Esperienze e soluzioni realizzate nell ambito del Progetto FED-FIS

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Esperienze e soluzioni realizzate nell ambito del Progetto FED-FIS"

Transcript

1 Programma Enti Locali Innovazione di Sistema Esperienze e soluzioni realizzate nell ambito del Progetto FED-FIS Aprile

2 Premessa Il presente documento ha lo scopo di facilitare la disseminazione e il riuso delle soluzioni tecnologiche ed organizzative, conseguite con i progetti del Programma Elisa, individuando le best practices locali, favorendone la personalizzazione e il riuso in altre realtà del Paese. Si evidenzia che le informazioni contenute nel presente documento contemplano, in generale, solo quelle disponibili al momento della chiusura del progetto (31 dicembre 2011) o al massimo nel febbraio 2012 per il MUDE Piemonte. Nell ambito del progetto FED-FIS, completamente integrato con i due precedenti progetti ELI-CAT ed ELI-FIS, coordinati dai Comuni di Bologna e Terni, conclusi nel settembre 2010 e realizzati da un partenariato in gran parte coincidente con quello di FED-FIS, sono state sviluppate le seguenti quattro soluzioni, le prime tre per il Dominio locale (Comunale, singolo o associato), la quarta sia per il Dominio locale sia per il dominio CST/Regione (secondo le opportunità degli specifici territori): PAGO (Piattaforma Integrata e Multicanale dei Pagamenti) Roma Capitale RISCO (Sistema Integrato per la Gestione della Riscossione) - Comune di Bologna ACSOR Free (Anagrafe Comunale dei Soggetti, Oggetti e Relazioni) nella versione free (modifica della applicazione già realizzata nel Progetto ELI-CAT) VISORACI/CARTOSCI (Visualizzatore cartografico) Comune di Fabbriche di Vallico Comune di Prato DWH Analisi Pressione fiscale e relativo Cruscotto, contenente anche strumenti di analisi della Capacità contributiva (up-grade della applicazione già realizzata nel Progetto ELI-FIS) Comune di Fabbriche di Vallico Pag. 4 Pag. 29 Pag. 47 Pag. 63 Nell ambito del progetto FED-FIS sono stati inoltre sviluppati due prototipi di soluzione (MUDE), per un Dominio che potenzialmente coinvolge sia il livello locale, sia quello CST/Regione sia quello nazionale. Il primo prototipo è stato realizzato dal Comune di Modena e, proprio in quanto prototipo, ha alcune caratteristiche ben definite che verranno illustrate nelle apposita scheda. Il secondo prototipo (MUDE PIEMONTE) è stato realizzato dal Comune di Torino in totale sinergia con la Regione Piemonte e la Provincia di Torino e si presenta 2

3 quindi fin da ora con un orizzonte di utilizzazione potenzialmente estendibile a tutti i comuni piemontesi. Al prototipo MUDE il Comune di Modena, con la collaborazione di uno specifico Comitato Tematico che ha svolto i sui lavori sull intero periodo di realizzazione dei progetti ELI-CAT, ELI-FIS e FED-FIS, ha affiancato uno studio di fattibilità sulla sua componente cartografica MUDIC (Modello Unico Digitale Cartografico) Prototipo MUDE (Modello Unico Digitale Edilizia) e Studio di fattibilità MUDIC (Modello Unico Digitale Cartografico) Comune di Modena Prototipo MUDE PIEMONTE (Modello Unico Digitale Edilizia in Piemonte) Comune di Torino Pag. 74 Pag. 88 Licenza open source AGPL (versione 3) Pag. 105 NOTA: I prodotti/servizi realizzati con i Progetti ELI-CAT, ELI-FIS e FED-FIS sono messi a riuso mediante software rilasciato alle imprese del settore, così come agli Enti e/o associazioni interessate, previa sottoscrizione della licenza open source AGPL (versione 3) ed accettazione delle clausole che consentono un adeguato monitoraggio sull utilizzo effettivo che verrà fatto nel tempo del software, compreso il suo adattamento o eventuali modifiche. 3

4 Progetto FED-FIS FEDERALISMO FISCALE: servizi integrati per la fiscalità locale e nazionale Gestione digitale integrata dei servizi locali in materia fiscale e catastale mediante modelli di cooperazione applicativa Titolo del servizio o della soluzione oggetto del riuso: PAGO Piattaforma Integrata e Multicanale dei Pagamenti SEZIONE 1 ANAGRAFICA DELLA SOLUZIONE OFFERTA AL RIUSO - Roma Capitale (Metodologia di definizione degli indicatori) - Roma Capitale (Metodologia di rilevazione dei dati) Referenti per l Amministrazione Roma Capitale: Paola Sbriccoli Dirigente U.O. Sistemi informativi e tecnologici al cittadino del Dipartimento Risorse Economiche Tel , Roma Capitale: Stefania Giordano Responsabile dello sviluppo dei servizi interattivi e della piattaforma multicanale dei pagamenti Tel , 4

5 Nome della soluzione PAGO - Piattaforma Integrata e Multicanale dei Pagamenti Ambito amministrativo interessato Processo di gestione delle entrate tributarie ed extratributarie di Roma Capitale (Tributi, Polizia Municipale, Edilizia, SUAP, Servizi Sociali, Servizi Scolastici etc ). Altre Amministrazioni che utilizzano o che hanno aderito al riuso della soluzione Comune Genova Unione Bassa Romagna Comune di Terni Tipologie di Amministrazioni che a parere dell Amministrazione cedente sono le più idonee a riutilizzare la soluzione Comuni di medio grandi dimensioni Associazioni di Comuni (Unioni e Comunità Montane, Consorzi ) Province Regioni Quali servizi vengono implementati con l uso della soluzione La soluzione consente di attivare una gestione centralizzata delle entrate ( standard operativi ) e di coordinare i processi di riscossione in collaborazione con tutte le strutture comunali interessate dai processi di pagamento. Le funzionalità presenti sono le seguenti: Pagamenti multi ente e multi canale (WEB, ATM, SISAL, Chioschi, etc); estensione delle funzioni Web di pagamento alle applicazioni pubblicate dai Sistemi d Area; supporto al pagamento di un numero ampliabile di crediti; uno o più debiti pagabili con un unica transazione (carrello); integrazione con diversi intermediari finanziari e strumenti di pagamento ( contante, carta di credito, PagoBancomat, POS Virtuale, RID on-line e POS su postazioni Totem; emissione di ricevute on-line: da ATM, WEB e via ; indirizzamento delle ricerche delle posizioni debitorie provenienti dai canali di pagamento verso l'appropriato sistema d'area 5

6 registrazione di tutte le transazioni di pagamento: consultazione da parte del cittadino e dell ente; funzioni di navigazione e ristampa/rispedizione ricevute; notifica transazioni ai sistemi d area di competenza: sistemi d area specifici dei vari tributi e/o sistemi di consolidamento dei crediti (RISCO, SIR, ); indirizzamento dei flussi dei pagamenti e delle voci di bilancio verso il sistema di rendicontazione; servizio standard (cruscotto) di reportistica a supporto della rendicontazione; personalizzazione dei servizi e dei job temporizzati; Consolle di amministrazione con funzioni di ricerca, esame dei log, ristampa/rispedizione ricevute; consolle di Configurazione; strumenti di analisi e reportistica. Tipo di Amministrazioni a cui è destinato Il servizio è destinato a tutte quelle Amministrazioni interessate a gestire efficacemente i servizi di pagamento di entrate, tributarie ed extratributarie, da parte dei cittadini e delle imprese e ad assicurare flussi informativi orientati all immediato utilizzo nell ambito dei sistemi contabili e gestionali dell Amministrazione per facilitare la riconciliazione e la regolarizzazione dei pagamenti stessi. E opportuno evidenziare che la soluzione PAGO, oltre ad integrarsi ovviamente con il sistema catasto e fiscalità realizzato con i tre progetti integrati ELI-CAT, ELI-FIS e FED-FIS, consente anche di essere implementato in contesti che prescindono dalla pila tecnologica utilizzata nel sistema di cui sopra. La soluzione può essere adottata sia dal singolo ente che da soggetti che si possono candidare a gestire la riscossione per un gruppo di enti quali le Unioni, i centri servizi territoriali o le società in house deputate a fornire agli enti soci questo tipo di servizi. 6

7 SEZIONE 2 DESCRIZIONE TESTUALE DELLA SOLUZIONE LINK DELLA SOLUZIONE https://www.comune.roma.it/servizi/romapaga REPOSITORY ANCITEL: REPOSITORY ELICAT/ELIFIS/FEDFIS: DESCRIZIONE SINTETICA DELLA SOLUZIONE Il sistema PAGO si pone come obiettivo generale la semplificazione per l Ente, per i cittadini e per le imprese delle operazioni di pagamento. PAGO è in grado di supportare nel tempo la realizzazione di nuovi servizi e canali di pagamento da implementare a seconda dello stato di sviluppo dei sistemi informativi gestionali di settore ( sistemi di area ), relativamente alle entrate tributarie ed extratributarie dell Amministrazione che per le loro caratteristiche comportino l adozione di soluzioni standard offrendo un servizio integrato per effettuare tutti i pagamenti a favore dell Amministrazione tramite la piattaforma stessa. Inoltre la possibilità offerta da PAGO di gestire anche i pagamenti spontanei ( bollo virtuale, diritti di segreteria ) rende possibile realizzare un sistema informativo integrato a supporto della completa gestione del ciclo di vita di una pratica operando tutti i pagamenti necessari in modalità web. Il Sistema è realizzato per conseguire e seguenti obiettivi principali: una estensione dei servizi di contatto, in ottica di multicanalità, per conferire un maggiore grado di territorialità ai servizi, per venire incontro in maniera diretta e immediata alle esigenze della cittadinanza, in termini di prossimità dei punti di accesso, sicurezza dei pagamenti e risparmio di tempo: una semplificazione delle procedure di riscossione anche attraverso una standardizzazione dei dati necessari all esecuzione del pagamento e alla relativa attribuzione dello stesso ( soggetto debitore e motivo per il quale si è eseguito il pagamento ); una corretta attribuzione del pagamento effettuata in linea, pagamento per pagamento; un miglioramento dei processi di rendicontazione e regolarizzazione. Il modulo denominato cruscotto della rendicontazione consente ad ogni singola struttura/ente, per ogni area di attività e per tipologia di servizio, di conoscere in tempo reale le entrate riferite ai pagamenti eseguiti 7

