Guida 2014 Attività & Progetti

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Guida 2014 Attività & Progetti"

Transcript

1 Guida 2014 Attività & Progetti

2

3 Sommario pag. Premessa... 4 Obiettivo di questa GUIDA... 4 Lista Progetti... 4 Referenti Progetti... 5 I. Progetto UN FIOCCO IN AZIENDA... 6 Benefici del Programma II. Progetto GIOTTO... 8 Benefici del Programma III. Progetto CIDA Benefici del Programma IV. Progetto PRIOITALIA...12 Benefici del Programma V. Progetto POLITICHE ATTIVE Azioni Benefici del Programma VI. Progetto ETICA & SOLIDARIETA Obiettivo del progetto Benefici del Programma VII. Fondazione Verrocchio Benefici del Programma

4 Guida 2014 alle Attività & Progetti Premessa Questa è una Guida semplice e rappresentativa dei Progetti attivi su. Per maggiori informazioni rivolgersi all associazione territoriale di Firenze. Obiettivo di questa GUIDA Comunicare i contenuti e le finalità dei vari progetti che si stanno sviluppando sul territorio Toscano. Lista Progetti 3 Un Fiocco in Azienda 3 GIOvani Talenti TOscani 3 CIDA 3 PRIORITALIA 3 Politiche Attive 3 Etica & Solidarietà 3 Fondazione Verrocchio 4

5 Referenti Progetti Titolo progetto Project Leader Contatto Un Fiocco in Azienda Veronica Poggi GIOvani Talenti TOscani Maurizio Mastrogiovanni CIDA Walter Bucelli PRIORITALIA Rapezzi Riccardo Politiche Attive Giuseppe Sulpizio Etica & Solidarietà Marco Zuffanelli Fondazione Verrocchio Renato Martelletti 5

6 Guida 2014 alle Attività & Progetti I. Progetto UN FIOCCO IN AZIENDA Un Fiocco in Azienda per una cultura positiva della maternità nelle imprese Un Fiocco in Azienda è un percorso studiato per Aziende e per le loro Dipendenti in maternità o prossime a entrare in maternità, senza nessuna distinzione di livello, inquadramento aziendale e settore merceologico. 3 Aiutare dipendenti ed aziende ad affrontare serenamente la maternità 3 Facilitare il rientro in azienda delle mamme 3 Valorizzare la genitorialità 3 Sostenere le donne anche dal punto di vista della salute Per l Azienda: - Accogliere con gioia la notizia della maternità e comunicare alla dipendente i suoi diritti e doveri legati alla maternità: aspetti legislativi, amministrativi ed economici - Offrire al dipendente un canale di comunicazione durante l assenza per condividere informazioni su: - l evoluzione aziendale; - la possibilità di partecipare a corsi di formazione durante l astensione facoltativa; - concedere (per le Manager) l utilizzo degli asset tecnologici se richiesto dalla dipendente per mantenere un contatto con le informazioni legate al business 6

7 - Prevedere al rientro dalla maternità un colloquio di orientamento con la dipendente per un bilancio di competenze ed una pianificazione del suo futuro percorso professionale - Verificare con la dipendente se integrare la sua retribuzione durante l assenza facoltativa (con sistema di recupero) Benefici del Programma Vantaggi per l Azienda: - Notevole miglioramento del clima interno - Maggiore produttività delle future neo-mamme - Riduzione dell assenteismo - Visibilità positiva all esterno Vantaggi per il Dipendente: - Affrontare una maternità senza la paura di perdere la propria posizione / ruolo in azienda - Rendere più sereno il rapporto con la propria azienda - Affrontare con consapevolezza e trasparenza il rientro in azienda dopo la maternità - Sentirsi parte attiva dell azienda Servizi ideati da Manageritalia: Fornire una completa informativa sulle attività offerte dal Centro di accompagnamento alla nascita Margherita - Dipartimento Materno Infantile dell AOUC Azienda Ospedaliero Universitaria Careggi - per affrontare serenamente il cambiamento legato alla maternità, migliorare il dialogo di coppia e riconoscere segnali d esordio di un eventuale disagio psicologico. Il Programma Mammafood per una corretta alimentazione: programma integrato di prevenzione per donne in gravidanza al fine di ridurre l incidenza di eventuali complicanze gravidiche legate all eccessivo aumento di peso e/o ad una scorretta alimentazione (costi con tariffe convenzionate). Card pediatrica: un servizio erogato da Manageritalia attraverso Europe Assistance per il pronto reperimento di un pediatra, in casi di emergenza (servizio offerto da Manageritalia). 7

8 Guida 2014 alle Attività & Progetti II. Progetto GIOTTO GIOvani Talenti TOscani Il progetto intende dare risposta al problema dell occupazione giovanile, impiegando l esperienza e le competenze di manager e professionisti nella selezione, preparazione e formazione di brillanti laureati e laureandi da inserire nelle aziende. 3 Aiutare e favorire l incontro tra i giovani e il mondo delle imprese toscane proponendo figure professionali selezionate e formate. Le aziende aderendo a GIOTTO, si impegnano ad inserire al loro interno per un periodo di sei mesi uno o più laureati, da loro selezionati nell insieme dei candidati GIOTTO, con stage o altra forma di rapporto di lavoro, secondo le normative vigenti al momento e con la possibilità di contributi da parte della Regione Toscana. 8

9 Benefici del Programma La formazione costituisce per i ragazzi un importante occasione per crescere e integrare la propria preparazione con competenze trasversali indispensabili nel mondo del lavoro (soft skill quali la capacità di lavorare in gruppo, la gestione dei progetti e del tempo, la capacità di negoziazione). Le aziende partecipano alle preselezione dei candidati, collaborando all individuazione delle lacune da colmare ed agli interventi formativi a garanzia della qualità da assicurare all intero processo di selezione dei candidati. Il progetto utilizza in modo solidale l esperienza e le competenze di manager e professionisti nella ricerca, preparazione e formazione di brillanti laureati e laureandi, preselezionati sulla base di requisiti e profili indicati dalle aziende, che partecipano al progetto. Ai candidati prescelti dalle aziende, GIOTTO offre gratuitamente una formazione in aula di 40 ore su 10 moduli, oltre case study e testimonianze di manager, imprenditori e professionisti. Le tematiche del corso saranno: - capacità di lavorare in gruppo; - gestione dei progetti e del tempo; - comunicazione efficace; - coerenza etica e conoscenza dell uomo; - leadership e competenze relazionali generali. 9

10 Guida 2014 alle Attività & Progetti III. Progetto CIDA Manager e Alte Professionalità per l Italia Gli Associati delle Federazioni aderenti a CIDA- Manager e Alte Professionalità per l Italia: - CIMO-ASMD (Coordinamento Italiano dei Medici Ospedalieri) - Federazione 3 Settore CIDA (Dirigenti e delle Alte Professionalità degli Enti e delle Istituzioni non profit) - Federmanager (Federazione Nazionale dei Dirigenti e delle Alte Professionalità delle Aziende Industriali) - FeNDA (Federazione Nazionale Dirigenti e Alte Professionalità dell Agricoltura e dell Ambiente) - FIDIA (Federazione Italiana Dirigenti Imprese Assicuratrici) - FNSA (Federazione Nazionale Sindacato Autori Cinematografici, Televisivi e Teatrali) - FP-CIDA (Federazione Nazionale dei Dirigenti e delle Alte Professionalità della Funzione Pubblica) - Manageritalia (Federazione dei Manager del Terziario) - SAUR (Sindacato Autonomo Università e Ricerca) - Sindirettivo Banca Centrale (Sindacato del Personale Direttivo della Banca d Italia) CIDA - Manager e Alte Professionalità per l Italia vuole: - Rappresentare nelle sedi istituzionali le istanze della categoria, parlando con una voce sola a nome della dirigenza; - Facilitare la comune assunzione di responsabilità e identificare le priorità per lo sviluppo del Paese. 10

