Competenza e Professionalità al servizio del Cliente

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Competenza e Professionalità al servizio del Cliente"

Transcript

1 IL RUOLO DEL BROKER Competenza e Professionalità al servizio del Cliente Parma, 24 Aprile 2013 "Questo testo non potrà essere nè integralmente nè parzialmente distribuito a terzi per nessun fine. Le informazioni contenute all'interno di questo documento non costituiscono parere definitivo e vincolante e non devono essere utilizzate come base per dare pareri senza verificare le fonti primarie."

2 Il Rischio e il Risk Management Il Rischio Il Risk Management

3 Il Rischio Contrariamente ai miti più comuni, i managers non sono pagati per correre dei rischi, ma perchè sappiano quali rischi vale la pena di correre. Inoltre, la massimizzazione del profitto è il secondo scopo delle imprese, non il primo. Il primo è assicurarne la sopravvivenza. Prof. S.W. Gellerman Dallas University

4 Il Rischio Per assicurare la sopravvivenza di una azienda è necessario conoscere IL RISCHIO Eventualità di danno, di un pericolo, esposizione ad un pericolo. Il significato generale del termine è chiaro ed è imperniato su due concetti fondamentali: pericolo danno

5 Il Rischio La classificazione tradizionale dei rischi Rischio puro (o statico / assicurabile) Rischio d impresa (o dinamico / speculativo / difficilmente assicurabile)

6 Il Risk Management Premessa Il problema vero delle Aziende è il Rischio, non l Assicurazione dal Rischio al Risk Management

7 Il Risk Management Le finalità Fornire una visione complessiva dei rischi d impresa, al fine di stabilire le priorità di intervento Consentire al management di focalizzare l attenzione su quei rischi che hanno il potenziale di determinare le maggiori perdite al valore d impresa Identificare rischi nascosti o sottostimati e approcci alternativi all assicurazione che potrebbero risultare più efficaci nel mitigare alcune tipologie di rischio Condividere le best practices di Risk Management all interno dell organizzazione

8 Il Risk Management Le finalità Aumentare la cultura di rischio e incentivare l incorporazione del rischio nel planning strategico Identificare e fornire indicazioni per ridurre il costo totale del rischio Creare un linguaggio di rischio comune e linee guida per favorire la cooperazione tra le funzioni e business units

9 Il Risk Management - Approccio Metodologico Identificazione Analisi e valutazione Trattamento Tipologia dei rischi Tipologia dei danni Qualitativa Quantitativa Eliminazione Controllo Trasferimento Mappa dei rischi Minacce Frequenza Severità Prevenzione Protezione Assicurazione Risk Financing Ottimizzazione del Costo Totale del Rischio Premio di polizza Scoperti e franchigie Sinistri non rientranti in garanzia Sinistri eccedenti i massimali/capitali di polizza Costi per gestione polizze, sinistri, contenziosi Costi legali, costi in termini d immagine Investimenti in misure di prevenzione del rischio Oneri amministrativi (altri)

10 La remunerazione del Broker a) A Commissioni b) A Fee c) Success Fee

11 Il Mercato Assicurativo Nel Mondo In Italia Il Codice delle Assicurazioni

12 Il Mercato assicurativo mondiale Nel comparto danni la raccolta mondiale crescerebbe in termini reali del 3,5% nel 2013 e del 4,3% nel Ciò accadrebbe soprattutto grazie al contributo delle economie emergenti, dove la crescita del settore sarebbe pari al +7,2% nel 2013 e a +7,4% nel La crescita della redditività è determinata da una dinamica delle tariffe moderata e favorita dal miglioramento dei risultati tecnici del 2012 (oltre che ad una minore sinistrosità catastrofale). Per il settore vita la crescita dovrebbe essere del 2% nel 2013, grazie ad un rafforzamento dei mercati emergenti e ad un recupero di quelli avanzati. Sarebbero gli emergenti asiatici a trainare la crescita. Lo sviluppo del comparto dovrebbe essere focalizzato nelle polizze di rischio (visti i bassi rendimenti e i vincoli che continueranno a penalizzare i prodotti di risparmio nel biennio). 11

13 Il Mercato assicurativo italiano A dicembre 2012 i premi afferenti a nuove polizze di ramo I si contraggono (- 12%) rispetto al medesimo mese nel Le nuove polizze di ramo V presentano un andamento simile, infatti i premi nel mese sono pari a 122 milioni, in diminuzione del 12,5% rispetto allo stesso mese nell anno precedente. Da inizio anno l ammontare di nuovi affari raggiunge 1,2 miliardi, il 26,3% in meno rispetto al Il 2012 è caratterizzato da una propensione dei risparmiatori verso prodotti Linked di ramo III (+13,3% rispetto al 2011), in particolare polizze unit (30,6% rispetto al 2011, con più di 10 miliardi di nuovi premi), in parte controbilanciate dalla poca commercializzazione di polizze index (-43,7% a fronte di un ammontare pari ad appena 1,3 miliardi). I premi/contributi per le nuove forme pensionistiche individuali (soprattutto polizze PIP) sono cresciuti del 14,8% rispetto a dicembre 2011, mentre da inizio anno l aumento raggiunge il 24,7% per un importo di nuovi affari pari a 1 miliardo 12

14 Il Nuovo Codice delle Assicurazioni Il Nuovo Codice delle Assicurazioni Private Il Dlgs. N. 209 del 7/9/2005 Con il 2006 è entrato in vigore il Nuovo Codice delle Assicurazioni Private concepito per semplificare, unificare e armonizzare la normativa assicurativa vigente e renderla più consona all attuale situazione di mercato recepire la direttiva 2002/92/CE sull intermediazione assicurativa

15 Il Nuovo Codice delle Assicurazioni Il Nuovo Codice delle Assicurazioni Private Le principali novità introdotte Il Nuovo Codice delle Assicurazioni Private Recepisce la direttiva 2002/92 CE Abolisce i previgenti Albi e istituisce il Registro degli intermediari Prevede requisiti di onorabilità e professionalità per tutti gli intermediari Prevede la responsabilità solidale degli intermediari e delle imprese assicurative Impone norme di comportamento

16 Il Nuovo Codice delle Assicurazioni Il Nuovo Codice delle Assicurazioni Private Le regole di comportamento Le imprese e gli intermediari devono comportarsi con Diligenza Correttezza Trasparenza Informare adeguatamente il Cliente Valutare le esigenze del Cliente Acquisire le necessarie informazioni Proporre prodotti adeguati alle esigenze del Cliente Evitare e gestire i conflitti di interesse Adottare una sana e prudente gestione

17 Il Regolamento Isvap Il Codice delle Assicurazioni Il Regolamento ISVAP di attuazione Il Regolamento ISVAP n. 5 del 2006, disciplinante gli aspetti operativi riguardanti l intermediazione assicurativa, è entrato in vigore nel 2007 con successive modifiche, disciplinando progressivamente nel dettaglio: Istituzione del Registro Unico degli Intermediari Assicurativi (Agenti Broker - Produttori Diretti - Banche/Poste/SIM Addetti all intermediazione) Rapporti tra Intermediari di diversa natura - Adeguatezza ed informativa dei contratti offerti nei confronti dei Clienti Formazione professionale Altri adempimenti (p.e. separazione patrimoniale; modalità di pagamento; esame di stato; adempimenti annuali e comunicazioni obbligatorie; ecc.) La distribuzione di prodotti assicurativi collegati ai prodotti finanziari