8 tramite PAGO con conseguente riduzione dei tempi di inserimento nel circuito di spesa, delle cifre introitate; una maggiore cooperazione applicativa tra sistemi. La piattaforma dei pagamenti si colloca come punto nodale nelle interazioni ente/intermediari di servizi, unificando processi e flussi per le diverse tipologie di credito. Utilizza i diversi canali messi a disposizione dagli intermediari per la cooperazione applicativa sollevando i sistemi interni da una gestione molteplice e diversificata dei flussi di pagamento e dei protocolli di comunicazione; una maggiore semplificazione e trasparenza degli adempimenti a carico del cittadino e delle imprese attraverso un sistema unico centralizzato formato da due componenti infrastrutturali cooperanti: una funzionale, dedicata al mantenimento e alla centralizzazione delle informazioni dei titoli di credito e dei pagamenti dalla riscossione spontanea alla riscossione coattiva (ad esempio RISCO), l altra un infrastruttura di servizi ( PAGO ) volta ai sistemi esterni. L estratto conto del cittadino è il documento immateriale attraverso il quale, un qualunque cittadino può conoscere, in ogni momento, se e cosa deve nei confronti dell Amministrazione ed eseguire il pagamento. L estratto conto è l elemento qualificante della capacità delle Amministrazioni di mantenere un rapporto di trasparenza con i cittadini. La soluzione adottata prevede la messa in produzione di tale servizio in relazione al popolamento il più esaustivo possibile della componente funzionale dei debiti/crediti dei cittadini verso l Amministrazione. Il codice fiscale è l elemento attraverso il quale può avvenire l identificazione univoca del cittadino e dei debiti/crediti del cittadino verso l Amministrazione. In sintesi il sistema PAGO serve a: consentire ai cittadini di effettuare pagamenti a vario titolo (p.e. tributi ed altri oneri) usando canali on-line (p.e WEB, ATM, etc ) e strumenti diversificati ( carta di credito, bancomat, home banking, rid on line, banco posta, ect. ); fungere da mediatore tra i diversi attori del processo di pagamento; consentire una gestione univoca del processo di pagamento, dalla transazione, alla registrazione dei dati fino alla rendicontazione e regolarizzazione in bilancio; costituire un archivio unificato ed interrogabile per l ente di tutti i pagamenti effettuati on-line (o, opzionalmente, per canali classici). 8

9 Architettura della piattaforma: PAGO si basa su un architettura modulare (ovvero i moduli devono avere una propria autonomia funzionale, che consenta una adozione graduale del modello complessivo). Tale soluzione prevede quindi la realizzazione del prodotto PAGO, articolato su più moduli autonomi. In particolare il prodotto PAGO può essere articolato in quattro componenti ( a loro volta modulari al loro interno ): la piattaforma dei pagamenti propriamente detta; il Gateway multicanale non è un prodotto, ma la fornitura di un servizio da parte di una società di servizi interbancari o da altro soggetto abilitato. Nel caso specifico è stato fornito un listino prezzi relativamente ai canoni annuali applicati relativamente a varie tipologia di servizi offerti e ad eventuali costi di localizzazione. La scelta parte dal presupposto che non tutti gli Enti partecipanti a FED FIS abbiano interesse, almeno in prima battuta, al gateway multicanale. Inoltre nel caso gli Enti interessati ritengano di far svolgere tale attività da soggetti diversi da quello individuato da Roma Capitale avrebbero comunque a disposizione un listino prezzi di riferimento su cui confrontare altre offerte. Eventuali costi 9

10 di start up sarebbero a carico dei Comuni interessati e rientrerebbero nella localizzazione; il cruscotto della rendicontazione è previsto sia come servizio del Gateway che come prodotto autonomo che potrà essere alimentato tramite il Gateway o direttamente dalla piattaforma dei pagamenti secondo le scelte organizzative degli Enti interessati; il modulo di integrazione con MIP (progetto People). Quindi il sistema PAGO è composto dai seguenti moduli: PAGO Middleware (MW) Componente centrale dell architettura, espone e chiama servizi standard per integrare sistemi d area e sistemi integrati di riscossione con i più diversi canali di pagamento; PAGO WEB (PW) Componente integrata con MW che consente il pagamento WEB di tributi e funzioni di interrogazione per il cittadino (opzionale se si utilizzano solo gli altri canali o altri portali WEB di pagamento); Console di Configurazione Consente di gestire, entro certi limiti senza necessità di interruzione dei servizi, l introduzione o la modifica di nuovi enti, tributi, canali e regole di business; Postazioni TOTEM Un totem è un PC in rack, collegato in rete con PAGO, solitamente dotato di touch-screen, con un POS fisico per effettuare pagamenti; La piattaforma non comprende una versione standard dei TOTEM che devono essere implementati da terze parti basandosi sulle specifiche di servizio. Sono previsti due tipi di postazioni TOTEM: totem classici: applicazioni stand alone che comunicano con Middleware tramite i servizi standard; totem avanzati: browser WEB chiusi, ovvero limitati nella navigazione verso le sole pagine di PagoWEB. 10

11 Componenti Applicativi Utilizzati: Sinapsi - Sistema per l Integrazione di Autenticazione, Profilatura e Sicurezza; CAS - Central Autentication Service; Profile Manager - Repository delle informazioni relative agli utenti ed alle autorizzazioni; IceFaces: Implementazione delle specifiche JSF 2.0 con supporto AJAX nativo; EclipseLink implementazione JPA opensource, parte del progetto Eclipse; EMF Eclipse Metadata Framework; Quartz - schedulatore in tecnologia J2EE/SE preposto all esecuzione automatizzata di Job. itext libreria per la generazione di documenti PDF Cruscotto di rendicontazione Consente interrogazioni e report per individuare la disponibilità di cassa sui diversi conti relativamente alle coordinate di bilancio (opzionale se la funzionalità è coperta da altro componente). Gateway dei pagamenti Il gateway media una serie di canali molto diversi tra loro (come ATM, Home Banking, Tabaccai, GDO, SISAL, ) colloquiando con il Middleware tramite un interfaccia di servizi ed un processo omogenei; (opzionale se si utilizzano solo gli altri canali); 11

12 SEZIONE 3 ASPETTI LEGATI ALL USO DELLA SOLUZIONE DATA DI AVVIO IN ESERCIZIO DELLA SOLUZIONE 01 gennaio 2012 N. DI ADDETTI OPERANTI CON LA SOLUZIONE Gli operatori del Dipartimento Risorse Economiche abilitati ad operare sul sistema sono 8. Vi sono poi circa 300 operatori di altri uffici ( responsabili a vario titolo di entrate ) abilitati ad accedere al cruscotto della rendicontazione per effettuare le operazioni di monitoraggio e regolarizzazione delle entrate in bilancio. Si sta inoltre valutando di mettere a disposizione, in visualizzazione, agli operatori degli altri uffici titolari di entrate i servizi di back office di PAGO. BREVE DESCRIZIONE DEL CONTESTO ORGANIZZATIVO IN CUI LA SOLUZIONE E STATA ADOTTATA (ASSEGNAZIONE DI RUOLI E FUNZIONI) La Giunta Comunale, con Deliberazione n. 28 del 9/2/2009, ha approvato gli indirizzi per il potenziamento dei servizi innovativi erogati per via telematica affidando al Dipartimento Risorse Economiche: l attuazione di un programma di sviluppo dei servizi interattivi e di ampliamento della piattaforma multicanale dei pagamenti locali, già operativa in materia di tributi, tariffe e contravvenzioni, studiando ulteriori soluzioni applicabili ad altre entrate di Roma Capitale in un ottica di semplificazione e attivazione di strumenti diversificati e a basso costo tramite reti di ampia diffusione e di consolidata fiducia dei cittadini. Inoltre il Dipartimento Risorse Economiche, oltre a gestire direttamente le attività di riscossione relative all ICI, alle contravvenzioni e alle sanzioni amministrative, svolge un ruolo di indirizzo e coordinamento nei confronti delle altre strutture comunali titolari a vario titolo di entrate ( 19 municipi e circa 25 Dipartimenti ). Rispetto alla gestione delle procedure di riscossione sia ordinaria che coattiva il Dipartimento elabora standard operativi e mette a disposizione sistemi informativi centralizzati ( tra cui la piattaforma dei pagamenti e SIR sistema integrato riscossione che ha funzionalità simili a RISCO ). Gli uffici entrate delle varie strutture, tramite i sistemi centralizzati messi a disposizione, sono chiamati a gestire la procedura di riscossione, interagendo con i contribuenti, dalla creazione del debito fino alla regolarizzazione in bilancio. Il Dirigente della specifica struttura è il responsabile dell entrata dal punto di vista amministrativo e contabile. 12

