IS COMMUNITY BUSINESS AND TECHNOLOGY OUTLOOK RESEARCH PROGRAM

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "IS COMMUNITY BUSINESS AND TECHNOLOGY OUTLOOK RESEARCH PROGRAM"

Transcript

1 in collaboration with Prof. Ravi Bapna of IS COMMUNITY BUSINESS AND TECHNOLOGY OUTLOOK RESEARCH PROGRAM THE DIGITALIZATION OF BUSINESS: Navigating and Innovating in the world of Big Data Analytics Milano, 27 novembre

2 Agenda Agenda Pag. 3 BTO Proceedings Pag. 5 BTO Executive summary Pag. 18 Introduzione del programma di ricerca BTO Pag. 28 tenuto da Ravi Bapna (Carlson School of Management, University of Minnesota) 2

3 BTO Proceedings BTO Proceedings Documenti: «BTO Proceedings» è un output creato e distrubuito per divulgare i risultati di ricerca, presentati durante gli incontri dell Executive Community. Il documento, prodotto dal team di ricerca BTO, è presentato in un formato che permette una consultazione dei contenuti facile e rapida. Scopo: BTO Proceedings offre un quadro generale dei contenuti discussi durante l Executive Community, evidenziandone gli aspetti più importanti ed i punti di partenza della ricerca. Abstract: Il tema della discussione di questa sessione è stato THE DIGITALIZATIN OF BUSINESS: Navigating and Innovating in the world of Big Data Analytics Nell'attuale contesto digitale e di business, le aziende devono prendere consapevolezza dell'importanza di tre aspetti: la diffusione dei social media come principale driver per l'innovazione di prodotti e servizi; l'evoluzione della consapevolezza dei clienti, sempre più informati ed esigenti; la crescente disponibilità di grandi volumi di informazioni di valore (dati strutturati, immagini, audio). I Big Data hanno complessità e dimensioni inedite che richiedono innovazioni nei modelli di gestione del patrimonio informativo e capacità di controllare e trasformare i flussi informativi esterni ed interni all'organizzazione. Gli IT Executive, dunque, devono introdurre strumenti di Big Data Governance per garantire la sicurezza e la fruibilità delle informazioni di importanza critica per il business. Durante l incontro è intervenuto anche Ravi Bapna, Board of Overseers Professor of Information and Decision Sciences Department alla Carlson School of Management, University of Minnesota Executive Summary: Riassunti in ppt riguardanti i temi trattati durante l executive Community. 3

4 Agenda Agenda Pag. 3 BTO Proceedings Pag. 5 BTO Executive summary Pag. 18 Introduzione del programma di ricerca BTO Pag. 28 tenuto da Ravi Bapna (Carlson School of Management, University of Minnesota) 4

5 BTO Executive Summary Le organizzazioni possono collocarsi a 3 livelli di capacità analitica nell uso di strumenti per i Big Data: Ambizioso, Esperto, Evoluto Tre livelli di capacità analitica Ambizioso Esperto Evoluto Razionale Giustificare le azioni Guidare le decisioni Prescrivere le azioni Funzioni coinvolte Programmazione finanziaria Operazioni e produzione Marketing e vendite Tutte le funzioni precedenti Definizione della strategia di business Assistenza ai clienti Sviluppo di prodotto Tutte le funzioni precedenti Risk management Pianificazione delle risorse Customer relationship management Obiettivi di business Differenziazione competitiva attraverso l innovazione Efficientamento dei costi Incremento dei ricavi Differenziazione competitiva attraverso l innovazione Incremento dei ricavi Efficientamento dei costi Differenziazione competitiva attraverso l innovazione Incremento dei ricavi Fidelizzazione dei clienti Principali sfide Barriere culturali Coinvolgimento degli executive Utilizzare i dati come leva competitiva Definire la governance dei dati Utilizzare i dati come leva competitiva Rendere i dati accessibili Data management Limitata capacità di acquisire, analizzare e utilizzare i dati Moderata capacità di acquisire, analizzare e utilizzare I dati Forte capacità di acquisire, analizzare e utilizzare I dati Strumenti di analisi attivi Uso limitato di strumenti di analisi Crescente utilizzo degli stumenti di analisi Il processo decisionale deriva da un approccio rigoroso 5

6 BTO Executive Summary L adozione di strumenti analitici per i Big Data deve essere orientata alla realizzazione di sistemi e processi che presentino un alto valore aggiunto nelle modalità di gestione del patrimonio informativo dell organizzazione Linee guida (implementazione) Allineare l uso degli strumenti analitici alla direzione strategica Dare priorità alle applicazioni e ai dati critici per il business Adottare sistemi che assicurino che i dati siano esatti, precisi e aggiornati Diffondere progressivamente gli strumenti in tutte le aree aziendali Informare il personale e stabilire policy d accesso definite 6

7 BTO Executive Summary Di fronte a cambiamenti sempre più rapidi e imprevedibili dei mercati e delle dinamiche concorrenziali, è vitale sviluppare una strategia che bilanci l ottimizzazione dei processi e la capacità di creare una profonda connessione col cliente sfruttando l informazione come leva competitiva Agilità di business L approccio Softscaling Eccellenza operativa Ottimizzare i processi di business Creazione di valore dall informazione Centralità del cliente Creare legami emozionali Uso empatico dell informazione IT abilitatore Gestire efficacemente i dati Ottimizzazione decisionale 7

8 BTO Executive Summary L attuale disponibilità di dati consente alle aziende di sfruttare le informazioni come leva di creazione di valore, sia per monitorare e ottimizzare le operations che per identificare bisogni specifici dei clienti Sfide e opportunità Sfide e Opportunità Ambito Individuare e mappare i processi aziendali di maggior rilevanza per la creazione di valore, identificando le opportunità di standardizzazione e automazione per massimizzare l efficacia e l efficienza delle operations. Eccellenza operativa Creare esperienze altamente personalizzate, differenziate ed avanzate per rilevare e rispondere alle mutevoli esigenze dei clienti, aumentandone il livello di soddisfazione, coinvolgimento e fidelizzazione. Centralità del cliente Gestire e analizzare la grande quantità di dati e informazioni sui prodotti, le performance e i clienti tramite soluzioni efficaci e scalabili per migliorare e accelerare il processo decisionale a supporto degli obiettivi di business. Ottimizzazione decisionale 8

9 BTO Executive Summary I Big Data sono una tendenza tecnologica destinata a diventare una risorsa sempre più rilevante alla luce degli enormi vantaggi in termini di supporto alle decisioni strategiche per il business. Contesto Il concetto di Big Data si riferisce all enorme mole di dati di vario formato e struttura che vengono rilasciati da una grande varietà di fonti e piattaforme, tra cui social media, dispositivi mobile e sensori, a una velocità e frequenza sempre maggiori. L evoluzione tecnologica, in particolare i nuovi sistemi di gestione dati e il miglioramento delle capacità di storage, ha reso possibile lo sviluppo di sistemi in grado di elaborare e analizzare dati in quantità prima impensabili portando a formidabili opportunità di valorizzazione del patrimonio informativo delle aziende. FOCUS STRATEGICO: Lavorare sui Big Data significa estrapolare informazioni di valore da significativi volumi di dati e contenuti, strutturati e non strutturati, soggetti a una continua espansione, per conseguire concreti vantaggi competitivi. 9

10 BTO Executive Summary Dallo studio dello stato dell arte della letteratura scientifica, emergono due principali prospettive di analisi del fenomeno Big Data: la dimensione tecnicoapplicativa e quella di «intelligenza funzionale» Dimensioni chiave dei Big Data 1 L adozione di piattaforme, architetture e applicazioni che consentano di scalare, elaborare Dimensione tecnico-applicativa e analizzare, a costi concorrenziali e in tempo reale, le grandi masse di dati fondamentalmente destrutturati e provenienti da più fonti. 2 Lo sviluppo di soluzioni di business analytics in grado di trasformare i dati in informazioni di Dimensione di «intelligenza business e di integrarle e condividerle in tutta funzionale» l organizzazione per supportare i processi decisionali a ogni livello e creare vantaggio competitivo. 10