18 Aon nel Mondo e in Italia Dati e valori di Gruppo L organizzazione di Aon in Italia

19 Il Gruppo Aon Attività di analisi, identificazione e quantificazione dei rischi, nonché servizi di consulenza nella prevenzione, controllo e gestione dei rischi. Risk Assessment Risk Analysis Loss Prevention Aree di attività Consulenza di Risk Management Claims Management Risk Financing Captive Management Mergers & Acquisitions Clinical Risk Management Intermediazione Assicurativa e Riassicurativa Team di specialisti in grado di ottenere le migliori condizioni economiche e normative dai principali mercati assicurativi e riassicurativi. Affinity Cauzioni Construction Directors & Officers Cargo Employee Benefits Liability Motor Property Energy Product Recall Project Financing Rischio Credito Rischio Politico/Terrorismo Consulenza nelle Risorse Umane Aon Hewitt, la più importante società al mondo specializzata nella consulenza per la gestione delle risorse umane, offre servizi per migliorare i processi, la leadership e l'efficacia organizzativa. Process Improvement & Design Leadership & Organisational Effectiveness 18

20 Aon Corporation Aon è il broker # 1 al mondo* Il valore dell azienda nell arco di 10 anni rispetto ai nostri competitor Dati e valori a livello mondiale Confronto dell andamento dei titoli AON PLC, Marsh&McLennan Companies Inc. e Willis Group Holding PLC su un orizzonte temporale di 10 anni dal Febbraio 2003 al Febbraio2013 Ricavi complessivi 2011: oltre 11,3 miliardi di US$ Numero dipendenti: in tutto il mondo Uffici: 600 Uffici in 120 Paesi nel mondo Capitalizzazione di Borsa: 16,8 miliardi di US$ (NYSE) Elevato livello qualitativo del servizio: 85% delle Società di Fortune 500 e Fortune Global 500 sono Clienti * cfr Business Insurance di Luglio 2011 Fonte: NYSE 19

21 Aon in Italia Dati e valori di Gruppo Ricavi netti 2011: oltre 162 milioni di Euro Premi intermediati: oltre 1,8 miliardi di Euro Uffici e dipendenti: 30 uffici con oltre dipendenti Professionalità: oltre 900 iscritti al Registro Unico degli Intermediari Aon S.p.A. è partner di Oltre 28 Gruppi italiani presenti nel FTSE MIB Oltre piccole medie imprese Oltre 700 enti e aziende nella Pubblica Amministrazione Certificazione del Sistema Qualità UNI EN ISO 9001:2008 Posizionamento rispetto alla concorrenza Commissioni nette (Euro/000) * Fonte: Il Mondo, 8 Febbraio *I risultati del gruppo Aon sono stati redatti secondo i principi contabili italiani e sono stati oggetto di revisione da parte di Reconta Ernst & Young 20

22 Servizi del Broker Fase ANALISI Attività Principali Analisi e valutazione dei rischi Studio Programma Assicurativo in essere DECISIONE ATTUAZIONE Interventi urgenti sul Programma Assicurativo Definizione Programma di prevenzione danni Strutturazione Programma Assicurativo ottimale Implementazione programma di prevenzione Attivazione del mercato assicurativo per il piazzamento delle coperture assicurative Redazione dei testi di polizza Marketing del Programma Assicurativo Selezione delle Compagnie assicurative adeguate Gestione Programma Assicurativo Gestione sinistri Redazione ed aggiornamento di sommari assicurativi Convenzioni assicurative per i dipendenti Assistenza legale, peritale, contrattuale Studi mirati di Risk Management Corsi di formazione

23 Aon: un organizzazione Full Service Aon è un organizzazione Full Service che offre servizi di gestione dei rischi, consulenza e intermediazione assicurativa e riassicurativa mettendo a disposizione un team di risorse dedicato ed altamente specializzato. AON Global - (Top 40ies company) 22

24 Aon Global Client Network - La rete internazionale L AGCN è una community del gruppo Aon che funge da canale di comunicazione tra l ufficio centrale e gli uffici locali per la corretta gestione dei programmi internazionali ed il coordinamento dell attività di Risk Management. E costituita esclusivamente per gestire la Clientela Internazionale con un unico standard a livello mondiale Group Headquarters (Società del Gruppo) Locale Aon Italia AGCN Network Aon Locale AGCN Network Assicuratore Master Assicuratore Locale L AGCN community è presente in 120 paesi e 600 uffici con 1200 dipendenti, formata da personale esperto, che rappresenta le diverse culture e lingue di ogni paese 23

25 Le Specialties Le Specialties rappresentano il know how e le competenze specifiche in ambiti merceologici precisi e supportano trasversalmente Geografie e Segmenti. Employee Benefits Trade Credit Cargo Bonds Sport Recreation & Entertainment (SRE) Fine Arts Leasing Construction Financial Lines 24

26 I Segmenti di Aon Segmento AZIENDE Middle Market Large Corporate Programmi Affinity: Segmento AFFINITY convenzioni per Associazioni programmi assicurativi abbinati al prodotto/servizio offerto convenzioni Work site Small Business Small Business e Personal Line Segmento ENTI PUBBLICI Sanità Pubblica e Privata (sono comprese anche le società e/o consorzi di ricerca, organizzazioni non profit legate al mondo della sanità e della ricerca) Enti Pubblici (sono comprese tutte le realtà assimilabili ad aziende ed enti pubblici) 25

27 Soluzioni IT 26

28 Contatti Aon S.p.A. Sede Legale e Direzione Generale Via Andrea Ponti 8/ Milano Tel Fax

COMPANY PROFILE. La macchina perfetta per la gestione dei tuoi rischi

COMPANY PROFILE. La macchina perfetta per la gestione dei tuoi rischi COMPANY PROFILE La macchina perfetta per la gestione dei tuoi rischi La società contemporanea è alimentata dalle correnti della complessità, dove fattori macroeconomici si intersecano con scenari internazionali,

Dettagli

Consulenza nella gestione dei rischi per i Circoli di Golf Golf & Country Castello di Tolcinasco 09 marzo 2015

Consulenza nella gestione dei rischi per i Circoli di Golf Golf & Country Castello di Tolcinasco 09 marzo 2015 Consulenza nella gestione dei rischi per i Circoli di Golf Golf & Country Castello di Tolcinasco 09 marzo 2015 Il Gruppo Aon Attività di analisi, identificazione e quantificazione dei rischi, nonché servizi

Dettagli

Il Ruolo del Broker. Competenza e Professionalità al servizio del Cliente. Parma, 26 marzo 2012

Il Ruolo del Broker. Competenza e Professionalità al servizio del Cliente. Parma, 26 marzo 2012 Il Ruolo del Broker Competenza e Professionalità al servizio del Cliente Parma, 26 marzo 2012 Ed. 10/2010 "Questo testo non potrà essere nè integralmente nè parzialmente distribuito a terzi per nessun

Dettagli

Aon Affinity per. Formazione RC Professionale

Aon Affinity per. Formazione RC Professionale Aon Affinity per Formazione RC Professionale Lodi, 04 febbraio 2014 Il Gruppo Aon Il Gruppo Aon in Italia, leader nella consulenza per la gestione dei rischi e nel brokeraggio assicurativo e riassicurativo

Dettagli

Cartella Stampa INDICE. www.aon.it

Cartella Stampa INDICE. www.aon.it 2010 Cartella Stampa INDICE Aon: risorse globali, servizio locale, soluzioni personalizzate Pag. 1 La storia. Pag. 5 Il business.. Pag. 7 Le Divisioni di Aon Pag. 9 Il profilo economico-finanziario....