13 Per quanto riguarda i servizi di pagamento il Dipartimento Risorse Economiche, di concerto con gli uffici interessati, progetta e realizza le soluzioni più indicate in relazione alla natura dell entrata e ai vincoli amministrativi e legislativi specifici di ogni entrata. E inoltre responsabile della sottoscrizione delle convenzioni che regolano i rapporti con i vari intermediari finanziari e dell interfacciamento con il Concessionario per quanto riguarda la riscossione coattiva. N. DI GIORNATE E TIPOLOGIA DI FORMAZIONE Gli operatori degli uffici Entrate hanno partecipato ad una attività formativa relativa all utilizzo del cruscotto della rendicontazione che si è articolata in un incontro a febbraio ( circa 50 partecipanti ), due incontri a giugno ( circa 50 partecipanti ) e 5 nel mese di novembre ( circa 190 partecipanti ). Gli operatori ( 8 ) del Dipartimento Risorse Economiche che si occupano della gestione e monitoraggio dei pagamenti effettuati tramite la Piattaforma hanno svolto un attività formativa in affiancamento on the job della Società che ha realizzato PAGO in quanto è presente presso il Dipartimento un laboratorio della Società stessa che fornisce attività di assistenza e manutenzione evolutiva dei sistemi informativi centralizzati del Dipartimento. Nella proposta di dispiegamento sono previste da 1 a 4 giornate formative a secondo della complessità dell ente per le attività di installazione e avviamento di PAGO. Per l installazione e l avvio in esercizio di PAGO sono previste dalle 2 alle 8 giornate a seconda della complessità dell Ente. N. DI GIORNATE PER MANUTENZIONE EVOLUTIVA Non disponibili. FORMAZIONE SPECIFICA EROGATA La formazione su PAGO si esplicita nei punti seguenti: Addestramento sull architettura generale del sistema Addestramento all utilizzo della consolle operatore Addestramento all utilizzo della consolle di configurazione Addestramento all utilizzo del cruscotto della rendicontazione 13

14 ESISTE UN MANUALE D USO DELLA SOLUZIONE PER GLI ADDETTI? Il software installabile è corredato, oltre che dal codice sorgente, dalla seguente documentazione: Manuali Tecnici: Modello di Dominio Analisi di Dettaglio Middleware Analisi di Dettaglio PagoWEB Progettazione Tecnica Consolle di Configurazione Progettazione Tecnica Middleware Progettazione Tecnica PagoWEB Modello Dati Manuali Utente: Manuale della Consolle di Configurazione Manuale della Consolle Operatore Manuale del Cruscotto della Rendicontazione DISPONIBILITA DI PERSONALE DELL ENTE A FORNIRE ASSISTENZA Roma Capitale si rende disponibile ad effettuare una presentazione della soluzione ed a partecipare ad eventuali sessioni di illustrazione all'interno di seminari/convegni, sulla base di un impegno da valutare congiuntamente con il riusatore Fermo restando che a breve sarà costituita la Comunità che si occuperà di fornire l assistenza necessaria a chi volesse fare sua questa soluzione, Roma Capitale può svolgere (d'intesa con gli altri enti di progetto), delle azioni di divulgazione e presentazione degli strumenti disponibili, atte a comprendere i risultati che essi consentono di raggiungere in termini di gestione integrata dei processi di pagamento e rendicontazione. LA SOLUZIONE E DI COMPLETA PROPRIETA DELL AMMINISTRAZIONE CEDENTE? Roma Capitale è stata stazione appaltante della soluzione per conto di tutti i partner del progetto (tutti appartenenti alla PA) che sono pertanto proprietari completi della soluzione ad eccezione del gateway che viene offerto come servizio dalla Società TSP s.r.l. ( è previsto un canone di utilizzo ). Il cruscotto della rendicontazione come prodotto fa parte della soluzione di cui sono proprietari completi tutti i partner. Nel caso in cui l Amministrazione scegliesse di utilizzare il servizio gateway è possibile adottare la soluzione cruscotto della rendicontazione come servizio collegato al gateway stesso ( in tal caso è previsto un canone di utilizzo ). E di proprietà di tutti i partner anche il modulo di integrazione con il MIP PEOPLE. 14

15 SEZIONE 4 ASPETTI DI COSTO DELLA SOLUZIONE SOSTENUTI DALL AMMINISTRAZIONE COSTI ESTERNI (FORNITORI + CONSULENZA) PER LA REALIZZAZIONE DELLA SOLUZIONE Engineering Ingegneria Informatica: ,00 + IVA TSP srl: IVA Krene srl: IVA COSTI INTERNI PER LA REALIZZAZIONE DELLA SOLUZIONE Categoria # gg Project Manager 100 Funzionario esperto di gestione dei pagamenti 80 Personale addetto alla riscossione 60 Personale amministrativo 50 totale

16 SEZIONE 5 BENEFICI OTTENUTI DALL USO DELLA SOLUZIONE Benefici in termini di riduzione di costi conseguiti dall Amministrazione; riportare i costi, in euro, relativi al processo supportato dalla soluzione, prima dell adozione della soluzione e dopo l adozione della soluzione stessa Rispetto ai costi sostenuti dall Amministrazione per le attività di riscossione i vantaggi possono essere i seguenti: riduzione del tempo impiegato dagli operatori degli uffici per svolgere le attività connesse al processo della riscossione in particolare nelle fasi di riconciliazione dei pagamenti e regolarizzazione in bilancio dematerializzazione e automazione del ciclo della riscossione che potrà apportare risparmi in termini di riduzione dei supporti cartacei, delle attività di data entry e delle lavorazioni in back office. graduale riduzione dei conti correnti postali certezza nell attribuzione del pagamento con conseguente diminuzione del contenzioso con i cittadini e le imprese ( cartelle pazze ). Al momento non è stata ancora effettuata un analisi dettagliata di riduzione dei costi. Occorrerà questo primo anno di esercizio per una analisi costi/benefici significativa. Benefici in termini di miglioramento del servizio reso a cittadini e imprese conseguiti dall Amministrazione I benefici per i cittadini si possono sintetizzare nei seguenti punti: Estensione dei servizi di contatto, in ottica di multicanalità, per conferire un maggiore grado di territorialità ai servizi, per venire incontro in maniera diretta e immediata alle esigenze della cittadinanza, in termini di prossimità dei punti di accesso, sicurezza dei pagamenti e risparmio di tempo ( dal pc di casa all ATM dislocato sul territorio ) Scelta dell intermediario finanziario e dello strumento di pagamento ( dal rid on line al bancomat ) di maggior gradimento Maggiore certezza della corretta attribuzione del pagamento da parte dell Amministrazione Disporre di un estratto conto del cittadino, elemento qualificante della capacità delle Amministrazioni di mantenere un rapporto di trasparenza con i cittadini, attraverso il quale conoscere, in ogni momento, se e cosa si deve nei confronti dell Amministrazione ed eseguire il pagamento. 16

17 Benefici derivanti all amministrazione dall elaborazione dei dati che la soluzione utilizzata o genera, al fine di orientare in modo più efficace l azione amministrativa. L adozione della piattaforma integrata multicanale dei pagamenti on line ha imposto una revisione e semplificazione delle procedure anche attraverso una standardizzazione dei dati necessari all esecuzione del pagamento e alla relativa attribuzione dello stesso ( soggetto debitore e motivo per il quale si è eseguito il pagamento ). Un ulteriore beneficio è il miglioramento qualitativo dei dati ( certezza nell attribuzione del pagamento ). Attualmente, per quanto riguarda Roma Capitale, una quota piuttosto elevata (stimata approssimativamente intorno al 15-20%) dei pagamenti che i cittadini eseguono, pongono problemi sia nell identificazione del soggetto debitore sia nell oggetto del pagamento stesso. Nonostante gli sforzi dell Amministrazione nell invio di bollettini precompilati contenenti tutti i dati necessari, per i motivi più vari, permane un quota di bollettini bianchi (si intendono per bollettini bianchi tutti i pagamenti eseguiti al di fuori dei mezzi forniti dall Amministrazione) che creano delle difficoltà nell attribuzione del pagamento. Al contrario, nel caso dei pagamenti attraverso la piattaforma multicanale, gli stessi sono sempre imputati correttamente e in tempo reale. Tale attribuzione non avviene più attraverso incroci di banche dati eseguiti in back-office, ma puntualmente, in linea, pagamento per pagamento. L utilizzo della piattaforma consente quindi una significativa diminuzione del contenzioso, grazie all innalzamento del livello qualitativo delle informazioni che compongono gli atti del procedimento di riscossione ( evitando le cosiddette cartelle pazze ). L Amministrazione si aspetta inoltre con l entrata in esercizio di PAGO una contrazione dei tempi di riscossione, in particolar modo per le fasi di rendicontazione e regolarizzazione contabile, con conseguente riduzione dei tempi di inserimento nel circuito di spesa, delle cifre introitate. Infatti, data la complessità funzionale e organizzativa di Roma Capitale, PAGO in integrazione con SIR ( equivalente di RISCO ) e i sistemi di area permette di migliorare le fasi di rendicontazione e regolarizzazione in bilancio con particolare riguardo alla semplificazione ed alla immediata disponibilità dei dati delle entrate proprie di ogni singola struttura. Il sistema chiamato cruscotto della rendicontazione consente - attualmente - ad ogni singola struttura, per ogni area di attività e per tipologia di servizio, di conoscere in tempo reale le entrate riferite ai pagamenti eseguiti con i sistemi alternativi (ATM WEB Sisal, ecc.) e di procedere alla regolarizzazione attraverso una nuova procedura in cooperazione con il sistema contabile. E evidente da quanto già detto che, sia la standardizzazione delle procedure sia la certezza del pagamento sia la immediata rendicontazione dello stesso e la facilità con la quale si possono verificare i dati, rappresentino di per se un beneficio. Inoltre il progetto prevede a regime una drastica riduzione dei conti correnti postali attualmente in uso all Amministrazione (fino a un solo conto corrente 17

18 postale) con relativo risparmio di gestione. Ed ancora la dematerializzazione dei processi di riscossione potrà apportare ulteriori risparmi in termini di riduzione dei supporti cartacei, delle attività di data entry e delle lavorazioni in back office. Elementi di semplificazione della procedura tradizionale introdotti dalla soluzione Quanto detto nei paragrafi precedenti già illustra in maniera esaustiva gli elementi di semplificazione introdotti con l adozione di PAGO. Altri benefici derivanti dall utilizzo della soluzione non ricompresi nelle tipologie prima indicate Informazioni non disponibili. 18

