Il web 2.0. dossier GUADAGNARE SALUTE

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Il web 2.0. dossier GUADAGNARE SALUTE"

Transcript

1 dossier Il web 2.0 GUADAGNARE SALUTE 1. Il Web 2.0: quali strategie non convenzionali di promozione della salute? Il Web 2.0 Web 2.0 e marketing sociale Come maneggiare i social media Gli strumenti del Web 2.0 Il guerrilla marketing I serious game I flash mob La fun theory Editore Zadig via Ampère Milano tel fax Direttore: Pietro Dri Coordinamento: Eva Benelli Autori dossier: Eva Benelli, Antonino Michienzi Grafica: Corinna Guercini

2 1. IL WEB 2.0: QUALI STRATEGIE NON CONVENZIONALI DI PROMOZIONE DELLA SALUTE? PUNTI CHIAVE Il Web 2.0 Web 2.0 e marketing sociale Come maneggiare i social media Gli strumenti del Web 2.0 Il guerrilla marketing I serious game I flash mob La fun theory IN SINTESI L evoluzione del World Wide Web verso lo stadio del cosiddetto Web 2.0 caratterizzato da un elevato livello di interazioni tra siti e utenti segna un momento di svolta anche per le attività di promozione della salute. Condivisione, partecipazione, scambio, gratuità, caratteristiche principali del Web 2.0, lo rendono uno strumento straordinario per le sue potenzialità di coinvolgimento dei cittadini. Occorre però conoscerlo e imparare a padroneggiarlo. Il Web 2.0 L espressione Web 2.0 indica uno stadio dell evoluzione del World Wide Web in cui si è affermato quell insieme di applicazioni che permettono un alto livello di interazione tra il sito e l utente. Il passaggio dal Web 1.0 al Web 2.0 si è realizzato tra la fine degli anni Novanta e l inizio del nuovo millennio. Fino ad allora Internet era un ambiente caratterizzato prevalentemente da siti web statici: un archivio accessibile da qualunque parte del mondo, ma con scarse possibilità di interazione con l utente se si escludono la normale navigazione tra le pagine o l uso dei motori di ricerca. L avvento del Web 2.0 segna un cambiamento radicale della Rete, che ha soprattutto due connotati: la prevalenza della dimensione sociale e il cambiamento di ruolo dell utente che non è più soltanto fruitore, ma diventa anche produttore di contenuti. Web 2.0 e marketing sociale Condivisione, partecipazione, scambio, gratuità: sono queste le parole chiave del Web 2.0. Caratteristiche che, insieme al continuo aumento dei fruitori di Internet, rende il Web uno straordinario strumento per la promozione della salute. Internet consente infatti di fornire le informazioni con tempestività, di raggiungere i destinatari ovunque essi si trovino, di amplificare il messaggio attraverso la condivisione all interno del network dei destinatari, di promuovere l interazione e il coinvolgimento dei destinatari attraverso il confezionamento del messaggio sulla base delle loro caratteristiche. Le proprietà del Web 2.0, inoltre, integrano perfettamente il suo utilizzo in una campagna di marketing sociale. I promotori dell iniziativa di marketing sociale, infatti, attraverso gli strumenti del Web 2.0 (comunemente chiamati social media) possono coinvolgere direttamente gli utenti in un processo creativo, facendoli diventare co-creatori insieme all organizzazione. I destinatari sono dunque al tempo stesso partecipanti attivi e al centro della strategia di promozione. 2

3 I vantaggi di un approccio di questo tipo sono indubbi. Innanzitutto, consente di aumentare l interesse e l adesione al programma (gli utenti coinvolti sono più propensi ad acquistare il prodotto). Inoltre la partecipazione degli utenti permette di ottenere una maggiore corrispondenza dell iniziativa di marketing con le priorità dell utente stesso. Anche il numero di utenti raggiunti dalla campagna può essere amplificato notevolmente attraverso strumenti che incoraggiano l interattività degli utenti (scambio di commenti, feedback, revisioni). Come maneggiare i social media La diffusione dei social media è piuttosto recente. Ancor di più il loro impiego per iniziative di promozione della salute. Difficile, quindi, indicare pratiche di efficacia provata. Tuttavia, i Centers for Disease Control and Prevention americani, tra i primi ad averne compreso le potenzialità, hanno redatto delle regole essenziali per gli operatori della sanità pubblica che si accingono a usare questi strumenti. Ecco le indicazioni principali: Ponderare le scelte e valutare gli sforzi richiesti Le scelte sullo strumento da impiegare e i contenuti da veicolare devono essere dettate dalle caratteristiche del target. Inoltre è essenziale comprendere fin dall inizio se si dispone delle risorse per alimentare nel tempo la comunicazione sui social media. Un esigenza, questa, più complessa rispetto ai media tradizionali e che richiede una valutazione approfondita prima di intraprendere un iniziativa che coinvolga i social media. Essere dove sono le persone È una delle maggiori potenzialità dei social media. Occorre imparare a sfruttarla. Studiare il target, conoscerne le abitudini di consumo di Internet è essenziale per raggiungere i segmenti desiderati. Cominciare con gli strumenti a più basso rischio Il web 2.0 offre decine di strumenti: testare la validità dell approccio con quelli più sicuri (e magari più economici) può essere un buon modo per iniziare. Contenuti science-based Come per ogni altra forma di comunicazione della salute, l attenzione alla qualità dei contenuti deve essere massima. Ancor più nel caso del ricorso ai social media in cui i flussi della comunicazione e i destinatari reali sono imprevedibili. Creare contenuti portatili e facilitare la condivisione virale delle informazioni Il Web 2.0 consente di moltiplicare la visibilità dei propri contenuti purché confezionati in maniera opportuna. Sfruttando partner o altre persone che vogliono diffondere il messaggio (si pensi a un video su Youtube che può essere visualizzato in un qualunque altro sito web) o la partecipazione degli utenti (il Mi piace di Facebook, per esempio) è possibile far rimbalzare il messaggio a un numero più elevato di utenti. Imparare a sfruttare opportunamente i network spontanei che il Web 2.0 consente di creare è quindi essenziale. Incoraggiare la partecipazione Confezionare il messaggio per farlo rispondere alle aspettative degli utenti è indispensabile per stimolarne il coinvolgimento e l interazione. Inoltre, la risposta degli utenti può consentire di avere un ritorno sulla qualità della comunicazione e conoscere meglio gli ostacoli che si frappongono al cambiamento che il programma vuole ottenere. 3

4 Usare una pluralità di formati Fornire il messaggio in diversi formati aumenta l accessibilità, rinforza il messaggio e dà alle persone una gamma più ampia di possibilità di interagire in funzione del loro utilizzo dei media informatici. Non dimenticare il telefonino Che si tratti di comunicazioni via sms o della versione mobile del sito, una strategia di comunicazione che utilizza i social media non può più prescindere dai telefonini. Monitorare e valutare I social media offrono diverse possibilità per osservare l evolvere del progetto di comunicazione. Sono per esempio disponibili statistiche che danno la cifra del coinvolgimento degli utenti, ma anche l osservazione qualitativa (per esempio la lettura dei messaggi inseriti) offre importanti informazioni. Gli strumenti del Web 2.0 BOTTONI E BADGE Sono entrambi elementi grafici impiegati per aumentare la visibilità del prodotto. Inseriti nelle pagine di altri siti rimandano l utente al sito promotore dell iniziativa o veicolano i messaggi scelti dal promotore. E-CARDS Vere e proprie cartoline elettroniche che, direttamente dal sito che le propone, possono essere inviate ai propri contatti. CONTENT SYNDICATION È una modalità di distribuzione di contenuti al di fuori del sito che li produce. Lo strumento consente di visualizzare automaticamente in siti partner gli aggiornamenti effettuati sulla propria pagina. RSS FEEDS L RSS (Really Simple Syndication) è una particolare modalità di Content Syndication. Gli utenti del sito, previa iscrizione, possono ricevere direttamente sul proprio computer gli aggiornamenti o una segnalazione degli stessi. PODCAST File audio o video che possono essere ascoltati su un dispositivo portatile (un lettore mp3, per esempio) o sul computer. VIDEO SHARING Youtube ne è l esempio più famoso: i video caricati in questo spazio web possono non soltanto essere visti, ma anche condivisi dagli utenti. WIDGET I widget sono applicazioni che possono essere visualizzate sul proprio sito, su siti partner o condivisi sui social network. Vi rientra una vasta gamma di oggetti elettronici (si va dalle semplici pagine informative ai test e ai sondaggi) accomunati dalla portabilità. Possono essere molto utili per aumentare la consapevolezza su un argomento. 4