Dettagli

BUSINESS RISK CONSULTING RISK. DISPUTES. STRATEGY.

BUSINESS RISK CONSULTING RISK. DISPUTES. STRATEGY. BUSINESS RISK CONSULTING RISK. DISPUTES. STRATEGY. BUSINESS RISK CONSULTING PROCESS OPTIMIZATION Mappatura as is dei processi, definizione dello stato to be, gap analysis, definizione ed implementazione

Dettagli

CONFORMIS IN FINANCE S.R.L Via Carroccio, 16 20123 Milano P.IVA/C.F. 07620150966

CONFORMIS IN FINANCE S.R.L Via Carroccio, 16 20123 Milano P.IVA/C.F. 07620150966 CONFORMIS IN FINANCE S.R.L Via Carroccio, 16 20123 Milano P.IVA/C.F. 07620150966 Tel: 0287186784 Fax: 0287161185 info@conformisinfinance.it pec@pec.conformisinfinance.it www.conformisinfinance.it Obiettivi

Dettagli

CHI SIAMO. Mida. Risk Management Consulting. Mida, con oltre quarant anni di esperienza, è una

CHI SIAMO. Mida. Risk Management Consulting. Mida, con oltre quarant anni di esperienza, è una CHI SIAMO Chi siamo Mida. Risk Management Consulting Mida, con oltre quarant anni di esperienza, è una + DI 40 ANNI DI ESPERIENZA società di brokeraggio assicurativo in grado di offrire al cliente un attività

Dettagli

studi professionali finanziari indipendenti

studi professionali finanziari indipendenti studi professionali finanziari indipendenti SERVIZI dedicati www.consultique.com CHI SIAMO Consultique è leader in Italia nell analisi e consulenza finanziaria indipendenti fee only. La società è remunerata

Dettagli

ASSICURIAMO PROGRESSO. Duemilanove

ASSICURIAMO PROGRESSO. Duemilanove ASSICURIAMO PROGRESSO. Duemilanove 140-09-Depliant istituzionale :3 Ante 22-04-2009 15:32 Pagina 2 LA NOSTRA OFFERTA ASSICURATIVA LA NOSTRA STRUTTURA, Compagnia italiana di Group, esercita l assicurazione

Dettagli

ForzA E INNovAzIoNE AL SErvIzIo del CLIENtE

ForzA E INNovAzIoNE AL SErvIzIo del CLIENtE FINANCIAL LINES Forza e innovazione al servizio del cliente FINANCIAL LINES WILLIS NEL MONDO E IN ITALIA Willis è uno dei principali Gruppi di brokeraggio assicurativo e di risk management a livello mondiale

Dettagli

Solvency II Operational Trasformation. Evidenze sull area Commerciale e Comunicazione 19 Gennaio 2012 1

Solvency II Operational Trasformation. Evidenze sull area Commerciale e Comunicazione 19 Gennaio 2012 1 Solvency II Operational Trasformation Evidenze sull area 19 Gennaio 2012 1 Agenda Modello di analisi adottato Modello dei processi standard area Impatti Solvency II sull area Modello di riferimento a tendere

Dettagli

Catalogo Corsi 2015. Progetti formativi. Sistema Qualità Certificato UNI EN ISO 9001 (certificato N IT02/228)

Catalogo Corsi 2015. Progetti formativi. Sistema Qualità Certificato UNI EN ISO 9001 (certificato N IT02/228) Catalogo Corsi 2015 Progetti formativi Sistema Qualità Certificato UNI EN ISO 9001 (certificato N IT02/228) AREA REGOLAMENTAZIONE (Rischi, Bilancio, Controlli e Legale) a) Normativa antiriciclaggio e terrorismo

Dettagli

RISK MANAGEMENT SURVEY Risultati della Survey condotta da ANDAF - Elaborazione a cura di Aon S.p.A.

RISK MANAGEMENT SURVEY Risultati della Survey condotta da ANDAF - Elaborazione a cura di Aon S.p.A. XXXVII Congresso Nazionale ANDAF, Napoli, 25-26 Ottobre 2013 RISK MANAGEMENT SURVEY Risultati della Survey condotta da ANDAF - Elaborazione a cura di Aon S.p.A. Aon Aon è il broker # 1 al mondo Dati e

Dettagli

Small Cap Conference 2015

Small Cap Conference 2015 Small Cap Conference 2015 Luciano Lucca Presidente Assiteca Spa ABBIAMO SOLIDE RADICI. SONO LA NOSTRA E LA VOSTRA SICUREZZA. Milano, 19 novembre 2015 Borsa Italiana La realtà Assiteca è il primo gruppo

Dettagli

Uberto Ventura Amministratore Delegato Aon S.p.A. Il punto di vista di Aon sul Credit Management in tempo di crisi

Uberto Ventura Amministratore Delegato Aon S.p.A. Il punto di vista di Aon sul Credit Management in tempo di crisi Uberto Ventura Amministratore Delegato Aon S.p.A. Il punto di vista di Aon sul Credit Management in tempo di crisi. Prospettive della crisi Conseguenze inevitabili? Profondo cambiamento della gestione

Dettagli

CATALOGO DEI CORSI DI FORMAZIONE PER PERSONALE OPERANTE NEL MERCATO ASSICURATIVO IES. Insurance Engineering Services

CATALOGO DEI CORSI DI FORMAZIONE PER PERSONALE OPERANTE NEL MERCATO ASSICURATIVO IES. Insurance Engineering Services CATALOGO DEI CORSI DI FORMAZIONE PER PERSONALE OPERANTE NEL MERCATO ASSICURATIVO IES Insurance Engineering Services LOSS ADJUSTING RISK ENGINEERING CORPORATE CLAIMS MANAGEMENT TRAINING & TUTORING CONSULTING

Dettagli

SERVIZI PER I CONSULENTI FINANZIARI INDIPENDENTI

SERVIZI PER I CONSULENTI FINANZIARI INDIPENDENTI CHI SIAMO Consultique SIM è una società di analisi e consulenza finanziaria indipendente sotto il controllo di Consob e Banca d Italia, che eroga servizi a investitori privati (family office), aziende,