19 SEZIONE 6 ASPETTI LEGATI ALLE TECNOLOGIE UTILIZZATE Caratteristiche della soluzione tecnologica. Elenco delle principali funzionalità e integrazioni di PAGO: Pagamento di un insieme estendibile di debiti: p.e. Contravvenzioni, Servizi scolastici, COSAP ( canone occupazione suolo pubblico ), ICP ( canone iniziative pubblicitarie), ICI, VIOLAZIONI ICI, ALTRE VIOLAZIONI ICI, Bollo Virtuale, diritti di segreteria, Certificati Anagrafici, SUAP, Concessioni Edilizie, ; Pagamenti attraverso diversi canali: p.e. WEB, Totem, reti bancarie (ATM e Home Banking), rete SISAL, e altre reti commerciali (Tabaccai e GDO); Estensione delle funzioni Web di pagamento alle applicazioni pubblicate dai Sistemi d Area; Integrazione con diversi intermediari finanziari (banche, Poste Italiane, Sisal ect ) e strumenti di pagamento ( contante, carta di credito, PagoBancomat, POS Virtuale, RID on-line e POS su postazioni Totem); Emissione di ricevute on-line: da ATM, Totem, WEB e via ; Registrazione delle transazioni di pagamento: consultazione da parte del cittadino e dell ente; funzioni di navigazione e ristampa/rispedizione ricevute; Notifica transazioni ai sistemi d area di competenza: sistemi d area specifici dei vari tributi e/o sistemi di consolidamento dei crediti (RISCO, SIR, ); Invio dati di rendicontazione al cruscotto della rendicontazione. Tipologie di debiti pagabili: Debiti strutturati: Debiti conosciuti ed univocamente identificati nei sistemi d area di un ente precedentemente al momento del pagamento:; Un debito strutturato viene pagato dal cittadino venendo ricercato tramite il solo identificativo (tipicamente ricevuto dall ente con mezzi classici, quale l invio di bollettini) e solitamente non prevede ulteriori data entry: Esempi: contravvenzioni a verbale, Servizi scolastici, COSAP, ICP, VIOLAZIONI ICI, ALTRE VIOLAZIONI ICI, SUAP, Concessioni Edilizie, ; Pagamenti spontanei: Debiti non ancora identificati dalla P.A. e che verranno trattati da processi di backoffice successivi alla transazione di pagamento; 19

20 Il cittadino deve inserire tutti i dati descrittivi del debito attraverso un interfaccia avanzata ( p.e. Contravvenzioni non ancora a verbale, ICI, VIOLAZIONI ); Debiti immediati: Debiti non prevedibili in anticipo dalla P.A. e creati contestualmente al pagamento; Solitamente hanno caratteristiche prefissate e non richiedono particolare data entry; Esempi: Bollo Virtuale, Diritti di Segreteria, Processi di pagamento: Pagamenti singoli: Sono pagamenti effettuati tramite un processo sequenziale ricerca Visualizzazione Conferma Pagamento Notifica Possono pagare solo un debito strutturato per volta Consentono il pagamento tramite canali a interfaccia limitata (ATM, Tabaccai, GDO, SISAL, Totem classici, ). Pagamenti a carrello: Consentono di pagare più debiti, anche di tipo diverso, in un unica transazione ; L unica restrizione è che deve esistere almeno un modo di pagamento (p.e. conto di destinazione) consentito in comune tra tutti i debiti nel carrello; Richiedono un canale con interfaccia avanzata (WEB, Totem estesi, ). Pagamenti bridge: Servizio WEB offerto ai Sistemi d area dotati di interfaccia pubblica verso i cittadini. Consentono, una volta creato un carrello di uno o più debiti da pagare tramite navigazione su un sistema d area, di transitare in modo trasparente su PagoWEB per effettuare la transazione e ritornare al sistema chiamante; Esempi: ogni debito esposto da un Sistema d Area oppure oggetti di pagamento quali Certificati Anagrafici, Reversali, etc Funzioni di integrazione: Servizi estensibili: Tutti i servizi, sia esposti che usati da PAGO Middleware, hanno un interfaccia standardizzata che contiene tutti i dati che possono essere considerati comuni indipendentemente dall ente, dal tipo di tributo o dal canale di pagamento; Tale interfaccia consente l inserimento di dati aggiuntivi relativi al canale, al tributo e/o al contribuente per mezzo di chiavi nome/lista di valori. 20

Gli indicatori per la misurazione e la valutazione. Scheda buone pratiche, Comune di Roma Maggio 2014

Gli indicatori per la misurazione e la valutazione. Scheda buone pratiche, Comune di Roma Maggio 2014 Gli indicatori per la misurazione e la valutazione della performance dei servizi nelle Grandi Città Scheda buone pratiche, Comune di Roma Maggio 2014 Workshop di Fase B. Gli indicatori per la misurazione

Dettagli

DISCIPLINARE PER IL SERVIZIO DI CASSA ALLEGATO N. 2 ORDINATIVI INFORMATICI

DISCIPLINARE PER IL SERVIZIO DI CASSA ALLEGATO N. 2 ORDINATIVI INFORMATICI DISCIPLINARE PER IL SERVIZIO DI CASSA ALLEGATO N. 2 ORDINATIVI INFORMATICI A. Modalità di erogazione del servizio 1. Oggetto Gli ordinativi informatici dovranno essere sottoscritti con Firma Digitale dai

Dettagli

EGOVERNMENT ED EGOVERNANCE

EGOVERNMENT ED EGOVERNANCE Prot. 13/2011 del 25/01/2011 Pag. 0 di 11 ADMINISTRA COMUNE DI NAPOLI Il progetto Administra nasce dall esigenza del Comune di Napoli di disporre di un unica infrastruttura tecnologica permanente di servizi

Dettagli

VERBALE DI RIUNIONE. Verbale numero: 6/2009 Tema/Progetto: Riunione Fed-Fis- Stazioni appaltanti. Luogo: Roma (sede Dipartimento II Comune di Roma)

VERBALE DI RIUNIONE. Verbale numero: 6/2009 Tema/Progetto: Riunione Fed-Fis- Stazioni appaltanti. Luogo: Roma (sede Dipartimento II Comune di Roma) Pag. 1 di 11 Verbale numero: 6/2009 Tema/Progetto: Riunione Fed-Fis- Stazioni appaltanti Data: 03 Luglio 2009 Luogo: Roma (sede Dipartimento II Comune di Roma) PARTECIPANTI NOME SOCIETÀ/ENTE DI APPARTENENZA

Dettagli

Sant Agostino, 11 Ottobre 2011. Antonio Patta Gianfelice Lauridia

Sant Agostino, 11 Ottobre 2011. Antonio Patta Gianfelice Lauridia Anagrafe Comunale Soggetti Oggetti Relazioni & Portale Territoriale del Contribuente Progetto ELICAT-ELIFISELIFIS Gestione digitale integrata dei servizi locali in materia fiscale e catastale mediante

Dettagli

Centro Nazionale per l Informatica nella Pubblica Amministrazione. Gara a procedura aperta n. 1/2007. per l appalto dei

Centro Nazionale per l Informatica nella Pubblica Amministrazione. Gara a procedura aperta n. 1/2007. per l appalto dei Centro Nazionale per l Informatica nella Pubblica Amministrazione Gara a procedura aperta n. 1/2007 per l appalto dei Servizi di rilevazione e valutazione sullo stato di attuazione della normativa vigente

Dettagli

SPECIFICHE TECNICO-FUNZIONALI FORNITURA SOFTWARE APPLICATIVO PROTOCOLLO ATTI E RILEVAZIONE PRESENZE

SPECIFICHE TECNICO-FUNZIONALI FORNITURA SOFTWARE APPLICATIVO PROTOCOLLO ATTI E RILEVAZIONE PRESENZE SPECIFICHE TECNICO-FUNZIONALI FORNITURA SOFTWARE APPLICATIVO PROTOCOLLO ATTI E RILEVAZIONE PRESENZE 1. IL SOFTWARE APPLICATIVO PROGETTOENTE 1.1 Linee guida generali: Un software aperto che Vi accompagna

Dettagli

Il Servizio F24 Zero Code - Zero Errori

Il Servizio F24 Zero Code - Zero Errori Il Servizio F24 Zero Code - Zero Errori SIA 1 Chi siamo Sia spa è leader europeo nella progettazione, realizzazione e gestione di infrastrutture e servizi tecnologici, dedicati alle Istituzioni Finanziarie

Dettagli

PRESENTAZIONE Una gestione moderna delle entrate locali

PRESENTAZIONE Una gestione moderna delle entrate locali CENTRO SERVIZI FINANZA LOCALE GESTIONE ENTRATE COMUNALI PRESENTAZIONE Una gestione moderna delle entrate locali 1 Premessa L obiettivo della presentazione è quello di far conoscere un progetto innovativo

Dettagli

I nuovi sistemi di incasso per la Pubblica Amministrazione

I nuovi sistemi di incasso per la Pubblica Amministrazione 1 I nuovi sistemi di incasso per la Pubblica Amministrazione Il Nodo dei Pagamenti AgID ed il ruolo di Poste Italiane come intermediario Giuseppe Palermo BancoPosta Responsabile Pubblica Amministrazione

Dettagli

Esperienze e soluzioni realizzate nell ambito del Progetto S.I.MO.NE

Esperienze e soluzioni realizzate nell ambito del Progetto S.I.MO.NE Programma Enti Locali Innovazione di Sistema Esperienze e soluzioni realizzate nell ambito del Progetto S.I.MO.NE 1 Premessa Il presente documento ha lo scopo di facilitare la disseminazione e il riuso

Dettagli

Descrizione generale. Architettura del sistema

Descrizione generale. Architettura del sistema Descrizione generale Sister.Net nasce dall esigenza di avere un sistema generale di Cooperazione Applicativa tra Enti nel settore dell Informazione Geografica che consenta la realizzazione progressiva

