Trovati19 maggio 2015 il sole 24 ore Un rimborso quasi integrale per le più basse fra le pensioni coinvolte dal blocco-monti appena bocciato dalla

Dettagli

IN CALO LE PRINCIPALI TARIFFE PUBBLICHE. COSA MAI AVVENUTA DA 20 ANNI A QUESTA PARTE I prezzi di luce e gas, però, sono tra i più alti d Europa.

IN CALO LE PRINCIPALI TARIFFE PUBBLICHE. COSA MAI AVVENUTA DA 20 ANNI A QUESTA PARTE I prezzi di luce e gas, però, sono tra i più alti d Europa. IN CALO LE PRINCIPALI TARIFFE PUBBLICHE. COSA MAI AVVENUTA DA 20 ANNI A QUESTA PARTE I prezzi di luce e gas, però, sono tra i più alti d Europa. =========== Le tariffe pubbliche cominciano a scendere:

Dettagli

IL MERCATO DELL AUTO OLTRE LA METÀ DEL GUADO

IL MERCATO DELL AUTO OLTRE LA METÀ DEL GUADO TAVOLA ROTONDA IL MERCATO DELL AUTO OLTRE LA METÀ DEL GUADO Palazzo Altieri - Sede di rappresentanza del Banco Popolare Traccia dell introduzione di Gian Primo Quagliano, Presidente Centro Studi Promotor

Dettagli

Il futuro non si taglia Il 20 giugno Giornata di mobilitazione nazionale dei Sindacati dei pensionati Spi Cgil, Fnp Cisl e Uilp Uil

Il futuro non si taglia Il 20 giugno Giornata di mobilitazione nazionale dei Sindacati dei pensionati Spi Cgil, Fnp Cisl e Uilp Uil Il futuro non si taglia Il 20 giugno Giornata di mobilitazione nazionale dei Sindacati dei pensionati Spi Cgil, Fnp Cisl e Uilp Uil Una mobilitazione generale per chiedere al governo di intervenire su

Dettagli

Tassi di crescita reale, su base congiunturale e tendenziale, del PIL e delle sue voci nel secondo trimestre 2015 (variazioni percentuali) 0,3

Tassi di crescita reale, su base congiunturale e tendenziale, del PIL e delle sue voci nel secondo trimestre 2015 (variazioni percentuali) 0,3 IL QUADRO AGGREGATO Come già avvenuto nel primo trimestre dell anno, anche nel secondo il prodotto interno lordo ha conosciuto una accelerazione sia congiunturale che tendenziale. Tra aprile e giugno dell

Dettagli

Le 5 regole per capire DAVVERO come guadagnare da un investimento finanziario

Le 5 regole per capire DAVVERO come guadagnare da un investimento finanziario Le 5 regole per capire DAVVERO come guadagnare da un investimento finanziario Scopri come i grandi investitori hanno posto le basi per il loro successo. Tutto quello che devi assolutamente conoscere prima

Dettagli

I rischi sono più vicini di quello che sembrano

I rischi sono più vicini di quello che sembrano Attenzione! I rischi sono più vicini di quello che sembrano 9 maggio, 2011 Dopo un eccezionale rally dell euro, in cui la moneta unica è passata dal livello di 1,25 dollari a 1,5 dollari, le preoccupazioni

Dettagli

di prossima pubblicazione:

di prossima pubblicazione: di prossima pubblicazione: 1 (la sintesi) Fare cessare l artificiale scarsità di moneta in Italia L economia italiana sta asfissiando a causa della scarsità di moneta. Gli altri problemi di sprechi e inefficienze

Dettagli

Le novita del correttivo su formazione e organismi paritetici

Le novita del correttivo su formazione e organismi paritetici Le novita del correttivo su formazione e organismi paritetici Alcuni quesiti per chiarire dubbi interpretativi sulla formazione dei lavoratori prevista dal Testo Unico: cosa significa collaborare con gli

Dettagli

PRESENTATA OGGI A TORINO DA INTESA SANPAOLO E DAL CENTRO EINAUDI L INDAGINE SUL RISPARMIO E SULLE SCELTE FINANZIARIE DEGLI ITALIANI