5 MICROBLOG Strumento che consente agli utenti di inviare brevi messaggi di testo (simili agli sms) a un sito che li aggrega in un apposito spazio. Twitter è il più famoso. SOCIAL NETWORK L essenza del Web 2.0: l utente può riversare in rete contenuti di qualunque tipo, ma soprattutto condividerli con la propria rete di contatti creando quindi vere e proprie comunità on line. Il social network maggiormente noto è Facebook. Di seguito diamo alcuni degli strumenti propri del Web 2.0 impiegati dai Centers for Disease Control and Prevention (Cdc) americani per rispondere all emergenza dell influenza pandemica A/H1N1 nel Quello messo in atto dai Cdc è stato uno dei più intensi interventi di comunicazione sanitaria sui social media. È stato caratterizzato dall integrazione di una pluralità di mezzi e dalla forte segmentazione del target. Da Facebook a Youtube per arrivare a Twitter non c è strumento che non sia stato utilizzato. Allo stesso tempo, i messaggi sono stati declinati per una molteplicità di tipologie di utenti, segmentati per istruzione, professione (gli operatori sanitari, per esempio) e lingua (quasi tutti gli interventi sono stati realizzati anche in spagnolo). Bottone: copiato sul sito web degli utenti rimandava allo speciale che il sito dei Cdc dedicava all influenza. Una e-card: invitava gli operatori sanitari alla vaccinazione. Uno dei widget impiegati. Come i bottoni poteva essere copiato nei siti degli utenti. In questo caso, però, l applicazione rispondeva ad alcuni dubbi sull influenza. 5

6 Il guerrilla marketing Il cosiddetto guerrilla marketing è forse l esempio più evidente di strategia comunicativa non convenzionale. Il termine guerrilla nasce in ambito militare per indicare un particolare tipo di lotta armata, condotta da piccole unità di irregolari con attacchi brevi e improvvisi che colgono il nemico impreparato. Nel 1983 il pubblicitario J. C. Levinson ha utilizzato per la prima volta il termine guerrilla associandolo a iniziative di marketing e definendo guerrilla marketing come una strategia per: «raggiungere obiettivi convenzionali, con metodi non convenzionali, investendo energia invece che soldi». Il guerrilla marketing si propone di raggiungere il destinatario nei momenti e nei luoghi in cui le difese nei confronti dei messaggi pubblicitari sono abbassate, cioè quando meno se lo aspetta. In questo modo la sua attenzione viene catalizzata interamente dal messaggio, che lo incuriosisce e spesso lo induce ad approfondire il tema. Punta inoltre a raggiungere anche quei target difficili per gli altri mezzi attraverso piccole azioni mirate su gruppi target specifici. Inoltre vuole coinvolgere il destinatario in prima persona al punto da indurre un ricordo durevole del messaggio. Infine mira alla diffusione virale del messaggio: grazie all originalità e all effetto sorpresa dell iniziativa, il messaggio tende a diffondersi tramite il passaparola, fino a ottenere, in particolari situazioni, una risonanza gratuita anche sui media tradizionali come TV, radio e giornali. Queste caratteristiche fanno del guerrilla marketing uno strumento ideale per la comunicazione per la salute. Nonostante ciò in Italia rimane ancora pressoché inutilizzato in questo settore. Comparso a metà degli anni 2000, questa strategia non convenzionale è stata finora utilizzata soprattutto da aziende for profit o, in ambito sociale, prevalentemente su tematiche ambientali. Per la messa a punto di un iniziativa di guerrilla marketing che sfrutti al massimo tutte le sue potenzialità è necessario avere estrema cura di tre aspetti e cioè una dettagliata definizione del target, della location, cioè dell ambito in cui si intende svolgere l intervento e del timing, la scansione dei tempi. È poi essenziale che l intera iniziativa sia permeata dalla creatività: è questa la cifra distintiva del guerrilla marketing poiché conferisce l originalità che spiazza il destinatario. Il guerrilla marketing, tuttavia non manca di limiti. Trattandosi di una tecnica di comunicazione estremamente targetizzata, non è indicata quando è necessario rivolgersi all intera opinione pubblica. Inoltre, l originalità può essere percepita con un voler stupire a tutti i costi (strumentalizzando, per giunta, problemi drammatici). Infine, può generare un effetto rimozione: le sue modalità di comunicazione molto forti potrebbero infatti indurre una parte del target a rigettare il messaggio veicolato e associare un ricordo negativo all organizzazione promotrice. Alcuni esempi Campagna realizzata dall Aok (Società tedesca di assicurazioni) che consiste nell installazione di un polmone di vetro, colmo di mozziconi di sigarette, collegato ad un posacenere. Campagna realizzata in Australia in occasione delle festività pasquali per sensibilizzare sulle conseguenze della guida in stato di ebbrezza. Il testo del cartoncino che copre la forchetta dice: «Il cibo del carcere non è così saporito». 6

7 I serious game Il serious game è una simulazione virtuale interattiva che ha l aspetto di un vero e proprio videogioco, ma con finalità educative. Viene spesso adottato per campagne di educazione e sensibilizzazione e punta ad aumentare le conoscenze su un dato tema o a modificare i comportamenti. I serious games rappresentano il punto di incontro tra le tecnologie interattive e le risorse del web con le teorie che vedono il gioco come uno strumento che facilita l apprendimento. L immersione dell utente/giocatore nella realtà virtuale, infatti, comporta un maggiore coinvolgimento, un innalzamento dell attenzione e della percezione rendendo più agevole e immediata l interiorizzazione delle informazioni ricevute. Basti pensare a un serious game destinato ai pazienti diabetici. La simulazione potrebbe aprirsi con il personaggio che all inizio della giornata deve fare colazione scegliendo tra diversi alimenti. L utente sceglie gli alimenti sulla base degli effetti che possono sortire sulla glicemia. Nel caso in cui sbagliasse, lo step successivo potrebbe essere confrontarsi con una crisi ipoglicemica improvvisa mentre va al lavoro. A quel punto dovrà scegliere l azione più adatta per uscire dalla situazione di crisi. E così, di scelta in scelta, l utente impara dall esperienza a fronteggiare il problema di salute. L importanza di un ambiente virtuale nella promozione della salute risiede dunque nella sua potenzialità di agire come una potente fonte di autoefficacia e di offrire l opportunità di familiarizzare con la risoluzione di problemi. È per queste caratteristiche che i serious games vengono sempre più utilizzati e considerati efficaci per attività di educazione e promozione della salute, soprattutto quando queste sono indirizzate al target giovanile, maggiormente attratto e più disinvolto nell utilizzo dei nuovi strumenti e al contempo poco motivato a interessarsi ai temi di salute. Diversi studi hanno evidenziato che se il gioco è in grado di intrattenere e offre sfide che sono né troppo semplici né troppo complesse, la maggior parte dei giovani è tentato a ripeterlo per diverse settimane o mesi e molti non smettono di giocare finché non lo hanno completato. Rex Ronan, Experimental Surgeon 7