Dettagli

Comune di Vigevano Progetti People e SOL (ServiziOnLine) L armonia dei tuoi tempi

Comune di Vigevano Progetti People e SOL (ServiziOnLine) L armonia dei tuoi tempi Comune di Vigevano Progetti People e SOL (ServiziOnLine) L armonia dei tuoi tempi Popolazione interessata / ambito territoriale coperto: Il progetto si riferisce all ambito territoriale del Comune di Vigevano,

Dettagli

Self Banking: l esperienza BNL

Self Banking: l esperienza BNL Self Banking: l esperienza BNL Maurizio Lupo Servizio Organizzazione Canale ATM Roma, 16 novembre 2004 Pay off di progetto Trasformare un parco macchine in un canale distributivo 2 Strategia distributiva

Dettagli

VERBALE DI RIUNIONE. Data :21.11.2011. Pag. 1 di 8. Luogo: Ancitel (Via Arco di Travertino 11 - Roma) Ore: 10.30 17.00. OGGETTO: Riunione GTP FED_FIS

VERBALE DI RIUNIONE. Data :21.11.2011. Pag. 1 di 8. Luogo: Ancitel (Via Arco di Travertino 11 - Roma) Ore: 10.30 17.00. OGGETTO: Riunione GTP FED_FIS Pag. 1 di 8 Verbale numero: 3/2011 Data: 21 Novembre 2011 Tema/Progetto: Riunione GTP FED_FIS Luogo: Ancitel (Via Arco di Travertino 11 - Roma) Ore: 10.30 17.00 PARTECIPANTI NOME SOCIETÀ/ENTE DI APPARTENENZA

Dettagli

Programma Enti Locali Innovazione di Sistema. Piano Esecutivo. Progetto FED-FIS CATASTO E FISCALITA

Programma Enti Locali Innovazione di Sistema. Piano Esecutivo. Progetto FED-FIS CATASTO E FISCALITA Programma Enti Locali Innovazione di Sistema Piano Esecutivo Progetto FED-FIS CATASTO E FISCALITA Gestione digitale integrata dei servizi locali in materia fiscale e catastale mediante modelli di cooperazione

Dettagli

SERVIZI DEDICATI ALLA P.A. LOCALE

SERVIZI DEDICATI ALLA P.A. LOCALE MERCATO PRIVATI - COMMERCIALE IMPRESA SERVIZI DEDICATI ALLA P.A. LOCALE APRILE 2012 MERCATO PRIVATI - COMMERCIALE IMPRESA I servizi di Poste Italiane per la gestione diretta degli incassi dei tributi locali

Dettagli

Smart. Riscossioni Area Tributi. Funzionalità principali. Descrizione sintetica SCHEDA PRODOTTO PADIGITALE INNOVAZIONE PER LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE

Smart. Riscossioni Area Tributi. Funzionalità principali. Descrizione sintetica SCHEDA PRODOTTO PADIGITALE INNOVAZIONE PER LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE SCHEDA PRODOTTO Descrizione sintetica Il modulo di riscossione nasce con la finalità di fornire un prodotto in grado di gestire tutte le fasi della riscossione e della rendicontazione per le entrate tributarie

Dettagli

Pagamento Ticket SSN. Resiban spa Strada degli Schiocchi 42 41124 Modena Tel. +39 059 344535 Web: www.resiban.it E-mail: info@resiban.

Pagamento Ticket SSN. Resiban spa Strada degli Schiocchi 42 41124 Modena Tel. +39 059 344535 Web: www.resiban.it E-mail: info@resiban. Il progetto prevede l implementazione completa di un sito Web per consentire a un cliente di una banca, in possesso di un account Home Banking, di poter effettuare il pagamento delle prestazioni SSN direttamente

Dettagli

EGOV.COMUNE.VENEZIA.IT il portale dei servizi del Comune di Venezia

EGOV.COMUNE.VENEZIA.IT il portale dei servizi del Comune di Venezia Portali EGOV.COMUNE.VENEZIA.IT il portale dei servizi del Comune di Venezia L ESIGENZA Nel quadro delle politiche di e-government e per migliorare i servizi ai cittadini, molte amministrazioni locali hanno

Dettagli

Caratteristiche tecniche del servizio

Caratteristiche tecniche del servizio Caratteristiche tecniche del servizio PayER, caratteristiche tecniche del servizio - pagina 1 Le presenti condizioni definiscono le modalità di erogazione al Cliente del servizio PayER offerto da Lepida

Dettagli

Il progetto P.E.O.P.L.E. Progetto Enti On-line Portali Locali E-government

Il progetto P.E.O.P.L.E. Progetto Enti On-line Portali Locali E-government Il progetto P.E.O.P.L.E. Dimensioni del progetto Presentato da 55 enti con quasi 7,4 milioni di abitanti, circa il 13% della popolazione nazionale. P.E.O.P.L.E. si basa su un budget iniziale complessivo

Dettagli

Comune di Monza ProgettoSISCOTEL/CBM Online

Comune di Monza ProgettoSISCOTEL/CBM Online T T Comune di Monza ProgettoSISCOTEL/CBM Online Popolazione interessata / ambito territoriale coperto: Il progetto riguarda principalmente la popolazione dei comuni interessati al progetto: Monza e Cinisello.

Dettagli

Pagamenti elettronici e MUDE Piemonte

Pagamenti elettronici e MUDE Piemonte P. Palermo Direzione Soluzioni Applicative Area Bilancio, Programmazione e Procurement Torino, novembre 2014 La Piattaforma Pagamenti Piemonte 2 Pagamenti elettronici: situazione attuale Pagamenti elettronici

Dettagli

IL RUOLO DEL TESORIERE NEL SUPPORTO ALLA P.A.

IL RUOLO DEL TESORIERE NEL SUPPORTO ALLA P.A. IL RUOLO DEL TESORIERE NEL SUPPORTO ALLA P.A. Claudio Mauro Direttore Centrale Business Genova, 11 Novembre 2010 1 Agenda Scenario Pubblica Amministrazione Locale Ordinativo Informatico Locale Gestione

Dettagli

Concorso Premiamo i risultati DOCUMENTO DI PARTECIPAZIONE - 1 -

Concorso Premiamo i risultati DOCUMENTO DI PARTECIPAZIONE - 1 - Concorso Premiamo i risultati DOCUMENTO DI PARTECIPAZIONE - 1 - PREMESSA Il documento di partecipazione ha come oggetto la progettazione esecutiva del piano di miglioramento gestionale presentato sinteticamente

Dettagli

Permettere l aggiornamento delle fonti dati in modalità schedulata, automatica o semiautomatica

Permettere l aggiornamento delle fonti dati in modalità schedulata, automatica o semiautomatica Flussi di Aggiornameno Obiettivi Architetturali Strategici: Scalabilità amministrativa del sistema, unica istanza / n Comuni Permettere l aggiornamento delle fonti dati in modalità schedulata, automatica

Dettagli

Architettura del sistema

Architettura del sistema 18/06/15 I N D I C E 1 INTRODUZIONE... 2 2 DEFINIZIONE DEGLI OBIETTIVI... 2 3 PROGETTO DI MASSIMA... 3 3.1 REQUISITI DELLA SOLUZIONE... 4 4 LA SOLUZIONE... 4 4.1 IL NUCLEO CENTRALE... 5 4.1.1 La gestione

Dettagli

CeBAS. Centrale Bandi e Avvisi Pubblici Regionali (DGR n. 1556 del 11.09.2009)

CeBAS. Centrale Bandi e Avvisi Pubblici Regionali (DGR n. 1556 del 11.09.2009) CeBAS Centrale Bandi e Avvisi Pubblici Regionali (DGR n. 1556 del 11.09.2009) Introduzione Il progetto CEBAS: la finalità è di migliorare l efficienza operativa interna dell Ente rispondere alle aspettative

Dettagli

24/09/13 Soluzioni di Riuso

24/09/13 Soluzioni di Riuso Soluzione RIUSO364 MyPortal 2.0 proposta da Sezione 1 - Amministrazione proponente e soluzione proposta Tipologia di Amministrazione proponente: Regione Regione dell'amministrazione: Veneto Ambito/i amministrativo/i

Dettagli

MUDE Piemonte. Adempimenti per i Comuni. STATO DELLE VARIAZIONI Versione Paragrafo o Pagina Descrizione della variazione V02 2.1

MUDE Piemonte. Adempimenti per i Comuni. STATO DELLE VARIAZIONI Versione Paragrafo o Pagina Descrizione della variazione V02 2.1 MUDE Piemonte Adempimenti per i Comuni STATO DELLE VARIAZIONI Versione Paragrafo o Pagina Descrizione della variazione V02 2.1 Aggiornamento casella di posta elettronica per comunicazioni 3 3.3; 3.3.1;

Dettagli

26/09/13 Soluzioni di Riuso

26/09/13 Soluzioni di Riuso Soluzione RIUSO192 SPORVIC_cittadini proposta da Sezione 1 - Amministrazione proponente e soluzione proposta Tipologia di Amministrazione proponente: Comune Regione dell'amministrazione: Toscana Ambito/i

Dettagli

CARATTERISTICA / MODULO

CARATTERISTICA / MODULO NextWare Doc è il prodotto che consente di amministrare semplicemente tutte le p roblematiche inerenti la gestione dei documenti; è rivolto sia la settore privato che alla Pubblica Amministrazione, e copre

Dettagli

Aderire al Nodo è facile (se sai come farlo)

Aderire al Nodo è facile (se sai come farlo) Aderire al Nodo è facile (se sai come farlo) Irene De Piccoli PM Progetti pagopa Easygov Solutions 2014 EasyGov Solutions Srl Start-up del Politecnico di Milano EasyGov Solutions Chi siamo Team di lavoro

Dettagli

PRESENTAZIONE PROGETTO: E-Government: gestionale entrate Comunali e cartella unica del contribuente.