PRESENTATA OGGI A TORINO DA INTESA SANPAOLO E DAL CENTRO EINAUDI L INDAGINE SUL RISPARMIO E SULLE SCELTE FINANZIARIE DEGLI ITALIANI COMUNICATO STAMPA PRESENTATA OGGI A TORINO DA INTESA SANPAOLO E DAL CENTRO EINAUDI L INDAGINE SUL RISPARMIO E SULLE SCELTE FINANZIARIE DEGLI ITALIANI 2014 Cresce la propensione al risparmio. Le famiglie

Dettagli

NEGLI ULTIMI 15 ANNI SONO RADDOPPIATI I CONTRIBUENTI CHE PRESENTANO IL MODELLO 730

NEGLI ULTIMI 15 ANNI SONO RADDOPPIATI I CONTRIBUENTI CHE PRESENTANO IL MODELLO 730 NEGLI ULTIMI 15 ANNI SONO RADDOPPIATI I CONTRIBUENTI CHE PRESENTANO IL MODELLO 730 Per chi decide di compilare on line il proprio 730 non ci sono problemi : il fisco mette a disposizione un manuale di

Dettagli

Sommario Rassegna Stampa

Sommario Rassegna Stampa Sommario Rassegna Stampa Pagina Testata Data Titolo Pag. Rubrica Acer 8 La Repubblica - Cronaca di Roma 29/12/2015 APPALTO PONTE DELLA SCAFA "NESSUN RAPPORTO CON NAVARRA" (F.salv.) 3 Rubrica Lavori pubblici

Dettagli

Grecia: Le critiche del passato e le loro verifiche a venire

Grecia: Le critiche del passato e le loro verifiche a venire Grecia: Le critiche del passato e le loro verifiche a venire di Olivier Blanchard 10 luglio 2015 Gli occhi del mondo sono tutti puntati sulla situazione economica della Grecia e le parti coinvolte continuano

Dettagli

DAILY REPORT 18 Agosto 2014

DAILY REPORT 18 Agosto 2014 DAILY REPORT 18 Agosto 2014 Ecco qua alcune tabelle per valutare il Sistema Italia, in un momento in cui vediamo i nostri Titoli di Stato comprati come non mai, quasi si intravedesse la luce in fondo al

Dettagli

MoneyExpert.it Diario di Bordo 25 ottobre 2012

MoneyExpert.it Diario di Bordo 25 ottobre 2012 MoneyExpert.it Diario di Bordo 25 ottobre 2012 - Piigs sotto la lente: il Portogallo - Il dividendo dell euro - Sul ponte sventolo la Bandiera Bianca - Il salvataggio - La cura uccide il malato - Un esercito

Dettagli

SOLUZIONE O IMBROGLIO?

SOLUZIONE O IMBROGLIO? 818 www.freenewsonline.it i dossier www.freefoundation.com BAD BANK. SOLUZIONE O IMBROGLIO? 13 febbraio 2014 a cura di Renato Brunetta EXECUTIVE SUMMARY 2 In questi giorni si sta parlando molto della proposta

Dettagli

Italia: la spesa sociale e la spesa per disabilità

Italia: la spesa sociale e la spesa per disabilità Italia: la spesa sociale e la spesa per disabilità La spesa sociale dei Comuni Nel 2012 (ultimo dato disponibile) i Comuni italiani, singoli o associati, hanno speso per interventi e servizi sociali sui

Dettagli

BOOM DI FURTI NEI NEGOZI E NELLE BOTTEGHE ARTIGIANE

BOOM DI FURTI NEI NEGOZI E NELLE BOTTEGHE ARTIGIANE BOOM DI FURTI NEI NEGOZI E NELLE BOTTEGHE ARTIGIANE Negli ultimi 10 anni l incremento è stato del 165,5 per cento. Purtroppo, nel 77 per cento dei casi i responsabili non vengono assicurati alla giustizia

Dettagli

OSSERVATORIO SUICIDI PER CRISI ECONOMICA Dati: 2012, 2013, 2014, 1 Semestre 2015 A cura di LINK LAB

