PROPOSTE ARTISTICHE E LABORATORI

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "PROPOSTE ARTISTICHE E LABORATORI"

Transcript

1 PROPOSTE ARTISTICHE E LABORATORI SCUOLA PRIMARIA ANNO SCOLASTICO PR. PROPEDEUTICA DEL TEATRO ED EURITMIA (1-2 ) - PR. TEATRO ED EURITMIA ( ) - PR. FOTOGRAFIA E DIREZIONE D ARTE. FOTO DI CLASSE E RITRATTO D AUTORE - PR.INFIORATA

2

3 PROGETTO FOTOGRAFIA E DIREZIONE D ARTE Educazione alla bellezza, armonia ed arte attraverso la fotografia d autore. Ritratto di classe.

4 OBBIETTIVI GENERALI - Alimentare la passione per la fotografia come arte. - Educare al valore del ritratto come espressione d arte. - Svelare l ambizione di Narciso ovvero perché produrre delle immagini di noi? - Stimolare il processo creativo nel racconto del sé. OBBIETTIVI SPECIFICI - Presentare la figura del fotografo professionista e del direttore d arte; scoprirne ruoli e funzioni nell industria artistica. - Analisi dei grandi fotografi e dei maggiori direttori d arte. - Ideazione e creazione del ritratto di ogni singolo studente. - Ideazione e creazione della Foto di classe. - Allestimento di una mostra. Swonderful PHOTO AND ART DIRECTION

5 PROPOSTA DIDATTICA TEORIA (1 incontro) Fotografia Com è nata la fotografia?brevi cenni storici. La scatola magica: la camera oscura. Come funziona la macchina fotografica. Le fasi del processo fotografico: dalla scelta della storia allo scatto. Il taglio fotografico. Le regole della composizione (Inquadratura e punto di vista) Fotografia in bianco e nero e a colori. La luce naturale o artificiale. Grandi autori Uso pratico e poetico della fotografia: Il ritratto e la Foto di classe (Cosa voglio raccontare di me?come rappresentare la classe e la sua energia. L insegnante) Direzione d arte La Direzione d arte nella fotografia: la fusione estetica La bellezza L uso narrativo del colore Analisi di fotografie d arte La composizione innovativa Art style Moda, cinema e teatro (analisi materiale) Prova di composizione: il ritratto (simulazione guidata con un modello e materiali di scenografia. Lo scatto) PRATICA (2 incontro) Ritratto di ogni singolo studente con luce da studio e direzione d arte (vestiario e scenografia). Foto di classe. MOSTRA Esposizione del materiale fotografico ed installazione durante la celebrazione comunitaria di fine anno. Swonderful PHOTO AND ART DIRECTION

6 METODOLOGIA Lezione teorica con materiale fotografico, slide show, cartaceo. Laboratorio fotografico e di Direzione d arte: Studio del personaggio, messa in scena della posa, play role, scatto. VALUTAZIONE Ricerca individuale e di gruppo sulla fotografia e sulla Direzione d arte. Bozzetti e proposte. Scatto finale del ritratto e della foto di classe. Questionario di valutazione per gli studenti e gli insegnanti. MATERIALE/SPAZI A CARICO DELLA SCUOLA O ISTITUZIONE Teatro o aula magna. Impianto audio e videoproiettore. Schermo per la proiezione. Spazio espositivo. Swonderful PHOTO AND ART DIRECTION

7 SCHEMA TECNICO Incontri di programmazione e valutazione con gli insegnanti Incontri di laboratorio con gli studenti N 2 di 30 minuti cadauno 1 Teorico di 1ora e mezza. 1 Pratico di 2 ore e mezza per classe Tot. ore 1 Tot. ore 4 Tot. degli incontri N 4 Tot. ore 5 Tempistica di sviluppo del progetto Maggio/Giugno 2015 Costo del progetto 1 edizione gratuita. A carico della scuola saranno le spese d installazione della mostra (sviluppo e stampa delle fotografie e supporti.) CONTATTO Isabella Prealoni Swonderful PHOTO AND ART DIRECTION

8 INFIORATA EVENTI SPECIALI LABORATORIO E ISTALLAZIONE D ARTE, SABBIA E COLORE Per la Scuola Primaria e Secondaria

9 INFIORATA Di cosa si tratta L INFIORATA è un antica istallazione artistica nella quale con fiori di colori vivaci si colorano disegni fatti sulle strade o nelle piazze. Quest arte è diffusa soprattutto nel centro Italia e accompagna cerimonie e feste popolari valorizzando momenti d integrazione e comunicazione tra la comunità. Il pubblico dell Infiorata non è mai uno spettatore passivo, anzi diventa collaboratore dell evento artistico e partecipa nella colorazione. INFIORATA EN LAS ESCUELAS PROPUESTA DIDACTICA L obiettivo dell INFIORATA nella scuola è di favorire l integrazione e la comunicazione tra gli studenti, lavorando sulla stessa proposta artistica e diffondendo allo stesso tempo un arte antica. Al giorno d oggi al posto dei fiori freschi si usano materiali di basso impatto ambientale insieme a materiali di riciclo. L INFIORATA si crea su una pavimentazione riempiendo di segatura e sabbia colorata le parti di un disegno fatto in precedenza con gessetti colorati. I colori sono brillanti e la tecnica di colorazione segue l antico rituale di precisione. Creare questa istallazione artistica in una piazza, cortile o strada significa modificare la percezione dello spazio urbano in differenti livelli: visivo, percettivo, vivenziale attraverso l esperienza del fare l INFIORATA stessa. Alla fine del processo creativo l INFIORATA rimarrà alla comunità, ai bambini e ai maestri, a coloro che si lasceranno affascinare dai colori delle emozioni.

10 INFIORATA

11 METODOLOGIA E ATTIVITA Presentazione della tradizione dell INFIORATA Colorazione della sabbia Scelta del tema dell istallazione artistica Ricerca e ideazione personale Ricerca e ideazione in piccoli gruppi Ricerca e ideazione nel gruppo-classe Documentazione fotografica e video del laboratorio Istallazione dell INFIORATA Momento comunitario di presentazione dell opera EVENTI SPECIALI Quando fare un INFIORATA a scuola? Moduli didattici di arte: Studio di un autore/pittore e riproduzione del suo stile Modulo didattico di Educazione civica: Studio del disegno urbano Feste e celebrazioni: Festa della Primavera, Festa della famiglia, Festa dei nonni, Festa del quartiere, Giorno della Poesia, Giorno dell acqua. Manifestazioni Attività di apertura e chiusura della scuola; presentazione delle attività.

12 MATERIALE A CARICO DE LLA SCUOLA O ISTITUZIONE Spazio di 36 MQ (6x6) chiuso dalla circolazione (cortile della scuola, strada, piazza, corridoi interni, aule). La superficie su cui realizzare l INFIORATA deve essere regolare e piana. Il prato non è adatto a questo tipo d istallazione artistica. SCHEMA TECNICO Incontri di programmazione Incontri del laboratorio con gli studenti N 1 di 1 ora Tot. Ore 1 N 2 di 3 ore ciascuno +1 incontro di 3 ore per l opera finale Tot. Ore 9 Totale di incontri N 4 Tot. Ore 10 Periodo di sviluppo del laboratorio Costo del progetto In relazione alle esigenze della scuola. Anno scol Da definire con la scuola/istituzione in base al numero di partecipanti

13 TEATRO ED EURITMIA LABORATORIO D INTERPRETAZIONE TEATRALE E DI SIMBOLISMO COLLETTIVO Rivolto alle classi

14 OBIETTIVI GENERALI Conoscere il mondo del teatro e dell euritmia: espressioni artistiche e culturali. Praticare la recitazione come mezzo per l espressione del sé. Stimolare le qualità personali degli studenti attraverso la collaborazione e la creazione di gruppo. Indurre gli studenti allo studio della recitazione teatrale, sviluppando così capacità artistiche, di concentrazione, di collaborazione e di costruzione di un obiettivo (messa in scena di un opera). OBIETTIVI SPECIFICI Conoscere il corpo e le varie forme cui può tendere valorizzando l interpretazione teatrale, l euritmia e l espressione corporea. Pensare al sé attraverso il personaggio teatrale. Vivere il teatro del movimento : pensare, ragionare, creare con la propria volontà. Messa in scena di uno spettacolo favorendo la partecipazione attiva in tutto gli ambiti artistici (regia, recitazione, direzione d arte, illuminazione, vestiario.)

