OBILITY CONFERENCE EXIBITION 2006

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "OBILITY CONFERENCE EXIBITION 2006"

Transcript

1 OBILITY CONFERENCE EXIBITION 2006 Giampio Bracchi Presidente Milano Serravalle - Milano Tangenziali

2 CORRIDOI TRANSEUROPEI RILEVANTI PER L ITALIA L area milanese al centro delle relazioni tra l Europa continentale, il Mediterraneo ed i paesi dell Est Fonte: Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti

3 CORRIDOI TRANSEUROPEI RILEVANTI PER L ITALIA L area milanese al centro delle relazioni tra l Europa continentale, il Mediterraneo ed i paesi dell Est Fonte: Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti

4 Sviluppo della rete

5 Sviluppo della rete

6 Sviluppo della rete 1960 A7 - Milano-Serravalle KM 86,3 54% 0%

7 Sviluppo della rete 1960 A7 - Milano-Serravalle 1968 Tangenziale Ovest di Milano KM 86,3 KM 31,5 54% 20% 0%

8 Sviluppo della rete 1960 A7 - Milano-Serravalle 1968 Tangenziale Ovest di Milano 1973 Tangenziale Est di Milano KM 86,3 KM 31,5 KM 29,4 54% 20% 18% 0%

9 Sviluppo della rete A7 - Milano-Serravalle Tangenziale Ovest di Milano Tangenziale Est di Milano Tangenziale Nord di Milano KM 86,3 KM 31,5 KM 29,4 KM 12,9 54% 20% 18% 8% 0% 100%

10 Crescita del traffico Dal completamento della rete, in 10 anni i transiti sono aumentati quasi del 50%

11 Crescita del traffico TRANSITI TOTALI ANNUI (in Milioni) ALLE BARRIERE DI ING RESSO / USC ITA DA M ILANO % % Dal completamento della rete, in 10 anni i transiti sono aumentati quasi del 50%

12 Il traffico oggi: transiti medi giornalieri 2005 in ingresso/uscita alle barriere MI-Laghi MI-TO Sesto SG Monza Vimercate MI-VE MI-GE MI-BO Melegnano In un giorno feriale si raggiunge la punta massima, in Tang. Est, con veicoli

13 Investimenti Un impegno complessivo di oltre 400 milioni di Euro Convenzione 1999 Tratta A7 MI Serravalle A50 Tang. Ovest A51 Tang. Est A52 Tang. Nord Investimenti in mln di Euro 82,2 81,7 64,9 6,0 Tutta la rete 43,0 Nuove Opere A7 MI Serravalle Tutta la rete 6,1 136,1

14 Qualità autostradale Migliorata la qualità (secondo le rilevazioni ANAS)

15 Qualità autostradale Migliorata la qualità (secondo le rilevazioni ANAS) ottimo 75,00 buono 72,50 70,00 discreto 67,

16 Qualità autostradale Migliorata la qualità (secondo le rilevazioni ANAS) 16 14,7 12, ,3 7,9 5,2 5,5 4,3 2,8 3,0 0,9 1,5 0, tariffe Serravalle inflazione Con adeguamenti tariffari inferiori all inflazione

17 Opere in corso

18 Opere in corso

19 Opere in corso Terza corsia sulla Milano-Serravalle tra Ponte Po e innesto con A21 Torino-Piacenza Apertura al traffico dal 2008

20 Opere in corso Terza corsia sulla Milano-Serravalle tra Ponte Po e innesto con A21 Torino-Piacenza Apertura al traffico dal 2008

21 Opere in corso Terza corsia sulla Milano-Serravalle tra Ponte Po e innesto con A21 Torino-Piacenza Viabilità di accesso al nuovo Polo fieristico di Rho-Pero Apertura al traffico dal a fase conclusa (garantita accessibilità a parcheggi lato Ovest) 2a fase entro giugno 2007

22 Opere in corso Terza corsia sulla Milano-Serravalle tra Ponte Po e innesto con A21 Torino-Piacenza Viabilità di accesso al nuovo Polo fieristico di Rho-Pero Apertura al traffico dal a fase conclusa (garantita accessibilità a parcheggi lato Ovest) 2a fase entro giugno 2007

23 Opere in corso Terza corsia sulla Milano-Serravalle tra Ponte Po e innesto con A21 Torino-Piacenza Viabilità di accesso al nuovo Polo fieristico di Rho-Pero Svincolo Forlanini Apertura al traffico dal a fase conclusa (garantita accessibilità a parcheggi lato Ovest) 2a fase entro giugno 2007 Apertura al traffico dal 2008

24 Progetti per l intermodalità Svincolo di Lambrate e Viabilità di accesso al Centro Intermodale di Segrate Principale infrastruttura intermodale a servizio dell area milanese

25 Progetti per l intermodalità Svincolo di Lambrate e Viabilità di accesso al Centro Intermodale di Segrate Apertura nel 2009 Svincolo di Lambrate Centro Intermodale di Segrate Principale infrastruttura intermodale a servizio dell area milanese

26 Continuo miglioramento della sicurezza

27 Continuo miglioramento della sicurezza Segnaletica Adeguamento segnaletica verticale Guard-rail a tripla onda Oltre 75 km già posizionati su A7 e Tangenziale Ovest Pavimentazione drenante e fonoassorbente Presente su oltre il 66% della rete in gestione Illuminazione Completamento progressivo su svincoli e tratte, rinnovo apparati, soluzioni innovative Un impegno pari al 40% del piano investimenti

28 Tecnologie per la sicurezza Rete Telematica: un sistema integrato di rilevamento del traffico, video-sorveglianza e informazione all utenza OPERATIVA NEL 2008

29 Potenziamento dell automazione % passaggi su piste manuali Prosegue il progetto di automazione per soddisfare le esigenze e l orientamento della clientela

30 Potenziamento dell automazione % passaggi su piste automatiche manuali Prosegue il progetto di automazione per soddisfare le esigenze e l orientamento della clientela

31 Potenziamento dell automazione % passaggi su piste telepass automatiche manuali Prosegue il progetto di automazione per soddisfare le esigenze e l orientamento della clientela

32 Ristrutturazione del GRUPPO

33 Ristrutturazione del GRUPPO SOCIETÁ STRUMENTALI SERRAVALLE COSTRUZIONI (già Valdata) SERRAVALLE ENGINEERING (già S.I.P.I.T) SERRAVALLE SERVIZI AMBIENTE ED ENERGIA

34 Ristrutturazione del GRUPPO SOCIETÁ STRUMENTALI SOCIETÁ AUTOSTRADALI SERRAVALLE COSTRUZIONI (già Valdata) SERRAVALLE ENGINEERING (già S.I.P.I.T) SERRAVALLE SERVIZI AMBIENTE ED ENERGIA A. PEDEMONTANA LOMBARDA S.p.A. 50,0 % T.E.M. S.p.A 32,0 % CONFEDERAZIONE AUTOSTRADE S.p.A 16,67 % AUTOSTRADE LOMBARDE S.p.A. 10,0 %

35 Un ruolo strategico in un sistema intermodale che colleghi il territorio lombardo, la rete viaria italiana ed europea per il potenziamento della mobilità integrata per il trasporto di persone e merci

36 Un ruolo strategico in un sistema intermodale che colleghi il territorio lombardo, la rete viaria italiana ed europea per il potenziamento della mobilità integrata per il trasporto di persone e merci

STRATEGIE E RISORSE PER LO SVILUPPO DEL TERRITORIO E DELLE INFRASTRUTTURE Infrastrutture e sistema della mobilità per l Expo 2015.