11 BTO Executive Summary I Big Data si sviluppano su tre dimensioni fondamentali che ne determinano il valore strategico: il volume di informazioni, la velocità di flusso e la varietà dei contenuti. Le caratteristiche chiave dei Big Data Un elemento centrale del fenomeno Big Data è l enorme quantità di dati in costante crescita che le aziende si trovano a immagazzinare e trattare Volume Velocità I Big Data si caratterizzano per l alta velocità di flusso e la rapidità di obsolescenza dell informazione che rendono necessario minimizzare i tempi di gestione e analisi Varietà I Big Data includono dati strutturati, semi-strutturati e non strutturati provenienti da miriadi di fonti digitali (social network, siti, dispositivi mobile, sensori, etc.) 11

12 BTO Executive Summary Per sfruttare pienamente il potenziale dei Big Data per migliorare le performance di business, è necessario mettere in atto rilevanti azioni di cambiamento aziendale in cinque aree principali Le sfide per il management Area Leadership Gestione dei talenti Tecnologia Processi decisionali Cultura organizzativa Sfida manageriale I business leader devono stabilire obiettivi chiari ed articolare una visione coerente con le opportunità di mercato, coinvolgendo efficacemente i clienti, i dipendenti e gli altri stakeholder rilevanti. Al di là della gestione tecnologica, per liberare il valore dei big data sono necessari adeguati investimenti in risorse umane con un mix di nuove competenze analitiche e di business. Le aziende devono aumentare la propria capacità tecnologica, adottando nuove applicazioni analitiche e sistemi di data warehouse in grado di gestire il volume, la velocità e la varietà dei Big Data. Il miglioramento dei processi strategici e operativi dipende dalla capacità di garantire l accesso alle informazioni e un adeguato livello di autonomia decisionale a tutti i livelli dell azienda. Una delle principali barriere all uso efficace e diffuso dei Big Data è la riluttanza da parte di molti attori aziendali a realizzare un approccio decentralizzato, collaborativo e trasparente all informazione 12

13 BTO Executive Summary I social media sono una straordinaria fonte di dati per le aziende che devono definire una strategia chiara e misurabile per trasformarli in informazioni di valore per il business Social Media Management Sfide Opportunità Allineare la scelta e gestione delle piattaforme di social media e gli obiettivi di business. Offrire su base continua interazioni coinvolgenti per creare relazioni solide coi clienti. Elaborare e sfruttare i contenuti creati dai clienti. Efficientare la operations favorendo al contempo una riduzione dei costi e un aumento dei ricavi. Promuovere processi di co-innovazione e co-creazione di valore con i propri clienti. Individuare e raccogliere dati di valore, rapidamente e a costi contenuti. 13

14 BTO Executive Summary Il Minnesota Wild Hockey Club ha implementato un efficace programma di Social Media Management orientato al uso strategico degli strumenti social per perseguire I propri obiettivi di business Minnesota Wild Hockey Club Caso di studio Iniziative di successo Il Minnesota Wild Hockey Club ha sviluppato una strategia di social media fortemente allineata e coerente con la propria strategia di business, focalizzata su tre obiettivi chiave: aumentare le vendite degli abbonamenti, promuovere la vendita di biglietti tra i tifosi occasionali e incrementare gli introiti pubblicitari. Nel 2010, il club ha avviato il suo programma social, sfruttando principalmente Facebook e Twitter e la capacità di queste piattaforme di fornire dati in grado di tradurre le scelte degli utenti in informazioni demografiche di valore per realizzare iniziative di marketing e comunicazione in grado di massimizzare il coinvolgimento dei consumatori e quindi l interesse degli sponsor. PUNTO DI ATTENZIONE: Il Minnesota Wild Hockey Club è riuscito a costruire e trasformare un ampio e variegato volume di interazioni digitali in soddisfacenti risultati di mercato e di profitto. 14

15 BTO Executive Summary Baharti Airtel, grazie a un attento governo del cambiamento organizzativo a supporto della propria strategia Big Data ha mantenuto la leadership nel mercato delle telecomunicazioni in India. Caso di studio (1/2) Bahrti Airtel Il Contesto Bahrti Airtel opera nel mercato della telefonia mobile Indiano caratterizzato da una costante crescita. Per rimanere competitive, le aziende devono implementare strategie orientate a raggiungere e coinvolgere un vastissimo spettro di potenziali clienti con stile di vita, cultura e reddito molto diverso fra di loro Per tutte le fasce di consumatori, anche quella più matura (concentrata nelle grandi città e zone industrializzate), il locus della competizione si è spostato dal prezzo del servizio alla soddisfazione dei bisogni specifici dei clienti Il time to market è fondamentale per rispondere prontamente alle esigenze ed alle tendenze di consumo differenziate dei consumatori PUNTO DI ATTENZIONE: Il nostro obiettivo è di avere una visione unica della verità! Rupinder Goel, CIO della Bharti Airtel Limited. Un solo set di dati che comprenda finance, marketing, customer service, per conoscere i nostri clienti 15

16 BTO Executive Summary Baharti Airtel ha costruito un vantaggio competitivo basato sulla conoscenza dei bisogni del consumatore, implementando un sistema decisionale basato sule analisi dei Big Data a disposizione dell azienda Casi di studio (2/2) Il Contesto Baharti Airtel, per gestire l evoluzione del mercato ha messo in opera un infrastruttura IT comprendente sistemi di Data warehouse mirati alla raccolta e successiva analisi dei dati provenienti dalle varie attività aziendali. La produzione e l uso di report informativi è stata introdotta gradualmente in azienda, fino a soluzioni in-house mirate alla produzione di report ad hoc di valore strategico L introduzione dei nuovi processi di Data Management è stata supportata dai top executive tramite una chiara sponsorship e procedure condivise. Corsi ad-hoc ( i.e. SQL) per il personale non IT hanno avuto successo nel condividere non solo le metodologie ma anche la stretta connessione tra Marketing strategico/business e IT/Big Data analysis PUNTO DI ATTENZIONE: L uso dei Big Data va valorizzato e supportato tramite una strategia di business mirata e condivisa. L analisi e la produzione di reportistica va esternalizzata con cautela e non deve essere vincolata da standard formali che rischiano di ridurne l efficacia nel breve e lungo termine. 16

17 Agenda Agenda Pag. 3 BTO Proceedings Pag. 5 BTO Executive summary Pag. 18 Introduzione del programma di ricerca BTO Pag. 28 tenuto da Ravi Bapna (Carlson School of Management, University of Minnesota) 17

18 Introduzione Il calendario delle attività 2012 prevede la realizzazione di incontri plenari su temi di interesse trasversali individuati sulla base delle esigenze degli aderenti alla Community Il programma Digital Technology Trends: Outlook Emerging IT Issues 1 2 IT Governance and Organizational Design Making the Business Case for IT Investments 3 4 THE DIGITALIZATION OF BUSINESS: Navigating and Innovating in the world of Big Data Analytics 18

19 Introduzione l obiettivo è fornire un supporto abilitante ai soci, attraverso contenuti di valore strategico Digital 1 Technology Trends: Outlook Emerging IT Issues Digital Strategy Digital Business Value Strategic Support THE 3 DIGITALIZATION OF BUSINESS: Navigating and Innovating in the world of Big Data Analytics IT Governance 2 and Organizational Design I nostri eventi mirano a dare un supporto strategico ai nostri soci partecipanti, soprattutto nel campo della strategia digitale e del digital business value, attraverso contenuti di alto valore, docenti delle migliori università del mondo e il networking tra i partner 19

20 Introduzione In questa sessione saranno oggetto d analisi le sfide della gestione e analisi delle informazioni digitali e dei Big Data Executive Summary La diffusione di social media come principale driver per l innovazione di prodotti e servizi L evoluzione della consapevolezza dei clienti sempre più informati ed esigenti La crescente disponibilità immagini, audio, etc.) di grandi volumi di informazioni di valore (dati strutturati, I «Big Data» sono data set di dimensioni e complessità inedite che richiedono un innovazione dei modelli di gestione del patrimonio informativo una capacità di controllare e trasformare i flussi informativi esterni e interni all organizzazione (orientamento all informazione) Gli IT executive devono introdurre strumenti di Big Data governance dei per garantire la sicurezza e la fruibilità delle informazioni di importanza critica per il business 20