11 - Armonizzare le politiche delle organizzazioni aderenti per risolvere in modo uniforme i problemi e le questioni interessanti la generalità delle categorie associate; - Attuare ogni possibile iniziativa affinché l impegno delle categorie rappresentate possa coincidere con le loro responsabilità sociali e civili; - Presentare analisi e proposte per lo sviluppo socio-economico del Paese nel contesto europeo e internazionale. I Coordinamenti Regionali rappresentano la Confederazione nei rapporti con le Istituzioni operanti nell ambito del territorio di riferimento, pertanto i Coordinamenti Regionali ed i loro rappresentanti o delegati sul territorio hanno l obbligo di uniformarsi alle indicazioni ricevute dal livello nazionale di CIDA. Manageritalia trasferisce le proprie strategie, le discute e le armonizza con i vertici delle altre Federazioni a livello nazionale, mentre a livello territoriale si attuano in termini operativi tali strategie. Viene richiesto il rispetto dei principi etici fondanti la nuova CIDA ed il rispetto altresì delle previsioni dei regolamenti nazionali e dei coordinamenti regionali. Benefici del Programma Rappresentare al meglio management e alte professionalità del pubblico e del privato, ma soprattutto portare il loro contributo in termini di idee, proposte e azioni per il futuro del Paese e per il futuro della Toscana e dei suoi territori. Il progetto di costituire una casa comune della dirigenza e delle alte professionalità permette di realizzare un salto di qualità importante nel rafforzamento dell azione di rappresentanza, tutela e impegno per il paese delle alte professionalità rappresentate. Il costante interscambio di visioni ed esperienze tra il mondo del pubblico ed il mondo del privato, tra i diversi settori di entrambi i comparti consentono di ampliare il proprio bagaglio esperienziale sia a livello personale che a livello associativo. Chi si impegna sul progetto ha la possibilità di entrare in contatto con le istituzioni locali e di contribuire ad indirizzare le scelte e le politiche dei decisori territoriali in linea ed a tutela degli interessi legittimi della nostra categoria, secondo le linee definite a livello di Coordinamento Regionale. E possibile che, a seconda del livello di impegno e di competenza, si possa realizzare la partecipazione ai comitati INPS regionale e provinciali, Inail, piuttosto che in commissioni regionali (Tripartita) o di altre istituzioni; tali possibilità vengono stabilite dal Coordinamento Regionale. Il Coordinamento Regionale Toscano organizza anche eventi sul territorio con la finalità di: - incontrare le basi associative della Federazioni aderenti a CIDA per acquisire le informazioni e le segnalazioni più opportune su cui costruire le proprie proposte, sulla base delle sensibilità emerse dai territori; - attivare contatti con i soggetti istituzionali di interesse per il mondo del lavoro e delle politiche sociali; - incontrare gli stakeholders locali per rendere reale e visibile la presenza di CIDA sui territori. 11

12 Guida 2014 alle Attività & Progetti IV. Progetto PRIOITALIA #PRIORITALIA: IL MOVIMENTO DEI MANAGER PER CAMBIARE LA POLITICA PRIORITALIA è un nuovo soggetto sociale e politico, voluto dalle principali organizzazioni dei manager, in un periodo di forte crisi economica e della rappresentanza politica e sociale. Prioritalia è un movimento apartitico che aggrega tutti i manager e le alte professionalità per cambiare il Paese. Un nuovo soggetto sociale che si rivolge a tutti i manager che vogliono assumersi le proprie responsabilità scendendo in campo per occuparsi in prima persona di politica, offrendo non solo idee, competenze ed esperienza, ma anche progetti concreti e modelli manageriali. Prioritalia nasce per unire tutte le componenti della società della conoscenza (dirigenti e quadri del pubblico e del privato, alte professionalità, liberi professionisti) per il rilancio del Sistema Paese. L obiettivo è fare politica, nel senso di interessarsi della res pubblica affermando nella società civile quelli che sono i valori del management: il merito, il lavoro per obiettivi, la valorizzazione dei talenti, il senso dell etica, la trasparenza, il senso di responsabilità individuale e sociale. L obiettivo di PRIORITALIA è, quindi, quello di contaminare i partiti e le forze politiche per promuovere un rinnovamento non solo anagrafico ma di mentalità e comportamenti per costruire una nuova classe politica competente, meritocratica, generatrice di buona politica. L attività di Prioritalia deve essere improntato al rispetto di nove principi: informazione, legalità, trasparenza, inclusione, innovazione sociale, competenza, attuazione (cultura del fare rapidamente), collaborazione (pubblico/privato) e visione. 12

13 Benefici del Programma PRIORITALIA vuole innescare un cambiamento culturale per contaminare la politica e il Paese puntando su una cultura della valutazione dei risultati della politica (accountability), che deve rendere conto responsabilmente della sua azione (controllo di mandato), e sulla governance (insieme di regole di ogni livello delega, controllo, misurazione risultati ecc. che disciplinano la gestione di un potere). I manager intendono mettere al servizio della collettività l esperienza maturata nel mondo dell impresa e delle amministrazioni pubbliche per diventare parte attiva nei processi di decisione per il rilancio del Paese. Si prevede di attivare forme di collaborazione con le Pubbliche Amministrazioni per realizzare progetti specifici, oltre a svolgere attività di supporto ad associazioni e realtà aziendali che operano nel campo del sociale. 13

14 Guida 2014 alle Attività & Progetti V. Progetto POLITICHE ATTIVE POLITICHE ATTIVE PER IL LAVORO Tutti i Manager attivi e in fase di uscita. L implementazione di una serie di azioni rappresenta una risposta comune di tutti gli Stati membri dell UE per fronteggiare il problema della perdita del posto di lavoro: negli ultimi anni, infatti, attraverso la nuova Strategia Europea per l Occupazione (SEO) l Unione ha posto maggiore attenzione verso le politiche per l occupazione, definite come una questione di interesse comune, individuando proprio le politiche attive. Le politiche attive per il lavoro definiscono l insieme delle azioni finalizzate ad incidere sulla struttura complessiva del mercato del lavoro creando nuova occupazione e/o intervenendo sulle possibili cause di disoccupazione. Azioni Realizzazione di un sistema di azioni strutturate a supporto dei Dirigenti che prevede delle fasi come un protocollo di Prevenzione, Supporto e Ricollocazione. 14

15 Benefici del Programma Attraverso queste Azioni mirate come: Prevenzione: Check up Manageriale, Valutazione periodica delle competenze, Creazione di un Network personale Supporto: Managerattivo, Outplacement Per favorire l inserimento di dirigenti in azienda si cercherà di fare leva sul sistema di strumenti strutturati e consolidati offerti dal Contratto e dalla Normativa vigente, oltre a promuoverne la creazione di nuovi: Managerattivo è il progetto nato per valorizzare e sostenere il riposizionamento professionale dei dirigenti non occupati e favorirne l incontro con le piccole e medie imprese, che intendano cogliere opportunità di sviluppo e di crescita. Il progetto, nato all interno del Contratto nazionale dirigenti del terziario nell area Politiche Attive per il Lavoro, comprende i percorsi formativi e di accompagnamento Comincio da tre!, per la riattivazione dei manager non più occupati, e ME + WE: Costruiamo il presente, per lo sviluppo di competenze e idee imprenditoriali. Programmi definiti con enti pubblici territoriali (es SMI cciaa Reggio Calabria per il finanziamento di servizi manageriali progetto ASTRO provincia di Milano - progetto Regione Liguria/Fondir) Estensione dell intervento di Fondir nei 12 mesi successivi al licenziamento per sostenere programmi di formazione realizzati da aziende al cui interno il dirigente potrebbe essere ricollocato. 15

16 Guida 2014 alle Attività & Progetti VI. Progetto ETICA & SOLIDARIETA Manager al fianco delle ONLUS Tutti i Manager che intendono mettere a disposizione gratuitamente le loro competenze e la loro professionalità offrendo un valido supporto in un momento di crisi economica tangibile ed evidente alle organizzazioni del terzo settore. I destinatari dell attività di supporto sono persone giuridiche: - Realtà no profit o particolari segmenti delle stesse; - Forme associative o cooperative; - Microimprese o start-up d impresa; - Cooperative sociali ONLUS di tipo A o B; - Cooperative che operano su terreni confiscati alla mafia; - Realtà cooperative che si occupano di lotta agli sprechi alimentari; - Cooperative che si occupano di raccolta alimentare in eccedenza. 16

