Introduzione di Pierluigi Fattori, Amministratore Delegato SpencerStuart

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Introduzione di Pierluigi Fattori, Amministratore Delegato SpencerStuart"

Transcript

1

2

3 Indice About SpencerStuart?? Introduzione di Pierluigi Fattori 2 Relazione di Mario Mairano 3 Un gruppo con sedi in tutto il mondo 4 Partenza in salita 5 Da organizzazione verticale ad azienda piatta 6 I clienti vengono messi al centro Il management e la sfida più bella in Europa 7 La funzione HR diventa partner strategico del business 8 Priorità HR 8 Talent Management 9 Interventi 10 HR Forum 1

4 Introduzione di Pierluigi Fattori, Amministratore Delegato SpencerStuart L occasione di incontro rappresentata dall HR Forum - che si è tenuto in data 16 ottobre 2006 a Milano e i cui contenuti sono stati raccolti in questo agile white paper - è stato un momento di riflessione per gli addetti ai lavori estremamente importante. Infatti la gestione dei talenti è un tema fondamentale e trasversale per tutto il Top Management e per tutti coloro che operano nelle HR, soprattutto in una fase di sviluppo e nei processi di globalizzazione e di riposizionamento strategico. Questa è stata un occasione di dibattito importante e qualificata ed il relatore Marco Mairano, Senior Vice President HR del Gruppo Fiat, ci ha descritto una case history di successo ed un esercizio di non facile equilibrio tra la ristrutturazione e lo sviluppo di un grande gruppo industriale. 2 HR Forum

5 L azienda tra ristrutturazione e sviluppo: politiche ed azioni sul talent management. Il caso Fiat Per i manager Per i manager salvare salvare la Fiat la due Fiat anni due fa anni sembrava fa sembrava una mission una mission impossibile impossibile Mario Mairano, Senior Vice President HR Group FIAT La mia relazione intende descrivere, a una platea di esperti responsabili delle risorse umane come siete voi, l esperienza che ho vissuto negli ultimi due anni in Fiat Auto, partendo dal 2004, anno in cui l azienda viveva una situazione di profonda crisi. Vi parlerò delle reazioni e delle rivoluzioni organizzative messe in atto per riemergere dalla crisi per arrivare a descrivervi le politiche in atto in materia HR e sul talent management. HR Forum 3

6 Un gruppo con sedi in tutto il mondo Il Gruppo Fiat è composto da sette grandi settori: la Fiat Auto (con i brand Fiat, Alfa Romeo, Lancia, Maserati, Fiat Veicoli Commerciali) e Ferrari; la Cnh macchine per l agricoltura e le costruzioni; l Iveco veicoli commerciali; la Fpt che è una nuova azienda che produce e vende, sia in termini captive che ai fornitori e competitors, motori e cambi; la Magneti Marelli grande realtà di componentistica; la Comau sistemi di produzione; la Teksid prodotti metallurgici. Nel complesso il Gruppo Fiat impiega persone ed è radicato in tutto il mondo. Quest ultimo aspetto è molto importante nella gestione delle risorse umane e per le azioni di talent management, dal momento che una tale ramificazione consente di creare adeguati percorsi di carriera. 4 HR Forum

7 Partenza in salita Nel 2004 la Fiat Auto era un azienda veramente in crisi e ora, a distanza di due anni e alla luce del lavoro svolto, si può parlare quasi di un miracolo, ma soprattutto del grande impegno profuso da tutti coloro che con le varie mansioni si sono adoperati per il salvataggio. La situazione di partenza era costellata da segnali negativi che vi schematizzo per chiarezza: Fiat Auto era un azienda che perdeva milioni di euro al giorno, pur tuttavia non era percepibile alcuna tensione al risultato; Di fronte alle difficoltà c era diffusa rassegnazione, piuttosto che reazione alla situazione di crisi; Pur esistendo buoni rapporti interpersonali, c era l assoluta incapacità di lavorare in team; non c era pianificazione e non si lavorava per priorità; tutti i problemi finivano sulla scrivania del capo e anche i manager non fornivano alcuna proposta di soluzione; c era difficoltà a recepire il nuovo e questo creava non pochi problemi all inserimento di nuove persone; il Lingotto era vissuto come alibi e non come opportunità di sviluppo; anche l ambiente era in completo degrado: uffici mal organizzati, pulizie scarse e spazi male impiegati. Situazione di partenza (2004) Non è percepibile la tensione al risultato Di fronte alle difficoltà più rassegnazione che reazione Buoni rapporti interpersonali, incapacità di lavorare in team Poca pianificazione non si lavora per priorità Si cerca sempre di coinvolgere il capo nelle decisioni: si arriva con i problemi mai con le proposte Difficoltà a recepire il nuovo Lingotto come alibi, non come opportunità Ambiente in completo degrado, uffici, pulizie, infrastrutture, spazi vuoti o mal utilizzati, ecc. HR Forum 5

8 Un fatto vero che non ho alcuna difficoltà a raccontare è che al primo comitato di direzione a cui ho partecipato, a un certo punto l allora Amministratore delegato, Ingegnere Demel, chiese un dato economico estremamente importante al capo di un grande brand. All incontro era presente anche il Cfo di quel brand, ma nessuno dei due seppe rispondere all amministratore delegato. A quel punto il capo interrogato allora rispose: Non ho qui il dato economico che mi chiede, glielo farò avere tra 2 giorni. Questo atteggiamento di rilassatezza, la dice lunga sull assenza di tensione al risultato e allo stato di rassegnazione che era diffuso anche ai piani medio-alti. Anche l accordo, allora in vigore, con General Motors contribuiva a creare un clima di attesa, anziché di reazione. Da organizzazione verticale ad azienda piatta. I clienti vengono messi al centro Dal punto di vista organizzativo, l organizzazione prevedeva una struttura per business unit. Attraverso una complessa e coraggiosa fase riorganizzativa, si è proceduto a una completa destrutturazione aziendale. Fiat Auto è passata da un organizzazione verticale a una struttura completamente piatta, arrivando anche a una logica, che in altri casi può sembrare assurda e inconcepibile, di avere 28 riporti all amministratore delegato. Nuovo modello: BRAND/FUNCTION 6 HR Forum

9 Altra mossa decisiva per la risalita è stata quella di mettere il cliente al centro dell attenzione. È un concetto chiave, ma storicamente in Fiat Auto non c era questa abitudine. Anche i benchmark che si facevano erano poco efficaci in quanto promossi soli sui prodotti interni, per cui si ricavava che la Panda nuova andava molto meglio della Panda precedente. È stato impostato un grande lavoro di responsabilizzazione degli uomini chiave dei 4 brand fondamentali e cioè Fiat, Lancia, Alfa Romeo, Veicoli Commerciali. Quest ultima è stata una mossa vincente ed è stata declinata in un sistema di riunioni settimanali operative (aimè fatte di sabato e domenica, ma si trattava di salvare un azienda in crisi) nelle quali ogni manager portava il proprio problema. Non ci si alzava dal tavolo finché non si arrivava a una decisone condivisa attraverso momenti di lungo e costruttivo confronto. Il management e la sfida più bella in Europa Da una struttura gerarchica e per business unit si è passati a una struttura con 28 dipendenze di primo livello, di cui 11 provenienti dall esterno, 11 selezionati con percorsi di crescita all interno e sei confermati nel ruolo. Con questo riuscito mix è stata data una risposta importante alla necessità di inserire il nuovo e grazie anche al lavoro di SpencerStuart sono state inserite all interno di Fiat Auto persone di grande valore e spessore internazionale. Una storia particolare che mi fa piacere ricordare è che quando chiedevo ad alcuni candidati provenienti dall estero e in lizza per le posizioni manageriali: Perché vuoi venire a lavorare in Italia in Fiat Auto? quasi tutti rispondevano: Perché è la sfida più bella che ci sia in Europa nei prossimi 5 anni. È un indicazione significativa, fornita da professionisti con esperienza che avevano voglia di giocare una partita che sembrava una mission impossibile. Da una struttura gerarchica e per BU a 28 dipendenze di primo livello Selezione dei 28 membri del team direzionale: 11 da esterno 11 crescita dall interno 6 confermati Team building dei 28 : parliamoci con schiettezza e comunichiamo in positivo HR Forum 7