15 PROPOSTA DIDATTICA Laboratorio di euritmia Quando ci immergiamo nei suoni e nelle note cerchiamo di rappresentarli attraverso gesti euritmici facendo capo a tutta la forza d animo e all espressione del corpo, creando una danza del movimento unica, precisa, descrittiva dell arte della musica e dell interpretazione. Il fine ultimo delle lezioni di euritmia è creare una cultura del corpo e della sua espressione stimolando gli studenti e la loro volontà ad interpretare simboli poetici. Gli studenti si esibiranno in gesti archetipici, movimenti di scena individuali e di gruppo, imparando a sviluppare un attenzione reciproca affinché la gamma di movimenti, in continua trasformazione, possa risuonare in armonia. Attività e stadi: - Avvicinamento al suono come principio del movimento: creazioni coreografiche ritmiche e corporee. - La danza degli strumenti musicali: alla scoperta dei suoni puri prodotti con strumenti musicali e con il nostro corpo. - Il simbolismo collettivo: attraverso l arte e la maturazione dell espressione personale si raggiungeranno situazioni simboliche collettive, dove i ruoli tra i vari studenti diverranno complementari. Laboratorio d interpretazione teatrale Attività e stadi: - La drammatizzazione: l uso espressivo di diverse tecniche e materiali che vengono prima conosciuti, elaborati e poi trasformati in azione scenica. - La fabulazione e il gioco di ruoli. - Il training e il rilassamento: la preparazione al lavoro dell attore - L imitazione. Il gesto e il suono. - Salire sul palcoscenico: recitare. - La voce dell attore. L ascolto dell altro. - L attore e lo spazio. Il metodo dell azione fisica. - L attore e la relazione con il compagno. L integrazione e la collaborazione. - L improvvisazione. La concentrazione. - Dietro al palcoscenico: le luci, i costumi, le scenografie, le musiche. Aspetti e ruoli fondamentali della messa in scena. - L immaginazione e la fantasia. - Allestimento scenico: elaborazione artistica e messa in scena dell opera.

16 METODOLOGIA Training all inizio di ogni incontro. Circolo delle proposte e dell ascolto. Esercizi di euritmia, recitazione ed espressione corporea. Interpretazione e drammatizzazione. VALUTAZIONE Esercizi pratici individuali e di gruppo durante il laboratorio. Diario di bordo del docente teatrale. Incontri con i docenti. Elaborati artistici degli studenti: racconti, disegni, narrazioni. Esercizi di drammatizzazione e, dove prevista, messa in scena dell opera finale. MATERIALE A CARICO DELLA SCUOLA O ISTITUZIONE Teatro o salone in cui muoversi liberamente. Impianto audio e luce.

17 TABELLA TECNICA Incontri di programmazione e valutazione con i docenti (scelta dell opera in relazione alla didattica scolastica/analisi del gruppo classe/confronti/documentazione) N 3 di 1 ora ciascuno Tot. Ore 3 Incontri di laboratorio con gli studenti N 15 di 1 ora ciascuno+ 1 incontro di 2 ore per lo spettacolo finale Tot. Ore 17 Incontri totali del laboratorio N 19 Tot. Ore 20 Periodo di sviluppo del laboratorio Costi del laboratorio In relazione alle esigenze della scuola. Anno scol Da definire con la scuola/istituzione

18 PROPEDEUTICA DI TEATRO ED EURITMIA LABORATORIO DI GIOCO-TEATRO E DANZA EURITMICA Rivolto alle classi 1-2

19 OBIETTIVI GENERALI Sperimentare il Gioco-Teatro: il gioco simbolico diventa scenico. Favorire lo sviluppo dell attività rappresentativa. Stimolare le qualità personali degli studenti attraverso la collaborazione e la creazione di gruppo. Educare all armonia del movimento: cenni euritmici. OBIETTIVI SPECIFICI Vivere esperienze di Gioco-Teatro: il gioco simbolico, il pensiero magico - animistico, la storia, l ambiente della fantasia. La trasformazione: come il materiale scenografico e la fantasia creano l arte del Gioco - teatro. Rispondere ai bisogni cognitivi-affettivi- emotivi dei bambini del 1 e 2 ciclo fornendo preziosi stimoli e strumenti che facilitino l espressione del gioco di finzione nel quale i bambini sono liberi di essere registi ed attori ma non vincolati da una drammaturgia (elemento che richiede capacità che non appartengono a questa fascia di età.)

20 PROPOSTA DIDATTICA Cenni euritmici Quando ci immergiamo nei suoni e nelle note cerchiamo di rappresentarli attraverso gesti euritmici facendo capo a tutta la forza d animo e all espressione del corpo, creando una danza del movimento unica, precisa, descrittiva dell arte della musica e dell interpretazione. Il fine ultimo delle lezioni di euritmia è creare una cultura del corpo e della sua espressione stimolando gli studenti e la loro volontà ad interpretare simboli poetici. Gli studenti si esibiranno in gesti archetipici, movimenti di scena individuali e di gruppo, imparando a sviluppare un attenzione reciproca affinché la gamma di movimenti, in continua trasformazione, possa risuonare in armonia. Attività e stadi: - L armonia del movimento. - Come danzare ritmicamente una poesia o una filastrocca. - Musica dal vivo: danza narrativa del suono puro. Laboratorio di Gioco - teatro Attività e stadi: - Il gioco finzione: la differenza tra il gioco naturale e il gioco teatrale. - Oggetti e materiali dell animazione teatrale: pupazzi, scenografie, luci colorate, telo d ombre, trucchi. - La storia come codice comune dell esperienza di gruppo. - Il vissuto reale e fantastico del bambino nel gioco. - Lo spazio fantastico. - L oggetto simbolo: lo strumento teatrale carico di pregnanza, sia percettiva che simbolica, usato per creare storie, coreografie, piccoli spettacoli. - Le sagome di cartone. - Le illustrazioni di Emanuele Luzzati. - Il travestimento: stoffe di vari tessuti, forme, colori. - Il trucco e le infinite possibilità di gioco psicomotorio e fantastico.

21 METODOLOGIA Training all inizio di ogni incontro. Circolo delle proposte e dell ascolto. Simulazione di Gioco - teatro, danza e cenni euritmici. Musica dal vivo. VALUTAZIONE Esercizi pratici individuali e di gruppo durante il laboratorio. Diario di bordo del docente teatrale. Elaborati artistici degli studenti: racconti, disegni, narrazioni. Incontri con i docenti. MATERIALE A CARICO DELLA SCUOLA O ISTITUZIONE Teatro o salone in cui muoversi liberamente. Impianto audio e luce.

22 TABELLA TECNICA Incontri di programmazione e valutazione con i docenti (scelta dell opera in relazione alla didattica scolastica/analisi del gruppo classe/confronti/documentazione) N 2 di 1 ora ciascuno Tot. Ore 2 Incontri di laboratorio con gli studenti N 12 di 1 ora ciascuno Tot. Ore 12 Incontri totali del laboratorio N 14 Tot. Ore 14 Periodo di sviluppo del laboratorio Costi del laboratorio In relazione alle esigenze della scuola. Anno scol Da definire con la scuola/istituzione

23 PROPOSTE ARTISTICHE E LABORATORI Scuola secondaria inferiore e superiore ANNO ACCADEMICO PR. CINEMA E TEATRO IN LINGUA: spagnolo, inglese - PROGETTO TEATRO ED EURITMIA - PROGETTO CINEMA - PROGETTO CINEMA&TEATRO IN LINGUA STRANIERA - PROGETTO INFIORATA

24

25 TEATRO ED EURITMIA LABORATORIO D INTERPRETAZIONE TEATRALE E AZIONE POETICA

26 OBIETTIVI GENERALI Conoscere il mondo del teatro e dell euritmia: espressioni artistiche e culturali. Praticare la recitazione come mezzo per l espressione del sé. Stimolare le qualità personali degli studenti attraverso la collaborazione e la creazione di gruppo. Indurre gli studenti allo studio della recitazione teatrale, sviluppando così capacità artistiche, di concentrazione, di collaborazione e di costruzione di un obiettivo (messa in scena di un opera). OBIETTIVI SPECIFICI Conoscere il corpo e le varie forme cui può tendere valorizzando l interpretazione teatrale, l euritmia e l espressione corporea. Elaborazione delle emozioni ed esteriorizzazione dei sentimenti. Raccontare il sé e il personaggio teatrale. Sviluppare capacità di lettura e analisi di un opera teatrale, dei personaggi. Studiare e costruire elementi scenografici; cenni di direzione d arte. Messa in scena di uno spettacolo favorendo la partecipazione attiva in tutto gli ambiti artistici (regia, recitazione, direzione d arte, illuminazione, vestiario.)