17 Obiettivo del progetto Il progetto, attivo su scala nazionale, è rivolto a tutte le organizzazioni non profit e le amministrazioni locali e si propone di mettere a disposizione l efficacia della cultura e della gestione manageriale attraverso l incontro tra domanda e offerta. In questo periodo di ristrettezze economiche avere un professionista capace di indicare le strategie giuste è un valido supporto per la crescita e per contribuire a diffondere conoscenza e cultura dell etica d impresa. L impiego di questo strumento progettuale innovativo in grado anche di comunicare in maniera trasparente quale valore si genera e quali valori ispirano e guidano l azione attraverso l impegno di Manager è fondamentale per coinvolgere gli associati, i Partner, i collaboratori che vogliono contribuire al sostegno dell iniziativa. Benefici del Programma L impostazione dei manager selezionati è flessibile, ossia impostata per coniugare efficienza con solidarietà e volontariato: ciò che può essere inefficiente in un impresa profit può essere una necessità in una onlus/no profit e viceversa. La tradizionale autonomia ed esperienza manageriale verrà esercitata coerentemente alla mission della realtà in cui si opera. Non saranno richiesti compensi ma solo eventuali rimborsi spese per missioni concordate. L attività di coordinamento territoriale mette a disposizione numerosi Manager con professionalità e skill adatti ad affrontare qualsiasi necessità e competenza. E allo studio un percorso formativo per accrescere il know-how del Manager in questo particolare segmento d impresa per ampliare i propri skill-set. 17

18 Guida 2014 alle Attività & Progetti VII. Fondazione Verrocchio FARE.FARE..FARE BENE INSIEME La Fondazione sviluppa le proprie attività con le Competenze, le Esperienze e le Conoscenze dei propri Partecipanti: Amministratori delegati, Direttori amministrativi e Finanziari, Responsabili Risorse Umane e Direttori Marketing e Vendite, si affiancano e fanno squadra con esperti di Export, Logistica, ICT, Organizzazione e Sistemi, Project Management, Assessment e altre competenze che insieme permettono di analizzare e identificare potenzialità di sviluppo, criticità e rischi, problemi e soluzioni nelle più diverse aree di attività. In chiave no profit, la Fondazione promuove e sostiene le competenze manageriali, la Cultura d Impresa, lo Sviluppo Locale. Produce Progetti, sostiene e affianca Attività Economiche e Culturali, salvaguarda la Persona e il Lavoro, valorizza il Capitale Sociale, i Territori e i loro Patrimoni ambientali e Culturali. Nessun obbligo, i Partecipanti, che sono o sono stati dirigenti d azienda, quadri, manager e che normalmente operano come liberi professionisti possono frequentare la Fondazione, informarsi sulle attività correnti, entrare in un Team, dare disponibilità a partecipare in particolari ambiti o territori, segnalare o proporre nuovi progetti, presentare un proprio personale progetto, cercare partner professionali. 18

19 Benefici del Programma La Fondazione ha sino ad oggi svolto attività in collaborazione con imprese di piccole o micro dimensioni, con istituzioni del territorio (Regione, Provincie, Comuni), associazioni di rappresentanza datoriali, il mondo universitario e ha impiegato competenze di Dirigenti, Temporary Manager, Professionals provenienti da vari settori (Terziario, Industria, Agricoltura), si è dunque creato un contesto di rapporti e relazioni che hanno permesso di divulgare e far conoscere in concreto il valore delle competenze manageriali e le modalità per utilizzarle. Partecipare alle attività della Fondazione significa accedere a questo mondo di relazioni, di portare il proprio contributo, sia in termini professionali sia di volontariato, dialogare con le esperienze di altri colleghi, fare team con loro, entrare in contatto con il mondo delle PMI e delle Istituzioni Locali. La Fondazione opera aggregando Team di Progetto che utilizzano tutte le competenze necessarie all Analisi, alla Pianificazione e alla Realizzazione di Progetti, nel pieno rispetto delle aspettative dei Committenti, che sono normalmente Imprese, Istituzioni Pubbliche e Private, Associazioni non profit e di Volontariato. Per diventare Partecipanti è necessario compilare il form di Domanda di adesione al Consiglio di Indirizzo della Fondazione. E richiesta una quota annuale di 100,00 (+ contributo una tantum di 100,00 al fondo patrimoniale alla prima iscrizione) 19

20 Guida 2014 alle Attività & Progetti Via F. Crispi 2, Firenze Tel

Una iniziativa di Manageritalia Milano per le future mamme e le loro aziende

Una iniziativa di Manageritalia Milano per le future mamme e le loro aziende Una iniziativa di Manageritalia Milano per le future mamme e le loro aziende Un Fiocco in Azienda Perché questo programma L arrivo di un bambino nel mondo del lavoro costituisce ancora un delicato momento

Dettagli

Confi ndustria Modena. Gruppo Giovani Imprenditori

Confi ndustria Modena. Gruppo Giovani Imprenditori Confi ndustria Modena Gruppo Giovani Imprenditori Il Gruppo Giovani Imprenditori Modena CHI SIAMO Il Gruppo Giovani Imprenditori di Modena è elemento integrante della vita associativa di Confi ndustria

Dettagli

METODOLOGIA DIDATTICA PRESENTAZIONE DEL PROGETTO FORMATIVO OBIETTIVI FORMATIVI PERCORSO FORMATIVO DESTINATARI

METODOLOGIA DIDATTICA PRESENTAZIONE DEL PROGETTO FORMATIVO OBIETTIVI FORMATIVI PERCORSO FORMATIVO DESTINATARI OPEN YOUR MIND 2.0 Programma di formazione per lo sviluppo delle capacità manageriali e della competitività aziendale delle Piccole e Medie Imprese della Regione Autonoma della Sardegna PRESENTAZIONE DEL

Dettagli

RASSEGNA STAMPA 13.03.2015

RASSEGNA STAMPA 13.03.2015 RASSEGNA STAMPA 13.03.2015 COMUNICATO 11.03.2015 Esperienze di management e imprenditoriali: strumenti e soluzioni per il placement manageriale. Convegno organizzato da CIDA Emilia - Romagna a Bologna

Dettagli

Modello sperimentale di sistema di inclusione lavorativa dei minori inseriti nel circuito penale

Modello sperimentale di sistema di inclusione lavorativa dei minori inseriti nel circuito penale Modello sperimentale di sistema di inclusione lavorativa dei minori inseriti nel circuito penale 1 1 1. Premessa La seguente proposta di modello nasce dopo un attività di confronto tra i rappresentanti

Dettagli

CHI SIAMO. BeOn è una società di consulenza italiana ad alta specializzazione in ambito di valutazione, sviluppo e formazione delle risorse umane.

CHI SIAMO. BeOn è una società di consulenza italiana ad alta specializzazione in ambito di valutazione, sviluppo e formazione delle risorse umane. www.beon-dp.com Operiamo in ambito di: Sviluppo Assessment e development Center Valutazione e feedback a 360 Formazione Coaching CHI SIAMO BeOn è una società di consulenza italiana ad alta specializzazione

Dettagli

ACCORDO DI PROGRAMMA PER L ATTIVAZIONE DI UNA RETE DI COMUNI AMICI DELLA FAMIGLIA

ACCORDO DI PROGRAMMA PER L ATTIVAZIONE DI UNA RETE DI COMUNI AMICI DELLA FAMIGLIA Forum Lombardo delle Lombardia FeLCeAF Associazioni familiari ACCORDO DI PROGRAMMA PER L ATTIVAZIONE DI UNA RETE DI COMUNI AMICI DELLA FAMIGLIA La crisi in atto ormai da alcuni anni porta al contenimento

Dettagli

PEOPLE CARE. Un equipe di professionisti che si prendono cura dello sviluppo delle RISORSE UMANE della vostra organizzazione.

PEOPLE CARE. Un equipe di professionisti che si prendono cura dello sviluppo delle RISORSE UMANE della vostra organizzazione. La Compagnia Della Rinascita PEOPLE CARE Un equipe di professionisti che si prendono cura dello sviluppo delle RISORSE UMANE della vostra organizzazione. PEOPLE CARE Un equipe di professionisti che si

Dettagli

CONVENZIONE. tra. Confartigianato. In persona di. Giorgio Felici Presidente. Con sede legale in Torino Via Andrea Doria 15.