OSSERVATORIO SUICIDI PER CRISI ECONOMICA Dati: 2012, 2013, 2014, 1 Semestre 2015 A cura di LINK LAB Sezione SUICIDI PER CRISI ECONOMICA OSSERVATORIO SUICIDI PER CRISI ECONOMICA Dati: 2012, 201, 2014, 1 Semestre 2015 A cura di LINK LAB (Laboratorio di Ricerca Socio Economica dell'università degli Studi

Dettagli

CONFERENZA DI LUIGI BELLAVITA E PIERLUIGI NOVELLO MILANO 7 MARZO 2013 ISTITUTO SAN CARLO

CONFERENZA DI LUIGI BELLAVITA E PIERLUIGI NOVELLO MILANO 7 MARZO 2013 ISTITUTO SAN CARLO CONFERENZA DI LUIGI BELLAVITA E PIERLUIGI NOVELLO MILANO 7 MARZO 2013 ISTITUTO SAN CARLO Il 19 luglio 1943 il generale Alexander sbarcò in Sicilia. Al Suo seguito un esercito militare, dotato dei più moderni

Dettagli

CAPITOLO DUE GESTIRE IL DENARO

CAPITOLO DUE GESTIRE IL DENARO CAPITOLO DUE GESTIRE IL DENARO Sommario In questo capitolo scoprirà alcune cose su come - gestire il suo denaro - identificare alcune questioni economiche collegate al gioco - cominciare ad operare dei

Dettagli

TUTTI I DECRETI DI RENZI

TUTTI I DECRETI DI RENZI 067 www.freenewsonline.it i dossier www.freefoundation.com TUTTI I DECRETI DI RENZI SULLE BANCHE POPOLARI E IL CONFLITTO DI INTERESSI 17 dicembre 2015 a cura di Renato Brunetta EXECUTIVE SUMMARY 2 Il Governo

Dettagli

Approfondimenti statistici

Approfondimenti statistici QUADERNO N 122 GENNAIO 2013 GLI EQUIVOCI SUL DEBITO CHE PENALIZZANO L ITALIA Tabella 1 - Il check up dei debiti (in rosso i valori che superano quota 60% dei rispettivi denominatori per debito pubblico

Dettagli

SONO ORMAI PASSATE parecchie settimane dall insediamento

SONO ORMAI PASSATE parecchie settimane dall insediamento LE NUOVE MISURE FISCALI Taglio del cuneo fiscale, riduzione dell Irap e maggiore tassazione delle rendite finanziarie. Questi i tre maggiori interventi del nuovo premier, ma quale effettivo impatto avranno

Dettagli

L Europa in sintesi. L Europa: il nostro continente

L Europa in sintesi. L Europa: il nostro continente L Europa in sintesi L Europa: il nostro continente L Europa è uno dei sette continenti del mondo. Essa si estende dall Oceano Artico a nord al Mare Mediterraneo a sud e dall Oceano Atlantico a ovest fino

Dettagli

Global economy. La percezione dei social sui temi economici e finanziari

Global economy. La percezione dei social sui temi economici e finanziari Global economy La percezione dei social sui temi economici e finanziari Salone del Risparmio 2014 Organizzazione dell analisi Canale: Twitter Periodo di analisi: 15 gennaio 2014 20 marzo 2014 Lingue: italiano;

Dettagli

Pagare tutti per pagare meno

Pagare tutti per pagare meno Pagare tutti per pagare meno Sei idee per una strategia su fisco ed evasione Position Paper - Draft Settembre 2011 Il documento costituisce una prima bozza di un position paper che Vision svilupperà nei

Dettagli

MUTUI CASA: SEPPUR IN CALO, I NOSTRI TASSI DI INTERESSE RIMANGONO PIU ALTI DELLA MEDIA UE

MUTUI CASA: SEPPUR IN CALO, I NOSTRI TASSI DI INTERESSE RIMANGONO PIU ALTI DELLA MEDIA UE MUTUI CASA: SEPPUR IN CALO, I NOSTRI TASSI DI INTERESSE RIMANGONO PIU ALTI DELLA MEDIA UE Nel primo trimestre del 2015 il mercato della compravendita degli immobili residenziali non dà segni di ripresa.

Dettagli

Consumi finali delle famiglie pro-capite

Consumi finali delle famiglie pro-capite Banca Nazionale del Lavoro Gruppo BNP Paribas Via Vittorio Veneto 119 187 Roma Autorizzazione del Tribunale di Roma n. 159/22 del 9/4/22 Le opinioni espresse non impegnano la responsabilità della banca.