PRESENTAZIONE PROGETTO: E-Government: gestionale entrate Comunali e cartella unica del contribuente. PRESENTAZIONE PROGETTO: E-Government: gestionale entrate Comunali e cartella unica del contribuente. E-Government: gestionale entrate Comunali e cartella unica del contribuente. L evoluzione normativa

Dettagli

23/09/13 Soluzioni di Riuso

23/09/13 Soluzioni di Riuso Soluzione RIUSO486 BIBLIOTECHE IN RETE proposta da PROVINCIA DI BERGAMO Sezione 1 - Amministrazione proponente e soluzione proposta Tipologia di Amministrazione proponente: Provincia Regione dell'amministrazione:

Dettagli

Pagamenti Elettronici - Progetto «Pago la Pubblica Amministrazione» Firenze, 27 Novembre 2015 Incontro con la Regione Toscana

Pagamenti Elettronici - Progetto «Pago la Pubblica Amministrazione» Firenze, 27 Novembre 2015 Incontro con la Regione Toscana Pagamenti Elettronici - Progetto «Pago la Pubblica Amministrazione» Firenze, 27 Novembre 2015 Incontro con la Regione Toscana 1 I pagamenti elettronici nella Strategia di Crescita Digitale SPID Obiettivi

Dettagli

L evoluzione del Sistema Informativo della fiscalità. Il nuovo paradigma dei servizi

L evoluzione del Sistema Informativo della fiscalità. Il nuovo paradigma dei servizi L evoluzione del Sistema Informativo della fiscalità Il nuovo paradigma dei servizi Ing. Giuseppe Lacerenza Roma, 21 maggio 2007 Il nuovo paradigma dei servizi Indice Sogei e il Sistema informativo della

Dettagli

26/09/13 Soluzioni di Riuso

26/09/13 Soluzioni di Riuso Soluzione RIUSO194 SPORVIC_SUE proposta da Sezione 1 - Amministrazione proponente e soluzione proposta Tipologia di Amministrazione proponente: Comune Regione dell'amministrazione: Toscana Ambito/i amministrativo/i

Dettagli

VERBALE DI RIUNIONE. Luogo: Roma (sede Dipartimento II Comune di Roma) PARTECIPANTI NOME SOCIETÀ/ENTE DI APPARTENENZA RUOLO

VERBALE DI RIUNIONE. Luogo: Roma (sede Dipartimento II Comune di Roma) PARTECIPANTI NOME SOCIETÀ/ENTE DI APPARTENENZA RUOLO Pag. 1 di 6 Verbale numero: 4/2009 Data: 18 Maggio 2009 Tema/Progetto: Riunione Fed-Fis Luogo: Roma (sede Dipartimento II Comune di Roma) PARTECIPANTI NOME SOCIETÀ/ENTE DI APPARTENENZA RUOLO Javier Ossandon

Dettagli

Smart. SUAP Area Tecnico Territoriale. Descrizione sintetica. Funzionalità principali SCHEDA PRODOTTO. Dematerializzazione. Sistema.

Smart. SUAP Area Tecnico Territoriale. Descrizione sintetica. Funzionalità principali SCHEDA PRODOTTO. Dematerializzazione. Sistema. SCHEDA PRODOTTO Descrizione sintetica Il modulo consente di gestire i procedimenti amministrativi legati alle sportello unico per le attività produttive. Fa parte dell area dedicata alla componente tecnico

Dettagli

STANDARD. Descrizione

STANDARD. Descrizione STANDARD Caratteristiche Prerequisiti Di seguito sono descritte le caratteristiche, le modalità d erogazione, d attivazione e d uso dei servizi oggetto della Convenzione. Tutti i servizi oggetto della

Dettagli

Piano di informatizzazione delle procedure ai sensi dell art. 24 comma 3bis DL 90/2014 (L. 114/2014)

Piano di informatizzazione delle procedure ai sensi dell art. 24 comma 3bis DL 90/2014 (L. 114/2014) Piano di informatizzazione delle procedure ai sensi dell art. 24 comma 3bis DL 90/2014 (L. 114/2014) Comune di Argelato Comune di Bentivoglio Comune di Castel Maggiore Comune di Castello d Argile Comune

Dettagli

La carta di identità elettronica per il sistema dei servizi

La carta di identità elettronica per il sistema dei servizi La carta di identità elettronica per il sistema dei servizi L AMMINISTRAZIONE LOCALE: IL FRONT OFFICE DELL INTERO MONDO DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE Con il Piano di E-Government, con il ruolo centrale

Dettagli

Programma Enti Locali Innovazione di Sistema. Piano Esecutivo. Progetto FED-FIS CATASTO E FISCALITA

Programma Enti Locali Innovazione di Sistema. Piano Esecutivo. Progetto FED-FIS CATASTO E FISCALITA Programma Enti Locali Innovazione di Sistema Piano Esecutivo Progetto FED-FIS CATASTO E FISCALITA Gestione digitale integrata dei servizi locali in materia fiscale e catastale mediante modelli di cooperazione

Dettagli

COMUNE DI CASTELCUCCO

COMUNE DI CASTELCUCCO COMUNE DI CASTELCUCCO Piano di informatizzazione delle procedure per la presentazione delle istanze, dichiarazioni e segnalazioni ai sensi art. 24, comma 3 bis D.L. n. 90/2014 e s.m.i. SOMMARIO 1 CONTESTO

Dettagli

Documento Analitico della Soluzione N SOLUZIONE 2. Comune di Pisa AMMINISTRAZIONE DI RIFERIMENTO:

Documento Analitico della Soluzione N SOLUZIONE 2. Comune di Pisa AMMINISTRAZIONE DI RIFERIMENTO: SOLUZIONE: N SOLUZIONE 2 PROGETTO: AMMINISTRAZIONE DI RIFERIMENTO: Ci-Tel Comune di Pisa 1 INDICE 1. DESCRIZIONE SINTETICA DELLA SOLUZIONE 3 2. DATI SINTETICI DELLA SOLUZIONE 4 2.1. Obiettivi originari

Dettagli

ALLEGATO C STANDARD TECNICI DELLA BORSA CONTINUA NAZIONALE DEL LAVORO

ALLEGATO C STANDARD TECNICI DELLA BORSA CONTINUA NAZIONALE DEL LAVORO ALLEGATO C STANDARD TECNICI DELLA BORSA CONTINUA NAZIONALE DEL LAVORO Standard tecnici Gli standard tecnici di riferimento adottati sono conformi alle specifiche e alle raccomandazioni emanate dai principali

Dettagli

CATASTO E FISCALITA' Soluzioni del Programma ELISA

CATASTO E FISCALITA' Soluzioni del Programma ELISA CATASTO E FISCALITA' Soluzioni del Programma ELISA Dario Gambino Federalismo Fiscale L'obiettivo dichiarato Creare una relazione e proporzionalità tra il livello di imposizione fiscale ed i servizi erogati

Dettagli

PUBBLICO, UTILE, MODERNO, AGILE. L offerta completa e innovativa di SIA per il Settore Pubblico

PUBBLICO, UTILE, MODERNO, AGILE. L offerta completa e innovativa di SIA per il Settore Pubblico PUBBLICO, UTILE, MODERNO, AGILE L offerta completa e innovativa di SIA per il Settore Pubblico PUBBLICO, UTILE, MODERNO, AGILE L offerta completa e innovativa di SIA per il Settore Pubblico L ammodernamento

Dettagli

Progetto "Evoluzione funzionalità Cup Regionale"

Progetto Evoluzione funzionalità Cup Regionale UmbriaDigitale Scarl "Evoluzione funzionalità CUP Regionale" Pag. 1/11 Progetto "Evoluzione funzionalità Cup Regionale" Studio di fattibilità UmbriaDigitale Scarl "Evoluzione funzionalità CUP Regionale"

Dettagli

CONSUNTIVO RESPONSABILE: DOTT. EMANUELE TONELLI

CONSUNTIVO RESPONSABILE: DOTT. EMANUELE TONELLI CONSUNTIVO RESPONSABILE: DOTT. EMANUELE TONELLI Centro di costo: 1. Servizi Informatici Telematici e SIT SETTORE: SISTEMI INFORMATIVI RESPONSABILE: Dott. Tonelli Emanuele Centro di Costo: Servizi Informatici

Dettagli

Efficienza e innovazione nella PA

Efficienza e innovazione nella PA Roma, 10 dicembre 2009 Efficienza e innovazione nella Fausto Bolognini CEO Agenda Lo scenario di riferimento per la Le soluzioni di Quercia Software per la Le nuove opportunità legate al nodo CBI 2 I principali

Dettagli

Direzione generale per gli studi la statistica e i sistemi informativi

Direzione generale per gli studi la statistica e i sistemi informativi MIUR AOODGSSSI REGISTRO UFFICIALE Prot. 2172 del 19.04.2011 - USCITA Alle Istituzioni Scolastiche Statali LORO SEDI OGGETTO PROGETTI DI INNOVAZIONE TECNOLOGICA PER LE ISTITUZIONI SCOLASTICHE. Come è noto

Dettagli

SOLUZIONI GESTIONALI PER PICCOLE - MEDIE IMPRESE CONTABILE LA TUA ATTIVITÀ A PORTATA DI MANO

SOLUZIONI GESTIONALI PER PICCOLE - MEDIE IMPRESE CONTABILE LA TUA ATTIVITÀ A PORTATA DI MANO SOLUZIONI GESTIONALI PER PICCOLE - MEDIE IMPRESE CONTABILE LA TUA ATTIVITÀ A PORTATA DI MANO INDICE Target del prodotto Anagrafica clienti e fornitori Pag. 03 Piano dei conti Pag. 03 Requisiti hardware