CONVENZIONE. tra. Confartigianato. In persona di. Giorgio Felici Presidente. Con sede legale in Torino Via Andrea Doria 15. CONVENZIONE tra Confartigianato In persona di Giorgio Felici Presidente Con sede legale in Torino Via Andrea Doria 15 Manpower Srl In persona dell Amministratore Delegato, Dott. Stefano Scabbio Con sede

Dettagli

PALESTRA DELLE PROFESSIONI DIGITALI

PALESTRA DELLE PROFESSIONI DIGITALI 1 PALESTRA DELLE PROFESSIONI DIGITALI I promotori del progetto formativo Palestra delle Professioni Digitali sono l Associazione Prospera, in collaborazione con Accenture Italia S.p.A., Padiglione Italia

Dettagli

Soluzioni per la tua crescita

Soluzioni per la tua crescita Soluzioni per la tua crescita Sviluppiamo il tuo business Una storia di successi Co.Mark nasce a Bergamo nel 1998 come studio di consulenza professionale nel campo dei servizi di temporary management per

Dettagli

Team Building e Volontariato d impresa

Team Building e Volontariato d impresa Team Building e Volontariato d impresa LE MALATTIE RARE OGNI MINUT0 NEL MONDO NASCONO 10 BAMBINI COME TOMMASO, AFFETTI DA UNA MALATTIA GENETICA RARA. La Formazione di Valore produce VALORE Rebis e Zeta

Dettagli

Gestione, Sviluppo e Amministrazione delle Risorse Umane

Gestione, Sviluppo e Amministrazione delle Risorse Umane Dettaglio corso ID: Titolo corso: Tipologia corso: Costo totale del corso a persona (EURO): Organismo di formazione: Caratteristiche del percorso formativo Gestione, Sviluppo e Amministrazione delle Risorse

Dettagli

ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO. TITOLO DEL PROGETTO: Giovani e Europa: rete a sostegno della mobilità internazionale

ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO. TITOLO DEL PROGETTO: Giovani e Europa: rete a sostegno della mobilità internazionale ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO TITOLO DEL PROGETTO: Giovani e Europa: rete a sostegno della mobilità internazionale SETTORE e Area di Intervento: Settore: Educazione e promozione culturale

Dettagli

Programma di Export Temporary Management

Programma di Export Temporary Management Programma di Export Temporary Management Aree di intervento Business Strategies, grazie ad una solida esperienza acquisita negli anni, eroga servizi nell ambito dell Export Temporary Management finalizzati

Dettagli

LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE PER UNA FORZA VENDITA VINCENTE

LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE PER UNA FORZA VENDITA VINCENTE LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE PER UNA FORZA VENDITA VINCENTE Non c è mai una seconda occasione per dare una prima impressione 1. Lo scenario Oggi mantenere le proprie posizioni o aumentare le quote di mercato

Dettagli

Reti di sostegno a distanza costruiscono comunità solidali che rigenerano welfare

Reti di sostegno a distanza costruiscono comunità solidali che rigenerano welfare Reti di sostegno a distanza costruiscono comunità solidali che rigenerano welfare Primo incontro dei partner di progetto 17-18 ottobre 2014 Borgo Pio, 10, Roma Illustrazione del progetto: motivazioni,

Dettagli

Scheda di partecipazione Quarta edizione

Scheda di partecipazione Quarta edizione Scheda di partecipazione Quarta edizione Per ogni progetto candidato occorre compilare la scheda di partecipazione, composta da tre sezioni: - sezione 1: descrizione sintetica del programma - sezione 2:

Dettagli

LABORATORI DI CREAZIONE D IMPRESA E ACCOMPAGNAMENTO ALLA NASCITA DI NUOVE IMPRESE

LABORATORI DI CREAZIONE D IMPRESA E ACCOMPAGNAMENTO ALLA NASCITA DI NUOVE IMPRESE Servizio / Progetto Finalità / Obiettivi Destinatari LABORATORI DI CREAZIONE D IMPRESA E ACCOMPAGNAMENTO ALLA NASCITA DI NUOVE IMPRESE Il presente progetto ha due obiettivi generali: 1) Radicare nei giovani

Dettagli

Riflessioni sulla e-leadership

Riflessioni sulla e-leadership PIANO NAZIONALE PER LA CULTURA, LA FORMAZIONE E LE COMPETENZE DIGITALI Riflessioni sulla e-leadership (a cura di Franco Patini e Clementina Marinoni) Nella sua più completa espressione l e-leader è una

Dettagli

IL MANAGER PARTECIPATIVO

IL MANAGER PARTECIPATIVO IL MANAGER PARTECIPATIVO Prof. Mario Mazzoleni www.mariomazzoleni.com www.labser.it Forlì, 4 maggio 2007 Il manager IL MANAGEMENT La persona o il gruppo o l organo destinati a guidare e gestire l impresa

Dettagli

CONVENZIONE PREMESSO CHE TRA

CONVENZIONE PREMESSO CHE TRA CONVENZIONE CONVENZIONE TRA - l Associazione ItaliaCamp, con sede in viale Pola, 12, 00198 Roma (di seguito, ItaliaCamp ), nella persona del Presidente Pier Luigi Celli, nato a Verucchio (Rimini) l 8 luglio

Dettagli

CODICE ETICO ASVI - SCHOOL FOR MANAGEMENT & SOCIAL CHANGE

CODICE ETICO ASVI - SCHOOL FOR MANAGEMENT & SOCIAL CHANGE CODICE ETICO di ASVI - SCHOOL FOR MANAGEMENT & SOCIAL CHANGE INDICE 1. Definizione della Vision di ASVI, School for Management & Social Change 2. Definizione della Mission di ASVI, School for Management

Dettagli

STARTING UP CORSO AVANZATO DI PROMOZIONE DELLO SVILUPPO IMPRENDITORIALE INIZIATIVA APERTA A STUDENTI E LAUREATI DELL UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PARMA

STARTING UP CORSO AVANZATO DI PROMOZIONE DELLO SVILUPPO IMPRENDITORIALE INIZIATIVA APERTA A STUDENTI E LAUREATI DELL UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PARMA STARTING UP CORSO AVANZATO DI PROMOZIONE DELLO SVILUPPO IMPRENDITORIALE INIZIATIVA APERTA A STUDENTI E LAUREATI DELL UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PARMA 10 GIORNATE DI AULA E 3 MESI IN AZIENDE INNOVATIVE 1

Dettagli

PIANI DI AZIONE DI MIGLIORAMENTO

PIANI DI AZIONE DI MIGLIORAMENTO GLI OBIETTIVI LE INIZIATIVE DI RESPONSABILITÀ SOCIALE SONO INTRINSECHE ALLA MISSION DI GI GROUP E AL LAVORO SVOLTO QUOTIDIANAMENTE DALLE PERSONE CHE OPERANO ALL INTERNO DEL GRUPPO. 90 Le iniziative di

Dettagli

DISPORRE DEL CAPITALE UMANO ADEGUATO PER COGLIERE GLI OBIETTIVI DELL AZIENDA

DISPORRE DEL CAPITALE UMANO ADEGUATO PER COGLIERE GLI OBIETTIVI DELL AZIENDA DISPORRE DEL CAPITALE UMANO ADEGUATO PER COGLIERE GLI OBIETTIVI DELL AZIENDA LA FORMAZIONE MANAGERIALE 1. [ GLI OBIETTIVI ] PERCHÉ PROGETTARE E REALIZZARE PERCORSI DI CRESCITA MANAGERIALE E PROFESSIONALE?

Dettagli

OUTPLACEMENT INDIVIDUALE E COLLETTIVO

OUTPLACEMENT INDIVIDUALE E COLLETTIVO La nostra Società è nata nel 1992 e negli anni si è particolarmente radicata nei territori dell Emilia Romagna e Toscana. Dal 2012 ha sede anche in Veneto. Abbiamo sviluppato una profonda competenza nelle

Dettagli

HAI UNA PICCOLA IMPRESA? INSIEME A NOI PUOI FARLA CRESCERE!