Dettagli

AGENTI: 1.375 (2005: 1.408) AGENTI: 469 (2005: 489) SUBAGENTI: 5.422 (2005: 6.799) SUBAGENTI: 1.178 (2005: 1.385) GERENZE ALLIANZ SUBALPINA

AGENTI: 1.375 (2005: 1.408) AGENTI: 469 (2005: 489) SUBAGENTI: 5.422 (2005: 6.799) SUBAGENTI: 1.178 (2005: 1.385) GERENZE ALLIANZ SUBALPINA RAS-Riunione Adriatica di Sicurtà - Bilancio Sociale 26 Canali distributivi Chi sono Agenti assicurativi La missione degli agenti (1.844 a fine 26) è aiutare i clienti a individuare le soluzioni assicurative

Dettagli

be different, be DUAL DUAL

be different, be DUAL DUAL be different, be DUAL DUAL www.dualitalia.com DUAL Benvenuti in DUAL Italia DUAL Italia, filiale italiana di DUAL International Ltd., appartiene a Hyperion Insurance Group, con sede a Londra, e opera nel

Dettagli

!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! A new Player for your Business

!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! A new Player for your Business A new Player for your Business Company Profile Alta Finance è una Società di brokeraggio assicurativo, nata con l ambizione di proporre al proprio Cliente la migliore soluzione assicurativa. Alta Finance

Dettagli

INCONTRO CAMERA DI COMMERCIO (Relatore Dott. R. Soldati)

INCONTRO CAMERA DI COMMERCIO (Relatore Dott. R. Soldati) INCONTRO CAMERA DI COMMERCIO (Relatore Dott. R. Soldati) 1. Presentazione: Normativa vigente (Codice delle Assicurazioni) Authorities (ISVAP/IVASS + Antitrust) Registro Unico Intermediari Legge Bersani

Dettagli

REGOLAMENTO DELLA GESTIONE SEPARATA Crédit Agricole Vita

REGOLAMENTO DELLA GESTIONE SEPARATA Crédit Agricole Vita REGOLAMENTO DELLA GESTIONE SEPARATA Crédit Agricole Vita 1. Denominazione Viene attuata una speciale forma di gestione degli investimenti, distinta dagli altri attivi detenuti dall impresa di assicurazione,

Dettagli

Marketing e comunicazione nel settore assicurativo: Come aumentare la redditività dell agenzia. www.ifoap.it

Marketing e comunicazione nel settore assicurativo: Come aumentare la redditività dell agenzia. www.ifoap.it Marketing e comunicazione nel settore assicurativo: Come aumentare la redditività dell agenzia www.ifoap.it INDICE Il Marketing strategico e il marketing operativo La campagna di comunicazione L Analisi

Dettagli

Economia delle aziende di assicurazione

Economia delle aziende di assicurazione Economia delle aziende di assicurazione Modello dei processi in una azienda di assicurazione Rappresentazione dei macroprocessi e dei processi aziendali Università di Macerata - P. Cioni 1 Indice Vista

Dettagli

Willis Italia SpA A.O.U.I VERONA. 09 Gennaio 2013

Willis Italia SpA A.O.U.I VERONA. 09 Gennaio 2013 Willis Italia SpA A.O.U.I VERONA 09 Gennaio 2013 IL GRUPPO WILLIS WILLIS NEL MONDO Global resources, local delivery Willis è un gruppo leader nel brokeraggio assicurativo e nel risk management a livello

Dettagli

EMC Documentum Soluzioni per il settore assicurativo

EMC Documentum Soluzioni per il settore assicurativo Funzionalità EMC Documentum per il settore assicurativo La famiglia di prodotti EMC Documentum consente alle compagnie assicurative di gestire tutti i tipi di contenuto per l intera organizzazione. Un

Dettagli

Catalogo corsi di formazione in videoconferenza

Catalogo corsi di formazione in videoconferenza Catalogo corsi di formazione in videoconferenza Abilità personali Contabilità - finanza Gestione aziendale amministrazione Marketing vendite Assicurazioni Aprile 2015 Catalogo corsi di formazione in videoconferenza

Dettagli

PROFILO AZIENDALE. Milano Ottobre 2015

PROFILO AZIENDALE. Milano Ottobre 2015 PROFILO AZIENDALE Milano Ottobre 2015 Chi siamo Gruppo Online S.p.A. è la holding di un gruppo di società di servizi finanziari attive nel mercato italiano della distribuzione di prodotti di credito e

Dettagli

BUSINESS PLAN APPROFONDIMENTO

BUSINESS PLAN APPROFONDIMENTO BUSINESS PLAN APPROFONDIMENTO IL BUSINESS PLAN CHE SEGUE PRESENTE IN INTERNET E STATO ELABORATO DA FINANCIAL ADVISOR BUSINESS APPROFONDIMENTO Cessione BANCHE IL BUSINESS PLAN: Come sintetizzare in un documento

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. Focalizzazione su efficienza operativa del Gruppo» Costi amministrativi in calo dell 1,1% a termini omogenei

COMUNICATO STAMPA. Focalizzazione su efficienza operativa del Gruppo» Costi amministrativi in calo dell 1,1% a termini omogenei COMUNICATO STAMPA PRESS OFFICE Tel. +39.040.671180 - Tel. +39.040.671085 press@generali.com INVESTOR RELATIONS Tel. +39.040.671202 - Tel. +39.040.671347 - generali_ir@generali.com www.generali.com RISULTATI

Dettagli

A) INFORMAZIONI GENERALI 1/5. La presente Parte III è stata depositata in Consob il 30 Settembre 2008 ed è valida a partire dal 30 Settembre 2008.

A) INFORMAZIONI GENERALI 1/5. La presente Parte III è stata depositata in Consob il 30 Settembre 2008 ed è valida a partire dal 30 Settembre 2008. 2 UFFICIO ATTI PRIVATI DEMANIO MILANO MEDIOLANUM 1/5 La presente Parte III è stata depositata in Consob il 30 Settembre 2008 ed è valida a partire dal 30 Settembre 2008. A) INFORMAZIONI GENERALI PARTE

Dettagli

Dalle Relazioni, il Valore

Dalle Relazioni, il Valore Calcolo e ripartizione del Valore Aggiunto 80 Schemi e prospetti 82 Le strategie e il Valore 86 Il Valore delle relazioni 88 Indici di Sostenibilità 89 78 79 Calcolo e ripartizione del Valore Aggiunto

Dettagli

REGOLAMENTO DEI FONDI MOBILIARI INTERNI

REGOLAMENTO DEI FONDI MOBILIARI INTERNI REGOLAMENTO DEI FONDI MOBILIARI INTERNI Art. 1 Costituzione e denominazione dei Fondi Interni. La Compagnia istituisce 2 Fondi Mobiliari Interni denominati: Cattolica Previdenza Bilanciato; Cattolica Previdenza