10 Anche il modello di leadership è cambiato ed è stato oggetto di una profonda rivisitazione. Il vecchio modello prevedeva che in base alle strategie si adeguassero organizzazione e cultura, il nuovo approccio invece pone in primo piano i manager. È in base alle caratteristiche delle persone che si definiscono le strategie. Si tratta di un approccio completamente destrutturato, ma la posta in gioco era la vita della Fiat Auto. La Funzione HR diventa partner strategico del business La rivoluzione in Fiat Auto ha investito anche la funzione HR che è diventata un partner strategico del business e ha funzionato come vero agente del cambiamento culturale e professionale. Gli interventi principali della funzione sono stati finalizzati a motivare le persone: sviluppare la capacità del lavoro in team come unica modalità operativa; supportare un modello operativo che prevedesse di affidare le decisioni alla linea; diffondere il concetto di autorevolezza e non autorità educare al rispetto per le persone e per gli ambienti di lavoro. Grazie al nuovo modello organizzativo e al nuovo modo di pensare e lavorare in azienda, Fiat Auto è riuscita ad anticipare di sei mesi gli sviluppi delle nuove automobili. Se si pensa che ogni macchina è composta da particolari si può comprender meglio gli sforzi fatti. E così la nuova Punto è stata lanciata sul mercato sei mesi prima di quanto programmato e così saremo in grado di fare anche con la presentazione della nuova Stilo che si chiamerà Bravo. Priorità HR In linea con le altre funzioni del Gruppo, il piano strategico HR si concentra su: Talent Acquisition; Talent Management; Organizational Development; Training; Compensation & Benefits; Broadbanding & Managerial Systems; HR Infrastructure, esigenza fondamentale per tenere collegate 180 mila persone. 8 HR Forum

11 Talent Management Il talent management è lo strumento della funzione Hr con cui si mettono le persone giuste al posto giusto creando un vantaggio competitivo per il business ed è anche il processo con cui vengono identificati gli alti potenziali (High Potential) su cui è strategico investire per uno sviluppo personale e professionale, con l obiettivo di trattenerli in azienda per l impatto positivo che hanno sul business. Nella ricerca dei talenti la prima mossa da compiere è capire quali risorse hai già a disposizione in azienda da far crescere. Per cui, attraverso un sistema di valutazione della leadership, intesa sia in termini di performance che di leadership vera e propria, sono state individuate le persone da far crescere all interno di Fiat Auto. Su questo tema, facendo parte di un grande Gruppo con sedi in tutto il mondo, Fiat Auto ha l incredibile opportunità di ridefinire percorsi di carriera, sia in Italia che all estero, interfunzionali e intersettoriali che risulta essere molto apprezzato. Tra i risultati di questo lavoro c era anche quello di individuare le figure di talento mancanti alla nostra organizzazione e per le quali era opportuno rivolgersi sul mercato. Sono stati quindi stipulati alcuni accordi quadro con le tre o quattro maggiori società di executive search a livello mondiale, tra le quali chiaramente anche SpencerStuart, che sono diventate partner strategici della nostra attività. Il modello di talent management adottato in Fiat Auto prevede l individuazione di 4 categorie: gli high potential, persone di elevata performance ed esempio di leadership, contribuiscono a identificare nuove sfide e sono in grado di occupare e avere successo nelle key leadership position delle società del gruppo; i promotable, persone di elevata performance in grado di assumere un ruolo a un livello superiore nell organizzazione; gli high professional, talento chiave o con competenze chiave che richiede un attenzione particolare ai fini della retention. Si tratta di persone difficilmente sostituibili per la carenza di profili con competenze analoghe sul mercato; gli essential contributor, apportano un contributo significativo nell attuale posizione e talvolta possono spostarsi in una nuova area funzionale in un ruolo analogo per responsabilità e portata. Per Fiat Auto la priorità è di non perdere gli high professional, persone in grado di costruire e progettare una macchina. Per questi professionisti, a causa della loro scarsa sostituibilità, è previsto un programma di retention. In relazione alle 4 categorie è stata realizzata una gestione retributiva diversa con la costruzione di percorsi economici e soft differenziati. In questa fase stiamo lavorando molto sulla parte soft, come il master, la casa, gli asili, la business school e anche altre attività differenziate a seconda della localizzazione delle diverse unità produttive in quanto la cosa importante da capire è che le persone hanno esigenze diverse a seconda della realtà in cui lavorano e le politiche di Flexible benefits devono capire le diversità e adeguarsi per farvi fronte. HR Forum 9

12 Interventi Ezio Cristetti, Heineken Spa Abbiamo apprezzato molto la presentazione del Dottor Mairano perché ha espresso un profondo senso del cambiamento, al di là dei contenuti nei quali ci riconosciamo tutti. La curiosità che nasceva è un po meno legata alla titolazione dell intervento quanto all articolazione del modello di talent management, in particolare sui professionals, figure sulle quali avete mostrato una nuova attenzione in materia di riscoperta di competenze e ruoli. Sarebbe interessante riflettere sui processi di selezione e sapere se in Fiat Auto avete già elaborato una strategia in merito a come differenziare all interno della popolazione aziendale queste figure. Ilaria Dalla Riva, TNT Logistics Italia Spa Sarebbe interessante sapere quanto il cambiamento descritto dal Dottor Mairano sia stato reso possibile da un cambiamento fisico delle persone o quanto da un cambiamento di cultura. Chiediamoci, inoltre, se le aziende hanno davvero così tanto bisogno dei talenti? Il calcio ci insegna che se in una squadra c è posto per un solo Del Piero, nelle aziende quanti talenti possono trovare spazio? Riflettiamo anche su un altro aspetto, chiedendoci se le aziende sono davvero in grado di gestire per i propri fini i talenti? Antonio Dragotto, STMicroelectronics Srl Poichè in un azienda grande come la Fiat sicuramente capita che qualche top manager venga cambiato per non aver raggiunto gli obiettivi di business, ci chiediamo quanti manager sono stati cambiati per non aver raggiunto gli obiettivi di gestione delle HR? Gustavo Bracco, Telecom Che questo nuovo corso Fiat sia in buona parte figlio di Marchionne ci è sembrato evidente, quanto tutto questo può sopravvivere a Marchionne? Andrea Colombo, Schneider Electric Italia Spa Come siete riusciti a far ripartire e far lavorare insieme 28 persone di peso di cui 6 confermati, 11 dall esterno e 11 dall interno? Qual è la ricetta, se esiste, per far lavorare tutti nella stessa direzione? Pierluigi Fattori, Spencer Stuart Quanto e come la politica retributiva può intervenire nella gestione dei talenti? Al di là di politiche retributive che possono spesso essere, soprattutto in momenti di crisi per l azienda, particolarmente conservative, ci chiediamo in che misura questo modello può essere elemento gestionale? Luigi Longo, Parmalat Spa Ho apprezzato la relazione del dottor Mairano che in alcuni passaggi mi ha ricordato quanto vissuto in Parmalat. Quali sono stati i tipi di leader selezionati per ripartire dalla crisi? Luca Sburlati, Azimut-Benetti Spa Come facciamo a essere certi che il middle management a cui deleghiamo scelte importanti si muova coerentemente alle linee guida che la corporate ha individuato? Quanto è importante l educazione del middle management? Riccardo Romano, Danone Spa Si è parlato molto di comunicazione, ma cosa è stato comunicato verso il basso, da chi, come e con che profondità e con che linguaggio? Fernando Ferri, Zambon Italia Srl Come vi siete preoccupati di garantire una certa uniformità di valutazione dei talenti, tenuto conto che avete nuovi inserimenti, altri confermati e altri ancora cresciuti dall interno? Giuseppe Tomassetti, ABB Italia Spa Sempre sul tema della comunicazione sarebbe interessante sapere se alle persone definite talenti e per le quali costruite progetti è stato comunicato qualcosa, cioè i talenti sanno di essere considerati tali? Mentre è vero che se una risorsa continua a lavorare in un azienda lo fa per una scelta dovuta a vari fattori e in questa scelta l elemento retributivo è assolutamente marginale, ho visto che nel vostro progetto c è un lungo capitolo per la retention. Come trova coerente quello che abbiamo appena detto sul fatto di scegliere il posto di lavoro con una normativa contrattuale vincolante e anche un po coercitiva? 10 HR Forum