8 Spesso i serious games, al pari dei videogiochi tradizionali ruotano intorno alla figura di un eroe di cui il giocatore veste il ruolo. Rex Ronan, un chirurgo impegnato a salvare la vita di un fumatore rimuovendo dal suo corpo catarro, catrame e cellule precancerose, Captain Novolin che lotta contro il cibo spazzatura mentre cerca di gestire il suo diabete scegliendo i cibi giusti e i corretti dosaggi di insulina, Bronkie il Broncosauro alle prese con l asma e gli allergeni. Sono soltanto alcuni degli eroi dei serious games. Prodotti che sono stati spesso veicolati anche da piattaforme commerciali (come la Nintendo). In Italia, dove i serious games applicati alla promozione della salute stanno muovendo ancora i primi passi, l esempio oggi più riuscito è probabilmente The Safe city (www.thesafecity.it), ideato e promosso dall Associazione nazionale per la lotta all Aids (Anlaids) in collaborazione con l agenzia Art Attack Advertising. Safe city è una città virtuale, buia ed enigmatica ispirata al cinema noir, dove si muove Joe Condom, un investigatore privato che ha come missione quella di ascoltare le conversazioni degli abitanti per scoprire chi, essendo poco o per nulla informato, mette in giro idee sbagliate sull Aids. l meccanismo del gioco è semplice: il protagonista incontra personaggi che parlano di fatti inerenti alla loro vita privata, che vanno dall ultimo incontro sessuale alle vacanze imminenti. Il giocatore che veste i panni di Joe Condom, deve identificare chi dà informazioni errate. Alla fine si calcola il punteggio e si svelano le opzioni giuste. Lo scopo del gioco è capire qual è il livello di conoscenza della malattia. The Safe City 8

9 I flash mob Negli ultimi anni si è diffuso in Europa un fenomeno di massa, nato negli Stati Uniti, definito flash mob, che utilizza le potenzialità del web 2.0 per diffondere comunicazioni attraverso il passaparola. Il termine deriva da flash (breve) e mob (folla, moltitudine) per indicare un gruppo di persone che, grazie alla comunicazione interpersonale (soprattutto via Internet), si riunisce all improvviso in un luogo pubblico mettendo in pratica un attività, generalmente insolita e di breve durata, per poi disperdersi. L incontro improvviso dei flash-mobber, rompendo la quotidianità e alterando quella che è percepita come la normalità di un contesto, può produrre un picco di attenzione su un tema. Esattamente come per il guerrilla marketing, l inusualità dell iniziativa la espone a una buona probabilità di diffusione virale. The condom mob : l iniziativa promossa dalla onlus Cesvi e dall Università Iulm di Milano, ha previsto l installazione davanti alla sede dell università di un preservativo gigante che ha ospitato per qualche minuto un centinaio di ragazzi. Lo scopo era quello di sensibilizzare l opinione pubblica sul tema della lotta all Aids. L iniziativa, nata grazie al tam tam diffuso su Facebook e sul social network dell associazione (Cesviamo.org), ha avuto un ampia copertura mediatica. La fun theory La teoria del divertimento, si ispira al libro Nudge. La spinta gentile - La nuova strategia per migliorare le nostre decisioni su denaro, salute, felicità degli economisti Richard H. Thaler e Cass R. Sunstein e si basa su un presupposto abbastanza intuitivo: le persone cambiano più facilmente i comportamenti dannosi per la salute e l ambiente se le si stimola al cambiamento facendole divertire. Quella proposta è in realtà una critica all Homo oeconomicus teorizzato dagli economisti classici, caratterizzato da una perfetta razionalità nelle scelte. In realtà, sostengono gli autori, le persone non sono così: compiono spesso scelte irrazionali, lasciandosi condizionare più dal piacere che da valutazioni analitiche. 9

10 Per questa ragione, ciò di cui si avverte la necessità sono buoni architetti della scelta, vale a dire persone o organizzazioni che, pur tutelando la libertà di scelta, hanno la responsabilità di organizzare il contesto nel quale gli individui prendono decisioni per facilitare quelle giuste a discapito di quelle sbagliate, quelle salutari a discapito di quelle poco sane. La Fun Theory, dunque, si basa su una approccio di paternalismo libertario: paternalista perché ritiene legittimo influenzare decisioni che rendano le vite dei cittadini più lunghe, sane e felici. Libertario perché, in definitiva, gli individui sono liberi di scegliere quello che preferiscono. La teoria, ripresa da un agenzia di creativi svedesi (Ddb) e dal Gruppo Volkswagen, ha avuto una forte eco negli ultimi anni grazie a iniziative che attraverso strategie di viral marketing sono diventate in breve tempo note in tutto il mondo. All ingresso e all uscita della metropolitana di Odenplan a Stoccolma, per esempio, le scale tradizionali sono state trasformate in un enorme tastiera di pianoforte dove i gradini, diventati i tasti bianchi e neri del piano, suonano al passaggio delle persone. L obiettivo era quello di incentivare l uso delle scale tradizionali a scapito di quelle mobili. Un obiettivo raggiunto: in poco tempo, il 66 per cento in più di persone preferiva la modalità più salutare. Questo e altri esperimenti hanno mostrato in concreto che, seppur nascendo in ambito commerciale e con un intento profit, la Fun Theory può essere un approccio efficace di intervento o semplicemente di informazione in ambito della promozione della salute. Tuttavia le prove di efficacia sono deboli se gli interventi sono isolati e non inseriti in un programma più ampio. 10

11 RIFERIMENTI BIBLIOGRAFICI Ambrosio G (a cura di), Le nuove terre della pubblicità, Meltemi, Roma, 2005 Baranowski T, Buday R, Thompson D & Baranowski J, Playing for real: Video games and stories for healthrelated behavior change. American Journal of Preventive Medicine, 34 (1): 7482 (2008). Brown SJ, Lieberman DA, Gemeny BA, Fan YC, Wilson DM & Pasta DJ, Educational video game for juvenile diabetes: Results of a controlled trial. Medical Informatics, 22 (1), (1997). Also published in van Bemmel JH & McCray AT (Eds.) Yearbook of Medical Informatics Stuttgart: Schattauer Publishers, pp Centers for Disease Control and Prevention, The Health Communicator s Social Media Toolkit, Della LJ, Eroglu D, Bernhardt JM, Edgerton E, Nall J, Looking to the Future of New Media in Health Marketing: Deriving Propositions Based on Traditional Theories. Health Marketing Quarterly; 25 (1/2): (2008) Ferrari T, Marketing e comunicazione non convenzionale, Clueb, Bologna, 2009 Gadotti G, Bernocchi R, La pubblicità sociale. Maneggiare con cura, Carocci, Roma 2010 Grierson T, Van Dijk MW, Dozois E, Mascher J, Using the Internet to Build Community Capacity for Healthy Public Policy. Health Promot Pract January 2006 vol. 7 no Klimmt C, Ritterfeld U, Vorderer P, Interactivity and Generalizability: New Media, New Challenges. Communications Methods and Measures 2007; 1 (3): Korp P, Health on the Internet: implications for health promotion, Health Education Reseach, Theory & Practice 2006; 21 (1): Lefebvre RC, The New Technology: The Consumer as Partecipant Rather Than Target Audience, SMq, 2007; 13 (3): Levinson JC, Gibson S, Guerrilla Social Media Marketing, Entrepeneur Press, Irvine Levinson JC, Guerrilla marketing: mente, persuasione, mercato, Castelvecchi Editore, Roma 2007 Lieberman DA, Interactive video games for health promotion: Effects on knowledge, self-efficacy, social support, and health. Chapter in Street RL, Gold WR & Manning T (Eds.), Health promotion and interactive technology: Theoretical applications and future directions. Mahwah, NJ: Lawrence Erlbaum Associates, pp (1997). Lieberman DA & Brown SJ Designing interactive video games for children s health education. Chapter in Morgan K, Satava RM, Sieburg HB, Mattheus R, and Christensen JP (Eds.), Interactive technology and the new paradigm for healthcare. Amsterdam: IOS Press, pp (1995). Marteau TM, Roland M, Suhrcke M, Kelly MP, Judging nudging: can nudging improve population health?, BMJ 2011; 342:d228 Peng W, Design and Evaluation of a Computer Game to Promote a Healthy Diet for Young Adults, Health Communication, 24: , 2009 Peverini P. Spalletta M. Unconventional. Valori, testi, pratiche della pubblicità sociale. Meltemi. Roma, 2009 Street RL, Gold W, Manning T, Health promotion and interactive technology: Theoretical applications and future directions, Lawrence Erlbaum Associates 1997 Thackeray R, Neiger BL, Hanson CL, McKenzie JF, Enhancing promotional strategies within social marketing programs: use of Web 2.0 social media, Health Promot Pract October 2008 vol. 9 no Thaler R, Sunstein RC, Nudge. La spinta gentile. La nuova strategia per migliorare le nostre decisioni su denaro, salute, felicità, Feltrinelli, Roma,