27 PROPOSTA DIDATTICA Laboratorio di euritmia Quando ci immergiamo nei suoni e nelle note cerchiamo di rappresentarli attraverso gesti euritmici facendo capo a tutta la forza d animo e all espressione del corpo, creando una danza del movimento unica, precisa, descrittiva dell arte della musica e dell interpretazione. Il fine ultimo del laboratorio è di creare una cultura del corpo e della sua espressione stimolando gli studenti e la loro volontà ad interpretare simboli poetici. Gli studenti si esibiranno in gesti archetipici, movimenti di scena individuali e di gruppo, imparando a sviluppare un attenzione reciproca affinché la gamma di movimenti, in continua trasformazione, possa risuonare in armonia. Attività e stadi: - Avvicinamento al suono come principio del movimento. Creazioni coreografiche ritmiche e corporee. - Conoscenza dei suoni del corpo e di alcuni strumenti musicali. - Conoscenza della propagazione del suono. - Interpretazione poetica. Laboratorio d interpretazione teatrale Attività e stadi: - Presentazione del gruppo. Il training e il rilassamento. - L imitazione. Il gesto e il suono. - Storia del teatro contemporaneo: dal teatro dell azione fisica di K.S. Stanislavskij al teatro dell assurdo di E.Ionesco, S. Beckett e A.Campanile al teatro povero di J. Grotowski. - Salire sul palcoscenico. Recitazione. La biomeccanica. - La voce dell attore. L ascolto dell altro. - L attore e lo spazio. Il metodo dell azione fisica. - L attore e la relazione con il compagno. I cinque sensi. - L improvvisazione. La concentrazione. - L immaginazione e la fantasia. - Il tempo e il ritmo. - L estetica di un opera. - La scenografia e la direzione d arte. - Elementi di regia. - Elaborazione artistica e messa in scena dell opera. Drammaturgia di un testo.

28 METODOLOGIA Training all inizio di ogni incontro. Circolo delle proposte e dell ascolto. Esercizi di euritmia, recitazione ed espressione corporea. Interpretazione e drammatizzazione. VALUTAZIONE Esercizi pratici individuali e di gruppo durante il laboratorio. Diario di bordo del docente teatrale e degli studenti. Messa in scena di corti teatrali e dell opera finale. MATERIALE A CARICO DE LLA SCUOLA O ISTITUZIONE Teatro o salone in cui muoversi liberamente. Impianto audio e illuminazione.

29 SCHEDA TECNICA Incontri di programmazione e valutazione con i docenti (scelta dell opera in relazione alla didattica scolastica/analisi del gruppo classe/confronti/documentazione) Incontri di laboratorio con gli studenti N 3 di 1 ora ciascuno Tot. Ore 3 N 15 di 2 ore ciascuno + 3 ore per lo spettacolo finale Tot. Ore 33 Incontri totali del laboratorio N 19 Tot. ore 36 Periodo di sviluppo del laboratorio Costi del laboratorio In relazione alle esigenze della scuola. Anno scol Da definire con la scuola/istituzione

30 LABORATORIO DI CINEMA E RECITAZIONE

31 OBIETTIVI GENERALI Stimolare artisticamente e tecnicamente i giovani. Conoscere l ingranaggio cinematografico nelle sue cinque aree d azione. Acquisire competenze basiche di rodaggio e montaggio. Introdurre i giovani allo studio della recitazione cinematografica. Sviluppare le capacità dei giovani di lavorare in gruppo applicando la teoria alla pratica. OBJETIVOS ESPECIFICOS Esercizio di visualizzazione e costruzione in gruppo di una meta comune che stimoli le competenze e i talenti individuali. Sviluppare la relazione esistente tra la capacità di percezione e il potere d espressione. Conoscere il proprio corpo attraverso l interpretazione e l uso della voce.

32 PROPUESTA DIDACTICA Presentazione della storia del Cinema Attività e fasi del laboratorio: 1 : Conoscenza del gruppo e del suo immaginario cinematografico 2 : Le aree nel cinema. Esercizio di scrittura e visualizzazione di una storia. 3 : La costruzione di un progetto: dall idea alla realizzazione. Lavorare in gruppo. 4 : Sentire attraverso le immagini, vedere con i suoni. 5 : Il piano e la sua importanza. Gli obiettivi per raccontare una storia. 6 : L attore nel cinema. 7 : Il documentario. 8 : Il videoarte. 9 : Inizio, sviluppo, fine: raccontare una storia. Scrittura di un cortometraggio-videoarte 10 : Il set e la sua organizzazione. Le riprese. 11 : Il montaggio. Messa in scena di cortometraggi.

33 METODOLOGIA Training all inizio di ciascun incontro. Circolo delle proposte e dell ascolto. Esercizi di recitazione e dizione. Laboratorio frontale (visione di video, lettura interpretata di testi, discussioni.) Recitazione. EVALUACION Esercizi pratici individuali e di gruppo durante il laboratorio. Letture e lavoro di documentazione. Messa in scena dei cortometraggi. MATERIAL A CARGO DE LA ESCUELA O INSTITUCION Teatro o salone in cui muoversi liberamente. Impianto audio e illuminazione. Proiettore video.

34 SCHEDA TECNICA Incontri di programmazione e valutazione con i docenti Incontri di laboratorio con gli studenti N 2 di 1 ora ciascuno N 15 di 2 ore ciascuno Tot. ore 2 Tot. ore 30 Totale degli incontri del laboratorio Periodo di sviluppo del laboratorio Costo del progetto N 17 Tot. ore 32 In relazione alle esigenze della scuola. Anno scol Da definire con la scuola/istituzione

FOTOGRAFIA & DIREZIONE D ARTE

FOTOGRAFIA & DIREZIONE D ARTE FOTOGRAFIA & DIREZIONE D ARTE Educare alla bellezza, armonia ed arte attraverso la fotografia d autore. A cura di Alessandro Ceci e Isabella Prealoni Swonderful Photo and Art Studio PARMA - Anno scolastico

Dettagli

un laboratorio, tante emozioni!

un laboratorio, tante emozioni! * Metodologia ludica, interdisciplinare e creativa della musica * un laboratorio, tante emozioni! Progetti di educazione al suono e alla musica presentati da Sandro Malva Fare musica è importante. Psicologi

Dettagli

Corso superiore di recitazione

Corso superiore di recitazione Corso superiore di recitazione Laboratorio propedeutico all'avviamento professionale 3 ore al giorno per 3 volte alla settimana 3 nuovi modi di vivere la nostra scuola: AGILITA', PROFESSIONALITA' E COMPLETEZZA

Dettagli

Accoglienza. laboratorio per l affiatamento di gruppo rivolto alle classi prime

Accoglienza. laboratorio per l affiatamento di gruppo rivolto alle classi prime Accoglienza laboratorio per l affiatamento di gruppo rivolto alle classi prime Obiettivi generali affiatare il gruppo-classe recentemente formatosi stimolare e facilitare le relazioni superare le resistenze

Dettagli

Corso FARE CINEMA: L ATTORE

Corso FARE CINEMA: L ATTORE CREARE FUTURO Nuove competenze culturali e creative per lo sviluppo delle imprese e dei territori dell Emilia-Romagna colpiti dal sisma Attività formativa COLTIVARE IMMAGINARI Corso FARE CINEMA: L ATTORE

Dettagli

La foto di scena - G. Prisco

La foto di scena - G. Prisco Obiettivi e problematiche della foto di scena In pratica: quando si fotografa, e con quali attrezzature Documentare l evento: equilibrio tra fattori Un caso di studio: Dove andate, Softmachine? Una variante:

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIDATTICO-EDUCATIVA DELLA SCUOLA DELL INFANZIA

PROGRAMMAZIONE DIDATTICO-EDUCATIVA DELLA SCUOLA DELL INFANZIA PROGRAMMAZIONE DIDATTICO-EDUCATIVA DELLA SCUOLA DELL INFANZIA CAMPO DI : I DISCORSI E LE PAROLE E il campo che permette ai bambini, opportunamente guidati, di estendere il patrimonio lessicale, le competenze

Dettagli

LA NECESSITA' DELL'ARTE: L'AZIONE TEATRALE NEL PROCESSO EDUCATIVO E DI CRESCITA

LA NECESSITA' DELL'ARTE: L'AZIONE TEATRALE NEL PROCESSO EDUCATIVO E DI CRESCITA LA NECESSITA' DELL'ARTE: L'AZIONE TEATRALE NEL PROCESSO EDUCATIVO E DI CRESCITA Considerazioni generali Il progetto La necessità dell'arte nasce come metodologia pedagogica nell'ambito della formazione

Dettagli

OGGETTO: Progetto OVER THE RAINBOW doposcuola educativo didattico per attività/servizio di Dopo Scuola 13.35 16.20, per l anno scolastico 2015/2016.