Dettagli

FISCAL COMPACT: CHI ERA COSTUI?

FISCAL COMPACT: CHI ERA COSTUI? 104 i dossier www.freefoundation.com FISCAL COMPACT: CHI ERA COSTUI? 10 luglio 2012 a cura di Renato Brunetta INDICE 2 Il Fiscal Compact Lo stato dell arte in Europa Lo stato dell arte in Italia Le misure

Dettagli

Mercoledì 3 giugno 2015

Mercoledì 3 giugno 2015 Comunicato stampa 15 Barometro Vacanze Ipsos / Europ Assistance Crisi alle spalle? Il 60% degli Europei (+6 punti rispetto al 2014) dichiara che andrà in vacanza quest estate. Italiani su di 8 punti percentuali

Dettagli

CAMPAGNA ZEROZEROCINQUE

CAMPAGNA ZEROZEROCINQUE CAMPAGNA ZEROZEROCINQUE PER UNA TASSA SULLE TRANSAZIONI FINANZIARIE Una piccola Tassa contro la speculazione, una grande risorsa per tutti! PERCHÉ UNA TASSA SULLE TRANSAZIONI FINANZIARIE (TTF)? La finanza

Dettagli

IL I L R EAL A L EST S A T T A E T RESI S D I E D NZIA I L A E Paola Dezza

IL I L R EAL A L EST S A T T A E T RESI S D I E D NZIA I L A E Paola Dezza IL REAL ESTATE RESIDENZIALE Paola Dezza Immobiliare, asset class vincente Le ricerche sull impiego del capitale nel lungo periodo mostrano quasi sempre l ottima prestazione del mattone rispetto ad altre

Dettagli

IL CREDITO NEL SETTORE NELLE COSTRUZIONI IN ITALIA

IL CREDITO NEL SETTORE NELLE COSTRUZIONI IN ITALIA N 4/2011 I trim. 2011 Direzione Affari Economici e Centro Studi IL CREDITO NEL SETTORE NELLE COSTRUZIONI IN ITALIA INDICE I MUTUI PER NUOVI INVESTIMENTI IN COSTRUZIONI --------------------------------------------------------

Dettagli

Emergenza credito anche per le libere professioni

Emergenza credito anche per le libere professioni Lunedì 18 marzo 2013 Emergenza credito anche per le libere professioni È allarmante il quadro economico delle professioni che è emerso nel corso del consiglio di amministrazione di Fidiprof Nord e di Fidiprof

Dettagli

L Europa in sintesi. L Europa: il nostro continente. Cos è l Unione europea?

L Europa in sintesi. L Europa: il nostro continente. Cos è l Unione europea? L Europa in sintesi Cos è l Unione europea? È europea È un unione = si trova in Europa. = unisce paesi e persone. Guardiamola più da vicino: cosa hanno in comune gli europei? Come si è sviluppata l Unione

Dettagli

Rapporto dell ILO sul mondo del lavoro 2013: scenario UE

Rapporto dell ILO sul mondo del lavoro 2013: scenario UE Rapporto dell ILO sul mondo del lavoro 2013: scenario UE International Institute for Labour Studies Nella UE, mancano quasi 6 milioni di posti di lavoro per tornare alla situazione occupazionale pre-crisi

Dettagli

Sopaf, chiusa indagine. Contestata anche la corruzione al presidente Inpgi, il giornalista Andrea Camporese

Sopaf, chiusa indagine. Contestata anche la corruzione al presidente Inpgi, il giornalista Andrea Camporese Sopaf, chiusa indagine. Contestata anche la corruzione al presidente Inpgi, il giornalista Andrea Camporese A quella di truffa è arrivata anche quella per corruzione a carico del presidente dell INPGI,

Dettagli

Intervento del Dott. Pier Giorgio Togni Direttore Generale Turismo

Intervento del Dott. Pier Giorgio Togni Direttore Generale Turismo 30 settembre 1 ottobre 2006 Montesilvano - Pescara Intervento del Dott. Pier Giorgio Togni Direttore Generale Turismo III CONFERENZA ITALIANA PER IL TURISMO 30 settembre 1 ottobre 2006 Montesilvano-Pescara