13 Risposte di Mario Mairano alle domande e agli interventi provenienti dai tavoli Partirei dalla domanda più diretta per sviluppare poi i diversi temi toccati dai colleghi: Quanto si sopravvive a Marchionne? I grandi condottieri sono, come sempre, quelli che portano a casa i grandi risultati. È evidente che quello che deve fare Marchionne, nel momento in cui deciderà di andare in pensione, è lasciare un modello di riferimento di gestione e operatività vincente come quello di adesso. Sul modello di leadership, infatti, Marchionne deve essere talmente ambizioso da lasciare traccia del suo passaggio in Fiat. Non è detto che il modello Marchionne sia valido per sempre, ma certamente in questa fase è servito allo scopo e funziona ancora. Sul terreno della leadership, va detto che Marchionne ha una abilità eccellente a trattare tutti alla stessa maniera e a dire le cose come stanno in maniera molto trasparente: non ci sono figli e figliastri e questo dal punto di vista dell autorevolezza è importante. Questa è una qualità che tutti riconosciamo a Marchionne. Per capire come siamo riusciti a mettere insieme talenti, High Professional, High Potential ed Essential Contributor bisogna soffermarsi sul grande lavoro svolto: per un certo periodo abbiamo veramente vissuto in Fiat Auto 7 giorni su 7 per 15 ore al giorno affrontando gli argomenti e i problemi con una logica di contributo. Nei vari comitati non esisteva condivisione dei presupposti e capacità di lavorare in team, poi con l esercizio siamo riusciti ad assumere decisioni sempre più condivise. Il rigore metodologico dei processi di decisione è tale per cui non si torna indietro sulle decisioni prese e il lavoro in team è talmente entrato nelle abitudini di Fiat Auto per cui nessuno fa il solista. Chiaramente ciò non significa nascondersi e infatti nessuno rinuncia alla propria parte, ma a giocare è sempre tutta la squadra. Il manager che non gioca il suo ruolo va a casa e l espulsione viene decretata non tanto dal capo, ma dagli stessi colleghi. Si tratta di comportamenti non scritti, ma che ognuno poco alla volta contribuisce a costruire in vista dell obiettivo comune. I leader Che tipi di leader cerchiamo? In Fiat Auto abbiamo adottato un meccanismo molto semplice basato sulla valutazione della leadership, intesa come qualità e approccio personale di fronte ai problemi e sulla valutazione della performance. Questo è un meccanismo molto utile per cui l azienda è in grado di valutare tutti alla stessa maniera. HR Forum 11

14 La comunicazione In questo processo riorganizzativo la comunicazione non c è stata e questo è un aspetto curioso. Non abbiamo mai fatto una convention in Fiat Auto, ma sono i risultati che comunicano. Non sono convinto che ciò sia giusto, però nei fatti è così. La politica retributiva Io sono personalmente convinto che se la gente non è motivata, puoi pagarla quanto vuoi ma non rimane in quel posto. Quando ero alla Ferrari c era un grande progettista che guadagnava all epoca miliardi di lire all anno ma era scontento. Gli ho consigliato allora di andarsene e così ha fatto. Quindi non sono i soldi a motivare le persone, o almeno non del tutto. È evidente che sul tema della gestione HR dovremmo inventarci sempre maggiormente temi di Flexible Benefits come opportunità vacanze, borse di studio per i figli e altro ancora. L aspetto fondamentale rimane però quello di mettere a punto un ambiente di lavoro, all interno del quale la gente possa esprimersi e imparare ogni giorno di più. Sul tema della retention, devo dire che in Fiat coloro che hanno un contratto di retention sono pochissimi e si tratta di professionisti non facilmente sostituibili sul mercato del lavoro in virtù delle loro competenze. 12 HR Forum

15

16

PRESENTAZIONE DELLA NUOVA FIAT PANDA

PRESENTAZIONE DELLA NUOVA FIAT PANDA PRESENTAZIONE DELLA NUOVA FIAT PANDA Intervento dell Amministratore Delegato della Fiat, Sergio Marchionne Pomigliano d Arco (NA) - 14 dicembre 2011 h 9:00 Signore e signori, buongiorno a tutti. E un piacere

Dettagli

I N D I C E LE PERSONE SONO L ELEMENTO CHIAVE PER RAGGIUNGERE I RISULTATI

I N D I C E LE PERSONE SONO L ELEMENTO CHIAVE PER RAGGIUNGERE I RISULTATI COACHING LE PERSONE SONO L ELEMENTO CHIAVE PER RAGGIUNGERE I RISULTATI I N D I C E 1 [CHE COSA E IL COACHING] 2 [UN OPPORTUNITA DI CRESCITA PER L AZIENDA] 3 [ COME SI SVOLGE UN INTERVENTO DI COACHING ]

Dettagli

persone impresa Servizi di Consulenza Direzionale Gestione delle Risorse Umane e Organizzazione di Impresa

persone impresa Servizi di Consulenza Direzionale Gestione delle Risorse Umane e Organizzazione di Impresa Servizi di Consulenza Direzionale Gestione delle Risorse Umane e Organizzazione di Impresa perché PersoneImpresa Persone e Impresa è il consulente direzionale cui imprenditori e direttori si rivolgono

Dettagli

Pure Performance Una direzione chiara per raggiungere i nostri obiettivi

Pure Performance Una direzione chiara per raggiungere i nostri obiettivi Pure Performance Una direzione chiara per raggiungere i nostri obiettivi 2 Pure Performance La nostra Cultura Alfa Laval è un azienda focalizzata sul cliente e quindi sul prodotto con una forte cultura

Dettagli

PEOPLE CARE. Un equipe di professionisti che si prendono cura dello sviluppo delle RISORSE UMANE della vostra organizzazione.

PEOPLE CARE. Un equipe di professionisti che si prendono cura dello sviluppo delle RISORSE UMANE della vostra organizzazione. La Compagnia Della Rinascita PEOPLE CARE Un equipe di professionisti che si prendono cura dello sviluppo delle RISORSE UMANE della vostra organizzazione. PEOPLE CARE Un equipe di professionisti che si

Dettagli

Come passare dal budget tradizionale al piano d azione annuale: il caso GDO

Come passare dal budget tradizionale al piano d azione annuale: il caso GDO Come passare dal budget tradizionale al piano d azione annuale: il caso GDO di Massimo Lazzari e Davide Mondaini (*) L evoluzione rapida e irreversibile dei contesti di riferimento in cui le aziende si

Dettagli

LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE PER UNA FORZA VENDITA VINCENTE

LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE PER UNA FORZA VENDITA VINCENTE LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE PER UNA FORZA VENDITA VINCENTE Non c è mai una seconda occasione per dare una prima impressione 1. Lo scenario Oggi mantenere le proprie posizioni o aumentare le quote di mercato

Dettagli

IL MANAGER COACH: MODA O REQUISITO DI EFFICACIA. Nelle organizzazioni la gestione e lo sviluppo dei collaboratori hanno una importanza fondamentale.