STRATEGIE E RISORSE PER LO SVILUPPO DEL TERRITORIO E DELLE INFRASTRUTTURE Infrastrutture e sistema della mobilità per l Expo 2015. STRATEGIE E RISORSE PER LO SVILUPPO DEL TERRITORIO E DELLE INFRASTRUTTURE Infrastrutture e sistema della mobilità per l Expo 2015 Giampio Bracchi Presidente Milano Serravalle - Milano Tangenziali MILANO

Dettagli

FOTOGRAFIA DELLA SOCIETÁ CORRODOIO V CONCLUSIONE. Giampio Bracchi. Presidente. Milano Serravalle - Milano Tangenziali. Assolombarda, 29 Novembre 2006

FOTOGRAFIA DELLA SOCIETÁ CORRODOIO V CONCLUSIONE. Giampio Bracchi. Presidente. Milano Serravalle - Milano Tangenziali. Assolombarda, 29 Novembre 2006 Giampio Bracchi Presidente Milano Serravalle - Milano Tangenziali Assolombarda, 29 Novembre 2006 L intensità luminosa come indicatore dello sviluppo economico Fonte: World Atlas Flussi intercontinentali

Dettagli

LE NUOVE AUTOSTRADE LOMBARDE PROGETTI E TERRITORIO, RISORSE E FATTIBILITA IMPEGNI DELLA MILANO SERRAVALLE. Giampio Bracchi

LE NUOVE AUTOSTRADE LOMBARDE PROGETTI E TERRITORIO, RISORSE E FATTIBILITA IMPEGNI DELLA MILANO SERRAVALLE. Giampio Bracchi LE NUOVE AUTOSTRADE LOMBARDE PROGETTI E TERRITORIO, RISORSE E FATTIBILITA IMPEGNI DELLA MILANO SERRAVALLE Giampio Bracchi Presidente Milano Serravalle - Milano Tangenziali LE REALIZZAZIONI RECENTI NELLA

Dettagli

Come raggiungere il parcheggio TRENNO

Come raggiungere il parcheggio TRENNO Come raggiungere il parcheggio TRENNO Percorso dal casello autostradale A8 (pag.2) Percorso dal casello autostradale A4-Ovest (pag.3) Percorso dal casello autostradale A4-Est (pag.4) Percorso da Tangenziale

Dettagli

Massimo Averardi Direttore Centrale Progettazione ANAS

Massimo Averardi Direttore Centrale Progettazione ANAS Intervento Massimo Averardi Direttore Centrale Progettazione ANAS Convegno LA GESTIONE DELLA MOBILITA NELLA CITTA METROPOLITANA: PROPOSTE, PROGETTI E RISORSE PER MILANO Sala Conferenze Camera di Commercio

Dettagli

L Italia si fa strada. Raccordo RA3 ''Siena - Firenze'' Tangenziale Ovest di Siena. 2 maggio 2016

L Italia si fa strada. Raccordo RA3 ''Siena - Firenze'' Tangenziale Ovest di Siena. 2 maggio 2016 L Italia si fa strada Raccordo RA3 ''Siena - Firenze'' Tangenziale Ovest di Siena 2 maggio 2016 La rete ANAS in Toscana Il Compartimento ANAS della Regione Toscana gestisce una rete complessiva di circa

Dettagli

Infrastrutture e mobilità in Lombardia: ma quanto resta da fare!

Infrastrutture e mobilità in Lombardia: ma quanto resta da fare! Infrastrutture e mobilità in Lombardia: ma quanto resta da fare! Milano, 18 giugno 2008 Marco Cesca Direzione Generale Infrastrutture e Mobilità Deficit infrastrutturale Deficit infrastrutture autostradali

Dettagli

A4 Venezia Trieste Asse portante del sistema intermodale del Friuli Venezia Giulia e del Veneto

A4 Venezia Trieste Asse portante del sistema intermodale del Friuli Venezia Giulia e del Veneto A4 Venezia Trieste Asse portante del sistema intermodale del Friuli Venezia Giulia e del Veneto La rete di Autovie Venete Autovie Venete gestisce una rete autostradale di 210 chilometri che si sviluppa

Dettagli

Approfondimenti trasportistici

Approfondimenti trasportistici ACCORDO DI PROGRAMMA PER LA REALIZZAZIONE DELLA TANGENZIALE EST ESTERNA DI MILANO E IL POTENZIAMENTO DEL SISTEMA DELLA MOBILITÀ DELL'EST MILANESE Approfondimenti trasportistici Milano, 6 febbraio 2007

Dettagli

rete viaria d interesse nazionale saranno possibili variazioni in relazione agli avanzamenti dei lavori

rete viaria d interesse nazionale saranno possibili variazioni in relazione agli avanzamenti dei lavori rete viaria d interesse nazionale saranno possibili variazioni in relazione agli avanzamenti dei lavori 35 NORD-OVEST 1 luglio - 10 settembre 2017 A5 Torino - Aosta tratto Quincinetto Aosta Ovest dal km

Dettagli

Dove trovare la Carta dei Servizi?

Dove trovare la Carta dei Servizi? Dove trovare la Carta dei Servizi? Sito internet www.serravalle.it Presso la sede di Assago ed i Punti Cortesia presenti lungo la rete autostradale. Indice Messaggio della Società pag. 4 Chi siamo pag.

Dettagli

Piano di potenziamento e riqualificazione dell itinerario E55

Piano di potenziamento e riqualificazione dell itinerario E55 L Italia si fa strada Piano di potenziamento e riqualificazione dell itinerario E55 Ing. Gianni Vittorio Armani Presidente Anas Ferrara, 21 marzo 2016 L itinerario La competenza ANAS sull itinerario E45

Dettagli

S.F.M.R. SISTEMA FERROVIARIO METROPOLITANO REGIONALE

S.F.M.R. SISTEMA FERROVIARIO METROPOLITANO REGIONALE 1 SISTEMA INTEGRATO DI TRASPORTO PUBBLICO A SERVIZIO DELL AREA METROPOLITANA DIFFUSA CENTRALE VENETA CON OBIETTIVI DI: DECONGESTIONE DELLE RETI INFRASTRUTTURALI VIARIE RIEQUILIBRIO MODALE CON PASSAGGIO

Dettagli

Apertura al traffico Variante di Arcisate Bisuschio Strada Statale 344 di Porto Ceresio