Dettagli

Turismo italiano: un'industria senza governo

Turismo italiano: un'industria senza governo Turismo italiano: un'industria senza governo «In Italia dichiara il Prof. Gian Maria Fara, Presidente dell Eurispes è tutto maledettamente più complicato che altrove, non solo perché siamo il paese leader

Dettagli

In arrivo le nuove misure previste dalla Legge di Stabilità: dalle tasse sulla casa alla sicurezza

In arrivo le nuove misure previste dalla Legge di Stabilità: dalle tasse sulla casa alla sicurezza In arrivo le nuove misure previste dalla Legge di Stabilità: dalle tasse sulla casa alla sicurezza Cambia ancora la legge di Stabilità. A un passo dal traguardo, durante l esame in aula alla Camera, il

Dettagli

Documentazione I PIIGS Chi controlla Eurolandia? Strumenti e prospettive dopo il caso Grecia

Documentazione I PIIGS Chi controlla Eurolandia? Strumenti e prospettive dopo il caso Grecia Documentazione I PIIGS Chi controlla Eurolandia? Strumenti e prospettive dopo il caso Grecia SCENARI E POLITICHE DI STABILITÀ E CONVERGENZA La tabella 2.1 mostra come l anno da poco concluso sia stato

Dettagli

MERCATO IMMOBILIARE E IMPRESE ITALIANE 2013

MERCATO IMMOBILIARE E IMPRESE ITALIANE 2013 MERCATO IMMOBILIARE E IMPRESE ITALIANE 2013 Sono 383.883 le imprese nate nel 2012 (il valore più basso degli ultimi otto anni e 7.427 in meno rispetto al 2011), a fronte delle quali 364.972 - mille ogni

Dettagli

BAROMETRO IPSOS - EUROP ASSISTANCE 2011

BAROMETRO IPSOS - EUROP ASSISTANCE 2011 BAROMETRO IPSOS - EUROP ASSISTANCE 2011 Gli europei e le vacanze estive: abitudini e tendenze Sintesi della ricerca Anche quest anno l Istituto di Ricerca IPSOS ha realizzato per conto di Europ Assistance

Dettagli

PER LE BANCHE DI CREDITO COOPERATIVO CASSE RURALI E ARTIGIANE DEL VENETO MEFR MODELLO ECONOMETRICO FINANZIARIO REGIONALE

PER LE BANCHE DI CREDITO COOPERATIVO CASSE RURALI E ARTIGIANE DEL VENETO MEFR MODELLO ECONOMETRICO FINANZIARIO REGIONALE PER LE BANCHE DI CREDITO COOPERATIVO CASSE RURALI E ARTIGIANE DEL VENETO MEFR MODELLO ECONOMETRICO FINANZIARIO REGIONALE I dati utilizzati per le elaborazioni sono aggiornati al 31/7/1 Pagina 1 Questa

Dettagli

Coordinamento Centro Studi Ance Salerno - Area Informatica

Coordinamento Centro Studi Ance Salerno - Area Informatica Centro Studi Il Report IL SENTIMENT DELLE IMPRESE ASSOCIATE RIFERITO ALLE DINAMICHE DEL CREDITO NEL TERRITORIO PROVINCIALE ANCE SALERNO: RISCHIO USURA SEMPRE ELEVATO Sebbene il trend risulti in diminuzione

Dettagli

LA NUOVA POLITICA REGIONALE DELL UNIONE EUROPEA PER IL PERIODO 2014-2020

LA NUOVA POLITICA REGIONALE DELL UNIONE EUROPEA PER IL PERIODO 2014-2020 LA NUOVA POLITICA REGIONALE DELL UNIONE EUROPEA PER IL PERIODO 2014-2020 Direzione Affari economici e Centro Studi Ing. Romain Bocognani «I finanziamenti europei diretti ed indiretti per il settore delle

Dettagli

Breve approfondimento sulla situazione Greca

Breve approfondimento sulla situazione Greca Breve approfondimento sulla situazione Greca 15 Giugno 2015 2 Premessa Quattro mesi di colloqui tra la Grecia e i suoi creditori non sono bastati a raggiungere un accordo per sbloccare gli aiuti al governo

