Vendor strategies nei servizi cloud e modalità contrattuali ottimali. Stefano Dettori - Director Everest Europe GRP

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Vendor strategies nei servizi cloud e modalità contrattuali ottimali. Stefano Dettori - Director Everest Europe GRP"

Transcript

1 Vendor strategies nei servizi cloud e modalità contrattuali ottimali Stefano Dettori - Director Everest Europe GRP

2 AGENDA Le soluzioni cloud Le strategie dei Vendor Modalità contrattuali ottimali I vantaggi del Cloud

3 IL CLOUD COMPUTING Definizione e Trend Il cloud computing è un modello per abilitare un accesso conveniente e su richiesta a un insieme condiviso di risorse computazionali configurabili (ad esempio reti, server, memoria di massa, applicazioni e servizi) e possono essere rapidamente procurate e rilasciate con un minimo sforzo di gestione e interazione con il fornitore del servizio Peter Mell e Tim Grance, The NIST Definition of Cloud Computing. 10 luglio 2009 Entro il 2013 la percentuale di organizzazioni che si affideranno in toto alla nuvola supererà il 10%. Più interessante appare il dato secondo cui solo l 8% delle aziende intervistate abbia dichiarato di non aver alcuna intenzione di trasferire i dati sulla nuvola: significa, quindi, che il 92% del campione è intenzionato con tempi e modalità differenti verso il cloud Insight Express, Connected World Report. Agosto 2010

4 LE ORIGINI DELLA NUVOLA I fattori che contribuiscono alla nascita del cloud Il cloud computing trae le sue origini dalla condivisione delle risorse e dai modelli di utility computing Computing Model Accesso 1960s Datacenter network 1990s Leased network/internet 2004 Time - sharing Traditional utility computing Cloud Computing Corporate network/internet ALTA BASSA Obiettivo principale Utilizzo ottimizzato di risorse scarse Crescente utilizzo di risorse Elasticità/scalabilità delle risorse Utilizzo delle risorse Complessità di gestione Virtualizzazione, SOA Automatismo Problematiche persistono nei collegamenti tra differenti cloud o differenti architetture Multipiattaforma Singola piattaforma Multi-piattaforma Gestione del crossplatform Modello di pricing Allocate compute overhead Pay per use Pay per use FONTE: Everest Research, 2011

5 L EVOLUZIONE DEL CLOUD Dai servizi grid al cloud computing Il cloud computing è una diretta conseguenza dell evoluzione cui si è assistito in questi ultimi decenni, e che ha preso il via dalle soluzioni di grid computing L EVOLUZIONE DEL CLOUD COMPUTING Risoluzione delle problematiche tramite il parallel computing Introdotto negli anni 90 Offering comp.g resources ad a metered service Abbonamento ad applicazioni fruibili dal web Ha avuto un picco di crescita nel 2001 Servizi internet di prossima generazione Data center di prossima generazione Private Cloud Public Cloud Hybrid Cloud Le prime applicazioni cloud offerte sotto forma di servizi sono quelle di collaboration, mailing, document sharing e conference, perché non core o critiche a livello di business e molto adattabili a questo modello di delivery I passaggi successivi sono stati quelli del consolidamento, della virtualizzazione e della centralizzazione dei server, che hanno permesso un aumento del loro utilizzo, una riduzione dei costi di gestione ed un incremento nella flessibilità durante l esecuzione delle applicazioni

6 I MODELLI DI CLOUD Le possibili alternative per il delivery Private Cloud: le applicazioni sono erogate come servizi attraverso la intranet aziendale. Viene adottato soprattutto nelle grandi organizzazioni Public Cloud: fornitura di servizi IT attraverso Internet, senza dover necessariamente conoscere o controllare l infrastruttura tecnologica a supporto. È in genere preferito dalle piccole aziende Hybrid Cloud: integra le precedenti soluzioni. Norme e policy sono definite dall azienda in base ad esempio a esigenze di sicurezza. Le medie imprese sono più inclini ad adottare soluzioni ibride Dedicato Maggiore sicurezza Possibilità di imporre condizioni al fornitore Adatto ad applicazioni CORE Non dedicato Poche garanzie di sicurezza Difficoltà di negoziazione Adatto ad applicazioni NON CORE Scelta della soluzione migliore rispetto ai singoli casi Decidere quali servizi attivare nel cloud tramite censimento delle applicazioni aziendali La scelta del modello di delivery non dipende solo dalle dimensioni aziendali o dal mercato in cui si opera, ma anche dalla tipologia di servizi IT richiesti dal proprio business aziendale

7 LE SOLUZIONI CLOUD Le diverse tipologie di servizio Ad oggi è possibile identificare tre tipologie di soluzioni di cloud computing, che prevedono l affidamento di parte o di tutte le risorse ICT di un azienda a fornitori esterni Iaas (Infrastructure as a Service): permette di limitare gli investimenti di tipo infrastrutturale, mantenendo però i dati e le informazioni all interno della struttura aziendale PaaS (Platform as a Service): tutto il settore informatico dell azienda risiede su server in outsourcing. Le applicazioni però vengono ancora gestite internamente, assicurando la loro compliance con i requisiti di business Saas (Software as a Service): totale esternalizzazione delle componenti IT con accesso alle applicazioni attraverso qualsiasi dispositivo fisso/mobile collegabile alla rete Privato IaaS PaaS SaaS Applicazioni Applicazioni Applicazioni Applicazioni RICAVI MONDIALI IN MILIARDI DI DOLLARI Eseguibili Eseguibili Eseguibili Eseguibili Database Database Database Database Server Server Server Server Network Network Network Network Gestione interna Gestione esterna FONTE: Il Sole 24 Ore, 17 feb 2011

8 UNA NUOVA SOLUZIONE Il Business Process as a Service BPaaS sta iniziando a rivoluzionare i BPO, dando un contributo di innovazione, flessibilità e responsabilità che le imprese chiedono ai loro fornitori Il mercato BPO è ormai maturo. Le aziende cercano soluzioni sempre più flessibili e disegnate sulle loro esigenze e i fornitori faticano a trovare nuovi clienti con le loro tradizionali offerte di outsourcing. BPaaS può fornire a entrambi nuove alternative Risulta sempre più importante per le aziende migliorare i proprio processi e questo fa pensare che BPaaS avrà una quota di mercato sempre più alta nei BPO Le offerte BPaaS, data la loro flessibilità, sono disponibili sia come parte di soluzioni integrate sia come singoli servizi, moduli o componenti Il vantaggio del BPaaS è quello di combinare IaaS, PaaS e SaaS insieme ai benefici dei tradizionali processi di outsourcing, ottenendo un modello in grado di raggiungere molto efficacemente il mercato delle imprese di medie dimensioni ma non solo BPaaS porta altri importanti vantaggi come la possibilità di rinvigorire i tradizionali servizi di outsourcing, di lanciare nuovi servizi e di obbligare le aziende alla standardizzazione dei loro processi Anche i modelli di pricing sono variegati, da modelli basati sulla performance a modelli bonus/malus, ma i più usati sono quelli pay-per-use