Apertura al traffico Variante di Arcisate Bisuschio Strada Statale 344 di Porto Ceresio L Italia si fa strada Apertura al traffico Variante di Arcisate Bisuschio Strada Statale 344 di Porto Ceresio Intervento del Presidente di Anas S.p.A. Ing. Gianni Vittorio Armani Varese, 15 ottobre 2015

Dettagli

VIABILITA DI ADDUZIONE AL SISTEMA AUTOSTRADALE ESISTENTE A8-A52 RHO - MONZA

VIABILITA DI ADDUZIONE AL SISTEMA AUTOSTRADALE ESISTENTE A8-A52 RHO - MONZA VIABILITA DI ADDUZIONE AL SISTEMA AUTOSTRADALE ESISTENTE A8-A52 RHO - MONZA INQUADRAMENTO E VALENZA DELL INTERVENTO SUPERAMENTO CRITICITA TRACCIATO ESISTENTE TRASFORMAZIONE DELLA SP46 CON CARATTERISTICHE

Dettagli

L assetto territoriale e infrastrutturale della regione urbana milanese e le prospettive di sviluppo per l EXPO 2015

L assetto territoriale e infrastrutturale della regione urbana milanese e le prospettive di sviluppo per l EXPO 2015 MOBILITY CONFERENCE 2009 INFRASTRUTTURE E SISTEMA DELLA MOBILITA PER L EXPO 2015 Milano, 10 febbraio 2009 L assetto territoriale e infrastrutturale della regione urbana milanese e le prospettive di sviluppo

Dettagli

Il giorno 21 Marzo 2017 si è tenuta una riunione della Consulta Rho-Monza, con la presenza di alcuni dirigenti della società Milano Serravalle.

Il giorno 21 Marzo 2017 si è tenuta una riunione della Consulta Rho-Monza, con la presenza di alcuni dirigenti della società Milano Serravalle. Consulta Rho-Monza Verbale riunione del 21 Marzo 2017 Novate Milanese, 23 Marzo 2017 Il giorno 21 Marzo 2017 si è tenuta una riunione della Consulta Rho-Monza, con la presenza di alcuni dirigenti della

Dettagli

Studio di fattibilità e progetto preliminare di un sistema plurimodale di trasporto per l incremento della accessibilità all Aeroporto di Roma

Studio di fattibilità e progetto preliminare di un sistema plurimodale di trasporto per l incremento della accessibilità all Aeroporto di Roma Studio di fattibilità e progetto preliminare di un sistema plurimodale di trasporto per l incremento della accessibilità all Aeroporto di Roma Fiumicino Roma, 18 Maggio 2009 I PROPONENTI I proponenti rappresentano

Dettagli

PIANO DI POTENZIAMENTO DELLA RETE DI AUTOSTRADE PER L ITALIA

PIANO DI POTENZIAMENTO DELLA RETE DI AUTOSTRADE PER L ITALIA INVESTIMENTI E PROGETTI IN LOMBARDIA Milano, 8 novembre 2010 2 PIANO DI POTENZIAMENTO DELLA RETE DI AUTOSTRADE PER L ITALIA 24,6 /MLD DI INVESTIMENTI PER IL POTENZIAMENTO DI 1.087 KM DELLA RETE DI AUTOSTRADE

Dettagli

Obiettivi regionali del POR e piani futuri

Obiettivi regionali del POR e piani futuri sistema ferroviario metropolitano regionale Obiettivi regionali del POR 2007-13 e piani futuri Relatore: Ing. Stefano Angelini Direzione Infrastrutture Regione del Veneto Palazzo Grandi Stazioni, 15 novembre

Dettagli

realizzazione viabilità a carattere urbano complanare alla a24 da palmiro togliatti alla barriera di roma est

realizzazione viabilità a carattere urbano complanare alla a24 da palmiro togliatti alla barriera di roma est realizzazione viabilità a carattere urbano complanare alla a24 da palmiro togliatti alla barriera di roma est L intervento delle Complanari, nel suo complesso, è stato studiato e progettato per incrementare

Dettagli

L Italia si fa strada. Villa San Giovanni, 22 dicembre 2016

L Italia si fa strada. Villa San Giovanni, 22 dicembre 2016 L Italia si fa strada Premessa: oggi si concludono i lavori con l apertura della Galleria Laria Oggi, con l apertura al traffico della Galleria Laria, conclusi i grandi lavori per la realizzazione dell

Dettagli

Verso un sistema logistico integrato: le sfide della logistica e dei trasporti tra criticità e proposte

Verso un sistema logistico integrato: le sfide della logistica e dei trasporti tra criticità e proposte Verso un sistema logistico integrato: le sfide della logistica e dei trasporti tra criticità e proposte L Italia L Italia si si fa fa strada Intervento Prof.ssa Francesca Moraci Consigliere di Amministrazione

Dettagli

LE PRACTICE DEGLI ENTI PUBBLICI GESTIONE E MANUTENZIONE INTEGRALE DELLA RETE VIARIA COMUNALE

LE PRACTICE DEGLI ENTI PUBBLICI GESTIONE E MANUTENZIONE INTEGRALE DELLA RETE VIARIA COMUNALE GESTIONE E MANUTENZIONE INTEGRALE DELLA RETE VIARIA COMUNALE Contesto di riferimento Localizzazione: rete stradale del Comune di Cagliari Tipologia: rete viaria e pedonale segnaletica, barriere di sicurezza

Dettagli

Le opere connesse Il quadro degli interventi sulla rete metropolitana

Le opere connesse Il quadro degli interventi sulla rete metropolitana Allegato 2 al Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 22 Ottobre 2008 Expo 2015 Le opere connesse Il quadro degli interventi sulla rete metropolitana Aggiornamento 23 febbraio 2009 Le opere finanziate

Dettagli

Preservare e migliorare la rete regionale Le strategie previste nel Programma Regionale della Mobilità e dei Trasporti

Preservare e migliorare la rete regionale Le strategie previste nel Programma Regionale della Mobilità e dei Trasporti Preservare e migliorare la rete regionale Le strategie previste nel Programma Regionale della Mobilità e dei Trasporti Obiettivo specifico: Migliorare i collegamenti su scala regionale: rete regionale

Dettagli

rete viaria d d interesse nazionale

rete viaria d d interesse nazionale VIABILITA ITALIA rete viaria d d interesse nazionale saranno possibili variazioni in relazione agli avanzamenti dei lavori 22 NORD-OVEST 20 luglio - 2 settembre 2012 A5 Torino Aosta tratto Torino Quincinetto

Dettagli

Direttore Generale e Tecnico società d ingegneria

Direttore Generale e Tecnico società d ingegneria Curriculum Vitae - Luglio 2014 Ing. Petrali Roberto Luogo e data di nascita: Milano, 26/06/1959 Nazionalità: na Titolo di studio: Ingegnere Anzianità professionale: 28 anni Residenza: Via Fra Riccardo

Dettagli

Governo del Territorio e Infrastrutture per la Milano del futuro

Governo del Territorio e Infrastrutture per la Milano del futuro Mobility Conference Milano 7 8 febbraio 2011 Governo del Territorio e Infrastrutture per la Milano del futuro Dott. Federico Giordano Amministratore Delegato Milano Serravalle Milano Tangenziali S.p.A.