Soluzioni di risparmio

Soluzioni di risparmio Soluzioni di risparmio Alla ricerca delle spese nascoste Visibile Gestita totalmente Aereo Treno Gestita tradizionalmente Servizi generalmente prenotati in anticipo e approvati dal line manager Meno potenziale

Dettagli

Catalogo formativo. Kaleidos Comunicazione Training Dpt. 01/01/2014

Catalogo formativo. Kaleidos Comunicazione Training Dpt. 01/01/2014 2014 Catalogo formativo Kaleidos Comunicazione Training Dpt. 01/01/2014 Internet Training Program Email Marketing Negli ultimi anni l email è diventata il principale strumento di comunicazione aziendale

Dettagli

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno Indice 01. 02. 03. I tipi di house organ Dall idea al progetto I contenuti A

Dettagli

Mai più senza smartphone.

Mai più senza smartphone. Mai più senza smartphone. Il telefonino ha superato il pc come mezzo di consultazione del web: 14,5 milioni contro 12,5 milioni.* Sempre più presente, lo smartphone è ormai parte integrante delle nostre

Dettagli

COME AVERE SUCCESSO SUL WEB?

COME AVERE SUCCESSO SUL WEB? Registro 1 COME AVERE SUCCESSO SUL WEB? Guida pratica per muovere con successo i primi passi nel web INTRODUZIONE INDEX 3 6 9 L importanza di avere un dominio e gli obiettivi di quest opera Come è cambiato

Dettagli

La disseminazione dei progetti europei

La disseminazione dei progetti europei La disseminazione dei progetti europei Indice 1. La disseminazione nel 7PQ: un obbligo! 2. Comunicare nei progetti europei 3. Target audience e Key Message 4. Sviluppare un dissemination plan 5. Message

Dettagli

INFORMATIVA SUI COOKIE

INFORMATIVA SUI COOKIE INFORMATIVA SUI COOKIE I Cookie sono costituiti da porzioni di codice installate all'interno del browser che assistono il Titolare nell erogazione del servizio in base alle finalità descritte. Alcune delle

Dettagli

Definizione e struttura della comunicazione

Definizione e struttura della comunicazione Definizione e struttura della comunicazione Sono state date molteplici definizioni della comunicazione; la più semplice e comprensiva è forse questa: passaggio di un'informazione da un emittente ad un

Dettagli

2.0 DAL WEB. social. tecnologico, 2006. Reply www.reply.eu

2.0 DAL WEB. social. tecnologico, 2006. Reply www.reply.eu ALL INTERNO DEL FIREWALL: ENI 2.0 Il modo di lavorare è soggetto a rapidi cambiamenti; pertanto le aziende che adottano nuovi tool che consentono uno scambio di informazioni contestuale, rapido e semplificato

Dettagli

Analisi della comunicazione del gioco nella sua evoluzione

Analisi della comunicazione del gioco nella sua evoluzione Nel nostro Paese il gioco ha sempre avuto radici profonde - Caratteristiche degli italiani in genere - Fattori difficilmente riconducibili a valutazioni precise (dal momento che propensione al guadagno

Dettagli

A BEST PRACTICE APPROACH PER PROMUOVERE SALUTE

A BEST PRACTICE APPROACH PER PROMUOVERE SALUTE A BEST PRACTICE APPROACH PER PROMUOVERE SALUTE IL MODELLO PRECEDE-PROCEED E L INTERACTIVE DOMAIN MODEL A CONFRONTO A cura di Alessandra Suglia, Paola Ragazzoni, Claudio Tortone DoRS. Centro Regionale di

Dettagli

CENTRO OCSE LEED DI TRENTO PER LO SVILUPPO LOCALE

CENTRO OCSE LEED DI TRENTO PER LO SVILUPPO LOCALE CENTRO OCSE LEED DI TRENTO PER LO SVILUPPO LOCALE BROCHURE INFORMATIVA 2013-2015 L Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico (OCSE) è un organizzazione inter-governativa e multi-disciplinare

Dettagli

MyMedia Portal LMS un servizio SaaS di e-learning basato sul Video Streaming per la vendita on line di Lezioni Multimediali interattive

MyMedia Portal LMS un servizio SaaS di e-learning basato sul Video Streaming per la vendita on line di Lezioni Multimediali interattive 1 MyMedia Portal LMS un servizio SaaS di e-learning basato sul Video Streaming per la vendita on line di Lezioni Multimediali interattive Cos è un servizio di e-learning SaaS, multimediale, interattivo

Dettagli

VERSO UN SISTEMA NAZIONALE INFEA COME INTEGRAZIONE DEI SISTEMI A SCALA REGIONALE

VERSO UN SISTEMA NAZIONALE INFEA COME INTEGRAZIONE DEI SISTEMI A SCALA REGIONALE LINEE DI INDIRIZZO PER UNA NUOVA PROGRAMMAZIONE CONCERTATA TRA LO STATO, LE REGIONI E LE PROVINCE AUTONOME DI TRENTO E BOLZANO IN MATERIA IN.F.E.A. (INFORMAZIONE-FORMAZIONE-EDUCAZIONE AMBIENTALE) VERSO

Dettagli

Premessa... 2. 1. Gli italiani al volante. La distrazione alla guida tra realtà e percezione... 3. 1.1. L esperienza vissuta... 3

Premessa... 2. 1. Gli italiani al volante. La distrazione alla guida tra realtà e percezione... 3. 1.1. L esperienza vissuta... 3 Indice Premessa... 2 1. Gli italiani al volante. La distrazione alla guida tra realtà e percezione... 3 1.1. L esperienza vissuta... 3 1.2. Opinioni e percezioni dei guidatori italiani... 4 2. La guida

Dettagli

INTERACTIVE ADVERTISING New media per nuove strategie

INTERACTIVE ADVERTISING New media per nuove strategie INTERACTIVE ADVERTISING New media per nuove strategie Mobile Marketing Interattivo QR Code Inside Active Mailing Interattivo Interattivo Chi Siamo Interactive Advertising si avvale di un network di manager

Dettagli

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL GESTIONALE DEL FUTURO L evoluzione del software per l azienda moderna Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL MERCATO ITALIANO L Italia è rappresentata da un numero elevato di piccole e medie aziende che

Dettagli

LAVORO DI GRUPPO. Caratteristiche dei gruppi di lavoro transnazionali

LAVORO DI GRUPPO. Caratteristiche dei gruppi di lavoro transnazionali LAVORO DI GRUPPO Caratteristiche dei gruppi di lavoro transnazionali Esistono molti manuali e teorie sulla costituzione di gruppi e sull efficacia del lavoro di gruppo. Un coordinatore dovrebbe tenere

Dettagli

L attività più diffusa a livello mondiale è quella di inviare e ricevere SMS.

L attività più diffusa a livello mondiale è quella di inviare e ricevere SMS. SMS: usali per raggiungere i tuoi contatti... con un click! Guida pratica all utilizzo degli sms pubblicitari L attività più diffusa a livello mondiale è quella di inviare e ricevere SMS. 2 SMS: usali

Dettagli

app, API e opportunità Integrazione delle piattaforme e il futuro di Internet

app, API e opportunità Integrazione delle piattaforme e il futuro di Internet app, API e opportunità Integrazione delle piattaforme e il futuro di Internet 2 app, API e opportunità Integrazione delle piattaforme e il futuro di Internet L integrazione delle piattaforme è il concetto

Dettagli

nel mondo delle professioni e della salute

nel mondo delle professioni e della salute Una Aggiornamento storia che e si formazione rinnova nel mondo delle professioni e della salute una rete di professionisti, la forza dell esperienza, l impegno nell educazione, tecnologie che comunicano.