Dettagli

REGOLAMENTO DELLA GESTIONE SEPARATA 4CAVITA

REGOLAMENTO DELLA GESTIONE SEPARATA 4CAVITA REGOLAMENTO DELLA GESTIONE SEPARATA 4CAVITA 1. Denominazione Viene attuata una speciale forma di gestione degli investimenti, distinta dagli altri attivi detenuti dall impresa di assicurazione, denominata

Dettagli

SDA Bocconi School of Management. seconda edizione

SDA Bocconi School of Management. seconda edizione SDA Bocconi School of Management seconda edizione l obiettivo del progetto formativo Creare condivisione, costruire e rafforzare l alleanza tra management della banca e direttori di filiale, fondata sulla

Dettagli

Assicurato. Assicuratori. ri-assicuratori

Assicurato. Assicuratori. ri-assicuratori La polizza ed i sinistri. 1. Come il sinistro o la somma dei sinistri determinano l andamento tecnico ed il costo della polizza. 1.1).IL TRASFERIMENTO DEL RISCHIO Ii motivo principale per i quali si ricorre

Dettagli

Standard qualitativi in Solvency 2 G I A MPAOLO CRENCA E MIF - E X E CUTIVE MASTER IN INSURANCE & F I NANCE

Standard qualitativi in Solvency 2 G I A MPAOLO CRENCA E MIF - E X E CUTIVE MASTER IN INSURANCE & F I NANCE Standard qualitativi in Solvency 2 G I A MPAOLO CRENCA E MIF - E X E CUTIVE MASTER IN INSURANCE & F I NANCE MILANO 28/03 / 2015 Indice 1. Solvency 2 2. Data quality 3. Riassicurazione 4. Modello interno

Dettagli

COMUNICATO STAMPA GRUPPO CATTOLICA ASSICURAZIONI: RADDOPPIA L UTILE NETTO (125 MILIONI +98%) FORTE CRESCITA DEI PREMI: +12,89% A 4.

COMUNICATO STAMPA GRUPPO CATTOLICA ASSICURAZIONI: RADDOPPIA L UTILE NETTO (125 MILIONI +98%) FORTE CRESCITA DEI PREMI: +12,89% A 4. Società Cattolica di Assicurazione - Società Cooperativa Sede in Verona, Lungadige Cangrande n.16 C.F. 00320160237 Iscritta al Registro delle Imprese di Verona al n. 00320160237 COMUNICATO STAMPA GRUPPO

Dettagli

ESSERE O APPARIRE. Le assicurazioni nell immaginario giovanile

ESSERE O APPARIRE. Le assicurazioni nell immaginario giovanile ESSERE O APPARIRE Le assicurazioni nell immaginario giovanile Agenda_ INTRODUZIONE AL SETTORE ASSICURATIVO La Compagnia di Assicurazioni Il ciclo produttivo Chi gestisce tutto questo Le opportunità di

Dettagli

Banca Finnat Euramerica I Risultati Economici al 30.06.2015 Il Piano Industriale 2015-2017. Roma, 23.09.2015

Banca Finnat Euramerica I Risultati Economici al 30.06.2015 Il Piano Industriale 2015-2017. Roma, 23.09.2015 Banca Finnat Euramerica I Risultati Economici al 30.06.2015 Il Piano Industriale 2015-2017 Roma, 23.09.2015 Agenda I Profilo del Gruppo II Dinamica delle attività III Risultati di esercizio al 30.06.2015

Dettagli

L Assicurazione italiana in cifre

L Assicurazione italiana in cifre L Assicurazione italiana in cifre Luglio 2010 L industria assicurativa italiana fornisce un contributo significativo all economia, mettendo a disposizione una vasta gamma di servizi per la protezione dei

Dettagli

Gestione Finanziaria delle Imprese. La segmentazione dei Mercati Borsistici

Gestione Finanziaria delle Imprese. La segmentazione dei Mercati Borsistici GESTIONE FINANZIARIA DELLE IMPRESE La segmentazione dei Mercati Borsistici Borsa Italiana SpA Si occupa dell organizzazione, della gestione e del funzionamento dei mercati finanziari, con l obiettivo di:

Dettagli

Il credito al consumo e il Broker di Riassicurazione

Il credito al consumo e il Broker di Riassicurazione Copyright 2007 Willis Limited all rights reserved. Il credito al consumo e il Broker di Riassicurazione Giulio Figarolo di Gropello Presidente Willis Re Southern Europe Credito alle famiglie 2007 Consumer

Dettagli

assicura più competitività

assicura più competitività assicura più competitività 2. I RASSICURATORI ANTHEA 3. il lavoro del broker 4. L ATTIVITÀ DI ANTHEA 5. IL TEAM ANTHEA 6. Contatti 7. Obblighi di comportamento Siamo specializzati nella gestione del rischio.

Dettagli

Milliman Variable Annuity. Variable Annuity: una proposta innovativa per il mercato Italiano

Milliman Variable Annuity. Variable Annuity: una proposta innovativa per il mercato Italiano Variable Annuity Variable Annuity: una proposta innovativa per il mercato Italiano Variable Annuity: una proposta innovativa per il mercato italiano I prodotti Variable Annuity sono nati negli Stati Uniti

Dettagli

vision CHI SIAMO MISSION Pagina 1

vision CHI SIAMO MISSION Pagina 1 company profile vision chi siamo mission back office rete distributiva struttura e modello organizzativo processi di certificazione collaboratori e accreditamento presso partner prestitosi governance e

Dettagli

L industria assicurativa italiana fornisce un contributo significativo all economia e alla società, mettendo a disposizione una vasta gamma di

L industria assicurativa italiana fornisce un contributo significativo all economia e alla società, mettendo a disposizione una vasta gamma di L industria assicurativa italiana fornisce un contributo significativo all economia e alla società, mettendo a disposizione una vasta gamma di servizi per la protezione dei rischi: dall assicurazione auto

Dettagli

Metodi e Modelli per l Analisi Strategica per l A.A. 2013-2014

Metodi e Modelli per l Analisi Strategica per l A.A. 2013-2014 Metodi e Modelli per l Analisi Strategica per l A.A. 2013-2014 Caso 1: Progetto strategico: basic intelligence, visione e posizionamenti Caso 2: Progetto strategico: criticità, macro trend e obiettivi

Dettagli

Il contesto di riferimento. Le nuove sfide per la qualità. Le esigenze degli operatori. IAssicur 2008 Large Data Base

Il contesto di riferimento. Le nuove sfide per la qualità. Le esigenze degli operatori. IAssicur 2008 Large Data Base Diagramma Il contesto di riferimento Le nuove sfide per la qualità Le esigenze degli operatori IAssicur 2008 Large Data Base Conclusioni Società indipendente nata nel 1986 Leader nella fornitura di soluzioni

Dettagli

INTERVENTO INTRODUTTIVO. di Emilio Tonini. Direttore Generale, Banca Monte dei Paschi di Siena

INTERVENTO INTRODUTTIVO. di Emilio Tonini. Direttore Generale, Banca Monte dei Paschi di Siena INTERVENTO INTRODUTTIVO di Emilio Tonini Direttore Generale, Banca Monte dei Paschi di Siena Buongiorno a tutti e un cordiale benvenuto a questa 4 edizione del forum internazionale Montepaschi Vita che,