Dettagli

Ambito Croce del Biacco Massarenti. 8 settembre 2016

Ambito Croce del Biacco Massarenti. 8 settembre 2016 Ambito Croce del Biacco Massarenti 8 settembre 2016 Il sistema territoriale L ambito di Croce del Biacco/Massarenti BOLOGNA Scenari di traffico e mobilità Definizione dei livelli di servizio Scenari di

Dettagli

PREVISIONI DI TRAFFICO ESTRATTO DELLA RELAZIONE ALLEGATA AL PROGETTO DEFINITIVO 5. CARICHI E LIVELLI DI SERVIZIO DEGLI SCENARI ANALIZZATI

PREVISIONI DI TRAFFICO ESTRATTO DELLA RELAZIONE ALLEGATA AL PROGETTO DEFINITIVO 5. CARICHI E LIVELLI DI SERVIZIO DEGLI SCENARI ANALIZZATI PREVISIONI DI TRAFFICO ESTRATTO DELLA RELAZIONE ALLEGATA AL PROGETTO DEFINITIVO 5. CARICHI E LIVELLI DI SERVIZIO DEGLI SCENARI ANALIZZATI 5.1 Il tracciato simulato e la viabilità complementare Il tracciato

Dettagli

AGEVOLAZIONI TARIFFARIE FINO AL 20% PER I PENDOLARI AUTOSTRADALI

AGEVOLAZIONI TARIFFARIE FINO AL 20% PER I PENDOLARI AUTOSTRADALI AGEVOLAZIONI TARIFFARIE FINO AL 20% PER I PENDOLARI AUTOSTRADALI Dal 25 febbraio 2014 al 31 dicembre 2016 AGEVOLAZIONI PER I PENDOLARI AUTOSTRADALI Come da accordo tra il Ministero delle Infrastrutture

Dettagli

LA TANGENZIALE EST ESTERNA DI MILANO

LA TANGENZIALE EST ESTERNA DI MILANO LA TANGENZIALE EST ESTERNA DI MILANO Maggio 2010 LA TANGENZIALE EST ESTERNA DI MILANO La Tangenziale Est Esterna di Milano si inserisce in un ampio quadro di potenziamento della grande viabilità di Milano

Dettagli

Massimo Averardi Direttore Centrale Progettazione ANAS

Massimo Averardi Direttore Centrale Progettazione ANAS Intervento Massimo Averardi Direttore Centrale Progettazione ANAS Convegno LA GESTIONE DELLA MOBILITA NELLA CITTA METROPOLITANA: PROPOSTE, PROGETTI E RISORSE PER MILANO Sala Conferenze Camera di Commercio

Dettagli

CORRIDOIO PLURIMODALE TIRRENICO-NORD EUROPA

CORRIDOIO PLURIMODALE TIRRENICO-NORD EUROPA CORRIDOIO PLURIMODALE TIRRENICO-NORD EUROPA Asse autostradale Messina-Siracusa-Gela Nuovo tronco autostradale Catania-Siracusa: tratto compreso tra Passo Martino e il km 130+400 della SS 114 SCHEDA N.

Dettagli

Milano, 23 maggio 2017

Milano, 23 maggio 2017 M1, riprendono i lavori per il prolungamento Sesto- Cinisello/Monza. M5, presentato il progetto di fattibilità per i prolungamenti verso Monza e Settimo Milanese Milano, 23 maggio 2017 Dobbiamo usare sempre

Dettagli

COLLEGAMENTO AUTOSTRADALE PINEROLO-CUNEO

COLLEGAMENTO AUTOSTRADALE PINEROLO-CUNEO COLLEGAMENTO AUTOSTRADALE PINEROLO-CUNEO Barge 11 novembre 2011 Luca Colombatto Sindaco di Barge LA RETE AUTOSTRADALE ITALIANA «Autostrada: strada extraurbana o urbana a carreggiate indipendenti o separate

Dettagli

AUTOSTRADA A4 : TORINO - TRIESTE

AUTOSTRADA A4 : TORINO - TRIESTE AUTOSTRADA A4 : TORINO - TRIESTE Potenziamento alla 4ª corsia dinamica del tratto autostradale compreso tra Svincolo di viale Certosa e Svincolo di Sesto San Giovanni 1 2 3 4 5 6 7 8 Caratteristiche generali

Dettagli

Mobilità e intermodalità nel TPL: la visione MM. Massimo Guzzi Direttore Sistemi per la Mobilità

Mobilità e intermodalità nel TPL: la visione MM. Massimo Guzzi Direttore Sistemi per la Mobilità Mobilità e intermodalità nel TPL: la visione MM Massimo Guzzi Direttore Sistemi per la Mobilità 2 Mobilità e TPL Il successo del Trasporto Pubblico Locale si gioca ogni giorno, migliaia di volte, sulla

Dettagli

LA RETE ATIVA. Lunghezza complessiva rete 219 Km 301 DIPENDENTI. ATIVA ENGINEERING S.p.A. controllata di ATIVA 30 DIPENDENTI

LA RETE ATIVA. Lunghezza complessiva rete 219 Km 301 DIPENDENTI. ATIVA ENGINEERING S.p.A. controllata di ATIVA 30 DIPENDENTI Proposta di «Concessione della gestione dell Autostrada A5, Raccordo Autostradale A4/A5 e Sistema Autostradale Tangenziale di Torino» e dell ese uzio e dei lavori di messa in sicurezza del Nodo Idraulico

Dettagli

L Italia si fa strada. A2 Autostrada del Mediterraneo

L Italia si fa strada. A2 Autostrada del Mediterraneo L Italia si fa strada A2 Autostrada del Mediterraneo A2 Autostrada del Mediterraneo infrastruttura fondamentale per la mobilità del Paese Percorso più veloce e sicuro Risparmio tempi di percorrenza Da

Dettagli

Tangenziale Est Esterna di Milano IL PROGETTO DEFINITIVO. Fabio Terragni. Amministratore Delegato Tangenziale Esterna SpA

Tangenziale Est Esterna di Milano IL PROGETTO DEFINITIVO. Fabio Terragni. Amministratore Delegato Tangenziale Esterna SpA Tangenziale Est Esterna di Milano Fabio Terragni Amministratore Delegato Tangenziale Esterna SpA Belvedere Palazzo Pirelli - 15 febbraio 2011 L OPERA LE ATTUALI CONDIZIONI DI TRAFFICO Tangenziale Est Esterna

Dettagli

AZIENDA SVILUPPO AMBIENTE E MOBILITA' A.S.A.M. SPA Società soggetta a direzione e coordinamento da parte della Provincia di Milano