IL MANAGER COACH: MODA O REQUISITO DI EFFICACIA. Nelle organizzazioni la gestione e lo sviluppo dei collaboratori hanno una importanza fondamentale. IL MANAGER COACH: MODA O REQUISITO DI EFFICACIA Nelle organizzazioni la gestione e lo sviluppo dei collaboratori hanno una importanza fondamentale. Gestione e sviluppo richiedono oggi comportamenti diversi

Dettagli

PROMUOVERSI MEDIANTE INTERNET di Riccardo Polesel. 1. Promuovere il vostro business: scrivere e gestire i contenuti online» 15

PROMUOVERSI MEDIANTE INTERNET di Riccardo Polesel. 1. Promuovere il vostro business: scrivere e gestire i contenuti online» 15 Indice Introduzione pag. 9 Ringraziamenti» 13 1. Promuovere il vostro business: scrivere e gestire i contenuti online» 15 1. I contenuti curati, interessanti e utili aiutano il business» 15 2. Le aziende

Dettagli

EBOOK GIAN PAOLO MONTALI CREDERE NEL GIOCO DI SQUADRA. www.forumeccellenze.it

EBOOK GIAN PAOLO MONTALI CREDERE NEL GIOCO DI SQUADRA. www.forumeccellenze.it EBOOK GIAN PAOLO MONTALI CREDERE NEL GIOCO DI SQUADRA. www.forumeccellenze.it 1. Del sogno dell essere sognatore Il primo dovere di un buon Capo è non accontentarsi, essere il più esigente possibile nella

Dettagli

Solo chi ha un apertura visiva diversa vede il mondo in un altro modo

Solo chi ha un apertura visiva diversa vede il mondo in un altro modo Solo chi ha un apertura visiva diversa vede il mondo in un altro modo B. Munari inside INSIDE è specializzata nella trasformazione organizzativa, nello sviluppo e nella valorizzazione del capitale umano

Dettagli

Quello Che Non Ti Dicono Sul Network Marketing

Quello Che Non Ti Dicono Sul Network Marketing Quello Che Non Ti Dicono Sul Network Marketing Ciao da Matteo Nodari di Network Marketing Top Strategy! Come ti dicevo il network marketing è uno dei settori più controversi e fraintesi di tutti i tempi.

Dettagli

Techint Engineering & Construction Missione, Visione e Valori. Codice: FR-MA-MNG-001-01 R02

Techint Engineering & Construction Missione, Visione e Valori. Codice: FR-MA-MNG-001-01 R02 Techint Engineering & Construction Missione, Visione e Codice: FR-MA-MNG-001-01 R02 September 18, 2013 Missione La nostra missione consiste nel dare valore ai nostri azionisti e clienti attraverso la prestazione

Dettagli

Il management cooperativo e l innovazione

Il management cooperativo e l innovazione AZIENDE IN RETE NELLA FORMAZIONE CONTINUA Strumenti per la competitività delle imprese venete Il management cooperativo e l innovazione DGR n. 784 del 14/05/2015 - Fondo Sociale Europeo in sinergia con

Dettagli

Studio Ramenghi PSICOLOGIA DELLA COMUNICAZIONE PSICOLOGIA COMUNICAZIONE DELLA

Studio Ramenghi PSICOLOGIA DELLA COMUNICAZIONE PSICOLOGIA COMUNICAZIONE DELLA Studio Ramenghi PSICOLOGIA DELLA COMUNICAZIONE PSICOLOGIA DELLA COMUNICAZIONE Catalogo formativo COM01 COM02 COM03 COM04 COM05 COM06 COMUNICARE Team working L arte di ascoltare - modulo 1 L arte di ascoltare

Dettagli

MOTIVARE IL PERSONALE E PORTARLO AL SUCCESSO www.paoloruggeri.it

MOTIVARE IL PERSONALE E PORTARLO AL SUCCESSO www.paoloruggeri.it MOTIVARE IL PERSONALE E PORTARLO AL SUCCESSO www.paoloruggeri.it ESERCIZIO PER L ACQUISIZIONE DEI DATI 1) Qual è la prima cosa che un imprenditore o responsabile dovrebbe fare per far sì che i propri uomini

Dettagli

Hotel Federico II di Jesi,, Ancona. 06 luglio 2005

Hotel Federico II di Jesi,, Ancona. 06 luglio 2005 Hotel Federico II di Jesi,, Ancona. 06 luglio 2005 Dino Petrone Elica Group i dati del Gruppo Elica Dati Gruppo Elica > Fatturato Gruppo Elica 2004 Aggregato 413 milioni di Euro 2300 dipendenti i dati

Dettagli

DIVISIONE RISORSE UMANE

DIVISIONE RISORSE UMANE DIVISIONE RISORSE UMANE! COVECO SRL - R.I. di UD 02640890303 Cap. Soc. 15.000 i.v. - C.F. E P.I. 02640890303 PROGRAMMI E INTERVENTI PER LA CRESCITA, LO SVILUPPO E L EMPOWERMENT DI PERSONE, GRUPPI E ORGANIZZAZIONI

Dettagli

la prima volta di un piatto non sarà mai ottimale ogni nuova ricetta 5 consigli per amare e conservare i clienti www.studiocentromarketing.

la prima volta di un piatto non sarà mai ottimale ogni nuova ricetta 5 consigli per amare e conservare i clienti www.studiocentromarketing. la prima volta di un piatto non sarà mai 5 consigli per amare e conservare i clienti www.studiocentromarketing.it ottimale ogni nuova ricetta richiede uno specifico know how che si apprende nel tempo Il

Dettagli

Randstad HrUp shaping the world of work

Randstad HrUp shaping the world of work Randstad HrUp shaping the world of work Randstad HrUp striving for perfection Per migliorare la performance, la soddisfazione e la crescita delle aziende e dei loro dipendenti, sviluppiamo progetti eccellenti

Dettagli

Organizzazione dello studio professionale

Organizzazione dello studio professionale Organizzazione dello studio professionale Roberto Spaggiari Attolini Spaggiari & Associati Studio Legale e Tributario Partner 2014 Pagina 1 Roberto Spaggiari Attolini Spaggiari & Associati Studio Legale

Dettagli

Come Lavorare in Rugbystories.it

Come Lavorare in Rugbystories.it Come Lavorare in Rugbystories.it Una guida per i nuovi arrivati IL PUNTO DI PARTENZA PER I NUOVI ARRIVATI E UN PUNTO DI RITORNO PER CHI NON RICORDA DA DOVE E ARRIVATO. 1 Come Lavorare in Rugbystories.it

Dettagli

Comunicare le regole del gioco del sistema premiante

Comunicare le regole del gioco del sistema premiante Comunicare le regole del gioco del sistema premiante HR 2008 Banche e Risorse Umane I. Pinucci 8 maggio 2008 Cinque punti da ricordare Comunicare conviene a tutti Conosciamo meglio i nostri clienti: preferiscono

Dettagli

COMPETENZE TRASVERSALI

COMPETENZE TRASVERSALI GESTIRE IL CAMBIAMENTO STILI DI LEADERSHIP FACILITARE LA COMUNICAZIONE GESTIRE LE SITUAZIONI DI CRISI CREATIVITÀ E PROBLEM SOLVING GESTIONE EFFICACE DEL TEMPO PROJECT MANAGEMENT IN PRATICA FORMARE IL PROPRIO

Dettagli

CSR manager e Direttore del personale: la gestione sostenibile delle risorse umane IV Ricerca Annuale. Si ringraziano

CSR manager e Direttore del personale: la gestione sostenibile delle risorse umane IV Ricerca Annuale. Si ringraziano CSR manager e Direttore del personale: la gestione sostenibile delle risorse umane IV Ricerca Annuale Si ringraziano Obiettivi 1. Nozione di sostenibilità nella gestione delle Risorse Umane (HR) [RQ1]

Dettagli

LE COMPETENZE DI FUNDRAISING (CF) INSEGNATE AL MASTER

LE COMPETENZE DI FUNDRAISING (CF) INSEGNATE AL MASTER LE COMPETENZE DI FUNDRAISING (CF) INSEGNATE AL MASTER Indice INTRODUZIONE... 3 CF1 - SVILUPPARE IL CASO PER IL FUNDRAISING... 4 CF 1.1 : INDIVIDUARE LE NECESSITÀ DI FUNDRAISING DI UN ORGANIZZAZIONE NONPROFIT;...