HAI UNA PICCOLA IMPRESA? INSIEME A NOI PUOI FARLA CRESCERE! HAI UNA PICCOLA IMPRESA? INSIEME A NOI PUOI FARLA CRESCERE! 2014 FORMAPER SVILUPPO DELL IMPRENDITORIALITÀ Formaper è un azienda speciale della Camera di Commercio di Milano nata nel 1987 con la missione

Dettagli

100 GIORNI, 100 PROPOSTE Call per l organizzazione di iniziative culturali in Cascina Triulza

100 GIORNI, 100 PROPOSTE Call per l organizzazione di iniziative culturali in Cascina Triulza 100 GIORNI, 100 PROPOSTE Call per l organizzazione di iniziative culturali in Cascina Triulza 1. PREMESSA Per la prima volta nella storia delle Esposizioni Universali, Milano ha ospitato un padiglione

Dettagli

E LE SINERGIE TRA GENERAZIONI

E LE SINERGIE TRA GENERAZIONI Friuli Venezia Giulia Protocollo d intesa REGIONE FRIULI VENEZIA GIULIA AUSER FVG FEDERSANITA ANCI FVG ANCI FVG PER L INVECCHIAMENTO ATTIVO E LE SINERGIE TRA GENERAZIONI 1 PROTOCOLLO D INTESA TRA REGIONE

Dettagli

Gruppo Helvetia. La politica di gestione delle risorse umane

Gruppo Helvetia. La politica di gestione delle risorse umane Gruppo Helvetia La politica di gestione delle risorse umane Cari colleghi Anche la nostra politica di gestione delle risorse umane è basata sulla dichiarazione contenuta nella nostra mission «Primi per

Dettagli

CARTA DI INTENTI DELLA RETE ITALIANA DEI SISTEMI TERRITORIALI PER LO SVILUPPO UMANO ~ LA COOPERAZIONE

CARTA DI INTENTI DELLA RETE ITALIANA DEI SISTEMI TERRITORIALI PER LO SVILUPPO UMANO ~ LA COOPERAZIONE CARTA DI INTENTI DELLA RETE ITALIANA DEI SISTEMI TERRITORIALI PER LO SVILUPPO UMANO ~ LA COOPERAZIONE Nell'ambito dei lavori del 3 Forum "Territori in rete per lo sviluppo umano", che si è svolto a Sassari

Dettagli

BSC Brescia Smart City

BSC Brescia Smart City BSC Brescia Smart City Ruolo, programma, obiettivi 2014 > 2020 Smart City : di cosa parliamo Con il termine Smart City/Community (SC) si intende quel luogo e/o contesto territoriale ove l'utilizzo pianificato

Dettagli

Dall ascolto organizzativo alla motivazione professionale: L Audit organizzativo

Dall ascolto organizzativo alla motivazione professionale: L Audit organizzativo Dall ascolto organizzativo alla motivazione professionale: L Audit organizzativo Premessa L Audit organizzativo si fonda sull ascolto organizzativo che presenta come obiettivo primario la valorizzazione

Dettagli

BANDO PER LA SELEZIONE DI PROGETTI DI INSERIMENTO LAVORATIVO DI GIOVANI, PRESENTATI DA IMPRESE DELLA PROVINCIA DI MODENA

BANDO PER LA SELEZIONE DI PROGETTI DI INSERIMENTO LAVORATIVO DI GIOVANI, PRESENTATI DA IMPRESE DELLA PROVINCIA DI MODENA BANDO PER LA SELEZIONE DI PROGETTI DI INSERIMENTO LAVORATIVO DI GIOVANI, PRESENTATI DA IMPRESE DELLA PROVINCIA DI MODENA Scadenza 31 dicembre 2012 Partner: Project by: Bando per la selezione di progetti

Dettagli

CSR nelle istituzioni finanziarie:

CSR nelle istituzioni finanziarie: ATTIVITA DI RICERCA 2014 CSR nelle istituzioni finanziarie: strategia, sostenibilità e politiche aziendali PROPOSTA DI ADESIONE in collaborazione con 1 TEMI E MOTIVAZIONI La Responsabilità Sociale di Impresa

Dettagli

IMPRENDITORIALITÀ E GENERAL MANAGEMENT - MIGEM

IMPRENDITORIALITÀ E GENERAL MANAGEMENT - MIGEM IMPRENDITORIALITÀ E GENERAL MANAGEMENT - MIGEM Master di I Livello - IX EDIZIONE - A.A. 2015-2016 Premessa Il MIGEM è dedicato a tutti coloro che sentono l esigenza di un programma formativo completo e

Dettagli

Progetto Arti&Mestieri. Protocollo di Intesa. tra. Comune di Salerno. Fondazione Cassa di Risparmio Salernitana. CIDEC Salerno

Progetto Arti&Mestieri. Protocollo di Intesa. tra. Comune di Salerno. Fondazione Cassa di Risparmio Salernitana. CIDEC Salerno Progetto Arti&Mestieri Protocollo di Intesa tra Comune di Salerno Fondazione Cassa di Risparmio Salernitana CIDEC Salerno Pagina 1 di 7 Addì nove del mese di marzo dell anno 2011, a Palazzo di Città tra:

Dettagli

Laureati o laureandi di primo o secondo livello, diplomati di laurea del vecchio ordinamento, interessati a sviluppare competenze specifiche nell

Laureati o laureandi di primo o secondo livello, diplomati di laurea del vecchio ordinamento, interessati a sviluppare competenze specifiche nell Chi? Laureati o laureandi di primo o secondo livello, diplomati di laurea del vecchio ordinamento, interessati a sviluppare competenze specifiche nell area delle Risorse Umane. Giovani professionisti che

Dettagli

EXECUTIVE MASTER MANAGEMENT LAB

EXECUTIVE MASTER MANAGEMENT LAB LIU04911_Executive_web.qxp:210x297 1-03-2011 12:21 Pagina 1 finanziato da: FORMAZIONE FINANZIATA EXECUTIVE 4a EDIZIONE 2011 in collaborazione con: PER DIRIGENTI DI PICCOLE E MEDIE IMPRESE L EXECUTIVE L

Dettagli

DGR 784 del 14 Maggio 2015 Aziende in rete nella formazione continua Strumenti per la competitività delle imprese venete

DGR 784 del 14 Maggio 2015 Aziende in rete nella formazione continua Strumenti per la competitività delle imprese venete FONDO SOCIALE EUROPEO IN SINERGIA CON IL FONDO EUROPEO DI SVILUPPO REGIONALE POR 2014 2020 Ob. Investimenti a favore della crescita e dell'occupazione DGR 784 del 14 Maggio 2015 Aziende in rete nella formazione

Dettagli

ACCORDO CONFINDUSTRIA CRUI

ACCORDO CONFINDUSTRIA CRUI ACCORDO CONFINDUSTRIA CRUI OTTO AZIONI MISURABILI PER L UNIVERSITA, LA RICERCA E L INNOVAZIONE Premessa Nella comune convinzione che Università, Ricerca e Innovazione costituiscano una priorità per il

Dettagli

Proposta di collaborazione

Proposta di collaborazione Proposta di collaborazione Ordine degli Avvocati di Trento Sede Legale: Largo Pigarelli N 2 38100 TRENTO Rappresentata da: Avv. Roberto Bertuol ADECCO ITALIA S.p.A. Aut. Min. Prot. n 1100-SG del 26.11.2004

Dettagli

ACCORDO QUADRO PER LA DIFFUSIONE E L IMPLEMENTAZIONE DI BUONE PRATICHE DI ALTERNANZA SCUOLA LAVORO. Tra UFFICIO SCOLASTICO TERRITORIALE DI NOVARA

ACCORDO QUADRO PER LA DIFFUSIONE E L IMPLEMENTAZIONE DI BUONE PRATICHE DI ALTERNANZA SCUOLA LAVORO. Tra UFFICIO SCOLASTICO TERRITORIALE DI NOVARA ACCORDO QUADRO PER LA DIFFUSIONE E L IMPLEMENTAZIONE DI BUONE PRATICHE DI ALTERNANZA SCUOLA LAVORO Tra UFFICIO SCOLASTICO TERRITORIALE DI NOVARA Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Dettagli