9 AGENDA Le soluzioni cloud Le strategie dei Vendor Modalità contrattuali ottimali I vantaggi del cloud

10 OSTACOLI ALL ADOZIONE DEL CLOUD Le principali criticità riscontrate Nell ambito dei servizi cloud, attualmente la sicurezza è la principale preoccupazione, seguita dalla difficoltà delle sfide di integrazione 100 CRITICITÀ NELL ADOZIONE DI SOLUZIONI CLOUD Indice di comparazioni tra le criticità Preoccupazioni sulla sicurezza Sfide di integrazione Affidabilità dei servizi Mancanza di standard Riluttanza verso nuove tecnologie FONTE: Everest Research, 2011 Con l evoluzione del cloud, è ragionevole pensare che l affidabilità dei servizi e le mancanze di standard diventeranno preoccupazioni più diffuse

11 I VENDOR SUL MERCATO I diversi ruoli strategici nel mercato Cloud Advisor Cloud Enabler Cloud Orchestrator Cloud Provider Società ingaggiate dai buyer per supportarli nella creazione di business case per il nuovo business, pianificazioni, roadmap, governance del mercato e dei fornitori di soluzioni per il Cloud Computing IT service provider che non offrono una propria soluzione per il cloud, ma vendono servizi creati da aziende partner o supportano nella definizione di una soluzione di tipo cloud Si occupano anche di gestire le fasi di di sviluppo e della manutenzione della soluzione cloud IT Service Provider che svolge anche i compiti di integrator Gestisce e fornisce servizi di sviluppo di interi sistemi composti da Cloud private, pubbliche, di terze parti, applicazioni legacy ed infrastrutture. IT Service Provider che fornisce sia infrastrutture per l utilizzo di applicazioni cloud sia offre soluzioni cloud ad ogni livello sviluppate internamente Alcuni player possono essere presenti in più ruoli

12 I PLAYER PRINCIPALI 1/2 Le strategie dei provider che guidano il mercato Soluzione Principali Player Strategia per segmento Iaas Infrastructure as a Service ACS Atos Origin T- Systems Fornisce Cloud IASS sia proprie che di terze parti Accordi di partenership con Google e Microsoft Fornisce Cloud proprietarie a grandi clienti corporate Partenership con numerosi Cloud provider Offre infrastrutture proprietarie fornendo potenza di calcolo e storage Focalizzata sul fornire hosting SAP in ambiente Cloud PaaS Platform as a Service Atos Origin Siemens IS Lavora inpartnership con HP, IBM, Force.com e Windows Azure testando le soluzioni da essi proposte Offre una gamma di soluzioni ready-to-sell proprietarie con focus nei settori delle telecomunicazioni e dei media

13 I PLAYER PRINCIPALI 2/2 Le strategie dei provider che guidando il mercato Soluzione Principali Player Strategia per segmento Saas Service as a Service Accenture Wipro Offerta basata su un proprio SW IP corredato da un portfolio di processi, tool e metodologie a supporto Offre servizi per il management, punta ad ampliare l offerta proprietaria Presente in india e sud-est asiatico nei mercati Healtcare e Banking BPaaS Business Process as a Service Accenture Mahindra Satyam Wipro La strategia è di combinare il BPO con le nuove possibilità fornite dal cloud fornendo quindi nuove modalità di analisi e di governo Fornisce Cloud proprietarie a grandi clienti corporate Partenership con numerosi Cloud provider Offre soluzioni in ambito procurement e finance in partnership con altre system house e punta ad ampliare le proprie partnership

14 I PRINCIPALI TREND L evoluzione verso i cui i player stanno andando Ci aspettiamo che nel tempo i fornitori rivedano la propria offerta complessiva L evoluzione verso il Cloud sta trasformando i modelli di vendita e delivery

15 NEL TEMPO CI ASPETTIAMO CHE IL CLOUD CAMBI IL PARADIGMA DI SOURCING DEI SERVIZI ICT Attuale paradigma Paradigma Cloud 6 Month Agreement Months of Implementation Flexibility Leverage Ongoing Innovation Controllability Tailored Terms Turn On Now Constant Integration Challenges 2-5 Year Lock In Simplicity Easy subscription Modularity Configurable For Your Needs

16 AGENDA Le soluzioni cloud Le strategie dei Vendor Modalità contrattuali ottimali I vantaggi del cloud

17 LA CRESCITA DEL MERCATO CLOUD Il confronto dei ricavi delle differenti soluzioni Da una ricerca Everest, i CIO intervistati ritengono che il Cloud verrà trainato soprattutto dalle soluzioni BPaaS, ma per ora i service provider spingono per offerte di tipo SaaS e IaaS, che hanno infatti ad oggi un impatto maggiore sulla crescita nei ricavi complessivi del mercato cloud L IMPATTO SULLA CRESCITA DEI RICAVI DELLE SOLUZIONI CLOUD * Indice di comparazioni tra soluzioni cloud rispetto alla crescita complessiva dei ricavi SaaS Iaas BPaaS PaaS Nel futuro prossimo la crescita dei ricavi sarà trainata da implementazione cloud di terze parti (Salesforce.com, Microsoft BPOS, Google Apps, etc...) di tipo SaaS e Iaas FONTE: Everest Research, 2011 * NOTA: indicizzato sulla soluzione SaaS

18 LA STRUTTURA DEL CONTRATTO L accordo di servizio e gli allegati contrattuali Per la gestione ottimale del rapporto contrattuale è necessario strutturare il contratto di servizio secondo regole e modelli definiti Accordo di Servizio Regole e clausole legali per la gestione della relazione tra le Parti Descrizione dell ambito/perimetro e delle modalità di erogazione dei servizi Allegato A Servizi / Ambito Allegato B Governo Indica le modalità di governo del fornitore e gli strumenti di controllo Allegato C SLA Allegato D Pricing Allegato E Sicurezza Allegato F Transition Allegato G Termination Descrizione degli SLA, delle modalità di misurazione, degli strumenti di reporting e delle penali Descrizione del modello di pricing e delle modalità di pagamento e fatturazione Policy di sicurezza, Data Privacy, Business Continuity e Disaster Recovery Indica le modalità di presa in carico delle attività e gli elementi del piano di avvio dei servizi Obbliga il fornitore a rispettare processi e procedure in fase di terminazione del contratto Le buone pratiche dei contratti tradizionali rimangono valide anche per i servizi cloud Alcuni aspetti richiedono però maggiore attenzione, ed in particolare gli SLA, il modello di pricing (attività di benchmarking), la sicurezza, il governo e controllo, la transition e la termination

19 LA DESCRIZIONE DEI SERVIZI Come non trascurare le modalità di erogazione dei servizi Per assicurare una adeguata erogazione dei servizi è consigliabile impostare il contratto secondo opportune regole ed indicazioni Impostare i servizi secondo moduli scalabili e attivabili a seconda delle esigenze del momento, senza intaccare i livelli di servizio o dover rinegoziare l intero contratto Affidare al cloud pubblico dati non sensibili e applicazioni STD, ed utilizzare il cloud privato per sfruttare maggiori leve negoziali con il fornitore ed assicuare un controllo maggiore sulle performance e sui livelli di servizio Implementare un modello di provisioning dinamico (processo strutturato ma flessibile per l introduzione di variazioni a seguito di nuove richieste) magari tramite un portale self-service dove inserire le richieste Modello flessibili e governo dei cambiamenti Prevedere la possibilità di attivare, sospendere e riattivare, senza necessità di rinegoziare il contratto, tutto o parte del servizio, secondo le esigenze del momento, assicurando i livelli di servizio concordati: Aggiungere/rimuovere server Cambiare la configurazione dei SW Modificare la potenza di calcolo/memoria