Dettagli

10 Le Nuove Strategie Fondamentali per Crescere nel Mercato di oggi. Report riservato a Manager, Imprenditori e Professionisti

10 Le Nuove Strategie Fondamentali per Crescere nel Mercato di oggi. Report riservato a Manager, Imprenditori e Professionisti 10 Le Nuove Strategie Fondamentali per Crescere nel Mercato di oggi Report riservato a Manager, Imprenditori e Professionisti Nel 2013 hanno chiuso in Italia oltre 50.000 aziende, con un aumento di oltre

Dettagli

II SUMMIT ITALIANO SUI TALENTI Come vincere la guerra dei talenti mediante adeguate strategie di attraction, recruiting and retention NEL QUOTIDIANO,

II SUMMIT ITALIANO SUI TALENTI Come vincere la guerra dei talenti mediante adeguate strategie di attraction, recruiting and retention NEL QUOTIDIANO, II SUMMIT ITALIANO SUI TALENTI Come vincere la guerra dei talenti mediante adeguate strategie di attraction, recruiting and retention COME PATRIMONIALIZZARE, NEL QUOTIDIANO, LA PRESENZA DEI TALENTI AGENDA

Dettagli

Il catalogo MANAGEMENT Si rivolge a: Imprenditori con responsabilità diretta. Quadri sulla gestione

Il catalogo MANAGEMENT Si rivolge a: Imprenditori con responsabilità diretta. Quadri sulla gestione 6 Il catalogo MANAGEMENT Si rivolge a: Imprenditori con responsabilità diretta Quadri sulla gestione Impiegati con responsabilità direttive Dirigenti di imprese private e organizzazioni pubbliche, interessati

Dettagli

REGOLE DEL GRUPPO RELATIVE ALLE RISORSE UMANE

REGOLE DEL GRUPPO RELATIVE ALLE RISORSE UMANE REGOLE DEL GRUPPO RELATIVE ALLE RISORSE UMANE Sono fermamente convinto che nel nostro nuovo Gruppo Monier la performance del nostro staff sarà più importante che mai. I nostri ambiziosi obiettivi aziendali

Dettagli

Human Capital. Conoscere Ideamanagement

Human Capital. Conoscere Ideamanagement Human Capital Conoscere Ideamanagement MISSION & VISION Offrire servizi e soluzioni per aumentare il valore e il rendimento del Capitale Umano. Sviluppare metodologie tra loro coerenti per supportare i

Dettagli

Il contributo dei giovani all evoluzione dell impresa:

Il contributo dei giovani all evoluzione dell impresa: Il contributo dei giovani all evoluzione dell impresa: risultati di una ricerca su di un campione di 350 giovani Manager (settori: bancario, telecomunicazioni, assicurativo) Pietro Rutelli :Straordinario

Dettagli

Lo scenario economico pro attività e atteggiamento 8 Ottobre 2012

Lo scenario economico pro attività e atteggiamento 8 Ottobre 2012 Lo scenario economico pro attività e atteggiamento 8 Ottobre 2012 CORSO DATE OBIETTIVO DESCRIZIONE INTRODUZIONE Lunedì 8 Ottobre 9,30-13,30 Dare avvio al programma formativo, descrivendo il percorso e

Dettagli

Registro 7 PERSONAL BRANDING. Come creare la propria strategia TIPS&TRICKS DI LUIGI CENTENARO

Registro 7 PERSONAL BRANDING. Come creare la propria strategia TIPS&TRICKS DI LUIGI CENTENARO Registro 7 PERSONAL BRANDING Come creare la propria strategia TIPS&TRICKS DI LUIGI CENTENARO INDEX 3 5 9 13 16 Introduzione Che cos è il Personal Branding Una strategia di Personal Branding efficace Comunicazione

Dettagli

SCG 01 Appunti slides

SCG 01 Appunti slides SCG 01 Appunti slides il successo o l insuccesso del CdG è conseguenza dell adeguatezza o meno al grado di complessità dei problemi di governo d impresa 4 Le carenze nel controllo di gestione. 2 domande:

Dettagli

La sua azione è orientata ai risultati di business e a creare valore per i clienti attraverso le persone che collaborano in azienda.

La sua azione è orientata ai risultati di business e a creare valore per i clienti attraverso le persone che collaborano in azienda. Contesto e Obiettivo Contesto Il mestiere dell HR è in rapido cambiamento e la figura dell HR Business Partner rappresenta sempre più l evoluzione e la trasformazione del professionista delle del futuro.

Dettagli

Grafico del livello di attività per 90 giorni

Grafico del livello di attività per 90 giorni Grafico del livello di attività per giorni "Gli agenti immobiliari di Successo fanno quello che gli agenti immobiliari normali non amano fare." Salvatore Coddetta. Il lavoro di agente immobiliare è quello

Dettagli

Politica del personale del Gruppo CSS.

Politica del personale del Gruppo CSS. Politica del personale del Gruppo CSS. Noi disponiamo dei collaboratori e delle collabo - ratrici per affrontare le sfide del futuro. A Valori di politica del personale e prese di posizione della CSS 1

Dettagli

CHI SIAMO. BeOn è una società di consulenza italiana ad alta specializzazione in ambito di valutazione, sviluppo e formazione delle risorse umane.

CHI SIAMO. BeOn è una società di consulenza italiana ad alta specializzazione in ambito di valutazione, sviluppo e formazione delle risorse umane. www.beon-dp.com Operiamo in ambito di: Sviluppo Assessment e development Center Valutazione e feedback a 360 Formazione Coaching CHI SIAMO BeOn è una società di consulenza italiana ad alta specializzazione

Dettagli

L UOMO L ORGANIZZAZIONE

L UOMO L ORGANIZZAZIONE UNITÀ DIDATTICA 1 L UOMO E L ORGANIZZAZIONE A.A 2007 / 2008 1 PREMESSA Per poter applicare con profitto le norme ISO 9000 è necessario disporre di un bagaglio di conoscenze legate all organizzazione aziendale

Dettagli

Rivoluzione HR. human resource revolution

Rivoluzione HR. human resource revolution Rivoluzione HR human resource revolution L a tecnologia sta modificando le abitudini e lo stile di vita delle persone ma, nel nuovo mondo che verrà sarà il loro modo di pensare che dovrà cambiare. Ogni

Dettagli

INTERNAZIONALIZZAZIONE

INTERNAZIONALIZZAZIONE 1) 10 FEBBRAIO 2015 9:00 14:00 INTERNAZIONALIZZAZIONE Come aumentare il fatturato della Tua Azienda attraverso un approccio strategico ai mercati esteri Un metodo solido, strutturato, basato su una visione

Dettagli

Modesto Di Noia e il Potere della Mente nella Formazione Aziendale

Modesto Di Noia e il Potere della Mente nella Formazione Aziendale Modesto Di Noia e il Potere della Mente nella Formazione Aziendale Modesto Di Noia. Trainer in PNL e Psicologia Analogica. Titolare di Mentaltra, giovane azienda appena insediatosi nella Zona Industriale

Dettagli

COME ARCELORMITTAL AUMENTA LA PRODUTTIVITA

COME ARCELORMITTAL AUMENTA LA PRODUTTIVITA COME ARCELORMITTAL AUMENTA LA PRODUTTIVITA UNA TECNOLOGIA SOLIDA COME L ACCIAIO GRAZIE A M-SOFT Yvo van Werde non avrebbe mai immaginato che il sistema pioneristico che aveva contribuito a sviluppare 19

Dettagli

MARIANNA CARBONARI CHI SIAMO MISSION E VALORI

MARIANNA CARBONARI CHI SIAMO MISSION E VALORI MARIANNA CARBONARI Presidente e Amministratore Delegato di Value for Talent. Ha maturato più di dieci anni di esperienza nella gestione di progetti di Executive Search articolati e complessi. Ha condotto

Dettagli

L Integrazione dei Processi di Gestione delle Risorse Umane

L Integrazione dei Processi di Gestione delle Risorse Umane L Integrazione dei Processi di Gestione delle Risorse Umane 1 L integrazione dei processi della gestione delle Risorse Umane 3 2 Come i Modelli di Capacità consentono di integrare i processi? 5 pagina

Dettagli

Impariamo a volare...