Dettagli

L ADOZIONE DEI LIBRI DI TESTO NELLE SCUOLE EUROPEE

L ADOZIONE DEI LIBRI DI TESTO NELLE SCUOLE EUROPEE L ADOZIONE DEI LIBRI DI TESTO NELLE SCUOLE EUROPEE I rapporti di Eurydice PREMESSA Questo breve rapporto sull adozione dei libri di testo è nato in seguito a una specifica richiesta all unità italiana

Dettagli

INTRODUZIONE 17. Introduzione

INTRODUZIONE 17. Introduzione INTRODUZIONE 17 Introduzione Questo libro nasce dal desiderio di raccogliere e condividere le idee elaborate dal nostro gruppo di lavoro nel corso della progettazione e realizzazione di progetti inerenti

Dettagli

Indagine sull utilizzo di Internet a casa e a scuola

Indagine sull utilizzo di Internet a casa e a scuola Indagine sull utilizzo di Internet a casa e a scuola Realizzata da: Commissionata da: 1 INDICE 1. Metodologia della ricerca Pag. 3 2. Genitori e Internet 2.1 L utilizzo del computer e di Internet in famiglia

Dettagli

L IDEA PER FAR CONOSCERE A TUTTI

L IDEA PER FAR CONOSCERE A TUTTI L IDEA PER FAR CONOSCERE A TUTTI IL VOSTRO LAVORO E LA VOSTRA PASSIONE I VOSTRI CAVALLI La nostra iniziativa vuole essere un aiuto agli allevatori per raggiungere ogni potenziale cliente e trasformarlo

Dettagli

Elaidon Web Solutions

Elaidon Web Solutions Elaidon Web Solutions Realizzazione siti web e pubblicità sui motori di ricerca Consulente Lorenzo Stefano Piscioli Via Siena, 6 21040 Gerenzano (VA) Telefono +39 02 96 48 10 35 elaidonwebsolutions@gmail.com

Dettagli

Manuale Software. www.smsend.it

Manuale Software. www.smsend.it Manuale Software www.smsend.it 1 INTRODUZIONE 3 Multilanguage 4 PANNELLO DI CONTROLLO 5 Start page 6 Profilo 7 Ordini 8 Acquista Ricarica 9 Coupon AdWords 10 Pec e Domini 11 MESSAGGI 12 Invio singolo sms

Dettagli

Ninja Master Online STRATEGIE DI MARKETING & E-COMMERCE GENNAIO-MARZO

Ninja Master Online STRATEGIE DI MARKETING & E-COMMERCE GENNAIO-MARZO Ninja Master Online STRATEGIE DI MARKETING & 2013 GENNAIO-MARZO 9 CORSI: MARKETING STRATEGY BRANDING & VIRAL-DNA CONTENT STRATEGY DESIGN & USABILITY WEB MARKETING CUSTOMER RELATIONSHIP MANAGEMENT SOCIAL

Dettagli

UPPLEVA. 5 anni di GARANZIA. Soluzioni integrate di mobili, smart TV e sistema audio. Tutto in uno.

UPPLEVA. 5 anni di GARANZIA. Soluzioni integrate di mobili, smart TV e sistema audio. Tutto in uno. UPPLEVA Soluzioni integrate di mobili, smart TV e sistema audio. Tutto in uno. 5 anni di GARANZIA INCLUSA NEL PREZZO I televisori, i sistemi audio e gli occhiali 3D UPPLEVA sono garantiti 5 anni. Per saperne

Dettagli

RELAZIONE PROGETTO THE ANIMATED E-BOOK

RELAZIONE PROGETTO THE ANIMATED E-BOOK RELAZIONE PROGETTO THE ANIMATED E-BOOK Nome scuola: ISTITUTO TECNICO COMMERCIALE D. ROMANAZZI Indirizzo: VIA C. ULPIANI, 6/A cap. 70126 città: BARI provincia: BA tel.: 080 5425611 fax: 080 5426492 e-mail:

Dettagli

di Sara Baroni Marketing e Vendite >> Marketing e Management

di Sara Baroni Marketing e Vendite >> Marketing e Management GESTIRE CON SUCCESSO UNA TRATTATIVA COMMERCIALE di Sara Baroni Marketing e Vendite >> Marketing e Management OTTENERE FIDUCIA: I SEI LIVELLI DI RESISTENZA Che cosa comprano i clienti? Un prodotto? Un servizio?

Dettagli

RESPONS.In.City - Methodology

RESPONS.In.City - Methodology RESPONS.In.City - Methodology THE METHODOLOGY OF A RESPONSIBLE CITIZENSHIP PROMOTION Metodologia di Promozione della Cittadinanza come Responsabilità Condivisa 1 Premessa La possibilità di partecipare

Dettagli

Carica i tuoi contenuti. Notizie Feed RSS Feed Multipli. Collegamento al tuo Sito Web

Carica i tuoi contenuti. Notizie Feed RSS Feed Multipli. Collegamento al tuo Sito Web Formule a confronto Carica i tuoi contenuti Puoi inserire immagini, creare le tue liste, i tuoi eventi. Gestire il tuo blog e modificare quando e quante volte vuoi tutto ciò che carichi. Notizie Feed RSS

Dettagli

23 APRILE 2015 L IDEA

23 APRILE 2015 L IDEA IL PROGETTO 23 APRILE 2015 L IDEA Il 23 aprile è la Giornata mondiale del libro e del diritto d autore, è il giorno di San Giorgio a Barcellona, è il giorno della World Book Night in Inghilterra, è il

Dettagli

PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI DIPARTIMENTO DELLA FUNZIONE PUBBLICA

PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI DIPARTIMENTO DELLA FUNZIONE PUBBLICA PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI DIPARTIMENTO DELLA FUNZIONE PUBBLICA DIRETTIVA DEL MINISTRO DELLA FUNZIONE PUBBLICA SULLA RILEVAZIONE DELLA QUALITA PERCEPITA DAI CITTADINI A tutti i Ministeri - Uffici

Dettagli

Mobile Messaging SMS. Copyright 2015 VOLA S.p.A.

Mobile Messaging SMS. Copyright 2015 VOLA S.p.A. Mobile Messaging SMS Copyright 2015 VOLA S.p.A. INDICE Mobile Messaging SMS. 2 SMS e sistemi aziendali.. 2 Creare campagne di mobile marketing con i servizi Vola SMS.. 3 VOLASMS per inviare SMS da web..

Dettagli

Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense

Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense Chi siamo Siamo una delle più consolidate realtà di Internet Marketing in Italia: siamo sul mercato dal 1995, e

Dettagli

SAI QUANTO TEMPO IMPIEGHI A RINTRACCIARE UN DOCUMENTO, UN NUMERO DI TELEFONO O UNA E-MAIL?

SAI QUANTO TEMPO IMPIEGHI A RINTRACCIARE UN DOCUMENTO, UN NUMERO DI TELEFONO O UNA E-MAIL? archiviazione ottica, conservazione e il protocollo dei SAI QUANTO TEMPO IMPIEGHI A RINTRACCIARE UN DOCUMENTO, UN NUMERO DI TELEFONO O UNA E-MAIL? Il software Facile! BUSINESS Organizza l informazione

Dettagli

GLI ELEMENTI DI UNO SPOT PUBBLICITARIO

GLI ELEMENTI DI UNO SPOT PUBBLICITARIO GLI ELEMENTI DI UNO SPOT PUBBLICITARIO Uno spot pubblicitario è formato da tre elementi principali: IMMAGINI MUSICA PAROLE L INFLUENZA DELLO SPOT SULLO SPETTATORE LE IMMAGINI Possono, anche tramite l'utilizzo

Dettagli

Quali dati potremmo modificare? Impostazioni sul campionato, risultati, designazioni, provvedimenti disciplinari, statistiche e tanto ancora.