Dettagli

L INNOVAZIONE TECNOLOGICA E L OPEN SOURCE AL SERVIZIO DELLA PA INAIL CONSULENZA PER L INNOVAZIONE TECNOLOGICA Alessandro Simonetta Guido Borsetti

L INNOVAZIONE TECNOLOGICA E L OPEN SOURCE AL SERVIZIO DELLA PA INAIL CONSULENZA PER L INNOVAZIONE TECNOLOGICA Alessandro Simonetta Guido Borsetti L INNOVAZIONE TECNOLOGICA E L OPEN SOURCE AL SERVIZIO DELLA PA INAIL CONSULENZA PER L INNOVAZIONE TECNOLOGICA Alessandro Simonetta Guido Borsetti Premessa Il rapporto tra open source e innovazione è un

Dettagli

Il Comune Lo sviluppo informatico

Il Comune Lo sviluppo informatico Il Comune Lo sviluppo informatico Il SISTEMA INFORMATIVO COMUNALE Situazione di contesto Il sistema informativo del Comune di Fabriano è composto da due parti essenziali. La prima, più visibile è costituita

Dettagli

La strategia di UniCredit nel supporto all Agenda Digitale della PA

La strategia di UniCredit nel supporto all Agenda Digitale della PA La strategia di UniCredit nel supporto all Agenda Digitale della PA I contenuti dell offerta a supporto della Digitalizzazione della PA & Il Pilota con la Regione Veneto Roma, 1 Dicembre 2014 Agenda o

Dettagli

Fattura No Problem BancoPosta

Fattura No Problem BancoPosta Fattura No Problem BancoPosta L integrazione dei processi di Fattura Elettronica per la riduzione dei costi e l efficientamento nei rapporti con imprese, banche, P.A., e fornitori Lucia Cimmino Sistemi

Dettagli

GESTIONE DOCUMENTALE. Informazioni generali

GESTIONE DOCUMENTALE. Informazioni generali GESTIONE DOCUMENTALE Informazioni generali KNOS GESTIONE DOCUMENTALE Knos 2001-2011 Nasce nel 2001 in Versione Bancaria Sviluppo Versione Aziendale nel 2006/2007 Lancio Nuova Versione 4.0 a fine 2007 Integrazione

Dettagli

TARGET DOCUVISION DOCUVISION WORKFLOW DIGITALE

TARGET DOCUVISION DOCUVISION WORKFLOW DIGITALE 0 SOMMARIO TARGET DOCUVISION 2 REQUISITI HARDWARE E SOFTWARE 4 CARATTERISTICHE PRINCIPALI DEI MODULI 5 LOGICA OPERATIVA MODULO DOCUVISION 6 LOGICA OPERATIVA DELLE FUNZIONALITA WORKFLOW 7 GESTIONE DOCUMENTI

Dettagli

DESCRIZIONE PROCESSI E REQUISITI SERVIZIO HOME BANKING

DESCRIZIONE PROCESSI E REQUISITI SERVIZIO HOME BANKING Allegato B DESCRIZIONE PROCESSI E REQUISITI SERVIZIO HOME BANKING 1. INTRODUZIONE Il presente allegato ha lo scopo di descrivere gli aspetti del collegamento telematico tra Istituto Cassiere ed Automobile

Dettagli

ACSOR OPEN 9 settembre 2010

ACSOR OPEN 9 settembre 2010 Progetti ELI-CAT / ELI-FIS Gestione digitale integrata dei servizi locali in materia fiscale e e catastale mediante modelli di cooperazione applicativa ACSOR OPEN 9 settembre 2010 Versione 1.0 1 Indice

Dettagli

CAPITOLATO TECNICO PER LA FORNITURA DI UNA SUITE SOFTWARE COMPLETA AVENTI LE SEGUENTI CARATTERISTICHE TECNICO FUNZIONALI:

CAPITOLATO TECNICO PER LA FORNITURA DI UNA SUITE SOFTWARE COMPLETA AVENTI LE SEGUENTI CARATTERISTICHE TECNICO FUNZIONALI: CAPITOLATO TECNICO PER LA FORNITURA DI UNA SUITE SOFTWARE COMPLETA AVENTI LE SEGUENTI CARATTERISTICHE TECNICO FUNZIONALI: REQUISITI TECNICI Sistema Unico Integrato completamente Web Nativo per la: GESTIONE

Dettagli

La tua attività a portata di mano CONTABILE

La tua attività a portata di mano CONTABILE La tua attività a portata di mano CONTABILE INDICE Target del prodotto Pag. 03 Anagrafica clienti e fornitori Pag. 03 Piano dei conti Pag. 03 Area Contabilità: Pag. 04 Gestione prima nota Pag. 04 Scadenzario

Dettagli

ALL. A) Premesso che. le parti:

ALL. A) Premesso che. le parti: ALL. A) CONVENZIONE CON LA SOCIETA SERVIZI LOCALI SPA PER LA FORNITURA IN USO DAL... AL...: DI UN ARCHITETTURA INFORMATICA INTEGRATA E FORNITURA DEI SERVIZI DI SUPPORTO PER LA GESTIONE DELLE ENTRATE TRIBUTARIE

Dettagli

La tua attività a portata di mano CONTABILE

La tua attività a portata di mano CONTABILE La tua attività a portata di mano CONTABILE INDICE Target del prodotto Pag. 03 Anagrafica clienti e fornitori Pag. 03 Piano dei conti Pag. 03 Area Contabilità: Pag. 04 Gestione prima nota Pag. 04 Scadenzario

Dettagli

Applicazione: Ente Web Sign Università di Pisa (EWS- Unipi) Sistema per la gestione dell Ordinativo Informatico

Applicazione: Ente Web Sign Università di Pisa (EWS- Unipi) Sistema per la gestione dell Ordinativo Informatico Riusabilità del software - Catalogo delle applicazioni: Amministrativo/Contabile Applicazione: Ente Web Sign Università di Pisa (EWS- Unipi) Sistema per la gestione dell Ordinativo Informatico Amministrazione:

Dettagli

Internet e la Banca. Relatore Andrea Falleni, Responsabile Prodotti e Soluzioni BST Banking Solutions & Technologies Gruppo AIVE

Internet e la Banca. Relatore Andrea Falleni, Responsabile Prodotti e Soluzioni BST Banking Solutions & Technologies Gruppo AIVE Internet e la Banca Relatore Andrea Falleni, Responsabile Prodotti e Soluzioni BST Gruppo AIVE 1 Scenario Le BANCHE in Italia, al contrario delle concorrenti europee, hanno proposto, sul mercato dei nuovi

Dettagli

Verbale Riunione dei giorni: 23/07/2009, 26/07/2009 e 30/07/2009

Verbale Riunione dei giorni: 23/07/2009, 26/07/2009 e 30/07/2009 Incontri Comitati Tematici User Group Web App Verbale Riunione dei giorni: 23/07/2009, 26/07/2009 e 30/07/2009 Cliente Fabbriche di Vallico/Regione Toscana,Comune di Bologna Progetto ELI-CAT, ELI-FIS Redatto

Dettagli

La tua attività a portata di mano CONTABILE

La tua attività a portata di mano CONTABILE La tua attività a portata di mano CONTABILE MOLTO PIÙ DI UN SEMPLICE GESTIONALE AFFIDABILE, FLESSIBILE E MULTIPIATTAFORMA. ACCOMPAGNA IL CLIENTE NELL EVOLUZIONE DELLA SUA IMPRESA. TARGET DEL PRODOTTO TARGET

Dettagli

La regolarizzazione agevolata della tassa automobilistica

La regolarizzazione agevolata della tassa automobilistica La regolarizzazione agevolata della tassa automobilistica Di cosa si tratta Regione Lombardia con l.r. n. 20/2015 ha avviato una campagna di definizione agevolata delle posizioni irregolari relative alla

Dettagli

I SERVIZI GIT PER IL TERRITORIO (ENTI LOCALI E CITTADINI/OPERATORI)

I SERVIZI GIT PER IL TERRITORIO (ENTI LOCALI E CITTADINI/OPERATORI) I SERVIZI GIT PER IL TERRITORIO (ENTI LOCALI E CITTADINI/OPERATORI) Servizi per gli uffici del comune Gestione accertamento edilizia privata con catasto storico Supporto alla attività amministrativa per

Dettagli

I servizi di e-government

I servizi di e-government I servizi di e-government La Community regionale Net-SIRV 14 dicembre 2009 Andrea Boer Dirigente Servizio Progettazione e Sviluppo Reseaux della Società dell informazione Un RESEAU è una rete permanente

Dettagli

Introduzione al servizio per l Esercente

Introduzione al servizio per l Esercente Introduzione al servizio per l Esercente www.webpayment.it/bankpassweb 1 INDICE 1. BANKPASS WEB, IL NUOVO MODO SEMPLICE E SICURO DI PAGARE SU INTERNET 1.1. Le caratteristiche dell offerta per il consumatore

Dettagli

La tua attività a portata di mano JUNIOR

La tua attività a portata di mano JUNIOR La tua attività a portata di mano JUNIOR MOLTO PIÙ DI UN SEMPLICE GESTIONALE AFFIDABILE, FLESSIBILE E MULTIPIATTAFORMA. ACCOMPAGNA IL CLIENTE NELL EVOLUZIONE DELLA SUA IMPRESA. TARGET DEL PRODOTTO ANAGRAFICA

Dettagli

e.toscana Compliance visione d insieme

e.toscana Compliance visione d insieme Direzione Generale Organizzazione e Sistema Informativo Area di Coordinamento Ingegneria dei Sistemi Informativi e della Comunicazione I.T.S.A.E. e.toscana Compliance visione d insieme Gennaio 2007 Versione

Dettagli

PROCEDURA DI GARA PER LA FORNITURA DI UNA PIATTAFORMA PER L ORCHESTRAZIONE DI SERVIZI COMPOSITI E LA GESTIONE DOCUMENTALE

PROCEDURA DI GARA PER LA FORNITURA DI UNA PIATTAFORMA PER L ORCHESTRAZIONE DI SERVIZI COMPOSITI E LA GESTIONE DOCUMENTALE PROCEDURA DI GARA PER LA FORNITURA DI UNA PIATTAFORMA PER L ORCHESTRAZIONE DI SERVIZI COMPOSITI E LA GESTIONE DOCUMENTALE CAPITOLATO TECNICO DI GARA CIG 5302223CD3 SOMMARIO 1 Oggetto della Fornitura...