Impariamo a volare... Impariamo a volare... Francesca Maccione IMPARIAMO A VOLARE... www.booksprintedizioni.it Copyright 2012 Francesca Maccione Tutti i diritti riservati L amore è longanime, è benigno, l amore non ha invidia,

Dettagli

Le pari opportunità e i principi fondamentali del diritto antidiscriminatorio. Dalle pari opportunità al benessere organizzativo

Le pari opportunità e i principi fondamentali del diritto antidiscriminatorio. Dalle pari opportunità al benessere organizzativo Dalle pari opportunità al benessere organizzativo Programma del modulo: - Cos è il benessere organizzativo; - Direttiva del Ministro della Funzione pubblica; - Equità e leadership; - D.Lgs 150/2009 e qualità

Dettagli

Cosa devono fare le banche per favorire i processi di aggregazione?

Cosa devono fare le banche per favorire i processi di aggregazione? Cosa devono fare le banche per favorire i processi di aggregazione? Prima di provare a rispondere a questa domanda mi pare indispensabile una premessa che contestualizzi l attuale situazione. Perché a

Dettagli

DISPORRE DEL CAPITALE UMANO ADEGUATO PER COGLIERE GLI OBIETTIVI DELL AZIENDA

DISPORRE DEL CAPITALE UMANO ADEGUATO PER COGLIERE GLI OBIETTIVI DELL AZIENDA DISPORRE DEL CAPITALE UMANO ADEGUATO PER COGLIERE GLI OBIETTIVI DELL AZIENDA LA FORMAZIONE MANAGERIALE 1. [ GLI OBIETTIVI ] PERCHÉ PROGETTARE E REALIZZARE PERCORSI DI CRESCITA MANAGERIALE E PROFESSIONALE?

Dettagli

Ormai sono passati quasi 20 anni da quando, terminate le scuole superiori, ho fondato la prima società di software.

Ormai sono passati quasi 20 anni da quando, terminate le scuole superiori, ho fondato la prima società di software. PREFAZIONE Ormai sono passati quasi 20 anni da quando, terminate le scuole superiori, ho fondato la prima società di software. Ho costituito, oltre 29 aziende in Italia e all estero, ed ormai ho una certa

Dettagli

è lo spazio che intercorre tra gli obiettivi degli interessati che hanno la volontà di

è lo spazio che intercorre tra gli obiettivi degli interessati che hanno la volontà di Sessione La negoziazione Introduzione INTRODUZIONE Il presente modulo formativo ha lo scopo di aiutare il manager a riesaminare le dinamiche interpersonali e le tecniche che caratterizzano una negoziazione

Dettagli

..conoscere il Servizio Volontario Europeo

..conoscere il Servizio Volontario Europeo ..conoscere il Servizio Volontario Europeo 1. LʼEDITORIALE 1. LʼEDITORIALE Cari amici, il tempo dell estate è un tempo che chiede necessariamente voglia di leggerezza. Proprio di questa abbiamo bisogno

Dettagli

Un altro anno di crescita per Media Vending

Un altro anno di crescita per Media Vending edia Vending Un altro anno di crescita per edia Vending e i t e n d i v R l I e r c a t o d d e l V e n d i n g edia Vending è una dinamica rivendita che da alcuni anni opera con successo nella Provincia

Dettagli

NSM Nexus Scuola di Management

NSM Nexus Scuola di Management NSM Nexus Scuola di Management NSM è la Scuola di Management della Nexus Srl, agenzia di formazione accreditata presso la Regione Abruzzo per la Formazione continua e superiore, che opera dal 1991 fornendo

Dettagli

SOA è solo tecnologia? Consigli utili su come approcciare un progetto SOA. Service Oriented Architecture

SOA è solo tecnologia? Consigli utili su come approcciare un progetto SOA. Service Oriented Architecture SOA è solo tecnologia? Consigli utili su come approcciare un progetto SOA Service Oriented Architecture Ormai tutti, nel mondo dell IT, conoscono i principi di SOA e i benefici che si possono ottenere

Dettagli

Roma, 16-17 O ttobre 2008

Roma, 16-17 O ttobre 2008 Roma, 16-17 O ttobre 2008 16 0ttobre 2008 ore 830 All Hotel Melià di Roma tutto è pronto per accogliere Brian Tracy, autorità mondiale in tema di personal e professional management Ancora pochi minuti

Dettagli

L HR Business Partner rappresenta sempre più l evoluzione e la trasformazione del professionista delle Risorse Umane del futuro.

L HR Business Partner rappresenta sempre più l evoluzione e la trasformazione del professionista delle Risorse Umane del futuro. Contesto e Obiettivo Contesto L HR Business Partner rappresenta sempre più l evoluzione e la trasformazione del professionista delle Risorse Umane del futuro. Responsabile del Personale è HR Manager è

Dettagli

Il Project Management a supporto del percorso di trasformazione di una Banca

Il Project Management a supporto del percorso di trasformazione di una Banca Il Project Management a supporto del percorso di trasformazione di una Banca Clément PERRIN / Daniela TAVERNA - Senior Project Manager Milano, 20 Aprile 2012 Con l acquisizione da parte di BNPP 6 anni

Dettagli

LA GESTIONE EFFICACE DEI COLLABORATORI

LA GESTIONE EFFICACE DEI COLLABORATORI LA GESTIONE EFFICACE DEI COLLABORATORI La qualità organizzativa passa attraverso la qualità delle persone 1. Le ragioni del corso Nella situazione attuale, assume una rilevanza sempre maggiore la capacità

Dettagli

L HR Business Partner rappresenta sempre più l evoluzione e la trasformazione del professionista delle Risorse Umane del futuro.

L HR Business Partner rappresenta sempre più l evoluzione e la trasformazione del professionista delle Risorse Umane del futuro. Contesto e Obiettivo Contesto L HR Business Partner rappresenta sempre più l evoluzione e la trasformazione del professionista delle Risorse Umane del futuro. Responsabile del Personale è HR Manager è

Dettagli

WWW.SARDEGNAIMPRESA.EU GUIDA DI APPROFONDIMENTO PIANIFICAZIONE DEL PERSONALE E STRUTTURE AZIENDALI A CURA DEL BIC SARDEGNA SPA

WWW.SARDEGNAIMPRESA.EU GUIDA DI APPROFONDIMENTO PIANIFICAZIONE DEL PERSONALE E STRUTTURE AZIENDALI A CURA DEL BIC SARDEGNA SPA WWW.SARDEGNAIMPRESA.EU GUIDA DI APPROFONDIMENTO PIANIFICAZIONE DEL PERSONALE E STRUTTURE AZIENDALI A CURA DEL BIC SARDEGNA SPA 1 SOMMARIO PREMESSA... 3 COS È UN OBIETTIVO... 3 IL CONTROLLO DI GESTIONE...

Dettagli

Sistemi per lo sviluppo manageriale e professionale. Roberto Ferrari 8 luglio 2009

Sistemi per lo sviluppo manageriale e professionale. Roberto Ferrari 8 luglio 2009 Sistemi per lo sviluppo manageriale e professionale Roberto Ferrari 8 luglio 2009 2 Indice Il processo di gestione e sviluppo delle Risorse Umane I soggetti coinvolti Gestione integrata delle Risorse Umane:

Dettagli

Il tuo profilo personale

Il tuo profilo personale Il tuo profilo personale 1 Ti piacerebbe sapere come ti descrive un affermatissimo sistema di Sviluppo Personale? Ti piacerebbe scoprire le tue potenzialità, i tuoi lati forti ed esplorare quelli migliorabili?