Dettagli

Elezioni Regionali. A rischio la proclamazione degli eletti in Puglia

Elezioni Regionali. A rischio la proclamazione degli eletti in Puglia Elezioni Regionali. A rischio la proclamazione degli eletti in Puglia Rischia di slittare la proclamazione degli eletti al Consiglio Regionale della Puglia a causa della scorretta trascrizione e conseguente

Dettagli

Lettera aperta al Dottor Draghi Presidente BCE. E p.c Signor Renzi. Caro Signor Draghi,

Lettera aperta al Dottor Draghi Presidente BCE. E p.c Signor Renzi. Caro Signor Draghi, Lettera aperta al Dottor Draghi Presidente BCE E p.c Signor Renzi Caro Signor Draghi, E qualche giorno che pensavo di scriverle, da quando la BCE ha abbassato il costo del denaro al valore dello 0,05%.

Dettagli

LA BATTAGLIA SI SPOSTA IN BCE: BERLINO TENTERÀ DI CACCIARE LA GRECIA DALL EURO?

LA BATTAGLIA SI SPOSTA IN BCE: BERLINO TENTERÀ DI CACCIARE LA GRECIA DALL EURO? LA BATTAGLIA SI SPOSTA IN BCE: BERLINO TENTERÀ DI CACCIARE LA GRECIA DALL EURO? LORENZO DILENA 6 luglio 2015 La netta vittoria del No nel referendum che si è svolto ieri in Grecia dà un mandato chiaro

Dettagli

LE VACANZE DEGLI ITALIANI NEL 2006 11.288.000 0 5.000.000 10.000.000 15.000.000 20.000.000 25.000.000 30.000.000 35.000.000

LE VACANZE DEGLI ITALIANI NEL 2006 11.288.000 0 5.000.000 10.000.000 15.000.000 20.000.000 25.000.000 30.000.000 35.000.000 ABSTRACT LE VACANZE DEGLI ITALIANI PRIMO SEMESTRE 2006 Sono 17,8 milioni gli italiani che nel primo semestre 2006 hanno effettuato almeno un periodo di vacanza (35,9% della popolazione). Nel complesso,

Dettagli

Relazione del Presidente dell ABI Antonio Patuelli

Relazione del Presidente dell ABI Antonio Patuelli ACRI 91ª GIORNATA MONDIALE DEL RISPARMIO Risparmio e ripresa in una nuova Europa Relazione del Presidente dell ABI Antonio Patuelli Roma, Palazzo della Cancelleria 28 ottobre 2015. INTERVENTI ABI 2015

Dettagli

Gli italiani trascorrono in media 1 ora e 27 minuti al giorno alla guida, a una velocità media di 30,7 km/h.

Gli italiani trascorrono in media 1 ora e 27 minuti al giorno alla guida, a una velocità media di 30,7 km/h. Bologna, 19 ottobre 2015 PRESENTATI I RISULTATI DELL OSSERVATORIO UNIPOLSAI SULLE ABITUDINI DI GUIDA DEGLI ITALIANI IN SEGUITO ALL ANALISI DEI DATI DELLE SCATOLE NERE INSTALLATE NELLE AUTOMOBILI Gli italiani

Dettagli

Certificazione di affidabilità doganale e di sicurezza: L Operatore Economico Autorizzato (A.E.O.)

Certificazione di affidabilità doganale e di sicurezza: L Operatore Economico Autorizzato (A.E.O.) Certificazione di affidabilità doganale e di sicurezza: L Operatore Economico Autorizzato (A.E.O.) dott.ssa Cinzia Bricca Direttore Centrale Accertamenti e Controlli Agenzia delle Dogane Milano 25 marzo

Dettagli

29 gennaio 2016. Italia: prestiti per settori

29 gennaio 2016. Italia: prestiti per settori Banca Nazionale del Lavoro Gruppo BNP Paribas Via Vittorio Veneto 119 187 Roma Autorizzazione del Tribunale di Roma n. 19/ del 9// Le opinioni espresse non impegnano la responsabilità della banca. Italia:

Dettagli

La penultima spiaggia

La penultima spiaggia 6 Giugno 2014 La penultima spiaggia Come avevamo previsto lo scorso aprile (si veda Solo questione di tempo 4 aprile 2014), la BCE ha deciso di ricorrere ad una serie di misure sia convenzionali che di

Dettagli

Figura 1. Povertà relativa, 2002-2009. Fonte: Istat (vari anni), la povertà in Italia

Figura 1. Povertà relativa, 2002-2009. Fonte: Istat (vari anni), la povertà in Italia I dati della statistica ufficiale confermano che il contesto locale della provincia di Napoli e dell intera regione Campania si trovano ad affrontare in questi anni una crisi economica e sociale ancora

Dettagli

Gli spread rispetto alla Germania dei titoli di stato decennali alla chiusura dell 11 giugno 2012

Gli spread rispetto alla Germania dei titoli di stato decennali alla chiusura dell 11 giugno 2012 Gli spread rispetto alla Germania dei titoli di stato decennali alla chiusura dell 11 giugno 2012 Perché il debito sia sostenibile nel lungo periodo occorrerebbe un costo del finanziamento dell ordine

Dettagli

EMBARGO FINO A SABATO 20 LUGLIO ORE 9.00 COMUNICATO STAMPA

EMBARGO FINO A SABATO 20 LUGLIO ORE 9.00 COMUNICATO STAMPA Ufficio Stampa EMBARGO FINO A SABATO 20 LUGLIO ORE 9.00 COMUNICATO STAMPA TURISMO ESTERO, CONFESERCENTI- REF: GLI STRANIERI CONTINUANO A SCEGLIERE L ITALIA, MA CONOSCONO POCO IL SUD: PREFERITO IL CENTRO-

Dettagli

Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali

Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali VERTICE MINISTRI EUROPEI VENEZIA 17 GIUGNO 2008 RASSEGNA STAMPA STAMPA LOCALE Adige Arena Barisera Ciociaria Oggi-Latina Oggi Oggi Castelli Corriere

Dettagli

Il ruolo delle Banche di Credito Cooperativo nei mercati locali del credito durante la crisi. Convegno REGIONI E SISTEMA CREDITIZIO

Il ruolo delle Banche di Credito Cooperativo nei mercati locali del credito durante la crisi. Convegno REGIONI E SISTEMA CREDITIZIO Il ruolo delle Banche di Credito Cooperativo nei mercati locali del credito durante la crisi Convegno REGIONI E SISTEMA CREDITIZIO Roma 2 dicembre 2014 AGENDA 1. INTRODUZIONE: IL CONTESTO 2. LE CARATTERISTICHE

Dettagli

PRIMA PAGINA Edilizia e Territorio - 2013-01-19 - Pag. 1 Vedi ritaglio giornale» RIFORMA FORNERO «Fine lavori» più cara dal 2016

PRIMA PAGINA Edilizia e Territorio - 2013-01-19 - Pag. 1 Vedi ritaglio giornale» RIFORMA FORNERO «Fine lavori» più cara dal 2016 PRIMA PAGINA Edilizia e Territorio - 2013-01-19 - Pag. 1 Vedi ritaglio giornale» RIFORMA FORNERO «Fine lavori» più cara dal 2016 Contributi di licenziamento, nuova Aspi, «decantierizzazione». La macchina

Dettagli

ECONOMIA E MERCATI FINANZIARI SECONDO TRIMESTRE 2012

ECONOMIA E MERCATI FINANZIARI SECONDO TRIMESTRE 2012 ECONOMIA E MERCATI FINANZIARI SECONDO TRIMESTRE 2012 1. EVOLUZIONE DELLA CRISI ECONOMICA INTERNAZIONALE Nel secondo trimestre del 2012 le incertezze sull evoluzione della crisi greca e le difficoltà del

Dettagli

Referendum costituzionale 2006

Referendum costituzionale 2006 Referendum costituzionale 2006 L Istituto Cattaneo di Bologna ha effettuato alcune elaborazioni dei risultati del voto dato nel in occasione del referendum costituzionale. Fra i risultati più importanti