AZIENDA SVILUPPO AMBIENTE E MOBILITA' A.S.A.M. SPA Società soggetta a direzione e coordinamento da parte della Provincia di Milano AZIENDA SVILUPPO AMBIENTE E MOBILITA' A.S.A.M. SPA Società soggetta a direzione e coordinamento da parte della Provincia di Milano Sede Legale VIA SANTA RADEGONDA 8-20121MILANO Capitale Sociale Euro 666.847.718

Dettagli

Logistica e intermodalità merci in Lombardia: le condizioni per lo sviluppo

Logistica e intermodalità merci in Lombardia: le condizioni per lo sviluppo Logistica e intermodalità merci in Lombardia: le condizioni per lo sviluppo Convegno, Assolombarda 07 febbraio 2011 Ing. Giorgio Pennacchi Direttore Engineering Gruppo HUPAC Davanti a noi c è il presente,

Dettagli

Viabilità del nuovo Polo Ospedaliero di Cona

Viabilità del nuovo Polo Ospedaliero di Cona Viabilità del nuovo Polo Ospedaliero di Cona Completamento Tangenziale Est Il sistema viario cittadino e il suo territorio circostante Tangenziale Ovest I Stralcio II Stralcio La struttura generale della

Dettagli

Quadro conoscitivo del contesto viario Provinciale e del relativo fabbisogno manutentivo. Provincia di Modena. AREA LAVORI PUBBLICI maggio 2017

Quadro conoscitivo del contesto viario Provinciale e del relativo fabbisogno manutentivo. Provincia di Modena. AREA LAVORI PUBBLICI maggio 2017 Quadro conoscitivo del contesto viario Provinciale e del relativo fabbisogno manutentivo Provincia di Modena AREA LAVORI PUBBLICI maggio 2017 La gestione manutentiva della rete viaria provinciale è suddivisa

Dettagli

LA SITUAZIONE ATTUALE DEL NODO DI GENOVA (anno 2008)

LA SITUAZIONE ATTUALE DEL NODO DI GENOVA (anno 2008) NODO STRADALE E AUTOSTRADALE DI GENOVA SITUAZIONE ATTUALE E POSSIBILITÀ DI INTERVENTO GENOVA 7 Marzo 2009 SITUAZIONE ATTUALE DISTRIBUZIONE DELLA DOMANDA ATTUALE SCENARI DI TRAFFICO NODO STRADALE E AUTOSTRADALE

Dettagli

autostrade in cifre MOTORWAYS in figures 2004

autostrade in cifre MOTORWAYS in figures 2004 autostrade MOTORWAYS in cifre in figures 24 TESSERA A SCALARE L I R E 1. autostrade FIRMA DELL UTENTE CARATTERISTICHE DELLA RETE Network characteristics RETE IN ESERCIZIO [ km ] Toll motorways in operation

Dettagli

P R O G E T T O P E R U N T E R M IN A L M E R C I A L L A R G O D E L L A C O S TA D I PO R TO L E VA N T E, R O V IG O

P R O G E T T O P E R U N T E R M IN A L M E R C I A L L A R G O D E L L A C O S TA D I PO R TO L E VA N T E, R O V IG O P R O G E T T O P E R U N T E R M IN A L M E R C I A L L A R G O D E L L A C O S TA D I PO R TO L E VA N T E, R O V IG O P R O P O S T A D I P R O J E C T F IN A N C IN G P E R L A R E A L IZ Z A Z IO

Dettagli

PIANO URBANO DEL TRAFFICO

PIANO URBANO DEL TRAFFICO COMUNE DI BITONTO PIANO URBANO DEL TRAFFICO Il Piano Urbano del Traffico P.U.T. Il PUT è lo strumento di programmazione degli interventi sul traffico. Componenti della mobilità: 1. Trasporto pubblico;

Dettagli

Bollettino Ufficiale. Serie Ordinaria n Lunedì 10 novembre 2014

Bollettino Ufficiale. Serie Ordinaria n Lunedì 10 novembre 2014 3 B) PRESIDENTE DELLA GIUNTA REGIONALE D.p.g.r. 4 novembre 2014 - n. 10 Delega all Assessore alle Infrastrutture e mobilità, Sig. Alberto Cavalli, allo svolgimento delle attività e all adozione degli atti

Dettagli

Posizione lavorativa attuale: Direttore Generale della Direzione Generale Infrastrutture e mobilità di Regione Lombardia

Posizione lavorativa attuale: Direttore Generale della Direzione Generale Infrastrutture e mobilità di Regione Lombardia F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome COLOMBO Aldo Telefono 02.6765.4216 Fax 02.6765.5703 E-mail aldo_colombo@regione.lombardia.it Nazionalità italiana Data di nascita 6

Dettagli

SAN VENDEMIANO (TV) AREA POLIFUNZIONALE COMMERCIALE - DIREZIONALE - RICETTIVA. Veneto

SAN VENDEMIANO (TV) AREA POLIFUNZIONALE COMMERCIALE - DIREZIONALE - RICETTIVA. Veneto Veneto SAN VENDEMIANO (TV) AREA POLIFUNZIONALE COMMERCIALE - DIREZIONALE - RICETTIVA SAN VENDEMIANO (TV) Ubicazione AUSTRIA TRENTINO SS51 San Vendemiano BELLUNO Conegliano BELLUNO Uscita Conegliano UDINE

Dettagli

AZIENDA SVILUPPO AMBIENTE E MOBILITA' A.S.A.M. S.P.A Società soggetta a direzione e coordinamento da parte della Provincia di Milano

AZIENDA SVILUPPO AMBIENTE E MOBILITA' A.S.A.M. S.P.A Società soggetta a direzione e coordinamento da parte della Provincia di Milano AZIENDA SVILUPPO AMBIENTE E MOBILITA' A.S.A.M. S.P.A Società soggetta a direzione e coordinamento da parte della Provincia di Milano Sede Legale Corso di porta Romana 63 20122 MILANO Capitale Sociale Euro

Dettagli

Il Project Financing nelle infrastrutture di trasporto: esempio di applicazione

Il Project Financing nelle infrastrutture di trasporto: esempio di applicazione Corso di TRASPORTI E TERRITORIO prof. ing. Agostino Nuzzolo Il Project Financing nelle infrastrutture di trasporto: esempio di applicazione Introduzione L obiettivo del presente caso di studio è l applicazione

Dettagli

FI) Le norme di interesse MIT nella Legge di bilancio 2017

FI) Le norme di interesse MIT nella Legge di bilancio 2017 FI) Le norme di interesse MIT nella Legge di bilancio 2017 Roma, 7 dicembre 2016 - bilancio 2017 Legge di Bonus ristrutturazioni ed ecobonus confermati Ristrutturazioni - proroga al 31 dicembre 2017 della

Dettagli

Linee programmatiche del nuovo management aziendale

Linee programmatiche del nuovo management aziendale Linee programmatiche del nuovo management aziendale Commissione congiunta Mobilità, Trasporti, Politiche Ambientali, Protezione Civile, Animali e Verde e Verifica e Controllo Enti Partecipati Luca Bianchi,