OGGETTO: Progetto OVER THE RAINBOW doposcuola educativo didattico per attività/servizio di Dopo Scuola 13.35 16.20, per l anno scolastico 2015/2016. Allegati n 3 SPETTABILE COMITATO GENITORI E.DANDINI e ISTITUTO COMPRENSIVO FRASCATI OGGETTO: Progetto OVER THE RAINBOW doposcuola educativo didattico per attività/servizio di Dopo Scuola 13.35 16.20, per

Dettagli

IL CURRICOLO DELLA SCUOLA DELL INFANZIA

IL CURRICOLO DELLA SCUOLA DELL INFANZIA IL CURRICOLO DELLA SCUOLA DELL INFANZIA I CAMPI DI ESPERIENZA Gli insegnanti accolgono, valorizzano ed estendono le curiosità, le esplorazioni, le proposte dei bambini e creano occasioni di apprendimento

Dettagli

COOPERATIVA SOCIALE GET Centro per la Ricerca e la Didattica dell Immagine -*-

COOPERATIVA SOCIALE GET Centro per la Ricerca e la Didattica dell Immagine -*- COOPERATIVA SOCIALE GET Centro per la Ricerca e la Didattica dell Immagine -*- IL PROGETTO ACCADEMIA DEL CINEMA RAGAZZI ENZITETO è partito nell ottobre 2005 grazie ad un finanziamento della 1^ Circoscrizione

Dettagli

Sviluppare la capacità di utilizzare varie modalità espressive: disegno,manipolazione, scrittura creativa, poesia.

Sviluppare la capacità di utilizzare varie modalità espressive: disegno,manipolazione, scrittura creativa, poesia. 1. Macroarea progettuale 4 CREATIVITA ED ESPRESSIVITA 2. Coordinatore progetto DE MARCHI ANTONIETTA. 3. Obiettivi Sviluppare la creatività e la manualità. Potenziare lo sviluppo della motricità fine e

Dettagli

CRITICA TEATRALE IN RETE - WEB WRITER E WEB EDITOR

CRITICA TEATRALE IN RETE - WEB WRITER E WEB EDITOR CRITICA TEATRALE IN RETE - WEB WRITER E WEB EDITOR MASTER 2013 Tecnologie digitali e metodologie sullo spettacolo direttore scientifico da Antonella Ottai Il Centro Teatro Ateneo, insieme con il Dipartimento

Dettagli

I s t i t u t o C o m p r e n s i v o S i a n o

I s t i t u t o C o m p r e n s i v o S i a n o I s t i t u t o C o m p r e n s i v o S i a n o VIA SPINELLI 84088 SIANO (SA)-. 081/5181021- Ê081/5181355 - C.F. 95140330655 e mail SAIC89800D@ISTRUZIONE.IT, SAIC89800D@PEC.ISTRUZIONE.IT, www.istitutocomprensivosiano.gov.it

Dettagli

PRESENTAZIONE DELLE ATTIVITÀ EDUCATIVE PER LE SCUOLE Anno scolastico 2015-2016 ALLA SCOPERTA DI CINECITTÀ E DEL CINEMA.

PRESENTAZIONE DELLE ATTIVITÀ EDUCATIVE PER LE SCUOLE Anno scolastico 2015-2016 ALLA SCOPERTA DI CINECITTÀ E DEL CINEMA. Cari insegnanti, PRESENTAZIONE DELLE ATTIVITÀ EDUCATIVE PER LE SCUOLE Anno scolastico 2015-2016 ALLA SCOPERTA DI CINECITTÀ E DEL CINEMA. dal 2011 Cinecittà si Mostra ha avviato un progetto specifico di

Dettagli

Istituto Comprensivo SAN GIOVANNI BOSCO. San Salvatore Telesino. Castelvenere. Anno scolastico 2015/2016. Scuola dell infanzia. Curriculum annuale

Istituto Comprensivo SAN GIOVANNI BOSCO. San Salvatore Telesino. Castelvenere. Anno scolastico 2015/2016. Scuola dell infanzia. Curriculum annuale Istituto Comprensivo SAN GIOVANNI BOSCO San Salvatore Telesino Castelvenere Anno scolastico 2015/2016 Scuola dell infanzia Curriculum annuale Il se e l altro Contenuti Traguardi Giochi per imparare i nomi

Dettagli

Laboratorio teatrale Piero Gabrielli Roma M.I. Sarti, L. Bertoletti e R. Gandini. TERRA INCOGNITA il teatro esplora l autismo

Laboratorio teatrale Piero Gabrielli Roma M.I. Sarti, L. Bertoletti e R. Gandini. TERRA INCOGNITA il teatro esplora l autismo Laboratorio teatrale Piero Gabrielli Roma M.I. Sarti, L. Bertoletti e R. Gandini TERRA INCOGNITA il teatro esplora l autismo 1 https://www.youtube.com/watch?v=cxa13kh3 jpu&spfreload=10 LINK DEL PROMO GIOCHI

Dettagli

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO I. Il bambino gioca in modo costruttivo e creativo con gli altri, sa argomentare, confrontarsi, sostenere le proprie ragioni con adulti e bambini. I I. Sviluppa il

Dettagli

Team building e volontariato aziendale: nuove proposte per la crescita delle imprese

Team building e volontariato aziendale: nuove proposte per la crescita delle imprese Team building e volontariato aziendale: nuove proposte per la crescita delle imprese Definizioni di volontariato di impresa Il coinvolgimento del personale di un'impresa nella comunità attraverso forme

Dettagli

Corso di Laurea in Musica e Spettacolo

Corso di Laurea in Musica e Spettacolo 1 Corso di Laurea in Musica e Spettacolo (Classe delle Lauree in Scienze e tecnologie delle Arti figurative, della Musica, dello Spettacolo e della Moda, classe 23) Regolamento didattico Art. 1. Denominazione

Dettagli

Teatrando. Scuola dell Infanzia Galciana

Teatrando. Scuola dell Infanzia Galciana Teatrando Scuola dell Infanzia Galciana TEATRANDO (Scheda 1) La nostra scuola è inserita in una realtà ancora paesana, in cui esiste da molto tempo una tradizione di teatro e di spettacolazione di piazza.

Dettagli

niamoci attraverso Arte Lingue Musica METODOLOGIA ARTE LINGUE MUSICA

niamoci attraverso Arte Lingue Musica METODOLOGIA ARTE LINGUE MUSICA niamoci attraverso Arte Lingue Musica METODOLOGIA ARTE LINGUE MUSICA giocare con l arte arte e natura ART artemania - parole che dicono, parole che raccontano - storie per scoprire - musica in gioco e

Dettagli

SCUOLA PRIMARIA COLLODI GEBBIONE PROGETTO LABORATORIO TEATRALE

SCUOLA PRIMARIA COLLODI GEBBIONE PROGETTO LABORATORIO TEATRALE SCUOLA PRIMARIA COLLODI GEBBIONE ANNO SCOLASTICO 2010/2011 PROGETTO LABORATORIO TEATRALE (INS. LABATE, BARRECA, STELITANO, CASILI, MAURO) (ESP. EST. MARINO TERESA) PROPOSTA PROGETTUALE DI LABORATORIO TEATRALE

Dettagli

Progetto di laboratorio teatrale nelle scuole

Progetto di laboratorio teatrale nelle scuole Progetto di laboratorio teatrale nelle scuole Anno scolastico 2010 / 2011 A cura delle operatori teatrali della compagnia Il Volo di Jonathan LABORATORIO TEATRALE PER BAMBINI...fare teatro significa esprimersi

Dettagli

Scuola Paolo Grassi Fondazione Scuole Civiche di Milano Via Salasco 4 20136 Milano Tel. 02.58302813 Fax 02. 36661431 info_teatro@scmmi.