Dettagli

Le soluzioni per la Medical Malpractice dei Lloyd s di Londra

Le soluzioni per la Medical Malpractice dei Lloyd s di Londra Le soluzioni per la Medical Malpractice dei Lloyd s di Londra I LLOYD S: UN MERCATO UNICO AL MONDO I Lloyd s non sono una compagnia assicurativa: sono un mercato che in parte opera in base al principio

Dettagli

Consulenza Attuariale e di Risk Management

Consulenza Attuariale e di Risk Management Consulenza Attuariale e di Risk Management Dall esperienza maturata, a partire dal 1991, dal Prof. Giampaolo Crenca nel mercato assicurativo, previdenziale, bancario, finanziario ed aziendale, nasce lo

Dettagli

SUBAGENTE ASSICURATIVA e SUBAGENTE ASSICURATIVO

SUBAGENTE ASSICURATIVA e SUBAGENTE ASSICURATIVO SUBAGENTE ASSICURATIVA e SUBAGENTE ASSICURATIVO Aggiornato il 9 luglio 2009 1. CARTA D IDENTITÀ... 2 2. CHE COSA FA... 3 3. DOVE LAVORA... 4 4. CONDIZIONI DI LAVORO... 5 5. COMPETENZE... 6 Quali competenze

Dettagli

NUOVE METODOLOGIE DI PREVENZIONE INCENDI

NUOVE METODOLOGIE DI PREVENZIONE INCENDI NUOVE METODOLOGIE DI PREVENZIONE INCENDI FIRE SAFETY ENGINEERING E RISK MANAGEMENT: La protezione antincendio all interno di un disegno di risk management Bologna - 29 novembre 2003 Ing. Lucio Silvio Casati

Dettagli

Da oltre 60 anni al servizio delle Aziende e degli Enti Pubblici

Da oltre 60 anni al servizio delle Aziende e degli Enti Pubblici Da oltre 60 anni al servizio delle Aziende e degli Enti Pubblici 2 La mossa vincente nasce dall esperienza Selecover S.r.l. Qualità e professionalità per costruire rapporti duraturi Tre generazioni di

Dettagli

IL GRUPPO AZIMUT. Aprile 2015

IL GRUPPO AZIMUT. Aprile 2015 IL GRUPPO AZIMUT Aprile 2015 IL GRUPPO AZIMUT Azimut è la più grande realtà finanziaria indipendente attiva nel mercato del risparmio gestito italiano Dal 7 Luglio 2004 è quotata alla Borsa di Milano e

Dettagli

Studio di retribuzione 2015

Studio di retribuzione 2015 Studio di retribuzione 2015 INSURANCE Temporary & permanent recruitment www.pagepersonnel.it EDITORIALE Grazie ad una struttura costituita da 100 consulenti e 4 uffici in Italia, Page Personnel offre ai

Dettagli

Il programma Liability per i fornitori di Sogefi Group

Il programma Liability per i fornitori di Sogefi Group Creare cultura nella filiera: Il programma Liability per i fornitori di Sogefi Group Risk Manager Sogefi SpA Sogefi Group Risk Management Organizzazione di RM: creata nel Novembre 2002 Scopo: ottenere

Dettagli

L industria assicurativa italiana fornisce un contributo significativo all economia e alla società, mettendo a disposizione una vasta gamma di

L industria assicurativa italiana fornisce un contributo significativo all economia e alla società, mettendo a disposizione una vasta gamma di L industria assicurativa italiana fornisce un contributo significativo all economia e alla società, mettendo a disposizione una vasta gamma di servizi per la protezione dei rischi: dall assicurazione auto

Dettagli

L ASSICURAZIONE ITALIANA IN CIFRE. Edizione 2014

L ASSICURAZIONE ITALIANA IN CIFRE. Edizione 2014 L ASSICURAZIONE ITALIANA IN CIFRE Edizione 2014 L industria assicurativa italiana fornisce un contributo significativo all economia e alla società, mettendo a disposizione una vasta gamma di servizi per

Dettagli

Studio di retribuzione 2014

Studio di retribuzione 2014 Studio di retribuzione 2014 INSURANCE Temporary & permanent recruitment www.pagepersonnel.it STUDIO DI RETRIBUZIONE Insurance Note relative alle tabelle retributive: RAL = Retribuzione Annua Lorda Le retribuzioni

Dettagli

Perché diventare Collaboratore di Kiron Partner S.p.A 3 buoni motivi per scegliere il proprio futuro. v. 07.15

Perché diventare Collaboratore di Kiron Partner S.p.A 3 buoni motivi per scegliere il proprio futuro. v. 07.15 Perché diventare Collaboratore di Kiron Partner S.p.A 3 buoni motivi per scegliere il proprio futuro v. 07.15 1 Diventare Collaboratore di Kiron Partner S.p.A significa entrare a far parte di un grande

Dettagli

Modelli quantitativi e trasferimento

Modelli quantitativi e trasferimento Modelli quantitativi e trasferimento dei Rischi Operativi i in una Utility Roberto Muscogiuri Attuario (già Insurance Risk Manager Gruppo ENEL) Gian Luca Noferi Gian Luca Noferi ENEL Head of Industrial

Dettagli

Settore Assicurativo

Settore Assicurativo 28 Gruppo Unipol Bilancio Consolidato 2011 Relazione sulla gestione Settore Assicurativo Premi e prodotti di investimento La raccolta complessiva (premi diretti e indiretti e prodotti di investimento)

Dettagli

FORMAZIONE DI MANTENIMENTO IVASS ANNO 2013

FORMAZIONE DI MANTENIMENTO IVASS ANNO 2013 1. PROGETTO FORMATIVO FORMAZIONE DI MANTENIMENTO IVASS ANNO 2013 Si tratta di un iniziativa formativa svolta in ottemperanza ai disposti del Regolamento Isvap n 5 del 16 ottobre 2006, focalizzata su: mantenimento

Dettagli

La gestione del processo di compliance applicato ai servizi di investimento. - Roma, 12 novembre 2010 -

La gestione del processo di compliance applicato ai servizi di investimento. - Roma, 12 novembre 2010 - La gestione del processo di compliance applicato ai servizi di investimento - Roma, 12 novembre 2010 - 2 Agenda Attività di Bancoposta Compliance in Bancoposta L applicazione ai servizi di investimento

Dettagli

Assessment degli Operational Risk. Assessment. Progetto Basilea 2. Agenda. Area Controlli Interni Corporate Center - Gruppo MPS

Assessment degli Operational Risk. Assessment. Progetto Basilea 2. Agenda. Area Controlli Interni Corporate Center - Gruppo MPS Progetto Basilea 2 Area Controlli Interni Corporate Center - Gruppo MPS degli Operational Risk 2003 Firm Name/Legal Entity Agenda Il nuovo contesto di vigilanza: novità ed impatti Analisi Qualitativa 1

Dettagli

Regolamento dei fondi interni di Veneto Global Profile unit linked, prodotto finanziario assicurativo di tipo unit linked

Regolamento dei fondi interni di Veneto Global Profile unit linked, prodotto finanziario assicurativo di tipo unit linked Skandia Vita S.p.A. Impresa di assicurazione appartenente al Gruppo Skandia Regolamento dei fondi interni di Veneto Global Profile unit linked, prodotto finanziario assicurativo di tipo unit linked Art.