21 Introduzione I Big Data nascono dalla convergenza di 4 driver che cambiano la produzione e il consumo di dati in termini di velocità, varietà, volume, accessibilità... Contesto L 80% dei dati al mondo sono non strutturati. Da 1.3 miliardi di tag RFID nel 2005 a circa 30 miliardi di RFID oggi. 1 Social Networks Twitter processa 7 terabytes di dati ogni giorno. Facebook processa 10 terabytes di dati ogni giorno. 4 Internet of things BIG DATA Mobile Terabytes di dati Web. 9 Petabytes di dati non-web. 3 Cloud Computing 2 miliardi di utenti Internet dal 2011 (mondo). 4.6 miliardi celllulari (mondo). 21

22 Introduzione che richiedono una prospettiva appropriata per identificare e archiviare i dati strategici e trasformarli in informazioni utili per il business Vision Prospettiva tecnologica Prospettiva business BIG DATA SISTEMA INFORMATIVO AZIENDALE Manipolazione Processi di Business Ridotto Valore delle informazioni Elevato Gli executive spesso devono prendere decisioni basate su informazioni di cui non si fidano, o che non hanno. Elevato Volume di dati Ridotto Il 50% dei manager dice di non avere accesso alle informazioni di cui ha bisogno per svolgere il proprio lavoro. 22

23 e azioni per rispondere alle sfide dei cogliere valore dai Big Data 3 fattori ritenuti strategici per Introduzione Azioni 1 Archiviazione Fattori strategici Architettura dati Sfide Consolidare basi di dati aziendali (interno) e integrare nuove sorgenti informative (interno/esterno). Archiviare vari formati di dati: strutturati, semi-strutturati e non-strutturati (immagini, registrazioni, etc.). 2 Manipolazione Infrastruttura informativa Adottare strumenti di analisi adeguati al volume e alla varietà dei dati (real-time) Diffondere una cultura dell analisi dei dati a livello aziendale. Produrre report con rapidità, puntualità ed efficacia. 3 Convergenza delle fonti informative a livello aziendale + Convergenza degli investimenti a livello aziendale (non solo IT) Uso 23

24 Introduzione con applicazioni che nei diversi settori abilitano analisi su clienti e attività sempre più precise, dettagliate e rilevanti per il business. Applicazioni Sentiment Analysis Opinion Mining Social Media Analytics Recommender systems Banche/ Asssicurazioni Analisi del rischio Fraud detection Threat Analysis Credit scoring Marketing/ Servizi BIG DATA Applicazioni Utility/ Manifatture Fraud detection Controllo dell evasione Riduzione dei consumi delle utenze pubbliche Controllo della qualità Sensor Data Fusion Settore Pubblico 24

25 Agenda Agenda Pag. 3 BTO Proceedings Pag. 5 Executive summary Pag. 18 Introduzione del programma di ricerca BTO Pag. 28 tenuto da Ravi Bapna (Carlson School of Management, University of Minnesota) 25

26 Ravi Bapna Carlson School of Management, University of Minnesota Aree di ricerca Il valore economico dei sistemi informativi. Social media e big-data analytics. Il capitale umano nell IT services industry. Design dell organizzazione dell IT. Profilo Dr. Ravi Bapna è Board of Overseers Professor of Information and Decision Sciences Department alla Carlson School of Management, University of Minnesota. Bapna è fondatore e direttore accademico del centro ricerca interdisciplinare Social Media and Business Analytics Collaborative (SOBACO) dell Università del Minnesota. Il centro di ricerca studia gli attuali sviluppi globali legati alla diffusione di social media e all inedito volume di informazioni disponibili online come un grande «laboratorio globale», un mezzo per acquisire una più profonda comprensione causale di come i consumatori, le imprese e la società reagiscono e vengono ridefinite nelle loro strutture interne dalla «rivoluzione dei dati» attualmente in corso. Le ricerche del Dr. Ravi Bapna sono state pubblicate su prestigiose riviste (accademiche e generaliste) come Management Science, Statistical Science, Information Systems Research, Journal of Retailing, MIS Quarterly, Decision Sciences, Communications of the ACM, Financial Times, Wall Street Journal, The Economic Times e Business Today. Publicazioni Bapna, R., Gupta, A., Sundararajan, A., Rice, S., 2012, Trust, Reciprocity and the Strength of Friendship Ties: Experiments on an Online Social Network, National Bureau of Economic Research Summer Institute on the Economics of IT and Digitization, 2011, Cambridge, MA. Bapna, R., Langer, A., Mehra, A., Gopal, R., Gupta, A., "Examining Return on Human Capital Investments in the Context of Offshore IT Workers," 2012, forthcoming in Management Science. Bapna, R., Barua, A., Mani, D., Mehra, A., "Cooperation, Coordination and Governance in Multi-Sourcing: An Agenda for Analytical and Empirical Research," Information Systems Research (20 Anniversary Special Issue) 2010, 21, pp

27 Agenda Defining big-data Social media and bigdata Getting data ready for strategic decision making Fundamentals of predictive modeling 27

28 Lay of the land We live in a hyper-instrumented, hyper-connected world 5 billion cell phones Billion people on the social graph (Facebook, Twitter and other online social networks) Reservoir of economic and social influence Arab spring, SOPA/PIPA, viral and word-of-mouth driven spread of products and services Big-data is $100 billion industry growing at 10% a year twice as fast as the software business as a whole 28

29 On Business Intelligence Fact based decision making based on hard data is providing competitive advantage to firms ranging from Harrah s casino to Boston Red Sox to Capital One All firms can do descriptive statistics Few have the optimization, statistical and computational capabilities to be able to go beyond 29

30 Creating The Next Generation Enterprise To succeed tomorrow organizations have to live, breathe and understand the fundamental behaviors, tools and technologies that Gen Z uses to live their life today! 30

31 How big is data? By 2015 we are expected to generate 8 ZettaBytes of data 1,000,000,000,000,000,000,000 bytes 31

32 Sources of Big Data Consumers: connecting collaborating communicating Telenav Study, August

33 The Internet of Things 33

34 Over time, we believe big data may well become a new type of corporate asset that will cut across business units and function much as a powerful brand does, representing a key basis for competition McKinsey Quarterly 34

35 IBM s Definition 35

36 Big-Data will raise three organizational questions 36

37 1. What happens in a world of radical transparency, with data widely available? 37

38 2. If you could test all of your decisions, how would that change the way you compete? -- Controlled and natural experiments 38

39 Lets put our lab-coats on The online social graph is our laboratory Experiments can be instrumented through a combination of APIs and applications Two mantras: Causality Strong predictions 39

40 Case: Freemium online communities LinkedIn Spotify Last.fm Dropbox Skype Incredibly hard to get people to pay when a close substitute is free Do friends cause other friends to pay? Is social contagion at work? 40

41 Data Description Custom multi-threaded webcrawler collecting the data from Last.FM user pages. 60 threads. Data collections once in approx. 2 weeks A typical Last.FM user page looks just like 41 41

42 Detecting Peer Effects Causally Last.fm Free to Fee Problem 42

43 Experimental Design 1. Randomly select 2000 users from the network 2. Half of them get the gift from us (group M) and half of them get no gift from us (group NM) 3. Wait for a few weeks 4. Check if there is a significant difference in adoptions between friends of M and friends of NM. 43

44 Result Treatment was randomized no need for controls! Just compare outcomes in both groups. Treatment N Mean Std Dev Std Err t-test method Variances t Value Pr > t Pooled Equal Satterthwaite Unequal Conclusion: Adoption rate in the treated group is significantly higher (by 50%) 44

45 3. Can you create a new business models based on data? 45

46 46

47 Agenda Defining big-data Social media and bigdata Getting data ready for strategic decision making Fundamentals of predictive modeling 47

48 Getting the data ready is a process! How to build the foundation? Why are operational systems optimized for getting data in, but not great for getting insights out? What was the need for data warehousing at Bharti Airtel? Four key attributes of a data warehouse What is data mining? How is it different from classical statistics? What are some key applications? 48

49 Bharti Airtel $11.8 billion $8.78 billion in (FY ending March 31) Up from $ 6.75 billion in Up from $1.1 billion in 2004 $2.06 billion in net income Up from $1.67 billion in net income Up from $117 million in 2004 EBITDA % of revenue Property, plant and equipment 68% of assets Up from 50% of assets in Capex $400 million in network equipment $100 million in IT equipment Still growing 220 million subscribers 70 million mobile consumers (June 2008) 49