Dettagli

AZIENDA INNOVATION & CHANGE PROGRAMMA DI SVILUPPO CONTINUO DELL INNOVAZIONE

AZIENDA INNOVATION & CHANGE PROGRAMMA DI SVILUPPO CONTINUO DELL INNOVAZIONE AZIENDA INNOVATION & CHANGE PROGRAMMA DI SVILUPPO CONTINUO DELL INNOVAZIONE Per Le Nuove sfide è necessario valutare i nostri punti di forza e di debolezza per poter mettere a punto un piano d azione che

Dettagli

Paola Peila presenta Rossella Forni.

Paola Peila presenta Rossella Forni. ROSSELLA FORNI ALLA SERATA ORGANIZZATA DALLA PRESIDENTE PAOLA PEILA Il femminile in azienda Soroptimist Club Milano alla Scala ospita una top manager di Siemens Italia Paola Peila presenta Rossella Forni.

Dettagli

È TEMPO DI PIANIFICARE NON BASTA PIÙ INVESTIRE INVESTIRE 500.000? ECCO GLI ULTIMI PORTI SICURI COSTRUIRSI UNA RENDITA CON GLI AFFITTI

È TEMPO DI PIANIFICARE NON BASTA PIÙ INVESTIRE INVESTIRE 500.000? ECCO GLI ULTIMI PORTI SICURI COSTRUIRSI UNA RENDITA CON GLI AFFITTI www.effemagazine.it NOVEMBRE 2014 MENSILE - ANNO 4 - NUMERO 11 - NOVEMBRE 2014 POSTE ITALIANE SPA - SPEDIZIONE IN ABBONAMENTO POSTALE - 70% - LO/MI 5,00 EURO 4,00 EURO TORNA L AVVERSIONE AL RISCHIO ECCO

Dettagli

2011 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Beginners. (Section I Listening) Transcript

2011 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Beginners. (Section I Listening) Transcript 2011 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION Italian Beginners (Section I Listening) Transcript Familiarisation Text MALE: FEMALE: MALE: FEMALE: MALE: FEMALE: Ciao Monica, vuoi venire al concerto di Cold

Dettagli

ARI LIENTI COLLEGHI. A) La Relazione B) La Posizione in Azienda

ARI LIENTI COLLEGHI. A) La Relazione B) La Posizione in Azienda BUSINESS CASE ARI LIENTI COLLEGHI Vi ringraziamo per la vostra attenzione e i numerosi feedback ricevuti; dopo l invio del Business Case proposto il 29 ottobre 2015, vi proponiamo una sintetica analisi

Dettagli

L angolo del personal coaching. Data: 01 Ottobre 2015 Web

L angolo del personal coaching. Data: 01 Ottobre 2015 Web L angolo del personal coaching Data: 01 Ottobre 2015 Web giovedì 1 ottobre 2015 ESPLORATORI DEL CAMBIAMENTO di Elena MURELLI Come accompagnare se stessi e i propri collaboratori nei processi di trasformazione

Dettagli

I 10 Vantaggi Competitivi di una gestione del lavoro orientata alla sicurezza e allo sviluppo delle Risorse Umane

I 10 Vantaggi Competitivi di una gestione del lavoro orientata alla sicurezza e allo sviluppo delle Risorse Umane I 10 Vantaggi Competitivi di una gestione del lavoro orientata alla sicurezza e allo sviluppo delle Risorse Umane La presente pubblicazione si rivolge ai dirigenti del settore sanitario e ha come obiettivo

Dettagli

REPUTATION FORUM ITALIA

REPUTATION FORUM ITALIA Reputation Institute Barilla REPUTATION FORUM ITALIA Parma, 11 settembre 2012 La Reputazione è il #1 Driver di Valore Per quale motivo la Reputazione è il primo driver di valore per un azienda? Quali sono

Dettagli

CADERE SETTE VOLTE...RIALZARSI OTTO

CADERE SETTE VOLTE...RIALZARSI OTTO CADERE SETTE VOLTE...RIALZARSI OTTO Dal fallimento al successo La storia di un uomo che affronta la vita, estratto del libro in anteprima È il 1990: ho 42 anni e sono praticamente fallito. Sono con l acqua

Dettagli

GEPRIM Snc. Consulenza, Formazione e Coaching per il Settore Creditizio. www.geprim.it

GEPRIM Snc. Consulenza, Formazione e Coaching per il Settore Creditizio. www.geprim.it GEPRIM Snc Consulenza, Formazione e Coaching per il Settore Creditizio Geprim per il Settore Creditizio Il settore del credito e la figura del mediatore creditizio hanno subito notevoli cambiamenti nel

Dettagli

SOMMARIO PARTE PRIMA: IDENTITÀ DEL COMITATO ITALIANO PER L UNICEF ONLUS 8 PARTE SECONDA: RELAZIONE SOCIALE 18

SOMMARIO PARTE PRIMA: IDENTITÀ DEL COMITATO ITALIANO PER L UNICEF ONLUS 8 PARTE SECONDA: RELAZIONE SOCIALE 18 SOMMARIO LETTERA DEL PRESIDENTE 4 NOTA INTRODUTTIVA E METODOLOGICA 6 IL COINVOLGIMENTO DEGLI STAKEHOLDER 7 PARTE PRIMA: IDENTITÀ DEL COMITATO ITALIANO PER L UNICEF ONLUS 8 1.1 CONTESTO DI RIFERIMENTO 9

Dettagli

IL WEB WRITING. di Vincenzo Rodolfo Dusconi, Esperto in Marketing e Comunicazione Legale PARTE PRIMA. 15 0ttobre 2009

IL WEB WRITING. di Vincenzo Rodolfo Dusconi, Esperto in Marketing e Comunicazione Legale PARTE PRIMA. 15 0ttobre 2009 IL WEB WRITING di Vincenzo Rodolfo Dusconi, Esperto in Marketing e Comunicazione Legale 15 0ttobre 2009 PARTE PRIMA Perché gli studi professionali sottovalutano ciò che viene riportato nei testi del loro

Dettagli

Giovane, dinamica, ecologica

Giovane, dinamica, ecologica Giovane, dinamica, ecologica di Massimiliano Luce Proporre prodotti green e innovativi è da sempre il mestiere di J-Teck3. Con il lancio del nuovo J-Eco Pigmet G l azienda conferma e rafforza la propria

Dettagli

Organizzazione e gestione del personale Gli strumenti attivati delle aziende sanitarie per la gestione del personale

Organizzazione e gestione del personale Gli strumenti attivati delle aziende sanitarie per la gestione del personale Convegno Nazionale CERGAS «25 anni di ricerca e formazione al servizio della salute dei cittadini» Organizzazione e gestione del personale Gli strumenti attivati delle aziende sanitarie per la gestione

Dettagli

Team e lavoro di gruppo

Team e lavoro di gruppo Team e lavoro di gruppo Team di lavoro Team Numero ridotto di persone aventi capacità complementari che si ritengono reciprocamente responsabili per scopo, obiettivi e approccio comuni. L evoluzione di

Dettagli

Sommario. DOCUMENTO RISERVATO AD USO INTERNO Pagina 2 di 10

Sommario. DOCUMENTO RISERVATO AD USO INTERNO Pagina 2 di 10 Piano di valutazione Horsa Anno 2013 Sommario Perché Horsa introduce un Piano di Valutazione... 3 I destinatari del Piano di Valutazione... 4 I criteri di acquisizione dei Punti... 4 Costi standard di

Dettagli

IL MANAGER PARTECIPATIVO

IL MANAGER PARTECIPATIVO IL MANAGER PARTECIPATIVO Prof. Mario Mazzoleni www.mariomazzoleni.com www.labser.it Forlì, 4 maggio 2007 Il manager IL MANAGEMENT La persona o il gruppo o l organo destinati a guidare e gestire l impresa

Dettagli

LAVORO DI GRUPPO. Caratteristiche dei gruppi di lavoro transnazionali

LAVORO DI GRUPPO. Caratteristiche dei gruppi di lavoro transnazionali LAVORO DI GRUPPO Caratteristiche dei gruppi di lavoro transnazionali Esistono molti manuali e teorie sulla costituzione di gruppi e sull efficacia del lavoro di gruppo. Un coordinatore dovrebbe tenere

Dettagli

Il Sistema Qualità come modello organizzativo per valorizzare e gestire le Risorse Umane Dalla Conformità al Sistema di Gestione Tab.