20 VALUTAZIONE DELLE OPPORTUNITÀ SULL ADOZIONE DEL CLOUD Appare opportuno sottolineare che va compiuta una valutazione di opportunità prima di adottare soluzioni di tipo cloud. Alcuni elementi da considerare sono: - la variabilità del business e di servizi IT - la reattività e flessibilità richiesta - il livello di standardizzazione delle applicazioni che si vogliono portare sul cloud - la tipologia, l etereogeneità ed il dimensionamento dei dati trattati - la possibilità di effettuare attività di migrazione - la disponibilità delle risorse - i rischi che si è disposti a correre È necessario quindi effettuare una analisi delle varie componenti IT per capire per quali soluzioni cloud possono essere adottate e secondo quali tempistiche

21 GLI SLA CONTRATTUALI Assicurare le performance adeguate Una delle tematiche fondamentali è quella del controllo sulle attività del fornitore e sulle performance nell erogazione dei servizi Nel private cloud è possibile introdurre livelli minimi di servizio, sulla base delle esigenze di business dell azienda, e strumenti di controllo e monitoraggio delle performance raggiunte Nel public cloud, invece, è certamente più difficile prevede dei metodi di controllo stringenti: l indifferenziazione porta alla difficoltà nel negoziare condizioni di servizio e di esercizio particolari. anche se i service provider assicurano una affidabilità del 99,9% (Amazon, Google), c è sempre un margine di rischio che non può essere sottovalutato La scelta di optare eventualmente per una soluzione privata al posto di una pubblica può essere presa a seguito di un analisi dei costi e dei benefici È comunque importante ricordare che la qualità del servizio è strettamente collegata alla disponibilità ed adeguatezza della connessione Internet dell azienda, sulla quale il fornitore cloud non ha possibilità di intervento

22 Risorse Risorse IL MODELLO DI PRICING 1/3 Le modalità di pagamento a consumo Rifrasiamola insieme lunedì L esigenza di gestire eventuali picchi di domanda rispetto a quanto previsto suggerisce un modello di pagamento caratterizzato da scalabilità ed adattabilità MODELLO TRADIZIONALE Mancanza di risorse Risorse non impiegate BASE LINE + PAY-PER-USE Aumento delle risorse per rispondere al picco di domanda PAY-PER-USE BASE LINE Mesi Mesi Il pagamento a consumo (pay-per-use) si basa su parametri misurabili e verificabili (es. # utenti, # transazioni, # di servizi attivi, spazio su disco occupato, etc.) La base line assicura comunque un ritorno degli investimenti per il fornitore

23 IL MODELLO DI PRICING 2/3 Le modalità di pagamento a consumo Un modello di pricing di successo per i servizi cloud è quindi quello che prevede il pagamento delle sole risorse impegnate o degli effettivi servizi utilizzati: Il modello prevede dei canoni di pagamento periodici È opportuno concordare una durata del periodo contrattuale (in genere superiore ad un anno) I canoni sono composti da una componente fissa e da una variabile, calcolata sulla base dell effettivo utilizzo delle risorse del fornitore o sulla quantità di servizi richiesti nel periodo Ad esempio, invece di pagare un importo una tantum per l acquisto di un software, si corrisponde al fornitore un pagamento periodico per il suo utilizzo, per una durata pari al periodo di erogazione del servizio Il modello di pricing pay-per-use aumenta la quota di costi variabili, determinando una maggiore variabilizzazione dei costi; in alcuni casi (es. SaaS) consente di passare da investimenti a costi operativi

24 IL MODELLO DI PRICING 3/3 Le modalità di pagamento a consumo La necessità di prevedere una base line è indispensabile per il fornitore I costi di acquisizione di un nuovo cliente per un service provider sono alti se paragonati ai canoni di abbonamento del primo periodo Il periodo di payback per il fornitore è più lungo rispetto ad esempio ad un tradizionale modello di vendita delle licenze Si può però sfruttare il vantaggio derivante dal fatto che una volta avviato il servizio, ed il Cliente è soddisfatto dei livelli di performance raggiunti, un eventuale rinnovo o una estensione del servizio ha costi marginali per il fornitore, per via ad esempio delle economie di scala, e questo permette di ottenere saving significativi nella fase di rinegoziazione Si sottolinea un aspetto critico legato della proprietà degli asset: Se la proprietà degli apparati non è dell azienda che si avvale dei servizi cloud, si può rischiare di rimanere prigionieri del fornitore. Potrebbe risultare quindi difficile avvalesi dei benefici dovuti alle costanti riduzioni di prezzo (ad esempio per miglioramenti tecnologici di HW e SW, etc.) Perciò, è necessario inserire clausole che consentano di mantenere leverage sui fornitori (diritto di rescissione, clausole tutelanti sul benchmarking, termination, riacquisto degli asset, etc.). In particolare è fondamentale prevedere clausole e modalità di benchmarking strutturate ed esaustive in modo da avvantaggiarsi dal continuo cambiamento e miglioramento delle migliori condizioni di mercato

25 LE CLAUSOLE SULLA SICUREZZA 1/2 Le strategie per evitare problemi di security È importante imporre al fornitore di servizi cloud (in particolare in ambito privato) dei vincoli e delle indicazioni per assicurare dei livelli di sicurezza e compliance ottimali: Regolare le modalità di back up e restore, secondo periodi di conservazione dei dati imposti dall azienda a seconda della loro tipologia e criticità Garantire una ridondanza dei DB, in modo da evitare perdite di dati in caso di disaster Assicurare la conformità con la normativa italiana ed europea (privacy, soggetti garanti, certificazioni, regole di condotta) Richiedere certificazioni riconosciute a livello internazionale (es. ISO 27000, etc.) I dati affidati al cloud devono essere criptati e partizionati Mantenere pieno controllo sulla localizzazione dei dati all interno del cloud I problemi legati alla sicurezza sono tra i fattori di resistenza principali nella scelta di adottare soluzioni cloud, ed è quindi necessario porre la massima attenzione alla definizione delle clausole contrattuali, anche a causa della scarsa regolamentazione normativa e legislativa oggi disponibile

26 LA FASE DI TERMINATION La exit strategy e la termination assistance Potrebbero presentarsi delle criticità nel caso in cui, dopo aver fruito di servizi cloud, si decida di cambiare fornitore o di internalizzare le risorse e l infrastruttura IT È quindi opportuno applicare in fase di definizione dei servizi di cloud determinate strategie per favorire la fase di termination CRITICITÀ Migrazione dei dati non sempre possibile per: applicazioni fortemente customizzate volumi significativi Trasferimento/riacquisto degli asset dell hardware non sempre possibile perché le macchine potrebbero essere obsolete, condivise o virtuali Complessità e forte integrazione tra le applicazioni STRATEGIE Formalizzare un piano di termination ed impegni precisi del fornitore uscente Prevedere un periodo di termination adeguato Garantire un periodo di erogazione dei servizi in parallelo tra fornitori uscenti ed entranti Richiedere documentazione tecnica e manuali utente aggiornati e completi al fornitore uscente