50 India Telecom Market Liberalized in 1991 One of the five largest markets in the world 6.5 million new subscribers month! Rural teledensity today is at 33.8% 2013 projected billion subscribers Low Average Revenue Per User (ARPU) - $5-$7 Highly competitive (big players TATA-DOCOMO, Reliance, Vodafone) ) 86% revenue prepaid What explains high margins? Major socio-economic impact! 50

51 Bharti Airtel s DW Motivation What motivated Airtel to consider data warehousing? Why is data warehousing needed when we have multiple operational systems such as ERP, CRM etc? 51

52 How would you use the information in the Call Data record? 52

53 Case: Netflix 1997 A thirty something gets hit by a $40 late fee by Blockbuster (a giant $3B physical DVD rental company) 1999 Netflix $5M revenue Customers post 1B online reviews 1999 Netflix is launched to deliver movies by mail Cinematch recommendation engine powers mantra adapt website to customer s taste 2006 Revenue $1B 2009 Netflix runs $1 million contest to improve recommendation engine by 10% 53

54 Anatomy of a Recommender System User ratings form the basis for future recommendations! revealed preference Task is to predict the rating for David for Life of Brian User Rating Matrix Which user is most similar to David? What was that individual s rating of Life of Brian? 54

55 Love and Big-Data! 46% of the singles population in the US initiate the search for a partner online Dating markets are fraught with frictions and inefficiencies Happenstance rules! Social norms dictate behavior In partnership with one of the largest online dating sites in the world We find that women are five times less likely to make the first move Big-data based recommendation engines mitigate social failures 55

56 Agenda Defining big-data Social media and bigdata Getting data ready for strategic decision making Fundamentals of predictive modeling 56

57 See in Action Lets try some data mining! 58

58 Example Predicting Buyers of Lawn Mowers from Non-Buyers A riding-mower manufacturer classifying families into a. those likely to purchase a riding mower b. those not likely to buy one Question Can we derive a method to help us identify future buyers? Experiment A pilot random sample of 12 owners and 12 is undertaken Predictor variables Income ($ 000s) Lot size (sq ft 000s) 59

59 (Lawn) Mowers data Observation Income ($000's) Lot Size (000's sq. ft.) Buyers = 1, Non-buyers =

60 Graphical View 61

61 Lets try to predict wine quality!! There are 178 (real) wines that are tasted by experts and rated A or B or C These same wines go the lab and get tested for (all kinds of) chemical composition Results in 13 variables describing the wines Figure below gives the distribution of expert categorization Which is the largest category? How do we price new wine that comes in to the store? 62

62 Choice of k? back to Mowers data Suppose our training data = 18 observations Validation data = 6 observations What would happen if we set K=1? K=18? Optimally trades off variability associated with a low value of k against the over-smoothing associated with a high value of k 63

63 Another Powerful Approach Classification and Regression Trees (CART) Very broadly applicable technique Easy to explain rules 2 key ideas 1. Recursive partitioning of the space of the independent variables 2. Second is of pruning using validation data 64

64 X 2 <= 19 How was this split selected? 65

65 Observation Income ($000's) Lot Size (000's sq. ft.) Owners = 1, Nonowners = Mid points of pairs of successive Lot size values are candidate split points

66 Recursive Partitioning X 2 <= 19 X 1 <

67 Final Pure Split 68

68 Classification Tree Decision Nodes Leaf nodes 69

69 Pruning Use validation data to prune (cut) the tree back Why? Pruning consists of successively decision node re-designating as a leaf node Trades off misclassification error in the validation data set the number of decision nodes in the pruned tree Captures the patterns but not the noise in the training data 70

70 How can you use Big-data Analytics? Internally? Externally? 71

71 Agenda Defining big-data Social media and bigdata Getting data ready for strategic decision making Fundamentals of predictive modeling 72

72 Consumer Engagement 1980 s 1990 s 2000 s 2010 s Courtesy Rob Cain, CIO Coca Cola 73

73 Key Challenge! From Bombay to Brainerd CMOs have told me I have 200, M fans on my Facebook page. What the does that mean? 74

74 What s the value of FB fan page activity? 75

75 What we measure is always key! 76

76 Engagement Ladder Shared Commented multiple times responded Commented Liked Seen by 77

77 In Summary Traditional bases of competitive advantage are eroding Big-data analytics can help make better decisions and extract maximum value from business processes Get your data in shape first! 78

78 Key is to Get to Fundamental Constructs of Human Behavior 79

79 It s not about the size of big-data! Trust and reciprocity Love Peer influence Glory Engagement Legitimacy 80

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT IT GOVERNANCE & MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di vita, imprenditorialità.

Dettagli

Il business risk reporting: lo. gestione continua dei rischi

Il business risk reporting: lo. gestione continua dei rischi 18 ottobre 2012 Il business risk reporting: lo strumento essenziale per la gestione continua dei rischi Stefano Oddone, EPM Sales Consulting Senior Manager di Oracle 1 AGENDA L importanza di misurare Business

Dettagli

STS. Profilo della società

STS. Profilo della società STS Profilo della società STS, Your ICT Partner Con un solido background accademico, regolari confronti con il mondo della ricerca ed esperienza sia nel settore pubblico che privato, STS è da oltre 20

Dettagli

BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT

BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di

Dettagli

e-spare Parts User Manual Peg Perego Service Site Peg Perego [Dicembre 2011]

e-spare Parts User Manual Peg Perego Service Site Peg Perego [Dicembre 2011] Peg Perego Service Site Peg Perego [Dicembre 2011] 2 Esegui il login: ecco la nuova Home page per il portale servizi. Log in: welcome to the new Peg Perego Service site. Scegli il servizio selezionando

Dettagli

www.bistrategy.it In un momento di crisi perché scegliere di investire sulla Business Intelligence?

www.bistrategy.it In un momento di crisi perché scegliere di investire sulla Business Intelligence? In un momento di crisi perché scegliere di investire sulla Business Intelligence? Cos è? Per definizione, la Business Intelligence è: la trasformazione dei dati in INFORMAZIONI messe a supporto delle decisioni

Dettagli

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile Company Profile Chi siamo Kammatech Consulting S.r.l. nasce nel 2000 con l'obiettivo di operare nel settore I.C.T., fornendo servizi di progettazione, realizzazione e manutenzione di reti aziendali. Nel

Dettagli

Intalio. Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management. Andrea Calcagno Amministratore Delegato

Intalio. Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management. Andrea Calcagno Amministratore Delegato Intalio Convegno Open Source per la Pubblica Amministrazione Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management Navacchio 4 Dicembre 2008 Andrea Calcagno Amministratore Delegato 20081129-1

Dettagli

Legame fra manutenzione e sicurezza. La PAS 55

Legame fra manutenzione e sicurezza. La PAS 55 Gestione della Manutenzione e compliance con gli standard di sicurezza: evoluzione verso l Asset Management secondo le linee guida della PAS 55, introduzione della normativa ISO 55000 Legame fra manutenzione

Dettagli

IT FINANCIAL MANAGEMENT

IT FINANCIAL MANAGEMENT IT FINANCIAL MANAGEMENT L IT Financial Management è una disciplina per la pianificazione e il controllo economico-finanziario, di carattere sia strategico sia operativo, basata su un ampio insieme di metodologie

Dettagli

IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi

IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi Il Framework ITIL e gli Standard di PMI : : possibili sinergie Milano, Venerdì, 11 Luglio 2008 IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi Maxime Sottini Slide 1 Agenda Introduzione

Dettagli

Data Alignment and (Geo)Referencing (sometimes Registration process)

Data Alignment and (Geo)Referencing (sometimes Registration process) Data Alignment and (Geo)Referencing (sometimes Registration process) All data aquired from a scan position are refered to an intrinsic reference system (even if more than one scan has been performed) Data

Dettagli

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Francesco Clabot Responsabile erogazione servizi tecnici 1 francesco.clabot@netcom-srl.it Fondamenti di ITIL per la Gestione dei Servizi Informatici Il

Dettagli

Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy

Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy CST Consulting è una azienda di Consulenza IT, System Integration & Technology e Servizi alle Imprese di respiro internazionale. E