Dettagli

CITTA di MONZA PROGRAMMA INTEGRATO di INTERVENTO

CITTA di MONZA PROGRAMMA INTEGRATO di INTERVENTO CITTA di MONZA PROGRAMMA INTEGRATO di INTERVENTO Società S.A.I.O.M. S.r.l. Via Guerrazzi n. 21/ 25 - Monza Documento d'inquadramento Ambito di riqualificazione urbana N. 16 Relazione tecnica sul sistema

Dettagli

1) LO STUDIO TRASPORTISTICO

1) LO STUDIO TRASPORTISTICO POTENZIAMENTO IN SEDE DEL SISTEMA AUTOSTRADALE E TANGENZIALE DEL NODO DI BOLOGNA PROGETTO PRELIMINARE Appendice 1 1) LO STUDIO TRASPORTISTICO OSSERVAZIONI SUL NODO DI BOLOGNA DEL PROF. ING. ALBERTO BUCCHI

Dettagli

PROGETTO PER IL POTENZIAMENTO IN SEDE DEL SISTEMA AUTOSTRADALE -TANGENZIALE NODO DI BOLOGNA "PASSANTE DI BOLOGNA"

PROGETTO PER IL POTENZIAMENTO IN SEDE DEL SISTEMA AUTOSTRADALE -TANGENZIALE NODO DI BOLOGNA PASSANTE DI BOLOGNA PROGETTO PER IL POTENZIAMENTO IN SEDE DEL SISTEMA AUTOSTRADALE -TANGENZIALE NODO DI BOLOGNA "PASSANTE DI BOLOGNA" 22 Luglio 2016 Il sistema Autostradale e Tangenziale del nodo di Bologna Il sistema autostradale

Dettagli

Anas, Sardegna: nuovo itinerario Sassari- Olbia : aperto al traffico il lotto 9, accesso diretto alla città di Olbia

Anas, Sardegna: nuovo itinerario Sassari- Olbia : aperto al traffico il lotto 9, accesso diretto alla città di Olbia Published on Anas S.p.A. (http://www.stradeanas.it) Home > Anas, Sardegna: nuovo itinerario Sassari-Olbia : aperto al traffico il lotto 9, accesso diretto alla città di Olbia Sardegna, Cagliari, 31/07/2017

Dettagli

ILIA S.p.A. Sistemi di esazione MultiLane Free Flow. Pontedera, 13 Ottobre Copyright ILIA S.p.A. 1

ILIA S.p.A. Sistemi di esazione MultiLane Free Flow. Pontedera, 13 Ottobre Copyright ILIA S.p.A. 1 ILIA S.p.A. Sistemi di esazione MultiLane Free Flow Pontedera, 13 Ottobre 2015 1 Indice Introduzione al sistema MultiLane Free Flow (MLFF) Sistemi MLFF in Europa e resto del mondo Sistemi MLFF - la tecnologia

Dettagli

Tavolo tematico Imprese e P.A. sul Trasporto Merci. Gli interventi infrastrutturali ANAS nella Sicilia Orientale

Tavolo tematico Imprese e P.A. sul Trasporto Merci. Gli interventi infrastrutturali ANAS nella Sicilia Orientale ANAS S.p.A. Direzione Regionale per la Sicilia Sezione compartimentale di Catania Tavolo tematico Imprese e P.A. sul Trasporto Merci Gli interventi infrastrutturali ANAS nella Sicilia Orientale Progetto

Dettagli

La mobilità delle persone e delle merci e le infrastrutture nel quadrante Nord-Est della Provincia di Torino

La mobilità delle persone e delle merci e le infrastrutture nel quadrante Nord-Est della Provincia di Torino 21 novembre 2009 - Cascina Marchesa - Corso Vercelli 141 - TORINO LA TANGENZIALE EST DI TORINO SERVE DAVVERO? A CHI SERVE? QUALI I SUOI IMPATTI SUL TERRITORIO E SULLA SALUTE? La mobilità delle persone

Dettagli

NUOVA AUTOSTRADA IN ARRIVO

NUOVA AUTOSTRADA IN ARRIVO NUOVA AUTOSTRADA IN ARRIVO E' la prima autostrada tutta bergamasca, il tracciato Bergamo - Treviglio permetterà una connessione anche a Stezzano. Questa nuova autostrada collegherà tra loro le altrettanto

Dettagli

rete viaria d interesse nazionale

rete viaria d interesse nazionale Estate 2015 VIABILITA ITALIA rete viaria d interesse nazionale saranno possibili variazioni in relazione agli avanzamenti dei lavori NORD-OVEST 1 luglio - 15 settembre 2015 A5 Torino -Aosta tratto Quincinetto

Dettagli

27. Progetto di SISTEMAZIONE VIARIA e costruzione della rete fognaria e della rete idrica nella S.P. n. 4 - in località Campagnola di Brugine (PD)

27. Progetto di SISTEMAZIONE VIARIA e costruzione della rete fognaria e della rete idrica nella S.P. n. 4 - in località Campagnola di Brugine (PD) ELENCO INCARICHI 1. Interventi di messa in sicurezza dell utenza debole a Martellago 2. Progetto preliminare di SOTTOPASSO ciclopedonale a Borbiago di Mira (VE) 3. Progetto di ROTATORIA all incrocio tra

Dettagli

Emilio Del Bono Sindaco di Brescia

Emilio Del Bono Sindaco di Brescia Emilio Del Bono Sindaco di Brescia Prima valutazione sull andamento complessivo del TPL a Brescia ad un anno dall entrata in funzione della metropolitana La città media italiana e la sfida alla mobilità

Dettagli

Le strade e le tecnologie per il monitoraggio del traffico

Le strade e le tecnologie per il monitoraggio del traffico Programma Operativo Nazionale TRASPORTI 2000-2006 Le strade e le tecnologie per il monitoraggio del traffico 1/19 Le due Misure del Programma finanziano interventi per completare o potenziare: i principali

Dettagli

Piano Urbano Mobilità Sostenibile Adozione in Consiglio Comunale

Piano Urbano Mobilità Sostenibile Adozione in Consiglio Comunale Piano Urbano Mobilità Sostenibile Adozione in Consiglio Comunale 11 novembre 2016 Angela Chiari Assessore Ambiente e Mobilità Comune di Parma Il percorso del PUMS Gennaio 2015 : START Luglio 2015 : indagine

Dettagli

PROVINCIA DI VENEZIA Settore edilizia ACCORDO DI PROGRAMMA PER L AMPLIAMENTO E LA RISTRUTTURAZIONE DELLA CASERMA DELLA POLIZIA STRADALE DI MESTRE

PROVINCIA DI VENEZIA Settore edilizia ACCORDO DI PROGRAMMA PER L AMPLIAMENTO E LA RISTRUTTURAZIONE DELLA CASERMA DELLA POLIZIA STRADALE DI MESTRE PROVINCIA DI VENEZIA Settore edilizia ACCORDO DI PROGRAMMA PER L AMPLIAMENTO E LA RISTRUTTURAZIONE DELLA CASERMA DELLA POLIZIA STRADALE DI MESTRE Premesso che: - la Provincia di Venezia possiede, in via