27 AGENDA Le soluzioni cloud Le strategie dei Vendor Modalità contrattuali ottimali I vantaggi del cloud

28 I VANTAGGI Perchè viene fatta la scelta di passare al cloud Il cloud computing è l elemento strategico di un processo di trasformazione del business e dell IT che usa le economie di scala dei fornitori esterni per ridurre i costi totali operativi E questa la differenza sostanziale tra una strategia di ottimizzazione della spesa It e un semplice taglio dei costi I PRINCIPALI MOTIVI CHE SPINGONO ALLA SCELTA DEL CLOUD * Riduzione costi Flessibilità e agilità 83 Ottimizzaz. Infrastrutt. Virtuale 42 Impossibile da ignorare 37 Pressioni Top Management FONTE: Everest Research, 2011 I vantaggi del cloud, inoltre, possono essere visti in termini di: Innovazione continua Controllabilità Modularità Alto livello di configurabilità Velocità nella stipula degli accordi, e breve periodo i implementazione Riduzione dei problemi di implementazione Focalizzazione delle risorse interne Minori complessità di gestione di fornitori Modello di pricing vantaggioso * NOTA: indicizzato sulla riduzione dei costi

29 IL VALORE DEL MODELLO CLOUD I modelli cloud, se implementati correttamente, possono creare valore su quattro dimensioni principali Dimensione Enablers di valore Controllo Flessibilità Standardizzazione Efficienze di costo Guadagno 10-40% di efficienza Uso efficiente della tecnologia Riduzione 5-15% costi tecnologici Innovazione Ottimizzazione delle risorse interne Alto impatto Basso impatto Importanti savings (non quantificabili) Incremento della produttività interna FONTE: Everest Research, 2011

30 AGENDA DOMANDE?

CORPORATE OVERVIEW. www.akhela.com

CORPORATE OVERVIEW. www.akhela.com CORPORATE OVERVIEW www.akhela.com BRIDGE THE GAP CORPORATE OVERVIEW Bridge the gap Akhela è un azienda IT innovativa che offre al mercato servizi e soluzioni Cloud Based che aiutano le aziende a colmare

Dettagli

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions PASSIONE PER L IT PROLAN network solutions CHI SIAMO Aree di intervento PROFILO AZIENDALE Prolan Network Solutions nasce a Roma nel 2004 dall incontro di professionisti uniti da un valore comune: la passione

Dettagli

CLOUD SURVEY 2012: LO STATO DEL CLOUD COMPUTING IN ITALIA

CLOUD SURVEY 2012: LO STATO DEL CLOUD COMPUTING IN ITALIA CLOUD SURVEY 2012: LO STATO DEL CLOUD COMPUTING IN ITALIA 2ª PARTE NEL CAPITOLO PRECEDENTE NOTA METODOLOGICA LA PAROLA AI CIO I MIGLIORI HYPERVISOR AFFIDARSI AI VENDOR INVESTIRE PER IL CLOUD APPLICAZIONI

Dettagli

più del mercato applicazioni dei processi modificato. Reply www.reply.eu

più del mercato applicazioni dei processi modificato. Reply www.reply.eu SOA IN AMBITO TELCO Al fine di ottimizzare i costi e di migliorare la gestione dell'it, le aziende guardano, sempre più con maggiore interesse, alle problematiche di gestionee ed ottimizzazione dei processi

Dettagli

DigitPA egovernment e Cloud computing

DigitPA egovernment e Cloud computing DigitPA egovernment e Cloud computing Esigenze ed esperienze dal punto di vista della domanda RELATORE: Francesco GERBINO 5 ottobre 2010 Agenda Presentazione della Società Le infrastrutture elaborative

Dettagli

IT FINANCIAL MANAGEMENT

IT FINANCIAL MANAGEMENT IT FINANCIAL MANAGEMENT L IT Financial Management è una disciplina per la pianificazione e il controllo economico-finanziario, di carattere sia strategico sia operativo, basata su un ampio insieme di metodologie

Dettagli

Il Cloud Computing. Lo strumento per un disaster recovery flessibile. Giorgio Girelli. Direttore Generale Actalis 12/10/2012

Il Cloud Computing. Lo strumento per un disaster recovery flessibile. Giorgio Girelli. Direttore Generale Actalis 12/10/2012 Il Cloud Computing Lo strumento per un disaster recovery flessibile Giorgio Girelli Direttore Generale Actalis 12/10/2012 Agenda Il Gruppo Aruba Disaster Recovery: costo od opportunità? L esperienza Aruba

Dettagli

STS. Profilo della società

STS. Profilo della società STS Profilo della società STS, Your ICT Partner Con un solido background accademico, regolari confronti con il mondo della ricerca ed esperienza sia nel settore pubblico che privato, STS è da oltre 20

Dettagli

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile Company Profile Chi siamo Kammatech Consulting S.r.l. nasce nel 2000 con l'obiettivo di operare nel settore I.C.T., fornendo servizi di progettazione, realizzazione e manutenzione di reti aziendali. Nel

Dettagli

CLOUD COMPUTING MADE IN ITALY

CLOUD COMPUTING MADE IN ITALY CLOUD COMPUTING MADE IN ITALY L evoluzione dell IT attraverso il Cloud White Paper per www.netalia.it Marzo 2015 SIRMI assicura che la presente indagine è stata effettuata con la massima cura e con tutta

Dettagli

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it il server? virtualizzalo!! Se ti stai domandando: ma cosa stanno dicendo? ancora non sai che la virtualizzazione è una tecnologia software, oggi ormai consolidata, che sta progressivamente modificando

Dettagli

Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy

Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy CST Consulting è una azienda di Consulenza IT, System Integration & Technology e Servizi alle Imprese di respiro internazionale. E

Dettagli

cio & cloud: i casi di successo, i benefici e i miti da sfatare

cio & cloud: i casi di successo, i benefici e i miti da sfatare maggio 2014 E giunto il momento di allontanare per sempre l idea che la Nuvola possa identificarsi unicamente come un collage di soluzioni e servizi IT standard o commodity. Un sempre maggior numero di

Dettagli

Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese

Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese IBM Global Financing Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese Realizzata da IBM Global Financing ibm.com/financing/it Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese La gestione

Dettagli

PUBLIC, PRIVATE O HYBRID CLOUD: QUAL È IL TIPO DI CLOUD OTTIMALE PER LE TUE APPLICAZIONI?

PUBLIC, PRIVATE O HYBRID CLOUD: QUAL È IL TIPO DI CLOUD OTTIMALE PER LE TUE APPLICAZIONI? PUBLIC, PRIVATE O HYBRID CLOUD: QUAL È IL TIPO DI CLOUD OTTIMALE PER LE TUE APPLICAZIONI? Le offerte di public cloud proliferano e il private cloud è sempre più diffuso. La questione ora è come sfruttare

Dettagli

CIO Survey 2014 La discontinuità digitale e la trasformazione dell ICT nelle aziende italiane Report di sintesi dei risultati emersi

CIO Survey 2014 La discontinuità digitale e la trasformazione dell ICT nelle aziende italiane Report di sintesi dei risultati emersi CIO Survey 2014 La discontinuità digitale e la trasformazione dell ICT nelle aziende italiane Report di sintesi dei risultati emersi CIO Survey 2014 NetConsulting 2014 1 INDICE 1 Gli obiettivi della Survey...