Dettagli

I nostri uffici. Le nostre specializzazioni. Struttura. Via Ubaldino Peruzzi 63 00139 Roma Tel 06/87201200 06/87099061 Fax 06/87132209

I nostri uffici. Le nostre specializzazioni. Struttura. Via Ubaldino Peruzzi 63 00139 Roma Tel 06/87201200 06/87099061 Fax 06/87132209 MASSIMI Broker Dott. Alessandro Massimi Registro Intermediari Assicurativi n. B000014017 Via Ubaldino Peruzzi 63 00139 ROMA Tel 06/87201200 06/87099061 Fax 06/87132209 massimi.broker@libero.it I nostri

Dettagli

La gestione commerciale del rating Da sentenza a strumento di miglioramento della relazione con il cliente

La gestione commerciale del rating Da sentenza a strumento di miglioramento della relazione con il cliente La gestione commerciale del rating Da sentenza a strumento di miglioramento della relazione con il cliente Dott. Antonio Muto Vice Direttore Generale Banca di Roma 23 gennaio 2007 Agenda Basilea II e la

Dettagli

SCISSIONE PARZIALE DEL RAMO CREDITO AL CONSUMO DA NEOS FINANCE S.P.A. A INTESA SANPAOLO PERSONAL FINANCE S.P.A. Milano, 21 febbraio 2013

SCISSIONE PARZIALE DEL RAMO CREDITO AL CONSUMO DA NEOS FINANCE S.P.A. A INTESA SANPAOLO PERSONAL FINANCE S.P.A. Milano, 21 febbraio 2013 SCISSIONE PARZIALE DEL RAMO CREDITO AL CONSUMO DA NEOS FINANCE S.P.A. A INTESA SANPAOLO PERSONAL FINANCE S.P.A. Milano, 21 febbraio 2013 1 CONTESTO DI MERCATO E POSIZIONAMENTO DI NEOS FINANCE E ISPF Il

Dettagli

Global Risk Forum. 22 Aprile 2010

Global Risk Forum. 22 Aprile 2010 Stato dell'arte del RM nelle aziende italiane: Evoluzione della funzione e nuove strategie di Enterprise Risk Management Global Risk Forum 22 Aprile 2010 Marco Giorgino Ordinario di Finanza e Risk Management,

Dettagli

L ISVAP (Istituto per la vigilanza sulle assicurazioni private e di interesse collettivo)

L ISVAP (Istituto per la vigilanza sulle assicurazioni private e di interesse collettivo) REGOLAMENTO N. 39 DEL 9 GIUGNO 2011 REGOLAMENTO RELATIVO ALLE POLITICHE DI REMUNERAZIONE NELLE IMPRESE DI ASSICURAZIONE L ISVAP (Istituto per la vigilanza sulle assicurazioni private e di interesse collettivo)

Dettagli

Opportunità di operare con Fondi Sanitari di terzi. Roberto Anesin, Amministratore Delegato April Italia S.p.A.

Opportunità di operare con Fondi Sanitari di terzi. Roberto Anesin, Amministratore Delegato April Italia S.p.A. Opportunità di operare con Fondi Sanitari di terzi Roberto Anesin, Amministratore Delegato April Italia S.p.A. 36 Esperienza internazionale Il Gruppo APRIL nasce a Lione nel 1988, quotato alla Borsa di

Dettagli

CARTELLA STAMPA. Ottobre 2013. Chi Siamo La Storia Obiettivi integrazione industriale L Offerta di ADVAM Partners SGR Management Contatti

CARTELLA STAMPA. Ottobre 2013. Chi Siamo La Storia Obiettivi integrazione industriale L Offerta di ADVAM Partners SGR Management Contatti CARTELLA STAMPA Ottobre 2013 IR Top Consulting Media Relations & Financial Communication Via C. Cantù, 1 Milano Domenico Gentile, Antonio Buozzi Tel. +39 (02) 45.47.38.84/3 d.gentile@irtop.com ufficiostampa@irtop.com

Dettagli

SERVIZI PMI. Project management outsourcing. Business Impact Analysis (BIA) Disaster Recovery Plan Design (DRP)

SERVIZI PMI. Project management outsourcing. Business Impact Analysis (BIA) Disaster Recovery Plan Design (DRP) SERVIZI PMI Project management outsourcing La vita (dell IT) è quella cosa che succede mentre siamo impegnati a fare tutt altro e quindi spesso capita di dover implementare una nuova piattaforma applicativa,

Dettagli

BNP Paribas. Corporate & Investment Banking in Italia. Nicola D Anselmo. Responsabile CIB Italia. Roma, 1 Dicembre 2006

BNP Paribas. Corporate & Investment Banking in Italia. Nicola D Anselmo. Responsabile CIB Italia. Roma, 1 Dicembre 2006 BNP Paribas Corporate & Investment Banking in Italia Nicola D Anselmo Responsabile CIB Italia Roma, 1 Dicembre 2006 Sommario BNP Paribas CIB in Italia prima di BNL Nuove prospettive per CIB Implementazione

Dettagli

STS. Profilo della società

STS. Profilo della società STS Profilo della società STS, Your ICT Partner Con un solido background accademico, regolari confronti con il mondo della ricerca ed esperienza sia nel settore pubblico che privato, STS è da oltre 20

Dettagli

Amministrazione e finanza nelle PMI innovative Nuove metriche per valutare la performance

Amministrazione e finanza nelle PMI innovative Nuove metriche per valutare la performance AMMINISTRAZIONE & FINANZA Amministrazione e finanza nelle PMI innovative Nuove metriche per valutare la performance Amedeo De Luca FRANCOANGELI Am - La prima collana di management in Italia Testi advanced,

Dettagli

Master in Risk Management

Master in Risk Management Master in Risk Management Padova, 24 ottobre 2015 Bologna, 31 ottobre 2015 Roma, 7 novembre 2015 Milano, 14 novembre 2015 Obiettivi Il Master in Risk Management nasce con l obiettivo di dare un supporto

Dettagli

: un partner per i servizi attuariali

: un partner per i servizi attuariali : un partner per i servizi attuariali Indice Chi è Aktuaria La mission e i vettori strategici La struttura Le aree di business e i servizi offerti Esperienze di successo Curriculum Vitae e Contatti Pag.2

Dettagli

MARKETING DEI PRODOTTI VITIVINICOLI

MARKETING DEI PRODOTTI VITIVINICOLI Anno Accademico 2008/09 MARKETING DEI PRODOTTI VITIVINICOLI Appunti dalle lezioni del Prof. Diego Begalli 5. STRATEGIA, PIANIFICAZIONE E CONTROLLO Pianificazione d azienda Pianificazione strategica Pianificazione