Quali dati potremmo modificare? Impostazioni sul campionato, risultati, designazioni, provvedimenti disciplinari, statistiche e tanto ancora. WCM Sport è un software che tramite un sito web ha l'obbiettivo di aiutare l'organizzazione e la gestione di un campionato sportivo supportando sia i responsabili del campionato sia gli utilizzatori/iscritti

Dettagli

IL PROGETTO MINDSH@RE

IL PROGETTO MINDSH@RE IL PROGETTO MINDSH@RE Gruppo Finmeccanica Attilio Di Giovanni V.P.Technology Innovation & IP Mngt L'innovazione e la Ricerca sono due dei punti di eccellenza di Finmeccanica. Lo scorso anno il Gruppo ha

Dettagli

QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO

QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO Le seguenti affermazioni descrivono alcune abitudini di studio e modi di imparare. Decidi in quale misura ogni affermazione si applica nel tuo caso: metti una

Dettagli

La bolla finanziaria del cibo Emanuela Citterio: Non demonizziamo i mercati finanziari, chiediamo solo una regolamentazione

La bolla finanziaria del cibo Emanuela Citterio: Non demonizziamo i mercati finanziari, chiediamo solo una regolamentazione Economia > News > Italia - mercoledì 16 aprile 2014, 12:00 www.lindro.it Sulla fame non si spreca La bolla finanziaria del cibo Emanuela Citterio: Non demonizziamo i mercati finanziari, chiediamo solo

Dettagli

Guida ai prodotti DOP, IGT, etc. Proposta per la realizzazione di una App

Guida ai prodotti DOP, IGT, etc. Proposta per la realizzazione di una App Guida ai prodotti DOP, IGT, etc Proposta per la realizzazione di una App Introduzione Abbiamo iniziato a ragionare per voi così Abbiamo immaginato una App che possa essere utilizzata come guida nella scelta

Dettagli

Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali

Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali Newsletter n.1 / presentazione ravenna 2013 / in distribuzione febbraio 2013 Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali Info: Web: www.ravenna2013.it Mail: ravenna2013@labelab.it / Telefono: 366.3805000

Dettagli

la gestione dei processi comunicazione. i marketing manager si incontrano in Officina- Strategia

la gestione dei processi comunicazione. i marketing manager si incontrano in Officina- Strategia i marketing manager si incontrano in Officina- Strategia la gestione dei processi di comunicazione in quale scenario deve identificarsi un progetto di miglioramento, nella gestione dei beni digitali per

Dettagli

Cap.12 Le relazioni pubbliche. Corso di Comunicazione d Impresa - A.A. 2011-2012 Prof. Fabio Forlani - fabio.forlani@uniurb.it

Cap.12 Le relazioni pubbliche. Corso di Comunicazione d Impresa - A.A. 2011-2012 Prof. Fabio Forlani - fabio.forlani@uniurb.it Cap.12 Le relazioni pubbliche Corso di Comunicazione d Impresa - A.A. 2011-2012 Prof. Fabio Forlani - fabio.forlani@uniurb.it Capitolo 12 Le relazioni pubbliche Le relazioni pubbliche (PR) Insieme di attività

Dettagli

GUIDA ELETTRONICA ALLA VITA DIGITALE. 5 motivi per cui gli stratagemmi del social engineering funzionano

GUIDA ELETTRONICA ALLA VITA DIGITALE. 5 motivi per cui gli stratagemmi del social engineering funzionano GUIDA ELETTRONICA ALLA VITA DIGITALE 5 motivi per cui gli stratagemmi del social engineering funzionano Che cos è il social engineering? Il social engineering è l arte di raggirare le persone. Si tratta

Dettagli

5.1 Complesso delle attività realizzate dall Ente e identificazione dei destinatari dal punto di vista sia qualitativo che quantitativo:

5.1 Complesso delle attività realizzate dall Ente e identificazione dei destinatari dal punto di vista sia qualitativo che quantitativo: SCHEDA 1/B SCHEDA PROGETTO PER L IMPEGNO DI GIOVANI IN SERVIZIO CIVILE REGIONALE IN EMILIA-ROMAGNA ENTE 1)Ente proponente il progetto: CARITAS DIOCESANA DI REGGIO EMILIA GUASTALLA (legata da vincoli associativi

Dettagli

How to Develop Accessible Linux Applications

How to Develop Accessible Linux Applications How to Develop Accessible Linux Applications Sharon Snider Copyright 2002 IBM Corporation v1.1, 2002-05-03 Diario delle Revisioni Revisione v1.1 2002-05-03 Revisionato da: sds Convertito in DocBook XML

Dettagli

TELECOMUNICAZIONI (TLC) Generico sistema di telecomunicazione (TLC) Trasduttore. Attuatore CENNI DI TEORIA (MATEMATICA) DELL INFORMAZIONE

TELECOMUNICAZIONI (TLC) Generico sistema di telecomunicazione (TLC) Trasduttore. Attuatore CENNI DI TEORIA (MATEMATICA) DELL INFORMAZIONE TELECOMUNICAZIONI (TLC) Tele (lontano) Comunicare (inviare informazioni) Comunicare a distanza Generico sistema di telecomunicazione (TLC) Segnale non elettrico Segnale elettrico TRASMESSO s x (t) Sorgente

Dettagli

Software per la gestione di palestre, centri benessere e sportivi

Software per la gestione di palestre, centri benessere e sportivi Software per la gestione di palestre, centri benessere e sportivi Applicazione gestionale progettata per gestire tutti gli aspetti di palestre, centri sportivi e centri benessere Sicuro Personalizzabile

Dettagli

REGOLAMENTO ART. 11 D.P.R. 26 OTTOBRE 2001, 430 CONCORSO A PREMI VINCI LA SPESA PER 20 ANNI

REGOLAMENTO ART. 11 D.P.R. 26 OTTOBRE 2001, 430 CONCORSO A PREMI VINCI LA SPESA PER 20 ANNI REGOLAMENTO ART. 11 D.P.R. 26 OTTOBRE 2001, 430 CONCORSO A PREMI VINCI LA SPESA PER 20 ANNI 1. Soggetto promotore Lidl Italia srl, con sede legale e amministrativa in via Augusto Ruffo, 36, Arcole (VR).

Dettagli

Delorme InReach SE & Explorer Comunicatore Satellitare, l SOS nel palmo della tua mano

Delorme InReach SE & Explorer Comunicatore Satellitare, l SOS nel palmo della tua mano Delorme InReach SE & Explorer Comunicatore Satellitare, l SOS nel palmo della tua mano Guida Rapida caratteristiche 1. Introduzione InReach SE è il comunicatore satellitare che consente di digitare, inviare/ricevere

Dettagli

MEGLIO COSÌ: TRE EVENTI PER CELEBRARE CIÒ CHE CI UNISCE

MEGLIO COSÌ: TRE EVENTI PER CELEBRARE CIÒ CHE CI UNISCE 66 Bologna, 11 febbraio 2015 MEGLIO COSÌ: TRE EVENTI PER CELEBRARE CIÒ CHE CI UNISCE Per dare feste non serve sempre un motivo. Ma quelle di Meglio Così, il ciclo di eventi che si terrà a Bologna tra febbraio

Dettagli

CARTA DEI VALORI DEL VOLONTARIATO

CARTA DEI VALORI DEL VOLONTARIATO CARTA DEI VALORI DEL VOLONTARIATO PRINCIPI FONDANTI 1. Volontario è la persona che, adempiuti i doveri di ogni cittadino, mette a disposizione il proprio tempo e le proprie capacità per gli altri, per

Dettagli

BANDO DEV REPORTER NETWORK

BANDO DEV REPORTER NETWORK BANDO DEV REPORTER NETWORK Premessa La Federazione Catalana delle Ong per lo Sviluppo (FCONGD), il Consorzio delle Ong Piemontesi (COP) e la Rete Rhône-Alpes di appoggio alla cooperazione (RESACOOP) realizzano