Dettagli

rischi del cloud computing

rischi del cloud computing rischi del cloud computing maurizio pizzonia dipartimento di informatica e automazione università degli studi roma tre 1 due tipologie di rischi rischi legati alla sicurezza informatica vulnerabilità affidabilità

Dettagli

Managed Services e Unified Communication & Collaboration: verso il paradigma del Cloud Computing

Managed Services e Unified Communication & Collaboration: verso il paradigma del Cloud Computing Managed Services e Unified Communication & Collaboration: verso il paradigma del Cloud Computing Claudio Chiarenza (General Manager and Chief Strategy Officer) Italtel, Italtel logo and imss (Italtel Multi-Service

Dettagli

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT IT GOVERNANCE & MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di vita, imprenditorialità.

Dettagli

Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting

Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting Presentazione della società Agenda Chi siamo 3 Cosa facciamo 4-13 San Donato Milanese, 26 maggio 2008 Come lo facciamo 14-20 Case Studies 21-28 Prodotti utilizzati

Dettagli

Corso Base ITIL V3 2008

Corso Base ITIL V3 2008 Corso Base ITIL V3 2008 PROXYMA Contrà San Silvestro, 14 36100 Vicenza Tel. 0444 544522 Fax 0444 234400 Email: proxyma@proxyma.it L informazione come risorsa strategica Nelle aziende moderne l informazione

Dettagli

***** Il software IBM e semplice *****

***** Il software IBM e semplice ***** Il IBM e semplice ***** ***** Tutto quello che hai sempre voluto sapere sui prodotti IBM per qualificare i potenziali clienti, sensibilizzarli sulle nostre offerte e riuscire a convincerli. WebSphere IL

Dettagli

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Master Universitario di II livello in Interoperabilità Per la Pubblica Amministrazione e Le Imprese Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Lavoro pratico II Periodo didattico

Dettagli

IL RUOLO E LE COMPETENZE DEL SERVICE MANAGER

IL RUOLO E LE COMPETENZE DEL SERVICE MANAGER IL RUOLO E LE COMPETENZE DEL SERVICE MANAGER Alessio Cuppari Presidente itsmf Italia itsmf International 6000 Aziende - 40000 Individui itsmf Italia Comunità di Soci Base di conoscenze e di risorse Forum

Dettagli

OLTRE IL MONITORAGGIO LE ESIGENZE DI ANALISI DEI DATI DEGLI ASSET MANAGER

OLTRE IL MONITORAGGIO LE ESIGENZE DI ANALISI DEI DATI DEGLI ASSET MANAGER Asset Management Day Milano, 3 Aprile 2014 Politecnico di Milano OLTRE IL MONITORAGGIO LE ESIGENZE DI ANALISI DEI DATI DEGLI ASSET MANAGER Massimiliano D Angelo, 3E Sales Manager Italy 3E Milano, 3 Aprile

Dettagli

IT Service Management

IT Service Management IT Service Management L'importanza dell'analisi dei processi nelle grandi e medie realtà italiane Evento Business Strategy 2.0 Firenze 25 settembre 2012 Giovanni Sadun Agenda ITSM: Contesto di riferimento

Dettagli

Webinar: Cloud Computing e Pubblica Amministrazione

Webinar: Cloud Computing e Pubblica Amministrazione Webinar: Cloud Computing e Pubblica Amministrazione Forum PA Webinar, 21 luglio 2015 Parleremo di: Il Gruppo e il network di Data Center Panoramica sul Cloud Computing Success Case: Regione Basilicata

Dettagli

IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi

IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi Il Framework ITIL e gli Standard di PMI : : possibili sinergie Milano, Venerdì, 11 Luglio 2008 IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi Maxime Sottini Slide 1 Agenda Introduzione

Dettagli

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it ISO 9001: 2008 Profilo Aziendale METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it Sede legale: * Viale Brodolini, 117-60044 - Fabriano (AN) - Tel. 0732.251856 Sede amministrativa:

Dettagli

Asset sotto controllo... in un TAC. Latitudo Total Asset Control

Asset sotto controllo... in un TAC. Latitudo Total Asset Control Asset sotto controllo... in un TAC Latitudo Total Asset Control Le organizzazioni che hanno implementato e sviluppato sistemi e processi di Asset Management hanno dimostrato un significativo risparmio

Dettagli

Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano

Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano www.pwc.com/it Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano giugno 2013 Sommario Il contesto di riferimento 4 Un modello di evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il

Dettagli

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Francesco Clabot Responsabile erogazione servizi tecnici 1 francesco.clabot@netcom-srl.it Fondamenti di ITIL per la Gestione dei Servizi Informatici Il

Dettagli

Cloud computing: indicazioni per l utilizzo consapevole dei servizi

Cloud computing: indicazioni per l utilizzo consapevole dei servizi Cloud computing Cloud computing: indicazioni per l utilizzo consapevole dei servizi Schede di documentazione www.garanteprivacy.it Cloud computing: indicazioni per l utilizzo consapevole dei servizi INDICE

Dettagli

2.0 DAL WEB. social. tecnologico, 2006. Reply www.reply.eu

2.0 DAL WEB. social. tecnologico, 2006. Reply www.reply.eu ALL INTERNO DEL FIREWALL: ENI 2.0 Il modo di lavorare è soggetto a rapidi cambiamenti; pertanto le aziende che adottano nuovi tool che consentono uno scambio di informazioni contestuale, rapido e semplificato

Dettagli

Luca Mambella Disaster recovery: dalle soluzioni tradizionali al cloud, come far evolvere le soluzioni contenendone i costi.

Luca Mambella Disaster recovery: dalle soluzioni tradizionali al cloud, come far evolvere le soluzioni contenendone i costi. Luca Mambella Disaster recovery: dalle soluzioni tradizionali al cloud, come far evolvere le soluzioni contenendone i costi. I modelli di sourcing Il mercato offre una varietà di modelli di sourcing, ispirati

Dettagli

LA TEMATICA. Questa situazione si traduce facilmente:

LA TEMATICA. Questa situazione si traduce facilmente: IDENTITY AND ACCESS MANAGEMENT: LA DEFINIZIONE DI UN MODELLO PROCEDURALE ED ORGANIZZATIVO CHE, SUPPORTATO DALLE INFRASTRUTTURE, SIA IN GRADO DI CREARE, GESTIRE ED UTILIZZARE LE IDENTITÀ DIGITALI SECONDO

Dettagli

A vele spiegate verso il futuro

A vele spiegate verso il futuro A vele spiegate verso il futuro Passione e Innovazione per il proprio lavoro La crescita di Atlantica, in oltre 25 anni di attività, è sempre stata guidata da due elementi: la passione per il proprio lavoro

Dettagli

Per questa ragione il nostro sforzo si è concentrato sugli aspetti elencati qui di seguito:

Per questa ragione il nostro sforzo si è concentrato sugli aspetti elencati qui di seguito: Autore : Giulio Martino IT Security, Network and Voice Manager Technical Writer e Supporter di ISAServer.it www.isaserver.it www.ocsserver.it www.voipexperts.it - blogs.dotnethell.it/isacab giulio.martino@isaserver.it

Dettagli

ITIL. Introduzione. Mariosa Pietro

ITIL. Introduzione. Mariosa Pietro ITIL Introduzione Contenuti ITIL IT Service Management Il Servizio Perchè ITIL ITIL Service Management life cycle ITIL ITIL (Information Technology Infrastructure Library) è una raccolta di linee guida,