Scuola Paolo Grassi Fondazione Scuole Civiche di Milano Via Salasco 4 20136 Milano Tel. 02.58302813 Fax 02. 36661431 info_teatro@scmmi. Scuola Paolo Grassi Fondazione Scuole Civiche di Milano Via Salasco 4 20136 Milano Tel. 02.58302813 Fax 02. 36661431 info_teatro@scmmi.it Tutte le informazioni sulle iscrizioni sono reperibili nel sito

Dettagli

LABORATORIO DI TEATRO

LABORATORIO DI TEATRO 1 LABORATORIO DI TEATRO Premessa Oggi, forse più che nel passato, i ragazzi si affacciano in un mondo nel quale i valori e i modelli variano con la velocità della luce. I ragazzi devono crescere in fretta,

Dettagli

Le scuole dell infanzia del 1 Circolo di ABBIATEGRASSO

Le scuole dell infanzia del 1 Circolo di ABBIATEGRASSO Le scuole dell infanzia del 1 Circolo di ABBIATEGRASSO Scuola dell infanzia di v.le Papa Giovanni XXIII Scuola dell infanzia di Ozzero Scuola dell infanzia di Morimondo propongono ampliamento del progetto

Dettagli

PROGETTI SCUOLA DELL INFANZIA 2009/2010

PROGETTI SCUOLA DELL INFANZIA 2009/2010 PROGETTI SCUOLA DELL INFANZIA 2009/2010 PROGETTO ACCOGLIENZA A SCUOLA SIAMO TUTTI AMICI Fermani Roberta Nocelli Rita - Grassi Katia Bambini di 2 anni e mezzo e 3 anni Sezioni D e E Il progetto Accoglienza

Dettagli

CURRICOLO VERTICALE DI EDUCAZIONE MUSICALE

CURRICOLO VERTICALE DI EDUCAZIONE MUSICALE CURRICOLO VERTICALE DI EDUCAZIONE MUSICALE AMBITI DI APPRENDIMENTO CONTENUTI OBIETTIVI 3 4 ANNI TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE PAESAGGIO SONORO Riconoscimento/analisi di - suoni e rumori naturali

Dettagli

Master di II livello per scenografo-costumista del biodocumentario.

Master di II livello per scenografo-costumista del biodocumentario. Master di II livello per scenografo-costumista del biodocumentario. OBIETTIVI: il Master ha come finalità la formazione delle figure professionali ed artistiche in titolazione, che conoscano le metodologie

Dettagli

CURRICOLO VERTICALE SCUOLA DELL'INFANZIA. IC Borgaro Torinese

CURRICOLO VERTICALE SCUOLA DELL'INFANZIA. IC Borgaro Torinese via Ciriè 52 10071 BORGARO (TO) Tel. 0114702428-0114703011 Fax 0114510084 Cod. Fiscale 92045820013 TOIC89100P@istruzione.it http://www.icborgaro.it Marchio SAPERI certificato n. 14 CURRICOLO VERTICALE

Dettagli

Andrea Crisanti scenografo

Andrea Crisanti scenografo UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI ROMA LA SAPIENZA FACOLTÀ DI LETTERE E FILOSOFIA Corso di laurea in Lettere Andrea Crisanti scenografo RELATORE Prof. Paolo Bertetto CORRELATORE Prof. Andrea Minuz LAUREANDA Elisa

Dettagli

Storia dell opera, arti e mestieri del teatro, educazione al canto, laboratori di drammaturgia, arti visive. Magia dell'opera.

Storia dell opera, arti e mestieri del teatro, educazione al canto, laboratori di drammaturgia, arti visive. Magia dell'opera. Storia dell opera, arti e mestieri del teatro, educazione al canto, laboratori di drammaturgia, arti visive Il Barbiere di Siviglia Gioachino Rossini Edizione 2009 L edizione 2009 del progetto Magia dell

Dettagli

Curricolo Verticale Scuola Statale dell'infanzia Caldarazzo-Scarola

Curricolo Verticale Scuola Statale dell'infanzia Caldarazzo-Scarola Prot. n.3468b38 Noicattaro, 13.09.2013 Circolo Didattico Statale Alcide De Gasperi via A. De Gasperi, 13 Telefono e fax 080.4793318 E-mail: baee14508@istruzione.it www.degasperi2noicattaro.eu Noicàttaro

Dettagli

SCUOLA DI MUSICA ELETTRONICA

SCUOLA DI MUSICA ELETTRONICA DIPARTIMENTO DI NUOVE TECNOLOGIE E LINGUAGGI MUSICALI SCUOLA DI MUSICA ELETTRONICA DCPL 34 - CORSO DI DIPLOMA ACCADEMICO DI PRIMO LIVELLO IN MUSICA ELETTRONICA Indirizzo regia del suono Obiettivi formativi

Dettagli

Curricolo Scuola Infanzia

Curricolo Scuola Infanzia Curricolo Scuola Infanzia CHIAVE COMPETENZA SOCIALE E CIVICA Riconosce ed esprime le proprie emozioni, è consapevole di desideri e paure, avverte gli stati d animo propri e altrui. Acquisire consapevolezza

Dettagli

Curricolo Scuola dell'infanzia

Curricolo Scuola dell'infanzia Curricolo Scuola dell'infanzia I Campi d'esperienza sviluppati sono destinati a confluire nei nuclei tematici che le diverse discipline svilupperanno già a partire dal primo anno della Scuola Primaria

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO del CORSO DI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO. Teatro, Arte e Formazione

REGOLAMENTO DIDATTICO del CORSO DI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO. Teatro, Arte e Formazione REGOLAMENTO DIDATTICO del CORSO DI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO Teatro, Arte e Formazione Direttore : prof.ssa Anna Maria Testaverde Commissione del Corso di Master: prof.ssa Claudia Villa, prof.

Dettagli

dal 5 aprile, il venerdì alle 17 e alle 18 Costo: 30

dal 5 aprile, il venerdì alle 17 e alle 18 Costo: 30 Corso di 8 lezioni dedicato a chi vuole iniziare (o approfondire) lo studio della chitarra. Argomenti trattati: - studio della corretta impostazione tecnico-strumentale - la lettura applicata allo strumento

Dettagli

Ass. culturale Domus de Jana. Località Vigna della Corte s.n.c. 01020 Bomarzo (VT) www.domusdejana.org IO SONO, TU SEI LABORATORIO DI TEATRO E MUSICA

Ass. culturale Domus de Jana. Località Vigna della Corte s.n.c. 01020 Bomarzo (VT) www.domusdejana.org IO SONO, TU SEI LABORATORIO DI TEATRO E MUSICA Ass. culturale Domus de Jana Località Vigna della Corte s.n.c. 01020 Bomarzo (VT) www.domusdejana.org L Associazione culturale Domus de Jana propone: IO SONO, TU SEI LABORATORIO DI TEATRO E MUSICA Oggetto:

Dettagli

EDUCAZIONE MUSICALE ANDIAMO IN SALA PROVE MUSICA RIVOLTO A alunni della scuola secondaria di 1 o grado e loro insegnanti. OBIETTIVI - promozione di un servizio del Comune che fornisce una sala prove attrezzata

Dettagli

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO I. Il bambino gioca in modo costruttivo e creativo con gli altri, sa argomentare, confrontarsi, sostenere le proprie ragioni con adulti e bambini. I I. Sviluppa il

Dettagli

PIMOFF - Progetto Scuole

PIMOFF - Progetto Scuole PIMOFF - Progetto Scuole Per la stagione 2015/16 il PimOff continua a portare il teatro contemporaneo nelle scuole per far conoscere agli studenti i suoi principali protagonisti (attori, registi, tecnici,

Dettagli

Preso in mano uno strumento subito suonano insieme perché in gruppo è più facile imparare divertendosi.