Dettagli

Corso Base ITIL V3 2008

Corso Base ITIL V3 2008 Corso Base ITIL V3 2008 PROXYMA Contrà San Silvestro, 14 36100 Vicenza Tel. 0444 544522 Fax 0444 234400 Email: proxyma@proxyma.it L informazione come risorsa strategica Nelle aziende moderne l informazione

Dettagli

COMINCIAMO A SENTIRCI UNA FAMIGLIA

COMINCIAMO A SENTIRCI UNA FAMIGLIA COMINCIAMO A SENTIRCI UNA FAMIGLIA IL PRIMO GIORNO CON LA FAMIGLIA OSPITANTE FIRST DAY WITH THE HOST FAMILY Questa serie di domande, a cui gli studenti risponderanno insieme alle loro famiglie, vuole aiutare

Dettagli

IT Service Management

IT Service Management IT Service Management L'importanza dell'analisi dei processi nelle grandi e medie realtà italiane Evento Business Strategy 2.0 Firenze 25 settembre 2012 Giovanni Sadun Agenda ITSM: Contesto di riferimento

Dettagli

Ministero della Salute Direzione Generale della Ricerca Scientifica e Tecnologica Bando Giovani Ricercatori - 2007 FULL PROJECT FORM

Ministero della Salute Direzione Generale della Ricerca Scientifica e Tecnologica Bando Giovani Ricercatori - 2007 FULL PROJECT FORM ALLEGATO 2 FULL PROJECT FORM FORM 1 FORM 1 General information about the project PROJECT SCIENTIFIC COORDINATOR TITLE OF THE PROJECT (max 90 characters) TOTAL BUDGET OF THE PROJECT FUNDING REQUIRED TO

Dettagli

THUN con ARIS: dall'ottimizzazione dei processi verso l enterprise SOA

THUN con ARIS: dall'ottimizzazione dei processi verso l enterprise SOA SAP World Tour 2007 - Milano 11-12 Luglio 2007 THUN con ARIS: dall'ottimizzazione dei processi verso l enterprise SOA Agenda Presentazione Derga Consulting Enterprise SOA Allineamento Processi & IT Il

Dettagli

t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence.

t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence. t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence. Per le aziende manifatturiere, oggi e sempre più nel futuro individuare ed eliminare gli

Dettagli

Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting

Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting Presentazione della società Agenda Chi siamo 3 Cosa facciamo 4-13 San Donato Milanese, 26 maggio 2008 Come lo facciamo 14-20 Case Studies 21-28 Prodotti utilizzati

Dettagli

Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano

Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano www.pwc.com/it Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano giugno 2013 Sommario Il contesto di riferimento 4 Un modello di evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il

Dettagli

CAPITOLO CAPIT Tecnologie dell ecnologie dell info inf rmazione e controllo

CAPITOLO CAPIT Tecnologie dell ecnologie dell info inf rmazione e controllo CAPITOLO 8 Tecnologie dell informazione e controllo Agenda Evoluzione dell IT IT, processo decisionale e controllo Sistemi di supporto al processo decisionale Sistemi di controllo a feedback IT e coordinamento

Dettagli

La disseminazione dei progetti europei

La disseminazione dei progetti europei La disseminazione dei progetti europei Indice 1. La disseminazione nel 7PQ: un obbligo! 2. Comunicare nei progetti europei 3. Target audience e Key Message 4. Sviluppare un dissemination plan 5. Message

Dettagli

Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management

Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management Romano Stasi Responsabile Segreteria Tecnica ABI Lab Roma, 4 dicembre 2007 Agenda Il percorso metodologico Analizzare per conoscere: la mappatura

Dettagli

CMMI-Dev V1.3. Capability Maturity Model Integration for Software Development, Version 1.3. Roma, 2012 Ercole Colonese

CMMI-Dev V1.3. Capability Maturity Model Integration for Software Development, Version 1.3. Roma, 2012 Ercole Colonese CMMI-Dev V1.3 Capability Maturity Model Integration for Software Development, Version 1.3 Roma, 2012 Agenda Che cos è il CMMI Costellazione di modelli Approccio staged e continuous Aree di processo Goals

Dettagli

Managed Services e Unified Communication & Collaboration: verso il paradigma del Cloud Computing

Managed Services e Unified Communication & Collaboration: verso il paradigma del Cloud Computing Managed Services e Unified Communication & Collaboration: verso il paradigma del Cloud Computing Claudio Chiarenza (General Manager and Chief Strategy Officer) Italtel, Italtel logo and imss (Italtel Multi-Service

Dettagli

Completezza funzionale KEY FACTORS Qualità del dato Semplicità d'uso e controllo Tecnologie all avanguardia e stabilità Integrabilità

Completezza funzionale KEY FACTORS Qualità del dato Semplicità d'uso e controllo Tecnologie all avanguardia e stabilità Integrabilità Armundia Group è un azienda specializzata nella progettazione e fornitura di soluzioni software e consulenza specialistica per i settori dell ICT bancario, finanziario ed assicurativo. Presente in Italia

Dettagli

app, API e opportunità Integrazione delle piattaforme e il futuro di Internet

app, API e opportunità Integrazione delle piattaforme e il futuro di Internet app, API e opportunità Integrazione delle piattaforme e il futuro di Internet 2 app, API e opportunità Integrazione delle piattaforme e il futuro di Internet L integrazione delle piattaforme è il concetto

Dettagli

R E A L E S T A T E G R U P P O R I G A M O N T I. C O M

R E A L E S T A T E G R U P P O R I G A M O N T I. C O M REAL ESTATE GRUPPORIGAMONTI.COM 2 Rigamonti Real Estate La scelta giusta è l inizio di un buon risultato Rigamonti Founders Rigamonti REAL ESTATE Società consolidata nel mercato immobiliare, con più di

Dettagli

PMI. Management Maturity Model, OPM3 Second Edition 2008

PMI. Management Maturity Model, OPM3 Second Edition 2008 Nuovi standard PMI, certificazioni professionali e non solo Milano, 20 marzo 2009 PMI Organizational Project Management Maturity Model, OPM3 Second Edition 2008 Andrea Caccamese, PMP Prince2 Practitioner

Dettagli

Gi-Gi Art. 859 - User's Guide Istruzioni d'uso

Gi-Gi Art. 859 - User's Guide Istruzioni d'uso doc.4.12-06/03 Gi-Gi Art. 859 - User's Guide Istruzioni d'uso A belaying plate that can be used in many different conditions Una piastrina d'assicurazione che può essere utilizzata in condizioni diverse.

Dettagli

La nostra storia, il vostro futuro.

La nostra storia, il vostro futuro. La nostra storia, il vostro futuro. JPMorgan Funds - Corporate La nostra storia, il vostro futuro. W were e wer La nostra tradizione, la vostra sicurezza Go as far as you can see; when you get there, you

Dettagli

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT IT PROCESS EXPERT 1. CARTA D IDENTITÀ... 2 2. CHE COSA FA... 3 3. DOVE LAVORA... 4 4. CONDIZIONI DI LAVORO... 5 5. COMPETENZE... 6 Quali competenze sono necessarie... 6 Conoscenze... 8 Abilità... 9 Comportamenti

Dettagli

Web conferencing software. Massimiliano Greco - Ivan Cerato - Mario Salvetti

Web conferencing software. Massimiliano Greco - Ivan Cerato - Mario Salvetti 1 Web conferencing software Massimiliano Greco - Ivan Cerato - Mario Salvetti Arpa Piemonte 2 Che cosa è Big Blue Button? Free, open source, web conferencing software Semplice ed immediato ( Just push

Dettagli

2.0 DAL WEB. social. tecnologico, 2006. Reply www.reply.eu

2.0 DAL WEB. social. tecnologico, 2006. Reply www.reply.eu ALL INTERNO DEL FIREWALL: ENI 2.0 Il modo di lavorare è soggetto a rapidi cambiamenti; pertanto le aziende che adottano nuovi tool che consentono uno scambio di informazioni contestuale, rapido e semplificato

Dettagli

La collaborazione come strumento per l'innovazione.