Dettagli

Analisi dei rischi e bancabilità del progetto Dallo sviluppo del progetto al finanziamento dell investimento

Analisi dei rischi e bancabilità del progetto Dallo sviluppo del progetto al finanziamento dell investimento Agenda Analisi dei rischi e bancabilità del progetto Strumenti di copertura e mitigazione dei rischi Principali coperture assicurative nel ciclo di vita del progetto Conclusioni e prospettive future 1

Dettagli

I I PRODOTTI ASSICURATIVI MODULO 1 L

I I PRODOTTI ASSICURATIVI MODULO 1 L INDICE Premessa PARTE I I PRODOTTI ASSICURATIVI MODULO 1 L assicurazione vita e l assicurazione danni - 1.1. Le Polizze Vita: impignorabilità, insequestrabilità e trattamento successorio - 1.1.1 I contrasti

Dettagli

2013 Cartella Stampa INDICE. www.aon.it

2013 Cartella Stampa INDICE. www.aon.it 2013 Cartella Stampa INDICE Aon nel mondo. Pag. 3 Aon in Italia Pag. 4 La storia... Pag. 6 L organizzazione di Aon. Pag. 8 Il profilo economico-finanziario. Pag. 12 Il Gruppo in sintesi 2012 Pag. 13 Contatti:

Dettagli

ISVAP - REGOLAMENTO n. 5 del 16 OTTOBRE 2006. Confronto parte formazione ed informativa all assicurato con bozza di regolamento del 4 agosto 2006

ISVAP - REGOLAMENTO n. 5 del 16 OTTOBRE 2006. Confronto parte formazione ed informativa all assicurato con bozza di regolamento del 4 agosto 2006 ISVAP - REGOLAMENTO n. 5 del 16 OTTOBRE 2006 Confronto parte formazione ed informativa all assicurato con bozza di regolamento del 4 agosto 2006 Parte I - Disposizioni di carattere generale Art. 2 - (Definizioni)

Dettagli

L ICT e l innovazione

L ICT e l innovazione Il valore del Project Management nei Progetti di Innovazione nelle Piccole e Medie Imprese L ICT e l innovazione Milano, 15 dicembre 2006 Enrico Masciadra, PMP emasciadra@libero.it Le cinque forze competitive

Dettagli

Il trattamento del rischio di Product Liability & Recall: prevenzione e trasferimento assicurativo

Il trattamento del rischio di Product Liability & Recall: prevenzione e trasferimento assicurativo Il trattamento del rischio di Product Liability & Recall: prevenzione e trasferimento assicurativo Presentato a : Presentato da: Convegno ANFIA: Le problematiche assicurative nel mondo Auto Marco Terzago,

Dettagli

POSTE ITALIANE: IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE APPROVA I RISULTATI AL 30 SETTEMBRE 2015 RICAVI E RISULTATO OPERATIVO IN CRESCITA

POSTE ITALIANE: IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE APPROVA I RISULTATI AL 30 SETTEMBRE 2015 RICAVI E RISULTATO OPERATIVO IN CRESCITA POSTE ITALIANE: IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE APPROVA I RISULTATI AL 30 SETTEMBRE 2015 RICAVI E RISULTATO OPERATIVO IN CRESCITA Ricavi totali: 23,9 miliardi, +6,0% ( 22,6 miliardi al 30.09.2014) Risultato

Dettagli

ANTICIPAZIONI SULLO STUDIO QUANTITATIVO DANNI CATASTROFALI AL PATRIMONIO ABITATIVO ITALIANO E POSSIBILI SCHEMI ASSICURATIVI

ANTICIPAZIONI SULLO STUDIO QUANTITATIVO DANNI CATASTROFALI AL PATRIMONIO ABITATIVO ITALIANO E POSSIBILI SCHEMI ASSICURATIVI ANTICIPAZIONI SULLO STUDIO QUANTITATIVO DANNI CATASTROFALI AL PATRIMONIO ABITATIVO ITALIANO E POSSIBILI SCHEMI ASSICURATIVI Roberto Manzato Convegno CINEAS Calamità naturali: assistenzialismo o prevenzione?

Dettagli

Offerta pubblica di sottoscrizione di DIPIU MONEY 27 T prodotto finanziario-assicurativo di tipo index linked

Offerta pubblica di sottoscrizione di DIPIU MONEY 27 T prodotto finanziario-assicurativo di tipo index linked La presente Parte III è stata depositata in CONSOB il 20 novembre 2008 ed è valida a partire dal 20 novembre 2008. 1/5 A) INFORMAZIONI GENERALI PARTE III DEL PROSPETTO INFORMATIVO ALTRE INFORMAZIONI Offerta

Dettagli

Kit di gara per la razionalizzazione della spesa assicurativa negli Enti Locali

Kit di gara per la razionalizzazione della spesa assicurativa negli Enti Locali Programma per la razionalizzazione della spesa della Pubblica Amministrazione per beni e servizi MINISTERO DELL ECONOMIA E DELLE FINANZE Kit di gara per la razionalizzazione della spesa assicurativa negli

Dettagli

L ASSICURAZIONE ITALIANA IN CIFRE. Edizione 2016

L ASSICURAZIONE ITALIANA IN CIFRE. Edizione 2016 L ASSICURAZIONE ITALIANA IN CIFRE Edizione 2016 L industria assicurativa italiana fornisce un contributo significativo all economia e alla società, mettendo a disposizione una vasta gamma di servizi per

Dettagli

CONTO APERTO CORPORATE

CONTO APERTO CORPORATE PRODOTTO FINANZIARIO DI CAPITALIZZAZIONE CAPITALIZZAZIONE A PREMIO UNICO CON RIVALUTAZIONE DEL CAPITALE (Tariffa 35Ucoll) CONTO APERTO CORPORATE La Scheda sintetica del deve essere consegnata all Investitore-contraente,

Dettagli

AIFMD NOVITÀ INTRODOTTE CON I DECRETI ATTUATIVI: AMBITI DI APPLICAZIONE E PROFILI DI GOVERNANCE

AIFMD NOVITÀ INTRODOTTE CON I DECRETI ATTUATIVI: AMBITI DI APPLICAZIONE E PROFILI DI GOVERNANCE AIFMD NOVITÀ INTRODOTTE CON I DECRETI ATTUATIVI: AMBITI DI APPLICAZIONE E PROFILI DI GOVERNANCE Partner di: Private Equity LAB Associato a: Shadow Banking e AIFMD G20 Pittsburgh 2009 Rivedere l intero

Dettagli

ASSI[B] UNDERwRITING MANAGING GENERAL AGENCY ITALIANA DI AIG EUROPE LIMITED

ASSI[B] UNDERwRITING MANAGING GENERAL AGENCY ITALIANA DI AIG EUROPE LIMITED Il Player innovativo e specializzato Underwriting Esplora per trovare sempre la via migliore ASSI[B] UNDERwRITING MANAGING GENERAL AGENCY ITALIANA DI AIG EUROPE LIMITED Assi[B] Underwriting nasce dalla

Dettagli