Preso in mano uno strumento subito suonano insieme perché in gruppo è più facile imparare divertendosi. ABC ORCHESTRA: UN ORCHESTRA IN OGNI SCUOLA Le orchestre sono molto più che strutture artistiche, ma modello di vita sociale perché cantare e suonare assieme significa coesistere profondamente e intimamente

Dettagli

ATELAB ATELIDEA L AVVENTURA DI TRASP COMUNE DI RIMINI IPOTETICHE EMOZIONI COLLEGATE TEMATICA SCUOLE DELL INFANZIA :

ATELAB ATELIDEA L AVVENTURA DI TRASP COMUNE DI RIMINI IPOTETICHE EMOZIONI COLLEGATE TEMATICA SCUOLE DELL INFANZIA : COMUNE DI RIMINI TITOLO DEL PROGETTO anno scolastico 2013-2014 ATELAB ATELIDEA L AVVENTURA DI TRASP IPOTETICHE EMOZIONI COLLEGATE Rabbia Paura collegate al tradimento TEMATICA Ludico - motoria SCUOLE DELL

Dettagli

Anno scolastico 2013-2014

Anno scolastico 2013-2014 OFFERTA DIDATTICA SCUOLE Anno scolastico 2013-2014 TECHNOTOWN offre al mondo della scuola - percorsi tematici della durata complessiva di circa 1 ora e 20 minuti, mirati alla scuola Primaria (classi III-V

Dettagli

PROGETTO Percorsi linguistico-espressivi per la scuola dell infanzia (4-5 anni)

PROGETTO Percorsi linguistico-espressivi per la scuola dell infanzia (4-5 anni) PROGETTO Percorsi linguistico-espressivi per la scuola dell infanzia (4-5 anni) Ci sono tante storie raccontate a voi bambini Da un Raccontastorie Perché siete piccolini E poi ce ne sono altre Suonate

Dettagli

Arci Corsi 2011/2012 (1^ parte) Lingue >< Fotografia >< Teatro >< Enigmistica

Arci Corsi 2011/2012 (1^ parte) Lingue >< Fotografia >< Teatro >< Enigmistica Arci Corsi 2011/2012 (1^ parte) Lingue >< Fotografia >< Teatro >< Enigmistica LINGUE La proposta formativa si articola in corsi suddivisi in vari livelli. Le lezioni sono di 1h 30 e si tengono con frequenza

Dettagli

SEMINARI E CORSI 2011. www.lafabbricadarte. it

SEMINARI E CORSI 2011. www.lafabbricadarte. it SEMINARI E CORSI 2011 www.lafabbricadarte. it Corsi per bambini e ragazzi PICCOLA ACCADEMIA TEATRALE Corsi per adulti SEMINARI DI RECITAZIONE PICCOLA ACCADEMIA MUSICALE SEMINARI DI PUBLIC SPEAKING COMPUTER

Dettagli

a. s. 2013 / 2014 PROGETTO / PERCORSO TEATRO

a. s. 2013 / 2014 PROGETTO / PERCORSO TEATRO ISTITUTO COMPRENSIVO DI SCUOLA DELL INFANZIA, PRIMARIA E SECONDARIA DI I GRADO S. D ACQUISTO VIA COLOMBO,11-19020 FOLLO (LA SPEZIA) C.F. 91054470116 Tel. 0187/558196 - Fax. 0187/519619 e-mail: scuolafollo@

Dettagli

ANIMAZIONE TEATRALE. Le Proposte

ANIMAZIONE TEATRALE. Le Proposte ANIMAZIONE TEATRALE Uno degli aspetti rilevanti dell attività di Eventi Culturali è l animazione teatrale nelle scuole, nei centri di aggregazione giovanile, nelle strutture protette per disabili mentali

Dettagli

SCUOLA DELL'INFANZIA " MADRE LINDA LUCOTTI" ISTITUTO MARIA AUSILIATRICE R.C. A.S. 2011 \ 2012

SCUOLA DELL'INFANZIA  MADRE LINDA LUCOTTI ISTITUTO MARIA AUSILIATRICE R.C. A.S. 2011 \ 2012 ISTITUTO MARIA AUSILIATRICE PREMESSA L incontro con la fiaba è molto stimolante perché sollecita nei bambini esperienze altamente educative, sul piano cognitivo, affettivo, linguistico e creativo. La fiaba

Dettagli

Ho visto il lupo DOTTOR BOSTIK/UNOTEATRO

Ho visto il lupo DOTTOR BOSTIK/UNOTEATRO Ho visto il lupo DOTTOR BOSTIK/UNOTEATRO Liberamente tratto da Pierino e il lupo di Prokofiev Regia, realizzazione marionette e animazione Dino Arru Con Dino e Raffaele Arru HO VISTO IL LUPO Gli ultimi

Dettagli

Istituto Comprensivo Gandhi as 2014-15 Curricolo ARTE E IMMAGINE Scuola Infanzia Campo di esperienza: Immagini, suoni e colori

Istituto Comprensivo Gandhi as 2014-15 Curricolo ARTE E IMMAGINE Scuola Infanzia Campo di esperienza: Immagini, suoni e colori Istituto Comprensivo Gandhi as 2014-15 Curricolo ARTE E IMMAGINE Scuola Infanzia Campo di esperienza: Immagini, suoni e colori TRAGUARDI DI COMPETENZA Comunicare, esprimere emozioni, raccontare, utilizzando

Dettagli

altrettante volte invece, si rifugiano in comportamenti che appartengono ad dal desiderio di conoscere.

altrettante volte invece, si rifugiano in comportamenti che appartengono ad dal desiderio di conoscere. ICONOSCE PERSONAGGI ED AMBIENTI LE CONOSCENZE SARANNO VERIFICATE ATTRAVERSO LE SEGUENTI ATTIVITA 1. CONOSCENZE PREGRESSE:CHI E PETER PAN? Perché 2. DISEGNO narrare DEI PERSONAGGI: la fiaba di PETER Peter

Dettagli

La scuola si presenta

La scuola si presenta La scuola si presenta La Scuola dell'infanzia Cà di Ventura è ubicata in via San Felice 19 a Genova-Molassana E raggiungibile per mezzo del bus n 477, linea secondaria che si interseca con il 12-13-14

Dettagli

IL CURRICOLO DI SCUOLA MUSICA

IL CURRICOLO DI SCUOLA MUSICA IL CURRICOLO DI SCUOLA MUSICA SCUOLA DELL INFANZIA - IMMAGINI, SUONI, COLORI SCUOLA PRIMARIA - MUSICA SCUOLA SECONDARIA I GRADO - MUSICA SCUOLA INFANZIA Nell ambito dell educazione musicale trovano attuazione

Dettagli

CONOSCENZE/ESPERIENZE

CONOSCENZE/ESPERIENZE DISCIPLINA CAMPO DI ESPERIENZA DAL CURRICOLO ALLE COMPETENZE / LABORATORIO VERTICALE IN RETE CURRICOLO VERTICALE DI RETE: Ist. Omnicomprensivo Bianchi-Scigliano, IC Rogliano, IC Nocera Terinese, IC Grimaldi

Dettagli

NUOVE TECNOLOGIE DELL ARTE. Accademia di Belle Arti di Brera - Milano

NUOVE TECNOLOGIE DELL ARTE. Accademia di Belle Arti di Brera - Milano NUOVE TECNOLOGIE DELL ARTE Accademia di Belle Arti di Brera - Milano Silvia Testa - Gabriele Perraro, Videodissey, installazione interattiva, 2013 La Scuola di Nuove Tecnologie dell Arte (corrispondente

Dettagli

Compagnia delle Ombre. www.compagniadelleombre.it

Compagnia delle Ombre. www.compagniadelleombre.it Compagnia delle Ombre www.compagniadelleombre.it Chi Siamo La Compagnia delle Ombre nasce dal fortunato incontro di professionisti con diversi ruoli e competenze: registi, attori, sceneggiatori, formatori

Dettagli

FORUM ACADEMY. Accademia dei Mestieri nelle Arti

FORUM ACADEMY. Accademia dei Mestieri nelle Arti FORUM ACADEMY Accademia dei Mestieri nelle Arti INTRODUZIONE All interno dei più importanti studi di registrazione d Italia nasce un accademia che si distingue per professionalità e competenza ad altissimi

Dettagli

Istituto Tecnico Commerciale Statale Padre A.M. TANNOIA

Istituto Tecnico Commerciale Statale Padre A.M. TANNOIA Istituto Tecnico Commerciale Statale Padre A.M. TANNOIA Codice Meccanografico: BATD09000L tel. 080/8721097 fax 080/3580035 e-mail: batd09000l@istruzione.it Via XXIV Maggio, 62 70033 CORATO (BA) Codice

Dettagli

Proposte educative a.s. 2015 16

Proposte educative a.s. 2015 16 Proposte educative a.s. 2015 16 GENUS BONONIAE MUSEI NELLA CITT À Via Manzoni 2 Via CasƟglione 8 Via Parigi 5 GENUS BONONIAE MUSEI NELLA CITT À Ai Dirigenti degli Istituti Comprensivi e Circoli Didattici

Dettagli

CAMPO DI ESPERIENZA: I DISCORSI E LE PAROLE

CAMPO DI ESPERIENZA: I DISCORSI E LE PAROLE CAMPO DI ESPERIENZA: I DISCORSI E LE PAROLE I. Il bambino usa la lingua italiana, arricchisce e precisa il proprio lessico, comprende parole e discorsi, fa ipotesi sui significati. II. Sa esprimere e comunicare