La collaborazione come strumento per l'innovazione. La collaborazione come strumento per l'innovazione. Gabriele Peroni Manager of IBM Integrated Communication Services 1 La collaborazione come strumento per l'innovazione. I Drivers del Cambiamento: Le

Dettagli

4 MOTIVI PER CUI NON PUOI PIÙ FARE A MENO DELLA DATA VISUALIZATION

4 MOTIVI PER CUI NON PUOI PIÙ FARE A MENO DELLA DATA VISUALIZATION 4 MOTIVI PER CUI NON PUOI PIÙ FARE A MENO DELLA DATA VISUALIZATION 4 MOTIVI PER CUI NON PUOI PIÙ FARE A MENO DELLA DATA VISUALIZATION INDICE La semplicità nell era dei Big Data 05 01. Data Visualization:

Dettagli

Sistemi di gestione dei dati e dei processi aziendali. Information Technology General Controls

Sistemi di gestione dei dati e dei processi aziendali. Information Technology General Controls Information Technology General Controls Indice degli argomenti Introduzione agli ITGC ITGC e altre componenti del COSO Framework Sviluppo e manutenzione degli applicativi Gestione operativa delle infrastrutture

Dettagli

il materiale contenuto nel presente documento non può essere utilizzato o riprodotto senza autorizzazione

il materiale contenuto nel presente documento non può essere utilizzato o riprodotto senza autorizzazione Reliability Management La gestione del processo di Sviluppo Prodotto Ing. Andrea Calisti www.indcons.eu Chi sono... Andrea CALISTI Ingegnere meccanico dal 1995 al 2009 nel Gruppo Fiat Assistenza Clienti

Dettagli

Informazioni su questo libro

Informazioni su questo libro Informazioni su questo libro Si tratta della copia digitale di un libro che per generazioni è stato conservata negli scaffali di una biblioteca prima di essere digitalizzato da Google nell ambito del progetto

Dettagli

Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI

Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI CSC ritiene che la Business Intelligence sia un elemento strategico e fondamentale che, seguendo

Dettagli

CORPORATE OVERVIEW. www.akhela.com

CORPORATE OVERVIEW. www.akhela.com CORPORATE OVERVIEW www.akhela.com BRIDGE THE GAP CORPORATE OVERVIEW Bridge the gap Akhela è un azienda IT innovativa che offre al mercato servizi e soluzioni Cloud Based che aiutano le aziende a colmare

Dettagli

Pronti per la Voluntary Disclosure?

Pronti per la Voluntary Disclosure? Best Vision GROUP The Swiss hub in the financial business network Pronti per la Voluntary Disclosure? Hotel de la Paix, 21 aprile 2015, ore 18:00 Hotel Lugano Dante, 22 aprile 2015, ore 17:00 Best Vision

Dettagli

IT Plant Solutions Soluzioni MES e IT per l Industria

IT Plant Solutions Soluzioni MES e IT per l Industria IT Plant Solutions IT Plant Solutions Soluzioni MES e IT per l Industria s Industrial Solutions and Services Your Success is Our Goal Soluzioni MES e IT per integrare e sincronizzare i processi Prendi

Dettagli

Business Process Management

Business Process Management Business Process Management Come si organizza un progetto di BPM 1 INDICE Organizzazione di un progetto di Business Process Management Tipo di intervento Struttura del progetto BPM Process Performance

Dettagli

Excellence Programs executive. Renaissance management

Excellence Programs executive. Renaissance management Excellence Programs executive Renaissance management Renaissance Management: Positive leaders in action! toscana 24.25.26 maggio 2012 Renaissance Management: positive leaders in action! Il mondo delle

Dettagli

Il Data Quality, un problema di Business!

Il Data Quality, un problema di Business! Knowledge Intelligence: metodologia, modelli gestionali e strumenti tecnologici per la governance e lo sviluppo del business Il Data Quality, un problema di Business! Pietro Berrettoni, IT Manager Acraf

Dettagli

Fabio Ciarapica Director PRAXI ALLIANCE Ltd

Fabio Ciarapica Director PRAXI ALLIANCE Ltd Workshop Career Management: essere protagonisti della propria storia professionale Torino, 27 febbraio 2013 L evoluzione del mercato del lavoro L evoluzione del ruolo del CFO e le competenze del futuro

Dettagli

COME FRODE. la possibilità propri dati. brevissimo. Reply www.reply.eu

COME FRODE. la possibilità propri dati. brevissimo. Reply www.reply.eu FRAUD MANAGEMENT. COME IDENTIFICARE E COMB BATTERE FRODI PRIMA CHE ACCADANO LE Con una visione sia sui processi di business, sia sui sistemi, Reply è pronta ad offrire soluzioni innovative di Fraud Management,

Dettagli

Vodafone Case Study Pulitalia

Vodafone Case Study Pulitalia Quello con Vodafone e un vero è proprio matrimonio: un lungo rapporto di fiducia reciproca con un partner veramente attento alle nostre esigenze e con un account manager di grande professionalità. 1 Il

Dettagli

IBM Cloud Computing - esperienze e servizi seconda parte

IBM Cloud Computing - esperienze e servizi seconda parte IBM Cloud Computing - esperienze e servizi seconda parte Mariano Ammirabile Cloud Computing Sales Leader - aprile 2011 2011 IBM Corporation Evoluzione dei modelli di computing negli anni Cloud Client-Server

Dettagli

CISITA. Executive TOOLS PARMA IMPRESE. sviluppo risorse per l azienda STRUMENTI AVANZATI PER LO SVILUPPO MANAGERIALE 17 OTTOBRE 28 NOVEMBRE 2014

CISITA. Executive TOOLS PARMA IMPRESE. sviluppo risorse per l azienda STRUMENTI AVANZATI PER LO SVILUPPO MANAGERIALE 17 OTTOBRE 28 NOVEMBRE 2014 sviluppo risorse per l azienda CISITA PARMA IMPRESE Executive TOOLS STRUMENTI AVANZATI PER LO SVILUPPO MANAGERIALE 17 OTTOBRE 28 NOVEMBRE 2014 IN COLLABORAZIONE CON Executive TOOLS Executive Tools - Strumenti

Dettagli

Ascolto, gestione degli spazi social e analisi con Hootsuite.com

Ascolto, gestione degli spazi social e analisi con Hootsuite.com Ascolto, gestione degli spazi social e analisi con Hootsuite.com #TTTourism // 30 settembre 2014 - Erba Hootsuite Italia Social Media Management HootsuiteIT Diego Orzalesi Hootsuite Ambassador Programma

Dettagli

ARTICOLO 61 MARZO/APRILE 2013 LA BUSINESS INTELLIGENCE 1. http://www.sinedi.com

ARTICOLO 61 MARZO/APRILE 2013 LA BUSINESS INTELLIGENCE 1. http://www.sinedi.com http://www.sinedi.com ARTICOLO 61 MARZO/APRILE 2013 LA BUSINESS INTELLIGENCE 1 L estrema competitività dei mercati e i rapidi e continui cambiamenti degli scenari in cui operano le imprese impongono ai

Dettagli

MS OFFICE COMMUNICATIONS SERVER 2007 IMPLEMENTING AND MAINTAINING AUDIO/VISUAL CONFERENCING AND WEB CONFERENCING

MS OFFICE COMMUNICATIONS SERVER 2007 IMPLEMENTING AND MAINTAINING AUDIO/VISUAL CONFERENCING AND WEB CONFERENCING MS OFFICE COMMUNICATIONS SERVER 2007 IMPLEMENTING AND MAINTAINING AUDIO/VISUAL CONFERENCING AND WEB CONFERENCING UN BUON MOTIVO PER [cod. E603] L obiettivo del corso è fornire le competenze e conoscenze

Dettagli

Realizzare un architettura integrata di Business Intelligence

Realizzare un architettura integrata di Business Intelligence Realizzare un architettura integrata di Business Intelligence Un sistema integrato di Business Intelligence consente all azienda customer oriented una gestione efficace ed efficiente della conoscenza del

Dettagli

LA VALUTAZIONE ECONOMICA DEL PORTAFOGLIO BREVETTUALE

LA VALUTAZIONE ECONOMICA DEL PORTAFOGLIO BREVETTUALE LA VALUTAZIONE ECONOMICA DEL PORTAFOGLIO BREVETTUALE Prof. MARCO GIULIANI Docente di Economia Aziendale Università Politecnica delle Marche Socio LIVE m.giuliani@univpm.it Jesi, 11 ottobre 2013 1 Prime

Dettagli

ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE

ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE Oracle Business Intelligence Standard Edition One è una soluzione BI completa, integrata destinata alle piccole e medie imprese.oracle