E il momento di iniziare: le fondamenta del fundraising

E il momento di iniziare: le fondamenta del fundraising ENGAGEDin propone corsi di formazione per le organizzazioni che vogliono avviare o sviluppare la propria attività di raccolta fondi attraverso la crescita delle proprie competenze, la discussione di casi

Dettagli

CARTA DEI VALORI DEL VOLONTARIATO

CARTA DEI VALORI DEL VOLONTARIATO CARTA DEI VALORI DEL VOLONTARIATO PRINCIPI FONDANTI 1. Volontario è la persona che, adempiuti i doveri di ogni cittadino, mette a disposizione il proprio tempo e le proprie capacità per gli altri, per

Dettagli

Avviso di selezione per 3 posizioni organizzative di quadro presso la Fondazione BBS

Avviso di selezione per 3 posizioni organizzative di quadro presso la Fondazione BBS Avviso 2015D-01 del 14/03/2015 Avviso di selezione per 3 posizioni organizzative di quadro presso la Fondazione BBS La Fondazione Bologna University Business School (di seguito BBS o Scuola ) rappresenta

Dettagli

Educando nella Provincia di Varese 2012

Educando nella Provincia di Varese 2012 Scheda progetto Educando nella Provincia di Varese 2012 ANCI Lombardia coordina e organizza le azioni degli enti associati in materia di servizio civile definendo una precisa strategia metodologica comune

Dettagli

Modalità e requisiti per la definizione delle forme di partecipazione e rappresentanza nei tavoli di programmazione partecipata inerenti il Piano di

Modalità e requisiti per la definizione delle forme di partecipazione e rappresentanza nei tavoli di programmazione partecipata inerenti il Piano di Modalità e requisiti per la definizione delle forme di partecipazione e rappresentanza nei tavoli di programmazione partecipata inerenti il Piano di Zona delle Politiche sociali dell Ambito territoriale

Dettagli

ORGANIZZAZIONE INTERNAZIONALE DEL LAVORO TTMLM/2013/14. Riunione Tecnica Tripartita sulla Migrazione per Lavoro

ORGANIZZAZIONE INTERNAZIONALE DEL LAVORO TTMLM/2013/14. Riunione Tecnica Tripartita sulla Migrazione per Lavoro Conclusioni 1 La Riunione Tecnica Tripartita sulla migrazione per lavoro, ORGANIZZAZIONE INTERNAZIONALE DEL LAVORO Riunione Tecnica Tripartita sulla Migrazione per Lavoro TTMLM/2013/14 Ginevra, 4-8 novembre

Dettagli

persone impresa Servizi di Consulenza Direzionale Gestione delle Risorse Umane e Organizzazione di Impresa

persone impresa Servizi di Consulenza Direzionale Gestione delle Risorse Umane e Organizzazione di Impresa Servizi di Consulenza Direzionale Gestione delle Risorse Umane e Organizzazione di Impresa perché PersoneImpresa Persone e Impresa è il consulente direzionale cui imprenditori e direttori si rivolgono

Dettagli

Sito web: www.fidapa.com; e-mail: fidapa@tin.it BANDO STARTUP

Sito web: www.fidapa.com; e-mail: fidapa@tin.it BANDO STARTUP All.5 BPW Italy FEDERAZIONE ITALIANA DONNE ARTI PROFESSIONI AFFARI FIDAPA - BPW ITALY INTERNATIONAL FEDERATION OF BUSINESS AND PROFESSIONAL WOMEN Via Piemonte, 32 00187 Roma Tel 06 4817459 Fax 06 4817385

Dettagli

DIREZIONE LAVORO SVILUPPO FONDI EUROPEI SMART CITY. PROGETTO FACILITO GIOVANI E INNOVAZIONE SOCIALE ( la struttura progettuale)

DIREZIONE LAVORO SVILUPPO FONDI EUROPEI SMART CITY. PROGETTO FACILITO GIOVANI E INNOVAZIONE SOCIALE ( la struttura progettuale) 5 DIREZIONE LAVORO SVILUPPO FONDI EUROPEI SMART CITY PROGETTO FACILITO GIOVANI E INNOVAZIONE SOCIALE ( la struttura progettuale) 1. FINALITA Torino Social Innovation (di seguito TSI) è un programma che

Dettagli

RASSEGNA STAMPA La Regione che vogliamo Toscana 29 Aprile 2015

RASSEGNA STAMPA La Regione che vogliamo Toscana 29 Aprile 2015 RASSEGNA STAMPA La Regione che vogliamo Toscana 29 Aprile 2015 COMUNICATO STAMPA La Regione che vogliamo: la CIDA organizza il confronto con i candidati alla Presidenza della regione Toscana 29 Aprile

Dettagli

MANIFESTO DELLA CULTURA D IMPRESA

MANIFESTO DELLA CULTURA D IMPRESA MANIFESTO DELLA CULTURA D IMPRESA GRUPPO DI LAVORO CULTURA D IMPRESA MANIFESTO DELLA CULTURA D IMPRESA GRUPPO DI LAVORO CULTURA D IMPRESA Manifesto della Cultura d Impresa MANIFESTO DELLACULTURA D IMPRESA

Dettagli

«Il bando per il Bilancio Sociale della CCIAA di Treviso» dr. Antonio Biasi Responsabile Sportello CSR e Ambiente

«Il bando per il Bilancio Sociale della CCIAA di Treviso» dr. Antonio Biasi Responsabile Sportello CSR e Ambiente «Il bando per il Bilancio Sociale della CCIAA di Treviso» dr. Antonio Biasi Responsabile Sportello CSR e Ambiente Cos è il Bilancio Sociale È uno strumento (documento complementare al bilancio d esercizio)

Dettagli

I N D I C E LE PERSONE SONO L ELEMENTO CHIAVE PER RAGGIUNGERE I RISULTATI

I N D I C E LE PERSONE SONO L ELEMENTO CHIAVE PER RAGGIUNGERE I RISULTATI COACHING LE PERSONE SONO L ELEMENTO CHIAVE PER RAGGIUNGERE I RISULTATI I N D I C E 1 [CHE COSA E IL COACHING] 2 [UN OPPORTUNITA DI CRESCITA PER L AZIENDA] 3 [ COME SI SVOLGE UN INTERVENTO DI COACHING ]

Dettagli

Osservatorio sulla mobilità e i trasport. Eurispes Italia SpA. Profilo Costitutivo ed Operativo dell Osservatorio sulla Mobilità ed i Trasporti

Osservatorio sulla mobilità e i trasport. Eurispes Italia SpA. Profilo Costitutivo ed Operativo dell Osservatorio sulla Mobilità ed i Trasporti Eurispes Italia SpA Profilo Costitutivo ed Operativo dell Osservatorio sulla Mobilità ed i Trasporti COSTITUZIONE E SEDE Nell ambito delle sue attività istituzionali, l Eurispes Italia SpA ha deciso di

Dettagli

Codice etico del Consultorio UCIPEM Cremona- Fondazione ONLUS

Codice etico del Consultorio UCIPEM Cremona- Fondazione ONLUS Codice etico del Consultorio UCIPEM Cremona- Fondazione ONLUS Via Milano, 5/c 26100 Cremona Tel. 0372 20751/34402 Fax 0372-1960388 Codice fiscale 80011480193 Partita Iva 01273220192 mail: segreteria@ucipemcremona.it

Dettagli

Per offrire soluzioni di Risk Management

Per offrire soluzioni di Risk Management REAL LOGISTICA ESTATE per consulting è la società di consulenza del gruppo per che opera nell ambito del Risk Management. I servizi offerti, che vanno dall Analisi del rischio al Disaster Recovery Plan,

Dettagli

Economia sociale e impresa sociale

Economia sociale e impresa sociale Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali DG Terzo settore e formazioni sociali Economia sociale e impresa sociale Intervento di Anna Chiara Giorio 9 gennaio 2014 Indice dell intervento Terzo settore,