Dettagli

Più mobilità e meno gas serra. Linee di indirizzo per la redazione del PUMS metrobo

Più mobilità e meno gas serra. Linee di indirizzo per la redazione del PUMS metrobo Più mobilità e meno gas serra Linee di indirizzo per la redazione del PUMS metrobo Ambiente Mobilità Sviluppo economico Occupazione Cultura 47,1% 42,9% 35,3% 30,7% 26,7% Istruzione e formazione Semplificazione

Dettagli

Area di Coordinamento Territorio e Infrastrutture. ASSI VIARI DI LUCCA Progetto Preliminare ANAS

Area di Coordinamento Territorio e Infrastrutture. ASSI VIARI DI LUCCA Progetto Preliminare ANAS Area di Coordinamento Territorio e Infrastrutture ASSI VIARI DI LUCCA Progetto Preliminare ANAS Importo 269.559.487 Adeguamento SS12 del Brennero da rotatoria Marlia al nuovo ponte sul fiume Serchio Importo

Dettagli

PROGETTO PER UN TERMINAL MERCI AL LARGO DELLA COSTA DI PORTO LEVANTE, ROVIGO

PROGETTO PER UN TERMINAL MERCI AL LARGO DELLA COSTA DI PORTO LEVANTE, ROVIGO PROGETTO PER UN TERMINAL MERCI AL LARGO DELLA COSTA DI PORTO LEVANTE, ROVIGO PROPOSTA DI PROJECT FINANCING PER LA REALIZZAZIONE DI UN TERMINAL MERCI AL LARGO DELLA COSTA DI PORTO LEVANTE NELLA PROVINCIA

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI DATA DI NASCITA 11/10/1958 TELEFONO AZIENDALE CELLULARE AZIENDALE AZIENDALE

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI DATA DI NASCITA 11/10/1958 TELEFONO AZIENDALE CELLULARE AZIENDALE  AZIENDALE CURRICULUM VITAE NOME: COGNOME: CLAUDIO DE LORENZO INFORMAZIONI PERSONALI DATA DI NASCITA 11/10/1958 TELEFONO AZIENDALE 0282685400 CELLULARE AZIENDALE EMAIL AZIENDALE C.DELORENZO@STRADEANAS.IT ESPERIENZA

Dettagli

Genova, 11/03/2008. Oggetto: Mozione

Genova, 11/03/2008. Oggetto: Mozione All Ill.mo Sig.ra Sindaco del Comune di Genova Al Presidente del Municipio IV Media Valbisagno Alla Direzione Autostrade per l'italia 1 Tronco - Genova Loro indirizzi 16100 Genova Genova, 11/03/2008 Oggetto:

Dettagli

AUTOSTRADA A14: BOLOGNA-BARI-TARANTO

AUTOSTRADA A14: BOLOGNA-BARI-TARANTO AUTOSTRADA A14: BOLOGNA-BARI-TARANTO AMPLIAMENTO ALLA TERZA CORSIA DEL TRATTO RIMINI NORD-PEDASO TRATTO: CATTOLICA-FANO PROGETTO DEFINITIVO OPERE COMPENSATIVE COMUNE DI FANO QUADRO ECONOMICO AUTOSTRADA

Dettagli

Elementi del Quadro Conoscitivo

Elementi del Quadro Conoscitivo R e g g i o E m i l i a 2 6 O t t o b r e 2 0 0 7 C o n f e r e n z a d i P i a n i f i c a z i o n e Sistema della Mobilità e delle Reti, Reggio Emilia nell Europa Elementi del Quadro Conoscitivo Andrea

Dettagli

EXPO 2015 Infrastrutture e sistema della mobilità per l Expo l. MOBILITY CONFERENCE Milano, 10 febbraio 2009

EXPO 2015 Infrastrutture e sistema della mobilità per l Expo l. MOBILITY CONFERENCE Milano, 10 febbraio 2009 EXPO 2015 Infrastrutture e sistema della mobilità per l Expo l 2015 MOBILITY CONFERENCE Milano, 10 febbraio 2009 LE OPERE ESSENZIALI (FONDI STATALI EXPO) PRIVATI PREVISTI COMUNI PROVINCIA REGIONE INTERVENTI

Dettagli

PIANO PER L ESODO ESTIVO 2015

PIANO PER L ESODO ESTIVO 2015 PIANO PER L ESODO ESTIVO 2015 Agosto 2015: previsioni di traffico nella direttrice Milano - Trieste Autostrade A4 da Padova Est a Venezia Est e A57 Tangenziale di Mestre Lunedì Martedì Mercoledì Giovedì

Dettagli

CORRIDOIO PLURIMODALE PADANO

CORRIDOIO PLURIMODALE PADANO CORRIDOIO PLURIMODALE PADANO Asse ferroviario sull'itinerario del corridoio 5 Lione-Kiev (Torino-Trieste) Potenziamento della linea Seregno-Bergamo (Gronda ferroviaria nord est di Milano) SCHEDA N. 6 LOCALIZZAZIONE

Dettagli

Presentazione Fase 1 analisi dello stato di fatto Piano Urbano del Traffico del Comune di Forlì

Presentazione Fase 1 analisi dello stato di fatto Piano Urbano del Traffico del Comune di Forlì Presentazione Fase 1 analisi dello stato di fatto Piano Urbano del Traffico del Comune di Forlì Forlì, 3 giugno 2015 Sommario a. Piano Urbano del Traffico: chi cosa quando? b. Flussi veicolari ambito urbano

Dettagli

OSSERVATORIO TECNICO ECONOMICO DEL CLUSTER LOMBARDO DELLA MOBILITÀ INTERMODALITÀ E LOGISTICA

OSSERVATORIO TECNICO ECONOMICO DEL CLUSTER LOMBARDO DELLA MOBILITÀ INTERMODALITÀ E LOGISTICA OSSERVATORIO TECNICO ECONOMICO DEL CLUSTER LOMBARDO DELLA MOBILITÀ INTERMODALITÀ E LOGISTICA ing. Piersandro Trevisan specialista mobilità e trasporti ottobre 2015 Il contesto Il contesto economico in

Dettagli

IL PASSANTE DI BOLOGNA. 16 dicembre 2016

IL PASSANTE DI BOLOGNA. 16 dicembre 2016 IL PASSANTE DI BOLOGNA 16 dicembre 2016 IL PROGETTO PRESENTATO AL CONFRONTO PUBBLICO Il Progetto L ampliamento Il Progetto prevede l ampliamento in sede del sistema tangenziale dall interconnessione dallo

Dettagli

SCHEDA IDEA DI PROGETTO CONTENUTI

SCHEDA IDEA DI PROGETTO CONTENUTI CITTÀ DI CASTEL SAN GIOVANNI Prov. di Piacenza Piazza xx Settembre, 2-29015 Castel San Giovanni (PC) - Tel.: 0523/889725 - Fax 0523/843882 http://www.comune.castelsangiovanni.pc.it - e-mail: lavori pubblici.csg@sintranet.it