Dettagli

UNITA DI APPRENDIMENTO LABORATORIO DI TEATRO LEGGIAMO CON IL RAGNETTO PUC

UNITA DI APPRENDIMENTO LABORATORIO DI TEATRO LEGGIAMO CON IL RAGNETTO PUC SCUOLA DELL'INFANZIA AD ONORE DEGLI EROI UNITA DI APPRENDIMENTO LABORATORIO DI TEATRO Bambini di 4/5 anni LEGGIAMO CON IL RAGNETTO PUC ANNO SCOLASTICO 2011-12 1/10 SCUOLA DELL INFANZIA AD ONORE DEGLI EROI

Dettagli

Lunaria cooperativa sociale

Lunaria cooperativa sociale Al Dirigente scolastico Oggetto: Progetto Il teatrino di Lunaria - Spettacolo La favola di Frya La Cooperativa sociale Lunaria nell ambito del progetto Il teatrino di Lunaria ha costituito una compagnia

Dettagli

Scuola Primaria. LABORATORIO DI MUSICA Classe prima e seconda

Scuola Primaria. LABORATORIO DI MUSICA Classe prima e seconda Circolo Didattico Collodi-Gebbione Scuola Primaria Anno Scolastico 2010/2011 LABORATORIO DI MUSICA Classe prima e seconda Premessa Il bambino quotidianamente vive in un mondo caratterizzato dalla presenza

Dettagli

SCUOLA DELL INFANZIA Campo d esperienza IMMAGINI,SUONI E COLORI. Disciplina: ARTE E IMMAGINE

SCUOLA DELL INFANZIA Campo d esperienza IMMAGINI,SUONI E COLORI. Disciplina: ARTE E IMMAGINE SCUOLA DELL INFANZIA Campo d esperienza IMMAGINI,SUONI E COLORI. Disciplina: ARTE E IMMAGINE TRAGUARDI ABILITA COMPETENZE FINE SCUOLA DELL INFANZIA 3 ANNI 4 ANNI 5 ANNI CONOSCENZE NUCLEO: ESPRIMERE E COMUNICARE

Dettagli

a cura di AGITA e Agenzia formativa A.P.O.Ge.O. srl Durata 40 ore Svolgimento dei corsi Firenze

a cura di AGITA e Agenzia formativa A.P.O.Ge.O. srl Durata 40 ore Svolgimento dei corsi Firenze AREA TEMATICA : BES E DISABILITÀ Laboratorio formativo LA COMUNICAZIONE CREATIVA (TEATRO, MUSICA, ARTI VISIVE) COME STRUMENTO DI INTERVENTO NELLA PREVENZIONE E NEL TRATTAMENTO DEL DISAGIO Aggiornamento

Dettagli

Spettacoli, attività didattiche e laboratori, percorsi, formazione docenti. per i bambini

Spettacoli, attività didattiche e laboratori, percorsi, formazione docenti. per i bambini 20 15 16 Spettacoli, attività didattiche e laboratori, percorsi, formazione docenti per i bambini Gentili Insegnanti, per la seconda volta il nostro programma si presenta in una veste grafica snella e

Dettagli

PRESENTAZIONE. * Laboratori di aggiornamento per insegnanti: Comunicazione verbale e non verbale Dizione Lettura espressiva Narrazione della fiaba

PRESENTAZIONE. * Laboratori di aggiornamento per insegnanti: Comunicazione verbale e non verbale Dizione Lettura espressiva Narrazione della fiaba PRESENTAZIONE Le Acque compagnia teatrale, che svolge dal 1996 la propria attività in ambito artistico, formativo, scolastico e sociale, presenta dei progetti teatrali-educativi per la Scuola Primaria.

Dettagli

PROPOSTA DI CORSI DI FORMAZIONE PER DOCENTI

PROPOSTA DI CORSI DI FORMAZIONE PER DOCENTI BARBARA PISCINA Animatrice pedagogica cell. 3286766227 e-mail barbara.piscina@fastwebnet.it PROPOSTA DI CORSI DI FORMAZIONE PER DOCENTI Il percorso di formazione vuole essere l occasione per riflettere

Dettagli

Capitolo 1. La realizzazione di un film: la troupe

Capitolo 1. La realizzazione di un film: la troupe Capitolo 1 La realizzazione di un film: la troupe LA REALIZZAZIONE DI UN FILM Giuseppe Bertolucci racconta Le tre scritture del cinema LA REALIZZAZIONE DI UN FILM - Le tre scritture del cinema - PRE-PRODUZIONE

Dettagli

MAKE UP BASE ED EFFETTO SPECIALE

MAKE UP BASE ED EFFETTO SPECIALE MAKE UP BASE ED EFFETTO SPECIALE Il workshop di make up base ed effetto speciale è tenuto da Darioloris Cerfolli, make up artist che lavora per cinema, moda, pubblicità e per tutte le donne che concepiscono

Dettagli

Una proposta di attività organizzate a livello locale (per problemi di depressione)

Una proposta di attività organizzate a livello locale (per problemi di depressione) Una proposta di attività organizzate a livello locale (per problemi di depressione) Acquarello per bambini Addobbi decorativi Animali di stoffa (10 lezioni) Animazione del libro (per bambini) Animazione

Dettagli

Istituto Comprensivo Monte Rosello Alto CURRICOLO SCUOLA DELL'INFANZIA

Istituto Comprensivo Monte Rosello Alto CURRICOLO SCUOLA DELL'INFANZIA Istituto Comprensivo Monte Rosello Alto CURRICOLO SCUOLA DELL'INFANZIA IL CURRICOLO DELLA SCUOLA DELL'INFANZIA PREMESSA La formula dell'istituto comprensivo, in cui si articola oggi la nostra scuola, prevede

Dettagli

PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA A. S. 2012/13 ATTIVITA CURRICULARI EXTRACURRICULARI

PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA A. S. 2012/13 ATTIVITA CURRICULARI EXTRACURRICULARI PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA A. S. 2012/13 ATTIVITA CURRICULARI EXTRACURRICULARI PROGETTO MUSICA TEATRO INFANZIA Denominazione del progetto/laboratorio PROGETTO FESTIVITA E RICORRENZE : Rappresentazione

Dettagli

COMPETENZE Comprendere la forma e il significato di messaggi musicali espressi in varie forme e opere

COMPETENZE Comprendere la forma e il significato di messaggi musicali espressi in varie forme e opere 1 ISTITUTO COMPRENSIVO F. de Sanctis Curricolo verticale A.S. 2014/2015 2 MUSICA L educazione musicale, al pari delle altre discipline, ha l obiettivo di educare alla cittadinanza, in linea con le nuove

Dettagli

www.fondazionecariplo.it DETTAGLIO PROGETTO Appropriarsi del Teatro

www.fondazionecariplo.it DETTAGLIO PROGETTO Appropriarsi del Teatro www.fondazionecariplo.it DETTAGLIO PROGETTO Appropriarsi del Teatro PROGETTO Progetto Bando Titolo Utente abilitato Stato invio Bando progetto LAIV 2009 Appropriarsi del Teatro "Edith. Stein" I.S.I.S.

Dettagli

PROGETTO MUSICA E BIBLIOTECA

PROGETTO MUSICA E BIBLIOTECA Scuola infanzia di PALATA PEPOLI PROGETTO MUSICA E BIBLIOTECA DI QUALCHE ANNO FA. Di W:A MOZART Il Flauto Magico Progetto musica e biblioteca Scuola dell Infanzia di Palata Pepoli Destinatari: Luogo: Durata:

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO DI CISANO BERGAMASCO CURRICOLO VERTICALE SCUOLA DELL'INFANZIA

ISTITUTO COMPRENSIVO DI CISANO BERGAMASCO CURRICOLO VERTICALE SCUOLA DELL'INFANZIA ISTITUTO COMPRENSIVO DI CISANO BERGAMASCO CURRICOLO VERTICALE SCUOLA DELL'INFANZIA AMPI DI ESPERIENZA TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLA COMPETENZA OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO PER I BAMBINI DI 5 ANNI ESPERIENZE

Dettagli

MUSICA TRAGUARDI DI SVILUPPO DELLE COMPETENZE AL TERMINE DELLA SCUOLA PRIMARIA

MUSICA TRAGUARDI DI SVILUPPO DELLE COMPETENZE AL TERMINE DELLA SCUOLA PRIMARIA MUSICA TRAGUARDI DI SVILUPPO DELLE COMPETENZE AL TERMINE DELLA SCUOLA PRIMARIA L'alunno esplora, discrimina ed elabora eventi sonori dal punto di vista qualitativo spaziale e in riferimento alla loro fonte.