Dettagli

GIOVANI INNOVATORI IN AZIENDA

GIOVANI INNOVATORI IN AZIENDA GIOVANI INNOVATORI IN AZIENDA 1. CONTESTO E OBIETTIVI GENERALI DELL INIZIATIVA L inserimento in azienda di giovani ad alta qualificazione appare sempre più come una risorsa strategica per permettere alle

Dettagli

(Atti non legislativi) REGOLAMENTI

(Atti non legislativi) REGOLAMENTI 14.3.2014 Gazzetta ufficiale dell Unione europea L 74/1 II (Atti non legislativi) REGOLAMENTI REGOLAMENTO DELEGATO (UE) N. 240/2014 DELLA COMMISSIONE del 7 gennaio 2014 recante un codice europeo di condotta

Dettagli

Quando soffia il vento del cambiamento, gli uni costruiscono muri, gli altri mulini a vento. Proverbio cinese

Quando soffia il vento del cambiamento, gli uni costruiscono muri, gli altri mulini a vento. Proverbio cinese Quando soffia il vento del cambiamento, gli uni costruiscono muri, gli altri mulini a vento Proverbio cinese Cogito ERGO sum Cartesio solutions s.r.l. è una società che vuole essere al servizio delle Aziende

Dettagli

3.6 La mobilità transnazionale e la cooperazione a supporto dell istruzione, della formazione e dell'occupabilità

3.6 La mobilità transnazionale e la cooperazione a supporto dell istruzione, della formazione e dell'occupabilità 3.6 La mobilità transnazionale e la cooperazione a supporto dell istruzione, della formazione e dell'occupabilità Obiettivo globale 6 - Promuovere politiche di mobilità transnazionale e di cooperazione

Dettagli

Corso di formazione gratuito. ASSOCIAZIONI DI MIGRANTI PER IL CO-SVILUPPO A.MI.CO. Milano 2015

Corso di formazione gratuito. ASSOCIAZIONI DI MIGRANTI PER IL CO-SVILUPPO A.MI.CO. Milano 2015 Corso di formazione gratuito ASSOCIAZIONI DI MIGRANTI PER IL CO-SVILUPPO A.MI.CO. Milano 2015 Il corso di formazione Associazioni Migranti per il Co-sviluppo, promosso dall Organizzazione Internazionale

Dettagli

Un progetto per l autonomia dei giovani: perchè

Un progetto per l autonomia dei giovani: perchè Un progetto per l autonomia dei giovani: perchè I giovani sono coinvolti da alcuni cambiamenti dovuti sia a fattori socio economici che culturali: il prolungamento della gioventù, il ritardo nell accesso

Dettagli

ACCADEMIA DI PROGETTAZIONE SOCIALE MAURIZIO MAGGIORA

ACCADEMIA DI PROGETTAZIONE SOCIALE MAURIZIO MAGGIORA Un nuovo modo di vivere la progettazione sociale... ACCADEMIA DI PROGETTAZIONE SOCIALE MAURIZIO MAGGIORA Diventare «progettista sociale esperto» Torino, 14 marzo 2013 Agenda Accademia di Progettazione

Dettagli

Accordo di Programma Quadro Giovani protagonisti di sé e del territorio

Accordo di Programma Quadro Giovani protagonisti di sé e del territorio Accordo di Programma Quadro Giovani protagonisti di sé e del territorio L APQ Giovani protagonisti di sé e del territorio, sottoscritto in data 1/08/2008, costituisce uno strumento di programmazione integrata

Dettagli

Il master è in collaborazione con

Il master è in collaborazione con Il Master in Turismo Sostenibile e Responsabile - Imprenditorialità e Management ideato dal Centro Studi CTS, giunto alla XII edizione, in collaborazione con Scuola di Comunicazione IULM e AITR - Associazione

Dettagli

I. Il progetto Andiamo a Lavorare!

I. Il progetto Andiamo a Lavorare! Andiamo a Lavorare! I. Il progetto Andiamo a Lavorare! I. Come è nato Il progetto Andiamo a lavorare! nasce dall incontro tra una Amministrazione Comunale di Canale Monterano,, gli Operatori del Servizio

Dettagli

Policy La sostenibilità

Policy La sostenibilità Policy La sostenibilità Approvato dal Consiglio di Amministrazione di eni spa il 27 aprile 2011. 1. Il modello di sostenibilità di eni 3 2. La relazione con gli Stakeholder 4 3. I Diritti Umani 5 4. La

Dettagli

Dentro l azienda, per l azienda.

Dentro l azienda, per l azienda. Dentro l azienda, per l azienda. Chi è Empeiria Network di professionisti di consolidata esperienza manageriale Dotati di elevate competenze multidisciplinari in settori diversificati, sono in grado di

Dettagli

PROGETTO QUALITA PIANO FINANZIARIO

PROGETTO QUALITA PIANO FINANZIARIO PROGETTO QUALITA PIANO FINANZIARIO Progetto Qualità INTESA-CCA 2014-2016 Pagina 1 PROGETTO QUALITA 2014-2016 PREMESSA: Il progetto dopo il periodo di avvio e consolidamento, in base alle osservazioni poste

Dettagli

Master Bancario in Area Commerciale

Master Bancario in Area Commerciale Master Bancario in Area Commerciale Premessa Il mondo del credito è in costante evoluzione e le innovazioni si susseguono con sempre maggior frequenza nel campo legislativo, gestionale, organizzativo e

Dettagli

REGISTRO DEI DATORI DI LAVORO SOCIALMENTE RESPONSABILI ai sensi dell art. 15 della L. R. n. 30/2007

REGISTRO DEI DATORI DI LAVORO SOCIALMENTE RESPONSABILI ai sensi dell art. 15 della L. R. n. 30/2007 Dipartimento Istruzione, Formazione e Lavoro Settore Politiche del Lavoro e delle Migrazioni UO MONITORAGGIO E ANALISI REGISTRO DEI DATORI DI LAVORO SOCIALMENTE RESPONSABILI ai sensi dell art. 15 della

Dettagli

INTESA TRA. Provincia di Mantova rappresentata dall Assessore al Lavoro e alla Formazione Professionale, Carlo Grassi

INTESA TRA. Provincia di Mantova rappresentata dall Assessore al Lavoro e alla Formazione Professionale, Carlo Grassi INTESA PER L INTEGRAZIONE DELLE POLITICHE TERRITORIALI E DELLE AZIONI PER CONTRASTARE LE CONSEGUENZE SULL OCCUPAZIONE E SUL SISTEMA PRODUTTIVO DELLA CRISI ECONOMICA nell ambito territoriale del distretto

Dettagli

Corso di formazione gratuito ASSOCIAZIONI DI MIGRANTI PER IL CO-SVILUPPO A.MI.CO.

Corso di formazione gratuito ASSOCIAZIONI DI MIGRANTI PER IL CO-SVILUPPO A.MI.CO. Corso di formazione gratuito ASSOCIAZIONI DI MIGRANTI PER IL CO-SVILUPPO A.MI.CO. Il corso di formazione Associazioni Migranti per il Co-sviluppo, promosso dall Organizzazione Internazionale per le Migrazioni

Dettagli

ERGON LAB. STUDIO DI CASI SPECIFICI

ERGON LAB. STUDIO DI CASI SPECIFICI Formazione2015 PERCHÉ LA FORMAZIONE AZIENDALE CON ERGON La formazione aziendale è una fattore di crescita perché rappresenta un investimento sulle persone, sul loro potenziale e sulle loro competenze.

Dettagli

Il tuo sogno, la nostra missione. Alla ricerca di un nuovo orizzonte.