Il Sistema Qualità come modello organizzativo per valorizzare e gestire le Risorse Umane Dalla Conformità al Sistema di Gestione Tab. Il Sistema Qualità come modello organizzativo per valorizzare e gestire le Risorse Umane Gli elementi che caratterizzano il Sistema Qualità e promuovono ed influenzano le politiche di gestione delle risorse

Dettagli

GESTIONE DEL CAMBIAMENTO

GESTIONE DEL CAMBIAMENTO Via Virgilio 1, 41049 Sassuolo (MO) P.IVA 02925310365 serena.barbi@psicologosassuolo.it www.psicologosassuolo.it Mobile: +39 (339) 14 61 881 Via Piumazzo 170, 41013 Castelfranco E. (MO) P.IVA 02222830446

Dettagli

Holcim (Svizzera) SA Cornelia Eberle, HR Business Partner, datrice di lavoro con Franz Schnyder, ex responsabile del Settore Servizi interni

Holcim (Svizzera) SA Cornelia Eberle, HR Business Partner, datrice di lavoro con Franz Schnyder, ex responsabile del Settore Servizi interni Holcim (Svizzera) SA Cornelia Eberle, HR Business Partner, datrice di lavoro con Franz Schnyder, ex responsabile del Settore Servizi interni In una riunione del Comitato di direzione, la nostra direzione

Dettagli

Anthony Robbins. Business Mastery

Anthony Robbins. Business Mastery Hi-Performance presenta: Il nuovo appuntamento con 2015 Anthony Robbins Business Mastery L esclusivo programma di Tony Robbins per rendere il tuo Business efficace, efficiente e redditizio. Sempre e comunque.

Dettagli

Ricercare rapidamente, trovare i migliori sviluppare il talento.- ----PEP-Talentfinder-------PEP-Recruiter--- ---PEP-Developer.-..

Ricercare rapidamente, trovare i migliori sviluppare il talento.- ----PEP-Talentfinder-------PEP-Recruiter--- ---PEP-Developer.-.. RICERCA de specialisti con il PEP Talent Finder: esempio con nessun candidato Durante un pranzo, un cliente mi confidò una sua grande preoccupazione: da sei mesi non riusciva a trovare un programmatore

Dettagli

Talent Management in Ferrero

Talent Management in Ferrero Talent Management in Ferrero Ferrero al Summit dei Talenti Allineare le strategie di Talent Management agli obiettivi di business dell azienda: il caso Ferrero Milano, 18 marzo 2010 Executive summary (1/2)

Dettagli

METODOLOGIA DELL ASSESSMENT

METODOLOGIA DELL ASSESSMENT METODOLOGIA DELL ASSESSMENT Chi siamo HR RiPsi nasce come divisione specializzata di Studio RiPsi grazie alla collaborazione di Psicologi e Direttori del Personale che hanno maturato consolidata esperienza

Dettagli

COME FARE SOLDI E CARRIERA RA NEGLI ANNI DELLA CRISI

COME FARE SOLDI E CARRIERA RA NEGLI ANNI DELLA CRISI SPECIAL REPORT COME FARE SOLDI E CARRIERA RA NEGLI ANNI DELLA CRISI Scopri i Segreti della Professione più richiesta in Italia nei prossimi anni. www.tagliabollette.com Complimenti! Se stai leggendo questo

Dettagli

ECM. 22 crediti ROMA 04-05 DICEMBRE 2015 CORSO. Sede: Ortodontica Italia srl Via Marco Polo 90/A STRUMENTI VINCENTI PER LO STUDIO DENTISTICO 2015

ECM. 22 crediti ROMA 04-05 DICEMBRE 2015 CORSO. Sede: Ortodontica Italia srl Via Marco Polo 90/A STRUMENTI VINCENTI PER LO STUDIO DENTISTICO 2015 CORSO STRUMENTI ECM 22 crediti ROMA 04-05 DICEMBRE Sede: Ortodontica Italia srl Via Marco Polo 90/A B-LOGOS ACADEMY GESTIONE & MARKETING OBIETTIVI IL CORSO FORNISCE GLI STRUMENTI NECESSARI PER PRENDERE

Dettagli

COMPANY PROFILE. Adecco better work, better life

COMPANY PROFILE. Adecco better work, better life COMPANY PROFILE Adecco better work, better life Adecco è il leader in Italia e nel mondo nei servizi per la gestione delle risorse umane. Nato nel 1996 in seguito alla fusione tra Adia (Svizzera) ed Ecco

Dettagli

Assemblea Plenaria COCER- COIR- COBAR Roma, 25 ottobre 2011

Assemblea Plenaria COCER- COIR- COBAR Roma, 25 ottobre 2011 Assemblea Plenaria COCER- COIR- COBAR Roma, 25 ottobre 2011 Indirizzo di saluto del Comandante Generale Porgo il mio saluto cordiale a tutti i delegati della Rappresentanza qui convenuti. Gli incontri

Dettagli

Progetto di turnaround piccola-media impresa nel Nord est Raccontando degustando 2010

Progetto di turnaround piccola-media impresa nel Nord est Raccontando degustando 2010 Progetto di turnaround piccola-media impresa nel Nord est Raccontando degustando 2010 A partire da una serie di turnaround di successo realizzati in P.M.I. del Nord est si cercherà di delineare una metodologia

Dettagli

Quale direzione per le aziende? Aprirsi a nuovi mondi o diventare estremamente competitivi?

Quale direzione per le aziende? Aprirsi a nuovi mondi o diventare estremamente competitivi? Quale direzione per le aziende? Aprirsi a nuovi mondi o diventare estremamente competitivi? Report paper by Novaxia Corporate Programme Team In un periodo di svolta dopo quello che abbiamo vissuto e che

Dettagli

DE VELLIS TRASLOCHI E TRASPORTI SRL

DE VELLIS TRASLOCHI E TRASPORTI SRL DE VELLIS TRASLOCHI E TRASPORTI SRL CULTURA AZIENDALE RITENIAMO CHE UNA FORTE CULTURA AZIENDALE COSTITUISCA UN ENORME VANTAGGIO CONCORRENZIALE. QUANDO PARLO DELLA CULTURA DELLA DE VELLIS TRASLOCHI E TRASPORTI

Dettagli

ASSESSMENT CENTER COSA PENSANO LE AZIENDE?

ASSESSMENT CENTER COSA PENSANO LE AZIENDE? ASSESSMENT CENTER COSA PENSANO LE AZIENDE? INDICE GI GROUP 3 OD&M CONSULTING & ASSET MANAGEMENT 3 1. ASSESSMENT CENTER & COMPETENCE CENTER 4 2. LA SURVEY 9 2.1 ASSESSMENT CENTER: COSA PENSANO LE AZIENDE?

Dettagli

Tip #2: Come siriconosceun leader?

Tip #2: Come siriconosceun leader? Un saluto alla Federazione Italiana Tennis, all Istituto Superiore di Formazione e a tutti gli insegnanti che saranno presenti al SimposioInternazionalechesiterràilprossimo10 maggio al ForoItalico. Durante

Dettagli

La qualità. Di Stefano Azzini

La qualità. Di Stefano Azzini . La qualità Di Stefano Azzini Nel settore turisticoalberghiero e nella ristorazione, la parola qualità è molto di moda. E' vero che la maggior parte delle aziende che hanno superato la crisi sono quelle

Dettagli

1. LA MOTIVAZIONE. Imparare è una necessità umana

1. LA MOTIVAZIONE. Imparare è una necessità umana 1. LA MOTIVAZIONE Imparare è una necessità umana La parola studiare spesso ha un retrogusto amaro e richiama alla memoria lunghe ore passate a ripassare i vocaboli di latino o a fare dei calcoli dei quali

Dettagli