Dettagli

PROGETTAZIONE FORMATIVA ANNUALE

PROGETTAZIONE FORMATIVA ANNUALE ISTITUTO COMPRENSIVO LUCCA 3 Via don Minzoni, 244 SANT ANNA 55100 LUCCA C.F. 92051740469 0583/581457 Fax : 0583/581997 ex DD n. 3 di Lucca 0583/584388 Fax: 0583/419187 ex Scuola secondaria 1 Carlo del

Dettagli

SCUOLA CINE VIDEO COMO

SCUOLA CINE VIDEO COMO SCUOLA CINE VIDEO COMO laboratorio DREAMERS è un laboratorio dove si impara facendo e si lavora studiando. DREAMERS è una bottega creativa, aperta alla visione, alla produzione, alla sperimentazione,

Dettagli

POF ANNO SCOLASTICO 2013-2014 IL COLORE DELLE EMOZIONI

POF ANNO SCOLASTICO 2013-2014 IL COLORE DELLE EMOZIONI SCUOLA DELL INFANZIA PARITARIA DI ISPIRAZIONE CATTOLICA PARROCCHIA SAN ROCCO SCUOLA MATERNA VIA FORNACI 66/D - 25131 BRESCIA TEL. E FAX: 0302680472 segreteria@sanroccomaterna.it www.sanroccomaterna.it

Dettagli

SCUOLA STATALE DELL INFANZIA QUADRIFOGLIO MADONNA DI TIRANO

SCUOLA STATALE DELL INFANZIA QUADRIFOGLIO MADONNA DI TIRANO SCUOLA STATALE DELL INFANZIA QUADRIFOGLIO MADONNA DI TIRANO PROGETTO DI SEDE Destinatari : Bambini tra i due e i tre anni Tempi : da settembre 2015 a giugno 2016 RESPONSABILE DEL PROGETTO : Cairoli Renata

Dettagli

OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO PER LA SCUOLA DELL INFANZIA. Contenuti

OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO PER LA SCUOLA DELL INFANZIA. Contenuti PER LA SCUOLA DELL INFANZIA Fonte di legittimazione: Indicazioni per il curricolo 2012 IL SE E L ALTRO - Gioca in modo costruttivo e creativo con gli altri, sa argomentare, confrontarsi, sostenere le proprie

Dettagli

Ma che musica maestre 2!!!

Ma che musica maestre 2!!! Istituto Comprensivo Nicola D Apolito Cagnano Varano Scuola dell infanzia Progetto di educazione musicale Ma che musica maestre 2!!! Educare, insegnare o lasciarsi andare alle proprie sensazioni? Ognuno

Dettagli

PROGRAMMA 2015 Ci vuole sempre un idea, un progetto di base per fare buona fotografia e noi cerchiamo di crearlo, ogni volta!

PROGRAMMA 2015 Ci vuole sempre un idea, un progetto di base per fare buona fotografia e noi cerchiamo di crearlo, ogni volta! PROGRAMMA 2015 Ci vuole sempre un idea, un progetto di base per fare buona fotografia e noi cerchiamo di crearlo, ogni volta! Idee e iniziative per l attività sociale del fotoclub LA ROTONDINA Se ami LA

Dettagli

Bando La Fabbrica Teatro dell Opera di Roma Young Artist Program

Bando La Fabbrica Teatro dell Opera di Roma Young Artist Program Bando La Fabbrica Teatro dell Opera di Roma Young Artist Program Il Teatro dell Opera di Roma lancia un innovativo programma di training on the job per le principali professionalità coinvolte nella produzione

Dettagli

DIREZIONE DIDATTICA SAN DANIELE DEL FRIULI. CURRICOLO di MUSICA

DIREZIONE DIDATTICA SAN DANIELE DEL FRIULI. CURRICOLO di MUSICA DIREZIONE DIDATTICA SAN DANIELE DEL FRIULI CURRICOLO di MUSICA Modello di matrice adottata per la costruzione del curricolo Campo d esperienza/area Periodo di riferimento Traguardi di competenza Obiettivi

Dettagli

CONTENUTI/CONOSCENZE ABILITA /OBIETTIVI COMPETENZE COMPITI SIGNIFICATIVI Mimare testi ascoltati grafica, corporea e audiovisiva

CONTENUTI/CONOSCENZE ABILITA /OBIETTIVI COMPETENZE COMPITI SIGNIFICATIVI Mimare testi ascoltati grafica, corporea e audiovisiva ETA : 4 ANNI Immagini, suoni e colori CONTENUTI/CONOSCENZE ABILITA /OBIETTIVI COMPETENZE COMPITI SIGNIFICATIVI Tecniche di rappresentazione Ascoltare brani musicali Mimare testi ascoltati grafica, corporea

Dettagli

LA FIABA INTERATTIVA: NARRAZIONE, GIOCO, TEATRO A cura della dott.ssa Helga Dentale. Introduzione: La narrazione e l arte di narrare

LA FIABA INTERATTIVA: NARRAZIONE, GIOCO, TEATRO A cura della dott.ssa Helga Dentale. Introduzione: La narrazione e l arte di narrare LA FIABA INTERATTIVA: NARRAZIONE, GIOCO, TEATRO A cura della dott.ssa Helga Dentale Introduzione: La narrazione e l arte di narrare Prima di addentrarci nella grande tematica della narrazione di fiabe

Dettagli

LABORATORIO AMICI MOSTRI

LABORATORIO AMICI MOSTRI LABORATORIO AMICI MOSTRI Laboratorio espressivo-creativo sul riconoscimento, sul contenimento e sulla gestione dell angoscia, della paura e dell ansia LA PROPOSTA Allestire un laboratorio di teatro che

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO G. CURIONI ROMAGNANO SESIA SCUOLE DELL INFANZIA STATALI DI GHEMME E ROMAGNANO SESIA ANNO SCOLASTICO 2013-14

ISTITUTO COMPRENSIVO G. CURIONI ROMAGNANO SESIA SCUOLE DELL INFANZIA STATALI DI GHEMME E ROMAGNANO SESIA ANNO SCOLASTICO 2013-14 ISTITUTO COMPRENSIVO G. CURIONI ROMAGNANO SESIA SCUOLE DELL INFANZIA STATALI DI GHEMME E ROMAGNANO SESIA ANNO SCOLASTICO 2013-14 INDICAZIONI NAZIONALI PER IL CURRICOLO DELLA SCUOLA DELL INFANZIA E DEL

Dettagli

Scuola dell Infanzia Ai caduti, Sozzago (NO) Programmazione didattica A.S. 2013-2014

Scuola dell Infanzia Ai caduti, Sozzago (NO) Programmazione didattica A.S. 2013-2014 Scuola dell Infanzia Ai caduti, Sozzago (NO) Programmazione didattica A.S. 2013-2014 PREMESSA Il progetto annuale è stato definito secondo il modello di programmazione per sfondo integratore. Il GIRO D

Dettagli

CONSERVATORIO DI MUSICA "Licinio Refice " FROSINONE CORSO DI LAUREA IN DISCIPLINE MUSICALI DI SECONDO LIVELLO REGIA DEL TEATRO MUSICALE

CONSERVATORIO DI MUSICA Licinio Refice  FROSINONE CORSO DI LAUREA IN DISCIPLINE MUSICALI DI SECONDO LIVELLO REGIA DEL TEATRO MUSICALE CONSERVATORIO DI MUSICA "Licinio Refice " FROSINONE CORSO DI LAUREA IN DISCIPLINE MUSICALI DI SECONDO LIVELLO REGIA DEL TEATRO MUSICALE PROFILO PROFESSIONALE: Il corso si propone di formare registi per

Dettagli

PROGRAMMAZIONE ANNUALE SCUOLA INFANZIA ITALO CALVINO SEZIONE C. a.s. 2013-2014

PROGRAMMAZIONE ANNUALE SCUOLA INFANZIA ITALO CALVINO SEZIONE C. a.s. 2013-2014 PROGRAMMAZIONE ANNUALE SCUOLA INFANZIA ITALO CALVINO SEZIONE C a.s. 2013-2014 Il percorso che quest'anno vogliamo realizzare è alfabetizzare alle emozioni e nasce dall'esigenza di fornire al bambino strumenti

Dettagli

PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA A. S. 2012/13. PROGETTO Musica e Teatro

PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA A. S. 2012/13. PROGETTO Musica e Teatro PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA A. S. 2012/13 ATTIVITA EXTRACURRICULARI PROGETTO Musica e Teatro Denominazione del progetto/laboratorio Vita in palcoscenico Responsabile di progetto Rita Colella Gruppo di

Dettagli