Dettagli

Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci a settimana

Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci a settimana Storie di successo Microsoft per le Imprese Scenario: Software e Development Settore: Servizi In collaborazione con Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci

Dettagli

IT Service Management

IT Service Management IT Service Management ITIL: I concetti chiave ed il livello di adozione nelle aziende italiane Matteo De Angelis, itsmf Italia (I) 1 Chi è itsmf italia 12 th May 2011 - Bolzano itsmf (IT Service Management

Dettagli

Security Governance. Technet Security Day Milano/Roma 2007 NSEC Security Excellence Day Milano 2007. Feliciano Intini

Security Governance. Technet Security Day Milano/Roma 2007 NSEC Security Excellence Day Milano 2007. Feliciano Intini Technet Security Day Milano/Roma 2007 NSEC Security Excellence Day Milano 2007 Security Governance Chief Security Advisor Microsoft Italia feliciano.intini@microsoft.com http://blogs.technet.com/feliciano_intini

Dettagli

RACCOMANDAZIONI E PROPOSTE SULL UTILIZZO DEL CLOUD COMPUTING NELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE

RACCOMANDAZIONI E PROPOSTE SULL UTILIZZO DEL CLOUD COMPUTING NELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE RACCOMANDAZIONI E PROPOSTE SULL UTILIZZO DEL CLOUD COMPUTING NELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE Versione 2.0 del 28 giugno 2012 Sommario Premessa... 3 Contesto... 3 Obiettivi... 3 Destinatari... 3 Prossimi

Dettagli

SOA GOVERNANCE: WHAT DOES IT MEAN? Giorgio Marras

SOA GOVERNANCE: WHAT DOES IT MEAN? Giorgio Marras SOA GOVERNANCE: WHAT DOES IT MEAN? Giorgio Marras 2 Introduzione Le architetture basate sui servizi (SOA) stanno rapidamente diventando lo standard de facto per lo sviluppo delle applicazioni aziendali.

Dettagli

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL GESTIONALE DEL FUTURO L evoluzione del software per l azienda moderna Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL MERCATO ITALIANO L Italia è rappresentata da un numero elevato di piccole e medie aziende che

Dettagli

La best practice ITILv3 nell IT Sourcing

La best practice ITILv3 nell IT Sourcing La best practice ITILv3 nell IT Sourcing Novembre 2009 Indice 1. Introduzione... 4 1.1. Il contesto dell outsourcing... 4 1.2. Le fasi di processo e le strutture di sourcing... 7 1.3. L esigenza di governance...

Dettagli

SICUREZZA SENZA COMPROMESSI PER TUTTI GLI AMBIENTI VIRTUALI. Security for Virtual and Cloud Environments

SICUREZZA SENZA COMPROMESSI PER TUTTI GLI AMBIENTI VIRTUALI. Security for Virtual and Cloud Environments SICUREZZA SENZA COMPROMESSI PER TUTTI GLI AMBIENTI VIRTUALI Security for Virtual and Cloud Environments PROTEZIONE O PRESTAZIONI? Già nel 2009, il numero di macchine virtuali aveva superato quello dei

Dettagli

Intalio. Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management. Andrea Calcagno Amministratore Delegato

Intalio. Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management. Andrea Calcagno Amministratore Delegato Intalio Convegno Open Source per la Pubblica Amministrazione Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management Navacchio 4 Dicembre 2008 Andrea Calcagno Amministratore Delegato 20081129-1

Dettagli

Consulenza tecnologica globale

Consulenza tecnologica globale Orientamento al cliente Innovazione Spirito di squadra Flessibilità Un gruppo di professionisti dedicati alle imprese di ogni settore merceologico e dimensione, capaci di supportare il Cliente nella scelta

Dettagli

IT Service Management: il Framework ITIL. Dalmine, 20 Gennaio 2012 Deborah Meoli, Senior Consultant Quint Italy

IT Service Management: il Framework ITIL. Dalmine, 20 Gennaio 2012 Deborah Meoli, Senior Consultant Quint Italy IT Service Management: il Framework ITIL Dalmine, 20 Gennaio 2012 Deborah Meoli, Senior Consultant Quint Italy Quint Wellington Redwood 2007 Agenda Quint Wellington Redwood Italia IT Service Management

Dettagli

Università di Venezia Corso di Laurea in Informatica. Marco Fusaro KPMG S.p.A.

Università di Venezia Corso di Laurea in Informatica. Marco Fusaro KPMG S.p.A. Università di Venezia Corso di Laurea in Informatica Laboratorio di Informatica Applicata Introduzione all IT Governance Lezione 5 Marco Fusaro KPMG S.p.A. 1 CobiT: strumento per la comprensione di una

Dettagli

8. Le scelte che determinano impatti sui costi

8. Le scelte che determinano impatti sui costi 8. Le scelte che determinano impatti sui costi 8.1 INTRODUZIONE Per valutare e controllare i costi di una soluzione e-learning è necessario conoscere in maniera approfondita i fattori da cui dipendono

Dettagli

Il CIO del futuro Report sulla ricerca

Il CIO del futuro Report sulla ricerca Il CIO del futuro Report sulla ricerca Diventare un promotore di cambiamento Condividi questo report Il CIO del futuro: Diventare un promotore di cambiamento Secondo un nuovo studio realizzato da Emerson

Dettagli

Company Profile 2014

Company Profile 2014 Company Profile 2014 Perché Alest? Quando una nuova azienda entra sul mercato, in particolare un mercato saturo come quello informatico viene da chiedersi: perché? Questo Company Profile vuole indicare

Dettagli

IT-BOOK. Domini Hosting Web marketing E-mail e PEC

IT-BOOK. Domini Hosting Web marketing E-mail e PEC 5 giugno 09 IT-BOOK Configurazioni e cartatteristiche tecniche possono essere soggette a variazioni senza preavviso. Tutti i marchi citati sono registrati dai rispettivi proprietari. Non gettare per terra:

Dettagli

THUN con ARIS: dall'ottimizzazione dei processi verso l enterprise SOA

THUN con ARIS: dall'ottimizzazione dei processi verso l enterprise SOA SAP World Tour 2007 - Milano 11-12 Luglio 2007 THUN con ARIS: dall'ottimizzazione dei processi verso l enterprise SOA Agenda Presentazione Derga Consulting Enterprise SOA Allineamento Processi & IT Il

Dettagli

Ottimizzazione della gestione del data center con Microsoft System Center

Ottimizzazione della gestione del data center con Microsoft System Center Ottimizzazione della gestione del data center con Microsoft System Center Declinazione di responsabilità e informazioni sul copyright Le informazioni contenute nel presente documento rappresentano le conoscenze

Dettagli

Pronti per la Voluntary Disclosure?