Dettagli

FAR CRESCERE LA CULTURA DI MARCA IN AZIENDA

FAR CRESCERE LA CULTURA DI MARCA IN AZIENDA novembre 2004 FAR CRESCERE LA CULTURA DI MARCA IN AZIENDA CICLO DI FORMAZIONE SUL RUOLO E SULLA VALORIZZAZIONE DELLA MARCA NELLA VITA AZIENDALE 3, rue Henry Monnier F-75009 Paris www.arkema.com TEL (+33)

Dettagli

Scuola dell Infanzia Progettazione a.s. 2014/15

Scuola dell Infanzia Progettazione a.s. 2014/15 Istituto «San Giuseppe» Scuole Primaria e dell Infanzia Paritarie 71121 Foggia, via C. Marchesi, 48-tel. 0881/743467 fax 744842 pec: istitutosangiuseppefg@pec.it e-mail:g.vignozzi@virgilio.it sito web:

Dettagli

La promozione dell attività fisica in Liguria, in Italia e nel mondo. Roberto Carloni Claudio Culotta

La promozione dell attività fisica in Liguria, in Italia e nel mondo. Roberto Carloni Claudio Culotta La promozione dell attività fisica in Liguria, in Italia e nel mondo Roberto Carloni Claudio Culotta Le politiche internazionali: l OMS World Declaration and Plan of Action on Nutrition Health for all

Dettagli

LA FRESCHEZZA CHE TI PREMIA

LA FRESCHEZZA CHE TI PREMIA REGOLAMENTO INTEGRALE DEL CONCORSO MISTO A PREMI LA FRESCHEZZA CHE TI PREMIA Società Promotrice Johnson & Johnson S.p.A. con Sede Legale in Via Ardeatina Km. 23,500 00040 Pomezia, loc. Santa Palomba (Roma)

Dettagli

LA PROGETTAZIONE Come fare un progetto. LA PROGETTAZIONE Come fare un progetto

LA PROGETTAZIONE Come fare un progetto. LA PROGETTAZIONE Come fare un progetto LA PROGETTAZIONE 1 LA PROGETTAZIONE Oggi il raggiungimento di un obiettivo passa per la predisposizione di un progetto. Dal mercato al terzo settore passando per lo Stato: aziende, imprese, organizzazioni,

Dettagli

Napoli. Riconosciuto dal Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca M.I.U.R.

Napoli. Riconosciuto dal Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca M.I.U.R. Napoli Centro Psicopedagogico Formazione Studi e Ricerche OIDA Scuola di Formazione riconosciuta dal M.I.U.R. Decreto 3 agosto 2011 Scuola di Formazione riconosciuta dalla P.ED.I.AS. Comunicazione Efficace

Dettagli

Rapporto dai Questionari Studenti Insegnanti - Genitori. per la Primaria ISTITUTO COMPRENSIVO IST.COMPR. BATTIPAGLIA "GATTO" SAIC83800T

Rapporto dai Questionari Studenti Insegnanti - Genitori. per la Primaria ISTITUTO COMPRENSIVO IST.COMPR. BATTIPAGLIA GATTO SAIC83800T Rapporto dai Questionari Studenti Insegnanti - Genitori per la ISTITUTO COMPRENSIVO IST.COMPR. BATTIPAGLIA "GATTO" SAIC83800T Progetto VALES a.s. 2012/13 Rapporto Questionari Studenti Insegnanti Genitori

Dettagli

10 errori e-mail da evitare!

10 errori e-mail da evitare! 10 errori e-mail da evitare! Dal sito PILLOLE DI MARKETING WEB Le e-mail sono parte integrante dell attività di business come mezzo di contatto e di relazione e come tali diffondono l immagine di aziende

Dettagli

REGOLAMENTO IMPRESA IN AZIONE

REGOLAMENTO IMPRESA IN AZIONE REGOLAMENTO IMPRESA IN AZIONE Premessa Impresa in azione è il programma didattico dedicato agli studenti degli ultimi anni della Scuola Superiore e pensato per valorizzare la creatività e lo spirito imprenditoriale

Dettagli

Carta Italiana dei Criteri del Commercio Equo e Solidale

Carta Italiana dei Criteri del Commercio Equo e Solidale Carta Italiana dei Criteri del Commercio Equo e Solidale Preambolo La Carta Italiana dei Criteri del Commercio Equo e Solidale è il documento che definisce i valori e i princìpi condivisi da tutte le organizzazioni

Dettagli

PLAYBOOK EMAIL REMARKETING. Tre modi per trasformare in acquirenti gli utenti che abbandonano il carrello. OTTIMIZZAZIONE DELLE CONVERSIONI

PLAYBOOK EMAIL REMARKETING. Tre modi per trasformare in acquirenti gli utenti che abbandonano il carrello. OTTIMIZZAZIONE DELLE CONVERSIONI PLAYBOOK OTTIMIZZAZIONE DELLE CONVERSIONI EMAIL REMARKETING Tre modi per trasformare in acquirenti gli utenti che abbandonano il carrello. EMAIL REMARKETING Tre modi per trasformare in acquirenti gli utenti

Dettagli

GUIDA ALL INSTALLAZIONE

GUIDA ALL INSTALLAZIONE GUIDA ALL INSTALLAZIONE INTRODUZIONE BENVENUTO Benvenuto in SPARK XL l applicazione TC WORKS dedicata al processamento, all editing e alla masterizzazione di segnali audio digitali. Il design di nuova

Dettagli

Il concetto di sfera pubblica viene introdotto dal sociologo tedesco Jurgen Habermas

Il concetto di sfera pubblica viene introdotto dal sociologo tedesco Jurgen Habermas Il concetto di sfera pubblica viene introdotto dal sociologo tedesco Jurgen Habermas Con questo termine si identifica lo spazio pubblico, diverso dallo Stato, creato all interno dei café francesi dell

Dettagli

Settore Inclusione Sociale e Nuove Povertà SERVIZIO NUOVE POVERTA AREA PROGETTI INNOVATIVI PROGETTO SPERIMENTALE

Settore Inclusione Sociale e Nuove Povertà SERVIZIO NUOVE POVERTA AREA PROGETTI INNOVATIVI PROGETTO SPERIMENTALE Settore Inclusione Sociale e Nuove Povertà SERVIZIO NUOVE POVERTA AREA PROGETTI INNOVATIVI PROGETTO SPERIMENTALE FAMIGLIA IN COMPAGNIA (allegato n. 2) PREMESSA Il Progetto FAMIGLIA IN COMPAGNIA mette al

Dettagli

LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE

LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE Volume VIII manuali campi volontariato Il fare e il dire di Legambiente nei campi Dal 1991 ad oggi sono stati oltre 3.000 i campi di volontariato che Legambiente

Dettagli

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO I. Il bambino gioca in modo costruttivo e creativo con gli altri, sa argomentare, confrontarsi, sostenere le proprie ragioni con adulti e bambini. I I. Sviluppa il

Dettagli

Aspetti metodologici per lo sviluppo del software per la Gestione della formazione

Aspetti metodologici per lo sviluppo del software per la Gestione della formazione Aspetti metodologici per lo sviluppo del software per la Gestione della formazione Software da rilasciare con licenza GPL. Componente tecnologica: Drupal Premessa Obiettivi e Linee-Guida Mettere a disposizione

Dettagli

Che cos è un focus-group?