Il tuo sogno, la nostra missione. Alla ricerca di un nuovo orizzonte. Il tuo sogno, la nostra missione. Alla ricerca di un nuovo orizzonte. CHI SIAMO: Hai mai pensato a quali opportunità di crescita possono rappresentare i fondi europei, nazionali o regionali? Affidati alla

Dettagli

law firm of the year Chambers Europe Awards

law firm of the year Chambers Europe Awards Oltre 360 avvocati 4 volte Law Firm of the Year agli IFLR Awards nell ultimo decennio (2011, 2010, 2006, 2004) 9 sedi, 5 in Italia e 4 all estero law firm of the year Chambers Europe Awards for excellence

Dettagli

PER UNA RESPONSABILITA SOCIALE D IMPRESA CHE SIA ELEMENTO STRUTTURALE DELLO SVILUPPO SOSTENIBILE

PER UNA RESPONSABILITA SOCIALE D IMPRESA CHE SIA ELEMENTO STRUTTURALE DELLO SVILUPPO SOSTENIBILE PER UNA RESPONSABILITA SOCIALE D IMPRESA CHE SIA ELEMENTO STRUTTURALE DELLO SVILUPPO SOSTENIBILE PREMESSA Per la prima volta quest anno la responsabilità sociale in Italia diventa un tema diffuso di dibattito

Dettagli

STRUMENTI DI WELFARE COOPERATIVO

STRUMENTI DI WELFARE COOPERATIVO Avviso 26 del 4 marzo 2015 Piani formativi aziendali concordati Standard - Fondo di Rotazione SCHEDA DI PRE ADESIONE entro il 13 maggio 2015 STRUMENTI DI WELFARE COOPERATIVO PREMESSA Venerdì 30 Gennaio

Dettagli

COMPANY PROFILE. Adecco better work, better life

COMPANY PROFILE. Adecco better work, better life COMPANY PROFILE Adecco better work, better life Adecco è il leader in Italia e nel mondo nei servizi per la gestione delle risorse umane. Nato nel 1996 in seguito alla fusione tra Adia (Svizzera) ed Ecco

Dettagli

Un progetto per l autonomia l giovani: PERCHE

Un progetto per l autonomia l giovani: PERCHE Un progetto per l autonomia l dei giovani: PERCHE I giovani sono coinvolti da alcuni cambiamenti dovuti sia a fattori socio economici che culturali: Il prolungamento della gioventù Il ritardo nell accesso

Dettagli

Presentazione. www.e-development.it

Presentazione. www.e-development.it Presentazione Progetto Editoriale è un luogo d incontro e confronto tra manager e imprenditori per creare una nuova cultura d impresa. è una vetrina a disposizione delle imprese per comunicare un progetto,

Dettagli

Il progetto e quali opportunita

Il progetto e quali opportunita Il progetto e quali opportunita IL PROGETTO progetto promosso da Confcooperative e finanziato da Fondosviluppo, finalizzato a creare un incubatore di impresa. Un luogo, che offre strumenti ed eroga servizi,

Dettagli

LE RAGIONI STRATEGICHE DI UNA SCELTA

LE RAGIONI STRATEGICHE DI UNA SCELTA vision guide line 6 LE RAGIONI STRATEGICHE DI UNA SCELTA QUANDO SI PARLA DI UN MERCATO COMPLESSO COME QUELLO DELL EDILIZIA E SI DEVE SCEGLIERE UN PARTNER CON CUI CONDIVIDERE L ATTIVITÀ SUL MERCATO, È MOLTO

Dettagli

EQUAL ALTEREGO MACROFASE 7: LA FORMAZIONE. Professione Co-manager. Laboratorio per lo sviluppo di nuovi strumenti a sostegno della donna in impresa.

EQUAL ALTEREGO MACROFASE 7: LA FORMAZIONE. Professione Co-manager. Laboratorio per lo sviluppo di nuovi strumenti a sostegno della donna in impresa. EQUAL ALTEREGO Professione Co-manager. Laboratorio per lo sviluppo di nuovi strumenti a sostegno della donna in impresa. MACROFASE (P.A 2004-354/RER IT-G2-EMI-005) Delibera di Giunta della Regione Emilia

Dettagli

da una parte dall altra

da una parte dall altra Area Generale di Coordinamento 17 - Istruzione, Educazione, Formazione Professionale, Osservatorio Regionale Settore 03 - Politiche Giovanili e del Forum Regionale della Gioventù Agenzia Nazionale per

Dettagli

5 - SINTESI DELLA LINEA D INDIRIZZO RAPPORTI CON IL TERRITORIO

5 - SINTESI DELLA LINEA D INDIRIZZO RAPPORTI CON IL TERRITORIO 5 - SINTESI DELLA LINEA D INDIRIZZO RAPPORTI CON IL TERRITORIO RAT - Linea d indirizzo Rapporti con il territorio Missione, visione e valori dell Ateneo: La Linea d indirizzo Rapporti con il territorio

Dettagli

Create new Connections, Improve, Grow

Create new Connections, Improve, Grow Consulting Strategy Business Requirement Investment MILANO VENTURE COMPANY Group Create new Connections, Improve, Grow We are Milano Venture Company Agenda Chi siamo I nostri servizi Servizio di Funding

Dettagli

AZIONE DI SISTEMA FILO. Formazione Imprenditorialità Lavoro Orientamento

AZIONE DI SISTEMA FILO. Formazione Imprenditorialità Lavoro Orientamento AZIONE DI SISTEMA FILO Formazione Imprenditorialità Lavoro Orientamento Azione di sistema: FILO- Formazione, imprenditorialità, lavoro e orientamento Il ruolo delle Camere di Commercio sui temi dello sviluppo

Dettagli

LE AMBIZIONI HANNO UN VOLTO. Adecco Industrial, la Business Line dedicata ai profili del settore industriale.

LE AMBIZIONI HANNO UN VOLTO. Adecco Industrial, la Business Line dedicata ai profili del settore industriale. LE AMBIZIONI HANNO UN VOLTO. Adecco Industrial, la Business Line dedicata ai profili del settore industriale. UNA BUSINESS LINE PER OGNI ESIGENZA Dare lavoro alle ambizioni significa mettere al centro

Dettagli

Ricomincio da t(r)e. Bando per la promozione di startup cooperative

Ricomincio da t(r)e. Bando per la promozione di startup cooperative Ricomincio da t(r)e Bando per la promozione di startup cooperative 1. DESCRIZIONE SINTETICA Coopstartup Calabria Ricomincio da t(r)e è un iniziativa nata allo scopo di accompagnare lo sviluppo di idee

Dettagli

LA RESPONSABILITÀ SOCIALE DELLE IMPRESE CORPORATE SOCIAL RESPONSABILITY

LA RESPONSABILITÀ SOCIALE DELLE IMPRESE CORPORATE SOCIAL RESPONSABILITY Attenzione: la Guida che state stampando è aggiornata al 10/10/2007. I file allegati con estensione.doc,.xls,.pdf,.rtf, etc. non verranno stampati automaticamente; per averne copia cartacea è necessario

Dettagli

NUOVO QUADRO PROGRAMMATICO STATO REGIONI E PROVINCE AUTONOME DI TRENTO E BOLZANO PER L EDUCAZIONE ALL AMBIENTE E ALLA SOSTENIBILITA

NUOVO QUADRO PROGRAMMATICO STATO REGIONI E PROVINCE AUTONOME DI TRENTO E BOLZANO PER L EDUCAZIONE ALL AMBIENTE E ALLA SOSTENIBILITA NUOVO QUADRO PROGRAMMATICO STATO REGIONI E PROVINCE AUTONOME DI TRENTO E BOLZANO PER L EDUCAZIONE ALL AMBIENTE E ALLA SOSTENIBILITA Premessa Nel marzo 2007 è stato approvato dalla Conferenza Stato-Regioni

Dettagli

8.2.2 Codice e titolo della misura Mis. 2 - Servizi di consulenza, di sostituzione e di assistenza alla gestione delle aziende agricole (art 15)

8.2.2 Codice e titolo della misura Mis. 2 - Servizi di consulenza, di sostituzione e di assistenza alla gestione delle aziende agricole (art 15) 8.2 DESCRIZIONE DELLA MISURA 8.2.2 Codice e titolo della misura Mis. 2 - Servizi di consulenza, di sostituzione e di assistenza alla gestione delle aziende agricole (art 15) 8.2.2.1 Base Giuridica Art.

Dettagli

Social Innovation AROUND Award

Social Innovation AROUND Award Social Innovation AROUND Award Social Innovation Around Award APPuntamento e Premio dell Innovazione Sociale, quest anno alla sua prima edizione, è una iniziativa di SIS Social Innovation Society che con

Dettagli