Pronti per la Voluntary Disclosure? Best Vision GROUP The Swiss hub in the financial business network Pronti per la Voluntary Disclosure? Hotel de la Paix, 21 aprile 2015, ore 18:00 Hotel Lugano Dante, 22 aprile 2015, ore 17:00 Best Vision

Dettagli

Completezza funzionale KEY FACTORS Qualità del dato Semplicità d'uso e controllo Tecnologie all avanguardia e stabilità Integrabilità

Completezza funzionale KEY FACTORS Qualità del dato Semplicità d'uso e controllo Tecnologie all avanguardia e stabilità Integrabilità Armundia Group è un azienda specializzata nella progettazione e fornitura di soluzioni software e consulenza specialistica per i settori dell ICT bancario, finanziario ed assicurativo. Presente in Italia

Dettagli

Processi ITIL. In collaborazione con il nostro partner:

Processi ITIL. In collaborazione con il nostro partner: Processi ITIL In collaborazione con il nostro partner: NetEye e OTRS: la piattaforma WÜRTHPHOENIX NetEye è un pacchetto di applicazioni Open Source volto al monitoraggio delle infrastrutture informatiche.

Dettagli

dei processi di customer service

dei processi di customer service WHITE PAPER APRILE 2013 Il Business Process Orchestrator dei processi di customer service Fonte Dati: Forrester Research Inc I marchi registrati citati nel presente documento sono di proprietà esclusiva

Dettagli

Business Process Modeling Caso di Studio

Business Process Modeling Caso di Studio Caso di Studio Stefano Angrisano, Consulting IT Specialist December 2007 2007 IBM Corporation Sommario Perché l architettura SOA? Le aspettative del Cliente. Ambito applicativo oggetto dell introduzione

Dettagli

CAPITOLO CAPIT Tecnologie dell ecnologie dell info inf rmazione e controllo

CAPITOLO CAPIT Tecnologie dell ecnologie dell info inf rmazione e controllo CAPITOLO 8 Tecnologie dell informazione e controllo Agenda Evoluzione dell IT IT, processo decisionale e controllo Sistemi di supporto al processo decisionale Sistemi di controllo a feedback IT e coordinamento

Dettagli

Business Process Outsourcing

Business Process Outsourcing Business Process Outsourcing Business Process Outsourcing I servizi di Business Process Outsourcing rappresentano uno strumento sempre più diffuso per dotarsi di competenze specialistiche a supporto della

Dettagli

In Consiglio regionale della Toscana i buoni consigli di ITIL Consiglio Regione Toscana

In Consiglio regionale della Toscana i buoni consigli di ITIL Consiglio Regione Toscana In Consiglio regionale della Toscana i buoni consigli di ITIL Consiglio Regione Toscana Equivale a livello regionale al Parlamento nazionale E composto da 65 consiglieri Svolge il compito di valutare /

Dettagli

Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni. A cura di Bernardo Puccetti

Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni. A cura di Bernardo Puccetti Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni A cura di Bernardo Puccetti Il Business Process Management nella PA Presentazione SOFTLAB

Dettagli

agility made possible

agility made possible SOLUTION BRIEF CA IT Asset Manager Come gestire il ciclo di vita degli asset, massimizzare il valore degli investimenti IT e ottenere una vista a portfolio di tutti gli asset? agility made possible contribuisce

Dettagli

Osservatorio Cloud & ICT as a Service Cloud: ora si fa sul serio!

Osservatorio Cloud & ICT as a Service Cloud: ora si fa sul serio! Osservatorio Cloud & ICT as a Service Giugno 2014 Indice Introduzione 3 di Umberto Bertelè, Raffaello Balocco, Mariano Corso, Alessandro Perego e Andrea Rangone La Ricerca Executive Summary 7 di Mariano

Dettagli

Servizi di consulenza e soluzioni ICT

Servizi di consulenza e soluzioni ICT Servizi di consulenza e soluzioni ICT Juniortek S.r.l. Fondata nell'anno 2004, Juniortek offre consulenza e servizi nell ambito dell informatica ad imprese e professionisti. L'organizzazione dell'azienda

Dettagli

Business Process Management

Business Process Management Business Process Management Comprendere, gestire, organizzare e migliorare i processi di business Caso di studio a cura della dott. Danzi Francesca e della prof. Cecilia Rossignoli 1 Business process Un

Dettagli

t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence.

t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence. t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence. Per le aziende manifatturiere, oggi e sempre più nel futuro individuare ed eliminare gli

Dettagli

La nostra storia. 1994 : Fondazione. 1996: Avvio dell attività di Internet Service Provider brand Technet.it

La nostra storia. 1994 : Fondazione. 1996: Avvio dell attività di Internet Service Provider brand Technet.it Il Gruppo Aruba La nostra storia 1994 : Fondazione 1996: Avvio dell attività di Internet Service Provider brand Technet.it 2000: Nascita del brand Aruba come fornitore di servizi hosting, registrazione

Dettagli

IBM Cloud Computing - esperienze e servizi seconda parte

IBM Cloud Computing - esperienze e servizi seconda parte IBM Cloud Computing - esperienze e servizi seconda parte Mariano Ammirabile Cloud Computing Sales Leader - aprile 2011 2011 IBM Corporation Evoluzione dei modelli di computing negli anni Cloud Client-Server

Dettagli

ingbenchmark ingbenchmarking benchmarkingbench marking

ingbenchmark ingbenchmarking benchmarkingbench marking INFORMAZIONE FORMAZIONE E CONSULENZA benchmark ingbenchmark ingbenchmarking benchmarkingbench marking ACQUISTO DI SERVIZI DI TRASPORTO MERCI E DI LOGISTICA DI MAGAZZINO In collaborazione con Acquisto di

Dettagli

È nata una nuova specie di avvocati. Liberi.

È nata una nuova specie di avvocati. Liberi. È nata una nuova specie di avvocati. Liberi. LIBERI DI NON PENSARCI Basta preoccupazioni per il back-up e la sicurezza dei tuoi dati. Con la tecnologia Cloud Computing l archiviazione e la protezione dei

Dettagli

La ISA nasce nel 1994 DIGITAL SOLUTION

La ISA nasce nel 1994 DIGITAL SOLUTION digitale La ISA nasce nel 1994 Si pone sul mercato come network indipendente di servizi di consulenza ICT alle organizzazioni nell'ottica di migliorare la qualità e il valore dei servizi IT attraverso

Dettagli

Realizzare un architettura integrata di Business Intelligence

Realizzare un architettura integrata di Business Intelligence Realizzare un architettura integrata di Business Intelligence Un sistema integrato di Business Intelligence consente all azienda customer oriented una gestione efficace ed efficiente della conoscenza del

Dettagli

Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management

Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management Romano Stasi Responsabile Segreteria Tecnica ABI Lab Roma, 4 dicembre 2007 Agenda Il percorso metodologico Analizzare per conoscere: la mappatura

Dettagli

Sizing di un infrastruttura server con VMware

Sizing di un infrastruttura server con VMware Sizing di un infrastruttura server con VMware v1.1 Matteo Cappelli Vediamo una serie di best practices per progettare e dimensionare un infrastruttura di server virtuali con VMware vsphere 5.0. Innanzitutto

Dettagli

www.bistrategy.it In un momento di crisi perché scegliere di investire sulla Business Intelligence?

www.bistrategy.it In un momento di crisi perché scegliere di investire sulla Business Intelligence? In un momento di crisi perché scegliere di investire sulla Business Intelligence? Cos è? Per definizione, la Business Intelligence è: la trasformazione dei dati in INFORMAZIONI messe a supporto delle decisioni

Dettagli

Business Process Outsourcing

Business Process Outsourcing Business Process Outsourcing Kedrios propone un modello di outsourcing completo Il Gruppo SIA-SSB, attraverso Kedrios dispone di una consolidata tradizione di offerta di servizi di Outsourcing Amministrativo