Che cos è un focus-group? Che cos è un focus-group? Si tratta di interviste di tipo qualitativo condotte su un ristretto numero di persone, accuratamente selezionate, che vengono riunite per discutere degli argomenti più svariati,

Dettagli

Formazione a distanza nell Educazione Continua in Medicina

Formazione a distanza nell Educazione Continua in Medicina Formazione a distanza nell Educazione Continua in Medicina UN ESPERIENZA Dott.ssa Stefania Bracci Datré S.r.l via di Vorno 9A/4 Guamo (Lucca) s.bracci@datre.it Sommario In questo contributo presentiamo

Dettagli

ACCREDITAMENTO EVENTI

ACCREDITAMENTO EVENTI E.C.M. Educazione Continua in Medicina ACCREDITAMENTO EVENTI Manuale utente Versione 1.5 Maggio 2015 E.C.M. Manuale utente per Indice 2 Indice Revisioni 4 1. Introduzione 5 2. Accesso al sistema 6 2.1

Dettagli

Progetto di prevenzione e contrasto del bullismo nella provincia di Ferrara

Progetto di prevenzione e contrasto del bullismo nella provincia di Ferrara PROMECO Progettazione e intervento per la prevenzione Progetto di prevenzione e contrasto del bullismo nella provincia di Ferrara Aprile 2006 Premessa Punti di forza, obiettivi raggiunti Elementi su cui

Dettagli

Organizzazione: teoria, progettazione e cambiamento

Organizzazione: teoria, progettazione e cambiamento Organizzazione: teoria, progettazione e cambiamento Edizione italiana a cura di G. Soda Capitolo 6 La progettazione della struttura organizzativa: specializzazione e coordinamento Jones, Organizzazione

Dettagli

Ascolto, gestione degli spazi social e analisi con Hootsuite.com

Ascolto, gestione degli spazi social e analisi con Hootsuite.com Ascolto, gestione degli spazi social e analisi con Hootsuite.com #TTTourism // 30 settembre 2014 - Erba Hootsuite Italia Social Media Management HootsuiteIT Diego Orzalesi Hootsuite Ambassador Programma

Dettagli

White Paper. Operational DashBoard. per una Business Intelligence. in real-time

White Paper. Operational DashBoard. per una Business Intelligence. in real-time White Paper Operational DashBoard per una Business Intelligence in real-time Settembre 2011 www.axiante.com A Paper Published by Axiante CAMBIARE LE TRADIZIONI C'è stato un tempo in cui la Business Intelligence

Dettagli

Internet Internet è universalmente nota come la Rete delle reti: un insieme smisurato di computer collegati tra loro per scambiarsi dati e servizi.

Internet Internet è universalmente nota come la Rete delle reti: un insieme smisurato di computer collegati tra loro per scambiarsi dati e servizi. Internet Internet è universalmente nota come la Rete delle reti: un insieme smisurato di computer collegati tra loro per scambiarsi dati e servizi. Internet: la rete delle reti Alberto Ferrari Connessioni

Dettagli

Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School.

Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School. Avviso 2014C-01 del 30/12/2014 Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School. La Fondazione Bologna University Business School (d ora in poi

Dettagli

PAVANELLOMAGAZINE. l intervista. Pavanello Serramenti e il mondo Web. Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre 2012

PAVANELLOMAGAZINE. l intervista. Pavanello Serramenti e il mondo Web. Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre 2012 anno 2 - numero 3 - marzo/aprile 2012 MADE IN ITALY PAVANELLOMAGAZINE l intervista Certificazione energetica obbligatoria Finestra Qualità CasaClima Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre

Dettagli

Mario Polito IARE: Press - ROMA

Mario Polito IARE: Press - ROMA Mario Polito info@mariopolito.it www.mariopolito.it IMPARARE A STUD IARE: LE TECNICHE DI STUDIO Come sottolineare, prendere appunti, creare schemi e mappe, archiviare Pubblicato dagli Editori Riuniti University

Dettagli

Manifesto dei diritti dell infanzia

Manifesto dei diritti dell infanzia Manifesto dei diritti dell infanzia I bambini costituiscono la metà della popolazione nei paesi in via di sviluppo. Circa 100 milioni di bambini vivono nell Unione europea. Le politiche, la legislazione

Dettagli

Informatica per la comunicazione" - lezione 9 -

Informatica per la comunicazione - lezione 9 - Informatica per la comunicazione" - lezione 9 - Protocolli di livello intermedio:" TCP/IP" IP: Internet Protocol" E il protocollo che viene seguito per trasmettere un pacchetto da un host a un altro, in

Dettagli

Progetto Gruppo Stat 2014

Progetto Gruppo Stat 2014 Progetto Gruppo Stat 2014 Presenza e immagine sul web Sito del gruppo e mini siti di tutte le realtà Autolinee/GT e Viaggi App - mobile - Social Network Iniziative marketing Preparato per: STAT TURISMO

Dettagli

INDAGINE LAST CMR (COMMUNITY MEDIA RESEARCH) PER LA STAMPA

INDAGINE LAST CMR (COMMUNITY MEDIA RESEARCH) PER LA STAMPA INDAGINE LAST CMR (COMMUNITY MEDIA RESEARCH) PER LA STAMPA L epoca in cui viviamo, caratterizzata dalla velocità e dall informazione, vede limitate le nostre capacità previsionali. Non siamo più in grado

Dettagli

Esser Genitori dei Bambini Indaco e Cristallo: Crescerli col Cuore

Esser Genitori dei Bambini Indaco e Cristallo: Crescerli col Cuore Esser Genitori dei Bambini Indaco e Cristallo: Crescerli col Cuore Crescere un bambino Indaco o Cristallo è un privilegio speciale in questo momento di turbolenze e cambiamenti. Come genitori, state contribuendo

Dettagli

10 PROPOSTE IN FAVORE DELL EDUCAZIONE AMBIENTALE E LO SVILUPPO SOSTENIBILE IN EUROPA

10 PROPOSTE IN FAVORE DELL EDUCAZIONE AMBIENTALE E LO SVILUPPO SOSTENIBILE IN EUROPA 1 10 PROPOSTE IN FAVORE DELL EDUCAZIONE AMBIENTALE E LO SVILUPPO SOSTENIBILE IN EUROPA MEMORANDUM SULL EASS L' Educazione all Ambientale e allo Sviluppo Sostenibile, una necessità! L'Educazione Ambientale

Dettagli

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO I. Il bambino gioca in modo costruttivo e creativo con gli altri, sa argomentare, confrontarsi, sostenere le proprie ragioni con adulti e bambini. I I. Sviluppa il

Dettagli

Cà Dotta Le Vie del Fumo

Cà Dotta Le Vie del Fumo Cà Dotta Le Vie del Fumo Laboratorio di didattica multimediale per la Promozione della Salute Esperienze Sensazioni Conoscenze - Emozioni L ULSS n 4 Alto Vicentino, in collaborazione con la Regione Veneto

Dettagli

1 BI Business Intelligence

1 BI Business Intelligence K Venture Corporate Finance Srl Via Papa Giovanni XXIII, 40F - 56025 Pontedera (PI) Tel/Fax 0587 482164 - Mail: info@kventure.it www.kventure.it 1 BI Business Intelligence Il futuro che vuoi. Sotto controllo!

Dettagli

Excellence Programs executive. Renaissance management

Excellence Programs executive. Renaissance management Excellence Programs executive Renaissance management Renaissance Management: Positive leaders in action! toscana 24.25.26 maggio 2012 Renaissance Management: positive leaders in action! Il mondo delle

Dettagli

Guida all uso del portale dello studente

Guida all uso del portale dello studente Guida all uso del portale dello studente www.studente.unicas.it Versione 1.0 del 10/04/2010 Pagina 1 Sommario PREMESSA... 3 PROFILO... 7 AMICI... 9 POSTA... 10 IMPOSTAZIONI... 11 APPUNTI DI STUDIO... 12

Dettagli

BANDO. II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris

BANDO. II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris BANDO II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris Spiegami i diritti dell uomo: diritto all Educazione, diritto

Dettagli

La informiamo che Utroneo s.r.l. è il titolare del trattamento dei suoi dati personali.

La informiamo che Utroneo s.r.l. è il titolare del trattamento dei suoi dati personali. Come utilizziamo i suoi dati è un prodotto di ULTRONEO SRL INFORMAZIONI GENERALI Ultroneo S.r.l. rispetta il Suo diritto alla privacy nel mondo di internet quando Lei utilizza i nostri siti web e comunica

Dettagli

Le Dashboard di cui non si può fare a meno

Le Dashboard di cui non si può fare a meno Le Dashboard di cui non si può fare a meno Le aziende più sensibili ai cambiamenti stanno facendo di tutto per cogliere qualsiasi opportunità che consenta loro di incrementare il business e di battere

Dettagli