Dettagli

più del mercato applicazioni dei processi modificato. Reply www.reply.eu

più del mercato applicazioni dei processi modificato. Reply www.reply.eu SOA IN AMBITO TELCO Al fine di ottimizzare i costi e di migliorare la gestione dell'it, le aziende guardano, sempre più con maggiore interesse, alle problematiche di gestionee ed ottimizzazione dei processi

Dettagli

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it ISO 9001: 2008 Profilo Aziendale METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it Sede legale: * Viale Brodolini, 117-60044 - Fabriano (AN) - Tel. 0732.251856 Sede amministrativa:

Dettagli

LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA JEN UNDERWOOD ADVANCED WORKSHOP ROMA 6 MAGGIO 2015 RESIDENZA DI RIPETTA - VIA DI RIPETTA, 231

LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA JEN UNDERWOOD ADVANCED WORKSHOP ROMA 6 MAGGIO 2015 RESIDENZA DI RIPETTA - VIA DI RIPETTA, 231 LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA JEN UNDERWOOD ADVANCED ANALYTICS WORKSHOP ROMA 6 MAGGIO 2015 RESIDENZA DI RIPETTA - VIA DI RIPETTA, 231 info@technologytransfer.it www.technologytransfer.it ADVANCED ANALYTICS

Dettagli

Consulenza tecnologica globale

Consulenza tecnologica globale Orientamento al cliente Innovazione Spirito di squadra Flessibilità Un gruppo di professionisti dedicati alle imprese di ogni settore merceologico e dimensione, capaci di supportare il Cliente nella scelta

Dettagli

SYSKOPLAN REPLY IMPLEMENTA PER IL GRUPPO INDUSTRIALE SCHOTT UNA SOLUZIONE SAP CRM SU BASE SAP HANA E OPERATIVA IN 35 PAESI.

SYSKOPLAN REPLY IMPLEMENTA PER IL GRUPPO INDUSTRIALE SCHOTT UNA SOLUZIONE SAP CRM SU BASE SAP HANA E OPERATIVA IN 35 PAESI. SYSKOPLAN REPLY IMPLEMENTA PER IL GRUPPO INDUSTRIALE SCHOTT UNA SOLUZIONE SAP CRM SU BASE SAP HANA E OPERATIVA IN 35 PAESI. Come gruppo industriale tecnologico leader nel settore del vetro e dei materiali

Dettagli

Studio di retribuzione 2014

Studio di retribuzione 2014 Studio di retribuzione 2014 SALES & MARKETING Temporary & permanent recruitment www.pagepersonnel.it EDITORIALE Grazie ad una struttura costituita da 100 consulenti e 4 uffici in Italia, Page Personnel

Dettagli

40 motivi per cui le puttane sono le mie eroine

40 motivi per cui le puttane sono le mie eroine 40 motivi per cui le puttane sono le mie eroine Le puttane sanno condividere le parti più private e delicate del corpo con perfetti sconosciuti. Le puttane hanno accesso a luoghi inaccessibili. Le puttane

Dettagli

L OPPORTUNITÀ DEL RECUPERO DI EFFICIENZA OPERATIVA PUÒ NASCONDERSI NEI DATI DELLA TUA AZIENDA?

L OPPORTUNITÀ DEL RECUPERO DI EFFICIENZA OPERATIVA PUÒ NASCONDERSI NEI DATI DELLA TUA AZIENDA? OSSERVATORIO IT GOVERNANCE L OPPORTUNITÀ DEL RECUPERO DI EFFICIENZA OPERATIVA PUÒ NASCONDERSI NEI DATI DELLA TUA AZIENDA? A cura del Professor Marcello La Rosa, Direttore Accademico (corporate programs

Dettagli

Iniziativa : "Sessione di Studio" a Vicenza. Vicenza, venerdì 24 novembre 2006, ore 9.00-13.30

Iniziativa : Sessione di Studio a Vicenza. Vicenza, venerdì 24 novembre 2006, ore 9.00-13.30 Iniziativa : "Sessione di Studio" a Vicenza Gentili Associati, Il Consiglio Direttivo è lieto di informarvi che, proseguendo nell attuazione delle iniziative promosse dall' volte al processo di miglioramento,

Dettagli

Presentazione per. «La governance dei progetti agili: esperienze a confronto»

Presentazione per. «La governance dei progetti agili: esperienze a confronto» Presentazione per «La governance dei progetti agili: esperienze a confronto» Pascal Jansen pascal.jansen@inspearit.com Evento «Agile Project Management» Firenze, 6 Marzo 2013 Agenda Due parole su inspearit

Dettagli

WWW.TINYLOC.COM CUSTOMER SERVICE GPS/ RADIOTRACKING DOG COLLAR. T. (+34) 937 907 971 F. (+34) 937 571 329 sales@tinyloc.com

WWW.TINYLOC.COM CUSTOMER SERVICE GPS/ RADIOTRACKING DOG COLLAR. T. (+34) 937 907 971 F. (+34) 937 571 329 sales@tinyloc.com WWW.TINYLOC.COM CUSTOMER SERVICE T. (+34) 937 907 971 F. (+34) 937 571 329 sales@tinyloc.com GPS/ RADIOTRACKING DOG COLLAR MANUALE DI ISTRUZIONI ACCENSIONE / SPEGNERE DEL TAG HOUND Finder GPS Il TAG HOUND

Dettagli

MARKETING INTELLIGENCE SUL WEB:

MARKETING INTELLIGENCE SUL WEB: Via Durini, 23-20122 Milano (MI) Tel.+39.02.77.88.931 Fax +39.02.76.31.33.84 Piazza Marconi,15-00144 Roma Tel.+39.06.32.80.37.33 Fax +39.06.32.80.36.00 www.valuelab.it valuelab@valuelab.it MARKETING INTELLIGENCE

Dettagli

La ISA nasce nel 1994 DIGITAL SOLUTION

La ISA nasce nel 1994 DIGITAL SOLUTION digitale La ISA nasce nel 1994 Si pone sul mercato come network indipendente di servizi di consulenza ICT alle organizzazioni nell'ottica di migliorare la qualità e il valore dei servizi IT attraverso

Dettagli

Business Intelligence. Il data mining in

Business Intelligence. Il data mining in Business Intelligence Il data mining in L'analisi matematica per dedurre schemi e tendenze dai dati storici esistenti. Revenue Management. Previsioni di occupazione. Marketing. Mail diretto a clienti specifici.

Dettagli

IBM Cognos 8 BI Midmarket Reporting Packages Per soddisfare tutte le vostre esigenze di reporting restando nel budget

IBM Cognos 8 BI Midmarket Reporting Packages Per soddisfare tutte le vostre esigenze di reporting restando nel budget Data Sheet IBM Cognos 8 BI Midmarket Reporting Packages Per soddisfare tutte le vostre esigenze di reporting restando nel budget Panoramica Le medie aziende devono migliorare nettamente le loro capacità

Dettagli

Business Process Management

Business Process Management Corso di Certificazione in Business Process Management Progetto Didattico 2015 con la supervisione scientifica del Dipartimento di Informatica Università degli Studi di Torino Responsabile scientifico

Dettagli

Presentazioni multimediali relative al senso del tatto DIMENSIONI LIVELLO INIZIALE LIVELLO INTERMEDIO LIVELLO AVANZATO

Presentazioni multimediali relative al senso del tatto DIMENSIONI LIVELLO INIZIALE LIVELLO INTERMEDIO LIVELLO AVANZATO PERCORSO DI INSEGNAMENTO/APPRENDIMENTO TIPO DI UdP: SEMPLICE (monodisciplinare) ARTICOLATO (pluridisciplinare) Progetto didattico N. 1 Titolo : Let s investigate the world with our touch! Durata: Annuale

Dettagli

Energy Data Management System (EDMS): la soluzione software per una gestione efficiente dell energia secondo lo standard ISO 50001

Energy Data Management System (EDMS): la soluzione software per una gestione efficiente dell energia secondo lo standard ISO 50001 Energy Data Management System (EDMS): la soluzione software per una gestione efficiente dell energia secondo lo standard ISO 50001 Oggi più che mai, le aziende italiane sentono la necessità di raccogliere,