Dettagli

Smart ICT Solutions nel Real Estate: conoscere e gestire il patrimonio per creare valore

Smart ICT Solutions nel Real Estate: conoscere e gestire il patrimonio per creare valore Smart ICT Solutions nel Real Estate: conoscere e gestire il patrimonio per creare valore Osservatorio ICT nel Real Estate Presentazione dei Risultati 2013 21 Maggio 2013 CON IL PATROCINIO DI PARTNER IN

Dettagli

ARTICOLO 61 MARZO/APRILE 2013 LA BUSINESS INTELLIGENCE 1. http://www.sinedi.com

ARTICOLO 61 MARZO/APRILE 2013 LA BUSINESS INTELLIGENCE 1. http://www.sinedi.com http://www.sinedi.com ARTICOLO 61 MARZO/APRILE 2013 LA BUSINESS INTELLIGENCE 1 L estrema competitività dei mercati e i rapidi e continui cambiamenti degli scenari in cui operano le imprese impongono ai

Dettagli

MyMedia Portal LMS un servizio SaaS di e-learning basato sul Video Streaming per la vendita on line di Lezioni Multimediali interattive

MyMedia Portal LMS un servizio SaaS di e-learning basato sul Video Streaming per la vendita on line di Lezioni Multimediali interattive 1 MyMedia Portal LMS un servizio SaaS di e-learning basato sul Video Streaming per la vendita on line di Lezioni Multimediali interattive Cos è un servizio di e-learning SaaS, multimediale, interattivo

Dettagli

Mobile Enterprise: produttività recuperata per 9 miliardi di nel 2014

Mobile Enterprise: produttività recuperata per 9 miliardi di nel 2014 Osservatori Digital Innovation del Politecnico di Milano www.osservatori.net COMUNICATO STAMPA Osservatorio Mobile Enterprise Mobile Enterprise: produttività recuperata per 9 miliardi di nel 2014 Il mercato

Dettagli

I N F I N I T Y Z U C C H E T T I WORKFLOW HR

I N F I N I T Y Z U C C H E T T I WORKFLOW HR I N F I N I T Y Z U C C H E T T I WORKFLOW HR WORKFLOW HR Zucchetti, nell ambito delle proprie soluzioni per la gestione del personale, ha realizzato una serie di moduli di Workflow in grado di informatizzare

Dettagli

Esperienze e soluzioni realizzate nell ambito del Progetto S.I.MO.NE

Esperienze e soluzioni realizzate nell ambito del Progetto S.I.MO.NE Programma Enti Locali Innovazione di Sistema Esperienze e soluzioni realizzate nell ambito del Progetto S.I.MO.NE 1 Premessa Il presente documento ha lo scopo di facilitare la disseminazione e il riuso

Dettagli

GUARDIAN asset management software. Solutions. The safe partner for your business

GUARDIAN asset management software. Solutions. The safe partner for your business Portfolio Management GUARDIAN Solutions The safe partner for your business Swiss-Rev si pone come società con un alto grado di specializzazione e flessibilità nell ambito di soluzioni software per il settore

Dettagli

Company Profile Data centre d eccellenza. Competenze di cui fidarsi. Il maggior provider europeo di data centre carrier-independent.

Company Profile Data centre d eccellenza. Competenze di cui fidarsi. Il maggior provider europeo di data centre carrier-independent. Company Profile Data centre d eccellenza. Competenze di cui fidarsi. Il maggior provider europeo di data centre carrier-independent. Immagine copertina Verifica routing Questa pagina Visualizzazione spazio

Dettagli

DALLA RICERCA & SVILUPPO SIAV. Ecco i prodotti e le applicazioni. per innovare le imprese italiane

DALLA RICERCA & SVILUPPO SIAV. Ecco i prodotti e le applicazioni. per innovare le imprese italiane Comunicato stampa aprile 2015 DALLA RICERCA & SVILUPPO SIAV Ecco i prodotti e le applicazioni per innovare le imprese italiane Rubàno (PD). Core business di, nota sul mercato ECM per la piattaforma Archiflow,

Dettagli

ManageEngine ITSM: HelpDesk ITIL, gestione degli asset IT e MDM. Andrea Mannara Business Unit Manager

ManageEngine ITSM: HelpDesk ITIL, gestione degli asset IT e MDM. Andrea Mannara Business Unit Manager ManageEngine ITSM: HelpDesk ITIL, gestione degli asset IT e MDM Andrea Mannara Business Unit Manager ManageEngine Portfolio Network Data Center Desktop & MDM ServiceDesk & Asset Active Directory Log &

Dettagli

Enterprise Content Management. Terminologia. KM, ECM e BPM per creare valore nell impresa. Giovanni Marrè Amm. Del., it Consult

Enterprise Content Management. Terminologia. KM, ECM e BPM per creare valore nell impresa. Giovanni Marrè Amm. Del., it Consult KM, ECM e BPM per creare valore nell impresa Giovanni Marrè Amm. Del., it Consult Terminologia Ci sono alcuni termini che, a vario titolo, hanno a che fare col tema dell intervento KM ECM BPM E20 Enterprise

Dettagli

V I V E R E L ' E C C E L L E N Z A

V I V E R E L ' E C C E L L E N Z A VIVERE L'ECCELLENZA L'ECCELLENZA PLURIMA Le domande, come le risposte, cambiano. Gli obiettivi restano, quelli dell eccellenza. 1995-2015 Venti anni di successi dal primo contratto sottoscritto con l Istituto

Dettagli

IL PROGETTO MINDSH@RE

IL PROGETTO MINDSH@RE IL PROGETTO MINDSH@RE Gruppo Finmeccanica Attilio Di Giovanni V.P.Technology Innovation & IP Mngt L'innovazione e la Ricerca sono due dei punti di eccellenza di Finmeccanica. Lo scorso anno il Gruppo ha

Dettagli

Indice. La Missione 3. La Storia 4. I Valori 5. I Clienti 7. I Numeri 8. I Servizi 10

Indice. La Missione 3. La Storia 4. I Valori 5. I Clienti 7. I Numeri 8. I Servizi 10 Indice La Missione 3 La Storia 4 I Valori 5 I Clienti 7 I Numeri 8 I Servizi 10 La Missione REVALO: un partner operativo insostituibile sul territorio. REVALO ha come scopo il mantenimento e l incremento

Dettagli

COME FRODE. la possibilità propri dati. brevissimo. Reply www.reply.eu

COME FRODE. la possibilità propri dati. brevissimo. Reply www.reply.eu FRAUD MANAGEMENT. COME IDENTIFICARE E COMB BATTERE FRODI PRIMA CHE ACCADANO LE Con una visione sia sui processi di business, sia sui sistemi, Reply è pronta ad offrire soluzioni innovative di Fraud Management,

Dettagli

Gestione delle Architetture e dei Servizi IT con ADOit. Un Prodotto della Suite BOC Management Office

Gestione delle Architetture e dei Servizi IT con ADOit. Un Prodotto della Suite BOC Management Office Gestione delle Architetture e dei Servizi IT con ADOit Un Prodotto della Suite BOC Management Office Controllo Globale e Permanente delle Architetture IT Aziendali e dei Processi IT: IT-Governance Definire

Dettagli