Dettagli

RACCONTO TRATTO DAL LIBRO. DONNE CHE RACCONTANO IL LAVORO a cura di

RACCONTO TRATTO DAL LIBRO. DONNE CHE RACCONTANO IL LAVORO a cura di RACCONTO TRATTO DAL LIBRO DONNE CHE RACCONTANO IL LAVORO a cura di Roberta Griffini, Francesca Matichecchia, Debora Roversi, Marzia Tanzini Disegno di Pat Carra Filcams Cgil Milano GABRIELLA tanti master,

Dettagli

Mediterranea INTRODUZIONE

Mediterranea INTRODUZIONE 7 INTRODUZIONE guerrieri Palermo, anno 1076. Dopo che - per più di duecento anni - gli arabi erano stati i padroni della Sicilia, a quel tempo nell isola governavano i normanni, popolo d i guerrieri venuti

Dettagli

A cura della Direzione Affari Economici e Centro Studi. 8 novembre 2013

A cura della Direzione Affari Economici e Centro Studi. 8 novembre 2013 INVESTIMENTI DEGLI ENTI TERRITORIALI E PATTO DI STABILITA INTERNO - L incompatibilità dei vincoli di finanza pubblica con una politica di sviluppo del territorio A cura della Direzione Affari Economici

Dettagli

Una manovra di rigore ed equità.

Una manovra di rigore ed equità. Una manovra di rigore ed equità. Ispirata all'art. 3 della Costituzione: "È compito della Repubblica rimuovere gli ostacoli di ordine economico e sociale che impediscono il pieno sviluppo della persona".

Dettagli

INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24

INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24 25 ottobre 2013 INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24 Audio da min. 12:00 a 20:45 su http://www.radio24.ilsole24ore.com/player.php?channel=2&idprogramma=focuseconomia&date=2013-10-25&idpuntata=gslaqfoox,

Dettagli

CONTINUA LA STRETTA DEL CREDITO PER LE IMPRESE DI COSTRUZIONI

CONTINUA LA STRETTA DEL CREDITO PER LE IMPRESE DI COSTRUZIONI Direzione Affari Economici e centro studi CONTINUA LA STRETTA DEL CREDITO PER LE IMPRESE DI COSTRUZIONI Dopo sei anni di continui cali nelle erogazioni per finanziamenti per investimenti in edilizia, anche

Dettagli

MILENA GABANELLI IN STUDIO

MILENA GABANELLI IN STUDIO COME VA A FINIRE? Contanti saluti al nero aggiornamento del 15/4/2012 Di Stefania Rimini MILENA GABANELLI IN STUDIO Il 15 aprile scorso abbiamo proposto di ridurre drasticamente l uso del contante. Perché

Dettagli

Il contesto della Sanità e il Meridiano Sanità Index

Il contesto della Sanità e il Meridiano Sanità Index Strettamente riservato Roma, 10 novembre 2015 Il contesto della Sanità e il Meridiano Sanità Index Valerio De Molli 2015 The European House - Ambrosetti S.p.A. TUTTI I DIRITT I RISERVAT I. Questo documento

Dettagli

SOMMARIO 11 FEBBRAIO 2014. Finmeccanica scarica Ansaldo Breda. Alitalia verso l intesa sugli esuberi. Spread in calo, l Italia ferma le riforme

SOMMARIO 11 FEBBRAIO 2014. Finmeccanica scarica Ansaldo Breda. Alitalia verso l intesa sugli esuberi. Spread in calo, l Italia ferma le riforme SOMMARIO 11 FEBBRAIO 2014 Il Messaggero Italia Oggi La Stampa La Repubblica Prima Pagina L energia è una zavorra Da Fiat 5 miliardi al fondo Veba Finmeccanica scarica Ansaldo Breda Il Giornale Cade la

Dettagli

CooperfidiSicilia. Servizio Gestione Crediti. www.cooperfidisicilia.it CONSORZIO DI GARANZIA COLLETTIVA DEI FIDI

CooperfidiSicilia. Servizio Gestione Crediti. www.cooperfidisicilia.it CONSORZIO DI GARANZIA COLLETTIVA DEI FIDI CooperfidiSicilia CONSORZIO DI GARANZIA COLLETTIVA DEI FIDI 1 Servizio Gestione Crediti www.cooperfidisicilia.it La gestione dei crediti commerciali. Perché esternalizzare la gestione Aziende di diversi

Dettagli