Dettagli

SOLUZIONE DI PROTOCOLLO INFORMATICO E DI GESTIONE ELETTRONICA DEI DOCUMENTI

SOLUZIONE DI PROTOCOLLO INFORMATICO E DI GESTIONE ELETTRONICA DEI DOCUMENTI Sede amministrativa Via E. Ramarini, 7 00015 Monterotondo Scalo Roma Tel. + 39 06 90.60.181 Fax. + 39 06.90.69.208 info@bucap.it www.bucap.it Sede legale Via Innocenzo XI, 8 00165 Roma Se d SOLUZIONE DI

Dettagli

Catasto e tributi. L adesione al progetto ELISA

Catasto e tributi. L adesione al progetto ELISA Catasto e tributi. L adesione al progetto ELISA Giovanni Tarizzo Regione Piemonte Settore Tributi Inquadramento La Costituzione nel riformato Titolo V pone come obiettivo quello di realizzare una compiuta

Dettagli

SOMMARIO 1 CONTESTO ATTUALE E SERVIZI ATTIVI... 2 OBIETTIVI DEL COMUNE...

SOMMARIO 1 CONTESTO ATTUALE E SERVIZI ATTIVI... 2 OBIETTIVI DEL COMUNE... COMUNE DI FONTE Piano di informatizzazione delle procedure per la presentazione delle istanze, dichiarazioni e segnalazioni ai sensi art. 24, comma 3 bis D.L. n. 90/2014 e s.m.i. SOMMARIO 1 CONTESTO ATTUALE

Dettagli

Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali

Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali Prospetto Informativo on-line Standard tecnici del sistema informativo per l invio telematico del Prospetto Informativo Documento: UNIPI.StandardTecnici Revisione

Dettagli

26/09/13 Soluzioni di Riuso

26/09/13 Soluzioni di Riuso Soluzione RIUSO193 SPORVIC_SUAP proposta da Sezione 1 - Amministrazione proponente e soluzione proposta Tipologia di Amministrazione proponente: Comune Regione dell'amministrazione: Toscana Ambito/i amministrativo/i

Dettagli

RICOGNIZIONE DELLA SITUAZIONE ESISTENTE...7

RICOGNIZIONE DELLA SITUAZIONE ESISTENTE...7 COMUNE DI SPECCHIA Piano di informatizzazione delle procedure per la presentazione e la compilazione on-line da parte di cittadini e imprese delle istanze, dichiarazioni e segnalazioni al Comune INDICE

Dettagli

La fatturazione elettronica nei confronti della Pubblica Amministrazione

La fatturazione elettronica nei confronti della Pubblica Amministrazione La fatturazione elettronica nei confronti della Pubblica Amministrazione GAETANO MESIANO DIRIGENTE SETTORE IMPOSTE INDIRETTE ASSONIME 1 Il nuovo obbligo dei soggetti IVA Dal 6 giugno scorso l emissione,

Dettagli

Comune di Bologna Settore Tecnologie Informatiche

Comune di Bologna Settore Tecnologie Informatiche GARA PER L'AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO BIENNALE DI ASSISTENZA MANUTENTIVA ED EVOLUTIVA DI ALCUNI SOFTWARE OPEN SOURCE INSTALLATI SUI SERVER E SUI CLIENT DEL COMUNE DI BOLOGNA. DETERMINAZIONE A CONTRARRE:

Dettagli

Dms24 Document Management System

Dms24 Document Management System Dms24 Document Management System La soluzione ideale per gestire i flussi documentali, migliorare la diffusione delle informazioni e garantire l ordine e la conservazione dei documenti per aziende, studi

Dettagli

Riuso. Progetto di e-government CiTel. Comune di Pisa. www.e.pisa.it. Comune di Pisa Progetto di e-government CiTel RISPARMIA IL TUO TEMPO

Riuso. Progetto di e-government CiTel. Comune di Pisa. www.e.pisa.it. Comune di Pisa Progetto di e-government CiTel RISPARMIA IL TUO TEMPO Comune di Pisa Progetto di e-government CiTel RISPARMIA IL TUO TEMPO www.e.pisa.it Riuso Progetto di e-government CiTel Comune di Pisa 22 settembre 2011 CiTel - Architettura Generale Erogazione Cittadini

Dettagli

Segnalazioni di Vigilanza e Bilancio

Segnalazioni di Vigilanza e Bilancio Segnalazioni di Vigilanza e Bilancio Canali e Core Banking Finanza Crediti Sistemi Direzionali Smart Accounting Sistema di contabilità bancaria su piattaforma SAP Smart Invoice Gestione elettronica e workflow

Dettagli

A relazione degli Assessori Cavallera, Vignale,

A relazione degli Assessori Cavallera, Vignale, REGIONE PIEMONTE BU3 16/01/2014 Deliberazione della Giunta Regionale 9 dicembre 2013, n. 40-6859 Iniziativa volta a garantire maggiore equita' nell'erogazione delle agevolazioni nell'ambito sanitario delle

Dettagli

PROTOCOLLO ELETTRONICO GESTIONE ELETTRONICA DEI DOCUMENTI GESTIONE ELETTRONICA DELL ARCHIVIO PROTOCOLLO ELETTRONICO

PROTOCOLLO ELETTRONICO GESTIONE ELETTRONICA DEI DOCUMENTI GESTIONE ELETTRONICA DELL ARCHIVIO PROTOCOLLO ELETTRONICO PROTOCOLLO ELETTRONICO GESTIONE ELETTRONICA DEI DOCUMENTI GESTIONE ELETTRONICA DELL ARCHIVIO PROTOCOLLO ELETTRONICO Lettere, fax, messaggi di posta elettronica, documenti tecnici e fiscali, pile e pile

Dettagli

CON LA CARTA DEI SERVIZI, I NOSTRI UTENTI SONO SEMPRE AL CENTRO DELLE NOSTRE ATTENZIONI.

CON LA CARTA DEI SERVIZI, I NOSTRI UTENTI SONO SEMPRE AL CENTRO DELLE NOSTRE ATTENZIONI. CARTA DEI SERVIZI La qualità del servizio nei confronti dell Utente e la soddisfazione per l utilizzo delle soluzioni sono obiettivi strategici per Sistemi. Le soluzioni software Sistemi, siano esse installate

Dettagli

La regolarizzazione agevolata della tassa automobilistica

La regolarizzazione agevolata della tassa automobilistica La regolarizzazione agevolata della tassa automobilistica Di cosa si tratta Regione Lombardia con l.r. 8 luglio 2015, n. 20, ha avviato una campagna di definizione agevolata delle posizioni irregolari

Dettagli

Comune di Sclafani Bagni Provincia di Palermo

Comune di Sclafani Bagni Provincia di Palermo Comune di Sclafani Bagni Provincia di Palermo Progetto per l acquisizione ed integrazione di nuovi servizi informatici (Rimodulazione approvata con deliberazione Giunta comunale n. 81 del 12/12/2012) È

Dettagli

BtoWeb QS Caratteristiche e funzionalità: BtoWeb QS

BtoWeb QS Caratteristiche e funzionalità: BtoWeb QS www.btoweb.it L unione tra il know-how gestionale e organizzativo maturato in oltre 12 anni di consulenza e l esperienza nell ambito dell informatizzazione dei processi ha consentito a Sinergest lo sviluppo

Dettagli

Estratto dell'agenda dell'innovazione e del Trade Padova 2011. Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica IL CASO ARTELECTRA

Estratto dell'agenda dell'innovazione e del Trade Padova 2011. Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica IL CASO ARTELECTRA Estratto dell'agenda dell'innovazione e del Trade Padova 2011 Speciale: I casi Introduzione dell'area tematica IL CASO ARTELECTRA Innovare e competere con le ICT: casi di successo - PARTE II Cap.2 Gestire

Dettagli

DISCIPLINARE TECNICO

DISCIPLINARE TECNICO Premessa ALLEGATO A del Capitolato Speciale d Appalto DISCIPLINARE TECNICO L Azienda Sanitaria Provinciale di Catanzaro (di seguito anche ), con la presente procedura intende dotarsi di un Sistema

Dettagli

COMUNE DI ROVIGO Sistema di controllo accessi per Zone a Traffico Limitato. Descrizione tecnico economica del sistema

COMUNE DI ROVIGO Sistema di controllo accessi per Zone a Traffico Limitato. Descrizione tecnico economica del sistema Sistema di controllo accessi per Zone a Traffico Limitato Descrizione tecnico economica del sistema Indice INDICE... 2 1. OBIETTIVI... 3 2. DESCRIZIONE GENERALE DEL SISTEMA DI CONTROLLO ACCESSI... 5 2.1.

Dettagli

COMUNE DI VIGONOVO PROVINCIA DI VENEZIA Via Veneto, 2 30030 VIGONOVO (VE)

COMUNE DI VIGONOVO PROVINCIA DI VENEZIA Via Veneto, 2 30030 VIGONOVO (VE) COMUNE DI VIGONOVO PROVINCIA DI VENEZIA Via Veneto, 2 30030 VIGONOVO (VE) Comune di Vigonovo Sistemi Informativi Piano di informatizzazione delle procedure per la presentazione delle istanze, dichiarazioni

Dettagli

Equitalia spa Equitalia è una società per azioni, a totale capitale pubblico (51% Agenzia delle entrate, 49% Inps), incaricata dell attività di riscossione nazionale dei tributi. Il suo fine è di contribuire

Dettagli