Dettagli

Studio di fattibilità Analisi costi/benefici e di impatto economico. Lo stato dell arte a dicembre 2012

Studio di fattibilità Analisi costi/benefici e di impatto economico. Lo stato dell arte a dicembre 2012 Autostrada Regionale VARESE-COMO-LECCO Studio di fattibilità Analisi costi/benefici e di impatto economico Lo stato dell arte a dicembre 2012 Cronistoria del progetto mag 2006 Costituzione del Comitato

Dettagli

Il Corridoio Reno-Alpi: scenari e prospettive per la regione logistica milanese

Il Corridoio Reno-Alpi: scenari e prospettive per la regione logistica milanese 2 Febbraio 2017 Shipping Meets Industry Il Corridoio Reno-Alpi: scenari e prospettive per la regione logistica milanese Sintesi di alcuni aspetti dello studio commissionato da TERALP Oliviero Baccelli

Dettagli

(Sotto) sviluppo del Mezzogiorno: le questioni aperte

(Sotto) sviluppo del Mezzogiorno: le questioni aperte (Sotto) sviluppo del Mezzogiorno: le questioni aperte Agerola, Centro Polifunzionale Mons. Andrea Gallo, 20 Ottobre 2017 Antonio Corvino Direttore Generale OBI 1 Un Mezzogiorno in chiaroscuro Valore aggiunto

Dettagli

SERVIZIO SEGRETERIA DELL ASSEMBLEA E AUTHORITY REGIONALI

SERVIZIO SEGRETERIA DELL ASSEMBLEA E AUTHORITY REGIONALI Atti n. 13455 ARGOMENTI TRATTATI SEDUTA N. 142 DI MARTEDI 20 SETTEMBRE 2016 SERVIZIO SEGRETERIA DELL ASSEMBLEA E AUTHORITY REGIONALI 1.ODG Comunicazioni del Presidente del Consiglio 2.ODG Approvazione

Dettagli

AUTOSTRADA BRESCIA-VERONA-VICENZA-PADOVA S. p. A. Sede in Verona Via Flavio Gioia 71. Cap. Soc ,00 int. vers. - C.C.I.A.A. VR n.

AUTOSTRADA BRESCIA-VERONA-VICENZA-PADOVA S. p. A. Sede in Verona Via Flavio Gioia 71. Cap. Soc ,00 int. vers. - C.C.I.A.A. VR n. AUTOSTRADA BRESCIA-VERONA-VICENZA-PADOVA S. p. A. Sede in Verona Via Flavio Gioia 71 Cap. Soc. 125.000.000,00 int. vers. - C.C.I.A.A. VR n. 0350682 C. F. e P. I. n 03614140238 - www.autobspd.it OGGETTO:

Dettagli

2013 Profilo aziendale

2013 Profilo aziendale Profilo aziendale 2013 Il gruppo gestisce oggi una delle infrastrutture logistiche e intermodali più grandi in Europa, 2013 piattaforma sostenibile di una logistica innovativa e globale 1971 Il gruppo

Dettagli

Il progetto Alptransit. Un corridoio attraverso le Alpi

Il progetto Alptransit. Un corridoio attraverso le Alpi Il progetto Alptransit Un corridoio attraverso le Alpi Un idea nata negli anni 60 1966 - una Commissione Governativa elvetica ipotizza la realizzazione di una nuova galleria ferroviaria al Gottardo e il

Dettagli

Infrastrutture per il Trasporto Pubblico Locale a Palermo

Infrastrutture per il Trasporto Pubblico Locale a Palermo Infrastrutture per il Trasporto Pubblico Locale a Palermo 29 Aprile 2014 AREA PIANIFICAZIONE DEL TERRITORIO e MOBILITA PIANO DEL TRASPORTO PUBBLICO DI MASSA 2 PIANO DEL TRASPORTO PUBBLICO DI MASSA La necessità

Dettagli

Trasporti e Sostenibilità

Trasporti e Sostenibilità Assemblea ANITA - Mantova,18 giugno 2016 L Italia si fa strada Trasporti e Sostenibilità Ing. Fulvio M. Soccodato Cosa è l Anas Strade statali e autostrade Totale investimenti 25.369 Km 2,1 miliardi di

Dettagli

Muoversi nella Città Metropolitana milanese: comportamenti, territori, reti di trasporto. Franco Sacchi - Direttore del Centro Studi PIM

Muoversi nella Città Metropolitana milanese: comportamenti, territori, reti di trasporto. Franco Sacchi - Direttore del Centro Studi PIM Franco Sacchi - Direttore del Centro Studi PIM Sommario Cambiamenti nella distribuzione territoriale di popolazione e addetti ed effetti sulla domanda di mobilità Confronto con la rete infrastrutturale

Dettagli

Riqualificazione urbanistica e funzionale dell area della stazione Tiburtina

Riqualificazione urbanistica e funzionale dell area della stazione Tiburtina Venezia, 10-20 novembre 2004 Catalogo della Mostra Comune di Roma Risorse per Roma Spa Riqualificazione urbanistica e funzionale dell area della stazione Tiburtina Il potenziamento dei nodi di scambio,

Dettagli

L integrazione fra il T.P.L. e il CAR-SHARING nell esperienza milanese

L integrazione fra il T.P.L. e il CAR-SHARING nell esperienza milanese L integrazione fra il T.P.L. e il CAR-SHARING nell esperienza milanese Filippo Salucci Direttore Settore Attuazione Mobilità e Trasporti Comune di Milano 12 Ottobre 2010 Obiettivi del Car Sharing per la

Dettagli

ANAS S.p.A. Ufficio Ispettivo Territoriale di Bologna. Società Autostrade Centro Padane

ANAS S.p.A. Ufficio Ispettivo Territoriale di Bologna. Società Autostrade Centro Padane ANAS S.p.A. Ufficio Ispettivo Territoriale di Bologna Società Autostrade Centro Padane Convenzione Unica Anas S.p.A./Autostrade Centro Padane S.p.A. Scadenza della concessione 30.09.2011 Attività di verifica

Dettagli

Una strada senza sviluppo: perchè NO all'autostrada a pagamento Cimpello-Gemona. Valutazioni sulla sostenibilità dell'opera

Una strada senza sviluppo: perchè NO all'autostrada a pagamento Cimpello-Gemona. Valutazioni sulla sostenibilità dell'opera Sabato 21 giugno 2012 Sala del Consiglio Comunale Osoppo Una strada senza sviluppo: perchè NO all'autostrada a pagamento Cimpello-Gemona Valutazioni sulla sostenibilità dell'opera Come nasce. La proposta

Dettagli

RELAZIONE TECNICA SOMMARIO :

RELAZIONE TECNICA SOMMARIO : RELAZIONE TECNICA SOMMARIO : 1 -Inquadramento generale della viabilità pag. 2 2 -Inquadramento della viabilità al contorno del nucleo pag. 3 3 -Caratteristiche dell intervento proposto pag. 4 4 -Bacino

Dettagli