Dettagli

IL RUOLO E LE COMPETENZE DEL SERVICE MANAGER

IL RUOLO E LE COMPETENZE DEL SERVICE MANAGER IL RUOLO E LE COMPETENZE DEL SERVICE MANAGER Alessio Cuppari Presidente itsmf Italia itsmf International 6000 Aziende - 40000 Individui itsmf Italia Comunità di Soci Base di conoscenze e di risorse Forum

Dettagli

ENGINEERING SARDEGNA AGENZIA FORMATIVA LA PROPOSTA DI ENGINEERING SARDEGNA AGENZIA FORMATIVA

ENGINEERING SARDEGNA AGENZIA FORMATIVA LA PROPOSTA DI ENGINEERING SARDEGNA AGENZIA FORMATIVA LA PROPOSTA DI ENGINEERING SARDEGNA AGENZIA FORMATIVA Carlo Carta Responsabile Commerciale ENGINEERING SARDEGNA e IL GRUPPO ENGINEERING La prima realtà IT italiana. oltre 7.000 DIPENDENTI 7% del mercato

Dettagli

CIO Survey 2014 La discontinuità digitale e la trasformazione dell ICT nelle aziende italiane Report di sintesi dei risultati emersi

CIO Survey 2014 La discontinuità digitale e la trasformazione dell ICT nelle aziende italiane Report di sintesi dei risultati emersi CIO Survey 2014 La discontinuità digitale e la trasformazione dell ICT nelle aziende italiane Report di sintesi dei risultati emersi CIO Survey 2014 NetConsulting 2014 1 INDICE 1 Gli obiettivi della Survey...

Dettagli

Big Data: istruzioni per l uso

Big Data: istruzioni per l uso big data Big Data: istruzioni per l uso di Luca Papperini Il tema dei Big Data è la grande sfida del futuro per il marketing e l lnformation Technology. Alla luce di questo trend, che solo oggi sta raggiungendo

Dettagli

MANUALE GRANDE PUNTO. A number of this manual are strongly recommends you read and download manuale grande punto information in this manual.

MANUALE GRANDE PUNTO. A number of this manual are strongly recommends you read and download manuale grande punto information in this manual. MANUALE GRANDE PUNTO A number of this manual are strongly recommends you read and download information in this manual. Although not all products are identical, even those that range from same brand name

Dettagli

IL PROGETTO MINDSH@RE

IL PROGETTO MINDSH@RE IL PROGETTO MINDSH@RE Gruppo Finmeccanica Attilio Di Giovanni V.P.Technology Innovation & IP Mngt L'innovazione e la Ricerca sono due dei punti di eccellenza di Finmeccanica. Lo scorso anno il Gruppo ha

Dettagli

La comunicazione multicanale per il Customer Management efficace. Milano, Settembre 2014

La comunicazione multicanale per il Customer Management efficace. Milano, Settembre 2014 Milano, Settembre 2014 la nostra promessa Dialogare con centinaia, migliaia o milioni di persone. Una per una, interattivamente. 10/1/2014 2 la nostra expertise YourVoice è il principale operatore italiano

Dettagli

REALIZZARE UN MODELLO DI IMPRESA

REALIZZARE UN MODELLO DI IMPRESA REALIZZARE UN MODELLO DI IMPRESA - organizzare e gestire l insieme delle attività, utilizzando una piattaforma per la gestione aziendale: integrata, completa, flessibile, coerente e con un grado di complessità

Dettagli

Smobilizzo pro-soluto di Lettere di Credito Import

Smobilizzo pro-soluto di Lettere di Credito Import definizione L operazione presuppone l emissione di una lettera di credito IMPORT in favore dell esportatore estero, con termine di pagamento differito (es. 180 gg dalla data di spedizione con documenti

Dettagli

Process mining & Optimization Un approccio matematico al problema

Process mining & Optimization Un approccio matematico al problema Res User Meeting 2014 con la partecipazione di Scriviamo insieme il futuro Paolo Ferrandi Responsabile Tecnico Research for Enterprise Systems Federico Bonelli Engineer Process mining & Optimization Un

Dettagli

LEZIONE 4: PRESENT SIMPLE / PRESENT CONTINUOUS

LEZIONE 4: PRESENT SIMPLE / PRESENT CONTINUOUS LEZIONE 4: PRESENT SIMPLE / PRESENT CONTINUOUS TEMPO PRESENTE In italiano non vi sono differenze particolari tra le due frasi: MANGIO UNA MELA e STO MANGIANDO UNA MELA Entrambe le frasi si possono riferire

Dettagli

Conoscere le Tecnologie e le Strategie innovative di ANALISI dei DATI per fare business Real Time

Conoscere le Tecnologie e le Strategie innovative di ANALISI dei DATI per fare business Real Time NOVITÀ 2013! CONSUMER INTELLIGENCE FORUM 7 Aziende: Conoscere le Tecnologie e le Strategie innovative di ANALISI dei DATI per fare business Real Time > Nicola Aliperti Global It Project Manager Marketing

Dettagli

SOA GOVERNANCE: WHAT DOES IT MEAN? Giorgio Marras

SOA GOVERNANCE: WHAT DOES IT MEAN? Giorgio Marras SOA GOVERNANCE: WHAT DOES IT MEAN? Giorgio Marras 2 Introduzione Le architetture basate sui servizi (SOA) stanno rapidamente diventando lo standard de facto per lo sviluppo delle applicazioni aziendali.

Dettagli

In Viaggio Verso la Unified Communication Pianificare il Percorso

In Viaggio Verso la Unified Communication Pianificare il Percorso White Paper In Viaggio Verso la Unified Communication Pianificare il Percorso Executive Summary Una volta stabilito il notevole impatto positivo che la Unified Communication (UC) può avere sulle aziende,

Dettagli

Enterprise Content Management. Terminologia. KM, ECM e BPM per creare valore nell impresa. Giovanni Marrè Amm. Del., it Consult

Enterprise Content Management. Terminologia. KM, ECM e BPM per creare valore nell impresa. Giovanni Marrè Amm. Del., it Consult KM, ECM e BPM per creare valore nell impresa Giovanni Marrè Amm. Del., it Consult Terminologia Ci sono alcuni termini che, a vario titolo, hanno a che fare col tema dell intervento KM ECM BPM E20 Enterprise

Dettagli

MASTER MAGPA Argomenti Project Work

MASTER MAGPA Argomenti Project Work MASTER MAGPA Argomenti Project Work MODULO I LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE: PROFILO STORICO E SFIDE FUTURE Nome Relatore: Dott.ssa Ricciardelli (ricciardelli@lum.it) 1. Dal modello burocratico al New Public

Dettagli

ITALIA COMPETENZE PER IL LAVORO DI OGGI COMPETENZE PER IL LAVORO DI DOMANI. Cisco Networking Academy CISCO NETWORKING ACADEMY.

ITALIA COMPETENZE PER IL LAVORO DI OGGI COMPETENZE PER IL LAVORO DI DOMANI. Cisco Networking Academy CISCO NETWORKING ACADEMY. Profilo ITALIA COMPETENZE PER IL LAVORO DI OGGI COMPETENZE PER IL LAVORO DI DOMANI CISCO NETWORKING ACADEMY Educazione e tecnologia sono due dei più grandi equalizzatori sociali. La prima aiuta le persone

Dettagli

Gestione delle Architetture e dei Servizi IT con ADOit. Un Prodotto della Suite BOC Management Office

Gestione delle Architetture e dei Servizi IT con ADOit. Un Prodotto della Suite BOC Management Office Gestione delle Architetture e dei Servizi IT con ADOit Un Prodotto della Suite BOC Management Office Controllo Globale e Permanente delle Architetture IT Aziendali e dei Processi IT: IT-Governance Definire

Dettagli

IT Service Management

IT Service Management IT Service Management ITIL: I concetti chiave ed il livello di adozione nelle aziende italiane Matteo De Angelis, itsmf Italia (I) 1 Chi è itsmf italia 12 th May 2011 - Bolzano itsmf (IT Service Management

Dettagli

1. Uno studente universitario, dopo aver superato tre esami, ha la media di 28. Nell esame successivo

1. Uno studente universitario, dopo aver superato tre esami, ha la media di 28. Nell esame successivo Prova di verifica classi quarte 1. Uno studente universitario, dopo aver superato tre esami, ha la media di 28. Nell esame successivo lo studente prende 20. Qual è la media dopo il quarto esame? A 26 24

Dettagli